Issuu on Google+


10

8 10 12 14 18 20 24 27 30

Carmen Consoli ad Abbabula

Itinerari di Sardegna Appuntamenti Febbraio in Sardegna Radiodistorta CD del mese La quarta dimensione Guida all’acquisto Hi-Tech In diretta dalla nostra mente... Guida ai locali Sport: Spazio Dinamo

SASSARI&HINTERLAND Anno XV - N. 2 Direttore Responsabile: Pasquale Secchi Capo Redattore: Marcella Marongiu Hanno collaborato: Daniele Dettori, Paolo Pintus, Emanuela Ravot, Frank M. Roche Editore: Marco Cau Pubblicità e grafica:

esse&acca

Predda Niedda str. 18 bis -  079.267.55.62 Stampa: Tipografia Gallizzi S.r.l. - Sassari Pubblicazione registrata presso il Tribunale di Sassari al n° 324 del 8.7.1996. E’ vietato riprodurre disegni, foto e testi parzialmente e totalmente contenuti in questo numero del giornale. Finito di stampare il 7 novembre 2009

22

Febbraio al cinema

29

L’arte del cocktail

SEGNALI DI FUMO 4

Bar Oblio. Sassari

5

Le Tre Caravelle. Sassari 15

Scalodero. Sassari

5

Los Cornetteros. Sassari 16

Progetto Sport. Sassari

6

Il Galeone. Porto Torres 16

Il Muflone. Sassari

11

Lady Domini. Sassari

19

The Signor G. P.Torres

11

Segnali WEB

25

Triò. Sassari

13

Pata Pizza. Alghero

26

Los Cornetteros. Sassari

15

Samuel Giò Pizza. Sassari


4

S&H

da Bar Oblio - Sassari ti ammazzo, ma è Natale iao amo siamo al Bar Oblio ed 8/12/2009 che bello anche oggi Giada quindi ti perdono, bacio, auguri Caspettiamo Jè, che p…! Ti amo 1le matricole ed ora a bere un buon Saree. Michela. abbo che mi porti quest'anno? Mah pensa bene. Michela.

Nico. a ti amo. Ciao Nico.

caffè all'Oblio ovviamente. Saluto Miky, Giada e a Cris! Kiss kiss. antissimi auguri di buon Natale e felice anno nuovo a tutti. P.S.: ma che cavolo dobbiamo fare a Capodanno? Booh! 1 bacio da Muà. anti auguri Roby, sei sempre il migliore, il più bello ah ah ah. Mary. mo le matricole e voglio una foto con Babbo Natale. n grandissimo bacione e tante cose belle alle mie due amorine Ilenia T. e Mari C. Tanti saluti. Noemi. er il Bar Oblio: buona la cioccolata e la colazione, venite e vedrete. Io sono una cliente fissa, auguri a tutti, pace, serenità, salute e lavoro. Una cliente.

V B er Miky e Giada, sister ora siamo T pero solo che quest'anno Babbo P SNatale oltre che al regalo mi porti rimaste in 3, mi raccomando un po' di voglia di studiare, dal sempre unite, kiss kiss. La vostra momento che sono in quinta, che mi Mary, vi amo infinitamente. T a si può sapere dove sei finito? sostenga in questi ultimi mesi almeno per prendermi il diploma. Grazie! MSvegliatiii! Ti aspetto!!! Michela. mangia il panino con la a tutti un buon Natale. A DaituaGiada, Auguro friend Mary, Salvatore non Bacio. Michela. te la sei presa una stra- c'è, caaaa (per il panino). U C. sei un ragazzo fanIlècottagià non per quel tipo di Cagliari. Alessandro tastico. Un bacione. Mary. Comunque molto molto carino, complimenti! Spero per te che questa volta la cosa sia seria. Un grande bacione. Ti voglio un mondo di bene. buon welcome a Sassari Unnostri amici di Cagliari!

ai

P. sei troppo importante per Angelo me, già sai chi sono. N. Ti amo. P l mio Kris: che sexy che sei con la Abarba… e studia matematica. Mary.


S&H

5

da Le Tre Caravelle e da Los Cornetteros - Sassari Stefy S.: sei una ragazza stuO.: dall'alto dei cieli noi ti diciamo mi che non siamo qui a Perpenda, Oifarefratèle mèche alle giraffe, uah ah incredibile, ascò ma quan- xcuaddi! By i tuoi colleghi. do usciamo? Baci baci. Romina: ma lo sai che da quando ah!! Piera sei un tesoro, ti voglio bene. e Luciano siete boni. By xsei dimagrita e hai cambiato look di capelli sei molto più intrigante? By xPamela. Roberto una atleta del Leonardo. tuo cliente, baci. l 1° peccato che si paga è sempre Anna la più bella, simpatica e er la proprietaria: sei troppo toga! Iquello della lingua. Miele 84. Persensuale, vogliosa, a te la posso dire una cosa… e boddidi! Acchì no PMitica, dimenticavo ma sei siniorenzo L. attento alla tua ragazgle? By anonimo andi a fatti un lifting? By anonimi. F za, tienila d'occhio e aprili tutti e er Stefy la cameriera bellissima: due e non uno solo… e controllati gli l'aiuto cuoco: sei bravissimo in Psei fantastica, bella, simpatica e amici. By anonimo. xcucina… intelligente. Ti voglio bene. By un tuo Frr: hai finito di raccontare bugie? er Romina: lo compri tu il Mirto ammiratore. x Fai solo ridere. Paga i buffi. Pche è finito? 4/12/09 Toricino e Mirko stanno a bionda de Los Cornetteros è Romina: ma sei single? Ma 1approssimativamente pensando xquand'è che usciamo? Ma quanti che a Sassari la rotatoria drift sarà Lbella e sincera. By L. anni hai? Io 42, sarò troppo vec- più di lusso. xq8: ti adoro. chio? Ma tranquilla non li dimostro. o adoro la my sister e le voglio un Alex. domani la musica a Sassari si Imondo di bene. Ti amo bacio Ale. Edachiamerà Mirko e la sua punto in er Ciccio noto Francesco: non iao da Ele!! consolle. Pvuoi visto. P.S.: perché non vai in C un ospizio che sei pieno di acciacrmai se non veniamo a Los iletta, Matteo, Morena, Giovanni, chi! O DG. Carlo, Tiziana, Susanna, Cornetteros stiamo male. aspita, oggi 15/01/2010 alle Tre Federico, Carla e Rossana i brillanti- Claudia ti adoro, Giò ti amo, Vero sei grande, Eri sei piccola (scherzo) e CCaravelle abbiamo mangiato ni? E il pennarello? Mauro ti odio. By Ninni. benissimo, mmh tutto buono, ci iao R. ti amo, ti amo. Baci baci ritorneremo senz'altro. By Giusy e C armine sei la mia vita, ti amo da zazà. C Luca. morire. By la tua raga M. bbè leone il cane fifone? Eh si, er la mia insegnante di danza Francesco: ascò ma impegni hai Eche bello amo quando nella vita xstasera? Love love la tua sono i fatti a parlare. Ti amo by zazà. Pclassica: grazie mille per quello che mi insegni, sei un gioiello. Una Pasqualina. er le mie amiche Simona e Marta: iamo qui alle Tre Caravelle, dob- Pfinalmente a Los Cornetteros tua allieva. Sbiamo dire che si mangia benis- dopo un bellissimo spettacolo del i penso, ti sogno, ti desidero. Px8. simo e le cameriere oltre ad essere balletto di danza classica, si chia- T simpatiche sono anche belle. Paolo, mava "lo schiaccianoci" ed era belh prevendite ti servono? Per le Luigi, Giovanni e Nicola anni 34, 36, lissimo. By una futura ballerina di OQuerce sempre eh, ci vediamo 36, 35. Baci. 7/01/10 siamo alle Tre Caravelle tutta la greffa di matti. Troppo forti, un bacio a tutti e viva il CS. Leonardo.

1

danza classica. drago Peppe: sei troppo bello, simpatico, muscoloso e sei un bè fanfarrone, sei il super eroe della notte, ci mancava solo questo.

x

alla Torres ih ih ih. Bubu. more ti amo tantissimo, ancora il gelato non arriva e nel frattempo allora mi morsico te, ti amo piccoli, la tua Marilù.

A


6

S&H

da Il Galeone - Porto Torres Teresa: sai perché con te sto semn ringraziamento alla migliore xalzassi pre a testa bassa? Perché se Ubarista Teresina. la testa non ti vedrei più, ah il cuoco: ma mettilo il tabasco, se ah ah. x me lo dicevi me lo portavo da oglio una Sambuca per favore, casa, comunque il panino era Vgrazie Gianni. buono. uguri Danilo, paga da bere. 9 Dicembre 2009 ai due piccionA 1 cini: smettetela di baciarvi che ammi crescere i ciuffi davanti, te rimanete incinta tutti e due. Fne prego bambino Gesù, sono ufo ci stai sulle scatole. Elena, due ma mi sembrano tanti, son GNicola e Stefania. caduti e non crescono più. la signora in viola nota per la 9/12/2009. A qualcuna frigge il Pervistosa 1c…! ricrescita e per la faccia 9 Dicembre 2009. Stefania e di m…: guarda che le parrucchiere 1Nicola siete bellissimi e più belli nuove in viale delle Vigne sono abbanon se ne vedono. Un bacio 2 fami- stanza baratte, quindi vedi di provliari. arzia C. ti amiamo. I tuoi spasimanti segreti. G. & S. 9/12/2009 sempre perla ragazza con la ricrescita… pettinati!!

M 1

vedere. Baci buon Natale. S. e Walter S. siete la mia Daniele vita, per sempre un vostro carissimo amico e cliente fisso. 2 baci. Vi amo.

principessa: ti ho conosciuxlato mia oltre sette anni fa e dal quel dì mi sono innamorato di te, e di te lo sarò per tutta la mia vita. x sempre tuo principe.

ATore che picchia un bè: bacioni! un anno e mezzo insieme Alee tiquasi amo ogni giorno che passa sempre di più, un bacio grandissimo, un saluto al mio amico Stefano, un bacio Elena. z'ischendi 50 centesimi Semmu pa giuggà a chisthu g… di biliardinu. M. & F. C. tutti qui al karaoke, 16/01/2010 ci sei anche tu amore mio, scusa per la freddezza nei tuoi confronti, ti voglio troppo bene per farti soffrire. Bacio la tua bimba. P.S.: stanotte dormiamo assieme, hiuppy!


8

Itinerari di Sardegna

a cura di EMANUELA RAVOT

Sindaco: Emilio Floris Abitanti: 157.006 Altitudine: 23 mt s.l.m.

CAGLIARI - II parte Quartieri periferici ed area metropolitana.

Feste tradizionali: Riti della Settimana Santa, Festa di Sant’Efisio (Maggio) Come raggiungerla: Da Sassari. S.S. 131 215 km Da Porto Torres. S.S. 131 238 km Da Olbia. S.S. 131 265 km Da Alghero. S.S. 131 228 km Sito web: www.comune.cagliari.it Una passeggiata per il centro di Cagliari non può soddisfare chi ha ancora voglia di conoscerla e scoprirla; fuori dal Castello ci sono tanti quartieri che offrono molto da vedere, raggiungibili agevolmente con i filobus o l’auto. L’area metropolitana poi che circonda la città è composta da frazioni e numerosi comuni autonomi, un tempo anch’essi frazioni, che pur essendo oggi slegati amministrativamente da Cagliari, a livello naturalistico, archeologico ed artistico costituiscono con il capoluogo un ambiente affine ed omogeneo. Il filobus n° 5, per esempio può portarci in Viale Bonaria, in prossimità dell’omonima piazza, dove sorge il Santuario di Nostra Signora di Bonaria (XIV sec.) al cui interno si conserva la statua catalana lignea della Vergine (1370). Oggi convento, il santuario è in parte anche museo, affiancato dalla più recente Basilica (1700/1956). Dalla parte opposta di questo stesso colle c’è il Cimitero monumentale di Bonaria interessante per vegetazione ed antichi monumenti funebri. L’altro colle da raggiungere è Monte Urpino. Dalla Basilica si seguono le vie Milano, Messina, della Pineta e Dexart, per arrivare in Viale Europa che trovando-

Castello di San Michele

si sulla sommità del colle offre un panorama interessante sulla città, sul castello, sugli stagni, la spiaggia e il golfo. Alla base del colle, invece, esattamente in via Gemelli, c’è la Chiesa dei Santi Giorgio e Caterina e il Museo dei Genovesi con un importante archivio storico. Per chi ha interessi scientifici specifici, poi, è indicata la visita ai musei dell’Università: presso il Dipartimento Scienze della Terra vi sono due musei: il Museo di Geologia e Palentologia “D. Lovisato”, che consente di vedere rocce e reperti fossili di animali e vegetali del Cambrico e il Museo di mineralogia “L. De Prunner” con un’esposizione di 1500 minerali e materiale iconografico a tema del La Marmora; presso la Cittadella dei Musei Monserrato, c’è il Museo Sardo di Antropologia ed etnologia con scheletri umani dal neolitico ed una collezione di abiti tradizionali, mentre il Museo di fisica della Sardegna conserva apparecchiature di fisica dal 1700 ad oggi e strumenti interattivi. Altre belle zone sono il vasto Parco di Molentargius e di Monte Claro, il Castello di San Michele, il quartiere

di Sant’Elia con la Chiesa di San Bartolomeo (1600) e il Poetto. Definito “area d’interesse archeologico”, il promontorio di Sant’Elia è ricco di falesie e grotte all’interno delle quali sono stati recuperati reperti preistorici (Grotta dei Colombi); vi è la presenza di resti medioevali e costruzioni militari (1943). Questo promontorio divide il golfo di Cagliari in due parti: ad ovest, il Golfo degli Angeli, occupato dal porto, e ad est, il Golfo di Quartu. Dalla sommità e dal Faro si gode di un belvedere. La borgata di Sant’Elia ha una chiesa con un bel panorama sul golfo, all’interno vi è un pregevole mosaico e un crocifisso in ceramica e legno. Il Lazzaretto (XVI sec.) fatto costruire da Filippo IV di Spagna per

Numeri e indirizzi utili Museo di N.S. di Bonaria. Tel. 070.301747 Museo dei Genovesi. Tel. 070.497855 Musei dell'Università. Tel. 070.6757705 Museo Ferroviario di Monserrato. Tel. 070.580246 Museo "Il ciclo della vita". Tel. 070.812462


Itinerari di Sardegna

Santuario di Nostra Signora di Bonaria

gli appestati, divenuto poi luogo di quarantena, è oggi un Centro Culturale che ospita mostre temporanee ed anche sede del Centro Internazionale del Fumetto. Proseguendo c’è la spiaggetta di Calamosca, raggiungibile con i filobus 5 o 11. Dall’altra parte il porto turistico di Marina Piccola e il Poetto, la spiaggia che si estende per 6/7 chilometri, lungo la strada che porta a Quartu e al litorale di Villasimius. Alle spalle della spiaggia stanno gli stagni di Molentargius e le Saline. La zona che porta a Quartu è ricca di siti di periodo nuragico e case in ladiri, caratteristico mattone di argilla cruda, impastato con pietroline e paglia e cotto al sole, con cui si costruivano tradizionalmente le abitazioni nel Campidano. L’ambiente naturalistico che comprende il complesso di Molentargius e la Laguna di Santa Gilla sono un unico ecosistema. La laguna è visitabile anche in canoa. Molentargius è costituito da tre stagni: Bellarosaminore, Molentargius e Quartu; abitati da 65 specie di avifauna e da un’importante colonia di Fenicotteri rosa. Proseguendo si arriva al centro di Quartu Sant’Elena che ha origini fenicie, attualmente è la terza città dell’isola per numero di abitanti. Interessante è la

Chiesa di Sant’Elena (XIX sec.) che contiene affreschi ed un retablo; nella piazza Azuni c’è una colonna con capitello romano sormontata da un crocifisso a croce gotica (XV sec.), la Chiesa di Sant’Agata o Cappuccini (XIII sec.) ha parti originarie e due dipinti seicenteschi. La chiesa più antica è Santa Maria di Cepola con un pavimento in coccio pesto. Da vedere anche la Casa museo “sa domu ‘e farra” una tipica casa patronale in ladiri (XVII sec.) che conserva in 45 stanze, 12.700 pezzi tra utensili agricoli e domestici della civiltà agropastorale del Campidano. In prossimità, c’è un altro Museo “Il ciclo della vita”, con 5.000 pezzi dedicato alle fasi di nascita, matrimonio, lavoro e morte. Proseguendo verso la SS 554 incontriamo Quartucciu, Monserrato, Pirri (ancora frazione) e Selargius. A Quartucciu si può vedere la Chiesa di San Giorgio, tardogotica, con statue pregevoli della Madonna della Difesa e San Lucifero (XVII sec.) e in località Is Concias la tomba dei giganti “Sa domu ‘e s’Orku”. Monserrato invece, ha una chiesa con parti originarie tardo gotiche, Chiesa di Sant’Ambrogio, e in periferia presso la stazione ferroviaria c’è il Museo Ferroviario.

9

Anche a Pirri nella Chiesa di San Pietro sono interessanti i dipinti di autori sardi (1500). Selargius, invece, è famoso per la ritrovata tradizione del matrimonio selargino, sa coja antiga, e possiede nel suo territorio la Chiesa di San Giuliano (XII sec.) con struttura romanica e capitelli romani di spoglio, la Chiesa pisana di San Lussorio e la Chiesa della Beata Vergine Assunta (XVIII sec.), con un retablo (1400) e un crocifisso (1500). Percorrendo poi brevi distanze chilometriche, ci sono da visitare Settimo San Pietro con il famoso pozzo sacro di Cuccuru Nuraxi, posto su una collina con reperti riferibili alla cultura di Bonnannaro e San Michele; Sinnai, con interessanti chiese e un Museo Archeologico con i reperti della zona e la Pinacoteca che conserva quadri di autori sardi dal 1600 ad oggi; meritano anche Maracalagonis, Soleminis, Dolianova, Serdiana, Ussana, Monastir, Villasor, Villaspeciosa, Uta, Decimomannu, Assemini, Elmas e Capoterra. Da non mancare è, però, la visita a San Sperate nota come museo-paese per i suoi murales e le opere artistiche diffuse per la cittadina; inoltre, è da vedere la casa museo di Pinuccio Sciola.

Fenicottero rosa


10

EVENTI IN SARDEGNA

a cura di Emanuela Ravot

Carmen Consoli in concerto a Sassari. Disponibili dallo scorso novembre i biglietti per il concerto tanto atteso di Carmen Consoli sono oramai gli ultimi rimasti. Chi ha già in mano il prezioso ticket sa di certo che la cantautrice e musicista catanese, tra le più amate in Italia e all'estero, fa ritorno nell'isola a distanza di tre anni quando vi era stata per presentare il suo album "Eva contro Eva". Partito i primi di gennaio del 2010 da New York, il nuovo tour sarà il 10 febbraio a Sassari ospite della 12° edizione del Festival Abbabula, dopo aver fatto tappa nei teatri sardi di Lanusei e Cagliari. Una tournèe teatrale in cui oltre ai suoi grandi successi la Consoli presenterà in versione live il nuovo disco "Elettra". Un'esperienza che si concluderà ad aprile, dopo aver toccato i teatri più importanti d'Italia, con un concerto definibile "super acustico", di grande intensità, grazie all'accompagnamento della chitarra di Massimo Roccaforte, e di altri validi artisti come Santi Pulvirenti, alla chitarra, Puccio Panettieri, alla batteria, Marco Siniscalco, al contrabbasso, e un quartetto d'archi. Ancora un nome di donna, per dare titolo al suo album-concerto. Un album elegante che trova nella suggestione e nell'intimità dei teatri il giusto contesto per la parte live, e sottolinea il momento di grande ispirazione dell'artista. Il lavoro è, infatti, una finestra che si apre verso la parte più profonda e a tratti dolorosa dell'essere umano, alla costante ricerca della sua storia psicologica ed emotiva, e all'esterno, verso la società. Elettra è una figura femminile dal forte potere simbolico dietro alla quale si nasconde l'amore, in tutte le sfaccettature, vero protagonista dell'intero album. L'amore, declinato nelle sue tante forme, una ricerca che prende in considerazione mille maschere ed altrettanti modi di essere del sentimento. I ruoli e le passioni si rincorrono attraverso le canzoni fino a vestire i panni della vittima, l'assassina, la straniera. L'amore è paterno, filiale, mercenario, incestuoso, passionale e romantico. Musicalmente l'album offre trame acustiche raffinate, impregnate dal sentimento dell'immediatezza, ancora una volta esaltate dalla sensibilità dei testi e delle melodie ricercate e personali, o impreziosite da ospiti prestigiosi come il duetto con il conterraneo Franco Battiato nel brano Marie ti amiamo che gioca sulle radici linguistiche arabe, francesi e italiane. Come raccontano le note di presentazione del disco: "Scegliere il nome di una donna come titolo di un album significa rivolgerle una richiesta precisa, simile all'invocazione delle muse nei poemi classici, affinché si faccia avanti per raccontarci la sua storia".

Appuntamenti Febbraio in Sardegna 2 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Lirico, ore 19. Stagione concertistica: Mahler Chamber Orchestra diretta da Daniel Harding con Lars Vogt (pianoforte) 5 FEBBRAIO Cagliari - Archivio Storico Biblioteca Generale e di Studi Sardi, ore 21. Incontri con la musica: culture a confronto. Ricordo di Andrès Segovia (recital) 6 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Lirico, ore 19. Stagione concertistica: Ottetto Vogler-Kuss (musiche di Schuloff, Brahms, Mendelssohn) Fino al 6 FEBBRAIO Sassari - Sosushi Restaurant. Mostra fotografica: Tavola x 4. Artisti: Emilio Canu, Gian Luca Dedola, Massimiliano Caria, Salvatore Madau 7 FEBBRAIO Sassari - Teatro Ferroviario, ore 18. Il cuoco e il re Sassari - Sala dei Ritratti Palazzo Siotto, ore 18. Bruckner - Sinfonia n. 8 in do minore

8 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Lirico, ore 21. Concerto di Carmen Consoli 9 FEBBRAIO Lanusei - Teatro Tonio Dei, ore 21. Concerto di Carmen Consoli 10 FEBBRAIO Sassari - Teatro Verdi, ore 21. Festival Abbabula: Concerto di Carmen Consoli 10/14 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Massimo, ore 21. Stagione di prosa: Risveglio di primavera di Frank Wedekind traduzione, adattamento e regia Lorenzo Amato 12-13 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Lirico, ore 20.30/ore 19. Stagione concertistica: Orchestra del Teatro Lirico diretta da Maurizio Benini con Julian Rachlin (violino) Thiesi - Bar Massidda. Mirroring Identities: concerto dei Broken Melody (Melodic Metal band)

13/17 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Alfieri, ore 21. Invito a teatro: Il vantone con Luca Giordana, regia di Roberto Valerio 14/16 FEBBRAIO Oristano - 545° edizione della Sartiglia Santu Lussurgiu - Carrela 'e nanti: pariglie equestri del Carnevale Tempio e Mamoiada - Sfilate del Carnevale Fino al 14 FEBBRAIO Cagliari - Centro Comunale d'Arte e Cultura Il Lazzaretto. Cagliari Per l'Arte in Sardegna: mostra di Erik Chevalier e Andrea Forges Davanzati

18 FEBBRAIO Cagliari - Archivio Storico Biblioteca Generale e di Studi Sardi, ore 21. Incontri con la musica: culture a confronto. Ricordo di Ennio Porrino (conferenza-musicale) 20 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Lirico, ore 19. Stagione concertistica: Grigory Sokolov (pianoforte). Musiche di Beethoven e Schubert 24/28 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Alfieri, ore 21. Invito a teatro: Festa di famiglia (collaborazione alla drammaturgia di Andrea Camilleri)

17/21 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Alfieri, ore 21. Invito a teatro: Pasticceri. Io e mio fratello Roberto (scritto, diretto e interpretato da Roberto Abbiati e Leonardo Capuano)

26-27 FEBBRAIO Cagliari - Teatro Lirico, ore 20.30/ore 19. Stagione concertistica: Orchestra e Coro del Teatro Lirico, diretti da John Axelrod. Esecuzione in prima assoluta de La gaia scienza (Filippo Del Corno)

21 FEBBRAIO Sassari - Teatro Ferroviario, ore 18. Il lupo e l'agnello

28 FEBBRAIO Sassari - Teatro Ferroviario, ore 18. Il giovane principe e la verità


S&H

11

da Lady Domini - Sassari e dal sito www.seh-net.it ciao sono Francesco e e il numero sale, dopo 28/12/09 xDebora: Vittorio del karaoke te ne mancaurlo dappertutto. Auguri Pablita. no un paio per fare una squadra di Punto di Gianmario è troppo calcio. Latoga… ma come la mia Alfetta ono da Lady Domini con l'amico non ce n'è! S mio che mangia il panino, auguro alè non mi bruciare i soldi del a tutti i miei amici della Piazzetta un Vpanino. La Winx della vendetta. felice anno nuovo e dedico una "v" da Lady Domini da Cristina, di vaf… a chi se lo merita. Cià. Ciao Giusy e Ica. Un saluto ad Andrea Letizia: lo sanno tutti che ti fai zuzzippi e Luigi ed un saluto grande xLelle del karaoke. alla responsabile di B. sei unica P. di Sorso sei bona però kiss. Antonella molla i ragazzi fidanzati. P. e Silvia C.: forse non Wil ghetto di Sassari 2. Scenate! xMirko avete capito che siete molto brutper Cristian e la sua paro- ti. P.S.: Mirko quand'è che ti addrizUnla urrà ferrea, Cristian basta la paro- zi quegli occhi? Silvia quand'è che vai dal parrucchiere? Carolina ma la. Los amigos.

guarda ce xTore: aggregarci al

non volevamo cenone di Capodanno. Le quattro moschettiere sassaresi.

quand'è che la smetti di mangiare fieno? Ciao ciao. Marco V.: cavolo ma eri tu quel pugile che ho visto alla Gymstar? Che grinta. Miao, the blond. la persona più importante della mia vita, la ragazza dei miei sogni: Ele ti amo per sempre. Bobo e Tiziana: pagare, pagare altrimenti andate a... Winnie: ma non hai ancora imparato a corteggiare un uomo, perché vai subito al sodo? Ah ti biazzi troppu. Un tuo ex ma purtroppo fattene una ragione, non ci sei buona. By anonimo. Piero di Osilo: speriamo che nel 2010 impari a farti una caldarella di c... tuoi. By quello che hai fatto sempre a pezzi.

x

P. è uguale a S., quanto è Simone bono! Roby. x er tutti coloro che si scrivono i Pcomplimenti su S&H. siete ridicox li. Stefania. ono da Lady Domini e dico che Smio cognato è una testa di bip. x Parti per Genova e non torni più. n abbraccio forte, grande grande al mio migliore amico R. F. che mi ha dato tanto in 8 lunghi mesi, grazie mi manchi tanto tu e i tuoi buoni!

U

l maestro è innamorato, bombolo torna da noi.

I

x

Tiziana sei la mia vita. By mus. della mia vita che amo Perpiùl'amore di ogni altra cosa al mondo: sei tutta la mia vita! Noi per sempre amore mio bello. Tua Ele. la lavapiatti: sei la mia xSerena Cenerentola ed io il tuo principe. Ti amo da morire. Marco. vai e tagliati i baffi. By le xNello: sergentine. il buttafuori: sei bellissimo. xMarco Mi piaci un casino. By Pamela. mio dolce amore, volevo semCiao plicemente dirti che sei il regalo più bello che la vita potesse donarmi. Ti amo più dell'infinito. La tua pikkola Serena. del Gymmy group: ti amo xSilvia sempre... By un tuo ex. Un bacione da Cristina e Valeria! l'amigghi chi drommini 26 ori Atutti su 24, un saruddu a voi e a ru cabiddari. no ah! No ah! Tore già Francesco n'hai pogghi di macchini! T. S. e F. C.

xMaurilio: sei la mia vita, ti amo. gli amici dei VM2: grazie perxtutti ché anche quando piove ci siete, noi continuiamo per voi baci. VM2.

Voglio cantare ajò! Gianni.


12

Radiodistorta

Da_Radiodistorta >>>

Cow Juice

di Paolo Pintus È stato di corsa, e il gruppo di questo mese – che mi è stato ben consigliato tempo addietro – risponde, e sebbene non conosca nessuno di loro mi risultano subito forti e ben presenti. Insomma, mettiamo che mi tirano subito grande simpatia, a cominciare dalla giustificazione per la consegna tarda dell’intervista: “le risposte da dare sono troppe, e il nostro essere barocchi non ci è d’aiuto”; insomma, in poche righe trovo una verve che sconfinfera subito, e segue così una serie di risposte articolate e rumorose, schiette. Bene, dunque, e la biografia quasi obbligatoria della rubrica vede questi Cow Juice (due osilesi e due sassaresi) nati nell’estate 2007 per volere di Massimiliano

(primo cantante della band) e Alessandro (il batterista). Subito assoldano Davide (chitarra) e Carlo (basso elettrico): “quattro amici ancora disoccupati musicalmente parlando”, dicono. Si unisce alla band Davide, growlist. Nel giugno 2008 vengono registrate cinque tracce in presa diretta a Sassari. “A quel punto viene aperto un MySpace, che curerà (non troppo) solamente e sempre Carlo”. Primo live nel 2008 al concorso del motoraduno Kompares, suonando per primi “ma finendo ultimi in classifica”, suggeriscono. “Abbiamo suonato quando come pubblico c'erano i musicisti, i nostri genitori, quello della birra e del salsiccione, quello dello stallo delle magliette. Suonammo pessimamente, forse perché come tecnico c'era un uomo pelato con la pancia enorme che non sapeva nemmeno cosa manovrare al mixer. Il giorno dopo sapemmo che nella classifica i CJ erano finiti ultimi, preceduti solo da due uomini con

la barba ed i capelli brizzolati che avevano suonato e cantato canzoni country dal gusto "da spiaggiata" con delle chitarre acustiche”. Nel febbraio 2009 i Juice suonano al Betty Boop di Alghero, nel quale riscuotono un discreto. Seguono i soliti diverbi, culminati con l’abbandono di Massimiliano nel giugno 2009, rimpiazzato da Gavino, in forza attualmente. A fine 2009 i Juice cominciano a rifare tutto da capo. Parlando di musica i CJ offrono una demo orginaria ancora senza titolo “ma se proprio ci dovesse essere sarebbe Hosexuality”; suonano uno stampo punk rock alla base, chitarroni superdistorti e distrutti e gracidanti. Il primo cantate puntava sul glam e l’heavy, mentre “noi continuavamo col punk rock, qualche idea hard rock o skacore”, mi dicono: “con Gavino abbiamo compiuto una svolta, fatto in modo che la musica avesse influenze principali come il thrash e doom”. Nascono così i brani passati dalla rete

(www.myspace.com/cowjuiceband), vedi L'uomo per bene: “il testo è stato scritto da Alessandro, non so dopo aversi bevuto cosa, ed è contro la pedofilia (ma guarda un po', trovate qualcuno a favore). Il brano è nato in sala prove. Volevamo qualcosa dalla melodia ansiosa, e diciamo che per essere una canzone prodotta dopo meno di un anno che chiunque fra noi avesse deciso di intraprendere la carriera del musicista, è stato un risultato discreto e senza risultare anacronistico come altre canzoni”. In ultimo, dopo una parentesi degna di nota come l’impegno politico e intellettuale di alcuni componenti della band tramite Netlog, passando tra anarchia e Resistenza Studentesca, intonsi riporto i ringraziamenti, da cui c’è da imparare: “ringraziamo chi ha fatto del bene al gruppo: gestori delle sale prove sempre cordiali, comune di Osilo che ci ha offerto la sala prove all'interno della scuola elementare. I genitori che ci veicolano da una parte all'altra con gli strumenti. Le nostre donne, sostegno morale costante e ci procurano del piacere fisico (ridono, ndr). Per concludere ringrazieremmo chi non ha mai creduto in noi, chi ha buttato con cattiveria badilate di feccia fumante sopra il nostro nome ed il nostro atteggiamento politicamente corretto verso gli altri gruppi: a tutti questi diciamo grazie! "Grazie" perché per merito vostro abbiamo potuto verificare l'attendibilità del testo di "Pietre" di Gian Pieretti; perché abbiamo potuto vedere chi c’è nel panorama musicale di Sassari, verificare come certe persone che consideravamo "nostri simili" siano alla stregua dei truzzi per quanto riguarda il livello di erudizione, l'apertura mentale ed il rapporto verso il prossimo. Abbiamo imparato a secernere veleno anche noi, sebbene molto più spesso stiamo attenti a non provocare danno alcuno a nessuno dei gruppi della scena cittadina e provinciale”.

Contatti: 347/2157298 redazione@seh-net.it


S&H

13

da Pata Pizza - Alghero F.: tanto è inutile che Andrea C.: sei troppo bono, la Damiano M.: sei veramente troppo Perfai Vanessa la finta santa, lo sappiamo xverità? 2 colpi te li darei volentie- xcarino però smetti di stare con ri. By una tua fan.

tutti che ti vedi sempre con G. di nascosto, devi essere più brava la prossima volta che cerchi di fare la… By Alghero. Gianni il porta pizze più bello: abbottonati le orecchie. . sei l'anello mancante tra l'uomo e gli alieni. By il grande cerchio. Marco: Gianna la macca ti ama ancora, ripensaci. azarena sei tutta la mia vita. By Gianluca. Peppino: ormai Natale è passato, è possibile che tu non ti accorga di me?? Ti do un indizio, ho un tatuaggio sulla spalla, di sicuro lo avrai notato al Poco Loco. By xxx morettina 88. Ilenia T.: finalmente ti sei mollata, se ti guardi intorno mi vedrai.

x N x N x x

azarena sei tutto per me, ti amo e non voglio mai perderti. Il tuo amato Jimmy. imandate Piero in caserma.

N

quelle bambine perché se no ti escludi da solo. By una che ti vuole un bè. Monica: sei proprio ridicola, fai pena. . E. mi manchi, ho in mente ogni tuo attimo insieme a te. Il tuo amore N. ra la vita di Olbia e quella di Alghero non fa differenza se stai in un buon lettone. Muck muck prrr. l grande cerchio si amplia sempre più, il piccolo cerchio invece rimane sempre solo. Uah ah ah! iao mamma guarda come mi diverto qua ad Alghero. Ciao Stefano. quella che fa i ricami: ma lo trovi il tempo per me tra un ricamo e l'altro? Per Silvia. P.S.: al Blu Star eri troppo bella.

x G

R Cuoricino mio ti amo tanto. Kory. T Antonella P. sei una figa. By i topini. I Serena M. sei la mia vita. lberto F. e Alessandro N. non so Achi scegliere tra voi due. By N. C ur Muk e miao aspettano al Pata M Pizza di incontrarsi con gli altri per poi finire la serata con dolcezza. Ciao Alghero. x abio L. ti amo cucciolo mio. F


14

CD del mese a cura di Frank M. Roche

Nell'attesa del solito mega imponente, rutilante, floreale (aggiungete qualche aggettivo a piacere) festival di Sanremo ormai pronto sui blocchi di partenza ed accompagnato, come ogni anno, dall'immancabile coro di polemiche preesibizione -basti soltanto pensare al caso sollevato dalla canzone di Povia che pare essere focalizzata sullo spinoso argomento dell'eutanasia (caso Englaro docet)-, ecco che già avvertiamo la necessità di dare una sbirciata al mese di Febbraio, curiosi più che mai di capire quali saranno le proposte di questo mese "breve ma intenso". A proposito di grandi band, butto lì una chicca che, probabilmente farà davvero la felicità di tutti i numerosissimi fan dei Radiohead. Gira voce infatti che il gruppo di Thom Yorke e soci si sia messo all'opera fin da ora su un nuovo album che quasi certamente vedrà la luce in Estate e sarà, con tutta probabilità, l'ennesima rivoluzione musicale. Calma con l'entusiasmo allora, c'è ancora tempo, lasciamoli lavorare in santa pace… plachiamo la nostra immensa curiosità intorno a quest'opera, anche se più che giustificata a dire il vero, e semplicemente aspet-

tiamo con pazienza quello che dovrebbe essere l'inizio di una nuova stagione all'insegna dello sperimentalismo per la famosa band inglese. Altro evento che vale proprio la pena prendere in considerazione è il tour italiano dell'eccezionale PFM. Partito dal 22 Gennaio in quel di Civitanova Marche, andrà avanti per tutto il periodo di Febbraio (ultima tappa sarà il 13 Marzo ad Argenta in provincia di Ferrara) e, come sempre, non lesinerà grandi emozioni per tutti gli amanti della buona musica. Purtroppo, il tour non toccherà le isole ma se vi trovate a vagare nella penisola, fateci ben più che un pensierino. Qui si parla di veri artisti. Ok, fine delle anteprime, andiamo avanti. Dalla fine di Gennaio (parliamo del 29 pressappoco) segnalo l'uscita di "Animali in gabbia" di Mondo Marcio. L'album riprende la falsariga dell'ultimo lavoro di questo musicista e rilancia (o almeno questo sembra il tentativo) il giovane rapper (vero nome Gianmarco Marcello) anticonformista che, nel rispetto della tradizione del rap di strada americano, adatta rime e sound al Bel Paese, sciorinando tonnellate di volgarità e temi che, ahinoi, cominciano veramente a rispecchiare la società, perlomeno una parte di essa, nella quale viviamo. Critico quanto basta, forse addirittura un po' fine a se stesso. Ad ogni modo, il ragazzo ha già un certo seguito e questo album potrebbe rappresentare la sua consacrazione.

Altra uscita attesa, stavolta per gli inizi di Febbraio è "Hellbilly deluxe 2" (uscita invero rimandata da Novembre per diversi problemi di distribuzione), niente meno che dell'istrionico ed eclettico Rob Zombie, exleader dei White Zombie nonché regista emergente (sue le ultime due discrete riedizioni di Halloween ma soprattutto padre dell'ottimo e visionario "La casa del male", seguito di qualità del truculento ma sconclusionato "La casa dei mille corpi"). Si tratta di pseudometal, non fatevi ingannare dal look "diabolico" del personaggio che, con astuzia, getta un occhio piuttosto trasversale , spesso irridente, a tutta la musica contemporanea (dance e pop incluse), raccogliendo a piene mani da più generi e regalando qua e là qualche perla stilistica da non sottovalutare assolutamente.

Rimaniamo in ambito internazionale, per l'8 Febbraio dovrebbe essere la volta anche del nuovo album degli H.I.M, "Screamworks: Love in theory and Practice", preceduto di poco dal singolo Heartkiller. Per la band finlandese si tratta dell'ottavo album in studio in 15 anni di attività e, visto lo stile piuttosto eterogeneo adottato finora, è difficile capire quale sarà il genere più seguito stavolta dal gruppo di Valo. Dedicato ai fan più sfegatati ma anche agli inguaribili curiosi.

Siamo in chiusura, mi resta appena il tempo di segnalarvi (e scusatemi se è poco) l'ultimo, atteso lavoro dei Massive Attack . L'uscita dovrebbe (ma il condizionale è d'obbligo) essere prevista per Febbraio e il nome sarà Heligoland. Sarà un album di grandi collaborazioni (Damon Albarn, Hope Sandoval tra gli altri) e aggiungo che, nel momento in cui scrivo, è appena stata pubblicata la tracklist di quest'opera che promette di essere una delle uscite più interessanti (stilisticamente oltre che tecnicamente) sulla piazza. Bene, come sempre, siamo ai saluti, non mi resta che augurarvi un buon ascolto e, mi raccomando, restare sintonizzati!


S&H

15

da Samuel Giò Pizza e da Scalodero - Sassari P.: sei sempre nel mio la mia sorellina Yaya: sei la Permigliore, xSalvatore cuore. Nanni. grazie di esistere. a dicono che la cassiera è un iù vado avanti e più mi rendo Mpo' grezza… no Stefa? Pconto che di uomini veri non ce Meridiana forever. Ciaoo! lessandra sei il mio amore.

ne sono, peccato. Baci Yaya. Simone: ciao sono Carla, nonostante le mie attenzioni verso di te, non ricambi mai il mio affetto, mi sorge un dubbio, ma sei gay? Perché dai tuoi atteggiamenti lo sembri, va bè ciao, se vuoi mi trovi nel mio studio. rofie con vongole e bottarga, ottime! Piatto composto da leccarsi i baffuzzi, unica nota negativa la vittoria del Milan. E Roberto festeggia. er il mio patatino: ti amo tanto tanto, sei speciale. er Costy: sei un s… ma ti voglio ugualmente bene. Ciao patamorosa mia. iao siamo Marta sorriso e Daniela fantastic e ci abbiamo mangiato una buona pizza, siamo mitiche, semmu li più fosthi, zi vidimmu a la Torres. iamo qua, la pizza non arriva e noi facciamo gruppo. By gli affamati. anessa ti sposo. By la tua bestia Manu. oberto e Nicola vi amiamo molto. Marta e Daniela. ai Ilà: qualcuno c'è, abbi fede. Ciao Grazia. er il pizzaiolo David: la tua accoglienza è "indicibile" la tua parlantina è impronunciabile, ma tutto sommato sei er mejo.

A A Claudia la mia collega: ma sempre xtraslocando stai? Mi se la smetti di carrare mobili e scatole. By Luca. more mio bello, stiamo aspettanA do la pizza da Samuel Giò Pizza, che fame. Ti amo tanto. Un bacio mussi mia. Je t'aime Ale. a bene grazie, gentilissimo, simpaticissimo, cordialissimo, orgogliosissimo. Jacopo tagliati i capelli. Un saluto a Samuel Giò Pizza. M. & M. Ale: hai un odore di arselle…

V

T

P P

x ti vesti da Babbo Natale il 25 Fabrizio e ci regali 50 euro? I dipendenti. C aro babbo Fabrizio e Davide, Csiate buoni per Natale fateci il regalino. Grazie!

S. sei il boss della pizzeria. Mauro Da gemello. S er Helios: sei dolcissimo, sono Pveramente felice di aver conosciuto una persona splendida. Un V bacio da chi sai tu. n saluto dalla Meridiana a tutti R U quanti buone feste. B. ti vogliamo bene, ci manchi! Bacionissimo. D sono Vale, ho 2 amiche speCiao ciali, Ilaria e Grazia. Baci baci. P mmiriamo Raimondo. Da Ila Gra e Ala moglie. Baci.


16

S&H

da Progetto Sport e da Il Muflone - Sassari i stai facendo vivere un sogno, i spiegate perché al Progetto Oh Gigi facci tastare Anna! M sto benissimo con te, grazie MSport ci sono le palle appese al soffitto? iao bau miao, micio micio, uffi i pulcà. Baci Ema. M Gianluca: non far adirare Maria. pinguini, andatevene tutti a… il mio piccolo: ogni giorno che Via i pensieri in alto i bicchieri, tac- x x passa il mio amore per te diventa chi forever e W le balene. No all'ino e Cla ricordiamo le nostre vec- sempre più grande, 2 anni vissuti al vidia. Miaooo. Ichie fiamme, ma mi che siete dav- tuo fianco e il tempo è volato senza uguriamo un buon 2010 a vero delle teste di... questo è per voi nemmeno rendercene conto. Due di interminabili emozioni, grazie AMarianna, cugina t…, saccotto, A. e G. solo m… vi meritate a trat- anni alla persona favolosa che ho accanto. Antony, D., cugino mu, Noemi, tare male gli altri, ciao da Simo. Cecilia, Elisa, zerino piccolino tanto er Robertina. Se non ci fossi tu… carino, Mich il gaggio, Silviettina, Ti voglio bene patatina. garallino e si dà anche eduzzo e M. jò a Platamona a e poi soprattutto al fare il bagno. mio amorino che amo Nanni di Borutta: tanto. Miao fossetta. salendo al olanda baciami la Progetto Sport sei discoteca. un pesante che er F.: spero di spacchi i gradini, essere stata chiadieta e tanta Trovate le cassette dei ra, stai fuori dalla dieta, ciao Lucia. SEGNALI DI FUMO mia vita, io merito di nei seguenti locali: ggi è il primo meglio. Ti voglio ma SASSARI: SASSARI: Asterix, Bar Oblio, Il giorno del non sei la mia ragioMuflone, Lady Domini, Le Tre 2010 e visto ne di vita. P.S.: avevi Caravelle, Lila Cafè, Los come è finito il Cornetteros, Progetto Sport, ragione non ci perdo 2009, può solo Samuel Giò Pizza, Scalodero, Triò. nulla! migliorare. La mia ALGHERO: ALGHERO: Pata Pizza. ono al Progetto compagna ha TORRES: PORTO TORRES: Sport con Ste, eh detto basta! Che Il Galeone, The Signor G. eh eh come mai protristezza. Puoi inviare i Segnali di prio qui? Ma chissà!!! fumo anche dal nostro sito more mio sei iao, qui al Progetto -net.it web www.seh -net.it. troppo bello ma Sport con gli amici soprattutto mio! E. di sempre, un bel A . l'amore tuo. sabato con voi come Nanni: quando tanti altri ed un saluesci dalla paleto speciale a te che stra sei troppo affascinanultimamente mi stai te, mi attizzi. facendo stare troppo bene. Ema.

P

J P

A x

O

S C

A

x

Ti amo da morire dolce pulcino e credimi non smetterò mai di dirtelo e provarlo. Tua per sempre la tua Nenna. gennaio 2010, ho fatto un mese assieme al mio amore, ti adoro cucciolo. Da E. A. nche domenica grande vittoria, ah ah ah. zi ra femmu una mariglia al Progetto Sport? Jole Omar Pietro Corinne, non ce n'è per nessuno. n saluto a tutti i viziliani e non che mi conoscono, vi voglio bene, se voi me ne volete, ciao un bacione a tutti voi. Simo, e ricordate Viziliu forever. l mio pensiero va a Deborah la cameriera "rouge" ora diventata black, sei la migliore brutta figona. Firmato Tumbao. eborah sei la cameriera più figa del mondo. ila Cafè il bar più bello che c'è! By… iao da quelle sagome di Michele puzza in bocca, Carlo gambe lunghe e Francesco il migliore, evviva il Muflone, evviva le cameriere del Muflone.

