Page 1

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

CARTA DEI SERVIZI www.comune.castellanagrotte.ba.it


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

CARTA DEI SERVIZI www.comune.castellanagrotte.ba.it


Questa Carta dei Servizi del Comune di Castellana-Grotte è la fotografia dell’Ente al 15 novembre 2011. Un lavoro che raccoglie una mole di dati riguardanti il Comune di Castellana-Grotte che per la prima volta sono stati raccolti in un’unica pubblicazione. Di conseguenza è anche possibile che ci sia qualche imprecisione che avremo comunque modo di migliorare o modificare in tempo reale nella versione on-line che sarà disponibile sul nostro sito istituzionale: www.comune.castellanagrotte.ba.it. Per eventuali modifiche e suggerimenti ogni cittadino potrà inviare le sue indicazioni all’indirizzo mail: stampa@comune.castellanagrotte.ba.it. Si ringrazia la struttura del Comune di Castellana-Grotte per la collaborazione e, in particolare, il Segretario Generale, dott. Francesco Intini per l’opera di coordinamento della redazione della presente Carta dei Servizi e per i preziosi suggerimenti forniti. Responsabile e coordinatore del progetto: Vito Mastrosimini Illustrazioni: Antonella Ficarra Immagini: Ufficio stampa del Comune Realizzazione e Stampa: Ficarra&Mastrosimini snc Chiuso in tipografia il 30 novembre 2011

Tutti i diritti sulle illustrazioni e sui testi sono riservati.


L

a trasparenza e il dialogo con i cittadini è stato, sin dal mio insediamento, uno dei punti cardine su cui si è imperniata l’attività amministrativa della mia giunta, cercando in ogni modo di mettere sempre al primo posto il cittadino. La centralità della persona, principio fondamentale sancito dall’ordinamento costituzionale italiano, nell’ambito del Comune si estrinseca in una serie di diritti fondamentali dei quali i singoli cittadini possono usufruire, essendo prima di tutto informati dei servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione, secondo i principi di uguaglianza ed imparzialità, contemperando efficienza, efficacia ed economicità. La Carta dei Servizi del Comune di Castellana-Grotte che vi è stata consegnata è un ulteriore mezzo che va in questa direzione; infatti è uno strumento che esprime le regole e gli intenti che le amministrazioni, sia pubbliche che private, definiscono di fronte ai propri cittadini utenti. Un documento che vincola le amministrazioni con la dichiarazione dei propri obiettivi e con il riconoscimento e la tutela di specifici diritti del cittadino. La Carta dei Servizi è, dunque, oltre che un efficace strumento di comunicazione, un documento di impegno, un “patto”, che l’ente gestore dei servizi pubblici, stipula con i suoi cittadini, dichiarando di rispettare precisi parametri di qualità, modalità e tempi del servizio, e di attivare un sistema di gestione dei reclami. Da questa pubblicazione si può ben rilevare quanto sia articolata la Pubblica Amministrazione. Il cittadino può prendere atto di quanto sia complesso approvare un atto, giungere all’attuazione di un provvedimento amministrativo che concorre, attraverso percorsi interconnessi, a dare compimento al programma di mandato. La realizzazione delle linee programmatiche di mandato rappresenta la fase conclusiva di un processo che individua le priorità per il paese, mediante la condivisione con la città stessa, con le organizzazioni sociali, culturali e produttive, attraverso il quotidiano ascolto delle problematiche dei cittadini. Siamo anche consapevoli del fatto che l’azione amministrativa è in continua evoluzione sia perchè cambiano le esigenze dei cittadini sia perchè mutevoli sono i riferimenti normativi ai quali dobbiamo adeguarci, per questo abbiamo deciso di pubblicare la Carta dei Servizi anche sul nostro sito istituzionale dove potremo effettuare tutte le modifiche e integrazioni che saranno necessarie inserendo anche gli eventuali suggerimenti che potrebbero pervenirci da Voi concittadini. Prof. Francesco Tricase Sindaco di Castellana-Grotte


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

II

foto Guglielmi


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

GLI ORGANI ISTITUZIONALI Pianta del Comune I

II

III

IV

V

VI

VII

VIII

1 6

I SERVIZIO (Segreteria Generale - Risorse Umane) Segreteria del sindaco Segreteria generale e archivio Gestione Giuridica del Personale Comunicazione

9 11 11 12 13

II SERVIZIO (Cultura - Pubblica Istruzione – Tempo Libero) Pubblica istruzione Cultura Sport Spettacoli ed eventi culturali Biblioteca

15 17 19 20 27 29

III SERVIZIO (Servizi all’Individuo - alla Famiglia - al Cittadino) Anagrafe Stato civile Elettorale Servizi sociali Informagiovani Ufficio Servizi sociali e invalidi civili Ufficio Casa

31 33 39 46 49 51 52 60

IV SERVIZIO (Finanziario – Tributi) Ragioneria Tributi Economato Gestione Economica del Personale

63 65 65 74 74

V SERVIZIO (Urbanistica – Edilizia – S.U.A.P. - Ambiente) Pianificazione del territorio S.U.E. Sportello Unico Edilizia S.U.A.P. Sportello Unico Attività Produttive Ufficio Agricoltura Ufficio Turismo Ufficio Ecologia e ambiente

75 77 77 83 86 87 88

VI SERVIZIO (Lavori Pubblici) Ufficio tecnico Infrastrutture

91 93 96

VII SERVIZIO (Manutenzione e Servizi) Manutenzione ordinaria e verde pubblico Servizi Sicurezza del lavoro

99 101 101 105

VIII SERVIZIO (Polizia Municipale) Polizia urbana e giudiziaria Polizia amministrativa Pubblica sicurezza Annona Protezione civile Polizia Stradale

107 109 109 109 109 111 112

APPENDICE - I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

115

CARTA DEI SERVIZI

INDICE GENERALE


INDICE ANALITICO

CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

IV

Accesso agli atti amministrativi Agevolazioni Centro Storico Albo Pretorio Alluminio e ferro Alloggi IACP Ambito territoriale Anagrafe canina Anziani Assessori Assistenza domiciliare Autocertificazioni Autocertificazione dei documenti Autorizzazione paesaggistica Bed&Breakfast Biblioteca Borse di studio Carta d’Identità Carta e cartone (raccolta) Casa di Riposo Centro Aperto Polivalente Certificato di agibilità Certificato di destinazione urbanistica Certificazioni Cimitero Cittadini disabili Colori d’Alabastro Commissioni Consiliari Commissioni di garanzia e controllo Commissioni Istituzionali Comunicazione Conferenza dei Capigruppo Consiglio Comunale Contrassegno per disabili Contributi agricoltura Contributi cultura Contributi per gli affitti Contributi per l’inclusione sociale Decesso DIA Diana (processione) Dichiarazioni Diritto di voto Economato Esercizio di voto Eurodesk Fanove Festa d’Aprile Giunta Comunale ICI ICPDPA Illuminazione votiva Informagiovani

11 72 12 104 60 49 110 56 5 57 37 38 83 87 29 18 33 103 58 59 81 82 36 101 54 27 4 4 4 13 4 2 110 86 19 61 53 44 79 28 38 46 74 47 52 28 28 5 65 70 102 51

Legno e rifiuti ingombranti Libretto di famiglia internazionale Libri di testo Matrimonio Mensa Nascita Natale nella città delle Grotte Parcheggio a pagamento Partecipazioni a feste e a fiere Passaporto Patrocinio Cultura Patrocinio Spettacoli Patrocinio Sport Pellame e indumenti Permesso di costruire Plastica Presidente del Consiglio Protezione civile Protocollo Pubbliche affissioni Raccolta differenziata Raccolta e smaltimento rifiuti urbani Randagismo Residenza Rifiuti pericolosi Rifiuti solidi urbani Rifiuti speciali Rogito contratti Sala ricevimenti Sanzioni per abbandono rifiuti Segreteria del Sindaco Segreteria Generale Servizio Civico Servizi Sociali Sindaco Soggiorni climatici SUAP SUE TARSU TOSAP Trasporto pubblico locale Trasporto scolastico Ufficio casa Umido organico Università della terza e libera età Vetro

104 45 18 41 17 39 27 113 109 35 19 29 26 104 78 103 3 111 11 71 88 102 110 35 104 103 104 12 44 105 11 11 57 52 1 57 83 77 68 70 96 17 60 104 60 103


PREAMBOLO ORGANI ISTITUZIONALI - PIANTA MUNICIPIO

V


GLI ORGANI ISTITUZIONALI Sono Organi Istituzionali del Comune il Sindaco, il Consiglio Comunale e il suo Presidente e la Giunta. Le funzioni e i compiti svolti da ogni Organo sono espressamente previsti dalla legge e dallo Statuto Comunale.

CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Il Sindaco Il Sindaco è l’organo responsabile dell’Amministrazione Comunale e la rappresenta. Ha la rappresentanza legale dell’Ente ed esercita le funzioni attribuitegli dalle leggi e dallo Statuto. Ha il compito di tutelare e curare gli interessi, i diritti e lo sviluppo della comunità. Presiede la Giunta ed è membro del Consiglio Comunale. Nei casi previsti dalla legge esercita le funzioni di Ufficiale del Governo. È eletto dai cittadini a suffragio universale e diretto. Dura in carica per il periodo di cinque anni e può essere rieletto alla carica per un solo secondo mandato (è consentito un terzo mandato consecutivo se uno dei due mandati precedenti ha avuto durata inferiore a due anni, sei mesi ed un giorno, per causa diversa dalle dimissioni volontarie). Il Sindaco, nella seduta di insediamento, effettua, davanti al Consiglio Comunale, il giuramento di osservare lealmente la Costituzione Italiana. Nei casi di assenza, impedimento temporaneo o sospensione dall’esercizio delle funzioni è sostituito dal Vice Sindaco. In qualità di Capo dell’Amministrazione Comunale, il Sindaco: • cura la direzione unitaria ed il coordinamento dell’attività politicoamministrativa del Comune nonché dell’attività della Giunta e dei singoli Assessori; • nomina e revoca gli Assessori, tra i quali il Vice Sindaco ed attribuisce deleghe ed incarichi; • convoca la prima seduta del Consiglio Comunale entro 10 giorni dalla proclamazione degli eletti, per una data compresa nei dieci giorni successivi; • nomina il Segretario Comunale; • nomina i responsabili degli uffici e dei servizi; • sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici comunali e all’esecuzione degli atti, all’espletamento delle funzioni statali e regionali attribuite o delegate al Comune, all’osservanza dei regolamenti; • coordina gli orari degli esercizi commerciali, dei pubblici esercizi e dei servizi pubblici, nonché gli orari di apertura al pubblico degli uffici pubblici localizzati nel territorio, considerando le esigenze delle diverse fasce di popolazione interessate; • risponde direttamente o mediante gli Assessori, entro il termine di 30 giorni, alle interrogazioni e ad ogni altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai Consiglieri; • adempie alle altre attribuzioni conferitegli dallo Statuto e dalle leggi; • provvede, sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio, alla nomina, alla designazione ed alla revoca dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni; • convoca i comizi per i referendum comunali; Quale Ufficiale di Governo, invece: • sovrintende alla tenuta dei registri di Stato Civile e della popolazio-

1


CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

ne, attua gli adempimenti demandatigli dalle leggi in materia elettorale, di leva militare e di statistica; • emana gli atti che gli sono attribuiti dalle leggi o dai regolamenti in materia di ordine e di sicurezza pubblica, di sanità e di igiene pubblica; • assume i provvedimenti contingibili ed urgenti per fronteggiare situazioni di particolari gravità per la tutela della sicurezza pubblica dell’igiene e della salute; • partecipa, su convocazione del Prefetto, alle riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, quando devono essere trattate questioni riferibili all’ambito territoriale del Comune. • partecipa alla Conferenza dei Sindaci preposta al Servizio Sanitario Nazionale.

Il Consiglio Comunale Il Consiglio Comunale è l’organo di indirizzo, programmazione e di controllo politico-amministrativo. Rappresenta l’intera comunità castellanese e ne deve, per legge, individuare ed intepretare gli interessi generali, secondo principi di pubblicità, trasparenza e legalità così da assicurare il buon andamento, l’efficienza e l’imparzialità, dell’azione dell’Ente. È composto dal Sindaco e da n. 20 Consiglieri, che vengono eletti direttamente dai cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune. Il Consiglio dura in carica 5 anni e dopo la pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali, sino alla elezione del nuovo consiglio, deve limitarsi ad adottare solo atti urgenti ed improrogabili. È dotato di autonomia funzionale ed organizzativa ed opera secondo le norme di un Regolamento interno approvato dallo stesso Consiglio Comunale. Le sue competenze sono fissate dall’art. 42 del D.Lgs. n. 267/2000 e prevedono l’adozione di atti fondamentali, provvedimenti programmatici, atti generali ed essenziali dai quali derivano le attività di governo e di gestione amministrativa del Comune. Tra i più importanti rientrano certamente gli atti di approvazione: • dello Statuto, dei Regolamenti, del Bilancio di previsione, dei programmi triennali e dell’elenco annuale delle opere pubbliche, dei piani territoriali ed urbanistici; • delle convenzioni tra Comuni, della costituzione e modificazione di forme associative; • dell’assunzione diretta dei pubblici servizi, della costituzione di istituzioni e aziende speciali, della concessione di pubblici servizi, della partecipazione dell’Ente a società di capitali, dell’affidamento di attività o servizi mediante convenzione. Il Consiglio può adottare risoluzioni, mozioni, ordini del giorno per esprimere, nel rispetto del principio della pluralità di opinione, orientamenti su temi ed avvenimenti d’interesse comune. L’attività di controllo del Consiglio Comunale viene esercitata anche attraverso indagini conoscitive ed ispezioni ed ogni Consigliere Comunale può presentare interpellanze, interrogazioni e mozioni, alle quali il Sindaco deve rispondere entro trenta giorni. Le sedute del Consiglio Comunale sono pubbliche (salvi i casi previsti dal Regolamento) e possono essere seguite in diretta anche via web, collegandosi al sito ufficiale del Comune: www.comune.castellanagrotte.ba.it.

2


CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Il Consiglio può tenere sedute aperte per ascoltare i rappresentanti delle Società partecipate dal Comune, di Enti, Associazioni, organizzazioni, portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati e persone singole su questioni di interesse collettivo. In caso di questioni che rivestono rilevante e diretta importanza per particolari categorie di cittadini, il Consiglio Comunale può deliberare di ricorrere alla consultazione preventiva dei cittadini interessati. La consultazione può avvenire mediante l’indizione di assemblee cittadine, oppure con l’invio agli interessati di appositi questionari. L’Ufficio del Consiglio cura l’organizzazione delle consultazioni, lo scrutinio delle risposte ai questionari e riassume i risultati che trasmette al Sindaco che, a sua volta, ne dà comunicazione al Consiglio e alla Giunta. I risultati della consultazione sono resi noti ai cittadini a cura dell’Ufficio del Consiglio, a mezzo di avvisi pubblici. Per temi di interesse generale, quali programmi, piani e progetti, il Consiglio può deliberare l’indizione di un Referendum Consultivo, fissando il testo da sottoporre al voto degli elettori e, successivamente alla proclamazione dei risultati del referendum, adotta gli atti di indirizzo per dare attuazione alle scelte dei cittadini.

Presidente del Consiglio Il Presidente del Consiglio rappresenta il Consiglio Comunale. Convoca, presiede e dirige i lavori e le attività del Consiglio esercitando le sue attribuzioni con imparzialità ed equità. Egli tutela il ruolo attribuito dalla legge al Consiglio, assicurando l’esercizio delle funzioni di indirizzo e di controllo politico-amministrativo, secondo i principi stabiliti dalle leggi e dallo Statuto e promuovendo interventi e iniziative rivolte a creare e valorizzare il rapporto del consiglio con la popolazione e con gli organismi di partecipazione. È eletto tra i Consiglieri Comunali nella prima seduta di Consiglio, dopo la convalida degli eletti, con votazione a scrutinio segreto, a maggioranza dei due terzi dei consiglieri componenti l’organo consiliare, ovvero, in caso di mancata elezione, con una seconda votazione per la quale è sufficiente la maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati e solo successivamente, in caso di esito negativo, con un ballottaggio tra i due candidati più votati nella seconda votazione. Il Presidente dura in carica per tutta la durata del Consiglio. È sostituito, in caso di assenza o impedimento, dal Vice Presidente eletto dal Consiglio tra i suoi componenti, con votazione a scrutinio segreto ed a maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati. Il Presidente ed il Vice Presidente del Consiglio non possono rivestire, per conto dell’Ente, nessun’altra funzione. Il Presidente del Consiglio è investito di potere discrezionale per mantenere l’ordine, assicurare l’osservanza delle leggi e la regolarità delle discussioni e delle deliberazioni. Ha facoltà di sospendere l’adunanza, per ragioni di ordine pubblico.

Ufficio Presidenza del Consiglio Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI presidente@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900244

In particolare, avvalendosi della collaborazione dell’Ufficio del Consiglio Comunale che, nel nostro Comune, coincide con l’Ufficio di Presidenza che è preposto alla tutela dei diritti dei Consiglieri, il Presidente: • convoca il Consiglio fissando la data, sentiti il Sindaco e la Conferenza dei capi gruppo consiliari; • riunisce il Consiglio entro 15 giorni (5 in caso di particolare urgenza rappresentata dal Sindaco) dalla richiesta del Sindaco o di almeno 1/5 dei Consiglieri in carica, inserendo all’ordine del giorno le que-

3


CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

stioni richieste; • riunisce il Consiglio nel termine di 10 giorni per discutere sul referto straordinario dei Revisori dei conti; • dirama l’ordine del giorno formulato su proposte compiutamente istruite, presentate dal Sindaco, dalla Giunta, dai Consiglieri Comunali; • assicura una adeguata e preventiva informazione ai gruppi consiliari ed ai singoli consiglieri sulle questioni sottoposte al Consiglio; • proclama il risultato delle votazioni e la decisione assunta; • convoca e partecipa senza diritto di voto alla Conferenza dei capi gruppo consiliari; • insedia le commissioni consiliari e vigila sul loro regolare funzionamento; • sovrintende al funzionamento degli uffici di supporto alle attività del Consiglio e delle sue commissioni.

Le Commissioni Consiliari Il Consiglio Comunale esercita la propria funzione avvalendosi della Commissione Consiliare Permanente formata dai Presidenti dei Gruppi Consiliari, denominata “Conferenza dei Capigruppo”, oltre che delle Commissioni Istituzionali o di Controllo e Garanzia. La Conferenza dei Capigruppo È l’organo consultivo del Presidente del Consiglio che la presiede. Concorre alla programmazione delle riunioni di Consiglio e ad assicurare lo svolgimento dei lavori consiliari nel modo migliore. Essa esprime il proprio parere preventivo su argomenti di particolare interesse prima dell’iscrizione all’ordine del giorno del Consiglio. In caso di decisioni che comportino votazione ogni componente esercita il diritto di voto proporzionalmente al numero dei consiglieri appartenenti al suo gruppo. Il Presidente del consiglio non prende parte alle votazioni. Le sedute di Conferenza dei Capigruppo sono valide quando i partecipanti rappresentano almeno la metà dei consiglieri comunali in carica. Le Commissioni Istituzionali Ne sono state istituite tre, a norma di Statuto: • la I Commissione: “Affari Istituzionali; Appalti e Convenzioni” • la II Commissione: “Bilancio e Finanze; Servizi e Politiche Sociali” • la III Commissione: “Urbanistica e Programmazione del territorio” Esse sono permanenti, durano in carica per lo stesso periodo del Consiglio e sono composte da consiglieri comunali, secondo il criterio proporzionale tra maggioranza e minoranza. Il loro funzionamento è regolato da una specifico Regolamento approvato dal Consiglio Comunale. Le Commissioni sono tenute a sentire Sindaco ed Assessori ogni qualvolta essi lo richiedono e, per l’esame di argomenti specifici, possono invitare ai propri lavori oltre al Sindaco, agli Assessori ed ai funzionari comunali, anche i Rappresentanti di forze sociali e sindacali politiche ed economiche. Le Commissioni di Garanzia e Controllo Sono istituite con deliberazione adottata a maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio, sono presiedute da uno dei Consiglieri di minoranza e possono essere, a seconda delle circostanze per le

4


quali vengono istituite, permanenti, temporanee o speciali. Possono svolgere indagini e commissionare studi di cui relazionano per iscritto al Consiglio che può approvare a maggioranza dei suoi componenti. La Giunta Comunale La Giunta Comunale è l’organo esecutivo del Comune, collabora con il Sindaco nell’amministrazione del Comune ed adotta sulla scorta degli indirizzi generali e in attuazione delle decisioni fondamentali approvate dal Consiglio Comunale, tutti gli atti (esclusi quelli di gestione) necessari per il raggiungimento degli obiettivi e delle finalità dell’Ente. Opera attraverso deliberazioni collegiali da assumersi nel rispetto delle previsioni di legge, dello statuto e dei regolamenti dell’Ente, valide se assunte a maggioranza dei presenti. Compie tutti gli atti che per legge e per Statuto non sono riservati al Consiglio, al Sindaco, alla dirigenza o ad altri organi del Comune. Riferisce annualmente al Consiglio Comunale sull’attività amministrativa e di gestione in sede di verifica dell’attuazione del programma prevista nel mese di settembre di ogni anno, contestualmente all’accertamento del permanere degli equilibri generali di bilancio. La Giunta si riunisce su convocazione del Sindaco e le sedute sono valide se è presente la metà più uno dei componenti. Dura in carica per cinque anni secondo quanto previsto per il mandato del Sindaco. È composta dal Sindaco, che la presiede, e da un numero di Assessori che il vigente Statuto comunale prevede compreso fra un minimo di 5 ed un massimo di 7 (attualmente gli Assessori in carica sono sette). Per garantire condizioni di pari opportunità fra uomini e donne, in Giunta è obbligatoria la presenza di entrambi i sessi. Gli Assessori sono nominati dal Sindaco che può sceglierli sia tra i consiglieri comunali (che però assumendo la carica di assessore cessano da quella di consigliere comunale, facendo così subentrare in Consiglio i primi dei non eletti nelle liste di appartenenza), sia tra cittadini al di fuori del Consiglio. Gli Assessori partecipano alle sedute del Consiglio Comunale, possono intervenire nella trattazione degli argomenti, ma non hanno diritto di voto. Diversamente dal Sindaco, essi possono essere nominati anche per più di due mandati consecutivi.

CARTA DEI SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Gli atti più importanti che la Giunta adotta sono: • lo schema del bilancio previsionale e del conto consuntivo; • i progetti e i programmi esecutivi di opere indicate in programmi o atti fondamentali del Consiglio; • il modello organizzativo dell’Ente, la dotazione organica ed il piano triennale del fabbisogno del personale; • l’autorizzazione al Sindaco a stare in giudizio; • le variazioni di bilancio (solo in caso di urgenza, salvo la ratifica del Consiglio Comunale); • il Regolamento degli uffici e dei servizi nel rispetto dei criteri generali stabiliti dal Consiglio; • il Piano Esecutivo di Gestione; • l’utilizzazione del fondo di riserva, dandone comunicazione al Consiglio.

5


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Pianta piano terra UFFICIO DIRETTORE RAGIONERIA

UFFICIO REVISORI DEI CONTI

ECONOMICO

UFFICIO ASSISTENTE SOCIALE UFFICIO MESSI

INGRESSO

UFFICIO SUAP E AGRICOLTURA

UFFICIO ASSISTENTE SOCIALE

6


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Pianta primo piano SALA DELLA GIUNTA E DELLE CERIMONIE

ARCHIVIO

VICE SEGRETARIO

SEGRETARIA DEL SINDACO

UFFICIO CONTENZIOSO

UFFICIO SEGRETERIA GENERALE

UFFICIO STAMPA

SEGRETARIO GENERALE

UFFICIO MANUTENZIONI

UFFICIO TECNICO URBANISTICA

ASSESSORATI CULTURA E SPETTACOLO

UFFICIO TECNICO URBANISTICA INGRESSO PROTOCOLLO

UFFICIO PROTOCOLLO

UFFICIO CULTURA E PUBBLICA ISTRUZIONE

UFFICIO TECNICO LAVORI PUBBLICI

UFFICIO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

ARCHIVIO

UFFICIO TECNICO LAVORI PUBBLICI

SALA CONSIGLIO COMUNALE SALA DEI CONSIGLIERI

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

7


I

I SERVIZIO SEGRETERIA GENERALE – RISORSE UMANE


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE


SEGRETERIA DEL SINDACO L’Ufficio Segreteria del Sindaco svolge le seguenti funzioni: redigere atti amministrativi (ordinanze, autorizzazioni, proposte di deliberazioni di Consiglio e di Giunta Comunale) inerenti l’esercizio delle funzioni del Sindaco e degli organi istituzionali; coordinare e curare la segreteria del Sindaco, l’agenda, la corrispondenza particolare, nonché le attività politico-istituzionali connesse ai rapporti del Sindaco con la Giunta, i gruppi consiliari, i partiti politici e le altre organizzazioni; curare il coordinamento di attività progettuali a valenza politica e istituzionale; curare l’attuazione degli indirizzi politici relativi a progetti con particolare valenza secondo le priorità definite dal Sindaco; coordinare le attività e i procedimenti relativi alla rappresentanza e alla promozione istituzionale, al cerimoniale, all’inaugurazione di opere pubbliche, alla partecipazione di amministratori ad eventi esterni, ivi compresi i servizi complementari, quali conduzione di autovetture e accompagnamento; coordinare e curare le progettazioni e le programmazioni delle pubbliche relazioni e l’attività di informazione e comunicazione dell’Ente; coordinare tutte le attività connesse alla pubblicazione e diffusione del periodico comunale; svolgere ogni altra attività che il Sindaco ritenga utile per l’espletamento del proprio mandato.

SEGRETERIA GENERALE E ARCHIVIO L’ufficio attua gli adempimenti: previsti in tema di privacy dal Testo Unico 196 del 2003 (Codice per la protezione dei dati personali); connessi all’informatizzazione della struttura comunale (progetto A.PU.LI.E. - ITRIA2NET); raccolta degli atti del Comune relativamente alla sezione segreteria AA.GG. e organi istituzionali. Provvede altresì alla raccolta, pubblicazione e archiviazione delle deliberazioni di Giunta comunale e delle determinazioni dei responsabili di servizio.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Ufficio Segreteria del Sindaco Comune di Castellana-Grotte - via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI segretaria@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900238

SEGRETERIA GENERALE / RISORSE UMANE

I

080 4963767

Ufficio segreteria generale

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI segretario@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900235

Servizio protocollo e ricezione atti

Servizio Protocollo

L’ufficio provvede a: registrazione di ogni documento ricevuto o spedito dal Comune; spedizione della posta.

080 4900234

A chi si rivolge: a tutti i cittadini che hanno necessità di inviare un documento. Come: inviando il documento tramite servizio postale o presentandosi all’Ufficio con il documento da protocollare ed una copia per ottenerne una ricevuta riportante il numero di protocollo.

Servizio di accesso agli atti amministrativi Il servizio ha il compito di favorire il diritto di accesso ai documenti amministrativi, secondo la legge n. 241/90 e s.m.i., a chiunque vi ab-

Servizio di accesso agli atti amministrativi 080 4900235

11


SEGRETERIA GENERALE / RISORSE UMANE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

I bia interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti. A chi si rivolge: a tutti i cittadini che hanno necessità di conoscere atti o documenti amministrativi. Come: l’interessato può presentare istanza formale di accesso ai documenti amministrativi sia se finalizzata al solo esame degli atti che per ottenerne copia (il modello per la richiesta di accesso può essere richiesto presso l’ufficio).

Servizio di notificazione e di pubblicazione all’albo pretorio 080 4900228

servizio rogito Contratti

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9

Servizio di notificazione e di pubblicazione all’albo pretorio online Il servizio provvede alla notificazione degli avvisi e degli altri atti che per legge devono essere notificati al cittadino residente nel Comune, alla pubblicazione online, sul sito istituzionale delle deliberazioni, delle determinazioni, delle ordinanze, dei manifesti, di bandi, di gare e degli altri atti che devono essere portati a conoscenza del pubblico. È inoltre possibile prendere visione degli atti nell’ufficio dei messi. In assenza dei funzionari preposti, la visione è garantita a cura del responsabile del servizio. L’ufficio è collocato a piano terra per facilitare a tutti i cittadini l’accesso alla consultazione degli atti.

Servizio rogito contratti

CONTATTI 080 4900235

Il servizio provvede: alla predisposizione degli atti necessari alla stipula di contratti di appalto per il compimento di un’opera o di fornitura di beni e servizi a favore del Comune; alla predisposizione della documentazione necessaria alla stipula, nell’interesse dell’Ente, di atti pubblici in forma amministrativa, il cui rogito rientra nelle competenze del Segretario comunale; alla custodia degli atti rogati e tenuta del repertorio in cui gli stessi sono stati iscritti.

Ufficio Contenzioso

CONTENZIOSO

ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì. 15.30 / 19.00

L’ufficio provvede a curare gli aspetti procedurali relativi alle controversie che interessano il Comune, ed in particolare: rapporti con i legali dell’Ente; liquidazione delle spese; ricevimento ed evasione delle richieste di risacimento danni a cose e/o persone con avvio della procedura di apertura sinistro da parte dell’assicurazione dell’Ente per la responsabilità civile.

ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9

CONTATTI contenzioso@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900221

Ufficio Personale E ORGANIZZAZIONE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00

12

GESTIONE GIURIDICA DEL PERSONALE L’ufficio provvede: alla gestione, nell’ambito della programmazione di indirizzo politico, del reclutamento del personale a tempo determinato ed indeterminato; alla programmazione delle attività del personale; supporto tecnico della valutazione della “performance”; al rapporto con le organizzazioni sindacali.


COMUNICAZIONE L’ufficio si occupa di: pubbliche relazioni e l’attività di informazione e comunicazione dell’Ente; coordinare tutte le attività connesse alla pubblicazione e diffusione del notiziario periodico comunale; migliorare ed implementare il sito internet dell’Ente; coordinare e curare tutte le attività connesse alle iniziative che gli organi istituzionali intendono promuovere e comunicare all’esterno (sondaggi d’opinione, dibattiti, partecipazione ad altre manifestazioni, eventi, patrocini, ecc.); curare le relazioni dell’Amministrazione Comunale con gli organi di informazione (carta stampa, radio, televisione, web, agenzie); curare e progettare le attività pubblicitarie dell’Ente; attivare canali di pubbliche relazioni con il cittadino; predisporre le cartelle stampa in occasione degli eventi direttamente organizzati dall’Ente; coordinare, curare e organizzare le conferenze stampa ritenute necessarie dagli organi istituzionali. Siti internet: l’Ufficio Comunicazione si occupa della gestione del sito web del Comune di Castellana-Grotte (www.comune.castellanagrotte.ba.it). Agenda Comunale: è la raccolta dei comunicati stampa e delle note stampa, più in generale delle comunicazioni verso l’esterno e gli organi di informazione (carta stampata, radio, televisione, web, agenzie), pubblicata con cadenza quotidiana in formato elettronico.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Ufficio Comunicazione

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 11.00 / 14.00 martedì: 16.30 / 18.00 giovedì: 15.00 / 16.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 11.00 / 14.00 martedì: 16.30 / 18.00 giovedì: 15.00 / 16.30 CONTATTI stampa@comune.castellanagrotte.ba.it

SEGRETERIA GENERALE / RISORSE UMANE

I

080 4900223 - 080 4900271

13


II

II SERVIZIO

PUBBLICA ISTRUZIONE - CULTURA - SPORT


PUBBLICA ISTRUZIONE In attuazione della legge regionale 12.05.1980 n. 42, “Norme organiche per il diritto allo studio”, il Comune eroga i servizi di mensa, trasporto scolastico e colonie estive per minori.

Servizio mensa Chi ne può beneficiare: gli scolari frequentanti le locali Scuole Statali dell’Infanzia e Scuole Primarie Statali. Quando presentare la domanda: la richiesta di partecipazione al servizio mensa va presentata all’inizio dell’anno scolastico e il servizio viene attivato con l’avvio dell’orario definitivo delle lezioni. Come: compilando gli appositi modelli in autocertificazione con l’indicazione delle generalità e del reddito familiare annuo. Dove: il modello deve essere ritirato e presentato dopo la compilazione presso la scuola di appartenenza. Costi: costi in relazione alle fasce di reddito:

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO PUBBLICA ISTRUZIONE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì 15.30 / 18.30 CONTATTI istruzione@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900217 - 080 4900218 Ass. CULTURA 080 4900272 Ass. SPETTACOLO 080 4900217

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

II

da 0 a 6.197,48: E 35,00; da 6.197,49 in poi: E 50,00. Il pagamento viene effettuato tramite apposito c/c postale n. 18309708 intestato al Comune di Castellana Grotte - Servizio Tesoreria con specifica di causale servizio di refezione scolastica, o presso la Tesoreria Comunale (Cassa Rurale ed Artigiana - Credito Cooperativo di Castellana Grotte).

Servizio trasporto scolastico Chi ne può beneficiare: tutti gli scolari frequentanti le locali Scuole Statali dell’Infanzia e Scuole Primarie Statali e gli studenti frequentanti la Scuole Secondarie di 1° e 2° grado, che abitano nelle periferie e nelle zone rurali, e gli scolari, residenti nel centro urbano, iscritti alle Scuole Statali dell’Infanzia di via Grotte e Arcobaleno. Quando presentare la domanda: la richiesta di partecipazione al servizio di trasporto scolastico va presentata all’inizio dell’anno scolastico e il servizio viene attivato dal primo giorno di scuola. Come: la richiesta di partecipazione deve essere prodotta su appositi modelli. Dove: la richiesta di partecipazione deve essere ritirata e presentata dall’interessato. Costi: la quota di partecipazione da parte degli utenti è di E 17,00 mensili. Per il mese di settembre e di giugno si calcolerà una quota di € 0,566 al giorno per i giorni richiesti, calcolando anche il sabato e la domenica. Il pagamento viene effettuato tramite apposito c/c postale n. 18309708 intestato al Comune di Castellana Grotte - Servizio Tesoreria con specifica di causale servizio di trasporto scolastico, o presso la Tesoreria Comunale (Cassa Rurale ed Artigiana Credito Cooperativo di Castellana Grotte). L’apposita ricevuta di pagamento verrà consegnata al referente del servizio trasporto scuolabus.

