Page 1

IL GIORNALE

Novate MILANESE di

Anno 1 n°3 (3°Pubb.) Aut. Tribunale di Milano: in attesa di registrazione - Editore: Lime Edizioni srl Direttore responsabile: Davide Falco Ordine dei Giornalisti della Lombardia n. 108143 Realizzazione grafica e concessionaria esclusiva di pubblicità: Lime Edizioni srl - Via A. Capecelatro, 31 - 20148 Milano Tel. 02 36767660 - www.limedizioni.com - info@limedizioni.com - Tiratura: 10.000 copie

Buona estate

Buona estate, buone vacanze o buona permanenza a tutti i nostri lettori. Nel mese di luglio viene distribuita questa edizione estiva del Giornale di Novate, con una fogliazione più leggera, mentre agosto sarà pausa anche per noi. Questo significa che il prossimo numero uscirà a metà settembre, ricco di nuove notizie ed alcuni articoli che sono già in cantiere. In questo numero parliamo di gatti e del grande progetto dell'Oasi Felina novatese, di yoga terapeutico, e facciamo gli auguri ad una nuova centenaria novatese. Parleremo poi di giochi di società e di ruolo con l'associazione Novateca e di un ringraziamento per il camp estivo delle scuole elementari. Il 10 agosto sarà invece la notte di San Lorenzo, in cui le stelle cadenti, in realtà delle meteore, che entrano nell’atmosfera terrestre, incendiandosi. Quando questi frammenti si scontrano con l’atmosfera terrestre raggiungono temperature così elevate da incendiarsi, apparendo così ai nostri occhi come delle scie luminose. Si tratta di un fenomeno comune durante tutto l’anno, anche se durante le giornate centrali di agosto sono più frequenti. Questo fenomeno quindi non ha nulla a che vedere con le stelle, loro sono corpi celesti che brillano di luce propria e non cadono. Arrivederci a settembre ! Scrivetemi: davide.falco@limedizioni.com Buona lettura.

Una centenaria a Novate La signora Maria Ferri ha compiuto 100 anni Compleanno centenario a Novate. Martedì la signora Maria Ferri ha spento 100 candeline ed è stata riempita di auguri e di affetto. Nata a Bibbiena, in provincia di Arezzo il 21 luglio 1921, la signora Maria è arrivata a Novate nel 1981. A festeggiarla le tre figlie Pina, Roberta e Maria Grazia. "è stata una giornata meravigliosa, e nostra mamma ha ricevuto tanti auguri, fiori, era emozionata nel vedere quante persone l'hanno pensata", spiegano le figlie. "Ogni volta che un nostro concittadino taglia un traguardo anagrafico così importante, è una gioia per tutta la città. Desidero far giungere a Maria Ferri i

2

4

miei auguri personali, dell’amministrazione comunale e di tutti i novatesi per questo compleanno straordinario", conclude il sindaco Daniela Maldini. E che sia stato un giorno di grande festa si capisce anche dal corposo numero di parenti, nipoti e pronipoti, che hanno raggiunto Maria per l'importante traguardo raggiunto. Non mancano infatti nelle fotografie e soprattutto nelle espressioni della signora Maria, tanti sorrisi e felicità per avere raggiunto un traguardo degno di nota e con un grande sorriso. Tanti auguri di Buon compleanno.

5

ASSOCIAZIONE NIDIA ODV: IL LORO IMPEGNO PER I GATTI DEL TERRITORIO.

LA "ONE WAY ORCHESTRA" HA DEBUTTATO IL 24 GIUGNO A NOVATE. L'occasione è stata

ZENFIT, ASSOCIAZIONE SPORTIVA CAPITANATA DA SIMONA GRIECO. Postura e tono, Yoga

E in più il progetto di utilità sociale Oasi Felina.

la rassegna E-state Insieme. Il direttore è Marco Fior

terapeutico, Dimagrimento e tono, rilassamento guidato


2

Volontariato

Sono davvero tante le attività svolte dai volontari Nidia, tra cui emergono il sostentamento, la cura e la sterilizzazione dei gatti della comunità di Novate che vivono nelle colonie feline o che sono vaganti sul territorio. E un grande progetto, l' Oasi Felina.

Un concreto impegno per i gatti della comunità di Novate   

L’associazione Nidia garantisce quotidianamente, durante tutto l'anno, la gestione di tutte le attività connesse alle colonie feline di cui si occupa, attualmente una trentina, nei territori compresi fra Novate e Bollate. Questo grazie all'impegno delle volontarie finalizzato alla tutela animali con le competenze e la passione acquisite in anni di attività.

