Page 1

il ricettario


antipasti


4

Canederli finferli, pachino e cipolla di Tropea http://pasticcigourmet.blogspot.com/

ingredienti 400 gr di pane raffermo 500 gr di finferli 1 spicchio d’aglio 1 cipolla di Tropea 10 pomodorini pachino 3 uova 250 ml di latte 1 cucchiaio di prezzemolo 1 cucchiaio di erba cipollina eventualmente un pò di farina 1 noce di burro olio EVO sale qb

Tagliate il pane a cubetti piccoli e versateci sopra il latte tiepido. Tritate la cipolla e fatela appassire nel burro (tenete poi da parte la padella). Strizzate un pò il pane e aggiungete la cipolla, il prezzemolo, l’erba cipollina, il sale, le uova. Amalgamate il tutto e fate riposare. Nel frattempo pulite i funghi e tagliateli a pezzettini piccoli. Saltateli in padella con lo spicchio d’aglio e poco olio per qualche minuto a fiamma vivace, poi abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e cuocete per 5 minuti. Tagliate i pomodorini a pezzetti piccoli e asciugateli bene con della carta da cucina. Aggiungete i finferli e i pomodorini all’impasto e se necessario aggiungete un pò di farina. Mescolate bene con le mani, bagnatele con acqua fredda e formate dei piccoli canederli (ca. 4 cm di diametro). Cuoceteli in abbondante acqua salata, finché non vengono a galla (ca. 8-10 minuti). Abbrustoliteli nella padella che avete tenuto da parte e servite come fingerfood.


5


6

Rotolini di salmone http://cucinandoeassaggiando.blogspot.com/

ingredienti 350 gr di fette di salmone affumicato 200 gr di polpa di merluzzo 200 gr di mascarpone 50 gr di carota 50 gr di zucchina (potete aggiungere anche sedano bianco e patata) erba cipollina aglio sale pepe nero olio evo

Cuocete la polpa di merluzzo in padella con un fondo di olio e aglio, (io al vapore), fatela raffreddare, controllate che non ci siano lische e sminuzzatela. Unite il mascarpone (la ricetta originale prevede panna montata, ovviamente non dolcificata) salate e pepate. Tagliate le verdure a cubetti piccoli piccoli, cuocetele in acqua (io in padella con un goccio d’acqua) scolatele e unitele alla farcia. Sistemate le fette di salmone, poi farcitele con la mousse, avvolgetele e legatele con un filo d’erba cipollina .. e gustatele! Per un finger food, è sufficiente tagliare i rotolini di dimensioni adatte ad un sol boccone.


7


8

Crostatine alle cime di broccolo con salsiccia croccante e cialde di formaggio http://lemienuvoledipanna.blogspot.com/

ingredienti 100 g di cime di rapa lessate e strizzate 20 g di soffritto (cipolla, carota e sedano) 70 g di crema pasticcera salata QUI 50 g di panna fresca 130 g di salsiccia parmigiano grattuggiato sale e pepe Per la pasta frolla salata: 60 g di farina 00 30 g di farina di mais fine 30 g di farina di riso 40 g di burro morbido 1 tuorlo qualche cucchiaio di acqua fredda (solo se necessario)

Impastiamo tutto aggiungendo, solo se necessario, poco alla volta l’acqua facendo attenzione che la pasta non risulti troppo appiccicosa, mettiamo quindi la pasta ottenuta in frigo avvolta nella pellicola per un’oretta. Facciamo saltare in un filo d’olio il soffritto e aggiungiamo poi le cime di rapa, saliamo e pepiamo. Mettiamo quindi in un mixer e frulliamo fino ad ottenere una crema, se necessario mettiam un po’ di crema pasticcera salata in modo che il composto sia più omogeneo possibile. Aggiungiamo quindi amalgamando a mano il resto della crema pasticcera; montiamo la panna fresca con un pizzico di sale, uniamo quindi delicatamente i due composti. Conserviamo in frigo. Prendiamo la frolla e tirimola dello spessore di mezzo centimetro circa, con dei coppapasta tagliamoli della forma desiderata, (io ho fatto 12 crostatine cotte nello stampo dei muffin) e mettiamo quindi negli stampini che abbiamo scelto, diamo una spolverata con il parmigiano grattuggiato ed inforniamo in forno già caldo a 180° per una decina di minuti, tenendo d’occhio che non prendano troppo colore. Nel frattempo possiamo sbriciolare la salsiccia e farla cuocere in un tegamino fino a quando sarà diventata croccante, togliendo di tanto in tanto un po’ del grasso che rilascerà. L’ultima cosa da preparare sono le cialdine croccanti, facciamo scaldare bene un padellino sul fuoco, versimo dei piccoli mucchietti di parmigiano grattuggiato, quando si sarà sciolto (ma facendo attenzione che non prenda troppo colore) giriamolo aiutandoci con due palettine o una pinza e lasciamo qualche istante anche da questo lato. Prepariamo quindi le nostre crostatine, aiutandoci con una tasca munita della bocchetta che preferiamo farciamo le tartellette, aggiungiamo quindi un po’ di salsiccia croccante e decoriamo con le cialdine.


9


10

Crostatine con funghi e prosciutto di Praga http://diariodellamiacucina.blogspot.com/

ingredienti Per la frolla: 200 gr di farina 100 gr di burro 1 cucchiaio di acqua fredda 2 cucchiai di semi di papavero Un pizzico di sale 1 tuorlo Per il ripieno: 400 gr di funghi champignon 150 gr di prosciutto di Praga Prezzemolo Sale Olio Aglio 100 gr di robiola

In una spianatoia sistemate la farina a fontana e mettete al centro il burro ammorbidito (tanto) a temperatura ambiente, il tuorlo, i semi di papavero e un pizzico di sale. Impastate velocemente con le mani e aggiungete all’ultimo l’acqua fredda. Il composto dovrà essere liscio e compatto. Mettete in frigo un’oretta a riposare. Intanto fate rosolare i funghi puliti e tagliati a fettine con un po’ di olio, prezzemolo e aglio tritati finemente, salate e fate asciugare l’acqua di vegetazione a fiamma media. Tagliate con il coltello il prosciutto e mescolatelo ai funghi. Unite anche la robiola e mescolate bene. Ungete gli stampi per le crostatine, stendete la frolla, intagliate dei cerchi di pasta e sistemateli ognuno in uno stampo. In ogni crostatina mettete un paio di cucchiai di ripieno e decorate con qualche striscia di frolla. Infornate a 190° per 20 minuti circa (non fatele cuocere troppo o si seccano). Fatele intiepidire prima di sformarle e servitele se volete dentro i pirottini da crostatina.


11


12

Cipolle con uova all’aceto piccante su pane tostato all’origano e timo http://coolchicstyleconfidential.blogspot.com/

ingredienti Uova strapazzate: 4 uova una noce di burro sale, pepe per il pane tostato: 4 fette di pane un paio di cucchiaini di origano e timo tritati uno spicchio d’aglio (facoltativo) olio extra vergine d’oliva sale Cipolle trattate con il bicarbonato 2 cipolle olio extra vergine d’oliva sale acqua calda un cucchiaino di bicarbonato

Uova strapazzate: Sbattete leggermente le uova in una ciotola, scaldate una padella antiaderente sul fuoco toglietela e metteteci il burro, roteate la padella per farlo sciogliere. Rimettete la padella sul fuoco versate le uova e mescolate le uova con una spatola di gomma girando le uova su se stesse dall’esterno della pentola all’interno, continuamente fino a cottura ultimata. Pane tostato: in una ciotola mescolate le erbe tritate con l’olio extra vergine d’oliva e il sale. Strofinate leggermente con l’aglio la fetta di pane conditela con l’olio profumato e mettetela per 5 minuti nel forno a 200 ° a tostare. Cipolle trattate con il bicarbonato e poi passate in padella: vi assicuro che potete mangiare la cipolla sempre senza avere nessun problema che a volte la cipolla lascia dopo averla mangiata. Potete fare questa procedura anche quando la mangiate cruda con il tonno in insalata lasciatela in acqua per meno di un minuti poi passatela subito sotto l’acqua corrente e fresca. Tagliate a spicchi abbastanza sottili le cipolle mettetele in una ciotola capiente distribuite il cucchiaino di bicarbonato e versateci sopra dell’acqua bollente fino a coprirle. lasciatele a bagno per 3 / 5 minuti scolatele e passatele velocemente sotto l’acqua corrente. In una padella riscaldate l’olio extra vergine d’oliva versate le cipolle fatele rosolare con sale e pepe fino a farle diventare morbide e dorate. Sandwiches da preparare al momento: unite alle uova strapazzate le cipolle e mettetele sul pane tostato condite con l’aceto piccante e guarnite con l’origano e una abbondate grattata di pepe nero.


