Page 1

IT U: RY. I S XU UIC YLU SEG.DAIL W

WW

Fondato da LUCIANO PARISINI

La bellezza è lusso quotidiano

12 MARZO 3 2015

ANNO N°

INCONTRO

MERYL STREEP STREGA CATTIVA CULTURA

Spedizione in A.P. - 45% - art. 2 comma 20/B legge 662/96 - Filiale di Milano - € 2,50 - Copia omaggio

TAMARA DE LEMPICKA LEGGENDA E REALTÀ

Suzi Shops & Island Hops

Just Lanai-ing Around

Hello Hawaii Ya?

This Color’s Making Waves

Pineapples Have Peelings Too!

LA MODELLA INDOSSA: My Gecko Does Tricks

Aloha from OPI

Go with the Lost My Bikini Lava Flow in Molokini

Is Mai Tai Crooked?

Do you Take Lei Away?

That’s Hula-rious!


dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88


È Illuminismo… INNANZITUTTO L U C I A N O PA R I S I N I

P

UBBLICO IN VESTE APOGRAFA, l’annuncio di un altro atto di sensibilità culturale in campo bellezza: è ancora di Acqua di Parma, non solo brand cosmetico di qualità e di genialità creativa, ma piuttosto simbolo d’italianità nell’impegno appassionato del fare. In cultura e per la cultura. È un lampo d’ Illuminismo: in tempi d’oscurantismo. Sia… innanzitutto.

“Acqua d ruolo d i Parma sosti ene per i produ tto la prim - The S a ense of re di una gra nde mo volta l’arte c Classic Palazzo o stra da , ospita Cusani l titolo ntemporanea ta nelle L’espo d i M I nel ’ i l p l l Be ano res sizi di Acqu one, a cura d , a partire da tigiose sale de There Foreve l1 iC r ls a del Min di Parma Con loe Piccoli, c 5 maggio 201 eicentesco ritico d 5. tempor istero d ’a ary Art egli Es e ricon teri Project rte e direttore osc s, si av Milano iuta Accadem , del Comune vale de artistico di . I’ ia i Patro affascin ll Be There F italiana: l’Ac Milano e dell cini a orever c anti tra p a i d ù e mia di prestig - The S sforma dei più B iosa e e l z n l ion eA no se opere a ti artisti italia i e declinazio of Classic ap rti di Brera d pro pp ni i ni L’inaug ositamente pr sulla scena in del classico n fondisce le p i ogettat e ù urazion t e l l r e n o a pere di zionale e e pro e sarà attività , pres alcun dotte am cu Un’occ lturali in Ital aggio a Milan per l’occasio entando al pu i i bblico as a, ne o attrazio ione nella qua fra l’inizio de in un moment . o l ne cult l l e a c l u B ’ l I i m t e alia ra nnale d inante urale p I’ll Be fforza delle i Ven er m Th dell’im ere Forever - ilioni di visita la propria ca ezia e l’Expo pegno p t 2015. ori da acità d di Acqu The Sense of Già da Classic ogni parte de i essere polo a di Pa molti a l mon di rma rapp nn Dalla d anza al i infatti il bran nel campo de resenta un’ul do. ll’arte teriore la musi d coltiv scena i e del evo ca, ae nte poliedr rnazionale, c al fianco di gr valorizza div la cultura in luzione g ome Ro erse fo ica com andi ar rme d’a enerale. berto B t eq modern rte. olle e U isti italiani pr e, soste uella di Mas o to Ugh similia ne si tradu i; al tea tagonisti sulla no Fina ce in in ndo la Collez t z r o, z io er iz Essenz a di Pa iative ed even ne Peggy Gug Flory, fino a con una figur a l r t le ge m i, di ecce llenza i a, Il Giardino oltre che in p nheim. Un im arti figurative u t p aliana Nobile bblicaz egno co contrib nell e in ion uis nc “Produ ce a valorizza ’arte e nell’ar fine La nobilt i editoriali di reto che à del F grande tigiana rre una re il pa ar to. A fia p tr m orgogli nco del e, volume che restigio come o. Soste ostra di arte imonio paesa g F c r n g ontemp A a e un’op ere e af oranea istico, archite I fin dal 2009 ccoglie 23 sto fia po ttonico , Acqua è per n ri bellezz rtunità per ri ncare alcuni oi una e artist di Parm e a e le p afferma fra mig s i fi c o o d l a r i t a stimo e l’imp ori arti e italiano Gabrie e s l lla Sca nzialità del n rpa, Pr ostro P gno di Acqua ti italiani dell ante e un mot . L’arte iv eside aese ne a d e la i confro i Parma nel p scena attuale o di di Parm cultura, in o nte di Acqua n r è o ti di un gni suo di Parm a pubblic muovere la cu un modo a a diverse , un’azienda, lt o intern italiana spetto estetico . espress azional ura, la , da sem ioni è p nel DN patrimo e ” , dichia A, er pr nio di v ra alori co il marchio un internazional e contraddisti e nella ’attitud nguono n un pu visione ine, un l bblico ’ i dentità . Sosten m attento di Acqu er e consa odo naturale a e concr e l’arte nelle pevole” eto per sue . condivi dere un 2 | DAILYLUXURY | N°3 MARZO 2015


SOMMARIO

N°3 MARZO 2015

2

34

Le considerazioni

Vota!

EDITORIALE

di Luciano Parisini

12

RIBALTA

Tutte le nominations del 26° Premio Internazionale Accademia del Profumo

66 INCONTRO

AVANT GARDE

Meryl Streep

Prime pagine

Ritorna al musical da strega

In anteprima

70

80

CULTURA

Tamara De Lempicka

SPECIALE

Armani

Lei, come la sua pittura: sensuale e tragressiva

La sua Acqua ancor più intensa

16 18 RUBRICHE

STILE

DIEGO DALLA PALMA

DALLA FRANCIA

SILVIA MANZONI

20 DAGLI USA

CAROLE HALLAC

DAILY LUXURY • Mensile di HIGH PUBLISHER EDITORIALE Direttore responsabile: Luciano Parisini • Direttore generale: Diana Baravelli • Caporedattore: Marina Santin • Redazione: Lucio Chiari, Giulia Zoni, Paola Cardona • Progetto grafico: Denni Poletti • Fotografo: Graziano Ferrari • Collaborano: Diego Dalla Palma (stile) • Rebecca Belize (food) • Lorena Poletti (design) • Supplementi: Lucia Parisini (Daily Accessories) Estero: Silvia Manzoni (FRANCIA) • Carole Hallac (USA) • Autorizzazione del Tribunale Bologna n° 7396 in data 15/01/2004.


#SaySĂŹ

la nuova eau de toilette

armanibeauty.it - N° Verde 800.916.484

Cate Blanchett


SOMMARIO

N°3 MARZO 2015

82

110 124

Cartier

Moda & Accessori

SPECIALE

LOOK

Una Panthère lieve e seducente

Di tendenza

140 BENESSERE

Hotel Pfösl

Dalla natura, il wellness più autentico

143 60

RUBRICHE

STILE CINETIME

ANNAROSA SETTELLI

BELLEZZA

Le novità Dell’universo beauty

148 FOOD

DESIGN

Maison & Objet Il “cahier” del... fare

62 DALLA FRANCIA CARNET

MARINA SANTIN

Progetto

Chef Ambassador con “sana intelligenza” VISITA IL NOSTRO SITO WWW.DAILYLUXURY.IT

E SCARICA L’APPLICAZIONE

GRATUITA

SU iTUNES

SEGUICI SU

Sede: Via G. Tinozzi, 3 - 40137 Bologna • Tel. +39 051 5878850 • Fax +39 051 5878860 • e-mail: info@high-publisher.it • info@dailyluxury.it Abbonamento annuo per l’Italia: 20€ da effettuarsi con bonifico bancario a: Credem - ABI: 03032 - CAB: 02400 - c/c: 010000009830 - CIN: M IBAN: IT 03 M 030 3202 4000 1000 000 9830; o sul c/c postale n° 50673359 intestato a: HIGH PUBLISHER, Via G.Tinozzi, 3 - 40137 Bologna E-MAIL PER ABBONAMENTI: abbonamenti@dailyluxury.it • Sped. in abb. post. Pubblicità inferiore al 45% Stampa: GRAPHICSCALVE SpA - Località Ponte Formello, // -  Vilminore di Scalve (BG) - ITALY Egregio abbonato, ai sensi dell’art. 10 della legge 675/96, La informiamo che i Suoi dati sono conservati nel nostro archivio informatico, vengono utilizzati esclusivamente per l’invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo. La informiamo, inoltre che, ai sensi dell’art. 13 della legge, Lei ha il diritto di conoscere, aggiornare, rettificare i Suoi dati o opporsi all’utilizzo degli stessi, se trattati in violazione della legge.


AVA N T GARDE u n o sc i a m

ed

i no

t i z ie v e r s o

Buon compleanno Lancôme!

“1935–2015:

da 80 anni La vie est belle con Lancôme”. Nel 2015 - aggiunge la marca a questo suo headline - la vita sarà bella grazie ad una serie di attività all’insegna della felicità.

Un amore di Revlon...

H

a un nuovo headline: “Revlon Love is On”. Messaggio tra amore e pragmatismo, se lanciato da un brand della bellezza che non finisce mai di far storia, irradiando l’universo (e l’Italia in specie) della potenza che viene dal “cuore” USA. Un “cuore” che uscendo periodicamente da un apparente torpore, esplode di record eccezionali, con cifre a volte da capogiro. Laggiù insomma “Revlon Love is On”, un solo amore in bellezza. Come sembra dovere e volere essere in Italia per l’organigramma presentato a Milano (divisione in due blocchi di prodotti: distribuzione consumer e selettiva), fermo proposito di una organizzazione strutturale e comerciale di eccezionale impegno. Soffermandoci nel dopo della mega presentazione di Milano (davvero un’auspicata nuova età revloniana) abbiamo suggerito a Gianluca De Nicola, amministratore delegato Italia, di rovesciare il concetto dell’headline, portandolo subito a più impegnata realtà grafica e propositiva, e cioè: “C’è un solo amore: Revlon!”. Impostazioni, programmi, prodotti, storia, tradizione, il cocktail “impetuoso” di Milano lo esige. Pur pretendendo da un mercato in costante difficoltà.

12

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

l ...

’a

Pagine in avanguardia

re a e e lavr lv’ae

DaDialyily

l

Clinique rinnovamento Acqua for Life: 530 milioni di litri

A

cqua for Life ha chiuso il quarto anno consecutivo annoverando cifre davvero “impressionanti”. La campagna umanitaria di Giorgio Armani in collaborazione con Green Cross, ha portato nelle zone più “assetate” del Pianeta, Ghana, Bolivia, Cina Messico - cui si sono aggiunte, nel 2014, Sri Lanka, Senegal e Costa d’Avorio - oltre 530 milioni di litri di acqua potabile, di cui 74 mila solo nel 2014. Un risultato straordinario ottenuto attraverso ben 162 progetti fondamentali, trivellazioni, pozzi, pompe, sistemi di raccolta dell’acqua piovana. Il progetto che allevia soprattutto le sofferenze dell’infanzia, prosegue anche nel 2015. E pure negli Stati Uniti dove Giorgio Armani sostiene da quattro anni l’Unicef Tap Project a favore dei bambini in oltre 100 paesi al mondo.

Sarah Gadon per Armani

L

a giovane attrice canadese Sarah Gadon è il nuovo volto del make-up di Armani Beauty. Così il grande Giorgio: “Sarah rappresenta per me un esempio di bellezza contemporanea. Mi hanno colpito la limpidezza e la freschezza del suo sguardo oltre alla sua naturale eleganza”.

F

abio Carpano, nuovo direttore vendite, e Alessandro Gallo, nuovo marketing director: Clinique, nonchè Aramis & Designer Fragrances Italia, accentuano la crescita. “Confermano il nostro momento di forte rinnovamento per accelerare l’implementazione di una nuova strategia della marca”, sostiene Simona Luraghi, direttore delle due Divisioni.

Valentino uomo in nero

N

ero, misteriosamente acuminato, un contenitore conturbante: e dentro, bergamotto, mirto, caffè, crema di gianduia, cuoio bianco, cedro... Questo “Valentino Uomo Edition Noire” è una vera pozione in cui gli ingredienti si mescolano per un effluvio potente di affascinante mascolinità.

Versace Eros nel mondo

L

ara Stone e Brian Shimansky, mirabilmente “captati” dall’obiettivo di Mert Alas e Marcus Piggott, “testimoniano” Versace Eros su un capitello d’onore, fianco i flaconi di Eros ed Eros pour Femme. Già lanciata a febbraio, la nuova immagine, a partire da marzo, sta “invadendo” Europa, America e Medio Oriente. Per poi raggiungere il resto del mondo nel secondo semestre del 2015.


L’uomo di Michael Kors Gran colpo Puig

P

ubblichiamo questa immagine della boutique di Penhaligon’s a Hong Kong, per ribadire l’acquisizione del marchio da parte di Puig, che aggiunge anche L’Artisan Parfumeur, aggiudicandosi così dalla Fox Paine & Company,LLC, due autentiche icone della profumeria d’alto prestigio. Gran colpo davvero.

Estée Lauder offre...

C

ome in occasione del lancio del siero, Estée Lauder organizza per “ReNutriv Ultimate Diamond Transformative Energy Creme” (presentazione più avanti in questo numero di Daily Luxury) un vero e proprio trattamento extra lusso: “Trasformative Energy Massage”, in 200 selezionate profumerie. Trenta minuti di trattamento a opera delle Beauty Advisors del brand, conclusi con un tocco di make-up e una consulenza personalizzata. Dal 9 marzo a fine maggio. Informazioni al sito www.renutriv.it

Montano per Richmond

A

ldo Montano, medaglia d’oro nella sciabola individuale alle Olimpiadi del 2004 ad Atene, fu scelto nel 2010 da Euroitalia per “testimoniare” John Richmond for Men. Montano è volto della fragranza anche per il 2015.

Michael Kors protagonista

M

ichael Kors furoreggia a New York. Eccezionale successo della sua recente sfilata autunno-inverno 2015 con la “Beauty Collection” autentica protagonista, anche per il geniale makeup artist Dick Page e per la nail artist Jin Soon Choi, creatori di un look pulito, delicato, fresco.

Intensamente Boss

S

e l’uomo d’oggi vive intensamente (e vive...) il suo profumo è Boss Bottled Intense, declinazione di un fougère orientale che ha già venduto nel mondo 57 milioni di... bottled. Per essere quanto mai intenso, annovera una vera concentrazione di note legnose, spezie e oli intensi. Per una potion che mixa mela, fiori d’arancio verdi, geranio, cannella, chiodi di garofano, sandalo, vetiver, legno di cedro. Che la vaniglia avvolge in un abbraccio di sofisticata eleganza.

Urban Decay abbaglia...

G

litter e glitter. Moondust Eyeshadow di Urban Decay ne mette in quattro ombretti abbaglianti. Dal bianco metalizzato iridescente al viola cangiante. Sfumature eccezionali alla conquista di chi non osa il glitter. E l’userà...

La terza “Flower”

L

a collezione Tommy Hilfiger Woman Flower si arricchisce di una fragranza a vigorose essenze floreali, autentico bouquet fiorito. È Flower Marigold, che si aggiunge a Flower Violet e Flower Rose.

M

ichael Kors in versione maschile. In fragranza è infatti “For Men” per un uomo, si sostiene, in “giusto equilibrio tra sofisticatezza urbana e stile ruvido”. Entro quel flacone in spesso vetro trasparente con un tappo a corno nero, un cocktail che s’apre al bergamotto, al coriandolo, all’anice stellato, al pepe nero, al timo e all’elemi, per poi enfatizzarsi in un “cuore” d’incenso, camoscio e salvia; esplodendo in “fondo” di patchouli, sandalo, legni e muschio.

Nathalie Lorson miglior parfumeur

Q

uest’anno l’Accademia del Profumo (ampi servizi più avanti) ai suoi premi internazionali, da consegnare nella cerimonia del 29 aprile al Magna Pars Suites Milano, ne aggiunge uno davvero “speciale” che, secondo regolamento, va al parfumeur che abbia realizzato il profumo (femminile o maschile) con miglior performance nel 2014, nel periodo di sei mesi dopo il lancio. Dai dati NPD è risultato Black Opium YSL creato da Firmenich, che ha indicato Nathalie Lorson destinataria del premio.

Shiseido per il papà

P

er festeggiare il papà due kit Shiseido per una... Beauty Routine tutta al maschile. Per gli over 50 Total Revitalizer Kit, anti età; per... gli eterni Peter Pan, Mosturizing Emulsion Kit, idratante.


STILE DIEGO DA L L A PA L M A

Chic & Shock

Cecilia Rodriguez ISOLA SHOCK E se facessimo una colletta per pagare questo c… di mutuo a Cecilia Rodriguez! A una condizione, però: che se ne stia chiusa in casa per un po’.

Catherine Spaak

In queste misere circostanze, chic ISOLA anche senza trucco, provata dal CHIC tempo e dai ritocchi, con addosso un lungo camicione bianco. Classe! Un po’ meno la scelta di salire su quel carrozzone e il ritiro in extremis prima del suo cammino.

Alessia Marcuzzi ISOLA CHIC A disagio in questo tipo di condizione, Alessia Marcuzzi è chic proprio perché la natura becera non è nel suo DNA.

Melissa P. ISOLA SHOCK

Ma 100 colpi di spazzola, ci toglierebbero di mezzo Melissa P.? O è come la forfora? Difficile da eliminare!


LA RICARICA DI ENERGIA PER LA PELLE Nel cuore delle formule il Mediterranean Re-Activating Complex, un prezioso elisir estratto dal Pino Marittimo di Sicilia che aumenta l’energia e la vitalità cellulare.* Un’esclusiva linea anti età globale per una pelle completamente rigenerata: radiosa, compatta, levigata.

*In vitro test

acquadiparma.com


da l l a f r a n c i a s i lv i a m a n z o n i

La “ruche” di Guerlain

A

lla presenza del primo ministro Manuel Valls, Guerlain ha inaugurato a Chartres il suo nuovo centro di

produzione “La Ruche”, destinato a skincare e trucco. Il brand frang cese aveva già da tempo investito in quest’area della Cosmetic Valley, ma il nuovo stabilimento ha raddopg piato gli spazi di produzione (21.000 mq) e comprenderà anche delle unità produttive dedicate all’imballag gio. “Qui prepariamo l’avvenire di Guerlain: sarà più grande, più bello e più durevole”, ha commentato Laurent Boillot, direttore generale del brand precisando che dalla sua creazione “Guerlain ha sempre fabbricato i suoi prodotti esclusivamente in Francia”. “Questo sito altamente tecnologico corrisponde alla strategia del gruppo LVMH che continua a rinforzare in Francia le sue competenze nei profumi e nei cosmetici” ha aggiunto il Berg nard Arnault, Ceo di LVMH. Nello stabilimento lavorano 350 persone per produrre i celebri prodotti della Maison che nel 75% dei casi, partiranno per destinazioni internazionali.

Liquides Imaginaires.

Un nuovo progetto olfattivo per la marca cult che questa volta rivela un’anima più bucolica andando ad esplorare l’universo delle grandi foreste. Tre nuove fragranze, Les Eaux Arborantes, ciascuna delle quali reinterpreta una componente dell’albero. “L’albero - spiega Jean-Baptiste Dell’Amo - come totem, come essere mitico e protettore”. Tellus rievoca l’immagine delle radici, della terra umida, dei fiori appassiti e degli animali che scavano le loro tane alla base dei tronchi. Patchouli, ciste, balsamo di fir danno una tonalità secca e aromatica alla fragranza che comincia con leggerezza per poi espandersi in un acquarello di sentori. Saltus, invece, riproduce il tronco e la linfa che l’attraversa. Più intenso, con essenza di eucalipto, styrax, civette, sandalo australiano eincenso, diffonde

note più energiche e descrittive. Con Succus siamo poi davanti alla ricchezza del fogliame, la canopea tropicale, espressa da una nota fruttata che si stempera su un accordo orchidea e il fondo boisé. Il flacone (Eau de Parfum 100 ml, 175€) resta immutato ma si tinge di tonalità verdi, marroni o gialle per evocare la natura. Disponibile a Parigi nei negozi Liquides e l’Eclaireur, a Londra e a New York. O sull’e-shop liquidesimaginaires.com.

Il make-up cala. Le vendite di pro-

dotti di maquillage in Francia nel 2014 sono diminuite dello 0,1%, ma c’è un settore che mostra un’insolente buona salute: quello dei trucchi multi-tasking. Lo afferma l’analista NPD che sottolinea che le ciprie da utilizzare anche come blush e come ombretto o i gel rosati da mettere sulle labbra e sugli zigomi per idratare e rinfrescare la carnagione sono molto apprezzati dalle consumatrici transalpine. In questo campo si è assistito a un balzo delle vendite del 128,4%. Sempre secondo NPD, in diminuzione anche le vendite nello skincare (-3,8%), soprattutto i trattamenti per la zona occhi (-6,6%) e gli idratanti (-7,2%). In leggera progressione, invece, il profumo (+0,2).

La Prairie. Prima boutique della Casa, a Parigi, in rue

Saint Honoré. Bianco e argento i colori dominanti (che da sempre caratterizzano la Maison) di questo scrigno di lusso dove sono proposti un centinaio di prodotti per il viso, per il corpo e per il trucco. È possibile avere consigli personalizzati (in un apposito salottino) e, naturalmente, non potevano mancare le cabine per i celebri trattamenti anti-age da sempre fiore all’occhiello del brand. Quello più di punta è il Soin Caviar Liftant, di un’ora e trenta (200€). 199, rue Saint n Honoré, 75001 Paris

18

|

DailyLuxury

|

n°3 marzo 2015


EXTRA INTENSIVE Trattamento intensivo anti-età

Sperimenta il piacere di una pelle di seta – giorno dopo giorno, mese dopo mese. La nuova Extra Intensive Series, grazie a formulazioni lussuose e innovative, aiuta la pelle a ritrovare istantaneamente elasticità, idratazione e luminosità. Già dopo il primo giorno, la differenza è visibile e dopo un mese di regolare utilizzo la pelle risplende di una nuova luce. Ritrova tutti i giorni una pelle dall’aspetto più giovane e radioso.

Regala alla tua pelle la preziosa idratazione della seta

www.sensai-cosmetics.com tel. 02/863112.1

CELLULAR PERFORMANCE


Scott è… “cool” DAG L I U SA C A RO L E H A L L AC

S

COTT EASTWOOD, figlio del celebre Clint, attore e model-

lo, è il nuovo volto del leggendario profumo Cool Water di Davidoff. Succede a Paul Walker, il giovane collega recentemente deceduto in un incidente di macchina.

Marc Jacobs. Debutterà a maggio Violet, la nuova fragranza della linea di pro-

fumi che già include Dot lanciato nel 2012 e Honey del 2013. Questa Eau de Parfum, chypre e sensuale, con note di violetta e lillà, è però un’edizione limitata per i Duty Free.

Essie. Il brand nomina una stilista di moda, Rebecca Minkoff, Global Color Designer.

Creatrice di accessori indipendente numero uno degli Stati Uniti, la Minkoff ama i colori accesi e vibranti che propone nelle sue collezioni e che non mancheranno nelle manicure primaverili. Ad iniziare dalla sua prima gamma di smalti, Flowerista, al debutto in questi giorni.

L’Oréal Professional.

Eva Green, Bond Girl del film “Casino Royale” e protagonista del prossimo film di Tim Burton “Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children” è la nuova testimonial internazionale della linea professionale per parrucchieri della Casa cosmetica.

Hanky Panky. La linea di lingerie ha lanciato la sua

prima fragranza, un jus sexy e femminile con note come bergamotto, cassis, neroli, gelsomino e gardenia. Prodotta rigorosamente negli Stati Uniti da Symrise.

Cactus mania. Dopo anni di ossessione di celebrità e

comuni mortali per l’acqua di cocco, arriva un nuovo elisir per i salutisti: l’acqua di cactus. Promette di ridurre il gonfiore sotto gli occhi e di dare sollievo dai dolori muscolari dopo la palestra. Il sapore? Simile a quello di un mix di cocomero e kiwi.

Profumi e crisi. Numerose Case cosmetiche

hanno segnalato un calo nella vendita di profumi per le feste, in particolare quelli legati a celebrità e le linee dedicate al mass market. Elizabeth Arden, che produce i profumi di star come Taylor Swift, Nicki Minaj e Justin Bieber, ha registrato una diminuzione del 18% nei tre ultimi mesi del 2014. Con un pubblico sempre più raffinato, funziona meglio la categoria Prestige, in particolare quella di profumi di nicchia, che ha spinto il colosso Estée Lauder ad acquistare recentemente le linee esclusive di Le Labo e Frederique Malle.

La Cina in mostra. La prossima rassegna

20

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

dell’Anna Wintour Costume Center al Metropolitan Museum di New York è dedicata alla Cina. Abiti Couture e moda avantgarde, costumi, dipinti, film, porcellane e altri pezzi d’arte saranno esposti dal 7 maggio al 16 agosto nel prestigioso museo per celebrare � la moda, il cinema e l’arte cinese.


Mantiene efficiente il sistema immunitario della tua pelle Dopo 20 anni di ricerca e per la prima volta, Shiseido offre un’azione mirata sulle cellule di Langerhans per stimolare il loro potere di autodifesa e regolare il sistema immunitario cutaneo. La pelle appare immediatamente più morbida e visibilmente levigata*. Dopo una sola settimana, la maggior parte delle donne ritiene che la pelle abbia acquistato trasparenza*. Dopo quattro settimane, verifica che è più tonica ed elastica, molte evidenziano anche una riduzione della visibilità delle rughe*. Il trattamento quotidiano eccezionale per una pelle forte e bella, a tutte le età. *valutazione soggettiva espressa in test di autovalutazione su 100 donne

www.shiseido.com


Dior OnLine 02 38 59 88 88 dior.com

Capture Totale. Più bella oggi. Più bella tra 10 anni.


IL FUTURO VI APPARTIENE.

CAPTURE TOTALE

NUOVO - IL 1° TRATTAMENTO DI GIOVINEZZA GLOBALE DALL’ AZIONE RIMPOLPANTE INTENSA1 Correzione Immediata e Duratura2: Densità - Compattezza - Rughe - Luminosità INNOVAZIONE DIOR SULLE CELLULE STAMINALI. Questo nuovo Siero ad «effetto perfusione» istantaneo, arricchito con estratto di Longoza ultra-attivo proveniente dai Giardini Dior, penetra in profondità per rilanciare la sincronizzazione cellulare in tutti gli strati della pelle3. Il viso ritrova l’aspetto polposo e il profilo naturale della giovinezza per un risultato di bellezza immediato e duraturo2. Una performance visibile e percepita. Dimostrata attraverso mappatura facciale. Confermata dalle donne.