17


PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

II

Colonie estive per minori Il servizio prevede l’accompagnamento di minori dal piazzale della Scuola Primaria “G.Tauro” alle ore 8.00 ad una spiaggia individuata in località Monopoli, con relativo rientro alle ore 13.00. La colonia è articolata su due turni di 30 scolari per la durata di 15 giorni. Il primo turno si svolge dall’ultima settimana di giugno a metà luglio e il secondo dalla seconda metà di luglio alla prima settimana di agosto (con esclusione del sabato e della domenica). Ai partecipanti è distribuito ogni giorno panino e succo di frutta, e un gelato l’ultimo giorno di ogni turno. Chi ne può beneficiare: un numero massimo di 60 scolari frequentanti le locali Scuole Primarie Statali. Quando produrre la domanda: la richiesta di partecipazione, corredata da apposita scheda medica, deve essere presentata nei primi dieci giorni del mese di giugno. Come: compilando gli appositi modelli in autocertificazione con l’indicazione delle generalità e del reddito familiare annuo. Dove: la richiesta di partecipazione deve essere presentata dall’interessato presso l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune. Costi: in relazione alle fasce di reddito: da euro 0 a E 3.098,74: E 28,41; da E 3.098,75 E a 5.164,57: E 45,45; da E 5.164,58 a E 10.329,14: E 67,14; oltre E 10.329,15: E 90,90. Il pagamento viene effettuato tramite apposito c/c postale n. 18309708 intestato al Comune di Castellana Grotte - Servizio Tesoreria con specifica di causale servizio di soggiorno marino, o presso la Tesoreria Comunale (Cassa Rurale ed Artigiana - Credito Cooperativo di Castellana Grotte).

Borse di studio e libri di testo (Legge 10.03.2000 n. 62) Sono finanziamenti statali erogati dal Comune per il sostegno della spesa sostenuta dalle famiglie per l’istruzione. Vengono assegnate borse di studio e rimborsi totali o parziali per l’acquisto dei libri di testo. Chi ne può beneficiare: beneficiano delle borse di studio gli alunni frequentanti le Scuole Primarie e Secondarie di 1° e 2° grado, le cui famiglie hanno I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a E 10.632,94. Beneficiano dei rimborsi totali o parziali per l’acquisto di libri di testo gli alunni delle Scuole Secondarie di 1° e 2° grado, le cui famiglie hanno I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a E 10.632,94. Quando presentare la domanda: le richieste sono subordinate alla comunicazione dell’avviso da parte della Regione e conseguente determina comunale. Come: la richiesta di partecipazione deve essere prodotta su appositi modelli che possono essere ritirati presso le segreterie delle scuole. Dove: la richiesta deve essere presentata perentoriamente dall’interessato presso le segreterie delle scuole di appartenenza entro il termine di scadenza. Le scuole provvedono successivamente a

18


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

trasmetterle al Comune di residenza degli studenti. Assegnazione: la quota di assegnazione varia in base al numero di domande, alle tipologie di scuole e al totale della somma assegnata all’Ente dal Ministero per il tramite della Regione Puglia.

CULTURA Il Comune di Castellana Grotte organizza e gestisce manifestazioni culturali e di spettacolo in occasione di ricorrenze locali e per il periodo estivo, e promuove, la realizzazione di manifestazioni da parte di associazioni locali.

Patrocinio del Comune a manifestazioni a carattere scolastico, scientifico, culturale e sociale Chi ne può beneficiare: Enti, società ed organismi pubblici e privati, cooperative operanti in campo scientifico e culturale, associazioni senza scopo di lucro, istituti religiosi, parrocchie, nonché singoli privati, allorquando si tratti di iniziative di eccezionale valore e di notevole impegno finanziario. Quando presentare la domanda: la richiesta va presentata entro largo termine dalla data della manifestazione o dell’iniziativa proposta per consentire la necessaria istruttoria e l’acquisizione della volontà del Sindaco. Come: la richiesta di patrocinio, deve essere indirizzata al Sindaco del Comune e deve contenere ogni utile notizia per la valutazione della manifestazione o dell’iniziativa.

UFFICIO CULTURA

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì: 15.30 / 18.30 CONTATTI cultura@comune.castellanagrotte.ba.it

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

II

080 4900217 - 080 4900218

Alla domanda devono essere allegati: programma dettagliato della manifestazione o dell’iniziativa; piano finanziario preventivo delle uscite e delle entrate con l’indicazione degli eventuali contributi concessi da altri enti pubblici; referente da contattare per eventuali approfondimenti della richiesta. Dove: la richiesta di partecipazione deve essere presentata dall’interessato presso l’Ufficio Protocollo del Comune.

Contributi rilasciato dal Comune a manifestazioni a carattere scolastico, scientifico, culturale e sociale È un intervento realizzato dal Comune, disciplinato dal Regolamento Comunale, avente per oggetto: “Criteri e modalità per la concessione di sovvenzioni e di contributi per la promozione dei settori scolastico, scientifico, culturale e sociale”, approvato con deliberazione di C.C. n. 108 in data 23.7.1991, esecutiva ai sensi di legge. Chi ne può beneficiare: Enti, società ed organismi pubblici e privati, cooperative operanti in campo scientifico e culturale, associazioni senza scopo di lucro, istituti religiosi, parrocchie, nonché singoli privati, allorquando si tratti di iniziative di eccezionale valore e di notevole impegno finanziario. Quando presentare la domanda: la richiesta va presentata entro 60 giorni dalla data della manifestazione o dell’iniziativa proposta per consentire la necessaria istruttoria. Come: la richiesta deve essere indirizzata al Sindaco del Comune e

19


PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

deve contenere ogni utile notizia per la valutazione della manifestazione o dell’iniziativa. Alla domanda devono essere allegati: referente da contattare per eventuali approfondimenti della richiesta; programma dettagliato della manifestazione o dell’iniziativa; piano finanziario preventivo delle uscite e delle entrate con l’indicazione degli eventuali contributi concessi da altri enti pubblici; modulo di richiesta presente sul sito. Dove: la richiesta di partecipazione deve essere presentata dall’interessato presso l’Ufficio Protocollo del Comune.

Premio storico letterario “Michele Viterbo Città di Castellana-Grotte” È un concorso letterario a carattere nazionale, biennale, articolato in due sezioni: 1a sezione, riservata a saggio monografico in lingua italiana, inedito o edito nel biennio precedente, relativo a fatti e personaggi della storia e della cultura pugliese, che abbia preferibilmente riferimenti alla città di Castellana; 2a sezione, riservata a tesi di laurea o ricerca storica regionale, in lingua italiana, collegata a Castellana. Il concorso è riservato per la 1ª sezione a tutti, per la 2ª sezione a giovani di età compresa tra 18 e 30 anni. Gli interessati possono presentare domanda successivamente alla pubblicazione del bando. Alla richiesta, firmata dall’interessato, devono essere allegate: una scheda, anche essa sottoscritta, contenente le generalità dell’autore; l’opera in 5 copie. La domanda di partecipazione deve essere trasmessa alla Segreteria del Premio Storico Letterario “Michele Viterbo - Città di Castellana Grotte” presso il Comune di Castellana Grotte Assessorato alla Cultura - via Marconi n. 9. La partecipazione al concorso è gratuita.

UFFICIO SPORT

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì: 15.30 / 18.30 CONTATTI sport@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900220

SPORT L’Ufficio Sport è l’unità organizzativa preposta ad attuare le attività e i progetti dell’Amministrazione Comunale, dell’assessorato competente e le manifestazioni proposte da altri soggetti esterni. Gli obiettivi, le finalità e le aree di intervento dell’Ufficio Sport sono la concessione di patrocini e contributi finanziari per sostenere la crescita nel settore sportivo, l’organizzazione e la realizzazione di manifestazioni sportive ormai ricorrenti e tradizionali, il supporto dell’assessorato nella definizione di strumenti e iniziative di diffusione e incremento della pratica sportiva in ogni sua forma, anche in collaborazione con gli organismi scolastici, la cura dei rapporti con le società sportive incaricate della gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale.

SCUOLA MEDIA STATALE A. ANGIULLI

Servizio per l’utilizzo delle palestre scolastiche

080 4968198

Palestra “A. Angiulli” Ubicata nell’area antistante la Scuola Elementare “A. Angiulli” – via Carlo Poerio.

Via Poerio 31 - 70013 Castellana-Grotte (Ba)

20

II


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

II Destinazione d’uso: la palestra è destinata alla pratica delle attività motorie, nelle ore scolastiche e della pratica sportiva, di pallavolo e pallacanestro, nelle ore extrascolastiche. Da chi e come è utilizzata: la struttura è utilizzata nelle ore antimeridiane dagli alunni della Scuola Elementare “A. Angiulli” e della Scuola Media Statale di viale Aldo Moro e dagli studenti dell’Istituto Alberghiero per lo svolgimento di attività motorie, e nelle ore pomeridiane, e comunque extrascolastiche, dalle locali Società Sportive di pallavolo e pallacanestro per lo svolgimento delle attività dei relativi settori giovanili, oltre che per la disputa dei campionati di serie D e serie C. La stessa può essere utilizzata da altri Enti e Associazioni pubbliche e da soggetti privati, in questo caso compatibilmente sia con le esigenze dei soggetti prima citati che con le capacità strutturali dell’impianto. Quando e dove presentare la domanda: la domanda per l’utilizzo della struttura nelle ore extrascolastiche, deve essere indirizzata al Sindaco e può essere presentata in qualsiasi momento all’Ufficio Protocollo del Comune, in carta semplice. Come viene rilasciata l’autorizzazione: l’autorizzazione all’utilizzo della struttura è rilasciata dal competente Ufficio Sport, a firma del Responsabile del II Servizio, con l’obbligo di osservare determinate condizioni, approvate con deliberazione di Giunta Comunale n. 329 del 5 ottobre 1999 e previo pagamento di una quota oraria, trattandosi di un servizio a domanda individuale. Quanto costa utilizzare la struttura: i soggetti, autorizzati ad utilizzare la struttura, ad eccezione degli scolari, alunni e studenti delle scuole sopra citate, sono tenuti a pagare, mediante versamento su conto corrente postale intestato al Comune, una quota oraria, determinata dall’Amministrazione con apposito atto di Giunta Comunale, in sede di approvazione della manovra finanziaria, atteso che la struttura rientra nei servizi a domanda individuale. Del pagamento viene rilasciata apposita fattura fiscale. Le tariffe vengono determinate annualmente dalla Giunta Comunale con proprio atto. Palestra “S. Viterbo” Destinazione d’uso: la palestra è destinata alla pratica delle attività motorie degli alunni della Scuola Media Statale “S. Viterbo” e della pratica sportiva di pallavolo e pallacanestro.

SCUOLA MEDIA STATALE S. VITERBO Via Polignano, 1 - 70013 Castellana-Grotte 080 4965145

Da chi e come è utilizzata: la struttura è utilizzata nelle ore scolastiche dagli alunni della Scuola Media Statale “S. Viterbo” per lo svolgimento di attività motorie rientranti nell’ambito del programma scolastico, e nelle ore extrascolastiche dalle locali Società Sportive – Settori Giovanili per lo svolgimento delle attività di formazione sportiva e per le sedute di allenamento ginnico-atletiche e tecniche. La stessa palestra può essere utilizzata, solo nelle ore extrascolastiche, da altri Enti e Associazioni pubbliche e da soggetti privati, in questo caso compatibilmente sia con le esigenze dei soggetti prima citati, che con le capacità strutturali dell’impianto. La struttura non può essere utilizzata per lo svolgimento di manifestazioni di pubblico spettacolo. Quando e dove presentare la domanda: la domanda per l’utilizzo

21


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

II

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

della struttura nelle ore extrascolastiche, deve essere indirizzata al Sindaco e per conoscenza al Dirigente scolastico, può essere presentata in qualsiasi momento all’Ufficio Protocollo del Comune, in carta semplice. Come viene rilasciata l’autorizzazione: l’autorizzazione all’utilizzo della struttura è rilasciata dal competente Ufficio Sport, a firma del Responsabile del II Servizio, acquisito il parere del Consiglio d’Istituto della scuola ove è ubicata la struttura. Quanto costa utilizzare la struttura: i soggetti autorizzati ad utilizzare la struttura, ad eccezione degli alunni della scuola sopra citata, oltre all’osservanza di determinate condizioni approvate con deliberazione di Giunta Comunale n. 329 del 5 ottobre 1999, sono tenuti a pagare, mediante versamento su c/c postale intestato al Comune, una quota oraria, determinata dall’Amministrazione con apposito atto di Giunta Comunale, in sede di approvazione della manovra finanziaria. Del pagamento viene rilasciata apposita fattura fiscale. Il Consiglio Comunale, con atto n. 116 del 17 ottobre 2008, ha approvato un apposito regolamento per la disciplina delle modalità di affidamento della gestione degli impianti sportivi del Comune di Castellana-Grotte.

Impianti sportivi comunali in gestione STADIO COMUNALE AZZURRI D’ITALIA Via Conversano, 139 - 70013 Castellana-Grotte 080 4968721

Stadio comunale “Azzurri d’Italia” La struttura è agibile per lo svolgimento di manifestazioni di pubblico spettacolo, giusta autorizzazione rilasciata dalla C.P.V.L.P.S. n. 575/35 del 2.3.1994 e successivo n. 6435 del 17.1.1995. Il servizio di gestione dello stadio Comunale “Azzurri d’Italia” è stato affidato in concessione all’ASD Castellana, per la durata di anni tre, con decorrenza dal 1 aprile 2009, giusta atto di convenzione Rep. n. 1, sottoscritto in data 30 marzo 2009. Destinazione d’uso: lo stadio comunale “Azzurri d’Italia” è destinato alla pratica sportiva del calcio. Da chi e come è utilizzata: la struttura è utilizzata per lo svolgimento delle attività sportivo-agonistiche, dal lunedì al venerdì per le sedute di allenamento ginnico-atletiche e tecniche e il sabato e la domenica per le gare ufficiali. È utilizzata dall’ASD Castellana e da altre società sportive dilettantistiche di Castellana-Grotte. È consentito, altresì, l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi, per lo svolgimento di manifestazioni occasionali, a carattere sportivo, culturale, sociale, ricreativo e del tempo libero, compatibilmente sia con le capacità strutturali dell’impianto sia con le esigenze dei soggetti innanzi richiamati. Come chiedere l’uso della struttura sportiva: la Società affidataria è obbligata a consentire l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi, per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali e/o per manifestazioni occasionali di carattere sportivo, culturale, sociale, ricreativo e del tempo libero, compatibilmente con le capacità strutturali dello stesso e nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di manifestazioni di pubblico spettacolo, previo nulla osta che sarà rilasciato dal Comune, a seguito di formale richiesta o dal soggetto gestore. Quanto costa utilizzare la struttura: i soggetti che utilizzano lo stadio, sono tenuti a pagare alla concessionaria una quota oraria,

22


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

che viene determinata dall’ente appaltante, concedente con apposito atto di Giunta Comunale. Centro sportivo polivalente - PalaGrotte La struttura è agibile per lo svolgimento di manifestazioni di pubblico spettacolo, giusta verbale della C.P.V.L.P.S. n. 1101/529 del 27 novembre 1998. Il servizio di gestione del PalaGrotte viene affidato in concessione, per la durata di tre anni a terzi a seguito di gara di appalto in via preferenziale tra società sportive di Castellana Grotte in itinere. Destinazione d’uso: il PalaGrotte, è destinato alla pratica sportiva della pallavolo e della pallacanestro. Da chi e come è utilizzato: la struttura è utilizzata per lo svolgimento delle attività sportivo-agonistiche, dal lunedì al venerdì per le sedute di allenamento ginnico-atletiche e tecniche e il sabato e la domenica per le gare ufficiali. È utilizzata dalle società sportive di Castellana Grotte. È consentito, altresì, l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi per lo svolgimento di manifestazioni occasionali, a carattere sportivo, culturale, sociale, ricreativo e del tempo libero, compatibilmente sia con le capacità strutturali dell’impianto sia con le esigenze dei soggetti innanzi richiamati.

PALAGROTTE

Via Renato Dell’Andro, 2/B - Zona 167 70013 Castellana-Grotte 080 4900220 (Ufficio Sport)

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

II

Come chiedere l’uso della struttura sportiva: la Società affidataria è obbligata a consentire l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali e/o per manifestazioni occasionali di carattere sportivo, culturale, sociale, ricreativo e del tempo libero, compatibilmente con le capacità strutturali dello stesso e nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di manifestazioni di pubblico spettacolo, previo nulla osta che sarà rilasciato dal Comune, a seguito di formale richiesta o dal soggetto gestore. Quanto costa utilizzare la struttura: i soggetti che utilizzano il PalaGrotte sono tenuti a pagare alla concessionaria una quota oraria, che viene determinata, anno per anno, dal Comune concedente con apposito atto di Giunta Comunale. Campo di Calcio La struttura è agibile per attività sportivo/agonistiche, nelle sole ore diurne. Il servizio di gestione del campo di calcio è stato affidato in concessione all’ASD Sporting Club Grotte, per la durata di anni tre, con decorrenza dal 1 aprile 2009, giusta atto di convenzione Rep. n. 3, sottoscritto in data 30 marzo 2009.

CAMPO DI CALCIO

Via Sandro Pertini, - Zona 167 70013 Castellana-Grotte 080 4900220 (Ufficio Sport)

Destinazione d’uso: il Campo è destinato alla pratica sportiva del calcio ed è omologato per lo svolgimento di campionati dilettanti fino alla II Categoria. Da chi e come è utilizzato: la struttura è utilizzata per lo svolgimento delle attività sportivo-agonistiche. Dal lunedì al venerdì per le sedute di allenamento ginnico-atletiche e tecniche e il sabato e la domenica per le gare ufficiali. È utilizzata dall’ASD Sporting Club e da altri settori giovanili di società sportive di Castellana, è consentito, altresì, l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi, per lo svolgimento di manifestazioni occasionali, a carattere sportivo, culturali, sociali, ricrea-

23


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

II

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

tive e del tempo libero, compatibilmente sia con le capacità strutturali dell’impianto sia con le esigenze dei soggetti innanzi richiamati. Come chiedere l’uso della struttura sportiva: la Società affidataria è obbligata a consentire l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali e/o per manifestazioni occasionali di carattere sportivo, culturale, sociale, ricreativo e del tempo libero, compatibilmente con le capacità strutturali dello stesso e nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di manifestazioni di pubblico spettacolo, previo nulla osta che sarà rilasciato dal Comune, a seguito di formale richiesta o dal soggetto gestore. Quanto costa utilizzare la struttura: chi utilizza la struttura, è tenuto a pagare alla concessionaria, una quota oraria, che viene determinata, anno per anno, dal Comune concedente con apposito atto di Giunta Comunale.

PISCINA COMUNALE

Via Renato Dell’Andro, 2/A - Zona 167 70013 Castellana-Grotte 080 4900220 (Ufficio Sport)

Piscina comunale La struttura è agibile per lo svolgimento di manifestazioni di pubblico spettacolo, giusta autorizzazione della C.P.V.L.P.S. n. 801/287 del 31 luglio 1996. La piscina comunale è affidata in concessione a terzi a seguito di gara di appalto in itinere per la durata di tre anni. Destinazione d’uso: la piscina comunale è destinata alla pratica sportiva delle varie discipline del nuoto e pallanuoto. Da chi e come è utilizzata: la struttura è utilizzata tutti giorni, nelle ore antimeridiane, pomeridiane e serali, dal lunedì al sabato dal 1 ottobre al 30 giugno: dagli iscritti ai corsi di nuoto, agonistico e non, di nuoto libero e per lo svolgimento della pratica della pallanuoto, a livello agonistico; dagli anziani del Centro Aperto Polivalente, nelle ore mattutine, nel rispetto di quanto previsto dal citato contratto. Quando e dove presentare la domanda: la domanda per l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, deve essere presentata alla direzione della piscina, collocata presso la struttura, nei tempi previsti dalla stessa (prima dell’inizio di ogni corso, che ha la durata trimestrale). Coloro che intendono utilizzare la struttura nel rispetto di quanto previsto dal citato contratto devono presentare richiesta, al protocollo del Comune, indirizzata al Sindaco. Come viene rilasciata l’autorizzazione: la Direzione della piscina, accertata la disponibilità dei posti e la regolarità della documentazione prevista, consente l’uso. Coloro che richiedono l’utilizzo della piscina nel rispetto di quanto previsto dal citato contratto, devono presentare richiesta, al protocollo del Comune, indirizzata al Sindaco, il quale dopo aver accertato, attraverso i competenti uffici, la sussistenza dei requisiti necessari, inoltra l’istanza alla direzione della piscina che autorizza l’uso, nell’ambito delle ore settimanali a disposizione del Comune. Quanto costa utilizzare la struttura: coloro che utilizzano la predetta struttura, sono tenuti a pagare una tariffa trimestrale, prevista dall’affidataria, in relazione al corso che s’intende praticare.

IMPIANTO SPORTIVO POLIVALENTE Via Sandro Pertini, - Zona 167 70013 Castellana-Grotte

24

080 4900220 (Ufficio Sport Comunale)

Impianto Sportivo Polivalente La struttura è agibile per le attività sportivo/agonistiche, in tutte le ore della giornata. Il servizio di gestione dell’Impianto Sportivo Polivalente è affidato in gestione attraverso una gara di appalto in itinere per


la durata di tre anni. Destinazione d’uso: l’Impianto Sportivo Polivalente è destinato alla pratica sportiva del calcio a 5, pallamano, pallavolo e pallacanestro. Da chi e come è utilizzata: la struttura è utilizzata per lo svolgimento delle attività sportivo-agonistiche, tutti i giorni. È consentito, altresì, l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi, per lo svolgimento di manifestazioni occasionali, a carattere sportive, culturali, sociali, ricreative e del tempo libero, compatibilmente sia con le capacità strutturali dell’impianto sia con le esigenze dei soggetti innanzi richiamati. Come chiedere l’uso della struttura sportiva: la Società affidataria è obbligata a consentire: l’uso dell’impianto e delle attrezzature in esso contenute, da parte di Associazioni, Enti, Comitati e soggetti privati diversi, per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali e/o per manifestazioni occasionali di carattere sportivo, culturali, sociali, ricreative e del tempo libero, quest’ultime compatibilmente con le capacità strutturali dello stesso e nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di manifestazioni di pubblico spettacolo, previo nulla osta che sarà rilasciato dall’Ente appaltante, a seguito di formale richiesta allo stesso inoltrata o dai soggetti di cui innanzi o dall’affidataria. Quanto costa utilizzare la struttura: i soggetti che utilizzano la predetta struttura, sono tenuti a pagare alla concessionaria una quota oraria, che viene determinata, anno per anno, dal concedente con apposito atto di Giunta Comunale.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

II

Incremento della pratica sportiva Come: attraverso l’organizzazione annuale di corsi di promozione e formazione sportiva, riservati ai ragazzi in età scolare, di CastellanaGrotte, nell’ambito del programma di potenziamento e organizzazione dello sport castellanese. I predetti corsi di formazione sportiva, che hanno la durata di tre mesi, sono riferiti alle seguenti discipline: calcio, pallacanestro e pallavolo femminile e maschile. Dove: i corsi si svolgono presso i C.A.S. (Centri di Avviamento allo Sport) delle locali Società Sportive, riconosciute dalle Federazioni Sportive Nazionali di appartenenza e dal CONI Provinciale. L’Amministrazione Comunale, ogni anno, con apposita deliberazione di Giunta Comunale, approva il programma degli interventi che viene attuato dalle Società Sportive. Costi: i corsi sono gratuiti. L’Amministrazione Comunale ogni anno assegna ad ogni Società Sportiva una determinata somma, in relazione alle disponibilità di bilancio. Tale somma viene liquidata alle stesse, a corsi completati e a presentazione di apposita documentazione, così come prevista dal programma d’interventi.

Finanziamenti e benefici economici a favore di associazioni sportive La concessione di finanziamenti e benefici economici a favore, di Associazioni Sportive, è disciplinata da un apposito regolamento, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 107/1991 e modificato con successiva deliberazione di Consiglio Comunale n. 57/1994.

25


PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

II Dove presentare la domanda: la domanda per ottenere un finanziamento e/o beneficio economico, deve essere compilata seguendo il fac-simile, allegato al regolamento che si può ritirare presso l’Ufficio sport e presentata al protocollo generale del Comune. Come e quando deve essere presentata: la domanda relativa allo svolgimento dell’attività ordinaria annuale deve essere presentata entro e non oltre il 30 giugno di ogni anno e deve essere corredata da copia del bilancio di previsione, dal programma di attività e dal rendiconto finanziario dell’anno precedente (il rendiconto dell’anno precedente deve essere allegato a partire dal secondo anno di attività o, comunque, per l’anno successivo a quello per il quale l’Associazione ha fruito del primo contributo). La domanda relativa alla realizzazione di manifestazioni o iniziative, deve essere presentata entro e non oltre 30 giorni dalla data d’inizio della manifestazione e deve essere corredata da copia del bilancio di previsione e dal programma di attività. Per particolari e motivate esigenze organizzative la domanda può essere presentata, eccezionalmente, 15 giorni prima dell’inizio della manifestazione.

Coppe o targhe di rappresentanza Quando e dove presentare la domanda: la domanda per ottenere la concessione di coppe o targhe di rappresentanza, da assegnare nell’ambito di manifestazioni, iniziative, convegni, etc., organizzati da Enti pubblici e soggetti privati, deve essere indirizzata al Sindaco e può essere presentata in carta semplice all’Ufficio protocollo generale del Comune almeno 3 giorni prima dell’inizio dell’evento. Come viene concesso il premio di rappresentanza: la concessione di coppe o targhe di rappresentanza viene stabilita dal Sindaco, a nome dell’Amministrazione Comunale, valutata la manifestazione di rilevante interesse per la comunità. Le coppe o targhe di rappresentanza vengono rilasciate dall’Ufficio competente, che provvede a darne comunicazione, a firma del Sindaco, ai richiedenti.

Patrocinio del Comune Quando e dove presentare la domanda: la domanda per ottenere la concessione del Patrocinio del Comune, per l’organizzazione di manifestazioni, iniziative e progetti deve essere indirizzata al Sindaco e può essere presentata in carta semplice all’Ufficio protocollo generale del Comune almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’evento. Come viene rilasciata l’autorizzazione: il Patrocinio è concesso dal Sindaco o suo delegato. La concessione del Patrocinio non comporta benefici finanziari o agevolazioni a favore dei richiedenti. Il Patrocinio concesso deve essere reso noto attraverso gli stessi mezzi di comunicazione con i quali si promuove l’evento.

26


II

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

Manifestazioni a carattere sportivo Organizzate in maniera ricorrente dal Comune: Giornata Nazionale dello Sport Viene organizzata la prima domenica del mese di giugno di ogni anno. Manifestazione a carattere ludico-sportiva e ricreativa, istituita con direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 novembre 2003, pubblicata sulla G.U. n. 297 del 23 dicembre 2003. L’obiettivo è quello di promuovere e valorizzare le funzioni educative e sociali dello sport quale fondamentale valore di crescita e di arricchimento della personalità dell’individuo, di preservazione della salute, di miglioramento della qualità della vita e di responsabilizzazione e rafforzamento della società civile. In tale manifestazione vengono coinvolte le locali Associazioni Sportive e le Scuole Primarie e Secondarie di primo grado di Castellana-Grotte. Castellana sportiva - “Un anno di Sport” Viene organizzata nel mese di settembre di ogni anno. L’Amministrazione Comunale, Assessorato alle Politiche Giovanili e dello Sport, ha inteso promuovere tale manifestazione, che viene Patrocinata da Regione Puglia, Provincia di Bari e Comitato Provinciale Coni, per testimoniare l’impegno delle società e personalità sportive che abbiano esercitato un ruolo significativo nel corso dell’attività relativa alla stagione agonistica precedente. Solidarietà a tutto campo Viene organizzata nel periodo natalizio di ogni anno. Manifestazione, a scopo benefico, che prevede un gesto di solidarietà e di amore verso i più disagiati e bisognosi del paese, da parte di tutto il mondo dello Sport castellanese.

SPETTACOLI ED EVENTI CULTURALI Coloro che vogliano organizzare manifestazioni che richiedano spazi pubblici o interventi materiali da parte dell’Amministrazione Comunale, devono compilare l’apposito modulo presente sul sito.

Principali eventi culturali Stagione Teatrale “Palcoscenici” (gennaio-aprile) Spettacoli dal vivo inseriti in un unico cartellone, di alto livello qualitativo, allestito presso il teatro So.C.R.A.Te. nel periodo fra gennaio e aprile. Per assistere agli spettacoli in programma, gli interessati possono rivolgersi presso il botteghino del teatro SO.C.R.A.Te., per l’acquisto del biglietto o per la sottoscrizione dell’abbonamento.

UFFICIO SPETTACOLO

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì: 15.30 / 18.30 CONTATTI cultura@comune.castellanagrotte.ba.itit 080 4900217 - 080 4900218

Colori d’Alabastro (giugno-settembre) Programma di manifestazioni che si svolgono nella Città delle Grotte nel periodo estivo. Il Natale nella città delle Grotte (dicembre-gennaio) Programma di manifestazioni che si svolgono nella Città delle Grotte nel periodo di Natale. Fra queste, ogni anno fra dicembre e gennaio, ricorrono i “Giochi delle Contrade”, momenti ludico-culturali legati alla tradizione popolare, che si svolgono prevalentemente nel centro storico della città.

27


PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

II Rassegna Nazionale di Teatro Scolastico Speranze Giovani “Maria Boccardi” - www.teatroscolastico.it Rassegna di teatro scolastico a carattere nazionale, promossa dall’Amministrazione Comunale, con il patrocinio della Regione Puglia, dell’Amministrazione Provinciale, della Cassa Rurale ed Artigiana - Credito Cooperativo di Castellana-Grotte e della So.C.R.A. di Castellana Grotte. Come partecipare: è riservata agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. La richiesta di partecipazione al concorso deve essere prodotta con lettera a firma del Dirigente Scolastico e corredata da una scheda notizie, dal copione in triplice copia e da una relazione metodologica didattica. La richiesta di partecipazione deve essere indirizzata a: Rassegna Nazionale di Teatro Scolastico - Speranze Giovani “Maria Boccardi”, Ufficio Pubblica Istruzione, Palazzo Municipale - 70013 Castellana Grotte. La partecipazione alla rassegna è gratuita.

Feste patronali e religiose La “Diana” (la domenica antecedente l’11 gennaio) Si svolge in onore della Madonna della Vetrana, Patrona di Castellana. Un folto gruppo di cittadini e devoti, accompagnati dalla banda cittadina che esegue una marcia lenta (detta appunto Diana), compie un giro per i frantoi oleari per rievocare la raccolta dell’olio, utile ad alimentare la lampada benedetta perennemente accesa davanti all’immagine della Madonna della Vetrana. “Le Fanove” (11-12 gennaio) Si svolge in onore della Madonna della Vetrana, Patrona di Castellana. Tale manifestazione ha carattere religioso e civile. Il programma religioso è organizzato dagli Organi Ecclesiali, mentre il programma delle processioni é concordato tra Amministrazione e Comitato Feste Patronali. Il programma civile, prevede: l’installazione di illuminazione scenografica su tutto il percorso delle processioni e in punti diversi del paese, e fiaccole sul percorso dal Convento al paese; esibizioni della banda cittadina, sia durante le processioni che durante la visita ai falò la notte dell’11 gennaio; l’esecuzione dell’ormai tradizionale Concerto per la Patrona, nella Chiesa Madre; spettacolo di fuochi pirotecnici; il lancio di palloni aerostatici; l’accensione delle fanove la sera dell’11 gennaio. Festa d’Aprile (ultimo fine settimana di aprile) Si svolge in onore della Madonna della Vetrana, Patrona della città. I festeggiamenti hanno carattere religioso e civile. Il programma religioso è organizzato dagli Organi Ecclesiali, mentre il programma delle processioni e concordato tra Amministrazione e Comitato Feste Patronali.

28


II

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

PUBBLICA ISTRUZIONE / CULTURA / SPORT

Il programma civile prevede: l’installazione di illuminazione scenografica in Piazza Nicola e Costa, Corso Italia e Viale Aldo Moro e il posizionamento di festoni in varie zone del paese; l’esibizione di quattro concerti bandistici; l’esibizione della banda musicale cittadina nei quattro giorni di festa; fuochi pirotecnici; lo svolgimento delle tradizionali manifestazioni sportive; il tradizionale lancio di palloni aerostatici; l’allestimento di un ricco parco divertimenti. Il programma può subire variazioni di anno in anno.

Patrocinio del Comune Quando e dove presentare la domanda: la domanda per ottenere la concessione del Patrocinio del Comune, per l’organizzazione di manifestazioni, iniziative e progetti deve essere indirizzata al Sindaco e può essere presentata in carta semplice all’Ufficio protocollo generale del Comune almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’evento. Come viene rilasciata l’autorizzazione: il Patrocinio è concesso dal Sindaco o suo delegato. La concessione del Patrocinio non comporta benefici finanziari o agevolazioni a favore dei richiedenti. Il Patrocinio concesso deve essere reso noto attraverso gli stessi mezzi di comunicazione con i quali si promuove l’evento.

BIBLIOTECA Prestito librario biblioteca civica “Giacomo Tauro” Chi ne può beneficiare: i cittadini residenti, i non residenti con garanzia rilasciata da un residente e gli studenti con garanzia del proprio istituto scolastico. Quando produrre la domanda: la richiesta va rivolta al personale presente in biblioteca, esibendo un documento d’identità. Non si possono chiedere più di due opere per volta, né più di tre tomi complessivamente. Il prestito va inserito su appositi registri (uno per gli adulti, l’altro per i ragazzi). Costi: il prestito è gratuito.