13

ACETO PICCANTE Ci serve: 1/2 litro di vino bianco secco 1/2 litro di aceto di vino bianco 1 bicchiere d’acqua un rametto di salvia 4 peperoncini 2 spicchi d’aglio un pizzico di sale un’abbondante macinata di pepe Mettete tutti gli ingredienti in una pentola d’acciaio e portate a ebollizione e lasciate ridurre della metà. Filtrate e mettete la bottiglia in frigorifero.


14

Torta salata spinaci, ricotta e prosciutto cotto http://unpizzicodicannella-chiarina.blogspot.com/

ingredienti 1 rotolo di pasta sfoglia fresca 500g di spinaci, vanno benissimo anche surgelati 200g di ricotta vaccina 1 certosino piccolo 1 uovo intero parmiggiano reggiano gratuggiato 2 cucchiai colmi sale, pepe, cannella, noce moscata a piacere 4 fette di prosciutto cotto

Preparare gli spinaci lessandoli. Scolarli bene e farli arrostire in pentola antiaderente con un filo di olio e poco sale. Lascaire raffreddare e versare in una ciotola in cui avrete preparato una crema con al ricotta, il certosino, l’uovo, e il grana. Unire gli spinaci e insaporire con spezie e sale a piacere. Mettere metà dell’impasto nella sfoglia adatagiata nella tortiera, quindi stedere le fette di prosciutto. Coprire il tutto con il resto del ripieno e cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 20-30 minuti. Servire calda.


15

Danubio salato

http://blog.giallozafferano.it/unavitaspeziata/

ingredienti per l’impasto: 550 g di farina ( 00 + manitoba) 250 g di latte tiepido 1 uovo 50 g di olio evo 50 g di zucchero 10 g di sale 25 g di lievito di birra (un intero panetto) per la copertura: un tuorlo sesamo paprika dolce origano per il ripieno: wurstel e gorgonzola pancetta e groviera

Faccio sciogliere il lievito in un po’ del latte a disposizione. Nel frattempo metto la farina in una ciotola capiente, e formo la classica fontana. Aggiungo quindi il lievito ormai sciolto, l’olio, lo zucchero e l’uovo. Aggiungo poi il latte rimasto ed il sale. Inizio ad amalgamare tra loro gli ingredienti. Una volta amalgamati continuo a lavorare l’impasto su una spianatoia. Lo lavoro a lungo fino ad ottenere un impasto liscio. Lo lascio riposare per un’oretta nella ciotola, coperta da un canovaccio. Trascorsa l’ora, quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume. lo stendo con il mattarello e ricavo dei dischetti. Su ciascuno sistemo il composto: wurstel e gorgonzola in alcuni, pancetta e groviera negli altri. Richiudo ciascun dischetto formando delle palline che sistemo una vicina all’altra su una teglia rivestita di carta forno. Spennello ciascuna pallina con del tuorlo d’uovo e decoro a piacere con semi di sesamo, paprika dolce e origano. Lascio lievitare ancora un’altra ora. Al termine della seconda lievitazione inforno a 180° per circa 15, fino a che il Danubio risulterà bello dorato.


primi piatti


18

Gnocchetti sardi risottati dolce-affumicati http://curiosandoincucina.blogspot.com/

ingredienti Dosi per 50 coperti 3,5 kg di gnocchetti sardi 4 kg di zucca (peso al netto degli scarti) 2,5 kg di porri già puliti 1,750 di speck a cubetti 500 gr di pistacchi rosmarino qb 25 gr di sale x il condimento 20 gr di pepe 100 gr di sale per la cottura della pasta 25 cucchiai di olio evo

Mondate il porro e la zucca e tagliate il primo a rondelle sottili e la seconda a cubetti. Riunitele a freddo in un’ampia casseruola con l’olio. Fate cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti, quindi salate e pepate e togliete dalla pentola circa 50 cucchiai di verdure. Alle rimanenti aggiungete gli gnocchetti che avrete precedentemente lessato a metà cottura in abbondante acqua salata. Fate insaporire e portate a cottura aggiungendo acqua calda a mano a mano che il fondo si asciuga. Nel frattempo in una padella antiaderente senza aggiungere olio fare saltate i cubetti di speck fino a renderli croccanti. Aggiungetene circa la metà nella pasta insieme a parte del rosmarino tritato finissimo, aggiustate di sale e pepe e mescolate bene per insaporire. Coperchiate e fate riposare qualche minuto. Aggiungete allo speck rimasto nella padella le verdure tenute da parte e scaldate a fuoco lento per pochi minuti. Impiattate la pasta usando un ring rotondo, depositate una cucchiaiata di verdure di fianco, cospargete con la granella di pistacchi (sbollentati, spellati e tritati grossolanamente a coltello) e decorate con i rametti di rosmarino restanti ed i suoi fiori. Servite caldo.


19


20

ingredienti 1 confezione di pasta formato caccavelle olio extravergine di oliva q.b. salsa pronta di pomodorino ciliegino q.b. 50 ml panna da cucina pepe nero q.b. per le “stagioni “: Autunno 1 salamella mantovana 100 gr fetta di zucca 1 cespo di radicchio rosso trevigiano Inverno 100 gr finferli freschi 2 spicchi di aglio 1 manciata di prezzemolo

Caccavelle 4 Stagioni http://saporiinconcerto.blogspot.com/

Preparare i diversi condimenti: Autunno: In una padella antiaderente rosolate con due cucchiai di olio la salamella privata della pelle e tagliata a tocchetti. Aggiungete la zucca tagliata a dadini e lasciate insaporire. Aggiungete un mestolo di salsa pronta. Fate cuocere per una ventina di minuti. Spegnete e aggiungete all’ultimo il radicchio tagliato a listarelle sottili. Inverno: In una padella antiaderente fate rosolare gli spicchi di aglio. Aggiungete i finferli lavati e tagliati a pezzi grossolani. Fate cuocere per 20 minuti. Spegnete e aggiungete una manciata di prezzemolo tritato. Primavera: Tagliate a listarelle sottili la carota e la zucchina. Aggiungetele al caprino, e amalgamate con due cucchiai di olio extarvergine di oliva e una generosa macinata di pepe nero.

Primavera 1 caprino 1 carota piccola 1 zucchina piccola

Estate In una padella antiaderente rosolare lo spicchio di aglio con due cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungete il preparato di pesce e fate cuocere per una ventina di minuti. Spegnete e aggiungete una manciata di prezzemolo.

Estate 1 confezione di preparato per spaghetti (cozze, vongole, gamberetti ecc.) 1 manciata di prezzemolo 1 spicchio di aglio

Portate a bollore una pentola di acqua, salatela e versate la pasta. Fate cuocere seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Scolatela delicatamente e inpiattate versando in ogni caccavella il ripieno che avete preparato precedentemente. Ecco qua le stagioni pronte per essere gustate! Silenzio ... il concerto dei sapori inizia...


21


22

Trofiette al ragù di Mare del Veliero http://www.nelpaesedellestoviglie.com/

ingredienti x 2 persone 200 gr. di trofiette genovesi fresche 1 cipolla 1 seppia media (oppure 2 piccole) 1 paio di calamari 1 manciata di gamberetti 1 manciata di cozze (personalmente vi consiglio quelle di Olbia) e vongole qualche cucchiaio di polpa di pomodoro 1 carciofo fresco 1/2 bicchiere di vino bianco aglio, prezzemolo sale e pepe

Pulite e tagliate seppie e calamari a striscioline sottili. Fate dorare la cipolla tritata e aggiungete le striscioline di pesce con aglio e prezzemolo. Fate rosolare ancora un po’ e aggiungete il bicchiere di vino, lasciate evaporare (se vedete che il pesce è ancora duro potete aggiungere un po’ d’acqua). Aggiungete il carciofo tagliato finemente. Per ultimi polpa di pomodoro, gamberetti, cozze e vongole (ben lavate mi raccomando) e spolverate il tutto di pepe. Cuocete le trofie in abbondante acqua salata (5 minuti circa), scolatele e saltatele velocemente in padella. Servite con abbondante prezzemolo fresco.