97%

delle donne4. I volumi del viso sono ristabiliti per il

93%

delle donne4.

1

La pelle è immediatamente rimpolpata per il

Di Dior. 2 Nel corso delle applicazioni. 3 Test in vitro. 4 Test durante l’applicazione. 60 donne. 1 mese di utilizzo del Siero mattina e sera.

LE SÉRUM


R I B A L TA Quando notizie ed eventi accendono la luce...

COSMOPROF ANCHE IN EXPO! È IL COMPENDIO DI UNA REALTÀ ORGANIZZATIVA DI “IMPRESSIONANTE” ENTITÀ CHE MAGNIFICA QUESTA EDIZIONE A TUTTO CAMPO DEL COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA 2015 (DAL 20 AL 23 MARZO) INTENSAMENTE PARTECIPATA DA COSMETICA ITALIA. DAI COMUNICATI UFFICIALI DELLA CIONFERENZA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE A MILANO, ESTRAPOLIAMO UN PROGRAMMA DAVVERO SENZA FINE. L U C I A N O PA R I S I N I

A

distanza di appena un mese il Cosmoprof ha già il suo aspetto definitivo. Ufficialmente presentato nella conferenza stampa del 16 febbraio, il “gigante del tutto in bellezza” mostra il suo potenziale. Eccolo nei particolarii, traendo fedelmente dal comunicati ufficiali. E aprendo con l’annuncio più eclatante:

24

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

COSMOPROF SARÀ PRESENTE A EXPO MILANO, all’interno del Biodiversity Park, gestito da BolognaFiere, un’area di 8.500 mq dedicata alla biodiversità, nella quale si affrontano le questioni fondamentali del tema “Feeding the Planet, Energy for Life”. La manifestazione si inserisce a pieno titolo in questo progetto: da anni dedica parti significative dei propri spazi all’esposizione di prodotti naturali e biologici, incoraggiando le attività produttive che vanno nella direzione dello sviluppo sostenibile. Cosmoprof supporta così

concretamente i propri espositori offrendo loro la possibilità di partecipare da protagonisti a EXPO MILANO 2015, con l’esposizione di prodotti nel Parco della Biodiversità oppure organizzando eventi, incontri, convegni nel “Teatro al centro della Terra”, entrambi gestiti da BolognaFiere.

NELL’ANNO DI EXPO 2015, Cosmoprof, già presente a Las Vegas e Hong Kong, sottolinea l’internazionalità del suo marchio, che per la manifestazione di Bologna vede la partecipazione di aziende provenienti da 150 Paesi. Non solo centro di tendenze, ma anche portavoce di una filosofia che riunisce prospettive diverse, Cosmoprof 2015 celebra gli espositori internazionali che rappresentano i molteplici modi di intendere e percepire la Bellezza. Inoltre il Padiglione Green riunirà a Cosmoprof i marchi più all’avanguardia nell’uso di procedimenti ecosostenibili, mentre la seconda edizione del concorso “The Wall - Eco/Beauty Edition”, premierà i prodotti più innovativi, dalla progettazione al prodotto finito, che esprimeranno una particolare attenzione alla protezione dell’ambiente. I prodotti saranno esposti nell’“Eco-Beauty Wall” e una Giuria qualificata premierà i migliori.


LA 48A EDIZIONE DELL’EVENTO DI BOLOGNA FIERE, organizzato in collaborazione con Cosmetica Italia, guarda quindi a EXPO MILANO rendendo omaggio, fin dalla campagna pubblicitaria, ai 150 Paesi presenti, rappresentati da espositori, collettive nazionali, opinion leader da tutto il mondo. In crescita le presenze internazionali, conseguenza delle relazioni scaturite dal progetto “Road Show di Cosmoprof”, che hanno permesso a Cosmoprof Worldwide Bologna di allargare il network di contatti nei principali mercati per il settore cosmetico. L’edizione 2015 ospiterà 27 collettive nazionali (Korea, Cina, Taiwan, Polonia, Germania, Colombia, Francia, Far East, Grecia, Belgio, Spagna, Pakistan, Turchia, UK, Israele, USA e California) e, per la prima volta, gli Emirati Arabi, la Tailandia e l’Olanda. Un’offerta arricchita per le aziende e i distributori che partecipano alla manifestazione, con nuove opportunità di business.

«È SENZA DUBBIO UN APPUNTAMENTO particolarmente sentito questo 48esimo Cosmoprof Worldwide Bologna, che ci accompagna verso Expo 2015, l’evento principe per il nostro Paese non solo per quest’anno, ma anche per le positive ripercussioni che ci auspichiamo nel futuro - ha commentato il Presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello - La partnership con BolognaFiere sancirà la partecipazione della nostra associazione all’Esposizione Universale, un’occasione imprescindibile per favorire la conoscenza della filiera cosmetica e promuoverne il valore a livello globale. La straordinaria capacità competitiva del nostro comparto, una vera e propria eccellenza del Made in Italy che l’anno scorso ha registrato un fatturato globale di 9.370 milioni di euro, si distingue infatti sui

COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA 2015 OFFRE agli espositori iniziative pensate ad hoc per le esigenze di ciascuna realtà aziendale, incentivando il networking tra aziende e buyer internazionali.   L’International Buyer Program, strumento consolidato nel corso degli anni, coinvolgerà per la prossima edizione 25 aree nel mondo e avrà una estensione nell’ International Buyer Program Cosmopack, che avrà come target i buyer specializzati in macchinari e innovazione per l’industria cosmetica, il contract manufacturing, il packaging e le materie prime. Speciali iniziative sono riservate anche ai distributori del settore profumeria, estetica ed acconciatura professionale. Inoltre, la prossima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna riporterà in primo piano il canale della Grande Distribuzione con il Progetto GDO. Una selezione di distributori dei principali retailer, in particolare italiani ed europei, potrà partecipare a Cosmoprof e Cosmopack, incontrando le aziende interessate alle opportunità di sviluppo offerte da questo specifico canale distributivo. COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA 2015 ANNOVERA prestigiose collaborazioni di livello internazionale. Nell’anno di EXPO MILANO Cosmoprof valorizza l’internazionalità del suo marchio. Non solo centro di tendenze ma anche portavoce di una filosofia che riunisce prospettive diverse, Cosmoprof festeggia i suoi visitatori provenienti da 150 Paesi con le bandiere della sua comunicazione, un viaggio attraverso i molteplici modi di intendere e percepire la Bellezza. Tra le partecipazioni internazionali il celebre “Cabinet de tendances” Beautystreams (Parigi) che analizzerà le tendenze della cosmesi del futuro; Centdegres, Nelly Rodi, che interverrà sul make up e sulle creme per il corpo, e Certiquality sui temi del “food” e “pharma” nel mercato dei cosmetici.

“QUESTA EDIZIONE DI COSMOPROF - dice Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere - anticipa l’apertura di Expo Milano che vedrà BolognaFiere protagonista con la gestione del Padiglione della Biodiversità, dove i nostri espositori che lavorano sul green e sulla eco-sostenibilità potranno avere un loro spazio espositivo, i loro convegni, i workshop, le presentazioni. Cosmoprof, il format nato a Bologna quasi 50 anni fa (festeggeremo il 50° anniversario tra due anni) è una realtà internazionale che si svolge ogni anno a Las Vegas e a Hong Kong e, da quest’anno, a New York con l’International Forum dedicato a Cosmopack. Siamo in perfetta sintonia con Expo, stiamo crescendo internazionalmen-

te e abbiamo ormai una egemonia riconosciuta nell’ambito delle fiere di questo particolare settore. Siamo orgogliosi di essere stati inseriti nel piano del Governo Italiano come una delle 32 fiere “top”, premiando l’importanza che gli eventi rivestono a livello globale, ed è innegabile che Cosmoprof rappresenti un’eccellenza indiscutibile. Che, quest’anno, presenta un’edizione ricca di eventi, con la partecipazione attiva e più consistente delle testate trade e consumer, dei “cabinet de tendences” internazionali che renderanno particolarmente vivaci i numerosi Forum che abbiamo organizzato. Dall’esplorazione dei diversi concetti di Beauty nel mondo, alla regolamentazione per la produzione di cosmetici halal per i consumatori del Medio Oriente. Senza dimenticare il mercato americano, fortemente in crescita e ricco di prospettive di business, che sarà oggetto di un forum organizzato dai nostri amici e partner di ICMAD- Independent Cosmetic Manufacturers and Distributors - per illustrare leggi, regolamenti e canali distributivi per accedere al mercato statunitense. I numeri di Cosmoprof sono importanti: l’edizione 2014 ha registrato 207.238 visitatori, tra i quali 59.319 provenienti dall’estero, con oltre 250.000 prodotti esposti da 2.450 espositori provenienti da 69 paesi. Ma siamo ottimisti e pensiamo di migliorare ulteriormente questi risultati”.

mercati esteri dove le esportazioni hanno toccato il +5,5% con un saldo commerciale di oltre 1.500 milioni di euro. La presenza di Cosmetica Italia a Cosmoprof Worldwide Bologna si svilupperà in un progetto integrato di eventi, incontri e convegni al servizio delle proprie imprese, anche in considerazione dei diversi canali che compongono l’associazione: Conto Terzi, Profumeria, Farmacia, Erboristeria, Acconciatura ed Estetica».

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

25


R I B A L TA

PER FACILITARE GLI OPERATORI DEL SETTORE BEAUTY in visita a Cosmoprof Worldwide Bologna, speciali aree espositive ospiteranno aziende di rilievo e presenteranno nuove tendenze. L’Extraordinary Gallery riunisce aziende di prestigio a livello internazionale che esporranno prodotti di alta gamma e le nuove tendenze per la cosmetica del lusso, dagli Stati Uniti all’Australia, dalla Scandinavia al Giappone e alla Corea, mentre nuove start up si esibiranno nello speciale settore a loro riservato denominato Spot on Beauty. Per potenziare le opportunità di business per le aziende espositrici, Cosmoprof Worldwide Bologna ha intrapreso una intensa attività di promozione sui canali digitali per invitare a Bologna i principali Retailer a livello mondiale e i nuovi soggetti distributivi dei mercati emergenti: in primo piano i paesi dell’Asia, ma anche le economie emergenti del continente africano. MOLTI GLI EVENTI RISERVATI AI VISITATORI di Cosmoprof e Cosmopack 2015. Il settore estetica ritorna ad essere protagonista della manifestazione con iniziative speciali che coinvolgeranno le estetiste e gli operatori spa italiani ed esteri. Dimostrazioni live dei trattamenti più innovativi e convegni focalizzati sul futuro dell’estetica troveranno spazio nell’ Esthetiforum. Per il mondo della “Spa” da non perdere “SPA Symposium”. Due giorni di convention ed incontri che analizzeranno le case history e le esperienze di spa manager delle più importanti catene alberghiere e presenteranno i prodotti e le attrezzature di successo delle principali aziende operanti nel settore. Per la prima volta, Cosmoprof Worldwide Bologna, in collaborazione con Allure e Estetica Network, organizzerà venerdì 20 marzo il “Perfumery Forum”: il workshop dedicato alla Profumeria che affronterà importanti temi legati al futuro del comparto e vedrà coinvolti personaggi di spicco. Cosmoprof Worldwide Bologna si riconferma palcoscenico internazionale per la moda capelli: di scena l’eccellenza, i brand che hanno saputo proiettare nel futuro la definizione tradizionale di hair design, gli stili e le tendenze più innovative.

26

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

LA SESTA EDIZIONE DI ON HAIR riconferma il format come l’hair show più atteso: in passerella si esibiranno Domenica 22 e Lunedì 23 Marzo gli acconciatori più famosi in un ricco calendario di show, sfilate e tagli cult reinterpretati secondo il loro estro e la loro visione, in linea con le tendenze del momento. Ad attendere il sempre numerosissimo pubblico i team di Matrix con l’evento “Icon International”, Babyliss Pro-Rusk, Tagliati X il Successo, Toni&Guy, Farouk Systems e Keune. In collaborazione con la Camera Italiana dell’Acconciatura, Hair Ring porterà una selezione dei migliori giovani talenti italiani sulla sua pedana al padiglione 25, sotto gli occhi ed il giudizio tecnico di una prestigiosa giuria di Master che non mancherà di elargire consigli pratici agli spettatori presenti. Nella giornata di Lunedì 23 Marzo avrà luogo Hair Ring Selected: quattro selezionatissimi hair designer individuati da una giuria di esperti con la collaborazione di Camera Italiana dell’Acconciatura, potranno esibirsi in un vero e proprio show interattivo al Centro Servizi. RITORNA HAIR FORUM, in collaborazione con Estetica Network: due sessioni dedicate al mondo del wedding con “Io Sposa Made by Cosmoprof”. Salvo Filetti racconterà, Domenica 22 Marzo, dettagli, scoperte, novità ed emozioni in tema di acconciature sposa. Lunedì 23 Marzo, Filippo Sepe e Fabienne Rea proporranno idee hair & make up sposa. PER IL MONDO DELLA “SPA” da non perdere “SPA Symposium”, due giorni di convention ed incontri che analizzeranno le migliori soluzioni per strutture wellness e spa redditizie e altamente performanti. Nella giornata di Venerdì 20 Marzo Cidesco International approfondirà l’impatto dell’attrezzatura, del design architettonico, dei prodotti scelti e del personale nel determinare il successo della propria Spa, con un intervento intitolato “Come creare esperienze uniche e sinergiche in più location”. In seguito, Dario Benedetto di Spa Industry modererà la tavola rotonda dal titolo “Le strategie di successo per un approccio differenziante e distintivo”, durante la quale introdurrà le tendenze e le strategie attivate da marchi e catene spa consolidate per incrementare il successo delle proprie aree benessere:

dai trend per la scelta dei prodotti, al ruolo della tecnologia e dei nuovi media per la comunicazione e la promozione delle spa. IL PROGRAMMA DI SABATO 21 MARZO, comincia con la presentazione de “Il mercato italiano delle SPA: analisi, strumenti e dati del settore”: l’analisi del mercato italiano e un focus sulla professione di wellness manager e sui corsi più prestigiosi per incrementare la propria professionalità, a cura di LUISS Business School. In linea con l’interesse sempre crescente per la ethnic beauty, il convegno con focus “Bellezza Halal e Spa Muslim Friendly: etica, tradizione, luso e bellezza pura come strumenti di attrazione del cliente musulmano”. Alla presenza del Presidente di WHAD – World Halal Development – verranno analizzati prodotti, macchinari e tecniche estetiche appositamente pensati per il consumatore musulmano, particolarmente attento al rispetto delle prescrizioni islamiche in fase di produzione e commercializzazione dei beni acquistati. Infine, “Action Case History dalle Aziende” chiuderà il programma del symposium, dando spazio ad espositori e speaker che presenteranno le loro esperienze e le strategie da loro seguite per rispondere alle sfide del mercato. MOLTE LE INIZIATIVE COSMOPACK, la manifestazione di riferimento internazionale dedicato alla filiera produttiva del settore beauty, che aprirà con un giorno in anticipo rispetto a Cosmoprof, dal 19 al 22 Marzo 2015, consentendo alle aziende espositrici di entrare in contatto con gli espositori di Cosmoprof Worldwide Bologna, i principali potenziali acquirenti per le aziende della filiera produttiva. Alla manifestazione partecipano aziende da 33 paesi nel mondo, che nel 2015 saranno accomunate dal tema dell’eco-sostenibilità, uno degli elementi cardini della produzione industriale, al quale verranno dedicati workshop ed iniziative speciali. Interverranno le eccellenze internazionali e del Made in Italy per il settore del contract manufacturing, quelle che creano, sviluppano e producono cosmetici per i più influenti marchi di cosmetici in tutto il mondo. Non mancheranno i principali  produttori di macchinari e di tecnologia al servizio delle imprese cosmetiche, le imprese produttrici di imballaggio primario e secondario e le aziende di materie prime. Il mondo delle materie prime sarà il tema dominante di


“Spotlight on Ingredients”, il progetto rivolto alla valorizzazione delle materie prime di alta qualità e altamente innovative. IMPERDIBILE IL CALENDARIO DEI TREND FORUM, l’appuntamento cult per aziende, operatori del settore, organismi di certificazione, cabinets de tendences e università per scoprire le tendenze del mondo della filiera produttiva rappresentata in Cosmopack. Cosmopack ospiterà inoltre la seconda edizione del concorso “The Wall - Eco/ Beauty Edition”, che premierà i prodotti più innovativi, dalla progettazione al prodotto finito, che esprimeranno una particolare attenzione alla protezione dell’ambiente. I prodotti saranno esposti nell’ “Eco-Beauty Wall”, nel corridoio tra padiglioni 15 e 18, che mostrerà tutte le creazioni delle aziende espositrici durante i quattro giorni della manifestazione. La giuria composta da esperti di Acqua di Parma-LVMH, Carlin Group, Certiquality, Comfortzone, Domus Academy, Italia Imballaggio e Wired, assegnerà i premi ai prodotti più innovativi per ciascuna categoria. RITORNA THE COSMOPACK FACTORY, un’area espositiva speciale che riproduce dal vivo il processo della produzione dei prodotti di bellezza più famosi e diffusi. Il progetto è iniziato con il rossetto, per proseguire con lo sviluppo tecnologico della cipria nella scorsa edizione, e nel 2015 rivelerà invece i segreti del mascara. The Mascara Factory svelerà la catena di produzione del mascara, il più complicato tra i prodotti make-up, perché richiede una combinazione perfettamente bilanciata di pennello, imballaggio e formula. Il Mascara Cosmopack, in edizione limitata, sarà prodotto con emissioni ridotte di CO2, e con un processo produttivo che otterrà la certificazione GMP 22716, una novità assoluta per processi produttivi riprodotti in fiera. VETRINA PRESTIGIOSA il Cosmoprof sia per le ultime tendenze e novità del settore beauty, sia per i prodotti di alta qualità, realizzati con materie prime di lusso e con un’attenzione particolare ad un packaging di design. Il luogo di riferimento per le aziende produttrici e per i distributori alla ricerca di articoli di altissimo livello è l’Extraordinary Gallery, un elegante spazio espositivo che accoglie le aziende beauty del lusso e i produttori di marchi altamente selezionati e di alta caratura. I prodotti

presenti all’interno dell’Extraordinary Gallery rispecchiano l’attenzione all’eco-sostenibilità anche nella cura della bellezza, sia per uomo che per donna, in linea con la tendenza green espressa anche da Expo Milano 2015. In particolare, molta attenzione è rivolta all’origine delle materie prime: ingredienti vegetali o minerali, di provenienza controllata e certificata, lavorati con sistemi di produzione a bassa emissione di CO2. L’Extraordinary Gallery di Cosmoprof Worldwide Bologna 2015 si conferma una galleria prestigiosa di livello internazionale, e raccoglie a Bologna l’eccellenza della bellezza luxury da tutto il mondo, con la presenza di aziende provenienti da Australia, Stati Uniti, Giappone e Corea, oltre che dai mercato di riferimento europei per il beauty e la cosmesi. QUESTE LE AZIENDE PRESENTI NELL’EXTRAORDINARY GALLERY: • 66°30 [FRANCE] ESSENTIAL ORGANIC SKINCARE FOR MEN • ALQVIMIA [SPAIN] SKINCARE • AYRES [USA] SKINCARE • BEAUTYLAB [UK] SKINCARE • BEAUTYYOU [ITALY] SKINCARE • BIO EFFECT SKINCARE [ICELAND] SKINCARE • BLACK LEOPARD SKINCARE [AUSTRALIA] MEN’S SKINCARE • BLEU BLANC ROUGE [FRANCE] ACCESSORIES • BYE BYE RACINE [FRANCE] HAIR PRODUCTS • CLARE’ BLANC [USA] MINERAL MAKE UP • ELYBELLE [ITALY] SKINCARE • ESDOR [SPAIN] SKINCARE • EVE PEARL® [USA] MAKE UP AND SKINCARE • GENOCOSMETIC LAB [SPAIN] SKINCARE • GENTIGIULIE [ITALY] SKINCARE • HABA [JAPAN] SKINCARE • HUMAN AND KIND [IRELAND] MULTI-TASKING NATURAL SKIN, BODY AND HAIRCARE • IDUN MINERALS [SWEDEN] MAKE UP • KALLEIS [ITALY] SKINCARE • LONDONTOWN [USA] NAIL CARE • MONTEIL COSMETICS [GERMANY] SKINCARE • MONTIBELLO [SPAIN] SKINCARE & HAIR • NEOM ORGANICS [UK] SKINCARE AND PERSONAL CARE • NHUARA BARET [FRANCE] SKINCARE AND PERSONAL CARE • OZEE [ITALY] SKINCARE AND PERSONAL CARE • ROYAL APOTHIC [USA] FRAGRANCE / SKINCARE • SKINDESIGN LONDON [UK] SKINCARE • SKIN NUTRITION [USA] SKINCARE • STUDIO HARCOURT [FRANCE] BROW MAKE UP • SUMITA COSMETICS [USA] MAKE UP • TERRA CONTINENS [FRANCE] HOME AND BATH PRODUCTS • THE BEAUTY CHEF [AUSTRALIA] ORGANIC SKINCARE • UNAPOLOGETIC LUXURY BARCELONA [SPAIN] SKINCARE • UNIPARBEAUTY [FRANCE] SKINCARE • V10PLUS [JAPAN] SKINCARE • VBEAUTE [USA] SKINCARE • VOYA [IRELAND] ORGANIC SKINCARE • Y LAB [KOREA] MASK

COSMOPACK, IL SALONE LEADER nella filiera produttiva di COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA, ritorna a New York, il 16 e 17 settembre 2015, con la prima edizione dell’International Business Forum & Exhibition, organizzato all’Hilton Midtown Hotel. L’evento è la continuazione del progetto iniziato nel 2014 con il Cosmopack Symposium, che lo scorso anno ha portato a New York l’eccellenza della filiera produttiva Italiana, offrendo incontri di business, workshop, momenti di approfondimento e strategie per entrare nel mercato nord-americano. L’International Business Forum & Exhibition vuole essere un nuovo concept fieristico, in linea con le richieste delle aziende espositrici. L’evento sarà organizzato con la prestigiosa collaborazione di Cosmetica Italia, Polo Tecnologico della Cosmesi e ICMAD - Independent Cosmetics Manufacturers and Distributors, e vedrà la partecipazione anche di prestigiose testate trade internazionali, che potranno sperimentare in diretta il potenziale di sviluppo del mercato nord-americano. Ancora una volta il focus è infatti sugli Stati Uniti, che le ultime ricerche di settore descrivono come il mercato più importante del settore cosmetico e con il più alto tasso di crescita fino al 2018, grazie alla ripresa economica registrata negli ultimi mesi. L’evento è pensato per l’intera filiera dell’industria cosmetica, dal manifatturiero alle aziende del packaging, dai macchinari al mondo delle materie prime. Il Forum offrirà alle aziende partecipanti incontri B2B con buyer selezionati da Cosmopack tra le più importanti catene distributrici americane interessate allo sviluppo di proprie linee di cosmetici. BOLOGNAFIERE GROUP, organizzatore di eventi fieristici leader del mondo nei settori cosmetica, moda, architettura, edilizia, arte e cultura, offre nel suo portfolio più di 80 esposizioni, sia nazionali che internazionali. SoGeCos Sp.A., società del Gruppo BolognaFiere, è l’organizzatore di Cosmoprof e di Cosmopack. Cosmoprof è una piattaforma internazionale, con eventi a Bologna (dal 1967), Hong Kong (dal 1996) e Las Vegas (dal 2002). Cosmoprof Nord America, che si svolge ogni anno a Las Vegas da 12 anni, è organizzato dalla North American Beauty Events LLC, società in joint-venture tra il Gruppo BolognaFiere e la Beauty Professional Association, leader negli Stati Uniti per il settore Beauty. ■

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

27


R I B A L TA Quando notizie ed eventi accendono la luce... L U C I A N O PA R I S I N I

UNA VENTATA D’ENERGIA IL MARE, IL SOLE, IL VENTO, L’ATMOSFERA ESALTANTE, LADDOVE IL PINO MARITTIMO SICILIANO, DALLA CORTECCIA RIDONDANTE DI INARRESTABILE ENERGIA, CHIAMA ACQUA DI PARMA ALLA COMPOSIZIONE DI UN BASILARE, ESCLUSIVO “MEDITERRANEAN RE-ACTIVATING COMPLEX”, SCIENTIFICA POZIONE A DIFESA E SUBLIMAZIONE DELLA PELLE CONTRO L’INCEDERE DEL TEMPO (E NON SOLO): È IL NUOVO, È PRESTIGIO “BLU MEDITERRANEO ITALIAN RESORT”.


È

COME RIEMERGERE

dall’incanto di Porto Cervo, dallo Yacht Club Costa Smeralda o dal Gritti Palace di Venezia: lì, dove il benessere raggiunge estasi di poesia, c’è il... Mediterraneo, il Blu Mediterraneo, ad enfatizzare il concetto e la qualità della linea Italian Resort di Acqua di Parma. Ora l’incanto di chi ha provato quell’estasi si rinnova: entro una linea di autentico splendore nella forma del pack e nella sostanza di una qualità superiore, frutto di una straordinario potere di ricerca scientifica, c’è l’energia nuova di un nuovo gesto di benessere favorito da un’alchimia che attinge ai preziosi del Mediterraneo, i suoi colori, la luce del sole, i profumi di una vegetazione sublimata dalla forza del vento. Più che un’alchimia, un dono della natura estratto dalla più rigogliosa delle vegetazioni mediterranee: un esclusivo Mediterranean Re-Activating Complex, dall’effetto anti-age “totale e profondo” a rinascita, ristrutturazione della pelle. E da quale energia, forza vitale, per così tanta efficacia, scaturisce questo Mediterranean Re-Activating Complex? La ricerca Acqua di Parma ha sempre... pescato nei “preziosi” del Mediterraneo sospinta da un legame di indissolubile empatianatura e stavolta è... salita, come arrampicandosi al tronco del Pino Marittimo siciliano, forte, maestoso, dalla “prepotente” longevità di oltre 300 anni; così estrapolando da una corteccia viva, ricca di principi attivi, miracolosamente autoristrutturante anche se colpita, tagliata, al punto da rifarsi ancor più viva e forte di prima a protezione costante dell’intera pianta pur aggredita dal turbine del vento. Potere assoluto insomma, da cui, attraverso la scienza, il potere di Mediterranean Re-Activating Complex a favore della pelle, a contrasto dei segni dell’età.

