Issuu on Google+

“organo ufficale ENCI”

dicembre 2010

Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) Art. 1 comma 1 LO/MI - N. 11 dicembre 2010

Fox Terrier Dalmata Campionato Europeo Setter

ENCI e Istituto Scientifico Universitario San Raffaele

INC articoli dic10.indd 1

24/11/2010 08:17:07


INC articoli dic10.indd 2

24/11/2010 08:17:07


SOMMARIO

ENCI e San Raffaele insieme Renata Fossati

Assemblea generale dei soci ENCI Expo: accesso alla classe lavoro Un fox è per sempre Stefania Savini “Quando Jolanda di Savoia...” Nicola Imbimbo Il pastore dai tre nomi Mariagrazia Rossetti Il Serafino Guglielmo Mozzoni Così il lupo diventò cane Stefano Spagnulo Madre e figli, stesso cibo Mario Buonfrate Ascolta… parla il Dalmata Club Amici Dalmata Vedi Napoli e poi… torni Maria Ceccarelli Il conduttore ben addestrato Fabrizio Perosillo Il cane rampante Rodolfo Grassi

4

36 Coppa Europa ai Segugi Italiani Vincenzo Ferrara

6 7 8

38 Busko, poche le starne ma tanti i campioni M.R.

11

40 Piandispino incorona i Breton Giorgio Bellotti 41 L’italia sul trono

12

42 Testimonianza di un successo Elisa Sabatini

19

43 Lem ed Inca stravincono M.R.

20

44 L’Italia dei Korthal ai sette cieli Riccardo Braganti

25 26

45 Affissi 49-65 Esposizioni Gian Domenico Palieri

30 32 34

CHI E DOVE

66 I successi 71 I club 76 Gli allevatori

TEMPI DI CONSEGNA MATERIALE

Campioni in www.enci.it I campioni sono sul sito ENCI in questo modo si avrà un'informazione più diffusa.

Pubblicità expo con giuria: entro il giorno 3 del mese precedente l’uscita (es. 3 novembre per pubblicazione in dicembre) Pubblicità expo senza giuria: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita Articoli: previo accordi con la redazione Rubrica club: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita, in merito allo spazio disponibile Successi all’estero: in ordine di ricevimento, in merito allo spazio disponibile inviare a redazione@enci.it Si ringrazia per la collaborazione

Calendario esposizioni e prove in www.enci.it 3

INC articoli dic10.indd 3

24/11/2010 08:17:09


Insegnanti di pet therapy al servizio della collettività 


ENCI e San Raffaele insieme 
Le sedute presso l’unità psichiatrica del centro all’avanguardia nel mondo nel settore della Sanità. La collaborazione voluta dal presidente Francesco Balducci



Cupola del Centro Universitario San Raffaele

L’ENCI si apre alla Società civile e cammina veloce anche lungo la via della Sanità con interventi che hanno

un’alta valenza sociale. Francesco Balducci, nella qualità di presidente nazionale, ha concluso un accordo di

piena collaborazione con l’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano, un centro all’avanguardia

4

INC articoli dic10.indd 4

24/11/2010 08:17:09


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

nel mondo per la medicina. Prevede che istruttori cinofili indicati dall’Ente e coordinati dalla dottoressa Renata Fossati – psicopedagogista- si rechino presso l’unità psichiatrica diretta dal professor Enrico Smeraldi per sedute di pet therapy. Gli interventi avverranno secondo un apposito calendario concordato con i medici in modo che si possano ottenere i migliori risultati. “Sono convinta - ha detto Deborah Tadiello responsabile coordinatrice sportiva del Centro Ippico San Raffaele - che saranno raggiunti risultati importanti. Da parte nostra vi sarà tutto l’impegno necessario così come sono sicura che non mancherà anche da parte dell’ENCI scelta proprio per il prestigio che gode e la sua apertura al sociale”. Il presidente Francesco Balducci ha sottolineato che “la nuova frontiera nel cammino con la Società civile di cui ci sentiamo pienamente partecipi acquista proprio dall’impegno con il San Raffaele una valenza ancor più importante. L’ENCI, com’è accaduto in passato anche per altre iniziative, saprà rispondere con i suoi tecnici nella maniera migliore e nei tempi richiesti. Il cane di razza come ausiliare dell’uomo ha sempre fatto fronte a ruoli importanti legati allo svolgimento di svariati compiti come la caccia, la pastorizia, la guardia. Ora però ci troviamo davanti a nuovi scenari ed ancora una volta con il cane, protagonista della pet therapy in quanto in grado di for-

nire all’uomo un aiuto anche dal punto di vista psicologico ed affettivo. I nostri cinofili stanno dimostrando grande sensibilità in questo campo, ne sono testimoni i molti progetti che li vedono protagonisti e che spesso sono stati documentati su I Nostri Cani”. L’accordo di cui ne è garante il direttore generale dell’ENCI Fabrizio Crivellari la cui collaborazione entusiasta ha un ruolo determinante, fa parte del vasto programma cominciato qualche tempo fa. La pet therapy, attività di sostegno psicologico, emozionale ed affettivo può rivelarsi preziosa come ausilio per persone con disabilità psichiatriche di lieve o grave entità. Gli interventi avverranno con cani adeguatamente preparati al compito e garantiti sotto il profilo sanitario da un certificato di buona salute. La scelta dei conduttori e dei cani è sta affidata alla scuola cinofila del Biancospino recentemente riconosciuta dall’ENCI e che dà tutte le garanzie del caso. Fabrizio Crivellari sottolinea che “Il progetto di pet therapy al San Raffaele di Milano, struttura d’eccellenza conosciuta in tutto il mondo, offre l’occasione per confermare l’interesse dell’Ente nei confronti del sociale, credendo nelle grandi potenzialità del cane di razza, nella professionalità dei nostri cinofili come allevatori e educatori dei cani”. Renata Fossati

Lieto Natale e sereno 2011 Alla tua famiglia, a tutti i tuoi cari ed a te affezionato Lettore gli auguri migliori da parte del Consiglio e miei per un Natale lieto ed un 2011 sereno e con tanti progetti avverati. L’ENCI ha in programma nuovi importanti traguardi non solo nella promozione delle razze che tutela ma anche nel coinvolgere la società civile in un impegno effettivamente zoofilo. So di poter contare sul tuo intelligente impegno per un’opera continuativa e fondamentale per tutta la cinofilia. Caramente. Francesco Balducci

5

INC articoli dic10.indd 5

24/11/2010 08:17:10


ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI ENCI Con riferimento all’elezione del Consiglio Direttivo ENCI eletto in data 23-24 aprile 2010, al fine di integrare il Consiglio stesso con un consigliere facente parte della sezione allevatori, avendo preso in esame le norme statutarie e regolamentari dell’Ente, considerata la presentazione nella precedente riunione assembleare di una unica

lista e, pertanto la conseguente mancanza del primo candidato non eletto, ha deliberato quanto segue: 1. di avviare l’apertura del procedimento elettorale per la nomina di un consigliere rappresentante dei soci allevatori, secondo le previsioni dell’articolo 12.4 e 12.5 del regolamento di attuazione

Convocazione dell’Assemblea generale dei Soci Ai sensi dell’art. 9, commi 4, 5 e 6 dello Statuto Sociale, si comunica che l’Assemblea dei Soci dell’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana è convocata in Milano presso l’Hotel Michelangelo Via Scarlatti n. 33 tel. 02/67551 alle ore 20,00 di venerdì 1 aprile 2011 in prima convocazione e il giorno 2 aprile 2011 nello stesso luogo alle ore 9,00 in seconda convocazione. L’Assemblea è valida in prima convocazione quando siano presenti o rappresentati almeno la metà dei voti spettanti alla titolarità dei Soci; l’Assemblea sarà valida in seconda convocazione qualunque sia il numero dei Soci presenti o rappresentati.

Ordine del giorno: Parte Ordinaria 1. Relazione del Presidente sulla gestione dell’anno 2010; 2. Relazione del Collegio dei Sindaci al Bilancio Consuntivo 2010; 3. Approvazione variazioni al Bilancio di Previsione 2010; 4. Approvazione del Bilancio Consuntivo 2010; 5. Programma Generale dell’attività dell’Ente nel 2011; 6. Approvazione del Bilancio di Previsione 2011; 7. Proposta del Consiglio Direttivo, su provvedimento delle Commissioni di Disciplina, di esclusione - ai sensi degli artt. 7 lett. c) e 11 lett. h) dello Statuto Sociale e art. 33 lett. d) del Regolamento di attuazione dello Statuto – del Socio Delio Ambrosino; 8. Elezione di un membro del Consiglio Direttivo – sezione Soci Allevatori. Possono partecipare con diritto di voto soltanto i soci in regola con la quota sociale 2011. In caso di impossibilità, i soci Allevatori e i Presidenti dei Gruppi Cinofili e delle Associazioni Specializzate potranno far pervenire la loro delega entro lo ore 17,30 del 31 marzo 2011 alla sede ENCI di Viale Corsica 20 in Milano, fax 02/70020323, secondo quanto disposto ai commi 4 e 5 dall’art. 10 dello Statuto Sociale. Relativamente al punto 8 dell’ordine del giorno hanno diritto di voto i soli Soci Allevatori.

Elezione di un membro del Consiglio Direttivo dell’ENCI La modulistica da utilizzare (1), (2), per la presentazione del candidato Socio Allevatore quale membro del Consiglio Direttivo dell’ENCI è scaricabile dal sito www.enci.it.

dello statuto, e in analogia a quanto già messo in atto per l’assemblea dei soci del 18-19 aprile 2008; 2. di dare immediata notizia di quanto sopra ai Soci Allevatori aventi diritto al voto, mediante pubblicazione della presente delibera sul sito internet dell’ENCI e sul giornale sociale I Nostri Cani.

Regolamento della presentazione del candidato Socio Allevatore Le candidature devono essere depositate a mano presso la sede dell’ENCI Viale Corsica 20 in Milano entro le ore 17.30 di lunedì 31 gennaio 2011. Il deposito dovrà essere effettuato dal candidato o da persona dallo stesso delegata per iscritto. Della documentazione presentata all’ENCI verrà rilasciato verbale di consegna controfirmato dal depositario. All’ENCI dovrà pervenire l’originale della dichiarazione di accettazione della candidatura sottoscritta dal candidato (1), compilata preferibilmente utilizzando l’apposito modulo distribuito dall’ENCI (1), a mani o reperito sul sito. Il tutto dovrà essere accompagnato dalle sottoscrizioni dei Soci Allevatori a sostegno di ogni candidatura (2) e del relativo programma. Le firme di sostegno possono essere raccolte anche a mezzo fax utilizzando preferibilmente, anche in questo caso, gli appositi moduli (2), forniti come sopra detto, e comunque compilati tenuto conto di quanto previsto agli artt. 12.1 lett. a), 12.6 e 12.7 del regolamento di attuazione unitamente all’indicazione del numero della tessera associativa dell’ENCI, e sempre accompagnati dalla copia del documento di identità.

Pubblicazione delle candidature (art. 12.5) Non meno di trenta giorni prima dell’assemblea, verificata a cura degli uffici dell’ENCI la regolare presentazione delle candidature secondo quanto sopra riportato e l’eleggibilità del candidato Socio Allevatore, tutte le candidature ammesse ed i relativi programmi vengono pubblicati sull’organo dell’ENCI e sul sito web.

6

INC articoli dic10.indd 6

24/11/2010 08:17:10


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

EXPO: accesso alla classe lavoro Il Comitato Esecutivo, nel corso della riunione del 19 ottobre 2010, per quanto attiene alla partecipazione dei soggetti in classe lavoro nell’ambito delle esposizioni, ha riscontrato le puntualizzazioni ricevute dalla Federazione Cinologica Internazio­ nale (FCI) in merito alla circolare n° 88/2010 rilevando che le razze che possono essere iscritte in classe lavoro nell’ambito di un’esposizione internazionale sono quelle indicate come razze sottoposte a prova di lavoro nella Nomen­ clatura della FCI. Il Comitato Esecutivo, recependo le disposizioni FCI, a parziale modifica del Regolamento speciale delle esposizioni canine, ha deliberato di comunicare ai

Gruppi Cinofili organizzatori delle esposizioni internazionali che potranno essere iscritti in classe lavoro unicamente i cani appartenenti a razze sottoposte a prova di lavoro per il campionato internazionale. Il Comitato Esecutivo, ha deliberato di sottoporre a prova di lavoro, anche per il campionato italiano, le razze di seguito riportate e che non sono tutelate da associazione specializzata, per le quale la prova è già richiesta per il campionato internazionale: n. standard razza 176. Cane da pastore di Picardia (F) 171. Bovaro delle Ardenne (B) 244. Slovensky Kopov (SK) 354. Gonczy Polski (PL)

Altresì, il Comitato Esecutivo, ha deliberato di richiedere alle Associazioni Specializzate ENCI interessate che tutelano le razze sottoposte a prova di lavoro soltanto per il campionato italiano, di valutare la possibilità di prevedere la prova di lavoro anche per il campionato internazionale, indispensabile per poter accedere alla classe lavoro nelle esposizioni internazionali. Parimenti, il Comitato Esecutivo, ha deliberato di richiedere alle Associazioni Specializzate ENCI che tutelano le razze sottoposte a prova di lavoro soltanto per il campionato internazionale, di valutare la possibilità di prevedere la prova di lavoro anche per il campionato italiano.

EXPO: PROVA DI LAVORO PER L’ACCESSO ALLA CLASSE LAVORO Il Comitato Esecutivo, nel corso della riunione del 19 ottobre 2010, ha riscontrato le puntualizzazioni ricevute dalla Federazione Cinologica Internazionale (FCI) relativamente alle prove che permettono di accedere alla classe lavoro nell’ambito delle esposizioni. Il Comitato Esecutivo, recependo le disposizioni FCI, a parziale modifica del Regolamento speciale delle esposizioni canine, ha deliberato di comunicare che saranno ritenute valide, per l’accesso alla classe lavoro in esposizione, le qualifiche minime previste ottenute anche in prove organizzate da Paesi riconosciuti dalla FCI. Altresì, il Comitato Esecutivo, per quanto attiene al conseguimento del titolo di campione italiano di bellezza, ha ritenuto opportuno ribadire che rimangono in vigore le attuali disposizioni che prevedono il conseguimento della qualifica minima in prova in Italia, o all’estero con qualifica italiana.

DELEGAZIONE DI BOLZANO A seguito della revoca della qualifica di Delegazione ENCI al Gruppo Cinofilo Adis - Bolzano, il Consiglio Direttivo dell’ENCI a decorrere dal 29 ottobre 2010 ha deliberato la nomina quale Delegato ENCI, incaricato all’espletamento delle pratiche riguardanti il Libro Genealogico per la provincia di Bolzano, il Gruppo Cinofilo Trentino. Pertanto, invitiamo tutti gli interessati a rivolgersi, per quanto attiene eventuali iscrizioni di cucciolate al Libro Genealogico del Cane di Razza, passaggi di proprietà, emissione libretti delle qualifiche ecc. al seguente indirizzo: Gruppo Cinofilo Trentino - Delegazione ENCI di Trento Via Carlo e Valeria Julg 10, 38121 Cognola di Trento (TN), Tel/fax 0461-933393 Orari di apertura: Martedì dalle ore 17,30 alle ore 19,30 - Giovedì dalle ore 17,30 alle ore 19,30 7

INC articoli dic10.indd 7

24/11/2010 08:17:10


Un Fox è per sempre Selezionato già nel “Cinquecento” ha aumentato nei secoli i suoi ammiratori. 
 Ecco com’è un esemplare moderno “Quando un Fox entra in casa non esce più”

Star Pride Once Upon A Time

Estremamente attivo ed atletico, sempre all’ erta e svelto nei movimenti, con espressione intelligente ed acuta e sempre pronto a reagire alla minimima provocazione. Il Fox Terrier deve sintetizzare il perfetto equilibrio tra sostanza ed eleganza. È una delle razze più antiche selezionate più di due secoli fa in Terra Anglosassone per la caccia in tana o meglio ai nocivi in genere. Si hanno già notizie nel 55 a.C. da cronache dell’ epoca, dove si narrava di piccoli cani usati nella caccia sotterranea. Al tempo di Elisabetta I, nel 1570, venivano allevati a corte cani “Terrar” ovvero, una razza già ben definita per la caccia alla volpe ed il tasso, o altri nocivi in genere. Erano soggetti predisposti ad entrare in tane nelle profondità della terra, senza alcuna esitazione, azzannando il selvatico per riportarlo in superficie o per inseguirlo sino a farlo fuggire verso il “pertugio della salvezza”, dove ad attenderli c’erano le grandi mute di fox hound che servivano nella seguita e ricerca in superficie. Nell’ Isola Britannica questa selezione trovò terreno fertile, infatti a seconda di cosa si cacciasse o del terreno che si doveva affrontare, si operò una selezione mirata, diversificando le varie razze terrier che spesso presero il loro nome dalle regioni di provenienza. In questo panorama iniziò così a delinearsi quel tipo di terrier che serviva per la caccia alla volpe, da qui il nome Fox Terrier. Così negli anni tra il 1800 e il 1850 questa caccia divenne un vero e proprio “sport” dal nome Fox Hunting, grazie ai grandi proprietari terrieri che fecero del Fox Hunting un vero e proprio elemento di prestigio sociale riservato alle classi elitarie. Nella classe sociale medio bassa questi fenomenali cani dotati di straordinario temperamento, vennero presi in considera-

8

INC articoli dic10.indd 8

24/11/2010 08:17:12


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

zione per un’ altra attività venatoria, forse meno nobile ma al tempo stesso molto di moda: il “Ratting”. Questo “sport” consisteva in incontri tra scommettitori e proprietari di Fox che, delimitando una piccola zona con una palizzata contenitiva, vi liberavano al suo interno dai 100 ai 200 ratti. Successi­ vamente, veniva messo all’ interno il Fox che doveva catturare ed uccidere il maggior numero di ratti nel minor tempo possibile. Fu così che in Gran Bretagna questa meravigliosa razza acquisì sempre più consensi e popolarità, tanto che nel 1876, al 36 di Russel Square in Londra, Mr Cox e Mr

Star Pride Lots of Love

COME RENDERLO PIU’ BELLO Comunemente si ignora che anche il Fox Terrier a pelo liscio possa esser sottoposto ad una specifica tolettatura. Il pelo di questa razza ha una tessitura con una densità ed una lunghezza che permette ad un “capace” allevatore di poter migliorare e valorizzare notevolmente i pregi del proprio soggetto ma di non poter nascondere i difetti con l’ abbondanza di pelo, come invece possono fare i “cugini” Fox Ruvidi. Per tolettare un Fox liscio, si usa una tosatrice elettrica con la quale si accorcia il pelo dentro e fuori le orecchie, lateralmente il cranio per dagli più lunghezza e raffinatezza nei suoi ceselli, il sotto gola e il collo fino ad arrivare al petto, slanciando, ingentilendo e raffinando l’uscita del collo. Con le forbici dentate vengono attenuati eventuali segni lasciati dalla tosatrice, restituendo un’ immagine più naturale possibile. È paradossale se ci si sofferma a pensare che lo standard di razza non accenna minimamente alla tolettatura infatti, a tutt’oggi, molti Fox lisci presentati in famosi Dog Show Inglesi, patria della razza, non vengono minimamente preparati e tolettati. Anche se la tolettatura in sé non è determinante ai fini della “qualifica” è pur vero che è una lecita aspirazione, nonché una questione di grande professionalità, fare apparire al meglio il proprio Fox.

Redmond i padri per antonomasia dell’attuale Fox Terrier, insieme agli allevatori di quel tempo, Mr Basset, Doyle, Allison fondarono il Fox Terrier Club, senza distinzione tra le due varietà di pelo. Con grande entusiasmo si formò un comi-

tato che stilò lo Standard di razza che, salvo qualche piccola modifica, è quello al quale fanno riferimento gli allevatori di oggi. Adesso come allora guardando un Fox la prima impressione che si deve avere è

Star Pride Calamity Jane

9

INC articoli dic10.indd 9

24/11/2010 08:17:15


LISCIO O RUVIDO, COMUNQUE AFFASCINANTE

Testa Ch. Roxway Fair Exchange With Classicway

quella di trovarsi d’ innanzi agli occhi un piccolo cavallo da caccia. Un grande oratore inglese del 18° sec. Edmund Burk scrisse: “Potente, elegante, fiero, sempre attento e vigile, dotato di grande ossatura, sia in stazione che in movimento, deve coprire molto terreno. Esaminando la testa di un bel cavallo, studiando la proporzione di questa con il corpo e con gli arti ed in che rapporto questi stanno fra loro, dopo che sono state determinate da queste proporzioni lo standard della bellezza dell’animale, prendete un Fox ed esaminate il risultato delle stesse proporzioni fra la sua testa ed il suo collo, fra questi ed il suo corpo e così via. Nessuna misura esatta è necessaria alla bellezza”. L’ essenziale è guardare il nostro Fox come un insieme, non come tante piccole parti separate. Se questo insieme è bello i difetti minori devono esser perdonati. Protagonisti di innumerevoli episodi di fedeltà e di coraggio, sempre allegri e pieni di devozione per il padrone, vispi e giocherelloni, molto affettuosi con i bambini e fedeli a tutta la famiglia, i Fox Terriers sono altresì ottimi guardiani del proprio territorio. Queste caratteristiche li rendono apprezzati cani da compagnia pur essendo stati selezionati per ben due secoli come grandi cacciatori. Qualcuno molto tempo fa in Inghilterra mi disse: “Quando entra un Fox Terrier in casa non esce più...”. Stefania Savini

Circa un secolo fa il Fox Terrier a pelo liscio godeva di grande popolarità, ciò fu dimostrato dai risultati dell’ organizzazione del primo Dogs Show Inglese per Terrier nel 1886, organizzato da Charles Cruft dove vennero esposti ben 125 lisci contro 50 ruvidi. Edward C. Ash, nel suo libro, riferisce: “Nonostante nel 1801 i Fox a pelo raso fossero ancora senza dubbio molto ricercati, a loro volta i Fox a pelo ruvido, un tempo disprezzati, stavano superando i primi che rischiavano di assumere il ruolo di sorpassati. Questo succedeva perché la gente si stava accorgendo che, in riferimento alla preparazione ed alla presentazione in esposizione degli esemplari a pelo ruvido, se ben curati, assumevano un aspetto veramente attraente”. Nonostante ciò, il Fox a pelo liscio, godeva di maggior popolarità come cane da compagnia da tenere in casa, per via della minore necessità di cure per il mantello. Negli anni successivi alla seconda Guerra Mondiale le iscrizioni raggiunsero in Inghilterra un numero sbalorditivo, circa 6.500 per i pelo ruvido e 2.000 per i pelo liscio, mentre il dato rilevato un decennio fa era sceso rispettivamente a 1.500 e 750, fino ad arrivare ai numeri preoccupanti di oggi. In Italia si hanno dati precisi sull’andamento demografico della razza solo verso gli anni Quaranta. Subito dopo il conflitto mondiale si misero in attività alcuni allevamenti importanti in quegli anni , come: l’ allevamento di Stresa, il Ginger, Della Vallazza e quello di Calcus. Questi allevatori, con i soggetti sopravissuti alla guerra, cercarono di rimettere in sesto la razza. Le nascite fino agli anni ‘50 risalirono con estrema lentezza, a dimostrazione di tale affermazione, le iscrizioni del Fox Terrier a pelo liscio nel 1951 furono di soli 14 soggetti. Verso la fine degli anni ‘50, la ripresa economico-finanziaria fece aumentare le possibilità di importare grandi Campioni dall’Inghilterra e dalla Francia permettendo così agli allevatori del tempo di migliorare la qualità presente in Italia. Ciò contribuì ad incrementare la popolarità alla razza e quindi alla crescita delle iscrizioni dei nuovi nati. Anche in Italia, come in Inghilterra fino agli anni ’80, fra il Fox a pelo liscio ed il “cugino” a pelo ruvido non c’ erano grandi differenze numeriche sulle iscrizioni. Una decisiva svolta ci fu dopo gli anni ’80, periodo nel quale i ruvidi superarono di gran lunga i lisci tanto che, negli anni ’90, le iscrizioni al LOI dei ruvidi erano esattamente il doppio di quelle dei lisci. Nel 1987 le iscrizioni contarono 295 lisci contro 574 ruvidi. Analizzando l’andamento delle iscrizioni fin dai primi del Novecento in America, in Inghilterra e in Italia, si può rilevare di quanta popolarità godessero i lisci fino alla fine degli anni ’80. In Italia desta preoccupazione il continuo calo delle nascite dovuto alla scarsa richiesta di cuccioli, questo in parte è dovuto all’avvento del Jack Russel che, nell’ ultimo decennio, ha spopolato in molte famiglie italiane sia per le sue dimensioni (più contenute) sia per la grande pubblicità che la razza ha ricevuto grazie ai media. Anche la cessazione dell’attività da parte di due grandi ed importanti allevamenti quali l’Allevamento Del Ronco di De Castro, e di Torre Del Monte di Dagradi ha contribuito ad aggravare la situazione demografica. Ricordiamo che il professor Degradi è da considerare il “padre” del Fox Terrier a pelo liscio in Italia. E’ doveroso ricordare che entrambi sono stati importatori dei più significativi soggetti Inglesi che hanno segnato la storia dell’allevamento italiano che si contraddistingue e si fa rispettare anche nella madre patria Inghilterra. Grazie ad essi abbiamo goduto delle migliori e più ricercate correnti di sangue che ancora oggi sono invidiate dagli allevatori del Nuovo Continente. Quello che invece dovrebbe rasserenare gli Allevatori del Fox a pelo liscio di oggi è il fatto che nell’ultimo secolo il Fox non è mai stato un cane che abbia subito l’effetto “moda”. Le valutazioni fatte dimostrano che la razza non ha mai raggiunto picchi di iscrizioni altissime per poi subire l’effetto “ricaduta” in periodi successivi ma si sono mantenute costanti, questo grazie ai veri amatori e sostenitori della razza. Qualcuno potrebbe criticare e preoccuparsi per i numeri attuali ma, personalmente, sono molto più favorevole al mantenimento della qualità piuttosto che all’incremento della quantità. Nel 2009 in Italia sono stati iscritti 159 Fox Terrier a Pelo Liscio.

10

INC articoli dic10.indd 10

24/11/2010 08:17:15


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Dallo scrigno dei ricordi di un grande cinofilo

“Quando Jolanda di Savoia…” Nicola Imbimbo, oncologo, esperto giudice racconta giorni della memoria non perduta Erano gli anni 80, in casa di un amico allevatore appassionato di mastini napoletani, in un gelido pomeriggio di gennaio il giorno prima della esposizione di Milano, ho avuto il mio primo incontro con una bouledogue francese. Ziva, femmina tigrata, apparve, al guinzaglio del suo padrone in partenza per il Brasile; la franchie era in cerca di nuovo domicilio. Vista e piaciuta non per il suo aspetto, con quelle grandi orecchi a pipistrello, ma per la sicurezza e la temerarietà di girare intorno a mastini napoletani con un aria intrepida da padrona dell’ambiente. Da allora Ziva è sempre stata in casa mia, a suo agio, in ogni situazione nuova, in compagnia di qualsiasi animale. Abitavo in città, Ziva mi accompagnava all’ufficio postale dove di frequente mi recavo per pagare i conti correnti, si sedeva su uno scanno e si guardava intorno seguendomi con lo sguardo e appena il timbro pagato era apposto sul conto (allora non esistevano macchine), la buole si allertava scendendo dallo sgabello. Abbiamo partecipato alle prime esposizioni con un buon successo, Ziva aveva una testa tipica ed espressiva e tanta voglia di vincere. Indimenticabile rimane nei miei ricordi la speciale razze di compagnia a villa Manzoni a Brusuglio, dove la contessa Lanza di Mazzarino, un donnone di cento chili, con una voce roca e profonda ospitava una monografica sulle razze da compagnia in un parco da sogno, dove Giacomo Manzoni passeggiava e meditava. La sera si era ospiti nella villa dove forme di grana e di gorgonzola condivano la polenta fumante di cui ancora ricordo il profumo. Erano tempi in cui la cinofilia era uno sport, un appuntamento tra amici della domenica.

La contessa Bossi Pucci arrivava in Rolls e il primo a scendere, quando l’autista apriva la porta, era un Irish Wolfound, seguito da Ginevra, elegante e sorridente. I bassotti della Iolanda di Savoia che accompagnavano la Principessa in esposizione, lei silenziosa e discreta, al contrario dei suoi cani, due standard ringhiosi e cattivi che attaccavano tutti, anche il mio mastino che li osservava imperturbabile e con curiosità, inclinando la testa . Un periodo di grande entusiasmo per la cinofilia e di partecipazione appassionata, dove ognuno cercava di fare esperienze, di ascoltare e far tesoro di quanto si poteva imparare sull’allevamento del cane.

Ricordo Beppe Benelli con il suo camper, per l’epoca una novità, attrezzato perfettamente con un spazio dedicato ai box ed alla toelettatura. Indimenticabili la muta dei suoi famosi spaniel del “canedoro”, i terrier, i primi bei golden che si vedevano in italia . La classe di un vero gentiluomo della cinofilia anfitrione straordinario con i tanti raduni fatti al Monte e le cene nella sala dei peltri. Bei ricordi di un mondo dei cani di razza, magico ed incantato visto con gli occhi en-

tusiasti di un giovane appassionato che, come un innamorato, vede solo il bello della sua donna. La mia Ziva in attesa dei cuccioli si trasformava in un piccola botte a quattro zampe, senza mai perdere la sua vivacità ed il suo entusiasmo, era solo un poco più lenta ed attenta. Negli ultimi giorni, un poco affaticata si predisponeva al parto e preparava la sua cuccia, trascinando il suo cuscino nell’angolo accanto alla stufa. La notte avveniva il travaglio ,silenzioso. Qualche grattatina nel cesto e la mattina i cuccioli erano puliti, allineati e sazi. Zirca, Zoe, Zazà ……. sei piccoli. La passione crebbe ed arrivò Buto Von Pool, un buon maschio per l’epoca, con i difetti di allora, occhio non molto scuro, tronco non molto compatto ma forte e solido. Era il cane preferito da mio figlio, ancora bimbo, compagni di giochi e di sonnellini pomeridiani, di biscotti condivisi. Ci furono altre cucciolate, Prudence una caille di buon tipo con successi in esposizione. Poi un brutto giorno Buto mangiò una spugna e lo trovammo in giardino gonfio come un tamburo. Non ci fu niente da fare. Il brutto incidente ci allontanò dai francesi, continuai ad allevare mastini e corsi . Tenni i cani in giardino, lontano dagli affetti dei ragazzi per evitare loro altre esperienze negative. I boule sono sempre nel mio cuore, come la mia indimenticabile Ziva e tutti gli altri che mi hanno accompagnato in un pezzo di questa mia avventura in cinofilia. La strada continua, dopo tanto tempo, ancora con l’entusiasmo di sempre e con la voglia che diventa imperiosa di avere ancora un boule accanto. Nicola Imbimbo

11

INC articoli dic10.indd 11

24/11/2010 08:17:16


Il Beauceron o Pastore della Beauce o Bas Rouge è rimasto immutato

Il Pastore dai tre nomi La fierezza e la rusticità tipica dei progenitori 
 è rimasta come affascinante caratteristica di razza

Deloren Della Corte Di Clema

Il Pastore della Beauce rientra tra le più antiche razze francesi, diretto discendente del famoso “Canis familiaris palustris”, ha certamente un’origine comune con le differenti razze da pastore, spesso confuso per il suo mantello nero focato come incrocio tra Rottweiler, Pastore Tedesco, Dobermann, possiede caratteristiche esclusivamente proprie. Innanzitutto è bene sfatare l’opinione che molti hanno di questa razza: che sia un cane mordace; anche

se la sua corporatura, il mantello nero e la sua andatura hanno qualcosa d’impressionante, sotto questa apparenza muscolosa ed energica, dietro il suo sguardo penetrante e vigile, si nasconde il più amichevole dei cani, un compagno adorabile che segue il padrone come un’ombra. Il Beauceron è un cane nato per lavorare accanto al pastore che ha bisogno di un aiuto nella conduzione e nella guardia del gregge, senza dover sprecare tempo e

12

INC articoli dic10.indd 12

24/11/2010 08:17:16


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

parole per far comprendere al cane quando e come intervenire, riservando la propria dolcezza esclusivamente per il padrone e mantenendo sempre una certa riservatezza e una sospettosa indifferenza verso gli estranei. Il cane quindi deve avere grande sensibilità e intuizione per svolgere il lavoro per cui è stato selezionato che non è esclusivamente la guardia e la difesa, pertanto non è neppure condizionato geneticamente ad aggredire e a mordere. Infatti la prova caratteriale di selezione nel suo Paese d’origine, la Francia, consiste in tre fasi: durante la prima il cane non deve dimostrare paura all’esplosione di un colpo di pistola, successivamente non deve dimostrare timore verso una persona che si presenta con un bastone minacciandolo, infine la stessa, posato il bastone, gli leggerà il tatuaggio o il microchip ed il cane non dovrà dimostrare aggressività. Quest’ultima fase fa esaltare il grande equilibrio del cane che deve essere in grado di distinguere quando la minaccia è terminata e comportarsi adeguatamente. La stabilità del suo carattere è un’altra qualità di cui purtroppo si parla poco. Nel corso della vita, ormai adulto, il suo comportamento rimane inalterato. Se si è dimostrato un compagno piacevole, non diventerà mai improvvisamente e senza alcun motivo un cane aggressivo, che morde quei bambini verso i quali distribuiva simpatiche leccate: ecco un cane che non fa mai nulla senza prima usare la propria intelligenza e sensibilità. Quando il Beauceron non è adibito al lavoro su gregge, si adatta benissimo alla vita di famiglia, tollerando in modo ottimale la presenza d’altri animali domestici: anzi si sentirà investito della responsabilità di vigilare su tutti i componenti del nucleo familiare e difficilmente riesce ad adattarsi in età adulta ad un nuovo padrone, lo farà solo se il nuovo habitat gli sarà più favorevole del precedente. La scrittrice francese Colette definì il ritratto del suo Bas Rouge

