Page 1

1

ANNO

06

Fondato da Luciano Parisini

01 F E B B R A I O

Spedizione in A.P. - 45% - art. 2 comma 20/B legge 662/96 - Filiale di Milano -  2,50 - Copia omaggio - Contiene supplementi

2009 La bellezza è lusso quotidiano

INCONTRO

Metamorfosi Mickey Rourke come Randy CULTURA

Cent’anni di “Futurismo e di Futuristi” BELLEZZA

Cosmoprof Ecco “l’Isola che c’è…”


Monica Bellucci by Tyen www.dior.com Dior OnLine 02 38 59 88 88


™ Š E

r

(

Luciano PARISINI

Shiseido award

Ricerca sotto accusa, che perde i pezzi pregiati e offre a un mondo in profonda crisi ulteriore motivo di pessimismo: è il ritornello di questi tempi dove la musica del vivere ha toni sempre più bassi. Ma si tratta di un… concerto globale oppure?…

Oppure qualcuno e qualcosa si impegnano alla reazione cercando quel bicchiere mezzo pieno che sembra essersi completamente rovesciato? Chi scrive ha l’ottimismo addosso e chiede venia. Ma si premura di ricordare che nella sua indagine di fine anno l’Unipro, e cioè l’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche, ha rilevato che l’industria (cosmetica) made in Italy “reagisce con investimenti selezionati, sempre attenta

2 | DailyLuxury |

)

innanzitutto

N°1 FEBBRAIO 2009

alla ricerca e all’innovazione”. Tanto che nelle previsioni di generale e disperata flessione del primo semestre 2009, l’industria cosmetica sembra poter fare eccezione, mantenendosi a percentuali possibili, e quanto mai decorose a confronto di un “resto” che piange fortissimamente. E a proposito di darsi da fare, di investimenti in ricerca che diano risultati, anche fuori nostro confine non si lesina impegno così da ottenere “novità” che portino addirittura al conseguimento di riconoscimenti massimi. Mi riferisco all’award (per il secondo anno consecutivo, dopo averlo ricevuto nel ’76, ’86, ’88, ’90, ’92, 2000, ’02, ’06) ottenuto da Shiseido al 25° Congresso IFSCC, il meeting più importante, che convoca i più autorevoli ricercatori del “nostro” settore, durante il quale si presentano le ultime scoperte della scienza cosmetologica. Bene, Shiseido su 405 lavori presentati da 38 diversi paesi del mondo ha ottenuto il premio massimo con la scoperta di Tomo Osawa, personalità del suo Centro Ricerche: e cioè un ingrediente particolare da applicare ai solari per una loro più efficace funzione. Non è mio compito - sarebbe rischioso - addentrarmi nei particolari, ma mi basta sottolineare che Shiseido ha ideato e realizzato un nuovo polimero complesso. Un successo insomma, di quella ricerca che… ricerca; e che… cerca di rispondere alle esigenze, al progresso di una cosmesi che ha costante urgenza di vitalità per non rischiare di perdersi - specie in questo impasse di profonda crisi generale nel solito tran tran di prodotti che in profumeria spesso vengono venduti con una frase di disarmante mediocrità: “…lo provi, è buono, fa bene”. Š


Nuova. Time Zone

Tecnologia contro il tempo SPF 15 Puoi ridurre visibilmente l’aspetto delle rughe. L’esclusiva Tecnologia Sirtuin EX-1 e il Complesso Tri-Ialuronico attivano un effetto anti-tempo rendendo la pelle visibilmente più giovane. Tutte le donne che hanno provato Time Zone hanno ottenuto una riduzione visibile nell’aspetto delle rughe.* Ora, tocca a te. www.esteelauder.it * Dopo 8 settimane.

© 2009 Estée Lauder, Inc. Estée Lauder S.r.l. Via Turati 3, Milano - Tel. 026377.1 In vendita esclusivamente presso le Profumerie Concessionarie.

3 anni, 5 anni o 10 anni? Quanti ne vuoi cancellare?




(

l e u lt i m e

A CASA DI VIKTOR & ROLF

N

on un semplice sito ma “un mondo che

superi la realtà”. Così Viktor & Rolf volevano il loro spazio multimediale ed hanno quindi pensato di… mettere on-line anche in Italia la loro “casa” (www.viktor-rolf-parfums.it) invitando tutti gli internauti a visitarla muovendosi liberamente passando dall’atrio al grande salone, dalla profumeria alla biblioteca per scoprire il loro universo creativo.

OLIVELLA, DOVE

Doverosa precisazione.

Sull’ultima edizione di Daily List datata novembre 2008 ed allegata al numero 9 della nostra testata, a causa di un problema tecnico il listino prezzi dei prodotti Olivella è stato inglobato a quello di Orlane. Ci scusiamo con gli interessati per l’involontario errore segnalando i recapiti esatti dove contattare la società Olivella: Olivella, via G.Agnelli 10 - Campello sul Clitunno (Pg). Tel. 0743.2706, Fax 0743.270021, info@olivellaline.com, www.olivellaline.com.

M.A.C E LA GATTINA

Icona fashion da 34 anni,

ambasciatrice del turismo giapponese e idolo di intere generazioni, Hello Kitty debutta nel mondo del make-up grazie ad una collezione glamour ed esclusiva firmata M.A.C Cosmetics. L’universo “colorato” della dolcissima gattina comprende: Hello Kitty Colour Collection, look per la primavera 2009, Hello Kitty Accessories, gamma di accessori cool e divertenti, ed Hello Kitty Kouture, esclusiva luxe line con pack impreziositi da cristalli di Swarovski, quest’ultima in vendita solo nei M.A.C Store.

)

QUESTE PRIME PAGINE SONO… ULTIME.

IL VOLTO REVLON DI CAMERON DIAZ

volto di Diaz SulCameron

in occasione dei Golden Globe di Los Angeles, gli effetti della collezione make-up “Revlon Matte” primavera-estate ’09. “Interpretata” magistralmente dal Direttore Artistico internazionale di Revlon, Gucci Westman.

LA WILLER CON MAYBELLINE NEW YORK

Maybelline New York ha una nuova prestigiosa makeup artist globale: Charlotte Willer. Entrata nel mondo bellezza sin dagli anni ‘80, Charlotte è passata dalla nativa Copenhagen a Parigi e quindi a Londra seguendo una vocazione naturale basata sul design, la Pop Art, i gioielli, i viaggi. Ora a New York perché, dice, innamorata della Big Apple e perché Maybelline è il brand di New York per eccellenza.

LA DANELLI PR MANAGER PUIG

Ufficio stampa interno per Puig Italia (che distribuisce Prada Parfums, Paco Rabanne, Comme de Garçons, Nina Ricci e Carolina Herrera) affidato a Daria Danelli come PR Manager. Jean-Baptiste Grosdidier, General Manager della filiale dal 2008, sottolinea che dopo la creazione del Point of Sale Team, l’ufficio stampa interno fa parte del piano di crescita della filiale stessa “che nel 2008 ha già raggiunto obiettivi importanti proiettandosi a livello dei principali player del settore”. Per Daria Danelli giusto premio ad un’autentica professionalità.

LA BOCCOMINO PR MANAGER ARDEN

Giulia Calefato Communication & PR Manager European Region, annuncia, complimentandosi, la promozione di Carmela Boccomino da sua “assistant” a PR Coordinator Italy e quindi responsabile dell’ufficio stampa di Elizabeth Arden Italia, rispondendo gerarchicamente a Marco Ficarelli, direttore generale Elizabeth Arden Italy e funzionalmente alla stessa Giulia Calefato.

C

CHANEL E L’HI-TECH

hanel Recherche et Technologies e Dassault Systèmes annunciano la

firma di un accordo strategico per l’innovazione scientifica. La partnership, che coinvolgerà le società per i rispettivi ambiti (cosmetico e delle tecnologie 3D e del virtuale) è già attiva per un primo progetto basato sulla conoscenza della luce che mirerà a convalidare virtualmente delle ipotesi e dei nuovi concetti nel campo della bellezza e che sarà finalizzato nel 2010. Altri temi attualmente in studio riguardano la modellizzazione e la simulazione virtuale volte ad aprire prospettive d’innovazione in materia di biologia cutanea e soins cosmetici.

CLICCANDO LOREALPARIS

Basta cliccare

www.lorealparis.it per far parte di un mondo-bellezza con servizio personalizzato. All’avanguardia delle nuove tecnologie, il sito offre una stupenda veste grafica, più contenuti, diagnostici personalizzati, video e consigli. Davvero un’elettrizzante esperienza interattiva.

RIANNE IN CALENDARIO

ambito e Atteso, famoso

per la bellezza sua e delle sue protagoniste, il Calendario Pirelli per la sua edizione 2009 ha attinto all’universo cosmoprofumato. Tra le sette super-top model immortalate nelle sue pagine dall’obiettivo di Peter Beard c’è infatti anche la splendida Rianne Ten Haken, l’affascinante “volto” di Collistar, interprete della beauté tipicamente mediterranea che da sempre caratterizza la donna della Casa cosmetica italiana.


ENTRANO INFATTI IN ROTATIVA QUANDO LE ALTRE SONO GIÀ STAMPATE E RACCOLGONO LE NOTIZIE DELL’ULTIMA ORA.

SOCO, ECCO CHI HA VINTO è conclusa l’operazione Si“Laccami Tutta”,

promossa da Soco a supporto delle sue linee Cielo Alto e Oryzia. Protagonista dell’iniziativa il concorso “Lacca & Vinci”, che metteva in palio per pubblico e profumerie concessionarie un’originalissima Vespa Piaggio S125 personalizzata Cielo Alto. Tra tutti i consumatori che hanno inviato la cartolina legata all’acquisto i 2 prodotti ha conquistato lo scooter Vanda Conti di Fossombrone (Pu), cliente della Prof. Caribe di Sant’ippolito (Pu), che ha ricevuto lo stesso premio. Vespa in… dono anche per la prof. Beauy Star di Camposanpiero (Pd), prima classificata nella sezione del concorso dedicata alla “vetrina più bella” realizzata da un punto vendita.

LA STORIA DELLE STORIE che “Una Piùstoria veneta”,

questa, scritta a quattro mani da Diego e Marco Boscarato (edizioni Terra Ferma) è un documento dagli eccezionali riflessi internazionali, una vera storia delle storie. Nel contesto di un prestigioso gioiello della cucina d’alto rango e della cultura di selezione come il “dall’Amelia” di Mestre (il pesce come da nessuno e un Premio non solo letterario, di magnifica assegnazione), si dipana dai lontani Anni ‘60 il filo conduttore di una quotidianità d’eccellenza tra cronaca familiare e vissuto di eventi di risonanza mondiale. Come il pranzo per i Sette Grandi, Reagan in auge, le colazioni gourmet di Pertini presidente, e di Papa Wojtyla e con il più di una clientela di rango: attori (Ugo Tognazzi), artisti (De Chirico),“Nobel” (Carlo Rubbia), icone della cultura come Pasolini,

Buzzati, Berto, Sciascia, Parise, Rigoni Stern tra i tanti insigniti, anno per anno, del Premio Amelia” dal 1967 al 2007. Quattro mani di efficace narrazione quelle di Diego e Marco; figli di quel Dino Boscarato che, sceso dai monti del Cadore, seppe costruire con l’impeto del pioniere, anno per anno, avventura per avventura, il capolavoro che continua ad essere il “dall’Amelia”.Avvalendosi però dell’amore di un’autentica signora del Veneto “vero”, Mara De Lucia, da sempre “in Boscarato”, fascino e bon ton tutt’ora tra i tavoli del ristorante, pardon, della reggia del buon gusto “uscita via Miranese” della tangenziale di Mestre (foto Mara e Dino Boscarato).

ricopre un ruolo determinante nell’acquisto dei beni di lusso e prevale sia sul potere di influenza esercitato dal “Made in”, sia sul prezzo del prodotto”. Focalizzandosi sul brand “Salvatore Ferragamo e Salvatore Ferragamo Parfums, entrambi sottoposti alla valutazione del campione internazionale della ricerca (membri del network da tutto il mondo) l’evidenza ha dimostrato l’esistenza di una profonda coerenza ed affinità tra l’immagine di Salvatore Ferragamo e il percepito del Made in Italy; e come l’immagine di Salvatore Ferragamo Parfums contribuisca a rafforzare la dimensione innovativa di tutto il Gruppo.

MARGHERITA BIOTHERM

Margherita Granbassi

IL VETRO DI OKI IZUMI

Oki Izumi

espone a Milano all’Associazione culturale Renzo Cortina in via MacMahon, La prestigiosa artista giapponese offrirà alla visione del pubblico dal 17 marzo all’8 aprile le sue “Riflessioni giapponesi”, sculture in vetro (nella foto “Conchiglia spaziale”) con le quali, attraverso la trasparenza, “ricerca, indaga, rincorre la profondità”. Catalogo realizzato con il contributo della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia, da Shiseido e dal Consiglio Regionale della Lombardia.

IL LUSSO E FERRAGAMO PARFUMS

Il lusso è il fattore più rilevante

nella scelta d’acquisto. E il marchio influenza l’acquisto dei prodotti di lusso più del “Made in…” a livello mondiale; ma i brand del lusso istituzionale basano la loro forza su un chiaro legame con il territorio d’origine. Ecco i principali risultati della ricerca internazionale promossa dal professor Gaetano Aiello del Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Firenze e da Salvatore Ferragamo Parfums. Tema “Luxury Brand ed effetti del Made in”. Questa ricerca - ha commentato Michele Norsa, amministratore delegato del Gruppo Ferragamo - ha confermato ancora una volta che, a livello mondiale, il marchio

N°1 FEBBRAIO 2009

la fiorettista “azzurra” campionessa del mondo e due medaglie di bronzo alle Olimpiadi di Pechino, è sempre “in guardia” per combattere i segni del tempo contribuendo al benessere del proprio corpo. Ecco perché la nuova ambasciatrice di Biotherm porta sempre nella sua bag i fluidi idratanti Aquasource, i trattamenti della linea Eau Pure, il fondotinta Matte Pure, il fluido Biopur e l’idratante labbra Aquasource.

MUGLER CON BEYONCÉ

Thierry Mugler e Beyoncé

assieme in tour dal prossimo mese di marzo. Il noto designer, regista e fotografo non solo infatti ha creato i costumi di scena della celebre artista (ben 58, tutti differenti) più quelli del suo gruppo, dei cantanti e dei ballerini, ma è anche il consulente artistico della tournée di cui ha curato la scenografia, la decorazione, l’illuminazione e la coreografia.

| DailyLuxury | 5


s

{

liberamente Elena MELIK

(12)

stile

(14)

Diego DALLA PALMA

ULTIME

I

LE NOTIZIE giunte a rivista in macchina

NCONTRO MICKEY ROURKE

S

S PECIALE

FUTURISMO a Milano, nell’anno del centenario

BIOTHERM 25 anni... “al maschile”

Rubriche

(02) (04) (24) (30) (44) (54)

LE

LE CONSIDERAZIONI di Luciano Parisini

C ULTURA

E DITORIALE

S

s o m m ario

PECIALE

ritorno sul ring ma a Hollywood

dalla francia

Silvia MANZONI

FRANCIA profumo arte e design

(16)

Mensile di High Publisher Editoriale • Direttore responsabile: Luciano Parisini • Direttore generale: Diana Baravelli Caporedattore: Marina Santin • Caposervizio coordinamento redazionale: Lucia Parisini • Redazione: Lucio Chiari, Giulia Zoni, Paola Cardona. Segreteria: Francesca Mingarelli • Progetto grafico: Denni Poletti • Fotografi: Graziano Ferrari • Collaborano: Elena Melik (LIBERAMENTE) Diego Dalla Palma (STILE) Rebecca Belize (FOOD) Lorena Poletti (DESIGN) Supplementi: Lucia Parisini (Daily Accessories) Alessandro Fortini Parisini (Daily List) Estero: Silvia Manzoni (FRANCIA), Carole Hallac (USA) Autorizzazione del Tribunale Bologna n° 7396 in data 15/01/2004.

Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata


01 FEBBRAIO2009

(58) (62) (82) (106) (108) (114)

SPECIALE SCI lo stile in alta quota

F

FINLANDIA ispirazione suomi

OOK

Rubriche

{

dagli USA

(17)

Carole HALLAC

cinetime

(18)

Annarosa SETTELLI

B

L

LOS ANGELES segreti da... Oscar

LE NOVITÀ dell’universo “beauty”

D ESIGN

B ELLEZZA

S PECIALE

ENESSERE

HOTEL STROBLHOF wellness a 360°

OOD

OLANDA a tavola con la semplicità

carnet

(20)

Marina SANTIN

Sede: via Santo Stefano, 42, 40125 Bologna • Tel. +39 051 5878850 • Fax +39 051 235662 • e-mail: info@high-publisher.it • info@dailyluxury.it Abbonamento annuo per l’Italia: 20 € da effettuarsi con bonifico bancario a: Credem - ABI: 03032 - CAB: 02400 - c/c: 010000009830 - CIN: M IBAN: IT 03 M 030 3202 4000 1000 000 9830; o sul c/c postale n° 50673359 intestato a: High Publisher, via Santo Stefano, 42, 40125 Bologna. Sped. in abb. post. - Pubblicità inferiore al 45%. Stampa: Grafiche Mazzucchelli Roto-offset S.p.A., via IV Novembre 50, 20019 - Fraz. Seguro, Settimo Milanese. Egregio abbonato, ai sensi dell’art. 10 della legge 675/96, La informiamo che i Suoi dati sono conservati nel nostro archivio informatico, vengono utilizzati esclusivamente per l’invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo. La informiamo, inoltre che, ai sensi dell’art. 13 della legge, Lei ha il diritto di conoscere, aggiornare, rettificare i Suoi dati o opporsi all’utilizzo degli stessi, se trattati in violazione della legge.


Monica Bellucci by Tyen www.dior.com Dior OnLine 02 38 59 88 88


Naturale, Dior

NUDE FONDOTINTA FRESCO EFFETTO NATURALE SPF 10 Innovazione DIORSKIN: un'Acqua Oligominerale attiva nella formula del fondotinta – fluido o in polvere – dona energia e splendore naturale alla pelle che diventa visibilmente più bella giorno dopo giorno.

FOND DE TEINT POUDRE LIBRE

FOND DE TEINT FLUIDE


R

q

(

)

liberamente Elena MELIK

Tubi e “tamis”…

Quindici giorni in Riviera

e rieccomi a parlare di creme e profumi. Com’è andato il Natale? Sembra non male ma faticosamente. La cosmetica non ha periodi di saldi come capita con l’abbigliamento e gli accessori vari. Passare sull’autostrada Genova-Milano nel giorno dell’Epifania era un delirio: code di macchine per raggiungere l’entrata dell’outlet di Serravalle dove sembrava regalassero la roba. E incassi record, perché ormai la gente ha imparato ad aspettare dopo Natale per acquistare abiti, piumoni e scarpe. Tutto con almeno il 50% di sconto.

Anche perché il ricarico dal prezzo base dell’abbigliamento è piuttosto abbondante e anche con lo sconto, se si vendono grossi quantitativi si guadagna, si liberano i magazzini strapieni di merce firmata (quasi sempre delle stagioni passate ma per il cliente outlet importante è la firma). Questo gioco il profumiere non può farlo. Ma a Santa Margherita - faccio un esempio - sembra che con le vacanze natalizie gli incassi non siano andati male. La stagione felice della profumeria, però, è cortissima: mettere in casa un quantitativo immane di prodotti diventa impossibile perché le profumerie sono moltissime ma di solito con spazi ridotti e magazzini insufficienti a trattenere tutto il fabbisogno di una stagione. Inoltre non si può sapere che cosa andrà di più. E così si perdono vendite. Non si potrebbe risolvere questo problema senza dover tenere aperta una struttura gigantesca? Tornando a casa ho trovato i primi nuovi trucchi 2009 per la primavera e l’estate. Per esempio Bohémian Fantasy ispirato a certi schizzi eseguiti nel 1939 da Mademoiselle Chanel e sviluppati dall’attuale bravissimo Peter Philips che punta su toni di occhi tenebrosi e affascinanti e su labbra incandescenti. Da parte sua Collistar, con i colori del suo maquillage Magnetica, propone un felice gioco di doppio-colo-

12 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

re per il kajal (nero-bianco, nero-verde e nero-blu) per accentuare il contorno della palpebra e in più per colorarlo. Inoltre propone una Polvere Magica Illuminante che proverò una di queste sere per andare alla Scala. Mi sono accorta infatti che anche alla mia età posso approfittare di effetti abbellenti particolari. Ho usato felicemente per tutte le vacanze di Natale il fluido illuminante e “tirami su” di Sisley e mi sono accorta che non tirava esageratamente la pelle lasciandola ricadere poco dopo, come temevo. E a questo punto continuerò ad osare. Ma tra tutta questa modernità ho dei rimpianti. Per esempio per i tubi di alluminio che si potevano avvolgere utilizzando senza difficoltà tutto il prodotto fino all’ultima goccia. C’era anche un delizioso aggeggio in argento che facilitava l’avvolgimento del tubo dando un tocco elegante al mozzicone. Era venduto a New York da Tiffany a 50 dollari (col dollaro del 1980). Era proposto come elegante regalo di Natale, graditissimo. Oggi, purtroppo gli attuali tubi di plastica terminano la loro funzione quando contengono ancora un terzo di prodotto. Raccomando poi a chi produce bellissime ciprie di non utilizzare il “chiudi scatola” in plastica dura con i buchi perché si fatica a far uscire la cipria. Bene invece la classica scatola di Stendhal (cipria leggera e meravigliosa) che ha il setaccino (il tamis) che eroga facilmente la polvere sottile. Š


La Linea di CHANEL - Numero con addebito ripartito 840.000.210 (0,08 € al minuto)

www.chanel.com

ULTRA CORRECTION LINE REPAIR

E’ FINALMENTE POSSIBILE CONTRASTARE GLI EFFETTI DEL TEMPO Rughe e realtà su: www.ultracorrection.com


R

a

(

stile Diego DALLA PALMA

)

Amy, anima “maudite”

A 10 anni fonda un gruppo “Rap”

amatoriale; a 16 inizia a cantare e a scrivere come professionista.Affetta da "psicosi maniaco-depressiva", disordini alimentari e problemi legati ad alcool e droga sfociati nel carcere e nella rehab, Amy Winehouse è un’anima “maudite” che ha toccato più volte il fondo di una vita assolutamente sregolata. Artista non costruita a tavolino, vive sul palco il suo disagio esistenziale trasmettendo un’immagine tormentata ma unica: acconciatura originale, trucco atipico, abbigliamento bizzarro, tatuaggi, tagli e cicatrici sulle braccia, uniti ad una voce singolare e ad un carismatico modo di essere. Piace e viene emulata nel look perchè esprime fino in fondo il fascino della personalità. IL CORPO IN FORMA

Ecco come avere un seno tonico e sodo. Per eliminare le cellule morte, massaggiatelo dall'esterno verso l'interno e dal basso verso l'alto con una spazzola morbida o con un guanto di spugna. Frizionatelo poi con latte di cocco, picchiettandolo con i polpastrelli fino a totale assorbimento.Settimanalmente applicate per 15 minuti circa una maschera a base di collagene, elastina o estratti vegetali.

LE REGOLE D’ORO: AVETE DORMITO POCO? Se il viso appare stanco e provato il make-up a volte non basta. Dopo la detersione provate una maschera effetto lifting: leviga, distende le piccole rughe e i lineamenti, rivitalizza e ravviva il colorito. Se gli occhi sono gonfi, fate un impacco a base di acqua

14 | DailyLuxury |

di rose o di hamamelis. Passando al trucco, se sul viso ci sono zone che mostrano ombre,“nascondetele” con il correttore: chiaro per riempire i solchi, scuro per attenuare i gonfiori, di un paio di cromie più scuro del fondotinta per minimizzare le borse. Il fondotinta poi sarà fluido o cremoso purché leggero, scelto in base al tono della pelle in un colore medio come il beige. Per rendere lo sguardo intenso, tracciate una riga di matita nera all’interno dell’occhio, colorate le ciglia superiori con il mascara nero o testa di moro e sulle palpebre applicate solo l’ombretto in una nuance delicata (rosa, dall’oleandro al malva, beige sabbia appena dorato) evitando matita o eye-liner che appesantiscono. Sulle labbra, ideali rossetti o lucidalabbra rosa, anche nei toni più accesi e, sulle guance, per dare luce, un tocco di fard in tonalità rosate, pesca o rosa antico, se l’incarnato è chiaro, albicocca se è scuro.

IL MIO PENSIERO A volte,Alessandra, mi capita di osservare le persone atipiche con ammirazione e attenzione. Le scruto, spesso, per imparare come si convive intelligentemente con le singolarità che madre natura ci da. Quando mi confronto con cicciottelli ironici, sereni e sorridenti, con scriccioli ossuti e smunti pieni di grazia, con soggetti insoliti per via del loro aspetto ma pieni di fascino, carisma e luccicanza, mi chiedo cos’è che li rende tali. Cos’è che trasmette loro questa sicurezza. Cos’è che li rende vincenti nonostante l’immagine discutibile. Non mi so mai dare risposte ma, di certo, capisco qual è il comune denominatore che rende interessanti queste persone: è l’intelligenza. Š


BURBERRYTHEBEAT.COM

A NEW FRAGRANCE FOR MEN FROM


(

l R

d

)

ll a francia Silvia MANZONI

Profumo di primavera

La presentazione delle collezioni moda maschili è stata l’occasione di scoprire le nuove fragranze per lui della prossima primavera. Con una festa al Musée de l’Homme,Yves Saint Laurent ha celebrato La Nuit de l’Homme, un jus realizzato da un trio di profumieri (Anne Flipo, Dominique Ropion, Pierre Wargnye) e basato sui contrasti. Per tracciare l’immagine di un seduttore moderno dal duplice temperamento, i creatori hanno puntato sullo choc olfattivo di materie diversissime: cardamomo e bergamotto; cedro e lavanda; vétiver e cumarina. Presente alla serata, il testimonial Vincent Cassel, che ha assistito all’anteprima dello spot, girato da Gaspar Noé, nel quale assume il ruolo di un vero “animale notturno” corteggiato da donne meravigliose dallo stile molto Saint Laurent. La prima sfilata parigina di Hugo per Hugo Boss, ha visto il “battesimo” di Hugo Element, un boisé fresco e dalle note marine (calone,zenzero e cedro tra gli ingredienti principali) che si avvale di un flacone trasparente a forma di bombola d’ossigeno e dell’immagine glamour dell’attore Jonathan Rhys Meyers. Infine, Cerruti. La Maison di origine italiana proporrà una nuova fragranza-signature,l’Essence de Cerruti,realizzata da Antoine Lie in collaborazione con JeanPaul Knott, che dal 2008 ha assunto la direzione stilistica delle linee della griffe. Ispirandosi all’amore per le materie nobili della Casa, Lie ha scelto toni cuoio modernizzati da ingredienti sintetici all’avanguardia che danno un tocco di grande attualità al profumo.

16 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

VALMONT: La marca svizzera debutta al Meurice, uno degli alberghi più belli della capitale. Per festeggiare l’arrivo nella Spa dell’hôtel di questa Maison specializzata nei trattamenti anti-età è stato creato un nuovo soin per lo sguardo. Il protocollo prevede: pulizia con i prodotti della gamma Water Falls; massaggio per rilanciare la circolazione linfatica; ed applicazione di una maschera al collagene e di una crema specifica, da scegliere nella gamma AWF Cyto Complex, appena uscita dai laboratori Valmont e frutto di una lunga ricerca. LUTENS: Una notte che brilla, avvolta in una cascata scintillante di cellophane. Serge Lutens sorprende i suoi fans con Nuit de Cellophane, un bouquet che, come dice lui stesso, “apre un nuovo capitolo nella storia delle sue fragranze”. L’osmanthus di Cina, il gelsomino asiatico e il mandarino conferiscono al jus una trasparenza cristallina, ma anche una profondità misteriosa. “E cos’è il mistero, dopo tutto? Non le cose che non si vedono, ma quelle che abbiamo sotto gli occhi e che, d’improvviso, riscopriamo come un’evidenza”, spiega. TWILIGHT: In occasione dell’uscita del film la Casa di produzione ha lanciato una fragranza omonima. Ma quest’iniziativa non è piaciuta a Nina Ricci, che accusa i produttori del profumo di plagio. Il contenzioso verte sul design del flacone, che, evocando una mela di colore rosso lampone, assomiglia in maniera sorprendente a Nina, lanciato da Ricci nel 2006. Saranno i giudici a decidere se la denuncia della Maison francese è giustificata. Š


www.cosmoprof.it

Organizzato da SoGeCos s.p.a. - milano - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of

in collaborazione con

Photo: Enrico Labriola/Auraphoto.it

Where are you going, beauty?