La nostra missione E' bene sintetizzata nello slogan #SonoAncheGattiNostri che abbiamo recentemente coniato e che contraddistingue la nostra associazione. I gatti delle colonie feline sono gatti della nostra comunità che sono stati smarriti, abbandonati o che sono conseguenze di mancate sterilizzazioni. Gatti senza proprietario che la vigente normativa pone sotto la tutela dell’amministrazione comunale. La legge Quadro 281/91 e successive attribuiscono ai Comuni e a ATS, Azienda Tutela Salute, i doveri relativi alla cura e al contenimento delle colonie feline. Da qui nasce la famosa frase “i gatti randagi sono i gatti del Sindaco”. Sono “i gatti di Novate”. Nidia si occupa di circa 300 gatti sul territorio di Novate e circa 400 a Bollate. Distribuiti in una trentina di colonie. La vita dei gatti senza proprietario in contesti urbani è una vita molto dura. E noi ne siamo testimoni. Fattori climatici, difficoltà a reperire cibo e acqua, minacce ambientali, incidenti e maltrattamenti, mancanza di cure veterinarie. Sono pochi i gatti che riescono a sopravvivere al massimo una manciata di anni. Tutti i giorni le nostre volontarie si ritrovano davanti alla sofferenza dovuta agli stenti, alle malattie, alle ferite. Ma dovuta anche agli avvelenamenti, investimenti e ai più crudeli tentativi di soppressione delle cucciolate indesiderate. In questo ultimo periodo per esempio sono stati recuperati dalle nostre volontarie circa 16 gatti gettati nell’immondizia e recuperati in disca-

rica a Novate. Quotidianamente ci impegniamo a fornire cibo generosamente donatoci in occasione delle raccolte alimentari presso i negozi che ci ospitano, e che, quando le donazioni non sono sufficienti, acquistiamo con i soldi dell’associazione e delle stesse volontarie. Grazie alla sensibilità e cortesia di Coop Lombardia e del Comitato Soci Coop di Novate, abbiamo due punti fissi di raccolta cibo presso la Coop di via Brodolini e l’ Ipercoop del centro commerciale Metropoli. Si aggiungono le postazioni fisse presso Il Gigante a Senago e presso il negozio di alimentari per animali Dogs Love di via Baranzate a Novate. Ma oltre all’alimentazione facciamo in modo che gli esemplari in stato di necessità possano ricevere le cure veterinarie di cui hanno bisogno. Anche se non sempre abbiamo risorse sufficienti a garantire assistenza medica a tutti quelli che ne hanno necessità. Infatti le spese veterinarie sono per noi un capitolo di spesa davvero molto ingente e possiamo fare affidamento solo sulle donazioni di benefattori per poterle affrontare. Sterilizziamo per contenere i numeri delle popolazioni di colonia.

In altro a sinistra alcune delle volontarie di Nidia Odv. In alto a destra la veterinaria, volontaria Nidia Odv, Giulia Barone. Qui sopra il presidente della associazione Oriana Bove con Teresina, una gatta adottata

esponenziale di animali costretti a vivere in condizioni di costante difficoltà. Affianchiamo anche i privati cittadini impossibilitati a proseguire la detenzione dei loro animali o che hanno necessità di essere aiutati per le ragioni più varie. La maggior parte delle volte sono persone anziane in difficoltà nell' accudire i propri compagni a quattro zampe, per indigenza o ridotta capacità motoria e talvolta purtroppo perché devono separarsi dai loro animali per entrare in strutture sanitarie assistite. In attesa che i gatti trovino un'adozione vengono tenuti in stallo dai volontari di Nidia. Anche se il numero di stallanti non basta mai davanti ai numeri che ci si ritrova ad affrontare soprattutto durante la stagione estiva.

Progetto oasi FeLina La sterilizzazione è un punto fondamentale della lotta al randagismo. Cogliamo questa occasione per invitare chi ha gatti di proprietà lasciati liberi di uscire a un gesto di civiltà procedendo alla loro sterilizzazione per evitare cucciolate i cui sopravvissuti andranno ad alimentare il numero dei gatti di colonia. E che procreeranno a loro volta dando luogo a un aumento

Nidia condivide con il Comune di Novate l'importante progetto dell' Oasi Felina che sorgerà in via Bellini, traversa di via Polveriera a Novate Milanese. L'area di circa 4.500 metri quadri, da anni in disuso, è stata messa a disposizione in comodato d'uso dal Comune per venti anni. Nidia procederà a sue spese alla riqualificazione del terreno e alla realizzazione della struttura.