Il metabolismo della pelle, si sa, diminuisce la sua regolarità con l’incedere del tempo. Le cellule hanno sempre minore energia così da incorrere in una progressiva quanto mai dannosa degenerazione cellulare. Ecco allora Mediterranean Re-Activating Complex, opponendosi all’aggressione dei radicali liberi, difendere i fondamentali della cellula e cioè lipidi, proteine e mitocondri quest’ultimi i più preziosi a governare il metabolismo della cellula. E dunque: senza energia prodotta, nel caso specifico da questo complesso naturale di Blu Mediterraneo Italian Resort , non può davvero esserci vita. Una conclusione d’impegno e di verità per Acqua di Parma. Il nuovo che promette per mantenere. Vediamo:

“Mediterranean Re-Activating Complex” è declinato in: Linea Viso con un Siero Rigenerante, “vera scossa di energia”, una Crema Viso Rigenerante “trattamento esclusivo antiage”, una Crema Occhi Rigenerante “a riduzione dei segni del tempo e della fatica”, un Esfoliante Viso Illuminante “per una pelle immediatamente luminosa, fresca e piena di giovinezza”. Linea Corpo con una Crema Corpo Rigenerante a “raffinata microemulsione”, un Olio Tonificante Corpo, “elisir prezioso a intenso nutrimento della pelle”, uno Scrub Corpo Levigante “a texture cremosa e avvolgente associante grani di ■ diversa consistenza”.


R I B A L TA Quando notizie ed eventi accendono la luce... L U C I A N O PA R I S I N I

FOTOCRONACA DELL’EVENTOPREMIAZIONE DI ROSSI PROFUMERIE NEL PUNTO VENDITA DI REGGIO EMILIA ELETTO DAL PUBBLICO, ATTRAVERSO UN VOTO NAZIONALE, IL MIGLIORE DEL 2014, SECONDO LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO ISTITUITO DALL’ACCADEMIA DEL PROFUMO E SPONSORIZZATO DA DAILY LUXURY.

ROSSI UN PUZZLE D’ONORE


P

LAUSO ALL’ACCADEMIA DEL PROFUMO,

ancor prima del meritatissimo osanna a Rossi Profumerie, il Gruppo che con il punto vendita di Reggio Emilia ha conquistato l’attestato di “Migliore” dell’Anno 2014. Plauso all’Accademia per aver coinvolto nella sua operatività, con un’azione d’incisiva efficacia, il mondo della profumeria, quello vero che vive in negozio e attorno al negozio, dando lustro e fervore all’universo bellezza. E quindi premiando - assieme a Daily Luxury (rimasto unico sponsor per incomprensibile snobbistica rinuncia dell’altro, pur ufficialmente invocato da Accademia) - l’autentica icona “Rossi Profumerie”, secondo il parere del pubblico attraverso un voto nazionale che ha coinvolto migliaia di consumatori. Ci piace quindi far... fotocronaca (obiettivo Lucia Parisini) dell’evento-premiazione di Reggio Emilia con queste due pagine a puzzle, nelle quali emerge tra il protagonista Carlo Rossi e signora Norma contornati da un affascinante stuolo di collaboratrici e da una rappresentativa “folla” di personalità dell’industria, una targa esplicativa dei valori e dei meriti di chi l’ha ampiamente meritata. ■


R I B A L TA Quando notizie ed eventi accendono la luce...

QUI LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE IL 29 APRILE Finalmente in degna location milanese, la cerimonia di consegna del Premio Internazionale Accademia del Profumo. Questa è la facciata (un po’ Beaubourg parigino...) del “Magna Pars Suites Milano”, nel cuore della “città della moda”, fastoso hotel d’arte nel lusso e d’espressione più viva del design. L’appuntamento è per il 29 aprile, madrina FILIPPA LAGERBACK.


LUCIANO PA R I S I N I

Q

UI SOTTO, NEL BOX-UFFICIALITÀ DELL’ACCADEMIA, C’È IL TUTTO A GOVERNO DELLA 26° EDIZIONE DEL PREMIO;

POI, NELLE PAGINE SEGUENTI LA VETRINA DELLE “NOMINATION” PREPOSTE AL VOTO DELLE TRE GIURIE: CONSUMATORI, TECNICA E VIP. C’È DUNQUE QUANTO BASTA PER LA CORSA ALL’ELEZIONE DEI “MIGLIORI” DEL 2014 CHE AVVERRÀ IL 29 APRILE A MILANO IN POMPA MAGNA, MADRINA FILIPPA LAGERBACK.

TUTTO OK? PARTECIPANTI, “NOMINATIONS”, EVENTO? PER QUANTO ATTIENE LA LAGERBACK, NULLA DA ECCEPIRE, ANZI: FILIPPA È AL SECONDO IMPEGNO ACCADEMICO-PROFUMATO E COME ACCADE DOPO LA PRIMA ESPERIENZA (C’ERA LA DOLCE INCERTEZZA DELL’ESORDIO IN QUELLA SERATA AL TEATRO MANZONI DI BOLOGNA, DUE ANNI ORSONO...) LA SUA PROFESSIONALITÀ, IL SUO FASCINO COSTANTEMENTE MATURATI IN “CHE TEMPO CHE FA” DI FAZIO, AVRANNO RINNOVATA ECCELLENZA. NONCHÈ L’IMPRIMATUR DI UNA VERA PASSIONE -DICE - PER UN ELEMENTO FRAGRANTE DI GRAN SPECIE COME IL PATCHOULI. “NOMINATIONS”? UNA SCELTA LABORIOSA QUANTO MAI, HA PROPOSTO “SQUADRE” CHE SE FOSSIMO IN CAM-

. . . e r o i l g i il m

PO CALCISTICO, SUBIREBBERO LE IMMANCABILI CRITICHE DI CHI LA “FORMAZIONE” MIGLIORE LA SA SEMPRE, A PRESCINDERE. POI È IL CAMPO CHE DECIDE E L’ATTESA PER IL RISULTATO DIVENTA... FEBBRILE SINO A FISCHIO

FINALE DELL’ARBITRO, ANZI NEL CASO NOSTRO, DEGLI ARBITRI. CHI VINCERÀ AVRÀ MERITATO, ERA DEGNO DI

SCENDERE IN CAMPO? CHI PERDERÀ ERA GIUSTO CHE FOSSE? E I COMPONENTI DELLE SQUADRE ERANO I MIGLIORI PRESCELTI? CHIARO CHE MI AVVALGA DI QUESTA METAFORA CALCISTICA (IL MIO PASSATO INDUCE...) PER

a c n i v e h c

PRESENTARMI TRA QUELLI CHE LA FORMAZIONE MIGLIORE CREDE APPUNTO DI SAPERLA “A PRESCINDERE” E

QUINDI TRA QUELLI CHE HANNO SUBITO DA RIDIRE MUGUGNANDO PER CERTE SCELTE, PER CERTE DEFEZIONI.

MI MANCA QUALCUNO, INSOMMA; MA SARÀ OPPORTUNO RASSEGNARSI PERCHÈ SI VA GIÀ IN CAMPO, PERCHÈ

IL VOTO SU QUESTE “NOMINATIONS” VA AD INCOMINCIARE DALL’11 FEBBRAIO (SINO AL 23 MARZO) COM’È SCRITTO NEL BOX QUI SOTTO. E NON FU MAI TANTO OPPORTUNO AUGURARSI CHE (INSOMMA) VINCA IL MIGLIORE...

E

COSÌ IL VOTO

COSÌ LE GIURIE GIURIA CONSUMATORI

La Giuria Consumatori è composta da tutti i consumatori italiani che voteranno i MIGLIORI PROFUMI DELL’ANNO, scelti in base a un criterio di validità del prodotto nel suo insieme.

Il miglior profumo dell’anno sarà scelto dai consumatori che dall’11 febbraio al 23 marzo 2015 voteranno sulla pagina Facebook di Accademia, ormai vicina ai 30mila like, e presso le profumerie italiane aderenti al network Profuma Positivo! Sarà possibile esprimere le proprie preferenze anche durante COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA 2015 dove uno spazio riservato ad Accademia accoglierà l’esposizione dei profumi finalisti e l’installazione di tablet touch screen che consentirà ai visitatori di continuare a votare durante i giorni della fiera. Novità di quest’edizione sarà la creazione di un mini-sito ad hoc: i consumatori potranno votare il miglior profumo dell’anno in pochi semplici clic. Ma non finisce qui. Una direct mailing raggiungerà 75.000 utenti profilati invitandoli a partecipare alle votazioni e stimolando la conoscenza e l’interazione con il network di Accademia del Profumo. Per la prima volta inoltre partecipando alle votazioni i consumatori potranno vincere il profumo per cui hanno espresso la propria preferenza. “Giunto alla sua 26esima edizione, il Premio Internazionale si afferma come riconoscimento atteso e apprezzato, forte dell’autorevolezza data dalla sua Giuria, ampia e variegata, che coinvolge non solo gli addetti ai lavori, ma anche profumieri, beauty editor, blogger e personaggi del mondo dello spettacolo” ha commentato il presidente di Accademia del Profumo, Luciano Bertinelli.

GIURIA TECNICA

15 membri della Commissione Direttiva di Accademia del Profumo; 8 beauty editor/blogger (estratti a sorte, per gruppi editoriali, dai componenti della Giuria per le Nomination - invitati a partecipare); 8 profumieri (estratti a sorte dai componenti della Giuria per le Nomination - invitati a partecipare). La Giuria Tecnica decreterà i migliori profumi dell’anno, maschili e femminili, nelle categorie: • MIGLIOR CREAZIONE OLFATTIVA • MIGLIOR PROFUMO MADE IN ITALY (prodotto in Italia, con marchio italiano e/o internazionale) • MIGLIOR PACKAGING • MIGLIOR PROFUMO DI NICCHIA

GIURIA VIP

Presieduta dalla conduttrice televisiva Filippa Lagerback decreterà i migliori profumi dell’anno, maschili e femminili, nella categoria MIGLIOR COMUNICAZIONE.


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

ACQUA DI PARMA ROSA NOBILE 36


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

BOTTEGA VENETA KNOT

37


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

BVLGARI OMNIA INDIAN GARNET 38


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

cartier.it

Le nouveau parfum féminin

CARTIER LA PANTHÈRE

39


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

CHLOÉ LOVE STORY 40


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

460x276DailyMiss.indd 1

16/09/14 11.04

DIOR MISS DIOR BLOOMING BOUQUET 41


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

DOLCE BY DOLCE & GABBANA 42


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

FENDI.COM

KASIA SMUTNIAK

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

THE ESSENCE OF WILD FEMININITY

FENDI FURIOSA

43


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

SALVATORE FERRAGAMO SIGNORINA ELEGANZA 44


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

YVES SAINT LAURENT BLACK OPIUM 45


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

BVLGARI MAN IN BLACK

46


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

Daily_Luxury_460x276_Bleu_Italie.indd 1

22/08/2014 15:14

CHANEL BLEU EAU DE PARFUM 47


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

D2WILDDailyLuxury_230x276.indd 1

DSQUARED2 WILD

48

02/09/14 14:57


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

GIORGIO ARMANI EAU D’ARÔMES 49


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

GUERLAIN L’HOMME IDÉAL

50


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

MontBlancEmblem_ADV_130_UK.indd 1

16/12/13 11:41

MONTBLANC EMBLEM

51


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

SALVATORE FERRAGAMO ACQUA ESSENZIALE BLU 52


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

TRUAwayDailyLuxury230x276.indd 1

22/04/14 12:49

TRUSSARDI A WAY FOR HIM

53


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

VALENTINO UOMO

54


26° PREMIO INTERNAZIONALE

ACCADEMIA DEL PROFUMO

PREMIO GIURIA CONSUMATORI - MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

YVES SAINT LAURENT L’HOMME SPORT 55


26° PREMIO INTERNAZIONALE A C C A D E M I A D E L P R O F U M O

PREMIO GIURIA TECNICA MIGLIOR CREAZIONE OLFATTIVA FEMMINILE

MASCHILE

MIGLIOR PROFUMO MADE IN ITALY FEMMINILE

MASCHILE

MIGLIOR PACKAGING FEMMINILE

MASCHILE

BOTTEGA VENETA KNOT

BVLGARI MAN IN BLACK

ACQUA DI PARMA ROSA NOBILE

BVLGARI MAN IN BLACK

BOTTEGA VENETA KNOT

BVLGARI MAN IN BLACK

JOUR D’HERMÈS ABSOLU

GUERLAIN L’HOMME IDÉAL

BVLGARI OMNIA INDIAN GARNET

DSQUARED2 WILD

CARTIER LA PANTHÈRE

MONTBLANC EMBLEM

NARCISO NARCISO RODRIGUEZ

TERRE D’HERMÈS EAU TRÈS FRAICHE

SALVATORE FERRAGAMO SIGNORINA ELEGANZA

SALVATORE FERRAGAMO ACQUA ESSENZIALE BLU

DOLCE BY DOLCE & GABBANA

VALENTINO UOMO


PREMIO GIURIA VIP MIGLIOR COMUNICAZIONE FEMMINILE

MASCHILE

MIGLIOR PROFUMO DI NICCHIA FEMMINILE

MASCHILE

CHANEL N°5

BVLGARI MAN IN BLACK

ARMANI PRIVÉ PIVOINE SUZHOU

ACQUA DI PARMA COLONIA LEATHER

DOLCE BY DOLCE & GABBANA

CHANEL BLEU EAU DE PARFUM

GUCCI OUD

ARMANI PRIVÉ ENCENS SATIN

J’ADORE DIOR

VALENTINO UOMO

TOM FORD MANDARINO DI AMALFI

TOM FORD COSTA AZZURRA


Arrivano gli italiani A N N A RO S A S E T T E L L I

maraVigLioso Boccaccio

n di Paolo e viTTorio Taviani

S

ullo sfondo della Firenze del ‘300 colpita dalla peste, dieci giovani si rifugiano in campagna e passano il tempo a raccontarsi brevi storie. Drammatiche o argute, erotiche o grottesche, tutte hanno un unico, grande protagonista: l’amore, nelle sue svariate sfumature. Sarà proprio l’amore il loro antidoto contro le sofferenze e le incertezze dell’epoca. Con Kasia Smutniak, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, Rosabel Laurenti Sellers, Kim Rossi Stuart, Paola Cortellesi, Carolina Crescentini, Lello Arena, Michele Riondino, Flavio Parenti, Vittoria Puccini, Miriam Dalmazio.

n Drammatico

ma che BeLLa sorPresa

n di aleSSandro genoveSi

I

l cinema nazionale è protagonista nelle sale cinematografiche. Ai nastri di partenza registi coLoVer me Silvio Muccino, i fratelli Taviani, Ge- Latin n di criSTina coMencini novesi, Comencini, Castellitto e molti n gruppo di donne, mogli e altri. Al botteghino l’ardua sentenza...

U

figlie del defunto Saverio Crispo, grande attore del cinema italiano, si raduna nella grande casa del paesino pugliese dove l’attore è nato, per ricordarlo a dieci anni dalla sua scomparsa. Con Valeria Bruni Tedeschi, Virna Lisi, Marisa Paredes, Francesco Scianna, Angela Finocchiaro, Neri Marcorè. n Drammatico

nessuno si saLVa da soLo a uscire dalla crisi. A sostenerlo e a dargli fiducia anche i genitori, calati da Milano a Napoli, e Silvia, la nuova vicina di casa, bellissima ed esperta di sport. Con Claudio Bisio, Valentina Lodovini, Renato Pozzetto, Frank Matano, Ornella Vanoni, Chiara Baschetti. n commEDia

L

a vita di Guido professore di letteratura in un liceo, romantico e sognatore, va in pezzi quando la fidanzata con cui convive da anni lo lascia per un altro uomo. Paolo, insegnante di educazione fisica, suo ex studente, ora suo amico farà di tutto per aiutarlo

6

|

DaiLyLuxury

|

n°3 marzo 2015

n di Sergio caSTelliTTo

B

annie: La feLicitÀ È contagiosa n di Will glucK

I

spirato alla comic strip “Little Orphan Annie”, il film racconta la storia di una bambina che scappa da un istituto minorile e trova conforto presso un facoltoso signore, che decide di prendersene cura. Con Jamie Foxx, Cameron Diaz, Quvenzhané Wallis. n commEDia, Drammatico

asato sull’omonimo libro di Margaret Mazzantini, il film ripercorre, durante lo spazio di una cena, l’intensa e difficile storia d’amore di Delia e Gaetano, ormai separati e con due bambini piccoli. Dalla travolgente passione iniziale alla ricerca di stabilità, fino ai problemi che hanno iniziato a dividerli e al tradimento di lui. Con Anna Galliena, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca. n Drammatico


Le leggi del desiderio n di Silvio Muccino

G

iovanni Canton, carismatico e funambolico trainer motivazionale sostiene che esistono tecniche precise che possono aiutarci a raggiungere quello che desideriamo: piacere, lusso,

potere, successo, amore. Considerato ora una sorta di profeta, ora un cialtrone, Canton decide di dimostrare la veridicità delle sue teorie e organizza un concorso per la selezione di tre fortunati che in sei mesi raggiungeranno i loro più sfrenati desideri. L’intenso rapporto che si crea fra loro produrrà effetti imprevisti nella vita di tutti, soprattutto in quella di Canton. Con Silvio Muccino, Nicole Grimaudo, Maurizio Mattioli, Luca Ward, Carla Signoris. n Commedia

A Berlino lo sfavillio di Cenerentola “über alles”

onquistato dall’iraniano Jafar C Panhai l’Orso d’oro, con “Taxi”, il festival ha presentato fuori

concorso due film sensazionali, “Cinquanta sfumature di grigio”, la pellicola evento dell’anno e, in chiusura, “Cenerentola”, in sala dal 12 marzo. Nata dalla genialità del grande resista shakesperiano Kenneth Branagh, del tre volte Premio Oscar italiano, Dante Ferretti padre delle spettacolari scenografie, della costumista Sandy Powel, dello sceneggiatore Chris Weitz, la nuova Cenerentola di Disney, ha incantato il Festival. Fedele al mito e al tempo stesso innovativa, per la prima volta non di animazione, ma con protagonisti in carne e ossa, toni e atmosfere attuali e grande profondità psicologica. Un cast eccezionale fa rivivere la favola della gentile e coraggiosa fanciulla, orfana di un mercante, e del suo Principe Azzurro, della malvagia matrigna e delle due figlie di lei, e della fata madrina. Dall’impero di Hollywood ecco Lily James (la giovane esuberante Lady Rose di Downton Abbey) che interpreta la modernissima e affascinante Cenerentola, Richard Madden (Re del Nord in Trono di spade), il Principe Azzurro, Cate Banchett, la perfida, strepitosa matrigna, Helena Bonham Carter, la magica divertente fata madrina. Applausi scroscianti da pubblico e giornalisti, tornati per 105 minuti bambini.

Vizio di forma

n di Paul Thomas Anderson

U

n investigatore privato, Doc Sportello, esercita il suo lavoro nella Los Angeles degli anni Settanta. La visita inattesa della sua ex lo invischia in un caso bizzarro che coinvolge ogni sorta di personaggi, surfisti, traffichini, tossici e rocker, uno strozzino assassino, un detective della LAPD, un musicista sax tenore che lavora in incognito e una misteriosa entità conosciuta come Golden Fang. Con Joaquin Phoenix, Benicio Del Toro, Josh Broslin, Rese Witherspoon, Owen Wilson. n Drammatico

Into the Woods n di Rob Marshall

I

l film è la versione cinematografica di un grande successo di Broadway, una delle fiabe più amate dei fratelli Grimm, mix di alcune delle favole più conosciute di tutti i tempi (prime fra tutte “Cenerentola”, “Cappuccetto Rosso”), con al centro un panettiere e la moglie che devono combattere contro una maledizione che colpisce la loro famiglia e che gli impedisce di avere un figlio. Con Anna Kendrick, Meryl Streep, Johnny Depp, Chris Pine, Emily Blunt. n MUSICALE Fantastico

La solita commedia Inferno

n di Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio

L’

Inferno è nel caos, una struttura antiquata dove i nuovi peccatori che arrivano ogni giorno non trovano giusta collocazione. Lucifero, ricevuto direttamente da Dio, deve trovare una soluzione. I due decidono di catalogare i nuovi peccati sulla Terra affidando l’incarico a Dante Alighieri, che a suo tempo aveva svolto il compito con eccellenti risultati. Dante, catapultato in una grande città italiana, trova la guida che lo accompagnerà alla ricerca dei “nuovi peccati”. È Demetrio Virgilio, un trentenne precario, che si appresta ogni mattina, ad affrontare una “giornata d’Inferno”. Con Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli, Tea Falco, Marco Foschi, Gianmarco Tognazzi. n Commedia

Blackhat

n di Michael Mann

N

icholas Hathaway, hacker pregiudicato in licenza dal carcere federale, insieme ai suoi soci americani e cinesi cerca di identificare e sventare una pericolosissima rete di criminalità informatica che opera a livello mondiale: da Los Angeles a Hong Kong, passando per Perak, Malesia e Giacarta. Man mano che Hathaway si avvicina al suo bersaglio, la posta in gioco si sposta sul piano personale. Con Chris Hemsworth, Viola Davis, John Ortiz. n Azione, drammatico

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

61


Sfaccettature d’arte MARINA SANTIN

L’

UNIVERSO DELL’ARTE celebra grandi maestri, maghi dell’obiettivo e stilisti proiettando il suo sguardo anche verso l’Expo 2015.

MILANO: Racconta l’universo

VICENZA: Una

selezionatissima scelta di opere degli ultimi 25 anni, sintesi di un percorso che dal 1988 ha visto vicini, l’artista e Marco Goldin per “Piero Guccione. Storie della luna e del mare”, mostra che celebra gli 80 anni dell’autore mostrando gli esiti, tesi all’assoluto dell’immagine, dei suoi lavori recenti. � PALAZZO

CHIERICATI, DAL 14 MARZO AL 2 GIUGNO 2015: � INFO: TEL.0444.222811,

www.museicivicivicenza.it

PADOVA: Si afferma come un diario che ripercorre attraverso oltre 300 immagini un secolo di guerre illustrandole secondo punti di vista particolari che ne hanno caratterizzato il rapporto con la documentazione e la narrazione fotografica, “Questa è guerra! 100 anni di conflitti messi a fuoco dalla fotografia”.

� PALAZZO DEL MONTE DI PIETÀ, FINO AL 31 MAGGIO 2015. � INFO: TEL. 0425.460093,

mostre@fondazionecariparo.it www.questaeguerra.it

FIRENZE: Cinquanta capolavori in bronzo del

mondo antico per “Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico” che racconta gli sviluppi artistici di quest’età in cui nuove tecniche e forme espressive segnano l’avvento della prima globalizzazione di linguaggi artistici. � PALAZZO STROZZI,, DAL 14 MARZO AL 21 GIUGNO 2015. � INFO: TEL. 055.391711, www. palazzostrozzi.org,, info@palazzostrozzi.org

62

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

dello stilista attraverso il suo capo-icona, che lui stesso definì “segno del mio stile”, “lessico contemporaneo dell’eleganza”, “La camicia bianca secondo me. Gianfranco Ferré”.

PAVIA: Sessanta opere dei protagonisti della scena internazionale del XIX e XX secolo per “Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Da Degas a Picasso”, vero un viaggio d’arte dall’Europa agli States fino al Sud Africa. � SCUDERIE DEL CASTELLO VISCONTEO, DAL 21 MARZO AL 19 LUGLIO 2015. � INFO: TEL. 02.36638601

info@scuderiepavia.com www.scuderiepavia.com

� PALAZZO REALE, DAL 10 MARZO AL 1 APRILE 2015. � INFO: TEL. 02.875672


ISOLA BELLA: In occasione della riapertura delle visite alle Isole Borromee la mostra “Le Isole Incantate. Il Gran Tour e la pittura di veduta nei domini Borromeo: Da Gaspar Van Vittel a Luigi Ashton”, concretizza la magia del luogo con documenti figurativi e testimonianze letterarie tra la fine del XVII e l’inizio del XX secolo.

VICENZA: In occasione del quarto centenario della morte del celebre pittore rinascimentale “El Greco. Architetto di altari. Fotografie di Joaquin Bérchez”, porta alla ribalta un aspetto della sua attività artistica poco conosciuto: il lavoro di architetto nell’arte del retabio, la progettazione di altari. � PALLADIO MUSEUM, FINO AL 14 GIUGNO. � INFO: TEL.0444.323014,

accoglienza@ palladiomuseum.org

� PALAZZO BORROMEO, DAL 20 MARZO AL 25 OTTOBRE 2015. � INFO:

� PALAZZO MAZZETTI, DAL 7 MARZO AL 5 LUGLIO 2015. � INFO: TEL. 199151121,

www.palazzomazzetti.it

ROMA: Oltre 150 opere tra dipinti, disegni e stampe per “Chagall. Love and Life” che indaga il legame tra l’artista e la moglie, costante fonte d’ispirazione, e approfondisce le tematiche della sua poetica.

� GAM, FINO AL 6 APRILE 2015. � INFO: TEL. 011.4429518,

www.gamtorino.it

www.chiostrodelbramante.it

CONEGLIANO:

� PALAZZO SARCINELLI, DAL 7 MARZO AL 28 GIUGNO 22015. � INFO: TEL. 199151114.

degli albori del comportamento alimentare italiano, tra archeologia e tecnologia in perfetto trend con Expo 2015 per “Alle origini del gusto. Il cibo a Pompei e nell’Italia antica”.

TORINO: Uno dei più celebri e amati disegnatori satirici italiani e il suo personaggio più famoso, Bobo, protagonisti di “Sergio Staino. Un racconto di Berlino 1981”, storia ad immagini del viaggio che l’autore fece per narrare con la sua matita la città.

� CHIOSTRO DEL BRAMANTE, DAL 16 MARZO AL 26 LUGLIO 2015. � INFO: TEL. 06.68809035,

www.borromeoturismo.it

Indaga gli ultimi dieci anni di attività dell’artista, considerato il più grande narratore, “teatralizzatore” e vedutista ante-litteram della pittura veneziana, “Carpaccio. Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria. L’autunno magico di un maestro”.

