__MAIN_TEXT__

Page 1

03.'17

1


2


COPERTINA foto: Riccardo Tagliabue

03.'17

www.ritmikamagazine.it

REDAZIONE: Via della Taccona 27/A, - 20900 Monza (MB) Italia Tel: +39 039 325106 info@ritmikamagazine.it DIRETTORE RESPONSABILE: Riccardo Tagliabue DIREZIONE ARTISTICA: Cristina Balestrini SEGRETERIA: Lorella Maccarini Numero allegato della rivista LILACPHOTOMAGAZINE-Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta in alcun modo, in ogni genere o linguaggio, per via qualsiasi tipo di sistema meccanico, elettronico o di memorizzazione delle informazioni, salvo previa autorizzazione da parte dell’ Editore, a eccezione di brevi passaggi e recensioni, purchè con obbligo di citazione della Testata. Il contenuto di quest’opera, anche se curato con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per involontari errori o inesattezze o per un uso improprio delle informazioni contenute. Gli Autori e l’Editore non potranno in alcun caso essere ritenuti responsabili per incidenti di qualsiasi natura o conseguenti danni che derivino o siano causati dall’uso improprio delle informazioni contenute. Registrazione al Tribunale di Monza con il numero 1342/2013 del 28.03.2013, decreto di accogl. iscrizione al registro stampa n. 12

WEBMASTER: Fabio Principe CONTRIBUTORS: Fabrizio Carabelli, Davide Mariani, Camilla Patriarca, Andrea Savini, Nicoletta Spagna, Edoardo Zorzetto 3


03.'17 10

65

86

C2ontenuti 03.'17

4


58

48

102 5

08

CAMPIONATO NAZIONALE D'INSIEME

10

CAMPIONATO NAZIONALE

48

FACE TO FACE

Arezzo 3 Giugno 2017

Arezzo 4 Giugno 2017

Ritmika intervista ELENA ALIPRANDI e FACE TO FACE con Veronica Bertolini

58

NUTRIMENTE

66

ITA vs USA

94

FISIKO

Vitamina D, troppo spesso carente

Torino 10 Giugno 2017

Prendersi cura del proprio corpo è la base del successo

96

EDO CONSIGLIA

100

A COME ALOE

102

RITMICA STAGE - SESTRIERE 2017

108

BEST PHOTO

L'importanza del massaggio per chi fa sport

Sorsi di salute

Allenati con le campionesse

... alla ricerca dell'espressività!


i t m i1 t a i1 R aR K1 i m t K1 i1 i K1 R m a tmi K1 i1 i R m t K1a i1tm i R m t a i1 t K1 i1 R mi R t a i1 R miK1 R ti1 a RICCARDO TAGLIABUE

La Campionessa Italiana Veronica Bertolini è arrivata a 5 titoli e noi siamo solo al terzo numero del nostro "RITMIKA Magazine", ma contiamo di crescere sempre di più. I numeri dei lettori ci stanno dando ragione e sono sempre più alti giorno dopo giorno. Collaborazioni con partner internazionali si stanno aprendo e ciò significa che il nostro lavoro piace anche all'estero. Pensare in grande è l'obiettivo di ogni sportivo, puntare sempre più in alto e così anche RITMIKA si "allena" e mese dopo mese ci prepariamo per arrivare al miglior risultato possibile. Oltre ai numeri anche la qualità del nostro materiale e delle informazioni. Il mondo del web è velocissimo e quindi i risultati quando usciamo sono già tutti noti e molte delle immagini delle campionesse e non solo si sono già viste, ma qui puntiamo ad avere un archivio che resta e non viene "superato" dalla miriede di notizie e immagini. Tutti i numeri restano in archivio come un album dei ricordi. Grazie ai nostri collaboratori tanti consigli importanti per chi pratica o per chi segue con passione figlie o proprie ginnaste. Interviste con le protagoniste di questa disciplina, augurandoci di poter dare spazio sempre di più a tutte... quindi vi invitiamo a mandarci il vostro materiale in redazione e di informaci di gare o 'curiosità' che stanno intorno a voi. Noi amiamo questo sport e ci crediamo in quello che facciamo e la nostra speranza è di fare qualche cosa che piaccia e che possa anche servire a creare stimoli, a trovare magari qualche spunto di riflessione per andare avanti, puntando sempre più alto.

6


R i a i1tm a K1 R i a m K1 Ri1t iK1a a m t K1 i1 i K1 R m a tmi K1 i1 i R m t K1a i1tm i R m t a i1 R miK1 iK1 Ci si può drogare di cose buone e una di queste è certamente lo sport. Alex Zanardi

7


8


C2ampionato N1azionale d'Insieme di CAMILLA PATRIARCA

Adrenalina, curiosità, souspance queste sono solo alcune delle emozioni provate nell'intenso weekend del 2-3 giugno ad Arezzo. Al centro fiere e congressi si sono disputati infatti il campionato nazionale d'insieme GOLD, oltre al tanto atteso campionato assoluto di ginnastica ritmica. 113 le squadra presenti, una gara molto lunga, iniziata alle 10:00 del mattino e terminata alle ore 20:00, con un continuo alternarsi delle squadre di ginnaste allieve (esercizio con 5 funi), giovanili (10 clavette) e open (2 funi e 3 palle), ma non è stata sicuramente l'intensa giornata a fermare i tanti appassionati che al giorno d'oggi si sono affacciati, e continuano ancora a farlo, al mondo della ritmica. Il campionato d'insieme è una competizione molto gettonata da parte delle società e in particolare è molto apprezzata dalle ginnaste. È un'esperienza diversa, le ragazze devono imparare a fare squadra con le compagne, devono modificare il proprio modo di "ragionare" in pedana perché, al contrario di tutte le altre gare annuali, in pedana non entreranno da sole, ma con altre 4 persone, con capacità, carattere e razioni differenti. Per poter accedere a questa finale le società hanno l'obbligo di disputare una sola fase regionale, ogni regione d'Italia ha quindi la possibilità di far emergere le prime 3 squadre societarie classificate, le quali avranno poi la possibilità di vivere questa bellissima esperienza in campo nazionale. Durante la giornata di sabato sono state svolte le qualificazioni dove, le prime 8 squadre per quanto riguarda le allieve e le prime 10 per le giovanili e le open, hanno potuto accedere alla fase finale della domenica. Di seguito i podi: ALLIEVE: 1- Eurogymnica 2- Udinese 3- Endas Cervia

GIOVANILE: 11.700 11.500 11.400

OPEN:

1- Ginn. Fabriano 2- Aurora Fano 3- Raffaello Motto 9

15.900 15.350 15.250

1- Flaminio Roma 2- Ginnastica Fabriano 3- Ginn. Virtus Gallarate

16.550 15.900 15.350


A3ssoluti 2017 di CAMILLA PATRIARCA

fotografie di Fabrizio Carabelli

Terminata la qualificazione per le squadre è giunto il momento di accogliere in pedana le ginnaste individualiste migliori d'Italia, coloro che difendono il tricolore in campo internazionale, e altre che invece si sono guadagnate la propria presenza in gara grazie ai bellissimi risultati dell'annata sportiva. Ad aprire le danze è Aiello Alice, ginnasta della società Ginnastica Fabriano, a seguire hanno regalato spettacolo al centro fiere e congressi di Arezzo Peracca Denise (Ginnastica Virtus di Gallarate), Bergesio Egizia Raliza e Vignolini Chiara (Raffaello Motto di Viareggio), Capacci Giulia (Gymnica '96), Allovio Caterina (Armonia d'Abruzzo), Bevilacqua Sofia (Ginnastica Aurora Fano), Nocentini Sophia (Ginnastica Terranuova) e Dorigo Giulia (Ginnastica Ardor di Padova). Oltre a queste ginnaste alla competizione hanno preso parte anche le giovani farfalline reduci da un risultato storico agli europei di squadra junior di Budapest. Le ginnaste, allenate per l'importante competizione da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, sono riuscite grazie alla loro magnifica prestazione, a regalare fortissime emozioni all'Italia della ritmica conquistando la medaglia d'argento. Il capitano della squadra, Pellegrini Francesca (Raffaello Motto di Viareggio), Cantatore Annapaola (Ginnastica Iris), Corradini Nina (Flaminio Roma), Girelli Melissa (Udinese), Torretti Talissa (Ginnastica Fabriano) e Vinti Rebecca (Braccio Fortebraccio).

Anche alcune delle Farfalle della squadra nazionale di ginnastica ritmica sono scese in pedana per mostrare tutto il loro talento: Vilucchi Maria (Ginnastica F. Petrarca), Mogurean Daniela (Ginnastica Ardor), Majer Francesca (San Giorgio '79) e Varallo Elena (Moderna Legnano). Per ultime, ma sicuramente non meno importanti, il quartetto delle ginnaste individualiste più forti della nostra nazione, coloro che erano in lizza per il titolo italiano assoluto e che, fino all'ultimo dei quattro esercizi portati in gara, hanno tenuto sulle spine tutta l'Italia. 10


5

Veronica Bertolini

volte Campionessa Italiana

PODIO ASSOLUTI ALL AROUND Veronica Bertolini 70.100 Alexandra Agiurgiuculese 69.950 Milena Baldassarri 67.350

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23

CAMPIONESSE SPECIALITA' Veronica Bertolini cerchio Alexandra Agiurgiuculese palla Veronica Bertolini clavette Milena Baldassarri nastro

BERTOLINI VERONICA AGIURGIUCULESE ALEXANDRA BALDASSARRI MILENA RUSSO ALESSIA VIGNOLINI CHIARA ALLOVIO CATERINA BEVILACQUA SOFIA PERACCA DENISE VILUCCHI MARIA MOGUREAN DANIELA AIELLO ALICE BERGESIO EGIZIA RALIZA PELLEGRINI FRANCESCA TORRETTI TALISA DORIGO GIULIA CANTATORE ANNAPAOLA CORRADINI NINA MAJER FRANCESCA NOCENTINI SOPHIA VARALLO ELENA CAPACCI GIULIA VINTI REBECCA GIRELLI MELISSA

11

18.600 18.950 17.300 18.100


Presidente Pao lo Pratesi SocietĂ Ginnast ica F. Petrarca

Irene Lietti e

Marta Pagnini e David Ciaralli

Camilla Patriarca e David Ciaralli 12


ica Nazionale Direttrice Tecn na Piazza Prof. ssa Mari

e Catia Rosi

Alexandra A. e Milena B.

Pres. FGI Gherardo Tecchi 13


Un vero e proprio spettacolo, il panorama italiano è cresciuto e sicuramente continuerà a farlo, una gara per niente scontata dove le ginnaste più "anziane" hanno potuto contare sull'esperienza e la tenuta di gara, le new-senior invece sul talento e la dinamicità. Ad avere la meglio è stata la già quattro volte Campionessa Italiana

Veronica Bertolini (70.100) della San Giorgio '79 di Desio, che con questa vittoria si aggiudica il quinto titolo consecutivo, Assoluta

5...

nell'albo d'oro dietro solo a Julieta Cantaluppi con un totale di 7 titoli. La ginnasta olimpionica allenata da Elena Aliprandi, grazie alla sua esperienza del quadriennio precedente, è riuscita a mantenere un'ottima concentrazione per tutta la durata della gara e, nonostante un infortunio al piede, ha portato a termine con grinta e determinazione i suoi quattro esercizi in maniera egregia. A seguire il giovane talento della società di Udine Alexandra Agiurgiuculese (69.950), supera Milena Baldassarri (67.350) della Ginnastica Fabriano, allenare rispettivamente da Spela Dragas e Julieta Cantaluppi insieme a Kristina Ghiurova. Due ginnaste eccellenti, entrambe classe 2001 e che rappresentano il futuro della ginnastica ritmica italiana. La spettacolarità di Alexandra e la raffinatezza di Milena hanno brillato sulla pedana, strappando applausi non indifferenti dal pubblico presente ad Arezzo. Ad un passo dal podio troviamo Alessia Russo della società Armonia d'Abruzzo con punti 64.200, ginnasta allenata da Germana Germani e che sicuramente si distingue dalle altre per la sua eleganza nel movimento, messa ancora più in risalto dal bellissimo body bianco indossato nell'esercizio al cerchio, un vero e proprio abito da sera! Nella giornata successiva le atlete sono nuovamente scese in pedana per le finali di specialità dove, ancora una volta, hanno dato il massimo per riuscire ad agguantarsi il metallo più prezioso.

14


15


16


17

Veronica Bertolini


Veronica Bertolini

18


19


Veronica Bertolini

20


21


Veronica Bertolini

22


23


Alexandra Agiurgiuculese

24


25


26


27

Alexandra Agiurgiuculese


Alexandra Agiurgiuculese

28


29


Milena Baldassarri

30


31


32


Milena Baldassarri

33


34


35

Milena Baldassarri


Alessia Russo

36


37


38


Alessia Russo

39


Chiara Vignolini

40


41


Caterina Allovio

42


43


Denise Peracca

44


45


Francesca Maj

Alice Aiello

46


Giulia Capacci

Maria Vilucchi

ajer

47


RITMIKA INTERVISTA ELENA ALIP

48


PRANDI E VERONICA BERTOLINI

foto L. Crippa

49


50

foto F. Carabelli


Siamo a pochi giorni dalla vittoria di un’altro titolo di Veronica Bertolini al Campionato Italiano e abbiamo deciso di fare qualche domanda a colei che la segue da tanti anni: Elena Aliprandi. RITMIKA: Da quanti anni segue le ginnaste come allenatrice? ELENA: Alleno dal 1993, prima alla Muggiò 75 (Società per cui ho gareggiato) e poi alla San Giorgio 79 Desio (Società in cui ho iniziato la pratica ginnastica). Dal '99 collaboro come tecnica con la Federazione Italiana. RK: Perché ha deciso di intraprendere questa carriera e cosa l’ha spinta? EL: Per passione e sentivo di poter dare tanto alla ginnastica spinta dal fatto che non ero riuscita ad arrivare dove volevo come ginnasta. RK: Da diversi anni segue Veronica Bertolini e le vittorie di una sono legate indiscutibilmente all’altra, come si porta avanti un rapporto così e che dura da anni? EL: Non è facile , ma quando l'obiettivo è il medesimo si lavora in un'unica direzione e si passa sopra qualsiasi tipo di difficoltà. RK: Cosa ha visto in Veronica all’inizio e cosa vede ancora in lei? EL: In Veronica si è visto da subito la voglia di "far fatica" ed ora vedo una ginnasta che potrebbe sfruttare ancora la maturità e l'esperienza acquisita con tanti anni di lavoro ed un'esperienza come l'Olimpiade. RK: Vittorie e sconfitte, gioie e delusioni… Ma si va sempre avanti; come si trovano sempre le giuste motivazioni? EL: Cercandole per primo dentro di sè. RK: Quali sono state le emozioni delle Olimpiadi di Rio? EL: Inspiegabili... Mi piacerebbe però farne un'altra per viverla più coscientemente!!! RK: Programmai futuri con Veronica e non solo, anche programmi più ampi con le tante ragazze che segue ed allena? EL: Con Veronica ho sempre vissuto pensando ad obiettivi prossimi, quindi tenerci stretto uno dei due posti disponibili per i Mondiali e la Serie A. Poi si vedrà! Per quanto riguarda il vivaio spero di poter riuscire a tirar fuori il massimo da ciascuna di loro e di riuscire a realizzare i loro sogni (ad oggi sono 23 le ginnaste che hanno vestito almeno 1 volta la maglia azzurra tra squadra Senior, Junior e individualiste Senior e Junior). 51


