Page 1

Foglio tecnico Comfoair 1500

87,5

exhaust air to outside

exhaust air to outside

supply air

supply air

RIGHT

FRONT

LEFT

1400 525

181

120

315,5

Ø354

120

Ø354

air in

1050

315,5

Ø354

395

exhaust air in

525

Ø354

395

Fresh outdoor

1400

270

cos phi [-] 0,71 0,63 0,55

Ø32

80

P [W] 818 324 91

Ø32

alto medio basso

1050 875

230 V, 50Hz I [A] 5,02 2,22 0,36

U [Volt] 230 230 230

181

impostazione

RIGHT WITH BYPASS

DISEGNO QUOTATO IMPIANTO INTERNO (B)

1750

1050

1050

Fresh outdoor air in

1400

exhaust air to outside

980

1680

LEFT

FRONT

80

141

Ø32

Ø32

1050

exhaust air to outside

310 230

RIGHT

1330 RIGHT WITH BYPASS

355

355

310 230

supply air exhaust air in BOTTOM

DISEGNO QUOTATO IMPIANTO ESTERNO (DA)

1


Foglio tecnico Vent. d'immiss Vent.di estrazione

2

1

T1 =Aria esterna T2 = Aria di recupero T3 = Aria di estrazione

3

Capteurs de pression (optionnels) Blanco Gallio Verde

T1

L

L

N

N

1

2

3

4

T2

5

6

7

8

Display preimpostazione

2 1

4 3

6 5

T3

SAG

K1 K2 K3 K2

Contatti esterni K1 K2 K3 0 0 1 0 1 1 0 1 0 1 0 0

F2 D type

M

Blanco

F3 D type

M Estazione

Blu Blu

Marrone Marrone

Immissione

M Marrone

Gallio/ Verde

C type F1

PE

Blu

Bypass

L N Nota: nel SAG i contatti K1 e K3 sono collegati

2


Foglio tecnico 1)

Schema di principio

F1, F2 = ventilatori di immissione F3, F4 = ventlatori di estrazione

Disposizione delle sonde T°

Air (1) = Aria fresca (esterno → interno)

Air (2) = Aria interna (interno → esterno)

Le scatole REC sono dotate di 3 ganci di fissaggio per il montaggio delle sonde.

2) Schema dei collegamenti Per ciascuna modalità operativa si vedano gli schemi di collegamento in allegato. L’avvio/arresto dei ventilatori deve essere effettuato attraverso gli ingressi K1/K2/K3 (arresto dolce) e senza interrompere l’alimentazione 230V. 3)

Modalità operative

La scatola comandi CB4 TAC3 REC può essere configurata in 4 modalità: in tutti i casi, comunque, il sistema utilizza la stessa logica di funzionamento. Il ventilatore F1 viene configurato nella modalità desiderata a seconda del valore di regolazione inserito. La portata di F2 sarà automaticamente identica a quella di F1. Per F3 e F4 è possibile inserire la percentuale che si desidera in base alla portata di F1 e F2 (sullo schermo viene visualizzato %F34/F12). MODALITÀ CA : L’installatore definisce 3 portate costanti per i ventilatori F1,F2 (m³h K1, m³h K2 e m³h K3), attivati dagli ingressi K1/K2/K3. MODALITÀ CPf: La portata di F1 e F2 viene configurata in maniera automatica in base a un valore di pressione costante e calcolato. MODALITÀ CPs: La portata di F1 e F2 viene configurata in maniera automatica per mantenere costante il valore della pressione rilevato da una sonda.

3


Foglio tecnico MODALITÀ LS: La portata dei ventilatori F1 e F2 viene fissata in base a un segnale 0-10V collegato al morsetto K2 (relazione lineare). Tale relazione LS viene stabilita grazie a 4 valori: Vmin, Vmax, m³h≡Vmin e m³h≡Vmax. Schema di principio:

Il valore m³h≡Vmin può essere superiore o inferiore a m³h≡Vmax. Nella funzione di configurazione avanzata è possibile fermare i ventilatori qualora il segnale di ingresso sia inferiore o superiore ai limiti impostati.

4)

Protezione antigelo

Al fine di evitare la formazione di ghiaccio sul recuperatore, nella parte posteriore dell’apparecchio dal lato di scarico è stata montata una sonda (S3) che determina il funzionamento dei ventilatori di immissione F1 e F2.