ASTI: Viaggio alla scoperta

REGGIO EMILIA:

Presenta la figura del grande Maestro nella sua duplice anima di disegnatore e matematico “Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza”, mostrando anche per la prima volta dopo 500 anni l’intero corpus delle sue opere grafiche e teoriche. � PALAZZO

MAGNANI, DAL 14 MARZO AL 14 GIUGNO 2015. � INFO: TEL. 0522.454437 – 444446,

info@palazzomagnani.it

FIRENZE: Un vero evento “Dolci

trionfi e finissime piegature. Sculture di zucchero e tovaglioli per le nozze fiorentine di Maria de’ Medici” che fa riviere l’atmosfera del banchetto con i ritratti dei protagonisti e riproduzioni delle prelibatezze, degli arredi e del décor. � PALAZZO PITTI, DAL 10 MARZO AL 7 GIUGNO 2015: � INFO: www.polomuseale.firenze.it


INCONTRO

Quella “strega” di Meryl S I LV I A B I Z I O

Meryl Streep torna al musical con “Into the Woods” in cui recita il ruolo della strega brutta e cattiva. E alle attrici consiglia: “Fa bene disfarsi della propria vanità. Parola di una che non si fa problemi ad apparire brutta sul grande schermo. Se avessi cercato di abbellirmi, avrei fallito come attrice”. 66

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


M

ARY LOUISE STREEP, IN ARTE MERYL,

classe 1949 (e che classe!) ha iniziato la sua splendida carriera d’attrice al Liceo: non però recitando drammi e commedie, ma nei musical. La sua grande passione, ci confessa, è sempre stato il canto. Canto in cui si è esibita cinque anni fa nell’adattamento cinematografico di “Mamma Mia!” ottenendo grande successo. E ha provato talmente gusto nell’interpretare musical nel “terzo atto” della sua carriera, che adesso torna, nel ruolo della strega cattiva (quasi irriconoscibile sotto vari strati di fantasioso make-up), in un altro adattamento per il grande schermo, “Into the Woods” di Stephen Sondheim, un classico di Broadway che la Streep ha sempre amato molto. “Ricordo quando vidi “Into the Woods” a Broadway col cast originale, ovvero Bernedette Peters e Joanna Gleason, che brave!” racconta nel nostro incontro a New York (dove tuttora vive), come sempre in splendida forma fisica e mentale. “Ricordo ancora lo stupore provato per questa incredibile messa in scena e le canzoni memorabili, motivi che non riesci più a toglierti dalla testa. Tipo “No-one Is Alone” e “Children Who Listen”. Era il 1987 e mi parse subito un musical assolutamente sui generis, diverso da tutto. Potete immaginare l’emozione quando mi è stata offerta la parte di Bernadette nel film!”. È un torrente in piena la Streep quando si tratta di parlare di musical e canto. “Into the Woods” è un musical costruito attorno a quattro favole famose Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Jack e il fagiolo magico e Rapunzel - intrecciate nella storia della strega cattiva (proprio Meryl Streep) che costringe un giovane e innocente panettiere (James Corden) e la moglie (Emily Blunt) ad addentrarsi nel


INCONTRO �

fatidico bosco alla ricerca degli ingredienti per una pozione magica capace di restituirle la bellezza perduta. In cambio la strega promette alla coppia che gli farà avere il figlio maschio tanto sognato. Del cast fanno parte anche Anna Kendrick e Johnny Depp nel piccolo ma efficace ruolo del “lupo cattivo”. � Meryl, se lei fosse una vera strega con poteri speciali, che magia farebbe? “Quella taumaturgica capace di curare tutti gli ammalati. Curerei l’ebola all’istante. Tutti, qui, ora”. � Avrebbe mai immaginato di recitare il ruolo della Strega? “Mai. Nel 1987, quasi 30 anni fa, non avrei mai osato pensare “a 65 anni reciterò il ruolo della Strega, farò concorrenza a Bernadette Peters!”. Un’idea fuori della portata della mia immaginazione. A riprova che la realtà spesso è davvero stupefacente, se solo ci rendiamo disponibili ad accoglierla con la mente aperta e libera da pregiudizi”. � Crede che esistano persone con poteri speciali? “Sì, penso che tutti noi abbiamo dei poteri di guarigione. Ci possiamo aiutare reciprocamente, ma anche ferire. È meglio uno o l’altro? Penso che la medicina moderna non dia sufficiente credito al potere del tatto, del tocco, dell’energia che ognuno di noi ha e può, o potrebbe, sprigionare”. � In questo film la strega aspira a riconquistare la bellezza. Che messaggio intende divulgare? “Un’idea che spesso hanno le donne: ovvero, che se sono più belle si sentono più amate o che saranno più amate come automatica conseguenza. L’aspetto esterno attribuisce significato nella nostra vita. È davvero così? Ne dubito... La strega pensa che se trova la pozione magica e ridiventa bella, la figlia non si vergognerà più di lei e rimarrà al suo fianco. Ovviamente non si tratta di essere belli o meno: la strega è odiata perché è cattiva!”. � Cosa è l’amore per lei? “Tutto. Sono sicura che il concetto di amore è cambiato nel tempo, ma non intendo analizzare la mia vita per scoprire dove e come è cambiato. Non mi sento molto diversa adesso da quando avevo sette anni e sognavo a occhi aperti. L’amore è sempre denso di auspici, mi fa vibrare, e voglio darlo”. � Cosa consiglierebbe ai giovani attori o aspiranti tali? “Odio dare consigli. Non lo faccio nemmeno coi miei figli (le due figlie maggiori, Grace e Mamie Gummer, sono attrici, ndr). Semmai raccomandazioni! (afferma

68

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

ridendo). È importante, innanzitutto, capire quale ruolo va bene o meno in relazione alle proprie capacità, e dunque è importante capire chi sei, avere un’adeguata coscienza di se stessi. Poi raccomando di lavorare il più possibile: la recitazione è come uno strumento musicale, se non suoni di continuo le mani ti si arruginiscono. Come il canto: la voce è uno strumento che deve essere suonato il più possibile. Non si finisce mai di migliorare con la recitazione. Terza cosa: non pensare solo ai soldi, ma pensare a quello che ti suggerisce la tua passione e convinzione. Ovvero non fare niente di cui non sei convinto. In ultimo, soprattutto per le donne: fa bene disfarsi della propria vanità. La vanità la puoi sfoderare il giorno degli Oscar, ma la cinepresa è allergica alla vanità. Parola di una che non si fa problemi ad apparire brutta sul grande schermo. Se avessi cercato di abbellirmi, avrei fallito come attrice e non starei qui adesso a dispensarvi perle di saggezza. E vorrei farvi presente che ci volevano molte più ore di trucco a farmi bella che � a farmi brutta sul set!”.


c u lt u r a

MarINa SANTIN

TAMARA tra leggenda e realtà 70

|

DailyLuxury

|

n°3 marzo 2015


Manierista Fiorentino

veNere e amore

152/1530 ca.

TAMARA DE LEMPICKA

“PersPectIve” O “les deux amIes” 1923

“TAMARA DE LEMPICKA” MarINa torINo, PalaZZo chIablese ANTIN DAL  MArZO AL  AGOSTOS  info: Tel. . • www.mostratamara.it

te volgarità come ballare e giocare a carte. Le piacciono le sigarette americane e ne fuma tre pacchetti al giorno”. Così scriveva il Sunday Mirror Magazine nel 1941. La Baronessa in questione era Tamara De Lempicka. Artista polacca e grande ritrattista dell’Art Déco, bella e disinibita, era un personaggio sicuramente trasgressivo per i tempi, uno dei più discussi in Europa, per la sua vita non certo ordinaria e regolare; per la sua figura, avvolta da un alone di leggenda e mistero; e per i suoi atteggiamenti: moderna e glamour, dalla sessualità compromettente e dall’identità maschile sulle riviste d’arte del tempo. Musa e icona degli Anni Ruggenti, dei folli anni ’20 che decretano il tramontare della Vecchia Europa, Tamara Rosalia Gurwik-Gorska, questo il suo vero nome, è la protagonista di una mostra d’eccezione, in scena a Torino nelle sale di Palazzo Chiablese. La rassegna, che

s

Icona degli anni ’20, trasgressiva e sensuale come la sua pittura: forte, visiva e teatrale. A Torino, una mostra tratteggia un ritratto inedito di Tamara De Lempicka, svelando nuovi aspetti della sua vita e del suo lavoro.

“L

A BARONESSA DEL PENNELLO detesta cer-

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

71


c u lt u r a 1

2

s

presenta oltre 100 opere, porta alla ribalta nuovi aspetti della vita e dei lavori dell’artista, tratteggiandone un ritratto a tutto tondo che cattura la sua poliedrica e originale personalità e racconta la sua pittura, fortemente visiva, sensuale, con anatomie deformate e scomposte e con tratti, linee e curve d’ispirazione cubista. “Avevo un principio: non copiare mai. Crea uno stile nuovo, colori chiari, luminosi; scopri l’eleganza nascosta nei tuoi modelli”, afferma lei stessa a proposito della sua arte. E all’arte lei si avvicinava con un rigore stilistico estremo, frutto di studi attenti (al Louvre a copiare teste e mani, viaggi in Italia a scoprire l’arte classica e i nostri maestri, accanto ad autori contemporanei, dell’Art Déco e del Futurismo), concretizzato da forme e strutture dal piglio architettonico, e con cromie essenziali, ma decise e lussuose, declinate in una palette minimale, scandita da ombre e contrasti vibranti. La mostra torinese presenta tutto questo e molto altro ancora, invitando a percorrere un itinerario che si dipana in sei

72

|

DailyLuxury

|

n°3 marzo 2015


3

5

4

1

2

3

4

5

Nu adossé I

Nue aux voiliers

Jeune Femme à la couronne de fleurs

La musicienne

Maternité

1925

1931

1933

1922

1950 ca.

s

sezioni tematiche. A siglarne l’avvio, “I mondi di Tamara”, un tuffo nella realtà di artista vissuta tra due mondi, l’Europa e l’America, esplorata attraverso le sue case e i quadri ispirati ai loro interni. Si passa poi a indagare il primo genere a cui si è dedicata, in “Natura morta”, a partire dagli anni giovanili fino agli anni Cinquanta, con numerose tele, comprese alcune opere che presentano strette connessioni con le contemporanee fotografie di Freund, Kertész, Kollar e Maar. Sul suo essere donna dalla natura ambivalente, che a una condotta trasgressiva fa coincidere un interesse insospettabile per la pittura “devozionale”, fa riflettere “Devozione”, mentre “Ritratti” si focalizza sulla tipologia artistica cui deve maggiormente fama e notorietà. Per la prima volta sono presentate anche alcune sue fonti pittoriche (un acquerello di Hayez), a confronto con i suoi studi che rivelano la passione per l’arte antica. In particolare vengono analizzati tre aspetti della sua produzione ritrattistica: i ritratti dedicati alle “amazones”, ovvero le amiche lesbi-

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

73


c u lt u r a 1

2

s

che, messi a confronto con fotografie di Brassai; quelli dedicati all’amica Ira Perrot, uno dei quali (il “Ritratto d’Ira Perrot con calle”) viene riproposto in un allestimento fatto a New York nel 1933, grazie alla documentazione recentemente rinvenuta dalla curatrice della mostra; e infine i ritratti dedicati ai bambini, in particolare alla figlia Kizette. La sezione dedicata al nudo si sviluppa attraverso l’esposizione di un antecedente antico (una tavola di metà Cinquecento di cerchia fiorentina) a cui ha fatto riferimento, che dà origine a una serie di spettacolari dipinti. In mostra, una ricca serie di disegni e confronti con fotografie di AlbinGuillot e Brassai che rendono evidente la sua ricerca sull’illuminazione e gli scorci da studio fotografico. L’itinerario termina con un excurus che racconta il rapporto della Lempicka con il mondo della moda. In primo piano, le sue illustrazioni per riviste databili al 1921, disegni, dipinti e fotografie che la ritraggono, scattate dai massimi fotografi di moda dell’epoca 1930-1950, da d’Ora a Joffé a Maywald. E a rendere ancor più coinvolgente e e suggestiva la visita, due rari filmati degli anni Trenta fanno rivivere l’artista n negli spazi della mostra.

74

|

DailyLuxury

|

n°3 marzo 2015


3

1

3

6

Danseuse russe

Portrait de Louisianne Kuffner

Fruits dans une coupe I

4

7

La Vierge bleue

Nature morte au chou-fleur

1924

2 Jeune fille en vert (Jeune fille aux gants) 1927-30 ca.

1939

1934

5

1940

5 6

1925 ca.

Nu masculin 1923-24

4

7

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

75


L E I N T E RV I S T E D I L U C I A N O PA R I S I N I

OVUNQUE: E NELLA SOBRIETÀ...

COLLOQUIO “INFINITO” CON SIMONA LURAGHI, DIRETTORE DI DIVISIONE CLINIQUE E ARAMIS & DESIGNER FRAGRANCES. UNA DONNA “CAPO” DI SUCCESSO OVUNQUE E COMUNQUE UNA ECCEZIONALE SFIDA (DA VINCERE) L’ABBIA CHIAMATA. ANCHE TRA I “SUPER” DI UNA PREZIOSA IMMENSITÀ ALCOLICA...

D

OVE MAI SARÀ SCATTATA LA CORSA a quel

“suo” infinito? Dov’è sbocciata questa volontà di arrampicarsi sulla parete dell’oltre? E questo incedere sul cammino del divenire, step on step, quasi senza rifiatare? Me lo chiedo rovistando nel mio silenzio, sguardo nel nulla, tra le mura del candore Clinique. Sguardo nel nulla che lei subito incrocia come a indagare se ci sono o ci faccio. Realizzo dunque che la mia sarà l’intervista dell’intervistato, perchè impegnato ad annotare ansiosamente quel volume d’esperienze che solo un ottuagenario in costante carriera potrebbe vantare. Lei, questa ragazzina dalla vivacità capillare, nel senso che nessuno dei suoi capelli si ferma un attimo, dribblando un gesticolare di affascinante femminilità, credo sia alla metà, otto lustri soltanto.

76

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


Così è

Simona Luraghi

Q

uesto curriculum apre subito ad un’efficace sintesi di autopresentazione. Dice infatti Simona Luraghi: “Ho lavorato in 4 diversi Stati; ho vissuto in 16 diverse case; ho avuto 5 diversi lavori nel commerciale; ho avuto 13 different Bosses”. Davvero un concentrato di spontaneità cui si aggiunge il riassunto di una vita ad attività eccezionale: • Educatrice/animatrice scout: attività regionali, organizzazione eventi nazionali e internazionali. Brevetto immersione PADI, speleologia e trekking, chitarra, fotografia,

rollerblading; insegnante di aerobica. E con un’esperienza professionale “immensa”: • DIAGEO ITALY, Torino Maggio 2011 - Giugno 2014 Multinational Beverage Company.Ho.Re.Ca, C&C, Retail FMCG, direct market - Country Director Italy–“Luxury Spirits Business Unit” - Membro di: Diageo Board Executive Leadership Team Italia e Svizzera, con riporto al General Manager Diageo EMEA - Direttore Business Unit (Marketing, Trade Marketing, Vendite, Pr, Education, Finance) • UNILEVER FRANCE, Parigi • 2006-2011 Multinational Consumer Goods Company Food&Beverage

Quarant’anni dunque per un avventura di illimitata determinazione che nasce in quel Cornaredo che fa modestia nell’hinterland milanese. Ma è il sobborgo che muove la volontà del sogno: anzitutto vedere Milano al più presto, per cominciare... “Sono scout ancora in adolescenza, ma non mi basta. Voglio andare, salire quella “tua” parete dell’oltre. E a 19 anni sono già “Capo”, prima dei piccoli, poi dei lupetti, quindi dei grandi in un crescendo di autentica passione...”. ■ Passione del comando... “Della determinazione”. Così da portare la sua squadra anche dal Papa, con il piglio di chi vuole e “sa”. Il “sa determinarsi”: straordinario gene della femminilità, anche e soprattutto di “questa” femminilità che sembra fiorire dalla pianta della più efficace disinvoltura. Pianta adatta ad ogni humus. Sì, ogni humus. L’Unicef è infatti un altro step e a dirlo, per lei sembra niente, come pare ovvio che a 23 anni, appena laureata, sia in Barilla. C’è un “Mulino Bianco” nella sua giovinezza e il giro delle pale la mandano a vendere a Napoli, equipaggiata di una Uno Bianca. Sfida di vendita, sfida prodotto, giudice lo scaffale. Cinque colleghe in una stanza. E c’è Carrefour e c’è Knorr (Italia) e Algida (Francia) in Unilever... E c’è il mio taccuino che esplode, mentre ancora non so quale altro humus abbia favorito la sua prorom-

Division. Ho.Re.Ca, C&C; Retail FMCG, direct market - Marketing Director brand MIKO (Algida Ice Cream In Home &Out of Home) - Key National Account Leclerc/ Auchan • UNILEVER ITALY, Milano-Roma • 2003-2006 Food&Beverage Division - Group Product Manager Knorr/ Pfanni Italy & Europe • BARILLA Spa, Parma • 1999-2003Italian Local Food Company. Retail FMCG, Horeca. - Senior Product Manager Snack/ Pastry Pavesi e Mulino Bianco Assistant Product Manager Mulino Bianco - Sales Rep./venditore Barilla: Napoli

• CARREFOUR trading srl, Milano • 1998-1999 - Assistant International Buyer • ISTRUZIONE E FORMAZIONE DURANTE IL PERCORSO UNIVERSITARIO: - Laurea in Economia e Commercio – Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano - Marzo 1998 - 1 anno accademico frequentato presso Università di Ginevra (CH) nell’ambito del programma Erasmus - Diploma di maturità Liceo scientifico • DECATHLON Milano • 1997-1998 - Stage • O.N.U. Ginevra, Svizzera • 19961997 - Stage presso la divisione Financial: progetto no Profit.

pente fioritura di Capo, il “grado” che mi piace. Manager no, o quant’altro di dirigenziale: stonerebbe la sinfonia della sua escalation sulla parete dell’oltre. “Ma non è finita - soggiunge ancora nel suo inarrestabile defluire - Ho imparato a bere! E superalcolici: parte normali, parte super, i luxury dove mi sentivo più addentro...”. E mi parla di emozione per il rhum Zacapa invecchiato a 2000 metri d’altitudine; e di whisky, di un loro mondo notte e giorno e di collezionisti che vantano sei milioni di euro di preziosi, rari, insuperabili. E io astemio o quasi, non posso che trasecolare perchè questo suo “grado” di Country Director dell’icona superalcolici Diageo Italy, è un’altra stimmate della sua passione. Passione infinita per un costante cambio d’humus, dove sempre fertilizzare, ma a seme diverso. “Adesso Clinique, certo. Per riportare a livello il DNA della marca. Una marca sempre vicina al consumatore. Il suo credito mondiale dice ottavo posto, secondo in EMEA, Europa, Medio Oriente e Africa. Clinique sogno americano, per la sua capacità di una pelle perfetta. Clinique sogno e realtà italiana per una soluzione basilare in bellezza: prima la pelle pulita poi il resto. Così è, così deve essere”. Esemplare. L’enfasi non le si addice, il vero, il pratico, il fare, sono gli attributi di un “Capo” che ha vinto ovunque. ■ E senza ubriacarsi...

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

77


L E I N T E RV I S T E D I L U C I A N O PA R I S I N I

A LEZIONE DA... ARMANI COLLOQUIO SULLA “PERENNITÀ” DEL BRAND CON MATTEO CIUTI, DIRETTORE DI MARCA GIORGIO ARMANI BEAUTY AND DESIGNER FRAGRANCES. TEOREMI E REALTÀ A PROGRESSIONE INFINITA DI UN “TUTTO” COSTRUITO IN COSTANTE GENIALITÀ. DA UN MITICO GIORGIO ARMANI “SPECIAL AMBASSADOR” DELL’EXPO.


Q

UESTO GIOVIN SIGNORE

di traboccante “intellighenzia cosmetica”, maturata in quasi adolescenza (“nasce” in L’Oréal nel 2002 a 24 anni!) mi incute il rispetto dei determinati a sguardo vivo e profondo. Ho simpaticamente, amichevolmente progettato un’intervista, con il consenso di una pacca sulla spalla oltre che di una forte stretta di mano, e mi trovo ora al cospetto di “chi sa” lasciandoti raro scampo di una domanda. Eccolo quindi, con il sorriso che riflette didattica, impartirmi lezione, benevolmente e sornionamente addolcita dal gesticolare della spontaneità. Mi dice tutto insomma: lasciandomi di tanto in tanto refoli di tempo per annotarmi gli spunti della “lezione”, orribili geroglifici di stenografia sui fogli di un esterefatto taccuino. “Credo nella distribuzione - attacca - Credo nel suo apporto fondamentale per quello che mi piace definire il motore della crescita di Giorgio Armani negli ultimi anni. Proprio per rimarcare questo abbiamo appena incontrato tutta la distribuzione, per condividere la nostra visione del 2015, in cui vogliamo che il Re sia ancora lui, Acqua di Giò.”

Chi è

Matteo Ciuti

M

atteo Ciuti è nato a Milano nel 1978. Liceo Classico Tito Livio. Studi di economia aziendale all’Università Bocconi, dove - non ancora laureato vince il “Brand Storm”, competizione internazionale universitaria che L’Oréal patrocina in diversi Paesi. Nel 2002 è in L’Oréal. Seguono 12 anni di lavoro nella divisione del mass market (DPGP), per approdare a settembre 2014 in L’Oréal Luxe con il ruolo di Direttore di marca Giorgio Armani Beauty and Designer Fragrances. Durante i suoi 12 anni nel mass, Matteo Ciuti ha lavorato sia in Italia che presso gli head quarters parigini del L’Oréal, ricoprendo vari ruoli: dallo sviluppo prodotto (Garnier, Ambre Solaire), alla direzione marketing della zona Europa Est L’Oréal, e al commerciale.

■ Ma non solo..., azzardo.

Certo. Un brand sempre più al femminile, che dice costantemente... Sì, così a continuare un vero concetto di perennità. E con “Sì”, un make-up di design e femminilità, capolavoro dell’unico make-up artist designer brand: Armani, Maestro di nome e di fatto”. ■ Perennità? ma come la si ottiene, come la si persegue? Reinventando. Cosa difficile ma necessaria per un lusso moderno. Che sia coerente al classico e nello stesso tempo diverso nel nuovo”. Adesso è uno snocciolare di teoremi che approdano vuoi al diverso di un’Acqua di Giò Profumo che alla qualità indiscutibile aggiunge, in flacone, il tocco “sensuale” di un nero grintoso eppur classico; vuoi al geniale “Runway” rivestito di tessuto, il make-up Couture collegato alle sfilate della “linea Giorgio” primaveraestate e autunno-inverno; vuoi ai nuovi ombretti “fatti di acqua” Eye Tint, e alle “coloratissime sfumature” di smalti e rossetti della collezione Maharaja, tutti nati dal backstage... “Teoremi? Teoremi per una futura realtà: un Armani numero 5 nel mercato selettivo totale, un Armani apripista dell’italianità...” ■ Verso il mondo? “E verso gli italiani”. Sorride ora di consapevole malizia, facendomi ricordare e quindi annotare che la pista dell’italianità verso il mondo, Armani la apre in occasione di questo trionfale 40° della sua Maison, con un coinvolgimento superlativo all’Expo - essendone nominato Special Ambassador - inaugurando il grande evento con una sfilata eccezionale (e con l’apertura dell’Armani/Silos) a “storica” celebrazione della città di Milano. ■ Scusa Matteo... (finalmente lo colgo in contropiede) ma la tua quotidianità fuori dall’universo Armani?.. “La famiglia, due figli, Carlo 3 anni, Leone 5. E una passione infinita per la montagna”. La passione dell’alto, ovvio. Ma non per esibizionismo: per un continuo sguardo dalla sommità. Per proporre, sti■ molare. Compiacendosene.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

79


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

INTENSAMENTE...

UOMO U

Ecco il terzo Acqua di Giò, un ciottolo nero scolpito nella roccia, levigato dal mare... Nel quale Alberto Morillas ha inserito uno dei suoi magici jus per renderlo Profumo. Chiamando lo sguardo profondo di questo Jason Morgan a testimoniarne fragrante intensità.

N ACQUA DI GIÒ... senz’acqua, in questa mia doppia pagina “manifesto” dell’ultima genialità fragrante di Armani Parfums. Senz’acqua perchè ho voluto dar primo piano al volto, allo sguardo intenso di Jason Morgan, maggior fascino del suo corpo statuario, pur esaltante uno spot di eccezionale emozione. Soprattutto per quel flacone da cui Jason esce in... effetto speciale, opera di un grande regista come Jacob Sutton. L’acqua lì c’è, l’Acqua iconica di Giò, Giorgio Armani, ora alla terza creazione: Pour Homme nel 1996, davvero un mito dell’universalità fragrante; quindi Essenza nel 2012, inno alla sensualità e, tre anni dopo, questo Profumo definito “profondo e sofisticato, intensamente maschile, ultimo capitolo della freschezza minerale che simboleggia l’incontro del mare con la roccia”. Non una parola di più: se non per sottolineare ancora una volta l’autentica genialità di Alberto Morillas nel comporre un jus che incide profondamente, avvolgendoti l’olfatto come un impeto d’onda. Acqua di Giò Profumo al primo sentore è dunque un dolce... sfregio di mascolinità per quel suo subito esplodere d’intensità speziata, “aggredita” da note eccitanti di agrumi come l’elemi e il bergamotto; per poi incedere di geranio, salvia e rosmarino così da crearsi la più sofisticata e riconoscibile scia, toccata da un refolo d’incenso e patchouli. Questo è Acqua di Giò Profumo: boisé aromatico-acquatico, contenuto da un flacone che ha il nero di un ciottolo forgiato dall’incessante levigare del mare, per essere davvero un improvviso talismano da raccogliere e custodire, prezioso dono della natura. Aprendoti all’immaginazione, per provarti grand’uomo e rivivere la “tua” grande storia. Nel segno, nel sentore, nell’aura magica � di Acqua di Giò Profumo.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

81


SPECIALE

LEGGERA FELINA SEDUZIONE Cartier sembra attenuare l’ardore felino di La Panthère con una dolce, solare versione Eau de Parfum Légère. Che non tradisce gli stupendi connotati dell’irresistibile Eau de Parfum.