“Gentiluomo di campagna”: definizione ancora attuale e sembra difficile trovarne una migliore, perché “Gentiluomo” lo è dalla punta delle orecchie fino al suo doppio sperone: bisogna vederlo con quanta fierezza si apposta a sorvegliare il “suo” gregge e la “sua” casa, atteggiamento che è indice veritiero della realtà del suo carattere. “Di campagna” lo è per la sua rusticità, la sua riservatezza, la sua profonda devozione, serietà e amore per il lavoro. Il Beauceron si può facilmente addestrare, facendogli capire che l’obbedire agli ordini è per fare piacere al proprio conduttore; abilissmo per la difesa e la pista, vigilante sicuro e incorruttibile sul quale si può contare in qualsiasi circostanza, sa rispettare il più debole, è modesto, ma in azione si mostra spesso superiore agli altri. Nell’antichità alcuni autori latini scrissero del cane da pastore: Varone, amico di Cicerone, che esercitava la professione forense a Roma durante l’Impero Romano, cita, senza tuttavia definirle, molte razze da pastore. Più tardi altri importanti scrittori descrissero queste varietà riproducendo alcune immagini di lontani antenati. Dal XVII secolo studiosi, scrittori e veterinari, narrano di due razze da pastore: un mastino e un cane da pianura, di quest’ultimo parla anche l’Abate Rozier nel 1809. I naturalisti del XVIII secolo: Buffon, Linneo, Curier e gli zoologi del XIX secolo: Cornvin, Pierre Megnin, Paul Dechambre ed altri ancora ritenevano che discendesse dal robusto ceppo che i paleontologi hanno definito sotto il nome di “Cane delle torbiere” (Canis familiaris palustris) i cui resti sono stati rinvenuti principalmente nelle zone lacustri dei Jura francesi. Nel 1863 Pierre Megnin distingue due razze da pastore: una a pelo lungo, il Pastore della Brie, l’altra a pelo corto, il Pastore della Beauce. Nello stesso anno, in occasione della 1° Esposizione Canina organizzata a Parigi durante l’Esposizione Universale, furono presentati 13 cani ad orecchie diritte,

13

INC articoli dic10.indd 13

24/11/2010 08:17:17


Deloren della Corte di Clema

pelo corto e focati che appartenevano al tipo lupoide. Senza alcun dubbio questa è stata la prima comparsa ufficiale di quello che doveva diventare il Pastore della Beauce. Il loro aspetto era ben lontano da quello dei soggetti attuali: avevano il muso più fine, le orecchie mozzate e diritte, il pelo di media lunghezza duro e un folto sottopelo, tracce di focature sopra gli occhi, sotto la mandibola, sul petto e sulle estremità delle quattro zampe che suggerì agli allevatori di allora di chiamarli “Bas Rouge” (calze rosse), nome ancora in uso in alcune regioni francesi dove le tradizioni permangono vive. Nel 1894 il trattato “Razze canine” del Conte Henry de Byladt fa menzione del Beauceron con disegni di grande qualità che raffigurano già l’attuale Pastore della Beauce: è questo uno dei testi più antichi che lo rappresentino. I Beauceron non sono concentrati in nessuna regione francese in particolare e il nome dato alla raz¬za, Pastore della Beauce non indica l’origine, infatti il nome servì a distinguerlo dal Pa¬store della Brie, quando nel 1896 sotto la spinta di zoologi, veterinari e allevatori, una commissione al Mercato della Cittadella di Parigi fu incaricata di determinare il primo standard delle due razze. Ricordiamo che durante il 1° conflitto mondiale alcuni Beauceron parteciparono con tutto il loro coraggio e la loro forza al soccorso dei feriti e come portaordini, essendo stati scelti per la particolare predisposizione alla ricerca. Testimonianze scritte da Paul Megnin, direttore della rivista cinotecnica d’oltralpe “L’Eleveur” e fondatore del Club “Les Amis du Beauceron”, narrano di un Beauceron di nome Dagor , già utilizzato dal Presidente della Società Canina del Sud - Est, J.Carret come cane antibracconaggio, e donato al sergente addestratore Herbelin per l’addestramento come cane di collegamento. Dagor dimostrò un’attitudine rimarchevole e fu inserito in servizio nel 6° Battaglione dei Chasseurs Alpins e incaricato d’assicurare i collegamenti tra i diversi elementi del battaglione durante l’attacco di Linge (luglioagosto 1915). Sotto il fuoco delle mitragliatrici, in mezzo a scoppi di tutti i tipi, svolse 11 missioni di collegamento e alla fine dell’ul tima rientrò al posto di comando con la mandibola fratturata; grazie alle cure di tutto il battaglione Dagor guarì da questa grave

ferita e riprese il servizio dopo un mese e mezzo di riposo. Solo dopo la fine della II Guerra Mondiale un gruppo d’allevatori seri ed entusiasti decisero di dare impulso all’allevamento del Pastore della Beauce e da allora il progresso non si è fermato. Il Pastore della Beauce è un cane che abbaia poco e solamente se necessario, si adatta a vi¬vere a qualunque temperatura, perché è un cane rustico, solido e resistente. Si ammala raramente, non ha bisogno di alcuna cura particolare a parte l’uso regolare della spazzola. Oggi beneficiamo di una severa selezione che nel corso degli anni, ad opera dei pastori che necessitando di un “mezzo di lavoro” affidabile e capace, ha determinato l’elimina-zione dei soggetti deboli, timorosi o eccessivamente aggressivi al fine di preservare quei soggetti robusti, equilibrati, coraggiosi che sono i pregi degli attuali Bas Rouge. In Francia vi sono circa 3000 nascite ufficiali all’anno di cui 100 nella varietà dal mantello arlecchino che comparve all’inizio degli anni sessanta come mutazione della razza. In Italia dal 1987 al 2008 il numero dei Pastori della Beauce iscritti al ROI è passato da 4 a 114. Tuttora in Francia è monitorata in modo costante la displasia dell’anca di cui la razza è affetta in modo molto lieve; essendo cani con uno sviluppo fisico molto rapido, il raggiungimento dell’altezza massima al garrese (da 61 a 68 cm per le femmine e da 65 a 70 cm per i maschi) è già praticamente defini¬tiva intorno ai 10 mesi, tutti i soggetti che raggiungono i minimi risultati di selezione devo¬no essere sottoposti ad un esame radiografico per poterli omologare. E’ da ritenersi auspicabile che anche in Italia gli allevatori o anche solamente gli amatori se¬guano tali metodologie sui loro soggetti,soprattutto quelli messi in riproduzione, affinché anche nel nostro Paese si continui a mantenere la robustezza che è una delle principali caratteriste della razza. Il primo Cane da Pastore di Beauce iscritto in Italia fu Jamine de Bellmour femmina nata il 24-10-1974. Dal 1974 al 2009 sono stati iscritti 1405 cani, dei quali 1300 dal 1988 al 2009. Fino agli inizi degli anni ottanta i cani provenivano quasi esclusivamente dalla Francia, dalla fine degli anni ottanta i cuccioli nati in Italia hanno cominciato a superare notevolmente i cani importati. Il Cane da Pastore di Beauce, Standard FCI N° 44/09.11.2006/F, è tutelato dalla Società Specializzata Amici del Beauceron. Presidente Clemente Violino via Giambone 17 10092 Beinasco (TO) tel. 0113201112 www.amicidelbeauceron.it e-mail info@amicidelbeauceron.it Mariagrazia Rossetti

14

INC articoli dic10.indd 14

24/11/2010 08:17:17


XXXIV ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA

BIELLA

PADIGLIONI BIELLA FIERE Str. Trossi – GAGLIANICO (BI)

CAC

6 febbraio 2011

GRUPPO CINOFILO BIELLESE

Via Bengasi, 5 - 13900 BIELLA - Tel. 01520877 - Fax 0158491729

AL MIGLIOR TERRANOVA VERRA’ ASSEGNATO IL CHALLANGE ANGELA CIPOLLA AL MIGLIOR COCKER SPANIEL INGLESE VERRA’ ASSEGNATO IL CHALLANGE FRANCA SIMONDETTI AL MIGLIOR BORDER COLLIE VERRA’ ASSEGNATO IL CHALLANGE NICOLA NICOLETTI Adinolfi Enrico 1° gruppo: bobtail, cane da pastore belga, cane da pastore catalano, cane da pastore scozzese a pelo corto, cane da pastore scozzese a pelo lungo, schipperkee, welsh corgie cardigan 5° gruppo: cani tipo spitz e tipo primitivo (escluso samoiedo, cirneco dell’etna) 6° gruppo: segugi e cani per pista di sangue (escluso ariegeois, beagle harrier, petit bleu de gascogne, segugio italiano a pelo forte, segugio italiano a pelo raso, segugio posavatz, basset blue de gascogne, bassethound, beagle, grand basset griffon vendeen, petit basset griffon vendeen, alpenlaendische dachsbracke, dalmata, rhodesian ridgeback) 7° gruppo: cane da ferma tedesco a pelo corto 8° gruppo: cocker americano Alessandri Alfredo 2° gruppo: dansk-svensk gardshund, dobermann, pinscher austriaco a pelo corto, smoushound olandese, broholmer, bulldog, cimarron uruguayo, ciobanesc romanesc de bucovina, dogo argentino, dogo canario, dogue de bordeaux, mastiff, mastino napoletano, perro dogo mallorquin, shar pei, tosa, cane da pastore dell’anatolia, cane da pastore di ciarplanina, cane da pastore di karst, cane da sierra di estrela, cane de castro laboreiro, cane dell’atlas, hovawart, landseer, leonberger, mastino dei pirenei, rafeiro do alentejo, tornjak, cao fila de sao miguel, bovaro dell’entlebuch 9° gruppo: boston terrier, bouledogue francese, shih tzu Barbati Abele 3° gruppo: yorkshire terrier 4° gruppo: bassotti tedeschi nano a pelo corto, bassotti tedeschi nano a pelo duro, bassotti tedeschi nano a pelo lungo 7° gruppo: bracco d’ariege, bracco d’auvergne, bracco del bourbonnais, bracco di burgos, bracco francese tipo gascogne, bracco francese tipo pirenei, bracco portoghese, bracco saint germain, bracco slovacco a pelo duro, bracco ungherese a pelo corto, bracco ungherese a pelo duro, cane da ferma tedesco a pelo duro, cane da ferma tedesco a pelo ruvido, gammel dansk honsenhund, pudel pointer, cane da ferma tedesco a pelo lungo, epagneul blue de picardie, epagneul de pont au de mer, epagneul francais, epagneul olandese di drent, epagneul picard, grande muensterlander, piccolo muensterlander, stabyhound, cane da ferma boemo a pelo ruvido, griffone a pelo duro (korthals) Censi Fabrizio 2° gruppo: boxer Charlot Chantal (F) 8° gruppo: golden retriever, labrador retriever Corradetti Silvio 7° gruppo: bracco italiano, weimaraner a pelo lungo, epagneul breton, spinone italiano, pointer inglese, setter gordon, setter inglese, setter irlandese rosso, setter irlandese rosso-bianco Cuccillato Alberto 8° gruppo: chesapeake bay retriever, curly-coated retriever, nova scotia duck tolling retriever, clumber spaniel, field spaniel, kooikerhondje, spaniel tedesco, sussex spaniel, american water spaniel, barbet, irish water spaniel, perro de agua espanol, spaniel olandese 9° gruppo: bichon a poil frise, bichon havanais, coton de tulear, maltese, barboni, griffone belga, griffone di bruxelles, lhasa apso Falletti Bellan Sonia 1° gruppo: australian shepherd, cane da lupo saarloos, cane da pastore australiano kelpie, cane da pastore croato, cane da pastore della russia meridionale, cane da pastore di picardia, cane da pastore di tatra, cane da pastore mallorquin, cane da pastore olandese, cane da pastore polacco di vallee, cao da sierra de aires, komondor, kuvasz, mudi, pastore svizzero bianco, pastore tedesco, puli, pumi, romanian carpathian sheperd dog, romanian mioritic sheperd dog, schapendoes, slovensky cuvac, australian cattledog, australian stumpy tail cattle dog, bovaro delle ardenne, bovaro delle fiandre 2° gruppo: rottweiler, bovaro dell’appenzell, grande bovaro svizzero 3° gruppo: american staffordshire terrier, bull terrier inglese, staffordshire bull terrier 6° gruppo: alpenlaendische dachsbracke 7° gruppo: weimaraner a pelo corto 8° gruppo: flat coated retriever, springer spaniel inglese, welsh springer spaniel, cao de agua 9° gruppo: piccolo cane leone, tibetan spaniel Fossati Renata 5° gruppo: samoiedo Gatti Franco 1° gruppo: bearded collie, cane da pastore bergamasco, cane da pastore maremmano abruzzese, cane da pastore scozzese shetland 3° gruppo: terrier (escluso norfolk terrier, norwich terrier, american staffordshire terrier, bull terrier inglese, staffordshire bull terrier, yorkshire terrier) 4° gruppo: bassotti tedeschi standard a pelo corto, bassotti tedeschi standard a pelo duro, bassotti tedeschi standard a pelo lungo 5° gruppo: cirneco dell’etna 6° gruppo: beagle harrier, petit bleu de gascogne, petit basset griffon vendeen 9° gruppo: bolognese, kromforhlander, piccolo brabantino, tibetan terrier, cavalier king charles spaniel, king charles spaniel, chin, pechinese, russian toy 10° gruppo: levriero afgano, irish wolfhound Guidobono Cavalchini Luigi 1° gruppo: border collie (ms) Kettle Sue (GB) 8° gruppo: cocker spaniel inglese Massimello Guido 1° gruppo: cane da pastore dei pirenei, cane da pastore dei pirenei a faccia rasa 2° gruppo: cane di san bernardo, terranova Mosca Tenna Giovanni 2° gruppo: terrier nero russo, bullmastiff, cane corso, fila brasileiro, cane da pastore del caucaso, cane da pastore dell’asia centrale, bovaro del bernese Murante Amelia 2° gruppo: alano 9° gruppo: carlino, chinese crested dog, chihuahua, epagneul nano continentale Nerilli Luigi 1° gruppo: cane da lupo cecoslovacco, cane da pastore di beauce, cane da pastore di brie, welsh corgi pembroke 2° gruppo: mastino spagnolo, tibetan mastiff 4° gruppo: bassotti tedeschi kaninchen a pelo corto, bassotti tedeschi kaninchen a pelo duro, bassotti tedeschi kaninchen a pelo lungo Salamon Ludovica 10° gruppo: levrieri (escluso levriero afgano, irish wolfhound) Salinas Dodino Luisa 3° gruppo: norfolk terrier, norwich terrier 6° gruppo: segugio posavatz, basset blue de gascogne, grand basset griffon vendeen, rhodesian ridgeback Schon Edith (D) 2° gruppo: affenpinscher, pinscher, riesenschnauzer, schnauzer medio, zwergpinscher, zwergschnauzer Toffaletti Pia 6° gruppo: ariegeois, segugio italiano a pelo forte, segugio italiano a pelo raso, bassethound, beagle, dalmata 8° gruppo: lagotto romagnolo Vespa Elena 2° gruppo: cane da montagna dei pirenei Raggruppamenti 1 - Cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri) Adinolfi Enrico 2 - Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri Alessandri Alfredo 3 - Terrier Falletti Bellan Sonia 4 - Bassotti, segugi e cani per pista di sangue Nerilli Luigi 5 - Cani di tipo spitz e di tipo primitivo Gatti Franco 6 - Cani da ferma, cani da riporto, da cerca e da acqua Alessandri Alfredo 7 - Cani da compagnia Gatti Franco 8 - Levrieri Salamon Ludovica Coppie Barbati Abele Gruppi di Allevamento Nerilli Luigi Best in Show Falletti Bellan Sonia

INC articoli dic10.indd 15

CHIUSURA ISCRIZIONI 1° Chiusura 15/1/2011 – 2° Chiusura 25/1/2011 con maggiorazione del 30%. Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bollettino postale C/C n. 85371136 o assegno bancario intestato a Gruppo Cinofilo Biellese via Bengasi, 5 – 13900 Biella On line: www.miglioredirazzareport.it Le iscrizioni non accompagnate da relativo importo saranno cestinate senza alcun preavviso

24/11/2010 08:17:19


46ª ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI MILANO SABATO 22 GENNAIO 2011 Asnaghi Ferdinando 3° gruppo: airedale terrier, bedlington terrier, border terrier, kerry blue terrier, norfolk terrier, terrier giapponese, australian silky terrier, english toy terrier black and tan Balducci Francesco 6° gruppo: segugi e cani per pista di sangue (escluso beagle, dalmata, rhodesian ridgeback) 7° gruppo: cane da ferma tedesco a pelo duro (ms) Barbati Abele 7° gruppo: bracco italiano (ms) Blangino Jean (F) 5° gruppo: samoiedo, akita Borys Aleksandrov (UA) 3° gruppo: deutscher jagdterrier, irish glen of imaal terrier, irish soft-coated wheaten terrier, lakeland terrier, manchester terrier, terrier brazileiro, welsh terrier, australian terrier, cairn terrier, dandie dinmont terrier, jack russell terrier, norwich terrier, scottish terrier, sealyham terrier, skye terrier, terrier boemo, american staffordshire terrier, yorkshire terrier Buratti Pierluigi 5° gruppo: cani tipo spitz e tipo primitivo (escluso alaskan malamute, samoiedo, siberian husky, akita, chow-chow, eurasier, shiba) Ferrari Franco 10° gruppo: levrieri (escluso levriero afgano, saluki, whippet) Marchetti Maurizio 3° gruppo: bull terrier inglese, staffordshire bull terrier Mentasti Gianercole 7° gruppo: cani da ferma (escluso bracco italiano, cane da ferma tedesco a pelo duro, weimaraner, pointer inglese, setter gordon, setter inglese, setter irlandese rosso, setter irlandese rosso-bianco) Muller Hans W. (CH) 6° gruppo: beagle, dalmata 7° gruppo: weimaraner (ms) Pentenero Giovanni Mario Giuse 5° gruppo: alaskan malamute, eurasier, shiba Rautala Eeva (FIN) 3° gruppo: fox terrier a pelo liscio, fox terrier a pelo ruvido, irish terrier, parson russell terrier, west highland white terrier Rosciarelli Rino 7° gruppo: setter gordon (ms), setter inglese (ms), setter irlandese rosso (ms), setter irlandese rosso-bianco (ms) Russell Nancy C. (USA) 5° gruppo: siberian husky, chow-chow Sabella Frank T. (USA) 10° gruppo: levriero afgano, saluki, whippet Sampaio Anna Joe (BR) 6° gruppo: rhodesian ridgeback (ms) Zurlini Franco 7° gruppo: pointer inglese (ms) Raggruppamenti 3- Terrier 5- Cani tipo spitz e tipo primitivo 6- Segugi e cani per pista di sangue 7- Cani da ferma 10- Levrieri Coppie Gruppi di Allevamento Raggruppamento Razze Italiane Miglior Juniores Miglior Giovane Miglior Veterano

Sampaio Anna Joe (BR) Borys Aleksandrov (UA) Mentasti Gianercole Muller Hans W. (CH) Sabella Frank T. (USA) Muller Hans W. (CH) Bezzecchi Giulio Balducci Francesco Asnaghi Ferdinando Mentasti Gianercole Barbati Abele

RADUNI MILANO DEL 22 GENNAIO 2011 Amici Bassotto Club Giorgi Arianna bassotti tedeschi kaninchen a pelo corto, bassotti tedeschi kaninchen a pelo lungo, bassotti tedeschi nano a pelo corto, bassotti tedeschi nano a pelo lungo, bassotti tedeschi standard a pelo corto, bassotti tedeschi standard a pelo lungo Klumper Heinrich (D) bassotti tedeschi kaninchen a pelo duro, bassotti tedeschi nano a pelo duro, bassotti tedeschi standard a pelo duro Club Amatori Pastori Belgi Lawless Paul (IRL) cane da pastore belga groenendael, cane da pastore belga lakenois, cane da pastore belga malinois, cane da pastore belga tervueren Club Italiano San Bernardo Morsiani Giovanni cane di san bernardo a pelo corto, cane di san bernardo a pelo lungo Club Italiano Schnauzer & Pinscher Rautala Eeva (FIN) affenpinscher, pinscher, pinscher austriaco a pelo corto, riesenschnauzer nero, riesenschnauzer pepe sale, schnauzer medio nero, schnauzer medio pepe sale, zwergpinscher, zwergschnauzer bianco, zwergschnauzer nero, zwergschnauzer nero argento, zwergschnauzer pepe sale Societa’ Amatori Mastino Napoletano Marino Pietro mastino napoletano Societa’ Italiana Collies Korozs Papp Judit (H) cane da pastore scozzese a pelo corto, cane da pastore scozzese a pelo lungo Retriever’S Club Italiano Di Matteo Domenico golden retriever (maschi + bob) Sauge Jan Roger (N) chesapeake bay retriever, curly-coated retriever, flat coated retriever, golden retriever (femmine), nova scotia duck tolling retriever Siv Sando (N) labrador retriever (femmine + bob) Verbeek Anja (NL) labrador retriever (maschi) Club Italiano Leonberger Gullix Willi (D) leonberger Club Italiano Lagotto Grandi Gilberto lagotto romagnolo Societa’ Amatori Cane Corso Vandoni Guido cane corso Club Cane Lupo Cecoslovacco Stefik Stefan (SK) cane da lupo cecoslovacco Italian Border Collie Club Clark Stella (GB) border collie

ISCRIZIONI:

GRUPPO CINOFILO MILANESE Viale Premuda 21-20129 Milano - Tel.0276008814 – Fax 0276015892 1°chiusura 21 dicembre 2010 - 2°chiusura (con mag.) 3 gennaio 2011 Le iscrizioni dovranno pervenire tassativamente entro la data di scadenza ISCRIZIONI ON LINE: con carta di credito: www.bremadog.it oppure www.gruppocinofilomilanese.it PAGAMENTO A MEZZO: - vaglia postale – c/c postale n.35029206 – assegno circolare/bancario NON TRASFERIBILE Bonifico Bancario B.P.M. IBAN IT 38 V 05584 01623 000000016858 LE ISCRIZIONI SENZA PAGAMENTO VERRANNO RITENUTE NULLE

INC articoli dic10.indd 16

24/11/2010 08:17:21


FIERA MILANO RHO PAD. 8-12 22-23 gennaio 2011 CAC/CACIB

GRUPPO CINOFILO MILANESE

Viale Premuda 21-20129 Milano - Tel.0276008814 – Fax 0276015892 DOMENICA 23 GENNAIO 2011 Balducci Francesco 9° gruppo: kromforhlander, lhasa apso, shih tzu, tibetan spaniel, tibetan terrier, chihuahua, epagneul nano continentale, russian toy Barbati Abele 4° gruppo: bassotti tedeschi kaninchen a pelo duro, bassotti tedeschi nano a pelo duro, bassotti tedeschi standard a pelo duro Bezzecchi Giulio 2° gruppo: dansk-svensk gardshund, affenpinscher, pinscher, pinscher austriaco a pelo corto, smoushound olandese, zwergpinscher, broholmer, cimarron uruguayo, ciobanesc romanesc de bucovina, mastino napoletano, cane da montagna dei pirenei, cane da pastore di karst, cane da sierra di estrela, cane de castro laboreiro, cane dell’atlas, tornjak Blangino Jean (F) 9° gruppo: boston terrier, bouledogue francese, cavalier king charles spaniel, king charles spaniel, chin, pechinese Bocca Adriana 9° gruppo: bichon a poil frise, bichon havanais, bolognese, coton de tulear, maltese, piccolo cane leone, griffone belga, griffone di bruxelles, piccolo brabantino, chinese crested dog Borys Aleksandrov (UA) 2° gruppo: terrier nero russo (ms), perro dogo mallorquin, cane da pastore del caucaso, cane da pastore dell’anatolia, cane da pastore dell’asia centrale, hovawart, landseer, leonberger Buratti Pierluigi 8° gruppo: flat coated retriever Clark Stella (GB) 1° gruppo: cane da pastore scozzese a pelo corto, cane da pastore scozzese a pelo lungo, cane da pastore scozzese shetland Davies Pat (GB) 2° gruppo: bulldog (ms) De Benedictis Pietro Antonio 2° gruppo: boxer (ms) Di Matteo Domenico 8° gruppo: golden retriever (femmine) Ferrari Franco 1° gruppo: cane da pastore bergamasco, pastore svizzero bianco, australian cattledog Guidobono Cavalchini Luigi 1° gruppo: cane da pastore di beauce, cane da pastore di picardia, cane da pastore maremmano abruzzese, komondor, kuvasz, puli, pumi Gullix Willi (D) 2° gruppo: terranova Helmut Weiler (D) 2° gruppo: rottweiler (ms) Klumper Heinrich (D) 4° gruppo: bassotti tedeschi kaninchen a pelo corto, bassotti tedeschi kaninchen a pelo lungo, bassotti tedeschi nano a pelo corto, bassotti tedeschi nano a pelo lungo, bassotti tedeschi standard a pelo corto, bassotti tedeschi standard a pelo lungo Korozs Papp Judit (H) 1° gruppo: australian shepherd, bearded collie, bobtail, cane da pastore australiano kelpie, welsh corgi pembroke, welsh corgie cardigan, australian stumpy tail cattle dog Lawless Paul (IRL) 1° gruppo: cane da lupo cecoslovacco 2° gruppo: bullmastiff, mastiff Marino Pietro 2° gruppo: cane corso Mentasti Gianercole 2° gruppo: alano Morsiani Giovanni 8° gruppo: lagotto romagnolo Muller Hans W. (CH) 1° gruppo: border collie 9° gruppo: carlino Musolino Luciano 1° gruppo: pastore tedesco (ms) Perosino Guido 2° gruppo: riesenschnauzer, schnauzer medio, zwergschnauzer, cane di san bernardo Pezzano Pietrogino 2° gruppo: dobermann (ms) Rautala Eeva (FIN) 2° gruppo: dogue de bordeaux, shar pei, tibetan mastiff Rivolta Silvio 1° gruppo: cane da lupo saarloos, cane da pastore catalano, cane da pastore croato, cane da pastore dei pirenei, cane da pastore dei pirenei a faccia rasa, cane da pastore della russia meridionale, cane da pastore di brie, cane da pastore di tatra, cane da pastore mallorquin, cane da pastore olandese, cane da pastore polacco di vallee, cao da sierra de aires, mudi, romanian carpathian sheperd dog, romanian mioritic sheperd dog, schapendoes, schipperkee, slovensky cuvac, bovaro delle ardenne, bovaro delle fiandre

INC articoli dic10.indd 17

Sabella Frank T. (USA) 9° gruppo: barboni Sampaio Anna Joe (BR) 1° gruppo: cane da pastore belga 2° gruppo: dogo argentino, dogo canario, fila brasileiro, tosa, cane da pastore di ciarplanina, mastino dei pirenei, mastino spagnolo, rafeiro do alentejo, cao fila de sao miguel Sauge Jan Roger (N) 8° gruppo: golden retriever (maschi + bob) Siv Sando (N) 8° gruppo: labrador retriever (maschi) Stefik Stefan (SK) 8° gruppo: cani da riporto cani da cerca cani da acqua (escluso flat coated retriever, golden retriever, labrador retriever, lagotto romagnolo) Vandoni Guido 2° gruppo: bovaro del bernese (ms), bovaro dell’appenzell (ms), bovaro dell’entlebuch (ms), grande bovaro svizzero (ms) Verbeek Anja (NL) 8° gruppo: labrador retriever (femmine + bob) Raggruppamenti 1- Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri) 2- Cani di tipo pinscher e schnauzermolossoidi e cani bovari svizzeri 4- Bassotti 8- Cani da riporto cani da cerca cani da acqua 9- Cani da compagnia Coppie Gruppi di Allevamento Raggruppamento Razze Italiane Miglior Juniores Miglior Giovane Miglior Veterano Best in Show

Lawless Paul (IRL) Borys Aleksandrov (UA) Balducci Francesco Rautala Eeva (FIN) Sabella Frank T. (USA) Balducci Francesco Mentasti Gianercole Balducci Francesco Ferrari Franco Mentasti Gianercole Blangino Jean (F) Stefik Stefan (SK)

PROVE DI AGILITY CAC – Agility/jumping 1 Agility/jumping 2 - Agility/jumpimg 3 Prove non omologate Campionato assoluto ENCI Giuria: Rolf Graber (CH) Bruno Piccinelli Angelo Lione PER AGILITY rivolgersi a Gruppo Cinofilo Monzese www.gruppocinofilomonzese.it

RADUNI MILANO DEL 23 GENNAIO 2011 Circolo Del Piccolo Levriero Italiano Vandoni Guido piccolo levriero italiano Club Italiano Razze Nordiche Buratti Pierluigi akita Ferrari Franco groenlandese, samoiedo, cane da orso della carelia, jamthund, laika della siberia occidentale, laika della siberia orientale, laika russo-europeo, norsk elghund grigio, norsk elghund nero, norsk lundehund, spitz finnico, lapinkoira, eurasier, hokkaido Pentenero Giovanni Mario Giuse siberian husky Russell Nancy C. (USA) alaskan malamute, akita americano, shiba Societa’ Italiana Basset Hound Sampaio Anna Joe (BR) bassethound Associazione Nazionale Italiana Chow Chow Sabella Frank T. (USA) chow-chow blu, chow-chow nero, chow-chow rosso

24/11/2010 08:17:23


41ª ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA ANCONA

CAC/CACIB

26/27 febbraio 2011

Organizzazione: GRUPPO CINOFILO ANCONITANO in collaborazione con l’E.R.F. Ente Regionale Manifestazioni Fieristiche con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Ancona e del Comune di Ancona Via Giuseppe Di Vittorio 104 - 60131 Ancona - www.gruppocinofiloancona.it - info@gruppocinofiloancona.it ORGANIZZAZIONE DELL’EVENTO: KALLISTE CASA EDITRICE SABATO 26 FEBBRAIO 2011 Adinolfi Enrico 8° gruppo: cani da riporto cani da cerca cani da acqua (escluso golden retriever, labrador retriever, lagotto romagnolo) Balducci Francesco 7° gruppo: cani da ferma (escluso bracco italiano, weimaraner, pointer inglese, setter gordon, setter inglese, setter irlandese rosso, setter irlandese rosso-bianco) (ms: bracco francese tipo gascogne, bracco francese tipo pirenei) Biasiolo Giuliano 6° gruppo: segugi e cani per pista di sangue (escluso bassethound, dalmata) Bodson M.Christine (F) 6° gruppo: bassethound Buratti Pierluigi 3° gruppo: american staffordshire terrier, bull terrier inglese, staffordshire bull terrier Condo’ Pietro Paolo 1° gruppo: bobtail, cane da pastore di beauce 10° gruppo: levrieri (ms: piccolo levriero italiano) De Giuliani Claudio 3° gruppo: terrier (escluso american staffordshire terrier, bull terrier inglese, staffordshire bull terrier) Dimitrov Ivan (BG) 1° gruppo: australian shepherd, cane da lupo cecoslovacco, cane da pastore australiano kelpie, cane da pastore croato, cane da pastore della russia meridionale, cane da pastore di tatra, cane da pastore polacco di vallee, komondor, kuvasz, mudi, pastore svizzero bianco, puli, pumi, romanian carpathian sheperd dog, romanian mioritic sheperd dog, slovensky cuvac, australian cattledog, australian stumpy tail cattle dog Doulos Dionisios (GR) 7° gruppo: weimaraner, pointer inglese (ms), setter gordon, setter irlandese rosso, setter irlandese rosso-bianco Gabrielli Mondo M.Teresa 6° gruppo: dalmata (ms) 8° gruppo: golden retriever Imbimbo Nicola 1° gruppo: cane da pastore belga, cane da pastore bergamasco, cane da pastore catalano, cane da pastore dei pirenei, cane da pastore dei pirenei a faccia rasa, cane da pastore di picardia, cane da pastore mallorquin, cane da pastore maremmano abruzzese, cao da sierra de aires, pastore tedesco (ms), schipperkee, bovaro delle ardenne, bovaro delle fiandre Indergaard Anne (N) 1° gruppo: bearded collie, border collie, cane da lupo saarloos, cane da pastore di brie, cane da pastore olandese, cane da pastore scozzese a pelo corto, cane da pastore scozzese a pelo lungo, cane da pastore scozzese shetland, schapendoes, welsh corgi pembroke, welsh corgie cardigan Lazic Antoniu Suncica (YU) 8° gruppo: labrador retriever, lagotto romagnolo Nurra Pietro Antonio 7° gruppo: bracco italiano, setter inglese Sulce Tina (LV) 4° gruppo: bassotti Raggruppamenti 1- Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri) Lazic Antoniu Suncica (YU) 3- Terrier Balducci Francesco 4- Bassotti Adinolfi Enrico 6- Segugi e cani per pista di sangue Doulos Dionisios (GR) 7- Cani da ferma De Giuliani Claudio 8- Cani da riporto cani da cerca cani da acqua Sulce Tina (LV) 10- Levrieri Gabrielli Mondo M.Teresa Coppie Biasiolo Giuliano Gruppi di Allevamento Condo’ Pietro Paolo Raggruppamento Razze Italiane Alessandra Giuseppe Miglior Juniores De Giuliani Claudio Miglior Giovane Adinolfi Enrico Miglior Veterano Imbimbo Nicola