IL MONDO DELLA BELLEZZA SI INCONTRA AL COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA 2009 3 - 6 APRILE - COSMOPROF - BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO - 42A EDIZIONE 2 - 5 APRILE - COSMOPACK - BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO - HALL 19-20 B

O

L O

G N

A

H

O

N

G

K O

N

G

L A S

V

E G A S

R

I O

D E

J A N E I R

O

S H

A N

G H

A I


Ecco la mappa dell’ NEW MAP 2009 NEW NEWMAP MAP2009 2009 2 -5 April 2009 nd

th th 2nd -5-5 April 2nd April2009 2009

(Hal(Hal ls 19-20) ls 19-20) ANTICI PATED OPENI NGN2GndApril 2009 ANTICI PATED OPENI 2ndApril 2009 ONLY ENTRANCE COSTITUZIONE ONLY ENTRANCE COSTITUZIONE

11 400 POSTI/PLAC 400 POSTI/PLA

th

(Halls 19-20) ANTICIPATED OPENING 2ndApril 2009 ONLY ENTRANCE COSTITUZIONE

3 1200 POSTI/PLACES 1818 1

400 POSTI/PLA

33

a edizione 1200 POSTI/PLACES 1200 POSTI/PLACES MAP 2009 Incollata a destra,NEW la cartina tascabile 422009 2 1515 3rddella -6th April 1414 200 del Cosmoprof Worldwide Bologna 2009. Le fa corona il riassunto th thth 2 2 MAP 2009 rd nd-6 2 NEW POSTI/PLA 3rd3 April April 2009 2-6 -5 April2009 1 degli eventi programmati per i2009 giorni - 2/5 e 3/6 aprile 200 200p.m. - di una Show time: 9.30 a.m. - 6.30 400 POSTI/PLAC 18 POSTI/PLACES nde th 3 2POSTI/PLACES 202016 tradizionale rassegna-gioiello che… ha da essere fare. -5s’ha Aprilda 2009 NEW MAP Show time: 9.30 a.m. - 6.30 p.m. 2009

I

Il titolo ufficiale

dell’ufficio stampa e organizzazione attribuito alla 42a edizione del Cosmoprof, dice tutto; e con lodevole fermezza. Questo dunque vuol essere, è, il “NEOCOSMOPROF - Revolution 2009”. E già in quel R-evolution emerge la determinazione assoluta di proporre in maniera diversa, addirittura rivoluzionaria, un evento che ha da tempo estrema necessità di rifarsi il trucco. Per essere, va sottolineato (e incoraggiato…) il fulcro italiano (e internazionale) delle idee, dei valori, del presente e del futuro dell’universo bellezza. Sotto questa breve nota, c’è la firma di chi il Cosmoprof l’ha vissuto sin dalla prima edizione quando, un “eroe” autentico della profumeria, Giancarlo Baroncini, poi presidente della Federprofumieri per lunghi anni, assieme al carissimo dottor Alberghini, estrapolò dalla Fiera di Bologna (davvero ben poca cosa allora…) uno spazio da dedicare alla cosmesi e al profumo. Spazio “glorioso” che ebbe poi un’efficace proiezione al futuro, così da creare quel Cosmoprof che per lustri ha simboleggiato la vitalità del settore bellezza, al punto da sviluppare un

(Halls 19-20) ANTICIPATED OPENING 2ndApril 2009 Show time: 9.30 a.m. - 6.30 p.m. ONLY ENTRANCE COSTITUZIONE

Luciano PARISINI

1616

1919 1 400 POSTI/PLA 13 400 POSTI/PLAC 1200 POSTI/PLA CALZONI ENTRANCE CALZONI ENTRANCE

1200 POSTI/PLACES

(Halls 19-20) 15 ANTICIPATED OPENIINGRESSO NG 2ndApril 2009 CALZONI INGRESSO CALZONI 14 ONLY ENTRANCE 2 COSTITUZIONE

NEW MAP 2009 NEW MAP 2009 th 2nd3-5 rd thApril 2009 -6 April 2009

vero universo-Cosmoprof, una geo- “italianità profumata” ad autolesio(Halls 19-20) 200 18 3 ANTICIPATED OPENING 2 April 2009 16 POSTI/PLACES rdepidermico. th grafia mondiale della bellezza semnismo Ma c’è un mond th 20 3 -6 April 2009 ONLY COSTITUZIONE 2ENTRANCE -5time:frequentata. April 1200 POSTI/PLACES Show 9.30 a.m.2009 - 6.30 p.m. 19 prend più Poi… poi le mento in cui l’arma del computer 15 th 2 -5 April(Hal2009 ls 19-20) 18 inevitabili… (anche del mio,INGRESSO certo), CALZONI i 14 “violenti” Ex Ex 16 3 ANTICIPth ATED OPENIrughe NG 2 Aprildell’età. 2009 rd (Halls 19-20) 2 GAM 18 GAM time: 9.30 a.m. - 6.30 p.m. si ribel3 -6 AprilCOSTITUZIONE 2009 ONLY ENTRANCE Un Cosmoprof (Bologna) che 1200 an- POSTI/PLACES tasti Show del pessimismo scritto, 3 ANTICI PATED OPENING 2 April 2009 CALZONI ENTRANCE 16 200 15 cosmoprof.com ONLY ENTRANCE COSTITUZIONE 1200 POSTI/PLACES dava invecchiando suscitando, rice- lano ricordando che 14 POSTI/PLACES a chi li batte 15 20 rdtime: th9.30 a.m. 2 gioielli van vendo critiche che soste- l’italianità, i suoi Show 6.30 p.m. 14 difesi e 19 3cosmoprof.com -6anche Aprilpiù-2009 cosmoprof.com INGRESSO OVEST INGRESSO OVEST th 2 200 gno, succede nel crogiolo della 3rd-6come April 2009spesso a questa non frantumati WESTERN ENTRANCE WESTERN ENTRANCE nd

nd

www www nd

www

www

INGRESSO CALZONI POSTI/PLACES 200 Ex20 COSTITUZIONE COSTITUZIONE GAM CALZONI ENTRANCE LEGENDA NUOVA MAPPA NEW POSTI/PLACES MAP LEGEND 2019

C

2

2

Show time: 9.30 a.m. - 6.30 p.m. LEGGENDO LA p.m. MAPPA TASCABILE INCOLLATA QUI A DESTRA: Show time: 9.30 a.m. - 6.30 HALL 19-20 HALL 29-30 19 INGRESSO CALZONI LEGENDA NUOVA MAPPA - NEW MAP LEGEND NOVITÀ - HIGHLIGHTS LEGENDA NUOVA MAPPA - NEW MAP LEGEND NOVITÀ - HIGHLIGHTS GOLDEN LABEL C INGRESSO CALZONI CALZONI ENTRANCE (Prestige Perfumes) cosmoprof.com HALL 19-20 HALL 29-30 Ex-GAM (Gallery of OVEST Modern Art)Art) HALL 19-20 HALL 29-30 Ex-GAM (Gallery of Modern INGRESSO CALZONI ENTRANCE GOLDEN LABEL MASTERPIECES GOLDEN LABEL WESTERN ENTRANCE MASTERPIECES Ex HALL 21-25-26-29A-29B-29C HALL 31-32-32C-33-33A-34-3

www www www cosmoprof.com cosmoprof.com 2-5

APRILE

www

cosmoprof.com PERFUMERY & COSMETICS

(Prestige Perfumes) (Prestige Perfumes)

(The(The quintessence of Perfumery) quintessence ofGAM Perfumery)

COSTITUZIONE HAIR

3-6 APRILE BLACK C BLACKLABEL LABEL HALL 21-25-26-29A-29B-29C Accesso consentito solo da Palazzo HALL 31-32-32C-33-33A-34-35-35C-36 HALL 21-25-26-29A-29B-29C HALL 31-32-32C-33-33A-34-35-35C-36 (Niche Perfumes) (Niche Perfumes) Entrata consigliata: Michelino dei Congressi - Piazza Costituzione. Ex PERFUMERY && COSMETICS HALL 21N HAIR PERFUMERY COSMETICS HAIR LEGENDA NUOVA MAPPA - NEW MAP LEGEND NOVITÀ HIGHLIGHTS HALL 35A-35E-35F Parcheggi P0 - P1 GAM Area di parcheggio consigliata P4, Ex INGRESSO OVEST NAILWORLD P2. HALL 19-20 LineeHALL di profumeria presenti presso i canali distributivi delle 29-30 GAM Ex-GAM (Gallery of Modern Art) La stampa specializzata è ubicata nei nei padiglion HALL 21N21N La WESTERN stampa specializzata è ubicata padig HALL ENTRANCE HALL 35A-35E-35F HALL 35A-35E-35F profumerie indipendenti o dei gruppi LEGENDA MAPPAd’acquisto -Trade NEW MAP LEGEND In esclusiva per gli operatori GOLDEN LABELNUOVA MASTERPIECES Press is placed in sector hallshalls Trade Press is placed in sector che sviluppano volumi importanti a livello mondiale. COSTITUZIONE NAILWORLD (Prestige Perfumes) NAILWORLD Organised by SoGeCos s.p.a. - Milan - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of professionali, il Cosmopack è la vetrina (The quintessence of Perfumery) in partne HALL 19-20 HALL 29-3 INGRESSO OVEST del packaging e della produzione BLACK LABEL GOLDE HALL 21-25-26-29A-29B-29C HALL 31-32-32C-33-33A-34-35-35C-36 conto terzi. Apre e chiude un giorno WESTERN ENTRANCE Perfumes)OVEST Organised by SoGeCos s.p.a.s.p.a. - Milan - MAPPA tel. +39.02.796.420 - fax -+39.02.795.036 - company of of in partnership with with LEGENDA NUOVA - NEW MAP- sogecos@cosmoprof.it LEGEND NOVITÀ INGRESSO - (Niche HIGHLIGHTS Organised by SoGeCos - Milan - tel. +39.02.796.420 fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company in partnership (Prestige Per prima rispetto agli altri PERFUMERY & settori. COSMETICS HAIR COSTITUZIONE WESTERN ENTRANCE Per offrire una giornata unicamente HALL 19-20 HALLAPRILE 29-30 (Gallery of Modern Art) 3-6 HALL 21-25-26-29A-29B-29C Ex-GAM HALL COSTITUZIONE 31-32 dedicata al key-players La MASTERPIECES stampa specializzata è ubicata nei padig Entrata SUD, Moro & COSMETICS GOLDEN LABELPERFUMERY HALL 21N HALLconsigliata: 35A-35E-35F HAIR eLEGENDA agli operatori internazionali. NUOVA MAPPA - NEW MAP LEGEND NOVITÀ - HIGHLIGHTS (Prestige Perfumes) (ThePress quintessence Trade is placedofinPerfumery) sector halls Parcheggi P0 - P4

cosmoprof.com

NAILWORLD

LEGENDAHALL NUOVA NOVITÀBLACK - Ex-GAM HIGHLIGHTS 19-20MAPPA - NEW MAP LEGEND Meeting HALL 29-30 per le più grandi star dell’acconciatura (Gallery of Modern Art) LABEL Point HALL 21-25-26-29A-29B-29C HALL 31-32-32C-33-33A-34-35-35C-36 HALL 21N HALL 35A-3 (Niche Perfumes) si internazionale. Fiore all’occhiello della manifestazione GOLDEN LABEL HALL 19-20 HALL 29-30 MASTERPIECES Ex-GAM (Gallery of Modern Art) PERFUMERY & COSMETICS HAIR Organised by SoGeCos s.p.a. - Milan - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of in partnership with NAILWO confermano gli Hair Show, performances dinamiche dei of Perfumery) (Prestige Perfumes) (The quintessence 3-6 APRILE piùGOLDEN prestigiosi LABEL maestri acconciatori. AlfaparfMASTERPIECES Milano & (Prestige Perfumes) (TheBLACK quintessenceLABEL of Perfumery) HALL HALL 31-32-32C-33-33A-34-35-35C-36 La stampa specializzata è ubicata nei padiglion Entrata consigliata: Michelino Mahogany Hairdressing presenta: “Iconic Platinum” a tribute HALL 21N21-25-26-29A-29B-29C HALL 35A-35E-35F Organised by SoGeCos s.p.a. - Milan - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 sogecos@cosmoprof.it - company of (Niche -Perfumes) Trade Press is placed in sector halls to Pop Divas. Hair Fashion Theatre, domenica 5 aprile, BLACK LABEL Parcheggi P0 P1 PERFUMERY & COSMETICS HAIR HALL 21-25-26-29A-29B-29C HALL 31-32-32C-33-33A-34-35-35C-36 NAILWORLD (Niche Perfumes) 17,30-19,30. Il mondo totale, “commerciale” PERFUMERY & COSMETICS HAIR della profumeria e cosmesi. La stampa specializzata è ubicata nei padig HALL 21N HALL 35A-35E-35F

Organised by SoGeCos s.p.a. - Milan - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of

HALL 21N

NAILWORLD HALL 35A-35E-35F 3-6 APRILE NAILWORLD

in partnership with

Trade Press is placed in sector halls La stampa specializzata è ubicata nei padiglion Trade Press is placed in sector halls

Entrate consigliate: Moro, Michelino, Costituzione Organised by SoGeCos s.p.a. - Milan - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of in partnership with 3-6 APRILE Parcheggi P0 - P4 Organised by SoGeCos s.p.a. - Milan - tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of in partnership with Entrata consigliata: Michelino Più spazio per la cura delle unghie settore che cresce in Parcheggi P0 - P1 termini di consumo e nell’ambito del Cosmoprof. Oltre 2500 Tutto ciò che natura ispira metri quadrati di superficie espositiva celebrano il mondo per prodotti-bellezza. nail riunendo 55 espositori di calibro internazionale.


new 0 MICHELINO 3000 POSTI/PLACES

INGRESSO EST EASTERN ENTRANCE

1 400 POSTI/PLACES

isola che c’è

MICHELINO

INGRESSO NORD NORTH ENTRANCE

36

new 30

18 16

29C

29

29B

15

0 MICHELINO 26 3000 POSTI/PLACES

29A 21 fomen35C EST critica 2009, con i suoi inevitabili peccatiINGRESSO di 25 14 per la critica, sempre 1 EASTERN ENTRANCE 2 22 tata da un tutto negativo, mestato pur ammirevole determinazione. 400 POSTI/PLACES 35A MICHELINO dal bastone violento della finanza. 21N NeoCosmoprof adunque! La sua INGRESSO NORD ACES 35E 20 32C da consultare Esserci da parte delle aziendeNORTH mappa tascabile come ENTRANCE 35F 19 CS espositrici - tanto per chiarezza… - il tracciato di un’isola felice 36 della 35 32 30 INGRESSO CALZONI costa e se i tempi come questi son cosmoprofumeria è qui, incollata CALZONI ENTRANCE 18 31 destra di questo quartidi crisi, le critiche, le eccezioni, nella pagina 29C 33A 29 16 adombrano facilmente PALAZZO il “rincresci- no perché no? - una ACES 29Bche ha - certo, 26 CONGRESSI 15 34 29A mento” della 14mancanza o del “ta- 21 nazionalistica esclamazione: il35C Co3325 smoprof s’ha da fare! è un matrimo2glio” dei mezzi. 22 Ex che l’impegno per nio con la bellezza che non ammette35A 200 Ecco alloraGAM 21N 4 POSTI/PLACES 35E questa edizione 2009 da 20parte di flessione. 32C 35F So.Ge.Cos. (leggi Aureliana19De San- COSTITUZIONE CS 35 900 INGRESSO SUD 32 ctis) merita più che considerazione, INGRESSO OVEST INGRESSO CALZONI POSTI/PLACES SOUTHERN ENTRANCE WESTERN ENTRANCE encomio al di là di ogni E IN PIÙ: CALZONIaddirittura, ENTRANCE 31 MOROCOSMOPROF TALK COSTITUZIONE 33A rinnovo declamato in R-evolution a Sala Italia al Palazzo dei Congressi ospita

-35-35C-36

nership with

30

DEN LABEL

PALAZZO CONGRESSI

NOVITÀ - HIGHLIGHTS Ex-GAM (Gallery of Modern Art)

MASTERPIECES

Ex GAM

TRIBU-TE SHOW

34 33

5 aprile alle 19,30, nella D magnificenza del rinnovato Teatro & BEAUTY Auditorium Manzoni di Bologna, lo show

omenica HALL 14-15-16-18-22

4 a metà tra lo show dell’anno: spettacolare, LABCOSTITUZIONE tradizionale e l’atelier tecnico per farsi CS (SERVICE CENTRE) (Niche Perfumes) affascinare dalle 900 performances dei più illustri NEW TRENDS INGRESSO OVEST acconciatori del momento. Due ore di pura 3-6 APRILE POSTI/PLACESdei protagonisti coiffure con l’esibizione WESTERN ENTRANCE Entrata consigliata: Costituzione. dell’hair styling internazionale: Trevor Sorbie La stampa specializzata è ubicata nei padiglioni di riferimento COSTITUZIONE Parcheggio P4 e Angelo Seminara, Mark Hayes per Vidal Trade Press is placed in sector halls MASTERPIECES: area che comprende Sassoon, Jean Luc Minetti per Alexandre de la profumeria artistica e i prodotti dedicati Paris, Tim Hartley e Robert Cromeans. NOVITÀ - HIGHLIGHTS a un consumatore finale che ricerca qualcosa Prevendita biglietti (show e cocktail 130 euro) HALL 14-15-16-18-22 Ex-GAM (Gallery of Modern Art) di personale, privato, unico. su www.cosmoprof.com (TheQuintessence quintessenceof ofPerfumery) Perfumery) (The

BLACK LABEL

MASTERPIECES BLACK LABEL: un nuovo trend legato (The quintessence of Perfumery) a brand che non sviluppano enormi volumi di vendita, con una forte personalità BLACK LABEL 2-32C-33-33A-34-35-35C-36 e una connotazione riconoscibile. (Niche Perfumes)

& BEAUTY

rfumes)

LAB

HALL 14-15-16-18-22

2-6 APRILE La stampa specializzata è ubicata nei padiglioni di riferimento

& BEAUTY

-35E-35F

ORLD

CS (SERVICE CENTRE)

NEW TRENDS

Trade Press is placed in sector halls

3-6

APRILE

Entrata consigliata: Nord, Michelino, Calzoni, Costituzione - Parcheggio: P0-P1-P2-P3 Area interamente dedicata all’estetica, “bellezza del corpo e dell’anima” analizzata secondo le sue forme e le modalità di fruizione: dai centri estetici agli istituti di bellezza, al mondo delle Spa, intese come Spa ubicate negli hotel, nei centri benessere, nei centri termali, urban Spa, family Spa, centri turistici. Nuovi padiglioni per un nuovo mondo dedicato all’estetica. Suddivisione per aree dedicate: alle apparecchiature, ai prodotti cosmetici, ai trattamenti, al design, agli accessori, alla progettazione tecnica.

in partnership with

Entrata consigliata: Costituzione Parcheggio P4 L’officina dell’ispirazione “Future Guidelines Content & Contest” Cosmoprof come contesto assoluto della bellezza, non più soltanto contenitore ma anche “creatore di contenuti”. Cosmoprof in veste di “trend setter”, che scopre, anticipa le novità della prossima stagione dettandone la “new trend guide”. Un Cosmoprof Lab tra workshop e seminari, première e premiazioni, una vera e propria officina dell’ispirazione all’insegna della creatività e dell’avanguardia, per osservare da vicino le tendenze e le sfide del futuro, consentendo alla bellezza di “dominare il mondo e non solo quello del business”.

LdiConvegni di prestigio con la partecipazione personalità d’alto rango. In primo piano

“On the Scent Trial “Aroma Essence” (sulla scia del profumo “Aroma Essence”) che per il suo sottotitolo “Beauty and Food connected by Sense of Smell” (bellezza e cibo connessi dal senso dell’olfatto) dichiara esplicitamente la sua interessante originalità. Anche perché INGRESSO SUD la sua realizzazione fa capo, in partnership, al Museo Internazionale della Profumeria di SOUTHERN ENTRANCE Grasse. Vengono affrontati in modo trasversale MORO le connessioni tra bellezza, cibo e percezioni olfattive. Partecipano: Christine Nagel (di Fragrances Ressources), creatrice di rinomate fragranze che interverrà con “Ispirazioni, colori ed essenze nella creazione delle fragranze”. Eppoi lo chef Jacques Chibois (La Bastide Saint Antoine a Grasse). Nella sua profumeria, interna alla “Bastide”, c’è possibilità di creare essenze personalizzate e quindi degustare menù secondo le suggestioni delle essenze stesse. E infine, Elie Papiernik, direttore creativo di “Centdegrés”, Agenzia francese di Design per cibo e profumo che sosterrà quanto un profumo possa essere fonte di ispirazione per un designer. Ancora al COSMOPROF TALK: presentazione di una ricerca AC Nielsen promossa dal Gruppo Vendite in Profumeria. Un campione di 17mila individui per un’indagine condotta nel 2005 e ampliata nel 2008 al fine di “monitorare i fenomeni e i comportamenti di utilizzo e di acquisto di cosmetici”. Con un ulteriore approfondimento su “l’acquisto personale e la frequenza d’acquisto per poi giungere alla misurazione dei canali di acquisto”. Così da indagare le motivazioni che per ogni canale hanno condotto alle differenti scelte d’acquisto. Un COSMOPROF TALK in… arricchimento comunque. Da scoprire sul sito www.cosmoprof.com


R

u

(

dagli USA Carole HALLAC

)

“Vogue” al cinema

Uno dei documentari più discussi

del Sundance Film Festival 2009, l’importante rassegna cinematografica dedicata al cinema indipendente che si svolge a Park City, un sobborgo di Salt Lake City, nell’Utah, è stato “September Issue” del regista R.J. Cutler. Una troupe ha seguito per otto mesi Anna Wintour e il suo clan di Vogue filmando ogni momento della realizzazione dell’edizione di settembre della rivista. Il “dietro le quinte” include un photo shoot con Sienna Miller a Roma ed interviste a fotografi celebri quali Mario Testino e Patrick Demarchelier ed a stilisti del calibro di Oscar della Renta,Vera Wang e Jean-Paul Gaultier.

AHAVA: Kristin Davis, la Charlotte di “Sex and the City”, è la nuova testimonial di Mineral Botanic, l’ultima creazione di Ahava, la Casa cosmetica che utilizza per i suoi prodotti i sali minerali del Mar Morto. La linea, in vendita da fine febbraio, contiene estratti di piante e oli organici differenti a seconda del tipo di pelle cui si rivolge: uva e avocado, per quelle normali o secche, e hibiscus e fico, la preferita dell’attrice, per quelle molto disidratate.

MISSION SKINCARE: La nuova casa cosmetica dedicata all’universo dello sport, ha scelto numerosi atleti come testimonial dei suoi prodotti (in primo piano, vari stick protezione labbra, solari e gel per i piedi) cedendo loro in cambio royalties della società. Tra i primi partners, la celebre tennista Serena Williams, un tempo ambasciatrice con la sorella Venus di Avon. tra le altre stelle dello sport che l’affiancano: Steve Nash e Carmelo Anthony (pallacanestro), Mia Hamm (calcio), Amanda Beard (nuoto), Sarah Haskins (triatlon), Ryan Sheckler (skateboard) e Gretchen Bleiler (snowboard). CRISI: Negli Stati Uniti la recessione si fa sentire anche nella vendita al dettaglio portando, di conseguenza, ad alcuni licenziamenti in massa. Saks Fifth Avenue ha mandato a casa il 9% dei suoi dipendenti, ovvero 1.100 impiegati, Lord and Taylor ha tagliato 170 posti di lavoro e Neiman Marcus 375. JOHN VARVATOS: Arriva a marzo Artisan, la terza fragranza maschile dello stilista. Un profumo leggero, ideale per la bella stagione, creato in collaborazione di Givaudan. Il suo bouquet racchiude note di agrumi e di erbe: clementini siciliani, mandarini messicani, maggiorana spagnola e lavanda della Grecia. OBAMA: La festa più “hot” della stagione per i personaggi vip del mondo dello spettacolo a cui non era assolutamente possibile mancare? Un tempo sarebbero stati i Golden Globes, ma quest’anno è stata senz’ombra di dubbio la cerimonia d’insediamento del Presidente Obama. Tra gli illustri e infreddoliti ospiti presenti allo storico evento: la sua amica e grande sostenitrice Oprah Winfrey, Jay Z e Beyonce, Denzel Washington, Steven Spielberg, John Cusak, Demi Moore e Ashton Kutcher, P. Diddy, Magic Johnson e tanti altri... Š

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 17


R

(

cinetime Annarosa SETTELLI

)

Cinema poi: Guarda ai futuri lanci che animeranno la programmazione cinematografica questo speciale calendario “anticipato”. Ecco la nostra scelta tra le pellicole di maggior interesse.

LE PAROLE DELLE DONNE

di Enzo Monteleone avanti ad un tavolo da gioco, scorrono i ricordi e le esperienze vissuti da quattro donne negli anni '60. In parallelo e in contrapposizione, scorrono le stesse esperienze vissute dalle figlie quarant'anni dopo... Due mondi femminili a confronto. Con Margherita Buy, Isabella Ferrari, Marina Massironi, Paola Cortellesi, Carolina Crescentini, Valeria Melillo, Claudia Pandolfi, Gabriella Pession, Vittoria Puccini. • DRAMMATICO

D

HOTEL BAU (HOTEL FOR DOGS)

di Thor Freudenthal. ue ragazzi, Andi e il fratello Bruce, sono dati in affidamento ad una casa-famiglia. Le severe regole della casa proibiscono di tenere animali, quindi non potranno tenere con sé il loro cane, Venerdì. Un vecchio hotel caduto in disuso e utilizzato da altri cani senza padrone si prospetta come l’unica soluzione. L’andirivieni di cani che si viene a creare, insospettisce la polizia che vuole riportare l'ordine nel quartiere. Con Emma Roberts, Jake T. Austin, Don Cheadle, Lisa Kudrow. • COMMEDIA

D

18 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

EDEN IS WEST

di Costa-Gravas l film parla dei disagi di molti immigranti per cercare di realizzare un sogno. L'arrivo in un paese europeo

I

per molti di loro rappresenta la possibilità di iniziare una nuova vita più dignitosa, e sono pronti a tutto, anche a ricorrere alle vie illegali. Con Riccardo Scamarcio, Juliane Köhler, Ulrich Tukur, Anny Duperey, Antoine Monot. • DRAMMATICO

IAGO

di Volfango De Biasi na moderna trasposizione del dramma di Otello: Iago è prossimo alla laurea in architettura, ma ha ridotte possibilità di trovare un posto di lavoro. A rendere più complicata e tragica la situazione è l’amata Desdemona che sta per cedere alle astuzie ed alle lusinghe di Otello, rivale fortunato di Iago. Preso dalla gelosia, il ragazzo si accinge alla vendetta. Con Nicolas Vaporidis, Laura Chiatti, Gabriele Lavia. • DRAMMATICO

U

ASPETTANDO IL SOLE

di Ago Panini n un luogo indefinito nell’Italia degli anni Ottanta, tre balordi si imbattono in un hotel fuori mano: un rifugio ai confini del mondo, il Bellevue Hotel che ospita anche altre presenze: respiri o pianti dietro una porta dai

I


GRAN TORINO

MARZO numeri consumati, gesti d'amore o di disperazione, voci sussurrate o urla. Nell'intreccio di ciascuna di queste storie le pareti si annullano e le porte si aprono, svelando il filo che lega i destini di tutti gli ospiti. Con Raoul Bova, Claudio Santamaria, Claudia Gerini. • COMMEDIA NOIR

BRIDE WARS (LA MIA MIGLIORE NEMICA)

di Gary Winic mma e Liv sono amiche da una vita, fanno tutto insieme, ognuna conosce tutto dell'altra: passato, desideri e progetti. Una serie di eventi inducono le ragazze a decidere di sposarsi lo stesso giorno col risultato di entrare in un terribile conflitto e diventare acerrime nemiche. Lotteranno per dividersi gli invitati, il luogo della cerimonia, la miglior organizzazione. Chi riuscirà a prevalere? Con Kate Hudson, Anne Hathaway, Candice Bergen. • COMMEDIA

E

di Clint Eastwood n veterano della guerra in Korea, Walt Kowalski, vive in un quartiere popolato proprio da koreani. Il suo carattere difficile, lo ha pian piano allontanato dai suoi familiari e si ritrova sempre più solo. Quando la guerra tra bande del suo quartiere arriva ad interessare il suo vicino di casa, nonostante questi cerchi di rubargli la sua Ford Gran Torino, Kowalski interviene in sua difesa mettendo in gioco la sua stessa vita. L'uomo viene considerato un eroe e per ringraziarlo i suoi vicini l’aiuteranno a ritrovare l'armonia con i suoi familiari. Con Clint Eastwood. • DRAMMATICO, THRILLER

U

EAGLE EYE

di D.J. Caruso ualcosa di strano gli sta accadendo a Jerry che perde il fratello in circostanze misteriose e misteriosamente si ritrova il conto corrente pieno di soldi. Nel suo appartamento trova armi, passaporti falsi e un telefono che squilla; a sua insaputa é stato coinvolto in un piano terroristico per assassinare un politico e non sa come uscirne. Nella stessa situazione di Jerry si trova anche Rachel, una giovane mamma single, vittima di telefonate da parte di sconosciuti. Con Shia LaBeouf, Michelle Monaghan, Rosario Dawson, Billy Bob Thornton. • THRILLER

Q

LA PANTERA ROSA 2

di Harald Zwart uova avventura per l'ispettore Jacques Clouseau, affiancato per l’occasione da una squadra di detective internazionali, pasticcioni e stravaganti quanto lui. La loro missione é di catturare un ladro che prende di mira pezzi storici conservati in giro per il mondo. Con Steve Martin, Jean Reno, Andy Garcia, Aishwarya Rai. • COMMEDIA, AVVENTURA

N

BLINDNESS - CECITÀ

di Fernando Meirelles na città (simbolo dell'umanità) intera é colpita da un'incredibile epidemia di cecità. L’epidemia dilagante induce le autorità a confinare i ciechi in un manicomio in disuso, controllato da militari armati. All'interno solo violenza. Unico testimone di questo incubo, la moglie di un medico, che si è finta cieca per seguire il marito. Un piccolo gruppo, guidato dal medico e dalla moglie, riuscirà a fuggire, ma trova un mondo immerso nell’anarchia. Con Julienne Moore, Mark Ruffalo, Gael García Bernal. • DRAMMATICO, THRILLER

U

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 19


C

carnet Marina SANTIN

In Italia e nel mondo

In primo piano, l’oggi ed il… domani dell’universo dell’arte, con gli appuntamenti al debutto in Italia e un’anteprima di quelli del panorama internazionale per tutto il 2009. CATANZARO

S

culture, installazioni, disegni e progetti per “Perino & Vele. Sottovuoto”, personale degli artisti napoletani che, privilegiando l’uso della cartapesta, con le loro opere mostrano attraverso una luce nuova il mondo degli oggetti che ci circondano. Marca, fino al 19 aprile 2009. Info: 0961.84721.

