Page 1

3

Diego Mecenero

Storie per crescere Storie per crescere

Casa editrice La Spiga Autore Diego Mecenero Illustratrice Francesca Galmozzi

In classe imperversano i dispetti di tre bulletti indisponenti e a rendere poco simpatica la scuola ci si mettono anche due saputelle del primo banco. Ma da un venerdì di maggio, durante il periodo delle gare sportive d’Istituto, le cose cominceranno a cambiare. Lo SmontaBulli racconta di una classe nella quale si manifestano classici episodi di bullismo al maschile e al femminile, che possono però essere vinti.

128 pagine

Il libro racconta la storia di una scolaresca nella quale imperversano i dispetti di tre bulletti indisponenti e le battutine taglienti delle due saputelle del primo banco. Impossibile andare d’accordo in classe e vincere la gara sportiva di Istituto neanche a parlarne! Ma da un venerdì di maggio le cose cominciano a cambiare.

cover Lo SmontaBulli.indd 1

Diego Mecenero

Francesca Galmozzi Illustratrice milanese. Nel 1998 si diploma in Illustrazione presso L’Istituto Europeo di Design. Si occupa di illustrazione pubblicitaria ed editoria per l’infanzia; collabora con periodici femminili e per ragazzi anche come autrice di giochi enigmistici.

Racconti e fiabe in stampato maiuscolo o minuscolo per imparare a leggere da soli. Storie per scoprire il piacere di un avvincente gioco lungo un libro. Avventure fantastiche e realistiche per ragazzi che già leggono da soli. Libri per scoprire il piacere di viaggiare con la mente seguendo un filo d’inchiostro. Romanzi e storie per lettori esperti. Libri per esplorare per filo e per sogno il mondo dentro e intorno a noi. A ciascun colore corrisponde un livello di difficoltà sia linguistica che tematica. Ogni libro accompagna i ragazzi lungo un progressivo apprendimento delle tecniche di lettura attraverso argomenti che rispondono al loro gusto. Storie per crescere Storie che nascono da argomenti quotidiani e raccontano in modo fantastico o reale i problemi dei ragazzi di oggi. La macchina del tempo Vicende ambientate nel passato, per vivere avventure a contatto con la nostra storia. Classici Avventure sempreverdi che contribuiscono alla crescita culturale e individuale di ogni ragazzo.

ISBN 978-88-468-2903-0

9 788846 829030

www.alberodeilibri.com

6,50

Cartoline Avventure in cui il paesaggio diventa uno dei protagonisti per stimolare i ragazzi a conoscere il mondo in cui viviamo. Artè Storie che hanno come filo conduttore l’arte in tutte le sue manifestazioni, dalla pittura alla musica al teatro.

Titolo Lo SmontaBulli

Lo SmontaBulli

DIEGO MECENERO LO SMONTABULLI

Diego Mecenero Autore, redattore e giornalista, ha sempre prestato la sua creatività al mondo dei ragazzi. Veneto di origine, vive nelle Marche, dove lavora principalmente per l’editoria scolastica.

La collana L’albero dei libri vuole proporre ai ragazzi della Scuola Primaria racconti e romanzi che rispettino i loro gusti e la loro graduale capacità di leggere e comprendere una storia, sia dal punto di vista linguistico che dal punto di vista tematico.

26-01-2011 11:46:41


indice

cap. 1 • Brutta aria nei corridoi cap. 2 • La classe quinta B cap. 3 • Fratelli d’Italia cap. 4 • Staffetta 4 x 100 cap. 5 • La maestra Alice cap. 6 • Role play cap. 7 • Conoscere le piante cap. 8 • Ingredienti magici cap. 9 • Un panino per Francesca cap. 10 • Un inaspettato venerdì cap. 11 • Senti un po’, Pierino cap. 12 • Un mondo che parla al cuore cap. 13 • Una bici nuova di zecca cap. 14 • Sfida sulle ali del vento cap. 15 • Qualcosa è cambiato cap. 16 • Un brutto incidente cap. 17 • Festa di compleanno cap. 18 • Lo SmontaBulli

Un giorno con la quinta B

Lo SmontaBulli.indd 4

p. 5 p. 11 p. 17 p. 24 p. 31 p. 37 p. 44 p. 49 p. 55 p. 61 p. 67 p. 73 p. 78 p. 83 p. 89 p. 96 p. 101 p. 106 p. 116

18-01-2011 10:40:17


Capitolo 1

Brutta aria nei corridoi «Eccolo che arriva!» sghignazzò Andrea con la mano davanti alla bocca, facendo su e giù con la testa come uno stantuffo. «Gliela date voi o gliela do io, stavolta?» continuò lanciando un’orgogliosa occhiata d’intesa ai due compagni accanto a lui. «Dagliela tu, Andrea. Con un bello schiocco, mi raccomando!» sentenziò Tommaso, uno dei due. L’altro si chiamava Alex e avrebbe voluto agire lui al posto di Andrea, ma se Tommaso aveva detto così, così si faceva e basta. Andrea fece allora furtivamente spuntare naso e occhi dall’angolo del corridoio dietro il quale tutti e tre si erano acquattati e calcolò quanti passi mancavano all’arrivo del povero malcapitato di turno.