DOMENICA 27 FEBBRAIO 2011 Adinolfi Enrico 9° gruppo: boston terrier (ms), lhasa apso (ms), shih tzu (ms), tibetan spaniel (ms), tibetan terrier (ms), chihuahua (ms), epagneul nano continentale (ms) Balducci Francesco 2° gruppo: bovaro del bernese, bovaro dell’appenzell, bovaro dell’entlebuch, grande bovaro svizzero Bodson M.Christine (F) 9° gruppo: bichon a poil frise (ms), bichon havanais (ms), coton de tulear (ms), piccolo cane leone (ms), carlino nero (ms), griffone belga (ms), griffone di bruxelles (ms), piccolo brabantino (ms), chinese crested dog (ms), cavalier king charles spaniel (ms), king charles spaniel (ms), chin (ms), pechinese (ms) Condo’ Pietro Paolo 2° gruppo: bulldog 9° gruppo: bolognese, maltese, kromforhlander (ms) Corna Luigi 2° gruppo: alano, boxer De Giuliani Claudio 5° gruppo: siberian husky, volpino italiano, basenji, canaan dog, perro sin pelo del peru’, pharaon hound, xoloitzcuintle, cirneco dell’etna (ms), podenco canario, podenco ibicenco, podengo portugues, taiwan dog, thai ridgeback dog Dimitrov Ivan (BG) 9° gruppo: bouledogue francese (ms), carlino fulvo con maschera nera (bob) (ms), russian toy (ms) Doulos Dionisios (GR) 2° gruppo: affenpinscher, dobermann, pinscher, pinscher austriaco a pelo corto, zwergpinscher, bullmastiff, mastiff, tibetan mastiff Giorgio Danilo 2° gruppo: cane corso Imbimbo Nicola 2° gruppo: dansk-svensk gardshund, smoushound olandese, dogue de bordeaux, mastino napoletano, cane da sierra di estrela, cane de castro laboreiro, cane dell’atlas, cane di san bernardo, leonberger, rafeiro do alentejo, terranova, cao fila de sao miguel Indergaard Anne (N) 5° gruppo: alaskan malamute, groenlandese, samoiedo, cane da orso della carelia, jamthund, laika della siberia occidentale, laika della siberia orientale, laika russo-europeo, norbottenspets, norsk elghund grigio, norsk elghund nero, norsk lundehund, spitz finnico, iceland dog- cane da pastore di islanda, lapinkoira, lapinporokoira - pastore finlandese della lapponia, norsk buhund, svensk lapphund, vastgotsaaspets, spitz tedeschi, akita, akita americano, chow-chow, eurasier, hokkaido, kai, kishu, korea jindo dog, shiba, shikoku, spitz giapponese Lazic Antoniu Suncica (YU) 2° gruppo: riesenschnauzer, schnauzer medio, zwergschnauzer, broholmer, cimarron uruguayo, ciobanesc romanesc de bucovina, dogo canario, fila brasileiro, perro dogo mallorquin, shar pei, tosa, cane da pastore del caucaso, cane da pastore dell’anatolia, cane da pastore dell’asia centrale, cane da pastore di ciarplanina, cane da pastore di karst, hovawart, landseer, mastino dei pirenei, mastino spagnolo, tornjak Sulce Tina (LV) 2° gruppo: terrier nero russo, dogo argentino, rottweiler, cane da montagna dei pirenei Van De Bult Slooijer Marianne (NL) 9° gruppo: barboni (ms) Raggruppamenti 2- Cani di tipo pinscher e schnauzermolossoidi e cani bovari svizzeri Adinolfi Enrico 5- Cani tipo spitz e tipo primitivo Imbimbo Nicola 9- Cani da compagnia Condo’ Pietro Paolo Coppie Doulos Dionisios (GR) Gruppi di Allevamento Sulce Tina (LV) Raggruppamento Razze Italiane Balducci Francesco Miglior Juniores Biasiolo Giuliano Miglior Giovane Lazic Antoniu Suncica (YU) Miglior Veterano Alessandra Giuseppe Best in Show Dimitrov Ivan (BG)

RADUNI

DOMENICA 27 FEBBRAIO 2011

RADUNI

SABATO 26 FEBBRAIO 2011 Societa’ Amatori Cane Corso Corna Luigi cane corso

Retriever’s Club Italiano Alessandra Giuseppe golden retriever (femmine) Buratti Pierluigi labrador retriever (maschi + bob) Morris Heather (GB) golden retriever (maschi + bob) Nurra Pietro Antonio labrador retriever (femmine) Pastore Svizzero Bianco Club Italia Biasiolo Giuliano pastore svizzero bianco

ISCRIZIONI E PAGAMENTI Le iscrizioni e i relativi pagamenti dovranno essere mandate esclusivamente a: KALLISTE CASA EDITRICE VIA FERRERI 73/G 10070 BARBANIA (TO) - TEL: 011/9242660 - FAX 011/9243916 ISCRIZIONI ON LINE ESCLUSIVAMENTE SU: WWW.MIGLIOREDIRAZZAREPORT.IT - INFO@MIGLIOREDIRAZZAREPORT.IT Pagamenti possono essere effettuati con: - con carta di credito su: www.miglioredirazzareport.it info@miglioredirazzareport.it - kallistècasaeditrice@virgilio.it: - Vaglia Postale intestato a: KALLISTE’ CASA EDITRICE VIE FERRERI 73/G 10070 BARBANIA (TO) - Assegno Bancario intestato a: GRUPPO CINOFILO ANCONITANO (ma sempre inviato a Kalliste’ Casa Editrice) Specificando in modo chiaro e corretto: ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DI ANCONA e/o RADUNO DI ANCONA CHIUSURA ISCRIZIONI: 1° CHIUSURA 26 GENNAIO 2011 - 2° CHIUSURA: 6 FEBBRAIO 2011 (magg 30%)

INC articoli dic10.indd 18

24/11/2010 08:17:24


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Nei ricordi di un famoso architetto torna il fascino di grandi incontri

Il Serafino Io ed il mitico Luciano Cattaneo, nella sera d’autunno ad aspettare insieme…

Serafino, il mio carissimo e affezionatis- specialmente al naso. Cattaneo si decise di appostarsi una cinsimo “guardia-caccia” della Zelata, una Era il momento dell’Ave Maria, quando la quantina di metri uno dall’altro ad aspetmattina di Novembre, appena arrivai beccaccia, invece di andare in chiesa, va a tare il passo. Dopo pochi minuti il silenzio all’armeria, quasi volesse in fu rotto da un tiro del Cattaneo e grande segreto confidarmi una poi “brava, brava… riporta, ricosa da non dire a nessuno, sotporta”. Subito dopo passarono tovoce mi sussurrò: “Architet! sopra di me, velocissime, due Ieri sera al Bùs in men de beccacce e il mio inconscio ebbe mezz’ura ho vist passà vot gail sopravvento sulla ragione e di linàss (otto beccacce) … andem nuovo il silenzio fu rotto dai due giò stasera col Cattaneo!”. miei tiri e poi “brava Gingin, “Bella!” gli risposi io, senza penbrava Nera” che entrambe mi sarci troppo “stasera sentirò riportarono ciascuna la propria anche io il profumo delle becbeccaccia. Ci guardammo tutt’e cacce” e guardai i miei cani tre negli occhi e un velo di macome se fossi uno di loro. Loro linconia passò in tutti noi tre, mi guardavano con gli occhi pensando alla misteriosa crupieni di un misterioso avvenire e deltà della natura che, per farci così, appena arrivò il mio amico vivere, ci condanna ad aver la Cattaneo,contemporaneamente passione di uccidere… e i contro Caro Gesù Bambino, siamo venuti a pregarti perché tu grande medico e grande cinola caccia vanno al supermarket ci protegga contro quelli che non ci vogliono bene. Ti filo, con i suoi due cani, si coa scegliere ogni giorno il morto ringraziamo per l’amore che ci porta Guglielmo. Noi minciò la giornata, pieni di speche preferiscono mangiare. siamo i discendenti della famosa Furia regalata da cucranza di sentire il fatidico “pa, Dopo il tiro del Cattaneo e i miei ciola a Guglielmo, proprio per Natale, da Giulio Colombo. pa, pa” della beccaccia che si altri due, di beccacce ne passaAncora oggi tutti noi ci ricordiamo le cose che di volta in alza in cielo all’estatica ferma rono ancora, ma né io né volta sono capitate a Furia, ai nostri nonni, alle nostre dei cani. Cattaneo ci sentimmo di spanonne e alle nostre mamme, da quando Tabacco riuscì a trovare il cappello di Guglielmo perso nel bosco e Così cominciò quella magnifica rare ad una beccaccia così, solo Tabacchino, addirittura, trovò l’orologio. Speriamo che giornata tra un “pa, pa, pa” e per divertimento. tu ascolti la nostra preghiera e che l’anno prossimo ci l’altro, e tutte a ferma dei cani, L’unico non persuaso era il troviamo di nuovo tutti quanti. una più bella dell’altra…e pian Serafino. Soltanto la mattina Buon Natale a tutti! piano arrivò anche la sera e il dopo appena mi venne incontro cielo cominciò a colorarsi a e mi disse “Ho capì tutt cos, el strisce, un po’ gialle, un po’ rosse, un po’ cercar da mangiare, e il Serafino pensa a bell è vedè vulà i galinàss e con lur i noster blu. Il Serafino era anche lui coloratissimo come mai succedono le cose del mondo. pensee”. di quel colore che solo la grappa sa dare, Era però ormai ora di far svelto, e io e Guglielmo Mozzoni

Notte di Natale

19

INC articoli dic10.indd 19

24/11/2010 08:17:27


Così il lupo diventò cane Cinofilia: la ricerca fondamentale di un noto biologo ricercatore

Schema della filogenesi delle razze canine.

Sulla domesticazione del Lupo selvatico e la nascita delle prime forme di cane addomesticato ci sono fondamentalmente due teorie oggi a confronto da verificare. Il problema dell’origine del cane è aperto sin dai tempi di Charles Darwin. L’elevatissima variabilità morfologica fece pensare in

passato che questa specie domestica derivasse dall’ibridazione di canidi selvatici diversi, soprattutto il lupo e lo sciacallo. Tale fu l’ipotesi avanzata da Charles Darwin, poi sostenuta da Konrad Lorenz. In tempi recenti i dati genetici, derivati dallo studio del DNA dei cani e dei lupi,

hanno mostrato chiaramente che tutti i cani derivano dal lupo (Canis lupus L.), (Verginelli et al., 2005). Le ipotesi suppongono che l’addomesticamento sia potuto avvenire in un determinato luogo, presso una specifica comunità preistorica che sviluppò i primi cani, diffusi poi attraverso

20

INC articoli dic10.indd 20

24/11/2010 08:17:27


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Il cane selvatico e il cane domestico Cane selvatico

Cane domestico

Codice genetico Calore annuale Scelta spontanea del partner e selezione naturale Branco gerarchico e monogamia Forte selezione numerica naturale Parto eutocico e naturale Istinto materno sempre forte

Codice genetico Calore semestrale Inibizione alla scelta spontanea del partner Assenza del Branco e poligamia Selezione artificiale

Ambiente Naturale Imprinting del Branco

Ambiente Cittadino, rurale e domestico Imprinting umano

Alimentazione e Predazione Viscere Muscoli Scarnificazione

Alimentazione e Predazione Avanzi di cucina Dieta elaborata dall’uomo Mutuazione da indirizzi umani

Parto distocico e assistito Istinto materno a volte scarso

Confronto dei parametri genetici, fisiologici e comportamentali, Cane selvatico e Cane domestico

contatti tra gruppi umani, oppure i lupi furono addomesticati indipendentemente in diversi contesti geografici del Paleartico, in cui uomini e lupi convissero per gran parte del Pleistocene. (Verginelli et al., 2005). I dati archeozoologici relativi ai primi cani sono stati di recente messi in discussione da ricerche genetico-molecolari basate sulla regione ipervariabile del DNA mitocondriale, pubblicate dai gruppi di ricerca di Robert Wayne e di Peter Savolainen, rispettivamente nel 1997 e nel 2002. Questi studi suggeriscono origini complesse dei cani dai lupi, nel primo caso spostando all’indietro l’epoca di domesticazione tra 135.000 e 76.000 anni fa, nell’altro fornendo dati a favore di un’unica origine del cane in Cina, 40.000 o 16.000 anni fa, con successiva diffusione nel paleoartico occidentale e nel neoartico. Accettando la data di domesticazione inizialmente proposta da Wayne e collaboratori si dovrebbe concludere che il cane fosse stato già sviluppato dall’uomo di Neanderthal (Homo neandertalensis), una specie umana estinta ad ampia distribuzione paleartica, che risulta morfologicamente e geneticamente discontinua rispetto a Homo sapiens (anche se le ultime

ricerche realizzate su DNA antico ritrovato in Croazia attestino che ci sia stato mescolamento genetico tra noi e il Neanderthal). Accettando l’ipotesi di Savolainen, bisognerebbe concludere che il cane domestico fu sviluppato nel contesto del Paleolitico Superiore cinese e che si diffuse poi verso l’Europa e le Americhe, principalmente per scambi tra gruppi umani, senza un contributo rilevante di domesticazioni indipendenti, almeno in linea materna. Gli studi di Wayne e Savolainen si basavano su sequenze di cani e lupi attuali e su un sistema di datazione detto “orologio molecolare”, scandito da un supposto tasso specie-specifico di mutazione spontanea del DNA, calibrato sulla data di divergenza paleontologica tra antenati del lupo e antenati del coyote, che si diversificarono circa 1 milione di anni fa. Recenti ricerche mostrano tuttavia che gli “orologi” molecolari non sono idonei a datare eventi filogenetici in tempi geologici brevi, misurabili in migliaia e non in milioni di anni, come quelli in cui presumibilmente avvenne l’addomesticamento del cane. Pertanto è opportuno maneggiare con prudenza datazioni non sostenute da dati archeozoologici. L’interpretazione dei dati

genetici a favore di un’origine unica del cane in estremo oriente è in contrasto con il dato archeologico che indica l’Europa e l’Asia Occidentale come areale di distribuzione dei cani piu’ antichi sinora noti. L’ipotesi cinese è basata sull’analisi degli aplotipi mitocondriali attuali campionati in diversi continenti. A questo riguardo la maggiore eterogeneità genetica degli aplotipi asiatici, più che riflettere un’origine più antica dei cani asiatici, potrebbe essere riconducibile al fatto che in Asia è mancato l’impatto del concetto di razza, diffusosi in Europa a partire dalla metà del XIX secolo. I “kennel clubs” europei, favorendo la riproduzione controllata a partire da riproduttori strettamente selezionati per caratteristiche fenotipiche, hanno probabilmente determinato un “collo di bottiglia” genetico per le razze canine occidentali. (Verginelli et al., 2005). La storia degli incroci e il contributo dello studio del DNA Mitocondriale Circa 200.000 anni a.C. comparve in America e nella Mitteleuropa il “Canis lupus”, (il lupo), in Cina il “Canis sinensis”, poi il Coyote in America, ancora la Volpe e lo Sciacallo in Europa. Vi à poi un’epoca intermedia (detta della grande caccia) che va dai 30.000 ai 15.000 anni prima di Cristo in cui le suddette specie, a cominciare dal Canis lupus, si diffusero in tutta l’Europa e in parte dell’Asia. Nello stesso periodo non vi è traccia di canidi nel continente africano. La comparsa del cane domestico o «Canis familiaris», come lo chiama Linneo, à databile dai 15.000 ai 10.000 anni prima di Cristo e, più precisamente, nel periodo neolitico anteriore sul finire dell’epoca magdaleniana. Al primo “cane” conosciuto, il C. f. putjani, si aggiunse presto (siamo fra 10.000 e 6.000 anni prima di Cristo), il C.f. palustris, denominato anche dal Ruetimeyer “Cane delle Torbiere” (o della torba), antenato degli Spitz e di molte altre razze canine. L’Età del Bronzo, che nel bacino del Mediterraneo va all’incirca dal 3.000 al 2.000 a.C., segna un’ulteriore evoluzione del Canis familiaris verso tipologie sempre più definite e fra loro differenziate. In questo periodo, come abbiamo visto, fanno la loro comparsa: il già citato «Canis familiaris inostranzewi» (antenato di tutti i molossi, sia quelli di tipo più pesante che quelli più leggeri); il «Canis familiaris matris optimae», antenato dei cani da pastore (accompagnerà i popoli asiatici, fabbri e fonditori, che introdussero in Europa gli oggetti, gli utensili e le armi di metallo); il «Canis familiaris leineri», antenato di tutti i levrieri e di molte razze da

21

INC articoli dic10.indd 21

24/11/2010 08:17:27


caccia ed infine il «Canis familiaris intermedius», antenato di spaniels, bracchi, griffoni, ecc., la cui comparsa coincide con la fine del periodo preistorico. Secondo Jeitteles i cani del vecchio continente avrebbero per progenitori, oltre allo sciacallo («Canis aureus»), anche il Lupo indiano («C. pallipes»), il Lupo d’Egitto («C. Iupaster») e il Lupo del Tibet («C. Iupus laniger»). Proprio il grosso lupo degli altipiani himalayani potrebbe essere, secondo un’ulteriore ipotesi formulata da Keller, il principale antenato selvatico dei molossoidi moderni. Prendendo in considerazione le ipotesi sopra riportate e integrandole con gli studi oramai accertati, possiamo costruire in possibile albero filogenetico delle razze studiandone di ognuna le caratteristiche base riportandone il confronto tra Lupo selvatico e il cane domestico. Si può ammettere che le differenze sostanziali tra il Lupo selvatico e il cane domestico si riassumono nel seguente schema. Prendendo in considerazione lo studio di Vilà, et al si può comprendere come la diversità genetica delle razze canine si sia potuta evidenziare studiando le sub-sostituzioni e delezioni osservate in 261paia di basi azotate (monomeri del DNA). I dati che rilevati da questa ricerca non offrono però un albero filogenetico delle razze ma un’analisi comparativa tra quella che è la diffusione del lupo e del cane domestico. Si notano 26 differenti tipi di mutazioni che riguardano gruppi di differenti razze canine. Le delezioni (tratti di DNA mancanti rispetto ad un DNA normale) sono state espresse con lettera D: D1: Norwegian behund, Chow chow, Collie, Border collie, Leonberger, Samoiedo, Setter Irlandese. D2: Basenjii, Chinese crested, Chow chow, Rootwailer. D3: Chow chow, Wireaired dachshund, Grey norw elkond, Mexican hairless, Levriere afgano, Setter inglese, Iceland sheepdog, Springer spaniel, Japanese spitz. D4: Boxer, Pastore Tedesco, Alaskan malamute, Leonberger, Papillon, Golden retriever, Labrador retriever, Samoiedo, Schipperke, Giant schnauzer. D5: Border collie, Labrador retriever, Hamilton stovare, Samoiedo, Setter inglese, Old English. D6: Bassotto, Bulldog, Groenlandese, Levriere afgano, Golden retriever, Irish water spaniel, Tibetan spaniel. D7: Pastore Tedesco, Alaskan malamute, Siberian husky, Giant schnauzer. D8: Grey norwegian elkhound. D9: Grey hound, San Bernardo, Schnauzer

piccolo, Setter irlandese. D10: Whiteaired dachshund. D11: Mastino dei pirenei. D12: Labrador retriever. D 13: Chesapeake retriever. D 14: Fox terrier. D 15: Golden tetriever. D 16: Norwegiane lindehund. D17: Cavalier king charles spaniel. D18: Dingo australiano, Siberian husky. D19: Pastore tedesco. D20: Shiba inu. D21: Mexican hairless. D 22: Spitz. D 23: Eskimo dog. D 24: Golden retriever. D 25: Chinese crested. D 26: Mexican hairless. La sequenza integra variabile in cui variano le mutazioni D è la seguente: AT-CCTC-TAATTT-TTGTCTTGCCATAATATGATT A = Adenina; T= Timina; C= Citosina; G= Guanina; Il codice genetico è la possibile combinazione delle triplette di basi azotate(codoni) presenti sul RNA messaggero (il trascritto del DNA) che permettono nella fase di sintesi delle proteine la traduzione dei codoni in amminoacidi (componenti delle proteine). Come possiamo notare ogni fattore determinato dal funzionamento del codice genetico permette al cane selvatico e al domestico di ottenere delle funzionalità molto differenti degli stessi fattori fisiologici. L’ambiente fa giudice nella selezione naturale come scriveva Charles Darwin nella “Origine delle Specie”, e come possiamo notare è ben evidenziato che il fattore ambientale permette la diversità di imprinting (forma rapida e limitata di apprendimento, che si verifica durante un periodo precoce della vita, mediante cui i giovani di certe specie apprendono, venendo a contatto con i genitori o con altri individui della specie, le proprie caratteristiche specifiche). L’alimentazione è cruciale per lo sviluppo e per le funzionalità anatomiche e fisiologiche e dalla tabella sopra riportata si evince che la fonte alimentare tra il selvatico e il domestico è totalmente differente. I sistemi di raggruppamento per le Manifestazioni Nazionali e Internazionali Nel moderno sistema di classificazione si è giunti a questo ordinamento: • Cani da Pastore e Bovari (esclusi quelli

svizzeri). • Cani Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e Bovari svizzeri. • Terrier. • Bassotti. • Cani tipo Spitz e di tipo primitivo. • Segugi e cani per pista di sangue. • Cani da ferma. • Cani da riporto, da cerca e da acqua. • Cani da Compagnia. • Levrieri. Il cane è un organismo che deve essere concepito sotto tutti i profili – morale, psicologico, legale – come componente effettivo della famiglia e della comunità. Amare e conoscere un cane nelle sue gesta e comportamenti offre al giorno d’oggi una speranza di vita in più e scopo di questo scritto era rendervi partecipi del fatto che non esiste uomo senza un cane. Da testimonianze dirette si può evincere che avere un cane, anche per la gente che si qualifica come insensibile alla presenza animale, rappresenta un motivo in più per vivere e soprattutto sorridere, essere educati da un organismo proveniente quasi da un altro mondo di cui non concepiamo né gesta e né linguaggio. Ogni cane non abbandonerebbe mai il suo padrone, e la storia, e soprattutto ogni storia di un uomo e il suo cane, ci renderebbe felici solo ad ascoltare. Il cane è l’organismo più diretto che ci ha messo sempre in contatto con la natura e nonostante tutto se dovesse giudicare quanto da lei abbiamo imparato ci direbbe «hai imparato solo la lettera A della questione, ti è oscuro tutto dalla BAU alla Z». Stefano Spagnulo Biologo ricercatore stefano.spagnulo@libero.it

Bibliografia • Rook L., Bonadonna D, Linesorabile ascesa dei Cani, in DARWIN – Settembre/Ottobre. • Verginelli et Al., DOMESTICAZIONE ED EVOLUZIONE DEI CANI: DATI GENETICI, ARCHEOZOOLOGICI E RUOLO DEL DNA ANTICO, Dipartimento di Oncologia e Neuroscienze, Università G. d’Annunzio, e Centro di Scienze dell’Invecchiamento (Ce.S.I.), Fondazione “Università G. d’Annunzio”; ΔIstituto di Medicina Legale, Università Cattolica del S. Cuore; Dipartimenti di Biologia Animale e Umana e Medicina Sperimentale e Patologia (Sezione di Storia della Medicina), Università La Sapienza; Facoltà di Disegno Ambientale, Università di Calgary; Dipartimento di Eredità Culturale Culturale, Università di Lecce; Laboratorio di Paleontologia del Quaternario e Archeozoologia, Soprintendenza Speciale al Museo Preistorico-Etnografico Luigi Pigorini. • Vilà, et al., Multiple and Ancient Origins of the Domestic Dog, Science 276, 1687 (1997). • Alberton D., CANI – “Collana Guarda e Scopri”, edizioni Fabbri Editori; • Grassi E., L’allevamento cinofilo, edizioni Ed agricole. • Cignacco G.B. e Cignacco N., Il Bovaro del Bernese, edizioni editoriale Olimpia.

22

INC articoli dic10.indd 22

24/11/2010 08:17:27


41ª ESPOSIZIONE CANINA DI FORLÌ INTERNAZIONALE

FORLÌ

CAC/CACIB

Fiera di Forlì - a 500 metri dal casello di Forlì sulla A14 – locali coperti e riscaldati. Sabato 5 febbraio gruppi 1, 4, 6, 7, 8 RADUNO TERRIER (in collaborazione con SIT) Mostre speciali: - Pastore Scozzese - Cane da Ferma Shetland Tedesco a P.C. - Bobtail - Bracco Italiano - Segugio Italiano a P. R. - Spinone Italiano - Segugio Italiano a P. F. - Setter Inglese - Segugio dell’Istria - Lagotto Romagnolo - Griffon Nivernais

5-6 febbraio 2011 GRUPPO CINOFILO FORLIVESE

Via E. Locchi 5/E – 47122 Forlì (FC) Sito web www.gruppocinofiloforlivese.it - e-mail info@gruppocinofiloforlivese.it Domenica 6 febbraio gruppi 2, 3, 5, 9, 10 Mostre speciali: - Boxer - Tutte le razze nordiche tutelate dal CIRN (escluso Siberian Husky) - Chow Chow - Volpino Italiano - Levriero Afgano

Giuria completa su www.gruppocinofiloforlivese.it e su www.expocani.net email: info@trattosrl.it Termine iscrizioni: 1° chiusura 10/01/2011 2° chiusura (con maggiorazione) 17/01/2011 Le iscrizioni dovranno pervenire insieme all’attestazione di pagamento a : TRATTO - via J.B. Tito 11/C - 42100 Reggio Emilia Fax +39 0522381565 - Tel e Fax +39 0522382145

Test di controllo dell’affidabilità e dell’equilibrio psichico per cani e padroni buoni cittadini (CAE-1). Giudice Bruno Piccinelli

Concorso Junior Handler – Bis Juniores PAGAMENTO ISCRIZIONI: • On-line con carta di credito sul sito www.expocani.net • Vaglia postale intestato a: TRATTO – via J.B. Tito 11/C – 42100 Reggio Emilia • Bonifico bancario intestato a: TRATTO – CREDEM agenzia 7 di Reggio Emilia c/c n.: 91130 ABI: 3032 CAB: 12811 CIN: Y codice IBAN: IT26Y0303212811010000091130 SWIFT: BACRIT 21061 • Bollettino postale C.C.P. 88428495 intestato a TRATTO – via J.B. Tito 11/C – 42100 Reggio Emilia Le iscrizioni dovranno indicare obbligatoriamente il codice identificativo registrato presso l’Anagrafe Canina Regionale. E’ obbligatoria la vaccinazione antirabbica. Per i cani iscritti in classe CAMPIONI allegare l’attestato. Le iscrizioni incomplete, non leggibili o prive del pagamento saranno ritenute nulle.

INC articoli dic10.indd 23

24/11/2010 08:17:28


Recensioni ABBAIARE STANCA Pennac Daniel Euro 11,00 Editore Salani (collana Istrici d’oro) “Non sono uno specialista di cani. Solo un amico. Un po’ cane anch’io, può darsi. Sono nato nello stesso giorno del mio primo cane. Poi siamo cresciuti insieme. Ma lui è invecchiato prima di me. A undici anni era un vecchietto pieno di reumatismi e di esperienza. Morì. Io piansi. Molto”. Ecco cosa dice Daniel Pennac, l’innamorato dei cani. Quando avremo letto la storia del Cane, sapremo non solo tutto sul suo mondo, ma impareremo anche molto su quello degli uomini: come appariamo agli occhi del cane, quanto dobbiamo venir ammaestrati. Da uno scrittore cult, un inno all’amicizia tra uomo e cane, una storia sull’amore, la paura e la voglia di libertà.

INC articoli dic10.indd 24

PIPPO CUGINETTO Daniele Franco Euro 15,00 Collana “ilmiolibro.it” È una storia vera che ha preso lo spunto dal forum del sito cinofilo www.canidoc.eu. Per quasi un anno si è svolto il confronto sul social network su come risolvere al meglio la situazione di un cane vagabondo; più di mille messaggi e oltre ventimila contatti; centinaia di persone che in tutta Italia sono rimaste per mesi in ansia per la sorte di Pippo Cuginetto. Storie di uomini che aiutano un cane se ne sentono spesso. Ma questa è la storia di un cane che ha aiutato gli uomini a sentirsi uniti portando con sé un piccolo tesoro comune, e per quello che ha scelto è stato la guida in un lungo percorso di comprensione di se stesso e d’iniziazione all’amore. Molti lettori si riconosceranno in questa storia. Se Pippo Cuginetto avrà aiutato anche loro, ne sarà felice. www. pippocuginetto.altervista.org

24/11/2010 08:17:31


i nostri

VETERINARIA

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Alimentare cuccioli di razze di grossa taglia

Madre e figli, stesso cibo Dare alla fattrice incinta ciò che mangeranno i piccoli. 
 Come abituarli a cibarsi da ciotole tenute in alto per evitare malformazioni

Quando nel 1992 ho acquistato il mio primo Rottweiler seguivo i vari pareri di quell’epoca. Alimentavo il mio cucciolo con pasta o riso stracotti e sciacquati, per eliminare l’amido, a cui aggiungevo colli di pollo o tacchino bollito. Il tutto veniva integrato con compresse o polveri contenenti sali minerali e vitamine. Con notevole sacrificio (tra cucinare e preparare), davo da mangiare ai cuccioli tre volte al dì. Al giorno d’oggi i progressi in campo scientifico permettono di formulare e produrre mangimi completi ed equilibrati, per la crescita dei cuccioli. Nel frattempo mi laureai in Medicina Veterinaria e perfezionai in Ortopedia. Quello che è fondamentale sapere è che il cane deve crescere in modo graduale, per non avere dei danni alle articolazioni e agli appiombi. Io nutro i miei cuccioli con mangime per cani di grossa taglia, di alta qualità. Già dal 40° giorno di gravidanza alimento la fattrice con lo stesso mangime, che in seguito darò ai cuccioli durante lo svezzamento. In tal modo i cuccioli ritrovano le stesse sostanza nutritive che assumevamo attraverso le placente. I cuccioli oltre ad essere allattati dalla fattrice iniziano a nutrirsi con i croccantini, e in più assumono il “rigurgitato” tipico dei carnivori. Il tutto va avanti fino al 60°/70° giorno mo-

mento in cui i cuccioli vengono consegnati. Da questo momento il cucciolo deve mangiare 4 volte al giorno, regolando la sua dose in base al peso fino ai 4 mesi, poi può mangiare tre volte al giorno fino ai 10 mesi. Una volta raggiunta l’età adulta il cane potrà essere alimentato due volte al giorno. I cani di grossa taglia è preferibile alimentarli due volte al giorno tutta la vita, specialmente in estate, quando il cane beve di più, per evitare i problemi legati alla dilatazione- torsione gastrica. Ritornando al tipo di mangime, si è già detto che i cuccioli devono mangiare mangime adeguato alla loro taglia fino ai 18/20 mesi, l’errore più grave che si possa fare è di iper alimentare il cane integrando il mangime. Purtroppo la maggioranza dei proprietari sono soddisfatti nel veder crescere il loro cucciolo “grosso”, e pesante. Il consiglio che posso dare a tutti i proprietari di cuccioli di grosse taglie, è di leggere il tenore analitico, scopriranno che il cane per crescere bene in maniera equilibrata, ha necessità di una percentuale di calcio e di fosforo inferiore ad un cane di piccola taglia, ha necessità di una energia metabolizzabile inferiore, una percentuale di grassi inferiore, una percentuale di proteine inferiore, e cosa fondamentale mangia il mangime per cucciolo per più

mesi arrivando addirittura fino a 24 nei giganti. Il tutto può essere compreso valutando anche le cartilagini di accrescimento, più il cane è di grossa taglia più tardi si chiuderanno le sue cartilagini di accrescimento che sono indice della fine della crescita ossea. Per questo motivo le radiografie ufficiali alle anche (displasia), dei Pastori Tedeschi si possono effettuare a 12 mesi. In un Rottweiler a 15 mesi, in un Mastino Napoletano a18 mesi. Tutti i testi di ortopedia veterinaria affermano che la maggior percentuale delle patologie ossee dell’accrescimento dei cuccioli di grossa taglia siano dovute ad integrazione ed iperalimentazione. Un cucciolo di grossa taglia per crescere con i “piedi raccolti”, così detti da “gatto”, deve crescere su superfici né dure né scivolose altrimenti avrà problemi agli appiombi, come il mancinismo. In commercio ci sono degli alza ciotole, che sono degli ottimi prodotti, perché permettono di far mangiare il proprio cucciolo in posizione eretta. In questo modo il cane non riuscirà a ingoiare i croccantini senza masticarli, e farà esercizio sui piedi e sui metacarpi, irrobustirà i muscoli ed i legamenti ed eviterà problemi agli appiombi. Mario Buonfrate Medico Veterinario

25

INC articoli dic10.indd 25

24/11/2010 08:17:31


Il ritorno di una razza originale e sorprendente

Ascolta… parla il Dalmata Ha un carattere che conquista. 
 Con chi ama instaura un dialogo fatto di mugolii e piccoli ululati

Il dalmata, per tutti, o quasi tutti, è il cane della “Carica dei 101”, il “Pongo- peluche” che le mamme regalavano ai bambini anni fa, ignare però di cos’era in realtà quel cucciolo a macchie reso celebre dal film.

Ancora oggi pochi sanno com’è e deve essere un dalmata “giusto”, quel bellissimo cane dal mantello spettacolare a macchie lucenti e nitide, nere-ebano o marrone-caffè, su fondo bianco… Per strada, con un dalmata macchiato “fegato” al guinzaglio, capita

26

INC articoli dic10.indd 26

24/11/2010 08:17:33


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

ancora che qualcuno ti chieda: “Ma cos’è, un bastardo?”. Purtroppo la razza è oggi oggetto di calunnie, soprattutto per quanto riguarda il carattere: lo dicono disubbidiente, testardo, ineducabile, ribelle, perfino stupido e mordace… Una brutta fama di cui è sempre responsabile Walt Disney che, rendendolo a quei tempi popolare, ha provocato una ondata di importazioni di cuccioli allevati solo a scopo di guadagno, con ignoranza e disinteresse per una selezione mirata a produrre soggetti conformi allo standard di razza per bellezza e carattere. E questi soggetti si sono riprodotti per generazioni, distruggendo il lavoro di decenni di allevamento responsabile. Sotto il mantello appariscente il dalmata “giusto” ha un carattere che conquista: affettuoso e sensibile, desidera il contatto fisico con quelli che ama. Accoglie il padrone con feste irrefrenabili, a volte “parlandogli” con piccoli ululati di gioia e con quel “sorriso” a denti scoperti, tipico della razza. E’ vivace ed atletico, e deve poter sfogare le proprie energie correndo in un galoppo che lo fece diventare, due secoli fa, il cane che accompagnava i cavalli delle carrozze dei ricchi in Inghilterra e i carri dei pompieri in America… Ma ama anche starsene davanti al camino, o, se gli è permesso, sul divano o addirittura sul letto, perché il suo pelo corto e liscio, privo di sottopelo, poco lo ripara dal freddo. Ed è moderatamente da guardia, segnalando con un abbaio l’arrivo di un estraneo. Non deve mai, assolutamente mai, essere mordace. La sua intelligenza può renderlo birichino e dominante: metterà i piedi in testa ad un padrone che non abbia abbastanza “polso”. Basta un sem-

27

INC articoli dic10.indd 27

24/11/2010 08:17:33


plice deciso “nò” perché il dalmata ubbidisca, capendo quello che si può o non si deve fare. Occorre non usare metodi coercitivi che lo umilierebbero o spaventerebbero, guastandone il carattere.

