Issuu on Google+

TUTTO

Smart e

3D

TV

I nuovi televisori si collegano facilmente alla rete e offrono servizi mai visti prima

SENZA LIMITI Immagini pi첫 brillanti e stabili, occhialini sempre pi첫 leggeri per i nuovi TV 3D


Concorso FILM

Un film per tutta la famiglia

RIO è una coloratissima commedia all’insegna dell’avventura più sfrenata con protagonista Blu, un rarissimo pappagallo addomesticato che non ha mai imparato a volare e che conduce una vita comoda insieme alla sua proprietaria Linda in una piccola cittadina americana. Convinti che Blu sia l’ultimo esemplare della sua specie, i due vengono a sapere dell’esistenza di un esemplare femmina a Rio de Janeiro, e partono alla volta della lontana ed esotica terra carioca per trovare Gioiel, controparte femminile di Blu. Vieni da EURONICS e guarda sugli schermi il trailer di RIO: il nuovo film d’animazione in 3D dai creatori de L’Era Glaciale, nelle sale italiane dal 15 aprile.

www.rioilfilm.it Concorso valido dal 24 marzo all’8 aprile 2011. Estrazione finale entro il 22 aprile 2011. Valore montepremi 1.489,50 € i.e. ove dovuta. Regolamento completo su www.fanaticaboutfilms.it

2 I Euronics Magazine

solo da


Smart TV LG SMARTY

Con LG Smarty fai diventare Smart ogni TV

Con LG Smarty anche i vecchi televisori si trasformano in modelli di ultima generazione uovi ed entusiasmanti modelli di televisori stanno per invadere i negozi. Sono le Smart TV, la vera novità dell’anno che promette di rivoluzionare ancora una volta il modo di guardare la televisione grazie all’apporto di Internet. Questo permetterà l’accesso a tantissimi film da noleggiare e guardare in streaming, alle pagine Internet più famose da consultare direttamente davanti alla TV e, in alcuni casi, anche alla vera e propria navigazione. Senza parlare delle applicazioni, le ormai famose Apps, della musica e di una quantità immensa di nuovi contenuti. Tutte buone notizie, ma che qualcuno potrebbe accogliere senza troppa gioia e anzi con un po’ di rabbia. Il motivo è semplice: come è possibile accedere a tutte queste novità per chi magari ha appena acquistato un nuovo televisore che ne è privo? Non è davvero il caso di preoccuparsi. Ci ha pensato LG creando un piccolo dispositivo esterno grazie al quale anche un tele-

N

visore non smart può accedere a tutte le nuove funzioni. Si chiama LG Smarty.

Basta un ingresso Lo Smarty, o ST600, di LG è una piccola scatola di colore nero il cui unico requisito per il collegamento è che il televisore deve disporre di un ingresso Hdmi. Questo non dovrebbe rappresentare un problema, dal momento che tutti i televisori dei ultima generazione ne sono provvisti. L’ST600 si collega al televisore tramite il cavo Hdmi e a Internet grazie alle sue funzioni Wi-Fi integrate. Una volta eseguite queste connessioni, il dispositivo è già pronto a funzionare. All’accesso vengono visualizzate tutte le funzioni smart, compreso un Web browser per navigare liberamente tra le pagine di Internet, proprio come se stessimo usando un computer, e si possono già scaricare le applicazioni dall’App Store di LG. L’ST600 funziona anche con televisori di altre marche senza limitazioni, a patto di disporre dell’ingresso Hdmi.

Collegamenti versatili L’utilizzo dello LG Smarty non solo rende disponibili le nuove funzioni basate su Internet ai televisori che ne sono privi, ma aggiunge anche la tecnologia DLNA, o Digital Living Network Alliance. Si tratta di uno standard creato da un gran numero di aziende che consente a diversi dispositivi, come dischi fissi esterni o sistemi home theater, di comunicare tra loro e scambiarsi informazioni. Abbinata al collegamento wireless, questa tecnologia permette all’ST600 di funzionare come centro per il trasferimento di contenuti multimediali, come musica e immagini, verso il televisore. I contenuti e le funzioni possono poi essere esplorati comodamente grazie al telecomando touchpad in dotazione, ma anche con un qualsiasi smartphone Android o iOS. Tra i collegamenti è disponibile anche una porta USB per il massimo della versatilità. Con Lo Smarty di LG, la smart TV è veramente per tutti.

I3


Smart TV SPECIALE

La rivoluzione in salotto Il 2011 sembra sarà l’anno in cui la televisione cambierà per sempre, diventando Smart e quindi collegandosi a Internet per accedere a contenuti e servizi 4 I Euronics Magazine

velto, vivace, intelligente... è questo il significato italiano della parola inglese Smart ed è questo che i principali produttori hanno in mente per la televisione del futuro. Un futuro molto prossimo, in realtà, poiché è proprio il 2011 l’anno che vedrà l’inizio di una nuova rivoluzione per il mondo dei televisori. Questa nuova ondata di tecnologia passa ancora una volta da Internet e si chiamerà Smart TV: il televisore non più come semplice schermo per la visione delle immagini, ma autentico centro multimediale con svariate possibilità di interagire a livello di comandi, di scelta dei contenuti da usare e di programmi da vedere. Tutto questo grazie alle potenzialità infinite di Internet.

S

Un mondo più Smart

Non c’è dubbio sul fatto che la nascita e lo sviluppo di Internet abbiano modificato in modo sostanziale tutto ciò che è comunicazione e circolazione dei contenuti. Basti pensare a come è cambiato il mondo della distribuzione musicale, ormai decisamente più orientato verso i formati audio da scaricare che non sull’oggetto fisico, sia esso un CD o qualunque altro tipo di supporto. La stessa cosa sta accadendo con il cinema, a causa del crescente sviluppo delle offerte video on demand, con i film che diventano scaricabili in diversi formati o addirittura, sempre più spesso, visibili direttamente in streaming. Anche la comunicazione passa ormai molto più comodamente attraverso Internet, si tratti di programmi di messaggistica, social network o le connessioni Web dei


Smart TV SPECIALE

moderni smartphone. Ebbene, il principio su cui si basano i televisori smart di nuova concezione non è dissimile da quello che è stato applicato in tempi abbastanza recenti proprio al mondo della telefonia mobile: tramite l’accesso alla Rete è possibile ottenere applicazioni e funzioni in precedenza disponibili soltanto sui computer desktop, oltre che ai siti più conosciuti e a una miriade di contenuti scaricabili direttamente nel telefono, le ormai celebri “Apps”. Tutto questo permette di usufruire dei dispositivi a un livello molto più personalizzato, oltre che estremamente versatile. Ora, dopo avere interessato i computer e i telefoni, il concetto di Smart arriva finalmente nei salotti, promettendo di rivoluzionare il modo stesso di intendere la televisione. Un altro modo di navigare L’elemento più importante che c’è da sapere sul mondo delle Smart TV è che i nuovi televisori avranno un collegamento a Internet. Da qui la necessità di una connessione tra il televisore e la Rete attraverso un cavo Ethernet oppure in modalità wireless con un router. La

struttura è simile a quella degli smartphone, con pagine dedicate ai contenuti video on demand, come per esempio i film da noleggiare e guardare in streaming, e altre dedicate alle Apps. Alcune pagine permettono invece un’interazione più classica con le risorse della Rete, per esempio l’accesso ai social network come Facebook e Twitter o ai siti per la condivisione dei filmati e delle immagini come YouTube e Flickr. Tutti questi servizi sono raccolti in modo organico e presentati attraverso un’interfaccia che li rende facilmente accessibili dal televisore usando semplicemente il telecomando. Per ciò che riguarda la navigazione libera nel Web, la scelta cambia da produttore a produttore. Alcune aziende, come Sony, hanno deciso di offrire la possibilità di navigare liberamente tramite un browser simile a quello dei normali computer. Altre, come Panasonic, hanno preferito non includere questa possibilità. La differenza di approccio delle varie aziende riguarda anche il modo con cui vengono proposte le funzioni e le applicazioni. In alcuni casi sono disponibili dei “negozi”, chiamati “store” dai quali scaricare e usare vari tipi di Apps: è il caso di LG e Samsung. In altri casi, invece, le applicazioni da usare sono già disponibili nei menu e il download non è previsto. Questa diversità di approccio dipende molto dai limiti fisici del televisore, che chiaramente non è pensato per offrire lo stesso supporto di un computer alla tecnologia del Web e alla visualizzazione delle sue pagine. Diciamo quindi che le Smart TV sfruttano Internet per consentire di accedere a una quantità enorme di contenuti, presentandoli in un formato compatibile con lo schermo di un televisore e adatti a essere esplorati servendosi di un telecomando. Que-

Il telecomando cambia forma Con una simile rivoluzione in corso in termini di contenuti e modaodalità di utilizzo della televisione, i produttori ne hanno approfittato tato anche per ripensare il modo con cui normalmente si interagisce sce con lo schermo, concentrando la loro attenzione su un oggetto etto che è ormai sinonimo di TV: il telecomando. La necessità di controllare schermate e menu, quando non addirittura dei veri browowser, richiede un approccio nuovo e diverso rispetto al semplice plice tasto per cambiare canale. Samsung, per esempio, ha progettato tato un innovativo telecomando dotato, oltre che dei normali pulsanti, anti, di uno schermo touch che può essere utilizzato per controllare lare tutte le funzioni del televisore e che all’occorrenza può trasforsformarsi in una perfetta tastiera Qwerty, in tutto simile a quella dei computer, per accedere alle Apps. LG si è spinta ancora più oltre con il suo telecomando Magic Motion, con il quale il controllo o avviene semplicemente puntando il dispositivo verso lo schermo e muovendolo per scorrere i vari menu, un po’ come avviene per i controller della console Wii di Nintendo. Si pensa già ad altre soluzioni ispirate proprio dal mondo dei videogiochi, come quella usata da Microsoft con il suo

Kinect, dove grazie a una telecamera l’uso dei menu avviene attraverso il movimento delle mani, eliminando la necessità di un controller.

I5


Smart TV

SPECIALE

sto permette di cambiare il modo di guardare la TV e di aumentarne a dismisura le possibilità di scelta. Il telespettatore, quindi, non sarà più – appunto – un semplice spettatore, ma potrà interagire e creare il suo personale palinsesto passando da un sito a un programma, divertendosi con giochi e applicazioni o scambiando quattro chiacchiere con un amico tramite un programma di chat.

Facilità è la parola d’ordine Davanti a una simile quantità di funzioni e di possibilità, non è difficile immaginare che i meno esperti e “tecnofili” possano rimanere disorientati. È un dato di fatto che negli ultimi dieci anni la televisione sia già molto cambiata, obbligando più o meno tutti a fare i conti con un grado di complessità molto superiore rispetto a quello che caratterizzava il mercato precedente. Le semplici dimensioni dello schermo non sono più l’unico fattore discriminante quando si tratta della qualità di un televisore: si è passati alla risoluzione, alla distinzione tra HD Ready e Full HD, ora con l’avvento del 3D la situazione si complica ulteriormente

con la necessità di collegamenti Hdmi 1.4, e poi sistemi audio esterni, cavi ottici e coassiali e un buon numero di informazioni da assorbire e memorizzare. Consci di questo innalzamento del livello tecnologico, i produttori sembrano ora concordi nell’idea di rendere tutto più semplice e, di conseguenza, pensano alle Smart TV come a dei dispositivi improntati prima di tutto alla facilità d’uso e al divertimento che se ne può trarre. In tutto questo giocheranno un ruolo rilevante il tipo di interfaccia con la quale ci si troverà a interagire e le funzioni del telecomando, che sarà ancora più importante che in precedenza. L’interfaccia grafica, come è prevedibile, avrà un’interpretazione diversa in base al produttore, ma la linea guida sembra essere quella di posizionare i contenuti a portata di mano o comunque alla distanza della pressione di un tasto. Un discorso diverso va fatto invece per il telecomando, per il quale è lecito aspettarsi numerose

Glossario Smart Apps: applicazioni che possono essere acquistate o scaricate gratuitamente e poi installate sul televisore, per aggiungere nuove funzionalità, come giochi, guide ai programmi, previsioni del tempo e molto altro ancora. Contenuti on demand: film e brani musicali accessibili tramite il collegamento Internet, con una vasta scelta di titoli acquistabili e riproducibili in qualsiasi momento. L’equivalente digitale di un servizio di noleggio CD e DVD. HDMI: Il collegamento ad alta definizione presente in tutti i nuovi televisori, che trasporta audio e video con la massima qualità. La versione 1.4 è necessaria per il collegamento di dispositivi 3D, come un lettore Bluray. Social network: reti sociali, ovvero siti e servizi online che uniscono gruppi di persone accomunate da interesse o legami di vario genere. Il più famoso è Facebook. Molti Smart TV consentono di accedere direttamente dal televisore a questi servizi. Streaming: trasmissione tramite Internet di contenuti audio e video, che vengono riprodotti senza essere salvati sul dispositivo locale. Molti contenuti on demand utilizzano questa tecnologia. Time shifting: la possibilità di mettere in pausa un programma televisivo mentre lo si

6 I Euronics Magazine

sta guardando, per farne ripartire la riproduzione in un secondo momento. Molti televisori di nuova generazione sfruttano memorie esterne, collegate tramite la porta USB, per memorizzare temporaneamente la trasmissione. La durata della pausa dipende dalla quantità di memoria di cui si dispone. Wireless (WiFi): collegamento senza fili tra il televisore e il router, ovvero la centralina collegata a Internet. Permette l’accesso alla rete senza bisogno di stendere cavi per la casa e anche la condivisione dei contenuti con altri dispositivi, come computer, smartphone e console. HDMI: Il collegamento ad alta definizione presente in tutti i nuovi televisori, che trasporta audio e video con la massima qualità. La versione 1.4 è necessaria per il collegamento di dispositivi 3D, come un lettore Blu-ray.