82

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


L U C I A N O PA R I S I N I

D

ECLAMO AD ALTA VOCE,

così, un po’ per... facezia, l’inizio del messaggio ufficiale: “Versione radiosa e solare del profumo, La Panthère, l’Eau de Parfum lLégère” svela una nuova sfaccettatura, magnetica e luminosa, dall’accordo floreale felino”. Ed è quel “felino” che mette subito in agitazione la femminilità di una redazione, questa di Daily Luxury, da sempre, sin dall’esordio, innamorata di una delle più “geniali” opere fragranti di Cartier a firma Mathilde Laurent. Ciò a dimostrazione della convinta, totale, affezione universale a La Panthère che ora va a declinarsi in Légère e che della sua leggerezza empie... la mia stanza, confermando il “fiero” più che leggero carattere di un jus che non tradisce l’avvolgente, seducente, irresistibile, impeto de l’Eau de Parfum e quanto

più dell’Extrait. Epperò sia pur “leggera” questa Pantera, così da immaginarla coccolata dai raggi ambrati del suo sole, tanto da sembrare un felino illanguidito - continuo a rubare i concetti di una efficace cartella stampa (complimenti Maria Paola Uggeri...) - abbronzato al Monoi cui fa eco il fiore di Tiarè, il fiore che con la sua essenza tahitiana dolce di vaniglia, può accoppiarsi con la gardenia verde e fruttata; poi avvilupparsi nelle note ciprate già dell’Eau de Parfum e quindi far ancora connubio con una lieve dolcezza muschiata. Il tutto nello sfavillio di petali di luce setosa ad accentuare una solare sensualità. Così è questa La Panthère, questa sua Eau de Parfum Légère, esaltata da un flacone a spigolosa incisione di un vetro che esprime, straordinariamente felino, il volto di una “regina” di � innegabile seducente femminilità.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

83


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

ÈSCRIGNO D’ENERGIA

Proseguendo in intensa ricerca per la sublimazione della pelle e avvalendosi del potere del Tartufo Black Diamond, nonchè di nuove tecnologie, Estée Lauder aggiunge alla “costellazione” di Re-Nutriv un’autentica nuova star: Re-Nutriv Ultimate Diamond Transformative Energy Creme. Illuminata dallo sguardo di Stephanie Seymour.

R

E-NUTRIV=ENERGIA, una formula in cui “Energia” a lettera maiuscola significa vitalità, addirittura perfezione della bellezza cutanea, sostiene Estée Lauder che, al suo gioiello, ReNutriv, ha aggiunto nientemeno che la rara efficacia di un autentico tesoro della natura, il Tartufo Black Diamond, trasformandolo nel cuore pulsante di Re-Nutriv Ultimate Diamond Sculpting/Refinishing Dual Infusion (vedi pagine 64 e 65 del numero 11 -2014 di Daily Luxury). Come a dire un prodigio della scienza cosmetica a opera di una ricerca senza limiti come quella di Estée Lauder. Un prodigio coperto da brevetti e quindi un vero “assoluto” della bellezza. Bastava così, autentica icona, a stimolazione del processo di ringiovamento cutaneo? No, non bastava. Estée Lauder, la sua ricerca, ha proseguito sulla strada del perfezionismo e sempre sollecitata dall scoperta del prezioso Tartufo Black Diamond, ha realizzato un nuovo... totem, una crema energizzante a rimodellare l’ovale e ringiovanire la pelle, irradiandola, sostiene, di una bellezza senza età. Un capolavoro, dunque. Che tuttavia non si basa soltanto sul gran potere del Tartufo Black Diamond, ma si avvale di tecnologie liftanti e ringiovanenti, così da avvolgere la pelle, subito, sin dalla prima applicazione, in una intensa idratazione a rinnovata freschezza e morbidezza. Ridando all’aspetto energia, radiosità, definizione di... giovinezza.

Le tecnologie in sinergia con l’estratto di Tartufo Black Diamond. Vediamo. E constatiamo che stimolando il processo di ringiovanimento cutaneo, favoriscono (e qui influisce in maggior efficacia l’estratto in attesa di brevetto) la riduzione della melanina in eccesso, conferendo alla pelle un aspetto a maggior tonicità. Offrendo supporto però ad un trio di veri geni della longevità: Sirt-1, Sirt-3 e Sirt-6, potenti davvero nel rallentare l’invecchiamento cutaneo precoce. Va poi rilevato che le nuove tecnologie aiutano anche ad aumentare la produzione di collagene naturale della pelle addirittura del 215% e dopo appena 72 ore. Tutto dimostrato da potenti test in vitro. Si è detto, e lo ribadisco, che Re-Nutriv Ultimate Diamond Transformative Energy Creme avvolge la pelle di una intensa idratazione nutrendola in profondità. Si aggiunge quindi che, nel tempo, la barriera idrolipidica dermoprotettiva viene progressivamente riparata aumentando resistenza alle aggressioni d’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo. Un mix di oro superfino a 24K in simbiosi con ingredienti anti-irritanti fa sì che la pelle rimanga in stato di benessere e con l’azione delle perle dei mari del Sud assuma un’istantanea radiosità. Se l’apparenza... Se l’apparenza non inganna, il volto di questa splendida Stephanie Seymour testimonia tutta l’efficacia di Re-Nutriv Ultimate Diamond Transformative Energy Creme. Che appaga quanto mai anche per il suo lussuoso in� volucro, davvero una gemma di boîtier.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY LUXURY

|

85


COSÌÈ AQUA DIVINA In questa meraviglia di Bvlgari, sublimata dal genio di Alberto Morillas e interpretata dal fascino di Magdalena Frackowiak, c’è emozione e poesia... fragrante. Capolavoro racchiuso in preziosa “conchiglia”, a evocazione degli dei della mitologia, nonchè della divina Venere del Botticelli.


S

SPECIALE

GORGA DAL MEDITERRANEO,

dalla poesia e dagli aromi di un incanto della natura, questa... divinità di Bvlgari a stupenda interpretazione di un gioiello a taglio magico, forma seducente, immagine di una conchiglia dalla quale possa metaforicamente emergere per ispirazione poetica, oltre alle divinità della mitologia, anche una divinità a bellezza immortale come la Venere botticelliana. Poesia? Certo: come ogni volta che Bvlgari infonde magie olfattive nella creatività superlativa dei suoi gioielli. Così da presentarci un altro capolavoro, perla di aromi contenuta da una conchiglia di luce a riflessi incantati e incantevoli. Travolto dall’immaginazione, lo ammetto; senza esimermi, come in sequenza, di proporre ciò che mi ha confessato Alberto Morillas, creatore di Aqua Divina, davvero parfumeur a genialità poetica. Ecco il racconto della sua ispirazione: “Indossava un abito bianco di lino, che lasciava trasparire la sinuosità del suo corpo, in un tardo pomeriggio estivo, su una spiaggia del Mediterraneo. La sua pelle, scaldata dal sole, emanava un aroma di olio solare e frutta matura. Aveva trascorso la giornata nell’ozio e stava per andare a cena, con i capelli ancora intrisi di sale. Emanava freschezza, semplicità ma anche una luminosa femminilità. E’ così che la “vidi”, in un flash del ricordo. Ed è proprio questo che ho voluto rievocare con AQVA DIVINA: qualcosa di molto radioso e molto sensuale, come una seconda pelle. Come il profumo che una donna indossa sul collo: non poi così innocente... Una versione molto intima della Venere di Botticelli. Elegante, con un elemento “quasi” crudo, naturale, né artificioso né falsamente ricercato. Al fine di ricreare le note saline e l’olio

L U C I A N O PA R I S I N I

solare, ho scelto elementi molto femminili che esaltano il potere magico dell’acqua sulla pelle. Come se fosse stata la natura stessa a creare AQVA DIVINA per celebrare il mare, il sole e la stagione estiva. Con note che sanno di freschezza, come il bergamotto o il mandarino, ma abbinate a note più misteriose, come i legni pregiati, reminiscenti delle origini di Bvlgari. Un connubio di ingredienti effettivamente complesso pur non sembrandolo. Ho, per esempio, associato l’agrume a una molecola tecnologicamente all’avanguardia come il Paradisium, che conferisce ad AQVA DIVINA una modernità e firma distintiva. La mela cotogna, con il suo indefinibile color similoro, contribuisce a dare un tocco vellutato, come su un broccato. La cera d’api aggiunge un tocco inatteso, valorizzando il carattere avvolgente e sensuale della fragranza”. Morillas cita la molecola Paradisium, la mela cotogna, la cera d’api: nel suo crogiolo per Aqua Divina c’è inevitabilmente l’insolito della genialità. Lo riassumo: � note di testa: bergamotto salino, zenzero rosa � note di cuore: magnoglia, mela cotogna � note di fondo: nude amber, cera d’api.

Sembra la piramide olfattiva della semplicità: è invece l’elisir della freschezza nella seduzione, della spontaneità nel diverso. Solo Morillas, solo Bvlgari, solo Magdalena � Frackowiack con il suo fascino, potevano tanto...


ALE

E G A U Z O Z R LLANTE I R B SPECI

Brillant ere e g u o R Dior er ess p ” a t n e v si “rein tico balsamo un autenondente liquido f inaria a straordzza, brillante eale, tenuta idne Couture. precisioioielli che Dodici g o nel cuore infondonbra un efficace delle labento”. “trattam

L

L U C I A N O PA R I S I N I

A FEMMINILITÀ È IN QUESTO SGUARDO AVIDO DI... BRILLANTEZZA.

Un bianco e nero a splendido contrasto con le dodici nuances Rouge Dior Brillant realizzate dalla genialità di Peter Philips, direttore creativo del maquillage Dior. Dodici oggetti del desiderio per un effetto Couture accentuato dal più coinvolgente glamour: la possibilità di scegliere esattamente il colore più consono al proprio fascino, dodici gioielli in armonia con le nuove sfumature delle iconiche Rouge Dior, così da realizzare splendidi binomi di luce e colore.

Dior Rouge Brillant è dunque questo: dodici tasti per una sinfonia di colore che non si avvale solo di uno straordinario effetto “esteriore”, ma che contiene all’interno i canoni di un autentico trattamento di bellezza. Per essere un balsamo liquido fondente, splendido di colore nella brillantezza, a tenuta ideale e a enfasi Couture. Nel cuore delle labbra Rouge Dior Brillant infonde infatti a... trattamento una associazione vitamina - antiossidante in simbiosi con un principio attivo riempitivo, riattivante la sintesi di collagene. Tre oli d’eccezionale efficacia riflettente, si fondono con le labbra per un’autentica “brillantezza Couture”. Una brillantezza Couture in “slim”, in sottigliezza, per quel serbatoio “giusta dose” che impone all’applicatore una quantità di prodotto adeguata, rendendo colore e brillantezza senza eccessi. Ciò anche e soprattutto per un applicatore precisione punta a penna, coadiuvato da una formula ricca di cere per lunga tenuta. In un solo gesto, quindi, il risultato di labbra ridisegna� te a splendore ed eleganza.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

89


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

GENTLEMEN SEMPRE G ENTLEMEN? SÌ,

gentlemen: ci sono ancora. Forse una rarità ma almeno possono vantare un simbolo fragrante proposto loro da Givenchy. Solo? No davvero: un gentleman può vantarsi anzitutto di essere tale e cioè un uomo di classe, di raffinata sensibilità, di rara generosità e di costante ossequio. Quello vero, non frutto di opportunismo, di falso encomio, ma di una spontaneità immediata, efficace, cordiale. Sì, gentleman è un uomo vero che sa porsi, mostrando quel buon gusto che non c’è più e che solo lui conosce e coltiva con piacere. Gentleman nel look ad esempio; adeguandosi con nonchalance al richiamo della natura e dell’opportunità, non dell’opportunismo. Un gentlemen non sbaglia mai il modus esteriore, dimostrando che l’abito fa il gentlemen e non il... monaco. Eccolo quindi affrontare i primi rintocchi di una primavera che sta chiamando a disinvoltura, svestire l’abito completo con il meglio del cosiddetto casual, che poi per lui non lo è, se non casual chic. Eccolo: lui è Simon Baker il gentleman della famosa trasmissione televisiva “The Mentalist”. Ora è fuori video con una candida camicia a maniche rimboccate (ma con cura...) e sul volto il sorriso della spontaneità. A proposito: che ci fa su quella bici con lei soddisfatta di esserci? Fa un gesto galante da vero gentleman: lei non riesce a camminare su quel marciapiede invaso da attrezzi di lavori in corso e insicura tentenna ai bordi della strada. Lui la nota e la invita sul suo mezzo da gentleman, una bici certamente degna di ospitare una signora. E vanno... Una favola? No, uno spot che però dice la verità sui veri gentlemen. Chi d’altra categoria maschile si sarebbe comportato così? E allora in premio a Simom Baker il “suo” profumo, Gentlemen Only Givenchy Casual Chic, elegante gentile in quella tradizionale fiaschetta english con un tocco di solare arancio a far primavera. Dentro c’è la “sua” fragranza, fresca, speziata, boisé che non rinuncia agli accordi di fedele tradizione contenuti in Gentlemen Only - sandalo, legno di cedro, foglia di betulla - e s’accresce di fresche spezie - cardamomo, zenzero e ginepro - procurando a lui, gentlemen casual chic, il fascino ammaliante della disinvolta seduzione. � Come a dire la sua seconda pelle...

Gentlemen anche in bici, occasionalmente “soccorritore” di una signora in difficoltà. Gentlemen con, ovunque e comunque, il look giusto, così andando a primavera come Simon Baker. Con sulla pelle il sentore gentile, seducente di Gentlemen Only Givenchy Casual Chic.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

91


speciale

Da Oscar... Uno spot da capogiro, un flacone che il sommo poeta (Ungaretti) sosterebbe “illuminarsi d’immenso”, di quella magia “totale” voluta da Thierry Wasser, l’illuminato Parfumeur di Guerlain creatore di questa quarta La Petite Robe Noire, frizzantemente Fraîche. L u c i a n o Pa r i s i n i

92

|

DailyLuxury

|

n°3 marzo 2015


È

UN GIOCO, un delizioso gioco fragrante che continua. Questo è il “quarto tempo” (prima per l’Eau de Parfum, poi per l’Eau de Toilette, quindi per il Parfum couture, ora per l’Eau Fraîche ) di un’opera sublime, di uno spot da non perdere, scaturito ancora (e spero sempre) dalla genialità di Kuntzel+Deyga, autori non di un’animazione ma di un “corto” degno dell’Oscar. Lei, La Petite, è la vivacità che ti prende e non ti lascia più, perchè fa della simpatia di un inarrestabile ballo ovunque e comunque, una forza di attrazione, un fascino irresistibile che cattura e ipnotizza. Fino ad offrirti questo flacone romanticamente geniale, non foss’altro che per i suoi dettagli ammalianti, romanticamente couture, come quel tappo a cuore rovesciato, vera gemma di un gioiello (anch’esso da Oscar...) entro il quale, verde di freschezza abbagliante, s’illumina un leggero manto di pistacchio a far da sfondo a quell’abito scollato a petali neri che Thierry Wasser, Parfumeur di Guerlain, definisce “un gioco tra quanto si nasconde e quando si svela”. E allora faccio eco alla frase di Thierry Wasser per vedere quanto si nasconde e quanto svela quel gioiello di flacone. sollevarne il tappo è come lasciarsi avviluppare da un refolo di freschezza: essenza di mandarino di sicilia, bergamotto e limone si ammantano subito di note verdi a precedere una vera sinfonia di fiori: rose, ovvio; rose di Turchia, rose di Bulgaria, petali bagnati dalla rugiada e ancor più rinfrescati da un bouquet di fresie, albicocche vellutate a note solari, e simbiosi di gelsomino sambac. Eppoi il tocco “goloso”. Thierry Wasser lo sublima con la magia di un delizioso connubio mandorla amara - fava tonka: così da rendere dominante il pistacchio su un “tutto” avvolto dai sentori dei muschi bianchi e del patchouli a comporre la scia indimenticabile, fascinosamente irresistibile di La Petite robe � Noire Eau Fraîche.

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

9

Collezione sciré

Questo è il quarto della collezione abiti realizzata dal designer oscar Sciré, prestigio della Haute Couture, per... la Petite. Una robe noire davvero Fraîche per la frizzante disinvoltura di quei petali neri che fanno fascino e seduzione. la collezione ispirata al “gioiello fragrante” di Guerlain, comprende altre tre creazioni coerenti all’eleganza e allo spirito di tutte quattro le versioni di la Petite robe noire.


SELA PELLE ÈDI SETA...


SPECIALE

meccanismo caratteristico che Sensai ha scoperto e cioè la distribuzione degli acidi grassi dell’epidermide ad opera della carnitina, sostanza prodotta naturalmente, davvero vitale per una costante produzione di energia cellulare.

Se la pelle è di seta... il “miracolo” è della ricerca profondamente scientifica di Sensai che, a supporto di una necessità fondamentale della pelle, la produzione di energia cellulare, interviene con la sua Advanced Energy Charge Technology, realizzando Extra Intensive Cream e il siero Extra Intensive Essence.

S

L U C I A N O PA R I S I N I

ENSAI CONTINUA LE SUE PERFORMANCES di successo

nel trattamento anti-età. Non pavesando segrete virtù, ma palesando verità ricavate dalla sua profonda ricerca scientifica, sempre all’avanguardia per l’impiego di nuovi elementi a provata efficacia. Ancora una volta lo dimostra questa Cellular Performance Extra Intensive. Che, grazie a formulazioni lussuose e innovative, affianca la pelle nella sua necessità di ritrovare idratazione, luminosità ed elasticità. E istantaneamente: basta infatti un giorno solo, sostiene Sensai, per rilevare un effettivo miglioramento e, progredendo nell’uso, dopo un solo mese constatare che la pelle si vitalizza di una nuova luce. Tanta “provata” soluzione viene da quella che Sensai definisce l’ultima frontiera della sua ricerca, e cioè: Advanced Energy Charge Technology a supporto di una necessità fondamentale della pelle: la produzione di energia cellulare. Produzione che c’è già nella pelle giovane per un

Mantenimento della giovinezza, pelle di seta? Sensai le invoca avvalendosi di Advanced Energy Charge Technology perchè basata su una combinazione di principi attivi a ottimizzazione dell’attività cellulare, così ripristinando i livelli energetici nella struttura della pelle che ritrova pienezza e vitalità. Quali principi attivi?

Ene-Activate Complex, complesso di

L-Carnitina che procura profonda energia alle cellule, stimolando il rinnovamento cutaneo, pelle liscia, compatta, luminosa. � Bio-Cell Activator che promuove il metabolismo energetico risvegliando la pelle dall’interno e potenziando la protezione dell’acido ialuronico, del collagene e dell’elastina. E in più i fondamentali ingredienti anti-age di Sensai: � il Koishimaru Silk EX derivato dal prezioso bozzolo Koishimaru, fonte della più pregiata delle sete giapponesi. Assicura un livello di idratazione eccezionale; � l’Advanced CPX Extract che combatte i principali segni dell’invecchiamento: disidratazione, rilassamento cutaneo, linee sottili, rughe e mancanza di luminosità. Da Cellular Performance Extra Intensive derivano quindi: � Extra intensive Cream che Sensai sostiene testualmente, “agire in profondità, favorendo l’eliminazione delle tossine e assicurando con sostanze nutritive, riserve energetiche fondamentali per una pelle più giovane”; � Extra Intensive Essence, siero ad azione profondamente intensiva “che dona alla pelle, sostiene testualmente Sensai, una sensazione di carica e vitalità; agendo in profondità con la sua texture morbida e subito assorbita, favorisce l’eliminazione delle tossine. Due gioielli anche nel design, opera del francese, tokyota d’adozione, Gwenael Nicolas, premio Ku/Kan in Giappo� ne, fondatore del famoso studio Curiosity Inc.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

95


FRAGRANTE ISPIRAZIONE


SPECIALE

Ispira classe, carisma, disinvoltura questa testimonial che incede nelle nostre pagine: è Arizona Muse, il suo profumo... Modern Muse, è una creazione Estée Lauder a doppio effetto.

modo proprio. Alcune si concentreranno sugli elementi floreali brillanti della fragranza mentre altre ritroveranno nel sentore boisé caldo e ricco la sfaccettatura che la definisce”. Ma quale doppio effetto? Eccolo: � Accordo brillante di gelsomino:

aspetto della fragranza che colga l’energia creativa e la femminilità magnetica di una donna moderna. Mandarino esotico e uno stuzzicante nettare di caprifoglio rilasciano una scintilla di energia che si manifesta con il giovanile effetto dei petali bagnati di rugiada. Due estrazioni di gelsomino sambac, di cui una sino ad oggi inedita, l’assoluta di gelsomino sambac cinese, conferisce una texture luminosa al bouquet femminile con l’opulento fiore di tuberosa e il giglio appena colto.

L U C I A N O PA R I S I N I

S

E IL PROFUMO HA NOME MODERN MUSE e la testimonial

Arizona Muse l’ispirazione non può mancare. L’ispirazione che crei una donna sempre e comunque se stessa, pervasa dalla femminilità vera, che non solo ispiri ma affascini, magnetizzi, con la luce di un sorriso che comunichi senza proferire parola. Una donna profondamente musa cui si addica totalmente un profumo che la interpreti come davvero una Modern Muse dal doppio essere, per affrontare con disinvolta dualità il dinamismo cui la modernità la chiami. Un teorema intrigante che Karyn Khoury, Senior Vice President, Corporate Fragrance Development Worldwide, The Estée Lauder Companies, spiega testualmente: “Noi costruiamo Modern Muse con una selezione attenta di ogni ingrediente per rispecchiare la personalità, lo stile e la femminilità che contraddistinguono la donna d’oggi. L’approccio creativo a “doppioeffetto” consente a ogni donna di rapportarsi con la fragranza a

Accordo di legni eleganti: Il suo stile elegante, la forza e la sensualità sono espressi attraverso il blend innovativo di due essenze di patchouli avvolte nella cremosità della vaniglia del Madagascar, dei ricchi legni d’ambra e del morbido musk, la cui sinergia crea una scia d’innegabile sensualità.

Dualità anche nel packaging: il rosa e il blu che ricorrono nel tappo del lungo flacone in vetro, con il “fiocco” ispirato a “Youth Dew”, la prima fragranza realizzata nel 1953 dalla signora Lauder. Rosa e blu, distintivi di eleganza Estée Lauder, anche nel pack, che mostra il disegno “gentile” del flacone stesso. Ovviamente blu anche il look della Modern Muse... Arizona Muse, splendida, disinvolta, nel suo incedere su � queste pagine.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

97


SPECIALE

DA BIOLOGIA SPAZIALE

Scienza, ricerca d’avanguardia per Rénergie Multi-Lift a profonda efficacia anti-età. Ispirazione... spaziale e supporto di una inedita brevettata tecnologia (Up-Cohésion™) per un più efficace trattamento effetto lifting e ridefinizione. Declinato in tre nuove mirabili texture. L U C I A N O PA R I S I N I

98

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


H

A VENT’ANNI la lotta intrapresa da Lancôme con la sua iconica Rénergie. Lotta contro le rughe e la perdita di tono della pelle, sempre ispirandosi alla scientificità che... corre alla scoperta di una più profonda efficacia anti-età. E comunque all’avanguardia “per essere - sostiene Françoise Lehmann, direttore generale Lancome International - in anticipo sui tempi per... sospendere il tempo”. Un anticipo che porta Lancôme a trarre ispirazione dalla biologia spaziale così da aprire la strada a nuove prospettive in campo anti-età. Un impegno a profonda scientificità che ha coinvolto un centellinato, infinito studio, creando addirittura una esclusiva tecnologia Up-Cohésion™, associazione di attivi testata - assicura Lancôme - in condizioni estreme di microgravità simulata, in collaborazione con un profondo esperto di biologia spaziale, come il professor Alain Colige. Così da ottenere una pelle compatta, più liscia e un volto a ridefiniti contorni. Scienza d’avanguardia assoluta, insomma; producendo con Rénergie Multi-Lift un nuovo efficace trattamento effetto lifting e ridefinizione. Perchè il convolgimento “spaziale”? Perchè rilevando che uno “spazionauta” dopo una missione di oltre cinque mesi nella Stazione Spaziale Internazionale perde quasi il 46% di tonicità cutanea si è poi constatato che il fenomeno è reversibile alcuni mesi dopo il ritorno sulla terra. A dimostrazione che esiste quindi una potenzialità di correzione in ambito anti-età. Ecco allora la tecnologia esclusiva di Lancôme “Up-Cohésion™” nel cuore di Rénergie Multi-Lift, affinchè gli attivi producano un’azione multipla, “rafforzando il citoscheletro dei fibroplasti, ristrutturando la matrice dermica, rafforzando le strutture di adesione cellula-matrice”. Scienza, ricerca, tecnologia d’avanguardia, dunque: Lancôme ci prova e ci riesce (non mi soffermo sulla enormità di particolari che dimostrano in profondità il valore dello “studio”) giungendo quindi a Rénergie Multi-Lift, anche e soprattutto con la Up-Cohesion™ testata, mi piace ripeterlo, da un genio in biologia spaziale come il professor Colige, nel Laboratorio di Biologia dei Tessuti Connettivi dell’Università di Liegi. Così determinato nella sua scientifica efficacia, Rénergie Multi-Lift si fa in tre, proponendo il Trattamento Effetto Lifting e Ridefinizione, in tre nuove texture: “Crema Leggera”, “La Crema” e “Crema Ricca”, a soddisfare le esigenze di diversi tipi di pelle:

Crema Leggera

Fresca, morbida e acquosa si fonde con la pelle idratandola istantaneamente.

La Crema

Iconica di Rénergie Multi-Lift. Ricca, setosa, morbida: inedite sensazioni di benessere della pelle.

Crema Ricca

Pelli secche e fragili nutrite intensamente da una texture lenitiva avvolgente e vellutata.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

99


SPECIALE LUCIANO PA R I S I N I

Q

UESTO CONNUBIO TRA COURRÈGES ED ESTÉE LAUDER non è una fredda im-

provvisazione commerciale come spesso, troppo spesso, accade tra moda e bellezza: è un messaggio al futuro partendo da un passato profetico. Era infatti il 1961 e André Courrèges ingegnere, amante del design, parte dalla provincia, dalla sua Pau, per debuttare a Parigi con una sua Couture davvero straordinaria poi esaltata da un personale atelier nel cuore della Ville Lumière. Cinque anni dopo Estée Lader, la signora della bellezza che aveva già stupito l’America vola a Parigi a stupire l’Europa. A soli cinque anni di intervallo il futuro cominciò così il suo cammino in bellezza, avvalendosi di due visionari autentici che già possedevano le idee per promuoverlo. “Promuovere il futuro”: erano tempi ancora difficili per pensare avanti, ma Estée Lauder e Courrèges lo fecero pur non fondendo il loro innegabile, straordinario valore. Fu comunque profezia: e il vero di uno straordinario connubio diventa ora realtà con questa Courrèges Estée Lauder Collection, un’edizione limitata di prodotti, che “miracolosamente” coniugano la perfezione progressista di Estée Lauder con le linee aereodinamiche, grafico-siderali della moda Courrèges. Una manciata di prodotti che invitano davvero al divertimento-colore, esprimendo un look a tendenza oggi, formulato a sensorialità e trasparenza, garanzia-futuro. Così da declinare Courrèges Estée Lauder Collection in: �

Super Lashes, le iconiche ciglia a ragno

degli anni Sessanta; �

Iridescent Ball Highlighter, polvere-gelée, splendore al viso;

� �

Pennello Kabuki accessorio perfetto per la ritualità del trucco Illuminations Face Powder, cipria setosa, radiosità della pelle;

Lip + Cheek Ball, gloss simil-gelée, lucentezza ed energia, E ancora in:

STORICO CONNUBIO

Ultra White EyeLiner, Eye Glide Pencil, Hair Mascara, Super Gloss, Eye Hamplifier, Lip Visor.