UFFICIO BIBLIOTECA

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì e giovedì: 16.10 / 18.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì: 16.10 / 19.20 CONTATTI 080 4964279

Pubblicazione del periodico “Fogli per Castellana” È una pubblicazione realizzata dal Comune nell’ambito delle funzioni della Biblioteca Civica, edita dal 1969.

29


III

III SERVIZIO

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO


UFFICIO ANAGRAFE

L’Ufficio Anagrafe registra i movimenti delle persone residenti sul territorio comunale e consente la rilevazione dei dati inerenti la situazione demografica del Comune. Presso questo ufficio viene conservato il registro della popolazione residente, una raccolta di schede individuali e di famiglia contenenti notizie relative alle persone e alle famiglie residenti nel Comune, notizie che derivano dalle dichiarazioni degli interessati, da accertamenti d’ufficio, da comunicazioni dell’ufficio di Stato civile e da comunicazioni di autorità statali. Per ogni persona residente nel Comune esiste una scheda individuale che contiene i dati anagrafici dell’intestatario. Tali schede sono raccolte in ordine alfabetico. Le schede di famiglia sono intestate all’Intestatario di Scheda (I.S.) e riportano i dati di tutti gli occupanti l’unità abitativa. Nel corso degli anni tali schede vengono modificate, cancellando le persone che cessano di far parte della famiglia e iscrivendo i soggetti che vi entrano a far parte. Le schede di famiglia sono collocate in ordine alfabetico di via, piazza, viale e numero civico. Servizi erogati dall’ufficio:

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO ANAGRAFE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.30 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 8.00 / 13.00 martedì: 16.00 / 18.30 CONTATTI anagrafe@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900216 - 080 4900242

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Carta d’identità | rilascio Cittadini maggiorenni: Come si ottiene il documento: presentandosi di persona presso l’Ufficio Anagrafe; portando tre foto tessera uguali e senza copricapo; riportando l’eventuale carta d’identità scaduta. La carta viene rilasciata al momento, direttamente all’interessato e ha una validità di 10 anni dalla data del rilascio Rilascio della carta d’identità ai cittadini minorenni (da 0 a 18 anni) - legge 13 maggio 2011, n. 70 Alla luce delle nuove disposizioni è soppresso il limite minino di età per il rilascio della carta d’identità. La carta d’identità può essere rilasciata ai minori di anni 3 con validità di tre anni, mentre quella rilasciata ai minori di età compresa fra i tre ed i diciotto anni una validità di cinque anni. Al fine del rilascio ai minori della carta d’identità valida per l’espatrio, è necessario l’assenso dei genitori o di chi ne fa le veci. La carta d’identità dovrà riportare la firma del titolare che abbia già compiuto dodici anni. Le nuove disposizioni prevedono inoltre che per il minore di quattordici anni, l’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio sia subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato – su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari – il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato, analogamente a quanto previsto per il lasciapassare ed il trasporto. Al riguardo, al fine di semplificare l’applicazione di tale disposizione in sede di controllo alla frontiera, si suggerisce d’informare i genitori del minore o chi ne fa le veci, circa l’opportunità di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore

33


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

(es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità). Come si ottiene il documento: presentarsi di persona presso l’Ufficio Anagrafe con i genitori muniti di un documento di riconoscimento; portando tre foto tessera recenti, uguali e senza copricapo; riportando l’altro documento di riconoscimento scaduto, in mancanza, l’identificazione avviene mediante i genitori. Per ottenere la validità per l’espatrio è necessaria la firma contestuale di entrambi i genitori o del tutore, per assenso al rilascio del documento valido. In caso di impossibilità di un genitore a recarsi allo sportello, è sufficiente produrre, da parte del genitore richiedente, il modulo di richiesta di validità all’espatrio anche firmato dal genitore assente corredato da fotocopia del suo documento d’identità. In mancanza di tale assenso occorre il nulla osta del Giudice Tutelare. Cittadini stranieri residenti: Come si ottiene il documento: presentandosi di persona presso l’Ufficio Anagrafe; portando tre foto tessera uguali, recenti e senza copricapo; portando il documento d’identificazione precedente; portando il permesso / carta di soggiorno non scaduto rilasciato dalla Questura competente. Costo: e 5,68 Ai cittadini stranieri residenti la carta d’identità è rilasciata con le stesse modalità dei cittadini italiani. In questo caso ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l’espatrio.

NOTE La carta d’identità è ora valida 10 anni. Nel caso di carte d’identità già rilasciate che compiano la scadenza quinquennale a far data dal 26/06/08 viene apposto un timbro di convalida di ulteriori 5 anni.

Carta d’identità | rinnovo Il rinnovo della carta d’identità può essere richiesto il rinnovo della carta d’identità a decorrere dal 180° giorno precedente la scadenza. Come: presentandosi presso l’Ufficio Anagrafe con i seguenti documenti: tre foto tessera recenti, uguali e senza copricapo; carta d’identità scaduta o in scadenza. Per i residenti da meno di dieci anni, l’ufficio provvede alla richiesta del nulla osta al comune di precedente residenza onde evitare che l’interessato si trovi in possesso di duplicati in corso di validità. Costo: e 5,68

Carta d’identità | smarrimento o furto Come: presentandosi all’Ufficio Anagrafe con i seguenti documenti: tre foto tessera recenti, uguali e senza copricapo; l’originale e una fotocopia della denuncia di smarrimento o furto resa dall’autorità di pubblica sicurezza (Carabinieri o Polizia).

34

Costo: e 10,85


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Carta d’identità | deterioramento Come: presentandosi all’Ufficio Anagrafe con i seguenti documenti: tre foto tessera recenti, uguali e senza copricapo; il documento deteriorato; il modulo di richiesta del duplicato compilato presso l’Ufficio. Costo: e 10,85

Carta d’identità | valida per l’espatrio La carta d’identità che si rilascia ai maggiorenni è sempre valida per l’espatrio, in caso contrario viene riportata la dicitura “non valida per l’espatrio”.

Carta d’identità | servizio a domicilio per persone non deambulanti  Come: è possibile richiedere il rilascio o il rinnovo della carta d’identità, presentando la documentazione richiesta allo sportello tramite terzi.

Passaporto  Come: per il rilascio del passaporto è competente tutt’oggi la Questura.

Residenza

I PAESI PER CUI È SUFFICIENTE LA CARTA D’IDENTITÀ AI FINI DELL’ESPATRIO SONO: Albania, Andorra, Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria (periodo massimo di permanenza 90 gg. all’interno di un semestre), Cipro, Croazia, Danimarca, Egitto (la carta deve avere validità residua di tre mesi dalla data di ingresso; portare con sé due foto tessera per il visto), Estonia, L’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia e Lituania (con documento valido almeno per la durata dell’espatrio), Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Marocco, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica di Serbia, Romania (solo per un soggiorno inferiore ai novanta giorni, per soggiorni più lunghi occorre richiedere il permesso di soggiorno), Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria.

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Iscrizione anagrafica Come: l’interessato deve presentarsi all’anagrafe munito di documento d’identità e compilare la domanda di iscrizione anagrafica (modello APR4). Se si tratta di un nucleo familiare è sufficiente la denuncia da parte di uno dei componenti, purché maggiorenne, responsabile delle dichiarazioni anagrafiche, con l’indicazione dei dati anagrafici dei familiari che vengono ad abitare in Castellana-Grotte. Per coloro che entrano in una convivenza è necessaria la denuncia del capo convivenza, avallata dalla dichiarazione dell’interessato. Se si tratta di minori occorre la richiesta di un maggiorenne esercente la potestà. Contemporaneamente alla richiesta di iscrizione anagrafica, i cittadini devono comunicare gli estremi della loro patente e categoria di guida (numero e data di rilascio) e la targa dei mezzi (autoveicoli, rimorchi, moto, ecc.) posseduti. La Motorizzazione Civile invierà direttamente al nuovo domicilio le etichette con l’indirizzo aggiornato da apporre sui rispettivi documenti. Cittadini stranieri Come: se il cittadino straniero che chiede la residenza, è proveniente da un altro Comune italiano deve presentarsi munito di permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura e di un documento d’identità; se proviene direttamente dall’estero, deve esibire anche il passaporto o altro documento equipollente ed eventuali certificati di stato civile tradotti e legalizzati dalla competente autorità, utili per il completamento dei dati personali. I documenti presentati devono essere in corso di validità.

35


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Trasferimento dall’estero Come: chi si trasferisce dall’estero deve presentarsi all’Ufficio Anagrafe munito di un documento d’identità e compilare la domanda di iscrizione anagrafica, esibendo il permesso di soggiorno, la ricevuta del rinnovo del permesso o la ricevuta della presentazione della domanda di permesso di soggiorno. Cambio di abitazione Come: l’interessato responsabile delle dichiarazioni anagrafiche per sé e/o per conto del nucleo familiare, deve presentarsi all’Ufficio Anagrafe munito di un documento d’identità e compilare la domanda di variazione di domicilio. Contemporaneamente alla richiesta di variazione anagrafica, i cittadini devono comunicare il numero di patente di guida e la targa dei mezzi (autoveicoli, rimorchi, moto e ciclomotori) posseduti. La Motorizzazione Civile invierà direttamente a domicilio le etichette con l’indirizzo aggiornato da apporre sui rispettivi documenti, subordinatamente all’esito positivo della richiesta sottoposta alle indagini di polizia. Trasferimento di residenza ad altro Comune Come: chi intende trasferire la propria residenza in altro Comune italiano, deve rendere dichiarazione di trasferimento nel Comune di nuova dimora abituale. La cancellazione viene effettuata dal Comune di emigrazione in un tempo oscillante tra i 20 e i 50 giorni, da porsi in relazione con il tempo di accertamento del comando di Polizia Municipale. Nessuna documentazione va presentata dall’interessato al Comune di emigrazione, sarà cura del Comune di nuova iscrizione chiedere direttamente la cancellazione al Comune di provenienza.

NOTE (Normativa di riferimento: legge 470/1988 AIRE) Il cittadino iscritto all’AIRE ha l’obbligo di comunicare tutte le variazioni proprie e del proprio nucleo familiare sia per quello che riguarda lo Stato Civile (nascita, matrimonio, morte) sia per l’anagrafe (variazioni di indirizzo, professione, titolo di studio, ecc). Contemporaneamente a tutte le richieste anagrafiche (di iscrizione, di trasferimento, di espatrio e/o cancellazione), deve essere fatta analoga comunicazione all’Ufficio Tributi per l’aggiornamento dei ruoli.

36

III

Trasferimento di residenza all’estero Come: i cittadini italiani che trasferiscono all’estero la residenza, possono iscriversi all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) facendo domanda alle autorità diplomatiche italiane all’estero (consolati competenti per territorio) entro 90 giorni dal trasferimento. Tempi per la definizione della pratica Come: i tempi sono variabili, da porsi in relazione alla ricezione da parte dell’Ufficio Anagrafe del modello d’iscrizione CONS/01 trasmesso dal consolato competente. È consigliabile rivolgersi direttamente all’autorità consolare competente.

Certificazioni L’ufficiale di anagrafe rilascia i certificati concernenti la residenza e lo stato di famiglia a chiunque ne faccia richiesta e sia in possesso dei dati esatti cui il certificato si riferisce, fatte salve limitazioni di legge. Ogni altra posizione desumibile dagli atti anagrafici (ad eccezione della professione e titolo di studio) può essere attestata o certificata. Cosa si può certificare: certificato di residenza; certificato di cittadinanza; certificato di stato libero;


certificato di risultanza anagrafica; certificato di esistenza in vita. Inoltre nel caso di fatti, stati e qualità personali concernenti la stessa persona, questi possono essere contenuti in un unico documento mediante richiesta di certificati contestuali. Requisiti: conoscenza certa degli elementi per l’identificazione dell’intestatario: cognome, nome e data di nascita (in mancanza di quest’ultima, esatto indirizzo); conoscenza certa dell’uso del certificato stesso, per la determinazione dell’applicazione o meno dell’imposta di bollo. Validità: la validità delle certificazioni anagrafiche è di 6 mesi. Se dopo la scadenza le informazioni in esso contenute non sono variate, gli interessati potranno dichiararlo in calce senza l’obbligo di autenticare la firma né di apporla in presenza del dipendente addetto. Le Pubbliche Amministrazioni, nonché i gestori o gli esercenti di pubblico servizio che lo richiedono, dovranno ancora ritenerlo valido.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Costi: e 0,26 se in carta libera; e 0,52 più imposta di bollo da e 14,62 se in carta legale; certificato storico di famiglia, e 2,58 per ogni nominativo.

Autocertificazioni  Consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare, in sostituzione delle tradizionali certificazioni richieste, propri stati e requisiti personali, mediante apposite dichiarazioni sottoscritte (firmate) dall’interessato. La firma non deve essere più autenticata. L’autocertificazione sostituisce i certificati senza che ci sia necessità di presentare successivamente il certificato vero e proprio. La pubblica amministrazione ha l’obbligo di accertarla, riservandosi la possibilità di controllo e verifica in caso di sussistenza di ragionevoli dubbi sulla veridicità del loro contenuto. I documenti che si possono autocertificare sono: data e luogo di nascita; residenza; cittadinanza; godimento dei diritti civili e politici; stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero; stato di famiglia; esistenza in vita; nascita di un figlio; decesso del coniuge, dell’ascendente o discendente; iscrizione in albi o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni; appartenenza a ordini professionali; titolo di studio; esami sostenuti; qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica; situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare corrisposto; possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell’archivio dell’anagrafe tributaria; stato di disoccupazione; qualità di pensionato e categoria di pen-

37


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

sione; qualità di studente; qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili; iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo; tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio; non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa; non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali; qualità di vivenza a carico; tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri dello stato civile; non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e non aver presentato domanda di concordato.

Autenticazione dei Documenti

normativa di riferimento D.P.R. 445/2000 NOTE (Normativa di riferimento: D.P.R. 223/1989 e D.P.R. 445/2000) L’ufficiale di anagrafe, previa motivata richiesta, rilascia certificati attestanti situazioni anagrafiche pregresse (certificazione storica). A tal fine il cittadino deve essere, o essere stato, residente nel Comune. Per i cittadini iscritti all’AlRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), sulla base delle risultanze di anagrafe, si rilascia il certificato di stato di famiglia e di residenza riferito alla data di cancellazione per trasferimento all’estero. In caso di documentazione da produrre alla pubblica amministrazione e ai gestori esercenti di pubblici servizi, le certificazioni possono essere sostituite da autocertificazioni da parte del cittadino che non necessitano di autentica firma, anche nel caso in cui non siano apposte alla presenza del dipendente addetto alla loro ricezione. Inoltre, quando per la presentazione di un’istanza si richiede l’esibizione di un documento di riconoscimento, non è necessario produrre il certificato se i dati sono contenuti nel documento stesso.

38

III

Come: per autenticare una firma, una foto oppure la copia di un documento, bisogna presentarsi all’Ufficio Anagrafe con l’originale e la copia che si vuole autenticare. Il funzionario incaricato provvederà all’autenticazione. Costi: le autenticazioni sono assoggettate all’imposta di bollo di e 14,62, oltre ai diritti di segreteria pari a e 0,52.

Dichiarazioni Dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è un documento a cui si ricorre nei casi di situazioni che non si possono autocertificare né possono essere certificate dalla pubblica amministrazione. Può essere utilizzata esclusivamente nei rapporti con le pubbliche amministrazioni; i gestori di servizi pubblici (Poste, Enel, Telecom, ACI, ecc); i privati che lo consentono. Può essere usata per: attestare che la copia di un documento conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione è conforme all’originale; dichiarare stati (essere proprietario di un immobile, essere erede di una certa persona...), fatti (avere subito danni a causa di una calamità naturale o avere condonato un certo abuso edilizio... ), qualità personali (essere titolare d’impresa, non essere soggetto all’imposta sui redditi...), conosciuti direttamente dall’interessato e riferiti a sé stesso o ad altri soggetti. Non sono sostituibili con dichiarazione sostitutiva di atto notorio: certificati medici; certificati veterinari; certificati di origine; certificati di conformità CE; certificati di marchi e brevetti. Non si possono effettuare dichiarazioni sostitutive di atto notorio che contengano dichiarazioni di intenzioni o propositi per il futuro (es. rinunciare ad un’eredità). Per questi atti è necessario rivolgersi ad un notaio.


III

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Come: le dichiarazioni vanno presentate in carta semplice, compilando i moduli disponibili negli uffici comunali o scrivendo su carta libera, e devono essere firmate dall’interessato. Le dichiarazioni rivolte alle amministrazioni e ai gestori di servizi pubblici non sono soggette all’autenticazione della firma. Basta firmarle davanti al dipendente o inviarle insieme alla fotocopia di un documento d’identità valido. La firma delle dichiarazioni sostitutive di atto notorio rivolte ai privati va invece autenticata con conseguente pagamento dell’imposta di bollo. La dichiarazione sostitutiva di atto notorio può essere presentata di persona o per lettera o fax (allegando la fotocopia del documento d’identità della persona che l’ha firmata). Se una persona non è in grado di rendere una dichiarazione per motivi di salute, può farlo un parente prossimo (coniuge, figlio, o parenti fino al terzo grado). In questo caso la dichiarazione va resa davanti a pubblico ufficiale, indicando l’impedimento temporaneo per ragioni di salute. Il pubblico ufficiale deve accertarsi dell’identità della persona che ha fatto la dichiarazione. Il cittadino si assume la responsabilità di quanto dichiara e ne risponde penalmente in caso di dichiarazione falsa o mendace, come previsto dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000 Costi: per le dichiarazioni sostitutive di atto notorio rivolte ai privati è necessario pagare l’imposta di bollo per l’autentica della firma pari a e 14,62, oltre ai diritti di segreteria pari a e 0,52.

UFFICIO STATO CIVILE L’Ufficio Stato Civile eroga i seguenti servizi al cittadino:

Nascita Denuncia di nascita: Il sistema giuridico italiano stabilisce due tipi di filiazione: legittima, quando il bambino nasce dall’unione di due persone unite tra loro da vincolo di matrimonio valido; naturale, quando il bambino nasce dall’unione di due persone che non sono coniugate tra loro. Al bambino viene attribuito il cognome del genitore che per primo lo riconosce, se il riconoscimento è reso da entrambi i genitori il figlio assume il cognome del padre.

UFFICIO STATO CIVILE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 16.00 / 17.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 8.45 / 12.45 martedì: 16.00 / 18.00 CONTATTI statocivile@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900215 080 4963040

Come: la dichiarazione di nascita è resa da uno dei genitori, da un procuratore speciale, ovvero dal medico o dall’ostetrica (questi sono i soggetti quando il bambino non viene riconosciuto da nessuno dei genitori) o da altra persona che ha assistito al parto, rispettando l’eventuale volontà della madre di non essere nominata. La persona che rende la dichiarazione deve presentarsi munito di attestazione di nascita, contenente le generalità della puerpera, nonché il nome del comune, dell’ospedale, o di altro luogo dove è avvenuta la nascita, il giorno e l’ora della nascita e il sesso del bambino. Dove: entro tre giorni presso la Direzione Sanitaria dell’Ospedale o della Casa di Cura in cui è avvenuta la nascita. In questo caso la dichiarazione di nascita, è trasmessa, unitamente all’attestazione di nascita, ai fini della trascrizione, dal direttore sanitario all’ufficiale dello stato

39


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III civile del comune nel cui territorio è situato il centro di nascita o, su richiesta dei genitori, al comune di residenza degli stessi, nei dieci giorni successivi alla nascita. entro dieci giorni innanzi l’ufficiale dello stato civile del comune ove è avvenuto il parto o presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza dei genitori (in questo ultimo caso la facoltà è esercitabile soltanto dai genitori). N.B.: Nel caso di diversa residenza dei genitori, il neonato seguirà sempre la residenza della madre. Attribuzione del nome: art. 34 D.P.R. 396/2000 Esiste il divieto di imporre al bambino lo stesso nome del padre vivente, di un fratello o una sorella vivente, cognomi come nomi, nomi ridicoli o vergognosi, o che facciano intendere l’origine naturale. Al neonato deve essere imposto un solo nome che deve corrispondere al sesso, e che potrà essere composto anche da più elementi, non superiori a tre. Il nome imposto, anche se comprensivo di più elementi, sarà quello che dovrà essere indicato in tutte le certificazioni di anagrafe e stato civile. Riconoscimento dei figli naturali alla nascita Il riconoscimento è una dichiarazione volontaria di entrambi i genitori, o uno di essi, con la quale si stabilisce la paternità e la maternità di un figlio. Come: presentandosi presso l’Ufficio di Stato Civile, per formulare l’atto di riconoscimento contestualmente alla denuncia di nascita. Riconoscimento dei figli naturali successivo alla nascita Se il figlio è stato già riconosciuto da un genitore, lo stesso deve dare il suo assenso sottoscrivendo l’atto. Il riconoscimento è annotato a margine dell’atto di nascita del riconosciuto. Se il figlio è minore ed è già stato riconosciuto dalla madre, dopo il riconoscimento paterno, i genitori, se vogliono, fanno domanda di attribuzione del cognome paterno al Tribunale dei Minori, unendo alla domanda copia integrale dell’atto di riconoscimento. Come: presentandosi presso l’Ufficio di Stato Civile, per formulare l’atto di riconoscimento e contestualmente presentare istanza per l’eventuale attribuzione del nuovo cognome. Riconoscimento prima della nascita È possibile riconoscere un figlio anche prima della nascita. Questo può avvenire ad opera della sola madre, ad opera del solo padre successivamente al riconoscimento materno, ad opera di entrambi (sempre che al momento del riconoscimento abbiano compiuto i 16 anni di età). Non è invece consentito il riconoscimento del nascituro da parte del solo padre, cosa che è vietata dal nostro ordinamento. Come: rivolgendosi presso l’Ufficio di Stato Civile del comune di residenza della madre producendo un certificato medico dal quale risulti lo stato di gravidanza. Indicazione sul nome art. 36 D.P.R. 396/2000 A chi è stato attribuito alla nascita, prima della data di entrata in vigore del presente regolamento, un nome composto da più elementi, anche se separati tra loro, può dichiarare per iscritto all’ufficiale dello

40


stato civile del luogo di nascita l’esatta indicazione con cui, in conformità alla volontà del dichiarante o, all’uso fattone, devono essere riportati gli elementi del proprio nome negli estratti per riassunto e nei certificati rilasciati dagli uffici dello stato civile e di anagrafe. Come: la sottoscrizione della dichiarazione non è soggetta ad autenticazione ove presentata unitamente a copia fotostatica, non autenticata, di un documento d’identità del sottoscrittore. L’istanza e la copia fotostatica del documento d’identità possono essere inviate per via telematica o a mezzo posta o via fax. la dichiarazione medesima è annotata senza altre formalità nell’atto di nascita. N.B.: non è consentito invertire l’ordine dei nomi né di scegliere, ad esempio, il secondo eliminando completamente il primo. Riguardo al cognome sono necessarie alcune considerazioni: L’art. 33 D.P.R. 396/2000, dopo aver previsto che il figlio legittimato assume il cognome del padre, stabilisce che, se maggiorenne, entro un anno da quando ne venga a conoscenza, possa decidere di mantenere il cognome che aveva e di aggiungere o anteporre ad esso quello del genitore che lo ha legittimato.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Matrimonio Con il termine matrimonio si intende sia l’atto che costituisce il vincolo sia il rapporto giuridico che deriva da tale atto: riguardo al primo aspetto hanno rilevanza i requisiti per contrarre matrimonio, le forme di celebrazione, le eventuali invalidità e le impugnazioni, mentre per il rapporto che lega i coniugi hanno rilevanza i diritti e i doveri dei coniugi stessi, la sepazione e lo scioglimento o la cessazione, i rapporti patrimoniali. I presupposti assolutamente indispensabili in assenza dei quali non può parlarsi di matrimonio: i contraenti non devono essere persone dello stesso sesso; devono dichiarare reciprocamente di volersi unire come marito e moglie; deve celebrarsi di fronte all’ufficiale di Stato Civile o davanti al ministro di culto prescelto. Come: trascorsi i tre giorni successivi alla pubblicazione di cui all’articolo 99 del codice civile senza che sia stata fatta alcuna opposizione, l’ufficiale dello Stato Civile può procedere alla celebrazione del matrimonio. Il certificato di eseguite pubblicazioni ha una durata di 6 mesi entro il quale il matrimonio deve essere celebrato. Pubblicazioni di matrimonio Lo scopo della pubblicazione di matrimonio è di accertare che i richiedenti siano in possesso di tutti i requisiti e che tutti vengano a conoscenza dell’intenzione delle due persone di sposarsi, affinché chiunque sappia della presenza di impedimenti possa fare le previste opposizioni. Le condizioni necessarie per contrarre matrimonio sono dettagliatamente indicate dall’art. 84 all’art. 89 del Codice Civile:

41


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III art. 84 - età: gli sposi devono aver compiuto 18 anni, ma possono essere ammessi al matrimonio anche dopo i 16 anni, previa autorizzazione del Tribunale per i Minori. art. 85 - interdizione per infermità mentale: non può contrarre matrimonio l’interdetto per infermità mentale. art. 86 - libertà di stato: i richiedenti non debbono essere vincolati da precedente matrimonio valido agli effetti civili. art. 87 - mancanza di rapporti di parentela o affinità. art. 88 - delitto: non deve esserci condanna per omicidio (anche se solo tentato) sul coniuge dell’altra persona. art. 89 - divieto temporaneo di nuove nozze: riguarda la donna per la quale il precedente matrimonio sia stato sciolto, annullato o per il quale siano stati dichiarati cessati gli effetti civili. Necessita che siano trascorsi 300 giorni dalla data delle relative sentenze. Come: la richiesta di pubblicazione viene fatta presso l’Ufficio di Stato Civile da uno o da entrambi gli sposi, con scrittura privata non autenticata. In caso di minore autorizzato a celebrare matrimonio dal Tribunale per i Minorenni, l’incarico è dato a chi ne esercita la potestà. La pubblicazione deve essere richiesta all’ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza di uno dei nubendi, il quale provvederà poi a richiederla all’altro Comune eventualmente competente con riguardo alla residenza dei nubendi stessi. Procedura delle pubblicazioni di matrimonio: l’ufficiale dello stato civile deve redigere un processo verbale con i dati dei nubendi, richiedere la pubblicazione nel Comune di residenza degli sposi (solamente nel Comune di ultima residenza) e provvedere all’affissione dell’atto di pubblicazione; l’ufficiale dello stato civile dovrà ricevere dichiarazione degli sposi relativa al possesso dei requisiti richiesti ed alla mancanza di impedimenti, dovrà poi accertare d’ufficio quanto dichiarato ed acquisire la documentazione necessaria; anche nel caso in cui fosse stato contratto precedentemente vincolo, sarà l’ufficiale dello stato civile ad accertare se esistono le condizioni previste dall’art. 89 del Codice Civile; la pubblicazione avrà la durata di otto giorni consecutivi; l’eventuale opposizione al matrimonio deve essere proposta al Presidente del Tribunale competente. N.B.: in caso di un minore autorizzato al matrimonio dal Tribunale per Minori occorre copia del relativo decreto, se, invece, è un cittadino straniero che vuole contrarre matrimonio in Italia occorre il nulla osta (art. 116 del Codice Civile) rilasciato dall’autorità competente del proprio paese, nel quale venga indicato che secondo il proprio ordinamento giuridico non vi sono ostacoli al matrimonio. Costi: la pubblicazione sarà corredata da marca da bollo e 14,62. Nel caso di due comuni interessati, al momento della firma del verbale di pubblicazione, si dovranno consegnare 2 marche da bollo da e 14,62.

Celebrazione del matrimonio In Italia può essere celebrato il matrimonio civile, interamente re-

42


golato dal Codice Civile, o il matrimonio concordatario o celebrato secondo i riti di altre fedi, regolato dal Codice Civile e dalle leggi speciali, anche se le condizioni per contrarre matrimonio sono sempre le stesse senza tener conto della forma di celebrazione. Matrimonio civile Il matrimonio civile viene celebrato dall’ufficiale di stato civile al quale fu richiesta la pubblicazione (art. 106 del Codice Civile), ma può essere celebrato anche in altro Comune se gli sposi presentano istanza in tal senso e l’ufficiale di stato civile competente richiede a quello scelto dagli sposi di celebrare il matrimonio con apposita delega. Sono previsti particolari requisiti di forma: in una sala aperta al pubblico, di fronte a due testimoni, l’ufficiale di stato civile dovrà indossare la fascia tricolore e leggere gli artt. 143, 144, 147 del Codice Civile, dovrà ricevere la dichiarazione degli sposi di volersi unire come marito e moglie, dichiararli uniti in matrimonio e, infine, sottoscrivere l’atto insieme agli sposi ed ai testimoni. L’ufficiale di stato civile celebrante potrà ricevere le dichiarazioni relative alla scelta del regime patrimoniale (art. 162 del Codice Civile). La celebrazione del matrimonio deve avvenire nella casa comunale: tale principio può essere derogato qualora uno degli sposi, per infermità od altro impedimento grave, sia impossibilitato a recarsi presso la sede comunale (art. 110 del Codice Civile). In questo caso sarà l’ufficiale di stato civile a recarsi nel luogo ove trovasi lo sposo impedito ed a celebrare il matrimonio in presenza di quattro testimoni e del Segretario comunale. Diversa è l’ipotesi del matrimonio celebrato in imminente pericolo di vita fuori dalla casa comunale (art. 101 del Codice Civile): per l’urgenza e la gravità della situazione si prescinde dagli accertamenti e dalla pubblicazione essendo solamente sufficiente che gli sposi giurino che non esistono tra loro impedimenti che non siano dispensabili. Anche in questo caso sono necessari il Segretario comunale e i quattro testimoni. Il matrimonio per procura (art. 111 del Codice Civile) è previsto solamente per i militari e le persone a seguito delle forze armate, quando uno degli sposi risiede all’estero e non possa rientrare in Italia per gravi motivi che saranno valutati dal Tribunale che dovrà concedere la prescritta autorizzazione.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Come: rivolgendosi presso l’ufficio di Stato Civile e presentando istanza per la celebrazione del matrimonio concordando il giorno di ultilizzo della sala ricevimenti del comune. Matrimonio concordatario (legge 27 maggio 1929 n. 847) È sicuramente il matrimonio religioso maggiormente celebrato in Italia: si tratta del matrimonio della Chiesa Cattolica che acquista effetti civili nel rispetto delle disposizioni del concordato del 1929 n. 847, ovviamente con le modifiche e le abrogazioni apportate dall’accordo del 1985. Affinché il matrimonio canonico produca effetti civili è necessario che: le pubblicazioni civili contengano la richiesta del parroco competente; l’ufficiale di stato civile rilasci il nulla osta al matrimonio previsto dall’art. 7 della legge 847; vi sia una richiesta di trascrizione nei registri di stato civile da parte del parroco allegando un originale dell’atto di matrimonio; il matrimonio venga effettivamente trascritto nei registri di stato civile;

43


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UTILIZZO SALA RICEVIMENTI PER IL MATRIMONIO CIVILE La celebrazione del matrimonio civile avviene sul Municipio in una sala aperta al pubblico, è un’istituzione gratuita, mentre sono assoggettabili a tariffa eventuali prestazioni aggiuntive. È consentito, a richiesta degli sposi, utilizzare per la celebrazione del matrimonio civile la sala ricevimenti della sede municipale, verificatane la disponibilità. La celebrazione del matrimonio civile, che a richiesta delle parti avviene nella predetta sala ricevimenti, è subordinata al versamento di una tariffa determinata dall’organo competente. Come: per l’uso della sala ricevimenti del Municipio gli sposi devono compilare un modulo e provvedere al versamento presso la Tesoreria comunale della somma dovuta. Il predetto modulo compilato, unitamente alla fotocopia della ricevuta dell’avvenuto pagamento della tariffa, dovrà essere consegnato, almeno sette giorni lavorativi precedenti la data della cerimonia, all’Ufficio dello Stato Civile che deve dare le disposizioni necessarie e garantire che i servizi richiesti siano regolarmente prestati. Costi: E 313,59 per l’utilizzo della sala comunale di ricevimento in giorno non festivo; E 365,85 per l’utilizzo della sala comunale di ricevimento in giorno festivo.

III la richiesta di trascrizione deve essere trasmessa dal parroco all’ufficiale di stato civile entro 5 giorni dalla celebrazione del matrimonio. Come: rivolgendosi presso il parroco della chiesa prescelta. Matrimonio di culti ammessi (legge 24 giugno 1929 n. 1159) Si tratta dei matrimoni celebrati secondo il rito di uno dei culti ammessi dallo Stato ed acquistano validità agli effetti civili. Le pubblicazioni si effettuano come per il matrimonio civile solo che gli sposi devono dichiarare l’intenzione di contrarre matrimonio secondo il culto di appartenenza. L’ufficiale dello stato civile rilascia un’autorizzazione con il nome del Ministro di culto e con gli estremi dell’approvazione governativa della nomina del Ministro stesso. La celebrazione può avvenire o nel Comune di residenza del Ministro di Culto che, come previsto dall’art. 21 della legge 1159/1929 deve essere cittadino italiano, o nel Comune di residenza degli sposi, o in un altro Comune purché sia compreso nel territorio della Provincia in cui il Ministro è autorizzato a svolgere le proprie funzioni. Come: rivolgendosi presso il Ministro del Culto prescelto. Scioglimento, cessazione effetti civili, nullità del matrimonio Il matrimonio si scioglie o cessano gli effetti civili dello stesso in conseguenza della morte certa o presunta di uno dei coniugi. Il matrimonio può sciogliersi o cessare gli effetti civili a seguito di sentenza emessa ai sensi della legge 1.12.1970 n. 898 e successive modifiche con la legge 6.3.1987 n.74, o a seguito di sentenza pronunciata all’estero e riconosciuta in Italia ai sensi della legge 218/1995. L’annotazione sull’atto di matrimonio della sentenza è di fondamentale importanza, la definitività della sentenza si produce dal momento in cui la sentenza viene pubblicata con il deposito in cancelleria. Le annotazioni relative alla separazione personale o alla domanda di divorzio vanno regolarmente effettuate a margine dell’atto di matrimonio. Lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili possono anche essere pronunciati all’estero dall’autorità giudiziaria competente e della relativa sentenza può essere richiesto riconoscimento in Italia. La nullità del matrimonio può derivare da una delle cause previste dal Codice Civile ed è accertata direttamente dal Tribunale Civile o, per il matrimonio concordatario, può essere pronunciata con sentenza del Tribunale Ecclesiastico ed in tal caso è necessario che la Corte d’Appello la dichiari efficace nel territorio dello Stato italiano. Riconciliazione I coniugi possono far cessare gli effetti della separazione legale mediante un atto in cui manifestano la loro riconciliazione. Come: presentandosi entrambi presso l’Ufficio di Stato Civile dove è avvenuto il matrimonio o presso l’ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza per redigere l’atto di riconciliazione.