Il dalmata è il cane per chi lo vuole anche in casa, con la famiglia, e ha un giardino per lasciarlo libero o il tempo per portarlo a correre, al parco o in bicicletta. Gioca e può vivere anche con bam-

28

INC articoli dic10.indd 28

24/11/2010 08:17:35


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

bini, sempre che non gli facciano dispetti tirandogli la coda. Le razze subiscono le mode: uno spot televisivo, una cartellone stradale, una réclame alla radio, suscitano curiosità e rendono popolare una razza. Così è accaduto per il Labrador che inseguiva il rotolo di carta igienica nella famosa pubblicità o, malauguratamente, per il Pitbull, che, soddisfacendo una tendenza alla violenza, veniva addestrato all’attacco per i famigerati incontri clandestini. Oggi, il dalmata, non è oggetto di queste mode passeggere. Ma è sempre di moda per chi desidera una cane bellissimo, intelligente e sensibile, adatto a un padrone e a bimbi che sappiano ricambiarne l’affetto e ne amino l’affettuosa irruenza, e le sue esuberanti e dolcissime manifestazioni d’affetto. E’ un “Pongo” sì, ma con molto di più. CLUB AMICI DALMATA SOCIETA’ SPECIALIZZATA ENCI Segreteria –16033 LAVAGNA (GE) Via Riboli, 17/1 - Cod. Fisc 91004020615 www.clubamicidalmata.it info@clubamicidalmata.it

29

INC articoli dic10.indd 29

24/11/2010 08:17:37


Vesuvio Winner e Mediterranean Winner fanno l’en plein

Vedi Napoli e poi… torni Una manifestazione spettacolare con 3200 cani, 50 giudici e 7000 visitatori

Best in Show Medirranean

Per chi, pur senza avere i capelli bianchi, si è già guadagnato i galloni sul campo in centinaia di esposizioni ai quattro lati della Penisola, Napoli è rimasta a lungo quell’amore nascosto, quel ventricolo aritmico che tante gioie sai che ti può dare ma che talvolta invece ti fa soffrire, ti fa venire il fiatone. La storia dell’esposizione partenopea, rimanendo diciamo agli ultimi dieci, quindici anni, ha visto peregrinare l’evento, ora per scelta ora per necessità, dalla Mostra d’Oltremare, in città a quattro passi dallo stadio San Paolo, all’Aquapark di Licola per approdare negli ultimi anni al complesso Zeno di Ercolano. Come detto talvolta la scelta era dettata dal cuore, altre volte dalla necessità, ma con questa edizione 2010 si sono messi dei punti fissi sui quali ragionare e dai quali ripartire, anzi progredire. L’evento 2010 è stato, per così dire, una sorta di matrioska anche se al contrario, ovvero si è iniziato con l’evento più piccolo, si fa per dire, - l’Internazionale del sabato - a fare da preludio, da contenitore, al mega show domenicale, che ha richiamato praticamente 2000 soggetti ai nastri

di partenza. Numeri così alti a Napoli, più in generale in Italia e quasi certamente nel Sud dello stivale, non sono una cosa consueta e sono frutto solo di quell’insieme di fattori che hanno dapprima voluto, poi organizzato e infine gestito l’evento. L’ENCI, con Francesco Balducci e Dino Muto che caparbiamente ha immaginato, progettato e condotto da dietro le quinte l’evento, ha affidato al Gruppo Cinofilo Partenopeo la realizzazione del Med Winner creando un connubio perfetto di idee e fatti che dimostrano come anche nel meridione le cose possano funzionare, basta volerlo davvero, e soprattutto che l’utenza (leggasi espositori, standisti, pubblico) risponda bene e alla grande a questi stimoli. Capitolo a parte sono i numeri di questa edizione, vediamone alcuni: - 3200 (uno più uno meno) i cani a catalogo - 50 i giudici presenti nella due giorni - decine gli stand commerciali (e non ce ne sarebbero stati di più) - 7000 le presenze fra pubblico, visitatori, espositori, addetti ai lavori e non

- più di 8 quintali scaricati fra cataloghi, buste e materiale di segreteria vario - costantemente verso i 30° gradi la temperatura che ha accompagnato l’evento - 3 i Delegati ENCI - 1 il Vulcano che ha sorvegliato dall’alto l’evento - alcuni quintali le sfogliatelle e le mozzarelle divorate nei due giorni. L’attesa che ha preceduto questo evento è stata grande e al pari di qualsiasi altro grande evento che si rispetti è aumentata progressivamente, giorno dopo giorno, iscrizione dopo iscrizione, fino a quando alla chiusura di queste il comitato organizzatore è stato calato nuovamente e bruscamente nella realtà dei numeri e ha dovuto invitare a tempo di record altri giudici per coprire tutti i ring in maniera adeguata consentendo di finire i giudizi nei tempi previsti. L’attesa, o forse sarebbe meglio dire la febbre, è ripartita a mille quando sono state pubblicate le statistiche delle varie razze e le telefonate e i si dice hanno cominciato a rincorrersi da un capo all’atro della Penisola. Tutta questa tensione è rimasta ferma lì fino alla fine, tremula ma

30

INC articoli dic10.indd 30

24/11/2010 08:17:38


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

palpabile nell’aria di una calda notte di fine estate napoletana, quella del venerdì quando le carovane di camper erano oramai in vista di Ercolano e il Vesuvio, ancora lui, si stagliava nella notte stellata, vecchio e nuovo satellitare per i naviganti cinofili. Fino a sabato mattina, quando è scoccata l’ora X! La location naturale del golfo di Napoli con mare, isole, porto e navi in transito hanno dato il colpo di grazia e dato quel tocco di magnificenza e di esclusività che tutti noi, e gli stranieri in particolare, non potranno mai scordare. I padiglioni coperti, per l’occasione tre, più un’area

INC articoli dic10.indd 31

esterna all’aperto, hanno ospitato ben cinquanta ring nei due giorni, tutti affollati e ai quali hanno fatto da contorno decine di stand commerciali. E ha fatto capolino il cartello tutto esaurito soprattutto in termini di capienza autovetture mentre la facilità di raggiungimento, quando i numeri diventano questi, si è evidenziata per quella che è. Forse Napoli tornerà alla Mostra d’Oltremare? Cercherà una nuova location? Presto per dirlo ma neanche troppo in quanto un evento del genere va aiutato a crescere senza aspettare e consentendo a tutti di programmare per tempo la partecipazione all’edizione 2011.

Capitolo a parte è quello da dedicare al Gruppo Cinofilo Partenopeo che ha dimostrato, con ostinazione e puntiglio, alla vasta e attenta platea dei cinofili, degli addetti ai lavori, dell’ENCI e della FCI di avere le carte in regola, di saperci fare, in una parola di avere le competenze e le professionalità necessarie. Ma c’è uno spazio per migliorare? Sicura­ mente sì, c’è sempre ed in tutte le cose, e chi doveva prenderne nota l’ha sicuramente fatto. Noi che c’eravamo speriamo che questo evento possa crescere ancora e nella sede opportuna tornare ad essere l’appuntamento clou dell’area Mediter­ ranea, senza vederlo in contrapposizione ad altre esposizioni del territorio nazionale, di altrettanta storia ed esperienza, dando invece a chiunque lo voglia la possibilità di partecipare: e qui la realtà finisce, mentre la mente comincia a sognare già pregustando quelle atmosfere dei grandi show, non solo espositivi e cinotecnici, che a tutti piacciono e il Mezzogiorno in particolare attende sempre a braccia aperte. Volutamente non trattiamo l’aspetto zootecnico, che peraltro ha trovato appieno nel Vesuvio e nel Mediterranean Winner la sua esaltazione, sia perché sicuramente c’è chi può farlo meglio di noi sia perché, a nostro parere e soprattutto in occasione di certi eventi, importante è vincere ma più importante è partecipare. Maria Ceccarelli

24/11/2010 08:17:39


Come dev’essere un perfetto atleta da agility

Il conduttore ben addestrato Un’ottima intesa è alla base del successo e non basta 
 avere un buon cane per essere un bravo agilitista

Che l’agility dog nasca in Inghilterra alla fine degli anni ’70 e che porti nel suo dna importanti elementi delle discipline equestri, sono ormai informazioni risapute. Su cosa però essa rappresenti per ogni conduttore e cane che scendono su un campo di allenamento per raggiungere quel livello di affiatamento e di armonia necessari ad affrontare una competizione, rimangono ancora molte cose da spiegare e molti luoghi comuni da superare. Significativa in questo senso potrebbe essere una citazione del poeta e premio Nobel Pablo Neruda che, pur non riferendosi espressamente all’agility dog, raccontava della “gioia di essere cane e di essere uomo tramutata in un solo animale che cammina muovendo sei zampe e una coda intrisa di ruggiada”. Potrebbe essere una bella definizione per una disciplina sportiva che rappresenta un bellissimo gioco tra cane e conduttore, una sfida, prima ancora che contro il tempo, ad imparare a trasmettere al proprio amico a quattro zampe quella fiducia e quella gioia che sono necessari per permettergli di imparare ad affrontare le varie difficoltà di un percorso. Quale dunque la risposta ad una delle domande più frequenti a cui un agilitista si trova a dover rispondere: “qual’è il miglior cane per fare agility?”. Probabilmente una risposta scientifica assoluta non esiste per quella che è considerata la disciplina cinofila più “democratica”, aperta a

INC articoli dic10.indd 32

cani e conduttori di tutte le età e razze. La realtà è che, al di là di quelle che possono essere predisposizioni genetiche più favorevoli di altre, non basta avere un buon cane per essere un bravo agilitista. Chi lavora infatti non è solo il cane, e la maggior parte degli errori derivano da un’errata conduzione da parte della componente “umana” del binomio. Velocità, precisione, concentrazione e, soprattutto, la capacità di essere al posto giusto nel momento giusto sono caratteristiche che ogni conduttore deve saper sviluppare. Oggi l’agility dog è una disciplina in forte evoluzione. Nel corso degli ultimi anni abbiamo potuto assistere a profondi cambiamenti nella conduzione, nella tipologia di percorsi e soprattutto, grazie proprio alla sua spettacolarità, ad un costante aumento del numero di praticanti e di centri dedicati a tutti coloro che si vogliono avvicinare a questa specialità. Per tutti i club ricordiamo che è in funzione un apposito indirizzo di posta elettronica al quale segnalare i propri contatti per essere inseriti nell’anagrafe nazionale: infoagilityclub@gmail. com Per tutti però la ricetta rimane sempre la stessa: i binomi veramente vincenti sono composti da cani motivati e da conduttori in grado di sviluppare una perfetta intesa con il proprio “compagno di squadra”, di valorizzarne le caratteristiche, di farlo divertire e di trasmettergli gioia, affetto e fiducia. Fabrizio Perosillo

24/11/2010 08:17:40


L’Allevamento Missis White è lieto di annunciare l’arrivo del Word junior winner San Marino junior ch Luxemburg junior ch Lisboa junior winner Oporto winner Tel Aviv winner Mediterranean winner Croatia winner Spanish ch Portugese ch Gibraltar ch Luxemburg ch Israelian ch Serbian ch Montenegro ch Balkan Countries ch Macedonian ch Bulgary ch Croatia ch International ch (pend)

CINECITTA’ QUENTIN TARANTINO

vincitore di molti BIS e BOG in diversi Paesi europei. Attualmente tra i top Maltesi sui ring Mondiali. Colgo l’occasione per ringraziare con affetto gli allevatori e amici Franco Prosperi e Stefano Paolantoni.

Allevamento Missis White di Barbara Vezzani

via Due Canali, 19 - 42124 Reggio Emilia - tel. 0522 51.69.14 - cell. 335 61.97.366

INC articoli dic10.indd 33

24/11/2010 08:17:41


CULTURA - Dall’araldica sorprendenti conferme alla cinofilia sociale

Il cane rampante Perché il veltro, il mastino ed il bracco compaiono sulle insegne di re e nobili. 
 Dante nell’Inferno scrive che…

“Il cane è privo di ragione ma ha una sensibilità che equivale alla ragione” S. Basilio Magno (329-379) L’araldica è la fiction della storia. La racconta per immagini illuminandola di fantasia e barlumi di verità. Crea un incantato mondo di affabulatori in cui ogni vicenda sembra fantastica e ciascuna favola ha squarci di reale. Perché rinasce un universo remoto vivificato da dame e cavalieri, sovrani e regine ed il popolo può sbirciar solo dalla finestra. Ogni imperatore, ciascun monarca e la grande piramide della nobiltà, dai conti ai baroni, dai prelati ai condottieri avevano propri stemmi, detti anche armi o scudi ed equivalevano a certificati genealogici: indicavano casato e stirpe ed erano così precisi ed immutabili che persino le dispute per un segno in più, un petalo in meno o l’immagine d’un’aquila ad una o due teste si macchiavano del sangue dei duellanti o addirittura dei soldati. Animali, fiori, piante avevano ciascuno un proprio significato che avrebbe dovuto essere la proiezione esterna della missione di chi li esibiva, lo scopo in definitiva della sua vita. Un po’ come la confessione pubblica della sua presenza nel mondo. Fin qui, almeno la teoria perché nella pratica la vita di molti regnanti e nobili era una festa crudele ed il conto veniva sempre pagato, in tributi e sangue, dal popolo. Così era il mondo in un passato che a ben

guardarlo muta ma non muore mai rinascendo ogni volta da se stesso. Ciascun stemma compariva sulle vesti da cerimonia, sventolava nelle bandiere del casato, annunciava stragi sulle insegne degli eserciti e soprattutto sugli scudi durante tornei e contese. E’ sufficiente sfogliare alcune pagine del gran libro dell’araldica per incamminarsi in un mondo meraviglioso popolato da animali e piante, stelle e foreste. Ad ogni pagina come se avvenisse ad ogni

svolta del sentiero lungo un bosco incantato, appaiono animali misteriosi o conosciuti da tutti, piante mai cresciute in alcun parco o fiori di campo. E ciascuno ha un proprio significato e tutti insieme nascondono nella suggestione del c’era una volta un’epoca in cui era lecito vender terreni, mandrie e contadini. Il cervo ad esempio, raffigura una nobiltà antica e generosa, l’amore per la musica perché, secondo una leggenda, accorreva

al suono del flauto, il pentimento e la preghiera. E fu forse per questo che venne scelto a strumento per la conversione di Uberto, antico cavaliere che lo incontrò nel bosco e divenne cristiano quando fra le corna del selvatico comparve una croce fiammeggiante. Il cinghiale è l’immagine dell’audacia e della ferocia, l’emblema della caccia e diventava minaccioso sulle insegne dei Galli ma anche di altri popoli guerrieri che non conoscevano la pietà. La lepre invece sta a svelare un animo mite, propenso alla riflessione, magari anche un po’ timido. Il cane è il simbolo della fedeltà, della vigilanza, dell’amicizia che non tradisce mai e dell’attaccamento alla casa ed ai valori tradizionali. La sua immagine quindi era anche utilizzata per simboleggiare la fedeltà al sovrano, all’imperatore o comunque a chi si doveva gratitudine o sudditanza. E’ per questo infatti che viene sempre rappresentato con il collare e la catena come a dire: “sono legato a te e non ho alcuna necessità né voglia di liberarmene, anzi…”. Ed è anche per questo che alcuni comuni, nel tempo del Barbarossa, lo lasciarono come simbolo ma con la catena spezzata. Del cane ne sono evidenziate tre varietà che poi altro non sono se non i capostipite delle razze, il veltro o levriere che ha il corpo magro e slanciato, gli orecchi tesi, sempre in attenzione, il mastino con orecchi e coda mozzati e simbolo di combattente altero e mai domo e infine il bracco con orecchi cascanti e legato alla

34

INC articoli dic10.indd 34

24/11/2010 08:17:42


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

… E NELLA BANDIERA DEI COMUNI Molti i Comuni che vollero il cane nel loro stemma civico e quindi sulla bandiera e sulle insegne del loro esercito ed è una conferma di quanto fosse tenuto in considerazione sia per l’utilità che come simbolo tanto da render pienamente comprensibile l’affermazione fatta da Buffon secondo cui l’aver addomesticato il cane fu per l’uomo la conquista più importante. Fra i numerosi comuni che hanno il sostantivo cane nel loro nome sarà sufficiente ricordare Canelli in Piemonte, Canegrate, Carnate e Zelo Buon Persico in Lombardia, Canossa in Emilia, Canistro in Toscana. Fra gli stemmi civici su cui campeggia il cane vi sono quelli di Canegrate, di Trezzo sull’Adda, Bibbiano, Campi di Bisenzio, San Vito Romano e Marsico Nuovo.

simbologia della caccia e quindi di piena collaborazione con il sovrano. La simbologia era tanto diffusa che Dante ricorda nell’Inferno il significato di giustiziere del veltro che giunge per riportare la pace e quindi a sconfiggere la lupa che impersona la discordia e la malvagità.

“Molti son li animai a cui s’ammoglia E più saranno ancora infin che ‘l veltro Verrà che la farà morir di doglia” (Inf. I- 100-102) (.d. r la lupa simbolo della

malvagità) Ed insieme a questi anche altri significati ben più ampi ma che comunque confermano l’importanza non secondaria ma anzi spesso fondamentale del cane nella Società antica. Un ruolo che oggi spazia dal soccorso all’antidroga, dalla pet terapy alla lotta alla solitudine ed è diventato così importante da far sembrare le meravigliose vicende di dame e cavalieri, di scudi e stemmi vecchie malinconiche favole vissute. Rodolfo Grassi

COSI’ IL CANE SUGLI SCUDI La posizione di un cane, le più significative sono la rampante e la passante, è indicata dal numero di zampe sul suolo e dal portamento della testa e del tronco. Di solito ha lo sguardo a destra, in senso di marcia quando lo scudo è sul braccio sinistro. Se è rivolto a sinistra è detto rivoltato. Quando la testa è volta all’indietro si dice con la testa rivoltata.. Il cane rampante è sostenuto da una sola zampa posteriore, e le altre sono rivolte in avanti, col tronco e testa verticali. Se eretto, con le zampe posteriori al suolo, e squilibrato in avanti è detto saltante, qualora il corpo sia in verticale spaventato una dizione non valida per il cavallo che in tale posizione è inalberato o il toro che appare furioso. Se le zampe posteriori lambiscono il terreno ed il tronco resta orizzontale si dice corrente È invece passante se ha una zampa alzata e arrestato o posato quando le anteriori sono diritte. Se il treno posteriore è poggiato al suolo, mentre il tronco è ritto, è aggruppato se le zampe anteriori sono alzate, e seduto quando sono posate a terra. Se il tronco è a contatto del terreno e la testa eretta è coricato, dormiente invece se anche la testa poggia al suolo.

INC articoli dic10.indd 35

24/11/2010 08:17:42


Il Campionato in Francia tra le razze da seguita

Coppa Europa ai Segugi Italiani Claudio Rampini ha trionfato con i suoi prestigiosi campioni

Foto di gruppo per i vincitori

Qualche settimana prima della competizione europea, gli organizzatori della manifestazione hanno tentato, sollecitando la FCI, di far partecipare, oltre al singolo e alle coppie, anche la categoria mute.In Svizzera la caccia con i cani da seguita è disciplinata, come tante altre cose, in maniera differente da cantone a cantone. Quello designato all’espletamento della Coppa Europa, il Valais, consente l’utilizzo della muta e per questo gli organizzatori, per avere un grande numero di concorrenti, ne chiedevano la partecipazione. La FCI non ha accettato la proposta. Il pomeriggio del sabato durante la riunione dei membri del comitato europeo dei cani da seguita in seno alla FCI, il nostro rappresentante Gianluca Di Giannantonio ha proposto di far modificare le regole di partecipazione delle varie squadre europee. Da alcuni anni la posizione dell’Italia e di altri Paesi come Francia, Belgio è quella di richiedere la partecipazione di tutte e tre le categorie, oppure di far scegliere, alle delegazioni

delle nazioni partecipanti, con quale categoria concorrere:singolo, coppie e mute. Per questo motivo la Francia, nazione ad alto livello segugistico che ha più di 30 razze di segugi, quest’anno non ha partecipato e concorrerà solamente quando, alla Coppa Europa per cani da seguita, sarà consentita la partecipazione delle mute. Infatti, per i francesi la caccia con i cani da seguita si pratica con la muta. Ci auguriamo che supportati dal nostro ENCI avremo la possibilità di far cambiare alla FCI le regole di partecipazione che in questo momento favoriscono i nordeuropei abituati alla caccia esclusivamente con il singolo, penalizzando la cultura cinofilo-segugistica mediterranea che ama la caccia con la muta. All’arrivo a Martigny, il turista resta colpito dall’ordine con cui gli agricoltori del posto hanno impiantato, sui pendii da sole in forte declivio, le vigne pregiate. Giungiamo nel momento della raccolta dell’uva, obbligatoriamente fatta a mano, vista l’asperità del terreno; dai vendem-

miatori i cesti dei grappoli maturi vengono scaricati in grossi contenitori di alluminio che, grazie alla moderna tecnologia, giungono in cantina trasportati in elicottero. Nel salone delle feste della cittadina di antiche origini romane, in bella mostra i trofei scolpiti rigorosamente a mano su tavole di abete rappresentanti il Segugio, la Lepre ed il luogo.La nostra speranza è di poterceli aggiudicare. Il giorno successivo l’impresa è riuscita a Martigny, il 10 di ottobre l’Italia ha vinto la coppa Europa per cani da seguita su Lepre nella categoria coppie. La manifestazione organizzata benissimo dagli svizzeri si è svolta in uno scenario incantevole, splendidi crinali di alte montagne ricoperte da bosco misto con ampie radure dove erano presenti in buon numero le pasture delle lepri. Anche il grande salone dove si è svolta la cena e la premiazione era arredato benissimo in tema venatorio, la sera del sabato alla presentazione degli equipaggi dei vari paesi europei, col sottofondo delle fanfare

36

INC articoli dic10.indd 36

24/11/2010 08:17:43


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

I concorrenti in attesa

di caccia, su un carrello coperto da rami di abete, un grande cervo da poco cacciato creava una atmosfera venatoria intensa. Un’organizzazione precisa, impeccabile, volenterosa di far bella mostra dell’efficienza tipica del luogo che non ha badato a spese:tre fanfare da caccia, i corni svizzeri ed i locali in costume, persino una tavoletta incisa con i riferimenti all’evento per tutti i presenti, la cena di gala e al mattino la tavola ancora imbandita per la colazione, il pranzo al rientro della prova. La Svizzera voleva fare una bellissima figura agli occhi della cinofilia europea e c’è perfettamente riuscita. La nostra delegazione era composta da Gianluca Di Giannantonio in rappresentanza dell’ENCI, da Fulvio Ghilardi presidente della SIPS nazionale, dai concorrenti Claudio Rampini e Giovanni Monter­ sino, dai giudici Athos Albani, Pietro Dalla­ giovanna, Italo Capri e Roberto Pigliacelli. Gli svizzeri hanno comunque voluto far concorrere le mute in una manifestazione collaterale alla principale, la Coppa delle Alpi, alla quale l’Italia ha partecipato con tre mute, quelle di:Franco Tinti e Lorenzo Pedini, Carlo Generotti e Battista Rapis. Passiamo ai risultati: Claudio Rampini con i suoi due Segugi Italiani a pelo forte Lea e Roll è riuscito a centrare il gradino più alto del podio europeo anticipando il connazionale Giovanni Montersino dell’omonimo allevamento di Segugi Italiani, anche quest’ultimo con i pelo forte Bill e Sara. A Roll di Claudio Rampini è andato anche il trofeo per il miglior soggetto della Coppa Europa. Nella Coppa delle Alpi i nostri concorrenti Tinti-Pedini si sono aggiudicati il trofeo con la muta di Segugi italiani a pelo raso nero-focati, al secondo posto la muta di Segugi Italiani pelo forte fulvi dello sviz-

zero Consonni . Emozionante la premiazione con gli inni nazionali, che come in tutte le manifestazioni importanti, creava quell’atmosfera di attesa gioiosa per la proclamazione dei Campioni europei 2010. C’è stato un grande applauso quando il presidente ha proclamato come vincitore Claudio Rampini ed i suoi Segugi. Sul palco emozionati Claudio e Mario Masselli reggevano orgogliosamente i due più ambiti trofei della manifestazione, un fuoco incrociato di flash immortalava una piacevole immagine del grande successo segugistico ottenuto dall’Italia. Ogni anno il comitato dei cani da seguita dell’FCI, organizzatore della coppa Europa, decide le categorie che parteciperanno, singolo, coppie e mute e la nazione che organizzerà l’evento. Quest’anno in Svizzera si sono affrontate le coppie ed i singoli di tutta l’Europa. Il prossimo anno in Finlandia alla coppa parteciperanno i singoli, così ha deciso il comitato dei cani da seguita della Federazione Cinologica Internazionale.

Gianluca Di Giannantonio, consigliere ENCI, (2° da sinistra) con i vincitori

Caludio Rampini con Lea e Roll

I Paesi del nord hanno partecipato mettendo in mostra le loro razze a noi poco conosciute: la Svezia con il Drever e l’Hamiltonstovare, la Finlandia con il Segugio Finlandese, la Norvegia con l’Higenhund ed il Dunker. Le altre razze presenti sono invece molto più numerose nel panorama cinofilo europeo e tra queste i nostri Segugi, i Beagle i Segugi svizzeri ed i Basset Fulvi di Bretagna. Nella categoria singolo ha vinto la Svizzera con una cagna di razza Lucernese, al secondo posto la Finlandia con un Segugio Finlandese ed al terzo posto i tedeschi con un altro Lucernese. Complimenti a Claudio Rampini ed al suo amico Mario Masselli per la grande vittoria ottenuta; complimenti a Giovanni Montersino per il secondo posto, complimenti a Roberto Pigliacelli selezionatore della squadra italiana che è riuscita ad aggiudicarsi l’ambito trofeo, complimenti a Tinti e Pedini che hanno conquistato il Trofeo delle Alpi, complimenti a tutti gli accompagnatori della nostra delegazione che hanno saputo ben sostenere la nostra squadra di Coppa Europa. I nostri Segugi hanno ben rappresentato l’Italia ed ancora una volta hanno vinto una manifestazione cinofila importantissima confermando, con i risultati ottenuti, il grande livello selettivo raggiunto. Vincenzo Ferrara Vice presidente SIPS

37

INC articoli dic10.indd 37

24/11/2010 08:17:45


In Polonia le prove internazionali

Busko, poche le starne ma tanti i campioni Successo di Bottani, Musso e Molinari per i Continentali

Amleto di Villa Carla

A Busko Zdroj in Polonia dal 22 settembre al 12 ottobre si sono svolte quarantatre prove internazionali, delle quali sei con qualifiche italiane. Queste ultime, nella nota della caccia a starne, attribuite rispettivamente tre agli inglesi, (nel primo periodo), e altrettante ai continentali. Da sempre questa situazione ha rappresentato terra di conquista per il cinofilo italiano, grazie alla cospicua presenza di starne in habitat naturali di vera utilità per la selezione zootecnica del cane da ferma. La partecipazione dei dresseur tricolori

vede in questa stagione un evidente calo, per altro già annunciato in quella precedente: soltanto Tullio Bottani e Maurizio Musso presenti alle verifiche delle razze continentali, mentre per la categoria inglesi sono Maggiolo, Mazzonetto, Giovannelli, Del Barba, e Pioppi a rappresentare il Tricolore. Capone, Persi, Petruzzelli, Aglio, Miatton, Grecchi, e Cattaneo sono il corpo giudicante, Massimo Bertoli e Leandro Leandri Delegati Enci. La presenza degli Esperti italiani e dei Delegati rappresenta la con-

dicio sine qua non per l’assegnazione delle qualifiche italiane, (che si estendono oltre al CAC anche al CACIT in virtù del patrocinio FCI), in palio nei sei giorni destinati in parti uguali alle due categorie. Ora, pur tenendo conto dello stato di conservazione di Busko e di quanto i suoi terreni mettono a disposizione, quanto conviene impegnare le risorse affinchè si metta in piedi una tournée, alla quale poi la partecipazione risulta scarsa? Bene inteso, perdere la Polonia sarebbe un danno determinante, ma è anche vero che tali

38

INC articoli dic10.indd 38

24/11/2010 08:17:46


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

CLASSIFICHE INGLESI BUSKO ZDROY 2010 22/09/2010 Caccia a starne inglesi qualifiche Italia Batteria 1 1° CAC CACIT Ajazeera PT cond. Pioppi 2° R/.CAC R/CACIT Alcatel ST cond. Maggiolo Batteria 2 1° ECC Ivan ST cond. Mazzonetto 2° ECC Datom PT cond. Del Barba 23/09/2010 Caccia a starne inglesi qualifiche Italia Batteria 1 1° ECC Leader ST cond. Pioppi 2° ECC Alcatel ST cond. Maggiolo Batteria 2 1° ECC. CAC CACIT Nabb-Cloe PT cond. Giovanelli 2° ECC Cris di Torre Gabri ST cond. Giovanelli 30/09/2010 Caccia starne qualifiche Italia Batteria 1 1° CAC CACIT Brik di Loro Piceno ST PIOPPI 2° ECC Amir ST cond. Mazzonetto Batteria 2 1° ECC Nadal ST cond. Maggiolo 2° ECC Dok di Torre Gabri ST cond. Giovanelli

CLASSIFICHE CONTINENTALI BUSKO ZDROY 2010 01/10/2010 Caccia a starne qualifiche Italia Continentali italiani Batteria A 1 CAC Amleto di Villa Carla 2 ECC Aiace di Villa Carla Continentali esteri Batteria A 1 CAC CACIT Full del Cakic Batteria B 1 CAC R/CACIT Amleto di Villa Carla 2 ECC Pola Epaton Batteria C 1 ECC Arthur des Planes Dauxeenes 02/10/2010 Caccia a starne qualifiche Italia Batteria A 1 ECC Boston del Takonium Batteria B 1 ECC Wyli de Avi-Tar MB Exo Ud Kreppelse Heide Batteria C 1 ECC Vico des Doucs de Pillot Batteria D 1 ECC Zar Batteria E 1 CAC CACIT Imoz del Bosque Negro 2 ECC Unono de La Fontaine Aux Camelieas Continentali italiani Batteria A 1 CAC Giasone di Morghengo 03/10/2010 Batteria A 1 CAC 2 ECC Batteria B 1 ECC 2 ECC

BI BI

cond. Bottani cond. Bottani

K

cond. Molinari

BI EB

cond. Bottani cond. Vlasenko

EB

cond. Le Provost

EB

cond. Fuentes

EB LH

cond. Manolo cond. Manolo

EB

cond. Gahuzes

K

cond. Musso

K EB

cond. Aragon cond. Aragon

SP

cond. Bottani

Selvaggina naturale qualifiche Polonia Gala de Casa Ato Huma de Casa Ata

EB EB

cond. Fuentes cond. Fuentes

Dali de La Malbirado Boston del Takonium

EB EB

cond. Fuentes cond. Fuentes

BI BI BI

cond. Bottani cond. Bottani cond. Bottani

04/10/2010 Caccia a starne qualifiche Italia Batteria A 1 CAC Amleto di Villa Carla 2 ECC Aiace di Villa Carla Le classifiche complete su www.enci.it

verifiche, organizzate appositamente in luoghi così lontani con notevole carico, non possono consentire il raggiungimento dell’obiettivo prefissato a causa della latenza da parte del maggior numero dei concorrenti italiani, coloro che sino ad oggi non hanno mai mancato l’appuntamento con le grigie di Busko. Ma torniamo alle prove: forse un leggero calo nella popolazione delle starne, presenti comunque in quantità più che sufficienti per l’espletarsi delle verifiche. Nulla è cambiato a proposito della conformazione territoriale, né nel tipo di coltivazioni. Busko è ancora un territorio eccellente, adorabile per le sue virtù, apprezzato dalla moltitudine dei concorrenti provenienti da tutta Europa. Povero purtroppo, (ribadisco), della presenza italiana. Oltre alle qualifiche nostrane si sono alternate, sempre con CACIT ma nella nota “su selvaggina naturale”, quelle polacche, della Repubblica Ceca, della Slovacchia, dell’Ucraina, e di San Marino. Quotidianamente poco più di cinquanta rappresentanti delle razze inglesi e il doppio per le razze continentali. Di fatto, tangibili e utili le indicazioni ottenute, da rivedersi nei risultati riscontrabili nelle dettagliate classifiche, che limitatamente, (soprattutto per i continentali), riguardano i cani utilizzati per la selezione nel nostro Paese. Buona la conclusione, positive le considerazioni, ma il fattore “assenteista” ha caratterizzato la stagione di Busko 2010. Obiettivamente, al di là degli eccellenti risultati ottenuti, è qui che si deve riporre l’attenzione onde prevedere per il futuro indispensabili revisioni, al fine di utilizzare al meglio gli strumenti utili all’Enci per la tutela delle razze da ferma. M.R.

