Page 10

INTERVIEW

Alessandro Varisco, laureato in Economia Aziendale all’Università Cattolica di Milano, prima di approdare a Twinset è stato direttore generale di Moschino (Gruppo Aeffe) dal 2009 al 2015

ALESSANDRO VARISCO/TWINSET

«IL PRODOTTO È UNA COMMODITY. LA VERA SFIDA È IL COPIONE» Una bella collezione non basta. La scommessa è l’engagement. Ne è convinto Alessandro Varisco, dal 2015 al timone di Twinset, nell’orbita di Carlyle. Storytelling, entertainment, feeling con le consumatrici sono il suo mantra per far crescere il business del brand. Che ora parla una lingua più internazionale, più digital e si prepara a nuove evoluzioni DI ANGELA TOVAZZI

D

opo l’ingresso di Carlyle e Alessandro Varisco, che cosa è diventata Twinset? Abbiamo continuato a scrivere lo stesso libro, non abbiamo cambiato storia. Più che altro si deve parlare di evoluzione: del prodotto e, soprattutto, dell’approccio. L’obiettivo era quello di portare Twinset nel mondo, rendendolo un player globale, con un appeal internazionale. Abbiamo investito per migliorare gli standard qualitativi e deciso di mantenere i listini invariati, puntando a fare del marchio non tanto un affordable luxury brand, quanto una alternativa al lusso. Ma in primis abbiamo scommesso su una visione olistica, lavorando molto sui contenuti.

riconoscersi in una community. Il prodotto, anche se è di qualità e a un prezzo corretto, non è una molla sufficiente. Ci vuole una storia in cui il pubblico possa specchiarsi. Per questo abbiamo investito con convinzione sui cortometraggi. Lo dico sempre: oggi un’azienda non può essere solo un’azienda di moda, ma anche di entertainment. Il ceo e i manager sono il regista e gli attori di una sceneggiatura scritta per ingaggiare le consumatrici. Il prodotto è una commodity, la vera sfida è creare un valore aggiunto in termini emozionali. Con i capi Twinset vogliamo offrire alle donne una sorta di corazza-armatura che certo non risolve i loro problemi, ma che può contribuire a farle sentire più self-confident in una quotidianità diventata più complessa.

Ossia? Vede, oggi sul mercato c’è di tutto e di più. I nostri armadi sono pieni. Alle consumatrici bisogna dare una reason why perché scelgano il tuo brand. E questa viene solo dal senso di appartenenza, dal fatto di

Che novità porteranno i due nuovi stilisti? Bill Shapiro viene da Moschino, dove era braccio destro di Jeremy Scott. Lara Davies è una ex Chloé. Hanno debuttato con l’autunnoinverno e i primi feedback sono positivi. Tra i progetti c’è anche

8

17_09_2018

Fashion Magazine n° 10/2018  
Fashion Magazine n° 10/2018