Anche i relativi costi di gestione e mantenimento saranno interamente a carico di Nidia. Nell’Oasi Felina verranno ospitati tutti quei gatti che non possono più condurre vita di colonia per anzianità o patologie. Saranno accolti in un compartimento a loro dedicato anche gli esemplari con positività a Fiv e Felv, ovvero aids e leucemia felina, malattie molto invalidanti per i gatti e nel modo più assoluto non trasmissibili all’uomo. L'Oasi Felina è un ottimo contesto ambientale per i gatti, nel rispetto dell'etologia felina, con ampi spazi a verde e strutture adibite al ricovero. Ma nell’OASI sarà data ospitalità anche a eventi in collaborazione con le fasce sociali più deboli, principalmente disabili e anziani, percorsi di Pet-Therapy nonché attività formative rivolte alle scuole del territorio. La progettazione degli spazi e il percorso urbanistico sono stati portati a termine e a breve verrà rilasciato del permesso di costruire da parte dei preposti uffici, consentendo così l’avvio dell’attività di cantiere. “Per questo stiamo gentilmente chiedendo un aiuto alle imprese che operano sul territorio di Novate e Bollate con opere o forniture di materiali, a titolo di donazione o a prezzi di cortesia. Le donazioni in denaro o in beni o servizi fatte a favore di Nidia OdV sono fiscalmente deducibili/detraibili in sede di dichiarazione dei redditi", concludono dalla associazione. Donazioni Paypal: nidiaodv@gmail.com Bonifico bancario: IT26W0503433000000000015376 Ringraziamo già da ora chi vorrà aiutarci in qualsiasi forma INFO: info@nidiaodv.org 333.3406773 segreteria amministrativa 338.1034804 Oriana Bove Presidente


3

A52 e

CoMPLanaRe

Legambiente Novate e Bollate chiedono trasparenza e monitoraggio della qualità dell'aria Gli interventi per la realizzazione in corso della A52, ex Rho-Monza, e delle complanari collegate, impattano sulla viabilità dei territori novatesi e bollatesi. Questo soprattutto dopo la recente chiusura dello svincolo della Rho-Monza di via Brodolini a Novate. I due Circoli di Legambiente sono intervenuti con prese di posizioni pubbliche, per riaccendere i riflettori sul progetto della complanare tra via IV Novembre-via Piave dal lato di Bollate e via Bollate-via Di Vittorio nel lato novatese. I due Circoli si ritengono soddisfatti della comunicazione dei sindaci di Bollate e Novate in cui confermano che il tratto di strada è in fase di progettazione e finanziamento e che sono impegnati con gli altri enti coinvolti quali Città Metropolitana, Regione.

  

IL GIORNALE

in Comune

Novate MILANESE di

il giornale di novate milanese Anno 1 n°3 (3°Pubblicazione) Autorizzazione Tribunale di Milano in attesa di registrazione

Direttore responsabile: Davide Falco Ordine dei Giornalisti della Lombardia n.108143 Coordinamento editoriale: Nadia Musoni stampa: copie n. 10.000

redazione: Davide Falco Paola Dongu Laura Bonomo Xavier Tridico raccolta pubblicitaria, impaginazione e grafica: Lime Edizioni Srl - Milano t. 02 36767660 www.limedizioni.com

Distribuzione gratuita alle famiglie e bar della città di Novate Milanese

Chiuso in redazione il 27/07/2021

"Per noi è importante monitorare il tasso di inquinamento dell'aria e che i dati vengano comunicati e argomentati in sedi come Consulte o Coniglio comunale. Già l'anno scorso, i dati raccolti erano preoccupanti", concludono da Legambiente Novate e Bollate

il Comune al laVoro per istituire un premio dediCato alla memoria di Rino Reggiani Il Comune di Novate Milanese al lavoro per istituire un Premio dedicato alla memoria di Rino Reggiani, figura storica dell’artigianato artistico novatese, scomparso il 12 luglio del 2020. Un riconoscimento civico destinato a titolari di attività artigianali, industriali, commerciali e di servizi Il Premio Rino Reggiani sarà assegnato ogni anno durante una cerimonia pubblica che si terrà il primo giorno festivo dopo il 19 giugno, festa patronale dei SS. Gervaso e Protaso. Volontà del premio è quella di dare merito e risalto a coloro che contribuiscono a valorizzare le capacità produttive e le peculiarità della comunità locale, aspetto che Rino Reggiani aveva nel proprio Dna imprenditoriale, riuscendo a esportare nel mondo il nome di Novate Milanese attra-

