Page 1

Anno 3° Numero 5 - Bimestrale - Settembre/Ottobre 2011 - Iscrizione al ROC N. 18405 - Poste Italiane Spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n.46) art.1 comma1, DCB PD - €1,00 - Editore Frassinelli & Partners srl

Estate: è tempo di gelato artigianale o confezionato? Indagine a pag.12

RITORNA IL GUSTO DELL’ANNO Tra le iniziative che animeranno la 52a edizione della MIG sarà riproposta la scelta del “Gusto Gelato dell’Anno 2012”, concorso organizzato dal G.A. e da Longarone Fiere. «Ancora non sono state definite nel dettaglio le modalità che saranno seguite per l’individuazione del gusto vincitore - precisa il presidente del comitato nazionale, Ferdinando Buonocore - quello che è certo è che l’iniziativa sarà riproposta in quanto, dai dati in nostro possesso, i gelatieri che hanno inserito  l’amaretto all’arancio, gusto dell’anno 2011, ed hanno esposto il materiale promozionale che era stato preparato, hanno avuto buoni riscontri». Ricordiamo che la finalità del concorso è soprattutto quella di dar vita a nuove occasioni di promozione per il gelato artigianale italiano, individuando un gusto che, adeguatamente pubblicizzato, possa poi stimolare maggiormente il consumatore a recarsi nelle gelaterie e a richiederlo. Il vincitore del concorso per l’anno 2011 è stato Luigi Salvo della gelateria La Rosa di Casalserugo (Padova).


settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

INSERZIONISTI: AGRO.GE.PA.CIOCK.24 ARTIGENIALE22 CARTOPRINT FRABER

11

DREIDOPPEL2 EURODELTA23 FHG1 FONTANA5 Direttore editoriale Luigi Frassinelli Direttore responsabile Silvia Boem Hanno collaborato a questo numero: ­Alberto Boem, Gianni De Lucca, Adriana Rancan, Emanuele Saracino, Davide Tasinato Editore Frassinelli & Partners srl Direzione - Redazione - Pubblicità Via Francesco Saverio Grazioli, 31 31029 Vittorio Veneto (TV) Italy Tel. 0438 554773 - Fax. 0438 554773 www.gelaterianews.com info@gelaterianews.com PRINTED IN ITALY Ellerani Tipografia S.r.l. (PN) Anno III° - Numero 5 Settembre/Ottobre 2011 Iscrizione al ROC N. 18405 Poste Italiane Spa - Sped. Abb. Post. D.L.353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n.46) art.1 comma1, DCB PD Gli articoli firmati e le inserzioni pubblicitarie esprimono le idee rispettivamente degli autori e degli inserzionisti, che possono essere non condivise dalla direzione della rivista. © Copyright 2011 Tutti i diritti sono riservati. É espressamente vietata la riproduzione totale e parziale di testi e foto ai sensi e per gli effetti dell’art. 65 della legge N°633 Notizie, articoli, fotografie, manoscritti, composizioni artistiche e materiali redazionali inviati al giornale, anche se non pubblicati, non vengono restituiti. GARANZIA DI RISERVATEZZA Ai sensi della L. 675/96, l’editore garantisce la massima sicurezza nella custodia e nel controllo dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione. Le informazioni custodite nell’archivio elettronico Frassinelli & Partners s.r.l. verranno utilizzate al solo scopo di inviare ai lettori vantaggiose proposte commerciali. Ai sensi dell’Art. 13 della legge medesima, il lettore può gratuitamente opporsi all’invio di tali proposte commerciali, comunicandolo a: Frassinelli & Partners s.r.l. - Via Francesco Saverio Grazioli, 31 31029 Vittorio Veneto (TV) Italy. La diffusione di dati personali all’interno di articoli pubblicati in questa rivista avviene, senza il previo consenso degli interessati, “nell’esercizio della professione di giornalista e per l’esclusivo perseguimento delle relative finalità...” ai sensi dell’Art. 20 della L. 675/96. E’ facoltà degli interessati chiedere la rattifica dei dati inesatti. «Questo periodico é aperto a quanti desiderino collaborarvi ai sensi dell’art. 21 della Costituzione della Repubblica Italiana che così dispone: “Tutti hanno diritto di manifestare il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni mezzo di diffusione”. La pubblicazione di scritti é subordinata all’insindacabile giudizio della Redazione; in ogni caso non costituisce alcun rapporto di collaborazione con la testata, e quindi, deve intendersi prestata a titolo gratuito».

KÄLTE RUDI

19

LA SCALA

10

MIG 

25

MENU-MENU3 MO’KA

6

PICCIN FRIGORIFERI

13

PRODOTTI STELLA

28

SIGEP7 TAPPEZZERIA BOTTECCHIA

26

TELME

27

VALMAR21 VERONA SOFTWARE

17

VIP TENDE

9

VIVETV 

12

WEKER15

Inquadra con la fotocamera del tuo cellulare il codice QR, è un link diretto ai nostri contenuti multimediali!

R

I

O

FIERE3-4-5 SEMIFREDDO: “Fiordibosco”

8

NOTIZIE FLASH: latte antistress

10

INDAGINE: artigianale o confezionato?

12

TECNICA: il gelato al cioccolato

14

VETRINA SPECIALITA’

16

S

O

M

M

A

MASTRO GELATIERE: “Gelato mio” successone a Londra17 FRANCHISING: cioccolatiere Mirco Della Vecchia

17

NEWS: novità dalle aziende

18

CONSUMI: il caffè più conveniente è quello del bar 19 ARTIGENIALE: “Delizia Caramello e Nocciole”

20

CURIOSITA’: un gelato al museo

22

IL LETTORE CI SCRIVE: La storia di ArtiGelato

22

RICONOSCIMENTI: “Migliore Dolce alle Nocciole”23 EDICOLA: estate 2011, Boom per il gelato a km 0

24

PILLOLE: un gelato di musica

25

BAZAR26

3

Longarone Fiere mette a disposizione il laboratorio di gelateria per i corsi

C

on il recente inserimento del mantecatore verticale Cattabriga è stata completata la dotazione delle attrezzature del nuovo laboratorio di gelateria allestito nei locali del Cento Congressi di Longarone Fiere. Dopo un primo collaudo effettuato in primavera per verificare l’efficienza dei macchinari e delle attrezzature installate, Longarone Fiere ha annunciato che la struttura è ora a disposizione di tutti i soggetti, associazioni di categoria e aziende in primis, che si propongono di organizzare a Longarone, durante l’anno, corsi e iniziative di aggiornamento professionale. E’ stato messo a punto anche un pacchetto di servizi di accoglienza e ristorazione che permetterà agli interessati una fruibilità completa per l’intera giornata. Il laboratorio è stato inaugurato lo scorso novembre in occasione della 51a edizione della MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale e dedicato alla memoria di Angelo Perin, indimenticato artefice dei successi della rassegna longaronese. Con questa iniziativa Longarone Fiere, alla quale si rivolgono annualmente decine e decine di persone da tutta Italia interessate alla professione di gelatiere in quanto attratte dalla tradizione del gelato che da oltre un secolo è espresso da questo territorio, si propone di ribadire

il forte collegamento con il mondo del gelato artigianale attraverso attività concrete volte alla promozione e valorizzazione generale di questo prodotto simbolo del made in Italy. Il laboratorio, realizzato grazie anche alla disponibilità delle aziende Bovo, Cattabriga, Telme, Fabar e della ditta bellunese Zanco, vuole essere uno strumento efficace a supporto di una realtà come quella della gelateria che ha in Longarone il suo indiscutibile e storico punto di riferimento.


4

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Intergastra La 52a MIG A Sigep 2012 presentata a Vienna L debutta Biosigep In Austria la stagione del gelato ha segnato un +10%

f

I

i

e

r

e

l programma e gli aspetti salienti che caratterizzeranno la prossima edizione della MIG -Mostra Internazionale del Gelato Artigianale (Longarone 27 – 30 novembre 2011) sono stati al centro di un incontro svoltosi venerdì 9 settembre a Vienna nella sede della Camera del Commercio e dell’Industria - Wirtschaftskammer Österreich. Nel corso della riunione, organizzata con la collaborazione del presidente dei gelatieri dell’Austria, Silvio Molin Pradel, il presidente di Longarone Fiere, Oscar De Bona, dopo aver ricordato come i primi gelatieri italiani giunti a Vienna già ai primi del 1800 siano stati i precursori di un’attività che si è poi sviluppata in tutta l’Europa e nel mondo, ha illustrato gli obiettivi che la prossima 52a Edizione della MIG di Longarone si prefigge. «Come fiera di Longarone siamo certamente consapevoli che i tempi sono cambiati – ha sottolineato De Bona -. I motivi di incontro durante tutto l’anno tra gelatieri e aziende fornitrici si sono moltiplicati e l’organizzazione commerciale stessa è cambiata. Siamo però convinti che un incontro annuale tra gli operatori del mondo del gelato sia e rimanga fondamentale per capire le nuove mode e tendenze e, soprattutto, stimolare, con la proposta di nuovi prodotti e

servizi, i gelatieri ad aggiornarsi per competere con successo in un mercato sempre più complesso.» L’incontro di Vienna, al quale ha partecipato, oltre ad alcuni operatori italiani e austriaci, anche il dott. Thomas Wolf, direttore del settore gastronomia della Wirtschaftskammer, è stato anche l’occasione per fare un primo bilancio della stagione del gelato che in Austria termina per la gran parte delle gelaterie alla fine del mese di settembre. «La stagione 2011 è stata sicuramente tra le migliori degli ultimi anni – ha precisato Silvio Molin Pradel – Dopo una primavera iniziata veramente alla grande, il maltempo che ha caratterizzato circa la metà del mese di luglio ha un po’ rallentato le vendite che sono riprese molto bene in agosto e settembre.» La stima è di un incremento di circa il 10% rispetto all’anno precedente. Ricordiamo che in Austria le gelaterie sono poco più di 350 e di queste ben 130 sono attive nella capitale. Poi ci sono altre attività che vendono gelato, come pasticcerie e bar. Al termine dell’incontro sono state discusse alcune proposte finalizzate a favorire la visita alla MIG dei gelatieri austriaci e, a questo proposito, lo stesso rappresentante della Wirtschaftskammer si è reso disponibile a promuovere eventuali iniziative in tal senso.

Campionato Mondiale di Pasticceria Femminile

T

he Pastry Queen è il primo campionato Mondiale dedicato alle donne. In gara 12 tra le migliori pasticcere dei cinque continenti. Quattro sono le prove previste, di cui 3 si svolgono nella giornata di sabato 21 gennaio 2012: torta, dessert al piatto, scultura in zucchero e pastigliaggio. L´ultima prova, a sorpresa, si terrà la domenica mattina nello stand dell´azienda partner della competizione. Tema del Campionato: UNIVERSO DONNA. Ideatore del Campionato è il Maestro Roberto Rinaldini e Presidente il Maestro Iginio Massari. La Giuria è composta dai 12 allenatori delle Maestre pasticcere in gara. Presidente d´Onore di Giuria è il Maestro Gino Fabbri, Presidente dell´Accademia Maestri Pasticceri. La premiazione si svolgerà domenica 22 gennaio, all´interno della Pastry Arena, dalle ore 17.00 alle ore 18.00.

a INTERGASTRA (11-15 febbraio 2012) è in continua crescita. Relativamente all'area espositiva, nell'area di lingua tedesca essa sta per diventare il principale punto di incontro del settore nel mercato del fuori casa. Dal suo trasferimento nel nuovo comprensorio, la fiera specializzata nel gastro-business innovativo estende per la terza volta consecutiva l'area dei suoi padiglioni, superando ora i 90.000 metri quadrati. Di questi, il 90 percento dell'area risulta già occupata. Oltre che per l'ottima reputazione di cui gode la fiera, accanto ai numerosi nuovi espositori provenienti da tutti i settori, per la sede di Stoccarda si sono decisi nuovamente anche molti espositori che si erano presi una pausa alla scorsa manifestazione. Nel 2012 anche i gelatieri gareggeranno a braccio di ferro alla GELATISSIMO: la selezione tedesca del “European Championship of Gelato” presenterà i due migliori gelatieri della Repubblica Federale. Nell’ottobre del 2012, in occasione del gran finale per il campionato europeo del gelato a Berlino, i vincitori si schiereranno contro le squadre vincitrici di altri nove paesi europei.

A Rimini Fiera ingredienti, processi e percorsi per il biologico. Sarà possibile incontrare esperienze e assistere ad eventi di formazione

I

l prossimo SIGEP (Rimini Fiera, 21-25 gennaio 2012) vedrà il debutto di una nuova iniziativa: BIOSIGEP Ingredienti, processi e percorsi per il biologico. Da tempo il salone leader al mondo nel dolciario artigianale segue la crescita di imprese che propongono al mercato, con successo, prodotti e progetti che valorizzano la componente bio della filiera. Da qui la volontà di valorizzare questo sforzo di innovazione caratterizzando la presenza delle linee biologiche con “BIOSIGEP, ingredienti, processi e percorsi per il biologico”. Non sarà quindi una sezione ad hoc, bensì un percorso all’interno dell’expo di SIGEP contraddistinto dal marchio BIOSIGEP, che faciliterà la visita degli operatori e consentirà ai produttori di mostrare con evidenza vere e proprie eccellenze come ad esempio Bios Cafè Rimini (Gruppo Gelaterie La Romana) recente vincitore del Premio “Bravo Bio locale biofrendly 2011”. Nell’ambito del progetto, sabato 21 gennaio si svolgerà il BioDay, evento in due momenti per la presentazione di percorsi di integrazione Bio in laboratorio, dedicato a gelatieri, pasticcieri, panificatori... Sarà proposto un convegno, dal titolo “Il biologico entra in laboratorio di gelateria, pasticceria e panificazione. Salute, non solo gusto!”, allo scopo di “fotografare” la presenza di qualità certificata nei laboratori artigianali. All’incontro parteciperanno Alberto Bergamaschi (QC Certificazioni), Renzo Agostini (esperto di alimentazione biologica e titolare di Terra e sole e Bio's cafè), Alessandro Filippini e Dario Zanichelli di Phenbiox (Università di Bologna) e Ivano Zucchi (Gruppo Gelaterie La Romana). I temi trattati saranno dedicati alla “valorizzazione qualitativa” degli alimenti biologici inseriti in laboratorio, con particolare attenzione ai metodi di comunicazione e divulgazione nei reparti di vendita delle singole attività. Con un focus specifico sulla metodologia di trasparenza e di comunicazione della qualità reale dei prodotti all'interno dei punti vendita e dei  relativi riscontri economici positivi che ne possono derivare. Al termine dell'incontro si potranno degustare prodotti innovativi di gelateria e pasticceria contenenti materie prime biologiche certificate. Il BioDay si articolerà in modo da valorizzare sia i prodotti della filiera dolciaria, sia quelli della filiera della panificazione artigianale, in modo da offrire a tutto il pubblico degli operatori una informazione completa ed utile per svolgere al meglio la propria attività… nel nome della qualità.