52

foto F. Carabelli


Ciao Veronica, pochi mesi fa sulla rivista RITMIKA siamo usciti con la tue intervista, ma non potevamo non contattarti dopo aver vinto il quinto titolo italiano. RITMIKA: Raccontaci un po’ come è andata? VERONICA: La gara è andata bene qualche errorino ma in generale bene e sono contenta! Io durante la gara non sapevo nulla non sapevo punteggi ne miei ne delle altre e non sapevo come stesse andando volevo solo fare una bella gara e forse questo mi ha dato una mano per gareggiare tranquillamente RK: Dopo diversi anni hai trovato le motivazioni per salire sul gradino più alto del podio, come ci riesci? VR: Non so come spiegare ma entrare in pedana al campionato italiano ha sempre un qualcosa in più forse il tifo del pubblico non so ma è davvero una bella sensazione e mi da la carica per entrare agguerrita per provare a prendere il gradino più alto. RK: Abbiamo in questa intervista a due chiesto anche ad Elena Aliprandi (la tua allenatrice da sempre) le sue impressioni, cosa è importante per te del vostro rapporto? VR: Importante per me è che continua a credere in me. 53


54


55


RITM

"Veronica... La mia croce!!!"

Chi è per te V. Berto

"La dimostrazione che il lavoro e la tenacia pagano."

Cosa rappres Veronica

"IO!"

Chi ha il carattere m

"ENERGIA POSITIVA."

A cosa pensate dura ‘siete’ in

"Ce l'abbiamo fatta!"

Cosa vi dite dopo

"Non servono parole."

Cosa vi dite dopo un

Cosa vorreste dire all'alt dopo che avete titolo Italian "Che fatica!"

"Beh, spero che il suo futuro lo veda insieme ad un bel fidanzato!"

Cosa vedete nel vos

"Ciao... a domani!"

Come vi sa

56


MIKA:

olini / E. Aliprandi?

senta per te / Elena?

migliore tra voi due?

"Elena per me oltre ad essere la mia allenatrice è un esempio da seguire, perché quello che in futuro vorrei fare è l'allenatrice e mi piacerebbe poter portare una mia ginnasta ai livelli a cui lei è riuscita a portare me." "Un punto di riferimento!" "Non lo so... ahaha forse lei!??"

ante le gare quando pedana?

"PENSIERI POSITIVI."

o una gara vinta?

"Non molto ci abbracciamo ed esprimiamo la nostra felicità."

na gara andata male?

"Dipende, ma anche in questo non molto, poi dopo la gara si valuta il perché sia andata male."

tra in questo momento, "Grazie per aver ancora una volta e vinto un’altro insistito con me!" no insieme?

stro futuro insieme?

"Non posso dire cosa vedo nel futuro, però in quello vicino vedo altre gare tra cui il mondiale!"

alutereste?

"Ciao, ti voglio bene!" 57


N1

NUTRIm en t e ANDREA SAVINI | NATUROPATA Sports Nutrition Specialist - ISSN

58


VITAMINA D, TROPPO SPESSO CARENTE La vitamina D rappresenta un micronutriente fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo umano e le statistiche internazionali indicano come una grandissima percentuale della popolazione dell’emisfero nord, ovvero al di sopra dell’equatore, ne viva uno stato di carenza. Ad oggi esistono diverse migliaia di pubblicazioni inerenti la vitamina D, questo a manifestare un sempre maggiore interesse da parte della ricerca e della clinica al fine di intervenire appropriatamente sulle carenze in essere e ridurre o meglio ancora prevenire le condizioni patologiche derivanti dagli stati di carenza stessi.

Ma quali sono le sue funzioni principali? Considerato il suo effetto epigenetico su più di 2000 geni, occorre fare un distinguo tra

ǹHIIHWWLPXVFRORVFKHOHWULFL

metabolismo osseo, assorbimento del calcio, trofismo muscolare

ǹHIIHWWLH[WUDPXVFRORVFKHOHWULFL modulazione della risposta immunitaria, modulazione della duplicazione cellulare, endotelio, calcemia, fosforemia, infiammazione, invecchiamento Fin dagli inizi del 1900 era ben nota la sua azione preventiva per il rachitismo, la sua capacità di regolazione del metabolismo del calcio e del turnover osseo. Il trascorrere degli anni ha poi portato la ricerca scientifica ad evidenziare come questa vitamina sia elemento primario del metabolismo umano in generale. E’ stato infatti dimostrato come il suo recettore nucleare sia presente in ogni cellula del nostro organismo, pur essendo la sua azione specifica per ogni tessuto. Aspetto importantissimo riguarda la capacità di regolazione della risposta immunitaria, sia quella innata che quella adattativa. E’ altresì in grado di regolare i processi di riparazione e di duplicazione cellulare oltre che il metabolismo energetico. A seguito di quanto sopra descritto, ben si comprende il motivo per il quale la carenza di vitamina D possa condurre a conseguenze anche particolarmente negative in ogni tessuto ed organo fino ad arrivare, in casi estremi, a compromettere l’intero organismo.

59


Al momento l’impatto negativo più conosciuto dovuto ad uno stato di carenza è l’osteoporosi, ma vengono sottovalutati sempre meno gli esiti negativi sul sistema immunitario piuttosto che sulla genesi e sul relativo peggioramento delle malattie croniche e degenerative. Se poi si considera uno stato di carenza sin dall’infanzia, non è difficile comprendere come questo possa avere esiti negativi per tutto il periodo di vita dell’individuo. Bassi valori di vitamina D nell’infanzia si possono correlare ad un incremento delle problematiche asmatiche, piuttosto che di dermatiti atopiche, oltre chiaramente ad uno sviluppo inadeguato di denti e ossa.