NAPOLI

S

ottolinea il nomadismo culturale ed esistenziale di un artista “singolare” (Alighiero Boetti), diventato “plurale” cambiando il suo nome ed il suo ricongiungersi con il mondo attraverso le sue opere, “Alighiero & Boetti. Mettere l’arte al mondo”. Museo Madre, dal 21 febbraio all’11 maggio 2009. Info: Tel. 081.19313016.

MILANO

I

ndaga il mito, la storia ed il mondo dei Samurai attraverso armature, oggetti ed accessori appartenenti soprattutto al ‘600-

20 | DailyLuxury

‘800, il periodo Edo, “I Samurai. Opere dalla collezione Koelliker”. Palazzo Reale, dal 24 febbraio al 2 giugno 2009. Info: Tel. 02.878197, www.mazzotta.it, www.comune.milano.it/palazzoreale.

PIEVE DI SOLIGO

P

rimo appuntamento di un progetto quinquennale, “Oltre il paesaggio”, indaga in un’ottica veneta, il tema dell’interazione tra arte e paesaggio.Villa Brandolini, fino al 19 aprile 2009. Info: Tel. 0438.985335, www.comunepievedisoligo.it.

RAVENNA

P

resenta i percorsi di alcuni tra i più grandi autori che, affascinati dal mito dell’esotico, hanno viaggiato e vissuto fuori dall’Europa, “L’artista viaggiatore. Da Gauguin a Klee, da Matisse a Ontani”. Museo d’arte della città di Ravenna, dal 22 febbraio al 21 giugno 2009. Info: Tel. 0544.482477, www.museocitta.ra.it.

Due secoli d’arte

A

perta per la prima volta al pubblico il 15 agosto del 1809, in occasione del compleanno di Napoleone, la Pinacoteca di Brera celebra il suo bicentenario. Per l’occasione, si presenta con un nuovo aspetto ed un nuovo allestimento delle sale, oggetto di un attento restyling, e propone un ricco programma di eventi che copriranno l’intero 2009. Mostre, concerti, restauri eccellenti, conferenze e convegni che accompagneranno il visitatore per dodici mesi invitandolo a tornare più volte per ammirare la sua straordinaria collezione e per ripercorrere gli episodi fondamentali della sua storia espositiva. Evento inaugurale delle celebrazioni, la rassegna “Caravaggio ospita Caravaggio”, che mette a confronto quattro capolavori del Maestro: Il ragazzo con canestro di frutta della Galleria Borghese, i Musici del Metropolitan Museum di New York, la versione della Cena in Emmaus oggi alla National Gallery di Londra e la Cena in Emmaus della Pinacoteca (fino al 29 marzo 2009). Tra i principali appuntamenti in calendario anche “Raffaello, Lo sposalizio della Vergine. Presentazione del restauro” (19 marzo);“Brera com’era: Paesaggi di Lombardia. 1817-1822, la Sala dei Paesaggi” (7 aprile - 2 giugno); Il restauro del gesso della statua di Napoleone (5 maggio);“Brera com’era: Il “Gabinetto dei ritratti dei pittori” di Giuseppe Bossi” (11 giugno - 20 settembre);“Festa per Brera” (15 agosto);“I Crivelli che arrivarono a Brera (15 ottobre - 15 febbraio 2010 );“Brera e la guerra. L’Archivio Fotografico della Soprintendenza: documenti sul primo e sul secondo conflitto mondiale a Milano” (11 novembre - 10 gennaio 2010);“Convegno sui musei napoleonici” (2-3 dicembre).


INNOVAZIONE CELLULE MADRI VEGETALI: LA PELLE È COME RINATA

NUOVO

PRODIGY EXTREME TRATTAMENTO ESTREMO EFFETTO RINGIOVANENTE RISULTATI PRODIGIOSI SULLE PELLI SEGNATE DAL TEMPO RUGHE RIEMPITE DENSITÀ RINFORZATA NUTRIMENTO ESTREMO Crema-comfort preziosa: un prodigio di formula.

INNOVAZIONE BIOTECH Le Integrine sono veri “ponti di vita” che connettono le cellule al loro ambiente. Con l’età, questi ponti si rompono, le cellule si disconnettono e restano isolate. Per la prima volta, cellule madri vegetali in un trattamento per riattivare le Integrine* e restituire materia alla pelle. Dopo 1h30

Dopo 4h

Dopo 24h

Illustrazione della riattivazione delle Integrine per effetto dell’estratto di cellule madri vegetali. *Test in vitro effettuati dal Laboratorio di Biologia dei Tessuti Connettivi di Liegi.

www.helenarubinstein.com


C

carnet

ROMA

D

NAPOLI

S

ettanta opere dagli anni ’50 ad oggi, alcune delle quali create per l’occasione, animano “Renato Mambor. In prestito dall’infinito” illustrando la forma espressiva impersonale di quest’artista che mira a “togliere l’io dal quadro”. Castel Sant’Elmo, fino al 31 marzo 2009. Info: Tel. 030.2942464, www.arttime.org.

PAVIA

I

nterpreta la simbologia del bacio attraverso sessanta opere dei maggiori artisti italiani esplorando le espressioni che ha assunto nei due secoli di indagine “Il bacio. Tra Romanticismo e Novecento”. Scuderie del Castello Visconteo, fino al 2 giugno 2009. Info: Tel. 02.45496873, www.scuderiepavia.com.

SERRA SAN QUIRICO

U

nica anche per il suo essere la prima “mostra verde” d’Italia, “Pasqualino Rossi. La scoperta di un protagonista del Barocco”, rende il giusto tributo ad un’artista per lungo tempo dimenticato dalla storia dell’arte. Ex Monastero di Santa Lucia, dall’1 marzo al 13 settembre 2009. Info: www.pasqualinorossi.info.

22 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

isegni metafisici, realisti, per il teatro e carte neometafisiche per “La magia della linea. 110 disegni di de Chirico dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico” dedicata a quest’arte considerata dal maestro “impronta del pensiero”. Museo Carlo Bilotti all’Aranciera di Villa Borghese, fino al 19 aprile 2009. Info. Tel. 06.0608, www.museocarlobilotti.it.

MODENA

S

i rinnova l’appuntamento con Modenantiquaria, la manifestazione internazionale d’alto antiquariato giunta alla 23° edizione. Declinata in tre saloni (Excelsior, Petra e Modenantiquaria) ospita le proposte di 200 selezionatissime gallerie d’arte antica. Modenafiere, fino al 22 febbraio 2009. Info: Tel. 0522.631042, www.modenantiquaria.it.

Un mondo d’arte

I

tinerari oltre confine, alla volta di quattro metropoli d’eccezione, per scoprire in anteprima cosa ci riserva il 2009 dell’arte internazionale. NEW YORK. Al Moma (Museum of Modern Art), il centenario del Futurismo con “Words in Freedom: Futurism at 100” (11/2 - 6/4) e “Ron Arad” (2/8 - 19/10). Al Solomon R. Guggenheim Museum, alla ribalta “Kandinsky” (18/9 -10/1/2010). Al Metropolitan Museum of Art, “Pierre Bonnard: The Late Interiors” (fino al 19/4) e “Francis Bacon. A Centenary Retrospective” (20/5 - 16/8). COPENAGHEN. Al Louisiana Museum of Modern Art, la retrospettiva “Max Ernst: Dream and Revolution” (fino all’1/6), mentre all’Arken Museum of Modern Art, nei pressi della capitale,“Monet, Renoir, Van Gogh, Gauguin. Impressionist and Postimpressionist from Israel Museum, Jerusalem” (fino al 7/6). LONDRA. Alla Tate Britain “Van Dyck and Britain (18/2 - 17/5); alla Royal Academy of Arts, “Andrea Palladio: His Life and Legacy (fino al 13/4); alla National Gallery, “Picasso: Challenging the Past” (25/2 - 7/6); al Victoria and Albert Museum, “Baroque 1620-1800: Style in the Age of Magnificence” (4/4 - 19/7); alla National Portrait Gallery, infine, “Constable Portraits: The Painter and his Circle” (5/3 - 14/6). PARIGI. Davvero ricco il programma delle esposizioni nella ville lumière. Al Louvre, “Les Portes du ciel. Vision du monde dans l’Egypte ancienne” (6/3 - 29/6). Al Grand Palais, “Le grand monde d’Andy Warhol” (18/3 - 13/7). Al Jeu de Paume-Concorde, “Robert Franck. Un regard étranger Paris/Les Américains” (fino al 22/3). Al Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, “Giorgio De Chirico, 1888-1978, la fabrique des rêves” (fino al 24/5). Al Centre Pompidou, “Asger Jorn” (fino all’11/5) e “Kandinski” (8/4 - 10/8). Al Beaubourg, “Alexander Calder Les Annés Parisiens” e, in contemporanea, per i più piccoli “Calder, quel cirque!” (18/3 - 20/7). Al Musée du Luxembourg, “Filippo et Filippino Lippi. La Renaissance à Prato” (25/3 - 2/8). Ma da non lasciarsi sfuggire, se ci si trova in Francia, anche “De Corot à l’art moderne, souvenirs et variations”, al Musee des Beaux-Arts de Reims (20/2 – 24/5), e “Matisse et l’Abstraction”, al Musée Matisse de Cateau-Cambrésis (fino al 15/6).


PRODIGY: L’AVANGUARDIA ANTI-ETÀ 3 TRATTAMENTI PRODIGIOSI SEGNI VISIBILI DEL TEMPO “Ho bisogno di un trattamento completo che lotti su tutti i fronti”.

PRODIGY TRATTAMENTO GLOBALE ANTI-ETÀ LEVIGATEZZA - COMPATTEZZA LUMINOSITÀ - IDRATAZIONE - UNIFORMITÀ

Crema vellutata e setosa

SEGNI MARCATI DEL TEMPO “La mia pelle è segnata e la crema che ho usato finora non mi basta più”.

PRODIGY EXTREME TRATTAMENTO ESTREMO EFFETTO RINGIOVANENTE RUGHE RIEMPITE DENSITÀ RINFORZATA - NUTRIMENTO ESTREMO

Crema-comfort preziosa

SEGNI DI PERDITA DI VITALITÀ E TONICITÀ ISPIRAZIONE MEDICINA ESTETICA “Avrei bisogno di un tocco di giovinezza immediatamente visibile”.

PRODIGY

Re-PLASTY TRATTAMENTO COSMETICO ANTI-ETÀ ISTANTANEO PLASTICITÀ IDEALE - INIEZIONE DI LUMINOSITÀ - LIFTING ATTIVO

Crema avvolgente ed elastica www.helenarubinstein.com


c

c u lt u r a Marina Santin

Nell’anno in cui ricorre il centenario del Futurismo, Milano, la città in cui quest’avanguardia ha vissuto la sua prima, entusiasmante stagione, ospita una mostra d’eccezione che ne ripercorre l’intero percorso artistico: dall’ultimo decennio dell’800 fino alla seconda metà del ‘900.

Futurismo Futuristi

Verona, 9 febbraio 1909.

Il quotidiano Arena pubblica alle pagine 1 e 2 il “Manifesto del Futurismo”. Nonostante la priorità della nascita di questa corrente artistica all’Italia sia ormai dimostrata, il “debutto” ufficiale del Futurismo viene collocato il 20 febbraio dello stesso anno con la pubblicazione a Parigi su “Le Figaro” di questo testo, redatto dal poeta e narratore di duplice cultura, italiana e francese, Filippo Tommaso Marinetti, rilasciato in forma declamatoria per fornire una raccolta coincisa di pensieri, convinzioni ed intenzioni di questo movimento culturale. Nel Manifesto viene esposto un programma violentemente polemico di totale rinnovamento della cultura dominante sulla base di nuovi principi coerenti con la vita moderna e la società industriale. In particolare l’arte dovrà esaltare il dinamismo, la velocità, l’energia e l’azione umana in ogni campo; dovrà sfuggire alla museificazione per rinnovarsi costantemente nei temi e nelle tecniche; dovrà incidere profondamente nel tessuto sociale; dovrà provocare, scuotere, usare violenza psichica ed anche fisica. Nel corso di ››

24 | DailyLuxury |

n°1 febbraio 2009

1

Umberto Boccioni

Forme uniche della continuità nello spazio, 1913


3

fortUnato DePero

Aniccham 3000, 1924

9 200 9 – ione 0 9 1 az + MO o RiS + arte U ilan t e, Mo 2009O FU ocità l a e n INF R Vel zzo giug no.it Palaino al 7 .mila 19

2

Giacomo balla

La Guerra, 1916

F

n°16 febbraio 2009

| DailyLuxury | 25

o 549 . rism .futu Tel. 02 www


c 1 fortUnato DePero La grande selvaggia, 1917 2 fillia (lUiGi colombo) Superamento terrestre, 1930-1931 3 enrico PramPolini La geometria della voluttĂ , 1923 ca. 2

4 1

26 | DailyLuxury |

n°1 febbraio 2009


c u lt u r a

››

3

4

Enrico Prampolini

Bozzetto della scenografia dell’atto I per “Tamburo di fuoco”, 1922

quell’anno Marinetti entra in contatto con un gruppo di giovani artisti italiani pronti ad elaborare e praticare l’idea futurista, tra essi Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Carlo Carrà, Luigi Russolo e Gino Severini, che inizieranno ad organizzare esposizioni di scultura e pittura e spettacoli di teatro e poesia, perchè i futuristi esplorarono ogni forma artistica senza trascurare la musica, l’architettura, la danza, la fotografia, il nascente cinema e persino la gastronomia. Un secolo è passato da quel lontano 1909, e Milano, “la città che sale”, dove questa corrente è nata ed ha vissuto la sua prima stagione, dedica al centenario di questa avanguardia rivoltosa e visionaria una mostra unica e prestigiosa che occupa eccezionalmente l’intero pianterreno del Palazzo Reale e che si afferma come evento centrale di un ricco programma di iniziative promosso dal Comune del capoluogo lombardo che faranno della città per tutto il 2009 la capitale del Futurismo. “Futurismo 19092009. Velocità + Arte +Azione”, accoglie circa 400 opere di cui oltre 240 sono dipinti, disegni, sculture, mentre le restanti spaziano dal paroliberismo ai progetti e disegni d’architettura, alle scenografie e costumi teatrali, alle fotografie ed ai libri-oggetto fino agli arredi, alla moda, alla pubblicità, in sintesi a tutto ciò che fu toccato dall’impronta innovatrice di questa corrente. A rendere unica l’esposizione, il desiderio di documentare l’intero campo d’azione del movimento focalizzando l’attenzione sulla sua volontà di ridisegnare l’intero ambito dell’esperienza umana in una chiave inedita, poiché infatti, ridurre il suo esame alla sola pittura e scultura rischia di snaturarne il volto cancellando quella che resta la sua più evidente e ineguagliata caratteristica. La rassegna poi, non si limiterà ad esaminare i soli anni Dieci, il periodo più celebrato in cui il Futurismo operò, ma ne rileggerà l’intera estensione, almeno un trentennio, arrivando fino agli anni Trenta ed ampliando ulteriormente il suo orizzonte temporale per sottolineare le eredità che raccolse e i lasciti che affidò alle generazioni future, spaziando così dall’ultimo decennio dell’800 fino alla seconda metà del ‘900 con alcuni dei protagonisti di quella stagione (Burri, Fontana, Dorazio, Schifano, i poeti visivi) che ad esso guardarono o resero omaggio. Particolare anche l’allestimento. Così come i futuristi volevano porre lo spettatore “al centro del quadro”, una presentazione fitta ed incalzante pone il visitatore “al centro del Futurismo” nel contesto di una mostra vitale, esuberante ed incalzante che rispecchia l’anima dell’avanguardia cui è dedicata. Dell’autentica folla di artisti che vi parteciparono, vengono poi proposti solo quelli che diedero un più importante contributo sul piano della qualità della loro ricerca o sul versante del dibattito teorico, i cui lavori danno vita alle molteplici sezioni in cui si articola la rassegna. ›› n°1 febbraio 2009

| DailyLuxury | 27


c

c u lt u r a

›› Prima del Futurismo - Alla ribalta una panoramica della

cultura visiva lombarda di fine ‘800. Il simbolismo notturno, visionario e di segno “nordico” di Alberto Martini, Romolo Romani e Luigi Russolo, quello più mistico di Gaetano Previati, la scultura di Medardo Rosso, l’arte impegnata di Pellizza da Volpedo, ma anche i cinque firmatari dei manifesti pittorici futuristi del 1910 (Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Luigi Russolo, Giacomo Balla e Gino Severini) di cui viene documentata la militanza nel Divisionismo poiché, come essi stessi scrissero in Pittura futurista. Manifesto tecnico: “non può sussistere pittura senza divisionismo”. Filippo Tommaso Marinetti - Un’intera sezione dedicata al poeta, scrittore, drammaturgo ed editore italiano, fondatore delle prima avanguardia storica che segnò trent’anni del nuovo secolo. Gli anni Dieci e il Dinamismo plastico - Con il tema del Dinamismo si introduce nell’arte quello che viene inteso come il nuovo valore assoluto della modernità. Non più un’arte statica, estranea al flusso del reale, ma un’arte capace di incorporare in sé la vita in quanto pulsione vitale e di connettersi alla realtà nel suo farsi. Questi anni rappresentano la fase più sperimentale del Futurismo e sono rappresentati da numerose proposte estetiche che, firmate Balla, Depero, Prampolini, Sironi, Soffici, Funi e Dudreville, sono scaturite ora dal confronto dialettico con il Cubismo, ora da un’evoluzione personale, ora dall’apporto di idee delle generazioni più giovani di futuristi che portano nuova linfa al movimento. Gli anni Venti e l’Arte meccanica - Nel periodo in cui l’Europa è impegnata nella ricostruzione e nella riconversione industriale dopo la Grande Guerra, l’arte futurista appare connotata da una nuova esigenza di ordine e di chiarezza che non la pone più in antagonismo ma piuttosto in stretta concordanza con le altre avanguardie europee contribuendo a mantenerne viva la dimensione internazionale. In questi tempi Balla crea dipinti caratterizzati da rigide architetture formali posti sotto il segno del “macchinismo”; Depero prosegue sul filone dell’arte meccanica dando vita ad un’inedita e personale vicenda in cui il futurismo entra in consonanza con la metafisica; Prampolini, realizza opere dalle fitte concatenazioni prima di piani poi di volumi; ed i futuristi torinesi (Fillia, Diulgheroff, Mino Rosso), formulano lavori esemplari di questa temperie meccanica e del nuovo culto della macchina, intesa come “idolo” dispensatore di rigore geometrico e di nitore formale.

28 | DailyLuxury |

n°1 febbraio 2009

1

Gli anni Trenta e l’Aeropittura - Viene esemplificato un inedito alfabeto della modernità declinato secondo le due direttrici fondamentali dell’esperienza fisica e mentale del volare. L’Aeropittura, frutto della nuova avventura percettiva del volo aereo, apre orizzonti inattesi, mettendo in discussione quei codici della prospettiva che da sempre costituivano i principi irrinunciabili delle pittura italiana. La visione si fa strapiombante, i rapporti spaziali si distorcono, gli orizzonti si incurvano trasferendo l’uomo e l’artista in una dimensione spaesante e talvolta perfino allucinatoria. Come anticipato, il percorso della mostra è completato da sezioni che ospitano importanti opere appartenenti agli altri innumerevoli ambiti in cui il futurismo fu attivo, dedicate al Paroliberismo, alle sperimentazioni della fotografia e del cinema, alla ricerche della musica, della scena e del teatro (da non perdere le ricostruzioni di scenografie di Balla e Depero), alle futuribili novità concepite nell’architettura, nelle arti decorative, nella moda e nella pubblicità. Ultimo step, la sezione intitolata “Dopo il Futurismo”, che propone opere di Fontana, Burri, Schifano, Dorazio, e di esponenti della Poesia Visiva come Piccini e Pignotti, documentando tanto l’azzeramento dell’arte operato dalla nuova generazione del Dopoguerra, quanto l’omaggio ideale ma talvolta palpabile e dichiarato che questi autori hanno reso al Futurismo. Una saletta cinema, con un montaggio di spezzoni di film futuristi, pone l’ultimo sigillo alla rassegna milanese suggellando il suo obiettivo di indagare la storia del movimento futurista nell’anno del suo centenario. 


2 4

3 5

1 Giacomo Balla Espansione x velocità (Velocità d’automobile), 1913-1914 2 Giacomo Balla Le mani del violinista, 1912 3 Umberto Boccioni Il bevitore, 1914 4 Umberto Boccioni Figura, 1912 5 Umberto Boccioni Elasticità, 1912

n°1 febbraio 2009

| DailyLuxury | 29


i

“Questa è la mia ultima opportunità e non posso permettermi di mandare di nuovo tutto a rotoli”. La storia di Mickey Rourke e quella del lottatore protagonista di “The Wrestler” hanno molti elementi in comune. Per interpretarlo l’attore ha messo in gioco tutto se stesso ed il suo impegno è stato premiato: ecco il ritorno un grande divo.

Mickey come


“ “I

incontro Silvia BIZIO

“Il viaggio di ritorno

è stato molto più lungo di quello d’andata”, ha confessato Mickey Rourke, 55 anni, ricevendo il premio Golden Globe come miglior attore per “The Wrestler”, "categoria" che lo vede in nomination anche agli Oscar. Divo dei divi nei primi anni ’80, quando fu protagonista di successi come “Nove settimane e ½”, “L’anno del dragone”, “Barfly” e “Angel Heart” (qualcuno lo aveva addirittura paragonato a Marlon Brando), era quasi sparito dalla scena cinematografica a causa del suo brusco temperamento, della sua tendenza ad una vita spericolata e del suo “incosciente menefreghismo” (è lui stesso ad ammetterlo). Il dramma “The Wrestler”, in cui interpreta un ex-campione di lotta libera stile WWF che, caduto in miseria, tenta un ultimo exploit sotto il segno della redenzione e della rinascita (evocazione, forse, della sua carriera di attore), corona il suo altalenante ritorno a Hollywood, iniziato praticamente due anni fa (dopo apparizioni in thriller come “Man on fire” e “Domino”), col suo ritratto di Marv, l’orco umano di “Sin City”, il film di Robert Rodriguez tratto dal fumetto di Frank Miller. “A Hollywood non mi voleva più nessuno - ci ha confidato, tra il laconico e il trionfante, nel corso di una festa post-Golden Globes all’hotel Beverly Hilton di Beverly Hills - devo tutto a Robert Rodriguez ed a Darren Aronofsky se adesso mi trovo qui, con la gente che mi fa i complimenti e addirittura mi elargisce premi”, prosegue con la sua tipica cadenza indolente, vestito di tutto punto con smoking nero dai risvolti di seta blu

Randy

e polsini d’oro a far da contraltare ai capelli lunghi e un po’ unti, agli occhiali da sole in piena notte, ai tatuaggi ed ai vari anelli con vistosi diamanti sulle sue dita tozze da ex pugile, qual è stato per davvero durante la sua assenza dagli schermi (negli anni ’90 si era dato alla boxe col nomignolo di Marielito). E mentre bacia uno dei suoi cagnetti (ne ha cinque), un chihuahua che porta sempre con sé, continua: “Ringrazio pubblicamente i miei cani, gli unici che mi sono sempre rimasti fedeli in tutti questi anni difficili”. Le rughe sul suo volto tradiscono l’età e gli eccessi del passato, ma i suoi occhi sono gli stessi di sempre, svegli, attenti e maliziosi. � Mickey, è noto che Darren Aronofsky voleva proprio lei per “The Wrestler”. Ci racconta il vostro incontro? “Ci siamo incontrati in un ristorante nel Greenwich Village, a New York. Darren mi ha subito rimproverato il modo in cui avevo rovinato la mia carriera per 15 anni. Gli ho detto che ero d’accordo con lui. Poi mi ha proposto questo progetto, avvertendomi però che non riusciva a trovare i finanziamenti proprio per colpa del mio nome e della mia cattiva reputazione a Hollywood. Ha anche aggiunto che se fossimo riusciti a farlo avrei dovuto obbedirgli alla lettera sul set, non comportarmi mai come un fesso ed accettare il fatto che non avrei beccato una lira. Ho pensato: ammazza che tipo, ha fegato da vendere, mi piace”. � Condivide con l’idea che lei stesso ha mandato a rotoli una brillante carriera nel cinema? “Certo. Per anni mi sono rifiutato di riconoscere le mie colpe e i miei difetti, senza assumermi le mie responsabilità. Mi sono comportato in maniera inappropriata e non professionale. Ho dato la colpa al sistema e ad altre persone, ma la verità è che è stato solo Mickey Rourke a darsi la zappa sui piedi, non Hollywood o chissà quale regista o produttore”. � Come è arrivato a questa convinzione? “Ho capito quanto amavo recitare quando ho perso tutto quello che avevo. Ho vissuto in appartamenti luridi dopo aver scialacquato ricchezze e sono stato in terapia per anni. Alla fine mi sono guardato allo specchio e mi sono detto: “Sei tu che hai combinato questo casino. La colpa è solo tua, idiota che non sei altro”. Quando riesci ad ammetterlo ti ritrovi da solo e soffri come un cane, ma è ›› N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 31


i

incontro

RITORNO AL SUCCESSO... Trionfatore al Festival del Cinema di Venezia, Golden Globe per il miglior attore, in nomination agli Oscar per la stessa categoria, "The Wrestler", in cui interpreta l'ex-campione Randy "The Ram" Robinson, corona il ritorno a Hollywood di Mickey Rourke.

›› solo così che puoi riprenderti. Sei solo tu che puoi tirarti

fuori dai pasticci in cui ti sei ficcato e nessun altro può aiutarti. Sto ancora cercando di farcela”. � Perchè avete scelto proprio il mondo del wrestling e del WWF per la trama di questo suo nuovo film? “Perchè nessuno lo aveva mai affrontato al cinema. Hollywood ha prodotto un intero filone sul pugilato, ma nulla sul wrestling professionistico, un fenomeno pubblico che forse ha sorpassato la boxe”. � Ammira i wrestler, da molti ritenuti “falsi”? “Faccio loro tanto di cappello. La maggior parte di quelli che ho conosciuto sono atleti di 30 o 40 anni, provati e

32 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

acciaccati dalla durezza del loro sport. È gente vera, che ha vissuto tanto: chi non è morto precocemente ed è sopravvissuto, può a malapena muoversi. Il soggetto ideale per una storia drammatica sulle difficoltà dell’essere e le crudeli necessità dell’affermarsi, una storia mai toccata prima”. � Ci si è riconosciuto? “Completamente. Ho chiesto a Darren di lasciarmi riscrivere molti dialoghi di Randy. Il suo discorso commuovente alla folla prima dell’incontro clou, ad esempio, è stato il mio modo di far sapere quanto mi sia mancato il cinema e di esprimere i sentimenti che nutro nei confronti di Hollywood”. � Come si è preparato per questo ruolo? “Facendo palestra e pesi, mettendo su 20 chili di muscoli, frequentando i lottatori ed imparando la loro arte. Nel film sono proprio io che cado e prendo botte. Mi sono fatto in quattro. Darren è stato bravo a spronarmi e spingermi oltre i miei limiti. Non mi ha lasciato in pace un secondo”. � Dopo un bel po’ di tempo ora si parla nuovamente di lei. Se lo aspettava? “Non immaginavo che ci avrei messo tanto a tornare, a farmi rispettare di nuovo. È stata dura, sono passati 13, 14 anni. Pensavo che sarebbe stato facile cambiare, ma mi sbagliavo. Adesso però sono capace di assumermi le mie responsabilità e prima di fare una cazzata ci penso sei volte. Dentro di me c’è sempre quel piccolo diavolo, ma cerco di tenerlo a bada. Questa è la mia ultima opportunità e non posso permettermi di mandare di nuovo tutto a rotoli. So che non ci saranno altre chance. O la va o la spacca”. 