A Host le idee si incontrano per creare innovazione Social Sigep Network

M

eeting e convegni, ma anche gare e dimostrazioni: molti eventi confermati e tanti altri in definizione per raccontare il progresso dei settori protagonisti in manifestazione. Idee e suggerimenti professionali da accogliere o condividere, abilità messe a confronto, progettualità nuove pronte a entrare in contatto in modo trasversale con i tanti mondi rappresentati a Host 2011: l’incontro tra operatori rappresenta il vero valore aggiunto di una manifestazione fieristica e Host offrirà preziose e originali possibilità per scoprire in modo nuovo, altamente professionale ma dotato anche di spunti di divertente originalità, le tante esperienze presenti in ognuno dei settori rappresentati nel momento espositivo. Così, per ciascuno dei settori che coprono le macroaree presenti a Host - Ristorazione professionale, Pane Pizza Pasta, Caffè, attrezzature per Bar e macchine da caffè, Gelateria e Pasticceria, e Hotel&Spa Emotion - è previsto un fitto calendario di eventi, ideati e realizzati insieme a Host da realtà leader dei vari settori e pensato per valorizzare i prodotti e le idee vincenti nei vari comparti.

La fiera leader al mondo nel dolciario artigianale debutta sui social network con un progetto articolato

I

l prossimo SIGEP, si caratterizzerà anche per l’utilizzo di una forte e articolata strategia di presidio dei social network. Un progetto il cui debutto è previsto a fine settembre, articolato attraverso fasi successive: invito personale degli opinion leader e dei fedelissimi di SIGEP, promozione sulla newsletter SIGEP FLASH ai potenziali espositori, promozione sul sito internet mediante “premium banner”, promozione sui visitatori mediante la newsletter. L’iniziativa ha un significato assai importante, che va a

vantaggio dell’intera filiera del dolciario artigianale. I social network apriranno una finestra di SIGEP sui consumatori finali, un osservatorio privilegiato. Attraverso opportune iniziative (sondaggi, concorsi, ecc.) saranno ricavate informazioni che, sintetizzate, forniranno alle imprese ulteriori contenuti utili ad orientare le strategie. Il presidio dei social network farà riferimento a Facebook per incrementare il numero dei visitatori alla manifestazione, creando una grande community trasversale. Attraverso l’iniziativa si otterrà l’obiettivo di fidelizzare al marchio SIGEP tutti gli operatori sia italiani, sia stranieri. E’ infatti prevista una comunicazione bilingue. Sarà favorita la connessione dei pubblici esercizi al profilo Facebook di SIGEP. Analoga iniziativa sarà realizzata su Twitter, creando connessioni con gli utenti interessati ad aggiornamenti in tempo reale su eventi, convegni e iniziative speciali della manifestazione. Per il presidio di YouTube sarà creato un canale dedicato e caratterizzato graficamente, dove avviare una continua a pagina 5


settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Da pagina 4

campagna di comunicazione che utilizzi video prodotti da Rimini Fiera ed altri caricati dagli utenti. Verrà proposto un canale mobile, per favorire l’inserimento di video girati con uno smartphone in occasione dei momenti più emozionanti vissuti a SIGEP. Questa presenza di video maker privati sarà incentivata anche con un premio destinato al miglior video inserito, da consegnare nel corso dell’ultimo giorno di fiera. Su Flickr sarà inoltre creato un canale brandizzato SIGEP dove raccogliere le foto della manifestazione e, anche in questo caso, la possibilità sarà aperta al contributo dei visitatori. Ci si aspetta uno straordinario successo da questa iniziativa, vista la grande partecipazione del pubblico ai grandi eventi di SIGEP e il diffuso desiderio di avere un proprio ricordo fotografico delle performance ammirate. Gli album fotografici saranno suddivisi in canali tematici: pasticceria, gelateria, panificazione, pasta e caffè. Infine, utilizzando Linkedin sia sul fronte espositori che dei visitatori, si favorirà la partecipazione di buyer italiani e stranieri, così come di responsabili commerciali di imprese presenti o meno a SIGEP. L’obiettivo è quello di creare una community che si confronti sui temi cari a SIGEP.

Anche l’Argentina parteciperà alla 5a Coppa del Mondo di Gelateria

P

atricio Alberto Sanchez e Ariel Segesser sono i vincitori del campionato nazionale di gelato artigianale argentino. Selezione valida per la composizione della squadra che rappresenterà l’Argentina nella quinta edizione della Coppa del Mondo della Gelateria dal 21 al 24 gennaio 2012 al Sigep di Rimini Fiera. In squadra i gelatieri Ariel Segesser ed Eduardo Zacarias, lo chef Ruben Darré, lo scultore di ghiaccio José D’Alonzo e il team manager Federico Bortolot. Il primo campionato nazionale di gelato artigianale in Argentina è stato organizzato dalla Asociación Fabricantes Artesanales de Helados y Afines (AFADHYA), con la Federación Argentina de Trabajadores Pasteleros, Confiteros, Heladeros, Pizzeros y Alfajoreros (FATPCHPYA). La giuria, presieduta da Giancarlo Timballo, presidente de la Coppa del Mondo Della Gelateria di Rimini, Italia; e formata da Mario Bombardieri, Francisco Maccarrone, Emilio Scannapieco e Nelson Buendía ha dovuto scegliere tra 9 squadre di gelato artigianale provenienti da Rosario, Mar del Plata, La Plata e Buenos Aires, che hanno gareggiato per 3 giorni a FITHEP Fiera, tenutasi in Costa Salguero. Il vincitore è stato ricompensato con 10.000 pesos e un viaggio per El Calafate. Secondo posto per il gelato di Nestor Renes e Pablo Nicolás Montero, che ha ricevuto 5.000 pesos e un viaggio a Cordova, e al terzo posto Camilo Andres, Ramon Anibal e Sanchez Korell che hanno ricevuto 3000 pesos e un viaggio a Mar del Plata. La coppa del mondo ha consegnato, poi, un premio al miglior gelato che ha ottenuto il punteggio più alto agli assaggi. La squadra vincitrice è composta da Luis Hlevowickz e Pablo Renes.

5

TriestEspresso Expo 2012 A novembre un convegno sul design e tutte le novità dell’edizione del prossimo anno, in programma dal 25 al 27 ottobre 2012. La più importante fiera dedicata alla filiera dell’espresso sarà organizzata da Aries.

T

orna a Trieste, dal 25 al 27 ottobre 2012, TriestEspresso Expo, la più importante fiera italiana business to business dedicata alla filiera del caffè espresso. La regia passa da Fiera Trieste Spa ad Aries, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Trieste, che prende in carico l’organizzazione della manifestazione biennale. L’obiettivo è confermare e potenziare il successo dell’ultima edizione: 230 espositori di cui il 30% stranieri, un incremento del 41% dei visitatori e un totale di quasi 9000 operatori giunti in fiera da 85 Paesi a rappresentare tutte le categorie della filiera. Dai produttori di macchine da caffè, di macchinari per la torrefazione, di tazzine e packaging ai produttori di caffè verde, torrefatto, servizi e accessori. Il vero e proprio lancio di TriestEspresso Expo 2012 è in programma per novembre 2011, quando verranno anticipate  importanti novità sull’edizione in occasione di un convegno dedicato al design nel mondo del caffè.


6

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Soban presenta a Cefalù il gusto dell’Unità d’Italia

A Gibellina nasce GELARTE, un modo nuovo di valorizzare il prodotto gelato legato al territorio L’iniziativa programmata per ottobre, coinvolge diversi enti ed associazioni ed avrà come protagonista il gelato artigianale alla frutta fresca.

A

Cefalù la Gelateria Soban presenterà due gusti diversi: il primo, quello pensato per il Festival vero e proprio, sarà dedicato ai 150 anni dell'Unità d'Italia (e verrà venduto in uno dei 36 stand allestiti per l'occasione durante la manifestazione), mentre il secondo verrà preparato per partecipare al concorso internazionale "Procopio de' Coltelli", che lo scorso anno la ha vista vincitrice del secondo premio con il gelato "Oro di Valenza". Rimane intorno a quest'ultimo gusto ancora un velo di mistero: si può solo anticipare che, dopo quello dedicato alla città orafa, anche questo dolce verrà prodotto con ingredienti del territorio, questa volta di ambito regionale. Proprio in quanto rappresentanti del Piemonte, la regione "fondatrice" del nostro stato moderno, sarà la Gelateria Soban a proporre il gelato dedicato ai 150 anni dell'Unità d'Italia, che sarà composto da tre diversi gusti alla frutta, Mela verde (utilizzandone parte della buccia), Limone di Sorrento e Fragola di Marsala, disposti opportunamente nelle vaschette, affinchè formino il tricolore della bandiera. I colori saranno ovviamente tenui, dato che saranno i reali colori del gelato: Soban da sempre utilizza esclusivamente frutta fresca di stagione, senza alcun tipo di colorante o conservante. La scelta è caduta solo su questi gusti perchè la frutta è uno degli ingredienti principali nella composizione del gelato. Infatti la bontà della frutta italiana è uno dei segreti grazie ai quali la gelateria italiana è la migliore al mondo: solo con i migliori ingredienti si può ottenere un gran gelato e da questo punto di vista noi italiani partiamo avvantaggiati. Spesso viene considerato un fatto scontato, ma gli stessi gelatieri stranieri, soprattutto del nord-Europa, confermano le loro difficoltà nel trovare buona frutta fresca da utilizzare per produrre i loro gelati. Per preparare il gusto dedicato all'Unità d'Italia si è giunti perfino a scegliere il tipo di cultivar (la varietà) che verrà utilizzata a Cefalù. Non tutte le mele, piuttosto che le fragole, sono uguali: ogni varietà ha le sue caratteristiche di gusto, colore e resa una volta trasformate in gelato.

I

l Sindaco di Gibellina, Rosario Fontana, il Presidente della Fondazione Orestiadi, il direttore organizzativo della Fondazione Orestiadi, Michele La Tona, il maestro gelatiere Antonio Cappadonia, esperti del settore, nutrizionisti, i rappresentanti della associazione che riunisce i produttori di meslone di Gibellina, il gruppo associativo “UNO – Unione delle Organizzazioni di Gibellina”(riunisce le associazioni di Gibellina) hanno presentato l’iniziativa “GELARTE, fruity italian gelato cup” che verrà effettuata nel periodo 8-9 Ottobre 2011 con il sostegno del Ministero delle Risorse Agricole, la Regione Siciliana, gli Assessorati al Turismo, alle Risorse Agricole, al Territorio, la Provincia Regionale di Trapani. Sarà il gelato al melone giallo di Gibellina a tenere a battesimo la presentazione, al Museo Civico di Gibellina, di “GELARTE, fruity italian gelato cup” la manifestazione sul gelato che a partire dal mese di ottobre del 2011 con cadenza annuale verrà organizzata a Gibellina. A promuoverla e ad organizzarla il Comune di Gibellina, la Fondazione Orestiadi e l’associazione che riunisce i produttori del “ giallo di Gibellina”con il sostegno delle istituzioni pubbliche. Una iniziativa che per le sue caratteristiche appare unica nel panorama della gelateria italiana: infatti GELARTE (ed il sottotitolo in inglese lo indica) avrà come denominatore comune il gelato

alla frutta fresca. Un modo, dicono all’unisono il Sindaco Fontana ed il maestro Antonio Cappadonia, per valorizzare un prodotto, il gelato, i cui consumi sono sempre più crescenti in Italia ma anche nel resto del mondo, accomunandolo alla frutta fresca di cui è ricco il territorio della provincia, della regione, dell’area del mediterraneo. A tale riguardo saranno rigorosamente banditi dalla preparazione del prodotto derivati ed affini. Gibellina, dopo il tragico terremoto che l’ha distrutta, ha iniziato un percorso di crescita legando il proprio nome, la propria vocazione, il progetto di rinascita all’arte, all’arte contemporanea. Da qui la denominazione GELARTE, arte contemporanea di cui Gibellina è ricca. Arte che evoca anche la ricchezza artigianale dei maestri gelatieri. Con un itinerario che racconta, anche mediante GELARTE, il costante rapporto esistente tra Gibellina e la Fondazione Orestiadi con il Mediterraneo ed i paesi che su esso si affacciano. Il Sistema delle Piazze di Purini, la Chiesa Madre disegnata da Ludovico Quaroni, la porta del Belice di Pietro Consagra, le innumerevoli testimonianze degli artisti presenti a Gibellina con le loro opere contribuiranno a rendere unica la manifestazione. «Gibellina, Città d’Arte di riconosciuto prestigio internazionale, affida a GELARTE - sottolinea il Sindaco Fontana - il compito di promuovere e valorizzare, l’impegno e gli sforzi della gente che lavora la terra, degli artigiani, delle maestranze tutte.» Ed ancora una volta l’Arte si rivela portatrice degli interessi, degli intendimenti, delle istanze della comunità: con l’arte, l’idea di Ludovico Corrao (recentemente scomparso), artefice assoluto di questo processo iniziato all’indomani del terremoto

del ’68, si cresce, l’arte aiuta lo sviluppo e ad andare incontro ai bisogni della gente per renderla protagonista. GELARTE si avvarrà della direzione del maestro gelatiere Antonio Cappadonia, autentica personalità di riconosciuto livello internazionale nel settore oltre che studioso del “pianeta” gelato, mentre Michele La Tona, esperto di teatro, spettacoli ed eventi, curerà la direzione artistica ed il coordinamento dell’iniziativa. Nell’ambito di GELARTE previsti stages di educazione al gusto, incontri di studio, laboratori sul gelato alla frutta ed inoltre la partecipazione, per la prima edizione, di maestri gelatieri provenienti da Libia, Tunisia e Marocco. A ribadire i legami con l’area mediterranea. Al termine verrà assegnato un trofeo che andrà ai maestri gelatieri invitati alla manifestazione e che rappresentano le “eccellenze” italiane nel settore. La peculiarità della manifestazione non prevede infatti un concorso ma una sorta di vetrina per chi al gelato ha dedicato passione, talento, impegno. Riconoscimenti ulteriori verranno assegnati a personalità del settore che nel corso della propria attività si sono particolarmente distinti (“award to the career”). Tra le iniziative in programma, oltre a stands con degustazioni, spettacoli e concerti, la presenza (in fase di possibile definizione) di una mostra itinerante sulla storia del gelato curata dall’omonimo Museo esistente in Umbria, a Foligno, un appuntamento letterario dal titolo “giallodisera”, un incontro dal titolo “albedigiallo”, una serie di appuntamenti musicali legati alle sonorità del Mediterraneo, un convegno di studi che prevede la pubblicazione degli atti, escursioni notturne nel comprensorio alla ricerca dei sapori e degli odori della terra, laboratori dedicati agli studenti delle scuole di Gibellina, laboratori con i produttori di frutta.


maggio giugno 2011

www.gelaterianews.com

7


8

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

semifreddo

Fiordibosco:

Semifreddo ai frutti di bosco INGREDIENTI Meringa all’italiana  Panna montata  Frutti di bosco

A cura di Gianni DE LUCCA

g. 300 g. 600 g. 500

PREPARAZIONE Frullare e setacciare i frutti di bosco, unirli alla meringa all’ italiana e quindi alla panna montata. Formare un primo strato di semifreddo, prima di completare lo stampo con il semi-

freddo alla vaniglia farcire con del variegato all’arancia. Terminare ed abbattere di temperatura.

