Page 1


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 1


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 2


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 3

FEdEriCo Maria SardElli TuTTE lE ProESiE a cura del Bvd. di Vs. Madre

Mario Cardinali Editore srl


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 4

le Proesie qui raccolte sono apparse sulle pagine del mensile “il Vernacoliere” nel corso di lunghi anni. la copertina, tutti i disegni e le fotografie sono opera dell’autore. Videocomposizione e impaginazione a cura di Valter Cardinali. Supplemento al mensile “il Vernacoliere” n. 985 del dicembre 2014 direttore Mario Cardinali - Mario Cardinali Editore S.r.l. iscrizione Tribunale livorno n. 164 del 21/07/1961 redazione Scali del Corso 5, livorno Tel. 0586 / 880226 - Fax 0586 /883364 e-mail: info@vernacoliere.com • www.vernacoliere.com Stampa: debatte Editore srl, livorno Vietata ogni riproduzione e/o utilizzazione, anche parziale, di testi e disegni. Tutti i diritti riservati


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 5

inTroduzionE di d. a. Maradona

5

METodo FaCilE E SiCuro PEr diVEnTarE PoETi allora, si fa così. Per prima cosa non date retta a chi vi dice che bisogna conoscere i classici, aver studiato la letteratura italiana e straniera del passato e contemporanea: cazzate. Hanno gli autori classici studiato noi? no, e allora perché dovremmo fargli questa cortesia? È anche assodato che possedere un discreto o passabile italiano parlato e scritto non serve assolutamente a niente dato che le regole sono andate completamente a farsi friggere e nessuno vi verrà mai a rompere i coglioni sulla metrica, il ritmo, l'eloquenza, l'eleganza, ma neanche sul senso di ciò che dite. Scrivete come vi pare ciò che vi pare, e vedrete che magicamente funziona. unica accortezza: andate spesso a capo. Ecco il primo strumento del poeta moderno: il Tasto di invio. Questo semplicissimo accorgimento vi consentirà di spremere poesia da qualsiasi frase, anche dalla più banale o sciatta: dove sei stato? ti ho cercato tutto il tempo diventa magicamente: dove sei stato? ti ho cercato tutto il tempo a questo strumento formidabile se ne aggiunge un secondo, altrettanto facile e potente: il rimescolamento delle parole. la stessa frase diventa per incanto: Tutto. dove? Ti ho cercato, il tempo, sei stato. assumendo significati misteriosi e affascinanti che mai vi sareste immaginati. Questo secondo strumento prende il nome di Metodo randazzo©


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 6

6 Introduzione

e consente di combinare poeticamente le varie frasi o parole di cui disponete, creando ogni volta arte [mica brodo di fagioli]. Terzo strumento del poeta contemporaneo: l'innesto di parole strane, ineleganti, crude, attuali. Bssterà scorrere un telegiornale per racimolare un bel po' di lemmi utili al componimento: drone, sgozza, tablet, eutanasia, clima impazzito. Sarà compito del poeta miscelare questi termini moderni con i più banali e triti della tradizione, come amore, anima, cuore, baci, palpito, gabbiani. Mescolando i lemmi antichi e moderni col Metodo randazzo© e ricorrendo spesso al Tasto di invio si ottengono grandi soddisfazioni artistiche: dove il cuore palpita ti ho cercato, gabbiano che vola sulle nostre anime come un drone impazzito, tempo che sgozza feroce tutto il nostro amore. Clima che scorre su un tablet eutanasia dei nostri baci. Sembrerà incredibile, ma applicando il Metodo randazzo© a questo componimento, si ottiene sempre un risultato di eguale e addirittura maggiore forza poetico-espressiva: Eutanasia d'amore | palpito d'un gabbiano | drone che vola | sulle nostre anime sgozzate | ti cerco nel tempo | nel clima impazzito | mentre sul tablet scorrono | i nostri baci. Bella eh? Potente, altro che il Parini. la mia nepote Yurika ci ha vinto diversi concorsi internazionali, fra cui uno a Pescia dove c'erano concorrenti da tutti i paesi del mondo, specialmente Pescia, dal titolo «Gabbiani dell'anima», molto bello davvero.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 7

7 Introduzione

il quarto strumento essenziale alla creazione di poesie immortali è l'esperienza quotidiana e il portato autobiografico che si riversa nel sostrato poetico. Come si fa? È facilissimo. avete passato una domenica di merda? Siete bloccati nel traffico di ritorno e vorreste già essere a casa in pantofole davanti a una scodella fumante di cibo? Bene, cercate di raccontare questa banale e miserabile esperienza in modo criptico, oscuro, lasciando credere che dietro vi sia un universo significativo. Esempio: Brucia le ombre la sera | rugge di domenica l'odio | urla il pneumatico | inutile l'aria fumosa il disco del sole | offusca. | attesa che scivola via | fra le mani mentre | tu | sei già | altrove. È semplice, basta enfatizzare [brucia, rugge, urla] e universalizzare [ombre, sera, disco del sole, attesa che scivola via, altrove]: ciò rende nobile e solenne anche un’intervista di Gigi Marzullo. in questo modo anche la vostra esistenza banale e routinaria può diventare fonte di ispirazione poetica e anzi essere immortalata in versi sublimi, davanti ai quali il lettore si chiederà da chissà quale profonda esperienza attinga il poeta. Per paradossale che sembri, al poeta contemporaneo servono ancora termini poetici desueti e ampollosi, arcaismi e apocopi. Troverà a volte più poetico scrivere «stillare» anziché «gocciolare» e «volar» anziché «volare», oppure «lagrime» invece di «lacrime». Esempio: nella luce d'averno | stillan rade le lagrime | sul cilestrino lido... Ma non crediate che serva sempre fare i difficili: anche attingendo a termini banali, costruzioni scontate e idee pedestri si può comporre un'immortale carme, sentite qua: Bambino, | se trovi l'aquilone della tua fantasia | legalo con l'intelligenza del cuore. | Vedrai sorgere giardini incantati | e tua madre diventerà una pianta. ah, che bell'immagine «l'aquilone della fantasia legato con l'intelligenza del cuore»; non vuol dire un cazzo ed è più banale di una canzone di Gigi d'alessio, ma chiunque crederà di scorgervi qualcosa di significativo, se


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 8

8 Introduzione

non addirittura di profondo. E se con questa roba è diventata famosa la Merini, coraggio, c'è speranza anche per voi. Ma scrivere poesie, per quanto facile e divertente, non può dissociarsi dal costruirsi un'immagine di poeta impegnato e profondo. Prima regola: non far mai sapere a nessuno quanto sia facile scrivere poesie profonde e impegnate. dissimulate. Guai ridere. atteggiatevi a personaggi oscuri, arguti, tormentati, impenetrabili, che la sanno lunga. Meglio tacere che dire cazzate. i vostri silenzi saranno riguardati con rispetto e tutti penseranno: «chissà quali profondi pensieri», mentre invece l'anima vostra, muta e lambiccata, già sarà assorbita dall'anticipo di SPal-Ternana. uscite sempre con dei giornali sotto il braccio e qualche libro molto consunto, se non avete libri va bene anche un messale romano sottratto in chiesa. ostentate in pubblico un certo mal di vivere, una fatica, una disillusione che vi tormenta. a questo scopo basterà ricordarsi d'indossare, quando si presenzia a letture, concorsi e altre manifestazioni pubbliche, un paio di scarpe di un numero o due inferiore al vostro. in un passato non lontano era necessario che il poeta maschio si lasciasse crescere la basetta, indossasse giacchette a quadri e fularini alla vigliacca. Se femmina, gran cotonatura bionda, collane a chili, trucco da Moira orfei. Quei tempi sono ormai conclusi e il poeta contemporaneo assume spesso il look da universitario fuoricorso annoiato, barba incolta, felpa con cappuccio, scarpe da ginnastica slacciate, fiato di fogna. Ma anche per questo nuovo modello valgono le stesse regole auree elencate più sopra (Metodo randazzo©, Tasto di invio). la sola differenza è che le parole saranno prese dalla sola esperienza contemporanea, ignorando completamente quelle desuete. ne escon fuori capolavori come: Citofono – vai lurido bastardo! | crepi trrr tr tr | lavava schegge di internet | nell'aria sporca | di gabbiani elettrici [gabbiani funziona sempre, è incredibile]. Provateci anche voi, daìììì, è facile, se ne posono fare a migliaia, tutte belle e interessanti, o perlomeno capaci d'accileccare diversi citrulli e vincere a mani basse nei concorsi letterarî.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 9

FEdEriCo Maria SardElli TuTTE lE ProESiE (una piĂš, una meno)


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 10


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 11

11 Tutte le Proesie

i

2 4 6

dormi tesoro, anzi dormicchia, chĂŠ tra poco arrivano

i wandali.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 12

12 Tutte le Proesie

ii

5

10

15

Et toi, cher ivo Catrozzi, Héros qui d'apollon as reçu plus d'une couronne, Qui reunis en ta personne l'eloquence de Cicéron, l'intrépidité de Caton, l'esprit de Mécénas, l'agrément de Pétrone, – à propos, qui caz était Pétrone? boh, allons y a droit – En conclusion, pourquoi Tu non me rend pas Ceux 350 Euros Qui je t'ai prêté Vendredi dernier, Gigantesque morceau de merde?


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 13

13 Tutte le Proesie

iii

Pandoro [omaggio a Giorgio Marchetti]

2 4

Toh, d’altronde, a me il pandoro m’è sempre piaciuto. 3. ... il pandoro: racconta lo stesso Marchetti che durante un pranzo famigliare di natale, in tempi di ricostruzione postbellica, fu servito in tavola un magnifico pandoro che suscitava l’appetito dei commensali. Mentre la comitiva era impegnata in una vivace e allegra discussione, la zia si mise a smontare il pandoro fetta dopo fetta, ingurgitandolo pressoché tutto. Quando lo scempio fu finalmente notato, il capofamiglia si rivolse alla zia con tono di rampogna, alché questa rispose seraficamente con le parole immortalate nel carme sublime. È da questo episodio (o esipodio) che prese le mosse il Movimento daltrondista.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 14

14 Tutte le Proesie

iV

E se venisse Cirpo si sarebbe in tre: 4 io, te e il Bulgeri. 6 Ma, allora, 8 te, 2

sei 10 Cirpo?

2. Cirpo: non è chiara l’identificazione del personaggio che porta il nome della seconda persona della Trinità. 5. il Bulgeri: era un pezzo di merda, l’ho conosciuto a Piombino e non m’è mai piaciuto (Croce).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 15

15 Tutte le Proesie

V

3

6

invan ivàn coll'arme in man misero di sua spèm lustra il cimier mentre nel cor gli sgorga amor: vince Pipone 2-0. 3. spèm: secondo a. rosa anche sbàm, oppure sdèng, sbràng, dèng, bòng. 7. Pipone: è evidente il riferimento all’eroe Pipone (Pipone), noto nell’antichità per le sue imprese colossali. narra agatarchide di Cnido (o Gravellona Toce) l’incredibile sollevamento delle basi da ombrellone al Bagno Sergyno allo scopo di fare il guappo colle fìe, o l’inarrivabile primato alle olimpiadi di Corinto, ove staccò di ben 6 cùbiti l’eroe Eurimene di Pontedera nella Corsa col Sygaro in Culo. uscito trionfante dall’arena, morì schiacciato dal 32.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 16

16 Tutte le Proesie

Vi

3. al 3%: nessuna nota critico-ermeneutica potrebbe mai aggiungere alcunché alla pregnante e commovente bellezza del carme, che già il Sanguineti annoverò fra le più toccanti poesie d’amore composte dall’uomo.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 17

17 Tutte le Proesie

Vii

diaCCioli

Meglio era, o Ermïone se nell’àlgida cella che chiusa e stretta fra le brine delle nevi cristalline due stille almen di menta raggelavi oppur la semplice aranciata anziché scogitare la stronzata di gelar gli usati e unti CALAMARI

al loro greve svgo aggiunti.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 18

18 Tutte le Proesie

Viii

una Parola

4

8

12

16

20

una parola invano vo cercando. Mi sfugge, s'asconde, s'affaccia alla memoria e poi sconfonde. un'ombra, ecco fugace mi s'arresta sul limitar del labbro: lo serro sì, ma lesta, m'inganna e riscompare. Mi pare di sentirla risuonare quella parola arcana che invano vo cercando notte e giorno. Ma, ecco, per incanto, eccola alfin spuntare: la parola era TaPPini. 21. Tappini: secondo lo strutturalismo di darmstadt la parola doveva essere duGonGo, poi sostituita all’ultmo per motivi squisitamente fiscali (G. d’alessio).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 19

19 Tutte le Proesie

iX

PYTonE

3

6

Giacché il gustoso svgo ancorché d'agli carco, E porri ancora, Comunque grato ai più sarebbe parso, Perché, Mallio, l'ingrato rettile T'ostinasti ad unirvi?

2. d’agli carco: c’era anche una gamba di sedano, prezzemolo, scaglie di forfora, fiiiiiiiiiiiiiiiiiischio assordante.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 20

20 Tutte le Proesie

X

SE

3

6

Se fossi verde volerei con te nell’infinito blue blu bl b.

8. b.: lo ritrovarono a Comacchio in un retone per le fòlaghe.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 21

21 Tutte le Proesie

Xi

FrYTTino

2

non iscampj.

2. iscampj: ove il proeta eleva un grido di denunzia e severa critica – non scevra da una profonda presa di coscienza verso un mondo che sempre più egli sente non appartenergli – all’indirizzo dei ristoranti senza aspiratori (o aspirazioni) [Baricco, Se c’è spazio mi ci ficco].


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 22

22 Tutte le Proesie

Xii

Che lanpi

2

nei canpi.

1. Che lanpi: non si creda che questo sia il tytolo. Si tratta solo del primo verso, equivoco che fu alla base di una accalorata discussione del Proeta con Sua Madre, nel corso della quale egli giunse a giudicare molto severamente il suo polpettone (ÂŤun bolo di merda indigeribileÂť) [arbasino].