23


24

ingredienti Per i cappellacci: 200 gr di farina per pasta fresca e gnocchi 2 uova sale 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro 1 cucchiaio di olio evo Per il ripieno: 1 mela Crimson cisp 80 gr di quartirolo lombardo 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato sale 2 cucchiai rasi di panna da cucina Per la crema di porri: 2 porri 2 cucchiai di panna da cucina sale pepe 1/4 di cipolla una noce di burro

Cappellacci rossi con mela e quartirolo su crema delicata di porri http://foodandsmile.blogspot.com/

Creare la tipica montagnetta sulla spianatoia, fare un buco al centro e mettervi le uova, un pizzico di sale sbattere piano con una forchetta, aggiungere l’olio e il concentrato di pomodoro, iniziare, sempre con la forchetta ad amalgamare il tutto continuando con un movimento rotatorio a raccogliere la farina. Continuare a impastare a mano e lasciar riposare per mezz’oretta coperto con la pellicola, altrimenti si secca in superficie. Intanto tagliare la mela a cubetti abbastanza piccoli, unirvi in una ciotola il quartirolo cercando di renderlo granuloso con una forchetta, unire la panna che aiuterà a rendere più morbida la consistenza del ripieno, assaggiare ed unire sale e pepe. Stendere l’impasto abbastanza sottile, ricavarne dei quadrati grandi circa 4x4 cm e mettervi al centro un cucchiaino di ripieno, chiudere angolo su angolo opposto, togliere l’aria al centro e creare il tipico cappellaccio. Passiamo alla crema di porri, affettarli sottilmente, creare un soffritto con la cipolla e il burro, unirvi i porri e lasciar andare per 10/15 minuti, coperti da un coperchio e bagnando un pò con dell’acqua, se dovessero asciugarsi troppo. Una volta pronti frullarli con la panna e metterli da parte. Portare a bollore l’acqua salata e buttarvi i cappellacci, essendo pasta fresca ci metteranno davvero poco, una volta a galla condirli con un pò di burro (o se preferite saltateli direttamente con la crema di porri). Impiattare con la crema di porri sotto e i cappellacci sopra, una spolverata di grana e l’erba cipollina per decorare!


25


26

Bucatini in viola melanzana e radicchio http://delizieingiardino.wordpress.com/

ingredienti 300 g di bucatini 4 melanzane violette tonde 1 cespo di radicchio 3 fette di scamorza affumicata 1/2 l di latte 50 g di burro 35 g di farina sale, pepe nero q. b. olio di semi q. b.

Dopo averle lavate, tagliate la parte superiore (che terrete da parte) delle melanzane e svuotatele. Tagliate a cubetti il contenuto e saltate in padella con un filo d’olio di semi. Preparate della besciamella lenta con burro, farina, latte e un pizzico di sale, tagliate la scamorza a cubetti e le foglie di radicchio a julienne. Cuocete i bucatini in acqua salata e scolateli molto al dente. Condite con la besciamella, la scamorza, il radicchio e del pepe nero macinato al momento. Adagiate la pasta nelle calotte di melanzana aiutandovi con forchetta e cucchiaio e cuocete in forno a 180 per 10′ (non di più altrimenti la melanzana perderà il suo magnifico colore). Decorate con il radicchio e coprite con i coperchi di melanzana tenuti da parte.


27


28

Bucatini al tonno e pomodori secchi http://blog.giallozafferano.it/paciulina/

ingredienti per 4 persone 400 g di bucatini 1 trancio di tonno sott’olio da 220 g 20 pomodori ciliegini secchi 4 cucchiai di olio di oliva 1/2 cipolla 1 ciuffo di prezzemolo sale q.b.

In una casseruola ponete l’olio e la cipolla tritata, fatela imbiondire e aggiungete i pomodori secchi. Lasciate insaporire, dopo qualche minuto aggiungete il tonno sgocciolato grossolanamente. Lasciate cuocere per 8-10 minuti, unite il prezzemolo tritato, salate a piacere. Lessate i bucatini in abbondante acqua salata, scolateli al dente e saltateli con poca acqua di cottura nella casseruola di tonno e pomodori secchi. Servite immediatamente.


29


30

ingredienti 1 kg di patate 5 carote medie mezza cipolla rossa di tropea per il trito 1 carota per il trito 1 costa di sedano per il trito 1 cucchiaio colmo di maizena 250 ml di latte 2l di brodo vegetale 1 rametto di rosmarino 2 foglie di salvia e poi una spruzzata di ognuna queste spezie:noce moscata curcuma paprika dolce zenzero pepe bianco macinato e di queste erbette:maggiorana dragoncello sale q.b. (io ho usato sale rosa australiano ma voi potete usare quello che volete) olio extra vergine di oliva delicato Frantoio Bitetti per decorare (e anche mangiare :)): lamelle di mandorle q.b spolverata di sale al tè nero e vaniglia (meno di un pizzico)

Vellutata di patate e carote speziata http://mammapaperasblog.blogspot.com/

In una capiente pentola fate soffriggere il trito di cipolla, carota e sedano, aggiungete le patate e le carote che avrete tagliato a cubetti, coprite con il brodo (non mettetene troppo, vi regolerete dopo, ovvero in fase di cottura e dopo che avrete passato il tutto, in base alla consistenza che desiderate) e inserite dentro il rosmarino e le foglie di salvia legate con uno spago e tutte le altre spezie salate e fate cucinare per bene ci vorranno circa 40 minuti ma tutto dipende da quanto piccoli avrete tagliato i pezzi di patate e carote. Quando le patate e le carote saranno ben cotte tirate via le erbette legate e aggiungetevi la maizena sciolta nel latte, mescolate e fate andare ancora per un paio di minuti e passate con il minipiner. A questo punto se serve aggiungete ancora un pò di brodo, aggiustate di sale, un filo di ottimo olio e la vellutata è pronta. Come potrete vedere dalla foto io ho messo un pò di mandorle a lamelle con meno di un pizzico di sale al te nero e vaniglia, ma questo l’ho fatto solo per me, per la mia famiglia ho allungato con un altro pò di brodo ed aggiunto all’incirca 100 gr di risoni. Servite ben caldo.


31


32

Fagottini con crema di melanzana e ricotta http://blog.giallozafferano.it/mieledilavanda/

ingredienti Crepes: 250 gr di farina 40 gr di burro 1/2 litro di latte 1 pizzico di sale 3 uova Crema di melanzane: 1 melanzana grossa 1 fuscello di ricotta da 250 gr olio extra vergine di oliva (q.b.) sale (q.b.) 1 confezione di pinoli (18 gr) erba cipollina (q.b.) sugo (q.b.)

Preparazione della crema di melanzana: Laviamo bene la melanzana, la tagliamo a fette spesse, le cospargiamo leggermente con olio e un pizzico di sale quindi inforniamo, impostando il forno su “grill” per qualche minuto (ci serve farle appassire). Una volta fredde, eliminiamo la parte violacea e le tagliamo grossolanamente. A questo punto mettiamo nel frullatore o nel mixer la melanzana, la ricottina, i pinoli, aggiungiamo olio q.b. e un pizzico di sale. Trituriamo tutto, fino ad ottenere una crema. Preparazione delle crepes: (ricetta da Giallo Zafferano) Lavoriamo la farina setacciata con il sale e il latte, utilizzando uno sbattitore. In un piatto sbattiamo le uova che aggiungeremo alla precedente pastella, sempre mescolando affinchè si amalgamino bene, e per ultimo inseriamo il burro sciolto a temperatura ambiente. Copriamo la ciotola e lasciamo in frigo mezz’ora. Trascorso questo tempo, riprendiamo l’impasto e procediamo alla realizzazione delle crepes, mettendo un mestolo di pastella in una padella leggermente unta di burro. Facciamo dorare da entrambi i lati e teniamo da parte fino a quando la pastella non sarà terminata. Preparazione dei fagottini: Prendiamo una pirofila e facciamo un fondo di pomodoro, in ogni crepe mettiamo 1 o 2 cucchiai di crema di melanzane, chiudiamo la crepe a fagottino e leghiamo con spago da cucina o semplice filo che elimineremo in un secondo momento. Ultimiamo “strozzandolo” con un filo di erba cipollina. Terminata la preparazione di tutte le crepes, poniamo la pirofila in forno qualche minuto, per riscaldare in modo uniforme, e serviamo.


