Page 1

Architecture and Engineering, we love you Studenti Polimi al ministro: vogliamo l’inglese Prosegue la protesta degli studenti del Politecnico di Milano che vogliono le lauree magistrali insegnate in inglese. Sono già 250 le firme di iscritti che chiedono al ministro dell’Università, Maria Chiara Carrozza, di intervenire.

Come è noto, contro la decisione dell’ateneo di passare alla lingua della Regina l’insegnamento al biennio dal 2014, oltre 100 docenti avevano presentato e vinto un ricorso al Tar. Sottoscrizioni su www.change.org. Quick

università mercoledì 12 giugno 2013

quotidiano di informazione Finché c’è Barilla c’è... chance Gruppo cerca idee Il Barilla Center for nutrition and food ha reso noto il nuovo bando per idee innovative nel campo dell’alimentazione sul tema “cibo e sostenibilità”. Il vincitore potrà esporre il suo progetto al Forum sulla nutrizione che si svolgerà in novembre a Milano e riceverà mille euro di premio. Il concorso, aperto fino al 1 luglio, è rivolto a ricercatori, laureati o studenti di varie discipline purché under 30. Bando e info su www.bcfnyes.com.

Quick

La facoltà? Ora si può scegliere alla web radio Scegliere l’università alla radio. In giugno e luglio RaadioSapienza dedicherà i pomeriggi di lunedì all’orientamento. Dalle 15.30 alle 17.00 sarà infatti in onda “Sapienza; istruzioni per l’uso”, programma in collaborazione con il Ciao (Centro Informazioni Accoglienza Orientamento). RadioSapienza si può seguire su www.radiosapienza.it anche tramite l’app gratuita TuneIn.

Quick

Volontariato, 2mila euro per due laureati Due premi di laurea da 2mila euro ciascuno per una tesi, magistrale o di dottorato, sul volontariato. Li mette in palio l’Associazione Terza Età Attiva di Brescia, d’intesa con l’Osservatorio Volontariato della sede bresciana della Cattolica. Scade il 1 agosto. info: osser-vo@unicatt.it.

Quick

powered by hekata

Tasse Stretta su chi bara sui redditi. Gli studenti: solo errori

Ora la Sapienza minaccia il Daspo contro i furbetti

Furbetti del modulino o vittime della burocrazia? Intorno a un migliaio di studenti de La Sapienza, colpiti da sanzioni per dichiarazioni infedeli nel reddito e quindi sul pagamento delle tasse, s’è acceso all’ombra della Minerva, la statua simbolo dell’ateneo, un dibattito serratissimo. Per l’amministrazione dell’università guidata dal rettore Luigi Frati, gli studenti hanno compilato ad arte i moduli Isee utili a determinare il red-

dito effettivo delle loro famiglie con l’obiettivo di pagare contributi più bassi o per non pagarne affatto. Gli studenti, che l’11 giugno scorso hanno contestato duramente il Magnifico, sostengono per contro essersi trattato di banali errori di compilazioni e che, soprattutto, a fronte di scostamenti minimali, dell’ordine di 50 euro, siano arrivate sanzioni di 2-3mila euro da pagare perentoriamente, pena l’esclusione dalla carriera universitaria.

Insomma quasi un “daspo” accademico.Il regolamento della Sapienza, peraltro, parla chiaro: in caso di dichiarazione mendace, lo studente viene retrocesso nella fascia di reddito più alta, quella da 99mila euro e oltre. Al contributo massimo si somma poi un’ammenda pari al doppio della tassa. Secondo gli studenti, poi, Frati avrebbe risposto con toni duri alla protesta, minacciando di passare la documentazione alla Finanza. Quick

Dopo la laurea, arriva la Normale del gusto Non bastava una laurea triennale, l’enogastronomia potrebbe presto avere una propria scuola d’eccellenza stile Normale di Pisa. La proposta l’ha fatta, lunedì scorso, il ministro della Cultura, Massimo Bray, a un convegno di Eataly, la catena di ristoranti di Oscar Farinetti. Bray parlava a un convegno di chef a cui era stato invitato per rimetter pace fra i più famo-

si cuochi italiani e il suo sottosegretario, Ilaria Borletti, che li aveva accusati di “scimmiottare la cucina francese”. In questo settore, come detto in apertura, esiste la laurea triennale dal 2003, quando il ministro Letizia Moratti istituì Scienze gastronomiche a Pollenzo (Cn), ateneo-facoltà fondato dalla Slow Food di Carlin Petrini Quick

Premio € 30mila

Tecnodottori cercansi per agri-app Trentamila euro a un’idea innovativa da applicare all’agricoltura sostenibile: li mettono in palio il Fondazione Collegio università milanesi e la Fondazione Italiana Accenture per il concorso Linfas, vale a dire Le nuove idee fanno agricoltura sostenibile. Che si tratti di un’app per smartphone in grado di orientare i consumatori verso i prodotti a filiera corta o un sistema di controllo delle irragazione non importa. Basta essere laureati, in tutte le discipline e under35. Le due fondazioni voglio in questo modo avvicinare i giovani all’Expo 2015 che, come è noto, avrà per tema l’alimentazione. Per presentare i progetti c’è tempo fino al 4 luglio prossimo. Info su www.ideatre60.it.

Quick

Test, la maturità non conta

Per il bonus ripassare. Maria Chiara Carrozza, insediatasi da poco al ministero dell’Università, dopo aver riportato i test di ingresso per i corsi a numero programmato alle vecchie scadenze (ossia settembre), ha annunciato di voler smontare un altro provvedimento del suo predecessore del governo Monti, Francesco Profumo: il bonus maturità. Si tratta del riconoscimento

del voto dell’esame di Stato nel meccanismo che, con il risultato del test, consente l’accesso ai corsi a numero chiuso. Come accadeva alcuni anni fa, da quest’anno il voto dell’esame al termine della scuola secondaria, avrebbe contato. Per evitare ingiustizie, avrebbe dovuto essere introdotto un meccanismo di riequilibrio, in modo da evitare sperequazioni fra scuole e commissioni esaminatrici di manica più lar-

ga rispetto ad altre più severe. Il voto finale sarebbe infatti stato rapportato alla media di istituto nell’anno precedente. La ministra ha però valutato non adeguato il meccanismo e il ministero ha fatto sapere che, per quest’anno, non sarà applicato. Per altro, nei giorni scorsi, LaVoce.info aveva pubblicato uno studio che mostrava come il meccanismo scelto fosse abbastanza fallace. Quick

Numero02ok  
Advertisement