Page 1

CONSUMI LA VERITÀ SU EMISSIONI E CONSUMI LA VERITÀ SU EMISSIONI € 2,90 BIMESTRALE N. 12 APR/MAG 2013

solo 1€ !

BIMESTRALE - ANNO II - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1,  Aut. C/RM/02/2012

cover story

test

Clio, 208 Focus Freelander provate per voi!

Renault Zoe una vera elettrica a 20.000 euro

test La Panda pulita va a GPL

test

test

Ampera l’ibrida long run

NWG Zero emissioni zero spese


LA VERITÀ SU emissioni e consumi ......6

SOMMARIO N.12 APRILE/MAGGIO 2013

Cover Story ...........8 RENAULT ZOE

22 Test....................24 News..................

72 Test....................74

DAL MONDO DELL’AUTO

News..................

RANGE ROVER FREELANDER

OPEL AMPERA E-REV

28 Test....................34 Test.................... FORD FOCUS 1.6 TDCI RENAULT CLIO 1.0 TCE ENERGY

DAL MONDO DELL’AUTO

Listino &Consumi ........

80

38

Test.................... PEUGEOT 208 1.2 12 V ALLURE

42

84 Test....................86 Test....................92

Test....................

News..................

Listino &Consumi ........

NWG ZERO

KIA RIO 1.1 CRDI 3P COOL

46

DAL MONDO DELL’AUTO

NISSAN LEAF

54 Test....................56 News.................. DAL MONDO DELL’AUTO FIAT PANDA EASYPOWER

Listino &Consumi ........

96

60

Test.................... CHEVROLET ORLANDO 1.8 GPL LT

Listino &Consumi ........

64

Domande &Risposte................. IL PARERE DI MASSIMO NORDIO

98


EDITORIALE Il futuro ecologico dell’auto • di Giovanni Mancini Direttore Responsabile I pochissimi incentivi per l’acquisto di auto ecologiche di cui vi abbiamo parlato sul precedente numero di EcoCar si sono esauriti in una sola mattinata! Pazienza, ma tanto noi siamo convinti che la strada da seguire sia l’ecologia, perché l’automobile ecologica è anche economica. Il futuro è suo, tanto che al Salone di Ginevra le auto elettriche e a basse emissioni non erano più relegate in un padiglione dedicato, ma schierate tranquillamente assieme alle altre. A Ginevra è stato sfatato anche un tabù che una volta avrebbe fatto inorridire i puristi: sono state presentate “LaFerrari”, una supercar ibrida con due motori elettrici da 163 cv che si aggiungono agli 800 cv sparati dal V12 di 6.260 cc. e la McLaren P1 con motore biturbo da 3.8 litri abbinato ad uno elettrico da 176 cv: totale 916 cv! Ma torniamo con i piedi per terra a sfogliare EcoCar per scoprire come ridurre i consumi di un’auto a seconda dell’utilizzo: camminate poco? Bene, i più recenti motori termici hanno ridotto i consumi anche del 25% rispetto al passato ma a prezzi invariati e li trovate nella sezione green. Oppure per combattere il caro-carburanti sbizzarritevi fra il GPL o il metano nelle pagine bi-fuel. Chi usa sempre la stessa auto in città e per le gite, può cercare fra le hybrid una vettura elettrica + diesel, per contenere i consumi anche nelle lunghe percorrenze. Se invece vi dannate nella guida in città, fra le electric trovate i veicoli elettrici che possono entrare nelle zone a traffico limitato e non pagano il parcheggio. EcoCar vuole indirizzare gli automobilisti ad una scelta ragionata, senza trascurare design e sicurezza, ma attenta a consumi e costi di gestione. Per questo abbiamo provato per voi ben 11 autovetture che vi aspettano nelle prossime pagine.

Direttore Responsabile Giovanni Mancini direzione@ecocaronline.it Prove e prodotto Alessandro Vai alessandrovai@ecocaronline.it Coordinamento redazione Roberta Avino

N.12 APRILE/MAGGIO 2013

Concessionaria per la Pubblicità Eurosport Editoriale s.r.l. Via della Bufalotta, 378 - 00139 Roma Tel. +39 06 45.23.15.00 r.a. adv@eurosposteditoriale.com

Redazione EcoCar Via della Bufalotta, 378 00139 Roma www.ecocaronline.it redazione@ecocaronline.it

Direzione commerciale Frédéric Lupo

Editore Eurosport Editoriale s.r.l. Stampa Tiber - Brescia

Art Director Stefania Esuperanzi

Advertising manager Rossella Nicoletti

Fotografi Igor Gentili, Paolo Ambrosi, Andrea Bordignon

Produzione Ettore Broussard, Bruno Perino, Luigi Sodano, Roberta Avino, Stefano Pucci, Umberto Zanobini

Photo Editor Roberto Brodolini In redazione Claudio Galiena, Domenico Sofia, Roberta Mancini, Marco Della Monica, Amalia Mancini

Amministrazione Francesco Ambrosini, Paola Nicoletti Tel. +39 06 45.23.15.01 amministrazione@eurosporteditoriale.com

Diffusione SO.DI.P. S.p.A. Cinisello Balsamo (MI) Tel. 02/660301 - www.sodip.it Testata registrata al Tribunale Civile di Roma n. 138/2009 del 10/04/2009


ATTUALITÀ

La verità su emissioni e consumi

I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA? Dalle parole ai fatti: per i prossimi anni l'impegno delle Case automobilistiche nella riduzione delle emissioni di CO2 sarà notevole, in linea con le indicazioni e le richieste della Commissione Europea in materia di inquinamento, che per le nuove auto prevede una quota media per ogni costruttore di max 95 g. di CO2 al km entro il 2020 • testo di Roberto Argenti

F

orse ci siamo: finalmente sembra essere arrivato il momento dei programmi definitivi da parte delle Case automobilistiche sulla riduzione delle emissioni inquinanti allo scarico. Il limite massimo di emissioni di CO2 deciso dalla Commissione Europea per le nuove auto entro il 2020 sarà di 95 grammi al chilometro, media calcolata sull'intera gamma di modelli di ciascun marchio, con una tappa intermedia fissata ad un massi(6)

mo di 130 g/km entro il 2015. Anche i mezzi commerciali leggeri dovranno abbassare le loro emissioni a 175 g/km entro il 2017 per scendere sino ai 147 alla fatidica data del 2020. Speriamo che questi risultati si possano raggiungere con riduzioni effettive delle emissioni e non, com'è avvenuto, con un marchio di celeberrime supercar sportive che ha inserito nella propria gamma un piccolo, anzi piccolissimo modello prelevato di peso da un costruttore gene-

ralista, imbellettato ed impreziosito al massimo (anche nel prezzo) per contribuire a diminuire notevolmente il valore medio delle emissioni della propria gamma da sogno. Brava Fiat. Non è la riedizione di una nota vettura di alcuni anni fa, ma un sincero complimento alla Casa italiana (ormai italo-americana) per avere raggiunto per il sesto anno consecutivo il più basso livello di emissioni di CO2 in Europa fra i marchi più venduti, con un valore medio di 110,1


95g/km

IL LIMITE MASSIMO DI EMISSIONI DI CO2 PER LE AUTO ENTRO IL 2020

g/km, come ha certificato un recente studio indipendente di Jato Dynamics, ai vertici mondiali per la consulenza e la ricerca nell'automotive. Come ha ricordato l'AD di Fiat-Chrysler Marchionne al recente Salone di Ginevra, la Fiat negli ultimi sei anni ha ridotto le emissioni medie del 13% scendendo da 137,3 g/km a 110,8, già migliorando il limite fissato dall'Unione Europea per il 2015 che sarà, come detto, di 130 g/km. A questo ri-

coli Natural Power) è il principale produttore europeo di auto con l'impianto a metano di primo impianto, successo al quale contribuiscono anche i propri veicoli commerciali leggeri e gli stessi automobilisti che con il sistema Eco-drive possono monitorare e indirizzare al risparmio il proprio stile di guida, tanto che si calcola che i centomila utenti di eco-Drive fanno risparmiare 5.000 tonnellate di CO2 all'anno. Alla leader Fiat rispondono i cannoni del Gruppo Volkswagen che, per rientrare nel limite dei 95 g/km, riuscirà a limitare i consumi di tutte le proprie auto europee sotto i 4 litri x 100 km. Entro il fatidico 2020, diventando prima del 2018 il costruttore con emissioni medie più basse al mondo, mentre già oggi sono 245 i veicoli del Gruppo con emissioni inferiori a 120 g/km, il 60% in più rispetto a due anni fa, e 36 quelli con emissioni sotto i 100 g/km. A dimostrazione del suo impegno, la Volkswagen inoltre ha presentato a Ginevra il suo fiore all'occhiello: la XL1, prodotta solo su ordinazione, che ha un consumo dichiarato di 0,9 litri x 100 km con il record di emissioni di soli 21 g/km! Martin Winterkorn, Presidente del Gruppo Volkswagen, ha ribadito che "le tecnologie della XL1 saranno diffuse anche nelle future vetture di serie. Ciò vale soprattutto per il sistema ibrido plug-in che è oggetto di uno sviluppo sistematico”. Ma tutte le Case stanno facendo a gara per proporre modelli sempre più ibridi ed ecocompatibili: dalle regine di Ferrari "LaFerrari" e McLaren "P1" alle Mercedes 300 Bluetec Hybrid ed E-400 Hybrid, alla BMW serie 3 Active Hybrid, ai quali risponde la Toyota, costruttore europeo più ecologico nel 2011, che offre 5 modelli con sultato contriemissioni sotto la sobuiscono in glia dei 90 g/km. particolare alIn attesa che le vetture cuni modelli a (soltanto) elettriche metano, fra cui aumentino l'autonomia PER I MEZZI COMMERCIALI e scendano di prezzo, la risparmosa LEGGERI ENTRO IL 2017 come piano piano si Panda 0.9 TwinAir Turbo Natural Power a due cilindri che sta verificando, i prossimi anni vedranno ha un livello di emissioni CO2 pari a soli 86 aumentare l'offerta delle ibride, più abg/km. D'altronde la Fiat da oltre 15 anni (nei bordabili e gestibili. Saranno i nostri miquali ha venduto oltre mezzo milione di vei- gliori anni?

175g/km

(7)


COVER STORY

Renault Zoe Zen

COLPO DI

FULMINE Con la ZOE, Renault completa l’annunciata gamma Zero Emissioni. Nella scommessa della mobilità elettrica, il costruttore francese alza definitivamente la posta in gioco

L

• provata da Marco Della Monica

asciamo da parte, almeno per adesso, il fatto che quest'auto ha una autonomia dichiarata di oltre 200 chilometri su ciclo normalizzato, che vuol dire guidare tranquillamente per quasi 150 chilometri prima di fermarsi per una ricarica. La cosa da cui bisogna partire è che si tratta della prima auto progettata esclusivamente per la trazione elettrica. Che a dirla così non sembra una affermazione eclatante e invece, guidandola, ti rendi conto che tutto è splendidamente connesso, che ogni dettaglio è studiato per soddisfare una esigenza specifica e si integra perfettamente con il resto. E mentre la guidi questa considerazione la colleghi al successo quasi mistico della Apple: così come i progettisti di Cupertino avevano capito, per primi, che hardware e software dovevano anda(8)

re a braccetto, completarsi l'un l'altro per garantire la migliore esperienza utente, anche la Renault con questa ZOE ci ha fornito un oggetto che è più di una semplice auto a trazione elettrica, ché a guidarla ti rendi conto che tutto è nato e funziona per uno scopo, solo quello. Messa così, la cosa, aiuta anche ad interpretare meglio il suo piacevole look completamente differente, nei dettagli e nell'insieme, dal resto della gamma Renault. All'inizio le proposte di stile erano radicali, quasi a voler sostenere anche esteticamente, la portata rivoluzionaria di una nuova "era elettrica". Ma il rischio di confondere troppo i potenziali clienti era alto, meglio proporre questa nuova tecnologia attraverso codici formali più tradizionali. E così è stato. La linea è azzeccata, diciamolo. Sbalzi ridotti al minimo,


COSTA € 23.450 AUTONOMIA 150 km

A CHI PIACE

Una innovativa auto da città e per brevi spostamenti extraurbani. Perfetta per chi è attratto dalle nuove tecnologie nel rispetto dell’ecologia. (9)


Renault Zoe Zen

carreggiate larghe e una forma piuttosto compatta attraversata da linee tese e bombature che innescano un gioco di vuoti e pieni molto seducente. "Abbiamo voluto disegnare - ci racconta Jean Sémériva, designer di Renault ZOE - un'auto fatta di movimenti e per il movimento: là dove si ferma una linea, ne comincia un'altra. Il design di ZOE è stato trattato come un insieme, come una goccia d'acqua priva di angoli o delimitazioni". L'appartenenza al mondo elettrico è stata studiata anche nei dettagli. Gli stilisti francesi hanno sparso qua e là richiami azzurrati come la losanga, i vetri, i gruppi ottici, con quelli posteriori formati da linee concentriche blu che diventano rosse solo con il fari accesi o con gli stop in funzione. A girargli intorno ne apprezzi il netto distacco dalle linee della gamma tradizionale, anche se un evidente family feeling si rivede nel muso. La firma all'anteriore sono i fari che si fessurizzano, al centro il marchio ingrandito, per dare la giusta identità e che ben spicca sul fondo nero della calandra, e due virgole, azzeccatissime, che accolgono le luci al led diurne che incorniciano la presa d'aria inferiore. A guardarla in faccia, questa ZOE, sembra Saetta McQueen, il personaggio protagonista di Cars. Ci piace. Gli interni ripercorrono lo stesso registro: sono originali e l'unico richiamo comune al nuovo stile della Casa è il tablet multifunzione da 7" R-Link quasi a galleggiare al centro di una plancia che presenta linee tese e molto semplici, ma sofisticate. C'è un ragionamento, dietro, e che riporta all'idea di una pala eolica e le armonie chiare degli abbinamenti cromatici scelti contribuiscono a creare una atmosfera piuttosto rilassante. Non per niente una degli allestimenti disponibili si chiama ZEN. Denominazione molto indovinata. Te ne accorgi guidandola. Con ZOE l'esperienza di guida passa attraverso l'interazione con il sistema di monitoraggio della marcia. Sono i dati offerti e la possibilità di analizzarli, anche attraverso le app per smartphone, il lato più "coinvolgente" della faccenda. E ci sta. Perché con l'auto elettrica, almeno quelle appartenenti a questa categoria, cambia completamente il concetto stesso di piacere di guida; al centro del nostro giudizio non ci sono le prestazioni, quanto la capacità del sistema auto/uomo di gestire al meglio la risorsa disponibile, di sfruttarla fino all'ultimo ampere. E allora, prima ancora di guidarla, è quasi d'obbligo "sma(10)

3

VERSIONI

COVER STORY

LIFE INTENS ZEN


€ 21.

DA

000

IL PREZZO

(11)


COVER STORY

Renault Zoe Zen

nettare" sul tablet centrale per scoprire il sistema R-Link che, sulla ZOE, raggruppa sia tutte le funzioni multimediali (radio, telefono, connettività varie, etc.) che una serie di applicazioni dedicate alla guida e all'utilizzo razionale dell'energia. A partire dal navigatore Tom Tom che visualizza, includendo il veicolo in un cerchio, il suo raggio di autonomia e, in caso di immissione destinazione, la verifica in real-time compreso possibili colonnine presenti sul percorso. Poi c'è un istogramma, che si aggiorna in tempo reale, che mostra energia consumata e risparmiata grazie anche alla guida. Alla fine questi dati vengono memorizzati dal sistema e messi a disposizione per analizzarli e metterli a confronto. In sostanza puoi fissarti degli obiettivi di "eco-guida" sempre più ambiziosi. E anche questa è una sfida. Sempre in tempo reale, un'altra pagina del sistema R-Link mostra i flussi energetici tra la batteria e tutte le funzioni del veicolo e, la connessione ad internet, apre il "sistema ZOE" ad un mondo di informazioni e infotainment molto ampio. Dalla navigazione predittiva del traffico allo store dedicato dove scaricare app specifiche. Il pedone non sente? C’e’ la musica. Risolta una delle criticità di una vettura elettrica in ambiente urbano che è, paradossalmente, il suo assoluto silenzio. Si rischia che i pedoni proprio non percepiscano il suo arrivo. Renault risolve il problema con Ze.E. Voice: da 0 fino a 30 Km/h un suono esterno, la cui frequenza varia con la ve(12)

0 1

FUNZIONI MONITORATE DAL SISTEMA R-LINK


€ 79

al mese

(36 mesi)

NOLEGGIO BATTERIE E ASSISTENZA STRADALE (13)


COVER STORY

Renault Zoe Zen

locità, li avverte. Questo tono può essere scelto tra 3 differenti che sono il risultato di precisi studi relativi alla percezione e al design sonoro. Oltre a questo ci sono le tecnologie di controllo a distanza che, anche queste, ti aprono un mondo di novità. Con My Z.E. Connect puoi controllare alcuni parametri dell'auto direttamente dal PC o dallo smartphone: il livello delle batterie e la stima dell'autonomia e, nel caso il veicolo sia collegato ad una presa, la percentuale di ricarica raggiunta. Tutte queste info possono anche essere ricevute via email o sms. Poi c'è My Z.E. Inter@ctive che ti consente di gestire un programma di ricarica in funzione delle tariffe applicate dal gestore, di avviarla, di gestire il pre-condizionamento termico dell'abitacolo. Tutto questo comodamente seduto al computer o direttamente dal tuo smartphone. Che uno si rende conto delle enormi potenzialità della domotica applicata all'automobile. E siamo solo all'inizio. Il cruscotto in TFT fornisce, attraverso una infografica personalizzabile, tutti i parametri essenziali. Sulla sinistra l'indicatore di livello di carica con l'autonomia residua calcolata in base agli ultimi 200 km percorsi. Azzerando il sistema, l'autonomia viene calcolata in base agli ultimi 30 km. Il motore elettrico sincrono ha una potenza di 65 kW (88 cv) alimentati da un pacco batterie composto da 192 celle in dodici moduli. Questo è posizionato sotto il pianale a tutto vantaggio di una buona disposizione delle masse (59:41). L'auto in totale pesa 1468, oltre 400 chili in più di una Clio Energy Tce 90, ma ha un centro di gravità decisamente più basso. Rispetto alla piattaforma CLIO III di ben 35 mm. Anche le carreggiate sono più larghe di 16 mm e la rigidità torsionale è aumentata del 55%. Dinamicamente la ZOE ti offre, a tratti, una guida molto divertente, a tratti esilarante. La leva del cambio presenta, analogamente agli automatici, le posizioni P,R,N e D. Dopo aver spinto il pulsante di accensione, con la leva in "P" la vettura si "accende". A questo punto basta tener premuto il freno, passare in D, lasciar andare il freno, premere l'acceleratore, e si parte. Ci muoviamo nel totale silenzio, solo il rotolare dei pneumatici e un sottilissimo ronzio quasi impercettibile in stile frigorifero. La sensazione è quella di essere trainati con il motore spento. Poi spingi tutto giù l'acceleratore e questa invisibile fune di traino ti sembra attaccata (14)

kW

65220Nm


stra, alla ZOE serve un attimo per registrare il cambio di direzione, ma il set up di base è veramente soddisfacente. Adesso abbiamo circa l'80% dell'energia dopo aver percorso i primi 20 chilometri. La soglia dei 130/150 km di autonomia effettiva sono alla portata e questo anche senza utilizzare la modalità "eco". Si tratta di un pulsantino al centro del tunnel. Se ti fai prendere dall'ansia tu lo schiacci e lui ti tranquillizza. Il sistema di gestione riduce le prestazioni del climatizzatore, del riscaldamento e la potenza del motore e la ZOE viene automaticamente limitata. Il silenzio che domina dentro l'abitacolo è strano nel senso che l'assenza di rumori proveniente dal motore amplifica quelli che normalmente sono di sottofondo: il rotolio delle gomme, il lavorio delle sospensioni. Secondo i dati dichiarati tra i 40 e i 75 Km/h all'interno dell'abitacolo ci sono 60/65 dB che vuol dire un livello sonoro due o tre volte inferiore rispetto ad un veicolo termico di medesima potenza. La strumentazione è molto chiara, immediata ed efficace. Quando freni o rallenti intorno alla barra dell'energia sale e scende un anello che indica che stai caricando le batterie, contemporaneamente anche l'econometro (che sembra un contagiri) ti evidenzia che sei nella fase di recupero di energia e infine, se vuoi completare l'infografica a disposizione, puoi selezionare, sul sistema R-Link, la schermata dei flussi energetici.

sec

4

da 0 a 50 km/h

tilmente sensibile. Lungo un tratto ricco di curve abbiamo apprezzato l'ottimo assetto e la presenza su strada. ZOE condivide la stessa piattaforma della nuova Renault CLIO, l'anteriore è di tipo Mac Pherson con la culla e i bracci inferiori di derivazione Mégane; ne guadagnano precisione e confort. E' tutto sovradimensionato perché il pacco batterie pesa 290 chili e anche il retrotreno, assale flessibile, è irrobustito ed è dotato di finecorsa in poliuretano. E' agile anche in curva, molto precisa e poco incline al sottosterzo, merito del baricentro basso. Certo, quando curvo a sinistra, a de-

Secondo te conviene? DIEGO ALICE GRAPHIC DESIGNER

ad un treno. Che la coppia ce l'hai tutta e subito. Quella di questa ZOE è di 220 Nm che la spingono in 4 secondi a 50 Km/h. Succede che quando lo fai ad un semaforo, al successivo ne hai parecchi di occhi piantati addosso. E tu sorridi. La progressione è precisa, pulita e continua. Mentre guidi sembra di scivolare sospesi su un cuscino d'aria. Lo sterzo è molto accurato, mai troppo leggero e inu-

DICONODI LEI Quando si pensa alla poca convenienza economica di questa macchina, non bisogna solo vedere i 79 euro al mese di noleggio batteria, ma anche il fatto che non si paga il bollo che è pari circa a un mese e mezzo di canone batterie e chi farà molti km avrà un grosso risparmio (soprattutto considerando il costo della benzina), vogliamo poi anche parlare degli incentivi all'acquisto che abbassano notevolmente il prezzo? E poi non pago più sulle “strisce blu” e entro in centro quando voglio.

DAL

WEB

Andrea Marangon “Considerando che ogni giorno percorro circa 50 chilometri tra lavoro palestra e commissioni varie, una ricarica ogni 3 giorni. Costo? Meno di 2 euro per 100 km!”

Maria_77 “L'auto elettrica non è ancora capace di toglierci la schiavitù della benzina ma questa Zoe è davvero molto, molto vicina a questo traguardo”

Fabrizio Ruscellini “E’ bella e ad un prezzo che diventa interessante. Ancora un piccolo sforzo e ci siamo. Con Renault ZOE la mobilità elettrica può diventare veramente una alternativa concreta.”

Joao Branquinho

DAL CARICATORE CAMÉLÉON AD UNA "JUNCTION BOX", in grado di ottimizzare il processo di ricarica. La ZOE presenta la più raffinata tecnologia di gestione energia presente sul mercato.


COVER STORY

Renault Zoe Zen

La tecnologia di recupero dell'energia di ZOE è piuttosto sofisticata perché il sistema sfrutta quella cinetica della decelerazione, ma anche della frenata. In partnership con Bosch, Renault ha sviluppato un sistema che compone la frenatura come sommatoria tra serraggio delle pastiglie e freno motore, favorendo l'azione di quest'ultimo. Un accoppiamento per-

eccessivo. Sarebbe perfetto poter intervenire per regolarlo secondo i propri gusti. Siamo a metà autonomia. Basta fare una sosta, un pranzo veloce e con le colonnine pronte si da’ un’altrettanto veloce carica. Ecco la grande rivoluzione promessa da Renault: i tempi dedicati a questa operazione. E' qui, oltre che nella diffusione delle infrastrutture, che si concen-

sibile senza grandi modifiche, già per molte delle colonnine pubbliche istallate. In questo scenario ZOE la ricarichi all'80% di capacità in un'ora. Poi ci sono le colonnine “dopate”, quelle da 43 kW, in grado di caricarti il tempo di un caffè con un amico. Il problema è che sono ancora da implementare e con la tecnologia adottata da Renault sarà tutto più facile. E veloce.

fettamente dosato e che potenzia sensibilmente il ricarico delle batterie. Durante la guida la sensazione è quello di una certa pastosità che ti spinge ad intervenire con più decisione sul pedale, ma l'effetto è quello voluto: la ZOE rallenta con la necessaria prontezza. Anche il rallentamento garantito dal semplice rilascio dell'acceleratore è piuttosto evidente, alle volte anche

trerà il successo di questa tecnologia. E la Casa francese ci ha messo del suo, con una bella trovata: la ZOE è dotata del sistema Caméléon, un brevetto esclusivo che si adatta, come un camaleonte appunto, a tutte le potenze disponibili alla presa. Le wall box domestiche, di 3 kW, consentono il pieno energetico in 6/8 ore. Il livello di potenza intermedia (22 kW) é pos-

La magia è che in 30 minuti hai l'80% di energia disponibile. Per arrivare a questi tempi così contratti, gli ingegneri di Billancourt hanno previsto una evoluzione della "Junction Box” che rende possibile l’utilizzo dell’inverter e delle bobine, dedicate al motore, anche in fase di carica così da poter sfruttare al meglio anche i prossimi 43 kW. In questo modo le infra-

(16)


strutture di ricarica pubbliche ad alta potenza potranno essere 4 volte meno costose e, quindi, più semplici da implementare in quanto non avranno bisogno di inverter. Abbiamo quasi il pieno per i prossimi 40 chilometri e piove. A tratti molto intensamente. Quando non guidi altre sensazioni ti assalgono; non importa a quale velo-

cità tu stia andando, quando il pedale del gas va a fondo corsa la piccola ZOE ti dà tutta se stessa e il passeggero proprio non se lo aspetta. Semplicemente non hai nessun preavviso, non puoi controllare quando il guidatore inserisce la marcia perché il cambio non è manuale e non c'è nemmeno quella brevissima pausa del cambio automatico prima che la coppia inizi a spin-

di prim'ordine orientata al massimo risparmio energetico. La ZOE è dotata di pompa di calore che segue lo stesso principio che troviamo nelle abitazioni e che, per la prima volta, è applicata ad un veicolo di grande serie. In sostanza per rinfrescare l'abitacolo il circuito funziona secondo il principio di un normale condizionatore elettrico mentre per ri-

80%

della carica in 30 secondi grazie al sistema Caméléon gere. E' tutto immediato senza la minima percezione di un inizio. E allora pensi a cosa vorrebbe dire, tutto questo, con una di quelle elettriche ipersportive che ti schiacciano letteralmente al sedile. La climatizzazione è silenziosa e fa egregiamente il suo lavoro, evitando la minima traccia di appannamento dei cristalli. Anche questo comparto vanta una tecnologia

scaldarlo il sistema intercetta le molecole d'aria esterna, le comprime e le riscalda immettendole nell'abitacolo. In questo modo la temperatura impostata viene raggiunta più rapidamente e rimane più stabile rispetto ai sistemi che intercettano le calorie del motore e, soprattutto, la pompa di calore consuma fino a 3 volte meno di un tradizionale impianto di riscaldamento.


COVER STORY

Renault Zoe Zen

E a proposito di clima, oltre al pre-condizionamento attivabile a distanza quando la vettura è collegata alla rete elettrica e che imposta la temperatura a 22°C, la ZOE, nella versione "ZEN" riserva una serie di attenzioni niente male: filtro antiparticolato a carbone attivo che blocca micro polveri, polline e fuliggine,un climatizzatore che comprende un sensore di tossicità ambientale e che attiva automaticamente il ricircolo, una ionizzatore e un diffusore di fragranze dalle proprietà rilassanti o stimolanti programmabile su tre livelli. Arriviamo alle battute finali, abbiamo allungato la strada, siamo tornati indietro, ci siamo fermati per fotografare, siamo ripartiti, abbiamo mantenuto luci, tergicristalli e climatizzatore, tutti accesi e la ZOE ha ancora il 30% di carica disponibile, (18)

con molti più chilometri rispetto a quelli previsti e lasciandoci addosso la sensazione di aver guidato una vettura elettrica assolutamente pronta e perfetta per un intenso utilizzo quotidiano urbano e, perché no, extraurbano. Renault, con la serie Z.E., ha imboccato per prima e senza indugi la difficile sfida della trazione elettrica. Adesso ha una gamma completa per tutte le esigenze e una tecnologia leader nel settore. Personalmente non so se il futuro della mobilità urbana conquisterà la definitiva emancipazione dal petrolio, da appassionato di guida, di auto, ma anche attento a tutto ciò che genera un basso impatto ambientale, soprattutto in ambienti urbani, me lo auguro. Certamente la Casa francese ha tutte le carte in regola per conquistarsi la pole position del mercato.


IN SINTESI RENAULT ZOE

Con la compatta di segmento B, la Casa francese completa la sua gamma Z.E. IL primo costruttore al mondo che offre una serie di modelli a trazione elettrica per tutte le esigenze. ZOE è un progetto nato esclusivamente per questo tipo di tecnologia e, guidandola, si percepisce chiaramente. Alimentazione elettrica Prezzo € 23.450 Bollo gratuito per 5 anni CO2 0

150km

di autonomia

CARATTERISTICHE Potenza Coppia Peso Cambio

88 cv 220 Nm 1.468 kg automatico

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,08 1,73 2,58 1,57 10,56

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 135 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 13,5 s Autonomia media 150 km

SICUREZZA Adulti 89% Bambini 80% Pedoni Punti

66%

Grande attenzione è stata dedicata a questa voce. Rinforzi alla struttura è al pack batterie che sono monitorate da un sistema elettronico che controlla singolarmente ogni cella interrompendone la corrente in caso di necessità. ZOE ha passato brillantemente tutti i test Euro Ncap anche relativi ai pedoni e alle batterie. In caso di urto la centralina degli airbag disattiva immediatamente le batterie.

(19)


News 208, Clio, Focus e Rio. A ciascuno il suo test

Urban Safari per la nuova

Freelander


GREEN NEWS CITROËN C3 RESTYLING

Bentornata “due cavalli”

L

a Citroën C3 ha avuto un enorme successo in Italia, cambiando l’immagine del Marchio e stabilendo un forte rapporto affettivo con il pubblico; spesso è stata paragonata alla mitica “Due Cavalli”, vettura simbolo dell’automobile popolare. Da questa ha sicuramente ereditato i valori di innovazione, di identità stilistica e di originalità. La stessa che ritroviamo nel nuovo frontale, che integra gli chevron all’interno della griglia frontale e i nuovi LED, inseriti sotto i proiettori. La Nuova Citroën C3 è tra i modelli più compatti del segmento. Con 3,94 m di lunghezza, 1,71 m di larghezza e 10,2 m di diametro di sterzata, ha le dimensioni ideali per l’utilizzo urbano e, allo stesso tempo, tanto spazio a bordo, come dimostrano il bagagliaio di 300 litri di volume, i numerosi scompartimenti funzionali e la grande accessibilità data dalla seduta

semirialzata. All’interno, la luminosità è garantita dal parabrezza Zénith, si estende ben oltre la linea del tetto, ampliando di 80° la visuale verticale dei passeggeri anteriori. Ma le novità più succulenti si trovano sotto il cofano. La gamma benzina può contare sulle nuove motorizzazioni 3 cilindri di nuova generazione da 1 e 1,2 litri di cilindrata. Durante la progettazione e lo sviluppo di questa nuova generazione di motori sono stati depositati 52 brevetti, con l’obiettivo di ridurre i pesi, aumentare la compattezza, ottimizzare la combustione e ridurre gli attriti interni. Tutto questo per diminuire i consumi e le emissioni di almeno il 25%, ma lasciando inalterato il piacere di guida. Così le motorizzazioni 1.0 Vti da 68 cv e 1.2 Vti da 82 cv consumano rispettivamente 4,3 e 4,5 l per 100 km, a fronte di

-25% DI EMISSIONI

(22)

I NUOVI 3 CILINDRI benzina da 1.0 e 1.2 litri sono più leggeri e più efficienti.

emissioni di 99 e 109 g di CO2/km. Entrambe, inoltre, possono essere guidate dai neopatentati. Anche la gamma diesel è all’avanguardia e può contare su quattro propulsori, di cui 3 dotati del sistema Stop&Start e-Hdi, uno dei più evoluti del segmento. Il 1.4 da 70 cv è disponibile nelle varianti HDi e e-HDi, mentre il 1.6 e-HDI si può avere in due livelli di potenza: 90 e 115 cv. Per tutti, emissioni bassissime a partire da 87g/km di CO2.


50

top

Il mercato europeo è sempre più green

PEUGEOT 2008

Per la giungla urbana

L

a 2008 è quella che si definisce una compact crossover. È un concetto di auto nato da poco, ma sta avendo molto successo. Questa Peugeot nasce sulla scia del successo della 208, proponendone una versione più spaziosa (4,16 m di lunghezza, 1,74 m di larghezza e 2,54 m di

frontare tranquillamente, il fuoristrada è leggero, grazie all’assetto rialzato, agli elementi di protezione e al Grip Control. La sicurezza è al primo posto, il regolatore-limitatore di velocità è di serie su tutte le versioni, così come l’ESP, disinseribile fino a 50 km/h, i quattro freni a disco (anteriori ventilati) e i sei airbag. La gamma motori è composta da nove unità, di cui sei con Start/Stop di serie. Il 1.2 3 cilindri è disponibile sia aspirato (Vti) che turbo, con potenze comprese passo) e rivolta a una tra 82 e 130 cv (99 e 109 clientela più ampia. Il g/km CO2), ma c’è anposto guida è innovache il classico 1.6 aspitivo, definito intorno a da 120 cv. Per i dieun volante piccolo, al G/KM DI CO2 rato sel, invece, l’offerta si quadro strumenti in posizione rialzata e al touchscreen basa sul 1.4 e sul 1.6 HDi, con pomultifunzione. Il comportamento tenze comprese tra 68 e 115 cv su strada è dinamico e si può af- (96 e 108 g/km CO2).

96

FIAT 500 L TREKKING

Country... lounge!

2

N

ata per gli amanti delle attività all'aria aperta, la 500L Trekking ha un look off-road e la trazione anteriore intelligente "Traction+", l'innovativo sistema di controllo che aumenta la motricità del veicolo su terreni a scarsa aderenza. Il tutto senza rinunciare alle doti di spazio e funzionalità della 500L. La caratterizzazione estetica è completata dai paraurti specifici con scudo di protezione, dall’assetto rialzato che poggia su cerchi in lega da 17" con pneumatici M+S

“snowflake”. La 500L Trekking sarà disponibile con le motorizzazioni 1.4 16V da 95 cv, 0.9 TwinAir Turbo da 105 cv, i turbodiesel 1.6 Multijet II da 105 cv e 1.3 Multijet II da 85cv (anche con cambio Dualogic). Equipaggiata con il 1.6 Multijet II raggiunge una veloci-

I CILINDRI DEL TWINAIR

tà massima di 181 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi, a fronte di consumi ed emissioni di 4,5 litri/100 km e 117 g/km di CO2. Il 1.3 MJet da 85 cv con la trasmissione robotizzata Dualogic a 5 rapporti, invece, migliora consumi ed emissioni rispetto al cambio manuale: da 4,2 l/100 Km a 4,0 l/100 Km (ciclo combinato) e da 110 g/Km a 105 g/Km. Anche con i motori benzina le prestazioni sono interessanti, il Twinair Turbo da 875 cc eroga 105 cv ed emette solo 112 g/km di CO2.

Nella classifica delle 50 auto più vendute in Europa durante il 2012 spiccano i modelli più rispettosi dell’ambiente. Guardando i primi sette della classifica troviamo le stesse vetture del 2011, la Volkswagen Golf, la Ford Fiesta, la Volkswagen Polo, le Opel Corsa e Astra, la Ford Focus e la Renault Clio. Tutte auto che hanno puntato sulla riduzione della massa e sull’aumento dell’efficienza, riducendo consumi ed emissioni. La top ten è appannaggio dei segmenti B e C, come da regola europea, l’eccezione è la VW Passat al decimo posto. Rispetto al 2011 le vendite sono calate dell’8,2 %, pari a 12.053.904 esemplari venduti.

EcoBoost 1.0 a benzina

MOTORE DELL’ANNO 2012 Ford EcoSport Punto di svolta

Al Salone di Ginevra Ford ha presentato la versione europea della nuova EcoSport, una SUV compatta, ricca di tecnologia e dal design moderno. Arriverà in Europa alla fine del 2013 con un’offerta di motori, che comprende l’EcoBoost 1.0 a benzina, Motore dell’Anno 2012, nella versione da 125 cavalli, nonché un motore a benzina 1.5 da 110 cavalli, e un

diesel 1.5 da 90 cavalli che avrà la migliore efficienza della sua categoria. La EcoSport rappresenta un ulteriore step nell'espansione della gamma dei SUV europei. Dopo la nuova Kuga, lanciata all’inizio di quest’anno, sarà la volta della prossima generazione della Edge.

(23)


GREEN TEST

Land Rover Freelander

URBAN SA Una Land Rover a due ruote motrici? È un altro vecchio dogma del mondo dell’auto che crolla in nome del mercato. Strano, vero? Però consuma poco e va benissimo, anche quando l’asfalto finisce. Vi raccontiamo tutti i suoi segreti • provata da Alessandro Vai • foto di Roberto Brodolini

A

bbandonare le 4 ruote motrici? Mai! Nessuna Land Rover, degna di portare questo nome, può fare a meno della trazione integrale. Ma diciamo la verità:quanti di noi amano la forza e le sembianze di un fuoristrada, ma non si avventurano chissà dove. È l’era dei crossover, o dei SUV, se preferite e di tutti quelli venduti in Europa, uno su cinque non è 4WD. Allora sì, qualcosa può cambiare, ma in casa Land è solo un’opzione, un’alternativa alla tradizione delle quattro ruote motrici. Trazione anteriore e niente di più. La Evo(24)

que è stata pioniera in questo e il clamoroso successo di vendite le dà ragione. Perché, quindi, non replicare con la Freelander che, tra l’altro, condivide la meccanica con la sorella più cool? Ad ogni modo, i tanti appassionati del marchio possono dormire sonni tranquilli: Land Rover rimane fedele alle quattro ruote motrici, che le hanno sempre permesso di andare ovunque. La nuova Freelander, che si presenta profondamente rinnovata, offre una possibilità in più, quella di scegliere anche una versione con la sola trazione anteriore, rivolta a tutti coloro che non hanno ef-


AFARI

A CHI PIACE

Un SUV con ottime doti fuoristradistiche. A due ruote motrici, rinuncia ad una parte della mobilità su tutti i terreni per abbassare il prezzo e consumare meno.

COSTA € 26.900 CONSUMA 16,6 km/l

1.095 KM DI AUTONOMIA

(25)


GREEN TEST

Land Rover Freelander

LAND ROVER FREELANDER La Freelander si può avere anche con l’altro 2.2 turbodiesel da 190 cv, oppure con il 2.0 turbo benzina da 241 cv. Tre gli allestimenti disponibili: S, SE e HSE. Carburante Prezzo Bollo CO2

diesel € 26.900 € 326,60 158 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata Num. cilindri Potenza Coppia Peso Capacità serbatoio

2.179 cc 4 in linea 150 cv 420 Nm 1.710 kg 68 l

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,50 1,91 2,66 1,74 11,3

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 181 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 11,7 s Autonomia media 1.095 km Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 14,1 18,5 16,7

SICUREZZA Adulti Punti Bambini

35

Punti Pedoni

40

Punti

(26)

7

La Freelander è entrata nel mercato, la prima volta nel 2007, quindi l’EuroNCAP l’ha sottoposta al crash test secondo le specifiche in vigore quell’anno. L’auto si è comportata bene ottenendo le 5 stelle, risultato che difficilmente potrebbe ripetere con le nuove norme, in particolare per la scarsa protezione nell’investimento del pedone.

ADERENZA ELETTRONICA

La completa gamma di sistemi di stabilità comprende ABS, Controllo elettronico della trazione (ETC), Ripartitore elettronico di frenata (EBD), Controllo della frenata in curva (CBC), Assistenza alla frenata di emergenza (EBA), Controllo dinamico della stabilità (DSC), Controllo della Stabilità in rullio (RSC) e il Controllo della Coppia motrice in partenza.


DICONODI LEI ANNA POLIDORI WEB MANAGER

Ha senso un SUV 2WD? Molti trovano scandalose le 2 ruote motrici sui SUV ma c’è un errore di fondo: una persona compra un'auto perché gli piace e perché valuta diversi elementi: linea, motori, comfort, prestazioni, ecc. ecc. La trazione integrale deve essere vista come un optional di pregio e non più come una caratteristica tecnica dell’auto, del resto quanta gente c’è che acquista una Freelander e la usa poi realmente in fuoristrada?

DAL fettivamente bisogno della trazione integrale, ma che apprezzano le altre qualità di un SUV. Abbiamo testato la 2WD su un percorso di prova intorno alla necropoli etrusca di Cerveteri. Non si inserisce più la chiave, ma l’avviamento è affidato ad un semplice pulsante e scompare anche la leva del freno a mano, ora ad azionamento elettronico. Sul terreno bagnato e fangoso abbiamo messo alla frusta la motricità, che ci ha impressionato per la capacità di affrontare anche le situazioni impegnative. Il merito va in grossa parte all'elettronica, che dosa sapientemente la coppia motrice sulle singole ruote anteriori, come neanche il miglior pilota saprebbe fare. Il nuovo motore diesel eD4 da 2.2 litri ha 150cv di potenza, 40 in meno rispetto al Td4, mantiene i 420 Nm di coppia della versione più potente. E i newtonmetri si sentono tutti. La Freelender non va mai in affanno, anzi scatta con convinzione e si può sempre contare su uno spunto extra per un sorpasso rapido. In più ci sono tecnologie ecologiche come il sistema start/stop e Intelligent Power System Management, che sfrutta l’energia cinetica ricaricando la batteria tutte le volte che l’auto decelera. I consumi ringraziano, servono solo 6 litri per fare 100 km e le emissioni sono scese del 12%, fino a 158 g/km di CO2. Il merito di questo ottimo risultato va anche ai 75 kg risparmiati rispetto alla versione 4WD. Tanto pesano l’albero di trasmissione, il differenziale posteriore e la frizione Haldex; non ci avevate mai pensato vero? Ma su questa Land Rover, non è solo la meccanica a dare soddisfazioni, anche l’occhio viene gratificato molto più che in passato. Il design esterno, pur non rivoluzionato, è diventato più affilato con po-

-12%

LE EMISSIONI DI CO2

WEB

Stefano R. “Un SUV 2 ruote motrici può andare più che bene, anzi a seconda dell'uso può essere la soluzione migliore, visto che riduce pesi e consumi. Nella quasi totalità delle situazioni le quattro ruote motrici non servono”.

Dari Out “Il telaio le consente di fare quello che nessun'altra trazione a 2 ruote riuscirebbe a fare”.

Albi 74 “Per l'uso che la maggior parte degli utenti deve farne, il 2WD va più che bene”.

Cecilia Pagano chi sapienti tocchi, che ricordano, guarda caso, la Evoque. Anche all’interno ci sono tante dotazioni che derivano dalla “piccola Range”, così come le possibili combinazioni di colori. La nuova consolle centrale, ad esempio, ospita un display touch screen da 7” a colori che gestisce il sistema di infotainment presente a bordo. Secondo i livelli di allestimento, ci sono dei dispositivi che alzano drasticamente la qualità della vita a bordo, come il sistema audio Surround da 825 Watt e 17 altoparlanti Meridian, i comandi vocali con funzione Say What You See, il climatizzatore automatico programmabile per 7 giorni e la telecamera posteriore con assistenza all’aggancio del rimorchio (Hitch Assist).


GREEN TEST

CLA

Ford Focus 1.6 TDCI 95 cv

ECONOMY La compatta Ford è arrivata alla terza generazione, raggiungendo la completa maturità. Abbiamo provato la versione diesel più parsimoniosa • provata da Alessandro Vai • foto di Igor Gentili

A CHI PIACE

Dal professionista che fa tanti chilometri, alla famiglia che può affrontare sia la città che i viaggi, la Focus è una soluzione per tutti, grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo.

(28)


ASS B

usiness is business. Gli affari sono affari. Devono averlo detto alla Ford, nel quartier generale di Dearborn, quando hanno pensato alla nuova Focus. Niente più modelli diversi per USA e Europa, ma una sola auto. Così vuole la strategia “One Ford” di Alan Mullaly, uno che in cinque anni ha risollevato un gigante dell’aria come Boeing. Poi nel 2006 è diventato Ceo della Ford, un altro colosso che boccheggiava. Ha ceduto i “gioielli della Corona”, cioè Aston Martin, Land Rover e Jaguar, si è liberato della Volvo e ha dimezzato la parteci-

COSTA € 20.000 CONSUMA 22,2 km/l

pazione in Mazda. “One Ford” vuol dire anche questo, concentrare tutte le energie sul marchio di Casa. La Focus che stiamo guidando è la stessa dello Zio Sam; l’unica differenza è che da noi c’è anche station wagon, mentre gli yankee non vogliono sentire parlare di diesel. Hanno sempre pensato che fosse lento, rumoroso e inquinante. Però ora potrebbero ricredersi, soprattutto provando questa Focus. Dei tre motori a gasolio, il 1.6 TDCI da 95 cv è il meno potente ma il più parsimonioso, e di questi tempi... Il suo opposto è 2.0 TDCI, che con 163 cv è quasi sportivo, (29)


GREEN TEST

Ford Focus 1.6

mentre nel mezzo si colloca un’altra versione del 1.6, da 115 cv. Se volete risparmiare sui costi di gestione la cilindrata più piccola è quella che fa per voi. Che scegliate il 95 cv o il 115 cv, i consumi non cambieranno. Sono bassi in entrambi i casi, fare i 20 al litro non è difficile. La differenza tra le due sta nel prezzo di acquisto e nel mix assicurazione/bollo: 750 euro quando ve la portate a casa e 100 euro tutti gli anni. Il divario non è abissale, ma in tempi di crisi può fare la differenza, specialmente per un’azienda che decide di rinnovare il proprio parco auto. Multinazionali o società di noleggio, famiglie o single, poco importa, la Focus è adatta a ogni situazione. Rispetto alle generazioni precedenti è un prodotto più maturo e più completo, a partire dalle dimensioni (436 cm x 182 cm x 148 cm). Un viaggio in quattro, con relativi bagagli, non è fantascienza. Anche seduti dietro, di spazio ce n’è a sufficienza e il baule contiene 316 litri. Sedendosi davanti, invece, sembra quasi di stare su una sportiva. Il sedile è basso, il volante piuttosto verticale e la posizione di guida allungata. La Focus non vuole rinunciare al suo lato più dinamico, anzi lo accentua grazie al “kinetic” design. Così si chiama lo stile delle Ford più recenti, dopo una fase di transizione con meno smalto rispetto al famoso “new edge”, che imperversava negli anni novanta. Il dinamismo delle forme si ritrova anche nella guida. Non tanto nelle prestazioni pure, dove il 1.6 TDCI svolge il suo compito onestamente, quanto LE EMISSIONI DI CO2 nella risposta ai comandi, che è sempre reattiva. Sulla Focus si ha sempre la sensazione che l’auto segua fedelmente le tue intenzioni. Morbida nel traffico e sulle sconnessioni, ma precisa su una strada di montagna, anche con fondo scivoloso, questa Ford non tradisce mai. Unisce il pragmatismo americano e la precisione tedesca. Si nota anche nell’assemblaggio, che avviene nello storico stabilimento di Colonia. Proprio perché nasce in Germania, si è sempre dovuta scontrare con un mostro sacro come la Golf, uscendone raramente sconfitta. Ma ora che la partita si è fatta più dura, con l’arrivo in massa delle compatte premium (Audi A3, BMW Serie 1, Mercedes Classe A, Volvo V40), la Focus ha affilato le sue armi. La realizzazione degli interni e del cruscotto, forse fin troppo ricco di pulsanti e comandi, lo dimostra, ma testimonia anche la qualità degli equipaggiamenti. La battaglia per la conquista del segmento C è entrata nel vivo. La Focus è in prima linea, da protagonista.

117

g/km

(30)


DICONODI LEI GIOVANNI MONACHESI FISIOTERAPISTA

Come giudichi il motore? Quando ho ritirato la mia Focus sono rimasto davvero contento per l’estetica, la funzionalità e per la dotazione tecnologica. Sulle prime, però, il motore mi ha un poco deluso, mi aspettavo qualcosina in più. Ma dopo 5.000 km di rodaggio si è slegato del tutto e ora va benissimo! Certo non è l’auto adatta per incollare i passeggeri al sedile, ma del resto a me non interessa, preferisco che viaggino comodi e in questo la Focus eccelle.

DAL

WEB

Gabriele T. “Il 1.6 TDCI da 95 cv va molto bene, certo, se si cerca la prestazione non è il massimo, però per andare tranquilli va benissimo. Il motore è comunque sempre pronto, i consumi molto bassi, anche in autostrada”.

Maur_I8 “Il motore da 95cv ti permette di risparmiare un pò su tutto, ma non bisogna avere fretta”.

Geby_78 “Non è un’auto da corsa! Per la famiglia è perfetta”.

Adele Ward Pinterest


GREEN TEST

Ford Focus 1.6 TDCI 95 cv

PILOTA AUTOMATICO

L’auto che guida da sola non è ancora in vendita, ma la Focus ha così tanti sistemi di assistenza alla guida, che è meglio iniziare ad abituarsi. Iniziamo con il Traffic Sign Recognition, che riconosce la segnaletica posta ai margini della carreggiata, i cartelli e i limiti di velocità, visualizzandoli sul display del cruscotto. Poi c’è l’Active City Stop che usa un sensore laser a infrarossi, integrato nella telecamera anteriore, che controlla costantemente i dodici metri davanti al veicolo, monitorando la distanza dalla vettura che precede. Se la distanza si riduce drasticamente, il sistema interviene frenando automaticamente. Se la velocità è inferiore ai 15 km orari, si spegne il motore e si attivano le luci. Il Lane Departure Warning e il Lane Keeping Aid, invece, intervengono entrambi sullo sterzo. Il primo avvisa con brevi vibrazioni se si esce involontariamente dalla corsia di marcia, il secondo Interviene sullo sterzo, aiutandoti a riportare il veicolo in carreggiata. Chiudiamo con il BLIS, che rileva i veicoli nella zona d'ombra, grazie ai sensori radar posizionati nel paraurti posteriore, che rilevano la presenza di veicoli nell’angolo cieco e segnalano il potenziale pericolo con una spia luminosa.

(32)


IN SINTESI FORD FOCUS 1.6 TDCI 95 CV

La gamma della Focus è molto completa, oltre ai tre motori diesel ci sono le unità a benzina EcoBoost. Il 1.0 3 cilindri da 125 cv e il 1.6 4 cilindri da 150 cv, per finire con la cattivissima ST da 250 cv. Carburante Prezzo Bollo CO2

diesel € 20.000 € 198 117 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata: Num. cilindri Potenza: Coppia: Cambio: Peso: Capacità serbatoio

1.560 cc 4 in linea 95 cv 205 Nm a 6 marce manuale 1.338 kg 60 l

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,36 1,82 2,65 1,48 11,0

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 180 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 12,5 s Autonomia max (GPL) 1.200 km Ciclo Urbano: Extra-urbano: Misto:

Km/litro 17,4 27,03 22,22

SICUREZZA Adulti 92% Bambini 82% Pedoni 72%

La Ford Focus ottiene un ottimo risultato complessivo, grazie anche alla presenza dell’ESC di serie. Active City Stop, Lane Keeping Aid, Driver Alert e Forward Alert: ciascuna di queste tecnologie ha ricevuto il premio Euro NCAP Advanced, il riconoscimento più prestigioso EuroNCAP

(33)


GREEN TEST

Clio 1.0 TCe Energy

TURBO

RISPARMIO

A CHI PIACE

A chi ama le sue qualità da cittadina funzionale. Il piccolo motore turbo garantisce una guida moderna e consapevole. Il sistema d’infotainment accontenta la generation “always on line”.