39

INC articoli dic10.indd 39

24/11/2010 08:17:46


La decima edizione di Coppa Italia per continentali

Piandispino incorona i Breton A Dora, stupendo Korthal l’individuale. Otto i club presenti in una manifestazione organizzata perfettamente dal Kurzhaar club

Breton, la squadra italiana con il consigliere Gianluca Pasqualetti (1° a sx) e il presidente Francesco Balducci (ultimo a dx)

Sembra ieri, invece sono già trascorsi 10 anni dalla prima edizione di Coppa Italia, voluta dalle Società specializzate delle razze da ferma continentali e patrocinata dall’ENCI. Con il succedersi delle edizioni CLASSIFICHE - 23/10/2010 Piandispino zona DOC 1° Batteria Giudici:Balducci Francesco, Lombardi Claudio, Bianconi Sergio 1° Ecc. Magnum E.B. Cond. Iacomini G. 2° Batteria Giudici: Gemignani Ivo, Frangini Piero, Cremonesi Luigi 1° Ecc. Boss Delle Surie B.F. Cond. Cattellani E. 2° Ecc. Teddy K. Cond. Guglielmin I. 3° Batteria Giudici: Mantovani Alvaro, Grecchi Giovanni, Vassallo Filippo 1° Ecc. Dora GK cond. Mosti L. 4° Batteria Giudici: Nobile Oliviano, Bellotti Giorgio, Passini Giancarlo 1° Ecc. Canaio dell’Oltrepò B.I. Cond. Rebaschio D. 2° Ecc. Naida E.B. Cond. Bordini Riporti dall’acqua del 23/10/2010 C.I.B.F. Punti 5 ; C.I.D. Punti 12; C.I.E.B. Punti 9; C.I.G.K. Punti 6; C.I.Sp. Punti 4;K.C.I. Punti 8; S.A.B.I. Punti 8; W.C.I. Punti 10.

ha avuto un crescente interesse ed una maggiore partecipazione acquisendo un grande valore cinofilo e e zootecnico proprio perché è una disciplina difficile: i soggetti presenti, sei per ogni società speProva a selvatico abbattuto del 24/10/2010 A.A.T.V. La Boratella 1° Batteria Giudici: Balducci Francesco, Guarnieri Alfio, Bianconi Sergio. 1° Ecc. Carburo B.I. Cond. Agostini M. 2° Ecc. Dolli E.B. Cond. Boschi S. 2° Batteria Giudici: Gemignani Ivo, Frangini Piero, Cremonesi Luigi. 1° Ecc. Anni Del Chisola DK cond. Mancini A. 2° Ecc. Dora GK cond. Mosti L. 3° Batteria Giudici: Mantovani Alvaro, Grecchi Giovanni, Vassallo Filippo 1° Ecc. Boscquu Du Clos De Gaou B.F. Cond. Ragatzu M. 2° M.B. Naida E.B. Cond. Bordini 4° Batteria Giudici: Nobile Oliviano, Bellotti Giorgio, Passini Giancarlo. 1° Ecc. Max DK cond. Turci A. 2° M.B. Scott. Del Poggetto K. Cond. De Angelis C. Punteggio squadre: Epagneul Breton punti 50 Club Italiano Drahthaar punti 45

cializzata, vengono sottoposti a tre prove, il primo giorno prova in zone DOC con il CAC/CACIT in palio, nel pomeriggio riporto su anatra in acqua profonda e il giorno successivo prova con il palio il CAC a selvatico abbattuto. Otto i club partecipanti con quarantotto soggetti complessivi suddivisi in quattro batterie. Quest’anno ad organizzare la decima edizione di Coppa Italia è stato il Kurzhaar Club Italiano, la manifestazione si è svolta in modo impeccabile, i terreni prescelti sono stati quelli di Piandispino, terreni difficili, con una buona presenza di fagiani e starne, ma anche popolati da numerosi caprioli e lepri. Solo i soggetti più validi hanno fatto evidenziare le loro doti, le qualifiche sono state limitate, ma sufficienti. Al pomeriggio nella zona adiacente al campo addestramento Federcaccia, si sono effettuati i riporti dall’acqua su anatra, anche in questo caso molti sono stati i soggetti che non hanno eseguito il loro compito, va riconosciuto ai Drahthaar il merito di avere totalizzato pieno punteggio, seguiti dai Weimaraner. Il giorno successivo, in uno splendido sceKurzhaar Club Italiano Società Amatori Bracco Italiano Club Italiano Griffone Korthals Club Italiano Bracchi Francesi Weimaraner Club Italia Club Italiano Spinoni

punti 35 punti 33 punti 30 punti 30 punti 25 punti 4

Squadra E.B.1° Classificata 1) Dolli prop. Del Rio cond. Boschi 2) Ara prop. Calcinai cond. Boschi 3) Naida prop. e cond. Bordini 4) Dabò Della Notte di S. Lorenzo prop. e cond. Dinelli 5) Isac di S. Tommaso prop. e cond. Iacomini 6) Magnum prop e cond. Iacomini Squadra Drahthaar 2° classificata 1. Gust del Chisola prop e cond. Mancini 2. Attila prop e cond. Mancini 3. Tell Leto Colle prop. E cond. Bernasconi 4. Nera Od Bacurina prop. Zanchetto cond. Venturelli 5. Baska prop. e cond. Venturelli 6. Max prop. Soldini cond. Turci Riserva Anni Del Chisola prop. e cond. Mancini

40

INC articoli dic10.indd 40

24/11/2010 08:17:47


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

nario tipico delle colline della Romagna, nella riserva di caccia “La Boratella” di Mercato Saraceno (FC), in terreni ampi con selvaggina di recente immissione, ma di buona qualità si è svolta la prova a selva-

tico abbattuto. Al termine della prova i commenti e le relazioni con l’assegnazione della vittoria agli Epagneul Breton, seguiti dai Tedeschi Drahthaar, il titolo individuale, è stato as-

La squadra dei Drahthaar

segnato alla Griffona Korthals Dora condotta da Mosti Leonardo, che ha conseguito un 1° eccellente il primo giorno e un 2° eccellente il secondo giorno. Giorgio Bellotti

La squadra degli Spinoni

Campionati del mondo di cani da ferma e S. Uberto

L’Italia sul trono La delegazione italiana

Tris d’oro nei Mondiali S.Uberto a Senec, in Slovacchia: negli Assoluti con Bonelli, squadre Uomini e Spaniels. Anter di Pardini è vicecampione inglesi. Con il 1° posto assoluto del ligure Stefano Bonelli e del suo pointer Glenda e il primo posto di squadra nella categoria Uomini e in quella Spaniels l’Italia si riprende il titolo di campione del mondo S.Uberto dopo 7 anni nei mondiali corsi a Senec, dove si sono confrontati atleti a due e 4 zampe di ben 21 nazioni. Un risultato significativo e di grande prestigio per il nostro Paese, costruito con tenacia e impegno dagli atleti. Stefano

Bonelli che inseguiva il risultato dalle due ultime edizioni ha dimostrato di aver raggiunto la piena maturità sia nel turno di gara che nel barrage che lo ha laureato campione del mondo S. Uberto portandolo a imporsi sul Sanmarinese De Luigi e sullo svedese Johanson. Grande anche il risultato di squadra, un’altra prestigiosa e meritata medaglia d’oro ottenuta anche col contributo del giovane Andrea Piras che ha concluso con un 11° posto. Meritatissimo primo posto a squadre della coppia Dandolo - Carretti nella categoria Spaniels.

Da sottolineare, sempre negli Spaniels, il turno corso da Alberto Dandolo, che ha suscitato l’applauso degli altri concorrenti. Terzo posto meritato per Marco Carretti. Mondiale avaro per Elisa Mambelli e Ida Boeri. Nel campionato del mondo categoria Inglesi si laurea Vicecampione del mondo Paolo Pardini con Anter, che ha dimostrato ancora una volta di essere un grande pointer di cui la nostra cinofilia può e deve andare fiera. Parole di elogio per tutta la squadra italiana e per il lavoro svolto dal commissario tecnico Ernesto Ghirardo, così come per il lavoro dei giudici italiani nominati dal Comitato organizzatore, Gianluca Luconi per i cani da ferma e Alberto Manoni per il S. Uberto, sono state rivolte dal vicepresidente FIdC Antonio D’Angelo. A lui si è aggiunto il presidente Gian Luca Dall’Olio, che oltre a esprimere la soddisfazione di tutta la Federazione per i risultati raggiunti ha auspicato che la passione dimostrata dai nostri portacolori che li ha portati ha rappresentare l’Italia in un campionato così combattuto serva da ulteriore stimolo per raggiungere livelli ancora più alti di professionalità e agonismo.

41

INC articoli dic10.indd 41

24/11/2010 08:17:48


Testimonianza di un successo Questa foto evidenzia Ganzerla con Mogli un risultato storico di che riconfermano la squadra e di gruppo. loro esperienza e proEd è proprio il gruppo fessionalità nell’esche ha funzionato in sere eccellenti coppie questo Campionato; di conduttore e cane, e l’unione che ci ha ma soprattutto la loro legato, anche dopo i passione nel portare risultati scoraggianti avanti uno sport così dei primi giorni, ci ha coinvolgente e impedato la forza per carignativo com’è l’Uticarci l’un l’altro e aflità. frontare le ultime La stupefacente simprove che ci hanno biosi della coppia ET portato sul doppio - Floris è riuscita anpodio del mondo. cora una volta a fare Il gruppo unito, come La squadra italiana vittoriosa ai mondiali in Finlandia la differenza facendo la recente esperienza volare l’Italia su due ci ha dimostrato, è la filosofia vincente che dobbiamo acquisire in podi: III° posto individuale e Vicecampione a squadre. Italia per rimanere su questi livelli. Un merito particolare va dato Bruno Piccinelli che con i suoi inBravi Baiocco e Rustie per aver portato una ventata di novità, en- coraggiamenti, il suo ottimismo e la sua decisione è riuscito a tetusiasmo e ottimi risultati nella squadra; così come Cucco e nere alto l’umore e l’unione della squadra. Grande risultato, Menphis che grazie al loro ultimo punteggio hanno confermato grande soddisfazione, grande successo di squadra. l’Italia tra i primi posti nel mondo. Bravi Gritti con Pando e Elisa Sabatini

INC articoli dic10.indd 42

24/11/2010 08:17:50


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Campionato Europeo Setter a selvatico abbattuto

Lem ed Inca stravincono I campioni di Zagni e Patrizzi si impongono in terra d’Austria

Krotish Minihof, Austria, 12 e 13 ottobre 2010. Qui ha avuto luogo il Campionato Europeo Setter a selvatico abbattuto. Chiaramente l’Italia non ha mancato l’appuntamento, presentandosi con la squadra selezionata da Riccardo Rosa e Maurizio Bellatreccia. Protagonisti per il Tricolore Lem condotto da Patrizio Patrizzi, e Inca del Zagni’s di Libero Zagni, rispettivamente Campione Europeo e Vicecampione femmine. Con loro anche Pianigiani’s Colt, (Stefano Pianigiani), Sirio, (Paolo Berlingozzi), Rissa di Val di Chiana, (Bornioli), Nero del Zagni’s, (Libero Zagni), e Kurt, (Sorbelli). Non facile il compito di designare la squadra, malgrado si tratti di una razza che vanta eccellenti rappresentanti in numeri considerevoli, e anche tenuto conto delle indicazioni che la SIS ha voluto dare decidendo quei requisiti di base per poter accedere alla prova di selezione. Plauso quindi alla Sis e ai due selezionatori, Rosa e Bellatreccia. Maurizio dice che: “In data 23 settembre, grazie all’ospitalità della famiglia Lanzi, a Montodine nella riserva di Boccaserio, vengono scelti i partecipanti all’importante evento internazionale. Si parte dai requisiti indicati dalla SIS centrale: almeno 1 ECC e 1 CAC nelle prove estive. La selezione consisteva esclusivamente nella

prova di riporto e i cani partecipanti con tali requisiti erano ventuno. I soggetti sono stati sottoposti ad una prima fase dalla quale ne sono usciti positivamente in undici; durante la seconda fase, tenuto conto che solo in sette sarebbero stati selezionati, abbiamo aumentato il coefficiente di difficoltà spostandoci in un terreno più sporco. Come tutti noi sappiamo, in tale prova, il requisito del riporto è fondamentale. Considerando questo fattore basilare, soltanto coloro che hanno interpretato quanto richiesto sono stati scelti, con un riferimento particolare alle femmine, (importantissime nell’allevamento), e tenuto conto dei risultati ottenuti nel corso dell’anno 2010. Grazie ai risultati ottenuti da Lem e da Inca del Zagni’s, l’Italia domina la scena sbaragliando la compagine straniera. Bellissimi i terreni, ottime le condizioni atmosferiche, e buona la presenza di starne e fagiani. Nazioni partecipanti: Italia, Francia, Serbia, Croazia, Spagna, Austria, Repubblica Ceca Svizzera, Grecia. La giuria Internazionale è composta da Pedrazzetti, Novotny, Provost, Horman, Rosa, e Apostolatis. Durante il primo giorno di prova Lem si impone con il 1° Ecc.: parte determinato dominando il compagno di coppia con ampia presa di

terreno, sia destra che ha sinistra, e, quasi a fine turno, scivola in ferma in bellissima espressione sull’estrema destra al bordo di strada. Guida spontaneamente per oltre venti metri e quando ormai non ci credeva più nessuno parte la starna, che colpita dall’abbattitore viene ben riportata da Lem. A precludere la certificazione a detta dei giudici un tono poco proporzionato nel comandare il terra da parte del conduttore. Nell’ altra batteria è al 1° Ecc. il cane svizzero. Il secondo giorno vede invece tra i protagonisti Inca, che ottiene il 2° Ecc. preceduta dal cane della Grecia. La seconda batteria vede invece detentore della prima qualifica all’Eccellente il cane dell’Austria. D’obbligo, secondo i risultati delle due giornate, il barrage a quattro per il titolo europeo, e quello a due per le femmine. Tensione altissima, ma alla fine la liberazione: viene proclamato Campione Europeo Lem di Patrizzi, e Vicecampione femmine Inca del Zagni’s di Libero Zagni. Lem è definito dalla giuria internazionale come il soggetto con il movimento più aderente alla razza, e di enormi prospettive future vista la giovanissima età, (3 anni). Inca invece, con questo successo importantissimo per una femmina, va a rimpinguare il suo già nutrito palmares.” M.R.

43

INC articoli dic10.indd 43

24/11/2010 08:17:50


I tricolori vincono Coppa Europa a squadre ed individuale

L’Italia dei Korthal ai sette cieli Un successo strepitoso che riporta l’attenzione su una razza da troppi sottovalutata. 
 Il merito di conduttori e selezionatori

Acaulis Rum, vincitore della Coppa Europa Korthals 2010.

Quando, a Cantalupo Ligure sono iniziate le prove per l’edizione 2010 della Coppa Europa riservata ai griffoni korthals, nessuno di noi immaginava, pur nelle più ottimistiche aspettative, che accadesse quanto poi è capitato. Presenti, oltre a quella italiana, le formazioni di Francia, Olanda e Belgio che rappresentano la parte nobile e più consistente nel numero dei soggetti riguardante questa razza. La nostra squadra ha vinto, evento mai realizzato, tutto quello che c’era da vincere: Acaulis Rum, di Luigi Germano, si è imposto come campione europeo individuale, Une Reina des Moustaches d’Or, della signora Enrica Cebulli Vinciguerra e Arthus du Malocart, di Riccardo Braganti, con le loro affermazioni, insieme al citato Rum, hanno conquistato il titolo, per la nostra compagine, di campione a squadre.

C’è da meditare in base ai risultati sul valore dei griffoni korthals e sulle loro capacità. All’Italia non era mai accaduto di vincere il Campionato d’Europa a squadre e finalmente quest’anno è capitato, sfatando una tradizione avversa da sempre. Noi appassionati e allevatori di questa razza, siamo improvvisamente saliti al settimo cielo! In pochi, con poche risorse sostenute da qualche singolo, abbiamo raggiunto un tale grado di eccellenza che sicuramente deve coinvolgere anche coloro che fino ad oggi hanno poco considerato i griffoni korthals e non li hanno posti ai livelli che meritano. Con tale impresa, i nostri cani hanno conquistato un piedistallo meritevole di rispetto. Vorrei vedere più cinofili interessati ad essi, vorrei vedere gli appassionati e gli allevatori uniti, intenti più a produrre sempre meglio che parlare, spesso a sproposito, purtroppo. Vorrei che Enrica Cebulli Vinciguerra, continuatrice dell’opera di selezione del non dimenticato Riccardo Cebulli, proprietaria di numerosi campioni che si impongono nella terra dei griffoni korthals, la Francia, volgesse uno sguardo anche al suo Paese, perché c’è bisogno di persone preparate che potrebbero dare una svolta decisiva all’allevamento italiano e all’organizzazione associativa. Sarebbe opportuno cancellare prevenzioni o antipatie e si dovrebbero dimenticare episodi non simpatici e considerare invece i cani come gli individui più importanti. Un plauso a Luigi Germano, proprietario del campione d’Europa Acaulis Rum ed al suo allevatore Stefano Sironi, che da tanti anni si dedicano a questa razza, con notevole impegno e pesanti sacrifici, final-

Arthus du Malocart, Campione europeo a squadre 2010.

mente ricompensati da tale trionfo. E voglio ricordare Leonardo Mosti con i suoi campioni che, anche se non sono stati fortunati in Coppa Europa, primeggiano da tempo in Italia ed all’estero e tenendo alto il buon nome della razza. Dovrei parlare di Maurizio Musso, ottimo addestratore che ha condotto Acaulis Rum al Campionato Europeo e tanti altri korthals al successo in Italia e all’estero, di Leo Vanzin, di Gino Troysi, validi addestratori ed allevatori e di altri ancora ma rischierei di sviare il fulcro dell’attenzione, che è e rimane la vittoria dei nostri griffoni nella massima competizione lavorativa del Continente. Riccardo Braganti

44

INC articoli dic10.indd 44

24/11/2010 08:17:50


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 22 SETTEMBRE 2009 Concessione nuovi affissi

Abagnale Ludovico & Cirillo Armida “dell’Antica Dea Partenopea” Bassethound Via Lettere 129 - 80057 Sant’Antonio Abate (NA) Belfiore Marco Giuseppe & “dell’Ovo” Cirneco dell’Etna Majorana Giuseppe & Majorana Francesca Via Barriera del Bosco 20 - 95030 Sant’Agata Li Battiati (CT) Bernabei Cristina “di Petrademone” Border Collie Strada Prov.le per Orvino 65 - 02038 Scandriglia (RI) Bernardi Elena “Em.Co” (P) Barbone Via Lucardese 17/D - 50051 Castelfiorentino (FI) Chiocchini Filippo “of Nacrak” Beagle Via delle Masse 25 - 50141 Firenze Chiurato Elena & Isopo Cristian “delle Piccole Iene” Chihuahua Via San Bernardo 35 - 21049 Tradate (VA) D’Agostino Giuseppe “Made in Sicily” Dobermann Via A. Borelli 9 - 95124 Catania (CT) Del Vecchia Laura & Nesi Mauro “dei Rasoterra” Bassotto Loc. Gavignano 29 - 53036 Poggibonsi (SI) Di Martino Gaetano “di Martinensis” Kurzhaar Via Sant’Anna 29 - 80049 Somma Vesuviana (NA) Esposito Danila “Danila Jack” (P) Jack Russel Terrier Via Santa Lucia 2 - 83010 Sant’Angelo a Scala (AV) Falzone Giuseppe Salvatore “di Val Gaddira” Pastore Tedesco Via S. G. Bosco 132 - 93017 San Cataldo (CL) Farabegoli Paride & Gori Alida “Nice Temptation” (P) Golden Retriever Via Pinarella 211 - 48015 Cervia (RA) Gagliardo Giuliano “di Casa Gagliardo” Bassotto Via Rosetta 125 - 48010 Fusignano (RA) Guidone Serafino “di Casa il Vulcano” Fila Brasilero Via Passanti Flocco 343 - 80041 Boscoreale (NA) Leonetti Gianluca “dell’Arco Adriano” Boxer Via A. De Gasperi 7 - 81055 Santa Maria Capua Vetere (CE) Mangano Lisa & Tana Andrea Giuseppe “dei Tana Bulldog” Bouledogue Francese Via Cesare Sassi 89/91 - 27027 Gropello Cairoli (PV) Patruno Antonella “Sherwoodgolden” (P) Golden Retriever Via Quarto 69/O - 20047 Brugherio (MB) Pellicanò Stefano “di Valanidi” Epagneul Breton Via Scardella 20 - 89132 Reggio Calabria (RC) Pesce Angela Maria “dell’Alta Marea” Papillon Via Pissapaola 7 - 16158 Genova Quinzio Luigi “Von der Quinzio” Rottweiler Via Metastasio 69 - 80030 San Vitaliano (NA) Sottile Antonino “di Villa Andrei” Pastore Tedesco Via Panoramica dello Stretto 1840 - 98168 Messina (ME) Tofoni Tiziano “di Casa Tofoni” Epagneul Breton Via Strada della Cava - 04010 Latina (LT) Viezzer Moreno “del Castello degli Urogalli” Pastore di Brie Via Pontemas 251/A - 32037 Sospirolo (BL) MODIFICHE SU AFFISSI GIÀ APPROVATI Rinuncia associazione affisso Anna Maria Colombo, associata nell’affisso “di Ca’ San Marco”, rinuncia alla quota nel suddetto affisso. Cambio di firmatario Laura Vassallo e Maurizio Dentone, soci nell’affisso “dell’Alta Via”, chiedono che i poteri di firma vengano trasferiti da Vassallo a Dentone. Michele Giavarini, Fabio Tanzi e Matteo Alussio, soci nell’affisso “di Brixental”, chiedono che i poteri di firma vengano trasferiti da Giavarini a Alussio. Rinuncia Quota affisso Dolores Genco, socia fondatore dell’affisso “Dakotaspirit”, rinuncia alla quota nel suddetto affisso in favore di Minna Maritta Sihvonen, già socia nello stesso, che ne acquista la relativa quota. Successione d’affisso Pamela Montanari chiede di ereditare l’affisso “Heartbroken” di cui era titolare la madre Angela Conforti. Giorgio Sorichetti chiede di ereditare l’affisso “del Giorgione” di cui era titolare il padre Silvano Sorichetti. Trascrizione affisso Folgheraiter, titolare dell’affisso “Von Grauroten Granit” rilasciato dall’Osterreichiescher Kynologenverband” chiede la trascrizione dello stesso in Italia. Marino Cervon d’Urso, titolare dell’affisso “Fieldborn” rilasciato da the Kennel Club chiede la trascrizione dello stesso in Italia”.

45

INC articoli dic10.indd 45

24/11/2010 08:17:50


CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 5 MARZO 2010 Concessione nuovi affissi

Augeri Salvatore “del Cavallino Bianco” Chihuahua Via G. Turri 41 - 42100 Reggio Emilia (RE) Bresadola Alex “Intrepid Golden” (P) Golden Retriever Via di Borgo Nuovo 1 - 38029 Vermiglio (TN) Busetto Davide Alberto “di Casa degli Elfi Bianchi” Pastore Svizzero Bianco Via IV Novembre 1/3/3 - 26020 Corte de’ Cortesi (CR) Caroli Laura “Latinborder” (P) Border Collie Via Buttacece 3 - 40027 Mordano (BO) Carpina Livio “of Stillo’s Descent” Labrador Via di Popogna 423 - 57128 Livorno (LI) De Angelis Amanda Gail & Salce Antonio “della Sierra Tarahunmra” Chihuahua De Palo Antonietta Orietta “of Crazy Sissy’s Home” Barboni Via Monte Bianco 16 - 10099 San Mauro (TO) Di Giacomo Lucio “degli Alani di Castel Porziano” Alano Via Gino Marinuzzi 37 - 00124 Roma Genco Dolores “Diamante Blu” (P) Golden Retriever Via Malaga 4 - 20143 Milano (MI) Gostoli Valerio “dei Torricini” Setter Irlandese Via degli Aquiloni 5 - 61029 Urbino (PU) Lazzaretto Laura “Think Twice” (P) Golden Retriever Via Vittore Ghislandi 18/B - 35031 Abano Terme (PF) Leomanni Patrizia “Pretty Dog Maison d’Or” Chihuahua Via Padana Superiore 50/B - 25035 Ospitaletto (BS) Liti Sandra “My Way Dream” (P) Bulldog Inglese Via Ventatore 6 - 05029 Sangemini (TR) Macoggi Marina & Raffo Marina “delle Rose Scarlatte” Whippet Via Monte Sabotino 1 - 16021 Bargagli (GE) Murrone Fabio “delle Terre di Idrusa” Bassotto Via XI Febbraio 121 - 73010 Surbo (LE) Piai Andrea “Piai” (P) American Staffordshire S.P. Cinquesassi - 00018 Palmobara Sabina (RM) Romano Rosario “Dilaros” Pastore Tedesco Via Starzolla 34 - 80040 Pollena Trocchia (NA) Saponaro Luigi “di Villa Claudia Rottweiler Via Pettirossi 19 - 74020 Leporano (TA) Vezzani Barbara “Missis White” (P) Maltese Via Due Canli 19 - 42124 Reggio Emlia MODIFICHE SU AFFISSI GIÀ APPROVATI Associazione in affisso Roberto Vincenzi e Gianfranco Bauchal, titolari dell’affisso “del Gotha”, chiedono di associare nello stesso Castoldi Marco e Terruzzi Lucia. Bruno Galdi e Gianluca Morrone, titolari dell’affisso “di Castelpark”, chiedono di associare nello stesso Emiliano Gentili Successione affisso Mauro Crescimbeni chiede di ereditare l’affisso “di Casa Igino” di cui era titolare il padre Gino Crescimbeni. Rita Rosa Ferrari chiede di ereditare l’affisso “della Concarena” di cui era titolare Giovanni Angeli. Decadenza affisso Gabriele Gabrielleschi, titolare dell’affisso “degli Idoli Neri”, chiede la cancellazione del predetto affisso.

CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 23 APRILE 2010 Concessione nuovi affissi

Archetti Marisa “dei Rubacuori” Chihuahua Via Carlo Cattaneo 28 - 25035 Ospitaletto (BS) Cecconi Franco “della Grande Ilde” Pastore Tedesco Via Pettori 45 - 56023 Pettori Navacchio (PI) Ciarafoni Marco & Paparelli Stefano “del Borgorosso” Bracco Italiano Via Carlo Coccorese 53 - 00173 Roma Ferrero Calisto “di Roccaverano” Segugio Italiano Via XXV Aprile 43/7 - 17043 Carcare (SV) Giordano Francesco “della Valle del Sele” Pastore Tedesco Via Strada Provinciale 312 - 84091 Battipaglia (SA) Righetti Alessia & Taciti Luca “Moon Shine Blue” Australian Shepherd Via S. Donato 3/2 - 40050 Castenaso (BO) MODIFICHE SU AFFISSI GIÀ APPROVATI Modifica nome affisso Francesco Lamarca titolare dell’affisso “della Luna Caprese” ha chiesto di modificarne il nome in “Luna Caprese”.

46

INC articoli dic10.indd 46

24/11/2010 08:17:50


i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 16 GIUGNO 2010

Concessione nuovi affissi in base al D.M. n. 6988 del 26.3.2010 Autolitano Matteo Via Pristini 107 - 87040 Castiglione Cosentino (CS) Balducci Rossano Loc. Petrola snc - 01010 Barbarano Romano (VT) Battaglia Maddalena Via Case Sparse s/n - 13012 Borgo Vercelli (VC) Bellini Giuliano Via Nuova di Fonte Arcano 3 - 06024 Gubbio (PG) Bergamschi Valter & Bergamaschi Renato Via 25 Aprile 34 - 25026 Pontevico (BS) Berto Antonella Via Zarbarella 2267 - 45025 Fratta Polesine (RO) Bongiorni Mirella Via Emilia Pavese 40 - 29010 Sarmato (PC) Bungaro Arcangelo & Bonnet Jerome Via Bramante 43 - 20154 Milano Ceccon Claudio Via Treviso 74/A - 31059 Zero Branco (TV) Cogoni Mariangela Via Caravaggio 23 - 09020 Ussana (CA) Dalla Chiusa Silvia Strada Cerrone Slitta 13 - 13044 Crescentino (VC) De Gerone Luca Mario Via Conche 21 - 36078 Valdagno (VI) Del Bene Giuseppe & Fretta Vincenzo Via Fratelli Kennedy 123 - 81025 Marcianise (CE) Doria Beatrice Piazza Palermo 3/17 - 16129 Genova (GE) Esposti Maria Carla Via Cascina Vimagano 4 - 26813 Graffignana (LO) Fabbretti Giuseppe Via Passavone 10 - 20087 Robecco sul Naviglio (MI) Felici Denis Via Nazario Sauro 18/A - 36020 Campiglia dei Berici (VI) Fermi Mirko Loc. Pila di Sotto snc - 26010 Robecco d’Oglio (CR) Filogrosso Marilena Corso Alba 131/H - 14100 Asti Galluccio Rosa Via Giuseppe Verdi 21 - 80014 Giugliano in Campania (NA) Giovagnoli Lucio & Baldini Valeria Via XVII Luglio 12/H - 60027 Osimo (AN) Grieco Gennaro Via Coste di Agnano 19 - 80078 Pozzuoli (NA) Gubitosi Veronica Via Molobbio 32 - 22020 Schignano (CO) Imbriani Patrizio Giorgio Via Bologna 75 - 73041 Carmiano (LE) La Gioia Vittore Via della Pace 1 - 67051 Avezzano (AQ) Lippiello Sergio Via Quercia Grossa 19 - 03020 Castro dei Volsci (FR) Ludovico Chiara & Guolo Mirko Via Stradello Tampellini 28 - 41043 Corlo di Formigine (MO) Mammana Gaetano Via Gioberti 246 - 95042 Grammichele (CT) Mazzei Elga Via Ignazio Silone 2 - 42020 Quattro Castella (RE) Meozzi Massimo Vocabolo Belvedere 55 - 06012 Città di Castello (PG) Mocci Walter Via Vepre 4 - 60043 Cerreto d’Esi (AN) Muzzolini Stefano Via Foranesi 94 - 33010 Magnano in Riviera (UD) Nardini Divina Via Bandite 36 - 50025 Martignana Montespertoli (FI)

“Air Zeppeline” (P)

Bobtail

“My Muffin” (P)

Carlino

“dell’Alballegra”

Bovaro del Bernese

“Yguvium” (P)

Setter Irlandese

“di Casa Bergamaschi”

Setter Inglese

“La Signora dei 100 Cani”

Bovaro Bernese

“di Valle Celata”

Golden Retriever

“de la Ciboulette”

Bouledogue Francese

“dell’Anima Nera”

Rottweiler

“Ancient Hills’ ” (P)

Chihuahua

“My Filou” (P)

Golden Retriever

“Maranaberg”

Pastore Tedesco

“Casa Orsola”

Pastore Tedesco

“Beador” (P)

Lagotto Romagnolo

“Willing to Please”

Labrador

“Chirikawa Dogs” (P)

Jack Russell

“Tesori dei Berici”

Labrador

“Rey Blanco”

Dogo Argentino

“Solo per I Tuoi Occhi”

Shih-Tzu

“Kalayaan’s” (P)

Siberian Husky

“Giobaldi” (P)

Whippet

“delle Coste di Agnano”

Pastore Tedesco

“Rifles & Roses” (P)

Golden Retriever

“dei Gladiatori del Sud”

Rottweiler

“Evalux” (P)

Beagle

“della Valle d’Amore”

Pastore Tedesco

“di Casa Toller”

Nova Scotia

“Eketla’s” (P)

Bassotto Tedesco

“della Casoletta”

Pastore Tedesco

“Born To Hunt” (P)

Setter Inglese

“del Cerrus”

Pastore Tedesco

“Nerejde” (P)

Whippet

“del Interior”

Dogo Argentino

47

INC articoli dic10.indd 47

24/11/2010 08:17:50


Papiccio Tamara Carla “della Luce Tranquilla” Alano Via Palica Tiburzi 20 - 02040 Tarano (RI) Parati Agostino “Oscar Casa Parati” (P) Kurzhaar Via Monticelli 31/A - 27017 Pieve Porto Morone (PV) Pantaleoni Marco “des Gardiens de Rome” Pastore della Beauce Via del laghetto 56/A - 00065 Fiano Romano (RM) Paoletti Silvia “delle Pietre della Luna” Golden Retriever Via Brunello 55 - 00126 Roma Pascucci Pepi Leonardo “Etruscan” (P) Setter Inglese Via Fiorentina 23 - 53100 Siena Piancastelli Massimo “della Piana dei Castelli” Setter Irlandese Via San Francesco 361 - 40027 Mordano (BO) Pocaterra Marinella “Gens Rubra” (P) Bassotto Via Roma 70 - 21019 Somma Lombardo (VA) Porcu Andrea “di Luna Dorata” Labrador Via Torretta 4 - 03018 Paliano (FR) Randazzo Andrea “Randachs (P) Bassotto Via Stretto 1° Bartolella - 98051 Barcellona Pozzo di Gotto (ME) Richetti Francesco “Herberiensis” (P) Dalmata Via Mozart 31 - 420248 Rubiera (RE) Richetto Daniela, Ambrosi Paola “Dolce Sogno” (P) Chihuahua Via SS 24 n. 14 San Valeriano - 10050 Borgone Susa (TO) Rodriguez Yeislany Edilia “Appamada” (P) Bovaro del Bernese Strada San Giuliano Caserta snc - 01017 Tuscania (VT) Salak Iwonna “Neverine’s” (P) Terranova Via Cascina Sant’Angelo 6 - 20030 Paderno Dugnano (MI) Sebastiani Sabina “Missy’s Cockers” (P) Cocker Saniel Via Provinciale 38 - 22024 Lanzo d’Intelvi (CO) Sessolo Alessio “di Ca’ di Villa” Pastore Tedesco Via Vital 49 - 31015 Conegliano (TV) Toffanello Aurelio “Nock River’s” (P) Parson Jack Russell Via Jonoch 6 - 36056 Tezze sul Brenta (VI) Ubaldini Nello & Ubaldini Matilde “dei Loiani” Bassotto Via della Fratta 8 - 40050 Loiano (BO) Visco Gianluca “di Monte San Paolo” Kurzhaar Via Roma 10 - 86073 Colli a Volturno (IS) Viscusi Tiziana, Caffaratto Davide “Goldenmania” (P) Golden Retriever Via Ressia 10 - 10067 Vigone (TO) Zanghi Francesco “del Montelarco” Pastore Maremmano Abr Via della Lira 16 - 00068 Rignano Flaminio (RM) Zappi Ilaria “Tre Quarti di Luna” (P) Yorkshire Terrier Via Lago Maggiore 31 - 00036 Palestrina (RM) MODIFICHE SU AFFISSI GIÀ APPROVATI Modifica nome affisso Mirella Miozzi titolare dell’affisso “dell’Aelgifur” chiede di modificarne il nome in “Aelgifur” come prefisso. Associazione in affisso Vincenzo Allocca, titolare dell’affisso “della Nuova Fattoria”, chiede di associare nello stesso il figlio Raffaelle Allocca. Francesco Dolci titolare dell’affisso “di Ca’ San Marco” chiede di associare nello stesso il figlio Giorgio Dolci. Raffaella Gozzi, titolare dell’affisso “Von Schattenjager, chiede di associare nello stesso la figlia Giulia Renzi. Mario Mandelli, titolare dell’affisso “di Cavojasca”, chiede di associare nello stesso il figlio Gionata Mandelli. Adriano Tessieri, titolare dell’affisso “di Santo Stefano”, chiede di associare nello stesso la moglie Giovanna Tessieri. Manlio Massa e Fabio Vitale, titolari dell’affisso “Cayuga”, chiedono di associare nello stesso iRiccardo Quartiglia. Cambio titolarità Francesca Friggione, titolare dell’affisso “del Wanhelsing” dichiara di cedere la titolarità dello stesso al figlio Gabriel Pascarella, già associato nello stesso. Rinuncia Quota affisso Gilda D’Angelo, socia fondatore dell’affisso “Terble Touch”, rinuncia alla quota nel suddetto affisso in favore di Rita Flora Ingrao, socia nello stesso, che ne acquista la relativa quota. Enrico Cincetti, associato nell’affisso “Kho I Noor”, rinuncia alla quota nel suddetto affisso. Barbara Minelli e Moreno Caselli, soci fondatori dell’affisso “di Marbanè”, rinunciano alle quote nel suddetto affisso. Successione affisso Paola Ciampalini chiede di ereditare l’affisso “di Bellosguardo” di cui era titolare la madre De Cuius Ammannati Nina. Silvana Cortesi chiede di ereditare l’affisso “del Giannettaccio” di cui era titolare il marito Giovanni Andruetto. Jessica Gabriella Vianini chiede di eredita la quota nell’affisso “de Vianini” di cui era contitolare il padre Paolo Vianini. Trascrizione affisso Fujii Ikuko, titolare dell’affisso “Gremontree JP” rilasciato dal Japan kennel Club chiede la trascrizione dello stesso in Italia.