33


34

Gnocchetti su passatina di ceci e speck http://www.oggipanesalamedomani.it/

ingredienti per 2 persone 300 gr di gnocchetti di patate 100 gr di ceci lessati 1 fetta spessa di speck 1 zucchina 1 cucchiaio di prezzemolo tritato 1 cucchiaio di sedano tritato 1 cucchiaio di carota tritata 1 cucchiaio di cipolla tritata pane grattugiato erba cipollina essiccata origano essiccato olio evo sale

Porta a bollore abbondante acqua salata in una pentola capiente. Cuoci per pochi minuti sedano, carota e cipolla con un filo di olio in una padella dal fondo in ceramica, aggiungi i ceci e un paio di cucchiai di acqua bollente di cottura degli gnocchi. Frulla tutto nel mixer, assaggia e regola di sale e tieni da parte al caldo. Nella stessa padella fai dorare il pane grattugiato con l’erba cipollina, il prezzemolo e l’origano e trasferisci in una ciotolina. Sempre nella stessa padella fai insaporire la zucchina che avrai prima lavato e tagliato a cubetti, fino a renderla croccante, terminata la cottura tieni da parte al caldo. Cuoci gli gnocchi come indicato sulla confezione, scola in una terrina, condiscili con un filo di olio, mescola delicatamente, aggiungi metà del pane grattugiato alle erbe e parte deli cubetti di zucchina. Versa in due piatti fondi la passatina di ceci e aggiungi gli gnocchi al centro dei piatti. Taglia a bastoncini la fetta di speck e distribuiscilo sugli gnocchi. Termina con una spolverata di pane grattugiato alle erbe e le zucchine a cubetti avanzate, irrora con un filo di olio e servi subito.


35


36

Riso alla menta (ricetta indiana)

http://roberta-la-mia-cucina.blogspot.com/

ingredienti 200 gr di riso basmati 10 gr di foglie di menta mezzo cucchiaino di cannella 30 gr di cocco grattugiato 2 peperoncini verdi olio sale

Mettiamo il riso in un colino e lo laviamo sotto l’acqua corrente finchè questa non appare limpida, poi lo immergiamo in una ciotola con dell’altra acqua fredda per circa mezz’ora. Intanto tritiamo finemente la menta e il peperoncino e li mescoliamo con la cannella e il cocco. In una padella scaldiamo dell’olio e soffriggiamo il tutto per circa 3 minuti, poi aggiungiamo il riso. Lasciamo andare per altri 3 minuti circa e copriamo con mezzo litro di acqua bollente salata, facendo cuocere a fuoco lento fino a completo assorbimento. Infine lasciamo intiepidire e serviamo.


37

Scrigno di orecchiette al profumo di bosco e mare http://unapasticcionaincucina.blogspot.com/

ingredienti per 4 persone : 400 g di Orecchiette 200 g di vongole già sgusciate 100 g di cozze già sgusciate 200 g di gamberetti sgusciati 30 g di Funghi Porcini Secchi 1 vasetto da 330 g di Pomodorino del Piennolo del Vesuvio uno spicchio di aglio 1/4 di cipolla q.b. di olio extravergine di oliva mezzo bicchiere di vino bianco q.b. di Pepe Nero q.b. di Chili intero prezzemolo

Innanzitutto mettete a bagno i funghi porcini secchi in modo da reidratarli, per 15-20 minuti . In una padella fate soffriggere aglio e cipolla con l’olio, quindi, aggiungete i gamberetti, le cozze, le vongole ed i funghi porcini e fate rosolare un po’, dopodichè sfumate con il vino bianco; aggiungetevi anche i pomodorini, il pepe nero, il prezzemolo ed il chili, quindi, lasciate cuocere per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo fate cuocere in abbondante acqua salata la pasta; una volta cotta scolatela, versatela nella padella e fate saltare per qualche minuto il tutto, quindi, servite. Io ho servito il mio primo piatto in un cestino con coperchio, realizzati con acqua e farina e successivamente cotti in forno.


secondi piatti


40

Filetto di maiale con l’uva e cipolle caramellate http://essenzaincucina.blogspot.com/

Pelate e tagliare a metà per il lungo le cipolle, metterle in una pentola antiaderente con circa 20 gr. di burro. Cuocere a fuoco bassissimo senza colorirle troppo. Aggiungere due cucchiai di brandy* quando la temperatura è abbastanza alta da permettere che sfumi l’alcol, poi un paio di cucchiaini di miele, sale e pepe a discrezione e continuare la cottura. Servono circa 20 minuti complessivi, poi girare delicatamente le cipolle e completare la doratura anche dall’altra parte. Aggiungere qualche cucchiaino di acqua se si asciugano troppo. A termine cottura saranno colorite e morbide ma non sfatte.

ingredienti 1 filetto di maiale 4 cipolle medie (o anche scalogni) 1 grappolo d’uva 60 gr. burro 4 cucchiai di brandy* 2 cucchiaini miele aceto balsamico sale e pepe

Intanto preparare la carne: in una pentola bassa antiaderente, sciogliere il restante burro e dorare il filetto, sfumando con qualche cucchiaio di brandy, sale e pepe a piacere. Cuocere tenendolo girato, per circa 20 minuti o comunque fino a quando, pungendo la carne non esca alcun liquido rosato. A questo punto togliere la carne ed avvolgerla in carta stagnola per mantenerla al caldo. Nella stessa pentola aggiungere i chicchi d’uva lavati, sgranati, privati dei semini e tagliati a metà. Cuocerli per 10/12 minuti nel fondo della carne aggiungendo qualche goccia di aceto balsamico, finché saranno morbidi. Si passano al minipimer, a formare un bel sughetto corposo. Comporre il piatto accostando le fette di filetto, tagliate ben spesse, alla salsa d’uva e le cipolle, usando anche qualche goccia del loro fondo, che è delizioso. *io ho usato del Jerez spagnolo, che in cottura lascia un fondo fantastico


41


42

Ragù di triglie http://www.kitchenqb.it/

Sfilettare 4 triglie in precedenza già squamate e ripulite dalle interiora (le mie complessivamente erano 500g). Ripulire i filetti dalle spine aiutandovi con una pinzetta in modo da ottenere la carne della triglia senza lische pronta per l’utilizzo. Una volta ricavati i filetti, prendere gli scarti e preparare un fumetto di pesce in un pentolino facendo soffriggere con dell’olio, un paio di spicchi d’aglio interi e leggermente schiacciati, qualche rondella di peperoncino fresco, un ciuffo di prezzemolo compresi i gambi, unire alla base gli scarti e aggiungere un poco d’acqua lasciando andare tutto fino a quando tutto non comincia a sfrigolare. Prendere 1 scatola di pomodoro pelato, scolare i pomodori dalla salsa di conserva prelevandoli con una forchetta, metterli in un piatto e tagliuzzarli. In una padella preparare la base del condimento facendo soffriggere 2 spicchi d’aglio che successivamente verranno scartati, insieme a del peperoncino. Unire il pomodoro, aggiungere un pizzico di salee circa 100g complessivi di pinoli e uvetta, lasciare andare per cinque minuti. Nel frattempo tagliare a trancetti i filetti di triglia, unirli al condimento di pomodoro sfumando tutto quanto con un po’ di vino bianco, filtrare il fumetto preparato in precedenza e unirlo al condimento. Fare restringere la salsetta a piacere, aggiungere un trito di prezzemolo, pepare e lasciare riposare con un coperchio. Servire con del pane tostato o usarlo per condire la pasta.


43


44

Filetto di maiale in crosta, con funghi porcini, speck e coppa http://www.giordanatalamona.it/

ingredienti per 4 persone 800 g di filetto di maiale 1 confezione di pasta sfoglia ( io usato quella già pronta) 2 cucchiai di farina 80 g di funghi porcini secchi 6 fette di Speck 6 fette di Coppa salvia sale e pepe q.b. 1 spicchio d’aglio Olio Extravergine d’Oliva prezzemolo tagliato, una manciata

Lasciate a mollo i funghi porcini per una ventina di minuti, poi toglieteli dall’acqua e scolateli bene. Tenete da parte un bicchiere di acqua, filtrata, dei funghi. Mettete i funghi in una padella con dell’olio, l’aglio tagliato a metà (privato dell’anima verde) e fateli andare per una decina di minuti, bagnando con poco acqua dei funghi. Terminata la cottura, teneteli da parte al caldo, aggiungendo poco prezzemolo tritato. Infarinate, ora, il filetto in ogni sua parte. Mettetelo in una casseruola con dell’olio e scottatelo a fuoco vivo (in modo da sigillarne i pori e mantenere all’interno i sughi della carne). Sfumate con la rimanente acqua dei funghi e cuocete per 10 minuti, fino al completo assorbimento dei sughi. Spegente il fuoco. Distendete, ora, la pasta sfoglia, mettete sul fondo lo Speck, che aromatizzerà la preparazione, poggiate il filetto nel mezzo e copritelo con la Coppa (anche Pancetta Coppata, l’importante è che abbia del grasso da rilasciare alla carne in fase di cottura). Cospargete con i funghi ed, infine, avvolgete con la pasta, aggiungendo la Salvia. Informate per 25 minuti a 200 °C finchè la pasta sfoglia non sarà diventata di una bel colore dorato. Fate raffreddare per 5 minuti e tagliate a fette generose.


45


46

Petto di pollo con verdure http://riccardopastore.wordpress.com/

ingredienti Petto di pollo a fette riso basmati harj scalogno carote zucchine peperoni pannocchiette germogli di soia curry salsa di soia cumino coriandolo cannella cardamomo semi di garofano pepe sale olio

- dopo aver lasciato riposare il riso basmati a bagno in acqua fredda per 20min, disporlo in una casseruola con un filo d’olio. quindi farlo saltare per qualche minuto. - aggiungere 200ml di acqua e le spezie (cannella, cardamomo, coriandolo e semi di garofano), quindi cuocerlo per circa 15 minuti finché non avrà assorbito tutta l’acqua. - tagliare il pollo a bocconcini e affettare lo scalogno - disporre olio e scalogno nel wok, facendolo dorare per qualche secondo - aggiungere il pollo e cuocerlo finché non sarà dorato - togliere il pollo e lo scalogno da wok e farli riposare al caldo - aggiungere nel wok le verdure (opportunamente tagliate a rondelle o striscioline) col seguente ordine: peperoni, carote e infine zucchine, germogli di soia e pannocchiette - farle cuocere per 5-6 minuti aggiungendo le spezie tranne il curry - incorporare il pollo nel wok, aggiungere il curry e ultimare la cottura e infine far saltare per qualche minuto anche il riso precedentemente preparato. - disporre in una ciotola


47


48

Spiedini di mazzancolle e zucchine al profumo di limone http://blog.giallozafferano.it/eleme/

ingredienti per 2 persone 12 mazzancolle 2 zucchine olio extravergine di oliva Sale e pepe Un limone naturale Prezzemolo tritato

Tagliare la testa alle mazzancolle e pulirle dal budellino nero, eseguendo un taglio sulla schiena (operazione utile anche al momento di gustarle). Tagliare le zucchine per lungo con la mandolina ottenendo faldine sottilissime. Alternare, dividendole in quattro spiedini, le mazzancolle e le fettine di zucchina piegate a fisarmonica. Cuocere sulla bistecchiera gli spiedini rigirandoli fino a completa cottura. Grattugiare il limone usando una grattugia a fori larghi. Preparare un’emulsione di olio, sale, pepe, succo di limone e prezzemolo. Togliere gli spiedini dalla bistecchiera, appoggiarli sul piatto da portata e condirli con la salsa decorando con la buccia di limone.


49

Petto di pollo alla mela http://dibuongusto.blogspot.com/

ingredienti 3 fette di petto di pollo tagliate a pezzi piccoli ma non troppo (devono poter essere mangiati senza usare il coltello) farina di riso olio evo q.b. brandy q.b. sale q.b. 1/2 mela limone q.b. acqua calda 1 cucchiaio di zucchero di canna

Pelate e tagliate a dadolini la mela, metterla in un piccolo recipiente, spruzzateci sopra, a vostro piacere, il succo di limone e un cucchiaio di zucchero di canna. Lasciare riposare. Nel frattempo in una pentola a sponde alte mettete l’olio evo, accendete il gas e, non appena l’olio è caldo, gettateci dentro il petto di pollo infarinato. Fate rosolare leggermente poi aggiungete il composto di mele. Sfumate con il brandy e salate. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua salate. Fate cuocere per 5/6 minuti. La carne cuocerà velocemente. Non appena vedete che anche le mele sono cotte si è formata una bella salsina gialla, spegnete il gas. Potete servire in piatti tradizionali o potete farne dei finger food.


50

Spuma di patate http://solitamente.wordpress.com/

ingredienti per 3 persone 4 patate belle grandi; 1 uovo; parmiggiano reggiano grattuggiato (o altro formaggio grattuggiato preferito); un pizzico di pepe nero; noce moscata; prosciutto cotto; formaggio filante a piacere

Ho lavato e bucherellato con una forchetta le patate. Ho messo le patate con la buccia nella pentola a pressione ed ho lasciato che cuocessero per circa 20/30 minuti. Ho tolto dalla pentola le patate per farle raffreddare e sbucciarle. Dopo averle schiacciate amalgamo la spuma ottenuta con uovo, formaggio grattuggiato, pepe nero e noce moscata. A questo punto metto a riscaldare il forno a 180°C circa a forno ventilato e prendo una pirofila che ungo con un pò di olio e spolverizzo con del pangrattato. Faccio il primo strato con la spuma e ricopro con formaggio filante a pezzetti e prosciutto cotto. Ricopro con un altro strato di spuma che spolverizzo di pangattato. Inforno il tutto per circa 20 minuti e buon appetito!!


51

Insalata ceci gamberetti e rucola http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/

ingredienti 1 cespo di insalata gamberi sgusciati ceci rucola olio extra vergine delicato limone

Mi son cotta i ceci perchè quelli in scatola son sempre troppo duri. Mettere i ceci in ammollo 12 ore prima in abbondante acquaLa mattina scolate l’acqua, mettete sui ceci 1 cucchiaio di bicarbonato girateli bene e fateli stare per 15 minuti... girando ogni 5 minuti. Sciacquateli e metteteli in un altra pentola con acqua salate e cuoceteli. Mettete l’acqua in una pentolina, appena bolle calate i gamberetti e fateli cuocere per 3 minuti. Metteteli da parte. Lavate e spezzettate l’insalata e la rucola strizzatele bene. Prendere una insalatiera, aggiungere tutti gli ingredienti... una bella spruzzata di limone e olio extra vergine e servite


dolci


54

Piccoli tiramisù monoporzione http://danieladiocleziano.blogspot.com/

ingredienti per 4/6 persone Per la crema di mascarpone • 1 tuorlo d’uovo • 250 g di mascarpone • 100 ml di panna da montare • 5 cucchiai di zucchero • 2 cucchiai di marsala Per i biscotti rosa • 2 uova • 100 g di zucchero vanigliato • 90 g di farina • 45 g di maizena • 5 g di lievito • 2 cucchiaini di alchermes Inoltre • 250 gr. di fragole • ½ arancio bio • 2 cucchiai di zucchero • 3 cucchiai di composta ai frutti di bosco dolomitifood • 1 cucchiaio di pistacchi tritati

Lavare, asciugare e tagliare le fragole in pezzi, inserirle in una ciotola, spruzzarle con il succo di arancio, aggiungere lo zucchero. Mescolare, coprire e conservare in frigo per 1 ora. Sbattere per 5 minuti i tuorli con lo zucchero, aggiungere poi una chiara d’uovo e continuare a sbattere per altri 2 minuti; aggiungere l’alchermes. Continuare a sbattere e aggiungere la seconda chiara d’uovo, continuate a sbattere per altri 2 minuti. Setacciate e mescolate assieme la farina, l’amido di mais ed il lievito ed aggiungeteli all’impasto , amalgamate bene tutti gli ingredienti. Foderate con carta forno una pirofila rettangolare , stendete sopra l’impasto, e lasciatelo riposare per 30 minuti circa. Spolverare abbondantemente con zucchero a velo prima di infornare. Riscaldate il forno a 180° e cuocete l’impasto per 12 minuti circa. Una volta sfornati tagliate immediatamente i biscotti in rettangoli, perché si seccano molto velocemente. Preparare la crema di mascarpone amalgamando assieme gli ingredienti sopracitati. Spennellate alcuni biscotti da un lato ( interno ) con il succo delle fragole, e dall’altro ( esterno ) con la marmellata di frutti di bosco che avrete fatto sciogliere in un pentolino con un cucchiaio di acqua. Con l’aiuto di un coppapasta rotondo della Guardini, formate un cilindro; riempitelo alternando biscotti ( spennellati con il succo di fragole ), crema tiramisù e fragole. Decorate con dei pistacchi tritati. Conservate in frigo per almeno 2 ore poi servite.


