Issuu on Google+

Fondato da LUCIANO PARISINI

Spedizione in A.P. - 45% - art. 2 comma 20/B legge 662/96 - Filiale di Milano - € 2,50 - Copia omaggio

La bellezza è lusso quotidiano

INCONTRO È...

COLIN L’ITALIANO CULTURA È...

PICASSO MODERNITÀ IL FOOD È...

AUTUNNO SERVITO

SEGUICI SU: WWW.DAILYLUXURY.IT

ANNO

11 N°OTTOBRE 10

2014


dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88


ENTRA IN

WWW.DAILYLUXURY.IT

DAILY LUXURY TI SEGUE: SEGUI DAILY LUXURY Il mondo della Bellezza e dei social network si evolve e cambia ogni giorno.

SCEGLI IL

TUO CANALE PREFERITO

P

er esserti più vicino, seguire al meglio i tuoi desideri e venire incontro ai tuoi gusti, da oggi Daily Luxury è ancora più social: con i nuovi

canali FACEBOOK, TWITTER e YOUTUBE e il nuovis-

SEGUI IL

MONDO DAILY LUXURY

simo portale WWW.DAILYLUXURY.IT potrai seguire ora per ora tutte le novità dal profumato mondo della Bellezza. Inoltre tutti i mesi potrai sfogliare la rivista on-line arricchita di contenuti multimediali direttamente con un clic!

QUINDI CHE ASPETTI, SCEGLI IL TUO DISPOSITIVO (DEVICE), SCEGLI IL TUO CANALE PREFERITO… …E SEGUI … WWW.DAILYLUXURY.IT SCEGLI IL TUO DEVICE SCEGLI TRA I NOSTRI CANALI DAILY LUXURY. LA BELLEZZA È LUSSO QUOTIDIANO... ON-LINE


INNANZITUTTO L U C I A N O PA R I S I N I

A buoni intenditori...

R

IPRESA: da quando batti i tasti del computer e, ancor

molto prima, della “macchina” che allungava i braccini di metallo per portare le letterine del tuo pensiero contro il foglio di carta attorcigliato al rullo, da quando insomma ti chiama il mestiere dello scrivere e in specie vien settembre inoltrato a darti ispirazione, tiri fuori dal cassetto della scrivania un post-it, un pizzino color giallo dove da secoli hai appuntato questa parola-risolvi-tutto: ripresa. E ti vien voglia di citare il D’Annunzio “settembre andiamo...”, ma poi lasci perdere perchè non hai nemmeno il gregge da toglier dagli “stazzi” e portarlo verso il mare, quel mare da vacanza che non esiste più perchè ci piove sempre; e ti vien voglia di citare uno sciame di politici che la “Ripresa” ce l’hanno nella tasca interna della giacca, a sinistra, e lì soltanto perchè, per il resto, “Ripresa” son chiacchiere; e ti vien voglia di scrivere speranze di... “Ripresa” appunto, togliendo un po’ di crosta al nostro settore che cerca ostinatamente di invecchiare di supponenza e che, tra sentori non tanto nuovi e colori un po’ éclatant-ini, si dà una mano di bianco come accade quando i muri si chiazzano di umidità e rimedi, rimedi alla buona senza risolvere. Non è vero, è il coro: non è vero che si sta invecchiando, che non c’è tanto del nuovo. Non vedi che questa rivista è ricchissima di “Ripresa”, di originalità, di gente nuova, di poltrone che girano anche se qualcuno casca?...

6

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

Basta. Dopo aver vissuto una lunga estate nel segno della strenua difesa della femminilità e di averci dato sotto non tanto con un esercito che aggredisca e punisca esemplarmente gli uomini non uomini, ma con un tuono incessante di belle parole, di buoni propositi, di associazioni a difesa delle donne, mi tolgo dal coro dei soloni di opportunismo stagionale e batto un altro tasto di “Ripresa”, quello della voglia di vivere, riprendendoci il lusso (sì, il lusso) di sognare: con una fragranza in più, con un rossetto più audace, con un evento-promo che faccia risveglio, magari soffermandoci a mirare uno spot dell’illusione nella spensieratezza, un’immagine della pubblicità in voglia di lusso, in brama dell’infinito: uscendo non solo dalla cupola di Charlize Theron, ma dal bidone di tristezza che ci sta avvolgendo. Sollevando il coperchio del pressapochismo per vedere fuori, dove ancora si può respirare e fare, sognando e rincorrendo il meglio, ma a cervello in... ripresa. Disdegnando il peggio. il subdolo, l’inutile. Pardon: a buoni intenditori tutte le righe di questa nota. �


AVA N T GARDE u n o sc i a m

ed

i no

l ...

’a

Pagine in avanguardia

t i z ie v e r s o

re a e e lavr lv’ae

DaDialyily

l

Capolavori a Venezia

È

Librati nel futuro Charlize e J’adore

V

ola già alto, altissimo, il nuovo spot di J’adore. Come vola alta verso il futuro, un affascinante futuro, Charlize Theron, lanciata dal genio di Jean-Baptiste Mondino nel nuovo irresistibile... cortometraggio (più che spot) dedicato al “simbolo” fragrante di Dior: uno J’adore ancor più oro, ancor più coinvolgente, così come lo sguardo di Charlize, qui mentre sale avvinghiata all’Aerial Silk della sceneggiatura Mondino.

Michael Kors: infinito!

M

10

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

ichael Kors quanto mai esclusivo e... infinito. “Il senso della bellezza - dice - è una realtà amplificata”. E infatti: una collezione di tre fragranze (Sporty Citrus, Sexy Amber, Glam Jasmine), tre linee makeup (Sporty, Sexy, Glam), una Sun Collection (Liquitan Self Tanner, After Sun Gelée, After Sun Lip Balm), una Body Collection (Indulgent Body Crème, Liquid Shimmer Dry Oil Spray, Shimmer Bath Beads). In totale (e subito) una miriade di strumenti per un’unica bellezza: firmata da Michael Kors, dal suo stile di vita...

in atto dal 5 settembre e si protrarrà al 6 gennaio 2015 “Little Big Thing”, la splendida mostra di capolavori dalla collezione Storp, voluta da Mavive al Museo di Palazzo Mocenigo di Venezia. Davvero brani di storia fragrante in pezzi di rara bellezza: flaconi e contenitori di profumi dalla più rara collezione (oltre tremila capolavori) raccolti dalla famiglia Storp, fondatrice nel 1911 della Drom Fragrances a Monaco di Baviera.

Evoluzione Dior Homme

“D

ior Homme Parfum è una composizione con una concentrazione inedita per un profumo maschile. “Lavora” sulla pelle con una persistenza non comune. È un profumo dall’evoluzione olfattiva importante, come un viaggio”: così François Demachy, Parfumeur Créateur Dior. Un giudizio risolutivo per un “nuovo” Dior Homme che “approfondiremo” ampiamente a dettagli nel prossimo numero.


Bouquet “a-dorato”

S

Ferragamo “Tuscan Scent”

C

ollezione di qualità, originalità, autenticità, creata da Salvatore Ferragamo Parfums. Una vera ispirazione ai sentori della Toscana: White Mimosa, Golden Acacia, Incense Suede. Tutti formato 75ml. Confezione prestigiosa, tappi realizzati a mano in legno di radica. Creazione olfattiva secondo dettami dell’autenticità toscana.

uprême Bouquet, essenza preziosa e tra le più amate della Collection Orientale di Yves Saint Laurent si illumina con i guizzi dell’oro per dar vita alla preziosa Luxury Edition (in esclusiva alla Rinascente Duomo di Milano). Disponibile in edizione limitata, arricchisce il suo jus (fiori cremosi e immacolati, pepe rosa ghiacciato, accordo di pera acidulo, legno ambrato secco, patchouli e muschio) con una pioggia di particelle dorate che illuminano di riflessi scintillanti la silhouette.

Rivelazione al maschile

“Radiosità” Estée Lauder

e il femminile è fresco di lancio, il maschile... gioca d’anticipo. Stiamo parlando di Reveal Men Calvin Klein, partner olfattivo di Reveal per lei. Il jus virile debutterà a febbraio 2015 ma è già stata svelata l’advertising che lo accompagnerà. Protagonista, la coppia che già “testimonia” il bouquet femminile - l’attore inglese Charlie Hunnam e la super top olandese Doutzen Kroes – ritratti nell’attimo di tensione tra l’attrazione immediata e il gioco della seduzione.

oriero della prossima generazione di formule mirate alla dermoperfezione anti-età”: così Estée Lauder presenta il suo rivoluzionario fondotinta Perfectionist Foundation Youth-Infusing Makeup SPF 25 che si avvale della esclusiva tecnologia del siero anti-età Perfectionist [CP+R]. In sei tonalità, ”si stende sul viso con straordinaria uniformità, lasciando l’incarnato luminosamente radioso, splendente e notevolmente ringiovanito l’essenza di una pelle stupenda”, assicura Estée Lauder.

S

“...F

Lancôme e la felicità..

B

ellezza, libertà e felicità: Lancôme in “missione” ispirandosi al suo La Vie Est Belle per regalare alle donna la possibilità di essere felice aprendole un portale online “contenitore di felicita”: www.lavieestbelleconlancome.it dove potrà scoprire il proprio profilo di felicità e subito ricevere consigli. Tutto nasce dagli studi sull’Authentic Happiness fondato dal professore di psicologia Martin Seligman, insegnante all’Università della Pennsylvania.

Mascara “sportivo”

S

porty Volume Mascara è il primo mascara sportivo con Pochette e struccante bifasico 50ml: è un’ingegnosa novità di Naj Oleari, unisce a un notevole risultato volumizzante, forte resistenza ed elasticità

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

11


AVA N T GARDE

Un “calabrone” al Pitti Fragranze

I

Trionfale 2° Racing Ethos Profumerie

C

he Ethos (stavolta in partnership con Biotherm e YSL per i loro “Homme”) faccia sempre tutto per bene, inventando eventi ad effetto speciale, è ormai d’intelligente, eclatante abitudine (vedi più avanti la prestigiosa partecipazione al Festival di Venezia in connubio nientemeno con il Premio Kinéo Diamanti al Cinema); stavolta però ha davvero fatto molto rumore non per nulla ma... per molto. Oltre una trentina di agguerriti concorrenti tra i quali alcuni d’esperienza oltre la passione, hanno dato vita al “2° Racing Ethos Profumerie” esaltando un’atmosfera caldissima di sfida nella più agguerrita competizione, al South Garda Karting di Lonato (BS), Formula Le Mans, due ore continue di competizione a squadre sotto un sole davvero cocente, tempi da record e classifica finale altrettanto d’eccezione. Sul podio (foto sotto) la squadra vincente (da sinistra Stefano Sali, Luciano Parisini e Alessandro Cavigioli) premiata dal Direttore Generale L’Oréal Lusso, Roberto Serafini. E tutti i concorrenti e una fase della corsa nelle altre due immagini.

mmancabile, prestigioso appuntamento a Firenze (12/14 settembre) di Pitti Fragranze. Un fiume di novità dal quale abbiamo “pescato” nientemeno che “il volo del calabrone”, nuova linea di profumi di Maria Candida Gentile. Ora in distribuzione da Dispar che già l’ha proposto nel suo splendido stand alla manifestazione fiorentina. Un “volo” fragrante che apre al sogno di questa nostra ripresa che sembra non aver più “cielo”; così come ha interpretato la sua metamorfosi Rimskij Korsakov trasformando l’interprete del suo capolavoro in un calabrone affinchè raggiunga il padre provandogli di esser ancora in vita.

VOTA

LA MIGLIOR PROFUMERIA

R

iproponiamo dal nostro sito, 28 settembre: quale sarà la miglior profumeria d’Italia, secondo il consumatore, relativamente alle seguenti cinque principali caratteristiche? - accoglienza in negozio - preparazione degli addetti alla vendita - disponibilità alla prova prodotti e campioni omaggio - assortimento prodotti - desiderio di ritornare nel punto vendita. Questo il contest promosso da Accademia del Profumo chiamando al voto i consumatori attraverso un totem interattivo (del circuito “Profuma positivo”) posto nelle profumerie. In palio tra tutti i votanti, tre buoni spesa da utilizzare in una delle profumerie del “circuito”. Del valore di: - 500 euro, 300 euro, 150 euro. Le urne, cioè i totem (foto) saranno operativi per il voto, da lunedì 20 ottobre sino a sabato 8 novembre. Anche Daily Luxury partecipa al “contest” in sintonia con Accademia del Profumo che festeggia il suo 25° compleanno.


R I B A L TA

È FULGORE DI NASTRO ROSA

LA XXII EDIZIONE DELLA CAMPAGNA NASTRO ROSA DEDICATA ALLA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO HA IN FERVORE IN ITALIA ESTÉE LAUDER COMPANIES E LILT (LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI). ANCORA PRESTIGIOSE INIZIATIVE E UNA TESTIMONIAL COME NICOLETTA ROMANOFF. LUCIANO PA R I S I N I

È

una Nicoletta Romanoff dall’espressione intensa per il suo impegno di testimonial italiana 2014, a presentare la XXII edizione della Campagna Nastro Rosa (www.nastrorosa. it) dedicata alla prevenzione del tumore del seno. Da quando Evelyn H. Lauder la ideò promovendola in oltre 70 Nazioni, ha come obiettivo di sensibilizzare il maggior numero di donne sulla necessità vitale della prevenzione e quindi della diagnosi precoce dei tumori alla mammella


sostenendone efficace informazione. E quindi Estée Lauder Companies Italia e LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, www.lilt.it) ancora una volta insieme: • LILT intensa attività durante il mese di ottobre nei 397 punti Prevenzione delle sue 106 Sezioni Provinciali per visite senologiche e controlli diagnostici clinico-strumentali (informazioni al numero verde SOS LILT 800 - 998877 oppure www.lilt.it o www.nastrorosa.it); • Estée Lader devolvendo agli ambulatori della LILT, 5 euro per ogni prodotto venduto nel mese di ottobre, delle linee Advanced Night Repair di Estée Lauder, Long Last Lipstick di Clinique in Lustrous, The Hand Treatment di La Mer, Pro LS All-in-One Face Treatment di Lab Series; mentre il corrispettivo in euro di 2 dollari vanno alla LILT per ogni prodotto venduto di Aveda Hand Relief with Shampure Aroma; e Darphin, marchio del Gruppo distribuito in farmacie selezionate dona il 10% per ogni confezione venduta in ottobre di Intral Redness Relief Soothing Serum. Eppoi: • UniCredit offre a Milano la “spire” della propria Tower illuminata di rosa la notte del 1° ottobre. E altri monumenti dal Nord al Sud dell’Italia s’illumineranno di rosa per una o più notti. • Lo storico Quadrilatero della Moda a Milano (via Monte Napoleone, via Sant’Andrea e via Verri) si... vestono di rosa sabato 4 ottobre devolvendo il 10% degli incassi alla LILT. �

IL “MONARCA” POZIONISTA

N

on ricordo ormai quante “passeggiate” abbia fatto lungo il cammino labirintico di quell’opulenza fragrante. Credevo ogni volta di aver visto tutto, ma la successiva mi disorientava: c’era di più, molto di più. Possibile? Per il “monarca” sì. E le spiegazioni di ogni novità mi sbalordivano, accentuando l’entusiasmo inesauribile di un personaggio che non è solo profumiere ma alchimista, mago, pozionista. Nonchè simpatico, di bella presenza. “Mi sembra di essere nei sotterranei del Cremlino tra i preziosi “incredibili” della Russia zarista”, gli ho detto

l’altro meriggio in visita curiosa, dopo che il Corriere della Sera (foto-stralcio) gli aveva dedicato un plauso di oltre mezza pagina. “Certo - mi ha ribattuto - da me vengono gli Zar non solo di Milano ma di tutto il mondo”. E mentre la sua risata sembrava scorrere tra gli scaffali circondandoli di gioiosa ironia, mi mostrava un flacone da ben oltre mille euro, gioiello di un produttore faraonico che l’ha chiamato a Londra, da Harrods, per una cerimonia di incoronazione dei più grandi d’Europa e del mondo. E Lui c’era e la sua incoronazione è avvenuta alla presenza dei figli Alessandro e Carolina. Ne pubblico la foto. Lui, il distinto, è... Re Augusto I, Augusto Mazzolari. Regna in San Babila, a Milano. �

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

17


SOMMARIO

N°10 OTTOBRE 2014

10 10 AVANT GARDE

Prime pagine

in anteprima

4

Daily Luxury ti segue: segui Daily Luxury

scopri la nostra realtà sempre più social...

44 CULTURA

Pablo Picasso

il suo genio, il suo talento e la sua modernità

40

6

INCONTRO

Colin Firth

EDITORIALE

Le considerazioni di Luciano Parisini

52

SPECIALE

Acqua di Parma

nel suo giardino la più “nobile” delle rose

24 RUBRICHE

un inglese quasi... italiano

STILE

DIEGO DALLA PALMA

64 SPECIALE

Bvlgari

tra mitologia e storia un terzo “man”

26 DALLA FRANCIA

SILVIA MANZONI

28 DAGLI USA

CAROLE HALLAC

DAILY LUXURY • Mensile di HIGH PUBLISHER EDITORIALE Direttore responsabile: Luciano Parisini • Direttore generale: Diana Baravelli • Caporedattore: Marina Santin • Redazione: Lucio Chiari, Giulia Zoni, Paola Cardona • Progetto grafico: Denni Poletti • Fotografo: Graziano Ferrari • Collaborano: Diego Dalla Palma (stile) • Rebecca Belize (food) • Lorena Poletti (design) • Supplementi: Lucia Parisini (Daily Accessories) Estero: Silvia Manzoni (Francia) • Carole Hallac (USA) • Autorizzazione del Tribunale Bologna n° 7396 in data 15/01/2004.


SOMMARIO

N°10 OTTOBRE 2014

124 BELLEZZA

Le novità

dell’universo beauty

80

114

Dolce & Gabbana

Moda & Accessori

SPECIALE

LOOK

il suo skincare è.... “accattivante”

back to the school

150 152 156 FOOD

BENESSERE

Capovaticano Resort

wellness da mare e natura

DESIGN

Arte “green” capolavori nel verde

30 RUBRICHE

STILE CINETIME

LUCIANO PARISINI

L’autunno è servito

menù di stagione contro i giorni grigi

34 DALLA FRANCIA CARNET

MARINA SANTIN

VISITA IL NOSTRO SITO WWW.DAILYLUXURY.IT

E SCARICA L’APPLICAZIONE

GRATUITA

SU iTUNES

SEGUICI SU

Sede: Via G. Tinozzi, 3 - 40137 Bologna • Tel. +39 051 5878850 • Fax +39 051 5878860 • e-mail: info@high-publisher.it • info@dailyluxury.it Abbonamento annuo per l’Italia: 20€ da effettuarsi con bonifico bancario a: Credem - ABI: 03032 - CAB: 02400 - c/c: 010000009830 - CIN: M IBAN: IT 03 M 030 3202 4000 1000 000 9830; o sul c/c postale n° 50673359 intestato a: HIGH PUBLISHER, Via G.Tinozzi, 3 - 40137 Bologna E-MAIL PER ABBONAMENTI: abbonamenti@dailyluxury.it • Sped. in abb. post. Pubblicità inferiore al 45%. Stampa: Grafiche Mazzucchelli Roto-offset S.p.A., via IV Novembre 50, 20019 - Fraz. Seguro, Settimo Milanese. Egregio abbonato, ai sensi dell’art. 10 della legge 675/96, La informiamo che i Suoi dati sono conservati nel nostro archivio informatico, vengono utilizzati esclusivamente per l’invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo. La informiamo, inoltre che, ai sensi dell’art. 13 della legge, Lei ha il diritto di conoscere, aggiornare, rettificare i Suoi dati o opporsi all’utilizzo degli stessi, se trattati in violazione della legge.


STILE

Chic & Shock

D I E G O DA L L A PA L M A

Alessandra Mastronardi MOSTRA DI VENEZIA CHIC Poco conosciuta, Alessandra Mastronardi, ma se la classe e la bellezza, in Italia, hanno ancora un significato, un podio futuro le spetta.

Belen Rodriguez MOSTRA DI VENEZIA SHOCK L’Argentina è il Paese degli estremi: Papa Francesco mostra al mondo, con una semplicità disarmante, la sua imponenza spirituale, morale e intellettuale; Belen Rodriguez mette in mostra, a Venezia, boccoli, capezzoli e penosi luoghi comuni femminili. Un triste esibizionismo in mostra.

24

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

Alba Rohrwacher FESTIVAL DI VENEZIA CHIC Un’Italia elegante in mostra. Un nome poco italiano, quello di Alba Rohrwacher: esempio nazionale di stile, eleganza e fascino anticonvenzionali.

Alessia Fabiani FESTIVAL DI VENEZIA SHOCK Che cosa mostra, a Venezia, Alessia Fabiani? Qualcuno di voi l’ha capito?


il nuovo profumo intenso

visiti il nuovo sito Armanibeauty.it - N° Verde 800.916.484

Cate Blanchett


DA L L A F R A N C I A S I LV I A M A N Z O N I

Bellezza japan style

L

E BON MARCHÉ, il grande magazzino della Rive

Gauche, considerato il più chic della capitale, dedica una grande mostra al Giappone. Ospite d’onore dell’inaugurazione, Chitose Abe (foto qui accanto), creatrice della celebre marca di prêt à porter Sakai. Non è solo la moda made in Japan a brillare sotto i riflettori, ma anche ogni aspetto dell’arte di vivere alla giapponese, compresa la bellezza, i cui segreti fanno da sempre sognare le occidentali. Presenti all’appello, le principali marche cosmetiche nipponiche più qualche brand di nicchia e di grande prestigio. Come Makanai con i suoi foglietti di polvere dorata di fabbricazione artigianale che rendono l’incarnato luminoso; Suilo e il suo gel per la doccia anti-ossidante, Uka, la regina della manicure alla giapponese, Shigeta e i suoi nuovi prodotti per i capelli.

Parfums de la Bastide. Creata da Sopracciglia. Le

francesi fanno grande attenzione a questo particolare del volto. Secondo un’inchiesta dell’agenzia NPD Group, le vendite di prodotti cosmetici per le sopracciglia (che la tendenza, da qualche anno, vuole folte e lucenti) sono aumentate in tre anni del 33% e in questo primo semestre addirittura del 20% per circa 2 milioni di euro spesi. “Le sopracciglia oggi sono molto curate e protagoniste sia sulle passerelle che nei gesti quotidiani di trucco, un fenomeno relativamente nuovo per il pubblico francese, contrariamente a quanto succede in Asia”, spiega Mathilde Lion, esperta del gruppo di analisi. Le star delle vendite sono le matite, ma tipologie di prodotti inedite sono apparse sul mercato, come i gel o le ciprie strutturanti. Parallelamente a questo successo, da registrare anche il moltiplicarsi di istituti e trattamenti, a Parigi e nelle grandi città, dedicati a rendere il loro tratto ancora più armonioso con i lineamenti del viso.

26

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

William Bouheret (ex dirigente d’Annick Goutal) e AnneCécile Vidal, ecco una nuova marca che si affaccia sul mercato del profumo. Le prime cinque fragranze sono composte con ingredienti tipici della Provenza, la bella regione del sud della Francia, culla del profumo. Eclatant è un omaggio al limone, Insouciante alla rosa, Exquise al fico, Insolite alla lavanda e Ardent al cedro. I jus, oltre che in una quarantina di punti-vendita, per la maggior parte situati nelle regioni mediterranee, possono essere scoperti in uno dei due showroom inaugurati di recente: ad Aix en Provence (4, rue Papassaudi) e a Parigi (16, rue de la Sourdière, 1° arrondisse� ment). Il lancio in Italia è previsto nei prossimi mesi.


www.shiseido.it


dag l i u sa C a ro l e H a l l ac

Una “torre” per ricordare…

C

on l’ascesa di ISIS e di altre organizzazioni terroristi-

che che continuano a sterminare popolazioni innocenti e a minacciare il mondo, New York ha finalmente un luogo dove piangere i caduti, quasi 3000, di quel fatidico 11 settembre che ha tolto la spensieratezza a chi pensava, in un paese democratico, di vivere al sicuro.

Il National September 11 Memorial, inau-

World Trade Center, il cui nome riprende quello della prima torre delle Twin gurato lo scorso 21 maggio alla presenTowers, dopo tredici anni di controverAperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 21 za del Presidente Obama, si compone sie è quasi terminata e occupa uno spabiglietti: adulti 24 $, anziani 18 $, giovani 15 $, di due enormi piscine commemorative www.911memorial.org zio imponente nello straordinario skyliposizionate dove si trovavano le Twin ne di New York. Il palazzo, il più alto Towers. Cascate di trenta piedi scorrono su ogni lato e, attorno, dell’emisfero occidentale e il quarto più alto al mondo, sarà di 104 sono allineate centinaia di querce bianche. Nel museo, dove viene piani (69 dei quali saranno occupati da uffici) e includerà negozi, riraccontata con reperti e testimonianze la storia degli eventi storanti, un osservatorio per il pubblico e un accesso ai mezzi pubdell’11 settembre, è stata allestita una mostra sulla vittoriosa conblici. Realizzato David Childs e dallo studio di architettura Skidmoclusione della lunga caccia a Osama Bin Laden. Tre gli oggetti in re, Owings & Merrill, l’edificio ha una tradizionale base quadrata, primo piano: la camicia dell’uniforme indossata da uno dei soldama, innalzandosi, i suoi lati si separano creando una torre di otto lati ti americani che ha preso parte al raid a Abbottabad, in Pakistan, composta da una serie di triangoli isosceli, con, in cima, una spirale dove Bin Laden è stato ucciso; una mattonella dell’edificio dove di 125 metri. Un palazzo “green” che integra energie rinnovabili, resi nascondeva; e un “challenge coin”, una moneta creata per comcupero e riutilizzo delle acque piovane e materiali di costruzione memorare l’evento donata da “Maya”, la spia della Cia che ha riciclabili, ed è dotato di rigorosi sistemi sicurezza. L’apertura del aiutato a localizzarlo. grattacielo, conosciuto inizialmente come “Freedom Tower”, è preLa ricostruzione del complesso include oltre al museo e il memorial, vista per l’inizio del 2015, e al momento, il 55% degli uffici è già stato quattro palazzi e uno shopping center. La nuova torre dell’One n affittato a diverse società inclusa la casa editrice Conde Nast.