S

Assolutamente


speciale Luciano PARISINI

La sottile, matura seduzione di Liv Tyler in questo volto irresistibile per un Irrésistible Givenchy, ora “Absolutely” “Absolutely”,, preziosamente e trionfalmente rosso.

F

Fu un giorno importante

di make-up. Dalla folla di inviati d’ogni dove, a Parigi, per assistere alla nascita della nuova linea gioiello di Givenchy, sbocciò una ragazzina vestita di nero, un tubino semplicissimo su una silhouette perfetta. Nasceva, anzi rinasceva una stella: Liv lo era già nel firmamento hollywoodiano, lo stava diventando sempre più in quello di Givenchy. Timida ma sbarazzina quel tanto per essere sottilmente seducente, Liv incantò tutti e il sottoscritto in specie. C’era qualcosa in lei che stava nascendo: come una femminilità assoluta ancora parzialmente socchiusa nell’alveo incerto del successo. Una Liv che già, pochi mesi prima, era stata più… Tyler, più professionale forse, come nell’alone di una sottile, sofisticata seduzione, quella che appunto le sarebbe sbocciata dal… tubino nero. Era quella la “Liv-Very-Irrésistible-Givenchy”, madrina di un profumo davvero irresistibile come le si fosse fuso addosso. Quel cappello un po’ sulla tre quarti, quel sorriso malizioso, quel flacone da scultura, quella fragranza frizzante, tra seduzione e sensualità… E ora? Ora, a qualche primavera passata, Liv ha il volto che pubblichiamo in primo piano: il volto di una donna-donna, femminilità matura, definitivamente sbocciata sia sullo schermo per un crescente successo, che accanto a un profumo assolutamente irresistibile: “Absolutely Irrésistibile Givenchy”. Che Liv non “testimonia” soltanto: lo rende “assoluto” come lei, la sua impronta determinante. Allora in un effluvio di rosa, ora nell’alone di gelsomino d’Egitto che prorompe da un flacone rosso, prezioso, glamour. La conferma, qui accanto, nel box tecnico di Marina Santin. 

LIV

Un gelsomino femminile e sensuale o scrigno è quello di sempre, inconfondibile e… Lirresistibile, con quel suo originalissimo “twist” che rende sinuoso il cristallo. A renderlo unico, la nuance rosso vibrante, sexy e glamour, e il décor in metallo dalla geometria moderna, ispirato ad un motivo Couture di Riccardo Tisci. È Absolutely Irrésistible Givenchy, il nuovo bouquet della Maison che come il suo predecessore vede protagonista un fiore: il gelsomino. Floreale voluttuoso, conquista con un cuore femminile e sensuale di gelsomino d’Egitto, annunciato da un debutto di scorza di mandarino verde, frutti rossi e pepe rosso ed intriso da un’eco calda ed avvolgente che intreccia legno di cedro, patchouly ed ambra.

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 35


S

Juvena rivoluzione Luciano Parisini

Uno staff d’eccezione ha presentato a Milano una rivoluzionaria tecnologia cosmetica che rinnova il prestigio e l’efficacia di una griffe cosmetica di alta scientificità. Che vanta ora un autentico gioiello per la cura della pelle: MasterCream. 36 | DailyLuxury |

n°1 febbraio 2009


J

speciale

Juvena, “quella Juvena”

non c’è più: c’è un’altra Juvena, una Juvena rivoluzionaria nella sua filosofia, nella sua scientificità, nel suo pack, nella sua immagine. Che non si avvale di affascinanti volti femminili, ma, ad esempio, per la MasterCream, il gioiello della nuova linea, di un testimonial d’eccezione: il serpente che cambia pelle come fa cambiar pelle questa nuova Juvena con le sue due innovazioni rivoluzionarie: SkinNova Technology ed un peptide di cellule staminali così da ottenere SkinNova SC Technology. Cioè a dire una tecnologia che favorisce l’azione delle cellule staminali proprie della pelle - fonte di una pelle fresca e rinnovata - e contemporaneamente “protettrice” del potenziale d’auto rinnovamento della pelle stessa. E d’ora in poi questa tecnologia verrà integrata in tutti i prodotti di trattamento Juvena. La cui scientificità è di tradizione, val la pena ricordarlo citando passi di rinnovamento sin dagli anni 60, quando per prima, Juvena integrò un filtro solare in una crema da giorno, quando nell’89 formulò prodotti che contenevano per la prima volta e in assoluto la vitamina E, quando nel ’96 (“Rejuven”)

Efficacia M

asterCream: 75 ml di rivoluzionaria tecnologia Juvena-nuovo corso (come riassunto nel testo di queste pagine). Con MasterCream Juvena dispone: • una pelle a nuova compattezza, poiché collagene ed elastina vengono prodotte in quantità superiore; • la rigenerazione della pelle in netto miglioramento; • riduzione della profondità delle rughe perché “riempite” dall’interno; • affinamento della struttura cutanea; • aumento della densità delle cellule cutanee con conseguente aumento della resistenza della pelle; • pelle nutrita ed idratata in modo costante; • miglioramento dell’elasticità cutanea; • protezione della pelle dai danni dell’ozono e dello stress ambientale. Tanta efficacia di MasterCream è garantita da SkinNova SC Technology (vedi testo di queste pagine), estratto di ibisco, lipidi DMS, flavonoidi e Complesso di protezione dell’ozono.

Chi c’era E

integrò per la prima volta il coenzima Q10, precursore del successo mondiale del Q10, straordinario per le sue acclacco lo staff d’alto mate proprietà rassodanti e rango che ha presenziato il meeting anti-rughe. Una Juvena d’altisscientifico di Milano simo rango scientifico-cosmeper la nuova Juvena: tico insomma che qualche an• Dirk Trappmann, no fa, nel 2004, presentò Skin presidente Nova Technology combinando La Prairie Group • Odile Damour, esperienza cosmetica e medica Head Laboratoire des in campo di rigenerazione epiSubtitus Cutanés dermica. E da Skin Nova Tech• Daniel Stangl, nology ecco appunto SkinNova Head Corporate SC Technology con quel “pepInnovation & Knoledge tide” particolare attivatore delle Management cellule staminali proprie della • Peter Gladel, pelle. Spiegazione: “Mentre Direttore Generale Skin Nova Technology crea il La Prairie Group Italia microambiente ideale per tutte • Sonia Pisanello Marketing Manager le cellule cutanee - sostiene il Juvena Italia dottor Sven Gohla, direttore del Dipartimento di Ricerca e Sviluppo di Juvena - cellule cutanee che così possono organizzarsi e meglio comunicare tra loro, il peptide (“molecola di comunicazione composta di una sequenza specifica di aminoacidi concatenati”) favorisce il potenziale di auto-rinnovamento delle cellule staminali proprie della pelle. Cosicché la combinazione Skin Nova Technology e il peptide, fruisce una pelle più attraente proteggendone il naturale processo di rinnovamento”. Aggiungo: la pelle è certamente in grado di auto-ripararsi producendo tutto ciò che le serve per essere fresca e tonica: ma se col passare dell’età l’ambiente cellulare naturale si deteriora e il potenziale di rinnovamento delle cellule staminali proprie della pelle inevitabilmente rallenta, ecco l’intervento della “rivoluzione” Juvena con SkinNova SC Technology. Che ha nella MasterCream il prodotto “principe” in grado di soddisfare le esigenze di un completo trattamento anti-età.  n°1 febbraio 2009

| DailyLuxury | 37


S

Incontro informale (ma di “sostanza”) con Goffredo Tagliabue, General Manager di Kanebo Cosmetics Italy. Presente il “director” Masahiro Yamasaki.

Sul patio


N di

speciale Luciano PARISINI

Nel mondo operativo della cosmoprofumeria

si parla spesso di “porte” citando il gergo ai non addetti ai lavori come definizione scontata. Ma tante “porte” come… indispensabili sbocchi di commercializzazione da parte di chi produce o distribuisce bellezza, oppure quantità di conquista del mercato da parte di chi la rivende? Insomma, meglio operare con un mare di punti vendita o con un fiume che scorra lento ma sicuro portando qualità al consumo? Meglio le “catene” (i grandi complessi distributivi), o i Gruppi dai numeri limitati? L’interrogativo è costantemente di attualità e nei nostri soventi colloqui al vertice l’argomento balza immediato. Con questo “signore”, General Manager di Kanebo Cosmetics Italy, l’argomento si è esaurisce con immediatezza. “Quattrocentotrenta le nostre “porte”; con una proiezione che nel 2010 ci dovrebbe portare a cinquecentocinquanta”. Questo il “conto” di Goffredo Tagliabue, “signore” che merita le virgolette di elogio e quel “conto” scritto in lettere come su un assegno a valuta sicura. Conversiamo sostando (virtualmente…) su un patio esterno a larga vista, quello ad esempio della foto di queste pagine in cui Goffredo Tagliabue medita il futuro, certamente tornando al passato. “Il mio passato si chiama Yamaha, eppoi Mycal, Nimius… Quindi dal 2003 in questo mondo che lei definisce cosmoprofumato e che per me si chiama Kanebo anche se un’altra esperienza me lo aveva già fatto conoscere”. Parla con… accento giapponese il milanese Tagliabue: un discorrere calmo come davvero fossimo sul patio. Gli è accanto con nipponica discrezione, Masahiro Yamasaki, il Director di Kanebo Italy, dal 1° febbraio 2006 “milanese” pure lui assieme alla moglie, signora Chieko (e al gatto Mameta, un regalo di Tagliabue). Tutta orientale insomma l’atmosfera che sto vivendo in questa sede quanto mai orientaleggiante, precisa, minuziosa, in ogni piacevole dettaglio. � Ma con quelle porte - torno in argomento - quanto fa Kanebo Italy? È una domanda da solita, immancabile, risposta vaga: ma Goffredo Tagliabue non è uomo del tergiversare. “Undici milioni virgola quattro il nostro fatturato con profitto operativo di 400 mila euro”. � Prospettive? “Chiudere in vantaggio sul 2007 che già aveva registrato un più 20% rispetto al 2006”. Cinquantun anni, sposato con Daniela da venticinque (nozze d’argento in questo 2009) l’hobby di Goffredo Tagliabue si chiama… Kanebo, “Cui aggiungere - mi sollecita - i viaggi e il giardinaggio”. Semplicità nella qualità: ecco il valore aggiunto di un General Manager che ha davvero Kanebo in priorità. La filiale italiana ha certo digerito le difficoltà della Casa madre (2004), ora sotto l’ombrello della KAO Corporation (dal gennaio 2006), in pratica la P&G d’Asia, come a dire il terzo Gruppo mondiale del “nostro” settore. � Chiedo: una filiale in… classifica, Kanebo Cosmetics Italy? “Seconda dopo la Germania nel panorama europeo”. � Fondamentale tanta vostra selettività?… “I risultati lo dimostrano. C’è il supporto importante dei concessionari e la libertà di essere sempre… Kanebo, voluta da KAO Corporation”. Masahiro Yamasaki sorride soddisfatto coi suoi occhi attenti: Kanebo Italia è in mani giuste. 

Goffredo

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 39


S

Si ispira alla terapia genica per agire direttamente nel cuore delle cellule, Retinology di Lancaster, un trattamento antietà che regala al volto 15 anni di meno, come "testimonia" l’affascinante e bellissima Kim Basinger. Marina SANTIN

Lancaster seconda 40 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009


60

60 anni di studi

speciale

e d’impegno per una continua innovazione nella ricerca anti-age; oltre 500 brevetti per offrire soluzioni sempre innovative; 30 anni di utilizzo del Retinolo quale ingrediente d’eccellenza, costantemente migliorato, nei trattamenti anti-età. Questi i numeri dell’expertise cosmetica di Lancaster che oggi mette al servizio della bellezza di tutte le donne un nuovo soin hi-tech specifico per combattere i principali segni dell’invecchiamento cutaneo (perdita di compattezza, rughe, diminuzione di morbidezza ed elasticità, disidratazione, incarnato spento). Debutta Retinology Total Age Solution, le cui performances si devono alla sinergia dell’Intra-Cellular System™ (una tecnologia ispirata alla terapia genica utilizzata in medicina che, grazie ad un vettore auto-guidato, recapita i principi attivi direttamente all’interno delle cellule) e dell’Active Retinol, il Retinolo Attivo che, grazie proprio a questo sistema “trasportatore”, arriva al cuore delle cellule mantenendo al 100% la sua efficacia attivando la sintesi delle proteine per stimolare l’attività cellulare.

L’Intra-Cellular System™ infatti, si avvale di un vettore di liposomi cationici caricato positivamente che, per il potere d’attrazione delle cariche opposte, viene attirato verso la superficie cellulare che è caricata negativamente, e qui, grazie alla sua membrana bio-mimetica simile a quella delle cellule, penetra in tutta facilità liberando direttamente nel fibroblasto il suo prezioso “carico”, il Retinolo Attivo, che, dopo aver subito la consueta trasformazione rivelerà tutta la sua efficacia ridensificando i tessuti, riducendo le rughe in numero, estensione e lunghezza e rassodando la cute. Ideale per ogni tipo di epidermide, anche quella più sensibile, e specifica per assicurale una “seconda giovinezza” la sua formulazione affianca a questi due “best sellers”, estratto idroglicolico di Imperata Cylindrica, che assicura l’idratazione ottimale in modo immediato, duraturo ed intenso; complesso RPF, una combinazione di estratti vegetali e di frutta che neutralizza i radicali liberi prevenendo i danni causati dall’ossidazione cellulare; e Timiron® Splendid Copper uniti a micro cristalli di rocca dalle proprietà ottiche ed energizzanti per attenuare visibilmente le imperfezioni cutanee ed illuminare l’incarnato. All’avanguardia anche la sua texture, una crema sensuale, caratterizzata da una giusta densità e da un particolare potere di penetrazione che offre una sensazione di immediata freschezza, racchiusa in un packaging hi-tech, ermetico e con dosatore per tutelare l’integrità del prodotto ed erogarne la quantità necessaria. 

giovinezza N°16 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 41


S

Il nome magico della moda, della bellezza, che continua a spaziare tra passato e presente, inciso - unico - sul flacone del (nuovo) romanticismo. Con il fascino sottile di Natalia Belova. Luciano PARISINI

42 | DailyLuxury |

N째16 FEBBRAIO 2009


speciale

Solo Valentino

S

Scrivo di questo Valentino,

affascinato dall’immagine di Natalia Belova ripresa durante il backstage della “comunicazione”. Questa “siberiana” (è nata a cavallo del Natale 1983, a Tomsk, in Siberia) possiede nel suo fascino il passato e il presente. Ecco perché “testimonia” questo Valentino che ha nella struttura del flacone, nella sua cromia, nella sua forma, i tratti del tempo romantico di quella che è sempre stata, sin dall’esordio, l’atmosfera-Valentino. E Natalia con quello sguardo che penetra, con quel corpo che seduce, è perfettamente Valentino, “questo” Valentino: eleganza, semplicità, modernità, romanticismo, preziosità. Un abbinamento perfetto: che ancora una volta P&G Prestige ha centrato, inserendo nel già vasto e affascinante carnet di Valentino-profumi, l’oggetto, meglio: il segno tangibile di una creatività davvero seducente, come deve essere un profumo che porti inciso su se stesso il solo nome del prestigio massimo, esprimendo sia esteriormente che interiormente (che c’è di suggestivo entro quel flacone, lo scrive Marina Santin nel suo box di queste pagine) la lussuosa e affascinante tradizione del nome più amato della moda. Natalia Belova (“firmata” da Luca Stoppini in una campagna stampa di eccezionale efficacia) e Valentino: il binomio tra flacone-fragranza e immagine-comunicazione non ha sempre questa innegabile efficacia. Valentino ha davvero cercato e trovato, dedicandosi, la donna Valentino: fascino naturale, passato e presente fusi nel crogiolo della novità. 

Lusso moderno C

attura la quintessenza di fascino e femminilità dell’universo del couturier e si fa interprete dell’eleganza, del lusso e dello spirito contemporaneo della sua donna, Valentino, un bouquet floreale, fresco ed assolutamente moderno. Racchiuso in uno scrigno di cristallo impreziosito da un décor che rievoca le tecniche di ricamo degli abiti della Maison, nasce con guizzi briosi di pompelmo, boccioli di pero e magnolia, per poi rivelare un cuore vibrante che intreccia fiore d’arancio, mimosa e foglie di violette, soffuso da un sillage inebriante e sofisticato che vede protagonista il vapore di riso intriso di eliotropio ed orchidea vaniglia.

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 43


S

Biotherm Homme: 25 44 | DailyLuxury |

N째1 FEBBRAIO 2009


Q

speciale Luciano PARISINI

Questo volto stupendo,

espressione limpida di salute autentica è il volto Biotherm Homme che ho sempre maggiormente ammirato tra gli uomini-testimonial che la marca ha adottato nel tempo. L’ho scelto incidendolo su queste pagine, anche per il suo sguardo ammiccante che sembra chiamare l’attenzione dei lettori al traguardo eccezionale raggiunto da Biotherm Homme: 25 anni di continui successi. Ed è in questa, e per questa occasione, che chiamo in causa il mio amico Lucien Aubert, massima autorità tecnico-scientifica mondiale di Biotherm, in grado quanto mai di ripercorrere gli anni della Marca da quel lontano 1985. “Quando - attacca Lucien, come ispirato - non esistevano prodotti specifici per gli uomini convinti che “rubare” qualcosa dal bagno della moglie bastasse, senza sapere che la pelle maschile è più lucida, più spessa di quella femminile e quindi i prodotti di lei non potevano rispondere alle esigenze di lui”. � E quindi… “Biotherm basandosi sulla natura, Estratto puro di Plancton Termale, e sulla scienza, Proxylane, ad esempio, è giunta progressivamente all’avanguardia assoluta, con quel Force Supreme che ha fatto primato nel 2008 e che ora, nel 2009, accentua la sua… forza suprema con Force Supreme Neutralizer”. � Scusa Lucien, sei già arrivato all’oggi: e il passato? “Scandiamo gli anni con qualche esempio di innovazioni a formule per prodotti davvero unici. Nel 1985, prima linea anti età, Attivo “R”. L’anno dopo, primo autoabbronzante Biotherm Homme. Eppoi il terzo millennio: con Abdosculpt, primo trattamento per il corpo nel 2001. Aquapower contenente l’equivalente di cin-

Cinque lustri di un crescendo inarrestabile: questa la storia prestigiosa di Biotherm Homme. Ne parliamo con il geniale Lucien Aubert, Direttore dei Laboratori Scientifici Biotherm, snocciolando una collana di prodotti fondamentali (fin dal 1985!) per la cosmesi maschile.

quemila litri d’acqua è la “tappa” prestigiosa del 2002. Poi, nel 2006, ecco High Recharge, trattamento idratante anti-fatica al ginseng puro. Lo scorso anno nel carnet di Biotherm Homme sono entrati White Peel, la prima linea creata specificatamente per la pelle asiatica e poi, come già accennato, Force Supreme con Proxilane ed ora Force Supreme Neutralizer”. � Esempi di eclatante efficacia. E allora: cos’ha Biotherm Homme per essere lassù? “Una gamma molto ampia di prodotti che rispondono ad ogni bisogno della pelle maschile: texture con gel fluidi e quindi non grasse, non appiccicose, non lucide che penetrano istantaneamente e con profumazioni fresche ed energizzanti”. � E per tutto questo, quote di mercato… “Vediamo anzitutto quanto vale il mercato totale mondiale per il trattamento maschile escluse le fragranze. Dal 2002 al 2007 è cresciuto di ben cinque volte ed ora siamo ad una cifra che si aggira, anzi va oltre il miliardo e mezzo di dollari. Bene: di questa totalità Biotherm vanta il 40% nel trattamento canale selettivo riferito, nel 2008, a nove paesi europei: Germania, Francia, Spagna, Italia, Belgio, Paesi Bassi, Austria, Regno Unito, Svizzera. Parlo di quota media: in alcuni paesi come la Spagna, raggiunge il 60% nel trattamento selettivo e quasi il 51% in Germania (a valore)”. � Quote d’eccezione, davvero che han nome soprattutto?... “Se alludi ai bestsellers del 2008, eccoli in classifica: Aquapower, primo in 7 paesi, poi High Recharge, ed Age Fitness”. � Ma perché gli uomini seguono i cambiamenti della vostra offerta? “Forse perché giochiamo anche un ruolo educativo. Non esistevano prodotti anti-rughe per l’uomo, oggi è il segmento più in crescita. Gli uomini stanno chiedendo prodotti che rendano la loro pelle più bella, e più sano il loro aspetto. Stanno diventando degli esperti e sono molto determinati nella richiesta”. Richiesta cui Biotherm Homme sta rispondendo con la gamma più completa sul mercato mondiale: 70 referenze con texture sempre piacevoli. Un segreto “fondamentale” questo delle texture. Cui si aggiunge una qualità ed un'efficacia che già compie cinque lustri. A proposito: per ufficializzare che questo è il 25° di Biotherm Homme si è inserito nel conteggio un 1985 di attività piena e quindi ’85 e 2009 compresi fanno davvero 25 anni di continuo successo. 

anni di qualità N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 45


S

speciale Luciano PARISINI

In tre pagine del numero 10 di Daily Luxury 2008, tracciammo, attraverso un lungo colloquio tra il nostro direttore e il Senior Vice President, Tetsuo Tsunoda, l’attualità e il futuro di Shiseido Italia. Tre pagine che riproduciamo, cui si è aggiunta la lettera di precisazioni dello stesso Senior Vice President. Che doverosamente proponiamo con adeguato rilievo, a compendio e precisazione di quanto già pubblicato.

Così Shiseido…

spec

ro 10 dello scorso 2008 e quanto precisatoci nella lettera ricevuta. Così Shiseido con lo spazio e il rilievo dovuto al prestigio di un autentico colosso della cosmesi mondiale. 

S

spec

Luciano

iale

Shiseido Italia PArISINI

Inco Abr ntro nella s Tsunoduazzi a Milanoecde di Viale Tutto il , Senior Vice on Tetsuo n ovo e Preside di un pu restigioilsovero “italiannot. ” c o lo cosmesi sso della mondia le.

speare… ) non po tevo ch Vice Pres e ch ident Te tsuo Tsun iedere lumi al cacia de cisionale, Senior oda, la cu ch i carica presiden ha effite “italian e poi si fonder à con o” dente di dopo Gi cu orgio Ga il prossimo nome, m i ancora non si zzaniga. a si sa in Presiconosce arrivo e fine di feb comunqu ufficialmente il braio. D e non pr a Tetsuo nome sc ima della ritto sul palmo de Tsunoda, dunq lo, come ue; e co lla si mano pe fac così il Pa eva ai tem l il mio rif r non bi scoli nel pi erimento strattardi lontan suo “Aqu IL al “nuovo i do, di Sh ti e "N m co ilo Uo ai llo ne”. Così dimentic Vo qui d’es ” del Sol iseido Ita ame. aNella foto " Levante lia. Il sole stinto la Preciso di Shiseia potenza che ha se su de str bi to a, del Giap che Tetsu mpre co lare, e ch me, è pr TsunodaTetsuo pone e di ntraddie Se o, eferenzial Shiseido Vice Pre , Senior e: nel se il nona di crea rge Lutens usò anche i in partico vis nso che suoi co zioni pu Shiseidosident di llaborato bblicitarie tosamente in un splende Abruzzi Italia, ri di Vi artefice de a collaoggi di di eccezio a Milano ale l un nale lo chiam Shiseido vero turb corso della nuovo Come de è grande an così. l resto ine di no impatto, rifiliale italiana de , i riflessi mi do curio concesso vità. E po l ha sità, illa . Cosicch è stato subito colosso nip iché zioni, co n eco maggiore, é, sotto il… po ed nic pu eff della co o ntualmen icacemen su ntraddizi so te oni. Sono scitante fianche Sotto, lasmesi. vuol esse le allora, così da ggiato da andato re la verit poter ch completa gamma liarire qu à ve Il fatto: el che Perfect Rodi attraverso ra. uge. tobre e 3 due com novembr unicati da e 2008 si del Seni tati 13 ot or Vice è annunc Pres iat Giorgio Gazzaniga ident Tetsuo Ts o, a firma unoda, per anni dell’Azie che nda lascia Presiden te operati va il su mancabi o incaric vo le ringraz o con l’im iam dent, dich iaratamen ento del Senior Vice Pres re il ca te impegn immino ato a far dell’Azie pr massimi os eguinda sem che la pr co e ribadito ntraddist ai livell i soprattut in to al tra guono. Impegn lettera a o de nella firma su a e del D successiv seido, So irettore a nny Matt Generale eucci. A more (e Shiseguito non per di nulla, co ntraddice tanto rundo Shak e-

C

’è qualco nel soCle sa di nu : ovo ogg i

66 | Dail yLuxu

ry |

n°10 dice mbre 2008

46 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

secondo Tetsuo

la grazio sa Tomok o, segret (in Italia aria-inte da rprete gia per collo l ‘95) dei Senior ppon qu Vi zando ita iare apertamente, ce President, ho ese finito lia in amici zia, infra più vicin no a giappones mmezo questo e, così da sig tamente conoscer un’età in nore di 45 anni e da cui dare feriore, Shiseido sti cerma che Tokio co a 23 er mponent per una a già lau e de il camice rea in biochimica lla ricerca scien in tifica bi che gli ha anni cons anco tra alambi fatto po cchi e pr ecutivi stu rtare ovette pe esigenze diando r dieci e ricerca cosmetich ndo i se e della pe greti e le lle.

››

s

Così Shiseido… secondo quanto riportato nel servizio-intervista del nume-

... rfetto

ial

Pe ovissimoa nto, il nu Qui acca Rouge (in lancio o Perfect 09), il nuovissim a 20 io e assicurun ra ch bb fe le, Shiseido rossetto lore puro e fedebile ed un co -up impecca ensa. make tazione int un'idra

n

one, anificazi fatto pi que anni, cin “Poi ho kio per ge in To sta a e o sempr ad un prima erica a passando quindi in Am siness ia e of Bu German (Master BA i a ToM r po o pe Boston ritornand Europa ration), in Administ passare ancora ”. i gi po og r kio pe ,g fino ad nel 2005 Levante, anzi tre l in Italia io del So un ragg o con se aomi”. N nd a rta m n Po am do… enien o con m miccan dico am figli Shun e Ry ù di conv ra, non è pi ve iei “Sì, i m o sorriso isfazione o pe ente il su o, ma di sodd ic m ar al m fin m ic E ra on rio nipp refolo di mi, Shun e di reperto anche con un Nao a kio, di ce Pres Vi or ni liana, m rso casa, a To Se a ve ilano un r quel partenz mpo pe solo a M o. o più te lasciare così da nemmen con Shun e Ry non ha calcio di e che ora et ? di bask occi uo g, ts o in st Te gg r ge jo so signo classico ess n E ades a con il rato ad le bracci resto ha impa prime l es Allarga de da e ì al ni. Cos cident hi lia oc cc e ita ve m ni co ti an ando in ques , “cambi guid cor più oluzione i, come o di riv i sotto gli occh un mot os mettend opositi. eg mi dice pr , deve ad dei suoi lia da 40 anni e succe enorme o è in Ita suo pur costant de “Shiseid re l de pe sa re enza, lo vive , conosc va affr e non so coraggio sta, il mercato ibil vogliono n ba o dispon l’onda no sc ni cervell og Seguire ta di en le lo zione fondam q È co le. collabora i ra po n ello cent borando solo cerv noi, colla mma: ogni se a tr ee id i lti, inso ch vo rerei, di in di co igenze Tutti negozio. per capire le es o con l’altr i consuma”. ch , allora. quelle di in… cenacolo ido n Shise

ury |

lyLux 68 | Dai

0 mbre 20 n°10 dice


le

é ci to”. i affinch “Appun incarich di… ne degli stribuzio . i una di e” nd nt ui sta “Q ina one co uzione? o rinom unicazi sia com o ridistrib atica nomina, atuzione nny M pr n Distrib lo ttile. In parto. So li di re enza so o; Ange bi id sa ise on Sh “Differ one i resp muisi co de iv la e, D ol al ; le Carita come vu ttore genera al ; di e co al us ci M er dire re comm oni Antonella teucci, t Luisa ordinato lazi agemen Sacco, co e pubbliche re ty man ro diau nt be ce e i; n on Albier nicazi ione co za e Stefania distribuz a; finan training cazione, , Antonio Pens one, ri ; pianifi ia inistrazi Vacchini della German keting lli; amm ar re ne m io sto o; stribuz ppe Pa Cattane tà Giuse Eugenio contabili e e computer an sorse um ssano”. idee?... a, Ca o. bi ia Floran di scam al mese” attività eno tre iali, alm ? n La loro i conviv to, cam re gli “Riunion to col profumie ilità del prodot u profuppor zio, visib : non solo al n E il ra in nego ande ne ni io gr io az oz un rm “Prom . Per lei vicinarla Eppoi fo umatrice av i, tester. nza, pioncin anche alla cons r informarla, pe a itamiere m ogni semestre: la io er seminar , al prodotto”. no? ltà… ca Ryo, e, perché ealla mar a di nuove fede o sito, nume ist il nostr sident tturare n Conqu traverso sì da ca At co . s” to di es ’ po ” “Appun della “free pr o Club”. aia di doci o Shiseid a centin Avvalen oni ad un one che vant e iscrizi Giapp rosissim ie elia” in umieam of le, pr ti… “C ta en i al iden n Come i, di ader to, essere vicin rice”. , milion pe at serlo an r migliaia tanto, ri orti la consum meria pe ile. E in to ofu bi pp sib pr su su os la e “P er “con perché slogan: ortarlo, schemi”, are uno re, supp ni no co n e co bb te, glio n Si potre da, il fo importan l trattaatrice”… un 2009 lità” ne declila consum o predisporre “specia n, ri , nt la rò Ze ta pe ico “E in rante di guarsi n part pi e-up, co gno frag vità mak ntuando l’impe esso. I tem . n quel ia acce .”. noda co mento; ell’econom la aschile… Sostituisco Tsu chi vuol fare, m al n o co e di a nandol inato. om m rontato gn er co et te il D in mpo nto di un Tetsuo lo n faccio e è appu le, non te. E no computer dove inato ch di paDeterm te, sollecitamen cambio t. Un gge al ho sfu -s ha i en i er m m ch decisa ny Cyb no che  quelle di mia So il taccui munica chiudere col flash della ettore co o capire sorprend ponese… poi deve ap gi io occh

n E quin

008


S

speciale Luciano PARISINI

Una Luxury Limited Edition Night a Roma con lo straordinario abbinamento Bentley-Elizabeth Arden per la stupenda Continental Flying Spur Speed e il prestigioso Grey Flannel.

