Issuu on Google+

10-07-2013

12:18

Pagina I

Trend

PET TREND Settembre 2013:Layout 1

Anno 2 - N° 7 Settembre 2013

IN QUESTO NUMERO: CANI MOLECOLARI • IL GATTO CURL • SQUALI DA SALOTTO

Rivista mensile inviata gratuitamente tramite Poste Italiane S.p.A - ISSN 2279-5790


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina II


15-07-2013

12:28

Pagina 1

Trend

PET TREND Settembre 2013:Layout 1

«

Editoriale

Chi sono gli specialisti

P

arliamo spesso nei nostri editoriali di “Specialisti degli animali da compagnia” identificando con questa dizione tutti coloro che professionalmente operano in questo settore. Ma quali sono le categorie professionali che si possono considerare Specialisti degli animali da compagnia e alle quali ogni mese viene inviata la nostra rivista cartacea per oltre 18.500 copie? Proviamo ad identificarle. Prima di tutto vengono certamente i titolari di punti vendita (petshop, garden center, ecc.) che superano il numero di 9500. Questa è ovviamente la categoria di lettori principale per la nostra rivista ed alla quale viene riservata particolare attenzione nella scelta dei temi e degli argomenti trattati dai nostri collaboratori. Di seguito i toelettatori che risultano essere 2500 ma che in gran parte, circa 1500, sono sovrapponibili alla categoria dei titolari di punti vendita che propongono spesso anche questo servizio professionale. Vengono poi gli allevatori di cani, poco meno di 1000 nominativi abbonati, ai quali stiamo aggiungendo la categoria degli allevatori di gatti al momento inserita solo in modo occasionale. I titolari di pensione sono un altro gruppo di specialisti che riteniamo importante, non solo per il loro numero, 1050, ma anche per l’attività che svolgono ed i servizi che propongono ai proprietari di ani-

mali da compagnia. Restano poi i titolari di aziende, sia di produzione che distribuzione, spesso nostri inserzionisti e verso i quali abbiamo particolare attenzione, che sono oltre 600, principalmente italiani. Infine, anche se il numero (4500) ed il ruolo che svolgono è di primaria importanza per il nostro settore, troviamo i titolari di strutture veterinarie che dimostrano interesse verso la nostra rivista anche se in verità PetTrend non è specificatamente indirizzata a loro. Fare una rivista che possa soddisfare le diverse esigenze di tutte queste categorie professionali non è certo semplice, anzi diciamo pure che è veramente difficile, ed avrete certamente notato come la rivista sia cambiata negli ultimi mesi sulla base delle indicazioni che ci sono pervenute dai lettori. A Zoomark abbiamo accolto al nostro stand centinaia di visitatori, soprattutto nostri abbonati, che ci hanno confermato di aver fatto un buon lavoro: gli specialisti degli animali da compagnia si riconoscono in PetTrend. Grazie a tutti voi e buona lettura. ●

degli animali da compagnia?

»

Antonio Manfredi

PetTrend • Settembre 2013

1


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

Eventi Veterinari

in collaborazione con ABIVET

12:18

Pagina 2

CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO VETERINARIO

Società Accreditata ACOVENE The Accreditation Committee for Veterinary Nurse Education

Organizzato da

Cremona, Palazzo Trecchi Corso biennale Edizione 2013-2014

EV Soc Cons ARL è una Società con sistema qualità certificato ISO 9001:2008

INFORMAZIONI E MODALITÀ D’ACCESSO Il corso è l’unico in Italia a far parte del programma per la certificazione di qualità degli standard europei. Ha frequenza obbligatoria e prevede circa 300 ore di lezione teorica in sede e 250 ore di tirocinio pratico da svolgere presso strutture veterinarie. Il corso dura due anni; al termine del secondo anno è previsto un esame finale sia teorico che pratico. È articolato secondo il programma formativo del dossier delle competenze di ACOVENE (The Accreditation Committee for Veterinary Nurse Education) ed è realizzato attraverso l’insegnamento di veterinari e docenti che operano nel settore pubblico e privato. Il corso avrà inizio Lunedì 28 Ottobre 2013. Requisito di ammissione è il diploma di scuola secondaria. Per poter accedere al secondo anno il partecipante non dovrà essere stato assente per un periodo superiore al 10% delle ore complessive. È previsto un colloquio di preselezione in Sede a Cremona. Il corso prevede 8 ore di lezione giornaliere che si terranno dalle 9:00 alle 12:35 e dalle 13:35 alle 17:10 con le relative pause. Il termine delle iscrizioni è previsto per Martedì 15 Ottobre 2013.

SEDI

CONTATTI

Cremona EV Eventi Veterinari Palazzo Trecchi,Via Trecchi, 20

Per informazioni sul corso e per appuntamenti: Cremona: Sofia Bassanini - E-mail: cortecnico@evsrl.it Dal Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 - Tel: 0372/403515 - Fax: 0372-403530

Roma Abivet,Via Gennargentu 20

Roma: Marina Marsili - romainfocorsi@abivet.org Dal Lunedì al Giovedì dalle 12:00 alle 13.30 e dalle 14:30 alle 17:30.Tel: 06-87182658


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 3


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 4

34

41

38 SETTEMBRE 2013

8

SNACK

Agras Delic presenta Stuzzy Friends, la sua nuova linea di snack per cani e gatti

10

SNACK

26

Srl semplificata e Srl a capitale ridotto

28

IL MERCATO

Pesci, uccelli, rettili, piccoli mammiferi e il mercato degli alimenti a loro dedicati

14

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

30

ALIMENTAZIONE

Farmina Pet Foods e Natural & Delicious

16 17

32

22

INDAGINI DI MERCATO

38

SNACK

Delights Pro Dental di 8in1 COMUNICARE CON IL CLIENTE

La comunicazione non verbale: che cos’è e a cosa ci serve

ALIMENTAZIONE DEL CANE

RINNOVARE L’ATTIVITÀ

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

Iams: io non sono vegetariano!

4

AZIENDE DI SUCCESSO

Monge compie cinquant’anni e inaugura un nuovo stabilimento dry food

36

Franchising: un sondaggio svolto tra gli operatori del nostro settore

25

34

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

Linea Imperial Food Health. Benessere a portata di zampa

23

ALIMENTAZIONE

Pro Plan presenta una novità per i cani di piccola taglia con più di 7 anni

Pralzoo Natural: i nuovi sfiziosi gusti del tonno naturale lavorato in Italia Tutti quanti vogliono un pet

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

Hill’s Science Plan Bustine: la sana golosità!

Alimenti dietetici umidi Royal Canin

15

MANIFESTAZIONI

Leishmaniosi. 5 cose da sapere e una da fare: scaricare la ScaliborMap app!

Vitakraft: un mondo di snack

11

NUOVE FORME SOCIETARIE

PetTrend • Settembre 2013

40

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Monge Fresh

41

CANI DA FIUTO

Sniffer dog alla riscossa

46

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Nutrix Piu’ Senior Mini


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 5


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

47

10-07-2013

12:18

Pagina 6

CANI DI RAZZA

Il chihuahua

53

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Migliorcane I Preferiti Energy Plus: una marcia in più per il tuo cane

54

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

Vivicat Premium

56

ALIMENTI COMPLEMENTARI E SALUTE

Urys capsule: protezione “secondo natura” delle vie urinarie del cane e del gatto

58

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Monge monoproteico

60

RAZZE FELINE

American Curl Longhair

65

60 ALIMENTAZIONE

Heart-Breakers: il meglio per i piccoli rubacuori

66

84 ACCESSORI

On Site presenta la nuova collezione di pettorine moda Pretty Pet 2013

67

86 90

Squali in acquario

96

ALIMENTAZIONE DEL CANE

97 SVEZZAMENTO E ACCRESCIMENTO

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

Prolife Vitality System Nucleotides

78

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Extra Mini Dry Food

80

PICCOLI MAMMIFERI

Socievole e sociale: il cane della prateria

47

6

PetTrend • Settembre 2013

TOELETTATURA

Bichon à poil frisé e la sua toelettatura

Gourmet presenta Sapori dell’Oceano, l’irresistibile novità della gamma Diamant

76

ACQUARIOLOGIA

Discus sani e splendenti con i mangimi Sera di alta qualità

Advance Baby Protect per cuccioli e gattini

74

ACQUARIOLOGIA

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Si amplia la linea Naxos con tre nuove referenze

72

RETTILI

Colubridi insoliti: l’Heterodon nasicus

Amore, cura e rispetto a 360°

70

I falconieri del nuovo millennio

ALIMENTAZIONE

Trainer Personale Sensintestinal Dog

68

ARTE VENATORIA

1 4 101 102 103 104 112

Editoriale Sommario Novità in rete Opportunità e prodotti Appuntamenti Aziende in giallo Elenco Inserzionisti

84


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 7


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 8

PUBBLIREDAZIONALE

Snack

Agras Delic S.p.A. - Via San Vincenzo, 4 16121 Genova - Tel. 010588586 - Fax 010588914 www.agras-delic.com E-mail: contact@agras-delic.com

Agras Delic presenta Stuzzy Friends, la sua nuova linea di snack per cani e gatti

L

a linea prende ispirazione dal legame unico e profondo che si crea tra il pet ed il suo proprietario, legame che trova nel momento dello snack una delle sue più importanti espressioni, racchiudendo tutte le emozioni positive dello stare insieme con gioia e piacere, anche il piacere del gusto! La gamma comprende un totale di ben 21 referenze, 6 per gatto e 15 per cane, quindi ce n’è davvero per ogni gusto! Tutte appartengono alla categoria, sempre più diffusa dato il consenso espresso dai consumatori, degli snack funzionali, cioè quelli che promettono benefici aggiuntivi con riguardo in particolare al benessere dell’animale. Inoltre, i prodotti sono tutti preparati senza l’uso di coloranti artificiali.

PRATICI STICKS PER MICI Per i mici, sono disponibili i pratici Sticks da 5 grammi in confezioni da 6 o da 10 pezzi e 4 diverse varietà, tra cui anche quella indicata in modo specifico per i gatti sterilizzati. Nella composizione degli snack sono presenti biotina ed omega 3, per contribuire alla lucidità del mantello; la vitamina D3, un aiuto per la struttura ossea; taurina per promuovere l’efficienza della vista; vitamina E, riconosciuta come coadiuvante nella protezione delle cellule. I più esigenti, poi, potranno scegliere tra le due referenze Swiss Mountains, con sola carne proveniente dai vasti e rinomati pascoli della Svizzera.

STUZZY FRIENDS PER FIDO Per coccolare Fido, poi, Stuzzy Friends propone una vasta gamma di formati differenti, sempre con un occhio di riguardo anche al benessere: inulina, per mantenere l’intestino sano, omega 3 per contribuire ad ottenere un pelo lucido, più vitamine E e

8

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 9

vitamina D3 con le medesime funzioni della linea gatto. Dai classici Sticks, in incarti singoli da 12g, con la scelta tra i 4 gusti manzo, pollo, prosciutto e salmone, oppure in confezioni multiple da 5 pezzi; alle comode Stripes, in due formati da 120g e 200g, per un totale di 3 gusti. Passando per gli immancabili Dental snacks, chiamati da Agras Delic Dental Premium per sottolinearne da una parte l’alta qualità degli ingredienti, dall’altra la doppia funzione di premio e coadiuvante nel mantenimento dell’igiene orale. La formulazione, infatti, ma soprattutto la forma del prodotto, sono state specificatamente studiate per tenere sotto controllo la formazione del tartaro e contribuire alla freschezza dell’alito.

acquisto della linea Stuzzy Friends, trova posto un vassoio di ciascuna referenza. Per informazioni: contact@agras-delic.com

www.agras-delic.com ●

FORMATI ORIGINALI ED INNOVATIVI Come aiuto all’igiene orale si qualifica anche Giant, lo snack pensato per i cani di taglia medio-grande, offerto in una confezione da 2 pezzi del peso di 120g ciascuno. Una vera novità è Fantasy, ideale per le taglie piccole e piccolissime, che si divertiranno a sgranocchiare le tante forme diverse contenute nell’incarto da 150g. Se poi al cane piace variare spesso, niente di meglio che acquistare le Selection: c’è la scatola da 46 pezzi per Toy e Small e quella da 57 pezzi per Medium e Large ed entrambe contengono una selezione degli snack più amati tra quelli in gamma, più qualche prodotto pensato in esclusiva per queste referenze.

IL DISPLAY CON IL PRIMO ACQUISTO Tanti fantastici prodotti meritano un’esposizione di prestigio: nel display durevole in metallo offerto con il primo

PetTrend • Settembre 2013

9


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 10

PUBBLIREDAZIONALE

Snack

Vitakraft - Italia S.p.a. Tel.: 075 965601 E-mail: info@vitakraft.it - www.vitakraft.it

Vitakraft: un mondo di snack

DENTAL 2 IN 1: GUSTO E IGIENE TUTTI I GIORNI! È un dato di fatto: l’80% dei cani oltre i 3 anni di età soffre di problemi dentali. Durante la masticazione residui di cibo rimangono tra i denti e devono essere rimossi per evitare la formazione di placca e di tartaro. La nostra soluzione sono i nuovi sticks Vitakraft per la cura dei denti: “Dental 2 in 1”! Un’innovativa combinazione di 2 principi attivi per favorire la salute dentale: 1. Stay Clean™ riduce la formazione dei batteri responsabili della placca dentale. 2. I pirofosfati stimolano il calcio contenuto nella saliva e rallentano la formazione del tartaro. I nuovi stick Vitakraft Dental 2 in 1 sono molto più pratici dei classici spazzolini ed hanno tanti vantaggi: • Un gusto unico per garantire un’elevata appetibilità. • Disponibili in stick di due diverse dimensioni, per cani di taglia piccola e per cani di taglia media e grande. • Confezionati in buste richiudibili per garantire la massima freschezza. • Pack da 7 pezzi per un’igiene orale garantita tutta la settimana. I due sticks sono disponibili anche nella confezione multipack da 4 buste.

I NUOVI SNACK PER COCCOLARE CANI E GATTI! Nel mercato in continua crescita degli snack per cani, Vi-

10

PetTrend • Settembre 2013

takraft ha introdotto i nuovi e raffinati snack: Sushi, Duck, Duo, Beef, Chicken, Lamb, Ham, Rabbit e Bonas. Tutti gli snack sono di pura carne e pesce, contengono un’elevata percentuale di proteine e pochi grassi. Sono privi di esaltatori di sapidità artificiali e senza zucchero, confezionati nella pratica pouch bag richiudibile da 80 g e una speciale confezione XXL da 250 g. Per l’appetito del gatto la linea propone tre nuovi e raffinati snack: Vitakraft Chicken pura carne di pollo con un’elevata percentuale di carne e pochi grassi. Gli snack sono l’ideale per coccolare e premiare cani e gatti e per spezzare la fame fra un pasto e l’altro. Tutte le ricette sono senza zucchero, senza coloranti e senza esaltatori di sapidità. Per mantenere la fragranza del prodotto sono confezionati in un sacchetto pouch, munito di una pratica apertura a strappo. Da Vitakraft snack dal gusto puro che appaga!

BEEF STICK BIO Finalmente è arrivato sul mercato italiano il Beef Stick BIO prodotto con carne proveniente da allevamenti biologici certificati. In vendita nella confezione da 2 pezzi al gusto agnello. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

15-07-2013

13:30

Pagina 11

Il mercato

Pesci, uccelli, rettili, piccoli mammiferi e il mercato degli alimenti a loro dedicati Analisi del segmento degli alimenti per gli animali da compagnia diversi da cane e gatto. a cura della redazione

Indicatori di mercato

Anno 2012

Valore (euro)

20.505.335

-1,6

3.723.941

-1,6

Volume (tonnellate)

È

ormai consolidato quanto i pet siano una presenza importante all’interno delle famiglie italiane, tanto da esserne considerati membri a tutti gli effetti. Questo vale non solo per cani e gatti, che restano comunque gli animali da compagnia più diffusi e con i quali si vive maggiormente in simbiosi, ma è estendibile anche agli altri animali da compagnia. Quando si parla di altri animali da compagnia si fa riferimento ad un gruppo variegato di pet. I più numerosi, stando alle stime realizzate da Euromonitor, sono i pesci, che in Italia sono 29,941 milioni, e gli uccelli,

Variazione %

Fonte: Rapporto Assalco - Zoomark 2013; dati SymphonyIRI

quasi tredici milioni (12,928 per la precisione). Per entrambe queste tipologie di animali il numero è elevato per la tendenza ad avere più di un animale all’interno dello stesso acquario o voliera. Ma in Italia ci sono anche più di 1,8 milioni di piccoli mammiferi come conigli e roditori. Infine, i rettili, fra i quali troviamo ad esempio le tartarughe, le iguane e i serpenti, sono presenti con quasi 1,4 milioni di esemplari.

Peso dei diversi alimenti per tipo di animale 0,7

A - Cibo Uccelli D 18,7 A 36,5

B - Cibo Roditori

C - Cibo Tartaruga

-1,0

-1,2

-1,6 -1,6

-1,9 -3,0

C 16,3

-3,5

-2,9

-3,3 -4,1 -5,0

D - Cibo Pesci

B 28,5 Valore % AT 2012

Totale

A

Var. % Volume

B Var. % Valore

-4,9

C

-4,9 -4,9

D

Var. % Unità

Fonte: Rapporto Assalco - Zoomark 2013; dati SymphonyIRI

PetTrend • Settembre 2013

11


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina 12

Il mercato IL MERCATO DEGLI ALIMENTI: DISTRIBUZIONE E NUMERO DI REFERENZE Il segmento degli alimenti per altri animali da compagnia è analizzato in relazione ai consumi rilevati all’interno della GDO, quindi di Ipermercati, Supermercati e LSP - il Libero Servizio Piccolo, identificabile nei punti vendita la cui superficie è compresa tra i 100 e i 399 mq. I dati economici di sell-out presenti nel Rapporto Assalco - Zoomark che andiamo a presentare sono aggiornati a fine 2012 e vedono un calo, tanto a valore quanto a volume, dell’1,6% rispetto ai dati dell’anno 2011. Gli alimenti per altri animali da compagnia realizzano un fatturato di circa 20,5 milioni di Euro. I maggiori volumi e valori sono sviluppati dai supermercati, che si aggirano intorno ad una quota del 50% tanto in termini di fatturato che di volumi di vendita. I supermercati registrano un leggero calo a valore, pari all’1,1%, ma aumenta il numero di referenze disponibili: si passa dalle 19,8 del 2011 alle 21,2 del dicembre 2012. Continuando l’analisi dal punto di vista della distribuzione, il Rapporto Assalco - Zoomark 2013 rileva come gli ipermercati evidenzino un calo più contenuto (-0,8%) rispetto a quello dei supermercati, mentre l’LSP mostra un forte calo, pari all’11,9%. Gli ipermercati rappresentano, sia a valore che a volume, più del 40% del peso, mentre l’LSP si aggira intorno al 6%. Le referenze sono aumentate anche negli ipermercati (da 94,5 si è passati a 95,0), sebbene meno che nei supermercati, mentre l’LSP mostra un lieve calo nel numero dei prodotti offerti (dal 3,9 del 2011 al 3,7 del 2012).

Assalco è l’Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia e riunisce le principali aziende dei settori pet food e pet care che operano in Italia. Le aziende che ne fanno parte coprono oltre il 90% del mercato nazionale degli alimenti per animali da compagnia. Zoomark International è il salone internazionale dei prodotti e delle attrezzature per gli animali da compagnia. Alla manifestazione, giunta alla quindicesima edizione, partecipano oltre 600 aziende provenienti da tutto il mondo.

Assalco is the National Association of Pet Food and Pet Care Companies, which groups together Italy’s leading players in the pet food and pet care industry. Its members account for over 90% of the domestic pet food market. Zoomark International is the international pet products and equipment show. The event, now in its fifteenth year, attracts more than 600 exhibitors coming from all over the world.

Peso dei diversi canali Peso % a volume

Peso % a valore

LSP 6,3%

LSP 5,8% Iper 42,7%

Super 51,0%

var. % valori p.c.

Super 49,8% -11,9

Fonte: Rapporto Assalco - Zoomark 2013; dati SymphonyIRI

12

PetTrend • Settembre 2013

DIC11

DIC12

Totale Italia

49,7

50,5

-0,8

Iper

94,5

95,0

-1,1

Super

19,8

21,2

3,9

3,7

-1,6

Iper 44,4%

N. medio di referenze

LSP


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 13

I CONSUMI Il segmento degli alimenti per uccelli è quello che sviluppa i consumi maggiori, pari al 36,5% del fatturato, ed è l’unico segmento che mostra una crescita a valore rispetto allo scorso anno (+0,7%). In flessione tutti gli altri segmenti e particolarmente gli alimenti per Pesci (peso del segmento pari a 18,7% a valore e perdita del -4,9%) e gli alimenti per Roditori (peso del segmento pari a 28,5% a valore e perdita del -2,9%). In ultima analisi, anche gli alimenti per Tartaruga risentono della flessione generale degli acquisti e dopo aver registrato delle dinamiche positive nel 2011 (+7,8% a valore), nel corso dell’ultimo anno il segmento ha evidenziato una performance negativa (-1%). ●

The Market - (by the editors)

FISH, BIRDS, REPTILES, SMALL MAMMALS AND THEIR DEDICATED FOOD MARKET Analysis of the segment of food for pets other than dogs and cats t is now a fact that pets are an important presence within Italian families, so much so that they are considered family members to all effects. This is not only the case for dogs and cats, which remain the most common pets and those that are easiest to live with, but now also includes “other pets”. Other pets refers to a wide and varied range of animals. According to the estimates made by Euromonitor, the most numerous are fish, with 29.941 million in Italy, and birds, with almost thirteen million (12.928 to be precise). The number of these types of animal are high due to the trend of keeping more than one in the same aquarium or aviary. But there are also more than 1.8 million small mammals, such as rodents, in Italy. Lastly, there are almost 1.4 million reptiles kept as pets, including tortoises, iguanas and snakes, for example.

I

The food market: distribution and number of sales points The segment of food for other pets is analysed in relation to the consumption recorded in GDOs, therefore including hypermarkets, supermarkets and Minimarket stores, which includes sales outlets with a surface area of between 100 and 399 m2. The economic sell-out figures included in the Assalco Zoomark Report which we will be presenting are updated to the end of 2012, and register a fall in terms of both value and volume, of 1.6% compared to the figures for 2011.

SymphonyIRI Group, prima Information Resources, Inc. (IRI), è nata a Chicago nel 1979. Il Gruppo è leader a livello mondiale di soluzioni e servizi informativi per le aziende, in grado di fornire informazioni di mercato in tempo reale, modelli di analisi avanzati, software per la gestione della performance aziendale e servizi di consulenza.

SymphonyIRI Group, prima Information Resources, Inc. (IRI), was founded in Chicago in 1979. The Group is a world leader in information solutions and services for companies, capable of offering up-to-theminute market information, advanced analysis models, company performance management software and consulting services.

Food for other pets account for returns of approximately 20.5 million Euros. The greatest volumes and values are accounted for by supermarkets, with a quota of approximately 50% in terms of both returns and sales volumes. Supermarkets have seen a slight downturn in terms of value, of about 1.1%, but an increase in the number of sales points available, from 19.8 in 2011 to 21.2 in December 2012. Continuing the analysis from a distribution viewpoint, the 2013 Assalco - Zoomark Report shows that hypermarkets have seen a more contained downturn (-0.8%) compared to that for supermarkets, while Minimarket stores show a significant downturn, of 11.9%. Hypermarkets represent more than 40% in terms of both value and volume, while Minimarket stores account for around 6%. Sales points have also increased in hypermarkets (from 94.5 to 95.0), although to a lesser degree than in supermarkets, while there has been a slight downturn in the number of products offered by Minimarket stores (from 3.9 in 2011 to 3.7 in 2012)). Consumption The segment of bird food is that which has seen the most consumption, amounting to 36.5% of returns, and is the only segment which has seen an upturn in value compared to last year (+0.7%). All the other segments have seen a downturn, especially that of fish food (this segment accounts for 18.7% in terms of value, a decrease of -4.9%) and food for rodents (this segment accounts for 28.5% in terms of value, a reduction of -2.9%). Lastly, tortoise food has also been affected by the general downturn in purchases, and after recording a positive trend in 2011 (+7.8% in value), the segment has recorded a negative performance during the last year (-1%).

PetTrend • Settembre 2013

13


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 14

PUBBLIREDAZIONALE

Royal Canin Italia S.r.l. numero verde 800-801106 www.royalcanin.it info@royal-canin.it

Alimentazione del gatto

Alimenti dietetici umidi Royal Canin Una gamma completa per soddisfare le esigenze di tutti i gatti.

G

li alimenti dietetici possono essere il supporto alimentare ideale nella gestione di molte patologie. Il veterinario può decidere di inserirli nel ciclo terapeutico. In tal caso, è fondamentale che il gatto consumi l’alimento prescritto. A tal proposito bisogna ricordare che molti gatti prediligono il solo alimento umido, che eventualmente può essere abbinato anche al secco. È per questo che Royal Canin, da sempre particolarmente attenta all’importanza della precisione nutrizionale, ha ampliato la propria gamma di alimenti dietetici umidi, aggiungendo in alcuni casi anche il nuovo formato da 195 g, affiancato alle bustine da 100 g. Inoltre, la gamma degli alimenti dietetici umidi è stata rinnovata anche nella grafica al fine di facilitare l’individuazione del prodotto a scaffale. Urinary S/O e Urinary S/O Moderate Calorie (formulato anche per la gestione del sovrappeso) sono alimenti dietetici completi, pensati per la dissoluzione e la riduzione delle forme recidive dei calcoli di struvite e la prevenzione sia dei calcoli di struvite che di ossalato di calcio, grazie alla loro capacità di indurre una maggior diluizione delle urine ed al loro ridotto contenuto di alcuni sali come il magnesio, che sono precursori di diversi tipi di calcoli. Urinary S/O è disponibile in lattine al pollo da 195 g ed in bustine al manzo ed al pollo da 100 g, mentre Urinary S/O Moderate calorie è disponibile in bustine da 100 g. Renal è un alimento dietetico completo per il supporto della funzione renale del gatto in caso di insufficienza renale cronica o temporanea, grazie alla ridotta concentrazione di fosforo e all’impiego di proteine altamente digeribili. Disponibile in lattine al pollo da 195 g ed in bustine al pollo, al manzo o al tonno da 100 g. Gastro Intestinal e Gastro Intestinal Moderate Calorie (formulato anche per la gestione del sovrappeso) sono alimenti dietetici completi per gatti, che aiutano a ridurre il rischio di disturbi gastrointestinali, di coliti e di gastriti. Questi alimenti sono caratterizzati da ingredienti ad ele-

14

PetTrend • Settembre 2013

vata digeribilità e dall’apporto di prebiotici (mannano-oligosaccaridi MOS), tali da garantire la massima sicurezza digestiva. L’aggiunta di sostanze nutritive essenziali, completa la formula. Disponibili in bustine da 100 g. Sensitivity Control è un alimento dietetico completo per gatti, destinato alla riduzione delle intolleranze alimentari. Questo alimento dietetico contiene fonti selezionate di proteine (pollo) e di carboidrati (riso). Obesity Management è un alimento dietetico completo per gatti, destinato alla riduzione dell’eccesso di peso corporeo. Questo alimento ha un basso potere energetico. Disponibile in bustine da 100 g. Diabetic è un alimento dietetico completo per gatti, destinato alla gestione del diabete mellito. Questo alimento è caratterizzato da una bassa concentrazione di carboidrati che liberano glucosio lentamente, limitando così la richiesta di insulina. Disponibile in bustine da 100 g. Convalescence Support S/O è un alimento dietetico completo per gatti, indicato per favorire la ripresa fisica durante la convalescenza. È un alimento ad elevato tenore energetico ed elevato tenore di sostanze nutritive essenziali, nonché ingredienti di elevata digeribilità. Disponibile in bustine da 100 g. Recovery è un alimento dietetico completo per cani e gatti, indicato nei casi di anoressia, malnutrizione, supporto nutrizionale intensivo e postoperatorio. La sua consistenza particolarmente morbida lo rende facilmente aspirabile con siringa ed utilizzabile anche per l’alimentazione enterale con sonda. È un alimento con alto tenore proteico ed elevato apporto di sostanze nutritive essenziali, nonché di ingredienti ad alta digeribilità. Disponibile in lattine da 195 g. Neutered Weight Balance è un alimento completo adatto alla gestione nutrizionale dei giovani gatti maschi sterilizzati, a partire dal momento della sterilizzazione fino a 7 anni di età. Disponibile in bustine da 100 g. Neutered Adult Maintenance è un alimento completo adatto alla gestione nutrizionale delle giovani gatte sterilizzate, a partire dal momento della sterilizzazione fino a 7 anni di età. Disponibile in bustine da 100 g. Senior Consult Stage 1 è un alimento completo adatto alla gestione nutrizionale del gatto maturo, oltre i 7 anni di età. Disponibile in bustine da 100 g. Senior Consult Stage 2 è un alimento completo adatto alla gestione nutrizionale del gatto anziano, oltre i 7 anni di età, con segni evidenti di invecchiamento. Disponibile in bustine da 100 g. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 15

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione

Farmina Pet Foods www.farmina.com www.farminachannel.com contact: info@farmina.com Numero Verde Italia: 800-86-45-87

Farmina Pet Foods e Natural & Delicious Grazie alla ricerca scientifica, nasce la formula per il benessere di cani e gatti.

L

e Ricerche Scientifiche hanno dimostrato che un valido sistema di nutrizione è quello che riproduce quanto più fedelmente possibile una dieta naturale, ovvero una dieta connaturata alla genetica dei nostri animali. Ebbene, cani e gatti in natura mangiano quasi esclusivamente carne, in quanto animali carnivori e gli studi scientifici confermano tali conclusioni, che possiamo riassumere nei seguenti cinque punti-chiave: 1. Assenza di amilasi salivare. Tale mancanza provoca un superlavoro per il pancreas, costretto ad assumersi la totale responsabilità della digestione di carboidrati. 2. Tratto intestinale corto e semplice. Grazie all’elevato pH acido dello stomaco, proteine e grassi di origine animale sono rapidamente e facilmente digeribili in un ridotto tratto intestinale. 3. Conformazione di denti e mandibole. Ampia apertura della bocca adatta ad ingoiare grossi bocconi. Denti corti e appuntiti efficaci nel lacerare la carne. 4. Gluconeogenesi. Cani e gatti non utilizzano i carboidrati come fonte di energia primaria, ma le proteine e i grassi. 5. Risposta insulinica. Gli alimenti ricchi di carboidrati, causando una risposta insulinica superiore, provocano l’immagazzinamento del glucosio in eccesso come grasso corporeo. Questo può portare a diabete e obesità.

DALLA RICERCA SCIENTIFICA ALLA CREAZIONE DI UN SISTEMA ALIMENTARE SPECIFICO Per questo Farmina Pet Foods ha sviluppato un sistema di alimentazione, il “Nutrition System for Carnivores”, pen-

sato e sviluppato in Italia per essere naturalmente appropriato al metabolismo e al gusto di cani e gatti e che, grazie al suo basso indice glicemico, risulta un valido aiuto nella prevenzione di patologie come obesità e diabete. L’innovativo sistema di alimentazione, che è alla base della linea di prodotti “Natural & Delicious”, si basa su sei principi cardine: basso carico e indice glicemico, grazie a meno carboidrati; elevate fonti proteiche provenienti da carni fresche d’alta qualità; vitamine e minerali nel giusto equilibrio provenienti da frutta e verdura fresche; piante curative con proprietà specifiche ad effetto mirato; grassi di origine animale facilmente assimilabili; assoluta assenza di cereali complessi o minime quantità di cereali ancestrali e ogm-free. Le linee Natural & Delicious “grain free” e Natural & Delicious “low grain”, oltre a soddisfare i fabbisogni nutrizionali di cani e gatti, contengono sostanze ad azione benefica. Tutte le diete sono, infatti, integrate con prebiotici (FOS, MOS) per garantire lo sviluppo della flora batterica intestinale e la corretta peristalsi e con acidi grassi della serie omega3 (EPA e DHA) che hanno effetti antinfiammatori, antitrombotici e antiaterosclerotici. Molti prodotti sono, inoltre, arricchiti con ingredienti funzionali quali frutti (mela, melograno, ribes, mirtilli, arancia e uva) ricchi in vitamine e antiossidanti naturali in grado di proteggere le cellule dall’invecchiamento legato ai radicali liberi. Quindi, ogni dieta presenta una specifica miscela di fibre solubili e insolubili che garantisce lo sviluppo della flora batterica, impedendo l’attecchimento dei batteri patogeni e garantendo la consistenza ottimale delle deiezioni. Natural & Delicious è la nuova offerta di Farmina Pet Foods, un’offerta “diversa” da quelle presenti sul mercato del pet food, ed è la vera alternativa ai “pet food superpremium tradizionali”, che sono formulati senza considerare la natura biologica carnivora dei nostri amici a quattro zampe e per questo sono da considerare un’alimentazione inappropriata. Concludendo, possiamo dire che la “mission” di Farmina Pet Foods è quella di impegnarsi, soprattutto grazie alla ricerca scientifica, a trovare sempre la formula giusta, biologicamente appropriata alla natura di cani e gatti: una formula senza compromessi che mira proprio alla felicità ed al benessere dei nostri pet. ●

PetTrend • Settembre 2013

15


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 16

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

Pralzoo Tel. 0173 67 77 70 pralzoo@pralzoo.com www.pralzoo.com

PRALZOO Natural: i nuovi sfiziosi gusti del tonno naturale lavorato in Italia Da oltre 40 anni Pralzoo firma alimenti per cani e gatti studiati e realizzati per il canale specializzato italiano.

D

opo il successo di vendite ottenuto dal Tonno Rosa Naturale in gelatina per gatti, lavorato completamente in Italia, vengono ora proposte quattro nuove ricette, sempre a base di Tonno Naturale:

• Tonno rosa naturale in acqua di cottura • Tonno con gamberetti • Tonno con salmone • Tonno con surimi Sono tutti prodotti composti da ingredienti naturali al 100% e non contengono coloranti né aromatizzanti né conservanti chimici. Vengono selezionate le parti più idonee del pesce e vengono cotti a vapore.

QUALE È IL VANTAGGIO PER IL PUNTO VENDITA SPECIALIZZATO NELL’OFFRIRE QUESTO PRODOTTO AI PROPRI CLIENTI? Innanzi tutto la certezza di avere il massimo apprezzamento da parte di tutti i gatti, anche da parte dei soggetti con i gusti più difficili. La conseguenza immediata è la fidelizzazione del cliente che tornerà a cercare questo prodotto. Per saperne di più, l’azienda mette a disposizione un Servizio Informazioni al quale sarà possibile scrivere utilizzando il seguente indirizzo mail: pralzoo@pralzoo.com ●

16

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 17

Indagini di mercato

Tutti quanti vogliono un pet Animali da compagnia: ecco il ruolo sociale, relazionale, emotivo e simbolico all’interno delle famiglie italiane.

a cura della redazione

N

Nel mese di Febbraio, Gfk Eurisko ha svolto una ricerca sul ruolo degli animali da compagnia per i proprietari, e più in generale per il pubblico italiano. La ricerca, i cui risultati sono contenuti nel Rapporto Assalco - Zoomark 2013, è stata illustrata a Zoomark International dal noto sociologo Giuseppe Minoia. Invitiamo i nostri lettori a confrontarsi con i dati, riconoscersi e scoprire come in alcuni casi gli elementi emersi non siano per nulla scontati.

colgono dati altrettanto positivi su esperienze di piacere. Il dato più sorprendente della ricerca indica che il 55% delle persone che non possiede un pet vorrebbe avere un animale da compagnia. Si tratta di un dato potenziale che può essere confrontato con un altro più realistico: il 20% sta pensando di adottare un pet nei prossimi mesi.

DONNA VUOL DIRE CURA Il pet owner è soprattutto donna (57% di donne contro il 43% di uomini) e sono in maggioranza le donne ad oc-

UN PAESE CAMBIATO

I benefici reali portati dai pet

In Italia la considerazione in cui è tenuta la presenza di animali da compagnia è radicalmente cambiata nell’opinione pubblica: è diventata un valore condiviso, non solo dai proprietari (il che sarebbe facilmente comprensibile), ma anche dal resto della popolazione. Oggi in Italia in nessun altro ambito e situazione sociale, culturale e relazionale si

- i cani e i gatti aiutano a stare meglio - 84% - danno molto, senza nulla chiedere in cambio - 81% - tengono davvero compagnia - 80% - sono veri e propri componenti della famiglia - 70% - sono di grande aiuto nei momenti difficili - 65%

PetTrend • Settembre 2013

17


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 18

Indagini di mercato cuparsi direttamente dell’animale (82% donne e 67% uomini). Il 75% di tutti i proprietari intervistati si occupa e si preoccupa direttamente del proprio animale. Dato importante, che testimonia il legame diretto e coinvolto, la vera e propria partnership tra proprietario e il suo pet. “La presenza di cani e gatti in casa viene percepita da entrambi i campioni come un valore positivo, immediatamente collegabile al concetto di benessere e di vita buona. Più del 90% dei proprietari e più dell’80% dell’opinione pubblica attribuisce benefici reali alla presenza degli animali da compagnia, che sono in grado di favorire il benessere e la buona qualità della vita di chi li possiede.” Asserisce Minoia senza nascondere entusiasmo e soddisfazione, “Gli animali sono generatori di valori considerati fondamentali per descrivere una vita fatta di benessere: salute, sicurezza, vita priva di sprechi, cura di sé e dei propri desideri, armonia con la natura, amicizia, tempo libero.”

IL PET È EQUILIBRIO PSICOFISICO La presenza di pet determina anche un concreto aiuto, sul piano emotivo e affettivo, per il pet owner e per gli altri componenti della famiglia. Il 55% degli italiani e il 75% dei proprietari sono, addirittura, convinti che “cani e gatti contribuiscono a tenere unita la famiglia”. Seppure in un periodo di difficoltà economica come quello attuale, gli intervistati affermano che tutti potrebbero permettersi un cane o un gatto, incluse le persone non benestanti. Ne consegue che è opinione comune che il possesso di un animale da compagnia non sia per nulla legato al reddito del proprietario e non sia un lusso esclusivo. Dall’indagine emerge inoltre che ai pet viene attribuita la capacità di portare gioia e buonumore (93% dei proprietari), distrarre le persone e farle sentire meglio, soprattutto in un momento di crisi e di incertezza economica come quello attuale. La sicurezza affettiva e la relazione, il gioco e il divertimento con il proprio animale, danno risultati positivi per l’equilibrio psicofisico della persona. Alla prova dell’esperienza quotidiana, 81% dei proprietari sono convinti che il buonumore e la buona vita siano favoriti dalla presenza non problematica e affettiva dei loro compagni a quattro zampe. “In un periodo di crisi e di incertezza gli animali aiutano a distrarsi e a sentirsi meglio” asserisce Minoia.

IL CAMPIONE D’INDAGINE L’indagine è stata svolta nel febbraio 2013 su due differenti campioni di individui: un campione di 700 individui, rappresentativi della popolazione italiana di cui 273 sono risultati essere proprietari di cani o di gatti; un campione di altri 300 individui proprietari di cani o di gatti.

18

PetTrend • Settembre 2013

Il dott. Giuseppe Minoia, sociologo.

CON UN PET LA FAMIGLIA È COMPLETA Per quanto riguarda gli atteggiamenti dei proprietari verso i pet, appare chiaro che cani e gatti vengano considerati universalmente non solo come compagni o amici, ma come veri e propri membri della famiglia. Per ben il 93% del totale Italia e per il 99% dei proprietari, i pet risultano infatti un affetto importante ed emotivamente rilevante. In questa relazione il 63% di proprietari è convinto nel riconoscere a cani e gatti il totale rispetto delle specificità di animali, che devono essere trattati come tali, senza umanizzarli. Il pet è pedagogico e concorre all’educazione dei figli. Importante anche la funzione di «custodi» per la protezione della casa e della famiglia, non soltanto come guardia, ma come presenza che «segna» un perimetro socioaffettivo, conferendo serenità e sicurezza.

COLLABORATORI NEL FITNESS I pet (soprattutto i cani) possono, con la loro presenza, contribuire a mantenere in forma i proprietari. Per quanto riguarda il tempo dedicato personalmente, durante il giorno, unicamente al proprio pet, la ricerca indica una media di circa un’ora e mezza, senza differenze rilevanti tra i proprietari di cani e di gatti. I proprietari di cani riferiscono di dedicare in media di più di un’ora di passeggiata al giorno. Si tratta di un tempo rilevante, che eviden-


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

15-07-2013

12:29

Pagina 19

Avere un cane o un gatto è un grande piacere

Totale Italia

Proprietari

Completamente d’accordo In parte d’accordo In parte in disaccordo Completamente in disaccordo

zia impegno e coinvolgimento nello svago e nell’attività fisica del proprio animale. Un tempo da mettere in relazione anche con la propria attività fisica, perché passeggiare con il cane aiuta a mantenersi in forma.

LA BUONA SERA SI VEDE DA UN PET La stragrande maggioranza (86%) dei proprietari sostiene di ricevere grande svago e consolazione dal proprio pet alla fine di una giornata difficile. E dichiara (69%) di essere completamente d’accordo sull’affermazione che “avere un cane o un gatto costituisca un grande piacere”.

IL PET È GUADAGNO Avere un pet in casa è concretamente più un piacere che un impegno (72% vs. 28%), un vantaggio (funzionale, emotivo, sociale) piuttosto che un costo (63% vs. 37%), ed un legame affettivo che arricchisce la vita quotidiana piuttosto che un vincolo che pesa su di essa (81% del totale Italia e il 93% dei proprietari).

serene ed equilibrate, responsabili, attive e felici. Ancora una volta quindi emerge come il vivere con un pet sia legato a valori positivi, che garantiscono serenità, felicità e benessere. Tra gli aggettivi attribuibili ai pet owner, risultano infatti tra i più citati dagli intervistati i seguenti: socievoli, sereni, responsabili, felici, attivi.

IL PET È FONTE DI AFFETTO Tra le motivazioni per cui si sceglie di adottare un animale prima di tutto conta l’affetto che l’animale darà al proprietario e la partnership che, come abbiamo visto, contribuisce a creare una dimensione di benessere, di buona vita, addirittura di felicità. I proprietari confermano inoltre il valore positivo attribuito ai pet: 87% afferma che “il mio animale è per me molto importante”, 72% segnala che il proprio pet è in grado di capire il proprio stato d’animo, aiutandolo nei momenti di difficoltà. Qualunque siano le caratteristiche del pet e del proprietario, la relazione che si instaura tra uomo e animale è positiva e soddisfacente.

ANCHE LA SOCIETÀ SI EVOLVE Infine, la stragrande maggioranza degli intervistati si dichiara favorevole al fatto che sia aumentata l’attenzione da parte di società e istituzioni nei confronti degli animali da compagnia e che questi siano considerati sempre più soggetti con precisi diritti.

IL PET OWNER È UN INDIVIDUO MIGLIORE Ai proprietari di cani e gatti viene attribuita universalmente un’immagine positiva, di persone socievoli ed estroverse,

DOVE VIVE IL PET? Dalla ricerca emerge che, a prescindere dall’avere a disposizione un giardino, nel 50% delle famiglie l’animale vive principalmente in casa. Il restante 50% dei proprietari invece è diviso equamente tra chi fa vivere l’animale principalmente fuori dalle mura domestiche e chi, invece, lo fa stare in egual misura in casa e fuori. Ma, a proposito della disponibilità di maggior spazio e di un giardino, occorre dire che questa prerogativa è considerata dai proprietari come un elemento non essenziale per la gestione del pet.

PetTrend • Settembre 2013

19


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 20

Indagini di mercato Molte persone vorrebbero avere un cane o un gatto. A lei piacerebbe?

55

Totale sì 42

Sì, mi piacerebbe avere un cane

NON PROPRIETARI (n = 468)

21

Sì, mi piacerebbe avere un gatto

45

No

MOLTA ATTENZIONE PER UNA CORRETTA NUTRIZIONE Per quanto attiene all’alimentazione dei pet, si rileva un’attenzione diffusa verso la salute e il benessere del proprio animale. Il 70% dei proprietari intervistati afferma di ritenere importante offrire al proprio pet i migliori alimenti disponibili ed oltre il 50% evita di dargli avanzi della tavola, perché potrebbero fargli male. Quasi la metà degli intervistati (49%) sceglie gli alimenti per il proprio cane o il proprio gatto in base al consiglio del veterinario.

CHI PIÙ SPENDE MENO SPENDE Nonostante i consumi delle famiglie siano messi a dura prova dalla crisi che sta colpendo il Paese negli ultimi anni, la ricerca mostra che ben il 59% dei proprietari afferma di non badare a spese per la salute del proprio cane o gatto, mentre solo il 21% dei proprietari dichiara che sta cercando di ridurre le spese per il proprio animale. In particolare, il 55% dei proprietari dichiara che non è disposto a rinunciare agli alimenti migliori per il proprio animale, consapevole dell’importanza di una corretta alimentazione per il suo benessere. Si risparmia su tutto ma ai consumi legati al proprio benessere, animali da compagnia inclusi, gli italiani non rinunciano. ●

IVA AL 21%, COME È PERCEPITA? La ricerca ha indagato anche la percezione dell’attuale regime di tassazione sul pet food, che in Italia prevede un’aliquota IVA al 21%, fra le più alte in Europa e pari all’aliquota applicata ai beni di lusso. Gli alimenti ad uso umano, invece, sono ritenuti beni di prima necessità ed hanno prevalentemente una tassazione del 4% o del 10%. La maggioranza dell’opinione pubblica e il 70% dei proprietari di cani o gatti ritiene che l’IVA al 21% per il pet food sia eccessiva. L’alimentazione degli animali da compagnia non può certo essere considerata un lusso, ed è per questo che le molte petizioni per richiedere una riduzione dell’IVA sul pet food e sulle prestazioni veterinarie (anch’esse tassate al 21%), tra cui l’ultima proposta dall’ANMVI alla fine dello scorso anno, raccolgono numerosi consensi.

Sentimenti rispetto all’attuale regime di tassazione del pet food

Favorevole Indifferente Contrario

20

PetTrend • Settembre 2013

Totale Italia

Proprietari di cani e gatti

Non proprietari

(n = 700)

(n = 537)

(n = 468)


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 21


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 22

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

IMPERIAL FOOD s.r.l. Via Galvani 2, 43018 Sissa (PR) Tel. 0521/872973 www.imperialfood.it info@imperialfood.it www.facebook.com/imperialfoodpets

Linea Imperial Food Health. Benessere a portata di zampa Dalla vocazione alla ricerca una linea di prodotti a supporto delle cure veterinarie, unica anche nel rapporto qualità-prezzo. IL MADE IN ITALY COME FATTO IN CASA Imperial Food, azienda a conduzione famigliare fondata grazie al know-how costruito in oltre 30 anni di lavoro nel campo della nutrizione canina, è oggi riconosciuta nell’ambiente cinofilo come marchio di eccellenza e offre prodotti realizzati con processi artigianali, seguiti e controllati in ogni passaggio fino al prodotto finale, garantendo assistenza e consulenza all’acquirente anche nel post vendita. Essendo un’azienda guidata da un codice etico ben radicato, grande attenzione è data alla selezione delle materie prime, per la maggior parte destinate all’alimentazione umana, esclusivamente italiane, dove possibile a “chilometri zero” e approvvigionate attraverso una rete di fornitura accuratamente vagliata e monitorata.

SALUTE ALLA PORTATA DI TUTTI Recenti ricerche di mercato mostrano come si stia sviluppando una grande sensibilità in tutte le fasce di consumatori, dall’utente privato al professionista cinofilo, sul tema della salute e del benessere dei propri cani, ma anche come cresca di pari passo l’attenzione al corretto rapporto qualità prezzo dell’alimentazione a supporto delle cure veterinarie. In questo contesto appare unica, nel panorama italiano, la scelta strategica di Imperial Food, di mettere cioè la propria competenza al servizio dei consumatori con la nuova linea Health, dedicata alla cura e al benessere dei soggetti più delicati e continuamente arricchita di nuovi articoli. Ogni prodotto della linea Imperial Food Health è composto da materie prime pregiate, severamente selezionate sulla base dei criteri di qualità, completezza e massima digeribilità, caratteristiche che consentono di non appesantire i processi fisiologici e garantire un altissimo livello di tollerabilità e assorbimento dei nutrienti. Questo obiettivo viene perseguito senza trascurare il tema di un corretto rapporto qualità prezzo: l’unicità di questa idea sta proprio nel carattere spiccatamente artigianale ma allo stesso tempo giovane e innovativo dell’azienda, che unisce tradizione e modernità, avvalendosi delle più recenti tecniche di organizzazione e gestione per ottimizzare le performance e contenere i prezzi, offrendo comunque prodotti di altissimo livello. Health Sensitive è il prodotto ideale per cani con problematiche cutanee e intolleranze. Unisce gli effetti benefici del riso, cereale particolarmente digeribile e tollerato,

22

PetTrend • Settembre 2013

della patata, fonte carbo-proteica ad azione assorbente di tossicità, e della carne di pesce, unica fonte di proteina animale dalla elevata tollerabilità. Essa, in sinergia con gli oli di pesce e di soia, rappresenta inoltre una straordinaria fonte di acidi grassi essenziali Omega 3 e 6, che favoriscono il recupero e il mantenimento della qualità e della lucentezza del mantello. Health Renal è stato studiato per cani affetti da insufficienza renale. Caratterizzato da bassi livelli di sodio e fosforo e da un moderato apporto proteico, interamente a base di proteine vegetali e uova quali fonti pregiate, consente di non sovraccaricare le funzioni renali, contribuendo invece a supportarle e ottimizzare il processo metabolico. Health Gastrointestinal è pensato per cani affetti da disordini intestinali. L’utilizzo di carni idrolizzate riduce al minimo la risposta negativa del sistema immunitario, garantendo i massimi livelli di tollerabilità e, in unione con un mix di carboidrati, si mantiene leggero e facilmente assimilabile semplificando i processi digestivi e contribuendo a regolarizzarne la funzionalità. Health Junior Condro è indicato per cuccioli fin dallo svezzamento. La presenza di carni idrolizzate e riso lo rendono perfetto anche per i cuccioli più giovani, che presentano processi digestivi più sensibili. L’eccezionale bilanciamento nutrizionale alla base della filosofia Imperial Food viene ulteriormente arricchito da un mix di condroprotettori (Glucosammina, Condroitin Solfato, Metil-Sulfenilmetano), in dosaggio opportuno a supportare lo sviluppo di cartilagini e articolazioni, preservare lo strato cartilagineo sopraosseo e farvorirne la rigenerazione. Imperial Food non trascura infine la linea Super Premium, nucleo originario del marchio, arricchita anno per anno grazie a un continuo lavoro di ricerca guidato dalla volontà di migliorarsi e di rispondere alle esigenze del mercato. La linea Super Premium è consultabile sul nostro sito web in tutte le sue varianti. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 23

Rinnovare l’attività

FRANCHISING: UN SONDAGGIO SVOLTO TRA GLI OPERATORI DEL NOSTRO SETTORE

Gli ostacoli allo sviluppo del settore: il cinquanta per cento degli imprenditori non conosce le procedure semplificate per lo start up grandi problemi del franchising italiano: il credito bancario, la consulenza e la burocrazia.

Laura Seguso Trend observer

A

vviare un’impresa o ristrutturare quella esistente utilizzando un marchio già affermato sul mercato è un approccio spesso vincente che interessa molti negozianti. Nel settore del petshop la formula del franchising, o affiliazione commerciale, sta cominciando a prendere piede e si spera in provvedimenti governativi a breve termine che possano favorirne lo sviluppo. Secondo recenti dati, il franchising italiano è cresciuto dello 0,6% nel 2011 raggiungendo 22 miliardi di fatturato, con circa 1000 franchisor, 54 mila punti vendita affiliati e 186 mila addetti. Ma si tratta di una crescita frenata per un comparto che è ancora poco diffuso in Italia, basti pensare che se negli Stati Uniti c’è un negozio in franchising ogni 389 abitanti, in Italia ne abbiamo uno ogni 1.125 abitanti. Il settore per crescere necessita di snellimento della burocrazia e accesso al credito. Un sondaggio, i cui risultati sono stati presentati a settembre a Milano, ha individuato con precisione i tre

Le modalità del sondaggio La ricerca effettuata da Confimprese, BeTheBoss e QUiCKFairs è iniziata nel mese di luglio 2012 quando è stato inviato un questionario compilabile online al database di BeTheBoss.it (oltre 90.000 utenti) composto da franchisee già operativi (“imprenditori”) e aspiranti franchisee (“candidati”) e a circa 900 franchisor. Il questionario è stato visionato da 14.700 utenti e 200 franchisor, i questionari effettivamente compilati e inviati sono stati 1.073 tra franchisee e aspiranti franchisee, mentre i franchisor che hanno risposto sono stati circa 130.

La difficoltà di accesso al credito Dal sondaggio emerge che il problema principale per lo sviluppo del comparto è la difficoltà di accesso al credito agli aspiranti franchisee: lo è sia per il 75,5% dei franchisor sia per quasi il 60% dei franchisee. La proposta che arriva dal mondo del franchising è che il legislatore utilizzi i propri poteri per spingere gli istituti di credito a sostenere finanziariamente il comparto. Il punto di vista dei franchisor Il 29,6% del campione chiede una radicale riforma legislativa per ridurre gli adempimenti burocratici imposti alle imprese, il 33,3% una legislazione che obblighi le banche a finanziare idee imprenditoriali senza garanzie, il 25,9%

LE PROCEDURE SEMPLIFICATE: ESISTONO MA SONO POCO CONOSCIUTE Tra i dati riportati dal sondaggio colpisce l’alta percentuale di persone che non conoscono le recenti iniziative del Governo in merito alle semplificazioni: il 47,1% dichiara di non conoscere i dettagli del decreto sulle liberalizzazioni che offre ai giovani con meno di 35 anni la possibilità di formare una Srl con capitale di 1 €; il 45,4% dichiara di non aver mai sentito parlare dell’avvio di un’attività imprenditoriale presentando l’inizio di attività in via telematica. Per aiutare i nostri lettori rimandiamo all’articolo Srl semplificata e Srl a capitale ridotto di Paolo Alberto Bernorio in questo stesso numero di PetTrend.

PetTrend • Settembre 2013

23


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

Rinnovare l’attività agevolazioni statali per finanziamenti ai cittadini che si mettono in proprio. La posizione degli aspiranti franchisee Hanno così risposto al sondaggio: l’ostacolo principale per avviarsi sulla strada dell’intraprendere è l’iter burocratico per lo start up aziendale per il 41,9% dei rispondenti. Il 37,8% lamenta che il sistema creditizio italiano non viene incontro alle necessità di chi vuole mettersi in proprio. Per gli aspiranti franchisee le urgenze sono quindi le seguenti: per il 30,4% eliminare le barriere burocratiche all’avvio di un’impresa; per il 28,8% che le istituzioni forniscano finanziamenti a chi vuole mettersi in proprio; per il 16,4% una legislazione ad hoc per il finanziamento di chi vuole mettersi in proprio; per il 13,0% l’intervento delle Camere di commercio per individuare fondi pubblici a cui accedere; per l’11,3% l’istituzione di sportelli informativi presso le Camere di commercio. Le priorità per i franchisee che già hanno avviato un’attività in proprio sono così riassumibili: radicale riforma legislativa per ridurre gli adempimenti burocratici (38,2%); agevolazioni statali per il finanziamento delle nuove start up (16,8%); obbligo legislativo per finanziare idee imprenditoriali (22,7%); sportelli informativi per muoversi nei meandri della burocrazia (12,2%); consulenze delle Camere di commercio per l’accesso al credito (10,1%). Le priorità secondo franchisor, franchisee e conclusioni dell’indagine Il sistema franchising italiano durante questi due anni di crisi mondiale dei consumi è riuscito solo in parte a sovvertire le grandi leggi dell’economia: la modifica dei comportamenti di acquisto del consumatore, la maggiore difficoltà di accesso al credito, la valenza della marca, ecc. Dal sondaggio emergono diverse affinità tra la visione dei franchisor e quella dei franchisee nell’individuazione dei macro problemi che affliggono il comparto. In prima battuta va segnalato che il problema principale per lo sviluppo del comparto è la difficoltà di accesso al credito: lo è sia per il 70% dei franchisor sia per quasi il 70% dei franchisee. La loro proposta è che il legislatore sensibilizzi

24

PetTrend • Settembre 2013

12:19

Pagina 24

LE DIVERSE PROSPETTIVE Riduzione burocrazia

53,7% 52,9% 50,3%

Agevolazioni statali per chi si mette in proprio

55,5% 45,4% 41,1%

Obbligo legislativo a finanziare idee imprenditoriali

57,4% 40,3% 31,8%

Sportelli assistenza burocrazia nelle camere di commercio Consulenze delle camere di commercio

14,9% 31,9% 34,8%

Franchisor Imprenditori

18,6% 30,7% 31,9%

Candidati

La tabella riassume le priorità degli interventi chiesti, per ogni voce, da franchisor, candidati all’affiliazione e dagli imprenditori già attivi. Il 53,7% dei franchisor chiede come prima istanza una riduzione degli ostacoli burocratici, così come lo chiede la metà dei rispondenti franchisee (50,3%). Tra le priorità anche la richiesta da parte del 55,5% dei franchisor di agevolazioni statali per chi si mette in proprio. Esigenza meno sentita, invece, dei potenziali franchisee che la richiedono per il 41,1%. gli istituti di credito a sostenere finanziariamente una formula commerciale che, trasversalmente rispetto ai settori merceologici, ha già dato prova di sapere crescere nonostante le difficoltà del mercato. Altro fattore critico segnalato da entrambe le categorie è la mancanza di informazioni chiare e la conseguente richiesta di consulenza: franchisor e franchisee chiedono consigli, suggerimenti e supporto per orientarsi nei meandri della burocrazia legata allo start up e alla gestione dell’impresa e per l’accesso agli strumenti di finanza agevolata. I franchisor premono per l’apertura di sportelli dedicati nelle CCIA che aiutino a muoversi nel labirinto delle burocrazie. Dal canto loro i franchisee confidano nella CCIA e chiedono allo stesso tempo consulenze gratuite delle camere di commercio a imprenditori per individuare fondi pubblici a cui accedere. A ciò si collega anche una scarsa informazione da parte dei franchisee su iniziative che facilitano

l’avvio di una nuova attività: quasi la metà dei rispondenti non conosce cosa sia la Scia né la clausola contenuta nell’art. 3 DL 1/2012 che consente ai giovani fino ai 35 anni di aprire una srl con un capitale di 1 €. Si parla di giovani e delle loro difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro, ma poi non si adottano misure efficaci e veloci per veicolare le informazioni agli stessi: basterebbe avviare una campagna di comunicazione, anche online e sui social network, per diffondere le novità introdotte dal governo. Il franchising merita maggiore considerazione per le sue capacità di tenuta rispetto ad altri mercati. Per il contributo alla creazione di nuovi posti di lavoro. Per le scelte gestionali evolute. Per la rapidità nella definizione delle nuove strategie e per le capacità di execution. Per questo è auspicabile un riconoscimento della sua formula. Rispetto e fiducia che devono arrivare da parte di tutti: istituzioni centrali e locali, banche e istituti di credito, media. ●

CHI HA COMMISSIONATO L’INDAGINE Confimprese è l’Associazione delle imprese del commercio moderno - franchising, Gdo e reti dirette - operante sull’intero territorio nazionale. L’Associazione riunisce imprese omogenee per merceologia - dalla ristorazione all’entertainment, dall’abbigliamento ai servizi - con un target dimensionale da medio grande a leader di mercato, spesso quotate in borsa e, in diversi casi, con una rilevante presenza internazionale. BeTheBoss.it fa parte di un network internazionale, casamadre a New York, ed è stato importato in Italia nel 2004 da un team di giovani imprenditori. Negli anni si è affermato come il portale di riferimento nel settore franchising. Ogni mese, sono 70.000 i potenziali franchisee che visitano BeTheBoss.it ed entrano in contatto con circa un centinaio di proposte di franchising. Quickfairs®. È il primo organizzatore di fiere low-cost in Italia e realizza i suoi eventi all’insegna dell’efficienza di costi e di tempo per gli operatori, rendendo più facile fare affari in un ambiente professionale. Fondata nel 2010, ha già realizzato con successo 6 fiere nei settori del commercio e dell’industria.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 25

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

Visita il sito: www.iams.it Seguici su: https://www.facebook.com/IamsItalia Servizio Clienti Numero Verde 800 555 040

Iams: io non sono vegetariano!

S

appiamo che i gatti sono carnivori e hanno bisogno di proteine animali per mantenersi in buona salute. È quindi necessario che ricevano un’alimentazione adeguata alle loro esigenze. È per questo che nelle formulazioni Iams le proteine animali sono l’ingrediente principale. Infatti, è importante ricordare che non solo perché una confezione di cibo per gatti mostra la parola “proteine” sull’etichetta, significa necessariamente che siano di origine animale, come quelle derivate dal pollo o dal pesce. Iams contiene 85% di proteine animali* di alta qualità. Perché? Semplice… Le proteine animali aiutano a costruire e mantenere una muscolatura forte e magra. Le proteine animali, incluse negli alimenti Iams, derivano esclusivamente da ingredienti di alta qualità, come pollo o pesce, e forniscono un profilo completo di aminoacidi essenziali per i gatti. Le proteine animali, infine, forniscono al gatto tutti i blocchi costituitivi essenziali per lo sviluppo e il mantenimento di una muscolatura forte e magra per condizioni corporee ottimali. Iams ProActive Health è la vasta gamma di alimenti secchi, completi e bilanciati, per favorire il benessere del gatto a 360 gradi ed è sviluppata per rispondere alle esigenze di ogni gatto in base all’età ed esigenze specifiche. Iams, inoltre, ha introdotto le nuove forme delle crocchette in tutte le sue formulazioni Adult: Pollo, Agnello, Pesce Oceanico e Salmone. Le crocchette sono diventate “ergonomiche”: più semplici da raccogliere e da sgranocchiare e, naturalmente, con tutta la bontà di Iams per una straordinaria sensazione di gusto. Il mix delle tre forme (triangolare, a croce e oblunga) garantisce maggiore varietà e ricalca l’esperienza del gatto in natura proponendo differenti tipologie di “prede”, di grandezza e consistenza diverse. E i proprietari potranno essere sicuri che il loro beniamino riceva tutti i benefici nutrizionali di cui necessita, naturalmente senza l’aggiunta di aromatizzanti, conservanti o riempitivi. Inoltre, vale la pena ricordare che la filosofia nutrizionale Iams non cambia e si basa come sempre sui quattro pilastri fondamentali che garantiscono al gatto un’alimentazione completa e bilanciata, ovvero: • proteine animali di alta qualità (derivate da pollo, agnello o pesce) per mantenere la massa muscolare magra e una condizione corporea ottimale; • grassi e acidi grassi essenziali per aiutare a mantenere pelle sana e pelo folto e lucido; • fibre naturali per favorire una corretta digestione;

• vitamine e minerali per aiutare a supportare il sistema immunitario. In più, la grande attenzione nella preparazione e nella cottura degli ingredienti assicurano ad ogni pasto la massima freschezza. Senza dimenticare che l’intera gamma Iams Gatto è arricchita con l’importante beneficio dei prebiotici Fos, che oggi costituiscono un’area di crescente interesse nell’ambito dell’alimentazione felina: sappiamo bene che alcuni batteri sono dannosi per l’organismo, ma altri, come appunto i prebiotici Fos (fruttoligosaccaridi), sono molto utili al benessere dell’animale. La loro funzione principale è quella di favorire la proliferazione e il corretto equilibrio della flora batterica intestinale: agiscono direttamente nell’intestino, ma indirettamente tutto l’organismo beneficia dei loro effetti. I prebiotici, infatti, supportano una sana digestione e favoriscono le difese naturali. Insomma: scegliere Iams, significa per il consumatore, offrire al proprio gatto un’alimentazione completa e bilanciata, gustosa e adatta alle sue esigenze nutrizionali e, per il punto vendita, vedere i propri clienti ancora più soddisfatti. * Come livello minimo di contenuto proteico totale, escluso Iams ProActive Light in Fat. ●

PetTrend • Settembre 2013

25


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 26

Nuove forme societarie SRL SEMPLIFICATA E SRL A CAPITALE RIDOTTO

Due opportunità da cogliere per chi vuole ridurre i costi al minimo senza rinunciare alla responsabilità limitata (Ires, fissa al 27,5%) è consono ad attività di dimensioni medie e grandi.

Paolo Alberto Bernorio Dottore commercialista

I

n uno degli scorsi numeri di PetTrend abbiamo proposto ai nostri lettori qualche consiglio utile per chi si volesse accingere ad aprire un’attività. Immaginando di voler aprire un negozio per animali, abbiamo parlato dei tipi di società presenti nel nostro ordinamento, focalizzando l’attenzione sui mezzi giuridici più idonei a supportare questo tipo di attività. Società di persone e società di capitale In estrema sintesi, nell’ordinamento nazionale esistono le società di persone (società semplice, società in nome collettivo e società in accomandita semplice) e le società di capitali (società a responsabilità limitata, società per azioni e società in accomandita per azioni). Le prime prevedono una gestione più agile e meno onerosa, con rapporti tra i soci di tipo personale e un tipo di tassazione (Irpef, progressiva in capo ai soci) più adatta a un business di dimensioni limitate. Le seconde richiedono invece una gestione più rigida e onerosa, con obblighi burocratici più impegnativi rispetto alle società di persone e rapporti tra i soci delineati in modo più formale. Il tipo di tassazione delle società di capitali

26

PetTrend • Settembre 2013

A proposito di responsabilità Un ulteriore importante elemento che differenzia le due tipologie di società è la responsabilità in capo ai soci: infatti, mentre i titolari di società di persone rispondono in solido con il proprio patrimonio personale per le obbligazioni assunte dalla società (con eccezione dei soci accomandanti delle Sas), i titolari delle società di capitali rispondono con il solo capitale conferito nella società per le obbligazioni assunte dalla stessa. A partire dal 2012, chi volesse intraprendere un’attività, ha a disposizione due nuovi veicoli societari per dare corpo alle proprie idee imprenditoriali: la società a responsabilità limitata semplificata (Srl semplificata) e la società a responsabilità limitata a capitale ridotto (Srl a capitale ridotto). Il legislatore ha introdotto questi nuovi istituti giuridici con l’intento di fornire, in un periodo di congiuntura economica non favorevole, due strumenti utili per accedere al mercato del lavoro come libero imprenditore, tutelando il patrimonio personale, ma senza dover fare fronte a eccessivi impegni economici e burocratici. A entrambe le nuove Srl si applicano, salvo quanto previsto in modo specifico, le disposizioni relative alle Srl ordinarie, contenute nel libro V, titolo V, capo VII, del Codice Civile. Ma analizziamo nello specifico le caratteristiche delle neonate Srl. La Srl semplificata Introdotta dall’art. 3 del D.L. n. 1 del 24 gennaio 2012, recante “Norme generali

sulle liberalizzazioni”, al fine di incentivare lo sviluppo dell’impresa giovanile, l’Srl semplificata (Srls) ha i tratti di istituti già presenti in alcuni altri stati europei come Germania e Spagna. A differenza delle Srl semplificate presenti in alcuni stati esteri, nelle Srl giovanili italiane non è previsto l’esplicito obbligo che una quota degli utili netti della società debbano essere accantonati a riserva che, nel corso del tempo, potrà essere imputata a capitale. Tale forma societaria è normata dal nuovo articolo 2463-bis del Codice Civile, appositamente rubricato Società a responsabilità limitata semplificata. Essa può essere costituita con contratto o atto unilaterale (in tal caso si dovrà parlare di Srl semplificata unipersonale) esclusivamente da persone fisiche che non abbiano compiuto i 35 anni di età alla data della costituzione. L’atto costitutivo deve essere redatto per atto pubblico in conformità al modello standard tipizzato con decreto ministeriale e non sono richiesti oneri notarili, imposte di bollo e spese di segreteria. È fatto divieto di cessione delle quote a soci non aventi i requisiti di età e l’eventuale atto è conseguentemente nullo. Un capitale da un euro Il capitale sociale è variabile da 1,00 a 9.999,99 €, in luogo del minimo di euro 10.000,00 fissato per la tradizionale Srl. Si tenga presente che l’esigua dotazione patrimoniale potrebbe determinare problemi alle società che vogliano chiedere a istituti di credito prestiti per finanziare il loro start-up. In tema di costi, rispetto alla Srl, la Srl semplificata dovrebbe consentire di risparmiare, in sede di deposito al Registro delle Imprese dell’atto costitutivo


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 27

SRL ORDINARIA

SRL SEMPLIFICATA

SRL A CAPITALE RIDOTTO

Art. 2463 del Codice Civile

Art. 2463-bis del Codice Civile

Art. 44 D.L. 83/2012

Persone fisiche che NON abbiano compiuto 35 anni

Persone fisiche che abbiano compiuto 35 anni

Atto pubblico

Atto pubblico

Atto pubblico

Libero

Conforme al modello standard tipizzato con decreto ministeriale

Libero

DENOMINAZIONE

Sr.

Srls Deve contenere l’indicazione che si tratta di una Srl semplificata

Srl a cr Deve contenere l’indicazione che si tratta di una Srl a capitale ridotto

AMMINISTRATORI

Persona fisica o soggetto diverso dalle persone fisiche

Uno o più soci

Persone fisiche, anche non soci (anche di età inferiore a 35 anni)

CAPITALE SOCIALE

Minimo € 10.000, in denaro o in natura

Da € 1 a € 9.999,99, solo denaro

Da € 1 a € 9.999,99, solo denaro

VERSAMENTO DEL CAPITALE INIZIALE

In banca, almeno il 25% del capitale in denaro

Interamente versato agli amministratori

Interamente versato agli amministratori

SPESE DI COSTITUZIONE

Ordinarie

Esenzione da bolli, diritti di segreteria e onorari notarili

Ordinarie

CESSIONE DELLE QUOTE

Libera

Vietata verso soggetti che non siano persone fisiche di età inferiore a 35 anni

Vietata verso soggetti che non siano persone fisiche

NORMATIVA SOCI

FORMA STATUTO E ATTO COSTITUTIVO

92,60 € di diritti di segreteria e 65,00 € d’imposta di bollo. L’agevolazione, poi, permette di scontare l’imposta di bollo da calcolare sulle pagine dell’atto costitutivo (14,62 € ogni 100 righe o 4 pagine) e gli onorari notarili. Quindi, in linea interpretativa, nel complesso si può ottenere un concreto risparmio di circa 900,00 €. Altri costi da sostenere in fase di costituzione, per circa 700,00 €, invece, anche se la Srl fosse costituita con 1 solo euro di capitale, non sono evitabili: si tratta del diritto annuale di iscrizione alla Camera di Commercio (200,00 €), della Imposta di Registro (168,00 €) e della tassa annuale per la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali (309,87 €). Infine si ricorda che non è prevista la possibilità di cedere quote a soggetti che abbiano compiuto il 35° anno di età.

La Srl a capitale ridotto Insieme alle novità fiscali introdotte nel corso dell’estate 2012, l’art. 44 del D.L. n. 83 del 22 giugno 2012, ha previsto la possibilità, con decorrenza dal 26 giugno 2012, di costituire una nuova società a responsabilità limitata a capitale ridotto (Srlcr), che si affianca a quella semplificata di cui all’art. 3 del D.L. n. 1/2012, appena descritta. Contrariamente a quanto accade per la Srl semplificata, la società a responsabilità limitata a capitale ridotto può essere costituita con contratto o atto unilaterale da persone fisiche che abbiano compiuto i 35 anni di età alla data della costituzione. L’unica vera agevolazione per tale tipo societario risiede nell’obbligo di versare un capitale inferiore a 10.000 €, immediatamente nelle mani degli amministratori, così come per le Srl semplificate. Non essendo previsto uno specifico ri-

chiamo allo statuto standard, lo stesso sembra non essere richiesto per le Srl a capitale ridotto. La costituzione deve avvenire con atto pubblico, e deve contenere alcuni elementi, indicati nell’art. 2463-bis, comma 2 del Codice Civile, previsti per le Srl semplificate, con l’importante differenza che l’amministrazione della società può essere affidata anche a non soci, purché persone fisiche (nelle Srl semplificate, invece, l’amministrazione deve essere attribuita esclusivamente a soci persone fisiche). Negli atti, nella corrispondenza della società e nello spazio elettronico destinato alla comunicazione telematica (sito internet, ad esempio), deve essere indicata la denominazione di Srl a capitale ridotto, l’ammontare del capitale sociale sottoscritto e versato, la sede della società e l’ufficio del registro delle imprese presso cui la società è iscritta. ●

PetTrend • Settembre 2013

27


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 28

Manifestazioni

MSD Animal Health srl - Centro Direzionale Milano Due Palazzo Canova - 20090 Segrate (Milano) www.msd-animal-health.it

Leishmaniosi. 5 cose da sapere e una da fare: scaricare la Scalibor®Map app!

L

a manifestazione QuattroZampeInFiera, che alla sua prima edizione ha attirato 18.000 persone accompagnate da cani di tutte le razze e fattezze, è l’ennesima prova di quanta attenzione graviti attorno ai nostri amici animali. In uno straordinario percorso tra agility, nuoto, sfilate, shopping, casting e show cooking, non è mancata la sensibilizzazione su una delle malattie più pericolose del cane, provocata dalla puntura dei pappataci. Stiamo parlando della leishmaniosi, di cui tanto si parla ma è meglio puntualizzare le 5 caratteristiche che la distinguono: 1. Si tratta di una malattia grave a cui il cane è esposto in tarda primavera, in estate e in autunno, quando le temperature sono miti o calde. 2. Il principale vettore della leishmaniosi è il pappatacio, piccola zanzara silenziosa attiva da maggio a ottobre, e preferisce pungere all’ora del tramonto. 3. La leishmaniosi è una zoonosi, cioè il pappatacio infetto può trasmettere la malattia a un altro cane o anche all’uomo in condizioni particolarmente immunodepresse. State tranquilli! Non la si contrae accarezzando un cane malato, il portatore della malattia è il pappatacio. 4. La leishmaniosi può rimanere asintomatica per parecchio tempo. La malattia compare quando le difese immunitarie si abbassano e si manifesta attraverso diversi sintomi. 5. La leishmaniosi è una malattia curabile, ma non guaribile. Esistono farmaci che controllano i sintomi della malattia ma non la debellano.

28

PetTrend • Settembre 2013

COSA FARE PER PREVENIRE LA LEISHMANIOSI? La prima cosa da fare per prevenire la leishmaniosi è sapere se abitate in una zona endemica, dove cioè è accertata la presenza dei pappataci e della malattia. Tradizionalmente erano i Veterinari a indicare le zone pericolose ai proprietari, ai primi segni di caldo. Oggi, al fianco dei Veterinari, c’è uno strumento estremamente pratico e dettagliato chiamato Scalibor®Map. Si tratta di una app per Android ed Apple che consente al proprietario di verificare in qualsiasi momento se si trova in una zona a rischio leishmaniosi o se la destinazione delle vacanze è esente o meno. Scaricabile gratuitamente, la Scalibor®Map è una sorta di navigatore della leishmaniosi che segnala al proprietario lo stato attuale di tutti i Comuni d’Italia. Si è dimostrato alto l’interesse per la nuova APP, presso lo stand della Scalibor®Map a QuattroZampeInFiera. Ai molti proprietari abituati a mettersi in viaggio per le vacanze con il proprio cane è piaciuta l’immediatezza di una APP che dice esattamente se nel Comune interpellato c’è o meno la leishmaniosi, che antiparassitario specifico usare, dove trovare il Veterinario o il pet shop più vicino, oltre a indicare le aree di sosta e le spiagge dog-friendly. Altra funzione molto apprezzata è l’alert che ricorda quando è tempo di sostituire l’antiparassitario. Scalibor®Map è uno strumento facile, utile e sempre a portata di mano sul proprio smartphone o tablet. La app è stata realizzata da MSD Animal Health nell’ambito del progetto di prevenzione contro la leishmaniosi in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 29


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 30

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

Hill’s Pet Nutrition Italia S.r.l. Via A.G. Eiffel 15 00148 Roma Servizio clienti: 800 701 702

Hill’s Science Plan™ Bustine: la sana golosità!

L

e bustine Hill’s™ Science Plan™ grazie ai livelli controllati di sodio, magnesio e proteine, gli antiossidanti clinicamente provati, le proteine magre e i livelli ottimali di acidi grassi Omega-3, rappresentano l’alimetazione ideale per i gatti in ogni fase della loro vita, e offrono ai proprietari la possibilità di viziare i propri animali pur assicurando loro un pasto corretto, completo e bilanciato e facile da digerire. I gatti di tutte le età potranno leccarsi i baffi grazie alle bustine Hill’s da 85 gr, ricche di gusto e di tanti ingredienti sani. Hill’s™ Science Plan™ Kitten, alimento completo per gattini, con il giusto equilibrio di vitamine e minerali, è l’alimento ideale perché aiuta a supportare un sano sviluppo osteo-articolare e la sua specifica formulazione aiuta a mantenere i gattini in salute durante il primo anno d’età. Hill’s™ Science Plan™ Feline Adult™ è un alimento completo per gatti adulti, in grado di favorire la salute e il be-

30

PetTrend • Settembre 2013

nessere del gatto grazie alle proteine magre e gli alti livelli di acidi grassi Omega-3. Le bustine sono disponibili in diversi gusti e in diverse varianti per soddisfare ogni bisogno specifico dei gatti. Light, per gatti meno attivi o comunque tendenti al sovrappeso, e Sterilised, per gatti sterilizzati, che, con i ridotti livelli di grassi, aiutano a mantenere il peso ideale e a preservare la salute del tratto urinario. Hill’s™ Science Plan™ Feline Mature Adult 7+ un prodotto gustoso ed efficace per aiutare i gatti anziani a supportare la funzionalità renale e degli organi vitali grazie ai livelli ridotti di fosforo e agli acidi grassi omega-3. Completa la gamma, il nuovo prodotto Hill’s™ Science Plan™ Feline Senior 11+ Healty Ageing, alimento completo per gatti a partire dagli 11 anni. Livelli controllati di minerali per la salute dei reni e del tratto urinario, L-carnitina e livelli ottimali di calcio per una massa muscolare magra e ossa forti, antiossidanti e olio di pesce per favorire la vitalità e la funzionalità cerebrale. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 31


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 32

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione

Per ulteriori informazioni sull’azienda e sui prodotti, visitare il sito www.purina-proplan.it oppure chiamare il Numero Verde 800 525 505

Pro Plan® presenta una novità per i cani di piccola taglia con più di 7 anni Una nuova referenza per i cani senior di piccola taglia, specificatamente studiata per soddisfare le esigenze legate ad una nuova fase della loro vita.

I

cani di piccola taglia sono particolarmente apprezzati per le loro dimensioni ridotte, che li rendono adatti ai contesti urbani e alle abitazioni cittadine. Chi accoglie in famiglia un cane small o mini è consapevole delle caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere, ma anche delle particolari attenzioni di cui necessita, soprattutto quando entra nella fase matura della sua vita. Oltre agli aspetti legati alla struttura corporea dei più piccoli, come un apparato digerente più delicato e la necessità di ingerire alimenti facilmente masticabili, a partire dal settimo anno di vita sono necessari livelli adeguati di sostanze nutritive adatte ad aumentare la prontezza di riflessi, per mantenerlo reattivo all’ambiente e agli stimoli esterni. I proprietari prestano quindi ancora più attenzione alla scelta di un alimento completo, bilanciato e mirato, che li supporti nella nuova fase della loro vita. Per questo PRO PLAN®, il brand super premium di Purina, all’avanguardia tecnologica nell’alimentazione di cani e gatti, include nella gamma specificamente formulata per i cani di piccola taglia: PRO PLAN® Small & Mini Health & Wellbeing 7+ con Anti Age dedicato ai cani con più di 7 anni. PRO PLAN® Small & Mini Senior Health &Wellbeing 7+ è formulato per fornire ai cani senior di piccola taglia livelli adeguati di sostanze nutritive necessarie a sostenere il loro metabolismo veloce, ad aumentare la prontezza dei riflessi e la lucidità mentale, con un gusto straordinario. Questo perché con l’avanzare dell’età il cervello del cane diventa via via più lento e meno attento, poiché i suoi neuroni iniziano a perdere la capacità di utilizzare il glucosio come fonte di energia e con cui viene garantita la loro efficienza. Anti Age di PRO PLAN® è un’esclusiva miscela di sostanze nutritive a base di trigliceridi a media catena, che è provato, migliora la prontezza dei riflessi, e la lucidità mentale dei

32

PetTrend • Settembre 2013

cani senior. La formula di PRO PLAN® Small &Mini Senior Health& Wellbeing 7+ con Anti Age è stata studiata anche per l’igiene dentale, infatti è dimostrato che riduce l’accumulo di tartaro fino al 40% e grazie ai minerali bilanciati, la vitamina D e la consistenza croccante delle crocchette, supporta gengive e denti sani. Inoltre contribuisce a mantenere il peso ideale e la mobilità articolare del cane, aiutandolo a rimanere attivo più a lungo e, grazie ad accresciuti livelli di antiossidanti, lo aiuta a combattere i sintomi dell’invecchiamento. Inoltre, l’offerta di PRO PLAN® Small & Mini sviluppata dagli esperti nutrizionisti Purina, contiene altre cinque esclusive formulazioni specifiche, che soddisfano le particolari esigenze dei cani di piccola taglia in ogni fase di vita: PRO PLAN® Small&Mini Puppy Health & Wellbeing, PRO PLAN® Small & Mini Puppy Sensitive Derma, PRO PLAN® Small&Mini Adult Health & Wellbeing, PRO PLAN® Small & Mini Adult Sensitive Derma, PRO PLAN® Small & Mini Adult Digestive Comfort. Per ulteriori informazioni sulla gamma Purina PRO PLAN® consultare il sito www.purina-proplan.it o chiamare il Numero Verde Purina per Voi 800.525.505. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 33


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

11-07-2013

10:12

Pagina 34

Aziende di successo MONGE COMPIE CINQUANT’ANNI E INAUGURA UN NUOVO STABILIMENTO DRY FOOD

Un’azienda che scommette ancora sull’Italia

secco in quanto lo stile di vita frenetico dei proprietari di animali da compagnia lo ha quasi imposto: il proprietario ritrova nell’alimento secco comodità, facilità e una maggiore durata. Ilaria Costa Laureata in pubbliche relazioni

V

enerdì 28 giugno PetTrend è stata ospite dell’azienda Monge Spa per le celebrazioni del cinquantenario e l’inaugurazione di un nuovo stabilimento. Monge, infatti, ha deciso di scommettere ancora sull’Italia, nonostante il periodo di crisi, aprendo un nuovo impianto all’avanguardia in Europa e offrendo quindi nuovi posti di lavoro. Monge, un’azienda piemontese con sede a Monasterolo di Savigliano (CN), è leader italiana nella produzione di alimenti per animali da compagnia. In concomitanza con il cinquantenario di attività, una nuova fondamentale tappa per la crescita dell’azienda è l’inaugurazione del nuovo stabilimento dry food. Monge decide di puntare sull’alimento

34

PetTrend • Settembre 2013

Protagonisti internazionali Monge diventa, quindi, ancora più protagonista nel settore pet food con una nuova scommessa industriale grazie all’apertura del più moderno stabilimento dry food d’Europa. L’impianto è situato di fianco alla precedente sede produttiva di alimenti umidi. L’azienda ha saputo cogliere le opportunità di un mercato costantemente in crescita intuendo, prima di altri, le potenzialità e ritagliandosi un ruolo di primissimo piano accanto alle grandi multinazionali: Monge è ora presente con i suoi prodotti in 61 paesi nel mondo. Etica e rispetto ambientale Monge, nata e cresciuta per produrre alimenti per animali da compagnia, attua politiche aziendali a favore della responsabilità sociale dell’impresa e si assume il compito di soddisfare le attese di tutti coloro che si trovano coinvolti nel-

le sue attività, contribuendo alla crescita economica e allo sviluppo del territorio in cui opera. Ne consegue una maggiore competitività, più rispetto per i diritti dei lavoratori, coesione sociale e protezione dell’ambiente. Per Monge, avere successo implica rispettare obiettivi e strategie ponendo grande attenzione al rispetto dei lavoratori e delle risorse naturali e ambientali coinvolte. Il rispetto di un nucleo essenziale di valori determina la creazione di un “Codice Etico aziendale” che va ad accrescere la reputazione dell’azienda, i principi di comportamento verso ciascuna classe di interlocutori aziendali e a chiudere in senso virtuoso il cerchio “Consumo - Produzione - Risorse Ambientali e Umane”, nell’espressione dei principi di responsabilità sociale. La politica dell’azienda è sempre stata rivolta a impattare il meno possibile sull’ambiente e la case history di Monge sugli imballaggi ne è un importante esempio. Dal 2008 infatti, produce internamente tutte le lattine per i prodotti a partire dai fogli di alluminio, il che si traduce in circa 3.400 viaggi di camion in meno circolanti sul territorio che servirebbero


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

altrimenti a far arrivare le lattine vuote prima del riempimento da altre parti d’Italia. Anche per l’approvvigionamento delle carni cercano di puntare su carni essenzialmente italiane, spesso quasi a chilometri zero selezionate da Baldassarre Monge (fondatore dell’azienda), in modo da abbassare l’impatto dei trasporti per procurare le materie prime. Nello stabilimento del secco sono presenti inoltre alcuni essiccatoi alveolari che notoriamente consentono di essiccare le crocchette utilizzando molta meno energia di quelli tradizionali. Monge utilizza molte energie alternative: su 46.000 mq di superficie costruita, ben 39.000 hanno pavimenti riscaldati con acque cal-

12:19

Pagina 35

de recuperate dalla produzione delle lattine. Praticamente tutto lo stabilimento viene riscaldato in questo modo. Il successo di chi sa osare Innovazione è da sempre la parola chiave del successo di Monge. Ne sono testimonianza le numerose novità introdotte nel corso degli anni: nel 1975 vengono introdotte per la prima volta in Italia le lattine easy open mentre nel 1989 nascono i prodotti wet food in vaschetta. Il 1994 è l’anno nel quale Monge decide di cuocere al forno i bocconi per i cani, una novità per l’Europa. Nel 2004 si assiste all’inaugurazione dello stabilimento per la produzione degli alimenti umidi in lattina e, quattro anni

dopo, vengono prodotte le prime “buste gatto”. Nel 2008 l’azienda introduce anche la produzione a catena di lattine per ridurre l’impatto ambientale. Un anno più tardi Monge entra nel dry food superpremium e prosegue la sua attività con altre novità quali LeChat Natural Timbalé, LeChat Natural Paté, LeChat Natural Buste. Nel 2011 i marchi LeChat e Special Dog entrano nel segmento superpremium con le linee Excellence per la GDO fino ad arrivare all’anno 2013 con l’inaugurazione del nuovo stabilimento dry food. In difesa degli animali Monge proseguirà anche la collaborazione e il sostegno delle Onlus e delle Associazioni che si occupano di animali. Su questo fronte l’azienda è sempre stata molto attiva sia con Associazioni nazionali che con piccole realtà territoriali. Ha sempre cercato di non restringere il suo impegno con un unico interlocutore, quanto piuttosto supportando diverse realtà, tutte bisognose di attenzioni. La scelta è sempre stata fatta con attenzione profonda al fine di dare una mano a chi condivide gli stessi valori che hanno sempre fatto da cardine nello svolgimento dell’attività aziendale. Non ci resta che fare un grosso in bocca al lupo alla famiglia Monge e a tutto il suo staff. ●

PetTrend • Settembre 2013

35


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 36

PUBBLIREDAZIONALE

Snack

Per ulteriori informazioni su questi o altri prodotti 8in1 visitate il sito web www.8in1.it

Delights Pro Dental di 8in1 Gli ossi masticabili fatti con carne di pollo avvolta in dura pelle bovina di alta qualità.

L

a salute dei denti e delle gengive ha un impatto significativo sulla longevità e la qualità di vita del cane. I resti del cibo tendono a depositarsi sulla superficie dei denti e a combinarsi con i batteri trasformandosi in placca che può portare alla formazione del tartaro. Malattie paradontali, come radici esposte e caduta dei denti, hanno visibili effetti di lungo periodo. L’accumulo stesso di batteri, tuttavia, può provocare seri danni alla salute dal momento che dalla bocca questi possono entrare in contattato con il sangue dell’animale e da lì raggiungere organi quali il cuore o il fegato e causare malattie gravi. Per questo motivo la placca andrebbe rimossa a intervalli regolari, ma come fare? Alcuni speciali snack e materiali masticabili, come la pelle bovina, rappresentano sicuramente una forma di prevenzione efficace. Per assicurare che i denti ricevano una pulizia meccanica accurata, tuttavia, uno snack per la cura dentale dovrebbe incoraggiare il cane alla masticazione in modo da rimanere a contatto con la superficie dei denti il più a lungo possibile. In questo modo si stimola anche la produzione di saliva, altro fattore che favorisce a mantenere sotto controllo il livello dei batteri. È importante scegliere uno snack masticabile particolarmente saporito per essere sicuri che il cane lo mastichi con piacere per un prolungato

36

PetTrend • Settembre 2013

periodo di tempo. I comuni masticabili non sono così appetitosi per i cani ed è per questo motivo che non sono efficaci. Al contrario esistono ghiottonerie che sono molto gradite ai cani e proprio per questo vengono mangiate troppo velocemente e contengono un eccessivo numero di calorie; se somministrate troppo spesso al cane possono influire sulla sua dieta e sul suo metabolismo. Gli ossi masticabili Delights Pro Dental di 8in1 offrono una pratica alternativa e consistono in carne di pollo avvolta in dura pelle bovina di alta qualità. Ciò incoraggia il cane a cercare ogni piccolo pezzo di carne spingendolo a masticare l’osso energicamente e a lungo (fino a 80 minuti*) senza lasciare avanzi. Questi snack unici e brevettati, quindi, aiutano a mantenere i denti puliti, a rafforzare le gengive e a soddisfare il naturale istinto di masticazione del cane. I Delights Pro Dental di 8in1 contengono solo il 2% di grassi e sono arricchiti con minerali che permettono di rimuovere la placca più facilmente e prevenire la formazione del tartaro. I Delights Pro Dental di 8in1 sono disponibili in 4 diverse misure, ideali per i cani di tutte le taglie. Visita il sito www.8in1.it per maggiori informazioni sui Delights Pro Dental e gli altri prodotti della linea 8in1. *Test interno 2010. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 37


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 38

Comunicare con il cliente LA COMUNICAZIONE NON VERBALE: CHE COS’È E A COSA CI SERVE Emanuela Zerbinatti Medico psicoterapeuta e blogger

G

esti, espressioni facciali, movimenti del corpo o degli occhi e persino la postura o lo spazio che mettiamo tra noi e gli altri regolano l’interazione e rivelano emozioni. Imparare a leggere e a usare i vari aspetti della comunicazione non verbale è fondamentale per chi lavora a contatto diretto con clienti, dipendenti e fornitori. Gli strumenti per interagire La comunicazione è fondamentale per tutti anche per gli animali. L’uomo se ne occupa da che è venuto al mondo, usandola e studiandola per trovare sistemi sempre più efficaci per relazionarsi. Nonostante i tentativi niente si è però rivelato migliore degli strumenti che la natura ci ha dato: la voce e il corpo. Benché la maggior parte di noi ritenga che la comunicazione risieda tutta nelle parole che usiamo e nel loro significato, la capacità dei nostri messaggi di arrivare ai destinatari e di essere da questi compresi dipende da come utilizziamo tutto ciò che va oltre il puro significato delle parole, ovvero oltre il livello semantico della comunicazione. Che cos’è la comunicazione non verbale La comunicazione non verbale comprende tutti gli aspetti di uno scambio comunicativo che non riguardano il significato letterale delle parole (cioè il livello semantico del messaggio), riguardano cioè il linguaggio del corpo, ossia la comunicazione non parlata tra persone. In generale si tende a considerare questo tipo di comunicazione come universalmente comprensibile, al punto da poter trascendere le barriere linguistiche. Ciononostante pochi se ne curano davvero nella comunicazione di tutti i giorni. Culture diverse, linguaggi del corpo differenti Il linguaggio del corpo è in parte innato nell’uomo e questo spiegherebbe la sua intelligibilità quasi universale. Tut-

38

PetTrend • Settembre 2013

Le parole non sono tutto, anzi. La maggior parte di una comunicazione efficace passa per la postura del corpo e i gesti che compiamo

tavia, dipende in parte anche dai processi di socializzazione. I meccanismi alla base della comunicazione non verbale sono assai simili in tutte le culture, ma ogni cultura tende a rielaborare in maniera differente i messaggi non verbali. Ciò vuol dire che forme di comunicazione non verbale perfettamente comprensibili per le persone appartenenti a una determinata cultura possono invece essere, per chi ha un altro re-

taggio formativo, assolutamente incomprensibili o addirittura avere un significato opposto a quello che si intendeva trasmettere. L’importanza del non-verbale Non è però questo il motivo principale per cui la maggior parte di noi ignora o sottovaluta l’importanza di questo tipo di comunicazione. La ragione principale è che è molto più difficile da con-


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

trollare rispetto alla scelta delle parole. Eppure conoscerne a fondo gli aspetti sarebbe fondamentale per tutti. Secondo i linguisti più del 90 per cento della nostra comunicazione giornaliera è infatti non-verbale. Si tratta quindi di un contributo enorme al linguaggio verbale. E che sia fondamentale lo si può intuire anche dal fatto che è più facile farsi comprendere quando si parla faccia a faccia rispetto a quando si comunica al telefono o in modo virtuale attraverso la rete internet. L’efficacia di un messaggio dipende quindi solamente in minima parte dal significato letterale di ciò che viene detto e il modo in cui questo messaggio viene percepito è influenzato pesantemente dai fattori di comunicazione non verbale. Le diverse forme di comunicazione non verbale Da quanto detto sinora si intuisce già quali siano le componenti specifiche di questo tipo di comunicazione in parallelo alla comunicazione verbale (cv): gesti, movimenti, posture. Ma la comunicazione non verbale non si limita a queste che sono forse solo le più evidenti. Nell’ambito delle scienze della comunicazione la comunicazione non verbale viene suddivisa infatti solitamente in quattro componenti principali: • il sistema paralinguistico, detto anche “sistema vocale non verbale” a indi-

12:19

Pagina 39

care l’insieme dei suoni emessi nella comunicazione verbale, indipendentemente dal significato delle parole che comprende tono, frequenza, ritmo e silenzio della comunicazione; • il sistema cinestesico che comprende tutti gli atti comunicativi espressi dai movimenti del corpo e di sue parti (occhi, mimica facciale, gesti, postura); • la prossemica che riguarda invece i messaggi inviati con l’occupazione dello spazio o il modo nel quale le persone tendono a disporsi in una determinata situazione; • l’aptica che è costituita dai messaggi comunicativi espressi tramite contatto fisico e comprende forme comunicative sia codificate (la stretta di mano, il bacio sulle guance come saluto ad amici e parenti), sia di natura più spontanea (un abbraccio, una pacca sulla spalla). Quest’ultima è quella in cui la maggior parte di noi pensa forse di essere maestro. In realtà tra le forme di comunicazione non verbale, è quella in cui le differenze culturali rivestono un ruolo cruciale e spesso si sottovaluta quanto le differenze tra noi possono condizionare l’andamento di una conversazione, indipendentemente da quanto siamo bravi a usare le parole giuste. Prendiamo la stretta di mano, ad esempio. Nella maggior parte delle conversazioni faccia a faccia è spesso il

UN ESEMPIO PRATICO Nel nostro negozio di animali entra una cliente che ci dice di voler acquistare una cuccia per il cane. Non aggiunge altri dettagli. Ci sembra un po’ sfuggente come se avesse una gran fretta di fare il suo acquisto e andarsene. Decidiamo di presentarle gli articoli che abbiamo e lo facciamo con gentilezza, senza essere invadenti, mantenendo un tono di voce cordiale, tranquillo, sicuro. La cliente comincia a esprime preferenze, fa domande e sembra non avere più tutta quella premura di uscire. Che cosa sta succedendo? Si sta instaurando una comunicazione virtuosa che aumenterà le possibilità di vendita. Le nostre parole erano in accordo con i nostri modi e la nostra professionalità è stata percepita dalla cliente che ha iniziato a fidarsi. Poteva andare in maniera anche molto diversa, ovviamente. Se per esempio ci fossimo lasciati condizionare dal nervosismo della cliente, il nostro corpo ci avrebbe “tradito” rispondendo con altrettanta inquietudine e impedendo l’instaurarsi di una relazione proficua. Da questo esempio si intuisce quanto il proprio stato interiore sia importante nel condizionare gli atteggiamenti esteriori e quanto questi possano essere percepiti dalle persone che si mettono in relazione con noi, condizionandole.

In uno studio condotto nel 1972 dal titolo “Non-verbal communication”, Albert Mehrabian si sostiene che ciò che viene recepito in una conversazione è per il 55% costituito dai movimenti del corpo (soprattutto espressioni facciali), per il 38% dall’aspetto vocale (volume, tono, ritmo) e per il 7% dal contenuto verbale (significato delle parole).

primo messaggio che senza rendercene conto inviamo all’altro. Eppure molti sembrano ignorare quanto una stretta di mano possa condizionare l’ascolto e la comprensione di ciò che diremo dopo. Una stretta di mano data male o non data tenendo conto delle caratteristiche culturali più evidenti dell’altro potrebbe indisporlo nei nostri confronti e rendere meno interessante se non addirittura meno autorevole ciò che stiamo per dirgli. In pratica si rischia di giocarsi il successo della conversazione prima ancora di proferir parola. Tutto questo per dire che la comunicazione non verbale è fondamentale per tutti, ma lo è ancora di più per chi sulla comunicazione basa il suo lavoro. La comunicazione non verbale completa, sostiene, modifica, sostituisce il contenuto del discorso. Ma esprime anche le emozioni e comunica atteggiamenti interpersonali, partecipando alla presentazione del sé. In pratica: • la comunicazione verbale esprime il contenuto della comunicazione, • la comunicazione non verbale esprime la relazione tra gli interlocutori. E poiché il lavoro di tutti quelli che operano nel campo del pet care è fatto di relazioni, si evince quanto saper comprendere e gestire i vari aspetti della comunicazione non verbale sia di fondamentale importanza. Da qui lo scopo di questa nuova rubrica della rivista PetTrend. Nei prossimi numeri approfondiremo le varie forme della comunicazione non verbale e poi via via entreremo nel dettaglio di singoli aspetti che è particolarmente importante saper decodificare e utilizzare in questo particolare settore lavorativo. ●

PetTrend • Settembre 2013

39


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 40

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Monge www.monge.it

Monge Fresh Fresca morbidezza. Squisito paté con il cuore di bocconcini: una primizia unica sul mercato italiano.

I

l sapore del paté e con il gusto del bocconcino, ecco il nuovo Monge Fresh, una novità assoluta del mercato europeo che unisce i prodotti storici di Monge. L’azienda italiana leader nel mercato degli umidi che ha conquistato gli amici quattro zampe sia con i suoi bocconi cotti al forno, sani e genuini, che con i suoi deliziosi paté cotti a vapore e con tanta carne italiana. Il prodotto è pensato per chi ama un’alimentazione naturale, con l’utilizzo di materie prime di altissima qualità come è nella tradizione di casa Monge. Fin dal 1963, infatti, il fondatore Baldassarre Monge decise di utilizzare le carni provenienti dagli allevamenti di famiglia per produrre il suo petfood. Nella nuova vaschetta da 100 g, il cliente troverà uno squisito paté con il cuore di bocconcini, una primizia unica e senza precedenti. In casa Monge, il paté viene cotto a vapore in modo da preservare tutta la genuinità degli ingredienti di qualità e

40

PetTrend • Settembre 2013

ottenere un prodotto finito cremoso, molto appetibile e soprattutto delicato nel gusto e nell’aroma, mentre i bocconi sono cotti al forno a medie/basse temperature per mantenere il gusto della carne fresca: questo procedimento permette di avere un boccone sempre al dente. Una novità riservata ai petshop e al canale specialist che con le otto ricette consentono all’animale una grande varietà: Paté con Tonno, Paté con Anatra, Paté con Agnello, Paté con Manzo, Paté con Salmone, Paté con Pollo, Paté con Tacchino, Paté con Pollo e Verdure e la formulazione prevede l’utilizzo solo di carni fresche di origine controllata. Ricette iposodiche, senza zuccheri, prive di coloranti, conservanti e grassi assicurano una nutrizione di qualità all’amico a quattro zampe e con la garanzia di carne italiana 100%. Nel suo formato in vaschetta da 100 g - anche questa una novità per il mercato italiano - Monge Fresh è ideale per cani di piccola taglia, ma può essere indicato come leccornia o come spuntino per cani più grandi. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 41

Cani da fiuto

SNIFFER DOG ALLA RISCOSSA

Cani molecolari e cani più tradizionali al servizio del pubblico

Emanuela Zerbinatti Medico psicoterapeuta e blogger

S

icuramente avete sentito parlare dei cani della protezione civile ma conoscete anche i “cani molecolari”. Negli ultimi anni i media hanno dedicato un certo spazio a questi cani, parlandone talvolta anche a sproposito o contestandone l’uso sulla scia emotiva creata dai casi di cronaca in cui sono stati coinvolti. Ma chi sono esattamente questi cani e come si differenziano dagli al-

tri cani addestrati per la ricerca di persone scomparse? Ne abbiamo parlato con Paolo Cortelli Panini, veterinario e volontario del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS http://www.cnsas.it/index.html) della regione Marche. Lo scritto che segue è frutto di una lunga chiacchierata. Breve storia dei cani molecolari La definizione di cane molecolare risale a pochi anni fa, in seguito ad un intervento di soccorso in Piemonte a cui parteciparono i segugi della polizia speciale svizzera. Erano segugi di Sant’Umberto, i cosiddetti bloodhound di origine belga. Il responsabile nazionale dei cani da ricerca in superficie del soccorso

alpino, Federico Lazzaro, rimase colpito dalla loro abilità e, dopo accettazione da parte del capo della protezione civile, iniziò un progetto sperimentale. Il termine “molecolare” voleva sintetizzare la differenza sostanziale tra questa metodica di ricerca e quella usata dai cani del soccorso alpino. Una sottile distinzione Le unità cinofile da ricerca in superficie del soccorso alpino sono addestrate per rilevare odore umano in un’area prestabilita, normalmente un rettangolo di circa 7-10 ettari. I cani non fanno distinzioni, cercano l’uomo e basta, e, una volta trovato, vengono ricompensati con un gioco (pallina) o con uno snack. Il cane molecolare invece è addestrato

PetTrend • Settembre 2013

41


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 42

Cani da fiuto per seguire una traccia lasciata da una persona e solo quella. Ovvio quindi che per iniziare la ricerca di quella molecola particolare (da qui il nome) si deve partire da un odore prelevato in purezza (indumento usato e non ancora lavato) e da una pista realmente fatta da quella persona. Questo è anche il motivo per cui i molecolari si utilizzano solo in particolari condizioni e non di routine per ogni persona scomparsa. Oggi in Italia abbiamo otto cani che possono vantare questo brevetto e altri quattro in formazione, tutti in forze al Cnsas. I cani vengono valutati mensilmente dalla National Bloodhound Association (NBAS) svizzera e, annualmente, dalla NBAS americana che rilascia dopo un esame con istruttori americani il brevetto di operatività. In realtà i possibili brevetti sono quattro, ma il Cnsas ne consegue solo tre perché il quarto è specifico dei corpi di polizia. In più il soccorso alpino sta addestrando cani dell’Arma dei Carabinieri da circa un anno. La scelta dei cani: le razze Come vengono selezionati i cani da soccorso? Ci sono razze più adatte o esi-

42

PetTrend • Settembre 2013

ste una predisposizione genetica tramandabile di padre in figlio? La risposta varia a secondo dei casi. Il Cnsas lavora con i cani in quattro specialità: valanga, superficie, catastrofe e molecolari. Gli ultimi sono solo bloodhound selezionati direttamente dal responsabile nazionale. Per le altre categorie esistono invece protocolli complessi. Oggi si punta prevalentemente su border collie, pastori belga malinois, labrador, golden. Il grigione attualmente viene preferito rispetto al pastore tedesco. Quest’ultimo infatti ha sofferto per la selezione a favore dell’estetica che ha comportato problemi alle anche e al tratto spinale lombosacrale; queste problematiche, in cani il cui lavoro comporta una forte sollecitazione delle articolazioni e dello scheletro, costituisce un handicap serio. La scelta dei cani: la corporatura e la genealogia La razza, tuttavia, non è un problema, tanto che possono essere accettati anche meticci, purché il peso sia compreso tra i 15 e i 40 Kg, in quanto l’esperienza dice che per sostenere le fatiche della valanga o della montagna estiva bisogna avere una struttura idonea al lavoro. An-

che essere figlio di un esemplare bravo non è una garanzia sufficiente. La genetica importa nella misura in cui si devono escludere cani potenzialmente affetti da displasia di anca, gomito, spalla e da patologie della cornea. Viceversa, è fondamentale per la selezione che i cani dimostrino subito attitudine al lavoro e al gioco, curiosità e tempra. Dai test attitudinali … I primi test attitudinali dovrebbero esser fatti entro le sei settimane. I prescelti vengono poi inseriti in Puppy class intorno ai tre mesi, dove si fissano con il gioco condizionamenti come abbaio e permanenza sulla persona trovata. L’addestramento continua quindi per tre anni fino all’ottenimento dei brevetti. Una carriera lunga e impegnativa, ma sempre solo ad opera di rinforzi positivi e motivazioni giocose. Contemporaneamente si addestra il conduttore, altra parte fondamentale del binomio. Un buon cane senza buon conduttore non rende, un cane medio con un ottimo conduttore può fare faville. Spiegare in cosa consiste esattamente l’addestramento specifico per il soccorso non è facile: non si può generalizzare.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 43


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:19

Pagina 44

Cani da fiuto

Ogni animale prevede un iter specifico e irripetibile: si parla di individui e non di macchine, per cui l’istruttore deve adattare le varie tecniche di insegnamento in base alle caratteristiche del sin-

golo cane (si veda anche il box: Cani sfruttati o felici?). Il naso elettronico La sensibilità olfattiva dei cani è netta-

mente superiore a quella dell’uomo. Ma a livello sperimentale ciò che si cerca di capire è quali molecole o gruppi di molecole percepiscono. Saperlo potrebbe aiutare a sviluppare strumenti sen-

CANI SFRUTTATI O FELICI? Le polemiche che spesso circondano l’utilizzo dei cani da parte delle forze dell’ordine o di soccorso riguarda sia i super specializzati “molecolari” che i cani addestrati tradizionalmente. Negli Stati Uniti, per esempio, il problema riguarda soprattutto la polizia, accusata di utilizzare i cani come pretesto per perquisizioni di persone comuni nonostante i dati dimostrino che queste attività a tappeto portino a scarsi risultati nella prevenzione del crimine. In Italia, dove le forze dell’ordine non hanno tutta l’autonomia e il potere che hanno negli Stati Uniti, le polemiche riguardano invece i metodi di addestramento e il lavoro delle unità cinofile. Una delle questioni più dibattute ad esempio è l’obbedienza intesa come rapidità a cui sono tenuti questi animali. “Il problema è che in Italia non esiste una regolamentazione precisa per la formazione e l’attività delle unità cinofile di soccorso”, spiega il responsabile del settore per la Croce Rossa Milano http://www.crisopmilano.it/speciali/cinofili/ Paolo Lanzani. “Tutto è lasciato al caso e alla coscienza di addestratori e volontari. Ciò significa, che come in tutte le cose, alcuni lavorano con professionalità e altri meno. Ma è interesse di tutti e, nostro in particolare, che il cane stia bene e che lavori in sicurezza. A parte il tempo che ci si impiega per renderli operativi (almeno due anni), questi cani vivono con il loro conduttore, lavorando a stretto contatto quotidianamente per l’allenamento e settimanalmente per mantenere l’addestramento specifico. Per non parlare del lavoro sul campo in emergenza e in condizioni di vita precarie per tutti”. Questi cani sono, insomma, un investimento affettivo prima ancora che economico per noi. Chi favoleggia sulla libertà e l’autonomia da dare a questi cani a sfavore del rigore nel seguire le indicazioni del conduttore non tiene conto che spesso è fondamentale per la loro sicurezza il saper rispondere perfettamente a una direttiva. “Resta, cerca lì piuttosto che là non sono comandi dati tanto per - dice ancora Lanzani - quando si lavora sulle macerie, in montagna o in città, la linea che separa il punto sicuro da quello pericoloso è assai sottile. Noi siamo i primi a stimolare nel cane anche le capacità di lavoro in autonomia e di problem solving, perché in alcune circostanze deve lavorare dove il conduttore non può arrivare o dove non lo si vede nemmeno. E comunque, quando si esce dall’Italia per ottenere brevetti di livello superiore e, quindi livelli di specializzazione maggiore, le prove di obbedience sono richieste e fondamentali. Il cane non soffre, il cane dà il massimo perché si diverte e tutto ciò che gli viene insegnato è nell’ambito del gioco, senza coercizioni. È premiato quando fa la cosa giusta e se sbaglia non vi è alcuna punizione. Questa strada conduce a un animale collaborativo che vive per trovare affinità col suo proprietario, ama stare con lui e desidera lavorarci insieme.”

44

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

sibili anche a bassissime concentrazioni come il famoso “naso elettronico”. Gli studi si orientano a cercare di rendere reale l’ipotesi di un futuro in cui uno di questi “nasi” supererà l’efficienza del cane. Naso naturale vs quello artificiale: chi vince? Gli Stati Uniti hanno investito 19 milioni di dollari solo per una sperimentazione che metteva in confronto “nasi artificiali” e “nasi naturali” per la ricerca delle bombe anti uomo in Afganistan, scoprendo che vince ancora il cane, e di molto. Il naso del cane riesce a individuare alcuni odori in diluizione 1:100.000, cosa impressionante. Una capacità impensabile per il nostro naso, ma anche per qualsiasi strumento elettronico al momento disponibile.

12:20

Pagina 45

Un’abilità sorprendente Tornando ai cani molecolari, sono in grado di trovare una persona tra 50 solo fiutando un pezzo di carta su cui sia stato lasciato l’odore (è sufficiente passare un fazzoletto sul collo). Negli addestramenti, la prova è ulteriormente complicata perché si brucia la carta, che poi è fatta odorare al cane. Però ciò che si dovrebbe enfatizzare sono i successi sul

campo: i cani del Cnsas hanno risultati positivi almeno 50 volte all’anno. “D’altra parte il Cnsas - conclude Paolo Cortelli Panini - non punta alla spettacolarità, lavoriamo e mettiamo a disposizione degli inquirenti informazioni quando veniamo chiamati. Siamo pur sempre unità di soccorso e lavoriamo sul campo per la gente che soffre, lontani quindi dai salotti televisivi”. ●

PetTrend • Settembre 2013

45


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 46

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Nutrix Più S.r.l. Via Potenza, 92 - 62022 Castelraimondo (Mc) Tel. 0737 641171 - Fax 0737 643011 www.nutrixpiu.com - nutrix@nutrixpiu.com

Nutrix Piu’ Senior Mini Per cani anziani di piccola taglia.

P

rodotto studiato appositamente per una ottimale alimentazione del cane anziano di piccola taglia. È indicato per cani di età superiore ai sette

anni. • Proteine di elevatissimo valore biologico (aringhe intere del mare del nord oltre il 10%), permettono di mantenere il livello proteico a quantità adeguate senza gravare sull’ottimale funzionamento dei reni (più critico nei cani anziani). • Grassi accuratamente selezionati con elevato livello e rapporti ottimali fra gli omega 6 e gli omega 3 così da garantire un giusto apporto di questi nutritivi essenziali senza gravare sul fabbisogno di enzimi pancreatici e sulla funzionalità del fegato ed evitando il dannosissimo soprappeso. • Elevata quantità di Vit. E (più di 100 mg per ogni kg di prodotto) prezioso antiossidante naturale. • Fibra digeribile ed indigeribile attentamente dosata (3%) in modo da assicurare una buona motilità inte-

46

PetTrend • Settembre 2013

stinale senza aumentare eccessivamente la velocità di transito del cibo nel tubo digerente (fattore di scarso assorbimento per molti nutrienti). • Adeguato apporto di calcio e fosforo, coadiuvati da un ottimale presenza di Vit. D, per mantenere una ottimale robustezza dell’apparato scheletrico senza aumentare il rischio di dannosi depositi sulle pareti arteriose. • Crocchetta di consistenza appositamente calibrata per svolgere una buona azione masticatoria senza creare problemi in caso di dentatura o gengive doloranti. Tutte queste caratteristiche fanno del NUTRIX PIU’ SENIOR MINI PER CANI ANZIANI DI PICCOLA TAGLIA il prodotto più indicato per una corretta alimentazione dei soggetti di età superiore ai 7 anni e ci permettono di affermare che contribuisce al mantenimento di una buona salute ed una elevata qualità di vita in questo periodo critico dell’esistenza del nostro amico. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 47

Cani di razza

IL CHIHUAHUA

L’esemplare ideale è svelto, sveglio, vivace e molto coraggioso

Lorena Merati Allevatrice, giudice di gara e toelettatrice

D

a sempre considerato il cane più piccolo del mondo, il chihuahua ha preso il nome di una zona del Messico del Nord. Questo nome è stato dato dopo la scoperta da parte di archeologi americani, nel 1850, di resti ossei appartenenti a piccoli cani nei pressi della città di Casa Grandes, nelle rovine d’un palazzo costruito da un imperatore azteco di nome Montezuma. Diverse sono le teorie sull’origine di questi cani, alcuni affermano che il chihuahua è il frutto di incroci tra techichis e ta-

peitzcuintles messicani (cani nudi) a loro volta originari della Cina che, a seguito delle tribù nomadi che attraversavano lo Stretto di Bering, si diffusero in tutto il continente americano. Altri pensano che anche gli xoloitzcuintles (altra razza nuda del Messico) abbiano contribuito alla formazione della razza. Ciò che si sa con certezza è che i toltechi, antichi popoli nomadi del Centro America, circa 11.000 anni fa in Messico, possedevano piccoli cani dai crani arrotondati (techichis). Furono, infatti, rinvenute raffigurazioni di animali che assomigliano ai chihuahua attuali in molte incisioni rupestri risalenti a quell’epoca. Alla fine del XIV secolo i popoli toltechi caddero sotto il dominio degli aztechi. Questi piccoli cani furono molto apprezzati dagli invasori e divennero presto gli animali domestici dell’aristocrazia. Alcuni esemplari, furono oggetto di una vera e propria venerazione mentre altri,

meno fortunati, furono apprezzati per ragioni culinarie. La conquista spagnola pose fine a questo periodo e, negli anni a venire, i cani superstiti si incrociarono con i cani di piccola taglia che i conquistatori al seguito di Fernando Cortès portarono dal continente Europeo. Nel XIX secolo si trovano tracce di questi cani in Sierra Madre, nell’area di Chihuahua. I contadini messicani vendevano questi cani piccoli ai visitatori Nord-Americani e, nel 1884, il primo chihuahua è stato esposto negli Stati Uniti. Nel 1904 l’American Kennel Club ha riconosciuto la varietà a pelo corto, mentre la varietà a pelo lungo fu riconosciuta solo nel 1923. Dagli Stati Uniti il chihuahua inizia la sua conquista Europea partendo dal Regno Unito quindi alcuni esemplari arrivarono in Francia alla metà degli anni cinquanta e da lì, grazie alle doti caratteriali e alla taglia ri-

PetTrend • Settembre 2013

47


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 48

Cani di razza

dotta, questo piccolo grande cane si è diffuso in tutta Europa. Il temperamento Parlando del chihuahua è doverosa una considerazione preliminare: la sua piccola dimensione non fa di questa razza un giocattolo o un “bebino”, esso è un cane e deve essere gestito come tale, infatti, se non si educa può avere dei comportamenti assai spiacevoli e assumere un atteggiamento aggressivo o capriccioso. Il chihuahua è molto intelligente e, se da un lato capisce subito ciò che ci si aspetta da lui, dall’altro è molto sensibile e pronto a cogliere le debolezze del compagno umano di cui sarà in grado di abusare. È un cane fedele che si lega ai componenti della famiglia mentre è riservato verso gli estranei. Con il chihuahua, come del resto con tutti gli altri cani, sarà necessario iniziare la socializzazione fin dalla più tenera età, abituandolo al contatto con le persone estranee, agli altri cani e a tutte quelle immagini e rumori comuni nella vita quotidiana perché diventi equilibrato e socievole senza tracce di aggressività o paure.

48

PetTrend • Settembre 2013

Il chihuahua non è un cane adatto a tutti. Le sue dimensioni ridotte ne fanno una vittima se affidato a un bambino irruento, con conseguenze talvolta fatali per il cane. Il popolo dei proprietari Molti proprietari di chihuahua sono pronti ad affermare che i loro cani siano esclusivi nelle loro amicizie avendo una spiccata tendenza a preferire la compagnia degli altri chihuahua rispetto a quella con cani di altre razze. Ciò è vero, senza però dimenticarsi che vi è la consuetudine tra possessori di questa razza di aggregarsi e creare “comunità”. Essi organizzano piccoli ritrovi amatoriali in parchi cittadini, aprono boutique esclusive, pubblicando riviste e producono vere e proprie linee d’abbigliamento e guinzagli dedicati alla razza. Intelligente ed energico Il chihuahua è un cane intelligente e vivace che, se ben educato, sarà in grado di apprendere tutto ciò che il suo padrone vorrà insegnargli. Tenero, affidabile, allegro, coraggioso è in grado di esprimersi in una grande gamma di comportamenti. Essendo molto curioso è fa-

cile insegnargli molti esercizi, infatti, non è raro vedere cani di questa razza utilizzati nel mondo dello spettacolo. Al contrario di quello che si possa pensare vedendone la mole ridotta, il chihuahua è robusto e resistente e vive fino a tarda età. Mai credere che sia debole. Inserito in un gruppo di cani di grandi dimensioni, grazie alla sua grinta, sarà spesso il dominante, o almeno tenterà di esserlo, a volte mettendosi in situazioni pericolose. Da qui la reputazione di essere buon cane da guardia, sempre all’erta è un buon segnale di avviso quando si verifica qualcosa di insolito. Un cane dalla costruzione compatta La lunghezza del corpo è leggermente superiore all’altezza al garrese. Si desidera tuttavia un corpo quasi nel quadrato, specialmente nei maschi. Nelle femmine, a causa della funzione riproduttiva, è permesso un corpo leggermente più lungo. La coda, moderatamente lunga, viene portata molto alta. Il chihuahua ideale dovrà essere svelto, sveglio, vivace e molto coraggioso.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 49


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 50

Cani di razza

Lo standard La forma della testa è di grande importanza e caratterizza la razza. Cranio: testa molto rotonda, a forma di mela (una caratteristica della razza). Stop (depressione naso-frontale) molto marcato, profondo e ampio poiché la fronte è arrotondata al di sopra della base del muso. Tartufo: sono permessi tutti i colori. Moderatamente corto e diretto leggermente verso l’alto. Muso: corto; visto di lato, è diritto; è ampio all’inserzione e si assottiglia verso la punta. Le labbra sono asciutte e ben aderenti. Guance solo leggermente sviluppate, molto asciutte. Mascelle/Denti: chiusura a forbice o a tenaglia. Sono considerati difetti l’enognatismo (il mascellare superiore sopravanza di almeno due millimetri la mascella, non vi è al-

50

PetTrend • Settembre 2013

cun contatto tra le due arcate degli incisivi superiore ed inferiore) e il prognatismo (in questo caso è il mascellare inferiore che sopravanza). Occhi: dovranno essere larghi, rotondeggianti nella forma, molto espressivi, non sporgenti, perfettamente scuri. Gli occhi chiari sono permessi ma non ricercati. Orecchie: larghe, erette, largamente aperte; esse sono ampie all’inserzione, gradualmente si assottigliano e la punta è leggermente arrotondata. A riposo, sono inclinate lateralmente, formando un angolo di 45 gradi. Il profilo superiore del collo dovrà essere leggermente arcuato. Media lunghezza. Ha più spessore nei maschi che nelle femmine. Senza giogaia. Nella varietà a pelo lungo, la presenza di un col-

lare con pelo più lungo è altamente desiderabile. Il corpo sarà compatto e ben costruito. Linea superiore è orizzontale. Il garrese solo leggermente marcato. Dorso corto e fermo. Rene fortemente muscoloso. Groppa ampia e forte; quasi piatta o leggermente inclinata. Torace: cassa toracica ampia e alta, con costole ben cerchiate. Visto frontalmente è spazioso senza esagerazione. Visto di lato, arriva a livello dei gomiti. Non è a forma di botte. La linea inferiore e il ventre descrivono una forma rialzata. Un ventre rilasciato è permesso ma non desiderato. La coda ha una forma particolare, simile a una “tagliatella”, è inserita alta, piatta in apparenza e di lunghezza moderata; larga alla radice, si assottiglia gradatamente verso la punta. Il portamento della coda è un’importante caratteristica della razza: in movimento è portata o alta formando una curva, o a semicerchio con la punta diretta verso la regione lombare, il che contribuisce all’armonia dell’insieme. La coda non deve mai essere portata fra gli arti posteriori né arrotolata sotto la linea dorsale. Il pelo della coda, secondo la varietà, è in armonia col pelo del mantello. Nella varietà a pelo lungo forma un pennacchio. La coda, a riposo, è pendente e forma un leggero uncino. Gli arti anteriori: gli anteriori, visti dal davanti, formano una linea diritta con i gomiti. Visti di lato sono verticali. Quelli posteriori molto muscolosi con ossa allungate; verticali e paralleli fra loro, con buone angolazioni rispetto al bacino, ginocchio e garretto, in armonia con le angolazioni degli anteriori. L’andatura è molto dinamica per un cane di taglia così ridotta. I passi sono lunghi, elastici, energici e attivi, con buon allungo e buona spinta. Visti da dietro, i


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

posteriori dovrebbero muoversi restando quasi paralleli, così che le orme del piede posteriore vadano direttamente a cadere su quelle dell’anteriore. Aumentando la velocità, gli arti mostrano la tendenza a convergere verso il piano mediano (single track). Il movimento rimane elastico, sciolto e facile, senza visibile sforzo, la testa è rialzata e il dorso fermo.

12:20

Pagina 51

un sottopelo non troppo spesso; il pelo è più lungo, formando frange, agli orecchi, collo, sulla parte posteriore degli arti anteriori e posteriori, sui piedi e sulla coda. Cani con lungo pelo fluttuante non saranno accettati.

È il peso che fa la taglia In questa razza non si tiene conto della taglia, ma solo del peso. Il peso ideale fra 1,5 Kg e 3 Kg. Un peso tra 500 gr e 1,5 Kg è tollerato. Invece i cani che pesano meno di 500 grammi

Il mantello In questa razza vi sono due varietà di pelo, tutti i colori con tutte le possibili sfumature e combinazioni sono accettati, tranne il “merle”(legato al gene M che agisce su gran parte del pigmento scuro del mantello nero, marrone o blu focato, facendo sì che ampi tratti della parte scura siano diluiti e pertanto divengano grigio, nocciola o argentato). Il pelo Il pelo corto e ben adagiato su tutto il corpo; in presenza di sottopelo, il pelo è un po’ più lungo; un pelo rado è accettato alla gola e al ventre; è leggermente più lungo sul collo e sulla coda, corto sul muso e gli orecchi. Il pelo è lucido e la sua tessitura è morbida. Cani senza pelo non sono ammessi. Il pelo lungo deve essere fine e serico, liscio o leggermente ondulato; è ricercato

PetTrend • Settembre 2013

51


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 52

Cani di razza

e più di 3 Kg saranno squalificati. Frequentemente i clienti richiedono un chihuahua della taglia mini, toy o Tea Cup (tazza da tè), queste taglie sono frutto di voli della fantasia perché non sono menzionate nello standard della razza. Commercianti poco onesti diffondono queste inesattezze per creare l’impressione ai compratori che il cane sia speciale, raro e/o costoso. Il cane sano, raccomandato per essere immesso sul mercato, specialmente per chi ha bambini deve essere del peso giusto. Quanti problemi se sono troppo piccoli I cani minuscoli e i soggetti sotto taglia hanno in genere seri problemi nella riproduzione, che è già problematica in questa razza. Inoltre, per ottenere soggetti piccolissimi, è impossibile avere un allevamento solo di soggetti di dimensione Tea Cup.

Chi si vanta di produrre regolarmente cani di dimensioni ridottissime dovrebbe insospettire e far dubitare che i cuccioli siano veramente nati da soggetti piccoli. Probabilmente si tratta di “scarti di allevamento” perché le tare, come il nanismo, sono frequenti nelle taglie troppo piccole. I chihuahua cosiddetti toy hanno spesso la “molera” (fontanella) aperta sul cranio, pertanto sono delicatissimi. Un colpo alla testa potrebbe essere fatale. Il chihuahua troppo piccolo è facilmente affetto da lussazione della rotula che si caratterizza con difficoltà motorie e pertanto è necessario, per la riduzione, un intervento chirurgico. I chihuahua troppo piccoli sono spesso idrocefali, con conseguenti crisi violente di instabilità e mancanza di ossigenazione nel sangue e/o crisi di ipoglicemia. Per soggetti sani e di razza, anche se

solo da compagnia, vanno acquistati da allevatori seri con affisso riconosciuto ENCI. La toelettatura Il chihuahua è un cane adatto, esclusivamente, alla vita in casa. Se necessario si potrà fare il bagno anche ogni 15 giorni purché si faccia attenzione ad asciugare bene il cane. Una operazione che si può anche fare utilizzando un asciugacapelli a bassa temperatura. Usare uno shampoo neutro o specifico. Su un soggetto a pelo lungo è consigliato anche l’utilizzo di un balsamo. La spazzola deve essere morbida se il soggetto è a pelo corto, mentre si può utilizzare un pettine di metallo e un cardatore piccolo sul soggetto a pelo lungo. Il chihuahua, come ogni altro cane, necessiterà di spazzolate più frequenti nei periodi di muta del pelo. La salute Il chihuahua, in particolar modo da cucciolo è soggetto a crisi ipoglicemia, ossia gli zuccheri nel sangue si abbassano eccessivamente, in questo caso il cucciolo diventa flemmatico, fino a presentare crampi. In caso di ipoglicemia occorre tempestivamente somministrare in bocca del miele o, in mancanza del miele, dello zucchero. Dopodiché è bene prendere contatto col veterinario di fiducia per una visita accurata che indaghi l’origine del problema. ●

52

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 53

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Morando S.p.a. Via Chieri, 61 - 10020 Andezeno (TO) Tel. 011/9433311 - Fax 011/9434289 info@morando.it - www.morando.it

Migliorcane I Preferiti Energy Plus: una marcia in più per il tuo cane Particolarmente indicato per cani da caccia sempre in forma e scattanti.

M

igliorcane I Preferiti Energy Plus è un alimento secco completo, pensato per i cani che svolgono un’intesa attività fisica e che necessitano di essere sempre agili e performanti. Particolarmente indicato per alimentare i cani da caccia sia durante il periodo di intensa attività fisica (piena stagione di caccia), sia durante i mesi precedenti e successivi la stagione, con un razionamento ridotto segnalato sul sacco come dose di mantenimento. In questo modo l’animale ha tempo di abituarsi al nuovo mangime seguendo uno schema di alimentazione che permetterà di mantenere il peso forma ideale in vista del periodo di intenso lavoro.

IL SEGRETO DI MIGLIORCANE I PREFERITI ENERGY PLUS? L-CARNITINA, FOS E MOS I cani che svolgono un’intensa attività fisica richiedono un alimento che consenta di mantenere un buono stato di forma ed essere sempre agili e scattanti. Grazie all’ottimale apporto proteico e calorico, all’aggiunta di L-carnitina, all’elevata digeribilità e alla qualità degli ingredienti, i cani alimentati con Energy Plus potranno affrontare nel modo migliore anche le prove più intense ed impegnative. La presenza di L-Carnitina è fondamentale per il trasporto degli acidi grassi a lunga catena nei mitocondri, il comparto cellulare dove avviene il loro processo ossidativo e la conseguente produzione di energia sotto forma di ATP. L’utilizzo di tale ingrediente previene inoltre l’accumulo di grasso a livello epatico o in altri organi, favorendo una mobilitazione e un maggior catabolismo lipidico nell’organismo. Infatti, è stato dimostrato che la carnitina è efficace sia nella riduzione del livello ematico dei trigliceridi, sia nell’incremento dei livelli di colesterolo HDL, il cosiddetto colesterolo buono. Altri ingredienti funzionali assolutamente naturali presenti nella formulazione di tale mangime sono i frutto-oligosaccaridi

(FOS) e i mannano-oligosaccaridi (MOS), entrambi appartengono alla classe dei glucidi e sono fondamentali per il corretto funzionamento dell’apparato digerente del cane. La più importante fonte naturale di FOS sono le radici della cicoria, mentre i MOS sono ottenuti durante particolari processi di lavorazione dei lieviti. I FOS favoriscono lo sviluppo e il mantenimento della flora batterica intestinale utile, la quale produce vitamine essenziali per un corretto metabolismo e consente di migliorare l’efficacia del processo digestivo, avendo così feci più compatte e meno voluminose. I MOS favoriscono l’inattivazione e l’espulsione dei principali batteri responsabili delle disfunzioni intestinali. Energy Plus è disponibile nel formato da 10 kg con la pratica maniglia laterale che ne favorisce il trasporto e garantisce un facile utilizzo.

LA LINEA MIGLIORCANE I PREFERITI Energy Plus va a completare ed arricchire la linea: Migliorcane I Preferiti. La gamma propone tante novità tra le quali prodotti cotti a vapore e ottenuti con ingredienti di qualità, tra cui propoli e pappa reale, vera novità nel mercato del petfood! La propoli contiene sostanze naturali che svolgono un’efficace azione antibatterica, mentre la pappa reale è una fonte di vitamine e minerali essenziali per la vitalità degli amici a quattro zampe. Migliorcane I Preferiti è una linea completa (Junior, Adult, Senior, Sensitive) di prodotti studiati per accompagnare il cane durante tutta la vita e rendere più dolci e graduali i cambi di alimentazione. Tutta la linea Migliorcane I Preferiti compresa la nuova referenza Energy Plus è prodotta in Italia, studiata da veterinari e non è sperimentata su animali; si riconosce per le gustose ricette, la qualità degli ingredienti selezionati e l’assenza di coloranti e conservanti. www.morando.it ●

PetTrend • Settembre 2013

53


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 54

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

www.mondialpetdistribution.com info@mondialpetdistribution.com

Vivicat Premium Digeribilità e benessere.

V

ivicat Premium di Fortesan è la nuova linea di alimenti umidi per cuccioli e gatti adulti ad elevata appetibilità e digeribilità. Questa nuova linea nasce dall’esigenza e dalla volontà di creare un alimento completo di alta qualità ma con un prezzo di lancio eccezionale. I nuovissimi Vivicat Premium sono deliziosi paté studiati per un’alimentazione sana e bilanciata disponibili per gatti adulti in otto ricette gustose e sfiziose e per gatti cuccioli in una ricetta leggera e nutriente. Vivicat Premium segue passo passo le esigenze del gatto nel corso degli anni e per questo motivo sono state create formulazioni diverse per gatti Kitten e Adult per poter far fronte alle loro esigenze nutritive e per offrire ai nostri migliori amici più gusto e più sapore. La linea Vivicat Premium può essere servita sia come unico alimento completo sia come aggiunta ad altri cibi per valorizzarne la qualità. Vivicat Premium è disponibile in comode e pratiche vaschette da 100 g in un’ampia gamma di ricette: • Pollo e tacchino per gatti Adult • Manzo per gatti Adult • Trota e Salmone per gatti Adult • Coniglio per gatti Adult • Tonno per gatti Adult • Pesce per gatti Adult • Pollo e Carote per gatti Adult • Prosciutto per gatti Adult • Pollo e Tacchino per gatti Kitten Le vaschette da 100 g sono pratiche monoporzioni a base di carne o pesce di alta qualità senza coloranti, conservanti e aromi artificiali. La varietà nutrizionale della linea permette di cambiare spesso l’alimentazione del gatto. Il vostro migliore amico avrà l’imbarazzo della scelta di fronte alle vaschette Vivicat Premium. Gli ingredienti principali di Vivicat Premium sono la carne e il pesce. L’impor-

54

PetTrend • Settembre 2013

tanza delle proteine nell’alimentazione del gatto è fondamentale. Il pesce, prezioso per la sua alta digeribilità e per l’elevato contenuto di acidi grassi essenziali Omega 3 e 6, è un alimento leggero con proteine ad alto valore biologico contenente anche vitamine e sali minerali che comportano benefici su cute, pelo e funzionalità intestinali. La carne è una fonte notevole di proteine ad alto valore biologico e nutritivo: le carni bianche hanno un basso contenuto di grassi che rendono l’alimento molto leggero e ideale per mantenere sotto controllo il peso del gatto, ideale anche per i soggetti più anziani e perfetto per i cuccioli nel periodo dello svezzamento; le carni rosse invece sono un’alta fonte di ferro e vitamine e sono ricche in sapore e gusto. Il vostro migliore amico non potrà resistere alla bontà dell’ampia gamma di Vivicat Premium e trarrà giovamento nel nutrirsi con i prodotti Fortesan perché la linea Vivicat Premium assicura una dieta equilibrata, bilanciata, nutritiva e altamente digeribile per gatti sempre in forma. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 55


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 56

PUBBLIREDAZIONALE

Alimenti complementari e salute

Ordini: ordini@innovet.it Servizio consumatori http://blog.innovet.it Facebook: www.facebook.com/innovet.it.

Urys® capsule: protezione “secondo natura” delle vie urinarie del cane e del gatto Da oggi disponibile in capsule birillo ad alta appetibilità, Urys® è lo strumento, nato dall’impegno della Ricerca Innovet nel settore delle aliamidi, per proteggere le vie urinarie del cane e del gatto dai danni infiammatori e ossidativi, e riequilibrarne in maniera naturale la corretta reattività biologica. PROBLEMI URINARI: NEL MIRINO C’È IL GATTO I 4 zampe delle nostre case devono molto spesso fare i conti con i tanti nemici che minacciano le loro vie urinarie. Rene, prostata, uretra e vescica sono, infatti, bersaglio di infezioni, traumi, calcoli, tappi uretrali, farmaci, ma anche di situazioni generali come stress, diabete, tumori o malattie ormonali e autoimmuni. Il risultato è una serie di problemi urinari, pesanti sia per l’animale che per il suo proprietario, che vanno dalla difficoltà ad urinare correttamente, al forte dolore e, nei casi più gravi, alla completa ostruzione delle vie urinarie. Il gatto è il bersaglio preferito di questi fastidi. Oltre a condividere con il cane tutti i motivi che mettono in pericolo il benessere delle vie urinarie, il nostro felino di casa è particolarmente esposto ad una forma di infiammazione urinaria ricorrente e molto dolorosa, apparentemente non legata a motivi precisi (si dice “idiopatica”), e tristemente conosciuta anche dalle donne: la cistite. Oggi sappiamo che la cistite felina rappresenta essenzialmente la reazione esagerata a stress ambientali di varia natura: un trasloco, una convivenza difficile con i consimili, magari per conquistare il cibo o la cassetta igienica, una casa priva di giochi, adatti a stimolare la naturale curiosità dei nostri mici di appartamento. Una cosa è certa. Il gatto con cistite vive male e soffre molto, tanto da modificare abitudini e carattere. Diventa aggressivo o, alternativamente, apatico. Perde la proverbiale tendenza a sporcare correttamente nella lettiera e a pulirsi. E i suoi bisogni quotidiani si trasformano in un doloroso problema per lui, e in un disagio difficile da gestire per il proprietario.

DALLA RICERCA UNA SOLUZIONE “SECONDO NATURA” Urys® è la soluzione naturale, innovativa ed efficace che la Ricerca Innovet ha sviluppato per proteggere le vie urinarie del cane e del gatto dai danni infiammatori e ossidativi, e preservare la corretta reattività di questi tessuti. Urys® con-

56

PetTrend • Settembre 2013

tiene, infatti, PEA (Palmitoiletanolamide): una sostanza che in Natura ha il ruolo di controllare i fenomeni algici (dolore) e infiammatori dei tessuti sottoposti a danni di varia origine. Somministrata per via orale, PEA è quindi in grado di potenziare i fisiologici meccanismi di controllo del dolore e dell’infiammazione, anche a livello urinario. Rispetto alla PEA “naturale”, la forma ultra-micronizzata (PEA-um) presente nel nuovo Urys® capsule gode di una miglior distribuzione e diffusione nell’organismo. Caratteristiche che rendono questa sostanza ancora più attiva nel controllo delle cellule responsabili dell’iper-reattività infiammatoria e dolorosa del sistema urinario (i mastociti). Urys® contiene inoltre glucosamina, che preserva il naturale strato protettivo dei glicosaminoglicani (GAG) della mucosa vescico-uretrale, particolarmente compromesso in corso di cistite. Infine, la presenza di esperidina, flavonoide a spiccata azione antiossidante e antimicrobica, consente a Urys® di proteggere le vie urinarie dai danni provocati da infezioni e radicali liberi. Urys® è oggi disponibile in confezioni da 30 capsule birillo ad alta appetibilità, da somministrare al dosaggio di 1 capsula al giorno ogni 10 kg di peso corporeo, in cicli di 90 giorni. Le capsule birillo possono essere somministrate direttamente nella bocca di cani e gatti o, alternativamente, mescolate al cibo. Urys® è un supplemento nutrizionale che può essere liberamente venduto nei negozi specializzati, nelle farmacie e direttamente dal veterinario. ● Maggiori informazioni su www.innovet.it/prodotti.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 57


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 58

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Monge www.monge.it

Monge Monoproteico Un solo tipo di carne. I benefici di un’alimentazione a base monoproteina con altissima qualità delle materie prime. • • • •

Monge Solo Cervo 150 g; Monge Solo Anatra 150 g; Monge Solo Selvaggina 150 g; Monge Solo Coniglio 150 g.

Ricette garantite senza zuccheri, coloranti e conservanti. Assoluta mancanza di grassi idrogenati e la garanzia di un prodotto 100% cruelty free: è questo il cocktail che rende Monge Monoproteico un prodotto che si distingue sul mercato.

MONGE MONOPROTEICO È ANCHE CON FRUTTA

È

la nuova frontiera nell’alimentazione umida, sana, buona, genuina. Monge lancia su vasta scala il paté monoproteico firmato Monge 5 Stelle. Carni fresche di altissima qualità, alcune a chilometro zero: solo gli ingredienti migliori sono inclusi nella ricetta di Monge Monoproteico. Perché un’alimentazione equilibrata per il nostro amico a quattro zampe prevede, oltre alla somministrazione di un alimento secco, di integrare quotidianamente con un umido. Da qui nasce Monge Monoproteico: con un solo tipo di carne è la linea esclusiva di paté superpremium riservata al canale specializzato e quindi ai migliori petshop, garden e agrarie. La linea prevede infinite varietà di carni, pari a quelle usate nell’alimentazione umana e nella preparazione degli omogeneizzati per i neonati. DODICI VARIETÀ IN ESCLUSIVA. Monge Monoproteico è presente in 2 formati: la pratica vaschetta 150 g per cani di piccola taglia (oggi i più diffusi) e la lattina 400 g. Ecco le ricette esclusive: • Monge Solo Pollo 150 e 400 g; • Monge Solo Tacchino 150 e 400 g; • Monge Solo Agnello 150 e 400 g; • Monge Solo Tonno 150 e 400 g;

58

PetTrend • Settembre 2013

Presentato in anteprima alla fiera Zoomark International, è disponibile in esclusiva per il canale specialist. 6 nuove ricette nella vaschetta 300 g e 3 anche in lattina da 400 g è Monge Monoproteico Frutta, il paté arrichito con frutta ricco di vitamine e minerali necessari per il benessere del nostro amico. Monge Monoproteico è disponibile nelle seguenti varianti: Pollo-risoAnanas, Pollo-Riso-Mela, ConiglioRiso-Mela, Tacchino-Riso-Agrumi, Anatra-Lamponi e Agnello-Mirtilli. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 59


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 60

Razze feline AMERICAN CURL LONGHAIR

Il nome dice tutto: razza americana caratterizzata dalle orecchie piegate a ricciolo (curl)

Maria Cristina Stocchino Medico veterinario, Esperta in omeopatia e agopuntura veterinaria, Sassari FOTO: SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

L

e origini dell’American curl risalgono al 1981, quando i coniugi Ruga, a Lakewood (California), adottarono una piccola gattina randagia dal mantello semilungo, di colore nero e taglia minuta, con una particolare piega delle orecchie, che le dava un aspetto buffo. La chiamarono Shulamith. Quando l’anno dopo la gattina partorì, due dei quattro piccoli presentavano la stessa caratteristica piega delle orecchie all’indietro. Essendo il padre un gatto che non presentava la piega delle orecchie, si ebbe la prova che il carattere fosse trasmesso grazie a un gene dominante di provenienza materna. A questo punto venne spontanea l’idea

di lavorare a una nuova razza. La signora Ruga regalò una delle gattine alla sorella e l’anno dopo un maschietto. A quel punto Nancy Kiester, una gattofila appassionata e a conoscenza di ciò che era accaduto all’europeo Scottish fold, notò i gattini e chiese due cuccioli per iniziare un serio programma di selezione. Nancy è oggi presidente del North American Curl Club. Nell’ottobre del 1983, all’esposizione di Palm Springs, la Kiester e i coniugi Ruga presentarono Shulamith e i suoi discendenti. Naturalmente la razza riscosse notevole interesse. Venne quindi redatto uno standard, dimostrando che il carattere “orecchie a ricciolo” era fissato, e nel 1985 la TICA (The International Cat Association) riconobbe la razza American curl a pelo semi lungo, ed in un secondo tempo la varietà a pelo corto. Oggi tale razza è riconosciuta da tutte le associazioni feline. Generalità L’American curl è un gatto di taglia robusta, muscoloso e potente. Discreto il di-

QUANDO SI ARRICCIANO LE ORECCHIE Il gene dominante che determina la piega delle orecchie, è presente, chiaramente, fin dalla nascita, ma la caratteristica piegatura, non è evidente alla nascita, incomincia a comparire intorno alla 4a settimana di vita, con l’indurimento della cartilagine, ed è completa solo intorno al 4° mese. Tecnicamente si verifica una arricciatura nell’area centrale della base della cartilagine auricolare, mentre l’estremità (la punta delle orecchie), rimanendo più sottile e flessibile, si piega all’indietro verso il cranio. Non è detto che gatti con orecchie perfette di terzo grado generino una discendenza con orecchie perfette: i cuccioli avranno comunque diversi gradi di arricciatura.

60

PetTrend • Settembre 2013


10-07-2013

12:20

Pagina 61

morfismo sessuale laddove le femmine, più leggere raggiungono un peso in età adulta, dai 2,5 ai 5 kg, mentre i maschi adulti vanno dai 5 agli 8 kg di peso. Il mantello è, nella varietà a pelo semilungo, morbido e aderente al corpo, e la lunghezza è uniforme in tutte le parti. Le caratteristiche più importanti sono, oltre alle orecchie a ricciolo, frutto di mutazione spontanea, la taglia media, tipo semi-foreign, il corpo longilineo benché dotato di una discreta struttura ossea e la coda lunga. Il tipo semi-foreign definisce gatti con corpo lungo ed elegante e ossatura ben sviluppata. Morfologia Corpo muscoloso, zampe corte e robuste, le posteriori più alte delle anteriori, piedi rotondi, la coda è più larga alla base. Caratteristiche le orecchie: grandi, arrotondate, con la particolare piega all’indietro, rivolte una verso l’altra, con caratteristici ciuffi di pelo che sporgono dall’interno. Il pelo è dotato di scarso sottopelo. Le varietà di colore principali sono il bianco/nero, il solid nero e il brown tabby Mackerel bianco, con striature a lisca di pesce. Carattere Il carattere è mite. L’American curl è un gatto considerato docile e socievole, sia con gli esseri umani, compresi i bambini con i quali gioca instancabilmente, che con gli altri gatti e cani di casa. Ha un carattere esuberante, ama giocare e anche passare del tempo all’aria aperta. Si affeziona molto al proprietario e ricambia le carezze e le attenzioni con sonore fusa. Si riesce ad educarlo facilmente proprio attraverso il gioco. Non ama la solitudine. Miagola pochissimo.

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

PET TREND Settembre 2013:Layout 1

Cura Grazie alle caratteristiche orecchie, si ritiene che a queste vada dedicata particolare cura. In realtà non è affatto dimostrato che le orecchie dell’American curl si sporchino più spesso di quelle delle altre razze di gatti. Semplicemente, l’eccesso di cerume va rimosso delicatamente se si accumula nelle pieghe. Il pelo, benché lungo, è praticamente privo di sottopelo, per cui sono sufficienti due spazzolature a settimana, per mantenerlo pulito e in ordine; durante il periodo della muta, per allontanare il pelo in eccesso, si consigliano spazzolature quotidiane.

PetTrend • Settembre 2013

61


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 62

Razze feline

62

PetTrend • Settembre 2013

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

Standard American Curl Categoria: pelo lungo e semilungo. Esiste anche la varietà a pelo corto (più raro), quasi senza sottopelo e con la pelliccia più spessa, brillante e lucida. Corporatura: intermedio o cobby. Corpo: longilineo, struttura ossea robusta; in proporzione il corpo è lungo una volta e mezzo l’altezza della spalla. Moderatamente robusto e muscoloso. Mantello: serico, sottile, con poco sottopelo, che lo fa aderire al corpo. La lunghezza del pelo è uniforme in tutti i distretti del corpo. Può essere corto o semilungo. Nell’American curl, sia nella varietà a pelo lungo che quella a pelo corto, sono accettati tutti i colori. Testa: dalle linee morbide, cuneiforme, un po’ più lunga che larga; lieve curvatura fra gli occhi e la fronte. Occhi: grandi, a forma di noce; la linea inferiore è arrotondata, quella superiore ovalare. In posizione lievemente obliqua tra punta del naso e base dell’orecchio. Colore uniforme. Sono ammessi tutti i colori, non sono previsti vincoli in relazione al colore del mantello, ad eccezione dei colour point in cui devono essere blu. Naso: di lunghezza media, diritto, lieve


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 63

MASTER ALLEVATORE

FELINO INFORMAZIONI: Segreteria EV - Elisa Feroldi Palazzo Trecchi - Via Trecchi, 20 - 26100 Cremona Tel. 0372 403500 - Fax 0372 457091 - E-mail: elisa.feroldi@evsrl.it

A.N.M.V.I.

FSA

Fondazione Salute Animale

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MEDICI VETERINARI ITALIANI

Associazione Nazionale Felina Italiana è l’associazione che si propone di interessarsi alle specie e varietà feline, sviluppandone la cultura, incoraggiandone e disciplinandone l’allevamento, promuovendone lo sviluppo, il miglioramento, la tutela e la conservazione di tutte le razze e varietà. Si adopera per il benessere felino favorendo l’impiego e la valorizzazione del gatto a fini zootecnici oltre che culturali, amatoriali. Il coronamento di tanto lavoro e impegno dell’Associazione Nazionale Felina Italiana è stato il RICONOSCIMENTO da parte dello Stato Italiano con decreto ministeriale del 6 Agosto 1997 (registrato dalla Ragioneria centrale presso il Ministero delle politiche agricole, in data 8 Settembre 1997 al n. 2O7) che ha portato all'affidamento da parte del Ministero competente alla tenuta del Libro Genealogico

Evento organizzato

FOTO DI FRANCESCO SPADAFORA

ANFI

PALAZZO TRECCHI CREMONA

PRIMO MODULO FORMATIVO 5/6 NOVEMBRE 2013 SECONDO MODULO FORMATIVO 18/19 FEBBRAIO 2014 TERZO MODULO FORMATIVO 15/16 APRILE 2014

EV Soc Cons ARL è una Società con sistema qualità certificato ISO 9001:2008


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:20

Pagina 64

Razze feline massimo di 180°. La cartilagine è solida alla base ma molto flessibile. La piega auricolare avvicina, senza toccarlo, il cranio; quanto più si avvicina, tanto più è apprezzata; si riconoscono tre gradi crescenti di curvatura: 1° grado, il meno pie-

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

stop (depressione naso-frontale). Orecchie: piuttosto grandi, a base larga, molto aperte, incurvate ad arco all’indietro. I margini sono arrotondati e dal padiglione spuntano ciuffi di pelo. La curvatura varia fra un minimo di 90° e un

64

PetTrend • Settembre 2013

gato, il meno apprezzato; il secondo grado corrisponde a una piegatura intorno a 90°; il terzo grado è il più ricercato, ma anche meno diffuso, ha la piega di circa 180°, con le orecchie a forma di quarto di luna: questo è un gatto da esposizione. Le orecchie non devono toccare il cranio più si avvicinano senza toccarlo più il gatto è apprezzato. Mento: forte. Arti: proporzionati al corpo, diritti, di lunghezza media. Discretamente muscolosi, gli anteriori lievemente più corti dei posteriori. Piedi di media grandezza, rotondi. Coda: flessibile, larga alla base, si assottiglia via via verso la punta, della stessa lunghezza del tronco, deve presentarsi ben fornita di pelo. Difetti rispetto allo standard di razza: testa triangolare, appuntita; stop accentuato; occhi piccoli; orecchie posizionate in basso, molto curvate o con la punta dell’orecchio che tocca il cranio o la base del padiglione, oppure, al contrario, troppo dritte. Non sono ammesse, infine, orecchie diseguali, con cartilagine molle alla base. Struttura del corpo pesante; sottopelo abbondante; lunghezza del pelo non uniforme (presenza di gorgiera e calzoncini), tessitura grossolana. Non sono ammessi accoppiamenti con altre razze, ma solo tra le due varietà a pelo corto e a pelo lungo. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 65

PUBBLIREDAZIONALE

Vitakraft - Italia S.p.a. Tel.: 075 965601 E-mail: info@vitakraft.it - www.vitakraft.it

Alimentazione

Heart-Breakers: il meglio per i piccoli rubacuori Morbidi bocconcini con tanta carne, senza zucchero e cereali.

H

eart-Breakers è la linea di prodotti di altissima qualità nata per nutrire in maniera specifica cani di taglia piccola e gatti. Questi alimenti hanno un contenuto elevato di carne, sono senza zucchero e senza cereali, quindi ideali in caso di allergie, intolleranze al glutine e digestione delicata. Il particolare processo produttivo consente infatti di realizzare prodotti senza l’amido di frumento o emulgatori come la glicerina ma utilizzando come legante l’amido di patate.

L’ALIMENTO COMPLETO SEMIUMIDO L’alimento base si chiama Dinner for One Day ed è confezionato in pratiche buste contenenti proprio la giusta razione giornaliera per un cane fino a 10 kg ed un gatto. Questo alimento completo è “semiumido” e riunisce i vantaggi del cibo secco e quelli del cibo umido: non rilascia odori sgradevoli ed ha un elevato tenore di umidità ideale a soddisfare il fabbisogno quotidiano di liquidi dell’animale. Dinner for One Day ha un gusto unico perché ha oltre il 70% di carne e contiene anche i seguenti complessi: - DENTAL CARE: pirofosfati che favoriscono l’igiene dentale e limitano la formazione del tartaro; - SKIN & COAT: complesso vitaminico del gruppo B per una pelle sana e un pelo lucido; - SENSIBLE DIGESTION con inulina, che favorisce una buona digestione;

- ANTI HAIRBALL (per gatti), con fibre che favoriscono l’espulsione dei boli di pelo. La gamma per cane è disponibile nelle varianti: manzo, selvaggina, agnello o pollo. Quattro anche i gusti per i nostri mici: manzo, salmone, anatra e pollo.

GUSTOSI SNACK ED ESCLUSIVI ACCESSORI Accanto a Dinner for One Day, la gamma comprende i Softleys, snack morbidi a forma di cuore, appetitosissimi grazie ad una percentuale di carne di oltre il 90%! Disponibili sia per cani, sia per gatti, questi snack non contengono cereali e rappresentano quindi lo spuntino ideale anche in caso di allergie, intolleranze al glutine o digestione delicata. Sono proposti nei gusti manzo, selvaggina, agnello e pollo per il cane, mentre per il gatto si può scegliere tra manzo, salmone, pollo e anatra. L’assortimento Heart-Breakers per cani comprende anche i croccanti Crunchley, prelibati biscotti a forma di barretta al gusto di carne. A completamento della linea Heart-Breakers ci sono per cani e gatti una serie di accessori, giochi e prodotti per il comfort, realizzati con materiali di alta qualità e dall’esclusivo design. ●

PetTrend • Settembre 2013

65


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 66

PUBBLIREDAZIONALE

Accessori

On Site S.r.l. - Via Nazionale 6, Castione Andevenno 23012 (Sondrio) Tel. 0342 200070 www.onsitesrl.it

On Site presenta la nuova collezione di pettorine moda Pretty Pet® 2013

O

n Site, azienda leader in Italia al servizio di appassionati e professionisti del mondo pet, presenta la nuova collezione delle mitiche pettorine moda Pretty Pet®.

Eleganti, raffinate o sportive: c’è una pettorina Pretty Pet per tutti i gusti. La collezione 2013 si presenta, infatti, con una varietà di materiali, di colori e dettagli di stile inediti. Predomina il fresco cotone, naturale e confortevole, rifinito e rinforzato dal pratico e funzionale poliestere. La gamma colori è un viaggio tra le sfumature del viola, dell’azzurro, del verde, del rosa, del rosso, del beige e dell’intramontabile nero. Pizzi e ricami per chi è alla ricerca dell’eleganza in ogni situazione, pois e righe per i più sportivi. Tutte le pettorine in collezione sono disponibili in cinque taglie (XS, S, M, L, XL) e sono caratterizzate dalla celebre vestibilità Pretty Pet, che strizza l’occhio anche ai cagnolini “non da sfilata di moda”. La nuova collezione risponde fedelmente alle esigenze di coloro che da anni conoscono il prodotto e ne apprezzano la qualità, proponendosi in set completi di guinzaglio e di pochette porta sacchettini igienici, tutti ovviamente in coordinato. A richiesta, ora, è anche disponibile il gancio compatibile con la cintura di sicurezza dell’automobile. I prezzi delle nuove pettorine Pretty Pet variano da 39,00 a 45,00 Euro a seconda del modello e delle finiture. La collezione è in vendita esclusivamente presso i rivenditori On Site S.r.l. Per maggiori informazioni: http://prettypet.onsitesrl.it ●

66

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 67

PUBBLIREDAZIONALE

Nova Foods S.r.l. Via Pecori Giraldi, 59/A - Castelgomberto (VI) Tel. +39 0445/941494 Fax +39 0445/941522 www.novafoods.it - info@novafoods.it

Alimentazione

Trainer® Personal Sensintestinal Dog Il suo quotidiano antietà... per il benessere intestinale! dall’accumulo di tali sostanze. Gli estratti secchi di cicoria e broccoli aiutano a migliorare la composizione della flora batterica buona a livello enterico, regolarizzandone il transito e nutrendo la parete intestinale. Previeni l’irritabilità intestinale del tuo amico soprattutto qualora decidessi di fare una vacanza a “sei zampe”: ricorda di portare con te il giusto alimento per lui: Trainer® Personal Sensintestinal, il miglior alleato per il suo benessere! Difatti, lunghi spostamenti, l’utilizzo di mezzi non usuali (aerei, navi o treni), i “cambi d’aria” oppure gli sbalzi climatici, potrebbero rendere maggiormente irritabile l’intestino. Con Trainer® Personal Sensintestinal, farete vivere al vostro fedele quadrupede un’estate indimenticabile insieme ai suoi adorati padroni. La salute ed il benessere intestinale sono indispensabili per avere accanto un amico vivace, energico, capace di seguirvi ovunque e regalarvi grandi soddisfazioni!

E PER IL MICIO... C’È TRAINER® PERSONAL SENSINTESTINAL CAT!

U

n’alimentazione errata, l’uso di farmaci, il caldo estivo associato ad una maggior disidratazione, lo stress d’abbandono legato alla vostra partenza per le ferie, oppure un lungo viaggio al vostro seguito per le vacanze, possono alterare il naturale equilibrio intestinale del cane, predisponendolo a mal-digestione e malassorbimento. Spiacevoli conseguenze di tale disequilibrio potrebbero essere: flatulenza e meteorismo, feci molli o poco compatte o, ancora, dimagrimento. Trainer® Personal Sensintestinal risulta in questi casi un’adeguata risposta nutrizionale! È infatti un ottimo alimento ideale per il quotidiano mantenimento di cani adulti di piccola e medio-grande taglia... particolarmente delicati. Grazie alle proteine facilmente digeribili ed assimilabili (dalla carne fresca di pollo e tacchino e dall’idrolizzato di pesce) ed ai polifenoli ad azione antiossidante contenuti nell’estratto secco naturale di ribes nero, la sua formulazione permette di contrastare efficacemente l’irritabilità intestinale del cane, spesso legata ad una produzione eccessiva di radicali liberi, risposta questa dell’organismo a situazioni stressanti per l’animale oppure a stati infiammatori. L’integrazione con antiossidanti, nello specifico, aiuta proprio a contrastare gli effetti negativi a livello cellulare dati

Per il tuo gatto adulto sensibile questa formulazione risulta idonea per favorire il suo benessere generale, con un occhio particolare alla salute intestinale. Le proteine della carne fresca avicola e dell’idrolizzato di pesce aumentano il valore nutritivo della ricetta, apportando proteine nobili facilmente assimilabili. Le fibre solubili, poi, aiutano a migliorare la composizione della microflora enterica, migliorando così l’efficienza digestiva e riducendo gli odori sgradevoli causati, di frequente, da mal-digestione. Disponibili nei negozi specializzati. Rigorosamente senza coloranti, conservanti e appettizzanti artificiali aggiunti. Non testati sugli animali, perché gli Amici degli Amici non sperimentano! www.novafoods.it ●

PetTrend • Settembre 2013

67


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 68

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Programma Benessere 360 è distribuito da PET 360 s.r.l. Via Amedei, 6-20123 Milano (MI) Tel. 02/2043764 - info@pet360.it

Amore, cura e rispetto a 360° Per noi di PeT 360, l’amore, la cura ed il rispetto sono i principi guida per proporvi prodotti che vi aiutano a vivere il rapporto con il vostro animale in modo pieno e completo.

P

et360 è un’azienda italiana giovane e innovativa che propone prodotti in linea con le più moderne esigenze di mercato. La missione aziendale è quella di fornire ai clienti una serie completa di soluzioni che puntano innanzitutto al benessere dell’animale ottenuto grazie alla qualità nutrizionale, al miglioramento delle condizioni ambientali ed alla relazione uomo-animale. I nostri prodotti sono studiati e sviluppati per creare ed accrescere questa relazione unica e incredibile. Amore per gli animali, cura nella ricerca degli ingredienti e nella produzione, rispetto per le esigenze nutrizionali, fisiologiche ed etiche dei nostri amici a 4 zampe. Pet360 utilizza le più moderne tecniche per sviluppare e produrre i nuovi prodotti. I principi cardine su cui è incentrata la filosofia della nutrizione di Pet360 sono: la scelta accurata delle materie prime, la cura del processo produttivo ed un continuo processo di ricerca e sviluppo supportato dall’Equipe Scientifica dell’Università di Bologna - Dip. di Veterinaria. Rispetto è una delle parole chiave che descrivono la nostra filosofia aziendale che si traduce nell’adottare procedure di sviluppo dei prodotti senza tecniche crudeli o limitanti il benessere psichico e fisico dei nostri amici a 4 zampe. Questa filosofia è alla base di Programma Benessere Salute 360 una nuova linea di alimenti superpremium per cani incentrata sulla funzionalità nutrizionale e sulla gestione dello stress ossidativo per rallentare l’invecchiamento cellulare. Per rispondere alle esigenze nutrizionali dei cani che rivelano sensibilità e intolleranze alimentari, Pet360 ha ideato ricette con una sola fonte di proteina animale e una sola fonte di carboidrati. Grazie a questo concetto nutrizionale si riduce al minimo il rischio legato a potenziali allergeni presenti negli alimenti. Per la gestione dello stress ossidativo è stato sviluppato Synox3D® una miscela bilanciata di ingredienti naturali quali uva, agrumi, rosmarino, chiodi di garofano e curcuma, il cui effetto è quello di contrastare l’azione dei radicali liberi rallentando il processo di invecchiamento cellulare. Synox3D® è un vero “scudo” naturale per l’animale, aiuta a mantenere l’integrità cellulare e stimola la produzione di quegli enzimi naturalmente prodotti dall’organismo

68

PetTrend • Settembre 2013

e coinvolti nella neutralizzazione dei radicali liberi. Synox3D® protegge gli acidi grassi Omega3, normalmente presenti nel plasma e nei tessuti, dai fenomeni di ossidazione causate dai radicali liberi, per preservarne la loro azione preziosa nel sostenere le funzioni cognitive e anti-infiammatorie anche a livello articolare. Infatti riduce considerevolmente la produzione di tossine (MDA), che contribuiscono all’invecchiamento cellulare. Il risultato finale è la riduzione dello stress ossidativo e l’aumento della protezione cellulare.

L’assortimento della linea Programma Benessere Salute 360 è composto da prodotti secchi e umidi formulati nelle seguenti varianti: • Cervo e Mais (Deer - Maize) • Tacchino e Orzo (Turkey - Barley) • Anatra e Avena (Duck - Oats) • Pesce e Patate (Fish - Potatoes) I prodotti sono stati sviluppati anche per far fronte alle esigenze specifiche della taglia del cane. Per i cani di piccola taglia i prodotti secchi sono disponibili nei formati da 800 gr e da 1,8 kg ed i paté nel formato vaschetta da 150 gr. Per i cani di media/grande taglia i prodotti secchi sono disponibili nei formati da 3 kg e da 12 kg ed i paté nel formato lattina da 400 gr. La gamma PROGRAMMA BENESSERE 360 è inoltre composta dalla linea FORMA 360 che, grazie ai benefici della formula PROVITAL + Synox3D®, favorisce lo sviluppo e il mantenimento ottimale dei nostri amici a quattro zampe in tutte le fasi della loro vita. La gamma PROGRAMMA BENESSERE 360 si completa con la linea GUSTO 360 che, oltre a garantire i benefici della FORMULA PROVITAL, soddisfa i gusti più difficili dei nostri animali senza dimenticarne le esigenze nutrizionali. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 69


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 70

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Adragna Alimenti Zootecnici S.r.l. Via Porta Palermo 131 - 91011 Alcamo (TP) Tel. 092423013 - Fax 092422424 www.adragna.it - info@adragna.it

Si amplia la linea Naxos® con tre nuove referenze

A

seguito della entusiastica risposta del mercato e delle numerosissime richieste della clientela in tutto il mondo, Adragna Pet Food ha deciso di ampliare la linea Naxos® con due referenze di Adult al Pesce (Mini, Medium Size) ed una di Puppy (Maxi Size). Inoltre a partire da gennaio 2013 sono disponibili sul mercato anche le nuovissime confezioni da 800 g: pratiche, comode e sempre fresche. Naxos® è la linea Superpremium per cani studiata da Adragna Pet Food, grazie alla sua esperienza pluriennale nella nutrizione animale, in grado di soddisfare le diverse esigenze nutrizionali e i gusti dei cani di tutte le taglie ed età. L’utilizzo di impianti produttivi all’avanguardia, la cottura a vapore degli amidi e l’immissione sottovuoto dei liquidi, unita ad una produzione “espressa” su ordine del cliente consente di realizzare prodotti di eccellenza con una lunga durata a salvaguardia del mantenimento nel tempo di tutte le caratteristiche nutrizionali. I vari prodotti, sviluppati per garantire un’elevata assimilabilità e appetibilità, sono formulati principalmente attraverso l’utilizzo di: • proteine animali, fonti proteiche nobili con elevato valore biologico, per assicurare una elevata digeribilità e il corretto apporto di amminoacidi essenziali; • un’attenta selezione di cereali per ottenere oltre alla giusta dose di carboidrati facilmente digeribili l’energia necessaria al metabolismo del cane; • una completa integrazione di vitamine e minerali per un corretto metabolismo e un’ alimentazione sana e bilanciata. Pelle sana/pelo lucente: il corretto rapporto tra Omega 3 e Omega 6 e la sapiente integrazione di vitamina A e C contribuisce al mantenimento di una cute in buona salute e di un mantello morbido e lucente. Difese forti: frutto oligosaccaridi e lieviti, prebiotici naturali, stimolano la crescita di una benefica flora microbica intestinale costituendo una barriera naturale contro i microrganismi patogeni. Tonicità muscolare: l’uso, come primo ingrediente, di proteine animali con alto valore biologico contribuisce al mantenimento di una massa muscolare tonica e forte. Articolazioni: l’impiego della glucosamina, oltre al corretto apporto di calcio e vitamina D3, contribuisce alla resistenza e alla flessibilità delle articolazioni. Ossa forti: il corretto apporto di calcio e vitamina D3 è la base per lo sviluppo di un robusto apparato scheletrico e per

70

PetTrend • Settembre 2013

la crescita di ossa e denti robusti e resistenti. Alimentazione bilanciata: il sapiente impiego di vitamine, sali minerali e oligoelementi aiutano ad equilibrare l’assunzione delle sostanze nutritive evitando carenze o eccessi nutrizionali. Digestione ottimale: gli agrumi essiccati e la fibra alimentare della polpa di barbabietola e della carruba favoriscono un corretto transito intestinale migliorando l’assorbimento dei nutrienti oltre alla qualità e consistenza delle feci. Energia disponibile: il corretto apporto di proteine e di grassi animali contribuisce ad assicurare l’energia necessaria ai cani con intensa attività e al mantenimento di una massa muscolare tonica e forte. Questa è una chiara dimostrazione di come Adragna Pet Food, proprio come fa con i suoi prodotti, riesca a dosare bene gli ingredienti “tradizione” e “innovazione”. Inoltre conosce molto bene le esigenze dei punti vendita: è per questo che, oltre ad assicurare sempre le eccellenti qualità del prodotto, ha deciso di affiancare alla nuova linea Naxos® una serie di mezzi e attività in grado di supportare validamente la vendita all’interno dei negozi. Infatti, abbinati all’acquisto dei sacchi Naxos®, vi sono i pratici campioncini omaggio da 100 g, che si riveleranno subito utilissimi per far provare e proporre il prodotto. Non solo; a disposizione dei negozianti vi sono anche dei solidi ed eleganti espositori da terra: uno dei migliori strumenti di promozione, che garantisce l’ordine all’interno del negozio e invoglia all’acquisto d’impulso. Ma, soprattutto, merita di essere evidenziato il costante supporto promozionale che Adragna assicura a tutta la sua clientela: tra gadget e chilogrammi omaggio, l’azienda terrà bimestralmente sempre in promozione la nuova linea che, in Italia e all’estero, ha registrato un notevole successo. In occasione dei 40 anni dell’azienda, ha dichiarato il Dott. Adragna, ho deciso di visitare personalmente i nostri clienti esteri nelle oltre 25 nazioni servite, in modo da rendermi conto delle esigenze di ogni territorio e riuscire a rispondere in maniera ottimale a tutte le richieste pervenute in questi anni. L’utilizzo di impianti produttivi all’avanguardia, la cottura a vapore degli amidi e l’immissione sottovuoto dei liquidi, unita ad una produzione “espressa” su ordine del cliente consente di realizzare prodotti di eccellenza con una lunga durata a salvaguardia del mantenimento nel tempo di tutte le caratteristiche nutrizionali. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 71


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 72

PUBBLIREDAZIONALE

Svezzamento e accrescimento

www.affinity-petcare.com Numero verde clienti: 848 800496

Advance Baby Protect per cuccioli e gattini

D

a Affinity l’innovazione più recente in ambito nutrizionale per cuccioli e gattini: il nuovo ADVANCE BABY PROTECT. Con una formulazione specificatamente studiata per soddisfare i fabbisogni particolari ed essenziali che caratterizzano questa fase così importante e delicata che va dallo svezzamento al completo accrescimento dei nostri cuccioli, grazie ai NUCLEOTIDI. I cuccioli ed i gattini alla nascita dispongono delle poche difese che la madre ha trasmesso loro durante la gestazione attraverso la placenta e dipendono dalle difese che gli vengono fornite attraverso il consumo di colostro materno. Già a poche settimane di vita, lo svezzamento rappresenta una tappa molto critica e stressante in cui il latte materno viene ad essere sostituito con l’alimentazione solida. Questa deve garantire una proporzione corretta dei nutrienti necessari ad offrire un accrescimento salubre ed uno sviluppo corretto del sistema immunitario, seppur ancora immaturo. La nuova gamma Advance Baby Protect incorpora l’Immune System Development, con ingredienti funzionali, come le Immunoglobuline ed i Nucleotidi, che consentono una rapida attivazione del sistema immunitario, contribuendo così ad una maggiore protezione del cucciolo e del gattino.

SCIENTIFICAMENTE PROVATO Attraverso questa nuova formula, con ingredienti scientificamente provati dall’equipe di veterinari nutrizionisti di Affinity, viene messa a disposizione dei proprietari di cuccioli e gattini una vera e propria innovazione totale nell’ambito della nutrizione animale. Posizionando così Advance come alimento di categoria superiore e mantenendo la grande appetibilità e l’elevata digeribilità che lo caratterizzano. Tali risultati, scientifici sono a disposizione dei consumatori e di chi volesse approfondire l’argomento attraverso il RESEARCH COMPENDIUM accessibile attraverso il QRcode presente su tutti i nuovi pack di Advance Baby Protect.

I BENEFICI UNICI DI ADVANCE BABY PROTECT Accrescimento ottimale Elevato contenuto in nutrienti come

72

PetTrend • Settembre 2013

energia, proteine, grassi, vitamine e minerali che assicurano una crescita ed uno sviluppo ottimale del cucciolo e del gattino. Sviluppo della vista e del cervello Gli acidi grassi Omega 3 favoriscono il corretto sviluppo del sistema nervoso centrale, del processo di apprendimento e della vista. Sviluppo delle ossa Il corretto equilibrio calcio-fosforo assicura un accrescimento ed uno sviluppo osseo ottimale del cucciolo o del gattino. Salute intestinale Pollo e riso quali ingredienti principali e fibre con effetto prebiotico, che facilitano la digestione e contribuiscono ad una salute intestinale ottimale. Immunoglobuline Le immunoglobuline sono proteine naturali che aiutano a mantenere la salute intestinale. Apparato urinario Una combinazione equilibrata di minerali ed altri ingredienti aiuta a mantenere il corretto funzionamento del tratto urinario del gattino, grazie ad un pH ottimale delle urine.

I FORMATI A DISPOSIZIONE Puppy MINI 2-10 mesi - Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per cuccioli di razza piccola (fino a 10 chili di peso da adulti) 800 gr - 3 kg Puppy MAXI 2-12 mesi - Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per cuccioli di razza grande (più di 30 chili di peso da adulti) 3 kg - 15 kg Puppy MEDIUM 2-12 mesi Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per cuccioli di razza media (dai 10 ai 30 chili di peso da adulti) 800 gr - 3 kg - 15 kg Kitten 2-12 mesi - Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per i gattini 400 gr - 1,5 kg - 3 kg ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 73


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 74

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

Per ulteriori informazioni sull’azienda e sui prodotti, visitare il sito www.gourmet-gatto.it oppure chiamare il Numero Verde 800 525 505

Gourmet presenta Sapori dell’Oceano, l’irresistibile novità della gamma Diamant Un prodotto dall’aspetto invitante, con un gusto irresistibile e garanzia di una nutrizione completa e bilanciata, per soddisfare il palato dei gatti più raffinati e le esigenze dei proprietari più attenti.

L

a scelta del cibo per i nostri amici a 4 zampe è fondamentale per assicurare il loro benessere e la loro salute, ma anche per soddisfarli con un pasto gustoso. Soprattutto per i proprietari di gatti, conosciuti per il palato raffinato e i gusti esigenti, l’aspetto ed il profumo uniti alla qualità degli ingredienti, diventano importanti per offrire un’alimentazione esclusiva. Inoltre, la selezione dei prodotti non tralascia l’attenzione per la qualità degli ingredienti e la loro provenienza. A partire da queste considerazioni, GOURMET - mar-

74

PetTrend • Settembre 2013

chio super-premium di Nestlé Purina, leader del segmento super premium umido monoporzione - ha sviluppato Diamant Sapori dell’Oceano: una nuova linea con cui soddisfare il consumatore attento alla ricerca di un’offerta che si rinnovi di giorno in giorno, e con la quale accontentare le richieste di gatti dal palato ricercato. La nuova irresistibile gamma di prodotti presenta raffinate creazioni per veri amanti del pesce, nate della ricerca di Purina e dalla sua tecnologia all’avanguardia, per offrire ricette complete e bilanciate ad alto contenuto di pesce. GOURMET Diamant Sapori dell’Oceano racchiude teneri e raffinati fiocchi di pesce, serviti in una salsa delicata con cui ingolosire il gatto grazie ad un gusto e ad un profumo autentici, la cui pesca è certificata come sostenibile da MSC (Marine Stewardship Council) - un’organizzazione globale indipendente e no-profit che ha sviluppato un programma di certificazione di sostenibilità destinato all’industria del pesce. Con il lancio di GOURMET Diamant Sapori dell’Oceano, Purina compie così un nuovo passo che conferma l’impegno, attraverso i suoi brand, nel coniugare le esigenze del business PetCare con la salvaguardia dell’ambiente. Da qui la volontà di seguire un’attenta policy per la pesca: per non creare un impatto negativo sulle specie, sugli habitat marini e non compromettere la soddisfazione dei bisogni delle generazioni future. Purina intende quindi continuare un percorso per costruire un nuovo modello di economia sostenibile basato sul rispetto dell’ambiente del territorio in cui opera. La gamma GOURMET Diamant Sapori dell’Oceano è disponibile nei punti vendita del canale specializzato in 4 gusti pesce bianco, platessa, tonno e salmone al prezzo consigliato di 1,07 euro. La gamma GOURMET Diamant offre inoltre altri 18 gusti. Per maggiori informazioni sui prodotti GOURMET contattare il numero verde Purina Per Voi o consultare il sito www.gourmet-gatto.it e www.purina.it ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 75


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 76

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

Zoodiaco - Viale della Cooperazione 16 - 45100 Rovigo Tel. area Nord 0425474645 - Fax 0425474647 Tel. area Centro-Sud 0744943287 - Fax 0744944645 www.zoodiaco.com - zoodiaco@zoodiaco.com

Prolife Vitality System Nucleotides Una ricca gamma di alimenti di eccellenza dry & wet per il benessere del gatto in tutte le fasi biologiche.

P

er sostenere il delicato benessere del gatto in tutte le sue fasi biologiche, i Veterinari Nutrizionisti Prolife hanno formulato una gamma di alimenti completi e molto appetibili con carne fresca in 1a voce di cartellino e con la preziosa integrazione nutrizionale Vitality System Nucleotides, unica nel suo genere per naturalità ed efficacia brevettata Alltech®. Gli alimenti, tutti senza conservanti, coloranti e aromatizzanti aggiunti, sono prodotti con pregiate e selezionate carni fresche, da porzioni di macellazione, e sono arricchiti con le preziose combinazioni sinergiche Vitality System Nucleotides che sostengono lo sviluppo armonioso dell’organismo in crescita (kitten) e contribuiscono alla salute e al raggiungimento della condizione corporea ottimale nel soggetto adulto, anziano, in sovrappeso o intollerante. Il nuovo concetto di nutrizione del gatto studiato da Prolife, si basa infatti sulle più aggiornate conoscenze scientifiche nel campo della nutrizione e della fisiologia, unite alla ricerca della più efficace integrazione nutrizionale tra cui: NuPro® (Nucleotidi): fondamentali per la crescita e la rigenerazione dei tessuti, agiscono positivamente sull’intestino e sul sistema immunitario. Sono fondamentali in situazioni di stress ambientale, cambiamento di stagione, malassorbimento, senilità; Bio-Mos®: contribuisce alla difesa dell’intestino catturando, come un’esca, i batteri patogeni con cui l’animale può facilmente venire a contatto nell’ambiente esterno; Sel-Plex®: è una fonte organica di Selenio che copre il fabbisogno quotidiano dell’animale di questo oligoelemento essenziale alla vita degli organismi; Biolplex®: fonte organica di minerali (Manganese, Rame e Zinco) che rispetta il ciclo di Madre Natura per il migliore assorbimento nell’organismo. L’integrazione nutrizionale comprende anche tutte quelle sostanze utili a preservare la salute della pelle ed esaltare la bellezza del mantello come Omega3, Omega6, Biotina, Calcio D-Pantotenato, a proteggere le articolazioni con la Glucosamina e il Solfato di Condrotina oltre che a supportare funzione cardiaca e visiva con

76

PetTrend • Settembre 2013

la Taurina, amminoacido essenziale per il gatto. La presenza di cellulosa brevettata Arbocel® rappresenta un valido aiuto per l’eliminazione dei boli di pelo che il gatto quotidianamente ingerisce e che possono essere causa di diversi disturbi. La linea Prolife Dry Cat comprende ben 10 formulazioni particolarmente appetibili e digeribili con carne fresca in 1a voce di cartellino (Pollo, Manzo, Agnello e Salmone) per apportare proteine a elevata biodisponibilità e soddisfare l’esigente palato del gatto. Le formulazioni sono mirate per le specifiche esigenze del gattino, del gatto adulto anche sedentario e sterilizzato, del gatto anziano, del gatto in sovrappeso e dei gatti che presentano ipersensibilità cutanee, articolari o digestive. Il ridotto contenuto di magnesio, rende la formulazione Prolife dry un alleato ideale nella prevenzione della formazione dei calcoli renali a cui il gatto è spesso soggetto. Come la linea dry, anche le formulazioni wet contengono NuPro® (Nucleotidi), Bio-Mos®, Sel-Plex® fonte di preziose sinergie di salute e benessere. La ricercata selezione Prolife Wet propone quindi 8 innovative formulazioni 100% naturali, Monoproteiche e Monocarboidrato (con carne fresca fino al 75% di Pollo, Agnello, Salmone) basate sull’età, sullo stile di vita e sullo stato fisiologico del gatto. Tra queste, le formulazioni Sensitive Renna & Patate e Sensitive Pork & Potato sono state studiate per il migliore assorbimento delle proteine da carni appetibili e non famigliari e per ridurre il rischio di allergie anche nei soggetti totalmente intolleranti. La proposta wet comprende anche delle speciali formulazioni “Multitaste”, ovvero multi gusto, ricche in pregiate e ricercate carni fresche (Coniglio, Tacchino, Fegato, Anatra, Manzo, Gamberetti, Aringa) senza rinunciare al corretto equilibrio energetico e nutrizionale. Gli alimenti dry sono disponibili in confezioni salva freschezza richiudibili da 400 g, 1,5 kg e 12 kg (escluso kitten, light, senior) mentre le formulazioni umide sono pronte all’uso grazie alle pratiche pouch monoporzione da 85 g. Tutto questo è Prolife, The Newtrition, un rivoluzionario concetto di nutrizione e benessere dedicato alla salute dei nostri gatti. Nei migliori pet shop. ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 77


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:21

Pagina 78

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

DRN Srl Via Bellisario, 23/25 - 26020 Palazzo Pignano Tel. 0373938345 - Fax 0373982427 www.drnsrl.It - Email: marketing@drnsrl.It

Extra® Mini Dry Food

E

xtra® Mini Dry Food è una linea di alimenti completi per cani di taglia piccola (peso da adulti tra 1 e 10 kg) formulati da DRN con i suoi esperti nutrizionisti Veterinari! Questi cani hanno esigenze nutrizionali specifiche: 1) Fabbisogni energetici elevati. Il loro alimento ideale deve soddisfare tutte le esigenze metaboliche ma anche essere altamente digeribile! 2) Gusti alimentari particolarmente difficili. Un alimento appetibile limita le cattive abitudini alimentari generate dai proprietari! 3) Soffrono spesso di problemi digestivi. L’alimento quindi deve essere altamente digeribile e contenere fibre per mantenere l’equilibrio gastrointestinale. 4) Tendono ad essere in sovrappeso. L’alimento deve contenere L-Carnitina che favorisce l’utilizzo degli acidi grassi da parte delle cellule evitandone l’accumulo e il conseguente rischio di obesità. 5) Vanno incontro più spesso a problemi dentali e gengivali causati dal deposito di tartaro. La dimensione delle crocchette deve essere tale da obbligare alla masticazione, consentendo così un’attività di “pulizia” dovuta allo sfregamento sulla superficie dentale. 6) Hanno un’aspettativa di vita superiore ai 15 anni. L’alimento deve contenere un efficace mix di antiossidanti in grado di rallentare l’invecchiamento! 7) Vanno incontro spesso a problemi cardiaci. Il ridotto tenore di sodio e la presenza di antiossidanti contribuiscono a mantenere l’efficienza del sistema cardiocircolatorio. 8) Possono essere soggetti a problemi renali. Il tenore controllato di fosforo e di sodio nell’alimento aiutano a prevenirne l’insorgenza. 9) Devono mantenere in efficienza le funzioni del fegato. L’alimento ideale deve essere facilmente digeribile e povero di grassi saturi. La linea Extra® Mini Dry Food è composta da: ✓ Coniglio e Monococco: carne bianca con basso contenuto di grassi, tenore in ferro elevatissimo comparabile a quello della carne bovina. Il Grano Monococco, è un cereale ricco di oligoelementi (zinco, ferro, magnesio…)! ✓ Maiale e Lupino, carne con digeribilità più elevata della carne bovina, ricca di Ferro, Zinco e Selenio e Vitamine del gruppo B. Il lupino è una leguminosa altamente proteica priva di colesterolo!

78

PetTrend • Settembre 2013

✓ Agnello e Avena, carne bianca con alta percentuale di L-Carnitina e tenore vitaminico ottimale. L’avena è un cereale ricco di proteine, lipidi, lecitina, Vitamine del gruppo B. ✓ Tonno e Durra, il tonno contiene Metionina e Triptofano ed è ricco di acidi grassi essenziali Ω3. La Durra è un cereale ricco di proteine, fibra e oligoelementi. Ognuno di questi alimenti contiene una sola proteina di origine animale e tutte le carni (e non farine) hanno un elevato valore biologico che ne garantisce un’estrema digeribilità! Le fonti di cereali sono state accuratamente selezionate e, associate alle carni, garantiscono l’unicità del prodotto! Tutti gli alimenti della linea Extra® Mini Dry Food, in relazione alle esigenze specifiche dei cani di piccola taglia, contengono: • Ω3 - Ω6, in rapporto equilibrato e tale da svolgere una funzione protettiva su cute e pelo. • Zinco: fondamentale per il mantenimento di una cute sana, elastica ed idratata e di un pelo forte e lucido. • Sodio: apporto ridotto per evitare ritenzione di liquidi. • Fosforo: tenore controllato per prevenire problemi renali. • Antiossidanti: per contrastare i radicali liberi e i danni causati dallo stress ossidativo a livello di tutti i tessuti dell’organismo. • FOS e MOS: prebiotici e probiotici che favoriscono un migliore assorbimento della razione alimentare e contrastano i possibili fenomeni diarroici. • L-Carnitina: favorisce l’utilizzo degli acidi grassi da parte delle cellule, evitandone l’accumulo ed il conseguente rischio di obesità. • Rame: tenore controllato, perché sia la carenza che l’eccesso di questo elemento possono creare alterazioni a livello di cute e pelo. N.B. Gli alimenti della linea EXTRA® Mini Dry Food non contengono conservanti! ●


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 79


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 80

Piccoli mammiferi SOCIEVOLE E SOCIALE: IL CANE DELLA PRATERIA

Abbaia come un cane, ma non è un cane. È parente dello scoiattolo, ma non sale sugli alberi...

Elena Ghelfi Medico veterinario Animali da compagnia non convenzionali

A

bbaia come un cane, ma non è un cane. È parente dello scoiattolo, ma non sale sugli alberi. Vive in zone desertiche, ma non ha alcun imbarazzo a coabitare con compagni umani. Un piccolo roditore dal tenue color sabbia pastello che ricorda le sconfinate pianure del Far West, ha le sembianze di una piccola marmotta e incuriosisce e attira molti appassionati di pet non convenzionali. Il cane dalla prateria appartiene alla famiglia degli sciuridi, ovvero gli scoiattoli, e deve il suo nome a un particolare latrato simile a quello di un cane che emette per allertare i compagni in caso di pericolo. Lo scoiattolo di terra Esistono cinque diverse specie di cani della prateria, il più socievole e adattabile alla vita in cattività è il Cynomys ludovicianus, ovvero il cane della prateria dalla coda nera. Il peso di un esemplare adulto si aggira tra 0,5 e 2,2 kg, mentre la lunghezza del corpo è compresa tra i 28 e i 35 cm. In cattività sono

80

PetTrend • Settembre 2013

abbastanza longevi è possono raggiungere i dieci anni di età. Questo particolare scoiattolo ha un comportamento fortemente sociale e in natura vive in grandi colonie formate da numerosissimi individui che scavano le loro tane in stretta contiguità fino a formare una fitta rete di gallerie sotterranee nelle praterie, dal Sud Dakota fino al Messico. Le città sotterranee Le colonie dei cani della prateria dalla coda nera si estendono per parecchi acri e a volte anche di più: si immagini per un attimo la più grande colonia di cui si ha notizia ritrovata in Texas ed estesa per 100 x 250 miglia e con 400 milioni di individui! L’immenso dedalo è profondo da 3 a 5 metri, e vi sono per ciascun acro dalle 35 alle 50 entrate individuabili come modeste montagnole di terra con la duplice funzione di rappresentare un buon punto rilevato per l’osservazione e arginare l’entrata di acqua piovana nelle tane sottostanti. Le varie gallerie terminano in “stanze” dove i roditori allevano i piccoli, dormono, si rifugiano durante il mal tempo. Le città sotterranee vengono suddivise in rioni da barriere naturali quali tronchi, rocce o strade, mentre le comunità, che costituiscono la colonia, sono suddivise in brigate ciascuna formata da un maschio dominante con le “sue” femmine in un numero massimo di 4 e i loro figli di età fino ai 2 anni.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 81

Occhio ai predatori I predatori in natura sono volpi, furetti dalle zampe nere, coyote. Ma anche l’uomo, in particolare i pastori, a cui i cani delle praterie arrecano danni al bestiame in modo indiretto per le cadute degli armenti nelle buche scavate nel terreno. Bacetti come tra esquimesi I cani della prateria sono animali con spiccata socialità, passano la giornata a nutrirsi, scavare nuove gallerie e coltivare i rapporti sociali con i componenti del gruppo mediante vari tipi di stimoli e contatti fisici. La pulizia vicendevole della pelliccia (grooming) e i rituali quali il “saluto” tra 2 individui che si incontrano (toccature muso a muso simili a bacetti), rafforzano la struttura sociale. La coesione del gruppo è mantenuta ben salda anche attraverso intense e complesse comunicazioni non verbali (olfattive o di portamento del corpo) e vocali quali il latrato di allarme dei guardiani, i borbottii dei piccoli che giocano, i richiami delle madri ai piccoli. I cani della prateria sono grandi “chiacchieroni”, gli studiosi hanno riconosciuto fino a 11 diversi tipi di segnali o vocalizzi diversi. Il cliente che desideri adottare questo simpatico roditore deve quindi essere correttamente informato delle sue esigenze etologiche. Due buoni consigli sono la possibilità di dover adottare non uno ma almeno due esemplari, soprattutto se già in negozio si riconosce un particolare affiatamento di coppia e la necessità spendere molto tempo per educare, coccolare e giocare con i suoi nuovi amici pelosi che poco tollerano la solitudine e la noia.

CORREDO DA CONSIGLIARE NEL PET SHOP I cani della prateria se abituati da piccoli imparano a tollerare il guinzaglio a pettorina, in questo modo possono essere portati a spasso anche nei prati con una discreta tranquillità. Si deve però rammentare al neo proprietario di procedere con gradualità, scegliere luoghi tranquilli e fare molta attenzione ai cani quelli veri, soprattutto quelli da caccia. Infine palle di midollino, cubetti di fieno pressato, campanelle di fieno, tubi di diverse dimensioni, tunnel di fieno intrecciato e ossa finte di mais per cani completano l’acquisto delle suppellettili da portare a casa per divertire e divertirsi col nuovo pet.

Una casa nella casa Per ospitare adeguatamente i cani della prateria occorre disporre di spazio per la loro gabbia-tana, che deve contenere una zona relax, una zona cucina, un area wc. Nella prima si deve simulare la camera confortevole e asciutta dove in natura passano le ore di riposo notturno o si rifugiano per sfuggire ai pericoli o il maltempo. L’area refettorio deve essere per il cibo, l’acqua, qualche passatempo, mentre la latrina è funzionale alla eliminazione delle deiezioni. Possono essere utilizzate a tale scopo sia le grandi gabbie per conigli sia quelle per furetti a più piani. In questo caso più che mai la parola d’ordine deve però esse-

PetTrend • Settembre 2013

81


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 82

Piccoli mammiferi luoghi potenzialmente pericolosi.

re: spaziosa, meglio ancora assai spaziosa! Due passi nella casa dell’umano I cani della prateria devono passare molto tempo anche al di fuori della gabbia

per esplorare, giocare, socializzare tra loro e con i componenti della famiglia. Mai soli, ma sempre sotto il vigile controllo di un umano perché potrebbero rovinare i mobili o farsi male per esempio rosicchiando cavi elettrici o esplorando

Alimentazione In natura i cani della prateria consumano notevoli quantità di erbe, radici, tuberi. Sono erbivori che necessitano di una dieta molto ricca in fibra e povera di grassi (anche in natura, strano ma vero, tendono a ingrassare facilmente) quindi in cattività bisogna rispettare il più possibile queste esigenze. Il fieno, di buona qualità e di prato polifita (da 8 a 10 specie di erbe differenti), deve essere sempre a disposizione assieme a poco mangime per volta che sia specifico per cani della prateria e cioè ricco in fibre e a granulometria adatta al lungo rosicchiamento. Gli esemplari adulti aumentano il peso e la quantità di adipe durante l’inverno per perderlo fisiologicamente durante la primavera, tuttavia non è consigliabile lasciare ingrassare smodamene questi roditori perché di volta in volta sarà sempre più difficilmente ritrovare la forma fisica adeguata, con ovvie conseguenze per la salute. A completamento della dieta si devono fornire verdure miste e poca frutta, sempre fresche e a temperatura ambiente. Si deve consigliare al cliente una igiene particolare del cibo fornito fresco, ovvero la rimozione giornaliera dei residui non consumati per evitare contaminazioni batteriche o fungine che possono poi propagarsi anche al fieno residuo o all’acqua di abbeverata. Alimenti assolutamente sconsigliati, come per tutti gli erbivori: fioccati, amidi cotti come biscotti, grissini, pane, arachidi e frutta secca, caramelle, cioccolato. Divertiamoci assieme I cuccioli adottati attorno alle sei-otto settimane di età diventano degli ottimi animali da compagnia, affettuosi, coccoloni, giocherelloni, comunicativi. Richiedono molte cure e attenzioni perché vogliono stare sempre accanto al proprietario e si innervosiscono o acquisiscono comportamenti autolesivi se lasciati in solitudine. Non gradiscono essere sollevati da terra essendo animali preda, con presente nell’inconscio l’atavica paura dell’essere ghermito. Nonostante ciò amano arrivare al grembo per ricevere carezze e coccole. Giunti all’età adulta, attorno ai due-tre anni, questi animali possono diventare molto possessivi nei confronti del proprietario tanto da attaccare gli estranei che entrando in

82

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 83

casa e invadono il territorio. Bisogna avvertire di questa evenienza il cliente e preparalo ad affrontare con astuzia la eventuale crisi passeggera. I maschi in particolare, durante la stagione riproduttiva che va da gennaio a marzo, potrebbero apparire lunatici, scontrosi, aggressivi. Se la situazione non migliora passato il periodo critico si deve valutare con attenzione la possibilità di castrare il soggetto in modo da risolvere definitivamente i comportamenti sgraditi legati alla sfera sessuale. ●

ACCORGIMENTI PER ARREDARE AL MEGLIO LA GABBIA DEL CLIENTE Preferire le gabbie con bordi alti a contatto col fondo per evitare la fuoriuscita della lettiera che deve essere abbondante per permettere ai roditori di scavare. La chiusura delle uscite deve essere a prova di fuga, all’acquirente si suggerisca di rafforzarla con lucchetti. Qualora i cani della prateria, che si hanno nel punto vendita, mostrino di passare molto tempo a tentare di uscire dalla gabbia rodendo e sfregando ripetutamente il muso tra le sbarre, per evitare auto-lesionismo, è meglio consigliare l’acquisto di una struttura a pareti lisce con un buon ricambio di aria superiore. Fornire casette di legno o grandi tubi areati in PVC per ricreare l’ambiente delle tane in natura, e far sentire al sicuro i suoi abitanti. Ciotole per cibo e acqua in metallo o ceramica perché più pesanti e quindi più stabili sotto il peso o l’irruenza di questi vivaci animali. Vaschetta da utilizzare esclusivamente per le deiezioni ripiena di lettiera. Temperatura della stanza dove si alloggiano gli animali deve essere mantenuta attorno ai 20-22 °C.

PetTrend • Settembre 2013

83


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 84

Arte venatoria I FALCONIERI DEL NUOVO MILLENNIO

Crescere e addestrare i falchi per cacciare nel rispetto delle normative e della natura

Maria Luisa Quattrina Medico veterinario, pubblicista

N

el 2010 la falconeria, ovvero la tradizione di addestrare i falconi e gli altri rapaci alla cattura della preda, è stata riconosciuta come patrimonio culturale dell’umanità. Un riconoscimento importante attribuito a quest’arte praticata da secoli. Per saperne di più abbiamo intervistato il dottor Marco Bedin, un medico veterinario, che da anni coltiva questa passione che richiede molto impegno e molti sacrifici.

84

PetTrend • Settembre 2013

Pet Trend: Come è nata questa sua passione? Marco Bedin: Immagina di volare alto nel cielo su un territorio sconfinato, con gli occhi a terra e lo sguardo rivolto verso il tuo compagno di avventura e di vita. Immagina il vento, che soffia forte e scivola sul piumaggio perfetto e aerodinamico. Immagina il sibilo del vento mentre il falco picchia verso terra, verso di te. Questi animali mi hanno sempre affascinato e mi incanta la lealtà e l’interazione che riescono ad avere con il proprio falconiere e la completa dedizione che quest’ultimo ha nei confronti loro. Il falconiere vive con i suoi falchi e per i suoi falchi, dal momento della nascita in poi. Li cresce, gli insegna a procacciarsi il cibo e a diventare sempre più abili nel volo. Ogni falconiere fornisce ai propri falchi il cibo di qualità superiore, le cure

e i ricoveri migliori. Insomma non gli fa mai mancare niente. Il must è amore e rispetto perché un falconiere vede in ciascun animale un amico e un compagno di vita. Ecco come è nato il mio amore per la falconeria: i falchi non si possiedono, si può solo vivere assieme a loro, come dei compagni. PT: Cosa è per lei la falconeria? MB: Uno stile di vita. PT: Quale è il suo rapace preferito e perché? MB: È indubbiamente il falco pellegrino per la sua abilità nel volo, per il forte legame che instaura con il suo falconiere. È il più veloce e, a mio avviso, il più bello, inoltre è un falcone autoctono e meglio si adatta alle nostre condizioni climatiche e ai nostri territori di volo.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

PT: Quale è il rapace più facile da allevare e accudire? MB: Nessuno! Nulla è facile, men che meno la riproduzione. I rapaci, se vogliamo tenerli al meglio, sono animali che richiedono cure perfette in ogni dettaglio, strutture ineccepibili e molto, molto e ancora molto… tempo da dedicargli.

12:22

Pagina 85

PT: Gli animali addestrati sono tutti provenienti da allevamenti e pertanto nati in cattività? MB: Sì certo, sono tutti nati e allevati in cattività, da più generazioni. Il rischio purtroppo di illegalità è, per paradosso, causato dalla troppa burocrazia italiana. PT: Quali sono i limiti della burocrazia

IL RITORNO ALLA VITA SELVATICA Gli animali feriti che vengono recuperati e successivamente stabulati in voliera perdono quelle caratteristiche “rapaci” che li contraddistinguono, ma soprattutto perdono il tono muscolare e l’aggressività che gli permettono di essere delle “macchine perfette” per la caccia. Molti centri di recupero non sono in possesso di personale qualificato, a differenza di quanto avviene negli Stati Uniti, nel Regno Unito e negli altri paesi dell’UE. Ogni centro che si rispetti, è assistito da personale medico veterinario qualificato nella cura dei rapaci ed affiancato a dei keeper e falconieri, con il compito fondamentale di assicurare il ritorno alla vita selvatica e la sopravvivenza di questi animali riabilitandoli alla caccia, ovvero l’unico modo che hanno in natura di procacciarsi il cibo e sopravvivere. Se molte tecniche di recupero quali il volo in filagna e l’uso di tunnel di volo possono essere utili al recupero funzionale delle specie opportuniste (alcuni notturni, la poiane, i nibbi) che si nutrono nelle discariche o di cadaveri lungo le strade, senza dubbio l’arte della falconeria è l’unica tecnica accettabile per la riabilitazione dei falconiformi che hanno uno stile di caccia basato su velocità e prontezza dei riflessi. Un falcone liberato senza addestramento mediante tecniche di falconeria è un falcone morto. Esistono Medici Veterinari con esperienza che possono seguire al meglio queste specie, così come esistono associazioni scientifiche di medici veterinari come la SIVAE (Società Italiana Veterinari per Animali Esotici) che si occupano della formazione e dell’aggiornamento professionale dei medici veterinari con lo scopo di tutelare la salute e il benessere degli animali.

cui si riferisce? MB: I ritardi con cui la Commissione CITES di Roma rilascia la certificazione necessaria alla cessione degli animali (norma cautelativa verso le specie protette) è un’arma a doppio taglio. Le attese, infatti, incrementano l’acquisto di animali dall’estero (dove la documentazione è rilasciata in 15-30 giorni al massimo); ciò penalizza e danneggia i nostri allevatori, riduce la loro concorrenza verso i colleghi delle altre nazioni, favorisce l’illegalità, con danno alla tutela delle specie minacciate. C’è una grande disponibilità di animali nati in cattività e questa constatazione non è ancora compresa dalle istituzioni. La falconeria e la legge Tutti i rapaci usati in falconeria sono oggi allevati in cattività da più generazioni e sono dotati di specifici documenti “CITES” che ne attestano la nascita e la provenienza. Senza trattare in modo approfondito la normativa in questa sede, possiamo dire che secondo la CITES (normativa che regolamenta il commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche minacciate) molte specie di animali tra cui i rapaci e i pappagalli allevati, sono suddivisi in allegati A e B a seconda del grado di protezione (del commercio in funzione della conservazione) che un’apposita conferenza di stati definisce annualmente. Chi ha deciso di tenere con sé un rapace e di condividere con lui la propria vita quindi, non deturpa l’ambiente, non sottrae animali allo stato selvatico, men che meno li maltratta. Il falconiere è mosso da una passione ancestrale dell’uomo, quella di vivere in stretta simbiosi con un animale. Ha estrema cura della sua salute, si preoccupa se il piumaggio si danneggia, si preoccupa se il suo animale non vola con lo stesso vigore del giorno precedente e prende tutte le precauzioni possibili perché il suo animale non possa smarrirsi o ferirsi. Soffre quando il suo animale si ammala e perde un pezzo del proprio cuore se il suo animale muore, così come avviene nel momento della perdita di un proprio familiare. La collaborazione tra medici veterinari, associazioni protezionistiche, commercianti, tecnici del settore e falconieri non può far altro che essere vantaggiosa per gli animali e per la conservazione delle specie. ●

PetTrend • Settembre 2013

85


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 86

Rettili

COLUBRIDI INSOLITI: L’HETERODON NASICUS

Tecniche di riproduzione e allevamento fiti, basta avere alcune accortezze e preparare un habitat adeguato.

Kiumars Khadivi-Dinboli Medico veterinario Animali esotici e non convenzionali

I

l serpente “muso di porco” o heterodon nasicus è uno dei serpenti più simpatici e caratteristici che si possono allevare in cattività. A causa della scaglia sporgente del rostro che simula un vero e proprio naso sembra che abbia il naso all’insù, proprio come un maialino. L’heterodon è un serpente relativamente facile da accudire e di indole non aggressiva, è quindi adatto anche ai neo-

86

PetTrend • Settembre 2013

Come riconoscere i maschi dalle femmine Prima di poter riprodurre un qualsiasi serpente è necessario sessarlo, cioè riconoscere il sesso e naturalmente occorre avere almeno un maschio e una femmina insieme per provare a riprodurli. Nel caso degli heterodon è meglio tenere gli esemplari in terrari divisi, soprattutto se sono di dimensioni diverse, perché sono serpenti ofiofagi, a volte si cibano di altri serpenti. Il sesso del serpente muso di porco si può facilmente riconoscere dalla lunghezza della coda. I maschi hanno la coda molto lunga rispetto alla dimensione del corpo, le femmine molto più corta. Esistono metodi di sessaggio più precisi, ma consigliati solo per veterinari o per

erpetologi esperti, per evitare danni anche gravi all’apparato riproduttore dell’ofide: il primo è il popping (che consiste nell’estroflessione degli emipeni del maschio), il secondo è mediante l’utilizzo di una sonda nella sacca perianale (con questa sonda si valuta la profondità della sacca che è differente a seconda della presenza o meno degli emipeni). Preparativi per l’accoppiamento La maturità sessuale dell’Heterodon avviene a circa 2-3 anni, quando l’animale ha raggiunto i 38-45 cm per le femmine ed i 35-40 cm per i maschi. In genere per stimolare l’ovulazione delle femmine e per far sviluppare lo sperma dei maschi si lascia che i soggetti entrino in ibernazione. Esistono due metodi differenti di ibernazione: il primo dura da un mese e


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

mezzo a due mesi a una temperatura compresa tra i dieci ed i 15 gradi centigradi al buio (ibernazione come in natura - consigliata solo a persone esperte), il secondo è una semi-ibernazione per tre o quattro mesi a una temperatura tra i 22 ed i 24 gradi centigradi con fotoperiodo ridotto (meno di otto ore di luce al giorno). Sia l’ibernazione sia il risveglio devono essere graduali (ad esempio scendere o salire di due tre gradi ogni due tre giorni). Sarebbe opportuno interrompere la somministrazione del pasto due settimane prima dell’ibernazione, per svuotare l’intestino e non creare patologie intestinali dovute al ristagno del cibo. Possono sopportare l’ibernazione solo animali assolutamente sani, al minimo segno di malessere è opportuno rialzare le temperature.

12:22

Pagina 87

Accoppiamento Dopo il periodo di brumazione si possono mettere insieme maschio e femmina per effettuare l’accoppiamento. Alcuni erpetologi preferiscono l’immediato periodo dopo la brumazione, altri aspettano la prima muta, in ogni caso, finito il periodo freddo, avviene l’accoppiamento. I due serpenti effettuano una specie di danza, in cui il maschio “rincorre” la femmina per poi procedere all’accoppiamento. La deposizione Il serpente muso di porco è oviparo e depone da 10 fino a 40 uova per volta, in media sono 20. I piccoli alla nascita misurano 15-19 centimetri. Il periodo di incubazione delle uova è di circa due mesi (ma dipende dalla temperatura e dall’umidità).

Quando la femmina è pronta per la deposizione, mostra un ingrossamento della cavità celomatica (ventre); il maschio deve essere assolutamente allontanato. La predisposizione alla deposizione avviene preparando alla femmina un contenitore basso (40 cm x 30 cm alto 10 cm) con terra e vermiculite umida per simulare il terreno di deposizione delle uova. La vermiculite si può trovare nei negozi di edilizia ed è una sorta di materiale coibentante inerte in piccoli pezzi di circa mezzo centimetro cubo. Quando la femmine è pronta per deporre diventa nervosa e continua a scavare buche nella terra. Di solito effettua la muta appena prima di deporre. In genere gli heterodon non si riproducono ogni anno, la deposizione avviene ogni due anni circa.

PetTrend • Settembre 2013

87


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

Rettili

Le uova devono essere tenute al caldo Dopo la deposizione le uova vengono messe in un contenitore di plastica con coperchio contenente una parte di vermiculite e un terzo di parte di acqua; devono essere tenute a circa il 90% di umidità (attenzione che la vermiculite non sia troppo umida e le uova non galleggino). La temperatura di incubazione è di 2730 gradi centigradi. Il miracolo della nascita Dopo circa due mesi i piccoli muso di porco nascono. In genere i serpenti ci mettono da alcune ore a qualche giorno per uscire dall’uovo, per avere il tempo di assorbire il sacco vitellino. Bisogna dare ai rettili tutto il tempo di cui hanno bisogno per nascere. Quando il giovane serpente è uscito dall’uovo può essere spostato in un contenitore più grande con un substrato di car-

88

PetTrend • Settembre 2013

12:22

Pagina 88


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 89

ta assorbente o giornale.

GLI HETERODON SONO SERPENTI VELENOSI? La risposta a questa domanda è ancora incerta, il fatto è che gli heterodon sono xenodonti (cioè hanno i denti più grandi in fondo all’arcata dentale). Questi denti caudali rappresenterebbero i denti veleniferi (opisthoglyphous) dell’heterodon; gli servono per stordire e soprattutto bucare e sgonfiare i rospi, i quali si gonfiano per non essere inghiottiti. Il veleno non è molto tossico per l’uomo o per prede più grandi di un rospo. I denti veleniferi non mostrano apparentemente nessun foro o scanalatura per la fuoriuscita del veleno; inoltre non c’è la presenza di ghiandole o sacche velenifere. In due specie si possono rilevare delle ghiandole parotidee che potrebbero essere l’origine del veleno. Si pensa che il veleno faccia parte della categoria dei veleni emotossici. Per la loro indole pacifica non esistono particolari casi di persone morse dagli heterodon, perciò non è stato ancora scoperto se il veleno è un veleno reale prodotto al momento del morso oppure semplicemente una reazione velenosa dei batteri presenti nella saliva.

I piccoli non mangiano subito Non bisogna avere fretta di alimentare i piccoli serpenti, infatti, dopo la nascita, occorre aspettare tre - quattro settimane prima che comincino a mangiare. Come prime prede vanno bene i topini rosa o piccole rane, meglio tenere ogni piccolo separato dall’altro per controllare che si alimenti autonomamente. Nelle nidiate può accadere che uno o due dei piccoli non riconoscano il topo come preda. Per invogliarli a mangiare si può mettere a loro disposizione un’altra preda (ad esempio un rospo o un geco piccolo) oppure si può strofinare il topo con pesce o pollo, per aromatizzarlo, gli heterodon hanno un olfatto molto sensibile. In casi estremi, se il piccolo non mangia, si può procedere a un’alimentazione forzata. ●

PetTrend • Settembre 2013

89


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 90

Acquariologia SQUALI IN ACQUARIO

Alessio Arbuatti Medico veterinario, acquarista

L

’acquariofilia è un settore in continua espansione e, grazie al miglioramento della componentistica, oggi è possibile mantenere in acquario anche animali che fino a qualche anno fa non potevano essere gestiti correttamente in condizioni controllate. Molte grandi strutture pubbliche e anche numerosi acquariofili privati riescono a mantenere e anche ad allevare pesci estremamente delicati che necessitano di particolari attenzioni quali gli squali. Nei grandi acquari mondiali sono esposte più di 300 specie di questi pesci cartilaginei con alcuni esempi anche estremi come i piccoli squali bianchi che periodicamente e temporaneamente vengono ospitati ad esempio nell’Acquario di Monterey in California prima di essere rilasciati in natura. In campo hobbistico ornamentale la gestione degli squali in acquario è limitata a poche specie ed è un argomento dedicato solamente ad appassionati non neofiti, che possono mettere a disposizione di questi pesci grandi vasche. In molte parti del mondo numerosi proprietari di petshop hanno ampliato la propria clientela e i loro servizi d’acquariologia allestendo acquari per piccoli squali all’interno di centri commerciali, alberghi e grandi aziende dove vengono utilizzati come poli attrattivi per i clienti. Le specie Negli oceanari le specie più comunemente ospitate sono circa una decina tra le quali: lo squalo toro di sabbia Carcharias taurus (Rafinesque, 1810) (Fig.1), lo squalo zebra Stegosoma fasciatum (Hermann, 1783) (Fig. 2), lo squalo nutrice Ginglymostoma cirratum (Bonnaterre, 1788) (Fig. 3), lo squalo grigio Carcharinus plumbeus (Nardo, 1827), i piccoli e agili squali pinna nera del reef Carcharhinus melanopterus (Quoy & Gaimard, 1824) (Fig. 4) e i pinna bianca del reef Triaenodon obesus

90

PetTrend • Settembre 2013

Dagli oceanari alla vasca ornamentale rigorosamente… senza spigoli (Ruppel, 1827). L’interesse scientifico per questi animali ha radici profonde, nel 1500 all’interno dell’opera del naturalista svizzero Konrad Gesner “Historia Animalium” che può essere a tutti gli effetti definita come la prima enciclopedia moderna scientifica degli animali, compaiono i primi risultati degli studi anatomici, etologici e fisiologici di diverse specie tra le quali il gattuccio Scyliorhinus canicula (Linnaeus, 1758) (Fig. 5), comune anche lungo le coste italiane e comunemente ospitato negli acquari pubblici (Fig. 6). Squali coi baffi Le specie che si adattano meglio alla gestione in spazi domestici o commerciali, grazie alle loro abitudini etologiche e alla loro conformazione fisica, sono quelle definite comunemente in ambito acquariologico come catfish shark. Queste, nonostante il nome, non hanno nulla a che vedere con i veri pesci gatto d’acqua dolce; il nome comune catfish shark deriva dai piccoli barbigli presenti

ai lati della bocca che danno a questi animali un aspetto felino. All’interno di questo gruppo sono comprese alcune specie tropicali facenti parte dei Generi Chyloscillium ed Hemyscillium che, grazie alle dimensioni relativamente piccole, sono tra le più consigliate nell’acquariologia ornamentale. In natura e in cattività Questi pesci popolano le acque tropicali specialmente nei pressi delle barriere e delle lagune coralline intorno alle quali trovano alimento e all’interno delle quali si riparano. Pur esistendo differenze di specie, la gestione di questi piccoli squali può seguire delle linee guida comuni. Una vasca senza spigoli Innanzitutto la giusta vasca dedicata a questi animali deve avere dimensioni idonee per ospitare l’esemplare adulto. In genere è buona norma che la lunghezza della vasca sia pari ad almeno tre volte la lunghezza dell’esemplare maturo

Fig. 1 - Squalo toro di sabbia


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

Fig. 2 - Squalo zebra

12:22

Pagina 91

Fig. 3 - Squalo nutrice

Fig. 4 - Squalo pinna nera, reef

Fig. 6 - Squali gattucci

Fig. 5 - Konrad Genser, 1500 - squalo gattuccio

della specie ospitata, ossia deve essere calcolata sulle dimensioni massime conosciute in bibliografia e mai in base a quelle del piccolo squalo appena acquistato. La forma della vasca deve essere preferibilmente rotondeggiante o comunque con angoli smussati: non è corretto optare per quella classica rettangolare. Questa scelta consente un maggior movimento all’esemplare ospitato che può cosi muoversi liberamente senza incidenti.

Fig. 7 - Squalo gattopardo, ventre

Una vasca con zone di rifugio Di uguale importanza è il posizionamento in acquario di alcune strutture che possano fungere da nascondigli per i piccoli catfish che in genere sostano al loro

interno anche diverse ore al giorno. Si rende dunque necessario inserire dei ripari che siano funzionali, economici, leggeri, ben ancorati e che non possano ferire gli animali. Questi squali mostrano,

PetTrend • Settembre 2013

91


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 92

Acquariologia Fig. 9 - Squalo epaulette

e nelle pastinache del Genere Dasyatis (Fig. 8).

Fig. 8 - Dasyatis

infatti, una notevole forza e possono facilmente rovesciare le strutture non ancorate all’interno dell’acquario, che potrebbero di conseguenza crollare sugli animali stessi ferendoli. Una soluzione facilmente praticabile è quella di incollare tra loro i supporti utilizzati con apposite colle per acquario. La roccia sintetica per acquario è un’ottima soluzione sia estetica che pratica, in quanto più leggera della roccia corallina che è pesante e presenta bordi acuti. Il fondo della vasca La scelta del corretto substrato riveste un ruolo altrettanto fondamentale poiché le specie più facilmente ospitabili in acquario generalmente sostano adagiate, con il ventre posato sul fondo, per la maggior parte del tempo (Fig. 7). Questo comportamento impone l’utilizzo di un materiale idoneo che sia economico e al tempo stesso non lesivo per la pelle degli animali che potrebbero sviluppare infiammazioni cutanee ventrali. Per tale motivo la scelta corretta ricade sulla sabbia corallina a grana fine che non crea problemi e viene espulsa attraverso le branchie qualora ingerita durante le fasi di alimentazione sul fondo della vasca. L’utilizzo di un substrato di dimensioni maggiori va attentamente valutato poiché può essere ingerito e accumularsi se non addirittura perforare l’apparato digerente dei pesci cartilaginei come si è spesso visto nelle razze

92

PetTrend • Settembre 2013

Sistemi di filtrazione e di ricircolo Nonostante le specie ospitabili negli acquari domestici raggiungano dimensioni relativamente contenute, intorno al metro di lunghezza, questi animali producono notevoli quantità di cataboliti, ossia di prodotti di rifiuto. Necessitano dunque di sistemi di filtrazione e di ricircolo dell’acqua idonei a garantirne il benessere in condizioni controllate. A tal fine l’utilizzo di un potente schiumatoio nel comparto filtrante si pone come la soluzione più funzionale nel garantire l’eliminazione dei prodotti azotati derivanti dalle feci e dall’alimento non consumato rimasto in vasca. In aggiunta è possibile istallare un sistema di filtrazione meccanico e biologico da affiancare al sistema meccanico dello schiumatoio come ulteriore supporto. Inoltre, al fine di garantire un corretto trattamento dell’acqua, si consiglia di porre in serie al sistema di filtrazione, un piccolo impianto

di sterilizzazione a raggi UV che garantisca l’eliminazione di alghe e batteri potenzialmente patogeni in vasca. Una potenza di ricircolo dell’acqua, pari a cinque volte la capacità della vasca l’ora, fornisce un corretto apporto di ossigeno necessario al fabbisogno degli animali ospitati. Un pericolo in agguato Nei grandi impianti pubblici e negli acquari come quelli necessari per il mantenimento in condizioni controllate degli elasmobranchi c’è un pericolo nascosto che può presentarsi in maniera improvvisa e causare la morte nel breve tempo dei soggetti ospitati: è il gas bubble disease (GBD). Questa condizione si presenta quando penetra aria all’interno del sistema di condutture di ricircolo dell’acqua, la quale di conseguenza si trova a contenere al suo interno una quantità di gas maggiore di quella che normalmente vi sarebbe disciolta, il tutto è favorito dalla presenza di alta pressione di circolo e dalle basse temperature.

Fig. 10 - Squalo gattopardo, bocca e dentatura


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 93

Fig. 11 - Uova squalo fase 1

Fig. 12 - Uova squalo fase 2

Una volta in vasca, questo eccesso di gas disciolto nell’acqua in entrata, si deposita in breve tempo nei tessuti dei pesci per esempio negli occhi (forma localizzata) o nei capillari delle branchie (forma generalizzata) che nell’animale sano regolano lo scambio dei gas durante la respirazione. Le forme generalizzate possono portare a morte gli animali in poco tempo. Ecco perché è fondamentale un costante con-

trollo giornaliero dell’impiantistica per la corretta gestione di questi animali. Le specie più amate La specie maggiormente consigliata nell’allevamento in acquario è l’Hemyscillium ocellatum (Bonnaterre, 1788), meglio noto come epaulette shark, letteralmente “squalo dalle spalline” (Fig.9); il cui nome deriva da due macchie nere poste dietro le pinne pettorali che paiono

come due spalline di una divisa militare. Il corpo allungato, una lunghezza massima di circa un metro e la tendenza a vivere sul fondale lo rendono la specie meglio gestibile in condizioni controllate. In acquario è possibile vedere questo piccolo squalo che si sposta sul substrato sfruttando le due pinne pettorali come fossero zampe. Questa specie, che popola i territori corallini estesi dalla Nuova Guinea all’Australia occidentale e orientale, ha una maggiore attività nelle ore notturne durante le quali perlustra più freneticamente la vasca. In natura, dopo il calare del sole, va alla ricerca di piccoli invertebrati e pesci che ghermisce usando i denti che, seppur piccoli, hanno una punta triangolare atta alla predazione molto simile a quella che si ritrova nei gattucci e nei gattopardi del Mar Mediterraneo (Fig.10). Questo piccolo predatore si è adattato anche alla sopravvivenza per alcune ore in ambienti poveri di ossigeno come le pozze di marea temporanee nelle quali si riproduce. La specie è ovipara e numerose nascite sono segnalate anche negli acquari; le uova vengono rilasciate dalla femmina che le attacca a supporti ai quali restano ancorate fino alla schiusa dopo 120 giorni, seguendo uno schema classico di sviluppo embrionale tipico dei piccoli squali (Fig.11 e Fig.12). Alcuni acquariofili hanno avuto addirittura la possibilità di acquistare le uova che, se poste in una vasca correttamente ossigenata (Fig. 13), si schiudono facendo fuoriuscire soggetti di circa 15 centimetri, autonomi fin dalla nascita (Fig.14). L’acquario deve avere la capacità di almeno 1200-1400 litri ed essere dotato di piccoli nascondigli in quanto, specie da giovani, tutti i cosiddetti carpet sharks tendono a passare parte delle ore di luce rintanati o comunque non esposti alla luce diretta (Fig.15). Vi sono anche altre specie molto apprezzate in ambito ornamentale, queste fanno parte del Genere Chyloscyllium e comprendono i cosiddetti “squali bamboo”. Tra questi quelli più comuni sono lo squalo bamboo dalle bande marroni Chiloscyllium punctatum (Muller & Henle, 1838), lo squalo bamboo arabico Chyloscillum arabicum (Gubanov, 980) e lo squalo bamboo dalle macchie bianche Chiloscyllium plagiosum (Bennet, 1830) (Fig.16).

PetTrend • Settembre 2013

93


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 94

Acquariologia tentamente anche a casa. Risulta dunque fondamentale utilizzare dell’alimento che sia dosato in maniera corretta, completo dal punto di vista nutrizionale, ma anche sicuro da quello sanitario poiché alcuni agenti patogeni possono essere involontariamente veicolati in vasca con gli alimenti. Nonostante spesso gli squali siano visti come predatori costantemente in cerca di alimento, il loro consumo alimentare per ciascun pasto equivale in genere al 2%-3% del peso. In genere è corretto alimentare questi animali due tre volte a settimana rispettando le quantità corrette. Sia per i negozianti sia per i privati, è bene valutare accuratamente se l’esemplare mangia e quanto; per tale motivo può aiutare un piccolo schema dedicato a ogni singolo esemplare nel quale possano essere riportati i consumi e i giorni. Questo sistema è utile perché permette di stabilire i consumi alimentari sia nei soggetti provenienti da catture selvatiche che in quelli ospitati da tempo in vasca; non bisogna preoccuparsi se gli esemplari, specie se già abituati alla cattività, rifiutano l’alimento per alcune sessioni di nutrimento, ma ogni proprietario deve contemporaneamente valutare bene lo stato di nutrizione dello squalo; il metodo più semplice consiste nel valutare la forma del ventre che non deve essere incavata. Numerose condizioni patologiche possono causare il dimagrimento di questi animali e consultare un veterinario specializzato in medicina per animali esotici è la soluzione corretta se il proprietario nota il persistere della situazione di anoressia.

Fig. 13 - Uova acquariofili

Fig. 14 - Squali gattucci baby

Nonostante i soggetti in commercio siano spesso di piccole dimensioni, gli esemplari raggiungono i 40 cm di lunghezza entro i sei mesi di vita e da adulti misurano tra i 75 cm e il metro di lunghezza il che li rende idonei solo per grandi vasche amatoriali ed acquari pubblici. Queste specie popolano le lagune tropicali e i reef corallini di numerose nazioni asiatiche: India, Indonesia, Giappone, Malaysia, Maldive, Papua Nuova Guinea, Filippine, Singapore, Corea del Sud, Sri Lanka, Taiwan, Tailandia e Vietnam ed hanno comportamenti alimentari simili allo “squalo dalle spalline”. Purtroppo i soggetti di queste specie du-

94

PetTrend • Settembre 2013

rante il periodo riproduttivo o se posti in vasche dal “litraggio” insufficiente, possono mostrare aggressività tra loro dunque è consigliabile ospitarne un singolo esemplare. È inoltre sconsigliato tenere in vasca qualsiasi specie di crostaceo e di piccoli pesci che finirebbero inevitabilmente prede degli squali. La corretta gestione alimentare L’alimentazione riveste un ruolo fondamentale nella gestione degli elasmobranchi in cattività fin dal momento dell’acquisto. Questo discorso è valido dall’arrivo degli esemplari in negozio e deve essere seguito costantemente e at-

Ogni squalo ha un comportamento alimentare differente La gestione alimentare di base di questi piccoli squali deve attenersi ai comportamenti naturali delle specie. I carpet sharks infatti si nutrono cercando, specialmente durante le ore notturne, nella sabbia e negli anfratti piccoli gamberi, granchi, molluschi, pesci, vermi ed oloturie; di conseguenza è fondamentale poter garantire agli squali ospitati alimento fresco o surgelato poiché in commercio non esistono alimenti industriali appositamente studiati e bilanciati. L’alimento fresco impone l’obbligo di procurarsi almeno due-tre volte a settimana presso le pescherie gli alimenti idonei


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 95

che sicuramente avranno una maggiore appetibilità ma non garantiscono da crudi una sicurezza sanitaria certa. Un’ottima alternativa è l’alimento congelato che si può acquistare presso i supermercati che, qualora venga mantenuta la catena del freddo, garantisce di avere alimenti più sicuri dal punto di vista sanitario anche se meno appetibili dagli esemplari più selettivi o non ancora abituati all’alimento domestico. Poiché come già detto alcuni esemplari possono essere riluttanti a nutrirsi di alimento surgelato, può essere utile porre su di questo alcune gocce di appetizzante per pesci, un prodotto disponibile alla vendita e che rende l’alimento più appetibile anche ai palati più raffinati. L’alimento da solo non basta Oltre alla scelta dell’alimento corretto, fresco o congelato è fondamentale integrare durante ogni sessione di alimentazione, l’alimento con corretti complessi multivitaminici e multi minerali appositamente studiati per gli squali. Questi complessi sono disponibili sottoforma di piccole pastiglie che vanno introdotte direttamente nell’alimento da somministrare. Un elemento che deve essere sempre presente in questi prodotti è lo iodio; questo è spesso carente nella gestione in ambiente controllato e questa situazione causa negli squali una patologia tipica spesso segnalata anche negli zoo e acquari, l’ipotiroidismo. È infatti tipico notare nei soggetti ammalati il cosiddetto gozzo, ossia un aumento di volume dell’organo visibile dall’esterno sottoforma di rigonfiamento nella regione giugulare, proprio come era comune in passato in molte persone che avevano un’alimentazione carente di iodio. Un’integrazione costante, durante ogni pasto e l’utilizzo di sali marini di alta qualità per ricostituire l’acqua osmotica utilizzata in acquario, permettono agli esemplari ospitati di non sviluppare tale condizione patologica. ●

Fig. 15 - Squalo bamboo in nascondiglio

Fig. 16 - Squali bamboo Chyloscillium specie rimanenti


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 96

PUBBLIREDAZIONALE

Acquariologia

Sera Italia S.r.l. Via Gamberini, 110 - 40018 San Pietro in Casale (BO) Tel. 051 6661333 - 6661301 - Fax 051 6669133 www.sera.it - E-mail: info.seraitalia@sera.biz

Discus sani e splendenti con i mangimi SERA di alta qualità I mangimi SERA specifici per Discus, ora con l’aggiunta del prebiotico naturale BIOMOS (Mannano-Oligosaccaridi) immunostimolante, garantiscono il benessere di questi pregiati pesci.

I

Discus sono da sempre fra i pesci più ammirati e ricercati del panorama acquariofilo. La loro forma particolare, la varietà e vivacità dei loro colori, sono capaci di suscitare un’autentica passione. Ogni anno, in tutto il mondo, si svolgono importanti concorsi internazionali che hanno come protagonisti bellissimi Discus altamente selezionati provenienti dai più quotati allevamenti. Per questi pesci, onnivori e particolarmente esigenti in fatto di alimentazione, SERA offre una linea di mangimi granulari concepiti in modo specifico per i Discus, che richiedono un elevato apporto proteico: SERA discus granulat è il mangime granulare ottimale per tutti i Discus; i granuli, adatti per la bocca di piccole dimensioni di questi pesci, affondano lentamente e si ammorbidiscono nell’acqua senza gonfiarsi. La composizione di questo mangime è perfettamente adatta alle speciali esigenze dei Discus e garantisce un’alimentazione bilanciata secondo natura.

SERA discus color Blue è il granulare speciale per Discus blu; contiene gli stessi preziosi ingredienti del SERA discus granulat con l’aggiunta di minerali e alga Spirulina che intensificano in modo del tutto naturale

96

PetTrend • Settembre 2013

lo splendore del colore blu di questi pesci. SERA discus color Red è il granulare speciale per Discus rossi, arricchito con Astaxantina che rende naturalmente più intenso il colore rosso dei Discus.

I preziosi ingredienti dei mangimi SERA per Discus includono l’additivo funzionale BIO-MOS (Mannano-Oligosaccaridi), l’efficacissimo prebiotico che rafforza naturalmente il sistema immunitario dei pesci favorendo il loro benessere e prevenendo le malattie, che rappresenta la grande recentissima innovazione SERA nell’alimentazione dei pesci. ●

I vantaggi dei mangimi SERA per i Discus: intensificano lo splendore dei colori in modo naturale sono ricchi di sali minerali ed oligoelementi rafforzano il sistema immunitario favoriscono una crescita sana

"SERA è sponsor del 3° NaQ World Discus Congress e dell'International Discus Championship 2013 che si svolgeranno il 27 settembre 2013 in occasione della Fiera Internazionale NAPOLI AQUATICA 2013 dal 27 al 29 settembre. Per informazioni: www.napoliaquatica.com


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 97

Toelettatura BICHON À POIL FRISÉ E LA SUA TOELETTATURA

Giovanni Melegari Presidente ATP Associazione toelettatori professionisti

con la collaborazione di Paola Acco e Irene Ferrato

Amico di saltimbanchi e della haute société francese

I

l bichon à poil frisé è un cane certamente più diffuso in altri paesi che in Italia, e ovunque viene toelettato, eccetto in Francia, dove da parte di alcuni giudici persiste ancora una certa resistenza ad accettare il bichon nel suo look moderno. È doveroso segnalare che, per quanto riguarda la toelettature, lo standard ufficiale del bichon secondo la FCI (federazione cinologica internazionale) è conciso ma vago. Parla di un cane a pelo lungo e quindi che si sporca con facilità. Ecco perché nel tempo, sia in gara sia nella toeletta tradizionale, si è imposto - in tutto il mondo - lo standard americano. Quest’ultimo è più preciso e dettagliato, mette in evidenza un cane più aggraziato, inscritto più che in un rettangolo in un “quasi quadrato”, e gestibile dal punto di vista della pulizia e dell’igiene. La testa. Il punto centrale che caratterizza la toelettatura di un Bichon è la testa. Essa deve essere tonda, a palla, la sommità del tartufo rappresenta il centro di un cerchio immaginario. Gli occhi. Il pelo che unisce gli angoli interni dell’occhio si deve accorciare quasi a zero così che rimanga una sottilissima striscia di mezzo millimetro. Sopra l’occhio, invece, il pelo è sporgente ma non troppo e deve essere arrotondato. Per disegnare correttamente questa forma detta - il “ciuffo” - va pettinato in un primo momento tutto in avanti e verso il basso, quindi col taglio della forbice inclinato a 45° si disegna un triangolo equilatero, avente come base la distanza tra gli angoli esterni degli occhi e il vertice rivolto al tartufo. Fatto ciò si pettina verso l’alto completando sempre a forbice l’arrotondamento. La gola. Il pelo nella zona della gola

PetTrend • Settembre 2013

97


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 98

Toelettatura

viene tagliato seguendo un segmento che, in alto, ha come vertici di riferimento gli angoli esterni degli occhi. Il collo. È evidenziato da una criniera che parte dal garrese e arriva alla nuca. La realizzazione di questa “chio-

ma” definisce un collo lungo atto a sottolineare il portamento fiero del bichon. Parte inferiore del collo. Con i cani normo tipi condotti in esposizione occorre abbassare il pelo col pettine, quasi a pelle, nella zona anteriore sot-

Le ragioni della scarsa diffusione del bichon in Italia sono senz’altro da attribuire alla presenza di una razza nazionale abbastanza simile: il bolognese. In passato, la maggior parte dei giudici italiani era concorde con quelli francesi nell’omologare le due razze vietando una differente toelettatura del bichon a fini espositivi. I primi a svecchiare il taglio del bichon furono i toelettati americani che negli anni ’70 modellavano la testa a forma di “campana”, con il collo poco slanciato. In seguito, negli anni ‘80, si preferì optare per una testa più arrotondata e il pelo delle orecchie andò a comporre un’unica massa col pelo del cranio. Il pelo fu lasciato più lungo e abbondante dal garrese fino alla cupola della testa, per evidenziare il collo. La toelettatura moderna è ben evidenziata da un bichon che compare in alcuni spot televisivi e, soprattutto, grazie al BIS di Westminster 2001, vinto da un meraviglioso esemplare Americano (allevamento Paray). In Italia, grazie anche all’impegno degli autori di questo articolo, la razza ha avuto un sensibile incremento della sua diffusione e con essa l’avvento di uno stile nella tolettatura più moderno.

98

PetTrend • Settembre 2013

to il collo (dall’attaccatura del collo alla punta inferiore dello sterno). Diversamente durante le gare di toelettatura o con esemplari in esposizione che mostrano un torace scarso e un tronco corto si lascia il pelo sollevato e ben arrotondato. Gli arti. Devono mostrarsi in perfetto appiombo e ben gonfi, fatti risaltare, nella parte posteriore dal maggior pelo possibile, così da accorciare il tronco e inscriverlo in quell’idea di rettangolo quasi quadrato. Gli arti posteriori e il posteriore. Devono presentare angolazioni ben evidenti perché il cane finito, messo in posa sul tavolo, deve dare l’idea che spinga con gli arti posteriori. Mano a mano che ci si avvicina ai glutei si deve delineare ciò che in gergo si denomina “ottenere un bel sederino“. Per avere questo effetto la forbice lavora sul pelo disegnando due glutei ben torniti, prendendo come riferimento centrale del disegno speculare la parte inferiore dei testicoli nel maschio o della vagina nella femmina.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

Esistono due modi per toelettare il posteriore. Primo metodo. Si seguono le angolazioni della base ossea tagliando il pelo molto corto. Questo metodo è più indicato nelle esposizioni perché si accorcia il corpo del cane sensibilmente. Si riprende il concetto del rettangolo quasi quadrato. Secondo metodo. Si disegna e definisce il pelo in rotondità. Questo secondo stile è più elegante, ed è usato maggiormente nelle gare di toelettatura e nelle esposizioni per corregge i difetti rispetto allo standard di razza. Tra standard, moda e gusto personale Gli standard di toelettatura, comunque, non dovrebbero essere considerati con rigidità, ma interpretati con una certa libertà evolvendosi e adeguandosi ai gusti del tempo. In generale, le caratteristiche da preferire sono il giusto bilanciamento delle proporzioni mentre è da evitare l’esasperazione di alcuni aspetti. Toelettatura commerciale Nella pratica quotidiana, in un salone di

12:22

Pagina 99

toelettatura, sul tavolo da lavoro non è necessario correggere i difetti morfologici del bichon. Così facendo si elimina la fatica di lavorare sulle proporzioni. Il lavoro è facilitato e si accorciano i tempi del lavoro per un uso minore delle forbici rispetto a ciò che si fa in gara. Seguendo i punti sopra esposti si procede principalmente con la tosatrice rifinendo con la forbice solo i peli che spuntano. Per le gambe anteriori si usa una lama da tosatrice a 16 mm, mentre per quelle posteriori è richiesto, per evidenziare le angolature, anche l’uso delle forbici; infine servono lame da 9 mm o 11 mm per il tronco; a forbice si modella la cri-

niera e si arrotonda la testa. Cosmesi Per il lavaggio del mantello si consiglia di usare uno shampoo per manti bianchi e un condizionatore. Quest’ultimo non deve appesantire il pelo ed essere formulato per dare volume. L’uso di balsami con oli è consigliato solamente se ci sono feltri. Il pelo, infatti, non deve ricadere, ma restare sollevato per evidenziare il taglio. Al cliente si deve enfatizzare la necessità di tenere pulite con pochi gesti quotidiani tutte le aree che sono soggette a sporcarsi per esempio l’area perianale

IL RICONOSCIMENTO DELLA RAZZA Ufficialmente il bichon è stato riconosciuto come razza canina francese nel 1933. Nel 1960 la tutela dello standard venne estesa anche al Belgio. Lo standard FCI in vigore è il N° 215/11.05.1998, IX Gruppo, Sezione 1, bichon e affini. In Italia la razza è tutelata dal Club Cani da Compagnia.

PetTrend • Settembre 2013

99


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 100

Toelettatura

e le zampe. Particolare attenzione è da porre nell’evitare quella colorazione giallo arancio dovuta alla lacrimazione (attorno agli occhi) e alla saliva (attorno alla bocca). La pulizia della zona perioculare e periorale si ottiene, dopo avere asciugato l’area con una garza, adoperando un prodotto appositamente formulato per ridurre e controllare l’ingiallimento del pelo. ●

HANNO COLLABORATO Paola Acco è toelettatrice a Portogruaro (VE), giudice internazionale di gare di toelettatura EGA ed APT, vincitrice di innumerevoli gare di toelettatura con il bichon e con tante altre razze; annualmente organizza un importante convegno: “Master Show”, che possiamo considerare il “Festival dei Toelettatori Italiani”. Irene Ferrato è toelettatrice ed allevatrice di bichon (Venetian Moonlight) a Marcon (VE); socia specializzata APT, ha vinto diverse gare di toelettatura, ma soprattutto ha esposto bichon, ottenendo prestigiosi titoli in tutta Europa. Giovanni Melegari è biologo, toelettatore, Presidente APT; alleva bichon con l’affisso “del Cardinal Gherardo” da circa 20 anni, ottenendo prestigiosi titoli, ed affermazioni grazie anche alla collaborazione di Irene e di Paola.

100

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 101

Novità in rete CURIOSITÀ E NOTIZIE DAL MONDO DEGLI ANIMALI SELEZIONATE PER VOI DALLA NOSTRA REDAZIONE

Specie protette: arriva il primo codice di regolamentazione per il commercio su internet Stop al commercio illegale degli animali e delle piante in via d’estinzione su internet. È stato siglato il 18 giugno il protocollo d’intesa tra il Corpo forestale dello Stato, eBay Annunci e Subito.it, i due più noti siti di annunci in lingua italiana, che da soli raggruppano il 90% del mercato delle inserzioni on-line. Il commercio elettronico di specie protette ha, infatti, assunto negli ultimi anni una dimensione particolarmente significativa visto il proliferare di siti specializzati nelle vendite on-line. Per questo il Corpo forestale dello Stato ha costituito presso il Servizio CITES Centrale un gruppo di lavoro per l’attuazione del monitoraggio e il controllo del commercio via web di animali e vegetali appartenenti a specie protette. Scopo dell’attività svolta dalla Forestale, in sinergia con eBay Annunci e Subito.it, è quello di tutelare da eventuali truffe via web gli inconsapevoli acquirenti o gli inserzionisti da truffatori e venditori illegali che, nell’anonimato, cercano di aggirare le regole della CITES. Per questo è stato predisposto un “codice di autoregolamentazione” per la vendita su internet di esemplari tutelati dalla normativa CITES. “Il codice di autoregolamentazione, prima esperienza in tal senso a livello europeo, può rappresentare un efficace strumento per la prevenzione e repressione dei reati contro la biodiversità” così Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale dello Stato. “L’iniziativa nasce dalla concreta collaborazione di diversi Enti istituzionali e di aziende private e potrà trovare nella partecipazione attiva di tutti i cittadini una solida alleanza per l’affermazione della legalità in materia ambientale”. All’elaborazione del codice hanno partecipato anche i rappresentanti del Ministero dell’Ambiente, della Salute, del

Servizio Centrale della Polizia postale e delle Telecomunicazioni e dell’Agenzia delle Entrate. Il regolamento è un protocollo d’intesa volontario al quale possono aderire tutti i siti di e-commerce e i portali di annunci sul web che ospitano vendite e scambi di specie tutelate dalla Convenzione di Washington. L’adesione sarà testimoniata dal logo web@CITES che sarà rilasciato dal Corpo forestale dello Stato e pubblicato dai siti che aderiranno all’iniziativa sulle pagine dedicate agli annunci. I portali che aderiranno all’iniziativa dovranno rispettare alcuni obblighi come l’identificazione obbligatoria dell’utente, la tracciabilità degli specimen mediante filtri per la pubblicazione degli annunci, conservazione dei dati (IP, data e ora di pubblicazione dell’annuncio), pubblicazione di un link a parte dedicato a tutte le informazioni utili per gli inserzionisti e gli acquirenti e la collaborazione attiva con le autorità competenti per il contrasto ai traffici illeciti on-line. Già nel 2012 il Corpo forestale dello Stato, grazie al proprio lavoro di monitoraggio sistematico e al controllo del commercio via web di esemplari tutelati, ha sequestrato 294 tartarughe appartenenti al genere “testudo” vendute illegalmente.

Cites: il parere sarà più veloce Il Servizio CITES del Mipaaf (Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali) il 23 aprile scorso, nel corso di una riunione, ha approvato le nuove regole di consultazione dei Commissari, finalizzate allo snellimento delle procedure per la formulazione dei pareri di competenza. In particolare, è stato previsto che la Commissione preposta all’attuazione della Convenzione CITES provvederà, con cadenza settimanale, a consultare i Commissari in merito alle richieste pervenute, i quali avranno, a loro volta, una settimana di tempo per esprimere il relativo parere. “Si tratta di una grossa svolta, che comporterà maggior benessere per gli animali che potranno raggiungere in tempi brevi le loro destinazioni finali” ha commentato Marco Bedin Presidente SIVAE (Società Italiana Veterinari Animali Esotici). “Questa procedura renderà gli allevatori italiani un po’ più competitivi con il resto degli allevatori europei”.●

PetTrend • Settembre 2013

101


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 102

Opportunità e prodotti ACCURATAMENTE SELEZIONATI PER

VOI DALLA NOSTRA REDAZIONE ECCO I NUOVI PRODOTTI, I SERVIZI E LE MIGLIORI OPPORTUNITÀ IN USCITA SUL MERCATO.

Con questo incredibile kit di allenamento vedrete il vostro pesce nuotare tra i cerchi, mangiare dalle vostre mani e giocare a calcio. Questo fantastico kit vi permetterà di iniziare un allenamento costante per il vostro pesce. Basato su uno schema di prove-ricompensa, si identifica molto con qualsiasi altro schema di allenamento utilizzato ad esempio per un cane. Nella scatola troverete un dvd di istruzioni per aiutarvi nell’impresa che comprende più di dieci trucchi che potrete insegnare al vostro pesciolino inclusi attraversare i cerchi e i tunnel, slalom e il gioco del calcio e del basket. Una volta che li ha imparati tutti chissà cosa altro potrebbe fare.

Evoluzione nelle lettiere Dog Escape Prevent A quanti di voi è capitato che il vostro amico a 4 zampe sgattaioli fuori di casa proprio nel momento in cui aprite la porta? Tutti coloro che hanno appena annuito saranno sicuramente interessati al Dog Escape Preventer. Questo dispositivo, che può essere montato facilmente su qualsiasi telaio, contiene una sorta di barriera di vinile che, agganciata alla porta, crea una barriera impedendo all’animale di uscire. La barriera in vinile è resistente agli strappi e alle perforazioni e può essere sganciata in qualsiasi momento e riposta nell’apposito telaio.

Talvolta mi è capitato di imbattermi in video di cani o gatti che usano la stessa toilette che usiamo abitualmente anche noi ma sinceramente non ho mai avuto la fortuna di conoscere qualcuno che sia mai riuscito ad educare il proprio gatto a fare i bisogni nel water. Se dovessi pensare di educare in questo modo un animale sicuramente ci proverei con il cane in quanto è più propenso all’addestramento e fa di tutto per compiacere il suo padrone. E invece questo sedile è stato studiato appositamente per i gatti, per renderli autonomi e per sollevarli dal fastidioso compito di coprire i loro bisogni.

Non si beve l’acqua del water Gli animali, per qualche strana ragione, amano bere l’acqua del gabinetto. Sarà perché trovano l’acqua del water migliore di quella della loro ciotola? Ma se volete evitare questa cosa e proteggere il vostro animale sarà necessario acquistare un sensore che vi aiuterà. Se non sei nei paraggi e se hai dimenticato la tavoletta aperta, il dispositivo inizierà a suonare nel momento in cui il tuo animale tenterà di bere dalla tazza del water.

La palestra per i pesci Molti pensano che i pesci abbiano solo 5 secondi di memoria ma la Fish School attesta esattamente il contrario.

Urna Hi - tech per il tuo amico È sempre molto triste dover salutare per l’ultima volta il nostro amico a 4 zampe ma sarà più facile riservargli un pensiero ogni giorno con la Digital Picture Frame Pet Urns, ossia un’urna con un display digitale sul quale caricare le foto del tuo animale passato a miglior vita. ●

102

PetTrend • Settembre 2013


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 103

Appuntamenti GLI EVENTI, GLI APPUNTAMENTI

E LE DATE IMPORTANTI DA RICORDARE SELEZIONATE PER VOI DALLA NOSTRA REDAZIONE

Pet expo 8-10 settembre 2013 Spoga Gafa 2013 Cologne, Germany Info: www.spogagafa.com 13-15 settembre 2013 Zoo-Botanica 2013 Hali Stulecia, Wroclaw, Poland Info: tel./fax: +48/71/3596271, tel. +48/71/3590451, www.wigor-targi.com, office@wigor-targi.com 15-16 settembre 2013 - Pats 2013 Sandown Park, Surrey, UK Info: www.patshow.co.uk 15-16 settembre 2013 - National Pet Industry Trade Show International Center, Hall 5, Mississauga, Ontario, Canada Info: tel. +1/800/6677452, fax +1/613/7309111, www.pijaccanada.com, information@pijaccanada.com 15-17 settembre 2013 - Glee National Exhibition Center (NEC) Birmingham, United Kingdom Info: tel. +44/203/0332197, www.gleebirmingham.com/, glee@i2ieventsgroup.com 18-21 settembre 2013 - Parkzoo Sokolniki Expo Centre Moscow, Russia Info: +7/495/7976443, +7/495/7297096, www.parkzoo.msk.ru, info@parkzoo.msk.ru 20-22 settembre 2013 - Backer’s Total Pet Expo Donald E. Stephens Convention Center, Rosemont, Chicago, ILL, Usa Info: tel. +1/312/5781818, fax +1/312/578119, www.hhbacker.com, hhbacker@hhbacker.com 24-26 settembre 2013 7 th Seafood Expo 2013 Dubai, Uae Info: tel. +97142988144, fax +971/42987886

www.dubaiseafoodexpo.com, orangex@emirates.net.ae 26-29 settembre 2013 Pet Istanbul Fuari Istambul Expo Center Info: www.petist.eu

19-20 ottobre 2013 - Esposizione Int.le Canina - Chieti Info: ENCI

6-8 ottobre 2013 - Dibevo 2013 Evenemnethal in Gorinchem, The Netherlands Info: tel. +31/33/4550433, fax +31/33/4552835 www.dibevo.ne, info@dibevo.ne 9-10 ottobre 2013 - Aqua 2013 Telford International Center, UK Info: tel. +44(0)/1892862848 www.aquatelford.co.uk 10-12 ottobre 2013 - Iberzoo ‘13 Fiera di Zaragoza, Spain Info: tel +34/93/4524598, fax +34/93/4524599 www.iberzoo.com, info@iberzoo.com 18-19 ottobre 2013 PetExpo 2013 Melbourne Exhibition Center, Australia Info: tel. +61/0296595811 www.piaa.net.au, isleighton@piaa.net.au 29-31 ottobre 2013 Pet South America Expo Center Norte, Sao Paulo, Brazil Info: tel. +55/11/32055000, fax +55/11/32055070 www.petsa.com.br, petsa@nm-brasil.com.br

Expo cani/Dog shows

12-13 ottobre 2013 - Esposizione Int.le Canina - Bastia Umbra (PG) Info: ENCI

D

8 settembre 2013 Esposizione Int.le Canina - Trieste Info: ENCI 14-15 settembre 2013 Esposizione Int.le Canina - Ivrea (To) Info: ENCI 22 settembre 2013 Esposizione Int.le Canina - Matera Info: ENCI

26 ottobre 2013 - Esposizione Int.le Canina - Reggio Calabria Info: ENCI 27 ottobre 2013 - Esposizione Int.le Canina - Messina Info: ENCI

Expo gatti/Cat shows

C

7-8 settembre 2013 Expo Felina Piacenza Info: ANFI 21-22 settembre 2013 Expo Felina - Bari Info: ANFI 28-29 settembre 2013 Expo Felina - Torino Info: ANFI 12-13 ottobre 2013 Expo Felina - Milano Info: ANFI 19-20 ottobre 2013 Expo Felina - Firenze Info: ANFI

Expo Uccelli/Bird shows

B

28-29 settembre 2013 Camp. Int.le Ornitologico Sacile (PN) Info: FOI 25-27 ottobre 2013 Camp. Int.le Ornitologico Reggio Calabria Info: FOI 26-27 ottobre 2013 Camp. Int.le Ornitologico Lonato Pozzolo (VA) Info: FOI

29 settembre 2013 Esposizione Int.le Canina - Bergamo Info: ENCI

26-27 ottobre 2013 Camp. Int.le Ornitologico Catania Info: FOI

5-6 ottobre 2013 - Esposizione Int.le Canina - Roma Info: ENCI

26-27 ottobre 2013 Camp. Int.le Ornitologico - Udine Info: FOI

PetTrend • Settembre 2013

103


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

LA NOSTRA REDAZIONE

HA SELEZIONATO PER VOI TUTTE LE AZIENDE DI PRESTIGIO DEL MONDO DEL PET SHOP

12:22

Pagina 104

AZIENDEinGIALLO ■ CANI E GATTI ■ Bosch Italia - Animali.it

Alimenti A&AG S.r.l. Div. Nutrexa Via Montello, 19/A 28066 Galliate (NO) www.nutrexa.com info@nutrexa.com

0321862871 fax 0321861674

Via Porta Palermo, 131 91011 Alcamo (TP) www.adragna.it info@adragna.it

092423013 fax 092422424

Affinity Petcare Italia S.r.l. Via Fabio Filzi, 25/a 20124 Milano www.affinity-petcare.com

numero verde 848-800496 fax 0266719002

Agras Delic S.p.a.

010588586 fax 010588914

Via San Vincenzo, 4 16121 Genova www.schesir.it contact@agras-delic.com

Agrizoo 2000 S.a.s. Via Circumvallazione esterna, 7 80018 Mugnano di Napoli (NA) www.professionalfood.it decennam@libero.it

All Pet S.r.l. Via Trieste, 603 21042 Caronno Pertusella (VA) www.allpet.it info@allpet.it

Almo Nature s.p.a P.za dei Giustiniani, 6 16123 Genova www.almo.it consumer@almo.eu

Amenopet.com S.r.l. Via Fioravante Martinelli, 56 00156 Roma www.amenopet.it info@amenopet.it

Arovit Italia S.r.l. Via dal Molin, 86 25015 Desenzano Del Garda (BS) www.arovit.it info@arovit.it

Avitabile Napoleone S.r.l Via Petrarca, 34 80022 Arzano (NA) www.tewa.it avitabilenapoleone@interfree.it contatto@tewa.it

Bau Fioc Madigest S.r.l. Z.I. Pucciarelli 06061 Castiglione del Lago (PG) www.baufioc.com info@baufioc.com

Bayer S.p.a V.le Certosa, 130 20156 Milano www.vetclub.it www.petclub.it info@petclub.it

Bolton Alimentare S.p.a. Via L. Einaudi, 18/22 22072 Cermenate (CO) www.boltonalimentati.it

104

02890441 fax 0289044820

Via Girardo Patecchio, 4 20141 Milano www.cargil.com

Cerere S.p.a.

017367271 fax 017367180

Via del Molino, 42 12057 Neive (CN) www.cerere.com cerere@cerere.com

Ciam S.r.l.

0736250484 fax 0736257854

Via Piemonte, 4 63100 Ascoli Piceno (AP) www.ciamanimali.it ciam@ciamanimali.it

Ciao Cucciolo S.a.s. tel. e fax 0815712523

PetTrend • Settembre 2013

0296450470 fax 0296450464

tel. e fax 0228901816

Via Palmanova, 67 20132 Milano www.ciaocucciolo.com matteoaugi88@hotmail.com

068604366 fax 068604341

0309914488 fax 0309120174

075851781 fax 0758517804

Via Rosa Luxemburg, 30 06012 Città di Castello (PG) www.conagit.it info@conagit.it

Continentale Nutrition Italia Trading S.r.l. 035235751 - 035270451 fax 0354136994

Dalla Grana Mangimi

Via Vittorio Veneto, 12 15048 Valenza (AL) www.myfamilyspets.com info@myfamilyspets.com

Farmina Pet Foods Italia

Via Marsan, 28/30 36063 Marostica (VI) www.disegnagroup.it info@disegnagroup.it

S.P. per Lardirago, 8 27010 Marzano (PV) www.diusapet.it info@diusapet.it

Strada dei Boschi, sn 28040 Marano Ticino (NO) www.dogperformance.com info@dogperformance.com

Via Romea, 10 30010 Monsole di Cona (VE) www.baubon.it infoservice@baubon.it

0382483059 fax 0382483056

0131950063 fax 0131952944

0818236000 fax 0815122135

059784399 fax 059783747

Faza S.r.l. 069476419 Via Casilina Km 22.600 fax 069476033 00040 Laghetto Di Montecompatri (RM) www.areapet.it info@areapet.it Formevet S.r.l. Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

024345891 fax 0243458922

Mondial Pet Distribution S.p.a. 0444830501

Via Zara, 74 36045 Lonigo (VI) nicola@officinalis.net

Dorado S.r.l. 03177911 fax 031779302

Estella S.r.l.

Far Pro Modena

Dog Performance 0239781 fax 0239784660

Strada Paiolo, 16 27010 Cura Carpignano (PV) www.enac.it info@enac.it

Via Ghiarole, 72 41057 Spilamberto (MO) www.farpro.it info@farpro.it

fax 011737089

Diusa Pet S.r.l. 075953817 fax 075951128

tel. e fax 050803275

Enac S.p.a.

Via Pittara, 44 10151 Torino www.ciuffogatto.it info@ciuffogatto.it

Disegna Group 0815737519 fax 0815737522

Eagle S.r.l. Via Pavoncella, 8 56010 Migliarino Pisano (PI) www.eagleitalia.it eagleitalia@tin.it

Ciuffogatto S.r.l. Unipersonale 0114513929

Via Tasso, 31 24121 Bergamo www.continentale-italia.it info@continentale-italia.it

3489006997 05221860236

Via Nazionale delle Puglie 80035 Nola (NA) www.farmina.com info@farmina.it

Conagit S.p.a. 010253541 fax 0102535498

Duecci S.r.l. Via Saccani, 2 42023 Cadelbosco di Sopra (RE) www.dueccisrl.com info@dueccisrl.com

Cargill S.r.l.

Adragna Alimenti Zootecnici S.r.l

3393516852

Via Manzoni, 9 20010 Vanzago (MI) www.bosch-Tiernahrung.de info@animali.it

Via Torino, 89 12045 Fossano (Cn) www.mondialpetdistribution.com

Forza 10 - SANYpet S.p.a. 0424471424 fax 0424476392

Via Austria, 3 35023 Bagnoli di Sopra (PD) www.forza10.com forza10@forza10.com

Generale Conserve S.p.a. 0382947500 fax 0382947488

Piazza Borgo Pila - Torre B 39/26 16129 Genova

Gheda Mangimi S.r.l.

0321923244 fax 0321923211

Via Comuna Santuario, 1 46035 Ostiglia (MN) www.gheda.it gheda@gheda.it

Gimborn Italia S.r.l. Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it marketing@gimborn.it

042659140 fax 0426308158

Globalcibo S.r.l. Via Cortiglione, 25 14045 Incisa Scapaccino (AT) www.globalcibo.it franco.bianchi@globalcibo.it

0429785401 fax 0429767006

0105308711 fax 010 587761

038632677 fax 038632664

05225452 fax 0522943047

0141747820 fax 0141747821


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 105

AZIENDEinGIALLO Hill’s Pet Nutrition Italia S.r.l.

06545491 fax 0654549560

Via Giorgione, 59-63 00147 Roma www.hillspet.it

Nova Foods S.r.l. Via Pecori Giraldi, 59/A 36070 Castelgomberto (VI) www.novafood.com info@novafood.it

0445941494 fax 0445941522

Spagnol Group

0432699322 fax 0432691008

Spinace S.r.l.

0309032308 fax 0309031460

Tienne S.r.l.

Hunter International GmbH +49/520291060 Grester Strasse, 4 33818 Leopoldshoehe www.hunter.de info@hunter.de

fax +49/520215333

Imperial Food S.r.l. Via Galvani, 2 - 43018 Sissa (PR) www.imperialfoodpets.com

Interpet S.r.l.

Nuova Fattoria S.r.l. 058394480 fax 0583403381

Via San Pieretto, 42 55060 Badia Contignano (LU) www.interpetmarket.com

interpet@libero-it

La Ticinese Farmaceutici S.n.c. 0382573789 Via Vigentina, 102 27100 Pavia www.laticinese.it

Life Petcare S.r.l.

fax 0382575576 info@laticinese.it tel. e fax 0575411013

Via di Basserone, 57 52041 Badia al Pino (AR) www.lifepetcare.it

info@lifepeteare.it

Macropet S.r.l.

0549907399 fax 0549906629

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com info@macropet.com

Via Industriale, 70 25016 Ghedi (BS) www.nuovafattoria.com info@nuovafattoria.com

Nutrix Più S.r.l. Via Potenza, 92 62022 Castelraimondo (MC) www.nutrixpiu.com nutrix@nutrixpiu.com

Pet360 S.r.l.

025776111 fax 0257510890

V.le MilanoFiori Str. 2 Pal C3 20090 Assago (MI) www.pedigree.it

Methodo Chemicals S.r.l.

05226566 fax 0522653549

info@methodochemicals.it

Monge & C. S.p.a. 017274711 Via Savigliano, 31 fax 0172747198 12030 Monasterolo di Savigliano (CN) www.monge.it info@monge.it Morando S.p.a. Via Chieri, 61 10020 Andezeno (TO) www.morando.it morando@morando.it

MP Group S.r.l. Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com mp@versele.it

0119433311 011943428

0187413799 Via Repubblica, 82 fax 0187415142 54011 Frazione Albiano Magra Aulla (MS) www.natural-line.eu info@natural-line.eu

servizio clienti: 800714021 Via Bobbio, 1/3 rosso 16137 Genova www.naturina.it

New Pet Food Italia S.r.l.

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Risa S.r.l. Via del Molino, 50 Neive (CN) www.risa.it risa@risa.it

Naturina S.a.s.

Via G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

Via Morelli, 34/B 21053 Castellanza (VA) reboitalia@libero.it

Rinaldo Franco S.p.a.

Natura Line S.r.l.

Nestlé Purina Petcare S.p.a.

Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola D’arda (PC) www.raggiodisole.it www.mckerk.it info@raggiodisole.it

Royal Canin Italia S.r.l. 800-525505 fax 028181713

0376946111 Via Gerra, 3/5 fax 0376946171 46043 Castiglione delle Stiviere (MN) www.newpetfooditalia.com commerciale@newpetfooditalia.com

Via Anton Checov, 50/2 20151 Milano www.royalcanin.it info@royal-canin.it

0521340327 fax 0521340319

Via Marconi, 4/2 40057 Granarolo E. (BO) www.valpet.it servizio.clienti@valpet.it

fax 0523980300

0331502700 fax 0331502703

0248376157 fax 0241291840

017367271 fax 017367180

023347611 fax 0233490091

www.kippy.it info@kippy.it

Veter Zoo S.r.l. Via Morettini, 19 06128 Perugia www.veter-zoo.com veter-zoo@veter-zoo.com

Via Monti Lepini, 112 03100 Frosinone www.olistikavetline.com info@olistikavetline.com

Vitakraft Italia S.p.a.

Vitasol S.p.a. Via del Boscone, 15 25014 Castenedolo (BS) www.vitasol.it info@vitasol.it

Wonderfood S.p.a. Strada Dei Censiti, 2 47891 Repubblica di San Marino www.wonderfood.com info@wonderfood.com

Zolux Italia Via Balzani,14 40069 Zola Pedrosa (BO) www.zolux.com info@zolux.it

Zoodiaco V.le Della Cooperazione, 16 45100 Borsea (RO) www.zoodiaco.com zodiaco@zodiaco.com

Zoo Planet S.r.l. Via Malcanton, 6 35017 Piombino Dese (PD) www.zooplanet.it info@zooplanet.it

Zootecnica Alimentare S.r.l. 0755172574 fax 0756975092

051760349 fax 0516056448

075985151 fax 075985151

Via della Fattoria, 39 06084 Bettona (PG) www.vbbpetfood.eu info@vbbpetfood.eu

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Snogghy S.n.c. Via Brodolini, 21 06070 Ellera di Corciano (PG) www.snogghy.com info@snogghy.com

tel. e fax 095653858 800228083

Vetline

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100

Rebo S.r.l. 0522942788 0522942755

tel. e fax 038666326

Via Argine Valle, 68 int. C 46022 Felonica (MN) www.qvet.it info@qvet.it

Racof S.r.l.

Contrada S. Croce Calcare 95040 Ramacca (CT) tienne@tiscali.it

V.B.B. S.r.l. 022043764

Proma Soc. Coop tel. e fax 0746694051 Via Salaria per l’Aquila snc 02010 S. Ruffina di Città Ducale (RI)

Via Pedemontana, 35 loc. Mamiano 43029 Traversetolo (PR) www.racof.com info@racof.com

0422853929 fax 0422853775

Via Comunale di Faè, 66 31046 Oderzo (TV) www.spinace.it info@spinace.it

Valpet S.r.l. 0737641171 fax 0737643011

P.le Bacone, 2 20129 Milano www.pet360.it

Q.Vet S.r.l.

Mars Italia S.p.a.

Via A.M. Ampere, 33 42017 Novellare (RE) www.methodochemicals.it

N.P. Industries Via Valcellina, 37 33097 Spilimbergo (PN) www.professionalpets.it info@professionalpets.it

0445369877 fax 0445368612

Via della Fisica, 15 36016 Thiene (VI) www.spagnolgroup.it infopet@spagnolgroup.it

Via di Macchia Palocco, 280 00125 Acila (RM) www.zooal.it zooal@tin.it

0755051546 fax 0755051143

0775841024 fax 0775838562

075965601 fax 0759656020

0302739611 fax 0302739620

0549943311 fax 0549943312

051754816 051759896

0425474645 fax 0425474647

0499350400 fax 0499350388

065214500 fax 0652310023

PetTrend • Settembre 2013

105


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 106

AZIENDEinGIALLO Igiene e cura Alframa S.r.l.

tel. e fax 0226141945

Leoncavallo Ruggero, 41 20131 Milano www.catnature.com alframasrl@virgilio.it

Eagle S.r.l.

Alpi Service S.n.c.

011975941 fax 011974453

Via dell’Artigianato, 5 12033 Faule (CN) www.alpiservice.com info@alpiservice.com

Avitabile Napoleone S.r.l. Via Petrarca, 34 80022 Arzano (NA) www.tewa.it avitabilenapoleone@interfree.it contatto@tewa.it

Baldecchi S.n.c. Zona PIP Frazione Penna 52028 Terranuova Bracciolini (AR) www.baldecchi.it infotech@baldecchi.it

Bayer S.p.a. V.le Certosa, 130 20156 Milano www.vetclub.it www.petclub.it info@petclub.it

Beaphar Italia S.r.l. Via Fossombrone, 66 48124 Ravenna www.beaphar.com info@beaphar.com

Camon S.p.a. Via Lucio Cosentino, 1 37041 Albaredo d’Adige (VR) www.camon.it camon@camon.it

Candioli Via Manzoni, 2 10092 Beinasco (TO) www.candioli.it info@candioli.it

0815737519 fax 0815737522

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com

Chifa S.r.l. Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it chifasrl@tiscali.it

Ciam S.r.l. Via Piemonte, 4 63100 Ascoli Piceno (AP) www.ciamanimali.it ciam@ciamanimali.it

Croci S.p.a. Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com info@crocitrading.com

106

PetTrend • Settembre 2013

0373938345 fax 0373982427

tel. e fax 050803275

N.P. Industries

Via Antighe, 48 31041 Cornuda (Tv) www.follador.net

Via Valcellina, 37 33097 Spilimbergo (PN) www.professionalpets.it info@professionalpets.it

Formevet S.r.l.

024345891 fax 0243458922

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (Cn) www.mondialpetdistribution.com

0239781 fax 0239784660

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it marketing@gimborn.it

Gimborn Italia S.r.l.

Innovet Via Einaudi, 13 35030 Saccolongo www.innovet.it innovet@innovet.it

Interpet S.r.l. Via San Pieretto, 42 55060 Badia Contignano (LU) www.interpetmarket.com interpet@libero-it

0456608511 fax 0456608512

0113490232 fax 0113490526

03965591 fax 0396559244

0522887959 fax 0522888200

05225452 fax 0522943047

0498015583 fax 0498015737

058394480 fax 0583403381

Via Fratelli Cervi, snc Centro direzionale Milano Due - Palazzo Borromini 20090 Segrate (MI) www.msd-animal-healt.it

Via Limitese, 112/116 50053 Spicchio Vinci (FI) www.ivsanbernard.it info@ivsanbernard.it

Italsystem S.a.s. Via Corciano, 14 47900 Rimini www.1allsystems.com

0571509106 fax 0571509618

Via L. Da Vinci, 21 57123 Livorno www.laviosa.it

0541731428 fax 0541731395 info@1allsystems.com

fax 0382575576

0586434000 fax 0586434210 info@laviosa.it

Liquind Wellness Company srl 0306150398 0736250484 fax 0736257854

Via delle Rose, 9 fax 0306187972 25015 Desenzano del Garda (BS) www.petformance.eu info@petformance.eu

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

0332870860 fax 0332462439

Pets Fitness

tel. e fax 07131935

Via Fossombrone, 26 48100 Ravenna www.petvillage.it info@petvillage.it

054464418-0544471768 fax 0544479252

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Rinaldo Franco S.p.a. Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Sementi Dom Dotto S.p.a. Via Lavariano, 41 33050 Mortegliano (UD) www.sementidotto.it info@sementidotto.it

0302791814 fax 0302793319

0248376157 fax 0241291840

0432760442 fax 0432761665

Sepiolsa S.a.

0233610725 fax 02316560

Ufficio Italia Via General Govone, 56 20155 Milano www.sepiolsaitalia.com info@sepiolsaitalia.com

Solvay Chimica Italia S.p.a.

La Ticinese Farmaceutici S.n.c. 0382573789 Via Vigentina, 102 27100 Pavia www.laticinese.it info@laticinese.it

0432699322 fax 0432691008

Porrini Pet S.r.l.

Intervet Italia S.r.l. (sede amm.) 02516861

IV San Bernard S.r.l.

tel. e fax 0661560728

Via Soderini, 8 60027 Osimo (AN) www.petsfitness.com info@petsfitness.com

Pet Village S.r.l.

Laviosa Chimica Mineraria S.p.a. 0331932014 fax 0331932510

Merini Maurizio

Follador

0559705281 fax 0559705352

054464418 fax 0544479252

Merial Italia S.p.a. 02577661 Milano Fiori, Strada 6, Palazzo E/5 fax 0257766305 20090 Assago (MI) www.merial.com merial.italia@merial.com Via Baveno, 7/A 00166 Roma www.merinioverline.it maurizio.merini@libero.it

Via Pavoncella, 8 56010 Migliarino Pisano (PI) www.eagleitalia.it eagleitalia@tin.it

Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

Ceva Salute Animale S.p.a. Viale Colleoni, 15 20864 Agrate Brianza (MB) www.ceva-italia.it

DRN S.r.l. Via Bellisario, 23/25 26020 Palazzo Pignano (CR) www.drnsrl.it marketing@drnsrl.it

0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

V.le Lombardia, 20 20021 Bollate (MI) www.solvcat.com lettiere.vendite@solvay.com

Stefanplast S.p.a. Via Piazza, 47 36020 Castegnero (VI) www.stefanplast.it stefanplast@stefanplast.it

0229092921 fax 0229092576

0444639011 fax 0444638315

Tolsa Italia S.r.l. 0458780364 Viale del Lavoro, 43 fax 0458780374 37036 San Martino Buon Albergo (VR) www.tolsa.com info@tolsa.com Trixie Italia S.p.a. Via E. Fermi, 6 36045 Alonte (Ve) www.trixie.de

Tucano Internazionale Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it info@tucanoint.it

Virbac Via Caldera, 21 20153 Milano www.virbac.it webmaster@virbac.it

0444835329 fax 0444833352 info@trixie.it 031513082 fax 0313347491

024092471 fax 0240924777


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 107

AZIENDEinGIALLO Vitakraft Italia S.p.a.

075965601 fax 0759656020

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Wonderfood S.p.a. Strada Dei Censiti, 2 47891 Repubblica di San Marino www.wonderfood.com info@wonderfood.com

Zoodiaco V.le Della Cooperazione, 16 45100 Borsea (RO) www.zoodiaco.com zodiaco@zodiaco.com

0549943311 fax 0549943312

0425474645 fax 0425474647

Accessori Alpi Service S.n.c.

011975941 fax 011974453

Via dell’Artigianato, 5 12033 Faule (CN) www.alpiservice.com info@alpiservice.com

Ballatore Pietro Via Gasperina, 96 www.ballatoreroma.com info@ballatoreroma.com

Bruma S.r.l. Contrada Vaglie, 23/B 62010 Pollenza (MC) www.bruma.it bruma@bruma.it

Camon S.p.a. Via Lucio Cosentino, 1 37041 Albaredo d’Adige (VR) www.camon.it camon@camon.it

Charlott106s Dress

388-4829264 ameliapet1@gmail.com tel. e fax 067236701 00118 Roma

CI.A.CRI. S.a.s.

Coltelleria Polla Via Vochieri, 69 15100 Alessandria www.polladino.com

Croci S.p.a. Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) info@crocitrading.com

DM LAB - Lilliboo Ripa Di Porta Ticinese, 13 www.lilliboo.com

Dog Line S.n.c. Via Della Tecnica, 94 36043 Camisano Vicentino (VI) www.dogline.it

Eco & Biofood S.r.l. Via Agnoletti, 6 42100 Reggio Emilia www.n1bio.com

0722350102 fax 0722350182

SS 423 Urbinate, 98 61029 Urbino (PU) www.farmafit.com farmafit@farmafit.com

Via Amendola, 532 Regione Spolina 13876 Cossato (BI) www.farmcompany.it info@farmcompany.it

015511310 fax 0158129259

Ferplast S.p.a.

0445429111 fax 0445429115

Via I Maggio, 5 - Z. l. 36070 Castelgomberto (VI) www.ferplast.com info@ferplast.com

0152558103 fax 0152558083

Flair Pet S.r.l.

0456608511 fax 0456608512

0424383101 fax 0424390792

+49/453240440 +49/4532404466 fax +49/4532404442

0444436491 fax 0444436509

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Gimborn Italia S.r.l.

0815260121 0815240312

tel. e fax 0131264774

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it marketing@gimborn.it

Giolo Giorgio Via Marconi, 76/78 30010 Pegolotte di Cona (VE) www.giorgiogiolo.it info@giorgiogiolo.it

Giolo Guido lipolla@libero.com 0332870860 fax 0332462439

Via Roma, 22/24/26 30010 Pegolotte di Cona (VE) www.giorgiogiolo.it/guidogiolo info@guidogiolo.it

Giò Pet di Patrizia Giovannetti tel. e fax 0236550758 20143 Milano dm.lab@libero.it 0444240653 fax 0444532511 dogline@dogline.it

Viale Augusto Righi, 89 www.giopet.com info@giopet.com

info@n1bio.com

058394480 fax 0583403381

Via San Pieretto, 42 55060 Badia Contignano (LU) www.interpetmarket.com

interpet@libero-it

Italdog

0934467339 Contrada Abate S/N - 94012 Barrafranca (EN) info@gruppomonte.com

Karlie Heimtierbedarf GmbH +49/2957770 Graf Zeppelin Strasse 13 fax +49/295777399 33181 Bad Wuennenberg, Haaren (Germany) www.karlie.de info@karlie.de 031920676 fax 0313541299

Via Gorizia, 10 22073 Fino Mornasco (CO) www.lariuspet.com

info@lariuspet.com tel. e fax 0445/520430

Via del Redentore, 3 36015 Schio (VI)

Macropet S.r.l.

0549907399 fax 0549906629

Via dell'Artigianato, 13 - Z.A. 35040 Megliadino San Vitale (PD) www.happypetitaly.com info@happypetitaly.com

info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051 969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051 969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Marchioro S.p.a.

0444901700 fax 0444901710

Via Croce, 60 36030 Castelnovo (VI) www.marchioro.it

info@marchioro.it

Melcos S.n.c.

0459584077 fax 0459584078

Via Roma, 52 37060 Castel D’Azzano (VR) www.guendy.com

info@guendy.com

MPS S.n.c. 05225452 fax 0522943047

0444572190 fax 0444370902

Via Zambon, 69 36051 Creazzo (VI) www.mpsitalia.it

info@mpsitalia.it

Nestlé Purina Petcare S.p.a. 042659305 fax 042659306

Via G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

On Site S.r.l. 042659197 fax 0426509030

255571962 50137 Firenze

0429888850 fax 0429888860

di Maltese & C. ZI C. da Fegotto 91013 Calatafimi Segesta (TP) www.original-legno.it

P.A.C. Dog Italia S.r.l. Via Carignani, 120 55100 San Filippo (LU) www.pacdogitalia.com

800-525505 fax 028181713

0342200070 fax 0342211855

Via Nazionale, 6 23012 Castione Andevenno (SO) www.onsitesrl.it

info@onsitepet.it

Original Legno Italia S.a.s.

Haf Italia S.a.s. 0432746150 Via della Stazione, 54/6 fax 0432604739 33048 San Giovanni al Natisone (UD) www.hafitalia.com info@hafitalia.com Happy Pet Italy by CM

0522792968 fax 0522562897

info@inamorada.com

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

FOP S.p.a.

01311850809

0163826661 fax 0163850442

Via Martiri, 12/14 28078 Romagnano Sesia (NO) www.inamorada.com

Lidy Factori S.r.l.

Via Valle S. Felicita, 5/B 36060 Romano d’Ezzelino (VI) www.flairpet.com info@flairpet.com

Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it fop@fop.it

info@imac.it

Larius Pet S.n.c.

Ferribiella S.p.a.

0733549333 fax 0733549054

0444482301 fax 0444482500

Via Ghisa, 24 36070 Tezze di Arzignano (VI) www.imac.it

Interpet S.r.l.

Farm Company Pet Products S.r.l.

Carl Benz Weg, 13 Bargteheide (Germania) www.flexi.de info@fiexi.de

Imac S.r.l.

Inamorada

Farmafit Italia S.n.c.

Flexi-Bogdahn Int. Gmbh & Co

Via Dania, 8 15079 Ovada (AL) www.charlottesdress.com info@charlottesdress.com

Via della Libertà, 473 80010 Villaricca (NA) www.ciacri.it ciacri@ciacri.it

0131950063 fax 0131952944

Strada Trossi, 33 13871 Verrone (BI) www.ferribiella.it info@ferribiella.it

Ameliapet - Jewels for dogs Via prov.le Collepasso, 7B 73042 Casarano (LE) www.ameliapet.it

Estella S.r.l. Via Vittorio Veneto, 12 15048 Valenza (AL) www.myfamilyspets.com info@myfamilyspets.com

0924514511 fax 0924515292

info@original-legno.it 0583952945 fax 0583953162 info@pacdogitalia.com

Pet’s creation di Valentino Sante Zona industriale lotto 13 70042 Mola di Bari Info@pets-creation.com

Pet Village S.r.l. Via Fossombrone, 26 48100 Ravenna www.petvillage.it

0804735719

054464418-0544471768 fax 0544479252 info@petvillage.it

PetTrend • Settembre 2013

107


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 108

AZIENDEinGIALLO Porrini Pet S.r.l.

0302791814 fax 0302793319

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Prima S.r.l.

0429783975 fax 0429789768

Via Negrelli, 21 34043 Monselice (PD) www.prima-srl.com prima.srl@tin.it

Stefanplast S.p.a.

0444639011 fax 0444638315

Via Piazza, 47 36020 Castegnero (VI) www.stefanplast.it stefanplast@stefanplast.it

Telcom S.p.a.

0831348111 fax 0831304510

Via dell’Industria, 1 72017 Ostuni (BR) www.telcomitalia.it telcom@telcomitalia.it

Promogreen. Com S.r.l.

038345143 fax 0383214617

Via Emilia, 27 27058 Voghera (PV) www.promogreen.com info@promogreen.com

Tria-De S.r.l. Via Marconi, 29 20090 Rozzano (MI) www.tria-de.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Slow Global

0161219438 fax 0161220542

Cascina Malcotta 13010 Stroppiana (VC) slowglobal@gmail.com

0245712422 - 0257511907 fax 0245704560

Trixie Italia S.p.a. Via E. Fermi, 6 36045 Alonte (VE) www.trixie.de info@trixie.it

United Pets S.r.l. V.le Certosa, 46 20155 Milano www.unitedpets.it

triade@tria-de.it 0444835329 fax 0444833352

Valla

0108391440 fax 0108391440

Via N. Costa, 42/R 16139 Genova www.vallaitaly.com sales@vallaitaly.com

Venturi Giuseppe

0543945316 fax 0543945184

Via S.F. D’Assisi, 31 47016 S. Savino di Predappio (FC) www.venturionline.it info@venturionline.it

Vitakraft Italia S.p.a.

075965601 fax 0759656020

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Zoodiaco 023927041 fax 0239219774 info@unitedpets.it

0425474645 fax 0425474647

V.le Della Cooperazione, 16 45100 Borsea (RO) www.zoodiaco.com zodiaco@zodiaco.com

■ MAMMIFERI ■ Nestlé Purina Petcare S.p.a.

Alimenti All Pet S.r.l.

0296450470 fax 0296450464

Via Trieste, 603 21042 Caronno Pertusella (VA) www.allpet.it info@allpet.it

Boccacci S.r.l.

0620433565 fax 0620433512

Via Casilina, 1670 00133 Roma www.boccaccisrl.it info@boccaccisrl.it

Calcio Mare S.n.c. di Corrizzato P. & C. 0423724073 Via per Salvatronda Z.I. Esp. 48 fax 0423742252 31033 Castelfranco V.to (TV) www.calciomare.com - www.aqualine.it info@calciomare.com

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com info@fiory.com

Formevet S.r.l.

fax 0523980300

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Risa S.r.l.

0522887959 fax 0522888200

Via del Molino, 50 Neive (CN) www.risa.it risa@risa.it

0341530138 fax 0341530392

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it servizio.clienti@valpet.it

024345891 fax 0243458922

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Viten S.r.l.

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Via Faedis, 21 33040 Povoletto (UD) www.viten.it info@viten.it

Zoodiaco

Gimborn Italia S.r.l.

05225452 fax 0522943047 marketing@gimborn.it

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriale, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

MP Group S.r.l. Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago - Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com

108

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100

Vitakraft Italia S.p.a.

Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

PetTrend • Settembre 2013

0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com 0522942788 0522942755 fax 0522946191 mp@versele.it

0281811 fax 0281817133

Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola D’Arda (PC) www.raggiodisole.it www.mckerkit info@raggiodisole.it

Valpet S.r.l.

Fioretta Rag. Gianni S.a.s.

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it

V.le G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

V.le della Cooperazione, 16 45100 Rovigo www.zoodiaco.com zoodiaco@zoodiaco.com

Chemi-Vit S.r.l.

0331932014 fax 0331932510 chifasrl@tiscali.it

Fioretta Rag. Gianni S.a.s. Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com

0341530138 fax 0341530392 info@fiory.com

Formevet S.r.l.

024345891 fax 0243458922

Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com 017367271 fax 017367180

0395321255 0395321019 fax 0395321433

Laviosa Chimica Mineraria S.p.a. Via L. Da Vinci, 21 57123 Livorno www.laviosa.it info@laviosa.it

0586434000 fax 0586434210

Macropet S.r.l.

0549907399 fax 0549906629

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l. 075965601 fax 0759656020

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Porrini Pet S.r.l. 0432664401 fax 0432679043

0302791814 fax 0302793319

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0425474645 fax 0425474647

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com

record@recordit.com

Trixie Italia S.r.l.

0444835329 fax 0444833352

Via E. Fermi, 14/16 36040 Alonte (VI) www.trixie.de

Igiene e cura Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com

Chifa S.r.l.

Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it

0522887959 fax 0522888200

Valpet S.r.l.

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it

Vitakraft Italia S.p.a.

info@trixie.it 0395321255 0395321019 fax 0395321433 servizio.clienti@valpet.it

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it

075965601 fax 0759656020 info@vitakraft.it


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:22

Pagina 109

AZIENDEinGIALLO ■ PESCI E ACQUARI ■ Acquarama Italia S.r.l. Piazza Pio IX, 5 00167 Roma www.acquaramaitalia.it

0661662407 fax 06291847

acquarama.italia@tiscali.it

Acquario di Bologna S.r.l. Via Matteotti, 37 051796030 - 051790120 40064 Ozzano dell’Emilia (BO) fax 051796203 www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it

Acquario di Bologna S.r.l. 0266011497 Via Telemaco Signorini, 9 fax 0266011498 20092 Cinisello Balsamo (MI) www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it Acquariolandia Italia tel. e fax 024598320 Via F. Rismondo, 119 - 20153 Milano acquariola@tiscali.it Acquario Lombardo S.r.l. Via Trento, 18/35 20035 Lissone (MI) www.acquariolomabardo.com info@acquariolombardo.com

All Pet S.r.l.

0392459689 tel. e fax 039482534

0296450470 fax 0296450464

Via Trieste, 603 21042 Caronno Pertusella (VA) www.allpet.it

info@allpet.it

Amblard S.a.

+33/563987153 - 563987154 20, Avenue de la Chevaliere fax +33/563612491 81200 Mazamet (Francia) www.amblard.fr italia@amblard.fr

Aquarialand S.a.s. Corso Tazzoli, 228/10 10137 Torino www.aquarialand.com

0113112967 fax 0113147463

aquarialand@aquarialand.com

Aquaristica S.r.l. Via A. Labriola, 10/12 40010 Sala Bolognese (BO) www.aquaristica.it

0516814188 fax 0516814294 aquaristica@aquaristica.it

Aquarium Boutique

tel. e fax 090719090 Via XXVII Luglio, 66 - 90123 Messina www.aquariumboutique.it info@acquariumboutique.it

Aquarium La Torre

tel. e fax 0882375861 tel. e fax 0882374476

Via A. Righi, 1/E-F 71016 San Severo (FG) www.aquariumlt.com

aquariumlt@tiscalinet.it

Aquarium S.n.c.

0997771064 fax 0997771242 aquasnc@tin.it

Via Stelle Marine, 27 74029 Talsano (TA)

Aquatronica 0522 494427 (divisione di A.E.B. S.p.A.) fax 0522 494410 Via dell’Industria, 20 42025 Cavriago (RE) info@aquatronica.com

Aquili Andrea Via dell’Artigiano, 25 www.aquili.it

www.aquatronica.com www.aeb.it tel. e fax 071740640 60037 Monte San Vito (AN) info@aquili.it

Arredopet by Gruppo Monte Contrada Abate S/N info@gruppomonte.com

0934467339 94012 Barrafranca (EN)

Askoll Uno S.r.l.

0444666700 fax 0444666701

Via Galvani, 31/33 36066 Sandrigo (VI) www.askoll.it

askoll@askoll.it

Avi Fauna

070564836 fax 070564023

Via Italia, 135 09134 Pirri (CA) www.avifaunasnc.it

muacor@tiscali.it

Bionatura Impianti S.r.l. Via Alpi, 5 23873 Missaglia (LC) www.bionaturaimpianti.it

0399241247 fax 0399201971

info@bionaturaimpianti.it

Calcio Mare S.n.c. di Corrizzato P. & C. Via per Salvatronda Z.I. Esp. 48 31033 Castelfranco V.to (TV) www.calciomare.com info@calciomare.com

0423724073 fax 0423742252 www.aqualine.it

Carmar S.a.s. 0815743501 - 0815743459 Via Aldo Moro, 28 fax 0815743496 80046 San Giorgio a Cremano (NA) www.carmarsas.it info@carmarsas.it Carmar New S.r.l.

0817529205

Via Repubbliche Marinare, 126/128 80147 Napoli fax 0817529262 www.carmarnew.com carmar.pr@tin.it

CE.A.B. di Ferrari Pierluigi Via Pietro Rescatti, 20 25124 Folzano (BS) www.ceabacquari.it

0302667121 fax 0302168469 info@ceabacquari.it

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com

0522887959 fax 0522888200 info@chemivit.com

Cia S.r.l. 0114508893 Strada del Francese, 152/6L fax 0114508901 10156 Torino www.cia-acquari.it commerciale@ciasrl-acquari.it Croci S.p.a.

0332870860 fax 0332462439

Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com

info@crocitrading.it

Dennerle GmbH +49/63317241703 Kroepperstraße, 17 fax +49/63317241203 66957 Vinningen (Germania) www.dennerle.de b.kaufmann@dennerle.de Eschematteo S.r.l.

0521607889 fax 0521399245

Via Ugozzolo, 101/A 43122 Parma www.eschematteo.it

info@eschematteo.it

Ferplast S.p.a. Via I Maggio, 5 - Z.I. 36070 Castelgomberto (VI) www.ferplast.com

0445429111 fax 0445429115 info@ferplast.it

Fishfan S.r.l.

051780868 fax 051780849 rocco@fishfan.it

Via G. Puccini, 3/3 40055 Villanova di Castenaso (BO)

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Giumar S.r.l. Via Tamburiello, 34 80040 Volla (NA) www.giumarsrl.it

0817741925 - 0818982101 fax 0817747430 giumarsrl@virgilio.it

Globus International S.r.l. Via Burrone, 4 17031 Albenga (SV) www. beachworld.it

0182559495 fax 0182559482 ceo@beachworld.it

Hydor S.r.l. Via Voiron, 27 36061 Bassano del Grappa (VI) www.hydor.com

04248877 fax 0424887887 info@hydor.com

lemmi Ermanno tel. e fax 059386076 Via Viazza, 120 41010 Ganaceto (MO) www.paginegialle.it/iemmierman iemmi.ermanno@tiscalinet.it Italia Azoo

0549941190 fax 0541489924

Strada Cardio, 18 47899 Serravalle Repubblica di San Marino www.sottacqua.net

info@sottacqua.net

Kuda Tropical Fish S.r.l. Via delle Industrie, 34 26010 Bagnolo Cremasco (CR) www.kudafish.it

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

0373234461 fax 0373236714 info@kudafish.it 0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051 969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051 969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100 Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola d’Arda (PC) www.raggiodisole.it info@raggiodisole.it

Reef International S.a.s.

Rinaldo Franco S.p.a.

prd@prodac.it - info@prodac.it

record@recordit.com

Saima Pet International Via San Gennariello, 8 80040 Cercola (NA) saimapet@libero.it

tel. e fax 0815550699

Sera Italia S.r.l. 0516661301 Via Gamberini, 110 - Gavaseto 0516661333 40018 San Pietro in Casale (BO) fax 0516669133 www.sera.it info.seraitalia@sera.biz Sicce Italia S.r.l.

0444462826 fax 0444462812

Via Vittorio Emanuele, 115 36050 Pozzoleone (VI) www.sicce.com

info@sicce.com

TAF Trans Aquarium Fish

0119866465 fax 0119866143

Via Casale, 27 10060 Scalenghe (TO) www.tafsrl.to

info@tafsrl.to

Teco S.r.l.

0544408333 fax 0544280084

Via A. Sansovino, 35 48100 Ravenna www.tecoonline.com

teco@tecoonline.com

Tetra Italia S.r.l.

0290448368 fax 0290756096

Via Ludovico il Moro, 6 20080 Basiglio (MI) www.tetraitalia.it

italia@tetra.net

Trixie Italia S.p.a.

0444835329 fax 0444833352

Via E. Fermi, 6 36045 Alonte (VE) www.trixie.de

info@trixie.it

Tucano Internazionale S.r.l. Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it

031513082 fax 0313347491 info@tucanoint.it

Valpet S.r.l.

0395321255 fax 0395321 433

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it

servizio.clienti@valpet.it

Valverde Aquarium S.r.l. Via dei Ronchi, 15 26813 Graffignana (LO) valverde.aquarium@libero.it

Vitakraft Italia S.p.a. Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it

Vitrea S.r.l. Prov. Limidi-Ravarino, 62 41010 Limidi (MO) www.vitrea.it

Zolux S.a.s.

Via Padre Nicolini, 22 35013 Cittadella (PD) www.prodac.it

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com

Porsa Italy S.r.l.

0495971677 fax 0495971113

0331792443 fax 0331772839

Via Arconti, 11 21013 Gallarate (VA) www.reef-international.com reefint@tin.it

Piranha Tropical Life 0881638838 III Traversa Corso del Mezzogiorno 71100 Foggia fax 0881339154 www.piranhatropicalife.it info@piranhatropicalife.it

Pro.D.Ac. International S.r.l.

www.mckerk.it

Red Sea Europe +33/2/32377137 Saint Denis, Route Betreuil fax +33/2/32377136 27130 Verneuil Sur Avre - Francia www.redseaeurope.com info@redseaeurope.com

Zanolli Mario

0302650248 Via Romolo Gessi, 210 0302150016-0302650211 25135 Sant’Eufemia (BS) fax 0302151221-0302158315 www.porsaitaly.com info@porsaitaly.com

fax 0523980300

037188127 fax 037188614

075965601 fax 0759656020 info@vitakraft.it 059565688 fax 059859183 info@vitrea.it 045973472 fax 045973473

Via Mattarana, 11/A 37141 Verona www.mariozanolli.it

info@mariozanolli.it

141, Coùrs Paul Doumer 17100 Saintes www.zolux.com

Zolux Italia Via Balzani, 14 40069 Zola Pedrosa (BO) www.zolux.com

+33/5/46746969 fax +33/5/46747070 info@zolux.com 051754816 fax 051759896 info@zolux.it

PetTrend • Settembre 2013

109


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:23

Pagina 110

AZIENDEinGIALLO ■ RETTILI E ANFIBI ■ Croci S.p.a.

0332870860 fax 0332462439

Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com

info@crocitrading.it

Fioretta Rag. Gianni S.a.s. Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com

0341530138 fax 0341530392 info@fiory.com

FOP S.p.a.

0444436491 fax 0111136509

Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it

fop@fop.it

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Gimborn Italia S.r.l. Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it

05225452 fax 0522943047 marketing@gimborn.it

Imac, S.r.l. Via Ghisa, 24 36070 Tezze di Arzignano (VI) www.imac.it

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com info@macropet.com

0444482301 fax 0444482500 info@imac.it 0549907399 fax 0549906629

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

Trixie Italia S.r.l.

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Via E. Fermi, 14/16 36040 Alonte (VI) www.trixie.de info@trixie.it

MP Group S.r.l.

Tucano Internazionale S.r.l.

Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago - Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com mp@versele.it

Piranha Tropical Life FIli Traversa Corso del Mezzogiorno 71100 Foggia www.piranhatropicalife.it info@piranhatropicalife.it

0522942788 0522942755 fax 0522946191

0881638838 fax 0881339154

0444835329 fax 0444833352

Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it info@tucanoint.it

Valpet S.r.l.

0395321255 0395321019 fax 0395321433

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it servizio.clienti@valpet.it

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100

Vitakraft Italia S.p.a.

Via Cappuccini, 7 fax 0523980300 29017 Fiorenzuola D’Arda (PC) www.raggiodisole.ft - www.mckerk.d info@raggiodisole.it

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Rettilissima di M. Bianco

0392024910 fax 0392849025

Via del Commercio, 25 20040 Bellusco (MI) rettilissima@virgilio.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

031513082 fax 0313347491

Zoomania

075965601 fax 0759656020

tel. e fax 0818610459

Via Vittorio Veneto, 414 80058 Torre Annunziata (NA) www.zoomaniarettili.com info@zoomaniarettili.com

Zoo Varese

0332310280-9 fax 0332313111

Via Giovanni Macchi, 55 21100 Varese www.zoovarese.it zoovarese@libero.it

■ UCCELLI ■ Avi Fauna Via Italia, 135 09134 Pirri (CA) www.avifaunasnc.it

Boccacci S.r.l. Via Casilina, 1670 00133 Roma www.boccaccisrl.it

Borgovit S.r.l. Via Roma, 48 22046 Merone (CO) www.borgovit.it

070564836 fax 070564023 muacor@tiscali.it 0620433565 fax 0620433512 info@boccaccisrl.it 031650344 fax 031651419 info@borgovit.i

Calcio Mare S.n.c di Corrizzato P.&C. Via per Salvatronda Z.I. Esp. 48 0423724073 31033 Castelfranco V.to (TV) fax 0423742252 www.calciomare.com - www.acqualine.it info@calciomare.com

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com

Chifa S.r.l. Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it chifasrl@tiscali.it

Croci S.p.a. Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com info@crocitrading.it

Fioretta Rag. Gianni S.a.s. Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com - info@fiory.com

FOP S.p.a. Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it - fop@fop.it

Formevet S.r.l. Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

110

PetTrend • Settembre 2013

0522887959 fax 0522888200

0331932014 fax 0331932510

Tombolan S.r.l.

Mondial Pet Distribution S.p.a.

Gimborn Italia S.r.l.

05225452 fax 0522943047

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it

marketing@gimborn.it

Imac S.r.l. Via Ghisa, 24 36070 Tezze di Arzignano (VI) www.imac.it

Macropet S.r.l.

0444482301 fax 0444482500 info@imac.it 0549907399 fax 0549906629

Via Rive delle Seriale, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051 969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051 969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

MP Group S.r.l. Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago - Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com

0522942788 0522942755 fax 0522946191 mp@versele.it

Nestlé Purina Petcare S.p.a. 0332870860 fax 0332462439

0281811 fax 0281817133

Via G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100 0341530138 fax 0341530392

Rinaldo Franco S.p.a. 0444436491 fax 0444436509

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com

fax 0523980300 info@raggiodisole.it 0248376157 fax 0241291840 record@recordit.com

Saima Pet International tel. e fax 0815550699 024345891 fax 0243458922

Via San Gennariello, 8 80040 Cercola (NA)

salvatoresoria01@libero.it

Sementi Dom Dotto S.p.a. Via Lavariano, 41 33050 Mortegliano (UD) www.sementidotto.it

0432760442 fax 0432761665 info@sementidotto.it

info@tombolan.eu

Trixie Italia S.r.l.

0444835329 fax 0444833352

Via E. Fermi, 14/16 36040 Alonte (VI) www.trixie.de

info@trixie.it

Tucano Internazionale S.r.l. Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it

0395321255 0395321019 fax 0395321433 servizio.clienti@vaipet.it

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it

Vergerio Mangimi S.r.l. Via Roma, 56 35010 Cadoneghe (PD) www.canary.it Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it Via Faedis, 21 33040 Povoletto (UD) www.viten.it

049700622 fax 049703440 info@canary.it

Vitakraft Italia S.p.a.

Viten S.r.l.

031513082 fax 0313347491 info@tucanoint.it

Valpet S.r.l.

Zoodiaco

Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola D’Arda (PC) www.raggiodisole.it

0495969090 fax 0495968283

Via Vittorio Veneto, 78 35019 Tombolo (PD) www.tombolan.eu

Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

075965601 fax 0759656020 info@vitakraft.it 04326644011 fax 0432679043 info@viten.it 0425474645 fax 0425474647

V.le della Cooperazione, 16 45100 Rovigo www.zoodiaco.com zoodiaco@zoodiaco.com

Zoomania

tel. e fax 0818610459 Via Vittorio Veneto, 414 80058 Torre Annunziata (NA) www.zoomaniarettili.com info@zoomaniarettili.com

Zoo Planet S.r.l. Via Malcanton, 6 35017 Piombino Dese (PD) www.zooplanet.it

Zoosan - L’Arca Via A. Cesarano, 99 84016 Pagani (SA) www.arca-zoosan.com

0499350400 fax 0499350388 info@zooplanet.it tel. e fax 081918501 info 389 4228215 direzione@arca-zoosan.com


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:23

Pagina 111

AZIENDEinGIALLO ■ ATTREZZATURE ■ Acquariolandia Italia

tel. e fax 024598320

Via F. Rismondo, 119 20153 Milano acquariola@tiscali.it

Allevamento Max

0423485691 fax 0423756928

Via Cacciatore, 2/A 31037 Loria (TV) www.pappagalli.com info@pappagalli.com - maxorin@tin.it

Bruma S.r.l.

0733549333 fax 0733549054

Contrada Vaglie, 23/B 62010 Pollenza (MC) www.bruma.it

bruma@bruma.it

Canicom S.r.l.

Via di Sottopoggio, 32 55060 Guamo (LU) info@canicomitalia.com

0583462363 fax 0583462411 www.canicomitalia.com

Fag S.n.c.

0106514952 fax 0108682528

Via dei Costo, 7/H 16154 Genova www.fag.genova.it

info@fag.genova.it

Ferplast S.p.a.

0445429111 fax 0445429115

Via I Maggio, 5 - Z. l. 36070 Castelgomberto (VI) www.ferplast.com

info@ferplast.com

F.I.E.M. S.n.c.

031976672 fax 031899163

Via G. Galilei, 3 22070 Guanzate (CO) www.fiem.it

info@fiem.it

FOP S.p.a.

0444436491 fax 0444436509

Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it

fop@fop.it

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Gruppo Novelli S.r.l.

Via del Commercio, 22 05100 Terni (PG) www.grupponovelli.it

0744803301 fax 0744814345 infopet@grupponovelli.it

Imac S.r.l.

Via Ghisa, 24 36070 Tazze di Arzignano (VI) www.imac.it

0444482301 fax 0444482500 info@imac.it

Lazzari Luigi S.r.l. 035640118 Via Borgo Antico, 9 fax 035644927 24031 Almenno San Salvatore (BG) www.lazzarigabbie.it info@lazzarigabbie.it Macropet S.r.l.

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

Marchioro S.p.a.

0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com 0444901700 fax 0444901710

Via Croce, 60 36030 Castelnovo (VI) www.marchioro.it info@marchioro.it

MPS S.n.c.

0444572190 fax 0444370902

Pampered S.r.l.

071710827 fax 0717105251

Porrini Pet S.r.l.

0302791814 fax 0302793319

Via Zambon, 69 36051 Creazzo (VI) www.mpsitalia.it info@mpsitalia.it

Via Chinnici, 12 60027 Osimo (AN) www.pampered.it info@pampered.it

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Tucano Internazionale S.r.l.

031513082 fax 0313347491

Vitakraft Italia S.p.a.

075965601 fax 0759656020

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it info@tucanoint.it

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

■ ANIMALI VIVI ■ Amblard S.a.

Cani e gatti Allevamento della Fioravanta

05185459

Via Cappelletti, 983 40059 Sant’Antonio di Medicina (BO) www.allevamentodellafioravanta.it fioravanta@virgilio.it

Avi Fauna

tel. e fax 0426334310 cell. 3472409512

Animal House S.r.l. V.le Europa, 67 25018 Montichiari (BS) www.animalhouseonline.it mprignac@unipoint.it

Cuccioli in Casa S.r.l. Via del Cavallo Morto, 49 00040 Lido dei Pini - Anzio (RM)

Stracani S.a.s. Via Cengolina, 83 35030 Galzignano Terme (PD) www.stracani.com cuccioli@stracani.com

0309651831 fax 0309651310

069890273 fax 0698929226

Via Matteotti, 37 051796030 - 051790120 40064 Ozzano dell’Emilia (BO) fax 051796203 www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it

Acquario di Bologna S.r.l.

0266011497 fax 0266011498

Allevamento Max

0423485691 Via Cacciatore, 2/A fax 0423756928 31037 Loria (TV) www.pappagalli.com info@pappagalli.com - maxorin@tin.it 0331964758 fax 0331949929

Carmar S.a.s.

Via Torretta, 68 21029 Vergiate (VA) www.tropicalworld.it info@tropicalworld.it

Giumar S.r.l.

Via A. Cesarano, 99 84016 Pagani (SA) www.arca-zoosan.com direzione@arca-zoosan.com

0815743501 - 0815743459 Via Aldo Moro, 28 fax 0815743496 80046 San Giorgio a Cremano (NA) www.carmarsas.it info@carmarsas.it Via Tamburiello, 34 80040 Volla (NA) www.giumarsrl.it giumarsrl@virgilio.it

0817741925 - 0818982101 fax 0817747430

Via delle Industrie, 34 26010 Bagnolo Cremasco (CR) www.kudafish.it info@kudafish.it

Reef International S.a.s.

Acquario di Bologna S.r.l.

Uccelli

Tropical World

Kuda Tropical Fish S.r.l. 0499131744 fax 0499139441

Pesci e piante d’acquario

Via Telemaco Signorini, 9 20092 Cinisello Balsamo (MI) www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it

070564836 fax 070564023

Via Italia, 135 09134 Pirri (CA) www.avifaunasnc.it muacor@tiscali.it

Animaland Via delle Capinere, 1088 47017 Loreo (RO) www.animalanditalia.it info@animalanditalia.it

+33/563987153 - 563987154 20, Avenue de la Chevaliere fax +33/563612491 81200 Mazamet (Francia) www.amblard.fr - italia@amblard.fr

Via Arconti, 11 21013 Gallarate (VA) www.reef-international.com reefint@tin.it

Valverde Aquarium S.r.l. Via dei Ronchi, 15 26813 Graffignana (LO) valverde.aquarium@libero.it

Zanolli Mario Via Mattarana, 11/A 37141 Verona www.mariozanolli.it info@mariozanolli.it

Zoosan - L’Arca

Zoo Varese 0373234461 fax 0373236714

Via Giovanni Macchi, 55 21100 Varese www.zoovarese.it zoovarese@libero.it

tel. e fax 081918501 info 3894228215

0332310280-9 fax 0332313111

Altri animali 0331792443 fax 0331772839

037188127 fax 037188614

045973472 fax 045973473

Chifa S.r.l.

0331932014 fax 0331932510

Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it chifasrl@tiscali.it

Zoomania

tel. e fax 0818610459

Via Vittorio Veneto, 414 80058 Torre Annunziata (NA) www.zoomaniarettili.com info@zoomaniarettili.com

Zoo Varese

0332310280-9 Via Giovanni Macchi, 55 fax 0332313111 21100 Varese www.zoovarese.it - zoovarese@libero.it

PetTrend • Settembre 2013

111


10-07-2013

Settembre 2013 N° 7 - ANNO 2 Edizioni EV SOC. CONS. a R.L. via Trecchi, 20 - 26100 Cremona Direttore editoriale ANTONIO MANFREDI Direttore responsabile ANTONIO MANFREDI antonio.manfredi@pettrend.it Coordinamento editoriale MARIA LUISA QUATTRINA luisa.quattrina@pettrend.it Segreteria di redazione ILARIA COSTA via Trecchi, 20 - 26100 Cremona ilaria.costa@pettrend.it Editor e progetto editoriale FRANCESCA CONFORTI Grafica e impaginazione PRESS POINT Srl Ufficio Stampa ILARIA COSTA Hanno collaborato a questo numero Laura Seguso; Paolo Alberto Bernorio; Ilaria Costa; Emanuela Zerbinatti; Lorena Merati; Cristina Stocchino; Elena Ghelfi; Luisa Quattrina; Kiumars Khadivi-Dinboli; Alessio Arbuatti; Giovanni Melegari; Paola Acco; Irene Ferrato. Credit fotografici Laura Seguso; Ilaria Costa; Lorena Merati; Silvia Pampallona; Elena Ghelfi; Kiumars Khadivi-Dinboli; Alessio Arbuatti; Giovanni Melegari. Foto da agenzie Fotolia; OnlyForPets di Silvia Panpallona; Errekappa photograpy Ringraziamenti Aziende di successo: Monge; comunicare: George Hodan; sniffer dog: unità cinofila Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Milano; Paolo Cortelli Panini veterinario CNSAS Corpo Nazionale soccorso alpino e speleologico delle Marche; AICDP Associazione Italiana; cani della prateria: www.mondocdp.it; chihuahua: Misty Meadow's Chihuahuas-Tuula LehtinenCochetti-www.mistymeadowschis.com, Di San Gimignano Chihuahuas & Poodles & Jack Russells www.disangimignano.com e per cuccioli Cristina Rufo dell’allevamento That's Amore di Marco Tomei; falconeria: Britishschool-of-falconry Australia e Jimmy Pallas; news: Cites e il Corpo forestale dello Stato.

12:23

Pagina 112

ELENCO INSERZIONISTI

Trend

PET TREND Settembre 2013:Layout 1

Copertina VITAKRAFT Anche noi tifosi! Eventi Veterinari

in collaborazione con ABIVET

II di Copertina ALMO NATURE Rouge Label

Iscrizione al registro del tribunale di Vigevano N. 1/2012. Iscrizione nel registro operatori di comunicazione n° ROC 9606. Tutti i diritti riservati. È vietata ogni riproduzione se non autorizzata dall’editore.

PER TECNICO VETERINARIO

Organizzato da

Cremona, Palazzo Trecchi Corso biennale Edizione 2013-2014

EV Soc Cons ARL è una Società con sistema qualità certificato ISO 9001:2008

INFORMAZIONI E MODALITÀ D’ACCESSO Il corso è l’unico in Italia a far parte del programma per la certificazione di qualità degli standard europei. Ha frequenza obbligatoria e prevede circa 300 ore di lezione teorica in sede e 250 ore di tirocinio pratico da svolgere presso strutture veterinarie. Il corso dura due anni; al termine del secondo anno è previsto un esame finale sia teorico che pratico. È articolato secondo il programma formativo del dossier delle competenze di ACOVENE (The Accreditation Committee for Veterinary Nurse Education) ed è realizzato attraverso l’insegnamento di veterinari e docenti che operano nel settore pubblico e privato. Il corso avrà inizio Lunedì 28 Ottobre 2013. Requisito di ammissione è il diploma di scuola secondaria. Per poter accedere al secondo anno il partecipante non dovrà essere stato assente per un periodo superiore al 10% delle ore complessive. È previsto un colloquio di preselezione in Sede a Cremona. Il corso prevede 8 ore di lezione giornaliere che si terranno dalle 9:00 alle 12:35 e dalle 13:35 alle 17:10 con le relative pause. Il termine delle iscrizioni è previsto per Martedì 15 Ottobre 2013.

SEDI

CONTATTI

Cremona EV Eventi Veterinari Palazzo Trecchi,Via Trecchi, 20

Per informazioni sul corso e per appuntamenti: Cremona: Sofia Bassanini - E-mail: cortecnico@evsrl.it Dal Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 - Tel: 0372/403515 - Fax: 0372-403530

Roma Abivet,Via Gennargentu 20

Roma: Marina Marsili - romainfocorsi@abivet.org Dal Lunedì al Giovedì dalle 12:00 alle 13.30 e dalle 14:30 alle 17:30 Tel: 06-87182658

2 EV - Corso di formazione per Tecnici Veterinari

3 AGRAS DELIC Schesir

5 EUKANUBA 3D DentalDefense

7 PRALZOO Natural

21 MERIAL FrontlineCombo

29 MSD - Scalibor Map

31 HILL'S - Science Plan

33 PURINA Pro Plan Small & Mini

37 8IN1 - Delights

43 ONSITE - Hurtta

45 IMPERIALFOOD Linea Health

49 MERIAL FrontlineCombo Quiz

51 DRN - Extra

55 FORTESAN - Vivicat

57 INNOVET - Urys

69 PET360 - Programma benessere

71 ADRAGNA - Naxos

73 AFFINITY - Advance

MASTER ALLEVATORE

FELINO INFORMAZIONI: Segreteria EV - Elisa Feroldi Palazzo Trecchi - Via Trecchi, 20 - 26100 Cremona Tel. 0372 403500 - Fax 0372 457091 - E-mail: elisa.feroldi@evsrl.it

A.N.M.V.I.

Fondazione Salute Animale

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MEDICI VETERINARI ITALIANI

Associazione Nazionale Felina Italiana è l’associazione che si propone di interessarsi alle specie e varietà feline, sviluppandone la cultura, incoraggiandone e disciplinandone l’allevamento, promuovendone lo sviluppo, il miglioramento, la tutela e la conservazione di tutte le razze e varietà. Si adopera per il benessere felino favorendo l’impiego e la valorizzazione del gatto a fini zootecnici oltre che culturali, amatoriali. Il coronamento di tanto lavoro e impegno dell’Associazione Nazionale Felina Italiana è stato il RICONOSCIMENTO da parte dello Stato Italiano con decreto ministeriale del 6 Agosto 1997 (registrato dalla Ragioneria centrale presso il Ministero delle politiche agricole, in data 8 Settembre 1997 al n. 2O7) che ha portato all'affidamento da parte del Ministero competente alla tenuta del Libro Genealogico

Evento organizzato

59 MONGE Monoproteico

FOTO DI FRANCESCO SPADAFORA

ANFI

PALAZZO TRECCHI CREMONA

PRIMO MODULO FORMATIVO 5/6 NOVEMBRE 2013 SECONDO MODULO FORMATIVO 18/19 FEBBRAIO 2014 TERZO MODULO FORMATIVO 15/16 APRILE 2014

EV Soc Cons ARL è una Società con sistema qualità certificato ISO 9001:2008

63 EV - Master Allevatore Felino

Rivista di riferimento di

75 PURINA - Gourmet Sapori dell'Oceano

112

PetTrend • Settembre 2013

IV di Copertina ROYAL CANIN Jack Russell Terrier

CORSO DI FORMAZIONE

Società Accreditata ACOVENE The Accreditation Committee for Veterinary Nurse Education

FSA

Pubblicità JENNY CINZIA LUPI pubblicità@pettrend.it Servizio abbonamenti ILARIA COSTA ilaria.costa@pettrend.it Stampa PRESS POINT Srl Via Luigi Cagnola, 35 20081 Abbiategrasso (Mi)

III di Copertina FARMINA Natural&Delicious

77 ZOODIACO - Prolife

79 DRN - Extra

95 SERA - Tropic aqua

Sono presenti con pubbliredazionali, in ordine di apparizione: Agras Delic; Vitakraft; Royal Canin; Farmina; Pralzoo; Imperial Food; Iams; MSD; Hill's; Purina; 8in1; Monge; Nutrix Più; Morando; Fortesan; Innovet; Monge; Vitakraft; On Site; Nova Foods; Pet 360; Adragna; Affinity; Purina; Zoodiaco; DRN; Sera.


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina III


PET TREND Settembre 2013:Layout 1

10-07-2013

12:18

Pagina IV


PetTrend settembre 2013