Semifreddo alla vaniglia INGREDIENTI Meringa all’italiana  Panna montata  Pate a bombe Pasta vaniglia

g. 200 g. 800 g. 300 g. 50

PREPARAZIONE Mescolare la meringa con il pate a bombe e la pasta alla vaniglia, quindi aggiungere la

panna montata facendo attenzione a mescolare sempre dall’ alto verso il basso per non smontare la stessa. Terminare il riempimento dello stampo e mettere in abbattitore. Togliere dallo stampo e decorare a piacere. Un’ottima alternativa è sostituire il semifreddo alla vaniglia con quello al cioccolato.

Meringata all’italiana INGREDIENTI Zucchero  Acqua 

g. 400 g. 50

PREPARAZIONE Mettere il tutto in un pentolino e portare a 120°C. Mettere in planetaria: albume  g. 250 Zucchero  g. 100 Avviare a velocità media, aumenteremo la stessa quando andremo a versare lo zucchero caldo, lasciar andare per circa 5 minuti. Stendere su un vassoio e conservare in frigo a -18°C.

Fiordibosco


settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

9

Un gelato Tutti pazzi per Riminosa Rossonero

Da PreGel arriva un nuovo gusto di gelato, frutto della prestigiosa partnership fra l’azienda emiliana, A.C. Milan e Adidas, ed ispirato a Milanello, la simpatica mascotte della squadra rossonera.

M

ette d’accordo tifosi e golosi: è Milanello, il nuovo gusto di gelato presentato da PreGel e frutto della collaborazione con A.C. Milan e Adidas. Ispirato alla simpatica mascotte rossonera Milanello, questo nuovo gusto riunisce il sapore deciso del cioccolato nero alla moderata dolcezza dei frutti rossi. Un gusto particolare e originale che si può trovare sia in vaschetta, per gustarlo in maniera tradizionale, sia in versione gelato soft. Grazie al suo sapore grintoso e vincente, Milanello è andato subito a segno, riscuotendo un grande successo al suo esordio allo stadio di San Siro, in occasione della partita del campionato di serie A Milan-Bologna: nell’arco di tre ore, infatti, sono state distribuite ben duemilacinquecento coppette e tutti i vip invitati nella zona Hospitality hanno potuto fare un goloso break a base di Milanello e “addolcire” così la tensione per la sfida in corso fra le due squadre in campo. Dopo l’eclatante vittoria dello scudetto da parte del Milan, lo slogan pensato da PreGel per promuovere il gusto rossonero è ancora più calzante: “Milanello, il gusto della vittoria”. Migliaia di tifosi rossoneri hanno potuto infatti continuare a celebrare la propria squadra di calcio per tutta l’estate e oltre, richiedendo in gelateria il gusto nato da questa collaborazione ufficiale con la squadra. Tutti i gelatieri che proporranno Milanello ai propri clienti riceveranno da PreGel un kit dedicato, completo di materiale di comunicazione per il punto vendita e le esclusive card da distribuire ai propri clienti, per permettere loro di partecipare al concorso “Gioca & Vinci con Milanello”. In palio ci sono tanti fantastici premi, come i soggiorni presso i Milan Junior Camp e i Milan Day Camp, i biliardini e le mountain bike Milanello, gli story book dei campioni del Milan. Ma non è tutto: per i gelatieri che acquisteranno il kit c’è la possibilità di ricevere in omaggio i biglietti per assistere a una delle partite della squadra di Allegri durante la prossima stagione.

Rimini festeggia il “capodanno dell’estate” con il gelato artigianale al gusto di pesche nettarine, un successo da ripetere.

G

iunta ormai alla sesta edizione, la Notte Rosa della riviera emiliana attira sempre più turisti e curiosi. I festeggiamenti interessano molte città della costa e Rimini non poteva certo mancare. Ecco allora l’idea dei gelatieri della città, festeggiare la notte del 30 giugno con un buon ge-

lato, creato dal binomio Riminirosa, nasce quindi Riminosa. Ingrediente principe di questa specialità le ottime pesche nettarine IGP di Romagna. Numeri da record hanno accompagnato l’iniziativa: 500 chili di pesche fresce si sono trasformate in oltre una tonnellata e mezza di gelato, letteralmente divorato

in un paio di giorni dai clienti delle gelaterie protagoniste dell’iniziativa e prese d’assalto alla ricerca del gusto dell’estate. L’evento è stato organizzato dall’Agenzia Marketing turistico Riviera di Rimini e il Consorzio Pesca Nettarina IGP di Romagna, con la collaborazione di CNA Rimini e OndaLibera

Eventi. Le gelaterie coinvolte nell’iniziativa sono state oltre venti, ma il successo è stato tale che per il prossimo anno, in occasione della settima notte rosa, l’obiettivo è quello di estendere il progetto Riminosa ad ancora più locali.


10

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Il piacere della musica incontra il gusto

D

omenica mattina 21 agosto ad Asolo (TV) la grande musica ha incontrato le golosità del gusto. Il via alle 4 presso la duecentesca Rocca Asolana, palcoscenico per una straordinaria performance musicale per soli fiati. Gli ottoni dell’orchestra Mittel-europea “Lorenzo da Ponte” diretti da Roberto Zarpellon hanno salutato il nascere del sole con musiche di Claudio Monteverdi, Pal Esterhazy, Giovanni Gabrieli

e Georg Friederich Haendel. Omaggio all’aurora e alla bellezza di Asolo, la manifestazione – ad accesso libero e promossa nel quadro dell’Asolo Film Festival – ha fatto rivivere antiche suggestioni alla ricerca del senso ancestrale del rapporto tenebra luce. Al termine dell’esibizione, musicisti e spettatori sono stati ospiti del Caffè Centrale per una prima colazione con cappuccino e cornetti Forno d’Asolo. L’azienda di Maser (TV), spon-

sor del Festival, ha offerto agli artisti e ai volontari la colazione per tutte le giornate della manifestazione.

Il “Gelato del Duce” Per richiamare nuovi turisti e curiosi, quest’estate una gelateria di Predappio, città natale di Benito Mussolini, si è inventata il “gelato del duce”. La specialità è a base di cioccolato fondente all’acqua di tinta scura da unire ad una crema alla vaniglia denominata “anni venti”.

notizie flash

Radicchio di Treviso IGP

S

i apre il 4 novembre 2011 la 30 a edizione della Festa del Radicchio Rosso di Treviso IGP a Rio San Martino (Scorzè – Venezia), organizzata dagli Amici del Radicchio della Pro Loco di Scorzè, in collaborazione con l’Associazione Strada del Radicchio. Per il quinto anno consecutivo l’evento dedicherà un intero weekend, l’ultimo, il 18, 19 e 20 novembre, all’esposizione, alla degustazione e alla vendita diretta delle tipicità agroalimentari del Veneto.

Il latte antistress

S

econdo Assolatte, associazione produttori lattierocaseari, il latte gioca un ruolo fondamentale nella giusta dieta per combattere lo stress che colpisce parecchi italiani al rientro dalle ferie estive. Nella colazione è un ottimo alleato insieme a yogurt e burro per combattere, grazie ai fosfolipidi di cui è ricco, lo stress da rientro. Per cena invece meglio assumere alimenti leggeri ma che contengano il triptofano, un prezioso amminoacido derivato dal latte, che favorisce il rilassamento. Oltre alla dieta è però importante mantenere delle buone abitudini per tenersi in forma, come ad esempio una passeggiata all’aperto o un giro in bicicletta. E per dolce magari un gustoso yogurt.

Un estate di gelato

C

on il primo giorno d’estate, il 21 giugno, le gelaterie RivaReno per festeggiare l’arrivo della bella stagione hanno offerto ai clienti che acquistavano una vaschetta di gelato una confezione da litro di latte alpino, lo stesso utilizzato per fare il gelato. Il latte proviene dalla Valle Stura, località montana in provincia di Cuneo. Uno dei segreti del buon gelato delle gelaterie RivaRen è la temperatura: per avere un prodotto più cremoso infatti il gelato viene servito ad alcuni gradi in più rispetto a quelle tradizionali.


settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Una festa dedicata ai golosi di gelato!

S

abato 10 settembre, dalle ore 10.30 alle ore 18, al Parco Degli Alberi Parlanti a Treviso si è svolto “Cuccioli tutti insieme golosamente”, una giornata dedicata al gelato artigianale.

GALATEA in breve...

G

alatea è un’azienda che propone una linea di ingredienti di alta qualità con i quali è possibile ottenere gelati artigianali e dessert genuini. La gamma di prodotti offerti comprende innanzitutto le basi per il gelato al latte e alla frutta, fondamentali per la buona riuscita di un gelato. Questi preparati sono fatti ad esempio con latte in polvere di prima qualità, panna in polvere liofilizzata e come tradizione vuole, con uova. Galatea propone inoltre una vasta scelta di paste gelato alla crema e alla frutta. La linea di prodotti per variegare è preparata utilizzando frutta semicandita, quella che più si avvicina alla frutta fresca. La lavorazione artigianale del prodotto è la caratteristica principale della produzione Galatea, basti pensare che la frutta viene aggiunta con un sistema particolare che permette di mantenere interi i frutti! La ricerca di nuovi gusti per il gelato avviene anche in collaborazione con i maestri gelatieri. Si unisce così il sapere dei tecnici specializzati all’esperienza di chi il gelato lo produce e lo offre al mercato finale. Il successo di mercato degli ingredienti con aromi e colori naturali ne sono il risultato, è per questo che non poteva mancare anche un gelato dedicato ai bambini. Galatea è da sempre la scelta del gelatiere che ha a cuore la produzione di un gelato altamente genuino, un gelato che non rinuncia mai alla qualità; il suo successo è tutto qui, nel continuo tener fede a questo impegno. Chi lo mangia se ne accorge e chi lo produce, trovando in Galatea un partner affidabile e serio, capisce i veri vantaggi di un’offerta eccellente.

L’appuntamento è servito non solo ad esaltare le qualità del gelato come alimento completo, genuino e sano ma è anche stato un’occasione di divertimento per i più piccoli che hanno potuto effettuare un percorso guidato da animatori. Questa giornata, interamente dedicata al gelato artigianale, è stata organizzata da Galatea

in collaborazione con Gruppo Alcuni e il Parco Degli Alberi Parlanti e rappresenta il momento conclusivo di una importante campagna iniziata la scorsa primavera e che ha visto per la prima volta un’azienda del comparto food usare come testimonial del proprio prodotto i Cuccioli, protagonisti dell’omonima serie prodotta da Grup-

po Alcuni e in onda sui canali Rai. I sei simpaticissimi animaletti sono portatori di valori positivi come amicizia, solidarietà e non violenza e promuovono non solo un gusto di gelato, ma il gelato artigianale stesso. Il percorso guidato in programma durante la festa del 10 settembre ha coinvolto i bambini in diverse attività: rispondere ad un test; utilizzare i loro sensi per riconoscere degli ingredienti; comprendere come fare il gelato, prima con l’aiuto dei Cuccioli e poi con dei veri gelatai; degustare del gelato fresco

11

appena fatto (6 gusti classici abbinati ai personaggi più il gusto Cuccioli). Alla fine del percorso è stato consegnato un volantino contenente divertenti giochi a tema, ma anche importanti informazioni sul gelato artigianale. L’accesso al Parco – gratuito per i possessori della tessera del concorso e a pagamento per gli altri – ha dato la possibilità di visitare le attrazioni del Parco degli Alberi Parlanti e di assistere a un divertente spettacolo teatrale firmato Gli Alcuni-Teatro Stabile di Innovazione.


12

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Artigianale o confezionato?