M

Mancava soltanto Geoffrey Beene. Avrebbe apprezzato molto questa “Luxury

Limited Edition Night” di Roma dove il suo prestigioso Grey Flannel ha fatto coppia - di autentico lusso, di stile superior - con la Bentley Continental Flying Spur versione Speed, una vera regina della velocità e della potenza (610 cv, 50 in più della Flying Spur) nonché, soprattutto, dello stile e del lusso. Arden non poteva scegliere un abbinamento più eclatante per assecondare lo straordinario crescendo di un profumo che sta rivivendo una nuova età, ribadendo un successo che dura da sempre, da quan-

Grey Flannel in… 48 | DailyLuxury |

N°16 FEBBRAIO 2009


do l’uomo di raffinata eleganza e di ferma determinazione ne ha fatto simbolo di acclamato prestigio. Unire Grey Flannel alla Bentley Continental Flying Spur Speed in una notte che anche per definizione - Luxury Limited Edition Night - ha i connotati dell’evento d’eccezione, ha significato attrarre il lusso della Capitale, magnificando due oggetti non solo del desiderio ma della più affascinante realtà: quel Grey Flannel e quella Bentley da ordinare in edizione limitata, personalizzata in ogni dettaglio, assecondando così la fantasia di appassionati che come sanno di Bentley non possono che apprezzare una fra-

granza che pure ha i connotati della fuoriserie. E poiché nella Luxury Limited Edition Night agli ospiti (con il fondatore della Bentley Roma, Antonio Giorgio De Polis, e Marco Ficarelli, direttore generale di Elizabeth Arden Italia, un nugolo di Vip) è stato proposto nientemeno che un tavolo di roulette, ci piace pubblicarne la foto come a indicare con una metafora, quanto sia possibile nel gioco dei desideri puntare su Grey Flannel e, con più… ardore, su questa stupenda Bentley Continental Flying Spur Speed che, velocissima, sembra uscire dalle nostre pagine quasi portandosi appresso il “suo” flacone di Grey Flannel (presentato a Roma anche nella versione Value Set, edizione limitata, così come… limitata la Continental Flying Spur Speed). 

“PUNTANDO” Luxury Limited Edition Night a Roma, protagonisti Grey Flannel e Bentley Continental Flying Spur Speed. Un evento di lusso e di stile con divagazione giocosa alla roulette.

Bentley

N°16 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 49


S

speciale Luciano PARISINI

L’azienda veneziana fondata da Massimo Vidal inserisce nel suo carnet il marchio tra i più famosi dell’hairdressing mondiale portando in profumeria una linea di 45 prodotti “Toni&Guy” a garanzia di stile, protezione e nutrimento del capello.

“Toni&Guy”

prestigio Mavive

S

Solo il genio

e la caparbietà italiana potevano creare nel lontano 1963 quell’impero dell’hairdressing internazionale che è “Toni&Guy”. Quarantacinque anni fa, quel genio e caparbietà si chiamava Toni Mascolo, trapiantato a Londra con l’intento di farsi un buon presente affidandolo ad un modesto negozio di parrucchiere nella pur modesta Londra di Claphman; quel genio e caparbietà è ancora oggi Toni Mascolo che puntando a farsi un prestigioso futuro, da quel 1963 ad oggi ha creato e sviluppato l’impero “Toni&Guy” ottenendogli i più alti riconoscimenti: nientemeno che 47 British Hairdressing Award, tra cui 11 Best Artistic Team e 3 British Hairdresser of the Year, come a dire il podio tra i più alti del settore, esaltato anche da un encomio altissimo come il Superbrand (concesso ai marchi inglesi più importanti) contemporaneamente al Coolbrand, per poi fregiarlo del Best Entrepreneur of the Year, per aver cambiato, Toni, il mondo dell’acconciatura anticipando le tendenze moda, gestendo l’universo dei suoi saloni (400 in 50 paesi del mondo!) con la stessa genialità e caparbietà che gli veniva da quel lontano negozio di parrucchiere. E con una linea di prodotti che nel 2007 la figlia di Toni, Sasha Mascolo Tarbuck, Direttore Creativo Globale di “Toni&Guy” (“collezionista” anche lei, come papà, di prestigiosi riconoscimenti), ha rilanciato con i connotati

50 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

della qualità ed efficacia eccezionali, 45 prodotti suddivisi per diversa cromia, garantendo ai capelli per consacrata esperienza, stile, protezione e nutrimento. Ora le tre “cromie”, Rosso, Verde Acqua e Rosa, contraddistinguendo l’eccezionale qualità “Toni&Guy” per le diverse esigenze di styling secondo tendenza moda, entrano nel cast di Mavive, l’azienda veneziana fondata e sviluppata con costante successo da Massimo Vidal. Così da determinare un presigioso connubio con le più importanti profumerie italiane, di un marchio, “Toni&Guy”, che nell’hairdressing fa anche e soprattutto scuola. Prova ne sia anche l’imponente Per domare i ricci e creare onde facciata del palazzo armoniose, così da ottenere un look “RICCIO”. che esalta il nostro Doma i tuoi capelli con Shampoo e servizio, sede dell’AcBalsamo Delicato Capelli Ricci. Per cademia “Toni&Guy” capelli secchi Shampoo e Balsamo Idratante. E per un’idratazione in New Oxford Street, superiore Balsamo Effetto Rapido. Poi a Londra (“madre” di per mantenere i capelli definiti e ridurre quella di Milano).  le increspature, Crema Delicata Capelli

Ricci

Ricci o Balsamo Capelli Ricci e Storti. Per le onde ribelli, Spray Delicato Capelli Ricci. Ritocco con Siero Modellatore per ricci morbidi e lucenti.


Texture

Per tenuta, definizione, lucentezza. Così da realizzare un look “TEXTURE”. Shampoo e Balsamo Modellatore Uso Frequente per ottimizzare i capelli durante i trattamenti. Oppure Shampoo e Balsamo per dare Volume, per stili che vogliono un sostegno in più. Spray Protezione con Proteine per rendere i capelli trattabili e facili da modellare. Gel Stile Moderno, Cera per Definizione Capelli, Pasta per Consistenza, Spray Fissatore per affermare uno stile ottenendo il massimo con la Mousse Volume Scintillante.

Lisci

Capelli dritti, forti e lucenti per un look “LISCIO”. Per un effetto liscio naturale Shampoo e Balsamo Intensificazione Lucentezza. Per proteggere da stiratura a caldo, Shampoo e Balsamo Protezione Capelli Lisci; oppure Balsamo Delicato Lucentezza Capelli Lisci. Spray Protezione fondamentale per capelli trattati “a piastra”. Gomma Lucentezza per dare struttura e luminosità ai capelli lisci, oppure Stick Siero Lucentezza per lucentezza levigata e brillante. Spray per Finitura Brillante per una leggerezza finale.


S

Prima marca a valore e quarta a volume in profumeria secondo i dati NPD (panel selettivo cura capellisettembre 2008). “È nostro impegno, con un programma di gran prestigio ed efficacia, rafforzare la leadership nel 2009”. Così Lalla Bertocchi, direttore marketing Biopoint, in questa intervista. Luciano PARISINI

BIOPOINT

52 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009


S

speciale

Se entrando nell’ufficio di Lalla Bertocchi, sbirci la schermata del computer dove

costante aumento. Il 2008 ne ha registrati oltre cento mila!”. � Un 2009 con programma da leader, insomma…

“Siamo la prima marca a valore, la quarta a volume, dati appare una splendida ragazza su un Mini-size, vien spontaNPD settembre 2008. Una leadership che intendiamo rafforneo chiedersi cosa stia “tramando” Biopoint per questo 2009 zare consolidando il nostro posizionamento di specialisti dei appena cominciato. Meglio allora venga spontaneo chiedere, capelli con le attività che ho citato. Che ha una parola d’ordicosicchè Lalla Bertocchi, direttrice marketing, esaudisca sune da sottolineare: profumeria!”. bito il desiderio, precisando che lei, la ragazza, assieme ad � Novità prodotto per tanto programma? altre “colleghe”, farà promozione per Biopoint da giugno a “Sviluppo del nostro slogan: ogni tipo di capelli sotto… ottobre scorazzando in Mini-size presso le profumerie che Control. Ed ecco Control Liss Termo Tecnology, programma hanno in lancio la più importante novità dell’anno. lisciante per capelli mossi e lisci indisciplinati”. “Una delle più importanti - mi corregge - altri prodotti Sulla schermata la ragazza su Mini-size sembra sul punto avranno appoggio promozionale con quest’idea. E altri non di partire. Doverosa un’altra occhiata; e chiamata in argoavranno le ragazze, ma sarà un 2009 minuziosamente promento scientifico a Marina Santin per il suo box su “Control grammato per coinvolgere il punto vendita attraverso un’impatLiss Termo Tecnology” qui sotto. tante attività promozionale così da attrarre nuove consumatrici  gratificando quelle fedeli. Con prove prodotto e mini taglie e pochette viaggio e gadget di forte appeal…”. � Punto vendita in primo piano, insomma… ensato per soddisfare le esigenze “Anzitutto punto vendita! Non è soltanto uno slodi ogni tipo di capelli, il gan. Disporremo di Kit per vestire il lineare (presenprogramma Control di Personal Biopoint si fa in… tre. Dopo la toir) Biopoint, la tavola sinottica per la scelta del programma più appropriato, Expo Terra Istituzionale, collezione Control, dall’effetto oltre due milioni di campioni prova e naturalmente anticrespo e capace di proteggere dall’umidità la chioma idratandola in cartelli vetrina…”. profondità, e dopo Control Curly, dal � Formazione anche? risultato “attivaricci”, perfetto per “Certo. Con un primo livello che prevede un corso enfatizzarne la morbidezza e di base sulle anomalie del capello e le relative soluzio- l’elasticità restituendo tonicità ai ni Biopoint. E un secondo livello con un corso di spe- riccioli, arriva ora Control Liss, una linea lisciante dedicata alle cializzazione su tematiche di vendita del prodotto capigliature mosse o lisce ma cosmetico capillare. Eppoi un team di consulenti tri- indisciplinate, studiata espressamente cologici per diagnosi capillare con il supporto di una per ridurre l’effetto disordine e per proteggere dal calore del phon e della speciale strumentazione scientifica”. piastra. Tre i prodotti (Shampoo, � E tutto questo verrà detto e sottolineato… Maschera e Crema), la cui efficacia si “… da una massiccia campagna pubblicitaria. Tutti deve all’innovativa tecnologia i femminili; siti internet e coinvolgimento diretto della thermolevigante che, avvalendosi di consumatrice con prove in anteprima, invio di campioni un polimero vegetale multifunzionale, mirati, newsletter sulle novità, call-center dedicato. E in ricopre la fibra capillare creando una più il sito Biopoint del tutto rinnovato con contatti in pellicola flessibile che la protegge

Ora anche Liss… P

number one dall’umidità e le dona un aspetto serico, liscio e lucente.

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 53


S

Arte e bellezza Cosmetici ed essenze “vestiti” da grandi designers e fragranze che profumano sculture e dipinti. L’universo della bellezza e dell’arte da sempre hanno molto in comune ma mai come ora sono stati così vicini. A suggellarne lo stretto legame, a settembre, a Parigi, la prima edizione di “Rives de la Beauté”.

54 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009


L’

speciale Silvia MANZONI

L’idea è venuta a Wouter Wiels,

AL MUSEO Se La Piscine, il museo d'arte moderna di Roubaix, ha profumato alcuni suoi pezzi, la beauté crea flaconi d'autore, come i jus di Kenzo (Ron Arad) e YSL (Jean Nouvel).

esperto di tendenze (a lui si deve il concetto del Beauty Lab in seno al salone parigino Beyond Beauty) e fondatore dell’agenzia Intuid: lanciare una manifestazione che associ bellezza e arte e che proponga avvenimenti che coinvolgano questi due settori in luoghi inediti. Il modello è un po’ quello delle “Nuits Blanches”, che tanto successo ebbero a Parigi e che con altrettanti consensi sono ormai state esportate in numerose città europee. Solo che questa volta l’evento non occuperà una notte, ma ben cinque giornate. “Rives de la Beauté” (questo il nome scelto per la manifestazione) si svolgerà dunque nella Ville Lumière dal 16 al 20 settembre 2009 e, alla sua prima edizione, ha già ricevuto l’adesione di numerosi partners: la catena di distribuzione Sephora, Chanel, Givenchy e la rivista Vogue Francia. “Questo percorso ha come obiettivo diventare per l’universo della cosmesi e del profumo quello che rappresenta la settimana del mobile di Milano per il design o la Biennale di Venezia per l’arte: un avvenimento unico al mondo che fa capo a Parigi, già considerata la capitale della moda e della bellezza. Cercheremo di introdurre un equilibrio tra contenuti culturali ed artistici e obiettivi commerciali, ma quello che ci interessa maggiormente è difendere i valori della creatività e del rispetto del consumatore e dell’ambiente che lo circonda” spiega Wouter Wiels. Tra i luoghi che faranno da teatro a “Rives de la Beauté” ci saranno boutique, sedi di grandi marche, laboratori o gallerie, showroom, case editrici e agenzie di creazione. “Sarà un’occasione unica, agli inizi di questo terzo millennio, per esprimere, una volta l’anno, la visione di una bellezza moderna e responsabile e mettere in evidenza una creatività di stampo artigianale che si avvicina molto all’espressione artistica”, artistica” prosegue Wiels. L’arte sta dunque diventando una nuova chiave per avere accesso al mondo del beauty. Incrociando i loro destini, arte e bellezza cercano di inventare un nuovo linguaggio per avvicinare un pubblico diverso e forse più esigente. In Francia, ormai, la comunicazione su un cosmetico non si appoggia più solo sul solo prodotto, sulla sua efficacia o sulla sua novità, ma punta ormai sul suo valore aggiunto in termini di estetica e di “firma” d’autore. Basti pensare che alla recente mostra organizzata al prestigioso Centre Pompidou in omaggio al designer e architetto israeliano Ron Arad era stato esposto il sorprendente flacone creato dall’artista per un profumo di Kenzo che uscirà nel prossi- ›› N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 55


s

speciale

›› mo

marzo in serie limitata. Un oggetto d’arte prima ancora di diventare un accessorio di bellezza. Ron Arad, quindi, per Kenzo. Ma anche Jean Nouvel per Yves Saint Laurent, Philippe Starck per Guerlain o Sophie Matisse, nipote del grande maestro, per By Kilian... Gli esempi si susseguono e si moltiplicano... I due settori, va precisato, si attraggono reciprocamente e la seduzione si esercita nei due sensi. Anche l’arte ha

MUSICA E PROFUMO Qui accanto, Laurent Assoulen, ex-profumiere ed oggi affermato pianista e compositore di jazz , artefice di primi "concerti fragranti" dove ad ogni brano corrisponde un'essenza. Sotto, i flaconi di Philippe Starck per Guerlain e di Sophie Matisse per By Kilian.

56 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

scoperto dei punti in comune con un’industria che solo fino a poco tempo fa era il paradigma della futilità. Ad esempio, La Piscine, il museo d’arte moderna di Roubaix (aperto nel 2001 nella sede di una piscina comunale degli anni Venti in stile Art Déco di cui ha mantenuto la struttura), ha deciso di lanciarsi in un’interessante esperienza sotto la guida del commissario Christian Astuguevieille: profumare alcune delle opere qui conservate. “Abbiamo scelto con quattro creatori di essenze della società Givaudan (Alexandra Kosinsky, Shyamala Maisondieu, Antoine Lie et Antoine Maisondieu, ndr) dei pezzi della collezione qui conservati che ci sembravano significativi, e loro hanno immaginato una corrispondenza olfattiva per ciascuno di essi” spiega il curatore. L’itinerario prevede dunque una “scoperta” più approfondita di queste pitture e sculture attraverso l’olfatto. “Questo approccio conduce ad una memorizzazione diversa. L’odorato ha un impatto più forte sui nostri ricordi e può aiutarci a fissare le immagini nella nostra memoria ed anche a cogliere aspetti diversi, ai quali magari non avevamo pensato, di questi stessi capolavori”, sottolinea l’esperto. Le fragranze create non sono commercializzate. “Non è questo lo scopo dell’operazione, anche se siamo sicuri che se le vendessimo nella boutique del Museo avrebbero molto successo - aggiunge Astuguevieille - quello che invece è importante, è riabilitare l’olfatto, un senso spesso dimenticato e poco sfruttato nella nostra società rispetto alla vista”. Un concetto questo che, senza dubbio, piace a Laurent Assoulen, musicista e profumiere. Dopo aver lavorato diversi anni come valutatore di profumi per la Casa Takasago, questo giovane pianista francese ha deciso di abbandonare il lavoro per una carriera di compositore di jazz. Ma, avendo capito quanto tra i suoi due universi prediletti il legame fosse forte, ha organizzato i primi concerti profumati dove ad ogni brano corrisponde una fragranza (creata da lui stesso con Guillaume Flavigny di Givaudan). Tutti gli spettatori ricevono una mouillette impregnata di profumo e sono invitati ad annusarla mano a mano che le note del piano si diffondono nel locale. Un’esperienza entusiasmante, al punto che oggi il compositore propone un disco venduto con i flaconcini di profumo, per rivivere le emozioni a casa propria. Chi vuole provare, può ordinarlo sul sito internet dell’autore: http://www.musiscent.com. 


L’uomo Grey Flannel che la pagina qui a destra fa intravedere, come a nascondere una nobile “non ostentazione”, trova se stesso nel geniale profumo che Geoffrey Beene lanciò ad esaltazione dello stile, della classe, del lusso immutabili nel tempo. Il puzzle di immagini che coronano il flacone, impreziosito da un sacchetto di flanella grigia (cara al grande stilista americano) sottolinea il mondo di Grey Flannel che con quel tocco originale di violetta nel “cuore” ha conquistato l’universo del lusso maschile: golf, auto d’eccellenza, fuoribordo di prestigiosa tradizione. Per uno stile che non ha età.


Š 2008 EA FRAGRANCES CO.

The fragrance for men.

Eleganza senza tempo.


S

I “segreti”

58 | DailyLuxury |

N°16 FEBBRAIO 2009


speciale Carole HALLAC

degli Oscars Dietro le quinte degli Oscars del cinema. La corsa degli stilisti per vestire le dive della serata, la frenesia delle griffes per infilare il proprio omaggio nelle “gift bags”, la gara delle aziende per aggiudicarsi uno spazio pubblicitario, i “records” dell’edizione 2009.

S

Se nei giorni che precedono

la cerimonia di consegna degli Oscars del cinema (che quest’anno si sono svolti il 22 febbraio al Kodak Theatre di Los Angeles) tutti, proprio come al tavolo della roulette, puntano sui potenziali vincitori delle ambite statuette, a far sognare centinaia di milioni di persone in tutto il mondo è piuttosto la grandiosità dell’evento. Solo negli Stati Uniti, quest’anno si ipotizzavano ben 32 milioni di telespettatori, senza contare che la premiazione è stata trasmessa in altri duecento paesi. Da sempre, gli Oscars sono una serata di eccessi. Ogni abito ed ogni gioiello sembrano usciti dalla favola di Cenerentola, ma quest’anno la sobrietà, visto il clima di recessione globale, ha fatto capolino. A dispetto degli anni passati, non si sono infatti visti gioielli del valore di venti milioni di dollari, come il diamante blu di Harry Winston indossato da Gloria Stuart, in occasione della

sua nomination come Attrice Non Prota- HOLLYWOOD gonista per il film “Titanic”. L'inconfondibile Ma la grande macchina degli Oscars è statuetta dorata e la sala gremita del Kodak prima di tutto una grande occasione Theatre di Los pubblicitaria e non solo per l’industria Angeles, prestigiosa cornice degli Oscars cinematografica. La tariffa di uno spot di del Cinema di trenta secondi arriva fino a 1,7 milioni di Hollywood, ci invitano i segreti, dollari, una cifra che in quest’edizione è alescoprire curiosità e le scesa a 1,4 milioni di dollari proprio a stranezze del dietro le causa della crisi e del calo di audience quinte della cerimonia di consegna dei premi. americana, basti pensare che per la prima volta il network statunitense Abc ha accettato di trasmettere anche advertising di films. Per inserire un prodotto nelle “gift bags”, ossia gli omaggi recapitati a casa di ogni candidato all’Oscar, poi, il prezzo da pagare è di 5.000 dollari, per non parlare degli stilisti che fanno letteralmente Bingo se una delle dive presenti, meglio ancora se una delle vincitrici, indossa un loro abito. Attenzione però a scegliere quello giusto, meglio non finire nella lista delle stars “peggio vestite”. Eppure sapevate che il valore della prestigiosa statuetta è di solo $1? Pare infatti che sin dagli anni Cinquanta, la Oscar Academy faccia firmare a tutti i vincitori un accordo che li obbliga a non vendere il loro trofeo senza prima averlo offerto all’Accademia per un solo dollaro. Ciò nonostante, nel tempo ben 150 statuette sono state vendute, e di queste, quella di “Via con il Vento” è stata acquistata ad un’asta da Michael Jackson per l’astronomica cifra di 1,5 milioni di dollari. Ricevere l’Oscar però al botteghino rende molto. Un film vincitore nel weekend successivo alla premiazione guadagna da uno a due milioni di dollari, dipende da quanto tempo è stato nelle sale. Nel toto-scommesse, fino all’ultimo tra i favoriti ›› N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 59


s

speciale

di quest’anno c’era “Lo strano caso di Benjamin But››

THE WINNER IS... Ormai manca poco e davanti al Kodak Theatre fervono gli ultimi preparativi prima della cerimonia di consegna degli Oscars del Cinema (sopra). Tutto infatti, deve essere perfetto prima dell'arrivo delle stars di Hollywood e dei numerosissimi ed altrettanto illustri ospiti che gremiranno il parterre del teatro (sotto).

60 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

ton”, con ben tredici nominations, solo una in meno di “Titanic” e del film degli anni Cinquanta “Eva contro Eva” con Bette Davis. Non era però in pole position per aggiudicarsi i premi più ambiti: Miglior Film e Miglior Attore. “Slumdog Millionaire”, che aveva dieci nominations, pur essendo una pellicola straniera, era in lizza per scippare a Hollywood l’Oscar come Miglior Film, così come il premio per Miglior Regista, Danny Boyle. Dato subito quasi per certo, l’Oscar come Miglior Attore Non Protagonista a Heath Ledger, scomparso lo scorso anno a soli ventinove anni dopo la sua interpretazione di un diabolico Jocker nell’ultimo film di Batman “The Dark Knight”. Penelope Cruz, invece, è stata fin dall’inizio data per favorita al premio di Miglior Attrice Non Protagonista con il film di Woody Allen “Vicky Cristina Barcelona”. La statuetta per il Miglior Attore secondo i ben informati dovrebbe arrivare tra le mani di Mickey Rourke per “The Wrestler”, mentre quella per la Miglior Attrice sarebbe già proprietà di Kate Winslet per “The Reader”, nonostante sia in competizione con Meryl Streep, che arriva al numero record di 15 nominations all’Oscar (dietro di lei Katherine Hepburn e Jack Nicholson con 12 nominations). La Winslet ha però tutto il tempo per raggiungerla, a soli trentatre anni ha già ricevuto sei nominations (Bette Davis ha ricevuto la sesta a trentaquattro anni). Meryl Streep non è l’unica a battere un record: la produttrice de “Lo strano caso di Benjamin Button”, Kathleen Kennedy, ha raggiunto quello di magton” gior nominations per “Miglior Film”, eguagliata solo da Stanley Kramer e Steven Spielberg. Fino ad ora, sia lei che Kramer non hanno mai vinto, mentre Spielberg è stato premiato una sola volta per “Schindler’s List”. Altro primato per “Wall-E”, che va in pareggio con List” “La Bella e La Bestia” quanto a maggior numero di nominations per un film animato, in ben sei categorie. Tra le alte curiosità da segnalare, Frank Lagella è il secondo attore a ricevere una nomination per l’interpretazione di “Frost/Nixon”, proprio come Anthony Hopkins nel film “Frost/Nixon” “Nixon” del 1995, mentre “The Dark Knight”, pur avendo ben otto nominations, non ha conquistato quella come Miglior Film, come accadde per “Dream Girls” due anni fa. 


l

look

Ski-code


«colmar

Marina SANTIN

F

Freddo polare, vento gelido e neve, tanta neve.

Quest’anno l’inverno non si è fatto desiderare e, per la gioia di tutti gli appassionati della montagna, ha dipinto splendidi paesaggi da cartolina che ormai da tempo erano solo un ricordo. Prima di lanciarsi sulle piste in spericolate discese, d’obbligo però controllare l’attrezzatura (se la tradizione reclama sci alpino, fondo e slittino, le nuove tendenze replicano con snowboard, telemark, snow cross e skiboarding) e rivedere il look. Eh sì, perchè in alta quota non si potranno commettere errori, ma sfoggiare uno ski code d’attualità che associa performance hi-tech, comfort, versatilità e stile fashion. Alla ribalta, materiali ipertecnologici traspiranti, caldi ed idrorepellenti, capi termoriscaldati per assicurare il giusto tepore e mises da Regina delle nevi che coniugano silhouettes couture e dettagli athletic-inspired. 

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 63


l

look

«castelbaJac

«tHe nortH Face

Ski-code


«colmar

«vist

«aesse


«

l

look

colmar «aurum

Ski

-code

rossignol»


colmarÂť ÂŤlacoste


l

look

adidasÂť


«vist

«patagonia «ellesse

Ski-code


l

look

«rip curl pucci»

«

aesse

70 | DailyLuxury |

aurum»

Ski-code N°1 FEBBRAIO 2009


ÂŤ columbia

colmar ÂŤ


l

look

«aurum «

salomoN

castelbaJac»

Ski-co


«rossiGNol peaK»

ode N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 73


l

look

pucci»

carlsberG

«aDiDas

«

Ski-code


«colmar rossiGNol» N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 75


look

pucciÂť vist sNoW leoparD

Ski-code


«rossiGNol

«tHe NortH Face

vist»


l

look

rip curl»

«columbia

colmar»


ÂŤlacoste vistÂť


( ) S Beauty s l o o r

accessori Lucia PARISINI

{1 2{

{

3

6

{

t

{

ono i complici dei gesti di bellezza quotidiani, ma in veste fantasy e colorata, da esporre in bagno o portare con sè. Pennelli per il make-up, pinzette, spugne, limette... Accessori divertenti per la mise en beauté.

4 5{

{

7

10{

{8{ 1> Set manicure con forbicine e limetta completi di astuccio in tessuto, Biffoli. 2> Spugnetta di Hello Kitty. 3> Pennello make-up con charms, Anne Ghez. 4> Pinzette colorate, Biffoli. 5> Specchietto decorato, Lunami. 6> Spugnette a cuore, Pmc. 7> Pouff maculato per cipria, Pmc. 8> Limette per unghie fantasia, glitter e con strass, Pmc. 9> Pennelli da trucco tempestati di strass, Polvere di stelle. 10> Pennelli da trucco lunghi, con fiore di tessuto, Polvere di stelle.

