Page 1

ilit

lav or o

ecologia m ob

futuro

à

SC

in n

ov

ra

ltu

cu

az

immigrazione

formazione

ion

e

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

2010

Periodico edito da Francesco Pietrantuono | Assessore Provincia di Potenza Enti Locali, Cultura, Università, Politiche Giovanili e Comunitarie, Protezione Civile Via R. Battista | 85025 Melfi | tel. 347 6007435 www.francescopietrantuono.it pietraetuono@tiscali.it

0

DIAMO FORZA AL PROGETTO DI CRESCITA DELLA NOSTRA CITTÀ Livio Valvano, un altro tassello di competenza e professionalità per dare forza al progetto di sviluppo di Melfi e del territorio.

d Fr i Pi anc et e ra sc nt o uo no

IN TE NO CN VA OL ZI OGON IC E A VI AB IL IT à

E SCDIL OL IZI AS A TI C

A

AM

BI

EN

TE

P SOOLI CI TIC AL H I E

IM SP PIA OR N TI TIS VA T IC

A

CU

LT U

RA

L DEA C I S ITT AP A ER DE I LLA

Grazie al sostegno che mi avete dato, ho l’onore di rappresentare tutta la provincia di Potenza e in particolare la città di Melfi nell’amministrazione provinciale, assumendo l’incarico di assessore nella giunta Lacorazza. Amministrare una provincia, in particolare la provincia di Potenza con i suoi 100 Comuni, i suoi 3000 km di strade, le sue 84 scuole è cosa diversa che amministrare un Comune. E tuttavia è uguale il metodo e l’azione per il raggiungimento dei migliori risultati, metodo ed azione che stiamo cercando di ispirare ad obiettivi essenziali come il taglio degli sprechi, la trasparenza, l’innovazione, la competenza, il merito, il buon fare. Ritengo che a 6 mesi dal nostro insediamento un piccolo bilancio può essere fatto e con questo spirito ho maturato l’idea della necessità di diffondere e mettere a conoscenza delle azioni intraprese, ben sapendo che il percorso di miglioramento è lungo e difficoltoso, tra i tagli dei trasferimenti nazionali e la complessità della nostra Provincia. L’informazione è un presupposto necessario per un confronto costruttivo, fatto anche di critiche o di proposte di miglioramento. Il gruppo socialista di Melfi si è voluto dare questo metodo di confronto, di discussione su temi concreti, ed il periodico Senza Confini si inserisce in quell’attività. Ma niente si costruisce senza un progetto, un’idea politica di crescita. La corsa personalistica, l’inseguimento del potere per il potere sono tutte cose che prima o poi presentano un conto salato per la collettività. Per questo (consentitemi una

“fuoriuscita” dalla linea che questo periodico avrà) chiedo alla Città di Melfi di seguirci nel progetto che ci siamo dati, un progetto che sta dando qualche risultato, ma che potrebbe darne molti di più e di più grandi. Il primo tassello lo abbiamo messo insieme con la mia elezione e la mia presenza nella giunta provinciale, massimo organo di governo della Provincia di Potenza. È necessario mettere il secondo tassello. Sostenere la candidatura di Livio Valvano con la stessa convinzione che avete dimostrato nel sostegno che continua a riempirmi di orgoglio. Abbiamo una grande opportunità. Quella di eleggere in maggioranza una persona competente e coerente e la possibilità di avere un Consigliere regionale e un Assessore provinciale: condizione sufficiente per fare grandi cose. Lo dico soprattutto per un semplice motivo. Ancora una volta abbiamo dimostrato di avere un progetto lungimirante che non è inseguimento del potere, che non è sterile tatticismo, ma un percorso serio con l’obiettivo di avere competenze e presenze sia alla Regione che alla Provincia. Le vicende di questi giorni ci ammoniscono: la politica non si improvvisa con candidature personalistiche o candidature a marcare. I buoni risultati si raggiungono con progetti chiari, condivisi con voi. Per questo ancora una volta siamo stati i primi ad ufficializzare la candidatura. Per questo io voto per inserire questo secondo tassello per un progetto che sta prendendo corpo, per il vero bene di questa magnifica città.