55


56

ingredienti Per 6 tartellette dal diametro di 8 cm Per la base 125 gr di farina “00”+ q.b. durante l’operazione di formazione delle tartellette 55 gr. di burro 60 gr di zucchero semolato 1 piccolo uovo (il mio pesava 58 gr.) 6 gr di cremor tartaro 2 gr di bicarbonato di sodio Per la crema al mascarpone 110 gr di mascarpone 35 gr di zucchero a velo(NON vanigliato) Per rifinire Pere madernassa al moscato* *in alternativa optare per delle pere sciroppate, o per delle pere caramellate

Tartellette di pasta sablée con crema al mascarpone e pere al moscato http://www.l-appetito-vien-leggendo.com/

Setacciare la farina, fare la fontana e al centro unire il burro freddo di frigo ridotto a pezzi. Impastare con le mani velocemente e formare grosse briciole. Unire l’uovo e far amalgamare. Unire anche lo zucchero e infine cremor e bicarbonato setacciati. Lavorare molto velocemente, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla a riposare in frigo per almeno 4 ore. Estrarre la pasta dal frigo, metterla tra due fogli di pellicola(o due fogli di carta da forno)e stenderla con l’aiuto di un matterello allo spessore di 8 mm. Con un coppapasta del diametro di 8 cm ricavare dei dischi aiutandovi anche con della farina se l’impasto risultasse troppo appiccicoso. Porre i dischi ottenuti su una leccarda ricoperta di carta da forno distanziandoli tra loro poiché in cottura un po’ si allargheranno) e far cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti o finchè saranno leggermente dorati in superficie. Sfornare, far raffreddare su una gratella per dolci e con il solito coppapasta rifinire ogni tartelletta, ritagliandola di nuovo e ricavandone dei cerchi perfetti (gli scarti sono ottimi se mangiati “nature”). Mescolare con un cucchiaio di legno il mascarpone e lo zucchero a velo setacciato fino a d ottenere una crema liscia. Spalmare il mascarpone su ciascuna tartelletta. Terminare con le fettine sottili di pere ancora intrise del loro succo e servire subito.


57


58

Chocolate crepe layer cake http://gretascorner.blogspot.com/

ingredienti per le crepes: 5 uova grandi 1 cup di farina 1 1/2 cup di latte 3 cucchiai di zucchero semolato 2 cucchiai di estratto di vaniglia 2 cucchiai di burro fuso + una noce in più per ungere la padella per la ganache: 225g di cioccolato fondente extra Venchi 3/4 cup di panna liquida 1/3 cup di caffè espresso 5 cucchiai di zucchero per la salsa: 115g di cioccolato fondente extra 3 cucchiai di panna liquida 3 cucchiai di liquire al cacao (home made) 3 cucchiai di caffè espresso 3 cucchiai di zucchero di canna

Per le crepes basta miscelare insieme tutti gli ingredienti, io comincio da uova e zucchero, quindi aggiungo la farina, mescolatina veloce e poi tocca al latte e all’estratto di vaniglia, solo per ultimo aggiungo il burro fuso... lascio riposare questa miscela per almeno mezz’ora, quindi armata di pennello e di crepiera si comincia col gioco di polso! Con un pennello ungo leggermente la padellina, poi con un mestolo verso una piccola quantità di pastella nella padella, facendola roteare in modo da distribuirla su tutta la superficie in uno strato sottile, appena i bordi cominciano ad arricciarsi bisogna girarla e farla colorire anche dall’altra parte...si continua così fino a finire tutta la pastella, con queste dosi a me sono venute 16 crepes. Passiamo alla ganache che come sempre ha bisogno di un po di riposo... bisogna tritare il cioccolato e metterlo in una boule insieme allo zucchero, alla panna e al caffè, questa boule va posta su un pentolino con dell’acqua in leggera ebollizione e con una spatola mescolare il tutto fino a che il cioccolato fondendo non si amalgama a tutto il resto formando una salsa liscia e lucida, salsa che va fatta raffreddare per almeno mezz’ora, mescolando ogni tanto. Appena la ganache è abbastanza fredda, cioè ancora morbida...ma con una certa consistenza, possiamo cominciare a stratificare il tutto, ho ricoperto una teglia rotonda con la pellicola, ho fatto due strati perpendicolari uno all’altro lasciando fuoriuscire della pellicola in eccesso, ho cominciato con la prima crepe, su cui ho spalmato uno strato sottile di ganache, poi un’altra crepe e un altro strato di ganache... così fino a finire gli ingredienti, si finisce con la ganache. Finiti gli strati con la pellicola eccedente ho chiuso tutto e ho messo a riposare la creatura in frigo...ci vorranno almeno un paio d’ore...ore durante le quali si può allegramente preparare la salsa che la accompagnerà. Si procede come per la ganache, in una boule vanno messi tutti gli ingredienti, va posta su una pentola con un paio di dita di acqua bollente e va mescolato bene il tutto fino a che non diventa liscia e meravigliosamente lucida. Non vi resta che fare le porzioni e servire con la salsa calda.


59


60

Rotolo con crema pasticcera ai frutti di bosco e glassa di zucchero a velo rosa http://minicuoca91.blogspot.com/

ingredienti 4 uova + 4 tuorli + 1 albume 250 gr di Zucchero + una manciata (lo so sembra strano poi capirete J) 160 gr di Farina 00 4 gr di Colla di Pesce 2 bustine di Vanillina 300 gr di Frutti di bosco surgelati (o freschi, meglio quelli surgelati per avere anche il succo) 500 ml di Latte parzialmente scremato 180/200 gr di zucchero a velo burro q.b.

Pasta Biscuit Separare i 4 albumi dai 4 tuorli, quindi montare i tuorli con 120 gr di zucchero fino a composto omogeneo e spumoso, poi (con le fruste pulite!) montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale, aggiungere ai tuorli la farina setacciata con 1 bustina di vanillina e 1/3 degli albumi montati a neve, quindi mescolare con una spatola dall’alto verso il basso, poi quando è tutto amalgamato aggiungere i restanti albumi e mescolare dall’alto verso il basso fino a che sia tutto omogeneo. Versare (dando già la forma di rettangolo) su una teglia foderata di carta da forno preventivamente spennellata con burro sciolto, non schiacciatela né livellatela (sennò le bolle d’aria scoppiano!) e mettete in forno già caldo a 180°C per 12 minuti ed a cottura ultimata, lasciatela riposare 30 secondi nel forno spento, quindi tiratela fuori e cospargete un canovaccio pulito con dello zucchero semolato, rovesciare il dolce (dalla parte della pasta) e poi tirate via pian piano la carta da forno e arrotolatelo delicatamente con il canovaccio, quindi lasciatelo fuori dal frigo per 10 minuti. Crema Mettete la colla di pesce in poche dita d’acqua fredda per 10 minuti (deve ammorbidire). Mettete a bollire il latte con i 130 gr di zucchero e la bustina di vanillina e quando è caldo aggiungete la colla di pesce e mescolate, quindi i 4 tuorli mescolati e la farina setacciata. Girare con una frusta e appena bolle, spegnete e lasciate a raffreddare mescolando di tanto in tanto. Quando


61

è fredda aggiungete 180 gr dei frutti di bosco (senza succo!!!) e mescolate molto delicatamente con un cucchiaio. Procedimento generale ppena passati i 10 minuti srotolate la pasta biscuit, tagliate i bordi per farla ben bene rettangolare (ed anche perchè i bordi cuociono di più) e farcitela con la crema raffreddata (l’importante è che dopo 10 minuti la srotolate sennò dopo è impossibile! Poi anche se la lasciate lì per il tempo che la crema si raffreddi bene non importa). Appena farcita (non vi servirà tutta la crema ma solo una parte), richiudetela e anche se straborda la crema (perchè sicuramente sarà così!) non vi preoccupate! Prendete la stagnola (o alluminio) e arrotolatela ben bene nella stagnola, sigillando i bordi BENE BENE, quindi mettete in frigorifero per 2 orette, alla fine sarete sorpresi... La crema è ferma al suo posto!! Merito della colla di pesce. Glassa Reale Prendete 1 albume di quelli avanzati (il mio era 36 gr) e mescolatelo pian piano, senza montarlo solo per renderlo leggermente più fluido, poi aggiungete 1 cucchiaio di succo di limone e pian piano anche lo zucchero a velo, poi io l’ho colorato di rosa con il succo dei frutti di bosco. Ora, non mi sono messa a vedere quanto ne ho messo, ma sarà stato all’incirca due cucchiai abbondanti. Dovrete ottenere una crema abbastanza densa alla fine, se così non fosse, basta solo aggiungere altro zucchero a velo (pochissimo per volta!), quindi spatolate sopra la glassa per bene, e mettete in frigorifero per almeno 1 oretta a rapprendersi. Una volta rappresa la glassa, mettere sopra il restante succo dei frutti di bosco e i 120 gr di frutti di bosco restanti. Consigli: Servire o conservare in frigorifero fino al consumo. Si conserva per 2 giorni (per via della crema pasticcera).


62

Il lago dei cigni

http://17modidimangiareilmango.blogspot.com/

Credo che non ci sia niente di meglio che bignè pieni di panna fresca, con fragole, per farti venire voglio di primavera, se poi sono a forma di cigno è un rallegrarsi per gli occhi! Buonumore di Primavera, quindi per me! Guardate un po’ questi cigni di pasta choux come sono carini! Sono di grande effetto, in un buffet vi fanno fare un figurone, da urlo........... Sono facili da fare, basta fare dei bignè, tagliarli a metà, prendere una metà e tagliarla in due tanto da formare le ali. Per il collo fare delle esse con la pasta bignè e un punto all’estremità in modo da fare la faccia. Riempire la metà intera con della panna ed infilarci il collo con la testa e le ali, proprio come in foto! Servirli su un fondo blù fatto di panna e colorante blù o di salsa al cioccolato! Gustateveli tutti! Sono davvero perfetti per un compleanno; che invidia le amichette, vero!


63


64

Cupoletta cioccopera al cioccolato bianco e pera caramellata

http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.com/

ingredienti

(dosi per 2 cupolette) pasta frolla - savoiardi composta cioccopera Per la bagna 50cc di acqua 30 cc di rum 1 stecca di cannella 3 chiodi di garofano 20 gr di zucchero semolato Per la finitura 50 gr cioccolato bianco 20 gr burro Per la decorazione 4 pere coscia 20 gr burro 40 gr zucchero di canna rum bianco un cucchiaio Per la frolla 250 gr farina 150 gr burro 40 gr tuorli meno di mezza bacca di vaniglia bourbon un pizzico di sale scorza di 1/4 di limone

Frolla - Disporre la farina a fontana, versare lo zucchero al centro, i tuorli, il burro a pezzetti e a temperatura ambiente, il sale, la buccia di limone e la vaniglia. Lavorare gli ingredienti con le mani fino a sabbiare il composto. Continuare a lavorare fino ad avere un composto compatto. Formare un panetto, avvolgere con della pellicola e riporre in frigo per almeno 30 minuti prima dell’utilizzo. Per la bagna - Versare l’acqua, il rum, le spezie e lo zucchero in un pentolino e far sciogliere lo zucchero e ritirare il composto . Assemblare il dolce - Prendere degli stampini monoporzione di forma semisferica, imburrare e infarinare, scuotendo la farina in eccesso. Rivestire con la frolla tirata allo spessore di 2 millimetri. Versare un cucchiaio di composta cioccopera, adagirvi sopra un pezzo di savoiardo tagliato in modo da ricoprire perfattamente, spennellare il savoiardo abbondantemente con lo sciroppo, ma senza farlo diventare molliccio. Fare un altro strato di composta e coprire con un altro strato di savoiardi, sempre bagnati con lo sciroppo. Chiudere il tutto con un disco di frolla, sigillare bene i bordi e cuocere per 45’ a 170°. Finitura - Sciogliere il cioccolato bianco e il burro a bagnomaria, mescolando. Versarlo sullo zuccotto freddo o spalmarlo, nel caso fosse poco liquido! Decorazione - Sbucciare le pere e dividerle a metà. In un padellino versare il burro e farlo sciogliere, adagiarvi le pere, cospargere di zucchero di canna e far saltare, spruzzare con il rum e lasciare restringere. Versare le pere al lato del dolce nappandole con lo sciroppo, versare un pò di sciroppo anche sulla cupoletta.


65


66

Tartare di frutta e miele ai fichi d’india http://unazebrapois.blogspot.com/

ingredienti Per il miele fichi d’india già sbucciati* e miele di limone in proporzione 3:1 (i fichi d’india pesano 3 volte il miele usato) Per la tartare frutta fresca e un buon coltello

piccolo trucco

Per pelare agevolmente i fichi d’india senza ritrovarsi le mani piene di aghetti basta immergerli per un paio d’ore in acqua così da far gonfiare gli spini ed evitare che ci pungano!

Mettere in una casseruola il miele, i fichi d’india tagliati a pezzetti e un bicchiere d’acqua (o meno) e far cuocere per circa una mezz’oretta. Filtrare e passare il tutto attraverso un colino a maglie strette aiutandosi con un cucchiaio per cercare di “salvare” più polpa possibile e eliminare invece tutti i semini fastidiosi. Rimettere a bollire per far addensare un po’ il miele, poi invasare in un barattolo di vetro sterile. Nel frattempo tagliare la frutta a pezzi piccolissimi. Io l’ho mangiata subito e quindi non l’ho irrorata di limone. Disporre la frutta a strati dentro un coppapasta pressando ben bene ogni strato e irrorare con il miele, servire magari con una fogliolina di melissa in cima.


67


68

Macarons Orange http://gattoghiotto.blogspot.com/

ingredienti 2 albumi invecchiati di almeno un giorno 120g di zucchero a velo 80g di farina di mandorle 50g di zucchero semolato fine colorante alimentare Per la ganache: 100g di cioccolato bianco 50g di panna liquida qualche goccia di aroma naturale di arancia

Passare al mixer la farina di mandorle con lo zucchero a velo e setacciare poi la polvere ottenuta in una ciotola Montare gli albumi con un pizzico di sale aggiungendo lo zucchero semolato in 3 volte finchè non si otterrà una meringa ben ferma Aggiungere alla meringa il composto di mandorle e zucchero a velo e il colorante e mescolare cautamente dall’alto verso il basso per non smontare il composto. Versare in una sacca da pasticcere con la punta tonda liscia e formare sulla carta da forno i macarons ben distaccati perchè poi si espandono, lasciarli riposare per almeno 30 min Infornare per 15 min a 140/150°C e lasciarli raffreddare prima di staccarli Preparare la ganache scaldando la panna con l’aroma di arancio e scioglierci il cioccolato bianco. Mescolare energicamente fino ad ottenere una crema piuttosto densa e omogenea. Fare raffreddare Farcire i macarons con la ganache all’arancio e servire.


69


70

Torta nutella, pistacchio e profumo di limone http://incucinacongioia.blogspot.com/

ingredienti 200 gr. di farina 150 gr. di farina di pistacchi 100 gr. di zucchero 50 gr. di gocce di cioccolato 100 gr. di burro 100 gr. di latte 4 uova 1 bustina di lievito per dolci 1 bustina di vanillina 1 limone 1 vasetto di nutella granella di pistacchio

Montate a neve gli albumi. In un’altra ciotola mescolate i tuorli e lo zucchero, aggiungete il burro, e poco alla volta la farina e la farina di pistacchi. Incorporate poi il lievito, la vanillina, la scorza grattugiata di limone e il latte. Infine gli albumi montati a neve. Con una spatola aggiungete, infine, le gocce di cioccolato Amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Imburrate lo stampo, spolverate di farina e versate il composto. Infornate per circa 50 minuti a 180 °. Fate raffreddare, dividete a metà la torta e farcite con la nutella e una spolverata di granella di pistacchio. Ricomponete la torta e ricopritela con un leggero strato di nutella (anche nei bordi) e spolverate con altra granella di pistacchio. Che buon profumo!


71

Cono gelato all’amarena e cioccolato http://blog.giallozafferano.it/vickyart/

ingredienti Per 4 cornetti: 200 grammi di panna 2 yogurt all’amarena 2 cucchiai di alchermes 100 grammi di cioccolato q.b. amarene q.b. granella di mandorle

Creare innanzitutto un cono con carta forno, per tenerlo fermo utilizzate scotch carta all’esterno oviamente. Sciogliere il cioccolato e con una siringa da pasticcere decorare l’interno dei coni e mettere in freezer. Montare la panna, aggiungere lo yogurt, la granella di mandorle, le amarene e se volete del cioccolato. Prelevare i coni dal freezer e versare il composto, decorare con cioccolato e granella. Mettere in freezer 1 ora circa.


72

Tortino decò con ganache al cioccolato fondente http://laricettadellafelicita.blogspot.com/

ingredienti per la pasta biscotto: 4 uova 80 gr di zucchero un pizzico di bicarbonato 50gr di farina 50 gr di fecola scorza di limone per la crema da decorazione: 30 gr di burro morbido 30 gr di albume 30 gr di zucchero 20 gr di cacao+10 di farina per la ganache: 200gr di ciocco fondente 200gr di panna 20 gr di burro

Prendiamo un foglio di carta da forno grande quanto la placca o la teglia che useremo per la pasta biscotto e riportiamo con una matita il disegno che vogliamo realizzare sulla pasta biscotto. In una ciotolina lavoriamo il burro con lo zucchero, l’albume, il cacao e la farina e versiamo la cremina in un sac à poche con punta liscia e fine. Giriamo la carta da forno al rovescio , in modo che la parte disegnata sia a contatto della teglia e cominciamo a ripassare il disegno con la cremina. Quando avremo finito, passiamo il disegno in freezer per almeno 15 minuti. Intanto prepariamo la pasta biscotto, montando le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti e poi incorporando la farina, la fecola e il bicarbonato ben setacciati. Riprendiamo la teglia e spalmiamoci sopra l’impasto livellando delicatamente per avere uno strato uniforme. Inforniamo a 180° per 12 minuti . Togliamo via la pasta dalla teglia e facciamo intiepidire, quindi rimuoviamo delicatamente la carta da forno. Prepariamo la ganache: mettiamo a bollire la panna quindi spegniamo il fuoco e versiamoci dentro il ciocco grattugiato grossolanamente, mescoliamo vigorosamente per fare sciogliere il cioccolato, uniamo il burro e facciamo raffreddare completamente. Montiamo il dolce: con un tagliabiscotti rotondo (o come vi piace) tagliamo la pasta biscotto in tanti dischi. Appoggiamo un disco su un piatto da portata, farciamo con abbondante crema ganache e copriamo con un secondo disco. Accompagniamo con altri ciuffi di ganache.


73


74

Tè e pasticcini con Jane Austen http://lacucinadigg.blogspot.com/

ingredienti per la frolla: 300 g di farina 00 150 g di zucchero 175 g di burro 1 tuorlo 1 uovo 1 pizzico di sale per la glassa: zucchero a velo un liquido a scelta* colorante alimentare** *albume d’uovo, rum, gocce di limone, ma anche semplice acqua **Io ho usato quello liquido, ma è ottimo anche quello in polvere

Preparate la fontana con la farina e lo zucchero. Ponete al centro l’uovo e il tuorlo con un pizzico di sale, sui bordi spezzettate il burro. Con una forchetta, cominciate pian piano ad amalgamare le uova con il resto degli ingredienti; quando il composto risulterà lievemente più asciutto, sostituite la forchetta con le dita. Formate l’impasto: è importante utilizzare sempre le punte delle dita e mai i palmi delle mani, mi raccomando! Quando il composto sarà pronto e ben omogeneo, formate una palla e riponete in frigo per almeno 1 ora. Trascorso il tempo indicato, togliete l’impasto dal frigo ed appiattitelo con il mattarello, poi utilizzate le formine. Se preparate i biscotti d’estate, ricordatevi di utilizzare una piccola parte di impasto (quella che vi servirà nell’immediato), ma lasciate l’altra in frigo poichè altrimenti diventerà troppo morbida ed appiccicosa, difficile poi da usare. Infornate in forno preriscaldato a 180°C fino a coloratura (10-12 minuti, ma dipende dal vostro forno). Una volta cotti, lasciateli completamente raffreddare. Per la glassa: ponete una piccola quantità di liquido prescelto in una ciotolina, aggiungete poi tanto zucchero a velo quanto ve ne servirà per rendere la glassa ne troppo liquida ne troppo solida, poi aggiungete il colorante alimentare. Ripetete il procedimento per ognuno dei colori che vi serviranno. Fate scendere la glassa sui biscotti molto delicatamente, aiutandovi con uno o più pennelli per i dettagli.


75


76

Bignè glossy e lussuriosi http://dolcicreativi.blogspot.com/

ingredienti 30 bignè medi, acquistati già pronti al supermercato oppure Pasta choux (pasta per bignè) 250 gr. di acqua 200 gr. di farina 150 gr. di burro 5 gr. di sale 5 uova (o 6, dipende dalla misura utilizzata) un pizzico di zucchero Varianti di ripieno con copertura al cioccolato: Crema pasticcera Crema diplomatica (ottenuta con l’aggiunta di panna montata alla crema pasticcera) Crema chantilly (ottenuta aggiungendo dello zucchero a velo alla semplice panna montata)

Pasta choux A fuoco dolce, portare a bollore l’acqua con il burro, il sale e il pizzico di zucchero. Allontanare la pentola dal calore e aggiungere in un solo colpo la farina setacciata. Mescolare velocemente con una frusta e rimettere sul fuoco. Continuare a mescolare fino a quando l’impasto sarà asciutto e si staccherà dai bordi della pentola e formerà una palla. Allontanare dal fuoco e unire un uovo alla volta (preferibilmente già sbattuto a parte), senza aggiungere il successivo prima che il precedente non sia ben amalgamato all’impasto. Mescolare energicamente e lavorare l’impasto finchè non sarà tiepido e morbido. Trasferire la pasta in un sac à poche con beccuccio tondo e liscio. Foderare una teglia con carta forno. Spremere l’impasto fino ad ottenere delle palline grosse poco più di una noce, avendo cura di distanziarle bene tra loro, poichè raddoppieranno il loro volume in cottura. Infornare in forno preriscaldato a 200°C per 15/16 minuti fino a leggera doratura. Sfornare e lasciar raffreddare i bignè su una gratella. Glassa al cioccolato lucidissima che resta morbida al taglio 300 gr. di cioccolato 300 ml di panna liquida 50 gr. di glucosio Tritare finemente il cioccolato. Portare a bollore la panna. Aggiungere il glucosio. Versare il cioccolato. Mescolare fino a intiepidire. Versare a filo sui profiteroles.


77


78

Pane alle banane di Manuela Brigidi (ricetta arrivata via e-mail)

ingredienti 100 g di farina di farro 140 g di farina 00 un pizzico di bicarbonato 120 g di zucchero 80 g di burro 2 uova 4 banane mature 1 limone 125 cl di latte pinoli q.b. uvetta q.b. gocce di cioccolato q.b. un pizzico di sale 1 bustina di lievito vanigliato

Per prima cosa mettete le banane in una terrina e schiacciatele con una forchetta. Mescolate e aggiungete i pinoli, il latte, un cucchiaio di succo di limone, un pizzico di bicarbonato, l’uvetta e le gocce di cioccolato. In un’altra terrina mescolate il burro morbido, le due farine, lo zucchero, le uova e il lievito. Unite successivamente i due composti e metteteli in uno stampo da plumcake foderato con carta da forno. Infornate a 180° per 50 minuti.


79


80

Black and White Checker Board Cake http://ilpiaceredelpalato.blogspot.com/

ingredienti 400g farina 00 400g zucchero 220g burro non salato 85g cacao in polvere amaro 4 uova 320ml di latte intero 12g estratto di vanilla 30g lievito per dolci 5g sale per incollare A scelta ; ganache , marmellata o crema copertura A scelta : Cioccolato fondente, glassa, pasta di zucchero

Servono 4 teglie e anelli del diametro di 23cm. In una coppa montare le uova intere con vanilla e 1/3 del latte poi mettete da parte. A parte mescolate in una coppa farina, lievito, sale e zucchero poi aggiungete il burro morbido e il restante latte. terminare col aggiungere il composto di uova e latte sbattute in precedenza. Dividete il composto in 2. Aggiungete il cacao nella metà . (Se avete le teglie specifiche per questa torta seguite i cerchi alternando i colori) Altrimenti fate 2 teglie bianche e 2 al cioccolato. Per poi ritagliare i cerchi con la carte e poi sovrapporli in modo da creare quel scacco alternando i colori ( es.. sul bianco metti il cioccolato e viceversa. Infornare a 175° per un 30 minuti. Una volta freddo sfornare dallo stampo e tagliare con carta i cerchi. una volta ritagliato bisogna metterli assieme però serve incollarli con una ganache o marmellata o crema ( io ho usato un velo di crema) . Per la copertura ho usato una collata di glassa.


81

Pastine al farro con uvetta http://atuttacucina.blogspot.com/

ingredienti 150g farina OO 130g farina di farro 80g burro 1 bustina di lievito per dolci 1 cucchiaino di cannella in polvere 2 uova, 170g zucchero di canna 250g yogurt alla vanigli 100g uvetta zucchero a velo

Sbattere a crema le uova con lo zucchero e la cannella, unirvi lo yogurt, il burro fuso e intiepidito, le farine setacciate con il lievito, e per ultimo unirvi l’uvetta, serbandone 2 cucchiai da parte. Suddividere l’impasto in 18 formine in silicone per pastine, distribuirvi sopra l’uvetta rimasta e cuocere le pastine in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Lasciare raffreddare le pastine nelle formine, quindi sformarle e cospargere con zucchero a velo.


Questo PDF contiene tutte le ricette che hanno partecipato al contest “GLOSSY Food” organizzato da http://gustosamente.blogspot.com in collaborazione con glossybox.it

Tutte le immagini e i testi presenti in questo ricettario sono di proprietà dei rispettivi autori segnalati in ogni pagina. È vietata qualsiasi forma di commercializzazione, modifica, copia o riproduzione del presente documento. Tutti i diritti riservati. © Dicembre 2011 - Impaginazione a cura di http://gustosamente.blogspot.com

Glossy Food  

il ricettario del contest

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you