Per sei mamme italiane su dieci non c’è differenza; il confezionato in Italia supera i 6 milioni di fan. i n d a g i n e

G

iovanile, “democratico”, metropolitano e sempre più alla moda. Il gelato d’estate è un vero e proprio fenomeno a cui gli italiani non sanno proprio rinunciare. E’ ormai cosi radicato nelle nostre abitudini alimentari che è finito anche l’acceso “derby” tra i sostenitori del gelato confezionato e quelli del gelato artigianale: oggi il 98% dei consumatori italiani acquista entrambe le tipologie, preferendo a volte l’uno, a volte l’altro, in base alle proprie esigenze, alla situazione contingente e all’umore. Insomma, il gelato mette d’accordo tutti, soprattutto le mamme italiane che lo considerano un vero e proprio “must” per l’alimentazione dei propri figli: 6 su 10 acquistano gelato per la prole almeno 1 volta alla settimana, scegliendo indifferentemente tra quello artigianale (62%) e quello confezionato (61%). E quelle che prediligono comprare ai propri bambini il gelato confezionato, lo fanno soprattutto per una questione di “sicurezza e igiene” (41%), premiando cosi gli sforzi fatti dall’industria gelatiera in questa direzione. Quanto agli aspetti nutrizionali legati a questo alimento scopriamo che il 37% delle mamme italiane percepisce i gelati artigianali un po’ più calorici rispetto a quelli confezionati. Sono solo alcuni dei dati della ricerca EURISKO/IGI (Istituto del gelato

Italiano) “Gli Italiani e il gelato confezionato fuoricasa d’estate”, realizzata con l’obiettivo di indagare le principali tendenze sull’alimento compagno di strada dell’estate “outdoor” dei nostri connazionali. GELATO “OUT OF HOME”: 23 MILIONI DI CONSUMATORI DURANTE LA STAGIONE ESTIVA Estate uguale gelato. Seduti al tavolino del bar in compagnia dei

Video Notizie Online della provincia di Treviso

www.vivetv.it

propri amici, durante una passeggiata nel parco cittadino oppure in spiaggia come pausa golosa e rifrescante sotto l’ombrellone. Oggi - dati Eurisko/ IGI alla mano - sono quasi 23 milioni gli italiani che consumano gelato fuori casa d’estate (pari al 56% del totale), con una media di 20 “porzioni” procapite acquistate durante l’intera stagione. Una grande passione collettiva per questo alimento che, tuttavia, non è una prerogativa esclusiva del periodo estivo, se è vero che 4 italiani su 10 consumano gelato fuori dalle mura domestiche anche d’inverno. In generale durante l’estate, il momento della giornata preferito dai nostri connazionali per gustare un buon gelato è al pomeriggio come merenda (62%). A seguire troviamo la sera (40%) e al termine della cena come dessert (13%). Mentre il 7% degli italiani sceglie di consumare un gelato durante la bella stagione come sostituto del pasto a pranzo… Ma cosa spinge gli italiani ad acquistare un gelato d’estate fuori casa? In primo luogo la voglia di mangiare in “compagnia” (61%). Subito dopo troviamo la necessità di soddisfare un impulso (55%), la voglia concedersi un break (53%) e il bisogno di rinfrescarsi dalla calura estiva (50%). Mentre per il 33% il gelato è una coccola: un premio di gusto da concedersi ogni volta che si può…

GELATO CONFEZIONATO D’ESTATE: UN RITO “URBANO” E “DEMOCRATICO” La ricerca ha voluto accendere i riflettori soprattutto sulle nuove tendenze che riguardano il consumo di gelato confezionato fuori casa. Anche perché, oggi, il comparto del gelato industria-

le - patrimonio del made in Italy alimentare universalmente riconosciuto in tutto il mondo - vale ben 2 miliardi di euro di fatturato. Dati EURISKO/IGI alla mano, scopriamo che il gelato confezionato d’estate fuori casa è amato da ben 7 italiani su 10. Soprattutto dai giovani (25-34 anni) e dai giovanissimi (15-24 anni) che prediligono gustarlo nei luoghi cult della “movida” cittadina. Il gelato confezionato rappresenta infatti un vero e proprio “rito metropolitano”, particolarmente apprezzato sia nelle “aree marginali” delle città (dove il 24% lo ama “molto” contro il 14% della media) che in quelle d’elite (18% vs 14%). Può quindi definirsi a tutti gli effetti un “alimento democratico” che mette d’accordo anche classi sociali molto differenti tra loro. In generale, i nostri connazionali lo consumano principalmente per soddisfare la voglia di dolce o golosità (63%), poi quando si ha voglia di rinfrescarsi (48%) e infine come merenda (29%). Tra gli elementi che incidono sulla scelta di acquisto del gelato confezionato fuori casa d’estate al primo posto troviamo il sapore/gusto del gelato (62%) seguito dal tipo di gelato (46%) e dalla marca (39%). C’è anche un 14% di italiani che invece guarda, curiosamente, alle dimensioni del gelato. Più indietro si collocano come motivazioni la richiesta diretta del figlio (11%) e il nome del gelato (9%). Infine se ci spostiamo sulle caratteristiche nutrizionali, gli italiani considerano il gelato confezionato prima di tutto un alimento adatto a tutte le età (40%). A seguire un prodotto gustoso e buono (41%), rinfrescante (38%), goloso (36%), fresco (33%) e infine vario (31%).

SONO OLTRE 6 MILIONI I VERI E PROPRI “FAN” DEL GELATO CONFEZIONATO IN ITALIA Dall’indagine Eurisko/IGI emerge anche la “consistenza” numerica dei veri e propri fan del gelato confezionato: si tratta di circa 6,5 milioni di persone (pari al 40% dei consumatori totali di gelato fuori casa) che a questo alimento non sanno proprio rinunciare. Sono divisi in due macro categorie. Da una parte troviamo il gruppo dei “Branded ice cream”: quasi 4 milioni di italiani (tra i 25 e i 34 anni) la cui passione per questo tipo di gelato è di circa 2,5 volte superiore alla media (34% contro 14%). Votati ad un consumo “d’impulso”, per loro ogni momento è buono per scartare un gelato…. Lo fanno soprattutto per concedersi un momento di relax (83% contro una media del 56%), per soddisfare una voglia improvvisa (85% contro 55%), per darsi un premio (75% contro 33%) e per placare la fame (42% contro 17%). Dall’altra troviamo i “New generation”. Parliamo di 2,8 milioni di persone con la più alta concentrazione di giovani e giovanissimi tra i 14 e i 19 anni. Amano consumare il gelato principalmente “per stare in compagnia” (78% contro una media 61%) ed essendo in maggioranza “studenti” lo scelgono anche in funzione del conveniente rapporto qualità-prezzo. Infine sono attratti da alcune caratteristiche organolettiche proprie del gelato confezionato: lo preferiscono soprattutto perché è fresco, gustoso e buono. Fonte: EURISKO / IGI


settembre ottobre 2011

Saracino, idee per gelati e dessert

www.gelaterianews.com

Intervista a Giancarlo Timballo

Sherbeth, un peccato non esserci

Il presidente della Coppa del Mondo della Gelateria risponde ad alcune domande sulla nuova edizione del concorso

L

e richieste di clienti e amici gelatieri e pasticceri si fanno sempre più frequenti, e diventa assai difficile fornire a tutti una risposta tempestiva ed esauriente. Fortunatamente esistono strumenti di comunicazione efficaci, con i quali si possono raggiungere contemporaneamente vari interlocutori, soddisfacendo anche in anticipo alcune necessità tecniche e pratiche di laboratorio. Saracino utilizza tutti questi strumenti, dal sito web www. saracinogelati.com, al Blog di Emanuele Saracino, ai filmati su UTube, fino alla più recente pagina Facebook Saracino. Questa , che vanta già centinaia di amici, offre quotidianamente informazioni tecniche, foto, indicazioni sui corsi e sulle dimostrazioni collettive. Raccoglie inoltre le foto e le ricette delle più belle realizzazioni degli amici chef, sia del settore professionale sia del settore privato. Emanuele Saracino vi invita a farvi amici; rimarrete sorpresi per le piacevoli novità relative al nostro settore.

13

I

n tutto il mondo gelatieri, pasticcieri, scultori ghiaccio e chef, si stanno attivando per la prossima edizione della Coppa del Mondo della Gelateria. Sintomo di una crescita della Coppa e di un sempre maggiore coinvolgimento del settore. Soddisfatto? «È il risultato di 10 anni di lavoro svolto con serietà e trasparenza dal gruppo organizzatore. Abbiamo avuto la fortuna di incontrare sulla nostra strada molti professionisti di alto livello che hanno creduto nel nostro progetto e che lo hanno condiviso, anzi ci hanno aiutato con la loro approvazione a trovare sempre

più consensi nel mondo internazionale del dolce freddo.» Quanti giorni ha trascorso in Argentina e cosa ha notato? «È stato un viaggio brevissimo, giusto il tempo di presiedere per tre giorni, con grande onore, la giuria del primo campionato argentino di gelato artigianale. Un’esperienza densa di significati e di momenti molto emozionanti. I gelatieri, di altissimo profilo professionale, sono quasi tutti di origini italiane e sono molto fieri delle proprie origini.» Un commento sulla selezione e sulle aspettative per queste dodici squadre con cui l’Argentina si confronterà il prossimo gennaio. «L’Argentina è sempre stata una squadra temibile e fra l’altro si è classificata al terzo posto nell’ultima edizione. Sono molto molto motivati e pronti a dare battaglia e credo che quella che ci aspetta sarà una competizione di altissimo livello».

R

ecita così la campagna della quinta edizione di Sherbeth che quest’anno si è presenta al pubblico con una veste nuova e tante tante novità. Sono aumentati gli stand per le degustazioni di gelato artigianale. 35 Maestri Gelatieri provenienti da Italia, Germania, Portogallo, Sud Africa, Marocco, Libia e Spagna più l’alberghiero Mandralisca di Cefalù hanno presentato gusti nuovi e di tradizione. Tra creme e granite spazio anche per il gelato per celiaci, quello biologico e quello all’azoto. Ogni giorno il pubblico ha potuto partecipare ai laboratori di Carpigiani Gelato University grazie al quale scoprire come si passa dalla frutta allo sherbeth. Ci sono stati tour gratuiti della citta-

dina madonita su prenotazione, numerose officine gastronomiche e momenti golosi attraverso cui si sono potuti scoprire i segreti del gelato spaziando su vari argomenti dall’alta cucina al turismo enogastronomico dei grandi eventi, dal gelato nelle diete ai prodotti dop e igt. Non poteva che essere questo allora lo scenario ideale per la prima riunione a porte chiuse per la definizione del gelato artigianale. Un team di illustri gelatieri italiani si sono riuniti a Sherbeth per iniziare a discutere su una definizione unica che, dopo esser passata nuovamente al vaglio dei gelatieri nel corso del Mig di Longarone e del Sigep di Rimini, è tornata allo Sherbeth di Cefalù per la presentazione al pubblico.


14

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

t e c n i c a

Il gelato al cioccolato

A cura di Emanuele SARACINO

I

info@saracinogelati.com

l gelato al cioccolato rappresenta il prodotto più amato dai consumatori italiani, tanto è vero che molte gelaterie offrono più di un gusto al cioccolato: fondente, al latte, bianco, aromatizzato all’arancio o reso piccante con peperoncino, cannella o altre spezie.

PREPARAZIONE

La preparazione del gelato al cioccolato varia moltissimo da gelatiere a gelatiere, passando da chi usa una pasta al cioccolato già pronta a quelli che invece preferiscono sciogliere una barra di cioccolato fondente , magari un “cru” scelto tra i molti che ormai si trovano sul mercato. A mio avviso l’importante è scegliere un prodotto di qualità, perché il successo di una gelateria si basa spesso su quattro o cinque gusti, quali cioccolato, nocciola, stracciatella, limone, fragola, e proporre un gelato al cioccolato di qualità mediocre rischia di compromettere parte del giro di affari del negozio. La ricetta che propongo rappresenta una piccola innovazione, perché unisce al gusto del cioccolato in pasta quello della gianduia e del cacao in polvere. Come ben sapete la gianduia è già una miscela di cioccolato e nocciola; il leggero aroma di nocciola che il cliente riscontrerà nel gelato al cioccolato darà una sensazione di rotondità di gusti che il cliente apprezzerà molto.

PRESENTAZIONE

Il gelato al cioccolato si presta anche molto bene alla preparazione di splendide coppette. Quella presentata in questa foto, un’inconsueta “barchetta” di legno, è stata fatta abbinando una pallina di gelato, alcune barrette di cioccolato fondente aromatizzate all’arancio, e una miscela di cacao in polvere, zucchero e arancia candita, da utilizzare come guarnizione o come spolveratura sullo stesso gelato.

VUOI RINNOVARE IL TUO MENÙ? www.menu-menu.it

Pastorizzata con base a 150 grammi

Gelato al cioccolato

Latteg. 1.000 Saccarosiog. 200 Destrosiog. 10 Base 150 g. 150 Panna fresca g. 50

Pastorizzata Ovoplus (tuorlo d’uovo zuccherato e pastorizzato) Pasta cioccolato Pasta gianduia Latte Cacao in polvere

g. 1.000

Totaleg. 1.410

Totale

g. 1.220

g. g. g. g. g.

20 40 40 100 20


Vetrina Specialità TRAUM BECHER

HERBST BECHER

WALD SCHALE

KOKOS BECHER

COPPA DELLA CASA

Specialità realizzate da Alberto Fabbro di “Eiscafè San Remo” a Hattingen (DE) © 2011 www.menu-menu.it - F&P - Tutti i diritti riservati. Ogni riproduzione anche parziale delle presenti fotografie è proibita.


settembre ottobre 2011

mastro gelatiere

“Gelato Mio” un successone a Londra La storia di una giovane promessa della fallita Lehman Brothers trasformatosi in gelataio di successo

D

a promettente dirigente di una famosa banca alla professione di gelatiere artigiano, questa in poche parole la vita professionale di Carlo Del Ministro. La sua storia lo scorso anno è finita sui giornali di molti paesi, complice la situazione economica che ha visto triste protagonista la banca Lehman Brothers. Il giovane imprenditore lascia in realtà la banca ben prima che la crisi economica ne decreti il fallimento, tutta colpa di un gelato! A Londra infatti secondo Carlo non si trovava in nessun posto un buon gelato, da qui la decisione di farselo da solo, attraverso la formula oramai tradizionale che ha assicurato il successo della nuova impresa: ingredienti genuini per un prodotto artigianale di prim’ordine. Grazie all’aiuto economico di amici e parenti nasce la prima gelateria nel quartiere di Holland Park, seguita dopo pochi mesi da altre tre

www.gelaterianews.com

sparse per la capitale inglese. Il successo non è tardato ad arrivare, lo scorso anno infatti l’impresa ha fatturato una somma di oltre 800 mila euro con previsioni di crescita di oltre il 100% per il 2011, insomma un vero trionfo!

Mirco Della Vecchia Degustare l’arte del cioccolato franchising

La gelateria Igli festeggia il 150° dell’Italia Titolari e personale hanno “riarredato” il locale per festeggiare l’Unità del paese.

U

n locale a tema per festeggiare i 150 anni dell’Italia, questa l’idea di Enrico e Paola Testoni, titolari della gelateria Igli di Vigarano (FE). Ecco allora che all’interno del locale sono comparsi oggetti e immagini che raffigurano l’unità del paese, a cominciare dagli stessi addetti, vestiti con una coccarda tricolore. Le 150 candeline spente non sono state l’unica ricorrenza da festeggiare, per questo 2011, la gelateria infatti ha compiuto sempre quest’anno ben 50 anni di ininterrotta attività. Una doppia occasione per festeggiare che, l’ormai storico locale di Vigarano non poteva farsi mancare, culminata con la creazione di un gelato a tema tricolore.

I

l marchio Mirco Della Vecchia nasce nella splendida cornice delle Dolomiti Bellunesi dalla grande passione per il cacao che segna il destino del mastro cioccolataio di Limana. Una passione che cresce con lui e che lo porta a volare direttamente verso i Paesi produttori delle fave di cacao per scegliere personalmente gli ingredienti delle sue creazioni artigianali al cioccolato. Il cioccolato Mirco Della Vecchia è un mix prefetto di passione, artigianalità, attenta selezione delle materie prime, grande creatività e originalità che ha portato il mastro cioccolataio a diventare presidente dei cioccolatai, campione italiano di cioccolateria e pasticceria, guiness man di sculture al cioccolato. Seguendo la passione nasce l’idea di creare un mercato multisensoriale del cioccolato diffuso da una panoplia di gusti, colori,

aromi e sottofondi musicali per dare l’opportunità a tutti di poter gustare le sue creazioni e del buon vero cioccolato artigianale italiano. Il progetto franchising Cioccolaterie Mirco Della Vecchia nasce dalla volontà di commercializzare la cioccolata in tutte le sue espressioni migliori, dalla volontà di proporre cioccolato artigianale di altissima qualità attraverso lo sviluppo di una rete internazionale di cioccolaterie in franchising. L'obiettivo ambizioso è quello di rendere famoso in tutto il mondo il nome di Mirco Della Vecchia, riconosciuto maestro nella lavorazione artigianale della cioccolata, attraverso una catena di punti vendita. La volontà è far gradire il cioccolato d’altissima qualità realizzan-

17

do prodotti unici, mantenendo intatta, ove possibile, la lavorazione artigianale della cioccolata. I valori che fungono da pilastri nel nostro progetto franchising Cioccolaterie Mirco Della Vecchia vogliono essere una garanzia sia per il franchisee, sia per il cliente. Sarà difficile scegliere tra le 400 varietà differenti di praline, dragee, biscotti affogati nel cacao privi di glutine, cioccolate calde o creme di cioccolata spalmabili, pasta e riso al cacao, aceto e olio al cioccolato, bitter e grappe cioccolatose. Tutte delizie afrodisiache, dagli ingredienti naturali al 100%, chicche derivate dalla creatività del mastro cioccolataio bellunese che trasforma la cabossa in cioccolato fantasticamente delizioso utilizzando l’antico sistema di lavorazione artigianale. Nella degustazione del cioccolato è importante avere alcuni accorgimenti fondamentali per poter gustare al meglio la fine cioccolata. E tutto ciò è quello che si propone lo Chocolate Store di Mirco della Vecchia che offre la possibilità di entrare in un luogo innovativo e allo stesso tempo semplice, dove ci si può rilassare e degustare il cioccolato usufruendo di una mistica terapia multisensoriale ricreata dal luogo stesso, dai colori, dagli aromi e dalla musica con cui tutti i sensi sono interpellati per percepire quella sensazione di benessere che pervade chiunque varchi le porte del meraviglioso mondo al cioccolato di Mirco Della Vecchia.


18

n

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

e

w

NUOVI PRODOTTI ELEXTROLUX

s

“I LOVE GELATO” BUSSY Quando si ama non esistono compromessi. Bussy ama il gelato e per dimostrarlo propone una linea di prodotti dal nome quanto mai significativo: “I Love Gelato”, mini confezioni di cialde ideali per arricchire la degustazione del proprio prodotto artigianale da asporto. Le proposte “I Love Gelato” a firma Bussy sono invitanti sigarette e croccanti ventagli racchiusi in pratiche confezioni, disponibili in due varianti: nella confezione “Un amore di Gelato Sigarette” troviamo 5 cialde arrotolate a sigaretta, variegate al cacao, mentre “Un amore di Gelato Bisquì” è composto da 4 cialde a ventaglio, aromatizzate alla vaniglia. Su richiesta, è disponibile un elegante espositore in plexiglas da banco, per catturare l’attenzione della propria clientela. Un suggerimento: le pratiche confezioni della linea “I Love Gelato” possono anche tramutarsi in invitanti prodotti promozionali, magari da omaggiare in occasione dell’acquisto di una termoscatola da asporto. “I Love Gelato” Bussy: quando il dettaglio diventa indispensabile.

AROMI SARACINO Continua il grande successo degli Aromi Mediterranei della Saracino, azienda che offre le essenze naturali degli agrumi italiani più conosciuti in flaconi da 900 grammi. Si tratta di Arancio, Bergamotto, Limone e Mandarino. Per agevolarne l’utilizzo, le essenze sono miscelate con uno sciroppo di zuccheri che ne permette l’uso nella grammatura di 30/50 grammi per kg di prodotto. L’integrazione dell’aroma principale con altri aromi mediterranei offre la possibilità di creare gusti del tutto singolari e personalizzati, che rendono unico il gelato o il dessert stimolando la fantasia dell’utilizzatore finale. Le essenze sono fornite anche in confezioni singole assortite. Per informazioni: SARACINO Camisano Vicentino (VI) Tel. 0444 413434.

CORNETTO NATURA FORNO D’ASOLO Il suo ricco impasto è realizzato con semi di sesamo girasole, lino, papavero, per una riserva di proteine e fibre naturali che costituiscono un prezioso alleato per una alimentazione varia ed equilibrata. Spolverato in superficie con semi di sesamo e di papavero, Natura è la bontà delle migliori materie prime lavorate secondo la tradizione per conservarne nel modo più autentico e pieno i sapori. E’ questo che rende Natura ideale per essere consumato sia da solo che farcito dolce o salato: una soluzione ideale per chi cerca una specialità da interpretare di volta in volta a seconda delle esigenze del momento e del cliente. Modalità di preparazione: Prelevare Natura dal congelatore e porre per 20 minuti circa in forno preriscaldato a 175°/180°.

Electrolux Professional è punto di riferimento nella produzione e distribuzione di soluzioni per la ristorazione e l’ospitalità, grazie a un’offerta completa per la cottura, la conservazione e la preparazione degli alimenti, il lavaggio stoviglie, lo smaltimento dei rifiuti e il trattamento dei tessuti. Con 70 anni di esperienza alle spalle e una gamma progettata da sempre secondo criteri di qualità, sicurezza e tutela dell’ambiente, l’azienda si pone l’obiettivo di fornire non soltanto sistemi completi destinati ai professionisti del Foodservice e del Laundry, ma anche una forte specializzazione in ogni singola categoria di prodotto. La kermesse milanese di Host vedrà il lancio di nuovi prodotti, tra questi le nuove linee delle cucine professionali 900XP e 700XP, nate dall’esperienza di cinque generazioni di chef, Assolutamente straordinarie alcune funzioni XP, come IcyHot, che abbina una griglia o un fry top ad altissima produttività ad una base refrigerata frigo-freezer, unica sul mercato. Nuovo anche il forno Touchline, vero e proprio campione di semplicità, prestazioni ed efficienza energetica, l’ultimo nato della famiglia air-o-steam si arricchisce di nuovi plus che renderanno ancora più facile e profittevole il lavoro in cucina.

MARRONI IGP DI GIUSO Giuso, nell’ambito del suo percorso dedicato alla qualità totale, propone i Marroni IGP del Mugello canditi. La prima fase della lavorazione è quella della settatura, cioè l’eliminazione delle eventuali pellicine inserite nella polpa che potrebbero rendere amarognolo il gusto del frutto. Si passa quindi alla “curatura” o “novena” durante la quale i marroni vengono immersi in acqua di fonte per nove giorni. Successivamente i marroni subiscono una prima e importante trasformazione con la fase di cottura. Durante questa fase i frutti devono subire una bollitura estremamente delicata. Si arriva quindi alla fase della canditura, anch’essa molto delicata e decisiva per la qualità del prodotto finito: i marroni vengono immersi in grandi vasche con acqua e sciroppo di zucchero per alcuni giorni. Al termine del percorso i marroni del Mugello IGP di Giuso si presentano senza conservanti, coloranti e con soli aromi naturali; i frutti sono consistenti al tatto ma morbidi, con un gusto delicato e non eccessivamente zuccherino e dispensano un profumo intenso e profondo.

“BAG-IN-A-BOX” GEL-MATIC La nuova linea di macchine “BiB”, acronimo di “Bagin-Box”, sarà presentata ad Host, in occasione della kermesse milanese verrà proposta per la prima volta da Gel-Matic, azienda leader a livello mondiale nell’offerta di apparecchiature per la mantecazione di gelato espresso o “soft”. Con l’obiettivo di semplificare la loro manutenzione, la linea di macchine “Bag-in-Box” proposte da Gel-Matic prevede l’eliminazione della vasca, a favore di un cabinet refrigerato dove è alloggiato il contenitore con la miscela. Non appena la miscela andrà esaurita, il contenitore potrà essere rabboccato o sostituito con estrema semplicità, rendendo la sanificazione della macchina un’operazione alla portata di qualsiasi operatore. La gamma è composta da quattro differenti modelli di macchine di diversa capacità, per venire incontro alle più diverse esigenze della clientela.

VARIEGATI PRODOTTI STELLA

MANTECATORE SIMPLY VALMAR Simply è molto di più di un mantecatore verticale, è un mezzo per soddisfare i desideri dei gelatieri più esperti ed un valido strumento per i gelatieri che si affacciano a questo affascinante mondo del gelato. Valmar global non costruisce macchine da gelato per dare risposte alle esigenze dei gelatieri, le inventa per il piacere del lavoro stesso. I tecnici Valmar global sono inventori per passione, basti pensare ai cinque brevetti che questo gioiello racchiude in se. Il gelato è al centro dell’attenzione, produrlo con Simply è piacevole e divertente, qualunque ricetta il gelatiere intenda realizzare. Le modalità (programmi) di produzione sono semplici ed intuitive. Cosi come la gestione della macchina, curata dal punto di vista ergonomico per essere affiancata nei laboratori dove sono già presenti modelli Snowy e Smarty. Come in questi modelli, Simply ha la caratteristica fondamentale della brevità del ciclo, producendo un gelato compatto e solido risparmiando energia allo stesso tempo. Le produzioni orarie, infatti, sono pressoché le stesse, rispetto ai “fratelli” di gamma. Anche la carica per ciclo di gelatura è molto flessibile come tutta la gamma dei mantecatori orizzontali e macchine multifunzione Valmar global.

“ZUCCHERO FILATO” FABBRI l gelato allo Zucchero Filato è una buonissima novità ispirata dai dolci ricordi dei pomeriggi al luna park, dei giri sulle giostre, delle giornate all’aperto. Una variante dal sapore irresistibile e dal bel colore celeste che si mangia con gli occhi – complice una cascata di deliziose stelline colorate – si prepara a conquistare anche chi dal gelatiere di fiducia è abituato a scegliere gusti classici. Promette di imporsi come uno dei “never-without” golosi della prossima estate. I maestri gelatieri possono ritrovarlo in un praticissimo kit composto da sei lattine di Simplé Zucchero filato, da un barattolo di stelline di zucchero e da un totem bifacciale da terra alto più di un metro e mezzo.

I Variegati Quatrostagioni sono una linea di prodotti ricchi di frutta intera, studiata appositamente per la preparazione di gelati variegati e per rendere più appetitosi ed attraenti oltre che gelati, anche semifreddi, mousse in vaschetta e tante creazioni di pasticceria. I Variegati Quattrostagioni nascono da frutta selezionata, raccolta nel pieno della maturazione e che, grazie ad un particolare processo produttivo, mantiene intatte le sue caratteristiche organolettiche, in particolare il sapore naturale. Tra i molti variegati, il fico ad esempio è un prodotto pregiato, caratterizzato dall’unione di fettine di polpa di fichi di origine Italiana con un caramello molto aromatico. Entra a far parte della linea , la quintessenza della purezza e della genuinità. Il sapore che ne deriva è quello tipico caramellato dei fichi al forno. E’ versatile e valorizza il lavoro del gelatiere artigianale permettendogli di preparare elaborati di alta gelateria e pasticceria fredda. Da non perdere l’abbinamento con i formaggi (mascarpone, ricotta), con il cioccolato, con la frutta secca (noci, mandorle, pinoli, nocciole) sia nel gelato che nella pasticceria fredda. Da provare abbinato alle paste Zabaione Florio e Disaronno Amaretto. Confezione lattina da 3 Kg.

