Issuu on Google+

20 sette

Il bollettino del GAL Sud Est Barese

GAL SUD EST BARESE Via Nino Rota, 28/A—70042 Mola di Bari (BA) Tel. 080.4737490 Fax: 080.4731219 www.galseb.it info@galseb.it

Sommario: Misura 323: un milione di euro per la riqualificazione del patrimonio rurale

7 gennaio 2013

Investiamo nella nostra terra

Nuovo bando per la riqualificazione del patrimonio rurale, scadenza 9 febbraio

Tra le spese ammissibili oltre al restauro e risanamento conservativo ci sono la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria e l’allestimento di musei della civiltà

Un milione di euro per il patrimonio rurale: aperto il bando relativo alla mis. 323 per la tutela e la riqualificazione di beni immobili di interesse storico,

sicurezza.

Il bando è relativo al PSR Puglia 2007-2013 – Asse

Fruit Logistica 2013: il sud est barese alla più grande fiera ortofrutticola europea

menti, pari al 50% della spesa ammissibile per un

“Il treno dei sapori” il primo mercatino a km 0 del Gal Sud Est Barese

ziamento opere e attrezzature per consentire l’accesso ai diversamente abili e la messa in

artistico e archeologico.

Aiuti alle microimprese: il 21 gennaio scade il bando per la misura 312

Bilanci di fine anno: agriturismi, masserie didattiche, fattorie sociali, strutture ricettive e attività artigianali, cosa c’è di nuovo nel sud est barese

contadina. Sono inoltre ammissibili a finan-

III – Misura 323 : Tutela e riqualificazione del patri-

teggio sarà assegnato oltre che naturalmente

monio rurale. Potranno beneficiare dei finanzia-

al grado di pregio del bene, individuato secondo i criteri specificati nel bando disponi-

investimento massimo di 500.000 Euro, i soggetti pubblici o privati proprietari di beni immobili ubicati nei borghi rurali o al di fuori di essi così come classificati dal Codice dei beni culturali e del paesaggio

Tra i criteri di selezione dei progetti un pun-

bile sul sito www.galseb.it, anche l’ubicazione lungo itinerari di interesse turistico e culturale.

(art.10 D.lgs 42/2004) o beni vincolati come mas-

Il primo termine per la presentazione delle

serie, neviere, jazzi, archi, fontane, ecc.

domande è il 9 febbraio 2013.

Il sostegno riguarda interventi di valorizzazione e

Il bando completo è disponibile sul sito

restauro dei beni al fine di garantire la loro conser-

www.galseb.it

vazione per la fruizione culturale pubblica con attività e/o iniziative senza fini di lucro.

In scadenza il bando per gli aiuti alle microimprese: misura 312 Scade il prossimo 21 gennaio il

rizzare la cultura e l’identità dei

bando relativo agli aiuti alle

territori mediante attività artigia-

microimprese artigianali

nali tradizionali e piccole produ-

Il bando è stato presentato nei

zioni di qualità.

tipici del territorio di riferimento; -servizi alla popolazione locale soprattutto per la prima infanzia e gli anziani - creazione di ludo-

primi giorni di settembre nei sei

I settori ammessi a finanziamen-

teche, baby-sitting, centri ricreati-

comuni del GAL Sud Est Barese

to sono:

vi per anziani;

-artigianato tipico locale basato

-servizi attinenti il “tempo libero” -

su processi di lavorazione tradi-

biblioteche, piccoli centri ricreati-

zionali del mondo rurale;

vi, centri adibiti alla presentazio-

ed è alla seconda edizione. Questa misura sostiene le iniziative volte al recupero delle tradizioni artigianali tipiche e costituisce uno strumento utile per tutti gli

-commercio,

esclusivamente

imprenditori che intendono valo-

relativo ai prodotti tradizionali e

ne di produzioni cinematografiche e/o spettacoli, attività di intrattenimento e di sport.


Pagina 2

Il bollettino del GAL Sud Est Barese

Tempo di bilanci: cosa c’è di nuovo nel territorio del GAL Sud Est Barese Nel 2012 sono stati aperti tre nuovi bandi per la promozione dell’offerta di turismo rurale, per il sostegno alle attività legate all’artigianato e ai servizi e per il recupero e la valorizzazione del patrimonio rurale. Sono stati anche riaperti i bandi per masserie didattiche, fattorie sociali e agriturismi. stante la crisi hanno deciso di investire nel proprio territorio. Tra le azioni previste dal GAL c’è infatti anche una misura dedicata ad accrescere le competenze dei beneficiari dei bandi e incrementare le opportunità di scambio di buone prassi con realtà che sono ormai all’avanguardia nei settori dell’ospitalità rurale e del sociale in questi contesti. La misura 331 prevede infatti numerose attività quali convegni, seminari informativi, study visit, realizzazione di materiali cartacei e applicazioni utili per avere una bussola su come migliorare la propria attività. L’obiettivo è sempre quello della diversificazione delle attività agricole, laddove l’agricoltore è ormai un imUn momento di incontro per l’approfondimento sui bandi prenditore che deve confrontarsi con una realtà diversa da quella che ha ereditato dai propri nonni, dove in Sono trascorsi meno di due anni dal primo bando pub- campagna non è più solo l’agricoltura l’unica fonte di blico del GAL Sud Est Barese che prevedeva finanzia- reddito. menti per gli agriturismi (misura 311 az.1). Da allora Per questo assume una particolare importanza l’obietnel territorio che, lo ricordiamo, comprende i comuni tivo del miglioramento della qualità della vita nei terridi Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, tori rurali, per consentire di utilizzare al meglio le risorMola di Bari, Noicattaro e Rutigliano, sono nati nuovi se di cui questi territori sono così ricchi e che non soagriturismi, fattorie sociali, masserie didattiche , servi- no ancora appieno valorizzate. In questo senso va anzi per la ricettività e per il turismo, e in via di finanzia- che il recentissimo bando relativo alla misura 323 per mento, ci sono i progetti per il commercio, l’artigianato la tutela e riqualificazione del patrimonio rurale dove tipico e i servizi sociali per la popolazione rurale. non sarà certo un milione di euro a salvare i tratti caVediamo un po’ di cifre: 11 nuovi agriturismi per un totale di circa 1.120.000 Euro, 2 masserie didattiche per circa 111.000 Euro, 2 fattorie sociali per 124.000 Euro, ben 18 nuove attività ricettive per più di un milione di Euro e 11 attività per la commercializzazione dell’offerta turistica per un totale di circa 150.000 Euro. Sono invece in fase di istruttoria 17 attività di microimprese legate ai prodotti artigianali e ai servizi.

ratteristici delle nostre campagne, come antiche masserie, chiese rurali, jazzi, ma è un contributo che si va ad incanalare in quel filone aperto da tempo che riguarda il recupero del paesaggio e la valorizzazione turistica di questi territori.

Ai nastri di partenza ci sono anche i progetti di cooperazione in Italia e all’estero a sostegno dell’economia rurale mediante progetti volti a migliorare le filiere corte, la sostenibilità ambientale degli interventi, la Un bilancio di tutto rispetto, in cui gli obiettivi di spesa conoscenza delle tipicità e delle identità locali, la nascita di reti rurali per il sociale. sono stati raggiunti con risultati senz’altro soddisfacenti. Naturalmente il prossimo obiettivo è quello di migliorare il know how degli imprenditori locali che coraggiosamente si sono messi in gioco e che nonoI contenuti di questo bollettino non hanno carattere di periodicità e non rappresentano “prodotto editoriale” ex Legge 62/2001, per cui non trovano per esso applicazione le disposizioni della Legge 106/2004 e del Regolamento attuativo D.P.R. 252/2006 sul deposito legale.


Il bollettino del GAL Sud Est Barese

Pagina 3

Si rinnova l’appuntamento con l’importante kermesse internazionale dedicata all’ortofrutta Saranno quattro i Gruppi di Azione Locale Pugliesi insieme a Berlino per presentare i prodotti di qualità del territorio: dalle ciliegie all’uva agli ortaggi freschi. Oltre al Gal Sud Est Barese che proporrà l’uva di Rutigliano anche i GAL Le Città di Castel del Monte, Ponte Lama e Trulli e Barsento. Insieme anche per promuovere il Progetto “Ciliegie delle Terre di Bari” che dalla scorsa primavera ha visto le ciliegie di questi territori nei supermercati di tutta Italia dove è stato possibile anche conoscere meglio e approfondire le qualità di questo squisito frutto. Una buona occasione anche per conoscere meglio questa zona della Puglia così ricca di attrattive. Un’altra protagonista sarà l’uva da tavola di Rutigliano, il comune che con il “Premio grappolo d’argento” ogni anno offre un riconoscimento a produttori e sostenitori di questa importante produzione locale esportata in tutta Italia e all’estero. Non meno importanti tra le produzioni locali, sono gli ortaggi freschi che costituiscono un valore aggiunto di questo territorio per la notevole varietà a qualità dei prodotti.

Il treno dei sapori Nello scorso mese di dicembre ha avuto grande successo il primo mercatino a km 0 del territorio del GAL Sud Est Barese Il Gal Sud Est Barese ha sostenuto l’iniziativa dell’Associazione “Comunione è vita” che tramite il progetto Semi di Vita ha realizzato uno dei primi orti urbani del sud est barese. L’orto, che si trova in un’area di circa 1000 mq, ha già prodotto numerosi raccolti di verdura di stagione molto apprezzati. L’associazione, oltre alla diffusione della cultura dei prodotti a km 0, si propone il coinvolgimento di soggetti svantaggiati, diventando così anche un importante laboratorio per la formazione in campo agricolo di ragazzi diversamente abili. Lo scorso 15 dicembre ha debuttato “Il Treno dei sapori” un vero e proprio mercatino su ruote che ha offerto i prodotti dell’associazione e di alcuni produttori locali nel primo mercatino a Km 0 del sud est barese.


il Bollettino del GAL Sud-Est Barese - n.6 - 07.01.13