28

|

DailyLuxury

|

n°10 ottobre 2014

National September 11 Memorial & Museum


Se il cinema profuma di ethos-Kinéo...

L U C I A N O PA r i S i n i

P

erchè “... la bellezzaEthos e il cinema-Kinéo sono uniti nella filologia di due termini greci che chiudono il cerchio del movimento, dell’etica, dell’azione e del rispetto”. Cito Sannelli, Rosetta Sannelli, presidente di Kinéo, e il grecismo che da dodici anni promuove i valori del cinema, grecismo stavolta congiunto a quello di Ethos per una delle più spettacolari edizioni del “Premio Kinéo Diamanti al Cinema Italiano”, il classico evento cresciuto, e maturando costantemente d’alto rango, in ambito Festival di Venezia. Quella citazione promuove quindi l’eccezionale connubio di Ethos Profumerie con il “magnificat” ai protagonisti del grande schermo, schermo “nostro”, profondamente italiano. C’è dunque da congratularsi per quanto sbocciato nell’ultima domenica di agosto: la profumeria così viva di azioni, negli ormai innumerevoli punti vendita del Gruppo Ethos, stavolta ha promosso la sua propensione innata verso la cultura che non sia sempre e soltanto quella esigente del commercio “cosmoprofumato”. Ethos non solo come Ethos Profumerie quindi: ma un’entità, una

30

|

DAILYLUXURY

|

Straordinario connubio cinema-bellezza a Venezia nel contesto del Festival: alla 12° edizione del “Premio Kinéo Diamanti al Cinema Italiano” ha preziosamente e intelligentemente collaborato, main sponsor, Ethos Profumerie. Eccezionale successo dell’evento creato e condotto da Rosetta Sannelli e Tiziana Rocca. Illustre e giustamente meritevole il cast dei premiati, secondo il voto del pubblico nelle sale. propensione, una visione culturale al di sopra delle necessità, delle abitudini di bottega. Un concetto espresso con la forza dell’entusiasmo “vissuto”, anche da Mara Zanotto, direttore commerciale e marketing di Ethos Profumerie: “... L’innegabile legame cinema e bellezza, il dna italiano proprio sia del Festival che del nostro gruppo, il massimo standard qualitativo che caratterizza il Premio Kinéo, così come la nostra realtà nel lavoro quotidiano, l’allure e l’atmosfera di sogno, la professionalità che aleggia tutto intorno, fanno e faranno sicuramente di questa collaborazione il connubio perfetto. Ethos Profumerie col Premio Kinéo al Festival del Cinema di Venezia: una “grande bellezza” tutta italiana!”. “... E un modo meraviglioso - sottolinea Massimo Zonca, direttore generale - per anticipare il nostro prossimo 20° compleanno che ci vedrà, tra l’altro, al primo anno da

N°10 OTTOBRE 2014

“Società consortile per azioni” e pronti per raggiungere ancora grandi e prestigiosi traguardi”. Entusiasmo. Quanto mai giustificato perchè la cronaca di quella roboante notte di fine estate nell’incantata atmosfera di luci, di eleganza, di prestigio, di applauso, ha visto sul palco dei premiati sia Zonca che la Zanotto a consegnare il trofeo Kinéo,


Rosetta Sannelli. Per loro c’è solo un’esclamazione, quanto mai convinta e interprete del fragoroso, prestigioso parterre, nella suggestione dell’Excelsior: chapeau!, due volte chapeau!

eleonora abbagnato

FILIPPO SCICCHITANO

il cielo di Venezia avesse disposto, subdolamente, ma ad evento compiuto, un autentico “disastro” di pioggia, tenendo in ansia la coppia geniale delle organizzatricipromotrici, Tiziana Rocca e

PAOLA CORTELLESI

PIF ALESSANDRA MARTINEZ

Che puzzle! Un vero “puzzle” di personaggi in questo connubio Ethos - Kinéo “Premio Diamanti al Cinema italiano” edizione 2014. A fianco, sotto, la foto-palcoscenico a fine premiazione. A fianco sopra, due momenti delle “premiazioni” Ethos: a sinistra Caterina Murino con a fianco il presidente Ethos Luciano Boldetti e il presidente marketing specialist Chiara Zanardi; a destra Mara Zanotto, direttore commerciale e marketing di Ethos Profumerie e Massimo Zonca direttore generale, hanno premiato Cristiana Capotondi. Qui a fianco, alcuni primi piani dei vincitori il “Kineo” con Madalina Ghenea (in rosso) madrina di “Intervita WeWorld” (foto Pietro Coccia).

ELENA SOFIA RICCI

specie con evidente entusiasmo da Carlo Verdone applauditissimo per “Miglior film, Miglior regia” di “Sotto una buona stella”. Il titolo che si addice a questa edizionemeraviglia del “Kinéo”, seppur CRISTIANA CAPOTONDI

quale miglior interprete di Opera Prima, a Cristiana Capotondi e quindi il presidente Luciano Boldetti assieme a Chiara Zanardi, presidente e marketing specialist, a premiare con il “Classic Kinéo Ethos Profumerie”, Caterina Murino. Un coinvolgimento a tutto tondo che ha visto gratificare tutti i premiati di una “Luxury box Ethos Profumerie” contenente una selezione di prodotti beauty, quanto mai apprezzata sia dalle attrici che dagli attori, in

Madalina Ghenea

12° Premio Kinéo “Diamanti al Cinema Italiano” •Miglior opera prima: Sidney Sibilia per “Smetto quando voglio” •Miglior film distribuito all’estero: “Viva la Libertà” di Roberto Andò •Premio Art Award: Eleonora Abbagnato •Miglior attrice non protagonista ex aequo: Elena Sofia Ricci per “Allacciate le cinture” e Sara Felbermaum per “Una piccola impresa meridionale” •Premio Kineo&Taormina Festival: Alessandra Martinez •Miglior attrice protagonista: Paola Cortellesi per “Sotto una buona stella” •Miglior attore protagonista: Francesco Arca per “Allacciate le cinture”

•Premio Pubblico&Critica Kinéo&SNCCI: Pierfrancesco Diliberto (“Pif”) per “La mafia uccide solo d’estate” •Miglior protagonista di Opera Prima: Cristiana Capotondi per “La mafia uccide solo d’estate” •Miglior attore non protagonista: Filippo Scicchitano per “Allacciate le cinture” •Premio Classic Kineo&Ethos Profumerie: Caterina Murino: •Premio Kineo&Best Movie: Fausto Brizzi •Miglior Sceneggiatura: Giulio Base per “Il Pretore” •Menzione speciale Kineo, “rivelazione dell’anno”: Maria Pia Calzone per la serie “Gomorra” •Premio giovani rivelazioni: Giovanni Anzaldo e Sara Serraiocco

•Premio Agent aWard, miglior agente dell’anno: Leonardo Diberti •Miglior Film/Miglior Regia: Carlo Verdone per “Sotto una buona stella”. Sul palco, applauditissima, anche la splendida Madalina Ghenea madrina di “Intervita WeWorld” l’associazione impegnata nella lotta contro l’attuale, crescente, drammatico ostracismo degli uomini “non uomini” verso le donne. A corona dell’evento, nel contesto della “Biennale”, Alberto Barbera, direttore Mostra del Cinema di Venezia, e Luigi Cuciniello, direttore organizzativo della Mostra. Partners: Centro Sperimentale di Cinematografia e Direzione Cinema del Mibat; Rai Com, SNCCI, Editoriale E-DUESSE “Best Movie”, Fondazione Ente Spettacolo e Intervita WeWorld.


dior.com

Dior OnLine 02 38 59 88 88


T H E

N E W

I N T E N S I T Y


Rientro in… mostra MARINA SANTIN

D

OPO LA PAUSA ESTIVA,   la nuova stagione inizia VENEZIA: Dedica un con un ricco calendario di tributo alle neoavanguardie e mostre ed eventi. Teatro compreso. al ruolo di catalizzatore di cultura visiva e concettuale e di ponte ideale tra la nuova generazione rivoluzionaria e la contemporaneità che ebbe nel panorama artistico l’omonima rivista e galleria, “Azimut/H. continuità e nuovo”. � PEGGY

MILANO: Oltre 220

opere testimoni dell’iter creativo dell’autore per “Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985”, la più grande rassegna italiana mai dedicata al Maestro.

� PALAZZO REALE, FINO ALL’1 FEBBRAIO 2015.  � INFO: TEL.02.54911,

www.ticket.it/chagall

 

MAMIANO DI TRAVERSETOLO:

Una selezione di opere dei due autori del periodo 1950’70 per “Manzù/Marino. Gli ultimi moderni”, che indaga gli elementi che contribuirono al loro successo. � FONDAZIONE MAGNANI ROCCA, FINO ALL’8 DICEMBRE 2014. � INFO: TEL. 0521.848327, info@

magnanirocca.it www. magnanirocca.it, magnanirocca. it

GUGGENHEIM COLLECTION, FINO AL 19 GENNAIO 2015. � INFO: TEL.041.2405415,

www.guggenhein-venice.it

 

ROMA: Tutti gli aspetti dell’opera dell’artista, tra i

principali maestri della “seconda generazione” della pittura fiamminga, in “Hans Memling”, prima monografica italiana. � SCUDERIE DEL QUIRINALE, DAL 10 OTTOBRE AL 18 GENNAIO 2015. � INFO: TEL. 06.39967500, www.scuderiequirinale.it

PARMA: Boldini, Fattori,

Signorini, Segantini, i vedutisti veneti dell’800… sono alcuni degli artisti della Collezione di Renato Bruson, circa 70 opere donate dal Maestro alla Fondazione Cariparma ed esposte nelle sale dell’istituzione.

� FONDAZIONE CARIPARMA, FINO AL 25 GENNAIO 2015. � INFO: 0521.532211,

fondcrp@fondazionecrp.it, www.fondazionecrp.it

Il design che… cura

BOLOGNA: Ultima tappa, la terza, dell’esposizione “Do ut Do 2014: Design per Hospice”, progetto biennale quest’anno dedicato al design. I migliori creatori mondiali hanno realizzato oggetti di valore d’uso e li hanno donati esprimendo la loro adesione all’iniziativa. I loro lavori, a mostra conclusa, il 24 ottobre, verranno estratti a sorte (al MAST, Manifattura di arti, sperimentazione e tecnologia) ed assegnati a chi avrà sostenuto le attività della Fondazione Hospice Seragnoli Onlus (che si occupa di assistenza, formazione e ricerca e offre cure palliative a pazienti affetti da malattie inguaribili e alle loro famiglie) con un contributo a partire da 5.000 euro. � MAMBO, FINO AL 19 OTTOBRE 2014. � INFO: TEL.051.271060, info@doutdo.it www.FondHS.org, www.doutdo.it

 


KASIA SMUTNIAK FENDI.COM

THE ESSENCE OF WILD FEMININITY


“Pintoricchio. La Pala dell’Assunta di San Giminiano e gli anni senesi”. � PALAZZO

 

COMUNALE, PINACOTECA, FINO AL 6 GENNAIO 2015. � INFO: TEL. 0577.286300,

www.sangiminianomusei.it

 

ROMA: In occasione del

bimillenario della morte del princeps, la capitale lo celebra con “Le Chiavi di Roma. La città di Augusto”, due percorsi che permettono di rivivere la storia romana grazie alla tecnologia, “camminando” per le vie dell’Urbe e scoprendo luoghi e monumenti.

MILANO: Permette di

� MUSEO DEI FORI IMPERIALI, MERCATI DI TRAIANO, FINO AL 12 APRILE 2015. � INFO:

scoprire il percorso di uno dei protagonisti dell’arte di fine ‘800, “Giovanni Segantini”, con 120 opere tra cui alcune mai presentate in Italia o non esposte da oltre un secolo.  � PALAZZO

www.mercatiditraiano.it

 

ROMA: Racconta attraverso le opere dell’incisore e grafico olandese, l’intrecciarsi di due universi culturali distanti che, grazie al suo talento, si armonizzano in una dimensione unica “Escher”.

SAN GIMINIANO:

36

|

DAILYLUXURY DAILY

attivitàculturali@comune. pordenone.it, www. artemodernapordenone.it

|

info@palazzomagnani.it, www.palazzomagnani.it

 

� GALLERIA HARRY BERTOLA, FINO ALL’11 GENNAIO 2015. � INFO: TEL. 0434.392916,

Propone un approfondimento critico e storico e racconta la vicenda artistica del pittore umbro,

� PALAZZO MAGNANI, DAL 4 OTTOBRE ALL’11 GENNAIO 2015. � INFO: TEL.0522.454437,

cultura@comune.asolo.tv.it, www.asolo.it

PORDENONE:

 

info@fondazionecosso.it, www.fondazionecosso.it

Cinquanta artisti dei nostri tempi celebrano il genio visionario del grande autore in “L’Orlando furioso: incantamenti, passioni e follie. L’arte contemporanea legge l’Ariosto”.

REALE, FINO AL 18 GENNAIO 2015. � INFO: TEL. 02.92800375,

Immagini di quanto di assurdo e terribile fa l’uomo contro se stesso tra disastri non casuali, guerre, abbruttimento e schiavitù, per “Pierpaolo Mittica. Ashes/Ceneri. Racconti di un fotoreporter”.

www.ticket.it/escher

� FONDAZIONE COSSO, CASTELLO DI MIRADOLO, DAL 4 OTTOBRE ALL’8 MARZO 2015. � INFO: TEL. 0121.376545,

REGGIO EMILIA:

ASOLO: Rivela i talenti “segreti” dell’esploratrice e saggista - la fotografia e la capacità di fissare impressioni di viaggio, luoghi, volti e atmosfere - “Vaghe stelle dell’Orsa… Il viaggio sentimentale di Freya Stack. � MUSEO CIVICO, FINO AL 27

www.mostrasegantini.it

� CHIOSTRO DEL BRAMANTE, FINO AL 20 FEBBRAIO 2015. � INFO: TEL. 06.916508451,

 MIRADOLO: Oltre 40 dipinti che testimoniano l’attenzione per il Santo dal Rinascimento al Barocco per “San Sebastiano. Bellezza e integrità nell’arte tra il Quattrocento e Seicento”.

N°10 OTTOBRE 2014

NOVEMBRE. � INFO: TEL. 0423.534637,

Lirica senza età…

ritorna al Teatro Duse di Bologna con due spettacoli F2014)antaTeatro ispirati a celebri opere liriche: “Il Barbiere di Siviglia” (12 ottobre e “Il Flauto Magico” (26 ottobre 2014). Gli appuntamenti fanno

parte del calendario di DuseLirica, un progetto nato con il desiderio di avvicinare le diverse generazioni a questo genere e realizzato in collaborazione con FantaTeatro, impegnato nel trovare nuove espressioni capaci di catturare l’attenzione del pubblico di qualsiasi età attraverso la contaminazione di linguaggi artistici (arte, musica, teatro i figura, lirica) e la freschezza del cinema d’animazione. Info: Tel.051.231836, www.teatrodusebologna.it


ALICIA KEYS


Al cinema con “The Railway Man”, “il film che ho girato di cui è più difficile parlare per il dolore che si porta dentro”, Colin Firth si sente un po’ italiano. “Inglesi e italiani sono molto vicini, sono parenti, diciamo cugini, anzi fratelli. Grazie a Livia (la moglie, ndr) riesco a vivere l’Italia non solo come turista ma come uno di voi”.

COLIN l’italiano 40

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


INCONTRO

S I LV I A B I Z I O

C

OLIN FIRTH È ITALIANO A METÀ: nel senso che è felice-

mente sposato dal 1997 con la produttrice cinematografica e promotrice del marchio fashion ecologico Eco Age, Livia Giuggioli, dalla quale ha avuto due figli maschi, di 13 e 11 anni, Luca e Matteo. I Firth trascorrono la maggior parte del tempo libero nella loro villa in Toscana. Poi ci sono Londra e New York. E come altri grandi attori inglesi, quali Daniel Day-Lewis e Ralph Fiennes, anche Firth, 54 anni compiuti da poco, proviene da una famiglia di accademici, intellettuali e letterati. Premio Oscar nel 2010 per “Il discorso del Re” è ora sugli schermi con “The Railway Man” (“Le due vie del destino”, il titolo italiano), mentre a fine anno sarà al cinema nel film di Woody Allen “Magic in the Moonlight”, cui seguirà “Before I go to Sleep”, in cui reciterà nuovamente accanto a Nicole Kidman, sua controparte in “The Railway Man”. In questo film, Firth interpreta un personaggio realmente vissuto, Eric Lomax, un Ufficiale britannico al tempo della II Guerra Mondiale, in seguito diventato un appassionato delle ferrovie, un uomo che per tutta la vita ha dovuto lottare con i traumi emotivi causati dai brutali trattamenti subiti dai giapponesi durante il conflitto. Quando in vecchiaia Lomax incontra il suo torturatore, il sentimento di vendetta covato per decenni si trasforma in un desiderio di riconciliazione. � Mister Firth, conosceva questo capitolo di storia? “No, è una parte che non viene raccontata a scuola, non se ne parla nelle conversazioni. Quella di Eric Lomax è una storia epica, tragica e di grande ispirazione, un incredibile esempio della differenza che può fare un singolo essere umano. Il film non risparmia le terribili torture che ha subito per mano dei suoi aguzzini giapponesi, anche se una buona parte dei fatti reali è stata censurata per rendere la storia sopportabile al grande pubblico. Racconta solo superficialmente tutto ciò che dovette subire nel periodo che rimase nel campo di concentramento giapponese, oltre tre anni. Un giorno decise di spezzarsi da solo le gambe pur di farsi rimandare in patria, non reggeva più. E pensare che ancora oggi paesi che consideriamo civili perpetrano forme di interrogatori che non sono altro che torture vere e proprie. “The Railway Man” è un film importante perchè rivela gli effetti a lungo termine della guerra”.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

41


INCONTRO � Un film che su di lei ha lasciato il segno?

“Certo, enorme. Tra i film che ho girato è quello di cui è più difficile parlare, non solo perchè narra di fatti veri e di gente realmente vissuta, ma per il carico di dolore che si porta dentro. E come padre di due figli, non solo come attore, sento tutto questo dolore nella mia anima”. � Subito dopo “Railway Man” ha girato “Magic in the Moonlight” di Woody Allen: avete parlato di queste cose? “Ovviamente. Woody dice che alcuni di noi raccontano storie che ci mettono a confronto con la vita e i suoi orrori, mentre altri fanno film per distrarci, alleggerire la nostra esistenza e divertirci. Indubbiamente questi ultimi, se hanno successo, danno un contributo maggiore allo spettacolo rispetto a chi ci ricorda gli orrori. Ma ogni tanto il nostro lavoro ci porta ad imbatterci in qualcosa di così reale e importante che anche se non riusciamo a capirlo del tutto almeno evoca qualcosa d’immenso, molto più grande di noi. Abbiamo parlato di tutto questo e di molto altro ancora con Woody”.

42

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

� Non è la prima volta che lei interpreta un

personaggio vittima di traumi, o recita in film sulla politica internazionale. Una coincidenza? “No, questo tipo di trame difficili e impegnative mi attraggono, come artista e come interprete. “The Railway Man” è una storia molto personale, capace di toccare anche temi universali, quella di due uomini in cui ci sono vendetta e riconciliazione e anche i due diversi lati del conflitto. Indubbiamente la politica globale mi interessa, ma non per questo vado alla caccia di copioni che ne parlano. Il mio prossimo film, ad esempio, “Eye in the Sky”, parla dell’uso dei droni nelle guerre moderne, è una storia profondamente personale con enormi implicazioni sulla politica attuale”. � E a ottobre uscirà anche il suo thriller “KingsmanSecret Service” in cui recita una sorta di James Bond. “Finalmente! Ho sempre sognato di essere James Bond. È uno dei miei sogni fin da quando ero piccolo e con questo film mi sono avvicinato molto a questo personaggio iconico. Credo che per tutti quelli come


Da “Magic in the Moonlight” Qui sotto, due immagini tratte da “Magic in the Moonlight”, il film scritto e diretto da Woody Allen in cui Colin Firth recita accanto ad Emma Stone. La pellicola, una commedia romantica in costume sullo sfondo della Costa Azzurra negli anni ‘20-’30, uscirà sugli schermi italiani il prossimo dicembre.

me cresciuti negli anni ’60 il mito di James Bond fosse sempre presente”. � È sposato da 17 anni con una donna italiana. Cosa prova per il nostro paese? “I miei figli hanno nomi italiani e parlano italiano. Passo molto tempo in Italia. Parlo abbastanza bene la vostra lingua, anche se con un forte accento britannico che non riesco a togliermi. Sento che per cultura, sensibilità e, soprattutto, senso dell’umorismo, inglesi e italiani sono molto vicini, sono parenti, diciamo cugini, anzi fratelli. Grazie a Livia riesco a vivere l’Italia non solo come turista, uno di quelli della serie “molto pittoresco”, ma come uno di voi”. � Lei è considerato un sex-symbol da “Valmont”, il film di Milos Forman del 1989, ma soprattutto per il ruolo di Darcy nei vari “Bridget Jones”. Cosa prova? “Diventare un punto di riferimento nella cultura popolare mi ha oltremodo deliziato. Mi delizia tuttora, anche se mi sembra tutto molto strano, se non proprio surreale. Perchè Darcy di “Bridget Jones”, aldilà degli scherzosi riferimenti a “Cime Tempestose”, è un im� branato spaventoso, un nerd”.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

43


La modernitĂ  di Picasso 1


C U LT U R A

i

2

“picasso e la moderniTÀ spaGnola” FIRENZE, PALAZZO STROZZI FINO AL  GENNAIO  Info: Tel. 055.26451555 www.palazzostrozzi.org

Donna seDUta aPPoGGiata sUi GoMiti (Marie –thÉrÈse) 1939

D

2 pablo picasso

3 pablo picasso

il Pittore e la MoDella

ritratto Di Dora Maar

1963

1939

ICI PICASSO e pensi ad uno dei più grandi Maestri del XX secolo che ha traghettato la pittura verso la modernità, il cui genio è sinonimo di sperimentazione, innovazione e di arte stessa. Quell’arte camaleontica che lui definiva “una forma di magia intesa a compiere un’opera di mediazione tra questo mondo estraneo e ostile e noi”, “una professione da cieco: uno non dipinge ciò che vede, ma ciò che sente, ciò che dice a se stesso riguardo a ciò che ha visto”, quell’arte in cui “i colori, come i lineamenti, seguono i cambiamenti delle emozioni”, ed in cui “ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole”. Celebra il suo talento la mostra “Picasso e la modernità spagnola”, in scena a Firenze, a Palazzo Strozzi. La rassegna punta l’accento proprio sulla sua influenza nel panorama artistico del ‘900 mettendolo a confronto con altri grandi autori iberici (Joan Mirò, Salvador Dalì, Juan Gris, Maria Blanchard, Julio González) e sulle grandi tematiche che hanno attraversato il suo iter creativo. Egli infatti, fu presente in tutti gli aspetti della modernità spagnola e addirittura ne generò la maggior parte: dalla discussione del paradigma dello stile, all’arte che riflette sull’arte, al concetto di pittura pura, al lirismo plastico, al rapporto tra reale e surreale e tra natura e cultura, all’impegno nella tragedia storica, all’emergere del mostro dal volto umano fino alla metafora del desiderio erotico come fonte privilegiata di creazione e visione del mondo. Inoltre, indaga le molteplici sfaccettature della sua personalità e lo strettissimo rapporto tra il suo lavoro e la sua vita, tra l’opera che sta realizzando ed il momento in cui vive, con la storia che diventa parte integrante dei suoi quadri.

MARINA sanTin

“Volevo diventare pittore e sono diventato Picasso”, dichiarò il Maestro consapevole della sua grandezza. A Firenze, una mostra ne celebra il genio ed il talento ripercorrendo il suo iter creativo, analizzando le tematiche della sua opera e la sua influenza sul panorama artistico del ‘900.

1 pablo picasso

3

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

4


C U LT U R A

E

sposte circa 90 opere picassiane e di altri artisti tra dipinti, sculture, disegni, incisioni e un film (di José Val del Omar) tra cui spiccano alcuni suoi capolavori assoluti divenuti icone del Novecento quali “Testa di donna”, “Ritratto di Dora Maar” e “Il pittore e la modella” che si fronteggiano con le prove altrettanto d’eccezione di Mirò (“Siurana, il sentiero” e “Figura e Uccello di notte”), Dalì (“Arlecchino”) senza dimenticare i disegni, le incisioni e i dipinti preparatori per “Guernica”, mai presentati in numero così elevato fuori dalla Spagna.La mostra, ripercorre un periodo cronologico amplissimo compreso tra il 1910 e il 1963 e si articola in nove sezioni proponendo insieme le poetiche, le costanti estetiche e i principi plastici della volontà creatrice sviluppata da Picasso e dagli altri artisti spagnoli artefici dell’evolversi dell’arte moderna, illustrando l’influenza del Maestro sull’arte del suo paese e sottolineando anche le esperienze più determinanti che il rapporto tra Picasso e gli artisti iberici ha lasciato nel panorama artistico internazionale. A siglare l’avvio del percorso, il capitolo, “Riferimenti”, dove ci si interroga sul destino di Picasso come mito e come artista evidenziando il tema della metafora del processo creatore. A seguire: “Variazioni” che include opere rappresentative di tutti i suoi principali momenti artistici e puntualizza la sperimentazione tra generi e tecniche, altro elemento caratterizzante del concetto picassiano di modernità; “Idea e forma” che poggia sul singolare - e poco conosciuto - contributo spagnolo all’arte della forma concreta e analitico; “Lirismo. Segno e superficie”, che indica il lirismo definito in pittura e scultura da segno, superficie e spazio; “Realtà e sopra-realtà” che sottolinea la dialettica della creazione

1

2

3

1 pablo picasso

stUDio Per testa PianGente (ii) schiZZo Per GUernica 1937

2 pablo picasso

MinotaUroMachia (MinotaUroMaQUia) 193

3 pablo picasso

MaDre con il FiGlio Morto. schiZZo Per GUernica (i) 1937

4 Joan mirÓ

siUrana, il sentiero 1917


5

4

6

7

5 pablo picasso

Testa di donna (Fernande) 1910

6 Joaquim Sunyer María Dolores 1932

7 Salvador Dalí arlecchino 1927 (1926)

artistica nella peculiare declinazione dell’arte spagnola delle poetiche e delle forme del Surrealismo. Punto culminante dell’esposizione sono la sesta e settima sezione. Sotto il titolo comune di “Verso Guernica”, suddivise tra “Il Mostro” e “La Tragedia”, accolgono il nucleo di disegni preparatori, incisioni e dipinti che testimoniano l’ispirazione e il lavoro giorno per giorno di Picasso per la realizzazione del capolavoro Guernica nel maggio del 1937, permettendo di ricostruire i trasferimenti e le contaminazioni tra figure e simboli nell’opera dell’artista.Si prosegue poi con “Natura e cultura”. La ricerca dell’identità attraverso i rapporti tra il paese, il paesaggio e la popolazione è infatti tratto caratteristico dell’esperienza culturale spagnola. L’excursus si conclude con “Verso un’altra modernità”, dove si mostrano i modi in cui gli artisti spagnoli hanno affrontato la svolta verso un’altra nozione di modernità nell’apertura cronologica ed estetica del presente. Erano gli anni ’50 e si assiste ad uno scambio dei ruoli. Miró divenne l’artista più influente tra gli innovatori spagnoli e Picasso si convertì in un mito vivente, anche se la sua opera iniziò a essere vista come il riverbero di tutta la sua grandiosa traiettoria precedente. A confermarlo, ancora le parole dell’artista: “Tutto ciò che ho fatto è solo il primo passo di un lungo cammino. Si tratta unicamente di un processo preliminare che dovrà svilupparsi molto più tardi. Le mie opere devono essere viste in relazione tra loro, tenendo sempre conto di ciò che ho fatto e n ciò che sto per fare”.

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

47


SPECIALE

OH,MY BURBERRY!

Un’esclamazione universale senza tempo per un profumo che sublima il più famoso, il “vero”, trench coat Burberry Sandringham. Indossato da Kate Moss e Cara Delevingne per un’affascinante, seduttiva advertising, esaltazione di un autentico capolavoro di... filosofia fragrante. 50

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


LUCIANO PA R I S I N I

Q

UANDO MY BURBERRY

ha fatto ingresso nell’agone… fragrante di questo autunno-bellezza davvero fragoroso - e del profumo in specie - mi sono anzitutto riletto il parere sempre autorevolmente (e sinceramente) qualificante, di Christopher Bailey, Chief Creative e Chief Executive Officier di Burberry: “… è l’emblema - dice nonché la rappresentazione di tutte le peculiarità del marchio Burberry, per stile, profumazione e design. Una fragranza che trae ispirazione dall’iconico trench Burberry e, come quest’ultimo, risulta perfetta per ogni occasione”. Una fragranza… perfetta per ogni occasione significa davvero il non plus ultra e seppoi viene definita dal celeberrimo “naso” Francis Kurkdjian che ha collaborato con Christopher Bailey: “… un profumo floreale meraviglioso, originale, un’autentica novità per Burberry, nonché l’abbinamento perfetto per il classico trench”, allora il mio giudi-

Cara e Kate... Fuori dal set di Mario Testino, lontane dal suo obiettivo, Cara Delevingne e Kate Moss in un caldo abbraccio per una... fragrante gioia: “My Burberry”!

zio positivo riceve confortante incentivazione anche e soprattutto per quel romantico abbinamento al trench che ha fatto la storia sentimentale degli uomini (e delle donne) del mondo (sottoscritto compreso…). E che poi quel capo storico sia nientemeno che l’iconico trench coat Burberry Sandringham color miele, indossato da altrettante icone del fascino britannico come Kate Moss e Cara Delevingne (campagna stampa di un fascino ammaliante, certamente un altro capolavoro dell’obiettivo di Mario Testino in collaborazione con Christopher Bailey) allora il cerchio si chiude e il piacere di una fragranza “esplode” come un avvolgente alone di intramontabile prestigio. E fatto... l’antefatto, ciò che più sentimentalmente ispira questo My Burberry, veniamo al test della verità qualitativa. Cosa insomma c’è in quel flacone che già di per sè ha le sembianze dell’icona, realizzazione in vetro liscio facile al tatto, tappo a rifiniture in corno (quei bottoni inseriti a mano del trench coat!...) e nastro in gabardine annodato a mano, il tutto entro un pack ovviamente color trench con all’interno una fodera dorata? Il concetto del contenuto, anzitutto: “una fragranza senza tempo - e questa è davvero la sfida di Burberry - ma spiccatamente contemporanea, in grado di rappresentare la tradizione e i tratti peculiari del marchio”. Come a dire: un progetto d’altissimo rango, l’impegno di raggiungere in poco tempo i vertici della qualità fragrante a livello mondiale. Possibile? Possibile se alzato quel tappo superbo si riesce a recepire quell’alone “diverso” (... di un giardino londinese dopo la pioggia...) che subito avvolge di curiosità. Non foss’altro che per un “pisello odoroso” - esprime in “testa” la piramide olfattiva - abbinato all’olio di bergamotto estratto in Calabria attaverso spremitura a freddo della buccia ancora fresca; note che poi si fondono con quelle di un “cuore” d’olio di geranio del Marocco, mela cotogna dorata e fresia; per poi adagiarsi su di un “fondo” di patchouli e rose, centifoglia e damascena... bagnate dalla pioggia. Solo profumo? Certo il profumo in primo piano, ma non di meno il look di make-up “Nude Glow”, naturale e informale, appositamente creato da Wendy Rowe (Artist Consultant di Burberry Beauty) per celebrare l’avvento di My Burberry. “Look - sostiene Wendy adatto a tutti gli incarnati. Trae ispirazione dall’iconico trench coat. E la bellezza individuale risulta valorizzata dai colori luminosi e raffinati della palette Burberry”. �

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

51


SPECIALE

NEL... NOBILE DELLA ROSA Dall’Iris alla Magnolia, al Gelsomino e ora la Rosa: la nobiltà dei fiori nobili fa le “Nobili” di Acqua di Parma. Non un gioco di parole, ma un tripudio di sentori (e onori) inneggiando alla Regina, la Regina dei fiori. LUCIANO PA R I S I N I

C

HE SPLENDIDA PROGRESSIONE!

Le “nobili” di Acqua di Parma giocano all’infinito nel giardino dello stupore! Iris, Magnolia, Gelsomino: come odi d’appassionata poesia sono passate su queste pagine, dipingendole di gioiosi affreschi.

52

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


La

so qu

è lus a z z e l l be

DAILY

LUXURY

NEWS

Sul sito... La cronaca immediata dell’evento “Rosa Nobile” (17 giugno 2014) sul nostro sito.

Rosa, Rosae… in diapasoncultura | 17-06-2014 | È ormai modus irrefrenabile che il nome della rosa (pardon, maestro Eco…) echeggi vibrante di delicata passione, di lusinghiera bellezza in ogni dove e in profumo in specie. Nessuna alchimia sintetizzante gli effluvi chimicamente elaborati della rosa, si perde infatti nell’oblio: Acqua di Parma lo sa, come sa di ogni altra suggestione fiorita, così facendone continui successi. E stavolta seguendo un filone che viene dalla voglia, dall’amore di Gabriella Scarpa, presidente mondiale di Acqua di Parma, per l’abbinar sovente profumo e cultura; stavolta coinvolgendo bellezza infinita affacciata su un ramo del lago di Como; stavolta giungendo al sublime. Rosa, rosae… e un cantore di soave. intelligente armoniosa declinazione come il maestro Massimiliano Finazzer Flory, facendosi palcoscenico un giardino degradante dalla facciata sontuosa di Villa Parravicini Revel, ha profumato di rosa “cantici” (o pensieri senza spine…), di Francesco d’Assisi, di Dante Alighieri, di Pierre de Ronsard, di William Shakespeare, di Angelus Silesius, di John Keats, del Manzoni (quel ramo..), di Apollinaire, di Rainer Maria Rilke e Dino Campana. E il tutto in un turbinio di emozione, passione clamatoria, soffusa dalla alternata dolcezza di un violoncello sfiorato da Yuriko Mikami, al cospetto di un… verde parterre di numerosa internazionalità (150 invitati d’ogni dove); il tutto ammirato, affascinato, coinvolto, anche se sovente d’attenzione richiesta. Ma “Rosa, rosae…” è stata, e toccando il sublime. Ora… tocca a questo flacone di “Rosa Nobile” convincere il mercato; e il dio di questa cultura più o meno acculturata, perdoni il mio dissacrar di mestiere. Anche, e soprattutto in questo caso eclatante, non può esservi soltanto il rimembrare, seppur al diapason, la prima declinazione latina della Rosa. Che pur in Acqua di Parma, ora gloriosa s’infonde… N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

53


SPECIALE

Cascata... Una cascata di rose sulla Rosa Nobile di Acqua di Parma, in due versioni quantitative di Eau de Parfum. Con, a fianco, la deliziosa crema corpo.

54

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

A

nnunciando la Regina: il fiore dell’incantamento, per amore, per passione, per ricordo, per ornamento, per fulgore di sentori, una coppa di piacere per gli occhi, per l’olfatto e per la mente. Seppoi è centifoglia e quindi inebriante capolavoro della natura, e se centifoglia coltivata in Italia in un breve roseto d’Alba nel Piemonte della poesia, allora la quarta “Nobile” di Acqua di Parma s’accresce di prestigio. Non foss’altro che per una raccolta “a mano” dei suoi boccioli, “carpiti” all’alba quando la rugiada ancora li veste d’umidore intenso, profumatissimo. In quei quaranta giorni di sublimazione fragrante tra maggio e giugno, da seicento chili di loro si ricava un chilo di “assoluta”, assoluta di purezza da qui “sbocciare” Rosa Nobile. La cui alchimia gentile s’apre di bergamotto, mandarino e pepe, per poi ospitare nel “cuore” il trionfo della rosa in accordo di violetta, peonia e mughetto; trionfo poi sublimato dal legno di cedro della Virginia, reso intenso da un accordo d’ambra grigia e musk. Un bouquet straordinario, inebriante, degno dello scrigno di cristallo che accoglie ogni “Nobile”. Stavolta affiancata da una Crema Vellutata, cascata di petali a involucrare il corpo. Fantastico! Come fantastica l’”offerta” alla stampa di mezzo mondo su quel... ramo del Lago di Como. Fu cronaca straordinaria che subito la passione per il sublime di poetica intonazione mi chiese di dettare al nostro “sito”. Ora riproponendola (per immodestia professionale) nel � “box” di queste pagine.


SPECIALE

MERAVIGLIOSAMENTE...

PALTROW Per inneggiare ai suoi favolosi cent’anni, Max Factor ha realizzato una campagna advertising straordinaria, chiamando Gwyneth Paltrow a... rifarsi il trucco, per essere Anni ‘50: Audrey Hepburn; Anni ’60: Brigitte Bardot (in queste pagine); Anni ’40: Marilyn Monroe; Anni ’70: Farrah Fawcett; Anni ’80: Madonna.

A

LUCIANO PA R I S I N I

NNI ‘40, ‘50, ‘60, ‘70, ‘80... :

AUDREY HEPBURN Questa è la trasformazione di Gwyneth Paltrow, il volto fantasticamente duttile di Max Factor, in Audrey Hepburn per l’interpretazione Anni ’50 di una nuova originale campagna stampa. Qui sopra in fase di “elaborazione”, nella foto grande il risultato.

scritti così mi fanno male, sembrano cifre di una straordinaria cinquina al gioco del lotto, non al... gioco di un secolo di bellezza. Secolo dell’apparire con dentro l’essere: straordinaria alchimia che è bastata agitare perchè dal suo crogiolo riemergesse il passato, la sua immagine, le sue immagini, i suoi volti. Sui quali, come su tele di pittori geniali, riaffiorassero i periodi delle cinque cifre, un passato simile a se stesso ma non eguale. Eccolo in queste pagine: voluto da Max Factor a inneggiare i suoi cent’anni di autentico glamour, unica “interprete” dei cinque periodi l’insuperabile Gwyneth

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

57


SPECIALE


BRIGITTE BARDOT Un’altra icona della bellezza Anni ’60, Brigitte Bardot, interpretata dall’incredibile Gwyneth Paltrow. Nelle foto piccole la fase creativa, in quella grande il risultato.

Paltrow, il volto camaleontico voluto da Pat McGrath, Global Creative Designer Director, per questa rivisitazione in chiave moderna di un iconico passato ad advertising del presente. Marilyn Monroe per gli Anni ’40, Audrey Hepburn per i ’50, Brigitte Bardot per i ’60, Farrah Fawcett per i ’70 e Madonna per gli ’80, saranno i volti... Paltrow “pennellati” da maestrie assolute (complimenti anche a Rajan Tolomei, membro del team di International Make Up Artist di Max Factor) per una campagna degna del glamour che Max Factor vuol celebrare. Delle cinque icone, due scelte per questa straordinaria rappresentazione: due Paltrow insomma, una per Audrey Hepburn, l’altra per Brigitte Bardot. Capolavori autentici, capolavori di make up ma soprattutto d’emozione. Il sorriso ingenuamente seduttivo della Hepburn, la femmilinità trasparente della Bardot, opere meraviglia con un refolo di fondo tinta, di un mascara, di un lipstick... Emozione, davvero emozione: una campagna stampa � può, potrà, anche questo. Chapeau!

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

59


speciale

SeShiseido… riaccende Ricerca, scienza, progetto rivoluzionario teso al vero cambiamento: l’intellighenzia dal Sol Levante realizza il “profondo nuovo” partendo dal sistema immunitario, risvegliandone l’efficacia a costante difesa e sublimazione della bellezza. Le cellule di Langerhans e gli enzimi CD39, elementi base di “Ultimune”, autentica evoluzione cosmetica.

60

|

DailyLuxury

|

n°10 ottobre 2014

L u c i a n o Pa r i s i n i


S

crivendone in anteprima assoluta mesi orsono,

facendone addirittura l’editoriale nel numero 7/8 (mai fatto, riferendomi specificatamente ad un prodotto) conclusi rimandando l’exploit di Shiseido ai particolari della sua profonda scientificità. Ultimune, insomma, mi aveva come soggiogato alla straordinarietà dei suo valore suscitandomi profonda curiosità quanto alla specificità della ricerca “massima” di cui il “Gigante” dispone in Giappone e nel mondo. Ho così potuto meditare su taluni valori di intellighenzia cosmetica assoluta, inconstatabili se non “prendendone parte” durante le visite effettuate in quell’Oriente scientifico shiseidiano che non ha davvero eguali quanto, e soprattutto, a cosmesi di… priorità. E questo Ultimune è davvero una priorità non solo nella qualità degli elementi che lo compongono ma nella “scoperta” che costituisce, e quindi nel valore “di concetto” che significa, efficacemente sintetizzato nella frase, nell’head line che l’accompagna: “Because the beauty is already in you”.

Because, perché la bellezza è in te, perché la bellezza

della pelle dipende dal tuo sistema immunitario: ecco il concetto, ecco la rivoluzione. Una pelle sana è la prima barriera a difesa del corpo, una pelle sana è il primo “immunitario” perché essa stessa costituisce il sistema. Se al contrario è tutt’altro che sana e quindi opaca, ruvida, disidratata, non è più “immunitaria”, il suo sistema - autentico pool di cellule tra cui “fondamentali” quelle di Langerhans a difesa da virus, batteri, durante il processo di decadimento dovuto all’età - non difende più o difende a limitata efficacia. Tutto insomma dipende dalla pelle stessa e dal suo sistema immunitario: sul quale ha accentrato profondi studi (e da vent’anni!) la ricerca Shiseido nei suoi laboratori CBRC (Cutaneos Biology Research Center) fondati nel 1989 con la Harvard Medical School e con il Massachusett General Hospital.

Le Cellule di Langerhans che portano il nome del

loro scopritore, il dottor Langerhans (le scoprì nel 1868), partecipano dunque in maniera decisiva al sistema immunitario. Questa la constatazione fondamentale della ricerca Shiseido. Perché le Langerhans “pattugliano” sì la pelle difendendola da attacchi esterni, virus, batteri, ma hanno determinante necessità dell’efficacia di enzimi anti infiammatori, i CD39, che rivestono le lunghe braccia di pattugliamento delle stesse Langerhans. Enzimi, i CD39, che però progressivamente diminuiscono nell’arco di età dai 20 ai 50, compromettendo quindi il lavoro delle Langerhans e della stessa autodifesa e autoriparazione della pelle, ora più fragile e più esposta agli inestetismi.

Ecco allora Ultimune…

n con la sua azione di risveglio della pelle a resistere alle

aggressioni e alla comparsa degli inestetismi;

n con la sua azione di rendere maggiormente ricettiva

l’influenza positiva dei cosmetici applicati successivamente, addirittura potenziandone l’efficacia; n così da rendere la pelle visibilmente rigenerata risplendendo della sua naturale energia.

Ecco Ultimune Complex™…

n complesso tecnologico a nove brevetti internazionali e

primo ad agire direttamente sulle cellule di Langerhans, ottimizzandone le funzioni; n complesso di tre principi attivi che agendo in sinergia aumentano il numero di CD39 presenti - come detto - sui “bracci” delle cellule di Langerhans; n principi attivi: Bulgarian Rose Water, Acqua-in-pool e b-glicani.

Ecco Eastern Western Herbs…

n cocktail naturale a protezione della pelle dagli agenti nocivi,

inserito dalla ricerca Shiseido nella formula di Ultimune, noto per valida difesa contro le aggressioni ambientali: n estratto di Gingko Biloba e cioè estratto dalla pianta più longeva ad effetto antiossidante; n Perilla, anti batterico; n Timo selvatico, anti batterico.

Ecco la texture di Ultimune…

n realizzata da Minako Ando, specializzata in formulazioni; n svolte oltre 400 prove di laboratorio per ottenerla ricca e

concentrata e di immediato assorbimento;

n cosicché Ultimune sia un prodotto a soddisfazione dei sensi

garantendo piacere, protezione immediata, rendendo la pelle liscia e morbida.

Ecco la fragranza di Ultimune…

Tomodori Ueada esperto fragranze Shiseido dal 1998, sfruttando la scienza aromacologica, ha creato un sentore floreale verde, rilassante ma anche energizzante: n rosa e loto a ridurre irritabilità e stress; n la nota di loto a favorire la barriera cutanea.

Ecco il design di Ultimune…

Tisuke Kikuchi per un design ergonomico minimalista:

n il rosso evoca il primo cosmetico Shiseido: l’Eudermine; n le curve appena accennate in armonia con il rosso

rappresentano la vitalità a risveglio del sistema immunitario. n

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

61


62

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

DIVINAMENTE ALICIAKEYS C’ Givenchy impreziosisce la sua Dahlia Divin con l’immagine di una super star che Riccardo Tisci per l’occasione veste di un sontuoso, preziosissimo abito Haute Couture, legando moda e profumo con un filo d’oro.

È UN FILO D’ORO

che unisce moda e profumo: l’ha creato Givenchy per la sua nuova versione di Dahlia, così facendola… Divin. L’ha creato per rendere ancor più geniale una vera opera d’arte, il capolavoro d’oro del direttore creativo della Maison, Roberto Tisci e per magnificare l’aureo fascino di una super star come Alicia Keys, davvero un’icona… Divin, dal talento di sogno: cantautrice, scrittrice, attrice, produttrice, regista e filantropa (co-fondatrice e ambasciatrice di Keep a Child Alive a beneficio dei bambini d’Africa e India colpiti dalla HIV). Un carnet di genialità che le è valso nientemeno che 15 Grammy Awards e una vendita di oltre 30 milioni di album. Quale maggior prestigio per un profumo che si declina nientemeno che in… Divin? Sottolineando che per questo straordinario, dorato progetto fragrante, Givenchy con il virtuosismo di Riccardo Tisci, ha vestito d’oro, autenticamente d’oro, Alicia, con un abito davvero mozzafiato, tessuto di preziosismi e nell’arco di 500 ore di lavoro! Davvero fantastico quindi quel filo d’oro che unisce Haute Couture a profumo non foss’altro che per il filo d’oro che avvolge il collo di un flacone meraviglia davvero - come giustamente vanta Givenchy - un gioiello Haute Couture anche per il tono dorato del jus racchiuso in quel “vetro” spesso, importante come un abito della Maison. E dentro? Una radiosa Eau de Parfum realizzata dal parfumeur “compositore” François Demachy: “Ho creato - dice una fragranza delicata e deliziosa con un perfetto equilibrio tra note colorate e succose che ricorda vagamente l’infanzia. Poi ho dato al profumo un carattere più luminoso per creare un effluvio che fosse degno di questa musa radiosa e meravigliosa”. E quindi una “partenza” con note di un frutto dotato, la mirabella, unite per il cuore della “pozione” a un bouquet di fiori bianchi esaltato dal gelsomino; il tutto avvolto nel “fondo” della più in� tensa sensualità dei legni: vetiver, sandalo e patchouli.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

63


SPECIALE

COME UNEFFLUVIO DALLA CALDERA


Storia, mitologia, sogno, nell’enfasi per un profumo: può straordinariamente accadere per uno straordinario Man in Black, il terzo della iconica trilogia Bvlgari.

U

L U C I A N O PA R I S I N I

NA LAVA INCANDESCENTE

irriverenza cambierei in... Black in Man, per tutto il concetto di profondo nero che l’avvolge...). “Una fragranza entusiasmante, quasi ipnotica - sentenzia Morillas - orientale, moderna, nuova all’interno del panorama fragranze Bvlgari. L’utilizzo di fiori di tuberosa è decisamente inusuale per un maschile. Il fiore è infatti l’ingrediente cardine dei profumi da donna, ma io sono riuscito ad integrarlo nel jus nascondendolo in un contrasto di note maschili quali cuoio, ambra, resine preziose e fava di tonka. Da questa struttura così innovativa siamo riusciti a creare un profumo assolutamente irresistibile, quasi ipnotico, appunto. E arrivo addiruttura a dire che lo ritengo seducente al limite della pericolosità! Man in Black è una creazione dalla spiccata personalità, ha quel tocco neo-dandy tipico dell’uomo contemporaneo, di chi è sicuro del proprio carisma e, da vero connoisseur, coltiva la propria passione per le cose belle

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

65

nel grembo nero di un’eruzione, Vulcano assorto che guarda... se stesso: questa è davvero mitologia, mitologia del profumo. Che Bvlgari ha genialmente “reinventato” per il suo Man in Black, la terza icona di una trilogia “al maschile” iniziatasi con Man, proseguita con Man Extreme ed ora suggellata da questa esaltazione di Vulcano, il dio del fuoco, dell’oro e dell’argento, padre della storia e della leggenda del mito Bvlgari. Ecco perchè di fronte all’immensità della Caldera nella Grecia del vulcano di Santorini, mentre il sole del tramonto anneriva in controluce i bracci di un golfo incantato, ho “sentito” l’emozione di questo profumo come udendo sottile, frondato da una leggere brezza, il parere di Alberto Morillas, gran maestro profumiere che ha concepito tra i tanti suoi capolavori anche questo Man in Black (che con la mia solita


SPECIALE

e di elevato valore storico. Nutre un senso di elitarismo interiore, una qualità che sa essere irresistibile ai più. La genesi, così singolare di Bvlgari Man in Black è dedicata proprio a questo tipo di uomo”. Sentenzia Morillas, ho sottolineato più sopra; e infatti... cos’altro di più? Certo: un flacone corposamente monolitico, trionfo della tipologia “gioielliera” Bvlgari, sempre in sintonia con il concetto del “maschile” entro e fuori. E infatti, possente e prezioso il fuori, straordinario il dentro, condensato olfattivo di “spregiudicati” ancor più che “audaci” ingredienti: il rum ambrato (!) con il tabacco speziato in apertura; la tuberosa (!) con la concreta di iris e accordi di cuoio nel “cuore”; il benzoino, la fava di tonka e il legno di guaiaco per una intensa seduzione di “fondo”. Mi son permesso, sia pure tra parentesi, due entusiastici punti esclamativi: son frutto dell’appassionante, seduttiva, inebriante meditazione al cospetto di “quel” tramonto nell’abbraccio della Caldera... Da quello specchio dorato mi è parso � emergere, effluvio fragrante, un Uomo in Nero...

66

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

Suggestione... Il Bvlgari Man in Black, dalla crema da barba con pennello alla prestigiosa fragranza, come affiancato alla suggestione di un tramonto sulla vulcanica favolosa “Caldera” di Santorini (arcipelago delle Cicladi nell’Egeo). Il tutto incastonato nel fondale nero, con il “rovente” della lava, che viene dalle due pagine precedenti, dominate dallo sguardo possente di un... dio Vulcano, testimonial di questo straordinario progetto fragrante di Bvlgari.


QUANDO ÈSCIENZA CLINIQUE…

Quando è profonda ricerca scientifica, Clinique risolve il problema massimo di… una pelle stupenda, riparando i danni visibili e non visibili, captando i segnali emanati dalla pelle stessa, così individuando e intervenendo sui danni in evidenza.

6

|

DailyLuxury

|

n°10 ottobre 2014


speciale

Luciano Pa r i s i n i

C

reare una pelle stupenda: non è mis-

sione impossibile per Clinique che ha giustificata determinazione - e valori per porla a compimento. La sua ricerca fa scienza del vero perché ricerca mirata. La fa dal 1968 rispondendo positivamente ad ogni problema della pelle. Ed ora creando ciò che davvero costituisce esigenza di ogni donna: un siero che l’aiuti a… conquistarsi una pelle stupenda, così ottenendo un risultato davvero rivoluzionario, la riparazione dei danni visibili e non visibili. Ecco quindi il perché di Clinique Smart Siero Riparatore Intelligente, un siero che capta i segnali negativi della pelle centrando e riparando i danni in evidenza. Cosicché dopo appena 12 settimane - assicura la scienza Clinique - test “puntigliosi” evidenzieranno un notevole miglioramento di pelli “difficili” a tono non omogeneo, macchie scure, opacità, linee e rughe, rilassamento. Ma come agisce Clinique Smart Siero Riparatore Intelligente? Vediamo: n Lenisce anzitutto la pelle, stato fondamentale per

avvalersi degli ingredienti riparatori, inefficaci se la pelle è irritata e quindi priva di necessaria energia. E dunque: • alga rossa proveniente dal caldo deserto israeliano, una vera ricchezza di attivi per donare sollievo alla pelle; • estratto di liquirizia e caffeina per attenuare l’rritazione.

n Uniforma il tono cutaneo riducendo le discromie

per ottenere un colorito più omogeneo. E dunque: • principi attivi derivati da Dianella Ensifolia Estratto di radice di Morus Nigra Estratto di radice di Scutellaria Baicelensis Estratto d’uva

n Minimizza l’aspetto delle macchie scure.

E quindi: • antiossidanti a contrasto eccessiva produzione di melanina: Vitamina C Ergotioneira Acido salicilico (esfoliante la pelle)

n Migliora la levigatezza e la luminosità della pelle.

E quindi: • per stimolare il rinnovamento celulare diminuendo l’aspetto spento: Glucosamina Acido salicilico

n Contrasta linee e rughe rassodando la pelle.

E quindi: • un complesso di peptidi ricchi di collagene: Acetyl Hexapeptide-8 Palmytoil Oligopeptide • rilascio di enzimi a contrasto danni provocati dagli UV Sodio RNA

n Ridensifica e rassoda la pelle. E quindi:

• ingredienti ricchi di collagene per ridare vigore ed elasticità alla cute priva di tono: Proteina del siero di latte Estratto di Siegesbeckia Orientalis

n Idrata la pelle favorendone l’elasticità. E dunque:

• elasticità e morbidezza per tutto il giorno preservate con: Acido ialuronico Estratto d’orzo Estratto di germe di grano Estratto di cetriolo

A conclusione di così profonda disamina, la fondamentale priorità di Clinique Smart Custom-Repair n Serum: adatto a tutti i tipi di pelle ed etnie.

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

69


SPECIALE

COSÌCOME UNA“STAR” L U C I A N O PA R I S I N I

O

Diorskin Star è il rivoluzionario fondotinta “brightening”, illuminante il volto a luce set, così riproponendo il successo e la passione di Christian Dior per le star dello schermo. Natalie Portman ne è oggi testimone.

GNI DONNA IN PASSERELLA, PASSERELLA

ogni donna sullo schermo, ogni donna una star: lo promette, lo mantiene, Diorskin Star con la sua luce-splendore, la luce che fece, sin dalle origini, il clamoroso successo di Christian Dior nel mondo della celluloide rendendo subito sublime, raggiante, il volto delle star. Con Diorskin Star c’è backstage per tutte, ogni giorno; c’è come d’incanto la professionalità dei makeup artist per un antefatto che porta splendenti sul set della quotidianità. Esempio eclatante di tanta genialità, Natalie Portman la cui fotogenia s’accende di Diorskin Star, fondotinta davvero ad effetto illluminante, “brightening”. E come star Natalie, così star ogni donna per questo fondotinta fluido “immateriale” a creazione immediata degli effetti studi fotografici Dior, ricco però di un autentico concentrato di pigmenti e ingredienti trattanti, così da amplificare la luce, neutralizzare le imperfezioni cromatiche, correggere progressivamente la grana della pelle. “Immateriale” per una texture che scivolando incredibilmente sulla pelle, ne segue i lineamenti, uniformando, perfezionando colorito e rilievi senza lasciare traccia, anzi un velo correttivo, confortevole a lunga tenuta - cito testualmente - creatore di una luminosità perfezionatrice. Come, perchè?

70

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

La luminosità ha origine da una nuova generazione di sfere di silice “concave” che catturano e riflettono la luce senza effetto lucido, così da donare al viso lo splendore di un set professionale. L’omogeneità è opera di pigmenti che filtrano il colore riequilibrando le irregolarità cromatiche. C’è insomma come un filtro da cinepresa a riavvivare i coloriti spenti. Il trattamento che giorno dopo giorno chiama l’efficacia di tre ingredienti di origine vegetale, agenti sui marcatori più evidenti della pelle, riducendo le zone d’ombra, neutralizzando macchie e rossori, senza “intrappolare” la luce. Dodici tinte per una palette su misura a perfezionare il coloritio. La nuance visibile dal flacone viene fedelmente riprodotta, rimanendo tutto il giorno senza cambiamenti e nemmeno sbavature. La Spugna Backstage Pros per fondotinta fluido, uno strumento da make-up artist; con la sua forma ovoidale perfetta e la sua texture “soft-touch”, segue i lineamenti del viso sfumando il fondotinta perfettamente su ogni angolo della pelle, anche i più difficili. L’Anticerne Lumière Sculptant che, ispirata agli “adesivi” dei make-up artist, rende con la sua texture stretch un effetto lifting, colpendo la zona del contorno occhi, cosicchè lo sguardo si apre, si illumina e si ingrandisce istantaneamente. Ingredienti di trattamento contribuiscono alla riduzione di borse, occhiaie, arrossamenti. Quattro � nuove sfumature da utilizzare dopo il fondotinta.


N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

71


EPPUREC’È L’UOMO IDEALE…

72

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

L’ha creato, con profonda, accattivante ironia, Guerlain inserendolo in questa immagine “testimonial” di… fragrante femminismo, realizzata dal geniale Michel Gondry a dimostrazione che l’uomo ideale è un mito e che il profumo “L’Homme Idéal” è una realtà.

B

L U C I A N O PA R I S I N I

ASTA INTERCETTARE IL SORRISO IRONICO

delle stupende femminilità che avvolgono l’Uomo Ideale (in maiuscolo poichè si tratta solo del profumo...) per rendersi conto a quale gioco di polemiche si esponga questo straordinario, geniale progetto di Guerlain. Ma esiste l’uomo ideale (ecco, è subito polemica...)? Forse no, forse sì, ma non esiste un giudizio di assoluta chiarezza e spontaneità sul suo essere, altrimenti si tratterebbe non di un’opra ideale della natura ma di un robot, di un manichino della più fredda tecnica. E allora? Allora godiamoci un profumo Ideale, oltre che per un uomo ideale, un profumo che tale possa essere se nato da Guerlain, la madre di tutti i profumi, e affidiamoci al solito claim: l’uomo ideale è intelligente, bello e forte. Così è per le splendide femminilità che abbracciano il flacone con quel loro sorriso ironico? Vediamo. Non crederanno, quanto a intelligenza, che l’uomo ideale sappia pensare e pensare rapidamente e in specie a loro? e quanto a bellezza che essa non sia soltanto un’evidenza subito agli occhi e che un corpo perfetto abbia una sensualità in movimento e con emozioni percepibili al ritmo della sua respirazione? eppoi, relativamente alla forza di quest’uomo ideale, che sia tanto mentale quanto fisica così ad esempio, facile a riparare una connessione ad Internet con la sola imposizione delle mani?… Giudizi al femminile, giudizi d’ironia pieni; e quelli al maschile? Come pensa

lui di essere ideale? Che quanto a intelligenza debba avere mille idee al minuto, 999 delle quali per organizzare le sue “serate soli uomini” con gli amici? e che debba essere molto divertente e prendersi gioco degli altri soprattutto dei suoi rivali al lavoro? Quanto a bellezza? Pienamente d’accordo con il parere di lei ma non dubita di potercela fare?… Quanto a forza? Certo: tanto mentale quanto fisica. Il suo soprannome, sin da prima del liceo, è “il gladiatore”: ed ha così tanta forza da resistere a un pomeriggio di shopping con la moglie?… Ovvio che stia scherzando seguendo anche i suggerimenti che vengono da un simpatico identikit di Guerlain, “titolare” de L’Homme Idéal profumo, sostenendo che l’uomo ideale è un mito e che solo l’L’Homme Idéal profumo è una realtà, una realtà Guerlain. Resa mitica anche da un pack che rispecchia i cinque anni di profonda dedizione all’arte da parte della Maison, qui espressa in chiave modernadigitale. Il flacone? Coerente al pack ovviamente, ma strizzando l’occhio, pardon… il tappo, al prestigioso e mitico “Habit Rouge”. E dentro? Dentro tanta architettura psico-artistica, a sublimazione di un progetto più che affascinante? Un jus che davvero fa straordinaria alchimia e che il parfumeur che l’ha realizzato lo considera… uno schioccare di dita a rivelazione di tutto il potenziale dell’uomo. Cosicché la piramide olfattiva è straordinariamente declinata in…

• Intelligenza, dove agrumi, rosmarino e fiori d’arancio fanno romanticismo;

• Bellezza, con una nota d’amaretto, un binomio

mandorla-fava di Tonka e una scia di vaniglia per elaborare un condensato di dolcezza, golosità, calore conturbante;

• Forza, così da render possibile un definitivo

consolidamento della mascolinità con una nota legnosa e cuivre: vétiver indiano, cedro e cuoio. E l’immagine-testimonial? Non poteva essere che geniale se il suo autore è nientemeno che Michel Gondry, vincitore di un Oscar, musicista, fumettista e in chiave pubblicitario autore degli spot Nespresso, Air France, Levi’s, Nike. Chiudo il computer con ancora l’ansia d’aver battuto questi tasti a verifica di quanto non siamo ideali noi uomini! Fortuna che per vagheggiare di esserlo c’è Guerlain con questa “pozione” che ci fa sognare… �

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

73


74

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

GIOCO D’AMORE G

Kenzo gioca la carta vincente nel suo “Jeu d’Amour”: è Louise Bourgoin, donna di cuori, inebriata da una irresistibile pozione gourmand floreale. L U C I A N O PA R I S I N I

ENIALE KENZO!

Il suo ultimo profumo è carta vincente nel gioco dell’amore, nel poker della seduzione, declinato in quattro versioni di femminilità: donna di cuori, amore vero; donna di quadri, circospezione amorosa; donna di picche, puntiglio sentimentale; donna di fiori, rapporto di scena. Così mi è venuto spontaneo interpretare questa originale “pozione” creata da profumieri d’eccellenza come Daphne Bugey e Christophe Raynaud; poi donata in quello splendido flacone di Karim Rashid ad una... giocatrice d’amore come lei, Louise Bourgoin. Al tavolo rosa (e rosso) dell’amore non ha rivali e in un tête-àtête con un campione d’assi, vince, vince sempre la sua donna di cuori, la carta dell’amore vero. Un gioco? Certo! Dove una carta fragrante estratta al momento giusto e messa a banco con sguardo a bluff seduttivo, e se davvero fragrante d’inedita composizione, vince, vince comunque. Perchè l’amore vero, quello della donna di cuori è anche, e spesso, seduzione, gioia, passione. Questo Kenzo Jeu d’Amour è infatti un’inedita composizione, anzi una straordinaria pozione gourmand floreale: melograno succoso, mandarino sanguigno in accordo di té; quindi sensualità di tuberosa “carnale” illuminata d’accenti di fresia. Tanto per cominciare la “partita”, insomma, e con quale impeto! Poi da con� cludersi nella voluttà: latte di sandalo, cedro muschiato.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

75


speciale

L u c i a n o Pa r i s i n i

Intensamente Quando il profumo, il flacone, il significato, l’enfasi che esalta il tutto... rispondono Sì, allora è Eau de Parfum Intense Giorgio Armani. Ovviamente Sì.

È

come dire sì... intensamente?

Mi viene questa “banalità” come d’istinto, catturando l’effluvio che emerge severo sollevando quel tappo scultura, nero, sul nero interno del flacone sul quale sembra fondersi quel “Sì” riservatamente dorato. Armani intensamente anche nei dettagli: perchè il suo Sì, questa assoluta affermazione, sia davvero “tributo” alla determinazione della femminilità più... Sì, tra coraggio, audacia, ardore, passione, ma nell’eleganza, nella classe, connotati di ogni op0ra del grande Giorgio. Leggo infatti: “Sì Eau de Parfum Intense spinge oltre i limiti della sensualità. Un abbraccio carnale avvolto in un iconico nero, incuriosisce e attrae. Oscuratamente luminoso è il compendio dell’eleganza italiana, l’esordio di un’attrazione indimenticabile”. Cosa di più per la definizione di un profumo, per la sua “missione”? Seppoi in quel totem nero si cela, come pozione segreta, l’intense di Sì così appassionatamente dettagliato, allora non mi resta che dire... sì alla sontuosa enunciazione degli elementi che la compongono. Leggo: “... un elisir olfattivo di nettari brillanti, resi profondi dal baccello di vaniglia, dai legni scuri e dalle resine ambrate. Con seducente chiarezza, l’essenza Neo Jungle™ di ribes nero, una nota estratta dal cuore del frutto, è illuminata dalle essenze acidule di bergamotto e mandarino, con una punta di fresia setosa. Opulento, floreale e intensamente femminile, il cuore della fragranza offre uno squisito bouquet di superessenza di rosa di maggio e di assoluta di neroli, reso ancor più sofisticato dalla davana vellutata e dal fiore di osmanto. Riscaldandosi a contatto con la pelle, la fragranza rivela la sua natura carnale. Le inebrianti note animali dell’assoluta di vaniglia sono rese ancora più sontuose dall’essenza Vanilla Pure Jungle™. Indugiando nel resinoso abete balsamico, nel benzoino dorato e nei legni scuri di orcanox e patchouli. Una fragranza passionale, dolce e potente, assertiva e inequivocabilmente femminile”. E continuo a leggere, quanto al flacone: “L’effetto laccato in 3-D si ispira a un vetro di Murano soffiato a mano. La sua profondità e stratificazione è stata realizzata grazie all’innovativa fusione termica dell’esclusivo vetro ibrido con un vetro tradizionale: così il nero solido contro la trasparenza luminosa sottolinea la natura preziosa del flacone. n Un oggetto sensuale potente come le emozioni che suscita”.

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

77


SPECIALE

FURIOSAMENTE

FENDI

78

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


LUCIANO PA R I S I N I

In quel nome “Furiosa”, in quel flacone furiosamente originale, in quella “pozione” furiosamente fragrante, in questa Kasia Smutniak furiosamente sensuale, c’è Fendi, il carattere, l’estrosità, il modus ineguagliabile di Fendi. E della donna Fendi.

S

OLO FENDI. Solo Fendi poteva creare un biglietto da visita così profondamente fragrante per la “sua” donna. Il più adeguato alla sua personalità, fatta di carattere, di determinazione ma impastata di altezzosa dolcezza. Ogni creazione Fendi nel lungo tempo del suo prestigio, ha mostrato, mostra un plus ineguagliabile, distintivo di femminilità, sofisticatezza, classe. Un Fendi è Fendi: dalla borsa del più clamoroso successo, alla pelliccia della più disinvolta eleganza. Mi piaceva ribadirlo alle “sorelle” (a Carla in specie), che ho spesso definite “del miracolo romano a intuizione universale”: ora che mi rigiro tra le mani questo flacone sfaccettato di originalità, non posso che compiacermi con la delfina di nome e di fatto di casa Fendi, Delfina Delettrez Fendi, nipote di nonna Anna, e quindi delfina della quarta generazione fendiana. Compiacermi perchè anche il flacone che ha creato con l’impulso, il genio della creatrice di gioielli straordinari, è... furioso d’estrema personalità e quindi degno di contenere un’alchimia furiosa, dedicata ad una donna “furiosa”. Quel nome, quasi irriverente alla tradizionale nomenclatura del profumo, fa insomma eccellenza; e non poteva che farla la creazione fragrante contenuta in quello scrigno-gioiello-d’oro che ha straordinaria versalità d’immagine, anche - mi dico - di un bugnato dei palazzi rinascimentali. E siamo quindi ad un Fendi furiosamente bello, fuori e dentro, anche per un’alchimia (ribadisco “alchimia” perchè ben oltre ogni schema-piramide-olfattiva) che ha un percorso, davvero furioso, di accenti contrastanti prima di giungere ad un “cuore” pulsante di violaciocca. Un percorso che s’apre a pepe rosa, seguito da bergamotto, gardenia e assoluta di gelsomino, poi tutti insieme a circondare aggredendola questa violaciocca così speziata, selvaggia, sensuale, calda, certamente seduttiva. E dopo? L’incenso, il legno di gaiac, l’ambra, esaltano la... pozione, una pozione che mi piace definire d’assuluta sensuale, elemento che non esiste ma che m’invento volentieri dinanzi a Kasia Smutniak, chiamata ad esser furiosa su queste pagine, così testimoniando, furio� samente sensuale, una fragranza già... Furiosa.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

79


“RIVOLUZIONE”

SKINCARE


SPECIALE

È la “rivoluzione” Dolce&Gabbana Beauty che, entrando (per profonda ricerca scientifica) nell’agone del trattamento d’alto rango, realizza un originale complesso, il Gold Flavo-Silk Tricomplex™, per una doppia linea, Aurealux ed Essential. Il tutto dedicato allo straordinario progetto di una pelle “accattivante”. L U C I A N O PA R I S I N I

P

RENDO SPUNTO dall’immagine stupenda di queste pagine a fondale che più m’ispira la… floreale sicilianità di Domenico Dolce e Stefano Gabbana, per aprire al regno Beauty dei due stilisti, un “rivoluzionario” Dolce&Gabbana Skincare, sgorgato dalla profonda ricerca P&G Prestige. Rivoluzionario anche e soprattutto per l’obiettivo che persegue attraverso un eccezionale ingrediente attivo che dona idratazione e luminosità poi rivelando una pelle… “accattivante”. E per questa insolita ma efficace definizione di “accattivante”, chiamo a motivarla lo stesso Domenico Dolce: “… una pelle luminosa, vitale è una pelle che incanta e cattura l’attenzione degli altri…”. Pelle “accattivante” dunque: per la quale, attraverso studi scrupolosi, P&G è riuscita a determinare scientificamente i tre “requisiti” che la definiscono: uniforme, liscia, compatta, ovviamente testando centinaia di ingredienti d’ogni dove, così offrendo alle donne - cito testualmente - “una concreta innovazione nella scienza cosmetica e una pelle davvero radiosa”. Sostiene Stefano Gabbana: “La nostra visione della bellezza si manifesta attraverso la donna Dolce&Gabbana, creatura ispiratrice di tutto il nostro lavoro. Oggi abbiamo voluto portarla in Sicilia, terra del cuore, fonte inesauribile di creatività e immagine di bellezza assoluta per la pelle. Basata su scoperte scientifiche innovative, Dolce&Gabbana Skincare ha come obiettivo di fare in modo che la pelle radiosa, uniforme, liscia e compatta possa essere realtà per ogni donna”.

Perché 3… Tre splendori di femminilità a testimoniare il concetto di bellezza “accattivante” determinata dalla scienza P&G Prestige con lo straordinario Gold Flavo-Silk Tricomplex™. Tre, perché numero ricorrente e magico nel patrimonio culturale di Dolce&Gabbana. Tre le sue “S” fondamentali: Sicilia, Sartorialità, Sensualità. Tre i principi della crescita: forza iniziale, germinazione, fertilità. Tre numero perfetto e quindi perfezione. Tre le punte geografiche della Sicilia, tre Gambe di Trinacria sul vessillo. Tre le ninfe leggendarie dell’Isola, ninfe dei mari che dopo lungo vagare, raccolto un pugno della terra più fertile, hanno creato l’Isola a tre punte: sulle quali posarsi, a est Capo Peloro (Messina), a sud Capo Passero (Siracusa) e a ovest, Capo Libero (Palermo).


SPECIALE

O

biettivo d’impegno straordinario, quindi; che gli scienziati P&G Prestige hanno centrato con il rivoluzionario Gold Flavo-Silk Tricomplex™ che si avvale dell’esclusivo Gold Silk Sericin affiancato da altri due elementi: un estratto di olio d’oliva e la vitamina B3. Ma scendiamo ai particolari. Nel selezionare centinaia di sostanze per raggiungere l’obiettivo dei tre “requisiti” (tonalità uniforme, texture liscia e compattezza, necessarie per una pelle… accattivante) P&G Prestige ha individuato nei fili dei bozzoli di seta, nella loro naturale forza e capacità di alimentare e proteggere la vita, l’estratto Gold Silk Sericin, derivato dal filo di seta più raro, quello di seta dorata. E cioè: preziosi bozzoli dorati cresciuti in modo naturale ed allevati con grande cura e attenzione secondo tecniche ancestrali, raccolti a mano per la miglior selezione e quindi lavorati con un trattamento unico per ricavarne l’estratto di Gold Silk Sericin. Gold Flavo-Silk Tricomplex™ ha dunque in sé questo determinante estratto cui si aggiunge (e qui entra in campo l’influenza culturale siciliana ad ispirazione Dolce&Gabbana) un estratto di olio d’oliva italiano (a potere rigenerante dell’epidermide) e la vitamina B3 già nota per la sua capacità di energizzare la pelle. Così Gold Flavo-Silk Tricomplex™ con i suoi tre preziosi elementi è dunque il cuore della prima linea di trattamento Dolce&Gabbana Skincare: l’Aurealux, nel contesto della quale i tre “preziosi” operano in sinergia ri-

equilibrando texture, colorito e compattezza, elementi chiave per una pelle radiosa e… accattivante. Una linea, l’Aurealux (dal latino aurea, dorata e lux, luce) comprensiva di cinque trattamenti: • Aurealux Cream, prodotto principe della linea, crema gel idratante a innovativa formulazione bounce-back per rimpolpare. Per tutti i tipi di pelle, giorno e notte; • Aurealux Mask, per una bellezza… express, idratazione intensa, maschera in tessuto ma costruita con tessuto adattabile a differenti profili; • Aurealux Serum, elisir fluido illuminante, texture ad assorbimento rapido, profonda idratazione per maggior radiosità della pelle; • Aurealux Essence, lozione restitutiva idratazione ad illuminare la carnagione; • Aurealux Eye Gel con tecnologia bounce-back a rivitalizzazione del contorno occhi con attenuazione dei segni di stanchezza. E con Aurealux, una linea “Essential” di sette prodotti più una crema protezione UV a detersione e preparazione della pelle per purificare, perfezionare e proteggere. Ciascun prodotto realizzato “a complemento” di Aurealux, così ottimizzandone i benefici su colorito, grana, compattezza, per una pelle visibilmente “accattivante” e radiosa. A conclusione di questo lungo excursus scientifico che porta Dolce&Gabbana Beauty nel novero dello Skincare d’alta gamma, P&G Prestige afferma testualmente che “è stata sviluppata una gamma completa e approfondita di test per andare oltre il tradizionale supporto alle promesse pubblicitarie, conducendo una serie completa e approfondita di test, dimostrati su tre livelli”: � in laboratorio (in-vitro e in-vivo) seguendo in rigido protocollo solitamente destinato ai prodotti farmaceutici; � sulla pelle (un panel di oltre 100 donne per Aurealux Cream); � su gli altri (con parere di 183 giudici scelti a caso sul � prima e il dopo trattamento Aurealux.


La Porta Rossa apre alle...

‘‘Y’’ 84

|

DailyLuxury

|

n°10 ottobre 2014


speciale

A

ffacciarsi ai problemi della “generazione Y”

le super nate tra gli anni Ottanta e la porta del Duemila, la femminilità che ancora può vantare il massimo dei 35 anni, quella che si è già buttata, o si sta buttando, in professione impegnata, esigenze di continuo movimento, successo ovunque, anche in famiglia come madre piglia tutto, ma soprattutto sull’asse d’equilibrio della carriera e quella alta da capogiri improvvisi della passione non solo amorosa: insomma, la fascia d’età delle stressate che nemmeno s’accorgono che la loro giovane pelle sta subendo i primi segni del tempo... Sto... fibrillando della solita intramontabile questione anti-age? No la sto solo sfiorando perchè la fascia d’età che Elizabeth Arden mi propone è onoscere e non poterne dire: è il veto più ansioso per chi ha la quella che si potrebbe definire una (larpenna in mano da ben oltre mezzo ga) nicchia di donne in giovinezza. Apsecolo. Ma transigere è bello, così da parentemente un impegno discutibile e poterla intingere ancora una volta nel mio inchiostro irriverente. Solo per invece le indagini, gli studi, la ricerca, compiacermi di un ritorno ai vertici quella vera, dice che anche qui, in quedella cosmesi d’alto retaggio, come Clinique dove “il nostro” fece ottima sto settore inquinato da un tasso di e lunga opra di direttore generale, stress altissimo si può, si deve interveniper poi esibire un “prezioso di nicchia” come Ahava, cosmetico dal re. E dalla Porta Rossa, la prestigiosa fango nero del Mar Morto. “Il nostro”, Porta Rossa di Elizabeth Arden ecco se ne scrivo in queste pagine a Porta Rossa, non può essere che Francesco uscire una triade a sostanziosa base Fratta, dottore certamente in scientifica. Flawless Future Powered by cosmetologia, ora alla guida di Ceramide, declinata in Caplet Serum, in Elizabeth Arden Italia. Incarico assunto da tempo ma mai reso... Moisture Cream Spf 30 e in Eye Gel, ha notizia per volere dello stesso infatti il pregio di una calibrata unione Francesco, equilibrio, professionalità, determinazione a cocktail modestia. - sostengono in Arden - di Ceramidi, di Perchè i valori non si declamano, Telosense™ (complesso di proteine riconstato; e nemmeno si fotografano con il solito, protettive la barriera cutanea) e illumiimmancabile, sfigurante quadratinonanti della pelle. Pozione miracolosa? Il tessera. Quindi solo complimenti Francesco Fratta! E spalancaci miracolo in cosmesi scientifica è soltanspesso la “tua” mitica Porta Rossa! to la constatazione di valori comprovati L u c i a n o Pa r i s i n i come le Ceramidi, molecole che mantengono sana la pelle e ne sostengono la struttura, e come i Telomeri. Lo stress cui si sottopongono le donne della “generazione Y” riduce le Ceramidi e rallenta l’efficace, fondamentale ciclo dei Telomeri, ramificazioni al vertice dei cromosomi, fautori della riproduzione cellulare. Intervenendo con Ceramide Skin Identical Matrix, con Telosense™ e con attivi illuminanti e minimizzatori di pori, Elizabeth Arden provvede a ridurre gli effetti dello stress, rinvigorendo la pelle, ridandole un aspetto radioso, con diminuzione di macchie e di acne. E quindi non una triade del miracolo, ma una n elaborazione scientifica a risultati tangibili.