  

verso preziose fusioni artistiche che abbelliscono molti luoghi del Nord Europa e di altre località in svariati angoli del pianeta. Il premio sarà conferito da un Comitato tecnico di cui faranno parte il sindaco, il Presidente del Consiglio comunale, i capigruppo consiliari e un rappresentante ciascuno delle associazioni dell’artigianato, dell'industria, del commercio e dei servizi dell’ambito locale, designato dalle associazioni stesse. Il Comune di Novate Milanese,

attraverso questo premio, vuole porre in luce e dare merito a coloro che hanno contribuito alla crescita della collettività in termini di crescita produttiva con attenzione all’ambiente, alla responsabilità sociale e d’impresa, di ampliamento della base occupazionale, in particolar modo di giovani e donne, o che abbia evidenziato tangibili segni di solidarietà o di disinteressato servizio per la collettività. “E’ un Premio importante per la nostra città quello che vogliamo isti-

tuire dedicato alla memoria di un novatese che ha rappresentato uno dei volti più belli del mondo imprenditoriale cittadino, animato da un profondo spirito di servizio nei confronti della nostra comunità. Attraverso questa iniziativa desideriamo porre in luce un importante aspetto valoriale che lega in un binomio inscindibile il mondo produttivo cittadino e la comunità, due elementi che coniugano tradizione e sguardo al futuro”, spiega il sindaco Daniela Maldini


4

serViZi e Cultura

Attivo il portale online dei Servizi demografici: i certificati si possono stampare comodamente da casa È operativo, dal 13 luglio, il portale online dei servizi demografici del Comune di Novate, uno strumento che avvicina i servizi della pubblica amministrazione ai cittadini grazie alla tecnologia che consente di evitare code allo sportello permettendo di stampare i certificati direttamente da casa propria.

  

Il portale online dei Servizi Demografici è raggiungibile all’indirizzo portale-novate-milanese.e-pal.it oppure attraverso la home page del sito istituzionale del Comune www.comune.novatemilanese.mi.it

Per accedervi è necessario essere in possesso dello Spid o della carta d’identità elettronica. I cittadini, direttamente dal web, potranno richiedere e stampare certificati anagrafici per sé e per i componenti del proprio nucleo familiare, richiedere il cambio di residenza all'interno del Comune di Novate, richiedere l'iscrizione o la cancellazione dall'albo degli scrutatori e dei presidenti di seggio elettorale. Tutti i passaggi della procedura per l’ottenimento dei certificati online sono illustrati nella sezione “Servizi online” nella home page

del sito internet del Comune. “L’attivazione del nuovo portale dei servizi demografici è un importante obiettivo per l'amministrazione comunale, è la prova tangibile dell’importanza e della potenzialità della digitalizzazione dei processi della pubblica amministrazione, un passaggio che consente ai cittadini novatesi di avere più servizi a portata di mano, raggiungibili comodamente da casa o in qualunque luogo attraverso uno smartphone”, spiegano il sindaco Daniela Maldini e l’assessore alle Risorse Finanziarie, Ornella Frangipane.

L'orchestra cambia nome, Novateca, l'arte dei giochi da tavolo e di ruolo ma la musica rimane sempre la stessa e Il gruppo, diventato associazione, si ritrova ed organizza incontri dedicati ai giochi da tavolo, un'alternativa per socializzare e divertirsi, di ottima qualità senza bisogno di un monitor e una tastiera.

A sinistra il gruppo dell'associazione Novateca "Durante questi due anni di vita, tra le persone associate, uomini e donne che hanno il piacere di condividere del tempo con la passione dei giochi, si è creato un ambiente amichevole ed inclusivo, dove non ha importanza in cosa credi, pensi o sei. Quello che conta è trovarsi in un ambiente tranquillo, rispettoso dove ci si possa divertire con spensieratezza", spiega Atti.