Così da ottenere il volto giovane, “futuro” che pubblichiamo con una divertente cascata di prodotti a testimonianza di uno splendido, storico connubio tra due icone della bellezza per un altrettanto iconica Courreges Estée Lauder � Collection.

Courrèges ed Estée Lauder dopo quel profetico ingresso nella bellezza parigina, anni Sessanta, uniscono ora genialità e scienza nel “futuro” di Courrèges Estée Lauder Collection. N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

101


SPECIALE

TOMFORD GIOIELLI MERAVIGLIA L U C I A N O PA R I S I N I

Uno maschile: Tom Ford Noir Extreme, gioiello nel jus e nel flacone. Uno femminile: Minaudière Tom Ford Beauty straordinariamente preziosa e diversa. Meraviglia! 102

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


Nella pagina di sinistra intersecata al flacone di Noir Extreme, la preziosa minaudière firmata dal genio di Tom Ford e qui fotografata accanto al rossetto abbinato: il Vanilla Suede Lip Color di Tom Ford Beauty.

E

RA COME ENTRARE

in un mondo di sogno e aprire uno scrigno di favola. Non sto esagerando: sono uscito davvero esterefatto dalla sua boutique di Via Verri a Milano e continuo a gioire di quanto ho visto, toccato, provato. Visto: due autentici gioielli, uno al maschile, l’altro al femminile. Toccato: entrambi “saggiati” con reverenza, eppur dopo lunghi anni di vita in bellezza raccontata con spontanea veridicità. Provato: il jus più straordinario che mai mi fosse capitato. Il racconto di questa esperienza è dunque un incisivo romanzo del lusso. Che svela anzitutto un profumo, Noir Extreme, con cui, mi si dice e trascrivo... “Tom Ford coglie l’attimo esatto in cui un uomo raggiunge nuovi apici di seduzione, quando la sua raffinatezza si trasforma in magnetismo dal potere ipnotizzante sconfinato”. Vero. Dal jus tipicamente boisé-orientale “esplode” un’impareggiabile ricchezza di elementi creando una pozione, sì una pozione! in cui sembrano ribollire in estasi fragrante, l’ambra (faccio elenco: basta per esprimere una qualità superiore...) e l’olio di mandarino e quello di neroli Orpur del Nord Africa; eppoi zafferano, cardamomo, noce moscata, il... kulfi indiano... E qui mi fermo e faccio parentesi, anzi, copia-incolla soprattutto per questo accordo “ispirato all’antica prelibatezza regale riservata agli imperatori della dinastia indiana Moghul regnante nel XVI secolo. La cremosa golosità, tradizional-

mente preparata con neve himalayana frammista a granella di pistacchio, si sprigiona inaspettatament radioso come una gemma rara sulla neve intatta. L’aura luminosa di questo cuore dona a Tom Ford Noir Extreme un magnetismo infinitamente attraente non privo di intrigante misteriosità”. E continuando... “L’effetto boisé, impregnato del sentore ambrato, caratterizza la scia, dove la preponderante presenza dell’ambra definisce le note rimaste in secondo piano con l’impalpabilità di una luce solare velata. È un abbraccio di ambra irresistibile, arricchito dall’eleganza del legno di sandalo e da un bastoncino ardente di vaniglia che si scioglie sostenendo con enigmatica forza la robustezza del vigore maschile”. Bastà? Basta e “provare” il sentore di “tanto”, diventa curiosità e appagamento assoluti. Cui si aggiunge la sensazione, anzi l’emozione, di un flacone giocato tra il nero, l’oro, le incisioni sul vetro e sul tappo per un autentico capolavoro di design. Questo il gioiello maschile di Tom Ford. Quello femminile è una “minaudière” straordinaria, una mini borsa ispirata a un cofanetto porta gioie. Che certo non si esime dalla preziosità degli elementi che la ingioiellano, vantando però un “motivo” in più per essere quanto mai diversa: un imprevedibile accessorio esterno saldamente applicato, e cioè il rossetto Tom Ford Beauty, edizione ovviamente limitata, Vanilla Suede Lip Color in astuccio � bianco. Meraviglia (da 3.400 euro).

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

103


SOSTENENDO... SOSTENENDO TETIAROA Biotherm Aquasource: nuova e ancor più efficace idratazione con Life Plankton™ e nuove “declinazioni” in Total Eye Revitalizer e Night SPA. Nonchè un sostanzioso supporto all’isola del sogno (che fu di Marlon Brando) e alla sua incantevole laguna.

104

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


SPECIALE

Q

UESTO BIOTHERM CON IL SUO... IDRO DNA, non fini-

sce mai di stupire. È insomma una continua... fonte di rinnovamenti scientifici a declinazione idratante. Con supporto al miracolo acquatico che circonda l’universo: i “preziosi” degli Oceani, le isole incantate, che...

Mi fermo: una di quelle isole incantate mi sta portando fuori argomento. Ne parlerò in coda dopo essermi ancora sorpreso della costante missione... idratante di Biotherm. Cominciata in quel 1998 quando, ancor giovin dicitore della bellezza, scoprii Aquasource, il primo gel a idratazione immensa, tale da esser valutato l’equivalente di 5000 litri di acqua termale. Fu certo, non lo nego, professionale diffidenza, ma i risultati acchetarono la mia vena polemica tanto da sopirla d’elogio sei anni dopo, nel 2004, allorchè Biotherm arricchì Aquasource del complesso Hydra-non stop, assocciando aminoacidi e ceramidi. E fu ancora successo ribadito nel 2011 da un Aquasource che vantava nientemeno che il mannosio, un attivo a brevetto, cercato e trovato per far sì che l’idratazione raggiungesse gli strati più in fondo dell’epidermide. Sono passati appena quattro anni e Biotherm ritorna - sostiene - con una nuova dimensione dell’idratazione, arricchendo Aquasource del brevetto Life Plankton™ per ricevere e trattenere l’idratazione, dando alla pelle la

L U C I A N O PA R I S I N I

sensazione di essere appena idratata, così mantenendola per sette ore consecutive. Aquasource nuova, certo. Con il Life Plankton™, portatore, sostiene Biotherm, di ben 15 benefici visibili alla pelle, dall’elasticità e pienezza al colorito fresco e luminoso. E non solo Aquasource Life Plankton™: fanno gamma d’eccezione un Total Eye Revitalizer con un complesso esclusivo che distende, illumina e raffredda il contorno occhi fino a -2 °C, e un nuovo Night SPA prima maschera per aumentare del 30% le riserve d’acqua nella pelle in una sola notte. E infine... Non potevo lasciare in sospeso quel “isole incantate, che...” del primo capoverso: alludevo con i puntini di sospensione a Tetiaroa (Polinesia francese), l’isola anche dei miei sogni, allora proprietà di Marlon Brando, alla quale era proibito avvicinarsi, cercando però di riuscirci attraverso nuotate infinite dalla vicina Bora Bora. Entrando così furtivamente in quella laguna che una foto “incredibile” presenta in queste pagine. Ricordi di gioventù, certo: che però mi inducono a maggior plauso per quanto Biotherm ami Tetiaroa facendo sì che quella laguna fantastica sia area marina protetta, donando attraverso Biotherm Water Lovers 100 mila euro per il ripopolamento ittico della laguna stessa. Rringraziando chi ha acquistato e acquista Aquasource. �

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

105


SPECIALE

SE MARNI E’... SPICE L U C I A N O PA R I S I N I

Così declinato in un naturale crogiolo di spezie, l’ultimo (e non ultimo) dei Marni fa, come sempre, distinzione assoluta. In qualità e design: un jus d’originalità entro un flacone di classe autentica.

Dalla moda… al profumo Qui accanto, due abiti della collezione primavera-estate 2015 di Marni che testimoniano come l’universo fashion della griffe e quello dei profumi siano strettamente legati e accomunati dallo stesso stile ricercato, artistico, grafico e rigoroso, giocato su un sapiente mix di contrasti tra forme, trame, tessuti e colori.

106

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


O

VVIO: c’è la mano felice, “sublime” di Consuelo Castiglioni. Anche questo Marni Spice è dunque un... solitario, un diamante fuori dagli schemi di un panorama di creatività in cui le idee si rincorrono, quasi una giostra a sussulti che strappa e poi rallenta e si ferma. Marni, invece, ha cadenza, non furoreggia nè delude. Senza mai incorrere nella banalità. Stavolta è Spice, una spezia a far spicco nel “pasto” quotidiano delle novità. Così come nella moda anche nel profumo Consuelo non si affida all’iperbole e nemmeno all’ovvio: segue quella via centrale che garantisce qualità e successo. E infatti nella libertà di ricreare il Marni d’esordio declinandolo in... spezia, Consuelo ha realizzato “il” flacone Marni, non lontano da se stesso: pattern a pois, tappo nero lacca. E, dentro, la nota della cannella a colorare il liquido tingendo il “vetro”. Non espedienti, ma refoli di ovvietà per non stravolgere un concetto fragrante coerente a un dialogo spontaneo, naturale, tra incisività e delicatezza. Che un crogiolo di spezie, pepe nero, pepe rosa, zenzero, cardamomo e cannella, sostiene efficace, per poi richiamarsi al primo Marni con l’assoluta di rosa e l’olio di rosa di Bulgaria, esaltate dal gelsomino e dalla mimosa, così d’adagiarsi su un “fondo” a sensualità patchouli, benzoino e muschio. Se la donna Marni ha forte personalità, Marni è, come da sempre, il suo profumo. E ancor più questo, così declinato in un crogiolo di � spezie a evidente distinzione.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

107


SPECIALE

ICON

ILFALCO DIPOLICE P LUCIANO

Mavive con la sua eccezionale creatività sorprende ancora. Questo è il falco “Icon”: contiene una fragranza di maschile temperamento entro la sua scultura di vetro mirabilmente sfacettato. E con un testimonial uscito magicamente dall’arte fotografica.

RIMA IL FLACONE, non ci si può esimere. La genialità di Mavive nel creare PA R I S I N I i capolavori Police va subito descritta quale esempio di design superiore per immediata, pregevole efficacia. Questo falco è vivo, lo si impugna quasi volendolo posare sul braccio a mo’ di falconiere. Un’opera d’arte davvero, la cui realizzazione non può che aver preteso una elaborazione tecnico-artistica di grande impegno. Quelle sfacettature del vetro riflettono la luce come lampi di determinazione, gli stessi che emana pur nell’ombra la figura del falco uomo a testimonianza del tutto. Un tutto non solo profumo quindi ma un affascinante motivo d’arredo. Simbolo di fierezza e di mascolinità assoluta come del resto vuol essere, e lo è, un jus quanto mai iconico per un rincorrersi di contrasti tale da renderlo aromatico ma anche fruttato e speziato. E con un “cuore” che si avvolge, oltre che di nuances aromatiche, di sinuose note legnose per affidarsi ad un “fondo” di ammalianti effluvi di vaniglia e labdano. Perfetto per essere Icon, insomma: un’icona della creatività fragrante Mavive che davvero non finisce di stupire per inventiva e per qualità. E che ancora una volta si esprime in campagna stampa con coinvolgente efficacia, grazie anche e soprattutto al genio del fotografo artista Andrzej Dragan, autore ancora e sempre di immagini che riflettono sapientemente il carattere, l’essenza, l’anima del profumo. Davvero un � falco per un... falconiere di forte personalità.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

109


COLORFUL SHOPPING


CHANEL

CHANEL CHANEL CHANEL CHANEL

I

NUTILE NEGARLO. Il grigio della stagione più fredda e quello delle architetture della città, tra cieli plumbei, giornate cupe, asfalto e guizzi d’acciaio e cemento, fanno proprio venir voglia di… colore. Desiderosa di avvolgersi in un abbraccio cromatico intriso di dolcezza ed energia, la donna dell’inverno convoca nel suo universo fashion le nuances che fanno già primavera tra toni pastello e gourmand e guizzi solari e vibranti. Alla ribalta una palette gioiosa che conquista con rosa dragée, teneri e romantici; azzurri baby, tenui e luminosi; gialli mimosa, freschi e briosi; e verdi prato e germoglio, spensierati e � lievi, che regalano al look un twist di glamour e buonumore. LOOK

MARINA SANTIN


VERSACE MARIO SCHWAB

BLUGIRL

ROCCO BAROCCO

LOOK

BLUE SMOOTHIE STELLA MCCARTNEY

EMPORIO ARMANI

LOUIS VUITTON


JIL SANDER

GUCCI


JUST CAVALLI

BALMAIN

MANISH ARORA GIORGIO ARMANI

LOOK

LEMON CAKE KENZO

MOSCHINO

MOSCHINO


EMILIO PUCCI

KENZO BLUGIRL


CHANEL MIU MIU

CHLOÉ

LOOK

PINK DRAGÉE

ELIE SAAB

GUCCI

AU JOUR LE JOUR

DSQUARED2


RALPH LAUREN

DKNY

GIAMBATTISTA VALLI


ERMANNO SCERVINO

GIORGIO ARMANI

GUCCI

LOOK

GREEN JUICE

CELINE

AKRIS

JEAN PAUL GAULTIER

GIORGIO ARMANI


DOLCE & GABBANA CHRISTIAN DIOR

JEAN PAUL GAULTIER


MOSCOT

MIU MIU

BENEDETTA BRUZZICHES

Trend book

AN ITALIAN THEORY

AC C E S S O R I

Lilla

ANGEL JACKSON

Rosso Tra colori e fantasie una primavera-estate ricca di idee: dalle sneakers ai tacchi alti, dalle mini bag alle borse classiche, passando per zeppe e occhiali per tutti gli stili.

ALAIN MIKLI

Tribale

Sandali Japan FLOGG

Grafismi

GAINMARCO LORENZI

JOSHUA FENU

LISA CORTI

ic Esot BALLY

Serpente

ESCADA

DA ESCA


CRISTINA EFFE

BALLY

LUCIANO PADOVAN

Profili STELLA MCCARTNEY

Metal Oro

THALÈ BLANCHE

JOSHUA FENU

ELEN CONDE GAETANO PERRONE

Flower

Mini borse

DOLCE & GABBANA

BENEDETTA BRUZZICHES

D.A.T.E.

Esotic

BALLY

Multicolor CORI AMENTA


PERSOL

SCU BLUBA E

CLASSIC BLUE FRAU

Il leader del colore svela i toni di stagione, tra eleganza e charme puntando su nuances fresche e delicate. In primo piano, la cromia dell’anno: il Marsala.

CU ST A RD

REINHARD PLANK

Pantone trend book

REINHARD PLANK

GL GRAC AYIAR

AC C E S S O R I

D TEND S TOLMO A

FRAU

LU GR CIT EE E N

STRAWBERRY ICE

DIONISO GIL SANTUCCI

CORI AMENTA

AQUAMARINE

MARSALA BALLY

TANGERINE

BENEDETTA BRUZZICHES


ONAL I N T E R N A TCIES SORIES FASHION AC HIBITION AND BIJOUX EX

MAGGIO

( www.chibimart.it ) Ingresso gratuito riservato agli operatori con P.Iva 23 MAGGIO: Apertura al pubblico con ingresso gratuito (solo con pre-registrazione online)

E S TA T E


ANTEPRIMA BELLEZZA

I BEIGE

GLI ARANCIO

I ROSA

IL “NUOVO” DI COCO

Chanel rivisita Rouge Coco. Il rossetto-icona della Maison si avvale di una nuova formula per offrire performance di soin e make-up ancor più esclusive grazie al complesso Hydraboost.

124

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

I

L ROSSETTO? Il primo gesto di femminilità, l’alleato insostituibile del glamour di ogni donna, capace di concretizzarne le emozioni e di esprimerne le mille sfaccettature della personalità. Per questo era l’accessorio di bellezza più amato di Mademoiselle, tanto che la Maison Chanel ne ha creato uno a sua immagine, divenuto un’icona del suo universo: Rouge Coco. Lipstick prêt-à-porter, must have di un maquillage chic e assolutamente contemporaneo, oggi si rinnova nella formula per offrire ancora più confort, morbidezza, luminosità e idratazione. I Laboratori di Analisi Sensoriale, di Formulazione Make Up e di Expertise Fisica della griffe hanno studiato le caratteristiche fisiche, sensoriali ed emozionali del rossetto, arrivando a una formulazione unica - equazione perfetta tra aspettativa, percezione e risultato di applicazione - che si avvale del complesso “a tre dimensioni” Hydraboost. Assocura infatti, un’idratazione sensoriale, scorrevolezza e piacere MARINA SANTIN


I ROSA ANTICHI

I ROSSI

I PORPORA

all’applicazione grazie ad una cera esclusiva; apporta un’idratazione intensa, nutre, protegge e dona confort, per merito di tre cere vegetali ( jojoba, mimosa e fiori di girasole); e garantisce un’idratazione visibile e labbra rimpolpate, levigate e rimodellate, associando un polimero e sfere di silicone che impediscono anche al colore di migrare incrementandone l’éclat e l’intensità. Dalla gestualità intuitiva e spontanea, perfetto da indossare da mattino a sera, dalla texture ultra-sensoriale, modulabile nel finish e fedele a lungo, è racchiuso in uno scrigno nero di metallo firmato dall’inconfondibile doppia C e si declina in 24 nuances che portano il nome delle persone che conoscevano Mademoiselle e la chiamavano Coco. Sei armonie in cui sono suddivide: I Beige, Gli Arancio, I Rosa, I Rosa Antichi, I Rossi e I Porpora. ■ GIRA PAGINA E SCOPRI LE NOVITÀ DELL’UNIVERSO BEAUTY

▲ ▲


BELLEZZA

ARMANI

PERFEZIONE 2-IN-1

D

a Clinique, Beyond Perfecting™, fondotinta liquido e correttore 2 in 1 che regala in pochi istanti un incarnato perfetto. La sua formula traspirante, dalla coprenza decisa ma lieve e trasparente, impeccabile per 12 ore, si adatta alle esigenze dell’epidermide grazie alle sue particelle a doppia sfera che, dalla duplice azione, assorbono l’eccesso di sebo dove necessita e donano idratazione alle aree disidratate. Ma non solo. La presenza di esclusivi polimeri rende ancor più piacevole e facile l’applicazione. Duplice il suo utilizzo. Può essere steso su tutto il volto come un fondotinta o solo sulle imperfezioni proprio come un correttore avvalendosi dell’esclusivo applicatore utilizzandone, nel primo caso, il lato inclinato e quello piatto, la punta, nel secondo.

CLINIQUE

LAUDER

SOLUZIONI “CLEAR”

La linea Clear Difference di Estée Lauder, specifica per contrastare le imperfezioni ed eruzioni delle epidermidi mature, si amplia con due nuovi soin super-performanti e dall’azione rapida ed efficace. Oil Control-Mattifying Hydrating Gel, frescho e privo di oli, con estratto di fiori di campo, favorisce la sebo-regolazione, minimizza la visibilità dei pori, attenua la lucidità cutanea, riduce arrossamenti e irritazioni assicurando l’idratazione ottimale. Purifying Exfoliating Mask, agisce come un esfoliante che rimuove cellule cheratinizzate, desquamazioni e ruvidità regalando sericità e radiosità al volto, e come un soin intensivo purificante, schiarente e detossinante grazie a un mix di argilla bianca.

126

|

DAILYLUXURY DAILY LUXURY

|

N°3 MARZO 2015

POLVERE LIQUIDA

A

llea la purezza di una polvere, la tenuta di un inchiostro e la sensorialità di una crema, Eye Tint di Giorgio Armani Beauty, ombretto liquido che permette di regalarsi un make-up dalle cromie vibranti e da sovrapporre all’infinito per uno sguardo magnetico e seducente. Alla base delle sue performance, la tecnologia “Smart Eye Colour Film”, che, grazie ad un’originale sospensione acqua-pigmenti, permette una dispersione omogenea delle particelle perlate capace di ottimizzare la purezza del colore e l’intensità, offrendo un look iridato, mat, metallizzato o satinato le cui sfumature resistono impeccabili per 16 ore e modificano le loro nuances a seconda che le si applichi come liner o sfumate. La sua texture liquida poi, si trasforma in poudre all’applicazione vestendo le palpebre con un finish lieve e uniforme che si fonde con l’epidermide regalando una sensazione di freschezza e di “pelle nuda”. Dodici le tonalità disponibili.


DIOR

YSL

MISS IN THE AIR…

“È

al tempo stesso discrezione e richiamo. Un’arte di sedurre che si diffonde con raffinatezza appena i capelli si muovono”. Così François Demanchy, Parfumeur-Créateur Dior, racconta il nuovo sigillo olfattivo della collezione Miss Dior: Hair Mist, una brume impalpabile e profumata da vaporizzare sulla chioma per cingersi in un’aura fragrante che sottolinea la femminilità e si rinnova ad ogni movimento. La sua formula assicura freschezza e protezione grazie ad un pool di attivi e permette di scoprire una nuova gestualità che rivela una sfaccettatura inedita del bouquet, un chypre particolare, che nasce con guizzi esperidati per poi rivelare un cuore di gelsomino d’Egitto, rosa e patchouli ed un’eco muschiata, vibrante e sensuale.

SISLEY

TRATTAMENTO “INIZIATICO”

Sisley si ispira al “layering” (una tecnica di irrigazione progressiva che ottimizza la ricettività della pelle ai trattamenti quotidiani) e amplia la linea Sisleÿa con Lotion de Soin Essentielle, un trattamento “iniziatico” che prepara l’epidermide alle cure successive avviando la routine beauty con una prima “ondata” di attivi. Dalla texture inedita, metà latte metà gel, profumata da essenze di rosa di maggio e fiore d’arancio, umettanti e tonificanti, la sua formula crea la base perfetta ai soin abituali irrigando la cute con un pool di elementi trattanti: estratti di Altea, idratante e protettivo, Padina Pavonica, che stimola la sintesi dei glucosaminoglicani, calice di Alkekenge, anti-radicali, Salice bianco, antiossidante, anti-collagenase e anti-elastase, e di Gikgo Biloba, stimolante; una soluzione di biosaccardi, umettante ad effetto retard; glicerina vegetale e D-pantenolo, addolcenti e lenitivi; e fitosqualene, nutriente. Fin dalle prime applicazioni la pelle appare ridensificata, i segni d’invecchiamento attenuati e il volto ritrova freschezza, sericità e confort.

LUMINOSITÀ E PERFEZIONE

Yves Saint Laurent Beauté scrive un altro capitolo della saga Touche Eclat, dando l’avvio a un nuovo racconto di luminosità dell’incarnato in cui la luce dell’iconico “tocco” incontra la perfezione di un blur. Due i protagonisti. Touche Eclat Blur Primer, fluido vellutato e lieve, minimizza le imperfezioni senza effetto maschera, leviga la grana cutanea, esalta la radiosità del fondotinta sublimandone il finish grazie a pigmenti dorati piatti dall’effetto a specchio, a Soft Focus Gel e a quattro oli nutrienti (mais, albicocca, passiflora e crusca di riso). Touche Eclat Blu Perfector, balsamo che si trasforma in polvere blur, da usare da solo come fondotinta invisibile o per effettuare ritocchi sopra il make-up, dona un’immediata bonne mine e nasconde le imperfezioni in trasparenza grazie a una formula che allea microsfere Soft Focus, oli solidificati e un complesso di oli ultra-leggeri che offre sericità e confort e particelle di madreperla per sublimare lo splendore del volto.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

127


BELLEZZA

UN’EAU TRASPARENTE

ARMANI

G

iorgio Armani offre al bouquet di Sì una nuova interpretazione olfattiva. Omaggio alla femminilità moderna e alla joie de vivre della donna che dice “sì” alla vita, diventa ora Eau de Toilette, luminosa e trasparente. Delicato e seducente come la seta sulla pelle, il jus, un chypre floreale animato da vibranti contrasti che debutta con guizzi di Neo Jungle Blackcurrant Essence™ e pera per poi rivelare bergamotto e mandarino, un cuore di neroli, fresia e rosa di maggio soffusi di muschio, legni ambrati, patchouli e Vanilla Pure Jungle Essence™. Intriso di luce anche lo scrigno, scaldato da guizzi d’oro come fosse accarezzato dal sole.

UNA COPPIA PER PELLI IMPURE

L

a linea Anti-Blemish di Clinique, specifica per il soin delle pelli impure si arricchisce con un “duo” vincente, primo step della routine beauty quotidiana. Cleansing Gel, è un detergente in schiuma che pulisce l’epidermide in profondità, rimuove ogni traccia d’impurità e oleosità, lenisce, idrata e dona sericità e morbidezza preparando il volto ai successivi trattamenti prevenendo anche l’insorgere di inestetismi ed eruzioni grazie a acido salicilico, acetil-glucosamina, laminaria saccarina, caffeina, saccarosio, radice di genziana, acido ialuronico e glicerina. Deep Cleansing Brush Head, è la nuova testina del sistema di pulizia Sonic System, specifica per una detersione purificante e mirata ma delicata di questo tipo di cute.

CLINIQUE

128

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

YSL

SGUARDO “ILLUMINATO”

R

avviva l’éclat dello sguardo e minimizza i segni della stanchezza restituendo freschezza e giovinezza, il nuovo soin della linea Forever Light Creator di Yves Saint Laurent Beauté. Frutto delle ricerche di YSL.Skinscience, debutta Eye Fluid Dark Circle Corrector, un trattamento illuminante dalla duplice azione che riduce borse, occhiaie e ombre uniformando l’epidermide con un’azione correttiva a lungo termine, e dona luminosità attenuando gli inestetismi causati dalla fatica, dallo stress e dal surmenage. Alla base della formula, il Glycanactif WT™, il complesso star della gamma, che si avvale di tre glicani (C-Glicano, P-Glicano e X-Glicano) per agire sulle tre fonti della luminosità levigando la grana della pelle, limitando la formazione di macchie pigmentarie e migliorando la densità cutanea ricreando un effetto di luce pura che nasce dall’interno, e un complesso illuminatore mix di caffeina, vitamina C ed estratto di clorella.


DIOR

CHANEL

LE “CHANCE” SI MOLTIPLICANO…

C

hanel ampia l’universo olfattivo di Chance con nuove occasioni per… lasciarsi tentare dalla fortuna. I suoi tre jus - Chance, fiorito, vero turbine olfattivo punteggiato di gelsomino, bacca rosa e patchouly; Chance Eau Fraîche, floreale e frizzante di assoluto di gelsomino, cedro e legno di teck; e Chance Eau Tendre, femminile di fiori e di frutti, mix di gelsomino, muschio bianco, accordo pompelmo-mela cotogna - debuttano in un nuovo flacone da 35 ml, perfetto da portare sempre con sé per rinnovare la magia dei bouquet in ogni istante della giornata. Ma non è tutto. Chance ora pervade con le sue note anche il Parfum Cheveux, da vaporizzare sui capelli e perfetto per avvolgersi in un’aura fragrante che si ravviva ad ogni movimento; mentre Chance Eau Tendre, “firma” la Crème Hydratante pour le Corps, che dona morbidezza, sericità e confort alla silhouette.

SISLEY

D

edicata alle epidermidi delicate, la collezione di soin Dior Prestige si completa con un nuovo gesto di bellezza: la detersione, un autentico rituale che deterge l’epidermide in tutta delicatezza, rispettandone la fragile struttura e assicurandole confort estremo. Alla base delle formule, l’olio naturale di Rose de Granville, dalle proprietà lenitive e protettive, perfetto per assicurare un effetto riparatore e per restituire luminosità all’incarnato, cui si affiancano inedite micro-gomme Dior, dalla forma arrotondata e in materia “elastica” che, rotolando sulla cute, grazie alla texture assorbente rimuovono ogni traccia di impurità e make-up senza aggredire. Due i prodotti: La Crème Démaquillante, crema che si trasforma prima in un olio leggero e poi, a contatto con l’acqua in un latte setoso; e La Mousse, dal pH estremamente delicato, da massaggiare e rimuovere con acqua.

UNO SGUARDO “PHYTO”

S

DETERSIONE “PRESTIGIOSA”

isley punta l’accento sullo sguardo e firma due novità make-up. Forte del successo di Phyto-Lip Twist, lancia Phyto-Eye Twist, crayon XL vestita dallo stesso décor animalier, perfetta da utilizzare come matita, eyeliner o come ombretto. La sua formula, in 8 nuances,waterproof e a lunga tenuta, associa cremosità, scorrevolezza, aderenza e delicatezza, regalando un finish dal colore vibrante e saturo di pigmenti, che non cola, non macchia e rispetta la pelle delicata delle palpebre avvaledosi di tè verde, camelia e giglio bianco. Caratterizzate da un look “black & white” ma a scacchiera, anche la nuova Phyto 4 Ombres, palette di quattro ombretti, disponibile in due versioni: Dream, dai toni neutri, e Mistery, dalle cromie smoky. Esclusiva la formula degli eyeshadow, dalla texture impalpabile e modulabile, con gli stessi attivi dei matitoni associati a pigmenti micronizzati e con differenti concentrazioni di madreperle per un mood mat, luminoso, metallizzato o satinato.


BELLEZZA

DOLCE & GABBANA

CLARINS

EFFETTO LABBRA “MORDICCHIATE”

P

rive di strato corneo, sebo e film idrolipidico, le labbra corrono il rischio di inaridirsi e disidratarsi. Da Clarins, dedicato a loro e in particolare ai “sorrisi” delle ragazze glamour, Joli Baume Eclat du Jour, un soin che offre comfort immediato e a lungo termine, 8 ore di idratazione, un look levigato e polposo e un tocco di lucentezza rosata. La sua formula si avvale di burro di cacao bio e olio di karitè, per nutrire e riparare; di un attivo rimpolpante e di estratto di ribes bio, per favorire la sintesi di acido ialuronico, sublimare il volume delle labbra e idratare; e di un pigmento “intelligente” che reagisce con il pH della mucosa trasformandosi in una nuance rosata unica e personalizzata ad effetto labbra “mordicchiate”. Esclusiva la texture, fondente, leggermente brillante e dalla profumazione fruttata e gourmande, ed il pack, allegro, colorato e protetto da un astuccio “eco-concepito” per tutelare l’ambiente.

VALMONT

ILLUMINARE SCHIARIRE PROTEGGERE

D

13 VOLTE… ROSSO

“C

on Dolce Lipstick celebriamo l’eleganza sofisticata con una rilettura in chiave moderna. È l’incontro di tradizione e ironia. È pudore con un tocco di sfrontatezza. È un simbolo di pura femminilità”. Così Dolce & Gabbana, racconta il suo primo rossetto Mat che regala un makeup opaco, coprente e intenso che idrata e definisce alla perfezione le labbra grazie a una texture cremosa e allo stick con punta a “goccia rovesciata” che ne segue impeccabilmente i profili. Racchiuso in uno scrigno nero illuminato d’oro, si declina in 13 nuances di rosso ispirate ai colori dei tessuti utilizzati dalla griffe nelle sue collezioni moda. A perfetto complemento, debuttano due nuove matite labbra, ovviamente in… rosso: Lover e Desire.

a Valmont, Expert of Light, una linea di soin specifica per illuminare il colorito, schiarire l’incarnato e regalare al volto la luce e la perfezione della giovinezza. Otto le formule, connubio dell’expertise asiatica nei trattamenti schiarenti e della scienza cosmetica europea, che agiscono in sinergia per assicurare tre azioni: eliminare le cellule superficiali cariche di melanina; unificare il colorito e contrastare le imperfezioni pigmentarie riducendo la melanizzazione e il trasferimento del pigmento nel cheratinocita; proteggere dai raggi Uv per limitare la produzione e l’ossidazione della melanina. Alla base dell’efficacia dei prodotti, l’esclusivo complesso Expert of Light, che allea DNA zinco, unione del DNA HP della Casa e di ioni zinco, anti-età, schiarente e lenitivo; Esilresorcinolo, che limita la sintesi di melanina; e vitamina B3, che impedisce al melanocita di diffondere i suoi pigmenti colorati, lenisce e stimola la differenziazione cellulare. Tre gli step in cui si declina la gamma: illuminare detergendo (Illuminating Foamer e Illuminating Toner); schiarire trattando (Clarifying Infusion, Clarifying Touch, Clarifying Surge e Clarifying Pack); e mantenere proteggendo (Urban Radiance Spf 20 PA+++ e Spf 50 PA+++).


BIOTHERM

FATICA BYE BYE

B

iotherm Homme segna un’altra vittoria contro i segni della fatica con due nuovi soin Total Recharge, specifici per l’epidermide stressata e stanca: Hydratant Non-Stop Réducteur Signes de Fatigue e CC Gel. Entrambi si avvalgono di Energy Power Concentrate™, complesso rivitalizzante (ginseng, caffeina, guaranà, vitamina C), di estratto di spirulina, booster di energia, e di polimeri leviganti e rassodanti. Il primo, dalla texture leggera con idrolato di menta per un effetto freschezza immediato, idrata per 24 ore e regala al volto un aspetto disteso e riposato come se si fosse beneficiato di 4 ore in più di sonno. Il secondo, è un perfezionatore di colore che cancella l’aspetto opaco e grigio donando subito luminosità all’incarnato grazie alla tecnologia Invisi-Pigment™, micropigmenti minerali incapsulati che a contatto con la cute rilasciano agenti illuminanti capaci di risvegliare il colorito senza ricorrere ad auto-abbronzanti, senza rischio di lasciare tracce sui vestiti e in tutta trasparenza.

ACQUA DI PARMA

ESSENZE “À PORTER”

D

edicate a chi non vuole mai separarsi dal jus preferito, a chi vuole rinnovarne all’infinito la magia in qualsiasi luogo, a qualsiasi ora e in qualsiasi occasione, le novità Acqua di Parma. Debuttano Rosa Nobile Leather Purse Spray e Colonia Travel Spray. Dedicato a lei, il “vapo” da borsetta che cela 20 ml del bouquet di Rosa Nobile, una corbeille di rose che vede protagonista la rosa centifolia, vestito da un abito in pelle di vitello realizzato a mano da artigiani fiorentini con dettagli in metallo bagnati d’oro zecchino. Per gli addicted delle Colonie, invece, i “vapo” da viaggio protetti da una custodia in pelle che celano la versione da 30 ml delle fragranze: Colonia, grande classico dagli accordi freschi e delicati; Colonia Assoluta, espressione di modernità velata di spezie, fiori e legni; e Colonia Intensa, virile ed elegante, soffusa da un accordo legno-cuoio.

CHANEL

SEMPRE PIÙ BLEU

B

leu de Chanel, il virile profumo della libertà firmato dalla Maison si declina in un nuovo formato “oversize” da 150 ml, perfetto per gli addicted del suo jus che non vogliono correre il rischio di rimanerne sprovvisti. Immutata l’essenza, un’Eau de Parfum senza tempo, aromatica e boschiva, che nasce con accenti d’agrumi, foglie di erbe aromatiche e radici di vetiver per poi rivelare una vibrazione boisée, note cedrate, sentori ambrati, vaniglia e fava tonka, soffusi di legno di sandalo e di effluvi muschiati.


BELLEZZA

LUTENS

UN’OPERA D’ARTE OLFATTIVA

S

erge Lutens arricchisce il suo universo olfattivo con una nuova dimensione che concretizza la sua visione di artista impegnato nel portare il massimo prestigio in profumeria. Debutta Section D’Or, una collezione che porta il lusso all’estremo, non semplici fragranze ma vere opere d’arte, dei Parfums, ricchi di oli essenziali in elevatissima concentrazione, custoditi in scrigni preziosi rivestiti di Oni Chirimen, un tessuto di seta giapponese. Primo sigillo della gamma, L’Incendiaire, un jus ispirato alla profumeria araba, un bouquet “tattile”, elegante e sontuoso, caratterizzato da sentori orientali, dolci e sensuali, sapiente mélange di resina, cisto, legno arso e incenso.

PLUMETIS E TRASPARENZE ROCK

YSL

R

JO MALONE IL CÔTÉ FRESCO DELL’INCENSO

“P

er me creare un profumo a base di incenso significava pensare a un profumo elegante e allo stesso tempo moderno. Volevamo una fragranza che giocasse con la vivacità dell’incenso, la sua freschezza naturale, senza trascurare la sua natura calda e legnosa. La mia sfida era quella di valorizzare le sue molteplici qualità e di domare il suo carattere cupo, misterioso”. Così racconta Marie Salamagne, Master Perfumer, artefice della nuova Cologne Intense di Jo Malone: Incense & Cedrat. Il suo jus si ispira all’incenso dell’Oman, le cui note sono state ricreate grazie alla tecnologia NaturePrint™ per tutelare la sua pianta sacra, valorizzate da guizzi di pepe e limone, che danno un tocco di freschezza; nuances d’ambra, sinonimo di sensualità; e resina di benzoino; espressione di ricchezza; cui si affiancano i sentori luminosi del cedro per un twist agrumato inaspettato. Come tutti i bouquet della collezione, anche Incense & Cedrat si può mixare alle altre essenze secondo l’esclusivo Fragrance Combining™ della griffe.

einterpreta in un’ottica assolutamente contemporanea, grintosa e dall’irresistibile appeal le prime trasparenze creazioni di Yves Saint Laurent, senza dimenticarsi di fascino, eleganza, chic e seduzione, l’edizione limitata di due icone del suo universo beauty. Touche Eclat e Couture Palette Collector, debuttano in versione Rock Résille Edition, vestendo i loro scrigni dorati firmati dall’inconfondibile logo Cassandra, con un velo di plumetis, un tulle impalpabile punteggiato di pois neri, prezioso e raffinato. Touche Eclat, disponibile in due nuances (Ivoire Lumière e Pêche Lumière), con il suo tocco di luce, rivela lo splendore naturale del volto, sublima i limeamenti, modella i tratti e attenua ombre e segni di stanchezza. La Couture Palette Collector, racchiude cinque ombretti dalle nuances calde e “naked” che enfatizzano lo sguardo con un susseguirsi di marrone intenso, rosa luminoso, pesca, corallo e marron glacé.

132

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


BELLEZZA

CLARINS

FRESCHEZZA FLOREALE

D

DOLCE & GABBANA

olce & Gabbana, sulla scia olfattiva della loro Eau de Parfum Dolce, firmano Dolce Floral Drops, un’Eau de Toilette floreale e fresca che rivela un aspetto più brioso e vivace del jus. A caratterizzarla, il bouquet di fiori bianchi dell’essenza originaria con, protagonista, l’amaryllis bianco, velato però di guizzi frizzanti e verdi fin dal debutto. Si annuncia così con tocchi di foglie di neroli e fiore di papaia, per poi rivelare un cuore che allea all’amaryllis bianco, ninfea bianca e narciso bianco, soffusi da un’eco vibrante che intreccia cashmeran, nuances muschiate e legno di sandalo. A proteggerlo, uno scrigno che rievoca la silhouette del flacone di Dolce, con il cap a forma di fiore in resina bianco latte, ma in cristallo satinato per un finish ad effetto rugiada.

SILHOUETTE RIDEFINITA

B

asandosi sulle più recenti scoperte sui meccanismi che determinano la formazione delle rotondità ribelli, Clarins attualizza la formula della sua crema da massaggio Masvelt per renderla ancor più performante. Caratterizzata da una triplice azione snellente, rassodante e perfezionatrice, si avvale di un nuovo attivo vegetale, l’estratto di papavero che agisce sulla lipogenesi e sulla lipolisi. Limita infatti lo stoccaggio dei grassi contrastando le adiposità in eccesso inibendo l’attività della lipsasi e della lipina-1 che favoriscono l’accumulo dei trigliceridi negli adipociti; e ne favorisce il destoccaggio attivando la GBF1, una proteina che promuove l’accesso dell’enzima ATGL, addetto alla trasformazione dei trigliceridi in acidi grassi liberi che verranno eliminati all’esterno dell’adipocita. Accanto, ad ottimizzarne l’efficacia snellente, caffeina, attivo lipolitico potenziato con fosfolipidi di girasole ed escina di castagna d’India, e ad assicurare un’azione tonificante, rassodante, idratante e perfezionatore, estratto di pera cotogna biologico, betaina, acidi di fiore d’ibisco. Esclusiva anche la texture, lieve, fondente, concepita per favorire il massaggio.

UN “PLUS” MAGNIFICO

F

rutto della sua collaborazione con l’Università di Siena, Collistar presenta Magnifica® Plus, una gamma specifica per la pelle matura ma adatta a tutte le donne come soin intensivo ai cambi di stagione o quando l’epidermide chiede di più. Il suo segreto? Proprio quel “Plus”, che nasconde l’esclusivo 8-PN Complex®, un complesso che si avvale di estratto di luppolo, ricco di 8-Prenilnaringenina, dalle virtù rigeneranti e anti-età. La sua azione? Un effetto plumping poiché stimola gli adipociti ad immagazzinare più lipidi aumentando il loro volume agendo come un lipo-filling che scolpisce e ridisegna l’ovale del viso. Accanto, a ottimizzarne l’efficacia, un Complesso Peptidico che risveglia i fibroblasti incrementando la sintesi di collagene e dei componenti della matrice extracellulare migliorando tono e compattezza per un ringiovanimento globale. Tre le formule: Elisir di Giovinezza Rimpolpante Rigenerante, fluido impalpabile e lieve che rinnova, leviga e illumina, con Transcutol® CG, che veicola gli attivi in profondità; Crema Viso Rimpolpante Rigenerante, trattamento giorno e notte che ricompatta i tessuti e idrata grazie all’acido ialuronico; e Crema Occhi Rimpolpante Rigenerante, specifica per attenuare segni d’espressione, borse e occhiaie, arricchita da ReguAge® che drena e agisce sul microcircolo.

COLLISTAR

134

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


THE NEW FRAGRANCE FOR MEN

POLICELIFESTYLE.COM MAVIVE.COM


BELLEZZA

LUTENS

MISTICO E SENSUALE

14

marzo 1942 - Nasce Serge Lutens. Fuori nevica, fa freddo. Lo stessa atmosfera fredda che lo accoglie al mondo perché è figlio illegittimo e subito le suore della clinica lo trattano con ostilità e distacco. Nasce da questi ricordi la nuova Eau de Parfum che amplia la Collection Noire del creatore, La Religieuse, una fragranza bianca come la neve, nera come le vesti di una suora, come la religione. Pura e sensuale, carica di ambiguità, mistica e contraddittoria, si rivela un jus affascinante che intreccia sentori floreali di gelsomino bianco, vibranti note di muschio animale ed effluvi d’incenso.

L’OUD SI MOLTIPLICA

D

opo averne catturato il côté più profondo, magnetico e vibrante in Terryfic Oud, un’Eau de Parfum quintessenza di lusso e preziosità, Terry de Gunzburg, esplora nuove sfaccettature dell’Oud dando vita ad un “duo” inedito che sigla l’avvento di una collezione plurima dalle inebrianti dimensioni fragranti. Vestiti da scrigni-gioiello, autentiche opere d’arte ornate rispettivamente da arabeschi in oro lucente e da un merletto orientale satinato, debuttano Terryfic Oud Extrême e Terryfic Oud L’Eau. Il primo, è un estratto che porta allo Zenith l’aspetto enigmatico, voluttuoso e sensuale del bouquet, sublimando le note di rosa e di legno di oud con una nota cuoio; il secondo, ne evoca il carattere più fresco e luminoso con un’armonia di nuances boisées, resinose, balsamiche e fumées mix di agrumi, lavanda, rosa, cumino, zafferano e cedro intrisi di ambra, patchouli e muschio.

TERRY DE GUNZBURG

136

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015

CLINIQUE

MAGNETICAMENTE WHITE

P

rofumo icona di Clinique, Aromatics Elixir fin dal suo debutto, nel 1971 è diventato il complice olfattivo di migliaia di donne per quel suo potere unico ed esclusivo di risvegliare i sensi e infondere una sensazione di benessere. Oggi la Casa, ne ripercorre le orme creando una nuova essenza dedicata alla donna che ama distinguersi: Aromatics in White. Nicolas Beaulieu, il suo creatore, lo descrive come “una fragranza completamente nuova ma che incorpora la stessa alchimia magnetica e risponde alle esigenze di unicità della donna di oggi”. E infatti, il suo bouquet fiorito e fresco nasce audace e brioso di accordo di foglie di viola, cisto e pepe, per poi rivelare un cuore di acqua di rosa, fiori d’arancio e patchouli, e un sillage sensuale e vibrante d’ambra, muschio e benzoino.


COLLISTAR

HILFIGER

PREPPY E “BRIGHTS”

A

LABBRA “AD ARTE”

L

abbra come opere d’arte? Missione possibile grazie a Collistar che firma un nuovo capitolo del suo universo make-up. Debutta il Rossetto Art Design®, primo gioiello di una collezione destinata ad arricchirsi progressivamente di nuove creazioni beauty, così speciale da potere essere definito un vero “capolavoro”. Ad iniziare dal pack, un totem dalle linee impeccabili vestito d’oro e di platino che rievoca le architetture dei più celebri designer italiani. Proseguendo con la formula che associa soin, luminosità, leggerezza e intensità cromatica. Si avvale infatti di estratto di bacche rosse, capace di stimolare la produzione di collagene e proteine assicurando un’azione liftante e ristrutturante che progressivamente leviga, volumizza e definisce la labbra attenuando le piccole rughe del profilo, e di una texture cremosa dal finish luminoso e dal colore saturo e pieno, declinato in 18 nuances dai toni naturali, ai rossi, fino ai fucsia e ai coralli.

LACOSTE

SERA IN… POLO FRAGRANTE

D

al giorno alla sera lui cambia look, o meglio… polo. Di Lacoste, ovviamente, e meglio ancora se è… profumata. La griffe, ispirandosi alle calde sere d’estate, quando il sole al tramondo cede il passo all’imbrunire, amplia la collezione Eau de Lacoste L.12.12 con una nuova fragranza: Eau de Lacoste L.12.12 Noir. Moderna e audace, espressione di un’eleganza versatile, classica e sportiva si rivela un jus virile fresco e aromatico ma al tempo stesso intenso e vibrante. Racchiuso nell’iconico flacone rigorosamente nero personalizzato dal décor piqué e dal coccodrillo in tessuto, debutta con guizzi di anguria e basilico che ricamano un cuore di lavanda e verbena soffuso da un’eco che intreccia cioccolato fondente, cashmeran, cumarina e patchouli.

llea il mood preppy dell’universo del brand a freschezza e vivacità per trascrivere in chiave olfattiva lo spirito giovane e l’ottimismo che rappresentano l’essenza delle sue creazioni, le nuove fragranze per lui e lei Tommy e Tommy Girl Neon Brights. Il jus maschile, nasce con guizzi d’agrumi, olio di basilico Orpur®, radice di angelica, zenzero rosso e olio di coriandolo per poi affermarsi con un cuore che intreccia nuances muschiate, olio di cipresso, pepperwood e legno di wacapou soffusi di cristlli d’ambra e muschio bianco. L’Eau de Toilette femminile, rivela mandarino, mela verde e foglie di limone al debutto; un bouquet di magnolia dolce, cardamomo nel cuor; e un’eco di lampone, legni bianchi e vaniglia nel sillage. Ad accompagnare il lancio dei due profumi, un’esclusiva limited edition che li propone in… kit abbinati ad una “belt” griffata che ne riprende i colori-icona.


BELLEZZA

MUGLER

N

PIAUBERT TONICITÀ “RADICALE”

F

orte delle ultime acquisizioni della sua ricerca cosmetica Méthode Jeanne Piaubert segna un nuovo traguardo nel soin rivisitando la formula del trattamento-icona della linea Radical Firmness. La CrèmeLifting Fermété Visage, si avvale oggi di nuovi attivi che ne ottimizzano l’efficacia: il QT40® e la Collastine, per un’azione rassodante ancora più profonda e visibile a tutti i livelli della pelle. Entrambi vanno ad affiancarsi al Decaliftase™, il complesso alla base di tutta la gamma, che ristruttura e leviga in superficie (mughetto del Giappone e gluconato di zinco); incrementa l’elasticità, favorisce la sintesi di collagene, elastina, acido ialuronico e dinamizza l’attività dei fibroblasti nel derma (principio “effetto molla”, litchi, centella asiatica e Algisium C® ); e drena e lifta i tratti del volto nell’ipoderma (caffeina).

COLLISTAR

SFIDA ALLA GRAVITÀ

MULTI-TASKING PER LUI

D

a sempre attenta alle esigenze di benessere e cura quotidiana di lui, Collistar completa la sua Linea Uomo con due novità. Tornata di moda e assolutamente di tendenza, la barba merita un’attenzione speciale e anche… il volto di chi la sfoggia, che sia solo accennata o che sia lunga e folta. Ad hoc, il Fluido Idratante Viso & Barba che in un solo gesto assicura un soin ottimale e rende morbida e lucida la barba grazie a una texture che penetra in pochi istanti senza lasciare traccia e a una formula che si avvale di acido ialuronico, idratante, cere vegetali emollienti, lenitive e riepitelizzanti ricche di omega 6 e 9. Doccia Shampoo 3 in 1, invece, non solo deterge corpo e capelli ma assicura contemporaneamente, sotto la doccia, anche un’azione idratante, rivitalizzante e tonificante che regala freschezza e comfort (acido ialuronico, estratto di ginseng, sodio PCA, pantenolo).

ella costellazione olfattiva di Angel brilla una nuova stella, frutto del talento e della creatività dei designer di Thierry Mugler. “Siamo partiti dall’emblematica “étoile plate” e l’abbiamo proiettata nel futuro - raccontano - volevamo una stella capace di sottrarsi alla legge di gravità, ecco perché l’abbiamo chiamata Gravity. Questa stella appartiene al cielo, non ha un’unica “base” ma può appoggiarsi su ciascuna “faccia”.. A vestire l’iconico bouquet del couturier nella versione Eau de Parfum, quindi, un astro tridimensionale che cattura la luce grazie a un susseguirsi di preziose sfaccettature. Immutata l’essenza, un jus sovradosato, audace e dalla forte personalità che sublima una femminilità glamour e passionale con un’alchimia di note che vede l’intrecciarsi di patchouli e sentori gourmand da rinnovare all’infinito all’esclusiva “Source” della Maison.

IL PROFVMO UNA MODERNA CORTIGIANA

S

ilvana Casoli guarda al passato, alle cortigiane di un tempo, donne irresistibili per intelligenza, cultura e glamour che affidavano il loro appeal al profumo. Ed è pensando a loro, al loro desidero di sentirsi uniche che crea Cortigiana, un jus che ne reintepreta in chiave attuale la femminilità, pensato per le donne di oggi, moderne e dinamiche. Floreale e gourmand, si rivela un profumo di libertà, frizzante e brioso ma dall’eco sensuale e vibrante, che si annuncia con guizzi di fiori d’acqua dolce e ciliegia nera per poi rivelare un carattere di mandorla e vaniglia e un sillage avvolgente connubio di erbe fresche tagliate e radice d’iris selvaggio.


VOLUMI RITROVATI L’ORÉAL PARIS

INNOXA

D

opo aver affrontato rughe, macchie e rilassamento cutaneo, L’Oréal Paris si dedica ai cambiamenti dei volumi del viso determinati dal passare del tempo. Crea così Revitalift [HA], trattamento anti-rughe e rimpolpante declinato in due formule, Crema e Siero, che progressivamente riempiono le rughe, rivolumizzano e rimpolpano restituendo al volto la freschezza e l’armonia dei tratti della giovinezza. Alla base della loro efficacia, un’elevata concentrazione di acido ialuronico micrometrico (la più alta di tutti i soin della Casa che arriva a essere 10 volte superiore nel siero) che stimola la sintesi di acido ialuronico nativo, dei desmosomi (responsabili della coesione e dell’integrità della barriera cutanea) e del pro-collagene I dermico, fondamentale per tonicità e compattezza, cui si affianca Fibroxyl, un estratto di polisaccaride ottenuto da grani di segale che assicura contrattilità, elasticità e flessibilità ai fibroblasti.

FRAGRANTE BENESSERE

L

e fragranze per lui e lei di Innoxa ampliano il loro universo olfattivo con i basic della mise en beauté quotidiana e del benessere. Il virile jus di Titano, vibrante di pepe nero, pepe rosa, geranio, elemi e magnolia soffusi di sentori boisés, pervade lo Shower Gel e Shampoo, che deterge, nutre e rivitalizza corpo e capelli rispettandone l’equilibrio grazie al Philderm Vegetal C, sostitutivo vegetale degli estratti placentari; il Gel da Barba, idratante e lenitivo, che previene irritazioni e rossori causati dalla rasatura (Phytaluranate, aloe gel); ed il Dopo Barba in crema, energizzante, tonificante e rinfrescante (Philderm Vegetal C). Il bouquet femminile di Grafite, dal cuore floreale e fruttato di gelsomino, violetta e pompelmo, punteggiato da accenti d’agrumi, spezie, legni e muschio, firma lo Shower Gel e Shampoo, anch’esso arricchito di Philderm Vegetal C.

INNOXA

NUOVA FRESCHEZZA

L’ORÉAL PARIS

SGUARDO “EFFETTO CRESTA”

I

nnoxa amplia la linea di soin Autentica con due formule mirate e specifiche che contrastano l’invecchiamento di viso e décolleté restituendo freschezza e tonicità. Primer Anti-Age, siero ultra concentrato assicura un effetto tensore immediato, idrata, protegge, leviga i tratti e dona compattezza al volto grazie ad un complesso di aminoacidi. Linfotensore Anti-Age, per collo e décolleté, rimodella, rassoda e lifta contrastando il rilassamento cutaneo, prevenendo il doppio mento e attenuando rughe e segni del tempo associando Syn®-tc, un oligopeptide che forma fibrille di collagene in grado di ancorarsi alla giunzione dermo-epidermica, acido ialuronico, un tensore naturale ricavato da proteine di soia e un pool anti-età.

I

mohawk e gli irochesi dei punk hanno segnato un’epoca: anticonformisti, audaci, dall’anima rock e ribelle. Oggi ritornano alla ribalta non tra i capelli ma… sulle ciglia. L’Oréal Paris lancia Miss Manga Punky, mascara super trendy che veste lo sguardo con un “effetto cresta” per renderlo ancor più intenso e irresistibile. Alla base delle sue perfomances, una formula extra texturizzante che crea sulla fibra ciliare un film capace di donare spessore e volume dalla radice alla punta, e un applicatore a 360° che cattura con setole distanziate ogni singola ciglia superiore e inferiore applicando il massimo della texture per un effetto “punk”.

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

139


BENESSERE

La “natura” del wellness

Viaggio nel cuore delle Dolomiti per… benessere. Tra cime svettanti e neve immacolata, l’Hotel Pfösl, attinge alla natura offrendo il meglio del wellness, una remise en forme globale e un break ritemprante per fare il pieno di energie. MARINA SANTIN

HOTEL PFÖSL

i

Nova Ponente, Dolomiti - Bolzano Info: Tel. 39 0471616537 www.pfoesl.it

140

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


I

MMAGINATE UNA DISTESA DI NEVE INFINITA, candida e im-

macolata… A proteggerla l’abbraccio di boschi secolari e lo “sguardo” attento di alte vette e cime spettacolari: lo Sciliar, il Latemar e il Catenaccio. Non si può non esclamare “questo sì che è benessere!”… e bellezza, aggiungiamo noi. Devono averlo pensato anche gli artefici dell’Hotel Pfösl, una struttura esclusiva incastonata in questo scenario di fiaba (a Nova Ponente, nel cuore delle Dolomiti), che ha fatto della natura e del bien-être a 360° il suo fiore all’oc-

chiello, tanto da essere tra i promotori e sostenitori di Vitalpina Wellness, una realtà altoatesina che riunisce gli operatori che hanno adottato questa filosofia. Natura protagonista nelle architetture e nel décor, realizzati con materiali ecologici quali pietre naturali, vetro e legno: alcune camere sono arredate addirittura con legno di cembro, dalle proprietà rilassanti, e la Nature Spa è una casa climatica A plus che utilizza energia rinnovabile per la produzione del calore. Benessere esclusivo, invece, nel centro wellness perfetto per rilassarsi e ritemprarsi dopo una giornata trascorsa all’aria aperta e per regalarsi un

N°3 MARZO 2015

|

DAILYLUXURY

|

141


BENESSERE �

percorso di remise en forme globale che offre nuova energia e vitalità a corpo e mente assicurando anche un soin ottimale con programmi specifici per restituire bellezza, armonia e giovinezza a viso e silhouette. Ricchissima la gamma delle proposte, studiate per rispondere a tutte le esigenze. Per chi punta al benessere si spazia dal bagno turco alla sauna panoramica, oppure al pino mugo, alle erbe o a infrarossi; dalla stanza di meditazione alle rose all’area relax con letti ad acqua con vista sulle Dolomiti, passando per lo spazio relax tutto in legno di larice, i letti di fieno di montagna, il sentiero Kneipp con il suo stagno naturale, la piscina coperta panoramica, il giardino alpino con lettini e sentiero dei sensi. Per chi preferisce un percorso “beauty”, numerosi trattamenti: dai massaggi tonificanti, rilassanti ed energizzanti al Vital Stone, al Sweet Detox e alle “coccole” d’armonia firmate Vitalpina; dalle cure cosmetiche per viso e corpo che si avvalgono di prodotti naturali, al “mondo” dei bagni con essenze aromatiche drenanti, anti-age, rilassanti, o in acqua con latte fresco e miele, alle rose o all’olio fossile per idratare, riequilibrare e per offrire momenti di puro piacere, fino ai pacchetti Nature Spa. Una particolare attenzione è dedicata anche alla cucina basata su ingredienti genuini, biologici e locali (molti dei quali raccolti nell’orto del Pfösl) e declinata di piatti e menù innovativi e � salutari perché il bien-être si conquista anche a tavola.

142

|

DAILYLUXURY

|

N°3 MARZO 2015


design

“I

l “fatto in casa” seduce sempre più l’universo del design”. Ad affermarlo, il “cahier de tendences”, il “quaderno d’ispirazione” redatto dai membri dell’Observatoire di Maison & Objet, il salone parigino dell’art de vivre a 360° giunto quest’anno alla ventesima edizione. Come d’abitudine, il “book” decripta i segnali emergenti della creatività e i codici che influenzeranno gli spazi dell’abitare di domani, rivelando stili, forme, colori, suggestioni ed idee inedite. “Make” è il suo titolo e si articola in tre tendenze: Nature Made, Human Made e Techno Made, ciascuna sintesi di altrettanti modi di fare, creare e costruire. Sfogliando le sue pagine leggiamo che: “L’era del “lasciar fare” (agli altri) è finita. Ciascuno vuole riprendere il controllo. Il savoir-faire della tradizione ridona valore agli oggetti fatti a mano decretando l’avvento di un nuovo lusso che sigla il ritorno alla bellezza essenziale del gesto e della materia sublimata. Così si curiosa dietro le quinte della creazione dove si realizzano oggetti d’eccezione per scoprire i loro segreti. Makers, autori e artigiani si alleano per definire le regole di un alter-design dove la contemplazione della natura, il “genio” della mano e le innovazioni tecnologiche indicano n l’evoluzione di un mondo che si sta rinnovando”. m a r i na sa n t i n

l a f o rg e

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

143


design

Nature Made

By François Bernard Agence Croisement

Anne-Emmanuelle Thion

S

cienziati, artisti e designer del vivere invocano lo spirito del naturale e giocano con le sue leggi secondo rituali che rievocano quelli degli stregoni. Lasciando fare al caso, le sperimentazioni e le mutazioni realizzate da questi bio-maghi catalizzano il meraviglioso.Nascono cosÏ creazioni affascinanti che annunciano l’avvento di nuove generazioni di oggetti fino ad ora sconosciuti.


design

Human Made

By Elizabeth Leriche

anne-emmanuelle thion

U

tensile di un nuovo lusso, la mano tocca e trasforma. Partendo dall’alfabeto della materia e dalla grammatica del gesto, il savoir-faire dei nuovi artigiani realizza oggetti rari e sensibili che superano la loro funzione mostrando un’unicità radicale. L’arte del fare emanticipa l’oggetto e lo libera dalle norme e dalle convenzioni perché possa lasciare la sua impronta nel tempo.


design

Techno Made

By Vincent GrĂŠgoire NellyRodi

Anne-Emmanuelle Thion

I

creatori di domani si nasconderanno sotto la divisa da ingegnere? Nel progettare macchine benevole connesse a un ambiente digitale, i nuovi algoritmi del confort determinano l’avvento di un rapporto decisamente potenziato con il mondo circostante che permette sperimentare esperienze di vita inedite capaci di incrementare e rafforzare il nostro benessere e la nostra autonomia.


MARZO 2015

19-22 20-23

COSMOPACK COSMOPROF

B O L O G N A

QUARTIERE FIERISTICO

www.cosmoprof.com

UN NUOVO MONDO PER LA BELLEZZA BOLOGNA

LAS VEGAS

Organizzato da SoGeCos s.p.a. - Milano - tel +39.02.796.420 fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of

HONG KONG

In collaborazione con


In cucina con sana “intelligenza”

Con il tema “Una Sana Intelligenza”, l’11° edizione di Identità Golose guarda all’Expo con il progetto Chef Ambassador. Un team di cuochi stellati interpreta il mood dell’esposizione e lo rende protagonista in cucina e sul palcoscenico della kermesse. Quattro di loro ci hanno raccontato il loro pensiero e le loro ricette “buone e sane”.


food

MARINA SANTIN

L’

INTELLIGENZA? NON UNA MA TANTE… Quella le-

Zafferano, oro e riso INGREDIENTI PER 4 PERSONE: Per il riso: 320 g riso carnaroli 160 g Burro dolce 80 g grana padano grattugiato 1,5 l acqua calda e salata 10 ml aceto di vino Bianco 10 ml essenza di zafferano sale fino Per la finitura: 4 foglie d’oro

Oldani

PREPARAZIONE: Per il riSo: nella pentola fare tostare il riso, bagnare con l’acqua bollente salata. Portare a cottura mescolando e aggiungendo dell’acqua. togliere dal fuoco, mantecare con il burro, il Grana, l’aceto e l’essenza di zafferano, regolare di sale. Per la FinitUra: Stendere il riso in un un piatto piano, adagiare la foglia d’oro.

Davide Oldani

(Ristorante D’O, Cornaredo)

“L’ingrediente che scelgo per rappresentare Expo? Lo zafferano -afferma - perché è un profumo che mi piace molto e soprattutto perché mi ricorda la mia infanzia, con il vecchio risotto giallo o riso alla

s

gata al QI, certo, oppure l’EI, intelligenza emotiva che ci permette di comprendere, gestire ed esprimere i sentimenti e interpretare quelli degli altri; o ancora l’AI, artificiale, che attribuisce a computer e robot l’abilità di svolgere funzioni e ragionamenti tipici della mente umana. La più invocata però è quella “sana”, fondamentale in tutti i settori della vita e preferibilmente in “dose” generosa. Anche in cucina, dove proprio dosi e quantità la fanno da padrone. A questo devono aver pensato Paolo Marchi e Claudio Ceroni, ideatori e patron di Identità Golose, il Congresso internazionale di cucina e pasticceria d’autore, che ha scelto per tema guida proprio “Una sana intelligenza”, intesa come espressione di una tavola buona, sana e sostenibile. Un “fil rouge” che ha fatto dell’edizione 2015 dell’evento una vera “prima” poiché la inserisce tra i protagonisti di Expo 2015 quale atto iniziale di un convivio lungo sei mesi che caratterizzerà la kermesse milanese inserendosi perfettamente nel suo mood: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. In primo piano il “Progetto Chef Ambassador” per Expo Milano 2015, un’iniziativa che mira alla creazione di una rete internazionale di chef-opinion leader pronti a veicolare i principi legati al Tema dell’Esposizione Universale. Il team di Ambassador conta attualmente di otto grandi chef - Ugo Alciati, Enrico Bartolini, Cesare Battisti, Moreno Cedroni, Carlo Cracco, Ernst Knam, Pietro Leemann e Davide Oldani - e ciascuno di loro è molto più di un semplice supporter. Ha accettato di mettersi in gioco dietro ai fornelli, di raccontare la sua visione di quello che significa “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e le sue attese per Expo 2015, riflettendo su temi importanti come agricoltura sostenibile, qualità degli ingredienti, alimentazione sana e futuro. Ne hanno discusso proprio nel corso di Identità Golose presentando anche un ingrediente rappresentativo delle tematiche dell’Expo che caratterizza la loro personalità e il loro lavoro e proponendo piatti gourmet “live”. Ne abbiamo incontrati quattro in anteprima e non abbiamo resistito alla tentazione di “rubare” anche le loro ricette… Ecco cosa ci hanno rivelato.


food

INGREDIENTI PER 4 PERSONE: Per il cioccolato: 300 ml panna 60 g zucchero 250 g cioccolato al 70% 5 g colla di pesce 6 uova 70 ml latte 4 g spezie D’O Per la sfoglia: 2 g spezie D’O 4 sfoglie di meringa 4 sfoglie di cioccolato 4 sfoglie di zucchero tirato 4 sfoglie di mela 4 sfoglie di pasta phillo 4 sfoglie di pane 4 sfoglie di crackers ai semi 4 sfoglie di mais

Per il cioccolato: Montare con la frusta le uova con lo zucchero. Far bollire il latte in una casseruola, unire le spezie e lasciar in infusione per almeno 1 ora. Filtrare. Far scaldare il latte nuovamente, unire la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda e far sciogliere. Unire il latte ai tuorli e lo zucchero e continuare a montare. Amalgamare delicatamente la panna montata e dividere negli stampi. Far freddare. Per la finitura: Disporre il cioccolato sui piatti, poi le sfoglie con poca polvere di spezie D’O.

milanese. La particolarità dello zafferano che uso, anzitutto, è che viene coltivato da un giovane contadino milanese poco fuori Milano: quindi anche la terra di Milano è riuscita a dare un prodotto veramente eccellente. Questo è l’esempio della fatica del contadino per mantenere intatti i tre pistilli alla base... per farlo ci vuole tanta fatica, tanto lavoro e, soprattutto, tanta passione”. E a proposito dell’opportunità che Expo rappresenta per l’Italia afferma: “Questa Expo è un’occasione veramente grande che noi cuochi dobbiamo assolutamente sfruttare, perché sarà una vetrina sul mondo dove potremo finalmente far vedere che c’è un prodotto di qualità, e c’è un cuoco di qualità che esegue e un contadino che produce. Tutto questo, assaggiato, provato e vissuto in Italia è totalmente diverso da quello che puoi trovare nel resto del mondo... Sarà un’opportunità unica per tutte le persone che verranno a Milano e che avranno a disposizione una qualità esageratamente alta”. Cosa ha proposto “on stage”? Puntualizza sull’etica e la responsabilità del cuoco e mette l’accento sull’evoluzione della tradizione, offrendo spettacolo con un restyling del riso oro e zafferano di Marchesi, rifondato su una miscela propria, con lo zafferano (milanese) sublimato dall’alambicco in un liquido incolore e l’oro decentrato servito sul piatto in melamina, materiale sostenibile, appena messo a punto con Kartell; cui fanno corona quello della torta di pane e cioccolato e del branzino al caviale di Pic sotto forma di nasello con tapioca al nero di seppia, secondo i dettami della Carta di Milano.

s

Sfoglie di cioccolato

Oldani

Carlo Cracco

(Ristorante Cracco, Milano)

“Io in Expo ci metto l’uovo - afferma senza esitazioni - per la sua forma, per il suo contenuto, per ciò che rappresenta nel simbolismo: la vita, la nascita, la ricchezza. Con un uovo si fa un piatto, e con un piatto si possono pensare e fare tantissime cose. È grazie e attraverso l’origine, alla semplicità e soprattutto alla grande creatività che ci contraddistingue che sapremo fare qualcosa di diverso. È importante scegliere la materia prima, anche un uovo, un semplice uovo. Questo non è un uovo particolarmente di pregio, è pregiato perché è fatto bene, perché c’è una persona dietro che ci crede e che fa questo lavoro perché lo ama, perché questo gli dà la possibilità di migliorare e di fare delle cose buone. E questo vale per tutti gli altri ingredienti: per la frutta e per la verdura. È importante capire chi fa questi ingredienti, come li fa, e perché gli vengono meglio rispetto ad altri. Tutte questioni che trovano sempre una riposta legata al territorio: alla terra, all’aria, al posto dove si è, a che cosa viene dato al terreno, se viene dato. Tutto ciò è importante nella parte di costru-


zione di una ricetta perché senza la materia prima noi non faremmo nulla”. Il suo pensiero in tema Expo? “Questa Expo offre un sacco di opportunità perché noi siamo tra i maggiori paesi con un patrimonio legato all’alimentazione, ai prodotti, alla trasformazione, al gusto. Quindi avere avuto questa idea geniale di fare un’Expo non sull’elettronica o sull’ultimo modello mega spaziale, ma sul cibo, credo sia una grandissima chance”. Carlo Cracco su palco di Identità Golose ha dato vita ad un vero show che l’ha visto “comandante” di una brigata di cucina giovane e dinamica, artefice di un insalata con mangostano, capasanta, lichis e fiori di calendula affiancati da gamberi al pistacchio e barbabietola al caffè, piccione in crosta di caffè, patate al mascarpone e capperi e cheesecake.2015 liquirizia, mango abbrustolito e peperone.

Pietro Leeman (Ristorante Joia, Milano)

s

“Un ingrediente rappresentativo di Expo che mi piace molto - ci racconta - è il grano saraceno, entrato a far parte della tradizione italiana da molte centinaia di anni. Si dice che sia originario della Russia, della Bulgaria e di questi paesi dell’Est ma in realità, in modo trasversale, lo si trova dall’estremo Est in Giappone, all’Italia, e viene molto coltivato anche in Africa. È un cereale che cresce anche in terreni aridi e soprattutto, ciò che trovo straordinario, è che prima di lui viene coltivato il frumento, raccolto più o meno a giugno e poi viene piantato il grano saraceno, raccolto a novembre; quindi in un anno si ha la possibilità di raccogliere due volte un ingrediente pieno di sostanza”. Cosa rappresenta per lui l’appuntamento con l’Expo? “Sarà un’occasione straordinaria per l’Italia e per la cucina - afferma - perché oggi sempre più si cerca di pensare al sano e non solamente al buono e anche di tornare alla dimensione vicina al contadino che coltiva, dal quale procacciarci i cibi, e in quest’ottica si dibatterà proprio su questo tema.

Sicuramente penso che Expo diventerà un punto di svolta con una grande immagine italiana, perché poi si sa, in Italia si mangia bene, ci sono dei buoni ingredienti, c’è cultura del cibo, una cultura che però va affinata, perché purtroppo fino a ieri era una cultura molto goliardica ma poco attenta a ciò di cui le persone hanno bisogno veramente per mangiare”. Patron del suo ristorate vegetariano Joia, si augura anche che “All’Expo si parli anche di cucina vegetariana perché in realtà la cucina vegetariana è universalmente riconosciuta per essere la più sana e anche la più sostenibile. Oggi si cerca di spingere il tema della biodiversità, in realtà se la biodiversità non è giusta va cambiata, perché se io con la biodiversità depaupero un luogo e faccio star male le persone questo è sbagliato. E quindi anche questa può essere cambiata, anche perché la biodiversità è variabile: il riso una volta non era italiano ma era cinese e oggi è diventato italiano, lo zenzero che si trova dappertutto, anche al supermercato, non era una nostra prerogativa ma è entrato a far parte della nostra cultura e tra cinquant’anni si dirà: “questo bisogna conservarlo perché fa parte della cultura del posto” ma nella realtà dei fatti è importante che l’ingrediente che arriva migliori le condizioni del luogo e su questo si fonda la differenza tra la cattiva e la buona globalizzazione, perché la buona globalizzazione è culturale, porta cultura e aggiunge qualcosa”. Leeman ha realizzato dal vivo ricette che alleano materia (il cibo) e forza spirituale perché “Attraverso la nostra energia possiamo trasformare l’acqua, l’ambiente, noi stessi”. Per lui, “Pane e acqua (per modo di dire)”, acqua della Valsamoggia e un panino (pane impastato con mele grattugiate, farina integrale, pasta madre, sale, zucchero, farro) con cavolo nero crudo, paté di borlotti, yuzu fermentato, formaggio di mandorla e “chiffonade” finale di verdure a far da cappello.

n°3 marzo 2015

|

DailyLuxury

|

151


food

Enrico Bartolini (Ristorante Devero, Cavenago Brianza)

“In Expo io ci metto la melanzana”, dichiara. “Tra i miei tanti ingredienti favoriti, questo lo amo particolarmente per tre motivi. Primo, proviene dal centro-sud Italia, dove il terreno e il clima permettono a questa verdura (ma in realtà è un frutto) di diventare succulento e un po’ piccante e di maturare con la compattezza adatta per affrontare diversi tipi di preparazione: al forno, in frittura, addirittura bollita. Il secondo motivo è più personale: alcuni miei familiari non l’hanno mai amata e questo mi ha dato lo stimolo per cucinarla meglio e fargliela apprezzare. È stata una vittoria riuscire a vedere nei loro occhi che finalmente gli piaceva. C’è poi un ultimo punto di vista che voglio sottolineare, un aspetto legato al costo di trasporto che, sulle verdure che pesano poco, come la melanzana, sulle lunghe distanze incide molto: chi ha tenuto duro ci permette di apprezzare ancora questo ingrediente che è titolato italiano (quindi mediterraneo) e fa parte della nostra alimentazione quotidiana”. Interrogandolo sulle tematiche di Expo 2015, puntualizza come “Da operatore in cucina, sento l’esigenza di avere dei grandissimi ingredienti; proprio per questo penso che l’ambiente sia il tema più rilevante e attraverso l’agricoltura e gli scienziati - che sono i contadini, i miei preferiti possiamo ottenere il meglio. L’Italia sarà al centro dell’attenzione, potrà dare l’esempio e per chi non lo ha mai fatto sarà anche un’occasione per visitarla. Il Paese potrà mettere in mostra tutto quel ben di Dio che ci appartiene da tanto o da poco, anche i luoghi più sconosciuti, non soltanto i centri più urbanizzati. Abbiamo l’opportunità di esibire tutta la ricchezza che il nostro ambiente ci consente. Infatti è soprattutto in primavera ed estate, proprio durante il periodo dell’Expo che il clima mediterraneo, con tutti i suoi colori, ci permette di ottenere i sapori e le vitamine a cui noi siamo abituati”. Lui, sul palco, realizza un menù completo declinato in sette ricette tra cui la “Mandorla di scampi”, battuto ricoperto di gelatina di frutta secca con il carapace e il corallo a irrobustire il brodo tradizionale, piatto proposto anche in una versione con il gambero dalle zampette cotte separatamente sul carapace spinto dal tamarindo. Eppoi “Alici tra saor e carpione”, rivisitazione “crudista” con le alici crude ma farcite di cipolla in agrodolce senza grassi: carpione fuori, saor dentro, con tutti gli aromi del caso e una salsa alla menta preparata come emulsione di un fondo di carne addizionata di purea e infusione di erba; ed ancora “Melanzana moderna alla brace”, in forma di madeleine glassata, e “Illusione di porcini”, il fungo in trompe-l’oeil di se stesso.

152

|

DailyLuxury

|

n°3 marzo 2015

Melanzana moderna alla brace

Bartolini

INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 2 melanzane 6 g agar agar                     1,5 g kappa 60 g olio extra vergine 1 rametto timo 2 spicchi aglio  400 g acqua Tetragonia                          

Per la marinatura dei semi di melanzana: 50 g zucchero di canna 40 g fiocchi di sale maldon 1 rametto di timo

Per la crema di melanzane: Privare le due melanzane della buccia e dei semi. Condire a freddo la polpa tagliata a cubetti con olio, sale, timo, aglio e cuocerla in un contenitore chiuso in forno a microonde per 8 minuti. Frullare. In un pentolino mettere il frullato, l’agar agar e portare a 90° C e poi abbattere di temperatura a 2 gradi. Una volta fredda frullare nuovamente il tutto. Rosolare la buccia delle melanzane con olio, aglio, timo e ricoprire con l’acqua. Lasciar cuocere finché la buccia risulta morbida e frullare. Filtrare, recuperare solo la parte liquida e aggiungere il kappa con l’aiuto di una frusta di piccole dimensioni. Portare a 90°C e lasciar riposare coperto lasciando intiepidire. Mettere la crema fatta con la polpa di melanzane e birra in stampini ovali in silicone e abbatterli a -18 gradi. Una volta surgelati con l’aiuto di un ago o uno stuzzicadenti immergerli nell’acqua fatta con la buccia di melanzana. Passando la crema di birra e melanzane ancora surgelata nel liquido gelificato riusciremo a far attaccare alla superficie un microstrato nero /violaceo che darà al nostro oggetto la forma ed il colore della melanzana. Lasciandola raggiungere la temperatura di 12/15 gradi il ripieno diventerà fondente e potrà essere apprezzato. Marinare i semi con il sale, lo zucchero, il timo e la birra per almeno 4 ore, quindi lavarli asciugarli e condirli con olio extravergine d’oliva. Disporre al centro del piatto I semi ed adagiare sopra tre piccole melanzane . Ognuna di esse sarà completata con la tetragonia al posto del “picciolo” della melanzana.

Inutile negarlo… se siete arrivati a questo punto della lettura, l’aquolina in bocca non può mancare. La soluzione ve la offriamo proprio in queste pagine, proponendovi tre ricette d’autore, anzi n di Chef Ambassador, in anteprima, aspettando Expo 2015.


EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

SCEGLI IL TUO ABBONAMENTO ABBONARSI A DAILY LUXURY SIGNIFICA IMMERGERSI PER 365 GIORNI NELL’UNIVERSO-MERAVIGLIA DEL LUSSO-BELLEZZA. PUOI SCEGLIERE DI ABBONARTI ALLA RIVISTA CARTACEA, ALL’EDIZIONE DIGITALE (SCARICABILE SIA DA IPAD SIA DAL TUO COMPUTER) O A TUTTE E DUE.

EDIZIONE CARTACEA

14€

30€

20€

ALL’ANNO

EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

ALL’ANNO

EDIZIONE DIGITALE

VISITA LA PAGINA WWW.DAILYLUXURY.IT/ABBONAMENTO PER SCOPRIRE TUTTE LE OFFERTE DISPONIBILI SCARICA L’APP GRATUITA PUOI PAGARE CON: CARTA DI CREDITO • PAYPAL BONIFICO BANCARIO • BOLLETTINO POSTALE

ALL’ANNO

WWW.DAILYLUXURY.IT SCEGLI IL TUO DISPOSITIVO

SCEGLI TRA I NOSTRI CANALI DAILY LUXURY. LA BELLEZZA È LUSSO QUOTIDIANO... ON-LINE


cartier.it

L a N o u ve l l e E a u d e Pa r f u m L é g è r e

DAILY LUXURY • n.3 marzo 2015  

Incontro: Meryl Streep strega cattiva • Cultura: Tamara De Lempicka leggenda e realtà

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you