Issuu on Google+

19 APRILE 2013 • A cura di SPM Publicità • Supplemento al numero odierno de La Provincia

SPECIALE SPOSI

3

PROSSIMA USCITA: Ottobre 2013

FOTOROTA STUDIO


II SPECIALE

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità

La vostra scelta dovrà cadere su quel vestito che vi farà sentire meravigliose

Qualcosa di più. In via Carlo Cattaneo, 65 a Lecco

L'abito da sposa, un sogno che si realizza La domanda “Come sarà il mio abito da sposa?”, è ricorrente sin da quando una è ancora bambina. Si tratta di una sorta di tormentone che può diventare un vero problema se non si hanno le idee chiare. L’abito da sposa è un tassello fondamentale del matrimonio, è quello che fa sentire la donna protagonista di quel favoloso evento, regina per un giorno. La scelta dell'abito da sposa è quindi uno dei primi pensieri di una donna dal momento in cui prende la decisione di sposarsi. E se crescendo i sogni si ridimensionano, e si passa dal desiderio di bambina di un velo lungo dieci metri ad uno che a malapena arriva a due, dall'ideale di viaggiare su una carrozza trainata da cavalli bianchi ad un arrivo sul luogo della cerimonia magari in Smart... rimane comunque sempre il dubbio di come dovrà essere fatto il vestito più importante della vita. Qualche e consiglio o perr la a scelta Le possibilità di scelta per un abito da sposa sono innumerevoli. Romantico o austero? Bianco o colorato? Lungo o corto? Vaporoso o sobrio? Con velo o senza? Classico o eccentrico? In organza, tulle, georgette, mikado, raso, shantung, taffettè o velluto? Di abiti da sposa ce ne sono tanti e il primo consiglio è quello di... provarne tanti. Anzitut-

to vi divertirete, inoltre considerate che vestiti del genere non ne avete indossati in precedenza, come potreste quindi mai immaginarvi sotto veli e veli di organza? Come fate a sapere come vi sta addosso un abito vaporoso bianco? Vi consigliamo di non partire con un'idea predefinita, ma di individuare lo stile del vostro abito da sposa solo dopo alcune prove: magari, convinte di stare bene solo con vestiti semplici e lisci, stupirete voi stesse scoprendovi bellissime con un abito romantico in tulle! Ricordatevi che è il vostro giorno, quindi la parola d'ordine è osare, coronare il vostro sogno di bambine anche se oggi siete adulte e con la testa sulle spalle, senza però mai dimenticare stile e buon gusto. La vostra scelta alla fine dovrà ricadere solo su quel vestito che vi farà sentire meravigliose, vi farà irraggiare luce, risaltare quello che c'è di più bello in voi, valorizzare la vostra figura! Per quel che riguarda il modello, è molto difficile dispensare consigli in quanto, come abbiamo detto prima, gli abiti da sposa sono molti e la scelta deve ricadere su quello che più di tutti sentirete vostro. Ad aiutarvi, ci sono però delle regole di massima da seguire, che possono dipendere ad esempio dal luogo in cui ci si svolge il rito, dalla stagione, dall'età della sposa.

Oggetti unici e consigli per le nozze

FOTOROTA STUDIO

“Qualcosa di più” è un negozio che vende oggetti molto particolari e di grande fascino. Potete trovare oggettistica per la casa, arredamento etnico, idee regalo, cinture, bracciali e tante altre cose che si caratterizzano per la loro unicità. Dietro infatti c’è una ricerca puntigliosa attraverso i piccoli fornitori di tutta Italia. A partire da tutto questo, “Qualcosa di più” offre la possibilità di trovare bomboniere uniche, fatte a mano e personalizzabili, ma ha anche la competenza per organizzare un intero matrimonio. “Ho una grande esperienza come wedding planner – ci dice la responsabile Evelyn Denise Pellicer - per cui a “Qualcosa di più” siamo in grado di