  

La passione di Walter Atti per i giochi da tavolo è nata diversi anni fa, quando era ancora ragazzino. E' passato qualche anno da quando si è svolto l'evento "International Games Day @ your Libray" nella biblioteca di Villa Venino. Partecipando come dimostratore di giochi, Walter ha così instaurato una collaborazione con la biblioteca, che è proseguita per altre iniziative come ad esempio il "Giochi@mo". Durante questi incontri ha cosi avuto modo di conoscere altre persone appassionate di questo hob

by. Parlando con questo gruppo formato nel dicembre del 2018 Walter Atti, Donato Tartaglia, Antonio Russo, Marco Manieri, Mauro Viola hanno concretizzato l'idea di dare vita all' associazione Novateca. Inizialmente gli incontri di Novateca si sono svolti in via XXV Aprile e poi nello spazio Di Vittorio 22. Attualmente invece gl'incontri per giocare si svolgono nel cortile di via Montenero 17 a Novate, in attesa di trovare una sede definitiva.

Gli eventi organizzati sono aperti a tutti dai 6 anni in poi, i minori accompagnati dai genitori e i vari appuntamenti sono pubblicizzati tramite i social legati all'associazione. Per coloro che si sono trovati bene e vogliono associarsi, possono farlo tramite la tessera ad un costo di 15 euro, e in cambio ricevono un buono dello stesso valore, da utilizzare nel negozio specializzato Fantamagus di Milano. La tessera inoltre permette di avere un 10% di sconto per i successivi acquisti presso il medesimo negozio. "Se desiderate provare una serata diversa dal solito e divertente, contattate Novateca tramite uno dei seguenti contatti: novateca.soci@gmail.com facebook: Novateca Instagram: Novateca_assoludica . E come recita lo slogan dell'associazione, ricordate che... Novateca è la porta per il mondo dei giochi", conclude Walter Atti

Il direttore d'orchestra, il novatese Marco Fior ha ricevuto con l'Artchipel Orchestra il titolo di migliore formazione dell'anno   

La ONE WAY ORCHESTRA, con una nuova formazione, e nuovo nome nasce a Novate nel 2021, continuando un'esperienza musicale decennale. Propone un repertorio molto ricco: jazz, latin, funk. Ha già portato in concerto con successo diversi progetti musicali, tra cui: ''Una piccola storia del jazz'' e ''Storia del

bluesin big band''. Ha esordito sul territorio novatese il 24 giugno all'interno della rassegna E-state insieme. Il direttore Marco Fior, compositore e trombettista ha recentemente vinto con l'Artchipel Orchestra il referendum di Musica jazz come migliore formazione dell'anno.

CHI È MARCO FIOR Laurea specialistica (I livello) in jazz conseguita presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano (voto 110/110). Diplomato al Conservatorio di Piacenza sotto la guida dei maestri Soana e Titani. Diplomato alla Civica scuola di jazz di Milano sotto la guida di Emilio Soana. Diploma di maturità come Dirigente di comunità presso l’I.T.A.S. D. Alighieri di Como. Insegna ed ha insegnato teoria e solfeggio, tromba, musica d’insieme e tenuto laboratori di improvvisazione jazz presso i seguenti istituti: Civica Scuola di Desio; Mrt. Trescore (Bergamo); Accademia Villa Lobos di Paderno Dugnano; Music Time (Milano); CPSM Corsi serali al Conservatorio (Milano); Sound Academy (Monza); Replay Studios (Milano); Scuola Civica di Garbagnate; Accademia Concordia (Caronno) Esperienze come musicista: Big Band di P. Tomelleri, Big Band di T. De Piscopo; Montecarlo night orchestra, Musicorchestra di Luca Garlaschelli, Contemporary ensemble di Giovanni Falzone, Dino Betti Vandernoot Orchestra, Avant Orchestra, Civica Orchestra di jazz con cui ha accompagnato i seguenti artisti: Enrico Rava; Paolo Fresu; Kenny Barron; Giorgio Gaslini; Dave Murray; Max Roach; Markus Stockhausen