NOVITA’ PERNIGOTTI Riferimento d’eccellenza per i laboratori di gelateria, Pernigotti di recente ha immesso sul mercato novità che stuzzicano il palato dei consumatori. Purofondente extranero, con il 60% di cioccolato in polvere, per un gelato di cioccolato fondente dal gusto intenso. Purolatte con il 40% di cioccolato al latte in polvere, per un gelato ricco e cremoso. la Morettina, una crema con nocciole e cacao, priva di grassi idrogenati, che resta golosa e cremosa anche utilizzata tal quale e conservata in vetrina insieme alle vaschette del gelato. Una ricopertura bianca ideale per decorazioni semplici e rapide di gelateria e pasticceria fredda. Cresce la nicchia destinata alle intolleranze alimentari e si premiano i gusti classici della tradizione gelatiera soprattutto se viene valorizzata l’origine delle materie prime selezionate (nocciola igp, pistacchio di bronte dop).


settembre ottobre 2011

c o n s u m i

Il cioccolato più sicuro per i denti

L

a ricerca condotta da BENEO conferma che i consumatori sperano in un’alternativa più sana ai dolciumi a base di cioccolato ricoperti di zucchero e che sarebbero disposti a pagare un 10% in più per alternative sicure per i denti eventualmente introdotte sul mercato. Con la sua expertise nella messa a punto di nuovi concetti nel settore della confetteria e grazie alle proprietà non cariogene del suo ingrediente funzionale, il PalatinoseTM (isomaltulosio), BENEO confida che questa reazione positiva da parte dei consumatori porterà all’introduzione sul mercato di un cioccolato ricoperto di zucchero sicuro per i denti. BENEO ha riscontrato che i partecipanti hanno confermato il proprio gradimento dell’idea di lenti di cioccolato sicure per i denti, con un punteggio medio di 1,74 assegnato da coloro che regolarmente consumano questo tipo di caramelle (la scala di mi-

Decafood, +20% nel 2010 Decafood ha chiuso il bilancio 2010 al suo sesto anno di attività con un aumento del 20% del giro d’affari rispetto al 2009, con un fatturato vicino ai 3 miliardi di euro. Un risultato positivo, nonostante la crisi del settore, grazie ai trend principali della caffetteria e delle creme calde e fredde.

www.gelaterianews.com

surazione andava da 1=mi piace molto a 6=non mi piace affatto). Gli intervistati hanno anche espresso la loro disponibilità ad acquistare questo prodotto se fosse in vendita nei negozi; quasi il 90% delle persone che regolarmente consumano confetti di cioccolato ricoperti di zucchero, più del 95% di coloro che fungono da “gatekeeper” (controllori) – genitori o tutori – e più di un terzo di non consumatori, sarebbero curiosi di provare la nuova idea. Con una misurazione indiretta in grado di garantire una maggiore validità, è stato inoltre dimostrato che i partecipanti sarebbero disposti a pagare un prezzo del 10% maggiore per un’alternativa sicura per i denti.

Il caffè più conveniente è quello del bar

S

econdo una recente indagine dell’ISTAT sui prezzi al consumo, diversi alimenti sono aumentati con rincari nell’ordine delle due cifre rispetto allo scorso anno. Il caffè ad esempio ha fatto registrare un +11,5% e lo zucchero una cifra vicina al 10%. In difesa dei locali pubblici è scesa la Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), che ha fatto presente come nei bar i rincari relativi al caffè, rispetto lo scorso anno, si siano attestati sulla media del 2,5%, una cifra quindi molto più contenuta. Questi numeri pur non essendo statici si manterranno comunque sicuramente distanti dai rincari del prodotto per il consumo casalingo.

CARPIGIANI GELATO UNIVERSITY A SHERBETH FESTIVAL Oltre 20 corsi gratuiti per apprendere l’arte dello Sherbeth…dalla frutta!

I

Maestri della Carpigiani Gelato University sono saliti in cattedra a Cefalù: dal 15 al 18 settembre 2011 la Scuola di gelateria più prestigiosa del mondo è approdata infatti al Sherbeth Festival, il festival internazionale del gelato artigianale. Per la prima volta nella storia del Festival, i visitatori hanno potuto seguire le esclusive lezioni della Carpigiani Gelato University, che per 4 giorni ha trasferito la sua aula magna nel centro di Cefalù e ha illustrato come passare “dalla frutta fresca allo sherbeth” in gelateria. La partecipazione agli incontri è stata gratuita: 80 persone a sessione (lingua italiana e/o inglese), guidate da Roberto Fiorino, maestro d'eccezione della Carpigiani Gelato University, hanno visto rivelati gli ingredienti che stanno dentro al gelato artigianale, le sane e saporite proprietà dei sorbetti, le origini e l'evoluzione del "dolce ghiacciato" e le nozioni base per una bilanciatura, mantecazione, pastorizzazione e conservazione di successo. I visitatori hanno potuto inoltre provare, sotto la supervisione dei Maestri della Carpigiani Gelato University, i macchinari usati dai veri gelatieri. Accanto a loro tutor, assistenti e…due Gelato Pioneers pronti a cambiare vita aprendo una gelateria dall’altra parte del mondo! Vincenzo Maresca e Angelo Toscano, tra gli italiani che hanno deciso di mollare tutto per intraprendere un gelato-business, terminato l’innovativo percorso formativo della Carpigiani Gelato Universitysono stati infatti a Cefalù per allenarsi in vista dell’avventura nel Sud Est Asiatico. Inoltre, affichè i 36 gelatieri selezionati per la 5a edizione del Sherbeth Festival potessero creare gelati di alta qualità esaltando al massimo la loro creatività, Carpigiani, sponsor dell’evento, ha sviluppato un contesto ideale allestendo un enorme laboratorio di produzione nella Corte delle Stelle di Cefalù. Sul palcoscenico di uno degli scorci più suggestivi d’Italia sono stati messi a disposizione oltre 40 tra i più innovativi strumenti per la produzione del gelato artigianale: mantecatori, pastorizzatori e turbomixer firmati Carpigiani, vetrine di design, megaschermi e molto altro ancora.

19

Illyteca

Inaugurato il 30 giugno a Trieste il primo concept store sperimentale dedicato alle aziende del Gruppo illy

E

’ situato nel pieno centro, in via Luigi Einaudi 2/A, a pochi passi da Piazza Unità d’Italia, ed è destinato a diventare uno dei luoghi di culto del “nuovo salotto” recentemente disegnato e ristrutturato proprio nel cuore della città. In uno spazio avvolgente, caratterizzato dai caldi colori icona dei marchi proposti e dagli arredi di legno e lavagna, che evocano la naturalità dei prodotti in vendita, illyteca offre i prodotti, le tecnologie e gli accessori di illycaffé, Domori, Mastrojanni, Dammann Frères e Agrimontana. Il progetto è frutto di un’idea condivisa tra Fulvio Benvenuti imprenditore triestino di pluriennale esperienza nel settore dell’alimentare d’alta gamma, e Gruppo illy. La gestione dello store è affidata a Gaia Benvenuti e Karla Bjelanovic. Da Metodo Iperespresso, la più recente innovazione messa a punto da illycaffé, che consente di preparare anche a casa un espresso perfetto, vellutato e dalla crema persistente, al cioccolato Domori coi suoi celebri cru, primo fra tutti il Criollo coltivato nella piantagione venezuelana di San José. Dalla vasta gamma di miscele esclusive di tè di singole origini e aromatizzati firmati Dammann Frères all’eccellenza del Brunello di Montalcino della cantina Mastrojanni. Dalle mille prelibatezze di Agrimontana - confetture, marrons glacé, gelée, frutta candita - alle tazzine d’artista illy art collection. Questa la proposta del concept store sperimentale, all’insegna della passione per la qualità, valore comune a tutte le realtà che fanno parte di Gruppo illy. Ma non è finita qui: illyteca ospita, infatti, anche le dolci ricette di ChoX, create con maestria attraverso l’interpretazione e la trasformazione del cioccolato di Domori, valorizzandone le caratteristiche di purezza e leggerezza.


20

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

A cura di Davide TASINATO

ar tigeniale DENOMINAZIONE: DELIZIA CARAMELLO E NOCCIOLE

Gelato in vaschetta Delizia caramello e nocciole

Materie prime utilizzate - Gelato di panna cotta (vedi ricette) - Croccante di granella di nocciole - Salsa o variegato al caramello

PREPARAZIONE

metodo a sé stante Pesare tutti gli ingredienti liquidi in un recipiente capiente, successivamente pesare su un altro contenitore, possibilmente rotondo, tutti gli ingredienti solidi. Mescolare bene affinché tutti i vari componenti non siano ben miscelati tra di loro e versarli dentro ai liquidi, mescolare nuovamente. Versare quindi nella vasca superiore della macchina combinata se si possiede o in una pentola e cuocere fino ad 85°C. Versare nel mantecatore e trasformare in gelato. metodo classico o da base bianca unica Prelevare la base bianca dal pastorizzatore o dal tino di maturazione, aggiungere tutti gli altri ingredienti descritti in ricetta e mantecare.

DISPOSIZIONE IN VASCHETTA

1° passaggio Stendere sulla vaschetta il gelato, cercando di posizionarlo in modo ordinato. 2° passaggio Stendere sul gelato in maniera uniforme il croccante di granella di nocciole tritato finemente facendo attenzione che non si formino dei mucchietti di croccante, i quali renderebbero difficile poi il servizio del gelato sia esso fatto con la spatola che con il porzionatore a pallina. 3° passaggio Stendere il variegato o la salsa al caramello in modo uniforme, senza mai esagerare nelle quantità, come per tutti i variegati su base zuccherina. Per evitare problemi strutturali al gelato in vetrina è bene stenderlo in modo uniforme e mai abbondare troppo.

Ricetta con metodo a sé stante INGREDIENTI Latte intero fresco Panna fresca Variegato o salsa di caramello  Latte in polvere magro Saccarosio  Destrosio  Neutro 5 g/kg miscela p.f.  TOTALE  4° passaggio Riposizionare il secondo strato di gelato, iniziando a dare forma alla presentazione della vaschetta. 5° passaggio Stendere di nuovo il croccante con le stesse logiche di prima.

Ricetta con metodo tradizionale da base unica 630 g. 100 g. 27 g. 45 g. 160 g. 33 g. 5 g. 1.000 g.

6° passaggio Stendere il variegato come nella fase precedente.

INGREDIENTI Base bianca con parametri di bilanciatura medi 800 g. Latte fresco intero 

73 g.

Panna fresca 

100 g.

Caramello TOTALE 

7° passaggio Riporre il 3° e ultimo strato di gelato di pannacotta.

10 minuti se intendiamo servire il gelato in giornata; invece per circa 40/45 minuti facendogli raggiungere la temperatura di -18°C al cuore, se abbiamo deciso di venderlo nei giorni seguenti.

8° passaggio Riporre il gelato in abbattitore di temperatura per circa

9° passaggio Prima di porre la vaschetta in vetrina per la vendita,

27 g. 1.000 g. abbellire la preparazione con della salsa o variegato al caramello colandolo con la sua bottiglia o il sac a poches in fili sottilissimi; successivamente versare del croccante alle nocciole e per finire sistemare sulla superficie dei triangoli di croccante, cercando di dare ulteriore altezza alla preparazione.


22

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

curiosità

UN GELATO OFFERTO DAL FAN I due fidanzatini e baby rockstar Justin Bieber e Selena Gomez dopo aver passato un romantico weekend a New York sono rimasti letteralmente al verde! Evidentemente i moltissimi regali che Justin fa quotidianamente alla sua ragazza gli hanno temporaneamente prosciugato il portafoglio. A questo punto come gustarsi un buon gelato? Semplice, farselo offrire da un fan... generoso!

CAPITAN AMERICA DI GELATO “Capitan America, Il Primo Vendicatore” è stato l’ultimo film dei supereroi della Marvel. Come ogni successo che si rispetti è arrivata la parodia... di gelato! In America infatti Kyle Roberts si è inventato “Captain America - The First Bomb Pop”. Un gelato fatto in casa, copia di un prodotto in vendita che richiama i colori della bandiera degli Stati Uniti. Dentro il ghiacciolo ha messo un actionfigure del supereroe e il gioco è fatto!

UN GELATO AL MUSEO Il Museo di Scienze Planetarie di Prato ha aperto per una sera di luglio i battenti per grandi e piccini. Tutti i visitatori hanno potuto gustare un goloso gelato realizzato con l’azoto liquido. Grazie a questa particolare tecnica il gelato viene prodotto istantaneamente. Con l’occasione gli ospiti hanno potuto anche osservare il più grande meteorite esposto in Europa proveniente da Marte!

Beauty icecream: più belle con il gelato!

E

’ arrivato beauty icecream, una vera rivoluzione nel mondo del gelato! Per la prima volta infatti si è unita la bontà del gelato alla bellezza femminile. Ma come è stato possibile? Il segreto sta nella qualità del gelato, stiamo parlando infatti dell’eccellenza artigiana che seleziona materie prime di ottima qualità che contengono preziose sostanze utili all’organismo. Tra i vari ingredienti utili per la bellezza c’è l’Acai, una bacca di origine peruviana che contiene vitamina A, C ed E oltre che gli antiossidanti. Un altro frutto prezioso è la Goiaba proveniente dal Brasile, che risulta ricco di vitamina A e attiva la melanina fondamentale per l’abbronzatura. Dalla Grecia arriva invece lo yogurt probiotico che migliora l’elasticità della pelle e le difese immunitarie. Ma dove è possibile trovare questo prodotto innovativo? Nelle gelaterie della catena “Lato G”. Attualmente i punti vendita sono sei ma con previsioni di crescita nel prossimo triennio a ben 100 punti vendita!

La storia di ArtiGelato il lettore ci scrive

T

utto nasce nel lontano 1997, quando, fu commissionata al dottor Salvatore Cannavò la redazione di un disciplinare allo scopo di giungere alla regolamentazione del gelato artigianale mediante riconoscimento STG (Specialità Tradizionale Garantita). Dell’operazione fu incaricata l’associazione spagnola ANHCEA, che al momento deteneva la presidenza Artglace (associazione di cui anche Confartigianato e CNA facevano allora parte). Nel corso della lunga trafila burocratica l’iniziativa ha trovato forti opposizioni in Italia e in altri paesi membri. Anche Confartigianato, in piena sintonia con CNA e CasaArtigiani si è trovata tra gli oppositori Non certo per i contenuti che erano stati condivisi, ma per una “svista” dei colleghi spagnoli, o chi per loro. La richiesta era stata infatti presentata in base all’ art. 13, paragrafo 3 del regolamento (CEE) n. 2082/82, con il risultato che ANHCEA diventava depositaria della denominazione Gelato Artigianale in tutte le lingue europee. Andato a vuoto questo tentativo, il problema dell’assenza di regolamentazione continuava a minare il mondo del gelato artigianale e necessitava quindi di una soluzione. Per questo Confartigianato, CNA e CasaArtigiani hanno dato vita congiuntamente ad una nuova iniziativa STG. L’intento era quello di renderla più snella possibile nei contenuti e di non ricadere negli errori accorsi ad ANHCEA. Richiesta presentata il 21 marzo 2001, con l’augurio che il primo giorno di primavera fosse di buon auspicio. Conoscendo l’iter, e sapendo che il Ministero per le Politiche Agricole ascolta i pareri di tutti gli attori del settore, il comitato promotore ha cercato il coinvolgimento di tutti coloro che, avendone titolo, sentissero la necessità di dare il loro contributo.