80 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

9{


L’elenco dei punti vendita in esclusiva su www.giorgioarmanibeauty.it o chiamando 800.916.484

lip wax

rossetto compatto - colore modulabile Vesti le tue labbra Armani


B

Il volto è…


anteprima bellezza Marina SANTIN

Nuda, poco truccata, i capelli un po’ spettinati, con un qualcosa di molto puro, che non ha nulla a che vedere con la sensualità provocante. Così Dior ha voluto ritrarre Monica Bellucci per farne la testimonial dell’effetto “naturale” del suo nuovo make-up Diorskin Nude.

nudo

M

Mousseline cipriate,

veli impalpabili, merletti trompe-l’oeil. Sulla passerella della moda Dior, John Galliano fa sfilare un look ad “effetto naturale” che ridisegna la silhouette femminile, ne valorizza i profili e la rende perfetta. Il maquillage della Maison raccoglie la sfida e inventa Diorskin Nude, un make-up capace di creare l’illusione di una pelle “nuda”, bella e luminosa. Qui infatti, l’effetto naturale sul volto, come afferma Tyen, direttore della creazione del maquillage “esprime la purezza, la trasparenza, è una pelle “da toccare”, che si ha voglia di accarezzare, di coccolare, di baciare, come la pelle di un angelo. Non siamo nel registro della sensualità, ma del candore”. Fondotinta della nuova generazione, devono le loro performances a tecnologie all’avanguardia ed attivi preziosi. In primis, l’Acqua Oligominerale, un’acqua di bellezza affine a quella cellulare che si rivela un cocktail energizzante e, idratando le cellule, permette loro di combattere le aggressioni esterne, la stanchezza e l’invecchiamento assicurando un’immediata

bonne mine. Un pool di attivi poi (magnesio, rame, zinco, manganese, vitamine C ed E, Sensilina, Sericina), ottimizza l’idratazione, assicura omogeneità, morbidezza ed éclat all’incarnato, combatte i radicali liberi, protegge, leviga, stimola il rinnovamento cellulare e la sintesi di proteine, lipidi e glucidi e migliora la coesione tra derma ed epidermide. Duplice l’azione dei prodotti: istantaneamente microgocce d’acqua catturano la luce e la riflettono attraverso un gioco di sovrapposizioni di elementi traslucidi in grado di attenuare le imperfezioni e di sublimare l’incarnato in modo ultra-naturale; nel tempo, giorno dopo giorno, l’epidermide diventa più bella grazie all’azione trattante della formula. Due le versioni di Diorskin Nude: Fond de Teint Poudre, polvere impalpabile da applicare con l’apposito pennello che racchiude il 20% d’acqua ed offre una piacevole sensazione di freschezza, e Fond de Teint Fluide, fluido con il 40% di acqua ed Spf 10 che dona comfort,  sericità e benessere alla cute.

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 83


B

anteprima bellezza

Hilfiger

PERLE PROFUMATE

S Shiseido

ROSSETTO PERFETTO

A

llea il meglio delle tecnologie di trucco e trattamento di Shiseido, il nuovo rossetto Perfect Rouge. La sua formula si avvale di Pigmento Rosso Semitrasparente, che riemettendo la luce tutta come luce rossa dona éclat ed intensità al lipstick in ogni situazione; di Dual-Optimizing Powder, che si adatta al livello di luce ambientale e regola la luminosità del colore in modo che le labbra non appaiano mai spente; di Satin Smooth Pearl, un pigmento perlato ultrafine che dona brillantezza e stendibilità ottimizzando il risultato makeup; e di Super Hydro-Wrap Vitalizing DE, versione potenziata di un attivo idratante usato nel soin che crea un velo protettivo ed apporta idratazione intensa e duratura. Disponibile in 20 nuances create da Dick Page, direttore artistico del trucco, divise in due gruppi (toni per tutti i giorni e cromie più audaci per look sorprendenti), è racchiuso in uno scrigno che non solo reinterpreta la camelia stilizzata, il logo originale della Casa, dipinto nella variante più intensa del rosso Hanatsubaki, ma è lucente come lo smalto e concepito per aprirsi e chiudersi con la fluidità delle porte scorrevoli giapponesi. Accanto, complemento ideale, le matite Smoothing Lip Pencil, a prova di sbavature e complete di pennellino.

84 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

i ispira alle perle, simbolo universale di eleganza e grazia senza tempo, dichiarazione di personalità ardita o innocente, complici del look di molte leggende di Hollywood ma anche della donna contemporanea, Dreaming Pearl, il nuovo bouquet femminile di Tommy Hilfiger che, realizzato in edizione limitata, rivisita i codici della fragranza originale. Proposto come Eau de Toilette, più leggero e perfetto per la prossima primavera, e protetto dallo scrigno di sempre ma impreziosito da un collier d’argento da cui ammicano due perle, arricchisce il cuore dell’essenza con note inedite. Nasce infatti con un accordo di pesca bianca e vellutata per poi rivelare un’anima di fresia, tuberosa ed ibisco bianco, ed un’eco avvolgente di giaggiolo e legni bianchi. Accanto al jus, la Shimmer Body Pour che, grazie a micro-particelle perlate, veste la silhouette con un’aura di profumo e di luce.

Jacobs

DAISY DI PRIMAVERA

M

arc Jacobs festeggia la primavera, e ispirandosi al primo sole, alla brezza profumata ed ai fiori, crea Daisy Blooms, un’originale e giocosa edizione limitata del femminilissimo bouquet di Daisy. Immutato nell’essenza, floreale e fresca, dal cuore di gardenia, petali di gelsomino e viola, annunciato da un debutto di fragoline di bosco, petali di violetta e pompelmo rosso e soffuso da un’eco sensuale di muschi, vaniglia e legni bianchi, si veste con un pack d’eccezione. La boîte nero lucido si impreziosisce con tante margherite verdi ed con una tenera coccinella e lo scrigno di sempre dipinge le sue candide corolle di color prato, facendo corona ad un’accattivante “sorpresa”. Racchiusa nella confezione infatti una collezione di stickers da utilizzare per personalizzare il flacone.


Chanel

Lauder

G

M

TOILETTE “BLANCHE” iocata su un’alchimia caldo-freddo che vede fronteggiarsi un accordo orientale, cuore pulsante del jus ed una freschezza frizzante, tonica ed agrumata, Allure Homme Edition Blanche di Chanel amplia il suo universo olfattivo con tre formule dedicate alla toilette maschile quotidiana. Pensati per il rito della rasatura, l’After Shave Lotion, che, rinfrescante e purificante, tonifica la pelle e dona una sferzata di energia, e l’Hydratant Matifiant Après-Rasage, un dopobarba trattante che idrata, opacizza e dona luminosità al volto penetrando in pochi istanti senza lasciare traccia. Per una freschezza duratura poi, lo Stick Déodorant che contrasta le conseguenze della traspirazione e dona benessere e comfort.

MAKE-UP ALLA RIBALTA

Dior

NOTTE DI BELLEZZA

C

apture R60/80™ XP, il primo trattamento rigenerante antirughe Dior nato dalla ricerca sulle cellule staminali, mette la sua expertise al servizio dei meccanismi notturni di riparazione della cute. Consapevole che gli ISGP (Ialuron Solfato Proteo Glicani), molecole della famiglia degli zuccheri, sono fondamentali perchè le cellule staminali possano utilizzare le loro risorse per il rinnovamento delle cellule epidermiche e per la sintesi, tramite i fibroblasti, delle molecole di sostegno, e che con l’età il loro numero tende a diminuire facendo sì che i processi di riparazione della pelle si riducano, la materia cutanea si assottigli e si sgretoli ed appaiano le rughe, il Centre d’Innovation Dior crea un nuovo attivo e lo rende protagonista di Capture R60/80™ XP Nuit. L’NR-system™ (Night Recovery System) è infatti un riparatore specifico per la notte che incrementa di circa l’84% la sintesi di ISPG intensificando la rigenerazione dell’epidermide e consolidando i tessuti di sostegno. La sua molecola poi va ad integrare il complesso Stemsome™, alla base della linea originaria (un sistema vettore multimirato che associa Bi-Skin, levigante,TP-Vityl™, protettivo delle cellule staminali epidermiche, e Bionectine™, riorganizzatore della trama tissulare), dando vita allo Stemsome Nuit™ che assicura una rigenerazione 2 volte più intensa e più profonda. Due le formule che regalano al mattino un volto più fresco, riposato e giovane: Overnight Recovery, elisir concentrato che riempie in modo progressivo e duraturo i segni del tempo, e Crème Nuit Réparation Rides, crema che ne protrae l’azione con Bio-peptide EL per migliorare l’elasticità e la riparazione della pelle.

ake-up in primo piano per Estée Lauder. Riservate allo sguardo Eyeshadow Quad, sei palette che racchiudono 4 ombretti ciascuna, create per assicurare un maquillage a prova d’errore. Le nuance di ogni kit, in texture che spaziano dall’opaco, al satinato fino al perlato, sono state scientificamente scelte ed abbinate tra loro così da offrire la possibilità di ottenere ombreggiature delicate o contrasti più audaci spaziando da un look da giorno o da sera. Le formule poi, vellutate, facili da sfumare, dal colore pieno e vibrante e dalla tenuta duratura, si avvalgono di pigmenti e polveri micronizzati e rivestiti singolarmente di sostanze protettive e di elementi fissanti che ne ottimizzano la cremosità e l’elasticità. Perfetto complemento, le matite Automatic Pencil Duo, disponibili nella versione per le sopracciglia, per il contorno occhi ed anche per le labbra, tutte in 4 tonalità.

N°16 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 85


B

anteprima bellezza

Armani

BLUSH PER LABBRA

G

iorgio Armani firma un nuovo gesto del maquillage. Presenta infatti Lip Wax, un rossetto compatto che veste le labbra proprio come un blush sfuma gli zigomi. La sua texture, lieve e leggera come una seconda pelle, crea un film di colore confortevole ed ultra-sottile dal sofisticato effetto satin. Setoso e vellutato scivola sulle labbra dipingendole con cromie intense e “su misura” e grazie al Micro-fil™ assicura un finish perfetto ed naturale. Disponibile in 6 nuances ispirate all’India (dal beige nudo al rosso vino intenso), da utilizzare singolarmente o mixandole tra loro, può essere applicato con la punta delle dita per un risultato morbido e satinato dagli accenti sfumati, con il pennellino per un make-up più intenso e definito, o ancora abbinato al gloss Lip Shimmer per un look scintillante.

Chanel

ANTI-GLICAZIONE

C Tom Ford LUSSO IN BLACK

B

lack Orchid, il primo profumo femminile di Tom Ford il cui bouquet conquista con effluvi sensuali e sontuosi dominati da un cuore di orchidea nera Tom Ford valorizzata da nuances floreali e fruttate, da accenti di legni di loto e da un’eco che intreccia un accordo nero gourmand, patchouly, intenso, vetyver, balsami e legno di sandalo, oggi amplia il suo universo olfattivo con la Body Cream. Crema per il corpo lussuosa e raffinata, racchiusa in uno scrigno in cristallo nero personalizzato dal décor millerighe simbolo dei pack “fragranti” della griffe, non solo cinge la silhouette in un abbraccio profumato, ma avvalendosi di attivi emollienti ed elementi dai riflessi madreperla, idrata e dona sericità e comport all’epidermide vestendola con eleganti effetti iridati.

86 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

orregge le rughe all’origine e ripristina la plasticità cutanea, Ultra Correction Line Repair di Chanel Précision. La sua efficacia si basa sulla scoperta nelle cellule della pelle di una molecola, l’FN3K (Fructosamine-3-Kinase), capace di invertire il processo di glicazione, responsabile dell’irrigidimento delle fibre di collagene e della comparsa dei segni. Da qui l’idea di agire su di essa per attivare la deglicazione avvalendosi di un attivo vegetale esclusivo, il Bay Cedar PFA, ricavato da un albero indonesiano e composto da verbascosidi e flavoni, due molecole pure e poliattive ottenute per polifrazionamento. Esso, non solo promuove la sintesi di FN3K facendo sì che si riformino nuove fibre di collagene e che la rete collagenica ritrovi la flessibilità di una cute giovane, ma stimola la produzione di FGF β (Fibroblast Growth Factor), che permette ai fibroblasti di produrre nuovi collageni restituendo volume e consistenza al derma, e di TGF α (Transforming Growth Factor), che migliora la rigenerazione delle cellule dell’epidermide aumentandone lo spessore. Cinque i prodotti, tutti con polimeri tensori e polveri “soft focus” per levigare immediatamente la pelle e mimetizzare rughe e imperfezioni: Siero, con un peptide ad effetto rassodante e compattante; Crema da Giorno, con Spf 15 e ceramidi; Fluido da Giorno, con Spf 15, fresco e molto idratante; Crema da Notte, con acido ialuronico e burro di karitè; e Contorno Occhi, con un tetrapeptide che contrasta borse ed occhiaie.


T H E N E W F R AG R A N C E F O R M E N

© TOMMY HILFIGER LICENSING, INC. ALL RIGHTS RESERVED.


B

anteprima bellezza

Clinique

POLVERE RIVOLUZIONARIA

D

a Clinique, Almost Powder Makeup Spf 15, fondotinta in polvere dalla texture innovativa. Realizzarlo richiede tempi di produzione doppi rispetto a quelli dei prodotti tradizionali: una prima fase fa evaporare la parte liquida della formula trasformandola in una poudre morbida e facendo sì che si creino in essa delle minuscole tasche d’aria che le permettono di avere un effetto vellutato ma che per essere preservate richiedono ben 3 stadi di pressatura. Hitech anche la formula. Grazie alla Capillare Tecnologia a Strati riduce sebo ed oleosità in caso di pelle mista o grassa e tutela l’idratazione di quella arida; per merito della Tecnologia a Micro Pigmenti a Specchio opacizza e minimizza imperfezioni e discromie e, avvalendosi di filtri solari chimici e non, antiossidanti, idratanti e nutrienti, protegge ed assicura un soin ottimale.

Kenzo

Givenchy

D

S

EFFETTO “BOLLA” ietro le sue sembianze delicate, il loto bianco nasconde effetti benefici davvero esclusivi: è infatti estremamente rilassante e lenitivo. Ecco perchè Kenzo l’ha voluto quale protagonista di Belle de Jour, il nuovo soin globale della linea KenzoKi. La sua formula si avvale di un’elevata concentrazione di loto bianco per avvolgere la pelle del volto in una “bolla” permettendole di ritrovare le sue funzioni ottimali ed il suo equilibrio ideale con un effetto radicale sulla bellezza. Non solo infatti la pone in uno stato di relax tutelandola dalle sollecitazioni negative quotidiane (effetto dimostrato da una significativa diminuzione del livello di Cortisol, un ormone presente nella saliva che aumenta in caso di stress), ma la protegge dai radicali liberi e, grazie ai suoi poteri neuroprotettivi, la rende maggiormente ricettiva alla gestualità d’applicazione permettendo di approfittare al meglio della piacevolezza della texture.

DUO PER LO SGUARDO pecifica per correggere in modo radicale i segni visibili dell’invecchiamento delle pelli mature, Radically No Surgetics di Givenchy si amplia con Programme Yeux Jeunesse Globale - Jour et Nuit, un duo di trattamenti d’urto che, ispirati alla cronobiologia, agiscono 24 ore su 24 in sintonia con i ritmi e le esigenze cellulari dell’epidermide, differenti il giorno e la notte. Alla base di entrambe le formule, il Dermo Target System, il complesso fondamentale della gamma dalla performance anti-età integrale, più attivi specifici. Soin Jour Sérum Yeux Réveil Jeunesse, accoglie un duo di peptidi che rafforza le fibre di sostegno attorno ai capillari per prevenire borse e gonfiori; un flavonoide vegetale che sostiene l’enzima in grado di eliminare i pigmenti resposabili delle occhiaie; e un “cattura-ferro” che diminuisce la concentrazione dei pigmenti per prevenirne la comparsa. Soin Nuit Emulsion Yeux Récupération Jeunesse, incrementa la rigenerazione cellulare grazie a un estratto d’edera che agisce sulla microcircolazione riparando i danni delle aggressioni quotidiane, ed a un estratto di mais che dinamizza la ridensificazione della pelle assicurando compattezza e tono.


NA COPERTINA DAVVERO INUSUALE

ma per un personaggio davvero da copertina: ecco la prima immagine scattata da questo nostro reportage… all’estero, Repubblica di San Marino. Il signore in camice bianco alla stupenda scrivania d’epoca è il Presidente di una società che ha desinenza in… Primavera, non foss’altro che per ricordare che il signore di primavere ne conta ben oltre novanta. Nel corso delle quali ha avuto tra i gioielli della sua imprenditoria a largo raggio il Grand Hotel di Rimini, la “Grey”… e “Innoxa”, certo una pietra miliare della storia cosmetica internazionale. Un marchio che il dottor Facchi (ecco il signor-copertina) ››


›› ha declinato in diversa ma sempre qualitativa produ-

zione, senza comunque divagare in inopportune iperboli pubblicitarie. Innoxa è il nome fondamentale di un prestigio misurato ma costante, con proiezioni non solo in Italia ma ben oltre confine, a risultati costantemente positivi. Merito anche e soprattutto di uno staff di qualità umane e professionali con, in primo piano, “interpreti” di generazione Facchi: la nipote Serena Cuoghi, neo direttore generale, temperamento, determinazione nel crogiolo della volontà e della professionalità. Insomma un team (Pier Francesco Paliani, direttore commerciale) che ora vive quella che ci piace definire “la svolta” di Primavera, per una sede nuova che rispecchia le qualità vere, forti, essenziali di una tradizione che, val la pena ripeterlo, ha radici lontane. Una sede che mostra uffici diligenti, col segno dell’operatività non dell’opulenza. E così i reparti di produzione, di confezione, tutto frutto di un’attenta manualità

che sboccia certa da concetti artigianali d’alto rango. Qui, tra queste mura nuove, si fa tutto: con mezzi tecnici che producono perfino le fiale dei prodotti d’alta scientificità. Progettazione, produzione, confezione, spedizione: un “completo” incantevole che puoi toccare con mano (ecco il sublimato della Società), quasi partecipe dell’azienda, dell’umano dell’azienda che sorride, come sembrano sorridere le macchine dell’operatività. Che ti strizzano l’occhio per quel veramente “buono” che producono, come ad esempio la linea “Beauty Garden”, il cui nome sembra preannunciare le qualità squisitamente naturali delle sue formule, all’avanguardia e dall’efficacia provata, di cui presto riparleremo. Ora fa centro, assieme ad alcuni prodotti Innoxa, al nostro puzzle di immagini, nuova sede Società Primavera - Innoxa. Il marchio, lo specchio di una qualità che ha gli anni della tradizione di successo e l’attualità della “vera” efficacia cosmetica.


B

anteprima bellezza

Rabanne

SOUND PROFUMATO

D

Arden EYE STORY

D

a Elizabeth Arden, Double Intrigue Eyes, una collezione di make-up che punta l’accento sullo sguardo per offrire alla donna la possibilità di realizzare un’infinità di look dal più naturale e quello da sera giocando con effetti di sfumature, ombre o tratti decisi. Protagonisti assoluti i nuovi Eyeshadow Duos, kit di due ombretti in edizione limitata proposti in 7 sofisticati abbinamenti cromatici a prova di errore, dalla formula morbida come la seta, dalla tenuta duratura ed arricchita da vitamine e dalla texture impalpabile, protetti in una boîte “firmata” da una delle massime più note di Miss Arden “Ogni donna ha il diritto di essere bella”. Complici di seduzione, Advanced Eye-Fix Primer, che, con vitamina A, C ed E, camomilla ed un complesso vegetale, applicato prima del make-up prepara le palpebre all’ombretto e ne protrae la tenuta, ed la nuova cromia Midnight del Ceramide Lash Extending Treatment Mascara, anti-età e rivitalizzante per ciglia più folte e lunghe.

90 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

edicati ai duri dal cuore tenero ed alle principesse ribelli, Black XS e Black XS for Her, i bouquet per lui e lei di Paco Rabanne, forti del loro successo, si propongono in un’esclusiva edizione limitata, Live Sound, che trasmette le stesse emozioni e la stessa energia delle prime note che aprono un concerto rock. Il jus virile, vibrante di cannella, balsamo di Tolù, cardamomo nero e pralina soffuso di legno di palissandro ed ebano, ambra nera e patchouly, per l’occasione veste il suo inconfondibile flacone con un bracciale in pelle nera personalizzato dal logo dell’essenza. La fragranza femminile, dal cuore di viola nera, rosa di Natale e fiori di cacao e dall’eco di legno di massoia, patchouly e vaniglia nera, impreziosisce il suo scrigno di sempre con un braccialetto a catena da cui ammiccano due scintillanti charms.

Armani

COPPIA “VULCANICA”

D

edicata a lui, la linea Skin Minerals for Men di Giorgio Armani si completa con due nuovi soin per il volto. Assicura una triplice azione poiché rimuove le cellule morte in superficie, libera i pori dalle impurità prevenendo la comparsa di imperfezioni ed affina la grana cutanea donando luminosità all’incarnato, Scrubbing Mud, fango esfoliante e purificante efficace grazie alla sinergia del Volcanic Complex™, ricco di minerali ed alla base di tutta la gamma, e di particelle vulcaniche micronizzate ricavate dai “tefra”, i frammenti di roccia derivati dal magma. Accanto, Age Perfecting Fluid, fluido perfezionatore anti-età che, avvalendosi di un complesso che associa acido cheratolitico ed estratto di Laminaria, purificante, del Volcanic Complex™ e di micro-polveri minerali dall’effetto tensore ed emolliente, corregge le irregolarità della superficie cutanea, regola la secrezione sebacea, riduce la visibilità dei pori e dei solchi del rilievo cutaneo minimizzando e correggendo rughe e segni d’espressione.


Kanebo

SCIENZA E TRADIZIONE

A

Lancôme

RINASCERE LA NOTTE

S

ecret de Vie, la linea di Lancôme capace di incrementare il metabolismo cellulare del 118% per riattivare le funzioni essenziali dell’epidermide, si amplia con un soin per la notte che agisce durante il sonno, il momento in cui i processi di rinnovamento e riparazione sono più intensi.Alla base di Secret de Vie Nuit, ancora l’Extrait de Vie, il concentrato unico, artefice dell’efficacia della gamma, che associa 6 attivi esclusivi per un’azione mirata sui 6 principali tipi di cellule cutanee volti a preservare i meccanismi naturali di difesa delle pelle, stimolare la rigenerazione, lenire, uniformare il colorito, tonificare e donare éclat e levigare l’incarnato, la cui attività è rafforzata dall’Extrait de Nuit, associazione di due attivi specifica per riattivare il metabolismo delle cellule. Allea infatti estratto di alga rossa, ricca di peptidi, aminoacidi e sali minerali, che promuove la sintesi di ATP e la crescita cellulare e neuralizza i radicali liberi, ed estratto di tè nero, che rende più luminoso il volto grazie a vitamine ed anti-ossidanti.

llea scienza cosmetica, arte del maquillage e la maestria e gli antichi ideali estetici del Giappone la collezione Sensai Colours di Kanebo. Creata in collaborazione con Hisano Komine, celebre make-up artist nipponica, si declina in nuances uniche ispirate agli accostamenti Kasane (colori sovrapposti) tipici dei kimono in seta utilizzati dall’aristocrazia durante il periodo Heian (794-1185) di cui esistono oltre 200 combinazioni improntate alla natura ed agli animali, per offrire a tutte le donne la possibilità di esprimere al meglio la sua bellezza. L’effetto “colori sovrapposti” è frutto di sofisticate tecniche di stratificazione e di tecnologie innovative, tra cui spiccano Layered Amino Pigments, pigmenti rivestiti di uno speciale aminoacido affine alla pelle che offre texture setose, una copertura delicata e un’eccezionale durata del trucco; pigmenti trattati al Kanten e Auto Coating Gel (nei prodotti labbra) per assicurare virtù idratanti, aderenza e durata; e speciali soluzioni nelle basi make-up che vestono la pelle con un velo trasparente che tutela l’idratazione e riflette la luce esaltando le sfumature del look. Ricchissima la gamma di prodotti, per le labbra, per lo sguardo, per l’incarnato più un detergente bi-fase e le veline per assorbire l’eccesso di sebo, le cui formule si avvalgono di esclusivi principi attivi trattanti, primo tra tutti l’estratto di seta Koishimaru alla base di tutti i soins Sensai.

Chloé

QUINTESSENZA À PORTER

R

acchiude l’essenza della moda della griffe, fresca, femminile, seducente e briosa, e si veste con un “abito” che evoca lo stile ed i codici dell’universo degli accessori che le fanno da complemento, Chloé Lisy Purse Spray, esclusivo “vapo” da borsetta realizzato in edizione limitata. Cela infatti il bouquet nella versione estratto, una declinazione florientale e raffinata che rende protagonista il côté più ricco, vellutato e cirpriato della rosa, cui fanno corona grani di pepe rosa al debutto, e sandalo e fava tonka nel sillage. A proteggerlo poi, una boîte ispirata ad un contenitore Art Déco rivestita in pelle rosa cipria (che ogni anno indosserà un nuovo colore in armonia con le tendenze di stagione) ed uno scrigno essenziale in cristallo che abbandona il motivo plissettato del flacone originale e si illumina di guizzi d’argento.

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 91


B

anteprima bellezza

Gaultier

ACCESSORI FRAGRANTI

L’

universo olfattivo dei jus di Jean Paul Gaultier si arricchisce con esclusivi accessori profumati che, proposti singolarmente o “in coppia” con la fragranza cui s’ispirano, permettono di indossarla in modo originale ed alternativo in qualsiasi occasione o istante della giornata. Classique, il bouquet per lei che celebra la femminilità e la seduzione con la più estrema sensualità, propone un autentico gioiello ispirato alle medaglie religiose ed al defilé del couturier il cui “cuore” nasconde un’impalpabile cipria profumata soffusa dai sentori dell’essenza, inebriante di rosa, fiore d’arancio e vaniglia. Le Mâle, per lui, dedicato all’uomo virile e sensibile allo stesso tempo, presenta, invece, una placca militare al cui interno spicca una cera solida nei colori della “maglietta” marinata simbolo del jus che ne reinterpreta l’accordo fougère con guizzi di menta al debutto ed effluvi ambrati dalle note di vaniglia nel sillage.

La Prairie

GIOVINEZZA ED ÉCLAT

C

aviale e diamanti, si alleano per assicurare al volto la tonicità, l’éclat e la giovinezza che sembravano perdute con il passare del tempo, in Skin Caviar Crystalline Concentré de La Prairie, un siero scintillante, ricco e nutriente che contrasta l’invecchiamento cutaneo. Alla base della formula, un’elevata concentrazione di estratto di caviale, energizzante e rassodante, ed il complesso Cellulare Esclusivo della Casa, che stimola tutte le funzioni epidermiche, più un pool di attivi: tre peptidi che aumentano la proliferazione delle cellule e la coesione tra derma ed epidermide; un complesso AHA, che ottimizza il rinnovamento cutaneo ed affina la grana; un lipofiller vegetale che restituisce volume ai tessuti rilassati; estratto di Acmella Oleracea che rilassa le tensioni riducendo le rughe; betaina, idratante; cristalli liquidi, di diamante, di mica e di quarzo, che riflettono la luce donando luminosità; e Brightening Complex, illuminante.

Revlon

FORMULA “SENSIBILE”

D

a Revlon, Beyond Natural™, il primo fondotinta “sensibile” al colore naturale della carnagione che, grazie a tecnologie all’avanguardia e preziosi attivi, valorizza il volto con un finish impalpabile, uniforme e trasparente ma capace di minimizzare le imperfezioni, di illuminare l’incarnato e di assicurare comfort e morbidezza. Inedita la sua texture, bianca opaca che, grazie a ingredienti brevettati e pigmenti microincaspulati in grado di reagire con una risposta cromatica a seconda delle pelle su cui viene utilizzato il prodotto, vira il suo tono durante l’applicazione adattandosi in pochi istanti a quello naturale della cute fondendosi con essa ed offrendo un risultato impeccabile. Ad ottimizzare le performances, per una perfezione assoluta poi, un complesso di minerali, siliconi e cristalli liquidi che riflette il colore del volto e dona éclat ad ogni tipo di epidermide, e vitamina E ed estratti naturali di frutta che apportano idratazione e sericità. Cinque le versioni in cui è disponibile per soddisfare ogni esigenza di maquillage.


Biotherm OCCHIO… A LUI

A

nche per lui gli anni passano ed a tradire l’età che avanza è lo sguardo che si segna con rughe e linee d’espressione e perde freschezza mostrando borse, occhiaie e segni di stanchezza. Consapevole di questo Biotherm Homme, declina l’efficacia del trattamento totale anti-età Force Supreme in una versione specifica per il contorno occhi. Debutta infatti Force Supreme Yeux, soin nutri-restitutivo capace di assicurare fin dalle prime applicazioni forza, giovinezza e luminosità alla zona perioculare.Alla base delle sue performances, gli stessi attivi della crema viso (Pro-Xylane® e gemme di cedro), più altri ad hoc quali il silicio puro, gli oligozuccheri e la caffeina che ridensificano i tessuti, rassodano, levigano le rughe ed attenuano borse, ombre scure e gonfiori.

Calvin Klein

“W

LIMITED EDITION

e are one”. Questo il nome della speciale edizione limitata che vede protagonisti i bouquet per lui e lei Ck One e Ck Be di Calvin Klein. Essenza cool, delicatamente agrumata, fresca e casual, il primo, dichiarazione sensuale ed intima, dai sentori caldi e tonificanti, il secondo, si presentano infatti immutati nel jus ma rivisitati nel look. Lo scrigno, il classico flacone a fiasco è sempre lo stesso ma è inciso con la scritta “we are one”, in moteplici lingue per farsi portavoce di un messaggio di unione, lo stesso concetto (ma tradotto in musica) che vuole esprimere il gift inserito nella base della confezione: una cassa acustica compatibile con tutti gli mp3 standard. Ma non è tutto. A partire da aprile la linea in edizione limitata si completerà con un All Over Body Spray, acqua profumata per il corpo lieve e ritemprante.

