Issuu on Google+

NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

RELEASE Versione 2009.0.4 Applicativo: GECOM Oggetto: Versione: Data di rilascio: COMPATIBILITA’

RBIRAP

Aggiornamento procedura 2009.0.4 (Update) 06.11.2009

GECOM RBIRAP GECOM STUDI DI SETTORE GECOM STUDI DI SETTORE GECOM STUDI DI SETTORE GECOM STUDI DI SETTORE CONSOLE TELEMATICI

Versione Versione Versione Versione Versione Versione

2009.0.3 2005.0.0 2006.0.0 2007.0.1 2008.0.0 2009.3.0

PER I DETTAGLI DEI REQUISITI E DELLE VERSIONE MINIME INERENTI IL SOFTWARE DI BASE E SISTEMI OPERATIVI CONSULTARE LA TABELLA POSTA SULL’ULTIMA PAGINA DEL PRESENTE DOCUMENTO. INSTALLAZIONE AMBIENTE WINDOWS

INSTALLAZIONE AMBIENTE LINUX

L’applicativo potrà essere installato a seconda della modalità di distribuzione. 1. Modulo autoscompattante “autoinst”: • Selezionare il bottone “installa” 2. CDROM applicativi TeamCD: • Inserire il CD-ROM nel drive del server e confermare l’avvio dell’installazione

Dalla console, come super-utente (root), digitare il comando AGGTAR. Le modalità di installazione rese disponibili da questo comando saranno: • CD-ROM: Inserire il CD-ROM nel drive del server e confermare l’avvio dell’installazione • EXE: Scaricare i file in arrivo da TeamCast e confermare l’avvio dell’installazione

AVVERTENZE Il presente aggiornamento si rende necessario per adeguare la trasmissione telematica delle istanze di rimborso IRAP alle nuove scadenze come deliberato dall’Agenzia delle Entrate con Provvedimento del 28 ottobre ultimo scorso.

Attenzione!!! Per coloro che gestiscono la procedura CON.TE, al fine di un corretto aggiornamento delle nuove scadenze deliberate in merito all’esecuzione degli invii telematici delle istanze di rimborso IRAP, è obbligatorio aver installato la relativa versione di Console Telematici 2009.3.0 del 05/11/2009.

Integrazione alla guida utente

1


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

ANOMALIE CORRETTE

Gestione telematico

RBIRAP RI4TEL/RI5TEL/RI6TEL

Trasmissione telematica dell’Istanza di rimborso IRAP Con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate protocollo n.154587 del 28 ottobre u.s., che tra l’altro sostituisce quello del 12 giugno 2009, è stato disposto un ulteriore rinvio della data di attivazione della procedura per la presentazione delle istanze di rimborso ed è stato introdotto un nuovo meccanismo di accoglimento delle istanze. Più precisamente, al fine di evitare una concentrazione delle trasmissioni telematiche nelle prime ore della data di avvio della procedura, con conseguenti ed inevitabili difficoltà tecniche di gestione, è stato disposto un piano di invio secondo il quale la trasmissione delle istanze sarà scaglionata con tempi diversi a seconda della regione in cui il soggetto ha il domicilio fiscale, come da tabella allegata.

Integrazione alla guida utente

2


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

Come si può vedere dalla tabella di cui sopra, per ciascuna regione è stato previsto un cluster di appartenenza ed a sua volta per ciascun cluster è stato prefissato un termine di apertura del canale telematico sia per quanto concerne il giorno che per quanto concerne l’ora a partire dai quali sarà possibile effettuare l’invio telematico dell’istanza.

ANNOTAZIONI Si precisa che, per coloro che gestiscono la procedura Console telematici ed hanno già “Chiuso” le istanze di rimborso ed eventualmente generato anche i file telematici per l’invio delle istanze stesse, è necessario annullare le spedizioni già generate e le scadenze all’interno di Console in modo da poterle aggiornare correttamente sulla base del cluster di appartenenza. Pertanto, una volta installato il presente aggiornamento relativo alla procedura RBIRAP ed una volta installato l’aggiornamento di Console vers. 2009.3.0 è necessario: •

1) Entrare nei programmi RI4TEL – RI5TEL – RI6TEL ed annullare le eventuali spedizioni già generate.

2) Eseguire, da RBIRAP, la procedura DELCONS che va ad annullare, all’interno di Console tutte le scadenze relative al rimborso IRAP generate all’atto della chiusura dell’istanza ma che ora, come da nuovo Provvedimento, non sono più corrette e che pertanto debbono essere modificate sulla base del calendario prefissato. Dopo aver Indicato per quali soggetti (740Persone fisiche; 750-Società di persone; 760-Società di capitali/Enti non commerciali) si vogliono eliminare le scadenze, digitare “Conferma”.

Integrazione alla guida utente

3


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

3) Eseguire la procedura INICONS che va a rileggere le istanze già “Chiuse” e che, sulla base delle nuove scadenze, va a generarle correttamente all’interno di Console. Indicare per quali tipologie di soggetti (740-Persone fisiche; 750-Società di persone; 760Società di capitali/Enti non commerciali) debbono essere rilette le istanze già “Chiuse” e quale tipo di generazione deve essere effettuata, barrando i flag come da videata seguente e quindi relativamente alle opzioni “Genera Tabelle Adempimenti/“Gruppi”, “Invia Anagrafiche alla Console Telematica”, “Invia scadenze alla Console Telematica”, “Tutte le dichiarazioni chiuse”. Digitare “Conferma” per avviare l’esecuzione del programma INICONS.

4) Al termine rigenerare i file telematici richiamando i programmi RI4TEL – RI5TEL – RI6TEL. Nel caso in cui non sia installata la Console e quindi non si gestisca tale procedura non è assolutamente necessario annullare le spedizioni già generate.

Integrazione alla guida utente

4


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

Tenuto conto delle nuove disposizioni tecniche in materia di invio dell’istanza, all’interno della procedura RBIRAP sono state effettuate delle implementazioni riguardanti innanzitutto l’inserimento di una nuova Tabella, chiamata Tabella “Cluster” collocata all’interno della Gestione tabelle in RITABE.

I cluster sono forniti già precaricati, pertanto ciascuna Regione è già stata collocata, come da Provvedimento in questione, all’interno del proprio cluster e per ciascuno di essi è stata precaricata la data da cui poter iniziare ad effettuare gli invii dei file telematici, come da relativo calendario. Per far in modo che i dichiaranti siano selezionati sulla base del cluster di appartenenza e quindi inseriti all’interno di un determinato invio, il controllo, in fase di generazione del file telematico, viene eseguito sulla base del “Domicilio fiscale”. Si precisa che quale “Domicilio fiscale” farà fede quello presente all’interno dell’Anagrafica nell’Istanza di rimborso e quindi all’interno di RBIRAP (RI4ANAG-RI5ANAG-RI6ANAG). Più precisamente, per le società verrà preso in considerazione il domicilio fiscale, se presente, viceversa la sede legale mentre per le persone fisiche farà fede la residenza.

IMPORTANTE Una precisazione va fatta in merito al domicilio fiscale presente nell’Anagrafica dell’istanza e quindi all’interno di RBIRAP; poiché questa viene prelevata da DIRED08, coloro che avessero variato il domicilio nel lasso di tempo intercorso tra la dichiarazione compilata in DIRED08 e quella compilata in DIRED09, dovranno necessariamente modificare manualmente i dati del domicilio all’interno dell’Anagrafica dell’istanza e quindi in RBIRAP in cui dovranno riportare lo stesso di quello utilizzato nell’ultima dichiarazione dei redditi. Tale informazione è importante perché, come indicato nel Provvedimento, ai fini dell’individuazione del cluster di appartenenza fa fede il domicilio Integrazione alla guida utente

5


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

risultante dall’ultima dichiarazione presentata e quindi è necessario che il domicilio presente in RBIRAP sia lo stesso di quello presente in DIRED09 così che la procedura, nella generazione del file telematico, possa filtrare correttamente tutte le istanze dei soggetti con domicilio in una determinata regione.

Un’ulteriore implementazione si è resa poi necessaria all’interno della Gestione telematico e più precisamente all’interno della scelta “Generazione dati telematico” in cui ora viene richiesta anche l’indicazione del codice cluster. In base alle regioni incluse nel codice cluster indicato in fase di generazione, saranno filtrati solamente i soggetti con domicilio all’interno delle suddette.

Oltre all’indicazione del codice cluster, riferito quindi ad una o a più regioni, è prevista anche la possibilità di indicare nel suddetto campo “0” “Tutti” opzione che può essere però utilizzata dopo l’ultima scadenza prevista con l’invio del 11 dicembre quando quindi non sarà più necessario filtrare i dichiaranti in base al domicilio. Infine, per alcune regioni (Lazio, Campania, Lombardia) sono previsti codici cluster diversi a seconda della tipologia di dichiarazione e quindi, ad esempio, si avrà il codice cluster 11 per la regione Lazio Persone fisiche ed il codice 12 sempre per la regione Lazio però Società (ovvero Società di persone, Società di capitali, Enti non commerciali, consolidato mondiale) il codice 13 per la Campania Persone fisiche ed il codice 14 per la Campania Società ed infine il codice 15 per la Lombardia Persone fisiche e 16 per la Lombardia Società.

Integrazione alla guida utente

6


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

ATTENZIONE La procedura non ha modo di verificare se si sta inviando un file relativo ad un cluster per il quale non è ancora attivo il canale telematico, pertanto spetta all’utente verificare qual è la scadenza prevista per l’invio che deve effettuare. A tal proposito si ricorda che, come precisato nel Provvedimento in oggetto: <<Nel caso di trasmissione delle istanze in data e ora antecedente a quella prevista dal programma, alle istanze contenute nel relativo flusso informativo viene assegnata, per la regione di riferimento, l’ultima posizione dell’ordine sopra citato>>.

Integrazione alla guida utente

7


REDDITI – IMPLEMENTAZIONI

Stampe di servizio

RBIRAP RI4STA/RI5STA/RI6STA

Stampa riepilogo istanza Tra i limiti di selezione, nella “Stampa riepilogo istanza” è stata aggiunta la richiesta del “Codice cluster”. Sarà così possibile stampare un elenco dei dichiaranti che hanno compilato l’istanza di rimborso distinti in base al cluster di appartenenza.

Integrazione alla guida utente

8


REDDITI – ANOMALIE CORRETTE

Gestione istanza

RBIRAP RI4QUA/RI5QUA/RI6QUA

Quadro RI •

Gestione istanza, rigo RI2 campi 2-3-4: Per le istanze inserite manualmente, quindi non prelevate dalle dichiarazioni, una volta inserito il rigo RI2 “Situazione”, alla conferma del quadro i dati presenti nei relativi campi 2 “Trasparenza”, 3 “Codice fiscale partecipata/impresa familiare”, 4 “Soggetto trasparente” non venivano memorizzati.

Gestione istanza, righi RI5/RI6 col.2: Per le società di persone e per le società di capitali in regime di trasparenza o in consolidato, l’eventuale maggiore perdita rideterminata non veniva riportata nel rigo RI5 o RI6, se professionista, nella colonna 2. Coloro che si trovano nella suddetta situazione debbono riaprire l’istanza, qualora già “Chiusa”, rientrare nel quadro RI, confermarlo per poi chiudere nuovamente l’istanza. Si precisa che le eventuali istanze dei soci sono invece corrette e che quindi non è necessario effettuare alcun ricalcolo poiché il dato ai soci veniva trasferito correttamente, l’errore si presentava solamente nell’istanza della società risultando appunto errata l’esposizione della maggior perdita rideterminata.

Gestione telematico

RBIRAP RI4TEL/RI5TEL/RI6TEL

Trasmissione telematica dell’Istanza di rimborso IRAP In presenza di un prefisso telefonico più corto di 4 numeri (ad esempio 071), nel file telematico rimanevano degli spazi tra il prefisso ed il numero di telefono e quindi di conseguenza il controllo eseguito da SOGEI sul file segnalava un errore di numericità. Coloro ai quali viene segnalato tale errore dovranno annullare la spedizione e rigenerarla.

Integrazione alla guida utente

9


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Tabella riepilogativa Sistemi Operativi supportati al 23/10/2009 Sistema Operativo

Windows

Release minime Software di base richieste da linea Gecom e Gamma Plus

Versione 2000 Professional SP4 (1) 2000 Server SP4 (1) 2000 TerminalServer SP4 (1) XP Professional SP3 2003 Server SP2 2008 Server (32Bit) (2) 2008 Server (64Bit) (2)(3) Vista Business (32Bit) (2) Vista Business (64Bit) (2)(3) Windows 7 (32Bit) (2) Windows 7 (64Bit) (2)(3)

Sysint/W 20090100 TeamPortal 20090300 SysIntGateway 20090300

Moduli AcuCobol

722-20090100

TeamLinux

1.8 (1) 2.0,2.2,2.4,2.6

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 TeamPortal 20090300

722-20090100

OpenSuse

10.3(32Bit),11.1 (32Bit)

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 TeamPortal 20090300

722-20090100

Suse Linux Enterprise Server

10-SP2(32Bit)

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 TeamPortal 20090300

Ubuntu

8.10(32Bit),9.04(32Bit)

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 TeamPortal 20090300

722-20090100

Fedora

9(32Bit),10(32Bit),11(32Bit)

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 TeamPortal 20090300

722-20090100

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 SysIntWeb20090100

722-20090100

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20090300 TeamPortal 20090300

722-20090100

Solaris Sparc Linux PowerPC

5.8 e successive

OpenSuse 10.3

Sono escluse tutte le versioni “Home” (1) Supporto al Sistema Operativo in fase di dismissione (2) Alla data attuale i prodotti AcuCobol di Microfocus utilizzati da TeamSystem non sono stati certificati per la piattaforma. TeamSystem ha provveduto ad adeguare gli installatori dei propri programmi per supportare la piattaforma. Dai test effettuati i prodotti risultano funzionanti. Precisiamo che fino alla disponibilità delle versioni certificate dei prodotti AcuCobol non sarà possibile da parte di TeamSystem, garantire il supporto completo in caso di anomalie. (3) Alla data attuale i sistemi operativi a 64Bit sono stati testati esclusivamente come sistemi server e non come postazioni di lavoro. Nota : I’installazione degli applicativi può essere eseguita anche su sistemi e/o versioni diverse da quelle specificate ma in questo caso non viene data nessuna garanzia di funzionamento e relativo supporto.

Integrazione alla guida utente

10


http://www.tecnosistemi.abruzzo.it/areaclienti/..%5Cdownload%5CRBIRAP%5C2009.0.4%5Cnote/RI09004Note