SC

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

SPECIALE BILANCIO E PROGRAMMAZIONE ECONOMICA PROVINCIA DI POTENZA Bilancio di previsione 2010. Efficienza ed investimenti Anche se con minori entrate, la Giunta Provinciale, lo scorso 30 dicembre 2009, ha approvato, con molti mesi di anticipo, lo schema del bilancio di previsione 2010. La conseguenza di questa scelta sarà l’accelerazione della spesa per gli investimenti.

Il risparmio del 2010 in cifre Giunta [ 150 mila euro] Con la riduzione degli assessori da 10 a 8 si avrà un risparmio diretto di 100 mila euro lordi e un vantaggio indiretto (altri 40-50 mila euro) in termini di minori costi di rappresentanza politica (macchina, telefono, segreteria, ecc...).

Consiglio [ 211 mila euro] La riorganizzazione e l’ottimizzazione del lavoro delle Commissioni (diminuite da otto a sette) e del Consiglio, che ha previsto di concentrare le sedute in due giorni alla settimana porterà nel 2010 a un risparmio di circa 200 mila euro. L’utilizzo della Posta Elettronica Certificata per la convocazione delle sedute del Consiglio provinciale consentirà di ottenere dei risparmi di 300 euro in media a seduta. Calcolando una media di tre convocazioni al mese, in un anno, si otterrà

SPECIALE

2 BILANCIO

un risparmio di circa 11 mila euro.

Apof-Il [ 62 mila euro] La riduzione dei membri del Consiglio di amministrazione dell’Apof-Il da sei a tre e l’istituzione del revisore unico al posto di quello collegiale avrà come conseguenza un taglio di costi pari a circa 50 mila euro annui. Inoltre, la gestione di tesoreria dell’Agenzia, affidata al tesoriere dell’Ente, comporterà un ulteriore risparmio di 12 mila euro.

Viabilità Appalti e contratti [ sottoscritti 88 contratti per lavori stradali, per un importo complessivo di euro 33.985.411, 63 ] [ avviati lavori per ben 52.861.677,27 euro (fra i quali i lavori di costruzione della Forenza - ss 658 Potenza/Melfi, del I stralcio IV lotto della “Oraziana”, del II stralcio - I lotto della Sp 32 e l’adeguamento e messa in sicurezza della Sp 48 BassoMelfese)] [ completamento dei lavori di messa in sicurezza ed apertura al traffico del I° tratto completato della Nerico Muro Lucano] [ lavori di sistemazione del dissesto idrogeologico all’altezza dello svincolo di Rionero, finanziato per 300 mila euro dalla Regione Basilicata e riapertura del I e II lotto

della Oraziana] [ avvio del procedimento di provincializzazione della strada “Barile-Ginestra”. L’iter si concluderà con il completamento dei lavori di messa in sicurezza e ammodernamento della strada, per un investimento di 700 mila euro] [ pubblicati i bandi per l’appalto della “Marsicovetere - Ss 598” e della Sp 4 del Pollino]

Intesa istituzionale. Riprogrammazione APQ in materia di sviluppo locale [ In attesa della nuova assegnazione dei fondi Fas alle Regioni da parte del Governo, con DGR del 30 novembre 2009 si sono messe a valore risorse liberate su interventi relativi alla viabilità provinciale per un importo di 24 milioni di euro. Gli interventi programmati tendono a completare i lavori di due arterie incompiute la “Oraziana” e la “Sp 32”: 1. I e II lotto “Oraziana” Lavori di completamento 3.000.000 di euro; 2. IV lotto “Oraziana” - II stralcio funzionale - 8.000.000 di euro; 3. S.P. 32 della Camastra - lavori di completamento 13.000.000 di euro]

Recupero del dissesto idrogeologico sulla viabilità provinciale [ Attuazione dell’art. 36 della Legge regionale n. 27 del 7 agosto 2009.


SC

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

L’articolo 36 dell’Assestamento del Bilancio di previsione 2009 e del Bilancio Pluriennale 2009/2011 prevede risorse per la manutenzione straordinaria delle strade. In particolare sono stati già programmati, per oltre 5 milioni di euro, 24 interventi di sistemazione di altrettante frane già censite sull’intera viabilità provinciale ] [ Sottoscrizione dell’Accordo di Programma con la Regione per la tutela e la salvaguardia della viabilità provinciale dal dissesto idrogeologico, per 7 milioni di euro. L’accordo prevede anche una fase di studio propedeutica alla costituzione del catasto delle strade.]

Edilizia Scolastica Scuole ecologiche in scuole sicure L’aver approvato il bilancio a dicembre 2009 mira anche ad accelerare la realizzazione concreta del modello “Scuole ecologiche dentro scuole sicure”. Il documento prevede infatti investimenti (fondi POIS) per l’efficienza energetica, per il contenimento dei consumi, per la sostenibilità ambientale degli istituti scolastici, per l’inclusione sociale e un programma di 1.800.000 per interventi di manutenzione straordinaria, finalizzati alla sicurezza e all’ottenimento delle certificazioni nelle scuole. Per adeguare la scuola ai nuovi tempi e alle nuove esigenze, la Provincia destina,

SPECIALE

3 BILANCIO

inoltre, più di 920 mila euro per la realizzazione del polo scolastico “Cittadella dei saperi di Melfi” e più di 2 milioni di euro per il Campus di Senise. Da segnalare infine, tra gli altri interventi previsti nella programmazione 20102012, la costruzione della palestra e di 10 aule, presso l’Istituto professionale di Tramutola (3.200.000 euro), e il completamento dei lavori di sistemazione esterna presso l’Istituto professionale di Venosa e presso l’Istituto Tecnico di Sant’Arcangelo (200 mila euro ad intervento). È inoltre prevista la costruzione di alcune palestre, tra le altre quella dell’Istituto commerciale “Nitti” (800.000 euro) e dell’Istituto commerciale “Da Vinci” di Potenza, inaugurato da poco dopo essere stato completato e messo in sicurezza dall’Ente per un investimento di 4 milioni e 700 mila euro. Completeranno il quadro degli interventi sul “Da Vinci” la sistemazione esterna e la pista ciclo-pedonale di accesso all’Istituto (1.065.000 euro per l’intervento complessivo). Tra le opere principali già appaltate ci sono, invece, la bibliomediateca provinciale di Potenza (6 milioni e mezzo di euro) - la posa della prima pietra è prevista entro febbraio - l’adeguamento strutturale dell’Itc “Nitti” di Avigliano (oltre 1. 200.000 euro) e dell’ Istituto Alberghiero di Potenza (1.400.000 euro di

investimento) e, ancora, l’intervento di ristrutturazione e adeguamento presso l’ITA di Villa d’Agri (1.200.000 euro) e la costruzione di palestre scolastiche come quella che sarà inaugurata a Brienza nei prossimi mesi. Sono stati, infine, sbloccati i contratti per la realizzazione della nuova sede dell’Istituto Alberghiero di Melfi (3.000.000 euro) e per i lavori presso l’Istituto d’Arte del capoluogo (2.800.000 euro). Con l’obiettivo di concretizzare un nuovo modello di scuola “ecologica e sicura”, la Provincia di Potenza ha messo in campo da subito un’intensa azione sul fronte dell’edilizia scolastica. Azione orientata, tra l’altro, a divulgare un nuovo modo di concepire gli spazi pubblici chiamati non solo a rispondere a specifiche funzionalità, ma anche ad affrontare le nuove sfide energetiche del futuro in un’ottica eco-sostenibile.

Azioni realizzate [Inaugurata la nuova sede dell’Istituto Tecnico Commerciale “Leonardo Da Vinci” di Potenza, (adeguamento strutturale e completamento edile e degli impianti, per un investimento di 4 milioni e 700 mila euro)] [Ristrutturato e messo in sicurezza il Gasparrini di Melfi (1 milione e 300 mila euro)]


SC

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

[Consegnati i lavori di adeguamento sismico dell’Istituto Tecnico Agrario di Villa D’Agri nel Comune di Marsicovetere, (1 milione e 200 mila euro). Completato e approvato il progetto esecutivo della Bibliomediateca provinciale (la posa della prima pietra è prevista nei primi mesi del 2010)] [Avviata con i dirigenti scolastici e con i commissari delle Comunità Montane la concertazione sull’utilizzo dei Pois (Piani di offerta integrata di servizi) al fine di realizzare progetti innovativi sugli istituti, con un occhio particolare alla sostenibilità ambientale e all’inclusione sociale] [Reperite risorse straordinarie, frutto di un accordo con la Regione Basilicata, destinate alla manutenzione delle scuole (1.800.000 euro)]

Ambiente La bella Provincia Nello schema di programmazione delle opere pubbliche, approvato assieme al Bilancio, sono inserite sette stazioni di trasferimento per quasi 6 milioni di euro che potranno essere appaltate con notevole anticipo, ferme restando le indicazioni dei siti da parte dei comuni. Un chiaro segnale, quest’ultimo, della chiara volontà dell’amministrazione di ottimizzare la gestione dei flussi di rifiuti solidi urbani e di accelerare l’attuazione dell’intesa con la Regione Basilicata sul

SPECIALE

4 BILANCIO

ciclo integrato dei rifiuti. Volontà che si esplicita anche attraverso la pubblicazione, già avvenuta, della manifestazione d’interesse da parte dei privati per la realizzazione di un impianto di compostaggio, nella provincia di Potenza. L’impianto assume una valenza fondamentale per innalzare la percentuale di raccolta differenziata sul territorio e per attuare, così come previsto dal piano provinciale dei rifiuti, un sistema di gestione degli stessi, funzionale alle esigenze del territorio e in linea con il dettato legislativo. Il bilancio rilancia, inoltre, l’attività di prevenzione e vigilanza indispensabile per preservare e tutelare il patrimonio ambientale e prevede risorse per l’organizzazione e la gestione dell’Osservatorio dei rifiuti, istituito nel 2003 e ora per la prima volta finanziato. Sono già iniziate, a tal proposito, una serie di verifiche in loco e periodiche al fine di assicurare la correttezza del sistema dello smaltimento dei rifiuti nella provincia di Potenza e il censimento di discariche abusive insistenti sul territorio. Inoltre si rafforzerà la funzione di controllo anche con specifiche convenzioni da sottoscrivere con enti di competenza.

Efficienza energetica e fonti rinnovabili Uno sviluppo energetico sostenibile del territorio, sulla

base delle priorità individuate dalla politica energetica comunitaria (riduzione del 20% delle emissioni di gas serra e 20% di rinnovabili nel consumo energetico entro il 2020), è una sfida non più rinviabile. Una sfida che le istituzioni non possono ignorare. Da qui il percorso virtuoso che la Provincia di Potenza ha imboccato proponendo e cercando di rendere concreto un nuovo modello di scuola: ecologica e sicura. Esempio concreto di questo modello è il progetto della bibliomediateca provinciale, un edificio progettato in modo da garantire una riduzione di consumi energetici, grazie all’utilizzo di sistemi molto sofisticati, tale da raggiungere quasi l’obiettivo della “casa passiva”. Sempre in un’ottica eco-sostenibile va inquadrata, poi, la proposta dell’amministrazione provinciale - già presentata ai dirigenti scolastici del territorio e ai commissari delle Comunità Montane - per l’utilizzo dei fondi Pois. L’idea è quella di realizzare, nelle cinque aree dell’Alto Basento, del Marmo Platano Melandro, della Val D’Agri, del Lagonegrese Pollino e del Vulture Alto Bradano, una rete di edifici scolastici con impianti certificati e caratterizzati dal punto di vista ecologico, dotandoli tra le altre cose


SC

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

di impianti fotovoltaici, eolici, di geotermia e di compostaggio. L’obiettivo è, da un lato, l’innalzamento dell’efficienza energetica e, dall’altro, la promozione di buone pratiche dal punto di vista della sostenibilità ambientale, dell’impulso al settore della bioedilizia, dell’inclusione sociale.

Politiche Sociali Diritti in Provincia Il miglioramento della qualità della vita e un’attenzione particolare alle fasce deboli sono gli obiettivi prioritari che la Provincia di Potenza si prefigge, volendo dare risposte concrete sul piano socio-assistenziale. Da qui la previsione in bilancio di 500 mila euro destinati al welfare. Così, il risparmio ottenuto dai tagli operati ai costi della politica si inserisce nel quadro di un aumento generale delle risorse per il trasporto scolastico a favore di studenti diversamente abili. L’Ente ha portato dai 120 mila euro del 2008 ai 230 mila euro attuali le risorse necessarie ad attivare un servizio destinato a 59 allievi e che si rivela molto utile per le scuole e le famiglie. Ma c’è di più, perché la Provincia di Potenza ha messo a disposizione, per l’anno scolastico 2009-2010, anche 120 mila euro circa per i Progetti educativi individualizzati (Pei) in 28 istituti di istruzione secondaria superiore, che favoriranno l’integrazione scolasti-

SPECIALE

5 BILANCIO

ca di allievi diversamente abili cui sarà garantita un’istruzione adeguata attraverso la fornitura delle attrezzature necessarie già acquistate (testi braille, video-ingranditori, pedane mobili). Ci sono, inoltre, altri 150 mila euro destinati alle politiche sociali. Quasi la terza parte di questi (40 mila euro) sarà utilizzata per la continuazione del progetto di assistenza extrascolastica, con percorsi individualizzati, a favore di ragazzi ciechi e ipovedenti, in base a un protocollo d’Intesa sottoscritto da Provincia di Potenza, Ufficio scolastico provinciale e Unione italiana ciechi e ipovedenti. Un’altra quota consistente di risorse è destinata all’aiuto di madri che hanno avuto parti gemellari (25 mila euro), alle politiche per la pace e l’immigrazione (25 mila euro) e alla realizzazione di progetti di volontariato sociale (20 mila euro).

Sport e Impiantistica Interventi finanziati [ 28 campi polivalenti (adeguamento/completamento/ ampliamento/spogliotoi)] [ 7 campi da tennis (adeguamento/completamento/ampliamento/spogliatoi)] [ 11 spazi di aggregazione giovanile (adeguamento/ completamento/acquisto attrezzature informatiche e multimediali)] [ 18 campi di calcetto (adeguamento/completamento/ampliamento/pavimentazioni)]

[ 6 campi da bocce] [ 7 palestre (adeguamento/ completamento/acquisto attrezzature)] [ 1 pista di mountain bike (San Severino Lucano)] [ 1 pista di automodellismo (Lauria)] [ 1 impianto di atletica leggera (Venosa)] [ 2 arrampicate sportive (Chiaromonte e Viggiano)] [ 1 pista di pattinaggio a rotelle (Castelgrande)] [ 1 impianto fotovoltaico per strutture sportive polivalenti.]

Cultura Un ricco archivio storico, con documenti che risalgono anche al 1800, sarà presto inaugurato in piazza delle Regioni, sulla base di un oculato progetto di ricollocazione e al termine dei lavori di messa in sicurezza dei locali destinati a ospitare 1.200 metri lineari di materiale. Dopo esser stati dimenticati per anni, nei sotterranei della Provincia, migliaia di documenti dal notevole valore storico e amministrativo, finalmente torneranno alla luce. Dopo il recupero i materiali sono stati classificati, catalogati ed è stato creato un archivio accessibile da tutti grazie a dei cd-rom che consentiranno di trovare rapidamente il testo richiesto.


SC

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

POLO SCOLASTICO “LA CITTADELLA DEI SAPERI” DI MELFI Uno progetto di riorganizzazione degli spazi educativi Obiettivo La favorevole collocazione di molti edifici scolastici della città unita all’esigenza dell’Amministrazione provinciale di riorganizzare gli spazi educativi per soddisfare meglio le esigenze avanzate dai dirigenti scolastici dovute alla variazione della popolazione studentesca, ha indotto l’ufficio tecnico a ripensare e potenziare sia le strutture che gli spazi a vantaggio dell’organizzazione e dell’efficienza dei servizi per gli studenti. La scelta strategica di realizzare campus finalizzati ad ottimizzare gli spazi, a razionalizzare i trasporti e a meglio integrar-

[ Nuova palestra del Gasparrini]

LA CITTADELLA

6 DEI SAPERI

si con il territorio è quanto la Provincia di Potenza sta cercando di fare con azioni concrete al fine di garantire una risposta adeguata a situazioni spesso emergenziali a cui non si può negare una visione di futuro.

Programma La cittadella ospiterà il nuovo Istituto Alberghiero, attualmente ubicato in tre sedi distinte con notevoli disagi per la popolazione studentesca e per i docenti, l’Istituto tecnico industriale e l’Istituto Professionale potranno condividere i moderni laboratori ultimati di

[ Ampliamento Liceo Scientifico]

[ Nuovi

laboratori del

professionale]

[ Nuova sede della scuola Alberghiera]


SC

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

recente unitamente ai nuovi laboratori di cui verranno dotati, il Liceo Artistico avrà sede nel prestigioso stabile “Gasparrini” che attualmente ospita l’Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri ed infine al Liceo Scientifico verranno assegnati nuovi spazi per la didattica. L’ambizioso programma si completerà con interventi edili ed impiantistici di grande evidenza: [ l’organizzazione di percorsi pedonali, parcheggi e degli spazi verdi] [ il completamento di un nuovo e capiente auditorium]

ciale nel programma triennale delle opere pubbliche sono i seguenti: [ Ampliamento e manutenzione straordinaria dell’edificio per gli Istituti industriale e professionale per un importo pari a euro 1.032.919,00] [ Realizzazione di sale espositive per il Liceo Artistico per un importo pari a euro 600.000,00] [ Adeguamento funzionale ed igienico sanitario del Liceo Scientifico e costruzione di un nuovo corpo di fabbrica per aule didattiche e servizi per un importo pari a euro 922.718,00]

Finanziamenti

[ Lavori di trasformazione dei capannoni in laboratori e manutenzione straordinaria dell’aula magna per il nuovo Istituto Alberghiero per un importo pari a euro 700.000,00.]

Gli interventi programmati dall’Amministrazione provin-

Agli interventi sopracitati vanno aggiunte le opere in

[ la costituzione della rete delle strutture sportive di scala comprensoriale] [ l’installazione di impianti fotovoltaici.]

LA CITTADELLA

7 DEI SAPERI

corso di realizzazione o di imminente avvio e riguardano: [ l’adeguamento funzionale e alle norme di sicurezza dell’Istituto Tecnico Gasparrini, i cui lavori sono completati e che hanno consentito al Liceo Artistico di trasferirsi nella nuova sede e la realizzazione della palestra in legno lamellare danneggiata a seguito di un incendio per un importo pari a euro 1.300.000,00] [ l’adeguamento sismico dell’Istituto Professionale che verrà adibito ad Istituto Alberghiero, i cui lavori inizieranno con la chiusura dell’attività scolastica, per un importo pari a euro 3.000.000,00] [ l’adeguamento funzionale ed igienico sanitario della biblioteca a servizio del Liceo Scientifico i cui lavori sono ultimati.]


Istituto Alberghiero di Melfi [due nuovi corpi di fabbrica

indipendenti con spazi flessibili]

[ventiquattro nuove aule] [quattro laboratori speciali] [quattromila metri quadri di superficie utile] [tre milioni di finanziamento complessivo]

unaprovinciaconpiùmelfi

senza confini

unaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfiunaprovinciaconpiùmelfi

0

2010


Senza confini n 1  

giornalino informativo della attività alla Provincia

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you