Issuu on Google+


8 11 12 14

Enzo Mugoni Tattoo d’autore Radiodistorta CD del mese

Sommario n. 10 ottobre 2007 14 8

James Blunt e Gloria Estefan

18 Nero Perverso Caso umano numero tre

21 Quattro chiacchere con... Pinuccio Vacca

22 Genesio 23 Cinema Le ragioni dell’aragosta

27 Guida ai locali Sassari, Alghero, Porto Torres, Castelsardo, Olbia

SEGNALI DI FUMO 4 6 6 9 9 10 15 16 16 19 24 25 26 30 30

Bar Oblio. Sassari Birrzeria. Sassari New Garden. Ossi Lallo Moto. Sassari Segnali WEB Pata Pizza. Alghero Bar Mirage. Osilo Progetto Sport. Sassari Triò. Sassari Chico Loco. Sassari Friends Cafè. Sassari Triò. Sassari Lady Domini. Sassari Il Muflone. Sassari Segnali WEB

23

SASSARI&HINTERLAND Anno XII - N. 10 Direttore Responsabile: Pasquale Secchi Capo Redattore: Marcella Marongiu Hanno collaborato: Paolo Pintus, Emanuela Ravot, Roberto Robbia, Frank M. Roche Editore: Marco Cau Pubblicità e grafica:

esse&acca

Predda Niedda str. 18 bis -  079.267.55.62 Stampa: Grafiche Ghiani - Monastir (CA) Pubblicazione registrata presso il Tribunale di Sassari al n° 324 del 8.7.1996. E’ vietato riprodurre disegni, foto e testi parzialmente e totalmente contenuti in questo numero del giornale.


4

Segnali di fumo dal Bar Oblio. Sassari.

12 Giugno, 21 Agosto. n carissimo abbraccio alla mia Anti: è stata una favola, un 27SeAprile, queste date ti ricordano qual- Upiccola Marcella, a Gabriele xsogno quello che ho passato con te… spero di non risvegliarmi mai. cosa sappi che fai sempre parte di me nonostante abbia preso una delusione… Ho dei momenti in cui mi manchi, sono stata una st… ma… amavo lui!

tutta la greffa dei giardini: vi voglio troppo bene, un bacio maialina.

x

cercata già una volta ma ti Tiseiho nascosta come un ricordo

che me lo fa a posta… Tu e la tua testa dura siete la mia cura, tante volte mi hai cantato queste parole! Scusa t.v.b.

Francesca Andrea e Matteo dallo zio Luca.

o sai che faccio ancora l’amore con lui pensando a te? Vorrei rifarlo con te… pensando a te. Tu si che mi coinvolgevi.

L

er la 5^ A delle Magistrali: graP zie per averci insegnato i valori dell’amicizia, la sincerità, siete unici come la peste del 700. Sheppy Ester e Naty.

Ettore di Li Punti: sei un porcodel Monte: anche se tra xne… in senso buono, tanto tanto xAngelo noi non c’è più niente ricorda che buono. By le tre porcelline. Facci

ci tengo ancora a te e che ti voglio veramente bene. Un bacio. By capricorno. se non stiamo insieme io Anche penso sempre a te, ti voglio un mondo di bene. By innamorata.

sapere. e Lara: siete due prof. troppo xLisa toghe, vi voglio un mondo di bene. di Ossi: mi vuoi ma PernonManuel mi meriti. Bacio chi sai tu. Nino: sei davvero il meglio della x vita, sei il fratello migliore del mondo, ora sono qua a servire il tuo

salutare tutti quelli che Vogliamo non ci conoscono. Un bacione ff che noia! Ele, Gra, Barbara e Ale. Baci baci U baci!! Luisella del Tre Stelle: grazie al nome sulla mia pelle… Ti adoro Ilaria. on capisco perché dopo tutto irko sei troppo speciale, ti xBar Oblio il piacere del mio caffè quello che mi hai fatto ti penso Mvoglio veramente bene. Un delle 10.00 è diventato sensuale N ancora… che senso ha? E ancora bacio tua cuginetta.

i ricordi quella sera in cantiere? Un be bello, a quando la prossima? Già hai capito chi sono scemo!

T

i ragazzi boni: ma che fine xtutti avete fatto?

grazie alla cameriera più sexy di Sassari. By un ammiratore. casa possibilmente gratis, Cerco altrimenti a poco prezzo! Chiamatemi al più presto. By una disperata.

continuo a scriverti cose che non meriti… Io ho creduto in te e mi dispiace che sia andata così ma non posso pensarti per sempre… uff basta, ti odio anzi vorrei odiarti ma non ce la faccio… ciao.


6

Segnali di fumo dalla Birrzeria. Sassari e dal New Garden. Ossi.

siamo Silvia e Ale da La er il mio amore: quanto sei Carla: muoviti a tornare, ora Ciao Fazenda! Qua ci sono Pasquale e Pbona, ogni minuto, ora, giorno, xriniziamo a divertirci come l’anno scorso, anche perché mi mancano P. troppo boni… ragazze è una cosa incredibile. Vi assicuriamo che se venite alla Fazenda vi conviene vestirvi con una canottiera. Un kiss8ttino. Ale & Silvia.

mese, penso a te e a quanto ti amo… Koala M. 28/11/06.

ara Carmela oggi abbiamo fatto 3 mesi e ti amo sempre più, baci a Pasqualino il tuo Lorò.

C

ciao amore sto in Birrzeria iao Pierangelo quanto sei sguxSLBV: e tu a calcetto… Un bacio grande Csciante. a domani. Un bè! upo non sta bevendo più. By er la bionda di Acqua & Sapone: LTissi. Pnon vengo per i campioncini ma nannarello: a te la fumi? By per i tuoi occhi! Sei impegnata? xDiana. Rispondi su prossimo numero di Gloria: ma è vero che ti sei Sassari & Hinterland. Alessandro. Permessa con Pasqualino? E Tore lo quei poveracci della squadra del hai mollato? ATuvalu soprattutto a Massimo: ci ntonio M. sei proprio senza dispiace di avervi umiliato alle Acuore! By Carmela. Olimpiadi di quartiere e soprattutto mio Lillino: lo so che tra noi è a calcetto. Massimo comunque sei xilfinita, Manuela forse è meglio di un campione. By la Grecia. me, forse le hai mandato le rose ari Maurizio e Paola si vede loncome a quell’altra… ma io non Ctano un miglio che siete fatti rosse ti dimenticherò mai ti amo troppo. l’uno per l’altra, gli amici della Grecia e dell’Egitto vi augurano tanta felicità.

er Paola: nonostante hai provato a fare la dura sono riuscita a capire la persona dolce e speciale che sei, ti voglio un mondo di bene. By bigodino.

P

qui al New Garden con la Sono mia ragazza, oggi abbiamo fatto 9 mesi e volevo dirle che la amo anche se ogni tanto mi fa arrabbiare. Un bacio. Nanny ho ancora l’immagine Caro di te coricato sul marciapiede vicino alla pizzeria!

By Carmela. P.S.: un abbraccio da Pasqualino.

le nostre uscite sbenc. Ciao, bacio Maria. er Paola L.: alla Pampero hanno P la tua foto in ufficio! Miglior cliente europea! W il Cuba Libre. Trilly. er Tore: mi piace quando mi stai P addosso e mi infili dentro tutto ciò che hai. By videopoker. inalmente sei arrivato a Ossi, le F sere ora sono più divertenti con te. Un bacio a Gianni C. dalle tue amiche del sabato notte. razie a tutti i ragazzi di Ossi (e G non) per aver contribuito alla buona riuscita della serata musicarte. La consulta giovanile di Ossi. Tore M.: sei troppo simpatico x non ti dimenticherò mai, solo tuo Martini bianco. una persona senza senso: non vali x niente, non sei nessuno, scendi dal piedistallo e fai meno il convinto, non mi fai più effetto! Ciao, chi ti ha voluto veramente bene.

quanto sei bona! Quando o visto una ragazza al New xMarta: ci chiudiamo di nuovo nel H Garden il 29/07 e dal giorno non magazzino delle bibite? faccio che pensare a lei, spero di alle poste di Ossi… rivederti, ti aspetto con ansia. By UnaDaccirapina tutti i soldi o spariamo! Ih Alfonso ‘78. sparite! By Gianni Z. er il mio amore: volevo solo ripeuelli del rifornitore hanno la Ptergli per l’ennesima volta quanto lo amo e spero tanto di stare con Qparrucca! By Filomena. lui ancora per molto. By M. T. rasi sentite al New Garden. Mi Fraccomando bocca in acqua! Il Massi I.: complimenti per la cane sta sempre russando! Se il xmacchina di Robocop, fattene la vergogna. By chi ti vuole bene. male viene a venire ti viene anche se deve venire! Quando i topi ballano il gatto non c’è! Il paese è in tutto il mondo…

Scusa per il posacenere non … l’ho fatto a posta. Cik in fondo ti voglio bene. By Tere.

hai il cuore troppo vicixPaoletto: no al c…! By C. er Eli sono a pezzi non so più Gianni C.: da quando sfili con la 0 Agosto 2007. Paolo B. in con- xtua nuova auto sei più figo, Pcosa fare, mi manchi. By A. 1certo da Piero, complimenti allo quand’è che mi fai un giro con te? er Massimiliano: due a zero a Ptavolino… e palla al centro. staff. By la tua coniglietta.