Il mondo delle Apps C’è un App per qualunque utilizzo. Così recitava uno spot pubblicitario che, qualche tempo fa, reclamizzava il mondo delle applicazioni per i dispositivi Apple. L’affermazione corrisponde al vero, tanto che in tempi recenti si è potuto assistere a un vero boom di queste funzioni accessorie capaci di trasformare un semplice telefono come l’iPhone in un oggetto del desiderio dalla versatilità praticamente p illimitata. Considerando s la similitudine di fondo fo tra gli smartphone e le Smart S TV, è più che lecito aspettarsi a un proliferare di applicazioni a che renderanno i televisori dei centri di controllo multimediali per la casa. Questo è il ruolo che avrebbe dovuto avere il computer grazie ai vari programmi sviluppati appositamente e mai

sorprese che ne modificheranno l’aspetto e il modo d’uso, fino al punto in cui sarà l’utente stesso a svolgerne le funzioni semplicemente muovendo le mani davanti allo schermo. Nuovi contenuti Molti esperti di settore prevedono una fortissima diffusione delle Smart TV nei prossimi anni, al punto che il concetto stesso di contenuti su misura diventerà in futuro la norma per ciò che riguarda il modo di intendere la televisione. Ma in cosa consistono questi contenuti? Come hanno già scoperto i tantissimi utenti Apple, le Apps fanno praticamente di tutto e rappresentano il vero cuore del sistema, la particolarità che rende l’iPhone qualcosa che va oltre il semplice telefono. Bene, ci si può aspettare lo stesso dalle Smart TV, anche se logicamente sarà necessario un po’ di tempo perché l’offerta raggiunga i livelli stratosferici della telefonia mobile. È già possibile però farsi un’idea visitando alcuni dei siti dei produttori. Alcuni dispongono di un ricco catalogo di Apps pensate per le Smart TV, molte delle quali gratuite, che si possono scaricare e usare istantaneamente. Esistono Apps pensate per fornire informazioni, come notizie e previsioni


Smart TV SPECIALE

del tutto decollati. Il vantaggio del televisore è che, diversamente dal computer, nasce già come strumento di intrattenimento e si presta quindi assai meglio a diventare il punto di raccolta per film, musica, giochi e quant’altro. La connessione al Web e lo sviluppo di Apps pensate in modo specifico per il mezzo televisivo non potranno fare altro che aumentarne a dismisura le potenzialità. Il futuro è tutto da scoprire.

d tempo, ma ci sono anche numerosi del giochi, programmi per la gestione delle g immagini come Picasa, per l’ascolto im d della musica in streaming e naturalmente l’accesso a Facebok e simili. Ogni produttore farà naturalmente il possibile per mettere a disposizione il maggior numero di contenuti e garantire la varietà dell’offerta. È presto per dire se si raggiungeranno i livelli toccati dalle Apps per iPhone, ma la strada sembra essere proprio questa. L’aspetto più interessante riguarda però la disponibilità dei contenuti on demand, vale a dire i film e i telefilm da noleggiare direttamente attraverso il televisore e da guardare poi in streaming senza b bisogno di scaricarli. Fuori dall’Italia esistono g già numerosi servizi di questo tipo in grado di g garantire un’offerta praticamente illimitata, bassti pensare ad Amazon, Netflix e Hulu Plus, ssolo per citarne alcuni. Non si tratta solo di film, ma anche di spettacoli, notiziari e docum mentari provenienti da network come Bbc e C Cnn che diventano immediatamente accessibili. Resta ancora da vedere quanto di tutto questo arriverà nel nostro paese, dato che la quasi totalità di questi servizi non raggiunge

Attenti a Google! Google è diventato sinonimo di Internet, ma nel corso degli anni il colosso americano ha espanso i propri orizzonti anche al di fuori del Web. Basta guardare gli smartphone con sistema operativo Android, realizzato proprio da Google, che hanno addirittura superato l’iPhone in termini di unità vendute. Un simile gigante non poteva restare immune al fascino della televisione e infatti è già da tempo in fase di sviluppo un progetto Google TV, una realtà ormai in via

di consolidamento. Ci saranno funzioni di ricerca dei programmi e tanti contenuti da vedere, usare, consultare e registrare, oltre alla compatibilità con Flash, la tecnologia alla base di numerosi siti Internet. Per ora è ancora presto per poter esprimere giudizi sulla Google TV, che dovrebbe debuttare nei prossimi mesi. Tra i primi produttori a utilizzare questo servizio ci sarà Sony, quindi ci aspettiamo di vederlo implementato nei modelli di nuova generazione.

ancora l’Italia. C’è però di che essere fiduciosi, dal momento che anche da noi sono già attive numerose piattaforme dedicate proprio alla visione dei contenuti in streaming, come per esempio quelli offerti dalle console di gioco Xbox 360 e PS3, quello della stessa Apple accessibile tramite iTunes e anche Alice Home TV di Telecom. Se la diffusione delle Smart TV raggiungerà i livelli che gli esperti hanno previsto, e ci sono tutte le ragioni per pensarlo, è assai probabile che anche in Italia si potrà assistere a un progressivo aumentare dell’offerta in termini di contenuti.

La parola ai produttori Praticamente tutti i grandi nomi dell’elettronica di consumo sono presenti nel mercato delle Smart TV e pronti al lanciarsi in questa nuova avventura. Samsung ha annunciato accordi con importanti fornitori di contenuti, tra i quali si segnalano DreamWorks Animation e Time Warner Cable. I nuovi modelli, inoltre, supporteranno la tecnologia Flash Player 10.1 per la visualizzazione degli elementi legati al Web. Molto attiva nel campo dei contenuti è anche Panasonic, il cui nuovo servizio VIERA Connect, evoluzione del precedente VIERA Cast, permetterà di fornire film, video, contenuti sportivi e anche giochi, oltre a supportare la comunicazione attraverso Skype. Di prossima apertura è il VIERA Connect Market, che sarà un po’ il negozio online dove acquistare le Apps sviluppate internamente o da terze parti. Tutto di facile utilizzo, come è da sempre la filosofia dell’azienda. Anche l’attenzione di LG, al momento, sembra concentrata sulla facilità e sull’utilizzo immediato dei contenuti. La schermata di accesso ai servizi e ai contenuti si chiama LG Home Dashboard e permetterà di avere tutto sotto mano comodamente diviso in sezioni TV Live, Contenuti Premium e Apps, con in aggiunta una barra dei preferiti. LG dispone del suo store per l’acquisto o il download gratuito di applicazioni. Infine, Sony ha dimostrato grande attenzione alle connessioni con la produzione di modelli Smart TV dotati di Wi-Fi integrato per il collegamento alla Rete di casa. La partita, insomma, è appena incominciata e comunque si evolveranno le cose sembra già di potere affermare con sicurezza che grandi novità si apprestano a entrare nei salotti di tutte le case.

I7


La L a nuova ttelevisione elevisione secondo Sony S ony non è fata solo s olo di spettatori, ma m a comprende una una partecipazione attiva. a ttiva.

Samsung Smart TV. Spazio ai contenuti e il TV non è più come prima Samsung propone un nuovo concetto di Smart TV: apps, navigazione libera, servizi esclusivi e sempre più contenuti sempre un po’ riduttivo parlare di semplice tecnologia, di cifre e sigle, quando si ha a che fare con un’invenzione innovativa e moderna come quella delle smart TV. Samsung preferisce parlare di esperienza, della sensazione che si prova usandola e del piacere che se ne può ricavare. Ecco perché il concetto di smart è inteso, in questo caso, come qualcosa che abbraccia tutto ciò che è televisione: le applicazioni, ma anche il 3D. La possibilità di scegliere in completa autonomia i contenuti da vedere, ma anche il design dei televisori. Un’esperienza completa, insomma, che può essere riassunta nei sette mondi che rappresentano la visione

È

8 I Euronics Magazine

complessiva di Samsung. Questi sette mondi si chiamano Smart Video, Smart Naviga, Smart 3D, Smart News, Smart Chat, Smart All Share e Smart Design.

Condividi foto e video senza fili Samsung ha lavorato a lungo sul concetto di smart TV, realizzando una vera rivoluzione che ha interessato gran parte dei suoi prodotti. L’idea è stata quella di coinvolgere nell’esperienza non soltanto il televisore, ma anche gli smartphone, i sistemi home theater, i dischi fissi esterni, i lettori Blu-ray e in genere tutto ciò che può essere collegato a Internet. L’esperienza è prima di tutto sensoriale, il pia-

cere della vista e del tocco. È difficile non rimanere affascinati dai nuovi modelli di televisori Samsung, caratterizzati da finiture di grande eleganza e da schermi ultrasottili. Belli anche da spenti, grazie a OneDesign che riduce a soli 5 millimetri la cornice del TV, regalano ancora più spazio alle immagini. La cura per i dettagli è evidente anche nel perfetto abbinamento tra TV, lettori Blu-ray e Home Theater. La connessione alla Rete avviene direttamente in Wi-Fi (a partire dalla serie D6500). Una volta effettuato il collegamento, la pressione di un tasto sul telecomando è tutto ciò che serve per entrare in un mondo completamente nuovo. Sfruttando la connes-


Smart TV SAMSUNG sione a banda larga di casa, il televisore si trasforma in un punto di accesso ideale per i contenuti Web. Gli Smart TV di Samsung consentono di navigare liberamente su Internet con il Web Browsing, visualizzando anche i contenuti in Flash. Inoltre la funzione Search All permette di effettuare le ricerche tra tutte le Apps e, sfruttando il sistema AllShare, anche tra i file che si trovano sui dispositivi compatibili DLNA di casa, per esempio computer, telecamere, lettori blu-ray, cellulari e tablet. Qui si può già sperimentare il primo esempio di comunicazione tra dispositivi: scaricando un’apposita applicazione è infatti possibile utilizzare uno smartphone Galaxy S o il Tab come telecomando. Questo ha il vantaggio di poterne utilizzare la tastiera quando si utilizza il browser per la navigazione oppure per la scrittura di un messaggio con un programma di chat. L’interfaccia a schermo raccoglie comodamente le icone delle diverse applicazioni alle quali è possibile accedere in modo facile e intuitivo e, grazie a una nuova applicazione disponibile a breve, sarà possibile guardare i programmi televisivi direttamente sullo smartphone e sul Tab.

Internet dal tuo salotto La quantità e qualità delle applicazioni e dei servizi proposti da Samsung per le sue smart TV sono indubbiamente uno dei punti di forza della sua offerta. Per prima cosa, la scelta è stata quella di permettere la navigazione libera

in Internet direttamente dal televisore. La massima accessibilità è garantita da un’interfaccia immediata. L’idea è che sfogliare un quotidiano, rispondere a un messaggio o scegliere un film da vedere dovrebbero essere operazioni quasi automatiche per chi sta davanti allo schermo. La libertà di scelta e la varietà sono garantite da un gran numero di applicazioni e servizi. Tutto ciò che è Social è pienamente supportato, quindi Facebook, Twitter, YouTube, Google Talk e anche Skype. Quest’ultimo in particolare apre nuove frontiere per restare sempre in contatto con amici e parenti: grazie alla videocamera opzionale, puoi videochiamare gratuitamente altri utenti Skype, con immagini in alta definizione 720p a 30 fps. Con Facebook, Twitter e Google Talk possiamo inoltre aggiornare i profili online, chattare in tempo reale e controllare cosa fanno gli amici. Rimanere in contatto con il tuo mondo è ora più semplice e divertente. Per le news è possibile visitare le pagine del Corriere della Sera, della Gazzetta dello Sport, di Repubblica e di Milano Finanza, ma è anche possibile usare Google Maps e programmare un viaggio nello splendore dello schermo ad alta definizione. Per passare da una notizia all’altra è sufficiente premere un tasto del telecomando, scorrendo gli articoli più interessanti. Grazie all’applicazione Infotrafic di Quattroruote puoi controllare le condizioni del traffico su autostrade e tangenziali prima di uscire di casa, per scegliere la strada migliore.

TV Smart Noleggia Film Non c’è spazio per design ingombranti o particolari superflui: i modelli della serie D8000 di Samsung dedicano la massima attenzione alle immagini, con il loro minimalismo estetico che risulta di un’eleganza formidabile. Soltanto 5mm di cornice per una visione totale, pannelli

sottilissimi e tre formati: 40, 46 e 55 pollici. Tutti dotati di tecnologia 3D e conversione di immagine da 2D a 3D con occhiali attivi inclusi nella confezione. Pieno accesso alle funzioni smart con browser per la navigazione libera e piattaforma per le Samsung Apps e supporto per le videochiamate con Skype in alta risoluzione sono solo alcune delle funzioni disponibili. Il Wi-Fi è integrato per trarre il massimo vantaggio dalle funzioni AllShare e gli ingressi USB e Hdmi permettono la massima versatilità nei collegamenti.

Specifiche tecniche SAMSUNG D8000 Pannello: EDGE LED 800 Hz CMR con Micro Dimming Risoluzione: 1920x1080 Tuner: DVB-T SAT-HD/Slot CI+ Collegamenti: 3 USB, 4 HDMI, Wi-Fi Piattaforma: Samsung Smart TV 3D: Sì Note: One Design, con cornice da 5mm

I9


Smart TV

SAMSUNG

Acquista e noleggia film e serie TV Film e video rappresentano naturalmente il piatto forte. Oltre a potere contare sullo sterminato catalogo di Acetrax, ci si può divertir con le centinaia di programmi offerti da Chili di Fastweb e da FlopTV. Inoltre, con la funzione Your Movie introdotta da Samsung, è il televisore che ti suggerisce i contenuti più interessanti per te, sulla base delle tue ricerche precedenti. Chi preferisce la musica può invece contare sui contenuti offerti da Radio Monte Carlo TV. La vera sorpresa è però l’accordo esclusivo con Telecom Italia e la sua piattaforma Cubo Vision. L’applicazione, disponibile unicamente per gli utenti Samsung, sarà accessibile oltre che dai televisori anche dai sistemi Home Theater e dai lettori Blu-ray. Telegiornali, rubriche e programmi possono essere rivisti senza limiti e vincoli di orario, insieme a funzioni per il meteo, la finanza e l’oroscopo. Cubo Vision offre anche un servizio di video on demand con una grande quantità di titoli: film, serie TV, documentari, concerti e rubriche. È prevista inoltre una selezione di film in alta definizione e in 3D, per sfruttare al massimo le caratteristiche dei nuovi modelli e per sperimentare la vera magia del cinema.