organizzare un matrimonio dall’inizio alla fine o part time. Spesso, infatti, le coppie di futuri sposi cercano qualcuno che dia loro consigli e noi siamo a completa disposizione”. E non esiste il problema dei prezzi troppo alti per l’organizzazione di un matrimonio. “Una brava organizzatrice – continua Evelyn – fa in modo che i suoi clienti spendano meno. E noi, grazie anche al negozio, possiamo arrivare direttamente ai produttori. Dunque, quello dei costi non può essere un deterrente. Io, poi, ho grande passione e tanta pazienza, per cui sono pronta a consigliare ed aiutare i promessi sposi”. “Qualcosa di più” vi aspetta in via Carlo Cattaneo, 65, a Lecco.


III

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPECIALE

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità

Salone Aldo Coppola. Si distingue per il metodo di lavoro, la tecnica e la professionalità

Nuovissima stagione per l’atelier di Piazza Cermenati a Lecco Le acconciature per la sposa

Testimonial Madalina Ghenea. Foto Oliviero Toscani.

Grande attenzione per un lavoro personalizzato Il Salone Aldo Coppola a Lecco, vive una nuova, brillante stagione grazie alla stilista Laura Galli, che da due mesi ha impresso una rinnovata e personalissima impronta. Legata alla scuola del grande maestro, Laura Galli ha lavorato per molti anni nell’Atelier Aldo Coppola, all’ottavo piano della Rinascente a Milano, ed ora è approdata a Lecco. Laura ha le idee chiare sul suo lavoro e sull’impronta che vuole dare al-

l’Atelier lecchese: “ Ci distingue il metodo di lavoro, la tecnica e la professionalità acquisita grazie alla scuola del maestro Aldo Coppola”. In quest’ottica è impostato il lavoro e la puntuale attenzione per le clienti. “Siamo per la massima cura del capello; non vogliamo andare contro natura, ma cerchiamo di personalizzare ogni tipo di lavoro. Dal taglio, alle pieghe, ai colori, allo shatush, noi seguiamo le tendenze, ma non ci

appiattiamo sulle mode del momento. Ogni intervento è personalizzato. Rispetto al classico parrucchiere, noi forniamo un servizio che dura nel tempo”. Anche Melissa, il braccio destro di Laura, è fortemente convinta del grande salto di qualità che il Salone ha saputo fare. “Ormai – ci dice Melissa – sono in questo atelier da quattro anni e ne ho vissuto la storia. Ho sempre creduto nelle sue potenzialità ed ora con Laura, la

nuova stilista, abbiamo compiuto un grosso passo avanti. E’ molto brava e merita davvero di essere conosciuta. Sono sicura che tutte le clienti che entreranno da noi vivranno una bellissima esperienza.”. Il valore aggiunto dell’Atelier di Piazza Cermenati a Lecco è proprio il maestro Aldo Coppola, che è il vero punto di riferimento sia per il lavoro di tutti i giorni sia per l’aggiornamento continuo.

Senza pettinatura sembra che la sposa non sia completa, che le manchi qualcosa. Spesso è la pettinatura che fa la sposa, tanto semplice e fondamentale è questo dettaglio secondo gli esperti di moda nuziale. Le opzioni sono tante e ogni giorno vengono integrate da novità, l’importante è che siano sempre in linea e formino una unità con il vestito da sposa. Per questo stilista ed hair

0341.288404

stylist dovrebbero sempre stare in contatto. L’Atelier Aldo Coppola a Lecco riserva grande attenzione alle future spose. Le seguiamo a trecentosessanta gradi, siamo a disposizione per tutte le prove necessarie al raggiungimento della scelta finale. Anche in questo caso è predominante la personalizzazione del lavoro in base a ciascuna cliente, ai suoi gusti ed alla sua personalità.


IV SPECIALE

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità

A&C. Una vera passione per Adriana Castagna, organizzare eventi

Un giorno unico da vivere con stile Adriana Castagna proviene da una lunga esperienza maturata nel campo dei matrimoni, nel quale opera da oltre venti anni; non ama però farsi chiamare wedding planner… Il mondo contemporaneo, ha portato cambiamenti nei rapporti interpersonali e nel modo di organizzare la vita quotidiana, alcune parole cambiano il significato ma lo stile e l’etichetta nuziale non lasciano il posto nemmeno alle più recenti novità. Per Adriana Castagna organizzare eventi è una vera e propria passione, per questo ha fatto tesoro della sua lunga esperienza, ricca di aspetti tecnici ma soprattutto di passione, per riversarla nella sua attuale attività, nella società A&C. “Il mio scopo - sottolinea Adriana - è quello di creare con gli sposi progetti personalizzati, studiati e disegnati, ricercando la cura del dettaglio. Il segreto penso sia quello di non accontentarsi mai, di non cadere nella ripetitività, di considerare ogni evento come unico e

dunque di progettarlo in modo esclusivo. Sono sempre attenta a consigliare ed accostare l’elemento giusto, semplice, essenziale, minimalista ma anche più trendy, come richiede la tradizione. Il mio desiderio è quello di rendere assolutamente tranquilli…e rilassati gli sposi moderni, che si trovano ogni volta ad affrontare e risolvere una gamma incredibile di problemi e diversi quesiti sull’organizzazione del loro cerimoniale di nozze. Per questo sono sempre presente il giorno del matrimonio ma con grande discrezione. Sono a disposizione per superare gli eventuali piccoli problemi, a supporto del buon esito della cerimonia, ma senza uscire dalle righe, perché in quel giorno i protagonisti sono gli sposi”.

Che e cambiamentii sono o avvenuti,, in questii ultimii anni,, nell’organizzazione e dii un n giorno o dii nozze? “In questi ultimi anni le esigenze sono ovviamente cambiate e anche

per chi organizza matrimoni o eventi in generale l’aggiornamento è alla base di ogni risultato. Per organizzare un evento devi conoscere davvero e amare una serie infinita di aspetti fondamentali: dalla cucina ai tessuti, dai fiori alle partecipazioni sino alla musica. Ecco perché ritengo molto importante collaborare con i fioristi, gli chef e tutti gli operatori del settore per poter dare sempre di più ai miei clienti. Senza questa passione e questo desiderio di conoscere sarebbe difficile essere aggiornati su tutte le continue innovazioni, che oggi sono indispensabili per chi fa il mio mestiere”.

Quall è ill filo o conduttore e dii un n matrimonio? “Il filo conduttore per il matrimonio può essere il colore, anche se per definizione il colore della sposa è il bianco, sempre elegante ed essenziale. In un giorno così importante niente deve essere lasciato al caso, tutto va programmato con rigore: le varietà delle proposte, le diverse possibilità di abbinamento, la gamma dei colori e delle forme rendono unico il risultato. Quel giorno deve rispecchiare lo stile, la personalità degli sposi. Nell’aria si deve sentire una fragranza, una sensazione di festa, quei suoni e quei profumi… che rappresentano al meglio il gusto dei due protagonisti”. Come e sii convive e con n la a crisii economica a dii questo o periodo? “Anch’io come tante persone ho risentito della crisi e non posso dire di lavorare meno di dodici ore al giorno e a volte non basta. Purtroppo i mancati pagamenti di alcuni eventi aziendali hanno generato non poche difficoltà che si devono superare giorno dopo giorno, l’importante è crederci sempre”.


V

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPECIALE

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità

Fotorota Studio. Realizza servizi foto e video per le vostre nozze in Italia ed all'estero

Da oltre 40 anni esegue fotoreportage per matrimoni Sono stati trenta i partecipanti al corso

FOTOROTA STUDIO

Fotorota Studio opera nel settore matrimoni da oltre 40 anni con una consolidata esperienza. Offre a tutte le coppie di futuri sposi un vasto campionario con proposte per decine di soluzioni relative sia all'album sia al video di matrimonio. Luigi Rota e il team di fotografi e video operatori qualificati dello studio, vi accoglieranno con la massima cortesia per mostrarvi le novità e le promozioni per il 2013-2014, da poco

presentate nelle fiere di settore. Lo studio da anni esegue servizi foto e video in tutta Italia ed all'estero e vanta una consolidata collaborazione con le più importanti riviste del settore come Vogue, Elle, White, con quotate agenzie di wedding planner e con le location più prestigiose. Uno dei valori aggiunti del Fotorota Studio è la continua ricerca ed evoluzione nei confronti del fotoreportage di matrimoni; una ricerca sempre

più raffinata, per catturare gli istanti più belli da ricordare con immagini uniche sempre diverse ed emozionanti. Il matrimonio viene documentato in modo spontaneo e discreto; la presenza del fotografo c'è ma non si vede. Lo studio fa parte delle più prestigiose associazioni di fotografi di matrimonio in Italia e nel resto del modo quali: WPJA wedding photojournalist, Best of wedding photography, WPPI U.S.A., NPS

Nikon Service, Tau Visul e molte altre. Per visionare i nostri recenti lavori è possibile accedere al nuovo sito www.fotorotastudio.it collegato ai blog ed a diversi altri link dello studio . E possibile fissare un appuntamento presso lo show room di Lecco, in via Risorgimento, 48, o inviare una mail per richieste di preventivo ed informazioni a info@fotorota. com o contattare telefonicamente lo Studio allo 0341.283577.

Workshop per fotografi di matrimonio a Lecco Si è tenuto a Lecco, il 6/ 7 aprile, uno dei workshop sulla fotografia di matrimonio per fotografi professionisti, tenuto dal fotografo Luigi Rota e organizzato da Fotorota Studio. Luigi, docente Nikon School, tiene, da diversi anni, corsi e workshop in tutta Italia rivolti a fotoamatori, fotoclub, associazioni fotografiche e professionisti. L'idea di organizzare in provincia di Lecco questo

corso, è nata per sfruttare al meglio la bellezza delle nostre zone. Sono stati 30 i partecipanti che hanno frequentato il corso. Il sabato sono state scattate migliaia di fotografie; la domenica si è passati alla post-produzione e all'uso di software professionali. Per informazioni e per altre date ed eventi contattare Luigi Rota, info@fotorota.com www.fotorotastudio.


VI SPECIALE

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità

Dalla scelta della data alla location, dagli inviti ai fiori tutto è importante

Alcuni consigli utili per il matrimonio Ecco qualche sintetico consiglio per organizzare il matrimonio ideale, le indicazioni per affrontare giorno dopo giorno l'organizzazione delle tue nozze. Come e scegliere e la a data Tra le tante scelte da fare per sposarsi, una fondamentale è quella del giorno del matrimonio e del mese. Ovviamente, il primo fattore ad influire nella scelta sarà quello dettato dal cuore: se siete persone che amano la bella stagione, che hanno bisogno del sole e del caldo per risvegliare i propri sensi e dare il meglio di sé, sceglierete sicuramente la vostra data tra i mesi di aprile e settembre. Se invece amate le romantiche atmosfere dell’autunno e dell’inverno, se il freddo non vi fa paura e la neve vi affascina, sceglierete il vostro giorno tra i mesi di ottobre e marzo. Non sempre si potrà però ascoltare il solo istinto: altre variabili entreranno in gioco nella vostra scelta del giorno del matrimonio, prima tra queste la disponibilità del luogo dove celebrare la cerimonia e di quello dove si svolgerà il ricevimento di matrimonio. E ovviamente ad ottobre sarà sicuramente più probabile trovare disponibile la chiesa amata sin da bambini che a giugno. Si deve anche tenere presente il viaggio di nozze e il clima del luogo dove si deciderà di andare. Galateo o dell matrimonio Qualunque sia il rito scelto, il tono del matrimonio, lo stile della cerimonia, del ricevimento e del cate-

Il ricevimento di matrimonio

Un momento conviviale che va preparato con cura FOTOROTA STUDIO

ring, i costi da affrontare per organizzare il giorno delle nozze saranno molto elevati. In passato, sin dall'epoca romana, un matrimonio era un'occasione per dar sfoggio della propria ricchezza, e questo desiderio di lusso e fasto portava spesso le famiglie a riempirsi di debiti e quindi alla rovina. Nel corso della storia, in più di un'occasione, furono quindi emanati dei decreti per porre dei limiti a questi sprechi.

Ancora oggi molti matrimoni vengono fatti in quest'ottica, con fortune spese e con centinaia di invitati presenti solo per essere spettatori di rappresentazioni teatrali prive di sentimento: il buon gusto e il galateo sconsigliano gli eccessi, ogni scelta dovrà essere fatta con stile e raffinatezza ed adeguata al luogo dove si svolge il matrimonio, alla tipologia di ospiti presenti e alle possibilità economiche

degli sposi. Le famiglie della coppia contribuiscono quanto possono alle spese da affrontare. Il galateo del matrimonio specifica chiaramente quali sono le spese che devono affrontare i genitori della futura sposa e del futuro sposo, in realtà oggi al di là del galateo del matrimonio, dati i costi eccessivi soprattutto per l'acquisto della casa, spesso le due famiglie dividono equamente tutte le spese.

Il ricevimento di matrimonio è parte integrante della cerimonia ed è un momento conviviale importante. Il matrimonio infatti, non potrà dirsi concluso senza il rito della condivisione del pasto. Il luogo del ricevimento di matrimonio dovrà rispecchiare lo stile, il tono e l'atmosfera che avrete dato alle nozze, in armonia quindi con la cerimonia, i fiori, l'abito da sposa e l'abito da sposo indossati. Al contrario di altre decisioni, la scelta del

luogo del ricevimento è influenzata anche da altri fattori. Stabilito il budget, infatti, è necessario considerare la distanza dal luogo della cerimonia. Il consiglio è di non allontanarsi troppo dal luogo dove si svolge il rito del matrimonio. Per quanto riguarda il numero degli invitati, questo impatterà anzitutto il budget a disposizione per persona, e poi la grandezza del posto che si sceglierà.


VII

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPECIALE

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità

La lista di nozze. Consigli su come prepararla al meglio

Tante possibilità per vivere un sogno Uno degli aspetti più delicati di un matrimonio è la lista delle nozze. Lo è per mille motivi ed è per questo che va fatta con criterio ma anche lasciandosi andare a qualche sfizio. La lista di nozze, infatti, sta diventando sempre più l'occasione per realizzare un sogno. Proprio per questo è ormai di regola personalizzarla come meglio si crede, senza esitazioni: non solo porcellane e argenterie, ma anche pezzi d'antiquariato, libri, mobili da giardino, viaggi, articoli per i propri hobby, tutto, pur di farvi felici. È bene che la lista di nozze sia depositata in negozi specializzati, dove l'assortimento è molto ampio: casalinghi e articoli da regalo, elettrodomestici e televisori high tech, arredamento e tutto quello che voi desiderate. È bene inoltre chiedere al negozio scelto la possibilità di avere pubblicata la propria lista di nozze online, in modo da permettere anche ad amici e parenti lontani di accedervi. Avere a vostra di-

sposizione una lista di nozze online vi permette inoltre di evitare doppioni e di avere la situazione costantemente aggiornata così da poter ringraziare in tempo reale i donatori ed eventualmente rimpiazzare gli oggetti già acquistati che lasciano scoperte alcune fasce di prezzo. Quando si sceglie il negozio dove depositare la lista, è meglio chiarire subito le modalità e il luogo di consegna: regalo per regalo nella casa della sposa, tutti i regali il giorno dopo le nozze nella casa dei genitori di lei o di lui, oppure al ritorno dal viaggio di nozze nella casa degli sposi. Informarsi anche se la consegna è gratuita, come spesso avviene se effettuata nella stessa città o in un raggio di cinquanta chilometri, o, se è a carico degli sposi, a quanto ammonta. Chi si sposa invece dopo una convivenza (e sono sempre di più le coppie che seguono questo percorso) è già in possesso di molti degli articoli che si inseriscono in lista

nozze. In questo caso, la scelta del regalo ricade spesso sul finanziamento del viaggio, che viene prenotato in un'agenzia disponibile a ricevere il pagamento delle quote da parte di amici e parenti e a pubblicare il viaggio su Internet: il regalo verrà quindi suddiviso in “tappe virtuali”(una notte in albergo, un'immersione, un mazzo di rose di benvenuto, un massaggio) con il relativo costo. Ciò renderà gli invitati partecipi e non più asettici donatori di una quota. Può essere un'idea carina ed un gesto di gratitudine da parte degli sposi mandare a ciascun donatore una cartolina proprio dal posto che ha regalato. Con la pubblicazione del viaggio su Internet, è inoltre possibile ricevere il pagamento delle quote di amici e parenti sul conto corrente degli sposi, per poi saldare in un'unica soluzione l'agenzia di viaggi. Le varianti della lista di nozze sono però moltissime ed è questa una delle sue caratteristiche più interessanti e curiose. Leggendo una lista di nozze si può infatti cogliere il carattere della coppia, comprendere le sue passioni, perfino tracciarne la personalità. Le liste nozze si modellano realmente sul carattere della coppia: una coppia eclettica e fantasiosa può costruirsi una lista di nozze pezzetto per pezzetto, aggiungendo agli articoli di uso comune per la cucina, ai piccoli elettrodomestici, ai pezzi in argento, ai soprammobili, anche il viaggio, oggetti d'arte, libri o, generosamente, quote da devolvere in beneficenza. Come? Creandosi una lista di nozze on line su internet, che riunisca tutti questi oggetti, che saranno scelti dagli invitati e pagati direttamente sul conto corrente degli sposi, che poi provvederanno ad acquistarli direttamente.

Storia e tradizioni

Le origini della lista di nozze Come per tanti altri aspetti dell'organizzazione del matrimonio, anche la lista nozze affonda le proprie radici nella cultura americana e arriva a noi solo tempo dopo. Questo utile sistema nasce all'inizio del novecento, appunto, negli Stati Uniti e si è diffuso in Italia agli inizi degli anni settanta, non senza generare reticenze e polemiche. Oggi la lista nozze è la modalità con cui gli sposi orientano gli invitati nella scelta dei regali a loro più graditi: fa risparmiare tempo, evita doppioni e risolve l'imbarazzo della scelta. A fronte di tan-

ta funzionalità, anche i più resistenti difensori del galateo si sono ormai adeguati alla comodità della lista, non solo consente di dare una concreta mano agli sposi e di far loro un regalo sicuramente desiderato, ma anche di far risparmiare tempo ed energia agli invitati. Per una lista nozze basta rispettare qualche semplice regola di bon ton: la lista nozze deve essere pronta prima dell'invio delle partecipazioni di matrimonio con almeno due mesi d'anticipo sul giorno del matrimonio, evitando però di inserire nell'invito qualsiasi

esplicito riferimento ad essa. L'importante è inoltre avere oggetti e articoli che vadano a toccare la più ampia fascia di prezzo, non solo per permettere chiunque degli invitati di sentirsi a proprio agio nella scelta, ma per offrire a chi non è stato invitato al matrimonio il piacere di donare agli sposi un semplice pensiero di buon auspicio. Da quando ha fatto la sua prima comparsa, la lista di nozze si è evoluta e non poco, a voi la scelta di optare per una lista di nozze convenzionale o per una delle sue infinite varianti.


VIII SPECIALE

LA PROVINCIA

VENERDÌ 19 APRILE 2013

SPOSI

A cura di SPM Pubblicità


Speciale Sposi n°3