8 Sassari&Hinterland di Frank M. Roche La vita, si sa, è un concentrato di emozioni, di piccoli grandi piaceri, di momenti di raccoglimento, di preghiera e di festa. Sembra scontato ma è complicato raccogliere tutte queste suggestioni, dar loro una forma precisa e trasformarle in note. Contenerle in un solo album poi è presunzione ma ogni artista degno di questo nome ci prova sempre, onestamente si pone nei confronti della vita con un orecchio proteso ad ascoltare, con tutte le proprie capacità si protende a cogliere la voce della propria terra, una voce che affonda nell’intimo, nel vissuto ed infine prende nuova forma, rivive nella musica. Non tutti però a questo punto sono in grado di restituire qualcosa, di modulare la propria esperienza sulle corde di questa passione e costruire attorno ad un centro (di gravità direbbe Battiato) il proprio universo personale di significato, un significato condivisibile. Come dire, ci vuole una scintilla, qualcosa dalla quale scaturisca un’ondata di forti colori. Ecco, colori… colori è la parola che viene in mente pensando all’opera di Enzo Mugoni. E’ passato tanto tempo e lui è cresciuto artisticamente sebbene mantenendo fermi quei punti che lo hanno reso così apprezzato e stimato nell’ambiente del pop/folk made in Sardegna. Devo essere sincero, non lo conoscevo se non per quel nomignolo che un po’ mi faceva storcere il naso. Sono andato da lui per parlare del suo ultimo/nuovo album e sono stato accolto con un grande sorriso, la stessa sincera espressione con la quale ha parlato a lungo di “Scintilla”. Siamo seduti in un bar e intorno c’è una grande confusione, gente che va e viene mentre molti si fermano, lo riconoscono, lo salutano. Lui mi guarda con

La Scintilla di Enzo un’espressione pacifica (sul genere “sono fatto così”) che la dice lunga sulla sua innata capacità di far colpo sulle persone e non più solo grazie alla incredibile somiglianza vocale con Adriano Celentano. Immediatamente mi regala una copia del Cd, mi parla un po’ dei suoi progetti in cantiere ancora da definire (inclusa una trasferta in Svizzera insieme al gruppo “Duo Deno”), della grande passione che ha e che gli ha consentito di farsi avanti, ma prima ancora mi racconta della stupenda ed appagante esperienza vissuta a contatto con i tantissimi amici che hanno collaborato per la realizzazione di Scintilla (già disponibile in tutti i centri commerciali e negozi di musica) sotto il prestigioso marchio Ichnosound di Jo Erre (che si è occupato anche degli ottimi arrangiamenti). Ci sono proprio tutti, dai noti ai meno noti ma non per questo meno importanti. Si va dal grande Benito Urgu che non ha certo bisogno di presentazioni con i suoi favolosi 50 anni di carriera, a Giuliano Marongiu, passando per il gruppo comico di Pino & gli Anticorpi, Luciano Fraia, Kicco Solinas, Lucia Budroni, il Coro Oches de S’Annossata di Bitti, alla s o r e l l i n a Valentina Mugoni, M.Giovanna Cherchi ed E m a n u e l e Bazzoni, e ancora M.Luisa Congiu, il comico cantante Giuseppe Masia, Francesco Demuru, Antonio Poddighe, Pierpaolo & Stefano, Alverio Cau, Soleandro,

Giovanni Fiorillo, 448, Alberto Cocco, Giusi Pischedda, Tonino Pinna e tanti altri (come Uccio Soro e le sue chitarre). Insomma, non manca proprio nessuno all’appello e ciascuno ha dato il proprio contribuito in questo album di ben 21 tracce (per un ascolto di circa 71 minuti

con i testi inclusi nella divertente copertina) tra pezzi vecchi ed inediti, in Italiano, in Sardo ma anche in Spagnolo come “la Bayamesa” (kelinda) realizzata in stretta collaborazione con Urgu (con il quale ha realizzato inoltre un videoclip in onda su tutte le reti sarde), per non parlare poi dei siparietti spassosi come quello con Pino & gli Anticorpi. Un album grazioso, ricco di influenze, di stili eterogenei, di temi sempre diversi ci dice Enzo, frizzante aggiungo io ma anche intimo (come nelle bellissime “Il pianto di una favola” e “La nave supermentale”), in questo senso mai titolo fu più azzeccato. Insomma, Scintilla rappresenta un acquisto quasi obbligato per tutti quelli che amano la musica leggera prodotta interamente in Sardegna da Sardi DOC. Grande Enzo.


Segnali di fumo da Lallo Moto. Sassari e dal sito www.seh-net.it 9 la persona più importante che a vita è bella vivila e lasciala er Antonio: sono quasi due settiPeresiste al mondo: ti amo cucciolo. Lvivere… un suggerimento da Pmane ormai che non stiamo più un’amica... By la tua puppa.

l 26/08/88 è nata la my dolce cucciola, ti amo, ti faccio gli auguri domenica gnu…

I

amo da quando è cominciaCiao ta la scuola un po’ temo che ti portino via da me, ti prego non mi deludere mai perché ti amo troppo. x Alice. amore mio, oggi sono passaCiao to da Lallo per farmi regalare 2 magliettine, ti amo il tuo pulcino. ei tutta la mia vita, giorno dopo giorno mi sto accorgendo che il mio amore verso te sta sempre aumentando. x Alice.

S

abiana C. scendi dal piedistallo che nn sei nessuno e vergognati!

F ...se è vero o no... se è vero ke .cosi... tra noi... è stato bello anche se è vero o no.... Chiara sarai sempre nel mio cuore... chupi chupi eeeeeeehhhh Ciao siamo noi.....!!!!! Un bacio Adry almatino mio ti amo tantissiD mo.. mi stai rendendo davvero felice... grazie!!!!!! Tua Ketta. Chicca: ti ho perso e solo ora mi x accorgo che tu eri tutto, ma tanto le parole nn servono quindi addio amore mio però sappi che ti ho amata davvero e ancora ora provo tanto amore.....

mogna: ma fora di gabbu Persei???? Ascò a quando l’imbriag-

ore abbiamo l’aereo. Ti amo.

pizzaiolo del Lucernaio: sei belxillissimo, vengo a comprare la

17 Settembre è il mio comDany: ciao amò, ho kiuso ora Ilpleanno… volevo ricordarlo perché voglio gli auguri da tutti, ma xl’ufficio e vengo ad Ossi a prenderti con 2 biglietti sorpresa tra 3 proprio tutti tutti… Un bacio Bea.

ubi mio ti amo tantissimo sei la mia vita smack smack.

insieme é una situazione strana, perché in fondo ci lega ancora qualcosa di speciale, ma non possiamo stare più insieme e tu sai perchè. Ho fatto tanti errori nel corso della nostra storia, ma con quello che hai combinato tu ti sei giocato tutto. Forse doveva andare così forse era destino, anche se pensavamo sarebbe durata per sempre, perché quello che ci legava e ci lega tuttora è qualcosa di troppo grande. Ti auguro comunque tanta felicità e soprattutto, non metterti nei casini, perché tu sei diverso da loro. Ti amo, Chicca.

ele ti porterei in un mondo B C diverso… per farti scoprire cosa Walter e Giuseppe: smettetela di sei per me… ti adoro, grazie di renxcantare ai karaoke!!! dermi ogni giorno più felice...

ghera famosa? Visto che quest’estate stavo lavorando, concediamocela almeno d’inverno… o no??

pizza solo x vederti, ti osservo sempre ma tu non mi degni neanche di uno sguardo... ma a che pensi?? Un bacio fatina.


10

Segnali di fumo dal Pata Pizza. Alghero.

rancesca stai attenta che er Giò L.: sei troppo carino, laria F. sei la più bella. Il tuo F Costantino ti tradisce con una Pspero un giorno di incontrarti. Iammiratore delle 2. del Ruscello. By il tuo cuore ferito. Baci una tua ammiratrice. n saluto alla mia patatina. By Paolo: ma perché? raga vi saluto dal Pata Pizza. UAndrea R. x Ciao Un bacione Monica S. sei una papera però ti ossella sei bellissima, lasciati irko M. perché non fai caso a xA.voglioR.:bene. R con il tuo ragazzo per metterti Mme? Sei bellissimo, ti prego con me. By il tuo gladiatore. cercami tua Fede B. iziana per colpa tua abbiamo Roberto G.: sei stupendo. By ister Gianfry sei il numero 1. By Tfatto un grandissimo pacco al x mio "coppare". ammiratrice che ti guarda da Ms’ulumedu. lontano. zia Pepa: saluti da Ale, Gimmy, fiorellino: ti amo ancora. iamo qui da Pata Pizza e piove a xDona e Madda, ti vogliamo bene. x S dirotto ma io Ali ti voglio un n saluto alla donna di gomma… balli troppo bene, sei mitico bene dell’anima, sei la mia vita. By Usei pazza. Luca come Fabio. By Sabrina. Marty. tutto lo staff di Pata Pizza: eja ma perché dormi semLaura C.: sei la più bella del Aeja, voglio un kebab con le pataxNanni: pre? Sceddaddi lu sonnu! By chi xM.Ruscello, ti penso sempre. te. By Lulu. ti vuole bene. non dire gatto se non Alessia A., Dona, Madda e xGiancarlo: ce l’hai nel sacco! Capito??? salutone al Pata Pizza di xGianmy: vi voglio bene. Zia Giò. UnAlghero. By Claudio S. e la elene sei proprio sassarese 1/08/07. Oggi sono con il mio S anche se siamo in trasferta ad 3grande amore ad Alghero e sto band. Alghero. passando una bellissima serata. ’ un mondo di pazzi. andi ti amo. By Giulia. Amore mio ti amo tantissimo, con E M amore la tua patata. opo sei grande… Ely F. ritirati. By opo 7 mesi ritorna la mia moto, 4/08/07. La serata prosegue con TM. S. M. Dè di nuovo con me. By S. M. 2amicizia e libertà. Massy, Nadia iao a tutti belli e brutti, siamo al Jè: grazie di tutto, perché mi stai Armida. CPata Pizza con Matteo Chri e x accanto quando sto male. By auro sei troppo preso male con Adriana… saluto Orazio e Barnaba… Anna. MAlessandra, saluti i tuoi fan. By Ale e Roby. Davide: che c… domani a lavoro! delle teste perPaoletto: tua bancarella xNoi dormiamo, ciao da Alghero. C.chései ilnonpiù ticiccino accorgi di noi? Un xvado fuoricondi latesta, quando lo asti vi benedice tutti voi opos- bacio dove vuoi tu… l’amore della tua vita. collaudiamo il tavolo di modellini? Rsum… By amici Pata Pizza. elisia del Tunnel ti amo. Marco: ciao compà per colpa di x Tiziana ti abbiamo fatto bidone! F opo un anno di studio 95!! Tra un po’ parti e ci molli… era ora! er il pizzaiolo della Fazenda: DDedicato a tutti gli invidiosi. Almeno ora c’è più spazio senza il PSandro ci hai fatto bidone… By lo 07/07/07. tuo naso. staff. lessandro C. grazie di tutto ti L. sei un figo! Aamo. Tua Vale. Rossella sei bellissima. iuseppe S. sei bellissimo, ti Gianni C.: preferisci credere a Batuf ti voglio bene… Bru. G voglio conoscere, spero che tu xgente che non conosci piuttosto Z.: sei troppo figa. By mi possa soddisfare. Baci by che credere ai tuoi amici, fattene la xRoby Raffa. Eleonora P. vergogna. By tu sai chi.