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 23

23 Tutte le Proesie

Xiii

2 4

Sapesti sapesti, il pesto antico.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 24

24 Tutte le Proesie

XiV

TOP MODELS

2 4

Esibisci festosa il lombo trèmulo, sinanche il riposi – ohité – sul polpaccio.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 25

25 Tutte le Proesie

XV

zoTTa

2

4

Polo ha rubato l’anima a Piero. ieri casca da un melo.

5. da un melo: è questa una delle più toccanti testimonianze del periodo metafisico-intimista del Proeta, coincidente con la sua rottura degli schimi borghesi che culminò nel corfaggioso gesto di stracciamento della tessera del Club di Topolino (Eco).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 26

26 Tutte le Proesie

XVi

TaTTilE

2 4

Pongomi lello sul seggio immoto.

4. immoto: sur un Cagiva 250cc.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 27

27 Tutte le Proesie

XVii

2

Saperci porci.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 28

28 Tutte le Proesie

XViii

3

6

9

QVOD SI QVINQVAM AT DICTV MIRVM GERITVR ASSESSORE VERVM ETIAM A SENIBVS AVTOBVS ET VVLGO NON T’AZZARDARE NVNC BELLVM PARRUCCA.

4. assessore: il riferimento è sfuggente, ma alcuni critici lo identificano con buone ragioni nell’assessore Paglianti, cogn.° del Proeta e benemerito per aver fatto scavare una falsa fossa oceanica (3250 mt di profondità + 246 caduti sul lavoro) sotto lo specchio d’acqua antistante a Sergyno-sur-mer (1750 mt s.l.m.). 10. parrucca: in quest’æpigrafe latina il Proeta dà sfoggio della sua profonda cultura classica, non senza un toccante omaggio alla capigliatura di Sua Madre (Segre).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 29

29 Tutte le Proesie

XiX

3

6

Piero Piero, eh, caro Piero, caro Piero para Piero para Piero Piero piè. Fa la liero zum pa Piero para Piero Piero tiè.

3. caro Piero: è chiaro e quasi ovvio il riferimento al rag. Balatresi Piero, commercialista abusivo che intrattenne col Proeta un fitto carteggio di multe non pagate e scontrini falsi. 7. zum pa Piero: è evidente che il Piero in questione sia invece l’ulivoni, pugile-gentiluomo appassionato del Tasso e che, innamorato dei tramonti, usciva nel tardo meriggio a cazzottare le vecchie alla fermata.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 30

30 Tutte le Proesie

XX

TEndìnæ

4

8

12

rimembro fiero e sul collo póngoti in guisa di superbi orpelli due o tre manate date bene così impari che i sèrici candor de’ drappi immacolati che del diurno astro i rai rattèngon e dell’esterno mondo a gl’indiscreti sguardi usbergo fanno non furo apparecchiati acciò più agevolmente ti ci pulissi il culo.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 31

31 Tutte le Proesie

XXi

ToElETTa

4

Su gli omeri disciogli l’aureo crine che in guisa di ritorte vezzosette s’asconde e gioca e corre fra le trine e intreccia le ghirlande più perfette;

8

quel bòcciolo di rosa del tuo labro che tumido e vezzoso il cor rapisce deh rendi ancor più vivo col cinabro, ché stasera viene a cena il Baluganti.

8. il Baluganti: si tratta del Geom. Baluganti luciano, uomo di limitati orizzonti filosofici, tendenzialmente gretto e volgare, trasandato, tendente alla menzogna anche per futili motivi, aduso ad arrivare sempre in ritardo e pisciare nei lavandini degli ospiti (Calvino).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 32

32 Tutte le Proesie

XXii

SonETTo lXXVi [o 12] ove il poeta mostra sperar che il riottoso usbergo de’ suoi dolci martiri giammai fia d’uopo a lagrimar cotanto dolce né sia bastevol flebile favella indarno sparsa, e tra le porporine labbra i più soavi ardori vagheggiando ver gli agognati cenni di lei omai di senno lasso e privo, indarno a sé ne cela ognor dimanda e speme, se pur segretamente armando il petto di non più celato e domo ardimento inverso colei che dell’usato duol il cor ne ingombra tanto

2

Ho perso il filo.

2. il filo: peccato, perché era bella.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 33

33 Tutte le Proesie

XXiii

Guarino ModErno

4

8

12

Se veggio à me girarvi, o luci altere, ver l’empio, ohimé rubello, ascoso fallo non luci, siete voi, mà crudel fiere ch’in brani il cor già lacero m’impallo no, volevo dire farallo macché, sciacallo, no, timballo, nemmeno, maresciallo, sì, ora... traballo tergicrist ma vainculo te e la poesia del Guarino.

10. maresciallo: si fa per scherzare, si figuri, ci mancherebbe, mi saluti tanto la sua Signora.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 34

34 Tutte le Proesie

XXiV

FĂˆSCion

4

Portoilculoappasseggio neltubinodifèndi semimuovoscorreggio frastrizzonitremendi.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 35

35 Tutte le Proesie

XXV

4

8

12

Gira sùbito qui a destra, presto, no, volevo dire a sinistra, macché, vai a dritto, asino, manca poco investivi quei 37 bambini ciechi. Voglio essere sincero: non mi piace proprio come guidi. 2. qui a destra... : in Via Scànsati. 3. a sinistra: verso Piazza negri Famosi. 9. 37 bambini ciechi: e qui il Proeta dice una cazzata madornale, perché i bambini ciechi erano 32, più 5 zoppini dell’istituto Marmugi per l’infanzia Vessata, la benefica istituzione creata per correggere i difetti fisici dei fanciulli ricorrendo alle moderne terapie del ricatto e dell’intimidazione.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 36

36 Tutte le Proesie

XXVi

4

8

12

Sacralità della vita palpito profondo dell’anima soffio ineffabile d’eterno che si libra nella luce del mattino lieve come il sorriso d’un bam cazzo! le nov’emmèzzo, dovevo essere già all’inail.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 37

37 Tutte le Proesie

XXVii

lunGoMarE

4

8

Manìpolamelo manìpolamelo manìpolamelo manìpolamelo manìpolamelo manìpolamelo manìpolamelo manìpolamelo manìp

ora basta.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 38

38 Tutte le Proesie

XXViii

SE

4

8

12

Se nel mondo ci si vorrebbe bene........ se un bambino ti donerebbe un fiore... .... se domani ti faresti la barba...... .. se la tua mamma la smetteva di far piangere la Madonna.... allora si sarebbe tutti più alti, però ci si chiamava attilio. [vedi un po’ te se ti conviene]


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 39

39 Tutte le Proesie

XXiX

3

6

9

Se madido già in volto più non reggi per lungo e pellegrin tragitto alquanto de’ visceri turbati il grave carco rilassa pur le menbra e tosto espelli il lutulento ingombro franco e lesto sovra a questi politi e alteri marmi sulla cui sommità campeggia fiera l’epigrafe enimmatica che dice: QVESTVra dElla rEPVBBliCa.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 40

40 Tutte le Proesie

XXX

Pìglialo pìglialo pìglialo pìglialo pìglialo pìglialo pìglialo pìglialo pìglialo

pìglialo pìglialo pìglialo

pìglialo pìglialo.

Macché.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 41

41 Tutte le Proesie

XXXi

SEniliTà

2 4 6 8

Quand’eri fanciulla ciavevi i baffi. Quando, tra ’ campi in fiore, giovinezza felice rincorrevi, ciavevi ancora i baffi. ora, che il candido crin su far della sera pensosa raccogli, ciai sempre i baffi.

8. ... i baffi: la critica (de Sanctis, russo, Timpanaro, zorzi, davico Bonino e uno di Milano che dice sia tanto bravo) è qui unanime nel ravvisare in quest’ode sublime un riuscito ritratto del Bud.° di Vs. Madre (sì, proprio tua madre, testinadicazzo).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 42

42 Tutte le Proesie

XXXii

FVGa

3

6

Con ratti e lesti passi repente e destro alquanto in tempo pur fuggisti da que’ molesti cani e feri assai che già per lungo tratto in angosciosa e perigliosa fuga pur schivasti. Peccato poi pestasti una merda.

8. una merda: era una maestosa caàta di gnv donata alla municipalità dall’associazione animalista antirimozionista per la Tutela e Valorizzazione delle Merde anymali.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 43

43 Tutte le Proesie

XXXiii

MinESTrina

4

8

Volevo aspettare che tu la finissi tutta, in primo luogo per non disturbarti mentre mangiavi così di gusto, e poi perché mi pareva indelicato farti notare che era avariata. 10. avariata: pare incredibile, eppure è così: era stata preparata soltanto lunedì dopo Ferragosto e poi conservata con gran cura fuori del frigorifero finché non arrivò il Francesconi per accompagnare mamma al cimitero il giorno dei morti e, per premio del suo zelo, gli fu servita fra mille feste.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 44

44 Tutte le Proesie

XXXiV

la SEra

3

6

9

o bella sera piena di cose che vieni tutte le sere (appunto) anche oggi, cioè verso le sei e un quarto (minuto più, minuto meno).

9. minuto più... : l’ostentata indeterminatezza cronologica, che il Segre fa risalire all’adesione del Proeta alle teorie sensiste di Condillac rilette attraverso il Bruto Minore leopardiano, è in realtà da ricondursi alla naturale cialtroneria e mancanza di puntualità dell’autore.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 45

45 Tutte le Proesie

XXXV

È naTalE!

4

M’avanzi sempre quei ventotto euro.

4. ventotto: sostiene il Migliorini essere questo un tratto della grande generosità e disinteresse del Proeta, essendoché il debito ammontava a ben 32 euri e quella merda del Bartolozzi (ivano, non probo fratello lupìdio) glieli rese solo tre anni dopo e convertiti in valuta di poco pregio (torroncini morvidi). Tra l’altro, il titolo originale dell’ode era Ti spacco la faccia, poi modificato per esser recitato in occasione del Santo natale dai banbini dell’asylo (o isola).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 46

46 Tutte le Proesie

XXXVi

riCordanzE

5

10

15

odo fruscii di fronde e d’aere lievi il dolce mormorìo lontano. E rimembro i tempi romiti e cari, le natìe piagge silvane, l’odor di legna arse, la nebbia lieve fra le case sparse, le bòtte forti, le larghe manate che mi dava mia madre e penso: faceva tanto bene babbo a farti le corna cor una di Pontedera ora dice fa la parrucchiera.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 47

47 Tutte le Proesie

XXXVii

Parte non parte 3

parte non parte parte non parte

6

parte non parte 9

parte non parte: non parte.

11. non parte: quasiquasi la lascio qui.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 48

48 Tutte le Proesie

XXXViii

4

8

Se ne’ funesti perigli l’ignudo sen lambendo giva in guisa appen d’immoti frolli priv sugl’omeri trapél que’ che sen stav non mai sì già qui fùr tra sé ver prep tro tràp mer prà prò zap tra ta pèm pirì pepè bum bum.

9. bum bum: anche alla luce dei recenti studî del Santagata, il quale ha posto in luce il superamento dell’esperienza della neo-transavanguardia in vista di una più disinibita sperimentazione sugli stessi limiti semantici del segno-parola, la poesia in oggetto fa veramente cacare e l’autore farebbe bene ad andare a fare in culo (Bagnasco).


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 49

49 Tutte le Proesie

XXXiX

YuM-SlVrP

4

Bòna questa pizza me ne porti una uguale, però questa volta senza medvsa.

4. senza medvsa: stupidi capricci e volizioni da viziati. la pizza colla medvsa è squisita, economica e poco tossica.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 50

50 Tutte le Proesie

Xl

PoST CoiTuM

3

6

GĂŹrati, amore, chĂŠ ti voglio rompere una seggiola sul groppone.

6. sul groppone: operazione da effettuare mentre la vostra dama si gira per rivestirsi.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 51

51 Tutte le Proesie

Xli

dEllE VolTE

3

6

no, fermo, pòsala sùbito. non è una mazza da golf: è uno stronzolo ingannevole.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 52

52 Tutte le Proesie

Xlii

BaGonGHi

5

10

Sei dolce e lieve quando al vespertino lume il biondo crin disciogli e scoti, e sassi, e piante, e ďŹ ori, di te tosto fai invaghire se soltanto non fossi alta un metro e venti.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 53

53 Tutte le Proesie

Xliii

GnìCCHErE-GnàCCHErE (gné-gné-gné)

3

6

Perché al cor gelati svgo avàr mostrar t'ottundi sinché pampurî e fessi bambocci al fin paletti colle nappe e nell'avanzar tampoco sòceram tuam arrotavisti? 1. gelati: al limone, toro, crema di gnìcchere-gnàcchere (gné-gné-gné). 2. svgo: trattasi di un ragv' assai unto & greve, lasciato incattivire a lungo in ascensore per il protrarsi di una faida condominiale [Segre]. 3. pampurî: pampurio sarà quel becco di tuo padre, d'accordo? 3. fessi: ti spacco la faccia. 4. le nappe: erano blu e rosse e davano veramente noia perché rimanevano sempre impigliate nella cerniera mentre si pisciava [Caretti]. 6. sòceram: truccatissima, peraltro. 7. arrotavìsti: col gippone Mazda nero cingolato.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 54

54 Tutte le Proesie

XliV

la mia bella pastorella ritrosetta, vezzosetta, 3 del mio duol non ha pietĂ : del mio foco si fa gioco, di mie lagrime sen ride 6 mi schernisce in veritĂ ; ma spezzar voglio il suo giogo ecco, n'ho trovato il modo: 9 il budello di tu' ma'.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 55

55 Tutte le Proesie

XlV

CErVME i

3

6

Meglio era o Pindemonte, se l’allarmato fischio, prìa che di rovente minestrone le pareti tutte e il mobilio ancora l’infida pentola a pressione verniciasse, avessi udito.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 56

56 Tutte le Proesie

XlVi

4

8

Se ci pensavo ero andato da te che mi piaceresti un quintale e ti facerei tutte le cose piĂš belle che si pensasse e si immaginavano, tipo briscolescopa.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 57

57 Tutte le Proesie

XlVii

GiuoCHi

2 4

Vai, omar, corri: pesta anche quella laggiù.