48

INC articoli dic10.indd 48

24/11/2010 08:17:50


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 1

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

TOP DOG & TOP GIOVANE REGOLAMENTO TOP DOG Il punteggio viene calcolato in base ai risultati ottenuti nelle esposizioni Internazionali italiane dal 01/01/2010 al 31/12/2010. Le esposizioni Nazionali non valgono. I Raduni non valgono. Le mostre speciali valgono doppio sia che si svolgano in Internazionale che in Nazionale. La partecipazione minima richiesta è di 4 esposizioni ed è necessario ottenere punteggi in almeno due esposizioni. Punteggi: - CAC 1 punto - CACIB 3 punti - BOB: con 1 cane iscritto da 2 a 5 da 6 a 10 da 11 a 20 da 21 a 30 da 31 a 40 da 41 a 50 da 51 a 100 oltre 100

1 3 5 7 9 11 13 15 20

punto punti punti punti punti punti punti punti punti

Valgono esclusivamente le esposizioni aventi luogo in Italia.

REGOLAMENTO TOP GIOVANE Riservato ai soggetti iscritti in classe Giovani in base ai risultati ottenuti nelle sole esposizioni Internazionali italiane. Punteggi: M.B. 1° = p. 1 ECC. 1° = p. 3 (1 solo iscritto nella classe) ECC. 1° = p. 5 (da 2 a 5 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 6 (da 6 a 10 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 7 (da 11 a 15 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 8 (da 16 a 20 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 9 (oltre 21 iscritti nella classe) A questi punteggi vanno eventualmente aggiunti 3 punti se il soggetto ottiene anche il BOB (minimo 5 iscritti nella razza). N.B. I punteggi inerenti il TOP DOG vengono rilevati periodicamente e direttamente mentre per quanto inerente il TOP GIOVANE la spedizione dei punteggi (fotocopia del libretto) è a cura dei proprietari. Alla fine dei punteggi di questo numero trovate gli indirizzi utili ai quali spedire la documentazione, rivolgersi in caso di dubbi o per le domande più frequenti.

49

INC TOP DOG dic10.indd 49

24/11/2010 08:29:15


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 2

DICEMB

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA GRUPPO 1 Cane da P. Australiano Cane da P. Belga Groenendael Cane da P. Belga Malinois Cane da P. Belga Tervueren Schipperke Cane da P. Tedesco Cane da P. di Beauce Cane da P. di Brie nero ardesia Cane da P. di Brie fulvo grigio Cane da P. di Picardia Cane da P. dei Pirenei p/l Cane da P. dei Pirenei f/r Bearded Collie Border Collie Cane da P. Scozzese p/l Cane da P. Scozzese p/c Bobtail Cane da P. Scozzese Shetland Welsh Corgi Cardigan Welsh Corgi Pembroke Cane da P. Bergamasco Cane da P. Maremmano Abruzzese Komondor Puli a/c Pumi Cane da P. Olandese p/c Cane da P. OIandese p/l Cane Lupo di Saarloos Schapendoes Cane da P. di Vallée Cane da P. della Russia Meridionale Cane Lupo Cecoslovacco P. Australiano P. Svizzero Bianco Romanian Mioritic Shepherd Dog Australian Cattle Dog Bovaro delle Fiandre Australian Stumpy Tail Cattle Dog GRUPPO 2 Dobermann nero focato Dobermann marrone focato Zwergpinscher Riesenschnauzer p/s Riesenschnauzer nero

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

ATHOS NERO Falchi ATTILA DE LA FUREUR DU CREPUSCULE Eme CAMARINA DU DOMAINE DE VAUROUX Marcoz HASLAN DE CEIBE LAR Ballerini WYNDSONG'S HALCYON MIDNIGHT WATCH Chaleckis XERO DELLE TERRE MATILDICHE Monzini DRAGO MALE FOY DE SAINTE PETRONILLE Laviletti BARBERA DEL NEBBIOSO Hosiawa VIRGINIAWOLF D. NEBBIE DI AVALON All. delle Nebbie di Avalon DINGO DI POGGIO AL VENTO Navarra CANOUX DELL'ANTY Taramasco ASIAK Pelizzoni HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido TONKORY INCOGNITO Vitali XTRAORDINARIO XIA DI CAMBIANO Falletto ONEWAY'S PRIVATE PLUTO All. di Casabocci BOTTOM SHAKER HIGH IN THE SKY Rossi ENFY'S GLAMOUR IN A GIRL All. Enfy’s OSCAR Pierotti DRAGONJOY GLORY OF THE SUN Ceredi BIRBA Viganò BALDASSARRE DI CASA CARUSO All. di Lucus Angitiae BALIHA'ZI HIROS Csisza’r VAJANI QUINQUE Grunenfelder SZURKEBARAT ECA - HELLO KITTY Lovison BABY BLOOD Chaize DELHYA DU MONT BRABANT Reynoard SUN GIFU DANTE All. di Fossombrone MISTRAL DES UNS ET DES AUTRES D’Antonio PONADTO KRUSZON Bruns RUSSKIY VELIKAN ZENIT Zavattaro ARIMMINUM BIG WAKAN WOLF Masci PROPWASH RECKON Frank FLASH WHITE DREAM D. C. DEI DELFINI BIANCHI Colantoni WATERSLEDGE HANNA Peruzzini DELI BANANA BENDER All. Banana Bender FERROEFUOCO BRITTA Giannini VIHARSAROK PUSZTA HUNOR Vaute - Norberet

22 52 19 27 14 41 45 18 63 5 26 9 41 155 59 55 46 35 26 109 90 81 10 4 5 5 5 47 27 10 4 68 138 28 7 65 36 16

ANDREA'S CROCKETT DEL CITONE GRACE OF GLORY DEL FIORSILVA NELSON II DI KRISTIANDEN ARTUR DEI DEMONI GRIGI TINA-PS NORTON DEI DEMONI NERI

Andreoli All. del Fiorsilva Monduzzi Donazzi All. dei Demoni Grigi Vito All. dei Demoni Neri

28 37 77 14 14 47

50

INC TOP DOG dic10.indd 50

24/11/2010 08:29:16


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 3

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

Schnauzer p/s Schnauzer nero Zwergschnauzer p/s Zwergschnauzer nero Zwergschnauzer n/a Zwergschnauzer bianco Terrier Nero Russo Dogo Argentino Fila Brasileiro Shar Pei Boxer fulvo Boxer tigrato Alano fulvo Alano tigrato Alano nero

ART PLATINUM LAVSONIYA AMOR D SCH. All. Amor di Schnauzer AFRODITE LADY DEL GUIDANTE Kunderfranco FIX UPON DE ILLYRIA Mlakar TAJINASTES PERLA NEGRA De Rio Pedro SCEDIR BUTCH CASSIDY Albertelli RENDEZVOUZ VOM HELLA-HOF AT NENEVALE Harrison BORIS Rinaldi INTI DEL PICADERO Carpanese FELIPE DEL SILEDIN All. Casa il Vulcano KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Barbieri QUARTIROLO LEON D’Onofrio SHANE DEI QUATTRO CALZINI All. Akroja ORIENTE DEI CINEGETI Tonon ZEUDI DELLA BAIA AZZURRA Donati MISTRAL DEL NORDOVEST Emanuel QUINTUS VON DER PORTA ROMANA Depil CARIOCA DEL CASTELLO DELLE ROCCHE Bignotti DREAMING MY BYRON-B DEGLI ALLISONBLU Ferro OWEN DI FORTE GONZAGA Gullino GRINGO Quarticelli LEMONVOM "MI VICIO ERES TU" Lagonigro GREEN DRAGON MARGOT Pierleoni KHLOE DEL MOLOSSO DI BRONZO All. del Molosso di Bronzo MASINO Parravicini EYSHIN TOSAKENGOLDS Lissoni GIMMY DEI MARTINOTTI Lorini STARRY TOWN CORI A ROTE DI CUEL Zaghini Y'SIMSALABIM DELL'ABETE BIANCO Franceschetti WIYOT CHLOE Schiavo BLOOM VON METTERNICH Fioretti TITAN DEL DHARMAPURI All. del Dharmapuri MURTOI'S BABY Pascale CIARLIN Capobasso RAM MARTOMBERG BORN TO WIN All. del Monte Frondoso BALLI All. dell'Antica Sibari ESTELLA VOM WINGERT All. di Villa Vogel ANGELINA DI CASA MUNNO Munno YANNEL VOM WINGERT All. di Casa Munno GIULIO CESARE DEL II° TRABOCCO All. del II° Trabocco LIEVORE'S EDITION AK ABR All. Lievore's Edition KHANIA Conforti BRUNO All. Cà del Corsi DHEIKO ZUM DELLA TORRE GENTILE Genito EGOZA IZ BLAGORODNOGO Likhouda GRAN VENCEDOR ARAGON Klishas GRAN VENCEDOR BEATRISS Klishas

84 62 47 40 23 12 30 46 37 134 49 37 26 15 21 21 64 26 46 71 55 83 22 40 19 168 40 25 27 7 32 18 39 24 21 33 19 19 50 96 20 14 52 15 13 13

Alano arlecchino Alano blu Rottweiler Dogue de Bordeaux Bulldog Bullmastiff Mastiff Mastino Napoletano Tosa Cane Corso Terranova Hovawart Leonberger Landseer Mastino Spagnolo Mastino dei Pirenei Cane da Montagna dei Pirenei Cane da Pastore di Ciarplanina Cão de Castro Laboreiro Cane di San Bernardo p/c Cane di San Bernardo p/l Cane da Pastore del Caucaso Cane da Pastore dell’Asia Centrale Tibetan Mastiff Bovaro dell’Appenzell Bovaro del Bernese Bovaro dell’Entlebuch Grande Bovaro Svizzero

51

INC TOP DOG dic10.indd 51

24/11/2010 08:29:17


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 4

DICEMB

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA GRUPPO 3 Deutscher Jagdterrier Airedale Terrier Bedlington Terrier Border Terrier Fox Terrier p/l Fox Terrier p/r Lakeland Terrier Manchester Terrier Welsh Terrier Irish Terrier Kerry Blue Terrier Irish Soft Coated Wheaten Terrier Parson Russel Terrier Cairn Terrier Dandie Dinmont Terrier Norfolk Terrier Norwich Terrier Scottish Terrier Sealyham Terrier Skye Terrier West Highland White Terrier Terrier Boemo Jack Russel Terrier Bull Terrier taglia normale Bull Terrier miniatura Staffordshire Bull Terrier American Staffordshire Terrier Australian Silky Terrier English Toy Terrier Black and Tan Yorkshire Terrier GRUPPO 4 Bassotto Standard p/c Bassotto Standard p/l Bassotto Standard p/d Bassotto Nano p/c Bassotto Nano p/l Bassotto Nano p/d Bassotto Kaninchen p/c Bassotto Kaninchen p/l Bassotto Kaninchen p/d

NOME DEL CANE GROM-F TATO DEL BOSCO MAGICO IULIUS ISTA FREMA COLACODA UNFORGETTABLE MRS JOAN LAPO PIURFOX ROSITA SNOWTAIRE'S STANDING OVATION LA BOHEME EVOLUTION BANDITA DEL FAVALE IRISH FELLOW FAIRYTALE PERRISBLU GOLDEN KING SEAMROG ROSE OF SWEDEN SUZAN'S PRIDE GULLIT ROTTRIVER'S COME UNDONE WITTROCK WILD CRAZY REBELL SUNJOY'S EVERY BREATH YOU TAKE YNES DEL MERCURIO SHUGAR KJUB SNOOKER BERRYBREEZE RHYTHM N BLUES VINEVALLEY'S AMILCAR SOLANA BELLA CIELO RUSTYBOY SUNSHINE CELEBRATION YANUADISICHOCTAW DEL CAVIANO OUT ACTING RAGS PUMA ROLL DI CASA SINERI BIKATO PARTI BRAVO MEIN STAFFI NABUCODONOSOR LIEVORE'S EDITION ILI OF FIANNA TAFFI TIFFANY VOM ZERBSTER SCHLOSS D'ZOE DU CLOS SAINT SYMPHORIEN QOCCLE'S DIMMIDISI APOLLO DELL'IMPERO LUIGI XIV RE SOLE CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO E-MAIL DEL CONTEVERDE PICKUP DELLA CANTERANA CELESTE DEL TOCAI BERGHEMDAX NUTELLA VENUSIA DELLA PENNINA VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING

PROPRIETARIO

P

Leonova All. del Bosco Magico Taddeo All. Colacoda Andreani Bellini - Gilardi Deeley Gravante Brenciani Bagni Hache Meda Uneholt Toffanello Ghelfi Fritzdorf All. Sunjoy Scelfo Dudareva Giachetti Ostapczuk Calistri Jaakkola All. del Caviano Garbarino All. di Casa Sineri Fontana Tescaro All. Lievore's Edition Vailati Roussel Pollini

14 14 60 39 33 45 153 33 19 38 10 57 44 30 25 25 35 33 58 40 18 26 40 21 44 63 29 48 84 29 5 55

Bolle Cacciatore Palladini All. del Conteverde Giannini Scarna Abbiati All. della Pennina All. del Wanhelsing

87 35 66 94 34 76 63 27 20

R

G S A S C W S S S S V C E A S

S A P X X P P P B P C P T G C

52

INC TOP DOG dic10.indd 52

24/11/2010 08:29:18


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 5

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA GRUPPO 5 Samoiedo Alaskan Malamute Siberian Husky Cane da Orso della Carelia Wolfspitz Spitz Piccolo bianco Spitz Piccolo m/n Spitz Piccolo a/g e ac Spitz nano tutti colori Volpino Italiano Chow Chow Eurasier Akita Spitz Giapponese Shiba Akita Americano Pharaon Hound Xoloitzcuintle Standard Xoloitzcuintle Miniatura Perro Sin Pelo del Perù Grande Perro Sin Pelo del Perù Medio Perro Sin Pelo del Perù Piccolo Basenji Podenco Ibicenco p/c Cirneco dell’Etna Podenco Portoghese p/d Piccolo Thai Ridgeback Dog GRUPPO 6 Chien de Saint-Hubert Gascon Saintongeois Black and Tan Coonhound Gonczy Polski Segugio Maremmano Anglo-Français de Petite Vénerie Ariégeois Beagle-Harrier Porcelaine Briquet Griffon Vendéen Griffon Bleu de Gascogne Segugio Italiano p/r Segugio Italiano p/f Segugio del Giura

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

BOREALWIND BLU DIAMOND All. Boreal Wind SNOWLION'S HOLY MOSES Zuccalà CRYOUTWONDERBOY All. Cry Out TSARSHADOW'S I SPEACK OF WAR Deeley MAGGIO CIONDOLO Falcinelli ATHENS ORIENTAL FLOWER OF ATHENS KENNEL All. Maliusinky FANTASTIC HALLOWEEN PARTY Micciché KIMYBOY Panciroli POWERPOM CASINO ROYALE All. Stardust ELVIS DEL COLLE DEGLI ULIVI All. del Colle degli Ulivi SWEET REVENGE MAJESTIC RED PASSION All. Darwanda ENYA OF THE NORDIC DREAM All. Nordic Dream SAKURA GO All. Kajitsu-no LUMIVYORYN LENDA NOVO Minkkinen LUMIVYORYN NOUVELLE PERLE Minkkinen TSUKI DEL BIAGIO All. del Biagio TAKARA'S COUSIN COGS Breen ENIGMA ONE STEP AHEAD All. Touchstar CORISO CALIENTE Esparcieux HEDEHUSET'S YLVA ANSFRIDA Appel ANIKA VEVOS GELEES BARATTOLO Graveleau DAZCA DE LUNA CAPREZA Graveleau ELOUNDAH DE ILORRANTOH Bonali ANUBI'S ENIGMA EROS Ferrini SULTAN D'ANTRILLES Fredrikson FIORINO DELL'OVO Majorana AMALIA FAZ BEM Gheri P.A.T. NORBERTHAI RIDGEBACK LAN-NA Petturiti

30 54 71 8 14 42 16 34 49 30 54 37 30 7 7 41 83 14 7 10 5 35 1 49 10 43 15 8

OSSOBUCO DEL CAMPO DELL'ORO AZON DE LA VALLEE DE LA LAUSSONNE VADO AL MASSIMO RABAN Z HUCULSKIEJ GELO MOOLAN DI LUNGONI DIK PUPO CAMOMILLA VARENNE ONDA DELIA RINO BARONE DI PUNTA GRO' DIABLESSE

20 21 12 17 32 7 14 5 5 5 15 9 82 52 14

All. Vascia Pasquinucci All. Dragon Little Pyra-Czernik Rauggi Poli Arborati Scodino Pietrelli Ottaviani Bartolini Brancaleoni Grillo Poggi Bottazzini Brunacci

53

INC TOP DOG dic10.indd 53

24/11/2010 08:29:18


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 6

DICEMB

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA

NOME DEL CANE

Slovensky Kopov Basset Fauve de Bretagne Petit Basset Griffon Vendéen Basset Hound Beagle Bayrischer Gebirgsschweisshund

KORMOS FAFI RIGOLETTO COOPER DEL GALAVRONE MAC DUNCAN BEA GAIL REHINGOLD TEO ARGO DAUMONT JUSTADREAM BRIDGETJONES

Hannoverischer Schweisshund Alpenläendische Dachsbracke Dalmata Rhodesian Ridgeback GRUPPO 7 Cane da Ferma Tedesco p/c Cane da Ferma Tedesco p/d Weimaraner p/c Weimaraner p/l Bracco d’Auvergne Bracco Francese tipo Gascogne Bracco Francese tipo Pirenei Bracco Italiano b/a Bracco Italiano r/m Bracco Ungherese p/c Bracco Portoghese Epagneul Breton b/a Epagneul Breton a/c Stabyhound Griffone p/d Spinone Italiano b/a Spinone Italiano r/m Pointer Inglese Setter Inglese Gordon Setter Setter Irlandese r/b Setter Irlandese GRUPPO 8 Nova Scotia Duck Tolling Retriever Curly Coated Retriever Flat Coated Retriever Labrador Retriever Golden Retriever Chesapeake Bay Retriever Clumber Spaniel

PROPRIETARIO

P

R

Medri Baudino Polloni Succi Dondina Lapini Teia Ferranti Acciai Di Loreto All. Daumont Di Domenico

16 25 21 56 114 5 5 5 5 50 65 66

C C C S W K C B

YARO VOM OSTERBERG Polischi AVAR Soldini WEIMARANUS QUEST FOR ADVENTURE Fanetti TINA VOM FALKENTANN Frapporti CASANDRA MON TRESORE D'AMOURE Marketa ETORKY DU VALLON DE BEDUINI All. del Guardengo DARK DEL GUARDENGO All. del Guardengo ORTENSIA DI CASA CORSINI Nataletti RIBOT Codeluppi ALTHEA DEI SANCHI Pelagatti ARGO Giordano SUGAR BABER Fanetti DIDA Zavatta PETIT DEI RIMNIS Marchetti KYRA Preto SIETSKE Vermeij FEDRA Vanzin COUCHFIELDS PAOLINA DEL MUCRONE Guerrini RITA Amadori BAK Cazzaniga SEAN DELLA BASSANA All. della Bassana LUDSTAR ZEUS Segato UNITED SPOTS O'HEALY Mathis INCREDULOUS GANDALF All. dell’Incredulous Red

40 55 69 9 1 14 26 51 51 24 24 26 10 20 27 5 10 25 24 36 50 84 7 75

BENNINBHREAG PROUD PETER Garutti MIDDOG'S ANDROMEDA Sprovieri ASSOLUTA INOSSERVANZA E' ANCORA MITO Dini CHARM BLUVEIL MR. DARCY Piva ROYAL CREST GOLD'N VANITY FLAIR All. Royal Crest Gold’n MEADOWOODS WINTER-QUIET WAVE ON WALLAWANDA Furlan CHERVOOD'S SNOWSUN Levai

39 17 35 75 53 10 30

I C

B B

B B B B B B B

B B B B B B G G P C L S T T

54

INC TOP DOG dic10.indd 54

24/11/2010 08:29:19


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 7

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA

NOME DEL CANE

Cocker Spaniel Inglese rosso Cocker Spaniel Inglese nero Cocker Spaniel Inglese a/c Springer Spaniel Inglese Welsh Springer Spaniel Kooikerhondje Cocker Americano Barbet

FRANCINI'S MORE THAN MY LOVE Franzoni FRANCINI'S I SHALL DANCE All. della Kalesa BENJAMIN Bakic LORD OF THE RING DELL'ISOLA CHE NON C'E' All. dell’Isola c. n. c’é FERNDEL SWEET EMOTION Hubbard LADY AISHA Zheldakova VERY VIGIE DIVINE IDYLLE AVEC GINI All. dei Gini BRAMANTE Carrodena Zagone MANONLESCAUT Carrodena Zagone CATANKA IMPROMPTU All. dell’Isola che non c’é ASIA Bacchilega ZORRAZO PANDORA Fredrikson ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné

Irish Water Spaniel Cão de Agua Português Perro de Agua Español Lagotto Romagnolo GRUPPO 9 Maltese Biçhon Havanais Biçhon à Poil Frisé Bolognese Coton de Tuléar Piccolo Cane Leone Barbone Grande mole bianco Barbone Grande mole marrone Barbone Grande mole nero Barbone Grande mole grigio Barbone Media mole bianco Barbone Media mole nero Barbone Media mole grigio Barbone Media mole rosso fulvo Barbone Nano bianco Barbone Nano marrone

PROPRIETARIO

CINECITTA' TARA REID Vezzani JATAKABI'S X-TRA All. Marybel DE'TABUK DU MANOIR DES BUISSONNETS Gabbi RADAMANTINO MICHELE Friggi JACK DORA WHITE Casarin GWAIHIR'S KEARA DIAZ All. Dark Lane ALLINATIZ FLAME SNOW FROM SOMANIC Scarfi SAMARCANDA WOOLY GRIZZLY Toni RISDAN'S ECCENTRIC CLASS LINE Bianchi SAMARCANDA SILVER SURFER Merati WHITE INNUENDO LA ISLA BONITA All. White Innuendo OSMANTHUS NOEL CHANCE Nodalli GANDALF IL GRIGIO Giantin SEVERNAJA ROZA REGGAE Garusova SHOWRING BLUEBELL Paini COCO GIRL DES RELAIS DE SHANGAI Regis GIULFO DIRTELO NON DIRTELO Borelli Barbone Nano nero DEFINITIVE CHERISH ALLURE EXOTIQUE Paterno Barbone Nano grigio CABRYN SILVER KING PIN Nizzola Barbone Nano albicocca AMARINE DE LA BOIRE DES PINOTS Pasquier Barbone Nano rosso fulvo NOVYI BIBILOTT MARTINI Manarini Barbone Min. bianco, marrone, nero MARGOR SWEET INNOVATIONS Gordini Barbone Min. grigio, albicocca, rosso LOVELY GRIOSA Bryukhovetska Griffone Belga RUSSISCH GEIST GALLA TRUE THE STARS Cavaldoro Griffone di Bruxelles MY QUEEN UNION GRIF IZ ZAMKA GREMLINOV Gryaznova Piccolo Brabantino UNION GRIF HAPPY SMILE Serova Chinese Crested Dog POAROTT FEMME FATALE Mascotto Lhasa Apso PABER'S OMAR SHARIF All. Paber’s Shih Tzu SUGELY FREE SPIRIT Rosolen Tibetan Spaniel HEERA Graziano Tibetan Terrier VYANA DES SOURCES DU SALAISON Coquan

P 58 93 14 34 21 5 69 2 2 27 28 20 88 66 23 17 77 19 32 27 4 33 5 6 51 9 5 10 18 18 46 6 6 16 48 16 19 31 37 38 41 66 10 15

55

INC TOP DOG dic10.indd 55

24/11/2010 08:29:20


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

DICEMB

Pagina 8

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Bastia Umbra e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati.

RAZZA

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

VIRGOLA DELLA DOLCEMELA Cogoni IGNACIOREY DI RIO GALERIA Gozzi PHRENCYBILLCODY All. Comte d’Eau DIABLO-TIN'E TI KING DES CAVALIERS D'ALBION Eme BLACK ARAGORN Arveda Franca CHARLOTTE ORIENTE EXPRESS All. Oriente Express BONSAI MINSTREL Mariani Chin CINDERLACE SACHIO AT DEKOBRAS All. del Fior di Pesco Epagneul Nano Continentale Papillon SO SPECIAL FORUSSI Sciuttini Russian Toy FELIPE CORTEZ DI RIO GALERIA Carone Bouledogue Français CASSANDRE AU COEUR TENDRE Bungaro Carlino fulvo, argento, albicocca ANJOS ALTA VISTA Simone Carlino nero PEDRO FROM IRON COUNTRY All. dei Muppet Show Boston Terrier NOTTING HILL MILLION DOLLAR KID All. Notting Hill GRUPPO 10 Levriero Afgano OXANNE GANDAMAK Bussi Saluki DEL BORGHINO OSCARDELARENTA Galliano Levriero Russo RUSSKIY AZART NEKTAR Lazareva Levriero Irlandese KIMERA DEI MANGIALUPI Savina Deerhound DRUIDWOOD WITTY WITCH Caviglioli Levriero Spagnolo NEFERTITI DE VALLE ESTRELLA Hollesch Greyhound FIONN CLANN PARAMOUNT AT SOBERS All. Sobers Whippet SOBERS INGRID All. Sobers Piccolo Levriero Italiano HOLIDAY OF DEVILS PIGEONS All. del Barone Rampante Azawakh AZAMOUR SINNDAR Zampini Levriero Arabo INTISSAR'S LATHAR Marcori Levriero Polacco HIGHWIND DRAGOS All. Highwind

51 74 41 36 30 30 30 28 31 36 47 118 10 39

Chihuahua p/c Chihuahua p/l Cavalier King Charles Spaniel King Charles Spaniel Pechinese

numero verde solo da telefoni fissi dal lunedì al venerdì 09/13 - 14/18 T

O

P

A

T

T

G E

I N

O V A Z

I

O

N

E

N

E

Ricordiamo a tutti gli interessati al TOP GIOVANE che la spedizione dei punteggi (fotocopia del libretto) è a cura dei proprietari.

Tel. 081/19506150 (per telefoni cellulari e dall’estero) indirizzo e-mail: topdog@farminachannel.com Per invii postali: FARMINA (c/o Russo Mangimi S.p.A.) Via Nazionale delle Puglie sn 80035 Nola (NA)

A

T

T

E

N

Z

46 44 50 21 23 4 61 89 51 55 28 34

I

O

N

E

Al fine di poter verificare eventuali errori inerenti il punteggio di un qualsiasi soggetto è necessario inviare la fotocopia cartacea e leggibile del libretto delle qualifiche del soggetto in questione al seguente indirizzo: FARMINA (c/o Russo Mangimi S.p.A.) Via Nazionale delle Puglie sn 80035 Nola (NA)

56

INC TOP DOG dic10.indd 56

24/11/2010 08:29:21


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 9

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

LeLeNazionali scenario dell'Ippodromo dell’IppodromoCaprilli Caprilli NazionalididiPistoia PistoiaeeLivorno Livorno nello nello splendido scenario

PT PTeeLILI doppio doppio C.A.C. CAC

Il Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO BIS di sabato e domenica Il Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO BIS di sabato e domenica Condizioni meteo ...da ...da spiaggia spiaggia Condizioni meteo

Nazionale di Pistoia gr. 1 (ph. K)

Nuova accoppiata Pistoia Livorno per due Nazionali il 4 e 5 Settembre u.s. ancora una volta ospitate nell'ippodromo Caprilli di Livorno. Due splendide giornate di bel tempo con temperatura estiva e non pochi espositori con kit spiaggia pronto per lanciarsi in spiaggia per gli ultimi bagni. Best in Show del sabato, giudicato da Manola Poggesi, e Best in Show della domenica giudicato dall'irlandese Berry Beare, che si sono trovati entrambi d'accordo sul Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO che ha vinto nei due giorni. A seguire i risultati e le fotografie delle due esposizioni e due righe dedicate a uno degli angoli più suggestivi di Livorno il monumento dei quattro mori di fronte al porto.

Nazionale di Pistoia gr. 2 (ph. K)

Nazionale di Pistoia gr. 3 (ph. K)

Nazionale di Pistoia gr. 5 (ph. K)

Nazionale di Pistoia gr. 6 (ph. K)

Composto da una statua in marmo dedicata al GRANDUCA FERDINANDO I DE' MEDICI (raffigurato con l’uniforme di Gran Maestro dei Cavalieri di Santo Stefano) e realizzata fra il 1595 e 1599 è circondata da quattro mori in bronzo che giunsero a due per volta tra il 1623 e il 1626, il monumento celebra le vittorie contro i pirati turchi.

Nazionale di Pistoia gr. 7 (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI PISTOIA

Nazionale di Pistoia gr. 4 (ph. K)

GRUPPO 1 Giudice: Giancarlo Sambucco

Nazionale di Pistoia gr. 8 (ph. K)

57

INC TOP DOG dic10.indd 57

24/11/2010 08:29:21


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

DICEMB

Pagina 10

Nazionale di Pistoia juniores (ph. K)

Nazionale di Pistoia giovani (ph. K)

Nazionale di Pistoia veterani (ph. K)

Nazionale di Pistoia razze italiane (ph. K)

1° Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido - 2° Cane da Pastore Scozzese p/l PESCILLE BOCCI BLU DI CAMBIANO All. di Casabocci - 3° Border Collie BORDERBAY GAMBLER Mogentale Agostino GRUPPO 2 Giudice: Giulio Bezzecchi 1° Terranova THICKISH NEWFOUND-

LAND KEEPER OF FREEDOM Milesi Sonia - 2° Bulldog WHITE MEAD AT MIKANTRIBE Mucciarelli Alessio - 3° Alano Blu MELTA DEI MONTI DEL KERATON Angioli Emiliano GRUPPO 3 Giudice: Andrew Beare 1° Skye ZOE DELL’ANTICA CALEDONIA Calistri Laura - 2° Amstaff IMPERIAL NEED FOR SPEED Fasulo Lorenzo - 3° Jack Russel SALTRISGARDENS TUMBLING DICE Garbarino Maria Cristina GRUPPO 4 Giudice: Andrew Beare 1° Bassotto Standard p/d ACHILLE DELL’ANTICA CALEDONIA Calistri Laura - 2° Bassotto Kaninchen p/c AGATHA CHRISTIE DI CASA PORTA All. di Casa Porta - 3° Beagle ROBESPIERRE Fruzzetti Vittoriana GRUPPO 5 Giudice: Gianfranco Bauchal 1° Chow Chow RADIANT LADY DEL FIUME GIALLO Ianni Antonio Venanzio - 2° Siberian Husky KARTIKEYA’S CRYSTAL JEWELRY Macrì Antonio - 3° Spitz Nano tutti colori CHANEL NUMBER FIVE Silvesteri Cristina GRUPPO 6 Giudice: Giulio Bezzecchi 1° Kurzhaar RONA Pacato Simona - 2° Lagotto Romagnolo BRUNO DEL MONTE DELLA DEA Caira Fabrizio - 3° Labrador Retriever NURSYLAND ESPRESSO BAMBOLA AT VALDISTERZA Morganti Marco GRUPPO 7 Giudice: Andrew Beare 1° Barbone Miniatura Grigio BRIGHT HOPE SANTOS Fernandez Renau - 2° Shih Tzu KUNDUN E IL FILM CONTINUA SHAANXI VERY IRRESISTIBLE All. Kundun - 3° Russian Toy ERNESTO LARI DI RIO GALERIA Raffo Marina GRUPPO 8 Giudice: Gianfranco Bauchal 1° Levriero Afgano LADY HAWK DEI PRINCIPI DEL DESERTO All. dei Principi del Deserto - 2° Whippet SA MAJESTE LA ROSE Taglioli Maria - 3° Greyhound VALLDEMOSSA DELL’ATTIMO FUGGENTE Tognato Francesca BIS Giudice: Manola Poggesi 1° Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido - 2° Barbone Miniatura Grigio BRIGHT HOPE SANTOS Fernandez Renau - 3° Terranova THICKISH NEWFOUNDLAND KEEPER OF FREEDOM Milesi Sonia

Nazionale di Pistoia coppie (ph. K)

Nazionale di Pistoia il BIS (ph. K)

Nazionale di Livorno gr. 1 (ph. K)

Nazionale di Livorno gr. 2 (ph. K)

Nazionale di Livorno gr. 3 (ph. K)

58

INC TOP DOG dic10.indd 58

24/11/2010 08:29:23


DICEMBRE

12/11/2010

15:53

Pagina 11

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI LIVORNO

)

Nazionale di Livorno gr. 4 (ph. K)

)

Nazionale di Livorno gr. 5 (ph. K)

)

Nazionale di Livorno gr. 6 (ph. K)

)

Nazionale di Livorno gr. 7 (ph. K)

K)

Nazionale di Livorno gr. 8 (ph. K)

Gruppo 1 Giudice: Manola Poggesi 1° Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido - 2° Pastore Australiano BELLBOTTON Carioni Linda - 3° Welsh Corgi Cardigan OSCAR Pierotti Rossano Gruppo 2 Giudice: Berry Beare 1° Riesenschnauzer Nero INVICTA HOTSHOT CHECKMATE Battaglini Barbara - 2° Alano Blu MELITA DEI MONTI DEL KERATON Angioli Emiliano - 3° Zwergschnauzer n/a RUS PITMARK KLARA SILVER SPIRIT Bognanni Maria Gruppo 3 Giudice: Giulio Bezzecchi 1° Skye Terrier ZOE DELL’ANTICA CALEDONIA Calistri Laura - 2° West Highland White Terrier ANITA E DEI MELOGRANI Corradini Giuseppe - 3° American Staffordshire Terrier IMPERIAL NEED FOR SPEED Fasulo Lorenzo Gruppo 4 Giudice: Andrew Beare 1° Bassotto Kaninchen p/d COBRA ALPHERATZ DA QUINTA D’ABROEIRA All. di Casa Porta - 2° Bassotto Kaninchen p/c AGATHA CHRISTIE DI CASA PORTA All. di Casa Porta - 3° Bassotto Standard p/d PASTA FROLLA DEL CORBEZZOLO Rimini Costanza Gruppo 5 Giudice: Manola Poggesi 1° Siberian Husky KARTIKEYA’S CRYSTAL JEWELRY Macrì Antonio - 2° Alaskan Malamute DAKER DEL BIAGIO Romano Giovanni - 3° Podenco Portoghese p/d piccolo MANOLO Gheri Laura Gruppo 6 Giudice: Andrew Beare 1° Setter Inglese ROYAL POWER Bottazzo Monica - 2° Cocker Spaniel Inglese rosso FRANCINI'S MORE THAN SWEET LOVE Cabona Carolina - 3° Cane da Ferma Tedesco p/c RONA Pacato Simona Gruppo 7 Giudice: Giulio Bezzecchi 1° Barbone Miniatura BRIGT HOPE SANTOS Feranandez Renau - 2° Carlino fulvo, argento, albicocca KINGSIZE FAWN BRAZILIAN SALGADO Cerliani Rinalda - 3° Bolognese AGAZIO VIOLA DELLE LAME Viola Riccardo Gruppo 8

Nazionale di Livorno coppie (ph. K)

Nazionale di Livorno juniores (ph. K)

Nazionale di Livorno giovani (ph. K)

Nazionale di Livorno razze italiane (ph. K)

Nazionale di Livorno il BIS (ph. K)

59

INC TOP DOG dic10.indd 59

24/11/2010 08:29:24


DICEMBRE

12/11/2010

15:54

Pagina 12

DICEMB

Domenico Leo Leo nuovo ecco ha detto Domenico nuovoPresidente: Presidente: ecco cosacosa ci haci detto

Faenza, Bis al al Samoiedo Samoiedo Faenza, BIS Dopo Ravenna Gruppo Cinofilo Cinofilo alle alle prese Dopo Ravenna ilil Gruppo prese con con la la Nazionale Nazionaledi di Faenza Faenza Guffantiassegna assegnaililBIS BISalalSamoiedo SamoiedoROCCO ROCCO IN STILE BAROCCO BAROCCO Guffanti

Nazionale di Faenza gr. 1 (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gr. 2 (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gr. 3 (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gr. 4 (ph. Foto Planet)

Secondo appuntamento dell’anno per il Gruppo Cinofilo Ravennate, che dopo l’exposizione del 24 e 25 Aprile (Ravenna Cinofila, 2 giornate all’insegna dei raduni di primavera e della nazionale) ha organizzato, il 12 Settembre, nei locali dell’Ente Fiera di Faenza e con il patrocinio del Comune, la 48° Esposizione Nazionale. Nella giornata cinofila, contraddistintasi per lo splendido clima estivo e per la partecipazione del pubblico, è anche avvenuto il passaggio di consegne tra il Presidente uscente Aldo Foschi, dimessosi per motivi familiari, ed il nuovo Presidente Domenico Leo, il tutto suggellato da un bellissima ceramica di Faenza e da un attimo di commozione. Ecco cosa ci ha detto il neo Presidente: "Sento molto questa responsabilità verso il consiglio, verso tutti gli associati e nei confronti di chi si rivolge a noi per fare cinofilia. Ma non potrei non rivolgere in questa occasione un pensiero e un ringraziamento a un amico che non c'è più: il prof. Nicola Arini. Da lui, con molta umiltà, ho imparato a conoscere il mondo cinofilo, ascoltandolo e osservandolo in silenzio come quando ci indicava come allestire i padiglioni delle esposizioni di Genova e Rapallo, con l'indimenticabile transenna a mustacciuola. E’ un tesoro di esperienza umana e tecnica che porterò sempre con me." Quest’anno, il numero dei soggetti iscritti non è stato elevato come di consueto, presenti solo 340 cani in rappresentanza di 80 razze, ma il calore degli espositori e del pubblico non è certo mancato soprattutto nella fase finale del B.I.S., giudicato da Gian Battista Guffanti. Il Gruppo Cinofilo Ravennate ringrazia tutti coloro che con abnegazione ed impegno hanno reso possibile la realizzazione della manifestazione e dà appuntamento agli espositori il 25 Aprile 2011 a Ravenna, presso l’area espositiva esterna del Pala de Andrè e il 2 Ottobre 2011 per l’esposizione di Faenza, presso i locali della Fiera.