Sassari&Hinterland 11 di Emanuela Ravot Nel 1992 Stefano Moretti apre uno tra i primi studi per la realizzazione di tatuaggi in Sardegna. Quindici anni d’attività svolti anche in collaborazione con altri tatuatori selezionati. Da sei anni, lavora per Tattoo Studio, Pierluigi Deliberi, un artista riconosciuto, vincitore del Primo Premio “Tatuaggio Tribale”, attribuito alla Convention 2007 di Genova. Il vostro studio partecipa spesso a questo tipo di “competizioni”? Le convention sono, in realtà, una sorta di “fiere”. Ci sono diversi stands, in cui espongono i propri lavori tatuatori nazionali ed internazionali. Noi partecipiamo con frequenza, siamo stati in Olanda, a Breda, a Torino, Rimini, Roma e recentemente a Genova, una convention che sta ben collocandosi nel panorama nazionale. Queste iniziative consentono a noi operatori del settore d’aggiornarci ed aprire la mente. Se su quest’isoletta non ci abituiamo ad uscire, non andremo molto avanti! Il pubblico è numeroso? Non manca mai! Appassionati e curiosi d’ogni parte d’Italia, come gli stessi tatuatori che alcune volte provengono da altre realtà europee. Arrivano clienti che sono disponibili anche a rivestire il ruolo di modelli e così ini-

zia il nostro lavoro che deve concludersi nel tempo della convention. È il modello a scegliere il tatuatore che preferisce perché sulla sua pelle deve portare l’opera d’arte che questo vuole eseguire. Perciò la deve apprezzare e farla propria. Alla fine della convention il pezzo realizzato sul modello viene fatto gareggiare e giudicato da una giuria di tatuatori esperti e qualificati. A Genova hai superato tutti con un pezzo d’eccezione… È stato un grosso traguardo. Avevamo già partecipato a molte convention, vincendo due volte il Secondo Premio a Napoli. Questa volta ho realizzato un lavoro in stile tradizionale polinesiano. La categoria per cui concorro è sempre: “tatuaggio tribale”. Come ogni artista, ho un mio stile poi, lavorando in studio, so fare di tutto! Il soggetto scelto era un gecco portafortuna delle isole polinesiane, che occupava l’intera schiena. L’ho fatto in due giorni, con sedici ore complessive di lavoro. Va dato merito anche al modello perché, alla fine, è piuttosto pesante e doloroso. Generalmente, i tatuaggi di tali dimensioni sono fatti in più riprese; è stato molto disponibile, ma ora porta con sé un’opera d’arte. A differenza di un quadro che lo appendi casa e nessuno lo

vede, il tatuaggio essendo sul corpo, lo porti con te ovunque. È la filosofia di chi ha dei tatuaggi? Il tatuaggio è proprio una filosofia. Sono tanti i motivi che ti portano a farlo: per alcuni è un modo di pensare, per alcuni un ricordo da rendere indelebile, per altri ancora uno stile di vita. Non possiamo definirlo una moda perché il tatuaggio esiste da sempre ed esisterà sempre: le mode passano e cambiano, il tatuaggio rimane, in tutti sensi. Il target di pubblico che, in passato, non arrivava dal tatuatore. oggi non ha più problemi ad entrare in uno studio perchè c’è più informazione e meno paura per quanto riguarda le sterilizzazioni. Prima era qualcosa di “underground”, adesso è diventato più normale, vengono le mamme con le figlie. La selezione esiste ancora, ma solo per un certo tipo di tatuaggio, i pezzi molto grandi, per esempio, che occupano intere parti del corpo, cose importanti da portare addosso! La concorrenza esiste? Tanta, ma l’importante è fare bene il proprio lavoro. Per noi parlano i tatuaggi e la soddisfazione del cliente, la riuscita di un pezzo è determinate per la pubblicità del passaparola.


12 Radiodistorta

Da_Radiodistorta >>> Enzo Sannino di Paolo Pintus L’incontro è con Enzo Sannino, napoletano, venticinque anni, chitarrista dei Nouer, e solista che va agli antipodi rispetto al sound che porta sui palchi col suo gruppo. Sannino è una ricerca sonora, un viaggio, con sforacchi ambient sparpagliati qui e lì, citazioni dotte, e una componente strumentale che trasforma i suoi brani in una colonna sonora, è questa l’idea che mi sono fatto. Le composizioni stanno al limite con le fruizioni sonore tipicamente rock, a tratti, ma è un mondo sonoro convulso, che viene continuamente sporcato da sonorità varie: un piede nel classicismo, l’altro nella sperimentazione: una sorta di linea di mezzo che fa della sua musica un buon prodotto, in tutto il percorso che ha compiuto attraverso i tre dischi solisti pubblicati. Il primo è “Disco sol iss” (2003), “Era un lavoro molto più sul classico”, spiega “come approcci ai suoni, come strutture dei

brani”. Tra le tracce spicca una “Nuvole”, d’impostazione floydiana, brano strumentale con un suono stile Gilmour: “c’erano molte chitarre ipersoliste, che oggi non conosco più”. Il percorso matura in “Sconcerto per chitarra” (2004), con “Mark Slave”, più acida come suoni, distorsioni zanzarose, pattern ripetuto, minima componente noise. Il passaggio tra i due dischi è un netto miglioramento ne “Il terzo incomodo” (2005), ultimo lavoro. La maggior parte dei brani del disco è ascoltabile su purevolume e myspace. Qui si assiste a una saturazione del suono, rimandi a minimalismi, arie post a tratti. Gli chiedo come nasca questa ricerca: “molto spesso incespico su due note, magari perché sono sul divano in fase di digestione. E allora quelle due note suonano strane come non mai, e monto parecchio sull’idea iniziale. Sono un appassionato di minimalismi. Il riferimento più immediato sono i primi Pink Floyd, o qualcosa di Jim ‘O Rourke, soprattutto nel lavoro coi Sonic Youth. Lavoro sulle costruzioni cromatiche sia per i timbri che gli accostamenti di note. Credo all’accostamento di un brano musicale alla situazione di vita che vivi, ecco allora il banale effetto tipo colonna sonora, per cui può capitare che di un pezzo in certi momenti non te ne fai niente in altri invece ha proprio la nota e il timbro giusti”. Tra le tracce proposte nei blog spiccano ultime produzioni per un quarto disco ancora in composizione, sia “Just a spike on sunday” e “Minimally Closed”, esempio tangibile di maturazione. Ma il passaggio tangibile del minimalismo è sperimentazione lo si trova in “Ali è nato”, da “Il terzo incomodo”. “Il pezzo rispecchia la chitarra con cui l’ho suonato” racconta “una vecchia chitarra folk acustica con cassa piccola. Una chitarra che permette poco, vibra male, ha un suono molto discutibile, capisce che non si dovrebbe registrare, e lo vedi nel finale: diciamo che ci sta un assolo, ma finisce solo in rumore, e mi piace tanto. Sta la

ricerca di cui ti parlavo”. Effettivamente “Ali è nato” ha una specie di nevrastenia finale, contrapposta al silenzio latente che si respira nell’inizio. Sannino nasce prettamente come chitarrista, lo precisa, spesso non si distacca dalla mentalità strumentista, ma la sua qualità è quello di isolarsi dallo strumento, e lavorare sul concetto compositivo del brano, puntando sui suoni. “L’idea di musica oggi si allontana dallo studio delle armonie. Ormai la mia è una ricerca del rumore giusto, e se uno ci sta bene col pezzo allora sono a cavallo. Non so, forse è perché si tratta di pezzi difficili per un live, per cui oso, non sto a preoccuparmi di tutto il resto”. Tra gli ascolti indica i Pink Floyd, poi la matrice post punk, il primo indie noise: Slint, Sonic Youth, Fugazi, Division of laura lee, e una passione smodata per i Karate, e Geoff Farina. Parliamo dell’era musicale del myspace: “Offre la possibilità di proporre i pezzi, ma l’arma è a doppio taglio: in una giornata ti possono capitare dieci progetti interessanti, poi a fine giornata non te ne ricordi nemmeno di uno, però puoi fare conoscere la tua musica”. I riferimenti web sono www.myspace.com/enzosannino, e www.purevolume.com/enzosannino. Un buon artista, da seguire. Contatti: 340/3090756 redazione@seh-net.it


14

CD del mese a cura di Frank M. Roche James Blunt - All the lost souls

“No no… proprio lo sputa fuori…” e non sto qui a descrivervi le promesse ed i “fidati che è bello” per convincere il mio povero stereo “a tre piste” ad accettare questo cd fra quello degli Afterhours ed uno dei primi dei Subsonica. Insomma, una faticaccia che, nata da una sinistra schiera di presagi, non mi hanno posto nella condizione di recensire questo Cd con serenità.

Siparietto a parte, si potrebbero adoperare numerosi aggettivi per descrivere l’ultimo album di questo maturo cantante anglosassone: impegnato, piacevole, melodico, ecc… e a questi aggettivi se ne potrebbero accostare altrettanti non proprio lusinghieri: ripetitivo, scontato, inconsistente... Insomma All the lost souls è un album fatto in questo modo, non per colpire e lasciare un segno nella storia ma solo per allacciarsi a quella lunga catena di artisti che, dotati di una discreta voce, credono di poter conquistare il mondo con la monotonia delle loro canzoni tutte uguali. James Blunt è fra questi, senza grande mordente si è gettato nella mischia con le idee poco chiare tirando fuori un prodotto che si piazza a metà strada fra Paolo Nutini e i Maroon 5 in un clima già saturo come quello del Pop piuttosto soft. Passino le influenze, sempre lecite, alle volte doverose, ma qui si sconfina in un cliché trito e ritrito per il quale non posso immaginare un destino migliore di quello spettato a molti altri cantanti di belle

speranze ridotti a fare il verso a grandi cantanti, a raccogliere dalla tavola del successo soltanto le briciole. Fa un po’ rabbia anche perché All the Lost Soul sembra fatto davvero bene, non è facile infatti trovargli una pecca particolare, un calo di tono, perfetto, perfetto ma inutile. Come quei quadri foto realistici senza sale che non suggeriscono altro che una pallida immagine riflessa di un universo molto più profondo e articolato, questo album è un bell’esercizio di stile, dettagliato e pulito, che potrà vivere una stagione breve, seppure intensa, e poi scivolare rapidamente nel dimenticatoio. Delle 10 tracce (parliamo di circa 38 minuti di ascolto con i testi inclusi nella copertina) forse solo “I’ll take everything” (che ricorda un po’ i Bee Gees) ed “Annie” meritano un ascolto più attento. Un po’ pochino a dire il vero per salvare All the lost souls dal bollino di mediocrità. Ma in questi casi una smentita è sempre bene accetta.