5

assoCiaZioni del territorio

Percorsi utili al miglioramento di ogni aspetto femminile Abbiamo a cuore la ripresa della tua salute mentale e fisica, con noi puoi lavorare per obiettivi, in piccoli gruppi e traendo i primi risultati nell’arco di 3/6mesi. Si chiama Zenfit l'associazione sportiva di via Dell'Edilizia a Novate. Il nome con una sola parola rispecchia pienamente le caratteristiche della fondatrice, Simona Grieco. Una persona che sposa da sempre la passione per lo sport, il fitness e il suggestivo mondo della meditazione. Non a caso la sua struttura propone corsi fit e zen che mettono sempre al centro la persona. Atleta agonista di nuoto, durante la sua preparazione in piscina ha notato come sia l’assetto posturale che l’atteggiamento mentale, sono essenziali per vincere ogni gara. Da qui l'inizio dei suoi corsi e la prima specializzazione come Operatrice Posturale e Coach energetica, iniziando a lavorare in otto palestre dell’hinterland Milanese. Questa esperienza l'ha aiutata a vedere meglio la sua passione, dedizione, ovvero quella di potere insegnare a piccoli gruppi ascoltando i bisogni di ogni singola persona e inserendo un approccio più intimo ed efficace utilizzando la dote di buona ascoltatrice. Nasce così Zenfit. Un concetto, un'idea sottile, non la classica palestra ma un luogo dove promuovere percorsi utili al miglioramento di un benessere femminile a 360°. "La ripresa della salute mentale e fisica di ogni donna, in Zenfit è una priorità, con noi è possibile lavorare per obiettivi, in un ambiente intimo e familiare, traendo i primi risultati nell’arco di tre, sei mesi. Oltre ai percorsi in associazione, proponiamo anche percorsi online su piattaforma bidirezionale indicati per tutte quelle persone che hanno poco tempo da dedicarsi e non vogliono rinunciare ad un metodo semplice ed efficace che preveda anche una correzione attenta, per arrivare al proprio risultato. Crediamo che ogni persona sia unica e inimitabile e proprio per questo diamo sempre diverse opzioni lungo il proprio percorso", spiega Simona Grieco. I metodi a cui si ispira Zenfit sono 4, con la convinzione che per stare bene ci sia bisogno di metodo e funzionalità. Il metodo Postura e Tono, nasce per sollecitare il ritrovo di una postura corretta attraverso la percezione del proprio corpo e del proprio respiro, un connubio di diversi elementi quali: stretching dei meridiani, Postural Pilates e di Osteopatia, che porti anche ad un tono funzionale la persona.

  

Il metodo di Yoga terapeutico, insegna a saper padroneggiare perfettamente la propria mente senza che quest’ultima esca dai binari, include una meditazione con mantra recitato, temi da approfondire sempre diversi, asana terapeutiche che lavorano sui blocchi del corpo, il tutto con un ascolto attento per comprendere se oltrepassare i propri limiti o meno, rafforzando mente e corpo. Il metodo di rilassamento guidato, ha un approccio molto più dolce, un viaggio immaginario, dove la persona sdraiata comodamente su di un tappetino potrà ascoltare il connubio di 2 diverse vibrazioni: il dolce suono della voce dell’operatore e il suono di musiche su onde theta che aiuteranno la persona a rilassarsi gradualmente in maniera profonda, lasciando andare ogni resistenza fisica e psicologica. Il metodo Dimagrimento e tono sin dalla prima lezione aiuterà a bruciare la massa grassa a discapito di quella magra, adatto a tutti i sedentari, perché approccia con esercizi semplici ed efficaci, rispettando i tempi e il modo di ogni persona per riprendere sia il tono muscolare che la definizione. Il metodo olistico, è stato scelto perché al contrario degli allenamenti tradizionali dove si richiede troppo e subito, provocando più danno che altro, e demotivando la persona rispetto ad obiettivi troppo alti, in confronto alle proprie capacità. In zenfit questo si supera, infatti gli allenamenti sono assolutamente completi e innovativi e rispettano i modi e i tempi necessari per raggiungere i dovuti perfezionamenti, senza eccedere in pretese che non sono realistiche e poter arrivare così ad un benessere femminile a 360°.

In alto a sinistra Simona Grieco. Nelle altre fotografie, diversi momenti di esercizi in gruppo


6

sCuola

Quanta gioia nel vedere i BamBini contenti di andare a scuola. un graZie partiColare alle insegnanti, arriVa da molte mamme Stiamo parlando del "Piano Estate Scuola 2020/2021", per la scuola secondaria e la scuola primaria. PON (fondi europei) finanziato per un importo di euro 55.902 laboratori, organizzando gruppi ed attività. Grazie anche ad un contributo ricevuto dal Comune di Novate, siamo riusciti a svolgere un corso di giornalismo creativo ed un laboratorio creativo di musica".

 Sono solo parole positive e di  ringraziamento, quelle espresse  da un gruppo di mamme alla

chiusura delle giornate, dal 9 al 30 giugno, di extra di scuola nei due Istituti Comprensivi di Novate, Don Milani e Testori.