Nazionale di Faenza gr. 5 (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gr. 6 (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gr. 7 (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gr. 8 (ph. Foto Planet)

60

INC TOP DOG dic10.indd 60

24/11/2010 08:29:24

G G S 1 F 2 P c G G S


)

DICEMBRE

12/11/2010

15:54

Pagina 13

i nostri

Nazionale di Faenza coppie (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza gruppi (ph. Foto Planet)

Nazionale di Faenza razze italiane (ph. Foto Planet)

)

)

)

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Nazionale di Faenza il BIS (ph. Foto Planet)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI FAENZA

GRUPPO 1 Giudice: Manola Poggesi Soggetti in ring: 7 1° Pastore di Brie CIOCCOLATOFONDENTEVALFOGLIA Fabbri P. 2° Welsh Corgi Cardigan OSCAR Pierotti Rossano - 3° Cane lupo cecoslovacco AJAR Italiano Luana GRUPPO 2 Giudice: Giuseppe Alessandra Soggetti in ring: 15

1° Terranova THICKISH NEWFOUNDLAND KEEPER OF FREEDOM Milesi S. - 2° Corso ARTHUR Roi P. - 3° Bernese OOTA-DABUN DA CASA DOS HERDEIROS DO LOBO Berto A. GRUPPO 3 Giudice: Maria T. Gabrielli M. Soggetti in ring: 12 1° Fox Terrier a p/l STAR PRIDE ONCE UPON A TIME Sodau Luca 2° Irish Soft-coaated Wheaten Terrier C’ERA UNA VOLTA IL WEST DELLA VAL DEL FOGLIA Simoncelli Marcantognini - 3° Jack Russel Terrier BONSAI JAFFA All. Lantaka GRUPPO 4 Giudice: G. Batta Tabò Soggetti in ring: 9 1° Bassotto nano a p/c BERGHEMDAX RIBES Abbiati Pietro - 2° Bassotto Kaninchen a p/c GAGLIARDO’S JASMINE Gagliardo Giuliano - 3° Dalmata D’ARTAGNAN DELLA BELCORA Biasibetti Fabrizio GRUPPO 5 Giudice: Giuseppe Alessandra Soggetti in ring: 7 1° Samoiedo ROCCO IN STILE BAROCCO Pucci Lorenza - 2° Chow Chow ROYAL - CRYSTAN DEL FIUME GIALLO Farinella Enzo - 3° Eurasier DOGGY All. Nordic Dream GRUPPO 6 Giudice: G. Batta Tabò Soggetti in ring: 12 1° Lagotto LUNA All. delle Gualdarie - 2° Drathaar AVAR Soldini Luca - 3° Labrador AQUAMARINE-WAVE MINAH All. Aquamarine-Wave GRUPPO 7 Giudice: Manola Poggesi Soggetti in ring: 12 1° Shih Tzu JAKY Baccarini Angelo - 2° Chihuahua a p/c VIRGOLA-PC DELLA DOLCEMELA Cogoni Mariangela - 3° Carlino Fulvo DON SANTE DEI PICCOLI PAGLIACCI Lovaglio Paolo GRUPPO 8 Giudice: Maria T. Gabrielli M. Soggetti in ring: 5 1° Saluki KAN YA MA KAN JEZEBEL Giovagnoli Lucio - 2° PLI italiano HONEY DEI RAGGI DI LUNA All. dei Raggi di Luna - 3° Afgano OPLONTIS JETAIMETILLMYDYVING DAY Cattelan Fabio BIS Giudice: Gian Battista Guffanti 1° Samoiedo ROCCO IN STILE BAROCCO Pucci Lorenza - 2° Shih Tzu JAKY Baccarini Angelo - 3°

Bassotto nano p/c BERGHEMDAX RIBES Abbiati Pietro RAZZE ITALIANE Giudice: Manola Poggesi Soggetti in ring: 7 1° Lagotto LUNA All. delle Gualdarie - 2° Corso ARTHUR Roi Paolo - 3° Maltese PARSIFAL CASADIO MELITENSIS All. Casadio Melitensis continua risultati Livorno Giudice: Manola Poggesi 1° Levriero Russo ALTAY Minacci Ottavio - 2° Whippet SOBERS KAYMAN Anniballi Sandro - 3° Levriero Afgano LADY HAWK DEI PRINCIPI DEL DESERTO Caioni Daniela BIS Giudice: Berry Beare 1° Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido - 2° Riesenschnauzer Nero INVICTA HOTSHOT CHECKMATE Battaglini Barbara 3° Bassotto Kaninchen p/d COBRA ALPHERATZ DA QUINTA D’ABROEIRA All. di Casa Porta RAZZE ITALIANE Giudice: Manola Poggesi 1° Bolognese AGAZIO VIOLA DELLE LAME Viola Riccardo - 2° Maltese SOGNI NON SVANISCONO ALL’ALBA DELL’ARNO D’ARGENTO Saracini Tiziana - 3° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese KIMERA DI LUCUS ANGITIAE Sacchetti Michele JUNIORES Giudice: Manola Poggesi 1° Skye Terrier ZOE DELL’ANTICA CALEDONIA Calistri Laura - 2° Cane da Pastore dell’Asia Centrale LIEVORE’S EDITION CASTA DIVA Giudice Federica - 3° Bovaro del Bernese JOJOLUNA Trefoloni Ilaria GIOVANI Giudice: Gianfranco Bauchal 1° Staffordshire Bull Terrier SAWYER Scolari Elena - 2° Whippet SOBERS KAYMAN Anniballi Sandro 3° West Highland White Terrier ANITA E DEI MELOGRANI Corradini Giuseppe ssimamente - prossimamenente - pros

Nazionale di Venezia il BIS (ph. Foto Planet)

61

INC TOP DOG dic10.indd 61

24/11/2010 08:29:24


DICEMBRE

12/11/2010

15:54

Pagina 14

DICEMB

I GruppiI Gruppi Cinofili Pentro e Molisano cittàdeldel Castello Monforte Cinofili Pentro e Molisano nella nella città Castello Monforte

CB, ancora insieme insieme CB, ancora Il Carlino ANJOS ALTA VISTA BIS del sabato e il Whippet

Il Carlino ANJOS ALTA VISTA BIS del sabato e il Whippet ABSOLUTE MANN ABSOLUTE MANNLOVE LOVEISISEVERYWHERE EVERYWHEREBIS BIS della della domenica domenica

Nazionale di Campobasso gr. 1 (ph. K)

Nazionale di Campobasso gr. 2 (ph. K)

L'immagine quì sopra è il Castello Monforte, un po' il simbolo di Campobasso che abbiamo scelto per rappresentare il doppio appuntamento del 11 e 12 Settembre con l'oramai consueto C.A.C. del sabato e C.A.C.I.B. della domenica. Quest'anno il tempo è stato quasi invernale al sabato mentre la domenica si stava decisamente meglio. Oltre ottocento i soggetti a catalogo con giuria tutta italiana per la Nazionale mentre alla domenica sono stati numerosi i giudici stranieri fra i quali il russo Evegeny Pudeev che ha richiamato settantadue soggetti fra Pastori del Caucaso e Pastori dell'Asia Centrale. BIS del sabato affidato a F. Ferrari mentre la domenica è stata la volta di A. Brace.

Nazionale di Campobasso gr. 5 (ph. K)

Nazionale di Campobasso gr. 6 (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI CAMPOBASSO

Nazionale di Campobasso gr. 3 (ph. K)

Nazionale di Campobasso gr. 4 (ph. K)

GRUPPO 1 Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 12 1° Maremmano Abruzzese ASPRO DELL’ARINTHA Caruso G. - 2° Pastore Tedesco REX DI CASA INES Cimaglia D. 3° Belga Groenendael ZORAN-G DI CASA BELLEGARDE Ferranti A. G. GRUPPO 2 Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 12 1° Mastino Napoletano NAVARRO Di Lorenzo P. F. - 2° Shar Pei KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Bargagliotti Barbieri 3° Zwergschnauzer n/a SCEDIR AMJ STEWART Ferrari F. GRUPPO 3 Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 13 1° Yorkshire Terrier BLUE TEODORO’S

Nazionale di Campobasso gr. 7 (ph. K)

Nazionale di Campobasso gr. 8 (ph. K)

62

INC TOP DOG dic10.indd 62

24/11/2010 08:29:25

E T D K G G S 1 D A V D G G S 1 F


)

DICEMBRE

12/11/2010

15:54

Pagina 15

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

Nazionale di Campobasso coppie (ph. K)

Nazionale di Campobasso gruppi (ph. K)

Nazionale di Campobasso razze italiane (ph. K)

HOLY MOSES Zuccalà L. - 3° Spitz Nano t/c POWERPOM CASINO’ ROYALE Gentili R. GRUPPO 6 Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 10 1° Kurzhaar BOND Pahomea A. - 2° Bracco Italiano b/a ORTENSIA DI CASA CORSINI Nataletti V. - 3° Golden ROYAL CREST GOLD-N BLACK VELVET Felici F. GRUPPO 7 Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 11 1° Carlino fulvo, argento, albicocca ANJOS ALTA VISTA Simone M. L. - 2° Maltese EUPHORIA’S LEAVING IN A JEY PLANE Prosperi F. - 3° Chihuahua p/c MASTER PICE DI RIO GALERIA Tartaro P. GRUPPO 8 Giudice: Amedeo Bottero 1° PLI ALMA ARGENTEA Valletta F. - 2° Whippet ABSOLUTE MANN LOVE IS EVERYWHERE All. Absolute Mann BIS Giudice: Franco Ferrari 1° Carlino f/a/a ANJOS ALTA VISTA Simone M. L. - 2° Basenji ANUBI’S ENIGMA EROS Ferrini M. - 3° Mastino Napoletano NAVARRO Di Lorenzo P. F. RAZZE ITALIANE Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 7 1° Maltese EUPHORIA’S LEAVING IN A JEY PLANE Prosperi F. - 2° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese ASPRO DELL’ARINTHA Caruso G. - 3° Bolognese RADAMANTINO MICHELE Friggi M. L.

Internazionale di Campobasso gr. 1 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 2 (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI CAMPOBASSO

)

)

)

Nazionale di Campobasso il BIS (ph. K)

EVERY DAY STAR Terzuoli R. - 2° Fox Terrier p/l AGRIA ZAMBIA Spagna J. - 3° Dandie Dinmont Terrier SUNJOY’S A KIND OF MAGIC All. Sunjoy’s GRUPPO 4 Giudice: Gioacchino Murante Soggetti in ring: 11 1° Bassotto Kaninchen p/c FRUITTELLA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA Anticaglia S. - 2° Dalmata AMERICAN PIE Valenti L. - 3° Segugio Italiano p/r VENTO DI CAMPELLO Soprano V. GRUPPO 5 Giudice: Franco Ferrari Soggetti in ring: 5 1° Basenji ANUBI’S ENIGMA EROS Ferrini M. - 2° Malamute SNOWLION’S

GRUPPO 1 Giudice: Igor Semilovic Soggetti in ring: 12 Dopo la prima selezione: 6 1° Border TONKORY INCOGNITO Vitali S. - 2° Maremmano Abruzzese BALDASSARRE DI CASA CARUSO All. di Lucus Angitiae - 3° Australian Cattle Dog DELI BANANA BENDER All. Banana Bender GRUPPO 2 Giudice: Carla Molinari Soggetti in ring: 13 Dopo la prima selezione: 8 1° Riesenschnauzer Nero ZEUS-N DEL CARO DIAVOLO Cecchetto E. - 2° Shar Pei KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Bargagliotti Barbieri - 3° omissis GRUPPO 3 Giudice: Igor Semilovic Soggetti in ring: 14 Dopo la prima selezione: 6 1° Fox p/l QUATTROMORI MARCHIONESS Manjarre Rodriguez S. - 2° Bull Terrier t/n KONCORDIAS EBONY INTO THE JUNGLE All. di Casa Mattiucci - 3° Amstaff LOBO TOWN PUPPY Spagna J. GRUPPO 4 Giudice: Alfredo Alessandri Soggetti in ring: 7 1° Bassotto Nano p/c FARLAS DELLA

Internazionale di Campobasso gr. 3 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 4 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 5 (ph. K)

63

INC TOP DOG dic10.indd 63

24/11/2010 08:29:26


DICEMBRE

12/11/2010

15:54

Pagina 16

Internazionale di Campobasso gr. 6 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 7 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 8 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 9 (ph. K)

Internazionale di Campobasso gr. 10 (ph. K)

DICEMB

CORTE DEI BARBAGRIGIA Pellegrino I. 2° Bassotto Kaninchen COCO CHANEL DEL DOLCE TORMENTO All. del Dolce Tormento - 3° Bassotto Standard p/c CECILIA FERMINCAN All. di Casa Porta GRUPPO 5 Giudice: Maria Ceccarelli Soggetti in ring: 5 1° Basenji ANUBI’S ENIGMA EROS Ferrini M. - 2° Spitz Nano tutti colori POWERPOM CASINO ROYALE Gentili R. - 3° Malamute KEMULVAK KARMAS KEEPSAKE Zuccalà L. GRUPPO 6 Giudice: Luigi Nerilli Soggetti in ring: 3 1° Basset Hound WHEREVER YOU WILL GO DELLA TERRA DEI TEMPLARI Vicarini F. - 2° Dalmata BELLE EPOQUE DU MOULIN DE L’AGE All. del Parnaso 3° Segugio Italiano p/r LINDA DI CAMPELLO Soprano V. Gruppo 7 Giudice: Alfredo Alessandri Soggetti in ring: 5 1° Kurzhaar PIPPO All. della Val di Rem 2° Bracco Italiano b/a RIBOT Codeluppi P. - 3° Weimaraner p/c HOLIVER DI GREYSBETH All. Greysbeth GRUPPO 8 Giudice: Luigi Nerilli Soggetti in ring: 3 1° Lagotto ALFREDO Damiani M. - 2° Golden ROYAL CREST GOLD-N BLACK VELVET Felici F. - 3° Cocker Spaniel Inglese a/c BENJAMIN Bakic B. GRUPPO 9 Giudice: Carla Molinari Soggetti in ring: 11 Dopo la prima selezione: 5 1° Carlino fulvo, argento, albicocca GIO.DO.GIO FRAGOLA Bargagliotti Barbieri - 2° Chihuahua p/c APRIL LOVE DI SAN GIMIGNANO All. di San Gimignano - 3° Boston Terrier FUNICULI’ FUNICULA’ Bullari A. Gruppo 10 Giudice: Carla Molinari Soggetti in ring: 4 1° Whippet ABSOLUTE MANN LOVE IS EVERYWHERE All. Absolute Mann - 2° PLI ALMA ARGENTEA Valletta Francesca - 3° Borzoi ILLAS PRINCIPE VASSILI Capomagi F. BIS Giudice: Andrew Brace 1° Whippet ABSOLUTE MANN LOVE IS EVERYWHERE All. Absolute Mann 2° Carlino f/a/albicocca GIO.DO.GIO FRAGOLA Bargagliotti Barbieri - 3° Lagotto ALFREDO Damiani M. JUNIORES Giudice: Alfredo Alessandri Soggetti in ring: 5 1° Shar Pei KHAMBALIQ ALADIN Bargagliotti Barbieri - 2° e 3° omissis GIOVANI Giudice: Luigi Nerili Soggetti in ring: 25 Dopo la prima selezione: 8 1° Shih Tzu SOLARO VODKA Pensabene Perez F. - 2° Borzoi ILLAS PRINCIPE VASSILI Capomagi F. - 3° omissis

Internazionale di Campobasso coppie (ph. K)

Internazionale di Campobasso gruppi (ph. K)

Internazionale di Campobasso juniores (ph. K)

Internazionale di Campobasso giovani (ph. K)

Internazionale di Campobasso il BIS (ph. K)

64

INC TOP DOG dic10.indd 64

24/11/2010 08:29:27


DICEMBRE

12/11/2010

15:54

Pagina 17

i nostri

Cani

11

Anno 56 num. dicembre 2010

)

)

Il commento di Manola Poggesi giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Pistoia

Il commento di Berry Beare giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Livorno

Il commento di Gianni Guffanti giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Faenza

“Tre soggetti che bene hanno meritato il podio. Il Bearded Collie si è mosso bene fin dal suo ingresso in ring, in ottime condizioni di mantello e ben presentato ha meritato senza dubbio la vittoria finale. Piazza d'onore per il Barbone Miniatura, tipico, ben toelettato e terzo posto per il Terranova, in grandi condizioni generali."

“Il mio Best in Show è il Bearded Collie un soggetto indubbiamente molto corretto, ben presentato e di grande tipicità. Al secondo posto il Riesenschnauzer nero: molto buone le proporzioni, in ottime condizioni di mantello, ha tenuto bene il ring. Sul terzo gradino il Bassotto kaninchen, un ottimo soggetto, fiero e con movimento tipico di razza."

“Il Samoiedo che ho scelto come migliore dell'esposizione lo avevo già notato nel raggruppamento e mi era piaciuto moltissimo. Nel BIS ho potuto esaminarlo da vicino e rendermi conto che è un soggetto di grande espressione, costruzione e movimento e che quindi rappresenta in maniera ottimale la razza. Lo Shih-tzu è un soggetto estremamente armonico con un meraviglioso mantello che avrei preferito con un tartufo maggiormente rivolto verso l'alto. Il Bassotto nano a p/c è molto tipico, con un bel collo che conferisce eleganza al movimento anche se l'anteriore non è perfettamente in appiombo. La scelta è stata difficile perché tutti i cani del BIS erano soggetti di grande qualità.”

)

)

)

ssimamente - prossimamenente - pros

Il commento di Franco Ferrari giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Campobasso

Il commento di Andrew Brace giudice del Best in Show dell’Esposizione Internazionale Canina di Campobasso

“Il Carlino vincitore di questa esposizione ha un ottima tipicità, un grande movimento e una bella espressione. Secondo posto per il Basenji, una razza poco diffusa in Italia ma quì oggi ben rappresentata. Terzo posto per il Mastino Napoletano, un soggetto ancora relativamente giovane, ma con bella testa, in grandi condizioni e con grande movimento."

“Una line up competitiva, con più soggetti in grado di salire sul podio. Bellissimo il Whippet che non ha sbagliato un passo fin dal suo ingresso. Secondo posto per il Carlino, un ottimo rappresentante della razza, degno vincitore del suo raggruppamento e giustamente Riserva di Best in Show e terzo posto per il Lagotto, in ottime condizioni e ben presentato."

Errata Corrige: contrariamente a quanto pubblicato nel numero di Ottobre il B.O.G. del 7° Raggruppamento e il Best in Show dell'Esposizione Nazionale Canina di Bologna è il Maltese: CANDLEWYCK STARSHIP AVIATOR (propr. Dall'Oglio Claudio).

Internazionale di Roma il BIS (ph. K)

Internazionale di Bastia Umbra il BIS (ph. K)

65

INC TOP DOG dic10.indd 65

24/11/2010 08:29:28


successi estero

Inviare a redazione@enci.it Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati: ESPOSIZIONI INTERNAZIONALI Best in show: 1°, 2°, 3° classificato Raggruppamento: 1°, 2°, 3° classificato RADUNI E SPECIALI DI RAZZA: BIS: 1°, 2°, 3° - BOB-BOS 1° classe campioni, libera, intermedia, lavoro, giovani, veterani DA DICEMBRE, VERRANNO PUBBLICATI SOLO I RISULTATI OTTENUTI DOPO IL 30 GIUGNO 2010 Indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate.

HIGH OAKS MORWENNA Bovaro del Bernese Raduno di Celje 29/9/2010 CAC Giudice: Istvanne Juhasz (HU) Allevatore e propreitario: Maddalena Manciani

QUORELL DELL’ISMA SILENTE Bassotto nano p/c Expo di Osijek (CRO) 11/9/2010 2°classificato gruppo 4 Giudice: Nemanja Jovanovic (SRB) Allevatore: Allev. dell’Isma Silente Proprietario: A. D. Corsano

PICPOKEYSHARI Border Collie Speciale Euro Dog Show Celje 1/10/2010 1° eccellente bob veterani Giudice: Maicol Forte Allevatore e proprietario: Grazioli Paola

BLOWING IN THE WIND DI TOR LUPARA Alano Speciale Alani Mosca (RUS)16/10/2010 3° classificato del Best in Show

QANDA LHI’S BODHNAGA Tibetan terrier Raduno di Celje (SLO)2/10/2010 CAC e SKAR-MO 2010

HEINO DE KARTENHAUS Bassotto nano p/c Expo di Osijek (CRO) 12/9/2010 2°classificato gruppo 4

Giudice: Luis Teixeire (P) Allevatore: S. Facella Proprietario: Anna Popova

Giudice: Kerstin Handrich (D) Allevatore e proprietario: Allev. Qanda Lhi’s

Giudice: Petar Klaric(HR) Allevatore:Allev. de Kartenhaus Proprietario: F. G. Campagnolo

66

INC successi dic10.indd 66

23/11/2010 17:28:36


i successi all’estero

TAKE ME AWAY Golden Retriever Expo di Losanna (CH) 17/10/ 2010 2° classificato gruppo 8 Giudice: Rafael Malo Alcrudo (E) Allevatore: Annamaria Carbon Proprietario: Allev. Evermagic

ROCCO IN STILE BAROCCO Samoiedo Expo di Losanna (CH) 16/10/2010 3° classificato gruppo 5 Giudice: Michael Forte (IRL) Allevatore: Loris Dilena Proprietario: Lorenza Pucci

KILBOURNE HESTER Deerhound Speciale Levrieri Velenje (SLO) 1/10/2010 BOB Giudice: Juergen Roesner (D) Allevatore: Glenis Peach Proprietario: Andrea Ravazzolo

OSMANTHUS ESSENCE & OSMANTHUS NOEL CHANCE & OSMANTHUS EXTREME ATTITUDE & OSMANTHUS ENVYMEPORIYAELITE Barboni Europea di Celje 2° classificato BIS Progeny 3/10/2010 Parent: Osmanthus Sortilege, Bitch Giudice: Barbara Muller Allevamento: Bruno Nodalli

NETTUNO DELL’ALBERICO Barbone toy Club Show poodles LOSANNA (CH)16/10/ 2010 CC CACIB BOS Swiss Club Winner Giudice: B.Deres (CH) Allevatore: Stefano Paolantoni Proprietario: Aneesh Laronca

ARIMMINUM OLCAN Cane da lupo cecoslovacco Speciale Club Sloveno di Celje 1/10/10 CAC cl.campioni Giudice: Deschuymere Norman (B) Allevatore: Sarka Matrasova Proprietario: Claudia Livich

TALAO ORZO CACAO Sealyham terrier Expo Lussemburgo 4-5/9/2010 3° classificato gruppo 3 Giudice: Lars Adeheimer (S) Allevatore e proprietario: Allev. Talao

ESCLUSIVAMENTEPERILBIBO DEL CAVIANO Terrier Boemo Raduno Terrier di Celje (SLO) 2/10/2010 CAC BOB Giudice: Henriques Luis Gorjao (P) Allevatore: Battilani Maria Proprietario: Fausto Mattioli 67

INC successi dic10.indd 67

23/11/2010 17:28:38


i successi all’estero

EMIRO II DELLA MEZZALUNA Setter Irlandese Expo di Perpignan (F) 17/10/2010 1° classificato del gruppo 7 Giudice: Franco Rubinato Allevatore: U. Bartoli - M.R. Petrelli Proprietaria: Brunetti Sandra

ARIMMINUM ASHA Cane da lupo cecoslovacco Speciale Club Sloveno di Celje 1/10/10 CAC Ch. Sloveno cl. lavoro Giudice: Deschuymere Norman (B) Allevatore: Sarka Matrasova Proprietario: Massimo Pacifici

THANA QUISS DEI GRANDI GRIGI & RAPSODY II DEI GRANDI GRIGI & CLEOPATRA DEI GRANDI GRIGI & CANNES DEI GRANDI GRIGI & ALICE DEI GRANDI GRIGI Weimaraner Europea Celje (SLO) 2° classificato BIS Progeny 1/10/2010 Parent: Weimaranus Quest For Adventure, Dog Giudice: Hans Muller (CH) Allevamento: Dei Grandi Grigi

DELBORGHINO SCARDELARENTA & KHADIJA KARISTA Saluki Europea di Celje 2° classificata BIS coppie 2/10/2010

Giudice: Libuse Ubrova Allevatori: De Borghino, Khadija Proprietario: Leonardo Galliano

MISTRAL DES UNS ET DES AUTRES Schapendoes Europea di Celje 2/10/2010 3° classificato gruppo 1 Giudice: Blaz Kavcic

DANDIEPRAID DELAGARDIE Allevatore: Allev-Des Uns Et Des Autres Fox terrier a/p ruvido Proprietario: Vittorio D’Antonio Raduno di Dalderi (Lettonia) 10/7/2010 BOB e BIS Giudice: Pia Lundberg (S)

Raduno “Balter Winner” di Riga (Lettonia) 11/7/2010 BOB e BIS Giudice: Jesus Pastor (Spagna) Allevatore e proprietario: Natalja Volkova (I)

PALOMA DEL PIERVEZ Zwergpinscher LANDUST HANNIBAL THE CANNIBAL PSK KSA di Messkirch-Heudorf (D) Bull Terrier Inglese del 5/9/2010 Raduno Terrier di Celje (SLO) 2/10/2010 1° class. campione con CAC CAC BOB Giudice: H.K. Schneider (D) Allev. e propr.: Allev. del Piervez

Giudice: Henriques Luis Gorjao (P). Allevatore: Elisa Poletti

68

INC successi dic10.indd 68

23/11/2010 17:28:41


i successi all’estero SUNJOY’S A KIND OF MAGIC Dandie Dinmont Terrier Expo di Stuttgard, DE 22/10/2010 1° classificato gruppo 3 Giudice: M.L. Doppelreiter, AT

Expo di Stuttgard, DE 23/10/2010 2° classificato grouppo 3

Giudice: M. Heine, DE Allevatore e proprietario: Allev. Sunjoy’s

CUNNINGS DIANA Welsh Terrier Raduno Terrier Celje ottobre 2010 CAC 3° classificata del BIS SUNJOY’S SATISFACTION Dandie Dinmont Terrier Europea di Celje (SLO) 1/10/2010 1° classificata gruppo 3

Giudice: Ronnie Irving Allevatore e proprietario: Giuseppe Avveduti

Giudice: Maja Korosec (SI) Allevatore: Allev. Sunjoy’s Proprietario: Laura Fandino

HHH CACIB ITALIANI EUROPEA DI CELJE* HHH CUNNINGS DIANA F Welsh Terrier Prop. GIUSEPPE AVVEDUTI

DOLCEVITA DEL FRACASSO F Mastiff Prop. FRACASSI ANTONIO, IT

SUNJOY’S A KIND OF MAGIC M Dandie Dinmont Terrier Prop. ALLEV. SUNJOY’S

*INC novembre p. 7-8. Si aggiunge alla tabella “CACIB ITALIANI EUROPEA DI CELJE”

INC successi dic10.indd 69

23/11/2010 17:28:43


successi italia Inviare a redazione@enci.it Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati:

1° classificato del Raggruppamento, compresi Coppie e Gruppi, in Esposizioni Internazionali in Italia. 1°, 2°, 3° classificato del Best in Show generale DA DICEMBRE, VERRANNO PUBBLICATI SOLO I RISULTATI OTTENUTI DOPO IL 30 GIUGNO 2010 Indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate.

