__MAIN_TEXT__

Page 1

Supplemento al Puntobresciano di Dicembre 2020 Fotografa il qr code e metti mi piace alla nostra pagina Facebook in fotografia MONTE CERVINO

SPECIALI Eventi Artigianato Camuno Carrozzerie Winter Marathon Mondo auto Coperture Storie d'impresa


-

Gruppi elettrogeni insonorizzati fino ad oltre 3.000 kva Gruppi elettrogeni e bigruppi supersilenziati Noleggio di trasformatori ed autotrasformatori Noleggio di materiale elettrico REPERIBILITĂ€ Diverse tipologie di torri faro TUTTI I GIORNI Generatori di aria calda H 24/24 Trasporto e posizionamento

46042 Castel Goffredo – MN Tel. 0376-779310 Fax 0376-788109 info@brunettigeneratori.it www.brunettigeneratori.com


SOMMARIO SPECIALE EVENTI Supplemento al Puntobresciano di Dicembre 2020 Fotografa il qr code e metti mi piace alla nostra pagina Facebook in fotografia MONTE CERVINO

Piano Marshall Regione

4

L'assistenza domiciliare delle Usca

7

Summer Marathon

9

le opere in Valle Camonica

prosegue sul territorio di Ats della Montagna Gara Internazionale Autostoriche Ponte di Legno Piazza XXVII Settembre SPECIALI Eventi Artigianato Camuno Carrozzerie Winter Marathon Mondo auto Coperture Storie d'impresa

Pisogne, ritrovato uno scheletro

10

Campagna antinfluenzale

11

Treni a idrogeno

16

Coppa del Mondo di sci alpinismo

20

in posizione fetale nei pressi della Pieve la situazione in Vallecamonica per la Brescia-Iseo-Edolo investimento da oltre 160 mln

dal 19/12/2020 al 20/12/2020 a Ponte di Legno

Sci e Covid - Incontro Regioni Governo 22 tutti no, se ne riparla dopo il 15 gennaio

Covid, l'Austria cede

23

La Svizzera apre gli impianti sciistici

25

Niente settimana bianca a Natale. Impianti sciistici aperti solo per i residenti e cerca maestri italiani... Norme anti-Covid a rischio PUNTOBRESCIANO Valli Supplemento al Puntobresciano di Dicembre 2020 Mensile di informazioni bresciane Aut. del Tribunale di Brescia N° 8/2003 - 24/02/2003 DIRETTORE RESPONSABILE Gianmario Baroni EDITRICE | REDAZIONE AMMINISTRAZIONE | PUBBLICITÀ Editrend - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 FOTOCOMPOSIZIONE e VIDEOIMPAGINAZIONE Editrend Grafica - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 STAMPA Pixartprinting L’Editore declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali errori di stampa e o disguidi di altro genere relativi agli spazi pubblicati. È vietata la riproduzione totale o parziale di foto, marchi e testi, tutti i diritti sono riservati. Periodico mensile a diffusione gratuita in Brescia e Provincia.

Cose d'altri tempi 30 Darfo - Mercatino usato e antiquariato

SPECIALE ARTIGIANATO CAMUNO Artigianato Camuno del Legno

SPECIALE CARROZZERIE

8

Car sharing: cosa fare in caso di sinistro?

12

Programma e percorso

13

SPECIALE WINTER MARATHON dal 14 al 17 Gennaio 2021

SPECIALE MONDO AUTO Via libera a uso targa prova Cambio gomme auto

14 15

durante il lockdown, per la legge si può uscire di casa

SPECIALE COPERTURE Rimozione amianto

18

da Regione Lombardia un milione di euro per i privati

STORIE D'IMPRESA

Tami, arredamenti industriali da 30 e Lode

26


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Piano Marshall Regione le opere in Valle Camonica

N

el piano Marshall da 5 miliardi e mezzo della Regione Lombardia, ci sono risorse per Comuni e Province, per attivare una serie di interventi pubblici e fare ripartire così l'economia lombarda. Opere di difesa del suolo, di viabilità, inerenti trasporti, strade, scuole, sport a cui si aggiungono circa 900 milioni (di cui 551 milioni della Regione) per gli interventi destinati a migliorare l'attrattività e la capacità ricettiva dei territori in vista di Milano-Cortina 2026. Nel piano Marshall ci sono quindi i 25 milioni di

4

euro per Ponte di Legno per l'ampliamento del demanio sciabile e il collegamento con quello dell’Alta Valtellina con 10 Km di nuove piste e altri 2 mln e 500 mila euro per il Collegamento delle piste sponda nord‐sud del passo del Tonale con interramento parziale della SS 42 e realizzazione nuova rotatoria, ma ci sono anche: 1mln e 600 mila euro all'Unione dei Comuni dell'alta Valle Camonica per le piste ciclabili, 1 mln e 400 mila euro per il centro storico di Vezza d'Oglio e altri 600 mila euro per il polo sportivo, 1 mln


5


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

e 350 mila euro a Piancogno e a Borno per la realizzazione di un laghetto ai fini di anticendio boschivo, ma anche di innevamento e turistico, 1 mln a Edolo per il Campus universitario di Unimont, 700 mla euro a Vione per il recupero dell'antica segheria, 300 mila eruo a Snonico per la Terza linea di difesa della grande guerra, 250 mila euro a Monno per nuovi spazi urbani funzionali, 150 mila euro ancora a Piancogno per riqualificare la piazza, 150 mila euro per la messa in sicurezza del centro sportivo di Niardo, 150

6

mila euro per un'area di elisoccorso a TemĂš, 100 mila euro per la messa in sicurezza del torrente sulla SP345 a Bienno, 100 mila euro a Breno per la viabilitĂ verso Astrio, 70 per la viabilitĂ  a Esine, 70 mila euro per il recupero di un'area ecologica ad Artogne, 30 mila euro a Darfo per il completamento del museo degli alpini di Fucine e 50 per il museo di Darfo. Molti i fondi destinati alla provincia di Brescia per la manutenzione delle strade e altri destinati sempre ai Comuni contro il dissesto idrogeologico.


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

L'assistenza domiciliare delle Usca prosegue sul territorio di Ats della Montagna

Ats

della Montagna, annunciando di aver attivato una nuova USCA, Unità Speciale di Continuità Assistenziale, in Valtellina, a Dongo, fa un bilancio dell’attività del servizio, attivato dalla primavera sul territorio di sua competenza e riservato a tutti i pazienti che necessitano di una visita domiciliare ed eventualmente di un tampone. Nel periodo della seconda ondata di Covid in

tutto il territorio dell’Ats della Montagna sono state erogate 853 prestazioni, di cui 192 nel mese di ottobre e 661 nel mese di novembre, di cui 121 prestazioni sul territorio della Vallecamonica: 24 nel mese di ottobre e 97 nel mese di novembre Il servizio era stato attivato a Piamborno già in primavera e da ottobre è disponibile anche a Pisogne per la bassa Valle. Dal 16 novembre una nuova USCA è stata attivata a Edolo.

7


SPECIALE ARTIGIANATO CAMUNO speciale a cura della redazione

Artigianato Camuno del Legno

N

asce nel 1967 a Boario Terme. Fedriga Aldo, Do Marilisa, Salvini Andrea, Donati Margherita e Donati Battista, guidati dalla pittrice e scultrice di fama internazionale Franca Ghitti, creano sculture lignee varie, soggetti religiosi, complementi d'arredo e mobili. I laboratori e le sedi di vendita si trovano a Boario Terme, Ponte di Legno e a Braone. Negli anni varie le collaborazioni e le esposizioni a livello nazionale e non solo. Alcune opere sono esposte al Museo di Stoccolma e a Betlemme e alcune realizzazioni sono state nel tempo donate a diversi papi e personalità . Ciò che caratterizza le lavorazioni dell'Artigianato Camuno del Legno è il mantenimento della tradizione affiancato ad una costante ricerca di ispirazione per creare sempre in modo innovativo, senza stravolgere la natura originaria naife che da sempre contraddistingue questo artigianato.

8


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Summer Marathon

Gara Internazionale Autostoriche Ponte di Legno Piazza XXVII Settembre

R

appresenta un evento che va al di là del solo significato sportivo, sconfinando nella cultura, storia, enogastronomia e turismo. Far conoscere ed apprezzare incomparabili angoli di mondo, unici per la loro bellezza, interessando tutti gli appassionati. Una importante e ricca promozione per promuovere, affermare, diffondere nel mondo i comprensori attraversati.

Si tratta di una gara di regolarità classica e media, con quattro concorsi di eleganza, inserita nel prestigioso calendario di ACI Sport con Titolarità “Superclassica”. L’ampio successo consolidato negli anni, pone questa manifestazione tra i più prestigiosi appuntamenti della specialità a livello internazionale, grazie ad un mix di componenti di alta professionalità, passione, entusiasmo.

9


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Pisogne, ritrovato uno scheletro in posizione fetale nei pressi della Pieve

U

n rinvenimento misterioso nei pressi della Pieve di Pisogne. Qualche giorno fa, durante gli scavi per la realizzazione di una palazzina, sono stati trovati i resti di uno scheletro. I sondaggi erano stati ordinati dalla Sovrintendenza ai Beni archeologici di Brescia proprio per la possibilità, data la vicinanza con l’edificio religioso, della presenza di evidenze archeologiche. Il rinvenimento, un teschio e alcuni arti in posizione fetale, era a due metri sottoterra. Probabilmente si tratta dello scheletro di un uomo, con

10

una fibbia in ferro nelle vicinanze. Da una prima stima il reperto sarebbe collocabile tra il medioevo e il periodo romanico. La posizione fetale non spiegherebbe però una sepoltura, che normalmente veniva effettuata in posizione supina. Su questo aspetto potranno dire di più le analisi: le ossa sono state prelevate e trasportate a Brescia, dove saranno sottoposte a verifiche più approfondite. Il cantiere però non è stato fermato: lo scavo completo dell’area non ha fatto emergere altre evidenze archeologiche e la Sovraintendenza ha dato il via libera ai lavori.


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Campagna antinfluenzale la situazione in Vallecamonica

M

entre anche l’Italia si prepara alla distribuzione, quando possibile, del vaccino anti-Covid, le cui prime dosi potrebbero essere disponibili a gennaio, procede la campagna antinfluenzale, con la distribuzione del vaccino, quest’anno più importante che mai. Dall’Ats della Montagna giungono le prime informazioni a proposito della sua somministrazione anche in Vallecamonica. I dati, aggiornati al 26 novembre scorso e quindi destinati a cambiare nei prossimi giorni, parlano innanzitutto di 60 Medici di Medicina Generale che hanno aderito alla campagna vaccinale: a loro sono state fino ad oggi rese disponibili 11.600 dosi di vaccino, a cui si aggiungono le circa 4.500 dosi date all’Asst di Vallecamonica. L’Ats della Montagna informa inoltre che ad oggi la copertura per la popolazione over 65 è pari a circa il 22,75%. Per effettuare le vaccinazioni bisogna rivolgersi al proprio medico di Medicina Generale o al pediatra per i bambini. Il vaccino viene somministrato presso i loro studi oppure nelle sedi vac-

cinali messe a disposizione degli Enti Locali. In Vallecamonica queste sedi si trovano a Berzo Demo (centro polifunzionale-ex banca), Bienno (ex teatro), Borno (ex scuola elementare), Breno (Comune), Cividate Camuno (Comune), Esine (palestra comunale), Gianico (Centro anziani), Malegno (palestra comunale), Niardo (Comune), Piamborno (Palazzetto dello sport) e Pisogne (oratorio).

11


SPECIALE CARROZZERIE speciale a cura della redazione

Car sharing:

cosa fare in caso di sinistro?

I

l car sharing è un' idea che gradualmente sta entrando sempre di più negli usi degli italiani, grazie alla sua praticità e innovazione. Ma in caso di sinistro, come fare?  Una soluzione quella dello sharing, sicuramente ecologica e molto comoda, bastas infatti prenotare l’auto, guidarla, e lasciarla parcheggiata dove interessa. Una cosa a cui fare attenzione però c’è, ed è il caso di alcune situazione difficili da gestire ma che nella vita di un automobilista prima o poi capita, ovvero il caso di rimanere coinvolti in un incidente stradale. Vediamo in questo caso, la prassi da seguire. Come denunciare il sinistro La prima cosa da fare in questa situazione, indipendentemente dalla dinamica, è  chiamare il servizio clienti della società di car sharing e  denunciare l’accaduto. A questo punto ogni compagnia di sharing metterà in atto la propria strategia di supporto al cliente, fermo restando che sempre, il primo passaggio suggerito dal call center sarà senza dubbio compilare il modulo della constatazione amichevole (cid) ,  esattamente come avviene in caso di sinistro con un'auto di proprietà. Nel caso intervengano le Forze dell'Ordine, chiaramente si avrà in mano la copia del relativo verbale al posto del cid.

12

Car sharing, in caso di sinistro, a chi consegnare la constatazione amichevole? Una volta compilato il modulo di constatazione amichevole oppure una volta redatto il verbale da parte delle Forze dell’Ordine intervenute, è necessario consegnare i documenti all’operatore della società di car sharing  oppure trasmetterlo all’agenzia entro pochi giorni, pena l’addebito del costo dei danni provocati all’auto. Nel caso in cui la vettura non possa riprendere a circolare a causa del sinistro, il call center terminerà direttamente il noleggio. Un sinistro utilizzando il Car Sharing, non fa scattare il malus per il cliente Importante inoltre sottolineare che l'eventuale sinistro non comporta malus per l'utilizzatore del servizio (non scatta la retrocessione della propria classe di merito) in quanto sarà la compagnia assicurativa della società di car sharing a farsi carico dei danni all’auto (salvo la presenza di una franchigia). L'unico caso in cui l’assicurazione potrebbe rivalersi direttamente, nei confronti del guidatore, è nel caso sia presente un verbale che attesti il suo comportamento alla guida come scorretto e lesivo, come ad esempio per stato di ebbrezza o simili.


WINTER MARATHON

Programma e percorso

speciale a cura della redazione

L'edizione 2021, ancora suddivisa su 2 tappe, sarà una delle più lunghe di sempre con oltre 500 km di gara, 15 ore di guida, 11 passi dolomitici, 65 prove cronometrate e 6 prove di media. Giovedì 14 gennaio Ore 11.00 - 17.30 Ritrovo dei concorrenti presso il Savoia Palace Hotel a Madonna di Campiglio. Accredito equipaggi a fasce orarie, consegna del kit di partecipazione con numeri di gara e omaggi esclusivi. Verifiche tecniche in Piazza Brenta Alta. Ore 19.30 Tappa 1. Partenza della prima vettura da Piazza Righi a Madonna di Campiglio. Ore 21.00 Cena al Ristorante La Baracca sul Passo Tonale. Ore 23.00 Arrivo della prima vettura in Piazza Righi a Madonna di Campiglio. Rientro in hotel e pernottamento. Venerdì 15 gennaio Ore 11.00 Tappa 2. Partenza della prima vettura da Piazza Righi a Madonna di Campiglio. Ore 13.00 Pranzo sul percorso.

Ore 19.30 Cena allo Chalet Gerard sul Passo Gardena. Ore 24.00 Arrivo della prima vettura in Piazza Righi a Madonna di Campiglio. Rientro in hotel e pernottamento. Sabato 16 gennaio Ore 12.00 Pranzo in hotel. Ore 12.30 - 13.00 Ingresso delle vetture autorizzate sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio. Ore 13.15 Trofeo riservato alle vetture anteguerra partecipanti alla Winter Marathon. Ore 13.30 Trofeo EBERHARD. Sfida a eliminazione diretta riservata ai primi 32 equipaggi classificati della Winter Marathon. Ore 19.00 Cerimonia di premiazione e cena conclusiva. Rientro in hotel e pernottamento. Domenica 17 gennaio Ore 9.00 Colazione in hotel con arrivederci all'edizione del 2022.

13


SPECIALE MONDO AUTO speciale a cura della redazione

Via libera a uso targa prova

G

razie al pressing esercitato da Confartigianato Autoriparazione nei confronti del Ministero dei Trasporti, gli autoriparatori potranno continuare ad utilizzare la targa prova per la loro attività d’impresa.  Il Direttore Generale della Motorizzazione civile Alessandro Calchetti ha risposto al Presidente  Alessandro Angelone  rassicurandolo sulla volontà di mantenere il regime applicativo favorevole all’utilizzo della targa prova per gli autoriparatori. Il Ministero dei Trasporti si è attivato, d’intesa con il Ministero dell’Interno, per sciogliere il problema con un intervento normativo che vede la predisposizione di uno schema di regolamento

14

che dovrebbe superare i limiti, posti dall’interpretazione giurisprudenziale, all’utilizzo delle targhe di prova sui veicoli già immatricolati, in particolare se non in regola con gli obblighi di revisione. Lo schema sarà poi sottoposto al vaglio del Consiglio di Stato e delle competenti Commissioni parlamentari, confidando in un parere favorevole, per passare poi all’approvazione finale da parte del Consiglio dei Ministri. Confartigianato Autoriparazione auspica che al più presto si possa arrivare ad un provvedimento concreto che risolva definitivamente la controversa questione dell’utilizzo della targa prova, garantendo la piena operatività degli autoriparatori.


SPECIALE MONDO AUTO speciale a cura della redazione

Cambio gomme auto

durante il lockdown, per la legge si può uscire di casa

I

n vista della stagione invernale, torna di attualità il cambio gomme auto. Quest’anno in concomitanza con il nuovo lockdown differenziato tra i territori. Sappiamo che la sostituzione degli pneumatici è regolata dalla Legge e impone agli automobilisti di montare quelli invernali entro il 15 novembre. Ma dal 4 Dicembre è entrato in vigore il nuovo Dpcm che limita la mobilità delle persone sul territorio italiano, a causa del contagio da Covid-19. Il quale permette l’uscita di casa «per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero/oppure per motivi di salute». Con riferimento alle Regioni d’Italia classificate in tre modalità di rischio, tra le gravissime e le gravi. Il tutto in base all’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che dunque sembrava impedire agli italiani di potersi spostare per effetuare lo stagionale cambio gomme dell’auto, da quelle estive a quelle invernali.

Domande Frequenti Sono un automobilista, dal 4 Dicembre posso recarmi dal gommista per effettuare il cambio stagionale, anche fuori dal mio comune? Si, a condizione che siano rispettate le prescrizioni previste dal DPCM 4 Dicembre 2020. I soggetti ubicati nelle zone “gialle” potranno recarsi dal gommista per usufruire di servizi non sospesi, nonché per comprovate esigenze di lavoro o situazioni di necessità o per motivi di salute o di studio. I soggetti delle zone “arancioni” potranno recarsi dal gommista per usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel comune, nonché per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute o di studio. I soggetti delle zone “rosse” potranno recarsi dal gommista se in grado di dimostrare solo comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute (non si può invocare la necessità di usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel comune).

15


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Treni a idrogeno per la Brescia-Iseo-Edolo investimento da oltre 160 mln

I

l primo impianto di produzione, stoccaggio e distribuzione di idrogeno sarà realizzato da FNM a Iseo tra il 2021 e il 2023. FNM e Trenord promuoveranno nel Sebino e in Valcamonica la prima “Hydrogen Valley” italiana. I punti principali del progetto, denominato H2iseO, sono: l’acquisto di nuovi treni alimentati a

16

idrogeno, che serviranno dal 2023 la linea non elettrificata – gestita da FERROVIENORD (società al 100% di FNM) – Brescia-Iseo-Edolo, in sostituzione degli attuali a motore diesel; la realizzazione di centrali per la produzione di idrogeno, destinato inizialmente ai nuovi convogli ad energia pulita.


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Linea Brescia-Iseo-Edolo

NUOVI TRENI. Il Consiglio di Amministrazione di FNM ha deliberato l’acquisto di 6 elettrotreni alimentati a idrogeno, con l’opzione per la fornitura di altri 8. L’investimento è stato preliminarmente stimato in oltre 160 milioni. I primi di questi convogli, prodotti da Alstom, saranno consegnati entro il 2023 e saranno affidati,

17


SPECIALE COPERTURE speciale a cura della redazione

Rimozione amianto

da Regione Lombardia un milione di euro per i privati

I

l bando aprirà il 18 gennaio 2021: c'è tempo per preparare i documenti necessari amianto, un bando della Regione Lombardia per la rimozione: un milione di euro Un milione di euro per rimuovere coperture e altri manufatti di amianto in edifici privati. Lo mette a disposizione Regine Lombardia con un bando che verrà pubblicato il 23 novembre, con apertura fissata per il 18 gennaio 2021 così da dare un congruo tempo per preparare i documeni necessari. I finanziamenti saranno a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50% dell'importo della spesa ammissibile e, in ogni caso, con soglia massima del contributo pari a 15 mila euro per ogni intervento. Le spese finanziabili riguardano la rimozione e lo smaltimento di manufatti contenenti amianto (cemento-amianto, vinyl-amianto, amianto friabile) oggetto di denuncia all'Ats competente alla data di presentazione della domanda di finanziamento. Potranno essere finanziati unicamente  i progetti i cui lavori saranno iniziati e realizzati dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul bollettino ufficiale di Regione Lombardia del bando; i lavori per

18

i quali non sia stato ottenuto altro finanziamento pubblico; gli interventi che saranno realizzati nei Comuni lombardi e gli interventi che si concluderanno entro il 15/10/2021. Sono ammessi i  lavori di rimozione dei manufatti, i costi di trasporto e di smaltimento dei rifiuti; gli oneri della sicurezza ed amministrativi relativi all'esecuzione dei lavori di rimozione dei manufatti contenenti amianto, come ad esempio i ponteggi, l'allestimento del cantiere, la predisposizione e la presentazione del piano di lavoro. "Sul territorio della Lombardia - commenta Raffaele Cattaneo, assessore al verde -  è ancora presente una quantità significativa di manufatti contenenti amianto e abbiamo riscontrato che questo è ancora più evidente negli edifici privati. Anche in questo momento di difficoltà, vogliamo fare di tutto per essere vicini ai cittadini e dare un contributo economico a salvaguardia della loro salute e dell'ambiente". Bando per l'assegnazione di contributi ai cittadini per la rimozione di coperture e altri manufatti in cemento amianto da edifici privati: prorogato al 26/02/2021 il termine di conclusione dei lavori.


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

tramite locazione, a Trenord. I vecchi convogli diesel che saranno inizialmente sostituiti sono in servizio dai primi anni ’90 (tipologia: Aln 668). CARATTERISTICHE CONVOGLI. In Europa Alstom ha già dato prova dell’affidabilità dei suoi sistemi di trazione a emissioni 0. In Germania il treno iLint, il primo treno a idrogeno al mondo, da settembre 2018 ha percorso ~250.000 km in servizio passeggeri su una tratta in Bassa Sassonia. I nuovi treni alimentati ad idrogeno che FNM ha deciso di acquistare sono sviluppati sulla base della piattaforma Alstom Coradia Stream e sono in larga misura identici ai treni Donizetti già in uso a Trenord. Ciò consente di ridurre i tempi di consegna e conseguire possibili sinergie in ambito manutentivo. IMPIANTI ALIMENTAZIONE. Lo stesso Consiglio di Amministrazione di FNM ha inoltre analizzato la fattibilità preliminare degli impianti di produzione dell’idrogeno necessari per attivare il servizio ferroviario. Il primo impianto di produzione, stoccaggio e distribuzione di idrogeno sarà realizzato da FNM a Iseo tra il 2021 e il 2023. Sorgerà nell’area del Deposito di Trenord dove attualmente viene effettuato il rifornimento dei treni diesel, nonché l’attività manutentiva dei convogli. Il piano di fattibilità, in corso di ultimazione, prevede il ricorso iniziale alla tecnologia

Steam Methane Reforming (SMR), da metano/ biometano, con cattura e stoccaggio della CO2 prodotta, per la produzione di “idrogeno blu”. Entro il 2025 saranno inoltre realizzati uno o due ulteriori impianti di produzione e distribuzione di idrogeno da elettrolisi (cosiddetto idrogeno verde) lungo il tracciato della ferrovia, in partnership con operatori energetici di primario standing con cui FNM sta definendo un’intesa. TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Si prevede infine, sempre entro il 2025, di estendere la soluzione idrogeno al trasporto pubblico locale, a partire dai circa 40 mezzi gestiti in Valcamonica da FNMAutoservizi (società al 100% di FNM), con la possibilità di aprire all’utilizzo da parte della logistica merci e/o privata.

19


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Coppa del Mondo di sci alpinismo dal 19/12/2020 al 20/12/2020 a Ponte di Legno

I

l comprensorio Pontedilegno-Tonale ospiterà la prima tappa di Coppa del mondo di sci alpinismo. Sabato 19 e domenica 20 dicembre, i più forti sci alpinisti si cimenteranno nelle prove Sprint e Vertical che si svolgeranno sulle piste di Ponte di Legno. SABATO 19 DICEMBRE Gara Sprint Orario di partenza: 16:00. Si parte dalle qualificazioni e poi, a seguire, ci saranno le semifinali e le finali.

20

Tracciato di gara: parte finale della pista Corno d'Aola a Ponte di Legno. DOMENICA 20 DICEMBRE Gara Vertical Orario di partenza: 10:00. Tracciato di gara: partenza dalla base delle piste di Ponte di Legno e arrivo al Corno d’Aola. Le emozioni della gara potranno essere vissute da tutti grazie a riprese video di alto livello che daranno risonanza mediatica all'evento, nei giorni successivi.


rivista 9x13 verticale.pdf 1 07/12/2018 15:50:16

rivista 9x13 verticale.pdf 1 07/12/2018 15:50:16

rivista 9x13 verticale.pdf 1 07/12/2018 15:50:16

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Sci e Covid - Incontro Regioni Governo

tutti no, se ne riparla dopo il 15 gennaio

L'

ultimo tentativo delle Regioni per aprire piste e impianti da sci a Natale non è andato a buon fine. Come ci si aspettava il confronto tra le Regioni e il Governo si è chiuso con un nulla di fatto, almeno per chi era appeso a un'ultima speranza di poter far partire la stagione sciistica per le Feste, periodo determinante per l'economia del settore montagna. Se ne riparlerà ma nessun allentamento delle misure , che ne caso specifico prevedono impianti sciistici chiusi se non per gli allenamenti degli agonisti, è previsto prima del 15 gennaio. Tutto dipenderà da come andrà la curva nel

22

prossimo mese, insomma, e da come, a livello di contagi, si supereranno le Vacanze di Natale. I punti salienti del prossimo Dpcm saranno quindi coprifuoco alle 22, bar e ristoranti chiusi alle 18, impianti sciistici ma anche piscine e palestre chiuse. Sarebbe confermato anche lo stop allo spostamento tra regioni anche se in zona Gialla, fatto che impedirebbe i trasferimenti nelle seconde case se al di fuori della propria regione di residenza. Si va anche nella direzione della chiusura degli hotel per il periodo delle Feste e alla quarantena obbligatoria per chi si reca all'estero.


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Covid, l'Austria cede

Niente settimana bianca a Natale. Impianti sciistici aperti solo per i residenti Stop al turismo durante le feste: chiusi alberghi e ristoranti

S

vanisce il sogno austriaco della settimana bianca a Natale e si avvera l'incubo degli operatori turistici. Alla fine il governo di Sebastian Kurz ha preso atto dei numeri e ha deciso lo stop al turismo durante le festività. Gli impianti di risalita saranno in funzione per i residenti ma i ristoranti e gli alberghi resteranno chiusi. Ad annunciarlo domani sarà lo stesso cancelliere Kurz, come anticipa il quotidiano viennese Der Standard. Nei giorni scorsi governo e Laender avevano promesso la ripresa del turismo in tempo per le settimane bianche nonostante il pressing di Italia, Francia e Germania per uno stop comune europeo dello sci durante le feste.

l turismo invernale tirolese vive per il 70% di clienti che provengono da Paesi che attualmente sconsigliano viaggi verso l'Austria: riaprire senza tedeschi e olandesi sarebbe stato difficile. Gli impianti di risalita, come detto, saranno comunque attivi per i residenti. Le funivie in Austria sono considerate mezzi pubblici e la convenzione impone la messa in funzione ma si sta valutando di limitarne l'attività (per ridurre i costi) in mancanza di turisti.

L'Austria si trova però ancora in lockdown totale e nel fine settimana partiranno in alcuni Laender i test a tappeto che entro l'anno dovrebbero essere estesi all'intera popolazione. Ma la strada è lunga e i dati dei contagi - a giudizio del ministro della Salute Rudolf Anschober - sono ancora troppo alti. Nonostante le chiusure 'stile marzo' oggi si registrano infatti altri 3.033 nuovi casi, che portano il totale a quasi 55.000 contagiati. Domani il governo annuncerà perciò una riapertura a piccoli passi. Il 7 dicembre apriranno le scuole (anche in questo caso in maniera graduale tra elementari, medie e superiori) e i negozi, con l'obbligo di mascherina. Bar, ristoranti e alberghi resteranno invece chiusi, probabilmente fino a gennaio.

23


24


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

La Svizzera apre gli impianti sciistici e cerca maestri italiani... Norme anti-Covid a rischio

A

Zermatt le porte degli autobus elettrici, messi a disposizione dal Comune per spostarsi in centro e raggiungere le partenze degli impianti sciistici, si chiudono a stento per la quantità di gente che cerca di salire. E mentre l'Europa chiede all'Austria di non aprire gli impianti sciistici, la Svizzera per la stagione ha iniziato a contattare maestri di sci italiani Ad Arosa si scia tranquillamente, così come a Zermatt, meta mondiale dello sci, dove le regole basilari delle misure anti contagio, quella del distanziamento, è difficilmente rispettata. È

il racconto dei giornalisti inviati sul posto e di come gli autobus elettrici che portano agli impianti sciistici viaggino pieni. Nei momenti di punta, le porte quasi non si chiudono per quanta gente cerca di salire e ovviamente si sta assembrati uno sull'altro. Una situazione al limite che potrebbe esplodere nei prossimi weekend, quando dal 5 dicembre sarà ufficialmente aperta la stagione sciistica. E se l'Europa fa pressioni sull'Austria, visto che l'Italia sembrerebbe intenzionata a non concedere l'apertura degli impianti sciistici, la Svizzera starebbe cercando addirittura di reperire maestri italiani.

25


STORIE D'IMPRESA speciale a cura della redazione

I

nauguriamo la rubrica dedicata alle storie di successo di imprenditori ed artigiani con Tami, azienda che produce arredi industriali, fondata 30 anni fa a Vertova (Bg) da Aurelio Tiraboschi. Dall’esperienza acquisita come artigiano nei montaggi industriali, Tiraboschi intraprende la strada della progettazione e produzione di strutture su misura in metallo quali soppalchi, tettoie e scale.

incostante crescita. Ciò anche grazie ad una conduzione aziendale a livello famigliare, che vede impegnati in azienda anche Emanuela, la moglie del titolare, Fabrizio fratello del titolare, i giovani figli Davide, 31 anni (area commerciale) e Alessio, 28 (nello sviluppo commesse per la produzione). Tra i clienti più prestigiosi Tami annovera Ca’ Del Bosco, Absolute Yachts e Bticino.

Tami, arredamenti industriali da 30 e Lode «Sono state e continuano ad essere tante le soddisfazioni - sottolinea il titolare - anche se il lavoro è diventato più complesso per via della burocrazia legata al rispetto delle regole antisismiche che ci impongono a livello tecnico tempi di messa in produzione più lunghi». Tami, grazie ad un’organizzazione ottimale ha superato brillantemente i tempi duri della recente crisi economica, tanto che il suo volume d’affari è

26


27


28


AFFITTASI UFFICI

MQ. 135 IN BRESCIA

RISCALDATO, IMPIANTO ELETTRICO A NORMA, PIAZZALE CINTATO - Classe Energetica D ESENTE DA INTERMEDIARI

TEL. 335 6815560 29


SPECIALE EVENTI speciale a cura della redazione

Cose d'altri tempi Darfo - Mercatino usato e antiquariato

P

iccolo antiquariato, antiche cose usate, collezionismo, modernariato, motocicli ed automezzi d’epoca, pezzi di ricambio veicoli storici. Piazza Antica Fonte - Corso Italia Boario Terme Referente e coordinatore: Sig. Giovanni Pacchiotti

30

339.8356723 - gpacchiotti@alice.it Gli espositori, non tesserati per l’anno 2020, qualora vogliano partecipare alle singole date, dovranno presentarsi il giorno stesso alle ore 7,00. Costo tessera annuale: € 100 Costo singola data: € 20


31


32

Profile for Editrend

Puntobresciano Valli - Dicembre 2020  

Advertisement
Advertisement
Advertisement