Decesso Denuncia e Atto di morte La denuncia di morte deve essere fatta all’Ufficiale dello Stato Civile dove è avvenuto l’evento.

44


L’ufficiale può immediatamente formare l’Atto di morte, ma non può rilasciare il permesso al seppellimento se non ha acquisito il certificato del medico necroscopo che accerta il decesso (art. 74 D.P.R. 396/2000) e la sepoltura non può avvenire se non dopo le 24 ore dal decesso. Il certificato necroscopico non è indispensabile per rendere la dichiarazione di morte, ma lo è per rilasciare l’autorizzazione al seppellimento. Tale aspetto procedurale viene confermato dai tempi previsti dalle diverse disposizioni per il rilascio dei documenti in questione. Come e quando: la denuncia di morte deve avvenire entro 24 ore dal decesso; il certificato del medico necroscopo non può essere rilasciato prima di 15 ore dal decesso e non oltre le 30 ore (art. 4 D.P.R. 10.9.1990 n. 285); entro 24 ore dall’accertamento del decesso (e quindi dall’acquisizione del certificato necroscopico) deve essere denunciata la causa di morte al Sindaco con apposta scheda ISTAT (art. 1, comma 6, del D.P.R. 285/1990); la sepoltura non può essere autorizzata dall’ufficiale di stato civile se non sono trascorse 24 ore dal decesso. Morte in ospedale, collegio, istituto Come: in caso di decesso avvenuto in ospedale, collegio, istituto o stabilimento qualsiasi: il Direttore o il delegato da parte dell’amministrazione deve trasmettere all’ufficiale dello stato civile del Comune ove trovasi la struttura della quale è responsabile, un avviso con i dati relativi alla morte della persona, oltre, ovviamente, alla scheda ISTAT. Morte violenta (art. 77 D.P.R. 396/2000) Come: in caso di morte violenta, l’ufficiale dello stato civile non potrà rilasciare il permesso di seppellimento se non sia intervenuta l’autorità giudiziaria e non sia stato rilasciato il nullaosta alla sepoltura. Trasporto di salme fuori comune L’autorizzazione al trasporto deve essere emessa sia in caso di trasporto all’interno del territorio comunale sia se diretto in altro comune. È un atto amministrativo soggetto ad imposta di bollo nella domanda. Il trasporto è autorizzato non dal sindaco ma dalla ASL, in caso di prodotti abortivi, e dall’autorità giudiziaria. Per il trasporto all’estero o dall’estero, occorre verificare se trattasi di Paesi aderenti alla Convenzione di Berlino del 10.2.1937: in tal caso occorre seguire le procedure previste dalla Convenzione stessa, mentre in caso contrario occorre applicare gli artt. 28, 29, 30 del D.P.R. 285/1990. In ogni caso è necessario il passaporto mortuario rilasciato dal Prefetto per le salme da estradare e dalla corrispondente autorità straniera per la salma da introdurre in Italia. Come: all’atto della Denuncia di morte va presentata istanza al sindaco per l’autorizzazione al trasporto. Morte su mezzi di trasporto Se la morte avviene in treno, l’ufficiale dello stato civile del Comune dove si trova la stazione riceverà un avviso con gli estremi del decesso a cura del capostazione.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

LIBRETTO DI FAMIGLIA INTERNAZIONALE Il libretto di famiglia internazionale è una raccolta di certificati di Stato Civile che consente, con un unico documento, di dimostrare la situazione dei componenti della famiglia stessa per quanto riguarda il matrimonio, la nascita dei figli, il cambiamento di cognome, il divorzio, l’annullamento del matrimonio ed inoltre l’indicazione del regime patrimoniale scelto dai coniugi. Il libretto di famiglia internazionale è rilasciato dall’Ufficio dello Stato Civile che ha celebrato il matrimonio o che ha trascritto l’atto di matrimonio celebrato nella forma religiosa o all’estero, unicamente su esemplari conformi al modello ministeriale. Qualora si verifichi un cambiamento nello stato civile delle persone componenti la famiglia, i nuovi atti o annotazioni devono essere iscritti nel libretto, a tale fine, il libretto deve essere presentato all’ufficiale di Stato Civile competente che ha redatto detti atti ed eseguito le annotazioni. Il libretto di famiglia internazionale rilasciato dalla competente autorità nazionale è riconosciuto nell’ambito degli altri Stati aderenti alla convenzione ai fini della certificazione delle situazioni relative allo stato civile degli interessati. Esso, pertanto, può evitare continue richieste di certificati al Paese d’origine, ovviando al tempo stesso alle difficoltà derivanti dal fatto che in taluni paesi l’esibizione di detto documento è talvolta indispensabile per la costituzione dei più vari rapporti di diritto pubblico e privato (ad es. contratti di locazione di abitazioni, assicurazioni sociali, iscrizioni scolastiche, etc.). Per la validità e l’uso del libretto di famiglia internazionale nel territorio di ciascuno degli Stati che hanno ratificato la convenzione che lo istituisce: Italia, Germania, Austria, Belgio, Francia, Grecia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Svizzera, Turchia. Per questi paesi non occorre alcuna legalizzazione. In casi di smarrimento o deterioramento del libretto di famiglia internazionale può essere rilasciato un duplicato con lo stesso numero dell’originale con la dicitura “duplicato”.

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

45


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Se la morte avviene in aereo, il comandante dell’aereo denuncerà la morte al direttore dell’aeroporto il quale redigerà un processo verbale che verrà trasmesso all’ufficiale dello stato civile del comune di residenza del defunto. Se la morte avviene durante un viaggio in mare, l’atto viene formato dal commissario di marina e dal comandante che svolgono le funzioni di ufficiali di stato civile secondo il codice della navigazione. Decesso di un cittadino straniero Nel caso di decesso di un cittadino straniero si dovrà trasmettere copia dell’atto di morte al Ministero degli Affari Esteri per l’inoltro al competente consolato. Morte presunta Riguarda l’ipotesi di morte presunta prevista dal Codice Civile. Il procedimento ha inizio da quando una persona, allontanatasi dalla sua dimora abituale, non fa più avere notizie di sé: il Tribunale può prendere atto della scomparsa della persona e nominare un curatore dei beni, dopo dieci anni può aversi sentenza che dichiari la morte presunta. Come: presentando all’Ufficio di Stato Civile la sentenza che dichiari la morte presunta. Cremazione Per quanto riguarda la cremazione, l’autorizzazione viene rilasciata dal Sindaco del Comune dove è avvenuto il decesso e deve risultare da precisa volontà del defunto di essere cremato. Come: all’atto della Denuncia di morte presentare la volontà alla cremazione espressa in uno dei seguenti modi: estratto di disposizione testamentaria rilasciata dal notaio; dichiarazione sostitutiva di notorietà con cui il coniuge o il parente più prossimo del defunto manifesta le volontà del defunto stesso ad essere cremato; dichiarazione in carta libera redatta dal medico curante o dal medico necroscopo, con firma autenticata del coordinatore sanitario, dalla quale sia escluso il sospetto di morte dovuta a reato.

UFFICIO ELETTORALE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 16.00 / 17.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 8.30 / 12.45 martedì e giovedì: 16.00 / 18.00 Contatti statocivile@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900214

UFFICIO ELETTORALE Diritto di voto L’art. 48 della Costituzione sancisce il principio del suffragio universale, conferendo la qualità di elettori a tutti i cittadini che hanno raggiunto la maggiore età e che non si trovano in alcuna delle condizioni escludenti previste dalla legge: “Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età. Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico. Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile e per effetto di sentenza penale irrevocabile e nei casi di indigenza morale indicati dalla legge”. Capacità elettorale I requisiti necessari per essere elettori sono stabiliti dall’art.48 della Costituzione: il possesso della cittadinanza italiana;

46


il compimento della maggiore età; l’assenza delle cause ostative previste dalla legge. La cittadinanza Il concetto di cittadinanza è stato esteso negli ultimi anni nel contesto Europeo, anche relativamente all’esercizio dei diritti elettorali: il diritto di elettorato attivo e passivo rimane infatti riservato ai soli cittadini italiani per le elezioni politiche, per le elezioni regionali, per le elezioni provinciali e per i referendum, mentre per le elezioni comunali e circoscrizionali viene riconosciuto il diritto di voto e (con alcune limitazioni) di eleggibilità anche ai cittadini degli altri Paesi appartenenti all’Unione Europea. Per l’elezione del Parlamento Europeo, i cittadini dell’Unione Europea possono inoltre, a domanda, esercitare il diritto di voto nel Paese dove risiedono. Le cause ostative La cancellazione dalle liste può essere ostativa o in attesa di giudizio. Vengono esclusi dalle liste soltanto i cittadini che rientrano nei casi previsti dall’articolo 2 del T.U. 20 marzo 1967 n. 223, come sostituito dall’art. 1 della legge 16 gennaio 1992 n. 15:

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

coloro che sono sottoposti, in forza di provvedimenti definitivi, alle misure di prevenzione, finché durano gli effetti dei provvedimenti stessi; coloro che sono sottoposti, in forza di provvedimenti definitivi, a misure di sicurezza definitive o alla libertà vigilata o al divieto di soggiorno, finché durano gli effetti dei provvedimenti stessi; i condannati a pena che comporta l’interdizione perpetua dai pubblici uffici; coloro che sono sottoposti all’interdizione temporanea dai pubblici uffici, per tutto il tempo della sua durata.

Esercizio di voto Per l’ammissione dell’elettore all’esercizio del diritto di voto in occasione di ogni consultazione elettorale o referendaria, è necessario l’esibizione della tessera elettorale presso la sezione elettorale di votazione unitamente ad un documento d’identificazione. Tessera elettorale (D.P.R. 8 settembre 2000 n. 299) In conformità ai principi e criteri direttivi contenuti nell’art. 13, comma 1, della legge 30 aprile 1999 n.120, è istituita la tessera elettorale personale a carattere permanente, che sostituisce integralmente e svolge le medesime funzioni del certificato elettorale. Da chi viene emessa e consegnata agli elettori La tessera elettorale è consegnata a cura del Comune di iscrizione elettorale all’indirizzo del titolare. In caso di non ricezione della tessera per tempo è possibile rivolgersi presso l’Ufficio Elettorale in qualsiasi periodo dell’anno. Gli elettori residenti all’estero ritirano la tessera presso il Comune di iscrizione elettorale in occasione della prima consultazione utile, fermo restando l’invio della cartolina d’avviso prevista dall’art. 6 della legge 7 febbraio 1979 n.40. Aggiornamento dei dati In caso di trasferimento di residenza di un elettore da un Comune ad

47


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III un altro, il Comune di nuova iscrizione nelle liste elettorali provvede a consegnare al titolare una nuova tessera elettorale, previo ritiro di quella rilasciata dal Comune di precedente residenza. Le variazioni dei dati o delle indicazioni contenute nella tessera, conseguenti alle revisioni delle liste elettorali, vengono effettuate dall’ufficio elettorale comunale, che provvede a trasmettere per posta, all’indirizzo del titolare, un tagliando di convalida adesivo riportante i relativi aggiornamenti che il titolare stesso incolla all’interno della tessera elettorale, nell’apposito spazio. Deterioramento, smarrimento, furto della tessera elettorale In caso di deterioramento della tessera, l’ufficio elettorale del Comune rilascia al titolare un duplicato della stessa in qualsiasi periodo dell’anno. Come: previa presentazione da parte dell’interessato di apposita domanda e consegna dell’originale deteriorato. In caso di smarrimento o furto, il comune rilascia il duplicato della tessera al titolare in qualsiasi periodo dell’anno, previa sua domanda, corredata della denuncia presentata ai competenti uffici di pubblica sicurezza. Costo: il duplicato è gratuito. Quando: in qualsiasi momento dell’anno e anche durante le ore di apertura dei seggi nelle giornate di votazione. Perdita del diritto di voto e ritiro La tessera elettorale non è più valida qualora il titolare perda il diritto di voto.

Diritto di voto domiciliare Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle predette dimore. Come: perché ciò avvenga tali elettori devono far pervenire, in un periodo compreso tra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la data della votazione, al sindaco del comune nelle cui liste elettorali sono iscritti: un certificato attestante la condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali; una dichiarazione in carta libera, attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano e recante l’indicazione dell’indirizzo completo di questa.

Diritto di voto assistito Gli elettori che si trovano in condizione di cecità, amputazione delle mani, paralisi o da altro impedimento di analoga gravità, esercitano il diritto al voto elettorale con l’aiuto di un elettore della propria famiglia o, in mancanza, di un altro elettore che sia stato volontariamente scelto come accompagnatore, purché l’uno o l’altro sia iscritto nelle

48


III

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica. Come: presentandosi con la persona che lo assiste con un certificato, rilasciato dal funzionario medico, designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione, che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato. L’annotazione del diritto di voto assistito è inserita, su richiesta dell’interessato, corredata dalla relativa documentazione, a cura del Comune di iscrizione elettorale, mediante apposizione di un corrispondente simbolo o codice nella tessera elettorale personale.

Iscrizione all’Albo di presidenti e scrutatori di seggio Le iscrizioni all’Albo dei presidenti di seggio si effettuano dal 1 al 31 ottobre di ogni anno. Le iscrizioni all’Albo degli scrutatori di seggio si effettuano dal 1 ottobre al 30 novembre di ogni anno. Come: per iscriversi basta recarsi presso l’Ufficio Elettorale. N.B.: l’inclusione nell’albo di presidenti e scrutatori di seggio è permanente.

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE Il servizio sociale professionale è un servizio aperto ai bisognosi di tutta la comunità, finalizzato ad assicurare prestazioni necessarie a prevenire, ridurre e/o rimuovere situazioni problematiche o di bisogno sociale dei cittadini. L’attenzione prioritaria è indirizzata ai soggetti più deboli ed emarginati, con interventi di prevenzione del disagio, potenziamento e attivazione delle risorse individuali familiari e comunitarie, di valorizzazione dell’individuo. Sono prestazioni del Servizio Sociale professionale la lettura e decodificazione della domanda sociale, la presa in carico della persona, della famiglia e/o del gruppo sociale, la predisposizione dei progetti personalizzati, l’attivazione e integrazione dei servizi e delle risorse in rete, l’accompagnamento e l’aiuto nel processo di promozione ed emancipazione. Il Servizio Sociale Professionale è trasversale ai vari servizi specialistici, svolge uno specifico ruolo di interventi professionali proprio e di livello essenziale per osservare e gestire i fenomeni sociali, erogare prestazioni di informazione, consulenza e aiuto professionale.

UFFICIO SERVIZI SOCIALI

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì e giovedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI assistentesociale@comune.castellanagrotte.ba.it servizisociali@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900201 - 080 4900204

Rispetto alle tipologie di intervento si distingue in: servizio di segretariato sociale; gestione sociale del caso; osservazione, pianificazione, direzione e coordinamento delle politiche socioassistenziali e sociosanitarie; servizio di pronto intervento per l’emergenza sociale.

AMBITO TERRITORIALE / LA NUOVA GESTIONE DEI SERVIZI SOCIALI L’Ambito Territoriale è la forma associativa tra comuni del distretto sociosanitario di Putignano, per la gestione delle politiche sociali. Fanno parte del nostro distretto sanitario i comuni di Putignano (capofila), Alberobello, Castellana-Grotte, Locorotondo e Noci.

UFFICIO AMBITO TERRITORIALE

Ambito territoriale di Putignano - Ufficio di Piano Via Conversano, 3/A - 1 piano 70017 Putignano (Ba) 080 4056314

49


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III Con l’istituzione dell’Ambito Territoriale una pate dei servizi sociali del comune sono finanziati dal Piano di Zona. Per accedere a tali servizi i cittadini dovranno rivolgersi presso gli uffici dei servizi sociali del comune oppure, direttamente alla Porta Unica di Accesso presso l’Ufficio di Piano presso l’Ambito Territoriale di Putignano.

Servizi sociali per i minori Servizi a carico dell’Ambito Territoriale fruibili attraverso gli uffici dei Servizi Sociali comunali: Finanziamenti per la prima dote per minori da 0 a 36 mesi Chi ne può beneficiare: famiglie con figli di età fino a 36 mesi; Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Finanziamenti per il sostegno alle giovani coppie Chi ne può beneficiare: giovani famiglie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Il contributo di sostegno alle giovani madri Chi ne può beneficiare: giovani ragazze madri. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. L’Affido familiare e adozione minori Il servizio di affido familiare e adozione di minori messo in essere dal piano di zona si realizza attraverso: interventi di aiuto e sostegno al minore ed alla famiglia di origine; il garantire i diritti fondamentali ai minori in difficoltà e implementare una cultura solidale; implementare il numero dei percorsi di affido. Destinatari: minori allontanati dai nuclei familiari; famiglie di origine; famiglie affidatarie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Équipe per vittime di abusi - centro antiviolenza Destinatari: minori, donne, immigrati e tutte le vittime di abusi e violenze. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. L’assistenza domiciliare educativa (ADE) Il servizio di assistenza domiciliare comprende prestazioni di tipo socioassistenziale che si articolano per aree di bisogno in assistenza domiciliare per minori e famiglie, assistenza domiciliare per diversamente abili, assistenza domiciliare per anziani. Sono prestazioni di assistenza domiciliare quelle di aiuto alla persona nello svolgimento delle normali attività quotidiane, di sostegno alla funzione educativa genitoriale, di sostegno alla mobilità personale, di aiuto per famiglie che assumono compiti di accoglienza e cura di diversamente abili fisici, psichici e sensoriali e di altre persone in difficoltà, di minori in affidamento, di anziani. Destinatari: minori a rischio di disagio; nuclei familiari che non hanno reddito; che hanno un reddito insufficiente o che non possono fruire di particolari servizi e/o prestazioni indispensabili per la famiglia.

50


III

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune e presso gli uffici di Ambito. Il sostegno alla genitorialità (centro risorse famiglia) Destinatari: famiglie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune e presso gli uffici di Ambito. Asili nido Destinatari: famiglie con minori fino ai 24 mesi di età Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune e presso gli uffici di Ambito. Servizi a carico del Comune come fruibili direttamente attraverso gli uffici dei servizi sociali: Rette di ricovero presso comunità o casa-famiglia Destinatari: minori allontanati dai nuclei familiari; famiglie di origine; famiglie affidatarie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Il trasporto presso centri socio educativi e riabilitativi Destinatari: minori allontanati dai nuclei familiari; famiglie di origine; famiglie affidatarie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Contributo per ragazze madri Destinatari: ragazze madri. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune.

SERVIZIO INFORMAGIOVANI Il servizio inserito nella rete regionale e nazionale degli Informagiovani, consente ai giovani, attraverso azioni mirate di orientamento, con elevato grado di approfondimento tematico di essere protagonisti e non consumatori passivi facendo emergere i loro bisogni e le loro tendenze e si concretizza con l’utilizzo dei seguenti strumenti e la seguente metodologia di lavoro:

Servizio di base: front office L’Informagiovani svolge attività di front-office e si occupa di: lavoro; corsi; concorsi; formazione; università; servizio civile; iniziative culturali; tempo libero; volontariato.

INFORMAGIOVANI

Biblioteca Comunale - Via Risorgimento, 9 70013 Castellana-Grotte (Ba) ORARIO INVERNALE lunedì, mercoledì, venerdì: 8.30 / 12.30 martedì: 16.00 / 17.00 giovedì: 8.30 / 12.30 - 16.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO lunedì, mercoledì, venerdì: 8.30/12.30 martedì: 16.00 /19.00 CONTATTI informacastellana@libero.it 080 4900249

Offre le seguenti risposte: analisi della richiesta ed erogazione dell’informazione - servizio pertinente attraverso percorsi personalizzati e, se necessario, utilizzando contatti con tanti servizi competenti;

51


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO EUROPA ANTENNA EURODESK EURODESK è la struttura comunitaria per l’informazione dei giovani e degli operatori sui programmi europei (Unione Europea e Consiglio d’Europa) rivolti alla gioventù. EURODESK è realizzato con il cofinanziamento della Commissione Europea, DGEAC e, in Italia, con il supporto dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e del ministro/Dipartimento della Gioventù. EURODESK fornisce informazioni sui programmi europei rivolti ai giovani nei settori della cultura, della formazione, del lavoro, della mobilità giovanile e del volontariato, con l’obiettivo di rendere più accessibile ai giovani l’utilizzo delle opportunità offerte dai programmi stessi. UFFICIO EUROPA - ANTENNA EURODESK Via Guglielmo Marconi, 1 Castellana-Grotte (BA)

III confronto con le risorse presenti sul territorio; ricerca consultazione del materiale informativo; consultazione Banche Dati; compilazione della modulistica di base, curriculum vitae, lettere di presentazione, domande di iscrizione.

Servizio base: back-office Comprende tutte le attività di preparazione e supporto al front office: gestione delle schede di monitoraggio per il sistema di qualità; gestione banche dati; gestione curriculum vitae; gestione aggiornamento materiale informativo; gestione corrispondenza in entrata ed in uscita; gestione e archiviazione rassegna stampa; riunioni interne operative di programmazione; gestione e stesura di Protocolli di Intesa e Convenzioni; gestione contatti con Coordinamento Nazionale e Regionale degli Informagiovani; collaborazione con Reteinforma nella gestione della pagina Facebook dell’Informagiovani di Castellana; gestione contatti con Università degli Studi di Bari come sede di Segreteria Remota.

Progettazione Territoriale CONTATTI eurodesk@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900236

Comprende tutte le attività di diffusione dell’informazione, promozione, sensibilizzazione, prevenzione, formazione, cultura attraverso: ideazione, progettazione e realizzazione di incontri informativi / formativi, conferenze, convegni, seminari. Chi ne può beneficiare: tutti i cittadini residenti in Castellana Grotte. Come produrre domanda: compilando una scheda anonima sul servizio. Dove: presso l’Ufficio Informagiovani.

UFFICIO SERVIZI SOCIALI E INVALIDI CIVILI

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì e giovedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI servizisociali@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900201 - 080 4900202 - 080 4900203

52

UFFICIO SERVIZI SOCIALI Sono interventi in materia di assistenza, sicurezza e servizi sociali, la cui assegnazione è disciplinata del regolamento comunale dei criteri e modalità di interventi in materia di sicurezza e servizi sociali. L’Ufficio Servizi Sociali si adopera per il contrasto alla povertà attraverso le azioni del servizio sociale professionale e progetti utili all’inclusione sociale.

Contributi ed interventi per l’inclusione sociale Sono a carico dell’Ambito Territoriale: Pronto intervento sociale - inclusione sociale


Servizio preposto al trattamento delle emergenze e delle urgenze sociali, attivo 24h. Chi ne può beneficiare: tutti i cittadini che si trovano in situazioni che richiedono interventi, decisioni, soluzioni immediate e non rimandabili; Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune o presso le forze dell’ordine; Ufficio tempi e spazi Istituendo ufficio per il supporto alle esigenze di tempi e di spazi dei cittadini, attraverso informazioni sui servizi offerti dal territorio. Tra gli obiettivi previsti: la creazione di spazi di aggregazione e di confronto; la flessibilità degli orari dei servizi pubblici e privati; Chi ne può beneficiare: nuclei familiari; donne; giovani coppie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune e presso gli uffici di Ambito Territoriale. Inserimento lavorativo - Inclusione sociale - Dipendenze Chi ne può beneficiare: soggetti svantaggiati, disabili e soggetti con dipendenze patologiche per l’inserimento lavorativo. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Sportello per stranieri immigrati Istituendo servizio per favorire la comunicazione e l’integrazione degli stranieri con il territorio e la pubblica amministrazione. Chi ne può beneficiare: stranieri immigrati. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Segretariato sociale Opera come sportello di cittadinanza per l’accesso ai servizi socioassistenziali e socio-sanitari. Tra i servizi: informazione; accoglienza; accompagnamento; ascolto; orientamento sui diritti di cittadinanza. Chi ne può beneficiare: i cittadini residenti nel comune di Castellana Grotte; Come: rivolgendosi presso l’ufficio dei Servizi Sociali del Comune. Porta Unica d’Accesso L’accesso al sistema integrato dei servizi è garantito da Porte Uniche di Accesso (PUA) attivate dall’ambito in raccordo con le AUSL, secondo le indicazioni del piano regionale delle politiche sociali e con il piano sanitario regionale, e con modalità atte a promuovere la semplificazione nell’accesso per gli utenti, l’unicità del trattamento dei dati degli utenti e connessi al caso, l’integrazione nella gestione del caso, nonché la garanzia per l’utente di un termine certo per la presa in carico dello stesso. Le porte uniche di accesso operano sia per il complesso dei servizi sociali che per i servizi sociosanitari. Le porte uniche di accesso forniscono informazioni di orientamento ai cittadini sui diritti e le opportunità sociali, sui servizi e gli interventi del sistema locale, nel rispetto dei principi di semplificazione, trasparenza e pari opportunità nell’accesso;

53


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III Chi ne può beneficiare: i cittadini residenti nel Comune di Castellana-Grotte; coloro che hanno necessità di essere informati sui servizi socio-sanitari ed orientati per la risoluzione della domanda. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune; oppure presso l’Ufficio di Ambito Territoriale;

Servizi per i cittadini disabili Sono a carico dell’Ambito Territoriale: Servizio di assistenza specialistica Assistenza presso le scuole dell’obbligo, con operatori specializzati. Tra le principali attività previste: percorsi pedagogici; laboratori socio relazionali; analisi dei bisogni dell’alunno. Chi ne può beneficiare: alunni disabili. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Servizio di Assistenza domiciliare integrata erogato in favore di cittadini in condizione di disabilità grave Il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata garantisce, in relazione ai bisogni della persona disabile un insieme di prestazioni rese al suo domicilio riguardanti le situazioni di malattie più complesse. Chi ne può beneficiare: cittadini con disabilità gravi e gravissime. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD), erogato in favore di cittadini in condizioni di disabilità e loro famiglie Fornisce ai cittadini interventi per favorire la permanenza dei loro ambienti con prestazioni di tipo assistenziale, di aiuto alla persona nello svolgimento delle normali attività quotidiane e sostegno alla mobilità delle persone. Chi ne può beneficiare: cittadini disabili e loro famiglie. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Convenzione con centri diurni socio educativo e riabilitativo Attraverso convenzioni con centri diurni socio educativi e riabilitativi, si vuole raggiungere l’obiettivo di garantire il recupero livelli di autonomia personale e sociale della persona disabile attraverso la fruizione di prestazioni riabilitative di carattere socio-sanitario. Chi ne può beneficiare: cittadini disabili. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Interventi ed inserimento lavorativo - inclusione sociale Servizio finalizzato alla creazione di spazi di confronto tra operatori dei servizi pubblici e privati e all’erogazione di contributi indiretti mirati all’inserimento lavorativo. Previsto anche un servizio integrato di accompagnamento in percorsi lavorativi. Chi ne può beneficiare: soggetti svantaggiati disabili. Come: rivolgendosi presso i Servizi Sociali Professionali del Comune. Servizio riabilitativo erogato in collaborazione con la Ausl Il servizio ha l’obiettivo di garantire e recuperare livelli di autonomia

54


personale e sociale della persona disabile attraverso la fruizione di prestazioni riabilitative di carattere socio-sanitario. Chi ne può beneficiare: cittadini disabili. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Servizio “Dopo di noi” Il servizio ha tra gli obiettivi: mantenere le capacità residue e recupero dei livelli di autonomia dei disabili; mantenere le abilità cognitive e relazionali. Chi ne può beneficiare: cittadini disabili senza il supporto familiare. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Servizio “Casa per la vita” Servizio con l’obiettivo di offrire validi riferimenti a persone che necessitano di sostegno per il mantenimento del livello di autonomia attraverso attività educative, di socializzazione e somministrazione pasti. Chi ne può beneficiare: cittadini disabili psichici e pazienti psichiatrici stabilizzati. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune e Ambito.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Servizio legge n. 13/89 “Eliminazione barriere architettoniche” degli edifici privati Concessione di benefici economici attraverso bandi per l’abbattimento di barriere architettoniche in edifici privati al fine di facilitare la mobilità e migliorare la qualità della vita. Chi ne può beneficiare: cittadini disabili. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune e Ambito. Sono a carico del Comune: Interventi economici di integrazione retta per disabili ospiti di strutture assistenziali Chi ne può beneficiare: i cittadini residenti nel Comune di Castellana-Grotte che non hanno reddito, che hanno un reddito insufficiente o che non possono fruire di particolari servizi e/o prestazioni indispensabili per sé e per la propria famiglia; coloro che hanno necessità di essere informati sui servizi socio-sanitari ed orientati per la risoluzione della domanda. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Trasporto Servizio di trasporto verso il centro di riabilitazione della Ausl di Castellana-Grotte, in via San Benedetto, n. 9. Chi ne può beneficiare: i cittadini residenti nel Comune di Castellana-Grotte ammessi al programma di riabilitazione dalla Ausl. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Progetto trasporto solidale Trasporto assicurato con automezzo e personale comunale, verso

55


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III centri socio-educativi presenti nel territorio dell’Ambito. Chi ne può beneficiare: i cittadini disabili residenti nel Comune di Castellana-Grotte. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Servizio di trasporto scolastico Trasporto con accompagnamento di alunni disabili da casa verso le scuole locali e viceversa (gestito dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione) e verso scuole superiori fuori dal territorio comunale (gestito dall’Assessorato ai Servizi Sociali), in collaborazione con la Provincia di Bari. Chi ne può beneficiare: alunni disabili residenti nel Comune di Castellana-Grotte. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Progetto Help Progetto gestito dal Comune in collaborazione con la Croce Rossa Italiana per interventi di assistenza domiciliare, rivolti a cittadini e anziani in condizioni di disabilità. Chi ne può beneficiare: i cittadini e gli anziani in condizioni di disabilità, che non hanno reddito, che hanno un reddito insufficiente o che non possono fruire di particolari servizi e/o prestazioni indispensabili per sé e per la propria famiglia. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune.

Servizi per gli anziani Sono a carico dell’Ambito Territoriale: Servizio ADI (Assistenza Domicilare Integrata) Il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata è erogato per evitare la ospedalizzazione, favorire la permanenza in famiglia e facilitare il recupero di cittadini residenti non autosufficienti attraverso un insieme di prestazioni rese al suo domicilio riguardanti le situazioni di malattie più complesse. Chi ne può beneficiare: cittadini anziani non autosufficienti. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune o PUA (Porta Unica di Accesso) - Distretto Socio Sanitario di Putignano Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD), erogato in favore di cittadini anziani in condizioni di non autosufficienza Fornisce ai cittadini interventi per favorire la permanenza nei loro ambienti con prestazioni di tipo assistenziale, di aiuto alla persona nello svolgimento delle normali attività quotidiane e sostegno alla mobilità delle persone. Chi ne può beneficiare: cittadini anziani con ridotta autonomia. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Servizio “telesoccorso” Servizio di telefonia sociale, continuativa con copertura 24/24 ore giornaliere. Chi ne può beneficiare: cittadini anziani, disabili gravi.

56


Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune e Ambito. Sostegno economico regionale Si tratta di interventi economici finanziati anche per brevi periodi. Tra gli interventi finanziati: assegni di cura per anziani con disabilità grave; assistenza individuale personalizzata per persone in condizione di disabilità gravissima; interventi diversi per anziani non autosufficienti. Sono a carico del Comune: Servizio Civico Istituito ai sensi della legge regionale 49/81, il servizio è regolamentato dalla deliberazione del C.C. n. 32 del 12.3.1991. Gli anziani espletano vigilanza davanti alle scuole pubbliche e collaborano con gli assessorati Servizi Sociali e Pubblica Istruzione nell’organizzazione di attività socio culturali. Viene riconosciuto un compenso forfettario, assoggettato a ritenuta d’acconto, per ogni turno e per un massimo di due ore giornaliere.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Chi può svolgerlo: gli uomini fra i 60 e i 75 anni e le donne fra i 55 e i 75 anni, fatta eccezione dei pensionati INPS per sopravvenuta invalidità. Quando produrre domanda: la domanda può essere prodotta in qualsiasi periodo dell’anno, e l’inserimento nel servizio è determinato in base al numero di posti disponibili. Come: la domanda va redatta in carta semplice, corredata della documentazione reddituale e il codice fiscale, su appositi modelli in distribuzione presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune con il supporto del personale d’ufficio. Hanno titolo di precedenza gli anziani che vivono soli e con reddito più basso. Dove: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Costi: la presentazione della domanda è gratuita. Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD), erogato in favore di cittadini anziani in condizioni di non autosufficienza Fornisce ai cittadini interventi per favorire la permanenza nei loro ambienti con prestazioni di tipo assistenziale, di aiuto alla persona nello svolgimento delle normali attività quotidiane e sostegno alla mobilità delle persone. Chi ne può beneficiare: cittadini anziani con ridotta autonomia. Come: rivolgendosi presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune. Soggiorni climatici Il servizio ha lo scopo di garantire agli anziani la possibilità di godere periodicamente di soggiorni idonei anche per le cure termali o climatiche. Quando produrre la domanda: dopo la pubblicazione del bando e nel termine indicato dallo stesso (di norma il periodo del soggiorno viene individuato tra giugno e luglio di ogni anno).