Gloria Estefan - 90 millas

Che classe la Estefan! E’ come quelle bellezze (artistiche si capisce) che non invecchiano mai. Passano le stagioni, anni si aggiungono agli anni, ma lei rimane sempre verde, con una voce che non perde un colpo, dopo tutto questo tempo ancora in grado di affascinare il pubblico. Sono passati qualcosa come 30 anni dal suo debutto nei Sound machine e quasi una

ventina da quello come solista. Leggere la sua discografia è come entrare in un museo di bei ricordi: dischi d’oro, di platino a bizzeffe. Forse una delle poche cantanti in grado di ricordare la propria terra dipingendola con una musica soave, etnica ma legata a temi piuttosto immortali e, perche no, attuali. 90 millas vive di suggestioni, colore ed energia che si distribuiscono per tutto l’album peccando forse per una scelta eccessivamente retrò, scelta destinata a soddisfare una cerchia ristretta di palati fini e fan sfegatati, non certo la massa più orientata ad un rock più aggressivo e sempliciotto. Prendete “Morenita” ad esempio, il ritmo di Cuba stesso senza compromessi, caliente, pare quasi di camminare per le strade de L’Avana, di percepire le emozioni di quei luoghi, di cogliere quella sfumatura costante come un accento che indica il passaggio da una società povera e mutilata da una politica di isolamento (o anche di isolamento forzato) ad una nuova vita, moderna o protesa alla modernità. Qualcuno ha parlato di un vero e proprio tri-

buto da parte della Estefan alla sua amata Cuba, io direi che si tratta piuttosto della voce stessa di un paese, della sua espressione più vivace e colorita che, per una volta, non resta imprigionata nel silenzio ma cerca di conquistare il mondo intero con la sua luce. Prestate attenzione a tracce come “Lo nuestro” o “Caridad” per rendervene conto. Le 14 tracce (per un ascolto di circa 52 minuti, i testi esclusivamente in spagnolo sono inclusi nella graziosa copertina), come detto, attraversano i ritmi della rumba, della salsa, sconfinando alle volte in un rock crepuscolare alla Santana, secondo uno schema collaudato, eppure originale così come si esprime attraverso la voce calda della Estafan che non cede mai a virtuosismi che, tutto sommato, in questo contesto non avrebbero avuto in effetti molto senso. Un album che merita davvero e anche se non sono un fan dei ritmi latini, non potrei fare a meno di consigliarlo a tutti, tutti quelli che hanno superato la ventina almeno.


Segnali di fumo dal Bar Mirage. Osilo. 15 carattere ti prego. proprio questi orari di lavoro GigiFallocambia Madovevano darti? Da domani non per me. ci vediamo praticamente più… uff! 6/09/07 che bello ieri è tornata adesso… la cosa mi demora1Paola! Che bello la mia amica!! Proprio lizza alquanto. Ci sono un po’ di problemi ma riusoldi, speriamo di vinsciremo a superarli. Ti amo amore Uffcerenonalhogratta e vinci… Se vinco mio. By Mary P. mi faccio la casa olè olè. Gratta n. 2315 the best, un gratta che di case ce ne escono 2. Zimmer saluto ad Orne, Ile e Laura. L. ci sparco: mi se la smetti di rommanchi. By Fuscellì. x pere a Pietro, non hai capito che i ritrovo dopo tutto questo faresti solo brutta figura. Ricorda Ttempo. Ti giuro, non ci speravo 150 cavalli e al volante 1 pilota con

h oh ieri 16/09/07 è iniziata la O scuola, non vi invidio proprio per niente, mio Dio non c’è cosa

più ed invece ri-eccoti qui. Sono contenta ma non posso dimenticare che mi hai fatto male ed ora mi adeguo a te, al tuo comportamento… Sappi che ti voglio bene ed è solo per questo che sto cercando di perdonare. Un bacio. Tu sai chi.

Ho voglia di un mulatteros. Alessandra e G. Franca: prima x non vi potevate vedere, vi facevate a pezzi… invece ora siete gran-

la p maiuscola. Finiscila. eo dagli occhi verdissimi… il tuo viso non me lo dimenticherò facilmente… trasferisciti a Sassari, si sta meglio.

T

peggiore, voglia di studiare saltami addosso. fai tanti panini con i surixSara: mi… che buoni! Mary P. Besh e Sara non litigate. he schifo la pizza con la cipolla, C cioè e pensare che la mia amica Vale se la prende gorgonzola, peperoni e cipolla, mio Dio. By Mary P.

eglio essere 1 capra che una befana come te… falsa!

A

M ma vero si sono parlate, Strano wow W le cugine la piccola è

di amiche, vi volete anche bene che strana la vita Ale a Già la chiama grissino e Già ad Ale frittella è proprio una bella amicizia.

Ho appena scrocOhcatoche bello… un accendino che si

carina ma la grande è bona senza offesa. Parlatevi come prima insieme siete una persona sola.

aggiungerà alla mia collezione. By Mary P.

allo staff 1bacione Falcone di Stintino.

manchi molto… Decimomannu Làpermisempre. Pù ti amo. h ah ah io so quando arriva la A mia amica Paolich, ah ah ah ma non lo dico a nessuno e faccio il

more mio ti amo da morire, ormai sono quasi 2 anni, je t’aime. By Ale.

di

Capo

conto alla rovescia, Yahooo Mary P.


16

Segnali di fumo dal Progetto Sport e dal Triò. Sassari.

favore chiudete i manicomi c’è Loitan: il tuo carisma mi strega Pertroppa x come puffetta fu stregata da gente in giro! Gargamella, mi trovi il venerdì da er Maria: per favore smettila di nera. By burzumina. P.S.: Pfarti venire il mal di denti perché Unghia me lo masterizzi il tuo bel ciuffo da

prima di quello c’è da fare la scala, ok??

Adolf.

sibilità di conoscerti… sposo. Ti amo ciccio.

che vuole ritornare.

lla mammina più bella e dolce ciccia stiamo festeggiando il Adel mondo: ti amo da morire. Il Ciao mio compleanno, e la cosa più tuo Ale. bella che mi potessero regalare me agazzi sassaresi trattate bene e l’hanno regalata i tuoi genitori met- Rrispettate la nostra città, è un tendoti alla luce e dandomi la pos- bene prezioso. By una sassarese tanto

ti

Maria C.: ops… sei rimasta da sola, quanto ci dispiace… è quello che ti meriti perché sei una falsa, ciao ciao… By una tua compagna di classe.

x

amore bellissimo… ti amo Aldamiomorire, sei tutta la mia vita, un bacio grande dalla tua Jugy. Ti amu. che mi hai promesso …Edi ricordati andare in discoteca. Tusuru ti amu. By Marie.

del Triò: meravigliosa xSandra creatura! ma quelli che hai sono xNoemi: occhiali o fondi di bottiglia? By… Lisa del Triò: sei bellissima e brax vissima. Un bacio grande, grande grande. Ciao P.S.: anche Laura e Sandra. Ciao di nuoo. quel bel figone con la Saxò VTS A giallo dorato, quando ti vedo passare mi fai venire il zuddo, vorrei conoscerti. By una tua ammiratrice.

sei veramente brutto, xlo staff del Triò: siete bellissime! Piero-topo no davvero fai proprio schifo, iao Triò. anche se Caterina ti difende. Isabella dovrebbe stare con il mono C sei una cornacchia., ma rasta zion pirastru. xNoemi: ti sei vista? er la signorina del Jennis: mi se le persone che stanno cerPnon ti controlli i conti che fai più xtutte cando lavoro: il nostro collocabella figura… mento è la Torres. P. sei la mia vita, praticaiego sei troppo bono. By Noemi. Davide mente sei una Ichnusa. D N.: sei sempre arrabarbara sono Daniele, se leggi xAlessandra biata, basta, sei più bella quando Bquesto annuncio vuol dire che sorridi come quando sei in passerel- devi tornare da noi com’eri prima la. Ti voglio troppo bene. La tua Barby.

perché anche l’estate finisce, Alessio ti aspetta, lui vive per te.

D.: il tuo sguardo è arbara non vedo l’ora che ritorPercomePatrizia un calcio nel sedere quan- Bni, non c la faccio più senza di do hai il bacino fratturato! te. Ti amo. Alessio.


18 Nero perverso

Nero Perverso: caso umano numero tre di Roberto Robbia “Se ti guardi attorno c’è chi sta peggio di te. Fallo per un attimo, ti renderai conto che è tutto nero perverso” Ho conosciuto Carlo in pub. Se ne stava lì, con la birra sotto il naso, a fissare il vuoto. Eravamo una discreta compagnia di amici, e lui era amico di un amico. Si presenta, poi non dice una parola per due ore. Aveva l’aria abbattuta, come se avesse scoperto di avere un cancro. Poi qualcuno gli chiede come va con Elena? E lui scoppia a piangere. Un tizio alto un metro e ottanta, di trent’anni, che piange come un bambino. Mi sento in imbarazzo per lui, e quando si calma comincia a bestemmiare contro questa Elena, di quelle frasi senza senso come "se c’è giustizia nel mondo deve soffrire come una cagna", cose così. Venti minuti dopo è la

star della serata: racconta di essere stato con questa tizia, Elena appunto, per quattro anni. Dovevano sposarsi, mancava solo la data da fissare e un lavoro per entrambi, però il sentimento c’era. "Non eravamo una coppia normale", dice "mai un litigio, sempre affetto, sempre la voglia di stupirsi". Una mattina questa tizia si sveglia, e gli dice che non lo ama più. Dall’oggi al domani, un fulmine. È passato un anno da allora. E in tutto questo tempo la tizia frequenta un altro, e non gli ha mai detto niente. La vedeva in giro un casino di gente, lo riferivano a Carlo, ma lui credeva a lei quando gli diceva: non è vero, è solo un periodo di pausa tra me e te. In tutto quest’ultimo anno, in pratica Elena a tappe di ogni mese, riavvicinava Carlo con frasoni del tipo "io e te siamo la metà perfetta", "io e te dobbiamo tornare insieme, ne sono certa", poi spariva. Carlo abboccava, e lei svaniva. Puff, dice, scomparsa. Mi promette che torneremo assieme, ma poi niente. Il guaio, dice, è che sono innamorato. Dovrebbe subentrare quell’istinto di autoconservazione, di orgoglio, che ti porta a tagliare fuori una persona che ti fa soffrire. Lui ripete che non si tratta di una cosa normale, lo farebbe, se ne avesse il coraggio, ma è sicuro che non troverà mai nessuna come lei, per cui non riesce a sganciarsi, vive in una perenne attesa. Dopo aver scoperto che Elena stava con un altro, dopo che lei gliel’ha ammesso - dopo un anno esatto lei gli telefona a notte fonda, e attacca col discorso che loro erano

unici, che la sua storia di ora era banale, falsa, ipocrita, e pensava di tornare con lui. L’ultima volta è successo tre giorni prima del nostro incontro, poi lei ha ritrattato dicendogli che forse era il caso di aspettare prima di riprendere, perché si sentiva confusa. E il problema di Carlo in pratica è che vorrebbe tornare con lei, ma non sa quando. "Mi manda messaggi dolcissimi, come una volta, però sta con un altro", lamenta. A me viene da ridere, perché mi sembra impossibile che un trentenne abbocchi così. Mi fa pena, vorrei aiutarlo. Ha occhiaie, è emaciato, dice che non dorme da giorni, e ha ripreso col lexotan. Due giorni dopo viene fuori che Carlo ha teso un’imboscata a Elena e il suo tipo. Li ha aspettati sotto casa sua, e ha sclerato di brutto. Era andato per pestare lui e lei, con i nervi tesi. Una sorta di giustizia fai da te, giustizia morale, ha detto alla persona che ce l’ha raccontato. Non ha fatto niente, Elena ha dato di testa, e lui le ripeteva che era solo un’ipocrita, perché non poteva stare con un altro e mandare a lui quei messaggi. Il ragazzo era confuso, e assisteva senza intervenire. Carlo è andato via dando a lei della troia. Al parcheggio ha scoperto che gli era stata rubata la macchina; ha pigliato la metro per tornare a casa, e gli hanno scippato il portafoglio con dentro documenti e un centinaio di euro. Sceso dall’autobus sulla Casilina un’auto l’ha ficcato sotto e ora sta in ospedale col bacino fratturato, e Elena gli ha mandato questo sms: "amore, mi manchi, vorrei essere lì, ma sono confusa, vedrai, torneremo insieme".

Per privacy i nomi sono stati cambiati


Segnali di fumo dal Chico Loco. Sassari. 19 mio boss: basta farmi lavorare Damiano: con quella camicia xilcome x uno schiavo. By B. arancione sei troppo figo! By ig.ra ma quand’è che va in pen- arancia rossa. Ssione? By i clienti. Gabri: se ti dimentichi di mettern saluto al principale Andrea da xmi la pasta da parte vedi! By Ful. U parte di Tore e Stefano… dacci xMavi: Mavi… Mavi… eh eh eh! l’acconto. Dario S.: sei un figo… Cate mia: ricordati sempre che x tutto ciò che c’è di bello dalla x vita se fosse per me sarebbe riseriamo i Vatussi siamo i Vatussi, vato a te. Ti adoro Cate mia. Un Sgli altissimi negri! bacio, ti amo di bene la tua Ela. Mò pizza: ma che fine ha fatto sei la migliore. By la tua xquel figo di pizzaiolo che avevaMamma Magghie. te prima? By Sara. ff stiamo chiudendo ma non ai amore non pensare male… Ti Upassa più, ajò dai amo… D amo tanto. iao Giulia, ti amo tantissimo. By Leti: sei bellissima… indovina? CSalvatore. x l gruppo babù torna a fare visita l mio amore: ce la fai in tutto, te Imoalanche Chico Loco a salutare il bellissi- Ane ho dato la dimostrazione. se sbarbato Luca lu cam- Credi in te stesso. Ti amo. Niesef. mareri.

uffi vuoi andartene che devo Mauro e Stefano: quando andate Flavare i bicchieri? Boh! Bello fuffi x al mare imparate a parcheggiare mio. invece di disturbare chi mangia! By sorella: sei troppo toga, a i soccorritori. Amia volte sei dura, a volte sbarelli, Morena: sei bello come chupa ma sei sempre mia sorella, ti voglio xchupa. By passa la pallina. troppo bene. By nei secoli fedele. Cate: ma quando te lo svegli il l piacere dell’inverno è quello di xsonno… I avere molto più tempo per amare ari Chico Loco ci siete stati vici- in intimità nascosta la propria comC no per 2 anni, ora apriamo la pagna… nostra palestra! Vi aspettiamo Cate: non mi conosci però fidannumerosi. I 3 dello staff. x zata o no prima o poi mi farò Li Punti c’è finalmente una avanti. By un ammiratore segreto A nuova gestione della palestra… ma non per molto. Vi aspettiamo. fulvetta. E non ne hai portafomeloncino: ma è vero che ti xglio! E poco è grosso! By… xchiami aggregus? tasera con Los Hombres ci voleS va la cinepresa! By Vortex. Leti: smettila di russare. x 0/08/07. Buone vacanze a tutto lo staff dal Chico Loco… x 2 settimane. Stefania fumati una sigaretta. 1 meloncino: auguri di buon compleanno xcugino Tanti è…. By… a zumbadu.

cosighedda

in curva nel dubbio butta giù. xM.. By soccorso stradale. Piero, Miche tra un po’ Marcella, partiamo mi!! Da T. F.: perché vuoi sempre parlare A tu? Che p…! Non ne possiamo più non asciutti mai. By vortex. figo di Moreno: quando xquel vieni a trovarmi? By Silvia. Stefano detto Harry Potter: ma x quand’è che ti trovi un lavoro? Bè ora stai diventano grande! By la piazzetta. Sono pronta a sposar07/08/07. ti. By stella. Domenica: sei solo meraviPergliosa! la vuoi smettere di xPaoletto: berti tutta la frutta? Ti fa male. l’ittirese: ma perché non ti tagli x quei capelli sembra che hai un parrucchino. By tuo fratello. beviti un’altra acqua tonica Coach con il gin! Non ci andare nooo! 0/08/2007 io rispondo al msg di 1 circo: buone vacanze anche a te! Ahhhh, ricorda sei in ferie a SS non a santo Domingo. Cate. Silvia: sei bellissima, ma da x quando ti ho vista abbronzata sei ancora più bella, ho notato che non sei da sola, peccato! Però se ti liberi… io sarò qua! By C. P.75. ttenzione attenzione al Chico A Loco c’è una mangiatrice di uomini… e non se ne fa sfuggire uno! Un amico molto attento. Gabri: fregatene dei messaggi x stupidi che ti scrivono… è tutta gelosia. By Fur. smettila di dettarmi i messagxAle: gi tanto decido io cosa scrivere! perché quando sei stanco Coach ti accarezzi la testa?


Quattro di Emanuela Ravot

Nome e cognome

Pinuccio Vacca

Età

43 anni

Professione

Insegnante

Carica rivestita

Assessore Provinciale

Stile

Informale

Fascino

Sportivo (dentro!)

Tratto caratterizzante

Energico e battagliero

Il nostro consiglio

Dimostrare attraverso il corpo la sua sportività "interiore"!

chiacchiere con...

Nella vita è gioviale e divertente ma Pinuccio Vacca, quando parla di politica diventa autorevole, determinato e rigoroso. Forse prende l’impegno seriamente, ma è quello che vorremmo da molti altri politici! Professore di Diritto, attualmente riveste diverse cariche: Consigliere Comunale a Porto Torres dal 1993 fino ad oggi (senza saltare una legislatura), Presidente della Commissione Comunale Finanze, Segretario Cittadino dei DS di Porto Torres e Assessore Provinciale di Sassari con deleghe agli appalti e contratti, affari legali, affari generali, rapporti con la neo provincia di Olbia e trasferimenti competenze L.R. 9. Cosa fa un osilese a Porto Torres? Mio padre, come tanti allora, passò dalla campagna alla SIR. Provenienti da Osilo, ci trasferimmo tutti a Porto Torres, ma la lingua che continuiamo a parlare in casa, è il logudorese. Non parlo il “portottorese”, anche se ho frequentato qualche corso tenuto da Gianpaolo Bazzoni! Com’è arrivato alla politica? Per sfida! Nella fase di passaggio PCI/PDS, ultimi anni Ottanta, laureato da poco, mi accusarono di avere il solito atteggiamento dei giovani nei confronti della politica: una visione di critica costante senza sporcarsi le mani! Mi misi in gioco; la prima fase fu dura. L’impronta del partito, vecchia maniera con le decisioni che venivano dall’alto, mi stava stretta. Nei primi cinque/sei anni i livelli di criticità furono elevati, poi mi resi conto che modificare l’assetto di un partito era possibile, entrando con delle persone e convincendo

altri a tesserarsi. Portare delle idee, senza subire quelle del partito, è una differenza totale. Fu un tuffo diretto nella politica? In precedenza mi occupavo d’associazionismo, ho fatto l’obiettore di coscienza presso l’ARCI, sono stato in questo mondo fino all’entrata più forte e decisa in politica. Avevo sfiducia nella capacità di “fare” dei partiti politici (un limite che tuttora permane). Il mondo dell’associazionismo, nei singoli temi è più concreto: su un’idea comune si costruiscono percorsi reali e fattibili. Sono stato alla Pro Loco, sono stato dirigente UISP, anche dirigente di una società pugilistica (ero andato lì per fare dello sport, invece mi trasformarono in responsabile!), ho fondato associazioni culturali, ma una volta rivestite cariche politiche, ho scelto di separare i ruoli. Si è trasformata la sua opinione politica? Tutti i dubbi che avevo si sono rivelati in linea con ciò che è accaduto. Penso siano più logici due schieramenti, progressisti e conservatori, qualsiasi nome vogliamo dargli! Le frammentazioni sono dettate dalla logica della distribuzione dei posti, piuttosto che da divisioni reali. Credo nella prospettiva del partito democratico unico, nella possibilità di un’ampia visione ideologica dove trovare collocazione un po’ tutti. Consiglierebbe la carriera politica? Fare politica è una questione individuale. Un’attività delle più interessanti, da vivere secondo proprie disponibilità di tempo, di capacità, eccetera... In generale, tutti dobbiamo impegnarci perché, volenti o nolenti, la politica si occupa di noi. Non capire che dietro certe decisioni ci siano scelte

politiche, è grave, ti rende meno cittadino. La carriera, però, è determinata da più variabili, non solo dalla voglia di perseguirla ma dall’intersecarsi degli “altri universi” in cui ti inserisci. L’educazione alla cittadinanza, promossa da Fioroni, è la via verso la democrazia? L’insegnamento di queste discipline mi lascia titubante. È fondamentale “un’educazione alla legalità”, perché si vive in una società all’interno di determinate regole. La vedo molto cruda: le regole del gioco obbligano tutti a rinunciare a parte della propria libertà individuale per avere maggior vantaggio a livello collettivo. Sono regole che ci permettono di convivere e devono essere condivise. I ragazzi stanno perdendo coscienza di questo e del rapporto con l’altro. Non si diventa eroi rischiando la pelle degli altri, non sei rivoluzionario ma vandalo se tiri le pietre da un cavalcavia, rompi una pianta o distruggi una saracinesca. Oltre la scuola, chi può guidare? La base fondamentale è ancora la famiglia, fino ad una certa fascia d’età. Poi è importante il gruppo amicale ed i mass media che hanno grande influenza perchè danno indirizzi di comportamento. Il servizio pubblico dovrebbe inserire all’interno dei propri palinsesti più trasmissioni di approfondimento rispetto ai temi. Certo il litigio fa audience, ma a livello educativo è controproducente. Non è democrazia la confusione nel dibattito e non mi disturba che l’approfondimento sia di parte, non voglio la verità, voglio opinioni chiare, pensieri forti, antagonisti, da criticare e poi condividere. Ognuno di noi sceglierà come meglio pensarla.


22 Sassari&Hinterland

Oceano Atlantico di Emanuela Ravot Per una Sassari che ha voglia di animarsi anche attraverso i più diversi appuntamenti culturali, c’è un rendezvous davvero interessante, previsto da venerdì 5 al 12 ottobre prossimi. Si tratta di una mostra dell’artista trentatreenne sassarese, Genesio Pistidda, e il luogo dell’evento sarà la Sala Duce del Palazzo Ducale, con orario d’apertura dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00, tutti i giorni, tranne domenica 7. Il percorso artistico di Genesio, un nome vero che pare un nome d’arte strategicamente scelto, è iniziato alla scuola superiore ed oggi, seppur giovanissimo, può già vantare diciassette anni di personali e collettive alle spalle. La mostra di fotografia, scultura ed installazione ha per titolo Oceano Atlantico ed è una narrazione in cui l’artista, ricrea la storia di un incontro tra due menti diverse. Il colloquio con il mare, inaspettato e cercato insieme è anch’esso protagonista. I visitatori, attraverso le diverse tecniche sperimentate dall’artista, saranno coinvolti nell’incontro ed anche lo spazio-fisico della sala ospitante diventerà spazio-artistico, in cui gli oggetti posti sul pavimento insieme con le proiezioni laser, arricchiranno il tutto di significato. L’oceano richiama ai grandi spazi, con le sue immense onde e consente al pensiero di navigare su sconfinate distese d’acqua. Tutto ciò potrà essere colto anche nelle fotografie di Genesio Pistidda, alcune realistiche, altre modificate al computer o realizzate attraverso la fusione di più tecniche come la pittura ad olio; in tutte i riflessi di diverse gradazioni d’azzurro, ricreano la poesia e il silenzio significativo dell’acqua, fonte di vita, di conoscenza e di saggezza antica.

Gli scatti, di grandi dimensioni, catturano lo sguardo di chi osserva, ed anche la mente: l’acqua segna confini precisi, detta regole di sopravvivenza molto dure; nutriente, sicura ed accogliente nel ventre materno, si trasforma e diventa mare, dispensatore di vita e di morte, ostacolo irremovibile e simbolo di rigenerazione e rinascita. Anche attraverso le sculture si sviluppa il gusto per l’immagine di Genesio Pistidda. Nel dettaglio scultoreo la stessa versatilità immortalata nelle fotografie: l’attimo decisivo che con rapidità manifesta un concetto e racconta una storia. Le opere scultoree sono in talco una pietra trasparente che rende al meglio l’effetto marino. Il confine insormontabile dell’acqua circonda anche la nostra isola ed è un elemento vivo ed essenziale per l’artista sardo, così attraverso questa egli riesce ad esprimere la nostalgia e l’orgoglio che proviene da dentro di sé stesso e la sua fantasia si manifesta nelle opere più creative nelle quali emerge un amore sconfinato per la sua terra, isola fiera e aspra, capace di forgiare corpo e spirito e soprattutto di stimolare l’immaginazione, la dote più importante per chi fa arte. Come accade per molti artisti sardi, dai pittori agli scrittori, la terra sarda è sospesa nel tempo e nello spazio, tramutata in isola nell’isola. Fonte d’ispirazione infinita per i materiali e le forme paesaggistiche, così differenziate e varie, che divengono luoghi da raccontare, scoprire e condividere artisticamente quanto poi, in realtà, la gente risulti, privatamente, schiva e riservata.

L’isolamento è solo uno dei punti di vista, affrontato dall’artista anche attraverso diverse espressioni artistiche, ma si tratta di una riservatezza le cui distanze sono annullate perché l’arte comunica con un linguaggio universale, comprensibile al mondo intero, e necessiti dell’intimità solo nel momento creativo. La conoscenza dei materiali, degli elementi e l’abilità nel renderli davvero visibili a tutti è un dono che questo artista sardo possiede, coltivato attraverso lo studio costante, con le continue sperimentazioni e l’apertura mentale. Il visitatore è coinvolto in una sorta di gioco, in un triangolo con l’artista e le sue opere, lo aiuta la bellezza coinvolgente delle immagini di grande dimensione, la plasticità delle forme scultoree e non, ma soprattutto l’artista riesce a far venir fuori la storia presente dentro ognuno di noi; in tutti c’è la voglia di restare e di scappare, il desiderio di un incontro anelato, il bisogno di parlare come quello di restare in silenzio… l’opera d’arte diventa sentimento condiviso. Visitare la mostra sarà l’anteprima di uno spettacolo unico. Le immagini che vedrete sono il risultato delle narrazioni che Genesio Pistidda da anni presenta attraverso le sue opere versatili e sempre nuove; egli attinge da un antico passato, ma guarda sempre con determinazione al futuro.


Cinema

Sassari&Hinterland 23

Viva... la Sardegna

di Frank M. Roche Tempo fa vidi “Viva Zapatero!”, il bel documentario della Guzzanti e pensai che era il modo sbagliato di dire una cosa fondamentalmente corretta. L’Italia, paese senza libertà, colata a picco nelle classifiche mondiali sulla libertà di espressione, il paese dove la satira buona si era trasformata nella satira asservita al potere, non - come storicamente si è affermata - contro il potere. Pensai che molte cose erano vere, altre tuttavia sembravano dettate da un cieco risentimento verso quel potere che aveva estromesso la Guzzanti dalle televisioni, sorte toccata anche a personaggi del calibro di Santoro, Biagi, Travaglio… Insomma, il popolo della sinistra ha trovato in “Viva Zapatero!” un materasso ideale sul quale adagiare la propria indignazione. Ma infine è giusto così, in qualche modo era necessario smuovere le coscienze, “Viva Zapatero!” ci è riuscito ampiamente e questo basta. Con il suo nuovo film la Guzzanti sposta leggermente il tiro e approfitta di questa occasione per rimettere

insieme lo storico cast di “Avanzi”, la trasmissione cult andata in onda per diverse stagioni dagli inizi degli anni ‘90, gli anni nei quali la satira doveva essere sentita più forte, la voce stentorea dei comici “da battaglia” era un faro nel caos di tangentopoli, nel naufragio di quella Prima Repubblica. “Le ragioni dell’Aragosta” è un film, non è un film, è una docu-fiction, forse neppure questo. Certo è un pezzo di metacinema non indifferente, girato esattamente come un documentario, probabilmente in clima di tirannia dei reality, si avvicina un po’ a questo genere per parlare in modo più intimo della vita di questa “gang” di comici che si rincontrano 15 anni dopo in Sardegna, profondamente cambiati. Mobilitati dal pescatore, ex-operaio Fiat, Gianni Usai, l’obiettivo/pretesto è quello di dare vita ad un grande spettacolo nell’Anfiteatro di Cagliari in favore della lotta di alcuni pescatori della costa oristanese (il paese è Su Pallosu) che giorno dopo giorno vedono il pescato diminuire sempre di più per mille ragioni diverse. Un cast di tutto rispetto, da Carlo Masciarelli alla redi-

viva Cinzia Leoni, da Francesca Reggiani ad Antonello Fassari sino alla figura di Pierfrancesco Loche che ad oggi si dimostra ancora un grande caratterista (molto sottovalutato), un attore di tutto rispetto, in questo caso si potrebbe quasi affermare il carattere portante dell’intera pellicola. C’è un po’ di tutto ne “Le ragioni dell’Aragosta”, critica ed autocritica, la valigia dell’attore, anche dolore per quel “come eravamo” che non tornerà più. C’è la

Le ragioni dell’Aragosta Italia, 2007

Sardegna, ci sono i suoi silenzi, non tanto i suoi problemi quanto il suo carattere, sfuggente ed orgoglioso. E c’è persino il nostro governatore Renato Soru in una breve apparizione che conferma la sua poca dimestichezza con il mezzo televisivo (non farà lo showman per nostra fortuna). Il resto sono due ore di piacevoli dialoghi, seri e faceti, attraversati da una vena di pervicace malinconia e punteggiati dalle immancabili frecciatine a Berlusconi e alla “politica” religiosa di Ratzinger. Un film impegnato ma gradevole. Un solo consiglio allora: da non perdere.

Genere: commedia Regia: Sabina Guzzanti Interpreti: Sabina Guzzanti, Cinzia Leone, Pierfrancesco Loche, Stefano Masciarelli, Francesca Reggiani, Antonello Fassari Distribuzione: Istituto Luce Durata: 90 min Web: www.leragionidellaragosta.it Gli attori di Avanzi si ritrovano 15 anni dopo in un piccolo villaggio sardo Su Pallosu per mettere in piedi uno spettacolo a sostegno della causa dei pescatori in gravi difficoltà per lo spopolamento del mare. Tra i pescatori c’è un certo Gianni Usai, ex operaio della Fiat ed ex sindacalista, un uomo che ha vissuto cercando sempre di proteggere il lavoro dei suoi compagni.


Segnali di fumo dal Friends Cafè. Sassari.

24

pinguino: sei un fizz e potail mio amore Ale F.: questa estaAlessia e Claudia: siete troppo Pertoes… ma quand’è che ci porti 15 xte è paurosa, ci stiamo diverten- xbelle v.v.tr.b. 1 bacio Simo. Le tre kg di patate? Sei un pelatone geco! Ciao pinguino grasso. By Paperino. Debora la mia collamica: a ci andiamo a Benetutti.

do da morire e sempre insieme! Sei la mia patata e ti amo da morire, grazie di esistere. La tua girl e cugina Mary.

dell’Ave Maria e i 3 moschettieri.

Fatti sentire. By la tua preparatrice di tiramisù preferita.

poco faremo 7 mesi e sono felicissima. Baci Roby Sassari.

xMarco di Sassari: ti amo. pompa: quando vedo tuo xPier fratello lo sgonfio sta sempre

x la nostra contessa: eeh xCarla beviddilu unu bitter! Alla prossiPer Tamara: ma per favore….. ma seguendo i panini brutto tonno digli sbronzera allegra non molesta! di mangiare di meno e di non romon lasciare in disordine, caricare By marchesa e baronessa. Nil frigo, mettere le bottiglie di le mie colleghe del Friends: siete pere i… By el charro. vino in ordine, le vetrine pulite… mi ma perché non ti trasferixle migliori che io abbia mai tro- GiòsciGiòdirettamente raccomando ragazze non ve ne a Sassari? vato, baci baci. Angelica. dimenticate, se no sono guai per Ormai sei mia cugina e ti amo semmio tatuatore preferito pre di più. By l.t.m.a. Alessia. tutte! xil(Franco): anche se sei una iena i camionisti dentro di noi (Angelo olevo dire al mio amore che lo del mio tiramisù ti voglio xe GianGiacomo): contenetevi! golosa bene e mi mancano i tuoi capelli! Vamo e lo amerò per sempre tra Seguite un corso di bon-ton! Guidare non è sinonimo di violenza, aspettare che una vecchiaccia zitella attraversi la strada… beh non è poi così tragico, noi vogliamo la pace, non impadronitevi di noi! By le possedute. Alessia F.: sei un bè bona, mi fai sempre stare bene in tutto e per tutto, mi soddisfi ogni volta quando siamo nel nostro letto d’amore, ti amo da morire. By Jus.

x

Ila, Silvi e Ale i cugini più boni di Cristiano: babbo a me lo xbabbo dai un euro per giocare alla mac- xSassari sono 2 e non 3. By Marco e Luca. Ciao fee. chinetta? Ciao Angelica.

pinguino: quand’è che cambi vogliamo l’acqua come Perpettinatura!! Il caschetto ci ha xTamara: te! stufato. atata sono felice di essere la solo poche parole… ti Psignora V. da 1 a 10… 100! Ti xPerga: voglio più bene e lo sai! Un bacio faccio disperare però il mio amore per te è immenso. Ti amo Rita.

tesro. L.t.r. Mary.


Segnali di fumo dal Triò. Sassari. 25 2007. Bubi un anno insiearbara ti amo non puoi fare così, Luglio B ti stai comportando male, malisme! Ti amo. simo, stai perdendo davvero tantissperiamo sia l’anno buono per la simo, ho tanto da darti. Ti amo. ETorres. Fuori i pindacci. Ste ‘76. Alessio. fatto l’amore con la il Triò: siete troppo bone! Homiaappena ragazza che amo tanto e x per riprendermi sono venuto qui al Lucia: quando torni? Volpino Triò per mangiare!! x affascinato. er le cugine Alessia e e Diego: siete bellissimi. PAlessandra: anche noi siamo xTeo Ciao babbo e mamma. allegri e spensierati in cerca di Noemi: ma hai dei denti o un divertimento, riflettiamo davanti allo specchio, ci vediamo al Rafael. xapribottiglie? By… By i parroci. il ragazzo di Carbonazzi: hai più l nostro amore è nato così… ora xcorna tu che un lavamano di svegliati! Istiamo per diventare una famiglia lumachine… Barbara N: sei troppo bona. con l’arrivo del nostro piccolo, Ale ti amo troppissimo, saremo una fami- x glia splendida, sei tutta la mia vita, ti adoro. Dany. Triò siete grandi. quelli che hai in testa smettila di guardare quel xNoemi: xLaura: sono capelli o pidocchi? film. By Stefano. Barby: cambia panino! Laura di Perfugas: sei la xMaria ragazza più splendida che abbia x mai conosciuto, voglio stare tutta la Vanna: ogni volta che entriamo vita con te e spero di rimanerci. xda Triò sei sempre indecisa, ajò moviddi! By Pietro. T.v.t.b. Un bacio. Marco.

da Paolo alle ragazze Undelsaluto Triò, siete simpaticissime! Una in particolare… Ciao.

Lisa e Sandra: fate i traxLaura mezzini più buoni al mondo. By il vicino.

S.: sei un bè gaggio, mi xSamuele se ti fai un fosso. By… saluti a Marta, ciao e tanti Tanti bacioni. che è la più xlabellamiaal mammina mondo: oggi siamo in

questa pizzeria e sembri proprio una ragazzina, ciao mì, ti amo troppo. By tua figlia Bagy. di Cheremule: ma ti sei xlovistoscemo brutto maccu, e poco sei truddione! By gli amici di…

Triò: siete le più brave a fare i xilpanini. il Triò: site troppo bone. By Perammiratore segreto. il mio papyno che è troppo geloxso che ho scritto a mamma… ah ah ti amo bibbo mio. By Bagy.

sei troppo Perbonala timiaamochicchina: tanto.


26

Segnali di fumo dal Lady Domini. Sassari.

da Lady Domini e poi si va i Già tu sei la persona più spevia Napoli siamo i più signori. Siamo al Rafael da Angelo e Andrea. Ociale che abbia mai incontrato. WVero, Sere e Anna. Kiss Kusumy e Ayumi. Spero di non farti arrabbiare più più ampada spenta luce non fa. By L chi con due mani prende il secndrea di Baddelonga sei troppo più! Tanti bacini Francesca. Abono! By feffa. quel ragazzo con il cane bianco: chio senza manici. Aci hai stufato, ma non asciughi quel brutto gaggio di Paolo: A conoscerti è stato bellissimo e Cicciola ti voglio bene. By me. mai? By amici. se anche non durerà tra noi avrai 6/08/2007. Torres - Lumezzane ltima domenica d’Agosto. E oggi sempre un posto nel mio cuore. Ti Uho lavorato 2 volte! Che pecca- 22-1, sempre e solo forza Torres! voglio bene cicciotta. to, al mare avremo saputo come Semmu di Sassari e semmu li più opolino mio ti voglio tanto bene, divertirci… un sacco. Gia, ti voglio fisthi. T non ti scorderò mai. 1 bacio. un sacco bene, grazie di tutto. Angelo del Rafael: ti sei presen- Serena t.v.bene. Bacio. Francesca. x tato, ora dammi il tuo numero! ere cantami ti lascerò!!! W 6/08/2007. Cucciolino mi riempi Mi piaci!! By una cliente fissa. G. 2il cuore di una tenerezza unica, il mio adorato fratello bello: sei il SSerena omplimenti ai panini super golomi fai sentire speciale anche se xfratello migliore al mondo ed io Csi e buoni di Lady Domini. Un sono una persona comune. Mi fai ho la fortuna di averti mio… Baci grande e amoroso bacione alla registare bene. T.v.b. Francesca.

iao Sassari oggi siamo qui a mangiare una pizzetta, volevo solo dire Willi ti amo tanto, sei l’uomo più eccezionale come te ne nascono 1 su 1.000, sii sempre così, un bacio bella.

C

n grande abbraccio ai nostri grandi amici Tino e Stefania, ci rivediamo il prossimo anno. By Costantino e Ilaria.

U

Marta. x Manuel D.

na Geng. Motoguzzi.

il Lady Domini. Ogni fame!!! Mentre aspetto il panino mi mangio con gli occhi la mia ragazza Martocchia, ti amo. By Hopes.

il mio cucciolo Roberto: ti amo x alla follia, voglio passare tutta la vita con te, sei unico. Tua Marta per

il mio dolce angioletto Roberto: ricordati in ogni momento quanto ti amo, ti ricordi anche quando te l’ho detto nel tornado blu? Ti adoro "Marta".

Massimo M.: io ti amo ancora e x lo sai… Dammi un’occasione e non te ne pentirai. Ti amo. By E. M.

W x

sempre.

la xAntonella bacio. Marco.

bombardata:

1


Sassari&Hinterland 27

Sassari e dintorni AL FRANTOIO

e z

V domenica

Via Caniga, 44

CAFÈ ACCADEMIA Via Torre Tonda, 11  079/230241 CAFÈ CARLOTTA Predda Niedda Strada 18  079/2678028 CAFÈ COCO LOCO Viale Italia, 7/f

 079/261103 ANTICA POSTA Via Torre Tonda, 26  079/2006121-079/2005877

E J

o

V nessuno

Piazza Mazzotti, 1  079/233684

ARIA D’OPERA

E e J

CAFÈ GALLERIA

V nessuno

Via Mazzini, 2/b

CAFÈ ZIÑHO

 348/3539076

o

E

V mercoledì

Piazza Castello, 9 BACCO & BOCCACCIO

e z V lunedì Via Catalocchino, 41/a

CAFFÉ DEGLI ARTISTI

 079/280718

E J

ASTERIX Via Sardegna, 1/3  079/200075

V mercoledì

Via Roma, 1 - Osilo  333/8739820 BAR TORINO Via Brigata Sassari, 2  079/234372 BIRRZERIA

e z

V nessuno

Via Duca degli Abruzzi, 23  079/2859098 BIRRZERIA STEAK HOUSE

V domenica

Via Marsiglia, 12  079/276361 BROTHERS Viale Umberto, 8/a  079/2008021 - 338/6305541

e J

V nessuno

V nessuno

 079/212252 CAFFÉ EUROPA Via P.ssa Maria, 36  079/218540

 339/5419872

 079/276620

CAPITAN UNCINO

 079/278800

 348/8422295

V nessuno

CARHIBA Piazza Caduti del Lavoro

GUSTA’VINHÒ’S

CARLETTO CAFFÈ Via Tempio, 7/b

Via Turritana, 11

CAFFETTERIA FERRARI Via Risorgimento, 27  079/239799

E e j

V nessuno

 079/200250

CENTRAL BAR

GUSTA’VINHÒ’S

E o V domenica Emiciclo Garibaldi, 13

HELENA

 079/233417

Via Zanfarino, 2/f -  079/272341

CHEERS Predda Niedda Strada 19  079/260381

Via Camboni, 9 - Li Punti  079/399103 COFFEE & BREAK

E e

Via Turritana, 11 -  079/200250

IL MUFLONE

z

Y V nessuno

Viale Italia, 3/b  079/236603

E e b V domenica

V nessuno

Piazza Azuni, 19/a  079/2009061

L.go Pazzola, 8 -  079/2006089

 079/371159

GUSS CAFÈ

E e J V domenica Via Perantoni Satta, 23

CAFFÉ ITALIANO Via Roma, 38  079/230192

E J e V dom. pom.

V domenica

Piazzale Segni

e J

DAVIDSON CAFÈ

Via Savoia, 46/D

E e J Via C.Felice, 5

CAFFÉ IMPERIAL Via Carbonazzi, 18  079/274247

CAFFÈ LA BULA

GATTO FUORI

Via S. Satta 23

CHICO LOCO

CAFFÈ DUEMILA Via Amendola, 70

BAR MIRAGE

e

V lunedì

Via Rizzeddu, 3

E e J

BAR ABETONE Viale Italia, 1

E b

CAFFÉ AZUNI Viale Mancini, 13

CAMELOT RISTO PUB

IL MULINO ANTICO Via Frigaglia, 5  079/2007079 IL QUINTO MORO

E e b

X FEDER

Via Livorno, 16 IL POSTO Via E. Costa, 16 -  079/233528

C.C. La Piazzetta -  079/260458

JAMMY

DIDÒ

e b j V nessuno Viale Porto Torres, 5

EL CAFETTEROS

 347/5928743

Via Roma, 1 -  079/233710

JESSE JAMES

FLORIAN

e J V domenica “Il Vialetto” - Predda Niedda

Via Bellieni, 27 -  079/2008056

 079/262186

FRIENDS CAFÈ

E e J

V nessuno

JOY JOYS CAFÈ

GAMBRINUS PUB

E e o V domenica Via Coradduzza, 45

Viale Trieste, 6

 079/2828051

Via Catalocchino, 40


E Bar

J Paninoteca  Birreria  z Pizzeria



J&...CAFÈ

E e

LOS CORNETTEROS

V nessuno

Via Tempio, 39/F

V nessuno

h

Via A. Deffenu, 4



e Ristorante

PROF. PANE GROSSO Via Luna e Sole, 1/e  079/291084 PROGETTO SPORT

KOKÒ SNACK BAR

E e j V domenica Via Forlanini, 13  340/7213141

E e o V nessuno Viale Umberto, 134 a/b  349/0682132

L’OASI

e z

V martedì

Loc. Su Littu - Ossi  079/349484

MARIUCCIA

J e z Via Napoli, 63

LA CASSAFORTE C.so Angioy, 6/a - 079/233724

MARIUCCIA

J e z

V lunedì

Via Napoli, 35  079/270414 LA PERLA ROSA

V martedì

Via IV Novembre, 63  079/281255

e z Y Via A. Saffi, 27  079/236903 LA SCALA Via G. Volontè

V nessuno J z Via Carlo Alberto, 14  340/6509003

 079/274247

Via Tempio, 2 - Ossi ROSSY CAFÈ

E

o

V nessuno

MOLIENDO CAFÈ Via Trendo

Via P.ssa Maria, 4/a

MOSAICO CAFÈ Via Carlo Felice -  079/281011

RUSTAM

e z

NEW GARDEN

V giovedì

 079/349099 OBLIO SNACK BAR

E e

o

V domenica

Via Porcellana, 3/B  079/237860

LA RUOTA Via Vivaldi, 1 -  079/254336

PANINOMANIA Via Mazzini, 13/a -  079/235296

LA SPIGA Via M. Grappa, 44 -  079/216236

PIZZALMETRO Via Usai, 10/a -  079/200150

LA TANA V.le P.Torres, 15 -  079/261977

PIZZERIA PIRANDELLO Via Pirandello, 1 -  079/240059

LOCANDA DEGLI EVENTI Via Milano, 5

PLAYA FRUIT CAFÈ Viale Adua, 6

e z V lunedì Via Cristof. Colombo, 8 - Uri  079/419132 SUPER BAR MARTINO Via Zanfarino, 29/c

 340/6662915 S’ISPIDUDUE Via Roma, 50 - Ossi  079/348219 SADORI’S ITALIAN PUB

e z

TIFFANY Via Carlo Felice, 33  079/272434

TRIÒ

V dom. matt. J z Via Galileo Galilei, 39  349/7673766 UNIVERSITY PUB Via Amendola, 49/a VIT-TON C.so Angioy, 26 -  079/230333 WEB CAFE’ C.so Vico, 45 -  079/2009123 ZELIG’S CAFÈ

V nessuno

Via Carlo Alberto, 10

V nessuno

Via E. Costa, 90

E e J V nessuno Via Armando Diaz, 4/b  347/1097460 - 340/7407326

Alghero AL REFETTORIO Vicolo Adami, 47  079/9731126

 079/235305 SOLIN SNACK BAR

E e

SU NURAGHE

TRIS BAR Via Tempio, 17 -  079/271240

V domenica

 079/349249

o Gelateria

TERRY’S CAFÉ S.S. 131 C. Felice -  079/390050

Via Carbonazzi, 18

V nessuno

E J b V martedì

 079/261991

RIC. LOTTO 47 - TOTOCALCIO SUPERENALOTTO - TOTIP

Via Tissi, 20 - Ossi

LA PINTA

Viale Porto Torres, 16

V lunedì

 079/273558

e z

LADY DOMINI

X ENDAS

QUIKKO

MALASPINA Via Roma, 34 - Osilo  079/3441053

L’UOMO DEL MONTE Viale Umberto, 117/B  079/271166

e z

E e b

MAI DIRE CAFÈ



V nessuno

Via Vardabasso, 5/b SHARDANA Via Giorgio Asproni, 6/a

AL SOLITO POSTO Via Principe Umberto, 82  079/980054 AL VECCHIO MULINO Via Don de Roma, 3  079/977254


j

Disco



b

Live music

BARAONDA Via Principe Umberto, 75 BAR MONTI Via Garibaldi, 45/d  079/950789 BONTA’ SARDA Via R. Sanzio, 13 -  079/984860 CASABLANCA Via Principe Umberto, 78  079/983353 DAPS Via F.lli Cervi, 16 -  079/950050 DIVA CAFÈ P.zza Municipio -  079/982306 ENCONTRE DE L’ATENEU Via Cavour, 31 -  079/9735078 ENTOURAGE

E e b V nessuno Lungomare Dante, 10  329/0235505 GELATERIA CIRO Piazza Ginnasio, 4 GELATERIA K2 Via Roma, 73  349/5800960 GELATERIA PARADISO 2 Via Porta a mare, 2

V nessuno

Via P. Umberto, 57  079/9733050 IL MILESE Via Garibaldi, 11

Domicilio

L’AMBAT CAFÈ Bastioni Cristoforo Colombo, 1  079/9731052 LA FAZENDA

V nessuno

Strada dei Due Mari  340/6662915 LA LANTERNA Via Giovanni XXIII, 82  079/978556



X

Circolo privato

LA PERGOLA Viale I Maggio, 3 -  079/950531 LA PLAYA Via Lido, 77 -  079/952289

Porto Torres e dintorni

LES ARENES Via Lido -  079/985522

BALAI CAFFÈ

L’ORGOGLIO CAFÈ Via V. Emanuele, 21 LOS CORNETTEROS Via G. Ferret, 47 LU CASAL Via De Giorgio -  079/951175 MAMA CAFÈ Via Cagliari, 30/32 MARELUNA Lungomare Dante  339/6000367

E e b V nessuno Lungomare Balai, 70



V Chiusura

POLDO Via Cottoni, 5 - Sorso  079/352635 YOGURTISLAND Lungomare Balai, 12  388/6511733

 347/5706483

Castelsardo

BAR INSOMNIA Via Ettore Sacchi, 112 BAR PARADISO Via Sassari, 130 -  079/502048

AMPURIAS

CAFÈ LE CARRÈ Corso Vittorio Emanuele, 9

Via Genova, 4 - Lu Bagnu

CROSSING’S CAFÈ Corso Vittorio Emanuele, 57

e z  079/474008-474444

MIQUES DE MIRALL Piazza Manno, 14  347/5844475

DA VITO

MIRAMARE Via Gramsci, 2 -  079/9731027

Loc. Badde Cossos - Sennori

Lu Bagnu - Corso Italia, 7/c

 079/360245

 079/474124

PACO Largo San Francesco, 8  079/975785 PANCHO VILLA

e

V nessuno

 079/970049 PASSAPAROLA Via G. Ferret, 35  333/9118615 - 380/5134643

J z Y V

e

mercoledì

Piazza Ginnasio  079/975177 PIZZARIUM Via Carlo Alberto, 34  338/7761475 POCO LOCO Via Gramsci, 8  079/9731034 RAMBLAS Via Don Minzoni  079/9893073 SAN MIGUEL Via Arduino, 51

LA MOSCA BIANCA Viale Europa, 70  347/9040352

SA SEVADA Reg. Guardia Grande, 58  079/918013

LA PARADA Via Angioy, 3/5  079/9891109

TRE TORRI Largo S. Francesco, 5  079/9735057

DA UGO

V domenica

e

FALÒ CAFÈ Piazza Garibaldi -  079/515356

LA CHICCA PIPERITA

FUORI ORARIO Piazza XX Settembre, 7  079/513254

Loc. Porchile - Sorso

GELATERIA IL CAPRICCIO

o

PATA PIZZA

IL VECCHIO DADO Via XX Settembre, 4  079/978308

e z

Y

Via Vitt. Veneto, 47

JAMAICA INN

J e



V nessuno

C.so V. Emanuele, 114

e z 079/367150 SAX BAR

E

o b

Via Sedini, 46

GUEST HOUSE Via Giotto - Sorso

 079/471467

IL GALEONE Via Lungomare Balai, 48

VOGUE DISCOCLUB

PEPITO PIZZA

J z

V nessuno

E j b Loc. La Ventola

C.so V. Emanuele, 137  079/513790 LA PIAZZETTA C.so V. Emanuele, 89  079/503423 LA ROSA DEI VENTI

e z Y

V nessuno

Olbia AJOABI

E J

b

Via De Filippi

Via Ettore Sacchi BARBAGIA Via Galvani -  0789/58022

 079/502590 PIAZZA GARIBALDI

BLACK SUN DISCOTECA

e z Piazza Garibaldi

V nessuno j J Via Monte Maiore - Porto Rotondo

 079/501570

 0789/32803

V nessuno


30

Segnali di fumo da Il Muflone. Sassari e dal sito www.seh-net.it

ti amo tantissimo… By paperelle della Siesta Michela, uante persone ke mi vogliono Fede xleValeria Enrico. e Maria grazie siete trop- Qbene.. po belle e simpatiche un baciooooo ed Emanuela: tanta feliby we love... Manu ti desidero. PercitàLuca ai novelli sposi!!! ede S. t.v.t.t.t.t.t.b. By Gavi. uuu! Lunedì a scuola, nuovo Opreside all’I.s.a., un abbraccio a F Batty, Ale, Cry, Salvatore, Marghe e Francolino: ti hanno visto sabato Trovate le cassette dei alla 3^ E che diventa 4^ B, un salu- x notte con delle borse strane!! E to da Vale. P.S.: Ale t.a.d.m. By l.t.r. SEGNALI DI FUMO nei non intendo quelle del lunedì mattiEnrico M.: ma la smetti di anda- na... ciao dal tritolato. seguenti locali: xre al Ruscello? Meno male che atatino sei un figo. Aria d’Opera, SASSARI : non ti piaceva. Non vuoi visto, gagP Bar Oblio, Birrzeria, Chico Loco, gio! Dandy n. 5 fallito. e Dario vi voglio troppo Friends Cafè, Gusta’Vinhò’s, Mara bene siete unici.... F. ti amo!! Il Muflone, Lady Domini, Riccardo: nn t ho ankora dimenManu (pisellino): io ti guardo ma Lallo Moto, Progetto Sport, Triò. x per te è come se non esistessi, ti xticato.... m manki!!! ALGHERO: ALGHERO: Pata Pizza. voglio tua F. Piero cn la Rover: 6 un gran OSILO: : Bar Mirage. OSILO ede sono stato un vero idiota, xfigo!!! Complimenti... F giuro sto veramente bene, vorrei OSSI: : New Garden. OSSI Cristian: anke se stai con un’altornare indietro per non prenderx Puoi inviare i Segnali di fumo tra ti amo lo stesso, by Vale. mela per quella cavolata. anche dal nostro sito web ani sei speciale, ti amo! i vorrei tanto sposare carabiniewww.seh-net.it. www.seh-net.it T re mio. Ma quando ti decidi a D chiedermelo lle mie sorelle voglio dire che il Verranno pubblicati solo i ’antenna della tua Gt te la Atempo passa per tutti… lo sapemessaggi imbucati in questi L rubo..... scherzo… amore ma te? Nessuno indietro lo riporterà… locali. Diffida dalle imitazioni. neppure noi, un bacio Bea. quand’è che ci sposiamo?



Sassari & Hinterland - Ottobre 2007