5 A A

U I

D L C


18

Mistero

La Quarta Dimensione: Il Cronovisore. di Daniele Dettori Il 2 maggio 1972 La Domenica del Corriere pubblicò un'intervista destinata a far discutere per molti anni a venire. Si trattava di un incontro tra un religioso ed un giornalista, durante il quale il primo raccontò al secondo di aver inventato nientemeno che una macchina in grado di trasmettere immagini provenienti dal passato: tale macchina è stata denominata cronovisore. Alfredo Maria Ernetti, questo era il nome del religioso, nacque nel 1925 e, dopo essere entrato nell'ordine dei monaci benedettini, ricoprì per un lungo lasso di tempo l'incarico di esorcista ufficiale presso la diocesi di Venezia. Padre Ernetti era però un uomo versatile e ricco di interessi in molti settori, che spaziavano dalla filosofia alla musica, senza peraltro disdegnare il campo scientifico dove vantava conoscenze di fisica ed elettronica. Proprio questi interessi lo portarono a compiere studi privati e, stando alle sue dichiarazioni, in collaborazione con alcuni tra gli scienziati più illustri degli anni Cinquanta. Fra questi ricordiamo i nomi di Enrico Fermi, Premio Nobel per la fisica nel 1938, conosciuto grazie ai suoi studi sulla meccanica quantistica e sull'energia atomica; e Wernher von Braun, ingegnere tedesco esperto in ambito missilistico e spaziale. Padre Ernetti sosteneva che il suo apparecchio fosse in grado di trasmettere immagini e suoni di epoche passate semplicemente sintonizzandosi sul periodo storico desiderato. Sul web sono diversi i siti che riportano le tappe percorse dal religioso nel testare la sua invenzione: per avere un termine di paragone con documenti verificabili il congegno venne inizialmente sintonizzato su un discorso di Mussolini di cui era disponibile una versione filmata. Accertata la corrispondenza tra le due, l'apparecchio fu “sguin-

zagliato” all'epoca napoleonica e riuscì a captare un discorso dell'imperatore francese. Sintonizzandolo sul periodo romano, il religioso rintracciò invece un'opera latina che si considerava ormai perduta e della quale prese nota per restituirla alla memoria del mondo. Ciò che che suscitò maggior clamore fu però la dichiarazione di padre Ernetti di aver assistito alla passione ed alla crocifissione di Gesù. Il monaco fornì anche una foto di quanto mostrato dal cronovisore che ha fatto il giro del mondo. Ma come sarebbe possibile il funzionamento di una simile macchina? Padre Ernetti sosteneva che ciascun essere vivente altro non è se non energia. Ne consegue che quando si parla o ci si muove, tale energia si sprigiona e si trasforma lasciando una traccia dietro di sé. Il cronovisore, sintonizzandosi su un determinato arco temporale, sarebbe stato in grado di “leggere” quell'energia ricomponendola nel suo aspetto originario e trasmettendola, sotto forma di immagini e suoni un tempo esistiti, attraverso un teleschermo. Naturalmente il racconto che qui viene fatto è semplificato al massimo per quanto riguarda i suoi contenuti scientifici, anche perché una vera e propria esposizione del funzionamento del congegno non è mai avvenuta. Sono state invece molto forti le critiche dal mondo scientifico e, puntuali, sono arrivate le confutazioni a quanto sostenuto dal religioso. Anzitutto per quanto riguarda la presunta foto della passione: secondo alcuni si tratterebbe della fotografia, opportunamente manipolata, di un crocifisso conservato presso il Santuario dell'Amore Misericordioso a Collevalenza, in provincia di Perugia. La somiglianza è effettivamente notevole.

Altre critiche riguardano la trascrizione della tragedia romana, il Tieste di Ennio: molti vocaboli ascoltati attraverso la strana macchina sarebbero stati giudicati inesistenti all'epoca in cui l'opera è stata composta, tacciando così di falsità l'intero testo. Si aggiunga anche il fatto che mai nessuno, ad eccezione dello stesso Ernetti e degli scienziati da lui nominati (che però erano già scomparsi al tempo dell'intervista negli anni Settanta), ha mai visto il misterioso apparecchio. Negli ultimi tempi la vicenda del cronovisore è tornata alla ribalta tra gli appassionati del mistero. I più incalliti sostengono che la strana macchina sia conservata oggi negli archivi segreti vaticani perché le sue potenzialità sarebbero troppo pericolose nelle mani sbagliate. L'argomento viene affrontato su svariati siti web e persino da pubblicazioni di un certo spessore. Fra queste segnaliamo il libro di François Brune, un religioso amico di padre Ernetti e a lui vicino a partire dal 1964, convinto che il cronovisore esista realmente: Cronovisore. La macchina del tempo. Il nuovo mistero del Vaticano, 2002, Edizioni Mediterranee.


S&H

19

da The Signor G - Porto Torres e Veronica: siete meravigliomore cosa ti regalo a San er Sergio S.: sei uno strafigo, xCarla se, non ce n'è! Alla faccia di chi vi AValentino? Un secchio di lumache Pogni volta che ti vedo sfrecciare vuole male. By 2 ammiratori. scimmia: quando smetterò Perdi laessere solo una tua amica, forse sarà Svegliaaaa.

già

troppo

tardi.

er Ivan: sei il pugile più bello che io conosca, ma quando ci vediamo per un match? By la tua coniglietta.

P

Valentina A.: un consiglio, devi Perfumare di meno perché hai sempre l'occhio più storto. By un tuo amico. Giada e Silvia: stiaPermoAlessandra aspettando di azionare l'affettatrice… Vi aspettiamo. By C. e V. P.S.: e fallu puru maru!

ed un bè di cervi! Il tuo amore ribelle. Ti amo Pietro. Sei la mia vita cuore spezzato. Alice di Stintino: lasciacene Adanche a noi un pezzo del cameriere toscano. a frase del 2010 è: tanto si sa che torni con quella, ah ah ah!

con la tua Classe A mi viene il cuore in gola, ti prego fammi fare un giro, e poi chissà cosa succederà. Sei il più bono di P. T. By una tua ammiratrice. cameriere più bello di Piazza AlGaribaldi: ma come fai ad essere

così unico. By fan. L ono una parabattura parabattuDaniela G. e Luisa P.: come Perparcheggiate voi non parcheggia Sraaa. nessuno! By Marco. uccello triste: sono Emilia di Porto iao siamo Marco e panettone: xTorres, come faccio a darti un Csiete solo delle "pisciarettu"! segnale se non so chi sei? Gli uccelMaggiolone tutto graffiato, li tristi non mi piacciono. Regalo sedili zozzi, senza centralina però La barista Ale e il barista C. numvi metto 10 euro di gasolio. Per info Marco.

ber one, tanti baci con affetto. I fedeli.

icordi dell'epifania: sei un bè gag4 Gennaio è nato il nostro Oggi amore, Giuseppe ti amo. Marco. Rgia!


20

HI-T

S&H

a cura di Marco Cau

Questo mese partiamo subito parlando di telefonia mobile con un modello di fascia economica e uno di fascia alta. Il Sony Ericsson W205 Walkman Phone(1) è un elegante telefono musicale a scorrimento semplice da usare che ti permette di trasferire brani dal PC in pochi secondi per portare la tua musica sempre con te. Dotato di player Walkman e radio FM ma soprattutto dell'innovativa funzione di riconoscimento musicale TrackID grazie alla quale potrai identificare immediatamente la canzone che stai ascoltando e scaricala sul telefono. Dimensioni molto ridotte (92x47x16.4mm) e peso piuma (circa 96g) ha uno schermo TFT da 1,8 pollici, fotocamera da 1.3 megapixel con zoom digitale 2,2x, memoria interna da 5MB e grazie allo slot di espansione di memoria (Memory Stick Micro) si può espandere

fino a 2 GB. Prezzo: 69 euro. Facciamo un salto nell'olimpo della telefonia cellulare con il Motorola Milestone(2), con lui il web è a portata di mano e le foto e i video sono più nitidi sul suo display touch con più di 400.000 pixel. Browser HTML con Flash 10, software Google Android 2.0 con un processore ultra-veloce e tecnologia HSDPA per una ricerca ancora più veloce. Equipaggiato con una tastiera QWERTY, la più sottile al mondo (soli 13,7 millimetri), fotocamera 5 MP con flash e un registratore video di qualità DVD per catturare fedelmente i tuoi ricordi più belli. Per i tuoi viaggi il sistema GPS integrato MOTONAV ti guiderà fino alla destinazione desiderata e grazie al supporto auto diventa un dispositivo di navigazione vivavoce. Dotato di una batteria a lunga durata (Li-Ion 1400 mAh fino a

290 minuti in conversazione) e memory card MicroSD da 8GB inclusa espandibile fino a 32 GB. Il prezzo è all'altezza delle sue caratteristiche, 499 euro. Dopo aver lanciato i netbook Asus si prepara a fare il suo ingresso nel mercato degli e-book. Infatti è imminente il lancio di Asus EEE Reader(3), lettore di e-book formato da due schermi a colori che si apre proprio come un libro, con il quale si avrà la sensazione di leggere un vero libro o giornale, utilizzando le dita per sfogliare le varie pagine. All'occorrenza una tastiera virtuale potrà essere visualizzata sul secondo monitor, in modo da agevolare per esempio la navigazione internet e la gestione delle email. Eee Reader integrerà un microfono, una webcam, altoparlanti stereo e modem 3G che lo renderanno un vero e proprio netbook. Sarà disponibile anche una ver-


TECH

S&H

sione economica con un solo schermo che costerà meno di 150 euro. Avrete sempre tutte le informazioni in tempo reale con il nuovo navigatore Garmin Nüvi 1690(4), infatti grazie al servizio nüLink! sarete sempre informati. Prezzi del carburante, Google Local Search, infotraffico premium paneuropeo e autovelox Cyclops sempre aggiornati, servizio meteo, voli, cambio valute, elenco telefonico. La particolarità di questo navigatore è che grazie ad una sim card può collegarsi da solo al web. Schermo a tocco 4,3", mappe Europa (42 paesi Navteq 3D) precaricate, funzione di economizzazione di carburante ecoRoute, vivavoce Bluetooth e sintesi vocale lo rendono un navigatore davvero intelligente. Prezzo: 349 euro. Concludiamo la nostra carrellata di questo mese con due chicche hi-tech per la

vostra casa. La prima è la Tefal FZ 7000 Actifry(5), che non è una normale friggitrice elettrica, infatti con la rivoluzionaria tecnologia di Tefal, questa friggitrice cucina in modo sano e intelligente e ti permette di cuocere 1 kg di patatine con appena 1 cucchiaio di olio. Actifry non è attenta solo alla vostra linea ma anche alla vostra cucina, infatti grazie alla sua tecnologia avanzata e al filtro inodore la vostra cucina rimarrà fresca e profumata come quando avete iniziato la cottura. È semplice da usare e non richiede pre-riscaldamento, potrete tenere d'occhio la cottura del vostro cibo grazie al suo coperchio trasparente. Si pulisce facilmente con un solo passaggio di spugna, il serbatoio e il coperchio sono rimovibili e possono essere lavati in lavastoviglie. Prezzo: 179 euro circa. Sino ad ora era molto arduo ascoltare la

21

vostra radio preferita ad un livello di volume normale mentre fate le pulizie domestiche, infatti le aspirapolveri fino ad oggi in commercio anche se abbastanza silenziose hanno pur sempre una minima emissione di rumore, a questo ci ha pensato Electrolux con il suo nuovo modello di aspirapolvere Silence Amplified(6). Sono talmente sicuri della silenziosità della loro nuova aspirapolvere al punto di averla dotata di un set di altoparlanti e alloggiamento per il vostro Ipod/lettore mp3 in modo da poter ascoltare la vostra musica preferita mentre fate le pulizie. Infatti dai loro test di laboratorio è risultato che la musica aiuta a pulire più velocemente, con meno stress, e può anche portare a bruciare qualche caloria in più. Dovrete aspettare ancora infatti per il momento è solo un prototipo.


22

Cinema

Febbraio al Cinema! di Frank M. Roche Mentre nelle sale di tutta Italia imperversa l'eco non ancora estinto dell'enorme successo del kolossal Avatar di James Cameron (uno che oltre che saperli fare i film, sa bene anche come venderli), ecco che il mese di Febbraio si apre con una serie interessante di titoli che riscalderanno queste gelide notti invernali. Prima di procedere, tuttavia, suggerisco a quanti abbiano intenzione di godersi un bel film puro made in Italy, di vedere "L'uomo che verrà" di Giorgio Diritti, una bellissima e drammatica pellicola che affronta l'eccidio di Monte Sole avvenuto nel Dicembre del 1943 durante i rastrellamenti nazi-fascisti. La pellicola dovrebbe vedere la luce nelle sale giusto per la fine di Gennaio e, quando leggerete queste righe, probabilmente sarà ancora in giro.

Paranormal Activity

Il cast di “Legion”

Il consiglio è: non fatevelo scappare! Nel frattempo però le porte dell'Inferno si sono spalancate. Per l'inizio di Febbraio consiglio a tutti gli amanti dell'horror di andare a vedere "Paranormal Activity" di Oren Peli, un film in perfetto stile Blair Witch Project, ossia un finto documentario (tra l'altro datato 2007, evviva la rapidità di distribuzione) girato a Dogma. L'intento dovrebbe essere quello di

spaventarci con le sue inquietanti presenze demoniache scatenate in una tranquilla abitazione di periferia. Acclamato come "il nuovo esorcista", non si può fare altro che trattenere il fiato e sperare non si tratti del solito polpettone già visto mille volte. Cambiando totalmente genere,altra pellicola degna di nota è "Lourdes" di Jessica Hausner, una produzione europea di buon livello che ha coinvolto Francia, Germania ed Austria in un difficile progetto che affronta un tema spinoso come quello dei portatori di handicap, senza scadere nel facile melodramma. L'uscita è prevista per l'11 Febbraio. Da vedere. Molto più leggero e decisamente più divertente sarà invece "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo", ultima fatica del bravo Chris Columbus (il regista di Mrs. Doubtfire). Dando uno sguardo alla trama non si può fare altro che sorridere


Cinema

dell'estrema fantasia che la caratterizza e che promette, almeno sulla carta, grande avventura dedicata ad un target piuttosto eterogeneo. Consigliato a chi ama passare un paio di ore al cinema all'insegna del disimpegno più assoluto. Febbraio sembra un mese propizio per l'horror. Infatti, intorno al 19 Febbraio è prevista l'uscita di "The Wolfman" , film di Joe Johnston con Benicio Del Toro. Smessi i panni del Che, Del Toro vestirà quelli ben più pelosi ed aggressivi di una delle creature più classiche dell'horror. La pellicola, arrivata finalmente nelle sale dopo una lunga e travagliata gestazione (svariati cambi di regista e numerose stesure per quello che riguarda la sceneggiatura) incuriosisce proprio per la presenza di una star del calibro di Del Toro nel suo cast. Prima di salutarci, suggerisco agli amanti della natura di approfittare della tecnologia 3D e letteralmente di immergersi nelle profondità marine grazie al documentario di Jean-Jacques Mantello, "Ocean world 3d". Uno spettacolo garantito, diretto da uno dei pionieri delle riprese digitali sottomarine, sulla breccia fin dal 1990.

Per chiudere questa rapida carrellata, a Febbraio non mancherà neppure una puntatina nei territori del fantasy. "Legion" diretto da Scott Charles Stewart mescola un po' i generi tirando fuori un technofantasy con risvolti apocalittici e piuttosto visionari. Da segnalare un redivivo Dannis Quaid nel cast impegnato nella lotta in un mondo popolato da angeli caduti e pericolose figure che vogliono impedire l'arrivo del Nuovo Messia. Insomma, tante carne sul fuco, speriamo non si risolva tutto in un clamoroso flop. Chiudendo vorrei segnalare al mondo intero l'uscita per i primissimi di Marzo del nuovo film-evento del maestro Tim Burton. Personalmente, è da una

23

vita che lo aspettavo, si tratta della versione cinematografica di "Alice nel paese delle meraviglie". Chi meglio di Burton avrebbe potuto interpretare la grottesca vena (un po' sadica a dire il vero) che tracima dalle pagine del capolavoro di Lewis Carroll (e che di infantile in realtà ha davvero poco)? Forse, solo Jan Swankmajer in precedenza c'era riuscito, ma qui parliamo di Maestri del cinema con la M maiuscola. Nell'Alice di Burton si conferma ancora una volta lo stretto connubio del regista con Johnny Depp, di recente acclamato come l'attore più affascinante sulla piazza. Da vedere assolutamente! Siamo ai saluti. Come sempre, buona visione!

Alice nel paese delle meraviglie


24

S&H

l’arte di ottenere ragione

a cura di Maurizio Figus

Il coach. Maurizio Figus è Master e Certified Licensed Trainer of NLP (Programmazione Neuro linguistica) di livello internazionale; si occupa di comunicazione da oltre 10 anni e ha formato oltre 3.000 persone, inclusi personaggi dello spettacolo e dello sport. Attualmente svolge l’attività di consulenza personale motivazionale e di gruppo, preparazione per convegni, discorsi in pubblico, team building aziendale. Si occupa inoltre di coaching “one to one” per sviluppare e migliorare i rapporti di coppia e di socializzazione in genere, creare fascino e incoraggiare la comunicazione tra individui; risolvere difficoltà legate al rapporto col cibo, alcol e droghe. È autore del libro “Ogni lasciata è persa”.

Ciao Maurizio, leggo sempre i tuoi articoli, ma purtroppo non ho ancora trovato una soluzione al mio problema. Ho scoperto che mio figlio si droga. Avevo qualche sospetto già da tempo, poi un giorno ho deciso di seguirlo. Non puoi immaginare il trauma, il senso di colpa (non gli ho fatto passare un'infanzia facile, dopo la separazione da mio marito). Sono giorni che piango e non mi do pace. Lui con me non parla, è chiuso e non riesco ad instaurare un dialogo. Ti prego aiutami tu perché non so davvero come fare. Anonima di Pozzomaggiore Carissima, negli anni ho aiutato tanti ragazzi con problemi di droga e la cosa fondamentale è far capire loro che possono fidarsi, e che la forza di volontà paga un lavoro lungo, duro e difficile. Se vorrai potrai darmi il suo numero, farò in modo che lui non sappia che sei stata tu a chiedermi di aiutarlo. Cerca di stare più serena possibile e stagli vicino, anche in silenzio, lui ora ha più bisogno di te di quanto voglia ammettere. Dimostragli affetto, non stancarti. Credimi, lui lo percepisce e ne ha sicuramente tanto bisogno. Potete inviare le vostre domande a Maurizio Figus tramite e-mail maurizio.figus@tiscali.it oppure per posta alla redazione di S&H.

Così si intitola un vecchio saggio del grande Schopenhauer; mi è capitato tra le mani da poco e mi è venuto da sorridere rileggendo temi così attuali nonostante scritti più di 150 anni fa e che si rifanno a concetti filosofici ancor più lontani nel tempo. Schopenhauer sostiene che in una disputa non sia importante chi dei due contendenti abbia ragione, ma sia invece fondamentale essere in grado di "ottenerla" in 38 stratagemmi, utili e divertenti. Esiste quindi una trattazione vecchia migliaia di anni su come sfruttare la dialettica per avere ragione davanti agli ascoltatori anche quando si ha palesemente torto; capita spesso infatti che la presunzione ci spinga a non accettare il fatto di avere torto e quindi a cercare di mettere in contraddizione l'avversario per fare passare lui dalla parte del torto indifferentemente dal fatto che noi abbiamo realmente ragione oppure no. Voglio trarre spunto da questo per analizzare con voi ciò che succede oggi quando discutiamo con qualcuno. Quante volte vi è successo di dire qualcosa in modo frettoloso, rendervi conto di non essere dalla parte della ragione, ma di non volerlo ammettere? Sono certo che vi sia capitato spesso. E siete stati capaci di trascorrere ore a discutere pur di spuntarla, pur di fare in modo che l'altro vi dicesse: "Beh, in effetti hai ragione" o anche semplicemente: "Non hai tutti i torti". Quest'ultima la accettiamo quando sappiamo di essere in torto marcio e anche solo il fatto di venire accettati ci rende soddisfatti. È strano ma funzioniamo proprio così. Avere ragione ci piace perché abbiamo voglia di dimostrare che non siamo inferiori

a nessuno, anche se spesso non riusciamo ad esprimerlo. E allora cerchiamo di farlo con la dialettica, e quando non ci basta alziamo la voce, ci inalberiamo, siamo addirittura capaci di prendercela con qualcuno per il solo fatto che non abbiamo nutrito il nostro "ego". E quante volte ci è successo di cambiare modo di vedere una determinata cosa perché affascinati dalla dialettica di qualcuno di cui abbiamo stima? Che ciò di cui si discuta sia verità o meno, è il modo in cui lo percepiamo che ci convince, ossia le parole utilizzate, il tono, la convinzione stessa di colui che parla. Ricordiamoci che nella comunicazione, il verbale, ossia ciò che diciamo, vale solo il 7%. Il resto sono i modi, la gestualità, il tono di voce, le pause. Ed è ciò che è realmente importante in un discorso. Ciò che dobbiamo chiederci quando discutiamo con qualcuno e non ci troviamo d'accordo è: in fin dei conti, dove sta effettivamente la ragione? Esiste una ragione assoluta? Ed esiste l'effettiva necessità di avere per forza ragione? A cosa porta questa ragione? Si trattasse di dispute politiche in previsione di un'elezione la risposta sarebbe senz'altro "porta ad avere la meglio sull'altro, ad ottenere il consenso pubblico, ad essere eletti". Ma siamo sicuri che nella vita di tutti i giorni questa risposta sia applicabile? Qualcuno tempo fa disse "il mondo è bello perché è vario". Godiamoci quindi questa varietà di persone e di pensiero, senza necessariamente pretendere che il mondo che ci circonda ragioni, agisca, pensi come noi. Perché è proprio questa grande varietà di "colori" che rende la vita di ognuno di noi così affascinante, imprevedibile, tutta da vivere giorno per giorno. E poi… che gusto ci sarebbe ad avere sempre ragione?


S&H

25

da Triò - Sassari quando sbatti sulla pianon riesce a chiudere la xlastracuoca: Filomena porta ah ah ah! Panzò ti voglio mi fai eccitare. Bellissima! in questa paninoteca con le bene. P.S.: la porta è ancora aperta e Peppe l'ha chiusa ih ih ih. Sono mie patate. Amori miei vi voglio bene e a te amore mio ti amo, mi Per Elettra L.: t.v.b. Da Matteo. manchi. Vale S. I.t.a.s. Ile e Niki ed aspettiamo mia ghiretta: sei unica, sei speSiamo quei due che non si sbrigano a xlaciale, sei tutto, sei… t.v.b. Winnie. pappare su paninu. Baci a Valerio, 6/12/2009 Giò ammette la sua M. M. e tutti. 0omosessualità. Alessandra S.: ma mudda! iao coccoloni! Ragazza super x Cdotata cerca compagno per Ilaria D.: sei una convinta. By anoincontri focosi ed acrobatici. 346/… xnimo. mussitta mia, sono il tuo oh ma che fine hai fatto? La Ciao Gigio e ti voglio dire che ti amo Bmussi ti aspetta. tanto tanto ed ho voglia di un panino Frà: basta con il succo alla pera. con cavallo. Forza Usini e Bancali for xBeviti altro. you. Luca P. con la Punto: quand'è che Maria Grazia S.: hai due tette che xsmetti di caricarti gli ippopotami in x fanno sognare. Leone 81.

auto?

xPietro D.: tosati il monociglio. xAlex M.: orsacchiottooo! D.: fatti la piastra e puliADavide sciti la Clio. Da amici. Maria Grazia S.: quando vieni al xcontro Triò ricordati che la porta si chiude vento capito? La tendina la devi lasciare all'esterno! Danielone: staccati da mia sorella o ti gonfio. Ciaooo! Danielone della Croce Blu: quando ti vedo mi sento morire, ti guardo e sono morto. bbiamo bette fame e siamo depresse. Baci da baby, Graziella, Mary e Giusy. iamo le balentes quando siamo tutte insieme nessuno ci può toccare, siamo un bè forti. By le balentes.

x A A

S


26

S&H

da Los Cornetteros - Sassari che ha l'abitudine di controlToricino: ma quand'è che ti decidi xcolei larci, vogliamo dire, fatti i c... tuoi! xad alzarti di qualche centimetro? Ah ah ah. C. ti amo, sei la mia vita, saluto e buon Natale allo staff Mirko sei troppo importante per me. Undello Sport Full time Sassari. Baci Michela. Auguri. F. mi manchi troppo, un er la ragazza più fantastica del Andrea bacio. P mondo: ti amo. 8/01/2010 q8: mi hai stregato, hai rubato la paperonzolo. xmia mente e il mio cuore senza la signorina bionda: x Natale vorrei aver fatto niente, sei stato un colpo xil tuo numero di cell. Spero che di fulmine che mi ha bruciato e non guarisco più.

Babbo Natale me lo porti, confido in lui. By il Muflone. oberta, Michela e Marica forever. Vi amo donne. Un bacio a voi. La vostra Peppy. Ema: quando mi fai un giro con la tua Lancia Y bordeaux? By C. M. tutti quegli uomini che lanciano la pietra e poi nascondono la mano: mozzatevela o per lo meno pensateci!

Stefano lo sfigato rappresenPertante: impara a fare l'uomo non R solo per le gentilezze con le donne, parla in faccia e parla meno tramite terzi, fai meno lo s... e fatti un esame di coscienza. Ricordati che prima o poi si pagano le cattiverie. Non ti posso vedere, sei antipatico e viscido.

x x

di Paninomania: buoni i PervostriIvanapanini, grazie per la gentilezza, la simpatia ed i buoni consiglio. Una vostra cliente. engo solo per la ragazza bionda. Vieni a trovarmi al Muflone. quelli de Los Cornetteros: dateci i cornetti anche se arriviamo alle 00.45. By quelli del Muflone. agazzi guardate che non siamo qui a lucidare le corna ai tori, ah ah ah! S. 83. Marcellone: ti piace ingozzarti di fiesta eh? Brutta panza di "vuivaru"! Sei il numero uno di peso. P.S.: scherziamo Marcè, sei er meglio! By bye. bbene si, deduco che a mio avviso sono veramente innamorato, come si deve amo. alve amici, olè ciao da Carla.

V x

R x

E

S


S&H

Sassari e dintorni ANTICA POSTA Via Torre Tonda, 26  079/2006121-079/2005877 ARIA D’OPERA Via Mazzini, 2/b ASTERIX

J z Y Vsab,dompranzo Via Sardegna, 3  079/200075

J z Y Vsab,dompranzo Via degli Astronauti, 21  079/3758115 BAR MIRAGE Via Roma, 1 - Osilo BIRRZERIA Via Duca degli Abruzzi, 23  079/2859098 CAFÈ ACCADEMIA Via Torre Tonda, 11 CAFÈ CARLOTTA Predda Niedda Strada 18  079/2678028 CAFÈ COCO LOCO Viale Italia, 7/f CAFÉ GALLERIA Piazza Mazzotti, 1  079/233684 CAFÈ ZIÑHO Piazza Castello, 9 CAFFÉ AZUNI Viale Mancini, 13 CAFFÉ DEGLI ARTISTI Via Rizzeddu, 3 CAFFÈ DUEMILA

V nessuno

Via Amendola, 70  079/212252

DADA Via Carlo Alberto, 2  079/5904654

CAFFÉ IMPERIAL Via Carbonazzi, 18  079/274247

DAVIDSON CAFÈ Cortesantamaria -  079/200185 C.C. La Piazzetta -  079/260458 DIDÒ L.go Pazzola, 8 -  079/2006089 DI FRONTE AL COMUNE Cortesantamaria - Piano Piazza  079/2015064

CAFÈ ITALIANO Via Roma, 38 CAFFÈ LA BULA Via Savoia, 46/D  079/371159 CAFFÉ MAZZINI Via Mazzini, 11 CAFFETTERIA FERRARI Via Risorgimento, 27 CAFFETTERIA SCIAFFUSA Via Amendola, 23/L  346/4781690

ASTERIX 2

E e J

CAFFÉ EUROPA Via P.ssa Maria, 36  079/218540

CAMELOT RISTO PUB Via S. Satta 23  339/5419872 CAPITAN UNCINO Piazzale Segni  079/278800 CAPO DI SOPRA Viale Dante, 31  079/272322 CARHIBA Piazza Caduti del Lavoro CENTRAL BAR Emiciclo Garibaldi, 13 CHEERS

E e J V domenica Predda Niedda Strada 19  079/260381 CHICO LOCO Via Camboni, 9 - Li Punti  079/399103 COFFEE & BREAK Piazza Azuni, 19/a  079/2009061 COUNTRY CLUB

e V nessuno Via Monte Bianchino  349/7136317 DA CARLO Località Bancali  079/309773

EL CAFETTEROS Via Roma, 1 ELLAS Via Usai, 33 -  368/3537404 FLORIAN Via Bellieni, 27 FRIENDS CAFÈ Via Catalocchino, 40 GATTO FUORI Via Carlo Felice, 5 GUSS CAFÉ Via Perantoni Satta, 23 GUSTA’VINHÒ’S Via Turritana, 11  079/200250 HELENA Via Zanfarino, 2/f -  079/272341 IL MUFLONE

z e

V nessuno

Viale Italia, 3/b  079/236603 IL MULINO ANTICO Via Frigaglia, 5  079/2007079 IL POMODORO Via G. Bruno (Li Punti)  079/397379 IL POSTO Via E. Costa, 16 -  079/233528 I TRE LEONI Località Bancali, 218  079/308041 - 334/3341486 JESSE JAMES “Il Vialetto” - Predda Niedda  079/262186

27

JOY JOY’S CAFÈ

E e

V nessuno

Via Coradduzza, 45 KOKÒ SNACK BAR Via Forlanini, 13  340/7213141 L’OASI Loc. Su Littu - Ossi  079/349484 LA BORGATA Via De Martini, 245  079/390559 LA PERLA ROSA

e z V martedì Via IV Novembre, 63  079/281255 LA PINTA

e z Y

V martedì

Via A. Saffi, 27  079/236903 LA RUOTA Via Vivaldi, 1 -  079/254336 LA SCALA Via G. Volontè LA SPIGA Via M. Grappa, 44 -  079/216236 LA TANA V.le P.Torres, 15 -  079/261977 LA VOLPE E L’UVA Via Giorgio Asproni, 24  079/272711 LADY DOMINI

J e z V

nessuno

Via Napoli, 35  079/270414 LE CONCE Corso Angioy, 26  079/230333 LE TRE CARAVELLE

e z V nessuno Via Civitavecchia, 12  079/274869 - 349/5436257


E Bar



J Paninoteca  Birreria  z Pizzeria

CAFÈ LILA

REGINELLA

E e

V nessuno

C.so Margherita di Savoia, 31  347/0463958

V lunedì

V nessuno

Via A. Deffenu, 3/f

 339/5398804 RUSTAM

MANADA CAFÈ

 079/239184

e z

MOOVIDA CAFÈ Via Pasquale Paoli, 9  079/2009060

SAMUEL GIÒ PIZZA

J z Y

OBLIO SNACK BAR

V nessuno

Via Baldedda, 17

V domenica

 079/2598890

 079/237860

SCALODERO

OMAR CAFÈ

e z V nessuno Via Siotto Pintor, 2/F V nessuno

Via Giagu, 1  349/1036822 PANCHO VILLA

e

V nessuno

Viale Porto Torres, 5  079/261274 - 348/5577907 PANINOMANIA Via Mazzini, 13/a -  079/235296 PIZZERIA PIRANDELLO Via Pirandello, 1 -  079/240059 PROF. PANE GROSSO Via Luna e Sole, 1/e  079/291084

E e b

 345/4129965 SOLIN SNACK BAR Via Vardabasso, 5/b SU NURAGHE Via Cristof. Colombo, 8 - Uri  079/419132 STEAK HOUSE Via Marsiglia, 12  349/3620714 TRIÒ

V giovedì J z Via Galileo Galilei, 39  349/7673766 TRIS BAR Via Tempio, 17 -  079/271240 UNIVERSITY PUB Via Amendola, 49/a

PROGETTO SPORT

X ENDAS

Viale Porto Torres, 16

QUIKKO

J z

V mart. sera

Via Carlo Alberto, 14  340/6509003 RIC. LOTTO 47 - TOTOCALCIO SUPERENALOTTO - TOTIP

V domenica Via Carbonazzi, 18  079/274247

j

Disco



b

IL MILESE Via Garibaldi, 11 IL VECCHIO DADO Via XX Settembre, 4  079/978308 JAMAICA INN Via P. Umberto, 57  079/9733050

LA MOSCA BIANCA Viale Europa, 70  079/3075020 LA PERGOLA Viale I Maggio, 3 -  079/950531 LES ARENES Via Lido -  079/985522 LOS CORNETTEROS

V nessuno

Via G. Ferret, 47

PANCHO VILLA

V nessuno

Via Carbia, 13  079/982932 - 345/3058584

J z Y V

ALIGA PIZZA EXPRESS Via Togliatti, 30  079/9738256

Piazza Ginnasio

AL SOLITO POSTO Via Principe Umberto, 82  079/980054

POCO LOCO Via Gramsci, 8  079/9731034

AL VECCHIO MULINO Via Don de Roma, 3  079/977254

RAMBLAS Via Don Minzoni  079/9893073

BAR MONTI Via Garibaldi, 45/d

Live music



Y

Porto Torres e dintorni BALAI CAFFÈ Lungomare Balai, 70  347/5706483 BAR INSOMNIA Via Ettore Sacchi, 112 BAR PARADISO Via Sassari, 130 CAFÈ LE CARRÈ Corso Vittorio Emanuele, 9 DA VITO Loc. Badde Cossos - Sennori  079/360245 FALÒ CAFÈ Via del Mare, 10 -  079/5902793 FUORI ORARIO Piazza XX Settembre, 7 IL GALEONE

E e z V nessuno Via Lungomare Balai, 48 LA PIAZZETTA C.so V. Emanuele, 89  079/503423 LA ROSA DEI VENTI Via Ettore Sacchi  079/502590 PAPILLON

E b V nessuno Via Falcone e Borsellino, 8  079/5048158 PEPITO PIZZA C.so V. Emanuele, 137  079/5048034 PIAZZA GARIBALDI

e z

V nessuno

Piazza Garibaldi

LU CASAL Via De Giorgio -  079/951175 PACO Largo San Francesco, 8  079/975785

e

o Gelateria

 347/9148456

L’AMBAT CAFÈ Bastioni Cristoforo Colombo, 1  079/9731052

h



 079/501570 SA DOMO Via Chinnici, 26 SAN GAVINO Piazza Marconi, 12/a  079/510300 S’INCONTRU Via Sassari, 68 THE SIGNOR G

E

o b

V nessuno

Piazza Garibaldi

PATA PIZZA

BARAONDA Via Principe Umberto, 75

RAFAEL CAFÈ Via Giorgio Asproni, 40

DAPS Via F.lli Cervi, 16 -  079/950050

PASSAPAROLA Via G. Ferret, 35  333/9118615 - 380/5134643

Alghero

 079/261991

L’INCONTRO Località Galboneddu  079/986978

LA LANTERNA Via Giovanni XXIII, 82  079/978556

Via Porcellana, 3/B

E J

CASABLANCA Via Principe Umberto, 78  079/983353

DIVA CAFÈ P.zza Municipio -  079/982306

S’ISPIDUDUE Via Roma, 50 - Ossi  079/348219 SADORI’S ITALIAN PUB Via E. Costa, 90  079/235305

MARIUCCIA Via Tempio, 2 - Ossi  079/349249

o

V mart. sera

Via Carlo Alberto, 10

Via Tempio, 39/F

E e

 079/4816252

RIFUGIO DELL’AQUILA

MALASPINA Via Roma, 34 - Osilo  079/3441053

BONTA’ SARDA Via R. Sanzio, 13 -  079/984860

E J b V nessuno Via Principe Umberto, 23/25

REMIDA CAFFÈ Viale Adua, 40

e V nessuno Loc. Monte di Bonaria - Osilo

MAI DIRE CAFÈ Viale Umberto, 134  331/4476005

e Ristorante

CAFÈ TEATRO

Via Catalocchino, 1  079/5621492

LOS CORNETTEROS CAFFÈ

h E

e z



Castelsardo

mercoledì

 079/975177

SAN MIGUEL Via Arduino, 51 TRE TORRI Largo S. Francesco, 5  079/9735057

Domicilio



X

AMPURIAS Via Genova, 4 - Lu Bagnu  079/474008-474444 DA UGO Corso Italia, 7/c - Lu Bagnu  079/474124 ROCCA ‘JA Via Sedini, 6  079/470164 SAX BAR Via Sedini, 46

Circolo privato



V Chiusura


S&H

29

Michele Manca: l’arte del cocktail

Chi, nel cuore della città, in quella via Roma ricca di Storia intorno alla quale Sassari è andata via via sviluppandosi, può trasformare anche la semplice pausa caffè o l'aperitivo in un momento di pace, di vero relax? Ebbene, questa persona è senza ombra di dubbio Michele Manca. Siamo andati nel locale che gestisce da diverso tempo in via Roma, al numero 18, e sono bastati soltanto pochi minuti per renderci conto di essere approdati in un mondo diverso, un'oasi che rispecchia fedelmente quelli che sono i principi e la filosofia di una persona che ha dedicato la propria vita alla ricerca della conoscenza in quel campo che è la creazione di cocktail e bevande di tutti i generi. Non solo, Michele ha costruito il proprio ambiente e luogo di lavoro non come un semplice oggetto da utilizzare, ma come un vero e proprio soggetto , un ambiente nel quale il cliente non è un numero ma una persona che vuole e riceve un'attenzione particolare . Il Bar, da sempre non-luogo di passaggio, si trasforma così in un ritrovo, in un modo di essere, una creatura vera e propria dotata di vita e personalità. Si tratta di una proiezione dell'io interiore che trasmette verso l'esterno l'immagine di un luogo nel quale gli avventori esperiscono una condizione di grande agio, una sintesi di quello che è il deside-

rio del piacere, di godere di un momento particolare. Qualcosa che ci ricorda il feng shui, l'energia vitale che può generare da un luogo come espressione della personalità di chi vi abita. "Esperienza", ecco la parola che forse restituisce il vero senso di questo legame ("contratto" lo definisce Michele) tra cliente e Barman, volto alla reciproca gratificazione. Sono i dettagli, ci spiega infatti Michele attorniato dai numerosi premi vinti nel corso della sua lunga carriera (pensiamo al prestigioso Concorso nazionale di Saint Vincent nel 1992), frutto anche di una solida tradizione familiare, dettagli che forniscono alla persona che entra nel locale l'impressione di essere unico e solo, sentendosi lusingato e allo stesso tempo appagato di tanta cordialità e savoir-faire. Del resto, è questa la professionalità, l'etichetta che si sposa con lo stile insegnato ai Barman professionisti che sono parte dell'A.I.B.E.S (Associazione Italiana barman e sostenitori). Ma non sarebbe nulla senza la passione che Michele profonde nel suo lavoro da sempre (bisogna dire che è stato ed è tuttora un maestro, ha ricoperto la carica di consigliere nazionale dell'associazione ed attualmente partecipa come istruttore alla Scuola di Barman acrobatici). Genuina passione la sua, coltivata a lungo e nutrita durante le innumerevoli esperienze all'Estero. È affascinante ascoltarlo mentre parla di luoghi esotici, templi sacri come l'Havana Club che, il solo nominare, riporta alla mente i colori ed i sapori lontani che lui è in grado di ricreare con i suoi cocktail e drink. È la ricerca dell'armonia quello che conta in questo caso. Non solo, Michele ci racconta della lunga epopea legata ad alcuni ingredienti utilizzati ed auspica, inoltre, un impiego migliore di alcuni prodotti tipici della nostra terra per creare un drink che identifichi finalmente la nostra cultura. Atmosfera, armonia, sono queste le parole chiave del successo.

"È il cliente che ci premia con la sua presenza" . È la chiosa di Michele mentre ci fa provare alcune sue creazioni originali come il raffinato "Pensiero stupendo" (proprio come la canzone di Patty Pravo) che gli è valso il prestigioso riconoscimento di miglior Barman in Sardegna circa un anno fa. Lasciatecelo dire: davvero una nota di colore e di sapore come non se non provano molte in giro. Gli chiediamo quale sia il segreto di questa fama e lui molto semplicemente ci risponde che si tratta di umiltà pura e semplice. "Bisogna partire dal basso per capire cosa voglio dire". Ci spiega, rivelandoci anche che il suo sogno più grande sarebbe quello di scrivere un libro legato a questo mondo e allo stesso tempo poter costruire il locale ideale, un'atmosfera raffinata, accompagnata da un'orchestra e tanta tanta qualità. Non si può fare altro quindi che augurargli di realizzare i suoi sogni. Per quanto ci riguarda invece, torneremo sicuramente a trovarlo e proveremo ancora ed ancora i suoi favolosi drink!


di Marcella Marongiu La Dinamo Banco di Sardegna Sassari continua il suo volo confermandosi al primo posto della classifica alla fine della diciassettesima giornata del campionato di basket di Legadue. La sfida del 3 Gennaio al Palaravizza di Pavia tra, il fanalino del campionato di basket di Legadue (insieme a Latina), la Nuova Pallacanestro Pavia e la capolista Dinamo Banco di Sardegna, si conclude con la vittoria per i sardi per 97-100. Pavia, che non vince dal 22 novembre (91-81 contro Pistoia), vuole fare e ha bisogno di un buon risultato e col massimo impegno cerca di lottare per la vittoria, fino alla fine. È un match difficile, anche per i numerosi infortuni che penalizzano la squadra lombarda, ma i pavesi si presentano arrabbiati ed affamati di punti e giocare con la capolista è uno stimolo in più. Sassari fa del tiro da tre e del talento individuale di Kemp, Rowe (+20) e Hubalek (+34) le chiavi del gioco ma la gara si chiude solamente all'ultimo secondo, quando il disperato tentativo da tre di Mike Roman Nardi (+16) non trova il bersaglio. I lombardi tengono testa al Banco Sardegna in tutti i quarti portandosi prima in parità nel secondo quarto e poi in vantaggio nel terzo e raggiungono il massimo punteggio a favore per 72-65 al 27'. Pavia si porta subito in vantaggio e conduce tutto l'incontro, prima del risveglio del mattatore Hubalek, incontenibile guida dell'esplosione sarda. Decima vittoria consecutiva per Sassari che, ad una giornata dalla fine del girone di Andata, si conferma con 4 punti di vantaggio, una squadra costante e completa quasi senza rivali. Banco di Sardegna Sassari e Prima Veroli sono già qualificate matematicamente alla Final Four. Il Banco di Sardegna Sassari, campione d'inverno in Legadue con una giornata di anticipo, affronta Miro Radici Finance Vigevano in un PalaSerradimigni da "tutto esaurito" e porta a casa l'undicesima vittoria consecutiva. Pertanto il girone di Andata si conclude con ben undici successi per i sardi e solo due sconfitte, perdendo di un punto a Faenza con Imola al secondo turno e di due a Brindisi alla quarta giornata. Gigi Garelli torna a Sassari da avversario dopo esser stato condottiero per un anno in Legadue. La Miro Radici perde con onore contro la capolista mettendola in grossa difficoltà fin dall'inizio. Dopo i primi due quarti giocati a luci spente, la Dinamo riaccende la luce, si riprende e trionfa negli ultimi dieci minuti di gioco. Rischioso ma grandioso il rientro di Manuel Vanuzzo (+4) dopo tre settimane di riposo forzato per la pubalgia. Come al solito trascinatore della squadra, verso la vittoria, lo strepitoso

Jason Rowe (+27) che svirgola in tutte le aree del parquet portando avanti un attacco impeccabile. Merito anche alla difesa a zona protratta nella seconda parte e dimostratasi la chiave giusta per bloccare i tiri della Miro Radici. La Carmatic Pistoia vince l'attacco con la capolista e Sassari subisce la terza sconfitta del campionato (le precedenti con Imola e Brindisi) sempre fuori casa. Il Banco di Sardegna cede per 81-77 e si dimostra non così inespugnabile quando sta lontano da casa. L'atteggiamento di Sassari è sbagliato, non riesce ad imporsi al PalaFermi di Pistoia e non riesce a dominare la partita. Anche se la squadra è compatta e gioca bene, i difetti più rilevanti stanno sulla concentrazione, sulla umiltà di alcuni giocatori. La mentalità portata sul parquet non è quella da squadra vincente. Manca il gioco duro ed aggressivo e non si approfitta di assenze importanti per Pistoia, del calibro di Ringstrom, e di giocatori non al meglio come Slay (+6). Per la Carmatic, reduce dalla delusione di Udine, dove ha perso la Final Four di Coppa Italia, è un bell'esame di maturità in vista delle partite decisive per i playoff. Ma il Banco solleva subito la china nell'incontro successivo e travolge l'Aget Imola in uno strepitoso e caloroso PalaSerradimigni per 103-74. E' Roweshow! La Dinamo dimostra aggressività sia in attacco che in difesa e scaccia via i brutti ricordi della Toscana. Vittoria quindi senza riserve con i sassaresi sempre in vantaggio. Grande spazio anche alla panchina con Davide Colombo al suo primo canestro in Legadue. La classifica ora dice -4, dietro c'è Brindisi che affronteremo fra due gare. Parola d'ordine umiltà! Forza Dinamo!

PROSSIMI INCONTRI 06/02 Banco di Sardegna Sassari Enel Brindisi (ore 20.30) 14/02 Banco di Sardegna Sassari Riviera Solare RN (ore 18.15) 21/02 UCC Casalpusterlengo - Banco di Sardegna Sassari (ore 18.15) 28/02 Banco di Sardegna Sassari Snaidero Udine (ore 18.15)



Sassari & Hinterland - Febbraio 2010