Page 1


IL SALE DOLCE DI CERVIA

Il sale della Salina di Cervia è un sale marino integrale

Parco della Salina di Cervia srl via Salara, 6 48015 Cervia (RA) tel. 0544.971765 fax 0544.978016 email: info@salinadicervia.it Seguici anche su: www.stanzadelsale.com www.salinadicervia.it

marino non raffinato, consentendo la presenza di tutti gli oligoelementi che si trovano naturalmente nell’acqua di mare, come lo iodio, lo zinco, il rame, il manganese, il ferro, il magnesio e il potassio. Il sole dolce di Cervia non sala di meno, ma sala diversamente, per una più limitata presenza dei sali amari, come i solfati di magnesio, di calcio, di potassio e il cloruro di magnesio, cioè di quelle sostanze per lo più insolubili, che danno al sale un retrogusto amaro. Educare al gusto e ad una sana alimentazione significa ricollocare il ruolo del sale come apportatore di minerali ed oligoelementi che consentono al nostro corpo di funzionare in maniera ottimale. Il sale dolce di Cervia è buono e fa bene.

www.studiofraiese.com

(naturale) prodotto, raccolto e confezionato secondo il metodo tradizionale. Non lavorato industrialmente, mantiene le sua naturale umidità (2%), che è tipica del sale


3

Editoriale “Giuseppe Palanti. Pittore, urbanista, illustratore” in corso al Magazzino del Sale Torre e il “concerto del compleanno” con Noa e l’orchestra filarmonica Arturo Toscanini. Non sono da

Sommario

meno Pinarella e Tagliata che, pur non avendo ricorrenze storiche da festeggiare, hanno messo in campo un ricco programma di eventi che si prolungano fino a settembre inoltrato. Se aggiungiamo le numerose iniziative delle

3

Editoriale

4

Venti anni della manifestazione “Cervia, la spiaggia ama il libro”

6

A Cervia lo sbarco degli scrittori

8

Cervia, la spiaggia ama il libro festeggia il Centenario di Milano Marittima con le visite guidate alla mostra di Palanti

14

Le proloco della Pinetina

16

Prosegue il Circuito Gastronomico del Sale

18

Redazionale a cura del Parco della Salina di Cervia

20

La produzione del sale a “raccolta multipla” e “la “rimessa del sale”

22

Eventi

26

Cervia & dintorni

29

Le ricette del mese

30

Notizie in breve

associazioni culturali e sportive che operano sul territorio, si completa il quadro delle opportunità di intrattenimento che spaziano dal divertimento alla cultura, dall’enogastronomia allo sport. Chi ha scelto di trascorrere a Cervia un periodo di Cesare Brusi

di riposo non ha certo motivo di annoiarsi! La

Direttore responsabile

varietà stessa del territorio suggerisce approc-

UN’ESTATE DI GRANDI EVENTI

ci alla località diversi e complementari fra loro: Pinarella e Tagliata invitano alla full immersion nella quiete del verde pinetale, ideale per famiglie con bambini e amanti della natura; Cervia offre il mix vita di spiaggia-suggestioni storico/culturali del centro storico con il comparto dei Magazzini del Sale e Borgo Marina; Milano

Riviera di Cervia augura Buon Ferragosto a

Marittima si propone per la passeggiata dello

tutti i suoi lettori e agli ospiti in soggiorno a

shopping e gli eleganti locali alla moda. Sug-

Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata.

geriamo, pertanto, agli ospiti italiani e stranie-

Questo numero

di “mezza estate” è dovero-

ri, ovunque siano alloggiati, di dedicare un po’

samente dedicato alla vacanza e alle proposte

di tempo all’esplorazione della città, consultan-

che la caratterizzano rendendola unica e indi-

do sull’opuscolo degli eventi o sul sito turistico

menticabile. E’ l’anno del Centenario della fon-

del Comune i programmi giornalieri. Da parte

dazione di Milano Marittima, la “città giardino”

nostra, invitiamo tutti, residenti e ospiti, a vi

ideata nel 1912 da un gruppo di imprenditori

sitare la mostra di Palanti che resterà aperta

milanesi guidati dal pittore Giuseppe Palanti.

fino al 30 agosto: è un tuffo salutare nell’arte

Numerosi eventi celebrano questo importante

di un grande pittore e nella storia di Cervia che

anniversario, primi fra tutti la grande mostra

non mancherà di stupire.

Riviera di Cervia.it Anno IX - n° 7 - Il mensile di attualità Cervese Edito da Associazione Commercianti Albergatori di Cervia Direttore responsabile: Cesare Brusi Vice Direttore: Giorgio Guberti Redazione: Giovanni Vestrucci, Antonio Ravaglioli, Carlo Pollarini, Monica Ascedu Redazione: Viale Roma, 53 - 48015 Cervia (RA) - Tel. 0544-913.913 Fax 0544-970.573 e-mail: redazione@rivieradicervia.it Coordinamento editoriale Ascom Cervia Srl Viale Roma, 53 - 48015 Cervia (Ra) Iscrizione: ROC n° 10471 del 29/08/2004 Registrazione presso il Tribunale di Ravenna n° 1232 del 25/05/2004 Pubblicità - Fotocomposizione e Impaginazione: Ascom Cervia Srl - Viale Roma, 53 - 48015 Cervia (Ra) Tel. 0544/913903 - Fax 0544/970573 - m.ascedu@ascomcervia.it Foto: Sintoni Urbano e Casadei Sandra, Foto Piero, Archivio Ascom, Montanari Giorgio, Ufficio Turismo del Comune di Cervia, Panzavolta Fabio, Foli Mauro; Stampa: TIPOGRAFIA MODERNA RAVENNA Via G. Pastore, 1 - 48123 - tel. 0544 450047 Tiratura 8.000 copie Per inviare materiale da pubblicare (opinioni, lettere, comunicazioni, ecc...) Redazione - Viale Roma, 53 - 48015 Cervia Tel. 0544/913.913 - Fax 0544/970573 - e-mail: redazione@rivieradicervia.it Il materiale ricevuto, anche se non pubbicato, non verrà restituito.


4

Cultura

VENTI ANNI DELLA MANIFESTAZIONE “CERVIA, LA SPIA

Il timone “barra a dritta” verso l’obiettivo che è quello di sostenere lo svilu di Laura Vestrucci Guerra che in questa edizione viene ricordato dopo la sua recente scomparsa, e l’elenco a seguire sarebbe lunghissimo. Al di là delle parole scritte dagli autori e dette dagli stessi e dai loro intervistatori, l’archivio fotografico della manifestazione già organizzato in digitale è un patrimonio di memoria storica. Nel corso degli anni gli incontri si sono diffusi dalla spiaggia, dagli stabilimenti balneari delle località di Cervia, Pinarella e Milano Marittima, e dal centro, in Viale Ravenna di fianco alla libreria LibrIncontro, ad altre piazze come presso la Fontana Del Tappeto Sospeso o in via Roma o negli hotel e anche nei locali barcaffetteria, come quest’anno al Just Cafè. Il successo della manifestazione ha dato motivo alle più

Il palco di Ferragosto

importanti case editrici di invitare Edizione numero 20 per la ma-

casual. Una “biblioteca”, poi, così

ria: Luca Goldoni, Licia Colò, Da-

i propri autori a presentare l’opera

nifestazione ”Cervia, la spiaggia

affacciata sulla linea di costa a

cia Maraini, Giancarlo Mazzucca,

di ultima uscita, ma anche molti

ama il libro” che nel 1993, con

pochi passi dalla risacca non si era

Dario Fo, l’indimenticabile Tonino

autori locali hanno avuto questa

uno slancio di creatività della

mai vista. Il 15 di agosto le an-

Confcommercio Ascom di Cervia,

tiche barche da pesca, i bragoz-

sdoganò la cultura come intrat-

zi dalle vele variopinte, dal largo

tenimento da spiaggia e portò

giungevano a riva e scaricavano

non solo i libri sull’arenile [quelli

autori, giornalisti e libri subito

già occhieggiavano dalle bag fra i

accolti sul palchetto di legno per il

costumi del cambio dopo bagno],

talkshow festoso di Ferragosto. Da

ma anche gli scrittori. Sulla spiag-

quel Ferragosto per 20 anni sul-

gia, non nei ritrovi comunque in

la spiaggia di Cervia, di fronte al

sintonia con la produzione lette-

Grand Hotel, migliaia di bagnanti

raria, vicino agli ombrelloni, con

hanno creato il cosidetto portic-

il pubblico e anche gli autori in

ciolo umano assiepandosi a fare

beachwear dress code, due pez-

da sponda allo sbarco di famosi

zi o shorts o bermuda e camicia

protagonisti della ribalta lettera-

Sergio Rizzo


5

Cultura

AGGIA AMA IL LIBRO” DENTRO LA STORIA NAZIONALE.

uppo del turismo in ogni contingenza, rimanendo legati alle proprie origini.

opportunità grazie ad una sensi-

salinità doc di difficile clonazione.

bilità degli organizzatori verso la

Si può clonare il gesto di sedersi

cultura della terra di Romagna.

tra persone del mestiere letterario

E non si può dimenticare la se-

a parlare di libri con i loro autori,

rie di appuntamenti con i Comuni

ma è indiscutibilmente irripetibi-

dell’entro- terra che sull’arenile

le che a idearlo e a farlo siano i

hanno presentato le proprie ec-

personaggi che qui fanno l’impre-

cellenze anche enogastronomiche

sa turistica e commerciale, ed è

e artigianali, offrendo degusta-

stata sempre palpabile la simpa-

zioni gustosissime. Dal 2003, si

tia che intercorre tra costoro, che

è aggiunto anche il progetto de-

per mestiere fanno ben altro, e

gli “Itinerari letterari in forma di

i più diversi letterati e giornalisti

spettacolo” che hanno fatto co-

ospiti. Una simpatia che è diven-

noscere in una modalità inedita

tata un’amicizia, un’amicizia che

luoghi e personaggi di Cervia e

ha creato una rete coinvolgendo a

della Romagna. Dal 2006, ai pri-

catena anche i tanti sponsor pub-

mi di agosto, una serata è stata

blici e privati che hanno creduto

dedicata alla Fondazione Cassa

sempre più nella forza di promo-

dei Risparmi di Forlì che ha potuto

zione del territorio insito nella

presentare in anteprima la grande

manifestazione. Come è naturale,

mostra in programma per l’anno

una simile kermesse, sebbene im-

successivo: il 6 agosto da poco

mersa nel clima del relax estivo

trascorso, quindi, si è presentata

da ferie, non potrà mai vivere

la grande esposizione del 2013

avulsa dal contesto sociopolitico

”Novecento. L’arte in Italia tra le

nazionale ed internazionale

due guerre”. Il fenomeno degli in-

ogni anno ha dovuto in qualche

contri letterari da Cervia si è poi

misura sapientemente dosare gli

diffuso a macchia d’olio in diverse

interventi connessi alla più scot-

località della riviera, ma non si è

tante attualità. E in questo 2012

presuntuosi affermando che il sa-

[che per la popolazione locale ha

pore del marchio cervese è di una

portato la celebrazione del Cen-

Giuseppe Ayala

e

Cervia ama il libro fra pace e guerra 2011 tenario della Fondazione di Milano Marittima nel 1912], il senso di incertezza legato alle vicende finanziarie addirittura mondiali ha prodotto, di certo, qualche ovvia misura di contenimento anche nella manifestazione, come d’altra parte si conviene, ma anche iniziative di solidarietà degli stessi operatori verso le popolazioni della nostra regione colpite dal recente sisma. Si sta così, nella storia, impegnati nel proprio particolare, si sviluppa con passione la propria professionalità, si procede nella proposizione di nuove forme di intrattenimento e si tiene il timone “barra a dritta” verso l’obiettivo che è quello di sostenere lo sviluppo del turismo in ogni

Lo sbarco dei Mille di Ferragosto 2011

contingenza rimanendo alle proprie origini.

legati


6

Eventi Autori, parole e sorprese in riva al mare… aspettando lo sbarco degli scrittori, il giorno di Ferragosto

A CERVIA LO SBARCO DEGLI SCRITTORI

Ferragosto tempo di cultura. Sulla spiaggia di Cervia sbarcano, come ogni anno, le migliori firme del panorama giornalistico e letterario italiano di Letizia Magnani

Lo sbarco di Ferragosto Cervia. Nell’anno del centenario di Milano Marittima, la manifestazione Cervia, la spiaggia ama il libro ha ben due compleanni da festeggiare. Oltre alle cento candeline di Milano Marittima, infatti, ci sono anche le venti della manifestazione, la più longeva d’Italia. Così, ancora una volta, il giorno di Ferragosto sulla spiaggia di Cervia, davanti al Grand Hotel arriveranno barche cariche di scrittori, giornalisti, parole e storie. E’ questa la conclusione della ventesima edizione di Cervia, la spiaggia ama il libro, la rassegna letteraria più famosa d’Italia, organizzata da Confcommercio Ascom Cervia. Il salotto letterario ripropone il suo modello contro lo sballo del Ferragosto. Ai turisti di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, Confcommercio Ascom Cervia regalerà 15 mila libri anziché “rumore e gavettoni”. “Un libro in ogni stanza” è infatti l’iniziativa, del tutto originale, degli operatori turistici cervesi, che, la mattina di Ferragosto, fanno trovare nelle stanze dei propri ospiti un libro. Il libro di quest’anno è “Racconti” di Tonino Guerra, nelle pagine firmate dal poeta che meglio rappresenta la Romagna, scomparso da poco, edito da Poligrafici Editoriale S.p.a – Il Resto del Carlino. Il volume è stato stampato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e in collaborazione con Cassa di Risparmio

di Ravenna, il Resto del Carlino, Confcommercio Ascom Cervia e APT Servizi Emilia Romagna. Si tratta di un omaggio al mare, al turismo, alla storia e all’Italia, un po’ come tutto il cartellone, dedicato quest’anno ai cento anni di Milano Marittima. “Ogni anno – spiega il presidente di Cervia, la spiaggia ama il libro, Terenzio Medri – vogliamo raccontare l’Italia con le sue penne. Così ospitiamo giornalisti e autori che dialoghino con il pubblico in un festival fatto di parole e pagine”. Un contenitore di sogni e parole. In un crescendo di momenti unici si arriva così all’evento dell’estate: lo “Sbarco degli autori di Ferragosto”. Appuntamento principe della rassegna, “lo sbarco” prevede che gli autori arrivino dal mare, su antiche imbarcazioni da pesca e si intrattengano in una festa senza uguali con i turisti davanti al Grand Hotel di Cervia, alle ore 11.00. Fra gli altri sbarcheranno quest’anno Luca Goldoni, autore di “Il mare nell’anima” (ed. Barberaedizioni), Maria Rita Parsi, con “Bambini” (ed. Viator), Marcello Fois, autore di “Il tempo di mezzo” (Einaudi), Roberto Barbolini, con “Ricette di famiglia” (Garzanti), Cristiano Cavina, con “Romagna mia!” (Laterza) e Alessandro Goldoni, autore di “2029” (Mursia editore). Ospiti d’onore

saranno Beppe Boni, vicedirettore de il Resto del Carlino, QN e Salvatore Giannella. Con la speciale partecipazione di Piero Focaccia. Condurrà la giornalista Francesca Cantiani. Nel corso della giornata, per festeggiare il Ferragosto si brinderà con lo spumante “Tiberiacum”, dell’Azienda Gordini Paolo del Consorzio “Il Bagnacavallo” di Bagnacavallo (RA), servito dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier, Sezione Territoriale della Romagna Uno spumeggiante ferragosto con lo spumante “Tiberiacum”. L’animazione in musica è garantita dal gruppo “Come eravamo”. La spiaggia ama il libro per la solidarietà Come di consueto il giorno di Ferragosto serve anche per far volare la solidarietà. Quest’anno la manifestazione sostiene la ricostruzione dell’Emilia, martoriata di recente dal terremoto. Per fornire un sostegno diretto alle imprese, ai lavoratori e alle Associazioni colpite dai violenti eventi sismici, la Confcommercio regionale ha attivato la raccolta fondi “RICOSTRUIRE INSIEME: FONDO DI SOLIDARIETA’ TERREMOTO-CONFCOMMERCIO EMILIA ROMAGNA”, che verrà gestito insieme alle quattro Ascom dell’Emilia Romagna interessate (Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia) unitamente alle Associazioni Commercianti di Mantova e Rovigo. Chiunque volesse farlo, potrà contribuire con una donazione sull’apposito conto corrente attivato presso: Unicredit Spa – Filiale Bologna Galvani Conto Corrente n. 000102101321 IBAN IT 74 C 02008 02430 000102101321 CAUSALE: SOLIDARIETA’ TERREMOTO EMILIA ROMAGNA Tutte le operazioni di bonifico verso tale conto, da qualsiasi banca, sono gratuite. Il ricavato sarà devoluto all’aiuto ai tre campi sfollati “adottati”