3. pesta anche: si tratta del simpatico giuoco estivo, praticato sovente sugli stabilimenti balneari, del Péstala péstala. Vince – è superfluo dirlo – che ne pesta di più.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 58

58 Tutte le Proesie

XlViii

3

6

9

Se quand’a me rivolgi il labbro, amata Filli, possenti e crude sento spirar orride aure d’averno e tutt’intorno turbinar di dite i venti putridi e possenti è segno che ti lavi poco i denti, o soave Filli.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 59

59 Tutte le Proesie

XliX

2

lapestastiditacco cimpestastiltappeto.


Impaginazione da 1 a 60_Proesie inedite 08/10/14 12.37 Pagina 60

60 Tutte le Proesie

l

Cane gonfio

3

6

Struscia la pancio otto su’ marciapiedi pisciosi: il Grande Fritz saprà compensare la tua malinconia con larghe scodelle di lenticchie.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 61

61 Tutte le Proesie

li

AnymAli i

3

6

9

Trà ca trà ca trà fa il micino spèm sbèm ppém fa la donnola sbrakatrà-trò-trò-fiiiiiiiiii fa lo scoiattolino quando, sul volger del meriggio, lieti attraversan la tangenziale.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 62

62 Tutte le Proesie

lii

Discrezione

3

6

non immaginavo potesse dar noia, comunque, ora che me lo dice, glielo sfilo subito, si figuri, son gentiluomo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 63

63 Tutte le Proesie

liii

evAcuAzione

3

6

9

Pi-pi-pi-pi... pi-pi-pi-pi-pi... piii... pi-pi-piii... pipi-pipipiii... pppiiiii-pi-piii... pi... pi... pi... pi-pi-pigia l’allarme, presto!


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 64

64 Tutte le Proesie

liv (sì, lo so, è una vecchia proesia, ma è così bella)

lvpi crvdi.

lvpi cotti.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 65

65 Tutte le Proesie

lv

5

10

Anche se i tuoi lineamenti s’affollano dentro al ristretto perimetro del tuo volto, io t’amo, o Brvno.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 66

66 Tutte le Proesie

lvi Dove il proeta sussurra all’orecchio della sua amata soavi e strvggenti motteggi amorosi.

Bigibigi ghirighiri scièpo scièpo sciè pl pl pl 3

PIASTRELLATI DEL 12

ga ga ga ga ga piri piri piripì tièp tièp sciabasciaba scièp

6

TAVELLONATI COIBENTATI sssfffrrrrrr cièp cièp ghiga ghiga ghiga pigipigipì

9

EUROSPURGHI-CAVICCHI

vo sussurrandoti, o Brvno.

11. Brvno: colei che il Proeta amasse.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 67

67 Tutte le Proesie

lvii

4

8

o glorïose ponpe, o ermi e sacri allori, che endimïone in fronte l’ aurato crine onusto fe’ d’onori e quivi avvinti alquanto in tortuose spire D’augusto onor sì tanto e intemerato ardire non mai sì avìti e paghi Te, oppure ci penso io col bancomat?

3. Endimïone: uno che a briscola non lo batteva nessuno, nemmeno il Parra (pensare).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 68

68 Tutte le Proesie

lviii ove nota, con concettosa comparazione, esser le vertù di celebrato atleta assai simili a quelle di sua amata.

3

6

Anche se l’eroe delle due ruote Bàrtali ne’ polpacci mi rassembri, pur t’amo, o Brvno.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 69

69 Tutte le Proesie

liX

TrAsloco

sca... sca... sca-ca-ca... sca... sca... scĂ nsati di lĂŹ che ti sta ca-ca-ca... ti sta ca-ca-ca-ca... cadendo un ba-un ba-un ba... un ba-ba-ba... baule in te-in te-in te...

la-la-la-la... lascia pe-pe-pe... pe... perdere, o-o-o ormai...


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 70

70 Tutte le Proesie

lX

4

Tallungastiagguardarlelepuppe collascusadiporgerleilposto tischiacciastilepallesulbordo «sifiguri»piangendo«èddovere».

2. posto: era la prima dei Meistersingen von Nürnberg al Teatro Trotti di muscolo (Fro).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 71

71 Tutte le Proesie

lXi

ADDio

4

8

martedi ci si lascia, vai, o Brvno, anzi, no, facciamo venerdi, chĂŠ ciavrei il commercialista.

8. commercialista: Balatresi emilio.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 72

72 Tutte le Proesie

un amyco del Proeta


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 73

73 Tutte le Proesie

lXii

ArDimenTo

3

6

9

12

Ti spaccherei volentieri quella faccia di cazzo se non fosse che lei è una montagna di muscoli e dunque la esorto ad accettare i miei rispetti più devoti. – glog –


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 74

74 Tutte le Proesie

lXiii

PAce (di poetessa-pittrice sessantenne ex-bona)

5

10

........ “Pace”.... ..... che bella parola, PAce..... Perché nel mondo ci sono le “ingiustizie”... il Dolore? Taci, o fucile ingiusto!!...... e allora......, come per incanto.......... il ‘sogno’ diventa “realtà” e..... la ‘PAce’ regnerebbe fra gli uomini........

12. garaglò, gablò, borble-glob.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 75

75 Tutte le Proesie

lXiv

PrioriTà

4

8

PresTo! lascia subito perdere qualsiasi attività, ché ti devo chiedere una cosa imPorTAnTissimA: di che segno è tua madre? (con risp. parl.)

9. segno: del mascara.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 76

76 Tutte le Proesie

lXv

Fvlvio i

5

10

Beato te, o Fvlvio, io ti invidio molto perché sai andare in retromarcia a centotrent’all’ora. Beato te, o Fvlvio.

l’ eroe Fvlvio 8. centotrent’all’ora: sì, ma in discesa e con la nsu-Prinz.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 77

77 Tutte le Proesie

lXvi

Fvlvio ii

5

Beato ancora te, o Fvlvio, io ti invidio molto perché vai in retromarcia a centotrent’all’ora e poi perché mentre vai urli dal finestrino

10

2. Fvlvio: si tratta del medesimo eroe di cui il carme precedente esalta le segnalate imprese. 10. la trascrizione fonetica dell’eloquio di Fvlvio può risultare oggetto, secondo i diversi approcci critici, di lievi varianti che peraltro non vanno a modificare l’integrità morfologico-semantica dell’assunto.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 78

78 Tutte le Proesie

lXvii

PoesiA uzBekA [v. traduzione a fronte]

1

4

8

Délinkujizìa

Tobleshj bankönòta ta gìry rikattu: odajr ka spkakkàtu vetrjìnsk tà kòlpy, skappàskhy, kòvien pulezìa.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 79

79 Tutte le Proesie

PoesiA uzBekA [traduzione italiana]

1

4

8

or che vien maggio Da’ lumi tuoi dardeggia qual vago e ascoso raggio [rikattu] che l’aer fa lieto in maggio e in ogni cuor [vetrjìnsk] riecheggia soave, de’ voti miei il pegno più puro [pulezìa]. 1. Or che vien Maggio: le molteplici sfumature semantiche del lemma Délinkujizìa (in dialetto nord-osseto anche Délinkuintja) sono difficilmente restituibili da una lingua arida come l’italiano, ma certo contengono mille richiami al profumo dei fiori primaverili ed al canto delle fanciulle in festa, come si riscontra anche nel lemma sinonimo Skòppjiu-tà-bombòwicìj.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 80

80 Tutte le Proesie

lXviii

Dizione

6

9

12

15

... ecco, oh, finalmente ho inghiottito questo boccone di torrone colloso ... dunque, si diceva? Ah, sì, svolazzan lieti nell’aere aprico su gl’ermi colli ameni etc, etc. 10. torrone colloso: qui il Proeta, con ardita iperbole metonimica, allude non già alle difficoltà che l’arte incontra nell’essere al mondo divulgata, quanto propriamente ad una barra di Torrone Cavicchi (mandorle-coccoina-spynaci) rimasto intonso fino ad Aprile e vinto nella sua carsica rocciosità grazie all’astuta inserzione tra gli elementi del termosifone.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 81

81 Tutte le Proesie

lXiX

Augellin

5

10

Piripiri... ghirighiri... muci muci muci.... pciù smac pciù... bellino bellino, piripiripì... cicio cicio cicio fufi fufi ghirighì

badalì sorte tutto fòri dalle mutande.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 82

82 Tutte le Proesie

lXX

mArzo

3

6

Quando marzo la mattina con questo collo di papero, penso a te mio cor.

4. collo di papero: o anche, come in Bembo (As. XXi), randello di minchia.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 83

83 Tutte le Proesie

lXXi

PoesiA leghisTA

[Ahr ahr, risate leghiste]


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 84

84 Tutte le Proesie

lXXii

cross nelle Pözze

5

10

15

Perché mai, novello ermete, che sovra al molle suol D’apriche e humide vasche intorno sparso ov’ogni lagrimar De’ procellosi nembi e ’ gemiti celesti alquanto accoglie e gl’ubertosi limi umetta e impasta, Teatro de’ centaurei novelli tuoi cimenti tu eleggesti non te lo vai un po’ A pigliare nel culo te e quel motorino di merda ché m’hai schizzato Tutti i pantaloni?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 85

85 Tutte le Proesie

lXXiii

5

10

15

si figuri, Ammiraglio, non è successo nulla, vuol scherzare? certo, lei ciaveva lo stop ma io non permetterò mai che lei paghi un solo centesimo per questo piccolissimo danno alla fiancata avantreno radiatore batteria motore cofano finestrini cruscotto ferimento grave di mia moglie.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 86

86 Tutte le Proesie

e adesso una lieta pausa in mezzo a tanto sforzo intellettivo, con un po’ di bella musica [nella foto: I Catrones, il celebre e scatenatissimo gruppo heavy-metal statunitense (o tagiko)].


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 87

87 Tutte le Proesie

lXXiv

5

10

certo, mi ricordo perfettamente: erano 87 euri e rotti, più... ... no, eh?... va bene, d’accordo, allora vanno bene anche 6 e 10, figuriamoci, fra gentiluomini... 3. 87 euri e rotti: qui il Proeta non intende certo riferirsi al danaro nella sua squallida dimensione d’entità venale, bensì quale trasfigurazione metaforica d’un paradigma di giudizio morale che investe la sfera etico-sociale dell’uomo, anche se è bene ricordare che gli euri erano perlomeno 89 – forse più che meno – senza considerare la benzina e il disturbo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 88

88 Tutte le Proesie

lXXv

il sorriso D’un BAmBino (omaggio a romano Battaglia)

5

10

15

una luce brilla nel profondo dei nostri cuori aridi seccati dal vento dell’egoismo, che corre verso la distruzione del mondo al ritmo forsennato della follia, che però c’è sempre nel fondo dell’anima una speranza una stella che brilla che ha il profumo del cielo blu, il sorriso d’una mano tesa, il brillare della carezza d’una mamma. cosa c’è di più bello del sorriso d’un bambino? la birra. 19. La birra: in effetti la birra è una bibita deliziosa, di gran lunga preferibile alle stronzate elencate più sopra.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 89

89 Tutte le Proesie

lXXvi

riPosA

4

8

riposa, sì, riposa subito quello sciampo, ché t’hanno visto.

6. sciampo: all’olio di cocco e piccione.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 90

90 Tutte le Proesie

lXXvii

oDi

5

10

15

odi sul silente lido odi sul limitar di quïeta aprica piaggia odi sul solatìo verdeggiar d’amica frasca l’incantato suon di mille e mille lamiere contorte in un groviglione di còfani fumiganti e clacson urlanti per via d’un pauroso tanponamento a catena sulla Firenzemare.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 91

91 Tutte le Proesie

lXXviii

3

6

nonostante tu sia d’anymo volgare & calcolatore io t’amo, o Brvno.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 92

92 Tutte le Proesie

lXXiX

se sono aggressivo è colpa della società, capito testadicazzo?

cazzo leggi, eh? o imbecille. son cazzi tuoi, eh?! 4 leggi qualcos’altro. o cretino, lì. 2


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 93

93 Tutte le Proesie

lXXX

PIZZA PIZZA BIBITA PIZZA BIBITA BIBITA PIZZA BIBITA PIZZA BIBITA ________ TOTALE.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 94

94 Tutte le Proesie

un’immagine toccante: l’affetto del Proeta per sua madre.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 95

95 Tutte le Proesie

lXXXi

lA mAmmA

2

mia madre.

2. l’ icastica concisione del carme è il più efficace strumento espressivo con cui il Proeta riesce a veicolare tutta la toccante profondità del complesso rapporto affettivo materno. la proesia deve pertanto essere declamata con voce drammatica e profonda, cadenzata da silenzi abyssali che consentano l’interiorizzazione dell’immane forza semantica sprigionata dalle parole. È fatto divieto all’uditorio di chiosare la declamazione con postille tipo «... è un budello».


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 96

96 Tutte le Proesie

lXXXii

soneTTo DecimoQuArTo ove il Proeta, fatta indarno esperienza dello star con forza lungi dall’amorose grazie del suo desiato bene, con essalei risanandosi dall’amorose piaghe in un’ameno boschetto recasi, quand’ecco tosto palesarsi un insidioso periglio del qual repente sua donna fa avvertita e tosto salva.

Badalì la 3 pesti.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 97

97 Tutte le Proesie

lXXXiii

sorTe

Pago io paghi te pago io paghi te pago io paghi te pago io paghi te pago io paghi te: paghi te.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 98

98 Tutte le Proesie

lXXXiv giudiceTorosyndacoTorogiudiceTorosyndacoTorogiu diceTorosyndacoTorogiudiceTorosyndacoTorogiudice TorosyndacoTorogiudiceTorosyndacoTorogiudiceTor osyndacoTorogiudiceTorosyndacoTorogiudiceTorosy ndacoTorogiudiceTorosyndacoTorogiudiceTorosynda

Giudice Toro ToroToro syndaco

Toro syndaco

syndaco

Toro

Syndaco Toro Giudice Toro (Toro)

TORO

ToPo

Toro

ééééééésyndaco N N giudicetorosyndacotoro toro

Giudice Toro

giudiceÿ Toro torotorotorrotorotorotorotorotorotorotorotorotorotorotorotorotorot

syndaco: Toro


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 99

99 Tutte le Proesie

lXXXv

5

10

15

ciprigno orpiglio ove rubeggia il gribbio, e achivo infrasta, rubesto pondo, ingrovvido d’intriglio: Ah, che d’orgil barchiato il tespe annasta Di mille prischi indarco Pugnace artebbia e fero schiugge, e d’accipïosi pindi, il frosco erfile l’ aschie corbe affiso usbrando sparte: or mistiprando i quiggi, or bistrugliando i mischi, Qual schibbio Alfion che frugge, D’interpenati argori i sirti adugge, e ’l groppo strubbiolando stempre e lece, sì ch’io d’asperti merdi alfin mi chiòsco, e, ritto il mazzo, stiòcco.

7. frosco: lemma dal senso oscuro.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 100

100 Tutte le Proesie

Antiche culture, arcane tradizioni, anche questa è poesia: ecco il tradizionale Salto della Merda, l’affascinante rito circasso carico di simboli per noi, ohimé, perduti.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 101

101 Tutte le Proesie

lXXXvi

novemBre (a giorgio ungaretti)

3

6

9

novembre che bel mese novembre pieno di foglie come la mia vita.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 102

102 Tutte le Proesie

lXXXvii

AnymAli ii

3

6

PÏcchia il micino, vai, omar: è un ingrato.

6. ingrato: non si voglia da questi versi far discendere alcuna anymositĂ del Proeta verso le deliziose bestiole, che peraltro egli ama moltissimo, convinto che non siano affatto delle ottuse e inutili bestie del cazzo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 103

103 Tutte le Proesie

lXXXviii

AnymAli iii

3

6

non gli pigiare la testina, omar, casomai spaventali e basta.

2. la testina: è incerto a quali anymali il Proeta intenda riferirsi. la critica è però unanime nell’individuare nei pappagallini i destinatarî dell’azione.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 104

104 Tutte le Proesie

lXXXiX

4

Tutte le cose mi vengono nella memoria e io ci penso.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 105

105 Tutte le Proesie

Xc Dove va comparando la straordinaria simiglianza tra i sembianti d’un suo sodale e quelli della di lui genitrice, qual vivente esempio del misterioso e maraviglioso suggello che la natura imprime sulle sue creature.

Da lontano mi parevi tua madre.

5

Da vicino sembri ancora tua madre. Forse sei tua madre

10

uh, buongiorno signora!

10. signora: espressione eufemistica, è che siamo poeti, sennò ci sarebbe da dire ben altro, basta vedere come va vestita in giro, via, lasciamo perdere.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 106

106 Tutte le Proesie

Xci

PoesiA kenyoTA [v. traduzione a fronte] 1

3

6

9

Tabùgga-gha buggha ’ngatrango ’ngulo ’ngulo gha bugga ’tn gazzo ’tn gazzo vatranga ta ’ngulo ’ngulo bo-trassa ’mngazzo ’mngazzo.

1. Tabùgga: è molto importante fare attenzione alla corretta posizione dell’accento tonico; se posto sulla u, come in questo caso, il lemma significa «giglio»; se spostato sulla a (Tabuggà), il termine assume invece un complesso ventaglio di sfumature semantiche che possono tradursi come «preciso momento in cui la merda diventa spalmabile», concetto assai utilizzato in edilizia ed in gastronomia.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 107

107 Tutte le Proesie

PoesiA kenyoTA [traduzione italiana]

giglio d’amor

3

6

9

12

se mai da’ tuoi bei lumi [’ngulo] bei lumi potesse il debil cor [’tn gazzo] il debil cor sperar d’un guardo [vatranga] sol – bei lumi – [’ngulo] allor felice sol quanto il bianco giglio amoroso che schiude i suoi aurati petali ai carezzevoli rai del diurno astro [’mngazzo] vorrebbe il tremulo mio cuor del pari schiudersi al dolce sagittar de’ lumi tuoi che più aurati ancor del sol [’mngazzo] con esso rivaleggiano in splendor. 7. allor felice... : da questo verso in poi risalta con evidenza l’incapacità della nostra lingua (e quindi della nostra arida cultura) d’esprimere tutto il raffinato e complesso gioco di sfumature estetico-semantiche di cui son carichi i versi originali.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 108

108 Tutte le Proesie

Xcii


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 109

109 Tutte le Proesie

Xciii


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 110

110 Tutte le Proesie

Xciv

Dolci romori

5

10

Frulla il fringuello, che a frotte s’infrasca fra fronde più fresche striscia la biscia che scivola liscia strusciando sul sasso cropita il corvo curvato col corpo a scrocchiarsi gli artigli schiòcca la frusta fischia la miccia scòppia il petardo pigli l’infarto.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 111

111 Tutte le Proesie

Xcv

Anymo noBile

5

10

Dunque, facciamo cosĂŹ: allora si fa che te tirigiri eppoi io te lo pennellavo tutto nel ah no, eh? Peccato, si vede che non sei una persona sensibile.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 112

112 Tutte le Proesie

Xcvi

viril cymenTo

4

sesseiunòmo vaidaqquelpoliziòtto eglidicitestadicàzzo sennòseifinòcchio.

2. vaidaqquelpoliziòtto: terza parola italiana con doppia q, dopo «soqquadro» e «taqquono» (forse).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 113

113 Tutte le Proesie

Xcvii

lAsciAmenTo (o lasciaggio, non so)

5

10

sebbene mi mancheressero le tue pvppecculo, o soave Brvno, io fo lo sportivo come se non mi mancavano e ti snobberei, però poi mi disperassi come se mi passerebbe il 32 sul piede.

7-8. però... poi: elegante enjambement; c’è pieno, però m’è venuto da dirvelo solo ora, tanto è uguale, razza di cafoni rivestiti. 10. il 32: quello per Frane di motrone (Tra), però nei festivi non ferma davanti al ciglieri (quello che lo gonfiarono di bòtte per via d’un resto sbagliato) perché cià da prender velocità per arrotare meglio i dinghi che vengono sospinti, obtorto collo, ad attraversare lo stradone del Picchianti alle 10.05 d’ogni santa domenica.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 114

114 Tutte le Proesie

A proposito di fie: la cognata del Proeta.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 115

115 Tutte le Proesie

Xcviii

giPPone

4

colla fìa senza patente presi multa e topa niente.

2. senza patente: in verità mancava anche il contrassegno dell’assicurazione, due lampadine agli stop, triangolo e specchietto sinistro, dato che il gioli gli aveva concesso il veicolo a condizione che restasse chiuso in garage al puro scopo di dirimere alcune importanti questioni zodiacali con un esperto del settore (la trota-sciampista noferini scèila).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 116

116 Tutte le Proesie

ic

ricorDA

ricorda. ricorda sempre e nel tuo cuore scolpisci 5 ciò che sto per dirti: gggllooaaaaabffffrr sbbmportante che in futursssgglfrr gllllllooabbbbfino al giorno in 10 cuiffffrsszzzgggr gr gr ppllllofe allora potrai dire a testa alta chzzzzzeeeerffff trrrrr trd’un uomo solo di fronte all’infinzzvvvrrrr crrr crrrrcome di fronte a Dioooberrvvvvgzz gz gz 15 gvvvrrlllora i tuoi figli potrannngrooooob brooobz wzzz wzzzzddddiocristo accidenti aqquesti disturbi di merda ché ciavevo da dire una frase epocalfffrzzzzzz ttttrr trrrzz


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 117

117 Tutte le Proesie

c

cvlo

svDo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 118

118 Tutte le Proesie

ci

cAPoDimonTe

3

6

Bell’oggettino, sì, veramente di buon gvsto, peccato che a pigiargli il capino sòrta fòri la nerchia.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 119

119 Tutte le Proesie

cii

PolÏTicAli còrrecT

3

ceppie nodifi nocchi.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 120

120 Tutte le Proesie

ciii

4

o tu che ne’ suburbi albergo prendi e di volgar cimento giammai pago e contento da’ trivî ognor più rei diletto attendi

8

or di nequizie desïoso alquanto sempre fuggendo mai dall’operose più pure e vertuose applicazion, qual upupa che intanto

12

al chiaro giorno fugge, e rea s’asconde frà l’infere caverne frà oscure e negre fronde, così guarda un po’ te di fare in modo

16

di farmi rispuntare alla svelta il motorino pria che vada dai carabinieri.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 121

121 Tutte le Proesie

civ

4

8

Ancorché nelle tue fauci ci s’infornino teglie di torta e co’ tuoi dentoni ci si sarchi il giardino, io t’amo, o Brvno.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 122

122 Tutte le Proesie

cv

PleiBoi

2

Tastastituttalasera ilculosbagliato.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 123

123 Tutte le Proesie

cvi

giTArellA i

4

Pareva un fresco e invece era una paresi

4. paresi: sÏ, ma picciol cosa: solo una mano, l’orecchio destro, il piede, la mandibola, la faccia e i coglioni.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 124

124 Tutte le Proesie

l’ anima si nutre anche di musica, oltrechÊ di proesia: ecco il brawo risalyti eseguire sulla sua cetra da braccio le Variazioni in sib magg. di Brahms (o Don Backy).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 125

125 Tutte le Proesie

cvii

soAvi Armonie

3

6

Paraprièppo tà-sprièppo fa la liero liero liero papièro tà-prièppo sprièppo-trò-triè sembrano i violini dir.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 126

126 Tutte le Proesie

cviii

riTiro DellA PATenTe

3

6

Piacque molto e ancor si rammenta tra ’ lieti passeggier che i placidi vialetti dell’ajuole pacifici ricalcan sul meriggio quel testacoda di due minuti.

4. ajuole: dell’amena e arborata piazzetta municipale h. himmler.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 127

127 Tutte le Proesie

ciX

PvrPvree PvPPe (A giuseppe D’Annunzio)

4

8

12

già svggo d’ostro antico silenti d’ombelichi gli oblii e sul venereo pvbe vnto piango. Ardo, o luana, e di speme svblime avlente ardore le nvde palme svdan, d’adriatiche stille che oggi distillan e gocciole e coccole e caccole che trovai e sempre trovo omai attaccate sotto al tavolino: faccio proprio cacare, o marisa.

13. Marisa: veramente si trattava di luana, la celebrata musa del Wate, luana D’use, mi pare.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 128

128 Tutte le Proesie

cX

risveglio

2

ciailecispieallocchi parepolentappalle.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 129

129 Tutte le Proesie

cXi

APPunTAmenTo

3

6

9

12

se pei pindàrei colli a’ patrii lidi il ferro che d’infernal contesa invitto nel sen d’orribil angue infisso e fatto esangue tu Arete vuo’ ch’io rechi, allora passerei anche verso le sette/sett’emmezzo, sennò dimmi te, basta non fare come martedì che poi c’era la pulizia delle strade e a Fetonte gli portaron via il gyppone.

11. pulizia delle strade: non è vero nulla; quello strafottente aveva, come al solito, percorso tutto il senso unico contromano a centoquarant’all’ora, uno di questi giorni lo vedi che bòtta fa.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 130

130 Tutte le Proesie

il Francesconi, cioè, no, il ginestroni. Fecero bene a troncarlo di botte perchÊ era odioso come la merda (v. foto).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 131

131 Tutte le Proesie

cXii

3

6

il Francesconi lo troncarono di bòtte.

2. Francesconi: qui il Proeta dimostra, come in mill’altre occasioni, di non ricordarsi una sega. non era il Francesconi infatti, bensì il ginestroni.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 132

132 Tutte le Proesie

cXiii

3

6

il ginestroni lo troncarono di bòtte.

2. Ginestroni: ora sĂŹ che va bene (v. foto alla proesia precedente).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 133

133 Tutte le Proesie

cXiv

meriggio

3

6

càlcia il micino, omar, vai, ché io qui ciò da calcolare l’ivA.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 134

134 Tutte le Proesie

gli splendidi occhi di questo gattino esprimono molto più di mille parole. se i micini potessero parlare direbbero «miao» in modo più distinto.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 135

135 Tutte le Proesie

cXv

Amici Dei mici

3

6

va bene omar, ti conpro altri due micini nuovi.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 136

136 Tutte le Proesie

cXvi

PoesiA ATroce

nel buio della mia anima.... quando l’infinito blu..... 5 è un oasi irraggiungibile ed i gabbiani con le loro ampie falcate lo percorrono 10 in coro........ ecco... i tuoi occhi cercarmi....... ....ma io... io sono 15 ..... altrove........ 5. un oasi: sì, va bene così, c’è qualcosa da ridire? 15. altrove: dove? lì. grazie a questo magnifico componimento poetico l’autore ha guadagnato due denunce penali, diversi danneggiamenti alla vettura e una diffida ufficiale dall’Accademia della crusca.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 137

137 Tutte le Proesie

cXvii

PoesiA AmericAnA

When you come to me with your beautiful eyes i ask to you: how you call you? your name is very beautiful 5 and it remembers to me the washing-machine named – appunt – «candy» and your eyes are blue like the sea when the sun is tramonting and the gabbians fly 10 and i look to your big pupps and i ask you if you want to make a gir of the seaside on my motorin, 15 if no is the same, don’t import, ok, ok, there’s not bisogn to grid and to use the bag, mavvainculo te e tutta l’america, vai.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 138

138 Tutte le Proesie

cXviii

2

Per me potre

2. potre: qui il carme è rimasto incompiuto, conservando tuttavia intatta l’intera sua forza apofantica e la sua viva espressività , esattamente come se il Proeta non si fosse nemmeno interrotto per andare a vedere la finale su scai.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 139

139 Tutte le Proesie

cXiX

occuPATo

5

10

sù prestamente dèstati dal sito ove posasti per lunghi giorni assiso le tue membra e cure, e affanni omai dimenticasti. Deh, prestamente sòrtine e da quell’aere fosca che t’opprime co’ suoi mïasmi putridi ’l respiro riscuoti il corpo e fiero l’abbandona, ma prima tira bene lo sciacquone ché c’è un sito si leva di cervello e è arrivato anche in camera.

11. e è: raffinatissima allitterazione.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 140

140 Tutte le Proesie

l’espressione co lapristi sto blasti è tipica del gergo medico-oculistico e viene impiegata a scopo di verifica durante le rilevazioni optometriche.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 141

141 Tutte le Proesie

cXX

co lapristi sto blasti? eh?! 4

Puppa.

4. Puppa: cosa? Questo zufilone di ciccia, come direbbe Prévert, anche se il lemma e l’intero edificio formale della lyrica rivelano tutto l’animo puerile e triviale dell’Autore, incline a prender diletto con trastulli vacui e tuttavia spregevoli.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 142

142 Tutte le Proesie

cXXi

giArDini

5

vai omar, vai, lèvagli pure la merendina, ché tanto è più debole.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 143

143 Tutte le Proesie

cXXii

TARTINE OBBLIGATORIE


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 144

144 Tutte le Proesie

cXXiii (A Toti scialoja)

Tasso pisci sul masso o tasso e russi come un sasso. masso pisco sul sasso e ronfo come un tasso. ma il mio sasso è un tasso asso pito come un masso. si desta, resto di sasso.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 145

145 Tutte le Proesie

cXXiv

DoPPie Frecce

4

8

12

16

massÏ, quasiquasi la lascio qui sulla curva, anche se ciavrebbe le ruote sul marciapiede, tanto col muso sporge solo davanti a questo passocarrabile ma vedrai non esce mica nessuno, vero? eppoi la levo subito, appena il tenpo di farmi le mèsc.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 146

146 Tutte le Proesie

le scarpe del ginestroni, quel trojaio.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 147

147 Tutte le Proesie

cXXv

2

Pestastilosterco finsopralostinco.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 148

148 Tutte le Proesie

cXXvi

sAloTTo Buono

4

no, non su quel divano, la prego: Ăˆ rADioATTivo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 149

149 Tutte le Proesie

cXXvii

PAlo

3

6

9

12

va bene, te vai pure un attimino a pisciare, capisco bene, però io ci rimango un po’ malvolentieri qui da solo, colle purpuree guance di rossor dipinte a trinciare questa catena di motorino.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 150

150 Tutte le Proesie

cXXviii

AFFAre

4

se mi davi ventotto euri io te ne davo venticinque, eh? ci stai? eh, eh?

3. venticinque: è davvero un’occasione formidabile.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 151

151 Tutte le Proesie

cXXiX

TUTOR

5

lèvati di lì, omar, ché mi ci piace a me.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 152

152 Tutte le Proesie

cXXX

giusTA Punizione

4

Pìcchialo, vai, omar: è un malvagio.

4. malvagio: era il Francesconi. no, no, ho confuso: era il ginestroni, ecco, sì, ora mi ricordo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 153

153 Tutte le Proesie

cXXXi

PAce ii

4

8

sù allegri tutti in cor banbin lieti cantiam: «viva viva ognor la Pace, che nei cuor si stabilizza ai sensi della risoluzione onu 3216/bis suoi successivi emendamenti e voto contrario d’israele».

8. d’Israele: non si voglia qui minimamente adombrare alcun giudizio critico verso lo stato d’israele, giacché l’Autore plaude sinceramente alle concrete iniziative di pace promosse dal suo governo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 154

154 Tutte le Proesie

cXXXii

PoesiA sPerimenTAle

cano

1

Bada.

2. Anche il lettore più coglione (puntiglioso) avrà sicuramente intuito che l’ardito sperimentalismo del carme consiste nell’inversione tra il tytolo e la proesia (era facile, no? razza di babbei).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 155

155 Tutte le Proesie

cXXXiii

5

10

odi il frullar del merlo odi il frusciar del gerlo senti stormir la fronda il gorgogliar de l’onda ascolta i venti urlanti e avvertimi il Paglianti di far presto a tirarci fuori da questa fòrra ché qui si fa bujo.

8. fòrra: o vacci in camporella col gippone. 10. bujo: iperbole poetica, saranno state al massimo le cinqu’emmezzo/sei.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 156

156 Tutte le Proesie

cXXXiv

PhorPhorA

4

8

non son male, invero, queste tagliatelline, però la prossima volta ci si rimette il parmigiano, vabbene?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 157

157 Tutte le Proesie

cXXXv

DÈnsing

5

10

laltra sera cerano delle fìe bellissime: una sembrava tua madre solo un po’ più grassa e anziana.

6. tua madre: sì, ma quando si veste da Paperinik (con risp. parl.).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 158

158 Tutte le Proesie

cXXXvi Dove il Proeta si mostra mai pago di prender sempre nuovi diletti dalle soavi grazie della sua amata.

4

8

12

e puppe e culo e puppe e culo e puppe e culo e puppe e culo e puppe e culo e puppe e culo: sei monotono, o Brvno. 1-14. si noti la perfetta concatenazione delle rime alternate e l’impeccabile struttura formale incentrata su equilibrî e simmetrie d’albertiana paradygmaticità. non vorrei dire, ma come al solito il Proeta rivela una padronanza della tecnica letteraria che ve la sognate dai tenpi del marino, non fo per dire, la classe è classe e non è ciccia di majale, care le mie testine a trombetta.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 159

159 Tutte le Proesie

cXXXvii

solerziA

4

8

12

mah, me la riporti in settimana entrante, si guarda se si leva quel topo morto dal condotto dell’aria comunque la macchina va uguale non capisco tutta questa fretta.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 160

160 Tutte le Proesie

cXXXviii

PoesiA inDiAnA [v. traduzione a fronte]

khâ-rogn ko thâ-fahn

3

6

ghàvatâ vhâ-kloàch gitâ ko tuh-mâhtrâ kà baghàshâ pupphâ su rivha likûahma ga-vaghâ kholêr gy vhâkka phutrydhâ.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 161

161 Tutte le Proesie

PoesiA inDiAnA [traduzione italiana]

Agnelletto vezzosetto

3

6

che lieto al ruscelletto [vhâ-kloàch] dall’amorosa madre il bianco latte [baghàshâ] sugge e nelle fresche acquette [likûahma] s’immerge [kholêr], e gioca, e fugge infin tra l’erba [phutrydhâ] pura il capo posa. 1-6. le mille assonanze dell’antichissimo idioma hindi non riescono a trovare riscontro in una lingua così limitata e fredda come l’italiano. si pensi al solo lemma Khârogn, ricco d’echi campestri e sfumature olfattive a noi ormai precluse (ma non agli addetti della Spurgomerd), oppure al lemma tuh-mâhtrâ, che in sé racchiude due diversi significati: in contesti poetici descrive il calore dell’affetto materno, ma per il codice penale costituisce un reato punito col taglio di entrambe le mani e dei capelli alla Mascagni, onta terribile per la religione indù.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 162

162 Tutte le Proesie

Antiquariato: una passione per animi sensibili.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 163

163 Tutte le Proesie

cXXXiX

luigi Xvi (per l’appunto)

3

6

9

12

Adagio, sù sù, adagio, sii dolce e con ogni cura, la più attenta e soave, prova a spostarlo senza romperlo: è uno stronzolo antico e assai delicato.

12. delicato: ah ah, mi fate ridere: quelli della Reggenza lo sono ancor di più.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 164

164 Tutte le Proesie

cXl

giTArellA ii

2

col pulmino dell’asylo nel bvrrone mi c’infilo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 165

165 Tutte le Proesie

cXli

PresiDenTe Del senATo

3

6

9

mi ricordo di te quando, fin da piccino, eri una merda.

9. una merda: tipica iperbole poetica. un bambino vivace, via, non esageriamo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 166

166 Tutte le Proesie

cXlii

AvvicinAmenTo

4

8

Avvicinati ancora... amore, sì, sì... vieni più vicina... non temere, ancora, sì, dài, amore, sì, sì... vieni ancora... più vicino... ecco... sìiiii... ancora un pochino... Basta! Porcaputtana hai tritato il fanalino a questa sinca ché ora lo senti il proprietario

12 accident’atté diocristo te lo dicevo di fare piano ma te dura


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 167

167 Tutte le Proesie

cXliii

selFsÈrvis

3

6

9

12

mi mi miiii... miii pa-pa-paaaa... mmmmiii pa... mi paaaa... mi paaaseresti u-u-u... un po’-po’-po’... un pooooo’... po’-pooo’... un poooo’ di-di-diii... un po’-po-pooorcaeva no-no-nooon importa pi-pi-più, o-o-ormai, è gi-gi-gi... è già fi-fi-finito, g-grazie.

11. già fi-fi-finito: era il Bàtraglom, lo squisito frittellone di fegato-limone-ovo-pynoli che in kigrizia servono per dessert.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 168

168 Tutte le Proesie

cXliv

meTAsTAsio moDerno

4

volgi a me quel ciglio altero nĂŠ sdegnoso fia quel guardo verso chi del vostro impero fatto schiavo fu col dardo.

8

si dia bando alla mestizia, canti garrulo il cuculo, questo rotolo di ciccia te lo vo’ stampar nel culo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 169

169 Tutte le Proesie

cXlv

3

6

9

Deh invano, o Pindemonte, dell’ebvrneo ricetto con dorato zampillo il cavo a riempir t’affanni e l’aureo licor d’intorno spandi se pria il serrato seggio non sollevi, razza di trojaio.

9. trojaio: e dico poco; come già ci rammenta il Foscolo (A Zac., Xii), il traduttore dell’Iliade aveva costume di pisciare nelle ombrelliere dei suoi mecenati e amava gareggiare coi suoi sodali nel tracciare nottetempo più versi possibili coniati all’impronta con il gettito dell’vrina sui muri di verona.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 170

170 Tutte le Proesie

cXlvi

AccosTAmenTi

4

8

su questi bei denti gialli ci starebbe proprio bene una cravatta marrone.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 171

171 Tutte le Proesie

cXlvii

odi da lvngi romito un lieve e dolce mormorÏo: è la 5

Fibroplast-semilavorati


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 172

172 Tutte le Proesie

cXlviii

cÈcAP

s’io fossi te, che i purpurei rossor de l’animate guance in livido pallor cangiando vai, mi farei due lastre.

7. due lastre: ma anche un emocromo & formula leucocitaria, gamma gT, sideremia, ematòcrito e fosfatàsi alcalina. e ci stai bello largo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 10/10/14 17.37 Pagina 173

173 Tutte le Proesie

CXLIX

PROESIA FUTURISTA (A Giorgio Marinetti)

Gorghiiiii di crolliiiiiiiiiiii c rrru e n t o s b r r r a n a “ “ = =8

TRÀ TRÀ’

ssssciorinale

PALLE MOLLi m

A A AAA

m

vo

vnb f h ; h o____________Plof

ess i

ZÁ :XDQUrrrlo, Agggr

Trababàm555 militi SULL’ATTENTI!!!

OiOiOiOioi!!!!! CaRRRneficina

ruzza, ruzza, bimbo §§%*$$$$ U U U U U u u r l ì o rimBOMBAnte di WXCazzottinelleGINGINVE

finché non ti passa la voglia di scrivere tutte queste cazzate


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 174

174 Tutte le Proesie

All’Asylo (o isola) s’inparano tante belle cose.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 175

175 Tutte le Proesie

cl

Asylo i (o isola, oppure asiletto, o isolotta, o asilotto, o isoletta, è uguale)

3

6

9

12

Pensate un po’, banbini: per ogni farfallina che esce dal bozzolo e vola alto alto verso il cielo blu c’è sempre qualcuno che in qualche parte del mondo nello stesso istante sta pestando una merda.

9. del mondo: se ci si pensa è davvero miracoloso.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 176

176 Tutte le Proesie

cli

Asylo ii (o isolotta, oppure asilino, o isoletta, o asilotto, o isolina, tanto è esattamente lo stesso)

3

6

9

12

Bravi banbini! È proprio un bellissimo pupazzo proprio somigliante a babbonatale: visto che vi è riuscito così bene, la prossima volta si fa di neve vera anziché continuare a esercitarsi con segatura-guano-vinavil. 3. pupazzo: l’Autore ha qui brillantemente evitato di dar séguito alla rima in -azzo, insidiosa per ogni poeta perché implicante il fatale ricorso a parole sconvenienti quali pazzo, terrazzo, andazzo, paonazzo. 12. segatura-guano-vinavil: per comprensibili necessità didattiche.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 177

177 Tutte le Proesie

clii

FormĂ ttami questo collo di papero.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 178

178 Tutte le Proesie

cliii

cinguelletti fringuellate, augellando garrulate, cirpa e frilla tra le frusche fiorettose farfugliette firfigliando trastulletti

TÀ-BÀM SPÉ-PÉ-PÉ-PÉM n’ho presi sett’o otto sentirai bòni colla salvia.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 179

179 Tutte le Proesie

cliv

BAci

3

6

9

ricordo con passione il sapore dei tuoi baci, che lasciavan sulle labbra i riflessi della primavera e un bel retrogvsto d’ulive di græcia.

9. di Græcia: kalámata, sotto ranno.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 180

180 Tutte le Proesie

il Paglianti (quello delle bombole) rovinò coll’apino pieno proprio alla curva del ciglieri.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 181

181 Tutte le Proesie

clv

giTArellA iii

2

coll’apino di macerie me ne parto per le ferie.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 182

182 Tutte le Proesie

clvi

vai, vai, lo so che ti piace l’vrAnio.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 183

183 Tutte le Proesie

clvii

corDoglio

Te lo rammenti il nesti? sì, proprio quello che m’avanzava ancora quei diciotto euri: o non l’hanno arrotato.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 184

184 Tutte le Proesie

clviii

Anonimo provenzale del sec. Xiii

Tant m’abelis vostre cortes deman qu’i eu ne pos 4 ni vueil domander quant pigl vostre maris al mès, 8 mais saran dü ou trecent mil euri a andar ben.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 185

185 Tutte le Proesie

cliX

RAN

DEL

LO (emilio randello)


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 186

186 Tutte le Proesie

clX

lA viTA

la vita è una pillore 4 amare.

4. Pluralia tantvm di quarta specie, aggettivato e verandato lato mare.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 187

187 Tutte le Proesie

clXi

Trotta e cinguetta la volpe, saltando di autobus in autobus, 3 ora col fischio, ora col formulario irPeF tra gli applausi dei pochi 6 che apprezzano simili esibizioni.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 188

188 Tutte le Proesie

ecco il prezioso frammento cartaceo, conservato nella sala manoscritti e rari della Biblioteca nazionale centrale di Firenze (magl. 15.6.478), unico testimone del carme riprodotto qui a fianco; il Proeta lo vergò di getto, sotto la cogente furia dell’ispirazione, sur un foglio d’album (forse) ed in séguito andò danneggiato a causa d’un moto di stizza verso i capricci della musa incostante o, come sostiene il contini, per un ambo strozzato sulla ruota di Bari.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 189

189 Tutte le Proesie

clXii

PoesiA FrAmmenTAriA

2

[...] to [...] to

2. la lacuna testuale, dovuta all’abrasione della carta ove il Proeta segnò frettolosamente i suoi versi sublimi, viene concordemente interpretata dalla critica come [Tet]to [rot]to probabile citazione dell’incipit dell’immortale adagio di esopo Tetto rotto nonna col reuma.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 190

190 Tutte le Proesie

clXiii

PArenTi Di Primo grADo

2

Tu’ madre.

2. senza veruna intenzione di offendere, benintesi. Qui il Proeta tocca il punto piĂš profondo e intimo del rapporto madre-figlio, cogliendo quella forte emozione che vi pervade nell'esatto momento in cui vs. madre (con risp. parl.) si presenta agli ospiti in salotto vestita da zorro.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 191

191 Tutte le Proesie

clXiv

DocciA

Abbia pazienza, una cortesia, 3 ciò le mani inpegnate collo scianpo: le dispiacerebbe 6 mica insaponarmi questa ner va bene, fa lo stesso, certo, alle volte, 12 la gente. 9


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 192

192 Tutte le Proesie

clXv

soneTTo QvADrigesimosesTo

Qual callido nocchier che in turbinosa e ria procella il legno suo ingiuriato da’ flutti che flagellan senza posa 4 dispera di salvar, e naufragato già vedesi il meschino di repente, finché tra ’ nembi il chiar d’un sol baleno, il porto di lontan fra l’onda algente, 8 gl’addita e invita a riposarvi in seno, così pur io nel crudo mio martoro conosco col risplender di due lumi 11 la pace che il mio cor da lungo spera, ché più di gemme, ed ostro, e mirra, ed oro, la stimo di valer, e neanco i numi 14 potrìan partecipare all’estrazione di 15 scooter gilera. 14. Promozione valida fino al 15/4/2015 (Asor rosa). Alcuni studiosi sospettano che il sonetto abbia subìto un'interpolazione che ne ha alterato la morfologia originaria, argomento che trarrebbe sostanza dall'ipermetria dell'ultimo verso e dalla sua lieve deroga dall'impianto stilistico tassiano a cui s'improntano i versi precedenti. cazzate, il sonetto è bello così.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 193

193 Tutte le Proesie

clXvi

BATrAci

le sta perfetto questo paricollo a 4 sua madre, mi creda. ecco, se proprio vogliamo, appenappena 8 strettino.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 194

194 Tutte le Proesie

clXvii

soneTTo vigesimoQuinTo Dove il Proeta dimostra come la sola vista della sua disïata dama fomenti in lui un amoroso tormento ch’il contener soverchia ogni sua possa, et a mala pena obliterarne i segni, pur provando, ei non riesce, talché, col volto di rossor dipinto, ad essalei schiettamente risolve d’appalesar la condizione sua.

sentilì che 3 muscolo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 195

195 Tutte le Proesie

clXviii

esTATe Freschi

lieto m’assido sul caldo lido e sfrigolanti friggon frementi 5 le palle ardenti.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 196

196 Tutte le Proesie

Amore per la buona cucina: anche questa è una delle mille declinazioni della parola Amore ed un momento in cui anche i cybi possono diventare poesia, soprattutto se si evitano i soffritti.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 197

197 Tutte le Proesie

clXiX

Ti Amo

Ti amo mio cor e te lo voglio 4 dimostrare col silenzio della mia anim 8

DeBeDÈng BAm-PPPÉmm!

badalì che caz tutta la teglia delle melanz 12 porc


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 198

198 Tutte le Proesie

clXX

Anonimo ToscAno Del Xiii sec. i

madonna mia se infrasca in confïança, qual fusse liocorno, o nero bajo, nel fitto de la selva, e con baldança, 4 col meo Di cecco servo del fornajo. et io perché lo cor me dice el vero, non crede che me manchi di fidança, se al vespro ella ritorna in velo nero, 8 narrando in chiesa d’esser con orança. Tal che gram doglia mai me prende ’l petto e lieto me ne sto tra canti e lai: 11 pensando che mia Donna con rispetto vertute non me può mancar giammai, et io me burlo assai se meo di cecco, 14 vorria cacciare e asciutto resta in becco. 1. la critica concorda nell'attribuire il sonetto a Beccarone da majano, a cui pure viene anche ascritto – non senza controversie – il testo adespoto «Beccarone alla finestra | non le senti le corna spunta' | la tu' moglie l'è maestra | e le corna la te le sa fa'» (Poli).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 199

199 Tutte le Proesie

clXXi (lo so, è una vecchia poesia. ed ancorché già apparsa poche pagine addietro, è talmente bella che la voglio qui riproporre).

2

lvpi crvdi.

4

lvpi cotti.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 200

200 Tutte le Proesie

clXXii

PATATine

le patatine le mangio io, 3 vai, omar, te diluvia pure il pangrattato, 6 ché è buono uguale.

2. le mangio io: elegante anacoluto. 7. ... buono uguale: affermazione di per sé falsa e priva di fondamento: il pangrattato a cucchiajate fa schifo ed è sicuramente meno buono delle patatine. e tuttavia il Proeta ci vuole qui mostrare come talvolta anche la menzogna possa esser necessaria in vista di un fine buono e superiore (l'ingurgitamento delle patatine).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 201

201 Tutte le Proesie

clXXiii

sAgriFizio

T’ho amato con tutto me stesso, per ore e ore, dalla A alla F, 5 dalla mattina fino alle due, in lungo e sdraiato, col fiatone e a volte no, 10 talvolta a piedi e di lunedi: cosa pretendi di piÚ?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 202

202 Tutte le Proesie

clXXiv

risveglio

in sonno ancora Amore l’imago tua dipinge e accende in tanto ardore il cor mio che la finge; 5

e pur di nova speme, quand’anco finta affatto, l’alma tremante freme, a un simile ritratto,

sin che ’l forte desire di cinger l’idol mio mi desta dal dormire saranno state perlomeno le quattremmezzo, 15 ora chi si riaddormenta più, accidenti a quel tegame. 10


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 203

203 Tutte le Proesie

clXXv

o tu che come d’angue infernal perseguitato tra folgori e procelle 4 tra ‘ perigliosi flutti tremebondo alle insidïose stigee rive vai cercando il tanto disïato approdo, 8 più che l’irato cerbero temendo, il Bagnino loris, ché se lo rileghi qui 12 te lo fora. (e ha ragione)


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 204

204 Tutte le Proesie


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 205

205 Tutte le Proesie

clXXvi

mAnone

ciai proprio delle belle 3 manone.

3. si tratta, come il lettore non cretino avrà già capito, di un toccante omaggio alla madonna delle manone, a cui il Proeta è devotissimo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 206

206 Tutte le Proesie

clXXvii

nomen Domini

1

gesoo.

1. Gesoo: il carme, di jeratica & sacrale solennità, sembra costituire la sintesi ultima di un precedente componimento in cui il Proeta delineava un più vasto affresco del rapporto col trascendente: TABoo non è certo un gran taboo se invocando il buon gesoo si discaccia Belzeboo ma compare manitoo che danzando col tootoo va scegliendo dal menoo una pasta col ragoo da mangiare nell'igloo; e poi quando non ne ha pioo sen passeggia soo e gioo scorreggiando del grisoo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 207

207 Tutte le Proesie

clXXviii

conoscenze

levati di lì, e anche alla svelta, ché devo passare, 4 sennò ti spacco quella facciaccia che mi pare di conoscerla, ma sì, 8 che piacere vederla, maresciallo, così in borghese non l’avevo riconosciuta 12 mi saluti tanto la sua signora glob glag.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 208

208 Tutte le Proesie

clXXiX

Dvæ poesiæ bellissimæ una delle dvæ è del Proeta, l’altra è di magdi cristiano Allam, l’autore del bellissimo libro Grazie Gesoo. indovina quale delle dvæ è del grande giornalista e vinci un bacino da mons. gänswein.

se io PoTessi... ... se io potessi essere i tuoi occhi rincorrerei quel tocco di allegria che mi ha conquistato perdutamente... ... se io potessi essere le tue labbra catturerei quel sorriso irresistibile che fa di te la persona più amabile... ... se io potessi essere la tua anima m’illuminerei della bontà sconfinata che ti riempie come una sorgente eterna... ... se io potessi essere la tua mente spiccherei il volo con la fede negli ideali che ti imprigionano con il loro mistero... ... se io potessi essere la tua vita rinuncerei a tutto ciò che mi è più caro affinché tu possa essere solo te stesso...


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 209

209 Tutte le Proesie

clXXX

ci sono Dei momenTi... ... ci sono dei momenti in cui la vita ti prende e ti solleva su dove gli uccelli sentono la luce di Dio sulle loro ali... ... ci sono dei momenti in cui il destino ti strappa dallo sguardo di chi ti ama e ti fa correre nel buio più profondo... ... ci sono dei momenti in cui ti senti più forte e grande mentre accanto a te scendono le lacrime del tuo prossimo... ... ci sono dei momenti in cui la gioia ti si strozza in gola mentre tu corri a piedi nudi verso l’infinito... ... ci sono dei momenti in cui mi sento blò-garaglò-blòb-sglog, scusate, è veramente dura, non ce l’ho fatta.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 210

210 Tutte le Proesie

clXXXi

orA vesPerTinA

Quando l’incanto del vermiglio tramonto sul tuo volto riflesso gli ultimi bagliori aurati 5 dardeggiò fugace ed io dolente al romìto cocchio mi ricondussi o non ci trovai 10 le ganasce?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 211

211 Tutte le Proesie

clXXXii

APeriTivo

Ticiandrebbe ungocciolino 3 divinavil?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 212

212 Tutte le Proesie

clXXXiii

Pingoni

Dammi ’l pingone Dammi ’l pingone 3 Dammi ’l pingone sù sù 6 sù.

1-6: la proesia dev'esser declamata secondo quest'esatta scansione ritmica:


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 213

213 Tutte le Proesie

clXXXiv

guFi

Bécco di gufo bécco di gufo 3 bécco di gufo trà -llà 6 -llà.

1-6: anche questa proesia, sebbene di tutt’altro contenuto e diversissima ispirazione, mutua la scansione metrica dalla precedente.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 214

214 Tutte le Proesie

il gvrv Arnananda – il gvro dei gvri – ci insegna ad attivare il nostro karma e ad aprire tutti i nostri chakra, compreso quello posteriore.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 215

215 Tutte le Proesie

clXXXv

kArmA

rilĂ ssati, respira profondamente 3 e stai karma chĂŠ arriva 6 il controllore.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 216

216 Tutte le Proesie

clXXXvi

PARKING

la prossima volta quando la lasci 3 sul piazzalone rowente per sei orette 6 rammĂŠntati di levarci i mici, 9 omar.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 217

217 Tutte le Proesie

clXXXvii

Amici

se noi si sarebbe amici 4 è bellissimo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 218

218 Tutte le Proesie

cosa c’è di più bello che arredarsi da soli la propria casa, magari con un tocco di fantasia e... perché no... di poesia?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 219

219 Tutte le Proesie

clXXXviii

Badalì, règgilo, ché mi viene 4 tutto addo


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 220

220 Tutte le Proesie

clXXXiX

cinemyno

vieni, omar, andiamo, che ti porto al cinemyno 5 a vedere un filmino

SPAWENTEVOLE

cosĂŹ stanotte dormi 10 malissimo pel terrore.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 221

221 Tutte le Proesie

cXc

cervme ii

3

6

9

12

odi, da lungi, il mormorìo dell’onda. senti, più appresso, il tremulo stormir de l’erma fronda. odi, più avan oh, mi odi? oooh?!


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 222

222 Tutte le Proesie

cXci

meTTiAmo

mettiamo che Tua madre, 4 cosÏ, tanto per fare un’ipotesi, si chiamasse 8 gorgo.

3. Tua Madre: sempre c. r. p. 8. Gorgo: che, a prescindere, resta sempre un bel nome.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 223

223 Tutte le Proesie

cXcii

TAriFFA esTero

Pici pici pici pciù pciù pciù sì sì sì amore, sì, trottolina mia... 5 ma certo... cipi cipi cipi... tanto, sì, ma certo... no no no, di più io... 10 no no no, io di più... tipitì tipitì, pciù pciù... sì, a presto tesoro, sì, sì, prestissimo issimo issimo pciù 15 pciù pciù. ___________ Tot. € 34,87


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 224

224 Tutte le Proesie

cXciii

PenomBrA

sei tu? Ah, menomale, ti avevo preso per 4 PaparĂ zzingher.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 225

225 Tutte le Proesie

cXciv

cArrArmATo

io proverei a levarla pianopiano 4 cor uno steccolo, però tienila da parte, sai, alle volte, 8 un simpatico scherso.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 226

226 Tutte le Proesie

cXcv

sensiBiiTà i

metta un ditino qui ecco, no, più giù, 5 sì, sì, ecco, più giù, così... così... e ora pigi 10 piano piano: lo sente come tira su la testina?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 227

227 Tutte le Proesie

cXcvi

noTTvrno

Tra-ta-ta-ta-taaaaaaaà ffrrrrrr frrr scrò scrà fffiiiiiiiiiiii 5 zan zuk. cosa vuoi, a me sciopèn m’è sempre 10 piaciuto.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 228

228 Tutte le Proesie

cXcvii

[PoesiA FuTurisTA]

rr

rrAPAnooooooo

FORRRRTE

T TT

R

VVRRRRR RRRRRRrrrr TRA Trà-trà-trà‰

VVV

Å

Bötta forte C C A tuùutto SP ° *# #§§§!!!XXX??!!! PUN PPÈmm PAm XXX???

** ** #

crolliiiiiiiiiii

di

M U R I

M A R C I

BAM! BAM! Tra! Tra-tra-tra-trA’

Trecentotrentatremila c o l p i f o r t i

TRA-BA-BÀM

o non arrivarono i vigili?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 229

229 Tutte le Proesie

cXcviii

mandrestiunattimino appigliartelonelculo mentreiofinisco questolavorino diprecisione?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 230

230 Tutte le Proesie

cic

scànsati scànsati scànsati presto presto presto via via via via scànsati subito prrrrrrrreeesto ecco, ché ciavevo da mettermici io.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 231

231 Tutte le Proesie

cc

illvminismo

Titastastilepalle collamanosinistra 3 colladestratoccasti ilmetallodelcambio collafavailvolante 6 sorpassandoadduecento ilfurgonedelmorto mancapocotischianti 9 mannevvĂ lsalapena.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 232

232 Tutte le Proesie

cci

TemPi AnDATi

cosa vuoi che è, non voglio che ti senti 4 a disagio, se vuoi che te lo prendo io non ci sarebbe problemi, basta che tu 8 non mi dici sempre questa cosa arcana del 12 congiuntivo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 233

233 Tutte le Proesie

ccii

gAlATeo

Bastava dirlo con gentilezza che in questa 4 macelleria non si può neanche entrare col motorino 8 acceso.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 234

234 Tutte le Proesie


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 235

235 Tutte le Proesie

cciii

corDiAliTà BAlcAnicA

no se preokkupe, la màghina nie l’o sphostatha yo, sta trankujlo 5 dotore l’ò messa un po più a là, a circa 970 kylometra sud-est, 10 parckegiata à skopjie a Piaza Bombacije 51 kosa vòle ke è, 15 kuando vòle nie la pilio.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 236

236 Tutte le Proesie

cciv

ma se tu al tramontar del sole quando i passeri 5 per l’aria di rosso vergata traccian disegni arcani, e noti insieme, mi prestassi diciamo 10 un duecentocinquantinajo di euri ti scomoderebbe mica?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 237

237 Tutte le Proesie

ccv

Vergogna!

Ver-go-gna.

rrrrgogna!

Verr


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 238

238 Tutte le Proesie


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.50 Pagina 239

239 Tutte le Proesie

ccvi

1

collo.

2

collo?

1. Qui il Proeta sembra alludere a Papa collo i (1023-1072), eletto piÚ tardi imperatore a sua insaputa col titolo di collo i, tanto per fare casino. 2. il punto interrogativo apposto qui dal Proeta stesso, rivela che la summenzionata ipotesi è da considerarsi una cazzata. il componimento resta tuttavia da additare quale notevole esempio di rigoroso impianto metrico-formale.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 240

240 Tutte le Proesie

ccvii

TAPPi

Tappi solasti proprio suruna 5 mèdda.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 241

241 Tutte le Proesie

ccviii

memoriAl

5

10

15

20

ma lo sai che jerlaltro, no, mi pare fosse l’anno scorso, ah, ecco: era lunedì, insomma al nesti o non gli portaron via la macchina? Aspetta, non era il nesti, era il Tapinassi, infatti lui non guida e poi è anche morto sarà stata la macchina del fratello, quello del bar tabacchi sul curvone o sul rettilineo? insomma quello che l’arrestò la finanza e poi lo rilasciarono subito perché non era lui ma il suo cugino Attilio, che era tanto bravo a fare


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 242

242 Tutte le Proesie

le bomboline col naso, o lo sai cosa ni successe? non me lo ricordo bene, però 25 fu un gran casino, se vieni da me domattina all’undici, no, facciamo alle sei dopopranzo, ma puntuali, te lo racconto, 30 o sennò vediamoci domanl’altro, ma domanl’altro mi viene uno da Piombino o da Pistoia e poi con te 35 non c’è da fidarsi perché non ti ricordi mai nulla. Però, mi par di conoscerti: chi sei?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 243

243 Tutte le Proesie

cciX

WAnDAlisTi

Tavverto che se ti ribecco 4 a spaccarmi amendue gli specchietti, forarmi le ruote con l’istesso punteruolo usato per istoriarmi le fiancate 8 con – ancorché pregevoli – scene venatorie, ti manifesterò tutto il mio 12 biasimo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 244

244 Tutte le Proesie

ccX

moDA

ciolfilonelcvlo mistrusciaemmiprude misdentoaddisagio 4 chissàmaiperché.

1. ciolfilonelculo: è risaputo che questo faticoso indumento non fu creato per rendere più sèchis – o sècsis, sebbene oggi alcuni sciagurati lo usino a questo scopo – bensì per dividere equamente le scorregge in due (zeri).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 245

245 Tutte le Proesie

ccXi

ròTAri

È quindi per me un vero onore 3 ed un autentico privilegio poter lasciare la parola a quel pezzo di merda 6 del Presidente uscente, ché così ci dice anche dove ha nascosto 9 la cassa.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 246

246 Tutte le Proesie

ccXii

TrAgœDiæ

3

6

9

12

ohimé, purtroppo non potrò esser teco a godermi il Saul dell’Alfieri, ma spero che tu mi tenga per iscusato: promisi a Tua madre di passarla a prendere quando sòrte dal bowling.

10. con risp. parl. 13. bowling: sì, perché, lei non ve lo dice, però vs. madre va a giocare tutte le sere al bowling.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 247

247 Tutte le Proesie

ccXiii

PoesiA vigliAccA

se pur il cor mio franco 3 ratto t’aprii e tosto i miei pensieri appo 6 te più volte asylo v’ebber i’ giammai creduto 9 t’avrìa spya di condominio. 2. franco: Falleni Franco. 3. ratto: nel senso di topo lesto. 5. appo: cugino di cippo e girmo. 7. asylo: o isola. o anche isoletta, se vogliamo. 7. v’ ebber: voce oscvra. 9. t’ avrìa: o t'avressi, congiuntivo sefardita alla cavicchi, quasi condizionale, ma solo nei mesi estivi.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 248

248 Tutte le Proesie


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 249

249 Tutte le Proesie

ccXiv

PyTAgorA moDerno

Trepersette? Trentasette. seiperotto? 4 cinquantotto. son le vere tabelline, pronte, allegre e faciline, che sembrar fan dottoroni 8 anche i bimbi piĂš coglioni.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 250

250 Tutte le Proesie

ccXv

Dvæ proesiæ affiancatæ

1

il Bove

che bel bove.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 251

251 Tutte le Proesie

ccXvi

1

l’ AnimAle

che bel bove.

1. il lettore superficiale e in malafede potrebbe arguire che si tratti della stessa proesia artatamente rivenduta sotto due tytoli differenti. si tratta invece, come ogni persona di cultura e buongusto (Fred) può osservare, di due carmi totalmente differenti ancorchÊ improntati al medesimo vagheggiamento d'un mondo bucolico ormai dissolto e pur ben caro alla memoria del Proeta (Bergoglio).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 252

252 Tutte le Proesie

ccXvii

Pigia lì

pigia là

pigia questo

pigia quello

NO! QUELLO NO!

quell’altro, taddeo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 253

253 Tutte le Proesie

ccXiX

PAPPArDelle

e se l’animata donnola teco s’adirasse 4 al pensier d’esser parte coll’esser suo tutto e le carni ancora del tuo ingrato svgo? 8


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 254

254 Tutte le Proesie

A dispetto di quel che sembra, stali non fu un uomo buono. una delle sue maggiori colpe storiche fu quella di aver amareggiato gli ultimi giorni di itle.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 255

255 Tutte le Proesie

ccXX

Quando il pensiero a te fugace corre, mio cor, e i tempi trascorsi rimembra, 5 e le ore insieme, e le lunghe passeggiate in cui tu parlavi di noi, di te, e del passato, 10 e del futuro, tosto alla mente si riaffaccia il ricordo delle PvrgĂŚ sTAliniAne


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 256

256 Tutte le Proesie

ccXXi

stai seduto, cioè zitto, volevo dire: 4 à lzati.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 257

257 Tutte le Proesie

ccXXii

1

àmàci

1. lo sdoppiamento dell'accento tonico svuota il carme di qualsiasi certezza semantica lasciandolo in bilico tra la reminiscenza negata del verbo «amare» e l'incertezza di un neologismo che si colora d'immaginarie sfumature semiotiche e lo assimiglia all’omonimo gusto di gelato (alla crema di àmàci, al parruccone, al maresciallo vero).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 258

258 Tutte le Proesie

ccXXiii

Poesia brasiliana [v. traduzione a fronte]

cAsiñho inFernAl

cao bãjlo so carnevãu co las pupònas ca me sbateu e teñho u culãu sudãu ca fetêu 4 au rhytmão do scoregião sa fantàstica fhiestha se diverteu u casiñho ca sbaillau sa frasthornão dao rumor 8 ñho capishão na mazzhão também prima ñho capishao nada por qué seja extrémament gnurãnt quão ou calcañho do frãte capucjñho. 12 Que alégria!


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 259

259 Tutte le Proesie

Poesia brasiliana [traduzione italiana]

là nel chiosTro

Quando immerso nel silenzio, sol infranto dal pacifico sbatter d’ali, tengo il cuore sospeso nella fede 4 al rintoccar della campana in questo silente deserto dove nulla si muove e tutto tace 8 allora la mia mente comprende ciò che prima gli era oscuro e vince l’ignoranza con la saggezza di un frate 12 che lieto se ne sta chino sulle 512 Quæstiones della Summa Theologiæ di Tommaso D’Aquino.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 260

260 Tutte le Proesie

ccXXiv

melAmPo

2

Pomodori a pressione.

2. Questa nota è completamente inutile.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 261

261 Tutte le Proesie

ccXXv

BuonAnoTTe

oh, è ora d’andare a letto, hai capito? eh? T’ho detto che è ora di 5 dorm oh, che fai, dormi? eh? 10 Dormi?! oh, perché dormi?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 262

262 Tutte le Proesie

ccXXvi

occhio

mi prude 2 la barba.

1. l'iniziare con la lettera minuscola non è casuale, ma sottende un forte legame di continuità fra tytolo e carme; il tytolo suona allora come una sorta d'avvertimento, una messa in guardia rispetto ad un alcunché d’arcano che pur prescindendo da facili pregmatismi ora però basta (Augias).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 263

263 Tutte le Proesie

ccXXvii

sensiBiliTà ii

mastupristi cotasti 3 goldoni? – eh? Puppa. Dàaai... si fa per scherzare, via, 9 non c’è mica bisogno di piangere così 12 a dirotto. 6


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 264

264 Tutte le Proesie

la poesia del s. natale è questa: magica attesa, carica di gioja e mistero, per l’Avvento che ci bussa alla porta.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 265

265 Tutte le Proesie

ccXXviii

Fra poco 2 è natale.

1. Forse.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 266

266 Tutte le Proesie

ccXXiX

Ti amo, mio cor, 3 e te lo dimostro con le seguenti parole: 6

Estrusi Ferrosi Semilavorati al 12%.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 267

267 Tutte le Proesie

ccXXX

callo

2

mĂ ola.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 268

268 Tutte le Proesie

ccXXXi

2

odi: peta.

2. peta: terza persona singolare, non sostantivo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 269

269 Tutte le Proesie

ccXXXii

melAnzAne sciuPATe

Perché omai, o ermïone, 3 al torrido sol di lybia quando co’ suoi molesti dardi il diurno astro 6 la lucertola offende in serrate valige il tenero erbaggio 9 recasti?

9. so una sega io perché.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 270

270 Tutte le Proesie

ccXXXiii

lumache

Tarme

Tori


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 271

271 Tutte le Proesie

ccXXXiv

orco imPAzziTo

Timidette mammolette che intrecciate ognor festose 3 le ghirlande vezzosette, le corone piĂš amorose, viene l'orco e 6 ci cĂ a sopra.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 272

272 Tutte le Proesie

ccXXXv

zebra al 3 vapore.

3. al vapore: ci sarebbe anche la Zebrata turistica (min. 16 persone) che giunge in tavola accompagnata da una salsetta di pippolini indistinti (i pippolini li facciamo noi), servita sur un letto di ricevute fiscali al 36%.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 273

273 Tutte le Proesie

ccXXXvi

Forforetta vezzosetta che dal crin soave scendi qual garbata nuvoletta 4 sul colletto ti distendi. (PieTro meTAsTAsio, Adriano in Siria, iii.2)

1. il poeta allude qui alla rinomata Forfora del galles, sicuramente la migliore in commercio, da non confondersi con la Forfora di Bretagna, incomparabilmente piĂš grossolana anche se piĂš econimica.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 274

274 Tutte le Proesie

ccXXXvii

A dorso d'orso a ignudo torso, percorsi il corso 4 senza un rimorso, senza un discorso e tosto accorso mi fu in soccorso 8 un altro orso che con un morso stracciò il ricorso di quel concorso 12 che gli era occorso. Poi ci arrestarono.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 275

275 Tutte le Proesie

ccXXXviii

Titolo

2

Fabio.

2. Fabio: gli esegeti si scervellano per determinare se il componimento sia giunto a noi nella sua integrità oppure sia da considerarsi frammentario: se il titolo è «Fabio» allora manca la poesia, ma se il titolo è «Titolo» allora la poesia è «Fabio», il che renderebbe integro il carme. l’unica è telefonare a Fabio, ore pasti (Timpanaro).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 276

276 Tutte le Proesie

ccXXXiX

Ah, dimenticavo di dirti una cosa 4 un po' prosaica, ma abbiamo solo 8 secondi per fuggire perchĂŠ ho erroneamente 8 urtato il pulsante dell'autodi


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 277

277 Tutte le Proesie

ccXl

Pallido, novembre, duro novembre, 3 pieno di chicchi. ghiacci e secchi. come i vecchi. 6 Palle vizze fai le bizze.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 278

278 Tutte le Proesie

ccXli

PoesiA Di merDA

Aspetto l'ispirazione come il treno alla stazione 5 della vita.

3. il treno: era il regionale 4027 montevarchi-Bettolle, che il Proeta perse per un pelo mentre andava a trovare la ganza, riuscendo tuttavia a trasfigurare quest’amarezza in metafora di portato universale. ciò non toglie che ci troviamo comunque di fronte a una poesia di merda (scalfari).


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 279

279 Tutte le Proesie

ccXlii

Fvlvio iii

s’io fossi Fvlvio 3 volerei da te mio amor, ma Fvlvio non son, 6 sicché oggi resto a vedere l’anticipo di serie B.

2. il Proeta allude qui forse all'eroe Fvlvio – colui che va in retromarcia a 130 all'ora –, la cui epopea fu già cantata ne’ precedenti carmi.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 280


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 281

281 Tutte le Proesie

Appendice

Proesie TeDesche geDrichTe

composte su istigazione dell’infido Prof. enrico De Angelis s.J.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 282

282 Tutte le Proesie

ccXliii

DAs Fröhliche AlPhABeT

A B c D e F g h i J k

wie wie wie wie wie wie wie wie wie wie wie

l m n o P Q r s

wie wie wie wie wie wie wie wie

Angst Bum! culo Dumm. einbruchsdiebstahl fortlaufen ganzen (di tu’ madren) iTle irre Jeden Tag due birre kätzchen (von einem lastwagen überfahren) lastwagen maus, o meglio Topa non ci montar sopra ottokar, der Wagen Puppen (di tu’ madren) Quatsch rolle senti quant’è molle


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 283

283 Tutte le Proesie

T

wie

u v

wie wie

W X y

wie wie wie

z

wie

Tanto non credo che possa dar noia parcheggiata qui davanti a questo cancello sormontato dall’enigmatica scritta FeuerWehrAusFAhrT und zwar u Fa ff fff f f ffff... fa fa fa ffff.. faaa ffffaaa... fanculo, vai Wunder Padrepios Pareggio Ascoli-reggina yoghurt mit Auberginen-specklebenden milchfermenten fünfzehn euro che avanzerei ancora da luglio per quel pieno di miscela che si fece prima che ci sequestrassero il gilera perché te mandasti in culo la Polizei.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 284

284 Tutte le Proesie

ccXliv

AussPrAche

Bòni, quei viustel che si presero a miunchen, 5 quando ci si andò colla vosvàgen all’ottobrefest a cantare «Ai svai zuffa!» e mangiare dimolte 10 kartòfen e bere birre saranno state perlomeno Frunzunfrunzig, che il Parra entrò sotto il 15 tendone dove c’era scritto verbòten e la Polizzèi


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 285

285 Tutte le Proesie

gli urlò Attùng! ma lui non capì e capùt! lo gonfiarono come una zampogna e gli dissero «italiènisch arbàit» ma lui si confuse e rispose 25 «Aìtle!» e giù botte. una seratina di nulla. Auffìderzen! 20


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 286

286 Tutte le Proesie

ccXlv

iTAlienische FreunDlichkeiT

sÏ, lo so che il Duomo 5 è subito qua dietro e non ci sarebbe stato bisogno di prendere il 27 nero 10 per le colline in direzione opposta, ma volevo lasciare un buon ricordo 15 di noi, in quei cinquantaquattro turisti tedeschi.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 287

287 Tutte le Proesie

ccXlvi

ohne TiTel

[marziale] krampfenschlagengegenzupfen schmerzengriebenstockenfenden Auszuflüssenblitzinkründen stangenplötzenkatzenflöchen 4 [micione] liebchenfrillich, ziempenflüssig zartenblütlich vorgespillig [violento] krempen! sparken! 8 kraftenzogen nicht zuspangen! [gentile] unverbuntligwirzumkappe? Te lo stampo tra le chiappe.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 288

288 Tutte le Proesie

ccXlvii

giTA Di merDA [v. traduzione a fronte]

Der regen ist gar nicht 3 so schlimm, da wir durch den gegenwind schnell wieder 6 trocknen.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 289

289 Tutte le Proesie

ccXlviii

scheißAusFlug [traduzione italiana]

la pioggia non è poi così 3 male poiché grazie al vento contrario si asciuga 6 rapidamente


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 290

290 Tutte le Proesie

ccXliX

gelieBTes iTAlien [v. traduzione a fronte]

zugestößer italiener mandolinen grossenzüstig mafia warzig Pizza strunken krundenzogenkampfenlagen bombardieren unzufresserlich kaputt betroßengehren. Warzuglessig von den kosteninflation Fünfundfünfzig millionen storgen Wartungsbittlich gegenstellen kameraden Wiederblüßig zugredierung Disertionen. Anzufrüßenwand Badoglio grenadieren Fressigmitten zuvergessig repressalie: Fünf spannen von minkien in die kiappen auf.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 291

291 Tutte le Proesie

ccl

AmATA iTAliA [traduzione italiana]

là sui golfi baciati dal sole là sui clivi rivolti a mezzodì io ti abbraccio, o amato luogo e ti esalto con cuor lieto. grandi son le tue ricchezze né le turba alcun periglio non ti mancano gli amici che fedel giammai tu lasci. e se mai ti volgi altrove mai ti lascerò mia amata e al tuo nido timidetto Tosto in volo tornerò.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 292

292 Tutte le Proesie

la poesia delle antiche tradizioni: ecco qua la preparazione dello squisito knÜdel, il bolo di fegato, segatura, bucce di patata & formaggio puzzone che deve essere amorevolmente manipolato a lungo con le mani rigorosamente non lavate prima di essere immerso in un brodo di glutammato, zampuccio d’orso, carotine novelle e guantoni da boxe. il tutto ingentilito da una lieve spolverata di cannella.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 293

293 Tutte le Proesie

ccli

sBoBBen

interessante, questo brodino di dado lungo alla cannella, ma, questo bolo di midolla & fegato non andrĂ mica mang ah, sĂŹ, eh?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 294

294 Tutte le Proesie

cclii

giTinA

sù, sù, allegri bambinetti, ché ora passa il pvlmino della 5 gesTAPo.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 295

295 Tutte le Proesie

ccliii

Termin

5

10

15

20

Wir treffen uns morgen früh um elf, nein, um achtzehn uhr nachmittags, aber pünktlich, oder besser übermorgen, wobei, übermorgen kann ich eigentlich nicht, sonst vielleicht nächsten monat um viertel nach zwölf bei mir, nein, bei dir, oder wenn es dir lieber ist, bei hugo der vom kiosk an der kreuzung aber nicht er selber sondern sein Bruder, der hässlichere, aber der ist ja långst gestorben letztes Jahr oder letzte Woche?


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 296

296 Tutte le Proesie

weiĂ&#x; ich jetzt nicht mehr, Nee! besser an der Ampel ja, die mit den drei bunten Lichtern 25 oder wenn du von unten kommst, besser an der Konditorei gegenĂźber, aber montags hat die 30 glaube ich geschlossen, wenn es aber zu kompliziert wird machen wir es so: wir treffen uns 35 gar nicht.


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 297

297

inDice Proesie Dormi tesoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . et toi, cher ivo catrozzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pandoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . e se venisse cirpo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . invan ivàn . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . conglomerati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Diaccioli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . una parola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pytone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se [fossi] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Fryttino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . che lanpi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sapesti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Top models . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . zotta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tattile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . saperci . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Qvod si qvinqvam . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Piero Piero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tendinæ . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Toeletta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sonetto lXXvi [o 12] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . guarino moderno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Fèscion . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gira sùbito . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sacralità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . lungomare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se [nel mondo] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se madido già in volto più non reggi . . . . . . . . . . . . . . . . . Pìglialo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . senilità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Fvga . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . minestrina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . la sera . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . È natale! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ricordanze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Parte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 298

298 Indice

se ne’ funesti perigli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . yum-slvrp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Post coitum . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Delle volte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Bagonghi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gnìcchere-gnàcchere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . la mia bella pastorella . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cerume i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se ci pensavo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . giuochi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se quand’a me rivolgi il labbro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . lapestastiditacco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cane gonfio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anymali i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Discrezione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . evacuazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . lvpi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anche se [i tuoi lineamenti] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Bigibigi ghirighiri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . o glorïose ponpe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anche se [l’eroe delle due ruote] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sca... sca... sca-ca-ca... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tallungastiaguardarlelepuppe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Addio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Ardimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pace . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Priorità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Fvlvio i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Fvlvio ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia uzbeka . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Dizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Augellin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . marzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia leghista . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cross nelle pözze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . si figuri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . certo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 73 74 75 76 77 78 80 81 82 83 84 85 87


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 299

299 Indice

il sorriso di un bambino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . riposa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . odi [sul silente lido] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . nonostante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se sono aggressivo è colpa della società, capito testadicazzo? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pizza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . la mamma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sonetto decimoquarto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sorte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . giudiceTorosyndacoToro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ciprigno orpiglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . novembre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anymali ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anymali iii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tutte le cose . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Da lontano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia keyniota . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Amor senza fallo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Amor senza macchia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Dolci romori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anymo nobile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . viril cymento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . lasciamento [o lasciaggio, non so] . . . . . . . . . . . . . . . . . . gippone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ricorda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cvlo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . capodimonte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Polìticali còrrect . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . o tu che ne’ suburbi albergo prendi . . . . . . . . . . . . . . . . Ancorché . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pleiboi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gitarella i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . soavi armonie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ritiro della patente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pvrpvree Pvppe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . risveglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

88 89 90 91 92 93 95 96 97 98 99 101 102 103 104 105 106 108 109 110 111 112 113 115 116 117 118 119 120 121 122 123 125 126 127 128


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 300

300 Indice

Appuntamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . il [Francesconi] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . il [ginestroni] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . meriggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Amici dei mici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia atroce . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia americana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Per me . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . occupato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . co lapristi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . giardini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tartine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tasso pisci sul masso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Doppie frecce . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pestastilosterco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . salotto bvono . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Palo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Affare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tutor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . giusta punizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pace ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia sperimentale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . odi il frullar del merlo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Phorphora . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Dènsing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . e puppe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . solerzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia indiana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . luigi Xvi [per l’appunto] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gitarella ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Presidente del senato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Avvicinamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . selfsèrvis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . metastasio moderno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Deh invano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Accostamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . odi da lvngi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

129 131 132 133 135 136 137 138 139 141 142 143 144 145 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 163 164 165 166 167 168 169 170 171


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 301

301 Indice

cècap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Proesia futurista . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Asylo i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Asylo ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Formàttami . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cinguelletti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Baci . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gitarella iii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . vai . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cordoglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anonimo provenzale del sec. Xiii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ran . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . la vita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Trotta e cinguetta la volpe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia frammentaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Parenti di primo grado . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Doccia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sonetto qvadrigesimosesto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Batraci . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sonetto vigesimoquinto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . estate freschi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Ti amo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Anonimo toscano del Xiii sec. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . lvpi [seconda volta]. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Patatine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sagrifizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . risveglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . o tu che come d’angue . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . manone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Nomen domini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . conoscenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . se io potessi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ci sono dei momenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ora vespertina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Aperitivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pingoni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gufi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

172 173 175 176 177 178 179 181 182 183 184 185 186 187 189 190 191 192 193 194 195 197 198 199 200 201 202 203 205 206 207 208 209 210 211 212 213


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 302

302 Indice

karma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Parking . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Amici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Badalì . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cinemyno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cerume ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . mettiamo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tariffa estero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Penombra . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . carrarmato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sensibilità i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . nottvrno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . [Poesia futurista] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . mandrestiunattimino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . scansàti scansàti scansàti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . illvminismo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tempi andati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . galateo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . cordialità balcanica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . vergogna! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . collo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tappi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . memorial . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Wandalisti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . moda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ròtari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Tragœdiæ . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Poesia vigliacca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pytagora moderno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . il bove . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . l’animale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pigia lì . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pappardelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Quando il pensiero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . stai seduto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . àmàci . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

215 216 217 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 235 236 237 239 240 241 243 244 245 246 247 249 250 251 252 253 255 256 257


Impaginazione proesie inedite da 61 a 304_Proesie inedite 07/10/14 16.51 Pagina 303

303 Indice

Poesia brasiliana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 258 melampo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 260 Buonanotte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 261 occhio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 262 sensibilità ii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 263 Fra poco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 265 Ti amo [mio cor] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 266 callo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 267 odi [peta] . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 268 melanzane sciupate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 269 lumache . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 270 orco impazzito . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 271 zebra . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 272 Forforetta vezzosetta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 273 A dorso d’orso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 274 Titolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 275 Ah . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 276 Pallido, novembre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 277 Poesia di merda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 278 Fvlvio iii . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 279 APPenDice: Proesie TeDesche/GEDRICHTE Das fröhliche Alphabet . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Aussprache . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . italienische Freundlichkeit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ohne Titel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gita di merda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . geliebtes italien . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . sbobben . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . gitina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Termin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

282 284 286 287 288 290 293 294 295


Federico Sardelli "Tutte le proesie"  

Volume di 304 pagine Collana "I Grandi autori del Vernacoliere" Per gli amanti del raffinato e colto umorismo sardelliano, ecco in un opera...

Federico Sardelli "Tutte le proesie"  

Volume di 304 pagine Collana "I Grandi autori del Vernacoliere" Per gli amanti del raffinato e colto umorismo sardelliano, ecco in un opera...