Page 1

RASSEGNA STAMPA WEB EDIZIONE 2014


Il Mascalzone – San Benedetto del Tronto – l'informazione della ...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1446&url=http://www...

Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura Posted By Redazione On 11 agosto 2014 @ 17:03 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled

Piazza XX Settembre stracolma di persone per la Bandabardò corona il successo del Festival di Gino Troli. Ora progetti su Dante e Annibal Caro per il 2015 Civitanova 11/08/2014 Futura diventerà un campus per studenti e per il terzo anno, in occasione dell’anniversario di nascita del padre della lingua italiana, sarà Dante, uno dei protagonisti dell’edizione 2015. Alcune anticipazioni sono state annunciate questa mattina, nel corso della conferenza stampa di chiusura della seconda edizione del Festival, che proprio quest’anno ha trovato un'identità forte, gettando i semi di collaborazioni importanti e durature, come quella col Festival di Scienza e Flosofia di Foligno. Un bilancio positivo per gli organizzatori: il direttore artistico Gino Troli, la presidente dei TdC Rosetta Martellini, il sindaco Tommaso Corvatta e l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi. Soddisfazione espressa sia per le presenze che per l’adesione al progetto culturale, per i nomi degli ospiti che per l’età degli spettatori, un pubblico eterogeneo che in proporzione è aumentato nella fascia dei giovanissimi (apprezzati i laboratori con i bambini) e dei giovani adulti. "È la cultura alta che esce da Palazzo e si incontra con la gente spiega il sindaco Corvatta abbiamo appena cominciato a cambiare Civitanova. Il Festival è un trampolino di lancio per tante attività e collaborazioni che stanno crescendo e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo evento". Si sofferma sulle novità introdotte in questa edizione la presidente dei TdC Rosetta Martellini: "la parte scientifica grazie anche alla collaborazione con il Festival di Foligno ha segnato un’identità di Futura, quella laboratoriale, molto apprezzata dalle scuole e dai bambini. Un vanto e un orgoglio è poi aver permesso l’accessibilità al Festival ai portatori di handicap e ai disabili. Un’idea che è stata apprezzata e verrà copiata anche da Bergamo, siamo gli unici nelle Marche a farlo e uno dei pochi in Italia. Un’altra novità che vorremmo poi potenziare è quella degli Aperifestival, un modo per stimolare la curiosità e approfondire in modo informale gli interventi degli ospiti che verranno". Numerose le anticipazioni date dal direttore artistico, Gino Troli: "Ci sono le premesse per delineare al meglio l’identità di Futura e abbiamo posto le basi per il prossimo triennio. È piaciuta l’idea di spostare quasi tutti gli appuntamenti a Civitanova Alta. Questa città per vivacità culturale rappresenta un unicum in tutte le Marche, non esiste alcun paragone con nessun altro posto. Ora l’obiettivo è quello di attirare giovani studenti per seminari, corsi di aggiornamento e tutto questo nella prossima edizione ci sarà. Inoltre anticipo già che per l’anniversario della nascita di Dante ospiteremo studiosi internazionali. Ci sarà, inoltre, una sezione dedicata ad Annibal Caro e un grandissimo regista". Si stimano superiori a 20mila le presenze nei 10 giorni di incontri e spettacoli e a tirare le somme è l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi: "abbiamo avuto numeri importanti anche di fronte a proposte impegnative e culturalmente elevate, credo che siamo di fronte ad un evento straordinario anche in relazione al bacino di utenza, segnale che quel progetto culturale che avevamo all’inizio si è rivelato vincente". Confermata la spesa del Festival, meno di 200mila euro. Circa il 50% è stato coperto da contributi esterni, tra cui l'official sponsor Gleam Bijoux. Per tutto il mese di agosto restano allestite le due mostre, a Civitanova Alta: "Visioni da un futuro passato" e "Arte e cibo" (chiusura il 2 novembre).

Article printed from Il Mascalzone – San Benedetto del Tronto – l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/08/chiusura-con-il-botto-per-laseconda-edizione-di-futura/

Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

2 di 3

14/08/14 15:59


Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura - Il Titolo Da Redazione Lunedì 11 Agosto 2014 17:50- http://www.iltitolo.it/giornale/ - Il Titolo

Piazza XX Settembre stracolma di persone per la Bandabardò corona il successo del Festival di Gino Troli. Ora progetti su Dante e Annibal Caro per il 2015.

Futura diventerà un campus per studenti e per il terzo anno, in occasione dell'anniversario di nascita del padre della lingua italiana, sarà Dante, uno dei protagonisti dell'edizione 2015. Alcune anticipazioni sono state annunciate questa mattina, nel corso della conferenza stampa di chiusura della seconda edizione del Festival, che proprio quest'anno ha trovato un’identità forte, gettando i semi di collaborazioni importanti e durature, come quella col Festival di Scienza e Flosofia di Foligno.

Un bilancio positivo per gli organizzatori: il direttore artistico Gino Troli, la presidente dei TdC Rosetta Martellini, il sindaco Tommaso Corvatta e l'assessore alla Cultura Giulio Silenzi. Soddisfazione espressa sia per le presenze che per l'adesione al progetto culturale, per i nomi degli ospiti che per l'età degli spettatori, un pubblico eterogeneo che in proporzione è aumentato nella fascia dei giovanissimi (apprezzati i laboratori con i bambini) e dei giovani adulti.

“È la cultura alta che esce da Palazzo e si incontra con la gente – spiega il sindaco Corvatta – abbiamo appena cominciato a cambiare Civitanova. Il Festival è un trampolino di lancio per tante attività e collaborazioni che stanno crescendo e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo evento”. Si sofferma sulle novità introdotte in questa edizione la presidente dei TdC Rosetta Martellini: “la parte scientifica grazie anche alla collaborazione con il Festival di Foligno

1/3


Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura - Il Titolo Da Redazione Lunedì 11 Agosto 2014 17:50- http://www.iltitolo.it/giornale/ - Il Titolo

ha segnato un'identità di Futura, quella laboratoriale, molto apprezzata dalle scuole e dai bambini.

Un vanto e un orgoglio è poi aver permesso l'accessibilità al Festival ai portatori di handicap e ai disabili. Un'idea che è stata apprezzata e verrà copiata anche da Bergamo, siamo gli unici nelle Marche a farlo e uno dei pochi in Italia. Un'altra novità che vorremmo poi potenziare è quella degli Aperifestival, un modo per stimolare la curiosità e approfondire in modo informale gli interventi degli ospiti che verranno”.

Numerose le anticipazioni date dal direttore artistico, Gino Troli: “Ci sono le premesse per delineare al meglio l'identità di Futura e abbiamo posto le basi per il prossimo triennio. È piaciuta l'idea di spostare quasi tutti gli appuntamenti a Civitanova Alta. Questa città per vivacità culturale rappresenta un unicum in tutte le Marche, non esiste alcun paragone con nessun altro posto.

Ora l'obiettivo è quello di attirare giovani studenti per seminari, corsi di aggiornamento e tutto questo nella prossima edizione ci sarà. Inoltre anticipo già che per l'anniversario della nascita di Dante ospiteremo studiosi internazionali. Ci sarà, inoltre, una sezione dedicata ad Annibal Caro e un grandissimo regista”.

Si stimano superiori a 20mila le presenze nei 10 giorni di incontri e spettacoli e a tirare le somme è l'assessore alla Cultura Giulio Silenzi: “abbiamo avuto numeri importanti anche di fronte a proposte impegnative e culturalmente elevate, credo che siamo di fronte ad un evento straordinario anche in relazione al bacino di utenza, segnale che quel progetto culturale che avevamo all'inizio si è rivelato vincente”. Confermata la spesa del Festival, meno di 200mila euro. Circa il 50% è stato coperto da contributi esterni, tra cui l’official sponsor Gleam Bijoux.

2/3


Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura - Il Titolo Da Redazione Lunedì 11 Agosto 2014 17:50- http://www.iltitolo.it/giornale/ - Il Titolo

Per tutto il mese di agosto restano allestite le due mostre, a Civitanova Alta: “Visioni da un futuro passato” e “Arte e cibo” (chiusura il 2 novembre).

3/3


Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura FOTO

http://www.lindiscreto.it/macerata/27112-chiusura-con-il-botto-pe...

Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura FOTO Pubblicato Lunedì, 11 Agosto 2014 18:11

Visite: 163 CIVITANOVA – Futura diventerà un campus per studenti e per il terzo anno, in occasione dell'anniversario di nascita del padre della lingua italiana, sarà Dante, uno dei protagonisti dell'edizione 2015.

Alcune anticipazioni sono state annunciate questa mattina, nel corso della conferenza stampa di chiusura della seconda edizione del Festival, che proprio quest'anno ha trovato un’identità forte, gettando i semi di collaborazioni importanti e durature, come quella col Festival di Scienza e Flosofia di Foligno. Un bilancio positivo per gli organizzatori: il direttore artistico Gino Troli, la presidente dei TdC Rosetta Martellini, il sindaco Tommaso Corvatta e l'assessore alla Cultura Giulio Silenzi. Soddisfazione espressa sia per le presenze che per l'adesione al progetto culturale, per i nomi degli ospiti che per l'età degli spettatori, un pubblico eterogeneo che in proporzione è aumentato nella fascia dei giovanissimi (apprezzati i laboratori con i bambini) e dei giovani adulti. “È la cultura alta che esce da Palazzo e si incontra con la gente – spiega il sindaco Corvatta – abbiamo appena cominciato a cambiare Civitanova. Il Festival è un trampolino di lancio per tante attività e collaborazioni che stanno crescendo e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo evento”. Si sofferma sulle novità introdotte in questa edizione la presidente dei TdC Rosetta Martellini: “la parte scientifica grazie anche alla collaborazione con il Festival di Foligno ha segnato un'identità di Futura, quella laboratoriale, molto apprezzata dalle scuole e dai bambini. Un vanto e un orgoglio è poi aver permesso l'accessibilità al Festival ai portatori di handicap e ai disabili. Un'idea che è stata apprezzata e verrà copiata anche da Bergamo, siamo gli unici nelle Marche a farlo e uno dei pochi in Italia. Un'altra novità che vorremmo poi potenziare è quella degli Aperifestival, un modo per stimolare la curiosità e approfondire in modo informale gli interventi degli ospiti che verranno”. Numerose le anticipazioni date dal direttore artistico, Gino Troli: “Ci sono le premesse per delineare al meglio l'identità di Futura e abbiamo posto le basi per il prossimo triennio. È piaciuta l'idea di spostare quasi tutti gli appuntamenti a Civitanova Alta. Questa città per vivacità culturale rappresenta un unicum in tutte le Marche, non esiste alcun paragone con nessun altro posto. Ora l'obiettivo è quello di attirare giovani studenti per seminari, corsi di aggiornamento e tutto questo nella prossima edizione ci sarà. Inoltre anticipo già che per l'anniversario della nascita di Dante ospiteremo studiosi internazionali. Ci sarà, inoltre, una sezione dedicata ad Annibal Caro e un grandissimo regista”. Si stimano superiori a 20mila le presenze nei 10 giorni di incontri e spettacoli e a tirare le somme è l'assessore alla Cultura Giulio Silenzi: “abbiamo avuto numeri importanti anche di fronte a proposte impegnative e culturalmente elevate, credo che siamo di fronte ad un evento straordinario anche in relazione al bacino di utenza, segnale che quel progetto culturale che avevamo all'inizio si è rivelato vincente”. Confermata la spesa del Festival, meno di 200mila euro. Circa il 50% è stato coperto da contributi esterni, tra cui l’official sponsor Gleam Bijoux. Per tutto il mese di agosto restano allestite le due mostre, a Civitanova Alta: “Visioni da un futuro passato” e “Arte e cibo” (chiusura il 2 novembre).

View the embedded image gallery online at: http://www.lindiscreto.it/macerata/27112-chiusura-con-il-botto-per-la-seconda-edizione-di-futurafoto?tmpl=component&print=1&layout=default&page=#sigProGalleria82acd624f7

Commenti: Facebook

1 di 2

14/08/14 15:57


Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura Festival •...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1440&url=http://www...

Chiusura con il botto per la seconda edizione di Futura Festival Piazza XX Settembre stracolma di persone per la Bandabardò, corona il successo del Festival di Gino Troli. Ora progetti su Dante e Annibal Caro per il 2015. Futura diventerà un campus per studenti e per il terzo anno, in occasione dell'anniversario di nascita del padre della lingua italiana, sarà Dante, uno dei protagonisti dell'edizione 2015. Alcune anticipazioni sono state annunciate questa mattina, nel corso della conferenza stampa di chiusura della seconda edizione del Festival, che proprio quest'anno ha trovato un'identità forte, gettando i semi di collaborazioni importanti e durature, come quella col Festival di Scienza e Flosofia di Foligno. Un bilancio positivo per gli organizzatori: il direttore artistico Gino Troli, la presidente dei TdC Rosetta Martellini, il sindaco Tommaso Corvatta e l'assessore alla Cultura Giulio Silenzi. Soddisfazione espressa sia per le presenze che per l'adesione al progetto culturale, per i nomi degli ospiti che per l'età degli spettatori, un pubblico eterogeneo che in proporzione è aumentato nella fascia dei giovanissimi (apprezzati i laboratori con i bambini) e dei giovani adulti. "È la cultura alta che esce da Palazzo e si incontra con la gente spiega il sindaco Corvatta abbiamo appena cominciato a cambiare Civitanova. Il Festival è un trampolino di lancio per tante attività e collaborazioni che stanno crescendo e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo evento". Si sofferma sulle novità introdotte in questa edizione la presidente dei TdC Rosetta Martellini: "la parte scientifica grazie anche alla collaborazione con il Festival di Foligno ha segnato un'identità di Futura, quella laboratoriale, molto apprezzata dalle scuole e dai bambini. Un vanto e un orgoglio è poi aver permesso l'accessibilità al Festival ai portatori di handicap e ai disabili. Un'idea che è stata apprezzata e verrà copiata anche da Bergamo, siamo gli unici nelle Marche a farlo e uno dei pochi in Italia. Un'altra novità che vorremmo poi potenziare è quella degli Aperifestival, un modo per stimolare la curiosità e approfondire in modo informale gli interventi degli ospiti che verranno". Numerose le anticipazioni date dal direttore artistico, Gino Troli: "Ci sono le premesse per delineare al meglio l'identità di Futura e abbiamo posto le basi per il prossimo triennio. È piaciuta l'idea di spostare quasi tutti gli appuntamenti a Civitanova Alta. Questa città per vivacità culturale rappresenta un unicum in tutte le Marche, non esiste alcun paragone con nessun altro posto. Ora l'obiettivo è quello di attirare giovani studenti per seminari, corsi di aggiornamento e tutto questo nella prossima edizione ci sarà. Inoltre anticipo già che per l'anniversario della nascita di Dante ospiteremo studiosi internazionali. Ci sarà, inoltre, una sezione dedicata ad Annibal Caro e un grandissimo regista". Si stimano superiori a 20mila le presenze nei 10 giorni di incontri e spettacoli e a tirare le somme è l'assessore alla Cultura Giulio Silenzi: "abbiamo avuto numeri importanti anche di fronte a proposte impegnative e culturalmente elevate, credo che siamo di fronte ad un evento straordinario anche in relazione al bacino di utenza, segnale che quel progetto culturale che avevamo all'inizio si è rivelato vincente". Confermata la spesa del Festival, meno di 200mila euro. Circa il 50% è stato coperto da contributi esterni, tra cui l'official sponsor Gleam Bijoux. Per tutto il mese di agosto restano allestite le due mostre, a Civitanova Alta: "Visioni da un futuro passato" e "Arte e cibo" (chiusura il 2 novembre). da Futura Festival Tweet

0

0

Mi piace

0

Condividi

Questo è un comunicato stampa inviato il 11/08/2014 pubblicato sul giornale del 12/08/2014 - 29 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di annibal caro, attualità, chiusura, civitanova marche, Dante, futura festival. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/8sm

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Commenti

1 di 2

14/08/14 15:59


18/11/13

Gemellaggio Civitanova-Foligno nel segno dei Festival e della Quadrilatero | Cronache Maceratesi

cronachemaceratesi.it http://www.cronachemaceratesi.it/2013/11/15/gemelaggio-­civitanova-­foligno-­nel-­segno-­dei-­festival-­e-­della-­ quadrilatero/400081/

Gemellaggio Civitanova-­Foligno  nel  segno  dei  Festival  e  della Quadrilatero Futura  incontra  la  Festa  di Scienza  e  Filosofia  di Foligno.  Un  gemellaggio culturale  fra  due  rassegne che  presto  potrebbe diventare  anche  un gemellaggio  fra  le  due città.  E’  prevista  per domani  la  visita istituzionale  del  sindaco  di Foligno  Nando  Mismetti, insieme  con  il  direttore artistico  del  festival  umbro Edoardo  Boncinelli,  già ospite  della  prima  edizione di  Futura.  A  siglare  il rapporto  di  collaborazione e  scambio  culturale  anche il  direttore  artistico  di Futura  Gino  Troli. Un’amicizia  fra  i  due direttori  che  diventa  in Gino  Troli  ed  Edoardo  Boncinelli questo  caso  una  proposta di  collaborazione  per  le due  kermesse  in  preparazione  per  la  prossima  edizione.  La  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  che  si  terrà dal  2  al  5  maggio  è  giunta  alla  sua  terza  edizione.  Ma  la  vera  novità  è  che  il  gemellaggio  potrebbe spingersi  oltre  la  semplice  concordanza  culturale  e  arrivare  a  tutta  la  città.  Da  tempo  infatti Corvatta  e  Mismetti  sono  in  contatto  in  quanto  realtà  periferiche  di  una  lunga  direttrice,  quella della  Quadrilatero  che  presto  le  vedrà  collegate.  Ed  è  questo  il  senso  dell’idea  di  una  vicinanza, oltre  che  geografica,  anche  valoriale  che  potrebbe  essere  sancita  da  un  gemellaggio  istituzionale vero  e  proprio.   (l.b.)

www.cronachemaceratesi.it/2013/11/15/gemelaggio-civitanova-foligno-nel-segno-dei-festival-e-della-quadrilatero/400081/

1/1


18/11/13

cronachemaceratesi.it

La cultura unisce Civitanova e Foligno | Cronache Maceratesi

http://www.cronachemaceratesi.it/2013/11/16/la-­cultura-­unisce-­civitanova-­e-­foligno/400268/

La cultura  unisce  Civitanova  e  Foligno Futura  Festival  di  Civitanova Marche  e  la  Festa  della  filosofia e  della  scienza  di  Foligno intraprendono  un  percorso comune.  Si  è  svolto  stamattina in  municipio  a  Civitanova,  nella sala  giunta,  un  incontro  tra  i rappresentanti  delle  rispettive amministrazioni  comunali  e  delle manifestazioni  culturali  delle due  città  per  definire  una collaborazione  che  partirà  sin dall’edizione  2014.  A  dare l’occasione  per  l’appuntamento,  la presenza  nelle  Marche,  per  una conferenza  tenuta  ieri  sera,  del professor  Edoardo  Boncinelli, Il  sindaco  Tommaso  Corvatta  e  la  presidente  dei  TdC  Rosetta  Martellini  incontrano  Edoardo referente  scientifico  della  Festa Boncinelli folignate.  Dalla  città  umbra  sono arrivati  il  sindaco  Nando Mismetti,  Pierluigi  Mingarelli  del  Laboratorio  di  scienze  sperimentali,  il  consigliere  comunale  Luca Bellagamba.  Per  Civitanova,  presenti  il  sindaco  Tommaso  Claudio  Corvatta,  il  direttore  artistico  di  Futura Gino  Troli  e  la  presidente  dell’associazione  Teatri  di  Civitanova  Rosetta  Martellini.  “Abbiamo  avuto  i  primi contatti  la  primavera  scorsa  –  ha  esordito  Corvatta  –  dato  che  le  nostre  due  città  sono  ai  due  estremi  della superstrada  ci  siamo  trovati  concordi  nell’opportunità  di  avviare  una  collaborazione.  E’  iniziato  uno scambio  di  informazioni  e  credo  che  le  nostre  due  città  abbiano  molte  cose  in  comune.  Sono  due centri  molto  dinamici,  importanti  crocevia  viari  ed  abbiamo  avviato  un  dialogo  per  progetti culturali,  enogastronomici  e  relativi  alle  attività  produttive.  I  referenti  dei  rispettivi  festival  hanno  dato ora  concretezza  a  questa  cooperazione,  per  la  quale  firmeremo  un  protocollo  d’intesa  a  gennaio”.  “Viviamo  ai  due  estremi  di  un  asse  viario  –  ha  aggiunto  il  sindaco  Mismetti  –  che  con  il  completamento  dei lavori  della  Quadrilatero  consentirà  un  collegamento  leggero  tra  i  due  centri.  Vale  la  pena  che  questa facilità  di  contatto  diventi  un’opportunità.  Se  non  si  punta  su  cultura  e  formazione,  anche  in  tempi  di  crisi, non  si  arriva  lontano  e  proprio  dalla  cultura  vogliamo

www.cronachemaceratesi.it/2013/11/16/la-cultura-unisce-civitanova-e-foligno/400268/

1/2


18/11/13

La cultura unisce Civitanova e Foligno | Cronache Maceratesi

partire. I  responsabili  dei  due  festival  inizieranno  a  lavorare  da  subito  e  ad  inizio  anno,  con  un  protocollo, concorderemo  le  linee  guida  di  questa  partnership.  La  nostra  manifestazione  si  svolge  in  primavera, Futura  in  estate,  si  può  lavorare  per  crescere  insieme”.  “Abbiamo  ipotizzato  di  lavorare  nella  realizzazione di  iniziative  comuni  –  ha  proseguito  Pierluigi  Mengarelli  –  Ad  esempio  si  può  fare  qualcosa  insieme  a  livello teatrale,  o  nella  ricerca  a  livello  didattico,  si  potrebbero  lanciare  delle  tematiche  in  un  festival  per  poi riprenderle  e  concluderle  nell’altro,  facilitando  così  anche  flussi  turistici.  D’altronde  la  costa  marchigiana  è il  nostro  mare.  Crediamo  sia  importante  operare  anche  una  promozione  pubblicitaria  comune”.  “Sono orgoglioso  di  collaborare  con  una  figura  del  calibro  del  prof.  Boncinelli  –  le  parole  del  direttore  Gino  Troli  – Ritengo  prezioso  questo  legame  che  si  sta  creando  tra  Marche  ed  Umbria.  Loro  hanno  una  connotazione più  prettamente  scientifico-­filosofica,  noi  abbiamo  più  articolazioni  e  per  la  seconda  edizione  stiamo pensando  di  aprire  nuove  sezioni,  come  il  design  ed  architettura  e  le  tematiche  sociali”.    Per  concludere,  le parole  di  Edoardo  Boncinelli.  “Metto  a  disposizione  le  mie  conoscenze  e  un  pò  di  saggezza.  Potrebbe nascere  una  produzione  teatrale  in  comune,  cosa  che  un  festival  da  solo  difficilmente  riuscirebbe  a sostenere.  Altra  idea  da  sviluppare  è  quella  di  un  concorso  di  scrittura  per  le  scuole.  Una  caratteristica  che accomuna  i  due  festival  è  che  si  realizzano  entrambi  a  costi  contenuti”.

www.cronachemaceratesi.it/2013/11/16/la-cultura-unisce-civitanova-e-foligno/400268/

2/2


18/11/13

Futura incontra la Festa della Scienza di Foligno • Vivere Civitanova

Futura  incontra  la  Festa  della  Scienza  di  Foligno Gemellaggio  in  vista  per  Futura,  il  Festival  che  ha  animato l’estate  civitanovese  attraverso  le  lingue  della  filosofia,  delle scienze,  della  nuova  cultura  umanistica,  della  scena  teatrale  e musicale. Sabato  mattina  il  direttore  artistico  Gino  Troli  ha  incontrato  a Civitanova,  nella  sala  Giunta  del  Comune,  il  fisico  e  genetista Edoardo  Boncinelli,  ospite  dell’edizione  2013,  curatore  della Festa  di  Scienza  e  Filosofia  che  si  svolge  nel  mese  di  maggio  a Foligno,  in  Umbria.  L’intento  di  questa  visita  è  valutare  le possibili  sinergie  che  ci  possono  essere  tra  le  due manifestazioni,  sia  dal  punto  di  vista  artistico,  con  iniziative  ed ospiti  comuni,  che  promozionale. Insieme  a  Troli  e  Boncinelli  c’erano  i  rappresentanti  istituzionali  dei  due  Comuni,  il  sindaco  di  Civitanova  Marche Claudio  Tommaso  Corvatta  e  il  collega  di  Foligno  Nando  Mismetti,  con  la  presidente  dell’Azienda  dei  Teatri Rosetta  Martellini.  “Questa  idea  di  collaborazione  -­  ha  spiegato  Corvatta  -­  nasce  da  un  input  di  Mismetti  che  ho subito  condiviso.  Civitanova  e  Foligno  sono  due  città  che,  presto,  saranno  vicine  grazie  anche  alla  nuova  viabilità della  Quadrilatero  ed  è  molto  importante  sviluppare  sinergie  nel  campo  enogastronomico,  delle  attività  produttive  e in  quello  culturale”. Futura  Festival  e  la  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  si  impegnano  a  firmare  un  protocollo  d’intesa  nei  prossimi  mesi, per  avviare  già  ad  aprile  le  prime  attività,  in  vista  della  quarta  edizione  della  rassegna  folignate.  La  Festa  di Scienza  e  Filosofia  si  interessa  di  varie  aree  disciplinari:  dall’astronomia  alla  biologia,  dall’economia  alla  filosofia, dalla  fisica  al  giornalismo,  dall’ingegneria  alla  matematica,  dalla  neuroscienza  alla  storia. Tanti  i  punti  di  contatto  delle  due  rassegne,  come  ha  sottolineato  Troli:  “Con  Boncinelli  siamo  daccordo  sulla metodologia  di  lavoro  da  seguire  e  sul  fatto  che  occorre  puntare  sui  giovani.  Futura  intende  essere  un  laboratorio aperto  tutto  l’anno  a  Civitanova,  con  spazi  di  dibattito,  aperti  a  tutti.  Questa  partnership  con  la  Festa  di  Scienza  e Filosofia  rappresenta  sicuramente  un  punto  di  forza  per  entrambi”. da  Futura  Festival

Questo è  un  comunicato  stampa  inviato  il  17/11/2013  pubblicato  sul  giornale  del 18/11/2013  -­  160  letture  -­  0  commenti In  questo  articolo  si  parla  di  civitanova  marche,  festa  della  scienza  di  foligno,  futura festival. L'indirizzo  breve  di  questo  articolo  è   http://vivere.biz/UCH

www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&articolo_id=437180

Rilasciato con  licenza Creative  Commons. Maggiori  info: vivere.biz/gkW

1/2


22/11/13

Futura scalda i motori con gli incontri nelle scuole | Cronache Maceratesi

cronachemaceratesi.it http://www.cronachemaceratesi.it/2013/11/20/futura-­scalda-­i-­motori-­con-­gli-­incontri-­nelle-­scuole/401823/

Futura scalda  i  motori  con  gli  incontri  nelle  scuole Futura  Festival  guarda  all’  edizione  del  2014  e lo  fa  con  il  coinvolgimento  delle  scuole,  delle associazioni  e  dei  cittadini  per  la  costruzione della  seconda  edizione  della  manifestazoine. Proprio  il  direttore  artistico  Gino  Troli,  con  la presidente  dell’Azienda  dei  Teatri,  Rosetta Martellini,  il  direttore  Alfredo  Di  Lupidio  e  la dirigente  del  settore  cultura  Maria  Palazzetti hanno  ricevuto  le  scuole  civitanovesi,  con  l’intento di  costruire  un  percorso  che,  da  gennaio  fino  a giugno,  abbia  un  aspetto  formativo  ed accattivante  per  gli  studenti,  chiamati  a partecipare  non  solo  come  uditori  dei  vari Il  direttore  artistico  Gino  Troli  ed  il  sindaco  Tommaso  Corvatta appuntamenti,  ma  come  attori  veri  e  propri  della rassegna. «È  un  evento  costruito  per  la  città  –  aveva  affermato  il  sindaco  Claudio  Tommaso  Corvatta  durante  la presentazione  della  prima  edizione  -­,  e  che  cresce  con  il  territorio.  Siamo  orgogliosi  di  questa  scelta,  che sarà  un  investimento  a  base  culturale  anche  per  Civitanova  stessa».  Al  primo  incontro  organizzativo hanno  partecipato  l’Istituto  Commerciale  “Filippo  Corridoni”,  l’Ipsia  “Filippo  Corridoni”,  l’Istituto comprensivo  “Ugo  Bassi”  ed  i  Licei  Classico,  Scientifico  e  Linguistico  “Leonardo  Da  Vinci”.  Ora,  proprio per  studiare  delle  attività  mirate  all’  interesse  degli  studenti  sono  stati  programmati  degli  incontri con  le  singole  scuole:  già  fissate  sul  calendario  le  date  del  25  novembre,  del  5  e  del  12  dicembre.  Gli  istituti  non  presenti  a  questa  prima  fase  possono  sempre  mettersi  in  contatto  con  l’Azienda  dei  Teatri per  partecipare  alla  progettualità,  a  cui  ha  dato  l’adesione  anche  il  prof.  Claudio  Bernacchia,  curatore  della seguitissima  rassegna  del  Giardino  della  Scienza.

www.cronachemaceratesi.it/2013/11/20/futura-scalda-i-motori-con-gli-incontri-nelle-scuole/401823/

1/1


21/11/13

Futura Festival incontra le scuole civitanovesi

Futura Festival  incontra  le  scuole  civitanovesi Pubblicato  Mercoledì,  20  Novembre  2013  17:24   Visite:  66 CIVITANOVA    -­  Futura  Festival  guarda  all’edizione  del  2014. Confermando  le  affermazioni  dell’assessore  alla  Cultura  Giulio Silenzi   e   del   direttore   artistico   della   rassegna   Gino   Troli   sul coinvolgimento   delle   scuole,   delle   associazioni   e   dei   cittadini nella   costruzione   del   progetto   della   seconda   edizione   del Festival,   sono   stati   programmati   i   primi   incontri   con   gli   istituti scolastici. Proprio  il  direttore  artistico  Troli  con  la  presidente  dell’Azienda dei  Teatri  Rosetta  Martellini,  il  direttore  Alfredo  Di  Lupidio  e  la dirigente  del  settore  cultura  Maria  Palazzetti  hanno  ricevuto  le scuole   civitanovesi,   con   l’intento   di   costruire   un   percorso   che, da   gennaio   fino   a   giugno,   abbia   un   aspetto   formativo   ed accattivante   per   gli   studenti,   chiamati   a   partecipare   non   solo come  uditori  dei  vari  appuntamenti,  ma  come  attori  veri  e  propri della   rassegna.   “È   un   evento   costruito   per   la   città   -­   aveva   affermato   il   sindaco   Claudio   Tommaso   Corvatta   durante   la presentazione   della   prima   edizione   -­   e   che   cresce   con   il   territorio.   Siamo   orgogliosi   di   questa   scelta,   che   sarà   un investimento  a  base  culturale  anche  per  Civitanova  stessa”. Proprio  da  queste  parole  si  capisce  come  Futura  Festival  voglia  essere  al  fianco  della  città,  come  fosse  un  laboratorio  di pensiero  permanente,  aperto  al  confronto  e  alle  dinamiche  di  cambiamento.  A  questo  primo  incontro  organizzativo  hanno partecipato   l’Istituto   Commerciale   “Filippo   Corridoni”,   l’Ipsia   “Filippo   Corridoni”,   l’Istituto   comprensivo   “Ugo   Bassi”   ed   i Licei  Classico,  Scientifico  e  Linguistico  “Leonardo  Da  Vinci”. Ora,   proprio   per   studiare   delle   attività   mirate   all’interesse   degli   studenti   sono   stati   programmati   degli   incontri   con   le singole  scuole:  già  fissate  sul  calendario  le  date  del  25  novembre,  del  5  e  del  12  dicembre.  Gli  istituti  non  presenti  a questa  prima  fase  possono  sempre  mettersi  in  contatto  con  l’Azienda  dei  Teatri  per  partecipare  alla  progettualità,  a  cui  ha dato   l’adesione   anche   il   prof.   Claudio   Bernacchia,   curatore   della   seguitissima   rassegna   del   Giardino   della   Scienza. Futura   Festival,   in   programma   nel   prossimo   mese   di   luglio,   è   organizzato   dall’Azienda   Speciale   Servizi   Cultura   e Spettacolo  Teatri  di  Civitanova  e  dal  Comune  di  Civitanova  Marche.

Commenti: Facebook Aggiungi un  commento...  

Stai pubblicando  come  Claudia  Zavaglini (Modifica)

Commenta

Pubblica su  Facebook Plug-­in  sociale  di  Facebook

Download SocComments  v1.3

© Quotidiano  online  L'Indiscreto  -­  P.I.  01737070431  -­  Registrazione  al  Tribunale  di  Macerata  n.  595  -­  Iscrizione  al  Roc  (Registro

www.lindiscreto.it/macerata/23182-futura-festival-incontra-le-scuole-civitanovesi?tmpl=component&print=1&layout=default&pa… 1/2


cronachemaceratesi.it http://www.cronachemaceratesi.it/2014/01/14/golden-­globe-­a-­sorrentino-­i-­complimenti-­di-­civitanova/420277/

Golden Globe  a  Sorrentino,  i  complimenti  di  Civitanova Grande  soddisfazione  da  parte dell’amministrazione  comunale  e  Teatri  di Civitanova  per  il  riconoscimento  conferito  a Paolo  Sorrentino.  Il  regista  napoletano  è  il vincitore  del  Golden  Globe  per  il  film  “La grande  bellezza”,  risultato  essere  miglior film  straniero,  premio  che  mette  una  solida ipoteca  sulla  nomination  agli  Oscar  attesa per  giovedì,  quando  dalla  attuale  rosa  dei nove  titoli  usciranno  i  cinque  finalisti. L’Amministrazione  comunale,  l’azienda  dei  Teatri di  Civitanova  Marche  e  il  direttore  artistico  del festival  Futura  Gino  Troli  esprimono  la  propria soddisfazione  per  il  riconoscimento  internazionale assegnato  a  Paolo  Sorrentino,  regista  che  ha chiuso  il  31  luglio  scorso  il  Futura  Festival,  nella Paolo  Sorrentino,  ospite  del  Futura  Festival sua  unica  uscita  pubblica  durante  l’estate. Intervistato  dal  direttore  artistico  Gino  Troli  e  dal  giornalista  Italo  Moscati,  richiamando  al  Lido  Cluana  oltre duemila  presenze.  (GUARDA  IL  VIDEO) Sempre  Sorrentino  è  stato  il  protagonista  dell’estate  civitanovese  con  la  proiezione  di  tre  film nel  mese  di  agosto:  “L’uomo  in  più”,  “Le  conseguenze  dell’amore”  e  “Il  divo”.    A  Sorrentino  va  il più  grande  “in  bocca  al  lupo”  da  parte  di  tutta  la  città.


cronachemaceratesi.it http://www.cronachemaceratesi.it/2014/01/25/silenzi-­nessun-­silenzio-­su-­futura-­e-­i-­conti-­sono-­in-­regola/424068/? utm_source=CM+24h+-­+Cronache+Maceratesi+Newsletter&utm_campaign=31a6bd383e-­ Newsletter+CM&utm_medium=email&utm_term=0_cf1f7616bc-­31a6bd383e-­45676253

Silenzi: “Nessun  silenzio  su  Futura  e  i  conti  sono  in  regola”       Futura  Festival,  l’asssessore alla  cultura  Giulio  Silenzi risponde  al  consigliere Corallini  (leggi  l’articolo): “Ma  quale  silenzio  su  Futura Festival?  Da  parte  di  Corallini un’ennesima  polemica  basata sul  niente.  Corallini  ha  richiesto in  aula  risposte  ad  interrogazioni nel  mese  di  giugno/luglio  2013 quando  ancora  il  Festival  era  in corso  di  svolgimento.  In Consiglio,  pertanto,  ho semplicemente  letto,  come previsto  dal  regolamento,  la risposta  scritta  data  a  Corallini nel  mese  di  luglio.  Da  quel momento,  tutti  i  documenti  poi richiesti  sono  stati  forniti  e  a tutte  le  interrogazioni  è  stata data  puntuale  risposta.  Futura ha  i  conti  in  regola.  Tutto trasparente,  tutte  le  fatture  sono state  trasmesse  a  chi  ne  ha  fatto richiesta.  Il  risultato  economico  è stato  molto  positivo  se  si considera  che  al  Comune  e all’Azienda  Teatri,  Futura  è costata  poco  più  di  50mila  euro sui  200mila  previsti  in  quanto  si è  riusciti  a  trovare  circa  150mila euro  tra  sponsor  privati  ed  Enti. E  di  questi  tempi  non  è  certo  poco”.

Giulio Silenzi  (a  destra)  con  Gino  Troli  e  Tommaso  Corvatta


“FUTURA FESTIVAL”  E  IL  “FESTIVAL  DI  FOLIGNO”  SEMPRE  PIÙ VICINI civitanovalive.it / domenica  9  febbraio  2014 Proseguono  dunque  gli  incontri  tra  il  festival  civitanovese  e  il  festival  della  scienza  di  Foligno  per  definire  un  protocollo  che gemelli  le  due  iniziative. E’  stato  un  incontro  importante  quello  tra  il  Direttore  del  Laboratorio  Scientifico sperimentale  di  Foligno  Pierluigi  Mingarelli,  anima  organizzativa  del  Festival  delle scienze  di  Foligno  e  il  Direttore  Artistico  di  Futura  Festival  Gino  Troli. Proseguono  dunque  gli  incontri  tra  il  festival  civitanovese  e  il  festival  della scienza  di  Foligno  per  definire  un  protocollo  che  gemelli  le  due  iniziative  a  partire dalla  prossima  estate.  All’incontro  oltre  a  Troli,  anche  la  Presidente  dell’Azienda Teatri  Rosetta  Martellini  e  il  Direttore  Alfredo  Di  Lupidio.  Il  gemellaggio  darebbe maggiore  lustro  e  importanza  a  Futura  Festival.  Entro  marzo  si  dovrebbe  arrivare alla  firma  del  protocollo.


25/2/2014

PrintFriendly.com: Print  web  pages,  create  PDFs

FUTURA FESTIVAL  E  FESTIVAL  DELLA  SCIENZA  GEMELLATI civitanovalive.it / sabato  22  febbraio  2014 Firmato  il  protocollo  di  intesa  tra  le  due  iniziative  di  Civitanova  e  Foligno

Da questa  mattina  la  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di  Foligno  e  Futura  Festival  sono  gemellati.  Firmato  il  protocollo  di  intesa, nella  sala  consiliare  del  Comune  di  Foligno,  tra  il  primo  cittadino  Nando  Mismetti,  e  il  sindaco  di  Civitanova  Marche,  Tommaso Claudio  Corvatta,  alla  presenza  del  vicesegretario  comunale,  Giacomo  Saracco. “Oggi  formalizziamo  le  relazioni  tra  i  due  Festival  -­  afferma  Mismetti  -­.  Foligno  e  Civitanova  sono  i  due  poli  di  questa  intesa, Questa  grande  opportunità  ci  viene  data  grazie  anche  alla  nuova  statale,  in  fase  di  realizzazione  finale”.  Sottolinea  Corvatta: “La  collaborazione  tra  le  due  manifestazioni  è  già  partita  e  gli  staff  sono  in  contatto  per  scambi  di  natura  artistica  e promozionale.  Ho  condiviso  in  pieno  questo  progetto  fin  dal  primo  momento,  grandissime  sono  le  potenzialità  per  tutto  il territorio”. La  Festa  di  Scienza  e  Filosofia,  alla  quarta  edizione,  diretto  da  Pierluigi  Mingarelli,  è  in  programma  dal  10  al  13  aprile  e  vede protagonisti  grandi  nomi:  da  Vito  Mancuso  a  Giulio  Giorello,  da  Armando  Massarenti  a  Massimo  Cacciari,  da  Umberto Galimberti  a  Giovanni  Bignami.  Per  Futura,  questa  finestra  nel  mese  di  aprile,  permette  un’ottima  visibilità  in  fase  di promozione  e  lancio  del  Festival,  diretto  da  Gino  Troli,  in  programma  dal  25  luglio  al  3  agosto. Nel  protocollo  di  intesa  ci  si  impegna  nello  sviluppo  di  progetti  condivisi,  mettendo  in  rete  le  risorse  dei  rispettivi  territori  per contribuire  alla  crescita  collettiva.  Tra  le  attività  previste  ci  sono  iniziative  volte  a  valorizzare  gli  interscambi  sociali  ed economici,  e  a  promuovere  gli  aspetti  artistici,  storici,  culturali,  paesaggistici,  ambientali,  enogastronomici  e  artigianali  del territorio.  Si  intende  realizzare  manifestazioni  che  uniscano  simbolicamente  gli  aspetti  tipici  delle  tradizioni  e  della  cultura delle  due  città,  eventi  che  migliorino  l’offerta  turistica  e  che  promuovano  la  cooperazione  culturale  tra  le  località  esistenti  nel corridoio  “77”. L’Azienda  di  Teatri  di  Civitanova  era  rappresentata  dal  direttore  Alfredo  Di  Lupidio  e  dal  vicepresidente  Giorgio  Pollastrelli, mentre  per  il  Festival  di  Foligno,  oltre  al  direttore  artistico  Mingarelli,  direttore  del  laboratorio  di  Scienze  sperimentali,  era http://www.printfriendly.com/print?url=http%3A%2F%2Fwww.civitanovalive.it%2F%3Fp%3D51629&partner=a2a

1/2


25/2/2014

PrintFriendly.com: Print  web  pages,  create  PDFs

presente il  presidente  Maurizio  Renzini. Nella  foto,  da  sin.  Di  Lupidio,  Misnetti,  Corvatta,  Mingarelli  e  Renzini

http://www.printfriendly.com/print?url=http%3A%2F%2Fwww.civitanovalive.it%2F%3Fp%3D51629&partner=a2a

2/2


25/2/2014

Futura e  Festival  della  scienza  di  Foligno,  formalizzato  il  gemellaggio  |  Cronache  Maceratesi

cronachemaceratesi.it http://www.cronachemaceratesi.it/2014/02/22/futura-­e-­festival-­della-­scienza-­di-­foligno-­formalizzato-­il-­gemellaggio/433631/

Futura e  Festival  della  scienza  di  Foligno,  formalizzato  il gemellaggio Futura  e    Festa  di  Scienza e  Filosofia  di  Foligno  da oggi  sono  gemellati.  I  due sindaci  delle  città, Tommaso  Corvatta  e Nando  Mismetti  hanno firmato  questa  mattina  il protocollo  d’intesa  nella città  umbra.    “Oggi formalizziamo  le  relazioni  tra  i due  Festival  –  afferma Mismetti  –  Foligno  e Civitanova  sono  i  due  poli  di questa  intesa,  questa  grande opportunità  ci  viene  data grazie  anche  alla  nuova statale,  in  fase  di realizzazione  finale”.    “La collaborazione  tra  le  due da  sin.  Di  Lupidio,  Mismetti,  Corvatta,  Mingarelli  e  Renzini manifestazioni  è  già  partita  e gli  staff  sono  in  contatto  per scambi  di  natura  artistica  e  promozionale  –  ha  detto  Corvatta  –  ho  condiviso  in  pieno  questo  progetto  fin dal  primo  momento,  grandissime  sono  le  potenzialità  per  tutto  il  territorio”.  La  Festa  di  Scienza  e  Filosofia, alla  quarta  edizione,  diretta  da  Pierluigi  Mingarelli,  è  in  programma  dal  10  al  13  aprile  e  vede  protagonisti grandi  nomi:  da  Vito  Mancuso  a  Giulio  Giorello,  da  Armando  Massarenti  a  Massimo  Cacciari,  da  Umberto Galimberti  a  Giovanni  Bignami.  Per  Futura,  questa  finestra  nel  mese  di  aprile,  permette  un’ottima visibilità  in  fase  di  promozione  e  lancio  del  Festival,  diretto  da  Gino  Troli,  in  programma  dal  25 luglio  al  3  agosto.  Nel  protocollo  di  intesa  ci  si  impegna  nello  sviluppo  di  progetti  condivisi, mettendo  in  rete  le  risorse  dei  rispettivi  territori  per  contribuire  alla  crescita  collettiva.  Tra  le attività  previste  ci  sono  iniziative  volte  a  valorizzare  gli  interscambi  sociali  ed  economici,  e  a promuovere  gli  aspetti  artistici,  storici,  culturali,  paesaggistici,  ambientali,  enogastronomici  e artigianali  del  territorio.  

http://www.cronachemaceratesi.it/2014/02/22/futura-­e-­festival-­della-­scienza-­di-­foligno-­formalizzato-­il-­gemellaggio/433631/

1/1


SILENZI, L’OSCAR  A  SORRENTINO  MOTIVO  DI  ORGOGLIO  PER TUTTI  NOI civitanovalive.it / lunedì  3  marzo  2014 “Ci  complimentiamo  con  il  regista  napoletano,  la  scorsa  estate  ospite  di  Futura  Festival  nella  sua  unica  uscita  pubblica estiva.” “L’Oscar  a  Paolo  Sorrentino  e  al  suo  film  ‘La  grande  bellezza’,  premiato a  Hollywood  come  miglior  pellicola  straniera,  scrive  l’assessore  Giulio Silenzi,  e’  motivo  di  gioia  e  di  grande  orgoglio  per  tutti  noi.  Ci complimentiamo  con  il  regista  napoletano,  la  scorsa  estate  ospite  di Futura  Festival  nella  sua  unica  uscita  pubblica  estiva.  Fu  una  serata entusiasmante,  a  conclusione  di  una  rassegna  cinematografica dedicata  alle  opere  di  Sorrentino,  di  cui  portiamo  ancora  vivo  il  ricordo del  talento,  della  sensibilità  e  della  disponibilità.  Come  quella  sera d’agosto,  conclude  Silenzi,  tutta  la  città  lo  abbraccia  e  lo  ringrazia  per le  emozioni  vissute  grazie  alla  sua  arte  e  alla  prestigiosa  vittoria dell’Oscar  che  riporta  il  cinema  italiano  sulla  ribalta  mondiale”.


CON “LA  GRANDE  BELLEZZA”  SORRENTINO  VINCE  L’OSCAR civitanovalive.it / lunedì  3  marzo  2014 L’Oscar  torna  in  Italia  dopo  15  anni.  Sorrentino  era  stato  ospite  questa  estate  a  Civitanova  Marche  nell’ambito  di  Futura Festival.  (1  COMMENTO) La  grande  bellezza”  di  Paolo  Sorrentino  ha  vinto  l’Oscar  per  il  miglior film  straniero.  “Grazie  alle  mie  fonti  di  ispirazione  Federico  Fellini, Martin  Scorsese,  Diego  Armando  Maradona,  a  Roma,  a  Napoli  e  alla mia  più  grande  bellezza  personale,  Daniela,  Anna  e  Carlo”.  Queste  le prime  parole  di  Paolo  Sorrentino  sul  palco  del  Dolby  Teathre  dopo  aver ricevuto  l’Oscar  per  “La  Grande  Bellezza”. L’Oscar  torna  in  Italia  dopo  15  anni.  L’ultimo  ad  aver  conquistato  la statuetta  era  stato  Roberto  Benigni  con  “La  vita  è  bella”  nel  1999.  Ad annunciare  la  vittoria  della  “Grande  Bellezza”  sono  stati  Ewan  McGregor e  Viola  Dacis.  Sorrentino  ha  ricevuto  il  premio  insieme  a  un  entusiasta Toni  Servillo  e  il  produttore  Nicola  Giuliano. Il  neoministro  dei  Beni  Culturali  Dario  Franceschini  ha  chiamato  al telefono  Sorrentino  per  esprimergli  “gioia  e  ringraziamenti”.  “Al  risveglio  -­  ha  scritto  su  Twitter  -­  sarà  per  l’Italia  un’iniezione  di fiducia  in  se  stessa.  Viva  Sorrentino,  viva  il  cinema  italiano!  Quando  il  nostro  Paese  crede  nei  suoi  talenti  e  nella  sua creatività,  torna  finalmente  a  vincere”. Sorrentino  era  stato  ospite  questa  estate  a  Civitanova  Marche  nell’ambito  di  Futura  Festival.


Silenzi: “L’Oscar  a  Sorrentino  orgoglio  per  Civitanova” Pubblicato  Martedì,  04  Marzo  2014  10:52   Visite:  218 CIVITANOVA   -­     "L'Oscar   a   Paolo Sorrentino  e  al  suo  film  'La  grande bellezza',   premiato   a   Hollywood come   miglior   pellicola   straniera,   e' motivo  di  gioia  e  di  grande  orgoglio per  tutti  noi". A   congratularsi   con   il   regista napoletano,  "la  scorsa  estate  ospite di   Futura   Festival   nella   sua   unica uscita   pubblica   estiva",   è   il   vice sindaco   Giulio   Silenzi.   "Fu   una serata   entusiasmante,   a conclusione   di   una   rassegna cinematografica  dedicata  alle  opere di   Sorrentino,   di   cui   portiamo ancora   vivo   il   ricordo   del   talento, della   sensibilità   e   della disponibilità.   Come   quella   sera d'agosto,  tutta  la  città  lo  abbraccia  e lo   ringrazia   per   le   emozioni   vissute grazie   alla   sua   arte   e   alla prestigiosa   vittoria   dell'Oscar   che riporta  il  cinema  italiano  sulla  ribalta  mondiale.  Voglio  inoltre  ringraziare  il  Direttore  Artistico  di  FuturaFestival  Gino  Troli per  aver  pensato  e  reso  possibile  l’incontro  con  il  regista".

Commenti: Facebook


FUTURA, LE  ATTIVITÀ  CON  GLI  ISTITUTI  SCOLASTICI civitanovalive.it / venerdì  7  marzo  2014 Dal  10  marzo  via  a  due  progetti  ideati  da  Massimo  Arcangeli  per  gli  studenti Futura  Festival  scalda  i  motori  per  l’edizione  del  2014.  Dopo  gli  incontri dei  mesi  scorsi,  sta  proseguendo  l’attività  con  gli  istituti  scolastici civitanovesi. Il  10  marzo,  la  scuola  media  Annibal  Caro  ospiterà  Massimo  Arcangeli, linguista,  sociologo  della  comunicazione,  critico  letterario,  conduttore televisivo  RAI  e  scrittore,  che  ha  ideato  un  progetto  dedicato  agli studenti  legato  a  Futura.  Arcangeli,  che  dirige  per  l’editore  Zanichelli  un osservatorio  sulla  lingua  italiana  ed  è  garante  per  l’Italianistica  nella Repubblica  Slovacca,  terrà  due  differenti  lezioni:  una  sulla  canzone italiana  tra  passato,  presente  e  futuro  ed  una  sulla  parole  del  cuore. Diversi  cantautori  e  cantanti  hanno  messo  in  musica  poesie  o  parti  di poesie  (De  André  ha  intonato  S’i’  fosse  foco  di  Cecco  Angiolieri,  Battiato  ha  ripreso  quasi  alla  lettera  un  componimento  di  un poeta  toscano  duecentesco,  in  Guccini  sono  presenti  molti  echi  di  Carducci,  ecc.).  Agli  studenti  viene  chiesto  di  percorrere  il cammino  contrario,  di  riscrivere  in  forma  “poetica”  il  testo  di  una  canzone  italiana,  per  suggerire  l’idea  che  la  poesia  e  la canzone  s’incontrino  da  qualche  parte,  a  beneficio  di  entrambe. Per  il  secondo  progetto,  invece,  gli  studenti  dovranno  scegliere  una  parola  del  cuore  dalla  lista  predefinita  e  spiegare  perché quel  vocabolo  può  rappresentare,  per  loro,  il  futuro. I  lavori  considerati  migliori  dei  due  progetti  saranno  premiati  durante  le  serate  del  Festival. Futura,  in  programma  dal  25  luglio  al  3  agosto,  è  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi  Cultura  e  Spettacolo  Teatri  di Civitanova  e  dal  Comune  di  Civitanova  Marche.


FUTURA FESTIVAL,  IL  FILOSOFO  POLACCO  BAUMAN  È  IL  PRIMO GRANDE  OSPITE civitanovalive.it / Futura  2014,  dieci  giorni  di  incontri  e  spettacoli  con  temi  di  forte  impatto  culturale

Il filosofo  Zygmunt  Bauman  è  il  primo  grande  ospite  dell’edizione  2014  di  Futura.  Il  Festival  civitanovese,  diretto  da  Gino  Troli, lancia  subito  un  nome  prestigioso,  durante  la  presentazione  di  questa  mattina.  L’intellettuale  polacco  si  è  concentrato,  nelle sue  ultime  pubblicazioni,  sul  passaggio  dalla  modernità  alla  post-­modernità,  e  le  questioni  etiche  relative.  Con  una espressione  divenuta  proverbiale,  Bauman  ha  paragonato  il  concetto  di  modernità  e  postmodernità  rispettivamente  allo  stato solido  e  liquido  della  società.  A  lui  il  compito  di  costruire  un  decalogo  sul  futuro. La  seconda  edizione  del  Festival  è  caratterizzata  da  un  viaggio  tra  passato,  presente  e  futuro:quod  fuit,  quod  est,  quod futurum  est,  come  Seneca  definì  nel  De  Brevitate  Vitae  le  fasi  dell’esistenza  umana.  Le  sue  sezioni  hanno  i  nomi  di  grandi classici  della  letteratura,  da  cui  partire  per  immaginare  il  domani  tra  radici  storiche  e  scenari  possibili.  Grandi  figure  del pensiero  e  intellettuali  di  ogni  settore,  anticipando  molti  temi  dell’Expo  2015,  con  alcuni  dei  principali  protagonisti  del  lavoro preparatorio  del  prestigioso  appuntamento  mondiale,  si  confrontano  sulle  prospettive  di  un  futuro  che  è  già  cominciato. “Futura  è  un  Festival  molto  importante  per  la  città  -­  ha  commentato  il  sindaco  Claudio  Tommaso  Corvatta,  intervenuto  alla conferenza  stampa  di  presentazione  insieme  alla  presidente  e  al  direttore  dell’Azienda  dei  Teatri  Rosetta  Martellini  e  Alfredo Di  Lupidio,  al  direttore  artistico  Troli  e  a  due  coordinatori  delle  sezioni  in  programma,  Massimo  Arcangeli  e  Valentina  Conti  -­. Voglio  sottolineare  che  Civitanova  nel  2013  ha  avuto  un  incremento  delle  presenze  turistiche  del  5%,  ecco  è  indubbio  che  il merito  va  anche  alle  iniziative  culturali  che  richiamano  persone.  Futura  lo  è  senza  dubbio”. Undici  le  sezioni  previste  in  questa  edizione,  ognuna  legata  ad  un  tema  classico,  rivisitato  in  una  chiave  di  reinterpretazione alla  luce  dell’attuale  dibattito  culturale  e  delle  varie  discipline  che  si  occupano  di  definire,  ognuna  secondo  il  suo  statuto  e  la sua  epistemologia,  le  linee  possibili  del  mondo  di  domani:  Guerra  e  pace,  Padri  e  figli/I  vecchi  e  i  giovani,  Radici,  Alla  ricerca del  tempo  perduto,  La  buona  terra/I  nutrimenti  terrestri,  Le  città  invisibili/Il  pianeta  irritabile,  The  soft  machine,  Les  mots  et  les choces,  L’uomo  in  rivolta,  Vaghe  stelle  dell’Orsa,  Futura  di  marca.  A  delineare  il  quadro  degli  ospiti  e  lo  sviluppo  dei  temi  del Festival  sono  nomi  autorevoli  e  rappresentavi  delle  rispettive  discipline  di  riferimento:  il  linguista  Massimo  Arcangeli,  il  biologo Edoardo  Boncinelli,  la  giornalista  ed  editore  Valentina  Conti,  lo  scrittore  Paolo  Di  Paolo,  il  critico  letterario  Filippo  La  Porta,  il critico  cinematografico  e  autore  televisivo  Italo  Moscati.


“Futura non  si  è  fermata  -­  ha  dichiarato  Martellini  -­,  l’attività  è  sempre  andata  avanti,  proseguendo  tutte  le  collaborazioni  che erano  state  avviate,  durante  la  prima  edizione.  Voglio  sottolineare  il  rapporto  stretto  con  la  città,  che  partecipa  alla  costruzione di  questo  Festival.  Da  cittadina  sento  il  bisogno  di  avere  questo  tipo  di  progetto  culturale”. Due  le  iniziative  che  partono  nei  prossimi  giorni  legate  alle  scuole.  “Diversi  cantautori  e  cantanti  hanno  messo  in  musica poesie  o  parti  di  poesie  -­  ha  affermato  Arcangeli  -­.  Agli  studenti  degli  istituti  superiori  viene  chiesto  di  percorrere  il  cammino contrario,  di  riscrivere  in  forma  poetica  il  testo  di  una  canzone  italiana,  per  suggerire  l’idea  che  la  poesia  e  la  canzone s’incontrino  da  qualche  parte,  a  beneficio  di  entrambe.  Altra  attività,  sempre  per  le  scuole,  è  quella  di  scegliere  una  parola  del cuore  dalla  lista  predefinita  e  spiegare  perché  quel  vocabolo  può  rappresentare,  per  lo  studente,  il  futuro”. Non  mancano  attività  legate  ai  social  network,  anche  queste  ideate  da  Arcangeli.  “Il  21  marzo,  inizio  della  primavera, coincidente  con  la  celebrazione  UNESCO  della  giornata  internazionale  della  poesia,  vorrei  far  partire  il  progetto  che  ha  come titolo  Leopardi  per  sempre:  il  visibile  poetare  e  come  hashtag  #Semprecaromifu.  Si  tratta  di  un  viaggio  fotografico  o  filmico attraverso  i  luoghi,  le  situazioni,  i  personaggi  del  Canzoniere  di  Leopardi.  La  seconda  idea,  dal  titolo  M’è  dolce  il  cinguettar…, ha  come  hashtag  #Leopardeide.  I  partecipanti  dovranno  riscrivere  in  forma  di  tweet  di  140  un  brano  delle  Operette  morali  o  un pensiero  dello  Zibaldone,  che  saranno  lanciati  sui  social  in  modo  da  potersi  leggere,  uno  dopo  l’altro  e  tutti  insieme,  come una  sorta  di  poema  in  prosa”. Il  Festival  ha  una  nuova  struttura  e  un  ambito  cronologico  di  dieci  giorni,  dal  25  luglio  al  3  agosto,  con  almeno  tre  fasce  orarie quotidiane,  sia  pomeridiane  che  serali  (18-­21-­23).  Gli  spazi  sono  quelli  già  individuati  nella  passata  edizione,  con  alcune novità.  La  formula,  anche  quest’anno,  prevede  l’alternanza  di  lezioni,  interviste,  dibattiti,  mostre  e  spettacoli.  “Futura  vuole dialogare  con  tutti  -­  ha  concluso  Troli  -­  e  vuole  essere  un  luogo  tra  gli  altri  e  non  un  sopralluogo.  Tra  i  prossimi  appuntamenti saremo  impegnati  alla  Festa  di  Scienza  e  Filosofia,  il  festival  di  Foligno  gemellato  con  noi.  In  programma  dal  10  al  13  aprile,   rappresenta  un’ottima  vetrina  in  fase  di  promozione”. Futura  è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche,  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi  Cultura  e  Spettacolo  Teatri  di Civitanova. Nella  foto  (credits  Luigi  Gasparroni)  da  sinistra  Rosetta  Martellini,  Tommaso  Corvatta,  Gino  Troli,  Valentina  Conti  e  Massimo Arcangeli


cronachemaceratesi.it http://www.cronachemaceratesi.it/2014/03/10/zygmunt-­bauman-­e-­lasso-­di-­futura-­prime-­anticipazioni-­del-­festival-­fra-­social-­ e-­ospiti-­internazionali/439375/

Zygmunt Bauman  è  l’asso  di  Futura  Prime  anticipazioni  del festival  fra  social  e  ospiti  internazionali di  Laura  Boccanera Società  liquida  vi  dice nulla?  Il  teorizzatore del  postmoderno  è  il colpaccio  messo  a segno  da  Futura  2014. Questa  mattina  alla prima  presentazione della  kermesse  che  si svolgerà  quest’anno dal  25  luglio  al  3 agosto  senza interruzioni  ci  sarà anche  il  filosofo  e sociologo  Zygmunt Bauman.  E’  lui  il  primo ospite  internazionale Nella  foto  da  sinistra  Rosetta  Martellini,  Tommaso  Corvatta,  Gino  Troli,  Valentina  Conti  e  Massimo annunciato  con  orgoglio Arcangeli da  Gino  Troli,  direttore artistico  della  kermesse e  da  tutto  lo  staff  dei  TdC.    Futura  scalda  i  motori  e  presenta  una  serie  di  novità  e  modifiche  rispetto  alla prima  edizione  che  dovrebbero  consolidare  il  festival.  La  prima  è  proprio  nella  scansione  temporale:  non più  la  formula  su  week  end,  ma  10  giorni  non  stop,  una  grande  maratona  di  filosofia,  scienza,  letteratura  e cinema  nel  segno  del  futuro. I  TEMI  –  Ma  il  leit  motiv  della  seconda  edizione  ha  un  obiettivo  più  ambizioso:  ovvero  quello  di partire  dai  grandi  classici  per  capire  cosa  di  contemporaneo  esiste  ed  è  ancora  attuale  di  quel tipo  di  sensibilità  del  passato,  da  Guerra  e  Pace  a  le  Città  invisibili,  da  Radici  a  I  vecchi  e  i giovani.  E  tutto  questo  sarà  declinato  in  chiave  social,  con  tanto  di  hashtag,  progetti  con  le scuole  e  pure  un  pizzico  di  Expo2015.  Insomma  il  primo  approccio  col  festival  sembra  denso  e  corposo e  per  districare  la  gran  mole  di  contenuti  Troli  ha  aggiunto  alcuni  intellettuali  ad  accompagnarlo:  sei coordinatori  per  11  sezioni  a  cui  saranno  affidati  i  temi  della  scienza,  della  linguistica,  della  letteratura,  del cinema.  Oltre  al  ritorno  di  Edoardo  Boncinelli,  figura  di  spicco  della  Festa  di  filosofia  e  scienza  di  Foligno con  cui  Futura  ha  stretto  un  gemellaggio  ci  sono  anche  Massimo  Arcangeli,  Valentina  Conti,  Paolo  Di Paolo,  già  ospite  lo  scorso  anno,  Filippo  La  Porta  e  Italo  Moscati. “Futura  è  un  Festival  molto  importante  per  la  città  –  ha  commentato  il  sindaco  Tommaso  Claudio  Corvatta, intervenuto  alla  conferenza  stampa  di  presentazione  insieme  alla  presidente  e  al  direttore  dell’Azienda  dei Teatri  Rosetta  Martellini  e  Alfredo  Di  Lupidio,  al  direttore  artistico  Troli  e  a  due  coordinatori  delle  sezioni  in programma,  Massimo  Arcangeli  e  Valentina  Conti  -­.  Voglio  sottolineare  che  Civitanova  nel  2013  ha  avuto un  incremento  delle  presenze  turistiche  del  5%,  ecco  è  indubbio  che  il  merito  va  anche  alle  iniziative culturali  che  richiamano  persone.  Futura  lo  è  senza  dubbio”.


“Futura non  si  è  fermata  –  ha  dichiarato  Martellini  -­,  l’attività  è  sempre  andata  avanti,  proseguendo  tutte  le collaborazioni  che  erano  state  avviate,  durante  la  prima  edizione.  Voglio  sottolineare  il  rapporto  stretto  con la  città,  che  partecipa  alla  costruzione  di  questo  Festival.  Da  cittadina  sento  il  bisogno  di  avere  questo  tipo di  progetto  culturale”.  Ma  la  Martellini  non  risparmi  neanche  un  passaggio  sulle  polemiche  che hanno  accompagnato  la  prima  edizione  del  festival:  “quando  si  fa  qualcosa  –  ha  detto  –  si possono  ricevere  critiche  o  consensi,  accontentare  tutti  è  un’utopia.  Le  critiche  però  sono sempre  state  su  aspetti  accessori  del  festival,  non  sui  contenuti  e  auguro  a  Futura  un  lungo futuro”.      Il  direttore  artistico  rivendica  anche  la  passionalità  e  irruenza  con  cui  a  volte  ha  difeso  le  sue scelte:  “Futura  era  una  creatura  appena  nata,  era  necessario  difenderla.  Mi  auguro  che  il  festival  sia  un appuntamento  culturale,  non  una  prova  da  superare”.         SCUOLE  E  SOCIAL  -­  Ma  al  di  là  delle  date  ufficiali  il  festival  parte  già  dai  prossimi  giorni:  due  sono  le iniziative  legate  alle  scuole  e  coordinate  dallo  studioso  Massimo  Arcangeli.  “Diversi  cantautori  e  cantanti hanno  messo  in  musica  poesie  o  parti  di  poesie  –  ha  affermato  Arcangeli  –  agli  studenti  degli  istituti superiori  viene  chiesto  di  percorrere  il  cammino  contrario,  di  riscrivere  in  forma  poetica  il  testo  di  una canzone  italiana,  per  suggerire  l’idea  che  la  poesia  e  la  canzone  s’incontrino  da  qualche  parte,  a  beneficio di  entrambe.  Altra  attività,  sempre  per  le  scuole,  è  quella  di  scegliere  una  parola  del  cuore  dalla  lista predefinita  e  spiegare perché  quel  vocabolo  può rappresentare,  per  lo studente,  il  futuro”.      Non mancano  attività  legate ai  social  network, anche  queste  ideate  da Arcangeli.  “Il  21  marzo, inizio  della  primavera, coincidente  con  la celebrazione  Unesco della  giornata internazionale  della poesia,  vorrei  far partire  il  progetto  che ha  come  titolo  Leopardi per  sempre:  il  visibile poetare  e  come hashtag #Semprecaromifu.  Si Il  sindaco  Corvatta  insieme  a  Gino  Troli tratta  di  un  viaggio fotografico  o  filmico attraverso  i  luoghi,  le  situazioni,  i  personaggi  del  Canzoniere  di  Leopardi.  La  seconda  idea,  dal titolo  M’è  dolce  il  cinguettar…,  ha  come  hashtag  #Leopardeide.  I  partecipanti  dovranno  riscrivere  in  forma di  tweet  di  140  un  brano  delle  Operette  morali  o  un  pensiero  dello  Zibaldone,  che  saranno  lanciati  sui social  in  modo  da  potersi  leggere,  uno  dopo  l’altro  e  tutti  insieme,  come  una  sorta  di  poema  in  prosa”.  


Futura Festival,  il  filosofo  Bauman  primo  grande  ospite Pubblicato  Lunedì,  10  Marzo  2014  16:59   Visite:  140 di  Chiara  Marinelli CIVITANOVA  –  Dalle  radici  del  presente alla  ricerca  del  futuro :   parte   con   questo   motto   la   seconda edizione   di   Futura   Festival,   che   anche quest'estate   farà   dialogare   l'arte,   la cultura   e   lo   spettacolo   a   Civitanova Marche,  dal  25  luglio  al  3  agosto.  Ma  il lungo   iter   di   organizzazione   è   già partito:   a   dirigere   i   lavori,   come   l'anno scorso,  è  il  prof.  Gino  Troli,  che  anticipa importanti   novità.   “Prima   di   tutto,   il gemellaggio  con  la  Festa  di  Scienza  e Filosofia   di   Foligno,   giunta   alla   quarta edizione:   una   collaborazione   proficua per   entrambi   gli   appuntamenti culturali”.   Inoltre,   continua   Troli,   “si anticiperanno   molti   tempi   dell'Expo 2015,   con   alcuni   dei   principali protagonisti  del  lavoro  preparatorio  del prestigioso   appuntamento   mondiale. Per   gli   appuntamenti   che   verranno,   saremo   attenti   a   creare   anche   momenti   ludici.   Grande   importanza   assumerà   il settore  cinematografico”,  assicura  Troli. E  il  pensiero  corre  naturalmente  al  regista  Paolo  Sorrentino,  recentemente  premiato  con  l'Oscar,  ospite  a  Civitanova,  lo scorso  agosto,  proprio  in  occasione  del  Festival.  Come  l'anno  scorso,  tante  le  sezioni  previste  in  questa  edizione  2014, ognuna  legata  ad  un  tema  classico,  rivisitato  in  una  diversa  chiave  di  reinterpretazione.  Questi  i  classici  principali,  presi come  spunto  e  declinati  al  futuro:  Guerra  e  Pace,  Padri  e  figli,  Vecchi  e  giovani,  Radici,  Vaghe  stelle  dell'Orsa. Spuntano   anche   alcuni   nomi   prestigiosi,   che   daranno   lustro   alla   seconda   edizione   di   Futura:   il   sociologo   e   filosofo polacco  Zygmunt  Bauman,  e  l'ex  ministro  dell'istruzione  Maria  Chiara  Carrozza.  Intanto,  a  breve  partiranno  due  progetti legati   alle   scuole.   “Diversi   cantautori   e   cantanti   hanno   messo   in   musica   poesie   o   parti   di   poesie   -­   ha   affermato   il linguista   di   fama   mondiale   Massimo   Arcangeli,   coordinatore   delle   due   iniziative   -­.   Agli   studenti   degli   istituti   superiori viene   chiesto   di   percorrere   il   cammino   contrario,   di   riscrivere   in   forma   poetica   il   testo   di   una   canzone   italiana,   per suggerire  l'idea  che  la  poesia  e  la  canzone  s'incontrino  da  qualche  parte,  a  beneficio  di  entrambe.  Altra  attività,  sempre per   le   scuole,   è   quella   di   scegliere   una   parola   del   cuore   dalla   lista   predefinita   e   spiegare   perché   quel   vocabolo   può rappresentare,   per   lo   studente,   il   futuro”.   Non   mancano   attività   legate   ai   social   network,   anche   queste   ideate   da Arcangeli.   “Il   21   marzo,   inizio   della   primavera,   coincidente   con   la   celebrazione   UNESCO   della   giornata   internazionale della  poesia,  vorrei  far  partire  il  progetto  che  ha  come  titolo  Leopardi  per  sempre:  il  visibile  poetare  e  come  hashtag #Semprecaromifu.   Si   tratta   di   un   viaggio   fotografico   o   filmico   attraverso   i   luoghi,   le   situazioni,   i   personaggi   del Canzoniere   di   Leopardi.   La   seconda   idea,   dal   titolo   M'è   dolce   il   cinguettar...,   ha   come   hashtag   #Leopardeide.   I partecipanti  dovranno  riscrivere  in  forma  di  tweet  di  140  un  brano  delleOperette  morali  o  un  pensiero  dello  Zibaldone, che  saranno  lanciati  sui  social  in  modo  da  potersi  leggere,  uno  dopo  l'altro  e  tutti  insieme,  come  una  sorta  di  poema  in prosa”. Soddisfatto   delle   novità   anche   il   primo   cittadino   di   Civitanova,   che   ha   sottolineato   l'importanza   di   un   Festival   come questo.  “È  un'iniziativa  davvero  importante  per  la  città,  destinata  a  crescere  -­  ha  commentato  -­.  Voglio  sottolineare  che Civitanova  nel  2013  ha  avuto  un  incremento  delle  presenze  turistiche  del  5%,  ecco  è  indubbio  che  il  merito  va  anche  alle iniziative  culturali  che  richiamano  persone.  Futura  lo  è  senza  dubbio”.

Commenti: Facebook


FUTURA, DAL  21  MARZO  PARTE  IL  PROGETTO  SU  LEOPARDI  IN COLLABORAZIONE  CON  “SCRITTURE  BREVI” civitanovalive.it / mercoledì  19  marzo  2014 L’iniziativa,  ideata  da  Massimo  Arcangeli,  è  stata  inserita  sul  sito  UNESCO  per  la  giornata  mondiale  della  poesia Nuova  e  prestigiosa  collaborazione  per  Futura.  Il  Festival  civitanovese avvia  le  attività  social  dell’edizione  2014,  lavorando  con  il  blog  “Scritture Brevi”,  conosciuto  sia  nel  nostro  territorio,  che  in  ambito  nazionale  e universitario.  Il  primo  giorno  di  primavera  (21  marzo),  che  celebra  la giornata  mondiale  UNESCO  della  poesia,  dai  due  profili  Twitter @futurafestival  e  @FChiusaroli  (per  #scritturebrevi),  partiranno  due progetti  ideati  dal  linguista  Massimo  Arcangeli,  tra  i  coordinatori  di Futura,  e  dedicati  a  Giacomo  Leopardi. Si  potrà  partecipare  a  “Leopardi  per  sempre:  il  visibile  poetare”  dal  21 marzo  al  20  giugno  su  Twitter  o  Instagram  (hashtag  #Semprecaromifu). L’obiettivo  è  comporre  un  viaggio  per  immagini  pubblicando  foto  o  video (max  3  minuti)  accompagnati  da  un  verso  dei  “Canti”  di  Leopardi,  che  funga  da  didascalia  o  da  titolo.  La  sfida  sarà  abbinare luoghi,  situazioni,  personaggi  della  modernità  presente  o  di  una  modernità  proiettata  verso  il  futuro  con  i  versi  dei  “Canti”. Saranno  assegnati  due  premi:  per  l’abbinamento  più  bello,  suggestivo  o  interessante  tra  foto  e  versi  e  tra  filmato  e  versi. L’iniziativa  ha  riscontrato  l’interesse  dell’UNESCO  che,  sul  suo  sito  nella  sezione  dedicata  alla  Giornata  Mondiale  della Poesia  (http://unesco.it/cni/index.php/news/286-­giornata-­mondiale-­della-­poesia-­2014),  l’ha  inserita  tra  le  manifestazioni promosse  dalla  Commissione  Italiana  per  l’Organizzazione  delle  Nazioni  Unite  per  l’Educazione,  la  Scienza  e  la  Cultura. “M’è  dolce  il  cinguettar…”  si  svolgerà  tra  il  29  giugno,  data  di  nascita  di  Leopardi,  e  il  25  luglio,  primo  giorno  di  Futura  Festival 2014.  I  partecipanti  saranno  invitati  a  riscrivere  e  inviare  in  forma  di  cinguettii’  di  140  caratteri  un  brano  delle  “Operette  morali” o  un  pensiero  dello  “Zibaldone”  (senza  dimenticare  di  citare  l’hashtag  #Leopardeide).  Tutti  i  tweet  letti  in  sequenza  formeranno una  sorta  di  poema  in  prosa,  una  Leopardeide  moderna.  Saranno  assegnati  premi  alla  riscrittura  più  bella,  suggestiva  o interessante  e  un  premio  speciale  alla  più  completa  tra  quelle  di  chi  avrà  partecipato  ogni  giorno  all’iniziativa. Futura,  diretto  da  Gino  Troli,  è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche,  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi  Cultura e  Spettacolo  Teatri  di  Civitanova.  In  programma  dal  25  luglio  al  3  agosto,  vuole  immaginare  il  domani  tra  radici  storiche  e scenari  possibili  e  lo  fa  attraverso  le  undici  le  sezioni  previste  in  questa  edizione,  ognuna  legata  ad  un  tema  classico,  rivisitato in  una  chiave  di  reinterpretazione  alla  luce  dell’attuale  dibattito  culturale. “Scritture  Brevi”  è  un  blog  che  nasce  come  osservatorio  e  laboratorio  di  fatti  linguistici  legati  alla  scrittura  e  ai  supporti  di  tutti  i tempi.  Una  speciale  attenzione  è  dedicata  alle  forme  della  scrittura  del  web,  per  la  rilevanza  del  principio  della  sintesi  che caratterizza  l’ambiente  digitale.  Responsabili  e  creatori  del  blog  sono  Francesca  Chiusaroli,  docente  di  Linguistica  generale dell’Università  di  Macerata,  e  Fabio  Massimo  Zanzotto,  docente  di  Ingegneria  informatica  dell’Università  di  Roma  “Tor Vergata”.


cronachemaceratesi.it

http://www.cronachemaceratesi.it/2014/03/19/lunesco-­promuove-­futura-­social/442307/

L’Unesco promuove  Futura  social L’Unesco  abbraccia l’iniziativa  social  di Futura  festival.  Nasce infatti,  con  l’arrivo della  primavera,  una prestigiosa collaborazione  con  il festival  civitanovese che  proprio  dal  21 marzo  darà  l’avvio  ai lavori  con  il  blog “Scritture  Brevi”.  In occasione  della  giornata  mondiale Unesco  della  poesia  (il 21  marzo)  dai  due profili  Twitter @futurafestival  e @FChiusaroli partiranno  i  due Il  sindaco  Corvatta  insieme  a  Gino  Troli progetti  ideati  dal linguista  Massimo Arcangeli  dedicati  a  Leopardi  e  presentati  in  anteprima  nel  corso  del  primo  incontro  con  la stampa  (leggi  l’articolo).    Si  potrà  partecipare  a  “Leopardi  per  sempre:  il  visibile  poetare”  dal  21  marzo  al 20  giugno  su  Twitter  e  Instagram  (hashtag  #Semprecaromifu).  L’obiettivo  è  comporre  un  viaggio  per immagini  pubblicando  foto  o  video  (max  3  minuti)  accompagnati  da  un  verso  dei  “Canti”  di  Leopardi,  che faccia  da  didascalia  o  da  titolo.  La  sfida  sarà  abbinare  luoghi,  situazioni,  personaggi  della  modernità presente  o  di  una  modernità  proiettata  verso  il  futuro  con  i  versi  dei  “Canti”.  Saranno  assegnati  due premi:  per  l’abbinamento  più  bello,  suggestivo  o  interessante  tra  foto  e  versi  e  tra  filmato  e versi.  Ed  è  proprio  questa  iniziativa  ad  aver  riscontrato  l’interesse  dell’Unesco  che,  sul  suo  sito nella  sezione  dedicata  alla  Giornata  Mondiale  della  Poesia  l’ha  inserita  tra  le  manifestazioni promosse  dalla  Commissione  Italiana  per  l’Organizzazione  delle  Nazioni  Unite  per  l’Educazione, la  Scienza  e  la  Cultura.  “M’è  dolce  il  cinguettar…”,  secondo  progetto  social,  si  svolgerà  tra  il  29  giugno, data  di  nascita  di  Leopardi,  e  il  25  luglio,  primo  giorno  di  Futura  Festival  2014.  I  partecipanti  saranno invitati  a  riscrivere  e  inviare  in  forma  di  cinguettii  di  140  caratteri  un  brano  delle  “Operette  morali”  o  un pensiero  dello  “Zibaldone”  (senza  dimenticare  di  citare  l’hashtag  #Leopardeide).  Tutti  i  tweet  letti  in sequenza  formeranno  una  sorta  di  poema  in  prosa,  una  Leopardeide  moderna. (l.b.)


“Scritture brevi”,  Futura  Festival  sempre  più  social Pubblicato  Mercoledì,  19  Marzo  2014  18:34   Visite:  5 CIVITANOVA  -­  Nuova  e  prestigiosa  collaborazione  per Futura. Il   Festival   civitanovese   avvia   le   attività   social dell’edizione   2014,   lavorando   con   il   blog   “Scritture Brevi”,   conosciuto   sia   nel   nostro   territorio,   che   in ambito   nazionale   e   universitario.   Il   primo   giorno   di primavera   (21   marzo),   che   celebra   la   giornata mondiale  UNESCO  della  poesia,  dai  due  profili  Twitter @futurafestival   e   @FChiusaroli   (per   #scritturebrevi), partiranno   due   progetti   ideati   dal   linguista   Massimo Arcangeli,   tra   i   coordinatori   di   Futura,   e   dedicati   a Giacomo   Leopardi.   Si   potrà   partecipare   a   “Leopardi per   sempre:   il   visibile   poetare”   dal   21   marzo   al   20 giugno   su   Twitter   o   Instagram   (hashtag #Semprecaromifu).   L’obiettivo   è   comporre   un   viaggio per  immagini  pubblicando  foto  o  video  (max  3  minuti) accompagnati  da  un  verso  dei  “Canti”  di  Leopardi,  che funga  da  didascalia  o  da  titolo.  La  sfida  sarà  abbinare  luoghi,  situazioni,  personaggi  della  modernità  presente  o  di  una modernità  proiettata  verso  il  futuro  con  i  versi  dei  “Canti”.  Saranno  assegnati  due  premi:  per  l’abbinamento  più  bello, suggestivo  o  interessante  tra  foto  e  versi  e  tra  filmato  e  versi.  L’iniziativa  ha  riscontrato  l’interesse  dell’UNESCO  che,  sul suo   sito   nella   sezione   dedicata   alla   Giornata   Mondiale   della   Poesia   (http://unesco.it/cni/index.php/news/286-­giornata-­ mondiale-­della-­poesia-­2014),   l’ha   inserita   tra   le   manifestazioni   promosse   dalla   Commissione   Italiana   per l’Organizzazione  delle  Nazioni  Unite  per  l'Educazione,  la  Scienza  e  la  Cultura.  “M’è  dolce  il  cinguettar…”  si  svolgerà  tra  il 29  giugno,  data  di  nascita  di  Leopardi,  e  il  25  luglio,  primo  giorno  di  Futura  Festival  2014.  I  partecipanti  saranno  invitati  a riscrivere  e  inviare  in  forma  di  cinguettii’  di  140  caratteri  un  brano  delle  “Operette  morali”  o  un  pensiero  dello  “Zibaldone” (senza  dimenticare  di  citare  l’hashtag  #Leopardeide).  Tutti  i  tweet  letti  in  sequenza  formeranno  una  sorta  di  poema  in prosa,   una   Leopardeide   moderna.   Saranno   assegnati   premi   alla   riscrittura   più   bella,   suggestiva   o   interessante   e   un premio  speciale  alla  più  completa  tra  quelle  di  chi  avrà  partecipato  ogni  giorno  all’iniziativa.  Futura,  diretto  da  Gino  Troli, è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche,  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi  Cultura  e  Spettacolo  Teatri  di Civitanova.  In  programma  dal  25  luglio  al  3  agosto,  vuole  immaginare  il  domani  tra  radici  storiche  e  scenari  possibili  e  lo fa  attraverso  le  undici  le  sezioni  previste  in  questa  edizione,  ognuna  legata  ad  un  tema  classico,  rivisitato  in  una  chiave di   reinterpretazione   alla   luce   dell’attuale   dibattito   culturale.   “Scritture   Brevi”   è   un   blog   che   nasce   come   osservatorio   e laboratorio  di  fatti  linguistici  legati  alla  scrittura  e  ai  supporti  di  tutti  i  tempi.  Una  speciale  attenzione  è  dedicata  alle  forme della   scrittura   del   web,   per   la   rilevanza   del   principio   della   sintesi   che   caratterizza   l'ambiente   digitale.   Responsabili   e creatori   del   blog   sono   Francesca   Chiusaroli,   docente   di   Linguistica   generale   dell'Università   di   Macerata,   e   Fabio Massimo  Zanzotto,  docente  di  Ingegneria  informatica  dell'Università  di  Roma  "Tor  Vergata".

Commenti: Facebook Aggiungi un  commento... Pubblica  anche  su  Facebook   Stai  pubblicando  come  Claudia  Zavaglini (Modifica) Plug-­in  sociale  di  Facebook

Commenta


Home

Contatti

Newsletter

Art

Cult

Redazione

Pubblicità

Cerca evento

Cerca

Web TV

Eat

Eco

Junior

Live

Media

Social

Sport

Home / Tech / Campus / #Semprecaromifu: Leopardi per sempre: il visibile poetare

#Semprecaromifu: Leopardi per sempre: il visibile poetare

Tech

  

Pubblicato il 20 marzo 2014 da redazione in Campus Il Futura Festival di Civitanova Marche avvia le attività social dell’edizione 2014, collaborando con il blog “Scritture Brevi”, conosciuto sia nel territorio marchigiano, che in ambito nazionale e universitario. Venerdì 21 marzo, che celebra la giornata mondiale UNESCO della poesia, dai due profili Twitter @futurafestival e @FChiusaroli (per #scritturebrevi), partiranno due progetti ideati dal linguista Massimo Arcangeli, tra i coordinatori di Futura, e dedicati a Giacomo Leopardi. Si potrà partecipare a “Leopardi per sempre: il visibile poetare” dal 21 marzo al 20 giugno su Twitter o Instagram (hashtag #Semprecaromifu). L’obiettivo è comporre un viaggio per immagini pubblicando foto o video (max 3 minuti) accompagnati da un verso dei “Canti” di Leopardi, che funga da didascalia o da titolo. La sfida sarà abbinare luoghi, situazioni, personaggi della modernità presente o di una modernità proiettata verso il futuro con i versi dei “Canti”. Saranno assegnati due premi: per l’abbinamento più bello, suggestivo o interessante tra foto e versi e tra filmato e versi. L’iniziativa ha riscontrato l’interesse dell’UNESCO che, sul suo sito nella sezione dedicata alla Giornata Mondiale della Poesia, l’ha inserita tra le manifestazioni promosse dalla Commissione Italiana per l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura. “M’è dolce il cinguettar…” si svolgerà tra il 29 giugno, data di nascita di Leopardi, e il 25 luglio, primo giorno di Futura Festival 2014. I partecipanti saranno invitati a riscrivere e inviare in forma di cinguettii’ di 140 caratteri un brano delle “Operette morali” o un pensiero dello “Zibaldone” (senza dimenticare di citare l’hashtag #Leopardeide). Tutti i tweet letti in sequenza formeranno una sorta di poema in prosa, una Leopardeide moderna. Saranno assegnati premi alla riscrittura più bella, suggestiva o interessante e un premio speciale alla più completa tra quelle di chi avrà partecipato ogni giorno all’iniziativa. Futura, diretto da Gino Troli, è il Festival del Comune di Civitanova Marche, organizzato dall’Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo Teatri di Civitanova. In programma dal 25 luglio al 3 agosto, vuole immaginare il domani tra radici storiche e scenari possibili e lo fa attraverso le undici le sezioni previste in questa edizione, ognuna legata ad un tema classico, rivisitato in una chiave di reinterpretazione alla luce dell’attuale dibattito culturale. “Scritture Brevi” è un blog che nasce come osservatorio e laboratorio di fatti

  

La Prima  Web Like You  like  this.

You and  5,151  others  like  La  Prima  Web.

Argomenti Seleziona una categoria

Registrati alla newsletter scrivi la tua email qui Iscriviti

Twitter Tosca D’Aquino e Maurizio Casagrande conclude stasera la mini-tournée marchigiana al teatro Verdi di #Pollenza (Mc)laprimaweb.it/2014/0… About 6 hours ago from La Prima Web's Twitter via Tweet Button

LaPrimaWeb Flickr


“Scritture Brevi” è un blog che nasce come osservatorio e laboratorio di fatti linguistici legati alla scrittura e ai supporti di tutti i tempi. Una speciale attenzione è dedicata alle forme della scrittura del web, per la rilevanza del principio della sintesi che caratterizza l’ambiente digitale. Responsabili e creatori del blog sono Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell’Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Tagged Civitanova Marche

Francesca Chiusaroli

Giacomo Leopardi

0

Share

Massimo Arcangeli

Condividi questo evento Like

0

Tw eet

0

Eventi popolari Mia and Me, un fantastico viaggio a Centopia 10 settembre 2012

Continua il successo di Mia e me su Rai Gulp 24 gennaio 2013

Concerto della rock band Al Piacino & The Fonzarellis a Civitanova Marche 20 ottobre 2011

Su Rai Gulp le nuove avventure di Mia and me 7 febbraio 2013

La Fiera di Pesaro ospiterà Mondogatto – Mostra Felina internazionale delle Marche 2 febbraio 2012

Agenda appuntamenti marzo: 2014 L

M

M

G

V

S

D

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31 « feb

© 2014 La Prima Web | Periodico iscritto al Registro Stampa del Tribunale di Fermo n° 1 del 2010

P.IVA 01717320442 | Web Project by PromoMarketing.it


Futura Festival,  al  via  il  progetto  su  Leopardi  in collaborazione  con  'scritture  brevi' Nuova  e  prestigiosa  collaborazione  per  Futura.  Il  Festival civitanovese  avvia  le  attività  social  dell’edizione  2014,  lavorando con  il  blog  “Scritture  Brevi”,  conosciuto  sia  nel  nostro  territorio, che  in  ambito  nazionale  e  universitario. Il  primo  giorno  di  primavera  (21  marzo),  che  celebra  la  giornata mondiale  UNESCO  della  poesia,  dai  due  profili  Twitter @futurafestival  e  @FChiusaroli  (per  #scritturebrevi),  partiranno due  progetti  ideati  dal  linguista  Massimo  Arcangeli,  tra  i coordinatori  di  Futura,  e  dedicati  a  Giacomo  Leopardi. Si  potrà  partecipare  a  “Leopardi  per  sempre:  il  visibile  poetare” dal  21  marzo  al  20  giugno  su  Twitter  o  Instagram  (hashtag  #Semprecaromifu).  L’obiettivo  è  comporre  un  viaggio  per immagini  pubblicando  foto  o  video  (max  3  minuti)  accompagnati  da  un  verso  dei  “Canti”  di  Leopardi,  che  funga  da didascalia  o  da  titolo.  La  sfida  sarà  abbinare  luoghi,  situazioni,  personaggi  della  modernità  presente  o  di  una  modernità proiettata  verso  il  futuro  con  i  versi  dei  “Canti”.  Saranno  assegnati  due  premi:  per  l’abbinamento  più  bello,  suggestivo  o interessante  tra  foto  e  versi  e  tra  filmato  e  versi. L’iniziativa  ha  riscontrato  l’interesse  dell’UNESCO  che,  sul  suo  sito  nella  sezione  dedicata  alla  Giornata  Mondiale  della Poesia  (http://unesco.it/cni/index.php/news/286-­giornata-­mondiale-­della-­poesia-­2014),  l’ha  inserita  tra  le  manifestazioni promosse  dalla  Commissione  Italiana  per  l’Organizzazione  delle  Nazioni  Unite  per  l'Educazione,  la  Scienza  e  la  Cultura. “M’è  dolce  il  cinguettar…”  si  svolgerà  tra  il  29  giugno,  data  di  nascita  di  Leopardi,  e  il  25  luglio,  primo  giorno  di  Futura Festival  2014.  I  partecipanti  saranno  invitati  a  riscrivere  e  inviare  in  forma  di  cinguettii’  di  140  caratteri  un  brano  delle “Operette  morali”  o  un  pensiero  dello  “Zibaldone”  (senza  dimenticare  di  citare  l’hashtag  #Leopardeide).  Tutti  i  tweet letti  in  sequenza  formeranno  una  sorta  di  poema  in  prosa,  una  Leopardeide  moderna.  Saranno  assegnati    premi  alla riscrittura  più  bella,  suggestiva  o  interessante  e  un  premio  speciale  alla  più  completa  tra  quelle  di  chi  avrà  partecipato ogni  giorno  all’iniziativa. Futura,  diretto  da  Gino  Troli,  è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche,  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi Cultura  e  Spettacolo  Teatri  di  Civitanova.  In  programma  dal  25  luglio  al  3  agosto,  vuole  immaginare  il  domani  tra  radici storiche  e  scenari  possibili  e  lo  fa  attraverso  le  undici  le  sezioni  previste  in  questa  edizione,  ognuna  legata  ad  un  tema classico,  rivisitato  in  una  chiave  di  reinterpretazione  alla  luce  dell’attuale  dibattito  culturale. “Scritture  Brevi”  è  un  blog  che  nasce  come  osservatorio  e  laboratorio  di  fatti  linguistici  legati  alla  scrittura  e  ai  supporti  di tutti  i  tempi.  Una  speciale  attenzione  è  dedicata  alle  forme  della  scrittura  del  web,  per  la  rilevanza  del  principio  della sintesi  che  caratterizza  l'ambiente  digitale.  Responsabili  e  creatori  del  blog  sono  Francesca  Chiusaroli,  docente  di Linguistica  generale  dell'Università  di  Macerata,  e  Fabio  Massimo  Zanzotto,  docente  di  Ingegneria  informatica dell'Università  di  Roma  "Tor  Vergata". da  Futura  Festival


FUTURA FESTIVAL  SI  PRESENTA  A  PERUGIA civitanovalive.it / giovedì  27  marzo  2014 Vetrina  umbra  per  la  manifestazione  diretta  da  Troli,  grazie  al  gemellaggio  con  la  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di Foligno

Futura si  presenta  a  Perugia.  Grazie  al  gemellaggio  con  la  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di  Foligno,  il  Festival (civitanovese  ha  goduto  di  una  preziosa  vetrina,  questa  mattina  al  Salone  d’Oro  di  Palazzo  Donini,  sede  della Regione  Umbria.  Le  due  manifestazioni  hanno  illustrato  le  proposte  artistiche  del  2014,  anticipando  collaborazioni importanti  nelle  tematiche  che  riguardano  il  cervello  e  la  lingua.  La  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di  Foligno,  che prende  il  via  il  10  aprile,  ha  una  sezione  proprio  dedicata  a  cervello  e  mente,  mentre  Futura  ha  il  titolo  Les  mots  et les  choses. Previsti  anche  ospiti  condivisi,  tra  cui  il  biologo  Edoardo  Boncinelli  e  Roberto  Battiston,  fisico  e  vicepresidente dell’esperimento  AMS-­02  sulla  Stazione  spaziale  internazionale  Esa  -­Nasa,  che  parlerà  dell’ultima  scoperta scientifica  relativa  al  Big  Bang. “Importantissimo  questo  gemellaggio  con  la  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di  Foligno  -­  afferma  il  direttore  artistico  di Futura,  Gino  Troli  -­  perché  permette  azioni  comuni  e  progetti  condivisi  per  promuovere  gli  aspetti  artistici,  storici, culturali,  paesaggistici,  ambientali,  enogastronomici  e  artigianali  del  territorio,  e  di  contribuire  alla  crescita  collettiva. Una  collaborazione  tra  due  manifestazioni  che  simbolicamente  uniscono  gli  aspetti  tipici  delle  tradizioni  e  della cultura  delle  città  di  Foligno  e  Civitanova  Marche”. Futura  è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche,  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi  Cultura  e Spettacolo  Teatri  di  Civitanova,  che  sarà  inaugurato  il  25  luglio. Per  seguire  Futura:  www.futurafestival.it  e  la  pagina  Facebook  www.facebook.com/FuturaFestival.


Futura si  presenta  a  Perugia Pubblicato  Giovedì,  27  Marzo  2014  11:26   Visite:  98 CIVITANOVA  -­  Grazie  al  gemellaggio  con  la  Festa  di  Scienza  e Filosofia   di   Foligno,   il   Festival   (civitanovese   ha   goduto   di   una preziosa   vetrina,   questa   mattina   al   Salone   d’Oro   di   Palazzo Donini,  sede  della  Regione  Umbria. Le  due  manifestazioni  hanno  illustrato  le  proposte  artistiche  del 2014,  anticipando  collaborazioni  importanti  nelle  tematiche  che riguardano  il  cervello  e  la  lingua.  La  Festa  di  Scienza  e  Filosofia di  Foligno,  che  prende  il  via  il  10  aprile,  ha  una  sezione  proprio dedicata  a  cervello  e  mente,  mentre  Futura  ha  il  titolo  Les  mots et  les  choses.  Previsti  anche  ospiti  condivisi,  tra  cui  il  biologo Edoardo  Boncinelli  e  Roberto  Battiston,  fisico  e  vicepresidente dell’esperimento  AMS-­02  sulla  Stazione  spaziale  internazionale  Esa  -­Nasa,  che  parlerà  dell’ultima  scoperta  scientifica relativa   al   Big   Bang.   “Importantissimo   questo   gemellaggio   con   la   Festa   di   Scienza   e   Filosofia   di   Foligno   -­   afferma   il direttore  artistico  di  Futura,  Gino  Troli  -­  perché  permette  azioni  comuni  e  progetti  condivisi  per  promuovere  gli  aspetti artistici,   storici,   culturali,   paesaggistici,   ambientali,   enogastronomici   e   artigianali   del   territorio,   e   di   contribuire   alla crescita   collettiva.   Una   collaborazione   tra   due   manifestazioni   che   simbolicamente   uniscono   gli   aspetti   tipici   delle tradizioni  e  della  cultura  delle  città  di  Foligno  e  Civitanova  Marche”.  Futura  è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche, organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi  Cultura  e  Spettacolo  Teatri  di  Civitanova,  che  sarà  inaugurato  il  25  luglio.

Commenti: Facebook Aggiungi un  commento... Pubblica  anche  su  Facebook   Stai  pubblicando  come  Claudia  Zavaglini  (Modifica)

Commenta

Plug-­in sociale  di  Facebook

Download SocComments  v1.3

© Quotidiano  online  L'Indiscreto  -­  P.I.  01737070431  -­  Registrazione  al  Tribunale  di  Macerata  n.  595  -­  Iscrizione  al  Roc  (Registro Operatori  della  Comunicazione)  Direttore  Responsabile:  Paola  Verolini  Responsabilità  dei  contenuti  -­  Tutto  il  materiale  é  coperto  da Licenza  Creative  Commons.


Futura Festival  alla  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di Foligno Tutto  pronto  per  la  trasferta  di  Foligno.  Da  giovedì  10  aprile, Futura  Festival  parteciperà  alla  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  che animerà  la  città  umbra  fino  al  13,  con  grandi  ospiti:  da  Vito Mancuso  a  Giulio  Giorello,  da  Armando  Massarenti  a  Massimo Cacciari,  da  Umberto  Galimberti  a  Giovanni  Bignami. Questa  opportunità,  data  dal  gemellaggio  tra  le  due  iniziative, permette  a  Futura  di  godere  di  un’ottima  vetrina  in  termini  di promozione  per  l’edizione  2014,  al  via  il  25  luglio. Già  annunciati  alcuni  nomi  del  Festival  civitanovese,  tra  cui  il filosofo  Zygmunt  Bauman,  il  biologo  Edoardo  Boncinelli,  il  fisico Roberto  Battiston,  l’ex  Ministro  Maria  Chiara  Carrozza. All’inaugurazione  di  domani  alle  17,  a  Foligno,  sarà  presente  il  sindaco  di  Civitanova  Marche  Claudio  Tommaso Corvatta. Intanto  prosegue  con  successo  l’attività  social  di  Futura  che  vede  in  prima  linea  “Scritture  Brevi”,  blog  che  nasce  dalla volontà  di  Francesca  Chiusaroli,  docente  di  Linguistica  generale  dell'Università  di  Macerata,  e  di  Fabio  Massimo Zanzotto,  docente  di  Ingegneria  informatica  dell'Università  di  Roma  "Tor  Vergata",  come  osservatorio  e  laboratorio  di fatti  linguistici  legati  alla  scrittura  e  ai  supporti  di  tutti  i  tempi. Dai  due  profili  Twitter  @futurafestival  e  @FChiusaroli  (per  #scritturebrevi),  è  partito  il  progetto,  “Leopardi  per  sempre: il  visibile  poetare”,  ideato  dal  linguista  Massimo  Arcangeli,  tra  i  coordinatori  di  Futura,  e  dedicato  al  poeta  recanatese. Già  migliaia  i  tweet  online. Si  può  partecipare  fino  al  20  giugno  su  Twitter  o  Instagram  (hashtag  #Semprecaromifu).  L’obiettivo  è  comporre  un viaggio  per  immagini  pubblicando  foto  o  video  (max  3  minuti)  accompagnati  da  un  verso  dei  “Canti”  di  Leopardi,  che funga  da  didascalia  o  da  titolo.  La  sfida  è  abbinare  luoghi,  situazioni,  personaggi  della  modernità  presente  o  di  una modernità  proiettata  verso  il  futuro  con  i  versi  dei  “Canti”. Futura,  diretto  da  Gino  Troli,  è  il  Festival  del  Comune  di  Civitanova  Marche,  organizzato  dall’Azienda  Speciale  Servizi Cultura  e  Spettacolo  Teatri  di  Civitanova. da  Azienda  Speciale  Teatri  Civitanova

Questo è  un  comunicato  stampa  inviato  il  09/04/2014  pubblicato  sul  giornale  del  10/04/2014  -­ 92  letture  -­  0  commenti In  questo  articolo  si  parla  di  azienda  speciale  teatri  civitanova,  civitanova  marche,  futura  festival, Futura  Festival  Civitanova,  popsophia,  spettacoli,  teatri  civitanova. L'indirizzo  breve  di  questo  articolo  è   http://vivere.biz/2iE

Rilasciato con  licenza Creative  Commons. Maggiori  info: vivere.biz/gkW


FOLIGNO ACCOGLIE  CIVITANOVA  E  IL  SUO  FUTURA FESTIVAL civitanovalive.it / venerdì  11  aprile  2014 La  Festa  Scienza  e  Filosofia  proseguirà  fino  a  domenica  13  aprile.

Ha tagliato  il  nastro  la  quarta  edizione  della  Festa  Scienza  e  Filosofia  di  Foligno  giovedì  10  aprile  presso  la  Sala Rossa  di  Palazzo  Trinci  nella  centralissima  Piazza  della  Repubblica. L’occasione  è  stata  anche  la  prima  vetrina  per  il  Futura  Festival  che  con  la  Festa  di  Foligno  si  è  gemellata.  Presenti il  Sindaco  Tommaso  Corvatta  e  la  Presidente  dei  Teatri  Rosetta  Martellini,  accolti  calorosamente  dal  curatore Pierluigi  Mingarelli  che  nel  suo  intervento  di  saluto  ha  sottolineato,  tra  l’altro,  l’importanza  della  collaborazione avviata  tra  le  due  manifestazioni  per  gli  aspetti  promozionali  e  tecnici  ma  soprattutto  per  la  condivisione  dei  progetti e  delle  idee.  Il  Sindaco  Nando  Mismetti  ha  salutato  con  affetto  sincero  il  Sindaco  Corvatta  ringraziandolo  per  la presenza  e  prospettando  un  futuro  di  maggiore  vicinanza  anche  grazie  alla  prossima  conclusione  dei  lavori  della strada  di  collegamento  tra  le  due  regioni  che  permetterà  in  un  breve  spazio  di  tempo  di  raggiungersi reciprocamente. Tanti  gli  studiosi  e  gli  ospiti  presenti  all’inaugurazione.  Lo  scienziato  Edoardo  Boncinelli  che  è  referente  scientifico dagli  esordi  della  Festa  e  che  sarà  anche  uno  dei  curatori  di  sezione  della  prossima  edizione  di  Futura  Festival  e  il filosofo  Armando  Massarenti,  direttore  del  supplemento  culturale  “Domenica”  del  Sole  24ore,  che  ha  proposto  la lectio  di  apertura  sul  tema  attualissimo  della  Scienza  in  una  società  libera,  ribadendo  il  concetto  della  necessità  di una  centralità  scientifica  nel  dibattito  culturale  tra  etica  e  religione.


Presente anche  parte  dello  staff  di  Futura  che  sta  promuovendo  in  loco  l’edizione  2014  che  vedrà  accoglierà,  oltre al  già  citato  Boncinelli,  altri  ospiti  ora  protagonisti  a  Foligno. La  Festa  Scienza  e  Filosofia  proseguirà  fino  a  domenica  13  aprile.


Il Salone  del  Libro  di  Torino,  vetrina  per Futura  Festival Il  Futura  Festival  di  Civitanova  è  tra  i  protagonisti  del Salone  del  libro  di  Torino,  che  quest’anno  ha  come tematica  “Il  bene”.   Grazie  alla  collaborazione  della  Regione  Marche,  il Festival  civitanovese,  diretto  da  Gino  Troli,  ha presentato  sabato  10  maggio,  insieme  all'assessore regionale  alla  Cultura,  Pietro  Marcolini,  e  ad  uno  dei coordinatori  di  sezione,  Filippo  La  Porta,  le  novità  della manifestazione  che  prende  il  via  il  25  luglio. Numerosi  gli  ospiti  di  questa  seconda  edizione  annunciati  nel  corso  dell’incontro:  il  filosofo  Zygmunt  Bauman, i  sociologi  Derrick  De  Kerckhove  e  Domenico  De  Masi,  lo  storico  Luciano  Canfora,  il  giornalista  Ernesto Galli  Della  Loggia,  lo  psicoanalista  Luigi  Zoja. “I  grandi  classici  del  passato  sono  rivisti  alla  luce  di  un  dibattito  contemporaneo  -­  afferma  Troli  -­.  Grandi figure  del  pensiero  e  intellettuali  di  ogni  settore,  si  confrontano  sulle  prospettive  di  un  futuro  che  è  già cominciato”.  Tra  le  novità,  il  direttore  artistico  annuncia  la  pubblicazione  di  una  collana  del  festival  che,  nei prossimi  mesi  editerà  due  volumi  relativi  ai  temi  sviluppati  nel  2013. “La  mia  sezione  -­  afferma  La  Porta  -­  tratta  due  filoni:  pace  e  guerra,  con  un  approfondimento  sulla  non violenza,  intesa  come  stile  di  vita  che  ci  riguarda  tutti,  e  il  confronto  tra  le  generazioni”.  Tra  le  proposte  del coordinatore  “le  primarie  dei  lettori  forti”,  ovvero  la  scelta  dei  protagonisti  del  festival  attraverso  un  gruppo  di persone  che  indicano  quali  ospiti  vorrebbero.  “Il  lettore  forte  è  colui  che  si  reca  nelle  librerie,  che  acquista libri  e  che  vota  il  suo  ospite  preferito.  Vediamo  se  i  nomi  che  vengono  fuori  sono  sempre  gli  stessi,  oppure  si dà  spazio  ad  un  festival  alternativo,  nel  segno  della  qualità  e  autenticità”. Troli  ha  poi  chiuso  l’incontro  ricordando  l’importante  gemellaggio  con  la  Festa  di  Scienza  e  Filosofia  di Foligno:  “abbiamo  scelto  di  non  camminare  da  soli,  ma  insieme  a  questa  prestigiosa  iniziativa  umbra.  A Foligno,  il  mese  scorso,  sono  stati  anticipati  alcuni  temi  che  poi  saranno  sviluppati  a  Civitanova  nella  nostra seconda  edizione”.

Nella foto  Gino  Troli  al  centro  tra  Pietro  Marcolini  e  Filippo  La  Porta. da  Azienda  Speciale  Teatri  Civitanova


Il Mascalzone – San Benedetto del Tronto – l'informazione del...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1446&url=http://...

- Il Mascalzone – San Benedetto del Tronto – l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse - http://www.ilmascalzone.it -

Futura Festival 2014, a Civitanova dal 25 luglio al 3 agosto Posted By Redazione On 3 giugno 2014 @ 21:17 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled

DALLE RADICI DEL PRESENTE ALLA RICERCA DEL FUTURO Futura Festival 2014, dieci giorni tra grandi ospiti e temi di forte impatto culturale. ANCONA, 03 giu 2014 - Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Domenico De Masi, Luciano Canfora, Alessandro Bergonzoni, Ernesto Galli Della Loggia, Luigi Zoja. Sono alcuni protagonisti della seconda edizione di Futura Festival 2014, al via dal 25 luglio al 3 agosto, a Civitanova Marche, presentata questa mattina in Regione dall'assessore regionale alla Cultura Pietro Marcolini, dal suo collega provinciale Massimiliano Bianchini, dall'assessore alla Cultura e al Turismo di Civitanova Giulio Silenzi, dalla presidente TdC Rosetta Martellini, dal direttore artistico Gino Troli, da Massimo Arcangeli, coordinanatore di sezione, e da Pierluigi Mingarelli, direttore Laboratorio Scienze Sperimentali di Foligno. "Futura è una riflessione su scienza, filosofia e cultura – esordisce Marcolini – che si avvale, peraltro, del gemellaggio con la festa di Scienza e Filosofia di Foligno: unione che innesca un'alleanza interregionale fondata sulla collaborazione e condivisione degli appuntamenti culturali e anticipa la maggiore integrazione territoriale che avverrà con la nuova viabilità grazie alla Quadrilatero. È un evento caratterizzato da una discussione partecipata e consapevole: non si tratta di spettacolarizzazione e presenza di filosofi famosi attraverso il mezzo televisivo, ma di una riflessione fortemente radicata alla preparazione di un dibattito locale, regionale. Il pubblico viene preparato alla discussione e conosce le tematiche, con Futura viene quindi riprogrammata la vita culturale stessa di Civitanova Marche. L'appuntamento mette insieme turismo, economia e cultura con una riflessione sui temi trattati che risale ai mesi precedenti al festival e lascia lavoro alle direzioni didattiche e ai circoli culturali della città". La manifestazione è un viaggio tra passato, presente e futuro: quod fuit, quod est, quod futurum est, come Seneca definì nel De Brevitate Vitae le fasi dell’esistenza umana. Le sue sezioni hanno i nomi di grandi classici della letteratura, da cui partire per immaginare il domani tra radici storiche e scenari possibili. "È un festival che guarda ai contenuti, tutti di alta qualità – afferma Silenzi – e al rigore finanziario". Grandi figure del pensiero e intellettuali di ogni settore con alcuni dei principali protagonisti del lavoro preparatorio del prestigioso appuntamento mondiale, si confrontano sulle prospettive di un futuro che è già cominciato. "Civitanova attraversa una fase di splendore dal punto di vista culturale – dice Martellini -, partendo da Civitanova Danza ci sono tanti nuovi progetti partiti lo scorsi anno e che oggi sono stati tutti confermati, tra cui Futura". Tante le sezioni previste in questa edizione, ognuna legata ad un tema classico, rivisitato in una chiave di reinterpretazione alla luce dell’attuale dibattito culturale e delle varie discipline che si occupano di definire, ciascuna secondo il suo statuto e la sua epistemologia, le linee possibili del mondo di domani. Questi i titoli principali: Guerra e pace, Padri e figli/I vecchi e i giovani, Radici, Alla ricerca del tempo perduto, La buona terra/I nutrimento terrestri, Le città invisibili/Il pianeta irritabile, The soft machine, Les mots et les choces, L'uomo in rivolta, Vaghe stelle dell'Orsa, Futura di marca. A delineare il quadro degli ospiti e lo sviluppo dei temi del Festival sono nomi autorevoli e rappresentavi delle rispettive discipline di riferimento: il linguista Massimo Arcangeli, il biologo Edoardo Boncinelli, la giornalista ed editore Valentina Conti, lo scrittore Paolo Di Paolo, il critico letterario Filippo La Porta, il critico cinematografico e autore televisivo Italo Moscati. "Futura si incrocia con Civitanova Danza – dichiara Troli – e dedica due serate speciali a questo grande festival che il 28 e 29 luglio propone a Civitanova i Momix. Non solo, durante la manifestazioni ci saranno anche delle anticipazioni sui grandi temi dell'expo 2015 con l'intervento di Claudia Sorlini, presidente del comitato scientifico Expo2015 del Comune di Milano". Futura ha una nuova struttura e un ambito cronologico di dieci giorni, con tre fasce orarie quotidiane, sia

1 di 2

04/06/14 16:30


Il Mascalzone – San Benedetto del Tronto – l'informazione del...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1446&url=http://...

pomeridiane che serali. Gli spazi sono quelli già individuati nella passata edizione, con alcune novità. La formula, anche quest’anno, prevede l’alternanza di lezioni, interviste, dibattiti, mostre e spettacoli. "Anche i social svolgono un ruolo importante – sottolinea Arcangeli – e in questa edizione sono stati lanciati due contest su twitter e Instagram dedicati a Leopardi. In due mesi sono già 20mila i tweet arrivati". Il 29 giugno, data di nascita del poeta di Recanati, prende il via l'ultimo premio "M'è dolce il cinguettar ", realizzato anche questo con il blog Scritture Brevi', di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell’Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Futura è il Festival del Comune di Civitanova Marche, organizzato dall'Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo Teatri di Civitanova.

Article printed from Il Mascalzone – San Benedetto del Tronto – l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/06/futura-festival-2014-acivitanova-dal-25-luglio-al-3-agosto/

Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved. formazione a portata di mouse. All rights reserved.

2 di 2

04/06/14 16:30


Grandi ospiti per la seconda edizione di Futura Festival

http://www.lindiscreto.it/macerata/26164-grandi-ospiti-per-la-...

Grandi ospiti per la seconda edizione di Futura Festival Pubblicato Martedì, 03 Giugno 2014 16:19

Visite: 350 ANCONA - Tanti i protagonisti della seconda edizione, al via dal 25 luglio al 3 agosto. Da Zygmunt Bauman a Derrick De Kerckhove, a George Ritzer, Domenico De Masi, Luciano Canfora, Alessandro Bergonzoni, Ernesto Galli della Loggia, Luigi Zoja.

Il Festival è stato presentato questa mattina in Regione dall’assessore regionale alla Cultura Pietro Marcolini, dal suo collega provinciale Massimiliano Bianchini, dall’assessore alla Cultura e al Turismo di Civitanova Giulio Silenzi, dalla presidente TdC Rosetta Martellini, dal direttore artistico Gino Troli, da Massimo Arcangeli, coordinatore di sezione, e da Pierluigi Mingarelli, direttore Laboratorio Scienze Sperimentali di Foligno. “Futura è una riflessione su scienza, filosofia e cultura - esordisce Marcolini - che si avvale, peraltro, del gemellaggio con la festa di Scienza e Filosofia di Foligno: unione che innesca un’alleanza interregionale fondata sulla collaborazione e condivisione degli appuntamenti culturali e anticipa la maggiore integrazione territoriale che avverrà con la nuova viabilità grazie alla Quadrilatero. È un evento caratterizzato da una discussione partecipata e consapevole: non si tratta di spettacolarizzazione e presenza di filosofi famosi attraverso il mezzo televisivo, ma di una riflessione fortemente radicata alla preparazione di un dibattito locale. Il pubblico viene preparato alla dissertazione e conosce le tematiche, con Futura viene quindi riprogrammata la vita culturale stessa di Civitanova Marche. L’evento mette insieme turismo, economia e cultura con una riflessione sui temi trattati che risale ai mesi precedenti al festival e lascia lavoro alle direzioni didattiche e ai circoli culturali della città”. La manifestazione è un viaggio tra passato, presente e futuro: quod fuit, quod est, quod futurum est, come Seneca definì nel "De Brevitate Vitae" le fasi dell'esistenza umana. Le sue sezioni hanno i nomi di grandi classici della letteratura, da cui partire per immaginare il domani tra radici storiche e scenari possibili. “È un festival che guarda ai contenuti, tutti di alta qualità - afferma Silenzi - e al rigore finanziario”. Grandi figure del pensiero e intellettuali di ogni settore con alcuni dei principali protagonisti del lavoro preparatorio del prestigioso appuntamento mondiale, si confrontano sulle prospettive di un futuro che è già cominciato. “Civitanova attraversa una fase di splendore dal punto di vista culturale - dice Martellini -, partendo da Civitanova Danza ci sono tanti nuovi progetti avviati lo scorso anno e che oggi sono stati tutti confermati, tra cui Futura”. Tante le sezioni previste in questa edizione, ognuna legata ad un tema classico, rivisitato in una chiave di reinterpretazione alla luce dell'attuale dibattito culturale e delle varie discipline che si occupano di definire, ciascuna secondo il suo statuto e la sua epistemologia, le linee possibili del mondo di domani. Questi i titoli principali: Guerra e pace, Padri e figli/I vecchi e i giovani, Radici, Alla ricerca del tempo perduto, La buona terra/I nutrimento terrestri, Le città invisibili/Il pianeta irritabile, The soft machine, Les mots et les choses, L’uomo in rivolta, Vaghe stelle dell’Orsa, Futura di marca. A delineare il quadro degli ospiti e lo sviluppo dei temi del Festival sono nomi autorevoli e rappresentavi delle rispettive discipline di riferimento: il linguista Massimo Arcangeli, il biologo Edoardo Boncinelli, la giornalista ed editore Valentina

1 di 2

04/06/14 16:30


Grandi ospiti per la seconda edizione di Futura Festival

http://www.lindiscreto.it/macerata/26164-grandi-ospiti-per-la-...

Conti, lo scrittore Paolo Di Paolo, il critico letterario Filippo La Porta, il critico cinematografico e autore televisivo Italo Moscati. “Futura si incrocia con Civitanova Danza - dichiara Troli - e dedica due serate speciali a questo grande festival che il 28 e 29 luglio propone a Civitanova i Momix. Non solo, durante la manifestazioni ci saranno anche delle anticipazioni sui grandi temi dell’Expo 2015 con l’intervento di Claudia Sorlini, presidente del comitato scientifico Expo2015 del Comune di Milano”. Futura ha una nuova struttura e un ambito cronologico di dieci giorni, con tre fasce orarie quotidiane, sia pomeridiane che serali. Gli spazi sono quelli già individuati nella passata edizione, tra la città portuale e quella Alta. “Anche i social svolgono un ruolo importante - sottolinea Arcangeli - e in questa edizione sono stati lanciati due contest su twitter e Instagram dedicati a Leopardi. In due mesi sono già 20mila i tweet arrivati”. Il 29 giugno, data di nascita del poeta di Recanati, prende il via l’ultimo premio “M’è dolce il cinguettar…”, realizzato anche questo con il blog ‘Scritture Brevi’, di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata". Futura è il Festival del Comune di Civitanova Marche, organizzato dall’Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo Teatri di Civitanova. IL PROGRAMMA

Commenti: Facebook Aggiungi un commento... Pubblica anche su Facebook Stai pubblicando come Carlo Scheggia (Modifica)

Commenta

Plug-in sociale di Facebook

Download SocComments v1.3

© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.

2 di 2

04/06/14 16:30


Presentato in Regione il Futura Festival, una dieci giorni di cultur...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&articol...

Presentato in Regione il Futura Festival, una dieci giorni di cultura a Civitanova Futura Festival, dieci giorni tra grandi ospiti e temi di forte impatto culturale dalle radici del presente alla ricerca del futuro. Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Domenico De Masi, Luciano Canfora, Alessandro Bergonzoni, Ernesto Galli della Loggia, Luigi Zoja. Sono alcuni protagonisti della seconda edizione di Futura Festival, al via dal 25 luglio al 3 agosto a Civitanova Marche, presentata questa mattina in Regione dall’assessore regionale alla Cultura Pietro Marcolini, dal suo collega provinciale Massimiliano Bianchini, dall’assessore alla Cultura e al Turismo di Civitanova Giulio Silenzi, dalla presidente TdC Rosetta Martellini, dal direttore artistico Gino Troli, da Massimo Arcangeli, coordinatore di sezione, e da Pierluigi Mingarelli, direttore Laboratorio Scienze Sperimentali di Foligno. “Futura è una riflessione su scienza, filosofia e cultura - esordisce Marcolini - che si avvale, peraltro, del gemellaggio con la festa di Scienza e Filosofia di Foligno: unione che innesca un’alleanza interregionale fondata sulla collaborazione e condivisione degli appuntamenti culturali e anticipa la maggiore integrazione territoriale che avverrà con la nuova viabilità grazie alla Quadrilatero. È un evento caratterizzato da una discussione partecipata e consapevole: non si tratta di spettacolarizzazione e presenza di filosofi famosi attraverso il mezzo televisivo, ma di una riflessione fortemente radicata alla preparazione di un dibattito locale. Il pubblico viene preparato alla dissertazione e conosce le tematiche, con Futura viene quindi riprogrammata la vita culturale stessa di Civitanova Marche. L’evento mette insieme turismo, economia e cultura con una riflessione sui temi trattati che risale ai mesi precedenti al festival e lascia lavoro alle direzioni didattiche e ai circoli culturali della città”. La manifestazione è un viaggio tra passato, presente e futuro: quod fuit, quod est, quod futurum est, come Seneca definì nel "De Brevitate Vitae" le fasi dell'esistenza umana. Le sue sezioni hanno i nomi di grandi classici della letteratura, da cui partire per immaginare il domani tra radici storiche e scenari possibili. “È un festival che guarda ai contenuti, tutti di alta qualità - afferma Silenzi - e al rigore finanziario”. Grandi figure del pensiero e intellettuali di ogni settore con alcuni dei principali protagonisti del lavoro preparatorio del prestigioso appuntamento mondiale, si confrontano sulle prospettive di un futuro che è già cominciato. “Civitanova attraversa una fase di splendore dal punto di vista culturale - dice Martellini - partendo da Civitanova Danza ci sono tanti nuovi progetti avviati lo scorso anno e che oggi sono stati tutti confermati, tra cui Futura”. Tante le sezioni previste in questa edizione, ognuna legata ad un tema classico, rivisitato in una chiave di reinterpretazione alla luce dell'attuale dibattito culturale e delle varie discipline che si occupano di definire, ciascuna secondo il suo statuto e la sua epistemologia, le linee possibili del mondo di domani. Questi i titoli principali: Guerra e pace, Padri e figli/I vecchi e i giovani, Radici, Alla ricerca del tempo perduto, La buona terra/I nutrimento terrestri, Le città invisibili/Il pianeta irritabile, The soft machine, Les mots et les choses, L’uomo in rivolta, Vaghe stelle dell’Orsa, Futura di marca. A delineare il quadro degli ospiti e lo sviluppo dei temi del Festival sono nomi autorevoli e rappresentavi delle rispettive discipline di riferimento: il linguista Massimo Arcangeli, il biologo Edoardo Boncinelli, la giornalista ed editore Valentina Conti, lo scrittore Paolo Di Paolo, il critico letterario Filippo La Porta, il critico cinematografico e autore televisivo Italo Moscati. “Futura si incrocia con Civitanova Danza - dichiara Troli - e dedica due serate speciali a questo grande festival

1 di 3

03/06/14 22:22


Presentato in Regione il Futura Festival, una dieci giorni di cultur...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&articol...

che il 28 e 29 luglio propone a Civitanova i Momix. Non solo, durante la manifestazioni ci saranno anche delle anticipazioni sui grandi temi dell’Expo 2015 con l’intervento di Claudia Sorlini, presidente del comitato scientifico Expo2015 del Comune di Milano”. Futura ha una nuova struttura e un ambito cronologico di dieci giorni, con tre fasce orarie quotidiane, sia pomeridiane che serali. Gli spazi sono quelli già individuati nella passata edizione, tra la città portuale e quella Alta. “Anche i social svolgono un ruolo importante - sottolinea Arcangeli - e in questa edizione sono stati lanciati due contest su twitter e Instagram dedicati a Leopardi. In due mesi sono già 20mila i tweet arrivati”. Il 29 giugno, data di nascita del poeta di Recanati, prende il via l’ultimo premio “M’è dolce il cinguettar…”, realizzato anche questo con il blog ‘Scritture Brevi’, di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata". Futura è il Festival del Comune di Civitanova Marche, organizzato dall’Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo Teatri di Civitanova. www.futurafestival.it. da Futura Festival

Questo è un comunicato stampa inviato il 03/06/2014 pubblicato sul giornale del 04/06/2014 - 9 letture - 0 commenti

Rilasciato con licenza In questo articolo si parla di civitanova marche, cultura, filosofi, futura festival, scrittori. Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/5dS

Commenti

2 di 3

03/06/14 22:22


Futura Festival annuncia nuovi ospiti: da Virzì a Bandabardò, ...

http://www.lindiscreto.it/macerata/26459-futura-festival-annu...

Futura Festival annuncia nuovi ospiti: da Virzì a Bandabardò, da Giorello a Martino Pubblicato Mercoledì, 18 Giugno 2014 18:06

Visite: 306 CIVITANOVA – Futura presenta nuovi protagonisti. Paolo Virzì, Micaela Ramazzotti, Bandabardò sono alcuni dei nomi che parteciperanno a questa seconda edizione del Festival

, in programma a Civitanova Marche dal 25 luglio al 3 agosto. Il direttore artistico Gino Troli ha aperto la conferenza stampa odierna ricordando subito i nomi più importanti della nuova edizione, svelati qualche settimana fa ad Ancona: il filosofo polacco Zygmunt Bauman, l’attore Alessandro Bergonzoni, i sociologi George Ritzer e Derrick De Kerckhove, il professor Luciano Canfora, l’editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli della Loggia, l’attore Marco Giallini e il poeta Valerio Magrelli. Troli si è successivamente soffermato sulle due grandi arie che compongono l’offerta di Futura: lo spettacolo e la scienza, settore che ha permesso la creazione del gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno. Ampia e variegata la proposta artistica che mira a coniugare futuro e presente attraverso la riscoperta di grandi classici della letteratura secondo logiche di attualità e produzione futura: il Quartetto delle Marche accompagnerà con le proprie musiche eseguite dal vivo, l’attore Sergio Carlacchiani che decanterà dei canti e dei frammenti di Giacomo Leopardi, tratti dalle Operette Morali e dallo Zibaldone, che si soffermano sul concetto di futuro; l’Associazione Franco omaggerà Albert Camus in uno spettacolo basato su due opere fondamentali del filosofo francese: La caduta e L’uomo in rivolta. Il 26 luglio sarà proiettato il film “Il capitale umano” che farà da apripista all’incontro del 27 luglio con il regista, pluripremiato ai David di Donatello, Paolo Virzì e con la moglie e attrice Micaela Ramazzotti. Attenzione anche alle realtà giovanili emergenti più interessanti: sarà presente Simone Lenzi scrittore e traduttore italiano, frontman del gruppo toscano Virginiana Miller e La giovane orchestra del Salento che, insieme ad uno dei massimi esponenti della taranta pugliese, Claudio Prima, diffonderà le note di una musica che ha ormai ampliamente varcato i confini regionali. Ricca anche la sezione dedicata alla scienza e alla divulgazione scientifica. Molti gli argomenti che saranno sviluppati con lectio e conversazioni di forte impatto con il pubblico: l'energia, la salute, la conoscenza e le sue teorie, le neuroscienze e la linguistica. Due i punti focali degli incontri, due temi per i quali ancora ampio è il margine della ricerca: il cosmo e il cervello. Il primo dedicato al cervello s’intitola “The soft machine”, prendendo spunto dall’omonimo libro di William Burroughs. La sezione è coordinata dal professor Edoardo Boncinelli, alla ribalta delle cronache in questi giorni per il commento sull’attendibilità della prova del DNA in riferimento all’omicidio di Yara Gambirasio. Interverrà anche Giulio Giorello, con cui Boncinelli presenterà il libro scritto a quattro mani Noi che abbiamo l’animo libero. Annunciata inoltre la partecipazione di uno dei filosofi italiani più famosi al mondo, in particolare in Francia e negli Stati Uniti, Roberto Casati, esperto di processi cognitivi. Andrea Moro approfondirà i legami fondamenti biologici della Grammatica universale prevalentemente basati su tecniche di neuroimaging e sulla relazione tra la rappresentazione del mondo nel cervello e il linguaggio. Spazio anche per un legame con l’Expo e il rapporto tra cibo e cervello, analizzato dalla Professoressa del SiSSA Raffaella Rumiati. Prenderanno parte infine Gian Vito Martino, neurologo le cui ricerche sulle cellule staminali del

1 di 2

19/06/14 11:03


Futura Festival annuncia nuovi ospiti: da Virzì a Bandabardò, ...

http://www.lindiscreto.it/macerata/26459-futura-festival-annu...

cervello rappresentano una concreta speranza per lo sviluppo di nuove e più efficaci terapie per gravi malattie neurologiche tuttora incurabili e Vincenzo Cozzolino, medico, osteopata ed esperto di neurologia infantile. La seconda sezione scientifica s’intitola come un film di Luchino Visconti “Vaghe stelle dell’orsa “ e affronterà i problemi dell’astronomia e dell’energia. Protagonista anche una civitanovese: Ilaria Pascucci, professoressa dell’Università dell’Arizona ed esperta nella formazione ed evoluzione dei pianeti giganti e terrestri del Sistema Solare e in altri sistemi planetari. Una chicca che rende fieri l’organizzazione del Festival di poter annoverare tra i propri ospiti, anche una civitanovese di tal fama e competenza. Di rilievo anche la partecipazione di Eugenio Coccia, Direttore del “Gran Sasso Science Institute” e vincitore del premio “Giuseppe Occhialini”. Sul tema dell’energia concentrerà le proprie attenzioni Ferrando Ferroni, professore alla Sapienza e presidente dell'INFN. “La struttura del Festival, non estemporanea ma sempre più variegata e radicata nel territorio, grazie ai diversi collegamenti che crea tra amministrazioni, temi, realtà - ha chiosato il sindaco Tommaso Claudio Corvatta -stimola la modificazione del sentimento medio; una delle conseguenze più dirompenti della cultura che Civitanova sta vivendo in prima persona. L’incidenza di Futura sulla cittadinanza è non dico quanto un’opera pubblica, ma si avvicina”. L’assessore alla Cultura e al Turismo Giulio Silenzi ha proseguito: “la data del concerto della Bandabardò, freschi di nuovo disco con la Warner Music, avrà luogo in esclusiva regionale il 3 agosto. Un bilancio positivo quello di Futura, un festival che cresce e fa crescere la città. Ogni festival ha una mission, Futura ha quella in larga parte di aprire la mente”. Conclude la presidente Tdc Rosetta Martellini, “quasi tutto il Festival si terrà a Civitanova Alta. Una scelta importante, finalizzata a rendere questa parte della città viva e autonoma di un proprio flusso; una possibilità inoltre per scoprire nuovi luoghi e nuovi spazi fin ora non adibiti a finalità culturali”. Intanto il 21 giugno si conclude il primo contest del Festival #semprecaromifu, ideato da Massimo Arcangeli e realizzato con il blog ‘Scritture Brevi’, di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata".

Commenti: Facebook Aggiungi un commento... Pubblica anche su Facebook Stai pubblicando come Carlo Scheggia (Modifica)

Commenta

Plug-in sociale di Facebook

Download SocComments v1.3

© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.

2 di 2

19/06/14 11:03


Futura Festival: nuovi ospiti annunciati, da Virzì a Bandabard...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&arti...

Futura Festival: nuovi ospiti annunciati, da Virzì a Bandabardò, da Giorello a Martino Futura presenta nuovi protagonisti. Paolo Virzì, Micaela Ramazzotti, Bandabardò sono alcuni dei nomi che parteciperanno a questa seconda edizione del Festival, in programma a Civitanova Marche dal 25 luglio al 3 agosto. Il direttore artistico Gino Troli ha aperto la conferenza stampa odierna ricordando subito i nomi più importanti della nuova edizione, svelati qualche settimana fa ad Ancona: il filosofo polacco Zygmunt Bauman, l’attore Alessandro Bergonzoni, i sociologi George Ritzer e Derrick De Kerckhove, il professor Luciano Canfora, l’editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli della Loggia, l’attore Marco Giallini e il poeta Valerio Magrelli. Troli si è successivamente soffermato sulle due grandi arie che compongono l’offerta di Futura: lo spettacolo e la scienza, settore che ha permesso la creazione del gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno. Ampia e variegata la proposta artistica che mira a coniugare futuro e presente attraverso la riscoperta di grandi classici della letteratura secondo logiche di attualità e produzione futura: il Quartetto delle Marche accompagnerà con le proprie musiche eseguite dal vivo, l’attore Sergio Carlacchiani che decanterà dei canti e dei frammenti di Giacomo Leopardi, tratti dalle Operette Morali e dallo Zibaldone, che si soffermano sul concetto di futuro; l’Associazione Franco omaggerà Albert Camus in uno spettacolo basato su due opere fondamentali del filosofo francese: La caduta e L’uomo in rivolta. Il 26 luglio sarà proiettato il film “Il capitale umano” che farà da apripista all’incontro del 27 luglio con il regista, pluripremiato ai David di Donatello, Paolo Virzì e con la moglie e attrice Micaela Ramazzotti. Attenzione anche alle realtà giovanili emergenti più interessanti: sarà presente Simone Lenzi scrittore e traduttore italiano, frontman del gruppo toscano Virginiana Miller e La giovane orchestra del Salento che, insieme ad uno dei massimi esponenti della taranta pugliese, Claudio Prima, diffonderà le note di una musica che ha ormai ampliamente varcato i confini regionali. Ricca anche la sezione dedicata alla scienza e alla divulgazione scientifica. Molti gli argomenti che saranno sviluppati con lectio e conversazioni di forte impatto con il pubblico: l'energia, la salute, la conoscenza e le sue teorie, le neuroscienze e la linguistica. Due i punti focali degli incontri, due temi per i quali ancora ampio è il margine della ricerca: il cosmo e il cervello. Il primo dedicato al cervello s’intitola “The soft machine”, prendendo spunto dall’omonimo libro di William Burroughs. La sezione è coordinata dal professor Edoardo Boncinelli, alla ribalta delle cronache in questi giorni per il commento sull’attendibilità della prova del DNA in riferimento all’omicidio di Yara Gambirasio. Interverrà anche Giulio Giorello, con cui Boncinelli presenterà il libro scritto a quattro mani Noi che abbiamo l’animo libero. Annunciata inoltre la partecipazione di uno dei filosofi italiani più famosi al mondo, in particolare in Francia e negli Stati Uniti, Roberto Casati, esperto di processi cognitivi. Andrea Moro approfondirà i legami fondamenti biologici della Grammatica universale prevalentemente basati su tecniche di neuroimaging e sulla relazione tra la rappresentazione del mondo nel cervello e il linguaggio. Spazio anche per un legame con l’Expo e il rapporto tra cibo e cervello, analizzato dalla Professoressa del SiSSA Raffaella Rumiati.

1 di 3

20/06/14 17:13


Futura Festival: nuovi ospiti annunciati, da Virzì a Bandabard...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&arti...

Prenderanno parte infine Gian Vito Martino, neurologo le cui ricerche sulle cellule staminali del cervello rappresentano una concreta speranza per lo sviluppo di nuove e più efficaci terapie per gravi malattie neurologiche tuttora incurabili e Vincenzo Cozzolino, medico, osteopata ed esperto di neurologia infantile. La seconda sezione scientifica s’intitola come un film di Luchino Visconti “Vaghe stelle dell’orsa “ e affronterà i problemi dell’astronomia e dell’energia. Protagonista anche una civitanovese: Ilaria Pascucci, professoressa dell’Università dell’Arizona ed esperta nella formazione ed evoluzione dei pianeti giganti e terrestri del Sistema Solare e in altri sistemi planetari. Una chicca che rende fieri l’organizzazione del Festival di poter annoverare tra i propri ospiti, anche una civitanovese di tal fama e competenza. Di rilievo anche la partecipazione di Eugenio Coccia, Direttore del “Gran Sasso Science Institute” e vincitore del premio “Giuseppe Occhialini”. Sul tema dell’energia concentrerà le proprie attenzioni Ferrando Ferroni, professore alla Sapienza e presidente dell'INFN. “La struttura del Festival, non estemporanea ma sempre più variegata e radicata nel territorio, grazie ai diversi collegamenti che crea tra amministrazioni, temi, realtà - ha chiosato il sindaco Tommaso Claudio Corvatta stimola la modificazione del sentimento medio; una delle conseguenze più dirompenti della cultura che Civitanova sta vivendo in prima persona. L’incidenza di Futura sulla cittadinanza è non dico quanto un’opera pubblica, ma si avvicina”. L’assessore alla Cultura e al Turismo Giulio Silenzi ha proseguito: “la data del concerto della Bandabardò, freschi di nuovo disco con la Warner Music, avrà luogo in esclusiva regionale il 3 agosto. Un bilancio positivo quello di Futura, un festival che cresce e fa crescere la città. Ogni festival ha una mission, Futura ha quella in larga parte di aprire la mente”. Conclude la presidente Tdc Rosetta Martellini, “quasi tutto il Festival si terrà a Civitanova Alta. Una scelta importante, finalizzata a rendere questa parte della città viva e autonoma di un proprio flusso; una possibilità inoltre per scoprire nuovi luoghi e nuovi spazi fin ora non adibiti a finalità culturali”. Intanto il 21 giugno si conclude il primo contest del Festival #semprecaromifu, ideato da Massimo Arcangeli e realizzato con il blog ‘Scritture Brevi’, di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata". da Futura Festival Tweet

0

0

Mi piace

1

Condividi

Questo è un comunicato stampa inviato il 19/06/2014 pubblicato sul giornale del 20/06/2014 - 108 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova marche, cultura, filosofia, futura festival, futuro, ospiti, scienza. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/550

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Commenti

2 di 3

20/06/14 17:13


Futura Festival: parte una nuova avventura social per rivivere ...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&arti...

Futura Festival: parte una nuova avventura social per rivivere la poesia di Leopardi Ideato da Massimo Arcangeli, il nuovo contest #Leopardeide - che partirà il 29 giugno, data di nascita di Leopardi viene realizzato con il social media partner Scritture Brevi. Si chiama “M'è dolce il cinguettar..." e anche per questa nuova avventura social, il Festival diretto da Gino Troli collabora con il blog “Scritture Brevi” di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata". “Scritture Brevi”, proprio la scorsa settimana, è entrato nella top ten 2014 dei blog professionali di linguistica, nella classifica di Bab.la, dizionario online multilingue fra i più accreditati a livello internazionale. Si potrà partecipare al contest fino al 24 luglio, un giorno prima dell'inaugurazione di Futura. Chi vuole può postare un tweet con un estratto delle Operette Morali o dello Zibaldone, riscritti in chiave moderna, in prosa o in poesia. Ogni post dovrà essere strutturato in questa sequenza: contributo personale con l’aggiunta dell’hashtag #leopardeide e il profilo @futurafestival. I tweet saranno selezionati in modo da poter essere letti tutti insieme in successione e saranno lanciati su twitter dal 29 giugno al 24 luglio; un modo per far rivivere la poesia di Leopardi. Il regolamento è disponibile online sul sito di Futura www.futurafestiva.it. da Futura Festival Tweet

0

0

Mi piace

5

Condividi

Questo è un comunicato stampa inviato il 23/06/2014 pubblicato sul giornale del 24/06/2014 - 133 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, futura festival, leopardi, poesia, social media. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/6fW

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Commenti

Vivere Civitanova, supplemento di Vivere Senigallia, testata di Edizioni Vivere SRL Direttore responsabile Michele Pinto, Direttore Editoriale Giulia Mancinelli. Registrazione presso il tribunale di Ancona n° 20 del 19 Ottobre 2007.Redazione: Via Carracci 4, 60019 Senigallia (AN), Tel. 071.7921452 . Progetto grafico: Ilaria Paolucci. Webmaster: Roberto Posanzini. RSS: http://feedproxy.google.com/viverecivitanova. Informativa sulla Privacy. Pubblicità: Michele Pinto 380.6026026

1 di 1

26/06/14 12:25


L'Arena.it - Home - Cultura

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=195&url=http://ww...

Seguici... Cerca Italia

Mondo

Economia

Sport

Cultura

Spettacoli

Foto

Video

Spazio Lettori +

Altri +

28 giugno 2014

Cultura Fai di questa pagina la tua homepage Libri Arte Mostre Cultura veronese Fotografia Agenda

Home

Cultura

OGGI IN CULTURA

Leopardi su twitter, contest a Futura

28.06.2014

Strega:Scurati torna con giusto distacco

Fontana di Trevi, restauro show

SARAJEVO ISTRUÌ KENNEDY

Leopardi su twitter, contest a Futura

IL METEO

Verona

Leopardi su twitter, contest a Futura

Aumenta Diminuisci Stampa Invia

0 Mi piace Condividi Tweet

Tutto Schermo

CIVITANOVA MARCHE (MACERATA), 28 GIU - Il 29 giugno, giorno di nascita di Giacomo Leopardi, parte il nuovo contest di Futura, "m'è dolce il cinguettar..." con hashtag #leopardeide, ideato da Massimo Arcangeli. Si potrà partecipare fino al 24 luglio, postando un tweet con un estratto delle Operette Morali o dello Zibaldone, riscritti in chiave moderna, in prosa o in poesia con l'hashtag #leopardeide. I tweet, selezionati in modo da poter essere letti in successione, saranno lanciati su twitter dal 29 giugno.

MULTIMEDIA

IN DIRETTA

CANALI

TG

RadioVerona

ME 0

Segui 0

1 di 4

News

Italia

29/06/14 10:01


Leopardi su twitter, contest a Futura | Cronache Maceratesi

19:58

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1444&url=http://...

19:48

19:43

19:28

Leopardi su twitter, contest a Futura CIVITANOVA - Ideato da Massimo Arcangeli, viene realizzato con il social media partner Scritture Brevi sabato 28 giugno 2014 - Ore 17:34 - caricamento letture 10

4

0

0

0

Giacomo Leopardi Domani (29 giugno), giorno di nascita di Leopardi, parte il nuovo contest di Futura, "m’è dolce il cinguettar…" con hashtag #leopardeide, ideato da Massimo Arcangeli. Anche per questa nuova avventura social, il Festival diretto da Gino Troli collabora con il blog "Scritture Brevi" di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell’Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell’Università di Roma “Tor Vergata”. "Scritture Brevi", proprio dieci gioni fa, è entrato nella top ten 2014 dei blog professionali di linguistica, nella classifica di Bab.la, dizionario online multilingue fra i più accreditati a livello internazionale. Si potrà partecipare al contest fino al 24 luglio, un giorno prima dell’inaugurazione di Futura. Chi vuole può postare un tweet con un estratto delle Operette Morali o dello Zibaldone, riscritti in chiave moderna, in prosa o in poesia. Ogni post dovrà essere strutturato in questa sequenza: contributo personale con l'aggiunta dell'hashtag #leopardeide e il profilo @futurafestival. I tweet saranno selezionati in modo da poter essere letti tutti insieme in successione e saranno lanciati su twitter da domani al 24 luglio, un modo per far rivivere la poesia di Leopardi. Il regolamento è disponibile online sul sito di Futura www.futurafestival.it.

1 di 2

29/06/14 10:05


Futura Festival: è partito il contest #leopardeide, sarà possibil...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1440&url=http://...

Futura Festival: è partito il contest #leopardeide, sarà possibile partecipare fino al 24 luglio Domenica 29 giugno, giorno di nascita di Leopardi, parte il nuovo contest di Futura, "m'è dolce il cinguettar..." con hashtag #leopardeide, ideato da Massimo Arcangeli e realizzato con il social media partner Scritture Brevi. Anche per questa nuova avventura social, il Festival diretto da Gino Troli collabora con il blog "Scritture Brevi" di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata". "Scritture Brevi", proprio dieci gioni fa, è entrato nella top ten 2014 dei blog professionali di linguistica, nella classifica di Bab.la, dizionario online multilingue fra i più accreditati a livello internazionale. Si potrà partecipare al contest fino al 24 luglio, un giorno prima dell'inaugurazione di Futura. Chi vuole può postare un tweet con un estratto delle Operette Morali o dello Zibaldone, riscritti in chiave moderna, in prosa o in poesia. Ogni post dovrà essere strutturato in questa sequenza: contributo personale con l'aggiunta dell'hashtag #leopardeide e il profilo @futurafestival. I tweet saranno selezionati in modo da poter essere letti tutti insieme in successione e saranno lanciati su twitter da domani al 24 luglio, un modo per far rivivere la poesia di Leopardi. Il regolamento è disponibile online sul sito di Futura www.futurafestival.it. da Futura Festival Tweet

0

0

Mi piace

0

Condividi

Questo è un comunicato stampa inviato il 29/06/2014 pubblicato sul giornale del 30/06/2014 - 19 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, contest, futura festival, leopardi. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/6xY

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Commenti

Vivere Civitanova, supplemento di Vivere Senigallia, testata di Edizioni Vivere SRL Direttore responsabile Michele Pinto, Direttore Editoriale Giulia Mancinelli. Registrazione presso il tribunale di Ancona n 20 del 19 Ottobre 2007.Redazione: Via Carracci 4, 60019 Senigallia (AN), Tel. 071.7921452 . Progetto grafico: Ilaria Paolucci. Webmaster: Roberto Posanzini. RSS: http://feedproxy.google.com/viverecivitanova. Informativa sulla Privacy. Pubblicità: Michele Pinto 380.6026026

om/js/plusone.js">{lang: 'it'}

1 di 1

30/06/14 11:22


Data:

La Scansione.net

02/07/2014

Presentata la seconda edizione di Futura Festival Presentata la seconda edizione di Futura Festival Presentata la seconda edizione di Futura Festival - Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Domenico De Masi, Luciano Canfora, Alessandro Bergonzoni, Ernesto Galli della Loggia, Luigi Zoja. Sono alcuni protagonisti della seconda edizione di Futura Festival, al via dal 25 luglio al 3 agosto a Civitanova Marche, presentata questa mattina in Regione dall'assessore regionale alla Cultura Pietro Marcolini, dal suo collega provinciale Massimiliano Bianchini, dall'assessore alla Cultura e al Turismo di Civitanova Giulio Silenzi, dalla presidente TdC Rosetta Martellini, dal direttore artistico Gino Troli, da Massimo Arcangeli, coordinatore di sezione, e da Pierluigi Mingarelli, direttore Laboratorio Scienze Sperimentali di Foligno. "Futura è una riflessione su scienza, filosofia e cultura - esordisce Marcolini - che si avvale, peraltro, del gemellaggio con la festa di Scienza e Filosofia di Foligno: unione che innesca un'alleanza interregionale fondata sulla collaborazione e condivisione degli appuntamenti culturali e anticipa la maggiore integrazione territoriale che avverrà con la nuova viabilità grazie alla Quadrilatero. È un evento caratterizzato da una discussione partecipata e consapevole: non si tratta di spettacolarizzazione e presenza di filosofi famosi attraverso il mezzo televisivo, ma di una riflessione fortemente radicata alla preparazione di un dibattito locale. Il pubblico viene preparato alla dissertazione e conosce le tematiche, con Futura viene quindi riprogrammata la vita culturale stessa di Civitanova Marche. L'evento mette insieme turismo, economia e cultura con una riflessione sui temi trattati che risale ai mesi precedenti al festival e lascia lavoro alle direzioni didattiche e ai circoli culturali della città". La manifestazione è un viaggio tra passato, presente e futuro: quod fuit, quod est, quod futurum est, come Seneca definì nel "De Brevitate Vitae" le fasi dell'esistenza umana. Le sue sezioni hanno i nomi di grandi classici della letteratura, da cui partire per immaginare il domani tra radici storiche e scenari possibili. "È un festival che guarda ai contenuti, tutti di alta qualità - afferma Silenzi - e al rigore finanziario". Grandi figure del pensiero e intellettuali di ogni settore con alcuni dei principali protagonisti del lavoro preparatorio del prestigioso appuntamento mondiale, si confrontano sulle prospettive di un futuro che è già cominciato. "Civitanova attraversa una fase di splendore dal punto di vista culturale - dice Martellini -, partendo da Civitanova Danza ci sono tanti nuovi progetti avviati lo scorso anno e che oggi sono stati tutti confermati, tra cui Futura". Tante le sezioni previste in questa edizione, ognuna legata ad un tema classico, rivisitato in una chiave di reinterpretazione alla luce dell'attuale dibattito culturale e delle varie discipline che si occupano di definire, ciascuna secondo il suo statuto e la sua epistemologia, le linee possibili del mondo di domani. Questi i titoli principali: Guerra e pace, Padri e figli/I vecchi e i giovani, Radici, Alla ricerca del tempo perduto, La buona terra/I nutrimento terrestri, Le città invisibili/Il pianeta irritabile, The soft machine, Les mots et les choses, L'uomo in rivolta, Vaghe stelle dell'Orsa, Futura di marca. A delineare il quadro degli ospiti e lo sviluppo dei temi del Festival sono nomi autorevoli e rappresentavi delle rispettive discipline di riferimento: il linguista Massimo Arcangeli, il biologo Edoardo Boncinelli, la giornalista ed editore Valentina Conti, lo scrittore Paolo Di Paolo, il critico letterario Filippo La Porta, il critico cinematografico e autore televisivo Italo Moscati. "Futura si incrocia con Civitanova Danza - dichiara Troli - e dedica due serate speciali a questo grande festival che il 28 e 29 luglio propone a Civitanova i Momix. Non solo, durante la manifestazioni ci saranno anche delle anticipazioni sui grandi temi dell'Expo 2015 con l'intervento di Claudia Sorlini, presidente del comitato scientifico Expo2015 del Comune di Milano". Futura ha una nuova struttura e un ambito cronologico di dieci giorni, con tre fasce orarie quotidiane, sia pomeridiane che serali. Gli spazi sono quelli già individuati nella passata edizione, tra la città portuale e quella Alta. "Anche i social svolgono un ruolo importante - sottolinea Arcangeli - e in questa edizione sono stati lanciati due contest su twitter e Instagram dedicati a Leopardi. In due mesi sono già 20mila i tweet arrivati". Il 29 giugno, data di nascita del poeta di Recanati, prende il via l'ultimo premio "M'è dolce il cinguettar ", realizzato anche questo con il blog Scritture Brevi', di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale dell'Università di Macerata, e Fabio Massimo Zanzotto, docente di Ingegneria informatica dell'Università di Roma "Tor Vergata". Futura è il Festival del Comune di Civitanova Marche, organizzato dall'Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo Teatri di Civitanova. www.futurafestival.it. Redazione - la Scansione.net Foto Luigi Gasparroni, da sinistra Troli, Marcolini e Silenzi Condividi : Google Facebook Twitter LinkedIn Mi piace: Mi piace Caricamento. Articoli correlati: Futura Festival scalda i motori a Civitanova Futura Festival scalda i motori per l'edizione del 2014, sta proseguendo, infatti, l'attività con gli istituti scolastici di Civitanova Marche che prevede per il prossimo 10 marzo, dopo gli incontri dei mesi scorsi, l'appuntamento presso... Futura Festival si promuove a Foligno Tutto pronto per la trasferta di Foligno. Da oggi 10 aprile, Futura Festival parteciperà alla Festa di Scienza e Filosofia che animerà la città umbra fino al 13, con grandi ospiti: da Vito Mancuso a... Festa di Scienza e Filosofia e Futura Festival Da ieri mattina la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e

1


Data:

La Scansione.net

02/07/2014

Presentata la seconda edizione di Futura Festival Futura Festival sono gemellati. Firmato il protocollo di intesa, nella sala consiliare del Comune di Foligno, tra il primo cittadino Nando Mismetti, e... Futura Festival si presenta a Perugia Futura si presenta a Perugia. Grazie al gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno, il Festival (civitanovese ha goduto di una preziosa vetrina, questa mattina al Salone d'Oro di Palazzo Donini, sede...

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

2

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura si svela: oltre 100 ospiti in 10 giorni

http://www.lindiscreto.it/macerata/26786-futura-si-svela-oltre-10...

Futura si svela: oltre 100 ospiti in 10 giorni Pubblicato Sabato, 12 Luglio 2014 16:01

Visite: 106 CIVITANOVA - Futura presenta il suo programma di eventi, laboratori e mostre

. Ieri mattina presso la sala giunta del Comune di Civitanova il direttore artistico Gino Troli ha illustrato il programma, i nomi e le rassegne che compongono il lungo cammino di questa seconda edizione che ha al centro la reinterpretazione dei grandi classici del passato. Con lui anche la presidente TdC Rosetta Martellini, il direttore Aldredo Di Lupidio, il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, l'assessore alla cultura Giulio Silenzi e uno dei coordinatori di sezione, Filippo La Porta. "Quello di quest'anno è un programma di qualità – ha detto il sindaco - forse anche superiore allo scorso anno. Dopo il collaudo iniziale, i presupposti per pensare che possa andare anche meglio ci sono tutti. Dopo solo un anno Futura fa parte del background della città e della sua quotidianità. È un festival importante con una spesa contenuta, una specie di miracolo che viene donato". Tra le novità, dopo i nomi internazionali e nazionali già annunciati (Zygmunt Bauman, Alessandro Bergonzoni, Derrick De Kerckhove, Ernesto Galli Della Loggia, Valerio Magrelli, Armando Massarenti, Emilio Gentile, George Ritzer e il regista Paolo Virzì con la moglie attrice Micaela Ramazzotti) che saranno a Civitanova dal 25 luglio al 3 agosto, si aggiungono Marc Augè che ritorna dopo il debutto della prima edizione per un question time tra il pubblico e Gian Antonio Stella. Un ritorno anche per Diego Fusaro che lo scorso anno al Chiostro di Sant'Agostino tenne una lectio magistrale molto seguita. Ma non di soli nomi si compone il programma: confermati il Giardino della scienza e i laboratori scientifici, inoltre Futura si arricchisce di due nuove esperienze, lo spazio dedicato al food e all'alimentazione con una sezione speciale dedicata all'Expo e lo spazio ristoro. Una nuova sezione è anche il “Futura di Marca”, ovvero le persone e le storie di corregionali che stanno disegnando e progettando il futuro partendo dal territorio. "Arte e cibo" è il titolo della mostra curata da Stefano Papetti e da Enrica Bruni nella chiesa di Sant'Agostino: 100 opere tra oggetti e dipinti che raccontano in modo particolare il rapporto tra la cultura e l'alimentazione. Manufatti provenienti dal museo archeologico di Ancona e da collezioni private che spaziano dal VII secolo a.C., fino ad arrivare ai contemporanei oggetti di design della Guzzini, passando per nature morte e dipinti del 1500. La seconda delle mostre che sarà ospitata invece a San Francesco è un progetto nato all'interno dell'azienda teatri: ”Visioni” è un’esposizione che raccoglie i manifesti e le locandine dei film di fantascienza e alla quale si lega anche una rassegna cinematografica. Soddisfatto Filippo La Porta, intellettuale romano e curatore della rassegna di letteratura e poesia: “da un lato esiste la cultura accademica autoreferenziale e dall'altra la cultura spettacolo, il talk show e la cattiva divulgazione – ha spiegato il coordinatore – la sfida di Futura è questa, essere la giusta mediazione, con una comunicazione seria e non banalizzante. E questo si vede anche dalla scelta degli ospiti, di qualità intellettuale ed espressiva ma anche di grande capacità comunicativa”. Ideata da La Porta è l'iniziativa delle “Primarie dei lettori forti”, ovvero un esperimento che parte da Civitanova e che invita I voraci della lettura ad indicare quali ospiti vorrebbero nei festival culturali. Tutto il programma è disponibile online e scaricabile sul sito di Futura www.futurafestival.it.

Commenti: Facebook

1 di 1

14/07/14 18:12


Data:

La Scansione.net

15/07/2014

Oltre 100 ospiti in 10 giorni a Futura Oltre 100 ospiti in 10 giorni a Futura Oltre 100 ospiti, 10 giorni di appuntamenti dalle cinque del pomeriggio fino a notte fonda. Futura si svela completamente e presenta il suo programma di eventi, laboratori e mostre. Ieri mattina presso la sala giunta del Comune di Civitanova il direttore artistico Gino Troli ha illustrato il programma, i nomi e le rassegne che compongono il lungo cammino di questa seconda edizione che ha al centro la reinterpretazione dei grandi classici del passato. Con lui anche la presidente TdC Rosetta Martellini, il direttore Aldredo Di Lupidio, il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, l'assessore alla cultura Giulio Silenzi e uno dei coordinatori di sezione, Filippo La Porta. "Quello di quest'anno è un programma di qualità ha detto il sindaco - forse anche superiore allo scorso anno. Dopo il collaudo iniziale, i presupposti per pensare che possa andare anche meglio ci sono tutti. Dopo solo un anno Futura fa parte del background della città e della sua quotidianità. È un festival importante con una spesa contenuta, una specie di miracolo che viene donato". Tra le novità, dopo i nomi internazionali e nazionali già annunciati (Zygmunt Bauman, Alessandro Bergonzoni, Derrick De Kerckhove, Ernesto Galli Della Loggia, Valerio Magrelli, Armando Massarenti, Emilio Gentile, George Ritzer e il regista Paolo Virzì con la moglie attrice Micaela Ramazzotti) che saranno a Civitanova dal 25 luglio al 3 agosto, si aggiungono Marc Augè che ritorna dopo il debutto della prima edizione per un question time tra il pubblico e Gian Antonio Stella. Un ritorno anche per Diego Fusaro che lo scorso anno al Chiostro di Sant'Agostino tenne una lectio magistrale molto seguita. Ma non di soli nomi si compone il programma: confermati il Giardino della scienza e i laboratori scientifici, inoltre Futura si arricchisce di due nuove esperienze, lo spazio dedicato al food e all'alimentazione con una sezione speciale dedicata all'Expo e lo spazio ristoro. Una nuova sezione è anche il "Futura di Marca", ovvero le persone e le storie di corregionali che stanno disegnando e progettando il futuro partendo dal territorio. "Arte e cibo" è il titolo della mostra curata da Stefano Papetti e da Enrica Bruni nella chiesa di Sant'Agostino: 100 opere tra oggetti e dipinti che raccontano in modo particolare il rapporto tra la cultura e l'alimentazione. Manufatti provenienti dal museo archeologico di Ancona e da collezioni private che spaziano dal VII secolo a.C., fino ad arrivare ai contemporanei oggetti di design della Guzzini, passando per nature morte e dipinti del 1500. La seconda delle mostre che sarà ospitata invece a San Francesco è un progetto nato all'interno dell'azienda teatri: "Visioni" è un'esposizione che raccoglie i manifesti e le locandine dei film di fantascienza e alla quale si lega anche una rassegna cinematografica. Soddisfatto Filippo La Porta, intellettuale romano e curatore della rassegna di letteratura e poesia: "da un lato esiste la cultura accademica autoreferenziale e dall'altra la cultura spettacolo, il talk show e la cattiva divulgazione ha spiegato il coordinatore la sfida di Futura è questa, essere la giusta mediazione, con una comunicazione seria e non banalizzante. E questo si vede anche dalla scelta degli ospiti, di qualità intellettuale ed espressiva ma anche di grande capacità comunicativa". Ideata da La Porta è l'iniziativa delle "Primarie dei lettori forti", ovvero un esperimento che parte da Civitanova e che invita I voraci della lettura ad indicare quali ospiti vorrebbero nei festival culturali. Tutto il programma è disponibile online e scaricabile sul sito di Futura www.futurafestival.it. Redazione - la Scansione.net Condividi : Google Facebook Twitter LinkedIn Mi piace: Mi piace Caricamento. Articoli correlati: Futura Festival si presenta a Perugia Futura si presenta a Perugia. Grazie al gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno, il Festival (civitanovese ha goduto di una preziosa vetrina, questa mattina al Salone d'Oro di Palazzo Donini, sede... Futura. Dal 21 marzo il progetto su Leopardi Nuova e prestigiosa collaborazione per Futura. Il Festival civitanovese avvia le attività social dell'edizione 2014, lavorando con il blog "Scritture Brevi", conosciuto sia nel nostro territorio, che in ambito nazionale e universitario. Il primo giorno... Futura Festival scalda i motori a Civitanova Futura Festival scalda i motori per l'edizione del 2014, sta proseguendo, infatti, l'attività con gli istituti scolastici di Civitanova Marche che prevede per il prossimo 10 marzo, dopo gli incontri dei mesi scorsi, l'appuntamento presso... Futura Festival si promuove a Foligno Tutto pronto per la trasferta di Foligno. Da oggi 10 aprile, Futura Festival parteciperà alla Festa di Scienza e Filosofia che animerà la città umbra fino al 13, con grandi ospiti: da Vito Mancuso a...

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

16/07/2014

Futura: l'Ordine degli Avvocati di Macerata organizza una conferenza sul tema della famiglia --> Futura: l'Ordine degli Avvocati di Macerata organizza una conferenza sul tema della famiglia Martedì 29 luglio, alle 21:30, presso il teatro Annibal Caro Futura Festival, officina del domani, organizza una conferenza dal tema 'Genitori e figli di un Paese serio. I rapporti, i conflitti, le speranze e il futuro', curato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Macerata. Il passato, il presente ed il futuro della nostra società è condizionato dalla qualità delle relazioni tra i generi e tra le generazioni. Un Paese serio non può quindi astenersi dall'animare il confronto sul tipo di struttura dell'unità di misura della società - la famiglia - sulle dinamiche dei rapporti al suo interno e sulla disciplina che regimenta, ove fosse veramente possibilie, la qualità di tali relazioni... Un Paese serio non può non interrogarsi con sensibilità, passione e rigore sulle crisi (ovvero le possibilità trasformative) che attraversano questo nostro tempo, accogliendone le inquietudini e le 'atmosfere emotive' in cui si è immersi, favorendo la riflessione e il pensiero, allo scopo di restituire speranza e fiducia nel futuro. L'incontro rientra nell'ambito dei laboratori organizzati da Futura Festival e vedrà l'intervento di numerosi esperti: dell'Avv. Stefano Massimiliano Ghio, Presidente dell'Ordine degli avvocati di Macerata; del Dott. Giuseppe Buffone, Giudice presso la Prima Sezione del Tribunale Civile di Milano; del prof. Don Mario Colabianchi, docente di Diritto Canonico presso l'ISSR ''SS: Alessandro e Filippo' e Presidente del Tribunale Ecclesiastico Regionale Piceno; inoltre farà da moderatrice l'Avv. Luisella Cellini ed interverrà la Dott.ssa Lorella Cerquetti, psicologa-psicanalista. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 15/07/2014 pubblicato sul giornale del 16/07/2014 - 19 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova marche, famiglia, figli, futura festival, macerata, Ordine degli Avvocati, spettacoli. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7fo Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

19/07/2014

Futura Festival abbatte le barriere Futura Festival abbatte le barriere Posted By Redazione On 19 luglio 2014 @ 21:12 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Presentati i servizi all'insegna dell'accessibilità. Otto gli eventi in streaming con il re-speaking CIVITANOVA 19/07/2014 - La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a crollare, quello delle barriere della comunicazione grazie al servizio di interpretariato e linguaggio dei segni dedicato ai non udenti. Da quest'anno, grazie alla collaborazione con l'ente nazionale sordi e al servizio di sottotitolazione simultanea a cura di 7 LIVE, le persone sorde o deboli di udito, incapaci di seguire una comunicazione verbale, potranno partecipare al festival senza sentirsi esclusi dal mondo dell'intrattenimento e della cultura. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente della Commissione Mirella Franco e dall'Amministrazione comunale è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, la presidente della commissione servizi sociali Mirella Franco, l'assessore ai servizi sociali Yuri Rosati, il consigliere delegato della Città alta Gustavo Postacchini, il direttore artistico del festival Gino Troli assieme al presidente dei TdC Rosetta Martellini, al consigliere Natalia Tessitore e al direttore Alfredo Di Lupidio, oltre a Gino Pracchia interprete Lis. "Sono piccole, ma grandi cose come questa a dare l'idea della ricchezza umana e culturale di un luogo ha detto il sindaco Corvatta oggi Civitanova fa un passo avanti, siamo orgogliosi che la città accolga anche i disabili non udenti dando loro la possibilità di partecipare senza discriminazioni alla vita pubblica". Prosegue la Franco: "È con orgoglio, soddisfazione e commozione che presentiamo questo progetto nato da un'idea che si è presentata lo scorso dicembre, in occasione della giornata contro la disabilità. Per noi è una piccola conquista, la sperimentazione di una buona prassi che ci auguriamo possa essere implementata e arricchita. Scegliere Futura come trampolino per questa iniziativa è un segno, vogliamo invitare questa gente ad uscire, a godere dello svago, della cultura e di quanto la città mette a disposizione, perchè la barriera della comunicazione è la più frustrante". Soddisfatto per la novità che è stata curata dall'azienda Teatri anche il direttore artistico Gino Troli che ha sottolineato come un festival che guarda al futuro non può non pensare all'abbattimento di tutte le barriere. Quest'anno saranno otto gli eventi che verranno sottotitolati sul grande schermo in tempo reale grazie al re-speaking e trasmessi in streaming per chi non può recarsi direttamente sul posto. Gli eventi sono contrassegnati sul programma con un apposito simbolo e sul palco per questi appuntamenti sarà presente anche l'interprete Lis. Maggiori info su www.futurafestival.it. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/07/futura-festival-abbatte-le-barriere/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

20/07/2014

FUTURA FESTIVAL ABBATTE LE BARRIERE Sei in > Home / cultura / FUTURA FESTIVAL ABBATTE LE BARRIERE domenica 20 luglio 2014 FUTURA FESTIVAL ABBATTE LE BARRIERE Presentati i servizi all'insegna dell'accessibilità. Otto gli eventi in streaming con il re-speaking La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a crollare, quello delle barriere della comunicazione grazie al servizio di interpretariato e linguaggio dei segni dedicato ai non udenti. Da quest'anno, grazie alla collaborazione con l'ente nazionale sordi e al servizio di sottotitolazione simultanea a cura di 7 LIVE, le persone sorde o deboli di udito, incapaci di seguire una comunicazione verbale, potranno partecipare al festival senza sentirsi esclusi dal mondo dell'intrattenimento e della cultura. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente della Commissione Mirella Franco e dall'Amministrazione comunale è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, la presidente della commissione servizi sociali Mirella Franco, l'assessore ai servizi sociali Yuri Rosati, il consigliere delegato della Città alta Gustavo Postacchini, il direttore artistico del festival Gino Troli assieme al presidente dei TdC Rosetta Martellini, al consigliere Natalia Tessitore e al direttore Alfredo Di Lupidio, oltre a Gino Pracchia interprete Lis. "Sono piccole, ma grandi cose come questa a dare l'idea della ricchezza umana e culturale di un luogo ha detto il sindaco Corvatta oggi Civitanova fa un passo avanti, siamo orgogliosi che la città accolga anche i disabili non udenti dando loro la possibilità di partecipare senza discriminazioni alla vita pubblica". Prosegue la Franco: "È con orgoglio, soddisfazione e commozione che presentiamo questo progetto nato da un'idea che si è presentata lo scorso dicembre, in occasione della giornata contro la disabilità. Per noi è una piccola conquista, la sperimentazione di una buona prassi che ci auguriamo possa essere implementata e arricchita. Scegliere Futura come trampolino per questa iniziativa è un segno, vogliamo invitare questa gente ad uscire, a godere dello svago, della cultura e di quanto la città mette a disposizione, perchè la barriera della comunicazione è la più frustrante". Soddisfatto per la novità che è stata curata dall'azienda Teatri anche il direttore artistico Gino Troli che ha sottolineato come un festival che guarda al futuro non può non pensare all'abbattimento di tutte le barriere. Quest'anno saranno otto gli eventi che verranno sottotitolati sul grande schermo in tempo reale grazie al re-speaking e trasmessi in streaming per chi non può recarsi direttamente sul posto. Gli eventi sono contrassegnati sul programma con un apposito simbolo e sul palco per questi appuntamenti sarà presente anche l'interprete Lis. Maggiori info su www.futurafestival.it.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

20/07/2014

"Futura Festival" abbatte le barriere "Futura Festival" abbatte le barriere Presentati i servizi all'insegna dell'accessibilità. Otto gli eventi in streaming con il re-speaking e traduttore Lis per non udenti domenica 20 luglio 2014 - Ore 10:31 - caricamento letture "Futura Festival" abbatte le barriere ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/20/futura-festival-abbatte-le-barriere/553152/' displayText='facebook'> "Futura Festival" abbatte le barriere ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/20/futura-festival-abbatte-le-barriere/553152/' displayText='twitter'> "Futura Festival" abbatte le barriere ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/20/futura-festival-abbatte-le-barriere/553152/' displayText='email'> "Futura Festival" abbatte le barriere ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/20/futura-festival-abbatte-le-barriere/553152/' displayText='plusone'> "Futura Festival" abbatte le barriere ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/20/futura-festival-abbatte-le-barriere/553152/' displayText='pinterest'> Nella foto da sinistra Alfredo Di Lupidio, Gino Troli, Natalia Tessitore, il sindaco Tommaso Corvatta, Mirella Franco, Yuri Rosati, Gustavo Postacchini e Gino Pracchia interprete Lis La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a crollare, quello delle barriere della comunicazione grazie al servizio di interpretariato e linguaggio dei segni dedicato ai non udenti. Da quest'anno, grazie alla collaborazione con l'ente nazionale sordi e al servizio di sottotitolazione simultanea a cura di 7 LIVE, le persone sorde o deboli di udito, incapaci di seguire una comunicazione verbale, potranno partecipare al festival senza sentirsi esclusi dal mondo dell'intrattenimento e della cultura. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente della Commissione Mirella Franco e dall'Amministrazione comunale è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, la presidente della commissione servizi sociali Mirella Franco, l'assessore ai servizi sociali Yuri Rosati, il consigliere delegato della Città alta Gustavo Postacchini, il direttore artistico del festival Gino Troli assieme al presidente dei TdC Rosetta Martellini, al consigliere Natalia Tessitore e al direttore Alfredo Di Lupidio, oltre a Gino Pracchia interprete Lis. "Sono piccole, ma grandi cose come questa a dare l'idea della ricchezza umana e culturale di un luogo ha detto il sindaco Corvatta oggi Civitanova fa un passo avanti, siamo orgogliosi che la città accolga anche i disabili non udenti dando loro la possibilità di partecipare senza discriminazioni alla vita pubblica". Prosegue la Franco: "È con orgoglio, soddisfazione e commozione che presentiamo questo progetto nato da un'idea che si è presentata lo scorso dicembre, in occasione della giornata contro la disabilità. Per noi è una piccola conquista, la sperimentazione di una buona prassi che ci auguriamo possa essere implementata e arricchita. Scegliere Futura come trampolino per questa iniziativa è un segno, vogliamo invitare questa gente ad uscire, a godere dello svago, della cultura e di quanto la città mette a disposizione, perchè la barriera della comunicazione è la più frustrante". Soddisfatto per la novità che è stata curata dall'azienda Teatri anche il direttore artistico Gino Troli che ha sottolineato come un festival che guarda al futuro non può non pensare all'abbattimento di tutte le barriere. Quest'anno saranno otto gli eventi che verranno sottotitolati sul grande schermo in tempo reale grazie al re-speaking e trasmessi in streaming per chi non può recarsi direttamente sul posto. Gli eventi sono contrassegnati sul programma con un apposito simbolo e sul palco per questi appuntamenti sarà presente anche l'interprete Lis.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

La Scansione.net

20/07/2014

Futura Festival abbatte le barriere Futura Festival abbatte le barriere Futura Festival abbatte le barriere - La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a crollare, quello delle barriere della comunicazione grazie al servizio di interpretariato e linguaggio dei segni dedicato ai non udenti. Da quest'anno, grazie alla collaborazione con l'ente nazionale sordi e al servizio di sottotitolazione simultanea a cura di 7 LIVE, le persone sorde o deboli di udito, incapaci di seguire una comunicazione verbale, potranno partecipare al festival senza sentirsi esclusi dal mondo dell'intrattenimento e della cultura. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente della Commissione Mirella Franco e dall'Amministrazione comunale è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, la presidente della commissione servizi sociali Mirella Franco, l'assessore ai servizi sociali Yuri Rosati, il consigliere delegato della Città alta Gustavo Postacchini, il direttore artistico del festival Gino Troli assieme al presidente dei TdC Rosetta Martellini, al consigliere Natalia Tessitore e al direttore Alfredo Di Lupidio, oltre a Gino Pracchia interprete Lis. "Sono piccole, ma grandi cose come questa a dare l'idea della ricchezza umana e culturale di un luogo ha detto il sindaco Corvatta oggi Civitanova fa un passo avanti, siamo orgogliosi che la città accolga anche i disabili non udenti dando loro la possibilità di partecipare senza discriminazioni alla vita pubblica". Prosegue la Franco: "È con orgoglio, soddisfazione e commozione che presentiamo questo progetto nato da un'idea che si è presentata lo scorso dicembre, in occasione della giornata contro la disabilità. Per noi è una piccola conquista, la sperimentazione di una buona prassi che ci auguriamo possa essere implementata e arricchita. Scegliere Futura come trampolino per questa iniziativa è un segno, vogliamo invitare questa gente ad uscire, a godere dello svago, della cultura e di quanto la città mette a disposizione, perchè la barriera della comunicazione è la più frustrante". Soddisfatto per la novità che è stata curata dall'azienda Teatri anche il direttore artistico Gino Troli che ha sottolineato come un festival che guarda al futuro non può non pensare all'abbattimento di tutte le barriere. Quest'anno saranno otto gli eventi che verranno sottotitolati sul grande schermo in tempo reale grazie al re-speaking e trasmessi in streaming per chi non può recarsi direttamente sul posto. Gli eventi sono contrassegnati sul programma con un apposito simbolo e sul palco per questi appuntamenti sarà presente anche l'interprete Lis. Maggiori info su www.futurafestival.it. Redazione - la Scansione.net Condividi : Google Facebook Twitter LinkedIn Mi piace: Mi piace Caricamento. Articoli correlati: Futura Festival si presenta a Perugia Futura si presenta a Perugia. Grazie al gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno, il Festival (civitanovese ha goduto di una preziosa vetrina, questa mattina al Salone d'Oro di Palazzo Donini, sede... Futura Festival e Civitanova Danza. Un nuovo sponsor Un nuovo sponsor per Futura Festival e Civitanova Danza. Gleam Bijoux, produttore di rilievo nel settore di accessori moda, sceglie di entrare al fianco di due delle realtà più stimolanti nell'universo culturale marchigiano e nazionale:... Futura Festival si promuove a Foligno Tutto pronto per la trasferta di Foligno. Da oggi 10 aprile, Futura Festival parteciperà alla Festa di Scienza e Filosofia che animerà la città umbra fino al 13, con grandi ospiti: da Vito Mancuso a... Festa di Scienza e Filosofia e Futura Festival Da ieri mattina la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e Futura Festival sono gemellati. Firmato il protocollo di intesa, nella sala consiliare del Comune di Foligno, tra il primo cittadino Nando Mismetti, e...

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

L'Indiscreto

20/07/2014

Futura Festival abbatte le barriere Futura Festival abbatte le barriere Dettagli Pubblicato Domenica, 20 Luglio 2014 11:41 Visite: 43 CIVITANOVA - La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a crollare, quello delle barriere della comunicazione grazie al servizio di interpretariato e linguaggio dei segni dedicato ai non udenti. Da quest'anno, grazie alla collaborazione con l'ente nazionale sordi e al servizio di sottotitolazione simultanea a cura di 7 LIVE, le persone sorde o deboli di udito, incapaci di seguire una comunicazione verbale, potranno partecipare al festival senza sentirsi esclusi dal mondo dell'intrattenimento e della cultura. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente della Commissione Mirella Franco e dall'Amministrazione comunale è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, la presidente della commissione servizi sociali Mirella Franco, l'assessore ai servizi sociali Yuri Rosati, il consigliere delegato della Città alta Gustavo Postacchini, il direttore artistico del festival Gino Troli assieme al presidente dei TdC Rosetta Martellini, al consigliere Natalia Tessitore e al direttore Alfredo Di Lupidio, oltre a Gino Pracchia interprete Lis. "Sono piccole, ma grandi cose come questa a dare l'idea della ricchezza umana e culturale di un luogo - ha detto il sindaco Corvatta - oggi Civitanova fa un passo avanti, siamo orgogliosi che la città accolga anche i disabili non udenti dando loro la possibilità di partecipare senza discriminazioni alla vita pubblica". Prosegue la Franco: "è con orgoglio, soddisfazione e commozione che presentiamo questo progetto nato da un'idea che si è presentata lo scorso dicembre, in occasione della giornata contro la disabilità. Per noi è una piccola conquista, la sperimentazione di una buona prassi che ci auguriamo possa essere implementata e arricchita. Scegliere Futura come trampolino per questa iniziativa è un segno, vogliamo invitare questa gente ad uscire, a godere dello svago, della cultura e di quanto la città mette a disposizione, perchè la barriera della comunicazione è la più frustrante". Soddisfatto per la novità che è stata curata dall'azienda Teatri anche il direttore artistico Gino Troli che ha sottolineato come un festival che guarda al futuro non può non pensare all'abbattimento di tutte le barriere. Quest'anno saranno otto gli eventi che verranno sottotitolati sul grande schermo in tempo reale grazie al re-speaking e trasmessi in streaming per chi non può recarsi direttamente sul posto. Gli eventi sono contrassegnati sul programma con un apposito simbolo e sul palco per questi appuntamenti sarà presente anche l'interprete Lis. Maggiori info su www.futurafestival.it.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

21/07/2014

Futura Festival abbatte le barriere, presentati i servizi all'insegna dell'accessibilità --> Futura Festival abbatte le barriere, presentati i servizi all'insegna dell'accessibilità La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a crollare, quello delle barriere della comunicazione grazie al servizio di interpretariato e linguaggio dei segni dedicato ai non udenti. Otto gli eventi in streaming con il re-speaking. Da quest'anno, grazie alla collaborazione con l'ente nazionale sordi e al servizio di sottotitolazione simultanea a cura di 7 LIVE, le persone sorde o deboli di udito, incapaci di seguire una comunicazione verbale, potranno partecipare al festival senza sentirsi esclusi dal mondo dell'intrattenimento e della cultura. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente della Commissione Mirella Franco e dall'Amministrazione comunale è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, la presidente della commissione servizi sociali Mirella Franco, l'assessore ai servizi sociali Yuri Rosati, il consigliere delegato della Città alta Gustavo Postacchini, il direttore artistico del festival Gino Troli assieme al presidente dei TdC Rosetta Martellini, al consigliere Natalia Tessitore e al direttore Alfredo Di Lupidio, oltre a Gino Pracchia interprete Lis. "Sono piccole, ma grandi cose come questa a dare l'idea della ricchezza umana e culturale di un luogo ha detto il sindaco Corvatta oggi Civitanova fa un passo avanti, siamo orgogliosi che la città accolga anche i disabili non udenti dando loro la possibilità di partecipare senza discriminazioni alla vita pubblica". Prosegue la Franco: "È con orgoglio, soddisfazione e commozione che presentiamo questo progetto nato da un'idea che si è presentata lo scorso dicembre, in occasione della giornata contro la disabilità. Per noi è una piccola conquista, la sperimentazione di una buona prassi che ci auguriamo possa essere implementata e arricchita. Scegliere Futura come trampolino per questa iniziativa è un segno, vogliamo invitare questa gente ad uscire, a godere dello svago, della cultura e di quanto la città mette a disposizione, perchè la barriera della comunicazione è la più frustrante". Soddisfatto per la novità che è stata curata dall'azienda Teatri anche il direttore artistico Gino Troli che ha sottolineato come un festival che guarda al futuro non può non pensare all'abbattimento di tutte le barriere. Quest'anno saranno otto gli eventi che verranno sottotitolati sul grande schermo in tempo reale grazie al re-speaking e trasmessi in streaming per chi non può recarsi direttamente sul posto. Gli eventi sono contrassegnati sul programma con un apposito simbolo e sul palco per questi appuntamenti sarà presente anche l'interprete Lis. Maggiori info su www.futurafestival.it. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 20/07/2014 pubblicato sul giornale del 21/07/2014 - 53 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di attualità, barriere, civitanova marche, comunicazione, futura festival, futuro, lucio dalla. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7sU Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

22/07/2014

Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura CIVITANOVA - Le chiese di San Francesco e Sant'Agostino apriranno le porte a due grandi esposizioni. L'appuntamento col taglio del nastro è per giovedì pomeriggio alle 18 nella città alta martedì 22 luglio 2014 - Ore 19:55 - caricamento letture Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/22/arte-e-cibo-il-connubio-finisce-in-mostra-a-futura/554159/' displayText='facebook'> Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/22/arte-e-cibo-il-connubio-finisce-in-mostra-a-futura/554159/' displayText='twitter'> Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/22/arte-e-cibo-il-connubio-finisce-in-mostra-a-futura/554159/' displayText='email'> Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/22/arte-e-cibo-il-connubio-finisce-in-mostra-a-futura/554159/' displayText='plusone'> Arte e cibo, il connubio finisce in mostra a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/22/arte-e-cibo-il-connubio-finisce-in-mostra-a-futura/554159/' displayText='pinterest'> Da sinistra il direttore artistico Gino Troli, il direttore della Pinacoteca Enrica Bruni, il sindaco Tommaso Corvatta e il presidente dei TdC Rosetta Martellini Da uno spicchio di cocomero di una natura morta fino al manifesto di "Et" che vola verso la luna. Sono iconiche e suggestive le mostre che quest'anno Futura Festival presenta alla città. I due contenitori culturali di Civitanova Alta, la chiesa di San Francesco e Sant'Agostino, sono pronti ad aprire le porte a due grandi esposizioni che resteranno nella storia del patrimonio della città. "Se con gli incontri di Futura vogliamo ampliare l'offerta culturale ha detto il direttore artistico Gino Troli con le mostre, l'obiettivo è promuovere i nostri beni. Il cibo entra di forza quest'anno nel Festival, è uno dei temi dell'Expo 2015 che qui anticipiamo e, inoltre, per la prima volta, abbiamo uno spazio nel chiostro dedicato alla gastronomia. Sempre l cibo sarà al centro di alcuni interventi nell'ex pescheria e questo originale percorso nella mostra ci sembrava interessante. Visioni è invece un'esposizione che nasce nell'azienda Teatri e raccorda il tema del futuro attraverso la fantascienza". Il buono e il bello si incontrano nella mostra "Arte e cibo. Oggetti, dipinti, design dai Piceni ai giorni nostri". E' il titolo scelto da Enrica Bruni e Stefano Papetti per un viaggio all'interno delle opere che ritraggono il cibo. L'inaugurazione è prevista giovedì pomeriggio alle 18 nel chiostro di Sant'Agostino, a Civitanova alta. Cento opere fra antichi manufatti archeologici prestati dal Museo Archeologico di Ancona, passando per la sezione delle nature morte del Novecento, rappresentate dalle tele di Giorgio de Chirico, Filippo de Pisis, Galileo Chini, Osvaldo Licini, Francesco Casorati, Carlo Mattioli, Enrico Paolucci, Wladimiro Tulli, Tullio Crali, Mario Broglio, Mario Tozzi e Sante Monachesi. E poi ancora porcellane, vasellame fino alla plastica, con le opere d'arte, ma stavolta di design, della Guzzini, realizzate dai suoi designer più famosi, pezzi divenuti da museo. "L'idea è nata diverso tempo fa spiega Enrica Bruni, direttore della Pinacoteca Moretti e come tutte le mostre che realizziamo ha un doppio scopo: creare un'esposizione scientifica, con tanto di catalogo, e promuovere gli artisti marchigiani e le opere inedite mai esposte. Abbiamo selezionato una serie di manufatti e di tele e alla fine abbiamo costruito due sezioni: quella archeologica, dove abbiamo ad esempio un raro cratere a figure rosse o un olle per il vino, e quella pittorica dove dal 600 prende piede la natura morta". Libri, manifesti, un vecchio ciak, libri, proiezioni e addirittura il primo proiettore del cinema Rossini, costruiscono il ricco repertorio di oggetti della mostra "Visioni". "Questo progetto nasce proprio all'interno dell'azienda - spiega la presidente dei TdC Rosetta Martellini . Abbiamo voluto catalogare un patrimonio abbandonato, fatto di manifesti dei film proiettati dalla nascita del cinema Rossini ad oggi. Ora lo vogliamo rendere fruibile". E quale tema migliore se non la fantascienza per legare la mostra a Futura Festival. Due i percorsi previsti all'interno di San Francesco: il primo, cronologico, composto dalle locandine dei film, da Metropolis del 1926 a Gravity del 2013; ventisei manifesti che hanno segnato la storia cinematografica. C'è poi il percorso tematico nella struttura centrale, dove sono stati raccolti frame di film e oggetti inerenti l'idea del viaggio nel tempo, nello spazio o l'ibridazione uomo/macchina. Allestita anche una sezione della biblioteca Zavatti che ha raccolto 100 titoli di letteratura fantascientifica. Nelle cappelle laterali spazio alle proiezioni di film storici, cortometraggi provenienti dal "Future Film Festival" di Bologna e un montaggio con le scene clou delle migliori pellicole selezionate attraverso il filtro dei supereroi o degli effetti speciali. Inoltre il 30 luglio e il 2 agosto, nel cortile dell'ex liceo classico, verranno trasmessi due grandi classici: "Blade Runner" e "2001 Odissea nello spazio".

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

La Scansione.net

23/07/2014

Cibo e cinema. Ecco le mostre di Futura Cibo e cinema. Ecco le mostre di Futura Iconiche e suggestive le mostre che quest'anno Futura Festival presenta a Civitanova Marche, I due contenitori culturali, la Chiesa di San Francesco e Sant'Agostino, sono pronti ad aprire le porte a due grandi esposizioni 'da uno spicchio di cocomero di una natura morta fino al manifesto di "Et" che vola verso la luna "Se con gli incontri di Futura vogliamo ampliare l'offerta culturale ha detto il direttore artistico Gino Troli con le mostre, l'obiettivo è promuovere i nostri beni. Il cibo entra di forza quest'anno nel Festival, è uno dei temi dell'Expo 2015 che qui anticipiamo e, inoltre, per la prima volta, abbiamo uno spazio nel chiostro dedicato alla gastronomia. Il cibo sarà al centro di alcuni interventi nell'ex pescheria e questo originale percorso nella mostra ci sembrava interessante. Visioni è invece un'esposizione che nasce nell'azienda Teatri e raccorda il tema del futuro attraverso la fantascienza". Il buono e il bello si incontrano nella mostra "Arte e cibo. Oggetti, dipinti, design dai Piceni ai giorni nostri". È il titolo scelto da Enrica Bruni e Stefano Papetti per un viaggio all'interno delle opere che ritraggono il cibo. Cento opere fra antichi manufatti archeologici prestati dal Museo Archeologico di Ancona, passando per la sezione delle nature morte del Novecento, rappresentate dalle tele di Giorgio de Chirico, Filippo de Pisis, Galileo Chini, Osvaldo Licini, Francesco Casorati, Carlo Mattioli, Enrico Paolucci, Wladimiro Tulli, Tullio Crali, Mario Broglio, Mario Tozzi e Sante Monachesi. E poi ancora porcellane, vasellame fino alla plastica, con le opere d'arte, ma stavolta di design, della Guzzini, realizzate dai suoi designer più famosi, pezzi divenuti da museo. "L'idea è nata diverso tempo fa spiega Enrica Bruni, direttore della Pinacoteca Moretti e come tutte le mostre che realizziamo ha un doppio scopo: creare un'esposizione scientifica, con tanto di catalogo, e promuovere gli artisti marchigiani e le opere inedite mai esposte. Abbiamo selezionato una serie di manufatti e di tele e alla fine abbiamo costruito due sezioni: quella archeologica, dove abbiamo ad esempio un raro cratere a figure rosse o un olle per il vino, e quella pittorica dove dal 600 prende piede la natura morta". Libri, manifesti, un vecchio ciak, libri, proiezioni e addirittura il primo proiettore del cinema Rossini, costruiscono il ricco repertorio di oggetti della mostra "Visioni". "Questo progetto nasce proprio all'interno dell'azienda - spiega la presidente dei TdC Rosetta Martellini . Abbiamo voluto catalogare un patrimonio abbandonato, fatto di manifesti dei film proiettati dalla nascita del cinema Rossini ad oggi. Ora lo vogliamo rendere fruibile". E quale tema migliore se non la fantascienza per legare la mostra a Futura Festival. Due i percorsi previsti all'interno di San Francesco: il primo, cronologico, composto dalle locandine dei film, da Metropolis del 1926 a Gravity del 2013; ventisei manifesti che hanno segnato la storia cinematografica. C'è poi il percorso tematico nella struttura centrale, dove sono stati raccolti frame di film e oggetti inerenti l'idea del viaggio nel tempo, nello spazio o l'ibridazione uomo/macchina. Allestita anche una sezione della biblioteca Zavatti che ha raccolto 100 titoli di letteratura fantascientifica. Nelle cappelle laterali spazio alle proiezioni di film storici, cortometraggi provenienti dal "Future Film Festival" di Bologna e un montaggio con le scene clou delle migliori pellicole selezionate attraverso il filtro dei supereroi o degli effetti speciali. Inoltre il 30 luglio e il 2 agosto, nel cortile dell'ex Liceo Classico, verranno trasmessi due grandi classici: "Blade Runner" e "2001 Odissea nello spazio". Info su www.futurafestival.it. Redazione - la Scansione.net Condividi : Google Facebook Twitter LinkedIn Mi piace: Mi piace Caricamento. Articoli correlati: Oltre 100 ospiti in 10 giorni a Futura Oltre 100 ospiti, 10 giorni di appuntamenti dalle cinque del pomeriggio fino a notte fonda. Futura si svela completamente e presenta il suo programma di eventi, laboratori e mostre. Ieri mattina presso la sala giunta... Civitanova. Il Regista Sorrentino chiude Futura Il Regista Sorrentino al Futura festival. "Perchè non hai mai più scritto un libro? Cercavo la grande bellezza ma non l'ho trovata". Un saggio, cinico, ma in fondo ancora romantico Jep Gambardella, protagonista dell'ultimo film... Warning & food. L'importanza del cibo A palazzo Buonaccorsi di Macerata si è conclusa con grande successo la mostra 'Warning & food' dell'artista recanatese di pop art Rita Soccio. L'allestimento che sta avendo notevole successo è stato accompagnato da un evento... Una domenica alla scoperta delle mostre d'arte Una domenica pomeriggio all'insegna delle mostre allestite nei più importanti luoghi culturali di Macerata. Un itinerario interessante quello offerto dall'Amministrazione comunale nell'ambito delle iniziative di Macerata d'Estate 2013 che, partendo dalla Galleria degli Antichi Forni,...

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

22/07/2014

Futura Festival: pochi giorni al via, ecco alcuni eventi imprendibili --> Futura Festival: pochi giorni al via, ecco alcuni eventi imprendibili Sta per partire la seconda edizione di Futura Festival. Dal 25 luglio al 3 agosto Civitanova Alta si trasforma in una cittadella del festival, alla riscoperta della bellezza e dell'atmosfera intatta del borgo, in un percorso di approfondimento culturale sia scientifico, che filosofico, dedicato al futuro. Chiese, chiostri, cortili, pinacoteca e teatro sono i luoghi del festival per una piacevole immersione del futuro nel passato. Il programma completo della rassegna - dal valore culturale inestimabile e che vanta la partecipazione di ospiti internazionali - è presente al sito www.futurafestival.it/programma_2014. Ecco alcuni grandi eventi da non perdere: Alessandro Bergonzoni venerdì 25 luglio, ore 21 P.zza della Libertà Civitanova alta Paolo Virzì & Micaela Ramazzotti domenica 27 luglio, ore 21 P.zza della Libertà Civitanova alta Marc Augè mercoledì 30 luglio, ore 23 P.zza della Libertà Civitanova alta Derrick De Kerckhove mercoledì 30 luglio, ore 21 P.zza della Libertà Civitanova alta George Ritzer giovedì 31 luglio, ore 21 P.zza della Libertà Civitanova alta Zygmunt Bauman venerdì 1 agosto, ore 21 P.zza della Libertà Civitanova alta Gran finale il 3 agosto con la Bandabardò. --> di Arianna Baccani redazione@viverecivitanova.it Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 21/07/2014 pubblicato sul giornale del 22/07/2014 - 79 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di Arianna Baccani, civitanova, expo, filosofia, futura festival, futuro, internazionali, ospiti, programma, scienza. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7xG Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

23/07/2014

Futura Festival ai nastri di partenza Futura Festival ai nastri di partenza Posted By Redazione On 23 luglio 2014 @ 19:41 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Civitanova 23/07/2014 Venerdì il via agli appuntamenti. Manca poco ormai all'inizio della seconda edizione di Futura Festival, in programma a Civitanova dal 25 luglio al 3 agosto. Tanti gli ospiti, oltre cento, invitati dalla direzione artistica del sambenedettese Gino Troli a intervenire con dibattiti, lectio, concerti. Dieci giornate intense che fanno di Civitanova Marche una vera e propria officina dell'avvenire. Molti i nomi di spicco che si alternano in Piazza della Libertà: il 25 luglio alle ore 21 c'è il genio anarchico di Alessandro Bergonzoni; domenica 27 sempre alle 21 è il turno del regista Paolo Virzì con sua moglie, l'attrice Micaela Ramazzotti. Il 30 doppio appuntamento: alle 21 il sociologo belga Derrick De Kerckhove si interroga sui possibili effetti negativi della rete; alle 23 l'etnologo francese Marc Augé riflette sui giovani e Flaubert. Il 31 George Ritzer porta a Civitanova la propria affascinante indagine sul "sistema McDonald's" mentre il 1 agosto Zygmunt Bauman propone un importante e personale decalogo per il futuro. A conclusione dei dieci giorni di approfondimento e riflessione, il concerto dell'eclettica Bandabardò il 3 agosto in Piazza XX settembre. Un menu ricco e variegato - realizzato grazie al sostegno di Gleam Bijoux, sponsor ufficiale di Futura Festival - che quest'anno si compone di ben dieci differenti sezioni, raddoppiando quelle dell'edizione precedente: Alla ricerca del tempo perduto/L'educazione sentimentale; Guerra e Pace, La buona terra/I nutrimenti terrestri; Le città invisibili/Il pianeta irritabile; Les mots et les choses; L'uomo in rivolta; Padri e figli/I vecchi e i giovani; Radici; The soft machine; Vaghe stelle dell'orsa. Per ulteriori informazioni visita il sito www.futurafestival.it o scarica l'applicazione per smartphone. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/07/futura-festival-ai-nastri-di-partenza/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura apre i battenti, giovedì mostre e cerimonia inaugurale

Futura apre i battenti, giovedì mostre e cerimonia inaugurale Comuni Ricicloni, Camporotondo di Fiastrone re de

NEWS FLASH HOME

LAVORO

BANDI

ECONOMIA ECONOMIA

REGIONE MARCHE

MACERATA

SPORT

SERIE D

LEGA PRO

START AUTOLINEE

http://www.lindiscreto.it/macerata/26943-futura-apre-i-battent...

TURISMO

FERMO ECCELLENZA

METEO

ANCONA PROMOZIONE

CULTURA

GALLERY

ASCOLI PICENO PRIMA CATEGORIA

OPINIONI

CIVITAMODA

CERCA...

PESARO URBINO SECONDA CATEGORIA

TERZA CATEGORIA

Giovedì, 24 Luglio 2014

SCHIAVONI, L'IMPRENDITORE CHE FA ONORE

Futura apre i battenti, giovedì mostre e cerimonia inaugurale Pubblicato Mercoledì, 23 Luglio 2014 18:02

STATISTICHE

ALLE MARCHE

Visite: 238

CIVITANOVA – Ci siamo. Venerdì 25 luglio Futura Festival apre i battenti, ma in anteprima domani si inaugurano le due mostre protagoniste seconda

di

questa

edizione,

a

Civitanova Alta. Dopo la cerimonia

al

Teatro

Annibal Caro a partire dalle 17, spazio a “Arte e cibo, oggetti, dipinti, design dai piceni ai giorni nostri” alle 18 e al taglio del nastro di “Visioni da un futuro passato”, alle 19. All’Auditorium Sant’Agostino e alla Pinacoteca Civica Marco Moretti s’intende ripercorrere, a grandi linee, la fortuna della natura morta nell’arte italiana dal ‘600 al ‘900, soffermandosi

ARTICOLI PIÙ LETTI

Oggi

Settimana

Mese

soprattutto sugli autori legati al contesto marchigiano come Levoli, Valentini, Munari o come il fanese Magini. Una sezione assai ricca della mostra è dedicata

Daniele Fontana torna sul

alle nature morte del ‘900 rappresentate dalle tele di De Chirico, Licini, Casorati,

mercato:”A certe condizioni non

De Pisis, Mattioli, Paolucci, Tulli, Crali, Broglio, Tozzi, Monachesi, Ciarrocchi,

potevo restare”

Mattioli. La mostra, ingresso a pagamento, è aperta dal 24 luglio al 3 agosto

Civitanovese, Allievi in finale con il

dalle ore 18:00 alle 24:00 e dal 4 al 31 agosto, sabato e domenica dalle ore

pari di Tolentino

18:00 alle 23:00. Rimarrà allestita fino al 2 novembre. Presso lo Spazio

Brutte notizie per Squarcia, il

Multimediale San Francesco invece, “Visioni da un futuro passato” ripercorre i

crociato è rotto

passaggi salienti della storia del cinema di fantascienza, attraverso le immagini

Alberghi, è sold out a Civitanova

simbolo riprodotte nei manifesti e nelle locandine promozionali che raccontano

Allarme povertà, 94 mila marchigiani

anche la trasformazione del linguaggio comunicativo. Un omaggio alla sua storia

costretti a chiedere aiuto per

è l’esposizione del vecchio proiettore a 35mm con la lanterna a carboni risalente

mangiare

agli anni ’50, con le storiche “pizze” per la pellicola che oggi hanno lasciato il posto al digitale. L’esposizione è aperta dal 24 luglio al 3 agosto dalle ore 18:00

1 di 2

24/07/14 10:32


Futura Festival: arte e cibo al centro della mostra tra Seicento...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&arti...

Futura Festival: arte e cibo al centro della mostra tra Seicento e Novecento Giovedì 24 luglio alle 17:00 verrà inaugurata la mostra 'Arte e Cibo. Oggetti, dipinti, design dai piceni ai giorni nostri' presso il Teatro Annibal Caro di Civitanova. Alla presentazione ed inaugurazione della mostra interverrà anche il sindaco Tommaso Claudio Corvatta. L'evento, che rientra nella rassegna di Futura Festival, vanta l' 'Adesione del Presidente della Repubblica'. Guardando il passato, il presente e il futuro, raccontiamo il legame particolare che c'è stato e ci sarà tra Arte e cibo. Un esempio accattivante e originale di quanto e come dipinti, oggetti e manufatti entrano in contatto tra loro e formano sinestesie originali, complesse relazioni che evocano la simbiosi tra Bello e Buono. La mostra organizzata nella suggestiva sede della chiesa di Sant’Agostino a Civitanova Marche e nella Pinacoteca civica Marco Moretti, grazie alle cento opere esposte, intende ripercorrere la fortuna della natura morta nell’arte italiana dal Seicento al Novecento (Levoli, Valentino, Munari Magini, de Chirico, de Pisis, Chini, Licini, Mattioli, Paolucci, Tulli, Crali, Broglio,Tozzi, Ciarrocchi, Monachesi). Opere di grande interesse, notissime e originali, si affiancano ad altri lavori eccellenti selezionati nel quadro dell’articolato percorso dell’arte moderna e si integrano alle opere in mostra permanente nel Museo civitanovese. Al fine di suggerire l’ambientazione caratteristica delle riunioni conviviali e dei banchetti approntati sin dal periodo Piceno, è possibile ammirare una selezione di oggetti concessi in prestito dal Museo Nazionale Archeologico di Ancona, pezzi che richiamano le tavole principesche del Rinascimento e al fasto dei banchetti barocchi fanno riferimento le rare maioliche faentine di Calamelli e di Utili, le alzate traforate come merletti della manifattura di Castelli, i preziosi piatti turchini e oro appartenuti al cardinale Alessandro Farnese, le grazie fragili del Rococò sono rappresentate in mostra dalle raffinate porcellane della manifattura fondata a Doccia dal marchese Carlo Ginori nel 1735, per poi giungere agli elementi che completano la tavola del Novecento, ai prodotti del design industriale realizzati con nuovi materiali dalla ditta Guzzini di Recanati, che hanno conquistato il mondo intero per il loro disegno innovativo. Curata da Enrica Bruni e da Stefano Papetti, realizzata con il concorso d' importanti musei e di prestigiose collezioni pubbliche e private, la mostra "Arte e cibo. Oggetti, dipinti, design dai Piceni ai giorni nostri", si avvale di interventi critici in catalogo firmati dai curatori, da Marcello Verdenelli, Virginio Briatore, Marisa Vescovo e da Nicoletta Frapiccini. da Futura Festival Tweet

0

0

Mi piace

0

Condividi

Questo è un comunicato stampa inviato il 21/07/2014 pubblicato sul giornale del 22/07/2014 - 113 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di arte, cibo, civitanova marche, cultura, futura festival, mostra, pinacoteca civica, pittura. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7w4

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Commenti Barcellona - Catalonia Park Güell

Barcellona - Catalonia Sagrada Familia

Risparmia 140 € Ubicato in una zona residenziale, appena fuori dal ...

Ultima prenotazione 30 ...

75 €

Prenota ora

Vivere Civitanova, supplemento di Vivere Senigallia, testata di Edizioni Vivere SRL Direttore responsabile Michele Pinto, Direttore Editoriale Giulia Mancinelli. Registrazione presso il tribunale di Ancona n° 20 del 19 Ottobre 2007.Redazione: Via Carracci 4, 60019 Senigallia (AN), Tel. 071.7921452 . Progetto grafico: Ilaria Paolucci. Webmaster: Roberto Posanzini. RSS: http://feedproxy.google.com/viverecivitanova. Informativa sulla Privacy.

1 di 2

23/07/14 11:04


Al Teatro Annibal Caro di Civitanova la presentazione della ...

http://www.altrogiornalemarche.it/index.php?option=com_co...

Le notizie MARCHE PESARO

Al Teatro Annibal Caro di Civitanova la presentazione della mostra “Arte e cibo. Oggetti, dipinti dai Piceni ai giorni nostri” CIVITANOVA MARCHE – Giovedì 24 luglio, alle ore 17, al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche Alta, presentazione della mostra “Arte e cibo. Oggetti, dipinti, design dai Piceni ai giorni nostri”. Mostra realizzata con l'adesione del Presidente della Repubblica Guardando il passato, il presente e il futuro, raccontiamo il legame particolare che c'è stato e ci sarà tra Arte e cibo.

FANO ANCONA SENIGALLIA MACERATA FERMO ASCOLI

Leggi l'Altro Giornale in edizione PDF

Arte, letteratura, musica, cibo si sono incontrate numerose volte, creando magnifiche occasioni di cultura e di piacere intellettuale. Universi apparentemente distanti hanno sempre avuto un sottile legame e un ricchissimo ventaglio di sollecitazioni che hanno raccontato la nostra civiltà.

Le Ultime Notizie

Un esempio accattivante e originale di quanto e come dipinti, oggetti e manufatti entrano in contatto tra loro e formano sinestesie originali, complesse relazioni che evocano la simbiosi tra Bello e Buono.

Like

Share

0

Tweet

0

AgM - RIPRODUZIONE RISERVATA

Share

Lunedì occupazione pacifica dell’ospedale Santa Croce di Fano come segnale forte ai vertici della sanità marchigiana Giovedì, 24 Luglio 2014 FANO - E' un

Retrouvez-nous sur Facebook

Altro giornale Marche J’aime 1 079 personnes aiment Altro giornale Marche.

Module social Facebook

2 di 4

24/07/14 10:37


Data:

Vivere Civitanova

24/07/2014

Futura Festival: omaggio ad Albert Camus con 'L'aperitivo. Bisogna che accada qualcosa' --> Futura Festival: omaggio ad Albert Camus con 'L'aperitivo. Bisogna che accada qualcosa' Sabato 26 e domenica 27 luglio presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale a Civitanova Alta si terrà 'L'Aperitivo. Bisogna che accada qualcosa', performance teatrale in omaggio ad Albert Camus, realizzata dall'Associazione Franco. "Bisogna che accada qualcosa. Anche la servitù senza amore, anche la guerra, o la morte (...) L'uomo è fatto così, caro signore, ha due facce: non può amare senza amarsi. Osservi i suoi vicini, se per combinazione sopravviene un decesso nel casamento: dormivano la loro vita mediocre, ed ecco per esempio che muore il portinaio. Subito si svegliano, si dimenano, si informano, si impietosiscono. Sta per uscire un morto, e finalmente lo spettacolo comincia. Hanno bisogno della tragedia, che vuole, è la loro piccola trascendenza, il loro aperitivo". Queste parole sono tratte da La Caduta di Albert Camus. L'aperitivo di questa performance è ambientato nella bellissima sala consiliare del comune di Civitanova Alta qui divenuto salotto mondano. Rituale contemporaneo dell'attesa, dell'aspettativa e della vacuità, l'aperitivo è minato dal vuoto di senso, dall'incapacità di una comunicazione profonda, in famiglia come nella collettività. La ricerca di senso, la consapevolezza impongono una presa di posizione: ma è davvero possibile? La rivolta, si chiedeva Camus, è davvero speranza di una creazione oltre l'assurdo o è essa stessa assurda? Dopo L'uomo in rivolta, uno dei classici di riferimento di questa edizione di Futura Festival, Camus arrivò a scontrarsi aspramente e infine rompere con l'amico Jean Paul Sartre. La performance attinge temi e immaginari da questo ricco pensiero filosofico e politico, lavorando con spunti letterari e partiture fisiche su paesaggio sonoro. Ideazione e realizzazione: Associazione Franco Con Romina Antonelli, Manuel Coccia, Oscar Genovese, Caterina Trucchia, Roberto Marinelli Il brano Still winds they blow è scritto da Enrico Tiberi. Repliche: sabato 26 luglio ore 19.30 prova aperta - ore 22 replica domenica 27 luglio ore 19.30 replica ore 23 replica Durata: 30 minuti Posti limitati, prenotazione obbligatoria: +39 389 5543662 www.futurafestival.it/laperitivo-bisogna-che-accada-qualcosa/ www.facebook.com/associazionefranco --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 23/07/2014 pubblicato sul giornale del 24/07/2014 - 14 letture 0 commenti In questo articolo si parla di albert camus, aperitivo, civitanova marche, cultura, futura festival, rappresentazione teatrale, sala consiliare. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7Br Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

25/07/2014

Futura Festival: oltre cento gli ospiti invitati dalla direzione artistica di Gino Troli --> Futura Festival: oltre cento gli ospiti invitati dalla direzione artistica di Gino Troli Bergonzoni, Augé, Virzi, Bauman, De Kerckhove, grandi ospiti per la seconda edizione di Futura Festival. Taglio del nastro per la seconda edizione di Futura, il festival di Civitanova Marche (Macerata), in programma da venerdì 25 luglio al 3 agosto. Oltre cento gli ospiti, invitati dalla direzione artistica di Gino Troli ad intervenire con dibattiti, lectio, concerti. Dieci giornate intense che fanno di Civitanova Marche una vera e propria officina dell'avvenire. Molti i nomi di spicco che si alternano in Piazza della Libertà: il 25 luglio alle ore 21 c'è il genio anarchico di Alessandro Bergonzoni; domenica 27 sempre alle 21 è il turno del regista Paolo Virzì con sua moglie l'attrice Micaela Ramazzotti. Il 30 doppio appuntamento: alle 21 il sociologo belga Derrick De Kerckhove si interroga sui possibili effetti negativi della rete; alle 23 l'etnologo francese Marc Augé riflette sui giovani e Flaubert. Il 31 George Ritzer porta a Civitanova la propria affascinante indagine sul "sistema McDonald's" mentre il 1 agosto Zygmunt Bauman propone un importante e personale decalogo per il futuro. A conclusione dei dieci giorni di approfondimento e riflessione, il concerto dell' eclettica Bandabardò il 3 agosto in Piazza XX settembre. Un menù ricco e variegato, che si compone di ben dieci differenti sezioni, raddoppiando quelle dell'edizione precedente: Alla ricerca del tempo perduto/L'educazione sentimentale; Guerra e Pace, La buona terra/I nutrimenti terrestri; Le città invisibili/Il pianeta irritabile; Les mots et les choses; L'uomo in rivolta; Padri e figli/I vecchi e i giovani; Radici; The soft machine; Vaghe stelle dell'orsa. Per ulteriori informazioni visita il sito www.futurafestival.it o scarica l'applicazione per smartphone. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 24/07/2014 pubblicato sul giornale del 25/07/2014 - 77 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, direzione, filosofia, futura festival, ospiti, scienza. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7HQ Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

25/07/2014

Futura Festival: domani al via con Alessandro Bergonzoni --> Futura Festival: domani al via con Alessandro Bergonzoni Si apre il sipario su Futura 2015. La seconda edizione del festival si appresta ad animare Civitanova Alta senza interruzione fino al 3 agosto con oltre 100 ospiti e altrettanti incontri e dibattiti sul tema della rivisitazione dei classici, della scienza e della letteratura. Il primo week end si apre all'insegna del linguaggio con un ospite di punta come Alessandro Bergonzoni, chirurgo della parola che assieme al linguista Massimo Arcangeli dialoga proprio sulle nuove frontiere della lingua. Ma il festival si è aperto ufficialmente nel pomeriggio di giovedì 24. Dopo la cerimonia inaugurale al Teatro Annibal Caro di giovedì 24, è previsto per venerdì 25 il primo evento ufficiale, precisamente alle 17 presso il chiostro Sant'Agostino con il saluto delle autorità e l'aperitivo di benvenuto. Si prosegue poi alle 17.30 nel cortile dell'ex liceo dove viene aperta la sezione scientifica del Festival con l'appuntamento realizzato in collaborazione con "Festa di Scienza e Filosofia" di Foligno, Giardino della Scienza, INAF e SOFOS Bologna, Universita degli studi di Camerino: Cortile della Scienza Planetario e area giochi fisici e matematici. Alle 18, sempre nel cortile, è la volta di Vaghe stelle dell'Orsa, con "Dov'è il sole di notte?", incontro in cui conversano il filosofo Roberto Casati e il fisico Eugenio Coccia su temi di astronomia; alle 18.30 invece laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini. È poi il turno della sezione Padri e figli/I vecchi e i giovani alle 19 presso il chiostro Sant'Agostino dove si discute di Due lezioni giornalistiche per il futuro, due libri recenti: "Oriana. Una donna" e "Tutte le speranze. Montanelli raccontato da chi non c'era". Ne parlano gli autori Cristina De Stefano e Paolo Di Paolo. Gli spaccanumeri, esilaranti laboratori di matematica per tutti, vi aspettano nel cortile dell'ex liceo alle ore 21.00. Alla stessa ora in piazza della Libertà Alessandro Bergonzoni dialoga sul palcoscenico in "Frontiere del linguaggio. Linguaggio di frontiera", con la partecipazione di Massimo Arcangeli. Spirito anarchico, i suoi spettacoli sono incentrati nell'assurdo comico, nel rifiuto del reale come riferimento artistico e nella capacità di giocare con il linguaggio. Uomo poliedrico ed originale, Bergonzoni è scrittore, autore e attore di teatro, maestro nel creare e ricreare situazioni comiche surreali o paradossali. Alle 21.30 presso il cortile ex liceo nuovo appuntamento con i laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini, mentre alle 22.00 il Caffè scientifico con "Matematica tra fornelli e lavelli". Attraverso Vaghe stelle dell'Orsa si raggiunge la lectio di Eugenio Coccia dal titolo"Questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi a gli occhi (io dico l'Universo)", alle ore 23.00 presso il Teatro Annibal Caro. Infine nel giardino della Pinacoteca alle 23.30 il laboratorio delle stelle, osservazione del cielo con il telescopio ed esperienze di ottica e spettri stellari, conclude questa prima giornata del festival dell'intelligenza e del pensare. --> da Futura Festival Tweet Questo è un articolo pubblicato sul giornale del 25/07/2014 - 88 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di alessandro bergonzoni, civitanova marche, filosofia, futura festival, scienza. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7G5 Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Il cinema lontano da Roma: a Civitanova Marche ragionano e ...

http://www.cineblog.it/post/425532/il-cinema-lontano-da-rom...

  ENTERTAINMENT

Homepage > Attualità

Il cinema lontano da Roma: a Civitanova Marche ragionano e si appassionano a Futura Scritto da: Italo Moscati - giovedì 24 luglio 2014

Mi piace

8

Tweet

1

4

Share

1

Nel Paese circola in abbondanza uno spirito di curiosità e voglia di cinema, lo vado a cercare

Prenderò un pullman e in quattro ore raggiungerò Civitanova Marche dove, da due anni si svolge il Festival Futura, aperto alla filosofia, alla scienza, alla letteratura e al cinema. Se volessi prendere un treno impiegherei più tempo, e mi conviene il pullman placido in cui s’incontra un’umanità disparata, confusa, tra interrogativi e speranze. Lo scorso anno ci fu, a Civitanova Marche, direttore artistico Gino Troli, la serata da non dimenticare: tremila persone ad ascoltare Paolo Sorrentino che parlava di se stesso e soprattutto di cinema. Conducevo la serata con Troli, e ne sono stato impressionato. Il pubblico, nella grande maggioranza giovani in ansiosa attesa, era felice, come di rado mi capita di constatare. Tutto merito di Sorrentino e del suo film “La grande bellezza”, molto discusso, unico film che ha mosso le acque che stagnano in un cinema in difficoltà, un cinema non so se avviato a risolvere i problemi cheda tempo attendono. Attendono. Il Futuro è quello che conta. In esso è coinvolta Cinecittà, nonostante tutto baluardo nella storia del nostro cinema. A dicembre del 2013 è stata aperta una prima parte di “Cinecittà Si Mostra” che sta per completarsi con altre sezioni nel prossimo ottobre. Un grande lavoro di storia e di spettacolo. Un mese fa, Cinecittà Luce ha celebrato al Vittoriano di Roma “I 90 anni del Luce” con un mostra di interessanti documenti, filmati e foto, che tante volte ho usato nei miei film. In questi giorni, dal 24 luglio, si aprirà al pubblico, sulla Pontina, “Cinecittà World”, negli stabilimenti ex DinoCittà. Sono andato alla “vernice”, curioso, per avere un primo colpo d’occhio ; e posso solo dire che Dante Ferretti, grande scenografo Premio Oscar, ha fatto un buon lavoro. Infine, sempre intorno e a favore del nome Cinecittà (quattromila film), nella zona di Roma dove sorge da 76 anni, i lavoratori degli studi hanno organizzato una rassegna di film girati a Cinecittà, film italiani, per ricordare una grande storia che non deve morire. I pericoli di un lungo viale del tramonto, diciamolo, ci sono. I pasticcioni, in modo particolare nel cinema e nella cultura, della politica ma non solo, sono esistiti da anni e hanno spolpato il cinema italiano e le sue tradizioni. E’ giunto il momento di dire: basta. Lo scrivo con forza, ma senza illusioni. I balletti delle nomine, la scelta di incapaci e amanti delle comode poltrone, la mancanza di passioni vere e di idee, sono lì a suonare campane d’allarme. Spero di sentirle il meno possibili, e mi tengo le mie illusioni, contro mediocri e complottisti, sempre gli stessi, del cinema che soffre. Vado a Civitanova Marche, in pullman. Avrò il tempo per pensare; e prepararmi bene per gli appuntamenti a Civitanova e a San Benedetto. Il 26 luglio in questa città, in serata, alle 21.30 al Circolo Nautico racconterà la storia della casa editrice Adelphi, dal cui catalogo ho tratto spunti per il cinema: il libro “Milarepa”, che fu consigliato a Liliana Cavani e a me, che ne facemmo un film; romanzi, storie e saggi che mi sono stati utili per il serial tv “Stelle in fiamme”, un omaggio al cinema delle grandi Hollywood e Cinecittà, e dei suoi divi; e per il libro “Così amavano (così ameremo?)”, in cui a proposito di Judy Garland ho tratto analisi molto forti, molto commoventi dal libro di James Hillman, “Il codice dell’anima”. Parleremo, vedremo cinema. Sempre il 26, alle 19, al Chiostro San’Agostino, a Civitanova, il mio breve film “C’era una volta Sergio Leone e ci sarà sempre” e il mio libro “Sergio Leone- Quando il cinema era grande”, Lindau. Domenica 27 in piazza della Libertà, sempre a Civitanova, incontro con Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti, spero in una serata come quella con Sorrentino. Numerosi giovani incantati, esigenti, appassionati. Così il cinema si può... salvare. Futuro e tanti appuntamenti come Futura.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

1 di 1

Risparmia con Genertel !

Stai per Partire?

Le rughe spariscono

La Polizza Moto che ti fa risparmiare fino al 50%. Fai subito un preventivo!

Acquista una Polizza Viaggio Europ Assistance. Viaggia in sicurezza

Ringiovanire è facile e naturale! Effetto immediato! Rimborso garantito !

25/07/14 10:20


» FUTURA FESTIVAL PROTAGONISTA DELLA PAGIN...

http://www.civitanovalive.it/?p=55890

Venerdì 25 Luglio 2014 civitanovalive@libero.it home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani News dalla Regione politica regione sport Contattaci

Sei in > Home / Punti di vista, cultura / FUTURA FESTIVAL PROTAGONISTA DELLA PAGINA CULTURALE DEL MESSAGGERO giovedì 24 luglio 2014

FUTURA FESTIVAL PROTAGONISTA DELLA PAGINA CULTURALE DEL MESSAGGERO Domani, alle 17, al chiostro Sant’Agostino apertura ufficiale del festival

Dedicata a Futura Festival la pagina culturale del Messaggero. Il quotidiano romano, nell’edizione oggi in edicola, ospita un estratto della lectio magistralis che il sociologo e filosofo polaccoZygmunt Bauman terrà il primo agosto a Civitanova. Un’anticipazione concessa in esclusiva al Messaggero dal luminare che offre un decalogo sui tempi che verranno e con cui invita a riflettere su temi come informazione, consumo, energia, libertà, collaborazione, lavoro, solidarietà. Baumanè uno degli ospiti di spicco di Futura Festiva che da domani e fino al 3 agosto, a Civitanova Alta,offrirà appuntamenti ed eventi ogni giorno e con oltre cento ospiti. Domani, alle 17, al chiostro Sant’Agostino apertura ufficiale del festival, quindi il via agli appuntamenti che in serata vedranno sul palco di piazza della Libertà (ore 21) Alessandro Bergonzoni che con Massimo Arcangeli dialogherà sul tema ‘Le mots e le choses – frontiere del linguaggio e linguaggio di frontiera’.

Lascia un commento I commenti non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile. E' indispensabile identificarsi con nome, cognome ed email. In alternativa i commenti non saranno pubblicati. * Campi obbligatori Nome *

Indirizzo e-mail *

1 di 5

25/07/14 10:28


Cibo e cinema: ecco le mostre di Futura Festival - Il Titolo

http://www.iltitolo.it/notizie-marche/cibo-e-cinema-ecco-le-m...

Cibo e cinema: ecco le mostre di Futura Festival Valutazione attuale: /0 Scarso Ottimo Vota Notizie Marche Da Redazione Venerdì 25 Luglio 2014 21:04 Questo contenuto è stato visto: 57 volte Ascolta l'articolo

“Arte e Cibo” e “Visioni” sono le due grandi esposizioni che arricchiscono il programma. Da uno spicchio di cocomero di una natura morta fino al manifesto di “Et” che vola verso la luna. Sono iconiche e suggestive le mostre che quest'anno Futura Festival presenta alla città. I due contenitori culturali di Civitanova Alta, la Chiesa di San Francesco e Sant'Agostino, sono pronti ad aprire le porte a due grandi esposizioni che resteranno nella storia del patrimonio della città. “Se con gli incontri di Futura vogliamo ampliare l'offerta culturale – ha detto il direttore artistico Gino Troli – con le mostre, l'obiettivo è promuovere i nostri beni. Il cibo entra di forza quest'anno nel Festival, è uno dei temi dell'Expo 2015 che qui anticipiamo e, inoltre, per la prima volta, abbiamo uno spazio nel chiostro dedicato alla gastronomia. Il cibo sarà al centro di alcuni interventi nell'ex pescheria e questo originale percorso nella mostra ci sembrava interessante. Visioni è invece un'esposizione che nasce nell'azienda Teatri e raccorda il tema del futuro attraverso la fantascienza”. Il buono e il bello si incontrano nella mostra "Arte e cibo. Oggetti, dipinti, design dai Piceni ai giorni nostri". È il titolo scelto da Enrica Bruni e Stefano Papetti per un viaggio all'interno delle opere che ritraggono il cibo. Cento opere fra antichi manufatti archeologici prestati dal Museo Archeologico di Ancona, passando per la sezione delle nature morte del Novecento, rappresentate dalle tele di Giorgio de Chirico, Filippo de Pisis, Galileo Chini, Osvaldo Licini, Francesco Casorati, Carlo Mattioli, Enrico Paolucci, Wladimiro Tulli, Tullio Crali, Mario Broglio, Mario Tozzi e Sante Monachesi. E poi ancora porcellane, vasellame fino alla plastica, con le opere d'arte, ma stavolta di design, della Guzzini, realizzate dai suoi designer più famosi, pezzi divenuti da museo. “L'idea è nata diverso tempo fa – spiega Enrica Bruni, direttore della Pinacoteca Moretti – e come tutte le mostre che realizziamo ha un doppio scopo: creare un'esposizione scientifica, con tanto di catalogo, e promuovere gli artisti marchigiani e le opere inedite mai esposte. Abbiamo selezionato una serie di manufatti e di tele e alla fine abbiamo costruito due sezioni: quella archeologica, dove abbiamo ad esempio un raro cratere a figure rosse o un olle per il vino, e quella pittorica dove dal ‘600 prende piede la natura morta”. Libri, manifesti, un vecchio ciak, libri, proiezioni e addirittura il primo proiettore del cinema Rossini, costruiscono il ricco repertorio di oggetti della mostra “Visioni”. “Questo progetto nasce proprio all'interno dell'azienda - spiega la presidente dei TdC Rosetta Martellini –. Abbiamo voluto catalogare un patrimonio abbandonato, fatto di manifesti dei film proiettati dalla nascita del cinema Rossini ad oggi. Ora lo vogliamo rendere fruibile”. E quale tema migliore se non la fantascienza per legare la mostra a Futura Festival. Due i percorsi previsti all'interno di San Francesco: il primo, cronologico, composto dalle locandine dei film, da Metropolis del 1926 a Gravity del 2013; ventisei manifesti che hanno segnato la storia cinematografica. C'è poi il percorso tematico nella struttura centrale, dove sono stati raccolti frame di film e oggetti inerenti l'idea del viaggio nel tempo, nello spazio o l'ibridazione uomo/macchina. Allestita anche una sezione della biblioteca Zavatti che ha raccolto 100 titoli di letteratura fantascientifica. Nelle cappelle laterali spazio alle proiezioni di film storici, cortometraggi provenienti dal “Future Film Festival” di Bologna e un montaggio con le scene clou delle migliori pellicole selezionate attraverso il filtro dei supereroi o degli effetti speciali. Inoltre il 30 luglio e il 2 agosto, nel cortile dell'ex Liceo Classico, verranno trasmessi due grandi classici: “Blade Runner” e “2001 Odissea nello spazio”. Info su http://www.futurafestival.it

Commenti

3 di 5

28/07/14 21:02


Data:

civitanovalive.it

26/07/2014

GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER LA PRIMA GIORNATA DI FUTURA F ESTIVAL Sei in > Home / cultura / GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER LA PRIMA GIORNATA DI FUTURA FESTIVAL sabato 26 luglio 2014 GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER LA PRIMA GIORNATA DI FUTURA FESTIVAL Dopo il bagno di folla in piazza, al teatro Annibal Caro si è tirato avanti fino a mezzanotte e mezzo con Eugenio Coccia Inaugurata la seconda edizione di Futura Festival. Meglio non poteva andare per la massiccia partecipazione che si è registrata in tutti gli eventi. Piazza a Civitanova Alta stracolma di gente per ascoltare l'intervista a Alessandro Bergonzoni, autentico mattatore della serata che ha inchiodato il pubblico per più di un'ora e mezzo con la sua visione delle cose. Il suo un punto di vista diverso dalle analisi che solitamente si ascoltano, chiamando in causa ognuno di noi, le ricchezze che possediamo ma che non utilizziamo. Pubblico attento ma anche divertito dalle battute e dai paradossi di Bergonzoni che usa la lingua italiana con molta maestria. Ad inaugurare Futura, il Sindaco e il Vice Sindaco con la presenza del direttore artistico della festa della scienza e filosofia di Foligno. Il taglio del nastro al cortile dell'ex liceo dove hanno conversato sui temi dell'astronomia un filoso come Roberto Casati, un fisico come Eugenio Coccia. Si è passati poi al chiosco di Sant'Agostino dove Paolo Di Paolo e Cristina di Stefano hanno parlato di Oriana Fallaci e Indro Montanelli rivelando addirittura un amore tra i due finito però con un furibondo litigio. Dopo il bagno di folla in piazza, al teatro Annibal Caro si è tirato avanti fino a mezzanotte e mezzo con Eugenio Coccia, direttore del laboratorio del "Gran Sasso Science Istitute" che ha parlato delle stelle.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura, Bergonzoni apre alla grande Arrivano Virzì e Ramazzo...

16:39

http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/26/futura-bergonzo...

16:27 Bufera sull’inaugurazione della discarica

15:30

Futura, Bergonzoni apre alla grande Arrivano Virzì e Ramazzotti CIVITANOVA - Lo scrittore e comico bolognese ha aperto il festival appassionando ed esaltando la folta platea della città alta. Domani, domenica 27 luglio, protagonisti il regista de il "Capitale Umano" e la vincitrice del David di Donatello per "La prima cosa bella" sabato 26 luglio 2014 - Ore 20:48 - 951 letture Tweet

3

0

Lo scrittore e comico Alessandro Bergonzoni ospite di Futura Festival Folla e tanti applausi per Alessandro Bergonzoni. Lo scrittore e comico bolognese è stato il primo ospite di Futura Festival che ieri ha attirato nel centro storico di Civitanova Alta migliaia di persone, venute anche da fuori città per assistere all’incontro serale condotto da Massimo Arcangeli. Non uno spettacolo vero e proprio, ma un dialogo nel quale la verve dell’artista bolognese e il suo gusto manicheo per i giochi di parola sono emersi in maniera evidente toccando temi d’attualità, dalla politica alla guerra, sottolineando come la lingua e l’utilizzo che se ne fa, non è mai neutro. Un debutto in grande stile per il Festival, ideato da Gino Troli, che fino a notte fonda ha intrattenuto i visitatori: apprezzatissimo lo spazio dedicato alla matematica per bambini in cui, ad esempio, si spiega che tipo di figura geometrica ha un fusillo o il planetario. Teatro pieno anche per la lectio su stelle, astri, e teoria delle stringhe di Eugenio Coccia. Dopo il debutto, domani, domenica 27 luglio, è la volta del grande cinema italiano. Lo scorso anno fu Paolo Sorrentino, stavolta il Festival ha messo gli occhi su Paolo Virzì, straordinario interprete attraverso la sua regia dei mali e dei vizi dell’Italia, e delle sue forze nascoste. Arriva in piazza della Libertà, alle 21, insieme all’attrice Micaela Ramazzotti. La serata è anticipata come sempre da un pomeriggio altrettanto ricco, con Luigi Zoja che alle 18, al chiostro di Sant’Agostino, assieme a Lucilio Santoni parla delle “Utopie minimalistiche”. Alle 18.30, al teatro Annibal Caro, si torna sul tema dell’energia con Fernando Ferroni,

1 di 6

27/07/14 16:45


Futura, Bergonzoni apre alla grande Arrivano Virzì e Ramazzo...

http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/26/futura-bergonzo...

fisico e presidente dell’istituto Nazionale di Fisica Nucleare presso l’Università di Roma la Sapienza, che analizza come le scelte che facciamo incidano sull’energia che consumiamo. Economia, anarchia e decrescita sono invece al centro del dibattito con Alessandro Pertosa alle 19, sempre nel chiostro di Sant’Agostino. Dopo cena arrivano Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti e per l’occasione l’evento è visibile anche in streaming e con il supporto dell’interprete Lis per non udenti. Il noto regista, sceneggiatore e produttore cinematografico è tra i principali successori della commedia all’Italiana; debutta alla regia nel 1994 con ‘La bella vità per poi proseguire con ‘Ovosodò che ottiene uno straordinario successo e riesce a conquistare critica e pubblico. Virzì nel 2010 viene premiato a Taormina come regista del miglior film dell’anno per ‘La prima cosa bella’ e recentemente per la sua grande opera cinematografica ‘Il capitale umano’. Micaela Ramazzotti, invece, è un’apprezzata attrice italiana, il suo primo film è ‘Vento di primavera’; nel 2008 partecipa alla pellicola ‘Tutta la vita davantì diretto da Paolo Virzì che nel frattempo diviene suo marito e nel 2010, grazie alla ‘Prima cosa bella’, ottiene il premio David di Donatello e il Nastro d’Argento, come migliore attrice protagonista.

La lectio su stelle e astri di Eugenio Coccia A seguire, alle 23 in piazza, Giulio Giorello e Edoardo Boncinelli conversano sul loro ultimo libro a quattro mani: un filosofo e un genetista a confronto sul tema dell’animo. In replica alla sala consiliare anche la performance a cura dell’associazione Franco: “L’aperitivo. Bisogna che accada qualcosa”, una sorta di rituale contemporaneo dell’attesa, dell’aspettativa e della vacuità, l’aperitivo è minato dal vuoto di senso, dall’incapacità di una comunicazione profonda, in famiglia come nella collettività. La performance attinge temi e immaginari dal ricco pensiero filosofico e politico di Camus, lavorando con spunti letterari e partiture fisiche su paesaggio sonoro. Non mancano i laboratori e la possibilità di visitare le due mostre “Arte e cibo” (ingresso a pagamento) e “Visioni”. Nel cortile dell’ex liceo alle 21.30, si gioca e si impara con la fisica e la chimica per grandi e piccini; successivamente alle 22.00 c’è l’incontro con quelli del ‘Caffè scientifico’ che presentano ‘Una storia di ghiaccio per una notte bollente: 1914 la straordinaria avventura ai confini del mondo del grande esploratore inglese Ernest Henry Shackleton’ . Dulcis in fundo alle 23.00, nel cortile dell’ex liceo, calza a pennello la proiezione del film ‘La prima cosa bella’, che termina questa giornata ricca di ospiti, assieme al laboratorio delle stelle all’interno del giardino della pinacoteca, ore 23.30. Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito, in caso di pioggia si svolgono ugualmente al chiuso, in luoghi che saranno comunicati sui social network e sul sito www.futurafestival.it.

2 di 6

27/07/14 16:45


Data:

La Scansione.net

26/07/2014

Impronta scientifica oggi al Futura Festival Impronta scientifica oggi al Futura Festival Un'impronta prettamente scientifica nel primo sabato di Futura Festival. Dieci ospiti per 5 appuntamenti di rilievo da seguire senza interruzione dalle 17.30 alle 23. Nel pomeriggio di oggi si parlerà di energia, Civitanova divemterà una piccola roccaforte dell'Expo 2015, con la presidente del comitato scientifico Claudia Sorlini. Sarà lei, nel chiostro di Sant'Agostino, a parlare di come "nutrire il pianeta" dal cibo alle risorse. La Sorlini, presente anche all'incontro in prima serata in piazza della Libertà, è professore ordinario di microbiologia agraria e impegnata in progetti internazionali legati al tema dell'alimentazione. Alle 18, nel cortile dell'ex liceo, la scrittrice Loredana Lipperini illustrerà il suo libro "Pupa", la storia di una società futura disumanizzata in cui gli anziani per legge devono essere visitati una volta alla settimana, con grande fastidio per i parenti prossimi. È così che si creano nuove forme di lavoro come quella del nipote sostitutivo. Il cervello è al centro della lectio affascinante di Gianvito Martino alle 18.30, nel teatro Annibal Caro. Autore di oltre 150 pubblicazioni, Martino è un grande divulgatore, vincitore del premio Montalcini e dell'Ambrogino d'oro. In primo piano il cinema di Sergio Leone con Italo Moscati e con il direttore artistico Gino Troli alle 19, al chiostro di Sant'Agostino, mentre alle 19.30 prenderà il via la rassegna de "L'aperitivo bisogna che accada qualcosa", performance teatrale in omaggio ad Albert Camus nella sala consiliare del Comune. In prima serata alle 21, in piazza della Libertà, il grande dibattito a più voci sul tema "Domani è un altro giorno? Alla ricerca dei futuri possibili" Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro e Claudia Sorlini. Alle 23 si chiuderà con un'anticipazione del giorno dopo, in attesa dell'arrivo di Paolo Virzì: in piazza si proietta la pellicola "Il capitale umano". Entrano nel vivo oggi anche i tanti laboratori scientifici che trovano posto quest'anno nel cortile dell'ex liceo. Dalle 18.30 alle 19.30 i laboratori di chimica e fisica per grandi e piccini è un modo divertente di imparare e conoscere, partendo da fenomeni della quotidianità. Marschmallow, perline, pennarelli e pezzi di cartone si trasformano da semplici oggetti a preziosi strumenti, grazie alle competenze dei docenti dell'Università di Camerino e agli addetti della Festa di scienza e filosofica di Foligno, da quest'anno gemellato con Futura. Alle 21, a cura di ForMath sempre nel cortile dell'ex liceo, il laboratorio di matematica per tutti con gli "Spaccanumeri". Alle 22 Paolo Bascetta e "Piegare la matematica": ovvero l'arte dell'origami, oggetto di moltissimi studi matematici. Piegare la carta permette infatti di esplorare molti fatti geometrici, il comportamento degli angoli; un modo per riflettere da un punto di vista nuovo sugli oggetti. In chiusura tutti a rimirar le stelle con il laboratorio di osservazione del cielo a cura dell'associazione Alpha Gemini di Civitanova. Nel giardino della Pinacoteca esperti della volta celeste e astronomi guideranno il pubblico alla scoperta del cosmo. Redazione - la Scansione.net Condividi : Google Facebook Twitter LinkedIn Mi piace: Mi piace Caricamento. Articoli correlati: Futura Festival. Domani Alessandro Bergonzoni Il primo week end di Futura Festival si apre all'insegna del linguaggio con un ospite di punta come Alessandro Bergonzoni, chirurgo della parola che assieme al linguista Massimo Arcangeli dialoga proprio sulle nuove frontiere della... Al via il Futura festival a Civitanova Marche Prende il via oggi il Futura festival. Per tre settimane si animeranno i luoghi della cultura civitanovese; nella mattinata di ieri la conferenza stampa presso lo Shada Beach club, in cui il direttore artistico Gino... Futura Festival si presenta a Perugia Futura si presenta a Perugia. Grazie al gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno, il Festival (civitanovese ha goduto di una preziosa vetrina, questa mattina al Salone d'Oro di Palazzo Donini, sede... Futura Festival abbatte le barriere Futura Festival abbatte le barriere - La prima edizione del festival simbolicamente richiamava a Lucio Dalla, al suo racconto di come pensando al muro di Berlino compose "Futura". Nella seconda edizione è un altro muro a...

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura Festival: “Alla ricerca dei futuri possibili”, grande atte...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&arti...

Futura Festival: “Alla ricerca dei futuri possibili”, grande attesa per l’incontro di sabato sera Sabato 26 luglio a Futura giornata ricca di ospiti e di laboratori per grandi e piccoli. Energia, cervello, alimentazione, porta un'impronta prettamente scientifica il primo sabato di Futura Festival. Dieci ospiti per 5 appuntamenti di rilievo da seguire senza interruzione dalle 17.30 alle 23. Nel pomeriggio si parla di energia: Civitanova diventa una piccola roccaforte dell'Expo 2015, con la presidente del comitato scientifico dell'organizzazione milanese Claudia Sorlini. È lei, nel chiostro di Sant'Agostino, a parlare di come “nutrire il pianeta” dal cibo alle risorse. La Sorlini, presente anche all'incontro in prima serata in piazza della Libertà, è professore ordinario di microbiologia agraria e impegnata in progetti internazionali legati al tema dell'alimentazione. Alle 18, nel cortile dell'ex liceo, arriva la scrittrice Loredana Lipperini che parla del suo libro “Pupa”, la storia di una società futura disumanizzata in cui gli anziani per legge devono essere visitati una volta alla settimana, con grande fastidio per i parenti prossimi. È così che si creano nuove forme di lavoro come quella del nipote sostitutivo. Il cervello è al centro della lectio affascinante di Gianvito Martino alle 18.30, nel teatro Annibal Caro. Autore di oltre 150 pubblicazioni, Martino è un grande divulgatore, vincitore del premio Montalcini e dell'Ambrogino d'oro. Si parla invece del cinema di Sergio Leone con Italo Moscati e con il direttore artistico Gino Troli alle 19, al chiostro di Sant'Agostino, mentre alle 19.30 prende il via la rassegna de “L'aperitivo bisogna che accada qualcosa”, performance teatrale in omaggio ad Albert Camus nella sala consiliare del Comune. In prima serata alle 21, in piazza della Libertà, il grande dibattito a più voci: si confrontano sul tema “Domani è un altro giorno? Alla ricerca dei futuri possibili” Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro e Claudia Sorlini. Alle 23 si chiude con un'anticipazione del giorno dopo, in attesa dell'arrivo di Paolo Virzì: in piazza si proietta la pellicola “Il capitale umano”. Entrano nel vivo sabato anche i tanti laboratori scientifici che trovano posto quest'anno nel cortile dell'ex liceo. Dalle 18.30 alle 19.30 i laboratori di chimica e fisica per grandi e piccini è un modo divertente di imparare e conoscere, partendo da fenomeni della quotidianità. Marschmallow, perline, pennarelli e pezzi di cartone si trasformano da semplici oggetti a preziosi strumenti, grazie alle competenze dei docenti dell'Università di Camerino e agli addetti della Festa di scienza e filosofica di Foligno, da quest'anno gemellato con Futura. Alle 21, a cura di ForMath sempre nel cortile dell'ex liceo, il laboratorio di matematica per tutti con gli “Spaccanumeri”. Alle 22 Paolo Bascetta presenta “Piegare la matematica”: ovvero l'arte dell'origami, oggetto di moltissimi studi matematici. Piegare la carta permette infatti di esplorare molti fatti geometrici, il comportamento degli angoli; un modo per riflettere da un punto di vista nuovo sugli oggetti. In chiusura tutti a rimirar le stelle con il laboratorio di osservazione del cielo a cura dell'associazione Alpha Gemini di Civitanova. Nel giardino della Pinacoteca esperti della volta celeste e astronomi guidano il pubblico alla scoperta del cosmo. da Futura Festival Tweet

0

0

Questo è un comunicato stampa inviato il 25/07/2014 pubblicato sul giornale del 26/07/2014 - 116 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, futura festival, futuro.

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Questo articolo piace a nicolas84 L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7JW

Barcelona

Casa Bella Gracia - Hotel…

From

79,44 €

Book now

Barcelona Casa Gracia From

104,99 €

Book now

Barcelona

Praktik Rambla From

89,44 €

Book now

Commenti

1 di 2

26/07/14 15:38


» FUTURA, FOCUS SU PUPA DI LOREDANA LIPPERINI

http://www.civitanovalive.it/?p=55992

Lunedì 28 Luglio 2014 civitanovalive@libero.it home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani News dalla Regione politica regione sport Contattaci

Sei in > Home / Punti di vista, cultura / FUTURA, FOCUS SU PUPA DI LOREDANA LIPPERINI domenica 27 luglio 2014

FUTURA, FOCUS SU PUPA DI LOREDANA LIPPERINI Di Viola Speranza

Conduce da anni “Fahrenheit” il programma cult del pomeriggio di Radio3, è una delle voci radiofoniche più amate, nonché giornalista e autrice di libri come “Ancora dalla parte delle bambine” e “Non è un paese per vecchie”: Loredana Lipperini. Ospite del Futura Festival per la presentazione di Pupa, uno dei Quaderni-Quadroni dedicati alla letteratura per ragazzi edita dalla piccola casa editrice marchigiana Rrose Selavy che l’ha stimolata a cimentarsi per la prima volta con un genere mai praticato. “Negli ultimi anni l’editoria per ragazzi ha ceduto alle strade facili” racconta la Lipperini durante l’incontro – “Invece i ragazzi dovrebbero essere quelli più curati”. Accetta l’invito arrivato da Massimo De Nardo, anima del progetto editoriale, presente all’incontro insieme a Eleonora Tamburrini e a Fulvia Zampa che ha letto alcuni passaggi del libro, proprio per la qualità della pubblicazione, la bella scelta grafica, per la possibilità di sperimentare un linguaggio nuovo e soprattutto per sostenere una piccola realtà anche attraverso il suo “nome”. Pupa è una storia ambientata in un futuro molto prossimo dove i bambini sognano di essere selezionati per un lavoro importante: fare i Nipoti Sostituti e tenere compagnia ai Richiedenti, i vecchi rimasti soli perché le famiglie non hanno tempo di andarli a trovare. La giovane Adele ha ottenuto il suo primo incarico per assistere Pupa che però non è una vecchia signora come si potrebbe immaginare, non guarda la televisione, non rimpiange i tempi andati, costruisce oggetti fantastici e meravigliosamente inutili, e soprattutto conosce il potere delle storie. Per la Lipperini l’ispirazione è autobiografica, il personaggio di Pupa è sua madre, una signora ormai ultra novantenne che ha trascorso parte della sua vita a Bengasi e ha trasmesso ai figli l’amore per le storie. È questo amore che la Lipperini vuole ora restituire ai suoi lettori. Le storie come unica possibilità di salvezza, come molla per aprire altri mondi e la giovane Adele si ritroverà impigliata nella rete di racconti fantastici. La pubblicazione vede anche le splendide illustrazioni di Paolo D’Altan e la prefazione di Lidia Ravera.

Lascia un commento I commenti non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile. E' indispensabile identificarsi con nome, cognome ed email. In alternativa i commenti non saranno pubblicati. * Campi obbligatori

1 di 5

28/07/14 10:50


» FUTURA, FOCUS SU FALLACI E MONTANELLI PAS...

http://www.civitanovalive.it/?p=55969

Lunedì 28 Luglio 2014 civitanovalive@libero.it home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani News dalla Regione politica regione sport Contattaci

Sei in > Home / Punti di vista, cultura / FUTURA, FOCUS SU FALLACI E MONTANELLI PASSANDO PER BERGONZONI E IL SOLE sabato 26 luglio 2014

FUTURA, FOCUS SU FALLACI E MONTANELLI PASSANDO PER BERGONZONI E IL SOLE Di Viola Speranza

Dopo l’anteprima con l’apertura delle due mostre “Arte e Cibo” e “Visioni da un futuro passato”, Futura Festival ha esordito ufficialmente venerdì 25 luglio con una ricca giornata densa di incontri tra scienza giornalismo e linguaggio che hanno richiamato a Civitanova Alta tantissimo pubblico: Eugenio Coccia e Roberto Casati tra astronomia e filosofia, Alessandro Bergonzoni, grandissimo, che ha illuminato con il suo linguaggio funambolico la gremitissima piazza di Civitanova Alta, Paolo di Paolo e Cristina De Stefano autori-narratori dialoganti di due libri, “Tutte le speranze – Montanelli raccontato da chi non c’era” e “Oriana una donna”, entrambi per Rizzoli editore, dedicati a due personalità enormi della cultura italiana Indro Montanelli e Oriana Fallaci su cui concentriamo il primo focus del Festival. Tanti i punti di contatto tra i due malgrado i venti anni di distanza anagrafica: toscani entrambi, entrambi molto discussi. Una vita da nomadi in giro per il mondo a intervistare grandi personaggi di cui volevano cogliere l’essenza, ponendo attenzione anche ai dettagli, raccontando con rielaborazione narrativa voce, ritmo, volto. Da l’Ayatollah Khomeini che la Fallaci definisce “un fanatico intelligente” e di fronte al quale arrischia persino di togliersi il velo a Gheddafi di cui aveva colto la straordinaria e sanguinaria pazzia. Mentre Montanelli restituisce un Giovanni XXIII sinteticamente come “il Papa da 500” e si sofferma sui calzini verdi di Luigi Einaudi e sulle galline in salotto di Soffici. Non erano “ladri di parole”, procedevano con molto scrupolo, preparando meticolosamente gli incontri, registrando, ma la loro era una prospettiva da scrittori e riconsegnavano ai lettori un affresco narrativo sempre pieno di verità. Si incontrano la prima volta negli anni ’50, lei aveva appena vent’anni. Negli anni ’70 decidono di scrivere un libro insieme, avviano un carteggio che avrà vita breve. Lei scrive lunghe lettere, lui è decisamente più sintetico. Si confrontano su un tema scottante come il fascismo e le loro diverse opinioni li porterà alla rottura netta e definitiva. Due caratteri difficili, due corazze a coprire una vulnerabilità profondamente umana. Montanelli muore nel luglio del 2001. Molti si sono chiesti cosa avrebbe scritto sull’11 settembre. Qualche giorno prima si scrive il necrologio: “Giunto al termine della sua lunga e tormentata esistenza, Indro Montanelli, giornalista, prende congedo dai suoi lettori ringraziandoli dell’affetto e della fedeltà con cui lo hanno seguito”. La Fallaci interromperà il suo decennale silenzio proprio in occasione dell’11 settembre scrivendo uno dei suoi più discussi articoli “La rabbia e l’orgoglio” che provocò uno choc tra i suoi lettori affezionati, lei, fragile, romantica, assoluta. Due scrittori, entrambi hanno dichiarato “Io al giornalismo devo tutto”.

1 di 5

28/07/14 10:51


» DOMENICA IN GRANDE PER FUTURA CON IL REGI...

http://www.civitanovalive.it/?p=55981

Lunedì 28 Luglio 2014 civitanovalive@libero.it home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani News dalla Regione politica regione sport Contattaci

Sei in > Home / cultura / DOMENICA IN GRANDE PER FUTURA CON IL REGISTA VIRZI’ E LA RAMAZZOTTI domenica 27 luglio 2014

DOMENICA IN GRANDE PER FUTURA CON IL REGISTA VIRZI’ E LA RAMAZZOTTI Straordinario successo per i laboratori scientifici

Serata da non perdere quella di oggi a Civitanova con Futura Festival dove protagonista è il grande cinema italiano. Lo scorso anno fu Paolo Sorrentino, stavolta il Festival ha messo gli occhi su Paolo Virzì, straordinario interprete attraverso la sua regia dei mali e dei vizi dell’Italia, e delle sue forze nascoste. Arriva in piazza della Libertà, alle 21, insieme all’attrice Micaela Ramazzotti. La serata è anticipata come sempre da un pomeriggio altrettanto ricco, con Luigi Zoja che alle 18, al chiostro di Sant’Agostino, assieme a Lucilio Santoni parla delle “Utopie minimalistiche”. Alle 18.30, al teatro Annibal Caro, si torna sul tema dell’energia con Fernando Ferroni, fisico e presidente dell’istituto Nazionale di Fisica Nucleare presso l’Università di Roma la Sapienza, che analizza come le scelte che facciamo incidano sull’energia che consumiamo. Economia, anarchia e decrescita sono invece al centro del dibattito con Alessandro Pertosa alle 19, sempre nel chiostro di Sant’Agostino. Dopo cena arrivano Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti e per l’occasione l’evento è visibile anche in streaming e con il supporto dell’interprete Lis per non udenti. Il noto regista, sceneggiatore e produttore cinematografico è tra i principali successori della commedia all’Italiana; debutta alla regia nel 1994 con ‘La bella vita’ per poi proseguire con ‘Ovosodo’ che ottiene uno straordinario successo e riesce a conquistare critica e pubblico. Virzì nel 2010 viene premiato a Taormina come regista del miglior film dell’anno per ‘La prima cosa bella’ e recentemente per la sua grande opera cinematografica ‘Il capitale umano’. Micaela Ramazzotti, invece, è un’apprezzata attrice italiana, il suo primo film è ‘Vento di primavera’; nel 2008 partecipa alla pellicola ‘Tutta la vita davanti’ diretto da Paolo Virzì che nel frattempo diviene suo marito e nel 2010, grazie alla ‘Prima cosa bella’, ottiene il premio David di Donatello e il Nastro d’Argento, come migliore attrice protagonista. Conquista grande notorietà attraverso i film ‘Posti in piedi in paradiso’ di Carlo Verdone e con la fiction ‘Un matrimonio’ di Pupi Avati. A seguire, alle 23 in piazza, Giulio Giorello e Edoardo Boncinelli conversano sul loro ultimo libro a quattro mani: un filosofo e un genetista a confronto sul tema dell’animo. In replica presso la sala consiliare anche la performance a cura dell’associazione Franco: “L’aperitivo. Bisogna che accada qualcosa”, una sorta di rituale contemporaneo dell’attesa, dell’aspettativa e della vacuità, l’aperitivo è minato dal vuoto di senso, dall’incapacità di una comunicazione profonda, in famiglia come nella collettività. La performance attinge temi e immaginari dal ricco pensiero filosofico e politico di Camus, lavorando con spunti letterari e partiture fisiche su paesaggio sonoro. Non mancano i laboratori e la possibilità di visitare le due mostre “Arte e cibo” (ingresso a pagamento) e “Visioni”. Nel cortile dell’ex liceo alle 21.30, si gioca e si impara con la fisica e la chimica per grandi e piccini; successivamente alle 22.00 c’è l’incontro con quelli del ‘Caffè scientifico’ che presentano ‘Una storia di ghiaccio per una notte bollente: 1914 la straordinaria avventura ai confini del mondo del grande esploratore inglese Ernest Henry Shackleton’ . Dulcis in fundo alle 23.00, nel cortile dell’ex liceo, calza a pennello la proiezione del film ‘La prima cosa bella’, che termina questa giornata ricca di

1 di 5

28/07/14 10:51


» DOMENICA IN GRANDE PER FUTURA CON IL REGI...

http://www.civitanovalive.it/?p=55981

ospiti, assieme al laboratorio delle stelle all’interno del giardino della pinacoteca, ore 23.30. Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito, in caso di pioggia si svolgono ugualmente al chiuso, in luoghi che saranno comunicati sui social network e sul sito www.futurafestival.it.

Lascia un commento I commenti non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile. E' indispensabile identificarsi con nome, cognome ed email. In alternativa i commenti non saranno pubblicati. * Campi obbligatori Nome *

Indirizzo e-mail *

Inserisci

FUTURA FESTIVAL 2014 E CIVITAMODA

CIVITAMODA 2014 da YOUITALY.TV

Cerca nel sito CERCA

PUBBLICITÀ

_________________________

2 di 5

28/07/14 10:51


Data:

Cronache Maceratesi.it

27/07/2014

Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix CIVITANOVA - Lunedì sera Futura lascia il palco a Civitanova Danza domenica 27 luglio 2014 - Ore 20:38 - caricamento letture Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/27/futura-arrivati-virzi-e-ramazzotti-domani-tocca-a-gentile-e-ai-momi x/555973/' displayText='facebook'> Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/27/futura-arrivati-virzi-e-ramazzotti-domani-tocca-a-gentile-e-ai-momi x/555973/' displayText='twitter'> Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/27/futura-arrivati-virzi-e-ramazzotti-domani-tocca-a-gentile-e-ai-momi x/555973/' displayText='email'> Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/27/futura-arrivati-virzi-e-ramazzotti-domani-tocca-a-gentile-e-ai-momi x/555973/' displayText='plusone'> Futura, arrivati Virzì e Ramazzotti Domani tocca a Gentile e ai Momix ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/27/futura-arrivati-virzi-e-ramazzotti-domani-tocca-a-gentile-e-ai-momi x/555973/' displayText='pinterest'> Daniele Maria Angelini, Paolo Virzì, Alfredo Di Lupidio e Micaela Ramazzotti ai tavolini del bar Renzetti Micaela Ramazzotti e Paolo Virzì con il sindaco Corvatta di Claudio Romanucci "Sorrentino? Me l'aveva detto che Civitanova portava fortuna". Paolo Virzì si presenta con un pensiero al regista da oscar, oggi pomeriggio insieme alla moglie Micaela Ramazzotti, al bar Renzetti. E' stato accolto dal consigliere comunale Daniele Maria Angelini, dal direttore artistico di Futura Gino Troli, dagli ospiti della manifestazione Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello, dal direttore artistico Alfredo Di Lupidio e dal primo cittadino Tommaso Corvatta. Alle 21 Virzì e la Ramazzotti saranno in piazza della Libertà a Civitanova Alta per sottoporsi alle domande di Italo Moscati. Finora Nonostante il maltempo, non sono mancati gli spettatori ai primi appuntamenti del Futura Festival. Sabato sera, teatro pieno per il confronto fra studiosi di varie discipline sul tema del futuro: Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro, Claudia Sorlini hanno indicato la via nelle proprie discipline di riferimento, dalla cultura alla scienza, dalla fisica alla filosofia. "La buona notizia è che il futuro è nelle nostre mani - ha ribadito Ferroni la cattiva notizia è che è nelle nostre mani". In questi primi tre giorni sul palco di Futura si sono alternati numerosi ospiti, da Alessandro Bergonzoni alla scrittrice Loredana Lipperini, dal medico Gianvito Martino al fisico Eugenio Coccia, e tanti altri sono attesi, tra cui Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Marc Augé. Ottimi risultati anche per la collaborazione con l'Università di Camerino che cura alcuni dei laboratori scientifici. Grande soddisfazione è stata espressa dal professor Luigi Rossi: "Unicam, con la sua stampante 3D e la realtà aumentata immersiva di Daniele Rossi, ha conquistato Civitanova. È bellissimo vedere bambini ragazzi e adulti che fanno la fila per il braccialetto dell'Università". Numeri importanti anche per i social e per il web: in due giorni totalizzate 107mila visualizzazioni, mentre il profilo Facebook ha raggiunto 2900 fan, quasi 700 in più in pochi giorni. Una vera e propria impennata per Twitter, dove Futura totalizza in 30 giorni 5238 tweet e 1015 follower. I due contest collegati al Festival attraverso l'hashtag #semprecaromifu e #leopardeide, realizzati in collaborazione con Scritture Brevi, hanno collezionato, rispettivamente, 20mila tweet e 5052 "cinguettii" poetici. Micaela Ramazzotti s'è presentata al bar Renzetti con un abito orientaleggiante Domani 28 luglio Futura incrocia la danza. Alle 21.30, al Rossini, va in scena per Civitanova Danza il suggestivo spettacolo dei Momix: "Alchemy", una prima da non perdere, in replica anche il 29 luglio. Nel pomeriggio, il Festival diretto da Gino Troli accoglie l'anima umanista della kermesse, dopo tre giorni in cui la scienza ha avuto un ruolo predominante, e apre la sezione dedicata al rapporto tra "Padri e figli/ vecchi e giovani" alle 17.30, al chiostro di Sant'Agostino. Lo fa con lo scrittore e giornalista vincitore del premio Bagutta Andrea Bajani, la scrittrice Silvia Ballestra, il poeta Claudio Damiani, Mimmo e Nicola Rafele, padre e figlio, sceneggiatori e scrittori. Alle 18.30 il poeta Valerio Magrelli dialoga con il regista Francesco Bruni, assieme al coordinatore di sezione Filippo La Porta. Alle 19, al teatro Annibal Caro, arriva Emilio Gentile, storico di fama internazionale, con "Un secolo dopo. 28 luglio 1914 28 luglio 2014", appuntamento da non perdere sulla Grande Guerra.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

27/07/2014

Si chiude nel segno del successo il primo week end di Futura Si chiude nel segno del successo il primo week end di Futura Posted By Redazione On 27 luglio 2014 @ 17:10 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Emilio Gentile parla della Grande Guerra, poi spazio ai Momix Lunedì sera Futura lascia il palco a Civitanova Danza. Settimana con grandi ospiti attesi Civitanova 26/07/2014 Nonostante il maltempo, non sono mancate le persone. Sabato sera, teatro pieno per il confronto fra studiosi di varie discipline sul tema del futuro: Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro, Claudia Sorlini hanno indicato la via nelle proprie discipline di riferimento, dalla cultura alla scienza, dalla fisica alla filosofia. "La buona notizia è che il futuro è nelle nostre mani - ha ribadito Ferroni -, la cattiva notizia è che è nelle nostre mani". In questi primi tre giorni sul palco di Futura si sono alternati numerosi ospiti, da Alessandro Bergonzoni alla scrittrice Loredana Lipperini, dal medico Gianvito Martino al fisico Eugenio Coccia, e tanti altri sono attesi, tra cui Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Marc Augé. Ottimi risultati anche per la collaborazione con l'Università di Camerino che cura alcuni dei laboratori scientifici. Grande soddisfazione è stata espressa dal professor Luigi Rossi: "Unicam, con la sua stampante 3D e la realtà aumentata immersiva di Daniele Rossi, ha conquistato Civitanova. È bellissimo vedere bambini ragazzi e adulti che fanno la fila per il braccialetto dell'Università". Numeri importanti anche per i social e per il web: in due giorni totalizzate 107mila visualizzazioni, mentre il profilo Facebook ha raggiunto 2900 fan, quasi 700 in più in pochi giorni. Una vera e propria impennata per Twitter, dove Futura totalizza in 30 giorni 5238 tweet e 1015 follower. I due contest collegati al Festival attraverso l'hashtag #semprecaromifu e #leopardeide, realizzati in collaborazione con Scritture Brevi, hanno collezionato, rispettivamente, 20mila tweet e 5052 "cinguettii" poetici. Domani 28 luglio Futura incrocia la danza. Alle 21.30, al Rossini, va in scena per Civitanova Danza il suggestivo spettacolo dei Momix: "Alchemy", una prima da non perdere, in replica anche il 29 luglio. Nel pomeriggio, il Festival diretto da Gino Troli accoglie l'anima umanista della kermesse, dopo tre giorni in cui la scienza ha avuto un ruolo predominante, e apre la sezione dedicata al rapporto tra "Padri e figli/ vecchi e giovani" alle 17.30, al chiostro di Sant'Agostino. Lo fa con lo scrittore e giornalista vincitore del premio Bagutta Andrea Bajani, la scrittrice Silvia Ballestra, il poeta Claudio Damiani, Mimmo e Nicola Rafele, padre e figlio, sceneggiatori e scrittori. Alle 18.30 il poeta Valerio Magrelli dialoga con il regista Francesco Bruni, assieme al coordinatore di sezione Filippo La Porta. Alle 19, al teatro Annibal Caro, arriva Emilio Gentile, storico di fama internazionale, con "Un secolo dopo. 28 luglio 1914 28 luglio 2014", appuntamento da non perdere sulla Grande Guerra. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/07/si-chiude-nel-segno-del-successo-il-primo-week-end-di-futura/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

28/07/2014

FUTURA, UN FESTIVAL CHE PIACE AI GIOVANI Sei in > Home / Punti di vista, cultura / FUTURA, UN FESTIVAL CHE PIACE AI GIOVANI lunedì 28 luglio 2014 FUTURA, UN FESTIVAL CHE PIACE AI GIOVANI Di Cristiana Cecchetti La forte sterzata verso la scienza ha conquistato i giovani. Futura attira i ventenni. Capitan Troli mette in campo pezzi da novanta come il genetista Boncinelli, fa alzare al cielo gli occhi con "Il laboratorio delle stelle" insieme all'Associazione Alpha Gemini", placa la fame di scienza, con il "Cortile della scienza" in collaborazione con l'Università di Camerino, quella di Bologna e con la citta' di Foligno. E' stata per me una bella sorpresa vedere mio figlio e i suoi amici diciannovenni, prendere la strada della Citta' Alta per conoscere il Digitarium, un vero laboratorio astronomico dove tutti possono sperimentare la magia del precipitare nella volta celeste. Con il digitale ci si può emozionare con una vera esplorazione dello spazio: sistema solare, nebulose, buchi neri! Il planetario digitale dell'Osservatorio Astronomico di Bologna, fa il pieno ad ogni proiezione. Ora molti giovani civitanovesi sanno quanto poco pesino sulla Luna e come siano invece pesanti sul Sole e possono rivivere la storia del nostro Sistema stellare. Grande successo tra i ragazzi anche per la mostra "Visioni, da un futuro passato" che nello Spazio S Multimediale di S.Francesco, racconta, attraverso manifesti, proiezioni, libri, memorie, la fantascienza nel cinema. Questo modo di percorrere il futuro prima che esso accada che è particolarmente amato da generazioni diverse è celebrato in questa bella mostra che ci racconta il cinema di fantascienza con le immagini simbolo, i cimeli, gli effetti speciali; tutto curato con elegante competenza, ma anche con la capacità di affascinare i giovani: in particolare, strano a dirsi, impressionati dal mastodontico proiettore, che masticava le antiche "pizze " delle pellicole, ante era digitale. Civitanova e il suo cinema storico, il Rossini, aprono alla citta' gli archivi dei Teatri offrendoci uno spaccato di cinema vissuto dalla citta' dal dopoguerra ad oggi. Cultura e ricerca, laboratori per far amare la fisica e la chimica anche ai più piccoli, incontri con filosofi e fisici, il "caffe' scientifico", la discussione con matematici, genetisti e astronomi sui futuri possibili, tutto questo e tanto altro, sta avvicinando i giovani a questo festival, che oltre all'arte placa la fame di conoscenza di chi la vita la deve ancora sperimentare. Grandi ospiti, progetti eventi: Futura è nel futuro.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

28/07/2014

Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo CIVITANOVA - Fusaro, Cozzolino, Giallini, Varzi, Di Paolo; altra giornata ricca di eventi. In serata anche le esibizioni dei civitanovesi Sergio Carlacchiani e Lorenzo Di Bella lunedì 28 luglio 2014 - Ore 19:10 - caricamento letture Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/28/poesia-calcio-salute-e-giurisprudenza-futura-spazia-a-tutto-campo/5 56270/' displayText='facebook'> Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/28/poesia-calcio-salute-e-giurisprudenza-futura-spazia-a-tutto-campo/5 56270/' displayText='twitter'> Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/28/poesia-calcio-salute-e-giurisprudenza-futura-spazia-a-tutto-campo/5 56270/' displayText='email'> Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/28/poesia-calcio-salute-e-giurisprudenza-futura-spazia-a-tutto-campo/5 56270/' displayText='plusone'> Poesia, calcio, salute e giurisprudenza Futura spazia a tutto campo ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/28/poesia-calcio-salute-e-giurisprudenza-futura-spazia-a-tutto-campo/5 56270/' displayText='pinterest'> Paolo Virzì prova il ciac dopo la serata in piazza della Libertà di Claudio Romanucci Disponibili e curiosi di scoprire Civitanova e le Marche: Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti, fin dal pomeriggio di domenica sono stati accolti in città, tra battute, ironia e familiarità. Prima di calcare il palco di piazza della Libertà, hanno visitato le mostre di Civitanova Alta, dove il regista si è complimentato per l'allestimento di "Visioni" e per il vecchio proiettore del Rossini. Numerosi i temi trattati, tra cui un momento dedicato alla cronaca rosa, con Moscati che ha chiesto alla Ramazzotti come è nata la storia d'amore con Virzì: "dovevo fare il provino nel 2007, era maggio, ma neanche ci volevo andare tanto sapevo che lui sceglieva sempre donne more e coi davanzali abbondanti "- dice l'attrice. "Lei era bravissima, bellissima e straziante", rimanda Virzì. Domani 29 luglio il Festival propone sette appuntamenti da non perdere. A Futura arrivano la poesia e il calcio, la salute e la giurisprudenza. Si comincia alle 17.30 al chiostro di Sant'Agostino sul tema "Guerra e pace, il futuro dei conflitti". Ne discutono assieme a Filippo La Porta, la studiosa Anna Maria Carpi, la consulente delle Nazioni Unite Anna Conti, il filosofo Diego Fusaro, che ritorna a Futura Festival dopo lo strepitoso esordio del 2013, e Daniele Giglioli, docente all'Università di Bergamo. Alle 18.30 nel cortile dell'ex Liceo laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (si ripetono alle 21.30), mentre Il teatro della scienza presenta, sempre alle 18.30, "Cercare la Salute, tutti sanno trovare la Malattia", conferenza di Vincenzo Cozzolino, socio fondatore della Accademia Italiana Osteopatia tradizionale (sottotitolato e tradotto in Lis). In contemporanea al cortile dell'ex Liceo l'autore Andrea Bajani, scrittore e giornalista vincitore del premio Bagatta, conversa con Paolo Di Paolo su "La vita non è in ordine alfabetico". Piazza della Libertà gremita per la serata di Futura con Virzì e la moglie Ramazzotti Alle 19 si torna nel chiostro di Sant'Agostino con Achille Varzi e Filippo La Porta sugli esercizi di immaginazione filosofica. Si cambia totalmente genere alle 21 al teatro Annibal Caro, dove l'Ordine degli avvocati sviluppa un dibattito sul rapporto fra genitori e figli, conflitti, rapporti, speranze e futuro. Poesia al chiostro in prima serata (alle 21) con Massimo Arcangeli, Stefania Rabuffetti con Enrico Deregibus, Enrico De Angelis, Renato Minore. L'incontro viene arricchito dalle letture di Marco Giallini e dalle musiche dal vivo di Lorenzo Di Bella. Il programma Radici, alle 23 in piazza della Libertà, dedica la serata a "Dopo i mondiali. Il calcio tra mito e futuro" con Marco Marsullo, scrittore e giornalista, Giancarlo Liviano D'Arcangelo studioso dei mass media ed autore di diversi articoli, Francesco Savio e Antonio Gurrado, esperto di illuminismo presso l'Università di Pavia e collaboratore del quotidiano "Il Foglio". Interviene Maurizio Compagnoni (Sky), modera Paolo Di Paolo. Grande chiusura di giornata, nel segno della poesia con i Canti e frammenti da Giacomo Leopardi. Ad interpretarli Sergio Carlacchiani, con le musiche del Quartetto delle Marche. Virzì davanti alla cinepresa con accanto Micaela Ramazzotti

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

L'Indiscreto

28/07/2014

Successo per il primo week end di Futura. Lunedì arriva Emilio Gentile poi spazio ai Momix Successo per il primo week end di Futura. Lunedì arriva Emilio Gentile poi spazio ai Momix Dettagli Pubblicato Lunedì, 28 Luglio 2014 10:00 Visite: 7 CIVITANOVA - Si chiude nel segno del successo il primo week end di Futura. Nonostante il maltempo, non sono mancate le persone. Sabato sera, teatro pieno per il confronto fra studiosi di varie discipline sul tema del futuro : Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro, Claudia Sorlini hanno indicato la via nelle proprie discipline di riferimento, dalla cultura alla scienza, dalla fisica alla filosofia."La buona notizia è che il futuro è nelle nostre mani - ha ribadito Ferroni -, la cattiva notizia è che è nelle nostre mani". In questi primi tre giorni sul palco di Futura si sono alternati numerosi ospiti, da Alessandro Bergonzoni alla scrittrice Loredana Lipperini, dal medico Gianvito Martino al fisico Eugenio Coccia, e tanti altri sono attesi, tra cui Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Marc Augé. Ottimi risultati anche per la collaborazione con l'Università di Camerino che cura alcuni dei laboratori scientifici. Grande soddisfazione è stata espressa dal professor Luigi Rossi: "Unicam, con la sua stampante 3D e la realtà aumentata immersiva di Daniele Rossi, ha conquistato Civitanova. è bellissimo vedere bambini ragazzi e adulti che fanno la fila per il braccialetto dell'Università". Numeri importanti anche per i social e per il web: in due giorni totalizzate 107mila visualizzazioni, mentre il profilo Facebook ha raggiunto 2900 fan, quasi 700 in più in pochi giorni. Una vera e propria impennata per Twitter, dove Futura totalizza in 30 giorni 5238 tweet e 1015 follower. I due contest collegati al Festival attraverso l'hashtag #semprecaromifu e #leopardeide, realizzati in collaborazione con Scritture Brevi, hanno collezionato, rispettivamente, 20mila tweet e 5052 "cinguettii" poetici. Domani 28 luglio Futura incrocia la danza. Alle 21.30, al Rossini, va in scena per Civitanova Danza il suggestivo spettacolo dei Momix: "Alchemy", una prima da non perdere, in replica anche il 29 luglio. Nel pomeriggio, il Festival diretto da Gino Troli accoglie l'anima umanista della kermesse, dopo tre giorni in cui la scienza ha avuto un ruolo predominante, e apre la sezione dedicata al rapporto tra "Padri e figli/ vecchi e giovani" alle 17.30, al chiostro di Sant'Agostino. Lo fa con lo scrittore e giornalista vincitore del premio Bagutta Andrea Bajani, la scrittrice Silvia Ballestra, il poeta Claudio Damiani, Mimmo e Nicola Rafele, padre e figlio, sceneggiatori e scrittori. Alle 18.30 il poeta Valerio Magrelli dialoga con il regista Francesco Bruni, assieme al coordinatore di sezione Filippo La Porta. Alle 19, al teatro Annibal Caro, arriva Emilio Gentile, storico di fama internazionale, con "Un secolo dopo. 28 luglio 1914 - 28 luglio 2014", appuntamento da non perdere sulla Grande Guerra.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

28/07/2014

Futura Festival: lo storico Emilio Gentile parla della Grande Guerra, poi spazio ai Momix --> Futura Festival: lo storico Emilio Gentile parla della Grande Guerra, poi spazio ai Momix Lunedì sera Futura lascia il palco a Civitanova Danza, ma prima l'intervento dello storico di fama internazionale Emilio Gentile: 'Un secolo dopo. 28 luglio 1914 28 luglio 2014'. Settimana con grandi ospiti attesi. Si chiude nel segno del successo il primo week end di Futura. Nonostante il maltempo, non sono mancate le persone. Sabato sera, teatro pieno per il confronto fra studiosi di varie discipline sul tema del futuro: Edoardo Boncinelli, Roberto Casati, Fernando Ferroni, Armando Massarenti, Andrea Moro, Claudia Sorlini hanno indicato la via nelle proprie discipline di riferimento, dalla cultura alla scienza, dalla fisica alla filosofia. "La buona notizia è che il futuro è nelle nostre mani - ha ribadito Ferroni -, la cattiva notizia è che è nelle nostre mani". In questi primi tre giorni sul palco di Futura si sono alternati numerosi ospiti, da Alessandro Bergonzoni alla scrittrice Loredana Lipperini, dal medico Gianvito Martino al fisico Eugenio Coccia, e tanti altri sono attesi, tra cui Zygmunt Bauman, Derrick De Kerckhove, George Ritzer, Marc Augé. Ottimi risultati anche per la collaborazione con l'Università di Camerino che cura alcuni dei laboratori scientifici. Grande soddisfazione è stata espressa dal professor Luigi Rossi: "Unicam, con la sua stampante 3D e la realtà aumentata immersiva di Daniele Rossi, ha conquistato Civitanova. È bellissimo vedere bambini ragazzi e adulti che fanno la fila per il braccialetto dell'Università". Numeri importanti anche per i social e per il web: in due giorni totalizzate 107mila visualizzazioni, mentre il profilo Facebook ha raggiunto 2900 fan, quasi 700 in più in pochi giorni. Una vera e propria impennata per Twitter, dove Futura totalizza in 30 giorni 5238 tweet e 1015 follower. I due contest collegati al Festival attraverso l'hashtag #semprecaromifu e #leopardeide, realizzati in collaborazione con Scritture Brevi, hanno collezionato, rispettivamente, 20mila tweet e 5052 "cinguettii" poetici. Domani 28 luglio Futura incrocia la danza. Alle 21.30, al Rossini, va in scena per Civitanova Danza il suggestivo spettacolo dei Momix: 'Alchemy', una prima da non perdere, in replica anche il 29 luglio. Nel pomeriggio, il Festival diretto da Gino Troli accoglie l'anima umanista della kermesse, dopo tre giorni in cui la scienza ha avuto un ruolo predominante, e apre la sezione dedicata al rapporto tra "Padri e figli/ vecchi e giovani" alle 17.30, al chiostro di Sant'Agostino. Lo fa con lo scrittore e giornalista vincitore del premio Bagutta Andrea Bajani, la scrittrice Silvia Ballestra, il poeta Claudio Damiani, Mimmo e Nicola Rafele, padre e figlio, sceneggiatori e scrittori. Alle 18.30 il poeta Valerio Magrelli dialoga con il regista Francesco Bruni, assieme al coordinatore di sezione Filippo La Porta. Alle 19, al teatro Annibal Caro, arriva Emilio Gentile, storico di fama internazionale, con "Un secolo dopo. 28 luglio 1914 28 luglio 2014", appuntamento da non perdere sulla Grande Guerra. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 27/07/2014 pubblicato sul giornale del 28/07/2014 - 14 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova danza, civitanova marche, cultura, futura festival, grande guerra, momix, storico. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7Oh Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

29/07/2014

De Kerckhove e Augè" rel="bookmark"> Futura, arrivano i big Risset, De Kerckhove e Augè Futura, arrivano i big Risset, De Kerckhove e Augè CIVITANOVA - Tra i vari incontri di domani (mercoledì 30 luglio) anche quello con Ilaria Pascucci, civitanovese, professoressa in Arizona martedì 29 luglio 2014 - Ore 16:59 - caricamento letture De Kerckhove e Augè' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/29/futura-arrivano-i-big-risset-de-kerckhove-e-auge/556624/' displayText='facebook'> De Kerckhove e Augè' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/29/futura-arrivano-i-big-risset-de-kerckhove-e-auge/556624/' displayText='twitter'> De Kerckhove e Augè' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/29/futura-arrivano-i-big-risset-de-kerckhove-e-auge/556624/' displayText='email'> De Kerckhove e Augè' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/29/futura-arrivano-i-big-risset-de-kerckhove-e-auge/556624/' displayText='plusone'> De Kerckhove e Augè' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/29/futura-arrivano-i-big-risset-de-kerckhove-e-auge/556624/' displayText='pinterest'> Marc Augè (foto di Luigi Gasparroni) di Claudio Romanucci E' la sera dei grandi ospiti internazionali a Futura Festival. In arrivo, fin dal pomeriggio, Jacqueline Risset, Derrick De Kerckhove e Marc Augè. Il ruolo del ricordo, della memoria e del passato va in scena mercoledì 30 luglio alle 17 30, nel chiostro di Sant'Agostino con "La Recherche di Proust oggi e domani". Ne discutono, condotti da Paolo di Paolo, la critica letteraria Jacqueline Risset, il filosofo Diego Fusaro e Eleonora Marangoni, specialista di Marcel Proust. Alle 18.30 al Teatro Annibal Caro Ilaria Pascucci, studiosa originaria di Civitanova Marche e professore universitario dell'Università dell'Arizona, parla di sistema solare e pianeti con "A caccia di Terre Gemelle". Stesso orario, ma nel cortile dell'ex liceo, per i laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini, curati dalla Festa di scienza e filosofia di Foligno. Roma con la sua bellezza e con i suoi difetti è la protagonista, alle ore 19, al Chiostro di Sant'Agostino, dell'intervento a cura di Filippo la Porta che presenta il suo libro: "Dopo la grande bellezza. Roma è una grande bugia" con Sandro Bonvissuto. Alle 21, in piazza della Libertà, l'attesissimo intervento di Derrick De Kerckhove, uno dei più conosciuti sociologi di internet a livello internazionale. La sua lectio dal titolo "La rete ci renderà stupidi?" indaga sui cambiamenti che i social, internet e i nuovi media hanno prodotto nella percezione della realtà e del nostro modo di approcciare al presente. Allievo di Marshall McLuhan, insegna all'Università di Toronto e di Napoli, studia da anni gli effetti della rivoluzione digitale nei comportamenti umani e nell'interazione fra persone e ha diretto dal 1983 al 2008 il McLuhan program in culture and technology. L'evento è sottotitolato e tradotto in Lis. Alle 23, in piazza della Libertà, si torna a parlare di tempo perduto ed educazione sentimentale, con Marc Augè, sul tema i giovani e Flaubert. Lo studioso dei "non luoghi", amico del Festival e già presente nell'edizione dello scorso anno, torna a Civitanova per questa conversazione condotta da Filippo La Porta. Chiude la serata il cinema, con la proiezione, nel cortile dell'ex Liceo, di "2001 Odissea nello spazio" (1968), regia di Stanley Kubrick, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Sempre aperte le due mostre, dalle 18 alle 24, "Arte e cibo" (ingresso a pagamento) e "Visioni", rispettivamente nell'auditorium Sant'Agostino e nello Spazio multimediale San Francesco.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Marc Augé e Zygmunt Bauman arrivano nelle Marche per la ...

http://www.lindiscreto.it/macerata/27012-marc-augé-e-zygmu...

NEWS FLASH HOME

LAVORO

BANDI

ECONOMIA ECONOMIA

REGIONE MARCHE

MACERATA

SPORT

SERIE D

LEGA PRO

START AUTOLINEE

TURISMO

FERMO ECCELLENZA

METEO

ANCONA PROMOZIONE

CULTURA

GALLERY

ASCOLI PICENO PRIMA CATEGORIA

OPINIONI

CIVITAMODA

CERCA...

PESARO URBINO SECONDA CATEGORIA

TERZA CATEGORIA

Mercoledì, 30 Luglio 2014

SCHIAVONI, L'IMPRENDITORE CHE FA ONORE

Marc Augé e Zygmunt Bauman arrivano nelle Marche per la seconda edizione di Futura Pubblicato Martedì, 29 Luglio 2014 15:23

STATISTICHE

ALLE MARCHE

Visite: 141

CIVITANOVA

Futura

Festival entra nella fase “calda” e, dopo una prima fine settimana ricca di grandi

nomi

partecipazione, appresta

a

e si

portare

a

Civitanova, nelle Marche, ospiti di fama mondiale. Mercoledì 30 sono due gli appuntamenti

da

non

perdere: si inizia alle 21 con Derrick De Kerckhove

ARTICOLI PIÙ LETTI

Oggi

Settimana

Mese

che tiene la lectio “La rete ci rende stupidi?”, con introduzione di Massimo Arcangeli. La presenza di De Kerckhove nella sezione “Les mots et le choses” di

Civitanovese, Allievi in finale con il

Futura è un segnale della qualità elevata dell’offerta artistica di questa seconda

pari di Tolentino

edizione. È uno dei più conosciuti sociologi di Internet a livello internazionale,

Brutte notizie per Squarcia, il

allievo di Marshall McLuhan, insegna all’Università di Toronto e di Napoli, studia

crociato è rotto

da anni gli effetti della rivoluzione digitale nei comportamenti umani e

Autobomba davanti alla Clementoni,

nell’interazione fra persone. Ha diretto, dal 1983 al 2008, il McLuhan Program in

è caccia all'uomo

Culture & Technology.

Loreto "dimenticato" nello spot delle

Alle ore 23, invece, è il turno di Marc Augé che, con Filippo La Porta, conversa

Winx, è polemica

sul tema “L’Educazione Sentimentale: i giovani e Flaubert”. Augé è un

Civitanovese, 5 domande

antropologo di fama mondiale, etnologo e acuto visionario; ha basato il proprio

all’assessore Balboni

lavoro sul raffronto fra l’impressione che i “nonluoghi” suscitano nella gente comune e quella prodotta da alcuni grandi scrittori della letteratura francese. Giovedì è il turno di George Ritzer, che interviene alle 21 per condurre una lectio

1 di 2

30/07/14 10:45


Data:

Il Mascalzone.it

29/07/2014

Fusaro, Cozzolino, Giallini, Varzi, Di Paolo, altra giornata ricca di eventi a Futura Fusaro, Cozzolino, Giallini, Varzi, Di Paolo, altra giornata ricca di eventi a Futura Posted By Redazione On 29 luglio 2014 @ 01:19 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled In serata anche le esibizioni dei civitanovesi Sergio Carlacchiani e Lorenzo di Bella Civitanova 28/07/2014 Complici, affiatati, disponibili e curiosi di scoprire Civitanova e le Marche: Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti, fin dal pomeriggio di domenica sono stati accolti in città, tra battute, ironia e familiarità. Prima di calcare il palco di piazza della Libertà, hanno visitato le mostre di Civitanova Alta, dove il regista si è complimentato per l'allestimento di "Visioni" e per il vecchio proiettore del Rossini. Numerosi i temi trattati, tra cui un momento dedicato alla cronaca rosa, con Moscati che ha chiesto alla Ramazzotti come è nata la storia d'amore con Virzì: "dovevo fare il provino nel 2007, era maggio, ma neanche ci volevo andare tanto sapevo che lui sceglieva sempre donne more e coi davanzali abbondanti "- dice l'attrice. "Lei era bravissima, bellissima e straziante" afferma Virzì. Domani 29 luglio il Festival propone sette appuntamenti da non perdere. A Futura arrivano la poesia e il calcio, la salute e la giurisprudenza. Si comincia alle 17.30 al Chiostro di sant'Agostino sul tema "Guerra e pace, il futuro dei conflitti". Ne discutono assieme a Filippo La Porta, la studiosa Anna Maria Carpi, la consulente delle Nazioni Unite Anna Conti, il filosofo Diego Fusaro, che ritorna a Futura Festival dopo lo strepitoso esordio del 2013, e Daniele Giglioli, docente all'Università di Bergamo. Alle 18.30 nel cortile dell'ex Liceo laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (si ripetono alle 21.30), mentre Il teatro della scienza presenta, sempre alle 18.30, "Cercare la Salute, tutti sanno trovare la Malattia", conferenza di Vincenzo Cozzolino, socio fondatore della Accademia Italiana Osteopatia tradizionale (sottotitolato e tradotto in LIS). In contemporanea al cortile dell'ex Liceo l'autore Andrea Bajani, scrittore e giornalista vincitore del premio Bagatta, conversa con Paolo Di Paolo su "La vita non è in ordine alfabetico". Alle 19 si torna nel chiostro di sant'Agostino con Achille Varzi e Filippo La Porta sugli esercizi di immaginazione filosofica. Si cambia totalmente genere alle 21 al teatro Annibal Caro, dove l'Ordine degli avvocati sviluppa un dibattito sul rapporto fra genitori e figli, conflitti, rapporti, speranze e futuro. Poesia al chiostro in prima serata con Massimo Arcangeli, Stefania Rabuffetti con Enrico Deregibus, Enrico De Angelis, Renato Minore. L'incontro viene arricchito dalle letture di Marco Giallini e dalle musiche dal vivo di Lorenzo Di Bella. Il programma Radici, alle 23 in piazza della Libertà, dedica la serata a "Dopo i mondiali. Il calcio tra mito e futuro" con Marco Marsullo, scrittore e giornalista, Giancarlo Liviano D'Arcangelo studioso dei mass media ed autore di diversi articoli, Francesco Savio e Antonio Gurrado, esperto di illuminismo presso l'Università di Pavia e collaboratore del quotidiano "Il Foglio". Interviene Maurizio Compagnoni (Sky), modera Paolo Di Paolo. Grande chiusura di giornata, nel segno della poesia con i Canti e frammenti da Giacomo Leopardi. Ad interpretarli Sergio Carlacchiani, con le musiche del Quartetto delle Marche. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/07/fusaro-cozzolino-giallini-varzi-di-paolo-altra-giornata-ricca-di-eventi-a-futura/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

29/07/2014

Futura Festival: 'Guerra e Pace', martedì si parlerà del futuro dei conflitti e molto altro --> Futura Festival: 'Guerra e Pace', martedì si parlerà del futuro dei conflitti e molto altro Fusaro, Cozzolino, Giallini, Varzi, Di Paolo: altra giornata ricca di eventi a Futura. In serata anche le esibizioni dei civitanovesi Sergio Carlacchiani e Lorenzo di Bella Complici, affiatati, disponibili e curiosi di scoprire Civitanova e le Marche: Paolo Virzì e Micaela Ramazzotti, fin dal pomeriggio di domenica sono stati accolti in città, tra battute, ironia e familiarità. Prima di calcare il palco di piazza della Libertà, hanno visitato le mostre di Civitanova Alta, dove il regista si è complimentato per l'allestimento di "Visioni" e per il vecchio proiettore del Rossini. Numerosi i temi trattati, tra cui un momento dedicato alla cronaca rosa, con Moscati che ha chiesto alla Ramazzotti come è nata la storia d'amore con Virzì: "dovevo fare il provino nel 2007, era maggio, ma neanche ci volevo andare, tanto sapevo che lui sceglieva sempre donne more e coi davanzali abbondanti "- dice l'attrice. "Lei era bravissima, bellissima e straziante" afferma Virzì. Martedì 29 luglio il Festival propone sette appuntamenti da non perdere. A Futura arrivano la poesia e il calcio, la salute e la giurisprudenza. Si comincia alle 17.30 al Chiostro di sant'Agostino sul tema "Guerra e pace, il futuro dei conflitti". Ne discutono assieme a Filippo La Porta, la studiosa Anna Maria Carpi, la consulente delle Nazioni Unite Anna Conti, il filosofo Diego Fusaro, che ritorna a Futura Festival dopo lo strepitoso esordio del 2013, e Daniele Giglioli, docente all'Università di Bergamo. Alle 18.30 nel cortile dell'ex Liceo laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (si ripetono alle 21.30), mentre Il teatro della scienza presenta, sempre alle 18.30, "Cercare la Salute, tutti sanno trovare la Malattia", conferenza di Vincenzo Cozzolino, socio fondatore della Accademia Italiana Osteopatia tradizionale (sottotitolato e tradotto in LIS). In contemporanea al cortile dell'ex Liceo l'autore Andrea Bajani, scrittore e giornalista vincitore del premio Bagatta, conversa con Paolo Di Paolo su "La vita non è in ordine alfabetico". Alle 19:00 si torna nel chiostro di sant'Agostino con Achille Varzi e Filippo La Porta sugli esercizi di immaginazione filosofica. Si cambia totalmente genere alle 21:00 al teatro Annibal Caro, dove l'Ordine degli avvocati sviluppa un dibattito sul rapporto fra genitori e figli, conflitti, rapporti, speranze e futuro. Poesia al chiostro in prima serata con Massimo Arcangeli, Stefania Rabuffetti con Enrico Deregibus, Enrico De Angelis, Renato Minore. L'incontro viene arricchito dalle letture di Marco Giallini e dalle musiche dal vivo di Lorenzo Di Bella. Il programma Radici, alle 23:00 in piazza della Libertà, dedica la serata a "Dopo i mondiali. Il calcio tra mito e futuro" con Marco Marsullo, scrittore e giornalista, Giancarlo Liviano D'Arcangelo studioso dei mass media ed autore di diversi articoli, Francesco Savio e Antonio Gurrado, esperto di illuminismo presso l'Università di Pavia e collaboratore del quotidiano "Il Foglio". Interviene Maurizio Compagnoni (Sky), modera Paolo Di Paolo. Grande chiusura di giornata, nel segno della poesia con i Canti e frammenti da Giacomo Leopardi. Ad interpretarli Sergio Carlacchiani, con le musiche del Quartetto delle Marche. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 28/07/2014 pubblicato sul giornale del 29/07/2014 - 25 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, conflitti, cozzolino, Fusaro, futura festival, guerra e pace. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7RU Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

30/07/2014

A FUTURA, RITZER PARLA DELLA MCDONALIZZAZIONE DEL PIANET A Sei in > Home / attualità, cultura / A FUTURA, RITZER PARLA DELLA MCDONALIZZAZIONE DEL PIANETA mercoledì 30 luglio 2014 A FUTURA, RITZER PARLA DELLA MCDONALIZZAZIONE DEL PIANETA Nel pomeriggio premiazione dei contest su Leopardi realizzati da Scritture Brevi Marco Giallini è stato il protagonista del martedì di Futura. Accolto da una folla di fan in un teatro Annibal Caro gremito, "Er Terribile" di Romanzo criminale e il papà paziente di "Tutta colpa di Freud" ha incantato il pubblico, soprattutto quello femminile, accorso per ascoltarlo. Delicato ed emozionante lo spettacolo andato in scena con la lettura delle poesie di Stefania Rabuffetti e le note del pianoforte suonato dal Maestro Lorenzo Di Bella, 30 minuti di straordinaria intensità apprezzata dal pubblico. Giallini, a suo agio fra foto e autografi, cordiale e rilassato, ha dichiarato "tornerò anche il prossimo anno". Molto partecipato l'incontro dedicato al calcio con Maurizio Compagnoni e Marco Marsullo: tra gli spettatori l'ex patron della civitanovese calcio Umberto Antonelli. Intanto è arrivato da un giorno il filosofo ed antropologo Marc Augè, già ospite l'anno scorso del Festival: "ricordavo questa bellissima piazza ha affermato è un piacere ritornare qui". Domani 31 luglio si prosegue con gli ospiti internazionali: alle 17.30 al Chiostro di Sant'Agostino l'incontro dibattito sulla comunicazione digitale e l'esperienza dei contest di Futura che hanno riscosso un successo strepitoso di pubblico, di tweet e di partecipazione. Francesca Chiusaroli ne parla con Massimo Arcangeli. Con l'hashtag #Semprecaromifu e #Leopardeide la poesia ha viaggiato per mesi sul web, grazie al lavoro di Scritture Brevi. Alle 18.30 vengono premiati i vincitori dei due contest, mentre nel cortile dell'ex liceo, iniziano i Laboratori di fisica e chimica . Alle 18, al Teatro Annibal Caro, torna Marc Augé che incontra i giovani e il pubblico sul tema della quotidianità nel mondo globale, discutendo sull'incremento della solitudine nonostante i mezzi di comunicazione; introducono Maria Grazia Baiocco e Federica Senigagliesi (l'evento ha il supporto dell'interprete LIS per i non udenti). I più piccoli, l'infanzia e la fase pre adolescenziale sono al centro anche del dibattito con la sociologa Marina D'Amato alle 19, al Chiostro di Sant'Agostino, sul tema "Ci siamo persi i bambini. Perché l'infanzia scompare". La prima serata ospita il sociologo George Ritzer sul tema "The Mcdonaldization of Production, consumption and prosumption". Ha coniato il concetto di "sistema McDonald's" per spiegare l'uniformazione e l'omologazione dei costumi sociali, mettendo in guardia contro le seduzioni e gli allettamenti della "Mcdonaldizzazione". Tra le sue opere: "The McDonaldization of Society", tradotto in 16 lingue, italiano compreso. Alle 23, sempre in piazza della Libertà, arriva l'editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia, particolarmente sensibile al tema dell'identità italiana. Autore di importanti bilanci e riflessioni sull'Italia contemporanea, a Futura, presenta "Pensare l'Italia". La serata termina con la proiezione del film "Tutti i santi giorni" (2012) di Virzì, nel cortile dell'ex Liceo, alle ore 23, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Nelle foto la giornata di ieri

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

30/07/2014

Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura CIVITANOVA - Nel pomeriggio la premiazione dei contest su Leopardi e il ritorno di Marc Augé. Chiusura di giornata con l'editorialista Ernesto Galli Della Loggia sull'identità nazionale mercoledì 30 luglio 2014 - Ore 19:20 - caricamento letture Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/30/ritzer-parla-della-mcdonaldizzazione-il-pubblico-cerca-le-risposte-a -futura/557061/' displayText='facebook'> Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/30/ritzer-parla-della-mcdonaldizzazione-il-pubblico-cerca-le-risposte-a -futura/557061/' displayText='twitter'> Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/30/ritzer-parla-della-mcdonaldizzazione-il-pubblico-cerca-le-risposte-a -futura/557061/' displayText='email'> Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/30/ritzer-parla-della-mcdonaldizzazione-il-pubblico-cerca-le-risposte-a -futura/557061/' displayText='plusone'> Ritzer parla della Mcdonaldizzazione Il pubblico cerca le risposte a Futura ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/30/ritzer-parla-della-mcdonaldizzazione-il-pubblico-cerca-le-risposte-a -futura/557061/' displayText='pinterest'> A sinistra Lorenzo Di Bello e Marco Giallini (foto Luigi Gasparroni) Marc Augé di Claudio Romanucci Marco Giallini è stato il protagonista del martedì di Futura. Accolto da una folla di fan in un teatro Annibal Caro gremito, "Er Terribile" di Romanzo criminale e il papà paziente di "Tutta colpa di Freud" ha incantato il pubblico, soprattutto quello femminile, accorso per ascoltarlo. Delicato ed emozionante lo spettacolo andato in scena con la lettura delle poesie di Stefania Rabuffetti e le note del pianoforte suonato dal Maestro Lorenzo Di Bella, 30 minuti di straordinaria intensità apprezzata dal pubblico. Giallini, a suo agio fra foto e autografi, cordiale e rilassato, ha dichiarato "tornerò anche il prossimo anno". Intanto è arrivato da un giorno il filosofo ed antropologo Marc Augè, già ospite l'anno scorso del Festival: "Ricordavo questa bellissima piazza ha affermato è un piacere ritornare qui". Domani 31 luglio si prosegue con gli ospiti internazionali: alle 17.30 nel chiostro di Sant'Agostino l'incontro dibattito sulla comunicazione digitale e l'esperienza dei contest di Futura che hanno riscosso un successo strepitoso di pubblico, di tweet e di partecipazione. Francesca Chiusaroli ne parla con Massimo Arcangeli. Con l'hashtag #Semprecaromifu e #Leopardeide la poesia ha viaggiato per mesi sul web, grazie al lavoro di Scritture Brevi. Alle 18.30 vengono premiati i vincitori dei due contest, mentre nel cortile dell'ex liceo, iniziano i laboratori di fisica e chimica. Alle 18, al Teatro Annibal Caro, torna Marc Augé che incontra i giovani e il pubblico sul tema della quotidianità nel mondo globale, discutendo sull'incremento della solitudine nonostante i mezzi di comunicazione; introducono Maria Grazia Baiocco e Federica Senigagliesi (l'evento ha il supporto dell'interprete Lis per i non udenti). I più piccoli, l'infanzia e la fase pre adolescenziale sono al centro anche del dibattito con la sociologa Marina D'Amato alle 19, al chiostro di Sant'Agostino, sul tema "Ci siamo persi i bambini. Perché l'infanzia scompare". Oltre alle domande, spesso rilanciate dagli ospiti, il pubblico s'aspetta anche risposte. La prima serata ospita il sociologo George Ritzer sul tema "The Mcdonaldization of production, consumption and prosumption". Ha coniato il concetto di "sistema McDonald's" per spiegare l'uniformazione e l'omologazione dei costumi sociali, mettendo in guardia contro le seduzioni e gli allettamenti della "Mcdonaldizzazione". Tra le sue opere: "The McDonaldization of Society", tradotto in 16 lingue, italiano compreso. Alle 23, sempre in piazza della Libertà, arriva l'editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia, sensibile al tema dell'identità italiana. Autore di importanti bilanci e riflessioni sull'Italia contemporanea, a Futura, presenta "Pensare l'Italia". La serata termina con la proiezione del film "Tutti i santi giorni" (2012) di Virzì, nel cortile dell'ex Liceo, alle ore 23, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Marco Giallini ieri sera a Futura Laboratorio di scienze per piccoli apprendisti

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

30/07/2014

A Futura, Ritzer parla della Mcdonaldizzazione del pianeta A Futura, Ritzer parla della Mcdonaldizzazione del pianeta Posted By Redazione On 30 luglio 2014 @ 16:23 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Nel pomeriggio premiazione dei contest su Leopardi realizzati da Scritture Brevi Civitanova 30/07/2014 Marco Giallini è stato il protagonista del martedì di Futura. Accolto da una folla di fan in un teatro Annibal Caro gremito, "Er Terribile" di Romanzo criminale e il papà paziente di "Tutta colpa di Freud" ha incantato il pubblico, soprattutto quello femminile, accorso per ascoltarlo. Delicato ed emozionante lo spettacolo andato in scena con la lettura delle poesie di Stefania Rabuffetti e le note del pianoforte suonato dal Maestro Lorenzo Di Bella, 30 minuti di straordinaria intensità apprezzata dal pubblico. Giallini, a suo agio fra foto e autografi, cordiale e rilassato, ha dichiarato "tornerò anche il prossimo anno". Molto partecipato l'incontro dedicato al calcio con Maurizio Compagnoni e Marco Marsullo: tra gli spettatori l'ex patron della civitanovese calcio Umberto Antonelli. Intanto è arrivato da un giorno il filosofo ed antropologo Marc Augè, già ospite l'anno scorso del Festival: "ricordavo questa bellissima piazza ha affermato è un piacere ritornare qui". Domani 31 luglio si prosegue con gli ospiti internazionali: alle 17.30 al Chiostro di Sant'Agostino l'incontro dibattito sulla comunicazione digitale e l'esperienza dei contest di Futura che hanno riscosso un successo strepitoso di pubblico, di tweet e di partecipazione. Francesca Chiusaroli ne parla con Massimo Arcangeli. Con l'hashtag #Semprecaromifu e #Leopardeide la poesia ha viaggiato per mesi sul web, grazie al lavoro di Scritture Brevi. Alle 18.30 vengono premiati i vincitori dei due contest, mentre nel cortile dell'ex liceo, iniziano i Laboratori di fisica e chimica . Alle 18, al Teatro Annibal Caro, torna Marc Augé che incontra i giovani e il pubblico sul tema della quotidianità nel mondo globale, discutendo sull'incremento della solitudine nonostante i mezzi di comunicazione; introducono Maria Grazia Baiocco e Federica Senigagliesi (l'evento ha il supporto dell'interprete LIS per i non udenti). I più piccoli, l'infanzia e la fase pre adolescenziale sono al centro anche del dibattito con la sociologa Marina D'Amato alle 19, al Chiostro di Sant'Agostino, sul tema "Ci siamo persi i bambini. Perché l'infanzia scompare". La prima serata ospita il sociologo George Ritzer sul tema "The Mcdonaldization of Production, consumption and prosumption". Ha coniato il concetto di "sistema McDonald's" per spiegare l'uniformazione e l'omologazione dei costumi sociali, mettendo in guardia contro le seduzioni e gli allettamenti della "Mcdonaldizzazione". Tra le sue opere: "The McDonaldization of Society", tradotto in 16 lingue, italiano compreso. Alle 23, sempre in piazza della Libertà, arriva l'editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia, particolarmente sensibile al tema dell'identità italiana. Autore di importanti bilanci e riflessioni sull'Italia contemporanea, a Futura, presenta "Pensare l'Italia". La serata termina con la proiezione del film "Tutti i santi giorni" (2012) di Virzì, nel cortile dell'ex Liceo, alle ore 23, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/07/a-futura-ritzer-parla-della-mcdonaldizzazione-del-pianeta/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

31/07/2014

Futura Festival: grande successo per gli incontri con Marc Augè e Derrick De Kerckhove --> Futura Festival: grande successo per gli incontri con Marc Augè e Derrick De Kerckhove Arrivano ospiti internazionali a Futura: Derrick De Kerckhove e Marc Augè. Tra i vari incontri anche Ilaria Pascucci, civitanovese, professoressa in Arizona. Martedì 29 è stata la serata dei grandi ospiti internazionali a Futura Festival: sono infatti arrivati Derrick De Kerckhove e Marc Augè. Il ruolo del ricordo, della memoria e del passato va in scena alle ore 17:30 al chiostro di Sant'Agostino con "La Recherche di Proust oggi e domani". Ne discutono, condotti da Paolo di Paolo, il saggista Valerio Magrelli, il filosofo Diego Fusaro e Eleonora Marangoni, specialista di Marcel Proust. Alle 18:30 al Teatro Annibal Caro Ilaria Pascucci, studiosa originaria di Civitanova Marche e professore universitario dell'Università dell'Arizona, ha parlato di sistema solare e pianeti con "A caccia di Terre Gemelle". Stesso orario, ma presso il cortile dell'ex Liceo, si sono tenuti i laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno. Roma con la sua bellezza e con i suoi difetti è stata la protagonista, alle ore 19:00, al Chiostro di Sant'Agostino, dell'intervento a cura di Filippo la Porta che presenta il suo libro: "Dopo la grande bellezza. Roma è una grande bugia" con Sandro Bonvissuto. Alle 21, in piazza della Libertà, l'attesissimo intervento di Derrick De Kerckhove, uno dei più conosciuti sociologi di internet a livello internazionale. La sua lectio dal titolo "La rete ci renderà stupidi?" indaga sui cambiamenti che i social, internet e i nuovi media hanno prodotto nella percezione della realtà e del nostro modo di approcciare al presente. Allievo di Marshall McLuhan, insegna all'Università di Toronto e di Napoli, studia da anni gli effetti della rivoluzione digitale nei comportamenti umani e nell'interazione fra persone e ha diretto dal 1983 al 2008 il McLuhan program in culture and technology. L'evento è sottotitolato e tradotto in LIS. Alle 23, in piazza della Libertà, si è tornato a parlare di tempo perduto ed educazione sentimentale, con Marc Augè, sul tema i giovani e Flaubert. Lo studioso dei "non luoghi", amico del Festival e già presente nell'edizione dello scorso anno, torna a Civitanova per questa conversazione condotta da Filippo La Porta. Ha chiuso la serata il cinema, con la proiezione, nel cortile dell'ex Liceo, di "2001 Odissea nello spazio" (1968), regia di Stanley Kubrick, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Sempre aperte le due mostre, dalle 18 alle 24, "Arte e cibo" (ingresso a pagamento) e "Visioni", rispettivamente nell'auditorium Sant'Agostino e nello Spazio multimediale San Francesco. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 30/07/2014 pubblicato sul giornale del 31/07/2014 - 32 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova marche, futura festival, internazionali, Marc Augé, ospiti, spettacoli. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7Vt Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

31/07/2014

A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale CIVITANOVA - Grande attesa per la lectio del sociologo polacco alle 21 in piazza della Libertà, nella città Alta. In seconda serata una delle firme più autorevoli del giornalismo italiano: Gian Antonio Stella, editorialista di punta del Corriere della Sera, interviene su "Vinceremo domani la guerra alla burocrazia?" giovedì 31 luglio 2014 - Ore 19:48 - caricamento letture A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/31/a-futura-arriva-il-decalogo-di-bauman-pilastro-della-sociologia-mo ndiale/557438/' displayText='facebook'> A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/31/a-futura-arriva-il-decalogo-di-bauman-pilastro-della-sociologia-mo ndiale/557438/' displayText='twitter'> A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/31/a-futura-arriva-il-decalogo-di-bauman-pilastro-della-sociologia-mo ndiale/557438/' displayText='email'> A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/31/a-futura-arriva-il-decalogo-di-bauman-pilastro-della-sociologia-mo ndiale/557438/' displayText='plusone'> A Futura arriva il decalogo di Bauman, pilastro della sociologia mondiale ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/07/31/a-futura-arriva-il-decalogo-di-bauman-pilastro-della-sociologia-mo ndiale/557438/' displayText='pinterest'> Il sociologo polacco Zygmunt Bauman di Claudio Romanucci Dalla A di azione, passando per scelta, informazione, lavoro e collaborazione. Sono alcune delle parole che lo studioso di fama mondiale, Zygmunt Bauman, per la prima volta nelle Marche, ha scelto per la sua lectio sul futuro domani (venerdì 1 agosto) a Civitanova Alta (alle 21 in piazza della Libertà). Intellettuale polacco, trapiantato in Inghilterra, Bauman con le sue teorie sulla modernità liquida è stato in grado di prevedere con anticipo e lungimiranza alcune delle dinamiche sociali a cui assistiamo ancora oggi. In piazza della Libertà, spiega cosa ci attende in questi anni, tra paure e declino, ipotizzando una via di uscita. Dopo Derrick De Kerkhove e il suo punto di vista del futuro osservato attraverso la lente distorta della rete e della condivisione, e Marc Augè, è Bauman a chiudere la serie dei pensatori internazionali del Festival che si avvia a vivere il suo ultimo week end con decine di appuntamenti. Il pomeriggio è caratterizzato da un focus sull'architettura: si comincia alle 17.30 con "Makers and the city, le smart city e la cultura della sostenibilità" con Isabella Goldmann, architetto esperto di edilizia sostenibile e Serena Vicari, responsabile dell'area sociologia urbana di laboratorio Expo2015. Per la sezione "Radici" alle 18.30 al chiostro di Sant'Agostino, Salvatore Giannella, presentato dal direttore artistico Gino Troli, mostra come progettare il futuro e conservare il passato. Il giornalista e scrittore è stato direttore de L'Europeo, Genius e Airone. Alle 19, al cortile dell'ex Liceo, Simone Lenzi, frontman dei Virginiana Miller, presenta il libro "Mali minori". Futura ospita una figura eclettica come quella di Lenzi: nasce come autore di canzoni per il suo gruppo, poi si dedica alla scrittura, diventa romanziere. Il suo primo libro viene notato da Paolo Virzì, che ne trae il soggetto per "Tutti i santi giorni": Lenzi diventa co-sceneggiatore e i Virginiana Miller vincono il David di Donatello come miglior canzone originale. Il frontman e la sua band tornano protagonisti alle 23, al teatro Annibal Caro, per il concerto live dopo la lectio di Zygmunt Bauman alle 21. La seconda serata del Festival prosegue con una delle firme più autorevoli del giornalismo italiano: Gian Antonio Stella, editorialista di punta del Corriere della Sera, autore di libri feroci come "La Casta, l'Orda e Schei". Al Festival interviene su "Vinceremo domani la guerra alla burocrazia?". La giornata è arricchita dai laboratori di fisica e chimica per grandi e piccoli (alle 18 e alle 21.30) nel cortile dell'ex Liceo, gli spacca numeri alle 21, e il Caffè scientifico alle 22, a cura della Festa di Scienza e Filosofia di Foligno. Alle 23.30, nel giardino della Pinacoteca, con l'associazione Alpha Gemini si va alla scoperta delle stelle. La presidente dei Teatro di Civitanova Rosetta Martellini e l'etnologo Marc Augé Massimo Arcangeli e Derrick De Kerckhove protagonisti dell'interessante confronto di mercoledì sera sul palco dell'Annibal Caro

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


A Futura arriva il decalogo di Zygmunt Bauman

http://www.lindiscreto.it/macerata/27029-a-futura-arriva-il-de...

NEWS FLASH HOME

LAVORO

BANDI

ECONOMIA ECONOMIA

REGIONE MARCHE

MACERATA

SPORT

SERIE D

LEGA PRO

START AUTOLINEE

TURISMO

FERMO ECCELLENZA

METEO

ANCONA PROMOZIONE

CULTURA

GALLERY

ASCOLI PICENO PRIMA CATEGORIA

OPINIONI

CIVITAMODA

PESARO URBINO SECONDA CATEGORIA

TERZA CATEGORIA

A Futura arriva il decalogo di Zygmunt Bauman Pubblicato Giovedì, 31 Luglio 2014 13:29

CERCA...

STATISTICHE

Venerdì, 01 Agosto 2014

SCHIAVONI, L'IMPRENDITORE CHE FA ONORE ALLE MARCHE

Visite: 123

CIVITANOVA – Dalla A di azione, scelta,

passando

per

informazione,

lavoro e collaborazione. Sono alcune delle parole che lo studioso di fama mondiale, Bauman,

Zygmunt per

la

prima

volta nelle Marche, ha scelto per la sua lectio sul futuro domani (venerdì 1 agosto) a Civitanova Alta. Intellettuale polacco, trapiantato in Inghilterra, Bauman con le sue teorie sulla modernità liquida è stato in grado di prevedere con anticipo e lungimiranza

ARTICOLI PIÙ LETTI

alcune delle dinamiche sociali a cui assistiamo ancora oggi. In piazza della Libertà, spiega cosa ci attende in questi anni, tra paure e declino, ipotizzando una via di uscita. Dopo Derrick De Kerkhove e il suo punto di vista del futuro

Oggi

Settimana

Mese

osservato attraverso la lente distorta della rete e della condivisione, e Marc Augè, è Bauman a chiudere la serie dei pensatori internazionali del Festival che

Brutte notizie per Squarcia, il

si avvia a vivere il suo ultimo week end con decine di appuntamenti. Il

crociato è rotto

pomeriggio è caratterizzato da un focus sull'architettura: si comincia alle 17.30

Civitanovese, Allievi in finale con il

con “Makers and the city, le smart city e la cultura della sostenibilità” con

pari di Tolentino

Isabella Goldmann, architetto esperto di edilizia sostenibile e Serena Vicari,

Gestivano un Coffee-shop a Porto

responsabile dell'area sociologia urbana di laboratorio Expo2015. L’incontro è

Sant'Elpidio, fidanzati nei guai

realizzato in collaborazione con Bocconi Alumni Association di Ascoli Fermo e

Conto alla rovescia per “Ancona

Macerata. Per la sezione “Radici” alle 18.30 al chiostro di Sant'Agostino,

Open 2013”

Salvatore Giannella, presentato dal direttore artistico Gino Troli, mostra come

Allarme povertà, 94 mila marchigiani

progettare il futuro e conservare il passato. Il giornalista e scrittore è stato

costretti a chiedere aiuto per

direttore de L'Europeo, Genius e Airone. Alle 19, al cortile dell'ex Liceo, Simone

mangiare

Lenzi, frontman dei Virginiana Miller, presenta il libro “Mali minori”. Futura ospita una figura eclettica come quella di Lenzi: nasce come autore di canzoni per il

1 di 2

01/08/14 11:17


Data:

Il Mascalzone.it

31/07/2014

Primarie dei lettori forti, primi passi per Futura 2015 Primarie dei lettori forti, primi passi per Futura 2015 Posted By Redazione On 31 luglio 2014 @ 22:12 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Gli ospiti della prossima edizione scelti dal pubblico. E domani nella Marche arriva Zygmunt Bauman Civitanova 31/07/2014 Futura si prepara ad ospitare domani il sociologo polacco Zygmunt Bauman e, in contemporanea lancia un'originale iniziativa per il 2015. Il critico Filippo La Porta, tra i coordinatori del Festival di Civitanova Marche (provincia di Macerata) diretto da Gino Troli, promuove le primarie di così detti lettori forti: amanti della letteratura che tramite voto indicano le proprie preferenze sugli ospiti da invitare ai festival o ai premi letterari. Un modo per aumentare la partecipazione reale dei lettori, conformemente alla costante e continua richiesta di maggior partecipazione da parte della cittadinanza, come confermato dal successo dei social media, del crowfunding ecc. Grazie a Futura Festival, l'idea di Filippo La Porta è adesso realtà: fino al 3 agosto infatti chiunque dichiari di leggere almeno 12 libri l'anno può partecipare recandosi nelle librerie civitanovesi aderenti all'iniziativa e indicando da uno a tre dei suoi scrittori preferiti. Per votare è necessario mostrare un documento e indicare i tre autori, italiani o stranieri, che si vorrebbe invitare a Futura 2015. Per rendere la votazione anche un momento di valutazione qualitativa, il "lettore forte" è tenuto a citare di ogni autore un'opera specifica e ad aggiungere un proprio aggettivo di apprezzamento. Nel pieno rispetto della trasparenza, i risultati saranno divulgati domenica 3 agosto, ultimo giorno di Festival, e saranno pubblicati sul sito www.futurafestival.it Un esperimento che suscita interesse e che può creare un serio precedente per ogni festival o rassegna interessato a favorire la partecipazione popolare, non solo in termini quantitativi ma anche qualitativi. Nel mentre, la seconda edizione di Futura non si ferma nonostante il maltempo e venerdì 1 agosto è il momento di Zygmunt Bauman, uno dei più grandi sociologi contemporanei. Polacco di origine, ma trapiantato a Leeds dov'è professore emerito di Sociologia, è considerato uno dei teorici più eminenti al mondo su temi come la modernità, l'olocausto e il consumismo in età postmoderna. Alle ore 21 in Piazza della Libertà a Civitanova Alta la sua lectio "Dieci regole per scrivere il futuro". Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/07/primarie-dei-lettori-forti-primi-passi-per-futura-2015/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Futura Festival: grande successo per gli incontri con Marc Au...

http://www.viverecivitanova.it/index.php?page=articolo&arti...

Futura Festival: grande successo per gli incontri con Marc Augè e Derrick De Kerckhove Arrivano ospiti internazionali a Futura: Derrick De Kerckhove e Marc Augè. Tra i vari incontri anche Ilaria Pascucci, civitanovese, professoressa in Arizona. È la serata dei grandi ospiti internazionali a Futura Festival: sono infatti arrivati Derrick De Kerckhove e Marc Augè. Il ruolo del ricordo, della memoria e del passato va in scena alle ore 17:30 al chiostro di Sant'Agostino con "La Recherche di Proust oggi e domani". Ne discutono, condotti da Paolo di Paolo, il saggista Valerio Magrelli, il filosofo Diego Fusaro e Eleonora Marangoni, specialista di Marcel Proust. Alle 18:30 al Teatro Annibal Caro Ilaria Pascucci, studiosa originaria di Civitanova Marche e professore universitario dell'Università dell'Arizona, parla di sistema solare e pianeti con “A caccia di Terre Gemelle”. Stesso orario, ma presso il cortile dell’ex Liceo, si tengono i laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno. Roma con la sua bellezza e con i suoi difetti è la protagonista, alle ore 19:00, al Chiostro di Sant'Agostino, dell'intervento a cura di Filippo la Porta che presenta il suo libro: "Dopo la grande bellezza. Roma è una grande bugia" con Sandro Bonvissuto. Alle 21, in piazza della Libertà, l'attesissimo intervento di Derrick De Kerckhove, uno dei più conosciuti sociologi di internet a livello internazionale. La sua lectio dal titolo "La rete ci renderà stupidi?" indaga sui cambiamenti che i social, internet e i nuovi media hanno prodotto nella percezione della realtà e del nostro modo di approcciare al presente. Allievo di Marshall McLuhan, insegna all'Università di Toronto e di Napoli, studia da anni gli effetti della rivoluzione digitale nei comportamenti umani e nell'interazione fra persone e ha diretto dal 1983 al 2008 il McLuhan program in culture and technology. L’evento è sottotitolato e tradotto in LIS. Alle 23, in piazza della Libertà, si torna a parlare di tempo perduto ed educazione sentimentale, con Marc Augè, sul tema i giovani e Flaubert. Lo studioso dei "non luoghi", amico del Festival e già presente nell'edizione dello scorso anno, torna a Civitanova per questa conversazione condotta da Filippo La Porta. Chiude la serata il cinema, con la proiezione, nel cortile dell'ex Liceo, di “2001 Odissea nello spazio” (1968), regia di Stanley Kubrick, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Sempre aperte le due mostre, dalle 18 alle 24, “Arte e cibo” (ingresso a pagamento) e “Visioni”, rispettivamente nell’auditorium Sant’Agostino e nello Spazio multimediale San Francesco. da Futura Festival Tweet

0

1

Questo è un comunicato stampa inviato il 30/07/2014 pubblicato sul giornale del 31/07/2014 - 138 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova marche, futura festival, internazionali, Marc Augé, ospiti, spettacoli. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7Vt

Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

Commenti

1 di 2

01/08/14 11:21


Data:

Vivere Civitanova

31/07/2014

Futura Festival: Ritzer parla della McDonaldizzazione del pianeta --> Futura Festival: Ritzer parla della McDonaldizzazione del pianeta Nel pomeriggio premiazione dei contest su Leopardi realizzati da Scritture Brevi. Marco Giallini è stato il protagonista del martedì di Futura. Accolto da una folla di fan in un teatro Annibal Caro gremito, "Er Terribile" di Romanzo criminale e il papà paziente di "Tutta colpa di Freud" ha incantato il pubblico, soprattutto quello femminile, accorso per ascoltarlo. Delicato ed emozionante lo spettacolo andato in scena con la lettura delle poesie di Stefania Rabuffetti e le note del pianoforte suonato dal Maestro Lorenzo Di Bella, 30 minuti di straordinaria intensità apprezzata dal pubblico. Giallini, a suo agio fra foto e autografi, cordiale e rilassato, ha dichiarato "tornerò anche il prossimo anno". Molto partecipato l'incontro dedicato al calcio con Maurizio Compagnoni e Marco Marsullo: tra gli spettatori l'ex patron della civitanovese calcio Umberto Antonelli. Intanto è arrivato da un giorno il filosofo ed antropologo Marc Augè, già ospite l'anno scorso del Festival: "ricordavo questa bellissima piazza ha affermato è un piacere ritornare qui". Domani 31 luglio si prosegue con gli ospiti internazionali: alle 17.30 al Chiostro di Sant'Agostino l'incontro dibattito sulla comunicazione digitale e l'esperienza dei contest di Futura che hanno riscosso un successo strepitoso di pubblico, di tweet e di partecipazione. Francesca Chiusaroli ne parla con Massimo Arcangeli. Con l'hashtag #Semprecaromifu e #Leopardeide la poesia ha viaggiato per mesi sul web, grazie al lavoro di Scritture Brevi. Alle 18.30 vengono premiati i vincitori dei due contest, mentre nel cortile dell'ex liceo, iniziano i Laboratori di fisica e chimica . Alle 18, al Teatro Annibal Caro, torna Marc Augé che incontra i giovani e il pubblico sul tema della quotidianità nel mondo globale, discutendo sull'incremento della solitudine nonostante i mezzi di comunicazione; introducono Maria Grazia Baiocco e Federica Senigagliesi (l'evento ha il supporto dell'interprete LIS per i non udenti). I più piccoli, l'infanzia e la fase pre adolescenziale sono al centro anche del dibattito con la sociologa Marina D'Amato alle 19, al Chiostro di Sant'Agostino, sul tema "Ci siamo persi i bambini. Perché l'infanzia scompare". La prima serata ospita il sociologo George Ritzer sul tema "The Mcdonaldization of Production, consumption and prosumption". Ha coniato il concetto di "sistema McDonald's" per spiegare l'uniformazione e l'omologazione dei costumi sociali, mettendo in guardia contro le seduzioni e gli allettamenti della "Mcdonaldizzazione". Tra le sue opere: "The McDonaldization of Society", tradotto in 16 lingue, italiano compreso. Alle 23, sempre in piazza della Libertà, arriva l'editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia, particolarmente sensibile al tema dell'identità italiana. Autore di importanti bilanci e riflessioni sull'Italia contemporanea, a Futura, presenta "Pensare l'Italia". La serata termina con la proiezione del film "Tutti i santi giorni" (2012) di Virzì, nel cortile dell'ex Liceo, alle ore 23, grazie alla collaborazione con Ciak Video. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 30/07/2014 pubblicato sul giornale del 31/07/2014 86 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova marche, futura festival, McDonald, pianeta. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/7WL Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

01/08/2014

Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM CIVITANOVA - Il termine citato in un commento sulla nostra testata è piaciuto al "salotto" sulla globalizzazione. Maria Chiara Carrozza e Giuseppe Longo tra gli ospiti di domani. In serata, taranta e pizzica con la Giovane Orchestra del Salento e Serena Abrami venerdì 1 agosto 2014 - Ore 17:49 - caricamento letture Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/01/arrivano-i-robot-a-futura-arcangeli-cita-la-kebabbizzazione-di-cm/5 57683/' displayText='facebook'> Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/01/arrivano-i-robot-a-futura-arcangeli-cita-la-kebabbizzazione-di-cm/5 57683/' displayText='twitter'> Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/01/arrivano-i-robot-a-futura-arcangeli-cita-la-kebabbizzazione-di-cm/5 57683/' displayText='email'> Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/01/arrivano-i-robot-a-futura-arcangeli-cita-la-kebabbizzazione-di-cm/5 57683/' displayText='plusone'> Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/01/arrivano-i-robot-a-futura-arcangeli-cita-la-kebabbizzazione-di-cm/5 57683/' displayText='pinterest'> Il sociologo George Ritzer ieri sera sul palco "È bellissimo tenere un incontro in questo contesto, è l'apoteosi dell'anti mcdonaldizzazione". Ha aperto con questa frase, in una piazza della Libertà infreddolita, ma gremita, la sua lectio George Ritzer, il teorico di globalizzazione e consumo, protagonista a Futura. Il sociologo americano ha apprezzato Civitanova Alta, rimanendo incantato dal suo centro storico, i borghi e le vie, il ritmo lento e autentico. Ma ad aprire l'incontro in realtà è stato un commento a calce di un articolo di Cronache Maceratesi (leggi). Il conduttore dell'evento in piazza ieri, Massimo Arcangeli, per introdurre il tema sulla Mcdonaldizzazione del mondo infatti ha fatto riferimento ad un commento di una nostra lettrice, Letizia Pantanetti, che nel pezzo che annunciava l'arrivo di Ritzer scriveva "e se il problema odierno fosse la kebabbizzazione piuttosto?". Uno spunto che è piaciuto ad Arcangeli che ha citato Cronache come "il giornale di Civitanova". Il sociologo nel suo intervento ha poi parlato alla platea di consumo e produzione e della sua commistione illustrata col neologismo prosumerismo. Dal mondo del consumo globale a quello della rete, perché giovedì è stata anche la giornata delle premiazioni del concorso linguistico promosso su Twitter, che ha visto impegnato il blog Scritture Brevi per 4 mesi. Migliaia i tweet, sulle opere di Leopardi, arrivati in questi mesi. Ieri pomeriggio alla presenza dei coordinatori del progetto, Francesca Chiusaroli e Massimo Arcangeli, sono stati premiati i vincitori. Gli studenti della scuola Annibal Caro premiati ieri pomeriggio assieme alla docente Francesca Ferretti Per la sezione #semprecaromifu il primo posto è andato a Paola Cingolani di Potenza Picena (@PaolaToogoodxme) che ha vinto un soggiorno a Civitanova Marche. Secondo premio a Luisanna Ardu (@luisanna_ardu), per lei un dizionario Devoto Oli. Per la sezione #Leopardeide, primo premio a Bruno Corti (@Panisciora). Nel corso della cerimonia, un riconoscimento è andato anche alla scuola media Annibal Marc Augè assieme ai ragazzi che hanno partecipato all'incontro pomeridiano Caro e ai suoi studenti, coordinati dalla professoressa Francesca Ferretti. Intenso e partecipato l'incontro a teatro fra Marc Augè e gli adolescenti. Il tema verteva proprio sull'educazione e sulle prospettive future in un fruttuoso scambio di vedute fra giovani e "anziani". I ragazzi si sono mostrati attenti e desiderosi di capire, approfondire e dialogare col grande sociologo del quotidiano. Ma Futura non si ferma e si appresta a vivere gli ultimi giorni di Festival in un clima festoso. Domani, sabato 2 agosto arriva un mito della bioingegneria italiana: Maria Chiara Carrozza. Ex Ministro della Pubblica Istruzione è esperta di robotica, neuroscienze, biomeccatronica e per Futura dialoga con Giuseppe Longo, ingegnere, matematico e cibernetico, su robot tra immaginazione e ingegneria. Alle 18.30 si cambia argomento al teatro Annibal Caro con "Cibo per la mente", con Raffaella Rumiati che presenta cosa succede nel cervello quando mangiamo (incontro con il supporto della Lis per i non udenti). Paradosso e assurdo alle 19, nel cortile dell'ex Liceo, con la presentazione del libro di Paolo Parigi "Contro la lettura. Per una pedagogia del semialfabetismo", un volume che fa venire voglia di leggere. Partecipano Ettore Picardi e Francesco Tranquilli. Futura si appresta poi a salutare l'ultima notte in piazza della Libertà, a Civitanova Alta, con una festa di chiusura (domenica sera il Festival si sposta a Civitanova porto con il concerto della Bandabardò). La Giovane orchestra del Salento porta la pizzica e la taranta, incrociando la vocalità della civitanovese Serena Abrami, insieme con Claudio Prima. Una serie di appuntamenti sono previsti nel cortile ex Liceo partendo dalle 21 con gli spaccanumeri, per proseguire alle 21.30 con gli spassosi laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (anche alle 18.30). Alle 22, il caffè scientifico presenta La divina proporzione' ed infine alle 23, uno dei più celebri film di fantascienza, Blade Runner,

1


Data:

Cronache Maceratesi.it

01/08/2014

Arrivano i robot a Futura Arcangeli cita la kebabbizzazione di CM proiettato sempre all'interno del cortile, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Nel Giardino della Pinacoteca, con il laboratorio delle stelle, si conclude alle 23.30, questa penultima giornata di Futura Festival, Officina del domani. Per seguire in tempo reale il Festival è attiva da dieci giorni la nuova app nativa per iOS e Android sviluppata per Futura. Nasce dalla nuova partnership nel settore mobile tra JEF (www.jef.it) e Devq (www.devq.it), aziende marchigiane che hanno unito le loro esperienze decennali per lo sviluppo di applicazioni. Da sinistra Francesca Chiusaroli di #scritturebrevi, il linguista Massimo Arcangeli, Gino Troli direttore artistico e la vincitrice del concorso #semprecaromifu Paola Cingolani * * * Atac ha predisposto una navetta per Futura Festival che parte la sera da piazza XX Settembre e via Cristo Re sale a Civitanova Alta. La prima corsa parte alle ore 20.45 da piazza XX Settembre passa al Capolinea di Cristo Re e percorrendo Corso Umberto I arriva alla tramvia. Servizio continuato ogni 30 minuti. Ultima corsa che scende dalla Tramvia ore 00.30.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

2

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

L'Indiscreto

01/08/2014

Arrivano i robot a Futura, tra immaginazione e ingegneria Arrivano i robot a Futura, tra immaginazione e ingegneria Dettagli Pubblicato Venerdì, 01 Agosto 2014 16:14 Visite: 92 CIVITANOVA - "è bellissimo tenere un incontro in questo contesto, è l'apoteosi dell'anti mcdonaldizzazione". Ha aperto con questa frase, in una piazza della Libertà infreddolita, ma gremita, la sua lectio George Ritzer, il teorico di globalizzazione e consumo, protagonista a Futura. Il sociologo americano ha apprezzato Civitanova Alta, rimanendo incantato dal suo centro storico, i borghi e le vie, il ritmo lento e autentico. Ritzer ha parlato alla platea di consumo e produzione e della sua commistione illustrata col neologismo prosumerismo. Dal mondo del consumo globale a quello della rete, perché giovedì è stata anche la giornata delle premiazioni del concorso linguistico promosso su Twitter, che ha visto impegnato il blog Scritture Brevi per 4 mesi. Migliaia i tweet, sulle opere di Leopardi, arrivati in questi mesi. Ieri pomeriggio alla presenza dei coordinatori del progetto, Francesca Chiusaroli e Massimo Arcangeli, sono stati premiati i vincitori. Per la sezione #semprecaromifu il primo posto è andato a Paola Cingolani di Potenza Picena (@PaolaToogoodxme) che ha vinto un soggiorno a Civitanova Marche. Secondo premio a Luisanna Ardu (@luisanna_ardu), per lei un dizionario Devoto Oli. Per la sezione #Leopardeide, primo premio a Bruno Corti (@Panisciora). Nel corso della cerimonia, un riconoscimento è andato anche alla scuola media Annibal Caro e ai suoi studenti, coordinati dalla professoressa Francesca Ferretti. Intenso e partecipato l'incontro a teatro fra Marc Augè e gli adolescenti. Il tema verteva proprio sull'educazione e sulle prospettive future in un fruttuoso scambio di vedute fra giovani e "anziani". I ragazzi si sono mostrati attenti e desiderosi di capire, approfondire e dialogare col grande sociologo del quotidiano. Ma Futura non si ferma e si appresta a vivere gli ultimi giorni di Festival in un clima festoso. Domani, sabato 2 agosto arriva un mito della bioingegneria italiana: Maria Chiara Carrozza. Ex Ministro della Pubblica Istruzione è esperta di robotica, neuroscienze, biomeccatronica e per Futura dialoga con Giuseppe Longo, ingegnere, matematico e cibernetico, su robot tra immaginazione e ingegneria. Alle 18.30 si cambia argomento al teatro Annibal Caro con "Cibo per la mente", con Raffaella Rumiati che presenta cosa succede nel cervello quando mangiamo (incontro con il supporto della Lis per i non udenti). Paradosso e assurdo alle 19, nel cortile dell'ex Liceo, con la presentazione del libro di Paolo Parigi "Contro la lettura. Per una pedagogia del semialfabetismo", un volume che fa venire voglia di leggere. Partecipano Ettore Picardi e Francesco Tranquilli. Futura si appresta poi a salutare l'ultima notte in piazza della Libertà, a Civitanova Alta, con una festa di chiusura (domenica sera il Festival si sposta a Civitanova porto con il concerto della Bandabardò). La Giovane Orchestra del Salento porta la pizzica e la taranta, incrociando la vocalità della civitanovese Serena Abrami, insieme con Claudio Prima. Una serie di appuntamenti sono previsti nel cortile ex Liceo partendo dalle 21 con gli spaccanumeri, per proseguire alle 21.30 con gli spassosi laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (anche alle 18.30). Alle 22, il caffè scientifico presenta ?La divina proporzione? ed infine alle 23, uno dei più celebri film di fantascienza, Blade Runner, proiettato sempre all?interno del cortile, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Nel Giardino della Pinacoteca, con il laboratorio delle stelle, si conclude alle 23.30, questa penultima giornata di Futura Festival, Officina del domani. View the embedded image gallery online at: http://www.lindiscreto.it/macerata/27040-arrivano-i-robot-a-futura,-tra-immaginazione-e-ingegneria#sigProGalleria3afe0 6035d L?app di Futura Per seguire in tempo reale il Festival è attiva da dieci giorni la nuova app nativa per iOS e Android sviluppata per Futura. Nasce dalla nuova partnership nel settore mobile tra JEF (www.jef.it) e Devq (www.devq.it), aziende marchigiane che hanno unito le loro esperienze decennali per lo sviluppo di applicazioni. Jef e Devq hanno unito le competenze nel settore degli opendata, sviluppo web e integrazione di sistemi, fiore all?occhiello dei progetti di innovazione di Jef con quelle dello sviluppo mobile curate da Devq. L?applicazione per Futura, dedicata agli eventi, dove è possibile consultare il programma e ricercare i vari luoghi, è uno degli esempi di come Jef e Devq sono in grado di progettare e sviluppare applicazioni native su qualunque piattaforma, garantendo una user experience elevata e una estrema compatibilità delle stesse con i vari dispositivi, che permettono di annoverare le app tra i più moderni ed efficaci strumenti di comunicazione e marketing orientati al consumatore finale.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

01/08/2014

Arrivano i robot a Futura, tra immaginazione e ingegneria Arrivano i robot a Futura, tra immaginazione e ingegneria Posted By Redazione On 1 agosto 2014 @ 18:13 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Ospiti Maria Chiara Carrozza e Giuseppe O. Longo. In serata, taranta e pizzica con la Giovane Orchestra del Salento e Serena Abrami Civitanova 01/08/2014 "È bellissimo tenere un incontro in questo contesto, è l'apoteosi dell'anti mcdonaldizzazione". Ha aperto con questa frase, in una piazza della Libertà infreddolita, ma gremita, la sua lectio George Ritzer, il teorico di globalizzazione e consumo, protagonista a Futura. Il sociologo americano ha apprezzato Civitanova Alta, rimanendo incantato dal suo centro storico, i borghi e le vie, il ritmo lento e autentico. Ritzer ha parlato alla platea di consumo e produzione e della sua commistione illustrata col neologismo prosumerismo. Dal mondo del consumo globale a quello della rete, perché giovedì è stata anche la giornata delle premiazioni del concorso linguistico promosso su Twitter, che ha visto impegnato il blog Scritture Brevi per 4 mesi. Migliaia i tweet, sulle opere di Leopardi, arrivati in questi mesi. Ieri pomeriggio alla presenza dei coordinatori del progetto, Francesca Chiusaroli e Massimo Arcangeli, sono stati premiati i vincitori. Per la sezione #semprecaromifu il primo posto è andato a Paola Cingolani di Potenza Picena (@PaolaToogoodxme) che ha vinto un soggiorno a Civitanova Marche. Secondo premio a Luisanna Ardu (@luisanna_ardu), per lei un dizionario Devoto Oli. Per la sezione #Leopardeide, primo premio a Bruno Corti (@Panisciora). Nel corso della cerimonia, un riconoscimento è andato anche alla scuola media Annibal Caro e ai suoi studenti, coordinati dalla professoressa Francesca Ferretti. Intenso e partecipato l'incontro a teatro fra Marc Augè e gli adolescenti. Il tema verteva proprio sull'educazione e sulle prospettive future in un fruttuoso scambio di vedute fra giovani e "anziani". I ragazzi si sono mostrati attenti e desiderosi di capire, approfondire e dialogare col grande sociologo del quotidiano. Ma Futura non si ferma e si appresta a vivere gli ultimi giorni di Festival in un clima festoso. Domani, sabato 2 agosto arriva un mito della bioingegneria italiana: Maria Chiara Carrozza. Ex Ministro della Pubblica Istruzione è esperta di robotica, neuroscienze, biomeccatronica e per Futura dialoga con Giuseppe Longo, ingegnere, matematico e cibernetico, su robot tra immaginazione e ingegneria. Alle 18.30 si cambia argomento al teatro Annibal Caro con "Cibo per la mente", con Raffaella Rumiati che presenta cosa succede nel cervello quando mangiamo (incontro con il supporto della Lis per i non udenti). Paradosso e assurdo alle 19, nel cortile dell'ex Liceo, con la presentazione del libro di Paolo Parigi "Contro la lettura. Per una pedagogia del semialfabetismo", un volume che fa venire voglia di leggere. Partecipano Ettore Picardi e Francesco Tranquilli. Futura si appresta poi a salutare l'ultima notte in piazza della Libertà, a Civitanova Alta, con una festa di chiusura (domenica sera il Festival si sposta a Civitanova porto con il concerto della Bandabardò). La Giovane Orchestra del Salento porta la pizzica e la taranta, incrociando la vocalità della civitanovese Serena Abrami, insieme con Claudio Prima. Una serie di appuntamenti sono previsti nel cortile ex Liceo partendo dalle 21 con gli spaccanumeri, per proseguire alle 21.30 con gli spassosi laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (anche alle 18.30). Alle 22, il caffè scientifico presenta La divina proporzione' ed infine alle 23, uno dei più celebri film di fantascienza, Blade Runner, proiettato sempre all'interno del cortile, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Nel Giardino della Pinacoteca, con il laboratorio delle stelle, si conclude alle 23.30, questa penultima giornata di Futura Festival, Officina del domani. L'app di Futura Per seguire in tempo reale il Festival è attiva da dieci giorni la nuova app nativa per iOS e Android sviluppata per Futura. Nasce dalla nuova partnership nel settore mobile tra JEF (www.jef.it) e Devq (www.devq.it), aziende marchigiane che hanno unito le loro esperienze decennali per lo sviluppo di applicazioni. Jef e Devq hanno unito le competenze nel settore degli opendata, sviluppo web e integrazione di sistemi, fiore all'occhiello dei progetti di innovazione di Jef con quelle dello sviluppo mobile curate da Devq. L'applicazione per Futura, dedicata agli eventi, dove è possibile consultare il programma e ricercare i vari luoghi, è uno degli esempi di come Jef e Devq sono in grado di progettare e sviluppare applicazioni native su qualunque piattaforma, garantendo una user experience elevata e una estrema compatibilità delle stesse con i vari dispositivi, che permettono di annoverare le app tra i più moderni ed efficaci strumenti di comunicazione e marketing orientati al consumatore finale. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/08/arrivano-i-robot-a-futura-tra-immaginazione-e-ingegneria/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

02/08/2014

Arrivano i robot a Futura, tra immaginazione e ingegneria --> Arrivano i robot a Futura, tra immaginazione e ingegneria "È bellissimo tenere un incontro in questo contesto, è l'apoteosi dell'anti mcdonaldizzazione". Ha aperto con questa frase, in una piazza della Libertà infreddolita, ma gremita, la sua lectio George Ritzer, il teorico di globalizzazione e consumo, protagonista a Futura. Il sociologo americano Ritzer ha apprezzato Civitanova Alta, rimanendo incantato dal suo centro storico, i borghi e le vie, il ritmo lento e autentico. Ritzer ha parlato alla platea di consumo e produzione e della sua commistione illustrata col neologismo prosumerismo. Dal mondo del consumo globale a quello della rete, perché giovedì è stata anche la giornata delle premiazioni del concorso linguistico promosso su Twitter, che ha visto impegnato il blog Scritture Brevi per 4 mesi. Migliaia i tweet, sulle opere di Leopardi, arrivati in questi mesi. Ieri pomeriggio alla presenza dei coordinatori del progetto, Francesca Chiusaroli e Massimo Arcangeli, sono stati premiati i vincitori. Per la sezione #semprecaromifu il primo posto è andato a Paola Cingolani di Potenza Picena (@PaolaToogoodxme) che ha vinto un soggiorno a Civitanova Marche. Secondo premio a Luisanna Ardu (@luisanna_ardu), per lei un dizionario Devoto Oli. Per la sezione #Leopardeide, primo premio a Bruno Corti (@Panisciora). Nel corso della cerimonia, un riconoscimento è andato anche alla scuola media Annibal Caro e ai suoi studenti, coordinati dalla professoressa Francesca Ferretti. Intenso e partecipato l'incontro a teatro fra Marc Augè e gli adolescenti. Il tema verteva proprio sull'educazione e sulle prospettive future in un fruttuoso scambio di vedute fra giovani e "anziani". I ragazzi si sono mostrati attenti e desiderosi di capire, approfondire e dialogare col grande sociologo del quotidiano. Ma Futura non si ferma e si appresta a vivere gli ultimi giorni di Festival in un clima festoso. Sabato 2 agosto arriva un mito della bioingegneria italiana: Maria Chiara Carrozza. È esperta di robotica, neuroscienze, biomeccatronica e per Futura dialoga con Giuseppe Longo, ingegnere, matematico e cibernetico, su robot tra immaginazione e ingegneria. Alle 18.30 si cambia argomento al teatro Annibal Caro con "Cibo per la mente", con Raffaella Rumiati che presenta cosa succede nel cervello quando mangiamo (incontro con il supporto della Lis per i non udenti). Paradosso e assurdo alle 19, nel cortile dell'ex Liceo, con la presentazione del libro di Paolo Parigi "Contro la lettura. Per una pedagogia del semialfabetismo", un volume che fa venire voglia di leggere. Partecipano Ettore Picardi e Francesco Tranquilli. Futura si appresta poi a salutare l'ultima notte in piazza della Libertà, a Civitanova Alta, con una festa di chiusura (domenica sera il Festival si sposta a Civitanova porto con il concerto della Bandabardò). La Giovane Orchestra del Salento porta la pizzica e la taranta, incrociando la vocalità della civitanovese Serena Abrami, insieme con Claudio Prima. Una serie di appuntamenti sono previsti nel cortile ex Liceo partendo dalle 21 con gli spaccanumeri, per proseguire alle 21.30 con gli spassosi laboratori di fisica e chimica per grandi e piccini (anche alle 18.30). Alle 22, il caffè scientifico presenta La divina proporzione' ed infine alle 23, uno dei più celebri film di fantascienza, Blade Runner, proiettato sempre all'interno del cortile, grazie alla collaborazione con Ciak Video. Nel Giardino della Pinacoteca, con il laboratorio delle stelle, si conclude alle 23.30, questa penultima giornata di Futura Festival, Officina del domani. L'app di Futura: Per seguire in tempo reale il Festival è attiva da dieci giorni la nuova app nativa per iOS e Android sviluppata per Futura. Nasce dalla nuova partnership nel settore mobile tra JEF (www.jef.it) e Devq (www.devq.it), aziende marchigiane che hanno unito le loro esperienze decennali per lo sviluppo di applicazioni. Jef e Devq hanno unito le competenze nel settore degli opendata, sviluppo web e integrazione di sistemi, fiore all'occhiello dei progetti di innovazione di Jef con quelle dello sviluppo mobile curate da Devq. L'applicazione per Futura, dedicata agli eventi, dove è possibile consultare il programma e ricercare i vari luoghi, è uno degli esempi di come Jef e Devq sono in grado di progettare e sviluppare applicazioni native su qualunque piattaforma, garantendo una user experience elevata e una estrema compatibilità delle stesse con i vari dispositivi, che permettono di annoverare le app tra i più moderni ed efficaci strumenti di comunicazione e marketing orientati al consumatore finale. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 01/08/2014 pubblicato sul giornale del 02/08/2014 - 19 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova alta, civitanova marche, futura festival, porto, robot, spettacoli. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/75l Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


» IL FUTURO NON E’ PIÙ QUELLO DI UNA VOLTA, ...

http://www.civitanovalive.it/?p=56161

Domenica 03 Agosto 2014 civitanovalive@libero.it home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani News dalla Regione politica regione sport Contattaci

Sei in > Home / Punti di vista, cultura / IL FUTURO NON E’ PIÙ QUELLO DI UNA VOLTA, MARC AUGE’ INCONTRA I GIOVANI sabato 2 agosto 2014

IL FUTURO NON E’ PIÙ QUELLO DI UNA VOLTA, MARC AUGE’ INCONTRA I GIOVANI Di Cristiana Cecchetti

In un teatro Annibal Caro pieno e con veramente tanti ragazzi, osservo da un palco mio figlio e i suoi amici che hanno deciso di venire ad ascoltare “l’antropologo del quotidiano” che argomenta alle domande del pubblico su che fine stia facendo il futuro. Laura, ansiosa studentessa di lettere, lo interroga se “si debba scegliere un corso di studi sulla base della passione o sulla logica delle reali possibilità di trovare lavoro”. Lorenzo, in parte riferendosi alla serata di mercoledì dove De Kerchove rifletteva su pericoli e opportunita’ della rete, domandava se l’importanza dei social, dove si vive in un “eterno presente”, non sia diventata così rilevante proprio perche’ il passato non da più riferimento di valori e il futuro non viene più percepito come reale possibilita’ di realizzarsi. Pacato e profondo Augè intesse un dialogo con il pubblico dove si riflette sul valore della scuola come detonatore per sprigionare energie, che non può essere considerata come un semplice precursore di un’agenzia di collocamento. Sostiene anche che la possibilita’ che si da’ ad un giovane di scegliere il proprio futuro in base alle proprie inclinazioni fa parte di inalienabili “diritti umani”. La scuola, come hanno sempre sostenuti i bravi insegnanti, secondo Augè funziona quando intesse relazioni e guida il ragazzo anche nella scoperta del se’, non solo come luogo dove si elargiscono nozioni. Parla del paradosso di un pianeta spaccato dove una parte dell’umanita’ va veloce ed è padrona del sapere e un’altra parte dove l’analfabetismo, l’assenza di cultura relega l’umanità ai margini. Ciò accade, non solo, in parti diverse del mondo, ma anche all’interno di societa’ cosiddette avanzate, dove i sistemi scolastici ripropongono la sperequazione sociale. Dal palchetto, mentre il dialogo prosegue, osservo i ragazzi: quelli dei licei prendono appunti, quelli delle scuole tecniche ascoltano con una certa perplessità nello sguardo; Augè ha perfettamente ragione, rifletto, ho di fronte una conferma plastica di un diverso modo di formare degli studenti e non penso che un “tecnico” possa essere migliore se non conosce certi aspetti della conoscenza e della cultura. Si continua sui temi della tecnologia che “va veloce”, e che va saputa gestire per non generare confusione. Ci si sofferma sulla “società dell’immagine” dove la percezione dell’esistere si lega proprio al “comparire in un’immagine”, il mezzo tecnologico viene confuso troppo spesso con un fine. Molto altro si dipana nel pomeriggio di conversazione: le citta’ con le periferie vitali e i centri che si spengono, le case da luogo del “focolare” a spazio che sempre più spesso è proiettato all’esterno e tanto altro. Alla fine in molti hanno ancora domande e si percepisce la frustrazione dei tempi regolamentati. Dunque non è vero che i ragazzi sono disinteressati, è tutta una questione di “relazione” e Futura, con questo festival, sta intessendo le relazioni giuste con i giovani .

1 di 5

03/08/14 10:21


Data:

Cronache Maceratesi.it

02/08/2014

Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò FUTURA FESTIVAL SI AVVIA ALLA CONCLUSIONE - Il sociologo della modernità liquida ha entusiasmato la piazza di Civitanova Alta. Il giornalista Gian Antonio Stella ha parlato del nostro sistema burocrate sabato 2 agosto 2014 - Ore 16:36 - caricamento letture Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/02/folla-da-star-per-bauman-domani-arriva-la-bandabardo/558082/' displayText='facebook'> Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/02/folla-da-star-per-bauman-domani-arriva-la-bandabardo/558082/' displayText='twitter'> Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/02/folla-da-star-per-bauman-domani-arriva-la-bandabardo/558082/' displayText='email'> Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/02/folla-da-star-per-bauman-domani-arriva-la-bandabardo/558082/' displayText='plusone'> Folla da star per Bauman, domani arriva la Bandabardò ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/02/folla-da-star-per-bauman-domani-arriva-la-bandabardo/558082/' displayText='pinterest'> Piazza della Libertà gremita per il sociologo Zygmunt Bauman il direttore dei TdC Alfredo Di Lupidio, il direttore artistico di Futura Gino Troli e Zygmunt Bauman Folla da rockstar per Zygmunt Bauman. Il sociologo della modernità liquida, ieri sera, ha entusiasmato la piazza di Civitanova Alta e attirato una partecipazione straordinaria di spettatori, come solo un grande evento musicale o di intrattenimento è in grado di fare. Centinaia di persone, già prima dell'inizio della lectio, hanno affollato il centro del borgo storico, in attesa di incontrare lo studioso quasi 90enne, un mito per tutti coloro che si sono formati sui suoi libri. E proprio come una star al suo arrivo, i "fan" hanno approfittato per stringergli la mano, fare foto o chiedere un autografo. Lui si è acceso la pipa prima dell'inizio e poi con voce chiara, per oltre due ore, ha incantato la platea parlando di futuro, e spiegando perché possiamo cambiarlo e prevederlo. Il sociologo ha affrontato il tema della paura del diverso e ha commentato come le società che si sono chiuse al mix di razze costituiscano un sistema autoreferenziale, non cogliendo opportunità. Massimo Arcangeli e Gian Antonio Stella, dibattito ironico e amaro sulla burocrazia Dopo Bauman, risate amare in piazza con il giornalista Gian Antonio Stella, che ha calcato il palco come un umorista, discutendo del nostro sistema burocrate. Stella ha analizzato da un punto di vista storico la nascita della burocrazia, l'ha confrontata con quella di altri Paesi, ha illustrato quanto costa e soprattutto ha puntato il dito su quei casi al limite dell'assurdo più adatti alla narrativa umoristica che non alla realtà: dalla denuncia alla nuora per truffa, perché gli agnolotti non erano fatti in casa, fino al pagamento di importi pari a 0,01 centesimi, ma rateizzabili. Tra pensiero e risate, Futura si avvia alla conclusione dopo 10 giorni intensi, oltre 120 ospiti e 80 eventi (LEGGI IL PROGRAMMA DI QUESTA SERA). Domani 3 agosto, ultimo giorno di Festival. Nel pomeriggio proseguono gli incontri a Civitanova Alta: dalle 17.30 al Chiostro di Sant'Agostino, Valentina Conti presenta "Futura di Marca", segni persone e idee per il futuro delle Marche. La rassegna narra le storie di giovani di talento che si stanno facendo strada con creatività e con l'innovazione nel proprio settore disciplinare, riscuotendo successo e affermazione. Le microstorie raccontano il percorso di Michael Rocchetti, Filippo Zenobi, Emanuele Troli, Giorgio e Giuliana e della loro vita in vespa, Laila Fernandez, Giovanni Melappioni, Maria Antonietta e i ragazzi di Marche Spot. Alle 18, al cortile dell'ex Liceo, ci sono Marco Malvandi e Dino Leporini, gli autori del libro "Capra e Cavoli. L'eterna lotta tra gli algoritmi e il caos", che dialogano col pubblico. Stessa ora anche per l'ultimo appuntamento dei laboratori di fisica e chimica per tutte le età; giocare e imparare con semplici oggetti quotidiani che si trasformano in strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche. Alle 19, un doppio incontro: al chiostro di Sant'Agostino, Silvia Ballestra illustra il suo ultimo libro "Amiche mie", ospite anche Aldo Bonomi, scrittore e saggista, curatore della rubrica "Microcosmi" per il Sole 24 ore, col suo saggio "Il capitalismo in-finito indagine sui territori della crisi". Stesso orario, ma al chiostro di San Francesco, Francesco Pettorossi incontra sul tema del food e del gusto italiano Alessandro Marzo Magno, giornalista. Futura poi scende in Piazza XX Settembre per l'arrivederci all'edizione 2015 con il grande concerto della Bandabardò, che porta a Civitanova l'Improbabile tour, dal nome del loro ultimo album.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

02/08/2014

Grande chiusura per Futura con la Bandabardò Grande chiusura per Futura con la Bandabardò Posted By Redazione On 2 agosto 2014 @ 17:32 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Folla da star per Zygmunt Bauman. Domani arrivano le microstorie di "Futura di Marca" Civitanova 02/08/2014 Folla da rockstar per Zygmunt Bauman. Il sociologo della modernità liquida, venerdì sera, ha entusiasmato la piazza di Civitanova Alta e attirato una partecipazione straordinaria di spettatori, come solo un grande evento musicale o di intrattenimento è in grado di fare. Centinaia di persone, già prima dell'inizio della lectio, hanno affollato il centro del borgo storico, in attesa di incontrare lo studioso quasi 90enne, un mito per tutti coloro che si sono formati sui suoi libri. E proprio come una star al suo arrivo, i "fan" hanno approfittato per stringergli la mano, fare foto o chiedere un autografo. Lui si è acceso la pipa prima dell'inizio e poi con voce chiara, per oltre due ore, ha incantato la platea parlando di futuro, e spiegando perché possiamo cambiarlo e prevederlo. Il sociologo ha affrontato il tema della paura del diverso e ha commentato come le società che si sono chiuse al mix di razze costituiscano un sistema autoreferenziale, non cogliendo opportunità. Dopo Bauman, risate amare in piazza con il giornalista Gian Antonio Stella, che ha calcato il palco come un umorista, discutendo del nostro sistema burocrate. Stella ha analizzato da un punto di vista storico la nascita della burocrazia, l'ha confrontata con quella di altri Paesi, ha illustrato quanto costa e soprattutto ha puntato il dito su quei casi al limite dell'assurdo più adatti alla narrativa umoristica che non alla realtà: dalla denuncia alla nuora per truffa, perché gli agnolotti non erano fatti in casa, fino al pagamento di importi pari a 0,01 centesimi, ma rateizzabili. Tra pensiero e risate, Futura si avvia alla conclusione dopo 10 giorni intensi, oltre 120 ospiti e 80 eventi. Domani 3 agosto, ultimo giorno di Festival. Nel pomeriggio proseguono gli incontri a Civitanova Alta: dalle 17.30 al Chiostro di Sant'Agostino, Valentina Conti presenta "Futura di Marca", segni persone e idee per il futuro delle Marche. La rassegna narra le storie di giovani di talento che si stanno facendo strada con creatività e con l'innovazione nel proprio settore disciplinare, riscuotendo successo e affermazione. Le microstorie raccontano il percorso di Michael Rocchetti, Filippo Zenobi, Emanuele Troli, Giorgio e Giuliana e della loro vita in vespa, Laila Fernandez, Giovanni Melappioni, Maria Antonietta e i ragazzi di Marche Spot. Alle 18, al cortile dell'ex Liceo, ci sono Marco Malvandi e Dino Leporini, gli autori del libro "Capra e Cavoli. L'eterna lotta tra gli algoritmi e il caos", che dialogano col pubblico. Stessa ora anche per l'ultimo appuntamento dei laboratori di fisica e chimica per tutte le età; giocare e imparare con semplici oggetti quotidiani che si trasformano in strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche. Alle 19, un doppio incontro: al chiostro di Sant'Agostino, Silvia Ballestra illustra il suo ultimo libro "Amiche mie", ospite anche Aldo Bonomi, scrittore e saggista, curatore della rubrica "Microcosmi" per il Sole 24 ore, col suo saggio "Il capitalismo in-finito indagine sui territori della crisi". Stesso orario, ma al chiostro di San Francesco, Francesco Pettorossi incontra sul tema del food e del gusto italiano Alessandro Marzo Magno, giornalista. Futura poi scende in Piazza XX Settembre per l'arrivederci all'edizione 2015 con il grande concerto della Bandabardò, che porta a Civitanova l'Improbabile tour, dal nome del loro ultimo album. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/08/grande-chiusura-per-futura-con-la-bandabardo/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

03/08/2014

QUESTA SERA GRANDE CHIUSURA PER FUTURA FESTIVAL CON LA BAND ABARDO' Sei in > Home / attualità, cultura / QUESTA SERA GRANDE CHIUSURA PER FUTURA FESTIVAL CON LA BANDABARDO' domenica 3 agosto 2014 QUESTA SERA GRANDE CHIUSURA PER FUTURA FESTIVAL CON LA BANDABARDO' A Civitanova "L'Improbabile tour" Tra pensiero e risate, Futura si avvia alla conclusione dopo 10 giorni intensi, oltre 120 ospiti e 80 eventi. Oggi 3 agosto, ultimo giorno di Festival. Nel pomeriggio proseguono gli incontri a Civitanova Alta: dalle 17.30 al Chiostro di Sant'Agostino, Valentina Conti presenta "Futura di Marca", segni persone e idee per il futuro delle Marche. La rassegna narra le storie di giovani di talento che si stanno facendo strada con creatività e con l'innovazione nel proprio settore disciplinare, riscuotendo successo e affermazione. Le microstorie raccontano il percorso di Michael Rocchetti, Filippo Zenobi, Emanuele Troli, Giorgio e Giuliana e della loro vita in vespa, Laila Fernandez, Giovanni Melappioni, Maria Antonietta e i ragazzi di Marche Spot. Alle 18, al cortile dell'ex Liceo, ci sono Marco Malvandi e Dino Leporini, gli autori del libro "Capra e Cavoli. L'eterna lotta tra gli algoritmi e il caos", che dialogano col pubblico. Stessa ora anche per l'ultimo appuntamento dei laboratori di fisica e chimica per tutte le età; giocare e imparare con semplici oggetti quotidiani che si trasformano in strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche. Alle 19, un doppio incontro: al chiostro di Sant'Agostino, Silvia Ballestra illustra il suo ultimo libro "Amiche mie", ospite anche Aldo Bonomi, scrittore e saggista, curatore della rubrica "Microcosmi" per il Sole 24 ore, col suo saggio "Il capitalismo in-finito indagine sui territori della crisi". Stesso orario, ma al chiostro di San Francesco, Francesco Pettorossi incontra sul tema del food e del gusto italiano Alessandro Marzo Magno, giornalista. Futura poi scende in Piazza XX Settembre per l'arrivederci all'edizione 2015 con il grande concerto della Bandabardò, che porta a Civitanova l'Improbabile tour, dal nome del loro ultimo album.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

03/08/2014

RINVIATO A SABATO 9 AGOSTO IL CONCERTO DELLA BANDABARDO ' Sei in > Home / attualità / RINVIATO A SABATO 9 AGOSTO IL CONCERTO DELLA BANDABARDO' domenica 3 agosto 2014 RINVIATO A SABATO 9 AGOSTO IL CONCERTO DELLA BANDABARDO' Il concerto si terrà sempre in Piazza XX Settembre E' stato rinviato a causa del maltempo il concerto della Bandabardo' in programma questa sera in piazza XX Settembre a Civitanova Marche a conclusione di Futura Festival 2014. Gli organizzatori hanno infatti deciso di spostare al 9 agosto il concerto che sarà sempre ospitato nella piazza del Comune.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

03/08/2014

Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate CIVITANOVA - La storia del Rossini esposta nell'auditorium di San Francesco, nella Chiesa di Sant'Agostino "Arte e Cibo" domenica 3 agosto 2014 - Ore 19:25 - caricamento letture Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/03/le-mostre-di-futura-proseguono-per-tutta-lestate/558588/' displayText='facebook'> Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/03/le-mostre-di-futura-proseguono-per-tutta-lestate/558588/' displayText='twitter'> Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/03/le-mostre-di-futura-proseguono-per-tutta-lestate/558588/' displayText='email'> Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/03/le-mostre-di-futura-proseguono-per-tutta-lestate/558588/' displayText='plusone'> Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate ' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/03/le-mostre-di-futura-proseguono-per-tutta-lestate/558588/' displayText='pinterest'> la mostra nell'Auditorium San Francesco Dopo dieci giorni, 120 ospiti, 80 eventi, Futura Festival chiude la seconda edizione e dà appuntamento al 2015. Va in archivio un anno del Festival che ha consolidato la sua identità di riferimento culturale del pensiero con ben quattro ospiti internazionali di grande richiamo e profondità intellettuale. Da Bauman ad Augè, da Ritzer a De Kerckhove, per la prima volta nelle Marche il grande sapere mondiale è arrivato alla portata di tutti. Soddisfatti gli organizzatori, dal direttore artistico Gino Troli, al presidente dei Tdc Rosetta Martellini e quanti hanno collaborato per la riuscita della kermesse (oltre 90 i componenti dello staff). Ma se gli incontri di Futura danno appuntamento al prossimo anno, a continuare per tutta l'estate sono le due mostre ospitate a Civitanova Alta. Prosegue fino al 31 agosto "Visioni da un futuro passato". Il percorso espositivo visitabile nell'auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Tutto materiale proveniente dagli archivi del teatro Rossini, catalogato per l'occasione ed esposto assieme al primo proiettore del teatro, vera chicca, apprezzata anche dai grandi nomi del cinema ospiti a Futura, da Paolo Virzì a Micaela Ramazzotti e Marco Giallini. All'interno anche alcuni personaggi ricreati in maniera del tutto verosimile, pezzi autentici provenienti dagli Studios in collaborazione con l'associazione Galaxy di Vicenza. La mostra è aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle 18 alle 23. Ingresso gratuito. Prosegue invece fino al 2 novembre l'esposizione "Arte e cibo" organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant'Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini. Un percorso nella trattazione del cibo nell'arte. La mostra, curata da Enrica Bruni e Stefano Papetti, rimane aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle 18 alle 23 e nel mese di settembre sabato e domenica dalle 17 alle 20. Ingresso 3 euro; gratuito ai diversamente abili, giornalisti con tesserino, da 0 a 18 anni. È permesso l'ingresso con i cani a guinzaglio e con kit igienico. Visite guidate su prenotazione per gruppi non inferiori a 10 persone.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

La Scansione.net

03/08/2014

Le mostre di Futura proseguono per tutta l' estate Le mostre di Futura proseguono per tutta l' estate Le mostre di Futura proseguono per tutta l' estate Dopo dieci giorni, 120 ospiti, 80 eventi, Futura Festival chiude la seconda edizione e dà appuntamento al 2015. Va in archivio un anno del Festival che ha consolidato la sua identità di riferimento culturale del pensiero con ben quattro ospiti internazionali di grande richiamo e profondità intellettuale. Da Bauman ad Augè, da Ritzer a De Kerckhove, per la prima volta nelle Marche il grande sapere mondiale è arrivato alla portata di tutti. Soddisfatti gli organizzatori, dal direttore artistico Gino Troli, al presidente dei Tdc Rosetta Martellini e quanti hanno collaborato per la riuscita della kermesse (oltre 90 i componenti dello staff). Ma se gli incontri di Futura danno appuntamento al prossimo anno, a continuare per tutta l'estate sono le due mostre ospitate a Civitanova Alta. Prosegue fino al 31 agosto "Visioni da un futuro passato". Il percorso espositivo visitabile nell'auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Tutto materiale proveniente dagli archivi del teatro Rossini, catalogato per l'occasione ed esposto assieme al primo proiettore del teatro, vera chicca, apprezzata anche dai grandi nomi del cinema ospiti a Futura, da Paolo Virzì a Micaela Ramazzotti e Marco Giallini. All'interno anche alcuni personaggi ricreati in maniera del tutto verosimile, pezzi autentici provenienti dagli Studios in collaborazione con l'associazione Galaxy di Vicenza. La mostra è aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle ore 18 alle 23. Ingresso gratuito. Prosegue invece fino al 2 novembre l'esposizione "Arte e cibo" organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant'Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini. Un percorso nella trattazione del cibo nell'arte. La mostra, curata da Enrica Bruni e Stefano Papetti, rimane aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle ore 18 alle 23 e nel mese di settembre sabato e domenica dalle ore 17 alle ore 20. Ingresso ? 3,00; gratuito ai diversamente abili, giornalisti con tesserino, da 0 a 18 anni. È permesso l'ingresso con i cani a guinzaglio e con kit igienico. Visite guidate su prenotazione per gruppi non inferiori a 10 persone. Redazione - la Scansione.net Nelle foto la giornata di ieri con l'ex Ministro Carrozza e la Piccola Orchestra del Salento. Condividi : Google Facebook Twitter LinkedIn Mi piace: Mi piace Caricamento. Articoli correlati: Cibo e cinema. Ecco le mostre di Futura Iconiche e suggestive le mostre che quest'anno Futura Festival presenta a Civitanova Marche, I due contenitori culturali, la Chiesa di San Francesco e Sant'Agostino, sono pronti ad aprire le porte a due grandi esposizioni 'da ... Anteprima per il Futura Festival Anteprima di Futura, mostre e cerimonia inaugurale alla vigilia dell'apertura della seconda edizione del Festival, tre appuntamenti che danno il via alle danze. Venerdì 25 luglio Futura Festival apre i battenti, ma già da oggi... Civitanova. Il Regista Sorrentino chiude Futura Il Regista Sorrentino al Futura festival. "Perchè non hai mai più scritto un libro? Cercavo la grande bellezza ma non l'ho trovata". Un saggio, cinico, ma in fondo ancora romantico Jep Gambardella, protagonista dell'ultimo film... Futura Festival. Una settimana al via Manca poco di più di una settimana all'inizio della seconda edizione di Futura Festival, in programma a Civitanova dal 25 luglio al 3 agosto. Tanti gli ospiti, oltre cento, invitati dalla direzione artistica di Gino...

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

03/08/2014

Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate Le mostre di Futura proseguono per tutta l'estate Posted By Redazione On 3 agosto 2014 @ 16:17 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled La storia del Rossini esposta nell'auditorium di San Francesco, nella Chiesa di Sant'Agostino "Arte e Cibo" Civitanova 03/08/2014 Dopo dieci giorni, 120 ospiti, 80 eventi, Futura Festival chiude la seconda edizione e dà appuntamento al 2015. Va in archivio un anno del Festival che ha consolidato la sua identità di riferimento culturale del pensiero con ben quattro ospiti internazionali di grande richiamo e profondità intellettuale. Da Bauman ad Augè, da Ritzer a De Kerckhove, per la prima volta nelle Marche il grande sapere mondiale è arrivato alla portata di tutti. Soddisfatti gli organizzatori, dal direttore artistico Gino Troli, al presidente dei Tdc Rosetta Martellini e quanti hanno collaborato per la riuscita della kermesse (oltre 90 i componenti dello staff). Ma se gli incontri di Futura danno appuntamento al prossimo anno, a continuare per tutta l'estate sono le due mostre ospitate a Civitanova Alta. Prosegue fino al 31 agosto "Visioni da un futuro passato". Il percorso espositivo visitabile nell'auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Tutto materiale proveniente dagli archivi del teatro Rossini, catalogato per l'occasione ed esposto assieme al primo proiettore del teatro, vera chicca, apprezzata anche dai grandi nomi del cinema ospiti a Futura, da Paolo Virzì a Micaela Ramazzotti e Marco Giallini. All'interno anche alcuni personaggi ricreati in maniera del tutto verosimile, pezzi autentici provenienti dagli Studios in collaborazione con l'associazione Galaxy di Vicenza. La mostra è aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle ore 18 alle 23. Ingresso gratuito. Prosegue invece fino al 2 novembre l'esposizione "Arte e cibo" organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant'Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini. Un percorso nella trattazione del cibo nell'arte. La mostra, curata da Enrica Bruni e Stefano Papetti, rimane aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle ore 18 alle 23 e nel mese di settembre sabato e domenica dalle ore 17 alle ore 20. Ingresso ? 3,00; gratuito ai diversamente abili, giornalisti con tesserino, da 0 a 18 anni. È permesso l'ingresso con i cani a guinzaglio e con kit igienico. Visite guidate su prenotazione per gruppi non inferiori a 10 persone. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/08/le-mostre-di-futura-proseguono-per-tutta-lestate/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

04/08/2014

RINVIATO A DOMENICA 10 AGOSTO IL CONCERTO DELLA BANDABARDO' A CIVITANOVA Sei in > Home / attualità / RINVIATO A DOMENICA 10 AGOSTO IL CONCERTO DELLA BANDABARDO' A CIVITANOVA lunedì 4 agosto 2014 RINVIATO A DOMENICA 10 AGOSTO IL CONCERTO DELLA BANDABARDO' A CIVITANOVA Ingresso libero E' stato rinviato a causa del maltempo a domenica 10 agosto, il concerto della Bandabardo' in programma ieri sera in piazza XX Settembre a Civitanova Marche a conclusione di Futura Festival 2014. Gli organizzatori hanno infatti deciso di spostare a domenica prossima il concerto che sarà sempre ospitato nella piazza del Comune. Invariato l'orario di inizio alle 21.30

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

04/08/2014

Rinviato il concerto della Bandabardò, Futura recupera entro ferragosto Rinviato il concerto della Bandabardò, Futura recupera entro ferragosto CIVITANOVA - La pioggia ha costretto gli organizzatori a rinviare l'esibizione del gruppo lunedì 4 agosto 2014 - Ore 17:43 - caricamento letture Spettatori in piazza XX Settembre per il concerto dei Bandabardò. Alla fine è stato rinviato per pioggia a giovedì prossimo di Claudio Romanucci La pioggia battente questa volta ha avuto la meglio e la Bandabardò non è riuscita ad esibirsi. Dopo dieci giorni di condivisione con il maltempo, Futura rinvia proprio l'ultimo grande evento, a data da destinarsi (orientativamente entro ferragosto). Formatosi nel 1993, nel 2006 il gruppo fiorentino con la raccolta "Fuori Orario" ha ricevuto un ottimo riscontro: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di "Erriquez" Greppi ha pubblicato l'undicesimo album, "L'improbabile", con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo. Conclusa Futura Festival, gli organizzatori, in primis il direttore artistico Gino Troli, esprimono soddisfazione per questa seconda edizione di successo che ha visto la partecipazione di 120 ospiti e quasi 100 appuntamenti. Tra gli incontri molto apprezzati, i laboratori per grandi e piccoli, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e da Unicam. Ogni giorno decine di bambini e adulti hanno partecipato, con interesse, alle attività alla scoperta della fisica e della chimica. Marshmallow, perline, pennarelli, pezzi di cartone, bottiglie e bicchieri di carta si sono trasformati da semplici oggetti del quotidiano a preziosi strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

04/08/2014

Rinviato il concerto della Bandabardò, Futura recupera domenica sera Rinviato il concerto della Bandabardò, Futura recupera domenica sera CIVITANOVA - La pioggia ha costretto gli organizzatori a rinviare l'esibizione del gruppo lunedì 4 agosto 2014 - Ore 17:43 - caricamento letture 1 commento Spettatori in piazza XX Settembre per il concerto dei Bandabardò. Alla fine è stato rinviato per pioggia a giovedì prossimo di Claudio Romanucci La pioggia battente questa volta ha avuto la meglio e la Bandabardò non è riuscita ad esibirsi. Dopo dieci giorni di condivisione con il maltempo, Futura rinvia proprio l'ultimo grande evento a domenica prossima (alle 21,30). Formatosi nel 1993, nel 2006 il gruppo fiorentino con la raccolta "Fuori Orario" ha ricevuto un ottimo riscontro: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di "Erriquez" Greppi ha pubblicato l'undicesimo album, "L'improbabile", con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo. Conclusa Futura Festival, gli organizzatori, in primis il direttore artistico Gino Troli, esprimono soddisfazione per questa seconda edizione di successo che ha visto la partecipazione di 120 ospiti e quasi 100 appuntamenti. Tra gli incontri molto apprezzati, i laboratori per grandi e piccoli, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e da Unicam. Ogni giorno decine di bambini e adulti hanno partecipato, con interesse, alle attività alla scoperta della fisica e della chimica. Marshmallow, perline, pennarelli, pezzi di cartone, bottiglie e bicchieri di carta si sono trasformati da semplici oggetti del quotidiano a preziosi strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

05/08/2014

Futura Festival chiude la seconda edizione, ma le mostre proseguiranno per tutta l'estate --> Futura Festival chiude la seconda edizione, ma le mostre proseguiranno per tutta l'estate Dopo dieci giorni, 120 ospiti, 80 eventi, Futura Festival chiude la seconda edizione e dà appuntamento al 2015. La storia del Rossini esposta nell'auditorium di San Francesco e la mostra 'Arte e Cibo' nella Chiesa di Sant'Agostino proseguiranno, invece, per tutta l'estate. Va in archivio un anno del Festival che ha consolidato la sua identità di riferimento culturale del pensiero con ben quattro ospiti internazionali di grande richiamo e profondità intellettuale. Da Bauman ad Augè, da Ritzer a De Kerckhove, per la prima volta nelle Marche il grande sapere mondiale è arrivato alla portata di tutti. Soddisfatti gli organizzatori, dal direttore artistico Gino Troli, al presidente dei Tdc Rosetta Martellini e quanti hanno collaborato per la riuscita della kermesse (oltre 90 i componenti dello staff). Ma se gli incontri di Futura danno appuntamento al prossimo anno, a continuare per tutta l'estate sono le due mostre ospitate a Civitanova Alta. Prosegue fino al 31 agosto "Visioni da un futuro passato". Il percorso espositivo visitabile nell'auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Tutto materiale proveniente dagli archivi del teatro Rossini, catalogato per l'occasione ed esposto assieme al primo proiettore del teatro, vera chicca, apprezzata anche dai grandi nomi del cinema ospiti a Futura, da Paolo Virzì a Micaela Ramazzotti e Marco Giallini. All'interno anche alcuni personaggi ricreati in maniera del tutto verosimile, pezzi autentici provenienti dagli Studios in collaborazione con l'associazione Galaxy di Vicenza. La mostra è aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle ore 18 alle 23. Ingresso gratuito. Prosegue invece fino al 2 novembre l'esposizione "Arte e cibo" organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant'Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini. Un percorso nella trattazione del cibo nell'arte. La mostra, curata da Enrica Bruni e Stefano Papetti, rimane aperta fino al 31 agosto sabato e domenica dalle ore 18 alle 23 e nel mese di settembre sabato e domenica dalle ore 17 alle ore 20. Ingresso ? 3,00; gratuito ai diversamente abili, giornalisti con tesserino, da 0 a 18 anni. È permesso l'ingresso con i cani a guinzaglio e con kit igienico. Visite guidate su prenotazione per gruppi non inferiori a 10 persone. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 04/08/2014 pubblicato sul giornale del 05/08/2014 - 26 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di civitanova marche, cultura, estate, futura festival, mostra. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/798 Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

civitanovalive.it

04/08/2014

FUTURA FESTIVAL 2014, UN'EDIZIONE DI SUCCESSO. SODDISFATTI GLI ORGANIZZATORI Sei in > Home / attualità, cultura / FUTURA FESTIVAL 2014, UN'EDIZIONE DI SUCCESSO. SODDISFATTI GLI ORGANIZZATORI lunedì 4 agosto 2014 FUTURA FESTIVAL 2014, UN'EDIZIONE DI SUCCESSO. SODDISFATTI GLI ORGANIZZATORI Molto apprezzati anche i laboratori Conclusa Futura Festival, gli organizzatori, in primis il direttore artistico Gino Troli, esprimono soddisfazione per questa seconda edizione di successo che ha visto la partecipazione di 120 ospiti e quasi 100 appuntamenti. Tra gli incontri molto apprezzati, i laboratori per grandi e piccoli, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e da Unicam. Ogni giorno decine di bambini e adulti hanno partecipato, con interesse, alle attività alla scoperta della fisica e della chimica. Marshmallow, perline, pennarelli, pezzi di cartone, bottiglie e bicchieri di carta si sono trasformati da semplici oggetti del quotidiano a preziosi strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Vivere Civitanova

05/08/2014

La pioggia ferma l'ultimo evento di Futura: rinviato il concerto della Bandabardò --> La pioggia ferma l'ultimo evento di Futura: rinviato il concerto della Bandabardò La pioggia battente questa volta ha avuto la meglio e la Bandabardò non è riuscita ad esibirsi. Dopo dieci giorni di condivisione con il maltempo, Futura rinvia proprio l'ultimo grande evento, a data da destinarsi. Formatosi nel 1993, nel 2006 il gruppo fiorentino con la raccolta "Fuori Orario" ha ricevuto un ottimo riscontro: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di "Erriquez" Greppi ha pubblicato l'undicesimo album, "L'improbabile", con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo. Conclusa Futura Festival, gli organizzatori, in primis il direttore artistico Gino Troli, esprimono soddisfazione per questa seconda edizione di successo che ha visto la partecipazione di 120 ospiti e quasi 100 appuntamenti. Tra gli incontri molto apprezzati, i laboratori per grandi e piccoli, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e da Unicam. Ogni giorno decine di bambini e adulti hanno partecipato, con interesse, alle attività alla scoperta della fisica e della chimica. Marshmallow, perline, pennarelli, pezzi di cartone, bottiglie e bicchieri di carta si sono trasformati da semplici oggetti del quotidiano a preziosi strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche. --> da Futura Festival Tweet Questo è un comunicato stampa inviato il 04/08/2014 pubblicato sul giornale del 05/08/2014 - 27 letture - 0 commenti In questo articolo si parla di bandabardò, civitanova marche, futura festival, pioggia, rinviato, spettacoli. L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/8ad Rilasciato con licenza Creative Commons. Maggiori info: vivere.biz/gkW

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

L'Indiscreto

06/08/2014

Futura, rinviato a domenica 10 agosto il concerto della Bandabardò Futura, rinviato a domenica 10 agosto il concerto della Bandabardò Dettagli Pubblicato Mercoledì, 06 Agosto 2014 17:30 Visite: 51 CIVITANOVA - La pioggia battente questa volta ha avuto la meglio e la Bandabardò non è riuscita ad esibirsi. Dopo dieci giorni di condivisione con il maltempo, Futura rinvia proprio l?ultimo grande evento, a domenica 10 agosto, sempre in piazza XX Settembre alle 21.30 con ingresso libero. Formatosi nel 1993, nel 2006 il gruppo fiorentino con la raccolta "Fuori Orario" ha ricevuto un ottimo riscontro: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di "Erriquez" Greppi ha pubblicato l?undicesimo album, "L?improbabile", con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo. Conclusa Futura Festival, gli organizzatori, in primis il direttore artistico Gino Troli, esprimono soddisfazione per questa seconda edizione di successo che ha visto la partecipazione di 120 ospiti e quasi 100 appuntamenti. Tra gli incontri molto apprezzati, i laboratori per grandi e piccoli, curati dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno e da Unicam. Ogni giorno decine di bambini e adulti hanno partecipato, con interesse, alle attività alla scoperta della fisica e della chimica. Marshmallow, perline, pennarelli, pezzi di cartone, bottiglie e bicchieri di carta si sono trasformati da semplici oggetti del quotidiano a preziosi strumenti di laboratorio in grado di spiegare complesse leggi scientifiche.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Cronache Maceratesi.it

09/08/2014

dopo il rinvio causa pioggia" rel="bookmark"> Bandabardò in concerto dopo il rinvio causa pioggia Bandabardò in concerto dopo il rinvio causa pioggia CIVITANOVA - Domani (domenica 10 agosto) alle 21.30 in piazza XX settembre l'evento conclusivo del Futura Festival, saltato domenica scorsa per il maltempo. Aperte le due mostre nella città alta sabato 9 agosto 2014 - Ore 16:17 - caricamento letture dopo il rinvio causa pioggia' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/09/bandabardo-in-concerto-dopo-il-rinvio-causa-pioggia/560293/' displayText='facebook'> dopo il rinvio causa pioggia' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/09/bandabardo-in-concerto-dopo-il-rinvio-causa-pioggia/560293/' displayText='twitter'> dopo il rinvio causa pioggia' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/09/bandabardo-in-concerto-dopo-il-rinvio-causa-pioggia/560293/' displayText='email'> dopo il rinvio causa pioggia' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/09/bandabardo-in-concerto-dopo-il-rinvio-causa-pioggia/560293/' displayText='plusone'> dopo il rinvio causa pioggia' st_url='http://www.cronachemaceratesi.it/2014/08/09/bandabardo-in-concerto-dopo-il-rinvio-causa-pioggia/560293/' displayText='pinterest'> Domenica alle 21.30 arriva in piazza la Bandabardò Questa volta non ci sarà la pioggia a rovinare la festa. Dopo il rinvio di domenica scorsa, domani arriva a Civitanova la Bandabardò. La band fiorentina che chiude il programma di Futura Festival si esibirà in piazza XX Settembre, alle 21.30 ad ingresso gratuito. Il concerto è una delle tappe dell' "Improbabile tour". Il gruppo, formatosi nel 1993, ha ricevuto un buon successo con la raccolta "Fuori Orario" nel 2006: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di "Erriquez" Greppi ha pubblicato l'undicesimo album, "L'improbabile", con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo. Il concerto, inserito nel programma di Futura Festival, come ultimo evento della seconda edizione, è realizzato in collaborazione con il Comune di Civitanova. La mostra Arte e cibo nella Chiesa di Sant'Agostino a Civitanova Alta Nella giornata di domani sono aperte anche le due mostre allestite a Civitanova Alta: "Visioni da un futuro passato" e "Arte e cibo". La prima visitabile nell'auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Apertura dalle 18 alle 23, ingresso gratuito. Stesso orario per l'esposizione "Arte e cibo" organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant'Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini: un percorso nella trattazione del cibo nell'arte. Ingresso 3 euro. Le due mostre sono eccezionalmente aperte anche nelle giornate del 15 e del 18 agosto (festa del Patrono) e, nella giornata dei festeggiamenti di San Marone, ad ingresso gratuito.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


Data:

Il Mascalzone.it

09/08/2014

Domani è il giorno della Bandabardò Domani è il giorno della Bandabardò Posted By Redazione On 9 agosto 2014 @ 15:23 In Cultura e Spettacoli | Comments Disabled Ultimo evento del programma di Futura. Appuntamento in piazza XX Settembre alle 21.30, ingresso gratuito. Aperte le mostre a Civitanova Alta Civitanova 09/08/2014 È arrivato il giorno della Bandabardò. Dopo il rinvio di domenica scorsa, a causa della forte pioggia che in serata si è abbattuta su Civitanova, la band fiorentina si esibisce domani (10 agosto) in piazza XX Settembre, alle 21.30. Formatosi nel 1993, il gruppo ha ricevuto un buon successo con la raccolta "Fuori Orario" nel 2006: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di "Erriquez" Greppi ha pubblicato l'undicesimo album, "L'improbabile", con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo. Il concerto, inserito nel programma di Futura Festival, come ultimo evento della seconda edizione, è realizzato in collaborazione con il Comune di Civitanova. L'ingresso è gratuito. Nella giornata di domani sono aperte anche le due mostre allestite a Civitanova Alta: "Visioni da un futuro passato" e "Arte e cibo". La prima visitabile nell'auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Apertura dalle 18 alle 23, ingresso gratuito. Stesso orario per l'esposizione "Arte e cibo" organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant'Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini: un percorso nella trattazione del cibo nell'arte. Ingresso 3 euro. Le due mostre sono eccezionalmente aperte anche nelle giornate del 15 e del 18 agosto (festa del Patrono) e, nella giornata dei festeggiamenti di San Marone, sono entrambi ad ingresso gratuito. Article printed from Il Mascalzone - San Benedetto del Tronto - l'informazione della riviera adriatica a portata di mouse: http://www.ilmascalzone.it URL to article: http://www.ilmascalzone.it/2014/08/domani-e-il-giorno-della-bandabardo/ Click here to print. Copyright © 2008 Il Mascalzone - l'informazione a portata di mouse. All rights reserved.

PRESSToday (carlo@essercicomunicazione.it)

1

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.


» CHIUSURA CON IL BOTTO PER LA SECONDA EDIZIO...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www....

Top civitanovalive@libero.it home attualità cronaca cultura economia famiglie giovani News dalla Regione politica regione sport Contattaci Flash Feed Scroll Reader Google News Italia Sei in > Home / Punti di vista, cultura / CHIUSURA CON IL BOTTO PER LA SECONDA EDIZIONE DI FUTURA FESTIVAL martedì 12 agosto 2014

CHIUSURA CON IL BOTTO PER LA SECONDA EDIZIONE DI FUTURA FESTIVAL Piazza XX Settembre stracolma di persone per la Bandabardò corona il successo del Festival di Gino Troli. Ora progetti su Dante e Annibal Caro per il 2015 Share/Bookmark image158Futura diventerà un campus per studenti e per il terzo anno, in occasione dell’anniversario di nascita del padre della lingua italiana, sarà Dante, uno dei protagonisti dell’edizione 2015. Alcune anticipazioni sono state annunciate questa mattina, nel corso della conferenza stampa di chiusura della seconda edizione del Festival, che proprio quest’anno ha trovato un'identità forte, gettando i semi di collaborazioni importanti e durature, come quella col Festival di Scienza e Flosofia di Foligno. Un bilancio positivo per gli organizzatori: il direttore artistico Gino Troli, la presidente dei TdC Rosetta Martellini, il sindaco Tommaso Corvatta e l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi. Soddisfazione espressa sia per le presenze che per l’adesione al progetto culturale, per i nomi degli ospiti che per l’età degli spettatori, un pubblico eterogeneo che in proporzione è aumentato nella fascia dei giovanissimi (apprezzati i laboratori con i bambini) e dei giovani adulti. "È la cultura alta che esce da Palazzo e si incontra con la gente spiega il sindaco Corvatta abbiamo appena cominciato a cambiare Civitanova. Il Festival è un trampolino di lancio per tante attività e collaborazioni che stanno crescendo e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo evento". Si sofferma sulle novità introdotte in questa edizione la presidente dei TdC Rosetta Martellini: "la parte scientifica grazie anche alla collaborazione con il Festival di Foligno ha segnato un’identità di Futura, quella laboratoriale, molto apprezzata dalle scuole e dai bambini. Un vanto e un orgoglio è poi aver permesso l’accessibilità al Festival ai portatori di handicap e ai disabili. Un’idea che è stata apprezzata e verrà copiata anche da Bergamo, siamo gli unici nelle Marche a farlo e uno dei pochi in Italia. Un’altra novità che vorremmo poi potenziare è quella degli Aperifestival, un modo per stimolare la curiosità e approfondire in modo informale gli interventi degli ospiti che verranno".

1 di 4

14/08/14 16:00


» CHIUSURA CON IL BOTTO PER LA SECONDA EDIZIO...

http://red.presstoday.com/pt_pdf.php?pid=1441&url=http://www....

Numerose le anticipazioni date dal direttore artistico, Gino Troli: "Ci sono le premesse per delineare al meglio l’identità di Futura e abbiamo posto le basi per il prossimo triennio. È piaciuta l’idea di spostare quasi tutti gli appuntamenti a Civitanova Alta. Questa città per vivacità culturale rappresenta un unicum in tutte le Marche, non esiste alcun paragone con nessun altro posto. Ora l’obiettivo è quello di attirare giovani studenti per seminari, corsi di aggiornamento e tutto questo nella prossima edizione ci sarà. Inoltre anticipo già che per l’anniversario della nascita di Dante ospiteremo studiosi internazionali. Ci sarà, inoltre, una sezione dedicata ad Annibal Caro e un grandissimo regista". Si stimano superiori a 20mila le presenze nei 10 giorni di incontri e spettacoli e a tirare le somme è l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi: "abbiamo avuto numeri importanti anche di fronte a proposte impegnative e culturalmente elevate, credo che siamo di fronte ad un evento straordinario anche in relazione al bacino di utenza, segnale che quel progetto culturale che avevamo all’inizio si è rivelato vincente". Confermata la spesa del Festival, meno di 200mila euro. Circa il 50% è stato coperto da contributi esterni, tra cui l'official sponsor Gleam Bijoux. Per tutto il mese di agosto restano allestite le due mostre, a Civitanova Alta: "Visioni da un futuro passato" e "Arte e cibo" (chiusura il 2 novembre). Share/Bookmark

Lascia un commento I commenti non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile. E' indispensabile identificarsi con nome, cognome ed email. In alternativa i commenti non saranno pubblicati. * Campi obbligatori Nome *

Indirizzo e-mail *

Inserisci

LE MARCHE NON TI ABBANDONANO MAI

2 di 4

14/08/14 16:00


TV E RADIO LOCALI

Carlo Scheggia - responsabile comunicazione istituzionale - 3398775717 - carlo@essercicomunicazione.it Teatri di Civitanova - Azienda Speciale Servizi Cultura e Spettacolo | Via B. Buozzi 1 - 62012 Civitanova Marche email: info@teatridicivitanova.com | www.tdci.it | Tel +39.0733.812936 | Fax +39.0733.811536

Futura Festival web 2014  

Rassegna stampa web della seconda edizione di Futura Festival, Civitanova Marche (25 luglio - 3 agosto 2014). Direzione artistica Gino Troli...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you