Issuu on Google+

16-10-2013

15:05

Pagina I

Trend

PET TREND Novembre 2013:Layout 1

Anno 2 - N° 9 Novembre 2013

IN QUESTO NUMERO: VETRINE NATALIZIE • IL SOMALO • TOELETTA DEL FURETTO

Rivista mensile inviata gratuitamente tramite Poste Italiane S.p.A - ISSN 2279-5790


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:23

Pagina II


16-10-2013

15:06

Pagina 1

Trend

PET TREND Novembre 2013:Layout 1

«

Editoriale

Il troppo

“amore”

M

i è capitato di leggere in questi giorni in Internet l’intervento di una proprietaria di due gatti la quale raccontava che il suo grande amore verso di loro si esprimeva anche preparandogli dei succulenti pranzetti. La signora cercava le migliori materie prime, magari di filiera o produzione biologica, per accrescere la qualità dei pasti, essendo i due animali l’unica sua compagnia e ragione di vita. A detta sua i gatti apprezzavano molto quella cucina, forse anche troppo, infatti si evidenziavano problemi di salute ed una palese obesità. Questo grande “amore” non faceva assolutamente il loro bene, anzi, al contrario, stava creando numerosi disturbi ai due gatti che non ricevevano l’alimentazione adatta alle loro necessità. A questo proposito credo che sia giusto ricordare l’interessante indagine realizzata dalla Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università di Davis in California, da noi ripresa sul numero di ottobre della rivista, che ha evidenziato la pericolosità delle diete casalinghe per gli animali da compagnia. Lo studio, il più ampio ed approfondito sul tema, ha analizzato i contenuti nutrizionali di ben 200 ricette casalinghe proposte da fonti diverse fra cui alcune particolarmente qualificate: libri di cucina per cani, ricettari trovati su diversi siti specifici e professionali e testi di medicina veterinaria. I risultati ottenuti sono stati veramente disastrosi. Solo 5 delle ricette proposte rispetta-

vano i parametri nutrizionali indicati dalla AAFCO (Association of American Feed Control Officials) e del NCR (National Research Council) americano. Le 5 ricette che sono state approvate erano proposte da esperti nutrizionisti veterinari. Tutte le altre evidenziavano carenze nutrizionali o sono risultate addirittura pericolose per la salute degli animali. Se le proposte di ricette casalinghe fatte da professionisti del settore sono così evidentemente carenti immaginiamoci quali limiti, se non rischi, possano esprimere diete “fai da te” inventate e realizzate dai proprietari certamente con grande “amore” ma poca conoscenza delle esigenze nutrizionali dei loro animali. Il settore del petfood oggi, oltre a garantire la qualità dei prodotti messi in vendita, offre una gamma estremamente vasta di proposte in grado di soddisfare tutte le esigenze dell’animale ed anche i desideri del proprietario che potrà esprimere il proprio “amore” scegliendo i prodotti che ritiene più adeguati e con la certezza di dargli una alimentazione corretta ed equilibrata. Buona lettura a tutti. ●

»

Antonio Manfredi

a volte fa male

PetTrend • Novembre 2013

1


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

18-10-2013

15:59

Pagina 2

18

50

28 NOVEMBRE 2013

6

ALIMENTAZIONE

7

SALUTE E BELLEZZA

8 10

Repy favorisce la riparazione cutanea SNACK

Drops Vitakraft: gusto e salute senza zuccheri Eukanuba: partire con la zampa giusta IL MERCATO

15

ALIMENTAZIONE

18

VETRINISTICA

32

ACCESSORI

34 36

Gli alimenti per il cane Pralzoo Nutraceutical Line ALIMENTAZIONE

Novità da Giuntini per il benessere di cani e gatti L’INTERVISTA

Abbiamo incontrato il presidente dell’Enci Francesco Balducci

23

ALIMENTICOMPLEMENTARI

24

GRANDIEVENTI

26

28

ALIMENTAZIONE DEL CUCCIOLO

11

16

2

LeChat e Special Dog Fresh, una grande novità

PetTrend • Novembre 2013

GRANDIAZIENDE

Adragna: qualità e innovazione nel rispetto della tradizione IPERSONAGGI

La nuova Direzione Commerciale di MORANDO SPA: Boris Fort responsabile del canale grocery, Maurizio Cruciani del canale specializzato REGOLE CONDOMINIALI

43

ALIMENTAZIONECOMPLEMENTARE

44

ALIMENTAZIONEDELCANE

46

ALIMENTAZIONE DEL GATTO

48

Levico Terme ospita il primo trainer Cani Eroi Show ACCESSORI

Fortesan Prêt-à-porter

38

Da oggi pensiamo anche alla sua dieta ideale!

Collezione moda autunno-inverno 2013 firmata Pretty Pet

L’allestimento di Natale che cresce nel tempo

50

Lo dice la legge Artosalus e Condrosalus Il benessere del nostro cane al primo posto Novità per la gamma Feline Health Nutrition SNACK

Nuovi Golosi Bisquit, lo snack ideale per la gioia e il benessere del cane COMPORTAMENTO

Diversamente liberi di giocare


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:06

Pagina 3


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

53

16-10-2013

15:06

Pagina 4

ALIMENTAZIONE DEL CANE

Linea Imperial Food Health. Benessere a portata di zampa

54

GRANDI INIZIATIVE

Pet therapy

55

SVEZZAMENTO E ACCRESCIMENTO

Advance Baby Protect per cuccioli e gattini

56

ALIMENTAZIONE DEL CUCCIOLO

Per una crescita protetta ed equilibrata del tuo cucciolo segui il Baby CARE Program di Trainer

58

CANI DI RAZZA

Il toller: Nova Scotia Duck Tolling retriever

62

RAZZE FELINE

Il somalo e le sue peculiarità

67

ANIMALI ESOTICI

L’insetto stecco: facile da accudire e affatto costoso

73

ACQUARIOLOGIA

I mangimi Sera di alta qualità per Discus Campioni

74

ACQUARIOLOGIA

Betta splendens, un guerriero adatto a tutti

80

62

TOELETTATURA

La toeletta del furetto

84

VETERINARIA

Primo intervento sul becco

58

1

Editoriale

2

Sommario

86

Novità in rete

87

Appuntamenti

88

Aziende in giallo

96

Elenco Inserzionisti

84

4

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 5


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 6

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione

Monge www.monge.it

LeChat e Special Dog FRESH, una grande novità Morbido e Fresco. Squisito paté con il cuore di bocconcini: una primizia fresca per i nostri piccoli amici.

I

l sapore del paté abbinato al gusto del bocconcino, sono i nuovi LeChat Fresh e Special Dog Fresh. L’azienda italiana leader nel mercato degli umidi unisce il gusto dei bocconi cotti al forno ed il prelibato patè cotto al vapore, per un prodotto sano e genuino, con tanta carne italiana. Il prodotto, grazie all’utilizzo di materie prime di altissima qualità come è nella tradizione di casa Monge, è pensato per chi ama un’alimentazione naturale di altissima digeribilità. I vostri amici a quattro zampe non sapranno resistere ad un prodotto dall’altissima appetibilità, senza conservanti, coloranti e sugar free. LeChat Fresh e Special Dog Fresh, utilizzano carni italiane prevalentamente a Km 0, infatti, fin dal 1963, il fondatore Baldassarre Monge decise di utilizzare le carni provenienti dagli allevamenti di famiglia e dalle aree limitrofe per produrre il suo petfood. In casa Monge, il paté viene cotto a vapore in modo da preservare tutta la genuinità degli ingredienti di qualità e

6

PetTrend • Novembre 2013

ottenere un prodotto finito cremoso molto appetibile e soprattutto delicato nel gusto e nell’aroma, mentre i bocconcini sono cotti al forno a medie/basse temperature per mantenere il gusto della carne fresca: questo procedimento permette di avere un boccone sempre al dente. Le Vaschette LeChat Fresh e Special Dog Fresh sono disponibili dal mese di Luglio, anche supportate da un’importante telepromozione andata in onda sulle reti Mediaset, che ha avuto come testimonial il grande Jerry Scotti, grazie alla quale hanno avuto un’esplosione di richieste dai punti vendita. Quattro ricette per LeChat Fresh in vaschetta da 100 g.: Salmone, Pollo e Verdure, Manzo e Anatra e quattro per Special Dog Fresh in vaschetta da 150 g.: Tacchino, Tonno, Agnello e Pollo. Special Dog Fresh è ideale per cani di piccola taglia, ma può essere indicato come leccornia o come spuntino per cani più grandi. LeChat Fresh sarà apprezzato da tutti i gatti, anche i più difficili, un alimento a cui non potranno più rinunciare. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 7

PUBBLIREDAZIONALE

Info: www.innovet.it Servizio Clienti Innovet: blog.innovet.it Facebook: www.facebook.com/innovet.it

Salute e bellezza

REPY® favorisce la riparazione cutanea Con la linea Repy® di Innovet oggi è possibile migliorare l’esito funzionale ed estetico delle ferite cutanee del cane e del gatto. UN PROBLEMA DIFFUSO, DA NON TRASCURARE Le lesioni cutanee che colpiscono cani e gatti sono della più svariata natura. Si va dalle incisioni chirurgiche, alle abrasioni e lacerazioni da incidenti stradali, alle ustioni, agli autotraumatismi, alle ferite da morso, che da sole rappresentano il 10-15% di tutti i traumi veterinari e più del 10% delle emergenze sanitarie dei pet. Problemi estremamente comuni, la cui riparazione risulta però assai di frequente compromessa da tanti fattori, sia locali (es. infezioni) che sistemici (es. età, disordini nutrizionali e immunologici). Il risultato è la comparsa di complicazioni (es. ferite croniche con tendenza a riaprirsi, ritardi cicatriziali), che possono compromettere la funzione e l’estetica dei tessuti, e creare notevoli disagi all’animale e al suo proprietario. Ecco perché la riparazione delle lesioni cutanee, pur essendo un evento naturale, richiede attenzioni e cure specifiche, affinché l’avvicendarsi delle fasi riparative avvenga nel modo più rapido e corretto possibile. Grazie al costante impegno in Ricerca e Innovazione, Innovet ha sviluppato Repy®, un protocollo innovativo, naturale e bio-compatibile, basato sull’utilizzo locale (topico) di due prodotti in grado di promuovere la riparazione cutanea: Repy® gel e Repy® DRESS.

REPY® GEL, DA OGGI IN TUBO DA 75 ML È un gel dermatologico a base di adelmidrol, una sostanza, della classe delle aliamidi e analoga alla capostipite PEA (palmitoiletanolamide) che, applicata localmente, regola in maniera fisiologica la funzione dei mastociti. Queste cellule sono fondamentali, perché agiscono da veri e propri “direttori d’orchestra” delle fasi riparative. Repy® gel contiene inoltre altre sostanze in grado di favorire la naturale

convergenza dei cheratinociti (acido traumatico), mantenere la corretta idratazione ed elasticità cutanea (acido jaluronico), e proteggere dallo sviluppo e dalla penetrazione di un ampio spettro di microrganismi (Echinacea purpurea e Usnea barbata). Uno studio controllato nel cane ha dimostrato che l’applicazione di Repy® gel stimola la produzione di fibre elastiche e favorisce la contrazione della zona lesa, tutti processi essenziali per una riparazione ottimale sia in termini funzionali che estetici. Da oggi Repy® gel è disponibile nel nuovo tubo da 75 ml, ancora più pratico e conveniente della precedente confezione da 50 ml.

REPY® DRESS È una speciale medicazione interattiva non aderente che, grazie alla formulazione come idrogel ad elevato contenuto in glicerina rivestito in Lycra, è dotata di numerosi effetti pro-riparativi: esercita un elevato potere assorbente ed antimicrobico, ammortizza i colpi, mantiene un’umidità ideale per la riepitelizzazione, garantisce gli scambi gassosi, non si attacca alla cute lesa e si adatta anche a superfici ad elevata curvatura (es. sporgenze ossee). Con l’utilizzo della linea Repy® durante tutte le fasi della riparazione cutanea è possibile abbassare il rischio di complicazioni, conservare la funzione e l’estetica dei tessuti lesi e ridurre al minimo il disagio dell’animale. Il tutto con la massima sicurezza data dall’utilizzo di sostanze efficaci che agiscono “secondo Natura”. I prodotti della linea Repy® sono di libera vendita e si possono acquistare nei negozi specializzati, nelle farmacie, direttamente dal veterinario o anche on line su www.innovet.it Per maggiori informazioni, visita il sito www.innovet.it e la nostra pagina Facebook www.facebook.com/innovet.it, oppure scrivi al servizio clienti del Blog Innovet blog.innovet.it ●

PetTrend • Novembre 2013

7


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 8

PUBBLIREDAZIONALE

Snack

Vitakraft - Italia S.p.a. Tel.: 075 965601 E-mail: info@vitakraft.it - www.vitakraft.it

Drops Vitakraft: gusto e salute senza zuccheri

I

dati di mercato lo confermano, il settore snack & treats per cani e gatti è sempre in forte crescita. Vitakraft, leader europeo degli snack per animali da compagnia, presenta il nuovo assortimento di Drops, le gustosissime “gocce” che si sciolgono delicatamente e sono irresistibilmente buone. Le Drops sono uno snack storico di Vitakraft che oggi si rinnova nella formulazione, nell’assortimento, nell’immagine e nel pack.

DROPS PER CANI Quattro sono le varianti per fido, tutte senza zucchero, senza coloranti e conservanti, disponibili nei formati da 75 g. e 200 g.: due gusti classici, come le dolci Drops al latte e le gustose Drops al cioccolato e due gusti nuovi, come i Drops alla salsiccia di fegato, senza lattosio e le Drops “Health & Care” con molluschi perna canaliculus che migliorano

il metabolismo delle articolazioni e rinforzano il tessuto connettivo favorendo una miglior mobilità.

DROPS PER GATTI I nostri amici felini potranno essere coccolati con le cremose Drops al latte e le Drops “Health & Care” al gusto yogurt che, con l’aggiunta di inulina, favoriscono una sana digestione. Arricchite con vitamine, le Drops sono prodotte senza coloranti, esaltatori di sapidità e conservanti.

DROPS PER RODITORI Anche i piccoli amici roditori hanno le loro Drops e ne vanno matti. Per loro sono disponibili le classiche varianti allo yogurt, alle carote ed ai frutti di bosco e 2 nuove versioni senza lattosio al prezzemolo ed alla rapa rossa. Tutta la linea di Drops per cani, gatti e roditori è realizzata senza l’uso di zuccheri, conservanti e coloranti per dare ai piccoli amici solo il meglio. L’immagine dei prodotti è stata rinnovata ed il pack è realizzato in una moderna pellicola opaca con chiusura ermetica “apri e chiudi” ed asola europea per un posizionamento sia a scaffale che a banco.

NON SOLO DROPS Ricchissima è la gamma di snack Vitakraft. Dai famosi stick per cani e gatti “Beef-stick” e “Cat-stick”, ai nuovi “Dental 2 in 1” gli snack per una corretta igiene orale, fino ai “Liquid snack”, gli snack liquidi che si mangiano direttamente dalla mano e tanti altri ancora. L’intera gamma può essere visionata su www.vitakraft.it Richiedi gratuitamente il catalogo completo info@vitakraft.it ●

8

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 9


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 10

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cucciolo

www.eukanuba.it Numero Verde Servizio Clienti 800 555040 Seguici su facebook: www.facebook.com/EukanubaItalia

Eukanuba: partire con la zampa giusta

P

er garantire al cucciolo una crescita ottimale è necessario offrirgli un alimento specifico completo, bilanciato e altamente digeribile. Eukanuba da anni si impegna a formulare alimenti che contengano il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e vitamine per g arantire una crescita ed uno sviluppo corretti, qualunque sia la taglia e la velocità di crescita del cucciolo. Tutti gli alimenti secchi Eukanuba Puppy contengono livelli ottimali di DHA (acido docosaesaenoico) per favorire un corretto sviluppo cerebrale. Inoltre, sono inclusi i prebiotici FOS (fruttoligosaccaridi) che aiutano a mantenere un corretto equilibrio della flora intestinale, sostenendo le difese naturali e favorendo una digestione sana e l’ottimale assorbimento dei nutrienti. APPETIBILITÀ STRAORDINARIA E QUALITÀ NUTRIZIONALE La gamma di alimenti secchi Eukanuba Puppy è formulata solo con ingredienti di alta qualità e offre un’alimentazione completa e bilanciata, senza aromatizzanti, coloranti o conservanti artificiali aggiunti. La provenienza rintracciabile delle proteine di origine animale contenute nei prodotti Eukanuba e rigorosi controlli di qualità garantiscono che in ogni ciotola arrivino solo prodotti eccellenti. Infatti, i 4 pilastri nutrizionali di Eukanuba sono alla base di ogni formulazione: le proteine animali di alta qualità (pollo o agnello come ingrediente principale), la speciale miscela di carboidrati, le fibre selezionate, i grassi e gli acidi grassi essenziali sono i fondamentali gruppi nutritivi alla base di un’alimentazione di alta qualità come quella di Eukanuba. EUKANUBA PUPPY TAGLIA PICCOLA Formulato con un elevato contenuto di proteine e grassi. Le crocchette di dimensioni ridotte hanno un alto contenuto energetico e per questo sono adatte a piccoli stomaci e a piccole bocche. Il rapporto specifico tra gli acidi grassi Omega-6 e -3 favorisce pelle e pelo sani, mentre la polpa di barbabietola supporta la salute intestinale e la produzione di feci piccole e sode.

10

PetTrend • Novembre 2013

EUKANUBA PUPPY TAGLIA MEDIA Fornisce livelli ottimali di grassi e proteine (pollo come I° ingrediente) per un aumento di peso ed uno sviluppo scheletrico ideali. Contiene un rapporto specifico tra gli acidi grassi Omega-6 e -3 per favorire la salute di pelle e pelo. Contribuisce alla salute intestinale grazie alla polpa di barbabietola mentre la Vitamina E aiuta a rafforzare il sistema immunitario. La speciale miscela di carboidrati aiuta a controllare i livelli di glucosio nel sangue dopo i pasti. EUKANUBA PUPPY TAGLIA GRANDE I cuccioli di taglia grande sono maggiormente predisposti a problemi articolari, per questo è meglio favorire una crescita controllata e graduale piuttosto che uno sviluppo troppo rapido. E, nonostante abbiano un’ossatura più grande rispetto ai cuccioli di taglia piccola e media, non necessitano di un maggior apporto di calcio. Livelli specifici di calcio e fosforo favoriscono, infatti, uno sviluppo ottimale delle articolazioni e delle ossa durante la rapida crescita dei cuccioli di Taglia Grande, per uno sviluppo graduale e armonioso. Contiene Vitamina E per aiutare a rafforzare il sistema immunitario e un rapporto specifico tra gli acidi grassi Omega-6 e -3 per pelle e pelo sani. Inoltre, la presenza di glucosamina e condroitinsolfato favorisce la salute delle articolazioni, particolarmente delicate nei cuccioli di questa taglia. EUKANUBA PUPPY RICCO DI AGNELLO & RISO Alimento specificamente formulato per cuccioli che preferiscono alimenti a base di agnello, offre elevata appetibilità e digeribilità e un ottimale assorbimento dei nutrienti nel delicato apparato digerente dei cuccioli. Aiuta a rafforzare il sistema immunitario grazie alla Vitamina E ed il rapporto specifico tra gli acidi grassi Omega-6 e -3 favorisce la salute della pelle e del pelo. BOCCONCINI IN SALSA PER CUCCIOLI L’alimento in vaschetta Eukanuba per cuccioli costituisce una deliziosa variante, completa e bilanciata, per il pasto del cucciolo. La pratica confezione monouso da 150 g per cuccioli da 1 a 12 mesi, è formulata con carne di pollo di alta qualità come primo ingrediente e principale fonte di proteine. Inoltre, contiene vitamine e minerali essenziali per aiutare a rafforzare il sistema immunitario e il rapporto specifico tra gli acidi grassi Omega 6 e Omega 3 favorisce la salute della pelle e un pelo folto e lucido. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 11

Il mercato

Gli alimenti per il cane Il mercato degli alimenti per il migliore amico dell’uomo nel canale grocery e nei petshop tradizionali. a cura della redazione

G

li alimenti per cani sono uno dei principali segmenti che vanno a comporre il mercato italiano dei prodotti per l’alimentazione e la cura degli animali da compagnia analizzato all’interno dell’annuale Rapporto Assalco - Zoomark 2013. Il fatturato complessivo del pet food per cani e gatti nella somma dei canali grocery + petshop tradizionali (catene petshop escluse) per l’anno 2012 vale 1.629 milioni di Euro, con una crescita dell’1,5%, mentre si registra un calo dei volumi pari al -1,1%, corrispondenti a 530.700 tonnellate vendute. Nonostante la situazione economica attuale, infatti, i proprietari di animali da compagnia non sono disposti a rinunciare a nutrire in maniera corretta i loro beniamini, e l’andamento del mercato riflette la variazione dei loro comportamenti di acquisto.

1. Peso a valore dei canali (Catene Petshop escluse)

3,1%

9,6%

5,8%

Petshop Tradizionale Iper 46,2%

Super LSP

25,0%

Tradizionali Discount 10,4%

Valore totale alimenti cane - 730 mio Euro Fonte: Rapporto Assalco - Zoomark 2013; dati SymphonyIRI

PetTrend • Novembre 2013

11


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 12

Il mercato Aumenta infatti la diffusione di animali di piccola e media taglia, che hanno necessità di un minor quantitativo di alimenti (per un minor consumo giornaliero), mentre gli sprechi vengono ridotti passando dai formati medi a quelli monoporzione, portando ad un fisiologico calo dei volumi. Il proprietario tende inoltre a valorizzare gli acquisti, avendo come punto fermo il benessere e la salute del proprio animale.

PESO E VALORE DEGLI ALIMENTI PER CANI Gli alimenti per cani rappresentano una quota consistente del valore del mercato, sebbene siano quelli per gatti a detenere la maggioranza. Gli alimenti per cane rappresentano infatti a valore il 45% del fatturato totale, pari ad oltre 730 milioni di euro. Di questi, circa 380 milioni di euro sono sviluppati dagli alimenti secchi, 276 dagli umidi e 77 dagli snack & treats. Riguardo ai canali di vendita la prevalenza degli alimenti secchi, core business del petshop, fa sì che il peso di questo canale incida in maniera particolarmente importante (46,2%) sul fatturato complessivo degli alimenti per cane. La categoria degli alimenti per cane, al pari di quella per gatti, mostra una sovrapposizione tra l’acquisto di alimenti secchi e umidi. L’acquirente, inoltre, ha un approccio di elevata pianificazione all’acquisto e pone particolare attenzione alle informazioni sui valori nutrizionali riportate sull’etichetta del prodotto, soprattutto per quanto riguarda gli alimenti secchi.

2. Peso dei formati - alimenti secchi CANE 4,0

61,6

1,0

Sopra 15000 gr 45,8

9001 - 15000 gr 4001 - 9000 gr

4,1 3,0

2001 - 4000 gr

22,8

1501 - 2000 gr

17,5

12,1

6,8 6,3 0,6

12,3

Quota Volume

Quota Valore

1,8

PetTrend • Novembre 2013

Assalco is the National Association of Pet Food and Pet Care Companies, which groups together Italy’s leading players in the pet food and pet care industry. Its members account for over 90% of the domestic pet food market. Zoomark International è il salone internazionale dei prodotti e delle attrezzature per gli animali da compagnia. Alla manifestazione, giunta alla quattordicesima edizione, partecipano oltre 600 aziende provenienti da tutto il mondo.

Zoomark International is the international pet products and equipment show. More than 600 companies from all over the world will be participating in this event, now at its 14 th edition.

PET FOOD UMIDO… Gli alimenti umidi per cani, nella somma dei canali grocery + petshop tradizionale, valgono il 16,9% del totale mercato pet food, per un valore di 276 milioni di euro. Il fatturato del segmento è in calo in entrambi i canali, sebbene il grocery mostri perdite più contenute (-0,1%) rispetto al petshop, che segna un -3,5%. Il grocery è anche il canale che meglio presidia il segmento umido, sviluppando la gran parte del fatturato (73,2%) per un totale di oltre 202 milioni su 276, mentre al petshop spetta il restante 26,8%.

601 - 1500 gr Fino a 600 gr

Fonte: Rapporto Assalco - Zoomark 2013; dati SymphonyIRI

12

Assalco è l’Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia e riunisce le principali aziende dei settori pet food e pet care che operano in Italia. Le aziende che ne fanno parte coprono oltre il 90% del mercato nazionale degli alimenti per animali da compagnia.

…PET FOOD SECCO… Il pet food secco per cani copre una quota a valore pari al 23,3% del totale del mercato degli alimenti per cane e gatto, corrispondente a 380 milioni di euro. Il segmento


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 13

mostra andamenti diversificati nei due canali: mentre nel petshop si registra una crescita a valore (1,5%) ed un calo dei volumi (-3,5%), il grocery evidenzia dinamiche positive sia a valore (+3,2%) che a volume (+1,1%). Al contrario di quanto si registra nel segmento umido, gli alimenti secchi per cani sono prevalentemente acquistati nei petshop tradizionali, dove si sviluppa il 64% delle vendite a valore del totale secco cane, mentre il grocery genera il rimanente 36%.

…E SNACK & TREATS La categoria è costituita da spuntini con obiettivi funzionali, ad esempio per favorire l’igiene orale, o a caratterizzazione gastronomica, solitamente somministrati come ricompensa o più semplicemente per tenere occupato l’animale (per es. nella masticazione). Il segmento degli snack funzionali e fuoripasto dedicati ai cani sta registrando un forte sviluppo negli ultimi anni, e copre oggi il 4,7% del totale mercato pet food. Tale percentuale corrisponde ad un fatturato di 77,3 milioni di euro nel 2012, contro i 70,4 registrati nel 2011. È il canale grocery a presidiare maggiormente il segmento, con 55,4 milioni di relativo fatturato, mentre il petshop sviluppa i restanti 22 milioni.

CONFEZIONI E FORMATI NEL PETSHOP TRADIZIONALE Concentrandosi sui punti vendita petshop tradizionali, gli alimenti secchi vedono una prevalenza assoluta del confezionamento in sacco, con il 100% sia a volume che a

3. Peso dei formati - alimenti umidi CANE 0,3

0,3

15,7

21,4

19,7

4,9 0,9

1,4

Vaschetta 301-600 gr Vaschetta < 300 gr Lattina > 1060 gr

53,1 51,3

Lattina 601-1060 gr Lattina 301-600 gr

7,7

Quota Volume

15,6

Lattina < 300 gr

Quota Valore

Fonte: Rapporto Assalco - Zoomark 2013; dati SymphonyIRI

IRI Information Resources, prima SymphonyIRI Group, è nata a Chicago nel 1979. IRI è la sola società in grado di fornire una sofisticata e articolata combinazione di team con expertise uniche su differenti mercati, soluzioni innovative per la gestione delle informazioni in tempo reale, modelli di analisi predittive e servizi di business intelligence.

IRI Information Resources, formerly SymphonyIRI Group, was founded in Chicago in 1979. IRI has the unique offering of intelligent people with deep domain expertise across a variety of different industries and specialties who are powered by innovative solutions built on a foundation of predictive analytical models, breakthrough information processing, and business intelligence capabilities

valore per quanto riguarda il cane, mentre nel caso degli umidi il formato dominante è la lattina (74,5% della quota a valore). Per quanto riguarda i formati, nel secco le quote più consistenti sono coperte dai formati scorta tra i 9-15 kg, seguiti dai formati più piccoli da 2-4 kg, solitamente riservati agli alimenti per taglie piccole o caratteristici delle linee ad alta segmentazione o funzionali. Questa distinzione si riflette nelle diverse quote coperte a volume e a valore: nei formati scorta, infatti, ad un valore pari a 45,8% corrisponde una quota a volume ben superiore, del 61,6%, mentre nel caso dei formati da 2-4 kg ad una quota a valore del 22,8% corrisponde un volume pari solo al 17,5%. In calo i principali formati: -6,5% il formato da 2-4 kg, -2,9% i formati tra i 9-15 kg, che tengono però a valore (+1%). In crescita i formati più piccoli, in particolare il formato da 600 gr a 1,5 kg, estremamente dinamico con +10,3% a valore, ed il formato 1,5-2 kg che cresce del +8,2% a valore e del +4,8% a volume. Nel segmento umidi, si registra una chiara tendenza da parte del pet owner alla ricerca di valore aggiunto, che si manifesta nel successo dei formati piccoli e nello speculare rallentamento dei formati medi e grandi. Si registra infatti una flessione di tutte le confezioni e i formati, ad eccezione della vaschetta < 300 gr, corrispondente al pasto di un cane di taglia piccola, che cresce a volume (+0,4%) e della lattina < 300 gr, che cresce a valore (+1,8%). Il formato dominante, la lattina di medie dimensioni (300600 gr) corrispondente al pasto di un cane di taglia media, copre il 53,1% dei valori ed è in calo del -7,8%. ●

PetTrend • Novembre 2013

13


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 14

The Market (by the editorial staff)

DOG FOODS The food market for man’s best friend in the grocery channel and traditional pet shops og foods are one of the main segments of the Italian pet food and pet care products market analysed in the annual Assalco - Zoomark 2013 Report. Overall sales for dog and cat foods in the Grocery + Traditional Pet Shop (excluding pet shop chains) channels taken as a whole in 2012 were worth 1,629 million euros, up by 1.5%, while volumes declined by -1.1%, equal to 530,700 tonnes sold. Despite the current economic situation, pet owners are not prepared to give up feeding their beloved animals properly and market trends reflect the change in their purchasing habits. There are more and more small- and medium-sized animals, and these have lower food requirements (less daily consumption), while wastage is cut down by replacing medium-sized packages with single-serving ones; this naturally results in lower volumes. Also, owners tend to make selective purchases, keeping their sights firmly set on their pets’ health and well-being.

D

The importance and value of dog foods Dog foods hold a significant share of market value, though cat foods have the majority share. Dog foods account for 45% of total sales in value terms, equal to more than 730 million euros. Of these, about 380 million euros are from dry food sales, 276 million from wet foods and 77 from snacks & treats. As regards sales channels, the prevalence of dry foods, the pet shop core business, results in this channel having a considerable incidence (46.2%) on overall dog food sales. The dog food category, as with cat foods, shows some overlapping between dry and wet food purchases. Also, purchasers adopt a highly planned approach and are especially careful about the information on nutritional values to be found on product labels, especially where dry foods are concerned. Wet pet foods… Wet foods for dogs, in the Grocery + Traditional Pet Shop channels taken as a whole, account for 16.9% of the entire pet food market, equal to 276 million euros in value. Sales in this segment are declining in both channels, though losses in the Grocery channel are more subdued (-0.1%) as opposed to pet shops, where they have dropped by -3.5%. The Grocery channel is also the most successful for the wet segment, developing the greater part of sales (73.2%), for a total exceeding 202 million euros out of 276, while pet shops account for the remaining 26.8%. …dry pet foods… Out of the total dog and cat food market, dry dog foods account for a 23.3% share in value terms,

14

PetTrend • Novembre 2013

equal to 380 million euros. Trends for this segment differ in the two channels: while pet shops register 1.5% growth in value terms and a decline in volume (-3.5%), the Grocery channel is on the rise both in value (+3.2%) and in volume (+1.1%) terms. Unlike trends seen in the wet food segment, dry dog foods are mainly purchased in traditional pet shops, where 64% of the total value of dry dog food sales takes place, while the Grocery channel generates the remaining 36%. …and snacks & treats This category is composed of snacks with functional purposes, e.g. for oral hygiene, or whose feature is their tastiness so that they are usually given as a reward or simply to keep the animal busy (e.g. with chewing). The functional and between-meals dog snack segment has been experiencing strong growth in recent years and now accounts for 4.7% of the overall pet food market. This percentage corresponds to 77.3 million euros in sales in 2012, as opposed to 70.4 million in 2011. The greater part of sales take place through the Grocery channel, with 55.4 million euros, while pet shops develop the remaining 22 million. Packaging and package sizes in traditional pet shops A focus on traditional pet shop points of sale shows that bags are the absolutely dominant package type for dry foods, with 100% in both volume and value terms as regards dog foods, while the dominant package type in wet foods are cans (74.5% of the share in value terms). As regards sizes, the greatest share in dry foods is held by the 9-to-15 kg family sizes, followed by the smaller 2-4 kg sizes, usually for small-animal foods or typical of highly segmented or functional product lines. This difference is reflected in their different shares in volume and value terms: in family-size packages, where value accounts for 45.8%, the share is far higher in volume terms, i.e. 61.6%, while in the case of the 2-4 kg sizes, a 22.8% share in value terms is equal to just 17.5% in volume. The main sizes are on a downturn: -6.5% for the 2-4 kg size, -2.9% for the 9-15 kg sizes, though these stay firm in value terms (+1%). Smaller sizes are on an upward trend, especially the 600 g to 1.5 kg size, with a very brisk +10.3% in value terms, and the 1.5-2 kg size is up by +8.2% in value and +4.8% in volume terms. In the wet foods segment, a clear tendency can be seen whereby pet owners seek for value added, as testified by the success of small sizes as opposed to average and large sizes, which are slowing down. All packages and sizes are on a downturn, except for trays <300 g, which correspond to a small dog’s meal; these are up in volume terms (+0.4%), as are cans <300 g, which are up in value terms (+1.8%). The dominant size, the mid-sized (300-600 g) cans corresponding to an average-sized dog’s meal, accounts for 53.1% in value terms and is down by 7.8%.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 15

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione

Pralzoo Tel. 0173 67 77 70 pralzoo@pralzoo.com www.pralzoo.com

Pralzoo Nutraceutical Line

P

ralzoo, il marchio che da oltre 40 anni firma pet food studiato e realizzato specificatamente per il canale specializzato italiano, propone una linea completa di prodotti secchi ed umidi che risponde esattamente a tutte le reali esigenze degli animali a cui è destinata e li può accompagnare in tutte le fasi della loro vita. Nella scelta degli ingredienti è stata applicata la filosofia aziendale: utilizzare sempre ingredienti sani, controllati e di eccellente qualità, evitando l’uso di aromi artificiali, conservanti e coloranti. Gli alimenti della linea Pralzoo Nutraceutical contengono ingredienti notoriamente ricchi di particolari sostanze nutritive utili a promuovere i fisiologici meccanismi di difesa dell’organismo e a migliorare il benessere generale del soggetto, quali, in particolare: • FOS o frutto-oligosaccaridi e polpa di barbabietole (contribuiscono a migliorare la digestione e l’assorbimento dei principi nutrizionali); • pesci e semi di lino (contengono acidi grassi Omega 3); • vitamina E e Rosmarino (antiossidanti naturali). L’appetibilità è ottenuta dalla carne fresca trattata con enzimi e non vengono aggiunti aromi artificiali. La gamma Pralzoo Nutraceutical comprende tre alimenti per cuccioli: Junior Mini, Junior Medium e Junior Maxi (che contiene una quantità più elevata di Condroitina e Glucosamina). Per i cani adulti è particolarmente adatto il prodotto Pralzoo Nutraceutical Daily, anche in questo caso proposto in tre versioni diverse per i cani di taglia Mini, Media e Maxi. Ai cani adulti, ma con problemi di intolleranza alimentare, si potrà somministrare il prodotto Pralzoo Nutraceutical Lamb & Rice:

uno degli alimenti più appetibili esistenti sul mercato, o, in alternativa, il prodotto Fish & Rice che contiene proteine idrolizzate di pesce. Energy è l’alimento adatto ai cani da guardia, cani che fanno attività sportive e cani da caccia. Per i cani con tendenza al sovrappeso, c’è il prodotto Light & Senior, adatto anche ai cani anziani. I prodotti Pralzoo Nutraceutical sono disponibili in confezioni da 3 kg e nel conveniente sacco scorta da 15 kg. Pralzoo firma anche una gamma di gustosi paté, per il cliente che preferisce alimentare il suo cane con alimenti umidi, eventualmente abbinandoli agli alimenti secchi. Per saperne di più, l’azienda mette a disposizione un Servizio Informazioni al quale sarà possibile scrivere utilizzando il seguente indirizzo mail: pralzoo@pralzoo.com ●

PetTrend • Novembre 2013

15


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 16

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione

CONAGIT SPA Via R. Luxemburg, 30 - 06012 Città di Castello (PG) Tel. 075 851781 - Fax 075 8517804 info@conagit.it; www.conagit.it

Novità da Giuntini per il benessere di cani e gatti Se i vostri clienti richiedono alimenti superpremium proponete loro la linea Pro di Giuntini. Offrirete solo alimenti di qualità, prodotti in Italia e specifici per diverse esigenze.

P

er soddisfare al meglio le esigenze di cani e gatti, la linea Pro di Giuntini è ora più completa con le referenze Pro34 per gatti sterilizzati e Pro26D per cani di piccola taglia.

PER GATTI: LINEA PRO34 Gli alimenti secchi della linea Pro34 di Giuntini sono completi, bilanciati e nutrizionalmente equilibrati; sono indicati per tutti i gatti adulti da 6 settimane in poi; arricchiti con Omega 3 e Omega 6 per mantenere la pelle sana e il pelo brillante e con taurina, aminoacido che l’organismo del gatto non è in grado di sintetizzare ma di cui ha forte necessità. Per il buon funzionamento delle vie urinarie, gli alimenti della linea Pro34 contengono DL Metionina, acidificante urinario fisiologico, che può far fronte a vari problemi renali tra cui la formazione di calcoli di Struvite. Fino ad oggi disponibili nei gusti invitanti “Pollo e Riso” e “Merluzzo e Riso”, indicati per soddisfare le esigenze dei palati più raffinati, gli alimenti della linea Pro34 si completano con la referenza per gatti sterilizzati.

NOVITÀ 2013: NUOVO PRO34 PER GATTI STERILIZZATI Pro34 gatti sterilizzati è il nuovissimo alimento secco Giuntini, completo e bilanciato, consigliato per il benessere dei gatti sterilizzati nei quali, a causa di una minore produzione di estrogeni, viene alterata l’attività tiroidea e modificata la regolazione dell’appetito e del metabolismo. Per questo i gatti sterilizzati, senza una alimentazione adeguata, rischiano seriamente l’obesità. Pro34 gatti sterilizzati è indicato per il controllo del peso e per mantenere il sistema urinario efficiente. È integrato con carnitina, che contribuisce a trasformare i grassi in energia; con antiossidanti, vitamine e minerali, importanti per un corretto metabolismo, indispensabile nello stimolare i centri ipotalamici della sazietà.

PER CANI: LINEA PRO26D: DUE IMPORTANTI NOVITÀ Pro26D INTESTINAL: per il benessere quotidiano dei cani con intestino sensibile. Pro26D INTESTINAL di Giuntini è l’alimento completo indicato per tutti i cani adul-

16

PetTrend • Novembre 2013

ti. È altamente digeribile grazie alla tecnica della “Doppia Omogeneizzazione”, procedura che garantisce una migliore azione da parte degli enzimi digestivi presenti nei succhi gastrici dell’animale. In più, Pro26D INTESTINAL aiuta a ristabilire l’intestino di cani che soffrono di frequenti episodi colitici grazie agli apporti della pura fibra grezza concentrata e ai gusci di semi di Psyllium, che apportano una fibra altamente solubile. NUOVO PRO26D PER CANI ADULTI DI TAGLIA PICCOLA. I cani di piccola taglia sono più attivi e consumano maggiori energie rispetto a quelli di taglia grande, anche se denti, bocca e stomaco hanno dimensioni ridotte. Proprio per questo motivo è fondamentale che l’apporto energetico e le dimensioni delle crocchette siano appropriate a queste caratteristiche. Alla loro corretta alimentazione ha pensato Giuntini con Pro26D per cani adulti di piccola taglia, alimento completo, altamente appetibile e ad elevata digeribilità, privo di coloranti, adatto al mantenimento di cani di piccola taglia già a partire al 5° mese di vita. Con proteine di carni bianche (pollo e tacchino), vitamine e minerali; fibre per il benessere intestinale; Omega 3 e Omega 6 per assicurare cute sana e pelo lucido e l’estratto di pomodoro, ricco di Lycopene, antiossidante contro i radicali liberi.

GLI ALTRI ALIMENTI DELLA LINEA La linea superpremium Pro26D, include le referenze: • con Pollo & Riso, per il mantenimento dei cani adulti, dai 6 mesi in poi, di qualsiasi razza o taglia; • con Pesce & Riso, l’alimento ipoallergenico per i cani con problemi di ipersensibilità, intolleranza o allergie; • con Agnello e Riso, particolarmente digeribile, in quanto l’agnello e il riso sono ingredienti leggeri ma dall’alto valore nutritivo; • Pro26D Junior con Carne, Pesce & Riso ottimizzato per l’alimentazione del cucciolo. Le crocchette della linea Pro26D sono particolarmente friabili e risultano avere un’azione abrasiva, contribuendo a mantenere denti puliti, gengive sane e alito fresco. Tutti gli alimenti delle linee Pro26D e Pro34 sono disponibili nelle nuove confezioni con soluzioni Apri e Chiudi, per garantire freschezza e fragranza del prodotto più a lungo. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 17


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 18

L’intervista

Silvia Macelloni Medico veterinario animali da compagnia

Maria Luisa Quattrina Medico veterinario, pubblicista

I

n questi ultimi anni l’Enci ha trovato nuovo vigore nell’affiancare alle attività istituzionali progetti didattici e informativi innovativi. I tre moduli didattico-formativi per gli allevatori in collaborazione con Anmvi (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) sono stati accolti e seguiti con favore dalla comunità degli allevatori così come si annuncia di successo il corner presso i negozi specializzati. In questa intervista a Francesco Balducci scopriamo la missione di un uomo la cui carriera è stata dedicata a preservare e valorizzare le razze in Italia.

Pet Trend: L’Enci è stato fondato nel 1882 con lo scopo di migliorare le razze canine in Italia: oggi l’obiettivo resta lo stesso, è cambiato o se ne sono aggiunti altri? Fancesco Balducci: L’obiettivo è senza dubbio lo stesso in quanto l’Enci è un ente zootecnico, quello che è cambiato sono le numerose diversificazioni dell’utilizzo del cane, create dalle nuove esigenze della società moderna. Un tempo il cane veniva utilizzato per la caccia, per la guardia e per altre attività riferite in modo particolare al mondo agricolo. Oggi i campi di utilizzo del cane sono moltissimi, in modo particolare nel sociale e quindi anche nell’ambito della stessa razza è necessario selezionare qualità per attività specifiche. Ad esempio il Labrador, in origine destinato alla caccia per il riporto dei selvatici, oggi viene usato anche nella Protezione Civile e in mol-

18

PetTrend • Novembre 2013

ABBIAMO INCONTRATO IL PRESIDENTE DELL’ENCI FRANCESCO BALDUCCI

Dall’Enci novità per i petshopper: potranno creare un corner Enci nel proprio negozio


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 19

tissimi settori della pet therapy e così è anche per tantissime altre razze.

da parte di tutte le componenti sociali del mondo cinofilo.

PT: Quali sono le attività attraverso cui l’enci esplica le proprie mansioni? FB: Per assolvere ai suoi compiti istituzionali (selezione e promozione del cane di razza), l’Enci organizza su tutto il territorio nazionale prove per il controllo funzionale ed esposizioni per il controllo morfologico. Naturalmente, come ho già accennato in precedenza, l’Enci ha iniziato a promuovere corsi di formazione per allevatori, giudici, addestratori ed educatori cinofili, nella piena convinzione che il miglioramento genetico avviene anche attraverso la crescita professionale degli operatori del settore. È superfluo ricordare che anche la tenuta del libro genealogico con i dati in esso contenuti rimane sempre uno strumento indispensabile e di grande valore per la selezione.

PT: Allevamento e addestramento oggi: cosa da preservare e cosa da cambiare? FB: L’allevamento del cane di razza in Italia ha raggiunto dei livelli elevati sia sotto l’aspetto morfologico sia funzionale; lo dimostrano i risultati a livello internazionale che ci pongono nei primi posti in Europa e direi nel mondo. In considerazione di questo credo che ci sia poco da cambiare. Penserei piuttosto di affinare la cultura dei nostri allevatori e addestratori migliorando sempre le tecniche, sia di allevare sia di addestrare, tenendo in massima considerazione le regole del benessere animale.

PT: Com’è cambiato il mondo della cinofilia dalla fondazione a oggi? Quali le fasi rilevanti? FB: Il mondo della cinofilia, nato nell’ambito della caccia, ha poi interessato molti settori della società e quindi l’aumento della popolazione canina e del numero delle razze richiede oggi un impegno maggiore ed una qualificazione

PT: Allevatori e addestratori: perché scegliere un affiliato Enci? Quali le garanzie? FB: L’addestratore o allevatore Enci, per essere affiliato, deve avere determinati requisiti che derivano da un percorso formativo che garantisce le sue specifiche competenze. Un addestratore o allevatore cinofilo che intenda operare in ambito di interesse sociale nel corso della sua attività, viene valutato, abilitato, supportato e accreditato

PetTrend • Novembre 2013

19


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

L’intervista

secondo standard qualitativi condivisi rispetto alle consolidate realtà internazionali. I cani da destinare a ogni tipo di attività dovranno inoltre appartenere a una filiera con provenienza da allevamenti accreditati allo scopo, in grado di fornire le necessarie garanzie sia in termini di selezione genetica sia in corretta socializzazione dei cuccioli, presupposti questi essenziali per il futuro impiego dei soggetti candidati ad attività di alto rilievo sociale e sanitario. PT: In questi ultimi anni l’Enci si è avvicinato alla figura del medico veterinario attraverso la collaborazione con Anmvi: perché si è deciso di collaborare e come si manifesta questa sinergia? FB: L’alto livello della selezione, se da un lato ha portato grandi vantaggi sotto il profilo della morfologia e della funzione, dall’altro ha evidenziato l’insorgere di alcune patologie di carattere anche genetico. Ci siamo pertanto resi conto che i nostri allevatori hanno bisogno di supporti scientifici a sostegno del loro lavoro ed è per questo motivo che abbiamo intrapreso una fattiva collaborazione anche con la classe dei veterinari ed abbiamo raggiunto un buon accordo con l’Anmvi. PT: Dopo il Master per gli allevatori sono in previsione altri eventi in colla-

20

PetTrend • Novembre 2013

15:07

Pagina 20


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 21


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 22

L’intervista borazione con Anmvi? FB: A seguito anche della precedente risposta, tengo a precisare che il risultato del Master Allevatori ha avuto un grande successo quindi mi sembra più che doveroso da parte dell’Enci di continuare su questa strada e senz’altro organizzeremo altri corsi distribuiti un po’ su tutto il territorio nazionale. PT: Un consiglio per un responsabile di pet shop. FB: Più che un consiglio, un’anteprima di un progetto atto a sostenere il lavoro del petshopper professionista. A breve sarà possibile creare un corner Enci nel proprio punto vendita. Una consol in cui è possibile avere tutte le informazioni per acquistare cuccioli con le caratteristiche richieste. Queste postazioni saranno collegate al sito Enci per via telematica e quindi sarà possibile avere informazioni assai differenti tra loro come: indicazioni generiche sul management di un cane nelle sue fasi di vita (cucciolo, adulto, anziano) oppure indicazioni relative alla singola razza. Il tutto per poter aiutare il futuro proprietario in una scelta consapevole parametrata all’ambiente e al nucleo familiare che accoglierà il cucciolo. Scelta la razza, sarà visibile la disponibilità di cucciolate sul territorio Italiano, il gruppo cinofilo Enci di riferimento sul territorio e i club di razza. Un’idea che valorizza e dà credibilità all’allevatore italiano e migliora la professionalità del petshopper. Il cliente potrà scegliere allevamenti vicini al futuro domicilio del cane. In questo modo per l’allevatore sarà più semplice seguire il cucciolo e supportare, nel caso di necessità, il proprietario che diverrà più consapevole del compito e del ruolo che egli gioca nei confronti del cane. PT: Una nota personale, la sua passione per i cani a quando risale? FB: Ho una foto di quando avevo duetre anni in cui sono ritratto con un cane meticcio a pelo lungo. Duc non era della nostra famiglia, ma di un contadino che lavorava nell’azienda agricola di mio padre. Il primo cane che mi ricordo affidato alle mie cure risale all’età di otto anni: un setter inglese, che ha segnato la mia carriera come allevatore di questa razza e di setter irlandesi. A settant’anni posso dire che dieci sono stati i cani che hanno conquistato un posto particolare nel mio cuore. ●

22

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 23

PUBBLIREDAZIONALE

DRN Srl Via Bellisario, 23/25 - 26020 Palazzo Pignano Tel. 0373938345 - Fax 0373982427 www.drnsrl.It - Email: marketing@drnsrl.It

Alimenti complementari

Da oggi pensiamo anche alla sua dieta ideale! Nel cane, e non necessariamente solo in quello anziano, è sempre più frequente l’insorgenza di patologie epatiche primarie e secondarie che decorrono in forma acuta o cronica!

D

RN è stata la prima Azienda in Italia e in Europa a formulare un epatoprotettore veterinario con lo scopo di supportare la funzionalità epatica e favorirne la corretta funzionalità: Original Epato® con Silimarina, Mos e Fosfatidilcolina che, come dimostrato da lavori scientifici e da risultati sul campo, non solo in Italia, è realmente efficace! I veterinari nutrizionisti di DRN sanno molto bene che, in un cane con sofferenza epatica, anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale! Un alimento ideale per cani con problemi epatici deve avere: • moderata concentrazione di proteine e di elevata qualità; • alta concentrazione di acidi grassi essenziali; • alta concentrazione di carboidrati di elevata digeribilità; • basso tenore in rame. Ecco perché è nato Epato® Wet Diet che, non solo risponde a tutti questi requisiti, ma è anche l’unico alimento per cani integrato con Original Epato®, per aumentarne i benefici! Epato® Wet Diet è un alimento umido, dietetico, completo, per cani, da utilizzare a supporto della funzione epatica in caso di insufficienza epatica cronica e per la riduzione del rame nel fegato (direttiva 2008/38/CE). Epato® Wet Diet, in lattine da 400 g e da 150 g, contiene: • PROTEINE (pollo, patate, pisello, uova e caseinati) con: elevata digeribilità ed alto valore biologico. • CARBOIDRATI (riso) di facile assimilazione. • OLIO DI GIRASOLE E OLIO DI ENOTERA: ricchi di Acidi Grassi Essenziali! • MOS e FOS che promuovono la proliferazione e l’equilibrio della composizione batterica che costituisce l’ecosistema intestinale e stimolano il sistema immunitario aspecifico. • ORIGINAL EPATO®: da sempre utilizzato come supporto in corso di epatopatie primarie e secondarie, acute o croniche.

DOSAGGIO DI EPATO® WET DIET PESO VIVO IN KG

DOSE IN G AL GIORNO

3-6

150-300

10-15

450-600

20-25

800-1000

30-40

1200-1500

®

Epato Wet Diet è disponibile nei migliori negozi specializzati!

• L-CARNITINA, che migliora il rapporto massa grassa/massa magra e ha anche effetti positivi sul sistema nervoso. • TAURINA, amminoacido che svolge un ruolo essenziale in numerose funzioni fisiologiche: coniugazione degli acidi biliari, detossificazione, azione antiossidante, stabilizzazione delle membrane. • INOSITOLO, uno zucchero molto semplice che contribuisce al metabolismo dei grassi e aiuta a ridurre il tasso di colesterolo nel sangue. Epato® Wet Diet è molto appetibile ed anche questo è un “plus” dal momento che, spesso, il cane con epatopatia è anche poco incline ad assumere cibo! È importante ricordare che, in caso di ridotta funzionalità epatica, sarebbe opportuno dare al proprietario alcuni consigli per il suo cane: • somministrare un alimento specifico per evitare “sovraccarichi” epatici; • evitare i “bocconcini” fuori pasto che potrebbero causare ulteriori danni al suo fegato; • i pasti devono essere piccoli e frequenti per aumentare l’assunzione del cibo e mantenere il giusto apporto di energia e principi nutritivi; • deve effettuare controlli periodici dal Medico Veterinario di fiducia per monitorare attentamente e con regolarità l’andamento della patologia epatica! ●

PetTrend • Novembre 2013

23


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 24

Grandi eventi

LEVICO TERME OSPITA IL PRIMO TRAINER® CANI EROI SHOW

“Un cane è l’unico essere al mondo che ama voi più che se stesso”

Ilaria Costa Laureata in pubbliche relazioni e pubblicità

N

ella fantastica cornice di Levico Terme in provincia di Trento si è svolto, nei giorni 27 e 28 settembre, il primo Trainer Cani Eroi Show ideato e realizzato da Trainer Novafoods, azienda di petfood che da sempre è sensibile al sociale e al rapporto uomocane. La conferenza stampa, che si è svolta nella serata di venerdì, ha valorizzato l’impegno di cani e conduttori delle diverse associazioni di volontariato presenti. Federico Coccia, medico veterinario, ha sottolineato l’utilità sociale del cane, teoria appoggiata anche da Maria Luisa Cocozza, giornalista del TG5, che, emo-

24

PetTrend • Novembre 2013

zionata, ha affermato: è l’uomo che arricchisce il cane con i suoi insegnamenti ed è necessario dare l’esempio di quanto il cane possa essere utile, indispensabile ed in sintonia con la società. L’Assessore al turismo di Levico Terme, Tommaso Acler, ha puntualizzato che Levico Terme è una città dog friendly e che è dovere della politica supportare questi progetti. Sono seguiti i ringraziamenti dell’amministratore di Novafoods, Tiberio Fancon, del direttore commerciale, Michele Cereser e della responsabile dell’ufficio marketing Barbara Fancon che

ha ricordato come Novafoods produca facendo particolare attenzione all’impatto ambientale ed è da tre anni impegnata nel sociale con il progetto Cani Eroi. La conferenza stampa si è conclusa con le parole dell’organizzatore della manifestazione Roberto Gasbarri, istruttore cinofilo SICS impegnato nel campo della Protezione Civile da oltre 15 anni, il quale ha coordinato per due giorni più di 100 cani per un unico scopo: far sapere al mondo che ci sono migliaia di cani che dedicano ogni giorno la loro

LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO PRESENTI Anai Molise, Cave Canem, Cinofili Sirio, Confido, Gli Angeli, K9 Fano, Laika, Le orme di Askan, Love your dog, Nucleo Antiveleno, Nucleo Cinofilo Pesaro, Orsi del Tirreno, Protezione Civile Marche, SoS Langhirano, Soccorso Cinofilo Liguria, Trentino Resque dogs K9, Vocis, Willie, Zampa amica.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

vita all’uomo. Lo scenario appositamente progettato affinché, per la prima volta, le attività di ricerca dispersi in superficie, sotto macerie, salvataggio in acqua e pet-therapy, fossero tutte contemporaneamente visibili, ha reso spettacolare e allo stesso tempo emozionante la giornata di sabato che ha visto al lavoro diverse unità cinofile, provenienti da tutta Italia. Trainer® Cani Eroi Show è stata quindi la festa e soprattutto la “celebrazione” del cane come compagno di lavoro dell’uomo e ha visto tante realtà cinofile esibirsi e chiedere a gran voce maggiore

15:07

Pagina 25

integrazione e maggior rispetto. Assistere all’impegno, alla grinta, alla concentrazione e alla gioia del ritrovamento fa riflettere soprattutto se si pensa che i volontari lavorano in silenzio, e spesso senza la gratificazione e la possibilità di mettere in pratica ciò che, con fatica, hanno trasmesso all’animale. Ma tutto questo non basta per frenare la voglia, l’entusiasmo e la pazienza che contraddistingue i cani eroi e i loro padroni. La giornata si è conclusa con l’invasione a 6 zampe della città di Levico Terme che ha accolto grandi, piccoli e pe-

losi in maniera encomiabile e resta memorabile la fierezza con cui i volontari hanno sfilato e presentato alla città il loro cane. Questo è stato il primo Cani Eroi Show ma speriamo che ce ne siano molti altri: tutti ci auguriamo che le prossime edizioni possano riscuotere sempre maggior interesse e che la voce di tutte le associazioni e gli ululati dei loro fedeli compagni possa arrivare ancora più lontano perché questo mondo, il loro mondo, è capace di trasmettere valori, emozioni e riflessioni talvolta dimenticati dalla società. ●

PetTrend • Novembre 2013

25


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 26

PUBBLIREDAZIONALE

Accessori

On Site S.r.l. - Via Nazionale 6, Castione Andevenno 23012 (Sondrio) Tel. 0342 200070 www.onsitesrl.it

Collezione moda autunno - inverno 2013 firmata Pretty Pet® Eleganti cappottini, allegre felpe, tute e maglie di grande comfort per proteggere dal freddo i nostri piccoli amici a quattro zampe.

L

e ultimissime tendenze in fatto di moda e le quotidiane necessità dei nostri amici a quattro zampe, hanno ispirato la nuova collezione moda Pretty Pet® Autunno-Inverno 2013, distribuita in esclusiva da On Site Srl. Un’ampia vetrina dedicata ai cani di piccola taglia, in grado di offrire soluzioni contro il freddo che strizzano l’occhio allo stile e alla personalità. La qualità dei tessuti e dei materiali impiegati nella linea Pretty Pet® Autunno-Inverno 2013 è assoluta, tanto quanto la cura dei dettagli. Colori, fantasie e look differenti, faranno felici davvero tutti e andranno a soddisfare gusti ed esigenze. La nuova collezione stagionale propone in particolare eleganti cappottini con cappuccio staccabile, impreziositi, a seconda del modello, da ampi fiocchi, fiori, romantici decori in strass ed orlature in tulle e pizzo oppure dettagli più decisi, come gli inserti in tessuto leopardato. Chi predilige uno stile più sportivo, può optare per il tradizionale cappottino imbottito in tinta unita o con stampe tono su tono, rifinito con un’elegante cintura e giochi di cuciture. Simpatia e buon umore sono le chiavi del successo delle nuove felpe Pretty Pet®: tutti i modelli possono essere indossati da entrambi i lati in quanto reversibili e come tocco finale presentano un’ampia tasca e pratico cappuccio staccabile dotato di orecchie. Parola d’ordine è morbidezza. Le tute sono comode e particolarmente protettive, disegnate per coprire la maggior parte delle zone esposte al freddo. Tale comfort non limita però lo stile, tanto che le proposte offrono immancabili dettagli moda come delicati fiocchi e stampe a piccoli cuori. Protagoniste delle maglie invernali Pretty Pet® sono invece le righe proposte in più varianti di colori, decorazioni e forme. I capi della nuova collezione Autunno-Inverno 2013 sono disponibili in sei taglie, dalla XS alla XXL e sono caratterizzati dalla celebre vestibilità Pretty Pet®, che strizza l’occhio anche ai piccoli cani “non da sfilata di moda”. I prezzi variano da 32,00 a 52,00 Euro a seconda del modello. Pretty Pet® è un marchio distribuito in esclusiva da On Site S.r.l. Per informazioni in merito alla nuova collezione e negozi: www.onsitesrl.it ●

26

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 27


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 28

Vetrinistica L’ALLESTIMENTO DI NATALE CHE CRESCE NEL TEMPO

Novembre: esporre le prime decorazioni che anticipano le festività

Laura Seguso Trend observer

fusione. Meglio una vetrina scenografica, con un grande soggetto che richiama immediatamente il clima natalizio, in grado di incuriosire anche il passante più distratto. In primo luogo occorre scegliere l’atmosfera che si intende ricreare. Il tema del Natale è

baita che profuma di resina e biscotti.

davvero ricco di spunti, c’è solo da scegliere: un’atmosfera tradizionale data da un festoso Babbo Natale con tanto di sacca traboccante di doni e slitta, o magari un’atmosfera nevosa, fresca, con fiocchi e pupazzi di neve o animali del polo dalla pelliccia bianca, oppure un’atmosfera calda e accogliente che richiami il tepore del focolare di una

Le decorazioni In una vetrina scenografica, come quella appena descritta, le decorazioni faranno la loro comparsa qualche settimana prima rispetto al protagonista principale. Alle decorazioni va il compito di introdurre l’atmosfera natalizia già verso la metà di novembre. Ad esempio sulla porta una bella ghirlanda; in vetrina elementi decorativi

L

e feste natalizie sono alle porte e la vetrina di questo ultimo periodo dell’anno deve essere curata con particolare attenzione. Atipica rispetto a tutte le altre, permane più a lungo, dato che l’allestimento inizia sempre con largo anticipo sulla festività. Tuttavia deve essere rinnovata, perché non è pensabile proporre la stessa immagine da metà novembre ai primi di gennaio. Per questo va ideata e progettata con anticipo in modo da essere arricchita e in parte modificata via via che si avvicina il Natale senza, però, stravolgere la struttura complessiva. Obiettivo: emozionare Il Natale è la festa magica per eccellenza e quindi questa vetrina, più di tutte le altre, ha il compito di emozionare l’osservatore. L’obiettivo è riuscire ad “accarezzare” con un bell’allestimento tutta quella sfera di sentimenti che l’atmosfera natalizia riesce a far affiorare per pochi giorni all’anno. Ma come stupire e captare l’attenzione dei passanti? L’idea di esporre una grande quantità di merce in vetrina è, come sempre, sconsigliata. Crea con-

28

PetTrend • Novembre 2013

I colori e il soggetto Anche in questo caso la scelta è ampia, l’importante è non andare oltre l’abbinamento di due colori, massimo tre. Per una scelta classica ci sono il rosso, l’oro, il verde, l’avorio. Una scelta più moderna potrà prendere in considerazione il blu, l’argento, il bianco. Scegliere un soggetto simbolo del Natale. Uno grande, il più possibile simile al vero e a grandezza naturale che occupi da solo la gran parte della vetrina. Trattandosi di pet shop gli animali sono molto indicati: un orso di peluche, un cervo, una renna, ma anche un Babbo Natale o un pupazzo di neve. O semplicemente, attingendo alla tradizione, un grande abete (sintetico per esser ecologicamente corretti!). Con la scelta di un grande soggetto singolo, il più è fatto e resta solo da collocare sapientemente qualche decorazione in accordo con il tipo di atmosfera e dei colori scelti.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 29

I codici colore Colori

Atmosfera

Tipo di clientela

rosso + verde + oro

Natale classico, caldo

Tradizionale, per tutti

bianco + blu + argento

Natale classico sofisticato

Per una festa dai toni non troppo caldi

bianco + rosso

Natale dai toni nordici

Per minimalisti chic

bianco + oro

Natale glamour

Per amanti dei toni pacati e atmosfere molto intime

che richiamano la natura come pigne, agrifoglio, vischio, pungitopo, tronchi d’albero innevati, fascine di legnetti legate con dei nastri, ma anche animaletti di peluche o altro materiale che spuntano qua e là tra la merce esposta. Se i decori anticipano una vetrina ad ambientazione nordica, si potranno usare orsetti bianchi, renne, civette bianche, volpi artiche, cani da slitta. Per un Natale più “nostrano” si possono scegliere scoiattolini, orsetti bruni, pettirossi, e tutti gli animali delle nostre montagne. Anche i dolcetti possono venire in aiuto: le casette di biscotto, i bastoncini rossi e bianchi di ispirazione americana (candy cane), così come il biscotto di zenzero (o pan pepato) e qualche cuoricino che a Natale non guasta, realiz-

zabile in tanti modi, ma sicuramente i più “caldi” sono quelli in feltro, bianchi, rossi, persino grigi; oltre ad essere semplicissimi da realizzare sono anche riciclabili per la ricorrenza di San Valentino. Col passare dei giorni, gli abbellimenti diventano più vistosi e numerosi. I tempi della vetrina La vetrina di novembre già orientata al Natale dovrebbe essere allestita verso il

10-15 del mese, non più tardi, ed essere via via arricchita fino ai primi del mese successivo. Tradizionalmente l’8 dicembre dovrebbe fare la sua comparsa l’abete o, in alternativa, il grande protagonista scelto. Una volta collocato il soggetto principale, le decorazioni dovrebbero essere spostate dalla vetrina e usate per decorare l’interno del negozio. Nella vetrina scenografica, infatti il sog-

LA SLITTA DI BABBO NATALE La slitta di Babbo Natale, trainata da una grande renna di pelouche (o un cervo, o un cavallo) può arrivare nel petshop in vari modi: • a noleggio • recuperata in qualche mercatino e sistemata a dovere • per chi dispone di un po’ di tempo ed è abile nei lavori manuali, è ipotizzabile costruirla da sé (cercare spunti e schemi sul web digitando in un motore di ricerca per immagini “come costruire slitta babbo natale” oppure “how to build Santa’s sleigh” o ancora “santa sleigh pattern”). Volendo si può partire anche da una sedia in vimini dotata di ampio schienale, tipo quelle da giardino, alla quale si aggiungono al di sotto dei pattini.

PetTrend • Novembre 2013

29


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:07

Pagina 30

Vetrinistica

getto decorativo principale sovrasta e talvolta addirittura sostituisce del tutto la merce esposta. È comunque consigliabile mantenere una continuità fra il tema della vetrina e le decorazioni interne. La merce in esposizione Le strategie relative alla merce da esporre sono sempre molto soggettive. Ma Natale è la festa dei regali, pertanto vale la regola di esporre tutto ciò che il cliente regalerebbe al proprio pet, al pet di un amico o agli amici che amano gli animali e non ne posseggono uno. Strategicamente, in virtù delle domeniche d’oro (dopo il giorno 8 di dicembre), si può anche pensare di rinnovare ogni venerdì parte della merce esposta, avendo cura di evitare tassativamente di affollare la vetrina. ●

LA VETRINA DI PETTREND IN STILE SHABBY Lo stile shabby, o meglio shabby-chic, è una tendenza d’arredo nata negli Stati Uniti. Il termine shabby significa trasandato, logoro. Arredi, complementi e accessori realizzati per lo più con materiali di riciclo, acquistati presso i rigattieri, opportunamente anticati, per un risultato old-fashioned, che combina lo stile provenzale, quello british e un pizzico di immancabile retrò. Sedie, credenze, tavoli logorati dal tempo, oggetti in disuso che, dimenticata la loro primitiva funzione, ne scoprono un’altra a sorpresa. Protagonisti assoluti di questa tendenza sono i colori chiari, pastello, il beige la fa da padrone, ma anche le tinte avorio, gli azzurri grigiastri e il bianco candido. Sono le tonalità utilizzate per gli interventi di restauro e trasformazione. Questa tendenza sta trovando consensi anche da noi e per il Natale è perfetta: le tonalità chiare si prestano bene a interpretare il candore di questa festa e permettono di porre in evidenza piccoli oggetti dai colori accesi come il tipico rosso natalizio, ma anche l’oro o l’argento. Attenzione: in una vera vetrina in stile shabby tutto sembra essere messo lì a caso, invece è frutto di un meticoloso studio che esalta la semplicità e crea un effetto romantico, sereno e luminoso. Non solo i mobili sono recuperati, ma anche i complementi e gli accessori che creano un’armonia visiva, rilassante alla vista. Va da sé che anche il colore dello sfondo deve armonizzarsi. PetTrend suggerisce per il Natale 2013 una cassapanca restaurata dalla quale fuoriescono accessori vari, ad esempio plaid per i pets, in alternativa un candido caminetto decorato con calde calze della befana nei toni del beige, davanti al quale posizionare morbide e avvolgenti cucce di tessuto rosso. In un angolo gabbiette per gli uccellini in ferro battuto con design retrò inizio novecento che destineremo a contenere tutt’altro: palline natalizie, candele, composizioni floreali, dolcetti tipo muffin o oggetti in vendita, tipicamente le leccornie e i treats.