• •

Nel caso in cui la temperatura rilevata dalla S3 sia superiore a +5°C: il valore di regolazione della CONFIGURAZIONE (SETUP) e lo stato degli ingressi K1/K2/K3 non subiranno modifiche. Nel caso in cui le temperature rilevate dalla S3 siano comprese tra +5°C e +1°C: il valore di regolazione della CONFIGURAZIONE e lo stato degli ingressi K1/K2/K3 verranno modificati come segue.

oNelle modalità CA e LS, la portata di immissione varia tra il 100% e il 33% (AFlow) della portata impostata (AFn) oNelle modalità CPf e CPs, la pressione varia tra il 100% e il 50% (AFlow) della pressione impostata (AFn) Il LED AF si accenderà. •

Nel caso in cui le temperature rilevate dalla S3 siano inferiori a +1°C, i ventilatori di immissione si fermeranno fino a quando la temperatura rilevata non supererà nuovamente +1°C. Il LED lampeggerà. Schema di principio: S3 (°C)

5°C

LED AF di accende

1°C

LED AF lampeggia -{}-

5)

AF low

AF n

Funzionamento del bypass

La CB TAC3 REC regolerà la posizione della valvola di bypass in base alla temperatura interna ed esterna. Non dimenticare di selezionare l’opzione servomotore fra le opzioni dell’unità di trattamento dell’aria (non è una dotazione standard).

Il bypass si aprirà nel caso in cui siano soddisfatte TUTTE le seguenti condizioni: - La temperatura esterna (sonda S1) è inferiore alla temperatura interna (sonda S2). - La temperatura esterna (sonda S1) è superiore a 15°C. - La temperatura interna (sonda S2) è superiore a 22°C.

Il bypass si chiuderà nel caso in cui si verifichi UNA delle seguenti condizioni: - la temperatura esterna (sonda S1) è superiore alla temperatura interna (sonda S2). - La temperatura esterna (sonda S1) è inferiore a 14°C. - La temperatura interna (sonda S2) è inferiore a 20°C. Questi valori possono essere modificati all’interno della Configurazione avanzata (Advanced setup). Bypass chiuso

Bypass aperto

BYPASS

BYPASS

4


Foglio tecnico LED BYPASS SPENTO

LED BYPASS ACCESO

5


Foglio tecnico 6)

Configurazione

Il circuito di controllo viene configurato mediante il display LCD e i 4 tasti CONFIGURAZIONE, ↑, ↓ e ENTER. Per avviare la configurazione, premere CONFIGURAZIONE fino a quando non apparirà il messaggio CONFIGURAZIONE: LINGUA IT

Scelta della lingua Scegliere IT con i tasti ↑ ↓ e premere ENTER

Verrà visualizzato il seguente messaggio: Scelta del tipo di ventilatore (CID). Tutti i ventilatori devono essere dello stesso tipo. TIPO VENT. Scegliere il giusto codice ventilatore con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER 000000

Verrà visualizzato il seguente messaggio: # VENT. 2

Scegliere il numero di ventilatori collegati (1, 2, 3 o 4). Utilizzare i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER

Verrà visualizzato il seguente messaggio: Qui è possibile indicare quale ventilatore è collegato e dove. POSIZIONE In presenza di 1 ventilatore: F1 F1 F3 In presenza di 2 ventilatori: F1 F3 o F1 F2 In presenza di 3 ventilatori: F1 F2 F3 o F1 F3 F4 In presenza di 4 ventilatori: configurazione automatica (F1 F2 F3 F4) Utilizzare i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER Verrà visualizzato il seguente messaggio: MODALITÀ CA

Scelta della modalità operativa (CA, LS, CPf, CPs) Scegliere la modalità desiderata con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER

MODALIT À CA :

Si veda il paragrafo 4.1

MODALIT À LS:

Si veda il paragrafo 4.2

MODALIT À CPf:

Si veda il paragrafo 4.3

MODALIT À CPs:

Si veda il paragrafo 4.4

6


Foglio tecnico ∆P VENT3 xxx Pa

4.1 MODALITÀ CA

Impostazione dell’allarme di pressione sul ventilatore F3 (si veda quanto appena spiegato):

U

Verrà visualizzato il seguente messaggio: Scelta della portata 1 (contatto tra i morsetti 1 e +12V chiuso) m3u K1 ? Selezionare la portata con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER (per ogni numero).

INIZ Pa RIF? N

P

P

0000

Inizializzare la pressione di riferimento. Inizializzare la pressione di riferimento, diversa per F1,F2 e per F3,F4 (inizializzazione non necessaria se già eseguita). Scegliere N (no) / S (sì) con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER Scegliendo N verrà visualizzato il seguente messaggio:

Verrà visualizzato il seguente messaggio: Scelta della portata 2 (contatto tra i morsetti 2 e +12V chiuso) m3u K2 ? Selezionare la portata con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER (per ogni numero).

FINE CONFIG

P

P

0000

Scegliendo S verrà visualizzato il seguente messaggio:

Verrà visualizzato il seguente messaggio: m3u K3 ? 0000 P

P

La configurazione del circuito è terminata.

Scelta della portata 3 (contatto tra i morsetti 3 e +12V chiuso) Selezionare la portata con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER (per ogni numero).

m3u INIZ 0000 P

P

Impostazione dell’allarme di pressione: Inserire la portata in funzione della quale occorre calcolare la pressione di riferimento. Procedere numero per numero con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER.

Verrà visualizzato il seguente messaggio: Sullo schermo appariranno alternativamente i seguenti messaggi e il LED dell’allarme lampeggerà: %EST/IMM 100%

Scegliere la percentuale della portata di estrazione (ventilatori F3,F4) sulla base delle portate di immissione (ventilatori F1,F2).

Pa RIF INIT xxxx m3u xxxx Pa P

Verrà visualizzato il seguente messaggio: ALLARME PRESS? N

Inizializzazione della pressione di riferimento in corso.

L’allarme di pressione è facoltativo. Nel caso in cui non si desideri impostarlo, scegliere N. In caso contrario, scegliere S. Premere ENTER per proseguire.

P

FINE CONFIG

Visualizzazione della portata e della pressione in corso.

La configurazione del circuito è terminata.

Scegliendo N verrà visualizzato il seguente messaggio: FINE CONFIG

La configurazione del circuito è terminata.

Scegliendo S verrà visualizzato il seguente messaggio: ∆P VENT1 xxx Pa

Impostazione dell’allarme di pressione sul ventilatore F1: Scegliere l’intervallo di pressione (esempio: l’allarme deve attivarsi se occorre sostituire un filtro sporco. In quel momento, la pressione sul sistema è aumentata di 80Pa rispetto alla pressione di riferimento. L’intervallo da inserire, quindi, è 80Pa).

Qualora a F3 sia collegato un ventilatore, verrà visualizzata la schermata seguente:

7


Foglio tecnico 6.2 MODALITÀ LS U

Scegliendo S verrà visualizzata la schermata seguente:

V min? 00,0 V

Scelta della tensione minima per la relazione LS Utilizzare i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (numero per numero) per definire la tensione minima.

Impostazione dell’allarme di pressione sul ventilatore F1: Scegliere l’intervallo di pressione (es.: l’allarme deve attivarsi se occorre sostituire un filtro sporco. In quel momento, la pressione sul sistema è aumentata di 80Pa rispetto alla pressione di riferimento. L’intervallo da inserire, quindi, è 80Pa). ∆P VENT1 xxx Pa

Qualora a F3 sia collegato un ventilatore, verrà visualizzata la schermata seguente: Verrà visualizzato il seguente messaggio: V max? 10,0 V

Scelta della tensione massima per la relazione LS Utilizzare i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (numero per numero) per definire la tensione massima.

Verrà visualizzato il seguente messaggio: m3h≡Vmin xxxx P

P

Scelta della portata adatta a Vmin Selezionare la portata con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

∆P VENT3 xxx Pa

INIZ Pa RIF? N

Impostazione dell’allarme di pressione sul ventilatore F3 (si veda quanto appena spiegato).

Inizializzare la pressione di riferimento, diversa per F1,F2 e F3,F4 (non necessario se già verificatosi). Scegliere N (no) / S (sì) con i pulsanti ↑ ↓ e premere ENTER Scegliendo N verrà visualizzato il seguente messaggio:

Verrà visualizzato il seguente messaggio: m3h≡Vmax xxxx P

P

FINE CONFIG

Scelta della portata adatta a Vmax Selezionare la portata con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

La configurazione del circuito è terminata.

Verrà visualizzato il seguente messaggio: % su K3? 100%

Scegliendo S verrà visualizzato il seguente messaggio: Scelta del moltiplicatore per la relazione LS (sulla portata), attivo nel caso in cui il contatto tra i morsetti +12V e K3 sia chiuso. Selezionare la percentuale mediante i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

m3u INIZ 0000 P

P

Impostazione dell’allarme di pressione: Inserire la portata in funzione della quale occorre calcolare la pressione di riferimento. Procedere numero per numero con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER.

Verrà visualizzato il seguente messaggio: %EST/IMM 100%

Scegliere la percentuale della portata di estrazione (ventilatori F3,F4) sulla base delle portate di immissione (ventilatori F1,F2).

Verrà visualizzato il seguente messaggio: ALLARME PRESS? N

L’allarme di pressione è facoltativo. Nel caso in cui non si desideri impostarlo, scegliere N. In caso contrario, scegliere S. Premere ENTER per proseguire. Scegliendo N verrà visualizzato il seguente messaggio: FINE CONFIG

Sullo schermo appariranno alternativamente i seguenti messaggi e il LED dell’allarme lampeggerà:

Pa RIF INIZ xxxx m3u xxxx Pa P

Inizializzazione della pressione di riferimento in corso.

P

FINE SETUP

Visualizzazione della portata e della pressione in corso.

La configurazione del circuito è terminata. La configurazione del circuito è terminata.

8


Foglio tecnico 6.3 U

MODALITÀ CPf

6.4 U

Verrà visualizzato il seguente messaggio: % osu K3? 100%

Verrà visualizzato il seguente messaggio:

Scelta del moltiplicatore del valore di regolazione CPf: attivo nel caso in cui il contatto tra i morsetti +12V e K3 sia chiuso. Selezionare la percentuale con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

Verrà visualizzato il seguente messaggio % EST/IMM 100%

% su K3? 100%

Scegliere la percentuale della portata di estrazione (ventilatori F3,F4) sulla base delle portate di immissione (ventilatori F1,F2).

% EST/IMM 100%

INIZ CPs RIF? N

Scegliendo S verrà visualizzato il seguente messaggio: P

P

Inizializzazione del valore di regolazione della pressione CPs? Scegliere S(ì) o N(o) e premere ENTER. Scegliendo S verrà visualizzato il seguente messaggio:

Inserire la portata di inizializzazione. Selezionare la portata con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

m3u INIZ 0000 P

P

CPs INIZ xx,x V

Inizializzazione in corso. Il tempo occorrente varia da 1 minuto e trenta a 3 minuti.

xxxx m3u xxxx Pa P

xxxx m3u xxxx Pa P

Inserire la portata di inizializzazione. Selezionare la portata con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

Sullo schermo appariranno alternativamente i seguenti messaggi e il LED dell’allarme lampeggerà:

Sullo schermo appariranno alternativamente i seguenti messaggi e il LED dell’allarme lampeggerà: CPf INIZ

Scegliere la percentuale della portata di estrazione (ventilatori F3,F4) sulla base delle portate di immissione (ventilatori F1,F2).

Verrà visualizzato il seguente messaggio:

Inserire il valore di regolazione della pressione CPf? Scegliere S(ì) oppure N(o) e premere ENTER.

m3u INIZ 0000

Scelta del moltiplicatore del valore di regolazione del CPs: attivo nel caso in cui il contatto tra i morsetti +12V e K3 sia chiuso. Selezionare la percentuale con i pulsanti ↑, ↓ e ENTER (per ogni numero).

Verrà visualizzato il seguente messaggio:

Verrà visualizzato il seguente messaggio: INIZ CPf RIF? N

MODALITÀ CPs

P

Inizializzazione in corso. Il tempo occorrente varia da 1 minuto e trenta a 3 minuti.

P

Visualizzazione della porta e della pressione in corso.

Visualizzazione della portata e della pressione in corso Scegliendo N verrà visualizzato il seguente messaggio:

Scegliendo N verrà visualizzato il seguente messaggio: FINE CONFIG

FINE CONFIG

La configurazione del circuito è terminata.

La configurazione del circuito di controllo è terminata.

9


Foglio tecnico 7)

Visualizzazione sullo schermo

7.1 Visualizzazione base La visualizzazione standard sullo schermo prevede esclusivamente i valori della portata e della pressione, ed eventuali allarmi:

VENT 1 xxxx Pa

VENT 2 xxxx m³h

Visualizzazione di tutti i parametri

Premendo i pulsanti ↑ e ↓ è possibile visualizzare tutti i parametri disponibili:

U

VENT 1 xxxx m³h

7.2 U

Portata del ventilatore F1

Pressione sul ventilatore F1

Allarme xx

TIPO VENT xxxxxx

MODE xxx

VENT 3 xxxx Pa

VENT 4 xxxx m³h

VENT 4 xxxx Pa

Allarme xx

Visualizzazione della modalità operativa attiva

Valore di regolazione in base all’inizializzazione e allo stato degli ingressi K1/K2/K3

Pressione su F2 (se collegato) %EST/IMM xxx %

VENT 3 xxxx m³h

Tipo di ventilatore

Portata di F2 (se collegato) VAL. REG xxxx

VENT 2 xxxx Pa

Eventuali allarmi

Visualizzazione della percentuale di estrazione/immissione (estrazione/immissione), come indicato nella CONFIGURAZIONE.

Portata di F3 (se collegato) ALAR Pa VALORI:

Pressione su F3 (se collegato) m³u: xxxx Pa: xxxx

Portata inzializzata dell’allarme di pressione, e soglia d’allarme.

Portata di F4 (se collegato)

Pressione su F4 (se collegato)

Allarme se attivo

VALORI EFFETTIVI

VENT 1 xxxx m³u

VENT 1 xxxx Pa

Portata del ventilatore F1

Pressione sul ventilatore F1

10


Foglio tecnico 8)

….

Idem per F2, F3, F4

K1 APERTO

K2 xxxxxx

K3 APERTO

Stato dell’ingresso K1: APERTO o CHIUSO

Stato dell’ingresso K2: APERTO o CHIUSO (modalità CA), xx,x V (Modalità LS/CPs) o Non in uso (Modalità CPf)

Stato dell’ingresso K3: APERTO o CHIUSO

Indicazione del funzionamento del ventilatore

Uno dei 2 relè del SAT3 opzionale indica se il ventilatore è in funzione (punto di funzionamento > 20% del valore richiesto) o meno. Questo relè consente, ad esempio, di alimentare una batteria elettrica o di avviare un compressore unicamente nel caso in cui il contatto sia chiuso. Si tratta di una ulteriore misura di sicurezza all’avvio: in questo caso, infatti, il funzionamento del ventilatore è assicurato. Schema di collegamento: Si veda l’allegato § .2. 9) Allarmi La scatola comandi CB4 TAC3 REC è dotata di 7 allarmi: - un allarme di variazione di pressione. - un allarme per l’attivazione della pressione di riferimento - un allarme in caso di guasto del ventilatore. - un allarme in caso di errori dei dati. - un allarme in caso di mancato rispetto del valore di regolazione. - un allarme per l’inizializzazione del valore di regolazione nelle modalità CPf/CPs. - un allarme della sonda di temperatura (non collegata, o aperta o in cortocircuito). Schema di collegamento: Si veda l’allegato § .2. 9.1 Allarme di pressione (esclusivamente per le modalità CA e LS). U

S1 xx,x ºC

S2 xx,x ºC

Visualizzazione della temperatura rilevata dalla S1.

Questo allarme indica che:

Visualizzazione della temperatura rilevata dalla S2.

S3 xx,x ºC

Visualizzazione della temperatura rilevata dalla S3.

BYPASS CHIUSO

Visualizzazione dello stato del bypass(APERTO/CHIUSO)

-

la pressione calcolata sul ventilatore eccede la soglia di allarme. Questa soglia è collegata alla portata in base a una curva di sistema. Il contatto del pressostato esterno viene chiuso (collegato tra i morsetti +12V e dPa). Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME PRESSIONE

Segnala un allarme di pressione sul ventilatore Fx.

SUL VENT x In questo caso il LED dell’allarme si accende. Il relè AL ∆Pa dell’opzione SAT3 si chiuderà e il LED posto sopra il relè SAT3 si accenderà. Inizializzazione dell’allarme di pressione calcolata Assicurarsi che il ventilatore sia installato correttamente. L’inizializzazione si svolge secondo le fasi descritte al §4:

A-GELO SPENTO

Visualizzazione dello stato della funzione antigelo (ACCESA/SPENTA)

1) Inizializzazione dell’aumento della ∆Pa: inserire il valore desiderato in fase di configurazione del circuito CB (ad esempio: 80Pa, corrispondente alla perdita di pressione in caso di filtro sporco). Questo valore farà riferimento alla portata iniziale che dovrà essere indicata successivamente. 2) Inizializzazione della pressione di riferimento:

11


Foglio tecnico Scegliere S nel caso in cui durante la configurazione venga visualizzato il messaggio INIZ Pa RIF ?. Premere ENTER. Definire la portata che si vuole inizializzare (m³h INIZ), ad esempio 1250 m³h e premere, quindi, su ENTER. Durante il calcolo della pressione di riferimento: - la portata del ventilatore verrà automaticamente (indipendentemente dagli stati degli ingressi K1/K2/K3)

assimilata

alla

portata

iniziale

scelta

- sullo schermo verranno visualizzati alternativamente i seguenti messaggi: Pa RIF INIZ xxxx m³h e xxxx Pa. - il LED di allarme lampeggerà. Dopo 1 minuto (tempo di attesa), nel caso in cui sia stata raggiunta la portata iniziale (vb1250 m³/h) il valore della pressione rilevato verrà memorizzato (vb122 Pa). Il punto di riferimento per l’allarme di pressione nel nostro esempio diventerà quindi 122 Pa + 80 Pa con 1250 m³/h. La configurazione del ventilatore si è quindi conclusa. Durante l’inizializzazione è possibile che si verifichino i seguenti problemi (il testo visualizzato apparirà in schermate consecutive): Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME VENTx

Questo allarme indica un problema del ventilatore (sul ventilatore Fx). Controllare i collegamenti e la tensione di rete da 230V.

CONTROLLARE COLL. ALIMENT. E CAVI QUINDI PREMERE RIPRISTINO. SE IL PROBLEMA PERSISTE, SOSTITUIRE IL CAVO O LA CB O IL MOTORE

ALLARME INIZ Pa SU VENT x PORTATA TROPPO BASSA CAUSATA DA PRESSIONE TROPPO ALTA RIDURRE PRESSIONE O PORTATA RIAVVIA INIZ Pa DA CONFIGURAZIONE. PREMERE RIPRISTINO. ALLARME INIZ Pa SU VENT x PORTATA TROPPO ALTA RAGGIUNTO LIMITE MINIMO MOTORE IMPOSTARE PORTATA SUPERIORE. RIAVVIA INIZ Pa DA CONFIGURAZIONE. PREMERE PRIMA RIPRISTINO.

In questo caso il LED di allarme è acceso, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED è acceso. Controllare che i collegamenti e l’alimentazione siano stati eseguiti correttamente. In caso non vi siano errori, controllare eventuali guasti al cavo, al circuito di controllo e al motore. La portata effettiva del ventilatore è inferiore alla portata richiesta: il punto di funzionamento ha un livello di pressione superiore al livello di pressione massimo consentito per quella portata. (1)

ALLARME INIZ Pa

La pressione non è stabile.

SUL VENT x Pa INSTABILE MODIFICARE PUNTO DI FUNZIONAMENTO QUINDI PREMERE RIPRISTINO.