60


Ma il corpo umano come si approvvigiona di Vitamina D? Innanzitutto bisogna considerare che dagli alimenti possiamo trarne al massimo un 20% del nostro fabbisogno.

La maggiore quantità viene prodotta dalla nostra pelle attraverso l’esposizione ai raggi solari, a patto che sia esposta un’ampia superficie del nostro corpo e preferibilmente nelle ore centrali della giornata. Se il periodo autunno-invernale rappresenta il periodo di minor sintesi di Vitamina D, ovviamente quello primaverile-estivo è quello di massima produzione, per quanto l’impiego sempre più massivo di creme solari ad alta protezione spesso impatti negativamente rendendo ancor più irrisorie le “riserve” delle quali dovremmo disporre nei mesi freddi. Ma quali sono i valori di riferimento ? Per chiarezza ǹFDUHQ]DQJPO ǹLQVXIILFLHQ]DQJPO ǹVXIILFLHQ]D!QJPO ǹHFFHVVR!QJPO

Una volta accertata la propria condizione attraverso una semplice analisi del sangue, come fare per aumentare i valori di Vitamina D? Se possibile cambiare le proprie abitudini esponendosi maggiormente ai raggi solari piuttosto che aumentando l’assunzione di alimenti quali funghi, pesce meglio se

61


azzurro, olio di fegato di merluzzo.

Come abbiamo avuto modo di valutare precedentemente però, nella maggior parte dei casi l’alimentazione non è in grado di colmare le necessità e quindi si può ricorrere all’uso di integratori specifici. A questo punto si pone la domanda su quale sia l’integratore maggiormente funzionale. Esistono integratori che si differenziano per      

Çš Çš Çš Çš Çš Çš

RULJLQHQDWXUDOHVLQWHWLFDRVHPLVLQWHWLFD IRUPDDEDVVDRDOWDELRGLVSRQLELOLW¢ IRUPDDEDVVDRDOWDWROOHUDELOLW¢ ELRRQRQELR RULJLQHDQLPDOHDGDWWDDYHJHWDULDQLRDYHJDQL SUHVHQ]DGLDOOHUJHQL

Tra questi aspetti merita certamente un approfondimento la biodisponibilità . La biodisponibilità delle vitamine dipende principalmente dalla forma chimica di inserimento nelle formulazioni, dal grado di assorbimento della sostanza e dalla complessità di trasformazioni metaboliche necessarie per il suo utilizzo finale all’interno delle cellule.

In sostanza la biodisponibilità della vitamina dipende soprattutto da ciò che succede dopo l’assorbimento, ovvero le trasformazioni necessarie per renderla

62


utilizzabile dall’organismo. Per l’integrazione quotidiana, una soluzione ottimale, con un profilo di alta efficacia sicurezza e tollerabilità, è rappresentata dal colecalciferolo, ovvero un precursore della Vitamina D che l’organismo provvederà a trasformare in forma attiva nelle quantità necessarie. I dosaggi giornalieri comunemente utilizzati sono di 1.000 - 2.000 UI per gli adulti mentre sono di 400 – 1.000 UI per i bambini, a secondo delle condizioni e necessità. Questi dosaggi sono in grado di soddisfare tutte le esigenze aiutando a mantenere attive le difese immunitarie, contribuendo al buon stato di salute di ossa e muscoli oltre che supportare il corretto funzionamento di tutte le funzioni dell’organismo. Tale integrazione risulta consigliata anche in gravidanza. La strategica importanza della Vitamina D è un fattore determinante per il nostro stato di salute e risulta sempre più importante poter disporre dei fabbisogni richiesti dal nostro corpo al fine di ridurre l’insorgenza o quantomeno la progressione delle patologie correlate.

Medicina Naturale - Fitoterapia - Gemmoterapia Alimentazione Naturale e Tecniche di Riequilibrio Alimentare Tecniche di Autostima - Riequilibrio Psico-Somatico - Fiori di Bach e Australiani Consulenze ad Atleti e Squadre

Mobile 335.7546090 - www.naturopatasavini.it

Iscritto n° NT183 - Registro Regionale della Lombardia Operatori in Discipline Bio-Naturali