da Confcommercio, alla ricostruzione, alle Associazioni Confcommercio dei territori colpiti e, per il loro tramite, al sistema delle imprese e degli operatori del nostro settore che stanno vivendo questa difficile situazione. I tre campi ”adottati” al momento sono: Campo di Crevalcore (BO); Campo di Sant’Agostino presso la Parrocchia di Sant’Agostino (FE); Campo Budrione presso la Parrocchia di Budrione, Carpi (MO). Eventi collaterali Ritornano le storiche tende in spiaggia, dedicate ai primi cento anni di Milano Marittima e realizzate dall’antica Stamperia Pascucci di Gambettola, fondata nel 1826. Con i disegni del maestro Gianfranco Zavalloni. Nel corso della giornata inoltre verranno donate a tutti i turisti le pesche nettarine IGP di Romagna della Cooperativa Centro Servizi per l’agricoltura di Bagnacavallo C.S.A. di Confcooperative e le rose offerte dalla Cooperativa Rose e Fiori di Bagnacavallo di Confcooperative. In spiaggia sarà allestita anche una esposizione di elaborati in ceramica di Faenza, con il contributo della CCIAA di Ravenna e con la collaborazione della Provincia di Ravenna. Cervia, la spiaggia ama il libro è promossa dall’Associazione Culturale Cervia, la spiaggia ama il libro, con la collaborazione di Confcommercio Ascom Cervia, Regione Emilia Romagna, Camera di Commercio di Ravenna, Comune di Cervia, APT Servizi Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Cassa di Risparmio di Ravenna, Il Resto del CarlinoQuotidiano Nazionale, Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, Gapar Ravenna, Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna, Premio Ilaria Alpi. Il libro di Ferragosto è realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e in collaborazione con Cassa di Risparmio di Ravenna, il Resto del Carlino, Confcommercio Ascom Cervia e APT Servizi Emilia Romagna.


Personaggi

7


8

Mostre CERVIA LA SPIAGGIA AMA IL LIBRO FESTEGGIA IL CENTENARIO DI MILANO MARITTIMA CON LE VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA DI PALANTI Il calendario della manifestazione culturale promossa da Confcommercio Ascom Cervia ha proposto, in affiancamento agli incontri con gli autori, sette visite guidate alla grande mostra dedicata a Giuseppe Palanti, il pittore milanese che disegnò il piano regolatore di Milano Marittima. Le visite, organizzate in collaborazione con “Terre di Romagna”, il progetto di marketing territoriale ideato dalle due camere di Commercio di Forlì-Cesena e Ravenna, sono state guidate da Giovanni Vestrucci, consulente Confcommercio per il marketing e la promozione turistica e hanno coinvolto numerosi turisti ospiti di Cervia e delle località limitrofe. Il conduttore ha inserito le opere in esposizione (160 provenienti in gran parte da collezioni private) nel contesto storico culturale del primo Novecento, contrassegnato da profonde contraddizioni e da uno straordinario cambiamento di mentalità e di modo di vivere. Il richiamo alla nascita del turismo balneare cervese, e ancora prima alla costruzione della Cervia moderna a inizio ‘700, hanno fatto da cornice alla presentazione della mostra e al suo originale allestimento ideato dall’architetto Lucchi di Forlì al’interno del Magazzino del Sale Torre.

La mostra ha riscosso il gradimento dei visitatori che hanno avuto modo di conoscere il poliedrico artista milanese della prima metà del ‘900, pittore ritrattista, decoratore di arte applicata all’industria, costumista al Teatro alla Scala e geniale illustratore pubblicitario. Presenti, fra gli altri, anche i pronipoti che si sono compli-

mentati per l’originalità e la completezza dell’esposizione. A tutti i visitatori è stato consegnato l’ opuscolo di presentazione del progetto “Terre di Romagna” realizzato dalle Camere di Commercio di Forlì-Cesena e Ravenna per la promozione del territorio romagnolo. L’opuscolo contiene

la presentazione delle “eccellenze” culturali, ambientali ed enogastromiche delle province di Forlì-Cesena e Ravenna e propone soggiorni a tema in ogni stagione dell’anno. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto prossimo. E’ possibile prenotare visite guidate per gruppi presso Cervia Turismo (0544- 72424).

Il Progetto “Piano di marketing del territorio allargato delle province di Forlì-Cesena e Ravenna” è stato avviato in via sperimentale nell’aprile 2009; nel 2010 il Progetto ha continuato le sue attività ampliando i suoi campi di azione in Italia e all’estero ed è stata firmata la “Convenzione per lo sviluppo della promozione turistica ed economica del territorio di Forlì-Cesena e Ravenna per il periodo 2010-2012” che ha visto il coinvolgimento di partner sia pubblici, sia privati. Nel 2011 il progetto ha continuato ad ampliare il suo raggio d’azione, sempre con l’obiettivo principale di promuovere e realizzare delle iniziative di promozione del territorio allargato. Le iniziative sono solitamente suddivise in eventi all’estero, educational tour in entrata dedicati a stampa estera e tour operator, eventi sul territorio romagnolo e strumenti/pubblicazioni. Il progetto promuove il brand “Terre di Romagna”.


9

i di Mostre

PALANTI, IL NOVECENTO E LE TERRE DI ROMAGNA VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA “GIUSEPPE PALANTI. PITTORE, URBANISTA, ILLUSTRATORE”

In occasione del Centenario della fondazione di Milano Marittima, Cervia la spiaggia ama il libro propone un ciclo di visite guidate alla grande mostra del Magazzino del Sale Torre, allestita per il Centenario di Milano Marittima. A conclusione di ogni visita, presentazione del territorio di “Terre di Romagna” con suggerimenti di escursioni nell’entroterra.

Ore 18.00 delle seguenti date: mercoledì 1 agosto - giovedì 2 agosto - martedì 7 agosto giovedì 9 agosto - martedì 14 agosto


11

Eventi Con il patrocinio della

Con il contributo della

Con il patrocinio della

Cervia, la spiaggia ama il libro e la solidarietĂ 

Terremoto Emilia Al ďŹ ne di fornire un sostegno diretto alle imprese, ai lavoratori e alle Associazioni colpite dagli eventi sismici, la Confcommercio regionale ha attivato la raccolta fondi “RICOSTRUIRE INSIEME: FONDO DI SOLIDARIETĂ€ TERREMOTO-CONFCOMMERCIO EMILIA ROMAGNAâ€?, che verrĂ  gestito insieme alle

quattro Ascom dell’Emilia Romagna interessate (Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia) unitamente alle Associazioni Commercianti di Mantova e Rovigo. Chiunque volesse farlo, potrà contribuire con una donazione sull’apposito conto corrente attivato presso: Unicredit Spa - Filiale Bologna Galvani Conto Corrente n. 000102101321 IBAN: IT 74 C 02008 02430 000102101321 CAUSALE: SOLIDARIETÀ TERREMOTO EMILIA ROMAGNA

Si speciďŹ ca che tutte le operazioni di boniďŹ co verso tale conto, da qualsiasi banca, sono gratuite. Il ricavato sarĂ  devoluto all’aiuto ai tre campi sfollati “adottatiâ€? da Confcommercio, alla ricostruzione, alle Associazioni Confcommercio dei territori colpiti e, per il loro tramite, al sistema delle imprese e degli operatori del nostro settore che stanno vivendo questa diďŹƒcile situazione. Le Associazioni hanno attivato anche conti correnti propri che rimangono attivi. I tre campiâ€?adottatiâ€? al momento sono: t$BNQPEJ$SFWBMDPSF #0

t$BNQPEJ4BOU"HPTUJOPQSFTTP MB1BSSPDDIJBEJ4BOU"HPTUJOP '&

t$BNQP#VESJPOFQSFTTPMB 1BSSPDDIJBEJ#VESJPOF $BSQJ .0 

20

15 agosto 2012 Un libro in ogni stanza

Ferragosto con gli autori Appuntamento alle ore 11,00 sulla spiaggia di fronte al Gran Hotel di Cervia

www.cerviamalibro.it

www.tipograďŹ amoderna.com Via G. Pastore 1 - 48123 Ravenna (Zona Bassette) - Tel. 0544 450047 - Fax 0544 451720


12 12

Eventi


13

STIME – COMPRAVENDITE - AFFITTI Cervia Centro: A 100 m da tutti i servizi e a 400 m dal mare si propone appartamento composto da soggiorno, cucinotto, camera da letto matrimoniale, bagno, ampio balcone, posto auto. Richiesta: € 250.000,00 Cervia Centro: In palazzina nuova composta da solo due unità appartamento di mq 80 su due livelli con doppi servizi. Richiesta: € 280.000,00 Cervia Malva Nord: In zona tranquilla ma vicino al centro si propone ampio appartamento al piano terra con giardino con sala da pranzo, cucina abitabile, tre camere da letto, due bagni, garage. Palazzina composta da solo 9 unità. Richiesta: € 350.000,00 Milano Marittima: Stabilimento balneare completo di ogni attrezzatura, posizione interessante. Info in ufficio. Via G. Di Vittorio 12/A 48015 Cervia Tel. e Fax.0544/972457 Alsini Marco 333 8072113 www.europaimmobiliaremima.com info@europaimmobiliaremima.com

Cervia Viale Volturno 27 0544/971245 0544/971631 Mi.Ma Viale Gramsci 69/b 0544/992862 Fax 0544/998287 www.barbierivacanze.com www.agenziabarbieri.com ag.barbieri@cervia.com


14

Eventi

LE PRO LOCO D

Terre Eventi e Riviera dei Pini propongono due ricchi programmi di intrattenimento per i tu Il mercato, luogo di incontri

Se a Cervia opera il Consorzio

offerta turistica.

Pinarella, in

Cervia Centro e a Milano Marit-

particolare, ha saputo sviluppare

tima la Pro Loco Project, a Pina-

un moderno centro commerciale

rella e Tagliata sono attive la Pro

che l’ha dotata di tutti i servizi

Loco Terra Eventi e l’Associazione

necessari alla vita quotidiana dei

Riviera dei Pini, due giovani real-

residenti e all’ospitalità turistica.

tà che hanno molto da insegnare

Così, oggi le due località della

alle consorelle più blasonate.

costa cervese si presentano sui

E’ merito loro, infatti, se il calen-

mercati italiani ed esteri consape-

dario degli eventi cervesi ha sa-

voli dei propri punti di forza e con

puto differenziarsi individuando

un rinnovato appeal che attrae

iniziative vincenti anche fuori dal

un pubblico variegato di turisti,

contesto del centro storico citta-

composto non solo di famiglie,

dino – il quadrilatero dei salinari

che restano il target principale di

e il comparto dei magazzini del

riferimento, ma anche di giovani,

sale- e delle rinomate vie dello

sportivi, amanti del verde e della

shopping della “ città giardino”.

vacanza attiva. Quando le storiche colonie, costruite nel ven-

Pinarella e Tagliata hanno nella

tennio fra le due guerre mondiali,

storica pinetina – 3 km di verde

saranno finalmente recuperate in

in riva al mare- la carta vincen-

una nuova prospettiva turistica,

te con cui caratterizzano la loro

il panorama dell’offerta turistica

PINARELLA EVENTI


15

Eventi

ELLA PINETINA

uristi di Pinarella e Tagliata. Gli appuntamenti da non perdere e il segreto del loro successo

sarà completato e il richiamo del-

mando la sua attività da maggio

la “costa verde” diventerà ancora

a settembre, per rendere viva Pi-

più avvincente.

narella in ogni stagione. Accanto ai grandi eventi ha costruito una

Fin d’ora, però, è doveroso se-

rete di iniziative capillari –merca-

gnalare il vero punto di forza

tini, sfilate di auto e moto stori-

delle iniziative delle due Pro

che, laboratori didattici ed eno-

Loco, il “quid” che le rende uni-

gastronomici…- che soprattutto

che e distintive nel territorio di

in estate si susseguono senza

appartenenza: l’unità d’intenti e

sosta. Il nome del programma è

di azione fra imprenditori e resi-

accattivante: “ il Mare nel casset-

denti. Gli uni e gli altri costitu-

to…un incrocio di tradizioni, sa-

iscono una straordinaria “forza

pori e cultura”. La new entry degli

di volontariato” che si muove

intrattenimenti è “ Il paese dei

all’unisono, senza distinzione di

balocchi” appositamente ideato

interessi, per il medesimo obiet-

per i bambini.

tivo di promuovere le località. Non sarebbero possibile eventi

La Pro Loco Riviera dei Pini di

come la Sagra della Seppia o la

Tagliata

Festa del Turista senza la dedizione gratuita di centinaia di vo-

Originalità delle idee e forte lega-

lontari “nostrani”. Ne consegue

me con la tradizione romagnola

che qui la tradizionale ospitalità

ne caratterizzano da sempre l’at-

romagnola è ancora più schietta

tività. I limitati spazi a disposizio-

e diffusa in alberghi, campeggi,

ne – la piazza il viale centrale, il

stabilimenti balneari, ristoranti,

lungomare – , lungi dal costituire

appartamenti e negozi. Provare

impedimento, hanno stimolato la

per credere: è sufficiente par-

fantasia che ha saputo individua-

tecipare ad una delle iniziative

re eventi in perfetta sintonia con

del calendario estivo per trovarsi

la località e con lo spirito della

coinvolti in questo clima “amica-

sua gente. La presenza caratte-

le” che coinvolge i turisti di ogni

rizzante della pineta, che proprio

età e provenienza.

da Tagliata inizia il suo percorso lungo la costa in direzione Pina-

La Pro Loco Terra Eventi di

rella, rende più semplice l’orga-

Pinarella

nizzazione degli eventi: il verde dei pini, il cielo stellato insieme

Di recente costituzione, vanta nel

con le luci del commercio rendono

suo programma eventi di primo

inutile il ricorso a effetti speciali

piano come la Sagra della Seppia

e costose scenografie. Una buona

e il Festival Internazionale de-

musica e i sempre validi balli po-

gli Aquiloni. Ha lanciato la sfida

polari sono ingredienti sufficienti

della destagionalizzazione spal-

di un divertimento genuino.

Manifestazioni dell’associazione Riviera dei Pini Tagliata - P.le dei Pesci ore 21.00

lunedì 13 agosto Festa del Turista - Orchestra romagnola festa in piazza per ballare e divertirsi con la musica delle orchestre romagnole, vino e ciambella verranno offerti gratuitamente a tutti giovedì 23 agosto Festa del Turista - Orchestra romagnola festa in piazza per ballare e divertirsi con la musica delle orchestre romagnole, vino e ciambella verranno offerti gratuitamente a tutti mercoledì 5 settembre La piazza in festa una serata di intrattenimento musicale per ballare in piazza sotto le stelle. Ballerini M° Decio Rossi. dal 5 giugno al 4 settembre, tutti i martedì, La via delle cose dimenticate, esposizione e vendita di prodotti tipici dell’artigianato e della gastronomia tariffe: gratuito Ente promotore: Associazione Pro Loco Riviera dei Pini c/o Studio Amaducci Viale Tritone, 15a 48015 Pinarella di Cervia (RA) Tel.: 338 9577576 - 0544 980530 info@rivieradeipini.it; roberto@studioamaducci.it http://www.rivieradeipini.it/


16

Ristorazione

PROSEGUE IL CIRCUITO GASTRONOMICO DEL SALE L’edizione speciale 2012 dedicata al Centenario della Fondazione di Milano Marittima sta avendo ottimi riscontri da parte di un pubblico attento alla qualità e alle proposte creative legate alla tradizione

Prosegue la seconda edizione del

proprio “laboratorio permanente

Circuito Gastronomico del Sale, il

del gusto” .

ciclo di serate con menù a tema

Il presidente del sindacato risto-

che coniugano la migliore tradizio-

ratori Confcommercio Cervia, Um-

ne culinaria cervese con l’innova-

berto Bagnolini, espime la propria

zione della cucina contemporanea.

soddisfazione per il buon anda-

Tutti i martedì, fino al 2 ottobre, i

mento dell’iniziativa e si compli-

ristoratori Confcommercio pro-

menta con i colleghi chef per le

pongono un menù creativo che è

proposte gastronomiche che ri-

possibile consultare sul depliant

lanciano la grande tradizione della

dell’iniziativa o sul sito internet

ristorazione cervese.

del Circuito (www.cerviaintavola.

pologie di ristoranti, è un “ami-

il servizio e la location e, dietro le

I menù degustazione hanno un

it). La circostanza del Centenario

cizia imprenditoriale” in cui vige

quinte, gli ottimi chef con le loro

prezzo di euro 35,00 per i menù

ha incoraggiato l’inserimento nei

la regola dell’aiuto vicendevole

squadre di professionisti.

di pesce e di euro 25,00 per i

menù di ingredienti e piatti tipici

nella promozione e dello scambio

Le serate del Circuito Gastrono-

menù di carne. Nella pagina a

della cucina meneghina con gu-

di esperienze sulle possibili inno-

mico del Sale di Cervia hanno in

fianco il calendario delle prossime

sti giovani e sapori avvincenti,

vazioni. Nei ristoranti del circuito

comune alcune caratteristiche: il

serate.

lasciando a ogni chef la libertà di

gastronomico del sale una com-

prezzo unico comprensivo di be-

esprimersi a piacimento.

plessità di fattori fa la differenza:

vande, l’orario libero per cenare,

Informazioni:

la materia prima e la lavorazione,

la tendenza a creare un vero e

Ascom Cervia tel. 0544-913913.

Il circuito, aperto alle diverse ti-

Confcommercio


Ha preso il via il 6 agosto la “cavadura” del sale dolce. 20 gli operai impegnati nella raccolta

Sale di Cervia: nel vivo della raccolta L’annata 2012 si annuncia eccezionale. Il clima e il sole hanno creato le condizioni perché il sale di quest’anno sia ottimo e per la sua prematura maturazione

di Letizia Magnani

Ha preso il via il 6 agosto la raccolta del sale dolce di Cervia. La “cavadura”, per usare il termine della tradizione è il momento più importante dell’anno salifero, in quanto si concretizza il lavoro di un intero anno in salina. Viste le eccezionali condizioni meteo la raccolta 2012 si annuncia di grande qualità. Il sale nei bacini è già spesso e questo consente al Parco della Salina di antipare di circa due settimane il rito della raccolta del sale. Anche per questa annata, che quindi si annuncia ottimale per il prezioso minerale, la raccolta interesserà un intero rango, ovvero tre bacini salanti larghi circa 160 metri e lunghi circa 1 chilometro, di cui i primi due bacini ad esclusivo utilizzo alimentare, mentre l’ultimo, meno curato, ad uso industriale. Sarà questo il sale destinato alle strade, come antigelo e in caso di emergenza neve. “Il livello di sale formatosi nei bacini salanti – spiega il Presidente del Parco della Salina di Cervia, Giuseppe Pomicetti – era a fine luglio già superiore a quello dello scorso anno al 20 agosto di allora, pertanto ci sono tutte le condizioni favorevoli affinché si dia inizio alla raccolta. Il buon lavoro fatto dai nostri tecnici, coordinati da Federico Caselli, il responsabile tecnico del Parco della Salina, e le condizioni climatiche favorevoli, ci permettono di iniziare la raccolta con paio di settimane di anticipo rispetto alla normalità”. “Già dai risultati della raccolta del salfiore di Cervia si preannuncia una raccolta estrema qualità e piacevolezza al palato – prosegue Pomicetti - e di una dolcezza inconfondibile che non altera i sapori delle pietanze. Speriamo che le condizioni meteo siano favorevoli anche durante la raccolta, al fine di assicurare una buona scorta anche per il prossimo anno”. Di sale in aia infatti ne è rimasto molto poco dal passato, poiché l’emergenza neve che si è verificata in febbraio ha costretto la salina di Cervia a porre mano al sale stoccato per far fronte a tutte le richieste. Inoltre il sale di Cervia è un prodotto sempre più ricercato per le sue qualità alimentari e la domanda è in continua crescita. “Il trend della domanda – spiega Pomicetti – è molto lusinghiero, così speriamo che questa annata sia buona per quantità e qualità. Ci sono tutte le premesse perché ciò si verifichi. E’ motivo di grande soddisfazione sapere che la salina è in salute, che il raccolto sarà buono e che la domanda dei nostri prodotti è in continua crescita, anche perché questo ci consente di chiudere il bilancio in positivo e di avere ricavi da reinvestire nel parco, per la conservazione dell’ambiente naturale, ma anche per incentivare l’economia che il parco produce. Attualmente lavorano in salina 28 persone stipendiate. Si tratta di risultati che solo poche stagioni fa sembrano impensabili”. La raccolta del sale, che partirà lunedì 6 agosto, impegna venti persone per un periodo di circa un mese. Inoltre è possibile, per i turisti, i cittadini, i curiosi, far visite guidate nel mondo produttivo della salina, con partenza dal centro visite del Parco della Salina alle ore 9.30. la prenotazione è obbligatoria. Info: e prenotazioni: 0544973040. Redazionale a cura del Parco della Salina di Cervia


20

La nostra storia

LA PRODUZIONE DEL SALE A “RACCOLTA MULTIPLA” E “LA RIMESSA DEL SALE” di Renato Lombardi Con il mese di agosto la produzione del sale raggiunge il suo apice. Per secoli il sale ha rappresentato il filo conduttore della storia di Cervia, per il suo valore strategico di elemento fondamentale per ’alimentazione degli uomini e degli animali e per la conservazione dei cibi e degli alimenti. Si è dato vita nel corso dei secoli ad un grande laboratorio chimico naturale, governato dalla sapiente regìa dei salinari, in grado di imbrigliare le acque del mare, incanalarle nella scacchiera dei bacini evaporanti per favorire l’azione del sole e del vento e, attraverso un processo di progressiva evaporazione dell’acqua del mare, di pervenire alla fase finale della cristallizzazione e della produzione del prezioso “oro bianco. Quello che ha caratterizzato per secoli la produzione del sale è stata la modalità di produzione “a raccolta multipla” o “artigianale”, prima della trasformazione in “raccolta unica” o “industriale” avvenuta dopo la campagna salifera del 1959. Oggi delle vecchie 149 saline artigianali, che componevano lo stabilimento salifero, rimane la Salina Camillone, gestita dal Gruppo Culturale Civiltà Salinara. Oggi la Salina Camillone è la Sezione all’aperto del Museo del Sale e ”Presidio di Slow Food”.. In questo articolo vengono descritte le fasi della preparazione delle saline, della loro messa in produzione, della raccolta e della “rimessa del sale”. Una documentazione relativa a queste attività (documenti, immagini d’epoca, attrezzi di lavoro), è conservata presso il Museo del Sale di Cervia. Nel periodo estivo il Museo è aperto tutte le sere dalle ore 20,30 alle 23,30. Il Gruppo Culturale Civiltà Salinara organizza “Visite guidate all’antica Salina Camillone”, al giovedì e alla domenica pomeriggio, alle ore 17. Con “Salinaro per un giorno”, al martedì pomeriggio, nella salina Ca-

La Salina millone, i turisti possono vivere l’emozione di vestire i panni del salinaro e sperimentare i “fondamentali” del lavoro in salina e della raccolta del “sale dolce” di Cervia. Con “Sapore di sale”, nel secondo fine settimana di settembre verrà riproposto uno dei momenti più importanti della vita dei salinari: la fase conclusiva della “rimessa del sale” negli storici magazzini La preparazione della salina artigianale o a “raccolta multipla ” La fase di preparazione della salina iniziava verso la fine di marzo, primi di aprile, per scolare le acque di basso grado di salinità accumulate nei bacini di prima evaporazione (detti morari) a seguito delle piogge del periodo autunno-inverno. Scolate le acque, l’operazione che seguiva era quella della pulizia dei bacini e della ricostruzione degli arginelli. Le operazioni miravano a rendere più efficace il funzionamento dei bacini di prima evaporazione. Nelle vasche asciutte, veniva poi immessa acqua di mare per fare acquisire impermeabilità al fondo. Il lavoro di preparazione della salina proseguiva nelle servitrici. Si procedeva poi alla pulizia dei bacini con il gavaro togliendo lo strato di melma che si era accumulato nei mesi precedenti. L’operazione

era denominata “sgavaratura” e si procedeva poi al livellamento dei fondi. Dopo la sgavaratura si effettuava la riparazione degli argini (vargulen). Finita questa fase di lavoro si cominciava a inserire un piccolo strato di acqua a basso grado di salinità, denominata bastarda, per fare acquistare solidità al terreno e perché non diventasse friabile. Quando l’acqua raggiungeva i 22/23 gradi Bé, si procedeva alla cilindratura dei bacini con il cilindro rigato (cotg in dialetto), per spianare meglio le superfici dei bacini. Quando le superfici erano asciutte si usava un cilindro liscio (cutgena), di dimensioni più piccole del precedente, per rendere liscio il fondo dei bacini. Il processo di evaporazione nella salina artigianale Il processo di formazione del sale avveniva per successive fasi di evaporazione e di aumento del grado di salinità dell’acqua, sotto l’azione congiunta del sole e del vento. L’altezza dell’acqua nei bacini di prima evaporazione veniva portata a cm.8. Nei morari, sempre bacini di prima evaporazione, lo spessore dell’acqua si riduceva a cm. 5. Il grado di concentrazione salina aumentava a 6 gradi Bé. Dal moraro l’acqua viene trasferita per caduta naturale nel cosidetto gaitone. Diminuiva lo spessore dell’acqua e aumen-

tava il grado di salinità (8 gradi Bé). L’acqua veniva poi immessa nella volta, che era un canaletto di divisione dei bacini, che doveva “servire” la seconda evaporazione. Il passaggio successivo dell’acqua era nei lavorieri, dove raggiungeva i 14 gradi Bé. Si passava poi alla terza fase di evaporazione, che avveniva in primo luogo nei corboli. Dai corboli l’acqua veniva fatta passare nelle servitrici, dove raggiungeva i 25 gradi Bé ed iniziava un primo processo di cristallizzazione del sale. Le servitrici (4^ evaporazione) dovevano servire costantemente i cavedini (bacini salanti). I cavedini costituivano l’ultima fila dei bacini salanti, dove l’acqua raggiungeva i 27 gradi Bè e dove si formava e si raccoglieva il sale. Il canaletto di scolo erano denominato gemine. Serviva per cambiare l’acqua e toglierla dai bacini quando a causa delle piogge diminuiva il grado densità dell’acqua. Il ciclo completo della produzione del sale durava 5 giorni. Esaurita la fase di raccolta, si immetteva nei cavedini nuova acqua per completare ancora il ciclo della cristallizzazione. Nella fase della raccolta, che coinvolgeva il salinaro e i suoi familiari, il sale veniva spinto con il gavaro di maggiori dimensioni in prossimità degli arginelli. Il sale raccolto veniva portato con la paniera


21

La nostra storia

(panira) nella cassetta del carriolo. Con il carriolo il sale veniva trasportato nell’aia di deposito del sale, denominata tomba. Il cumulo del sale (e mont de sèl) veniva ricoperto con stuoie (sturi) di giunco vallivo, intrecciato a maglie fitte, per proteggerlo dalle piogge. Il sale accumulato sulla “tomba” veniva poi successivamente trasportato con le burchielle nei magazzini del sale per la cosidetta rimessa del sale al termine della stagione estiva. Era l’ultima fase di un ciclo produttivo straordinario, che richiedeva perizia, esperienza, saperi accumulati e tramandati da generazione a generazione, impegno e lavoro notevoli. La rimessa del sale La “rimessa del sale” costituiva il momento conclusivo del processo produttivo, che si svolgeva nelle antiche saline “a raccolta multipla” e consisteva nel trasporto e nel deposito del prezioso “oro bianco” nei Magazzini del Sale.

La produzione avveniva nei bacini dove l’acqua del mare, opportunamente incanalata dall’uomo, utilizzando tecniche e saperi di una tradizione millenaria, aumentava progressivamente il grado di salinità sotto l’azione congiunta del sole e del vento fino a trasformarsi in sale. Il prodotto veniva provvisoriamente accumulato nelle aie, denominate “tombe”. Al termine dell’estate il sale veniva trasportato negli storici Magazzini Torre e Darsena, costruiti rispettivamente nel 1691 e nel 1712, che avevano una capienza di 130.000 e 100.000 quintali di sale. Il trasporto del sale avveniva utilizzando le burchielle, le tipiche imbarcazioni a fondo piatto, costruite in legno . Dal 1925 vennero sostituite con imbarcazioni costruite in lamiere d’acciaio. Avevano una lunghezza di m. 12,20, larghezza di m.2 e altezza di costruzione di m.1,12. Le burchielle in legno portavano fino a q.80 di sale; quelle in me-

tallo fino a q. 100. La “rimessa del sale” era articolata in 4 fasi: 1) il trasferimento delle burchielle nelle zone dei fondi saliferi; 2) il carico delle burchielle e il trasporto del sale fino ai Magazzini; 3) lo scarico del sale con relativa misurazione; 4) il deposito del sale nei magazzini. Le burchielle dovevano coprire, nella rete di canali delle saline, distanze che andavano dai 2 ai 5 chilometri, a seconda della collocazione dei fondi saliferi. Le operazioni di traino delle burchielle avvenivano per coppie di salinari. Di norma per il traino uno dei salinari utilizzava una lunga fune (la resta) che terminava con un largo anello impiombato, da infilare a tracolla. L’altro salinaro utilizzava un lungo remo, o con funzione di timone, o con funzione propulsiva della barca spingendolo con forza nel fondo melmoso dei canali. Particolarmente difficoltoso era il passaggio sotto

le arcate dei ponti. Complesse erano anche le fasi dello stivaggio del sale nei magazzini. Fino ai primi anni del Novecento si svolgevano utilizzando un’apposita squadra di facchini del sale (i bastasi). L’introduzione di nastri trasportatori nel 1912 consentirà poi di rendere più razionali le operazioni di deposito del sale. Tutte queste operazioni, fino al deposito finale nei magazzini, venivano seguite con una grande partecipazione dalle famiglie dei salinari e dalla popolazione. Dall’esito della “rimessa del sale” dipendeva lo stato di benessere e di tranquillità delle famiglie. Una produzione abbondante era il premio di tante fatiche, prima del riposo invernale. La rievocazione della storica “rimessa del sale” a cura del Gruppo Culturale Civiltà Salinara, in programma nel secondo fine settimana di settembre, ha assunto negli ultimi anni anche un rilievo turistico, oltre che culturale.


22

Eventi

EVE selezione di brani che mescolano il

0544-974440 / 993435 /72424

repertorio classico della filarmonica emiliano-romagnola con le canzoni

dall’8 al 15 ottobre

di Noa.

Lungomare Deledda, Cervia World master sculture di sabbia

Fino al 30 agosto

comunecervia.it

Magazzino del Sale Torre, Cervia

http://centenariomilanomarittima.

Giuseppe Palanti. Pittore, urbanista,

comunecervia.it

illustratore Mostra del Centenario di Milano

Martedì 14 agosto

Marittima

Viale Ravenna, Milano Marittima, ore

Orario:

21.30

da martedì a venerdì ore 17.30 -

Concerto del compleanno

23.00, sabato e domenica ore 9.30

Il 14 agosto alle ore 21.30 è in pro-

-12.30 e 17.30- 23.00 ( chiusura

gramma il concerto della cantante

lunedì). Biglietto

€ 5,00 – ridotto

di origini israeliane Noa, affiancata

€ 4,00 studenti e over 65 - gratu-

dalla Filarmonica Arturo Toscanini,

ità: fino a 12 anni – Info. Tel.: 0544

una delle più importanti orchestre

979221

sinfoniche italiane. Il concerto, dal ti-

centenariomilanomarittima@

tolo “Noa Neoclassica”, presenta una

Ilario Fioravanti, architetto, pitto-

il 29 gennaio 2012 all’età di 89

re, scultore cesenate, scomparso

anni, aveva anche casa a Cervia

I biglietti (a un costo variabile da 12

Campionato del Mondo di Sculture di

a 30 euro) sono disponibili presso gli

Sabbia per Nazioni sulla spiaggia lib-

Uffici IAT del Comune.

era di Cervia. Partecipano venti cam-

Il luogo prescelto è Piazzale Ravenna,

pioni suddivisi in 10 gruppi da due

a ridosso della storica pineta di Milano

persone provenienti da ogni parte del

Marittima e dello Stadio dei Pini.

pianeta. Essi hanno a disposizione 3

Biglietto: platea € 30,00 - tribuna €

giorni per realizzare le loro sculture,

25,00 - posto in piedi € 12,00

rispettando i canoni internazionali

per prenotazioni:

secondo i quali la sabbia deve essere

Uffici di informazione turistica tel.

impastata solo con acqua e non può


23

Eventi

ENTI

successo “Sarò Libera”, pubblicato

avere al suo interno nessun supporto

balneari festeggiano il ferragosto con

rigido. Solo a lavoro ultimato è con-

una notte di festa in riva al mare.

sentito spruzzare sulla scultura una

Ogni bagno allestisce un programma

soluzione di acqua e colla che crea

di attrazioni con musica e ballo in

una pellicola impermeabile che man-

primo piano.

è l’Inferno”. L’album ha conquistato il

lo scorso settembre e aggiornato in

primo posto della classifica di vendita

febbraio in versione Sanremo Edi-

raggiungendo il traguardo del Disco

tion, che include il brano con cui ha

d’Oro in poche settimane. In scaletta,

trionfato alla sessantaduesima ed-

oltre a “Sarò libera”, “Oltre” e “A me

izione del Festival di Sanremo, “Non

piace così”.

tiene la sabbia umida e compatta. Info: Sportur Club tel. 0544-974395

Giovedì 23 agosto

www.sportur.com

Piazza Garibaldi, Cervia, ore 21.15 Emma in concerto

mercoledì 15 agosto

Dopo Roberto Vecchioni e Noa il

Spiaggia di Cervia, Milano Marittima,

terzo e ultimo concerto del Cente-

Pinarella e Tagliata

nario dedicato ai giovani. E in scena

Apertura straordinaria degli stabili-

Emma, la giovane cantante lanciata

menti balneari

dalla trasmissione televisiva Amici

Orario: fino alle 3.00. Gli stabilimenti

che presenta il suo ultimo grande

E RGaribaldi VIA 23 CPiazza

GIOVEDÌ

AGOSTO ore 21,15

e-events www.e-events.it

infoline:

0541.953150 335.5991404 0544.916280 prevendite

TICKETONE GREENTICKET UFFICI IAT di Cervia M. Marittima Tagliata e Pinarella


24

Eventi

EVENTI Biglietto: 1° settore numerato €

dedicata ai più piccoli alle dimostrazi-

34,50 - 2° settore non numerato:

oni dei cani terranova addestrati al

interi € 27,50, ridotti € 13,50 (fino

soccorso in mare, fino al Palio Rosa

a 10 anni). Bambini da 0 a 6 anni

riservato alle donne.

gratuiti senza posto a sedere. Info:

Il Palio della Voga viene disputato re-

tel. 0544916280. Prenotazioni: Uffici

mando rigorosamente in piedi

di informazione turistica tel. 0544-

su due mosconi rossi uguali a quelli

974440 / 993435 72424

utilizzati per la sorveglianza in mare. Completa il programma la regata

Palio della Voga 21° edizione

“Voga Ziria” è intitolata ad Alessandro

Tradizionale sfida a colpi di remo fra

Camprini, il giovane bagnino scom-

i bagnini di salvataggio della costa

parso tragicamente in un incidente

inserita in una settimana di iniziative

stradale.

sul porto canale: dalla scuola di voga

Info: Circolo Nautico Amici della Vela,

tel. 0544 974125

bianco”, momenti conviviali con pro-

http://www.circolonauticocervia.it

dotti tipici locali, spettacoli vari. Info: 0544-915211 – www.cerviasaporedi-

Dal 7 al 9 settembre

sale.it

Comparto dei Magazzini del Sale, Cervia

Dal 14 al 16 settembre

Sapore di sale

Piazza Andrea Costa, Cervia

Rievocazione della storica “rimessa

Mercato Europeo dei Sapori

del sale, il trasporto sulle caratteris-

Torna il famoso mercatino enogastro-

tiche burchielle del sale appena rac-

nomico e artigianale che popone le

colto dalle saline ai magazzini del

migliori produzioni tipiche dei paesi

centro storico. E’ la sagra principale

europei. Sono oltre 150 i commer-

di Cervia che celebra l’antica civiltà

cianti ambulanti presenti in Piazza An-

salinara che ha reso famosa la città

drea Costa nel terzo weekend di set-

nei secoli. Diverse le attrazioni in

tembre. Un motivo in più prolungare

programma: l’esposizione degli an-

la vacanza a Cervia. Info: Confcom-

tichi mestieri e sapori legati all’”Oro

mercio Ascom Cervia 0544-913913.


Memoria storica

25


26

Itinerari cervesi

CERVIA & DINTORNI OTTO PROPOSTE DI VISITA NELL’ENTROTERRA ROMAGNOLO PER CONOSCERE LE ECCELLENZE DI UN TERRITORIO CHE NON E’ SOLO MARE Alle tre gambe in vista del tavolo del turismo– sole, spiaggia, mare – se ne aggiunge un quarta che, pur restando più nascosta, non è di fattura inferiore. Fuor di metafora, il nostro riferimento è all’entroterra romagnolo che offre diverse opportunità di visite a pochi chilometri di distanza da Cervia. Abbiamo scelto per i nostri lettori otto mete delle quali indichiamo le “eccellenze” da non perdere e i riferimenti a cui chiedere ulteriori informazioni prima di partire. Bertinoro, il balcone della Ro-

l’Abbazia

magna

Maria del Monte. che ospita una

benedettina

di

Santa

Sulle prime colline adiacenti alla

straordinaria collezione di ex-voto

pianura

(0547-302061). Tempo indicativo

forlivese,

Bertinoro

è

conosciuta come “balcone della

di percorrenza: 20 minuti.

Romagna” per il suggestivo panorama che si può ammirare dalla

Gambettola, il paese delle tele

terrazza

stampate a mano

della

piazza

centrale.

Consigliamo la “passeggiata me-

L’antico

dioevale” attraverso l’antico borgo

stampate a mano è ancora attivo

( accessibile a tutti) e la visita del

presso dieci botteghe romagnole.

Museo Interreligioso della Rocca,

La più importante di esse è la

che domina dall’alto il paese.

Stamperia Pascucci di Gambettola

Il Museo è dedicato alle tre grandi

che risale al 1826.

religioni

I

monoteiste

(cristianes-

artigianato

fratelli

delle

tele

Bertinoro

Pascucci,

titolari

imo, ebraismo, islamismo) delle

dell’azienda familiare, sono lieti

quali vengono illustrati, attraverso

di accogliere i turisti ai quali pre-

oggetti di culto e opere d’arte, gli

sentano con brevi dimostrazioni il

aspetti comuni e le diversità (tel.

ciclo di produzione delle tele “color

0544-446600). Sulla via del ri-

ruggine” (dal ferro arrugginito uti-

torno verso la via Emilia merita

lizzato per ottenere la colorazione

una sosta la fattoria Cà Rossa i cui

tipica su tela di canapa e lino).

titolari sono produttori di ottimi

Accanto al

vini Doc come l’Albana, vitigno au-

artigianale, che dà lavoro a dieci

toctono del luogo e il Sangiovese

giovani, è possibile visitare gli am-

( 0543-444452). Tempo indicativo

bienti della bottega

di percorrenza: 30 minuti.

tora in funzione (0547-53056).

moderno laboratorio

storica, tut-

Tempo di percorrenza stimato: 30 Cesena, la biblioteca patrimo-

minuti.

Cesena

nio dell’umanità Una delle sette città romagnole,

Longiano, arte contemporanea

rinomata

in rocca

come

capitale

della

moderna frutticoltura italiana. Nel

Sulle

centro storico sorge la Biblioteca

Longiano è dominata dalla Rocca

Malatestiana che risale al 1452,

Malatestiana dove oggi ha sede la

inserita dall’Unesco nei “tesori” del

Fondazione Tito Balestra. La Fon-

patrimonio mondiale dell’umanità.

dazione espone nelle sale della

Si presenta ai nostri occhi come

rocca una delle più belle collezioni

allora, in tre navate contenenti

italiane di arte contemporanea

340 manoscritti miniati fissati ai

con opere di De Pisis, Sironi, Gut-

banchi con catene d’epoca ( 0547-

tuso, Mafai e altri ancora (0547-

356327).

665850). Da visitare anche i piccoli

Dopo la visita alla biblioteca, si

musei del borgo storico fra i quali

possono raggiungere a la Rocca

ricordiamo il Museo di Arte sacra

il Frantoio Turchi che produce ot-

Brisighella, via degli Asini e

Malatestiana, oggi sede di espo-

presso l’Oratorio San Giuseppe e

timo olio extravergine e altre tipic-

olio extravergine

sizioni come il Museo della civ-

il Museo della Ghisa. Nella vicina

ità locali (0547-665555). Tempo di

Si

iltà contadina, (0547-356327) e

frazione di Balignano è in funzione

percorrenza stimato: 35 minuti.

dell’Appennino romagnolo, a 13

prime

colline

cesenati,

Gambettols

trova

sulle

prime

colline


27

Itinerari cervesi

km da Faenza. Il centro storico

non sono in programma spettacoli

medioevale, raggiungibile a piedi

(0545-38540). Tempo di percor-

dopo aver parcheggiato lungo la

renza stimato: 45 minuti.

strada statale, presenta una rarità architettonica: la via “sopraelevata”

Sarsina, patria di Plauto

degli Asini, percorsa anticamente

Situata nell’alta valle del fiume

dagli infaticabili animali da soma

Savio, Sarsina possiede un im-

per il trasporto del gesso, proven-

portante museo archeologico che

iente dalle cave della locale Vena

contiene numerosi reperti di epoca

del Gesso. Brisighella è famosa

romana. Qui nacque il famoso

per la produzione di olio extra-

commediografo latino Tito Maccio

vergine di oliva che ha ottenuto

Plauto, a cui è dedicata un’arena

la DOP nel 1996. Consigliamo di

all’aperto che ogni estate propone

visitare il frantoio sociale della CAB

il “Plautus Festival”. Nella piazza

Cooperativa Agricola Brisighellese

centrale sorge la millenaria ba-

nel cui punto vendita è possibile

silica di San Vicinio, meta di pel-

degustare e acquistare le migliori

legrinaggi da ogni parte d’Italia.

produzioni tipiche dell’Appennino

Prima di ripartire, consigliamo una

faentino (0546-80131). Da non

sosta al forno “La corte di Raffaello

perdere l’antica Pieve del Tho (IX

Rossi”: oltre ai dolci tradizionali (la

secolo a.C., 0546-81166). Tempo

pagnotta pasquale, il migliaccio e

di percorrenza stimato: 1 ora.

la linea di biscotteria) si possono

Brisighella

trovare i prodotti tipici della zona Lugo, Baracca e la Ferrari

rivisitati dalla creatività dei gestori

Rinomata per il grande mercato

(0547-94536). Tempo di percor-

ambulante del mercoledì mattina,

renza stimato: 45 minuti.

Lugo ha dati i natali all’eroe della prima guerra mondiale Francesco

Forlimpopoli, Casa Artusi

Baracca, asso della nascente aviazi-

Qui nacque nell’800 Pellegrino Ar-

one italiana. Il cavallino rampante

tusi, il cui libro di ricette delle cu-

del suo aereo da combattimento

cine casalinghe regionali italiane

è stato poi ceduto dalla famiglia a

è stato tradotto in tutto il mondo.

Enzo Ferrari che ne ha fatto il sim-

Casa Artusi è oggi un importante

bolo della sua casa automobilistica

centro di cultura gastronomica

e della mitica “ rossa”. All’eroe è

che propone visite corsi di cucina,

dedicato un museo che vale la

conferenze e convegni interna-

pena visitare (0545-24821). Sem-

zionali, varie iniziative di mostre

pre in centro storico si trovano il

e spettacoli. All’interno della Casa

Pavaglione, antico quadriportico

è in funzione il rinomato ristorante

costruito per il commercio del

Affiancato da una simpatica taver-

baco da seta di cui Lugo era uno

netta che propone degustazioni e

dei centri più importanti e il Teatro

spuntini serali ( 0543-743138). La

Rossini, dedicato al celebre musi-

Rocca di Forlimpopoli ha al suo in-

cista che trascorse a Lugo parte

terno un piccolo museo archeologico

il famoso bandito romagnolo, il

del luogo (0543-749250).

della sua infanzia. Il teatro può

con importanti testimonianze di

Passatore, compì una celebre rapi-

Tempo di percorrenza stimato: 25

essere visitato su richiesta quando

epoca romana e il Teatro Verdi ove

na a danno della ricca borghesia

minuti.

Lugo

Longiano


29

Gastronomia

Le ricette del mese (in collaborazione con il Sindacato ristoratori Confcommercio Ascom Cervia)

Tartare calda e fredda “di tonno pinnagialla e code di mazzancolle nostrane” su mattonella di sale dolce di Cervia Preparazione: Scottate a fuoco dolce le code di mazzancolle con uno spicchio di aglio, preparare a parte una tartare filetto di tonno, condite leggermente e portatola ad una temperatura di +2°.Grattuggiate lo zenzero fresco, estraete il succo e congelatelo a -18° Riscaldate la Mattonella di Sale nel frattempo nel forno a 150° Composizione: formate sulla mattonella di sale preriscladata un primo strato

Fritto misto della casa con verdurine croccanti

di tartare tonno aiutandosi con un copapasta. Adagiate lo zenzero ghiacciato e formate un altro strato con la tartare rimasta. Togliete il copapasta e componete un giro intorno alla tartare di tonno, con delle rondelle di mazzancolle. Decorare con un cucchiaino di riduzione di more di bosco, una lacrima di olio extravergine, servite.

Lavare e tagliare tutte le verdure a bastoncino, la cipolla va tagliata ad anelli pulire calamari tagliarli a rondelle pulire e preparare tutto l’altro pesce salare il tutto prima della cottura con Sale dolce di Cervia. Friggere il pesce nell’olio bollente dopo averlo infarinato seguiranno poi le verdure anch’esse infarinate. servite subito con un pizzo di carta paglia e qualche spicchio di limone


30

News

Notizie in breve Anteprima Musei San Domenico Lo scorso 6 agosto, all’interno della manifestazione “Cervia la spiaggia ama il libro”, è stata presentata in anteprima nazionale la nuova mostra dei Musei San Domenico di Forlì “ Novecento. L’arte italiana fra le due guerre”. Il presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Piergiuseppe Dolcini e il coordinatore delle mostre Gianfranco Brunelli hanno illustrato i contenuti della grande esposizione che sarà inaugurata il 2 febbraio 2013. E’ l’ottava mostra organizzata dalla Fondazione forlivese a partire dal 2006. Un’ importante convenzione sulla promozione della cultura e del turismo culturale ha sancito la collaborazione fra la Fondazione e Confcommercio Cervia. Grazie ad essa, le mostre del San Domenico fanno parte in modo stabile delle proposte turistiche degli operatori cervesi.

Il pieno di Roberto Vecchioni Piazza Garibaldi stracolma per il concerto di Vecchioni inserito nel programma eventi del Centenario di Milano Marittima. Il cantautore milanese, accompagnato dalla sua band, ha intrattenuto il pubblico per due ore e mezza e con una selezione di 18 canzoni ha ripercorso una carriera musicale lunga 40 anni. Fra una canzone e l’altra hanno trovato spazio anche i ricordi dei soggiorni balneari a Cervia.

Al capezzale del gelso Il secolare gelso di via Catullo a Pinarella è in pericolo a causa del vento forte che ha provocato la rottura di una grossa branca primaria. Pronto l’intervento del delegato al verde pubblico Riccardo Todoli che ha fatto puntellare l’albero con robusti tiranti per poi procedere all’intevento di restauro vero e proprio sulla chioma e sulla branca danneggiata. Il gelso in questione è memoria vivente della storia cervese dai tempi in cui veniva utilizzato per la coltivazione del baco da seta e come sostegno ai filari di vite.

Milano Marittima “Un secolo di vacanza” Ampio spazio sul settimanale Gente al Centenario di Milano Marittima. Il servizio, titolato “Un secolo di vacanza” ripercorre la storia della città giardino dal 1912 ad oggi e presenta gli eventi in programma nella data dello storico compleanno, 14 agosto 2012. Intervistato dal giornalista, l’albergatore Antonio Batani ribadisce che Milano Marittima è la perla dell’Adriatico, all’altezza delle migliori località vacanziere internazionali.


'H6WHIDQL6S$ &RQFHVVLRQDULD8IILFLDOHGL9HQGLWDH$VVLVWHQ]D0HUFHGHV%HQ] 5DYHQQD 5$ 9LD'LVPDQRWHO,PROD %2 9LD3RODWHO &HVHQD )& 9LD5DYHQQDWHWHO)RUOu9LD5DYHJQDQDWHO ZZZGHVWHIDQLQHW


Riviera di Cervia - Agosto 2012  

Riviera di Cervia - Agosto 2012

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you