Il risultato è stato in parte scoraggiante (gruppi e sigle più o meno organizzate di gelatieri) e in parte deprimente (associazioni di industrie di prodotti e costruttori di macchine per gelateria). Le prime non sono andate al di là delle manifestazioni di interesse verbali pronunciate da alcuni in occasione di un apposito convegno tenuto a Longarone. Le seconde (nonostante gli incontri avvenuti in più occasioni presso la sede AIIPA a Milano, nonostante le discussioni in merito ai contenuti del disciplinare e nonostante fossero stati trovati con loro dei punti di accordo) al momento di sedere al tavolo del ministero sono arrivate al punto di negare che ci fossimo mai

incontrati. Essere buoni, comprensivi, pazienti, diplomatici è gran bella dote. Lasciar trattare la categoria come una “servetta” è da diplomatici troppo raffinati per le nostre modeste capacità. Nel periodo immediatamente seguente prende corpo il disegno di legge conosciuto come De Petris. Proposta che ha destato scandalo, allarme, timori, indignazione non solo da parte dei soliti noti, ma anche da parte dei gelatieri più attenti. Tuttavia un merito va riconosciuto al Disegno di Legge della senatrice De Petris, quello di aver lanciato un messaggio forte e chiaro: «Se non si muovono i gelatieri, qualcun altro si può muovere in loro vece». continua a pagina 23


settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

Da pagina 22

La proposta, che a nostro parere ha contenuti integralisti, ha visto l’opposizione di Confartigianato. Solo dopo aver vissuto queste poco edificanti esperienze Con-

fartigianato e CNA hanno realizzato Artigelato. Nato dopo la morte della proposta De Petris?“Mors tua vita mea”? Nossignori! La proposta giace in un cassetto ed è recen-

temente riapparsa viva e vegeta con un altro titolo, ma con gli stessi contenuti, promossa dal Gruppo Misto del Senato. “Meditate gente, meditate” Loris Molin Pradel Presidente di Confartigianato Gelatieri

Come funziona?

Ecco alcune risposte alle domande più frequenti.

ArtiGelato è un’iniziativa di marketing? ArtiGelato vuole essere un faro nelle nebbie della vaga definizione “gelato artigianale”, della globalizzazione e del mercato selvaggio. Non è nato come azione di marketing e tale non è. Tuttavia ne ha tutte le potenzialità. In cosa si differenzia da altri marchi? Quando si parla di ArtiGelato più che di un marchio si parla della scelta di una filosofia di produzione tradizionale. Il marchio testimonia questa scelta. Ma l’aspetto più importante è dato dalla certezza che il marchio viene dato in uso solo e soltanto a chi, sottoponendosi volontariamente ai controlli di un ente terzo certificatore riconosciuto, rispetta appieno questa filosofia nei fatti. Non puoi temere che il tuo collega usi impropriamente il marchio ArtiGelato. Altrettanto il tuo collega non può temerlo di te. Quindi si va ben oltre i codici di autodisciplina. Questi molto spesso lasciano il tempo che trovano, e qualora si verifichi l’utilizzo improprio del marchio da parte di anche uno solo dei fruitori, viene messa a rischio la credibilità di tutti. Che vantaggi posso avere partecipando ad ArtiGelato? Innanzi tutto la certificazione volontaria di prodotto, dove un ente terzo (CSQA) certifica per te che ciò che tu stai comunicando ai tuoi clienti non è frutto solo del tuo dire, ma viene dimostrato con il fare. Dimostri inoltre che il tuo approccio alla produzione di gelato è frutto di un lavoro ben ponderato e qualificato, vincolato da una serie di “paletti” che elevano il valore del gelato artigianale tradizionale, garantendolo. La mia autonomia sarà garantita? La scelta di aderire ad un’iniziativa di questa portata non è cosa da mediocri. Solo la mediocrità può cancellare la creatività e la fantasia. Quindi l’autonomia. Far parte di una community che come te ha a cuore le sorti del gelato artigianale, ti permetterà di scambiare con i colleghi gioie o preoccupazioni di questo comparto. Insieme a loro potrai contribuire a far crescere professionalmente e valorizzare il mondo del gelato artigianale. Se aderisco ad ArtiGelato, dovrò “svelare” le mie ricette? Assolutamente no! Le ricette sono e devono rimanere una “questione privata”. I meccanismi di controllo per la certificazione, pur verificando la produzione (quindi la ricetta) che deve restare entro i parametri previsti, non prevede assolutamente il deposito o la registrazione presso terzi delle proprie ricette. Quanto costa? Un cono al giorno. La corretta immagine della tua azienda, del tuo lavoro e del tuo prodotto valgono un cono al giorno? I costi vanno a coprire l’azione di controllo e di consulenza dell’ente certificatore. Avrò vantaggi economici? Certificare il proprio prodotto comporta un costo, ma anche vari vantaggi. Sulla produzione che sarà probabilmente migliorata e facilmente controllabile. Una grande accuratezza nella scelta degli ingredienti. Un risparmio di tempo nella gestione ordini e nella capacità di conoscere in maniera precisa ed analitica il tuo prodotto. Raggiunta una massa critica la campagna ArtiGelato promuoverà tutte le gelaterie aderenti con un’innovativa comunicazione rivolta ai consumatori. Tutto questo si traduce in un valore aggiunto per il tuo prodotto. Sano, trasparente e originale. Cosa comporta in termini di impegno e di tempo? Quello di ArtiGelato è un disciplinare semplice, che suggerisce regole elementari che non pongono assolutamente limiti alla fantasia e alla creatività dell’artigiano, ma che indicano percentuali minime di presenza di alcuni ingredienti e, ove necessario, anche i prodotti da evitare. Farlo proprio è un’azione praticabile che, mediante un piano di controlli ed alcuni semplici accorgimenti, ha la capacità di trasformare le incombenze derivanti dalle normative europee (HACCP, Tracciabilità, ecc..), in un sistema certificato di qualità. Come posso avere maggiori informazioni su ArtiGelato? Attraverso le sedi CNA e Confartigianato locali o più semplicemente inviando una mail sul sito www.artigelato.net.

23

“Miglior Dolce alle Nocciole d’Italia 2011”

il “Gelato alla Nocciola” di Soban vince il Premio Speciale della Giuria a Cortemilia (Cn)

riconoscimenti

S

i è svolto domenica 28 agosto, nell'ambito della 57a Sagra della Nocciola di Cortemilia in provincia di Cuneo, la seconda edizione del concorso riservato ai professionisti del settore, “il Migliore Dolce alle Nocciole d'Italia 2011”. Sette le categorie in gara suddivise in torta da forno, pasticceria secca, pasticceria fresca, gelato, dolce al cioccolato, amaretto alla nocciola, ed il premio Novi. Per quanto riguarda il gelato, grazie alla presenza del maestro gelatiere Alessandro RACCA, tecnico Carpigiani sponsor del concorso, è stato possibile produrlo direttamente in loco, fresco, con la miscela preparata precedentemente nel laboratorio della Gelateria Soban di Valenza (AL). I Finalisti al concorso hanno

poi potuto partecipare, ospiti dell'azienda Pariani e della rivista Pasticceria Internazionale, al NocciolaDay, una giornata interamente dedicata alla scoperta della filiera di produzione della Nocciola IGP Piemonte, partendo dalla terra dove viene coltivata (visitando i corileti di Marco Gatti), andando poi nelle aziende dove viene lavorata (sgusciata, tostata e raffinata) e infine facendo la conoscenza del famoso pasticcere Alessandro Dalmasso (medaglia d'argento alla Coupe du Monde di Lione di pasticceria, e membro dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani), che ha fatto assaggiare alcune sue creazioni a base di nocciola. Al termine della cerimonia Andrea Soban ha avuto l'onore di essere chiamato sul palco per ricevere dalle mani di Paolo Massobrio il premio speciale della Giuria, appositamente creato per il suo gelato alla Nocciola, premiato insieme a quello del famoso chef/pasticcere calabrese Antonio Raffaele (già eletto "Miglior chef dell'Anno" nel 2008, allievo di Hermé a Parigi, e ora approdato al prestigioso Art Hotel & Park di Lecce), giunto dalla Puglia appositamente per partecipare all'evento.


24

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

e d i c o l a ESTATE 2011, È BOOM PER IL GELATO A KM 0

Il gelato artigianale è stato il protagonista alimentare di questa estate: secondo le stime, la spesa nel 2011 è stata di circa 2,5 miliardi di euro. La preferenza è per gli ingredienti naturali e genuini distribuiti nelle oltre trentaseimila gelaterie che offrono gelati a km 0. Come spiega Coldiretti, «se quasi il 90 per cento degli italiani consuma abitualmente il gelato per una quantità stimata in media pari a 6 chili a testa ogni anno, sono molte le curiosità di quest’anno: dal gelato al latte d’asina a quello a chilometri zero magari distribuito dalle agri-gelaterie direttamente dalla stalla alla coppetta. I gusti più gettonati restano nell’ordine il cioccolato, la nocciola, il limone, la fragola, la crema e la stracciatella, ma si registra tra gli oltre 600 gusti offerti sul mercato anche una tendenza verso quelli locali ottenuti da prodotti caratteristici del territorio, dalle fragole al cocomero, dalle nocciole all’aceto balsamico, ma anche alla polenta, al grana padano e al vino.» Dislocate in tutto il territorio nazionale le numerose agrigelaterie che offrono gelati a km 0, e anche in Toscana agricoltura e artigianato s'intrecciano e collaborano per il gelato della filiera corta: è infatti nata vicino Mas-

sa Carrara la prima gelateria a km 0. Si chiama “Lo Scoiattolo” ed il latte utilizzato, cremoso e di altissima qualità, arriva dal pascolo di San Cristoforo dell'allevamento di Mariella Lenzetti a pochi chilometri dalla gelateria stessa. Fonte: http://www.prezzinvista.it/

CRESCE IL CONSUMO DI GELATO ARTIGIANALE

«La bontà del prodotto artigianale si conferma sul mercato ed anzi aumenta la quota di consumo e naturalmente la produzione». Il segretario provinciale di Confartigianato, Demetrio Battaglia annuncia i dati di uno studio che ha analizzato produzioni e consumi di gelato in Italia. «La spesa annua delle famiglie cresce dell’1% rispetto allo scorso anno. Per soddisfare la richiesta aumenta anche il numero delle gelaterie artigiane» sostiene Battaglia che aggiunge: «In Calabria vi sono 1278 gelaterie e 2464 addetti, con un aumento rispetto al 2010 e un rapporto di circa 64 aziende ogni cento mila abitanti, dato che colloca il nostro territorio al primo posto tra le regioni meridionali e in linea con la media nazionale. L’incremento del numero di gelaterie e del mercato testimonia la qualità e la genuinità del prodotto artigianale». Fonte: http://www.gazzettadelsud.it

AUMENTANO LE GELATERIE ARTIGIANE, + 2,3% NEL 2011

Gli italiani non rinunciano al piacere di gustare tutto l’anno coni, sorbetti e coppette. Merito della bontà del prodotto e anche del fatto che negli ultimi 12 mesi il gelato non ha fatto registrare aumenti di prezzo. Secondo l’Ufficio studi di Confartigianato, che ha analizzato produzione e consumi di gelato in Italia, la spesa annua delle famiglie si attesta a 2.026 milioni di euro, con una crescita dell’1% rispetto allo scorso anno. Per soddisfare la richiesta aumenta anche il numero delle gelaterie artigiane: nel 2011 sono 37.787 con 87.992 addetti e dal 2010 sono cresciute del 2,3% (pari a 858 gelaterie in più). La rilevazione di Confartigianato mostra che sono i giovani adulti i maggiori consumatori di gelato. Il primato di spesa pro capite, pari a 67 euro all’anno, appartiene infatti ai single con meno di 35 anni. Seguono le giovani coppie senza figli (43 euro pro capite l’anno), mentre le coppie con 1 figlio spendono 33 euro pro capite l’anno. In particolare, il record della spesa appartiene al Nord Ovest e al Nord Est, con una media di 91 euro l’anno per famiglia. Nelle regioni del Centro si spendono 78 euro l’anno, nel Sud 67 euro e nelle Isole 64 euro. A livello regionale, è la Lombardia a vantare il maggior numero di gelaterie artigiane (5.882

imprese, pari al 15,6% del totale) e a detenere il record dei consumi (392 milioni di euro l’anno, equivalente al 19,4% del totale nazionale). nelle Marche le gelatierie artigiane sono più di 1.000. A livello di macro area il maggior numero di gelaterie artigiane è presente nel Mezzogiorno (12.072 imprese, pari al 31,9% del totale) e nel Nord Ovest (10.305 imprese, pari al 27,3%). Seguono il Nord Est con 7.784 imprese - pari al 20,6% del totale, e il Centro con 7.625 imprese pari al 20,2% del totale. In Italia l’incidenza delle gelaterie artigiane sulla popolazione è pari a 62 aziende ogni 100.000 abitanti. L’incidenza è più alta al Nord Est (67 gelaterie ogni 100.000 abitanti). Seguono Nord Ovest e Centro (66 gelaterie ogni 100.000 abitanti). Nel Mezzogiorno, invece, questo indicatore scende a 58 gelaterie ogni 100.000 abitanti. Le regioni con il più alto rapporto tra gelaterie ed abitanti sono la Liguria con 88 gelaterie ogni 100.000 abitanti, seguita da Valle d’Aosta e Sardegna, entrambe con 79 gelaterie ogni 100.000 abitanti, Emilia Romagna e Friuli-Venezia Giulia, entrambe con 69 gelaterie ogni 100.000 abitanti. La maggiore incidenza di gelaterie sulla popolazione in queste regioni è in parte determinata da una significativa quota di consumi da parte dei turisti. Fonte: http://www.confartigianato.an.it/

Gusti tradizionali? No, grazie! Il gelato al cioccolato rimane la prima scelta dei clienti italiani, ma ci sono molti curiosi che sperimentano nuovi gusti. Il gusto al cioccolato è il vero “best seller” nelle sclete degli italiani quando si parla di gelato artigianale. Proposto in moltissime varianti, non ha mai avuto momenti di crisi nelle vendite. L’estate 2011 tuttavia ha dato spazio a numerose nuove sperimentazioni, i gelatieri si sono sbizzarriti proponendo novità di tutti i tipi, cercando di attirare i palati di chi dei gusti tradizionali non ne vuole proprio sapere. Ed ecco allora apparire il gelato alle verdure, dalla carota al sedano fino a quello alla cipolla; o ancora diversi gusti al formaggio dal gorgonzola al brie, fino ad arrivare alle spezie come la cannella o lo zenzero. Un palcoscenico per queste e altre nuove sperimentazioni sarà Host 2011, salone dell’ospitalità professionale in programma dal 21 al 25 ottobre a Fieramilano.


settembre ottobre 2011

p i l l o l e

Sagra del gelato a Pozzallo

L’edizione numero diciassette della festa ha fatto il pieno di pubblico: oltre duemila persone infatti hanno partecipato alla ormai tradizionale “Sagra del Gelato” nella cittadina di Pozzallo in Sicilia tenutazi il giorno 18 giugno. Organizzata dalla comunità della parrocchia di San Giovanni Battista e patrocinata dal Comune di Pozzallo, la festa ha visto la partecipazione di oltre 40 gelaterie provenienti da tutta la provincia.

Un gelato di musica

Al tempio di San Tomè di Almenno San Bartolomeo in provincia di Bergamo il 29 giugno è stato un giorno speciale. E’ nato infatti un fantastico binomio tra gelato e musica. Gli strumenti protagonisti sono stati il pianoforte, il sassofono e il clarinetto da una parte e quattro squisiti piatti a base di gelato e dolci dall’altra. Un’ottima occasione per unire l’arte della musica a quella della cucina. I piatti infatti sono stati relizzati a tema musicale. Inoltre, l’intero ricavato è stato devoluto alle associazioni Casa Eleonora, struttura gratuita per bambini malati e alla Fondazione Giovanni XXIII che si occupa di pazienti autistici.

Un gelato contro l’omofobia

Il 28 giugno a Treviso è stata organizzata “Dolce Pace” un’iniziativa legata ai diritti degli omosessuali. Ognuno è libero di fare le proprie scelte, questo lo slogan all’insegna della tolleranza, che combatte la discriminazione nei confronti di chi è legato ad una persona del proprio sesso. La manifestazione è stata inventata dall’artista argentino Salvador Perez. Perez ha visto nel gelato un gesto semplice e pacifista per ribadire il proprio diritto di essere diverso. Oltre all’iniziativa del gelato è stata allestita anche un mostra fotografica che svela momenti di quotidianità nella vita delle persone omosessuali. La festa si è conclusa la sera con uno spettacolo all’insegna della tolleranza che ha unito musica e danza in piazza Duomo.

www.gelaterianews.com

IL PREZZO DEL GELATO IN ITALIA

D

a una recente ricerca di Altroconsumo è emerso come nel Belpaese il costo del gelato varia di molto da città in città. Secondo i dati rilevati infatti c’è una differenza che in alcuni casi supera i 60 punti percentuali. La città più a buon mercato è risultata Palemo, dove i prezzi per un cono piccolo variano da 1 euro a circa 1,80 euro, mentre per i coni medi la cifra è tra 1,5 e 2 euro. Fanalino di coda inve-

ce è stato Milano, con un prezzo per una porzione piccola di 1,70-2,50 euro che sale a 2,2-3 euro per una media.

COLAZIONE CON I CAMPIONI DI BEACH VOLLEY

I

n occasione della finale del Campionato Italiano 2011 di Beach Volley maschile a Jesolo, Forno d’Asolo, nota azienda di Maser (TV) celebre per le sue specialità alimentari dolci e salate, ha offerto ad atleti e spettatori alcune delle sue golose proposte come cornetti glassati alla marmellata e krapfen. Sulla spiaggia presso la Piazzetta del Faro i presenti hanno potuto gustare la prima colazione con i

25

campioni italiani di beach volley. Una festa dello sport nel segno della genuinità che ha visto protagoniste le 16 migliori coppie provenienti da tutta Italia.


26

b

settembre ottobre 2011

www.gelaterianews.com

a

z

a

r

•VENDO arredamento gelateria, costituito da vetrina 20 gusti, retrobanco, fruttini, tavoli e sedie in ottimo stato. Per info tel. 0049 17622205816. •VENDO gelateria esistente da 35 anni, rinnovata nel 2007 con 65 posti interni e 60 esterni,

laboratorio moderno, parcheggio; adatta a 2/3 persone. per info: eiscafecortina@arcor.de •CERCASI avviata gelateria con immobile e appartamento da gestire con finalità di acquisto immobile. Tel Italia : 00..328 65 10 567 Germania : 00..1578 85 29 215 Mail : enzoip2002@yahoo.it. •VENDO gelateria esistente

Coupon di richiesta annunci gratuiti

#

Nome____________________________________________ Cognome_________________________________________ Azienda__________________________________________ Via_____________________________N._______________ Città___________________________CAP______________ Provincia_____Nazione_____________________________ Telefono__________________________________________ Fax______________________________________________ e-mail____________________________________________ Consapevole delle responsabilità in cui incorre chi rilascia false dichiarazioni, dichiaro sotto la mia personale responsabilità di non operare, neanche di fatto, nè per conto di terzi, quale operatore nel campo dell’oggetto della presente inserzione. E inoltre dichiaro sotto la mia personale responsabilità la veridicità del testo da pubblicare oggetto della presente richiesta di inserzione. N.B. Fornire i dati sopradescritti richiesti per uso archivio indicando sempre il n. di telefono domiciliato. Senza i dati identificativi e la firma del committente l’inserzione non sarà pubblicata

Testo da pubblicare (max 30 parole) _____________________________________________ _____________________________________________ _____________________________________________ _____________________________________________ _____________________________________________ _____________________________________________ Data ____________Firma _______________________ Spedire in busta affrancata a: Gelateria News, via Grazioli, 31 - 31029 - Vittorio Veneto (TV) oppure via e-mail a: info@gelaterianews.com

BOTTECCHIA SERGIO Il tappezziere di fiducia per la tua gelateria

AVETE BISOGNO DI PERSONALE ?

OERP

ORGANIZZAZIONE EUROPEA RICERCA PERSONALE FINALMENTE UN’AZIENDA CHE CON ESPERIENZA PROFESSIONALE E LA MASSIMA SERIETÀ RICERCA E OFFRE QUALSIASI TIPO DI PERSONALE CHE PUÒ’ SERVIRE ALLA VOSTRA DITTA. NOI ESAMINIAMO PERSONALMENTE TUTTI I CANDIDATI. DOPO UN LUNGO COLLOQUIO VERRANNO SELEZIONATI SOLO QUELLI RITENUTI VALIDI A SOSTENERE IL DURO LAVORO IN GELATERIA. CON LA NOSTRA DITTA AVRETE LA POSSIBILITÀ DI SCEGLIERE IL VOSTRO PERSONALE PREFERITO TRA LE DIVERSE PROPOSTE. APPRENDISTI, BANCONISTI, CAMERIERI, DIRETTORI O EVENTUALI ACQUIRENTI.

CONTATTATECI siamo a vostra disposizione GIBANA Via delle Betulle, 12 13897 Occhieppo Inferiore Biella IT

TEL. 0039 015 25 93933 CELL. 0039 3478532636 FAX: 0039 015 2593933 gibana@libero.it dal 1965. Rinnovo nel 2002. 50 posti esterni, 50 interni. Ottimo asporto. Zona centrale in piccola cittadina del Rheinland Pfalz. 157 mq, affitto 1500 € più spese. Adatta per 3 persone fisse più collaboratori. Vendesi per motivi di salute direttamente da privato. Prezzo da concordare. Eventuale affiancamento iniziale. Per info tel 0049 01775730398 •VENDO gelateria-pasticceria ben avviata con laboratorio

attrezzato a Semonzo, in zona di passaggio anche turistico. Eventuale affiancamento iniziale. Prezzo da concordare. Per info tel. 0423 542264 Cell. 340 1565359 Manuela. •VENDO per seri motivi dimostrabili, chiosco gelateria in Baviera, attivo da 20 anni, 27 tavoli totali, terrazza soleggiata. Appartamento sovrastante. Affitto 1.700 euro. Per info cell. 0049015120938538;

I CORSI DEL MASTRO GELATIERE by Donata Panciera

Corso base di gelateria (7-10/11/2011 e 10-13/01/2012) Questo corso teorico-pratico è dedicato ai gelatieri già sul campo e a coloro che stanno per iniziare l’attività. Particolare attenzione verrà dedicata al metodo di lavoro ergonomico ed igienicamente ineccepibile. Durante il corso verranno analizzati i costi della merce dei gelati e dell’azienda in generale, unitamente al computo delle calorie. Corso avanzato di gelateria (31/01-01/02/2012) Questo corso è dedicato a chi ha già svolto nel tempo un percorso di primo livello con Donata Panciera. In esso, sulle modalità di lavoro precedentemente apprese, l’insegnante spiegherà come costruire ogni tipo di gelato con gusti e sapori anche inediti a base di caffè, cioccolato, frutta, spezie, vini e liquori, gelati “salati”, senza “zucchero” e molto altro. Corso “Semifreddi e torte gelato” (6/7/8 Febbraio 2012) Questo corso è dedicato ai gelatieri, ai pasticcieri e ai ristoratori che desiderano preparare monoporzioni e tranci con impasti semifreddi di sapore e aspetto molto gradevole, leggero e soffice, senza necessitare di un’elevata manualità. Si insegnerà a preparare individualmente prodotti perfettamente bilanciati, di facile e veloce esecuzione e di sicura vendibilità, facendo sempre l’analisi dei costi anche per definire i prezzi di vendita. Dalla seconda persona accompagnante sconto del 50%. Per informazioni tel. 0434/598109 - olga@gelinovasrl.com

* Si usano stoffe alcantara, microfibre antimacchia * Rivestimenti in pelle e stoffa * Sostituzione gomma piuma

DIRETTAMENTE NEL TUO LOCALE

TAPPEZZERIA BOTTECCHIA SERGIO Via Anzano, 3/C - 31012 CAPPELLA MAGGIORE (TV) Tel. 0438 941952 - Cell. 347 2232868 (I) - 0049 162 6202029 (D) sergio.bottecchia@gmail.com

MOSTRE E FIERE

07-10/09/2011 Riga (LV) RIGA FOOD 25-28/09/2011 Bruxelles (B)  BIBAC EXPO 08-10/10/2011 Lecce (LE)  AGRO.GE.PA.CIOCK. 08-12/10/2011 Colonia (DE)  ANUGA 06-08/11/2011 S. B. del Tronto (AP) TECH & FOOD 21-23/11/2011 Madrid (E)  HOREQ 27-30/11/2011 Longarone (BL) M.I.G. 21-25/01/2012 Rimini (RM)  SIGEP 05-08/02/2012 Padova (PD)  TECNO&FOOD 12-15/02/2012 Ljubljana (SL)  FIERE DEL GUSTO

015120938538. •VENDO gelateria in centro ad Oderzo causa motivi familiari; ottimo affitto! per info cell. +39.3932480463 Maurizio. •VENDO nuove e usate: macchine da caffè, lavabicchieri, montapanna, granitori e attrezzature varie. Contattare +39.3454612669. •CERCO­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­ lavoro - Pasticcere esperto dalla pasticceria lievitata a quella mignon, secca, salata, torte di tutti i tipi, semifreddi gelati e altro. Si richiede vitto e alloggio. Massima serietà.Per info tel. ore serali 081 8491988; 081 8821428. •VENDO bar gelateria in Oderzo (TV), ottima posizione. Per info tel 0438 409150 orario ufficio. •VENDO in Germania gelateria con chiosco, con laboratori e arredamento nuovi, zona Bayer, posizione centrale, afflusso turistico e termale, affitti contenuti, adatta per 4 persone. Per info tel. 3294229136­­­- 00491712712345. • C E D E S I b a r­­­­­­­­­­­­­­­­ g e l a t e r i a a Dobbiaco (BZ), unica nel raggio di 30 km, 65 posti interni 30 esterni, locale del 2003 appena rinnovato. Per info tel 3202628086. •CEDESI in gestione con opzione acquisto Super Top Lage o formasi società con prestatori di manodopera chiosco-gelateria. Per info: gigigelati@hotmail.it. ­­­­­­­­­­­­­­­­•CERCO gelateria da gestire con opzione di acquisto. Italiano con decennale esperienza nel settore in Germania. Per info tel (0049)15788529215; Italia (0039)3286510567. •VENDO gelateria in bassa Baviera, adatta a famiglia di 3-4 persone. Sola in paese di 10.000 Abitanti. Per info tel (0049) 01757305659; oppure 3491226761. •VENDO chiosco gelateria, paesino turistico situato nel mezzo della foresta bavarese, completo di tutto, compreso laboratorio. Affitto 440 e mensili. Prezzo e 83.000 trattabili. Per inf tel (0049)09924905799. •VENDO chiosco gelateria in provincia di Treviso, comodo, agevole di metratura, strada provinciale di forte passaggio, spese modiche. Per info tel. (0039) 3391139686 oppure 00393479387098. •VENDO vetrina Orion A Plusg 12, 24 gusti piccoli/16 grandi con retro banco, cella frigorifera porta fruttini, n°7 mensole in vetro + 3 riserva ripiano in marmo con rifiniture celesti, il tutto in ottimo stato. Prezzo interessante. Per info tel 00499602920355. •CERCO arredamento usato ma solo in ottimo stato per chioscogelateria e inoltre cerco macchinari e attrezzatura funzionali per laboratorio di gelateria. Per info tel. 3485653744. •VENDO piccola gelateria zona Aachen, prevalentemente ottimo asporto. Per info tel. 0240573884. •VENDO montapanna funzionante Mussana, ottimo stato + 16 vaschette acciaio inox 40x20x20 = 13 litri contenuto cad. Per info tel. 0240573884. •VENDO chiosco con terrazza costo gestione e affitto bassi, Zona Oberpfälzer. Per info tel 004909602920355 oppure 0049016097982540.


Gelateria News settembre ottobre 2011  

Rivista dedicata al gelato artigianale e al gelatiere nel mondo.