63


ITA vs USA testi di CAMILLA PATRIARCA | fotografie di FABRIZIO CARABELLI 64


65


...E’ SPETTACOLO AL PALARUFFINI! Sabato 10 giugno è andato in scena l’Incontro Internazionale di Ginnastica Ritmica che ha visto confrontarsi in pedana le nostre Farfalle e le ginnaste del Team Italia con le rappresentanti statunitensi. La regia dell’evento, svoltosi a Torino nel PalaRuffini, non poteva che essere dell’Eurogymnica Torino, che oltre ad aver organizzato l’evento ha regalato a tutti i presenti uno spettacolo unico. Grande emozione e coinvolgimento del pubblico anche in occasione della cerimonia d’apertura, guidata da Tiziana Colognese, DT del club biancoblù, conclusasi sulle note degli Inni Nazionali cantati dal vivo. Grandissimo successo di pubblico al PalaRuffini, più di 2000 gli spettatori accorsi da tutta Italia, che hanno partecipato in modo particolarmente caloroso sostenendo a gran voce le Farfalle e le atlete azzurre in pedana ed omaggiando con altrettanto trasporto le ginnaste a stelle e strisce. Una manifestazione di altissimo livello sportivo, alla quale hanno preso parte atlete olimpiche del calibro della torinese Alessia Maurelli, Veronica Bertolini e l’americana Laura Zeng, insieme a squadre molto rinnovate, già con lo sguardo verso i prossimi Giochi Olimpici di Tokyo e verso i più vicini Mondiali di fine agosto, a Pesaro. Bellissima vittoria per le Farfalle azzurre che si aggiudicano l’incontro internazionale grazie al totale di 38.050 contro il 31.700 delle americane. Bene l’Italia anche sul fronte individuale, grazie all’exploit di Milena Baldassarri (71.800) che si piazza davanti ad Alexandra Agiurgiuculese (70.900) e al talento stelle e strisce Laura Zeng (66.300). Ai piedi del podio la pentacampionessa assoluta Veronica Bertolini con il personale di 65.950. Spente le luci al PalaRuffini, resta negli occhi uno spettacolo di altissimo livello e la consapevolezza che l’Eurogymnica Torino ha dato ancora una volta prova del suo grande talento organizzativo, grazie al grande lavoro del Direttore Sportivo Marco Napoli e di tutto il suo staff, riconfermando la vocazione sportiva del capoluogo piemontese.

67


68


Le individualiste

ITALIA

Alexandra Agiurgiuculese Milena Baldassarri Alessia Russo Veronica Bertolini

69


70


Le individualiste

U.S.A. 71

Laura Zeng Evita Griskenas Lili Mizuno Camilla Feeley


72


Le allenatrici

ITALIA

Spela Dragas Julietta Cantaluppi Germana Germani Elena Aliprandi Emanuela Maccarani

73


Milena Baldassarri (ITALIA)

74


75


Alexandra Agiurgiuculese (ITALIA)

76


77


Laura Zeng (USA)

78


79


80


Veronica Bertolini (ITALIA)

81


s (USA) Evita Griskena

82

USA) ( y e l e e F a l l i m Ca


83

A) Lili Mizuno (US


84


85


86


La squadra

ITALIA

Alessia Maurelli Martina Centofanti Martina Santandrea Anna Basta Agnese Duranti Beatrice Tornatore

87


88


89


90


La squadra

U.S.A.

Nicole Sladkov Kristina Sobolevskaya Daria Baltovick Natalie Bourand Yelyzaveta Merenzon Connie Du

91


92


93


O2

DAVIDE MARIANI | OSTEOPATA

PRENDERSI CURA DEL PROPRIO CORPO È LA BASE DEL SUCCESSO. Per un atleta la cura del proprio corpo è un elemento imprescindibile e importantissimo per riuscire a raggiungere i risultati sperati. Le medaglie, i podi e le vittorie sono la punta dell’iceberg, la cui base è costituita da allenamento costante, perseveranza, tenacia e integrità mentale e fisica, raggiungibili attraverso terapie adeguate, alimentazione corretta ecc… Potrà sembrare paradossale ma ogni atleta dovrebbe curarsi quando sta bene, non solo quando sta male. In buona sostanza un atleta dovrebbe cercare di prevenire gli infortuni. Per capire meglio il concetto, basti pensare ad un qualsiasi infortunio: ipotizziamo una lesione muscolare per la quale l’atleta dovrà limitare o addirittura sospendere gli allenamenti per un mese. Dopo questo mese ci vorrà almeno un altro mese di tempo per raggiungere la forma fisica precedente all’infortunio. È facile capire come, ad esempio in periodo di gare serrate, perdere due mesi di tempo possa compromettere anche un’intera stagione agonistica.

94


w

Al fine di scongiurare lunghi stop e seri infortuni un numero sempre maggiore di società agonistiche considerano il continuo monitoraggio dei propri atleti (attraverso i trattamenti osteopatici, fisioterapici e medici) di importanza pari a quello dell’allenamento quotidiano. Un’ora di terapia non va intesa come un’ora sottratta all’allenamento, ma come un investimento per il benessere dell’atleta.

IN CHE MODO È POSSIBILE PREVENIRE GLI INFORTUNI? Per rispondere a questa domanda, è necessario comprendere come funziona il nostro corpo. L’obiettivo del corpo umano è quello di mantenere una corretta fisiologia di tutti gli organi e apparati, consumando meno energia possibile e limitando al minimo il dolore. Per far ciò, il corpo mette in atto una serie di strategie di adattamento molto efficaci ma, quando gli stress provenienti dalla vita quotidiana risultano troppi o troppo intensi, il corpo fa fatica a trovare delle strategie di adattamento valide. E’ a questo punto che compaiono dolori muscolari, disturbi articolari, stanchezza cronica, gastrite ecc… La finalità del trattamento osteopatico è quindi proprio quella di mettere l’organismo nella migliore situazione di “equilibrio” possibile, in modo tale da permettere al corpo di potersi adattare agli stimoli dell’ambiente esterno, siano essi derivati da un allenamento intenso, da stress psicologici o da traumi di varia natura. Migliorando le strategie adattative del corpo si permette all’atleta di affrontare la stagione agonistica riducendo la possibilità di incorrere in fastidiosi infortuni.

foto F. Carabelli 95


F2

EDOARDO ZORZETTO | MASSOFISIOTERAPISTA

LAVORO E CURA

96


Il Massofisioterapista sportivo è una figura professionale altamente specializzata che deve essere in grado di gestire tutte le patologie sportive sia durante gli allenamenti e le competizioni, sia in ambulatorio. Solitamente è parte integrante dello staff sanitario che si occupa di seguire lo sportivo a prepararsi per una gara o ad effettuare il recupero dopo uno sforzo. In genere si occupa di: – visitare lo sportivo; – seguire lo sportivo prima-durante-dopo gli allenamenti e le gare; – conoscere e saper gestire tutte le patologie sportive; – consigliare una terapia mirata; – intervenire sul campo in caso di necessità. La giornata di una ginnasta che si prepara ad alto livello è contraddistinta da un intenso lavoro muscolare e articolare. L'intervento del Massofisioterapista è importantissimo per "scaricare" tutta la struttura muscolare dall'impegno che, se non adeguatamente riequilibrato, potrebbe portare problematiche quali infiammazioni muscolo tendinee fino addirittura a blocchi articolari.

Edo consiglia... di non sottovalutare anche le iniziali sensazioni di fastidio muscolare, che sono il preallarme del nostro corpo e di farsi sempre controllare da esperti qualificati.

97


Edoardo Zorzetto assiste con la sua professionalitĂ anche Veronica Bertolini.

98


è ricerca e l’innovazione è professionalità dei collaboratori è qualità e puntualità del servizio Pharmafit Srl distributore di prodotti nel settore medicale, fisioterapico e sportivo con tecnologie per la salute ed il benessere. La nostra azienda nasce per iniziativa imprenditoriale di alcuni professionisti con pluriennale esperienza nel settore medicale, sportivo e manageriale. Il nostro obiettivo è di produrre e ricercare prodotti innovativi e servizi con il proposito di migliorare la qualità della vita nei settori della fisioterapia, ortopedia, società sportive e nell’ambito delle strutture per la cura e il benessere degli anziani. Nostro punto di forza sono le nostre creme e oli dedicati al massaggio sia fisioterapeutico che sportivo, oltre che ad una ampia gamma di prodotti di alta qualità in grado di soddisfare ogni esigenza. La nostra filosofia si basa sulle relazioni umane e sulla qualità della nostra gamma di prodotti, pertanto i nostri valori principali sono la fiducia, il rispetto, la cordialità e la soddisfazione delle esigenze nei confronti dei nostri Clienti.

www.pharmafit.it 99


SORSI DI SALUTE 100


NICOLETTA SPAGNA | ESPERTA DI ALOE VERA Immaginiamo di tagliare una foglia di Aloe Vera e di berne il gel direttamente dalla pianta: otterremo il piacere di bere sorsi di puro benessere. Il gel di Aloe Vera prodotto dalla nota multinazionale americana Forever Living Products, (leader mondiale nella produzione di prodotti a base di aloe vera) contiene un'abbondanza di vitamine e minerali, inclusa la rara Vitamina B12 reperibile soltanto in pochissimi vegetali; non è soltanto una bevanda ma un supplemento vitale per chi segue una dieta vegana o vegetariana. Il gel di Aloe Vera Forever Living è prodotto in 4 diversi, buonissimi gusti, ognuno con specifiche caratteristiche ed ognuno indicato per le diverse necessità dell'organismo. Aloe Berry Nectar, oltre alle vitamine, minerali, aminoacidi ed enzimi, offre tutti i benefici della Mela e del Mirtillo Palustre. Conosciamolo più da vicino per scoprire le sue innumerevoli qualità. Il Mirtillo Palustre di cui è abbondantemente arricchito contiene Vitamina C e vanta proprietà benefiche per la vista e per il mantenimento dell'elasticità dei vasi sanguigni. Non solo, questo frutto contiene il Pycnogenol, un potente antiossidante particolarmente utile per il collagene nella pelle. Il gusto della Mela e del Mirtillo sono totalmente naturali, preparati con la combinazione di succo fresco di mirtillo e mele. Questa bevanda contiene inoltre Acido Folico e sette aminoacidi essenziali, direttamente collegati allo sviluppo della cellula che non possono essere elaborati dal nostro corpo in altri modi; da qui le sue proprietà immunostimolanti, disintossicanti ed antinfiammatorie tutte immediatamente disponibili da bere. Tra gli effetti più noti ci sono quelli apportati ai sistemi digestivo, respiratorio, muscolo-scheletrico e alla pelle. Somministrata tutti i giorni, è uno dei migliori supplementi nutrizionali disponibili. Forever Living Products - Fondata nel 1978 a Scottsdale, in Arizona, è leader mondiale nella coltivazione, produzione e distribuzione di prodotti a base di Aloe Vera. Presente in 200 paesi su 210 esistenti sul pianeta, vanta l'approvazione di 200 ministeri della Sanità e di tutte le più importanti certificazioni di qualità ed eccellenza. Puoi trovare ed acquistare direttamente on line i prodotti Forever visitando la pagina FB: https://m.facebook.com/nicolettaspagnaFE/

101


RITMICA

STAGE

www.ritmikamagazine.it

ALLENATI CON  LE  CAMPIONESSE

PALAZZETTO e VILLAGGIO  OLIMPICO

4.5.6.7    SETTEMBRE 7.8.9.10  SETTEMBRE

SESTRIERE 2017

102


PROGRAMMA LUN GIO

|

4.5.6.7 settembre 2017

4/09 registrazione entro le ore 18.00, presso la reception del Villaggio Olimpico 7/09 termine allenamenti ore 17.00

Tre giornate riservate all’AGONISTICA SILVER per le ginnaste a partire dai 10 anni (2007), che svolgeranno attività addestrativa dedicata al risveglio muscolare post vacanziero in previsione della ripresa dell’attività sportiva invernale. Le ginnaste verranno suddivise in base ad età e/o capacità fisica dalla direzione tecnica. L’allenamento prevede sessioni alla mattina e al pomeriggio, con possibilità di attività anche in piscina; coreografia e lavoro sui passi ritmici.

PROGRAMMA

|

7.8.9.10 settembre 2017

7/09 registrazione entro le ore 18.00, presso la reception del Villaggio Olimpico DOM 10/09 termine allenamenti ore 17.00 GIO

Durante le tre giornate dedicate all’AGONISTICA GOLD le ginnaste a partire dai 10 anni (2007) svolgeranno allenamenti intensivi e preparatori all’attività competitiva con un programma specifico. Le atlete verranno suddivise in base alla fascia di appartenenza e capacità dalla direzione tecnica. L’allenamento prevede sessioni alla mattina e al pomeriggio, con possibilità di attività anche in piscina. Il lavoro verrà programmato sulla preparazione fisica generale, esercizio con gli attrezzi, coreografia e lavoro sui passi ritmici.

SU RICHIESTA CONTROLLO DELLE COMPOSIZIONI sia per la fascia Silver che Gold.

103


SESTRIERE LA SQUADRA CAMPIONE  D'ITALIA IN  ALLENAMENTO

CON LA  PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA  DELLA 5  VOLTE  CAMPIONESSA  ITALIANA

VERONICA BERTOLINI 104


Allenamento supervisionato dallo STAFF TECNICO DELLA SAN GIORGIO ‘79 A.S.D. e Francesca Frassinelli

Insegnante di Danza Coreografa Ufficiale della Nazionale di Ritmica Individualiste

Alle partecipanti verrĂ rilasciato un attestato di partecipazione e un kit di benvenuto offerto dagli sponsor.

105


€ 290,00  STAGE  e  PENSIONE  COMPLETA La quota comprende:

vitto e alloggio presso il Villaggio Olimpico per 3 giorni in miniappartamenti da 4 o 6 posti letto, pensione completa, allenamenti quotidiani di ginnastica ritmica presso il palazzetto. Nella cifra è compreso l’utilizzo della piscina e della sala fitness, in orari prestabiliti dall’organizzazione. Tutte le attività saranno tenute da tecnici qualificati e con la supervisione della direzione tecnica. Gli stage verranno attivati al raggiungimento di un numero minimo di iscritti. E' possibile per le allenatrici o membri delle Società, accompagnare e assistere durante gli allenamenti le proprie ginnaste. Per i costi di soggiorno contattare direttamente la Società organizzatrice SPORT INSIDE ASD. E' prevista la possibilità di affittare miniappartamenti nello stesso complesso residenziale anche per i famigliari che desiderassero trascorrere un soggiorno durante lo stage. 106


Centro  fitness  con  palestra  e  piscina  6  x  12  metri Beauty  farm  con  sauna,  bagno  turco,   Iwwwdromassaggio  ed  ampia  scelta  di  trattamenti Solarium  panoramico Minimarket  fornitissimo Ristorante  Pizzeria  Divino  Olimpo Risto-grill  in  terrazza  panoramica Self  service  &  Bar (% "(),, "'" "',--

Per  informazioni  e  dettagli: tel.  039  325106 cell.  3922684223 e.mail:  info@sport-inside.it   www.ritmikamagazine.it

Lampade  solari  viso  e  corpo Teatro:  ogni  sera  uno  spettacolo  diverso TiraTardi  lounge  bar Area  ricreativa  per  bambini  con  mini-club (% "("$) &'-( "',-- 107


i t m i1 t a i1 R aR K1 i m t K1 i1 i K1 R m a tmi K1 i1 i R m t Best a m t K1 i1 i R m t a i1 t Photo K1 i1 R mi R t a i1 R miK1 R ti1 a Contribuite anche voi a "BEST PHOTO": inviate alla redazione di RITMIKA Magazine le immagini piĂš particolari, emozionanti e spettacolari di questo sport; le migliori verranno pubblicate sui prossimi numeri

info@ritmikamagazine.it

CATERINA ALLOVIO - ARMONIA D'ABRUZZO foto Fabrizio Carabelli

108


R i a i1tm a K1 R i a m K1 Ri1t iK1a a m t K1 i1 i K1 R m a tmi K1 i1 i R m t K1a i1tm i R m t a i1 R miK1 iK1a 109


t m i1 t a i1 R aR K1 i m t K1 i1 i K1 R m a tmi K1 i1 i R m t K1a i1tm i 04.'17 R m t a i1 t K1 i1 R mi R t a i1 R miK1 R ti1 a SEGUICI WWW.RITMIKAMAGAZINE.IT

Ritmica nel Cuore 110

Profile for CB | Magazine

Ritmika Mag #03  

Il primo magazine online sul mondo della Ginnastica Ritmica

Ritmika Mag #03  

Il primo magazine online sul mondo della Ginnastica Ritmica

Profile for hobnobmag