La Clio con il nuovo motore TCe tre cilindri mette insieme un mix di caratteristiche che la rendono green, economica ed efficace. Ecco come si può essere sostenibili senza stravolgersi. La funzione Eco e quella di rigenerazione dell’energia in frenata aiutano la compatta francese a raggiungere livelli di consumo da vera prima della classe

CONSUMA 22,2 km/l COSTA € 15.850

• provata da Maurizio Spinali • foto di Igor Gentili

(34)


P

3 CILINDRI

uoi distruggere tutto e ricominciare daccapo, per venire incontro alle richieste di una mobilità green. Allora, qualche volta, si aprono nuove strade. Praticabili o meno, si vedrà. Ma puoi anche affinare quello che hai già in casa. Aerodinamica, motori, trasmissioni, elettronica. Rivedere ogni particolare, togliere peso, buttare via l’inutile, limare il possibile fin dove la tecnologia d’oggi può arrivare. Ecco, in parole molto

prova comincia da qui, dalla mancanza di paura che un motore, figlio del downsizing moderno come questo, deve avere. Sbagliare nella categoria delle auto compatte, in cui le rivali ti stanno attorno in perenne assedio, non è permesso. E il tre cilindri, non sbaglia. È un motore moderno, anche nel range d’utilizzo. Il turbo non è lì per garantire chissà quali prestazioni, c’è per dare fluidità, elasticità, insomma per consenti-

semplici, ciò che ha fatto Renault con la sua nuova Clio, che ha il numero quattro dopo il nome, quarta generazione. A dire il vero, non è stato solo un lavoro d’estenuante rifinitura, quello degli uomini della Casa francese. C’è stato dell’altro, c’è stata qualche novità assoluta. La più importante, forse, muove questa piccola Clio in allestimento Energy. Tre cilindri, 898 cc, un turbo, basamento in alluminio, emissioni e consumi tagliati del 20% rispetto all’unità TCe 100 che sostituisce (105 g/km) e più di 22 km/l nel misto dichiarati. Si tratta del TCe 90 (90 cv e 135 Nm di coppia). Piccolo, compatto, leggero, prestazionale. Almeno così, dice Renault, senza paura. La nostra

re a un propulsore tanto piccolo di sbrigare le faccende della mobilità senza impacci, sia per l’auto, sia per te che la guidi. Dunque, nessuno stupore se sembra essere stato sviluppato per funzionare su più livelli. Il primo va da 1.500 a 2.500 giri. La zona della tranquillità, della calma, tua e dei consumi. Ma quella in cui non ci si deve trovare se si sta uscendo da un tornante. Altrimenti, fa fatica. Poi c’è quella che va da 2.500 a 3.500, giro più giro meno, dove è più presente e lascia ancora in pace i consumi. Dopo i 3.500 giri il TCe diventa un motore standard, che ti porta dal benzinaio più spesso perché tu, in un certo senso, glielo hai chiesto. Sì, perché

bisogna imparare a conoscerli e a sfruttarli questi nuovi turbo, non solo Renault, ma anche Fiat e PSA. Innanzitutto, vanno lasciati lavorare a regimi minimi, senza tirargli il collo, come si diceva una volta, magari inserendo addirittura la marcia in più che solo cinque anni fa, a scuola guida, t’insegnavano a non usare perché “non senti che il motore sta morendo, scala!”. Qui, no,

898cc

(35)


20%

lasciateli andare piano. Se non lo fate, li state usando non male questi miniturbo, ma certo in maniera poco adatta alla loro caratteristica eco. “Eco”, proprio come il tasto che sulla Clio si trova sul tunnel centrale, a fianco dell’attivazione del cruise control. Premetelo e abbatterete ulteriormente i consumi perché si attiva lo start&stop, viene rimodulata la curva d’erogazione della coppia e sfruttato al meglio ogni singolo newton metro a disposizione. D’accordo, non sarete dei fulmini, ma risparmierete qualcosa alla pompa. Così come risparmiate con il dispositivo che rigenera l’energia accumulata in

frenata e la indirizza alla batteria. Altro dettaglio della nuova Clio, che la fa essere molto più green della precedente, anzi la mette in classifica tra le auto compatte classiche più sostenibili che ci siano in commercio. Fin qui il motore e l’elettronica che lo controlla. E il resto? Si diceva dell’aerodinamica. La nuova Clio è qualche centimetro più lunga della precedente, ma anche 45 mm più bassa e, soprattutto, ha una distanza da terra ridotta di 10 mm. Per ragioni di design, certo, e non solo. Il lavoro dei progettisti

IL TAGLIO DEI CONSUMI

IN SINTESI CLIO 1.0 TCE ENERGY

Il downsizing Clio continua con l’introduzione del motore tre cilindri turbo. Si tratta di una scelta che rende la francese ancora più appetibile, soprattutto per chi la utilizza in percorsi urbani. La funzione Eco riduce ulteriormente i consumi. Carburante Prezzo Bollo CO2

(36)

benzina € 15.850 € 171 105 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata Num. cilindri Potenza Coppia Peso Capacità serbatoio Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

898 cc 3 90 cv 105 Nm 1.009 kg 45 l

4,06 1,73 2,59 1,45 10,3

è stato rivolto, infatti, a migliorare il Cx, il coefficiente di penetrazione aerodinamica, appunto. Cosa che comporta una riduzione dei consumi. Il frontale pulito, senza spigoli, e la linea sinuosa della nuova Clio sono il frutto di un’attenzione estrema a questo fattore. Non si tratta, dunque, di pura estetica. Le carreggiate allargate le danno, invece, quella stabilità che si traduce in piacere di guida, insieme con un assetto non certo morbido. L’Esp, il controllo della stabilità, non è mai disinseribile. Particolare, questo, che rassicura, ma può mettere in difficoltà se dobbiamo tirarci fuori da un fondo nevoso. Fatto già accaduto. Salita, manto bianco e Esp che ammutolisce il tre cilindri turbo quando sarebbe bastata una spinta da nulla per venirne fuori… La modernità, in ogni caso, è pure design. E il quadro strumenti della Renault è lì per dimostrarlo. Un incro-

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 182 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 12,2 s Autonomia media 1.000 Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 17,9 25,6 22,2


DICONODI LEI PATRIZIA RUGGERO INSEGNANTE

Turbo ma non eccessiva? La nuova Clio ha una linea meno anonima di prima, più sportiva e sbarazzina. Il motore è un piccolissimo turbo, che mi aiuta sempre quando devo riprendere o accelerare, anche in città o sulla strada di casa, senza usare troppo il cambio. Ha solo tre cilindri, non penso proprio si possa definire eccessivo. Anzi, è piacevole, non lo avverti, consuma poco.

DAL

WEB

Roberta “Appena l’ho vista, mi sono detta che non sembrava più una Renault. Sembrava qualcosa di molto giocoso e moderno. Mi piacciono i colori, gli interni al passo con i tempi e l’idea un po’ sportiva che mi comunica. La prenderei proprio rossa. Magari con gli interni bicolor”.

Marco “90 cv, non sono pochi? Poi me l’hanno fatta provare. Non sono pochi. Ma io aspetto la RS”.

Giovanni

PULSANTE PER L’AVVIO E TASTO ECO: premetelo, si attiva lo start&stop e si ricalibra la coppia. I consumi della Clio tre cilindri migliorano ancora. SICUREZZA Adulti Punti Bambini

88

Punti Pedoni

89

Punti

66

Cinque stelle totali per la nuova Clio. In particolare, gli airbag a tendina e laterali di serie le fanno ottenere ottimi risultati nella protezione di guidatore e passeggeri, sia in caso d’impatto laterale sia frontale. Molto bene anche la protezione bambini.

cio di linee, di strumenti digitali e analogici che rimandano alla pulizia della consolle, in cui spicca il touchscreen da 7”, centro di comando del sistema d’infotainment Renault. Una sorta di tablet sfogliabile, che permette connessioni a social network ed e-mail. E lo spazio? Togliere peso (circa 1.000 kg totali la nuova piccola d’Oltralpe), limare ogni particolare, significa anche creare un’abitabilità migliore. La Clio, che è solo cinque porte, offre più spazio alle gambe dei passeggeri e un bagagliaio più capiente di oltre dieci litri rispetto a prima, anche se la bocca si stringe al centro. La compatta francese di quarta generazione, soprattutto questa, con il motore TCe 90 è, insomma, la dimostrazione che l’auto tradizionale ha ancora molto da dire sul fronte dell’ambiente, dell’ecocompatibilità. Nessuno tsunami tecnico però, solo il perfezionamento dell’esistente. E non è poco.

“I motori turbo mi sono sempre piaciuti. Adesso che si sono messi a farli così piccoli da fare oltre 20 km/l, mi sembra che non ci sia da pensarci su”.

Bruno Chasserieau


208 GREEN TEST

208 1.2 12V Allure 5p

COSTA € 16.100 CONSUMA 21,3 km/l

(38)

PICCO GRAN AMOR


OLO NDE RE

La nuova scommessa Peugeot è frutto di un progetto che ha reinventato e alleggerito ogni cosa, motore, scocca, telaio. Ma aumentando spazio, comfort e consumi. L’abbiamo provata a lungo con il tre cilindri benzina. Ecco i risultati • provata da Maurizio Spinali • foto di Igor Gentili

A CHI PIACE

A quelli che amano la modernità e la mobilità comoda e non ingombrante. A quelli che ancora credono nell’auto classica, con motore termico e tutto il resto. Infine, a quelli che hanno ancora nel cuore la mitica 205.

300.000

LE 208 PRODOTTE DAL LANCIO

B

isogna farla più piccola. Tutto. Motore e scocca. E bisogna aumentare lo spazio nell'abitacolo e nel bagagliaio. Più o meno, dev’essere stato questo il proposito degli uomini Peugeot al momento di deliberare le caratteristiche della 208 confrontandole con quelle della 207, che avrebbe sostituito. Il motivo? In una parola si chiama (39)


GREEN TEST

208 1.2 12V Allure 5p

downsizing, un concetto divenuto cardine tra i costruttori, negli ultimi anni, per abbassare consumi ed emissioni senza stravolgere la tecnologia di base dell’auto. Molti lo predicano, pochi lo praticano. Peugeot, proprio con la 208, ha dimostrato di saperlo tradurre in realtà come quasi nessun'altra Casa, almeno nel segmento delle compatte da città. E noi l’abbiamo voluta mettere alla prova la piccola francese, testandola giorno dopo giorno, come fosse

IN SINTESI 208 1.2 12V ALLURE 5P La gamma della compatta della Casa francese si arricchisce con il motore benzina tre cilindri 1.2. Leggero, silenzioso e dotato di buona spinta.

Carburante Prezzo Bollo CO2

(40)

benzina € 16.100 € 155,80 109 g/km

la nostra auto che utilizziamo quotidianamente. Già la forma e il design indicano un livello di testardaggine nell’inseguire la linea pulita, aerodinamicamente efficiente, che difficilmente si è vista in questi anni, soprattutto quando si parla di auto non premium. Il muso che scende verso l’asfalto senza esitazione ne è l’esempio. Alla fine, ecco le misure: 3.96 metri di lunghezza, circa otto centimetri in meno della 207, 1,74 m di larghezza e 1,46 d’al-

CARATTERISTICHE Cilindrata Num. cilindri Potenza Coppia Peso Capacità serbatoio Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

1.199 cc 3 82 cv 118 Nm 1.055 kg 50 l

3,96 1,74 2,54 1,46 10,6

tezza. Dunque, la 208 è più piccola già a livello di misure rispetto al modello che va a sostituire. Ma basta aprire la portiera per capire che questo restringimento non corrisponde a uno spazio inferiore. Anzi, metro alla mano ci sono circa cinque centimetri in più. Com’è stato possibile? Lavorando sui materiali, sui particolari come il volante dal diametro molto corto, 350 mm, e la struttura dei sedili. Ogni particolare è stato oggetto di una cura maniacale per non lasciare solo sulla carta la voglia di downsizing. Lo spazio non manca, neppure per i passeggeri che si vanno a sedere dietro. La 208 sembra l’effetto di un inganno ottico, la vedi piccola e dentro non

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 175 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 12,2 s Autonomia media 1.063 Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 17,9 24,4 21,3


DICONODI LEI GIORGIO PASI ACCOUNTER

Tre meglio di quattro?

SICUREZZA Adulti Punti Bambini

88

Punti Pedoni

78

Punti

61

Anche la piccola della Casa del Leone arriva a 5 stelle nei test EuroNcap. Risultato ottenuto soprattutto grazie alla protezione dei passeggeri: airbag laterali e a tendina di serie su tutta la gamma, così come l’Esp e i due fissaggi Isofix.

lo è. La posizione di guida corretta si trova facilmente, poi alzi lo sguardo e ti senti un po’ disorientato. È il volante. La soluzione Peugeot è stata quella di rimpicciolirlo, così da poter passare tutta la strumentazione in alto, insomma la si guarda non attraverso lo sterzo, ma da sopra. Proposta originale, che costringe ad allungare ogni tanto il collo per leggere le indicazioni del display centrale. Molto comodo invece il touchscreen da 7 pollici al centro della consolle. Si sfoglia come un tablet e quasi tutte le funzioni auto sono lì raggruppate, ad eccezione dell’hazard e dei comandi del climatizzatore. Il motore scelto per questa prova è il tre cilindri 1.2 VTi da 82 cv (c’è pure la versione da 68 per i neopatentati). Benzina dunque. Anche qui l’operazione restringimento della Casa francese è stata messa in atto. Non si tratta dell’unità più piccola in gamma, c’è anche il 1.0. In ogni caso, la compattezza di questo motore ha contribuito a togliere peso dalle spalle della 208, circa 135 kg in meno totali sulla bilancia, rispetto sempre alla 207. L’accensione e l’avvio sono gli unici momenti in cui si nota quel borbottio tipico dei mo-

tori a tre cilindri. Poi, te lo scordi. È aspirato, non ha lo spunto del due cilindri TwinAir Fiat, per esempio, ma non lascia mai insoddisfatti. Si muove fluido dai bassi regimi, non è rumoroso e il cambio a cinque marce, dai rapporti abbastanza lunghi, lo gestisce bene. Passa da 0 a 100 in poco più di 12 secondi e non manca di spunto. Siamo stati particolarmente attenti alla prova dei consumi. La Casa dichiara oltre 21 km/l nel misto. Noi, evitando di guidare a velocità da intralcio del traffico, nel nostro test, abbiamo raggiunto medie di quasi 17 km/l, decisamente soddisfacenti. Molto meglio di tutta la concorrenza, nel segmento. Qualche sofferenza in più il tre cilindri la patisce nelle trasferte autostradali, quando lo si costringe a velocità di punta alte e costanti. Sul piano della dinamica di guida, la 208 ha molto da dire. Non ha quell’assetto rigido delle cugine francesi Renault, è più confortevole, senza essere morbida. Ci si butta tra le curve con una rapidità inaspettata, l’Esp interviene quel che basta, e ci si riesce anche a divertire. Altro particolare importante è proprio quello del controllo della trazione e stabilità. È disinseribile, rientra automaticamente a 40 km/h. Giusta soluzione, che permette di spostarsi su un fondo improvvisamente innevato, magari in salita. Per finire, il dato delle emissioni. La 208 si ferma a 109 g/km. Significa che il comandamento più piccola più spazio, e più efficienza, quello che originariamente si erano dati in Peugeot, con la 208 non è solo una dichiarazione pubblicitaria, ma un progetto riuscito. La piccola francese unisce un aspetto trendy e moderno alle esigenze ambientali e normative d’oggi. E lo fa non andando a cercare soluzioni inedite, ma lavorando e perfezionando la struttura e gli elementi base di un’auto standard. Insomma, si può fare.

kg

-135

SULLA BILANCIA

La 208 ha un interno spettacolare con il cruscotto tutto sopra la plancia. Sembra piccola, sarà il volante mini, ma c’è di tutto. Il design non la fa la solita auto da città, la guarda e non pensi a leiu come la solita piccola funzionale e basta. No, è proprio bella! Mi hanno spiegato che ha il motore tre cilindri… io non me ne accorgo, quando voglio andare schiaccio e vado. Mi sembra tutto ok, anche con un cilindro in meno del solito!

DAL

WEB

Paola “Il volante molto piccolo e tutta la luminosità dell’abitacolo, sono queste le cose che mi hanno colpito. Scoprire che il design degli interni è stato realizzato da una donna è stato un sollievo! E poi regolare la musica come sul mio tablet mi ha fatto sentire a casa”.

Roberto “Spiritosa la nuova 208. Vediamo la GTI, il tre cilindri è troppo piccolo”.

Claudio “Tre cilindri Peugeot contro tre cilindri Volkswagen, adesso si può fare”.

Bill Hannon


GREEN TEST

Kia Rio 1.1 CRDi 3p Cool COSTA € 15.000

A SPASSO

CON GUSTO La nuova Rio, con il motore diesel tre cilindri non ha solo uno stile europeo, ma anche una funzionalità e costi di gestione ridotti. Non chiedetele performance sportive e sarete felici • provata da Maurizio Spinali • foto di Igor Gentili


TO

CONSUMA 25 km/l A CHI PIACE

A tutti quelli che credevano che una Kia fosse solo per vecchi. A chi non vuole rinunciare alla funzionalità. A chi si sposta in città. A chi sa cosa vuol dire downisizing.

N

on c’è più spazio per auto che non hanno nessun appeal. In Europa, come in America e, ormai, anche nei mercati emergenti. Kia ha imparato la lezione da diversi anni e i dati di crescita globali della Casa coreana ne sono la prima testimonianza. Prendete la nuova Rio, per esempio. E guardatela. La mascherina stretta, le proporzioni equilibrate, il taglio dei gruppi ottici, niente ti fa pensare alle auto Kia di qualche anno fa, quelle che sembravano disegnate da un gruppo di ribelli globali impegnati solo a essere fuori moda. Il taglio del posteriore ricorda qualcosa, magari una Seat, non a caso. Perché il capo designer Kia, da poco nominato presidente della compagnia, si chiama Peter Schreyer, ex Audi, papà dell’Audi TT, per dirne una. A lui, comunque, va il merito della rinascita stilistica della Casa. Rinascita che, com’è ovvio, non è solo legata a un fatto di forme più o meno in linea con i tempi e le esigenze del mercato. Ecco, per esempio, la Rio di questa prova, quella con il motore tre cilindri diesel 1.120 cc da 79 cv. È la piccola in gamma, quella che più di tutte insegue il downsizing meccanico per rispettare norme ed esigenze dei clienti, che non vogliono rinunciare allo spazio ma alle soste dal benzinaio sì. Abbinato al cambio sei marce manuale, vanta numeri che fanno pensare. Al di là delle emissioni record per un propulsore a gasolio in questa categoria d’auto, 106 g/km di CO2, ci sono quei 25 km/l dichiarati dalla Casa nel percorso misto che fanno gola. Bisogna andarci piano. Nel senso letterale del termine. Ha 170 Nm di coppia e la Rio in questione pesa più di 1.100 kg. Non aspettatevi performance da piccolo benzina turbo, spinge, è fluido e non vi costringe a usare il cambio con frequenza irritante. Fino a 4.000 giri c’è e non è neppure rumoroso. Si sente (43)


GREEN TEST

Kia Rio

KIA RIO 1.1 CRDI 3P COOL Tre o cinque porte, la nuova Rio è venduta in tre allestimenti. Un motore benzina 1.2 da 85 cv, disponibile anche GPL, e due diesel: 1.1 da 75 cv e 1.4 da 90 cv. Carburante Prezzo Bollo CO2

diesel € 15.000 € 173,25 106 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata 1.120 cc Num. cilindri 3 Potenza 75 cv Coppia 170 Nm Cambio meccanico 6 rapporti Peso 1.191 kg Capacità serbatoio 43 l Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,03 1,72 2,57 1,46 10,4

NM DI COPPIA

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 158 km/h Accelerazione da 0 a 100 Km/h 16,1s Autonomia media 1.075 Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 20,8 27,8 25

il bisogno di qualche cavallo in più solo a pieno carico, magari sulla strada delle piste da sci. Per il resto, nessun problema. Usato nella maniera giusta, senza arrivare a intralciare il traffico, ti fa sorridere, perché le soste per il rifornimento si allungano progressivamente. Non saranno venticinque km/l, ma ci si va molto vicini, superando i venti abbastanza facilmente. E poi? E poi è la solita nuova Kia Rio. Dentro, non storci più il naso per finiture approssimative e stile un poco uggioso. La plancia e il volante, che si regola in altezza e profondità, sono moderni. Niente di sfizioso, in stile Mini, per intenderci, ma ogni cosa è carina e funzionale. Prendete i comandi del condizionatore al centro della consol(44)

170

3

I CILINDRI DEL MOTORE DIESEL 1.1

le. Grandi, comodi, e con una linea cromata che non dispiace. La radio e il Bluetooth con comandi al volante ci sono. Cerchi la presa Aux, la trovi. Vuoi una Usb, c’è anche quella. Di serie sin dalla versione base, non optional. I finestrini si regolano elettricamente e il sedile guida si sposta anche verticalmente. I coreani hanno trovato stile e non hanno perso la loro nota capacità di fare auto funzionali. Sarà anche per questo che la Rio, in generale più grande della precedente, ha soprattutto allungato di 70 mm il passo, a tutto beneficio dell’abitabilità. Gli interni sono così molto ariosi, anche grazie allo spostamento verso il cofano del parabrezza. Non ti senti accucciato come su altre rivali più trendy e puoi anche

far accomodare persone sul divanetto posteriore senza costringerle a impensabili contorsioni. Quello che non piace lo scopri al momento del parcheggio. Ti volti e, attraverso il piccolo lunotto tanto inclinato, non vedi molto. Anzi, quasi nulla. Allora, se non hai optato per la telecamera posteriore, devi fare molta attenzione. Tra gli optional, Kia propone un EcoDynamics pack, Stop&Start e pneumatici a bassa resistenza di rotolamento, per rendere ancora più economica ed ecocompatibile la Rio. Per finire il capitolo spazio, il bagagliaio. È profondo, di circa 288 litri, in linea con le capienze delle concorrenti. I sedili posteriori si abbattono nella conformazione 60/40 e si arriva a 923 litri. E se la guida si fa spor-


DICONODI LEI LAURA ZATTI IMPIEGATA

Più comoda o più giovane? Il look della nuova Rio non è più quello grigio che ricordavo. Adesso non sembra più un’auto solo per signori attempati, ha qualcosa di trendy che non mi dispiace e che mi fa dire che la potrei anche guardare… Dentro, vale più o meno lo stesso discorso: tutta la zona della plancia è molto meno triste di una volta, con i comandi grandi e facili. Giovane no, non ancora. Certo non più… anonima. E poi ha lo spazio che ci vuole e la garanzia di sette anni.

DAL

WEB

Valentino “Non l’avrei considerata, prima, una Kia. Invece, adesso, con il display digitale e la linea, che sembra fatta per noi europei, è da prendere in considerazione. L’allestimento di serie è molto completo e dentro si sta comodi. Bella, non l’avrei mai detto”.

Giovanna “Rossa, connessione Usb e iPod di serie. Consuma poco. Che dire?”.

Paola “È molto reattiva nella guida sportiva ed è divertente da guidare”.

Diego Astudillo

SICUREZZA Adulti Punti Bambini

92

Punti Pedoni

84

Punti

46

Gli airbag di serie laterali e a tendina anteriori e posteriori garantiscono, tra le altre cose, ai passeggeri adulti e a chi guida la Rio, una protezione ottimale. E le cinque stelle arrivano anche dal risultato dei crash test riguardanti proprio questo aspetto. Anche il controllo della trazione e stabilità è di serie a paritre dalla versione entry-level.

tiva? Meglio non esagerare, come si diceva. L’assetto della Kia punta più al comfort che alla precisione in curva. L’assistenza elettronica c’è tutta, compresa quella che ti aiuta nelle ripartenze in salita. Anche da questo tipo di scelte si capisce l’anima della nuova Rio: totalmente al servizio di chi la deve usare ogni giorno. Insomma, ci sali e non ci pensi più. Solo che adesso non devi più neppure giustificare agli altri le ragioni dell’acquisto. Al di là dei noti sette anni di garanzia, a parlare è ora lo stile. Non vistoso, non originale, ma moderno e globale. E stile, più motore tre cilindri significa avere capito dove va il mercato, e le esigenze della nuova mobilità. I coreani non sono più i coreani di una volta.


LISTINO&CONSUMI GREEN È UN’AUTO CHE HA EMISSIONI DI CO2 FINO A 130 G/KM Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

22,73 22,22 21,28 25,00 17,86 17,86 28,57 23,26 22,73

4,4 4,5 4,7 4,0 5,6 5,6 3,5 4,3 4,4

137,85 134,79 129,05 147,0 101,6 101,6 173,3 141,06 137,85

diesel diesel diesel benzina benzina benzina diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

A1 1.2 TFSI A1 1.4 TFSI A1 1.6 TDI A1 1.6 TDI A1 2.0 TDI A3 1.4 TFSI A3 1.8 TFSI A3 1.6 TDI A3 2.0 TDI A4 2.0 TDI A4 2.0 TDI A4 2.0 TDI A4 3.0 V6 TDI A5 2.0 TDI A5 2.0 TDI A5 3.0 V6 TDI

19,61 18,87 26,32 25,64 24,39 19,23 17,86 26,32 22,73 24,39 20,83 20,83 20,41 20,83 21,28 20,41

5,1 5,3 3,8 3,9 4,1 5,2 5,6 3,8 4,4 4,1 4,8 4,8 4,9 4,8 4,7 4,9

111,56 107,35 159,62 155,52 147,94 113,08 105,00 164,47 152,44 134,79 126,36 126,36 123,78 130,21 129,05 123,78

benzina benzina diesel diesel diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

BMW

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

18,18 18,18 24,39 23,26 26,32 22,73 21,74 20,41 23,26 22,73 18,87 24,39 21,74 20,41 20,83 22,22 20,41 20,41 20,41 22,22

5,5 5,5 4,1 4,3 3,8 4,4 4,6 4,9 4,3 4,4 5,3 4,1 4,6 4,9 4,8 4,5 4,9 4,9 4,9 4,5

103,45 103,45 152,44 141,06 159,62 137,85 135,87 123,78 141,06 137,85 110,94 147,94 131,86 123,78 126,36 134,79 127,55 123,78 123,78 134,79

benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

ALFA ROMEO Giulietta 1.6 JTDm-2 Giulietta 2.0 JTDm-2 Giulietta 2.0 JTDm-2 Mito 0.9 T Mito 1.4 Mito 1.4 T Mito 1.3 JTDm Mito 1.3 JTDm2 Mito 1.6 JTDm2

AUDI

114i 116i 114d 116d 116d Efficient Dynamics 118d 120d 125d 316d 318d 320i Efficient Dynamics 320d Efficient Dynamics 320d 330da 520d 520d Efficient Dynamics 525d X1 16d X1 18d X1 20d Efficient Dynamics

(46)

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

105 140 170 85 78 135 85 95 120

1598 1956 1956 875 1378 1378 1248 1248 1598

114 119 124 98 130 129 90 112 144

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

86 122 90 105 143 122 180 105 150 120 143 177 204 143 177 204

1197 1390 1598 1598 1968 1395 1798 1598 1968 1968 1968 1968 2967 1968 1968 2967

118 124 99 103 108 120 130 99 106 119 127 127 129 127 123 129

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

102 136 95 116 116 143 184 218 116 143 170 163 184 258 184 184 218 116 143 163

1598 1598 1598 1995 1598 1995 1995 1995 1995 1995 1598 1995 1995 2993 1995 1995 1995 1995 1995 1995

129 129 109 114 99 115 122 126 114 116 124 109 120 129 125 119 129 128 128 119

prezzo (€)

da 23.350 da 26.050 da 28.200 da 16.900 da 15.680 da 19.500 da 17.500 da 18.500 da 21.830 prezzo (€)

da 17.300 da 20.450 da 19.500 da 21.350 da 24.300 da 23.050 da 26.850 da 23.950 da 27.250 da 30.200 da 37.000 da 38.450 da 41.650 da 42.050 da 42.450 da 45.600 prezzo (€)

da 22.900 da 24.190 da 24.290 da 25.050 da 25.050 da 28.050 da 30.300 da 34.200 da 30.200 da 34.550 da 34.750 da 37.050 da 37.050 da 45.650 da 44.700 da 45.250 da 40.250 da 29.250 da 30.850 da 35.600


LISTINO&CONSUMI GREEN

Prezzi medi di riferimento benzina 1,7576 €/l • diesel 1,6487 €/l da: www.prezzibenzina.it Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

18,18 26,32 24,39 19,61 19,61

5,5 3,8 4,1 5,1 5,1

103,45 149,73 138,77 111,56 111,56

benzina diesel diesel benzina benzina

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

20,83 23,26 21,28 26,32 29,41 25,00 23,81 23,26 20,41 21,74 20,00 20,00 22,22 20,00 21,28 26,32 29,41 27,78 26,32 22,22 22,73 20,41 22,22

4,8 4,3 4,7 3,8 3,4 4 4,2 4,3 4,9 4,6 5 5 4,5 5,0 4,7 3,8 3,4 3,6 3,8 4,5 4,4 4,9 4,5

126,36 132,32 125,11 159,62 178,39 151,63 144,41 141,06 123,78 131,86 121,31 121,31 134,79 125,00 125,11 159,62 178,39 168,48 159,62 134,79 137,85 123,78 134,79

diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

22,22 22,22 20,00 20,00 21,74 21,74 23,81 22,73 19,23 25,00 22,73

4,5 4,5 5 5 4,6 4,6 4,2 4,4 5,2 4 4,4

138,89 138,89 121,31 121,31 131,86 131,86 144,41 137,85 113,08 151,63 137,85

diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Charade 1.3

18,52

5,4

105,36

benzina

DR

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

DR1 1.1 DR2 1.3

20,41 18,18

4,9 5,5

116,11 103,45

benzina benzina

FIAT

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

20,83 23,81 22,73

4,8 4,2 4,4

122,50 148,81 137,85

benzina diesel diesel

CHEVROLET Aveo 1.2 Aveo 1.3 D Aveo 1.3 D Spark 1.0 Spark 1.2

CITROEN Berlingo 1.6 e-Hdi C1 1.0 C3 1.2 C3 1.4 Hdi C3 1.4 e-Hdi C3 1.6 Hdi C4 1.6 Hdi C4 1.6 e-Hdi C4 2.0 Hdi C4 1.6 cross Hdi 2WD C4 1.6 cross Hdi 4WD C5 1.6 Hdi C5 1.6 e-Hdi C5 2.0 Hdi DS3 1.2 DS3 1.4 Hdi DS3 1.4 e-Hdi DS3 1.6 e-Hdi DS3 1.6 e-Hdi DS4 1.6 e-Hdi DS5 1.6 e-Hdi DS5 2.0 Hdi Nemo 1.3 Hdi

DACIA

Dokker 1.5 dCi Dokker 1.5 dCi Duster 1.5 dCi 4x2 Duster 1.5 dCi 4x2 Logan MCV 1.5 dCi Logan MCV 1.5 dCi Lodgy 1.5 dCi Lodgy 1.5 dCi Sandero TCe Sandero 1.5 dCi Sandero Stepway 1.5 dCi

DAIHATSU

500 L 0.9 Twin Air 500 L 1.3 MJT II Bravo 1.6 MJT

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

86 75 95 68 81

1229 1248 1248 995 995

129 99 108 119 119

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

92 68 82 68 68 92 92 114 150 114 114 114 114 140 82 68 68 92 114 11 111 163 75

1560 998 1199 1398 1398 1560 1560 1560 1997 1560 1560 1560 1560 1997 1199 1398 1398 1560 1560 1560 1560 1997 1248

125 99 109 99 87 104 110 114 127 119 129 129 117 130 109 99 87 95 99 118 114 129 119

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

75 90 90 107 90 75 90 107 90 75 88

1461 1461 1461 1461 1461 1461 1461 1461 898 1461 1461

118 118 130 130 119 119 109 116 120 104 121

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

100

1329

125

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

68 83

1083 1297

114 129

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

105 85 105

578 1248 1598

112 110 115

prezzo (€)

da 12.645 da 14.155 da 15.760 da 9.275 da 12.425 prezzo (€)

da 21.650 da 9.550 da 14.660 da 15.910 da 16.910 da 18.660 da 20.700 da 22.100 da 25.550 da 27.200 da 29.200 da 27.450 da 28.450 da 28,950 da 15.450 da 16.750 da 17.500 da 19.550 da 22.400 da 22.950 da 29.850 da 32.650 da 17.000 prezzo (€)

da 11.500 da 12.000 da 14.400 da 16.100 da 13.500 da 12.200 da 13.150 da 13.650 da 10.050 da 9.650 da 11.650 prezzo (€)

da 13.600 prezzo (€)

da 7.980 da 8.980 prezzo (€)

da 19.850 da 17.750 da 19.500

(47)


LISTINO&CONSUMI GREEN

Bravo 1.6 MJT 500 0.9 Twin Air 500 1.2 500 1.3 MJT Panda 0.9 Twin Air Panda 1.2 Panda 1.3 MJT Punto 0.9 Twin Air Punto 1.2 Punto 1.3 MJT II Punto 1.3 MJT II Punto 1.3 MJT II Qubo 1.3 MJT Qubo 1.3 MJT Sedici 2.0 MJT

Prezzi medi di riferimento benzina 1,7576 €/l • diesel 1,6487 €/l da: www.prezzibenzina.it Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

21,28 25,00 19,61 25,64 23,81 23,81 25,64 23,81 18,52 23,81 28,57 23,81 23,26 23,26 20,41

4,7 4 5,1 3,9 4,2 5,2 3,9 4,2 5,4 4,2 3,5 4,2 4,3 4,3 4,9

129,05 142,24 111,56 155,52 135,47 140 155,52 135,47 105,36 144,41 173,3 144,41 141,06 141,06 123,78

diesel benzina benzina diesel benzina benzina diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

B-Max 1.0 Eco Boost B-Max 1.6 TDCI C-Max 1.6 TDCi C-Max 1.6 TDCi C-Max 1.0 Eco Boost C-Max 1.0 Eco Boost Fiesta 1.2 16V Fiesta 1.0 12V Fiesta 1.5 TDCi Fiesta 1.6 TDCi Focus 1.0 Eco Boost Focus 1.0 Eco Boost Focus 1.6 TDCi Focus 1.6 TDCi Focus 2.0 TDCi Ka 1.2 Ka 1.3 TDCi Mondeo 1.6 TDCi

20,41 25,00 21,74 21,74 19,61 19,61 18,52 21,74 27,03 24,39 20,83 20,00 23,81 23,81 20,00 20,41 24,39 21,28

4,9 4,0 4,6 4,6 5,1 5,1 5,4 4,6 3,7 4,1 4,8 5 4,2 4,2 5 4,9 4,1 4,7

112,00 156,25 131,86 131,86 115,29 115,29 105,36 127,83 168,92 147,94 122,50 113,79 144,41 144,41 121,31 116,11 147,94 129,05

benzina diesel diesel diesel benzina benzina benzina benzina diesel diesel benzina benzina diesel diesel diesel benzina diesel diesel

HONDA

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Civic 1.4 Civic 2.2 Jazz 1.2 Jazz 1.4

18,52 22,73 18,87 18,18

5,4 4,4 5,3 5,5

105,36 137,85 107,35 103,45

benzina diesel benzina benzina

HYUNDAI

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

21,28 21,74 20,41 19,23 26,32 24,39 24,39 24,39 24,39 21,74 22,22 22,22 21,28 21,28

4,7 4,6 4,9 5,2 3,8 4,1 4,1 4,1 4,1 4,6 4,5 4,5 4,7 4,7

121,05 123,69 116,11 109,41 159,62 147,94 147,94 147,94 147,94 131,86 134,79 134,79 129,05 129,05

benzina benzina benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

FORD

i10 1.1 i10 1.2 i20 1.2 i20 1.4 i20 1.1 CRd i20 1.4 CRd i30 1.4 CRd i30 1.6 CRd i30 1.6 CRd i40 1.7 CRd ix20 1.4 CRd ix20 1.4 CRd ix20 1.6 CRd ix20 1.6 CRd

(48)

120 85 69 95 85 69 75 84 69 75 85 95 75 95 135

1598 875 1242 1248 875 1241 1248 875 1242 1248 1248 1248 1248 1248 1956

122 92 113 104 99 120 104 98 126 112 98 110 113 113 128

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

100 95 95 115 100 100 60 80 75 95 100 125 95 115 163 69 75 116

999 1560 1560 1560 999 999 1242 999 1498 1560 999 999 1560 1560 1997 1242 1248 1560

114 104 119 119 117 117 127 105 98 107 109 114 109 109 129 115 109 125

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

100 150 90 99

1339 2199 1198 1198

129 115 123 126

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

69 85 85 100 75 90 90 110 128 115 77 90 115 128

1086 1248 1248 1248 1120 1396 1396 1582 1582 1685 1396 1396 1582 1582

110 108 114 122 99 106 109 108 108 122 119 119 125 125

da 21.750 da 13.150 da 11.850 da 14.150 da 12.450 da 10.200 da 12.400 da 13.300 da 11.900 da 13.900 da 14.900 da 15.700 da 15.800 da 16.550 da 20.300 prezzo (€)

da 17.000 da 18.500 da 21.250 da 22.000 da 19.250 da 20.000 da 11.750 da 12.500 da 14.000 da 14.750 da 18.500 da 19.250 da 20.000 da 20.750 da 26.500 da 9.500 da 11.000 da 26.750 prezzo (€)

da 18.750 da 24.950 da 12.700 da 14.900 prezzo (€)

da 8.950 da 11.050 da 11.400 da 13.400 da 12.900 da 13.800 da 17.700 da 19.050 da 21.000 da 24.490 da 15.700 da 18.350 da 18.900 da 21.550


LISTINO&CONSUMI GREEN

Prezzi medi di riferimento benzina 1,7576 €/l • diesel 1,6487 €/l da: www.prezzibenzina.it Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

23,26 24,39 23,26 23,81 19,61 27,78 24,39 20,41 22,22 22,22 21,28

4,3 4,1 4,3 4,2 5,1 3,6 4,1 4,9 4,5 4,5 4,7

141,06 147,94 141,06 135,47 115,29 168,48 147,94 123,78 134,79 134,79 129,05

diesel diesel diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Delta 1.6 MJT Delta 1.6 MJT Ypsilon 0.9 Twin Air Ypsilon 1.2 Ypsilon 1.3 MJT

22,73 21,28 23,81 19,61 26,32

4,4 4,7 4,2 5,1 3,8

137,85 129,05 135,47 111,56 159,62

diesel diesel benzina benzina diesel

MAZDA

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

CX-5 2.2 Mazda2 1.3 Mazda2 1.3 Mazda2 1.6 TD Mazda3 1.6 MZ-CD Mazda 6 2.2 Skyactiv D Mazda 6 2.2 Skyactiv D

21,74 20,00 20,00 23,81 23,26 23,81 20,83

4,6 5 5 4,2 4,3 4,2 4,8

131,86 113,79 113,79 144,41 141,06 148,81 130,21

diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel

MERCEDES

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

18,18 18,18 26,32 23,26 23,81 22,73 22,73 22,73 18,52 18,18 23,81 20,83 20,83 22,73 20,83 20,83 20,00 20,41

5,5 5,5 3,8 4,3 4,2 4,4 4,4 4,4 5,4 5,5 4,2 4,8 4,8 4,4 4,8 4,8 5 4,9

106,91 106,91 164,47 145,35 148,81 137,85 137,85 137,85 108,89 106,91 148,81 130,21 126,36 137,85 126,36 130,21 121,31 123,78

benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

18,52 26,32 23,26 18,52 22,73 22,73 21,74

5,4 3,8 4,3 5,4 4,4 4,4 4,6

112,32 159,62 141,06 105,36 137,85 137,85 131,86

diesel diesel diesel benzina diesel diesel diesel

KIA

Cee'd 1.4 CRd Cee'd 1.6 CRd Cee'd 1.6 CRd Picanto 1.0 Rio 1.2 CVVT Rio 1.1 CRd Rio 1.4 CRd Soul 1.6 CRd Venga 1.4 CRd Venga 1.4 CRd Venga 1.6 CRd

LANCIA

A 180 Blue Efficiency A 200 Blue Efficiency A 180 CDI Blue Efficiency A 200 CDI Blue Efficiency A 220 CDI Blue Efficiency B 180 CDI Blue Efficiency B 200 CDI Blue Efficiency B 220 CDI Blue Efficiency CLA 180 CLA 200 CLA 220 CDI C 180 CDI Blue Efficiency C 200 CDI Blue Efficiency C 220 CDI Blue Efficiency C 250 CDI Blue Efficiency E 200 CDI Blue Efficiency E 220 CDI Blue Efficiency E 250 CDI Blue Efficiency

MINI

Mini One Mini One D Mini Cooper SD Mini Cooper Coupè/ Roadster Mini One D Countryman Mini Cooper D Countryman Mini Cooper SD Countryman

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

90 110 128 69 85 75 90 128 77 90 128

1396 1582 1582 998 1248 1120 1396 1582 1396 1396 1582

114 108 114 99 119 94 109 129 119 119 125

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

105 120 85 69 95

1598 1598 875 1242 1248

115 122 99 118 99

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

150 75 84 95 116 150 175

2191 1349 1349 1560 1560 2191 2191

119 115 115 110 115 108 127

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

122 156 109 136 170 109 136 170 122 156 170 120 136 170 204 136 170 204

1595 1595 1461 1796 2143 1796 1796 2143 1595 1595 2143 2143 2143 2143 2143 2143 2143 2143

128 129 98 111 109 114 115 114 126 127 109 125 125 117 125 125 130 129

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

75 90 143 122 90 111 143

1598 1598 1995 1598 1598 1598 1995

127 99 114 127 115 115 122

prezzo (€)

da 18.500 da 19.500 da 23.200 da 9.800 da 11.500 da 13.500 da 14.000 da 21.500 da 17.000 da 17.500 da 19.500 prezzo (€)

da 22.750 da 25.050 da 14.200 da 12.700 da 15.000 prezzo (€)

da 25.550 da 12.200 da 14.900 da 16.600 da 21.300 da 27.900 da 35.350 prezzo (€)

da 22,990 da 27,020 da 24.100 da 26.970 da 34,440 da 27.210 da 30.260 da 37.760 da 29.900 da 33.200 da 38.600 da 32.357 da 35.926 da 37.931 da 40.327 da 39.980 da 45.280 da 50.590 prezzo (€)

da 16.150 da 18.850 da 25.850 da 23.600 da 22.950 da 25.050 da 28.750

(49)


LISTINO&CONSUMI GREEN

Prezzi medi di riferimento benzina 1,7576 €/l • diesel 1,6487 €/l da: www.prezzibenzina.it Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Juke 1.5 dCI Micra 1.2 Micra 1.2 DG-S Note 1.5 dCI Qashqai 1.6 dCI

20,41 20,00 23,26 23,81 21,28

4,9 5 4,3 4,2 4,7

123,78 113,79 132,32 144,41 129,05

diesel benzina benzina diesel diesel

OPEL

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Adam 1.2 70 CV Adam 1.2 70 CV S&S Adam 1.4 87 CV Adam 1.4 87 CV S&S Adam 1.4 100 CV Adam 1.4 100 CV S&S Astra GTC 1.7 CDTi Astra GTC 1.7 CDTi Astra GTC 2.0 CDTi Corsa 1.0 Corsa 1.2 Corsa 1.4 Corsa 1.3 CDTi Corsa 1.3 CDTi Corsa 1.7 CDTi Insigna 1.4 T Insigna 2.0 CDTi Insigna 2.0 CDTi Insigna 2.0 BT CDTi Meriva 1.3 CDTi Meriva 1.3 CDTi Meriva 1.7 CDTi Mokka 1.7 CDTi Zafira Tourer 2.0 CDTi

18,87 20,00 18,18 19,61 18,18 19,61 22,22 22,22 20,41 20,00 18,87 18,18 23,26 22,73 22,22 18,18 22,73 23,26 20,41 20,41 22,22 21,28 22,22 22,22

5,3 5,0 5,5 5,1 5,5 5,1 4,5 4,5 4,9 5 5,3 5,5 4,3 4,4 4,5 5,5 4,4 4,3 4,9 4,9 4,5 4,7 4,5 4,5

110,94 117,60 106,91 115,29 106,91 115,29 134,79 134,79 123,78 113,79 107,35 103,45 141,06 137,85 134,79 106,94 142,05 145,35 127,55 116,11 134,79 129,05 138,89 134,79

benzina benzina benzina benzina benzina benzina diesel diesel diesel benzina benzina benzina diesel diesel diesel benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

PEUGEOT

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

23,26 23,81 23,26 22,22 26,32 26,32 26,32 23,81 23,26 23,81 20,83 22,73 19,23 22,22 20,83

4,3 4,2 4,3 4,5 3,8 3,8 3,8 4,2 4,3 4,2 4,8 4,4 5,2 4,5 4,8

132,32 144,41 132,32 126,44 159,62 159,62 159,62 144,41 141,06 144,41 126,36 137,85 116,64 134,79 126,36

benzina diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

22,22 18,18 29,41 20,41 20,41 23,81 21,74

4,5 5,5 3,4 4,9 4,9 4,2 4,6

130,67 106,94 183,32 123,78 123,78 144,41 131,86

benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel

NISSAN

107 1.0 207 1.4 Hdi 208 1.0 VTi 208 1.2 VTi 208 1.4 Hdi 208 1.6 e-Hdi 208 1.6 e-Hdi 308 1.6 Hdi 308 1.6 e-Hdi 508 1.6 e-Hdi 508 2.0 Hdi 5008 1.6 e-Hdi 3008 1.6 Hdi Bipper Tepee 1.3 Hdi Partner Tepee 1.6 Hdi

RENAULT Clio 1.0 TCE Clio 1.2 Clio 1.5 dCi Kangoo 1.5 dCi Kangoo 1.5 dCi Laguna 1.5 dCi Laguna 2.0 dCi

(50)

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

110 80 98 90 131

1461 1198 1198 1461 1598

129 115 99 110 123

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

70 70 87 87 100 100 110 130 165 65 85 100 75 95 130 129 130 160 194 75 95 110 130 131

1229 1229 1398 1398 1398 1398 1686 1686 1956 998 1229 1398 1248 1248 1686 1364 1956 1956 1956 1248 1248 1686 1686 1956

124 118 129 119 129 119 119 119 129 117 124 129 114 115 118 129 116 115 129 129 119 130 123 119

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

68 68 68 82 68 92 114 92 112 115 140 112 112 75 92

998 1398 998 1199 1398 1560 1560 1560 1560 1560 1997 1560 1560 1248 1560

99 110 99 104 98 98 99 110 113 109 119 115 130 119 129

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

90 75 90 90 110 110 150

898 1149 1461 1461 1461 1461 1995

105 127 90 129 129 109 118

prezzo (€)

da 18.450 da 11.060 da 14.900 da 16.800 da 25.880 prezzo (€)

da 11.750 da 12.100 da 13.850 da 14.200 da 14.350 da 14.700 da 22.650 da 23.650 da 27.150 da 10.950 da 11.450 da 14.550 da 13.200 da 16.300 da 18.800 da 27.450 da 29.250 da 30,250 da 34,650 da 17.650 da 19.900 da 20.900 da 22,700 da 27.600 prezzo (€)

da 9.850 da 13.850 da 11.850 da 12.500 da 14.050 da 16.300 da 18.850 da 19.960 da 21.060 da 27.100 da 27.300 da 27.470 da 23.480 da 15.730 da 21.875 prezzo (€)

da 15.850 da 13.500 da 17.500 da 20.600 da 21.200 da 26.200 da 29.200


LISTINO&CONSUMI GREEN

Prezzi medi di riferimento benzina 1,7576 €/l • diesel 1,6487 €/l da: www.prezzibenzina.it Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Mégane 1.2 TCE Mégane 1.5 dCi Mégane 1.5 dCi Mégane 1.6 dCi Modus 1.5 dCi Scénic X-mod 1.5 dCi Scénic X-mod 1.6 dCi Scénic 1.5 dCi Scénic 1.6 dCi Twingo 1.2 Twingo 1.2 E Twingo 1.5 dCi

SEAT

Altea 1.6 TDI Altea 1.6 TDI Altea 2.0 TDI Altea XL 1.6 TDI Altea XL 1.6 TDI Altea Freetrack 1.6 TDI Exeo 2.0 TDI Ibiza 1.2 Ibiza 1.2 TSI Ibiza 1.2 TDI Ibiza 1.6 TDI Ibiza 1.6 TDI Ibiza 2.0 TDI Leon 1.2 TSI Leon 1.2 TSI Leon 1.4 TSI Leon 1.6 TDI Leon 1.6 TDI Leon 2.0 TDI Mii 1.0 Mii 1.0

SKÖDA Citigo 1.0 Citigo 1.0 Fabia 1.2 Fabia 1.2 TSI Fabia 1.2 TSI Fabia 1.2 TDI Fabia 1.6 TDI Fabia 1.6 TDI Octavia 1.6 TDI Octavia 2.0 TDI Roomster 1.2 TDI Roomster 1.6 TDI Roomster 1.6 TDI Superb 1.6 TDI Yeti 1.6 TDI

SMART

fortwo 1000 fortwo 1000 fortwo 1000 fortwo 1000 Brabus fortwo 800 CDI

18,87 25,00 24,39 25,00 24,39 24,39 22,73 20,41 22,73 19,61 22,22 29,41

5,3 4 4,1 4 4,1 4,1 4,4 4,9 4,4 5,1 4,5 3,4

107,35 151,63 147,94 151,63 147,94 147,94 137,85 123,78 137,85 111,56 126,44 178,39

benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina benzina diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

20,83 20,83 20,41 20,83 20,83 21,74 20,41 18,52 19,61 26,32 23,81 23,81 21,74 19,23 19,23 19,23 23,81 26,32 20,83 22,22 21,28

4,8 4,8 4,9 4,8 4,8 4,6 4,9 5,4 5,1 3,8 4,2 4,2 4,6 5,2 5,2 5,2 4,2 3,8 4,8 4,5 4,7

126,36 126,36 123,78 126,36 126,36 131,86 123,78 105,36 111,56 159,62 144,41 144,41 131,86 113,08 113,08 113,08 144,41 159,62 126,36 126,44 121,05

diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel benzina benzina benzina diesel diesel diesel benzina benzina

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

22,22 21,28 18,18 19,23 18,87 29,41 23,81 23,81 26,32 20,83 23,81 21,28 21,28 22,73 21,74

4,5 4,7 5,5 5,2 5,3 3,4 4,2 4,2 3,8 4,8 4,2 4,7 4,7 4,4 4,6

126,44 121,05 103,45 109,41 107,35 178,39 144,41 144,41 159,62 126,36 144,41 129,05 129,05 137,85 131,86

benzina benzina benzina benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

23,81 23,81 20,41 19,23 30,30

4,2 4,2 4,9 5,2 3,3

135,47 135,47 116,11 109,41 172,41

benzina benzina benzina benzina diesel

116 90 110 131 75 110 131 110 131 75 75 75

1198 1461 1461 1598 1461 1461 1598 1461 1598 1149 1149 1461

119 104 106 104 107 105 115 128 114 119 105 90

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

90 105 140 90 105 105 120 60 60 75 90 105 143 86 105 122 90 105 150 60 75

1598 1598 1968 1598 1598 1598 1968 1198 1197 1199 1598 1598 1968 1197 1197 1395 1598 1598 1968 999 999

126 126 129 126 126 120 129 12 119 99 109 109 119 120 120 120 109 99 125 105 108

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

60 75 60 86 105 75 90 105 105 140 75 90 105 105 105

999 999 1198 1197 1197 1199 1598 1598 1598 1968 1199 1598 1598 1598 1598

105 108 128 121 124 89 109 109 99 126 109 124 124 114 119

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

61 71 84 102 54

999 999 999 999 799

97 97 114 119 86

da 21.200 da 20.000 da 19.900 da 25.000 da 15.200 da 22.900 da 26.650 da 24.400 da 28.150 da 10.950 da 12.200 da 12.950 prezzo (€)

da 18.950 da 21.300 da 22.700 da 19.700 da 21.800 da 21.800 da 24.850 da 11.600 da 15.800 da 13.900 da 16.150 da 17.800 da 18.950 da 17.370 da 19.740 da 21.630 da 19.490 da 21.740 da 24.470 da 9.150 da 11.050 prezzo (€)

da 9.180 da 9.680 da 10.290 da 14.560 da 15.390 da 15.390 da 16.170 da 17.660 da 21.490 da 23.360 da 15.840 da 16.900 da 20.590 da 26.640 da 23.020 prezzo (€)

da 10.470 da 11.600 da 13.370 da 18.310 da 12.770

(51)


LISTINO&CONSUMI GREEN

Prezzi medi di riferimento benzina 1,7576 €/l • diesel 1,6487 €/l da: www.prezzibenzina.it Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Trezia 1.3i Trezia 1.4D

18,18 23,26

5,5 4,3

103,45 141,06

benzina diesel

SUZUKI

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Alto 1.0 Splash 1.0 Splash 1.2 Swift 1.2 Swift 1.3 Vista 1.4

22,73 20,00 20,00 20,00 23,81 22,73

4,4 5 5 5 4,2 4,4

129,31 113,79 113,79 113,79 135,47 129,31

benzina benzina benzina benzina benzina benzina

TOYOTA

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

20,83 21,74 22,73 22,73 20,83 20,41 18,18 23,26 20,83 18,52 25,64

4,8 4,6 4,4 4,4 4,8 4,9 5,5 4,3 4,8 5,4 3,9

126,36 131,86 129,31 129,31 118,53 123,78 103,45 141,06 118,53 105,36 155,52

diesel diesel benzina benzina benzina diesel benzina diesel benzina benzina diesel

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

Golf 1.2 TSI Golf 1.4 TSI Golf 1.6 TDI Golf 2.0 TDI Maggiolino 1.6 TDI Maggiolino 2.0 TDI Passat 1.6 TDI Passat 2.0 TDI Polo 1.2 Polo 1.2 TDI Polo 1.6 TDI Touran 1.6 TDI Up! 1.0

20,41 19,23 26,32 24,39 22,22 20,41 24,39 21,74 18,18 29,41 23,81 21,74 21,28

4,9 5,2 3,8 4,1 4,5 4,9 4,1 4,6 5,5 3,4 4,2 4,6 4,7

120,00 113,08 144,47 152,44 134,79 123,78 147,94 131,86 103,45 178,39 144,41 131,86 121,05

benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel diesel benzina diesel diesel diesel benzina

VOLVO

Km/L

l/100 km

km/10 €

Carburante

23,26 27,78 23,26 23,26 22,22 18,52 18,18 27,78 23,26 23,26 26,32 22,22

4,3 3,6 4,3 4,3 4,5 5,4 5,5 3,6 4,3 4,3 3,8 4,5

141,06 168,48 141,06 141,06 134,79 105,36 103,45 168,48 141,06 141,06 159,62 134,79

diesel diesel diesel diesel diesel benzina benzina diesel diesel diesel diesel diesel

SUBARU

Auris 1.4 D Avensis 2.0 D Aygo 1.0 iQ 1.0 iQ 1.3 Urban Cruiser 1.4 D Verso-S 1.3 Verso-S 1.4 D Yaris 1.0 Yaris 1.3 Yaris 1.4 D

VOLKSWAGEN

C30 DIESEL C30 DIESEL DRIVe S40 DIESEL S60 D2 S80 D2 V40 T3 V40 T4 V40 D2 V40 D3 V50 D2 V50 DRIVe V70 D2

(52)

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

99 90

1329 1364

127 113

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

68 68 94 94 75 75

996 996 1242 1242 1248 1368

103 109 118 116 109 124

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

90 124 68 68 99 90 99 90 69 99 90

1364 1998 998 998 1329 1364 1329 1364 998 1329 1364

128 120 102 99 113 130 127 127 110 123 103

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

105 122 105 150 105 140 105 140 60 75 90 105 60

1197 1390 1598 1968 1598 1968 1598 1968 1198 1199 1598 1598 999

114 120 99 106 119 129 109 119 128 89 109 121 108

pot. max (CV) cilindrata(cc) emissioni CO2 (g/km)

115 115 115 115 115 150 180 115 150 115 115 115

1560 1560 1560 1560 1560 1595 1595 1560 1984 1560 1560 1560

114 94 114 114 119 125 129 94 114 114 99 119

prezzo (€)

da 16.110 da 18.130 prezzo (€)

da 7.965 da 11.990 da 13.790 da 11.787 da 14.409 da 11.360 prezzo (€)

da 20.500 da 28.400 da 10.650 da 13.700 da 16.600 da 24.300 da 15.550 da 18.150 da 11.000 da 14.200 da 13.000 prezzo (€)

da 17,800 da 20.500 da 20.600 da 26.300 da 22.650 da 27.000 da 27.000 da 29.600 da 12.600 da 16.450 da 16.600 da 27.650 da 9.750 prezzo (€)

da 23.350 da 23.950 da 24.340 da 30.640 da 39.220 da 23.450 da 25.950 da 23.950 da 26.250 da 24.340 da 24.940 da 40.820


test

La cittĂ  intelligente sceglie la

Panda GPL

Focus

Golf e A3 vanno a gas


BI-FUEL NEWS VOLKSWAGEN GOLF TGI BLUEMOTION

La Golf a metano

È

la prima Volkswagen a utilizzare il pianale modulare tragiri/min e fino a sversale MQB, conce3.700 giri/min. È acpito per adottare le mocoppiato a torizzazioni più diverse, dai propulsori modulari a DI AUTONOMIA A METANO un cambio manuale a 6 quelli alternativi. Anche il nome è tutto nuovo, non più EcoFuel ma rapporti oppure al doppia frizione 7 rapTGI BlueMotion. Questa Golf monta un porti DSG. Questo motore sovralimentato motore di 1.368 cc che eroga 110 cv di po- 1.4 TSI ha un’autonomia di 420 km in motenza tra 5.000 e 6.000 giri/min e 200 Nm dalità di funzionamento a metano, con un di coppia massima disponibili già a 1.500 consumo nel ciclo combinato di 3,5

420 km

AUDI A3 SPORTBACK G-TRON

Metano premium

(54)

D

kg/100 km (CO2 di 94 g/km). Con alimentazione benzina, l’autonomia raggiunge i 940 km circa (consumo di 5,3 l/100 km). Ciò significa che riempendo due serbatoi per il gas metano (15 kg) e per la benzina (50 litri), la Golf TGI BlueMotion raggiunge un’autonomia teorica di 1.360 km con un solo pieno di carburante. La brillantezza di marcia è comunque garantita, l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 10,7 secondi e la velocità massima è di 194 km/h. L’allestimento dedicato a questa Golf prevede, ovviamente, il connettore integrato per il pieno di metano, che si trova accanto al bocchettone tradizionale della benzina e un terminale dell'impianto di scarico particolarmente corto non visibile dall’esterno; è collocato, infatti, davanti all’asse posteriore. Anche i cerchi ruota svolgono la loro funzione, per massimizzare lo scorrimento non sono disponibili misure superiori ai 16 pollici. La nuova Golf TGI BlueMotion debutterà sul mercato a fine estate, mentre in autunno sarà disponibile anche in versione Variant.

-27kg

circa 400 km, a cui si aggiunopo il prototipo degono altri 900 km con alimentanominato TCNG, zione a benzina. I due bocchetarriva la versione defitoni di riempimento si tronitiva della A3 Sportback a metano. IL PESO Si chiama g-tron e sarà in vendita DELLE BOMBOLE vano sotto uno sportello comune. Il propulsore è il alla fine del 2013. Ha due serbatoi IN CARBONIO nuovo 1.4 TFSI che eroga alloggiati sotto il pianale con una ca110 cv e 200 Nm di coppacità totale di 15 kg a una pres- DEL METANO sione massima di 200 bar; pesano 27 kg, pia, per una velocità massima superiore a meno di un serbatoio tradizionale, grazie alla 190 km/h e uno 0/100 km/h in 11 s. Per percostruzione a tre strati che impiega anche la correre 100 chilometri consuma mediafibra di carbonio. Altra novità è il regolatore mente meno di 3,6 kg di metano, con emiselettronico della pressione del gas, un di- sioni di CO2 inferiori ai 95 g/km. spositivo che la mantiene tra i 5 e i 9 bar. Così la pressione è bassa ai regimi inferiori ma aumenta quando sale la richiesta di potenza e coppia. La A3 gtron è completamente bivalente, le prestazioni sono identiche con entrambi i carburanti. Con alimentazione a gas l’autonomia è di


BI-FUEL TEST

Panda EasyPower COSTA € 12.950 CONSUMA 15,1 km/l

PER LA

CITTÀ (56)

INTELLI


GENTE

A CHI PIACE

A quelli che amano la città e non vogliono problemi. Neppure nei giorni di “stop” al traffico, e che sanno che la fretta non è una qualità da portare in giro, neppure in auto. La piccola Fiat bi-fuel non risente del passaggio benzinagas. I tecnici hanno lavorato molto bene per integrarlo con il 1.2 da 69 cv. Così il risparmio e la coscienza verde non possono avere più dubbi. Solo, non bisogna avere fretta • provata da Maurizio Spinali • foto di Igor Gentili

km

350 N

DI AUTONOMIA IN GPL

on devi avere fretta con lei. La Panda EasyPower non è fatta per una mobilità impaziente e isterica. A cominciare dalla pausa più lunga per il rifornimento per finire con i tempi di reazione del motore 1.2 litri, che non sono quelli del piccolo TwinAir turbo della sorella a metano: la piccola citycar Fiat in versione Gpl richiede pazienza. E allora i conti tornano. Quali conti? Tutti. Quelli dei chilometri percorsi, quelli delle spese sostenute, quelli del risparmio reale rispetto al modello solo benzina o solo diesel. La Panda bi-fuel è infatti un acquisto consigliabile e redditizio, solo se non si ha fretta. L’impianto Gpl sfrutta il vano lasciato libero dalla ruota di scorta: lo riempi al massimo con 30,5 litri, che si aggiungono a quelli del serbatoio benzina da 37 litri rimasto inalterato. La Casa italiana dichiara percorrenze complessive di oltre 1.300 chilometri. Noi ci abbiamo provato e non siamo andati molto lontano. Ma facendo tutto lentamente. L’autostrada, per esempio, con i 130 km/h fissi, non aiuta la Panda a mantenere le promesse. Ecco, pronti. Più o meno 25 euro e il pieno di gas è fatto. I tecnici Fiat con quelli Landi hanno lavorato molto bene nell’integrare il Gpl (57)


BI-FUEL TEST

Panda EasyPower

PANDA EASYPOWER La EASY è la versione in allestimento intermedio della piccola Panda a Gpl. Prima c’è la entry-level Pop, poi la più completa Lounge. La meccanica è sempre la stessa, con il motore 1.2 benzina da 69 CV. Carburante Prezzo Bollo CO2

40.000KM

A

INIZI A RISPARMIARE

benzina / gpl € 12.950 € 131,10 (Lombardia) 120 / 107 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata Num. cilindri Potenza Coppia Peso Capacità serbatoio

1.242 cc 4 69 cv 102 Nm 980 kg 37 l

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

3,65 1,64 2,30 1,55 9,3

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 164 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 14,2 s Autonomia media 1.345 (benzina e gpl) Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 15 (benzina) 23,3 (benzina) 15,1 (gpl)

SICUREZZA Adulti Punti Bambini

82

Punti Pedoni

63

Punti

49

(58)

La piccola Fiat ottiene discreti risultati nei Crash test EuroNcap. Il controllo di trazione e stabilità c’è ma va cercato tra gli optional. Stesso discorso per il sistema d’assistenza nelle partenze in salita.

con il propulsore 1.2 da 69 cv benzina. Basta guardare il cruscotto per capirlo. L’indicatore del consumo del gas, al centro del display, non sa per niente di posticcio. Anche il motore, soprattutto l’aspirazione, è stato modificato durante l’intervento dall’alimentazione unica a quella doppia. Il risultato è un passaggio indolore al Gpl, in qualsiasi condizione. Nel senso che non si sente differenza tra la spinta del gas e quella della benzina. La Panda EasyPower non sembra subire cali di potenza, l’accelerazione e la ripresa sono identiche, si avverte solo una leggerissima vibrazione. Il fatto è che il motore non è di quelli che si possono definire sportivi. In ogni caso, nello 0-100 km/h, impiega più di 14 secondi. Dunque, appena pensate a un sorpasso, usate il cambio cinque marce molto bene e guardate che ci sia lo spazio necessario. Passati i primi chilometri, attenti a ogni minima variazione e rumorosità nel cambio Gpl-benzina e viceversa. Abbiamo smesso di preoccuparci e ci siamo goduti la piccola bi-fuel come una Panda qualsiasi. Cosa possibile, dunque. Comoda, con la seduta alta, il cambio vicino al volante, la visibilità ottima, l’agilità di guida che le riconoscono. E a quattro posti, la versione a cinque della Gpl non è disponibile. Ma si tratta solo di una questione d’omologazione, lo spazio è sempre quello, più che sufficiente. Mentre ce ne andiamo ad andature da codice, torniamo al problema dei conti. Non si può correre dal concessionario solo con quello relativo alla spesa per un


mentazione Gpl attiva. Sul primo non diciamo nulla, sul secondo ci si può andare vicini, a patto di sapere sfruttare al meglio le doti del 1.2 e di questa Panda EasyPower. Tra le auto disponibili sin dalla nascita a doppia alimentazione, con garanzia della Casa, la Panda è una delle city-car con maggiori benefici nel rapporto costi-benefici-facilità d’uso. Proposta in tre allestimenti, Pop, Easy, Lounge, è sicuramente una Panda a cui pensare se si sta decidendo di acquistarne una.

3.191 DISTRIBUTORI GPL ATTIVI IN ITALIA

Gpl o tradizionale? ATTILIO LUINI PENSIONATO

pieno. Bisogna andare oltre, pensare al sovrapprezzo, incentivi esclusi, rispetto al modello equivalente a benzina, che ammonta a circa 2.000 euro. Quanti chilometri e pieni di benzina si fanno prima di cominciare a risparmiare davvero? 40.000, più o meno. Dopo, la Panda EasyPower vi farà risparmiare. Dunque, non bisogna avere fretta neppure di venderla. Allora, la Panda comincia a essere un ottimo investimento, non solo per le sue doti da cittadina funzionale e pratica come poche. Il nostro viaggio continua anche su per tornanti non proprio urbani. La Panda EasyPower non molla. Bisogna tenere in alto i giri motore, sfruttare tutta la coppia, quasi come se fossimo in fase di sorpasso. Ma non c’è nessuna rumorosità eccessiva, nessuna voglia di passare a qualcosa di più performante. Le altre cifre ufficiali dichiarano 107 g/km di CO2 e 15,6 km/l di percorrenza nel misto, sempre con l’ali-

DICONODI LEI Mi avevano sempre detto che con il Gpl no, l’auto rallenta, che nelle riprese e accelerazioni è un disastro. Invece, io non ho trovato differenze, sembra lo stesso, benzina o GPL. E la Panda, con la sua posizione di guida alta, che mi fa vedere bene cosa c’è attorno, adesso mi sembra una buona scelta anche con il Gpl. Lo trovi ovunque, risparmi, non ho paura di rimanere a piedi.

DAL

WEB

Paola “Pensavo che il passaggio al Gpl la rallentasse moltissimo. Invece, no. E poi non sembra neppure che ci sia. L’indicatore è digitale. Nessun rumore. Te ne accorgi solo perché al posto della ruota di scorta c’è il serbatoio. È la solita Panda, carina e poco inquinante”.

Luca “Meno di 30 euro per un pieno. C’è altro d’aggiungere?”.

Alex “Certo, con il TwinAir che hanno messo sulla versione a metano, sarebbe ancora più ecologica e divertente”.

Enza Victoria


BI-FUEL TEST

Chevrolet Orlando 1.8 GPL LT

SETTE SOTTO UN TETTO CONSUMA 13,7 km/l

Chevrolet è il marchio straniero che vende più auto a GPL in Italia, grazie all’alto rapporto qualità/prezzo e alla gamma completa. La Orlando, con i suoi sette posti, è la regina dello spazio. L’abbiamo provata per vedere se merita la corona • provata da Alessandro Vai • foto di Igor Gentili

(60)

L’

auto migliore, per fare bella figura fuori dalla discoteca più cool, non è certo questa. A meno che, dopo di voi, non scendano sei modelle con tanto di tacchi alti e vestito lungo. Ok, lo scenario è poco probabile, ma del tutto possibile. I sette posti promessi dalla Orlando ci sono e si riescono a sfruttare con semplicità. Si possono prendere impegni estremi, come accompagnare al calcetto vostro figlio con tutta la squadra, anche se dopo aver caricato sei piccoli campioni non rimarrebbe tanto spazio per i bor-

soni. Anche se la versatilità è tanta, riempire 4,65 metri di macchina con 7 persone ha già del prodigioso. La Orlando, come tutte le monovolume compatte, dà il meglio di sé nella configurazione 5 sedili + bagagliaio smisurato. Con 466 litri all’altezza dei finestrini non vi dovrete preoccupare né della vacanze estive, né delle visite all’Ikea. Anzi, lasciando solo i due posti anteriori, potrete anche progettare un trasloco fai da te, contando su quasi 1.600 litri di spazio utile. Ma questa Chevrolet è una preziosa alleata anche nel quo-


A CHI PIACE

Per chi vuole spazio, non bada al marchio ed è attento ai costi di gestione. Viene scelta dalle famiglie che ne apprezzano la modularità dell’abitacolo.

COSTA € 22.695 tidiano. Nei suoi mille vani c’è spazio per qualsiasi cosa e con un piccolo trucco potete nascondere lo smartphone. Infatti, dietro la parte centrale della plancia, dove si trovano i comandi del sistema di infotainment, è stato ricavato un “ripostiglio”, grande abbastanza per contenere anche il portafoglio e le chiavi di casa. Per aprirlo basta premere sulla superficie liscia, che ruota verso l’alto come la basculante di un garage. Lì dietro si trovano anche le porte per connettere iPod e pennette USB, ma scommettiamo che ci avevate già pensato?

km

400

CON UN PIENO DI GPL DA 30€

È una soluzione semplice e intelligente, un po’ come il carattere di quest’auto, che fa dell’efficacia la sua bandiera. Il posto guida, per esempio, è adatto alle esigenze di corporature davvero diverse tra loro, come ci spiegano con orgoglio i tecnici americani. Per definire la forma dei sedili hanno “sfruttato” i loro stessi colleghi, chiedendo alle donne più mingherline e agli uomini più robusti di accomodarsi e valutare la comodità. Un metodo che evidentemente paga, così come la scelta di dividere razionalmente i comandi in varie zone (61)


BI-FUEL TEST

IN SINTESI CHEVROLET ORLANDO 1.8 GPL LT

La Orlando è disponibile anche a benzina, con lo stesso 1.8 della versione bi-fuel e con un 2.0 turbodiesel declinato in due livelli di potenza, 130 o 163 CV. Carburante: Prezzo: Bollo: CO2

benzina/gpl € 22.695 € 295,36 156 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata Num. cilindri Potenza Coppia Cambio Peso Capacità serbatoio

1.796 cc 4 in linea 141 cv 176 Nm a 5 marce manuale 1.579 kg 64L (benzina) 45L (gpl)

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,65 1,84 2,76 1,63 11,3

LA TRASFORMAZIONE A GPL

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 185 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 11,6 s Autonomia max 480 km (GPL) Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 7,9 12,8 13,7

SICUREZZA Adulti 95% Bambini 79% Pedoni 49%

(62)

Il risultato è ottimo anche grazie alla presenza di serie del controllo elettronico di stabilità. Nella prova di investimento del pedone paga qualcosa a causa della sua natura di monovolume.

della plancia, senza creare quell’affollamento di tasti che confonde solo le idee. Sulla Orlando tutto è facilmente raggiungibile e difficilmente si rischia di sbagliare. L’unica pecca è l’indicatore del Gpl, che prende il posto dell’accendisigari. Così, per ricaricare il telefono, dovrete chinarvi e usare la presa dedicata ai sedili posteriori, che si trova in basso, sul tunnel centrale. Ma è un dettaglio che passa in secondo piano, mentre uscite sorridendo dalla stazione di servizio. Con 30 euro si fa un pieno di GPL e si percorrono circa 400 km, un abisso rispetto alla versione benzina, un po’ meno rispetto alla diesel. Solo la bi-fuel, però, non si ferma davanti ai blocchi del traffico o alle targhe alterne, senza contare il minor impatto ambientale. Su strada non delude, anzi, è bel lontana dallo stereotipo del SUV “mollaccione” che alla prima curva sembra ribaltarsi. Il telaio e le sospensioni derivano dalla piattaforma Cru-

Tutti i modelli a Gpl Chevrolet nascono dalla stretta collaborazione tra la BRC di Cherasco (Cuneo), che costruisce i componenti degli impianti Gpl, ed il Centro Tecnico di GM Korea che progetta i veicoli. Le parti meccaniche più sollecitate, come le valvole e le loro sedi, vengono modificate e l'intero sistema è sottoposto a severi test di durata. Anche il fissaggio del serbatoio di gas alla scocca è collaudato con specifici crash test interni. L’impianto GPL della BRC è multipoint a iniezione sequenziale fasata: utilizza la benzina solo in fase di avvio e non appena si raggiunge la temperatura di funzionamento ottimale, il sistema converte automaticamente l'alimentazione a Gpl. L’omologazione in “Fase 2” estende la garanzia di 3 anni o 100.000 km anche a tutto l’impianto Gpl.


DICONODI LEI ANGELO GRASSO INGEGNERE

Qual è il suo punto di forza? Quest'auto fa capire molto bene che prima di tutto è fatta per essere concreta, diciamo una Zafira meno elegante, meno sportiva, meno appariscente e meno pregiata, ma comoda per la famiglia, razionale prima di tutto. Del resto la piattaforma è la stessa della Opel, una garanzia in più in termini di qualità dei materiali e dell’affidabilità a lungo termine, che un’auto così deve avere. Penso che avrà successo sul mercato, soprattutto di questi tempi dove si bada più alla sostanza che alla forma.

DAL

WEB

Francesco B. “Sicuramente si distacca nettamente dalla linea di altre monovolumicrossover. Pur essendo ‘rigida’ negli optional, il prezzo è da elogio, così come la versione diesel. Comoda per vacanze o famiglie numerose”.

Drake_28 “Il design non sembra essere il punto forte di questa monovolume, ma il rapporto qualità/prezzo, sì”.

Tom_AS

ze, quella che ha vinto tre Mondiali Turismo di fila. La Orlando non è un’auto sportiva, tuttavia è godibile tra le curve e non vi darà mai la sensazione di guidare un pullman. Dal motore non aspettatevi la risposta forte e istantanea di un turbodiesel. Il 1.8 aspirato ha la coppia abbastanza in alto e i rapporti lunghi devono avere il tempo di distendersi. Però l’erogazione è sempre fluida, anche grazie a una massa volanica importante. Riprendere rapidamente si può, ma solo scalando marcia e senza paura di affondare il gas. Come dicevamo, la forza della Orlando è l’efficacia, dote di cui fa parte anche l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Con circa 23.000 euro, Chevrolet vi dà un’auto completa, a cui dovete aggiungere solo la vernice metallizzata. Tutto il resto è di serie, compresi i sensori di parcheggio posteriore, il cruise control, i cerchi in lega da 16” e il climatizzatore automatico.

“Molto bella e originale, peccato non abbia le porte scorrevoli”.

Simone Sever


LISTINO&CONSUMI BI-FUEL È UN’AUTO ALIMENTATA DA 2 CARBURANTI: BENZINA/GPL O BENZINA/METANO

BENZINA/GPL

1

Kia Picanto 1.0 12V GPL

Hyundai i10 1.1 12 V BlueDrive

21,3 km/l

23,8 km/l

Tipo: citycar, 5 posti, 5 porte Motore: 3 cilindri, 1086 cc, 69 cv, 99 Nm di coppia a 4.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 384, larghezza 168, altezza 152. Bagagliaio: da 225 a 910 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 15,0 secondi, velocità massima 156 km/h. Consumi: nel misto 21,3 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 110 g/km. PREZZO: DA 13.500 EURO

Tipo: citycar, 5 posti, 5 porte. Motore: 3 cilindri, 998 cc, 69 cv, 95 Nm di coppia a 3.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 360, larghezza 160, altezza 148. Bagagliaio: da 200 a 870 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,4 secondi, velocità massima 153 km/h. Consumi: nel misto 23,8 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 99 g/km. PREZZO: 11.200 EURO

3

Nissan Micra 1.2 12V GPL

Alfa Romeo Mito 1.4 T 120 CV GPL

20,0 km/l

16,4 km/l

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 3 cilindri, 1198 cc, 80 cv, 110 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 378, larghezza 168, altezza 153. Bagagliaio: da 265 a 1132 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,7 secondi, velocità massima 170 km/h. Consumi: nel misto 20,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 107 g/km. PREZZO: DA 12.960 EURO

Alfa Romeo Giulietta 1.4 T 120 CV GPL

Tipo: utilitaria, 4 posti, 3 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 120 cv, 206 Nm di coppia a 1.750 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 406, larghezza 172, altezza 145. Bagagliaio: da 270 a 1020 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 8,8 secondi, velocità massima 198 km/h. Consumi: nel misto 16,4 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 131 g/km. PREZZO: DA 19.500 EURO

Chevrolet Aveo 1.2 GPL

12,0 km/l

18,2 km/l

Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 120 cv, 206 Nm di coppia a 1.750 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 435, larghezza 180, altezza 145. Bagagliaio: da 350 a 1150 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,3 secondi, velocità massima 195 km/h. Consumi: nel misto 12,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 134 g/km. PREZZO: DA 22.400 EURO

Chevrolet Cruze 1.8 GPL

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1229 cc, 86 cv, 115 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 404, larghezza 174, altezza 152. Bagagliaio: da 290 a 980 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,4 secondi, velocità massima 171 km/h. Consumi: nel misto 18,2 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 110 g/km. PREZZO: DA 13.655 EURO

Chevrolet Orlando 1.8 GPL 15,5 km/l

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 4 cilindri, 1796 cc, 141 cv, 176 Nm di coppia a 3.800 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 460, larghezza 179, altezza 148. Bagagliaio: 450 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,2 secondi, velocità massima 200 km/h. Consumi: nel misto 15,5 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 139 g/km. PREZZO: DA 19.340 EURO (VERSIONE 5 PORTE DA 18.990 EURO)

(64)

2

13,7 km/l Tipo: monovolume, 7 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1796 cc, 141 cv, 176 Nm di coppia a 3.800 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 465, larghezza 184, altezza 163. Bagagliaio: da 454 a 1487 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,6 secondi, velocità massima 185 km/h. Consumi: nel misto 13,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 156 g/km. PREZZO: DA 22.695 EURO


LISTINO&CONSUMI BENZINA/GPL Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

xxxxxxxxxxxxxxx Chevrolet Spark 1.0 GPL

xxxxxxxxxxxxxxx Citroën C3 1.4 GPL 19,6 xxx km/l km/l

Tipo: citycar, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 995 cc, 68 cv, 93 Nm di coppia a 4.800 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 364, larghezza 160, altezza 155. Bagagliaio: da 170 a 900 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 15,5 secondi, velocità massima 155 km/h. Consumi: nel misto 19,6 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 110 Tipo: g/km. xxxxxxxxxx PREZZO: DA 10.785 EURO. (VERSIONE PREZZO: 1.2 DA XXXXXXXXXXX 13.935 EURO)

16,7 xxx km/l km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte. Motore: 4 cilindri, 1360 cc, 75 cv, 118 Nm di coppia a 3.300 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 394, larghezza 173, altezza 152. Bagagliaio: da 300 a 1300 litri.Prestazioni: 0-100 km/h 16,4 secondi, velocità massima 159 km/h. Consumi: nel misto 16,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 119 Tipo: xxxxxxxxxx g/km. DA 16.310 EURO. (VERSIONE PICASSO PREZZO:DA XXXXXXXXXXX 19.300 EURO)

Citroën DS3 1.4 VTi GPL

Citroën C4 1.4 VTi GPL

17,0 km/l

16,1 km/l

Tipo: utilitaria, 5 posti, 3 porte Motore: 4 cilindri, 1397 cc, 95 cv, 136 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 395, larghezza 172, altezza 144. Bagagliaio: da 285 a 1050 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,2 secondi, velocità massima 184 km/h. Consumi: nel misto 17,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 129 g/km. PREZZO: DA 17.550 EURO

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 120 cv, 160 Nm di coppia a 4.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 433, larghezza 179, altezza 149. Bagagliaio: da 408 a 1183 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,2 secondi, velocità massima 184 km/h. Consumi: nel misto 16,1 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 143 g/km. PREZZO: DA 21.450 EURO

Dacia Duster 1.6 GPL

Dacia Logan MCV 1.6 GPL 11,0 km/l

10,4 km/l

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 105 cv, 148 Nm di coppia a 3.750 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 432, larghezza 182, altezza 163. Bagagliaio: da 443 a 1604 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,8 secondi, velocità massima 165 km/h. Consumi: nel misto 11,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 146 g/km. PREZZO: DA 14.800 EURO

Tipo: multispazio, 5/7 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 84 cv, 135 Nm di coppia a 2.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 447, larghezza 174, altezza 164. Bagagliaio: da 198 a 2350 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,3 secondi, velocità massima 163 km/h. Consumi: nel misto 10,4 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 149 g/km. PREZZO: DA 11.700 EURO

Dacia Sandero 1.2 GPL

Fiat 500 1.2 Easy Power 16,9 km/l

19,6 km/l

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1149 cc, 75 cv, 107 Nm di coppia a 4.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 402, larghezza 175, altezza 153. Bagagliaio: da 320 a 1200 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,6 secondi, velocità massima 161 km/h. Consumi: nel misto 16,9 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 122 g/km. PREZZO: DA 8.900 EURO

Fiat Bravo 1.4 Easy Power

Tipo: citycar, 4 posti, 3 porte Motore: 4 cilindri, 1242 cc, 69 cv, 102 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 365, larghezza 164, altezza 155. Bagagliaio: da 165 a 680 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,0 secondi, velocità massima 160 km/h. Consumi: nel misto 19,6 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 106 g/km. PREZZO: DA 13.350 EURO

Fiat Panda 1.2 Easy Power 19,5 km/l

19,2 km/l

Tipo: berlina, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 90 cv, 128 Nm di coppia a 4.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 434, larghezza 179, altezza 150. Bagagliaio: da 365 a 1175 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,5 secondi, velocità massima 179 km/h. Consumi: nel misto 19,5 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 134 g/km. PREZZO: DA 20.250 EURO

Tipo: citycar, 4 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1242 cc, 69 cv, 102 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 365, larghezza 164, altezza 155. Bagagliaio: da 225 a 870 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,2 secondi, velocità massima 164 km/h. Consumi: nel misto 19,2 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 107 g/km. PREZZO: DA 12.200 EURO

(65)


LISTINO&CONSUMI BENZINA/GPL Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Fiat Punto 1.4 Easy Power

Ford C-Max 1.6 16V GPL 17,5 km/l

17,0 km/l

Tipo: utilitaria, 5 posti, 3/5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 77 cv, 115 Nm di coppia a 3.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 407, larghezza 169, altezza 151. Bagagliaio: da 200 a 955 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,2 secondi, velocità massima 165 km/h. Consumi: nel misto 17,5 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 114 g/km. PREZZO: DA 14.100 EURO

Ford Fiesta 1.4 16V GPL

Tipo: multispazio, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1596 cc, 125 cv, 159 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 438, larghezza 183, altezza 163. Bagagliaio: da 295 a 979 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,5 secondi, velocità massima 188 km/h. Consumi: nel misto 17,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 154 g/km. PREZZO: DA 20.750 EURO

Ford Focus 1.6 16V GPL 17,5 km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 3/5 porte Motore: 4 cilindri, 1388 cc, 97 cv, 125 Nm di coppia a 4.200 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 395, larghezza 171, altezza 148. Bagagliaio: da 295 a 979 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,2 secondi, velocità massima 175 km/h. Consumi: nel misto 17,5 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 119 g/km. PREZZO: DA 14.000 EURO

Ford Mondeo 2.0 16V GPL

17,0 km/l Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1596 cc, 125 cv, 159 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 436, larghezza 182, altezza 148. Bagagliaio: da 295 a 979 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,9 secondi, velocità massima 196 km/h. Consumi: nel misto 17,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 136 g/km. PREZZO: DA 20.000 EURO (VERSIONI SW DA 20.750 EURO)

Hyundai i20 1.2 BlueDrive 12,7 km/l

19,2 km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 3/5 porte. Motore: 4 cilindri, 1248 cc, 85 cv, 121 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 400, larghezza 171, altezza 149. Bagagliaio: da 295 a 1060 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,7 secondi, velocità massima 167 km/h. Consumi: nel misto 19,2 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 109 g/km. PREZZO: DA 13.500 EURO

Tipo: berlina, 5 posti, 4/5 porte Motore: 4 cilindri, 1999 cc, 145 cv, 190 Nm di coppia a 4.400 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 485, larghezza 189, altezza 150. Bagagliaio: 550 litri. Prestazioni: 0100 km/h 9,9 secondi, velocità massima 210 km/h. Consumi: nel misto 12,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 167 g/km. DA 26.750 EURO. (VERSIONI 5 PORTE DA 26.750 EURO - SW DA 27.500 EURO)

Kia Rio 1.2 CVVT GPL

Kia C’eed 1.4 GPL

19,6 km/l

16,4 km/l

Tipo: utlitaria, 5 posti, 3/5 porte Motore: 4 cilindri, 1248 cc, 85 cv, 120 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 403, larghezza 172, altezza 146. Bagagliaio: da 288 a 923 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,1 secondi, velocità massima 172 km/h. Consumi: nel misto 19,6 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 116 g/km. PREZZO: 13.000 EURO

Tipo: berlina, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1396 cc, 100 cv, 137 Nm di coppia a 4.200 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 431, larghezza 178, altezza 147. Bagagliaio: da 380 a 1318 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,8 secondi, velocità massima 182 km/h. Consumi: nel misto 16,4 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 130 g/km. PREZZO: 18.500 EURO

Kia Venga 1.4 GPL

(66)

Lancia Delta 1.4 T-Jet Ecochic 16,7 km/l

12,0 km/l

Tipo: multispazio, 5 posti, 5 porte. Motore: 4 cilindri, 1369 cc, 90 cv, 137 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 407, larghezza 167, altezza 170. Bagagliaio: da 440 a 1486 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,9 secondi, velocità massima 168 km/h. Consumi: nel misto 16,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 140 g/km. PREZZO: DA 17.000 EURO

Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 120 cv, 206 Nm di coppia a 1.750 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 452, larghezza 180, altezza 150. Bagagliaio: da 380 a 1150 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 9,8 secondi, velocità massima 195 km/h. Consumi: nel misto 12,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 134 g/km. PREZZO: DA 22.750 EURO


LISTINO&CONSUMI BENZINA/GPL Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Lancia Ypsilon 1.2 Ecochic

Mitsubishi ASX 1.6 2WD GPL 18,9 km/l

16,7 km/l

Tipo: utilitaria, 4/5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1242 cc, 69 cv, 99 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 384, larghezza 168, altezza 152. Bagagliaio: da 245 a 940 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,5 secondi, velocità massima 163 km/h. Consumi: nel misto 18,9 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 110 g/km. PREZZO: DA 14.830 EURO

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1590 cc, 117 cv, 154 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 430, larghezza 177, altezza 162. Bagagliaio: da 442 a 1219 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,4 secondi, velocità massima 183 km/h. Consumi: nel misto 16,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 129 g/km. PREZZO: DA 20.950 EURO

Nissan Juke 1.6 GPL

Nissan Qashqai 1.6 GPL 16,7 km/l

16,1 km/l

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 117 cv, 154 Nm di coppia a 4.400 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 414, larghezza 177, altezza 157. Bagagliaio: da 207 a 786 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,0 secondi, velocità massima 178 km/h. Consumi: nel misto 16,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 120 g/km. PREZZO: 20.900 EURO

Opel Astra 1.4 T GPL Tech

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 117 cv, 154 Nm di coppia a 4.400 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 433, larghezza 178, altezza 161. Bagagliaio: da 382 a 1520 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,9 secondi, velocità massima 181 km/h. Consumi: nel misto 16,1 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 132 g/km. PREZZO: DA 21.160 EURO

Opel Corsa 1.2 GPL Tech 17,0 km/l

18,2 km/l

Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1364 cc, 140 cv, 200 Nm di coppia a 1.850 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 442, larghezza 181, altezza 151. Bagagliaio: da 370 a 1235 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 9,7 secondi, velocità massima 202 km/h. Consumi: nel misto 17,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 129 g/km. PREZZO: DA 22.000 EURO. (VERSIONE SW DA 22.900 EURO)

Opel Insigna 1.4 T GPL Tech

Tipo: utilitaria, 5 posti, 3/5 porte Motore: 4 cilindri, 1229 cc, 86 cv, 115 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 400, larghezza 171, altezza 149. Bagagliaio: da 285 a 1050 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,5 secondi, velocità massima 170 km/h. Consumi: nel misto 18,2 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 119 g/km. PREZZO: DA 12.450 EURO

Opel Meriva 1.4 T GPL Tech 17,0 km/l

16,4 km/l Tipo: monovolume, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1364 cc, 120 cv, 175 Nm di coppia a 1.750 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 429, larghezza 181, altezza 162. Bagagliaio: da 400 a 1500 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,5 secondi, velocità massima 188 km/h. Consumi: nel misto 16,4 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 143 g/km. PREZZO: DA 20.900 EURO

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte. Motore: 4 cilindri, 1364 cc, 140 cv, 220 Nm di coppia a 1.850 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 483, larghezza 186, altezza 150. Bagagliaio: 500 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,5 secondi, velocità massima 200 km/h. Consumi: nel misto 17,0 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 132 g/km. PREZZO: DA 29.450 EURO. (VERSIONE SW DA 30.450 EURO)

Opel Zafira Tourer 1.4 T GPL

Peugeot 207 1.4 ECO GPL 14,9 km/l Tipo: monovolume, 7 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1364 cc, 140 cv, 220 Nm di coppia a 1.850 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 466, larghezza 188, altezza 169. Bagagliaio: da 140 a 1820 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 9,7 secondi, velocità massima 202 km/h. Consumi: nel misto 14,9 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 129 g/km. PREZZO: 27.200 EURO

15,9 km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 3/5 porte Motore: 4 cilindri, 1360 cc, 75 cv, 118 Nm di coppia a 3.300 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 403, larghezza 172, altezza 147. Bagagliaio: da 270 a 923 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,9 secondi, velocità massima 170 km/h. Consumi: nel misto 15,9 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 127 g/km. PREZZO: DA 15.505 EURO. (VERSIONE SW DA 16.805 EURO)

(67)


LISTINO&CONSUMI BENZINA/GPL - BENZINA/METANO Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Renault Clio 1.2 GPL

Renault Megane 1.6 GPL 17,9 km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1149 cc, 73 cv, 107 Nm di coppia a 4.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 406, larghezza 173, altezza 145. Bagagliaio: da 300 a 1146 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 15,4 secondi, velocità massima 167 km/h. Consumi: nel misto 17,9 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 116 g/km. PREZZO: DA 15.000 EURO

Renault Scenic 1.6 GPL

14,1 km/l Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 110 cv, 151 Nm di coppia a 4.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 436, larghezza 180, altezza 145. Bagagliaio: da 377 a 991 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,5 secondi, velocità massima 190 km/h. Consumi: nel misto 14,1 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 170 g/km. PREZZO: DA 20.500 EURO. (VERSIONE SW DA 21.300 EURO)

Seat Altea 1.6 Bi-Fuel 13,3 km/l

13,3 km/l

Tipo: monovolume, 5/7 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598 cc, 110 cv, 151 Nm di coppia a 4.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 434, larghezza 185, altezza 164. Bagagliaio: da 208 a 1837 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,7 secondi, velocità massima 190 km/h. Consumi: nel misto 13,3 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 162 g/km. PREZZO: 22.400 EURO

Seat Ibiza 1.6 Bi-Fuel

Tipo: monovolume, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1595 cc, 102 cv, 148 Nm di coppia a 3.800 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 428, larghezza 177, altezza 158. Bagagliaio: da 409 a 1350 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,8 secondi, velocità massima 181 km/h. Consumi: nel misto 13,3 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 159 g/km. PREZZO: DA 19.800 EURO

Subaru XV 1.6 Bi-Fuel 16,7 km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1595 cc, 82 cv, 145 Nm di coppia a 3.800 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 406, larghezza 169, altezza 145. Bagagliaio: da 292 a 1000 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,2 secondi, velocità massima 188 km/h. Consumi: nel misto 16,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 123 g/km. PREZZO: DA 14.800 EURO

15,4 km/l Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1498 cc, 107 cv, 142 Nm di coppia a 3.200 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 442, larghezza 174, altezza 148. Bagagliaio: da 320 a 1216 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,0 secondi, velocità massima 175 km/h. Consumi: nel misto 15,4 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 176 g/km. PREZZO: DA 21.310 EURO. (VERSIONE 2.0 DA 25.380 EURO)

Volkswagen Polo 1.6 Bi-Fuel 16,7 km/l Tipo: utilitaria, 5 posti, 3/5 porte Motore: 4 cilindri, 1595 cc, 82 cv, 145 Nm di coppia a 3.800 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 397, larghezza 168, altezza 145. Bagagliaio: da 280 a 952 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,2 secondi, velocità massima 188 km/h. Consumi: nel misto 16,7 km con un litro di GPL. Emissioni CO2: 123 g/km. PREZZO: DA 16.900 EURO

BENZINA/METANO IL METANO È UN IDROCARBURO SOTTO FORMA DI GAS (68)

Seat Mii Ecofuel

1

34,48 km/kg Tipo: citycar, 4 posti, 3/5 porte. Motore: 3 cilindri, 999 cc, 68 cv, 95 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 356, larghezza 164, altezza 148. Bagagliaio: da 238 a 951 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 15,8 secondi, velocità massima 168 km/h. Consumi: nel misto 34,48 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 79 g/km. PREZZO: DA 12.100 EURO


LISTINO&CONSUMI BENZINA/METANO Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Volkswagen eco-up!

1

Lancia Ypsilon Ecochic 34,48 km/kg

2

Tipo: citycar, 4 posti, 3/5 porte. Motore: 3 cilindri, 999 cc, 68 cv, 95 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 356, larghezza 164, altezza 148. Bagagliaio: da 238 a 951 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 15,8 secondi, velocità massima 168 km/h. Consumi: nel misto 34,48 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 79 g/km. PREZZO: DA 13.500 EURO

Fiat Doblò 1.4 T-Jet Natural Power

32,6 km/kg

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 2 cilindri, 875 cc, 80 cv, 140 Nm di coppia a 2.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 384, larghezza 167, altezza 155. Bagagliaio: da 202 a 940 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 13,1 secondi, velocità massima 169 km/h. Consumi: nel misto 32,6 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 86 g/km. PREZZO: DA 16.500 EURO

Fiat Panda 0.9 TwinAir Natural Power

20,4 km/kg

32,3 km/kg

Tipo: multispazio, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 120 cv, 206 Nm di coppia a 2.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 439, larghezza 179, altezza 185. Bagagliaio: da 790 a 3200 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,3 secondi, velocità massima 172 km/h. Consumi: nel misto 20,4 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 134 g/km. PREZZO: DA 20.750 EURO

Tipo: citycar, 4 posti, 5 porte. Motore: 2 cilindri, 875 cc, 85 cv, 145 Nm di coppia a 1.900 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 365, larghezza 164, altezza 161. Bagagliaio: da 225 a 845 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,0 secondi, velocità massima 170 km/h. Consumi: nel misto 32,3 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 86 g/km. PREZZO: DA 13.950 EURO

Fiat Punto 1.4 Natural Power

Fiat Qubo 1.4 Natural Power 23,8 km/kg

23,8 km/kg

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 77 cv, 115 Nm di coppia a 3.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 407, larghezza 169, altezza 151. Bagagliaio: da 200 a 955 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,9 secondi, velocità massima 162 km/h. Consumi: nel misto 23,8 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 115 g/km. PREZZO: DA 15.840 EURO

Tipo: multispazio, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1368 cc, 77 cv, 115 Nm di coppia a 3.250 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 396, larghezza 172, altezza 181. Bagagliaio: da 250 a 2400 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 16,0 secondi, velocità massima 155 km/h. Consumi: nel misto 23,8 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 114 g/km. PREZZO: DA 16.950 EURO

Opel Zafira Tourer 1.6 T EcoM 150CV 22,2 km/kg Tipo: multispazio, 7 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1598cc, 150 cv, 210 Nm di coppia a 2.300 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 466, larghezza 188, altezza 169. Bagagliaio: da 152 a 1860 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,2 secondi, velocità massima 204 km/h. Consumi: nel misto 22,2 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 129 g/km. PREZZO: DA 27.700 EURO

Volkswagen Passat 1.4 TSI Ecofuel

Skoda Citigo 1.0 68 CV Metano 34,5 km/kg Tipo: citycar, 4 posti, 3/5 porte Motore: 3 cilindri, 999 cc, 68 cv, 90 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 5 marce. Dimensioni: lunghezza 356, larghezza 164, altezza 148. Bagagliaio: da 251 a 951 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 14,4 secondi, velocità massima 160 km/h. Consumi: nel misto 34,5 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 79 g/km. PREZZO: DA 12.040 EURO

Volkswagen Touran 1.4 TSI Ecofuel

22,2 km/kg

22,2 km/kg

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 4 cilindri, 1390 cc, 150 cv, 220 Nm di coppia a 1.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 477, larghezza 182, altezza 147. Bagagliaio: da 485 a 603 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 9,8 secondi, velocità massima 214 km/h. Consumi: nel misto 22,2 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 119 g/km. PREZZO: DA 30.800 EURO

Tipo: multispazio, 7 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1390 cc, 150 cv, 220 Nm di coppia a 1.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 440, larghezza 179, altezza 167. Bagagliaio: da 121 a 1.913 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,2 secondi, velocità massima 204 km/h. Consumi: nel misto 22,2 km con un chilo di metano. Emissioni CO2: 128 g/km. PREZZO: DA 28.800 EURO

(69)


test

Opel Ampera

Elettrica senza paura News

La Mercedes diesel/ibrida La Volkswagen da 1litro/100km


HYBRID NEWS LEXUS IS HYBRID

Passione e ragione

I

spirata alla forma della sorella maggiore GS, è caratterizzata dal design anteriore, concentrato intorno alla forma affusolata della griglia che riprende i tratti stilistici della supercar Lexus LFA. Di profilo, il volume dell’abitacolo si concentra nella parte posteriore, con una linea di cintura che scorre verso la linea di coda, rendendo dinamico il design della fiancata. Caratteristici anche i gruppi ottici che integrano le luci diurne a forma di L, una identità comune a tutte le Lexus. All’interno le novità sono tante, a partire dalla posizione di guida più bassa che si accorda con il

80 brevetti

8,3s

Citroën Hybrid Air Concept La forza dell’aria Al salone di Ginevra Citroën ha presentato l’Hybrid Air, una nuova tecnologia che utilizza l’idraulica insieme all’aria compressa che verrà applicata sui mo-

(72)

0/100km/h

delli dei segmenti B, C e sui veicoli commerciali. Si basa sull’abbinamento di tre elementi: una motore benzina Puretech, un sistema di stoccaggio dell’energia sotto forma di aria compressa, un insieme composto da due motopompe idrauliche e una trasmissione automatica, che utilizza un treno epicicloidale. Ben 80

carattere sportivo dell’auto. Tutti nuovi i materiali usati per i rivestimenti interni, così come il sistema di infotainment e i comandi elettrostatici del climatizzatore; basta sfiorarli con un dito. La nuova IS Hybrid è più larga di 10 mm, mentre il passo più lungo di 70 mm aumenta lo spazio per i passeggeri posteriori di 85mm. Grazie all’installazione della batteria sotto il pianale di carico, la capacità del bagagliaio non si è ridotta. Il sistema full hybrid a trazione posteriore della nuova IS Hybrid unisce un potente propulsore elettrico da 143 cv e un motore benzina 2.5 quattro cilindri a ciclo Atkinson da 181 cv che sfrutta l’iniezione D-4S, Dual VVT-i e sistema di Ricircolo dei Gas di Scarico (EGR). Con una potenza totale di 223 cv, la IS Hybrid raggiunge i 200 km/h (limitati) e scatta da 0 a 100 km/h in 8,3 s, ma con emissioni di 99 g/km e consumi di 4,3 l/100 km. Il telaio utilizza nuove tecniche di saldatura laser e di incollaggio che hanno aumentato la rigidità strutturale. La sospensione anteriore a doppio braccio oscillante è stata perfezionata, diminuendo il rollio del 20%, mentre al posteriore c’è una nuova sospensione Multilink derivata dall’ammiraglia GS. Ricalibrato anche il servosterzo elettrico per avere un feeling di guida diretto. Il sistema Drive Mode Select consente invece la scelta tra quattro modalità di guida: ECO, NORMAL, SPORT/SPORT S e SPORT S+. Arriverà a metà anno, anche in versione F Sport.

brevetti sono stati depositati per questo sistema che prevede 3 modalità di funzionamento. Una modalità Air, a 0 emissioni; una modalità benzina, in cui interviene solo il motore termico e una modalità combinata, che abbina la potenza del motore termico alla potenza dell’aria compressa.


204 cv 4CILINDRI

AUDI A3 E-TRON PLUG-IN HYBRID

Mercedes Classe E BlueTEC Hybrid La più efficiente

Il nuovo corso

I

50 km electric

di velocità massima. Sorprendenti i consumi e le emissioni: solo 1,5 l/100 km e 35 g/km di CO2 nel ciclo combinato, ovviamente con la batteria carica al 100 %. La A3 e-tron può marciare in modalità completamente elettrica per 50 km al massimo raggiungendo comunque i 130 km/h. Si possono selezionare tre modalità di guida ed è presente la funzione di “veleggiamento”.

l powertrain ibrido plug-in è composto da un 1.4 TFSI da 150 cv (coppia massima tra i 1.750 e i 4.000 giri) e da un motore elettrico da 102 cv (coppia massima a 2.000 giri), integrato nel nuovo cambio a sei marce "eS tronic", che trasmette il moto alle ruote anteriori. Eroga 204 cv e 350 Nm di coppia. Così lo 0/100 km/h avviene in 7,6 s e la A3 raggiunge i 222 km/h

La E BlueTEC HYBRID è la Classe E più efficiente mai prodotta grazie al motore 2.1 biturbo diesel 4 cilindri che eroga 150 kW (204 cv) e 500 Nm di coppia. Insieme al motore elettrico da 20 kW e 250 Nm, permette consumi di 4,1 L/100 km con 107 g/km di CO2. Si tratta di un ibrido modulare con batteria agli ioni di litio, che non limita lo spazio interno, e integra lo start/stop, la rigenerazione dell’energia in frenata, l’effetto boost, la modalità esclusivamente elettrica e la modalità “sailing”(In autostrada, ad andatura costante (fino a 160 l'ora), il Diesel si spegne e la

VOLKSWAGEN XL1

Ritorno al futuro

0,9litriC/100km/h on un consumo di 0,9 l/100 km, la XL1 è la vettura di serie più parca del mondo. Il sistema ibrido plug-in garantisce alla due posti fino a 50 chilometri di autonomia con alimentazione completamente elettrica a emissioni zero. Dal punto di vista costruttivo, segue le regole delle auto sportive: peso di 795 kg, aerodinamica curata (Cx 0,189) e

Honda NSX Figlia del vento

V6

Ecco l’ultima versione della NSX Concept che mostra l’evoluzione dello stile e del design della supercar di prossima generazione. Per avere una nuova esperienza di guida, che combina le prestazioni del-

iniezione diretta

baricentro basso (altezza 1.153 mm). Il sistema ibrido plug-in, formato dal motore TDI a due cilindri (48 cv), dal motore elettrico (27 cv), dal cambio a doppia frizione a 7 rapporti (DSG) e dalla batteria agli ioni di litio, riducono le emissioni a 21 g/km. La XL1 raggiungere i 160 km/h e passa da 0 a 100 km/h in soli 12,7 s.

vettura, si muove solo con l’elettrico) . Le batterie si ricaricano in frenata e la marcia a emissioni zero è possibile solo per un chilometro, ma lo scopo dell’ibrido Mercedes è un altro: massimizzare l’efficienza. Il sistema aumenta il peso di 100 kg, ma riduce consumi ed emissioni del 30% e non penalizza le prestazioni, 242 km/h di punta massima e 0-100 in 7,5 s. È disponibile sia con carrozzeria berlina che Station Wagon allo stesso prezzo. I prezzi partono da € 53.090 e arrivano a € 61.810 nell’allestimento Premium.

la supercar con le più avanzate performance ambientali, la NSX sarà spinta da un motore centrale con sistema di iniezione diretta V6, unito al sistema Honda Sport Hybrid SHAWD (Super Handling All-Wheel Drive) che fa parte della Tecnologia Earth Dreams. La vedremo sul mercato tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015.

27cv

+

ELETTRICI

(73)


HYBRID TEST

Opel Ampera E-REV COSTA € 45.500

ELE TTR ICA SENZA PAURA

La berlina americana ha inventato un sistema che mette assieme motore a benzina e unità elettrica. La prima non muove mai le ruote e serve solo ad aumentare l’autonomia fino a 500 km. In questo modo, si è sicuri di tornare sempre a casa

N

• provata da Maurizio Spinali • foto di Igor Gentili

on è una questione di silenzio. È una questione d’angoscia che ti manca, sull’Ampera. Al di là di qualsiasi problema tecnico, normativo ed economico, per chiunque decida di mettersi alla guida di un’auto a spinta elettrica, il dilemma amletico è ogni volta lo stesso: l’autonomia. E siccome si parla quasi sempre di pochi chilometri, che pre(74)

cipitano a pochissimi se, per disgrazia, affrontiamo una strada in salita magari d’inverno con il climatizzatore acceso, la paura sale. Inevitabilmente. E cala, ancora inevitabilmente, la nostra voglia di sentirci green, eco, insomma moderni. Restare a piedi non piace a nessuno. Ecco il punto, ecco la soluzione Ampera. Perché l’americana è sì una EV, electric vehicle, ma con

qualcosa in più, l’extended range che toglie qualsiasi angoscia. La berlina Opel, gemella della Chevrolet Volt, ha due motori, quello elettrico da 111 kW, che muove sempre l’auto, più quello a benzina, il 1.4 da 86 cv, che se ne sta lì buono sotto il cofano anteriore e si accende solo quando le batterie agli ioni di litio che scorrono a “T” sotto il tunnel centrale, stanno per finire la loro ca-


CONSUMA 83 km/l (E.R.) A CHI PIACE

A tutti quelli che la vogliono elettrica, che fanno più di 40 km al giorno, che vogliono andare al mare, in montagna e ovunque ci sia bisogno di bagaglio.

rica. Si accende e genera l’elettricità necessaria per ricaricare parzialmente le batterie e far muovere l’Ampera sempre e solo con l’unità elettrica. Insomma, non è mai lui il responsabile vero della trazione. In questa maniera, dalla cinquantina di chilometri d’autonomia in modalità ad emissioni zero, quando è il solo motore elettrico a gestire tutta l’auto, si può arrivare a coprirne 500 di chilometri, con il 1.4 che borbotta un po’ e ci dà l’energia necessaria. Questo sistema si chiama “extended range”. Salgo sull’Ampera sicuro di tornare a casa. Rimango egualmente disorientato. Da cosa? Dalla strumentazione. È molto diversa

da quella di una normale auto. Un insieme di colori che devo mettere bene a fuoco. Il cruscotto e il display multifunzionale in cima alla consolle, con indicazioni  che vanno dal consumo alla carica rimanente, dalla grafica di funzionamento del sistema a quelle di navigazione, sono molto diversi da quanto sono abituato a trovarmi di fronte in una qualsiasi auto. Però ho tutte le informazioni che voglio e desidero. Parto, dunque. Freno giù, tasto blu a destra, leva in “D”. Silenzio, ovviamente. Si comincia sfruttando la semplice e pura trazione elettrica. Guardo i passanti che si girano, avvertiti da un leggero suono attiva(75)


HYBRID TEST

‘‘

Opel Ampera E-REV

Si può arrivare a coprire 500 chilometri, con il

1.4 da 86 cv che borbotta un po’ e ci dà l’energia necessaria. Questo sistema si chiama extended range. Salgo sull’Ampera sicuro di tornare a casa

(76)


DICONODI LEI ALESSANDRA FURIA MARKETING CONSULTANT

L’elettrica che mancava? Il silenzio con cui ci si muove è ancora una cosa che stupisce e fa sorridere sempre tutti quelli che lo sperimentano per la prima volta. Poi il motore a benzina quando si accende quasi non lo senti ed è un sollievo. Ci si sta comodi dentro e non ti senti un outsider, un alternativo a tutti i costi. L’Ampera è l’auto elettrica che mancava. Ho sentito che in Usa ha avuto dei problemi, ma vedo che altre auto standard sono oggetto di richiami anche massicci. Dunque, non me ne preoccupo. Insomma, mi sembra un salto nel futuro davvero possibile.

DAL

WEB

Juri “Il ritorno al futuro delle berline. Ampera contro tutte. E le batterie non sono più un problema. Una linea ancora più sportiva, però non ci sarebbe stata male”.

Alessandra “Il quadro strumenti colorato mi mette allegria. E poi… silenzio si parte!”

Paolo “Una berlina neanche poi tanto brutta di design. Si guida bene. Allora si può fare. E l’autonomia non è un problema”.

Anders Arnqvist

bile dalla leva dei fari. Non so se sono più stupito io o loro. Al  centro del quadro strumenti, una pila mi dice quanti chilometri  posso ancora fare  in elettrico  e una sfera si muove a segnalarmi se sto guidando da tipo green o da uno poco sostenibile. Mi adeguo e tento di fare il bravo. Per questo scelgo la modalità “N”, normal, di guida. Ma ci sono anche la “Sport”, che rende più reattiva la risposta dell’acceleratore, la “Mountain”, che conserva l’energia delle batterie per le salite, e la “Hold”, che le disattiva del tutto in attesa, per esempio,

d’entrare in una zona a traffico limitato, dove le emissioni zero sono un obbligo. Astuzie per gestire meglio la carica delle batterie, che io mi metto a seguire come uno studente modello. L’Ampera è una berlina tre volumi comoda, che con l’assetto studiato apposta per le strade europee non disdegna neppure quella cosa troppo antica che si chiama piacere di guida. L’unico elemento poco convincente, in questo senso, è lo sterzo, sembra quasi di tenere in mano il controller della playstation, totalmente staccato dal resto. Ci si deve


4oreil tempo d abituare anche alla frenata rigenerativa, che sembra quasi butti indietro l’auto. Per il resto, tutto bene. Almeno fino a quando supero i cinquanta chilometri di viaggio e aspetto che qualcosa accada. La carica delle batterie scende, io trattengo il fiato e sorrido, appena sento partire il 1.4 benzina. Sono salvo, posso continuare. So che in questo modo sto emettendo CO2, una bassissima quantità, e consumando qualcosa. La Casa dichiara 1,2 l/100 km, il compu-

ter di bordo mi segnala qualcosa in più, circa il doppio, ma è sempre un dato molto economico, che a conti fatti mi fa risparmiare molto alla pompa e si può ottimizzare se migliorasse anche il mio stile di guida. Dopo i 500 chilometri, bisogna trovare una presa elettrica per ricaricare le batterie svuotate totalmente. Ci si impiega circa quattro ore con 230 V a disposizione. E adesso cosa faccio, perché sono arrivato, andata e ritorno. Guardo l’Ampera.


IN SINTESI OPEL AMPERA E-REV

Una sola versione, quasi tutto di serie. Non c’è scelta con l’Ampera. Sensori di parcheggio, navigatore e telecamera posteriore sono invece optional consigliati. Volendo c’è anche l’impianto audio firmato Bose. Carburante Prezzo Bollo CO2

benzina / elettrico € 45.500 163,40 (Lombardia) 27 g/km

CARATTERISTICHE Cilindrata Num. cilindri Potenza Coppia Peso Capacità serbatoio

1.398 cc 4 in linea 86 cv / 150 cv 130 Nm / 370 Nm 1.732 kg 35 l

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,59 1,79 2,69 1,44 11

PRESTAZIONI Velocità max 161 Km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 9s

CONSUMI EXTENDED RANGE

di ricarica Ha la linea da berlina, con qualche velleità da sportiva, sottolineata dal cofano motore a disegno concavo. Non male, dato il design deprimente delle auto elettriche viste fin qua. Dietro ci si sta in due, ma il lunotto molto inclinato sconsiglia persone d’altezza superiore alla media. E il bagagliaio? Vista la posizione delle batterie, c’è ed è capiente: 310/1005 litri. Certo, Opel, con questa sua tecnologia, si è concentrata più sull’autonomia e la funzio-

Autonomia media

500 km

Ciclo Urbano Extra-urbano Misto

Km/litro 111 77 83

SICUREZZA Adulti

nalità dell’auto che non sull’altra qualità tanto cara ai costruttori d’oggi, la leggerezza. Sono infatti 1732 i chilogrammi dell’Ampera. Perché l’elettrico è “green”, ma pesa. Non importa, per ora. Questa berlina d’origine americana ti permette di viaggiare, spostare persone e bagagli, e non avere quella sottile sensazione precaria che ti fa venire voglia di lasciare stare. Niente angoscia, tanta autonomia. Oggi, è il massimo risultato. Domani, si vedrà.

Punti Bambini

85

Punti Pedoni

78

Punti

76

Esp airbag a tendina, laterali e per la protezione ginocchia guidatore e passeggero sono di serie sull’unica versione dell’Ampera in commercio. Testimonianza di ciò il buon risultato ottenuto nei crash test EuroNcap. Anche nella protezione dei pedoni.

(79)


LISTINO&CONSUMI

IBRIDA È UN’AUTO MOSSA DA DUE PROPULSORI UNO ELETTRICO E UNO TERMICO Lexus Ct200h

2

Toyota Yaris

27,0 km/l

3

26,3 km/l Tipo: crossover, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1997, 200 cv, 300 Nm di coppia a 1.750 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 453, larghezza 187, altezza 150. Bagagliaio: da 325 a 468 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 8,6 secondi, velocità massima 211 km/h. Consumi: nel misto 26,3 km con un litro di gasolio. Emissioni CO2: 107 g/km. PREZZO: DA 38.100 EURO

Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1798 cc, 136 cv, coppia n.d. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 432, larghezza 177, altezza 143. Bagagliaio: da 275 a 985 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 10,3 secondi, velocità massima 180 km/h. Consumi: nel misto 27,0 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 94 g/km. PREZZO: DA 29.900 EURO

Audi A8 2.0 TFSI hybrid tiptronic 15,5 km/l

15,9 km/l

Tipo: station wagon, 5 posti, 5 porte. Motore: 4 cilindri, 1984cc, 245 cv, 350 Nm di coppia a 1.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 492, larghezza 187, altezza 144. Bagagliaio: da 530 a 995 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 7,5 secondi, velocità massima 240 km/h. Consumi: nel misto 15,5 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 145 g/km. PREZZO: DA 58.500 EURO

Audi Q5 2.0 TFSI hybrid quattro tiptronic

(80)

28,6 km/l Tipo: utilitaria 2 volumi, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1497, 100 cv, coppia n.d. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 389, larghezza 170, altezza 151. Bagagliaio: da 286 a 1365 litri Prestazioni: 0-100 km/h 11,8 secondi, velocità massima 165 km/h. Consumi: nel misto 28,6 km con un litro di benzina . Emissioni CO2: 79 g/km. PREZZO: DA 18.150 EURO

Citroën DS5 Hybrid4

Audi A6 2.0 TFSI hybrid tiptronic

1

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte. Motore: 4 cilindri, 1984cc, 245 cv, 480 Nm di coppia a 1.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 514, larghezza 195, altezza 146. Bagagliaio: 335 litri. Prestazioni: 0100 km/h 7,7 secondi, velocità massima 235 km/h. Consumi: nel misto 15,9 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 147 g/km. PREZZO: DA 86.650 EURO

BMW Active Hybrid 3

14,5 km/l

16,9 km/l

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte. Motore: 4 cilindri, 1984cc, 245 cv, 350 Nm di coppia a 1.500 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 463, larghezza 188, altezza 165. Bagagliaio: da 460 a 1480 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 7,1 secondi, velocità massima 225 km/h. Consumi: nel misto 14,5 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 159 g/km. PREZZO: DA 57.500 EURO

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte. Motore: 6 cilindri, 2979, 340 cv, 450 Nm di coppia Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 462, larghezza 181, altezza 142. Bagagliaio: da 390 a 480 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 5,3 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 16,9 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 139 g/km. PREZZO: DA 55.850 EURO


LISTINO&CONSUMI IBRIDO Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

xxxxxxxxxxxxxxx BMW Active Hybrid 5

xxxxxxxxxxxxxxx BMW Active Hybrid 7 15,6 xxx km/l km/l

10,6 km/l xxx km/l

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 6 cilindri, 2996, 340 cv, 450 Nm di coppia Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 490, larghezza 186, altezza 145. Bagagliaio: da 375 a 520 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 5,9 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 15,6 km con un Tipo:dixxxxxxxxxx litro benzina. Emissioni CO2: 149 g/km. PREZZO: PREZZO:DA XXXXXXXXXXX 64.500 EURO

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 8 cilindri, 4395, 465 cv, 700 Nm di coppia a 2.000 g/m Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 507, larghezza 190, altezza 148. Bagagliaio: da 460 a 500 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 4,9 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 10,6 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 219 g/km. Tipo: xxxxxxxxxx PREZZO: 95.700 EURO PREZZO:DA XXXXXXXXXXX

Honda Jazz Hybrid

BMW Active Hybrid X6 10,1 km/l

22,2 km/l

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 8 cilindri, 4395, 465 cv, 700 Nm di coppia a 2.000 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 7 marce. Dimensioni: lunghezza 488, larghezza 198, altezza 168. Bagagliaio: da 470 a 1350 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 5,6 secondi, velocità massima 236 km/h. Consumi: nel misto 10,1 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 231 g/km. PREZZO: DA 107.932 EURO

Tipo: utilitaria, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1339 cc, 98 cv, 167 Nm di coppia a 1.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico a 7 marce. Dimensioni: lunghezza 390, larghezza 170, altezza 153. Bagagliaio: da 303 a 1300 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,6 secondi, velocità massima 177 km/h. Consumi: nel misto 22,2 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 104 g/km. PREZZO: DA 19.000 EURO.

Honda Insight

Honda CR-Z 21,7 km/l

20,2 km/l

Tipo: berlina 2 volumi, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1339 cc, 98 cv, 167 Nm di coppia a 1.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico a 7 marce. Dimensioni: lunghezza 440, larghezza 170, altezza 143. Bagagliaio: 408 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 12,5 secondi, velocità massima 182 km/h. Consumi: nel misto 21,7 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 105 g/km. PREZZO: DA 23.950 EURO

Motore: 4 cilindri, 1497 cc, 124 cv, 174 Nm di coppia a 1.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio manuale a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 408, larghezza 174, altezza 140. Bagagliaio: 233 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 9,9 secondi, velocità massima 200 km/h. Consumi: nel misto 20,0 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 117 g/km. PREZZO: DA 22.000 EURO

Infiniti M35h AT GT

Lexus GS 450h 14,5 km/l

17,0 km/l

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 6 cilindri, 3498 cc, 364 cv, 350 Nm di coppia a 5.000 giri. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico a 7 marce. Dimensioni: lunghezza 495, larghezza 185, altezza 150. Bagagliaio: da 350 a 500 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 5,5 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 14,5 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 159 g/km. PREZZO: DA 58.715 EURO

Motore: 6 cilindri, 3456 cc, 345 cv, coppia n.d. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 485, larghezza 184, altezza 146. Bagagliaio: 482 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 5,9 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 17,0 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 141 g/km. PREZZO: DA 58.000 EURO

Lexus LS 600h

Lexus RX 450h 11,6 km/l

15,9 km/l

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte. Motore: 8 cilindri, 4969 cc, 445 cv, 520 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 509, larghezza 188, altezza 148. Bagagliaio: 370 litri. Prestazioni: 0100 km/h 6,1 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 11,6 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 199 g/km. PREZZO: DA 115.000 EURO

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte Motore: 6 cilindri, 3456 cc, 299 cv, coppia n.d. Trazione: sulle quattro ruote, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 477, larghezza 189, altezza 168. Bagagliaio: da 496 a 1570 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 7,8 secondi, velocità massima 200 km/h. Consumi: nel misto 15,9 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 141 g/km. PREZZO: DA 59.000 EURO

(81)


LISTINO&CONSUMI IBRIDO Il dato del consumo utilizzato è quello del ciclo misto omologato dalla Casa.

Mercedes-Benz S 400 Hybrid

Mercedes-Benz E BlueTEC Hybrid 23,8 km/l

12,6 km/l

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 4 cilindri, 2143 cc, 224 cv, 750 Nm di coppia a 1.600 giri. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico a 7 marce. Dimensioni: lunghezza 487, larghezza 185, altezza 147. Bagagliaio: da 400 a 540 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 7,5 secondi, velocità massima 233 km/h. Consumi: nel misto 23,8 km con un chilo di gasolio. Emissioni CO2: 116 g/km. PREZZO: DA 53.090 EURO

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: 6 cilindri, 3498, 299 cv, 385 Nm di coppia a 2.400 g/m Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico a 7 marce. Dimensioni: lunghezza 510, larghezza 187, altezza 148. Bagagliaio: 560 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 7,2 secondi, velocità massima 250 km/h. Consumi: nel misto 12,6 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 186 g/km. PREZZO: DA 97.670 EURO

Peugeot 3008 Hybrid4

Peugeot 508 RXH 25,0 km/l

25 km/l

Tipo: berlina/wagon, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1997, 200 cv, 300 Nm di coppia a 1.750 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 6 marce. Dimensioni: lunghezza 481, larghezza 185, altezza 148. Bagagliaio: da 560 a 1598 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 8,8 secondi, velocità massima 213 km/h. Consumi: nel misto 24,4 km con un litro di gasolio. Emissioni CO2: 107 g/km. PREZZO: DA 43.500 EURO

Tipo: suv, 5 posti, 5 porte. Motore: 4 cilindri, 1984cc, 245 cv, 350 Nm di coppia a 1.500 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 463, larghezza 188, altezza 165. Bagagliaio: da 460 a 1480 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 7,1 secondi, velocità massima 225 km/h. Consumi: nel misto 14,5 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 159 g/km. PREZZO: DA DA 36.850 EURO

Porsche Cayenne 3.0 S Hybrid

Porsche Panamera 3.0 S Hybrid 12,2 km/l

14,0 km/l

Tipo: SUV, 5 posti, 5 porte. Motore: 6 cilindri, 2995, 380 cv, 580 Nm di coppia a 1.000 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 497, larghezza 191, altezza 171. Bagagliaio: da 580 a 1690 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 6,5 secondi, velocitmassima 242 km/h. Consumi: nel misto 12,2 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 193 g/km. PREZZO: DA 86.426 EURO

Tipo: berlina, 4 posti, 5 porte Motore: 6 cilindri, 3995, 380 cv, 580 Nm di coppia a 1.000 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 197, larghezza 191, altezza 141. Bagagliaio: da 335 a 1153 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 6,0 secondi, velocità massima 270 km/h. Consumi: nel misto 14,0 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 167 g/km. PREZZO: DA 111.864 EURO

Toyota Prius

Toyota Auris 25,0 km/l

25,6 km/l

Tipo: compatta, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1798, 136 cv, coppia n.d. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 422, larghezza 176, altezza 151. Bagagliaio: da 280 a 1050 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 11,4 secondi, velocità massima 180 km/h. Consumi: nel misto 25,0 km con un litro di benzina . Emissioni CO2: 93 g/km. PREZZO: DA 22.600 EURO

Tipo: berlina 2 volumi, 5 posti, 5 porte Motore: 4 cilindri, 1798, 136 cv, coppia n.d. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 448, larghezza 175, altezza 149. Bagagliaio: 445 litri Prestazioni: 0-100 km/h 10,4 secondi, velocità massima 180 km/h. Consumi: nel misto 25,6 km con un litro di benzina . Emissioni CO2: 92 g/km. PREZZO: DA 27.550 EURO

Volkswagen Touareg 3.0 V6 TSI Tiptronic Hybrid 12,2 km/l Tipo: SUV, 5 posti, 5 porte. Motore: 6 cilindri, 2995, 380 cv, 580 Nm di coppia a 3.000 giri. Trazione: sulle quattro ruote, cambio automatico a 8 marce. Dimensioni: lunghezza 480, larghezza 194, altezza 171. Bagagliaio: da 520 a 1642 litri. Prestazioni: 0-100 km/h 6,5 secondi, velocitmassima 240 km/h. Consumi: nel misto 12,2 km con un litro di benzina. Emissioni CO2: 193 g/km. PREZZO: DA 76.400 EURO

(82)


test

Go-kart a ZERO emissioni. La cittĂ  ti ama

News

Arriva il Defender elettrico


ELECTRIC NEWS LAND ROVER ELECTRIC DEFENDER

E il Defender diventa elettrico

4ore LA RICARICA VELOCE

fender molto adatto a superare gli ostacoli senza danneggiare inutilmente la superficie del terreno. La batteria pesa 410 kg ed è montata frontalmente, al posto del motore diesel. Il peso in ordine di marcia è 100 kg superiore a quello del Defender 110, e varia tra i 2.055 kg ed i 2.162 kg secondo l’allestimento, pick-up, hard top o station wagon. Tutti i principali componenti del sistema di propulsione, inclusi batteria, inverter e motore, sono raffreddati ad aria e non a liquido; il risultato è un notevole risparmio di peso e una maggiore robustezza. La frenata rigenerativa è stata così ottimizzata che, impiegando l’Hill Descent Control, il motore può ge-

L’

Electric Defender, veicolo sperimentale a emissioni zero che conserva tutte le doti fuoristradistiche. Il propuslore diesel e la trasmissione di serie sono stati sostituiti con un motore elettrico da 70 kW (94 cv) e 330 Nm, accoppiato a un accumulatore agli ioni di litio della capacità di 27 kWh, per un’autonomia di oltre 80 km. Nell’impiego a bassa velocità tipico del fuoristrada, la batteria può durare fino a 8 ore. I tempi di ricarica sono di quattro ore con un caricabatterie rapido da 7 kW e di dieci ore con uno portatile da 3 kW. La trazione integrale e i differenziali bloccabili sono gli stessi del Defender tradizionale, ma il cambio non c’è più. Visto che il motore elettrico eroga la coppia massima fin dall’avvio, non serve avere diversi rapporti, quindi la trasmissione consiste di una scatola di riduzione a singola velocità con rapporto di 2,7:1. Anche il sistema Terrain Re-

(84)

sponse è stato adeguato alle nuove caratteristiche tecniche. In linea con la filosofia ambientalista Tread Lightly di Land Rover, la capacità di avanzare lentamente e dolcemente rende l’Electric De-

IL MOTORE ELETTRICO, con il suo spunto istantaneo, è adatto al fuoristrada.

nerare 30 kW di elettricità. Così quasi tutta l’energia rigenerata può essere recuperata e immagazzinata ed è possibile recuperare fino all’80% dell’energia cinetica, a seconda delle condizioni.


CHEVROLET SPARK EV

Citycar quasi sportiva L

a Chevrolet Spark Electric Vehicle sarà in vendita all’inizio del 2014. Il cuore del sistema di propulsione è il motore elettrico a magneti permanenti che, abbinato all’unità di trasmissione coassiale, eroga più di 130 cv (100 kW) e fa scattare la Spark da 0 a 100 km/h in 8,5 s. La coppia di 542 Nm rende la Spark EV una piccola auto quasi sportiva. Oltre il 75% dei componenti del sistema di propulsione derivano da altri progetti GM; i componenti della gestione motore e il sistema di raffreddamento sono condivisi con la Volt. Sulla Spark il servosterzo elettrico è di serie e ci sono numerose modifiche di assetto rispetto alla versione benzina, in parti-

8,5

colare dovute al peso di 254 kg della batteria agli ioni di litio da oltre 20 KWh di potenza. La sua temperatura è gestita da un sistema attivo di raffreddamento/riscaldamento a liquido, che ne aumenta l’affidabilità. La ricarica rapida può essere effettuata sia a corrente alternata (AC) sia a corrente continua (DC). Quest’ultima consente alla vettura di ricaricare l’80% in circa 20 minuti. La ricarica a corrente alternata richiede tra le 6 e le 8 ore, utilizzando una presa da 230V.

S

da 0 a 100 km/h

300

KM

DI AUTONOMIA

Mitsubishi CA-MiEV Il futuro è qui Questo prototipo elettrico è destinato a un uso non esclusivamente urbano. Il design da due volumi fastback a 5 porte e 5 posti (4.050 x 1.775 x 1.550 mm, con 2.550 mm di passo) favorisce l’aerodinamica: il Cx è solo di 0,26. Debutta un sistema di propulsione elettrica di nuova generazione, formato da un motore all-in-one da 80 kW e da un inverter con caricabatterie, il tutto integrato in un unico componente. Le batterie agli ioni di litio ad alta densità hanno una capacità di 28 kW. Altra novità, in fase di collaudo, è il sistema di ricarica wireless a risonanza magnetica, che fa a meno dei fili. L’autonomia dichiarata è di 300 km.

LA PRIMA COLONNINA SULLA MILANO-VARESE

Il pieno di energia anche in autostrada A

nche in Italia, grazie a Nissan, Autogrill, LOGINET e la fondazione eV-Now! si può guidare una elettrica da Milano a Varese o a Malpensa, senza ansia da autonomia. Infatti sul piazzale dell'Autogrill Villoresi Est a Lainate, è stata installata la prima colonnina di ricarica rapida, che consente di ricaricare una vettura elettrica in meno di mezz'ora. Il servizio, per il primo anno, sarà gratuito; poi ci saranno delle offerte dedicate. La colonnina Nissan impiega 15 minuti per ricaricare all'80% della sua capacità una batteria parzialmente scarica o circa 30 minuti, se la batteria è quasi completamente scarica. La versione installata presso l'Autogrill di Villoresi Est è particolarmente innovativa, essendo la prima in Italia a doppia tecnologia di ricarica rapida, sia in corrente continua,

Volkswagen e-Up! La ricarica veloce La nuova piccola elettrica di Wolfsburg ha un’autonomia di 150 km (ciclo NEDC) e permette la ricarica dell’80% della batteria in 30 minuti. Il motore elettrico fornisce una potenza continua pari a 40 kW/55 cv con un valore di picco di 60 kW/82 cv, oltre a 210 Nm di coppia massima. Con un peso di 1.185 kg, accelera da 0 a 100 km/h in 14 s e raggiunge i 135 km/h. L’energia arriva da una batteria agli ioni di litio da 18,7 kWh alloggiata sotto il pianale. La presa per la ricarica è sotto il classico sportellino del carburante.

standard CHAdeMO, che in corrente alternata, tramite due connettori diversi e dedicati installati sul dispositivo. La stazione di ricarica rapida è alimentata in ingresso con corrente trifase a 400V ed impegna una potenza di 50 kW. In uscita il dispositivo eroga una potenza massima di 50kW in corrente continua o 43kW in corrente alternata trifase.

(85)


ELECTRIC TEST

NWG Zero

GOCOSTA € 21.756

KART ZERO EMIS SION

Piccola, simpatica ed ecologica. È la prima elettrica 100% made in Italy. La produce NWG e si chiama Zero, come le sue emissioni di CO2. Non costa pochissimo ma promette grandi risparmi sul lungo periodo e si guida anche a 16 anni. Vi raccontiamo come va • provata da Alessandro Vai • foto di Igor Gentili

(86)


A CHI PIACE

A chi può spendere qualcosa in più subito, per poi recuperare l’investimento e risparmiare a lungo termine. Alle aziende che potrebbero apprezzarla anche per gli sgravi fiscali.

AUTONOMIA 140 km

(87)


ELECTRIC TEST

4

NWG Zero

modalità di guida:

ECONOMY, STANDARD, RAIN, RACE

(88)


DICONODI LEI ROBERTO SANFILIPPO BROKER

Come ti trovi con la Zero? Ho già percorso 4.200 km e sono molto soddisfatto. La uso giornalmente percorrendo tra i 70 e i 90 km, di cui quasi ¾ in tangenziale. In città è molto divertente perché ha un’accelerazione istantanea che mi permette di bruciare tutti al semaforo, in più sto risparmiando un sacco di soldi, visto che ho i pannelli fotovoltaici a casa. Finora non ho avuto il benché minimo inconveniente e apprezzo molto la guida, che sembra quella di un piccolo go-kart. E poi in centro l’effetto simpatia è garantito, a volte mi sento fin troppo al centro dell’attenzione.

DAL

WEB

Marina B. “Mi piacerebbe comprarla a mio figlio neopatentato, per ridurre i costi di mantenimento e per avere libero accesso in centro a Milano per la sua università”.

Cinzi_A “Ma è bellissima! Ispira simpatia solo a guardarla, la voglio!”.

Furio_65 “Chissà quanto costa cambiare le batterie una volta finito il ciclo di vita…”

L

a prima reazione è di stupore, dopo arriva la curiosità e, infine, la simpatia. È questo l’effetto che fa la Zero. Lo posso vedere sulla faccia del bimbo che la guarda dal marciapiede. Avrà 6 anni al massimo e il suo sorriso non potrebbe essere più sincero. È inesorabilmente attratto da queste forme che sembrano un fumetto e dal giallo vivo della carrozzeria che contrasta con l’asfalto. Osservandolo meglio, sembra proprio che la desideri. Quasi quasi scendo e gli dico che tra 10 anni potrà guidarla… Dopotutto è comprensibile, perché la Zero è piccolina e giocherellona. Con le carreggiate larghe e l’altezza ridotta ha quasi le proporzioni di un go-kart. No, il paragone non è campato in aria. Basta fare pochi metri per rendersene conto. È larga come una Smart, ma è più bassa di 15 cm e più lun-

ga di 20; quanto basta per avere tutto un altro piglio. Il rovescio della medaglia è lo spazio a disposizione, leggermente inferiore a quello della due posti tedesca, soprattutto in altezza. La NWG, però, è un quadriciclo; si guida già a 16 anni con la patente A1. I teenager la apprezzeranno sicuramente per il design aggressivo e originale, ma anche per gli interni hi-tech che hanno un sapore di Mini. Al centro della plancia si trova una grossa area circolare che ricorda subito quella della citycar inglese; però qui non c’è un grosso tachimetro analogico ma uno strumento multifunzione, composto da indicatori digitali e da pulsanti a sfioramento. Si possono tenere sotto controllo le funzioni vitali dell’auto e scegliere tra le quattro modalità di guida: Rain, Standard, Economy e Race. La differenza si sente, perché la Zero pesa solo

Jose Lopez Pinterest


km/h VELOCITÀ MASSIMA

100 400 kg, a cui vanno aggiunti i 142 kg delle batterie. Possono sembrare tanti, ma non sono per forza un male. Collocati in basso, come la zavorra nelle Formula 1, abbassano drasticamente il baricentro e i risultati lo provano. L’auto è letteralmente “attaccata” a terra. Se non sapessi che è una “full electric” progettata per risparmiare e inquinare il meno possibile, mi verrebbe da pensare a una piccola sportiva. Le caratteristiche ci sono tutte. Le batterie davanti e il motore dietro regalano una distribuzione dei pesi favorevole, mentre la trazione posteriore e lo sterzo senza servoassistenza rendono la guida “pura”. Ovviamente il tutto va rapportato alle prestazioni di cui è capace la piccola Zero, che sono quelle di una citycar pura. La velocità massima si ferma a 100 km/h e per lo scatto da 0 a 50 km/h servono 5 s. Il mo-

MOTORE BRUSHLESS

Il motore brushless è un motore elettrico ad eccitazione indipendente. A differenza di un motore a spazzole, non ha bisogno di contatti elettrici striscianti sull'albero motore per funzionare. La commutazione della corrente circolante negli avvolgimenti, infatti, non avviene più per via meccanica (tramite i contatti striscianti), ma elettronicamente. Ciò comporta una minore resistenza meccanica, elimina la possibilità che si formino scintille al crescere della velocità di rotazione, e riduce notevolmente la necessità di manutenzione periodica. L'ingombro è limitato rispetto alla potenza e alla coppia che possono erogare. I motori brushless viaggiano sempre in condizioni di rendimento ottimali e hanno efficienze maggiori. L’unico svantaggio è il costo maggiore rispetto ai motori tradizionali “a spazzole”.

(90)


IN SINTESI NWG ZERO

La Zero è disponibile in due versioni, classic e special. La differenza di prezzo è di € 2.000 ed è in gran parte motivata dal caricabatterie Multifast e dalle luci diurne a LED. Alimentazione: Prezzo: Bollo: CO2

elettrica da € 21.756 no (per i primi 5 anni) 0

CARATTERISTICHE Motore Potenza Coppia Peso

elettrico brushless 15 kW 150 Nm 542 kg (con batteria)

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza

2,88 1,56 1,90 1,42

PRESTAZIONI E CONSUMI

in

0-50 km/h tore elettrico brushless da 15 kw ha un picco di coppia istantaneo di 150 Nm che quasi incolla al sedile, poi la spinta inizia a esaurirsi, lasciando spazio a una progressione fluida, che termina verso gli 80 km/h. Da lì in poi, per arrivare ai fatidici 100 km/h ci vuole un po’ di pazienza, soprattutto se siete in due. Sicuramente le tangenziali non sono il suo terreno preferito, la Zero ama muoversi nelle aree metropolitane e nei piccoli centri storici. Lì può far valere le sue doti migliori, compresa quella di portarvi dentro le ZTL e le aree pedonali. La sua autonomia è perfetta per infilarsi nella giungla quotidiana e tornare a casa la sera senza avere esaurito le batterie. Alla soddisfazione di aver rispettato l’ambiente si sommerà quella di aver risparmiato un sacco di soldi. Per “fare il pieno” alla piccola NWG, infatti, servono un paio di euro e qualche ora di pa-

5sec

zienza. In realtà basterebbero 50 minuti per ricaricare all’80% la batteria, ma serve la corrente trifase a 380V, quella industriale per intenderci. Con la classica 220V la spina deve rimanere attaccata per 9 ore. Per avere più flessibilità si può comprare il caricabatterie MULTIFAST, che permette di programmare i tempi di ricarica a 5 o a 14 ore, a seconda di quanto si voglia sfruttare l’impianto elettrico di casa. Come tutte le auto elettriche, anche la NWG Zero sconta il costo delle batterie. Il listino parte da € 19.900, ma di serie c’è tutto e con gli incentivi si possono risparmiare fino a 5.000 Euro. Una volta acquistata, però, c’è solo da guadagnarci. Niente bollo, assicurazione dimezzata e manutenzione ridotta (solo pneumatici e freni). Usandola al posto di un’auto “termica” risparmierete diverse migliaia di euro ogni anno e sarete gli eroi di tutti i bambini. Bello vero?

Velocità max Accelerazione Autonomia max

100 km/h 5,0 s da 0 a 50 km/h 140 km

SICUREZZA Adulti Punti Bambini

n.d.

Punti Pedoni

n.d.

Punti

n.d.

La NWG Zero è un quadriciclo e, in quanto tale, non viene sottoposto ai crash test EuroNCAP, che non ha ancora stabilito un protocollo per questo genere di veicoli. Le cinture di sicurezza sono di serie, ma niente airbag.

(91)


ELECTRIC TEST

Leaf Elettrico Sincrono Trifase COSTA € 35.500 AUTONOMIA 175 km

SEMPREVERDE

LEAF (92)

Siamo tornati al volante dell’elettrica più venduta al mondo. Una vera auto, dal design al comfort, non un mezzo elettrico con carrozzeria. Ma l’autonomia genera un po’ d’angoscia • provata da Maurizio Spinali • foto di Igor Gentili


A CHI PIACE

A chi vuole design, funzionalità, e magari anche il piacere di guidare. La Leaf tenta di offrire tutto questo. In parte, ci riesce. E l’aggiornamento in arrivo promette più autonomia.

N

on ha la faccia della city-car elettrica, quella che ti dichiara da subito di essere bruttina ma piena di qualità. Con la Leaf, Nissan non ha inventato nulla a livello di design ma non si è neppure arresa a sviluppare una carrozzeria qualsiasi con cui vestire un cuore elettrico. La rivoluzione a emissioni zero, oggi, non può che essere assecondata da uno stile che abbia a che fare con le tendenze moderne, in fatto di linea e gusto. Nelle intenzioni, almeno. A pochi mesi dall’arrivo della versione aggiornata, che aumenta di poco l’autonomia e migliora il comfort, per esempio la capienza del bagagliaio, noi abbiamo volu-

.000

50

LE LEAF

to risalire sulla Leaf IN CIRCOLAZIONE vento che possa che ancora adesso si aiutare a guadaNEL MONDO gnare un trova nelle concessionarie. E a un prezaltro chilomezo scontato. Girandole attorno, il primo tro è ricercato e benvenuto. Si sa, le batpensiero è sempre quello. Non male il de- terie, in questo caso agli ioni di litio da 24 sign, non attira gli sguardi e non ti fa alzare kWh di capacità, soffrono e fanno soffrire. le braccia al cielo in segno di disapprova- Ed è questo che abbiamo voluto testare con zione. Via! In ogni caso, non è solo forma. la nostra prova: capire quanto, oggi, sia Tutti i particolari sono stati studiati per mi- possibile sfruttare un’auto completamengliorare il coefficiente di resistenza aero- te elettrica senza angosciarsi troppo. La dinamica, persino il vertice allargato del- Leaf, auto dell’anno 2012, è la concorrente l’antenna sopra il tetto. Operazione riuscita numero uno, quella più completa e vicina in parte, perché il Cx di 0.29 è molto buo- alle esigenze di mobilità e contenimento no, non eccellente. Comunque, quando si dei costi che ci sia oggi sul mercato delle parte da autonomie basse, 175 i chilome- totalmente elettriche. Innanzitutto, proprio tri dichiarati dalla Casa, qualsiasi inter- l’autonomia, tra le più alte promesse dei (93)


ELECTRIC TEST

IN SINTESI LEAF ELETTRICO SINCRONO TRIFASE

Unica versione per l’elettrica Nissan, al massimo si possono scegliere dei pack optional, come quello con specchietti riscaldabile e la classica vernice metallizzata. Con la versione aggiornata, arriveranno invece anche gli allestimenti. Alimentazione elettrica Prezzo € 35.500 Bollo no (per i primi 5 anni) CO2 0

CARATTERISTICHE Potenza Coppia Peso Cambio

109 cv 280 Nm 1.525 kg assente, presa diretta

Dimensioni (metri) Lunghezza Larghezza Passo Altezza Diametro di sterzata

4,45 1,77 2,70 1,55 11,1

PRESTAZIONI E CONSUMI Velocità max 145 km/h Accelerazione da 0 a 100 km/h 11,9 s Autonomia media 175 km

Costruttori. Poi, anche il prezzo d’acquisto, non lontano da quello di una compatta in allestimento top. Dunque, si può fare. Forse. Dentro, l’abitacolo è spazioso. Il posto di guida è appena più alto di quanto vorresti, il doppio display dietro il volante è futuristico ma non confuso. La piccola striscia più in alto indica la velocità, sotto, tra gli altri, l’indicatore a palline della potenza che stiamo utilizzando e quello fatidico dell’autonomia residua. Abbiamo fatto il pieno d’elettricità in casa, a una normale presa elettrica domestica, non quelle delle colonnine 50 Ampere, in cui ci vuole mezz’ora, ma molto più tempo per trovarle. Circa otto ore con cavo collegato alla presa sotto il logo anteriore e potenza assorbita durante l’operazione di 3.3 kW, al limite di quella di un impianto standard per abitazione. Piede sul freno, tasto arancione (94)

39

%

DEI MATERIALI INTERNI RICAVATI DA MATERIALE RICICLATO

dello start e via. Naturalmente, nel silenzio. Non in modalità “Eco”, quella che allunga la vita alla Leaf, ma la rende più spugnosa e dura, togliendo potenza e reattività all’acceleratore e a tutto il sistema di trasmissione dell’energia. In città, nessun problema. La frenata rigenerativa, l’utilizzo limitato e la temperatura esterna, che ci consente di non

utilizzare il climatizzatore, aiutano a percorrere chilometri senza angoscia. Lasciamo infatti le vie del centro con ancora più di 100 chilometri a disposizione. Alla prima salita, l’autonomia scende quasi come un bicchiere d’acqua nella calura estiva. Troppo velocemente. Comincia quella sottile angoscia di chi no sa se ce la farà. Invece, ce la facciamo. Complice, una guida attenta e una discesa provvidenziale per ricaricare le batterie. Nel frattempo, abbiamo provato l’handling della Leaf, che ha il controllo di stabilità e trazione di serie. Non proprio da compatta racing, ma divertente, con uno sterzo preciso e una frenata decisa. Merito del motore elettrico da 80 kW con coppia istantanea di 280 Nm e anche del baricentro basso di questa Nissan, dato dal fatto che le batterie sono posizionate sotto il pianale. Ci fermiamo, per due motivi. Primo, per dirci che, al di là della velocità massima di 144 km/h promessa, è meglio mantenersi sempre sotto i 90 km/h, come linea di sopravvivenza, e, secondo, per fare la spesa. Questa Leaf, lunga 4,40 metri, ha un bagagliaio di 330 litri di capienza. Non male. È solo un po’ infossato. Se poi serve altro spazio, si abbattono i sedili e si arriva a 680 litri. A poco a poco, ci si abitua a viaggiare nel solo fru-


DICONODI LEI LOREDANA GRAZIOLI AVVOCATO

Compatta e funzionale? Mi sono sempre piaciute le auto compatte. E mi ha sempre dato fastidio il rumore. Per il mio percorso giornaliero, la Leaf è più che sufficiente. Anche se non so cosa farei se dovessi uscire di città, probabilmente sarei presa d’angoscia e non partirei se non sapessi prima dove e come poterla ricaricare: l’idea di rimanere ferma in mezzo al nulla non mi alletta. Della Leaf, inoltre, mi piace la linea, fluida e non esageratamente futuristica. E gli interni pure sono spaziosi e senza soluzioni poco pratiche.

DAL

WEB

Sergio “Questa Nissan ha il coraggio di provare ad essere un’auto vera. Anche dentro non sembra concept inutilizzabile. Certo, l’autonomia non è quella che desidereremmo tutti. Ma è un passo avanti rispetto a molte altre elettriche che ho visto in giro”.

Simona

15minuti 80

PER RICARICARE L’ % DELLA BATTERIA CON LE QUICK CHARGER

SICUREZZA Adulti Punti Bambini

89

Punti Pedoni

83

Punti

65

Airbag laterali, a tendina sono di serie sulla Leaf, così come il controllo della stabilità e della trazione. Molto curata la protezione di chi sta alla guida e del passeggero, in special modo in caso d’impatto laterale. Ecco il perché delle cinque stelle EuroNcap.

scio delle ruote e dentro il caos del traffico dell’ora di punta. Ci si sente dentro una bolla e non dispiace. Già, anche il comfort di questa Nissan è curato e non lasciato in secondo piano in funzione della solita esigenza green, prima di tutto, a ogni costo. Basta guardare la consolle con il display Lcd touch screen da sette pollici e la pulizia del design. C’è anche il Bluetooth e ci sono i comandi al volante di radio, cruise control e computer di bordo. Alla fine, l’angoscia d’autonomia rimane. Ma non siamo mai rimasti a piedi. E i conti ci aiutano a tirare un sospiro di sollievo: circa 2,5 euro per 100 km, la spesa totale del carburante. A zero emissioni. Aspettiamo l’evoluzione, aspettiamo che l’angoscia sparisca del tutto.

“Partire in silenzio e non sentire niente. Solo le ruote. Mi sembra di andare in bici”.

Walter “Accendi, schiacci e spinge da pazzi. Subito. Mi piace la velocità istantanea”.

Paul Seys


LISTINO&CONSUMI

ELETTRICA È UN’AUTO MOSSA ESCLUSIVAMENTE DA UN PROPULSORE ELETTRICO. RANGE EXTENDER (R.E.) È UN’AUTO ELETTRICA CON UN MOTORE TERMICO CHE RICARICA LE BATTERIE

Opel Ampera 500 km

autonomia max (R.E.)

1

Tipo: berlina 2 volumi, 5 posti, 5 porte Motore: elettrico con rage extender termico, 151 cv, 370 Nm di coppia a 2.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 449, larghezza 179, altezza 144. Bagagliaio: da 310 a 1005 litri Prestazioni: 0-100 km/h 9,0 secondi, velocità massima 160 km/h. PREZZO: DA 29.200 EURO

Chevrolet Volt 500 km

autonomia max (R.E.) Tipo: berlina 2 volumi, 5 posti, 5 porte Motore: elettrico con rage extender termico, 151 cv, 370 Nm di coppia a 2.500 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio a variazione continua. Dimensioni: lunghezza 449, larghezza 179, altezza 144. Bagagliaio: da 310 a 1005 litri Prestazioni: 0-100 km/h 9,0 secondi, velocità massima 160 km/h. PREZZO: DA 44.350 EURO

Renault Fluence Z.E.

2 3 (96)

200 km

autonomia max

Tipo: berlina, 5 posti, 4 porte Motore: elettrico, 95 cv, 226 Nm di coppia a 4.000 giri. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 475, larghezza 181, altezza 146. Bagagliaio: 317 litri Prestazioni: 0-100 km/h 13,0 secondi, velocità massima 135 km/h. PREZZO: DA 28.500 EURO

Nissan Leaf 175 km

autonomia max

Tipo: berlina 2 volumi, 5 posti, 5 porte Motore: elettrico, 109 cv, 280 Nm di coppia. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 445, larghezza 177, altezza 155. Bagagliaio: da 330 a 1010 litri Prestazioni: 0-100 km/h 11,9 secondi, velocità massima 145 km/h. PREZZO: DA 35.500 EURO


LISTINO&CONSUMI ELETTRICO Il dato dell’autonomia massima è quello dichiarato dalla Casa.

Mitsubishi i-MiEV

Citroën C-Zero 150 km

150 km

autonomia max

autonomia max

Tipo: utilitaria, 4 posti, 5 porte Motore: elettrico, 64 cv, 180 Nm di coppia a 2.500 giri. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 347, larghezza 148, altezza 161. Bagagliaio: 168 litri Prestazioni: 0-100 km/h 15,9 secondi, velocità massima 130 km/h. PREZZO: DA 36.803 EURO.

Tipo: utilitaria, 4 posti, 5 porte Motore: elettrico, 69 cv, 180 Nm di coppia a 2.500 giri. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 347, larghezza 148, altezza 161. Bagagliaio: 168 litri Prestazioni: 0-100 km/h 15,9 secondi, velocità massima 130 km/h. PREZZO: DA 28.321 EURO.

Smart Electric

Peugeot iOn 145 km

150 km

autonomia max

autonomia max

Tipo: citycar , 2 posti, 2 porte Motore: elettrico, 75CV, 130 Nm di coppia Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 269, larghezza 155, altezza 156. Bagagliaio: da 220 a 340 litri Prestazioni: 0-100 km/h 13,0 secondi, velocità massima 125 km/h. PREZZO: 19.000 EURO

Tipo: utilitaria, 4 posti, 5 porte Motore: elettrico, 64 cv, 180 Nm di coppia a 2.500 giri. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 347, larghezza 148, altezza 161. Bagagliaio: 168 litri Prestazioni: 0-100 km/h 15,9 secondi, velocità massima 130 km/h. PREZZO: DA 28.318 EURO.

Think 160 km

autonomia max Tipo: 4 posti, 2 porte Motore: elettrico, 46 cv, 90 Nm di coppia. Trazione: sulle ruote anteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 314, larghezza 166, altezza 159. Bagagliaio: n.d. Prestazioni: velocità massima 110 km/h. Autonomia: 160 km PREZZO: DA 35.574 EURO

Estrima Birò

QUADRICICLI LEGGERI I QUADRICICLI SI POSSONO GUIDARE CON LA PATENTE A, ANCHE A 16 ANNI Ducati Energia Free Duck

50 km

45 km

autonomia max

autonomia max

Tipo: 2 posti, 2 porte Motore: elettrico, 5,4 cv, coppia n.d.. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 174, larghezza 103, altezza 156. Bagagliaio: 85 litri Prestazioni: velocità massima 45 km/h. Autonomia: 50 km PREZZO: DA 7.990 EURO

Tipo: 2 posti, 2 porte Motore: elettrico, 5,4 cv, 90 Nm di coppia. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 176, larghezza 91, altezza 163. Bagagliaio: n.d. Prestazioni: velocità massima 45 km/h. Autonomia: 45 km PREZZO: DA 5.000 EURO

Renault Twizy

NWG Zero 140 km

100 km

autonomia max

autonomia max

Tipo: 2 posti, 2 porte Motore: elettrico, 20 cv, 150 Nm di coppia. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 288, larghezza 156, altezza 142. Bagagliaio: 180 litri Prestazioni: velocità massima 100 km/h. Autonomia: 140 km PREZZO: 21.500 EURO

Tipo: 2 posti in linea, 2 porte Motore: elettrico, 17 cv, 57 Nm di coppia. Trazione: sulle ruote posteriori, cambio automatico. Dimensioni: lunghezza 233, larghezza 123, altezza 145. Bagagliaio: n.d. litri Prestazioni: velocità massima 80 km/h. Autonomia: 100 km PREZZO: 7.900 EURO

(97)


&

DOMANDE

RISPOSTE Abbiamo parlato con...

Massimo Nordio

Direttore Generale e Amministratore Delegato Volkswagen Group Italia

metano) e nuove proposte di modelli ibridi.

A differenza di altri non sembrate avere sposato la soluzione dell'elettrico puro... La soluzione elettrica sconta ancora, in termini di diffusione, il problema del costo elevato dei modelli e di un'autonomia che resta limitata. Diverso il discorso per l'ibrida, dove il fattore limitante, fino ad oggi, e' stato quello dell'offerta, ma e' un ostacolo che verrà superato con gli ibridi di seconda gene-

quanto riguarda i carburanti alternativi abbiamo appena lanciato le versioni a metano della Up!, della Mii e della Citigo. Ma nel corso dell'anno presenteremo anche la versione a metano della Audi A3, rappresenterà il nostro primo modello premium spinto da carburanti alternativi.

Non pensate che il cliente premium sia poco interessato a questa soluzione?

‘‘

‘‘

Nel cammino verso il primo posto come costruttore mondiale (il target iniziale era di conquistare la vetta nel 2018, ma il traguardo appare ormai a portata di mano), i modelli eco-sostenibili del Gruppo Volkswagen non daranno un apporto fondamentale, in termini numerici, ma testimoniano un impegno a vasto raggio che merita attenzione. Anche perché, come spiega Massimo Nordio, Direttore Generale e Amministratore Delegato di Volkswagen Group Italia, la scelta di rendere questa opzione più accessibile a tutti e' ormai irreversibile, in ogni segmento della vastissima offerta del gruppo.

Niente affatto, anche gli automobilisti con maggiori disponibilità stanno imparando a risparmiare. Quello dei costi e', d'altronde, un punto fonda-

I capisaldi su cui abbiamo lavorato sono tre: un aumento dell'efficienza dei motori tradizionali, una maggiore offerta nel campo dei carburanti alternativi e nuove proposte di modelli ibridi

(98)

Volkswagen è pienamente coinvolta nel programma "Mobilità Sostenibile 2030". Eppure, fino a poco tempo fa, l'impressione era di una certa cautela. Oggi, invece, emerge una netta accelerazione su questo fronte. Quali sono i punti su cui pensate di portare avanti questo sviluppo? 

razione. Penso, in questo senso, soprattutto all'Audi A3 Sportback E-tron, una ibrida plug-in che offre un motore termico 1,4 benzina da 150 cv, abbinato a un motore elettrico da 100 cv, ma anche alla XL1, un ibrido diesel in grado di fare 100 chilometri con un litro di gasolio.

mentale, soprattutto in questo momento, su un mercato italiano che, nel 2013, difficilmente sarà all'altezza di quello dello scorso anno.

eco-sostenibili, un ventaglio di proposte che verranno offerte in parallelo. I capisaldi su cui abbiamo lavorato sono tre: un aumento dell'efficienza dei motori tradizionali, una maggiore offerta nel campo dei carburanti alternativi (penso soprattutto al

ni tradizionali, puntiamo sul nuovo 1.6 TDI della Golf Bluemotion che e' in grado di percorrere 100 km consumando solo 3,2 litri di gasolio. E' un motore eccezionale, che andrà a equipaggiare anche altri modelli come la Seat Leon. Per

Come costruttori, al governo chiediamo soprattutto di aiutare le famiglie a detrarre le spese dell'auto come già si fa, ad esempio, con quelle per i mutui. E' un passo fondamentale perché il nostro e' un mercato di sostituzione.

Le case continuano ad ampliare la loro offerta, migliorando consumi ed emissioni e lavorando sui Come sarà il 2013 del listini. E' il caso, forse, Gruppo sul fronte della che dalle istituzioni arrivi qualche intervento Come gruppo abbiamo identifi- mobilità sostenibile? cato un bouquet di tecnologie Sul fronte delle motorizzazio- mirato...


GR

TT

minuart.it

EN

TE

ODO O

IN T ELLI

ITÁ

PR

OV

DE N N A

G

MADE IN ITALY

%!3934/0 PERMETTE DI SFRUTTARE TUTTO LO SPAZIO DISPONIBILE NEL TUO BOX. Lo monti in pochi secondi senza l’utilizzo di alcun attrezzo, lo sistemi a terra e lo appoggi alla parete senza doverlo fissare.

POSTEGGIANDO, %!3934/0ARRESTERÀ LA TUA AUTO ALLA DISTANZA CHE HAI SCELTO. 02/6!,/ )43%!39

3)#52/s%#/./-)#/s2%'/,!"),%

!--!##!452%s'2!&&)s30%3%

Visita il sito www.easystop.it oppure invia una e-mail a info@easystop.it per avere maggiori informazioni.


Ecocar numero 12  
Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you