30

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 31


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 32

PUBBLIREDAZIONALE

Accessori

www.mondialpetdistribution.com info@mondialpetdistribution.com www.fortesan.it

Fortesan Prêt-à-porter L’inverno non passa mai di moda.

L

e temperature rigide, il fumo che esce dai camini delle case, le città ricoperte da un soffice manto bianco, gli alberi spogli e i pupazzi di neve di fronte alle abitazioni ci ricordano che l’inverno è arrivato così come il freddo. Per noi è consuetudine indossare capi di abbigliamento caldi ed accoglienti, sciarpe, berretti e guanti ma abbiamo pensato ai nostri migliori amici animali? Anche loro hanno bisogno di protezione e di calore durante le fredde giornate invernali! I cani, in particolar modo quelli che vivono in ambienti domestici riscaldati, soffrono i repentini sbalzi di temperatura e quindi bisogna proteggerli, soprattutto se ancora cuccioli o anziani, per evitare problemi alle vie respiratorie, alla circolazione, alla digestione e alle articolazioni. Per questo motivo Fortesan propone la nuova linea Fortesan Prêt-àporter di abbigliamento per cani: un’ampia gamma di maglioncini, cappottini ed impermeabili alla moda, in tanti colori e modelli, per il comfort dei nostri amici a quattro zampe. Il cappottino non è solamente un vezzo ma un accessorio indispensabile e fondamentale per tutelare lo stato di salute del proprio cane. I materiali dei capi Fortesan sono selezionati accuratamente per garantire sempre l’alta qualità, la resistenza, l’eleganza. Un team di sarte esperte si prende cura del design e delle finiture per far sì che ogni capo d’abbigliamento

32

PetTrend • Novembre 2013

sia curato nei minimi dettagli e ogni pezzo sia unico e speciale nei colori più alla moda. Tutti gli articoli sono creati da designer professionisti che lavorano sia sul brand per l’essere umano che per i piccoli animali. Questo consente di trasferire ad ogni linea di abbigliamento per cani un potenziale fresco e dinamico coordinato con la moda umana. I cappottini e le giacche in pile di Fortesan Prêt-àporter sono reversibili e i maglioni acrilici hanno colori vivaci e ad alta resistenza; i capi sono disponibili in diversi colori e taglie, e vestono con stile confortevole e alla moda tutti i nostri amici a quattro zampe! La nuova linea Fortesan Prêt-à-porter è disponibile in tutti i negozi specializzati: potrete scegliere tra diversi capi di abbigliamento a seconda delle esigenze del vostro migliore amico Fido! ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 33


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 34

PUBBLIREDAZIONALE

Grandi aziende

Adragna Alimenti Zootecnici S.r.l. Via Porta Palermo 131 - 91011 Alcamo (TP) Tel. 092423013 - Fax 092422424 www.adragna.it - info@adragna.it

Adragna: qualità e innovazione nel rispetto della tradizione I Clienti ricompensano le scelte aziendali con il successo della linea Super Premium Naxos.

A

dragna Pet Food, da oltre 35 anni, è presente sul mercato internazionale con le sue linee di alimentazione complete per cani e gatti. Soprattutto negli ultimi 5 anni però, grazie ai costanti investimenti in risorse umane qualificate e alle iniziative di marketing volte al coinvolgimento dei consumatori con le linee Super Premium, l’azienda si è ritagliata una fetta di clientela importante nel panorama internazionale. La sorprendente risposta positiva alla nuova linea Naxos Super Premium da parte dei clienti nazionali ed esteri, ha portato l’azienda ad intensificare gli investimenti promozionali e ad ampliare le referenze sui top seller, a studiare e progettare delle nuove linee di alimentazione di alta qualità e a dedicare per ogni nazione una strategia di comunicazione mirata. La sensibilità di Adragna su tematiche delicate, quali il rispetto dell’ambiente e la totale opposizione verso qualsiasi test su animali, è la caratteristiche che distingue l’azienda dalla maggior parte delle industrie di cibo per cani e gatti. Infatti Adragna Petfood, pur utilizzando impianti di produzione moderni e all’avanguardia con cottura a vapore e totale rispetto di norme igieniche e di sicurezza, rimane legata alle sue tradizioni mediterranee a partire dalla scelta delle materie prime, che subiscono severi controlli qualitativi e di provenienza.

34

PetTrend • Novembre 2013

Vale la pena di ricordare il successo delle ultime novità Naxos® 2013: • I nuovi formati da 800 g • Il nuovo gusto al Pesce mediterraneo • I nuovi gadget di supporto al prodotto quali dosatori, espositori, tshirt, ecc. “Inoltre, sottolinea il Dott. Adragna, stiamo elaborando un nuovo portale web in grado di rispondere a tutte le richieste, curiosità e innovazioni che i nostri clienti ci richiedono, in modo da interagire sempre di più con chi realmente consuma i nostri prodotti”. Questa è una chiara dimostrazione di come Adragna Pet Food, proprio come fa con i suoi prodotti, riesca a dosare bene gli ingredienti “tradizione” e “innovazione”. Inoltre conosce molto bene le esigenze dei punti vendita: è per questo che, oltre ad assicurare sempre le eccellenti qualità del prodotto, ha deciso di affiancare alla nuova linea Naxos® una serie di mezzi e attività in grado di supportare validamente la vendita all’interno dei negozi. Infatti, abbinati all’acquisto dei sacchi Naxos®, vi sono i pratici campioncini omaggio da 100 g, che si riveleranno subito utilissimi per far provare e proporre il prodotto a tutti i proprietari di pet interessati. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 35


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

18-10-2013

15:57

Pagina 36

PUBBLIREDAZIONALE

Morando S.p.a. Via Chieri, 61 - 10020 Andezeno (TO) Tel. 011/9433311 - Fax 011/9434289 info@morando.it - www.morando.it

I personaggi

Boris Fort

Maurizio Cruciani

La nuova Direzione Commerciale di MORANDO SPA: Boris Fort responsabile del canale grocery, Maurizio Cruciani del canale specializzato 36

PetTrend â&#x20AC;˘ Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 37

B

oris Fort, 48 anni, vanta una lunga esperienza nell’area marketing e vendite, maturata nel settore pet-food di grandi multinazionali. Subito dopo la laurea in Economia aziendale, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha incominciato la sua carriera lavorativa in Spillers per poi passare in Nestlè Purina dove ha ricoperto diverse cariche con crescenti responsabilità. Dal 2009 è Grocery Sales Director di Purina Italia. Siamo molto soddisfatti della nomina di Boris Fort a Direttore Commerciale - afferma Franco Morando -. La sua esperienza, maturata in aziende nazionali ed internazionali, e la profonda conoscenza del mercato petfood saranno senza dubbio un grande valore aggiunto per la nostra attività, in particolare per lo sviluppo del portafoglio prodotti, della notorietà di marca, della partnership con i clienti della distribuzione moderna. Siamo certi che, assieme a Boris Fort, riusciremo ad imprimere la giusta velocità all’azienda in termini di innovazione e servizio, al fine di soddisfare un consumatore sempre più esigente ed attento alla relazione qualità-prezzo. Maurizio Cruciani è in Morando dal 2008 dove ha ricoperto ruoli di grande responsabilità. Come riconoscimento del suo operato, da quest’anno gli è stata completamente affidata la gestione del canale specializzato. Cruciani ha maturato una solida esperienza di vendita e marketing nel mercato del petfood in aziende leader multinazionali come Palmera e Mars Italia, acquisendo competenze importanti nella tecnica di gestione di diversi canali distributivi. “La scelta di avere una direzione commerciale focalizzata su un canale così importante come quello dello specializzato deriva dalla volontà dell’Azienda di avere politiche commerciali appropriate, con personale qualificato e completamente dedicato. La nostra certezza è che, con Cruciani al comando, riusciremo a fare quel salto di qualità che ci siamo prefissati” sottolinea Franco Morando.

Franco Morando

UN MARCHIO STORICO

mercati e negozi al dettaglio) e al canale specializzato (garden center, agrarie e pet-shop) con i suoi prodotti, che un claim di successo definisce il “Cibo amico di ogni giorno”: Migliorcane e Migliorgatto, linea completa di cibi secchi ed umidi per il cane e per il gatto, Migliorcane I Preferiti e Migliorgatto I Deliziosi, nuove linee premium, tre volte più appetibili, gustose e nutrienti, Migliorcane e Migliorgatto Professional, linea appositamente studiata per la vendita nei negozi specializzati.

Morando spa è la storia del pet food in Italia ed è presente sul mercato da più di 50 anni con una vasta gamma di prodotti che soddisfano le esigenze alimentari di cani, gatti e cavalli. Si rivolge alla grande distribuzione (supermercati, iper-

Morando spa fa parte di Morandocorporate che racchiude tutte le attività della famiglia: Montalbera Terra del Ruchè, Vigneti e Cantine Enrico Morando e Morando Real Estate, Morando alimenti per cavalli. ●

PetTrend • Novembre 2013

37


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 38

Regole condominiali

LO DICE LA LEGGE

Riforma del Condominio: le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici. Nel condominio qualche cosa è cambiato 38


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 39

testo abitativo (o di lavoro) è utile, e soprattutto necessario, conoscere le novità. Vediamo le principali. Così è il nuovo amministratore Con l’entrata in vigore della Riforma del Condominio diventa obbligatorio avere un amministratore quando vi sono più di nove condomini (il limite precedente era di quattro). Il professionista deve essere nominato dall’assemblea che decide a maggioranza, a patto che siano presenti almeno la metà dei millesimi di proprietà. Se, però, l’assemblea non provvede alla nomina, su ricorso di uno o più condomini, questa verrà decisa dall’autorità giudiziaria.

Lorena Bassis Esperta in soldi e diritti

I

l 18 giugno scorso è entrata in vigore la Riforma del Condominio. La nuova legge, composta da 32 articoli, riscrive le regole del vivere in comune ed è pronta ad aggiornare una legislazione vecchia di 71 anni. “Come giudizio generale, riteniamo

che sia una riforma pigra”, è il commento che arriva dalla Confedilizia. “Per facilitare davvero la vita degli amministratori e dei condomini, occorreva attribuire al condominio la capacità giuridica che consente, tra l’altro, di non disturbare i condomini per intervenire di persona a determinati atti, come si è fatto all’estero. Sarà per un’altra volta”. E non mancano le contraddizioni. Al punto che sia le associazioni di amministratori di condominio che di altri ordini professionali si stanno attivando per chiedere “la riforma della riforma”. Intanto, però, per tutti coloro che hanno a che fare con questo con-

Più doveri per chi gestisce il palazzo Dal 18 giugno sono aumentati anche i compiti dell’amministratore che dovrà far eseguire le delibere dell’assemblea, disciplinare l’uso delle cose comuni, riscuotere i contributi ed erogare i fondi per la manutenzione ordinaria, eseguire gli adempimenti fiscali, conservare tutta la documentazione inerente alla propria gestione, redigere il rendiconto annuale di gestione e convocare l’assemblea per la relativa approvazione entro 180 giorni. A tutto ciò si aggiunge l’obbligo di sospendere al condomino moroso per più di un semestre l’uso dei servizi comuni senza bisogno di delibera del condominio (può trattarsi, per esempio, dell’uso dell’ascensore subordinandolo alla consegna di una chiave oppure, nel caso del servizio di riscaldamento, all’installazione di valvole termoregolatrici) e di procedere alla riscossione forzosa dei crediti condominiali. Inoltre, se l’assemblea lo richiede, deve dotarsi di una polizza assicurativa professionale a copertura dei rischi legati alla sua attività. La Riforma si prefigge anche l’obiettivo di raggiungere una maggiore trasparenza e la tracciabilità della gestione. Per questo, tra i nuovi compiti dell’amministratore c’è anche l’obbligo di tenuta di quattro particolari registri. • Nel registro dei verbali delle assemblee vanno annotate le mancate costituzioni dell’assemblea, le delibere approvate e le dichiarazioni rese dai condomini che ne fanno richiesta. Questo libro va tenuto per la durata della vita condominiale e passato da un ammini-

PetTrend • Novembre 2013

39


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 40

Regole condominiali

blea (prima era di 1/3) a patto che può anche essere consegnata a mano a stratore all’altro. possiedano almeno 1/3 dei millesimi patto che su un foglio venga riprodotto • Nel registro delle nomine e revoche (334 millesimi). il testo e l’indicazione “per presa videll’amministratore vanno indicate, in • Per delibere fuori dall’ordinaria amsione” con l’apposizione della data e ordine cronologico, le date di nomina e ministrazione come per esempio, nodella firma dei destinatari. Le novità revoca di ciascun amministratore. mina, revoca o riconferma dell’ammininon finiscono qui. Sono stati abbassati • Nel registro della contabilità va stratore, approvazione del regolamento i quorum per l’approvazione delle delipreso nota, sempre in ordine cronolocondominiale o via libera a riparazioni bere con lo scopo di facilitare le decigico, dei singoli movimenti in entrata e straordinarie di noin uscita entro 30 tevole entità è negiorni dalla loro efcessario il raggiunfettuazione. IL CONDOMINIO VA SUL WEB gimento della mag• Nel registro Con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti in assemgioranza degli indell’anagrafe conblea e in rappresentanza di almeno 500 millesimi, viene data dispositervenuti in assemdominiale vanno zione di aprire un sito Internet condominiale che deve poi essere cublea che possieraccolte le generarato dall’amministratore. Le spese per la sua attivazione e gestione dano almeno la lità dei singoli provanno ripartite tra tutti i condomini in proporzione ai millesimi di prometà del valore delprietari e dei titolari prietà (salvo diverso accordo). Grazie al sito, protetto da password, i l’edificio. di diritti reali (comcondomini potranno in ogni momento consultare i documenti e le deli• Quando si deve prensive del codice bere assembleari, controllare le spese, stampare i rendiconti mensili e decidere su lavori fiscale) e i dati catutta la documentazione assembleare. di innovazione ditastali di ciascuna retti al miglioraunità immobiliare mento come, per nonché di ogni dato esempio, l’installazione di un ascensioni fra i condomini. relativo alle condizioni di sicurezza. sore, la maggioranza necessaria è di • In prima convocazione è sempre ne2/3 del valore dell’edificio e della cessaria la maggioranza degli interveCosa cambia in assemblea maggioranza dei partecipanti all’asnuti e la metà dei millesimi più uno. D’ora in poi l’assemblea di condominio semblea (precedentemente erano ne• In seconda convocazione (che poi è potrà essere convocata solo per posta cessari sempre i 2/3 delle quote ma la quella che conta) è sufficiente la magraccomandata, posta elettronica certifimaggioranza era di tutti i condomini). gioranza degli intervenuti all’assemcata (PEC) o fax. La comunicazione

40

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 41


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 42

Regole condominiali

Le deleghe La legge di riforma fa chiarezza anche sull’annosa questione delle deleghe che devono obbligatoriamente essere portate in assemblea per iscritto, mentre non sono più ammesse quelle consegnate all’amministratore. Inoltre, se i condomini sono più di 20, il delegato non può rappresentare più di 1/5 dei condomini e più di 1/5 del valore proporzionale (ossia 200 millesimi). Basta divieti per gli animali È una delle principali novità contenute nella legge di Riforma del Condominio. L’articolo 16 del testo di legge dice espressamente: “le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”.

Via libera ai quattro zampe sia pur con qualche incertezza. Lecito chiedersi se “il divieto di vietare” valga anche per i regolamenti vigenti o solo per quelli nuovi. La legge non ha effetto retroattivo e pertanto può essere applicata solo ai regolamenti condominiali approvati dopo l’entrata in vigore della Riforma. In particolare nessun divieto per Dog&Cat può essere contenuto nei “regolamenti assembleari”, cioè quelli approvati in assemblea a maggioranza e che regolano la convivenza in condominio. Altra questione, invece, per quanto concerne i regolamenti cosiddetti “contrattuali”, vale a dire quelli predisposti dal proprietario originario dell’intero edificio oppure dal costruttore e accettati

CAMBIANO LE SANZIONI Forse pochi sanno che il Codice Civile prevede delle sanzioni per chi viola il Regolamento di condominio con comportamenti che possono creare disagio gli altri condomini. La Riforma non poteva ignorare il fatto che tali importi andavano aggiornati così si passa dai cinque centesimi di euro (che corrispondevano alle vecchie 100 lire) a 200 euro che possono arrivare, in caso di recidiva, fino a 800 euro.

42

PetTrend • Novembre 2013

dagli acquirenti dei singoli appartamenti al momento della firma sul contratto di compravendita oppure approvati all’unanimità dall’assemblea. Su questi regolamenti la Riforma non può intervenire. La norma, inoltre, non precisa cosa si intende per animali domestici. Se nell’accezione comune il pensiero va a cani e gatti, come considerare i milioni di animali esotici d'affezione, come criceti, conigli nani, uccelli, pesci, rettili presenti nelle case degli italiani? A questo proposito può essere utile ricordare che la normativa vieta la detenzione degli esemplari di mammiferi e rettili selvatici o provenienti da riproduzioni in cattività che in particolari condizioni ambientali e/o comportamentali possono essere pericolosi per l’uomo. Va inoltre precisato che il via libera agli animali domestici nel regolamento di condominio non esonera il proprietario dal rispettare la normativa sulle immissioni di rumori e se il cane dovesse sporcare o il gatto danneggiare la proprietà di altri o comune dovrà risarcire l’eventuale danno. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 43

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione complementare

Distribuito da CAMON SPA via Lucio Cosentino, 1 - 37041 Albaredo d’Adige (VR) tel. 0456608511, fax 0456608512 www.camon.it, camon@camon.it

Artosalus e Condrosalus Dalla natura due utili sostegni per la salute dell’animale.

P

rendersi cura delle articolazioni e delle cartilagini del proprio animale è di fondamentale importanza, soprattutto in certe stagioni della vita dei quattro zampe, nelle quali questi disturbi possono causare loro difficoltà e sofferenza. Per contribuire a migliorare tali condizioni, la linea Care di Orme Naturali propone Artosalus e Condrosalus, due prodotti pensati rispettivamente per lenire i dolori articolari recuperandone la mobilità e per contribuire a mantenere elastiche articolazioni, muscoli e tessuti connettivi dell’animale. Artosalus è un prodotto che nasce dalla perfetta combinazione di elementi naturali specifici: l’integrazione tra gli acidi grassi cetilati e gli estratti vegetali garantisce uno stimolo delle membrane cellulari che aiuta a ripristinare i fluidi articolari e a recuperare la mobilità. Inoltre Artosalus contribuisce a ridurre l’assottigliamento delle cartilagini, spesso associato a dolore ed infiammazione, che a lungo andare divengono invalidanti. I vantaggi derivanti dall’utilizzo di Artosalus sono molteplici: • Artosalus è un prodotto di origine naturale e non ha controindicazioni. È indicato per un utilizzo continuativo e regolare. Si può utilizzare ogniqualvolta se ne ravvisa il bisogno, secondo il parere del veterinario; • Artosalus non è un prodotto adatto solamente ai cani anziani, bensì ne è consigliato l’uso anche per i cani che, sebbene giovani, manifestano già difficoltà articolari. Inoltre è ideale anche per cani che fanno attività sportiva o agonistica; • Artosalus è facile da somministrare. Sarà sufficiente aggiungere un po’ di pasta o le compresse nella ciotola del

cibo. È consigliata 1 compressa al giorno ogni 10 kg di peso oppure 1 cm di pasta al giorno ogni 5 kg di peso. Artosalus è disponibile nelle confezioni da 30 e da 60 compresse appetibili e, inoltre, nella siringa gel edibile da 27,5 g. Condrosalus è un prodotto realizzato allo scopo di aiutare a rinforzare e a proteggere le cartilagini nei cuccioli e nei cani anziani. A base di NAT®, Glucosamina, Condroitin Solfato, Metil Sulfonil Metano (MSM), Acido Ialuronico e di una miscela di estratti secchi vegetali, Condrosalus dimostra la propria efficacia perché è altamente disponibile per l’organismo grazie alla sua forma molecolare. Inoltre è importante sottolineare che il complesso vitaminico NAT®, a base di olio di fegato di Halibut adsorbito su alghe marine, ad alto valore biologico, non è sostituibile sotto il profilo nutrizionale con le equivalenti vitamine di origine sintetica, il che rende Condrosalus un prodotto unico nel suo genere. L’azione di Condrosalus contribuisce a rinforzare e a mantenere elastiche le articolazioni nei cuccioli, presupposto per prevenire difetti di formazione e di sviluppo. Gli ingredienti naturali che compongono Condrosalus coadiuvano a fornire all’organismo dell’animale gli elementi essenziali per la costruzione di articolazioni, muscoli e tessuti connettivi quali cartilagini, tendini, legamenti ed ossa. Inoltre Condrosalus collabora al miglioramento della risposta immunitaria per permettere al cucciolo di reagire a eventuali disturbi e sollecitazioni esterne. Ma l’utilizzo di Condrosalus non è consigliato unicamente per i cani nella loro tenera età: esso è utile anche ai cani meno giovani. Condrosalus, infatti, è in grado di contribuire a limitare i processi di invecchiamento cellulare, aiutando a rallentare sia la degenerazione cartilaginea che la degradazione enzimatica della cartilagine, in particolar modo nei cani adulti che per peso, razza e tipo di attività svolta possono considerarsi più predisposti a questo tipo di rischio. Condrosalus è inoltre un valido sostegno nel promuovere la rimineralizzazione, nel fornire fattori di protezione essenziali per i tessuti cartilaginei e nel lenire il dolore nei cani che evidenziano sintomi di artrosi primaria, migliorando il benessere generale dell’animale. Condrosalus è disponibile nella confezione da 60 compresse. ●

PetTrend • Novembre 2013

43


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

18-10-2013

14:16

Pagina 44

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

Programma Benessere 360 è distribuito da PET 360 s.r.l. Via Amedei, 6-20123 Milano (MI) Tel. 02/2043764 - info@pet360.it

Il benessere del nostro cane al primo posto PROGRAMMA BENESSERE 360 è un programma completo di alimenti super premium che soddisfa le esigenze nutrizionali del cane in tutte le fasi ed i momenti della sua vita.

P

eT 360, per rispondere alle esigenze nutrizionali dei nostricani, ha realizzato una gamma di prodotti superpremium: PROGRAMMA BENESSERE 360. All’interno di questa gamma la linea di prodotti FORMA 360 è caratterizzata dalla innovativa FORMULA PRO-VITAL che, grazie allo speciale mix di ingredienti nutraceutici ed estratti botanici, fornisce straordinari risultati in termini di: • Salute dell’apparato circolatoriosupportata dalla presenza di taurina e olio di pesce. • Pelo lucido e cute sana grazie alla presenza dell’olio di pesce (fonte di acidi grassi omega-3) e alla corretta integrazione con vitamine ed elementi minerali. • Azione prebiotica grazie ai frutto-oligosaccaridi (FOS) particolarmente efficaci nella stimolazione dei lattobacilli e di altri batteri lattici. • Azione di supporto per ossa e articolazioni grazie all’azione combinata di glucosamina e condroitina. • Azione antiossidante, disintossicante e antinfiammatoria supportata dall’integrazione vitaminica e dalla presenza di estratti vegetali ad azione antiossidante. Queste cinque azioni della FORMULA PRO-VITAL, rappresentata dalla presenza della speciale CROCCHETTA BENESSERE 360, si integrano con le formulazioni di altissimo livello della linea FORMA 360, svolgendo un’azione sinergica che favorisce lo sviluppo e il mantenimento ottimale dei nostri amici a quattro zampe. La linea di prodotti Forma 360 beneficia inoltre della presenza del Synox3D® particolarmente indicato per la gestione dello stress ossidativo. Il Synox3D® è una miscela attentamente bilanciata di estratti di piante GMO-Free, nella loro forma “nature-identical” (Rosmarinus sp., Vitis sp., Curcuma sp., Citrus sp. ed Eugenia sp.). Synox3D è ricco in antiossidanti idro e lipo-solubili: acido carnosico, proantocianidine, curcuminoidi, naringina ed eugenolo. Synox3D® è un vero “scudo” naturale per l’animale, aiuta a mantenere l’integrità cellulare e stimola la produzione di quegli enzimi naturalmente prodotti dall’organismo e coinvolti nella neutralizzazione dei radicali liberi. Synox3D® protegge gli acidi grassi Omega3, normalmente presenti nel plasma e nei tessuti, dai fenomeni di ossidazione causati dai radicali liberi, per preservarne la loro azione preziosa nel sostenere diverse funzioni corporali importantissime, quali le funzioni cognitive e quelle articola-

44

PetTrend • Novembre 2013

ri, svolgendo inoltre un importante ruolo anti-infiammatorio e anticoagulante. Synox3D riduce considerevolmente la produzione di tossine (MDA), che contribuiscono all’invecchiamento cellulare. Il risultato finale è la riduzione dello stress ossidativo e l’aumento della protezione cellulare. Le formulazioni della linea Forma 360 inoltre sono state sviluppate in funzione della conformazione fisica e taglia del cane. La linea è composta da prodotti Dry e Wet suddivisi per taglia: • PROGRAMMA BENESSERE FORMA 360 MINI (19 kg): Puppy, Adult Pollo e Riso, Adult Agnello e Riso, Adult Light nei formati da 800 gr e 1,8 kg, per i prodotti secchi e nelle comode vaschette da 150 gr per i prodotti umidi. • PROGRAMMA BENESSERE FORMA 360 MEDIUM (>10 kg): Adult Pollo e Riso, Adult Agnello e Riso, Adult Pesce e Riso, Adult High Energy nei formati da 3 kg e 12 kg per i prodotti secchi e nelle lattine da 400 gr per i prodotti umidi. • PROGRAMMA BENESSERE FORMA 360 LARGE (10-25 kg): Adult Pollo e Riso, Adult High Energy nei formati da 3 kg e 12 kg, per i prodotti secchi e nelle lattine da 400 gr per i prodotti umidi. La gamma PROGRAMMA BENESSERE 360 è inoltre composta dalla linea Salute360, caratterizzata da alimenti super premium per rispondere alle esigenze nutrizionali dei cani che rivelano sensibilità e intolleranze alimentari ed alla gestione dello stress ossidativo per rallentare l’invecchiamento cellulare e dalla linea GUSTO 360, disponibile nei formati da 3 kg e 15 kg, che, oltre a garantire i benefici della FORMULA PROVITAL, soddisfa i gusti più difficili dei nostri cani grazie allo speciale mix di crocchette e morbidi bocconi per un gusto ineguagliabile. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 45


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:08

Pagina 46

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del gatto

Royal Canin Italia S.r.l. numero verde 800-801106 www.royalcanin.it info@royal-canin.it

Novità per la gamma Feline Health Nutrition Si amplia la gamma di alimenti umidi completi per ogni fase della vita dei gatti. Da oggi si potrà scegliere l’alimento umido in gelatina o in salsa.

R

oyal Canin ha un approccio unico verso gli alimenti umidi basato su un preciso bilanciamento dei nutrienti. Questi sono alimenti completi, in grado di rispondere agli specifici bisogni del gatto: crescita, età adulta, età matura, sterilizzazione, sensibilità digestiva, tendenza ad ingrassare, bellezza del pelo. Il Profilo Macro Nutrizionale istintivamente preferito dal gatto, ossia il bilanciamento ottimale dei nutrienti (proteine, grassi, carboidrati), associato all’esperienza unica di Royal Canin, garantisce eccezionali livelli di appetibilità e una preferenza nel lungo termine. Fornire risposte nutrizionali su misura in base all’età e alle esigenze specifiche oltre che in stati fisiologici particolari, come la gravidanza e l’allattamento, fa sì che il gatto non senta l’esigenza di modificare la propria alimentazione. La preferenza passa anche dalla consistenza Un gatto sceglie l’alimento in base alla com-

46

PetTrend • Novembre 2013

posizione o alla consistenza, ma talvolta tiene conto di entrambe le cose. La nuova risposta nutrizionale di Royal Canin tiene conto di questo: le fettine in gelatina sono pensate proprio per i gatti che prediligono questa consistenza rispetto alla salsa. La gamma umida Feline Health Nutrion quindi si arricchisce con una nuova consistenza in gelatina, che si affianca alla consistenza “in salsa”, e con un nuovo packaging. Nello specifico, i nuovi alimenti della gamma rispondono alle esigenze nutrizionali delle diverse fasi della vita: Kitten Instinctive per i gattini da 4 mesi a 1 anno, Instinctive per i gatti adulti a partire da 1 anno, Instinctive +7 pensato per supportare la vitalità dei gatti maturi dopo i 7 anni, e Ageing +12 per aiutare a contrastare gli effetti del tempo dai 12 anni. Inoltre, Royal Canin ha pensato anche ai bisogni specifici: Sterilised per i gatti sterilizzati, Intense Beauty per contribuire a mantenere la bellezza del pelo e Ultra Light per i gatti con tendenza a ingrassare. I nuovi alimenti in gelatina sono disponibili in bustine da 85 g. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 47


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 48

PUBBLIREDAZIONALE

Snack

Zoodiaco - Viale della Cooperazione 16 - 45100 Rovigo Tel. area Nord 0425474645 - Fax 0425474647 Tel. area Centro-Sud 0744943287 - Fax 0744944645 www.zoodiaco.com - zoodiaco@zoodiaco.com

Nuovi Golosi Bisquit, lo snack ideale per la gioia e il benessere del cane

Z

oodiaco presenta i nuovi Golosi Bisquit, lo snack leggero e digeribile pensato per premiare il proprio cane nei momenti di gioco e relax favorendo il mantenimento di una condizione di benessere; aiuta infatti a prevenire la formazione del tartaro e contrastare l’alitosi. Tante nuove forme e gusti pensati per la gioia e il divertimento del cane in ogni momento della giornata.

BISQUIT BONE LEGGERI E APPETITOSI La particolare forma a osso aiuta a ridurre la formazione del tartaro grazie all’azione meccanica della masticazione per mantenere in salute denti e gengive. Le materie prime di qualità rendono i biscotti leggeri e facilmente digeribili. Bisquit Bone sono disponibili in confezioni da 600 g e 4 varianti di gusto: Bisquit Bone al gusto Latte e Miele, delicato, appetitoso e facilmente digeribile, aiuta a ridurre la formazione del tartaro. Bisquit Bone al gusto Naturale coniuga leggerezza e appetibilità senza trascurare una ottima digeribilità. Per cani golosi è stato invece studiato Bisquit Bone al gusto Tonno e Patate, delizioso per premiarli in ogni momento della giornata, mantenendo la salute dei denti grazie all’azione meccanica di rimozione del tartaro. Bisquit Bone al gusto Verdure garantisce elevata appetibilità rimanendo leggero e digeribile.

la riduzione del tartaro dentale, appagando il gusto grazie alla sua elevata appetibilità. Bisquit Country al gusto Vaniglia e Cereali, svolge un’utile azione nel ridurre la formazione del tartaro, dal gusto delicato e appetitoso è inoltre facilmente digerito dall’animale. Per i cani di piccola taglia è stato formulato Bisquit Mini, delicato e sfizioso in tre appetitose varianti di gusto pensate per i cani di piccola taglia. Le dimensioni sono studiate per le specifiche esigenze del palato di questi piccoli cani. La forma e la consistenza sono d’aiuto per ridurre la formazione del tartaro e mantenere in salute denti e gengive contribuendo a combattere l’alitosi. Bisquit Mini sono disponibili in confezioni da 300 g e 3 sfiziose varianti di gusto: Bisquit Mini al gusto Frutta, appetitoso, leggero e facilmente digeribile, è ideale per le esigenze dei più piccoli, Bisquit Mini al gusto Vaniglia e Cereali, delicato e appetitoso, aiuta a ridurre la formazione del tartaro. Bisquit Mini al gusto Verdure, ideali per appagare il gusto e le esigenze del cane di piccola taglia.

BISQUIT COUNTRY GUSTI APPETITOSI Pensati per il benessere, sono perfetti per accompagnare i momenti di gioco e divertimento, ogni giorno. La particolare forma e consistenza contribuiscono a combattere l’alitosi oltre che ridurre la formazione del tartaro e mantenere in salute denti e gengive. Bisquit Country sono disponibili in confezioni da 600 g e 4 sfiziose varianti di gusto; Bisquit Country al gusto Mela e Menta, appetitoso e leggero, aiuta a contrastare l’alitosi. Bisquit Country al gusto Agrumi, favorisce

48

PetTrend • Novembre 2013

Rinnovate anche le confezioni salvafreschezza richiudibili con la pratica apertura easy open per mantenere inalterate le proprietà nutrizionali, la freschezza e la più croccante friabilità. La gamma Golosi Bisquit è disponibile nei migliori negozi per animali. Per maggiori informazioni www.zoodiaco.com ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 49


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 50

Comportamento DIVERSAMENTE LIBERI DI GIOCARE

L’importanza del gioco e dell’uso creativo dei giocattoli negli animali disabili

UN GIOCO E UNA SPERANZA PER TUTTI

Emanuela Zerbinatti Medico-psicoterapeuta e blogger

I

l gioco è importante per tutti gli animali, ma per quelli con disabilità motorie o sensoriali lo è ancora di più. Ecco perché non bisognerebbe mai stancarsi di sollecitare i proprietari a cercare modi nuovi e originali di giocare col proprio pet nonostante la disabilità. Gli animali disabili nelle famiglie italiane sono sempre più numerosi. Questo è dovuto in parte all’allungamento della vita media che permette ai pet di arrivare a un’età paragonabile alla nostra vecchiaia, con tutti i suoi acciacchi, e in parte al miglioramento della medi-

50

PetTrend • Novembre 2013

Cani, gatti e conigli, ma non solo. Tutti gli animali possono nascere o diventare disabili nel corso della loro vita. E tutti possono trarre giovamento dal gioco. Eddie, ad esempio, è una lontra anziana che vive nello zoo di Portland, in Oregon. Quando si è scoperto che soffriva di artrite, gli istruttori hanno pensato di insegnargli a centrare un cerchio con una palla per stimolare la funzionalità articolare anche degli arti inferiori. Un metodo creativo che tra l’altro ha prodotto risultati sorprendenti: Eddie ha dimostrato di avere non solo un rapido apprendimento, nonostante l’età, ma anche una notevole attitudine per il basket, tanto che i video delle sue performance http://www.youtube.com/watch?v=9k8sXk5PuJc hanno conquistato la rete. Anche Einstein, pesce rosso con problema alla pinna natatoria che gli impediva di nuotare, è diventato una star del web per le sue straordinarie abilità residue. Il suo proprietario non ha voluto arrendersi all’idea di perdere il suo amico e così gli ha costruito un galleggiante coi tubi per acquario. “Le persone pensano che io sia pazzo, ma anche un pesce può essere uno di famiglia”, ha detto lasciando intendere che il suo lavoro non è ancora concluso. “Prima che si ammalasse gli avevo insegnato a giocare a basket e a calcio. Adesso dovrò trovare qualche altra attività compatibile con il suo nuovo equipaggiamento. Per ora gioca facendo la gimkana tra le mie dita”.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 51

CARRELLINI SÌ, MA SENZA ABUSARNE I carrellini creati per consentire agli animali paralizzati o amputati di muoversi più autonomamente hanno dato un contributo notevole al cambiamento che i proprietari hanno avuto riguardo alla disabilità animale. Questi ausili possono permettere all’animale di fare parte dell’abituale passeggiata, di relazionarsi e socializzare… E in questo senso sono buoni sostituti delle zampe. Ma non ci si può andare ovunque e, soprattutto, non permettono al cane di sedersi o sdraiarsi se stanco. L’animale può quindi esservi tenuto per un tempo limitato che dipende anche dallo stato fisico generale del soggetto: un animale giovane, con un anteriore competente e forte, può camminare di più e più velocemente di uno anziano e/o debole. Inoltre il cane va comunque sempre accompagnato al guinzaglio per evitare che si allontani e si impigli o cada. E anche per altri animali ci sono dei limiti all’uso dei carrellini. Ad esempio il gatto che è abituato a vivere lo spazio in tridimensionalità si adatta peggio del cane al carrellino. Anche con questo ausilio infatti non può saltare e non può osservare il mondo dall’alto. E questo sì che è grave handicap per un micio! Apprezzerà però il fatto di potersi muovere almeno in orizzontale per l’abitazione o in un giardino (sempre sotto controllo del proprietario) a rincorrere una pallina legata ad un filo, o una lucertola!

cina veterinaria che salva più vite e migliora situazioni cliniche gravi. Oggi esistono diversi tipi di ausili che possono garantire comunque una buona qualità della vita all’animale e ai suoi proprietari: i carrellini o le fasce per sostenere l’andatura degli animali paraplegici, i lettini contro le piaghe da decubito e addirittura arti artificiali per gli amputati. Ma soprattutto c’è un’idea diversa del ruolo degli animali domestici che li fa percepire come veri e propri membri della famiglia, il cui benessere è prioritario, anche a costo di qualche sacrificio. Per quanto riguarda i giochi invece siamo ancora in alto mare. È vero che non si può pensare di creare un gioco adatto a tutte le disabilità e a tutti gli animali possibili. Bisognerebbe ragionare caso per caso e comunque rimarrebbe pur sempre un mercato di nicchia poco appetibile per qualunque azienda. Ci sono però tante altre ragioni possibili per spiegare perché nessuno ha ancora investito in questo settore. Prima fra tutte la difficoltà di convincere i proprietari dell’importanza del gioco in questi animali. Il gioco vince le frustrazioni “Il gioco è sempre importante per l’animale e per la relazione con il compagno a due zampe” ci conferma Silvia Macelloni, veterinario nonché collabo-

ratrice di Pet Trend. “Attraverso il gioco si conosce, si apprende, ci si relaziona in modo congruo. Per un cane o un gatto con disabilità (motoria o psichica, temporanea o perenne) lo è ancora di più. Un animale con questo problema è spesso depresso o frustrato perché non riesce a svolgere le sue

abituali azioni quotidiane. Inoltre, la sua relazione con il proprietario può diventare complicata perché la disabilità è spesso letta dall’umano come bisogno di protezione e accudimento, ma si tende a dimenticare che sotto il problema c’è ancora il compagno con cui si passeggiava, si giocava a palla, si saltava, si andava al campo di mobility”. Ad esempio, il solo fornire a un animale con un problema ortopedico a un arto anteriore un kong rappresenta un modo per mantenere o incoraggiare il movimento delle articolazioni. Insegnare a un cane non vedente a percorrere in casa dei sentieri contrassegnati da percorsi sensoriali come oggetti fruscianti o campanellini permette di raggiungere autonomia nel movimento e sicurezza nelle proprie capacità residue. Il fisiatra consiglia “È sempre necessario chiedere al fisiatra quali siano i giochi indicati al nostro pet e alle sue problematiche” suggerisce ancora Macelloni. Un gioco che al proprietario può sembrare utile e adatto può essere talvolta inutile o persino rischioso per l’animale. Per esempio, un cane con grave artrosi deve essere stimolato a giocare ma deve compiere movimenti lenti, progressivi, con-

COLLEZIONE MODA AUTUNNO - INVERNO 2013 FIRMATA PRETTY PET® Eleganti cappottini per proteggere dal freddo i nostri piccoli amici a quattro zampe e ultimissime tendenze in fatto di moda e le quotidiane necessità dei nostri amici a quattro zampe, hanno ispirato la nuova collezione Pretty Pet® Autunno-Inverno 2013,distribuita in esclusiva da On Site Srl. Un’ampia vetrina dedicata ai cani di piccola taglia, in grado di offrire soluzioni contro il freddo che strizzano l’occhio allo stile e alla personalità. La qualità dei tessuti e dei materiali impiegati nella linea Pretty Pet® Autunno-Inverno 2013 è assoluta, tanto quanto la cura dei dettagli e il comfort. Colori, fantasie e look differenti, faranno felici davvero tutti e andranno a soddisfare gusti ed esigenze. La nuova collezione stagionale propone in particolare una serie di cappottini come il modello Elegant Hooded, raffinato, curato in ogni particolare e perfetto per le grandi occasioni. Il cappuccio è staccabile ed è impreziosito da morbido pelo. Strass e inserti in pizzo conferiscono al cappottino massima eleganza. Due i colori disponibili, rosa e silver. Taglie dalla XS alla XXL, una vestibilità che strizza l’occhio anche ai piccoli cani “non da sfilata di moda”. Per informazioni in merito alle proposte Pretty Pet: www.onsitesrl.it

L

PetTrend • Novembre 2013

51


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 52

Comportamento

IL PROGETTO QUASI Il “progetto Quasi” è nato per accogliere e mettere nelle condizioni di essere adottati cani e gatti disabili, maltrattati o anziani. Si tratta di una casa famiglia, per animali disabili, creata grazie alla tenacia e allo spirito creativo-imprenditoriale di Fabiana Rosa, la fondatrice dell’Associazione http://progettoquasi.it/volontari.html#

trollati. Non può rincorrere una pallina perché in genere alla fine della corsa fa un salto che può aggravare la sua condizione clinica. Viceversa, un animale con deficit neurologico (un esempio tipico può essere la mielopatia degenerativa del pastore tedesco) deve mantenere il più a lungo possibile il tono e la forza muscolare ma non può affrontare lunghe passeggiate, scale, salti. Saranno utili esercizi mirati e guidati, come percorsi propriocettivi e idroterapia (in primis tapis roulant in acqua). A questo proposito c’è poi la questione dei giochi nel mezzo liquido. A volte si pensa che il nuoto sia l’attività migliore per un cane con problemi ortopedici. Ma non sempre è così. Il nuoto è indicato solo in certi casi mentre è sconsigliato in altri. Il fisiatra saprà consigliare al meglio. In ogni caso bisogna essere pronti anche a dare un’interpretazione libera del concetto di gioco e dell’uso stesso dei giocattoli. Il gioco, proprio come dice il termine, ha “gioco” (come una porta con il cardine un po’ morbido…): è fluido, può cambiare, può muoversi nella direzione che si desidera. Non è una condizione rigida, le regole ci sono ma possono essere prese un po’ più alla “leggera” rendendo l’esperienza rilassante e piacevole. E in questo anche il pet shopper può essere di grande aiuto.

52

PetTrend • Novembre 2013

Gettare lo sguardo oltre Un primo consiglio che si può dare ad un proprietario è di guardare oltre la disabilità. Di pensare al carattere e ai gusti del proprio compagno piuttosto che alle sue difficoltà. La disabilità può porre alcuni limiti, ma le preferenze degli animali possono restare le stesse. Un gatto paraplegico che adorava cacciare resterà cacciatore. E anche se non potrà più scorrazzare in giardino, il proprietario potrà sempre inventare giochi da fare in casa che stimolino il micio a rincorrere, ad afferrare, a pescare oggetti anche aiutandolo o sostenendolo. Un altro consiglio che si può dare è ap-

punto quello di essere creativi non solo con il fai-da-te, creando o adattando un gioco alle difficoltà del proprio animale, ma anche nell’uso di giochi esistenti che per combinazione hanno caratteristiche ideali per farlo giocare. Viene in mente, ad esempio, il giocattolo con campanellini che di solito si dà al gatto, ma che potrebbe essere perfetto per un cane non vedente o, viceversa, le palle più grandi pensate per i cani che potrebbero essere sfruttate con un gattino cieco. ●


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 53

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cane

IMPERIAL FOOD s.r.l. Via Galvani 2, 43018 Sissa (PR) Tel. 0521/872973 www.imperialfood.it info@imperialfood.it www.facebook.com/imperialfoodpets

Linea Imperial Food Health. Benessere a portata di zampa Dalla vocazione alla ricerca una linea di prodotti a supporto delle cure veterinarie, unica anche nel rapporto qualità-prezzo. IL MADE IN ITALY COME FATTO IN CASA Imperial Food, azienda a conduzione famigliare fondata grazie al know-how costruito in oltre 30 anni di lavoro nel campo della nutrizione canina, è oggi riconosciuta nell’ambiente cinofilo come marchio di eccellenza e offre prodotti realizzati con processi artigianali, seguiti e controllati in ogni passaggio fino al prodotto finale, garantendo assistenza e consulenza all’acquirente anche nel post vendita. Essendo un’azienda guidata da un codice etico ben radicato, grande attenzione è data alla selezione delle materie prime, per la maggior parte destinate all’alimentazione umana, esclusivamente italiane, dove possibile a “chilometri zero” e approvvigionate attraverso una rete di fornitura accuratamente vagliata e monitorata.

SALUTE ALLA PORTATA DI TUTTI Recenti ricerche di mercato mostrano come si stia sviluppando una grande sensibilità in tutte le fasce di consumatori, dall’utente privato al professionista cinofilo, sul tema della salute e del benessere dei propri cani, ma anche come cresca di pari passo l’attenzione al corretto rapporto qualità prezzo dell’alimentazione a supporto delle cure veterinarie. In questo contesto appare unica, nel panorama italiano, la scelta strategica di Imperial Food, di mettere cioè la propria competenza al servizio dei consumatori con la nuova linea Health, dedicata alla cura e al benessere dei soggetti più delicati e continuamente arricchita di nuovi articoli. Ogni prodotto della linea Imperial Food Health è composto da materie prime pregiate, severamente selezionate sulla base dei criteri di qualità, completezza e massima digeribilità, caratteristiche che consentono di non appesantire i processi fisiologici e garantire un altissimo livello di tollerabilità e assorbimento dei nutrienti. Questo obiettivo viene perseguito senza trascurare il tema di un corretto rapporto qualità prezzo: l’unicità di questa idea sta proprio nel carattere spiccatamente artigianale ma allo stesso tempo giovane e innovativo dell’azienda, che unisce tradizione e modernità, avvalendosi delle più recenti tecniche di organizzazione e gestione per ottimizzare le performance e contenere i prezzi, offrendo comunque prodotti di altissimo livello. Health Sensitive è il prodotto ideale per cani con problematiche cutanee e intolleranze. Unisce gli effetti benefici del riso, cereale particolarmente digeribile e tollerato,

della patata, fonte carbo-proteica ad azione assorbente di tossicità, e della carne di pesce, unica fonte di proteina animale dalla elevata tollerabilità. Essa, in sinergia con gli oli di pesce e di soia, rappresenta inoltre una straordinaria fonte di acidi grassi essenziali Omega 3 e 6, che favoriscono il recupero e il mantenimento della qualità e della lucentezza del mantello. Health Renal è stato studiato per cani affetti da insufficienza renale. Caratterizzato da bassi livelli di sodio e fosforo e da un moderato apporto proteico, interamente a base di proteine vegetali e uova quali fonti pregiate, consente di non sovraccaricare le funzioni renali, contribuendo invece a supportarle e ottimizzare il processo metabolico. Health Gastrointestinal è pensato per cani affetti da disordini intestinali. L’utilizzo di carni idrolizzate riduce al minimo la risposta negativa del sistema immunitario, garantendo i massimi livelli di tollerabilità e, in unione con un mix di carboidrati, si mantiene leggero e facilmente assimilabile semplificando i processi digestivi e contribuendo a regolarizzarne la funzionalità. Health Junior Condro è indicato per cuccioli fin dallo svezzamento. La presenza di carni idrolizzate e riso lo rendono perfetto anche per i cuccioli più giovani, che presentano processi digestivi più sensibili. L’eccezionale bilanciamento nutrizionale alla base della filosofia Imperial Food viene ulteriormente arricchito da un mix di condroprotettori (Glucosammina, Condroitin Solfato, Metil-Sulfenilmetano), in dosaggio opportuno a supportare lo sviluppo di cartilagini e articolazioni, preservare lo strato cartilagineo sopraosseo e farvorirne la rigenerazione. Imperial Food non trascura infine la linea Super Premium, nucleo originario del marchio, arricchita anno per anno grazie a un continuo lavoro di ricerca guidato dalla volontà di migliorarsi e di rispondere alle esigenze del mercato. La linea Super Premium è consultabile sul nostro sito web in tutte le sue varianti. ●

PetTrend • Novembre 2013

53


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 54

Grandi iniziative

a cura della redazione

P

rendersi cura e relazionarsi con gli animali da compagnia ha effetti benefici soprattutto nei bambini con disturbi della comunicazione. A Galliate, in provincia di Novara, è stato inaugurato un grande parco con una doppia funzionalità: ospitare i gatti in difficoltà e offrire ai bambini disabili la possibilità di usufruire gratuitamente di sessioni di pet therapy. Questo importante progetto pilota, primo in Italia, nasce dalla volontà di Daniela Monfroglio, responsabile dell’associazione Amici dei gatti onlus, in collaborazione con Regione Piemonte, Comuni, Asl locali e la catena di petshop Maxi Zoo. Spazi, collaborazione e finalità La struttura, innovativa e all’avanguardia, è stata recentemente inaugurata e rappresenterà la più grande area dedicata ai gatti randagi d’Italia. Si trova in via del Piaggio a Galliate, all’interno del Parco del Ticino. L’apertura al pubblico per le adozioni dei gatti sarà il sabato e la domenica dalle 16.30 alle 19.30. La struttura sarà gestita dall’Associazione Amici dei gatti onlus, di Galliate, ideatrice del progetto. L’associazione è nata nel 1998 da un piccolo gruppo di amanti degli animali, con lo scopo di seguire le colonie di gatti randagi presenti sul territorio galliatese, per poi creare dal 2005, attraverso un gruppo di giovani volontari, un piccolo rifugio temporaneo per il ricovero dei gatti abbandonati. Nel 2008 invece nasce il progetto pilota

DOVE E COME Il Parco ha sede in via del Piaggio a Galliate. Per le adozioni la struttura è aperta il sabato e la domenica dalle 16.30 alle 19.30. Telefonare al numero 3491510417 - Stefania de Micheli - il sito è: www.amicideigatti.org

54

PetTrend • Novembre 2013

PET THERAPY

È nato il primo parco gatti terapeutico in Italia per la costruzione del parco terapeutico che ospiterà i bambini disabili e autistici oltre che malati di patologie degenerative come, ad esempio, l’Alzheimer o la schizofrenia neonatale. Qui potranno effettuare percorsi di recupero e pet therapy totalmente gratuiti. All’interno del parco gatti, istituti veterinari specializzati, associazioni protezionistiche e associazioni che seguono i disabili, i Comuni e le Asl, svolgeranno un’intensa attività di formazione dei cittadini sul rapporto uomo-animale. Le partnership La Regione Piemonte ha stanziato un sostanzioso fondo (50.000 euro) per la costruzione del gattile e monitorerà lo sviluppo del progetto legato alla pet therapy. Il comune di Galliate ha donato il terreno all’interno del Parco del Ticino per la costruzione della struttura, è uno dei 42 comuni convenzionati con il gattile dove convoglieranno i numerosi gatti in difficoltà. L’Asl ha monitorato e continuerà a monitorare il gattile prevedendo anche dei corsi formativi all’interno della struttura per la divulgazione delle norme di igiene necessarie per la convivenza dei gatti. Maxi Zoo, in collaborazione con Karlie, ha fornito gratuitamente tutti gli arredi e i giochi per la gestione dei piccoli animali e offre sconti e supporti alle famiglie che adottano i felini. L’associazione Amici dei Gatti Onlus prevede numerose partnership con associazioni e terapeuti specializzati e certificati per attivare stabilmente l’attività di pet therapy. Inoltre, l’associazione Amici dei Gatti Onlus intende allargare il suo raggio d’azione prendendo contatto con regioni e as-

sociazioni anche meno vicine come quelle del sud Italia. Per continuare tutte le attività e per migliorare la struttura del gattile, vengono organizzate anche manifestazioni per la raccolta di fondi. ●

I COMMENTI DEI PARTNER “L’apertura del Parco Gatti Terapeutico è sicuramente un significativo traguardo” afferma Daniela Monfroglio, presidente dell’associazione Amici dei Gatti Onlus “ma è anche un importante punto di partenza. L’obiettivo sarà favorire l’adozione dei gatti e offrire stabilmente percorsi gratuiti di recupero per bambini disabili o affetti da malattie degenerative attraverso la pet therapy“. Luca Rotunno, direttore marketing Maxi Zoo, commenta “Questa iniziativa che abbiamo sposato con enorme piacere, ha l’obiettivo di regalare un sorriso ai bimbi meno fortunati e l’affetto di una famiglia ai piccoli gatti”.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 55

PUBBLIREDAZIONALE

Svezzamento e accrescimento

www.affinity-petcare.com Numero verde clienti: 848 800496

Advance Baby Protect per cuccioli e gattini

D

a Affinity l’innovazione più recente in ambito nutrizionale per cuccioli e gattini: il nuovo ADVANCE BABY PROTECT. Con una formulazione specificatamente studiata per soddisfare i fabbisogni particolari ed essenziali che caratterizzano questa fase così importante e delicata che va dallo svezzamento al completo accrescimento dei nostri cuccioli, grazie ai NUCLEOTIDI. I cuccioli ed i gattini alla nascita dispongono delle poche difese che la madre ha trasmesso loro durante la gestazione attraverso la placenta e dipendono dalle difese che gli vengono fornite attraverso il consumo di colostro materno. Già a poche settimane di vita, lo svezzamento rappresenta una tappa molto critica e stressante in cui il latte materno viene ad essere sostituito con l’alimentazione solida. Questa deve garantire una proporzione corretta dei nutrienti necessari ad offrire un accrescimento salubre ed uno sviluppo corretto del sistema immunitario, seppur ancora immaturo. La nuova gamma Advance Baby Protect incorpora l’Immune System Development, con ingredienti funzionali, come le Immunoglobuline ed i Nucleotidi, che consentono una rapida attivazione del sistema immunitario, contribuendo così ad una maggiore protezione del cucciolo e del gattino.

SCIENTIFICAMENTE PROVATO Attraverso questa nuova formula, con ingredienti scientificamente provati dall’equipe di veterinari nutrizionisti di Affinity, viene messa a disposizione dei proprietari di cuccioli e gattini una vera e propria innovazione totale nell’ambito della nutrizione animale. Posizionando così Advance come alimento di categoria superiore e mantenendo la grande appetibilità e l’elevata digeribilità che lo caratterizzano. Tali risultati, scientifici sono a disposizione dei consumatori e di chi volesse approfondire l’argomento attraverso il RESEARCH COMPENDIUM accessibile attraverso il QRcode presente su tutti i nuovi pack di Advance Baby Protect.

I BENEFICI UNICI DI ADVANCE BABY PROTECT Accrescimento ottimale Elevato contenuto in nutrienti come

energia, proteine, grassi, vitamine e minerali che assicurano una crescita ed uno sviluppo ottimale del cucciolo e del gattino. Sviluppo della vista e del cervello Gli acidi grassi Omega 3 favoriscono il corretto sviluppo del sistema nervoso centrale, del processo di apprendimento e della vista. Sviluppo delle ossa Il corretto equilibrio calcio-fosforo assicura un accrescimento ed uno sviluppo osseo ottimale del cucciolo o del gattino. Salute intestinale Pollo e riso quali ingredienti principali e fibre con effetto prebiotico, che facilitano la digestione e contribuiscono ad una salute intestinale ottimale. Immunoglobuline Le immunoglobuline sono proteine naturali che aiutano a mantenere la salute intestinale. Apparato urinario Una combinazione equilibrata di minerali ed altri ingredienti aiuta a mantenere il corretto funzionamento del tratto urinario del gattino, grazie ad un pH ottimale delle urine.

I FORMATI A DISPOSIZIONE Puppy MINI 2-10 mesi - Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per cuccioli di razza piccola (fino a 10 chili di peso da adulti) 800 gr - 3 kg Puppy MAXI 2-12 mesi - Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per cuccioli di razza grande (più di 30 chili di peso da adulti) 3 kg - 15 kg Puppy MEDIUM 2-12 mesi Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per cuccioli di razza media (dai 10 ai 30 chili di peso da adulti) 800 gr - 3 kg - 15 kg Kitten 2-12 mesi - Alimento di alta gamma, specificatamente indicato per i gattini 400 gr - 1,5 kg - 3 kg ●

PetTrend • Novembre 2013

55


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 56

PUBBLIREDAZIONALE

Alimentazione del cucciolo

Nova Foods S.r.l. Via Pecori Giraldi, 59/A - Castelgomberto (VI) Tel. +39 0445/941494 - Fax +39 0445/941522 www.novafoods.it - info@novafoods.it

Per una crescita protetta ed equilibrata del tuo cucciolo segui il BABY CARE PROGRAM di Trainer®: l’equilibrio nutrizionale e specifico per le tre diverse fasi di crescita

L

’obiettivo principale di ogni cucciolo e gattino è crescere. Il loro organismo, soprattutto nei primi mesi di vita, si sviluppa in modo molto rapido. Obiettivo invece che si prefigge Trainer® è offrir loro una nutrizione completa ed equilibrata, specifica per le tre diverse fasi di crescita, oltre che gli ingredienti funzionali per costruire oggi il benessere di domani di ogni pet. Si è infatti visto che un corretto programma alimentare in età infantile e successivamente in quella giovanile può essere un fattore determinante nell’aiutare a prevenire alcune comuni problematiche (sovrappeso, eccessiva usura delle articolazioni, diabete, forme di sensibilità alimentari, patologie cardio-circolatorie). Un’alimentazione adeguata ed attentamente calibrata contribuisce ad una corretta crescita corporea, in particolar modo dell’apparato scheletrico e muscolare, aiutando così a formare soggetti in salute, vitali ed energici. Un occhio particolare Trainer® lo riserba alla protezione dei piccoli. Le naturali difese (sistema immunitario e flora batterica a livello intestinale) dei cuccioli non sono ancora completamente efficienti, per questo è fondamentale che entro le prime 24 h di vita assumano il colostro dalla madre, prima secrezione delle ghiandole mammarie ricca di cellule immunitarie (immunoglobuline) che consentono di proteggere la prole nei primi delicatissimi giorni successivi al parto.

MA COSA È IL BABY CARE PROGRAM? Baby Care Program è il Programma Nutrizionale altamente specializzato per accompagnare in modo adeguato i cuccioli durante le tre diverse fasi di crescita. Propone tre alimenti specifici capaci di rispondere in modo mirato alle specifiche esigenze legate ai diversi step di accrescimento.

PER LA FASE 1 - ALLATTAMENTO (DA 0 A 2 MESI) L’alimento idoneo è Trainer® Personal Baby Milk. Latte in polvere per cuccioli e gattini per accompagnarli dalla nascita ai primi mesi di vita. Completo e bilanciato, permette di dare ai piccoli il giusto apporto calorico grazie al 30% di proteine ed il 25% di grassi. Integrato con colostro bovino,

56

PetTrend • Novembre 2013

PERCHÉ BABY CARE PROGRAM? Tale programma nasce con lo scopo primario di aiutare il nuovo proprietario ad accompagnare nel modo più corretto possibile il suo giovane amico durante le sue tre diverse fasi di crescita. Le ricette studiate e realizzate tengono conto delle differenti esigenze, che si modificano parallelamente alla crescita sia fisica che comportamentale del cucciolo. Obiettivo è offrirgli EQUILIBRIO e PROTEZIONE per una crescita armonica. Ogni proprietario potrà così iniziare al meglio questa nuova avventura: con Baby Care Program costruisci oggi il benessere del suo domani per una straordinaria vita insieme!

risulta idoneo per favorire una crescita equilibrata e protetta dei neonati, ma si è dimostrato essere un valido alimento in sostituzione o come implementazione del latte materno nei casi in cui il latte prodotto dalla madre fosse insufficiente, di bassa qualità oppure di cucciolate numerose. Ha dato anche ottimi risultati utilizzato come integrazione alimentare per le fattrici in gravidanza o durante la lattazione.

PER LA FASE 2 - SVEZZAMENTO (FINO AL COMPIMENTO DEI 2 - 3 MESI) Il Programma Nutrizionale propone Trainer® Personal Baby Starter. Alimento che consente di offrire ai cuccioli in fase di svezzamento (fase che prevede il passaggio graduale da una alimentazione liquida esclusivamente a base di latte ad una di tipo solido) una nutrizione specifica grazie alla speciale combinazione di ingredienti funzionali mirati come

CONFEZIONI DISPONIBILI Trainer Personal Baby Milk

TÀ NOVI

• da 400 g comprende 4 buste da 100 g l’una ed un set composto da 3 tettarelle specifiche (una per gattini, una per cuccioli di piccola taglia ed una per cuccioli di taglia medio-grande), un misurino ed un biberon graduato; • da 100 g, per un miglior utilizzo: permetterà infatti di preservare meglio il prodotto e ridurne gli sprechi.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 57

TRAINER® FITNESS3

ribonucleotidi, prebiotici e DHA, in grado di aiutare a sviluppare le naturali difese del cucciolo, indispensabili in seguito alla riduzione dei sistemi di protezione derivanti dalla madre. Proteine dall’elevato valore biologico dalla carne fresca di pollo e tacchino e dalle uova risultano facilmente digeribili ed assimilabili da un organismo non ancora del tutto maturo. Il riso, carboidrato di qualità e digeribilità, risulta un’ideale fonte energetica per i piccoli, grazie anche alla sua azione prebiotica a livello intestinale. Il suo ridotto contenuto di amido diminuisce il rischio di disordini digestivi, solitamente frequenti nel passaggio dal latte materno all’alimento solido. Infine i frutto-oligosaccaridi e l’estratto di cicoria favoriscono l’equilibrio naturale della microflora intestinale, aiutando a migliorare l’assorbimento dei nutrienti. Tale ricetta, oltre che per accompagnare i cuccioli durante la delicata fase di svezzamento, è anche un valido supporto per femmine a fine gravidanza o lattazione.

PER LA FASE 3 - ACCRESCIMENTO (DAI 2-3 MESI FINO ALL’ETÀ ADULTA) Si propongono gli alimenti per cuccioli fisiologici Trainer® Natural Puppy&Junior oppure quelli monoproteici Trainer® Fitness3 Puppy&Junior. Durante questa delicata fase dell’accrescimento ai cuccioli non deve mai mancare il nutrimento, in quanto hanno fabbisogni energetici ele-

TRAINER® NATURAL Alimenti fisiologici realizzati con carne fresca di pollo e tacchino per il mantenimento quotidiano di cani con esigenze normali di piccola, media e grande taglia. Integrati con ingredienti funzionali mirati, capaci di specifiche attività benefiche, permettono di mantenere in equilibrio l’organismo al fine di donare una vita sana e felice al migliore amico dell’uomo. Grazie infatti ai Nutraceutici contenuti (sostanze dotate di attività biologica presenti negli alimenti), i prodotti della linea Trainer® Natural aiutano a migliorare e preservare l’efficienza di organi ed apparati. • Trainer® Natural Puppy&Junior Mini 800 g, 2 kg, 7,5 kg + umido 150 g • Trainer® Natural Puppy&Junior Medium 1kg, 3 kg, 12,5 kg + umido 400 g • Trainer® Natural Puppy Maxi (1-8 mesi) 3 kg, 12,5 kg + umido 400 g • Trainer® Natural Junior Maxi (9-24 mesi) 3 kg, 12,5 kg + umido 400 g

Alimenti monoproteici che consentono di evitare l’eccesso proteico per la nutrizione di cani con sensibilità alimentari o delicati. Per la loro completezza e digeribilità possono essere anche utilizzati per il quotidiano mantenimento di soggetti senza particolari esigenze. Ridottissimo elenco di ingredienti che ne prevede solo tre di base, materie prime di nuova introduzione e ancora poco utilizzate per l’alimentazione dei pets e l’integrazione con sostanze benefiche ed antiossidanti permette al cane sensibile di ritrovare e mantenere il proprio equilibrio. • Trainer® Fitness3 Puppy&Junior Mini with Fish-Rice-Oil with Duck-Rice-Oil 800 gr, 2 kg, 7,5 kg + umido “with Fish” 150 gr • Trainer® Fitness3 Puppy&Junior Medium/Maxi with Fish-Rice-Oil with Duck-Rice-Oil 3 kg, 12,5 kg + umido “with Fish” 400 gr • Trainer® Fitness3 Junior Medium/Maxi with Duck-Rice-Oil 3 kg, 12,5 kg

vati per il proprio sviluppo fisico. Al contempo è bene evitare gli eccessi, che potrebbero nel tempo diventare fattori di rischio di manifestazioni scheletriche o essere in parte responsabili di una diminuita longevità dell’animale. Le ricette per cuccioli delle due linee prendono in considerazione i fattori “chiave” per una corretta crescita coniugandoli alle diverse esigenze in base alla taglia, età e stadio fisiologico. Con questo progetto Trainer® esprime forse ai massimi livelli il suo sincero amore per gli animali offrendo un Programma Alimentare creato “su misura” dei cuccioli, per dar loro prodotti altamente specifici per farli crescere in modo ottimale. L’ambizioso obiettivo è quello di porre le giuste basi fin dall’inizio per favorire una crescita protetta ed equilibrata, il modo corretto per avere domani soggetti sani, vitali e felici! Materie prime di elevata qualità, tra cui la carne fresca di pollo e tacchino, attentamente controllate e provenienti da fornitori selezionati, integrazioni funzionali, tecnologie di produzione tra le più all’avanguardia nel panorama europeo e la costante ricerca tesa ad un continuo miglioramento fanno sì che Nova Foods con il suo brand di punta Trainer® riesca ancora, nell’attuale mercato estremamente competitivo del petfood, a distinguersi proponendo qualcosa di diverso, ma sempre in linea con la propria filosofia aziendale. Una passione per la nutrizione ormai ventennale al servizio sempre del pet! Per le prime fasi di vita del tuo cucciolo affidati all’esperienza di Trainer®... perché farlo crescere correttamente significa farlo vivere meglio e più a lungo. Tutti i prodotti Trainer® sono cruelty-free, rigorosamente senza coloranti, conservanti o appetizzanti artificiali aggiunti. ●

PetTrend • Novembre 2013

57


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 58

Cani di razza IL TOLLER: NOVA SCOTIA DUCK TOLLING RETRIEVER

Un cane da riporto, da cerca e da acqua, ancora poco conosciuto in Italia

I

Lorena Merati Allevatrice e giudice

58

PetTrend • Novembre 2013

l Nova Scotia duck tolling retriever, o semplicemente “toller” per gli appassionati, è un cane dall’origine abbastanza recente, infatti è stato riconosciuto dalla FCI solo nel 1982. La razza appartiene all’ottavo gruppo, cani da riporto, da cerca e da acqua, ed è il più piccolo e il più raro dei retriever. In Europa non è molto diffuso, lo troviamo maggiormente nell’area settentrionale, anche se negli ultimi anni anche in Italia sta aumentando il numero dei soggetti registrati. Il toller così

com’è conosciuto adesso ha origine in Canada, in particolare nella penisola della Nova Scotia. Anatra bell’anatra seguimi nel fiume Ci sono diverse teorie riguardo alla genesi di questa razza: la più antica narra che il toller derivi dall’olandese Kooikerhond, cane simile agli spaniel, che veniva utilizzato nella caccia come “cane esca” per attirare le anatre saltando dentro e fuori dai canneti. Questi


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

movimenti, per ragioni ancora non chiarite, suscitano la curiosità delle anatre che lasciano il centro del lago o i nascondigli sulle rive, ed entrano nei canali per seguire i cani. I Kooikerhond sono descritti come cani dal pelo lungo aventi il mantello bianco e rosso, colori probabilmente attraenti per le anatre. Nella metà del 17esimo secolo il metodo di caccia alle anatre fu introdotto in Inghilterra e quindi si rese necessario l’utilizzo dei piccoli cani per rendere efficaci le trappole acquatiche. Si ritiene che il cane noto in Inghilterra nel 17esimo secolo come “red decoy dog” (cane rosso da esca) fosse un progenitore del toller. In seguito a incroci con cani del luogo simili agli spaniel, si sviluppò una prole caratterizzata dalla perdita del bianco del mantello fino ad arrivare a un mantello simile a quello odierno dove domina il rosso con segni bianchi. I primi documenti ufficiali Questo tipo di cane fu introdotto in Nord America dai francesi tra il 1630 e il 1670 quando, per la prima volta, troviamo documenti che indicano l’uso dei toller come cani da riporto. In seguito, fino a metà del diciottesimo secolo, quando gli inglesi conquistarono alcune province marittime del Canada, si perdono le notizie sui toller. Durante l’occupazione, i francesi furono deportati al di fuori di queste zone, ma si dice che alcuni abitanti si rifugiarono nelle zone paludose tipiche di questa penisola. In questa situazione il piccolo toller si dimostrò una importante risorsa per la sopravvivenza. La nascita dell’odierno cane fu per merito di James Allen che attuò un’attenta selezione incrociando il piccolo cane olandese con diverse razze come il Flatcoated retriever, il Labrador, Collie, Spaniel e Chesapeake bay retriever creando un cane conosciuto come “little river duck dog” che, nel 1945, venne ufficialmente registrato al Kennel Club canadese come Nova Scotia duck tolling retriever.

15:09

Pagina 59

intelligente, ha bisogno di una buona dose di attività ed esercizio per essere appagato e soddisfatto. Può essere un ottimo cane di casa a patto che vengano soddisfatte queste sue necessità. Ama la famiglia, i bambini e gli altri animali e adora stare al centro della vita familiare. L’urlo del toller A differenza degli altri retriever, ha uno

sviluppato istinto di protezione verso i membri della famiglia e ha una spontanea tendenza a fare la guardia e ad avvisare quando estranei si avvicinano alla proprietà con abbai caratteristici. Una particolarità tipica di questa razza è il cosiddetto “urlo del toller”, un caratteristico tipo di vocalizzo che solo alcuni esemplari posseggono e attuano in situazioni di particolare eccitazione. Un’altra particolarità di alcuni toller è

Temperamento Il carattere del Nova Scotia duck tolling retriever è molto versatile e differente da quello degli altri retriever. È importante sottolineare che il toller non è un golden retriever in miniatura e ha esigenze molto diverse. Nonostante sia il più piccolo dei retriever, il toller è un cane carico di energie: molto attivo e

PetTrend • Novembre 2013

59


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 60

Cani di razza l’eccessiva mancanza di paura che talvolta potrebbe dimostrarsi pericolosa. Come tutti i retriever, anche il Nova Scotia duck tolling retriever ha un innato istinto per il riporto e un grande amore per l’acqua. Queste doti rendono il cane eccezionalmente versatile e adatto a svariate attività, come sport cinofili, tolling e riporto e anche lavori socialmente utili, come ricerca in superficie, ricerca su valanga e soccorso in acqua. La sua taglia ridotta gli permette una particolare agilità e velocità, che lo rendono competitivo nelle discipline cinofile sportive, quali agility, disc dog e flyball alla pari di altre razze tipicamente utilizzate quali Border collie, Pastore australiano, Malinois. Inoltre sono stati ottenuti ottimi risultati anche in discipline quali dog dance e obedience. Per la sua funzione originaria di tolling e riporto, era necessario che il fisico del toller fosse particolarmente agile per attirare la preda e, allo stesso tempo, resistente e forte per trasportarla fuori dall’acqua.

mente tondeggiante; occipite non prominente e guance piatte. Il maschio medio dovrebbe avere una larghezza fra le orecchie di circa 14 cm che si riduce a circa 3,8 alla canna nasale. La lunghezza complessiva della testa è di circa 23 cm dal tartufo all’occipite; la testa deve essere proporzionata alla taglia. Il muso si assottiglia con una linea pulita dallo stop (la depressione naso frontale) al tartufo, con una mascella inferiore forte ma non prominente. La linea inferiore del muso

Il dualporpouse L’allevamento del Nova Scotia duck tolling retriever è importante che sia del tipo dualporpouse, ossia creare esemplari aventi allo stesso tempo il tipo da lavoro e il tipo da esposizione, poiché la bellezza di questo cane risiede nell’armonia e nella funzionalità. Lo standard L’aspetto generale del Nova Scotia duck tolling retriever è quello di un cane di media taglia, potente, compatto, equilibrato, ben muscoloso; dall’ossatura “medio pesante”. Molti soggetti hanno un’espressione leggermente triste, ma solo fino a che non lavorano; allora il loro aspetto cambia in intensa concentrazione ed eccitazione. Sul lavoro il cane ha un’azione veloce e impetuosa, con la testa portata quasi a livello del dorso, e la coda, riccamente frangiata, in costante movimento. La testa, con profili netti, è leggermente cuneiforme. Il cranio è largo, lieve-

60

PetTrend • Novembre 2013

corre seguendo una linea quasi retta dall’angolo del labbro all’angolo dell’osso della mascella, con una profondità maggiore allo stop che al tartufo. Il pelo sul muso è corto e fine. Le labbra abbastanza aderenti, dal profilo leggermente curvilineo; non pendono pesantemente. Le mascelle sono abbastanza forti da portare un uccello di considerevoli di-

mensioni, ed è essenziale che il riporto sia fatto delicatamente. La chiusura corretta è a forbice stretta; è richiesta una dentatura completa. Gli occhi sono ben distanziati, a forma di mandorla, di media grandezza. Colore da ambra a marrone. L’espressione è amichevole, sveglia e intelligente. Le rime palpebrali dovrebbero essere dello stesso colore delle labbra. Le orecchie sono triangolari, di media grandezza, inserite alte e ben indietro sul cranio. La base è tenuta solo leggermente eretta. Esse sono ben ricoperte di frange sul retro della piega e con pelo corto sulle estremità arrotondate. Il corpo ha la linea superiore orizzontale. Dorso corto e diritto. Rene forte e muscoloso. Torace profondo con lo sterno che arriva ai gomiti. Costole ben cerchiate, non a botte né piatte. Ventre moderatamente retratto. La coda segue la linea appena inclinata della groppa, larga alla radice, ricoperta di abbondanti e pesanti frange, con l’ultima vertebra che arriva almeno alla punta del garretto. Può essere portata al disotto della linea superiore tranne quando il cane è in attenzione; allora s’incurva in alto, sebbene mai appoggiata sul dorso. Gli arti anteriori devono sembrare due colonne parallele; diritte e con ossa forti. Gli arti posteriori sono muscolosi e dall’aspetto ampio e squadrato. Le angolazioni dell’anteriore e del posteriore dovrebbero essere equilibrate. L’andatura unisce l’impressione di potenza a un passo elastico e brioso, mostrando buon allungo dell’anteriore e forte spinta del posteriore. I piedi non dovrebbero essere deviati in fuori né in dentro e gli arti si spostano su di una linea retta. Come la velocità aumenta,


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

il cane dovrebbe passare al single-track (andatura a traccia singola che permette il massimo risparmio energetico) con la linea dorsale che rimane orizzontale. Il pelo. Il toller è stato allevato per il riporto da acque ghiacciate e deve avere un doppio pelo impermeabile mediamente lungo e soffice, con un denso sottopelo più morbido. Il pelo di copertura può avere una leggera ondulazione sul dorso. Sul resto del corpo è liscio. Alcuni mantelli invernali possono formare un lungo ricciolo allentato alla gola. Le frange sono morbide alla gola, dietro gli orecchi e sul retro delle cosce, e gli arti anteriori sono moderatamente frangiati. Il colore presenta le varie tonalità del rosso o dell’arancio con le frange e la parte inferiore della coda più chiare, e generalmente almeno una delle seguenti macchie bianche: punta della coda, ai piedi (non oltre i pastorali), sul petto, e una stella in testa. Non si deve tuttavia penalizzare un soggetto eccellente per la mancanza di bianco. Il pigmento del tartufo, labbra e rime palpebrali devono essere color carne, armonizzandosi col mantello, o nero. L’altezza ideale, oltre i 18 mesi, è per i maschi di 48-51 cm e per le femmine di 45-48 cm. È ammessa una tolleranza di 3 cm in più o in meno rispetto alla taglia ideale. Il peso dovrebbe essere proporzionato all’altezza e all’ossatura del cane. Indicativamente: i maschi adulti 20-23 kg e le femmine adulte 17-20 kg.

15:09

Pagina 61

dell’anca e del gomito, atrofia progressiva della retina (PRA). Essendo queste patologie ereditarie, è importante che nell’acquisto del cane si ponga particolare attenzione nel verificare che i genitori siano stati controllati.

Inoltre può essere affetto da alcune malattie auto-immunitarie meno conosciute come: SRMA (Meningite-Arterite Rispondente agli Steroidi), SLE (Lupus Erimatoso Sistemico), IMPA (Immune Mediated Polyarthritis) e ADD o Morbo di Addison-ipoadrenocorticismo. ●

La cura del mantello Il mantello del toller è di facile gestione, basterà quindi una bella spazzolata settimanale per tenere in ordine il cane; essendo però soggetto a muta, in alcuni periodi dell’anno tenderà a perdere il pelo e sarà perciò necessaria qualche spazzolata in più per accelerare il naturale ricambio del mantello. Salute Il toller è un cane abbastanza longevo, la sua aspettativa di vita è di circa 1214 anni. È resistente e sano, ma come in tutte le razze vi sono alcuni problemi di salute cui è particolarmente predisposto. Alcune patologie sono ereditarie, come Collie Eye Anomaly (CEA) e displasia

PetTrend • Novembre 2013

61


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 62

Razze feline IL SOMALO E LE SUE PECULIARITÀ

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

Il gatto che vanta una coda degna d’una volpe

62

PetTrend • Novembre 2013


16-10-2013

Maria Cristina Stocchino Medico veterinario, Esperta in omeopatia e agopuntura veterinaria, Sassari FOTO: SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

O

riginario degli Stati Uniti e del Canada, il gatto somalo ha un mantello particolare e lungo; il suo aspetto elegante e la coda “spumosa”, gli hanno valso i nomignoli di “gatto scoiattolo” o “gatto volpe”. Dall’abissino al somalo Verso i primi del ‘900, alcuni allevatori americani di gatto abissino fecero degli accoppiamenti con gatti a pelo lungo, per crearne una variante; non raggiungendo risultati salienti abbandonarono il progetto.

15:09

Pagina 63

Fu solo verso le fine degli anni ’60 che la signora Evelyn Mague, responsabile di un rifugio di gatti abbandonati del New Jersey, decise di lavorare su di un soggetto a pelo lungo nato in una cucciolata di abissini, disattendendo le indicazioni di altri allevatori. I primi gattini a pelo lungo nacquero nel ’72, e vennero chiamati somali (la Somalia è confinante con l’Etiopia, il nome attuale dell’Abissinia). Successivi studi determinarono il carattere recessivo del gene a pelo lungo nell’abissino spiegandone la difficoltà nel selezionare tale caretteristica. La C.F.A. (Cat Fancier’s Association) riconobbe la razza nel 1977; la F.I.F.E (Fêdêration Internationale Fêline) nel 1983. Attualmente è riconosciuta anche dal W.C.F (World Cat Federation) e da tutte le sigle indipendenti. Elegante, vivace, indipendente Come per l’abissino, uno dei caratteri distintivi del somalo è l’eleganza. È un gatto dalla personalità indipendente e

forte, è vivace, socievole e giocherellone. Ama cacciare e stare all’aperto, anche se si adatta alla vita in appartamento purché gli si consenta una regolare attività fisica col gioco. Non è esclusivo: si affeziona ugualmente a tutti i membri della famiglia e mostra una sana curiosità anche per gli estranei. All’aperto ama giocare, correre e arrampicarsi, per questo in appartamento bisogna predisporre degli spazi che gli consentano di esprimere la sua energia, con tiragraffi ad albero e ambienti in cui possa arrampicarsi e correre. Uno spazio aperto accessibile senza pericoli, come un giardino, rimane il miglior arricchimento ambientale. Il mantello ticking Il colore del mantello del gatto somalo, come per l’abissino, ha una caratteristica unica nei gatti: la colorazione del pelo, infatti, presenta una zona chiara alla radice ed una più scura alla punta, definita picchiettatura (ticking). Alla nascita il mantello del gattino è quasi bi-

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

PET TREND Novembre 2013:Layout 1

PetTrend • Novembre 2013

63


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 64

Razze feline colore, scuro sulle punte e più chiaro alla base; progressivamente compare la tipica picchiettatura. Sono permessi solo accoppiamenti tra somali o con abissini.

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

Morfologia e standard Tipo longilineo, peso da 3,5 a 5,5 kg, tipo foreign, dotato di forte muscolatura, ha la schiena leggermente arcuata. Testa: di forma triangolare, con i bordi arrotondati, muso non appuntito, di grandezza media; la fronte è bombata e il profilo privo di stop. Il mento è pieno. Orecchie: ben distanziate, grandi e larghe alla base, con la punta arrotondata. Sono apprezzati

i ciuffi che partono dall’interno, verso l’estremità (orecchie di lince). È inoltre gradita “l’impronta del pollice” (chiamata anche thumbmark oppure pouce): è un’area di colore più chiaro presente sul lato esterno del padiglione. Occhi: grandi, a mandorla, sembrano truccati. Sopra le palpebre sono evidenti le “gambe” della M dei gatti Tabby. Il colore è ambra scuro, oro oppure verde. Collo: robusto, leggermente arcuato tanto da conferire grazia al portamento generale. Corpo: di media lunghezza, proporzionato, elegante, longilineo, piuttosto muscoloso. La schiena è lievemente arcuata. Zampe e piedi: le zampe sono lunghe e sottili,

ma dotate di buona muscolatura. Le posteriori sono più lunghe delle anteriori. I piedi sono ovali, con dita serrate. Come l’abissino, sembra cammini sulle punte. Coda: lunga, assottigliata in punta, con un pelo molto folto, che le conferisce l’aspetto di un pennacchio e che ricorda la coda di uno scoiattolo o di una volpe. Mantello: Il pelo è bellissimo: semilungo, morbido, fine e folto; il sottopelo non è allungato. La lunghezza del mantello non è uniforme: è più lungo su spalle, schiena, fianchi, petto e pancia, sulla gola (collare) e nella parte posteriore delle zampe posteriori (calzoncini). I colori I colori ammessi da tutte le associazioni feline sono l’usual o ruddy o lepre (il colore dei conigli selvatici marrone rossastro con le punte scure); in questa varietà le zampe e il retro degli arti posteriori sono sempre neri. Un altro colore molto comune è il sorrel (erroneamente chiamato rosso) che presenta un caldo mantello marrone rossiccio ma la punta dei peli è di color cannella anziché nero. Altri colori selezionati sono, blu, il daino (fawn), tortie, rosso, crema, silver. Tutti i colori possono essere nella variante silver (base color argento) riconosciuta da tutte le associazioni eccettuato la CFA. Il chocolate, il lilac, il rosso, il crema e tutte le tortie non sono riconosciute né dalla CFA né dalla FIFE. Oltre al colore originario (Usual o Ruddy), sono stati selezionati anche altri colori (Sorrel, Blu, Fulvo, Silver). Il pelo è caratterizzato dal cosiddetto effetto “ticking”. La punta del pelo è sempre scura: nera nel silver-lepre, rosso mattone nel silver-sorrel, acciaio scuro nel silver-blu, marrone chiaro nel silverdaino. Nel somalo, per via del pelo semilungo, il “ticking” è meno evidente rispetto a quello del cugino a pelo corto. Le macchie bianche sono ammesse solo sulla testa. Le tonalità Lepre: corpo bruno-arancio picchiettato di nero. Sono richieste almeno 2-3 bande di colore su ogni singolo pelo, tranne il ventre e l’interno delle zampe che invece sono di color albicocca scuro.

64

PetTrend • Novembre 2013


Sorrel: corpo rosso rame picchiettato di marrone. Sono richieste almeno 2-3 bande di colore su ogni singolo pelo, tranne il ventre e l’interno delle zampe che invece sono albicocca-fulvo chiaro. Blu: corpo azzurro-grigio caldo, scuro,

15:09

Pagina 65

CURE ORDINARIE E PROBLEMI SANITARI Il pelo da medio a lungo, necessita di una spazzolatura settimanale che passa a tre nei periodi di muta. Dotato di grande appetito, necessita di continuo controllo del peso soprattutto quando non è possibile un’adeguata attività fisica. Le malattie tipiche della razza sono le stesse che colpiscono l’abissino. • La Pyruvate Kinase Deficiency (PK-def.) per la quale però, è disponibile un test sul DNA sicuro al 100% che ogni allevatore scrupoloso effettua sui riproduttori. • L’Amiloidosi renale, per la quale a oggi non esistono test; un’accurata selezione, tuttavia, può diminuire il rischio di contrarla per il singolo soggetto. • L’atrofia retinica, caratterizzata da un andamento progressivo il quale fa sì che il gatto si adatti alla perdita graduale della vista, tanto che in genere i proprietari non si accorgono del problema.

intenso. Sono richieste almeno 2-3 bande di colore su ogni singolo pelo, tranne il ventre e l’interno delle zampe che invece sono di un beige rosato chiaro. Fawn: corpo rosa-beige picchiettato di

un rosa più caldo. Sono richieste almeno 2-3 bande di colore su ogni singolo pelo. Il ventre e l’interno delle zampe sono beige rosato più chiaro, però, del blu. Silver: la tonalità del silver è una delle

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

16-10-2013

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

PET TREND Novembre 2013:Layout 1

PetTrend • Novembre 2013

65


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 66

©SYLVIA PAMPALLONA-ONLYFORPETS

Razze feline più recenti e rare; sono praticamente i colori sopra elencati in silver: black silver (lepre), sorrel silver, blu silver, fawn silver. Sono tutte caratterizzate dal mantello bianco-argentato, quindi più chiaro. Se questo è lo standard generale della razza somala, è vero che ci possono essere delle lievi differenze a seconda delle varie associazioni. Non solo colore ma anche… Le caratteristiche tipiche del mantello vengono raggiunte solo nel secondo anno di vita. Picchiettature. Nelle varietà non silver il colore deve essere il più caldo e intenso possibile. Il gatto deve presentare una picchiettatura (ticking) regolare e ben evidente cioè le bande di colore devono essere in contrasto ben evidente su tutta la superficie corporea, tranne su gola, ventre e faccia interna delle zampe, dove non è previsto. Strisce e tigrature. Una striscia più scura lungo la schiena fino alla punta della coda (che presenta un unico colore), caratteristica comune nei cuccioli, è apprezzata qualora si conservi nell’adulto. Solo sul muso sono ammessi dei residui di tigrature (vedi la M sulla fronte o i segni tabby sugli zigomi), ma non devono essere troppo evidenti, e non sono invece ammessi in nessuna altra parte del corpo. Le marche. Le marche fantasma (ghostmarcks), cioè i residui tabby presenti a volte nei cuccioli, devono sparire totalmente nel gatto adulto. Solo intorno ai baffi, sul mento e sulla parte alta della gola è ammessa la presenza di peli bianchi, ma non può estendersi alla parte bassa della gola o petto. Le macchie bianche non sono mai ammesse, in nessuna parte del corpo. L’intensità di colore presente sulla schiena, deve degradare dolcemente alle tonalità più chiare dei fianchi. La base del pelo deve essere del colore di fondo, mai grigiastra o nettamente grigia. Difetti rispetto allo standard Testa rotonda, presenza di stop (la depressione naso-frontale) evidente; orecchie piccole e/o appuntite, corpo tozzo, assenza del caratteristico “ticking”; presenza di anelli nel mantello, macchie bianche, coda sottile, con poco pelo. ●

66

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 67

Animali esotici L’INSETTO STECCO: FACILE DA ACCUDIRE E AFFATTO COSTOSO

Quando il mimetismo diventa un’arte

Igor Pelizzone Medico Veterinario animali esotici da compagnia, Reggio Emilia

D

a quando sono diventato padre e ho iniziato a girare le case degli amichetti di mio figlio mi sono reso conto, devo dire con un certo stupore, che uno dei più frequenti passatempi dei bimbi della mia zona era osservare per ore mini terrari contenenti rami secchi e foglie. La prima volta che mi è successo, preso dalla curiosità, mi sono avvicinato e ho iniziato ad osservare con attenzione il contenuto della teca ed è con immenso stupore che mi sono reso conto che alcuni di quei rametti erano in grado di muoversi. Mi trovavo di fronte ad un insetto stecco. Questi insetti hanno raggiunto una notevole popolarità negli ultimi anni perché sono estremamente facili da tenere e gestire, piacciono molto ai bambini e in genere costano molto poco (almeno le specie più diffuse). Sotto la lente d’ingrandimento In realtà con il termine insetto stecco si indicano diverse specie di Phasmidi e i più diffusi sono: Phaenopharos khaoyaiensis, Carausius morosus, Medauroidea extradentata, Ramulus artemis e Sipyloidea sipylus. I fasmidi sono un ordine di insetti terrestri di medie e grandi dimensioni, di forma allungata (insetti stecco) o allargata (insetti foglia) o depressa. Tra i fasmidi troviamo l’insetto più lungo del mondo (Phobaeticus chani) che può raggiunge quasi sessanta centimetri di lunghezza. Questi insetti sono diffusi soprattutto nei paesi tropicali ma ne esi-

Pharnica Biceps Adult Female

PetTrend • Novembre 2013

67


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 68

Animali esotici stono anche alcune specie sul territorio nazionale. Sebbene sia difficile poter osservare le varie strutture senza una buona lente di ingrandimento, questi insetti hanno un capo con occhi, antenne filiformi di varia lunghezza, e un apparato boccale masticatore dotato di robuste mandibole. Le zampe sono esili e poco differenziate e sono ovipari. Una riproduzione particolare Solitamente vi è un buon dimorfismo sessuale essendo la femmina più grande e colorata rispetto al maschio. La riproduzione in questi insetti può avvenire sia tramite l’accoppiamento sia tramite partenogenesi (ovvero vengono deposte uova fertili senza che vi sia stata fecondazione da parte del maPhyllium Giganteum Female

Heteropterix Dilatata Female

Tabella 1. Principali fondi utilizzati e loro caratteristiche

68

Tipo fondo

Pregi

Difetti

Argilla espansa

Bella, scarso sviluppo di muffe

Favorisce presenza parassiti, possibili ristagni d’acqua

Lettiera per criceti

Bella, scarso sviluppo parassiti

Possibile sviluppo di muffe

Sabbia fine (per uccelli)

Scarso sviluppo parassiti e muffe

Scarsa resa estetica

Carta

Scarso sviluppo parassiti e muffe

Scarsa resa estetica, frequente manutenzione, possibilità di ristagni d’acqua

Rete gommata

Scarso sviluppo parassiti e muffe

Mediocre resa estetica

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

18-10-2013

14:17

Pagina 69

Tabella 2. I principali problemi di salute tipici di questi insetti e loro cause ProblemaCausa DiarreaTemperatura elevata, eccessiva umidità IperattivitàScarsezza di cibo o eccessiva abbondanza Infezioni micoticheSovraffollamento, eccessiva umidità Moria di massaInsetticidi sulla pianta o nell’ambiente

Eurycnema Goliath Male

Oreophoetes Peruana schio) e spesso le due modalità possono capitare contemporaneamente. I fasmidi hanno un elevato tasso riproduttivo e pochi soggetti sono in grado di dare alla luce una prole numerosa. Un esempio eclatante è rappresentato da Acrophylla titan , la specie del Sud est del Queensland (Australia), che è capace di deporre per individuo oltre le 2050 uova. L’accoppiamento è in genere casuale e la deposizione avviene dopo pochi giorni (dai 2 ai 10). Le uova hanno forma, dimensione (da meno di 0.5 mm a 3 mm) e colore variabile e vengono fatte cadere sul terreno o tra le cortecce come se fossero piccoli semi. N el terrario, dopo che è avvenuta la deposizione, le uova vanno raccolte e separate dalle deiezioni degli insetti (in modo da evitare contaminazioni batte-

Eurycantha Calcarata Male

riche o fungine) e vanno posizionate all’interno di una gabbia di schiusa a “prova di fuga” per esempio una gabbietta in cui le feritoie sono accuratamente coperte da una zanzariera. La temperatura di incubazione può variare in media dai 20 ai 24°C e le uova possono avere tempi di schiusa differenti. Mimetismo La loro peculiarità è la capacità di mimetizzarsi con l’ambiente (da qui il loro nome) imitando steli, foglie, rami ecc. In natura sono difficilissimi da vedere poiché si mimetizzano perfettamente con l’ambiente circostante per difendersi dai predatori (altri insetti, ragni, roditori, lucertole e uccelli) e addirittura alcune specie sono in grado di cambiare colore secondo la temperatura o l’umidità.

Eurycantha Calcarata Male

PetTrend • Novembre 2013

69


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 70

Animali esotici

Haaniella Grayi Male

Diapherodes Gigantea Female I fasmidi svolgono tutte le loro attività durante le ore notturne mentre durante il giorno se ne stanno immobili sulle piante con le lunghe zampe nelle posizioni più assurde. Tra le proprietà più strabilianti di questi insetti inoltre c’è la capacità di poter rigenerare completamente i loro arti. Alimentazione Generalmente i fasmidi si nutrono di ve-

70

PetTrend • Novembre 2013

getali e mangiano un’ampia gamma di piante che divorano con voracità. Tra i vegetali preferiti le piante della famiglia delle rosacee. La pianta più comune e semplice da reperire è il Rubus sp. cioè il rovo selvatico (la pianta delle more). In mancanza di questo possono essere utilizzati anche foglie di rosa, edera (non per tutte le specie) o eucalipto. La pianta nutrice, dopo essere stata raccolta, deve essere lavata e controllata

al fine di togliere foglie secche, predatori (ragni) o parassiti, frutti, fiori e germogli giovani (che spesso contengono sostanze nocive). I rami a questo punto vanno introdotti nel terrario. Per aumentarne la durata è possibile utilizzare vasi contenenti acqua, ma bisogna comunque adottare alcune precauzioni coprendo l’imboccatura del vaso stesso con retina o con cotone al fine di evitare che gli insetti vi


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

cadano all’interno affogando. Non appena le piante nutrici tendono ad ingiallire vanno ovviamente sostituite. Le strutture ricettive In cattività i fasmidi sono in genere molto semplici da allevare e quindi adatti a chiunque voglia fare nuove esperienze nel mondo degli instetti. La scelta delle gabbie per l’allevamento deve tenere conto solo di due caratteristiche principali: la dimensione e la ventilazione. Il contenitore dovrà svilupparsi in altezza piuttosto che in larghezza (dal momento che questi insetti raramente si posano sul suolo), e la dimensione sarà proporzionale alla dimensione e al numero degli insetti che si vogliono allevare. Il sovraffollamento può dare seri problemi di mortalità degli esemplari e una buona regola è quella di considerare come spazio vitale minimo per ogni soggetto un’area pari a tre volte le sue dimensioni. L’umidità deve essere regolata in base alle zone di provenienza degli insetti ospitati e, dal momento che la maggior parte di questi è originaria di zone tropicali, sarà sufficiente avere contenitori con fori per aerazione su di un solo lato. Sul mercato si trovano diverse ti-

15:09

Pagina 71

pologie di gabbie di plastica che possono essere utilizzate per l’allevamento dei fasmidi anche se, essendo in genere sviluppate in orizzontale, non sempre possono essere adatte alla detenzione di un allevamento stabile. Queste sono ottime per la gestione delle fasi larvali degli insetti (che in terrari più ampi rischierebbero di non riu-

scire a raggiungere il cibo), adottando però l’importante accorgimento di ricoprire con una zanzariera le fessure per l’aerazione al fine di evitarne la fuoriuscita. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di adattare terrari o acquari sostituendo il coperchio con una rete fine per migliorarne l’aerazione.

Sceptrophasma Hispidulum

Pseudodiacantha Macklotti Male

PetTrend • Novembre 2013

71


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 72

Animali esotici Gli arredi Sul fondo della gabbia possono essere utilizzati diversi substrati con differenti pregi e difetti. I più diffusi sono l’argilla espansa, il truciolato, la lettiera per criceti, la lettiera per uccelli, fogli di carta di giornale o una zanzariera gommata. Nella tabella 1 sono riportate le caratteristiche di ognuno di questi. Temperatura La maggior parte delle specie detenute in cattività non necessita di alcun tipo di riscaldamento, aggiuntivo rispetto a quello casalingo infatti si adattano molto bene a temperature comprese tra i 18 e i 24 gradi centigradi. È importante piuttosto fare molta attenzione a eventuali surriscaldamenti estivi, e quindi è consigliabile in questa stagione alloggiare gli esemplari nella zona più fresca della casa (stando molto attenti ai condizionatori). Una ovvia precisazione deve comunque essere fatta a chi ha acquisto degli insetti stecco: nella stanza che ospita il terrario è proibito spruzzare insetticidi di qualsiasi tipo!

Oreophoetes Peruana

Illuminazione I fasmidi non necessitano di particolari lampade per l’illuminazione ma vanno allevati in ambienti luminosi per mantenere le piante nutrici vive più a lungo e per garantire la regolarità dei ritmi circadiani (alternanza della durata della notte e del giorno) agli insetti. Umidità Un altro aspetto importante per la buona riuscita dell’allevamento è l’umidità. Quasi tutte le specie richiedono tassi di umidità medi tra il 70 e l’80%. Per soddisfare queste esigenze è sufficiente spruzzare il terrario con acqua di rubinetto una volta al dì o ogni due giorni a seconda delle condizioni esterne, della conformazione del terrario e del tipo di insetto che si alleva. Bisogna sempre fare attenzione affinché lo spruzzino utilizzato sia pulito e si consiglia di eseguire la nebulizzazione nelle ore serali, quando gli animali sono attivi, in modo che l’acqua possa essere bevuta prima che evapori. È infine opportuno ricordare che questi animali non amano lo stress e pertanto non dobbiamo assillarli con cure esagerate. ●

72

PetTrend • Novembre 2013

Oreophoetes Peruana


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 73

PUBBLIREDAZIONALE

Acquariologia

Sera Italia S.r.l. Via Gamberini, 110 - 40018 San Pietro in Casale (BO) Tel. 051 6661333 - 6661301 - Fax 051 6669133 www.sera.it - E-mail: info.seraitalia@sera.biz

I mangimi SERA di alta qualità per Discus Campioni Con i mangimi SERA è possibile allevare Discus di eccezionale qualità in grado di partecipare ai Discus Championships internazionali.

I

Discus sono da sempre fra i pesci più ammirati e ricercati del panorama acquariofilo. La loro forma particolare, la varietà e vivacità dei loro colori, sono capaci di suscitare un’autentica passione. Nei giorni 27, 28 e 29 settembre, presso la fiera internazionale Napoli Aquatica, gli appassionati hanno avuto l’opportunità di ammirare i Discus esposti in occasione del NaQ International Discus Championship. Per questi pesci, onnivori e particolarmente esigenti in fatto di alimentazione, SERA offre una linea di mangimi concepiti in modo specifico per i Discus in grado di garantire un’alimentazione varia, equilibrata e completa: SERA discus granulat è il mangime granulare ottimale per tutti i Discus; i granuli, adatti per la bocca di piccole dimensioni di questi pesci, affondano lentamente e si ammorbidiscono nell’acqua senza gonfiarsi. La composizione di questo mangime è perfettamente adatta alle speciali esigenze dei Discus e garantisce un’alimentazione bilanciata secondo natura.

stiglie sono particolarmente indicate nell’allevamento dei Discus nella fase in cui gli avannotti iniziano ad alimentarsi da soli sul fondo della vasca. I preziosi ingredienti dei mangimi SERA per Discus includono l’additivo funzionale BIO-MOS (MannanoOligosaccaridi), l’efficacissimo prebiotico che rafforza naturalmente il sistema immunitario dei pesci favorendo il loro benessere e prevenendo le malattie, che rappresenta la grande recentissima innovazione SERA nell’alimentazione dei pesci. I vantaggi dei mangimi SERA per i Discus: • intensificano lo splendore dei colori in modo naturale • sono ricchi di sali minerali ed oligoelementi • rafforzano il sistema immunitario • favoriscono una crescita sana • sono l’alimentazione ottimale per ottenere Discus da campionato ●

SERA discus color Blue è il granulare speciale per Discus blu; contiene gli stessi preziosi ingredienti del SERA discus granulat con l’aggiunta di minerali e alga Spirulina che intensificano in modo del tutto naturale lo splendore del colore blu di questi pesci. SERA discus color Red è il granulare speciale per Discus rossi, arricchito con Astaxantina che rende naturalmente più intenso il colore rosso dei Discus. SERA Spirulina Tabs è il mangime a base vegetale in pastiglie che contiene oltre il 25% di alga Spirulina, ricco di carotenoidi che intensificano i colori e di proteine di facile digestione; queste pa-

PetTrend • Novembre 2013

73


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:09

Pagina 74

Acquariologia BETTA SPLENDENS, UN GUERRIERO ADATTO A TUTTI

Il nome Pesce Combattente ha una logica nell’adattamento alle difficili condizioni ambientali da esemplari selvatici che popolano tutt’oggi i corsi d’acqua lenti della regione.

Alessio Arbuatti Medico veterinario, acquarista

L

e radici dell’acquariofilia ornamentale hanno nell’Asia orientale la culla più antica del moderno hobby, nato contemporaneamente alle grandi dinastie dell’estremo oriente dove i pesci divennero ben presto un vezzo delle corti nobili. Una delle specie più amate, il Betta splendens (Regan, 1810), comunemente noto come “pesce combattente”, è stato scoperto e selezionato fin dal 1300 nel Regno del Siam, l’odierna Thailandia, che ai tempi comprendeva, Laos, Cambogia e parte della Malesia. Esistono numerose testimonianze che riguardano la storia di questa specie dal punto di vista della selezione, iniziata

Fig. 1 - Betta splendens classico blu

74

PetTrend • Novembre 2013

Combattimenti per diletto del re La prima testimonianza d’allevamento risale al 1300, ma la prima documentazione certa risale a metà circa del 1800 quando - sotto il regno del re Rama III - i combattimenti tra i “Plak-at”, letteralmente “pesci mordaci”, erano un diffuso “intrattenimento” e gli esemplari selezionati per la casa reale erano quelli di maggior pregio. Nello stesso periodo alcuni esemplari erano utilizzati anche a fine ornamentale e regalati, in gesto di amicizia, agli europei la cui presenza, anche coloniale, aumentava sempre più nel sud-est asiatico. Da qui ebbe inizio dunque la diffusione in Germania (1896) e negli Usa (1910). La selezione zootecnica ha permesso fin dagli anni ’30 del ventesimo secolo di poter apprezzare quegli esemplari di pesci combattenti che tutti conosciamo, caratterizzati da pinne particolarmente lunghe e colorate

Fig. 2 - Betta splendens classico rosso

(Figg. 1-2). La selezione continua, in termini morfologici e di colori, ha infine portato alla nascita oggi di diverse varietà e di esemplari di grande valore espositivo definiti “betta-show”, ai quali sono riservati veri e propri campionati nazionali e internazionali di bellezza durante i quali i singoli esemplari sono giudicati da esperti esaminatori appositamente formati. Le specie in natura Il pesce combattente fa parte del SubOrdine degli Anabantoides che comprende alcune delle specie più diffuse e consigliate in acquariofilia specialmente al neofita, tra le quali: Trichopodus leeri (Bleeker, 1852) (Fig. 3) e Trichopodus trichopterus (Pallas, 1770) (Fig. 4). Gli appartenenti a questo SubOrdine provengono da ambienti naturali caratterizzati da acque lente o ferme del Sudest asiatico. La forma selvatica di Betta splendens popola i canali irrigui, le risaie, le pianure alluvionali, le pozze, ma anche i corsi d’acqua a corrente lenta di mag-

Fig. 3 - Trichopodus leeri


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

giori dimensioni di: Laos, Thailandia, Vietnam del sud, Cambogia, Malesia e Indonesia. Questi biotopi si caratterizzano per diversi aspetti ecologici che hanno nel tempo influenzato l’evoluzione di questi pesci con conseguente effetto nella pratica acquariologica ornamentale domestica. Gli habitat naturali popolati da questa specie si evidenziano per importanti modificazioni stagionali e conseguenti periodiche modificazioni dei parametri acquatici, una fra tutte la quantità di ossigeno disciolta in acqua. Infatti, le pianure alluvionali, le risaie, i pantani e le pozze sono ambienti dove la profondità dell’acqua non è elevata ed è dunque soggetta a periodici fenomeni stagionali di evaporazione o aumento della capacità idrica. Di conseguenza, dal punto di vista evolutivo, sono luoghi veramente competitivi tali da avere selezionato diversi aspetti anatomici e comportamentali tipici di questa specie. Evoluti per sopravvivere nelle pozze d’acqua Lo sviluppo di un organo respiratorio accessorio, il labirinto, (Fig. 5), localizzato all’incirca tra la parte posteriore dell’occhio e le branchie, permette a questi pesci, durante la stagione più calda caratterizzata da alte temperature, poca acqua e scarso ossigeno disciolto in essa, di poter approvvigionarsi d’aria respirando direttamente in superficie grazie anche alla posizione della bocca rivolta verso l’alto. Il comportamento da autentico guerriero della specie può essere spiegato con l’esigenza ancestrale di difendere da altri maschi uno spazio territoriale soggetto a notevoli modificazioni stagionali. Da ciò deriva il nome della vecchia classificazione scientifica “Macropodus pugnax”, dal latino: “che combatte” (Cantor, 1850). Queste unicità rendono questa specie rustica, adattabile anche alla commercializzazione in negozio e idonea alle vasche dei neo acquariofili. Ciononostante il pesce combattente necessita di particolari accorgimenti di gestione per il benessere degli esemplari, pena la loro morte. La vita in acquario Il pesce combattente è sicuramente una specie adattabile e rustica ma può mostrare in acquario anche comporta-

15:10

Pagina 75

Fig. 4 - Trichopodus trichopterus

menti estremi tra i quali un eccesso di aggressività nei confronti degli altri ospiti o subire gli attacchi di alcuni di questi. Pertanto, la corretta progettazione di una vasca è fondamentale per conservare intatte le caratteristiche comportamentali di specie, diversamente le lunghe pinne potrebbero subire morsi e lesioni sfiancanti per il benessere del soggetto. Innanzitutto si deve cercare di “strutturare la vasca”, ossia di creare spazi e territori nei diversi livelli d’acqua al fine di creare nascondigli e punti di riferimento per i pesci stessi. In natura, le acque lente sono spesso caratterizzate dalla presenza di vegetazione (sulle rive, in acqua come ad es. il riso, o gal-

Labirinto

Archi branchiali

Fig. 5 - Organo respiratorio

leggiante), la quale crea ombra. Si consiglia dunque di utilizzare piante che raggiungano la superficie come la Shinnersia rivularis, le ninfee, insieme a piante galleggianti tra le quali Salvinia natans e Pistia stratiotes (Fig. 6). Queste ultime, grazie alla presenza di radici acquatiche, creano un ambiente tranquillo caratterizzato da una luce attenuata, ideale sia per gli adulti che per gli avannotti. Si consiglia un flusso d’acqua costante, ma non troppo intenso, sufficiente a non creare zone di “acqua morta” in vasca, ossia settori nei quali vi è “acqua ferma” nella quale possono accumularsi composti tossici. La chimica dell’acqua è importante, alcuni autori e appassionati indicano che un’acqua leggermente acida favorisce la riproduzione. Per ottenere un’acidificazione naturale è possibile aggiungere in acqua estratti di torba o, in maniera ancora più naturale, foglie di ketapang, o mandorlo indiano (Terminalia catappa) (Fig. 7) che devono essere disponibili in tutti i negozi d’acquariologia. Queste foglie sono da lungo tempo utilizzate negli allevamenti del Sudest asiatico perché cedono naturalmente in acqua composti acidificanti che, in aggiunta, proteggono la cute dei pesci oltre che svolgere un’attività antibatte-

PetTrend • Novembre 2013

75


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 76

Acquariologia Fig. 6 - Piante galleggianti

rica in vasca. Il progressivo rilascio di sostanze coloranti (per esempio tannini), favorisce inoltre la creazione di un ambiente dal colore ambrato tipico dei piccoli specchi d’acqua stagionali e delle risaie. Altrettanto importante è la scelta dei compagni di vasca, perché, se da un lato la specie è da consigliare a chi inizia nell’hobby, dall’altro il carattere territoriale della stessa o l’azione di altri pesci possono causare problemi agli esemplari ospitati e all’intero equilibrio della vasca. Innanzitutto è sconsigliatis-

Fig. 7 - Terminalia catappa (mandorlo indiano)

76

PetTrend • Novembre 2013

simo tenere due esemplari maschi nello stesso acquario poiché presto comincerebbero le prime scaramucce e parate d’avvertimento che potrebbero sfociare in aggressioni anche fisiche e, nonostante le eventuali piante immesse e i nascondigli creati, il subordinato potrebbe riportare ferite oltre che mostrare un continuo stato di stress che favorirebbe alla lunga la comparsa di patologie secondarie anche molto gravi. Qualcuno potrebbe dire che la convivenza tra maschi è possibile, purtroppo però in natura gli scontri terminano con

la fuga dello sconfitto che si sposta in un’altra zona dello specchio d’acqua, opzione poco praticabile in un acquario casalingo. Ospitare nella stessa vasca un maschio con una o più femmine è una seconda opzione, seppur vi siano pareri discordanti a riguardo: in grandi vasche di 200-300 litri ben strutturate con molte piante, sia alte che galleggianti, e nascondigli, problemi non dovrebbero sorgere se non in presenza di esemplari maschi troppo aggressivi, ma il condizionale resta d’obbligo. Poiché questa

Fig. 8 - Accoppiamento betta


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 77

specie si riproduce in acquario ed è contemporaneamente oggetto di una forte selezione commerciale, gli allevatori sono soliti introdurre la femmina in vasca solamente al momento dell’accoppiamento (Fig. 8) per poi toglierla dopo il rilascio delle uova che vengono depositate presso un nido costruito dal maschio intorno alle piante galleggianti. In seguito il maschio si prenderà cura di queste e scaccerà per prima, anche violentemente, proprio la femmina. Dopo la schiusa delle uova, i piccoli (Fig. 9) riassorbono in pochi giorni il vitellino e vanno in seguito anch’essi allontanati e allevati separatamente dal padre. Di conseguenza, ospitare la femmina in un piccolo acquario a parte, ben strutturato di almeno 60 litri, è sicuramente una scelta saggia che pone al sicuro da spiacevoli sorprese chi vuole per la prima volta allevare questa specie. Coinquilini I betta sono però anche pesci timidi che mal sopportano la presenza di coinquilini troppo attivi, come ad esempio i barbus… primo tra tutti il Systomus tetrazona (Bleeker, 1855), che possono attuare il cosiddetto “nipping”, ossia morsicare e spezzare le pinne dei pesci combattenti fino a causare lesioni che favoriscono la comparsa di batteriosi secondarie. Anche altri Anabantidi possono essere presi di mira dal maschio di Betta splendens, così come alcuni guppy (Poecilia reticulata) maschi dalle code particolarmente colorate. Le specie “più tranquille” sono invece maggiormente compatibili: tra queste i piccoli e comuni pesci del Genere Rasbora, e i Brachidanyio rerio (Hamilton, 1882), tutti ospitabili in acquario in piccoli branchi. I pesci da fondo quali i Corydoras spp., i Pangio Kuhili (Valenciannes, 1846), sono tollerati dai pesci combattenti proprio per le abitudini opposte in termini di zona d’acqua occupata. Alimenti La gestione alimentare del pesce combattente non mostra problemi purché si rispettino le indicazioni che ci forniscono la sua anatomia e fisiologia, quali ad esempio la bocca rivolta verso l’alto e le abitudini naturali larvivore. L’utilizzo di mangimi completi in scaglie o comunque a lenta precipitazione, integrati con cibo congelato quale larve di zanzare, Daphnia spp., Artemia salina e periodicamente di complessi multivitaminici, rappresenta sicuramente uno step fondamentale per ottenere esemplari sani in splendida forma. Betta splendens in negozio Ciò che fino ad ora è stato evidenziato, è valido nel contesto domestico ma anche in negozio, dove la necessità di massimizzare gli spazi nel rispetto del benessere etologico e sanitario degli animali ospitati è un punto fermo. È da escludere assolutamente la possibilità di mantenere nelle schiere di vendita esemplari di Betta splendens insieme, tanto più per l’assenza, spesso, di piante e nascondigli; ma è altrettanto sconsigliato “spostare” letteralmente gli esemplari da una vasca all’altra in quanto spesso sono tra le specie più rustiche e dunque anche le prime ad essere traslocate in base alle esigenze. Se da


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 78

Acquariologia

Fig. 9 - Avannotti betta splendens appena nati un lato, quindi, la specie è molto richiesta dal mercato, dall’altro la vendita di esemplari sani è fondamentale per gli acquariofili neofiti, per gli appassionati alla ricerca di varietà nuove o di esemplari di “betta show” (Fig. 10).

Una soluzione temporanea per la vendita, che consente di ottimizzare lo spazio, valorizzare i pesci senza provocare stress eccessivo nel rispetto del benessere animale, è quella di istallare in negozio una piccola schiera (bettiera) composta da alcune piccole vasche

adiacenti di almeno 40l. l’una, che possono essere anche unite ad un unico singolo impianto di filtrazione e ricircolo dotato di lampada UV. Ogni vasca può ospitare un esemplare di pesce combattente ponendo dei piccoli pannelli scuri estraibili tra i vetri di

Fig. 10 - Betta show

78

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 79

Femmina di combattente, colorazione classica

due acquari adiacenti per evitare il contatto visivo tra maschi e arricchendo l’ambiente con piante o strutture artificiali sommerse e galleggianti. In tal modo si ottiene un ottimo compromesso tra il benessere dell’animale e la necessità di ottimizzare gli spazi di vendita. Al contrario, non vanno assolutamente utilizzate soluzioni inadatte al benessere animale quali: bicchieri di plastica e contenitori privi di sistemi di filtrazione spesso in voga perché il pesce “tanto respira aria (labirinto) e così si occupa meno spazio”. È altrettanto errata la vendita, un tempo relativamente comune, di questa specie all’interno di vasi in vetro chiusi con larghi tappi in sughero sulla cui superficie venivano fissate delle piante le cui radici cadevano in acqua; tale habitat, che intende mimare una biosfera per pesci, in realtà è mortale. Il negoziante deve essere il primo esempio di corretto comportamento per l’acquariofilo, giustamente sempre più vicino ad un’acquariofilia consapevole, pena la perdita della fidelizzazione del cliente. Inoltre numerose norme legislative riguardanti il benessere animale, sia nazionali che comunali, per quanto spesso ancora carenti nella sezione dedicata agli animali acquatici, ad oggi richiedono tutte sistemi di filtrazione, ossigenazione e spazi idonei per i pesci ospitati. In caso di inadempienza sono previste sanzioni amministrative pecuniarie giustamente elevate.

Tre femmine di combattente in vasca che stavano per iniziare una scaramuccia

Due femmine di diverso colore che fanno una parata territoriale

L’autore ringrazia il Sig. Claudio Di Pietro e la Sig.na Serena Silvestri. ●

PetTrend • Novembre 2013

79


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 80

Toelettatura

Kiumars Khadivi-Dinboli Medico veterinario Animali esotici e non convenzionali

I

l furetto è ormai considerato in tutto e per tutto al pari di un cane e di un gatto nelle case italiane. Con un carattere simile ad un cucciolo di cane, ma una gestione simile a quella di un gatto, spopola tra gli appassionati che possono gestirlo senza problemi anche in case di medio-piccole dimensioni. È molto importante, però, accudire il furetto in modo adeguato: taglio delle unghie, pulizia dei denti e delle orecchie, deve fare il bagno ogni tanto e ha bisogno di essere spazzolato. Trasformare la pulizia in gioco è un utile espediente sia per rendere la routine più piacevole sia per creare, attraverso le operazioni di toeletta, un contatto con il furetto.

Non tutti amano il bagnetto In generale i furetti amano l’acqua, anche se dipende molto dal singolo esemplare e dalla temperatura dell’ambiente. Sarebbe opportuno lavarlo, però, solo quando è sporco o quando lui stesso decide di nuotare nella vaschetta (riempita solo con acqua). Vale la regola di lavarlo una volta ogni due/tre mesi, con saponi o prodotti dedicati. Esistono diversi shampoo specifici per furetti da porre a scaffale, alcuni studiati anche per attenuarne l’odore. Nel caso questi non siano tra le referenze del petshop, si possono consigliare al cliente quelli per cani e gatti. Disporre due bacinelle riempite con acqua, una per insaponarlo e una per risciacquarlo, è il metodo più adatto per il bagnetto del furetto. Quando si lava un furetto è bene assicurarsi che l’ambiente sia caldo e che non ci siano correnti d’aria. L’acqua dovrebbe arrivare alle spalle e la testa deve essere sempre tenuta fuori. La temperatura dell’acqua deve essere tiepida al tatto, mai troppo calda e non fredda, come avviene per i neonati. Mentre

viene lavato, il furetto deve essere sempre sorretto con una mano sotto al ventre e tranquillizzato con un tono di voce dolce ed affettuoso. Attenzione allo shampoo negli occhi e, come regola base, si eviti di lavare la testa. Il gioco di asciugarsi Le manualità per l’asciugatura, devono sembrare un gioco. Basta mettere un po’ di asciugamani sul pavimento vicino al furetto e lui sarà pronto a correre, rotolarsi e strusciarsi; alla fine, il grosso dell’acqua sarà stato asportato. Durante la stagione invernale, per evitare al mustelide un raffreddore, è bene completare l’asciugatura con il phon regolato su potenza e temperatura minima. Ora il furetto è pulito! E subito andrà alla ricerca del luogo più polveroso della casa per rotolarsi e tornare in versione “originale”. Due colpi di spazzola al giorno Per spazzolare il furetto si può utilizzare una piccola spazzola per gatti con setole morbide. Il furetto di sicuro ne approfitterà per giocare, ma anche in que-

LA TOELETTA DEL FURETTO

Poche norme igieniche per un furetto impeccabile!!!

80

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

sto modo si arriverà a un risultato apprezzabile. Per un furetto non saranno necessari i 100 colpi di spazzola al giorno, come recita il proverbio, ma è consigliabile una cura del mantello settimanale. La toletta quotidiana è indispensabile in primavera e in autunno durante la muta, per aiutare il furetto a liberarsi del pelo vecchio ed evitare così che, leccandosi, ne ingerisca una grande quantità. Il pelo, se inghiottito (come accade nei gatti), potrebbe portare a un’ostruzione o a un blocco intestinale; per questo è opportuno spazzolarlo, anche più volte al giorno. Se si dovessero verificare segni di inappetenza o problemi di defecazione, si suggerisca al cliente di recarsi da un medico veterinario esperto in animali esotici. Per eliminare il pelo ingerito è utile somministrare al furetto un po’ di pasta specifica per rimuovere i boli dal tratto gastrointestinale. Il courettage delle unghie Una delle cure indispensabili per un fu-

15:10

Pagina 81

PICCOLI TRUCCHI PER RIDURRE L’ODORE Il furetto è un animale pulito, ma ha un caratteristico odore muschiato. La castrazione o sterilizzazione lo riduce, tuttavia l’animale mantiene naturalmente il suo odore. Per diminuirlo si può prima di tutto fornirgli un’alimentazione bilanciata, che contenga cioè un’alta percentuale di proteine (maggiore del 35%), e si deve evitare il pesce, che non viene metabolizzato. È consigliabile, inoltre, utilizzare una lettiera ad alto potere assorbente e anti-odore, e pulire frequentemente la gabbia e la cuccia dove il furetto dorme. Pulire i denti, le orecchie e spazzolare il furetto con regolarità. I furetti aumentano le secrezioni se sottoposti a stress, occorre quindi evitare di spaventarli e di farli agitare.

retto è il taglio delle unghie. Il taglio deve essere eseguito regolarmente, circa ogni due/tre settimane. Questi mammiferi, infatti, non consumano le loro estremità cornee come i cani nelle lunghe passeggiate e non le affilano come i gatti sugli oggetti, da ciò la necessità di intervenire e accorciare. I furetti non hanno gli artigli retrattili come i gatti, la loro cura è quindi più facile rispetto ai felini. Per tagliare le unghie a questi simpatici mustelidi si possono uti-

lizzare tronchesine per animali oppure, poiché le unghie non sono dure, forbici per bambini o tronchesine per persone. Per distrarre l’animale durante l’operazione, un suggerimento utile è di porre un po’ di golosità sul pancino e su qualche mensola nelle vicinanze. Per tagliare l’unghia correttamente occorre individuare nel triangolo bianco la piccola vena rossa che la attraversa (vena, arteriola e terminazione nervosa decorrono assieme). Si tagli sempre

PetTrend • Novembre 2013

81


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 82

Toelettatura

sopra questa area, diversamente potrebbe uscire qualche goccia di sangue e il furetto sentirà dolore. Nel caso dovesse accadere, sarà sufficiente premere forte l’unghia per fermare l’emorragia e applicare un po’ di polvere emostatica o semplicemente immergere la zampa nell’acqua fredda. Rimandare il taglio aspettando che il furetto si tranquillizzi. Le unghie devono essere regolate a una giusta misura, non troppo lunghe, ma

82

PetTrend • Novembre 2013

nemmeno troppo corte. Gli animali con le unghie troppo corte potrebbero avere problemi di postura e di appoggio, mentre se troppo lunghe potrebbero creare all’animale problemi di deambulazione e impigliarsi in oggetti o nelle maglie di tessuti. Mai scordare le orecchie Nella toeletta settimanale del furetto non ci si può esimere dal controllo delle orecchie e dall’eventuale pulizia. In ge-

nerale questa incombenza, nell’eventualità in cui si possiedano due o più furetti, è assolta l’un con l’altro vicendevolmente. In questo caso basta fare un controllo-pulizia una volta al mese. Diversamente, invece, è necessario pulire le orecchie per evitare l’aumento del cerume o la comparsa dei parassiti. Per effettuare la pulizia delle orecchie è bene munirsi di apposita soluzione per cani e gatti e di un cotton fioc. Inumidire prima il padiglione auricolare con prodotti appositi (in gel o oleosi) e poi effettuare movimenti circolari con il cotton fioc sempre verso l’esterno, mantenendo il bastoncino orizzontale ed evitando di direzionarlo verso il condotto uditivo. La pulizia è pertanto esterna e delicata, e si effettua solo nella zona visibile a occhio nudo. Si deve porre molta attenzione a non spingere il cerume in profondità, che può causare otiti ostruttive o infezioni. I furetti hanno sul dorso dell’orecchio una piccola cavità che ha bisogno di essere pulita a fondo. La pulizia delle orecchie è spesso una sfida perché il furetto non gradisce questo tipo di cura, ma deve essere eseguita per mantenere l’animale sano. Un orecchio poco curato facilmente andrà incontro a infestazioni parassitarie e infezioni.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

Se ci fossero dei parassiti sul mantello? Quando il furetto è infestato da pulci o altri endoparassiti per esempio le zecche, si può consigliare al cliente l’utilizzo di un prodotto apposito per furetti o per gattini, shampoo, spray, o spot on alla base del collo. È consigliabile non usare direttamente sull’animale polveri o insetticidi, molto dannosi per il furetto. Nel caso in cui è meglio evitare l’impiego di prodotti antiparassitari specifici (ad esempio per femmine gravide o cuccioli molto piccoli) si può usare un apposito pettine a denti stretti per eliminare meccanicamente i parassiti e la loro sporcizia. Per la pulizia di parassiti nelle orecchie è bene rivolgersi al veterinario ed utilizzare prodotti specifici. Cosa fare per evitare il dentista L’igiene orale del furetto è simile a quella del cane e del gatto e, a seconda dell’alimentazione somministrata, l’animale avrà più o meno bisogno di un’accurata igiene. In generale possiamo dire che per lavare i denti al furetto si può utilizzare uno spazzolino di dimensioni ridotte o una garza avvolta sul dito: con questi si strofinano i denti e la bocca del furetto una volta a settimana. È assolutamente da evitare l’impiego di dentifrici ad uso umano, perché il fluoro contenuto nei tubetti è vele-

15:10

Pagina 83

noso per gli animali. Anche in questo caso esistono in commercio crocchette e prodotti idonei con formulazione agli enzimi per la pulizia dei denti; questi prodotti vanno bene, ma sono da usare con moderazione. Inoltre, come nei cani e nei gatti,

l’abrasione durante il “rosicchiamento” è un ottimo sistema per tenere puliti i denti; i furetti non rosicchiano gli snack studiati per i cani, mentre ci sono alcuni prodotti per gatti che i furetti trovano appetibili e si possono utilizzare moderatamente. ●

ROMEO GROOMING 2013

2a EDIZIONE A SCOPO BENEFICO SABATO 16 NOVEMBRE DOMENICA 17 NOVEMBRE GARA INTERATTIVA DI TOLETTATURA DIMOSTRAZIONI DI TOELETTATURA romeogrooming@libero.it www.romeogrooming.it

PetTrend • Novembre 2013

83


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 84

Veterinaria PRIMO INTERVENTO SUL BECCO

Benessere e salute derivano da un becco sano

Elena Ghelfi Medico veterinario Animali da compagnia non convenzionali

I

l becco è più che una semplice bocca; gli uccelli se ne servono anche per toelettarsi, per scambiarsi coccole, per difendersi, per manipolare oggetti o per arrampicarsi. Dalla salute del becco, infatti, deriva il benessere generale dell'animale. Una struttura in continuo rimodellamento Il becco degli uccelli è una struttura complessa, in continua crescita ed evoluzione, costituita da tessuto osseo, vascolare, derma e cheratina. In particolare la formazione cornea, denominata ranfoteca, che lo ricopre e lo protegge dagli insulti esterni, è conformata in

modo differente nelle varie specie in funzione della diversa alimentazione e modo di vivere, ed è la parte sicuramente più esposta ai traumi e alle lesioni. Le patologie che interessano il becco degli uccelli hanno differenti cause e notevoli disparità di presentazioni cliniche. Ciò si verifica a causa della elevata variabilità delle specie di uccelli. La stessa malattia, pertanto, si può mostrare in soggetti diversi in modo del tutto differente sia per gravità sia per le possibilità di cura. Il becco cresce continuamente (così come avviene per le unghie) essendo costituito da una parte cornea. Vi sono due tipi di usura utili a mantenerne la giusta lunghezza: la prima è da manipolazione, la seconda da sfregamento. L'usura data dalla manipolazione del cibo si attua con la rottura e sgusciatura dei semi oppure con la ricerca del cibo in alimenti allo stato grezzo come pigne, spighe, noci, frutta con guscio spesso. L’usura da sfregamento si verifica invece quando l’animale, strofinando il becco su superfici abrasive, ne regola la lunghezza;

i materiali utili a questo scopo sono i blocchetti di sali minerali, l’osso di seppia, i rami e i posatoi ruvidi. Inconvenienti di un becco “sregolato” Il becco può crescere troppo o in modo anomalo. Se il becco cresce troppo e si deforma l'uccello non riesce più a nutrirsi (o comunque trova parecchie difficoltà nella prensione del cibo) e a mantenere pulito il piumaggio. Quando il becco cresce in modo anomalo va ridimensionato tagliandolo con un tronchesino o fresandolo con frese da modellismo (soprattutto nei pappagalli di medie e grandi dimensioni). La pratica è abbastanza facile, ma va attuata con attenzione da parte di un medico veterinario avendo cura di accorciare con un taglio netto solo la parte eccedente, più chiara, cioè non vascolarizzata. Un taglio eccessivo o non regolare può causare una emorragia anche importante oppure provocare dolore e conseguente impossibilità alla prensione del cibo. Le cause che influiscono sulla crescita eccessiva del becco vanno sempre indagate: malformazioni congenite, deformazioni durante la crescita del pullus (ad esempio manovre sbagliate durante l'alimentazione allo stecco dei pappagalli), rogna, micosi, infezioni della cera (parte cutanea alla base del becco ove si aprono le narici) e del becco, patologie epatiche (spesso riscontrate in pappagallini ondulati, amazzone e merli indiani). Fratture del becco I traumi al becco sono eventi abbastanza frequenti e avvengono solitamente per due ragioni: traumatismi indotti da collisione o impatto contro vetrate o muri nel tentativo di guadagnarsi una via di fuga, incapacità al volo con conseguenti cadute del soggetto al suolo, fratture o lesioni da gabbie non idonee (troppo piccole, sbarre inadeguate, con superfici vulneranti); oppure per lotte o ag-

84

PetTrend • Novembre 2013


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

gressioni intra o interspecifiche, come ad esempio lotte tra cacatua o cocorite durante il periodo riproduttivo. Ma accade anche per lotte con animali di specie differenti presenti in casa. Nel primo caso, in genere, le parti coin-

15:10

Pagina 85

volte sono solo la punta del becco o porzioni ridotte della ranfoteca superiore e la prognosi in genere è abbastanza favorevole. Solitamente si genera una frattura parziale o una avulsione della parte finale del becco (punta).

Lesioni non gravi che però causano un copioso sanguinamento, difficoltà e dolore alla prensione dell'alimento. In questo caso è bene prima avvolgere il soggetto in un asciugamano o un telo lasciando fuoriuscire solo la testa, quindi comprimere la zona fratturata e sanguinante con una matita emostatica (facendo attenzione a non toccare i tessuti molli o la lingua del soggetto con il caustico). In seguito si dovrà fornire cibo morbido e di facile ingestione per qualche giorno (ottimi i formulati per imbecco) e controllare le infezioni secondarie con l'utilizzo di antibiotici a largo spettro. Nel secondo caso le lesioni possono essere molto profonde e invalidanti, la prognosi in caso di avulsione completa del becco è decisamente riservata e può divenire infausta in alcune specie più inclini allo stress e meno adattabili. Come primo soccorso è possibile detergere e tamponare la ferita con garze sterili intrise di soluzione salina sterile (vanno evitati disinfettanti comuni a base alcolica che possono irritare i tessuti e impedire la rigenerazione), quindi si procede nel bloccare l'emorragia tenendo premuta la parte sanguinante (emostasi per digitopressione e non mediante soluzioni caustiche) e controllando la pervietà delle vie respiratorie (grumi di sangue o sporcizia non devono bloccare le narici o finire in trachea). Una grave frattura del becco va trattata chirurgicamente. Tuttavia non sempre un distacco del becco può essere ripristinato, anche intervenendo tempestivamente. Alcuni soggetti, in particolare pappagalli, riescono straordinariamente a sopravvivere e a condurre una vita quasi normale anche se mutilati. ●

PetTrend • Novembre 2013

85


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 86

Novità in rete CURIOSITÀ E NOTIZIE DAL MONDO

DEGLI ANIMALI SELEZIONATE PER VOI DALLA NOSTRA REDAZIONE

I canti dal cellulare disturbano gli uccelli Avevamo accolto con curioso interesse l’uscita delle applicazioni prima Apple e poi Android con le registrazioni dei più comuni canti degli uccelli. Pensavamo con estrema ingenuità che i due programmi fossero utili agli ornitologi meno esperti per riconoscere dal canto quali fossero gli alati abitanti di una determinata zona. Il nostro pensiero era: “ecco uno strumento che ci permetterà di scoprire se il canto che ci allieta la notte è di un usignolo o del maschio della capinera”. Così non è stato. Nelle mani dei più incalliti birdwatching britannici l’applicazione è stata un boomerang per le cove della breve estate da poco conclusa. I versi riprodotti da tablet e smartphone per attirare e fotografare gli uccelli, hanno disorientato e smarrito i genitori occupati nella cova e nell'allevamento dei piccoli. I trilli artificiali non hanno solo esordito un effetto distraente ma anche allarmante nei confronti dei poveri uccelli che, temendo l'arrivo di un rivale, dimenticavano persino di portare al nido il cibo per i loro pullus.

Un irresistibile libro tra le strenne di Natale Sette vite e un grande amore è il titolo del libro che ha commosso e fatto sbellicare dalle risate molti greci gattofili e non. Il libro, che presto diventerà film, è stato scritto da Lena Divani autrice impegnata, la quale ter-

86

PetTrend • Novembre 2013

minato il suo ultimo romanzo sulla crisi in Grecia, sentiva impellente il bisogno di un antidoto alla rabbia e alla tristezza. Così nasce la biografia raccontata in prima persona da Zucchero, il gatto bianco dell’autrice. Egli con humor e ironia parla del rapporto con la sua coinquilina umana, della vita di tutti giorni tra quotidianità, giochi, incomprensioni e tutte le infinite strategie, che solo un gatto po’ adottare per addomesticare una scrittrice un po’ nevrotica ma tenera, l’umana presenza che gli vive accanto!

Vietato l’accesso senza cani Se si dovesse dare un premio a tutte le buone notizie che riguardano gli animali, i negozianti di Vallo della Lucania nel Cilento dovrebbero ricevere il primo premio per un’idea condivisibile. Cinquanta esercenti hanno apposto sulle porte di ingresso dei loro negozi questo cartello “Vietato l’accesso senza i cani”. Il significato è sensibilizzare

l’amministrazione e la cittadinanza al problema del randagismo e a quello degli esercizi che impediscono l’entrata ai cani. Infatti, i divieti di entrata costringono, binomi cani e proprietari, a un percorso ad ostacoli quando si recano assieme a fare semplici commissioni. La giornalista Emanuela Ferraro racconta come è nata l’idea. “In un istituto bancario sono stata ripresa aspramente, per essere entrata con il mio cane per un’operazione di pochi minuti. Da qui mi è venuta l’idea provocatoria di realizzare un divieto al contrario“. La riposta e l’adesione dei negozianti è stata immediata. Il dibattito si è poi allargato alla piaga del randagismo che nei comuni che fanno capo al Parco Nazionale Cilento spesso culmina in atti di aspra e incivile intolleranza. La campagna di sensibilizzazione informa che a breve vi sarà anche l’affissione di manifesti: “E se ad essere solo e affamato fossi tu?”, per sottolineare la necessità di non ignorare, ma di farsi carico per tutta la comunità di un problema che esiste e va risolto civilmente. ●

Anche se fosse vero noi preferiamo sfamarli

L

e teorie sono fatte per essere avallate, a volte smentite e altre ancora attaccate. Nel nord Europa più che in Italia è tradizione consolidata creare mangiatoie e casette rifugio ove si elargiscono integrazioni alimentari agli uccellini che popolano i giardini delle villette. Sino a ieri questo sistema integrativo, esempio di una cultura emancipata ed altruista, non aveva deterrenti nel mondo scientifico. Ora uno studio, durato tre anni, dell’università britannica di Exeter e dell’associazione ambientalista British Trust for Ornithology (Bto) che ha avuto come soggetti le cinciarelle (Cyanistes caeruleus o Parus caeruleus) mina questa usanza sino ad ora considerata importante per la sopravvivenza dei piccoli volatili selvatici. La ricerca, pubblicata su Scientific Reports: «Ha evidenziato che le cinciarelle dei boschi che sono state rifornite con palline di grasso come alimento supplementare durante i mesi invernali hanno continuato a produrre pulcini che erano più piccoli e di peso corporeo inferiore e che hanno avuto una sopravvivenza inferiore ai pulcini degli uccelli che non avevano ricevuto alcun cibo supplementare». Il leader del team di ricerca Joon Blout, di BIoscioences dell’università di Exeter, ha sottolineato che le osservazioni vertevano a valutare i vantaggi di nutrire gli uccelli selvatici in inverno o durante tutto l’arco dell’anno. Le conclusioni necessitano, a nostro parere, di studi ulteriori, infatti nessuna relazione è stata valutata tenendo conto della composizione dell’alimento fornito e neppure si parla di inverno più o meno rigido.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 87

Appuntamenti GLI EVENTI, GLI APPUNTAMENTI

E LE DATE IMPORTANTI DA RICORDARE SELEZIONATE PER VOI DALLA NOSTRA REDAZIONE

Pet expo 8-10 Novembre 2013 Kopet - Korea Info: tel: +82/316978261 fax: +82/31697/8266 www.kopet.com kopet@kopet.com 15-18 Novembre 2013 CIPS 2013 China Import&Export Fair PazhouComplex, Guangzhou Info: tel. +86/10/88102257 fax +86/10/88102234 www.cipscom.com 20-23 Novembre 2013 Zoosphere 2013 Expoforum Ltd. San-Pietroburgo, Russia Info: tel. +7/812/2404040 zoosphere.lenexpo.ru s.hansen@expoforum.ru 17-19 Gennaio 2014 - IIPTF Laxmi Lawns, Pune India Info: tel +91/120/2427282 www.iiptf.com info@iiptf.com 23-24 Gennaio 2014 Global Pets Forum 2014 Amsterdam the Netherlands www.petsinfo.net 16-17 Febbraio 2014 ANIDO 2014 Kortrijk Xpo, Kortrijk, Belgium Info: tel. +32/56241111, fax +32/56204295 www.anido.be, anido@kortrijkxpo.com 12-14 Marzo 2014 Global Pet Expo Orange Country Convention Center Orlando, Florida, USA Info: tel. +1/203/5320000 fax +1/203/5320551 www.globalpetexpo.org 18-19 Marzo 2014 - Pats 2014 Sandown Park Surrey, UK Info: www.patshow.co.uk

Expo cani/Dog shows

D

1 Novembre 2013 Esposizione int.le canina Frosinone Info: ENCI 2-3 Novembre 2013 Esposizione int.le canina Busto Arsizio (VA) Info: ENCI 10 Novembre 2013 Esposizione int.le canina Latina Info: ENCI 16-17 Novembre 2013 Esposizione int.le canina Genova Info: ENCI 23-24 Novembre 2013 Esposizione int.le canina Cremona Info: ENCI 30 Novembre-1 Dicembre 2013 Esposizione int.le canina Verona Info: ENCI 14 Dicembre 2013 - Esposizione int.le canina Erba (CO) Info: ENCI

Expo gatti/Cat shows

C

9-10 Novembre 2013 Expo Feline Roma Info: ANFI

9-10 Novembre 2013 Campionato int.le ornitologico Cesema Fiere Info: FOI 9-11 Novembre 2013 Campionato reg. ornitologico Monguzzo (CO) Info: FOI 15-17 Novembre 2013 Campionato reg. ornitologico Marano Principato (CS) Info: FOI 17-24 Novembre 2013 74a Esposizione Ornitologica Internazionale “Città del Tricolore” Info: www.sor.re.it 22-24 Novembre 2013 Campionato int.le ornitologico Reggio Emilia Info: FOI 30 Novembre-1 Dicembre 2013 Campionato int. reg. ornitologico Bassano del Grappa (VI) Info: FOI 7-8 Dicembre 2013 - Campionato reg. Ornitologico Monterotondo (Roma) Info: FOI 24-26 Gennaio 2014 Camp. Mondiale Ornitologico Bari Info: FOI

23-24 Novembre 2013 Expo Feline Trento Info: ANFI

Annunci

7-8 Dicembre 2013 Expo Feline Mantova Info: ANFI 21-22 Dicembre 2013 Expo Feline Belluno Info: ANFI

Expo Uccelli/Bird shows

2-3 Novembre 2013 - Camp. Int.le Ornitologico Palermo Info: FOI

B

1-3 Novembre 2013 Campionato int.le ornitologico Salerno Info: FOI

“Cosmetica Veneta srl produttrice di cosmetici per animali domestici a marchio Yuup!® cerca agenti plurimandatari e distributori già operativi nel settore per toelettature e punti vendita in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Abruzzo, Marche, Campania, Sicilia e Sardegna. Inviate la vostra candidatura a info@cosmeticaveneta.it o contattateci al 0444 719637.”

PetTrend • Novembre 2013

87


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

LA NOSTRA REDAZIONE

HA SELEZIONATO PER VOI TUTTE LE AZIENDE DI PRESTIGIO DEL MONDO DEL PET SHOP

15:10

Pagina 88

AZIENDEinGIALLO ■ CANI E GATTI ■ Bosch Italia - Animali.it

Alimenti A&AG S.r.l. Div. Nutrexa Via Montello, 19/A 28066 Galliate (NO) www.nutrexa.com info@nutrexa.com

0321862871 fax 0321861674

Via Porta Palermo, 131 91011 Alcamo (TP) www.adragna.it info@adragna.it

092423013 fax 092422424

Affinity Petcare Italia S.r.l. Via Fabio Filzi, 25/a 20124 Milano www.affinity-petcare.com

numero verde 848-800496 fax 0266719002

Agras Delic S.p.a.

010588586 fax 010588914

Via San Vincenzo, 4 16121 Genova www.schesir.it contact@agras-delic.com

Agrizoo 2000 S.a.s. Via Circumvallazione esterna, 7 80018 Mugnano di Napoli (NA) www.professionalfood.it decennam@libero.it

All Pet S.r.l. Via Trieste, 603 21042 Caronno Pertusella (VA) www.allpet.it info@allpet.it

Almo Nature s.p.a P.za dei Giustiniani, 6 16123 Genova www.almo.it consumer@almo.eu

Amenopet.com S.r.l. Via Fioravante Martinelli, 56 00156 Roma www.amenopet.it info@amenopet.it

Arovit Italia S.r.l. Via dal Molin, 86 25015 Desenzano Del Garda (BS) www.arovit.it info@arovit.it

Avitabile Napoleone S.r.l Via Petrarca, 34 80022 Arzano (NA) www.tewa.it avitabilenapoleone@interfree.it contatto@tewa.it

Bau Fioc Madigest S.r.l. Z.I. Pucciarelli 06061 Castiglione del Lago (PG) www.baufioc.com info@baufioc.com

Bayer S.p.a V.le Certosa, 130 20156 Milano www.vetclub.it www.petclub.it info@petclub.it

Bolton Alimentare S.p.a. Via L. Einaudi, 18/22 22072 Cermenate (CO) www.boltonalimentati.it

88

02890441 fax 0289044820

Via Girardo Patecchio, 4 20141 Milano www.cargil.com

Cerere S.p.a.

017367271 fax 017367180

Via del Molino, 42 12057 Neive (CN) www.cerere.com cerere@cerere.com

Ciam S.r.l.

0736250484 fax 0736257854

Via Piemonte, 4 63100 Ascoli Piceno (AP) www.ciamanimali.it ciam@ciamanimali.it

Ciao Cucciolo S.a.s. tel. e fax 0815712523

PetTrend • Novembre 2013

0296450470 fax 0296450464

tel. e fax 0228901816

Via Palmanova, 67 20132 Milano www.ciaocucciolo.com matteoaugi88@hotmail.com

068604366 fax 068604341

0309914488 fax 0309120174

075851781 fax 0758517804

Via Rosa Luxemburg, 30 06012 Città di Castello (PG) www.conagit.it info@conagit.it

Continentale Nutrition Italia Trading S.r.l. 035235751 - 035270451 fax 0354136994

Dalla Grana Mangimi

Via Vittorio Veneto, 12 15048 Valenza (AL) www.myfamilyspets.com info@myfamilyspets.com

Farmina Pet Foods Italia

Via Marsan, 28/30 36063 Marostica (VI) www.disegnagroup.it info@disegnagroup.it

S.P. per Lardirago, 8 27010 Marzano (PV) www.diusapet.it info@diusapet.it

Strada dei Boschi, sn 28040 Marano Ticino (NO) www.dogperformance.com info@dogperformance.com

Via Romea, 10 30010 Monsole di Cona (VE) www.baubon.it infoservice@baubon.it

0382483059 fax 0382483056

0131950063 fax 0131952944

0818236000 fax 0815122135

059784399 fax 059783747

Faza S.r.l. 069476419 Via Casilina Km 22.600 fax 069476033 00040 Laghetto Di Montecompatri (RM) www.areapet.it info@areapet.it Formevet S.r.l. Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

024345891 fax 0243458922

Mondial Pet Distribution S.p.a. 0444830501

Via Zara, 74 36045 Lonigo (VI) nicola@officinalis.net

Dorado S.r.l. 03177911 fax 031779302

Estella S.r.l.

Far Pro Modena

Dog Performance 0239781 fax 0239784660

Strada Paiolo, 16 27010 Cura Carpignano (PV) www.enac.it info@enac.it

Via Ghiarole, 72 41057 Spilamberto (MO) www.farpro.it info@farpro.it

fax 011737089

Diusa Pet S.r.l. 075953817 fax 075951128

tel. e fax 050803275

Enac S.p.a.

Via Pittara, 44 10151 Torino www.ciuffogatto.it info@ciuffogatto.it

Disegna Group 0815737519 fax 0815737522

Eagle S.r.l. Via Pavoncella, 8 56010 Migliarino Pisano (PI) www.eagleitalia.it eagleitalia@tin.it

Ciuffogatto S.r.l. Unipersonale 0114513929

Via Tasso, 31 24121 Bergamo www.continentale-italia.it info@continentale-italia.it

3489006997 05221860236

Via Nazionale delle Puglie 80035 Nola (NA) www.farmina.com info@farmina.it

Conagit S.p.a. 010253541 fax 0102535498

Duecci S.r.l. Via Saccani, 2 42023 Cadelbosco di Sopra (RE) www.dueccisrl.com info@dueccisrl.com

Cargill S.r.l.

Adragna Alimenti Zootecnici S.r.l

3393516852

Via Manzoni, 9 20010 Vanzago (MI) www.bosch-Tiernahrung.de info@animali.it

Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Forza 10 - SANYpet S.p.a. 0424471424 fax 0424476392

Via Austria, 3 35023 Bagnoli di Sopra (PD) www.forza10.com forza10@forza10.com

Generale Conserve S.p.a. 0382947500 fax 0382947488

Piazza Borgo Pila - Torre B 39/26 16129 Genova

Gheda Mangimi S.r.l.

0321923244 fax 0321923211

Via Comuna Santuario, 1 46035 Ostiglia (MN) www.gheda.it gheda@gheda.it

Gimborn Italia S.r.l. Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it marketing@gimborn.it

042659140 fax 0426308158

Globalcibo S.r.l. Via Cortiglione, 25 14045 Incisa Scapaccino (AT) www.globalcibo.it franco.bianchi@globalcibo.it

0429785401 fax 0429767006

0105308711 fax 010 587761

038632677 fax 038632664

05225452 fax 0522943047

0141747820 fax 0141747821


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 89

AZIENDEinGIALLO Hill’s Pet Nutrition Italia S.r.l.

06545491 fax 0654549560

Via Giorgione, 59-63 00147 Roma www.hillspet.it

Nova Foods S.r.l. Via Pecori Giraldi, 59/A 36070 Castelgomberto (VI) www.novafood.com info@novafood.it

0445941494 fax 0445941522

Spagnol Group

0432699322 fax 0432691008

Spinace S.r.l.

0309032308 fax 0309031460

Tienne S.r.l.

Hunter International GmbH +49/520291060 Grester Strasse, 4 33818 Leopoldshoehe www.hunter.de info@hunter.de

fax +49/520215333

Imperial Food S.r.l. Via Galvani, 2 - 43018 Sissa (PR) www.imperialfoodpets.com

Interpet S.r.l.

Nuova Fattoria S.r.l. 058394480 fax 0583403381

Via San Pieretto, 42 55060 Badia Contignano (LU) www.interpetmarket.com

interpet@libero-it

La Ticinese Farmaceutici S.n.c. 0382573789 Via Vigentina, 102 27100 Pavia www.laticinese.it

Life Petcare S.r.l.

fax 0382575576 info@laticinese.it tel. e fax 0575411013

Via di Basserone, 57 52041 Badia al Pino (AR) www.lifepetcare.it

info@lifepeteare.it

Macropet S.r.l.

0549907399 fax 0549906629

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com info@macropet.com

Via Industriale, 70 25016 Ghedi (BS) www.nuovafattoria.com info@nuovafattoria.com

Nutrix Più S.r.l. Via Potenza, 92 62022 Castelraimondo (MC) www.nutrixpiu.com nutrix@nutrixpiu.com

Pet360 S.r.l.

025776111 fax 0257510890

V.le MilanoFiori Str. 2 Pal C3 20090 Assago (MI) www.pedigree.it

Methodo Chemicals S.r.l.

05226566 fax 0522653549

info@methodochemicals.it

Monge & C. S.p.a. 017274711 Via Savigliano, 31 fax 0172747198 12030 Monasterolo di Savigliano (CN) www.monge.it info@monge.it Morando S.p.a. Via Chieri, 61 10020 Andezeno (TO) www.morando.it morando@morando.it

MP Group S.r.l. Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com mp@versele.it

0119433311 011943428

0187413799 Via Repubblica, 82 fax 0187415142 54011 Frazione Albiano Magra Aulla (MS) www.natural-line.eu info@natural-line.eu

servizio clienti: 800714021 Via Bobbio, 1/3 rosso 16137 Genova www.naturina.it

New Pet Food Italia S.r.l.

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Risa S.r.l. Via del Molino, 50 12052 Neive (CN) www.risa.it risa@risa.it

Naturina S.a.s.

Via G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

Via Morelli, 34/B 21053 Castellanza (VA) reboitalia@libero.it

Rinaldo Franco S.p.a.

Natura Line S.r.l.

Nestlé Purina Petcare S.p.a.

Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola d’Arda (PC) www.raggiodisole.it www.mckerk.it info@raggiodisole.it

Royal Canin Italia S.r.l. 800-525505 fax 028181713

0376946111 Via Gerra, 3/5 fax 0376946171 46043 Castiglione delle Stiviere (MN) www.newpetfooditalia.com commerciale@newpetfooditalia.com

Via Anton Checov, 50/2 20151 Milano www.royalcanin.it info@royal-canin.it

0521340327 fax 0521340319

Via Marconi, 4/2 40057 Granarolo E. (BO) www.valpet.it servizio.clienti@valpet.it

fax 0523980300

0331502700 fax 0331502703

0248376157 fax 0241291840

017367271 fax 017367180

023347611 fax 0233490091

www.kippy.it info@kippy.it

Veter Zoo S.r.l. Via Morettini, 19 06128 Perugia www.veter-zoo.com veter-zoo@veter-zoo.com

Via Monti Lepini, 112 03100 Frosinone www.olistikavetline.com info@olistikavetline.com

Vitakraft Italia S.p.a.

Vitasol S.p.a. Via del Boscone, 15 25014 Castenedolo (BS) www.vitasol.it info@vitasol.it

Wonderfood S.p.a. Strada Dei Censiti, 2 47891 Repubblica di San Marino www.wonderfood.com info@wonderfood.com

Zolux Italia Via Balzani,14 40069 Zola Pedrosa (BO) www.zolux.com info@zolux.it

Zoodiaco V.le Della Cooperazione, 16 45100 Borsea (RO) www.zoodiaco.com zodiaco@zodiaco.com

Zoo Planet S.r.l. Via Malcanton, 6 35017 Piombino Dese (PD) www.zooplanet.it info@zooplanet.it

Zootecnica Alimentare S.r.l. 0755172574 fax 0756975092

051760349 fax 0516056448

075985151 fax 075985151

Via della Fattoria, 39 06084 Bettona (PG) www.vbbpetfood.eu info@vbbpetfood.eu

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Snogghy S.n.c. Via Brodolini, 21 06070 Ellera di Corciano (PG) www.snogghy.com info@snogghy.com

tel. e fax 095653858 800228083

Vetline

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100

Rebo S.r.l. 0522942788 0522942755

tel. e fax 038666326

Via Argine Valle, 68 int. C 46022 Felonica (MN) www.qvet.it info@qvet.it

Racof S.r.l.

Contrada S. Croce Calcare 95040 Ramacca (CT) tienne@tiscali.it

V.B.B. S.r.l. 022043764

Proma Soc. Coop tel. e fax 0746694051 Via Salaria per l’Aquila snc 02010 S. Ruffina di Città Ducale (RI)

Via Pedemontana, 35 loc. Mamiano 43029 Traversetolo (PR) www.racof.com info@racof.com

0422853929 fax 0422853775

Via Comunale di Faè, 66 31046 Oderzo (TV) www.spinace.it info@spinace.it

Valpet S.r.l. 0737641171 fax 0737643011

P.le Bacone, 2 20129 Milano www.pet360.it

Q.Vet S.r.l.

Mars Italia S.p.a.

Via A.M. Ampere, 33 42017 Novellare (RE) www.methodochemicals.it

N.P. Industries Via Valcellina, 37 33097 Spilimbergo (PN) www.professionalpets.it info@professionalpets.it

0445369877 fax 0445368612

Via della Fisica, 15 36016 Thiene (VI) www.spagnolgroup.it infopet@spagnolgroup.it

Via di Macchia Palocco, 280 00125 Acila (RM) www.zooal.it zooal@tin.it

0755051546 fax 0755051143

0775841024 fax 0775838562

075965601 fax 0759656020

0302739611 fax 0302739620

0549943311 fax 0549943312

051754816 051759896

0425474645 fax 0425474647

0499350400 fax 0499350388

065214500 fax 0652310023

PetTrend • Novembre 2013

89


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 90

AZIENDEinGIALLO Igiene e cura Alframa S.r.l.

tel. e fax 0226141945

Leoncavallo Ruggero, 41 20131 Milano www.catnature.com alframasrl@virgilio.it

Eagle S.r.l.

Alpi Service S.n.c.

011975941 fax 011974453

Via dell’Artigianato, 5 12033 Faule (CN) www.alpiservice.com info@alpiservice.com

Avitabile Napoleone S.r.l. Via Petrarca, 34 80022 Arzano (NA) www.tewa.it avitabilenapoleone@interfree.it contatto@tewa.it

0815737519 fax 0815737522

Zona PIP Frazione Penna 52028 Terranuova Bracciolini (AR) www.baldecchi.it infotech@baldecchi.it

Bayer S.p.a.

0559705281 fax 0559705352

V.le Certosa, 130 20156 Milano www.vetclub.it www.petclub.it info@petclub.it

054464418 fax 0544479252

Via Fossombrone, 66 48124 Ravenna www.beaphar.com info@beaphar.com

Camon S.p.a.

0456608511 fax 0456608512

Formevet S.r.l.

024345891 fax 0243458922

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it marketing@gimborn.it

Via Einaudi, 13 35030 Saccolongo (PD) www.innovet.it innovet@innovet.it

Via San Pieretto, 42 55060 Badia Contignano (LU) www.interpetmarket.com interpet@libero-it

0113490232 fax 0113490526

Via Manzoni, 2 10092 Beinasco (TO) www.candioli.it info@candioli.it

05225452 fax 0522943047

Ceva Salute Animale S.p.a.

03965591 fax 0396559244

Viale Colleoni, 15 20864 Agrate Brianza (MB) www.ceva-italia.it

Via Limitese, 112/116 50053 Spicchio Vinci (FI) www.ivsanbernard.it info@ivsanbernard.it

Italsystem S.a.s.

Chemi-Vit S.r.l.

0522887959 fax 0522888200

Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com

Via Corciano, 14 47900 Rimini www.1allsystems.com

0498015583 fax 0498015737

058394480 fax 0583403381

0571509106 fax 0571509618

Chifa S.r.l.

0331932014 fax 0331932510

Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it chifasrl@tiscali.it

0541731428 fax 0541731395 info@1allsystems.com

fax 0382575576

Laviosa Chimica Mineraria S.p.a.

Ciam S.r.l.

0736250484 fax 0736257854

Via Piemonte, 4 63100 Ascoli Piceno (AP) www.ciamanimali.it ciam@ciamanimali.it

Via L. Da Vinci, 21 57123 Livorno www.laviosa.it

0586434000 fax 0586434210 info@laviosa.it

Liquind Wellness Company srl 0306150398 Via delle Rose, 9 fax 0306187972 25015 Desenzano del Garda (BS) www.petformance.eu info@petformance.eu

Cosmetica Veneta S.r.l. tel. e fax 0444719637 info@cosmeticaveneta.it

Croci S.p.a. Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com info@crocitrading.com

PetTrend • Novembre 2013

0332870860 fax 0332462439

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

Pets Fitness

tel. e fax 07131935

Via Fossombrone, 26 48100 Ravenna www.petvillage.it info@petvillage.it

054464418-0544471768 fax 0544479252

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Rinaldo Franco S.p.a. Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Sementi Dom Dotto S.p.a. Via Lavariano, 41 33050 Mortegliano (UD) www.sementidotto.it info@sementidotto.it

0302791814 fax 0302793319

0248376157 fax 0241291840

0432760442 fax 0432761665

Sepiolsa S.a.

023319855 fax 02316560

Ufficio Italia Via General Govone, 56 20155 Milano www.sepiolsaitalia.com info@sepiolsaitalia.com

Solvay Chimica Italia S.p.a.

La Ticinese Farmaceutici S.n.c. 0382573789 Via Vigentina, 102 27100 Pavia www.laticinese.it info@laticinese.it

0432699322 fax 0432691008

Porrini Pet S.r.l.

Via Fratelli Cervi, snc Centro direzionale Milano Due - Palazzo Borromini 20090 Segrate (MI) www.msd-animal-healt.it

IV San Bernard S.r.l.

tel. e fax 0661560728

Via Soderini, 8 60027 Osimo (AN) www.petsfitness.com info@petsfitness.com

Pet Village S.r.l.

Intervet Italia S.r.l. (sede amm.) 02516861

Candioli

90

N.P. Industries Via Valcellina, 37 33097 Spilimbergo (PN) www.professionalpets.it info@professionalpets.it

Interpet S.r.l.

Via Lucio Cosentino, 1 37041 Albaredo d’Adige (VR) www.camon.it camon@camon.it

Merini Maurizio Via Baveno, 7/A 00166 Roma www.merinioverline.it maurizio.merini@libero.it

Via Antighe, 48 31041 Cornuda (TV) www.follador.net

Innovet

Beaphar Italia S.r.l.

tel. e fax 050803275

Merial Italia S.p.a. 02577661 Milano Fiori, Strada 6, Palazzo E/5 fax 0257766305 20090 Assago (MI) www.merial.com merial.italia@merial.com

Follador

Gimborn Italia S.r.l. 0239781 fax 0239784660

0373938345 fax 0373982427

Via Pavoncella, 8 56010 Migliarino Pisano (PI) www.eagleitalia.it eagleitalia@tin.it

Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

Baldecchi S.n.c.

Via Vicenza, 52/P-10 Camisano Vicentino (VI) www.cosmeticaveneta.it

DRN S.r.l. Via Bellisario, 23/25 26020 Palazzo Pignano (CR) www.drnsrl.it marketing@drnsrl.it

0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

V.le Lombardia, 20 20021 Bollate (MI) www.solvcat.com lettiere.vendite@solvay.com

Stefanplast S.p.a. Via Piazza, 47 36020 Castegnero (VI) www.stefanplast.it stefanplast@stefanplast.it

0229092921 fax 0229092576

0444639011 fax 0444638315

Tolsa Italia S.r.l. 0458780364 Viale del Lavoro, 43 fax 0458780374 37036 San Martino Buon Albergo (VR) www.tolsa.com info@tolsa.com Trixie Italia S.p.a. Via E. Fermi, 6 36045 Alonte (VE) www.trixie.de

Tucano Internazionale Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it info@tucanoint.it

Virbac Via Caldera, 21 20153 Milano www.virbac.it webmaster@virbac.it

0444835329 fax 0444833352 info@trixie.it 031513082 fax 0313347491

024092471 fax 0240924777


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 91

AZIENDEinGIALLO Vitakraft Italia S.p.a.

075965601 fax 0759656020

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Wonderfood S.p.a. Strada Dei Censiti, 2 47891 Repubblica di San Marino www.wonderfood.com info@wonderfood.com

Zoodiaco V.le Della Cooperazione, 16 45100 Borsea (RO) www.zoodiaco.com zodiaco@zodiaco.com

0549943311 fax 0549943312

0425474645 fax 0425474647

Accessori Alpi Service S.n.c.

011975941 fax 011974453

Via dell’Artigianato, 5 12033 Faule (CN) www.alpiservice.com info@alpiservice.com

Ballatore Pietro Via Gasperina, 96 www.ballatoreroma.com info@ballatoreroma.com

Bruma S.r.l. Contrada Vaglie, 23/B 62010 Pollenza (MC) www.bruma.it bruma@bruma.it

Camon S.p.a. Via Lucio Cosentino, 1 37041 Albaredo d’Adige (VR) www.camon.it camon@camon.it

Charlott90s Dress

388-4829264 ameliapet1@gmail.com tel. e fax 067236701 00118 Roma

CI.A.CRI. S.a.s.

Coltelleria Polla Via Vochieri, 69 15100 Alessandria www.polladino.com

Croci S.p.a. Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) info@crocitrading.com

DM LAB - Lilliboo Ripa Di Porta Ticinese, 13 www.lilliboo.com

Dog Line S.n.c. Via Della Tecnica, 94 36043 Camisano Vicentino (VI) www.dogline.it

Eco & Biofood S.r.l. Via Agnoletti, 6 42100 Reggio Emilia www.n1bio.com

0722350102 fax 0722350182

SS 423 Urbinate, 98 61029 Urbino (PU) www.farmafit.com farmafit@farmafit.com

Via Amendola, 532 Regione Spolina 13876 Cossato (BI) www.farmcompany.it info@farmcompany.it

015511310 fax 0158129259

Ferplast S.p.a.

0445429111 fax 0445429115

0152558103 fax 0152558083

Flair Pet S.r.l.

0424383101 fax 0424390792

+49/453240440 +49/4532404466 fax +49/4532404442

0444436491 fax 0444436509

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Gimborn Italia S.r.l.

0815260121 0815240312

tel. e fax 0131264774

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it marketing@gimborn.it

Giolo Giorgio Via Marconi, 76/78 30010 Pegolotte di Cona (VE) www.giorgiogiolo.it info@giorgiogiolo.it

Giolo Guido lipolla@libero.com 0332870860 fax 0332462439

Via Roma, 22/24/26 30010 Pegolotte di Cona (VE) www.giorgiogiolo.it/guidogiolo info@guidogiolo.it

Giò Pet di Patrizia Giovannetti tel. e fax 0236550758 20143 Milano dm.lab@libero.it 0444240653 fax 0444532511 dogline@dogline.it

Viale Augusto Righi, 89 www.giopet.com info@giopet.com

info@n1bio.com

Italdog

interpet@libero-it 0934467339 94012 Barrafranca (EN)

Karlie Heimtierbedarf GmbH +49/2957770 Graf Zeppelin Strasse 13 fax +49/295777399 33181 Bad Wuennenberg, Haaren (Germany) www.karlie.de info@karlie.de 031920676 fax 0313541299

Via Gorizia, 10 22073 Fino Mornasco (CO) www.lariuspet.com

info@lariuspet.com tel. e fax 0445/520430

Via del Redentore, 3 36015 Schio (VI)

Macropet S.r.l.

0549907399 fax 0549906629

Via dell’Artigianato, 13 - Z.A. 35040 Megliadino San Vitale (PD) www.happypetitaly.com info@happypetitaly.com

info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Marchioro S.p.a.

0444901700 fax 0444901710

Via Croce, 60 36030 Castelnovo (VI) www.marchioro.it

info@marchioro.it

Melcos S.n.c.

0459584077 fax 0459584078

Via Roma, 52 37060 Castel D’Azzano (VR) www.guendy.com

info@guendy.com

MPS S.n.c. 05225452 fax 0522943047

0444572190 fax 0444370902

Via Zambon, 69 36051 Creazzo (VI) www.mpsitalia.it

info@mpsitalia.it

Nestlé Purina Petcare S.p.a. 042659305 fax 042659306

Via G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

On Site S.r.l. 042659197 fax 0426509030

255571962 50137 Firenze

0429888850 fax 0429888860

di Maltese & C. ZI C. da Fegotto 91013 Calatafimi Segesta (TP) www.original-legno.it

P.A.C. Dog Italia S.r.l. Via Carignani, 120 55100 San Filippo (LU) www.pacdogitalia.com

800-525505 fax 028181713

0342200070 fax 0342211855

Via Nazionale, 6 23012 Castione Andevenno (SO) www.onsitesrl.it

info@onsitepet.it

Original Legno Italia S.a.s.

Haf Italia S.a.s. 0432746150 Via della Stazione, 54/6 fax 0432604739 33048 San Giovanni al Natisone (UD) www.hafitalia.com info@hafitalia.com Happy Pet Italy by CM

0522792968 fax 0522562897

058394480 fax 0583403381

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

FOP S.p.a.

01311850809

info@inamorada.com

Via San Pieretto, 42 55060 Badia Contignano (LU) www.interpetmarket.com

Lidy Factori S.r.l.

Via Valle S. Felicita, 5/B 36060 Romano d’Ezzelino (VI) www.flairpet.com info@flairpet.com

0456608511 fax 0456608512

0163826661 fax 0163850442

Larius Pet S.n.c.

Ferribiella S.p.a.

Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it fop@fop.it

info@imac.it

Via Martiri, 12/14 28078 Romagnano Sesia (NO) www.inamorada.com

Contrada Abate S/N info@gruppomonte.com

Via I Maggio, 5 - Z. l. 36070 Castelgomberto (VI) www.ferplast.com info@ferplast.com

0733549333 fax 0733549054

0444482301 fax 0444482500

Via Ghisa, 24 36070 Tezze di Arzignano (VI) www.imac.it

Interpet S.r.l.

Farm Company Pet Products S.r.l.

Carl Benz Weg, 13 Bargteheide (Germania) www.flexi.de info@fiexi.de

Imac S.r.l.

Inamorada

Farmafit Italia S.n.c.

Flexi-Bogdahn Int. Gmbh & Co

Via Dania, 8 15079 Ovada (AL) www.charlottesdress.com info@charlottesdress.com

Via della Libertà, 473 80010 Villaricca (NA) www.ciacri.it ciacri@ciacri.it

0131950063 fax 0131952944

Strada Trossi, 33 13871 Verrone (BI) www.ferribiella.it info@ferribiella.it

Ameliapet - Jewels for dogs Via prov.le Collepasso, 7B 73042 Casarano (LE) www.ameliapet.it

Estella S.r.l. Via Vittorio Veneto, 12 15048 Valenza (AL) www.myfamilyspets.com info@myfamilyspets.com

0924514511 fax 0924515292

info@original-legno.it 0583952945 fax 0583953162 info@pacdogitalia.com

Pet’s creation di Valentino Sante Zona industriale lotto 13 70042 Mola di Bari (BA) Info@pets-creation.com

Pet Village S.r.l. Via Fossombrone, 26 48100 Ravenna www.petvillage.it

0804735719

054464418 - 0544471768 fax 0544479252 info@petvillage.it

PetTrend • Novembre 2013

91


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 92

AZIENDEinGIALLO Porrini Pet S.r.l.

0302791814 fax 0302793319

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Prima S.r.l.

0429783975 fax 0429789768

Via Negrelli, 21 34043 Monselice (PD) www.prima-srl.com prima.srl@tin.it

Stefanplast S.p.a.

0444639011 fax 0444638315

Via Piazza, 47 36020 Castegnero (VI) www.stefanplast.it stefanplast@stefanplast.it

Telcom S.p.a.

0831348111 fax 0831304510

Via dell’Industria, 1 72017 Ostuni (BR) www.telcomitalia.it telcom@telcomitalia.it

Promogreen. Com S.r.l.

038345143 fax 0383214617

Via Emilia, 27 27058 Voghera (PV) www.promogreen.com info@promogreen.com

Tria-De S.r.l. Via Marconi, 29 20090 Rozzano (MI) www.tria-de.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Slow Global

0161219438 fax 0161220542

Cascina Malcotta 13010 Stroppiana (VC) slowglobal@gmail.com

0245712422 - 0257511907 fax 0245704560

Trixie Italia S.p.a. Via E. Fermi, 6 36045 Alonte (VE) www.trixie.de info@trixie.it

United Pets S.r.l. V.le Certosa, 46 20155 Milano www.unitedpets.it

triade@tria-de.it 0444835329 fax 0444833352

Valla

0108391440 fax 0108391440

Via N. Costa, 42/R 16139 Genova www.vallaitaly.com sales@vallaitaly.com

Venturi Giuseppe

0543945316 fax 0543945184

Via S.F. D’Assisi, 31 47016 S. Savino di Predappio (FC) www.venturionline.it info@venturionline.it

Vitakraft Italia S.p.a.

075965601 fax 0759656020

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Zoodiaco 023927041 fax 0239219774 info@unitedpets.it

0425474645 fax 0425474647

V.le Della Cooperazione, 16 45100 Borsea (RO) www.zoodiaco.com zodiaco@zodiaco.com

■ MAMMIFERI ■ Nestlé Purina Petcare S.p.a.

Alimenti All Pet S.r.l.

0296450470 fax 0296450464

Via Trieste, 603 21042 Caronno Pertusella (VA) www.allpet.it info@allpet.it

Boccacci S.r.l.

0620433565 fax 0620433512

Via Casilina, 1670 00133 Roma www.boccaccisrl.it info@boccaccisrl.it

Calcio Mare S.n.c. di Corrizzato P. & C. 0423724073 Via per Salvatronda Z.I. Esp. 48 fax 0423742252 31033 Castelfranco V.to (TV) www.calciomare.com - www.aqualine.it info@calciomare.com

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com info@fiory.com

Formevet S.r.l.

fax 0523980300

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

Risa S.r.l.

0522887959 fax 0522888200

Via del Molino, 50 12052 Neive (CN) www.risa.it risa@risa.it

0341530138 fax 0341530392

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it servizio.clienti@valpet.it

024345891 fax 0243458922

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Viten S.r.l.

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Via Faedis, 21 33040 Povoletto (UD) www.viten.it info@viten.it

Zoodiaco

Gimborn Italia S.r.l.

05225452 fax 0522943047 marketing@gimborn.it

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriale, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

MP Group S.r.l. Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago - Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com

92

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100

Vitakraft Italia S.p.a.

Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

PetTrend • Novembre 2013

0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com 0522942788 0522942755 fax 0522946191 mp@versele.it

0281811 fax 0281817133

Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola D’Arda (PC) www.raggiodisole.it www.mckerkit info@raggiodisole.it

Valpet S.r.l.

Fioretta Rag. Gianni S.a.s.

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it

V.le G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

V.le della Cooperazione, 16 45100 Rovigo www.zoodiaco.com zoodiaco@zoodiaco.com

Chemi-Vit S.r.l.

0331932014 fax 0331932510 chifasrl@tiscali.it

Fioretta Rag. Gianni S.a.s. Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com

0341530138 fax 0341530392 info@fiory.com

Formevet S.r.l.

024345891 fax 0243458922

Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com 017367271 fax 017367180

0395321255 0395321019 fax 0395321433

Laviosa Chimica Mineraria S.p.a. Via L. Da Vinci, 21 57123 Livorno www.laviosa.it info@laviosa.it

0586434000 fax 0586434210

Macropet S.r.l.

0549907399 fax 0549906629

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l. 075965601 fax 0759656020

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Porrini Pet S.r.l. 0432664401 fax 0432679043

0302791814 fax 0302793319

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0425474645 fax 0425474647

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com

record@recordit.com

Trixie Italia S.r.l.

0444835329 fax 0444833352

Via E. Fermi, 14/16 36040 Alonte (VI) www.trixie.de

Igiene e cura Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com

Chifa S.r.l.

Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it

0522887959 fax 0522888200

Valpet S.r.l.

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it

Vitakraft Italia S.p.a.

info@trixie.it 0395321255 0395321019 fax 0395321433 servizio.clienti@valpet.it

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it

075965601 fax 0759656020 info@vitakraft.it


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 93

AZIENDEinGIALLO ■ PESCI E ACQUARI ■ Acquarama Italia S.r.l. Piazza Pio IX, 5 00167 Roma www.acquaramaitalia.it

0661662407 fax 06291847

acquarama.italia@tiscali.it

Acquario di Bologna S.r.l. Via Matteotti, 37 051796030 - 051790120 40064 Ozzano dell’Emilia (BO) fax 051796203 www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it

Acquario di Bologna S.r.l. 0266011497 Via Telemaco Signorini, 9 fax 0266011498 20092 Cinisello Balsamo (MI) www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it Acquariolandia Italia tel. e fax 024598320 Via F. Rismondo, 119 - 20153 Milano acquariola@tiscali.it Acquario Lombardo S.r.l. Via Trento, 18/35 20035 Lissone (MI) www.acquariolomabardo.com info@acquariolombardo.com

0392459689 tel. e fax 039482534

All Pet S.r.l.

0296450470 fax 0296450464

Via Trieste, 603 21042 Caronno Pertusella (VA) www.allpet.it

info@allpet.it

Amblard S.a.

+33/563987153 - 563987154 20, Avenue de la Chevaliere fax +33/563612491 81200 Mazamet (Francia) www.amblard.fr italia@amblard.fr

Aquarialand S.a.s. Corso Tazzoli, 228/10 10137 Torino www.aquarialand.com

0113112967 fax 0113147463

aquarialand@aquarialand.com

Aquaristica S.r.l. Via A. Labriola, 10/12 40010 Sala Bolognese (BO) www.aquaristica.it

0516814188 fax 0516814294 aquaristica@aquaristica.it

Aquarium Boutique

tel. e fax 090719090 Via XXVII Luglio, 66 - 90123 Messina www.aquariumboutique.it info@acquariumboutique.it

Aquarium La Torre

tel. e fax 0882375861 tel. e fax 0882374476

Via A. Righi, 1/E-F 71016 San Severo (FG) www.aquariumlt.com

aquariumlt@tiscalinet.it

Aquarium S.n.c.

0997771064 fax 0997771242 aquasnc@tin.it

Via Stelle Marine, 27 74029 Talsano (TA)

Aquatronica (divisione di A.E.B. S.p.A.)

0522494427 fax 0522494410 www.aquatronica.com www.aeb.it

Via dell’Industria, 20 42025 Cavriago (RE) info@aquatronica.com

Aquili Andrea Via dell’Artigiano, 25 www.aquili.it

tel. e fax 071740640 60037 Monte San Vito (AN) info@aquili.it

Arredopet by Gruppo Monte Contrada Abate S/N info@gruppomonte.com

0934467339 94012 Barrafranca (EN)

Askoll Uno S.r.l.

0444666700 fax 0444666701

Via Galvani, 31/33 36066 Sandrigo (VI) www.askoll.it

askoll@askoll.it

Avi Fauna

070564836 fax 070564023

Via Italia, 135 09134 Pirri (CA) www.avifaunasnc.it

muacor@tiscali.it

Bionatura Impianti S.r.l. Via Alpi, 5 23873 Missaglia (LC) www.bionaturaimpianti.it

0399241247 fax 0399201971

info@bionaturaimpianti.it

Calcio Mare S.n.c. di Corrizzato P. & C. Via per Salvatronda Z.I. Esp. 48 31033 Castelfranco V.to (TV) www.calciomare.com info@calciomare.com

0423724073 fax 0423742252 www.aqualine.it

Carmar S.a.s. 0815743501 - 0815743459 Via Aldo Moro, 28 fax 0815743496 80046 San Giorgio a Cremano (NA) www.carmarsas.it info@carmarsas.it Carmar New S.r.l.

0817529205

Via Repubbliche Marinare, 126/128 80147 Napoli fax 0817529262 www.carmarnew.com carmar.pr@tin.it

CE.A.B. di Ferrari Pierluigi Via Pietro Rescatti, 20 25124 Folzano (BS) www.ceabacquari.it

0302667121 fax 0302168469 info@ceabacquari.it

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com

0522887959 fax 0522888200 info@chemivit.com

Cia S.r.l. 0114508893 Strada del Francese, 152/6L fax 0114508901 10156 Torino www.cia-acquari.it commerciale@ciasrl-acquari.it Croci S.p.a.

0332870860 fax 0332462439

Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com

info@crocitrading.it

Dennerle GmbH +49/63317241703 Kroepperstraße, 17 fax +49/63317241203 66957 Vinningen (Germania) www.dennerle.de b.kaufmann@dennerle.de Eschematteo S.r.l.

0521607889 fax 0521399245

Via Ugozzolo, 101/A 43122 Parma www.eschematteo.it

info@eschematteo.it

Ferplast S.p.a.

0445429111 fax 0445429115

Via I Maggio, 5 - Z.I. 36070 Castelgomberto (VI) www.ferplast.com

info@ferplast.it

Fishfan S.r.l.

051780868 fax 051780849 rocco@fishfan.it

Via G. Puccini, 3/3 40055 Villanova di Castenaso (BO)

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Giumar S.r.l. Via Tamburiello, 34 80040 Volla (NA) www.giumarsrl.it

0817741925 - 0818982101 fax 0817747430 giumarsrl@virgilio.it

Globus International S.r.l. Via Burrone, 4 17031 Albenga (SV) www. beachworld.it

0182559495 fax 0182559482 ceo@beachworld.it

Hydor S.r.l.

04248877 fax 0424887887

Via Voiron, 27 36061 Bassano del Grappa (VI) www.hydor.com

info@hydor.com

lemmi Ermanno tel. e fax 059386076 Via Viazza, 120 41010 Ganaceto (MO) www.paginegialle.it/iemmierman iemmi.ermanno@tiscalinet.it Italia Azoo di Corazza Luca Via Consiglio dei Sessanta, 24 47891 Dogana Repubblica di San Marino www.sottacqua.net

Kuda Tropical Fish S.r.l. Via delle Industrie, 34 26010 Bagnolo Cremasco (CR) www.kudafish.it

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

0549909942 fax 0541489924

info@sottacqua.net 0373234461 fax 0373236714 info@kudafish.it 0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051 969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051 969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100 Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola d’Arda (PC) www.raggiodisole.it info@raggiodisole.it

Reef International S.a.s.

Rinaldo Franco S.p.a.

prd@prodac.it - info@prodac.it

record@recordit.com

Saima Pet International Via San Gennariello, 8 80040 Cercola (NA) saimapet@libero.it

tel. e fax 0815550699

Sera Italia S.r.l. 0516661301 Via Gamberini, 110 - Gavaseto 0516661333 40018 San Pietro in Casale (BO) fax 0516669133 www.sera.it info.seraitalia@sera.biz Sicce Italia S.r.l.

0444462826 fax 0444462812

Via Vittorio Emanuele, 115 36050 Pozzoleone (VI) www.sicce.com

info@sicce.com

TAF Trans Aquarium Fish

0119866465 fax 0119866143

Via Casale, 27 10060 Scalenghe (TO) www.tafsrl.to

info@tafsrl.to

Teco S.r.l.

0544408333 fax 0544280084

Via A. Sansovino, 35 48100 Ravenna www.tecoonline.com

teco@tecoonline.com

Tetra Italia S.r.l.

0290448368 fax 0290756096

Via Ludovico il Moro, 6 20080 Basiglio (MI) www.tetraitalia.it

italia@tetra.net

Trixie Italia S.p.a.

0444835329 fax 0444833352

Via E. Fermi, 6 36045 Alonte (VE) www.trixie.de

info@trixie.it

Tucano Internazionale S.r.l. Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it

031513082 fax 0313347491 info@tucanoint.it

Valpet S.r.l.

0395321255 fax 0395321 433

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it

servizio.clienti@valpet.it

Valverde Aquarium S.r.l. Via dei Ronchi, 15 26813 Graffignana (LO) valverde.aquarium@libero.it

Vitakraft Italia S.p.a. Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it

Vitrea S.r.l. Prov. Limidi-Ravarino, 62 41010 Limidi (MO) www.vitrea.it

Zolux S.a.s.

Via Padre Nicolini, 22 35013 Cittadella (PD) www.prodac.it

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com

Porsa Italy S.r.l.

0495971677 fax 0495971113

0331792443 fax 0331772839

Via Arconti, 11 21013 Gallarate (VA) www.reef-international.com reefint@tin.it

Piranha Tropical Life 0881638838 III Traversa Corso del Mezzogiorno 71100 Foggia fax 0881339154 www.piranhatropicalife.it info@piranhatropicalife.it

Pro.D.Ac. International S.r.l.

www.mckerk.it

Red Sea Europe +33/2/32377137 Saint Denis, Route Betreuil fax +33/2/32377136 27130 Verneuil Sur Avre - Francia www.redseaeurope.com info@redseaeurope.com

Zanolli Mario

0302650248 Via Romolo Gessi, 210 0302150016-0302650211 25135 Sant’Eufemia (BS) fax 0302151221-0302158315 www.porsaitaly.com info@porsaitaly.com

fax 0523980300

Via Mattarana, 11/A 37141 Verona www.mariozanolli.it 141, Coùrs Paul Doumer 17100 Saintes (Francia) www.zolux.com

Zolux Italia Via Balzani, 14 40069 Zola Pedrosa (BO) www.zolux.com

037188127 fax 037188614

075965601 fax 0759656020 info@vitakraft.it 059565688 fax 059859183 info@vitrea.it 045973472 fax 045973473 info@mariozanolli.it

+33/5/46746969 fax +33/5/46747070 info@zolux.com 051754816 fax 051759896 info@zolux.it

PetTrend • Novembre 2013

93


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 94

AZIENDEinGIALLO ■ RETTILI E ANFIBI ■ Croci S.p.a.

0332870860 fax 0332462439

Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com

info@crocitrading.it

Fioretta Rag. Gianni S.a.s. Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com

0341530138 fax 0341530392 info@fiory.com

FOP S.p.a.

0444436491 fax 0111136509

Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it

fop@fop.it

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Gimborn Italia S.r.l. Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it

05225452 fax 0522943047 marketing@gimborn.it

Imac, S.r.l. Via Ghisa, 24 36070 Tezze di Arzignano (VI) www.imac.it

Macropet S.r.l. Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com info@macropet.com

0444482301 fax 0444482500 info@imac.it 0549907399 fax 0549906629

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

Trixie Italia S.r.l.

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

Via E. Fermi, 14/16 36040 Alonte (VI) www.trixie.de info@trixie.it

MP Group S.r.l.

Tucano Internazionale S.r.l.

0522942788 0522942755 fax 0522946191

Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago - Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com mp@versele.it

Piranha Tropical Life F.Ili Traversa Corso del Mezzogiorno 71100 Foggia www.piranhatropicalife.it info@piranhatropicalife.it

0881638838 fax 0881339154

0444835329 fax 0444833352

Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it info@tucanoint.it

Valpet S.r.l.

0395321255 0395321019 fax 0395321433

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it servizio.clienti@valpet.it

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100

Vitakraft Italia S.p.a.

Via Cappuccini, 7 fax 0523980300 29017 Fiorenzuola D’Arda (PC) www.raggiodisole.ft - www.mckerk.d info@raggiodisole.it

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

Rettilissima di M. Bianco

0392024910 fax 0392849025

Via del Commercio, 25 20040 Bellusco (MI) rettilissima@virgilio.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com

031513082 fax 0313347491

Zoomania

075965601 fax 0759656020

tel. e fax 0818610459

Via Vittorio Veneto, 414 80058 Torre Annunziata (NA) www.zoomaniarettili.com info@zoomaniarettili.com

Zoo Varese

0332310280-9 fax 0332313111

Via Giovanni Macchi, 55 21100 Varese www.zoovarese.it zoovarese@libero.it

■ UCCELLI ■ Avi Fauna Via Italia, 135 09134 Pirri (CA) www.avifaunasnc.it

Boccacci S.r.l. Via Casilina, 1670 00133 Roma www.boccaccisrl.it

Borgovit S.r.l. Via Roma, 48 22046 Merone (CO) www.borgovit.it

070564836 fax 070564023 muacor@tiscali.it 0620433565 fax 0620433512 info@boccaccisrl.it 031650344 fax 031651419 info@borgovit.i

Calcio Mare S.n.c di Corrizzato P.&C. Via per Salvatronda Z.I. Esp. 48 0423724073 31033 Castelfranco V.to (TV) fax 0423742252 www.calciomare.com - www.acqualine.it info@calciomare.com

Chemi-Vit S.r.l. Via Don Milani, 5/C 42020 Quattro Castella (RE) www.chemivit.com info@chemivit.com

Chifa S.r.l. Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it chifasrl@tiscali.it

Croci S.p.a. Via S. Alessandro, 8 21040 Castronno (VA) www.crocitrading.com info@crocitrading.it

Fioretta Rag. Gianni S.a.s. Via Provinciale, 89 23811 Ballabio (LC) www.fiory.com - info@fiory.com

FOP S.p.a. Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it - fop@fop.it

Formevet S.r.l. Via Savona, 97 20144 Milano www.formevet.com

94

PetTrend • Novembre 2013

0522887959 fax 0522888200

0331932014 fax 0331932510

Tombolan S.r.l.

Mondial Pet Distribution S.p.a.

Gimborn Italia S.r.l.

05225452 fax 0522943047

Via Giorgio De Chirico, 3 42124 Reggio Emilia www.gimborn.it

marketing@gimborn.it

Imac S.r.l. Via Ghisa, 24 36070 Tezze di Arzignano (VI) www.imac.it

Macropet S.r.l.

0444482301 fax 0444482500 info@imac.it 0549907399 fax 0549906629

Via Rive delle Seriale, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

info@macropet.com

Mantovani Pet Diffusion S.r.l.

051969413 Via Giulio Pastore, 31 fax 051969348 40056 Crespellano (BO) www.mantovanipetdiffusion.com mantovani@mantovanipetdiffusion.com

MP Group S.r.l. Via dell’Industria, 7/1 42025 Cavriago - Corte Tegge (RE) www.versele-laga.com

0522942788 0522942755 fax 0522946191 mp@versele.it

Nestlé Purina Petcare S.p.a. 0332870860 fax 0332462439

0281811 fax 0281817133

Via G. Richard, 5 20143 Milano www.purina.it

Raggio di Sole Mangimi S.p.a. 0523980100 0341530138 fax 0341530392

Rinaldo Franco S.p.a. 0444436491 fax 0444436509

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com

fax 0523980300 info@raggiodisole.it 0248376157 fax 0241291840 record@recordit.com

Saima Pet International tel. e fax 0815550699 024345891 fax 0243458922

Via San Gennariello, 8 80040 Cercola (NA)

salvatoresoria01@libero.it

Sementi Dom Dotto S.p.a. Via Lavariano, 41 33050 Mortegliano (UD) www.sementidotto.it

0432760442 fax 0432761665 info@sementidotto.it

info@tombolan.eu

Trixie Italia S.r.l.

0444835329 fax 0444833352

Via E. Fermi, 14/16 36040 Alonte (VI) www.trixie.de

info@trixie.it

Tucano Internazionale S.r.l. Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it

0395321255 0395321019 fax 0395321433 servizio.clienti@vaipet.it

Via Cartiera, 1 23883 Brivio (LC) www.valpet.it

Vergerio Mangimi S.r.l. Via Roma, 56 35010 Cadoneghe (PD) www.canary.it Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it Via Faedis, 21 33040 Povoletto (UD) www.viten.it

049700622 fax 049703440 info@canary.it

Vitakraft Italia S.p.a.

Viten S.r.l.

031513082 fax 0313347491 info@tucanoint.it

Valpet S.r.l.

Zoodiaco

Via Cappuccini, 7 29017 Fiorenzuola D’Arda (PC) www.raggiodisole.it

0495969090 fax 0495968283

Via Vittorio Veneto, 78 35019 Tombolo (PD) www.tombolan.eu

Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

075965601 fax 0759656020 info@vitakraft.it 04326644011 fax 0432679043 info@viten.it 0425474645 fax 0425474647

V.le della Cooperazione, 16 45100 Rovigo www.zoodiaco.com zoodiaco@zoodiaco.com

Zoomania

tel. e fax 0818610459 Via Vittorio Veneto, 414 80058 Torre Annunziata (NA) www.zoomaniarettili.com info@zoomaniarettili.com

Zoo Planet S.r.l. Via Malcanton, 6 35017 Piombino Dese (PD) www.zooplanet.it

Zoosan - L’Arca Via A. Cesarano, 99 84016 Pagani (SA) www.arca-zoosan.com

0499350400 fax 0499350388 info@zooplanet.it tel. e fax 081918501 info 3894228215 direzione@arca-zoosan.com


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:10

Pagina 95

AZIENDEinGIALLO ■ ATTREZZATURE ■ Acquariolandia Italia

tel. e fax 024598320

Via F. Rismondo, 119 20153 Milano acquariola@tiscali.it

Allevamento Max

0423485691 fax 0423756928

Via Cacciatore, 2/A 31037 Loria (TV) www.pappagalli.com info@pappagalli.com - maxorin@tin.it

Bruma S.r.l.

0733549333 fax 0733549054

Contrada Vaglie, 23/B 62010 Pollenza (MC) www.bruma.it

bruma@bruma.it

Canicom S.r.l.

Via di Sottopoggio, 32 55060 Guamo (LU) info@canicomitalia.com

0583462363 fax 0583462411 www.canicomitalia.com

Fag S.n.c.

0106514952 fax 0108682528

Via dei Costo, 7/H 16154 Genova www.fag.genova.it

info@fag.genova.it

Ferplast S.p.a.

0445429111 fax 0445429115

Via I Maggio, 5 - Z. l. 36070 Castelgomberto (VI) www.ferplast.com

info@ferplast.com

F.I.E.M. S.n.c.

031976672 fax 031899163

Via G. Galilei, 3 22070 Guanzate (CO) www.fiem.it

info@fiem.it

FOP S.p.a.

0444436491 fax 0444436509

Via E. Majorana, 10/12 36045 Lonigo (VI) www.fop.it

fop@fop.it

Mondial Pet Distribution S.p.a. Via Torino, 89 12045 Fossano (CN) www.mondialpetdistribution.com

Gruppo Novelli S.r.l.

Via del Commercio, 22 05100 Terni (PG) www.grupponovelli.it

0744803301 fax 0744814345 infopet@grupponovelli.it

Imac S.r.l.

Via Ghisa, 24 36070 Tazze di Arzignano (VI) www.imac.it

0444482301 fax 0444482500 info@imac.it

Lazzari Luigi S.r.l. 035640118 Via Borgo Antico, 9 fax 035644927 24031 Almenno San Salvatore (BG) www.lazzarigabbie.it info@lazzarigabbie.it Macropet S.r.l.

Via Rive delle Seriole, 4 47893 Borgo Maggiore (RSM) www.macropet.com

Marchioro S.p.a.

0549907399 fax 0549906629 info@macropet.com 0444901700 fax 0444901710

Via Croce, 60 36030 Castelnovo (VI) www.marchioro.it info@marchioro.it

MPS S.n.c.

0444572190 fax 0444370902

Pampered S.r.l.

071710827 fax 0717105251

Porrini Pet S.r.l.

0302791814 fax 0302793319

Via Zambon, 69 36051 Creazzo (VI) www.mpsitalia.it info@mpsitalia.it

Via Chinnici, 12 60027 Osimo (AN) www.pampered.it info@pampered.it

Via Einaudi, 1 25086 Rezzato (BS) info@porrinipet.it

Rinaldo Franco S.p.a.

0248376157 fax 0241291840

Tucano Internazionale S.r.l.

031513082 fax 0313347491

Vitakraft Italia S.p.a.

075965601 fax 0759656020

Via Kuliscioff, 26/28 20152 Milano www.recordit.com record@recordit.com Via Asiago, 25 22100 Como www.tucanoint.it info@tucanoint.it

Via Piana, 4 06061 Castiglione del Lago (PG) www.vitakraft.it info@vitakraft.it

■ ANIMALI VIVI ■ Amblard S.a.

Cani e gatti Allevamento della Fioravanta

05185459

Via Cappelletti, 983 40059 Sant’Antonio di Medicina (BO) www.allevamentodellafioravanta.it fioravanta@virgilio.it

Avi Fauna

tel. e fax 0426334310 cell. 3472409512

Animal House S.r.l. V.le Europa, 67 25018 Montichiari (BS) www.animalhouseonline.it mprignac@unipoint.it

Cuccioli in Casa S.r.l. Via del Cavallo Morto, 49 00040 Lido dei Pini - Anzio (RM)

Stracani S.a.s. Via Cengolina, 83 35030 Galzignano Terme (PD) www.stracani.com cuccioli@stracani.com

0309651831 fax 0309651310

069890273 fax 0698929226

Via Matteotti, 37 051796030 - 051790120 40064 Ozzano dell’Emilia (BO) fax 051796203 www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it

Acquario di Bologna S.r.l.

0266011497 fax 0266011498

Allevamento Max

0423485691 Via Cacciatore, 2/A fax 0423756928 31037 Loria (TV) www.pappagalli.com info@pappagalli.com - maxorin@tin.it 0331964758 fax 0331949929

Carmar S.a.s.

Via Torretta, 68 21029 Vergiate (VA) www.tropicalworld.it info@tropicalworld.it

Giumar S.r.l.

Via A. Cesarano, 99 84016 Pagani (SA) www.arca-zoosan.com direzione@arca-zoosan.com

0815743501 - 0815743459 Via Aldo Moro, 28 fax 0815743496 80046 San Giorgio a Cremano (NA) www.carmarsas.it info@carmarsas.it Via Tamburiello, 34 80040 Volla (NA) www.giumarsrl.it giumarsrl@virgilio.it

0817741925 - 0818982101 fax 0817747430

Via delle Industrie, 34 26010 Bagnolo Cremasco (CR) www.kudafish.it info@kudafish.it

Reef International S.a.s.

Acquario di Bologna S.r.l.

Uccelli

Tropical World

Kuda Tropical Fish S.r.l. 0499131744 fax 0499139441

Pesci e piante d’acquario

Via Telemaco Signorini, 9 20092 Cinisello Balsamo (MI) www.acquariodibologna.it info@acquariodibologna.it

070564836 fax 070564023

Via Italia, 135 09134 Pirri (CA) www.avifaunasnc.it muacor@tiscali.it

Animaland Via delle Capinere, 1088 47017 Loreo (RO) www.animalanditalia.it info@animalanditalia.it

+33/563987153 - 563987154 20, Avenue de la Chevaliere fax +33/563612491 81200 Mazamet (Francia) www.amblard.fr - italia@amblard.fr

Via Arconti, 11 21013 Gallarate (VA) www.reef-international.com reefint@tin.it

Valverde Aquarium S.r.l. Via dei Ronchi, 15 26813 Graffignana (LO) valverde.aquarium@libero.it

Zanolli Mario Via Mattarana, 11/A 37141 Verona www.mariozanolli.it info@mariozanolli.it

Zoosan - L’Arca

Zoo Varese 0373234461 fax 0373236714

Via Giovanni Macchi, 55 21100 Varese www.zoovarese.it zoovarese@libero.it

tel. e fax 081918501 info 3894228215

0332310280-9 fax 0332313111

Altri animali 0331792443 fax 0331772839

037188127 fax 037188614

045973472 fax 045973473

Chifa S.r.l.

0331932014 fax 0331932510

Via Verdi, 84 21021 Angera (VA) www.chifa.it chifasrl@tiscali.it

Zoomania

tel. e fax 0818610459

Via Vittorio Veneto, 414 80058 Torre Annunziata (NA) www.zoomaniarettili.com info@zoomaniarettili.com

Zoo Varese

0332310280-9 Via Giovanni Macchi, 55 fax 0332313111 21100 Varese www.zoovarese.it - zoovarese@libero.it

PetTrend • Novembre 2013

95


16-10-2013

Trend

PET TREND Novembre 2013:Layout 1

Novembre 2013 N° 9 - ANNO 2 Edizioni EV SOC. CONS. a R.L. via Trecchi, 20 - 26100 Cremona

15:11

Pagina 96

ELENCO INSERZIONISTI Copertina MONGE - 50esimo

II di Copertina SCHESIR - Ecollection

III di Copertina VITAKRAFT - Dental 2in1

IV di Copertina INNOVET - Oculvet

Direttore editoriale ANTONIO MANFREDI Direttore responsabile ANTONIO MANFREDI antonio.manfredi@pettrend.it Coordinamento editoriale MARIA LUISA QUATTRINA luisa.quattrina@pettrend.it Segreteria di redazione ILARIA COSTA via Trecchi, 20 - 26100 Cremona ilaria.costa@pettrend.it

3 PRALZOO - Nutraceutical

5 EUKANUBA 3D DentalDefense

9 PETTREND Naviga con noi

17 GIUNTINI Pro34 e Pro26D

21 MONGE Superpremium

27 ON SITE - Pretty Pet

31 MORANDO Linea Professional

33 FORTESAN Pret à Porter

35 ADRAGNA - Naxos

41 ON SITE - Hurtta

45 PET360 - Forma 360

47 ROYAL CANIN Novità gatto

49 ZOODIACO - Prolife

51 ON SITE - Pretty Pet

59 NUTRIX PIU' Piccola Taglia

61 FORTESAN Pret à Porter

Editor e progetto editoriale FRANCESCA CONFORTI Grafica e impaginazione PRESS POINT Srl Ufficio Stampa ILARIA COSTA Hanno collaborato a questo numero Silvia Macelloni; Luisa Quattrina; Ilaria Costa; Laura Seguso; Lorena Bassis; Emanuela Zerbinatti; Lorena Merati; Cristina Stocchino; Igor Pellizzone; Alessio Arbuatti; Kiumars Khadivi Dimboli; Elena Ghelfi. Credit fotografici Lorena Bassis; Maria Luisa Quattrina; Lorena Merati; Silvia Pampallona; Igor Pellizzone; Alessio Arbuatti; Kiumars Khadivi-Dimboli; Elena Ghelfi. Foto da agenzie OnlyForPets di Silvia; Pampallona; Errekappa photograpy; Fotolia. Ringraziamenti Insetto stecco: Michele Ratti http://www.insettostecco.it/ Betta spelandens: Claudio Di Pietro e Serena Silvestri Per il pesce disabile: http://swns.com Pubblicità JENNY CINZIA LUPI pubblicità@pettrend.it Servizio abbonamenti ILARIA COSTA ilaria.costa@pettrend.it Stampa PRESS POINT Srl Via Luigi Cagnola, 35 20081 Abbiategrasso (Mi) Iscrizione al registro del tribunale di Vigevano N. 1/2012. Iscrizione nel registro operatori di comunicazione n° ROC 9606. Tutti i diritti riservati. È vietata ogni riproduzione se non autorizzata dall’editore. Rivista di riferimento di

66 CAMON - StruviPet

96

PetTrend • Novembre 2013

77 SERA - Tropic aqua

83 ROMEO GROOMING 2013

Sono presenti con pubbliredazionali, in ordine di apparizione: Monge; Innovet; Eukanuba; Pralzoo; Giuntini; DRN; Ons Site; Fortesan; Adragna; Morando; Camon; Pet360; Royal Canin; Zoodiaco; On Site; Imperial Food; Affinity; Nova Foods; Sera.


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:05

Pagina III


PET TREND Novembre 2013:Layout 1

16-10-2013

15:05

Pagina IV


Pet trend novembre 2013