Mondi da esplorare Una grande varietà di formati per accontentare tutte le esigenze. La serie D6510 di Samsung comprende 32, 37, 40 e 46 pollici, mentre la serie D6500 arriva anche all’ampio 55 pollici. Tutti i modelli offrono caratteristiche analoghe, come le sottilissime cornici da 12mm, la

Specifiche tecniche SAMSUNG D6500/D6510 Pannello: Edge LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: DVB-T SAT-HD/Slot CI+ Collegamenti: Hdmi, USB, DLNA, Wi-Fi Piattaforma: Samsung Smart TV 3D: Sì

tecnologia 3D Active, la conversione 2D-3D e l’audio 3D Sound per sperimentare al meglio lo spettacolo in 3D e la navigazione libera in Internet con browser grazie a Wi-Fi integrato, oltre alle videochiamate Skype in HD. I televisori di queste due serie contengono tutto ciò che serve per entrare nei mondi smart di Samsung e sperimentare lo spettacolo del 3D anche con i formati più maneggevoli e meno impegnativi. Funzioni AllShare, Wi-Fi integrato e possibilità di videoregistrare da USB sono tutte presenti.

Tutto in 3D Alle nuove funzioni Smart si fondono perfettamente le grandi potenzialità del 3D. La nuova gamma di televisori offre esclusive innovazioni tecnologiche, che aggiungono ancora più realismo alla visione dei contenuti tridimensiona- video 3D migliore da usare per ogni film. Il li. Per esempio, la funzione Auto 3Dpermette al coinvolgimento totale è assicurato anche dalla TV di riconoscere automaticamente la codifica funzione 3D Sound, che porta l’audio a un li-

vello superiore e ci trascina dentro alla scena, senza bisogno di usare un impianto audio esterno. Importanti innovazioni ci sono anche sul fronte degli occhiali 3D, che sono stati resi ancora più leggeri, appena 28 grammi, e più eleganti. I nuovi modelli si collegano al TV tramite radiofrequenza, con lo standard usato dai sistemi Bluetooth.

Oltre il Blu-ray Ancora più spazio alle immagini! Pensare al BD-D8900 di Samsung come a un semplice lettore Blu-ray sarebbe davvero riduttivo. Con il supporto alle immagini in 3D e il pieno accesso a tutte le funzioni smart, comprese le Samsung Apps, questo lettore si rivela un vero centro multimediale, ma le sue funzioni non si fermano qui. Integra un disco fisso da 1 TB, per registrare e archiviare tutti i file digitali, sia HD sia SD, per un massimo di 480 ore. Il decoder digitale integrato permette inoltre di vedere tutti i canali digitali e la TV a pagamento, anche in HD, trami-

10 I Euronics Magazine

te lo Slot CI+. Inoltre, il doppio tuner digitale terrestre ci permette di guardare una trasmissione e, contemporaneamente, registrarne un’altra su hard disk. La tecnologia AllShare consente di condividere video, foto e musica da qualunque dispositivo, che sia il computer, una videocamera o uno smartphone. Il lettore supporta una quantità enorme di formati multimediali, anche i DivX.

Gli Smart TV Samsung sono belli anche da spenti. Merito dell’innovativo OneDesign, che riduce a soli 5 millimetri la cornice del TV, regalando ancora più spazio alle immagini. La cura in ogni dettaglio è evidente anche nell’abbinamento tra TV, lettori Blu-ray e Home Theater: perfetti insieme sia per il design sia per la tecnologia.

Sette mondi di spettacolo Con sette mondi smart tutti da esplorare, servizi e Apps a non finire, migliaia di film e un’attenzione particolare al pubblico italiano, le smart TV di Samsung si annunciano come le protagoniste della televisione del futuro.


Smart TV PREMIUM NET TV

La TV via Internet secondo Mediaset I nuovi servizi on demand di Mediaset arrivano su TV e PC con un’offerta completa Non sono soltanto i produttori di televisori ad avere capito che il modo di intendere l’intrattenimento sta cambiando velocemente. Mediaset, già all’avanguardia in questo senso con i suoi servizi Premium, ha da poco lanciato un nuovo sistema definito come “TV non lineare” con il nome di Mediaset Premium Net Tv. Partito ufficialmente il 23 febbraio, il servizio si fa notare come una delle proposte più innovative in Italia a livello di libertà di utilizzo e quantità di contenuti.

Tutto quello che serve Per entrare nel mondo di Net Tv sono necessari un abbonamento a Mediaset Premium, una connessione Adsl a banda larga e un decoder per il digitale terreste abilitato con bollino Gold. Gli abbonati a Mediaset Premium possono usufruire del servizio senza costi aggiuntivi e non c’è alcun obbligo di acquisto di decoder particolari o abbonamenti a specifici operatori. Non serve nemmeno l’intervento di un tecnico a casa. La Net Tv di Mediaset Premium è infatti visibile anche con un normale computer dotato di accesso a Internet e non presenta difficoltà o problemi di installazione.

Un’offerta molto ricca Rispetto alla già vasta quantità di contenuti offerti da Mediaset Premium, Net TV rappresenta un salto in avanti considerevole in termini di quello che è possibile vedere. Più di mille contenuti disponibili anche in alta definizione tra i quali calcio, cinema, serie TV, documentari e cartoni animati, oltre a duecento film aggiornati con cadenza quotidiana. Tutto questo senza

contare i programmi delle reti Mediaset degli ultimi sette giorni i documentari e i programmi esclusivi Mediaset Premium e le ultime quattro puntate delle serie TV Premium. Tutti questi contenuti sono disponibili in qualsiasi momento sul televisore e anche sul computer. Infine sono disponibili contenuti video on demand da noleggiare e guardare in streaming, anche in alta definizione. Al momento sono stati presi accordi con Warner, Universal, Medusa e 01 Distribution, ma l’elenco è destinato ad allungarsi.

Tutto molto semplice Uno dei punti di forza dell’offerta Net TV è l’estrema facilità e comodità di utilizzo. Basta il normale telecomando per muoversi tra i sem-

plici menu e scegliere i contenuti che si vogliono guardare. La funzione Shift Vision permette di interrompere la visione di un film e continuarla il giorno dopo partendo dallo stesso punto anche su un mezzo diverso come un computer portatile. È anche possibile guardare un programma Premium in TV e un altro contemporaneamente sul computer, il tutto al costo di un singolo abbonamento e senza costi aggiuntivi. I non abbonati possono provare la qualità del servizio visitando il sito http://nettv. mediasetpremium.it. Per chi dispone di una tessera prepagata Mediaset Premium è previsto un periodo di prova di 30 giorni prima di scegliere se effettuare oppure no l’abbonamento.

I 11


Smart TV

PANASONIC

Il lato facile delle Smart

Il televisore passa al centro dell’intrattenimento per tutta la famiglia

plicazioni e questo approccio è stato adottato anche per i nuovi modelli di smart TV. I prodotti Panasonic si propongono come centri per l’intrattenimento arricchiti, oltre che da soluzioni tecniche ed estetiche di rilievo, dalle principali funzioni del Web. Tutto questo senza dimenticare la velocità di accesso ai servizi e ai contenuti.

Pochi ma buoni emplicità, facilità d’uso e contenuti di qualità a portata di telecomando. È questa la ricetta di Panasonic per traghettare le televisioni nel futuro. Da sempre la filosofia costruttiva dell’azienda è quella di rendere la tecnologia di consumo accessibile a tutti i livelli senza perdersi in com-

S

12 I Euronics Magazine

La scelta di Panasonic è stata quella di non proporre la navigazione libera su Internet per i propri televisori. Una decisione che può essere condivisa oppure no, ma che è certo motivata da molte valide ragioni, prima tra tutte la difficoltà di adattamento delle pagine Web, in termini di visione e fruizione, all’interno del contesto te-

TV

levisivo. Questo almeno senza ricorrere a mezzi e tecnologie che, inevitabilmente, andrebbero a impattare sulla facilità di utilizzo, primo obiettivo dell’azienda. La decisione però non implica che gli Smart TV Panasonic non avranno accesso ai contenuti della Grande Rete, al contrario. La volontà è quella di offrire una scelta ragionata di pagine e servizi che tutte insieme compongono, per così dire, il meglio di Internet, o almeno ciò che è più utile e divertente usare quando ci si trova davanti allo schermo. YouTube, DailyMotion ed Euronews sono solo alcuni esempi di ciò che può essere visto direttamente dal televisore, ma ci sono anche siti come l’ormai celebre eBay con le sue aste online, Betfair per le scommesse e ovviamente tutti i principali social network come Facebook e Twitter.


Smart TV PANASONIC Molti di questi contenuti sono già disponibili, altri lo saranno a breve. L’accesso a tutte queste funzioni avviene direttamente dal televisore in modo chiaro e semplice servendosi del telecomando.

Tutto il cinema del mondo I contenuti sono quindi mirati e realizzati mediante la collaborazione con partner prestigiosi e importanti. Per il video on demand, Panasonic si affida ad Acetrax, che permette all’utente l’accesso a un catalogo di oltre duemila film in continuo aumento. Si parla già di altre nuove offerte che permetteranno di accedere non solo ai tradizionali film, ma anche alle serie di telefilm e ai video musicali, mentre è già disponibile un canale di film per adulti. I film possono essere noleggiati per la visione in streaming oppure acquistati e poi visti senza limitazioni anche in seguito. Tra le offerte più interessanti e innovative c’è quella di U-Stream, che permette in pratica di realizzare la propria stazione televisiva e trasmettere, attraverso una comune webcam, i propri contenuti su un canale personalizzato.

Perfettamente connesso Schermi LED da 32, 37 e 42 pollici per la serie E30, dall’alto contrasto per la visione perfetta in Full-HD all’interno di qualsiasi ambiente e con ogni condizione luminosa. Ottimizzati per riprodurre con la massima fluidità anche le sequenze di azione più concitate grazie all’elevato refresh delle immagini, i modelli di questa serie dispongono anche di una

modalità Eco per la riduzione dei consumi energetici e la tutela dell’ambiente. Tutte le funzioni smart di Viera Connect sono accessibili anche nella serie E30, così come sono presenti l’accesso Wi-Fi, lo standard DLNA e la possibilità di registrare, mettere in pausa e rivedere i contenuti collegando un hard disk esterno, opzionale, attraverso la porta USB.

Specifiche tecniche PANASONIC Serie E30 Pannello: LCD LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: digitale terrestre e digitale terrestre HD Collegamenti: USB, Hdmi, component, PC, Optical Internet: Viera Connect 3D: No

Un vero negozio Per veicolare tutto questo, Panasonic si servirà del suo servizio Viera Connect, un’evoluzione del precedente Viera Cast opportunamente modificato per accogliere tutte le novità. Il sistema è integrato su tutti i nuovi modelli e nonostante la diversità in termini tecnici dei due servizi, Panasonic assicura che la stragrande maggioranza dei contenuti sarà compatibile anche con il sistema precedente. Non è tutto qui, poiché Viera Connect sarà anche un vero negozio online presso il quale effettuare ogni genere di acquisto. Molti videogiochi, per esempio, saranno disponibili gratuitamente, mentre innumerevoli altri potranno essere acquistati. Certo non si tratta di titoli impegnativi o paragonabili a quelli più sofisticati, ma comunque ideali per un po’ di relax o trascorrere il tempo tra un programma e l’altro. La particolarità dello store Panasonic sarà però quella di non consentire soltanto l’acquisto di prodotti software: si potranno, per esempio, acquistare i gamepad per giocare creati appositamente da Thrustmaster per Panasonic, ma anche accessori per il fitness e moltissimi altri oggetti. Il sistema di pagamento si affida come sempre all’acquisto tramite carta di credito, ma sono allo studio soluzioni innovative che in futuro potrebbero prendere piede.

Collegamenti versatili Collegare il televisore a Internet è, tecnicamente, semplicissimo: è sufficiente collegare il cavo alla presa Ethernet. La complicazione potrebbe sorgere nel momento in cui modem e televisore si trovano in stanze separate. Panasonic ha pensato anche a questo dotando tutti i suoi modelli di presa Ethernet e anche di porta USB. Quest’ulti-

ma potrà essere usata per collegare un accessorio opzionale WiFi, che permetterà di effettuare la trasmissione wireless del flusso di dati. Questo adattatore di tipo multidirezionale garantirà l’utilizzo del TV anche quando si trova lontano dal router, evitando di dovere ricorrere a lunghi cavi per il collegamento e facilitando la comunicazione tra il televisore e il computer di casa.

Tecnologia e design È un design allo stato dell’arte quello che caratterizza i modelli della serie GT30 di Panasonic, ma combinato a una tecnologia all’avanguardia che grazie ai nuovi pannelli NeoPlasma garantisce una visione delle immagini a un livello inedito di fluidità e nitidezza. Qualità assoluta in Full-HD in 2D e anche in 3D. La serie comprende schermi da 42, 46 e 50 pollici, tutti con cornici sottilissime che però riescono a contenere altoparlanti

adeguati per non penalizzare l’audio. I televisori GT30 offrono tutte le funzioni smart accessibili anche in modalità Wi-Fi tramite l’adattatore opzionale e lo standard DLNA permette la comunicazione con i dispositivi compatibili per la visione di fotografie e video o l’ascolto di musica proveniente dal computer. Il servizio Viera Connect è poi la via d’accesso alle applicazioni e ai contenuti provenienti da Internet, come Skype, Facebook, Acetrax e moltissimi altri.

Specifiche tecniche PANASONIC Serie GT30 Pannello: NeoPlasma Risoluzione: 1920x1080 Tuner: digitale terrestre, digitale satellitare e digitale terrestre HD Collegamenti: USB, Hdmi, component, PC, Optical Internet: Viera Connect 3D: Sì

I 13


Smart TV LG

Muovi Internet con un gesto La ricerca di LG nel settore delle Smart TV punta sulla facilità d’uso e sull’immediatezza, per una grande esperienza d’uso un investimento economico veramente degno di nota quello che LG ha previsto per il 2011 nella ricerca e nello sviluppo dei suoi prodotti, un segno evidente di quanto l’azienda creda nella tecnologia del futuro. Una parte importante di questo investimento è dedicato proprio al concetto di Smart TV, che andrà però a interessare anche altri dispositivi che dispongono di un accesso alla Rete, come i lettori Blu-ray e i sistemi Home Theater. L’idea di Smart TV di LG è infatti incentrata su una connessione che coinvolga tutti i media domestici per una circolazione completa di tutti i contenuti multimediali, dove il televisore si pone al centro come piattaforma preferenziale per il divertimento. Tutto questo con un occhio di riguardo all’accessibilità e all’immediatezza nell’utilizzo. La parola d’ordine di LG è “semplicità”. Per ottenere questo risultato, l’azienda ha puntato su un’interfaccia dove tutto è a portata di mano, su contenuti di qualità e su un sistema di controllo davvero innovativo.

È

Quasi un videogioco Nelle nuove smart TV, l’elemento più caratteristico è quello di una schermata iniziale, chiamata anche “dashboard”, che raccoglie tutti i contenuti sotto forma di icone attraverso le quali accedere ai programmi e ai servizi. Una delle principali difficoltà che si potrebbero sperimentare con un’interfaccia di questo tipo riguarda l’effettiva comodità di muoversi tra le

14 I Euronics Magazine

diverse opzioni servendosi dei tasti del telecomando. L’idea di LG è certamente originale e si ispira in qualche modo al mondo dei videogiochi. La novità si chiama Magic Motion ed è un telecomando molto particolare che ricorda da vicino il controller usato per la console Wii di Nintendo. Lo si potrebbe definire una via di mezzo tra un mouse e un telecomando, il cui pregio principale è quello che permette di puntare il dispositivo verso lo schermo e, muovendo semplicemente la mano, spostare il puntatore sulle diverse icone proprio come se fosse quello di un mouse. Grazie a questo sistema la navigazione tra i menu diventa semplice e intuitivo, oltre che molto divertente. Perfettamente in linea con la filosofia di LG.

La TV come esperienza Quello che fa la differenza tra le TV tradizionali e le nuove smart TV è la presenza di servizi e contenuti che arrivano direttamente da Internet o che comunque attraversano la Rete per

arrivare al televisore. Esattamente come tutti gli altri produttori, LG mette a disposizione un buon numero di applicazioni disponibili fai da subito. Tra i “classici” di Internet sono presenti i social network Facebook e Twitter, oltre a Picasa per la condivisione delle immagini e YouTube per i video. A questi si aggiunge Google Maps, che sarà visibile e utilizzabile direttamente dal televisore, oltre al Full Browser, per navigare liberamente su Internet dal televisore, proprio come se stessimo utilizzando un normale computer, senza limiti per quanto riguarda i siti accessibili. Per i film da noleggiare e guardare in streaming la scelta è tra Acetrax e Viewster, mentre chi preferisce la musica può accedere a Vtuner, che permette l’accesso alle stazioni radio e all’ascolto in streaming dei brani. Da segnalare infine Chili, un canale di contenuti in costante aggiornamento all’interno del quale si può trovare un po’ di tutto: lezioni di cucina, corsi di yoga, cartoni animati e anche fiction. Il vero cuore delle smart TV sono le


Smart TV LG

Per un suono all’altezza Per trasformare il salotto in un vero cinema e per ottenere una sonorità avvolgente dalla brillantezza degna delle immagini, un sistema audio di qualità è quello che ci vuole. La scelta offerta da LG è molto ampia e permette di spaziare dai sistemi 2.1 base fino ai fantastici 7.1, senza dimenticare le soundbar. Tutti questi sistemi sono dotati di lettore Blu-ray 3D integrato, supportano lo standard DLNA ed eliminano la necessità di complessi cablaggi grazie alle funzioni Wi-Fi. I sistemi più avanzati, inoltre permettono di accedere alle funzioni smart TV. La potenza varia dai 400W del sistema 2.1 HX46R fino

Apps. LG ne mette a disposizione una grande quantità, tutte raccolte in un portale facilmente accessibile direttamente dal televisore. Da qui è possibile acquistare, installare e usare subito ogni sorta di applicazione come servizi meteo, giochi, quiz e molto altro. L’insieme è sicuramente molto allettante, ma LG non pone l’accento sull’uno o l’altro servizio, concentrandosi molto di più sull’esperienza complessiva delle sue smart TV, che si distingue per qualità

Praticità Smart Tutto quello che serve per entrare nel magico mondo delle smart TV, ma anche qualità garantita delle immagini e dei colori. Tutto questo nella serie LV570G di LG. Gli schermi LED Plus Full-HD sono sottilissimi e disponibili nei formati da 32, 37, 42 e 47 pollici, per adattarsi a qualunque ambiente senza problemi di spazio. La connettività è garantita dai quattro ingressi Hdmi 1.4 e dalle due porte Usb per il collegamento con altri dispositivi esterni. Nessun problema, quindi, per la riproduzione di musica, foto e video in alta definizione. È inoltre grantito il supporto allo standard DLNA e il Wi-Fi è

Specifiche tecniche LG LV570G Pannello: LED Plus Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Full-HD 3D Collegamenti: Hdmi, USB, DLNA, Wi-Fi Internet: Smart TV 3D: no

integrato, così come lo è il sintonizzatore per la ricezione del digitale terrestre e satellitare. Tutti i modelli garantiscono l’accesso alle funzioni smart tramite il telecomando Magic Motion (opzionale), che rende le applicazioni, i giochi e i contenuti video on demand lontani soltanto un piccolo movimento del polso.

ad arrivare ai 1280 W dell’HX996TS, top della gamma e autentico gioiello di design, oltre che di precisione sonora.

e completezza ma che si basa in modo particolare sulla semplicità data dall’uso del telecomando Magic Motion.

Navigazione e connessione La posizione di LG nei confronti della navigazione libera è in linea con quella di altri produttori che hanno scelto di permettere l’accesso a Internet. Questo avverrà attraverso un browser che per giunta sarà compatibile con la tecnologia Flash. Il Magic Motion dovrebbe aiutare sensibilmente la navigazione tra le pagine Web rendendola più comoda rispetto a quella consentita tramite un normale telecomando. Importante anche il fatto che tutte le funzioni Smart saranno presenti sia nei lettori Blu-ray, sia nei sistemi audio. Foto, video e musica potranno quindi essere condivisi con il televisore attraverso i collegamenti USB e DLNA e anche tramite il Media Box Wireless, un dispositivo capace di trasmettere al televisore in modalità Wi-Fi i contenuti dei vari accessori a esso collegati. Il concetto di smart TV, quindi, farà fare un salto di qualità all’ambiente domestico da un punto di vista tecnologico, ma cosa ne sarà di chi ha acquistato un televisore nuovo privo di tutte queste possibilità? LG ha pensato anche a questa evenienza con il suo Smart TV Upgrader. Collegando questo piccolo accessorio a qualunque televisore dotato di ingresso Hdmi, anche non LG, sarà possibile accedere ai contenuti smart senza limitazione.

I 15


Smart TV

SONY

La televisione si evolve La nuova televisione secondo o Sony non è fata solo di spettatori, ma comprende una partecipazione attiva. uella di Sony è una vera “visione” di come dovrebbe essere la televisione moderna. Rispetto al passato, quando gli apparecchi in circolazione erano rari e i programmi TV venivano spesso visti nei locali pubblici, oggi la diffusione dei televisori è capillare. L’esperienza comune è quindi diventata molto più personale, al punto che ogni telespettatore ha gusti ed esigenze differenti. Sony ha interpretato queste considerazioni progettando le sue Internet TV in modo che permettessero un’esperienza più individuale e soprattutto interattiva. La volontà è quella di trasferire l’esperienza del computer al televisore, garantendo visione, ascolto e comunicazione.

Q

Immagini e suoni Dal momento che la televisione è prima di tutto immagini, Sony ha puntato su questo aspetto con l’innovativo servizio Qriocity. Si tratta di una piattaforma capace di collegare un gran numero di prodotti Sony che dispongono di un accesso a Internet, come lettori Blu-ray e naturalmente la console Playstation 3. Una semplice pressione con il tasto del telecomando sull’icona Qriocity spalanca l’accesso a centinaia di film on demand da noleggiare e guardare in streaming. Il catalogo può essere liberamente sfogliato per andare alla ricerca dei titoli e vederne un’anteprima. La scelta di film, destinata ad aumentare nel tempo, è già

Accesso multiplo

Monolithic Design L’idea di Sony riguardo il design parte dal semplice principio che un televisore deve essere bellissimo da guardare anche quando è spento. Da qui lo sviluppo di quello che è diventato un tratto molto caratteristico dei te-

levisori Sony, ovvero il Monolithic Design. Superfici lisce, forme levigate e un’attenzione enorme a tutti i particolari fanno di questi televisori dei veri oggetti d’arredo che possono impreziosire qualunque ambiente. Segnaliamo i modelli della serie NX710, dalle forme eleganti e raffinate. Pannelli LED, cornici ultrasottili e disponibili nei formati da 40 a 46 pollici. Tutti dotati di Bravia Internet Video e di Wi-Fi integrato.

Specifiche tecniche SONY NX-710

THE GREEN HORNET Motion Picture © 2011 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati. I The Green Hornet, related characters and hornet logo ™ & © 2011 The Green Hornet, Inc. Tutti i diritti riservati.

16 I Euronics Magazine

molto ampia e comprende anche titoli in alta definizione. Registrandosi sul sito www.qriocity.com si potranno visionare tutti gli aggiornamenti. Chi invece preferisce la musica troverà in Music Unlimited powered by Qriocity un’offerta sterminata di brani da ascoltare in streaming. I due abbonamenti Basic e Premium permettono, rispettivamente, di ascoltare musica scegliendo tra decine di canali personalizzati per genere oppure di creare le proprie playlist. I brani disponibili sono letteralmente milioni e appartengono ai cataloghi di tutte le principali case discografiche. Qriocity è già attivo e disponibile su tutti i prodotti Sony a partire dalla gamma 2010.

Pannello: LCD LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Full-HD 3D Collegamenti: Hdmi, Component, Scart, composito, USB, PC Internet: Bravia Internet video 3D: Si

Non sono soltanto i televisori a garantire l’accesso alle funzioni Internet TV di Sony. Il lettore Bluray BDP-S380 dispone di Wireless LAN Ready e Bravia Internet Video per il pieno accesso alle funzioni di Qriocity, inoltre dispone di ingresso USB per il collegamento di un altro lettore multimediale ed è compatibile con tastiera USB a 101 tasti. Caratteristiche simili si trovano nel si-


Smart TV SONY

Specifiche tecniche

Al centro del salotto

SONY CX-520

Pannello: LCD Per sperimentare tutte le novità delle Internet Risoluzione: 1920x1080 TV targate Sony, lasciamo un posto d’onore Tuner: Full-HD in soggiorno ai modelli della serie CX520. Le Collegamenti: Hdmi, Component, dimensioni comprendono 32, 40 e 46 pollici, Scart, composito, USB, PC Internet: Bravia Internet video gli schermi sono LCD e la risoluzione 3D: No massima è di 1920x1080, perfetta per godere nel miglior modo possibile dei film e dei contenuti Full HD. Tutti i modelli della serie permettono l’accesso a Qriocity tramite Bravia Internet Video, offrono il supporto a Skype per le videochiamate, servendosi di una webcam Sony opzionale, e dispongono del browser per la navigazione libera in Internet, sebbene priva delle animazioni COME LO SAI © 2010 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati. e dei video basati su tecnologia Flash.

Anche in piccolo Un accordo molto speciale Grazie a un accordo sperimentale unico in Italia, Sony distribuirà una selezione dei programmi disponibili al sito di Rai.TV. L’opzione è attiva già dal mese di febbraio, ed è disponibile per chi possiede un apparecchio Sony che supporti le funzioni Bravia Internet Video. Si tratta di un accordo che rappresenta una grande novità, dato che per la prima volta permette la visione dei programmi appartenenti all’archivio RAI senza passare dal computer. Il grande vantaggio è che in questo modo si potranno rivedere programmi che ci eravamo persi o esplorare l’archivio per ritrovare spettacoli e trasmissioni del passato, il tutto in modo semplice e

stema Home Theatre BDV-F500 a 2.1 canali con lettore Blu-ray 3D integrato, non compatibile però con la tastiera, che oltre a garantire l’accesso a tutte le funzioni Sony Internet TV fornisce ben 350W di potenza per rendere più esaltante l’audio cinematografico.

Non sono necessarie grandi dimensioni per avere in casa lo spettacolo dell’alta definizione. Sony lo dimostra la serie EX320, che comprende modelli da 22 e 26 pollici HD Ready con una risoluzione di 1366X768 e un bellissimo 24” Full HD da 1920x1080. Misure piccole, ma grandi potenzialità e accesso a Internet per tutti i modelli con Bravia Internet Video e Widget, supporto a Skype e Wi-Fi integrato per una comoda connessione al router di casa. La versatilità è uno dei punti di forza della serie, i cui modelli dispongono di un gran numero di connessioni, compresa Hdmi, Scart e due ingressi USB. La facilità d’uso è garantita dalla presenza di numerosi pre-set per regolare automaticamente le immagini e il suono in base all’utilizzo.

gratuito. Chi possiede già uno smartphone, per esempio un modello basato su Android, può anche scaricare una App chiamata Media Remote e usare il dispositivo come un telecomando, completo di comandi vocali. È infine importante sapere che i contenuti video on demand, oltre a quelli realizzati dagli utenti su YouTube e la tv via Web, sono disponibili su tutti i modelli con collegamento Internet, anche del 2010.