YSL

TRIO RIVISITATO

Y

ves Sain Laurent rinnova le formule di tre best sellers del suo démaquillage per rispondere in modo ancor più efficace alle esigenze femminili di bellezza. Gommage Active Biologique, esfoliante privo di granuli che rimuove le cellule morte si arricchisce con l’estratto di corteccia di Enantia Chlorantha, l’attivo-faro di tutta la gamma, che restringe i pori ed affina la grana cutanea, cui si affiancano zuccheri vegetali e di ultra-fini che rispettano l’equilibrio naturale della pelle. L’Eau Démaquillante 3 en 1, che strucca, deterge e tonifica in un solo gesto, accoglie l’estratto dinamizzante di yuzu ed ancora l’ingrediente base della collezione, per offrire vitalità e rimuovere ogni traccia di trucco e impurità senza inaridire. Il Démaquillant Yeux Haute Performance, specifico per lo sguardo e bifasico, vede protagonisti rispettivamente estratti di camomilla e provitamina B5 nella componente acquosa, e oli satinati dall’elevato potere dissolvente, in quella oleosa. N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 93


B

anteprima bellezza

Arden

PERFEZIONE MINERALE

D

Custo Barcelona LA TOILETTE

P

erfetto riflesso della moda del couturier, il femminile bouquet di Custo Barcelona oggi firma anche un’essenziale e raffinata collezione per la mise en beauté quotidiana che permette di indossare il jus preferito anche a fior di pelle. Tre le specialità, caratterizzate dalle note chypre, fruttate e floreali della fragranza il cui cuore palpita di fragoline di bosco, ribes nero, peonia bianca e fiore d’arancio. Dedicato alla detersione, lo Shower Gel, delicato e rivitalizzante. Specifici per la toilette, invece, la Body Lotion, emulsione leggera e vellutata che idrata e dona comfort e benessere, ed il Deodorant Spray, efficace deo che garantisce freschezza per tutta la giornata.

a Elizabeth Arden, Pure Finish Mineral Powder Foundation, un fondotinta minerale innovativo in ogni suo aspetto. Priva di talco, oli e profumazione, la formula che non secca, illumina, assicura comfort e minimizza le imperfezioni donando al volto un finish naturale e vellutato, e si avvale di preziosi attivi trattanti: Sea Water, un complesso di minerali d’origine marina che tutela l’equilibrio cutaneo e stimola la sintesi del collagene; mica e biossido di silice, per riflettere la luce; squalene, idratante; Magnesio Myristate, emolliente; vitamine A, C ed E, anti-ossidanti; aloe, lenitiva; biossido di titanio, che protegge dai raggi solari; e filtri SPF 20 e PA++, per bloccare gli Uva ed Uvb. Ulteriore plus, il pack, una boîte nera che protegge il prodotto dalla luce, dall’aria e dai batteri tutelandone la purezza, e dotata di un sistema di polverizzazione istantanea che trasforma la polvere pressata nel contenitore in una cipria libera e micronizzata erogandone la dose ottimale senza sprechi.

La Prairie

ESPERIENZA SENSORIALE

T

rasforma la mise en beauté in un’esperienza sensoriale all’insegna del benessere e del piacere del corpo e della mente, Art of the Bath de La Prairie, un coffret in legno realizzato a mano che cela specialità esclusive. Accoglie infatti il Cellular Bath Foam ed il Bath and Body Oil, un bagnoschiuma che deterge senza inaridire ed un olio da bagno o da massaggio entrambi formulati con il Complesso Cellulare Esclusivo La Prairie per idratare, rigenerare, energizzare e nutrire l’epidermide, più speciali “complementi” per sublimare il côtè bien-être e reax. En vedette infatti, quattro oli naturali ispirati ai principi dell’aromaterapia (pompelmo, lavanda, eucalipto, patchouly) e quattro oli profumati (fiorito di muschio, gardenia e tuberosa, esotico di spezie orientali, tropicale di fiori di tiaré e fiori di cannabis, e gourmand di mango e cacao), da mescolare ai prodotti per il bagno miscelandoli nell’apposito piattino con il cucchiaino d’argento incluso nel set, più quattro candele coordinate, indispensabili per creare un atmosfera magica.


www.shiseido-italy.com

Benefiance NutriPerfect

In Profumeria e nei Reparti Specializzati


B

anteprima bellezza

L’Oréal Paris

INNOVAZIONE MENOPAUSA

C

on l’arrivo della menopausa l’epidermide del volto si trasforma profondamente, si secca, si rilassa, perde fino al 30% della propria sostanza collagenica e tende a segnarsi con macchie scure. Ecco perchè L’Oréal Paris ha creato Age Perfect Siero Fondamentale RiSostanziante, un concentrato di attivi (6 volte in più rispetto alla crema giorno della stessa linea) specifico per rinforzare la struttura delle pelli mature. La sua formula si avvale infatti di estratto di semi di soia, che stimola la sintesi di collagene I e III, componenti essenziali del tessuto fibroso del derma; di estratto di gelsomino bianco, che attiva la produzione di decorine, proteoglicani fondamentali nella struttura del tessuto di sostegno del derma; di Melani-Block, che inibisce la tirosinasi, l’enzima chiave del processo di pigmentazione, riducendo la dimensione e l’intensita delle macchie scure; e di un agente relipidante che idrata, nutre e dona comfort.

Collistar

SUPER-RICOSTITUENTE

M

inacciata dallo stress e dalle aggressioni climatiche ed ambientali, l’epidermide maschile necessita di un plus d’energia e vitalità. Creata ad hoc, la Crema-Gel Energizzante della Linea Uomo di Collistar, un autentico super-ricostituente cutaneo intensivo che contrasta il grigiore cittadino e l’invecchiamento precoce. Frutto delle più avanzate ricerche, la sua formula si avvale di CellActive® Men, un complesso brevettato (estratto di ginseng siberiano, proteine di lupino, estratto di Chlorella Vulgaris, taurina) che energizza, rinforza e dona tono e compattezza prevenendo rughe e segni del tempo; di vitamine A, B5 ed E, ristrutturanti, anti-età ed antiossidanti; di Trealosio e di un film molecolare che assicurano un idratazione duratura ed ottimale in qualsiasi condizione climatica; e di fofolipidi di soia che, bio-compatibili con l’epidermide, hanno permesso di ottenere una texture fresca e d’immediato assorbimento che ne incrementa l’efficacia.

Ferragamo BAIN RAFFINATO

F

loreale e boisée, personalizzato da un cuore delicato ma sensuale di gelsomino Sambac valorizzato da guizzi briosi di sorbetto al mandarino e da nuances vibranti e magnetiche di patchouly, il femminile bouquet F for Fascinating di Salvatore Ferragamo oggi è anche una raffinata collezione “bain”. Quattro le specialità: Bath & Shower Gel, bagnodoccia ricco di attivi naturali che deterge rispettando l’equilibrio cutaneo; Body Lotion, emulsione setosa con bisabololo e derivati della camomilla per un’azione addolcente ed emolliente; Perfumed Body Cream, crema ricca e generosamente profumata che grazie all’innovativa formula a cristalli liquidi idrata e tonifica l’epidermide; e Sparkling Perfumed Powder Puff, un vaporoso piumino intriso di una polvere scintillante che avvolge la silhouette in un abito luminoso dai riflessi rosa perla.

96 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009


LISCI

RICCI

TEXTURE

PER UNO STILE LISCIO BRILLANTE, ELEGANTE E GRAFICO

PER DOMARE L’EFFETTO CRESPO, CREARE RICCI PERFETTI E ONDE DEFINITE

PER DEFINIRE IL MOVIMENTO, SOSTENERE E FAR RISPLENDERE I TUOI CAPELLI

Global Creative DireCtor : SaCha MaSColo-tarbuCk hair : toNi&GuY iNterNatioNal artiStiC teaM MoDelS : D1 MoDel MaNaGeMeNt


B

anteprima bellezza

Clarins

Piaubert

D

I

PER OVER 50

INVECCHIAMENTO INVERTITO

a Clarins, dedicato alle over 50, Teint Lift Eclat Multi-Intensif, fondotinta “invisibile” dall’effetto lifting istantaneo che nasconde i segni del tempo, veste il volto con un finish impeccabile e dona luminosità. Alla base delle sue performances, i pigmenti Eclat Lifting che “catturano” la lunghezza d’onda della luce fredda che spegne il colorito, e riflettono quella calda che illumina e ringiovanisce. In più, disponendosi in orizzontale o in obliquo a seconda della superficie su cui si posano riflettono la luce da angolazioni diverse annullando l’effetto maschera e rimandando rispettivamente una luminosità rosata che dona freschezza al volto ed un’aura dorata che cancella le zone d’ombra, leviga ed addolcisce i tratti. Accanto, un ricco pool di attivi: filtri 100% minerali (Spf 15), estratto di pino marittino, antiossidante e capace di contrastare l’irrigidimento del collagene, complesso Expertise 3P, che protegge dall’inquinamento, pigmenti rivestiti di aminoacidi per un make-up satinato e duraturo, e polimero ad effetto cuscinetto per una texture vellutata e confortevole.

98 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

nverte in processo di invecchiamento Skin Saver Chrono di Méthode Jeanne Piaubert, un soin all’avanguardia che preserva il capitale di giovinezza dell’epidermide per ridensificarla visibilmente e combattere i segni del tempo. Protagonista della formula, il Crono Complesso Télodormin™, efficace connubio di Alpha-Phytodormin, che controlla la velocità della divisione cellulare per ristabilire il funzionamento ottimale delle cellule e consentire una migliore maturazione della pelle, proteggendola, ristrutturandola e ricostituendola in profondità, e di Omega Téloprotect™, che contrasta la degradazione delle cellule e la riduzione del loro capitale di Dna attenuando rughe e linee d’espressione ed offrendo tono e compattezza. Due le versioni in cui è disponibile: per pelli da miste a grasse, con estratto di timo e sale di zinco, per regolarizzare la produzione sebacea ed opacizzare, e per quelle da normali a secche, con fitosqualano, nutriente.

Clinique

BELLEZZA DA VIAGGIO

P

erfetti per non rinunciare anche in viaggio al proprio corredo di bellezza, i Concern Kit di Clinique, accattivanti trousse disponibili in edizione limitata che custodiscono i prodotti per tre routine di soin complete ma in uno speciale formato “travel”. Il Programma Pelle Idratata, propone il detergente Comforting Cream Cleanser, e le creme per viso ed contorno occhi Super Rescue Antioxidant Moisturizer e All About Eyes Rich. Quello Pelle Luminosa, l’esfoliante 7 Days Scrub, ed i trattamenti Turnaround Concentrate Visibile Skin Renewer (rinnovatore) e City Block Sheer Daily Face Protector (protettivo). Quello Pelle senza Rughe, il detergente Rinse-off Foaming Cleanser e gli anti-età Repairwear Lift Spf 15 Day Cream e Repairwaer Intensive Eye Cream, per lo sguardo.


L’Oréal Paris

L

PALPEBRE A… DORATE

a gamma Minerale de l’Oréal Paris arricchisce la sua collezione di ombretti Ombre Minérale con quattro nuances inedite che rendono omaggio all’oro in tutte le sue variazioni cromatiche. Immutati nella formula, oil-free, non comedogenica, senza profumo e conservanti, composta per il 95% di micro pigmenti minerali naturali che, purificati ed elaborati, proteggono, sublimano e illuminano l’epiderimide, si propongono infatti nelle scintillanti sfumature Or Cuivré, Or Rose, Or Blanc ed Or Jaune, rispettivamente bronzo ed oro rosa, bianco e giallo. Rivisitato il pack, impreziosito per l’occasione da una ghiera dorata e dotato di un nuovo pennello applicatore dalla forma smussata e con setole morbidissime per un utilizzo ancor più preciso e confortevole.

Ferré

PRINCIPESSA IN ROSA

S

i ispira alla rosa, il fiore simbolo della femminilità, nel nome, nel packaging e nel jus, Ferré Rose Princesse, dedicato alle principesse del Terzo Millennio intraprendenti e all’avanguardia ma anche delicate e sensibili. Racchiusa in uno scrigno dal design puro ed essenziale rosa pastello impreziosito da un decoro floreale, si rivela un’essenza fiorita e fruttata che nasce con guizzi di bergamotto, arancia dolce, limone, mirtilli selvatici e mela verde, per poi rivelare un cuore avvolgente che vede protagonista la rosa Princesse, punteggiata di lillà dei boschi, fior di pera, rosa damascena, magnolia bianca e foglie di violetta, e sfumare in un sillage vibrante di sandalo australiano, muschi soavi e legno di palissandro. Accanto all’Eau de Toilette, pensata per la mise en beauté quotidiana, la Body Lotion, emulsione vellutata con burro di karitè ed attivi idratanti.

YSL

LUMINOSO E MAT

A

llea luminosità ed un effetto mat vestendo il volto con un velo trasparente e radioso che sublima l’epidermide regalandole comfort, benessere e protezione, Matt Touch Compact Foundation di Yves Saint Laurent. Fondotinta compatto dalla texture impalpabile custodito in un boîtier dorato, vanta una formula all’avanguardia ricca di attivi: un complesso purificante con estratto di Enantia Chlorantha, estratto di ninfea e due tipi di micro-spugne, che offrono un’opacità duratura, restringono i pori, leniscono e regolarizzano la secrezione sebacea assorbendone l’eccesso; polveri emisferiche Light-spheres e Ampli Light +, che levigano le imperfezioni, donano éclat ed garantiscono un colore fedele; Hydracaps, che agendo come micro-sebatoi assicurano l’idratazione ottimale; e filtri Uvb ed Uvb (Spf 20 e PA++).

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 99


B

prima bellezza

Collistar CIGLIA INFINITE

P

Pupa

VOLTO PERFETTO

L

uminoso, fresco e privo di inestetismi e discromie. Ecco il volto che tutte le donne vorrebbero sfoggiare, un desiderio che diventa realtà grazie a Pupa che firma due novità “ad hoc” che assicurano perfezione immediata all’incarnato in tutta naturalezza. Per illuminare e correggere le imperfezioni dell’incarnato, Magic Concealer, correttore in crema la cui formula, waterproof ed oil-free, si avvale di vitamine C ed E, anti-ossidanti, idratanti ed elasticizzanti, e di pigmenti diffusori della luce. Specifico per mimetizzare occhiaie, segni di stanchezza, rughe e piccoli inestetismi, invece, Stick Concealer, correttore in stick con vitamina E, anti-età, bisabololo, lenitivo, pigmenti micronizzati e polveri sferiche per un finish coprente ed uniforme ed una texture vellutata e scorrevole.

orta una nuova voce nell’universo del make-up dello sguardo assicurando performances hi-tech, Mascara Infinito di Collistar, davvero unico ad iniziare dal pack-gioiello, oro lucente. All’avanguardia la sua formula, che si avvale di un agente volumizzante ricco di cere naturali per donare spessore, corpo e flessibilità alle ciglia senza appesantirle, modellandole e ricoprendole di colore intenso fin dal primo passaggio; di Shellac, una resina naturale ad effetto incurvante che le riveste con un film levigante e “glossy”; e di un applicatore rivoluzionario in morbido elastomero con setole differenziate: corte e sagomate da un lato, per scolpire quelle più sottili, lunghe e dritte dall’altro per pettinare e separare. Quattro le versioni in cui è disponibile: nero, blu, marrone e l’inedito Top Coat Effetto Strass che illumina con una pioggia di scintillanti perle multiriflettenti.

Clarins

QUINTA GENERAZIONE

D

a Clarins, Lift-Minceur Haute Définition, quinta generazione dei soins per la silhouette della griffe, la cui formula si avvale di tre brevetti. Concentrato di efficacia snellente, per contrastare la cellulite ed attivare il destoccaggio dei grassi, innanzitutto, all’azione sulle tre molecole fondamentali per permetterne la liberazione (AMPc, GMPc e proteina G), associa una maggiore biodisponibilità della caffeina, potente lipolitico, e la capacità di disorganizzare la barriera proteica che protegge la loggia adiposa dell’adipocita impedendo agli enzimi di destoccaggio di raggiungere i trigliceridi in essa contenuti (estratto di scabiosa). Per prevenire la ricomparsa degli inestetismi poi, frena la formazione dei grassi di stoccaggio bloccando l’attività della lipasi (liana del Perù), limita l’aumento del tessuto adiposo inibendo la trasformazione dei pre-adipocidi (estratto di baccharis), e rinforza la compattezza dei tessuti proteggendo dai radicali liberi e tutelando l’integrità delle fibre di collagene (Pycnogénol). Per favorire il drenaggio, attivare la microcircolazione sanguigna e contrastare la ritenzione idrica, infine, associa a microsfere rosse ricolme di Pycnogénol, uno specifico metodo di auto-massaggio rimodellante.

100 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009


Hermès

DA... GUARDARE

N

uova edizione limitata per il virile jus di Terre d’Hermès. Diventa infatti “Flacon H”, ovvero ispirandosi alle arti cinetiche reinventa il decoro del suo scrigno trasformandolo in un oggetto “visivo” il cui grafismo da vita ad un inedito effetto ottico. Sui profili del flacone sono serigrafate delle fasce platino a specchio che riflettendo bagliori sovrapposti rivelano il disegno rigato della “H” della Maison. Immutata la fragranza, dalla struttura olfattiva verticale, protesa tra terra e cielo e giocata sui paradossi: sentori amari di pompelmo ed arancia; effluvi opachi e freddi di silice; tocchi scintillanti di pepe e bacche rosa; guizzi morbidi e vellutati di cedro dell’Atlante.

L’Oréal Paris CURA E COLORE

Mugler

AMETISTA DA BORSETTA

L

a collezione di talismani olfattivi soffusa dalle inconfondibili note di Alien di Thierry Mugler, si arricchisce con un nuovo gioiello disponibile in edizione limitata. Debutta infatti Initiatory Stone, un vapo de sac prezioso ed esclusivo perfetto da far scivolare in borsetta per rinnovare all’infinito la magia dell’essenza. Scolpito e scintillante come un’ametista ed illuminato da un cap dorato che ne suggella l’eleganza e lo charme fa da custode al bouquet, rimasto immutato. Una fragranza creata per rivelare la bellezza interiore della donna che la indossa con una corbeille di nuances ambrate e boisées illuminata da sfumature di fiori solari.

D

a l’Oréal Paris, Visible Lift Serum Inside, fondotinta dall’effetto lifting immediato al siero anti-rughe che associa performance di make-up e trattamento. La sua formula fin dalla prima applicazione leviga l’incarnato, minimizza le rughe e illumina il volto vestendolo con un finish coprente arricchito da pigmenti correttori esaltano la luminosità naturale. Giorno dopo giorno, attenua visibilmente i segni del tempo ed idrata, tonifica e dona compattezza all’epidermide avvalendosi di elastina d’origine marina, collagene e sfere di acido ialuronico. Ulteriore plus, la presenza di tre componenti volatili, di un olio non grasso che assicurano un maquillage impeccabile per 8 ore e rendono leggera la texture permettendole di uniformare la carnagione senza creare spessore o depositarsi nelle rughette, e di sfere opacizzanti che levigano i microN°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 101


B

anteprima bellezza

Collistar

Clarins

D

F

EFFETTO BARRIERA

DETERSIONE RIVISITATA

ifende l’epidermide del volto dalle aggressioni esterne con un effetto barriera a largo raggio e la fortifica dall’interno apportandole un surplus d’energia e ridinamizzando i naturali processi di idratazione ed auto-riparazione cutanei, la Crema Hydro-Protettiva della Linea Speciale Pelli Normali e Secche di Collistar. La sua efficacia si deve a un mix di filtri Uva-Uvb (Spf 20) che, grazie ad una speciale sostanza, rimangono attivi per tutto il giorno; all’estratto di Moringa Oleifera, che blocca gli agenti inquinanti (gas di scarico, smog, fumo di sigaretta, polveri sottili) dannosi per la pelle; ad un sistema antiossidante che, di giorno, neutralizza i radicali liberi prevenendone la formazione, e di notte, rinforza la cute potenziandone le difese naturali; all’Aqualance™, un complesso idratante che mimando l’attività osmo-protettiva di un’alga, idrata in profondità, migliora la capacità di auto-idratazione dei tessuti e ripristina e tutela nel tempo il livello ottimale di acqua intracellulare; e all’idrolizzato bio-enzimatico di Maca, che accelera il rinnovamento delle cellule e stimola l’attività dei fibroblasti prevenendo il deterioramento delle fibre di collagene ed elastina.

102 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

L’Oréal Paris SOIN E LUCENTEZZA

A

llea la lucentezza di un gloss all’azione trattante di un rossetto classico, Color Riche Shine Gelée de L’Oréal Paris. La sua formula, disponibile in 12 nuances fondenti, si avvale infatti di due attivi vegetali: il burro di karitè, ricco di vitamine A, E ed F e di sostanze nutrienti, specifico per rigenerare, proteggere, attenuare rughe e segni del tempo e donare morbidezza e comfort, e la pappa reale, prezioso concentrato di vitamine, oligoelementi, proteine, glucidi e lipidi, ideale per rivitalizzare, nutrire, donare sericità e contrastare l’invecchiamento. Ulteriore atout, la texture ultra brillante grazie alla presenza di olio in siliconi che riflette la luce e del polimero Crystal Clear che crea sulle labbra una pellicola 1.000 volte più sottile di quella lasciata da una cera tradizionale assicurando così un finish estremamente naturale.

orte dell’expertise della griffe, la gamma dei Doux Nettoyant Moussant di Clarins, specifica per assicurare una detersione ottimale ad ogni tipo di epidermide si rinnova.Alla base di tutte le formule un nuovo complesso vegetale che associa Gysophila, un fiore da cui viene ricavata la saponina, che rimuove delicatamente ogni tipo di impurità e make-up; seme di cotone, che protegge il film idrolipidico cutaneo; e zuccheri della radice di Polymnia, che preservano la flora cutanea, indispensabile per la protezione e bellezza della cute.Accanto poi, sapone delicato ed acidi grassi d’origine vegetale, per offrire morbidezza e comfort, ed un agente anticalcare, cui si affiancano attivi specifici a seconda del soin. Il Doux Nettoyant Moussant per pelli secche o sensibili, accoglie infatti burro di karitè, nutriente, provitamina B5, lenitiva, e Dermaceride®, dall’azione simile a quella dei lipidi dello strato corneo; quello per pelli normali o miste, racchiude sapone derivato dalla noce di cocco ed acidi grassi ricavati da palma e copra per dissolvere il sebo senza aggredire l’epidermide; e quello per pelli miste o grasse, custodisce gli stessi attivi del precedente più microperle purificanti con acido salicilico e acido di polpa di tamarindo per attenuare le imperfezioni, affinare la grana ed eliminare le cellule morte.


B

anteprima bellezza

Milton

FORMULA DETOX

È

un innovativo fondotinta detossinante ed antiiniquinamento che tutela l’epidermide dai danni causati dallo stress e dalle minacce della vita in città, Flawless D-tox Foundation di Patricia Milton. La sua formula si avvale del complesso vegetale Nectapure, di polisaccaridi derivati da alghe, di pigmenti minerali ultra-micronizzati e di filtri Uva ed Uvb per riparare la pelle dallo stress ossidativo provocato dall’ozono, neutralizzare i radicali liberi, idratare e proteggere dalle aggressioni climatiche ad ambientali. Ma non è tutto. Assicura infatti un make-up impeccabile e long lasting vestendo il volto con un finish leggero e naturale che uniforma l’incarnato, minimizza le imperfezioni e dona sericità ed éclat.

Maybelline NY SGUARDO OVERSIZE

D

a Maybelline New York, The Colossal Volum’Express, un mascara rivoluzionario che con una sola passata moltiplica per 9 il volume naturale delle ciglia. Le sue performances sono il frutto della sinergia di una formula innovativa che si avvale per la prima volta di collagene e dell’applicatore oversize MegaBrush™ che, grazie alla superficie di contatto più ampia, raggiunge anche le ciglia più corte e, avvalendosi di setole morbide e folte trattiene una maggiore quantità di prodotto rilasciando esclusivamente quella necessaria senza rischio di sbavature o grumi. Complici di seduzione dello sguardo, le nuove matite cremose Kohl Express che grazie all’esclusiva formulazione Glide™, connubio di pigmenti di colore intenso e oli d’origine vegetale, con un solo gesto regala un make-up vibrante ed a lunga tenuta.

104 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009

L’Oréal Paris NUOVE “LEGGENDE”

A

utentica leggenda nell’universo dello styling per la sua capacità di rinnovarsi costantemente rimanendo sempre se stessa, per il suo look dal fascino Vintage e soprattutto per la sua “anima” professionale che realizza sui capelli autentiche magie fin dal 1961, l’anno in cui è stata lanciata, la lacca Elnett Satin de L’Oréal Paris, non finisce di stupire e si propone oggi in due nuove varianti. Per acconciature strutturate nei minimi dettagli, oppure soffici ed estremamente naturali ma sempre vaporose e capaci di sfidare la gravità, debutta la versione Elnett Volume Sempre, con Pro-Keratina per rispettare la fibra capillare. Per regalare alla chioma un plus di lucentezza ed éclat assicurando al tempo stesso un fissaggio supremo e duraturo, arriva, invece, Elnett Diamante. Formula rinnovata per un’erogazione più fine e precisa poi per Elnett Forte ed Elnett Normale.


Fine soap toilet since 1903

VALOBRA - Via Carducci 5 int. 7 s.s. - 16121 Genova Tel. 010.581171 - Fax 010.5702191 - e-mail: valobrasoap@tin.it


b

Per vivere un’esperienza di benessere “globale” tra natura, bellezza, sport, gastronomia e relax, perfetto l’Hotel Stroblhof, incastonato nella splendida cornice della Val Passiria.

Esperienza “globale” Marina SANTIN

106 | DailyLuxury |

N°16 FEBBRAIO 2009


I

benessere

Itinerario di benessere in Alto Adige, alla scoperta di un autentico paradiso, incastonato

tra boschi lussureggianti, acque cristalline, alte vette dalle cime innevate. Meta del nostro viaggio, la Val Passiria, adagiata nella profonda conca al bivio verso il Passo Giovo ed il Passo Rombo, sul lato orientale del Parco Naturale Gruppo di Tessa. O meglio, il suo cuore pulsante, S. Leonardo in Passiria, una rinomata ed affascinante località “vacanziera”, perfetta per gli amanti dell’alta quota e non solo. A soli 20 km da Merano, coniuga infatti il meglio delle proposte per gli sport invernali al piacere di un break all’insegna del relax e del wellness, alleando sapientemente modernità e tradizione autoctona. Fiore all’occhiello, affacciato direttamente sul centro del paese, l’Hotel Stroblhof, una struttura elegante e dotata di tutti i comfort che fa della decennale esperienza, della più autentica tradizione d’ospitalità altoatesina e dell’atmosfera familiare, calda ed accogliente, il suo vanto. Ciò che però rende davvero indimenticabile un soggiorno all’hotel è la particolare attenzione dedicata al benessere, inteso nella sua forma più globale, connubio di bellezza, alimentazione, attività fisica e relax. Ecco allora la zona dedicata alle saune con bagno turco, sauna romana e finlandese, grotta aromatica, docce tropicali, percorso idroterapico Kneipp ed area relax. Eppoi gli spazi che vedono protagonista l’acqua grazie a piscine e vasche idromassaggio indoor e outdoor. Vero “gioiello”

però, inaugurata di recente, Siguna Wellness, una Spa d’eccezione dove avvalersi di trattamenti esclusivi che spaziano da quelli della cultura occidentale, a quelli della millenaria esperienza orientale ed ayurvedica, fino a quelli della tradizione altoatesina. Ecco allora bagni (alle erbe, al miele e cirmolo, all’uva, alle mele…); impacchi (Cleopatra, alle alghe, di fieno…); peeling; fanghi; pressoterapia; ed una ricca collezione di massaggi (drenante, sportivo, rilassante, hot stone, lomi lomi, shiatsu e reiki compresi quelli della scienza ayurveda, ovvero abhyanga, kerala, garshan e l’imperdibile shirodhara), cui si affiancano cure estetiche per il viso ed il corpo perfette per idratare, nutrire, tonificare e contrastare l’invecchiamento o i più comuni inestetismi della silhouette da provare singolarmente o avvalendosi degli speciali programmi di 3-4 giorni, settimanali o di coppia. Dicevamo però di un benessere a 360°. Ed BEAUTY E... infatti accanto al côté beauty troviamo un’am- Bellezza e benessere. pia scelta di attività sportive (aqua gym, nordic Queste le star walking, tour in mountain bike, escursioni gui- all'Hotel date di sci alpinismo o con le ciaspole, palestra, Stroblhof. lezioni con fitness coach) ed un menù gastro- Hotel Stroblhof S. Leonardo nomico che soddisferà anche i palati più diffici- in Passiria li grazie a colazioni con angolo “bio” e cene con presso Merano Tel. 0473.010100 ricette tipiche della zona, piatti di cucina inter- www.stroblhof.com nazionale e proposte "vital" e vegetariane.  info@stroblhof.com

N°16 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 107


d

design

Esperienza L’architettura ed il design finlandesi contemporanei si sono dati appuntamento a Roma. Nella capitale va in scena infatti “Experience… Finland”, una serie di iniziative e due mostre promosse per accrescere la consapevolezza, la sensibilità e l’attenzione verso la cultura ed i valori dell’abitare prendendo esempio da questa Marina SANTIN nazione di lunga tradizione. 108 | DailyLuxury |

N°1 FEBBRAIO 2009


finlandese

È

È il paese dei laghi,

dei boschi, della natura incontaminata e dei paesaggi di sogno. Ma è anche la patria di un design originale ed essenziale, che, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, si ispira al patrimonio naturale nordico ed ha le sue radici in uno stile di vita rurale in cui la necessità è stata madre dell’invenzione. ››

MADE IN SUOMI Villa Nuotta, un tipico esempio di architettura finlandese realizzato da Tuomo Siitonen Architets a Kerimäki, e la lampada Origo di Eero Aarnio ci invitano a scoprire i valori autentici dell'abitare "made in Suomi".

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 109


d


design

››

In Finlandia infatti, ogni espressione artistica, dall’architettura al design, è caratterizzata da silhouettes sofisticate ed inedite che vanno incontro alle esigenze pratiche della vita quotidiana e fanno dell’associazione tra forma e funzione il motto e l’obiettivo di tutte le attività creative. “Analizzando i bisogni essenziali dell’uomo, l’architetto può risolvere anche i principali problemi di complicati lavori di costruzione”, affermava ad esempio Alvar Aalto, forse il più celebre architetto, designer ed accademico finlandese, esponente di spicco dell’architettura organica di stampo europeo, appartenente alla “seconda generazione” dei maestri del movimento moderno che riuscì ad essere negli anni ’30 rivoluzionario quanto il Bauhaus ed al tempo stesso capace di creare oggetti che tendevano la mano ai loro proprietari. Da allora ad oggi i giovani artisti finlandesi non hanno mai smesso di realizzare progetti destinati a riscuotere unanimi consensi e d a suscitare scalpore in tutto il mondo, in cui la qualità nella lavorazione, il rispetto dei materiali,

l’amore per la sperimentazione e l’attenzione ARCHITETTURA per l’uomo non vengono mai trascurati ma E DESIGN arricchiscono gli oggetti prodotti industrial- Funzionalità e forma alla ribalta mente di quella sensibilità che spesso è tipica negli originali appartamenti dei manufatti d’arte. di Ed è proprio questo aspetto della cultura Katajanokka Helsinki (a finlandese, abilmente intrecciato con la musica sinistra) e nella e la gastronomia, ad essere il protagonista, a biblioteca principale di Turku Roma, di “Experience… Finland”, una serie di (in basso), ma iniziative promosse “per accrescere consapevolezza, anche nella Secto sensibilità, attenzione verso la cultura ed i valori lampada 4210 di Seppo dell’abitare, prendendo esempio da una nazione che Koho. vanta un elevato livello qualitativo dei progetti e conseguentemente dello stile di vita, grazie a scelte interessanti non solo per le caratteristiche estetiche e funzionali, ma anche per soluvivibilità”, spiega la curatrice zioni in tema di fruibilità e vivibilità Arianna Callocchia. La manifestazione che si ripropone in una versione ancora più ampia ed ar- ››

N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 111


d


design

CONTEMPORANEI Ancora due esempi d'archittettura e design contemporanei finlandesi: gli appartamenti e lo shopping center (a sinistra) e gli uffici (qui a destra) del Kampa Centre a Helsinki; la sedia Clash di Samuli Naamanka Martela e le lampade Sointu di Jukka Korpihete.

›› ticolata rispetto all’edizione allestita a To-

rino in occasione del Congresso Mondiale di Architettura UIA, è dedicata non solo agli addetti ai lavori ma a chiunque guarda con curiosità ed attenzione alle esperienze di altri paesi. Numerosi gli eventi in calendario, tra cui spiccano due mostre che consentono una riflessione sul panorama contemporaneo finlandese: “Finnish Architecture 0607” e “Cool Dozen+ Chair and Textile Design from Finland” (entrambe fino all’8 marzo 2009). La prima, organizzata dal Museum of Finnish Architecture di Helsinki in collaborazione con Safa (l’Ordine degli Architetti di Helsinki) e con l’Alvar Aalto Academy, propone venticinque progetti che offrono una chiave di lettura del panorama architettonico finlandese contemporaneo attraverso una rassegna dei migliori esempi di abitazioni, edifici pubblici e piani urbanistici realizzati tra il 2006 e 2007 nell’area metropolitana di Helsinki, in altre zone del paese ed anche all’estero. Oltre alle strutture di nuova realizzazione sono presentati anche progetti di restyling, rinnovamento e ristrutturazione di costruzioni moderne risalenti agli anni ’50 e ’70 e rappresentativi del patrimonio architettonico storico del paese. La seconda, “Cool Dozen+ Chair and Textile Design from Finland”, per la prima volta in Italia dopo un tour in Canada, Cina e Francia (Rouen e Parigi), curata dal Design Forum Finland, accoglie una selezione di sedie, stoffe e lampade regalando una panoramica sull’evoluzione di questo settore del design arrivando fino alle nuove idee ed alle creazioni più originali dei designers più giovani e qualificati. Esposti infatti tutti i pezzi “cult” del “made in Suomi” prodotti dagli anni ’50 ai giorni nostri, firmati da ben 22 differenti griffes di spicco che spaziano dai nomi più celebri e ormai divenuti classici internazionali (Alvar Aalto, Yrjö Kukkapuro, Antti Nurmesniemi, Ilmari Tapiovaara), fino agli artisti contemporanei ed emergenti (Teemu Järvi, Harri Koskinen, Antti Kotilainen, Hannu Kähönen, Famuli Naamanka e Mikko Paakkanen).  N°1 FEBBRAIO 2009

| DailyLuxury | 113


f

food

La cucina è semplice, a base di patate e verdure. La pesca ha radici molto antiche e vede, regina incontrastata, l’aringa. E non mancano ricette aromatizzate con spezie esotiche, retaggio di un passato coloniale. Stiamo parlando dell’Olanda, anzi, dei Paesi Bassi, patria di una gastronomia sana e nutriente, da scoprire andando oltre le specialità tipiche più famose.

PH: HoLLanD, enTe naZionaLe oLanDeSe Per TUriSMo e ConGreSSi

Marina SANTIN

Holland, ICONE Ad invitarci a scoprire l'Olanda, i suoi simboli-icona: le distese di tulipani, i mulini a vento, le ragazze in costume con tanto di zoccoli e bicicletta nera e, Re della tavola, i formaggi, venduti nei tipici mercati come quello di Alkmaar.

114 | DailyLuxury |

n°16 febbraio 2009


D

Dici Olanda e pensi:

bimbe e giovani ragazze con la tipica cuffietta a punta, le trecce bionde e gli zoccoli in legno; biciclette nere, il mezzo di trasporto più diffuso ed utilizzato; mulini a vento che punteggiano la campagna; e tulipani, che, coloratissimi, si estendono a perdita d’occhio. Tutto vero, o almeno in gran parte. Il costume tradizionale in generale non viene più indossato nella vita di tutti i giorni e viene sfoggiato solo in occasioni particolari come feste religiose e popolari, ma fanno comunque eccezione alcune piccole località come gli antichi villaggi di pescatori intorno all’Ijsselmeer, Volendam e Marken, dove per una lunga tradizione tramandata di generazione in generazione è ancora facile scorgere donne che sembrano uscite da un dipinto d’altri tempi.

Gli zoccoli poi, chiamati “Klompen”, sono fatti di legno di pioppo o di salice ed intagliati da un unico pezzo, sono utilizzati fin dal tardo Medioevo dai contadini perchè economici, durevoli, molto pratici, caldi e resistenti in caso di terra umida, pioggia e freddo. Le biciclette, poi, ovvero “de fiets”, sono onnipresenti e non c’è da stupirsi se si pensa che in un paese di circa 15 milioni di abitanti se ne contano almeno 12 milioni. Discorso a parte per i mulini a vento ed i tulipani, icone del paese. Dei primi pare che un tempo ne esistessero circa 10.000 di cui ora ne restano circa 500 tra i quali quelli di Kinderijk, riconosciuti dall’Unesco Patrimonio Mondiale. Introdotti in Europa nel XII secolo hanno svolto un ruolo fondamentale nella lunga lotta degli olandesi contro il mare e venivano ››

la semplicità


f

food

›› usati per distribuire l’acqua, prosciugare la terra, macinare

il grano. I secondi (cui si associano anche giacinti, narcisi e rose), invece, originari dell’Asia, furono portati in queste zone dal botanico austriaco Carolus Clusius nel XVII secolo. Da allora ogni inverno i coltivatori piantano i bulbi ed in primavera ne raccolgono i fiori di tutti i colori per un totale di circa 400 milioni all’anno, pronti ad essere esportati in tutto il mondo proprio come gli stessi bulbi. Ciò su cui più spesso ci si sbaglia, invece, è il nome stesso della nazione. L’Olanda (Holland), andrebbe infatti chiamata per l’esattezza Paesi Bassi perchè la definizione corrente indica solo la parte più popolata del paese, cioè le due province dell’Olanda Settentrionale (Noord-Holland) e dell’Olanda Meridionale (Zuid-Holland). Tra le sue particolarità non si può poi non annoverare uno DA VEDERE dei temi ricorrenti della sua storia e della sua Assolutamente da visitare, le città geografia che l’hanno resa unica: la lotta per olandesi, ciascuna con strappare il territorio al mare ed ai fiumi. Inuna sua caratteristica: fatti buona parte di esso è costituito da “polqui sotto, da sinistra, Utrecht, intima ed ders” ovvero da terre strappate alle acque e antica; Rotterdam con circa il 50% della sua superficie si trova a le originali case cubiche di Blom; meno di un metro sopra il livello del mare. Maastricht, famosa per Ma da non perdere assolutamente, le sue l'omonimo Trattato; ed Amsterdam, la città, ciascuna con una sua caratteristica. Ad "Venezia del nord". iniziare da Amsterdam, detta la “Ve-

116 | DailyLuxury |

n°16 febbraio 2009

nezia del nord” per il centro storico attraversato da numerosi canali e famosa per essere la culla di tante nuove tendenze, per la sua atmosfera cosmopolita ed accogliente e la sua offerta culturale. Eppoi L’Aia, città reale sede del governo, forse la più elegante di tutto il paese; Delft, con i suoi canali, gli edifici medioevali, le case storiche e gli stretti vicoli, famosa per le sue ceramiche blu ispirate alle porcellane cinesi del XVII secolo e per aver dato i natali al celebre pittore Johannes Vermeer; Rotterdam, che ospita il porto più grande l’Europa ed alcuni degli edifici più innovativi e moderni come le Case Cubiche disegnate negli anni ’80 dall’architetto Blom; ed ancora Utrecht, una delle città più antiche, vivace, creativa e quasi intima per le sue piccole dimensioni; eppoi Haarlem, Eindhoven, Deventer, Volendam, Nijmegen e Groningen. Ma se in tema di natura, arte, cultura ed architettura in Olanda è possibile seguire percorsi definiti e precisi, nella gastronomia regna un melting pot di influenze e tradizioni, in bilico tra normalità ed originalità, tra rustico ed esotico. È comunque varia e non deluderà di certo i palati curiosi. Per diversi secoli questa cucina nord europea è stata influenzata dai sapori provenienti dall’Impero coloniale che aveva costruito in giro per il mondo con spezie ed odori che in Europa non erano mai comparsi oppure avevano messo piede molto raramente. La tavola tradizionale in generale però è semplice, sana e nutriente e propone un’ampia gamma di piatti naturali ed abbondanti, ed anche se quelli veramente tipici e caratteristici non sono


così numerosi è tuttavia innegabile che gli olandesi, proprio come tutti i popoli hanno delle loro specialità culinarie. Dai formaggi come il Gouda e l’Edam, internazionalmente noti ed apprezzati, alle meno conosciute Kroketten (crocchette con ripieno di carne o formaggio e verdure) o le Pannekoenen (frittate farcite che possono essere dolci o salate). La tavola è sostanzialmente a base di verdure e patate, ma anche pesce e carne. Esempio ne siano la Erwtensoep, una zuppa densa preparata con piselli, prosciutto o salsiccia, che fornisce le calorie necessarie per combattere gli inverni freddi e così nutriente da costituire un pasto completo; oppure l’Hutspot, uno stufato di patate che si trasforma in piatto completo con l’aggiunta di Klapstuk (manzo magro); o lo Stamppot, uno spezzatino di patate, carne e verdure. La pesca qui ha radici molto antiche e durante tutto l’anno si può disporre di una ricca varietà di pesce e frutti di mare sempre freschi e preparati in modo “spartano” ma senz’altro appetitoso: sogliola fritta, ostriche della Zelanda, anguille, cozze e soprattutto aringhe (fresca in maggio, affumicata o marinata in varie salse negli altri mesi). Se vi trovate in Holland all’inizio della stagione delle aringhe è assolutamente d’obbligo, almeno una volta, gustare un’aringa verde cruda con cipolle acquistata in uno dei tipici punti di ristoro contrassegnati dal cartello “Hollandse Nieuwe” che forniscono anche snack, pesce al forno, anguilla affumicata (Gerookte Paling) ed insalate di mare. A causa del passato coloniale della nazione, la cucina dei Paesi Bassi ha subito il notevole influsso dei cibi e delle pietanze asiatiche. Gli esploratori ed i commercianti olandesi di ritorno dai loro viaggi infatti, a partire dalla fine del XVI secolo portarono molte spezie ed erbe dell’Asia e ››

Così, gli olandesi… I

nutile negarlo. Il modo migliore per conoscere un paese è vivere come i suoi abitanti. Ecco quindi tutto ciò che bisogna sapere per trasformarsi in olandesi “doc”. Nella terra dei mulini a vento e dei tulipani, a tavola si segue la tradizione anglosassone: una colazione ricca al mattino, uno spuntino leggero a pranzo ed un unico pasto consistente la sera. La prima colazione prevede diversi tipi di pane integrale, aromatizzato e non, accompagnato da burro, marmellata, grandine di cioccolato più formaggio, prosciutto, affettati e carni fredde. Il tutto accompagnato da caffè, tè o latte. A mezzogiorno, si pranza con pane abbinato ad un’ampia scelta di affettati e formaggi o ad un’insalata oppure con un semplice piatto caldo innaffiati da caffelatte o solo latte poiché gli olandesi non devono mai alcoolici a pranzo. Nel pomeriggio, tra le 15 e le 17, è abitudine offrirsi una pausa, concedendosi un tè (piuttosto leggero e servito senza limone) oppure un caffè piuttosto lungo (come in molti paesi del nord Europa) proposto con del latte o della panna, accompagnati da una fetta di pane al miele (Koek) oppure di pane d’uva o con dei dolcetti e biscotti tipici. La cena è il pasto principale. Si consuma a casa, piuttosto presto, tra le 18 e le 20 e si compone di una prima portata (solitamente una zuppa) e di un secondo (carne o pesce) abbinati a numerosi contorni di verdure e talvolta ad un piatto freddo. La minestra più popolare è l’Erwtensoep, la zuppa di piselli, ma altrettanto rinomate l’Aspeigeoep, la zuppa di asparagi del Brabante, la Groentesoep, la zuppa di verdura, e la Tomatensoep, zuppa di pomodori. I piatti di carne sono quelli classici della cucina europea, il più comune è la bistecca di manzo (Biefstuck). Quanto alle bevande, l’Olanda ha una lunga tradizione in fatto di birra e, in particolare il sud del paese, ne produce alcune note in tutto il mondo come la Grolsh e l’Heineken. Il vino però, soprattutto il Bordeaux, tra acquistando rapidamente popolarità, in modo differente da quanto accaduto per l’acqua minerale, che ha avuto alcune difficoltà prima di prendere piede sostituendosi in parte al latte. È quest’ultimo infatti la bevanda preferita dagli olandesi, tanto che si dice che sia il terzo fiume della nazione dopo il Reno e la Mosa. Quanto agli alcoolici, è tradizione bere lo Jenever, una specie di gin, in versione Jonge (giovane) o Oude (invecchiato e dal gusto più amabile) puro o diluito con acqua se consumato come aperitivo o talvolta con aggiunta di limone, ribes, angostura o altri aromi. Altre specialità caratteristiche l’Advokaat, un’acquavite con uovo, vaniglia e zucchero, ed una serie di liquori dolci a base di albicocca, cacao oppure arancia dai nomi spesso affascinati ed insoliti come “La signorina in verde” o “L’amore perfetto”.

n°16 febbraio 2009

| DailyLuxury | 117


f

food

›› da altre parti del mondo che utilizzarono per insaporire le

loro ricette tradizionali, ed anche alcuni piatti tipici dell’Indonesia (un tempo Antille olandesi) entrati a far parte della gastronomia. Tra questi il Rijsttafel (tavola di riso) che permette di assaggiare la cucina indonesiana più vera essendo un “banchetto” composto da una serie di 15-30 piccole porzioni di diversi piatti di carne, pesce e verdure conditi con salse speziate e piccanti oppure agrodolci, il tutto accompagnato da riso semplice, divenuto il piatto nazionale preferito fin da quando venne importato nel XVII secolo. Accanto poi, anche il “nasi goreng” (riso con verdure, pollo o maiale ed altri ingredienti) e il “bami goreng” (spaghetti di soia con lo stesso condimento), da assaggiare in uno dei numerosissimi chinees-indisch restaurant, presenti praticamente in ogni città così come quelli cinesi, thailandesi, surinami e nordafricani, a testimonianza multi-etnicità del paese. E presenti ad ogni angolo di strada, invece, i “Freiboer” (conosciuti anche come snack bar o cafetaria) che vendono principalmente patatine fritte (Frietkramen) da condire con salsa di mele, maionese (non quella cui siano abituati ma la “freitsaus”, salsa fritta, più densa, più dolce e con meno grassi ma altrettanto poco salutare), ketchup, curry, salsa pinda (salsa di arachidi), cipolle. Qui si possono anche gustare tutti gli altri tipi di spuntini fritti e non: Kroketten e Frikandellen (polpettine di carne aromatizzate con spezie e salsine varie), Broodje kroket (un involtino con il ragù ricoperto da un involucro croccante), Frikandel Speciaal (un lungo cilindro di carne di manzo piccante tagliato e guarnito con maionese, ketchup o curry e, se si vuole, cosparso di cipolla), Patate Oorlog, (patatine fritte, maionese, salsa pinda e cipolle), e Saucijzebroodies (bocconcini caldi ripieni di salsiccia). Questi snack sono decisamente agli antipodi della gastronomia tradizionale e della cucina abituale, ma sono generi alimentari tipicamente olandesi di cui ogni abitante sentirà la mancanza lontano da casa e che quindi devono essere assolutamente segnalati ed inseriti da ogni turista nell’elenco dei cibi da provare. Menzione a parte per alcuni “musts” della tavola del paese dei mulini. formaggi - Un autentico tesoro gastronomico la cui esportazione è iniziata nel XIII secolo (da allora i Paesi Bassi sono il primo esportatore al mondo superando paesi come l’Italia, la Spagna e la Francia) che nel nostro immaginario è rappresentato dai prati verdi e pianeggianti dei polder dove pascolano le tipiche mucche frisone bianche

118 | DailyLuxury |

n°1 febbraio 2009

e nere. Proprio con il loro latte si fanno i più famosi formaggi locali come l’Edam, il Gouda, il Friesland ed il Leiden, il cui nome deriva proprio dalla zona in cui sono prodotti. L’Edam, dalla forma perfettamente rotonda coperta di cera rossa se destinato all’esportazione, è ricavato da latte parzialmente scremato, ha un basso contenuto di grasso (40%), pasta liscia ed un sapore dolce. Rappresenta il 27% della produzione totale e si dice che il suo aroma unico si deve ai pascoli della provincia di Noord-Holland. Il Gouda, è un altro “Re” e costituisce, da solo, il 60% della produzione. È ricavato da latte intero in forme cilindriche e piatte che possono pesare da mezzo chilo fino a 36 kg, quest’ultime considerate migliori perchè si seccano più lentamente. Il Leiden, tipico della città di Leida, e il Friesland, prodotto in tutta la provincia della Frisia, hanno viceversa un sapore piccante. Entrambi vengono aromatizzati con cumino ed al secondo vengono aggiunti anche chiodi di garofano e l’intensità dell’aroma va dal dolce al piccante secondo la stagionatura. In tempi passati i conta-


dini portavano i loro formaggi al mercato della loro zona, oggi i mercati di Gouda, Edam (dove il formaggio viene trasportato su barchette speciali) e Alkmaar, aperti durante i mesi estivi, continuano questa tradizione. Ad Alkmaar esiste anche il “Kaasmuseum”, dove si può vedere come si preparano i formaggi ed il burro. PaTaTE - La patata nei Paesi Bassi ha una lunga tradizione che non ha nulla da invidiare a quella dei tulipani e dei mulini a vento. La dice lunga uno dei dipinti più celebri di Van Gogh “I mangiatori di patate, che immortala le abitudini alimentari degli olandesi di oltre 150 anni fa, quando questa verdura era il cibo principale dei poveri e delle famiglie più numerose. Il tempo passa e le tradizioni anche, ma la patata è rimasta uno degli alimenti preferiti dagli abitanti, oggi proposto in molteplici versioni. Proveniente da coltivazioni autoctone, favorite dal clima mite e dal terreno fertile e argilloso, questa verdura che un tempo veniva consumata principalmente lessa, oggi si può gustare anche saltata, arrostita, al forno con aglio e rosmarino o come gratin. In inverno ››

SULLA TAVOLA È semplice, sana e nutriente, la gastronomia olandese che vede protagonisti della tavola i formaggi, Gouda ed Edam in primis; le zuppe, tra cui la popolare Erwtensoep; le Pannekoenen, frittatine farcite dolci o salate; la carne ed il pesce, con, Regina incontrastata, l'aringa, da gustare anche cruda.

Hareng che passione… M

angiata cruda, quando è di stagione, oppure affumicata, marinata, alla griglia, con varie salse o accompagnata da cipolle o patate calde, l’Hareng, l’aringa, è la regina della gastronomia olandese. Pesce dal sapore forte ed intenso, è parte integrante della quotidianità: non solo la si trova ovunque, dalle bancarelle degli ambulanti, ai ristoranti fino alla cucina di casa, ma esiste addirittura un proverbio popolare che recita “Haring in’t land, dokter aan de kant” (l’aringa intorno toglie il medico di torno). La storia dell’aringa nei Paesi Bassi ha origini molto antiche. Alcune testimonianze raccontano che nelle regioni della Scandinavia veniva mangiata già nel 3.000 a.C. ma nonostante ciò furono gli Scozzesi a creare nel VII secolo la prima azienda di commercializzazione con gli olandesi come primi clienti. In Olanda il commercio delle aringhe iniziò nel XIV secolo grazie ad un pescatore, Willem Bueckelszoon (conosciuto anche come William Buckels), che inventò il processo di essiccazione ed affumicatura dando l’avvio alla creazione di nuove industrie di preparazione e conservazione del pesce. Gli olandesi non stettero a guardare e ne iniziarono ben presto il commercio, un’attività fiorente che portò il loro impero allo sfruttamento ed alla colonizzazione di nuove terre facendolo diventare una delle massime potenze al mondo. Il giorno più importante in tema di aringhe è quello in cui le prime dell’anno arrivano nei mercati: ai primi di maggio i pescherecci si dirigono verso il mare per la pesca, mentre nei porti si iniziano a organizzare le feste di rito. La tradizione narra che le imbarcazioni facciano a gara per rientrare poiché la prima raccolta di pesca è fatta in onore della regina, e vuole che le aringhe vengano poi vendute per le strade su piccoli carretti variopinti. Numerosi gli eventi legati alla sovrana della gastronomia. Nel villaggio di Scheveningen, vicino a L’Aja, ad esempio, fin dal XIV secolo, ogni anno la stagione dell’aringa viene inaugurata con il Festival di Vlaggetjesdag (letteralmente “Giorno della Bandiera”). Nel porticciolo le imbarcazioni vengono decorate con bandiere colorate, gli abitanti indossano i costumi tipici e orchestre folkloristiche intrattengono il pubblico con musiche e danze locali.


f

food

››poi vengono preparati piatti particolari come lo Stamppot, fatto con

patate ed altre verdure schiacciate insieme; l’Hutspot, con carote, cipolle e patate, oppure l’Andijviestamppot, con patate ed indivia. DoLCi - Vivere senza cioccolato per gli olandesi è praticamente inconcepibile (basti pensare che ad Amsterdam si trovano i più grandi depositi di cacao del mondo). Sempre di ottima qualità, da vita ad una ricca scelta di confetterie raffinate, tra cui le famose “pastiglie di Haarlem”, ovvero i cioccolatini della Droste, la marca nazionale nota in tutto il mondo. Una vera specialità però è la Chocoladehagelslag, la grandine di cioccolato, da spalmare sul pane imburrato ed utilizzata molto di più della marmellata. Altrettanto impensabile rinunciare alla liquirizia che, preferita dai più in versione Drop (caramella), si può trovare in un’infinita gamma di varietà, da dolce a salata. I Paesi Bassi sono rinomati anche per i loro dolci, in particolare quelli a base di pasta lievitata e frutta candita, come la Limburgsevvlaaien, torta di frutta del Limburgo, o i pan dolci della Zelanda (Bolussen, Profetenbrood e Babbelaars). Davvero ampia poi la serie di biscotti e dei pains d’épices, zuccherati o con spezie, come il Groninger Koek di Groninga, il Deventer Koek di Deventer, quello di Frisia ed ancora quello allo zenzero. Per la gioia dei golosi, da segnalare anche le Appeltart (torte di mele con panna montata fresca), le Siropwaffels (cialde farcite con sciroppo di zucchero), ed i Poffertijes (piccole Pannekoen da mangiare calde con burro e zucchero a velo). 

GOURMAND

Il côté goloso della gastronomia olandese è ricco di meraviglie. Numerosissimi infatti i dolci: biscotti, pan d'épices, waffels, Poffetijes, torte con frutta e tanto cioccolato, anche in versione "grandine".

120 | DailyLuxury |

n°1 febbraio 2009

Due anni d’arte e cultura I

l 2009 ed il 2010 per le quattro principali città olandesi (Amsterdam, Rotterdam, L’Aja e Utrecht) saranno due anni all’insegna dell’arte e della cultura. Saranno infatti le protagoniste del progetto “Holland Art Cities”, che vede dieci loro musei di spicco unire le energie per realizzare un programma culturale di altissimo livello. Ma non è tutto. Nel corso dell’evento, due musei di Amsterdam riapriranno al pubblico: L’Hermitage, inaugurerà a giugno 2009 la sua nuova sede espositiva (4000 mq, 10 volte più grande di quella attuale), con mostre dalla vasta collezione dell’omonimo “tempio” di San Pietroburgo; e lo Stedelijk Museum, il museo d’arte contemporanea, debutterà a dicembre 2009 dopo 4 anni di restauri con una grande rassegna di battesimo e l’esposizione di gran parte della propria collezione. Davvero d’eccezione, dicevamo, il calendario del progetto, suddiviso in 3 temi (Influenze Internazionali, dall’8 novembre 2008 al 31 agosto 2009; Giovani Artisti: Arte Moderna, Contemporanea e Design, dall’1 settembre 2009 al 30 giugno 2010; e Maestri Olandesi, dall’1 luglio 2009 al 30 giugno 2011) per un totale di circa 35 mostre coordinate dalla International Events Holland Foundation con il convolgimento dei musei stessi, delle 4 città e delle loro organizzazioni (Amsterdam Tourism & Convention Board, Den Haag Marketing, Rotterdam Marketing, Utrecht Tourism & Recreation), di 2 Ministeri e dell’Ente Olandese per Turismo e Congressi. A siglare l’inizio ufficiale della manifestazione, lo scorso novembre, la mostra “Erasmo illustrato” al Boijmans Van Beuningen di Rotterdam, prima rassegna del tema “Influenze Internazionali” che, a sua volta suddiviso in 3 aree tematiche (“Filosofi ed Artisti”, “Innovatori di allora e di oggi” e “Castelli e Palazzi”), riunirà in tutte le strutture esposizioni uniche dedicate sia al processo che al risultato di secoli d’interazione tra i Paesi Bassi e gli altri paesi nel campo artistico, culturale e scientifico. Questi i 10 musei che partecipano ad Holland Art Cities: Ad Amsterdam, il Van Gogh Museum, l’Hermitage Amsterdam, il Rijksmuseum e lo Stedelijk Museum. A L’Aja, il Gemeentemuseum ed il museo Mauritshuis. A Utrecht, il museo Catharijneconvent ed il Centraal Museum. A Rotterdam il Museum Boijmans Van Beuningen ed il Kunsthal. Info: www.hollandartcities.com. www.hollandartcities.com


Venticinque Italia srl. Spaziale Splendy® è un marchio registrato di GIL srl.

Non solo utile, pratico e originale, l’accappatoio Spaziale Splendy

®

fa tendenza non occupa spazio 100% microfibra tnt asciuga rapidamente pesa solo 300 g

www.spazialesplendy.it


THE NEW FRAGRANCE

DAILY LUXURY • 1 febbraio 2009  

DAILY LUXURY • La bellezza è lusso quotidiano, news, fashion, couture, parfums, look, makeup, trends, food, wellness, culture, interview, in...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you