C’è una femminilità a massimo stress, fascia d’età che non supera i trentacinque: è la “generazione Y” per la quale Elizabeth Arden provvede con la triade “Flawless Future Powered by Ceramide”.

C

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

85


86

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

IL... SALE DICALVIN KLEIN R L U C I A N O PA R I S I N I

EVEAL: CALVIN KLEIN

si... rivela per quel suo essere signore, magico, estroverso, della bellezza, sempre e ovunque. Qui con un profumo che “sa di sale” non ne “lo pane altrui” come direbbe l’Alighieri nel suo Paradiso, ma in uno straordinario, inedito jus, contenuto da un’autentica scultura a design avveniristico. Quel riferimento al sale? Non un gioco di accostamenti letterari ma una verità... fragrante: la piramide olfattiva di REVEAL Calvin Klein presenta infatti “in testa” tracce di sale naturale oltre che pepe rosa, pepe nero e pepe bianco. Sale perchè? Per il suo “catturare i sentori dell’erotico odore della pelle”, mi rivelano. Tocco di sale naturale che poi unendosi ad un “cuore”di iris e ambra grigia in accordo solare, e ad un “fondo” di legno di sandalo, cashmeran e vetiver, rafforza l’alchimia di una fragranza provocante, certo anche per aver catturato i sentori dell’erotico odore della pelle di Doutzen Kroes, stupenda modella olandese, ovviamente fuso con quello dell’attore britannico Charlie Hunnam per un abbraccio che i fotografi, davvero geniali, Mert Alas e Marcus Piggott hanno saputo fissare nell’immagine di calda, eccitante sensualità di queste pagine. “Testimonianza” dei valori e degli effetti di una fragranza ine� briante di solare sensualità

C’è sale naturale nella piramide olfattiva di questo straordinario femminile REVEAL Calvin Klein. Per essere inedito tocco provocatorio di un’alchimia fragrante di assoluta sensualità, “testimoniata” anche dal caldo abbraccio tra Doutzen Kroes e Charlie Hunnam. Seduzione di queste pagine.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY LUXURY

|

87


COSÌÈ UNBEL GIORNO...


SPECIALE

Dopo Boss Nuit, ecco Boss Jour: l’aura di sottile seduzione, di freschezza, di femminilità, dell’essere donna. Espressa da una fragranza luminosa, “interpretata” dal fascino sottile di Gwyneth Paltrow.

N

OTTE E GIORNO: mi mancava questa frase irriverente ma di dedizione totale a Gwyneth Paltrow. Mi mancava perchè nel mio immaginario era rimasta “la più bella donna del mondo” (è stata eletta ufficialmente e non da me...) apprestandosi ad uscire in seducente abito Boss, la sua bellezza ravvivata dalle luci della notte. Era lo spot di Boss Nuit, una fragranza di fascino certamente esaltata dalla sottile seduzione della Paltrow in nero, tacchi vertiginosamente a spillo. Ora “notte e giorno” posso usarla per completare la mia dedizione, perchè la Paltrow che ammicca in queste pagine, interpreta il giorno della donna ingentilita, radiosamente affascinante nel suo apprestarsi ad essere come tante, mattino presto, figli da accompagnare a scuola, puntualità da osservare negli impegni della professionalità, insomma una donna giorno e notte. E giustamente, da donna intelligente qual è, Gwyneth commenta così l’avvento di Boss Jour: “Amo il modo in cui il marchio è stato capace di racchiudere in un profumo le molteplici sfacettature dell’universo femminile rappresentando i diversi modi di vivere della donna”. E, dunque, un’interpretazione fragrante di pregio questo Boss Jour, un vero omaggio alla donna che vive e sa vivere nella quotidianità, determinata e seduttiva anche alla luce, al fervore del giorno, come si mostra la Paltrow in questa immagine a tutta pagina. Un omaggio che non sta soltanto nella ricchezza di quel flacone a design accattivante e nel jus che contiene (fiori di pompelmo e di lime le note di “testa”; fiori bianchi, fresia e mughetto e caprifoglio nel “cuore”; muschio, betulla bianca e ambra nel “fondo”), ma soprattutto nel significato che esprime, efficacemente sottolineato da Will Andrews, Fragrance Creation Team P&G Prestige: “Mi è piaciuto avere la possibilità di creare qualcosa che rappresentasse la donna. Abbiamo scelto con cura ogni singolo ingrediente affinchè di lei ciascuno rappresentasse una sfumatura diversa. Con una combinazione di delicati fiori bianchi e vivaci note agrumate, abbiamo cercato qualcosa di femminile, elegante, sofisticato, così creando una fragranza che fosse una dolce esplosione di freschezza e rispecchiasse la sensazione che trasmette la prima luce del giorno”. La sensazione che esprime efficacemente Gwyneth in questa immagine, mentre ci dice � “che è un bel modo di cominciare la giornata...”

L U C I A N O PA R I S I N I

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

89


SPECIALE

QUEL“NODO” DIGENIALITÀ… Bottega Veneta Knot, Eau de Parfum: quanta “ispirata” creatività (Tomas Maier in collaborazione con Coty Prestige) per un profumo davvero d’eccezione! Design, accordi olfattivi (Daniela Andrier), immagine affascinante (Julia Nobis): quando tradizione e artigianalità si fondono nella qualità del lusso “vero”…

““…E E

L U C I A N O PA R I S I N I

VOCA UNA FUGA

verso la riviera italiana. Sulle colline lussureggianti c’è una casa, un rifugio dalla realtà con vista sul mare scintillante. L’interno è illuminato dalla luce del sole che filtra attraverso le finestre spalancate, insieme ad una rinvigorente brezza marina sfumata dall’aroma delle peonie del giardino e dalla fragranza degli alberi di clementino delle colline vicine e lontane, mischiato al profumo delle lenzuola fresche di bucato. Nella camera da letto siede una donna, colta nel momento in cui assapora tempo e spazio. Questa visione suscita un ricordo preciso, che fonde alcuni dettagli indimenticabili, un istante di trasporto sospeso nel tempo…”. È Knot che… evoca; è una visione di Tomas Maier ad esaltare un’ispirazione di poesia per questo nuovo gioiello fragrante creato dall’originalità, dal carattere, dalla filosofia di Bottega Veneta in brillante collaborazione tra direttore creativo e artigiani “che fanno” perché sia sempre, tradizionalmente lusso con quella pelle intrecciata e quel nodo, Knot, simboli di un fare d’alto lignaggio. Così da quella ispirazione romantica di Tomas Maier, dalla sua fiducia profonda nell’arte di David Armstrong che ha raccolto nel suo obiettivo stupende immagini di Julia Nobis (modella d’origine australiana dal fascino e dalla riservatezza a dolce seduzione), ecco un’armonia in

90

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

connubio con l’essere di Bottega Veneta e con il significato fragrante di Knot. Ecco il perché di quella caraffa a tradizione italiana, vetro veneziano, splendore, semplicità geniale, sottilmente affascinante, sormontata da un tappo in oro opaco, scultura capolavoro, design omaggio alla tradizione, all’iconica clutch Knot di Bottega Veneta. Ecco perché tutto attiene a quella ispirazione di Tomas Maier che dalla poesia scende alla qualità, alla genialità. Ottenuta da una maestra profumiera come Daniela Andrier che interpreta il momento primo dell’ispirazione di Maier con un accordo di “testa” esotico e luminoso - cito testualmente - di albero di clemetino a base di mandarino, lime, neroli e fiori d’arancio. Per poi fonderlo nelle intense note di lavanda, così a far “cuore” della fragranza; in “fondo” esaltato da ricche florealità, rosa e peonia, tali a contrapporsi, con muschio e fava di Tonka, a quella “testa” di note fruttate. Intrigante “pozione” davvero: ancora una volta il senso del profumo Bottega Veneta, con questo Knot ha esaltante connotazione di bene di lusso, perchè ispirazione all’artigianalità, alla raffinatezza, alla qualità. Chapeau! a Tomas Maier e alla fondamentale collaborazione con l’ex� pertise di Coty Prestige.


N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

91


92

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

UN’ESPLOSIONE

DIFELICITÀ C’è una nuova felicità olfattiva: la interpreta, sublimandola, Lancôme, con questo “La Vie est Belle l’Absolu de Parfum” dichiarandolo “quintessenza dell’iris gourmand in una concentrazione eccezionale”. E in un flacone gioiello...

G

L U C I A N O PA R I S I N I

IÀ IL SOLO TITOLO

di questo capolavoro ritenuto al quarto posto nella classifica delle migliori fragranze femminili al mondo (secondo NPD), suscita felicità, quella che non è un sogno ma che si può raggiungere con un profumo, un profumo che inneggi alla vita. Già questo concetto di felicità olfattiva Lancôme l’aveva annunciato con la prima espressione de La Vie est Belle: quell’Eau de Toilette a declinazione iris gourmand poi addolcito dal muschio nell’Eau de Parfum Légère; e sempre in chiave gourmand il primo accordo di magnolia nell’Eau de Toilette, e ora sfociando nella quintessenza dell’iris gourmand a eccezionale concentrazione per questo La Vie est Belle L’Absolu de Parfum. Che ha “spiegazione ufficiale” nella sfida dei nez Dominique Rapion e Anne Flipo, puntare cioè all’essenziale per giungere al sublime. Dice infatti Anne Flipo: “Per creare un assoluto di parfum bisogna sublimare le note, soprattutto quelle di cuore e

di fondo in modo da renderli sempre più intensi, più presenti, più affascinanti, mantenendo la personalità del profumo”. Di questo profumo: che di personalità ne sfoggia sin dalla sua concezione e che ora vanta addirittura la sfida vinta dei due nez che l’hanno creata, per poi progressivamente esaltarla. La sfida di “giocare” con l’iris gourmand, con addirittura gli aldeidi a sublimazione dei fiori più accattivanti, con il patchouli, il labdanum, il legno di cashmeran. Insomma una “La Vie est Belle” di pura sublimazione, all’insegna della più avvolgente felicità olfattiva. Magnificata da quel flacone così… flacone d’eccezione, creato da Georges Delhomme per Armand Petitjean, fondatore di Lancôme nel 1949, rivisitato ora da Catherine Krumas per essere un gioiello a goccia di jus sospeso entro un incavo di cristallo. Eppoi quel tappo e il nastro con i suoi fili e il tulle delle ali della libertà. Della libertà nella felicità, così come un “messaggio” olfattivo. Firma� to Lancôme.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

93


CHE LOVE STORY! 94

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

H

L U C I A N O PA R I S I N I

O SUBITO ROVISTATO

Una definizione, un film, un flacone, una fragranza, tutto il superlativo della femminilità, della seduzione, dell’amore, in una Love Story. Più che mai storia di un... appassionante profumo.

nella mia povera, lontana discoteca; e nel mega complesso - giradischi cassette, radio e gran casse acustiche tutto insieme - che ancora conservo, incantevole cimelio di gioventù, ho inserito il 33 giri che pur mi ha zoppicato alcune note all’inizio eppoi mi ha saturato lo studio con una vera ode sinfonica all’emozione: Love Story! la colonna sonora composta dal geniale Francis Lai (i e non y, papà sardo, di Ozieri!) per l’omonimo film, vincendo nientemeno che l’Oscar e una miriade di premi. Erano gli anni Settanta (esattamente il 1970) quando quel film drammatico di Arthur Hiller fece piangere il mondo e quel brano di Francis Lai accentuò gli amori e le nascite di quel tempo incantato. Giuro: ora sto roteando tra le mani questo splendido flacone, poi aprendolo e fortemente vaporizzandone il contenuto - inebetito, soggiogato dalle note di Francis Lai (che non mi hanno mai perdonato...) - su una scrivania che d’ora innanzi sarà una love story dannata dall’uomo delle pulizie. Epperò che sentore immortale per lo scrivano che vi si siede! Subito chiamato all’inevitabile quanto convinto elogio di questo progetto Chloé, che non ha solo il pregio di emozionare i romantici del mio tempo lontano, ma il vanto dell’assoluta qualità, sia nel jus che nel pack, nel flacone plisettato (come il vestito della protagonista Ali MacGraw nel film...); e nella storia che racconta. Lei, Clémence Poésy, romanticismo e determinazione insieme, resa luminosa dall’obiettivo geniale di Mélanie Laurent, interpreta l’amore, la seduzione, le parole sussurrate di una “love story” fragrante che sgorga dolce e conturbante da uno scrigno magico. Che “chiama” la passione di lui (sotto il Pont des Arts, nella notte di Parigi...), passione eccitata dal... neroli che effluvia fresco e irresistibile dal collo di lei; e soggiogata dalla sensualità del fiore d’arancio, nonchè estasiata dalla irresistibile femminilità che emana il gelsomino stephanotis, fiore della felicità. Passione che ora divampa per il sentore vibrante del cedro, passione di una love story che resta indimenticabile anche... dopo. Perchè lei se n’è andata (da quel barcone ormeggiato da lui sotto il Pont des Arts...) libera di amare: se stessa, la vita, l’amore... Che questo talismano sa diffondere con lo splendore del suo esaltante insieme, flacone, fragranza, storia di Clé� mence, tutto. Davvero, una... fragrante Love Story.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

95


UN FLACONE D DI ...STARS ... STARS DI...

96

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE L U C I A N O PA R I S I N I

Solo lui, a testimoniare se stesso, questo flacone da cui esplodere un bouquet di stelle, di Stars. Nel segno di un Moschino Cheap and Chic che non smentisce mai la sua dolce ironia, intrisa nella più spontanea qualità fragrante.

Q

UANDO UN FLACONE

fa scenografia al punto da rinunciare all’abituale testimonial... Questa versione della collection Moschino Cheap and Chic lo fa, e con la personalità di chi ha davvero i connotati della Star: personalità, fulgore quasi, di uno scrigno di cristallo dal quale esplodere come per magia un fascio di stelle d’oro, scultura davvero diversa che mai ha reso così originale un flacone. C’è dunque in questo soprendente progetto fragrante, tutta la tradizionale estrosità della Maison Moschino coadiuvata dal genio imprenditoriale made in Italy di Euroitalia, la “star” che produce da sempre le stelle della profumeria avvalendosi di alchimie a connubio con la straordinarietà fusa nella qualità. Dentro questo flacone Stars c’è infatti un’alchimia... stellare: nove stelle che tre a tre formano un firmamento fragrante più che una piramide olfattiva, dove l’apertura dei sentori, la “testa” degli effluvi, si avvale della magia frizzante della granita di cedro, dell’aura dei petali della rosa di maggio e della peonia; e dalle stelle di “testa” a quelle del “cuore”, mughetto, fiori d’arancio, petali di gelsomino; e del “fondo”, Ambroxan, Bois blancs flottés, vetiver. Un trionfo di effluvi, un trionfo di spontaneità, di dolce allegria, nel segno di un Moschino Cheap and Chic assolutamente fedele a se stesso, alla sua simpatia, intrisa, sempre, � nella qualità.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

97


SORSEGGIANDO

SEDUZIONE

98

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


SPECIALE

Sembra farlo, sexy denim, Leticia Zuluaga vaporizzandosi Dare, l’ultima provocazione fragrante di Guess, un’altra sfida sfrontata per le girls che osano osare... LUCIANO PA R I S I N I

D

I LEI, che sembra addirittura sorseggiare gli aromi di una “incredibile” Guess Dare, il creatore della fragranza, Bruno Jovanovic “parfumeur” di IFF, dice tutto: “È una Millennial, spirito e mentalità simili a quelli delle adolescenti cresciute negli Anni ‘70. La sfrenatezza prorompente dell’ardito viaggio su strada di Thelma e Louise ha fornito un piano d’azione per l’avventurosa Guess Dare Girl che utilizza la sua femminilità radiosa per... fuggire”. E io aggiungerei: “non prima di sedurre”, come del resto sostiene Paul Marciano CEO e direttore creativo di Guess: “Questa fragranza incoraggerà le ragazze a osare, a vivere senza limiti e a continuare a sfidare le regole. Ovunque”. Per la cronaca, lei che “sorseggia”, sexy vestita di denim Guess, è Leticia Zuluaga, star del trio composto da altre due bombe-icone Guess: Megan Williams e Natasha Bernard, tutte insie-

me meravigliosamente seducenti nello spot con quel passo incisivo di sicura conquista... Ma cosa c’è in quel flacone disegnato da Lance McGregor con quelle affilate sfaccettature e quel collo adorno di una... sinuosa catenina rosa dorata, involucrato da un pack denim scolorito, consumato, a borchie oro rosa? C’è un floreale verde e fruttato, il primo di Guess Parfums, davvero una pozione di vivacità, freschezza, femminilità, seduzione: kumquat frizzante, fiore di pero e fiore di lime in “testa”; fiori di cactus di Palm Spring, gelsomino, rosa selvatica nel “cuore”; legni biondi, palma di cocco di Key West e muschio nel “fondo”. Guess Dare, allora: la sfida della seduzione è in atto. Ancora un’“arma” da Guess Parfum per girls audaci, sicure, provocanti, in grado di aumentare la � tensione... Garantisce Coty Beauty.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

99


SPECIALE

TOMASO IN…BLACK EXTREME

Tomaso Trussardi, fascino assoluto per questo “suo” Black Extreme: un profumo con il carattere e il “vero” di un amministratore delegato che fa eccellenza. Così come un cocktail fragrante d’altrettanta indiscutibile qualità.

T

L U C I A N O PA R I S I N I

OMASO TRUSSARDI,

quarta generazione di una vera eccellenza familiare: il volto del fascino, della determinazione a testimoniare un’estrema maschilità fragrante. Incrociare il suo sguardo in queste pagine profondo grigio “macchiate” di nero assoluto, ci si sente avvolti non da una “costruita” seduzione ma da quel senso di serietà che ispira convincimento, percezione del vero, qualità vera. Questo Trussardi Black Extreme è insomma seriosamente “nero” quanto il “ragazzo” che ha in faccia pur intrisa di chiarezza - il ruolo dell’amministratore delegato, business moda della “sua” griffe. E, dunque, un cocktail di significati e di sensazioni, per un profumo e un’immagine che davvero fanno eccellenza. Come lo fa quel flacone d’eleganza nera, lucido nero, inorgoglito dallo stemma araldico dei Trussardi inciso in oro sul fronte e in zama sul tappo. Uno scrigno altezzoso così come il pack nero vellu-

tato che lo contiene e come quell’essenza dentro, che s’accentua di cuoio nero “attorniato” di legni scuri, di vetiver e di patchouli, per poi confluire nella freschezza del limone italiano a vigoroso contrasto con accordo marino ed esaltarsi in un fruttato prugna avvolto d’Iiris italiano. Che straordinaria alchimia olfattiva! Con in testa, oltre al limone italiano e all’accordo marino, il galbano e il cipresso; mentre il suo cuore “effluvia” di iris, prugna e violetta per poi adagiarsi nell’intensa sensualità di un “fondo” di patchouli, vetiver e accordo pelle. Il tutto per essere un fougère legnoso cuoio, opra sublime d’italianità, costruita da un nobile nez � come Aurélien Guichard.


speciale


IL7DI BIOTHERM

[Lift & Blur]: bastano 7 secondi e anche 7 giorni, a questo doppio Biotherm Blue Therapy, siero e crema. L’uno per nascondere immediatamente i segni dell’invecchiamento, l’altro per ottenere un efficace effetto lifting. “Specchiandosi” in Amber Valletta...

“S

ETTE SECONDI

per levigare, sette giorni per un effetto lifting”: lo annuncia Biotherm con questa nuova declinazione della prestigiosa Blue Therapy, ora Lift & Blur, scientificamente basata su un’alta concentrazione del Retino-Blu effetto simile al Retinolo (così da favorire i naturali processi di rigenerazione della pelle). Cosa e perchè Retino-Blu? Perchè si avvale di una fonte meravigliosa, la microalga “A. Flosh acquae” del lago Klamath Superiore, in Oregon, e cioè un microrganismo fotosintetico produttore di ossigeno. Eccellenza scientifica, quindi, il Retino-Blu: per la sua proprietà - cito testualmente - di incrementare la riproduzione delle cellule l U c i a N O PA R I S I N I riducendone la differenziazione per un effetto levigante. Va comunque sottolineato che l’effetto lifting di Blue Therapy Lift & Blur non si ricava soltanto da un attivo altamente concentrato come Retino-Blu: nell’efficacia del complesso, subentra infatti anche l’estratto della macroalga Lochroleuca a rassodamento e miglioramento densità della pelle; eppoi un di-peptite brevettato L’Oréal per mantenere la pelle elastica e flessibile; e il Life Plankton, rinomata barriera a protezione della pelle. Basandosi su questi seppur sintetici (nella mia esposizione...) appunti scientifici, Biotherm sostiene quindi il valore performante di Blue Therapy Lift & Blur nel breve tempo dei sette secondi per levigare e dei sette giorni per un effetto liting. Facendo appello a... � una Crema ad azione trasformante, dalla sensorialità eccezionale, per una texture che con i

suoi polimeri agisce a doppia funzione penetrando in ogni poro della pelle contemporaneamente donandole luminosità;

� un nuovo Filler ad azione mirata che in sette secondi nasconde

i segni dell’invecchiamento, rughe meno visibili, pori ridotti, incarnato più uniforme.

Blue Therapy allarga dunque la sua gamma “giorno” che già si avvale di tre “preziosi”: Crema, Siero e Crema Occhi; ora arricchendosi di questo duo Lift & Blur: Crema Trattamento Quotidiano e Siero Trattamento Puntuale. Quanto alla “notte”: Serum-in-Oil e Crema Notte. E allora: cosa di più per la pelle nel nome di Biotherm e nel fasci� no di questa splendida Amber Valletta?

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

103


SPECIALE

L U C I A N O PA R I S I N I

UNNARCISO OLTREILMITO Narciso, questa stupenda “passione” fragrante, non “significa” il nome di Rodriguez e nemmeno del più fascinoso e sognante degli “dei”, ma un’attrazione moderna d’irresistibile seduzione, senza riferimenti mitologici, ma con il potere d’originalità di un grande “attuale” couturier.

R

IMIRARE QUEL CUBO DI CRISTALLO, togliere il tappo,

estasiarsi a note avvolgenti, subire lo sguardo sottilmente seducente di Raquel Zimmerman: ecco come si può, quasi d’improvviso, sentirsi... Narcisi, anzi Narciso, un profumo che si ispira al mito ma che non ne ribadisce la mitologia. Perchè l’effluvio che fuoriesce da quel flacone, “sostanzioso” di materia e di design, ti fa sentire un Narciso d’oggi, lontano dal sogno, più vicino alla quotidianità che aspira ormai ansiosamente al vero, rifuggendo dalla poesia del passato. Esagero? Non mi sembra se riascolto la voce declamante di un Narciso Rodriguez che sottolinea: “Volevo creare una fragranza estremamente sexy che facesse

girare la testa agli uomini. Ricordo un marito che un giorno mi confidò: “Ogni volta che mia moglie indossa uno dei suoi abiti, non usciamo più di casa”. Rodriguez è dunque un Narciso moderno come vuole che sia questo suo nuovo capolavoro fragrante perchè... “Sono sempre stato consapevole del modo in cui gli uomini guardano le donne e di come le donne seducono gli uomini... Questo ha ispirato il mio lavoro e la mia visione delle donne”. Certo il nome Narciso travalica il tempo e suggerisce amore, passione, romanticismo, quale fonte innegabile di ispirazione narrativa, come accenna Rodriguez che però si stacca dal mito e ribadisce realtà: “... cerco in ogni modo di celebrare la sessualità e la sensualità dellle donne, facendolo con grazia senza ostentazione”. zione” Reinventando, certo, il modus della seduzione, se nel concludere il percorso olfattivo della sua splendida pozione sensuale, invoca tangibilmente il vetiver, caldo soffio di maschilità per rendere ancor più misteriosamente seducente una fragranza che s’apre dolcemente di gardenia e rosa bulgara per poi esplodere di muschio e ambra e concludersi, sinuosamente seduttivo, con quel tocco profondo di vetiver, fuso nel crogiolo del legno di cedro bianco e cedro nero. “Perchè - chiosa Rodriguez - il bianco, il nero, il nude sono i miei colori imprescindibili”. E questo nude di Raquel Zimmerman a dominio di pagine grigie, testimonia la seducente raffinatezza di un progetto fragrante, che certo non tradisce ma anzi ravviva (semmai ve ne fosse bisogno...) l’intra� montabile carattere di “For Her”.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

105


speciale

Tanti programmi in...testa Expertise, ricerca, tecnologia, avanguardia, efficacia. Questi gli atout dei programmi Biopoint, studiati per rispondere ad ogni esigenza di trattamento dei capelli e perfetti per preparare la chioma ad affrontare la nuova stagione.

E

marina santin

state bye bye… Si torna in città. Se le vacanze hanno

cancellato stress e stanchezza e ci hanno fatto conquistare un’abbronzatura invidiabile, chi non ci ha guadagnato è la chioma. Il sole le ha regalato riflessi unici ma ora appare più piatta ed opaca, le punte sono rovinate e sembra addirittura meno consistente. Raggi Uv, cloro, sabbia, vento e salsedine l’hanno sfibrata ed inaridita e hanno indebolito il bulbo pilifero accorciando il ciclo vitale del capello facendo sì che cada precocemente. D’obbligo correre ai ripari per restituirle bellezza e benessere. Primo passo, affidarsi a prodotti specifici e dall’efficacia provata, da scegliere in base alle necessità del capello per un trattamento davvero personalizzato. Come le formule messe a punto da Biopoint, brand di spicco nel settore capillare, forte di 60 anni di esperienza e di una professionalità basata su ricerche e tecnologie all’avanguardia. Tanti programmi del suo “carnet”, n mirati a rispondere alle differenti esigenze. Vediamoli.

106

|

DailyLuxury

|

n°10 ottobre 2014


Dermocare Anticaduta

Con Cellule Staminali vegetali. Contrasta la caduta dei capelli favorendone la ricrescita. risultati visibili già dopo 8 settimane di trattamento. Due specifici Programmi, Speciale Donna, con Pro Dna System ad azione ridensificante: interagisce con il Dna cellulare; Speciale Uomo, con Hair Defend tecnology ad azione fortificante: favorisce la crescita di capelli più forti e resistenti. (Shampoo e trattamento in Fiale).

Dermocare Normalize

Specifico per contrastare la forfora, alleviare il prurito grazie all’azione del Piroctone olamine. ideale anche per lavaggi frequenti. (Shampoo)

Dermocare Re-Balance

associa estratti di betulla ed arnica, astringenti, un agente normalizzante della secrezione sebacea e vitamina b5, rinforzante, per detergere alla radice riequilibrando il film idrolipidico sulle lunghezze. (Shampoo Sebo-regolatore).

Dermocare Sensitive

allevia i problemi del cuoio capelluto sensibile assicurando sollievo immediato e protezione. le formule si avvalgono di Hydrosensyl Complex, che placa irritazioni e prurito aumentando la soglia di tollerabilità della cute, e di olio di Camelia, idratante e lenitivo. (Shampoo in olio e balsamo).

Speedy hair

Una tecnologia innovativa realizzata in collaborazione con Primari istituti Universitari, permette di far crescere i capelli più velocemente. la formulazione a base di estratti vegetali e di aminoacidi agisce sulla fase di crescita capillare raddoppiandone la velocità e rendendo la chioma setosa e lucente. Scientificamente provato. (Shampoo, Maschera e Spray).

Dermocare Purify

Per capelli grassi, con estratto di rosmarino e di Salvia officinalis, purifica il cuoio capelluto normalizzando l’eccesso di sebo, tonifica e rinforza la fibra e dona leggerezza. allevia irritazioni e pruriti rendendo i capelli morbidi, voluminosi e soffici. (Shampoo e balsamo).

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

10


SPECIALE

COL PROFUMO INCANNA... S Replay con questo strampalato Relover spara stupore, accattivante ironia, suggestione, elettrizzando un mondo fragrante che cerca qualità ma nella diversità. E Mavive garantisce...

E REPLAY seguendo L U C I A N O il suo caratteristico modus che connubia straordinarietà e qualità, voleva ancora una volta stupire e stavolta nell’universo-profumo, questo colpo in canna sparato da Mavive ne è indiscutibile prova. Mai nessuno con la pistola in mano è entrato in profumeria per una rapina fragrante: Mavive-Replay come una coppia senza esitazione, senza maschera ma con la determinazione del diverso assoluto, l’han fatto. Ed ora al banco si può chiedere un’arma nuova di seduzione: questo “Relover” che ha inevitabilmente l’assonanza del revolver e che spara ironia nella qualità, offrendo il sentore, forte, agrumato dello yuzu, d’ispirazione giapponese, coreana e tibetana, contrasto fragrante tra dolcezza e agrezza, tra sensualità e impeto. Proseguendo in facile ironia, yuzu miscela

la sua detonante effervescenza con un accordo “dirompente” di bergamotto e pera in foglie di violetta; per poi miscelare un tocco d’esplosive spezie - pepe rosa e cardamomo - con il... fuoco di chiodi di garofano e noce moscata; e riesplodere di un mix d’infiammante sensualità per rosmarino e lavanda fuso in patchouli, sandalo e musk. Insomma un... Relover carico di un sentore irresistibile, un vero colpo in canna di seduzione, di sensualità, di ammaliante estrosità. La stessa che caratterizza un design sorprendentemente e ironicamente diverso: un revolver, pardon un Relover che può sempre colpire: di affascinante ironia, intrisa in... detonante qualità. Che Mavive � sa garantire.

PA R I S I N I


SPECIALE

GIORGIA &AMBRA Giorgia Martone ITF e Ambra Martone ICR: straordinarie interpreti d’essenza di vita e profumo.

i Martone... Gregorio, due anni e mezzo: ecco l’indice del futuro, alzato perentoriamente dalla “saga” dei Martone. La terza generazione, Ambra (mamma di Gregorio) e Giorgia, sorridono ammirate.

110

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


P

L U C I A N O PA R I S I N I

OTREI SUBITO BANALIZZARE,

sostenendo, per età d’opinione, che le ho tenute in braccio in... quella bella casa del Signore (e il Giusti mi perdoni la milanesata santambrogina...), la bella casa di un Signore anch’egli meritevole di lettera maiuscola per esserlo da sempre Signore in cosmesi e non solo, e per aver generato queste Signore figlie, tenute in serbo nel giardino della vita come frutti d’orgoglioso futuro. Che van sempre più maturando in essenza di valori umani e professionali, suscitando costante ammirazione (da me in specie, forse perchè le ho tenute in braccio in... quella bella casa del Signore). “Certo: vorrai subito sapere perchè con papà, perchè l’abbiamo seguito e se poi c’è passione, passione vera...”. Sono già in collisione. L’ironia è il refolo costante del loro DNA e quando spira, meglio chiudere il block notes e tirare avanti di spontaneità, seppur lievemente tosta. � Semmai, non perchè con papà, ma perchè... con voi stesse, con la vostra decisa personalità. E insomma: quale germoglio manageriale s’accresce nel femminile di tanta indipendente autorevolezza? Non poteva essere tutt’altro che... fragrante discendenza Martone?... “Comunque, bulloni no...”, disbriga subito Ambra. E la frecciata d’ironia... metallurgica mi consiglia di protrarmi ai canoni (più facili) della passione... E Giorgia, con quel suo sorriso sottile: “Passione per la fotografia, e con lei l’obiettivo libertà. Da vivere a New York per due anni, in stage d’esperienza “fotografando” l’arte di essere e l’arte di declinarsi al futuro...”. � Tu, Ambra?... “Passione di vita. Tre figli, Gregorio di due anni e mezzo, Allegra e Tancredi gemelli di dieci mesi. E un marito che ha passione; sì, anche passione per la storia, Medioevo...”.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

111


SPECIALE

A

desso mi vien d’improvviso dubitare che... non le ho mai tenute in braccio: mi sgusciano via, dalle domande, dalla voglia di capirle dentro, come dietro quel sorriso che in Giorgia fiorisce d’allegria pimpante e in Ambra di provata compostezza, anche per quei capelli raccolti a guisa di Gioconda, cornice di un volto che sorride soltanto d’occhi. Intelligentissimi, sornioni, sottilmente seducenti per sapere e femminilità. � Giorgia, la tua passione in libertà?... “Prima una Leica per carpire quel che mi piace “sentire” del meglio del mondo. Viaggiare e viaggiare, da Meridiani a Paralleli, foto bellissime... Ma, credimi, non come quelle che entrano magicamente nella scatola dell’iPhone, perfette, spettacolari tecnicamente superiori a quelle Leica”. � Anche loro del mondo, di quel tuo mondo? “No, di questo nostro mondo, di un’Italia meravigliosa da Nord a Sud, Cascata delle Marmore, Campo Imperatore, il mio, il nostro piccolo Tibet...”. Ambra ascolta e commenta solo con gli occhi. Occhi che non perdonano che ti costringono a chiudere le mani in gomitolo come a sentirti in imbarazzo; pur avendole... tenute in braccio. Ambra esterofila, anni in Usa, in Svizzera per crescere, come a cancellare i due anni in meno che la staccano da Giorgia. Non per rivalità, ma per paragone. Papà Martone sembra averci pensato in tempo: Giorgia in ITF, creatività; Ambra in ICR, l’universo assai tosto di un’Azienda a lettera maiuscola. Il “loro” destino insomma. Che zampilla anche d’altro, come fonte meravigliosa: un Hotel anch’esso a lettera maiuscola, dove le suites, solo suites, fioriscono di quell’arte marinara che papà Martone ha nel sangue. Come han loro, kitesurfer entrambe di ostinato impegno. Ho ancora il block notes chiuso, una biro che gioca sconsolata tra il pollice e l’indice, ma non mi lascio tentare. Della loro professionalità parlano i fogli “staccati” di queste pagine. Che non sono... ardua sentenza, ma giovane, tosta, brillante, fragrante, verità. È come il “resto”, quel “più” che fuoriesce, quasi inconscio, da quel loro scrigno “segreto” di profonda � (proficua) autostima.

112

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

Quattro volte “67” Un profumo: “67 Pomellato”; una ricorrenza: la data di nascita, 67, (1967) della preziosa e prestigiosa griffe; l’imprimatur, 67, di una intelligente collezione di gioielli; l’età, 67 primavere, di Roberto Martone, il cui impero cosmofragrante (e non solo...) gestisce anche (in versione profumo) la “griffe” Pomellato. LUCIANO PARISINI

S

e le coincidenze vanno rispettate non foss’altro che per dovere di cronaca, questo imponente “67”, numero diversamente attinente, non può uscire da questa “saga” dei Martone e quindi sia doveroso spazio. Per numero “diversamente attinente” s’intende il ’67 (1967) data di nascita della preziosa griffe Pomellato, declinata anche in una collezione di gioielli, fusi nel crogiolo argenteo della più distinta classe, e firmati “67”. Così come questa declinazione fragrante sublimata dall’artemisia, la pianta magica della leggenda pagana (Artemide, dea della caccia) che in questa alchimia vuol... appagare il femminile e il maschile in avviluppante sensualità. Anche per un condensato olfattivo agrumato, aromatico, fiorito, che oltre all’artemisia si avvale di note di “testa” a limone, menta e neroli; di “cuore” ad artemisia, assenzio, gelsomino e violetta; di “fondo” a legno d’ulivo, vetiver, patchouli e musk. Insomma un “67” di matura energia, tinto di un verde acqua che sembra fuoriuscire da un flacone gioiello in cristallo trasparente chiuso da un tappo in zama a immagine di un emblematico anello Pomellato. E l’altra attinenza del “67”? La “saga” dei Martone. Il cui impero cosmofragrante ha origine, in seconda generazione, dall’attore supremo, papà Roberto, le cui magnifiche figlie appaiono in intervista e in foto in queste pagine. Foto realizzate appositamente da cotanto padre, che nel giorno dell’intervista e della presentazione del nuovo Pomellato, ha compiuto 67 anni. Potevasi mai rinunciare a siffatta, strepitosa, benaugurante coincidenza?


In the mood for school 114

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


KIDSPACE

LOOK M A R I NA SA N T I N

G I OVA N N I G I A N N O N I

E

STATE FINITA

si torna dietro i banchi di scuola. Per distinguersi, quest’anno, dovranno essere super trendy non solo zaino, diario e tutto il corredo di quaderni, astucci e accessori ma anche il look, fin dal primo giorno. Cosa scegliere? Le girls sfoggeranno un guardaroba da “snow queen” che strizza l’occhio ad una moderna Alice nel Paese delle Meraviglie con abitini ricamati, piumini con stampe floreali Vintage, camicie vaporose, giacchine chic, tricot in mohair, cappottini bon ton ed ecopellicce. Il tutto in un tripudio di pizzi, strass, paillette, tulle, perle e merletti. I boys? Per loro un vivace Brit Syle che rivisita in chiave rock il tartan accompagnandolo a effetti Grunge tra strappi e rattoppi. Via libera quindi a felpe, pants e cargo con patch, camicie a quadri, pantaloni in denim con lavaggi e “sporcature” streetwear, bikers jacket, chiodi e bomber college. �


LOOK

MISS BLUMARINE

MISS GRANT

TWIN SET

PRETTY


IL GUFO

MISS BLUMARINE

PRETTY FUN & FUN


PARROT

PACO RABANNE

MISS GRANT

QUIS QUIS IL GUFO


LOOK QUIS QUIS

FUN & FUN

MISS BLUMARINE

TWIN SET


LOOK FRANKIE MORELLO

PACO RABANNE QUIS QUIS

MISS BLUMARINE


FUN & FUN TWIN SET

IL GUFO

MISS GRANT

QUIS QUIS


AC C E S S O R I

Giallo CAPOGIRO

BURBERRY

Si apre una nuova stagione fashion e i colori sono protagonisti, dettano legge e fanno tendenza. Ecco la palette delle tinte più trendy per i look invernali.

BENEDETTA BRUZZICHES

Color Trend Book

Malva

FABIO RUSCONI

Argento

FABIO RUSCONI

Cammello

Orchidea

Cipresso ANGEL JACKSON

122

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


JOSHUA FENU

Oro

Turchese

ANGEL JACKSON

BUTTERFLY TWISTS

SOLDINI

Bordeaux

Blu SI-V

Cobalto chiaro

Porpora BALLY

Cognac

GIOSEPPO

Nude GIANCARLO PETRIGLIA

Bianco & Nero

JOSHUA FENU

STELLA MC CARTNEY

Grigio N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

123


ANTEPRIMA BELLEZZA

Da Lancaster, Total Age Correction, le cui formule associano le tre tecnologie all’avanguardia della Casa (DNA + Retinolo + Infrarossi) per un’azione completa contro l’invecchiamento cutaneo. MARINA SANTIN


C

OSA CHIEDONO LE DONNE ALLA COSMESI? Prodotti “all-in-

one”, tutto in uno. Lancaster, da sempre all’avanguardia, si fa interprete del loro desiderio con Total Age Correction, una linea di trattamenti completi che associano l’expertise della Casa nella lotta all’invecchiamento cutaneo, alla protezione solare e alla difesa del DNA. Alla base delle formule, dedicate alle donne over 40, le tre strategie anti-età più avanzate del brand. In primis, la tecnologia DNA che favorisce la riparazione naturale nel cuore della cellula dei danni subiti quotidianamente e tutela l’integrità genetica e, di conseguenza, le riserve giovanili dell’epidermide. Il complesso Bi-Retinol™, microsfere di retinolo incapsulate in liposomi innovativi di dimensioni ridotte, per penetrare in profondità e diffondere l’attivo all’interno della cellula assicurando così un rilascio graduale che ne ottimizza l’azione specifica riattivando la sintesi di nuove fibre ed illuminare l’incarnato. L’Infradred Tecnology, un mix di minerali riflettenti che contrastano in superficie l’azione dei raggi infrarossi associato ad un pool antiossidante che neutralizza i radicali liberi generati da queste radiazioni. Accanto, la presenza di una protezione Uva ed un Spf 15, ne

IN 3 PER TUTTO IN 1

completano l’efficacia protettiva. Ulteriore plus, le texture, caratterizzate da una struttura lipidica simile a quella dello strato corneo perché si fondano con la pelle rinforzando al tempo stesso il film idrolipidico cutaneo e l’idratazione. Quattro i soin: per il giorno, Complete Anti-Aging Day Cream e Complete Anti-Aging Rich Cream, specifica per le cuti disidratate e fragili; per la notte, Complete Anti-Aging Night Cream, che favorisce la rigenerazione cutanea durante il sonno per un volto più fresco e radioso al risveglio; e, per il contorno occhi, Complete Anti-Aging Eye Cream, che leviga, uniforma, cancella i segni della stanchezza ed attenua borse, occhiaie, linee e rughe grazie ad un complesso specifico ed a uno speciale � applicatore.

GIRA PAGINA E SCOPRI LE NOVITÀ DELL’UNIVERSO BEAUTY

� �


BELLEZZA

ELISIR ALLA ROSA

F

orte del successo della maschera, Sisley lancia l’Huile Précieuse à la Rose Noire, trattamento rigenerante, nutriente ed anti-età specifico per restituire tonicità e freschezza alla cute priva di comfort, morbidezza e vitalità. Olio secco satinato ricco di attivi naturali assicura una triplice azione. Rende la pelle più ricettiva e rinforza la barriera cutanea e l’equilibrio lipidico, con l’olio di camelina; nutre e contrasta l’invecchiamento, proteggendo dallo stress ossidativo, migliorando il tasso d’idratazione, rigenerando e donando comfort con olio di prugna, estratto di Padina pavonica ed avocado, tocoferoli naturali e fitosqualene; e risveglia i sensi addolcendo e sublimando l’epidermide con la rosa nera associata ad oli essenziali di rosa bulgara, magnolia e geranio che regalano un bouquet dai sentori floreali e si avvalgono di virtù tonificanti, lenitive e purificanti.

SISLEY

DOPPIO RITUALE

D

a Sensai, il rituale anti-età Saho, fondamentale per ripristinare le condizioni ottimali della pelle e fondato su tre principi: doppia pulizia, doppia idratazione e doppia applicazione. Si basa su questi dettami la rinnovata linea Silky Puryfying, dedicata alla detersione, le cui formule si avvalgono di estratto di seta Koishimaru Silk Ex, che supporta la produzione di acido ialuronico assicurando l’idratazione ottimale, cui si affianca un pool di attivi specifici a seconda dei preparati. Doppia pulizia, quindi, per rimuovere in due tempi le impurità liposolubili e quelle idrosolubili, Cinque i prodotti del primo step che elimina make-up e sebo e rivela la pelle naturale, con estratto di ginseng ed oli di arancio, mandorle e argan: Cleansing Oil, Cleansing Gel, Cleansing Cream, Cleansing Milk, Cleansing Balm e Gentle Make-up Remover for Eye and Lip. Quattro quelli del secondo step, che deterge e purifica eliminando sudore e cellule morte, con estratti di ginseng, quillai, shiso e kanzo: Creamy Soap, Mud Soap, Milky Soap e Foaming Facial Wash. A complemento, due soin “extra care” dedicati all’esfoliazione, con estratti di ginseng, quillai, albicocca e shiso ed enzimi purificanti: Silk Peeling Powder e Silk Peeling Mask. Ulteriore plus, Sponge Chief, morbida spugna per rimuovere tutti i preparati della gamma.

SENSAI

126

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

DIOR

NATURALEZZA COUTURE

A

llea naturalezza ed eleganza Couture, Rouge Dior Baume. Connubio di make-up e trattamento, in un solo gesto regala alle labbra un colore “blushing” dall’éclat esclusivo ed un soin nutriente e protettivo. Innovativo, dallo stile moderno e dal carattere leggero, giovane e spumeggiante, con una texture lieve ma dalla tenuta impeccabile, è 10 volte più trattante di un rossetto classico. Si avvale infatti, di Huile Cristal, un olio d’origine naturale, che crea un film ultra-sottile ma rimpolpante, rigenerante e protettivo capace di assicurare una cura ottimale ed un’intensa luminosità cromatica dalla trasparenza pura. Ispirata alla natura anche la gamma delle nuances, ben 14, tutte dall’effetto “blushing” per look bonne mine Couture, tra cui spiccano Star, trasparente madreperlato dai riflessi dorati; Spring, rosa corallo delicato; Lili, lampone ovattato; e Diorette, fucsia acceso). Quattro 4 It-Shades da abbinare alle matite Dior Contour (Lili, Spring, Diorette, Universel), agli smalti Dior Vernis (lili, Spring, Diorette, Star) e ai fard DiorBlush (Rose Corolle, Dazzling Sun, Rose Daring, Starlight) coordinati.


DETOX ED ENERGIA

O

gni giorno si accumulano nella pelle 7 miliardi di tossine, esogene ed endogene, che ne bloccano la rigenerazione, ne minano la luminosità e fanno sì che appaia stanca e segnata e che aumenti la sua propensione a secchezza, eccesso di sebo o entrambi. Forte della sua expertise Dior firma il suo “Daily Detox” con One Essential Sérum Détoxifiant Régénérateur Cellulaire Intense, siero detossinante ed energizzante che rigenera e dona energia. Basato su una scoperta Premio Nobel, 20 anni di ricerca e 10 brevetti, agisce sul proteasoma, il sistema enzimatico naturale che elimina i rifiuti delle cellule grazie a un processo di riciclaggio cellulare, con il Detoxynile™, e arriva nel cuore della cellula intervenendo sul mitocondrio, organo deputato alla creazione di energia cellulare dove la Proteasi Lon, ricicla le sue tossine per generare energia. L’effetto sul mitocontro è dato dall’estratto di ibisco (coltivato nel Giardino Dior nel Burkina Faso) che assicura 3 azioni: stimola l’attività della Proteasi Lon per una detossificazione intensa; protegge l’integrità del mitocondrio (il polmone della cellula) riattivando la respirazione e la circolazione di energia cellulari; e garantisce il “detox” 24 ore su 24. Così, l’epidermide è detossificata ed energizzata, la rigenerazione è ottimizzata e l’efficacia dei successivi soin potenziata fino a 4 volte. Esclusiva anche la texture, performante, fresca e rosata che boosta la biodisponibilità degli attivi, ravviva l’incarnato e dona luminosità.

DIOR

CHANEL

GIVENCHY

NOTTE “ATTIVA”

L

a linea Smile ‘N Repair di Givenchy che utilizza i movimenti del viso per correggere le rughe e restituire elasticità, compattezza e giovinezza all’epidermide, mette la sua tecnologia al servizio della notte. Consapevole che durante il sonno il viso è “attivo” quando si sogna e che le pressioni del cuscino accentuano linee e segni e che nel tempo la produzionedi collagene ed elastina si altera e la rigenerazione cutanea rallenta (pur restando più attiva durante il sonno), la Casa ha creato Smile ‘N Repair Expert Rides Crème de Nuit Anti-Rides Régénérante Profonde, il primo trattamento notturno che ristruttura la pelle ad ogni movimento del volto. Alla base della sua efficacia, il complesso MotionCorrect®, comune a tutta la gamma, che associa sfere di polifenoli di uva ed estratto di salice bianco per ottimizzare la produzione della proteina HSP27 riparando i fibroblasti ed i cheratinociti, più radice di enotera che stimola la sintesi di collagene. Accanto, un attivo specifico: l’estratto di semprevivo, bioattivatore delle betaendorfine, che favorisce il relax combattendo gli effetti dello stress e migliorando la produzione del collagene per colmare le rughe profonde, ristrutturare e levigare l’incarnato regalando al risveglio un volto più fresco e disteso.

QUINTESSENZA OLFATTIVA

M

ademoiselle amava il nero, colore Couture, promessa d’eleganza, di stile e di raffinatezza estrema. Tanto da trascriverne l’essenza in un profumo, Coco Noir, un’Eau de Parfum, la cui quintessenza olfattiva trova espressione di sé in una nuova dimensione: il Parfum, estratto fiorito che disegna un nuovo Oriente, capace di aggiungere un pizzico di mistero alla notte affermando un’inedita sfaccettatura barocca. Ecco allora rivelarsi l’assoluto di rosa di Maggio e di gelsomino uniti alla purezza delle figlie di geranium rosat per ravvivare il ricordo del bouquet originario, abilmente intrecciati con la freschezza del bergamotto e del pompelmo soffusi di accenti orientali di patchouli, fava tonka e vaniglia. A racchiuderlo, il flacone iconico di sempre ma dai profili smussati, quasi un diamante nero illuminato da guizzi d’oro e, a complemento, la crema per il corpo, che sublima i sentori della fragranza e avvolge la silhouette in un abbraccio inebriante. N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

127


BELLEZZA

RUBINSTEIN

JACOBS

MASCARA “TATUAGGIO”

MARGHERITE PER SOGNARE

L

a ragazza di Marc Jacobs ha deciso di… sognare, rivelando così un nuovo modo di essere giovane, vivace e romantica. E con lei, sogna il suo profumo che, ispirandosi allo spirito libero delle margherite e all’azzurro del cielo, va ad arricchire l’universo olfattivo di Daisy. Ecco così, Daisy Dream, racchiuso in uno scrigno firmato da un décor di margherite del tutto simile ad un merletto e suggellato da un cap d’argento. Fresco, leggero, dai guizzi floreali e fruttati il bouquet, che si annuncia con accenti di mora, pompelmo e pera per poi rivelare un cuore di gelsomino, litchi e glicine blu ed un’eco intrigante di legni bianchi, muschi ed acqua di cocco.

CHANEL

H

elena Rubinstein si ispira ad un rito del maquillage delle donne berbere. Disegnano tra le ciglia, sul contorno occhi, tanti puntini che fondendosi creano un’unica linea a sottolineare lo sguardo. Crea così Lash Queen Mystic Blacks, il suo primo mascara volume “lash liner” che tatua alla base della rima ciliare una voluta che si fonde con le ciglia rendendo gli occhi magnetici e profondi. Le sue performance sono il frutto di un applicatore-rituale doppio che associa un lato a spazzola, composto da 5 file di dentini in elastomero che impregna la radice delle ciglia di prodotto, e di un lato pettine che separa e modella le punte per creare l’effetto “lash liner”. Cui si affianca una formula che agisce in perfetta sinergia, ad alta concentrazione di pigmenti per un make-up nero intenso e con agenti fissanti e texturizzanti per sublimare il volume la lunghezza e la curvatura delle ciglia.

SEMPRE PIÙ… LIFT

L

a linea di trattamenti anti-età Le Lift di Chanel si amplia con due nuovi soin: Sérum e Crème Yeux. Alla base di entrambe le formule, l’attivo “star” della gamma, il 3.5-DA, estratto dall’edulis, una pianta tropicale, che agisce sui miRs (microRna), piccoli frammenti di Rna che modulano la sintesi delle proteine responsabili della giovinezza cutanea impedendogli di accelerare l’invecchiamento. Le Lift Sérum, da utilizzare in sinergia con la crema per ottimizzarne i risultati, associa al 3.5-DA, il Resveratrol-12, una molecola esclusiva e brevettata derivata dalla stabilizzazione del resveratrolo con acido lipoico (che ne preserva l’efficacia e ne garantisce l’azione per 12 ore) capace di stimolare la protezione della matrice extracellulare e la sua produzione incrementando la sintesi di collagene ed elastina da parte dei fibroblasti regalando così tonicità ed un ovale più definito al volto. Dedicata allo sguardo, invece, Le Lift Crème Yeux, con un oligopeptide vegetale che tonifica e rassoda le palpebre; estratto di lievito, per stimolare la microcircolazione e la resistenza capillare per contrastare le occhiaie; e un complesso escina-fitosterolo che protegge i vasi e riduce la permeabilità capillare per minimizzare i gonfiori.

128

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


BELLEZZA

NOTTE ANTISTANCHEZZA

C

apture Totale di Dior, linea di soin antietà globali che stimolano il potere di rivitalizzazione delle cellule staminali in base alle necessità ed indipendentemente dall’età della donna e del suo stile di vita, si amplia con una formula dedicata alla notte e alle epidermidi stanche. Debutta Crème de Nuit Haute Régénération, frutto di una scoperta della Maison: la stanchezza cellulare. Stress, fatica e tensioni accumulate durante il giorno causano il rilascio di una proteina, l’alarmine, che “soffoca” le cellule staminali e ostacola il loro potere di rivitalizzazione facendo sì che appaiano gli effetti della stanchezza e si trasformino in segni del età. Alla base della sua formula, il Longoza Cellular™ Night Complex che associa estratto di Longoza, rivitalizzante, ed estratto di semi d’uva, assicurando una riduzione del 33% dell’alarmine, ottimizzando così la rivitalizzazione cellulare durante il sonno, in profondità, fino alle cellule staminali e liberando la pelle dallo stress e dalla fatica accumulata nella giornata.

DIOR

GIVENCHY

YSL

1977.

Yves Saint Laurent firma Opium, un jus dedicato alla donna elegante, chic che allea intelligenza vivace e bellezza disinvolta. 2014. Il tempo passa e “lei” è cambiata, ancora spensierata e indipendente ma più audace e sensuale. Sa chi è e cosa vuole, si muove al ritmo della metropoli, non accetta regole o compromessi e vive a modo suo. Ed anche il suo profumo è cambiato: è contemporaneo, seducente, inebriante, è Black Opium. Nettare proibito dal fascino magnetico, gioca sul contrasto di luce ed ombra, rivelandosi un bouquet orientale di nuova generazione, intriso di guizzi di fiori bianchi e nuances boisée. Ecco allora la nota inedita ed amara dei chicchi di caffè che diventa femminile fondendosi con il gelsomino sambac e l’assoluto di fiori d’arancio. Un mélange che crea dipendenza, sublimato da sentori di vaniglia, cedro e patchouli. A racchiuderlo, uno scrigno che riprende l’oblò rotondo ispirato all’hirò giapponese dell’essenza originaria, ma vestito di nero opaco ornato di polvere di luce.

SGUARDO HAUTE COUTURE

G

ESSENZA DI LUCE ED OMBRA

ivenchy firma il make-up dello sguardo Haute Couture, essenza di stile ed esclusività. Debutta Noir Couture Volume, mascara che assicura spessore e definizione in un solo gesto. Alla base delle sue performances, la formula con micro-sfere di silice riempite di cheratina che garantiscono volume immediato ad ogni passaggio, associate al Lash Booster Expert Complex con ossizolidinone, che protegge, ristruttura le ciglia; estratto di Artemia salina, che le rivitalizza; e peptidi di riso, che nutrono e fortificano. Accanto, la texture morbida ed elastica che permette di aumentare l’intensità dal make-up a piacimento, e l’applicatore trisferico che apre lo sguardo abbinando fibre bianche (che catturano, stendono e separano) e nere (che distribuiscono la dose ottimale di prodotto). Complice irrinunciabile, per uno sguardo che conquista, Liner Couture, eyeliner dotato di una punta in feltro per un risultato di massima precisione.

130

|

DAILYLUXURY DAILY LUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


Perché la Doppia Pulizia?

Per DETERGERE la pelle in profondità e RIVELARE la sua naturale bellezza. Il rituale della Doppia Pulizia SENSAI è studiato per rimuovere efficacemente in due semplici step prima le impurità liposolubili, come il make-up, e successivamente quelle idrosolubili, come il sudore. Formulata con Koishimaru Silk EX, la nuova linea SILKY PURIFYING deterge perfettamente la pelle preparandola a ricevere i trattamenti successivi e rendendola meravigliosamente setosa. Regala alla tua pelle la preziosa idratazione della seta

www.sensai-cosmetics.com tel. 02/863112.1

SILKY PURIFYING


BELLEZZA

CHANEL SENSUALITÀ IN BLEU

E

spressione olfattiva dell’anticonformismo maschile la cui freschezza ribelle ha conquistato gli uomini dallo spirito libero, Bleu de Chanel, rivela un nuovo “volto”, dal carattere deciso e dalle sensualità inedita. Diventa Eau de Parfum, una variazione dell’Eau de Toilette di sempre che non ne propone esclusivamente una maggiore concentrazione ma offre un côté ambrato e sensuale, più rotondo e più avvolgente e virile dove i legni sembrano prendere il sopravvento sulla freschezza aromatica. Così, si ritrovano il vetiver, il mandarino ed il limone dell’essenza originaria ma qui, questo preludio si intreccia con una vibrazione boisée che allea note cedrate ambrate a vaniglia e fava tonka, anfitrione di un’eco che si impreziosisce di un accordo legnoso e muschiato ricco legno di sandalo. Immutato lo scrigno, elegante e sobrio, il cui blu marine velato di nero si riflette nella boîte che cela l’esclusiva Limited Edition che ne accompagna il debutto: un Savon candido che si trasforma in soffice mouse a contatto con l’acqua.

132

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

GUERLAIN

LINGERIE À PORTER

L

ingerie de Peau, il fondotinta effetto “pelle nuda” di Guerlain, si propone in una nuova versione per seguire la donna in ogni istante della giornata permettendole di sfoggiare un incarato serico, luminoso ed impeccabile in ogni momento, da mattina a sera. Debutta Lingerie de Peau Compact, compatto in polvere dalla texture vellutata e cremosa, creata per vestire il volto con un velo poudré, evanescente ed opacizzante che lascia respirare la pelle preservandone l’idratazione. Alla base della formula, come il suo predecessore, la micro-rete Bio-Fusion, che allea polimeri sintetici, fibre stretch flessibili ed elastiche che si distendono per aderire ai profili del viso assicurano una coperture fedele, e polimeri naturali, proteine tessili estratte da fibre di seta e lino che assicurano splendore e piacevolezza. Per un comfort assoluto poi, acido ialuronico e un olio emolliente che tutelano l’idratazione, e polveri trasparenti ad effetto Soft Focus per un colorito uniforme e privo di imperfezioni. A complemento, perché la perfezione sia totale, la nuova nuance Natural di BB Beauty Booster.

SISLEY

C

OLTRE IL MAKE-UP…

osa chiedono le donne a un fondotinta? Non solo… colore ma anche che assicuri un incarnato privo di imperfezioni, un make-up naturale e luminoso, un’azione trattante e una tenuta duratura. La soluzione arriva da Sisley con Phyto Teint Expert. La sua formula regala una carnagione uniforme, levigata, trasparente e naturale con polveri perfezionanti che minimizzano gli inestetismi; una base soft focus che riflette la luce a 180° sublimando l’incarnato; un gel floteur a base di hectorite (derivato argilloso assorbente) che forma un film serico, levigante, opaco e poudré; polveri di mica che donano éclat; e pigmenti ultra-puri che creano sfumature in accordo con quelle naturali del viso. Ulteriore plus, la texture che si fonde con il volto come una seconda pelle grazie alla tecnologia Sisley Color Expert con ingredienti volatili, polimeri fissanti e pigmenti puri rivestiti di lecitina di soia per un finish affine all’epidermide che resta impeccabile per 12 ore. Ma non è tutto… Garantisce infatti un soin ottimale avvalendosi di un pool di attivi vegetali (estratti di fiore di frangipane, cetriolo e di foglie di ginko biloba, glicerina vegetale e D-pantenolo e vitamina E) per idratare, proteggere, neutralizzare i radicali liberi e donare morbidezza e radiosità.


BELLEZZA

RUBINSTEIN

TRATTAMENTO SU MISURA

CHANEL

L

PERFEZIONE IN POUDRE

L

a collezione Vitalumière di Chanel si amplia con Fond de Teint Poudre Libre, fondotinta in polvere che, proposto in una boîte assieme ad un mini-pennello kabuki, l’accessorio indispensabile per applicarlo, regala un incarnato impeccabile e luminoso grazie ai suoi 5 “segreti”. Primo, la texture, una poudre libera che offre il finish di un fondotinta fluido con un effetto “seconda pelle” naturale grazie a due polveri che aderiscono alla pelle con grande affinità e all’olio di canola che offre sericità e una sensazione di benessere e protezione. Secondo, la formula, con Sfp 15, dal risultato levigante ed uniformante per merito di polveri Soft Focus che riempiono le irregolarità e minimizzano le imperfezioni e dalla luminosità satinata naturale grazie a pigmenti innovativi che associano la radiosità della polvere di mica all’éclat diffuso dei pigmenti di luce ad alta definizione. Terzo, il pennello, che agisce in sintonia con la consistenza del fondotinta e ne rilascia la quantità ottimale. Quarto, la gestualità semplice (si applica come un fondotinta con movimenti circolari dall’interno all’esterno). Quinto, le nuances, cinque per soddisfare ogni esigenza. Preziosi alleati, le due nuove cromie del fard Joues Contraste (Rose Glacier e Jersey) e il nuovo formato in flacone dosatore da 30 ml del sublimatore del colorito Le Blanc de Chanel.

LANCÔME

CIGLIA “GRANDIOSE”

L

ancôme rivoluziona il mascara. Con Grandiôse offre una soluzione ai problemi che si verificano nel truccare l’occhio, una zona multidimensionale con curve e cavità (difficoltà a raggiungere l’occhio opposto alla mano che applica il prodotto, applicarlo su tutte le ciglia…). Molteplici i suoi plus. In primis, l’applicatore, con uno stelo a “collo di cigno™”, corto e ritorto, che raggiunge con un solo gesto tutte le ciglia adattandosi intuitivamente ai contorni del volto (evitando naso, zigomi, arcata sopracciliare) per truccare in modo simmetrico entrambi gli occhi, e con un’estremità dotata di setole a forma di semi-petalo di due dimensioni e disposte a “fiore dischiuso” che distendono e liftano l’intera rima ciliare rivestendo le fibre dalla radice alla punta. Complice irrinunciabile una formula che si avvale di pigmenti ultra-black associati ad un polimero che esalta il colore, di tre polimeri flessibili e trasparenti che creano un film protettivo e morbido che modella senza indurire e assicura un finish perfetto per 24 ore, e di un complesso con estratto di cellule native di rosa™ per fortificare e rendere più resistente, folta e piena la frangia delle ciglia.

134

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

a linea Re-Plasty di Helena Rubinstein, sviluppata in collaborazione con la clinica di bellezza LaClinic-Montreux si amplia con Re-Plasty Prescription, soin personalizzato, formulato a partire da sei profili di epidermide identificati in base a differenti esigenze di compattezza, texture e tono. Sei i sieri, da comporre al momento (aggiungendoli al siero universale) dopo l’analisi della cute effettuata con lo Skin Profiler, (un apparecchio presente nei punti vendita i cui risultati saranno valutati da una beauty consultant della Casa). Ciascun siero è identificato da un “codice” che rivela le diverse percentuali dei 5 attivi che lo compongono: Pro-Xylane, acido ialuronico e ramnosio, per donare compattezza, minimizzare le rughe, idratare; Ahaalfaidrossiacido, acido glicolico ed Hepes, per migliorare la texture esfoliare e affinare la grana; vitamina CE, ResorcinoloPE e LHAlipo-idrossi-acido, per ridurre le macchie, schiarire ed uniformare l’incarnato. Ma non è tutto. Debutta anche Re-Plasty Pro Filler Eye & Lip Contour Serum-in-Blur, specifico per contorno occhi e labbra. La sua formula assicura una duplice azione. Perfezione ottica istantanea (cariche soft focus e madreperle) che diffondono la luce attenuando segni del tempo; e correzione antietà progressiva grazie al 3 HA Filler-Solution che associa acidi ialuronici di 3 dimensioni diverse che agiscono per idratare in superficie, fissare l’acqua negli strati superiori con un effetto rimpolpante immediato, e migliorare la compattezza e la coesione cellulare in profondità. Accanto, estratto di lievito che stimola l’autosintesi di acido ialuronico, ed estratto di soia che promuove la produzione, contrazione e riorganizzazione delle fibre di collagene.


BELLEZZA

DOLCE & GABBANA

VOLTO PERFETTO

I

l make-up di Dolce e Gabbana, si amplia con due formule che regalano un volto perfetto, luminoso e più giovane. Primo gesto, The Primer, base ideale per il maquillage che idrata, protegge, perfeziona e illumina cancellando anche, per effetto ottico, i segni di stanchezza, le piccole linee e gli inestetismi avvalendosi di Gold Silk Sericin, olio di oliva italiano e di un Spf 30. Secondo step, The Lift Foundation, fondotinta fluido che deve le sue performance al Gold Flavo-Silk Tricomplex, connubio di Gold Silk Sericin, mix di aminoacidi e polipeptidi reidratanti dello strato corneo; di olio d’oliva italiano, che rafforza la struttura della pelle; e vitamina B3, che umetta, migliora l’esfoliazione e promuove la riparazione della barriera cutanea. Disponibile in 15 nuances e con Spf 25, minimizza arrossamenti e discromie, attenua gli inestetismi, distende linee e segni del tempo e dona freschezza ed éclat al volto vestendolo con un finish serico, uniforme e naturale dalla tenuta duratura.

GAULTIER

INTENSAMENTE DONNA

L

a “Venere” in corsetto di Jean Paul Gaultier interpreta un nuovo ruolo e diventa “Classique Intense”, una Femme Fatale degli anni ’50, dal glamour magnetico, dal carattere deciso, dallo stile unico e capace conquistare chiunque la guardi. Il suo bustier diventa color oro e si svela in un gioco di trasparenze ed opacità, mentre la “can” che la protegge si veste di metallo dorato ad effetto specchio e sfoggia una “firma” seducente in rossetto rosso. Il suo profumo? Floreale, orientale e radioso, non una reinterpretazione più concentrata del bouquet di sempre ma una nuova alchimia. Fiori di tiarè e melagrana al debutto; nuances fiorite nel cuore, con protagonista il fiore d’arancio del jus originario; e un’eco sensuale dove la vaniglia ancor più intensa si intreccia con il patchouli.

DOPPIA IDRATAZIONE

SENSAI

136

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

S

ensai propone il rituale anti-età Saho, declinato in tre momenti che restituiscono alla pelle la sua naturale bellezza (doppia pulizia, doppia idratazione e doppia applicazione). Ad interpretare il secondo step, la rinnovata linea Cellular Performance che contrasta i cinque segni principali dell’invecchiamento (disidratazione, rilassamento, linee sottili, rughe e colorito spento) grazie all’Advanced CPX Vital Extract, cui si affiancano estratto di seta Koishimaru EX, che ottimizza la sintesi di acido ialuronico, ed estratto di crescione, che stimola la produzione di Acquaporine, “proteine canale” che facilitano il flusso delle molecole d’acqua nelle cellule. Doppia idratazione quindi. Prima, per idratare e preparare l’epidermide a ricevere i successivi trattamenti (Lotion I e Lotion II); poi per nutrire e rivitalizzare (Emulsion I, Emulsion II ed Emulsion III e Cream, da scegliere in base al tipo di cute).


BELLEZZA

YSL

CLINIQUE

IN PUNTA DI MATITA

E

SGUARDO SCOLPITO

L’

universo del make-up Estée Lauder si amplia con Pure Color Envy Sculpting Eyeshadow 5-Color Palette. Aprendo la boîte si scoprono cinque differenti ombretti in polvere - dalle nuances nude, lievi e chiare, fino ai toni più intensi e vibranti - studiati per offrire un look dall’estrema versatilità che gioca con toni mat e vellutati, finish satinati e cremosi e riflessi scintillanti. Creata per scolpire lo sguardo, la formula si avvale della tecnologia avanzata True Vision che allea speciali pigmenti e perle dalle sfere cromatiche multi-sfaccettate per un maquillage dalle cromie intense che rimangono perfette per tutto il giorno senza virare o perdere definizione. Ulteriore plus, la texture in polvere ultra-fine setosa e morbida da applicare asciutta, per un effetto vellutato, o inumidita, per un make-up glamour e ad alto impatto. Sei le versioni in cui è disponibile, da coordinare alle quattro nuove sfumature del rossetto Pure Color Envy Sculpting Lipstick.

|

DAILYLUXURY

|

Y

ves Saint Laurent amplia la sua collezione Or Rouge con un nuovo rituale di bellezza: Huile Voluptueuse, un elisir spressione di una nuova dorato, un olio setoso e sensuale dal delicato gestualità di un innovativo profumo che nutre, regala sericità, lenisce, dona concetto di make-up che luminosità ed éclat stimolando la rigenerazione permette un’applicazione cutanea per un volto più levigato e giovane. veloce e precisa in ogni Specifico per le epidermidi aride e secche grazie momento e senza bisogno alla sua intensa azione relipidante, si avvale di dello specchio, la gamma dei estratto di zafferano, lenitivo, antiossidante e Chubby Stick, i matitoni di rigenerante, racchiuso in particelle d’acqua che ne Clinique, si arricchisce con due tutelano l’integrità e l’efficacia fino novità. In primis, la collezione in all’applicazione, disperse grazie alla tecnologia edizione limitata Chubby Stick micellare inversa in un mix di 5 oli naturali e 5 Baby Tint Moisturizing Lip Colour anti radicali liberi. Due le gestualità Balm, tre nuances inedite del d’applicazione: al mattino, una goccia, per balsamo di sempre che intensificano in un soin nutriente e rimpolpante, o alla modo naturale il colorito delle labbra sera, 3 gocce, per un azione assumendo una tonalità diversa a seconda nutriente e riparatrice intensa. di chi lo indossa per un risultato unico e personalissimo. Al debutto, invece, Chubby Stick Cheek Colour Balm, fard in crema che dona un tocco bonne mine agli zigomi, la cui formula, in tre sfumature e dal finish modulabile, favorisce la riparazione della barriera cutanea e resiste ad acqua sudore e umidità.

LAUDER

138

RITUALE DORATO

N°10 OTTOBRE 2014


LA PRAIRIE

ARMANI

SGUARDO AL… PLATINO

L

a Platinum Collection de La Prairie si completa con Cellular Eye Essence Platinum Rare, specifico per contrastare l’invecchiamento regalando uno sguardo fresco e giovane. La sua formula si avvale del Complesso Cellulare esclusivo della Casa, per idratare, energizzare e nutrire, associato ad un pool di attivi. In primis, il peptide di platino, particelle di platino legate ad un tetrapeptide anti-età che potenzia la tonicità, previene le rughe e migliora l’elasticità, affiancato da un complesso a base di bio-peptide che ridona vitalità alle cellule; ad un complesso liftante e tensore; ad estratti di sterlizia nicolai e tè nero fermentato che offrono luminosità; ad oligopeptide di microalga verde che previene macchie e rossori; più agenti anti-ossidanti e mirati per contrastare borse, occhiaie e gonfiori minimizzando linee d’espressione e segni del tempo.

CAVALLI

ÉCLAT E SOIN

D

a Giorgio Armani, il primo “fusion concealer”, correttore dalla duplice performance di trattamento e luminosità. Dedicato al contorno occhi, Maestro Eraser, in tre nuances, immediatamente, illumina, e, progressivamente, attenua la visibilità delle occhiaie ed idrata. La sua formula si avvale, in primis, di Haloxyl (mix di crisina, N-idrossisuccinimmide e 2 peptidi complementari) che agisce sui due principali fattori responsabili delle ombre scure poichè riduce la pigmentazione incrementando i sistemi naturali di eliminazione e rafforza la densità della pelle per offrire un supporto migliore alla rete microvascolare. Accanto, per donare éclat e freschezza alla zona perioculare, il Moon Light, un agente illuminante liquido che crea un film coprente ad effetto specchio con un’altissima rifrazione della luce che la diffonde regalando radiosità all’epidermide.

ECCESSO FRAGRANTE

“L’

eccesso è il mio successo”, dichiara Roberto Cavalli. Un’affermazione, sintesi di uno stile di vita, che trova espressione di sé nell’universo creativo Just Cavalli. A conferma arrivano due nuove fragranze della griffe, sexy, provocanti, essenza stessa di seduzione, sensualità e tentazione: Just Gold for Her e For Him, vestite d’oro lucente e personalizzate dal tocco animalier di un imprimé pitone. Per lei, un’Eau de Parfum floreale ed orientale che si schiude con guizzi di nocciola e mandarino e si afferma con un cuore che intreccia gelsomino, marshmallow ed iris legnoso soffusi di cuoio e legno di palissandro. Per lui, un jus speziato e boisé, vibrante di pepe nero, cardamomo e noce moscata e dal carattere virile di caffè ristretto enfatizzato da note di vetiver e cuoio.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

139


BELLEZZA

COPPIA “PERFETTA”

N

el 2009 Lancôme lancia La Base Pro, primer sublimatore che leviga e prepara l’epidermide all’applicazione del make-up affinando la grana cutanea e attenuando le imperfezioni grazie alla tecnologia Elasto-Smooth™. Oggi la Maison arricchisce il rituale “pelle perfetta” con due formule complementari. La Base Pro Eraser e La Base Pro Hydra Glow. La prima, da applicare localmente per perfezionare specifiche aree del viso, in particolare la zona T, diminuisce la visibilità dei pori, regala comfort ed assicura un finish mat e satinato senza appesantire. La seconda, offre un effetto “bonne mine” ed una sensazione di benessere avvalendosi di un complesso nutriente (oli di rosa, mandorle, albicocca e rosa moscata); di un pool idratante (Pro-Xylane™, vitamina E, acido ialuronico, adenosina, estratti di soia, semi di lino e tè nero); e di madreperla bianca e rosa che esaltano la luminosità e offrono un look radioso.

LANCÔME

SHISEIDO

FONDOTINTA MULTI-TASKING

L

a gamma di fondotinta di Shiseido si completa con Sheer and Perfect Compact, innovativo compatto in polvere che cui formula allea make-up e trattamento. Disponibile in 8 nuances, esalta l’éclat dell’epidermide (Glow Up Powder); cancella inestetismi, occhiaie e colorito spento (Reflect and Fit Powder); regala un finish semi-trasparente, serico ed impalpabile (Sheer Smoothing Formula); assorbe sebo e sudore garantendo un look mat (Oil Absorbing Powder); idrata (Super Hydro-Wrap Vitalizing DE); e protegge dalle aggressioni e dai raggi UV (Spf 15). Ulteriore plus, l’applicatore: un puff sottile in fibre di Bastano 8 minuti per nylon che assicura una ritrovare un volto fresco, stesura uniforme e luminoso e dalla nuova vitalità confortevole e aiuta e giovinezza. È la promessa di minimizzare le Intensive Revitalizing Mask de La imperfezioni. Mer, maschera in crema la cui formula associa Miracle Broth™, esclusivo della Casa, ed un pool di attivi d’origine marina per il massimo dell’efficacia. Infatti, energizza con il Miracle Broth™ che stimola la rigenerazione cellulare, rivitalizza e migliora il processo di rinnovamento cutaneo; rimpolpa, con il Vitality Ferment, che idrata, rafforza la barriera della pelle e la rende più morbida, levigata, elastica e resistente; e protegge con il Purifiyng Ferment, che neutralizza i radicali liberi e contrasta l’invecchiamento.

LA MER

RIVITALIZZA 8 MINUTI

140

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


biopoint.it

NUOVO TRATTAMENTO ANTICADUTA SCIENTIFICAMENTE TESTATO*

-59% capelli persi

SPECIALE DONNA

capelli

2 volte più forti

SPECIALE UOMO

*Test clinici svolti presso Istituti Universitari su volontari con problemi di calvizie.

In vendita in profumeria.

a base di Cellule Staminali Vegetali


BELLEZZA

GAULTIER

MARINAIO IN… CARRIERA

“L

e Male”, il marinaio di Jean Paul Gaultier per l’autunno diventa… capitano e guida la sua nave verso un viaggio olfattivo inedito che durerà una sola stagione. Difficile resistere all’invito di questo condottiero dal cuore tenero alla ricerca di nuove avventure che trasgrediscono i codici della seduzione, più che mai fiero della sua nuova “uniforme”. È vestito con l’inconfondibile “metal can” laccata di blu profondo ma personalizzata dal logo dorato e dal disegno di una rosa dei venti e di una carta marittima, e con l’inseparabile “marinière” di cristallo ma a righe d’oro. Resta, invece, fedele al suo profumo, un fougère connubio di freschezza e sensualità che debutta con accenti di menta e si afferma con un cuore di lavanda soffuso di vaniglia.

INCHIOSTRO DA INDOSSARE

YSL

Y

ves Saint Laurent reinventa il fondotinta con Le Teint Encre de Peau, che sublima l’incarnato per 24 ore associando tenuta, comfort e leggerezza. Ad ispirarlo, le performance dell’inchiostro, di cui replica l’architettura in tre fasi: veicolo, colore e attivi. Il veicolo: un fluido Fusion Ink con oli sensoriali e volatili che evaporano a contatto con la pelle lasciando un velo di pigmenti e attivi che si fondono con l’incarnato. Il colore: pigmenti puri micronizzati e rivestiti che, affini alla cute, protraggono la tenuta e ne tutelano l’éclat. Gli attivi: una tecnologia che fissa a lungo il fondotinta alleando un ingrediente lipofilo che assorbe 4 volte il suo peso in sebo, per un risultato mat e naturale, e uno idrofilo che controlla l’umidità dell’epidermide nel tempo. Accanto, estratto di tamanù che offre luminosità e aiuta la texture a fondere facilmente sul volto per un maquillage coprente, modulabile e senza effetto maschera. Esclusivo anche il pack, uno scrigno che rievoca lo smoking del Couturier dotato di un applicatore “a piuma” (come quelle che si intingevano nei calamai d’un tempo) che eroga goccia a goccia la dose ottimale di prodotto.

142

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

SGUARDO DA ESTASI

S

colpisce le ciglia con un look ad alta definizione e le rende più spesse e lunghe per regalare allo sguardo intensità e glamour, Black Ecstasy, mascara hi-tech di Giorgio Armani. Alla base delle sue performance, una texture ricca di pigmenti e dalla copertura leggera che offre una sensazione di ciglia nude, ed una formula che si avvale di un polimero che accresce l’intensità del colore potenziando i pigmenti e garantendo un finish più uniforme che riveste ogni singola ciglia dalla radice all’estremità. Ulteriore plus, l’applicatore cilindrico multidirezionale che, laccato di rosso vibrante, apre a ventaglio la rima ciliare, modella e definisce. Tre le nuances: Black, nero assoluto, Wood, dai toni bronzei, e Tadzio, dalla sfumatura taupe.

ARMANI


BELLEZZA

DALLA PALMA

MAKEUP DA ESPERTI

I

segreti di un make-up perfetto? I gesti giusti, precisi, degni di un professionista. Parola di Diego Dalla Palma. Così, per permettere a tutte le donne di sfoggiare un look impeccabile, firma due news. Dedicata allo sguardo la Matita Sopracciglia, dalla formula resistente all’acqua che permette di ridisegnare o intensificare l’arcata sopraccigliare in tutta semplicità. Pensata per scoprirsi makeup artist provetti, invece, la collezione di 15 pennelli professionali, studiati da esperti del maquillage. Dalla forma ergonomica e dal peso bilanciato si avvalgono di setole calibrate e clinicamente testate, sintetiche per il volto (tecnologia Dermocura®), naturali per lo sguardo.

COSME DECORTE

I

DETERGE E RINNOVA

ncarnato spento, mancanza di luminosità, viso affaticato? La soluzione inizia dalla detersione grazie a Repair Cleansing Cream della linea AQ Meliority di Cosme Decorte. Detergente in crema, non solo rimuove ogni traccia di make-up ed impurità, ma agisce contro la perossidazione lipidica causata dall’ossidazione dei lipidi sebacei per effetto dei radicali liberi, principale responsabile dell’aspetto opaco e privo di radiosità del viso. La sua formula si avvale di oli emollienti, per idratare e assicurare un’azione anti-age, e di bi-peptidi che promuovono la rigenerazione cutanea e la sintesi del collagene per un plus di tono ed elasticità.

144

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

DETERSIONE VALMONT PREZIOSA

L

a linea Elixir des Glaciers di Valmont, fedele alla sua vocazione di trasformare il soin quotidiano in un’esperienza di lusso, piacere ed efficacia estrema, guarda alla detersione. Due le formule, che si avvalgono degli attivi più esclusivi: acqua dei ghiacciai, estratti vegetali del giardino fito-alpino della Maison e DNA Triplo. Dedicato allo sguardo, Démaquillant Précieux Vos Yeux, che rimuove ogni traccia di make-up e impurità in tutta delicatezza e contribuisce a fortificare le ciglia (olio di rosa, acqua dei ghiacciai, crioestratto di petali di rosa ed echinacea, complesso a base di cheratina e vitamina B5). Per chi ama i prodotti “all-in one”, perfetta l’Eau Micellaire Précieuse, un’acqua micellare che deterge e dona nuova vitalità e freschezza al volto ravvivando l’incarnato (acqua dei ghiacciai, olio purificato di rosa, crioestratto di bocciolo di pesco e complesso regolatore dell’ecosistema cutaneo).


DAL CUORE DEI VULCANI

ENERGIA DI GIOVINEZZA Da milioni di anni, i vulcani racchiudono il segreto di un' intensa energia naturale. Perlier ha unito l'energia delle pietre vulcaniche e i preziosi sali minerali dell'Acqua Termale in nuove straordinarie ricette di giovinezza per il corpo.


BELLEZZA

NOTTE “ESIGENTE”

H

aute Exigence Jour Multi-Intensive di Clarins non è più sola. Debutta Haute Exigence Nuit MultiIntensive, la sua versione “notte”, per firmare un “duo” d’eccezione ridensificante e antimacchia dedicato alle pelli mature over 50. Alla base del nuovo soin, la scoperta del ruolo fondamentale del fibroblasto invecchiato. È lui ad ordinare le alterazioni alla base della comparsa delle macchie. D’obbligo individuare un attivo che ne contrasti l’azione: l’estratto di cisto di Montpellier bio che interviene sulle due cause delle discromie: l’allungamento e la deformazione della giunzione dermoepidermica e l’accumulo dei melanociti. Accanto, esilresorcinolo, che frena la produzione di melanina, ed estratto di ginko biloba, che migliora la microcircolazione ravvivando la carnagione. Ma non è tutto, si avvale anche degli atout della crema giorno. Il fibroblasto in carenza di ormoni fa anche sì che la pelle diventi più fragile e che perda giovinezza e densità. Ecco allora che intervengono l’estratto di harungana ed un tetrapeptide anti-età che riattiva il rinnovamento dei cheratinociti, per un volto più levigato con rughe meno evidenti e volumi tonici e pieni. Ulteriore plus, una texture arricchita da acido ialuronico e burro di karitè per nutrire ed idratate donando comfort e benessere e ulteriormente impreziosita di burro di mango nella versione “peux très sèches”.

CLARINS

REVLON INTENSITÀ GLOSSY

A

llea l’intensità cromatica di un rossetto e l’effetto glossy e superlucente di un gloss, ColorStay™ Moisture Stain di Revlon. La sua formula, dalla texture cremosa, ma lieve e impercettibile sulle labbra, assicura un make-up vibrante in tutta naturalezza e comfort. Si avvale infatti, di vitamina E ed aloe, idratanti; burro di karitè, nutriente ed emolliente; ed oleosomi di cartamo e vitamina B5, umettanti e condizionanti. Sette le tonalità, dal rosa tenue al fucsia fino al rosso lacca, i cui nomi si ispirano alla città più glamour e fashion del mondo: Barcellona, Londra, Rio, Shangai, senza dimenticare New York, Cannes e Stoccolma.

146

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014

INNOXA

FORZA E SENSUALITÀ

U

na forza divina ed una della natura si alleano grazie ad Innoxa per celebrare il glamour, la seduzione e il carisma dell’uomo e della donna di carattere che amano distinguersi e vivere da protagonisti anche nel profumo. Per lui, deciso e sicuro di sé, Titano, un’Eau de Toilette, intensa e virile dal cuore di pepe nero, pepe rosa, geranio, elemi e magnolia, soffusi da sentori di legno di cedro, benzoino, vetiver e patchouli. Per lei, Grafite, un bouquet sofisticato, elegante e raffinato come il minerale che l’ispira che si afferma con guizzi di gelsomino, violetta e pompelmo velati da un’eco di muschio bianco, legno di sandalo, legno di cedro e patchouli.


BELLEZZA

UN DIAMANTE DI SEDUZIONE

“I

diamanti gialli sono la mia passione, la loro luce è brillante e luminosa, misteriosa e seducente, sempre intensa. Le note della fragranza Yellow Diamond Intense esaltano tutte queste qualità”. Così Donatella Versace “racconta” quest’Eau de Parfum floreale, fruttata e boisée, un autentico concentrato di energia, éclat, purezza e trasparenza, ideale per rivivere a fior di pelle la sensazione del calore del sole in un tramonto d’estate. Racchiuso in uno scrigno gioiello sfaccettato come la più preziosa delle gemme, annunciato da una boîte blu personalizzata da un décor dorato, il jus si schiude con guizzi di bergamotto, cedro di diamante, neroli e sorbetto di pera, per poi affermarsi con un cuore che intreccia fresia, fiori d’arancio, gelsomino ed osmathus e sfumare in un sillage avvolgente, alchimia di benzoino, legno ambrato, palo santo e musk.

VERSACE

CLINIQUE

L’OPACITÀ SI FA IN SEI…

L

ong Last Soft Matte Lipstick, rossetto opaco di Clinique che assicura una tenuta duratura, un finish mat e una piacevole sensazione di idratazione e comfort si declina in sei nuove nuances in perfetta sintonia con i trend dettati dalle passerelle della moda per la prossima stagione. Immutato nella formula - pigmenti racchiusi in un ingrediente che ne potenzia l’intensità cromatica, polvere di silice e silice porosa per fissare il colore, e cera d’api e uno speciale polimero per idratare e contrastare la perdita d’idratazione - amplia la gamma delle sue sfumature affiancando alle tre già presenti i toni inediti di Suede, Crimson, Mandarin, Peony, Magenta e Plum.

ARVAL

MAKE-UP “PERFEZIONE”

L

a linea Antimacula di Arval, specifica per contrastare discromie e difetti di pigmentaione, si completa con Whitening Makeup, fondotinta schiarente con Spf 20 che uniforma l’incarnato donandogli tono e luminosità, assicura un finish vellutato e naturale che mimetizza ogni imperfezione e aiuta a contrastare la formazione di macchie da fotosensibilizzazione. Alla base delle sue performance, estratto di Pancratium Maritimum, dalle proprietà depigmentanti, e Geranilgeranil propanolo, dall’azine protettiva ed antiinvecchiamento. Quattro le nuances disponibili, per soddisfare ogni esigenza di maquillage e adattarsi a tutte le carnagioni.

148

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


BENESSERE

Da mare e natura… I profumi e le benefiche virtù della natura mediterranea e delle acque cristalline si alleano per regalare benessere e bellezza al Capovaticano Resort Thalasso & Spa, incastonato nel cuore della Costa degli Dei. MARINA SANTIN

L’

ESTATE STA FINENDO,

ma a dispetto della stagione è ancora possibile ritagliarsi un break tra sole e mare all’insegna del benessere e del relax. Dove? Nel cuore della Costa degli Dei, in Calabria, autentico angolo di Paradiso affacciato sulle Isole Eolie e sul vulcano Stromboli. È in questa cornice di fiaba che sorge il Capovaticano Resort Thalasso & Spa, hotel di prestigio, dall’ospitalità ricercata e di classe, dotato di tutti i comfort e caratterizzato da un’architettura moderna scandita da marmi e legni chiari che si fondono con il paesaggio. Fiore all’occhiello della struttura, il centro Thalassa Sea & Spa, oasi esclusiva dove rigenerare il corpo e la mente e regalarsi una remise en forme a 360°. La natura ed il mare sono

15

|

DailyLuxury

|

n°10 ottobre 2014

CAPOVATICANO RESORT THALASSO & SPA

Località Tono 89865 Capovaticano (VV) Tel. 0963.665760 www.mgallery.com

i

la fonte d’ispirazione, protagonisti di tutti i soins che attingono ai tesori dei dintorni di Tropea, dagli agrumi ai profumi tipici del Mediterraneo, e racchiudono le virtù dell’acqua marina. Per avvalersi dei benefici della talassoterapia, dei più avanzati trattamenti e delle più esclusive cure di bellezza e bien-être, da non perdere le tre piscine con acqua di mare riscaldata, il percorso flebologico, le cabine per l’idromassaggio, l’algoterapia e i massaggi (della tradizione occidentale ed orientale, shiatsu compreso), le docce emozionali e quelle a getto. Ricchissimo il carnet delle proposte per viso e corpo, specifiche per contrastare il passare del tempo e combattere i più diffusi inestetismi, tutte da provare e da scegliere in base alle proprie esigenze approfittando anche di speciali “pacchetti” da personalizzare con esclusivi “istanti”. Tra le novità da non lasciarsi sfuggire, Aro-


masoul Mediterranean Massage, un massaggio dalla manualità avvolgente che simula le onde del mare, detossinante e drenante; Aromatic Beauty Touch, rituale per il volto idratante e distensivo che regala luminosità e tono grazie all’azione di oli essenziali ed estratti di palmarosa, rosa, fiori d’arancio, amaranto, legno di cedro e vaniglia; e Aromasoul Vulcanic Scrub, peeling a base di polvere di riolite, ricavata da rocce di lava ricche di silice che rigenerano e levigano l’epidermide senza alterare il film idrolipidico. Menzione a parte per il Rituale dei Giardini di Tropea, che prevede due “must”. Giardino Terra Citrus, un massaggio drenante, purificante e rivitalizzante, con terra Ci-

trus (argilla bianca arricchita da fiori di limone e scorza d’arancia, profumata con i sentori degli agrumi mediterranei), e Giardino Terra e Mare, che allea un massaggio energetico drenante con oli di riso e mandorle dolci, un gommage delicato con sali del Mar Marto e terra Citrus, e un idromassaggio in acqua di mare arricchito da Bio Olio Yin. Cosa chiedere di meglio per finire l’estate in bellezza e prepararsi ad affrontare la nuova n stagione davvero in forma perfetta?

n°10 ottobre 2014

|

DailyLuxury

|

151


Arte “green” 152

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


MARINA SANTIN

Ci sono unicorni, farfalle, gorilla e perfino Madre Natura… Sculture gigantesche, realizzate con piante e fiori, protagoniste della rassegna “Imaginary Worlds”, in scena all’Atlanta Botanical Garden. A ricordarci che l’ambiente e il verde sono un’opera d’arte da amare e proteggere.

S

DESIGN

E LA NATURA È ARTE, l’arte è

natura e può contribuire a salvarla. Come? Facendoci riflettere sulla sua bellezza, sulle meraviglie di cui è capace e, soprattutto, sulla sua importanza per la nostra vita e per la salvaguardia del pianeta. A legare indissolubilmente questi due universi, la volontà di far apprezzare le “magie” del verde, la prima, incantando con forme, colori, profumi, interpreti di paesaggi e scorci dalle architetture affascinanti; la seconda, celebrando da secoli con dipinti, sculture, immagini il patrimonio “green” che ci circonda. A farsi interprete di questa liaison, una rassegna in scena all’orto botanico di Atlanta, negli States: “Imaginary Worls”, realizzata da International Mosaiculture of Monteal, un’organizzazione noprofit il cui obiettivo è promuovere il giardinaggio e l’orticultura come espressione dei valori del nuovo millennio. L’esposizione è un autentico inno alla natura e mette in scena (fino ad ottobre), “mondi immaginari” popolati da 28 protagonisti inediti, sculture gigantesche realizzate con piante, fiori e foglie. C’è Earth Goddess, Madre Natura, l’opera più grande, che misura 7.5 metri d’altezza e 6 di larghezza, pesa oltre 29 tonnellate ed è composta da circa 200.000 piante, ci sono rane saltellanti, leggiadre farfalle, gorilla e una coppia di oranghi, passando per serpenti a sonagli e unicorni di fiaba, ad ancora conigli, cani e pesci, senza dimenticare tanti frutti golosi, fragole, more e mele in primis. Nel cuore di ogni opera d’arte verde c’è una struttura d’acciaio ter-

ATLANTA BOTANICAL GARDEN

i

1345 PIEDMONT AVENUE NE ATLANTA GA 30309 Tel. 404.8765859 www.atlantabotanicalgerden.org

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

153


DESIGN

154

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


® PHILIP HASS ® PHILIP HASS

® PHILIP HASS ® PHILIP HASS �

riccio e muschio su cui sono state inserite piante perenni e fiori. Perché si conservino, vivano e crescano (visto anche il clima caldo e l’afa di Atlanta) vengono non solo curate quotidianamente dal personale ma idratate meticolosamente tramite un complicato sistema di irrigazione (quelle di dimensioni maggiori) oppure a mano. E se ancora non fossimo convinti del connubio “arte-natura”, un’ulteriore conferma ce la offre (foto qui sopra) Philip Hass con “Four Season”. L’artista contemporaneo ha infatti creato quattro gigantesche sculture tridimensionali a forma di volto umano che, realizzate con rami, frutta, verdura, foglie e altri elementi vegetali, rappresentano le quattro stagio� ni e ricordano i capolavori di Arcimboldo.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

155


L’autunno è servito

156

|

DAILYLUXURY

|

N°10 OTTOBRE 2014


FOOD

Arriva l’autunno e la tavola si adegua. “Benvenuto” a frutta e verdura di stagione, nutrienti e gustose. Amiche della salute e del benessere, sono perfette per mettere in atto una strategia alimentare in technicolor a prova di giorni grigi. MARINA SANTIN

I

L 21 SETTEMBRE

abbiamo ufficialmente salutato l’estate e ci prepariamo ad affrontare il cambio di stagione pensando già al freddo dell’inverno. L’autunno, inutile negarlo, è una stagione un po’ triste, con i suoi cieli cupi, le nebbioline, le piogge sottili. Il primo a risentirne è l’umore: siamo più facilmente irritabili, un po’ depressi e meno vitali. Ma anche fisicamente non siamo proprio al top: arrivano i primi malanni, facciamo più fatica a concentrarci e ci sentiamo stanchi. Senza contare poi che le giornate si accorciano e calando le ore di luce l’organismo produce più melationina che accentua il bisogno di riposo, abbassa il tono dell’umore e crea il desiderio di mangiare carboidrati e zuccheri mettendo a repentaglio i buoni propositi di dieta post-vacanza, vanificando gli effetti benefici delle vacanze e rischiando di farci mangiare di più e male. Che fare? Mettere subito in atto una strategia alimentare che sconfigga i giorni cupi e il malumore puntando sul colore per rimetterci in forma e con il giusto sprint. Se infatti l’estate ci ha viziato con sapori freschi ed invitanti, frutti golosi e zuccherini e ricette appetitose, l’autunno non è da meno, visto che ci regala piatti gustosi, saporiti, ricchi di preziosi nutrienti e… anch’essi in technicolor. Benvenuto a tavola quindi, il rosso delle melagrane; il verde di mele, pere, broccoli, cavoli e

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY

|

157


FOOD �

carciofi; il viola dell’uva, del radicchio e dei frutti di bosco; l’arancio di cachi, zucche e carote; e tutte le sfumature del bruno e del marrone di noci, nocciole, castagne e funghi, un vero arcobaleno di cromie e di sapori che, grazie al loro contenuto di micronutrienti e di sostanze benefiche, si affermano come un prezioso alleato della salute. Innanzitutto, sono ricchi di antiossidanti, capaci di combattere i radicali liberi, molecole che accelerano l’invecchiamento cellulare, attivano i processi infiammatori, favoriscono l’arteriosclerosi e l’abbassamento delle difese immunitarie e possono avere anche effetti cancerogeni. La frutta poi, povera di sodio e senza gras-

Le mele

Riducono il rischio di alcuni tumori, di malattie cardiovascolari, asma e diabete favorendo anche la funzionalità polmonare. Contengono pectina, una fibra alimentare che contribuisce a tenere sotto controllo la glicemia, vitamina C, quercitina, un bioflavonoide antiossidante che tutela i polmoni, azoto, utile per le fatiche intellettuali, fluoro per la salute dei denti, nonchè vitamina B1, contro stanchezza, inappetenza e nervosismo, e B2 che aiuta la digestione, protegge le mucose e rinforza unghie e capelli.

158

|

DAILYLUXURY

I kaki

Sono una preziosa fonte di proteine vegetali, potassio, magnesio, fosforo, calcio e sodio e vitamina C. Hanno un’elevata percentuale di zuccheri e per questo danno molta energia, sono perfetti contro lo stress psicofisico, ma in realtà non sono proprio dietetici. Inoltre, alleviano la stitichezzza, hanno virtù epatoprotettrici e sono utili in caso di cure antibiotiche poiché tutelano la flora intestinale.

|

N°10 OTTOBRE 2014

si, racchiude vitamine e sali minerali, ma anche flavonoidi (antinfiammatori ed antiossidanti), beta-carotene (che nell’organismo si trasforma in vitamina A), fibre e zucchero naturale che assicurano energia. L’importante però è ricordarsi di scegliere alimenti “di stagione” perché sono colti al momento ottimale della maturazione, vengono da meno lontano e possono essere consumati poco dopo la raccolta, visto che tutti i componenti sensibili all’ossidazione (come la vitamina C) diminuiscono nel tempo, soprattutto in frigorifero. Cosa mettere nel carrello della spesa? Nelle schede di queste pagine la compilation degli alimenti “must have”. �

Le pere

Sono ricche di potassio, quindi danno energia di pronto utilizzo, di calcio, che contrasta l’osteoporosi, di boro, alleato del cervello per memoria e prontezza di riflessi, e di fibre (pectina e lignina) che depurano dalle scorie, regolarizzano l’intestino e tengono sotto controllo il colesterolo cattivo e la glicemia. Senza contare che combattono anche l’asma.

I fichi

Apportano potassio, ferro, calcio, vitamine del gruppo A, B6, B1, B2, PP e C. Inoltre, i semi e la polpa contrastano la stipsi, gli enzimi digestivi facilitano l’assimilazione dei cibi, e aiutano in caso di infiammazioni urinarie e polmonari, di gastriti e di stati febbrili.


Le castagne

Le melagrane

Ricche di vitamine (A, C e gruppo B), potassio e fosforo, rinforzano il sistema immunitario. Inoltre, vantano una massiccia presenza di antiossidanti e fitoestrogeni che riequilibrano il sistema ormonale con valenze specifiche per l’uomo e la donna, e fanno da “scudo” contro le cellule cancerogene; ed anche di flavonoidi che agiscono beneficamente su cuore e arterie e prevengono le malattie cardiovascolari.

I funghi

Come non farne scorta? Freschi sono un “concentrato” di minerali (fosforo, potassio, selenio e magnesio), apportano proteine nobili e contengono lisina e triptofano, vitamine del gruppo B e sostanze antiossidanti. Per questo, aiutano il sistema cardiovascolare ed immunitario.

Da gustare con moderazione. Un solo etto ha quasi 300 calorie che salgono a 700 se sono secche, per non parlarne poi se ci concediamo anche un bel bicchiere di vino novello. Tuttavia, ricche di fibre, vitamine e di sali minerali sono utili in caso di anemia e stanchezza psicofisica, riducono il colesterolo, riequilibrano la flora batterica, sono benefiche per il sistema nervoso, i muscoli, le ossa e contribuiscono a prevenire le malformazioni fetali per merito dell’apporto di acido folico.

L’uva

È uno dei frutti più zuccherini, quindi attenzione. Ma in compenso ha un ampio spettro di proprietà. Tra le sue tante componenti, spicca il resveratrolo, antiossidante ed antinfiammatorio, ma sono noti i suoi effetti sulle funzioni intestinali e sulle malattie cardiovascolari, nonché l’azione diuretica, disintossicante, remineralizzante e antivirale.

N°10 OTTOBRE 2014

|

DAILYLUXURY DAILY

|

159


FOOD

La zucca

Le verdure a foglia verde

I carciofi

Ovvero broccoli, cavoli, spinaci, verze… Contengono luteina che protegge l’occhio dai raggi solari impedendone l’invecchiamento. I broccoli ed i cavoli inoltre, racchiudono sulforafano, che previene la crescita delle cellule cancerogene, e gli spinaci, apportano acido folico e nitrato, una sostanza che secondo recenti ricerche sembra aumenti la forza muscolare.

160

|

DAILYLUXURY

|

Contengono potassio e sali di ferro, ma soprattutto un attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare rivelandosi protettori indiscussi del fegato. Inoltre agiscono sul sistema circolatorio perché sono ipocolesterolemizzanti.

N°10 OTTOBRE 2014

I legumi

Troppo spesso trascurati, sono un ottimo sostituto proteico di carne e pesce. Lenticchie, ceci, soia, fagioli, fave e piselli sono infatti, poveri di grassi, ricchi di fibre e, soprattutto, composti da carboidrati complessi che apportano energia duratura.

Come tutti gli ortaggi di colore arancione è ricca di caroteni, che l’organismo utilizza per produrre vitamina A e dalle virtù antiossidanti e antinfiammatorie. Nella sua polpa anche molti altri minerali e vitamine, tra cui calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo e vitamina E, una buona quota di aminoacidi e una discreta quantità di fibre cui si deve la sua attività diuretica e calmante e il suo effetto positivo sulla regolazione dell’intestino e nella lotta ai tumori.


EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE CARTACEA

ABBONAMENTO

12 MESI 10 NUMERI

+

EDIZIONE DIGITALE EDIZIONE DIGITALE

ABBONAMENTO

ABBONAMENTO

30€

14€

12 MESI 10 NUMERI

12 MESI 10 NUMERI

20€

SCEGLI IL TUO ABBONAMENTO ABBONARSI A DAILY LUXURY SIGNIFICA IMMERGERSI PER 365 GIORNI NELL’UNIVERSO-MERAVIGLIA DEL LUSSO-BELLEZZA. Puoi scegliere di abbonarti alla rivista cartacea, all’edizione digitale (scaricabile sia da iPad sia dal tuo computer) o a tutte e due.

20€ EDIZIONE CARTACEA

ALL’ANNO

14€

30€ EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

ALL’ANNO

VISITA LA PAGINA

www.dailyluxury.it/abbonamento PER SCOPRIRE TUTTE LE OFFERTE DISPONIBILI

EDIZIONE DIGITALE

PUOI PAGARE CON: CARTA DI CREDITO BONIFICO BANCARIO PAYPAL BOLLETTINO POSTALE

ALL’ANNO

SCARICA L’APPLICAZIONE GRATUITA



DAILY LUXURY • n.10 ottobre 2014