OSSOBUCO DEL CAMPO DELL’ORO Bloodhuond Expo di Bastia Umbra 17/10/2010 1° classificato gruppo 6 Giudice: Paolo Dondina Allevatore: Antonini Proprietario: Allev. Vascia

ALFREDO Lagotto romagnolo Expo di Campobasso 5/9/2010 3° classificato del Best in Show Giudice: Andrew Brace (UK) Allevatore e proprietario: Marco Damiani

FARISA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA Bassotto nano p/c Expo di Campobasso 12/9/2010 1° classificato gruppo 4 Giudice: Alfredo Alessandri Allevatore e proprietario: Rino Ievolella

SINPHONYOFVENICE DADDY PUZZLE* Maltese Expo Catanzaro 22/5/2010 3° classificato del Best in Show PIGRECO DELLE CINQUANTA NEREIDI QUINTANA ROO DELLE CINQUANTA NEREIDI PLAYA MAROMA DELLE CINQUANTA NEREIDI PREZIOSA NINITA DELLE CINQUANTA NEREIDI Alani Expo di Pescara 7/11/2010 1° Classificati BIS Gruppi Giudice: Manola Poggesi Allevatore e proprietario: Alberto Pellegrini

Giudice: Asensi – Peinado Pascual

Expo di Rende 23/5/2010 SinphonyofVenice Daddy Puzzle & SinphonyofVenice Rock Model 1° classificati BIS Coppie Giudice: Abele Barbati Allevatore e proprietario: Allev. Sinphony of Venice * mail arrivata in redazione il 22/8/10

70

INC successi dic10.indd 70

23/11/2010 17:28:44


SOCIETA’ ITALIANA BASSET HOUND MOSTRA SPECIALE MODENA Il 14 marzo 2010, nell’ambito dell’Esposizione Internazionale di Reggio Emilia, si è svolta la mostra speciale dedicata alla nostra razza. 20 sono stati partecipanti esaminati scrupolosamente dal Giudice Sig.ra Falletti Bellan Sonia. RISULTATI CLASSE LIBERA MASCHI: 1° CAC BOB CACIB COOPER DEL GALAVRONE Allev. e Propriet. Succi Cimentini Vincenzo 2° R/CAC R/CACIB CHESTER Allev. Mugavero Francesco Propr. Real Baghette CLASSE GIOVANI MASCHI: 1° ECC. LEROY REALBAGHETTE Allev. e Propr. Real Baghette CLASSE LIBERA FEMMINE : 1° CAC CACIB BOS CH.CORA BASSJOY GLOOMY CLOWN Allev.Braunstein Petr Propr. Mifsud Jeffrey 2° R./CAC R/CACIB BEATRICE Allev. Mugavero Francesco Propr. Real Baghette

CLASSE INTERMEDIA FEMMINE: 1° ECC. GREAT GLAMOUR’S PINCALONGA Allev. e Propr. Deotti Susanna CLASSE GIOVANI FEMMINE: 1° ECC. MIGLIOR GIOVANE MISSION IMPOSSIBLE Allev. e Propr. Vanali Marco 2° ECC. NIKI All. Carantini Rudy Propr. Cacciari Mario CLASSE JUNIORES FEMMINE: 1° M.P.MONTEFALCO’S FAITHFUL MARY Allev.e Propr. Giovannini Cristina

RADUNO S.I.BAS NARNI SCALO TERNI DEL 16 MAGGIO 2010 Il Raduno S.I.Bas si è svolto in località Parco dei Pini,nell’ambito dell’Esposizione Internazionale di Terni, sotto una pioggia torrenziale.Nonostante il tempo inclemente, sono stati 16 i soggetti presentati alla Giudice inglese Liz Cartledge. LIBERA MASCHI: 1° CAC BOB WHEREVER YOU WILL GO DELLA TERRA DEI TEMPLARI Allev. e Pr. Terra dei Templari 2° ECC. COOPER DEL GALAVRONE Allev. e Pr. Succi Cimentini Vincenzo INTERMEDIA MASCHI: 1° R/CAC CRIO Allev.Abagnale Ludovico Pr. Angelucci Moreno GIOVANI MASCHI: 1° ECC MIGLIOR GIOVANE PAN CLAN VINCITORI Allev. Texeira Pr. Sanguinetti Federico Carboncopy Kennel LIBERA FEMMINE: 1° CAC BOS CHORA BASSJOY GLOOMY CLOWN Allev. Braunstein Petr Pr. Mifsud Jeffrey/ Terra dei Templari 2° R/CAC CORDELIA ORIGINAL BIG BONE Allev. Schick Francoise Pr. Dal Pino Antonio CLASSE GIOVANI FEMMINE: 1° ECC. EMMA VAN HOLLANDHEIM Allev. Carla Gerber Pr. Cascetti Massimiliano CLASSE JUNIORES FEMMINE: 1°M P FLAMBOYANT GLAMOUR Allev. e Pr. Giovannini Cristina CLASSE VETERANI FEMMINE: 1° M B EXTRAINXS DELLA LUNA CAPRESE (13 ANNI) Allev. della Luna Caprese Pr. All. dell’Angelo Azzurro RADUNO S.I.BAS NARNI SCALO TERNI DEL 16 MAGGIO 2010 Il Raduno S.I.Bas si è svolto in località Parco dei Pini, nell’ambito dell’Esposizione Internazionale di Terni, sotto una pioggia torrenziale.Nonostante il tempo inclemente, sono stati 16 i soggetti presentati alla Giudice Inglese Sig.ra Liz Cartledge. CLASSE LIBERA MASCHI: 1° ECC. BOB CAC CH. WHEREVER YOU WILL GO DELLA TERRA DEI TEMPLARI Allev. e Propr. Terra dei Templari

Miglior giovane Terni

club

BOS Cora Bassjoy Gloomy-Clown

Mission Impossible 1° giovani femmine

2° ECC. COOPER DEL GALAVRONE Allev. e Propr. Succi Cimentini Vincenzo 3° ECC. ARTURO Allev. e Propr. Negro Giliola 4° ECC. FREDEGONDO Allev. e Propr. Cannas Francesco CLASSE INTERMEDIA MASCHI: 1° ECC. R/CAC CRIO Allev.Abagnale Ludovico Propr. Angelucci Moreno CLASSE GIOVANI MASCHI: 1° ECC MIGLIOR GIOVANE PAN CLAN VINCITORI Allev. Texeira Propr. Sanguinetti Federico Carboncopy Kennel CLASSE LIBERA FEMMINE: 1°ECC CAC BOS CH. CHORA BASSJOY GLOOMY CLOWN Allev. Braunstein Petr Propr. Mifsud Jeffrey/Terra dei Templari 2° ECC. R/CAC CORDELIA ORIGINAL BIG BONE Allev. Schick Francoise Propr. Dal Pino Antonio 3° ECC. ERCOLINA Allev. e Propr. Negro Giliola 4° ECC. SWEDE SUN’S NOVA Allev. Paula Sunebring Propr. Deotti Susanna

CLASSE GIOVANI FEMMINE: 1° ECC. EMMA VAN HOLLANDHEIM Allev. Carla Gerber Propr. Cascetti Massimiliano CLASSE JUNIORES FEMMINE: 1°M.P. FLAMBOYANT GLAMOUR Allev. e Propr. Giovannini Cristina CLASSE VETERANI FEMMINE: 1° MOLTO BUONO EXTRAINXS DELLA LUNA CAPRESE (13 ANNI) Allev. della Luna Caprese Propr. All. dell’Angelo Azzurro In qualità di consigliere della Società Italiana Basset Hound sono stata incaricata di fornire il suddetto materiale alla Vs. Redazione, quale aggiornamento sull’attività svolta . Distinti saluti Giliola Negro

SOCIETA’ ITALIANA BASSET HOUND C/O Crini Giorgio - Via G. Santarelli 5 00152 ROMA Tel. 06-20369320 Fax. 06-20369330

AMICI BASSOTTO CLUB

Cooper del Galavrone 1° libera maschi

BOB BOS Terni

RADUNO CIMAFAVA 18 SETTEMBRE 2010 E’ ormai una consolidata tradizione che i raduni , dopo la pausa estiva, inizino con il raduno di Cimafava in cui sono convenuti ben 200 soggetti. Giorna-

71

INC club dic10.indd 71

23/11/2010 17:20:01


i club

Cimafava, Best in Show ta con un sole splendente, ben organizzato il tutto, nessuna lamentela molti applausi Giudici:Claudio Montefusco: Standard pelo duro e corto, Kaninchen pelo duro Francesco Lamarca Standard a pelo corto,Nani a pelo lungo e duro, Kaninchen a pelo lungo Costanza Mozzillo: Nani e Kaninchen a pelo corto BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° APOLLO DELL’ IMPERO – All.re All.to dell’ Impero di Rocco Tango – Prop. Bolle Patrizia CLASSE INTERMEDIA M.B. 1° BAUCHAL’S RED-HOT – All.re All.to Bauchal’s – Prop. Bernini Marinella CLASSE LIBERA ECC 1°CAC ELIANTO DEL CONTEVERDE – All.re All.to Del Conteverde – Prop. Aggazzotti G. CLASSE GIOVANI M.B.1° AUGUSTO FEMMINE CLASSE LAVORO ECC 1°CAC GINGER ROGERS DEL CONTEVERDE All.re All.to Del Conteverde – Prop. Bovio Sonia CLASSE INTERMEDIA ECC 1° CAC BOB KANTRI PARK’S RACHELE – All.re All.Bobikova – Prop. All. Dell’Impero CLASSE LIBERA ECC 1°RIMMEL DEL GOTHA –i – All.re All.to del Ghota – Prop. All. De Les Teckels De Hevea’ CLASSE PUPPY M.P.1° BIRBA – All.re Zambon Fabio – Prop. Zambon Fabio BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° BOB ELFO DEL FICO D’INDIA – All.re Piazza Giuseppa – Prop. Salinas Luisa CLASSE INTERMEDIA ECC 1° FRED THE RED – – All.re Corallo Dario – Prop. Corallo Dario CLASSE GIOVANI ECC 1°LEOPOLDO DELLE ROSE & BAMBU’ – All.re Vaccari Elena – Prop. Vaccari luigi CLASSE PUPPY M.P. 1° ALESSANDRO IL GRANDE – All.re Simoncini Maria – Prop. Simoncini Maria FEMMINE CLASSE INTERMEDIA ECC 1° SOPHIA LOREN LA CIOCIARA – – All. re Simoncini Maria – Prop. Simoncini Maria CLASSE LIBERA ECC 1° CAC MARIA ANTONIETTA REGINA DI FRANCIA – All.re Simoncini M.– Prop. Varesi C.

CLASSE GIOVANI ECC 1°LOLLIPOP DELLE ROSE & BAMBU’ – All.re Vaccari Elena – Prop. Vaccari Elena CLASSE PUPPY M.P.1° LEYLA SPIRITO LIBERO – All.re Simoncini Maria Elena – Prop. All.to Dell’Ombra Pazza

AMICI BASSOTTO CLUB C/O PALLADINI A.-LOC.CIMAFAVA 28 29013 CARPANETO PIACENTINO Tel. 0523-852081 Fax. 0523-852800

DOGO ARGENTINO CLUB ITALIA RADUNO ALBAIRATE (MI) - 13/06/2010 CANI ISCRITTI: 79 GIUDICE: MARIA ANGELICA CAMERA D’AFFLITTO (RA) CAMPIONI MASCHI I° ECC BATISTUTA All. Cannarozzi Vittorio – Pr. Colombo Massimo

LIBERA MASCHI I° JARU DIVINA FORTITUDO CAC, MIGLIOR MASCHIO All. Ricci Luca – Pr. Ricci Luca II° INCUBO DEI FALCHI BIANCHI R/ CAC All. Dei Falchi Bianchi – Pr. All.to Dei Falchi Bianchi INTERMEDIA MASCHI I° ECC SARGENTO DEL PICADERO All. Del Picadero – Pr. Fryer Gerald II° ECC HUMO PANTANOS All. Nardini Divina – Pr. Lombardi Walter GIOVANI MASCHI I° ECC CHALACO VERDES PAMPAS MIGLIOR GIOVANE E MIGLIOR TESTA All. Verdes Pampas – Pr. Bagnoli Albino II° CAZADOR CRIOLLO CACHAFAZ All. Cazador Criollo – Pr. Guidoreni Alberto JUNIORES MASCHI I° TORETTO DEL PICADERO (MIGLIOR JUNIORES) All. Del Picadero – Pr. De Rugeriis Fabio II° WIBACKE’S ROCKY All. Rampado Stefano – Pr. Wibacke Emma PUPPY MASCHI I° OLIVER DEL PICADERO All. Del Picadero – Pr. Fanizza Giuseppe CAMPIONI FEMMINE I° ECC MARILUBLANCA (BOB) All. Fazio Claudia – Pr. Fanara Carola II° ECC VESTA DEI FALCHI BIANCHI All. Dei Falchi Bianchi – Pr. Fanara Carola LIBERA FEMMINE I° DIANA CAC All. Savarese Paolo – Pr. Dobrogeanu Cosmin Robert II° ECC PAMPA DE DONA ARCELIA All. Damian Moreno – Pr. De Santis Daniele INTERMEDIA FEMMINE I° DULCE R/ CAC All. Savarese Paolo – Pr. Dobrogeanu Cosmin Robert II° ECC TEMPESTACAZAMAYOR All. Dogo de Caza Mayor – Pr. Luca Ferrero GIOVANI FEMMINE I° ECC DIANA WHITE DRAGON All. White Dragon – Pr. Bagnoli Albino II° ALMA All. Iennaco Gennaro – Pr. Iennaco Gennaro JUNIORES FEMMINE I° FIESTA DEL PICADERO All. Del Picadero – Pr. Stefanello Luca II° GIOVINEZZA FILIUS DEORUM All. Beretta Eleonora – Pr. Montoleone Michele GRUPPO DI ALLEVAMENTO I° ALLEVAMENTO DIVINA FORTITUDO All. Ricci Luca 18/19 settembre 2010 MOSTRA SPECIALE DI ERCOLANO (NA) Giudice: Dondi Gabriele LIBERA MASCHI 1° CAC – CACIB – BOS Chaman Del Tolkeyen All.Re e Proprietario Chiatti Stefano 2° R/CAC - RIS CACIB Hesus Divina Fortitudo All.Re All. Divina Fortitudo – Proprietario Rolandi Alessandro

BOB Albairate

BOB Ercolano

72

INC club dic10.indd 72

23/11/2010 17:20:01


i club

BOB Inti del Picadero GIOVANI MASCHI 1° ECC Chalaco Verdes Pampas All.Re Verdes Pampas - Proprietario Bagnoli Federico JUNIORES MASCHI 1° Akille All.Re Zonno Francesco - Proprietario De Filippis Marcello Campioni Femmine 1° CACIB – BOB Inti Del Picadero All.Re All.To Del Picadero - Proprietario Mirco Carpanese Libera Femmine 1° CAC – R/ CACIB Italiana De El Polivalente All.Re Del Polivalente - Proprietario All.De El Polivalente 2° ECC Baika Del Puma Bianco All.Re Lenzone Gianni - Proprietario Carrini Roberto Intermedia Femmine 1° R/CAC – Betzy Del Puma All.Re Lenzone Gianni – Proprietario Pescaglini Laura Juniores Femmine 1° Inca Terra del Sud All.Re e Proprietario Francesco Zonno 16 ottobre 2010

BOB Massenziatico

RADUNO DI BASTIA UMBRA Giudice: Luigi Corna - Cani iscritti 22 LIBERA MASCHI 1° R/CAC Ceibo de Dona Arcelias All. Moreno Damian Carlos - Galassi Alessandro 2°ECC Ispanicogitano All. Fazio Claudia - Pr. Ferraro Luca INTERMEDIA MASCHI 1° CAC Mattia De Don Eloy All. Don Eloy - Pr. Bagnoli Albino Federico 2°ECC Roldan De Vianini All. De Vianini - Pr. Di Girolamo Giuseppe GIOVANI MASCHI 1°ECC - BOS Chalacos Verdes Pampas All. Verdes Pampas - Pr. Bagnoli Albino Federico 2°ECC Quebraciogitano All. De Santis Daniele - Pr. Ferraro Luca CAMPIONI FEMMINE 1°ECC - BOB Inti Del Picadero All. Del Picadero - Pr. Mirco Carpanese LIBERA FEMMINE 1° CAC Penelope Del Picadero All. Del Picadero - Pr. Tili Fabrizio 2°R/ CAC Kumi Baiachi VI Del Falucho All. Chacon-Emir-Lagares - Pr. Dei Falchi Bianchi JUNIORES FEMMINE 1° M P Manuela All. De Santis Daniele - Pr. Marinaro Marco 2° M P Susaigitana All. De Santis Daniele - Pr. Belleggia Gianluca 25/26 settembre 2010 RADUNO MASSENZATICO (RE) Giudice: Josè Luis Forlla – Cani iscritti 117 CAMPIONI MASCHI 1° ECC Chamauhac Mapu Kewa All. Girotti – Hugonet – Pr. Straszer Martin and Petra LIBERA MASCHI 1° CAC - BOS Ceibo de Dona Arcelia All. Moreno Damian Carlos - Pr. Mocci Sara 2°ECC Borges Toledana All. Ayache Alexandre – Pr. Nardini Elsa e Mattia INTERMEDIA MASCHI 1° R/ CAC Full Metal Jacket Del Pirata Valente All. Del Pirata Valente – Pr. Del Pirata Valente 2°ECC Mattia De Don Eloy All. De Don Eloy – Pr. Bagnoli Albino Federico GIOVANI MASCHI 1°ECC – MIGLIOR GIOVANE Chalacos Verdes Pampas All. Verdes Pampas – Pr. Bagnoli Albino Federico 2°ECC Quebragiogitano All. De Santis Daniele – Pr. All.Dogo De Caza Mayor JUNIORES MASCHI 1°MOLTO PROMETTENTE Carlito del Picadero All. Del Picadero – Pr. Sgarzi Andrea PUPPY MASCHI 1°M P – MIGLIOR PUPPY Facon de la Noche Toledana All. Nardini Elsa e Mattia - Pr. Nardini Elsa e Mattia 2°M P Francesco de la Noche Toledana All. Nardini Elsa e Mattia - Pr. Nardini Elsa e Mattia VETERANI MASCHI 1°ECC – MIGLIOR VETERANO Bandolero dei Falchi Bianchi All. Dei Falchi Bianchi – Pr. Dei Falchi Bianchi CAMPIONI FEMMINE 1°ECC - BOB Inti del Picadero All. Del Picadero – Pr. Mirco Carpanese 2°ECC Marilublanca All. Fazio Claudia – Pr. Fanara Carola LIBERA FEMMINE 1°CAC Zarra del Cavdillo All. Del Cavdillo – Pr. Straszer Martin and Petra 2 R/ CAC Diva de Los Escorpiones Blancos All. Eva Pastuchova – Pr. Mounier Stephane JeanPierre INTERMEDIA FEMMINE 1°ECC Bartolla del Cavdillo All. Del Cavdillo – Pr. Straszer Martin and Petra

2°ECC Diamante de la Noche Toledana All. Elsa Nardini – Pr. Mounier Stephane Jean-Pierre GIOVANI FEMMINE 1°ECC Yerba de Indios Latinos All. De Indios latinos – Pr. Lovric’Toni 2°ECC Raissagitana All. De Santis Daniele – Pr. De Santis Daniele JUNIORES FEMMINE 1° M P – MIGLIOR JUNIORES Sangrienta All. De Santis Daniele - Pr. Marinaro Marco 2° M P Tega All. Moranda Vincenzo - Pr. Federico Alfonso PUPPY FEMMINE 1°M P Flor II Del Cavdillo All. Del Cavdillo - Pr. Straszer Martin and Petra 2° P Ambra All. Angelo Verde - Pr. Fodera Patrizio VETERANI FEMMINE 1°M B Blanca All. Niedezacher Manuela - Pr. Federico Alfonso COPPIE 1° Thor & Marilublanca Pr. Fanara Carola 2° Quebragiogitano & Chala del Pulmahue Pr. All.Dogo de Caza Mayor MIGLIOR TESTA Gringo del Picadero All. Del Picadero - Pr. Giani Massimo Amos

DOGO ARGENTINO CLUB ITALIA C/O ST.ASS.TO ALTER-EGO - VIA CAVOUR 2/D 41049 SASSUOLO Tel. 335-7745211 Fax. 0536-882214

CLUB CANE LUPO CECOSLOVACCO RISULTATI ESPOSITIVI RADUNO DEL C.C.L.C. – RENDE (Raduno - Italia) Giudice: Ferrari Franco Data dell’esposizione: 23/05/2010 MASCHI: Classe Libera 1. Atrox Eccellente CAC 2. Ace Eccellente

HARGO L’AMICO DEL LUPO CAC – BOB Miglior Maschio

73

INC club dic10.indd 73

23/11/2010 17:20:02


i club Classe Lavoro: 1. Echo Crying Wolf Eccellente CAC - CACIB Classe Intermedia: 1. Ajar Eccellente 2. Marek Passo del Lupo Eccellente FEMMINE: Classe Giovani (9-18 mesi): 1. Alkera Eccellente Classe Libera: 1. Dream Olim Palus Eccellente CAC – BOB – CACIB Miglior femmina 2. Gafne Repka L’amico del Lupo Eccellente Ris. CAC – Ris CACIB RADUNO CANE LUPO CECOSLOVACCO SERRAMAZZONI 05/09/2010 GIUDICE: LEOS JANCIK Classe Puppy FEMMINA - 1° Wakiza Molto Promettente Miglior Puppy Classe Juniores FEMMINA - 1° Evita Passo del Lupo Molto Promettente Miglior Juniores - 2° Jenna Molto Promettente Classe Giovani FEMMINA - 1° Yukon z Molu Es Eccellente Miglior Giovane Miglior femmina - 2° Zephira Passo del Lupo Eccellente Classe Intermedia FEMMINA - 1° Grisca Passo del Lupo Eccellente - 2° Arimminum X-Incognita Eccellente Classe Lavoro FEMMINA - 1° Xanthina z Molu Es Eccellente CAC - 2° Arimminum Odette Eccellente RIS CAC Classe Libera FEMMINA - 1° Giuditta Passo del Lupo Eccellente CAC - 2° Unja Passo del Lupo Eccellente RIS CAC Classe Campioni FEMMINA - 1° Cayenne Passo del Lupo Eccellente - 2° Moon Passo del Lupo Eccellente MIGLIOR COPPIA: Ch Will Passo del Lupo z Molu Es – Giuditta Passo del Lupo Classe Veterani MASCHIO - 1° Jerry Lee z Molu Es Eccellente Miglior Veterano Classe Juniores MASCHIO - 1° Elkim Molto Promettente - 2° Chewbe Molto Promettente Classe Giovani MASCHIO - 1° Gohr Zion Olim Palus Eccellente - 2° Brey Passo del Lupo Eccellente Classe Intermedia MASCHIO - 1° Hyko Passo del Lupo Eccellente - 2° Blusterer Eccellente Classe Lavoro MASCHIO - 1° Ajar Eccellente CAC - 2° Aragorn Eccellente RIS CAC Classe Libera MASCHIO - 1° Hargo L’amico del Lupo Eccellente CAC – BOB Miglior Maschio - 2° Marek Passo del Lupo Eccellente RIS CAC Classe Campioni MASCHIO - 1° Ch Will Passo del Lupo z Molu Es Eccellente - 2° Pluri Ch Cheope Eccellente SPECIALE DEL C.C.L.C. – MESSINA (Esposizione Speciale - Italia) Giudice: Silvio Rivolta (IT) Data dell’esposizione: 09/10/2010 MASCHI: Classe Giovani: 1. Alvin Passo del Lupo 2. Ashy dei Lupi di Castro Molto Buono Eccellente Classe Libera: 1. ACE eccellente CAC-CACIB-BOB FEMMINE: Classe Giovani: 1. ATENA Buono Classe juniores: 1. Cayla Blade Indhira Runningwolf Molto Promettente Classe Libera: 1. Queda Passo del Lupo Molto Buono

2. Gafne-Repka l’Amico del Lupo Molto Buono RISULTATI ESPOSITIVI RADUNO DEL C.C.L.C. – BASTIA UMBRA (Raduno - Italia) Giudice: Dot.ssa Albrigo Anna Data dell’esposizione: 17/10/2010 MASCHI Classe Giovani: 1. Perkun z peronowki Eccellente 2. Ares dei Lupi di Castro eccellente Classe Libera: 1. MAREK PASSO DEL LUPO eccellente Cac-Miglior Maschio 2. Arimminum mike-zakk wylde Eccellente Classe Intermedia: 1. Arimminum Wakan Eccellente RIS.CAC 2. Caoswolfdeilupidimontemorello eccellente Classe Lavoro: 1. GOJA OLIM PALUS eccellente Cac 2. Norak Passo del Lupo eccellente FEMMINE: Classe Giovani (9-18 mesi): 1. Velka Passo del Lupo Eccellente Miglior Giovane 2. Evita Passo del Lupo Eccellente Classe Libera: 1. GIUDITTA PASSO DEL LUPO eccellente CAC-BOBMiglior Femmina 2. Chendra eccellente RIS CAC Classe Campioni: 1. Ombra Passo del Lupo 2. Fiona Passo del Lupo Eccellente Eccellente Classe Lavoro: 1. Gradisca Olim Palus Eccellente CAC 2. Grisca Passo del Lupo Eccellente RIS. CAC Classe Intermedia: 1. Be Crazy Safira Eccellente 2. Grace Olim Palus Eccellente

CLUB CANE LUPO CECOSLOVACCO C/O Rubbiani A. - Via Salvaterra 21 42048 RUBIERA Tel. 331-3190927 Fax. 0536-954585

CLUB ITALIANO SCHNAUZER E PINSCHER Il consiglio Direttivo dello Schnauzer e Pinscher Club italiano augura a tutti i soci Buon Natale e Felice Anno Nuovo e ricorda che nella cornice di Cecina il giorno 10/10/2010 si è svolto il raduno Cisp di seguito pubblichiamo i risultati.

ZWERGPINSCHER CLASSE LIBERA MASCHI PROPRIETARIO ALLEVATORE TILL TOP VON MASTERHOF 1 CAC ARCHIBUSACCI IVO VON MASTERHOF RADAW VESIC CLASSE GIOVANI MASCHI MORGAN DELLA VALLE DELL’EDEN 1 ECC BOB GIANNETTI ANTONIO ALL VALLE DELL’EDEN CLASSE PUPPY MASCHI OMER DELLA VALLE DELL’EDEN 1 MP GIANNETTI ANTONIO ALL VALLE DELL’EDEN CLASSE LIBERA FEMMINE CARINA DI KRISTIANDEN 1 CAC1R ALL. KRISTIANDEN ALL. KRISTIANDEN CLASSE INTERMEDIA FEMMINE MOLLY DEL CIEL SERENO 1 CAC ARCHIBUSACCI IVO ALL DEL CIEL SERENO RIESENSCHNAUZER NERO CLASSE CAMPIONI MASCHI NORTON DEI DEMONI NERI 1 ECC BOB ALL.DEI DEMONI NERI ALL.DEI DEMONI NERI CLASSE INTERMEDIA MASCHI CUSAN DEL CARO DIAVOLO 1 CAC1R CECCHETTO ENRICO MORICI MASSIMO CLASSE LIBERA MASCHI ERCOLE DEI DEMONI NERI 1 CAC ALL.DEI DEMONI NERI ALL.DEI DEMONI NERI CLASSE LAVORO MASCHI BLASCO DEL CARO DIAVOLO 1 CAC CECCHETTO ENRICO MORICI MASSIMO CLASSE PUPPY MASCHI ARIOFORARIO 1 MP MENICHETTI FOSCO MENICHETTI FOSCO CLASSE CAMPIONI FEMMINE NINJA MENICHETTI FOSCO URI LANGER CLASSE INTERMEDIA FEMMINE PIANISSA Z TARTAKU 1 CAC TRAMONTANO A. JOANNA FRYEZE CLASSE LIBERA FEMMINE WORTHY DE PICHERA 1 ECC MAGISTRELLI A. ALL DE PICHERA CLASSE LAVORO FEMMINE KISS 1 CAC MENICHETTI FOSCO CECCHETTO ENRICO CLASSE GIOVANI FEMMINE DIVINA FOLLIA DI VILLA DEL BOSCO 1 ECC CECCHETTO ENRICO ? CLASSE PUPPY FEMMINE AMELIE POULAINE 1 MP MENICHETTI FOSCO MENICHETTI FOSCO SCHNAUZER PEPE E SALE CLASSE CAMPIONI MASCHI LAERYN SALTUS ZE ZAHRABSKE 1 ECC DI VITA ALESSANDRO MONIKA E DAMIR SKOK CLASSE LIBERA MASCHI AULERCO MIHAN FORSKOTTI 1 CAC B.O.B

74

INC club dic10.indd 74

23/11/2010 17:20:03


i club ACCOTI FABRIZIO GIULIANI ROBERTO CLASSE LIBERA FEMMINE BELINDA XANDER ENCHANTRES 1 CAC DI VITA ALESSANDRO DI VITA ALESSANDRO CLASSE PUPPY FEMMINE QERR VON FIDIBUS 1 MP PENTENERO GIANNI VON FIDIBUS SCHNAUZER NERO CLASSE LIBERA MASCHI WINSTON CHURCHILL DEL GRANDE MORO 1 CAC DE PONTE AUGUSTO MOROCUTTI ANTONINO CLASSE GIOVANI MASCHI ZACKY DEL GRANDE MORO 1 ECC BOB BELLODI DORVAL MOROCUTTI ANTONINO CLASSE JUNIORES MASCHI BECLAU BLACK SHADOW 2 P ALL BACLAU ALL BACLAU CHERNI STRAZHNIK TWO FOLD LUCK 1 MP MOROCUTTI ANTONINO EGORSHEVA MARINA CLASSE INTERMEDIA FEMMINE YASMINE DEL GRANDE MORO 1 CAC MOROCUTTI ANTONINO MOROCUTTI ANTONINO CLASSE GIOVANI FEMMINE ZENA DEL GRANDE MORO 1 ECC MOROCUTTI ANTONINO CLASSE JUNIORES FEMMINA BECLAU BLACK ROSE 1 MP ALL BACLAU ALL BACLAU CHERNI STRAZHNIK GO TO GRANDE MORO 2 MP MOROCUTTI ANTONINO EGORSHEVA MARINA CLASSE PUPPY FEMMINE CATERINE DENEUVE DEL GRANDE MORO 1 AP COLOMBO ROBERTO MOROCUTTI ANTONINO ZWERGSCHNAUZER PEPE SALE CLASSE LIBERA MASCHI CHELINES LITTLE BIG MAN 1 CAC ORIOL ROTGER ORIOL ROTGER CLASSE JUNIORES MASCHI BRUCE LEE 1 P STANISLAO FRANCESCO PREVEDELLO PAOLO CLASSE INTERMEDIA FEMMINE SCHNAUZERDREAMS KRAKATOA 1 CAC STANISLAO FRANCESCO ORIOL ROTGER CLASSE GIOVANI FEMMINE AXCIUM’S POLLYANNA’S PROTEGEE 1 ECC BOB STANISLAO FRANCESCO ALL.H.HAAKESEN CLASSE JUNIORES FEMMINE AUXIMUM BLANCA TRUEBA 1 MP STANISLAO FRANCESCO STANISLAO FRANCESCO CLASSE PUPPY FEMMINE SCHNAUZERDREAMS THE CANDY FOR AUXIMUM 1 MP STANISLAO FRANCESCO ORIOL ROTGER ZWERGSCHNAUZER NERO CLASSE CAMPIONI MASCHI CARYGRANT DELLA CORREZZANA 1 ECC SKOLKA OLEKSANRA ALL. DELLA CORREZZANA CLASSE LIBERA MASCHI EJSG. ANOTHER DREAM FOR BLACKGALAXY 1 CAC BOB SKOLKA OLEKSANRA ALL. ZHANNA MARININO CLASSE GIOVANI MASCHI INDIANA JONES DEI DEMONI NERI 1 ECC DI COSTANZO M. ALL DE DEMONI NERI CLASSE LIBERA FEMMINE BLACK GALAXY GIPSY DANCE 1 CAC GUALDO MASSIMO PIUZZI OSVALDO CLASSE JUNIORES FEMMINE SANGRAIT AURORA BOREALIS 1 MP BUOUOMO ALMERINO ALL SANGTRAIT ZWERGSCHNAUZER NERO ARGENTO CLASSE CAMPIONI MASCHI SCEDIR ZOFF 1 ECC BACCI TIZIANO FERRARI FABIO

CLASSE INTERMEDIA MASCHI SCEDIR BUTCH CASSIDY 1 CAC BOB ALBERTELLI CRISTINA FERRARI FABIO CLASSE GIOVANI MASCHI AXCIUM PAVAROTTI 1 ECC FERRARI FABIO ALL HAANKESEN HILDE CLASSE VETERANI MASCHI MALYA SILVER GREEN AUTUMN 1 ECC CAROTI LUCIANO ALL. MALYA CLASSE LIBERA FEMMINE SCEDIR BETTY BOOP 1 CAC FERRARI FABIO FERRARI FABIO CLASSE GIOVANI FEMMINE SCEDIR AMJ STEWART 1 ECC RESIDORI WALTER FERRARI FABIO CLASSE JUNIORES HASSANHILL’S LONG WALK HOME 1 MP FERRARI FABIO KULBERG KORINNE CLASSE PUPPY FEMMINE SCEDIR FANNY ESSLER 1 MP CAROTI FRANCESCA FERRARI FABIO ZWERGSCHNAUZER BIANCO CLASSE GIOVANI MASCHI ZOTIKO EKIMOV VOM RUDEL ALOSHA 1 ECC BOB MARENZI ANNA TIELE DE JONG CLASSE PUPPY MASCHI WHITE BOY LES AMIS DU CHANNEL 1 MP MANESCHI LUCA ALL HARTJES Risultati del ring d’onore Puppy 1) Schnauzer medio pepe e sale Queer Von Fidibus Juniores 1) Zwergschnauzer nero argento Hassanhill’s Long Walk Home Giovani 1) Zwergschnauzer nero argento Axcium Pavarotti Veterani 1) Zwergschnauzer nero argento Malya Silver Green Autumn BIS 1) Zwergschnauzer nero argento Scedir Butch Cassidy 2) Riesenschnauzer nero Ch. Norton Dei Demoni Neri 3) Zwergschnauzer nero Ejsg. Another Dream For Blackgalaxy

CLUB ITALIANO SCHNAUZER & PINSCHER C/O GASCOVIA DEL GAVI 18 FR. SANTUARIO 12080 VICOFORTE Tel. 0174-563471 Fax. 0174-563198

SHAR PEI CLUB ITALIANO

All.to Khambaliq di Pizzamiglio Isabella FEMMINE Libera: 1 CAC - CACIB - BOB - CHANCJS GRU WONDERFUL LIFE - All.re Trettel Damiana - Prop. Massetani Walter 2 ecc. - R/.CAC - R/ CACIB - CELYN - All.re Cottone Marina - Prop. Salvatore Walter Pagliara RISULTATI RADUNO 1 novembre 2010 – RADUNI DELL’INSUBRIA (VA) Giudice DE GIULIANI Claudio Soggetti iscritti 23 MASCHI Giovani: 1 Ecc – Miglior Giovane - KHAMBALIQ ALLADIN – All.re Pizzamiglio Isabella – Prop. Barbieri Marco 2 Ecc – IGOR I DRAGONI ORIENTALI – All.re e Prop. All.to I Dragoni Orientali di Bergagna I. Intermedia: 1 R/CAC - STONEYS TRULY COLOSALL – All.re Stoney Bonnie – Prop. All.to I Dragoni Orientali di Bergagna I. 2 Ecc – BLACKWITCH WHEN THE TUNDER ROLLS – All.re e Prop. Beagle Denise Libera: 1 CAC – BOS – BLACK MUSCK ROCK & ROLL – All.re e Prop. Vago Ambrogio 2 - GOLDING QUESTION OF FAITH – All.re Buhovac Dejan – Prop. All.to I Dragoni Orientali di Bergagna I. Campioni: 1 Ecc. – KHAMBALIQ EDISON TZO WEN – All.re All.to Khambaliq – Prop. Barbieri Marco FEMMINE Baby: 1 MP – Miglior Baby - CHANEL A DIAMOND IN THE SKY – All.re e Prop. Carrara Lucia Juniores: 1 MP – Miglior Juniores - CHANCJS GRU LITTLE STAR - All.re Trettel Damiana – Prop. Marson Elisa Giovani: 1 Ecc. – KHAMBALIQ TINKERBELL – All.re All.to Khambaliq – Prop. Barbieri Marco Intermedia: 1 Ecc. - GRACE KELLY – All.te Hanyang – Prop. Piatti Silvia 2 Ecc. – STONEYS DENALI SELECT – All.re Young Stacy – Prop. All.to I Dragoni Orientali di Bergagna I. Libera: 1 – CAC – BOB – CHANCJS GRU WONDERFUL LIFE – All.re Trettel Damiana – Prop. Massetani Walter 2 R/CAC – BRIDGET BLACK MUSCK – All.re Folwarska Alexsandra – Prop. Vago Ambrogio

SHAR PEI CLUB ITALIANO C/O BECHERONI VIA DELLA BISCIA 153 35136 PADOVA Tel. 049-8716909 Fax. 049-3006989

Il giorno 19 settembre u.s. ad Ercolano si è svolta l’esposzione internazionale cinofila Mediterranea Winner con mostra speciale per tutte le razze, gli Shar pei iscritti erano 13 e sono stati giudicati da Sonia KELVERY PHILIPPOU (Cyprus) MASCHI Campioni: 1 CACIB - BOS - KHAMBALIQ EDISON TZOWEN - All.re Pizzamiglio Isabella - Prop. Marco Barbieri Libera: 1 CAC - R/CACIB - KHAMBALIQ TURCHESE - All.re Pizzamiglio Isabella - Prop. Francione Lino 2 MB - UGO DEGLI ESCOLI - All.re Massetani Walter - Prop. Giovani: 1 MB - CHIA MULARONI’S HOUSE - All.re e Prop. All.to Mularoni’s House di Mularoni L. 2 MB - KHAMBALIQ TEMUJIN - all.re e Prop.

Insubria BOB e BOS

75

INC club dic10.indd 75

23/11/2010 17:20:04


INC allevatori dic10.indd 83

23/11/2010 21:33:03


INC allevatori dic10.indd 84

23/11/2010 21:33:05


INC dicembre 2010