(1)

(1) In questo caso il LED di allarme è acceso, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED è acceso. In tutti i casi la Parif non può essere memorizzata e il ventilatore viene portato in posizione di “arresto dolce”. È necessario quindi premere il pulsante RIPRISTINO fino a quando il LED di allarme non si sarà spento. La scatola comandi funzionerà quindi senza allarme di pressione. Qualora si voglia comunque impostare un allarme di pressione, occorrerà assicurarsi che il punto di funzionamento rientri nella zona operativa del ventilatore (ridurre la pressione, modificare la portata, utilizzare un altro ventilatore, ...). 9.2 Allarme di guasto del ventilatore. Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME VENTx

Questo allarme indica un problema del ventilatore (sul ventilatore Fx). Controllare i collegamenti e la tensione di rete da 230V.

CONTROLLARE COLL. ALIMENT. E CAVI QUINDI PREMERE RIPRISTINO. SE IL PROBLEMA PERSISTE, SOSTITUIRE IL CAVO O LA CB O IL MOTORE

In questo caso il LED di allarme è acceso, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED è acceso. Controllare che i collegamenti e l’alimentazione siano stati eseguiti correttamente. In caso non vi siano errori, controllare eventuali guasti al cavo, al circuito di controllo e al motore.

9.3 Allarme in caso di errori dei dati Testo visualizzato

Descrizione

ERRORE DATI

Questo allarme indica un errore dei dati nel circuito di controllo.

In questi casi il LED di allarme è acceso, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED è acceso. Per risolvere questo tipo di problemi:

- Effettuare

un RIPRISTINO IMPOSTAZIONI DI FABBRICA nella configurazione avanzata (premere contemporaneamente i pulsanti CONFIGURAZIONE e ENTER fino a quando sullo schermo verrà visualizzato il messaggio CONFIGURAZIONE AVANZATA). Per maggiori delucidazioni si veda la relativa documentazione.

- Qualora il problema persista, sarà necessario riprogrammare il circuito.

Questo allarme segnala che la portata iniziale richiesta non può essere mantenuta in quanto è stato raggiunto il limite minimo del ventilatore. La portata di questo ventilatore è quindi superiore alla portata richiesta. (1)

12


Foglio tecnico 9.4 Allarme in caso di mancato rispetto del valore di regolazione 9.5 Allarme di inizializzazione per il valore di regolazione nelle modalità CPf/CPs -

Allarme CA/LS (nelle modalità CA e LS): In fase di inizializzazione possono verificarsi 4 problemi:

La portata richiesta non può essere mantenuta costante poiché: - la pressione sul ventilatore è troppo alta. Testo visualizzato Descrizione ALLARME CA o LS SUL VENT x PORTATA TROPPO BASSA RIDURRE PRESSIONE SU QUEL VENT.

Questo allarme indica che non è possibile raggiungere il valore di regolazione. Ciò significa che la portata richiesta non può essere mantenuta perché la pressione sul ventilatore è troppo alta. - Si attiva se la portata è inferiore al 93% del valore di regolazione - Si disattiva se la portata torna a superare il 97% del valore di regolazione

- il limite minimo per il funzionamento del motore è stato raggiunto. Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME CA o LS

Questo allarme indica che la portata richiesta non può essere mantenuta costante in quanto è stato raggiunto il limite minimo per il funzionamento del motore.

SUL VENT x PORTATA TROPPO ALTA RAGGIUNTO LIMITE MINIMO MOTORE

-

Si attiva se la portata è superiore al 112% del valore di regolazione e si disattiva se la portata torna a essere inferiore al 108% del valore di regolazione.

Allarme CP (nelle modalità CPf e CPs): La pressione richiesta non può essere mantenuta costante perché: - è stata raggiunta la portata minima e la pressione calcolata è superiore al valore di regolazione. Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME CP

Questo allarme indica che non è possibile raggiungere il valore di regolazione.

SU VENT x PRESSIONE TROPPO Si attiva se la pressione è superiore al 112% del valore di ALTA regolazione e si disattiva se la pressione torna a essere PORTATA MINIMA inferiore al 108% del valore di regolazione. RAGGIUNTA - è stata raggiunta la portata minima e la pressione calcolata è inferiore al valore di regolazione. Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME CP

Questo allarme indica che non è possibile raggiungere il valore di regolazione.

SUL VENT x PRESSIONE TROPPO BASSA PORTATA MASSIMA RAGGIUNTA

Si attiva se la pressione è inferiore al 93% del valore di regolazione e si disattiva se la pressione torna a essere superiore al 97% del valore di regolazione.

Testo visualizzato ALLARME VENTx CONTROLLARE COLL. ALIMENT. E CAVI QUINDI PREMERE RIPRISTINO. SE IL PROBLEMA PERSISTE, SOSTITUIRE IL CAVO O LA CB O IL MOTORE

Descrizione Questo allarme indica un problema del ventilatore (sul ventilatore Fx). Controllare i collegamenti e la tensione di rete da 230V.

In questo caso il LED di allarme è acceso, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED è acceso. Controllare che i collegamenti e l’alimentazione siano stati eseguiti correttamente. In caso non vi siano errori, controllare eventuali guasti al cavo, al circuito di controllo e al motore.

ALLARME INIZ Pa La portata effettiva del ventilatore è inferiore alla portata di SU VENT x PORTATA inizializzazione: il punto di funzionamento ha un livello di pressione TROPPO BASSA superiore al livello di pressione massimo consentito per quella CAUSATA DA portata. PRESSIONE TROPPO (1) ALTA RIDURRE PRESSIONE O PORTATA RIAVVIA INIZ Pa DA CONFIGURAZIONE. PREMERE RIPRISTINO. ALLARME INIZ Pa Questo allarme segnala che la portata iniziale richiesta non può SU VENT x PORTATA essere mantenuta in quanto è stato raggiunto il limite minimo per il TROPPO ALTA funzionamento del motore. La portata del ventilatore è quindi RAGGIUNTO LIMITE superiore alla portata richiesta. MINIMO MOTORE (1) IMPOSTARE PORTATA SUPERIORE. RIAVVIA INIZ Pa DA CONFIGURAZIONE. PREMERE PRIMA RIPRISTINO. ALLARME INIZ Pa La pressione non è stabile. SUL VENT x Pa (1) INSTABILE MODIFICARE PUNTO DI FUNZIONAMENTO QUINDI PREMERE RIPRISTINO. (1) In questo caso il LED di allarme è acceso, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED è acceso. In tutti i casi la Parif non può essere memorizzata e il ventilatore viene portato in posizione di “arresto dolce”. È necessario quindi premere il pulsante RIPRISTINO fino a quando il LED di allarme non si sarà spento. Assicurarsi che il punto di funzionamento rientri nella zona operativa del ventilatore (ridurre la pressione, modificare la portata, utilizzare un altro ventilatore, ...).

13


Foglio tecnico 9.6 Allarme sonda della temperatura Testo visualizzato

Descrizione

ALLARME SONDA x T° È APERTA O NON COLLEG.

Questo allarme segnala che la sonda Sx non è collegata o è guasta (aperta).

CONTROLLARE COLL. O SOSTITUIRE SENSORE

Controllare il collegamento della sonda. Qualora il problema persista, sostituire la sonda della temperatura (1).

QUINDI PREMERE RIPRISTINO. ALLARME SONDA x T° CORTOCIRCUITO

Questo allarme segnala che la sonda Sx è guasta (cortocircuito). Sostituire la sonda della temperatura (1).

SOSTITUIRE SENSORE QUINDI PREMERE RIPRISTINO. (1) Nel caso in cui i ventilatori si fermino, il LED d’allarme si accenderà, il relè R1 è in stato di allarme e il relativo LED relè è acceso.

10) Segnali di uscita portata/pressione Segnale tra i morsetti USCITA1/USCITA2 e GND. Segnale 0 - 10 Vdc. Impostazione di fabbrica: USCITA1 = portata del ventilatore 1 e USCITA2 = pressione del ventilatore 1. Nella configurazione avanzata: possibilità di abbinare ciascun segnale singolarmente alla portata o alla pressione del ventilatore scelto. Schema dei collegamenti: si veda l’allegato § .1. DD 9-9 1/2 720055 Portata max. 2900 Pressione 800 max. 11 Dati tecnici Alimentazione: 230VAC (tra 208V e 240V) - Frequenza : 50/60Hz Messa a terra: ! OBBLIGATORIA! Protezione elettrica: Il motore è dotato di un dispositivo di protezione interna dal sovraccarico. Non sarà, pertanto, necessario installare dispositivi di protezione elettrica dal sovraccarico. Sarà sufficiente dotare l’apparecchio di una semplice protezione dal cortocircuito che dovrà tenere conto di: - corrente di picco di 150 A per una durata di 2 - 4 millisecondi all’avvio (se con interruttore: selezionare una caratteristica di intervento di tipo D – potenza di cortocircuito 10.000A - AC3). È obbligatorio utilizzare la funzione di arresto dolce per evitare questa corrente di picco; - Consigliamo una protezione di classe AM. Calibro della protezione/motore Tipo 1/3 HP 1/2 HP 3/4 HP 1/1 HP

Calibro 4A 4A 8A 10A

Esempi indicativi della selezione di: a) tipologie di fusibili AM (10x38mm), b) interruttori magnetotermici: caratteristica di intervento di tipo D – potenza di cortocircuito 10.000 A (8A non esiste: utilizzare 10A). a) b) Calibro 2A 4A 8A 10A Calibro 2A 4A 8A 10A

Legrand Télémécanique rif.:130.02 rif.: DF2-CA02 rif.:130.04 rif.: DF2-CA04 rif.:130.08 rif.: DF2-CA08 rif.:130.10 rif.: DF2-CA10 Vynckier Merlin Gérin rif.: 099/37202-000 rif.: 25111 rif.: 099/37204-000 rif.: 25113 non esiste non esiste rif.: 099/37210-000 rif.: 25115

Huppertz rif.: D440102 rif.: D440104 rif.: D440108 rif.: D440110

Classe di isolamento Termico: B / Meccanico: IP44 – i connettori devono essere posizionati in basso. Meccanico: IP44 – I collegamenti devono essere posizionati dalla parte inferiore sulla scatola con manicotti di serraggio M16 o M20 (rompere con cautela gli appostiti alloggiamenti nella scatola) Temperatura ambientale: -10°C / +55°C Conformità: omologazione – UL.

14


Foglio tecnico ALLEGATO Collegamento degli ingressi dei segnali in MODALITÀ CA. Schemi dei collegamenti .1 Collegamento di 1 ventilatore . Collegamento dell’alimentazione e del cavo di controllo tra il ventilatore e il circuito di controllo.

La messa a terra deve essere sempre effettuata.

3

K1 chiuso Portata m h K1 3 K2 chiuso Portata m h K2 3 K3 chiuso Portata m h K3 3 K1 e K3 chiusi Portata m h K2 K1/K2/K3 aperti arresto dolce Vedere (*) .2Collegamento di più ventilatori in parallelo.

Cavo per il collegamento delle uscite e degli ingressi dei segnali. Cavi di azionamento: è necessario utilizzare un cavo (schermato) delle seguenti tipologie.

LIYCY LI2YCHM2 LIFYCYB LIYCPY LIYCPCY LI2YCHM2 LIYSTY LI2YSTCY

3

K1 chiuso Portata m h K1 3 K2 chiuso Portata m h K2 3 K3 chiuso Portata m h K3 3 K1 e K3 chiusi Portata m h K2 K1/K2/K3 aperti arresto dolce Vedere (*) (*) Attenzione:. K1/K2/K3: utilizzare contatti placcati in oro. Input massimo impedenza = 150kΩ. Corrente < 0,5 mA.

15


Foglio tecnico Collegamento degli ingressi dei segnali in MODALITÀ LS e CPs.

Collegamento degli ingressi dei segnali in MODALITÀ CPf.

.1 Collegamento di 1 ventilatore

.1 Collegamento di 1 ventilatore

K1 chiuso avvio dolce K1 aperto arresto dolce K2 segnale 0-10V K3 chiuso % su K3 attivo K3 aperto % su K3 non attivo Vedere (*) .2Collegamento di più ventilatori in parallelo.

K1 chiuso avvio dolce K1 aperto arresto dolce K2 segnale 0-10V K3 chiuso % su K3 attivo K3 aperto % su K3 non attivo Vedere (*) (*) Attenzione:. K1/K2/K3: utilizzare contatti placcati in oro. Input massimo impedenza = 150kΩ. Corrente < 0,5 mA.

K1 chiuso K1 aperto K3 chiuso K3 aperto Vedere (*)

avvio dolce arresto dolce % su K3 attivo % su K3 non attivo

.2Collegamento di più ventilatori in parallelo.

K1 chiuso K1 aperto K3 chiuso K3 aperto Vedere (*)

avvio dolce arresto dolce % su K3 attivo % su K3 non attivo

(*) Attenzione:. K1/K2/K3: utilizzare contatti placcati in oro. Input massimo impedenza = 150kΩ. Corrente < 0,5 mA.

16


Foglio tecnico Collegamento dell’ingresso dPa.

(*NL: Output massimo corrente = 10mA. Output massimo impedenza = 50Ω.

Portata max. Pressione max.

DD 9-9 1/2 720055 2900 800

Nota: si tratta della portata massima di 1 ventilatore senza contropressione, Per la capacità massima dei ventilatori nel WHR si veda sempre il grafico della capacità massima a pag. 17

8.2 Uscite allarmi

8.1 Segnali della portata e della pressione

(*)

(*)

Impostazioni di fabbrica Comfoair 1500 Ventilatore di Ventilatore di estrazione immissione 1496 K1 1360 1122 1020 K2 748 680 K3

17


Foglio tecnico Grafico estrazione

Comfoair 1500 700

600

Pst [Pa]

500

400

300

Estrazione

200

Immissione

100

0 0

500

1000

1500

Qv [m³/h]

Ricambi Filtri

ventilatore senza struttura Ventilatore 1500 (DS 9-9) Motore bypass Sensore 1 Sensore 2 Sensore 3 Circuito stampato R23 Cavo di controllo Cavo del motore interruttore di servizio (800/1500/3000) Sistema di bloccaggio porta Manuale Sifone Sifone per il dispositivo di riscaldamento

D.20070923-0907

Comfoair 1500 ImmissioneF7 / Estrazione G4 Comfoair 1500 Bypass ImmissioneF7 / Estrazione G4 Comfoair 1500 ImmissioneF7 / Estrazione G4 Comfoair 1500 Bypass

Qualora si vogliano ordinare i suddetti articoli, consigliamo di citare il tipo esatto dell’unità, la data di produzione ed eventualmente il numero di serie. Dati disponibili sulla targhetta identificativa dell’unità.

18

MABA107_Comfoair_1500  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you