Navigazione libera Come altri produttori, Sony ha scelto di offrire con i suoi modelli Internet TV la possibilità di navigare liberamente in Internet attraverso il televisore. L’interfaccia comprenderà un browser dalle funzioni molto simili a quelle offerte dai normali programmi per la navigazione su computer, ma con qualche limitazione. La mancanza più evidente è il supporto alla tecnologia Flash. Questo si traduce in una

Specifiche tecniche SONY EX-320 Pannello: LCD LED Risoluzione: 1366x768 (1920x1080 sul 24”) Tuner: HD-Ready (Full-HD sul 24”) Collegamenti: Hdmi, Component, Scart, composito, USB, PC Internet: Bravia Internet video 3D: No

visualizzazione comunque corretta delle pagine Web, ma penalizzata dall’assenza di tutti quegli elementi grafici, come per esempio i banner o i video, che si basano proprio su questa tecnologia. È bene comunque precisare che la navigazione libera, almeno per il momento, è vista da Sony più come un accessorio e che in ogni caso i principali servizi offerti da Internet sono tutti disponibili tramite la normale interfaccia Cross Media Bar. Tra questi è possibile accedere al già citato YouTube, ma anche ai social network come Facebook e Twitter, oppure ai servizi di Dailymotion ed Eurosport e ai programmi per la comunicazione come Skype. Quest’ultimo, oltre al browser per la navigazione libera su Internet, non saranno disponibili sui prodotti della gamma 2010, ma solo sui nuovi modelli.

I 17


Smart TV SHARP

Spazio alla qualità La televisione diventa intelligente, ma sempre con l’attenzione per la qualità dell’immagine al primo posto l fatto che Internet sia entrata di prepotenza nel mondo della televisione, portando una grande quantità di contenuti e possibilità, non dovrebbe spostare l’attenzione da quello che è l’elemento essenziale di ogni televisore, vale a dire la qualità delle immagini. Sharp, azienda dalla lunga tradizione tecnologica, ha tenuto ben presente questo concetto durante lo sviluppo dei suoi nuovi modelli. Ecco perché l’attenzione principale è stata rivolta alla tecnologia Quattron, che ai tre colori primari tradizionali (verde, rosso e blu) usati per la visualizzazione delle immagini televisive aggiunge il giallo. Questo ha permesso di ottenere risultati molto superiori in termini di gamma di colori riproducibile, con un conseguente aumento della qualità complessiva. Detto questo, il fenomeno smart non è certamente passato inosservato per Sharp, che può contare su tutte le funzioni utili a sfruttare Internet per portare i suoi televisori a una nuova dimensione di utilizzo.

I

Internet e servizi Al pari degli altri operatori, anche Sharp ha dotato i suoi modelli smart di un sistema proprietario per l’accesso ai contenuti. Si tratta di Aquos Net+, che si propone come un’interfaccia di facile utilizzo, capace di fornire l’accesso ai contenuti senza alcun problema, servendosi esclusivamente del telecomando. La direzione presa da Sharp si colloca a metà strada rispetto a quelle dei concorrenti, nel senso che viene fornito un browser per la navigazione libera tra i siti Internet che si preferiscono, ma non è prevista la presenza di un “negozio” dove sia possibile acquistare giochi e contenuti esclusivi. Condividendo la scelta di Sony e

Quattro colori La serie LE814 dispone del sistema a quattro colori primari e del nuovo pannello X-Gen. La qualità espressiva dei colori e la nitidezza delle immagini sono un passo avanti rispetto alla tradizionale tecnologia a tre colori. Il design è sottile e molto elegante e i tasti sono del tipo a sfioramento. Tutti i modelli garantiscono l’accesso alle funzioni smart tramite il sistema Aquos Net+ e, integrato, è anche presente il decoder DVB-S2 per la ricezione dei canali satellitari anche in alta definizione. Nessun problema anche per l’audio, con due altoparlanti da 10 Watt e un subwoofer da 15 Watt, per un suono di qualità anche senza un im-

18 I Euronics Magazine

pianto audio esterno. La confezione include la chiavetta Wi-Fi per la connessione senza fili al router e, grazie alla tecnologia Media Player USB, è garantito il supporto ai filmati DivX anche in qualità HD.

Panasonic, infatti, le Apps disponibili sono già tutte presenti nella schermata e vengono aggiornate in modo costante, così che ogni novità compaia nella finestra principale e sia pronta all’uso da parte dell’utente, senza bisogno di andare a recuperarla nello store online.

Un servizio in evoluzione Il sistema Aquos è al momento in continua evoluzione per ciò che riguarda i contenuti che metterà a disposizione: ci sono notizie certe per il mercato fuori dall’Italia, ma non ancora definitive per il nostro Paese. Negli Stati Uniti, per esempio, il servizio di video on demand di Sharp si affida al celebre Netflix, del quale si parla da tempo a proposito di un possibile sbarco anche in Italia. Il suo arrivo farebbe certamente la felicità di tutti gli appassionati di cinema, considerando la vastità del catalogo. Non è dato sapere se si tratterà di Netflix, però è sicuro che la nuova serie LE830 potrà comunque contare su un servizio di video on demand per il noleggio e la visione dei film in streaming.

Specifiche tecniche SHARP LE814 Pannello: X-GEN Full HD EDGE LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Full-HD Collegamenti: Hdmi, Scart, Component, Ottico Internet: Aquos Net+ 3D: No

THE SOCIAL NETWORK © 2010 Columbia Pictures Industries, Inc. and Beverly Blvd LLC. Tutti i diritti riservati.


Smart TV SHARP

Anche in 3D Blu-ray 3D e DivX in alta definizione, ma anche i filmati di YouTube, le immagini in formato Jpeg, i file audio in Mp3... non c’è file che sfugga alla riproduzione del lettore Blu-ray BD-HP35S di Sharp. Dotato di telecomando e di adattatore wireless per il collegamento al router e la fruizione dei servizi smart TV, il dispositivo di-

spone di uscita video Hdmi 3D Full-HD e anche di porte USB per la connessione di sorgenti esterne. Il supporto è garantito per lo standard DLNA e per l’audio DTS 7.1, per una qualità sonora veramente spettacolare.

Rispetto per l’ambiente Risparmiare energia e ridurre il più possibile l’impatto ambientale non è più soltanto uno slogan adottato dai pubblicitari, ma una necessità reale alla quale tutti noi dobbiamo adeguarci. Sharp è da sempre all’avanguardia in questo senso, ha ricevuto già nel 2005 il marchio europeo Ecolabel che certifica la qualità ambientale del prodotto lungo tutto il suo ciclo di vita. Fedele a questi propositi, Sharp è anche la prima azienda ad apporre sui suoi televisori le nuove etichette ener-

Sharp, lo ribadiamo, darà ai suoi clienti la possibilità di navigare liberamente tra le pagine di Internet, direttamente dallo schermo del televisore, servendosi di un vero browser, che però, al pari dei concorrenti, non offrirà la compatibilità con la tecnologia Flash. Grande varietà invece per ciò che riguarda le Apps. Ce ne sono già molte disponibili, che contano alcuni classici del Web come le aste online di eBay e naturalmente YouTube. A queste se ne aggiungono diverse altre, tra le quali citiamo le notizie di Class News, la musica di DriveCast, la

guida ai migliori ristoranti di Restaurant Guide e i trailer cinematografici di Coming Soon. Sharp sta anche stringendo diversi accordi con partner prestigiosi nel nostro paese, il che porterà nei prossimi mesi all’attivazione di altri servizi dedicati alle notizie, allo sport e alla musica. Tra le nuove applicazioni si segnalano quelle dei quotidiani Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport, le cui pagine Internet potranno essere visualizzate comodamente sullo schermo del TV. Lo stesso vale per Il Sole 24 Ore, il servizio di previsioni del tempo Meteo.it e le hit musicali di Deejay.it. Si potrà inoltre utilizzare il famoso Picasa per la gestione e la condivisione delle fotografie.

Schermo ancora più piatto Tutte le funzioni della serie LE814 sono presenti anche sui modelli della serie LE824, quindi tecnologia Quattron a quattro colori e pannelli X-Gen. L’estetica è ancora più raffinata grazie all’eliminazione del dislivello tra lo schermo e la cornice esterna. Il risultato è quello di una superficie del tutto piatta, che rende il televisore un vero oggetto di design. Anche in questo caso è integrato il decoder per la ricezione del digitale terrestre in alta definizione, mentre la funzione TimeShift consente di mettere in pausa un programma quando ci si allontana dal TV e poi riprenderne la visione senza perdere nemmeno una scena. L’accesso al sistema Aquos Net+ ga-

getiche indicanti i consumi di energia, con largo anticipo rispetto ai termini che danno come data stabilita gli ultimi mesii d dell 2011, quando l’apposizione di queste etichette t diventerà obbligatoria. L’azienda prende p molto sul serio i temi ambientali t ed è storicamente una delle più attente t all’applicazione dei criteri di eco sostenibilità s nella produzione.

Le immagini prima di tutto Come tutti produttori, anche Sharp è ben conscia dell’importanza che i nuovi sviluppi permessi dall’uso di Internet porteranno alla televisione del futuro. Per questo motivo il sistema Aquos Net+ viene costantemente arricchito di nuovi contenuti, pur mantenendo una sostanziale facilità d’uso. Connettività e applicazioni sono e saranno una componente importante e di assoluto rilievo, ma l’accento rimane comunque sulla qualità delle immagini, che è di fatto l’aspetto fondamentale nella scelta di un televisore. L’impegno nello sviluppo della tecnologia Quattron lo testimonia e si può stare certi che, si tratti di pagine Web, di applicazioni, film o programmi TV, i nuovi modelli Sharp potranno contare su una marcia in più: la quantità entusiasmante di colori che potranno visualizzare.

rantisce tutte le funzioni smart e le connessioni supportano lo standard DLNA per la visione e l’ascolto di file multimediali che provengono da sorgenti esterne. La chiavetta Wi-Fi è inclusa nella confezione.

Specifiche tecniche SHARP LE824 Pannello: X-GEN Full HD EDGE LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Full-HD Collegamenti: Hdmi, Scart, Component, Ottico Internet: Aquos Net+ 3D: No

POLIZIOTTI DI RISERVA © 2010 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati.

I 19


Smart TV

PHILIPS

I quattro pilastri di Philips Più facile da usare, piena di nuovi servizi e pronta alla condivisione con tutti i dispositivi di casa: ecco la nuova TV secondo Philips hilips è stata tra le prime a capire e sfruttare le potenzialità offerte dal connubio tra Internet e il mondo della televisione. Già nel 2008, infatti, venivano proposte al pubblico le prime forme di applicazioni, compresa la visione dei filmati di YouTube, sui suoi televisori. Nel corso degli anni successivi il percorso non è mai stato abbandonato, con l’aggiunta costante di altri elementi che andavano ad arricchire l’esperienza con servizi e novità. Oggi, Philips crede che sia il momento giusto e che il pubblico abbia capito che la differenza tra un normale televisore e uno smart TV è la stessa che passa tra un telefono tradizionale e uno smartphone. I tempi sono maturi per l’avvento delle smart TV e Philips arriva all’appuntamento preparata, forte di un’esperienza accumulata negli anni e con molte frecce al proprio arco per conquistare i suoi clienti. I nuovi modelli di Philips si basano su quelli che l’azienda definisce i quattro pilastri della sua proposta e che possono essere così riassunti: Net TV, controllo, condivisione e programmazione/registrazione. Vediamoli nel dettaglio.

P

20 I Euronics Magazine

Tutto a portata di mano La Net TV di Philips si espande da tempo con contenuti sempre aggiornati, grazie agli accordi che vengono stretti con nuovi partner. Tuttavia, l’ampliamento della scelta disponibile non coincide con un aumento della complessità. La schermata iniziale da cui parte tutto è semplice, immediata e permetterà di accedere in tutta comodità ai servizi video on demand per il noleggio di film in streaming, alle Apps che consentono di utilizzare i servizi più diffusi di Internet come Picasa, il sito di eBay, le stazioni radio e così via, alle funzioni catch-up TV e a un’enorme quantità di applicazioni che possono essere scaricate e installate, tra le quali un gran numero di giochi. L’interfaccia è stata raffinata nel tempo e la disposizione ordinata e chiara di tutte le icone la rende molto facile da utilizzare.

Risparmiare energia Sempre nella serie 6000 si trova la versione da 40 pollici, modello 40PFL6606M. Tutte le funzioni della versione da 32” sono presenti anche qui. L’unica differenza, a parte ovviamente le dimensioni dello schermo, è nella classe energetica A+, rispetto alla


Smart TV PHILIPS

Una serata perfetta La nuova serie 6000 permette di abbinare le funzioni smart alla tradizionale qualità delle immagini offerta da Philips. La versione da 32 pollici, serie 32PFL6606 dispone di Net TV per navigare e scaricare film e il pannello LED con tecnologia Pixel Plus HD restituiscono un’immagine nitida e naturale con qualsiasi tipo di contenuto, sia di qualità standard, sia in alta definizione. Il sonoro è all’altezza delle immagini grazie alla tecnologia Ambi-wOOx che ottimizza le frequenze

Controlli versatili

classe A del 32”. Philips è molto attenta a questo tipo di dettagli, che riguardano la riduzione dell’impatto ambientale e l’ecosostenibilità dei suoi prodotti, tanto che già nel 2010 la maggior parte dei suoi televisori ha ottenuto il bollino verde dell’UE, che testimonia la volontà di Philips di operare nel pieno rispetto delle norme ambientali. Riduzione dei consumi durante il funzionamento e in modalità standby sono da sempre tra gli obiettivi dei televisori Philips.

Specifiche tecniche PHILIPS 40PFL6606M/08 Pannello: LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Full-HD Collegamenti: SCART, Hdmi (1.3/1.4), USB, CI+ Internet: Net TV 3D: No

Con una televisione così ricca e innovativa, il sistema di controllo va ampliato e adattato alle nuove possibilità. Ecco perché Philips ha previsto che si possa contare anche su altri dispositivi per controllare il televisore. A questo scopo è stata resa disponibile una particolare App che permette a uno smartphone o un tablet PC con sistema Android o Apple di sostituire il normale telecomando. Oltre alle funzioni di controllo supplementari, la presenza di una tastiera facilita l’interazione con diverse applicazioni che fanno parte della Net TV di Philips.

Audio video condivisi La condivisione dei file multimediali è un aspetto sul quale Philips ha concentrato molti dei suoi sforzi al fine di renderlo il più possibile semplice ed efficace. La compatibilità con lo standard DLNA, le connessioni WiFi e la tecnologia SimplyShare permettono di trasferire senza problemi al televisore i contenuti provenienti da altre sorgenti esterne, come uno smartphone, un tablet PC o il computer domestico. La funzione SongBird di Philips rende quest’ultimo trasferimento particolarmente facile, dato che permette di sfo-

basse e diffonde l’audio in tutta la stanza grazie agli altoparlanti da 20w. A questo si aggiunge la tecnologia Clear Sound, studiata in modo specifico per migliorare l’intelligibilità delle parole nei dialoghi e nella musica.