5 Lo SmontaBulli.indd 5

18-01-2011 10:40:18


Capitolo 8

mise il testimone nella mano destra di Giacomo, che era rimasto invece sulla linea di partenza. Tutto era pronto. Davide prese il fischietto e, avvicinandolo alla bocca, urlò: «Al mio fischio parti! Ok, Giacomo?» Giacomo annuì, piegato leggermente in avanti e pronto a scattare come una molla. «Tre, due, uno… Fiii!» Il fischietto sibilò violentemente nell’aria e Giacomo iniziò a correre a più non posso. Davanti a lui Virginia lo aspettava molleggiando accanto al secondo birillo.

52 Lo SmontaBulli.indd 52

18-01-2011 10:40:29


Ingredienti magici

Quando Giacomo le fu a pochi metri, lei notò della polvere sul proprio ginocchio piegato e la spazzò via con una mano. Alzando gli occhi, vide il compagno che era ormai in frenata accanto lei, lanciò uno strilletto acuto e, dopo aver preso il testimone, cominciò la sua corsa. Tommaso grugnì di rabbia: avevano già perso tempo. Virginia corse più che poteva fino a quando raggiunse Alessia. Le due ragazze cercarono con gli sguardi un’intesa, ma l’accavallarsi delle smorfie e dei gesti sembrava dire a volte “ora ti passo il testimone”, altre volte “corri che te lo passo un metro più in là”, altre volte ancora “come, non l’hai ancora preso?” Risultato: il testimone cadde a terra. Alessia si chinò, lo riprese e iniziò a correre verso Tommaso che aveva, ora, un diavolo per capello. Quando Alessia gli fu quasi addosso, il ragazzo le

53 Lo SmontaBulli.indd 53

18-01-2011 10:40:29


Capitolo 12

La voce del ragazzo continuò: «Scendendo la stradina che mi porta al fiume Chiascio, un vento leggero vola verso di me, cantando una filastrocca e portando dietro di sé un profumo dolce di fiori secchi e foglie marce…» C’era un incanto di lettura a pagina quarantuno di quel libro e, grazie anche alla voce di Pietro, molti in classe entrarono in un mondo magico. Elisa prima fra tutti. A Tommaso e ai suoi due compari, invece, la piega che stava prendendo la classe con questo nuovo tizio non piaceva proprio per niente. Dovevano inventarsi qualcosa, al più presto. Tommaso si tolse la cannuccia di bocca e, fissando Alex, la spinse orizzontalmente avanti e indietro per suggerire all’amico di punzecchiare, con una penna o qualcosa del genere, le spalle di Pietro che leggeva. Alex capì al volo e, armatosi di righello, cominciò a picchiettare sulla schiena del compagno che gli stava seduto davanti. Pietro continuò a leggere come se niente fosse: «Il sole, allora, sussurrando all’orecchio dei guardiani dello stagno…»

74 Lo SmontaBulli.indd 74

18-01-2011 10:40:34


Alex, intanto, continuava a infastidirlo. All’improvviso, però, Pietro si bloccò e, guardando la maestra, disse: «Posso venire a leggere alla cattedra?» Alex immobilizzò la sua mano armata e tutti furono sorpresi dalla richiesta. Anche Alice ne restò spiazzata. «Vuoi leggere da qui, Pietro? E perché mai?» Pietro si voltò verso Giulio e indicando il torturatore che stava dietro di lui, chiese: «Come si chiama lui?» «Alex» rispose Giulio, sicuro che tanto il nuovo arrivato non avrebbe mai pronunciato quel nome davanti alla maestra.

75 Lo SmontaBulli.indd 75

18-01-2011 10:40:34


L’espressione inglese ROLE PLAY significa gioco di ruolo.

Cap. 6-

9

Vero Falso Nel gioco del role play Francesca e Alex… si dimostrano se stessi. appaiono diversi dal solito.

La strategia vincente per la staffetta è… far correre per primo il corridore più veloce. far correre per ultimo il corridore più veloce.

Chi parla ai propri genitori delle cattiverie che subisce a scuola? Elisa. Francesca. Nessuna delle due.

Lo SmontaBulli.indd 118

18-01-2011 10:40:55


2

Come reagiscono Tommaso, Alex e Andrea all’arrivo di Pietro?

-1 Cap. 10

Sono felici per l’arrivo del nuovo amico. Si dimostrano indifferenti. Sono preoccupati per la sua presenza. Che cosa fa Andrea quando Pietro gli dice di non chiamarsi Pierino? Si innervosisce e gli dà uno schiaffo. Se ne va in silenzio, spiazzato dalla risposta. Gli dice che presto gliela farà pagare. ce Chi riferis ante all’insegn i qualcosa d scorretto è

Quando P iet disturbato ro viene durante la sua lettur a del tes in classe… to

119 Lo SmontaBulli.indd 119

18-01-2011 10:41:03

SmontaBulli_web  

Diego Mecenero Storie per crescere indice 5 Capitolo 1 52 Capitolo 8 53 Ingredienti magici 74 Capitolo 12 75 Vero Falso far correre per prim...