57


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Chi ne può beneficiare: residenti in età pensionabile. Come: la domanda va redatta in carta semplice su appositi modelli in distribuzione presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune con il supporto del personale d’ufficio. Ad essa vanno allegati: copia fotostatica della dichiarazione dei redditi; certificato medico attestante l’autosufficienza fisica nonché l’idoneità a poter usufruire del servizio nella località prescelta: impegnativa specifica della AUSL per la cura termale da praticare. Dove: presso il Centro Aperto Polivalente o l’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Costi: la presentazione della domanda è gratuita. Il costo del soggiorno varia in base alle fasce di reddito e viene determinato di anno in anno e sulla base del costo della struttura alberghiera prescelta, del trasporto in pullman e dell’assicurazione. Estate dell’anziano Si tratta di manifestazioni all’aperto con accesso libero a tutta la cittadinanza. Si svolgono da giugno a settembre di ogni anno e sono rivolte principalmente alla terza età. Il calendario viene divulgato con manifesti e pieghevoli in distribuzione presso l’ufficio Servizi Sociali e in tutta la città. Dove: le manifestazioni dell’Estate dell’Anziano vengono svolte di norma presso la villa comunale. Costi: la partecipazione è gratuita. Gite ed escursioni Chi ne può beneficiare: gli iscritti al Centro Aperto Polivalente (date e luoghi vengono concordate con la rappresentanza del Centro Aperto Polivalente). Quando produrre la domanda: dopo la pubblicazione del bando e nel termine fissato dallo stesso. Come: informazioni sulle gite e sulle escursioni possono essere richieste agli uffici del Centro Polivalente e all’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Costi: la domanda e la partecipazione è gratuita. Festa dell’anziano Chi ne può beneficiare: tutti i cittadini che abbiano un’età minima di 65 anni (il numero massimo dei partecipanti è determinato in base alla capienza della sala ricevimenti). Come: gli interessati possono ritirare il biglietto di ingresso, fino ad esaurimento del numero disponibile, direttamente dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune dopo la pubblicazione dei manifesti che pubblicizzano la data della manifestazione. Costi: la partecipazione prevede una quota determinata annualmente dalla Giunta comunale.

CASA DI RIPOSO

Via Putignano - 70013 Castellana-Grotte (Ba)

080 4900246

58

Casa di Riposo È un servizio di accoglienza per anziani autosufficenti regolamentato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 69 del 1990.


III

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Attualmente dispone di numero 25 posti letto. Chi ne può beneficiare: anziani in età pensionabile ed eccezionalmente persone di età inferiore prive di legami familiari. Per l’ammissione viene considerato titolo preferenziale la residenza a Castellana Grotte da almeno due anni. Quando produrre la domanda: la domanda può essere prodotta durante l’intero arco dell’anno. Come: su appositi moduli in distribuzione presso l’Ufficio Servizi Sociali competente anche per l’esatta compilazione, compatibilmente con la disponibilità di posti. Alla domanda va allegato un certificato medico attestante l’esenzione da malattie infettive e diffusive mentali che ne impediscono la vita comunitaria, nonché l’esito dell’esame schermografico. Inizialmente viene autorizzato un periodo di prova di 30 giorni nel corso del quale si accerta l’idoneità alla permanenza nella struttura. L’utente è tenuto al rispetto del regolamento interno e sottoscrive una convenzione di impegno relativa alle condizioni economiche e alla decorrenza del pagamento della retta. Dove: l’ufficio preposto è nell’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Costi: la domanda è gratuita. La retta mensile è di E 950,00 e può essere periodicamente aggiornata.

Centro Aperto Polivalente (C.A.P.)

CENTRO APERTO POLIVALENTE (C.A.P.)

È una struttura ricreativa destinata ad attività in favore della terza età. Possono iscriversi al Centro Aperto Polivalente, le donne con più di 55 anni e gli uomini di età superiore a 60 anni residenti a Castellana-Grotte.

ORARIO INVERNALE

Come funziona: la struttura è gestita dal Comune-Assessorato ai Servizi Sociali. Il Centro Polivalente è fornito di un grande salone per le attività socio culturali, di svago e motorie e presso la struttura si può fruire del servizio di segretariato sociale e del servizio infermieristico. Come presentare la domanda: la domanda va redatta in carta semplice su appositi modelli in distribuzione presso il Centro Aperto Polivalente del Comune con il supporto del personale d’ufficio. Dove: presso il Centro Aperto Polivalente o l’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Costi: la presentazione della domanda e la partecipazione alle attività del Centro Aperto Polivalente sono gratuite.

Via Enrico Fermi - 70013 Castellana-Grotte (Ba)

Tutti i giorni: 8.00 / 14.00 - 15.00 / 20.00

ORARIO ESTIVO

Tutti i giorni: 8.00 / 14.00 080 4900203

Servizio Infermieristico Il servizio infermieristico comunale prevede le seguenti prestazioni: aiuto per l’igiene personale anche per le persone costrette temporaneamente a letto; controllo delle condizioni igieniche dell’ambiente; somministrazione di medicinali, terapie iniettorie, medicazioni, ecc. Le prestazioni vengono eseguite con la guida del medico di fiducia. Le prestazioni rese da personale idoneo, possono essere erogate a domicilio per persone non deambulanti o presso l’ambulatorioinfermeria del Centro Aperto Polivalente per le persone in condizioni di autosufficienza. Chi ne può beneficiare: residenti in età pensionabile.

59


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

III

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

Come: la domanda va redatta in carta semplice su appositi modelli in distribuzione presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune con il supporto del personale d’ufficio. Dove: presso il Centro Aperto Polivalente e l’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Costi: la presentazione della domanda è gratuita. Il costo del servizio varia in base alle fasce di reddito e viene determinato di anno in anno.

Università della terza e libera età Istituita a Castellana nel 1995, l’Università della Terza e Libera Età si propone di: contribuire alla promozione culturale degli associati attraverso l’attivazione di corsi, laboratori ed altre attività; mettere in atto iniziative di educazione permanente rivolte agli aderenti al fine di favorire e promuovere itinerari di apprendimento e conoscenza; porre i presupposti per lo sviluppo di processi di socializzazione e di relazioni interpersonali a carattere solidaristico; favorire la partecipazione degli associati attraverso iniziative concrete; operare confronti e scambi tra le culture delle precedenti generazioni e quella attuale. Gli iscritti hanno la possibilità di scegliere tra ben 20 corsi differenti. I corsi si svolgono nell’ambito dell’anno accademico da ottobre a giugno, presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Luigi Pinto” di Via Polignano e il CAP. Chi ne può beneficiare: L’iniziativa è rivolta in particolare agli appartenenti alla terza età, ma le iscrizioni sono aperte a tutti coloro che intendono coltivare ed approfondire le proprie conoscenze. Quando produrre la domanda: l’iscrizione va presentata all’apertura dell’anno accademico dopo che l’Ufficio Servizi Sociali ha definito la programmazione. Come: la domanda va redatta in carta semplice su appositi modelli in distribuzione presso il Centro Aperto Polivalente del Comune con il supporto del personale d’ufficio. Dove: presso il Centro Aperto Polivalente o l’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Costi: l’iscrizione e la frequenza dei corsi è gratuita.

UFFICIO CASA

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì e giovedì: 15.30 / 19.00

080 4900202 - 080 4900203

60

UFFICIO CASA L’ufficio supporta le famiglie, appartenenti a fasce di reddito basso o medio basso, in condizioni di disagio abitativo.

Servizio alloggi IACP Cosa sono: civili abitazioni realizzate e gestite dall’Ente Istituto Aunonomo Case Popolari (IACP) su suoli di proprietà comunale. La realizzazione e l’assegnazione è regolamentata dalla legge regionale n. 54/84. La costruzione, la manutenzione e la gestione degli alloggi è eseguita dall’Istituto Autonomo Case Popolari, mentre


la procedura di assegnazione è di competenza del Comune. Chi ne può beneficiare: i residenti che non posseggono abitazioni adeguate al proprio nucleo familiare. Per l’assegnazione l’ufficio formula una specifica graduatoria il cui punteggio è attribuito in ragione del reddito più basso, del numero dei componenti del nucleo familiare, della presenza di ultrasessantacinquenni o di disabili riconosciuti dalla normativa vigente. Quando produrre domanda: può essere prodotta dopo la pubblicazione del bando, nei termini fissati dallo stesso. Come: la domanda viene redatta su appositi modelli, in distribuzione presso l’Ufficio Casa, secondo le indicazioni del bando. Dove: la domanda va presentata al Ufficio Protocollo del Comune a mezzo raccomandata A.R. o all’Ufficio Casa del Comune. Costi: la domanda è gratuita. Viene prodotta in bollo da € 14,62 euro. Contributi per gli affitti Sono contributi regionali, erogati dal Comune in base alla legge n. 431 del 9.12.1998, che ha istituito un Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO

III

Chi ne può beneficiare: tutti i nuclei familiari che hanno un contratto di locazione regolarmente registrato presso l’ufficio del registro e che rientrano nella fascia di reddito che annualmente fissa la Regione Puglia. Quando produrre la domanda: la domanda può essere prodotta dopo la pubblicazione del manifesto del bando e nel termine indicato dallo stesso. Come: compilando un apposito modulo di domanda in distribuzione presso l’Ufficio Casa del Comune o presso i centri di assistenza fiscale convenzionati con il Comune di Castellana Grotte, che possono completarlo con la documentazione obbligatoria. Dove: presso l’Ufficio Casa del Comune. Costi: il costo per l’assistenza dei CAF per la compilazione della domanda è a carico del Comune.

61


SERVIZI ALL’INDIVIDUO, ALLA FAMIGLIA, AL CITTADINO COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

62 III

foto Guglielmi


IV

IV SERVIZIO FINANZIARIO / TRIBUTI


IV

RAGIONERIA L’Ufficio Ragioneria si occupa della gestione finanziaria del Comune. In particolare: predispone il progetto di bilancio di previsione annuale e pluriennale, il PEG e la relazione previsionale e programmatica; predispone le proposte di variazione delle previsioni di bilancio ed il rendiconto della gestione e relativa relazione illustrativa; registra gli impegni di spesa e gli accertamenti di entrata; cura la tenuta dei registri e delle scritture contabili; emette i mandati di pagamento a favore dei fornitori dell’Amministrazione, nonché le reversali di incasso; sulle proposte di impegno di spesa, il responsabile del Servizio Finanziario esprime il parere di regolarità contabile, verificandone la copertura finanziaria; controlla la disponibilità degli stanziamenti di spesa e dispone la sospensione dei pagamenti in caso di irregolarità; cura l’istruttoria per l’assunzione dei mutui, stipulando il relativo contratto; cura gli adempimenti fiscali del Comune e approva, con propria determina, i rendiconti delle spese di economato.

TRIBUTI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO RAGIONERIA

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI ragioneria@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900210 - 080 4900212 080 4900253 - 080 4900211

UFFICIO TRIBUTI

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9

L’Ufficio Tributi cura: i rapporti con il soggetto esterno gestore dei tributi minori: TARSUG - tassa rifiuti giornaliera, TOSAP - tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, ICPDPA - imposta di pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni) e relativa attività di controllo; la gestione dell’imposta comunale sugli immobili; la gestione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani; il recupero di evasione ICI e TARSU; l’attività di front office (sportello al pubblico per informazioni su tributi ICI e TARSU); la gestione del contenzioso tributario.

ORARIO INVERNALE martedì, giovedì, venerdì: 9.00 / 12.00 martedì: 15.30 / 17.30 ORARIO ESTIVO martedì, giovedì, venerdì: 9.00 / 12.00 martedì: 16.00 / 18.00 CONTATTI tributi@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900209 - 080 4900240

I.C.I. (Imposta Comunale sugli Immobili) Presupposto dell’imposta è il possesso - a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie - di fabbricati ed aree fabbricabili, situati nel territorio comunale, a qualsiasi uso destinati, compresi gli immobili strumentali all’esercizio dell’attività professionale, artigianale o imprenditoriale, nonché quelli alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa.

Aliquote vigenti e detrazioni d’imposta Aliquote vigenti: abitazioni principali (cat. A1 - A8 - A9) 4‰ aree fabbricabili 4‰; altri fabbricati 5‰ Detrazioni d’imposta: € 103,29 per Abitazioni principali di categoria catastale A1, A8 e

65


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

IV

FINANZIARIO / TRIBUTI

A9 elevata ad € 258,23 a favore dei pensionati ultrasessantenni alla data del 1° gennaio dell’anno di imposta, con reddito complessivo, ai fini fiscali, non superiore ad € 6.713,93968. Ai fini dell’aliquota e della detrazione d’imposta l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziano o disabile, che acquisisce la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, è equiparata all’abitazione principale come intesa dall’articolo 8, comma 2°, del D.Lgs. n. 504/92 e s.m.i. a condizione che la stessa sia mantenuta a disposizione del titolare del diritto, ovvero che non risulti locata.

TRIBUTI ON LINE È possibile pagare l’I.C.I. e la T.A.R.S.U. attraverso il portale internet del comune di Castellana Grotte www.comune.castellanagrotte.ba.it collegandosi all’area SERVIZI in TRIBUTI ON LINE. Per l’accesso è necessario registrarsi muniti di numero di carta d’identità e data di emissione. Una volta ottenuto il nome utente e la password e possibile effettuare le procedure per il pagamento dei tributi. Per i pagamenti con carta di credito il servizio è totalmente GRATUITO. Si ricorda che: non esiste alcuna commissione aggiuntiva da sommare all’importo da pagare; l’intestatario della Carta di Credito NON deve essere necessariamente l’Utente dichiarato in fase di registrazione; il sistema al termine della transazione darà la possibilità di stampare una ricevuta; il sistema invierà GRATUITAMENTE al numero di cellulare immesso in fase di registrazione un SMS di avvenuto pagamento. Per qualsiasi problema in fase di registrazione, per dubbi o domande contattare l’Ufficio Tributi del Comune di Castellana Grotte (tel. 080 4900209 fax 080 4965016) all’indirizzo: tributi@comune.castellanagrotte.ba.it

Riduzioni d’imposta: l’imposta é ridotta del 50% per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo durante il quale sussistono tali condizioni. L’inagibilità o inabitabilità é accertata dall’Ufficio Tecnico Comunale, con perizia a carico del proprietario. In alternativa, il contribuente può presentare dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, ai sensi del D.P.R. n. 445/00 e s.m.i., producendo idonea documentazione attestante la inagibilità dell’immobile, per il quale si richiede la riduzione d’imposta (ad esempio rilievo fotografico). In tal caso il Comune potrà effettuare idonei accertamenti, e riconoscere la riduzione d’imposta a partire dalla data di presentazione della dichiarazione sostitutiva di atto notorio. Esenzioni: sono esenti dal pagamento dell’ICI: dall’anno 2008 l’abitazione principale (ad eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8, e A9 per le quali continua ad applicarsi la detrazione di € 103,29), intendendo per abitazione principale quella nella quale il contribuente, che la possiede a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale di godimento o in qualità di locatario finanziario, e i suoi familiari dimorano abitualmente in conformità alle risultanze anagrafiche. La detrazione compete in parti uguali a tutti i possessori che dimorano nella stessa casa, indipendentemente dalle quote di possesso; coloro che, a seguito di separazione legale, annullamento, scioglimento e cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risultino assegnatari della casa coniugale; le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari; gli alloggi regolarmente assegnati dagli IACP; i terreni agricoli insistenti sul territorio comunale; gli immobili utilizzati da Enti non commerciali, a condizione che gli stessi, oltre che utilizzati, siano anche posseduti dall’Ente non commerciale, secondo quanto previsto all’art. 73, comma 1, lettera c) del vigente Testo Unico delle Imposte sui redditi. le Associazioni di volontariato di cui alla Legge n. 266/91, iscritte nell’apposito Registro Generale della Regione Puglia. Il pagamento dell’I.C.I. va effettuato: in unica soluzione dal 1° al 16 giugno; in acconto dal 1° al 16 giugno ed a saldo dal 1° al 16 dicembre. Come: può essere pagata a mezzo versamento sul conto corren-

66


IV

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

te postale n. 57383069 intestato a “Comune di Castellana-Grotte Servizio Tesoreria - I.C.I. ordinaria”, o presso la Cassa Rurale ed Artigiana - Credito Cooperativo di Castellana-Grotte, in quest’ultimo caso senza oneri per il contribuente. I correntisti della medesima Cassa Rurale ed Artigiana potranno effettuare il versamento anche mediante addebito in conto corrente. È possibile, inoltre, pagare il tributo a mezzo web con carta di credito, mediante accesso da apposita finestra sul sito Tributi on line istituzionale dell’Ente. Dichiarazione I.C.I. La dichiarazione I.C.I. va presentata nei soli casi di compravendita e successioni. Deve essere presentata entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, limitatamente agli immobili siti nel territorio del Comune, per i quali, nel corso dell’anno precedente, si siano verificate modifiche nella soggettività passiva (consolidamento di usufrutto/nuda proprietà), oppure nella struttura o destinazione d’uso dell’immobile (variazioni catastali e nell’utilizzo dell’abitazione principale), che hanno determinato un diverso debito d’imposta. La stessa, deve essere consegnata direttamente all’Ufficio Tributi, il quale rilascerà apposita ricevuta, o può essere spedita, in busta chiusa, a mezzo posta, mediante raccomandata senza ricevuta di ritorno, all’Ufficio Tributi del Comune, riportando sulla busta stessa la dicitura “Dichiarazione I.C.I.”; in tal caso, la dichiarazione si considera presentata nel giorno in cui è consegnata all’ufficio postale. La spedizione può essere effettuata anche dall’estero, a mezzo lettera raccomandata o altro equivalente da cui risulti con certezza la data di spedizione. I cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato (iscritti regolarmente all’AIRE - Associazione Italiana Residenti all’Estero), sono tenuti al pagamento dell’I.C.I. relativa all’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata, con aliquota al 4%. Per tale unità immobiliare è concessa una detrazione d’imposta di e 103,29, proporzionalmente al periodo e alla quota di possesso. I cittadini residenti all’estero possono effettuare il versamento dell’Imposta in unica soluzione entro il 16 dicembre mediante vaglia internazionale di versamento intestato a “Comune di Castellana-Grotte - Servizio Tesoreria - I.C.I. ordinaria” e bollettino intestato alla Cassa Rurale ed Artigiana - Credito Cooperativo di Castellana Grotte. Ravvedimento operoso Nel caso di omesso o insufficiente versamento dell’imposta dovuta, alle scadenze prima indicate, il contribuente può regolarizzare la propria posizione, sempre che l’Ufficio non abbia già avviato procedure di accertamento, utilizzando l’istituto del ravvedimento operoso. In tal caso la sanzione è ridotta: a 1/12 se il pagamento è eseguito entro 30 giorni; a 1/10 se il pagamento è eseguito entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

67


FINANZIARIO / TRIBUTI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

IV La sanzione ridotta va versata contestualmente alla regolarizzazzione del pagamento del tributo o della differenza, se dovuti, nonché al pagamento degli interessi moratori, calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno. Il contribuente deve utilizzare lo stesso bollettino dell’I.C.I. ordinaria, debitamente compilato.

T.A.R.S.U. Tassa per lo Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani Interni La tassa è dovuta da coloro che occupano o detengono stabilmente locali ed aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, nelle zone del territorio comunale in cui è attivo il servizio. Presupposto di tassazione è pertanto il semplice utilizzo o detenzione di un immobile indipendentemente dalla circostanza della produzione o meno di rifiuti, rilevando in tal senso la potenzialità nella produzione del rifiuto. Denunce: tutti i titolari ed i locatari di immobili o di aree su immobili tassabili siti nel territorio comunale, devono presentare, entro il 20 gennaio dell’anno successivo, da quello in cui è intervenuta l’occupazione, apposita denuncia all’Ufficio Tributi. La denuncia è valida anche per gli anni successivi, se non intervengono modifiche. In caso contrario il contribuente è sempre tenuto a denunciare ogni variazione entro il 20 gennaio dell’anno successivo a quello in cui è intervenuta la variazione. Riscossione: il pagamento della tassa può avvenire o in un’unica soluzione, oppure in tre rate bimestrali, le cui date vengono indicate nell’avviso bonario di pagamento che il contribuente riceve presso la propria residenza. Modalità di pagamento: presso gli uffici postali, utilizzando i bollettini di conto corrente postale n. 57383119 intestati a “Comune di Castellana-Grotte Servizio Tesoreria - RSU ordinaria”, allegati all’avviso di pagamento, corrispondenti o al totale o alle singole rate; presso la Cassa Rurale ed Artigiana - Credito Cooperativo di Castellana-Grotte, senza oneri per il contribuente. I correntisti della medesima Cassa Rurale ed Artigiana di Castellana Grotte, potranno effettuare il versamento anche mediante addebito in conto corrente. È possibile, inoltre, pagare il tributo a mezzo web con carta di credito, mediante accesso da apposita finestra sul sito istituzionale dell’Ente. Riduzioni in vigore dall' 31/3/2008: A norma del vigente regolamento comunale per l’applicazione della TARSU, quest’ultima è ridotta: del 30% per abitazioni con unico occupante, del 33,33% ad uso stagionale o ad uso non countinuativo, ma ricorrente. del 20% in favore di pensionati ultrasessantenni (alla data del 1° gennaio dell’anno di riferimento) con reddito complessivo, ai fini fiscali, non superiore a 6.713,93968 euro; del 10% per attività economiche, produttive e di servizi per le quali gli utenti dimostrino, esibendo idonea documentazione, di

68


IV

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

essere nelle condizioni previste dall’art. 67/2° comma del D.Lgs. 507/93, e attività che hanno stipulato contratti con altri gestori di smaltimento rifiuti (falegnamerie, autocarrozzerie, autofficine per riparazione veicoli, gommisti, autofficine di elettrauto, distributori di carburante, rosticcerie, pasticcerie, lavanderie ...); del 5% per abitazione destinataria di compostiera, nell’ambito della proposta progettuale del bacino ATO BA/5, per il potenziamento della raccolta differenziata; agevolazioni in base alla distanza dal cassonetto. Sono esenti dal pagamento dalla stessa gli immobili occupati dalle associazioni di volontariato di cui alla legge 266/91, iscritte nell’apposito registro generale della Regione Puglia, per le finalità e le attività di cui agli artt. 1 e 2 della stessa legge.

Tariffe T.A.R.S.U per categoria, in vigore dall’ 1/1/2005 01

Abitazione

E 1,43446 mq

02

Depositi per uso abitazione e rimesse

E 0,93396 mq

03

Depositi commerciali ed artigianali

E 2,52181 mq

04

Locali di ristorazione: trattorie, pizzerie, tavole calde e simili

E 4,66525 mq

05

Locali commerciali: fruttivendoli, fiorai, pescherie e macellerie

E 4,81012 mq

06

Bar, gelaterie, pasticcerie, sale da gioco ed altri locali commerciali

E 4,38007 mq

07

Locali destinati a studi professionali o commerciali: medici, dentisti, odontotecnici, analisti, commercialisti, ricevitorie (lotto, totip, totocalcio ecc.), procacciatori di E 2,87232 mq affari, banche, assicurazioni, agenzie di viaggio ecc.

08

Locali destinati a laboratori artigianali (officine meccaniche e autocarrozzerie)

E 3,17569 mq

09

Locali destinati ad altri laboratori artigianali

E 2,87232 mq

10

Locali commerciali con superficie espositiva non superiore al 50% della superficie complessiva anche se E 2,80188 mq i locali di deposito sono dislocati altrove.

11

Locali degli ospedali e case di cura (non operanti in forma organizzata e continuativa nell’ambito e per le E 2,87232 mq finalità del sistema nazionale)

12

Locali e stabilimenti industriali (limitatamente alle suE 4,84420 mq perfici che non producono rifiuti speciali)

13

Locali di associazioni senza fini di lucro

E 2,87232 mq

14

Supermercati

E 4,85671 mq

15

Teatri e cinematografi

E 3,17569 mq

16

Locali di qualsiasi genere non occupati da mobili e cose

E 0,70103 mq

17

Locali di alberghi, pensioni, bagni pubblici

E 3,17569 mq

18

Area scoperta operativa

E 2,51215 mq

19

Aree adibite a campeggi, distributori di carburante, parcheggi e posteggi

E 0,46697 mq

20

Locali destinati a scuole di ogni ordine e grado

E 0,56014 mq

69


FINANZIARIO / TRIBUTI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

IV

SERVIZIO AFFISSIONI, PUBBLICITÀ E T.O.S.A.P.

T.O.S.A.P. Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche

ORARIO da lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 - 15.00 / 17.30

La tassa è dovuta per le occupazioni di qualsiasi natura, effettuate, anche senza titolo, nelle strade, nei corsi, nelle piazze e, comunque, sui beni appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile dei Comuni e delle Province. Il titolare dell’atto di concessione o di autorizzazione o, in mancanza, l’occupante di fatto, anche abusivo, effettua il versamento in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all’uso pubblico.

Gestione ICA Srl - Via Michele Latorre, 5b 70013 Castellana-Grotte (Ba)

CONTATTI tributi@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4965833

Dichiarazione e versamento: per le occupazioni permanenti di suolo pubblico, i soggetti interessati devono presentare al Comune apposita denuncia entro trenta giorni dalla data di rilascio dell’atto di concessione e, comunque, non oltre il 31 gennaio dell’anno successivo in cui è partita la concessione. La denuncia va effettuata utilizzando gli appositi modelli predisposti e messi a disposizione degli utenti presso i relativi uffici. L’obbligo della denuncia non sussiste per gli anni successivi, sempre che non si verifichino modifiche nelle occupazioni che determinano una variazione del tributo. In mancanza di modifiche, iI versamento della tassa deve essere effettuato ogni anno entro iI mese successivo all’approvazione del Bilancio Comunale. Come: il pagamento deve essere effettuato mediante versamento a mezzo conto corrente postale n. 56295264 intestato a “Servizio Affissioni, Pubblicità e Tosap - Comune di Castellana Grotte - Gestione I.C.A. s.r.l.”. Per le occupazioni temporanee il versamento deve essere effettuato entro il termine delle stesse, ritirando gli appositi bollettini presso l’ufficio preposto della suddetta società sito in via Latorre, 5b. Occupazioni permanenti - Tariffe: passi carrabili € 11,10 al mq; concessione segnale divieto di sosta per passo carrabile € 6,20; tende da sole € 6,66 al mq. Occupazioni temporanee Tariffe per l’esercizio dell’attività edilizia: fino a 15 gg. € 0,77 al mq; fino a 30 gg. € 0,39 al mq; oltre 30 gg. (con convenzione) € 0,194 al mq. A norma del Regolamento TOSAP, in presenza di manifestazioni aventi ampia valenza e rilevanza sociale, culturale e turistica, l’Amministrazione Comunale può, su richiesta degli operatori, con apposito e motivato atto deliberativo, disporre l’esenzione dal pagamento della tassa.

ICPDPA imposta comunale sulle pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni È soggetta all’imposta sulla pubblicità, la diffusione di messaggi pubblicitari effettuata attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, diverse da quelle assoggettate al diritto sulle pubbliche

70


IV

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

affissioni, in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Dichiarazione e versamento: il soggetto interessato, entro il 31 gennaio, prima di iniziare la pubblicità, deve presentare al Comune apposita dichiarazione nella quale devono essere indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità e l’ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati. La dichiarazione della pubblicità annuale ha effetto anche per gli anni successivi, ma va ripresentata nel caso in cui si verifichino modificazioni degli elementi dichiarati. Tale pubblicità si intende prorogata con il pagamento della relativa imposta effettuato entro iI mese successivo all’approvazione del bilancio comunale. La denuncia di cessazione va presentata entro il 31 gennaio. La tariffa dell’imposta è ridotta alla metà nel caso di: pubblicità effettuata da associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopi di lucro; pubblicità relativa a manifestazioni politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con iI patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali; pubblicità relativa a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza. Come si paga: il pagamento dell’imposta deve essere effettuato mediante versamento a mezzo di conto corrente postale n. 56298185 intestato a “Servizio Affissioni, Pubblicità e Tosap - Comune di Castellana Grotte - Gestione I.C.A. s.r.l.” Tariffe: insegne non luminose € 13,43 al mq; insegne luminose € 26,86 al mq; locandine per 30 gg., dal 10 ottobre al 31 maggio: € 1,34 ca. dal 10 giugno al 30 settembre: € 1,68 ca.

Servizio delle pubbliche affissioni Il servizio garantisce l’affissione in appositi spazi di manifesti contenenti comunicazioni aventi finalità istituzionali, sociali o economiche. Almeno tre giorni prima dell’affissione, una specifica imposta. Il versamento va effettuato a mezzo conto corrente postale n. 56298185 intestato a “Servizio Affissioni, Pubblicità e Tosap - Comune di Castellana Grotte - Gestione I.C.A. s.r.l.” ritirando gli appositi bollettini presso l’ufficio del concessionario I.C.A. s.r.l. Tariffe: fino a 49 manifesti, dal 10 ottobre al 31 maggio:€ 2,04 ca.: dal 10 giugno al 30 settembre: € 2,57 ca. da n. 50 manifesti dal 10 ottobre al 31 maggio: € 1,36 ca.; dal 10 giugno al 30 settembre€ 1,70 ca. fino a 2 poster per 10 giorni di affissione: dal 10 ottobre al 31 maggio: € 81,81 ca., dal 10 giugno al 30 settembre: € 102,26 ca.;

71


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

IV

FINANZIARIO / TRIBUTI

fino a 2 poster per 15 giorni di affissione: dal 10 ottobre al 31 maggio: € 106, 35 ca.; dal 10 giugno al 30 settembre:€ 132,93 ca.; da 3 poster per 10 giorni di affissione: dal 10 ottobre al 31 maggio € 196,35 ca.; dal 10 giugno al 30 settembre € 245,43 ca; da 3 poster per 15 giorni di affissione: dal 10 ottobre al 31 maggio € 255,24 ca.; dal 10 giugno al 30 settembre € 319,02 ca; manifesto per necrologio: € 1,02 ca.; diritto di urgenza: € 25,82. A norma del regolamento comunale, in presenza di manifestazioni aventi ampia valenza e rilevanza sociale, culturale, turistica e sportiva, l’Amministrazione Comunale può, su richiesta degli organizzatori, con apposito e motivato atto deliberativo, disporre l’esenzione dal pagamento dell’imposta.

Agevolazioni tributarie per il centro storico Allo scopo di restituire al centro storico cittadino decoro e vivibilità, con apposito regolamento comunale sono state previste agevolazioni di natura tributaria in favore degli interventi di recupero dell’edilizia e delle attività commerciali, artigianali e di servizi esistenti nella zona.

AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER IL CENTRO STORICO Il relativo regolamento comunale è consultabile sul sito www.webifel.it digitando Castellana Grotte nell’apposito campo di ricerca.

Agevolazioni I.C.I. I proprietari che eseguano interventi volti al recupero di unità immobiliari abitative inagibili o inabitabili o interventi finalizzati al recupero di immobili adibiti ad abitazione di interesse storico o architettonico beneficiano di una aliquota ICI pari a quella applicabile in via ordinaria per la medesima unità immobiliare, ridotta di un punto percentuale. L’aliquota agevolata è applicabile per tre anni dall’inizio dei lavori. Le opere devono essere ultimate nel termine, non prorogabile, di validità del permesso a costruire o DIA. Le agevolazioni si applicano anche agli interventi già in corso alla data dell’01/01/2005, con decorrenza 01/01/2005 e per la durata di tre anni. Come: per ottenerla l’interessato deve presentare domanda presso l’Ufficio Tributi. Agevolazioni per interventi di recupero dell’edilizia TOSAP: in caso di occupazione temporanea di aree pubbliche è riconosciuta l’agevolazione pari alla riduzione del 100% della tariffa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (fino ad un massimo di 120 giorni). ICI: i locali di proprietà degli operatori commerciali beneficiano, ai fini ICI, dell’aliquota minima di legge prevista per le abitazioni principali. L’aliquota agevolata è applicabile per i tre anni successivi all’avvio dell’attività. Le stesse agevolazioni si applicano anche alle attività commerciali già avviate alla data dell’01/01/2005. In tal caso, l’aliquota agevolata si applica con decorrenza 01/01/2005 e per la durata di tre anni.

72


IV

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Come: per ottenerla l’interessato deve presentare domanda presso l’Ufficio Tributi. Agevolazioni per le attività commerciali TOSAP: le attività commerciali, ad avviarsi o a regime alla data dell’01/01/2005, che realizzano occupazione temporanea e permanente di spazi ed aree pubbliche, beneficiano dell’agevolazione pari alla riduzione del 100% della tariffa TOSAP. L’agevolazione è concessa a far data dall’effettiva occupazione e per i due anni successivi. Sono ammesse al medesimo beneficio anche le occupazioni realizzate per il commercio su aree pubbliche, sulla base del vigente Piano Commerciale Comunale. TARSU: gli immobili da adibirsi o già adibite allo svolgimento di attività commerciali alla data dell’01/01/2005, beneficiano della riduzione della tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nella misura del 100% a far data dall’effettiva occupazione e per i due anni successivi. La domanda per fruire dei benefici deve essere presentata entro il 20 gennaio successivo all’inizio dell’occupazione. ICI: i locali in proprietà di coloro che svolgono attività commerciali godono, ai fini ICI, dell’aliquota minima di legge prevista per le abitazioni principali. L’aliquota agevolata è applicabile per i tre anni successivi all’avvio dell’attività. L’agevolazione spetta anche alle attività già avviate alla data dell’01/01/2008. In tal caso, l’aliquota agevolata è applicabile con decorrenza 01/01/2008 e per la durata di tre anni. Come: per ottenerla l’interessato deve presentare domanda presso l’Ufficio Tributi. Agevolazioni per le attività artigianali e di servizi

(con esclusione delle attività di cui alla Sez. M della classificazione ATECO 2007)

TOSAP: le attività artigianali e di servizi (ad avviarsi o già a regime alla data dell’1.1.2008) che realizzano occupazione temporanea e permanente di spazi ed aree pubbliche beneficiano dell’agevolazione pari alla riduzione del 100% della tariffa TOSAP. L’agevolazione è concessa a far data dall’effettiva occupazione e per i due anni successivi. TARSU: gli immobili di proprietà di coloro che svolgono attività artigianali e di sevizi godono della riduzione della tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nella misura del 100% a far data dall’effettiva occupazione e per i due anni successivi. La domanda per fruire dei benefici deve essere presentata entro il 20 gennaio successivo all’inizio dell’occupazione. Come: per ottenerla l’interessato deve presentare domanda presso l’Ufficio Tributi.

73


FINANZIARIO / TRIBUTI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO ECONOMATO

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI economato@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900212

UFFICIO GESTIONE ECONOMICA DEL PERSONALE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.30 / 13.30 martedì e giovedì: 16.00 / 17.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 8.30 / 13.30 martedì: 16.00 / 17.00 CONTATTI personale@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900241 - 080 4900259

74

IV

ECONOMATO Il Servizio di Economato provvede, nei limiti di spesa previsti dal regolamento di contabilità, all’acquisto di beni e servizi necessari per l’attività comunale, espleta il servizio di cassa per la riscossione delle entrate ed il pagamento delle spese. Il Servizio di Economato: assicura la gestione amministrativa comunale fornendo, tra l’altro, cancelleria, stampati, materiali di consumo, nonché contratti per manutenzione di macchine per ufficio; cura la tenuta dell’inventario del Patrimonio Comunale; il responsabile della cassa economale rende il conto della propria gestione entro 30 giorni dalla chiusura dell’esercizio.

GESTIONE ECONOMICA DEL PERSONALE L’ufficio provvede alla corresponsione del trattamento economico principale ed accessorio in favore dei dipendenti dell’Ente e delle indennità e gettoni di presenza degli amministratori, curando i relativi adempimenti fiscali. L’Ufficio Personale: collabora con altri settori dell’Ente per la predisposizione di conteggi e/o liquidazioni di somme in favore di dipendenti ed amministratori; cura in collaborazione con l’Ufficio Gestione Giuridica del Personale, le pratiche pensionistiche per quanto di propria competenza, con particolare riguardo alla liquidazione ed ai rapporti con gli istituti previdenziali per garantire una migliore dimensione organizzativa del sistema previdenziale; applica nei confronti del personale comunale i contratti di lavoro; effettua la rilevazione delle presenze del personale dipendente a mezzo del sistema informatico; gestisce l’erogazione ai dipendenti dei “buoni pasto” sostitutivi del servizio di mensa.


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE


PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO Obiettivo primario del servizio è la gestione del territorio urbano, promuovendo il miglioramento della qualità architettonica attraverso un corretto recupero del tessuto esistente ed un ordinato sviluppo del nuovo, nel rispetto delle normative vigenti. Il servizio edilizia privata (Sportello Unico per l’Edilizia) si occupa dell’attuazione del Piano Regolatore Generale, controlla gli interventi sul territorio seguendo ogni procedura riguardante trasformazioni edilizie e provvede alla gestione e verifica dei documenti per il rilascio di provvedimenti amministrativi. Inoltre rilascia tutte le informazioni necessarie a tecnici e cittadini per gli interventi di tipo urbanistico – edilizio. L’attività edilizia libera è regolamentata all’interno del Comune attraverso il regolamento di gestione del S.U.E., approvato con delibera di Giunta n. 10 del 27/01/2009, che disciplina le attività e le modalità operative dello Sportello Unico per l’Edilizia, la cui istituzione a livello nazionale è stata disposta con il D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 e s.m.i., “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia”.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.00 martedì: 15.30 / 17.30 CONTATTI

urbanistica@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900233

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V

L’ufficio si occupa di: programmare, progettare e gestire il P.R.G. (Piano Regolatore Generale) e coordinare i procedimenti relativi all’attuazione delle previsioni urbanistiche, mediante l’approvazione di Piani di Lottizzazione di iniziativa privata convenzionati; partecipare alla formazione dei titoli abilitativi, curare la stipula delle relative convenzioni e sovrintendere all’esecuzione delle opere di urbanizzazione provvedendo alla formazione ed acquisizione dei relativi atti di collaudo e al trasferimento delle relative aree pubbliche di cessione, afferenti al patrimonio comunale; sovrintendere e collaborare alla redazione degli aggiornamenti cartografici relativamente al territorio comunale e gestire la cartografia attraverso un Sistema Informativo Territoriale in fase di aggiornamento e potenziamento; collaborare alla redazione del piano di installazione comunale delle sorgenti elettromagnetiche, alla realizzazione dell’audit energetico degli immobili di proprietà comunale e all’adeguamento del P.R.G. al P.U.T.T./P contestualmente alla realizzazione della Valutazione Ambientale Strategica; implementare procedimenti complessi, quali Accordi di Programma, Programmi Integrati di Intervento, Piani di Recupero e Piani Attuativi di Iniziativa Pubblica; fornire informazioni ai singoli cittadini sulle norme attuative del piano urbanistico vigente, sulla zonizzazione del territorio comunale e sullo stato di avanzamento delle singole pratiche in gestione al servizio stesso.

SPORTELLO UNICO EDILIZIA (S.U.E.)

S.U.E. SPORTELLO UNICO EDILIZIA

Presso il Comune di Castellana Grotte è attivo lo Sportello Unico per l’Edilizia (S.U.E.), costituito ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia”. Il S.U.E. riceve, istruisce e definisce tutte le pratiche riguardanti gli interventi edilizi da eseguirsi sul territorio comunale, applicando le norme dello specifico Regolamento Comunale (approvato con Deli-

ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì: 16.00 / 18.30

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9

77


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

CONTATTI

urbanistica@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900233

MODULISTICA

La modulistica ad uso degli utenti dello Sportello Unico, in parte fornita con la cartella edilizia comunale, è così costituita: 1) Domanda di Permesso di Costruire - MOD. 3 2) Domanda di Permesso di Costruire in sanatoria - MOD. 3 BIS 3) Comunicazione di inizio lavori - MOD. 4 4) Comunicazione di fine lavori - MOD. 5 5) Denuncia di inizio attività - MOD. 6 6) Denuncia di inizio attività in sanatoria MOD. 6 bis 7) Denuncia di inizio attività Variante a Permesso di Costruire - MOD. 7 8) Relazione tecnica asseverata per D.I.A. MOD. 8 9) Certificato di collaudo finale D.I.A - MOD. 9 10) Perizia tecnica sulla legittimità della preesistenza - MOD. 10 11) Domanda di rilascio del certificato di agibilità MOD. 11 12) Domanda di rilascio del certificato di agibilità (Mod. semplificato) MOD. 11 bis 13) Richiesta di certificato di destinazione urbanistica - MOD. 12 14) Richiesta di certificato di destinazione d’uso MOD. 12 bis 15) Deposito di tipo di frazionamento MOD. 13 16) Dichiarazione asseverata di conformità al P.U.T.T. - MOD. 16 17) Contributo di costruzione Calcolo della superficie - MOD. 17 18) Dichiarazione produzione e destinazione rifiuti inerti - MOD. 18 19) Istanza di Autorizzazione Paesaggistica MOD. 19 20) Domanda di idoneità alloggio ad uso residenziale - MOD. 20 La modulistica ad uso interno, elaborata per l’istruttoria delle pratiche edilizie ed il rilascio di permessi e certificazioni, è così costituita: 1) Cartella edilizia comunale - MOD. 0 2) Moduli allegati alla cartella edilizia comunale - MOD. 1 3) Documenti di progetto - MOD. 2 4) Pratiche edilizie – Scheda di controllo e accettazione di sportello - MOD. 14 5) Pratiche edilizie Scheda di controllo documenti - MOD. 15

78

V berazione di Giunta n. 10 del 27.1.2009) che stabilisce le procedure di presentazione delle pratiche, i documenti da allegare (che variano a seconda del tipo di intervento edilizio da eseguire) e fissa i tempi di rilascio di autorizzazioni e certificazioni. Tutte le istanze rivolte al S.U.E. devono, obbligatoriamente, essere presentate sull’apposita modulistica contenuta nella “cartella edilizia comunale” che va ritirata presso lo Sportello Unico, previo pagamento dei diritti di segreteria attualmente pari a E 15,00. In particolare, il S.U.E. provvede: a ricevere documenti ed istanze in materia edilizia (D.I.A., domande di permesso di costruire, domande di rilascio del certificato di agibilità); ad adottare, in materia edilizia, i provvedimenti per l’accesso ai documenti amministrativi; a rilasciare i permessi di costruire, i certificati di agibilità e le altre certificazioni in materia edilizia, urbanistica, paesaggistica, ambientale (certificati di destinazione urbanistica, autorizzazioni paesaggistiche, ecc.); a curare i rapporti tra l’amministrazione comunale e le altre amministrazioni competenti per la legittima esecuzione di interventi edilizi; ad acquisire, anche a mezzo conferenza dei servizi, i pareri di competenza di altre amministrazioni, ove necessari e mancanti nell’istanza (parere di competenza A.S.L., Regione, amministrazioni militari, dogana, demanio, vigili del fuoco, amministrazioni ferroviarie e portuali, ecc.).

Permesso di Costruire Sono oggetto di permesso di costruire le attività ed i lavori che “costituiscono interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio” (art. 10 del Testo Unico). Come: la domanda di permesso di costruire va presentata direttamente al S.U.E., in triplice copia (di cui una in bollo), sugli appositi modelli contenuti nella “cartella edilizia comunale” che va ritirata, previo pagamento dei diritti di segreteria pari a € 15,00, presso lo stesso Sportello Unico. La domanda, che deve riportare dettagliatamente l’elenco dei documenti allegati, va obbligatoriamente corredata con: l’atto o documento (titolo di proprietà, nonché, per i casi consentiti, contratto di enfiteusi, locazione, ecc.) - o autocertificazione - che legittimi il diritto a richiedere il permesso di costruire; la dichiarazione firmata congiuntamente dal progettista e dal titolare della domanda, nella quale si dichiari espressamente: o che il progetto è conforme alle norme e leggi vigenti, nonché agli strumenti urbanistici comunali; o che l’immobile è / non è interessato da vincoli di tutela (ministeriali, di PUTT/P regionale, ferroviari, ecc.); o che gli interventi previsti in progetto non ledono in alcun modo i diritti dei terzi; o che non sussistono impedimenti agli allacciamenti alle reti idriche e fognarie pubbliche o, in caso contrario, che sono allegati specifici progetti alternativi; il progetto, in triplice copia, obbligatoriamente corredato di relazione tecnica, sempre in tre copie, a firma del progettista; parere dell’Ufficio Sanitario e/o ogni altro parere necessario che, se mancanti, vengono richiesti direttamente dallo Sportello Unico,


eventualmente anche a mezzo di conferenza dei servizi; Tempistica: entro 60 giorni (o 120 giorni, in caso di raddoppio dei tempi necessari per l’istruttoria) dalla data di protocollo S.U.E. della domanda (con l’eventuale aggiunta dei giorni intercorsi tra la richiesta di integrazione documenti e la loro acquisizione allo Sportello Unico), il responsabile del procedimento istruttorio sottopone la pratica istruita all’esame del responsabile del provvedimento finale che dopo averla esaminata, rilascia motivato parere di diniego o di accoglimento della domanda. Nei casi di accoglimento l’Ufficio emana il provvedimento finale, insieme all’elenco degli ulteriori adempimenti di competenza del richiedente (presentazione di atto d’obbligo e/o di vincolo a parcheggio, pagamento del contributo di costruzione con definizione dei relativi importi, ecc.), che viene trasmesso con lettera raccomandata o notificato al richiedente. Acquisiti gli ulteriori documenti, il S.U.E. emana il permesso di costruire che può essere ritirato dal titolare della domanda o da altro soggetto espressamente delegato per iscritto, previo pagamento dei diritti di segreteria e dell’apposizione di una marca da bollo. Dopo il ritiro del permesso di costruire l’Ufficio predispone l’avviso di avvenuto rilascio che viene affisso all’Albo comunale, come disposto dall’art. 20, comma 7, del Testo Unico.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V

N.B.: nei casi di diniego, prima di adottare l’atto conclusivo, l’Ufficio procede ad informarne il richiedente che ha facoltà di produrre osservazioni entro 10 giorni dalla comunicazione ed ottenere così un nuovo esame della domanda.

D.I.A. (Denuncia Inizio Attività) Sono oggetto di Denuncia Inizio Attività (D.I.A.): gli interventi edilizi non subordinati al permesso di costruire; le varianti a permessi di costruire che non incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie, che non modificano la destinazione d’uso e la categoria edilizia, non alterano la sagoma dell’edificio e non violano le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire. Possono essere realizzati mediante D.I.A. anche i seguenti interventi, ordinariamente assoggettati a permesso a costruire, previo pagamento del contributo di costruzione, ove dovuto, da calcolarsi obbligatoriamente a cura del progettista (le ricevute di pagamento vanno allegate alla D.I.A., pena la sospensione dei lavori): gli interventi che rientrano nelle varie casistiche di ristrutturazione edilizia; gli interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica disciplinati da piani urbanistici attuativi di dettaglio; gli interventi di nuova costruzione, in diretta esecuzione di strumenti urbanistici generali recanti precise disposizioni plano-volumetriche. Come: almeno trenta giorni prima dell’inizio dei lavori, il proprietario dell’immobile (o chi ne ha titolo) presenta la denuncia allo Sportello Unico, in carta semplice ed in numero di 3 copie, corredata della ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria, dovuti per l’istruttoria della pratica. La denuncia deve riportare obbligatoriamente il nomi-

79


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

V nativo del tecnico progettista e l’impresa che deve eseguire i lavori insieme ad un dettagliato elenco dei documenti allegati. Alla D.I.A. vanno allegati, obbligatoriamente: relazione tecnica asseverata a firma del tecnico progettista (diversa e separata da quella di progetto), nella quale si dimostri e si asseveri che le opere da realizzare sono conformi agli strumenti urbanistici vigenti e non in contrasto con quelli adottati, sono conformi ai regolamenti edilizi vigenti e rispettano le norme di sicurezza ed igienicosanitarie; atto o documento (titolo di proprietà, nonché, per i casi consentiti, contratto di enfiteusi, locazione, ecc.) - o autocertificazione - che legittimi il diritto a presentare la D.I.A.; dichiarazione firmata congiuntamente dal progettista e dal titolare della denuncia, nella quale si dichiari espressamente, ciascuno per quanto di propria competenza: - o che gli interventi previsti in progetto non ledono in alcun modo i diritti dei terzi; - o che l’immobile è / non è interessato da vincoli di tutela (ministeriali, di PUTT/P regionale, ferroviari, ecc.); - o che non sussistono impedimenti agli allacciamenti alle reti idriche e fognarie pubbliche o, in caso contrario, che sono allegati specifici progetti alternativi (esclusivamente per nuove costruzioni, nei casi in cui per tale intervento è consentito il ricorso alla D.I.A.); il progetto, in 3 copie, obbligatoriamente corredato di relazione tecnica di progetto (distinta dalla relazione asseverata), sempre in 3 copie, a firma del progettista; il calcolo dettagliato, nei casi dovuti ed a cura del progettista, del contributo di costruzione commisurato all’incidenza degli oneri di urbanizzazione ed al costo di costruzione; la documentazione fotografica (sempre ed in ogni caso) dell’immobile oggetto dell’intervento, vistata e datata sul retro dal progettista; l’elaborato relativo al bilancio di produzione del materiale da scavo e/o da demolizione e/o di rifiuto, di cui all’art. 6 del Regolamento regionale 12 giugno 2006 n. 6, intitolato “Regolamento regionale per la gestione dei materiali edili”. È sempre obbligatoria, pena la sospensione dei lavori, la presentazione dei seguenti documenti: titolo di proprietà o altro atto equipollente; elaborato relativo al bilancio di produzione del materiale da scavo e/o da demolizione e/o di rifiuto, di cui all’art. 6 del Regolamento regionale 12 giugno 2006 n. 6, intitolato “Regolamento regionale per la gestione dei materiali edili”; atto di asservimento dell’area necessaria alla volumetria realizzata e atto di vincolo a parcheggio, nei casi previsti dalla legge. Tempistica: entro 20 giorni dalla data di presentazione della denuncia, l’Ufficio provvede a controllare ed istruire la D.I.A., verifica la presenza dei pareri ASL, Vigili del Fuoco, ecc., disponendo, se necessario, la richiesta di documenti integrativi della pratica; Nel caso di istruttoria positiva della D.I.A., il Responsabile rilascia espresso nulla osta all’esecuzione dei lavori denunciati, vidimando la documentazione presentata dall’interessato e la pratica viene archiviata, atteso che la copia della denuncia, rilasciata al titolare al momento della presentazione, costituisce titolo edilizio abilitativo (art.

80


23, comma 5, del Testo Unico). Qualora sia necessario acquisire pareri non allegati alla pratica, a mezzo di conferenza dei servizi, i lavori edilizi oggetto della denuncia non possono iniziare prima di trenta giorni dall’esito della conferenza. In caso di esito non favorevole della conferenza, la D.I.A. è nulla. L’efficacia della D.I.A. è triennale, indipendentemente dalla data di inizio lavori. In presenza di rilievi istruttori, l’Ufficio li comunica, a mezzo lettera raccomandata o atto di notifica, al titolare della D.I.A., nonché al Comando di Polizia Municipale per i controlli di competenza, disponendo la sospensione dei termini di inizio lavori. A seguito della presentazione, da parte del titolare della D.I.A., delle integrazioni o modifiche richieste dall’Ufficio, l’iter istruttorio viene ripreso ed in caso di favorevole accoglimento delle modifiche e/o integrazioni, l’Ufficio rilascia espresso nulla osta a mezzo di apposita comunicazione indirizzata al titolare della D.I.A. ed al Comando di Polizia Municipale, revocando la precedente sospensione dei termini di inizio lavori.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V

D.I.A. inaccoglibile: Nel caso la D.I.A. risulti assolutamente inaccoglibile, il Responsabile S.U.E. esprime motivato diniego, informandone, a mezzo notifica o lettera raccomandata, il titolare della D.I.A., segnalando in particolare la possibilità di poter inoltrare eventuali osservazioni al diniego, entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione. Le osservazioni, se presentate, danno luogo al riesame della D.I.A. che riprende l’iter istruttorio. In mancanza, l’Ufficio comunica il diniego conclusivo al titolare della D.I.A. ed al Comando di P.M, archiviando la pratica.

Certificato di agibilità Le pratiche edilizie devono, all’ultimazione dei lavori, essere corredate del certificato di agibilità esclusivamente nei seguenti casi (art. 24, commi 1 e 2, del Testo Unico): nuove costruzioni; ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali; interventi sugli edifici esistenti, che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico degli edifici stessi e degli impianti in essi installati. Come: il certificato di agibilità viene rilasciato solo ed esclusivamente a seguito di apposita domanda (la cui modulistica è presente nella cartella edilizia comunale), da presentare allo Sportello Unico a cura dell’interessato entro 15 giorni dall’ultimazione dei lavori edilizi realizzati (la mancata presentazione della domanda comporta l’applicazione della sanzione amministrativa di legge). La domanda di rilascio del certificato di agibilità, presentata in due copie di cui una in bollo, deve essere corredata dai seguenti documenti: richiesta di accatastamento dell’edificio in duplice copia; dichiarazione sottoscritta dal richiedente il certificato di agibilità (e

81


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

V possibilmente anche dal direttore lavori) in cui si attesti la conformità delle opere eseguite al progetto approvato, l’avvenuta prosciugatura dei muri e la salubrità degli ambienti; dichiarazione dell’impresa installatrice che attesti la conformità degli impianti alle prescrizioni di cui agli articoli 113 e 127 del Testo Unico, nonché all’art. 1 della legge 9 gennaio 1991 n. 10, ovvero certificato di collaudo degli stessi, ove previsto; certificato di collaudo statico; dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla normativa vigente in materia di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche. Tempistica: il S.U.E, tenendo anche conto dell’entità ed importanza dell’intervento edilizio eseguito – può disporre di procedere o meno a visita sopralluogo, da effettuarsi entro e non oltre 20 giorni dalla data di protocollo della domanda. In caso di esito istruttorio favorevole, l’Ufficio rilascia il certificato di agibilità entro 30 giorni dalla data di protocollo della domanda. Se l’Ufficio non effettua il sopralluogo entro 30 giorni dalla domanda, l’agibilità si intende attestata ai sensi dell’art. 25, comma 4, del Testo Unico (agibilità formata per silenzioassenso), a condizione che il progetto sia corredato di parere A.S.L. Qualora il parere A.S.L. è sostituito da autodichiarazione, l’agibilità si intende attestata dopo 60 giorni dall’inoltro della domanda. In caso di agibilità formatasi per silenzio-assenso, per la quale il titolare della domanda richiede comunque il rilascio del certificato di agibilità, l’Ufficio può procedere a visita sopralluogo e, in caso di esito favorevole procede al rilascio del certificato.

Certificazioni varie Come: tutte le domande inoltrate allo Sportello Unico e tese ad ottenere il rilascio di certificazioni o atti amministrativi del S.U.E., devono essere presentate in numero di due copie, affinché una sia restituita al titolare della domanda al momento della presentazione, previa apposizione su di essa: del timbro di protocollo S.U.E., completo dei dati di protocollazione; di apposito timbro, con il quale viene reso noto il nominativo del Responsabile del Procedimento. Tempistica: tutti i procedimenti, in mancanza di specifici regolamenti, sono evasi, secondo le disposizioni della legge 7 agosto 1990 n. 241, intitolata “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”, nel termine di 90 giorni.

Certificato di destinazione urbanistica Il Certificato di destinazione urbanistica è allegato agli atti (stipulati sia in forma pubblica che privata), di compravendita di terreni (non necessita, solo quando i terreni costituiscono pertinenze di edifici censiti nel nuovo catasto edilizio urbano ed abbiano superficie inferiore a 5.000 mq.). Come: la domanda va presentata in due copie, di cui una in bollo (salvo i casi di legge per l’esenzione).

82


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V La copia in carta libera viene restituita al richiedente con la comunicazione del responsabile del procedimento. La modulistica per la presentazione della domanda si può ritirare presso il S.U.E. Tempistica: l’Ufficio è tenuto, per legge, al rilascio del certificato di destinazione urbanistica entro il termine perentorio di trenta giorni dalla presentazione della relativa domanda. Esso conserva validità per un anno dalla data di rilascio se, per dichiarazione dell’interessato, non siano intervenute modificazioni degli strumenti urbanistici.

Autorizzazione paesaggistica Il Comune rilascia le autorizzazioni paesaggistiche previste sia dal D.Lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio), sia dalle Norme Tecniche del PUTT/p. Come: la domanda per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica di competenza comunale va inoltrata al S.U.E. in due copie, di cui una in bollo; la copia in carta semplice viene restituita all’interessato con il timbro del protocollo S.U.E. ed il nome del responsabile del procedimento. L’autorizzazione paesaggistica viene rilasciata in bollo, previo pagamento dei diritti di segreteria. Tempistica: L’ufficio è tenuto, per legge, al rilascio dell’autorizzazione paesaggistica dopo aver sentito il parere vincolante della “commissione locale per il paesaggio”. Per quanto riguarda i tempi, l’autorizzazione verrà evasa, secondo quanto previsto dall’art. 146 del D. Lgs. n. 42 del 22 gennaio 2005 del Codice dei Beni culturali e del paesaggio.

SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE (S.U.A.P.) Con il riordino della disciplina degli Sportelli unici per le attività produttive introdotte dalla normativa vigente, che ha sancito la procedura telematica per tutte le istanze che riguardano le attività d’impresa, è in fase di stesura il “Nuovo Regolamento Comunale dedicato al SUAP”. Lo sportello unico per le attività produttive rappresenta l’unico punto di accesso per il richiedente in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva (localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione), che fornisce una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte nel procedimento. Pertanto il SUAP è l’interlocutore unico dell’imprenditore, anche nei confronti di altri enti (Regione Puglia, ASL, ARPA, VV.FF. e di tutti quei soggetti pubblici che intervengono nel procedimento) con il compito di coordinare e gestire la pratica fino al rilascio delle autorizzazioni. A tale scopo il comune di Castellana-Grotte si è dotato di una piattaforma informatica dedicata al SUAP, attiva al seguente indirizzo: http://retesuap.regione.puglia.it/castellanagrotte/suap

UFFICIO S.U.A.P. Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì: 16.00 / 18.30 CONTATTI

suap@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900258 080 4900227

Preistruttoria Prima di avviare uno dei procedimenti di cui ai successivi articoli, l’interessato chiede alla Struttura, in relazione alle specifiche esigenze:

83


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

ALLEGATO “A” SISTEMA TARIFFARIO PER PRESTAZIONI DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE Di seguito sono indicate le tariffe relative alle prestazioni di competenza del SUAP. Le tariffe si applicheranno a decorrere dall’entrata in vigore del presente regolamento. 1 Fotocopie B/N A4 € 0,50 2 Fotocopie B/N A3 € 1,00 3 Fotocopie colori A4 € 2,00 4 Fotocopie colori A3 € 3,00 5 Floppy disk € 3,00 6 Cd-rom € 15,00 7 Parere preventivo minimo € 25,00 8 Parere preventivo medio € 50,00 9 Parere preventivo massimo € 75,00 11 Conferenza dei servizi pre-istruttoria € 75,00 12 Conferenza dei servizi istruttoria € 120,00 13 Consulenza fino a € 75,00 14 Procedimento SUAP (diritti di istruttoria) € 200,00 15 Posta celere 16 Rimborso spese effettivamente sostenute 17 Visure non complesse € 2,50 18 Visure complesse € 7, 50 19 Richiesta di integrazione documentale € 10,00 20 Richiesta di collaudo € 50,00

N.B.: Lo Sportello Unico in aggiunta ai diritti di cui al presente atto, riscuote ai sensi dell’art. 10 del DPR 447/1998 i diritti e le spese di competenza degli Uffici ed Enti esterni con le modalità definite dal Protocollo d’Intesa e dagli specifici accordi. Per la fornitura di materiale non previsto nel presente atto e non riconducibile, per analogia, al presente tariffario, lo Sportello Unico richiederà il rimborso delle spese presuntivamente sostenute per l’acquisto, la preparazione e/o la fornitura dello stesso. Sono fatte salve le tariffe ed i diritti previsti dalle vigenti disposizioni.

84

V un parere preventivo, cioè una pronuncia sulla conformità, allo stato degli atti in possesso della Struttura, dei progetti preliminari dai medesimi sottoposti al suo parere con i vigenti strumenti di pianificazione paesistica, territoriale e urbanistica, con la normativa commerciale, igienico-sanitaria e la restante normativa inerente una delle operazioni comprese nel Regolamento. Il parere è rilasciato nel termine di 30 giorni per i procedimenti di minore complessità e comunque nel termine massimo di 45 giorni per gli altri procedimenti. Sono in ogni caso considerati procedimenti di minore complessità i procedimenti soggetti a denuncia di inizio dell’attività ed a comunicazione. L’interessato può, in qualunque momento e salvo il pagamento dei diritti di istruttoria comunque dovuti, rinunciare al parere preventivo e presentare la domanda unica. La Struttura e gli enti ed uffici coinvolti si pronunciano sulla base della documentazione prodotta dall’interessato senza chiedere, di regola, integrazioni documentali; l’indizione di una Conferenza di servizi preistruttoria, cioè un incontro preliminare con il Responsabile ed i referenti della Struttura al fine di chiarire l’iter procedimentale ottimale, anche in relazione ai risparmi di tempo, denaro e risorse, per la realizzazione dell’opera richiesta. La riunione, ove ritenuta necessaria, è convocata entro 15 giorni dalla richiesta. Della riunione è redatto apposito verbale e, a seguito della stessa sono trasmessi direttamente all’interessato, al proprio tecnico di fiducia o ad altro dallo stesso indicato i modelli di domanda necessari per l’avvio del procedimento con indicazione dell’iter procedimentale ottimale. Costi: le attività di preistruttoria sono subordinate al pagamento di un corrispettivo, salve le tasse e/o tributi previsti da specifiche disposizioni, a copertura delle spese amministrative sostenute dalla Struttura. La determinazione del corrispettivo è quantificata dal Responsabile della Struttura sulla base della tabella, distinta per tipologia di richiesta, indicata nella tabella ALLEGATO A - Sistema per prestazioni dello SUAP.

Presentazione delle domanda esclusivamente in modalità telematica (D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160) Ai fini della presentazione delle istanze, i soggetti interessati, muniti di una casella di posta elettronica certificata “PEC” e/o di un sistema di firma digitale dovranno effettuare una registrazione del proprio profilo, ai fini della gestione informatica delle richieste. Poiché le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività produttive e i relativi elaborati tecnici sono presenti esclusivamente in modalità telematica, secondo quanto previsto dal D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160. Il SUAP assicura al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche coinvolte nel procedimento. Il D.P.R. 160/2010 prevede due tipologie di procedimenti in materia di attività produttive: • il procedimento automatizzato (articoli 5 e 6, D.P.R. 160/2010): consente l’immediato avvio dell’attività e si sostanzia essenzialmente nella SCIA/DIAP – entrata in vigore dal 29.03.2011; • il procedimento ordinario (art. 7, D.P.R. 160/2010): presuppone


l’invio di una istanza da parte del privato ed il rilascio di un provvedimento autorizzatorio espresso da parte del SUAP – entrata in vigore dal 1° ottobre 2011. Il D.P.R. 160/2010 a completamento della semplificazione ha identificato nello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) l’unico interlocutore della Pubblica Amministrazione responsabile dell’intero procedimento di semplificazione in materia di attività produttive, commerciali artigianali: Realizzazione Ristrutturazione Ampliamento Cessazione Riattivazione Riconversione

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V

La sua attività consiste: nella gestione del procedimento relativo alle attività produttive, commerciali artigianali e di servizio; nell’informazione e assistenza alle imprese e all’utenza in genere, per quanto riguarda la documentazione necessaria all’attivazione di un determinato procedimento; nella creazione di un archivio informatico di tutte le procedure autorizzatorie in corso. Come: il D.P.R. n. 160 prevede due procedimenti in materia di attività produttive. Dalla data del 29 marzo p.v. entra in vigore il procedimento così detto “automatizzato”, ovvero che consente l’immediato avvio dell’attività con inoltro al SUAP della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). La presentazione della SCIA comporta l’allegazione delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dell’atto di notorietà ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 relativi a fatti, stati e qualità personali incidenti sul singolo procedimento; nel caso in cui la specifica normativa di settore preveda requisiti di natura tecnica o valutativa già oggetto di attestazione o asseverazione la SCIA deve essere accompagnata dalle attestazioni e asseverazioni rese da tecnici abilitati ovvero dalle dichiarazioni di conformità rese da un’agenzia per le imprese di cui al D.P.R. n. 159/2010 attestanti la sussistenza dei requisiti e presupposti di legge. Si forniscono di seguito alcune esemplificazioni per meglio chiarire in quali casi è sufficiente l’autodichiarazione dell’interessato e quelli in cui è necessaria la asseverazione/certificazione/dichiarazione di tecnico abilitato competente per materia: il possesso dei requisiti morali e professionali, qualora non documentati sono autodichiarati dall’interessato; l’agibilità dei locali qualora non documentata, da esibirsi ad attività di impresa è dichiarata da tecnico iscritto nell’apposito albo; la dichiarazione circa il rispetto dei limiti di rumorosità dei locali da esibirsi ad attività produttiva o pubblico esercizio, qualora non documentata, deve essere resa da ingegnere esperto in acustica iscritto nell’apposito albo regionale, ecc. Le false attestazioni, dichiarazioni sono obbligatoriamente segnalate dall’Amministrazione alla competente autorità giudiziaria ai sensi

85


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

V degli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000. Le stesse inoltre determinano l’emissione del provvedimento di divieto di prosecuzione dell’attività. Per tutto quanto non espressamente citato nella Carta dei Servizi, si rimanda al regolamento comunale per il SUAP.

UFFICIO AGRICOLTURA Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9

UFFICIO AGRICOLTURA Funzioni delegate

ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9.00 / 13.00 martedì: 16.00 / 18.30 CONTATTI

agricoltura@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900227

Contributi agricoltura Il Comune eroga dei benefici contributivi e creditizi, a seguito di calamità naturali a ristoro del mancato raccolto delle produzioni o per danni alle strutture agrarie, agli aventi diritto, previa istruttoria delle pratiche da parte del Comune e delle Provincia, a seconda della competenza territoriale. I benefici contributivi consistono nella corresponsione agli aventi diritto delle somme di danaro a fondo perduto in base alle percentuali di danno subito dalle colture calamitate e riveniente dall’istruttoria di ciascuna pratica. I benefici creditizi consistono nelle erogazioni di somme di credito agrario nei limiti delle somme rivenienti dall’istruttoria delle varie pratiche, ovvero, per le somme che eccedono il contributo a fondo perduto, con delle percentuali di interesse agevolato, in parte a carico della Regione Puglia, e con un abbuono del 40% del predetto credito agrario, a carico sempre della Regione. Quando: il Comune prima di essere riconosciuto calamitato, viene sottoposto a verifiche ed accertamenti, subito dopo gli eventi avversi, da parte dei tecnici dell’Ispettorato Provinciale all’Agricoltura di Bari, i quali riferiscono all’assessore regionale stilando una relazione tecnica di superamento della soglia di danno avverso e chiedendo l’emanazione del decreto di declaratoria di avversità al Ministero dell’Agricoltura e Foreste. Dopo l’emanazione del decreto di riconoscimento da parte del Ministero dell’Agricoltura sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, gli aventi diritto hanno 45 giorni di tempo per presentare le relative domande al Comune. Le domande vengono istruite dal Comune o dalla Provincia di Bari secondo la competenza territoriale. Tutti i benefici concessi sono enunciati dai vari decreti ministeriali i quali fanno riferimento alle leggi in materia e fra queste la legge 185/92, modificata dal d.l. 13.9.2002 n. 200, convertito in legge 13.11.2002 n. 256. Erogazione: le provvidenze contributive vengono erogate ai Comuni o alle Province dopo il completamento dell’intera istruttoria, da parte della Regione Puglia, e subito dopo da questi ai vari beneficiari. Il tempo varia da due o tre anni dopo l’evento avverso. I Comuni o le Province, ricevuti i contributi regionali, ed approvati gli atti di liquidazione, emettono i mandati di pagamento a favore degli aventi diritto presso le varie tesorerie, le quali pagano direttamente i relativi contributi, mentre i crediti vengono sottoscritti direttamente presso le varie banche prescelte dagli stessi aventi diritto ed indicate nelle domande.

86


UFFICIO PER IL TURISMO L’ufficio si occupa dell’adesione alle iniziative di promozione turistica e di marketing territoriale, anche in collaborazione con comuni limitrofi. Realizza iniziative turistiche per coinvolgere tutto il territorio comunale. Mette in atto azioni di valorizzazione a sostegno delle attività di indotto turistico con potenziamento della capacità ricettiva.

Attività ricettiva di “Bed&Breakfast” Costituisce attività ricettiva di Bed&Breakfast l’offerta del servizio di alloggio e prima colazione da chi, nella casa in cui abita, destina non più di sei camere con un massimo di dieci posti letto, con carattere saltuario o per periodi stagionali ricorrenti. Detta attività è disciplinata dalla legge regionale n. 17 del 24 luglio 2001: “Istituzione e disposizioni normative dell’attività ricettiva di Bed&Breakfast”. Chi ne può beneficiare: può avviare l’attività ricettiva di Bed&Breakfast chi possiede i requisiti richiesti dalla normativa e intende ottemperare ai servizi previsti dalla stessa. Quando produrre la domanda: coloro i quali intendono avviare l’attività ricettiva di Bed&Breakfast devono presentare denuncia di inizio, ai sensi dell’ art. 19 della legge 7 agosto 1990 n. 241 e ss. mm., al Comune territorialmente competente. Tutti coloro che fanno detta denuncia vengono iscritti all’albo comunale degli esercenti l’attività di Bed&Breakfast. Come: la denuncia di inizio attività deve essere resa sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, di cui all’art. 4 della legge 4 gennaio 1968 n. 15, e agli artt. 2 e 3 del D.P.R. 20 ottobre 1998 n. 403, e deve contenere:

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO TURISMO

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE tutti i giorni: 8.30 / 12.30 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 9,00/ 13,00 martedì: 15.30 / 18,30 CONTATTI

turismo@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900217 - 080 4900218

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V

generalità del richiedente; ubicazione dell’unità abitativa destinata all’attività; numero delle camere, dei posti letto e dei servizi igienici; periodi di esercizio dell’attività; prezzi minimi e massimi; attestazione del possesso dei requisiti di cui all’art. 3, comma 4 della L.R. n. 17/2001; Dove: la denuncia di inizio attività deve essere presentata dall’interessato presso l’Ufficio Turismo. Costi: la denuncia di inizio attività e relativa iscrizione all’albo è gratuita.

87


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO ECOLOGIA E AMBIENTE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 9.00 / 12.30 martedì e giovedì: 15.30 / 17.00 CONTATTI

urbanistica@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900233

V

UFFICIO ECOLOGIA E AMBIENTE L’ufficio Ecologia e ambiente cura la pianificazione e la gestione degli atti amministrativi in materia paesaggistico ambientale, mettendo in atto azioni e processi di pianificazione che hanno come scopo la tutela dell’ambiente. In questa ottica si inseriscono ad esempio la gestione dell’Agenda 21, l’attuazione di interventi specifici di bonifica di siti inquinati allo scopo di migliorare la salubrità e la vivibilità del territorio cittadino, oltre alla predisposizione di iniziative di informazione alla cittadinanza sulle tematiche ambientali. L’ufficio inoltre: effettua attività di controllo in materia di tutela da inquinamento acustico, atmosferico, elettromagnetico, acque e ciclo dei rifiuti; attua le disposizioni contenute nella normativa vigente a livello nazionale, regionale nonché delle direttive provinciali in collaborazione con gli enti preposti; attua misure di prevenzione igienico - sanitarie per la salubrità degli ambienti urbani mediante interventi di disinfestazione; coordina l’attività di Protezione Civile in ambito comunale e intercomunale, redige gli strumenti di pianificazione ad esso riferiti, predispone iniziative di addestramento e informazione; effettua azioni di monitoraggio del territorio cittadino, urbano ed extraurbano; cura le procedure tecnico – amministrative inerenti gli acquisti verdi allo scopo di integrare i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto, incoraggiando la diffusione di tecnologie ambientali e lo sviluppo di prodotti validi sotto il profilo ambientale, attraverso la ricerca e la scelta dei risultati e delle soluzioni che hanno il minore impatto possibile sull’ambiente lungo l’intero ciclo di vita. Nell’ambito della gestione dei rifiuti, inoltre, sta provvedendo all’attivazione di un’“Isola Ecologica” allo scopo di attivare secondo quanto previsto dal D.lgs n. 152/2006 e del D.lsg n. 4/2008 un “Centro di raccolta” per assolvere ad una duplice funzione: mettere a disposizione dell’utenza spazi appositamente attrezzati per consentire il raggruppamento separato di alcune tipologie di rifiuti che per caratteristiche merceologiche, dimensioni, più che di servizi di raccolta stradale, necessitano di punti di conferimento appositamente allestiti; integrare e ampliare la gamma dei servizi di raccolta differenziata offerta all’utenza da parte dell’Amministrazione comunale. Inoltre nell’ottica dell’informazione e della partecipazione è stato predisposto un sito internet allo scopo di informare la cittadinanza su tutte le iniziative intraprese dall’Amministrazione Comunale in ambito ecologico-ambientale.

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA RACCOLTA DIFFERENZIATA Cosa mettere nel contenitore degli indumenti: abiti maglieria cappelli biancheria coperte scarpe borse accessori vari

88


Cosa non mettere nel contenitore degli indumenti: abiti sporchi strappati non usabili

Cosa mettere nel contenitore del vetro:

Tutti gli oggetti composti esclusivamente di vetro, anche se hanno piccole frazioni di altro materiale e se sono rotti. Le bottiglie, i barattoli con tappo in metallo, sono riciclabili. Per essere riciclato il materiale non deve contenere residui visibili del suo contenuto.

Cosa non mettere nel contenitore del vetro:

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

V

lampadine e neon vetro pirex specchi e cristalli occhiali porcellane e oggetti in ceramica oggetti che non entrano nel contenitore (damigiane e lastre di vetro).

Cosa mettere nel contenitore della plastica: tutti gli imballi di plastica vaschette del gelato bottiglie di acqua e bibite flaconi di shampoo e cosmetici liquidi flaconi di detergenti contenitori di liquido in genere custodie per cd e dvd reti contenenti frutta e verdura vasetti di yogurt cassette di frutta e confezioni di uova in plastica pellicole per alimenti polistirolo vasi per piante fiori.

Cosa non mettere nel contenitore della plastica:

tutto ciò che non è un imballaggio tutti gli arredi (sedie o tavoli) plastica dura (giocattoli, articoli casalinghi, elettrodomestici) piatti e posate in plastica.

Attenzione! Gli scarti non devono avere residui alimentari o di sostanze pericolose. Ăˆ sempre meglio sciacquare i contenitori e schiacciarli in senso longitudinale.

Cosa mettere nel contenitore della carta: giornali, riviste, libri e quaderni fotocopie e fogli vari scatole di pasta e detersivo imballi di cartone scatole per alimenti e blister.

89


URBANISTICA - EDILIZIA - S.U.A.P. - AMBIENTE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

V

Cosa non mettere nel contenitore della carta: nylon carta chimica dei fax o auto copiante cellophane e buste della spesa cartacarbone copertine plastificate fazzoletti di carta sporchi carta unta o sporca di colla carta pergamena o carta oleata poliaccoppiati per bevande (tetrapack)

Attenzione! Anche una piccola parte di questi rifiuti rende tutto il resto NON RICICLABILE! Dalla carta, inoltre, è meglio togliere graffette in metallo e nastro adesivo. Per grossi quantitativi contattare la MULTISERVIZI SPA Tel: 080.4963454

90


VI

VI SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

UFFICIO TECNICO - MANUTENZIONI STRAORDINARIE UFFICIO INFRASTRUTTURE E RETE VIARIA


UFFICIO TECNICO All’ufficio compete la responsabilità di tutti i procedimenti riguardanti le opere pubbliche che la Giunta ed il Consiglio Comunale programmano di realizzare. Gli obiettivi dell’ufficio sono: eseguire interventi di manutenzione straordinaria, strade, immobili comunali ed aree verdi; gestire ed attuare il programma delle opere pubbliche; monitorare i POR regionali, statali ed europei e mettere in atto le candidature per il finanziamento delle opere pubbliche, gestire ed attuare i rapporti e le sinergie del Piano strategico Valle d’Itria; lgestire le gare per l’affidamento degli incarichi professionali (progettazione esterna) e l’affidamento degli appalti per le opere pubbliche; programmare opere pubbliche e dirigerne i lavori; assegnare lotti nella zona PIP; recuperare i beni culturali di proprietà comunale; aggiornare gli elenchi delle imprese e dei professionisti (ai sensi del Decreto Legislativo n.163 del 2006) da cui l’ufficio attinge per le procedure negoziate e gli incarichi sotto soglia.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO TECNICO MANUTENZIONI STRAORDINARIE

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.50 martedì: 15.30 / 19.00

LAVORI PUBBLICI

VI

CONTATTI

lavoripubblici@comune.castellanagrotte.ba.it

080 4900226

MANUTENZIONE STRAORDINARIA La finalità è relizzare, con l’utilizzo di oneri di urbanizzazione e di fondi ordinari di bilancio, interventi di manutenzione straordinaria sulla rete viaria cittadina e sulle strade comunali extraurbane. L’Ente è proprietario di vari immobili adibiti a caserma dei carabinieri, biblioteca, casa di riposo, centro polivalente, palestra “Angiulli”, palazzetto dello sport, stadio comunale, piscina comunale, sedi di istituti scolastici, cimitero, etc., nonché di abitazioni private donate da anziani castellanesi al Comune per usi di interesse generale, per i quali sono allo studio forme di utilizzo. Degni di nota i vetusti beni della prima sede del mattatoio comunale, scuole rurali, e mercato coperto, della Neviera di Genna e altri manufatti in pietra per cui l’Amministrazione si propone il recupero, la riqualificazione e la destinazione ad uso di interesse pubblico. L’ufficio si occupa di: monitorare il patrimonio esistente (strade e immobili di proprietà comunale) per la rilevazione di necessità di intervento; progettare gli interventi di manutenzione; gestire i procedimenti di affidamento lavori.

PROGRAMMA OPERE PUBBLICHE All’ufficio compete la completa realizzazione del programma delle opere pubbliche adottato dalla Giunta comunale entro il 16 ottobre di ogni anno e successivamente approvato dal Consiglio comunale, che costituisce allegato al Bilancio di Previsione, così come aggiornato in corso di gestione. Importante fase è costituita dalla scadenza del 16 ottobre, in occasione dell’aggiornamento

93


LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

VI degli inteventi e di verifica dello stato di attuazione dei programmi e progetti preventivati, nonché di adozione del nuovo elenco annuale e pluriennale per gli esercizi succesivi.

MONITORAGGIO POR E CANDIDATURE A FINANZIAMENTO DELLE OPERE PUBBLICHE L’ufficio si occupa del monitoraggio dei bandi pubblicati a livello provinciale, regionale, nazionale ed europeo, mette in atto le candidature per il finanziamento, e ad ottenimento si occupa della realizzazione dell’opera. Gestisce ed attua, inoltre, i rapporti e le sinergie del Piano strategico Valle d’Itria.

GESTIONE GARE PER L’AFFIDAMENTO INCARICHI PROFESSIONALI E APPALTI DI OPERE PUBBLICHE Gli affidamenti degli incarichi professionali e delle esecuzioni delle opere di servizi e forniture avvengono mediante gare d’appalto. I bandi delle gare d’appalto, che riportano sempre termini e modalità di partecipazione, sono pubblicati all’albo pretorio on line del Comune (www.comune.castellanagrotte.ba.it), sul sito web della Regione Puglia, sul quotidiano “Aste e Appalti pubblici” e, ove occorra, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e su quotidiani a maggiore diffusione nazionale o locale, e sono a disposizione presso l’Ufficio Tecnico/Manutenzioni Straordinarie. Fasi delle modalità esecutive: redazione bandi conformi alla norma ed alle indicazioni dell’Autorità di vigilanza; pubblicazione, avvio gara e presidenza commissione aggiudicatrice; verifica requisiti generali e speciali in collaborazione con l’Ufficio Contratti, anche attraverso nuovi strumenti telematici; consegna lavori in tempo utile in base all’intervento; predisposizione ogni tre anni dell’elenco di professionisti per incarichi inferiori a E 100.000,00

PROGETTAZIONE INTERNA OPERE PUBBLICHEe L’Ente, nel rispetto della normativa (D.P.R. 163/2006 e s.m.i.), anche per l’esercizio in corso, si avvarrà delle professionalità interne cui affidare incarichi di progettazione e predisposizione di perizie di spesa. Fasi delle modalità esecutive: redazione progettazione preliminare e/o intervento di adeguamento tecnico di progetti definitivi/ esecutivi esistenti per l’inserimento degli interventi relativi al programma delle opere pubbliche; progettazione preliminare opere da inserire nel successivo elenco annuale opere pubbliche.

94


ASSEGNAZIONE LOTTI ZONA PIP In attuazione del Piano Regolatore Generale, sono predisposte a Castellana due zone PIP: la zona A, destinata ad accogliere insediamneti artigianali, e la zona B, destinata ad accogliere insediamenti industriali. Ad oggi, la zona A risulta quasi totalmente urbanizzata, mentre la zona B quasi completamente da urbanizzare. Sia per la zona A sia per la B, l’Amministrazione ha provveduto a candidare a finanziamento progetti riguardanti il completamento dell’urbanizzaione e il miglioramento dell’accessibilità. Contestualmente l’ufficio provvederà all’assegnazione dei residui lotti.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

LAVORI PUBBLICI

VI

RECUPERO BENI CULTURALI DI PROPRIETÀ COMUNALE L’ufficio si occupa del recupero di beni di interesse culturale ed ambientale (palazzi di valore storico, fontane, vecchio municipio, palazzo comunale, monastero, convento, ecc.) mediante interventi di restauro interno ed esterno.

AGGIORNAMENTO ELENCHI DELLE IMPRESE E DEI PROFESSIONISTI L’ufficio si occupa, al 1 gennaio, di aggiornare gli elenchi (banche dati) delle imprese e dei professionisti da cui attinge per le procedure negoziate e gli incarichi sotto soglia. I professionisti esterni sono da individuare fra i soggetti espressamente indicati dal D.Lgs 163/2006 all’art. 90, comma 1, lettere d), e), f), g), e h), debitamente abilitati e nei limiti della propria competenza professionale, per l’eventuale affidamento di incarichi di progettazione e servizi connessi, che non possono essere svolti da personale interno all’Ente, il cui importo stimato sia inferiore a E 100.000,00. Gli elenchi comprendono le seguenti attività di incarichi: attività di progettazione architettonica; attività di progettazione strutturale; attività di progettazione impiantistica; pratiche per la prevenzione incendi e prestazione relative alla L. 818/1984; redazione pratiche e/o endoprocedimenti necessari per l’acquisizione di nulla osta, pareri, atti di assenso comunque denominati presso altri Enti; attività di supporto tecnico-amministrativo per la partecipazione a bandi di finanziamento POR e comunitari in genere, Nazionali e Regionali; attività di supporto al Responsabile Unico del Procedimento; attività di direzione lavori, misura e contabilità; attività di collaudo (in corso d’opera, tecnico-amministrativo); attività di collaudo statico; attività di progettazione stradale; attività di progettazione di opere a verde e arredi; rilievi topografici e planimetrici nonché espletamento di pratiche catastali, frazionamenti, accatastamenti, perizie estimative e similari;

95


LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

VI attività di studio o progettazione attinenti la professione di geologo; attività di progettazione e direzione lavori attinenti la professione di agronomo forestale; coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione lavori. La formazione dell’elenco non pone in essere nessuna procedura selettiva, né parimenti prevede alcuna graduatoria di merito delle figure professionali, ma ha la sola funzione di banca dati da cui consultare i soggetti qualificati, in relazione alle prestazioni da affidare, da invitare per l’affidamento di incarichi professionali di importo inferiore a E 100.000,00. Gli elenchi hanno validità triennale.

UFFICIO INFRASTRUTTURE E RETE VIARIA

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI lavoripubblici@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900226

INFRASTRUTTURE L’Ufficio si occupa dell’attuazione del programma triennale della progettazione interna o esterna di nuova viabilità. Si occupa altresì dell’istituzione e gestione del servizio di trasporto pubblico locale.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Due sono le corse previste (la linea “rossa” e la linea “blu”). Il servizio è attivo dal lunedì al sabato per 305 giorni all’anno, con partenza e arrivo presso la stazione Ferrovie Sud Est in piazza Vittorio Emanuele II. Tutte le informazioni su percorsi, fermate e tariffe sono consultabili sul sito web del Comune di Castellana-Grotte. I biglietti di corsa semplice e le formule di abbonamento previste sono acquistabili sui mezzi stessi o presso i rivenditori autorizzati COTRAP. Tariffe: E 0,80 (2 ore di validità dalla convalida)

96


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZIO URBANO - CIRCOLARE 1 N째 Corsa 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 Stazione FSE - P.zza Vitt. Emanuele II

112

6.40

7.15

8.15

9.10

10.00 11.00 12.00 13.05 14.10 16.30 18.20 19.55

Via Francesco Angiulli

6.41

7.16

8.16

9.11

10.01 11.01 12.01 13.06 14.11 16.31 18.21 19.56

Via Polignano (scuole Pinto-Viterbo)

6.42

7.17

8.17

9.12

10.02 11.02 12.02 13.07 14.12 16.32 18.22 19.57

Via Nicola Pinto (Gran Bar)

6.43

7.18

8.18

9.12

10.03 11.03 12.03 13.08 14.13 16.33 18.23 19.58

Via Conversano

6.44

7.19

8.19

9.14

10.04 11.04 12.04 13.09 14.14 16.34 18.24 19.59

P.

Via Turi - Ufficio Postale - Ospedale

6.45

7.20

8.20

9.15

10.05 11.05 12.05 13.10 14.15 16.35 18.25 20.00

Scuola Materna Arcobaleno

6.46

7.21

8.21

9.16

10.06 11.06 12.06 13.11 14.16 16.36 18.26 20.01

Palazzetto - Piscina Comunale

6.47

7.22

8.22

9.17

10.07 11.07 12.07 13.12 14.17 16.37 18.27 20.02

Via della Resistenza

6.48

7.23

8.23

9.18

10.08 11.08 12.08 13.13 14.18 16.38 18.28 20.03

Via Enrico Berlinguer

6.49

7.24

8.24

9.19

10.09 11.09 12.09 13.14 14.19 16.39 18.29 20.04

Grotte - Piazzale Anelli

6.50

7.25

8.25

9.20

10.10 11.10 12.10 13.15 14.20 16.40 18.30 20.05

Via Matarrese - Polizia - Hotel C. Grotte

6.51

7.26

8.26

9.21

10.11 11.11 12.11 13.16 14.21 16.41 18.31 20.06

Via Emigrati Castellanesi

6.52

7.27

8.27

9.22

10.12 11.12 12.12 13.17 14.22 16.42 18.32 20.07

Via Grotte

6.54

7.29

8.29

9.24

10.14 11.14 12.14 13.19 14.24 16.44 18.34 20.09

Via Conversano

6.55

7.30

8.30

9.25

10.15 11.15 12.15 13.20 14.25 16.45 18.35 20.10

Via Putignano

6.56

7.31

8.31

9.26

10.16 11.16 12.16 13.21 14.26 16.46 18.36 20.11

Via Giambattista Vico

6.57

7.32

8.32

9.27

10.17 11.17 12.17 13.22 14.27 16.47 18.37 20.12

Via Papa Pio XII

6.58

7.33

8.33

9.28

10.18 11.18 12.18 13.23 14.28 16.48 18.38 20.13

Via Carlo Poerio

6.59

7.34

8.34

9.29

10.19 11.19 12.19 13.24 14.29 16.49 18.39 20.14

Villa Comunale

7.00

7.35

8.35

9.30

10.20 11.20 12.20 13.25 14.30 16.50 18.40 20.15

Via Serritella

7.01

7.36

8.36

9.31

10.21 11.21 12.21 13.26 14.31 16.51 18.41 20.16

Via Alberobello - Convento

7.03

7.38

8.38

9.33

10.23 11.23 12.23 13.28 14.33 16.53 18.43 20.18

Via Giorgio La Pira

7.04

7.39

8.39

9.34

10.24 11.24 12.24 13.29 14.34 16.54 18.44 20.19

Via Selva di Fasano

7.05

7.40

8.40

9.35

10.25 11.25 12.25 13.30 14.35 16.55 18.45 20.20

Gravinella

7.07

7.42

8.42

9.37

10.27 11.27 12.27 13.32 14.37 16.57 18.47 20.22

Piazza Caduti Castellanesi

7.08

7.43

8.43

9.38

10.28 11.28 12.28 13.33 14.38 16.58 18.48 20.23

Cimitero

7.10

7.45

8.45

9.40

10.30 11.30 12.30 13.35 14.40 17.00 18.50 20.25

Largo Porta Grande

7.11

7.46

8.46

9.41

10.31 11.31 12.31 13.36 14.41 17.01 18.51 20.26

Via San Benedetto

7.12

7.47

8.47

9.42

10.32 11.32 12.32 13.37 14.42 17.02 18.52 20.27

Via Monopoli

7.12

7.47

8.47

9.42

10.32 11.32 12.32 13.37 14.42 17.02 18.52 20.27

Via Biagio Francavilla

7.13

7.48

8.48

9.43

10.33 11.33 12.33 13.38 14.43 17.03 18.53 20.28

Via F. Severi (scuole Pinto-Viterbo)

7.14

7.49

8.49

9.44

10.34 11.34 12.34 13.39 14.44 17.04 18.54 20.29

7.15

7.50

8.50

9.45

10.35 11.35 12.35 13.40 14.45 17.05 18.55 20.30

7.15

7.50

8.50

9.45

10.35 11.35 12.35 13.40 14.45 17.05 18.55 20.30

Via Polignano Stazione FSE - P.zza Vitt. Emanuele II

A.

LAVORI PUBBLICI

VI

IL SERVIZIO EFFETTUA LE CORSE NEI GIORNI FERIALI - Le parti evidenziate indicano le fermate obbligatorie.

97


VI

LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

SERVIZIO URBANO - CIRCOLARE 2 N° Corsa 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 Stazione FSE - P.zza Vitt. Emanuele II

6.25

7.20

8.25

9.30

10.20 11.15 12.30 13.20 15.15 17.30 19.00

Piazza della Repubblica

6.27

7.22

8.27

9.32

10.22 11.17 12.32 13.22 15.17 17.32 19.02

Via Monopoli

6.28

7.23

8.28

9.33

10.33 11.18 12.33 13.23 15.18 17.33 19.03

Via San Benedetto

6.29

7.24

8.29

9.34

10.34 11.19 12.34 13.24 15.19 17.34 19.04

Cimitero

6.30

7.25

8.30

9.35

10.35 11.20 12.35 13.25 15.20 17.35 19.05

Largo Porta Grande

6.32

7.27

8.32

9.37

10.37 11.22 12.37 13.27 15.22 17.37 19.07

Piazza Caduti Castellanesi

6.33

7.28

8.33

9.38

10.38 11.23 12.38 13.28 15.23 17.38 19.08

P.

Via Gravinella

6.34

7.29

8.34

9.39

10.39 11.24 12.39 13.29 15.24 17.39 19.09

Via Selva di Fasano

6.35

7.30

8.35

9.40

10.40 11.25 12.40 13.30 15.25 17.40 19.10

Via Giorgio La Pira

6.36

7.31

8.36

9.41

10.41 11.26 12.41 13.31 15.26 17.41 19.11

Via Alberobello

6.38

7.33

8.38

9.43

10.43 11.28 12.43 13.33 15.28 17.43 19.13

Convento

6.40

7.35

8.40

9.45

10.45 11.30 12.45 13.35 15.30 17.45 19.15

Via Serritella

6.41

7.36

8.41

9.46

10.46 11.31 12.46 13.36 15.31 17.46 19.16

Via Firenze - Villa Comunale

6.42

7.37

8.42

9.47

10.47 11.32 12.47 13.37 15.32 17.47 19.17

Via Carlo Poerio

6.42

7.37

8.42

9.47

10.47 11.32 12.47 13.37 15.32 17.47 19.17

Via Conversano

6.43

7.38

8.43

9.48

10.48 11.33 12.48 13.38 15.33 17.48 19.18

Via Grotte

6.45

7.40

8.45

9.50

10.50 11.35 12.50 13.40 15.35 17.50 19.20

Via Vito Matarrese

6.46

7.41

8.46

9.51

10.51 11.36 12.51 13.41 15.36 17.51 19.21

Via Grotte - Piazzale Anelli

6.47

7.42

8.47

9.52

10.52 11.37 12.52 13.42 15.37 17.52 19.22

Via Enrico Berlinguer

6.48

7.43

8.48

9.53

10.53 11.38 12.53 13.43 15.38 17.53 19.23

Via della Resistenza

6.49

7.44

8.49

9.54

10.54 11.39 12.54 13.44 15.39 17.54 19.24

Via Renato Dell’Andro

6.50

7.45

8.50

9.55

10.55 11.40 12.55 13.45 15.40 17.55 19.25

Palazzetto - Piscina Comunale

6.51

7.46

8.51

9.56

10.56 11.41 12.56 13.46 15.41 17.56 19.26

Scuola Materna Arcobaleno

6.52

7.47

8.52

9.57

10.57 11.42 12.57 13.47 15.42 17.57 19.27

Via Pietro Nenni

6.53

7.48

8.53

9.58

10.58 11.43 12.58 13.48 15.43 17.58 19.28

Via Turi - Ospedale - Ufficio Postale

6.55

7.50

8.55

10.00 11.00 11.45 13.00 13.50 15.45 18.00 19.30

Via Martiri del Terrorismo

6.56

7.51

8.56

10.01 11.01 11.46 13.01 13.51 15.46 18.01 19.31

Via Nicola Pinto (Gran Bar)

6.57

7.52

8.57

10.02 11.02 11.47 13.02 13.52 15.47 18.02 19.32

Via Polignano (scuole Pinto - Viterbo)

6.58

7.53

8.58

10.03 11.03 11.48 13.03 13.53 15.48 18.03 19.33

7.00

7.55

9.00

10.05 11.05 11.50 13.05 13.55 15.50 18.05 19.35

Stazione FSE - P.zza Vitt. Emanuele II

A.

IL SERVIZIO EFFETTUA LE CORSE NEI GIORNI FERIALI - Le parti evidenziate indicano le fermate obbligatorie.

98


VII

VII SERVIZIO MANUTENZIONE E SERVIZI


MANUTENZIONE ORDINARIA E VERDE PUBBLICO Manutenzione ordinaria, strade e immobili comunali. L’ufficio è preposto alla manutenzione ordinaria delle strade, delle piazze, dei marciapiedi, dei muri, delle case, di tutti gli edifici pubblici, delle scuole, degli impianti sportivi, della biblioteca e di ogni luogo ed impianto pubblico. Interviene anche su segnalazione della Polizia Municipale o di semplici cittadini. Particolare importanza riveste la manutenzione ordinaria delle strade urbane ed extraurbane. L’ufficio provvede a: monitorare la rete stradale rilevando le necessità di manutenzione; predisporre le perizie dei lavori necessari; curare l’affidamento dei lavori.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

UFFICIO MANUTENZIONE ORDINARIA E VERDE PUBBLICO

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00

MANUTENZIONE E SERVIZI

VII

CONTATTI manutenzioni@comune.castellanagrotte.ba.it

Manutenzione del verde pubblico e arredo urbano. L’ufficio provvede alla manutenzione di giardini, aiuole, alberature stradali, fioriere e zone a verde attrezzato (giochi, arredi, etc.), e cura interventi di arredo urbano, finalizzati a migliorare l’aspetto e la vivibilità della città.

SERVIZI Servizi cimiteriali Assegnazione loculi I loculi di proprietà dell’Amministrazione vengono assegnati in concessione per un periodo di 60 anni, seguendo l’ordine progressivo della numerazione di ciascun settore. Chi può fare richiesta: i congiunti. Il coniuge supertiste può anche fare richiesta di assegnazione del loculo adiacente a quello del defunto. Per persone anziane e sole sono disponibili un numero limitato di loculi che vengono assegnati a domanda dell’interessato secondo l’ordine cronologico di presentazione. Quando: in caso di assegnazione di loculi di nuova costruzione l’ufficio pubblica un apposito avviso pubblico e procede alla concessione secondo l’ordine cronologico di sepoltura provvisoria. Costi: i costi vengono determinati con apposita deliberazione di giunta comunale tenendo conto del costo sostenuto dall’Ente per la costruzione e dei costi di manutenzione.

UFFICIO SERVIZI

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI manutenzioni@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900232 - 080 4900219

CIMITERO 080 4965556

Sepolture private e tombe Il Comune può concedere a privati o ad enti l’uso di aree per la costruzione di loculi. Quando: a seguito della pubblicazione di apposito avviso pubblico. Come: l’assegnazione viene effettuata secondo l’ordine di presentazione delle domande.

101


MANUTENZIONE E SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

VII Costi: i costi sono determinati con apposita deliberazione di giunta comunale tenendo conto del costo sostenuto dall’Ente per la realizzazione delle aree da cedere in concessione. Servizio di pulizia delle aree cimiteriali; Servizio di inumazione; Servizio di tumulazione; Servizio di esumazione, servizio di estumulazione; Servizio di traslazione dei feretri. Quando richiederli: a seconda della tipologia del servizio, vanno richiesti al momento del decesso, ovvero dopo un prefissato numero di anni dalla tumulazione o dalla inumazione, facendo richiesta all’Ufficio Stato Civile. Costi: Servizio di inumazione: E 107,61 +E 21,52 + IVA 21% Totale E 129,13+IVA 21% Servizio di tumulazione: per loculi fino alla terza fila E 80,71 + E 16,14 +IVA 21%, Totale E 96,85+IVA 21%; per loculi oltre la terza fila E 107,61 + E 21,52 + IVA 21% Totale E 129,13+IVA 21%; Servizio di esumazione: E 134,52 + E 26,9 +IVA 21%Totale E 161,42+IVA 21%; Servizio di estumulazione: per loculi fino alla terza fila E 161,43 + E 32,29 + IVA 21% Totale E 193,72+IVA 21%; per loculi oltre la terza fila E 188,33 + E 37,67 + IVA 21%, Totale E 226,00+IVA 21%; Servizio di traslazione: E 161,43 + E 32,29 + IVA 21% Totale E 193,72+IVA 21%. Illuminazione votiva Chi può fare richiesta: i congiunti. Quando: in caso di nuovi allacciamenti e del pagamento del canone riferito ad allacciamenti già effettuati. Come: effettuando apposito versamento in favore della ditta manutentrice CIET S.p.A.. Dove: rivolgendosi al personale della ditta manutentrice CIET s.p.a. presente presso il cimitero comunale l’ultimo venerdì di ogni mese dalle ore 8,30 alle ore 12,30. Costi: Loculo singolo: allacciamento IVA 21% compresa E 28,428; canone annuale IVA 21% compresa: E 14,61. Cappella o monumentino: allacciamento IVA 21% compresa E 71,052; canone annuale IVA 21% compresa E 14,21.

Raccolta e smaltimento rifiuti urbani Ad occuparsi della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani e assimilabili nel comune di Castellana-Grotte è la Multiservizi S.p.a., società interamente partecipata dal Comune con sede legale e amministrativa in via Sabotino e sede operativa in via Selva di Fasano a Castellana-Grotte.

102


Rifiuti solidi urbani Si tratta di tutte quelle categorie di rifiuti non riciclabili prodotti all’interno delle mura domestiche. I rifiuti solidi urbani vanno depositati negli appositi cassonetti di raccolta distribuiti in giro per la città tutti i giorni dalle 18.00 alle 6.00 nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 maggio, e dalle 20.00 alle 6.00 dal 1° giugno al 30 settembre. Gli operatori commerciali su aree pubbliche del mercato settimanale, invece, devono depositare i rifiuti solidi urbani dalle ore 12.00 alle 13.30 negli appositi contenitori siti nei pressi dell’area adibita a mercato. La Multiservizi S.p.a. provvede ogni giorno dalle 6.00 alle 9.00 ad effettuare il giro di raccolta rifiuti per il trasporto degli stessi presso la discarica Lombardi Ecologia di Conversano.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

MULTISERVIZI S.p.A.

V. Sabotino, 19, 70013 Castellana-Grotte (Ba) CONTATTI info@multiservizispa.com segnalazioni@multiservizispa.com 080 4963454

MANUTENZIONE E SERVIZI

VII

Plastica Si tratta di contenitori ed imballaggi in plastica come bottiglie di acqua e bibite, flaconi per detergenti e prodotti cosmetici, contenitori per liquidi in genere, fili di nylon, buste e polistirolo. La plastica va depositata negli appositi cassonetti di raccolta distribuiti in giro per la città tutti i giorni dalle 18.00 alle 6.00 nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 maggio, e dalle 20.00 alle 6.00 dal 1° giugno al 30 settembre. Gli operatori commerciali su aree pubbliche del mercato settimanale, invece, devono depositare i rifiuti solidi urbani dalle ore 12.00 alle 13.30 negli appositi contenitori siti nei pressi dell’area adibita a mercato. La Multiservizi S.p.a. provvede due volte a settimana ad effettuare il giro di raccolta rifiuti in plastica per il trasporto degli stessi presso l’impianto Teorema S.p.a. di Acquaviva delle Fonti. Carta e cartone Si tratta di giornali, riviste, libri, quaderni e fogli vari, cartoni e imballaggi di cartone. La carta va depositata negli appositi cassonetti di raccolta distribuiti in giro per la città tutti i giorni dalle 18.00 alle 6.00 nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 maggio, e dalle 20.00 alle 6.00 dal 1° giugno al 30 settembre. Gli operatori commerciali su aree pubbliche del mercato settimanale, invece, devono depositare i rifiuti solidi urbani dalle ore 12.00 alle 13.30 negli appositi contenitori siti nei pressi dell’area adibita a mercato. Il cartone, appositamente ridotto di volume, va invece depositato vicino ai cassonetti per la raccolta della carta dopo le 20.00. La Multiservizi S.p.a. provvede ogni giorno ad effettuare il giro di raccolta di carta e cartone per il trasporto degli stessi presso l’impianto Teorema S.p.a. di Acquaviva delle Fonti. Per il cartone è anche prevista la raccolta a domicilio su prenotazione in qualsiasi giorno dell’anno. Per richiedere il servizio è sufficiente telefonare al numero 0804963454 tutti i giorni dalle 8.00 alle 14.00, o al numero 3315828605. Vetro Si tratta di bottiglie in vetro, vasi, bicchieri, vetri vari anche se rotti e cristallo. Il vetro va depositato nelle apposite campane di raccolta distribuite in giro per la città tutti i giorni dalle 18.00 alle 6.00 nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 maggio, e dalle

103


MANUTENZIONE E SERVIZI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

VII 20.00 alle 6.00 dal 1° giugno al 30 settembre. Gli operatori commerciali su aree pubbliche del mercato settimanale, invece, devono depositare i rifiuti solidi urbani dalle ore 12.00 alle 13.30 negli appositi contenitori siti nei pressi dell’area adibita a mercato. La Multiservizi s.p.a. provvede ogni 25 giorni ad effettuare il giro di raccolta rifiuti in vetro per il trasporto degli stessi presso il Centro per raccolta vetro di Trani. Alluminio e ferro Si tratta di lattine e scatole in alluminio e materiale ferroso in genere. La raccolta di alluminio e materiale ferroso è effettuata dalla Multiservizi S.p.a. a domicilio su prenotazione in qualsiasi giorno dell’anno. Per richiedere il servizio è sufficiente telefonare al numero 0804963454 dalle 8.00 alle 14.00. Dopo la raccolta la Multiservizi S.p.a. provvede al trasporto dei rifiuti presso l’azienda Lacasella Metalli di CastellanaGrotte. Umido organico Si tratta di scarti di cucina e avanzi di cibo, alimenti avariati, lettiere di animali domestici, piante domestiche, ceneri spente di caminetti. Il servizio di raccolta è previsto per attività ristorative e commerciali. La raccolta di umido e organico si effettua a cura dell’ATO / Bari 5, che ne fornisce i mezzi necessari. Il trasporto è invece a carico della Multiservizi S.p.a. Gli impianti preposti per lo smaltimento sono siti a Laterza e Modugno. Legno e rifiuti ingombranti Si tratta di manufatti in legno. La raccolta del legno e rifiuti ingombranti è effettuata dalla Multiservizi S.p.a. a domicilio su prenotazione in qualsiasi giorno dell’anno. Per richiedere il servizio è sufficiente telefonare ai numeri 0804963454 dalle 8.00 alle 14.00, 0804968226 dalle 6.00 alle 12.15, o al 03395967749. Dopo la raccolta la Multiservizi S.p.a. provvede al trasporto dei rifiuti in legno presso la Bari Ecologia scarl di Mola di Bari, o presso la Cgf Recycle di Monopoli. Rifiuti speciali Si tratta dei così detti RAEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche), di farmaci scaduti, e RUP (rifiuti pericolosi). La raccolta dei RAEE è effettuata dalla Multiservizi S.p.a. a domicilio su prenotazione in qualsiasi giorno dell’anno. Per richiedere il servizio è sufficiente telefonare al numero 800148666 dalle 8.00 alle 14.00. Medicinali scaduti e RUP (pile e batterie scariche) vanno depositati negli appositi contenitori ubicati presso gli esercizi che commerciano gli stessi. Dopo la raccolta la Multiservizi S.p.a. provvede al trasporto dei RAEE presso la Ecoambiente sud s.r.l. di Fasano, dei farmaci scaduti presso la Ecocapitanata s.r.l. di Cerignola, e dei RUP presso la Ecoimprese s.r.l. di Ostuni. Rifiuti pericolosi Si tratta di amianto, pneumatici, macerie, materiale per edilizia. La raccolta di tali rifiuti è affidata a ditte specializzate. Pellame e indumenti Si tratta di indumenti, scarpe e accessori usati.

104


VII

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

MANUTENZIONE E SERVIZI

La raccolta di pellame e indumenti è operata da Humana People per mezzo di una convenzione del Comune di Castellana-Grotte. Pellame e indumenti vanno depositati negli appositi distributori di raccolta distribuiti in giro per la città tutti i giorni. Il giro di raccolta si effettua ogni 15 giorni. Sanzioni È vietato l’abbandono, lo scarico o il deposito incontrollato dei rifiuti di qualsiasi genere su aree pubbliche ed aree private soggette ad uso pubblico. È vietato introdurre negli appositi raccoglitori tipologie di rifiuti differenti da quelle previste. I cittadini che non rispettino le modalità previste per la raccolta rifiuti sono soggetti a sanzione pecuniaria prevista dagli artt. 14 e 50 comma 1 del Decreto Ronchi (D. L.vo 5 febbraio 1997 n.22, e successive m.i.), che varia da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 155,00. Il pagamento della sanzione deve essere effettuato su c/c postale n. 18309708 intestato a Comune di Castellana-Grotte. Qualora non venga effettuato, nel termine di 60 giorni della contestazione o notificazione della violazione prevista dal Decreto Ronchi, l’agente accertatore dovrà darne notizia al responsabile del servizio e al Sindaco, trasmettendo loro il rapporto con la prova delle eseguite contestazioni o notificazioni. Entro il medesimo termine al Sindaco potranno essere inviati scritti difensivi e documenti, e/o richieste di audizione. Al termine del procedimento il responsabile del servizio, in linea con le disposizioni impartite dall’Amministrazione comunale, provvederà ad archiviare o emanare ordinanza-ingiunzione entro il termine prefissato. Isola Ecologica È di prossima apertura l’Isola Ecologica, una zona destinata alla raccolta di rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici, che avrà sede in via Vecchia Monopoli.

SICUREZZA SUL LAVORO L’ufficio ha la responsabilità degli obblighi previsti dal decreto legislativo n. 81 del 2008 di datore di lavoro e di dirigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e adotta tutte le misure necessarie per la sicurezza e la salute dei lavoratori.

UFFICIO SICUREZZA SUL LAVORO

Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE dal lunedì al venerdì: 8.00 / 14.00 martedì e giovedì: 15.00 / 18.00 ORARIO ESTIVO dal lunedì al venerdì: 7.45 / 14.15 martedì: 15.30 / 19.00 CONTATTI manutenzioni@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4900232 - 080 4900219

105


VIII

VIII SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE


POLIZIA URBANA E GIUDIZIARIA L’ufficio svolge attività di controllo amministrativo e tecnico, di vigilanza, di prevenzione e di repressione a tutela del singolo e della collettività. È preposto ad espletare le procedure in materia di randagismo e si occupa del funzionamento del sistema dei parcometri nelle aree di sosta a pagamento.

POLIZIA AMMINISTRATIVA - PUBBLICA SICUREZZA ANNONA - PROTEZIONE CIVILE L’ufficio è preposto alla organizzazione e gestione dei mercati settimanali e delle fiere, al controllo delle autorizzazioni commerciali in materia igienico sanitaria e alla tutela del cittadino consumatore.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE Tutti i giorni dalle 7.30 alle 21.30 ORARIO ESTIVO Tutti i giorni dalle 7.30 alle 22.00

POLIZIA MUNICIPALE

VIII

CONTATTI polizia@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4965514 - 080 4900206 - 080 4900207

Rinvenimento di oggetti Chi rinviene oggetti può consegnarli alla sede del corpo di Polizia Municipale. Verrà rilasciata regolare ricevuta utilizzabile ai fini dell’esercizio del diritto di proprietà ai sensi del Codice Civile.

Richiesta di servizi per manifestazioni In caso di manifestazioni pubbliche sul territorio comunale può essere richiesta l’assistenza degli operatori di Polizia Municipale. Come: la manifestazione deve essere regolarmente autorizzata. Quando e dove: va inoltrata domanda al Comando di Polizia Municipale almeno 15 gg. prima della data della manifestazione.

Copie degli atti di polizia municipale Copie di atti relativi a incidenti stradali, verbali, relazioni, ecc. vanno richiesti presso il Comando, previo pagamento delle spese di E 5,16.

Richiesta di servizi per occupazione di suolo pubblico È possibile richiedere l’autorizzazione al Comando Polizia Municipale in occasione di traslochi o lavori urgenti. Quando: almeno 7 giorni prima della data fissata con richiesta scritta presso il Comando Polizia Municipale. Cosa occorre: comunicare il sito e la durata dell’occupazione. Costi: una marca da bollo da E 14,62.

Segnalazioni - reclami Le segnalazioni sono relative a : semafori; qualsiasi anomalia notata sul territorio;

109


POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

ANAGRAFE CANINA Tutti i cittadini, residenti nel Comune di Castellana Grotte, che hanno un cane, devono iscriverlo all’Anagrafe Canina entro i primi 6 mesi di vita o entro 30 giorni da quando ne vengono in possesso. Per effettuare l’iscrizione, il possessore del cane deve recarsi personalmente presso il Comando di Polizia Municipale che provvederà a trasmettere i dati alla ASL competente. Vanno comunicati anche il decesso e lo smarrimento dell’animale. Si ricorda che: i cani devono essere tenuti al guinzaglio e non devono essere lasciati liberi di girovagare per la pubblica via, a meno che siano muniti di museruola; non devono sporcare le aree di pubblica circolazione (strade, marciapiedi, parchi, ecc.)

VIII probabili abusi edilizi e trasformazioni morfologiche del territorio; igiene e sanità pubblica; discariche abusive; commercio. Come: recandosi presso il Comando e rivolgendosi al personale addetto.

Partecipazione feste e fiere Gli operatori, muniti di autorizzazione amministrativa per il commercio delle aree pubbliche, possono presentare al protocollo generale dell’Ente, richiesta di posteggio in occasione delle festività e fiere che si svolgono nel territorio del Comune. La domanda va presentata in bollo 60 gg. prima della ricorrenza. Le ricorrenze programmate sono: Festa dei Falò (11 gennaio); Festa d’Aprile (ultima domenica di aprile); Festa della Consolatrice (21 agosto); Festa del Caroseno (7/8 settembre); Fiera del Caroseno (8 settembre).

Contrassegno per disabili Le persone con deambulazione sensibilmente ridotta possono richiedere il rilascio di apposito contrassegno, presentando istanza al Protocollo Generale dell’Ente, corredata dal verbale di validità o certificato di deambulazione sensibilmente ridotta, rilasciati dalla ASL di competenza. Il contrassegno ha validità di cinque anni. Il rinnovo di tutti i contrassegni deve essere richiesto 20 giorni prima della scadenza naturale.

Servizio randagismo La legge statale e regionale in materia di “Interventi per la tutela degli animali d’affezione e prevenzione del randagismo” affida ai Comuni, per il tramite del servizio veterinario delle ASL, la realizzazione di un corretto ed equilibrato rapporto uomo-animale-ambiente. In particolare, al fine di prevenire il fenomeno dell’abbandono degli animali, la vigente normativa ha previsto l’istituzione presso le ASL (per Castellana il servizio veterinario di competenza ha sede a Putignano) dell’anagrafe canina alla quale devono essere iscritti tutti i cani entro i primi sei mesi di vita o, se randagi, entro trenta giorni dopo essere stati raccolti. Ogni cane, dopo l’iscrizione gratuita alla apposita anagrafe, viene identificato mediante l’inserimento sotto cute di un microchips che permette la concreta vigilanza e la tutela sanitaria dell’animale. Per controllare e contenere il randagismo, invece, la norma assegna il recupero dei cani vaganti e/o randagi alle ASL, che, dopo la cattura, provvedono a ricoverare i cani recuperati in un apposito canile sanitario reso disponibile dal Comune territorialmente competente che, per legge, deve assicurare la manutenzione del canile sanitario ed il sostentamento e la custodia dei cani. I cani catturati vengono ana-

110


grafati e microcippati a cura dei servizi veterinari e stazionano nel canile sanitario per un periodo massimo di sessanta giorni. Successivamente, se non reclamati o richiesti in affido da nessuno vengono trasferiti in appositi canili rifugio e le relative spese di sostentamento e custodia sono sostenute dai Comuni interessati.

Servizio protezione civile In osservanza delle leggi 265 del 1999 e 225 del 1992 il Comune di Castellana Grotte è dotato di una struttura di protezione civile, diretta e coordinata dal Sindaco, preposta alla gestione delle emergenze locali. Il funzionamento della struttura è regolato dal Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 79 del 30.12.2010. Il Piano si compone del Piano descrittivo, degli schemi riassuntivi e delle tavole grafiche (geologica, idrologica, morfologica, di uso del suolo, di perimetrazione delle aree a rischio di incendio e del relativo livello di pericolosità e di individuazione delle aree di emergenza: di attesa, di accoglienza e di ammassamento). Responsabile del Servizio di Protezione Civile è il Responsabile dell’VIII Servizio, al quale è affiancato il Responsabile Tecnico del Servizio di Protezione Civile nella persona del Responsabile del V Servizio. Il Centro Operativo Comunale ha sede presso il Comando di Polizia Municipale ed è composto dal Sindaco, dal Segretario Generale, dalla Giunta Municipale e nello specifico:

per la funzione 1 – Materiali e mezzi, dal Responsabile del VII Servizio dell’Ente; per la funzione 2 – Sanità, Assistenza sociale e veterinaria, dal Funzionario AUSL o Assistente Sociale del Comune; per la funzione 3 – Volontariato, dal Responsabile di ogni associazione di volontariato del settore; per la funzione 4 – Materiali e mezzi, dal Responsabile del Servizio Economato e dal Responsabile Manutenzione e Servizi; per la funzione 5 – Servizi essenziali e attività scolastica, dal rappresentante dei dirigenti scolastici; per la funzione 6 – Censimento danni a persone e cose, dal Re sponsabile del VI e VII Servizio dell’Ente; per la funzione 7 – Strutture operative locali e viabilità, dal Comandante di Polizia Municipale (o suo rappresentante); per la funzione 8 – Telecomunicazioni, da un esperto in telecomunicazioni (volontario radioamatore); per la funzione 9 – Assistenza alla popolazione, da un Funzionario di fiducia del Sindaco; segreteria e gestione dati – Responsabile il Segretario Comunale; addetto stampa – Responsabile della comunicazione del Comune.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

CANI RANDAGI Chi deve segnalare un cane randagio, può contattare direttamente il Comando di Polizia Municipale che richiederà alla ASL l’intervento del servizio di accalappiamento cani randagi: se l’animale è dotato di microchip, sarà possibile individuarne il proprietario e provvedere alla riconsegna; se l’animale ne è sprovvisto, verrà inviato presso il canile sanitario per il trattamento di anagrafe, microcippatura e sterilizzazione.

POLIZIA MUNICIPALE

VIII

Le notizie principali relative al Servizio di Protezione Civile e la cartografia fondamentale sono consultabili sul sito internet del Comune: www.comune.castellanagrotte.ba.it

111


POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE Comune di Castellana-Grotte - Via Marconi, 9 ORARIO INVERNALE Tutti i giorni dalle 7.00 alle 21.00 ORARIO ESTIVO Tutti i giorni dalle 7.00 alle 22.00 CONTATTI polizia@comune.castellanagrotte.ba.it 080 4965514 - 080 4900206 - 080 4900207

VIII

POLIZIA STRADALE L’ufficio garantisce il presidio del territorio a garanzia della sicurezza dei cittadini e dell’ordine pubblico, compresa la sicurezza stradale ed il rispetto del codice della strada.

Ricorso avverso violazioni Codice della Strada Dall’ufficio vengono fornite le informazioni relative ai verbali di accertamento delle infrazioni amministrative. Il verbale è l’atto con il quale si procede all’imputazione dell’infrazione accertata, comunicando all’intestatario l’inizio di un procedimento sanzionatorio che lo riguarda. La notifica del verbale è necessaria quando non sia intervenuto il pagamento della cifra riportata sul preavviso di infrazione o quando al momento dell’accertamento non sia avvenuta la contestazione immediata dell’infrazione. Chi intende ricorrere al verbale deve inviare, entro 60 gg. dall’accertamento o dalla notifica del verbale, ricorso al Prefetto di Bari. L’istanza in carta semplice va inoltrata direttamente in prefettura o consegnata al Comando di Polizia Municipale. In alternativa è possibile proporre ricorso al Giudice di Pace, presentando personalmente l’istanza alla Cancelleria del G.d.P., presso il Tribunale di Putignano o inviata al medesimo indirizzo tramite raccomandata AR. Regolamenti comunali - altre norme L’ufficio notifica i verbali di violazione ai regolamenti comunali entro 90 gg. dall’accertamento. Chi intende ricorrere deve inviare uno scritto, in carta libera, al Comando Polizia Municipale di via Marconi 9, 70013 - Castellana Grotte (Ba). Occorre seguire le indicazioni riportate sul retro del verbale. Quando: entro 30 gg. dalla notifica. Mezzi di trasporto - sequestri e fermi È vietato circolare con un veicolo sottoposto a sequestro. Tale violazione comporta una sanzione penale e la sospensione della patente. Cosa fare: per il dissequestro del mezzo, alla scadenza del termine del provvedimento l’interessato dovrà recarsi presso il comando di Polizia Municipale che ha operato il sequestro o il fermo e che rilascerà l’eventuale autorizzazione al ritiro del veicolo. Costi: si dovrà pagare per l’eventuale custodia del veicolo. Mezzi di trasporto - Rimozione veicoli In caso di rimozione vanno richieste informazioni al Comando di Polizia Municipale dalle 07.30 alle ore 20.00 telefonando allo 080 4965014. Richiesta di servizi per infortunistica stradale In caso di coinvolgimento in un incidente stradale si può richiedere l’intervento di una pattuglia della Polizia Municipale. Cosa fare mentre si attende l’arrivo della pattuglia: Sinistro con lievi danni: ove possibile, eliminare l’intralcio alla cir-

112


colazione (art. 189 C.d.S.), scambiare le generalità e quanto serve ai fini del risarcimento (art. 189 C.d.S.). Sinistro con danni ingenti solo ai veicoli o alle cose: segnalare il veicolo fermo ove ciò fosse necessario; attivarsi perchè non vengano spostati i veicoli e conservare le tracce del sinistro utili alle indagini. Sinistro con feriti: prestare soccorso ai feriti nei limiti delle proprie conoscenze mediche e segnalare il veicolo fermo ove ciò fosse necessario; attivarsi affinché non vengano spostati i veicoli e conservare le tracce del sinistro utili alle indagini; richiedere l’intervento al pronto soccorso oppure richiedere l’intervento dell’autolettiga telefonando al 118.

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

POLIZIA MUNICIPALE

VIII

Servizio parcheggio a pagamento Il servizio è attivo nei giorni feriali dal lunedì al sabato, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00. Elenco delle strade con servizio di parcheggio a pagamento: Piazza Giuseppe Garibaldi, Via Federico di Svevia, Via Guglielmo Marconi, Piazza Municipio, Piazza Nicola e Costa, Corso Italia, Via Roma, Via Materdomini, Piazza Vittorio Emanuele II, Via Michele Viterbo. Tariffe: E 0,10 - 10 minuti E 0,20 - 20 minuti E 0,30 - 30 minuti E 0,50 - 60 minuti Pagamento minimo € 0.10

113


POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

VIII


APPENDICE

I SERVIZI PUBBLICI LOCALI


COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE


I SERVIZI PUBBLICI DEL COMUNE DI CASTELLANA GROTTE Si definisce Servizio Pubblico “qualsiasi attività che si concreta nella produzione di beni e servizi in funzione di un’utilità per la Comunità locale non solo in termini economici ma anche ai fini di promozione sociale”. La vigente normativa, distingue i servizi pubblici in: • servizi pubblici a rilevanza economica, che i Comuni possono erogare attraverso: l’affidamento a società di capitali individuate mediante procedure ad evidenza pubblica; l’affidamento a società a capitale interamente pubblico a condizione che gli enti titolari del capitale sociale esercitino sulla società un controllo analogo a quello sui propri servizi e che la società realizzi la parte più importante dell’attività con gli enti che la controllano (c.d. “affidamento in house”); • servizi pubblici privi di rilevanza economica che i Comuni possono gestire in economia quando per le modeste dimensioni o per le caratteristiche del servizio non vi è l’opportunità di un affidamento esterno, oppure mediante l’affidamento diretto a: istituzioni; aziende speciali, anche consortili; società a capitale interamente pubblico a condizione che gli enti pubblici titolari del capitale sociale esercitino sulla società un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi e che la società realizzi la parte più importante della propria attività con l’ente o gli enti pubblici che la controllano. Attualmente, a seguito delle più recenti disposizioni legislative emanate in attuazione della Legge 4 marzo 2009, n. 15, recante la delega al Governo per l’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e per l’efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni, la Commissione Indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (CIVIT), con Deliberazione n. 88/2010, ha definito Servizio Pubblico ogni “attività con cui, mediante l’esercizio di un potere autoritativo o l’erogazione di una prestazione, un’amministrazione pubblica rende un servizio al pubblico, e soddisfa un interesse giuridicamente rilevante, direttamente riferibile ad un singolo soggetto ed omogeneo rispetto ad una collettività differenziata di utenti” ed ha anche stabilito le linee guida per la definizione degli standard di qualità dei Servizi Pubblici, alle quali le Pubbliche Amministrazioni devono uniformarsi. Pertanto, in coerenza con le più recenti previsioni legislative in materia di qualità dei servizi contenute nel D.Lgs. n. 150/2009 ed allo scopo di rendere concreta, da parte dei cittadini, l’azionabilità della violazione degli standard (class action) di cui al D.Lgs. 198/2009, anche i Comuni sono chiamati a dotarsi di un proprio sistema di programmazione, pianificazione, misurazione e valutazione della propria performance organizzativa, da portare a conoscenza della comunità ed attraverso il quale pervenire: al miglioramento della qualità dei servizi pubblici e, quindi, all’innalzamento progressivo degli standard di qualità; all’ottimizzazione dei costi dei servizi erogati e dei tempi dei procedimenti amministrativi; allo sviluppo qualitativo e quantitativo delle relazioni con i cittadini, i soggetti interessati, gli utenti e i destinatari dei servizi. Il Comune di Castellana Grotte, con l’intento di attuare quanto previsto dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, in materia di “Misurazione, Valutazione e Trasparenza della Performance”, sta as-

I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

117


I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

solvendo ai molteplici adempimenti che la normativa stessa richiede, in modo da porre la cittadinanza nella condizione di accedere agevolmente e conoscere nel dettaglio le informazioni circa il funzionamento dell’ente ed i risultati attesi e di poter, quindi, concorrere alla misurazione della qualità effettiva dei servivi resi al pubblico, esprimendo il proprio grado di soddisfazione. Dotarsi di una specifica Carta dei Servizi e rendere noti i servizi pubblici erogati rappresenta per il Comune di Castellana Grotte l’avvio di quel percorso, disegnato dalla legge, verso la costruzione di un sistema che individui standard di qualità e di trasparenza dell’azione amministrativa, che deve essenzialmente tendere a soddisfare gli effettivi bisogni della comunità, curandone gli interessi, promuovendo e programmando lo sviluppo economico, sociale e civile.

Servizi pubblici a rilevanza economica (Art. 113 D.Lgs. 267/2000 – Art. 23 Bis l. N. 133/2008) Servizio visita Grotte di Castellana e Museo Speleologico Principali caratteristiche del servizio erogato: accompagnamento con guida nel sito carsico e nel Museo “Franco Anelli”. Modalità di erogazione: a mezzo di società a capitale interamente pubblico (Società Grotte di Castellana s.r.l.), ad orari stabiliti, previo il pagamento di un biglietto d’ingresso. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti i cittadini e i turisti. Servizio raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani Principali caratteristiche del servizio erogato: raccolta e smaltimento, anche a mezzo differenziata, dei rifiuti solidi urbani. Modalità di erogazione: a mezzo di società a capitale interamente pubblico (Multiservizi S.p.A.). Conferimento presso cassonetti o su richiesta, presso la propria abitazione per alcune tipologie di rifiuti Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti i cittadini. Servizio distribuzione gas-metano Principali caratteristiche del servizio erogato: allacciamento di abitazioni ed attività produttive alla rete pubblica di gas. Modalità di erogazione: tramite domanda di allaccio e stipula di contratto di erogazione. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini residenti. Servizio trasporto Pubblico Locale Principali caratteristiche del servizio erogato: circolari con varie fermate per tutto il territorio comunale. Modalità di erogazione: a richiesta, previo pagamento di un biglietto. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti i cittadini, turisti e pendolari. Servizio Pubblica Illuminazione Principali caratteristiche del servizio erogato: illuminazione delle vie e piazze del centro abitato e della periferia. Modalità di erogazione: a mezzo di reti ed impianti di proprietà comunale. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti i cittadini. Servizi cimiteriali ed illuminazione votiva Principali caratteristiche del servizio erogato: servizi inerenti le attività cimiteriali (tumulazioni, inumazioni, illuminazione votiva, esu-

118


mazioni, pulizia). Modalità di erogazione: a richiesta, previo pagamento del servizio. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini residenti. Servizio parcheggi a pagamento Principali caratteristiche del servizio erogato: il servizio è attivo nei giorni feriali dal lunedì al sabato, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00 nelle seguenti strade cittadine: Piazza Giuseppe Garibaldi, Via Federico di Svevia, Via Guglielmo Marconi, Piazza Nicola e Costa, Piazza Municipio, Corso Italia, Via Roma, Via Materdomini, Piazza Vittorio Emanuele II, Via Michele Viterbo. Modalità di erogazione: previo pagamento ed esposizione sull’auto dello scontrino orario del servizio. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti gli automobilisti.

I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Servizi pubblici privi di rilevanza economica (art. 113 bis D.Lgs. 267/2000) Servizio trasporto scolastico Principali caratteristiche del servizio erogato: trasporto scolari delle scuole statali d’infanzia, primarie e secondarie di 1° e 2° grado. Modalità di erogazione: a richiesta, previo pagamento della tariffa prevista. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: scolari scuole dell’infanzia, primarie e secondarie. Servizio mensa scolastica Principali caratteristiche del servizio erogato: distribuzione pasti presso le scuole. Modalità di erogazione: presso le scuole, previo pagamento della tariffa stabilita. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: scolari scuole statali dell’infanzia e primarie. Servizio colonie estive per minori Principali caratteristiche del servizio erogato: accompagnamento presso lidi marini. Modalità di erogazione: su richiesta sino a massimo n. 60 scolari, previo pagamento tariffa prevista. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: scolari scuole primarie. Servizio utilizzo impianti sportivi Principali caratteristiche del servizio erogato: utilizzo delle strutture sportive. Modalità di erogazione: a richiesta, previa autorizzazione e pagamento tariffa prevista. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: società sportive. Servizio biblioteca Principali caratteristiche del servizio erogato: consultazione e prestito librario. Modalità di erogazione: presso la sede della Biblioteca, in via Risorgimento. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti i cittadini.

119


I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Servizio Assistenza Domiciliare Educativa (ADE) Principali caratteristiche del servizio erogato: prestazioni di tipo socio-assistenziale in assistenza domiciliare. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i servizi sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: minori, famiglie, diversabili. Servizio per asilo nido Principali caratteristiche del servizio erogato: frequenza di asili nido. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i servizi sociali comunali o presso gli uffici d’ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: famiglie con minori fino ai 24 mesi di età. Servizio Trasporto c/o centri riabilitative ed educativi Principali caratteristiche del servizio erogato: rivolgendosi presso i servizi sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i Servizi Sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: minori. Servizio Informagiovani Principali caratteristiche del servizio erogato: attività informativa e di orientamento in materia di opportunità lavorative e di studio. Modalità di erogazione: su richiesta, presso la sede della biblioteca. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizi Sociali per residenti e stranieri immigrati Principali caratteristiche del servizio erogato: attività per il trattamento delle emergenze e delle urgenze sociali e per favorire la comunicazione e l’integrazione degli stranieri. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i servizi sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini residenti ed immigrati. Servizio Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Principali caratteristiche del servizio erogato: prestazioni socioassistenziali a domicilio. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i servizi sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: diversabili e anziani non autosufficienti. Servizio di assistenza specialistica Principali caratteristiche del servizio erogato: assistenza presso le scuole dell’obbligo con operatori specializzati. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i Servizi Sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: alunni diversabili. Servizio Assistenza Domiciliare (SAD) Principali caratteristiche del servizio erogato: prestazioni di aiuto e sostegno alla mobilità della persona e allo svolgimento delle azioni

120


quotidiane. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso i servizi sociali comunali o presso gli uffici di Ambito. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: anziani con ridotta autonomia. Servizio Soggiorni climatici per anziani Principali caratteristiche del servizio erogato: accompagnamento e soggiorno presso località termali. Modalità di erogazione: previa presentazione di apposita domanda e pagamento della tariffa stabilita. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: residente in età pensionabile.

I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Servizio Accoglienza per anziani autosufficienti Principali caratteristiche del servizio erogato: permanenza presso la casa di riposo comunale “Maria Boccardi”. Modalità di erogazione: a richiesta, previa autorizzazione e pagamento della retta mensile. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: anziani autosufficienti in età pensionabile. Servizio Infermieristico Principali caratteristiche del servizio erogato: prestazioni inerenti l’igiene della persona allettata e somministrazioni di farmaci. Modalità di erogazione: a domicilio e presso l’infermeria del Centro Anziani Polivalente. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: residenti in età pensionabile. Servizio Pubbliche Affissioni Principali caratteristiche del servizio erogato: affissione in appositi spazi pubblicitari. Modalità di erogazione: a richiesta, previo pagamento della relativa imposta. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: aziende e singoli individui

Servizi erogati dal comune inerenti le proprie funzioni fondamentali (art. 21 Comma 3 - L. 42/2009 Federalismo Fiscale) Servizio di pubbliche relazioni Principali caratteristiche del servizio erogato: attività di informazione e comunicazione. Modalità di erogazione: realizzazione di attività di comunicazione ed informazione anche mediante pubblicazione nel portale web. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizio di Anagrafe/Stato Civile/Leva Principali caratteristiche del servizio erogato: tenuta registri, rilascio certificazioni e documenti, celebrazioni matrimoni civili. Modalità di erogazione: presso la sede degli uffici comunali, a richiesta. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: i cittadini. Servizio elettorale Principali caratteristiche del servizio erogato: attività inerenti lo

121


I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

svolgimento delle consultazione elettorali e referendarie e rilascio certificazioni. Modalità di erogazione: presso la sede municipale. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini residenti. Servizio tributi (accertamento e riscossione) Principali caratteristiche del servizio erogato: gestione imposte comunali e recupero evasione. Modalità di erogazione: attività di comunicazione a domicilio e di front-office. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizi di polizia locale Principali caratteristiche del servizio erogato: a mezzo attività di vigilanza e controllo amministrativo e tecnico degli Agenti di P.M. Modalità di erogazione: turni di servizio degli Operatori di Polizia Municipale. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizio prevenzione randagismo Principali caratteristiche del servizio erogato: accalappiamento randagi a mezzo operatori AUSL, ricovero randagi canile sanitario e canile rifugio. Modalità di erogazione: su segnalazione per il servizio accalappiamento. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizio di Protezione Civile Principali caratteristiche del servizio erogato: monitoraggio continuo dei rischi presenti sul territorio di riferimento, segnalazione al responsabile tecnico e organizzazione delle attività di soccorso. Modalità di erogazione: attuazione del Piano di Protezione Civile. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizio assistenza scolastica Principali caratteristiche del servizio erogato: sostegno alla spesa per la pubblica istruzione. Modalità di erogazione: assegnazione di contributi comunali e/o regionali. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: popolazione scolastica del territorio di riferimento. Servizio biblioteca Principali caratteristiche del servizio erogato: consultazione e prestito librario. Modalità di erogazione: presso la sede della Biblioteca. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: tutti i cittadini. Servizio Manutenzione immobili, strade e verde pubblico Principali caratteristiche del servizio erogato: monitoraggio e manutenzione del patrimonio immobiliare e del verde pubblico. Modalità di erogazione: a mezzo attività tecnico comunali ed affidamenti esterni. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizio Sportello Unico per l’Edilizia (SUE) Principali caratteristiche del servizio erogato: definizione pratiche

122


riguardatigli interventi edilizi sul territorio. Modalità di erogazione: presso l’Ufficio Tecnico Urbanistica del Comune. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini. Servizio Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) Principali caratteristiche del servizio erogato: definizione procedure per insediamento attività produttive. Modalità di erogazione: presso l’Ufficio Tecnico Urbanistica del Comune. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: cittadini.

I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE

Servizio assistenza minori Principali caratteristiche del servizio erogato: aiuto e sostegno ai minori a rischio di disagio. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso l’ufficio servizi sociali del Comune. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: famiglie e minori. Servizio assistenza anziani Principali caratteristiche del servizio erogato: prestazioni socioculturali e ricreative. Modalità di erogazione: rivolgendosi presso l’ufficio servizi sociali del Comune. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: anziani residenti in età pensionabile. Servizio attività di stage presso gli uffici comunali Principali caratteristiche del servizio erogato: inserimento temporaneo nella struttura dell’ente facendo acquisire allo stagista conoscenze pratiche che integrano la preparazione tecnica posseduta. Modalità di erogazione: la domanda è scaricabile dal sito istituzionale. Tipologia di utente che usufruisce del servizio: neo diplomati e neo laureati che anno conseguito il titolo entro l’anno.

123


I SERVIZI PUBBLICI LOCALI

COMUNE DI CASTELLANA-GROTTE


COMUNE DI CASTELLANA GROTTE

CARTA DEI SERVIZI

Carta dei servizi del comune di Castellana -Grotte  

Un piccolo volume che aiuta il cittadino a districarsi attraverso i servizi e le strutture della pubblica amministrazione cittadina.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you