Specifiche tecniche PHILIPS 32PFL6606M/08 Pannello: LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Full-HD Collegamenti: SCART, Hdmi (1.3/1.4), USB Internet: Net TV 3D: No

gliare tutto il contenuto del computer direttamente dallo schermo del televisore. C’è poi la possibilità di collegare un dispositivo esterno di tipo USB, per esempio un disco fisso, e visualizzarne i contenuti sullo schermo. Questo tipo di collegamento è stato migliorato ed è oggi ancora più efficiente per consentire una riproduzione fluida.

Programmare e registrare La funzione Program permette di organizzare nel migliore dei modi la propria serata davanti allo schermo. È possibile scegliere cosa guardare o divertirsi a navigare mentre si continua a seguire il programma preferito in una finestra più piccola. La registrazione può anche essere programmata attraverso la funzione Program, come se si trattasse di un normale videoregistratore. Se poi si desidera fare una pausa dalla visione senza correre il rischio di perdere la scena di un film o il momento chiave di una partita di calcio, ci si può affidare alla funzione Pause, che sospende la visione e permette di riprenderla al nostro ritorno. Philips, insomma, offre una smart TV di qualità, facile da usare, ricca di contenuti e in continuo aggiornamento.

I 21


3D

SPECIALE

Una dimensione

in più

Ha conquistato il cinema per poi entrare di prepotenza in tutte le case. Il 3D è la nuova frontiera del divertimento, ma le sue origini partono da molto lontano... ualcuno ha parlato di “Effetto Avatar”. Il riferimento non è al personaggio di un videogioco o all’immagine grafica che rappresenta l’utente all’interno di un forum in Internet, chiamata appunto Avatar. Si parla invece dello spettacolare film di James Cameron, che nella scorsa stagione ha sbancato i botteghini di tutto il mondo. Lasciando da parte gli indiscutibili meriti del film in termini di spettacolarità e scene d’azione, ciò che ha maggiormente impressionato le platee è stato il ricorso alla terza dimensione. Avatar ha mostrato a tutti cosa era possibile ottenere quando un film viene girato tenendo presente in origine l’idea del 3D, facendo ricorso a tutta la tecnologia necessaria durante la sua realizzazione, e l’effetto che questo aveva sul pubblico. Ora, James Cameron non ha certo inventato nulla, ma la sua produzione ha avuto il

Q

22 I Euronics Magazine

merito di accendere la scintilla e spingere i produttori a pensare ad altri modi di proporre la stessa spettacolare ricetta. Il risultato è stata l’invasione dei televisori 3D, grazie ai quali possiamo ricreare l’esperienza cinematografica nel salotto di casa.

L’evoluzione del 3D L’idea del cinema 3D non è una novità. Forse qualcuno ricorderà alcune pellicole degli anni ‘70, dove per godere dell’effetto 3D era necessario indossare degli occhialini di cartone dalle lenti bicolori. In realtà si trattava dell’evoluzione di idee precedenti e risalenti addirittura agli anni ‘20. Con il procedere del tempo e l’avanzare della tecnologia, ovviamente, il risultato è cambiato a tal punto che l’effetto che è possibile sperimentare oggi e quello di trent’anni fa hanno in comune soltanto l’uso degli occhialini, che comunque oggi sono


3D SPECIALE

La televisione che cambia La televisione di stato è spesso al centro di polemiche le quali, purtroppo, tendono a non rendere giustizia all’immenso patrimonio che rappresenta in termini non solo di contenuti, ma anche di progresso tecnologico e apertura verso il futuro. La RAI è infatti molto attiva nel campo delle sperimentazioni televisive e può contare su archivi sterminati di materiale storico dal valore enorme. I portali di Rai.tv e Rai.it ne sono un esempio, ma nei prossimi anni è lecito aspettarsi molte

molto più sofisticati ed efficienti. Il 3D che si otteneva utilizzando i semplici occhiali dalle lenti bicolori (rosso e ciano) vengono detti anaglifi. Il sistema crea una sensazione abbastanza convincente dell’effetto tridimensionale, ma la qualità non è eccelsa. Gli occhialini moderni, invece, si dividono in due categorie: attivi e passivi, noti anche rispettivamente come Active Shutter e Polarizzati.

La tecnologia passiva Gli occhialini 3D polarizzati sono quelli normalmente in uso nelle sale cinematografiche e funzionano mediante lenti che bloccano in maniera diversa, grazie app appunto a una differente polarizzazione, la luce pe percepita dall’occhio sinistro e da quello destro. In og ogni istante sullo schermo sono mo mostrati due fotogrammi, ma g grazie agli occhialini ogni occhio vvede un’immagine leggermente d diversa e poi ci pensa il cervello a ricostruire un’unica immagine tr tridimensionale. Dato che i film 3 3D vengono ripresi da due o obiettivi che filmano la stessa sscena da due angolazioni differe renti, simulando la sensazione d di profondità che abbiamo ossservando un oggetto dal vivo. L La tecnologia passiva offre tre vvantaggi principali. Il primo è c che le immagini risultano più lum minose rispetto a quelle offerte d dai televisori con tecnologia attiva va, il secondo è un maggiore an angolo di visione, ovvero la possi sibilità di vedere bene le immagin ni anche se ci troviamo spostati ris rispetto alla posizione classica, p per esempio se siamo sdraiati. P Per ultimo, il costo degli occhialin lini passivi è inferiore rispetto a qu quello dei modelli attivi. Di contro,

novità che vanno dall’altissima definizione alle trasmissioni in 3D. È già stata avviata la sperimentazione del formato 4K, cioè la trasmissione di immagini alla risoluzione di 4096x2160 e si stanno valutando i limiti del digitale terrestre per trasmettere in 3D. Gli ostacoli tecnici da superare non sono certamente pochi, ma è giusto essere fiduciosi in questo senso e aspettarsi il massimo impegno da un’azienda che ha fatto la storia del nostro paese.

la risoluzione effettiva delle immagini è inferiore, poiché sullo schermo trovano posto contemporaneamente due fotogrammi invece di uno solo. Il risultato percepito è comunque molto buono, anche perché non ci sono i problemi di sincronizzazione che erano presenti nei modelli 3D attivi di prima generazione. Nelle sale cinematografiche vengono utilizzati occhiali passivi, ma grazie a un doppio proiettore non c’è il problema della risoluzione inferiore, visto che ogni occhio riceve l’immagine intera.

La tecnologia attiva Gli occhialini attivi, o Shutter, funzionano in combinazione con un trasmettitore che si trova all’interno del televisore 3D o del lettore Blu-ray. Utilizzando un’elevata frequenza di aggiornamento dello schermo, che deve essere di almeno 120 Hz, le lenti bloccano alternativamente l’occhio sinistro e quello destro per “sdoppiare” l’immagine e dare l’impressione della profondità. In pratica, il trasmettitore alterna un fotogramma destinato all’occhio sinistro e uno destinato all’occhio destro, mentre gli occhialini oscurano l’altra lente, il tutto a una velocità molto elevata, tale per cui non ce ne rendiamo neppure conto. Questo significa che la frequenza percepita è la metà di quella nominale, ovvero 120 Hz si trasformano in 60 Hz, ed è per questo che i televisori 3D attivi devono avere un’elevata frequenza, Questi occhialini funzionano con batterie ricaricabili e offrono una risoluzione Full HD a 1920x1080 pixel. Attualmente questa è la tecnologia più usata in ambito domestico. I primi modelli di televisori 3D attivi soffrivano di problemi di sincronizzazione, chiamati crosstalking e flicker: la chiusura delle lenti a volte non corrispondeva in modo perfetto ai fotogrammi mostrati sullo schermo, creando una leggera sovrapposizione delle immagini e quindi rendendo meno netti i contorni degli oggetti. Inoltre, la luminosità in alcuni casi era piuttosto bassa, a discapito della qualità percepita. Per fortuna sono stati

I 23


3D

SPECIALE

Precauzioni oni per l’uso Dopo lo straordinario io successo cinematografi grafico di Avatar, che ha segnato il vero punto nto di svolta per la diffufusione del cinema in 3D, sono stati svolti olti numerosi controlli circa gli eventuali rischi chi per la salute dovuti all’uso o improprio di questo strumento. Se oggi nei cin cinema nema i problemi sono stati ti risolti con l’ad l’adozione dozione degli occhiali mono uso, anche nel salotto di casa è bene prendere ndere qualche semplice se emplice precauzione. L’immersione nelle immagini che permette la visione tridimensionale, infatti, è più sicura se ci si trova comodamente seduti e non in piedi, onde evitare il rischio di vertigini. Meglio poi limitare la fruizione alla durata di un singolo spettaco-

fatti enormi passi avanti nel corso del 2010 e i modelli del 2011 hanno risolto questi inconvenienti, grazie a nuovi sistemi di sincronizzazione degli occhiali e a una maggiore luminosità del display.

Occhiali per tutti i gusti Gli occhialini per il 3D da salotto sono principalmente di tipo attivo e tutti i principali produttori propongono la loro offerta. I modelli Panasonic, per esempio, sono molto leggeri e facilmente regolabili per adattarsi alla conformazione di qualunque viso. Possono essere indossati sopra i normali occhiali da vista e sono dotati di funzione per lo spegnimento automatico quando rimangono fuori dall’angolo di visuale per più di cinque minuti. Gli occhiali si ricaricano collegandoli alla porta USB del televisore e Panasonic propone anche dei “pack” che contengono due paia di occhiali. L’attenzione al design di Sony è riscontrabile anche sui suoi occhiali 3D Bravia, anch’essi regolabili e molto avvolgenti nelle forme per garantire la massima comodità. La tecnologia Active Shutter permette a questi occhiali di regalare la visione di immagini alternate in Full-HD alla massima qualità possibile. Samsung può invece contare su una linea di occhiali pensata in modo specifico per i suoi televisori, come i velocissimi TV LED a 200 Hz. Il peso è di soli 30 grammi e integrano il ricevitore per la sincronia con il televisore e la batteria, a bottone o ricaricabile. La batteria fornisce fino a 50 ore di visione e per ricaricarla è sufficiente collegare gli occhialini a una normale presa elettrica. Questi sono soltanto alcuni esempi, dal momento che anche gli altri produttori, come LG e Philips, propongono modelli dalle funzioni e prestazioni analoghe.

24 I Euronics Magazine

lo, senza eccedere nella durata. In- fine, come sempre, una particolare attenzione deve essere prestata ai più piccoli. La visione dei film in 3D è controindicata dal Ministero della Salute per i bambini al di sotto dei sei anni di età.

Cosa serve per il 3D Per trasportare l’emozione del 3D dal grande schermo del cinema al salotto di casa sono necessari tre componenti fondamentali. Oltre agli occhialini 3D, serve naturalmente un televisore 3D e quindi predisposto alla proiezione delle immagini tridimensionali. Può anche trattarsi di un televisore predisposto per il 3D, quindi privo di trasmettitore per gli occhialini, se abbiamo un lettore Blu-ray o un altro dispositivo che sopperi-

sce a questa “mancanza”. L’ultimo elemento è quello dei contenuti: possono essere trasmissioni televisive realizzate in modo specifico per questo tipo di effetto oppure film 3D. Per questi ultimi è necessario possedere un lettore Blu-ray 3D. Anche se la tecnologia 3D domestica è disponibile di fatto solo dal 2010, sono stati fatti enormi passi avanti e la disponibilità di contenuti è cresciuta esponenzialmente. Tutti i film che arrivano al cinema con la tecnologia 3D sono disponibili

Glossario 3D 3D anaglifico: la “vecchia” tecnologia 3D, che usava filtri colorati per separare le immagini destinate ai due occhi, compromettendo però la resa cromatica. 3D autostereoscopico: tecnologia che permette di generare l’effetto 3D senza bisogno di occhialini. Utilizzata al momento dalla nuova console Nintendo 3DS. 42K2: la risoluzione di 4000x2000 pixel, chiamata anche Super Hi-Vision. Conversione 2D-3D: molti televisori 3D di nuova generazione sono in grado di rendere tridimensionali anche le normali immagini 2D, applicando algoritmi che calcolano la profondità in base alla messa a fuoco di ogni elemento. Flickering e crosstalking: difetti di visualizzazione di alcuni televisori 3D di prima generazione, in cui l’immagine destinata a un occhio veniva percepita in parte anche dall’altro occhio, rendendo sfocato il video. Frequenza (refresh rate): espressa in Hz, in-

dica quante volte per ogni secondo viene aggiornata l’immagine sullo schermo. LED: la tecnologia più diffusa nei televisori LCD di nuova generazione, con una griglia (Full LED) o una cornice (Edge LED) di piccoli emettitori di luce, che aumentano la brillantezza e la resa delle immagini. Occhialini attivi (o shutter): occhiali 3D, dotati di batterie, in cui le lenti vengono chiuse alternatamente, a grande velocità, in modo che ciascun occhio veda solo le immagini che gli vengono indirizzate. Il televisore che utilizza questa tecnologia trasmette un’immagine per l’occhio sinistro e una per l’occhio destro, alternate. Occhialini passivi (o polarizzati): privi di batterie, utilizzano la polarizzazione per far sì che ogni lente riceva solo l’immagine che le è indirizzata. I televisori che usano questa tecnologia mostrano contemporaneamente l’immagine per l’occhio destro e quella per l’occhio sinistro.


3D SPECIALE

Schermi senza occhiali La tecnologia procede rapida e spedita verso nuovi orizzonti e, mentre i televisori 3D sono in pieno sviluppo, qualcuno guarda già avanti per proporre la visione delle immagini tridimensionali senza l’ausilio degli occhialini. La prima a fare il suo ingresso in questo nuovo mondo è Nintendo con la sua console portatile 3DS. Lo schermo della piccola console è infatti in grado di aumentare la percezione della profondità delle immagini senza bisogno di indossare occhialini di alcun tipo. L’effetto è molto bello, ma perché sia godibile nel modo corretto è indispensabile che lo schermo sia tenuto perfettamente frontale e alla giusta distanza dagli occhi. Questa tecnologia funziona bene con uno schermo abbastanza piccolo pensato per una singola persona, ma non è al momento applicabile a un televisore da salotto davanti al quale siedono più spettatori.

Il presente e il futuro Un solo anno è bastato per far compiere alla tecnologia 3D dei passi da gigante. I problemi che affliggevano i primi modelli, ovvero le distorsioni dovute a una sincronia non perfetta e la scarsa luminosità, sono stati brillantemente risolti dai produttori. Anche gli occhialini attivi sono stati resi più leggeri e dotati di sistemi di trasmissione più efficienti. Tra le innovazioni più interessanti e promettenti va citata la tecnologia Cinema 3D di LG, che utilizza gli occhialini passivi. È probabile che in futuro anche gli altri produttori intraprendano questa strada, magari in parallelo rispetto a quella attualmente più diffusa degli occhialini attivi, ma la

società coreana è già molto avanti in questo senso e i primi prodotti sono in arrivo. Probabilmente i televisori di questo tipo saranno più costosi, in quanto utilizzano un pannello molto sofisticato, ma in compenso il prezzo degli occhialini sarà sensibilmente più basso, il che potrebbe renderla una soluzione conveniente se abbiamo una famiglia numerosa o desideriamo condividere con tanti amici la visione dei film in 3D. In ogni caso, quello che è certo è che l’avvento del 3D ha rappresentato una grande rivoluzione tecnologia nel campo dei televisori e che in futuro questa tecnologia sarà comune come lo è oggi il colore. COME LO SAI © 2010 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati.

anche in versione Blu-ray e i canali televisivi dotati di questa caratteristica stanno aumentando, con una particolare attenzione da parte di Sky. Per sfruttare però al massimo i nuovi schermi a tre dimensioni anche in assenza di contenuti adeguati, molti produttori hanno realizzato sistemi di conversione che permettono di vedere in 3D anche i contenuti a due dimensioni. Samsung, per esempio, ha realizzato un sistema di questo tipo in grado di ricostruire l’effetto 3D partendo da immagini tradizionali. Grazie a una particolare tecnologia che si basa su un potente processore dedicato, il sistema analizza la scena e identifica i dettagli in primo piano e quelli sullo sfondo, basandosi sulla nitidezza e la velocità dei movimenti. Il risultato è molto convincente e permette di dare nuova vita alla collezione di DVD e Blu-ray con l’aggiunta dell’effetto tridimensionale, oppure di gustare una partita pensata per essere vista in 2D con un nuovo effetto tridimensionale. Anche Sony propone un sistema di questo tipo sui suoi televisori Bravia Full-HD 3D. La pressione del pulsante 3D sul telecomando, infatti, attiva uno speciale algoritmo di conversione che permette di aggiungere la profondità tridimensionali alle immagini in 2D, siano esse in movimento o fisse, quindi funziona anche con le fotografie visualizzate sullo schermo TV. La conversione è compatibile con tutti i principali formati, inclusi i Blu-ray, i DVD e le trasmissioni TV. Sony ha esteso questa innovazione anche al campo dei videogiochi: da aprile del 2010 la PlayStation 3 è infatti in grado di gestire i giochi 3D, mentre a settembre è arrivato un nuovo aggiornamento software gratuito che consente anche la riproduzione dei Blu-ray 3D.

I 25


3D

SAMSUNG

Una nuova esperienza 3D Samsung introduce un nuovo sistema di comunicazione zione radio con gli occhialini, per eliminare qualsiasi difetto tto di sincronizzazione azione

Pronti per collegarsi in rete Tutti i nuovi mod modelli di televisori 3D Samsung a partire dalla serie 6500 in i su integrano già il trasmetti trasmettitore WiFi, per poterli collegar collegare direttamente alla rete senza fili di casa e sfruttare al me meglio le funzioni integrate. Sono dotati infatti anche della Sm Smart Experience completa, un pacchetto di strumenti c che ci permettono di naviga navigare liberamente su Internet, videochiamare attraverso Skyp Skype e scaricare nuove applicazioni, applicaz da installare e usare direttamente di sul televisore.

La maggior parte dei televisori evisori 3D sfrutta la tecnologia a infrarossi ssi per comunicare con gli occhiali attivi. ttivi. Quest’anno Samsung introduce una nuova ova tecnologia alternativa, che sfrutta un sistema stema di trasmissione a radio frequenza, simile imile a quello del Bluetooth. Possiamo così posizionarci con maggiore libertà di fronte allo o schermo, anche sdraiati, sicuri di non incorrere ere in imperfezioni dell’immagine come il crosss talk e il flickering flickering.

Bello e intelligente Per rendere ancora più piacevoli e definite le immagini, Samsung ha introdotto due importanti novità nella tecnologia LED Edge. La prima è che gli emettitori LED sono stati spostati sui lati, invece di essere posizionati sopra e sotto: in questo modo, il loro effetto non viene sprecato sulle bande nere che caratterizzano i film in formato wide, lasciandole di un nero intenso che fa risaltare meglio le immagini,

mentre la brillantezza viene concentrata nel cuore delle immagini. Ancora più importante è l’introduzione della tecnologia Micro Dimming, che divide lo schermo in 288 zone e ottimizza il contrasto per ottenere immagini ancora più nitide e neri più profondi. A queste soluzioni, progettate per garantire un’esperienza visiva sempre migliore, si affiancano le nuove funzioni Smart 3D, capaci di rendere le immagini incredibilmente realistiche grazie all’Auto 3D, che permette di riconoscere au-

tomaticamente la codifica video 3D migliore per ogni film. Il convertitore da 2D a 3D è inoltre in grado di rendere tridimensionali anche i video classici, mente il coinvolgente suono tridimensionale 3D Sound è in gradi di ottimizzare l’audio sulla base della profondità d’immagine.

Specifiche tecniche SAMSUNG D7000

Alla ricerca del massimo Con una cornice di appena 5 millimetri, la linea D7000 di Samsung dà il massimo risalto alle immagini. Il pannello a 800 Hz CMR, insieme alla tecnologia Micro Dimming, garantisce una resa spettacolare sia sul 2D sia sul 3D. Inoltre, la nuova trasmissione radio per la sincronizzazione con gli occhialini elimina qualsiasi difetto e permette una maggiore libertà di visione. Grazie alle funzioni Smart e al WiFi integrato, possiamo accedere a Skype HD per videochiamare gli amici in tutto il mondo, navigare su Internet e scoprire ogni giorno nuove applicazioni per rendere ancora più unico l’utilizzo di questo televisore. Le tre porte USB possono essere utilizzate per collegare dispositivi esterni da cui riprodurre film, foto e musica ma anche su cui videoregistrare direttamente le trasmissioni tele-

26 I Euronics Magazine

visive. Inoltre, grazie alla certificazione Gold DGTVi siamo sicuri di poter accedere ai servizi interattivi trasmessi con i canali del digitale terrestre, anche in HD.

Pannello: Edge LED 800 Hz CMR con Micro Dimming Risoluzione: 1920x1080 Tuner: DVB-T SAT-HD/Slot CI+ Collegamenti: 3 USB, 4 HDMI, Wi-Fi Internet: Samsung Smart TV 3D: Sì Note: One Design con cornice di soli 5 mm


3D PANASONIC

Panasonic punta su Plasma e LED Prestazioni eccellenti con le immagini in movimento e colori ricchi e intensi sono gli ingredienti per il successo di Panasonic nel 2011 Da sempre impegnata in prima linea nella realizzazione di televisori al plasma, Panasonic prosegue nella propria tradizione, senza però dimenticare il crescente mercato LCD. Caratteristica comune dei nuovi modelli è un’elevata frequenza, per garantire la massima fluidità delle immagini anche nella visualizzazione in 3D. Tutto questo senza dimenticare l’interazione e le nuove tecnologie, dal collegamento Internet tramite WiFi alla possibilità di mettere in pausa e poi riprendere la trasmissione dei programmi TV.

Qualità perfetta Il refresh rate di 400 Hz e il pannello IPS rendono questa linea di televisori, disponibili da 32 e 37 pollici, ideale per chi è alla ricerca della massima qualità. La retroilluminazione a scansione E-LED con Local Dimming si rivela perfetta con le scene più concitate, mentre la modalità ECO riduce il consumo energetico. Le funzioni Internet di Viera Connect permettono di utilizzare i servizi Skype, Facebook, Acetrax e molti altri.

COME LO SAI © 2010 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati.

La magia del plasma Con tagli da 42, 50, 55 e 65 pollici, questa linea di televisori 3D al plasma rappresenta la punta di diamante dell’offerta di Panasonic. Il display NeoPlasma Full-HD Progressive G14 si avvale delle tecnologie High Contrast Filter Pro e Sub Field Drive Intelligent Frame Creation Pro Motion a 600 Hz per eliminare qualsiasi tipo di imperfezione, dall’effetto scia al crosstalk, mentre l’Infinite Black Pro rende più intensi il nero e i colori. Le porte USB e l’alloggiamento SD Card permettono sia l’uso della funzione Time Shift, sia la visione direttamente da supporti di memoria esterni. Inoltre, l’adattatore WiFi in dotazione ci consente di sfruttare subito le funzioni Internet di questi televisori. Ci sono due paia di occhiali 3D attivi nella confezione.

La forza del plasma Grazie alla nuova tecnologia NeoPlasma, la gamma di Panasonic si arricchisce di modelli dalla resa ancora più spettacolare. Il moto-

Specifiche tecniche PANASONIC Serie DT30 Pannello: LCD LED IPS-alpha, retroilluminazione E-LED con Local Dimming Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre, digitale satellitare e digitale terrestre HD Collegamenti: 3 USB, 4 HDMI, Scart, S-Video, Component, Common Interface +, digital audio, LAN Internet: Viera Connect 3D: Sì

Specifiche tecniche PANASONIC Serie VT30 Pannello: NeoPlasma Full-HD Progressive G14 Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre, digitale satellitare e digitale terrestre HD Collegamenti: 3 USB, 4 HDMI, SD Card, Scart, S-Video, Component, Common Interface +, digital audio, LAN Internet: Viera Connect 3D: Sì

re 600Hz sub-field drive Intelligent Frame Creation Pro garantisce un’elevata velocità di refresh delle immagini, un elemento ancora più importante nel 3D, dove vengono alternati i fotogrammi per l’occhio destro e quello sinistro. La qualità di visualizzazione è inoltre garantita dall’Infinite Black Pro, per garantire una resa perfetta del nero e mettere in risalto gli altri colori. I modelli della serie VT30 si avvalgono anche dell’High Contrast Filter Pro, per offrire la massima resa in termini di contrasto. Il tempo di risposta per i televisori Panasonic di nuova generazione è di appena 0,001 millisecondi, quindi annullano completamente il fastidioso effetto scia e il Crosstalk, ovvero la sfocatura delle immagini in 3D.

L’eleganza del LED L’impegno di Panasonic nel campo del plasma non va a discapito della tecnologia LCD LED, come dimostrano i nuovi modelli del 2011. L’utilizzo della tecnologia IPS, In Plane Switching, garantisce una qualità perfetta anche se siamo posizionati lateralmente, con un angolo di visione di ben 178 gradi. Elevatissima anche in questo caso la frequenza del refresh, con retroilluminazione a scansione, per eliminare difetti sia nel 2D sia nel 3D.

I 27


3D

SONY

Un mondo in tre dimensioni TV, videogiochi, cinema, riprese amatoriali, fotografia: per Sony il 3D non è solo una nuova tecnologia, ma una filosofia che sarà alla base di tutto l’intrattenimento Sono poche le società che possono vantare una presenza capillare come quella di Sony nel mondo dell’entertainment. Dalla console PlayStation 3 ai grandi successi del cinema, dai televisori Bravia alle videocamere, il marchio giapponese è sempre protagonista quando si parla di spettacolo e divertimento. Per questo è importante il messaggio che Sony sta trasmettendo attraverso il proprio impegno nel 3D in tutti i campi, segno che non sarà certo una moda passeggera e che questo fenomeno dominerà la scena oggi come in futuro. Con la nuova serie EX720, per esempio, Sony porta il 3D e le funzioni evolute anche nei piccoli formati, a partire da 32 pollici, per arrivare fino ai modelli da 46 e 55 pollici. Il pannello Edge LED usa la tecnologia Motionflow XR 200 per raggiungere una velocità di aggiornamento di

I Blu-ray in 3D Ideale per riprodurre i film in 3D, questo lettore integra un gran numero di funzioni avanzate, capaci di arricchire l’uso del televisore. Compatibile anche con DVD e CD, oltre che con dischi contenenti file video compressi, come Xvid e Mpeg4, si può collegare al router tramite la porta LAN o con il dispositivo WiFi opzionale, per poter così accedere ai servizi Internet Bravia Qriocity e per navigare sul Web. La porta USB permette il collegamento di unità di memoria esterne e, grazie alla compatibilità DLNA, possiamo riprodurre direttamente file audio e video in numerosi formati.

28 I Euronics Magazine

Specifiche tecniche SONY Bravia EX720 THE GREEN HORNET Motion Picture © 2011 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati. The Green Hornet, related characters and hornet logo ™ & © 2011 The Green Hornet, Inc. Tutti i diritti riservati.

Fluido e completo

200 fotogrammi al secondo, che attenuta il cross talk grazie alla tecnologia Backlight Blinking. La porta USB consente la riproduzione di filmati e canzoni in quasi tutti i formati compressi, oltre a funzionare da memoria per la registrazione di programmi TV. L’adattatore WiFi opzionale è poi ideale per sfruttare le capacità Internet di questa serie, per esempio per videochiamare con Skype.

Il gioco esce dallo schermo Parlare di Sony e di 3D significa anche parlare di videogiochi. La celebre console PlayStation 3 è diventata perfettamente compatibile con il mondo 3D grazie a due aggiornamenti software automatici. Il primo, ad aprile del 2010, ha abilitato l’uso di videogiochi tridimensionali, da utilizzare in combinazione con un televisore dotato di questa tecno-

Specifiche tecniche SONY Lettore Blu-ray BDP-S480 Compatibilità: BD- / BD-R e BD-RE / BDAV e BDMV (SL e DL ) / Hybrid Disc BD-DVD-CD / DVD Video / DVD±R / ±RW / ±R DL / SA-CD / CD-DA / CD-R/RW Caratteristiche 3D: Riproduzione Blu-ray 3D e streaming 3D Collegamenti: 2 USB, HDMI, Component, digital audio, LAN Internet: Bravia Internet Video (Qriocity) 3D: Sì

Pannello: LCD 120/100Hz retroilluminato da Edge LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre Full-HD Collegamenti: 2 USB, 4 HDMI, Scart, S-Video, Component, Common Interface, digital audio, ingresso PC, LAN Internet: Bravia Internet Video (Qriocity), Bravia Internet Widget, Skype 3D: Sì

logia e gli specifici occhialini, mentre il 21 settembre del 2010, con il firmware 3.50, è arrivata anche la piena compatibilità con i Blu-ray 3D. Se disponiamo della console di Sony, dunque, non abbiamo neanche bisogno di acquistare un nuovo lettore Blu-ray: lo spettacolo è già servito.

Il complemento perfetto Per poterci godere al meglio un televisore 3D abbiamo bisogno di un lettore Blu-ray di nuova generazione, in grado di riprodurre i film tridimensionali. Sony ha dotato i propri lettori di numerosi strumenti avanzati, in grado di arricchire l’esperienza d’uso del TV, come porte USB per leggere video di ogni formato dai dischi fissi esterni, predisposizione per il collegamento wireless alla rete di casa, servizi Internet e compatibilità con lo standard DLNA. Ricordiamoci comunque che per poter vedere immagini in 3D è necessario che il televisore sia predisposto per questo utilizzo, il lettore Blu-ray da solo non basta.


3D LG

Da LG arriva il 3D senza stress Grazie alla tecnologia Cinema 3D, LG introduce i televisori tridimensionali con occhiali no stress Se troviamo troppo ingombranti e pesanti gli occhialini 3D tradizionali, saremo felici di scoprire la rivoluzione introdotta da LG con la tecnologia Cinema 3D, che utilizza gli occhialini polarizzati, ovvero privi di batterie e di ricevitore, quindi più leggeri, snelli ed economici. Al contrario di quanto avviene con gli occhiali attivi, dove il televisore trasmette immagini alternate per l’occhio sinistro e quello destro, con le lenti che si chiudono in sincrono in modo che ogni occhio percepisca solo il fotogramma corretto, con Cinema 3D le due immagini stereoscopiche vengono mostrate contemporaneamente sullo schermo, mentre la polarizzazione degli occhiali provvede a far sì che venga percepita solo quella corretta. I vantaggi di

Per chi vuole il massimo La tecnologia Motion Clarity Index 850 assicura immagini sempre perfette anche nelle sequenze 3D più concitate, grazie anche agli occhiali Cinema 3D che eliminano completamente qualsiasi difetto di sincronizzazione. Il sistema di retroilluminazione LED Plus, insieme allo Spot Control, rendono particolarmente nitida e cristallina la visione, mentre le funzioni LG Smart TV permettono di ampliare in modo enorme l’esperienza d’uso del televisore, con contenuti Premium, applicazioni scaricabili, giochi e molto altro ancora.

Lo spettacolo è più leggero Disponibile a partire dal formato a 32 pollici, fino a una massimo di 55 pollici, il modello LW570G è tra i primi a sfruttare la tecnologia Cinema 3D di LG, quindi è corredato da occhiali privi di batterie e sintonizzatore. Oltre a essere estrema-

mente comodi, sono anche sensibilmente più economici dei classici modelli attivi, quindi ideali se contiamo di invitare molti amici a guardare la TV 3D con noi o se abbiamo una famiglia numerosa. Come accessori opzionali possiamo acquistare anche l’adattatore wireless, ideale per sfruttare le funzioni Smart di questo televisore, e il telecomando Magic Motion, che funziona con il movimento e permette di “puntare” direttamente le funzioni che ci interessano.

Specifiche tecniche LG LW570G Pannello: Cinema 3D LED PLUS FULL HD Motion Clarity Index 600 Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre e Satellitare Collegamenti: 2 USB, 4 HDMI, LAN Internet: LG Smart TV 3D: Sì

questa soluzione sono molteplici: oltre agli occhiali più comodi e convenienti, non si verificano problemi di sincronizzazione delle lenti, quindi non ci sono i fastidiosi effetti di crosstalking e flicker che

Specifiche tecniche LG LW650G Pannello: Cinema 3D LED PLUS FULL HD Motion Clarity Index 850 Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre e Satellitare Collegamenti: 2 USB, 4 HDMI, LAN Internet: LG Smart TV 3D: Sì

si verificavano in alcuni modelli 3D dello scorso anno e che rendevano imperfetta l’immagine. Ricerche indipendenti hanno dimostrato che la percezione all’occhio umano è la stessa di un classico formato Full HD.

2300 LED per immagini più belle Altra importante innovazione presentata da LG nel campo dei nuovi televisori 3D è il sistema Nano Full LED. Grazie all’uso della nanotecnologia, le dimensioni di ogni singolo LED dietro al display è stata sensibilmente ridotta, in modo che ci siano più punti luminosi. Nello specifico, si arriva fino a 2300 LED, il doppio rispetto a quelli presenti in un normale televisore Full LED. Se poi estendiamo il confronto ai televisori LED Edge, la differenza diventa abissale: 2300 punti contro 300. Questo significa che le immagini risultano più luminose e brillanti, inoltre la luce viene diffusa in modo più uniforme su tutta la superficie. A questo si aggiungono le tecnologie Infinia Design, che riduce sensibilmente la cornice del TV, MCI 1000, per garantire immagini sempre perfettamente fluide anche nel 3D, e il pannello IPS, che offre una visione perfetta anche se siamo posizionati di lato rispetto allo schermo.

I 29


3D

SHARP

Colori perfetti anche in 3D Grazie alla tecnologia Quattron 3D, i televisori di Sharp non solo offrono colori eccezionali, ma hanno anche una luminosità superiore alla media e riducono i consumi Quattro colori al posto dei classici tre: è questa la scommessa su cui Sharp sta puntando con le proprie linee di televisori. L’aggiunta del giallo rispetto ai soli rosso, verde Il pannello da 46 pollici Full HD è di tipo Edge e blu permette di ottenere sfumature più realistiLED, affiancato da un subwoofer integrato da che e tinte più calde, che rendono le immagini 15 Watt. Oltre al decoder digitale terrestre in uniche rispetto a quelle offerte dai modelli di alta definzione offre anche il decoder DVBqualsiasi altro produttore. Nell’ambito dei televiS2, inoltre la porta USB può essere usata per sori 3D, l’implementazione della tecnologia la visione di film da supporti esterni e per il Quattron ha un doppio vantaggio: oltre a migliorare i colori, aumenta anche in modo sensibile la luminosità delle immagini, un risultatio ottenuto anche grazie al pannello X-GEN, che garantisce un rapporto di contrasto nativo superiore. Questo è partiTHE GREEN HORNET colarmente importante Motion Picture © 2011 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati. The Green Hornet, related characters and hornet logo ™ & © 2011 The Green Hornet, Inc. Tutti i diritti riservati. perché a volte la tecnologia 3D soffre di una resa più scura dei fotogrammi, rischio che nel caso di Sharp viene eliminato. Rispetto ai modelli tradizionali del- Sincronizzazione perfetta la stessa marca, è stato calcolato un aumento Un altro difetto che può verificarsi in alcuni televimassimo della luminosità pari all’80 percento. Il sori 3D è quello chiamato “crosstalk”. Poiché tutto corrisponde a una riduzione dei consumi, vengono alternate immagini tra l’occhio sinistro e anch’essa merito della tecnologia Quattron. quello destro a una velocità molto elevata, basta

Ingrana la quarta

Spettacolo ultrapiatto La serie LE925 si distingue per il design sottile Full Flat, privo di dislivello fra schermo e cornice, che rende il televisore ancora più piatto. I tasti sono a sfioramento e offre la funzione Time Shift, per rivedere o mettere in pausa

un programma quando ci si allontana. Integra il decoder DVB-S2 e la tecnologia Scanning Backlight 200, per immagini ancora più fluide. Nella confezione troviamo un paio di occhialini di tipo attivo e la chiavetta WiFi.

Specifiche tecniche SHARP Serie LE925

THE SOCIAL NETWORK © 2010 Columbia Pictures Industries, Inc. and Beverly Blvd LLC. Tutti i diritti riservati.

Pannello: X-GEN FULL HD EDGE LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre Full-HD + DVB-S2 Collegamenti: USB, HDMI, Scart, S-Video, Component, digital audio, VGA, LAN Internet: Aquos Net+ 3D: Sì

collegamento della chiavetta WiFi, inclusa nella confezione. Le tecnologie Quattron e Scanning Backligh 200 garantiscono immagini perfette e colori particolarmente brillanti, con una luminosità superiore a quella dei classici televisori 3D.

Specifiche tecniche SHARP Serie LE830 Pannello: X-GEN FULL HD EDGE LED Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre Full-HD + DVB-S2 Collegamenti: USB, HDMI, Scart, S-Video, Component, digital audio, VGA, LAN Internet: Aquos Net+ 3D: Sì

un minimo difetto nella sincronia tra occhiali e trasmettitore per creare un fastidioso problema di sovrapposizione, che rende meno nitidi i contorni delle immagini. Sharp risolve questo inconveniente grazie all’uso di pannelli LCD con un’elevata velocità di risposta, unito alla tecnologia 200 Scanning Backlight e a un sistema di apertura e chiusura delle lenti degli occhialini 3D particolarmente reattivo.

Un vero media center Per rendere più completa l’esperienza d’uso, i televisori 3D Sharp delle serie LE830 e LE925 integrano tutto quello che occorre per accedere a contenuti da chiavette USB, dischi fissi esterno e persino computer. La porta USB permette infatti il collegamento di dispositivi di memoria, dai quali è possibile riprodurre i filmati DivX anche in alta definizione. Inoltre è disponibile la funzione TimeShift, per mettere in pausa i programmi televisivi che stiamo guardando e riprendere la visione successivamente. Troviamo in dotazione anche una chiavetta WiFi, per il collegamento senza fili al router di casa, in modo da sfruttare la tecnologia DLNA e la navigazione attraverso Aquos Net+.


3D PHILIPS

Alla ricerca del massimo realismo Chiarezza delle immagini, purezza e fluidità sono gli ingredienti principali dei nuovi televisori 3D targati Philips La televisione non è più solo spettacolo: grazie alle nuove tecnologie dei modelli 3D e alle formidabili possibilità di condividere i contenuti, è diventata un’esperienza dal coinvolgimento totale. Per Philips, l’aspetto principale dei TV 3D di nuova generazione è la perfezione delle immagini, che grazie al realismo perfetto e alla fluidità delle scene riesce a trascinarci dentro all’azione. Il merito di questi risultati è prima di tutto del Perfect Pixel HD Engine, che analizza ogni singolo pixel in funzione di quelli circostanti, in modo da combinarne luminosità e tonalità per creare un effetto assolutamente naturale. A questo si aggiunge la tecnologia Ambilight

Spectra 2, brevettata da Philips, che proietta un fascio di luce sui lati del televisore, regolandone automaticamente il colore per abbinarlo alle immagini riprodotte e dando l’impressione che le immagini escano dallo schermo.

Al centro dell’azione Il tempo di risposta di appena 1 millisecondo, raggiunto grazie al pannello TV 200 Hz Clear LCD, assicura che anche nelle scene più concitate e frenetiche non ci sia assolutamente il fastidioso effetto scia presente nei modelli di qualche anno fa, permettendoci di assaporare fino in fondo le sequenze di azione più adrenaliniche. A

Bellezza ed ecologia I modelli della serie PFL8605M integrano tutto quello che possiamo cercare in un televisore di nuova generazione: immagini 3D in alta definizione, funzioni Smart, collegamento a Internet e una vasta dotazione di connessioni. La cornice super sottile e la tecnologia Ambilight Spectra 2 contribuiscono a dare l’impressione che l’immagine superi i limiti fisici del televisore, estendendosi all’interno della stanza. Il tutto con un’estrema facilità di installazione e di utilizzo, per far sì che l’esperienza d’uso sia sempre piacevole e positiva. La dotazione di collegamenti è notevole,

adatta a qualsiasi esigenza, con quattro HDMI di cui una di tipo 1.4, oltre a LAN, USB, Slot CI e CI+ . Il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente, grazie ai bassi consumi energetici, all’assenza di materiali pericolosi e alle impostazioni Eco per ridurre gli sprechi.

questo risultato concorre anche il Perfect Natural Motion, che valuta i movimenti degli elementi sullo schermo e corregge eventuali sfarfallii, sia nei programmi televisivi sia nei Blu-ray. L’esperienza è poi completata dalla tecnologia Invisible Sound, con due potenti amplificatori RMS da 10 Watt perfettamente integrati nella struttura del televisore, con suoni nitidi e corposi anche se non disponiamo di un impianto audio esterno.

Non solo 3D I nuovi modelli 3D di Philips integrano anche le funzioni Smart TV, per allargare l’esperienza al di fuori dei confini dello schermo. Possiamo controllare tutti questi strumenti tramite smartphone, accedere ai contenuti dei computer della rete, scoprire nuove applicazioni da usare direttamente sul televisore e navigare su Internet. Possiamo sfruttare la porta Ethernet LAN per collegare direttamente il TV al router di casa, oppure acquistare l’adattatore WiFi che va collegato a una delle porte USB. Queste possono anche essere utilizzate per la lettura di contenuti audio e video e per la registrazione delle trasmissioni.

Specifiche tecniche PHILIPS Serie PFL8605M Pannello: LCD Full HD, sRetroilluminazione a LED sui lati Risoluzione: 1920x1080 Tuner: Digitale terrestre Collegamenti: USB, 4 HDMI, SD Card, 2 Scart, S-Video, VGA, CI (dal 40” in su), digital audio, LAN Internet: Philips Net TV 3D: Sì

I 31



Magazine Speciale 3D