IL PROGETTO Le attività si sono svolte con metodologie alternative alla lezione frontale, in spazi aperti e chiusi degli edifici scolastici, giardini e palestre, con il coinvolgimento di docenti interni ed esperti esterni. L’equivalenza formativa delle attività proposte, l’attività teatrale, l’educazione musicale, l’attività motoria, l’approccio strategico all’errore, per risultare efficaci, richiedono necessariamente una articolazione plurisettimanale: l’istituto non offre, infatti, un centro estivo o ricreativo, ma un ben articolato piano di recupero e potenziamento basato sul riconoscimento del valore pedagogico dell’individualizzazione dei processi formativi , sulla valorizzazione delle diverse forme di intelligenza, sulla diversificazione metodologica. La Dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Don Milani, Elena Dipierro "E' stata un'iniziativa che è andata bene, anche grazie ai Fondi stanziati, messi a disposizione dal Ministero dell'Istruzione con cui abbiamo potuto realizzare diverse attività rispetto a quelle definite "frontali". C'è stata l'opportunità per la scuola secondaria di realizzare un corso di teatro all'aperto, mentre per la primaria musica e attività sportiva.

Un gruppo di mamme dei bambini della scuola primaria "Vogliamo soprattutto ringraziare le insegnanti, circa una decina che si sono messe a disposizione volontariamente per creare attività e condividerle con i nostri figli. E' stato secondo noi un momento importante di socializzazione, di cultura e un modo per fare gruppo tra i bambini. Ogni insegnante ha messo in pratica le proprie competenze extrascolastiche. Abbiamo notato un grande entusiasmo da parte dei nostri bambini e questo può solo fare piacere. Hanno giocato insieme bambini di prima con quelli di quinta, divertendosi e forse un pò recuperando, parte del tempo passato isolati o in Dad, a causa dell'emergenza sanitaria. Speriamo che progetti di questo tipo si possano rifare ancora. Grande successo per l'iniziativa "Piano Estate Scuole". Contente le mamme, gli insegnanti e le due Dirigenti scolastiche

Importanti sono state le attività di studio mirate ad aumentare l'autostima, lavorando sull'errore. Rivedere e lavorare sui propri errori, valutando le scelte e i percorsi che non sono stati presi in considerazione e che avrebbero portato ad un risultato differente". La Dirigente scolastica Dipierro dal primo settembre sarà in pensione. Un grazie viene dato anche dai tanti genitori che

hanno condiviso gli anni in cui i figli andavano a scuola. La Dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Giovanni Testori, Neva Cellerino "E' un progetto ben riuscito, soprattutto grazie alle insegnanti che si sono offerte volontariamente di partecipare. Si sono messe in gioco anche progettando e scegliendo

Fase settembre 2021 Il piano estate proseguirà a settembre, grazie all’attribuzione di fondi europei PON (graduatoria definitiva del 1 giugno 2021, nota Ministero dell’Istruzione n. 17355) I PON finanziati per un importo di euro 55.902 si aggiungono ai fondi attribuiti con il piano estate. A settembre sarà posta attenzione alla ripresa dell’anno scolastico, si potenzieranno i progetti di accoglienza, si avvieranno i PON scelti dal Collegio dei docenti.

I PON coinvolgeranno gli allievi dei due ordini di scuola, in orario extrascolastico,su base volontaria, per la realizzazione di attività formative secondo metodologie innovative, rinforzi disciplinari individualizzati, per tutoring (tutoraggio e cooperazione tra pari), didattica blended (attività mediate dal computer) cooperative learning (metodo di apprendimento-insegnamento mediato da indagine scientifica e sviluppo di competenze sociali o life skill), debate (una metodologia dove due squadre di studenti sostengono e controbattono un’affermazione o un argomento, allo scopo di apprendere a ragionare e ad argomentare logicamente). A settembre il Comprensivo Don Milani, grazie ai PON approvati realizzerà: • Potenziamento delle STEM (matematica, scienze integrate, tecnologie e robotica) • Potenziamento della Musica d’insieme • Potenziamento delle attività Sportive • Potenziamento dell’Educazione alla cittadinanza/Acquisizione life skills • Potenziamento linguistico /Debate A settembre il Comprensivo Testori, grazie ai PON approvati realizzerà: Laboratori per potenziare le competenze trasversali di cittadinanza e di educazione civica, oltre a potenziare le competenze scientifiche e dell'area umanistica.


7

presente e passato

Cambiamento e ripartenza Ci troviamo in un periodo storico complesso in cui siamo portati ogni giorno a modificare le nostre abitudini sia nella sfera lavorativa che sociale, ogni giorno siamo chiamati a qualunque età ad essere pronti al cambiamento.   

Sentirsi smarriti, nervosi, sopraffatti può essere una condizione nella quale ci si può trovare ogni giorno. Quale può essere quindi il modo più ragionevole per migliorare la nostra situazione ? La prima cosa da fare è accettare che le emozioni che proviamo in questo momento siano in continuo mutamento. Impariamo ad ascoltarci e sfruttiamo il tempo che abbiamo per pensare a come modificare in meglio le nostre sensazioni.

Dott.ssa Barbara Pizzi

Il cambiamento può essere vissuto come possibilità e opportunità di crescita. Mettersi in gioco vuol dire affrontare le sfide con tenacia e motivazione. Ecco quindi delle domande utili per il dialogo con noi stessi: Questa situazione può essere un’opportunità per cambiare?

Posso confrontarmi con altri sulla visione che ho in questo momento della situazione? Posso organizzarmi in modo diverso? Dedico del tempo a me stesso per riflettere? Posso richiedere aiuto ? Quali sono le mie capacità? Come posso sfruttarle al meglio? Cosa mi appassiona? Cosa mi renderebbe soddisfatto? Come diceva Albert Eistein: “non puoi risolvere un problema con lo stesso tipo di pensiero che hai usato per crearlo”. Dobbiamo imparare ad avere un atteggiamento flessibile nei confronti di ciò che accade per poterlo comprendere da numerosi punti di vista. Il confronto è un’ottimo strumento di riflessione che ci aiuta a comprendere al meglio la via d’uscita.

Il dIrettore rIsponde Grazie per le tante mail ricevute, ricche di domande, proposte, idee. Sono state apprezzate e ritengo sia questo il giusto spirito da portare avanti. Ho risposto a tutti ed ora vi propongo questa idea. Mi piacerebbe per il prossimo numero in uscita da metà settembre, raccontare un pò di voi: come avete passato le vostre vacanze? Chi ha voglia di mandare qualche fotografia e o racconto su come ha trascorso i giorni estivi? Lago, montagna, mare, città. Sono sicuro che qualcuno di voi ha avuto modo di vedere, vivere qualche novità e qualche situazione piacevole degna di nota. Suggerimenti? "Abbiamo portato per la prima volta nostro figlio/a al mare". "Per la prima volta un a vacanza in bicicletta", "Siamo tornati al mare dopo due anni..."

Scrivetemi e sul prossimo numero avrete risposta: davide.falco@limedizioni.com

Visibile all'oratorio San Carlo di Novate la mostra sul Duomo di Milano Si intitola "Il Duomo di Milano, dalle origini ai tempi della pandemia 2020", la mostra di Silvia Beretta, appassionata di storia e amante della cattedrale milanese Le origini di questa mostra sono da ricondurre ad un lavoro scolastica, realizzato dall' ex insegnante Beretta, che ha svolto nell'ambito delle materie artistiche e musicali, alla conclusione del 2016, nella scuola di via Baranzate. Con il tempo, la ricerca è stata realizzata per un pubblico eterogeneo, grazie al recupero di alcuni pannelli insieme al nipote di 6 anni. Un lavoro di restauro. L'attuale esposizione è il frutto di diverse consultazioni di diverse fonti storiche, i testi di Mariella Carlotti e Marina Saltamacchia, trascrivendo alcune intervi-

  

ste a persone direttamente coinvolte nella cura e salvaguardia del Duomo, annotando riflessioni palesate durante la messa in opera. Questo ha portato al risultato di un lavoro con informazioni più approfondite e inedite, oltre che rare. Alla realizzazione pratica e manuale hanno collaborato anche bambini e ragazzi, tra i 4 e i 16 anni, oltre al corredo di fotografie artistiche scattate da amici di Silvia. "Dopo avere conosciuto dal vivo le splendide cave del marmo di Candoglia,

donate dai Visconti alla Veneranda Fabbrica del Duomo tra il XIV e il XV secolo, si è potuto ampliare e arricchire lo spazio iconografico puntando l'attenzione sull'aspetto artistico-religioso dell'interno, riprendendo i particolari più coinvolgenti, includendo addirittura gli avvenimenti che hanno coinvolto il Duomo nella seconda guerra mondiale e durante l'ultima pandemia", spiega Silvia Beretta. Questa per lei è la seconda mostra esposta al San Carlo, dopo quella sulla "Scrittura dei suoni".


Profile for Lime Edizioni Milano

il Giornale di Novate Milanese agosto 2021  

il Giornale di Novate Milanese agosto 2021  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded