__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

“organo ufficiale ENCI”

maggio 2019

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI ENCI

Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) Art. 1 comma 1 LO/MI - N. 5 maggio 2019


SOMMARIO Assemblea Soci Notizie ENCI Dall’Africa, il Basenji Lena Mirror Il Piccolo Podenco Portoghese Miguel Sabino Maremmani e greggi sicure Valter Grossi Il podio di Belle Giovanni Monteverde Il galoppo dei Setter Rodolfo Grassi Libro genealogico Lo stress nei cani della “solidarietà” Renata Fossati CAGLIARI-NUORO La bella stagione dell’isola Elio Grassi REGGIO EMILIA Tre giorni di successi Emilio Vacondio

4

10 12

39 40

LODI Il successo riconferma la tradizione Giuseppe Gallotta VICENZA La cinofilia conquista Vicenza Marco Lunardon

16

42

20

45

22

46

Standard in pillole

23

47

Affissi

CONTINENTALI Il Derby e il suo re Marco Ragatzu Un altro successo del Trofeo Orsini Marco Ragatzu

24 26 CHI E DOVE

30 34

50 59 64

I successi I club Gli allevatori

PER I GRUPPI CINOFILI

TEMPI DI CONSEGNA DI TESTI E FOTO

Si informano i Gruppi Cinofili ENCI che all’interno de “I Nostri Cani” sono disponibili gratuitamente pagine dedicate ai resoconti delle Esposizioni Internazionali e Nazionali. Per avere informazioni riguardanti gli aspetti tecnici e le modalità d’invio, contattare la redazione: redazione@enci.it - tel. 0270020358

Pubblicità expo con giuria: entro il giorno 3 del mese precedente l’uscita (es. 3 novembre per pubblicazione in dicembre) Pubblicità expo senza giuria: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita Articoli: previo accordi con la redazione Rubrica club: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita, in merito allo spazio disponibile Successi: in ordine di ricevimento, in merito allo spazio disponibile inviare a redazione@enci.it Si ringrazia per la collaborazione


Notizie ENCI A Milano l’Assemblea Generale dei Soci ENCI

RECORD DI AFFLUENZA Consensi all’86,6% per la Lista Muto e riconferma del Consiglio uscente

Il giorno 25 aprile 2019 si è svolta regolarmente l’Assemblea dei Soci dell’ENCI, presieduta dall’avv. Spezia, presso l’Hotel Michelangelo di Milano alla presenza di 892 soci allevatori (di cui 514 per delega) e 214 soci collettivi (in rappresentanza di 2328 voti). La relazione e i bilanci sono stati approvati a larghissima maggioranza. Le liste che si sono presentate sono state: lista Muto, lista Balducci. La lista Muto ha ottenuto complessivamente 2740 voti.

4

La lista Balducci ha ottenuto complessivamente 419 voti. Avendo la lista Muto raggiunto l’86,6% dei voti, in virtù dell’articolo 13.3 del Regolamento di attuazione dello statuto ha ottenuto l’elezione di tutti gli 11 consiglieri. Alla lista Balducci non sono stati attribuiti consiglieri. Pertanto i consiglieri eletti dall’Assemblea sono: Dino Muto (capolista), Domenico Attimonelli, Gianluca Di Giannantonio, Angela Francini, Francesco Paolo Gaudiano, Clemente Giorgio Grosso,

Antonino La Barbera, Silvio Marelli, Sandro Pacioni, Giancarlo Passini, Marcello Poli. Nel Collegio dei Sindaci sono stati eletti come membro effettivo Cesare Bianchetti e come membro supplente Domenico De Giosa. Nella Commissione Disciplina di prima istanza sono stati eletti come membri effettivi Ivan Fasciani, Barbara Macchia, Franca Zappata; come membri supplenti Gianluigi Marino e Giovanna Mazzucato. Nella Commissione Disciplina di seconda


Notizie ENCI

Grazie ai Soci ENCI. Siamo protagonisti nel mondo istanza sono stati eletti come componenti effettivi Carlo Benini, Stefano Dondè e Carlo Prastaro; come componenti supplenti Salvatore Lo Cascio e Michele Pomes. Dino Muto apre l’Assemblea ringraziando per il numero record di Soci che confermano in sala che la cinofilia è viva e presente! La premiazione dei Trofei ENCI ne è stata

È stata un’Assemblea bella e partecipata nella quale al lavoro svolto si aggiungono le tante prospettive di nuovi traguardi. L’ENCI ha conquistato, grazie agli allevatori ed alla forza propulsiva dei Gruppi Cinofili e delle Associazioni specializzate di razza, importanti posizioni non solo presso l’opinione pubblica italiana ma anche presso le Istituzioni. Abbiamo faticato insieme ed abbiamo vinto insieme, ed è questa la più grande soddisfazione. L’allevamento italiano si è confermato fra i primi nel mondo per l’impegno e l’intelligenza nella selezione. I traguardi rappresentati devono significare un ulteriore impegno a rinnovarli negli anni. Grazie anche al lavoro degli uffici e di tutto il personale: quando si ottengono prestigiosi risultati è perché vi è stato un impegno unanime. Dino Muto

prosegue a pag. 7

5


Notizie ENCI Assemblea Generale FCI News da Shanghai Tamas Jakkel è stato eletto Presidente della FCI. Il Presidente ENCI Dino Muto è stato confermato revisore dei conti. L’Avv. Clemente Grosso è stato eletto Presidente della Commissione disciplinare e arbitrale FCI. Ancora una volta l’ENCI ha fatto valere il peso dell’allevamento italiano nell’ambito dell’organismo internazionale. ENCI augura buon lavoro al nuovo Presidente eletto. Sul numero di giugno approfondimenti sulla Mondiale e sull’Assemblea FCI. Il Direttore Generale Fabrizio Crivellari

Un momento dell’Assemblea

6

Dino Muto, il presidente FCI Jakkel Tamas, Barbara Corsini e Clemente Grosso


Notizie ENCI la conferma con una sfilata dei proprietari di Campioni di bellezza e di lavoro che hanno suscitato nella platea lunghi applausi, momenti di commozione e grandi assensi a dimostrazione di tante fatiche, impegno, costanza e dedizione per una passione che non conosce stanchezze ma solo la voglia di migliorare. Via web vi è stata anche la diretta delle premiazioni.

L’avvocato Artemio Spezia e Dino Muto

La grande partecipazione ha reso l’Assemblea particolarmente vivace con interventi che si sono succeduti l’uno all’altro confermando la volontà dei Soci di condividere il lavoro svolto. Hanno trovato spazio anche pareri dissenzienti a cui sono state date risposte esaustive. Ha prevalso quindi durante i lavori la volontà di partecipare con proposte e progetti aderenti alla politica dell’ENCI che ha ottenuto, come dimostrano i risultati, ampi consensi e si appresta ad affrontare le prossime sfide con progetti innovativi e che presuppongono la partecipazione di tutti i Soci. Al nominato presidente dell’Assemblea avvocato Artemio Spezia spetta il via ai lavori. La platea dei Soci ha poi scelto come scrutatori Silvia Tortora e Dino Scarso, per

Angelo Pedrazzini, Artemio Spezia, Dino Muto, Silvio Marelli e Clemente Grosso

7


Notizie ENCI Alcuni dei riconoscimenti assegnati

lo scrutinio delle schede riguardanti l’elezione di Consiglio Direttivo, Collegio dei Sindaci, Commissione di Disciplina di 1° Istanza e Commissione di Disciplina di 2° Istanza.Il Direttore Tecnico Angelo Pedrazzini viene nominato segretario dell’Assemblea. Dino Muto ha raccolto la platea per il minuto di silenzio dedicato ai Soci scomparsi Il foyer della Sala Michelangelo

8

lo scorso anno, seguito da applausi di riconoscenza. Attraverso l’intervento del Presidente del collegio dei Sindaci, del Presidente dell’ENCI e di alcuni Soci si è approfondita la tematica di ENCI Servizi, che opererà al fine di sviluppare utili servizi ai cinofili per completare il ruolo dell’ENCI a 360 gradi.

Il Presidente ha poi sottolineto che i kennel club stranieri oggi chiedono a ENCI i propri servizi informatici e bisognerà tendere verso una rete informatica internazionale che consenta lo scambio di dati sui registri dei Libri genealogici. Tale rete favorirebbe anche la lotta che vede ENCI in prima fila contro il drammatico fenomeno dell’importazione illegale


Notizie ENCI

Francesco Balducci

dei cuccioli. In Assemblea si è anche riconosciuto il ruolo sempre di maggior prestigio dell’Ente a livello internazionale, a partire dalla profondità dei rapporti e delle relazioni con la FCI e le sue più importanti commissioni. Altri interventi hanno riguardato le nuove razze italiane per le quali ENCI, assieme alle associazioni di riferimento, sta alacremente lavorando al fine di ottenere gli adeguati riconoscimenti FCI. Utili interventi anche in tema delle verifiche antidoping, che alcuni Soci vogliono ulteriormente incrementare e delle attività svolte a fianco alle Istituzioni per potenziare il ruolo del cane nella società contemporanea. Si sono anche approfondite le tematiche del lavoro dell’ENCI sulla pet therapy, della specializzazione degli allevamenti e del rapporto tra l’Ente e le Associazioni specializzate che tutelano le razze. Il benessere animale e il controllo delle malattie genetiche è stato al centro di interventi mirati che hanno proposto la creazione di banche dati transnazionali al fine di una migliore gestione zootecnica delle popolazioni canine. Attenzione si è anche posta al lavoro degli esperti giudici quale cardine insostituibile della corretta selezione. Entrambi i capolista hanno presentato all’Assemblea dei Soci i propri programmi. Durante il dibattito, sono intervenuti: Fosco Fioravanzi, Fabrizio La Rocca, Liliana Berruto, Angelo Santella, Serena Donnini, Antonio D’Angelo, Giuseppe Abbatangelo, Giovanni Battista Bolla, Mario Pinelli, Lorenzo Giuliano, Stefano Marelli, Vincenzo Ferrara, Raffaele Pozzi, Carlo Rondinelli. Rodolfo Grassi Renata Fossati (fotoservizio Guillermo Fiorenza)

Dino Muto con Gabriella Segato vincitrice del Trofeo Cajelli e del Trofeo Cajelli Razze Italiane con il Bracco italiano Polcevera’s Ponente

Andrea Boscarello, Angelo Pedrazzini e Fabrizio Crivellari

9


Notizie ENCI “ENCI FOR CONSERVATION” E “CANE ATTORE SOCIALE” Al via due nuove sezioni del sito ENCI Il cane quale straordinario ausiliario al fianco dell’uomo. L’ENCI arricchisce il proprio sito con due nuove sezioni. Nella sezione “ENCI For Conservation” sono raccolti i progetti fino ad ora realizzati nell’ambito della gestione e conservazione della fauna: accordi con le Regioni, accordo ENCI-ISPRA, monitoraggio della beccaccia, scuola di alta formazione anti

bracconaggio, monitoraggio della lepre italica, cani da guardiania, app My ENCI, monitoraggio dell’orso marsicano, aree naturalistiche di pregio. Nella sezione “Cane Attore Sociale” sono presentati i progetti realizzati nell’ambito delle attività socialmente utili: Di Te Mi Fido per i più piccoli, protocollo con il Ministero della Giustizia, detection in ambito penitenziario. Si tratta di importanti traguardi raggiunti negli ultimi anni. Sfide impegnative ma necessarie per dare maggiore efficacia alle attività cinotecniche e alla valorizzazione del rapporto dell’uomo con il cane nella società contemporanea. Un punto di partenza per altri importanti traguardi che l’ENCI può raggiungere, assieme ai suoi Soci, a fianco della Istituzioni. Il Presidente Dino Muto

Il cane segnala correttamente l’odore nascosto in posizione rialzata

PROGETTO “CUORE DI DOBERMANN” Il progetto nasce in collaborazione con l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico di Perugia e l’Osservatorio Veterinario Italiano Cardiopatie con l’intento di monitorare e salvaguardare il Dobermann italiano dalla malattia cardiaca “DCM” caratterizzata da una forte predisposizione genetica. Questa malattia, che si manifesta per lo più in forma occulta e in varie fasce di età, oggi è presente nella razza in una percentuale considerata troppo elevata dall’Associazione Italiana Amatori Dobermann (AIAD), che ha presentato il progetto “Cuore di Dobermann” all’ENCI. Con l’avvio del progetto, che coinvolge molteplici attori, ENCI e AIAD offrono la risposta più adeguata per la risoluzione del problema. Il Presidente Dino Muto

10

Da sinistra: Fabrizio Crivellari, Paolo Ferrari, Laura Scotti, Attilio Polifrone, Dino Muto, Francesco Porciello, Gianluca Martini, Maria Carmela Pisu, Maria Longeri, Angelo Pedrazzini


È tra le razze più antiche

Dall’Africa, il Basenji Ben noto come il cane “senza abbaio” originario dell’Africa Centrale, il Basenji attira le persone con il suo lucente pelo corto, il corpo piccolo e muscoloso, il comportamento vigile, le orecchie erette e la coda arricciata strettamente su un fianco e una fronte rugosa che gli dà un’espressione interrogativa e talvolta maliziosa. Tutto ciò sembra attraente, ma le persone che non conoscono il Basenji prima di acquistarne uno dovrebbero conoscere la razza nella sua originalità poiché potrebbero essere sorpresi dal temperamento e dalla personalità davvero uniche dei Basenji. È una delle più antiche razze di cani domestici, e forse è per questo che non è un abbaiatore. Le antiche popolazioni possono averlo preferito per questa sua caratteristica, simile al suo antenato selvatico, il lupo. Si è anche teorizzato che sia stato solo parzialmente addomesticato. Il suo metabolismo è diverso da quello di qualsiasi altro cane domestico e, come i canidi selvaggi,

12

la femmina Basenji va in calore solo una volta all’anno rispetto a due volte l’anno come spesso succede per gli altri cani. La razza fu scoperta dagli occidentali nella regione del Congo, nel XIX secolo. Lì, i cani venivano usati per cacciare con le reti, per trasportare merci e per avvisare dell’avvicinarsi degli animali pericolosi agli accampamenti. Erano tenuti in grande considerazione da alcune tribù africane, non solo per le particolari doti nella caccia, ma anche per la loro intraprendenza. I primi tentativi di portare il Basenji in Europa fallirono perché i cani importati morirono tutti di malattia poco dopo l’arrivo. La prima importazione di successo avvenne negli anni ’30 sia in Inghilterra che negli Stati Uniti. In Italia, la razza gode di un ristretto gruppo di ammiratori. La selezione è ben curata e non di rado si vedono eccellere nei podi dei raggruppamenti delle esposizioni di bellezza.


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

Sono definiti “artisti della fuga”. Curiosi, intraprendenti, abili esploratori saranno in grado di “ evadere” con facilità da una recinzione se verranno lasciati a lungo incustoditi. Anche se la razza è nota per non abbaiare, ciò non significa che sia silenzioso. Le sue vocalizzazioni spaziano da un delizioso jodel ad un urlo da far rizzare i capelli, così come i soliti ringhi, uggiolati e lamenti fatti notoriamente da tutti i cani. I Basenji amano giocare, a modo loro, quindi, sono poco collaborativi con la pallina o col frisbee. In compenso, sono cani molto puliti con abitudini quasi feline. Ottimi cani da guardia, sono noti per il loro coraggio nell’affrontare gli intrusi… nonostante la taglia ridotta. Sono abili nel coursing, il gioco perfetto per questi cani che cacciano a vista e amano inseguire. Anche l’agility potrebbe essere uno sport adatto a loro, tutto sta a trovare il modo per interessarli. Per il suo aspetto e la sua personalità unici, il Basenji non è la razza per tutti, ma per coloro che apprezzano l’attitudine e l’intelligenza di questo piccolo cane, può essere il compagno ideale. Sono difficili da addestrare. Sono sopravvissuti per migliaia di anni collaborando con l’uomo in maniera autonoma, in linea di

TAGLIA E PESO Altezza ideale. Maschi 43 cm al garrese Femmine 40 cm al garrese Peso ideale. Maschi 11 - kg Femmine 9½ kg

Agile, indipendente e con una grande energia. Noto per la mancanza dell’abbaio, si fa sentire in altri modi altrettanto sonori

PELO Corto, liscio (morbido) e fitto, molto fine.

COLORE Puro nero e bianco; rosso e bianco; nero e tan, e bianco con macchie a semi di melone color fuoco e focature sul muso e guance; nero; tan e bianco; brindle: fondo rosso con strisce nere (con le strisce il più possibile nettamente definite) Il bianco deve essere sui piedi, petto e punta della coda. Facoltative le zampe bianche, la stella e il collare bianco

UN PARTICOLARE TEMPERAMENTO Il Basenji è molto intelligente, ma non sempre disposto a collaborare. E’ in grado di apprendere molti comandi …ma li eseguirà se lo riterrà necessario. Sono invece sempre in grado di attirare la nostra attenzione per “convincerci” a fare quello che vogliono loro. In quanto abili cacciatori, saranno in grado di scovare i nostri oggetti o i nostri indumenti… per masticarli o giocarci, quindi, è davvero consigliabile proteggere tutto ciò che potrebbe interessarli!

13


massima, non sentono alcun bisogno di obbedire agli umani. L’addestramento con rinforzo positivo può funzionare in una certa misura, ma sceglieranno loro quando eseguire il compito richiesto. Hanno un forte istinto predatorio e una grande quantità di energia e se trascurati, potrebbero trovare autonomamente altri modi per far passare il tempo. Hanno bisogno di molte attenzioni poiché si sentono parte del gruppo famigliare. È necessario conquistare la loro fiducia con atteggiamenti coerenti, autorevoli e mai duri. In questo modo, diventeranno leali, affettuosi e rispettosi delle regole della famiglia. La pazienza e il senso dell’umorismo sono essenziali per vivere con un Basenji… che per raggiungere una scatola di biscotti è in grado di salire sulla dispensa e aprire… o rompere gli sportelli. Hanno bisogno di una socializzazione ed educazione precoce che li aiuterà ad adeguarsi meglio alla nostra società moderna e così lontana dalle sue origini. Lena Mirror Fotoservizio Antonio Tempesta

14


Il compagno dei naviganti

Il Piccolo Podenco Portoghese La sua origine la rivela il nome stesso, ma la sua nascita si perde nel buio della notte dei tempi. Il Podenco Portoghese è la razza nazionale del Portogallo ed ha origini antichissime, tanto che è raffigurato accanto all’uomo in scene di caccia nei disegni rupestri delle caverne.

16

Fedele assistente del popolo dei naviganti, dotato di uno sviluppato istinto predatorio, era spesso portato sulle imbarcazioni per dare la caccia ai ratti. Non si sa bene perché, ma con il passare degli anni questo cane ha subito un forte declino, tanto da essere considerato una razza


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

Ha un carattere vivace e indipendente

Esistono altre due taglie per la razza che, anche in Portogallo è divenuta davvero rara.

PODENCO MEDIO Altezza al garrese: da 40 a 55 cm Peso: 16 – 20 Kg

PODENCO GRANDE Altezza al garrese: da 55 a 70 cm

in via di estinzione perfino nel suo paese di origine. In Italia è un cane pressoché sconosciuto, probabilmente gli esemplari presenti si contano sulle dita di una sola mano. Per fortuna alcuni appassionati stanno cercando di salvarlo.

CARATTERE È un cane primitivo, quindi con una spiccata tendenza all’indipendenza, riservato con gli estranei, un po’ timido e diffidente (soprattutto le femmine).

MANTELLO PELO Pelo corto o lungo, di spessore medio. Liscio nella varietà a pelo corto Rude (a setola di cinghiale) nella varietà a pelo lungo. Il pelo corto è più fitto di quello lungo. Nella varietà a pelo lungo e ruvido, sotto il mento vi è una distinta “barba”. Niente sottopelo né lanugine.

17


TAGLIA Altezza al garrese: da 20 a 30 cm Peso 4 – 5 kg Ma una volta presa confidenza è amichevole con tutti: adulti, bambini e altri animali, purché non si tratti di conigli, dei quali è istintivamente un grande cacciatore. Col proprietario è gentile, leale e affettuoso, mai invadente. Ha un carattere vispo, intelligente, ubbidiente e apprende con facilità, ma ha bisogno di un’educazione ferma fin dalla tenera età, perché tende ad essere un po’ ostinato. Da buon cane primitivo è molto istintivo, non ha bisogno di grandi attenzioni e di tante coccole o manfrine, sviluppa un amore solido nei confronti del padrone non appena questo avrà raggiunto i meriti per esser considerato tale. Lui bada alla sostanza: vuole essere amato e rispettato. In cambio offre affetto, dedizione e ubbidienza. Testo e foto di Miguel Sabino

COLORE I colori predominanti sono: il giallo, il fulvo (in tutte le sue tonalità, da chiaro a molto scuro) e nero (opaco o scolorito); mantello monocolore con o senza macchie bianche, o bianco come colore di base con macchie dei colori sopra citati.

NOTIZIE DAL MONDO A NEW YORK IL MUSEO DEI CANI PIÙ GRANDE AL MONDO Due piani al civico 101 di Park Avenue, nel cuore pulsante di Manhattan. Benvenuti al “The AKC Museum of the Dog”, l’esposizione più grande al mondo dedicata al miglior amico dell’uomo. Qui ogni elemento racconta del rapporto unico e inscindibile che lega cani e persone. Ogni quadro, ogni scultura, ogni stampa o opera d’arte è un inno all’affetto e alla fedeltà di questi animali così speciali. Per il museo si tratta di un grande ritorno nella Grande Mela. Inaugurata nel 1982 dall’American Kennel Club all’interno del New York Life Building di Madison Avenue, l’esposizione era stata trasferita cinque anni dopo in Missouri, nella contea di West St. Louis. Adesso dopo quasi 40 anni è tornata a casa. Nelle sale è possibile ammirare il cane declinato in moltissime forme espressive fra dipinti, disegni, acquerelli, stampe, sculture, bronzi, statuette di porcellana, oggetti di arti decorative e display interattivi raffiguranti animali vissuti in tutte le epoche. La mostra include anche dipinti di cani della Casa Bianca, come gli Scottish terrier del presidente George W. Bush, Barney e Miss Beazley. Capolavori unici e di valore inestimabile, firmati da artisti del

18

calibro di Edwin Landseer, Maud Earl e Arthur Wardle. È possibile visitare anche una biblioteca che custodisce 15mila libri, contenenti i segreti di tutte le razze ufficialmente riconosciute.


Foto Emidio Mattia

Progetto Pilota ENCI Cani da Guardiania

Maremmani e greggi sicure Ha preso il via il progetto pilota finanziato da ENCI per l’assegnazione, l’introduzione e il successivo monitoraggio di una dozzina di cuccioli ceduti a titolo gratuito ad aziende agricole toscane da allevatori appartenenti al Circolo Del Pastore Maremmano Abruzzese (CPMA). Dopo una lunga fase ricognitiva iniziata a fine 2016 e protrattasi nell’anno successivo, nella quale sono stati presi contatti con tutte le realtà locali coinvolte (associazioni agricole, ambientaliste, Istituzioni regionali ed operatori impegnati nel monitoraggio e nella gestione del lupo), nei primi mesi del 2018 è stato siglato un accordo con ARAT (Associazione Allevatori della Toscana) per la selezione delle aziende situate in aree critiche, già interes-

20

sate da attacchi di lupi, disponibili ad inserire cani da guardiania. Va osservato che la Toscana è la seconda regione italiana per numero di ovini e che per le sue modalità - l’allevamento praticato talvolta prevede il pascolo estivo anche notturno - si è mostrato piuttosto esposto nei confronti della forte ripresa del lupo, che in questa regione ha potuto espandere la sua presenza sia per le caratteristiche del territorio, che per la grande quantità di prede disponibili, in specie ungulati. Da qui quindi la decisone di ENCI, condivisa dal CPMA, di dar corpo a questo progetto in un’area tra le più calde, finalizzato alla diffusione del cane da guardiania, con una valutazione empirica della sua efficacia in termini di deterrenza, attraverso

l’osservazione delle sue interazioni con il gregge, gli umani e la fauna selvatica, anche con l’ausilio di radiocollari. Inoltre con questa iniziativa il CPMA potrà ulteriormente verificare i risultati raggiunti in questi anni nella conservazione ed il rafforzamento dell’attitudine alla funzione dei propri cani, che in parte deriva dalla memoria millenaria di razza, oltre che da una adeguata attenzione ai fattori ambientali e relazionali nella fase di crescita dei soggetti avviati al lavoro. Il progetto vede impegnati con compiti diversi Valter Grossi e Mauro Di Fonzo per il settore lavoro del CPMA, la dottoressa Silvia Dalmasso veterinaria/etologa, esperta in cani da guardiania, come responsabile scientifico, il dott. Gabriele


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

Già consegnati ai pastori alcuni cuccioli per la custodia delle greggi

gnati i primi due cuccioloni all’Azienda Agricola di Graziano Siotto di Castelnuovo Val Di Cecina (PI), provenienti dai due soci del CPMA, Alice Delmonego di Ala di Trento e dalla appassionatissima Petra Frondelius, che ha portato la sua cucciolona dalla lontana Finlandia e nei mesi successivi sono state completate le ulteriori cessioni. A seguire il 27 marzo 2018 ne sono stati ceduti tre all’azienda di Tommaso Bilanceri di Barberino del Mugello, altri due il 16 Aprile 2018 all’allevatore di ovini Francesco Espis di Castelfiorentino, provenienti questa volta da altri due soci CPMA, l’Allevamento del Velino Sirente di Santa Jona di

Ovindoli (AQ) e dalla Fattoria Bosco di Rovo di Tommaso Brembilla, di Serravalle Pistoiese (PT). Infine, almeno per questa fase, è previsto nelle prossime settimane l’arrivo di due cuccioli presso la Società Agricola Amaldea di Polidori Stefano, sita in Montemurlo (PO), che saranno forniti dal socio CPMA Marco Carbonara di Acquapendente (VT). Tutti i soggetti, ceduti a titolo gratuito, sono cresciuti in ambiente rurale e già socializzati con ovini, non hanno presentato particolari problemi nella fase di inserimento e a distanza di qualche settimana o mese dal loro arrivo nelle aziende ovine (tutte già provviste di cani da protezione) stanno comportandosi

all’altezza delle migliori aspettative. Purtroppo si è registrato anche un caso di morte per avvelenamento che richiederà la sostituzione del soggetto. Il 29 settembre 2018 invece si è svolta una giornata di formazione presso l’Oasi WWF di Gabbianello, rivolta ai soci di ARAT che ha visto una nutrita e motivata partecipazione di allevatori provenienti da tutta la Toscana. Quest’anno invece, in aggiunta alle visite ricognitive con valutazione dei soggetti, è prevista la fase di monitoraggio attraverso radiocollari e sulla base dei dati raccolti la stesura della relazione conclusiva. Valter Grossi

21


Una grande vittoria per l’allevamento italiano

Primavera In Anticipo Della Val d’Aveto, detta Belle, una stella nata per vincere, il suo primo successo è stato il titolo di Speranza ENCI dopo aver vinto la classe puppy sia al Club Show che alla Mondiale di Milano nel 2015. Belle è di proprietà di Giovanni Monteverde (Affisso Olvinlay) ed è stata allevata da Giovanni Monteverde, Elisabetta e Maddalena Massone. Fin da subito il legame con Belle è stato speciale, ogni volta che guardavo la cucciolata sapevo che lei sarebbe stata la mia campionessa. Nel mese di luglio del 2015 partecipiamo in UK al prestigioso raduno organizzato dal The Golden Retriever Club dove Belle si aggiudica il Best In Show Puppy. Torniamo in Inghilterra l’anno successivo e a soli 17 mesi si aggiudica il primo posto in classe Post Graduate e la riserva di CC. Conclude il titolo di Campionessa Italiana di Bellezza a soli 22 mesi a dicembre del 2016 e qualche giorno dopo il suo secondo compleanno si aggiudica il primo CC e BOB in Inghilterra a Manchester. Dopo quest’ultima vittoria Belle dà alla luce la sua prima cucciolata, la prima con il mio nuovo affisso Olvinglay, con noi a casa è rimasto suo figlio Olvinglay To The

Il podio di Belle Per la prima volta nella storia del Crufts, un “nostro” Golden Retriever conquista il BOB e si piazza 3° nel Gundog Group

RECENSIONE Andrea Biscàro LADY PEG Vita di una cagnolina prodigio GRAPHE.IT Edizioni Questa è la biografia di una barboncina vissuta in provincia di Brescia negli anni Cinquanta del XX secolo. Peg, così si chiamava, era in grado di fare ciò che un cane generalmente non fa: manifestare un’intelligenza e un comportamento umano. Oltre a eseguire le quattro operazioni aritmetiche, risolvere le radici quadrate nonché leggere e «scrivere», Peg rispondeva a domande di varia natura, esprimendo pensieri autonomi, manifestando una rudimentale, seppur spiccata, volontà. Di lei si sono occupati veterinari, medici, psicologi, studiosi di vario genere; la stampa italiana e internazionale ha riversato fiumi di inchiostro sulla cosiddetta cagnolina sapiente; penne autorevoli come Elisabeth Mann Borgese, figlia di Thomas Mann, e Dino Buzzati l’hanno intervistata.

22

Moon and Back. Il 2018 è stato un altro anno importante per la carriera di Belle, inizialmente ha ottenuto il titolo di Campionessa Internazionale di Esposizione, inoltre ha superato con Eccellente la prova attitudinale per retriever e alla fine dell’anno è stata proclamata dal Retriever Club Italiano miglior retriever assoluto del 2018. Ma è il 2019 l’anno in cui contribuiamo a scrivere la storia del Golden Retriever vincendo al Crufts, prima volta per un Golden Retriever italiano, il CC e BOB su oltre 500 esemplari iscritti, la razza più rappresenta quest’anno, ma non solo, perché questa memorabile vittoria si è conclusa con un 3° posto al Gundog Group su oltre 4500 soggetti provenienti da tutto il mondo. Un ringraziamento speciale a tutti i giudici che hanno apprezzato il mio cane durante questi fantastici quattro anni. Giovanni Monteverde


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

Le iscrizioni al Libro genealogico 2018

Il galoppo dei Setter I Pastori Tedeschi al secondo posto. Continua l’ascesa dei Chihuahua 406 Nella top ten delle razze i Setter vincono al galoppo. Tagliano il traguardo del 2018 con 12.955 esemplari iscritti nel Libro genealogico. Seguono i Pastori Tedeschi che conquistano saldamente con 11.771 esemplari puri il secondo posto. I Labrador Retriever una volta ancora si fanno onore giungendo a quota 9.229, ed i Chihuahua così graziosi e cosi piccoli chiedono in 7.860 un quarto posto d’onore. Poche quindi le soprese delle razze iscritte al Libro genealogico dello scorso anno. C’è la conferma che il cane puro continua a conquistare un gran numero di abitazioni. Merito di un allevamento italiano attento alla qualità e nei primi posti al mondo per la selezione che poi significa negli allevamenti ricerca scientifica. A leggera la classifica quantitativa si nota come la cinofilia italiana prosegua a conquistare spazi sempre più ampi fra la gente. Merito questo di un ENCI che incrementa numerose iniziative insieme ai Gruppi cinofili e alle Associazioni specializzate di razza che fanno delle esposizioni e delle prove dei fondamentali punti di riferimento. Una lettura attenta delle tabelle delle razze iscritte indica anche le preferenze del pubblico. Le razze italiane conquistano sempre maggiori spazi, prova ne sia il Segugio Maremmano che ha raggiunto lo scorso anno i 4.988 cani iscritti. Ottima la performance del Segugio italiano a pelo raso (3614 iscritti) del Cane corso (3.119), del Lagotto romagnolo (2.169). Le prove sia su selvaggina naturale, classiche attitudinali su quaglie, di agility, obedience ed altre minori, sono state complessivamente 1.971. Più delle parole valgono i numeri delle tabelle: raccontano insieme un altro anno di storia e di cinofilia egregia. Rodolfo Grassi

83 43

ESPOSIZIONI n n n n

77

Internazionali Nazionali Regionali Raduni

83 43 77 406

673

SOGGETTI PROCLAMATI CAMPIONI n n n n n n

Campioni Italiani di Bellezza 1818 Campioni Italiani di Lavoro 352 Campioni Italiani Assoluti 117 Giovane Promessa ENCI 1248 Campioni Riproduttori 278 Campioni Internazionali di Bellezza 673

1818

278

1248 117

352

LE RAZZE AL TOP Setter Inglese

12955

Pastore Tedesco

11771

Labrador Retriever

9229

Chihuahua

7860

Golden Retriever

6889

Segugio Maremmano

4988

Jack Russell Terrier

4524

American Staffordshire Terrier

4247

Rottweiler

3720

Segugio Italiano a Pelo Raso

3614

23


GRUPPO 1 CANE DA PASTORE BELGA BOBTAIL WELSH CORGI CARDIGAN WELSH CORGI PEMBROKE CANE DA PASTORE DI BEAUCE KOMONDOR PULI SCHIPPERKEE CANE DA PASTORE SCOZZESE SHETLAND CANE DA PASTORE DI BRIE CANE DA PASTORE DEI PIRENEI A FACCIA RASA CANE DA PASTORE DEI PIRENEI A PELO LUNGO CANE DA PASTORE SCOZZESE A PELO LUNGO PASTORE TEDESCO CANE DA PASTORE BERGAMASCO CANE DA PASTORE MAREMMANO ABRUZZESE CANE DA PASTORE OLANDESE MUDI CANE DA PASTORE POLACCO DI VALLEE BEARDED COLLIE CANE DA PASTORE CROATO CANE DA PASTORE AUSTRALIANO KELPIE CANE DA PASTORE SCOZZESE A PELO CORTO BORDER COLLIE CANE LUPO DI SAARLOOS SCHAPENDOES CANE LUPO CECOSLOVACCO

936 48 35 272 139 2 1 14 224 25 1 8 449 11771 47 1099 49 4 1 66 3 72 11 3217 53 23 1236

BROHOLMER CANE CORSO PRESA CANARIO (EX DOGO CANARIO) CIOBANESC ROMANESC DE BUCOVINA CANE DA PASTORE DI CIARPLANINA TERRANOVA CANE DI SAN BERNARDO MASTINO SPAGNOLO MASTINO DEI PIRENEI CANE DA MONTAGNA DEI PIRENEI LEONBERGER CANE DA SIERRA DI ESTRELA HOVAWART LANDSEER TIBETAN MASTIFF CANE DA PASTORE DEL CAUCASO KANGAL COBAN KOPEGI (EX CANE DA PASTORE DELL’ANATOLIA) CANE DA PASTORE DELL’ASIA CENTRALE BOVARO DEL BERNESE BOVARO DELL’APPENZELL BOVARO DELL’ENTLEBUCH GRANDE BOVARO SVIZZERO

14 3119 67 10 18 474 575 19 53 110 154 9 180 54 161 374 20 351 1810 37 23 104

FFF

GRUPPO 3 KERRY BLUE TERRIER AIREDALE TERRIER BEDLINGTON TERRIER BORDER TERRIER

15 54 38 23

LIBRO GENEALOGICO DATI RIFERITI AI SOGGETTI ISCRITTI AL LIBRO GENEALOGICO DAL 1.1.2018 AL 31.12.2018 AUSTRALIAN SHEPHERD PASTORE SVIZZERO BIANCO ROMANIAN MIORITIC SHEPERD DOG ROMANIAN CARPATHIAN SHEPERD DOG BOVARO DELLE FIANDRE AUSTRALIAN CATTLEDOG

2517 519 31 10 19 298

FFF

GRUPPO 2 DOBERMANN RIESENSCHNAUZER SCHNAUZER MEDIO ZWERGSCHNAUZER PINSCHER ZWERGPINSCHER AFFENPINSCHER TERRIER NERO RUSSO DOGUE DE BORDEAUX BOXER ROTTWEILER BULLDOG BULLMASTIFF MASTINO NAPOLETANO FILA BRASILEIRO ALANO PERRO DOGO MALLORQUIN TOSA MASTIFF DOGO ARGENTINO SHAR PEI

1263 327 178 882 51 370 20 33 534 2888 3720 1916 348 700 58 1223 7 7 106 892 443

FOX TERRIER A PELO LISCIO IRISH SOFT-COATED WHEATEN TERRIER LAKELAND TERRIER MANCHESTER TERRIER WELSH TERRIER DEUTSCHER JAGDTERRIER IRISH TERRIER FOX TERRIER A PELO RUVIDO PARSON RUSSELL TERRIER CAIRN TERRIER NORWICH TERRIER SCOTTISH TERRIER SEALYHAM TERRIER SKYE TERRIER WEST HIGHLAND WHITE TERRIER DANDIE DINMONT TERRIER NORFOLK TERRIER JACK RUSSELL TERRIER BULL TERRIER INGLESE TAGLIA NORMALE STAFFORDSHIRE BULL TERRIER AMERICAN STAFFORDSHIRE TERRIER BULL TERRIER INGLESE MINIATURA ENGLISH TOY TERRIER BLACK AND TAN YORKSHIRE TERRIER AUSTRALIAN SILKY TERRIER

89 46 134 15 60 210 12 116 160 43 4 116 6 7 625 5 19 4524 525 1605 4247 319 4 610 16

FFF

GRUPPO 4 BASSOTTI TEDESCHI

3339 FFF


GRUPPO 5 CANADIAN ESKIMO DOG (CHIEN ESQUIMAU CANADIEN) 1 SAMOIEDO 212 ALASKAN MALAMUTE 780 SIBERIAN HUSKY 1022 CANE DA ORSO DELLA CARELIA 37 LAIKA DELLA SIBERIA OCCIDENTALE 10 LAPINKOIRA 25 LAPINPOROKOIRA - PASTORE FINLANDESE DELLA LAPPONIA 1 ICELAND DOG- CANE DA PASTORE DI ISLANDA 5 VOLPINO ITALIANO 163 SPITZ TEDESCHI 1905 CHOW-CHOW 273 AKITA 1536 SHIBA 1017 SPITZ GIAPPONESE 11 EURASIER 16 KAI 1 SHIKOKU 38 AKITA AMERICANO 539 BASENJI 102 XOLOITZCUINTLE 7 PHARAON HOUND 8 PERRO SIN PELO DEL PERU’ 8 PODENCO IBICENCO 1 CIRNECO DELL’ETNA 116 THAI RIDGEBACK DOG 8 FFF

GRUPPO 6 SEGUGIO MAREMMANO SEGUGIO DELL’APPENNINO GASCON SAINTONGEOIS POITEVIN BLOODHOUND CHIEN DE SAINT-UBERT GRAND GRIFFON VENDEEN BLACK AND TAN COONHOUND GRIFFON NIVERNAIS BRIQUET GRIFFON VENDEEN ARIEGEOIS PORCELAINE PETIT BLEU DE GASCOGNE GRIFFON BLEU DE GASCOGNE SEGUGI SVIZZERI SEGUGIO AUSTRIACO NERO FOCATO GRIFFON FAUVE DE BRETAGNE SEGUGIO SERBO SEGUGIO DELL’ISTRIA A PELO RASO SEGUGIO DELL’ISTRIA A PELO DURO SEGUGIO POSAVATZ SEGUGIO ITALIANO A PELO FORTE SEGUGIO TRICOLORE JUGOSLAVO SEGUGIO DELLA TRANSILVANIA SLOVENSKY KOPOV BEAGLE HARRIER ANGLO FRANCAIS DE PETITE VENERIE SEGUGIO ITALIANO A PELO RASO BASSET BLUE DE GASCOGNE BASSETT FAUVE DE BRETAGNE PETIT BASSET GRIFFON VENDEEN BEAGLE BASSETHOUND HANNOVERISCHER SCHWEISSHUND BAYERISCHER GEBIRGSSCHWEISSHUND ALPENLAENDISCHE DACHSBRACKE RHODESIAN RIDGEBACK DALMATA

4988 241 233 4 57 6 5 78 724 860 130 121 300 306 9 11 4 466 32 74 1010 30 16 122 117 63 3614 6 29 42 1254 381 54 140 568 493 230

FFF

GRUPPO 7 BRACCO UNGHERESE A PELO CORTO CANE DA FERMA TEDESCO A PELO DURO WEIMARANER CANE DA FERMA TEDESCO A PELO CORTO

389 754 1367 2191

BRACCO FRANCESE TIPO PIRENEI BRACCO D’AUVERGNE BRACCO ITALIANO EPAGNEUL BRETON PICCOLO MUENSTERLANDER GRIFFONE A PELO DURO (KORTHALS) SPINONE ITALIANO POINTER INGLESE SETTER INGLESE SETTER GORDON SETTER IRLANDESE ROSSO SETTER IRLANDESE ROSSO-BIANCO

135 10 774 2966 6 41 414 2048 12955 192 484 6

FFF

GRUPPO 8 CURLY-COATED RETRIEVER GOLDEN RETRIEVER FLAT COATED RETRIEVER LABRADOR RETRIEVER CHESAPEAKE BAY RETRIEVER NOVA SCOTIA DUCK TOLLING RETRIEVER COCKER SPANIEL INGLESE SPANIEL TEDESCO CLUMBER SPANIEL SPRINGER SPANIEL INGLESE WELSH SPRINGER SPANIEL COCKER AMERICANO CAO DE AGUA BARBET LAGOTTO ROMAGNOLO PERRO DE AGUA ESPANOL

1 6889 181 9229 8 77 2335 45 3 1681 8 78 20 12 2169 8

FFF

GRUPPO 9 BOULEDOGUE FRANCESE BOSTON TERRIER CARLINO MALTESE BOLOGNESE BICHON A POIL FRISE PICCOLO CANE LEONE BICHON HAVANAIS COTON DE TULEAR BARBONI GRIFFONE DI BRUXELLES GRIFFONE BELGA PICCOLO BRABANTINO CHINESE CRESTED DOG SHIH TZU TIBETAN TERRIER LHASA APSO TIBETAN SPANIEL CHIHUAHUA KING CHARLES SPANIEL CAVALIER KING CHARLES SPANIEL CHIN PECHINESE EPAGNEUL NANO CONTINENTALE RUSSIAN TOY

3016 470 593 2211 420 321 2 119 103 3088 22 19 12 105 724 32 149 17 7860 10 1687 70 20 116 60

FFF

GRUPPO 10 BARZOI LEVRIERO AFGANO SALUKI IRISH WOLFHOUND GREYHOUND WHIPPET PICCOLO LEVRIERO ITALIANO AZAWAKH

80 72 102 45 53 579 294 35 FFF F


Uno studio di Barbara Handelman

Lo stress nei cani della “solidarietà” Uno studio recente effettuato da Barbara Handelman, addestratrice esperta del settore, ha indagato sullo stress mentale e psicologico dei cani di servizio (service dogs) sia durante l’addestramento che nella vita quotidiana svolta al servizio di persone disabili, descritto anche nel suo libro fotografico “Canine Behavior: A Photo Illustrated Handbook”. La Handelman afferma che lo stress mentale può essere sottile o evidente, momentaneo o pervasivo. A volte può essere risolto riattivando o rimodellando le abilità addestrative, o prendendo una pausa nelle routine di lavoro oppure, introducendo una nuova tattica nel protocollo addestrativo. Lo stress può anche, se non rilevato, iniziare una pericolosa discesa verso la

26

chiusura di un cane di talento o far scartare un cane altrimenti promettente da un addestramento specializzato e questo, vale anche per i cani da lavoro o da sport. Lo stress è un elemento importante da considerare per i cani che non riescono a completare l’addestramento o rischiano di essere esclusi dal programma. È fondamentale che sia gli addestratori che i proprietari di cani di servizio comprendano il comportamento dei cani per familiarizzare con i segnali di stress che manifestano in maniera o volte poco visibile ad occhio umano. I proprietari, spesso ignorano o interpretano male i segnali di stress nei loro cani. A tal proposito, possono usare punizioni positive o reagire emotivamente. La puni-

zione positiva è uno stimolo avversivo aggiunto simultaneamente o immediatamente dopo il comportamento indesiderato, in modo tale che il comportamento sia meno probabile che si verifichi in futuro: di fronte alla punizione, i cani imparano cosa non dovrebbero fare ma ma in questo modo possono insorgere frustrazione e stress. Utilizzare il rinforzo positivo, invece, rafforza sia il comportamento appropriato sia la prestazione continua e generalizzata di risposte corrette agli stimoli. L’indagine della Handelman si rivolge anche allo stretto legame che esiste tra i proprietari e i cani di servizio evidenziando come le emozioni o gli atteggiamenti umani sono spesso attribuiti al comportamento del compagno canino. L’incapacità


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

di un cane di prestare attenzione, o la mancata risposta a una richiesta abituale per un’abilità che il cane ben conosce, può essere vissuta dall’uomo come un affronto personale. Il proprietario potrebbe pensare, “Il mio cane mi sta facendo esasperare”; “Sta diventando testardo”; “Mi sta sfidando”; “Non gli importa più di me”, ecc. ecc., in realtà, le ragioni di questi presunti fallimenti sono molto più profonde e hanno molto più a che fare con i livelli di stress mentale del cane e raramente, se non mai, sono un atteggiamento di sfida nei confronti del disabile.

LE PRINCIPALI CAUSE DI STRESS Anche i cani molto equilibrati e sicuri, con un temperamento solido e appropriato possono stressarsi durante la loro vita: e questo riguarda tutti i cani che sono addestrati per lavori o attività sportive di vario genere. Le cause possono essere: • alcuni passaggi nelle attività di addestramento sono stati saltati o praticati in modo inadeguato. • Un addestratore ha confuso la pron-

di alto livello o altre sfide ambientali. • La reazione del proprietario, che si tratti di rabbia, impazienza, delusione o confusione, ha disorientato il cane, rallentando le sue prestazioni o causando una mancata risposta.

I SEGNALI DI STRESS Sia gli addestratori che i proprietari dovrebbero riconoscere i segnali di stess: sbadigli, leccarsi le labbra, distogliere la testa, distogliere lo sguardo, abbassare la coda, portare le orecchie indietro, scrollarsi ecc. (come ben descritto nel libro e nel DVD “Segnali Calmanti”, di Turid Rugaas n.d.r.). Se il proprietario assume questi comportamenti come un affronto personale e mostra una risposta negativa (come linguaggio del corpo rigido o assertivo, espressioni facciali irritate o arrabbiate o un tono di voce aspro) può derivarne una spirale discendente. In questi casi, è necessario ricorrere all’aiuto di un esperto addestratore per la valutazione del singolo caso.

senzienti e sensibili quali sono, cercano un costante adattamento alle nostre richieste per allontanare lo stress. Un altro aspetto importante è riferito alle uscite sul territorio. È inevitabile che un disabile a passeggio col proprio cane in un parco, nelle vie della città o in un centro commerciale susciti curiosità, sorpresa e interesse da parte delle persone, specialmente dei bambini. Secondo la Handelman, (ma, in generale, è la filosofia degli addestratori americani) è opportuno non distrarre il cane ed evitare che venga accarezzato, toccato o distratto dai passanti…

CONCLUSIONI La ricerca della Handelman è condivisibile sotto molti aspetti. Intanto, è una delle poche ricerche fatte in questo ambito e potrebbe essere d’aiuto a molti addetti ai lavori. In seconda battuta, c’è molto materiale su cui lei ha lavorato, e tutto questo rende la sua opera molto interessante. Su altri aspetti, invece, vorrei fare alcune considerazioni.

La ricerca, unica nel suo genere, affronta in maniera accurata gli aspetti dell’addestramento e della vita quotidiana dei service dogs. Quando il buon senso aiuta…

• •

tezza con cui il cane ha eseguito nuove abilità per un apprendimento stabilizzato e generalizzato. L’addestratore aveva “fretta di sbarazzarsi dei bocconcini” o di altre forme di rinforzo primario. Il rinforzo intermittente è stato introdotto troppo presto o utilizzato troppo spesso senza sostituire un appropriato rinforzo secondario al suo posto. Il cane non ha avuto l’opportunità di praticare abilità prendendo in considerazione le quattro D: distrazione, distanza, durata, difficoltà. L’addestratore non ha sufficientemente rinforzato i collegamenti in compiti concatenati in un’ampia varietà di condizioni ambientali. Il livello di distrazione ambientale era maggiore della capacità del cane di mantenere la concentrazione senza un alto livello di rinforzo. Il proprietario non ha riconosciuto il rifiuto del proprio cane di accettare e mangiare bocconcini di rinforzo come un segnale di stress. Il proprietario non utilizzava bocconcini gustosi in grado di catturare l’interesse di un cane di fronte a distrazioni

La Handelman riferisce l’esempio di Piper, un cane da lei addestrato che lavorava brillantemente da tre anni come cane di servizio per un disabile motorio, finché un giorno iniziò a mostrare disinteresse per il suo lavoro. Per indagare sul da farsi, chiese aiuto a Dee Ganley, rinomata addestratrice di cani guida e consulente del comportamento canino. Tra le osservazioni più importanti, ottenute anche tramite numerosi filmati, venne rilevato il fastidio di Piper nei confronti della sedia a rotelle elettrica; l’abilità della Ganley di fornire bocconcini molto prelibati uniti al suo eterno buonumore e la sua sicurezza nel condurre Piper in ambienti affollati e diversi tra loro, infine, la consapevolezza che le condizioni di salute del disabile, unite al cambio di umore, avevano influenzato negativamente le prestazioni di Piper. Accettare che i cani di servizio possano realmente sentire i cambiamenti di umore, lo stato di salute e lo stress dei loro proprietari, può rivelarsi un punto di forza e non un problema da risolvere. Riconoscere al cane una straordinaria sensibilità, consentirà di attuare un percorso di recupero perché l’addestramento dei cani di servizio non finisce mai, dato che i cani da esseri

Gli americani, è noto, sono molto pragmatici. I loro metodi addestrativi tendono ad evitare ogni “rischio d’impresa” ed il fatto che lo stress dei cani - sia durante l’addestramento che nel vivere quotidiano - sia entrato di prepotenza nei loro protocolli , non può che essere considerata una formidabile conquista. C’è da dire che negli USA, la maggior parte dei service dogs, viene venduta a caro prezzo (solo alcuni vengono donati da Associazioni), si parla

SERVICE DOGS n

Cani guida per persone non vedenti

n

Cani per persone con disabilità motorie

n

Cani per persone non udenti

n

Cani per persone diabetiche

n

Cani per persone affette da sindrome d’autismo

n

Cani da soccorso post attacco epilettico di una persona

…e molto altro ancora

27


di oltre 30.000 dollari per un cane addestrato, quindi, è logico pensare che per garantire il loro “prodotto”, abbiano dovuto prendere in considerazione anche questo aspetto. Un appunto, merita anche l’utilizzo della museruola a laccio detta “Halti” che in alcuni degli Stati viene utilizzata anche per i service dog e, onestamente, non se ne capisce il motivo. Stante le regole del Codice Civile o Penale, e/o ordinanze locali che ne obblighino l’utilizzo nei luoghi pubblici, non si capisce perché questi cani pluri testati e pluri addestrati non possano esserne esentati: è davvero fastidioso vederli costretti a sottostare a queste regole mentre stanno svolgendo il loro lavoro. Come abbiamo visto, anche nelle uscite quotidiane ci sono delle regole da rispettare. È indubbio che un addestramento così complesso vada difeso con regole precise ma, a dirla tutta, anche il buon senso dovrebbe avere la sua parte. Ci sono dei cani che sulla pettorina portano la scritta “service dog – du not touch, oppure, wor-

28

king dog du not pet”. Ora, allontanare le persone che vorrebbero accarezzare il cane, o semplicemente fermarsi per guardarlo e coccolarlo, ha in sé dei risvolti negativi. Indubbiamente, vi è la delusione di chi voleva solo fargli dei compimenti (specialmente se si tratta di bambini) e poi, si avallerebbe la sensazione che siano cani “marziani” che se toccati, o accarezzati, o vezzeggiati, possano avere delle reazioni indesiderate. Credo che, utilizzando il buon senso, si possano conciliare queste situazioni. Per esempio, evitando di dare ordini al cane mentre è al centro dell’attenzione dei passanti; spiegare alle persone quale sia il significato della pettorina che il cane indossa ed invitare le persone a non essere troppo invadenti, per poi procedere e mantenere il controllo sul cane. Anche lo spazio del gioco dovrà avere un ruolo importante nella vita quotidiana, poiché indispensabile a mantenere un equilibrio di confidenza, complicità e reciproca affettività tra il cane e il disabile. In definitiva, possiamo dire che per alle-

viare al massimo lo stress nei cani di servizio, è necessario che gli addestratori professionisti che preparano questi cani, comprendano la natura della disabilità di queste persone a cui verranno affidati. Ove necessario, intervengano per modellare l’addestramento in funzione dell’abbassamento dello stress. Considerando che i cani sono eccellenti osservatori del comportamento umano e altamente consapevoli dei cambiamenti dei loro stati d’animo e sono anche molto attenti ai segnali di stress e di sofferenza fisica e mentale del loro proprietario disabile. I rinforzi dovranno sempre essere positivi e adeguati alla situazione. Sotto forma di bocconcini, di carezze, di lodi o di gioco, a seconda di quello che il cane preferisce: e questo è un capitolo importante, poiché saper “leggere e interpretare” la sensibilità di un cane è una abilità sottile che nasce dall’animo sensibile di un addestratore, più che dalla sua testa. Renata Fossati


E X P O

BEST IN SHOW NUORO 1° KING OF HELLULAND OBVIOUS CHOICE Terranova dell’ALLEV. CAYUGA 2° DRAGO Bull Terrier taglia normale di SALVATORE MARZIANI 3° CUPIDO Pointer inglese di ALESSANDRO ASARA

CAC e CACIB CAGLIARI - NUORO

LA BELLA STAGIONE DELL’ISOLA Raduni di razza e mostre speciali hanno arricchito di sorprese la due giorni in Sardegna

30

A

noi del Gruppo Cinofilo Cagliaritano in collaborazione con il Gruppo Nuorese il compito di inaugurare la stagione espositiva sarda 2019 e se come dice il proverbio “il buon giorno si vede dal mattino” sarà una gran bella stagione. Tutti i partecipanti hanno trovato parcheggio a ridosso dei padiglioni espositivi e questo ha facilitato tutti nel prendere posto con armi e bagagli nelle immediate vicinanze del ring di giudizio. Puntualmente alle 10 sono iniziati i giudizi. Sabato Expo di Nuoro e quattro Raduni di Razza nel pomeriggio. Domenica Expo di Cagliari e ben 81 Mostre Speciali. Complessivamente più di 1.500 gli iscritti; a giudicarli quattro giudici stranieri e dodici Italiani, tutti di alto livello e molti di fama internazionale coadiuvati dal delegato ENCI Michele Pizzuto. I ring spaziosi e la moquette a tutto campo hanno consentito ai concorrenti di presentare al meglio i loro cani. Chiacchere tra giudici, rubate nei momenti conviviali tra un piatto di “culurgionis” piuttosto che di fregola con le arselle alla cagliaritana o una porzione di porchetto arrosto piuttosto che il fritto misto di pesce, riportano che i cani belli e meritevoli erano tanti.


E X P O

BEST IN SHOW CAGLIARI 1° KING OF HELLULAND OBVIOUS CHOICE Terranova dell’ALLEV. CAYUGA 2° CARLO DEL CARPINO NERO Lagotto romagnolo di GIUSEPPE BUGLIANI 3° BRAVEHEART DI TORRIMPIETRA Beagle di ANNA QUATTROCIOCCHI

RAGGRUPPAMENTI CACIB NUORO 23/2/2019 GRUPPO Ê 1° MOANING MYRTLE DEL WHYMPER DELLE G.JORASSES Pastore Australiano Pr. ROTANTI ANDREA FERDINANDO MARIA GRUPPO Ë 1° KING OF HELLULAND OBVIOUS CHOICE Terranova Pr. ALLEV. CAYUGA GRUPPO Ì 1° DRAGO Bull Terrier taglia normale Pr. MARZIANI SALVATORE GRUPPO Í 1° QUINZIANA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA Bassotto, nano a pelo corto Pr. FERRONATO EMANUELE PAOLO GRUPPO Î 1° GATTSU GO DI BORDAKITAINU KENSHA Akita Pr. CACCAVARO GIANFRANCO GRUPPO Ï 1° BRAVEHEART DI TORRIMPIETRA Beagle Pr. QUATTROCIOCCHI ANNA GRUPPO Ð 1° CUPIDO Pointer inglese Pr. ASARA ALESSANDRO GRUPPO Ñ 1° CARLO DEL CARPINO NERO Lagotto romagnolo Pr. BUGLIANI GIUSEPPE GRUPPO Ò 1° BYGORRI ALI BABA Barbone miniatura, bianco marrone e nero Pr. FABBRICATORE BARBARA GRUPPO Ó 1° MARIMAY LACCIO D’AMORE Whippet Pr. MARINANGELI LORENZO BIS COPPIE 1° Alano, arlecchino Pr. ZUBCHENKO SVITLANA BIS GRUPPI 1° Bouledogue francese. Allev. GORI GIULIANA BIS R. ITALIANE 1° ARLO DEL CARPINO NERO Lagotto romagnolo Pr. BUGLIANI GIUSEPPE BIS GIOVANI 1° TORNADO DI CASA FARCI Cocker americano Pr. FARCI MAURIZIO

RAGGRUPPAMENTI CACIB CAGLIARI 24/2/2019 GRUPPO Ê 1° OF TREBONS BERGER BLANC A STAR Pastore Svizzero Bianco Pr. MORO GIOVANNA GRUPPO Ë 1° KING OF HELLULAND OBVIOUS CHOICE Terranova Pr. ALLEV. CAYUGA GRUPPO Ì 1° DRAGO Bull Terrier taglia normale Pr. MARZIANI SALVATORE GRUPPO Í 1° AURA Bassotto standard p/c Pr. LANGIONE DANIELA GRUPPO Î 1° E QUINDI? DEL MAUNIK Basenji Pr. SCHIATTI BEATRICE GRUPPO Ï 1° BRAVEHEART DI TORRIMPIETRA Beagle Pr. QUATTROCIOCCHI ANNA GRUPPO Ð 1° CUPIDO Pointer inglese Pr. ASARA ALESSANDRO GRUPPO Ñ 1° CARLO DEL CARPINO NERO Lagotto romagnolo Pr. BUGLIANI GIUSEPPE GRUPPO Ò 1° GCHS CH TOUCHE’S ALLRIGHT ALLRIGHT ALLRIGHT Chin Pr. TOMMASO GIRALDI GRUPPO Ó 1° STEPNYKH ALMAZOV INVICTUS ASTERION Levriero Russo Pr. ASTERO CRISTINA BIS COPPIE 1° Cane da pastore scozzese p/l Pr. SODDU ELSA BIS GRUPPI 1° Jack Russell Terrier Allevatore Pr. NASTI SERGIO BIS R. ITALIANE 1° CARLO DEL CARPINO NERO Lagotto romagnolo Pr. BUGLIANI GIUSEPPE BIS GIOVANI 1° ASTON MARTIN DI VILLA EDEN Bulldog Pr. DALL’OGLIO MARCO

31


E X P O

BIS COPPIE NUORO 23/2/19 1°ALANO ARLECCHINO di SVITLANA ZUBCHENKO 2° WEIMARANER di GIANMATTEO DEMURO 3° TERRANOVA di DANIELA PICCIAU

Sempre più apprezzato il Trofeo “ISOLE SORELLE” nato dal Gemellaggio Cinofilo con la vicina Corsica giunto alla 6° edizione e che si assegnerà il 12 maggio a Cauro. Un invito a tutti gli aventi diritto a partecipare.

Dai complimenti ricevuti di persona e per telefono da partecipanti e da giudici che ci hanno ringraziato per l’accoglienza ricevuta e la buona organizzazione, ritengo di poter affermare che tutto sia andato bene e che per i nostri Ospiti siano state due

BIS GRUPPI CAGLIARI 24 /2 /19 1° JACK RUSSELL TERRIER di SERGIO NASTI 2° CAVALIER KING CHARLES SPANIEL di GIULIA FAZIO 3° SPITZ NANO (POMERANIA) di PAOLA MONTIS

32


E X P O

GRUPPO 1 CAGLIARI 1° Pastore svizzero bianco OF TREBONS BERGER A STAR di GIOVANNA MORO 2° Australian Cattle Dog RULES BREAKER DI MONTE TONICO di FRANCESCO BIANCHI 3° Cane lupo cecoslovacco KIRRIA Z KATUSICKEHO DVORA di MONICA SCHUELEIN ISEPPI

giornate di Eccellente Cinofilia in un clima di serenità ed ospitalità tipica di noi sardi. A me, che rappresento il Gruppo Organizzatore, non resta che congratularmi con tutti i Soci e non per il lavoro svolto, ringra-

ziare la Camera di Commercio di Cagliari per la collaborazione ricevuta e godermi per qualche giorno ancora questo successo. Elio Grassi

GRUPPO 3 CAGLIARI 1° Bull terrier standard DRAGO di SALVATORE MARZIANI 2° Bull terrier miniatura SPRINGER MINIBULL NINJA di SIMONA CALCAGNINI 3° Fox terrier pelo ruvido QUATTROMORI THE COMMISSAR di DAVIDE ALBA

33


E X P O

BEST IN SHOW CACIB PIACENZA 1° CINECITTA’ ZERO MOSTEL MALTESE di FRANCO PROSPERI 2° OROBORO NADA MEJOR NORFOLK TERRIER di GERMANA MORONI 3° BUDINA GIRL DEL WANHELSING K/D BASSOTTO KANINCHEN P/D di GABRIEL MARIO PASCARELLA

CAC e CACIB REGGIO EMILIA

TRE GIORNI DI SUCCESSI Piacenza, Parma e Reggio insieme. 5.500 iscritti, 56 giudici da 5 Continenti

I

mmancabile, anche per questo 2019, il triplo appuntamento di metà marzo alle Fiere di Reggio Emilia: oltre 5500 gli esemplari iscritti si sono dati appuntamento ad uno degli eventi più attesi dell’anno: 3 i CACIB in palio per le Esposizioni Internazionali organizzate dai Gruppi Cinofili di Piacenza, Parma e Reggio Emilia.

34

Un grazie a tutti gli allevatori e alle Associazioni specializzate che hanno contribuito, assegnando numerose “Mostre Speciali” e Raduni, all’ottima riuscita di questa kermesse cinofila. Giuria ampia e di fama internazionale: 56 i giudici invitati dai 5 continenti si sono adoperati ad esprimere il loro giudizio tecnico e professionale per le tre intere giornate; numerosissimi i commissari di ring che li hanno supportati nel loro compito, coordinati da Francesco Ricchetti. Un Ring d’Onore completamente rinnovato, grazie allo sponsor ufficiale MONGE, ha visto l’avvicendarsi di migliaia di spettatori, che immancabilmente come ogni anno, hanno potuto ammirare la sfilata dei soggetti più belli. Al nastro di partenza, il venerdì 15, l’Internazionale di Piacenza che, tra i 1090 cani iscritti, ha visto coronare quale soggetto più bello, il cane di razza Maltese a cui, il giudice ungherese Jakkel Thamas ha assegnato il Best in Show finale. Sabato 16 marzo è toccato al Gruppo Cinofilo Parmense fare gli onori di casa ai circa 1491 soggetti iscritti all’internazionale di Parma e ai quasi 600 iscritti nei 9 raduni di razza svoltisi nel pomeriggio. Il giudice Martin Croeser, proveniente dal Sud Africa, ha scelto lo stesso soggetto di razza Maltese, quale vincitore dell’esposizione internazionale canina di Parma. Infine nella giornata di domenica 17 Marzo, il titolo di Best In Show dell’esposizione internazionale di Reggio Emilia, con quasi 2200 iscritti, è stato assegnato dal giudice messicano, Josè Luis Payro Duenas, al soggetto di razza Samoiedo.


E X P O

BEST IN SHOW CACIB PARMA 1° CINECITTA’ ZERO MOSTEL MALTESE di FRANCO PROSPERI 2° NOBODY LIKE ME DU DOMAINE DE GOTHAM BEARDED COLLIE di ALESSIO STRAMESI 3° RUSSKIY AZART IMPERIAL JUPITER ENTERPRISE LEVRIERO RUSSO di MARIA LAZAREVA

RAGGRUPPAMENTI CACIB PIACENZA 15/03/2019 GRUPPO Ê 1° NOBODY LIKE ME DU DOMAINE DE GOTHAM Bearded Collie Pr. STRAMESI ALESSIO GRUPPO Ë  1° CAYUGA EMPEROR OF THE SUN OF BONAVENTURA Terranova Pr. ALLEVAMENTO CAYUGA GRUPPO Ì  1° OROBORO NADA MEJOR Norfolk Terrier Pr. MORONI GERMANA GRUPPO Í  1° BUDINA GIRL DEL WANHELSING K/D Bassotto Kaninchen p/d Pr. PASCARELLA GABRIEL MARIO GRUPPO Π 1° GATTSU GO DI BORDAKITAINU KENSHA Akita Pr. CACCAVARO GIANFRANCO GRUPPO Ï  1° ZANARDI’S OVERSIZE Rhodesian Ridgeback Pr. ZANARDI DANIELE GRUPPO Р 1° FULL DI CASA BERTOLINI Setter irlandese Pr. BERTOLINI VITTORIO GRUPPO Ñ  1° CARLO DEL CARPINO NERO Lagotto Romagnolo Pr. BUGLIANI GIUSEPPE GRUPPO Ò  1° CINECITTA’ ZERO MOSTEL Maltese Pr. PROSPERI FRANCO GRUPPO Ó 1° RIVARCO JASMINE Whippet Pr. TURRINI GAETANO BIS JUNIORES 1° GRANLASCO LIZ AND PAOLO PRIDE Jack Russell Terrier Pr. MARINELLI ANNALISA BIS GIOVANI 1° POLO JACK YOU’RE THE BEST THING ABOUT ME Jack Russell Terrier Pr. ALLEVAMENTO POLO JACK BIS R. ITALIANE 1° NARDO Mastino napoletano Pr. FORLANO ANTONIO BIS VETERANI 1° CLAYGAR A DIAMOND IS FOREVER Border Collie Pr. SEGHEZZI LARA BIS COPPIE 1° Alaskan Malamute Pr. BIAGIOTTI GIUSEPPE BIS GRUPPI 1° Whippet Allevatore ALLEV. RIVARCO

RAGGRUPPAMENTI CACIB PARMA 16/03/2019 GRUPPO Ê 1° NOBODY LIKE ME DU DOMAINE DE GOTHAM Bearded Collie Pr. STRAMESI ALESSIO GRUPPO Ë  1° NICHI RACHMANINOV-PS Schnauzer p/s Pr. CESANA FABIO CARLO MARIA GRUPPO Ì  1° CUNNINGS ETERNAL RULER Welsh Terrier Pr. AVVEDUTI GIUSEPPE GRUPPO Í  1° CALAMITY JANE DEL GOTHA Bassotto nano p/d Pr. ALLEV. DEL GOTHA GRUPPO Π 1° SOVRIN HALLAM BACK TO THE FUTURE REEDLY ROAD Pharaon Hound Pr. EVTEEVA MARIA GRUPPO Ï  1° HERBERIENSIS PAOLINO PAPERINO Dalmata Pr. MARCHETTI FRANCESCO GRUPPO Р 1° NOTO DONALD TRUMP Setter inglese Pr. MOCCHI ALESSIO GRUPPO Ñ  1° ZORRAZO THUMBS UP Perro de Agua Español Pr. FREDRIKSON MARIKA GRUPPO Ò  1° CINECITTA’ ZERO MOSTEL Maltese Pr. PROSPERI FRANCO GRUPPO Ó  1° RUSSKIY AZART IMPERIAL JUPITER ENTERPRISE Levriero Russo Pr. LAZAREVA MARIA BIS JUNIORES 1° ALEXANDRINA VICKTORIA ELISABETH Chow Chow Pr. NOVELLO ILLARY BIS GIOVANI 1° FETCH&SMELL CHRISSY SNOW Beagle Pr. PLATIA VICTOR MIGUEL BIS R. ITALIANE 1° POLCEVERA’S LAPO Bracco italiano b/a Pr. ROFFIA MARCO BIS VETERANI 1° CABAKA’S BOBBIE OF STORM CAT CH Samoiedo Pr. MORESCHI BARBARA LUCIA MANUELA BIS COPPIE 1° Carlino Pr. CHIESA FOLBRECHT SABINA BIS GRUPPI 1° Chihuahua p/l Allevatore THAT’S AMORE KENNEL

35


E X P O

BEST IN SHOW CACIB REGGIO EMILIA 1° CHUCKY SAMOIEDO di MARCO BARBAN 2° FETCH&SMELL CHRISSY SNOW BEAGLE di VICTOR MIGUEL PLATIA 3° E ERBA LUCE DELL’ONDA DEL MARE BASSOTTO STANDARD P/D di ANNALUCE SALETTI

RAGGRUPPAMENTI CACIB REGGIO EMILIA 17/03/2019 GRUPPO Ê 1° NOBODY LIKE ME DU DOMAINE DE GOTHAM Bearded Collie Pr. STRAMESI ALESSIO GRUPPO Ë  1° COSIMO DEL FRACASSO Mastiff Pr. FRACASSI ANTONIO GRUPPO Ì  1° GRANLASCO MARILYN Jack Russell Terrier Pr. MARINELLI ANNALISA GRUPPO Í  1° E ERBA LUCE DELL’ONDA DEL MARE Bassotto standard p/d Pr. SALETTI ANNALUCE GRUPPO Î 1° CHUCKY Samoiedo Pr. BARBAN MARCO GRUPPO Ï  1° FETCH&SMELL CHRISSY SNOW Beagle Pr. PLATIA VICTOR MIGUEL GRUPPO Ð 1° UBOLD Kurzhaar Pr. MELONI ALBERTO GRUPPO Ñ  1° SILVER PINE I’ LL FLY AWAY Cocker americano Pr. GUSSONI LEONARDO GRUPPO Ò  1° CASPIAN LINE`S KEEP ME Barbone nano, nero Pr. KOLBE NATASCHA GRUPPO Ó 1° SOBERS BRANWYN Whippet Pr. FOLLETTI LETIZIA BIS JUNIORES 1° TOUCHSTAR A PENNY FOR YOUR THOUGHTS Jack Russell Terrier Pr. ALLEVAMENTO TOUCHSTAR BIS GIOVANI 1° WINDMERE PALLADIUM Pastore Australiano Pr. SPONTA SIMONE BIS R. ITALIANE 1° GIRONE DI LUCUS ANGITIAE Cane da pastore maremmano abruzzese Pr. DI COLA AGOSTINO BIS VETERANI 1° STABLEMASTER’S UNIQUE FABERGE’ Riesenschnauzer Pr. PANCALDI DARIO BIS COPPIE 1° Siberian Husky Pr. MUHINA OLHA BIS GRUPPI 1° Chihuahua p/l Allevatore THAT’S AMORE KENNEL

36

SUPREME BEST IN SHOW 1° CHUCKY SAMOIEDO di MARCO BARBAN


E X P O

GRUPPO 5 PIACENZA 1° GATTSU GO DI BORDAKITAINU KENSHA Akita Americano di GIANFRANCO CACCAVARO 2° E QUINDI? DEL MAUNIK Basenji di BEATRICE SCHIATTI 3° SOVRIN HALLAM BACK TO THE FUTURE REEDLY ROAD Pharaon Hound di MARIA EVTEEVA

GRUPPO 6 PARMA 1° HERBERIENSIS PAOLINO PAPERINO Dalmata di FRANCESCO MARCHETTI 2° HARMAKHIS WISDOM ASATIRA PERLA Rhodesian Ridgeback di PAMELA GARAVAGLIA 3° PRIMO Segugio Maremmano p/r di LORENZO BARTOLI

A seguito del Best In Show dell’esposizione internazionale canina di Reggio Emilia si è svolto il Best dei Best finale, disputato fra i soggetti vincitori delle tre giornate. Il giudice all-rounder italiano, Pietro Paolo Condò, ha esaminato con attenzione i due stupendi soggetti ed ha assegnato l’ambita vittoria finale al Samoiedo. Il nostro ringraziamento a tutti i membri dei gruppi cinofili di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, ai delegati ENCI, Dario Posillipo e Antonella Ghidini per la loro preziosa opera, al presidente ENCI, Dino Muto, che ha voluto essere presente alle nostre manifestazioni, a tutti i membri dello staff che, grazie alla loro pre-

ziosa e instancabile collaborazione, hanno contribuito al successo dell’evento: un grande successo di squadra. Un ringraziamento va ai Gruppi Cinofili di Piacenza, Parma e Reggio Emilia che, grazie alla loro coesione è stato possibile svolgere, anche quest’anno, questa importante manifestazione. Ed infine un ringraziamento speciale va al nostro “presidente” del Gruppo Cinofilo Reggiano, Fausto Mattioli, la cui inventiva operosità, sia riguardo all’aspetto organizzativo che a quello pratico, ha reso possibile un successo che da almeno dieci anni è in continua crescita. Emilio Vacondio

37


E X P O

Comitato organizzatore

GRUPPO 10 REGGIO EMILIA 1° SOBERS BRANWYN Whippet di LETIZIA FOLLETTI 2° RUSSKIY AZART CERARUS VALIANT INVICTUS Levriero Russo di MARIA LAZAREVA 3° SOBERS XTRAVAGANZA Greyhound dell’ ALLEV. SOBERS

38


E X P O

BEST IN SHOW 1° Greyhound SOBERS APPIUS KARKATI di Alex Marschall Civettini 2° Leonberger EVEREST BEST IZ GALKINA GNEZDA di Luigi Piccolo 3° Bracco Italiano B/A POLCEVERA’S LAPO di Marco Roffia

CAC LODI

IL SUCCESSO RICONFERMA LA TRADIZIONE L

a 44° Esposizione nazionale canina di Lodi ha mantenuto la tradizione degli elevati numeri dei soggetti iscritti, anche con il cambio di location che quest’anno ci ha visti ospiti nell’Ente Fiera di Casteggio (PV). La Società Cinofila Laus Pompeja, organizzatrice dell’evento, ha cercato di mantenere un atmosfera accogliente all’insegna della disponibilità e cortesia verso gli espositori e visitatori. Due giorni di esposizione che hanno visto sfilare cani di notevole qualità, selezionati da una giuria esperta e professionale supportata da commissari di ring all’altezza della situazione. Grazie alla fiducia dei Club di razza, che ringraziamo sentitamente, abbiamo avuto il piacere di ospitare 12 Mostre Speciali con un buon numero di cani. Il Best finale, giudicato da Sonia Bellan è stato assegnato al Greyhound Sobers Appius Karkati.

RAGGRUPPAMENTI CAC LODI SABATO 9 MARZO GRUPPO Ê 1° Pastore Belga Tervuerer LUAVJANS’ NADEGE-T Pr. Volando Daniela GRUPPO Ì  1° Norfolk Terrier JAEVA KNIGHTRIDER Pr. Somenzini Marcello GRUPPO Π 1° Shiba JOMEI GO SHINJUKAWA Pr. Fiorentino Stefania GRUPPO Ï  1° Bracco Italiano B/A POLCEVERA’S LAPO Pr. Roffia Marco BIS R. ITALIANE 1° Bracco Italiano B/A POLCEVERA’S LAPO Pr. Roffia Marco BIS JUNIORES 1° Akita KAMI TENSHI NO TAMASHI Pr. Magni Francesco BIS GIOVANI 1° Setter Irlandese Rosso EVA Pr. Giovannini Paolo BIS VETERANI 1° Spinone Italiano R/M ADA Pr. Marucchi Stefano BIS COPPIE 1° WEIMANANER P/C Pr. Allev. Bausani Marco BIS GRUPPI 1° SETTER IRLANDESI ROSSI Pr. Allev. Mercuriali Paolo

RAGGRUPPAMENTI CAC LODI DOMENICA 10 MARZO GRUPPO Ë 1° Leonberger EVEREST BEST IZ GALKINA GNAZDZ Pr. Piccolo Luigi GRUPPO Í  1° Bassotto Nano P/C MATILDE BY REGINA CORNARO Pr. Cori Susanna GRUPPO Ð 1° Pechinese FURRYBLISS TOPAZ Pr. Alfieri Gabriele GRUPPO Ñ  1° Greyhound SOBERS APPUIM KARKATI Pr. Marschall Civettini Alex BIS R. ITALIANE 1° Maltese MISSIS WHITE PABLO PICASSO Pr. Vezzani Barbara BIS JUNIORES 1° Bull Mastiff LOVE DI PONTERIGLIO Pr. Crippa Corrado BIS GIOVANI 1° Barbone Grande Mole Bianco SAXON MAGNOLIA B Pr. Vigorita Rosalba

Il Gruppo Cinofilo di Lodi ringrazia tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita della manifestazione. Un ringraziamento particolare al delegato ENCI allo sponsor Monge, alla Pro Loco ed il Comune di Casteggio. Giuseppe Gallotta

39


E X P O

BEST IN SHOW SABATO 9/2/2019 1° ROYAL PRECIOUS JP’S F4 CONAN Yorkshire terrier di Yoshiko Obama 2° THOR Spinone italiano di Cristiana Marchioni 3° DREAMDAX ABSOFUCKINGLUTELY Bassotto kaninchen p/d di Luisa Gabbrielli

CAC VICENZA

LA CINOFILIA CONQUISTA VICENZA Hit Dog Show. Oltre mille iscritti da 13 nazioni alle Expo ed ai Raduni. Le manifestazioni inserite nella grande fiera visitata da 40mila persone

A

ll’appuntamento, come da tradizione, non manca nessuno. Tutta la cinofilia venatoria del Bel Paese guarda per un week-end a Vicenza come capitale del cane bello e bravo: importante occasione di verifica cinotecnica per tutte quelle razze canine che trovano nella caccia la loro funzione principale. La vetrina è sicuramente di primo livello. HIT Show (la manifestazione dedicata a caccia, tiro sportivo e outdoor), infatti, si conferma leader del settore in Europa forte degli oltre 40.000 visitatori che hanno riempito i padiglioni di Fiera Vicenza. Pubblico numeroso che offre la possibilità alla ci-

40

nofilia di farsi conoscere ed apprezzare nella sua veste migliore. Molte le Associazioni specializzate di razza che, capendo questa grande visibilità, hanno pensato bene di non perdere l’occasione che il Circolo Cinofilo Vicentino ha loro offerto, usufruendo di uno spazio ad hoc per promuovere le razze tutelate. Stand che sono stati molto apprezzati da affezionati o semplici curiosi, spazi che si sono trasformati in luoghi di aggregazione e confronto tra chi è già avvezzo alla cinofilia e chi sta muovendo i primi passi in questo mondo. Poi ci sono le esposizioni. E cosa dire di questi due appuntamenti? Sicuramente la prima cosa da cui partire per valutare com’è andato un evento sono i numeri, e i risultati in questo senso sono decisamente gratificanti. Oltre 1000 cani iscritti, provenienti da 13 nazioni differenti. Molti i cani “famosi”, quelli che girano le RAGGRUPPAMENTI CAC SABATO 9/2/2019 GRUPPO Ì 1° ROYAL PRECIOUS JP’S F4 CONAN Yorkshire terrier Pr. Obama Yoshiko GRUPPO Í  1° DREAMDAX ABSOFUCKINGLUTELY Bassotto kaninchen p/d Pr. Gabbrielli Luisa GRUPPO Ï  1° THOR Spinone italiano Pr. Marchioni Cristiana GRUPPO Ñ  1° REGINALIA MARRAKECH Whippet Pr. Gasparini Diletta

GRUPPO Ì GRUPPO Í  GRUPPO Ï   GRUPPO Ñ

RAGGRUPPAMENTI CAC DOMENICA 10/2/ 2019 1° ROYAL PRECIOUS JP’S F4 CONAN Yorkshire terrier Pr. Obama Yoshiko 1° ALPHERATZ SILVALLEGRA K/D Bassotto kaninchen p/d Pr. Frigoli Cristina Maria 1° RUSMARIAS LEGENDA Labrador retriever Pr. Burattini Marco 1° KOLLAPS MELIBEOUS Greyhound Pr. all. Kollaps


E X P O

BEST IN SHOW DOMENICA 10/2/2019 1° ALPHERATZ SILVALLEGRAK/D Bassotto kaninchen p/d di Cristina Maria Frigoli 2° ROYAL PRECIOUS JP’S F4 CONAN Yorkshire terrier di Yoshiko Obama 3° RUSMARIAS LEGENDA Labrador retriever di Marco Burattini

expo di tutta Europa inanellando risultati importanti e collezionando campionati e trofei prestigiosi. Tante le speciali e i raduni che li hanno richiamati a Vicenza: dai Bassotti ai Segugi, dai Setter ai Retriever, accompagnati da Weimaraner, Bracchi tedeschi, francesi e italiani, Spinoni, Bloodhound, Epagneul breton, Viszla, Cocker inglesi, Springer spaniel inglesi e gallesi. Razze che da sempre accompagnano l’uomo nell’amata “ars venandi” ed ora tutelate dai club che inseriscono nel calendario del proprio sodalizio Hit Dog Show. Giuria internazionale composta da nove esperti giudici arrivati da tutta Europa. A Giulio Bezzecchi l’onere e l’onore di giudicare il Best in Show del sabato. La prima scelta è ricaduta sul bellissimo Yorkshire Terrier Royal Precious Jp’s F4 Conan, allevamento e proprietà di Yoshiko Obana (JP) e già vincitore del BIS a Stoccolma qualche settimana prima. La domenica invece, la responsabilità di scegliere il BIS è toccata al giudice portoghese Homem de Mello e tra tutti i vincitori dei raggruppamenti la spunta il Bassotto Kaninchen a pelo duro

Alpheratz Silvallegra di Cristina Frigoli, già pluricampionessa e fresca vincitrice del titolo mondiale ad Amsterdam. Il folto pubblico che s’era fermato a godere dello spettacolo del Best in Show, ha assistito anche alla prima edizione del trofeo Hit Dog Show, spareggio tra i vincitori dei BIS delle expo del sabato e della domenica . A spuntarla, sotto l’attento sguardo di Antonino La Barbera, è stata proprio la bassotta Alpheratz Silvallegra, accompagnata dai caldi applausi di tutti. Un grazie doveroso a tutti quelli che credono nelle potenzialità di questo progetto e che con il loro sostegno lo fanno costantemente crescere; agli esperti giudici per la loro disponibilità e competenza, alle Associazioni specializzate di razza per essersi messe a disposizione del grande pubblico per la divulgazione delle razze tutelate e allo sponsor Trainer. Grazie ad ENCI ed Ente Fiera Vicenza che hanno rinnovato la fiducia al Circolo Cinofilo Vicentino. Ma il grazie più grande va a tutti gli espositori che, con la loro presenza, ci gratificano del lavoro svolto e ci spronano continuamente a migliorarci. Marco Lunardon

1° TROFEO DI HIT SHOW ALPHERATZ SILVALLEGRAK/D Bassotto kaninchen p/d di Cristina Maria Frigoli

41


Podio dei Continentali italiani premiati dalle autorità presenti

Continentali a La Tollara

Il Derby e il suo re La Tollara torna ad ospitare il Derby dedicato alle razze da ferma continentali tenutosi nei giorni di 16 e 17 marzo scorsi. L’allocazione è nota a tutti per i trascorsi eventi di spicco che hanno avuto luogo nel corso degli anni in quel dell’alessandrino e, dopo la pausa dello scorso anno, Elio Cantone è di nuovo regista per questa importante manifestazione italiana. Come di consueto nutrita la partecipazione che ha visto in esame settantacinque esteri, (divisi in due serie da trentasette e trentotto) e venticinque italiani. Il 2019 vede risaltare proprio quest’ultima categoria che riesce a classificare i giovani Bracchi italiani Norge di Cascina Croce di Massimo Scevi, condotto da Fabio Angelin, sul gradino più alto del podio con il 1° Eccellente, seguito da Amami Alfredo dei Sanchi di Roberta Pelagatti condotto da Adriano Turci; al 2° MB Anita di Cascina Laghetto di Mirco Castellani, conduttore Dennis Conzato; al 3° MB Caruso della Fanciulla d’Anzio condotto da Fabrizio Bucci. Negli esteri solamente un cane riesce a classificarsi: è Pradellinensi’s Uncas,

42

Kurzhaar di Andrea Luca Maria Forni, che ottiene il 1° MB; in questa stessa categoria si evidenziano anche Cuper della Riserva

Reale Kurzhaar condotto da Agelo Loré e Yula, Epagneul Breton di Roberto Cecchinato condotto da Simone Bolcato,

Il vincitore per gli esteri Pradellinensis Uncas sul podio premiato dal Presidente ENCI Dino Muto alla presenza dell’Onorevole Angelo Ciocca


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

Le autorità presenti alla premiazione del podio dei Continentali Esteri

Presenti alla manifestazione il presidente Dino Muto, l’europarlamentare Angelo Ciocca e l’onorevole Lino Pettazzi

che ottengono il Certificato di Qualità Naturali, (CQN). Presenti all’evento il presidente ENCI Dino Muto accompagnato dall’onorevole Angelo Ciocca europarlamentare, e dal sindaco di Fubine onorevole Lino Pettazzi, oltre al Presidente del Gruppo Cinofilo Alessandrino Gian Edoardo Giordanino. Per ENCI hanno assistito anche i Consiglieri Antonino La Barbera e Giancarlo Passini, accanto a Luca Mollo per l’ufficio prove e ai Delegati Paolo Andreini e Michele Pizzuto. La giuria era composta dai Presidenti di giuria Giorgio Bellotti, Alfio Guarnieri, (per gli esteri) e Alessandro Evangelisti, (per gli italiani) affiancati da Libero Asioli, Omar Canovi, Piero Frangini e Ernesto Ghirardo negli esteri, oltre a Daniele Gaddini e Marco Piva negli italiani. Come ogni anno siamo di nuovo ad apprezzare i prodotti dell’allevamento italiano in questa nutrita categoria, quella dei continentali largamente diffusi nel nostro Paese e che vedono un cospicuo numero di utilizzatori. Il 2019 vede classifiche più

Norge di Cascina Croce con il conduttore Fabio Angelini e il proprietario Massimo Scevi

ridotte rispetto al passato, (sopratutto per gli esteri) ed anche più limitate nelle qualifiche. Il Derby è probabilmente l’evento di maggior rilevanza, (al fianco della Coppa Italia) indirizzato alle razze continentali e serve a “tastare il polso” nella selezione che si adopera per questi cani. La Tollara ha messo nuovamente a disposizione terreni opportuni e popolati di coppie di starne di ottimo comportamento. Oltre a ciò si deve rigorosamente rimarcare l’efficienza della “macchina operativa”. L’occasione è stata anche momento per espletare quei controlli dovuti che normalmente vengono effettuati durante le verifiche zootecniche dell’ENCI: controllo antidoping che in questo caso ha visto interessati quattro soggetti estratti a sorte tra quanti hanno partecipato, effetuato da Selene Festa. Organizzata in due distinte giornate, il sabato ha visto la prima parte dei turni e la domenica invece i richiami e le verifiche in coppia dei cani al punto. Il debutto ha visto una nutrita folla di appassionati che si è, ridotta alla domenica quando solamente i conduttori rimasti interessati ed il loro

43


contorno, hanno assistito accanto alle Istituzioni e agli organizzatori alle premiazioni finali. Prima di ogni cosa corre l’obbligo di ascoltare il commento del Presidente ENCI Dino Muto: “Sono orgoglioso di questo evento e soprattutto per ciò che rappresenta dal punto di vista tecnico ma anche nell’ottica di una cinofilia condivisa con le Istituzioni nazionali. Abbiamo avuto il piacere di avere con noi gli onorevoli Ciocca e Pettazzi, che hanno testimoniato l’interesse del nostro Paese per il serio lavoro di selezione zootecnica che l’Ente sta adoperando e per tutti quei progetti che, negli ultimi anni, ci vedono partecipi nelle attività sociali con al nostro fianco il cane, focalizzando il suo benessere e la tutela delle razze. Vorrei sottolineare anche l’importanza riconosciuta dallo Stato italiano per il nostro operato che, se da un lato incentiva e controlla l’allevamento del cane di razza nel nostro Paese, dall’altro contribuisce alla lotta contro le irresponsabili importazioni indiscriminate dall’estero verso l’Italia, favorendo così non solamente la qualità dell’allevamento italiano ma anche tutelando il benessere animale in genere. Il Derby è la prima verifica importante della nostra selezione e vedere così tanta partecipazione è sinonimo di attenzione e considerazione sia verso la qualità cinotecnica che anche verso la salute del cane con opportuna responsabilità e puro spirito cinofilo”. Continuiamo concedendo il passo alle razze del Tricolore, partendo proprio dai nostri trottatori per focalizzare l’aspetto tecnico: dice il Presidente della giuria della categoria italiani, Alessandro Evangelisti. “Abbiamo trovato un’ottima situazione per selvaggina e sua resa sul terreno. Avevamo ventiquattro cani presenti al test, tra i quali, stilisticamente parlando, alcuni di un certo livello ed altri, possiamo dire, comprimari. Concludiamo con quattro cani in classifica, un Eccellente e tre MB. Le solite e giustificabili interperanze govanili ma, a parte queste, la classifica non avrebbe potuto avere qualifiche e variazioni di grande rilievo data la qualità generale media”. Quindi, passiamo agli esteri, con la parola ai due presidenti di giuria: Alfio Guarnieri e Giorgio Bellotti. Dice Guarnieri: “La Tollara: organizzazione e terreni perfetti e finalmente le starne tornano a manifestarsi con opportuno comportamento, presenti anche in buon numero di coppie, almeno una dozzina incontrate dai cani nella nostra serie ed altre involate dalla giuria e conduttori. Organizzazione perfetta e curata da Cantone. Abbiamo avuto modo di apprezzare sei soggetti, di ottima qualità. Tra di loro Omero, Epagneul Breton condotto da

44

Tieghi che a neanche un anno di età è stato capace di mostrare un turno tiratissimo. Ancora un cane di qualità si è dimostrato Freud dell’Ajetta, Kurzhaar condotto da Musso, ma anche gli Epagneul Breton Mir II della Tergagliana condotto da Aldovardi e Natasha della Piave Antica condotta da Pezzulli. Piacevole il Kurzhaar condotto da Lorè, Coper della Riserva Reale che con un gran bel turno ha ottenuto il CQN, ben messo sul terreno e buone qualità di razza durante la cerca, negli accertamenti e nella presa di punto: trovate, fermate e all’involo, dopo attimi di correttezza, si concede con passione ad una lunga rincorsa”. Dice Giorgio Bellotti: “Organizzazione impeccabile e gli accompagnatori assolutamente preparati e collaborativi. Abbiamo avuto nella nostra serie pochi cani in classifica, troppo pochi, malgrado l’ottima presenza di selvaggina e con buon comportamento sul terreno. A questo si aggiungano anche le condizioni climatiche ottime con buona ventilazione e tempo buono. I cani non hanno fermato. Consideriamo che negli italiani, con ventisette soggetti all’esame, hanno chiuso con quattro cani in calssifica, noi nettamente meno...la stessa classifica parla da sola. Nella mia serie erano a punto due cani e uno è stato eliminato nel turno di coppia. Mi ha fatto piacere vedere tanta gioventù e ragazze, tutti conduttori privati e forse è per questo che i cani sono poco preparati, ma di contro è apprezzabile l’interessamento sempre maggiore da parte delle nuove generazioni all’attività ufficiale della cinofilia ENCI. Abbiamo avuto alcuni cani di qualità che però nel turno non hanno incontrato. Portati al richiamo il giorno dopo solo uno

La giuria del Derby2019

La Barbera, Passini e Guarnieri con Lore

è riuscito a fermare e gli altri non hanno approfittato dell’incontro avuto a disposizione. Tra i migliori Yula di Bolcato, che è riuscita a fermare ma quando la coppia è volata ha rincorso a fondo. Trentasette cani in una sola serie sono tanti e si finisce tardi, forse sarebbe opportuno fare una preselezione come si faceva una volta, oppure dividere in maggior numero di serie giudicate da due giudici e poi in giuria plurima i classificati per stilare la classifica finale”. Ogni allevatore o cinofilo in genere attende tutti gli anni questa importante verifica. Apprezzabile l’ambizione a partecipare ma ci vorrebbe anche obiettività nella cognizione che il Derby è prova severa e occorrono mezzi, qualità ed una approfondita preparazione di base. Marco Ragatzu


i nostri

Cani

Anno 65 num. 5 maggio 2019

Promosso dal Gruppo Cinofilo Catanzarese

Un altro successo del Trofeo Orsini

Rivelli con Ala delle Milizie vincitrice del Trofeo Orsini 2019

Il Gruppo Cinofilo Catanzarese ogni anno raccoglie i cinofili del Sud durante un evento intitolato per l’ottava edizione ad un illustre pioniere, utilizzatore e promotore della cinofilia venatoria e della diffusione in Calabria e regioni circostanti della razza Epagneul Breton: il maresciallo Mario Orsini. Il 2019 ha visto inscenare una manifestazione durante le giornate dall’8 al 10 marzo proprio alla sua memoria e patrocinata dall’Arma dei Carabinieri, con il Trofeo guadagnato quest’anno dal Setter inglese Ala delle Milizie condotta da Francesco Rivelli. Tutto articolato in prove di lavoro per inglesi e continentali affiancate anche da Raduni di razza per Kurzhaar, Drahthaar e Breton. Alla preponderante e fondamentale parte cinotecnica non sono mancati i gradevoli aspetti sociali che hanno donato a tutti i partecipanti piacevoli momenti conviviali di aggregazione durante una meravigliosa cena nella quale sono stati ripercorsi, ammirando le immagini sul maxy schermo approntato nel salone che accoglieva il simposio, i passaggi storici della cinofilia di questa regione e del Gruppo, di colui al quale tutto ciò è in me-

moria e delle attività svolte nell’ultimo decennio. Deus ex machina il consigliere del Gruppo Cinofilo Catanzarese e presidente della Commissione Sportiva Cinofilo Venatoria Stefano Alfieri, che con capacità organizzative è riuscito nella realizzazione di un così articolato e complesso evento. Molti gli appassionati cinofili che sono intervenuti e che hanno partecipato alle prove libere e speciali, (grazie alla collaborazione prestata dai Club CIEB, CID e KCI) con centoquaranta iscrizioni sul terreno e cinquanta nei Raduni. La giuria era composta da Omar Canovi, Pietro Nurra (incaricato di giudicare anche la parte espositiva di Kurzhaar, Breton e Drahthaar), Marco Ragatzu, Francesco Francaviglia e Antonello D’Arrigo.

I vincitori del “Trofeo Bello e Bravo” sono stati, per gli Epagneul Breton Montagne Noir di Vittorio Sebastianelli condotto da Francesco Anania; per i Drahthaar Boris di Francesco Tornello e per i Kurzhaar Bia di Mauro Maggiore. Il Presidente del Gruppo Cinofilo Catanzarese, Nicola Cirillo, ha voluto esprimere parole di stima nei confronti di tutti gli amici cinofili che hanno preso parte a questa manifestazione ed alle rispettive famiglie. Un ringraziamento particolare va inoltre all’Arma dei Carabinieri, a tutta l’organizzazione e agli accompagnatori, che hanno messo a disposizione le conoscenze dei territori delle zone interessate alla prove. Marco Ragatzu

Boris di Francesco Tornello vincitore del Bello e Bravo Drahthaar

Bia di Maggiore vincitrice del Bello e Bravo Kurzhaar

45


(Il testo completo per tutte le razze è disponibile sul sito www.enci.it/standard)

gli standard in pillole

Beagle e Staffordshire Bull Terrier. Foto Loris Battaglia.

BEAGLE (UK)

46

COMPORTAMENTO - CARATTERE Cane brioso, la cui funzione essenziale è la caccia, soprattutto alla lepre, che insegue col fiuto. Coraggioso, molto attivo, resistente e determinato. È anche attento, intelligente e di carattere sempre uguale. Amabile e sveglio, non mostra mai aggressività né timidezza. TAGLIA Altezza desiderabile minima al garrese: 33 cm Altezza desiderabile massima al garrese: 40 cm

STAFFORDSHIRE BULL TERRIER (UK) COMPORTAMENTO - CARATTERE Tradizionalmente d’indomabile coraggio e tenacia. Molto intelligente e affettuoso. Audace, senza paura e totalmente degno di fiducia. TAGLIA Altezza desiderabile al garrese: da 35,5 a 40,5 in armonia col peso PESO Maschi 12,7-17 kg Femmine 11-15,4 kg


Affissi approvati dal Consiglio direttivo e ratificati dalla FCI

Aglieri Rinella Fabrizio “Himera Cora Neos” Terranova Via Sant’Antonio 18 90018 Termini Imerese (PA)

Caciolo Giorgio “le Boule Du Mal” Bouledogue Via Vocabolario Micchio 2 06016 San Giustino (PG)

Carpentieri Stefano “di Casa Carpentieri” Cane Corso Via Manzoni 230/A 80123 Napoli (NA)

Anzuino Pietro & Canonico Angelo “Setter del Fortore” Setter inglese Via Le Vignole 8 82100 Benevento (BN)

Cagnini Maria “Casata dei Borgia” Cane da Pastore del Caucaso C.da monacelli SS113 km 309.9 90047 Partinico (PA)

Carta Giovanni “della Pelosa” Zwergschnauzer Via Roma 61 07100 Sassari (SS)

Balbinot Alex “Golden American Spirit” Golden Retriever Via Le Vignole 8 31016 Cordignano (TV)

Calzoni Stefano “di Ca’ De magri” Bovaro del Bernese Via Lombardia 2 40050 Monte San Pietro (BO)

Caruso Salvatore “De gli Ultimi Templari” Bouledogue francese Via San carlo Borromeo 20 26866 Sant’Angelo Lodigiano (LO)

Benzan Masa “alla Corte del Duca” Bouledogue francese Via G. Verdi 114 31046 Oderzo (TV)

Cambi Marisa “BB Beauty Black Truffle” Labrador Retriever Loc. Sciedi 18 06043 Cascia (PG)

Casertini Giorgio “dei Cinque Castelli” Setter Irlandese Rosso Via F.lli Rosselli 74 60030 Santa Maria Nuova (AN)

Biscossi Ludovico “dell’Indomito Kennel” Slovensky Kopov Via Colle Cisterna 20 00029 Vicovaro (RM)

Campitelli Francesca “Vis et Honor” Cane corso Via Cipressetti 16/18 00072 Ariccia (RM)

Castellani Rachele “Rachel’s Dream” Barboni C.da Castelletta 24 63900 Fermo (FM)

Borra Ilaria “Into The Wild” Australian Sheperd Via Pusignolo 12 42010 Toano (RE)

Campitelli Nicola “delle Macchie del Duca Carafa” Boxer Via Mazzini 9 86035 Larino (CB)

Chiriatti Flavio “Roxx Kennel” Dogue de Bordeaux Via Case Sparse C.da Appidè 73022 Corigliano d’Otranto (LE)

Bozic Sasa “Little White Wizard” Maltese Via Brennero 1 39045 Fortezza (BZ)

Capone Silvia “Lys Rose” Chihuahua Via A. Volta 73020 Castri di Lecce (LE)

Ciccia Cristiana Vincenza Lucia Maria “della Vincriade” Bassotti tedeschi Via Empedloche 49 95100 Catania (CT)

Busti Nadia Daniela “del Fantabosco” Jack Russell terrier Via dell’Artigianato 3/C 38026 Fucine di Ossana (TN)

Caprì Orazio Alessandro “Black Rose Kennel” Rottweiler Via S. Michel Com. Primavera III lotto 98152 Messina (ME)

Corradi Lella “della Ghirlandina” Volpino italiano Via Oriele Beltrami 10 41012 Carpi (MO)

47


Cortese Pino “Cuore di Lupo MMXI” Cane Lupo Cecoslovacco Viale della Repubblica 17 87010 Firmo (CS)

Gelmini Gualtiero “Gelmini Italteam” Bracco ungherese Via Gamalero 10 10136 Torino (TO)

Luppino Stefano “di casa Luppino” Pastore tedesco Via Melarosa Par IX 1 89011 Bagnara calabra (RC)

D’Amico Adele “Ludovikacavalier” Cavalier King C.S. Via Santa Maria 87 00048 Nettuno (RM)

Ghizzoni Davide “della Legione Nera” Pastore Belga Malinois Via Rio Eschio 18 39010 Gargazzone (BZ)

Maccarini Sara “del Castello degli Ulivi” Cocker Spaniel Inglese Via SS. Montecchio 342/E 52043 Castiglion Fiorentino (AR)

D’Oriano Fabrizio “di Castelmozzo” Epagneul Breton Fr. Castelmozzo 10 83030 Santa Paolina (AV)

Giacinti Claudio “Victorian Zeenix” Bassotto P/L Via A. volta 3 20069 Vaprio d’Adda (MI)

Macor Michela “Dolomiti Aussie” Australian Sheperd Via Orzes 25 32100 Belluno (BL)

Ferrante Mariasole ”Bullmee” Bulldog Via monte Cervino 4 81025 Marcianise (CE)

Giovine Sabino “di Casa Giovine” Cane Corso Via Taormina 37 71042 Cerignola (FG)

Marin Andreia “del Girfalco” Cocker Spaniel Inglese Via Manzoni 59 63812 Monteganaro (FM)

Fontana Vinicio “delle Ombre Fulve” Bouledogue francese Via Colle Cagioli 87/J 00076 Lariano (RM)

Giuliani Rita “del Regno di Simba” Spitz tedeschi Loc. Porcino Piano 1 01020 Civitella D’Agliano (VT)

Maschera Margherita “di San Fortunato” Bassotti tedeschi Vo. S. fortunato di Compignano 69 06055 Marsciano (PG)

Fraddosio Francesco “dell’Antica Contrada” Bordeer Collie Via Loseto C.da Viddi snc 70020 Bitritto (BA)

Giunca Salvatore “Avonhyde” Labrador retriever Via L. Einaudi 84 73024 Maglie (LE)

Masiero Bruno Junior “Junior Black Waves” Scottish Terrier Via Francesco Baracca 3 36075 Montecchio Maggiore (VI)

Fradelloni Antonietta “Windofsand” Golden Retriever Via Irlanda 26 09045 – Quartu Sant’Elena (CA)

Grisoni Filippo “One Million I am” American Staffordshire Terrier Via M. Cervino 2 22020 Faloppio (CO)

Mazzeo Filippo “the Garden Mazz-Bull” Bulldog inglese Via Quarto 26/7 91022 Castelvetrano (TP)

Fusco Francesca “Blonde Diamond” Golden retriever Via Loc. Villa 32 17058 Piana Crixia (SV)

Guerra Maura “dei Maltesi di Maura” Maltese Via Chioggia 76 31030 Castello di Godego (TV)

Mazzotti Alessandro “Carraiensi’s” Epagneul breton Via Scolo Formella 10 48125 Carraie (RA)

Gaeta Stefania “Lillikennel” Labrador retriever Via Cisnara 30 20812 Limbiate (MB)

Inchingolo Anna “Gang of Love” Jack Russell Via Torricella 200 50013 Campi Bisenzio (FI)

Merlo Fausto Domenico “delle Quattro Lune” Rhodesian Ridgeback Via Lanza 139 22070 Valmorea (CO)

Gallone Alex “K9crew” Pastore tedesco Via San Vito 48/50 72013 Ceglie Messapica (BR)

Leo Francesco “di Casa Luys” Labrador Retriever Via Giovanni Xxiii 34 73010 San Donato (LE)

Milioni Elisa “Passion Fruit” Australian Sheperd Via Loc. Vallerana 1989 Capalbio (GR)

Gangemi Daniela “Skywarrior’s” Pastore scozzese a p/l Vicolo C. Battisti 16 21014 Laveno Mombello (VA)

Londi Claudia “della Corte del Vento” Whippet Via Tevere 3/B 59100 Prato (PO)

Morbitelli Ciro “Malinitaly” Pastore Belga Via Don Silvano Nanni 21 52048 Monte San Savino (AR)

Gatti Chiara “C’est Mon Desir” Golden Retriever Loc. Villa Spinola 1 15060 Capriata d’Orba (AL)

Lupo Carla “Middlesealabs” Labrador Retriever Corso Vittorio Emanuele 11 93100 Caltanissetta (CL)

Moserle Daniele & Moserle Andrea “dei Casteldariesi” Pointer Inglese Via Ulisse De Marchi 9 46033 Susano – Castel D’Ario (MN)

48


Napolitano Margherita “della Margherita dei Venti” Cocker Spaniel Inglese Via Farrio 106 83021 Avella (AV)

Ricciardi Mario “Casilinum” Pastore Tedesco Via Villarelle P.co Gladys 8/A 81043 Capua (CE)

Tavelli Martina “del Melo Selvatico” Cocker Spaniel Via Senatore Guicciardi 29 23026 Ponte in Valtellina (SO)

Nicosia Diego “Von Diegorott” Rottweiler Via del Parnaso 5 92024 Canicattì (AG)

Richelli Matteo “di Villa Mompiani” Pointer Inglese Via Mantegna 12 37014 Castelnuovo del Garda (VR)

Terreran Anna “Chocolate Truffle” Cocker spaniel inglese Via Braglio 1DX 36050 Bolzano Vicentino (VI)

Olibano Aldo “I Molossi dell’Ercole” Cane Corso Via Porto Galeo 3015 04020 Santi Cosma e Damiano

Riganelli Stefano “Riganelli’s” Pointer inglese Via S. Lucia snc 01034 Fabrica di Roma (VT)

Tresoldi Fabio “della Foresta Sabina” West Highland W.T. Via Foresta 23 02100 Rieti (RI)

Onorati Giancarlo “Atelier Ma Maison” Pastore tedesco Via Pertini 112/G 24045 Fara Gera D’Adda (BG)

Rossato Daniel “Doublechocolate” Golden Retriever Via Martiri di Cefalonia 16 35030 Albignasego (PD)

Turchi Ercole & Gabella Alessandro “Von Riesenjager” Pastore tedesco Via Caduti del Monte Caio 28 43021 Corniglio (PR)

Ottaviani Andrea & Camilli Marco “i Molossi di Roma” Cane corso Via G. Staderini 68 00166 Roma (RM)

Santi Gilberto “Dream Sweet Eyes” Carlino Piazza G. Mazzini 7 61034 Fossombrone (PU)

Varga Henriette “Momba Tonga” Basenji Via Grignano 14 61024 Mombaroccio (PU)

Panariti Carmine “Ululato del Lupo di Casa Panariti” Cane Lupo Cecoslovacco Via G. Pascoli 44 74020 Lizzano (TA)

Saviotti Andrea & Agostinelli Elena “del Borgo Kensha” Akita Via Borgo delle Rondini 12/B 60044 Genga (AN)

Ventre Duilio “di Casa Ventre Kennel Rottweiler” Rottweiler C.da S. Tommaso 24B 83100 Avellino (AV)

Pesoli Roberta “Crystalspitz” Spitz tedesco nano Trav. Privata Quinta di Via Cangiano 8 03012 Anagni (FR)

Schiappacasse Andrea “Du Punte Livé” Griffon Nivernais Via Pizzuta 1/T 17100 Savona (SV)

Voltolin Monica “di Cà Preziosa” Bassotto Via Strada Le Coste 22 Loc. Le Coste di Urzano 43024 Neviano degli Arduini (PR)

Pisa Claudio “della Falange Nera” Rottweiler Via Napoleonica 1 33030 Forgiara nel Friuli (UD)

Segoni Roberto “dell’Anima Celeste” Boxer Via Madonna d’Ete 32/A 63900 Fermo (FM)

Zaia Antonio “del Pozzillo” Basset fauve de Bretagne Via Riccardo Lombardi 48 94017 Regalbuto (EN)

Prever Claudia & Maiocco Fabrizio “Sex in the City” Barbone Regione S. Rocco 27 14041 Agliano Terme (AT)

Serra Marcella “Serra dei Cannali” Labrador Retriever Via Cannali Abatemarco 84060 Montano Antilia (SA)

Zibordi Lisa “Fields of Golden” Golden Retriever Via Tombetto 6 40056 Valsamoggia (BO)

Ravenni Daniela & Lazzeri Andrea “Bewitching Stars” Barboni Via Chiantigiana 32 50012 Bagno a Ripoli (FI)

Siniscalchi Teodoro “Von Hause Teo” Rottweiler Via Tommaso D’Aquino 28 04012 Cisterna di Latina (LT)

Reali Andrea & Rivoli Gianni “Spoletium” Setter inglese Via Uncinano 18 06049 Spoleto (PG)

Stamera Luca “di Casa Stamera” Rottweiler Via Giudice Falcone 7 26020 Bordolano (CR)

Rembges Diana “Camelide Homeland” Weimaraner Via alle Fontane 164 21028 Travedona (VA)

Tarantino Mauro Nunzio “Von Hause Dark Souls” Rottweiler Via dell’agraria 81 60035 Jesi (AN)

49


successi all’estero ACCESSO ALLA RUBRICA BEST IN SHOW: 1°, 2°, 3° classificato (compresi Coppie, Gruppi, Giovani, Veterani) RAGGRUPPAMENTO: 1°, 2°, 3° classificato RADUNI E SPECIALI DI RAZZA: BIS: 1°, 2°, 3° - BOB-BOS 1° classe campioni, libera, intermedia, lavoro, giovani, veterani

DAL NUMERO DI GIUGNO 2019 SOLO RISULTATI OTTENUTI DOPO IL 1 GENNAIO 2019 CRUFTS 2019 Accesso alla rubrica per i soggetti di allevamento e/o proprietà italiana che abbiano ottenuto il 1° posto nella classe d’appartenenza, oltre a BOB-BOS e risultati nel Ring d’Onore

RUBRICA GRATUITA RISERVATA AI SOCI ENCI

PER L’INSERIMENTO NELLA RUBRICA SUCCESSI ALL’ESTERO, SONO INDISPENSABILI I SEGUENTI DATI: NOME DEL CANE RAZZA MICROCHIP NOME E COGNOME ALLEVATORE NOME E COGNOME PROPRIETARIO CITTÀ, NAZIONE E DATA DELL’EXPO RISULTATO MASSIMO OTTENUTO NOME DEL GIUDICE I NOMI DEI CANI, ALLEVATORI E PROPRIETARI DEVONO CORRISPONDERE AL LIBRO GENEALOGICO. LA REDAZIONE NON È RESPONSABILE DI EVENTUALI ERRORI ENCI PUÒ VERIFICARE LO STATO DEI CANI AL LIBRO

*STELLE ITALIANE

ORONZO DEL PIERVEZ Zwergpinscher Klub Show di Illmensee (D) 8 e 9/9/18 2 volte BOB 1° classificato Best in Show

Giudice Edith Schoen e Stefanie Freitag Allevatore e propr. Allev. del Piervez

OTELLA Staffordshire Bull Terrier Expo di Medjugorje (BIH) 3/7/18 2° BIS Veterani

Segugio Italiano p/r PANTERA Giudice Ake Cronander Expo Mondiale di Amsterdam (N) agosto 2018 Expo di Grude (BIH) 31/8/18 BOB 3° BIS Veterani Giudice Jarvinen Kari Giudice Mirko Petrisin Europea di Varsavia novembre 2018 Allevatore Matteo Angelo Cremonesi BOB Proprietario Dario Roberto Dioli Giudice Marko Lepasaar Allevatore Claudio Pecci Proprietario Gabriele Pecci

50


successi all’estero

RADAMANTINO DANTE Bolognese CRUFTS Birmingham (UK) 10/3/19 BOB

GIULY’S DREAMS MADE IN ITALY Cane da pastore scozzese p/l CRUFTS Birmingham (UK) 8/3/19 1° Cl. Post Graduate

Giudice Carole Smedley Allevatore e proprietario Giulia Cuccu

Giudice Mr H.Ogden Allevatore e propr. Allev. Radamantino

PARADIZ RONADO RISKY BUSINESS Carlino CRUFTS Birmingham (UK) 10/3/19 BEST PUPPY PLUMERIA’S SEVEN SEAS Bedlington Terrier CRUFTS Birmingham (UK) 2019 BOB PUPPY

Giudice P. Wilkinson Allevatore e proprietario Alice Varchi

Giudice P Saycell Allev. e propr. Irina Ciuti Revyakina

NIGHT FORCE U BELIVE IN MAGIC Kurzhaar CRUFTS Birmingham (UK) 7/3/19 BOS Giudice P A Blay Allevatore David Mate Proprietario Serenella Cerri

STRAY BULLET AVRORA Borzoi CRUFTS Bimingam (UK) 2019 1° Yearling class Giudice J Dove Allevatore Anya Enina Proprietario Irene Grisanti

51


successi all’estero

PARADIZ RONADO ZAFFIRO Carlino CRUFTS Birmingham (UK) 10/3/19 1° Limit class & Reserve Best Bitches

QUEENLORD SKINNY LOVE Bassotto nano p/d CRUFTS Birmingham (UK) 9/3/19 BOS

Giudice Roy Wood Allevatore e propr Valentina Barcella

QUEENLORD URANUS SKY KING Bassotto nano p/d CRUFTS Birmingham (UK) 9/3/19 1° Limit class - Reserve CC

Giudice Roy Wood Allevatore e propr Valentina Barcella

Giudice R Alexander Allev e propr Irina Ciuti Revyakina

APOLLON SOL INVICTUS HIMERA CN Terranova Expo di Peja (RKS) 2/8/18 2° classificato Best in Show MIAMI DEL SACRO FIUME Bovaro del Bernese CRUFTS Birmingham (UK) 8/3/19 1° Post Graduate Class e Reserve Best Bitch

Giudice T.J. Hedd Richards Allev. e propr. Allev. del Sacro Fiume

Giudice Miodrag Vretenicic

Expo di Peja (RKS) 3/8/18 1° classificato gruppo 2 AKEMI RIJEKA Cane lupo cecoslovacco Speciale di Celje (SLO) 20/1/19 1° CAC Cl. Lavoro

Giudice Mile Aleksoski Allevatore Laura Queirolo Proprietario Laura Masserdoni 52

Giudice Igor Selimovic

Expo di Gornij Milanovac (BIH) 29/9/18 1° classificato Best in Show Giudice M. Daghistani

Expo di Niksic (MNE) 30/9/18 2° classificato gruppo 2

Giudice Petar Baka Misic Allev. e propr. Fabrizio Aglieri Rinella


successi all’estero

POLVERE DI STELLE FANTAGHIRO’ PER PEABAR Scottish Terrier Expo di Kortrijk (B) 18/11/18 3° BIS Giovani Giudice Theo Leenen Allevatore Allev. Polvere di Stelle Proprietario Allev. Peabar

ARTAIGA’S QUIET WARRIOR Samoiedo Expo di Salisburgo (A) 30/3/19 3° classificato gruppo 5 Giudice Erwin Deutscher Allevatore Stefania Amicucci Proprietario Andrea Benati

POLVERE DI STELLE ELLIOT Scottish Terrier Expo di Kreuzlingen (CH) 5/8/18 3° classificato Best in Show

Giudice Ken Chauah Allev. e propr. Allev. Polvere di Stelle

ALMAZ IZ OMSKOI KREPOSTI Bassotto kaninchen p/c Expo di Arruda dos Vinhos (P) 31/3/19 3° classificato gruppo 4 Giudice Oleynikova Zoya Allevatore Oxana Galkevich Proprietario Fanelli Rosamaria

GLENHEDGEHOG’S AROUND APPLECROSS Labrador Retriever Speciale di Munsingen (CH) 17/3/19 CAC Cl. Libera

Giudice Torunn Sorbye Allev. e propr. Allev. Glenhedgehog’s

TOTÒ Bassotto kaninchen p/c Expo di Caldas De Rainha (P) 16/3/19 2° classificato gruppo 4 Giudice Erwin Deutscher

Expo di Fundão (P) 3/3/19 1°classificato gruppo 4

Giudice Suzana Verstovšek Allevatore Massimiliano Malito Proprietario Rosamaria Fanelli 53


successi all’estero

ROYAL WEIM BABY ONE MORE TIME Weimaraner Expo di Niksic (MNE) 30/9/18 2° classificato Best in Show

VOLSCIDACHS AMBRA Bassotto nano p/c Expo di Cartaxo (P) 27/1/19 1° classificato gruppo 4

Giudice Vojislav Brajovic

Expo di Lendava (SLO) 16/9/18 1° classificato gruppo 7

Giudice Aleksander Svetelsek Allevatore Dario Raimondi Cominesi Proprietario Luigi Ingrosso

Giudice Paloma Pegorer Allevatore Emanuel Merolle Proprietario Fanelli Rosamaria

LAMU Z KANCI HORY Alpenlaendische Dachsbracke Expo di Budapest (H) 10/2/2019 3°classificato gruppo 6 Giudice Tamas Jakkel Allevatore e propr Giorgio Navone

MR MOET DI GREYSBETH & IMA DI GREYSBETH Weimaraner Expo Bitola (MK) 30/3/19 1° BIS Coppie Giudice Pero Bozinovski

Expo Bitola (MK) 31/3/19 2° BIS Coppie Giudice Mile Aleksoski

MR MOET DI GREYSBETH Weimaraner Expo di Bitola (MK) 31/3/19 1° BIS Giovani

Giudice Però Bozhinovski 2° classificato Best in Show Giudice Pai Paroci Allev. e propr. GreysBeth Kennel 54

IULIUS ORGHEUJ E PREGIUDISSI Airedale Terrier Expo di Valence (F) 2/3/19 2° classificato gruppo 3

Giudice Michel Gauvrit Allev e propr Giulio Audisio di Somma

BAZINGA DAENERYS ON A DRAGON QUEST Pharaoh Hound Expo di Celje (SLO) 17/2/19 1° classificata gruppo 5 Giudice Barbka Novak Allevatore Simon Tien Hansen Proprietario Aurora De Poli


successi all’estero

SOBERS BRANWYN Whippet Expo di Rovinj (HR) 6/4/19 3° classificato Best in Show Giudice Jasna Matejcic

Expo di Pula (HR) 7/4/19 1° classificato gruppo 10 2° BIS Giovani

REGINALIA NAMIBIA Whippet Speciale di Zagreb (HR) 24/11/18 1° BIS Giovani Giudice Ales Novak Allevatore Allev. Reginalia Proprietario Diletta Gasparini

Giudice Nikola Smolic Allevatore Allev. Sobers Proprietario Letizia Folletti

LUDSTAR FREDERICK FRANKENSTEIN Setter Gordon Club Show di Edimburgo (Scozia UK) 30/4/19 1° classificato Best in Show Giudice R C Kinsey Allevatore Michele Ivaldi Proprietario Frances Boxall

SUNORANGE FORTUNE FAVORS THE BRAVE Spitz nano Pomerania Club Show di Celje (SLO) 16/2/19 BOB Giudice Nika Kocjancic Allevatore Yu. V. Danilyuk Proprietario Raffaella Paganelli

BOOM BOOM BURLESQUE D’EQUIPE ROYALE Alano nero Speciale di Spalato (HR) 26/7/18 BOB Giudice Suzana Verstovsek Speciale di Spalato (HR) 27/7/18 BOB Giudice Joao Vasco Pocas Speciale di Spalato (HR) 28/7/18 CAC Giudice Nedim Suta Speciale di Spalato (HR) 29/7/18 CAC R/CACIB Giudice Cristian Stefanescu Allevatore Allev. Equipe Royale Proprietario Stefania Agostini

WINTER MELODY BLOW YOUR MIND Siberian Husky Expo Celje (SLO) 19/1/19 3° BIS Giovani Giudice Malgorzata Wieremiejczyk Wierzchowska Allevatore Ewa Gorska Proprietario Alessandro Zanghierato

55


successi all’estero

SHIVA’S GOLDEN UNO NESSUNO CENTOMILA Golden Retriever Expo di Bitola (MK) 31/3/19 2° classificato gruppo 8 GAME OF INNOCENT LUST Siberian Husky Expo di Rijeka (HR) 23/2/19 1° classificata gruppo 5

PUSSYCAT DE POMPADOUR Papillon Speciale di Maribor (SLO) 20/4/19 1° BIS Veterani Giudice Heather Lamont Proprietaria Barbara Mascherpa Allevatore Zuzana Nouzakova

Giudice Pal Paroci Allevatore Allev. Shiva’s Golden Proprietario Veronica Motta

Giudice Kim Leblanc Allevatore Denis Cotugno Proprietario Alessandro Zanghierato

DEFINITIVE CHERISH STARMAN Barbone media mole nero Speciale di Maribor (SLO) 20/4/19 3° classificato Best In Show FARFALA DE POMPADOUR Papillon Speciale di Maribor (SLO) 20/4/19 CAC Cl. Intermedia Giudice Heather Lamont Allevatore Nouzakova Zuzana Proprietaria Barbara Mascherpa 56

Giudice J.Kares Allevatore Donatella Liurni Proprietario Nicola Pace

DEFINITIVE CHERISH BLACK KARMANDREY Barbone nano nero Speciale di Maribor (SLO) 20/4/19 BOB Giudice Lamont Allevatore Donatella Liurni Proprietario Rosaria Maria Rana


RUBRICA GRATUITA RISERVATA AI SOCI ENCI ACCESSO ALLA RUBRICA 1° classificato del Raggruppamento, compresi Coppie, Gruppi, Giovani e Juniores in Esposizioni Internazionali in Italia. 1°, 2°, 3° classificato del Best in Show generale

DAL NUMERO DI GIUGNO 2019 SOLO RISULTATI OTTENUTI DOPO IL 1 GENNAIO 2019

ELODIE FRIEND DEI DUE MARI Labrador Retriever Expo di Messina 29/10/18 2° classificato Best in Show

successi Italia

PER L’INSERIMENTO NELLA RUBRICA SUCCESSI IN ITALIA , SONO INDISPENSABILI I SEGUENTI DATI: NOME DEL CANE RAZZA MICROCHIP NOME E COGNOME ALLEVATORE NOME E COGNOME PROPRIETARIO CITTÀ E DATA DELL’EXPO RISULTATO MASSIMO OTTENUTO NOME DEL GIUDICE I NOMI DEI CANI, ALLEVATORI E PROPRIETARI DEVONO CORRISPONDERE AL LIBRO GENEALOGICO. LA REDAZIONE NON È RESPONSABILE DI EVENTUALI ERRORI ENCI PUÒ VERIFICARE LO STATO DEI CANI AL LIBRO

RAF-A E OLANDA DEL CASTELLO DELLE ROCCHE Alani arlecchini Expo di Nuoro 23/2/19

1° BIS Coppie

Giudice Tijana Konrad Allev. Raffaele Testa, Alberto Malaguti Proprietario Svitlana Zubchenko

Giudice Fabrizio La Rocca Allevatore e propr. Franco Galliano

57


successi in italia

WHITETAN POWER OF LOVE Jack Russell Terrier Expo di Vercelli 2/2/19 1° classificato gruppo 3 Giudice Sonia Falletti Bellan Allevatore e propr. Allev. Whitetan

MR MOET + BOKLAWOOD + IMA DI GREYSBETH Weimaraner p/c Expo di Modica 24/3/19 1° BIS Gruppi RADAMANTINO DANTE Bolognese Expo di Arezzo 10/2/19 2° classificato Best in Show

Giudice Hanry Vella Allevatore e propr. Allev. GreysBeth

Giudice Kari Järvinen Allevatore e propr. Allev. Radamantino

TOUCHE’S ALLRIGHT ALLRIGHT ALLRIGHT Chin Expo di Cagliari 24/2/19 1° classificato gruppo 9

Giudice Tijana Konrad All. Richard J Wilson Dale R Martenson Proprietario Tommaso Giraldi

WALLFUGH INK TO NIRENO PICTURE Welsh Corgi Pembroke Expo di Massa Carrara 5/1/19 1° classificato gruppo 1 STRETBOGI AMBASSADOR EXTRAORDINARY Scottish terrier Expo di Bari 30/3/19 3° classificato Best in Show Giudice R. Malo Alcrudo Allevatore Gadalova Propr. Cristiana Capece Minutolo

58

Giudice Antonino La Barbera Allevatore e propr. Allev. Wallfugh


C L U B CLUB ITALIANO DEL MOLOSSO

SEZIONE BROHOLMER 2° TEST MENTALE ANNO 2018 Il test mentale per la razza Broholmer fa parte delle 5 prove obbligatorie previste dal Broholmerselskabet (club storico di razza) per l’approvazione alla riproduzione dei cani nel mondo ed è quindi di fondamentale importanza per tutti i Broholmer. Si è tenuto, per la seconda volta in Italia, il 29 e 30 settembre 2018 presso un’associazione culturale nel comune di Valsamoggia (Bo) che ringraziamo per il supporto avuto. Un appuntamento internazionale a cui hanno partecipato 13 esemplari di Broholmer, di cui alcuni provenienti anche da Danimarca e Germania, giudicati da un team composto da quattro giudici autorizzati dal Kennel Club Danese (D.K.K.), sotto il patrocinio dell’ ENCI attraverso il nostro club, il CIM. Durante la manifestazione siamo stati onorati della visita del consigliere ENCI Giancarlo Passini, a cui va un sentito ringraziamento per la dimostrazione di vicinanza che il nostro Ente Cinofilo nazionale ha voluto riservaci. Incontrando poi la delegazione danese, egli stesso ha potuto rendersi conto personalmente degli obiettivi internazionali per i quali il test è stato istituito. Il test mentale consiste in una serie di prove a cui il

Broholmer viene sottoposto e il contesto in cui viene a trovarsi mostrerà di volta in volta la sua propensione al gioco o alla caccia, oltre naturalmente alla valutazione delle sue reazioni di fronte a situazioni di

pericolo o rumori improvvisi. Tutto questo per individuare l’insieme del suo comportamento e verificare che il cane non nasconda paure, aggressività o turbamenti tali da renderlo pericoloso. In buona sostanza il suo carattere deve essere perfettamente equilibrato e rispondente allo standard di razza. Il test può essere sostenuto un’unica volta nella vita del cane. La durata è di circa 45 minuti e si svolge in un ambiente tranquillo e protetto, senza pubblico, dove il cane possa sentirsi a suo agio. Solo la presenza di poche persone che accompagnano il team dei giudici è consentito. Il cane viene così “guidato” nelle varie situazioni dal padrone rispettando il più assoluto silenzio da parte di tutti i presenti potendo in questo modo essere valutato correttamente dagli esperti nella manifestazione naturale dei suoi comportamenti. Al termine delle prove viene compilata una scheda di valutazione complessiva con un giudizio che, alla presenza degli intervenuti, viene comunicato ufficialmente al proprietario. Con grande orgoglio posso affermare che, in questa sessione, l’esito della prova è stato positivo per tutti i Broholmer partecipanti Allegri e giocherelloni, con la calma e tranquillità che li contraddistinguono ed il grande affetto che riservano al padrone da cui sono inseparabili. Cani speciali che ci regalano in ogni occasione grandi emozioni e grandi soddisfazioni e ci rendono puntualmente orgogliosi! XXXVI RADUNO CLUB ITALIANO DEL MOLOSSO V° RADUNO SEZIONE BROHOLMER 3° TEST ESTERIORE BROHOLMER sabato 6 ottobre 2018 5° RADUNO di razza BROHOLMER domenica 7 ottobre 2018 Giudice: Schjoth Birgitte (DK) Il 6 ottobre presso la fiera di Reggio Emilia si è svolto, per la terza volta in Italia, il test esteriore/morfologico dei Broholmer, una tappa immancabile per tutti i cani che abbiano compiuto almeno 24 mesi di età. Per il Broholmerselskabet questa prova rappresenta infatti, unitamente a test mentale, lastre per la displasia ed eco-cardio, uno dei traguardi indispensabili da superare per poter essere riconosciuti riproduttori ufficiali in tutti i paesi del mondo. I nostri Broholmer sono stati giudicati da Birgitte Shjoth, uno dei soli undici giudici danesi abilitati dal

59


C L U B Kennel Klub Danese (D.K.K.) a fare questa valutazione. Si tratta di un vero proprio esame, un giudizio attento e completo che prende in considerazione tutte le caratteristiche fisiche dei nostri cani (la sua durata è di circa 40 minuti): dimensioni, proporzioni, posizione delle orecchie, della coda, denti, movimenti e atteggiamento verso gli altri cani: tutto deve essere conforme e rispondente allo standard di razza. A questo evento hanno partecipato 7 esemplari, di cui uno solo è stato rimandato all’anno prossimo. La giudice grande esperta della razza, si è dimostrata molto interessata alla situazione del Broholmer in Italia e ha chiesto un bel po’ di notizie: 53 soggetti residenti; 70 membri iscritti nella nostra Sezione. Numeri che l’hanno colpita favorevolmente apprezzando, tra l’altro, l’imponenza e la bellezza dei soggetti, la qualità dell’allevamento e sottolineando l’importante lavoro svolto dai responsabili della Sezione/Club in quanto a divulgazione e promozione della razza. L’evento è stato festeggiato nella serata, e come ormai di rito, a tavola. Una gradevolissima occasione che ci ha permesso, oltre che di assaporare le ghiotte specialità locali, di conoscere nuovi amici e rilassarci piacevolmente in compagnia dei nostri beniamini a quattro zampe. La mattinata seguente, quella del 7 ottobre, è tenuto il nostro V° Raduno di Sezione all’interno del più ampio raduno nazionale del CIM Intero. Sono intervenuti anche soggetti provenienti da Danimarca e Germania. 16 Broholmer presenti che hanno permesso, finalmente, di coprire tutte le classi a disposizione: dai cuccioli ai veterani. Un ringraziamento alla nostra socia Giuliana Gemelli che a nome dell’Associazione GRANDEGIU ha offerto il “Trofeo Charlie 2007-2015” al Miglior Veterano. REGGIO EMILIA 6/10 /2018 - 3° TEST ESTERIORE IN ITALIA Giudice Schjoth Birgitte (DK) giudice del Broholmerselskabet (uno dei soli 11 abilitati a fare questo test) 7 soggetti presentati: 6 soggetti passati. Fengur II della Stirpe di Fengur; Roskva; Dana II della Stirpe di Fengur; Phonix Bird Carol; Beatrice Bitner’s Beauty; Lexy della Stirpe di Fengur - Sande Venner Amilcare Barcas – rimandato. RADUNO CIM REGGIO EMILIA 7/ 10 /2018 SEZIONE BROHOLMER Giudice Schjoth Birgitte (DK) MASCHI Veterani 1° ECC. BOB Vet. BOS ALFRED All. Karin Schmidt Prop. Pica Maria Rubina Campioni 1° ECC FENGUR II DELLA STIRPE DI FENGUR All. Baldaccini Vanda Prop. Coltrioli Enzo Libera 1° ECC ARGO All. Mygind Regina-Prop.Oliva Mirco Intermedia 1° MB SANDE VENNER AMILCARE BARCAS All. Eulerich Marlene Prop. Schugens Heike Giovani 1° ECC GBOB SARUS DELLA STIRPE DI FENGUR All. Baldaccini Vanda Prop. Valeri Michele Juniores 1° MP JBOS HEDHIN DELLA STIRPE DI FENGUR All. Baldaccini Vanda Prop. Dalan Maria Angelica FEMMINE Libera 1° CAC BOB DANA II DELLA STIRPE DI FENGUR All. e prop. Baldaccini Vanda 2° R/CAC BEATRICE BITNER’S BEAUTY

60

All. Bitner Magdalena Prop.Di Mitri Alessio 3° ECCROSKVA All. Mygind Regina. Prop. Gaarde Carsten Intermedia 1° ECC PRINSESSE FYLLA DELLA STIRPE DI FENGUR All. e prop. Baldaccini Vanda Juniores 1° MP JBOB PRINSESSE LAGERTHA DELLA STIRPE DI FENGUR All. Baldaccini Vanda. Prop. Ferreri Alida CIM Sezione Broholmer Vanda Baldaccini CLUB ITALIANO DEL MOLOSSO SEZIONE BROHOLMER Via Paradiso 1130 40053 Valsamoggia (Bo) Cell. +39 3473710795 presidente@sezionebroholmer.it

Venaria Reale, BOB

CIRCOLO DEL PASTORE MAREMMANO ABRUZZESE RADUNO di VENARIA REALE (TO) 17/2/2019 MIGLIORE DI RAZZA ASTRO Allev. e prop. Contestabile Romeo MIGLIOR FEMMINA DAMA BIANCA Allev. di Collevento Prop. Allev. Arajani MIGLIOR GIOVANE MARSORUMROMEO Allev. e prop. Caniglia Dante MASCHI CAMPIONI 1°ECC. ASTRO Allev. e prop. Contestabile Romeo LIBERA 1° CAC ERMES DELLA PERLA MAREMMANA Allev. e prop. Allev. della Perla Maremmana 2° R/CAC ROCCO DEL VELINO SIRENTE Allev. e prop. Allev. del Velino Sirente 3°MB ARCHIMEDE All.re Gaddi Florinda Prop. Templari Roberto GIOVANI 1°ECC MARSORUMROMEO Allev. e prop. Caniglia Dante 2°ECC SEVO DEL VELINO SIRENTE Allev. e prop. Allev. del Velino Sirente 3°ECC SATURNO Allev. Deroma Serapio Prop. Mirti Stefano CUCCIOLI 1°MP LUCIFERO DELL’ANTICO TRATTURO Allev. dell’Antico Tratturo prop. Mirti Stefano 2°MP EFREM QUERCIA BIANCA Allev. Casadibari Michele Prop. Raddato Irina 3° P ELVIS Allev. Casadibari Michele Prop. Massano Elena FEMMINE CAMPIONI 1°ECC Dama Bianca Allev. Castellucci Chiara Prop. All.to Arajani LIBERA 1° CAC ELSA DEL VELINO SIRENTE Allev. e prop. Allev. del Velino Sirente INTERMEDIA 1°B BAGHERA Allev. Casadibari Michele Prop. Damiani Michele

Venaria Reale, Giovani femmine

Venaria Reale, Giovani maschi

Venaria Reale, Libera maschi


C L U B GIOVANI 1°ECC FIORE BIANCO DELLA PERLA MAREMMANA Allev. e prop. Allev. della Perla Maremmana 2°ECC. MORGANA Allev. Mirti Stefano Prop. Allev. dell’Antico Tratturo 3°MB COMETA Allev. Casadibari Michele Prop. Crut Steluta CUCCIOLI 1°MP EMILY All.re Casadibari Michele Prop. Balachia Valentina 2° MP ZARA Allev. Cupello Amedeo Prop. Montanari Giuseppe 3°MP ELEKTRA Allev. Casadibari Michele Prop. Russo Rolando CIRCOLO DEL PASTORE MAREMMANO ABRUZZESE C/O DI FONZO MAURO VIA TERAMO 23 67046 SANTA JONA DI OVINDOLI (AQ) Tel. 348-8525806 Fax 1786052507 infocpma@alice.it www.cpma.it

SHAR PEI CLUB ITALIANO Speciale di Reggio Emilia BOB e BOS ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DI REGGIO EMILIA SPECIALE SHAR-PEI 17/3/ 2019 GIUDICE: LOVENKJAER SVEND (DK)

EXPO INTERNAZIONALE DI SASSARI SPECIALE SHAR-PEI 07/4/2019 GIUDICE: DANIELE POLTRI MASCHI CAMPIONI 1° CACIB BOB ACHILLE All. Trois F. Prop. Mereu A. FEMMINE INTERMEDIA 1° CAC CACIB BOS BLACK MUSCK SPLENDIDA FOLLIA All. Vago Ambrogio Prop Tognetti Nelita

Speciale di Sassari BOS e BOB

GIOVANI 1° BOB GIOV e BOB BLACK MUSCK DANCING WITCH All. Vago A. Prop. Tognetti N. FEMMINE JUNIORES 1 MP BOB PUP ROSALIA S’ACCABADORA DI ICHNOS All. Prop. Mereu A.

MASCHI CAMPIONI 1° CACIB BOB JADE EAST WHAT IF I AM FAR FROM HOME All. e prop. Anders and E. Minne LB LIBERA 1° MB - TALKIN’BOUT A REVOLUTION DEL PEODORO ALL. e prop. Zaro Gabriella FEMMINE LIBERA 1° MB NO WAY DEL PEODORO ALL. e prop. Zaro Gabriella 2° MB BLU DIAMOND FOR BLACK MUSCK All. Marson Elisa Prop. Vago Ambrogio 3° MB HANYANG RUM AND COLA All. e prop. Piatti Silvia INTERMEDIA 1° MB BLACK MUSCK SPLENDIDA FOLLIA All. Vago Ambrogio Prop Tognetti Nelita GIOVANI 1° ECC BOB GIO e BOB PEI ATTENTION GLORIOUS GELATO All. Thorsjo Anna Prop. Piatti Silvia 2° MB HANNA ROSE I DRAGONI ORIENTALI All. Bergagna Iolanda Prop. Lo giudice Girolamo JUNIORES 1° MP BOB PUP - CHANEL All. Sanzogni Gian Paolo Prop. Bencivenga Raffaele 2° P BLACK MUSCK DANCING WITCH All. Vago A. Prop. Tognetti N. SHAR PEI CLUB ITALIANO C/O DAL ZOTTO LAURA VIA NORCEN 31 32034 PEDAVENA (BL) Tel. 0439-303270 - Fax. 049-3006989 segreteria@sharpeiclub.it

61


C L U B CLUB ITALIANO SPITZ Nell’ambito della splendida cornice Cagliaritana in occasione della doppia esposizione canina del 23 e 24 febbraio 2019, presso i padiglioni della Fiera di Cagliari si è svolto il 2° Raduno annuale del Club Italiano Spitz in terra sarda. Il raduno ha visto presenti 32 partecipanti nella varietà degli Wolfspitz, Spitz tedeschi piccoli arancio, grigi e altri colori e numerosi Spitz nani/Pomerania che sono stati valutati dall’esperto giudice Francesco Cochetti. Tutti i partecipanti al raduno hanno trovato la possibilità di parcheggiare gratuitamente all’interno della fiera e la possibilità di sistemare la propria attrezzatu-

ra a bordo dei ring spaziosi e ben organizzati con moquette antiscivolo per il confort dei nostri amati Spitz. Un ringraziamento speciale dal Direttivo del ClS va al Gruppo Cinofilo Cagliaritano per aver organizzato una esposizione che si è svolta rispettando gli orari di ingresso nei ring e per i Best in Show. RADUNO SPITZ CAGLIARI 23/2/2019 GIUDICE – COCHETTI FRANCESCO WOLFSPITZ CAC BOB CRYSTAL DEI LEONI NEL BOSCO – Prop. SPINELLI IRENE CAC BOS JUPITER GWENDOLYNE OF BLOOM WHITE – Prop. DESSI MARIE DOMINIQUE MASCHI LIBERA 1° CAC JUPITER GWENDOLYNE OF BLOOM WHITE Prop. DESSI MARIE DOMINIQUE

FEMMINE LIBERA 1° CAC – CRYSTAL DEI LEONI NEL BOSCO Prop. SPINELLI IRENE SPITZ PICCOLO, ARANCIO, GRIGIO E ALTRI COLORI CAC BOB TYRON – Prop. PITTALIS ANNA LIDIA MASCHI INTERMEDIA 1° ECC HILLSIDE RENDEZVOUS ERAGON – Prop. MARCELLI GIANFRANCO LIBERA 1° CAC TYRON Prop. PITTALIS ANNA LIDIA SPITZ NANO (POMERANIA) DI TUTTI I COLORI CAC BOB ANGELS SHIMANI KAMILA Prop. CAMPO CRISTINA CAC BOS BLACK DIAMOND DEL POM ISLAND Prop. SPISSU NOEMI BOB GIOV NEREO DEL POM ISLAND – Prop. PINTUS ISABELLA BOS GIOV LUNA Prop. SITZIA MONICA BOB JUN MERRY POM INTERNATIONAL LOVER MITO Prop. MONTIS PAOLA BOS JUN FLORYARTPOM’S ASHELEY THE MAGIC DREAM Prop. PIRAS FLORIA MASCHI JUNIORES 1°MP MERRY POM INTERNATIONAL LOVER MITO Prop. MONTIS PAOLA 2°MP LA GRANDE FELICITA TSEZARION Prop. GHINZANI MARTINA

Foto di gruppo Raduno di Cagliari Cagliari. Miglior Juniores Pomeraria, JBOB MERRY POM INTERNATIONAL LOVER MITO di Paola Montis. JBOS FLORYARTPOM’S ASHELEY THE MAGIC DREAM di Floria Piras

Cagliari. BOB Wolspitz CRYSTAL DEI LEONI NEL BOSCO di Irene Spinelli, BOS JUPITER GWENDOLYNE OF BLOOM WHITE di Marie Dominique Dessi

62

Cagliari. Intermedia Maschi. 1° LAYSAN DI DINASTIA IMPERIALE di Anna Karasseva - 2° MERRY POM OBI WAN KENOBI di Paola Montis 3° FLORYARTPOM’S POWER OF CAYMAN di Floria Piras


C L U B

Cagliari. Podio Best in Show finale. 1° ANGELS SHIMANI KAMILA di Cristina Campo 2° CRYSTAL DEI LEONI NEL BOSCO di Irene Spinelli - 3° TYRON di Anna Lidia Pittalis 2° ECC – WONDERFUL DREAM OF LOVE – YUME’ – Prop. PIRAS FLORIA 3° ECC – YUNAYA VESNA IZ OKSKOGO BORA – Prop. PINTUS ISABELLA RSR 1 FEMMINE MILU’ Prop. SITZIA MONICA TANUKI Prop. DEL NISTA DARIO

Sabato 16 Marzo 2018 si è svolta la terza Mostra Speciale AMVCI del 2019 durante l’Esposizione Internazionale Canina di Parma all’interno dei padiglioni della Fiera Reggio Emilia. Iscritti a catalogo in totale 13 soggetti suddivisi in 1 della razza a pelo duro e 12 a pelo corto. CLASSIFICA Razza a pelo duro: CAC CACIB BOB ZOLDMALI CEDRUS di MASSOLO MAURIZIO Razza a pelo corto: CACIB BOB ALEXANDER di NERI FERDINANDO CAC CACIB BOS ASTRA GELMINI’S DI BORGOLEONARDO di GELMINI GUALTIERO CAC R/CACIB STIHL DEL FATALBECCO di POGGINI ALESSANDRO CAC R/ CACIB HENNESSY DANITTY di GELMINI GUALTIERO BOB GIOV FAVOLADISAMAIN ETTORE di VERCELLOTTI ALDO BOB PUP HOPE DEL FATALBECCO di TEDESCO VALERIA GAJA MARIA ASSOCIAZIONE MAGYAR VIZSLA CLUB ITALIANO c/o Poggini - Frazione Montedoglio 19 52037 SANSEPOLCRO (AR) - Tel. 339-4325699 segretario@vizslaclub.it

CLUB ITALIANO SPITZ c/o Montis Paola Case Sparse Strada San Sperate 130/D 09033 Decimomannu (CA) Tel. 3668174044 - info@clubitalianospitz.com http.//www.clubitalianospitz.com

Cagliari. Podio Spitz piccolo. 1° TYRON di Anna Lidia Pittalis 2° HILLSIDE RENDEZVOUS ERAGON di Gianfranco Marcelli GIOVANI 1° ECC NEREO DEL POM ISLAND Prop. PINTUS ISABELLA 2° ECC MERRY POM TRUE LOVE OF BUDDY Prop. MONTIS PAOLA 3° MB ANGEL Prop. PISANO MARIELLA INTERMEDIA 1° R/CAC LAYSAN DI DINASTIA IMPERIALE Prop. KARASSEVA ANNA 2° ECC – MERRY POM OBI WAN KENOBI Prop. MONTIS PAOLA 3° MB FLORYARTPOM’S POWER OF CAYMAN Prop. PIRAS FLORIA LIBERA 1° CAC BLACK DIAMOND DEL POM ISLAND Prop. SPISSU NOEMI 2° ECC POMSADMIRER’S PERFECT MOTIVATION Prop. PIRAS FLORIA 3° ECC BAD BOY DEL REGNO DEGLI GNOMI Prop. ZAHORULKO OKSANA JUNIORES 1°MP FLORYARTPOM’S ASHELEY THE MAGIC DREAM Prop. PIRAS FLORIA FEMMINE GIOVANI 1° ECC – LUNA – Prop. SITZIA MONICA 2° MB – MERRY POM LOVE SO SOFT KELLY – Prop. FLORIS SILVIA 3° MB – CHANEL – Prop. SERRA MARIA IVANA INTERMEDIA 1° CAC ANGELS SHIMANI KAMILA Prop. CAMPO CRISTINA 2° ECC MERRY POM ONE MORE LIGHT ARYA Prop. MONTIS PAOLA LIBERA 1° R/CAC MERRY POM RED PRINCESS PHOEBE Prop. MONTIS PAOLA

ASSOCIAZIONE MAGYAR VIZSLA CLUB ITALIANO MOSTRA SPECIALE MAGYAR VIZSLA PRESSO EXPO INTERNAZIONALE DI PARMA 16/3/2019 FIERE DI REGGIO EMILIA Giudice Jean Pierre Achtergael (Belgio)

Parma. Pelo Duro. 1°CAC CACIB BOB Zöldmàli Cedrus di Maurizio Massolo. A sinistra il Giudice Jean Pierre Achtergael. A destra il Presidente AMVCI Poggini ed il Vice Zerbini

Parma. Pelo Corto. A sinistra 1° CACIB BOB Alexander di Ferdinando Neri. Al centro 1° CAC CACIB BOS Astra Gelmini’s di Borgoleonardo di Gualtiero Gelmini. A destra 1° Ecc BOB GIOVANI Favoladisamain Ettore di Aldo Vercellotti

63


ORGANO UFFICIALE DELL’ENCI Ente Nazionale della Cinofilia Italiana n. 5 maggio 2019 – Anno 65° DIRETTORE RESPONSABILE: Fabrizio Crivellari UFFICIO STAMPA E PUBBLICHE RELAZIONI: Rodolfo Grassi REDAZIONE: Renata Fossati PROPRIETÀ ED EDITORE: ENCI Milano HANNO COLLABORATO: Renata Fossati, Giuseppe Gallotta, Elio Grassi, Rodolfo Grassi, Valter Grossi, Marco Lunardon, Lena Mirror, Giovanni Monteverde, Miguel Sabino, Marco Ragatzu, Emilio Vacondio ENCI IN INTERNET: www.enci.it informazioni: info@enci.it soci: soci@enci.it segreteria: segreteria@enci.it libro genealogico: lg@enci.it expo: expo@enci.it prove: prove@enci.it redazione: redazione@enci.it biblioteca: biblioteca@enci.it REDAZIONE, PUBBLICITÀ: 20137 Milano - Viale Corsica 20 Tel. 02/7002031 Fax 02/70020323 IMPAGINAZIONE GRAFICA: Studio DOD design - Massa Lombarda (RA) STAMPA: ELCOGRAF S.p.A. Via Mondadori 15 37131 Verona SPEDIZIONE PER L’ITALIA E PER L’ESTERO: ELCOGRAF S.p.A. Via Mondadori 15 37131 Verona PUBBLICITÀ: Greentime S.p.A. Via San Gervasio 1 40121 Bologna Tel. 051/223327 info@greentime.it - www.greentime.it La quota associativa dei Soci Allevatori è pari a euro 51,65 e dei Soci Aggregati a euro 5,00; ai soli fini postali, euro 2,00, sono da considerarsi quale quota di abbonamento alla rivista.

La Direzione non si assume alcuna responsabilità sulle inserzioni pubblicitarie inoltrate senza bozzetto, sulle quali, peraltro, si riserva di operare eventuali tagli al testo, compatibilmente con lo spazio prenotato. Articoli e fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. La responsabilità per i contenuti e le opinioni espresse negli articoli pubblicati è esclusivamente degli autori

IN RICORDO DI FRANCO GIACHINO Apprendiamo la triste notizia della scomparsa di Franco Giachino. Franco ereditò dal padre Mario un lascito morale che per noi è la massima aspirazione: il culto sacro del trialer. Mario era il conduttore di Or del Cecina: per i fanatici, come noi, della grande cerca, e in particolare modo della grande cera toscana, quella fiorita in Maremma, per intenderci, Or è stato il nodo che ci ha legati per sempre. E la famiglia Giachino ha continuato ad avere rapporti importanti con la cinofilia di Bolgheri. Franco è stato il dresseur di Lut della Steccaia e ha continuato ad essere il punto di riferimento di Meucci, Pasquali, Vestrini ed altri grandi. Ha avuto alla sua scuola i massimi trialer che abbiano calcato la scena europea, soprattutto attraverso la divina discendenza di Islo, Mirco, Tip, fino a Mack del Tirso. Ogni appassionato toscano e chiunque nutra il viscerale amore del trialer porterà sempre con sé, nel profondo del cuore, Mario e Franco Giachino, due istituzioni, due monumenti della Grande Cerca. Paolo Verdiani

RECENSIONE Marc Bekoff LA VITA EMOZIONALE DEGLI ANIMALI Edizioni Haqihana Sulla base di numerosi anni di studio dei modelli di comunicazione animale, in questo libro lo scienziato Marc Bekoff si focalizza sulla vita emotiva degli animali. I numerosi studi riportati dimostrano la ricchezza delle emozioni in una vastità di specie. Le emozioni animali non solo ci danno lezioni su amore empatia e compassione, ma ci impongono di rivedere radicalmente il nostro modo di interagire con il mondo animale, sfruttato e dominato dall’uomo per millenni. Bekoff ci presenta una sapiente miscela di gioia, empatia, afflizione, imbarazzo, rabbia e amore espresse dagli animali e riporta i risultati delle più recenti ricerche scientifiche che ne confermano l’esistenza, del resto già evidente a chi ha quotidianamente a che fare con gli animali. L’autore esplora anche l’aspetto evolutivo delle emozioni ed porta all’attenzione del lettore le nuove scoperte sulle strutture cerebrali deputate all’elaborazione delle emozioni, condivise dall’uomo e dagli altri animali, e mette in evidenza il ruolo di tali strutture nello stabilire una continuità evolutiva tra le specie.

Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 3639 Pubblicazione riservata ai Soci dell’Ente

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

66

ERRATA CORRIGE A pag. 52 del numero di Aprile de INC è stata erroneamente pubblicata la fotografia del cane BOOM BOOM BURLESQUE D’EQUIPE ROYALE con didascalia appartenente ad altro soggetto. Ce ne scusiamo con il proprietario.


Rhodesian Ridgeback e Boxer. Foto Federica Cattaneo Ponzoni.

... giochi in attesa dell’estate Dogo Argentino e Schnauzer pepe sale. Foto Michela Maurizio.


Epagneul Breton. Foto Cristin Umili.

Pastore Tedesco. Foto Gabriele Albano.

Profile for ENCI - Ente Nazionale Cinofilia Italiana

I Nostri Cani - maggio 2019  

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded