Il giornale di Cusano Milanino maggio 2022

Page 1

PERIODICO DI INFORMAZIONE

ilGiornaledi

CUSANO giornali comunali

MILANINO Anno 2 n°1 (2°Pubb.) Aut. Tribunale di Milano - Editore: Lime Edizioni srl Direttore responsabile: Alex Pierro Ordine Nazionale dei Giornalisti della Regione Lombardia N. 161119 Realizzazione grafica e concessionaria esclusiva di pubblicità: Lime Edizioni srl - Via A. Capecelatro, 31 - 20148 Milano Tel. 02 36767660 - www.limedizioni.com - info@limedizioni.com - Tiratura: 10.000 copie

editoriale BUONA LA SECONDA! Si, è vero! È passato un po' di tempo dalla prima uscita, nel frattempo è arrivata la primavera, il clima è più mite e i colori si sono accesi. La primavera, si sa, è un riaccendersi di emozioni, di speranze, la natura si risveglia e ogni volta è come un nuovo inizio. Ed è così che vogliamo ripartire, con lo stesso entusiasmo, con la stessa fantasia e con la volontà di raccontare questo splendido territorio, quello di Cusano Milanino. Sono successe tante cose nei mesi che ci hanno separato dall'uscita del primo numero, sono cambiate tante cose e, purtroppo, molte anche in peggio. Una pandemia che sembra non voglia più lasciarc i e alla quale spero non ci si abitui mai, una guerra che non sembrava fosse più possibile accadesse e che spaventa tutti noi, nel timore che possa toccarci sempre più da vicino. Però, qualche certezza è rimasta. Non è cambiato l'editore, la casa editrice milanese Lime Edizioni, e non è cambiata nemmeno la nostra voglia di essere positivi e propositivi, di raccontare quanto di bello ci circonda. E c'è davvero tanto di bello da raccontare! Le intenzioni restano le stesse dell'inizio e, anzi, se possibile ancora più entusiastiche. Vorremmo che questo diventi sempre più un luogo di “aggregazione”, seppur virtuale, e abbiamo già delle idee per renderlo il più interattivo possibile. A piccoli passi, vi accorgerete delle novità. Continuate a leggerci per saperne di più, vogliamo coinvolgervi sempre più da vicino. Alex Pierro

Cusano Milanino un Comune sempre più green Federica Gorini, già Capogruppo della Lista Civica “Cusano Milanino Cambia” e Consigliere Comunale per i primi due anni di mandato, dall’aprile 2021 ricopre il ruolo di Assessore al Verde Pubblico e al Benessere degli Animali, all’Ambiente e

all’Igiene Urbana. L'abbiamo incontrata e ci ha raccontato quale sia la visione sempre più green di Cusano Milanino, uno dei comuni più verdi del Nord Milano. Benvenuti nella Città Giardino! PAGINA 2

Cusano Milanino: domenica 8 maggio, inaugurato il sentiero del Donatore Il mondo del volontariato è un partner prezioso anche per tutti i cittadini che, nel corso della loro vita, necessitano di aiuti specifici in relazione al proprio stato di salute. PAGINA 6

personaggi

CulTura

giovanni Trapaoni, una vita meravigliosa

Torna la grande opera a Cusano

Al Milanino c’è un cittadino eccellente: icona dello sport italiano, che ha avuto una splendida carriera sia da giocatore, sia da allenatore di grandi club. Vi raccontiamo - a puntate – la sua storia, a partire dall’inizio: la vita in cascina, le corse a perdifiato dietro un pallone. Il papà che non voleva giocasse a calcio per paura che si ammalasse di tubercolosi... PAGINA 8

La Biblioteca F. Maraspin celebra l’uscita dal periodo duro della pandemia rilanciando un’iniziativa che aveva già riscosso ampio consenso di pubblico nel periodo prepandemico. Si tratta di “Quattro passi tra le grandi Opere”, cinque conferenze musicali di presentazione e conoscenza del nostro grande repertorio operistico nazionale. PAGINA 14

Il CAI e i giovani

PAGINA 13


2

LA CITTà

Cusano Milanino: un comune sempre più green Abbiamo incontrato l’Assessore Federica Gorini che ci ha raccontato quale sia la visione sempre più green di Cusano Milanino, uno dei comuni più verdi del Nord Milano. Benvenuti nella Città Giardino

Per la Festa dell’Albero sono state organizzate alcune giornate dedicate all’educazione ambientale insieme ai volontari di Legambiente e alle insegnanti dei plessi scolastici delle scuole primarie realizzando piccole piantumazioni in aree verdi pubbliche o nei giardini delle scuole. Nel giardino della scuola Giovanni XXIII sono stati piantumati 5 nuovi aceri rossi. Nello stesso periodo in Biblioteca è stata resa disponibile una bibliografia suddivisa per fasce di età sul tema “Amico Albero” ed è stato presentato uno spettacolo teatrale sul tema.

Cusano Milanino è il più piccolo comune dell’hinterland di Milano con una superficie di appena 3 chilometri quadrati ma presenta 400.000 metri quadrati di verde pubblico, 12.000 alberi censiti, il 21% di copertura arborea, 4 grandi parchi comunali, numerosi giardini pubblici ed è parte integrante di 2 importanti parchi sovracomunali - parco Nord Milano e parco GruBria. A buona ragione il comune è titolato Città Giardino. In tale ottica, l’obiettivo della Giunta Lesma in ambito ambientale è la riqualificazione di parchi, giardini e piazze aperti al pubblico e la valorizzazione del patrimonio arboreo del territorio. Questa è la chiave di volta che permette di guardare e progettare il futuro del nostro territorio attraverso una programmazione degli interventi nel medio-lungo termine. ❖ In ambito di gestione del verde urbano, si inserisce l’importante investimento nel nuovo appalto quadriennale di manutenzione del verde che prevede, oltre all’incremento del numero degli sfalci su tutto il territorio, anche la potatura di tutto il patrimonio arboreo, da troppo tempo abbandonato a interventi di emergenza. Con l’intento di incrementare la forestazione urbana, e quindi di aumentare l’assorbimento di CO2, si inserisce il Protocollo d’Intesa per il progetto ForestaMi, che ha l’obiettivo di mettere a dimora 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030 nel territorio della Città Metropolitana di Milano. Il comune di Cusano Milanino ha aderito individuando aree verdi pubbliche e private sul proprio territorio dove realizzare forestazione urbana, corridoi ecologici e interventi sovracomunali. È recente la costituzione di un Tavolo di Lavoro tra l’Amministrazione e Parco Nord Milano con l’obiettivo di riqualificare il parterre verde di viale Buffoli, prevedendo spazi dedicati per fasce di età, nel rispetto dei vincoli storici e paesaggistici esistenti. Il progetto prevede l’elaborazione di un Master Plan su tutta l’arteria prin-

IGIENE URBANA

❖A partire dal 1 maggio 2022 prende avvio il nuovo appalto di Igiene Urbana e Ambientale nel Comune di Cusano Milanino per il quinquennio 2022 - 2027. La società affidataria del servizio è Gelsia Ambiente Srl che effettuerà sul territorio la raccolta, il trasporto, lo smaltimento e il recupero dei rifiuti urbani, lo spazzamento e il lavaggio strade e la gestione della Piattaforma Ecologica per la raccolta differenziata di via Bellini e dell’area di trasbordo in via Caveto. Il nuovo appalto prevede numerose novità riguardanti il servizio volute fortemente

cipale della Città Giardino da Piazza Magnolie a Piazza Flora - sul quale ragionare in termini di interventi, investimenti e tempistiche. Interpretando i bisogni emersi anche durante la pandemia, è recente l’allestimento green di piazza Cavour con la creazione di una “zona relax” che ha restituito alla cittadinanza un nuovo spazio urbano. Nell’area verde sono state posizionate panchine, cestini e fioriere e sono state messe a dimora numerose piante e arbusti - quali Salici, Aceri e Magnolie Stellate bianche e fuxia.

Federica Gorini, già Capogruppo della Lista Civica “Cusano Milanino Cambia” e Consigliere Comunale per i primi due anni di mandato, dall’aprile 2021 ricopre il ruolo di Assessore al Verde Pubblico e al Benessere degli Animali, all’Ambiente e all’Igiene Urbana. il Giardino Storico di Palazzo Omodei, a completamento dell’opera di restauro del palazzo stesso, rendendolo fruibile ai cittadini e alle scuole, anche per progetti di educazione ambientale. Un’altra occasione colta dall’Amministrazione è la partecipazione al Bando Regionale “Sistemi di videosorveglianza nei parchi e nelle aree protette” per ottenere un co-finanziamento per la reallizzazione di impianti di video-sorveglianza e fototrappole, per prevenire, vigilare e sanzionare comportamenti incivili, lesi-

vi della convivenza e talvolta penalmente rilevanti sulle aree verdi e nelle piazze. Fondamentale è la collaborazione con le Associazioni del territorio per individuare e progettare iniziative di educazione ambientale che coinvolgano, sensibilizzino e responsabilizzino la cittadinanza. È stata organizzata con successo la giornata “Puliamo il Mondo” con la partecipazione di Protezione Civile, Legambiente, Associazione Città Giardino Cusano Milanino, Associazione Sorriso, gruppo cittadino Cammino & Raccolgo e più di 70

Con i cittadini e le Associazioni del territorio sono stati promossi Patti di Collaborazione – attualmente 7 – per la cura e il decoro di aree verdi. Tali iniziative non sono sostitutive dell’attività di manutenzione ordinaria prevista dal Comune ma sono attività volontarie di cura e controllo da parte di cittadini che hanno a cuore alcune aree del territorio. L’Assessorato al Verde Pubblico ha patrocinato anche alcune iniziative di carattere culturale rivolte alla cittadinanza: il Convegno sul Verde Urbano organizzato in collaborazione con l’Associazione Cusano Milanino Città Giardino e, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, la Giornata del Trekking Urbano dedicata al turismo lento per i luoghi della cultura e del verde della nostra città. In occasione della Giornata Mondiale delle Foreste il comune di Cusano Milanino ha aderito al Progetto Custodiscimi in base al quale 68 cittadini hanno potuto prendere in custodia una piantina forestale per un periodo di circa 8 mesi, nell’attesa che venga messa a dimora in uno dei progetti di piantagione collettiva di Forestami nel prossimo autunno.

In collaborazione con Parco Nord Milano sono stati sostituiti i platani abbattuti nel parterre di viale Buffoli, poiché affetti da cancro colorato, con giovani platani resistenti al cancro e sono state sostituite le querce di parco Ippocastani, che non hanno resistito alla forte siccità, con nuovi frassini. Per evitare di gravare sul bilancio comunale, abbiamo aderito a bandi nazionale e regionale per finanziare totalmente o parzialmente alcuni interventi. A tal fine è stata decisa la partecipazione al Bando PNRR “Parchi e Giardini Storici” con l’obiettivo di ottenere il finanziamento del 100% delle spese per riqualificare

cittadini per la pulizia del parco Pietro Nenni, l’area verde della vecchia tranvia e le rogge di via Sormani.

Anche il Piano dell’Offerta Formativa per le scuole del territorio (POFT) prevede Progetti di Educazione Ambientale rivolti alle varie fasce di età che vengono erogati dai parchi sovracomunali - Parco Nord Milano e Parco GruBria. Per il prossimo anno scolastico verranno inseriti anche progetti erogati da ScuolaForestami e progetti di educazione ambientale compresi nell’appalto quadriennale di manutenzione del verde.

in alto a sinistra CUSTODISCIMI a destra Piazza Cavour

in basso a destra PULIAMO IL MONDO

Nuovo appalto e maggiori controlli sul territorio dalla giunta Lesma e che verranno introdotte gradualmente nei prossimi mesi. Prima tra tutte, l’inserimento di un Vigile Ecologico, messo a disposizione da Gelsia una mattina a settimana, con il compito di contrastare gli abbandoni di sacchetti in prossimità di cestini urbani e marciapiedi, che si interfaccerà con la Polizia Locale per l’emissione dei relativi verbali. Relativamente alle strade verrà introdotto il servizio serale di pulizia nel centro paese e verrà ampliato il servizio di pulizia deregolamentata, ossia gli interventi che non prevedono l’obbligo per i cittadini di dover spostare l’autovettura per consentire il passaggio dei mezzi. Il gruppo cittadino Per andare incontro alle esigenze maniCammino & Raccolgo, al festate dalla cittadinanza, verranno posi"Primo Giro d’Italia di Plogging" zionati nuovi punti di distribuzione

La cittadinanza è stata sensibiLizzata suLLa cura deL nostro territorio automatica dei sacchetti blu, la doppia raccolta settimanale di carta/cartone e plastica presso i grandi condomini e la raccolta delle lettiere dei gatti presso la piattaforma con sacchi blu. La Piattaforma Ecologica sarà aperta una mattina aggiuntiva e verrà riqualificata l’area di trasbordo in via Caveto.

Molto è stato fatto anche sul tema dell’educazione e della sensibilizzazione verso la cittadinanza. Con il gruppo cittadino Cammino & Raccolgo si è svolta l’iniziativa “Progetto Eco” per sensibilizzare la cittadinanza alla cura del nostro territorio raccogliendo i rifiuti trovati lungo le vie o all’interno di aiuole, parchi e aree verdi. Come ringraziamento a tutti i cittadini che hanno aderito, è stata piantumata una

Camelia nell’aiuola davanti al Comune con l’aiuto dei volontari di Legambiente e dei ragazzi del Sorriso che hanno preso in carico la cura della stessa. Cusano Milanino ha anche aderito, sempre insieme al gruppo cittadino Cammino & Raccolgo, al "Primo Giro d’Italia di Plogging". Come premio collettivo è stata piantumata una pianta di Roselline Rosse nella rotonda che si trova all’incrocio tra via Marconi e via Tagliabue con una targa con inciso “Da qui è passato il buon esempio”.


LA CITTà GIArdIn0 L’INTERVISTA

La testimonianza dell’architetto Lidia Arduino, Presidente di Cittàgiardino CusanoMilanino, già Amici del Milanino, l’associazione impegnata a far conoscere le eccellenze, talvolta assai discrete, di questa porzione del Nord Milano, nata dall’intuizione di Luigi Buffoli colpito dalle prime Garden City costruite a pochi chilometri da Londra

❖ “Abbiamo scoperto tante cose belle nella nostra città e la nostra missione non è finita perché c’è ancora molto da conoscere”. Architetto, vicesindaco nella passata legislatura, conosce bene il clima e gli umori del territorio, eppure non smette di stupirsi e rimanere incantata di fronte a una nuova scoperta come un’opera conservata in una villa, firmata da un grande artista. Lidia Arduino è Presidente di Cittàgiardino CusanoMilanino, già Amici del Milanino, l’associazione nata dieci anni fa per far conoscere le bellezze – talvolta un po’ nascoste – di questo angolo del Nord Milano. Che iniziative avete promosso negli ultimi tempi? Abbiamo attraversato un periodo particolare caratterizzato dall’emergenza sanitaria. Il lockdown ci ha spinto a inventarci qualcosa di fisico, sentivamo la mancanza di avere fra le mani un oggetto concreto che si potesse anche toccare. Abbiamo così creato una rivista, un trimestrale, che ha sicuramente dei limiti dati dalla diffusione e dalle nostre forze, ma è iniziata a girare e a farsi notare. Abbiamo pubblicato il primo numero nel dicembre 2020, da quando ho assunto la carica di Presidente di questa associazione. Che cosa intendete comunicare attraverso la rivista? La copertina di ogni numero dà spazio a una storia particolare o a un evento del nostro territorio. L’immagine della palazzina del tennis ha dato risalto ai personaggi protagonisti della storia di questo sport nella nostra città. Nell’ultimo numero ho intervistato la restauratrice di Villa Vittoria in piazza Flora all’inizio di via Buffoli. Mi ha raccontato il suo lavoro. Credo sia stato un modo per riconoscere anche l’impegno del proprietario che si è prodigato per venire incontro alle spese. Stimare fatica, lavoro e anche impegno economico serve inoltre da esempio per gli altri. Cerchiamo anche di raccontare alcune vicende accadute all’interno di queste ville, testimoni di periodi particolari della storia. Il nostro sguardo non vorrebbe però rimanere puntato solo sulla nostra città e quindi proponiamo anche visite a luoghi a noi vicini che presentano qualche affinità con il nostro territorio. Nel prossimo numero della nostra rivista, per esempio, abbiamo intenzione di pubblicare un articolo dedicato a Villa Necchi a Milano. Su ogni numero c’è, poi, una rubrica dedicata alle ricette di Petronilla, al secolo, Amalia Moretti Foggia. Questa donna, veramente eccezionale, era laureata in Scienze Naturali e in Medicina (fu la terza donna medico in Italia ndr.), ma

Lidia Arduino, Presidente di Cittàgiardino CusanoMilanino con Armando Scozzesi

“Venite a scoprire le segrete bellezze della Città Giardino” aveva anche una grande passione per la cucina, che la spinse a scrivere sull’argomento. Petronilla proponeva ricette con indicazioni pratiche e utili. Abitava a Milano, in via Tadino; da noi aveva una villa per il periodo di villeggiatura.

Come raccontate invece la Cusano Milanino di oggi? Andiamo a cercare le persone che hanno scelto di vivere e di lavorare nel nostro comune. Abbiamo trovato molte storie di giovani, soprattutto artisti e artigiani, spesso donne, che hanno scelto proprio

un soGno reaLizzato Milanino è la prima auten-

L’iconica Torre dell’Acquedotto tica città giardino italiana, oggi disponibile per nata sull’esempio delle Garattività culturali den City inglesi di inizio

900. Il progetto nacque per iniziativa dell’Unione Cooperativa, all’epoca la più for te cooperativa italiana, e sulla spinta del suo intraprendente presidente, Luigi Buffoli. Lo spirito di una casa a costi accessibili per tutti si realizza in un progetto unitario di un quar tiere dove si coniugano i vantaggi della vicinanza con la città e quelli della campagna. In questo modo pur non mancando servizi e comodità, i residenti potevano benef iciare di una vita immersa

nel verde, a contatto con la natura. L’Unione Cooperativa acquistò le aree e realizzò le strade, i marciapiedi, l’acquedotto, la fognatura, la rete elettrica e il gas. Cedette ai privati i lotti sui quali si realizzarono villini e casette a schiera con un regolamento a protezione del verde e della natura. Una cooperativa di inquilini costruì decine di alloggi da cedere in aff itto a chi non poteva permettersi l’acquisto. Grazie a Milanino, l’intero comune di Cusano Milanino fu tra i primi in Italia a dotarsi di un piano regolatore.

3 la nostra città per esprimersi professionalmente. Ho conosciuto, in particolare, molte creative. Una di loro, ad esempio, nel tempo libero porta avanti una passione per il macramè, una tecnica antichissima ora tornata di voga. In un loft della zona industriale c’è lo studio di Susy Manzo, una Visual Artist che realizza opere molto originali. Io continuo a chiedermi: perché non si trasferiscono in zona Brera a Milano? Preferiscono qui da noi perché c’è un rapporto molto personale con la gente, ci si conosce un po’ tutti. A Cusano Milanino si vive in un ambiente unico, in città, ma assolutamente in rapporto con la natura. Questo non sarebbe possibile a Milano. Sembra tutto rose e fiori a Cusano Milanino… Abbiamo un grande interesse per la bellezza, ma non dobbiamo mai dimenticare anche i problemi della nostra città. Una difficoltà è la mancanza di sale adatte per organizzare eventi di una certa importanza. Anche la nostra associazione può essere penalizzata, ma cerchiamo comunque di trovare una valida soluzione per le nostre iniziative. Prima accennavo alla scelta da parte di alcuni artigiani e artisti di voler rimanere nella nostra città, ma auspico anche che Cusano Milanino crei ponti con l’esterno, si relazioni con altre città perché altrimenti il rischio di isolarsi è molto forte. Avete in serbo qualche iniziativa nei prossimi mesi? In autunno vorremmo inserirci all’interno di una grande manifestazione che promuove l’arte contemporanea. Organizzeremo un evento. Muoversi all’interno di una rete assicura infatti un maggiore ritorno in termini di comunicazione. Stiamo anche pensando di partecipare il 21 giugno a un evento dedicato alla musica. Ci piacerebbe organizzare un grande concerto all’interno di una delle “nostre” ville storiche del Milanino. La proprietaria si è già resa disponibile. Che esperienza avete maturato nei dieci anni della vostra attività? Abbiamo scoperto la presenza di tanta bellezza che andrebbe fatta conoscere. Siamo riusciti a farci aprire la porta di alcune ville storiche e abbiamo trovato dei capolavori di cui non sapevamo assolutamente l’esistenza. I proprietari ci hanno permesso anche di scattare fotografie. Da questa attività è nata una mostra, chiamata “La bellezza del particolare”, ospitata in Villa Bigatti. Abbiamo scoperto, per esempio, che una delle ville storiche conserva una vetrata firmata da Gio Ponti. Angelo De Lorenzi


4

SALuTe e PILLoLe

Via Azalee

❖ Dopo ben due anni, causa pandemia, sono finalmente ripartiti i mercoledì della salute in forma rinnovata sotto vari aspetti. In primis un nuovo partner con cui collaborare, l'associazione Insieme per Cusano Milanino, con cui era già stato organizzato un convegno, prima del Covid, sulle malattie cardiovascolari. Con la Presidente, Gaetana Cannatelli, c'è stato subito l'accordo sul progetto e sugli argomenti da mettere in programma. Una decina gli incontri, da Aprile a Novembre, divisi tra pomeriggio (ore 15) e sera (ore 21), per coinvolgere un pubblico più esteso e differenziato rispetto ai precedenti incontri che avvenivano nel pomeriggio nel salone del centro anziani e rivolti ad un pubblico più maturo. Gli incontri si terranno sempre il mercoledì, ma in sala consiliare del Comune dove ci sono fino a 150 posti a sedere. Gli argomenti pomeridiani saranno incentrati su nutrizione e osteopatia, per un totale di 4 incontri. Gli incontri serali verteranno su malattie della prostata, patologie della bocca, il cuore, nutrizione e malattie cardiovascolari, malattie della retina. Rinnovata anche la veste grafica, colori molto forti, con la promozione di due convegni alla volta, dando così più spazio alla descrizione dell'argomento e al curriculum dei relatori. Il primo incontro si é tenuto il 13 aprile, alle ore 21.00, incentrato sulle MALATTIE DELLA PROSTATA Relatore: Dott.ssa Maria Beatrice Costa, specialista in urologia, Istituto Clinico Sant’Ambrogio – Milano

Di seguito il calendario dei prossimi incontri:

per le candidature inviare cv a: commerciale@limedizioni.com I candidati ritenuti idonei saranno contattati per un colloquio presso i nostri uffici. Per Info: + 39 02 36767660

Tessere elettorali

 28 settembre, ore 15 : CURARSI CON L’OSTEOPATIA  12 ottobre, ore 21.00 : MALATTIE DELLA RETINA Relatore: Dott. Marco Azzolini, medico oculista Ospedale San Gerardo - Monza, specializzato in chirurgia vitreoretinica, chirurgia refrattiva, chirurgia della cataratta; consulente chirurgico presso Policlinico S. Pietro - Ponte San Pietro (BG)  26 ottobre, ore 21.00 : LA NOSTRA BOCCA, SPECCHIO DELLA SALUTE: PREVENZIONE PATOLOGIE E CURE Relatore: Dott. Mauro Varisco, medico dentista, odontoiatra, specializzato in protesi dentarie  23 novembre, ore 15 Dott. Boris Ania OSTEOPATIA, UNA SOLUZIONE AL DOLORE

Il giornale di Cusano Milanino segnalazioni di eVenti o curiosità, problematiche o eccellenze, tradizioni o noVità, riguardanti il nostro territorio? scrivete al direttore, alex pierro redazione.cusano@limedizioni.com

etichette da appLicare ■ In vista delle prossime consultazioni referendarie del 12 Giugno 2022, sono in distribuzione nelle cassette postali, le buste contenenti i tagliandi/etichette da applicare sulla tessera elettorale dei cittadini che hanno cambiato indirizzo nel Comune e che dovranno votare in una sezione elettorale diversa dalla solita. Il Comune di Cusano Milanino invita a seguire le indicazioni riportate, nel dettaglio, sul tagliando stesso, per la corretta apposizione sulla tessera elettorale. Per ogni necessità ci si può rivolgere all’Ufficio Elettorale che rimane a disposizione: 02.61903.266.260

 15 giugno, ore 15.00: ALIMENTAZIONE E SISTEMA IMMUNITARIO Relatore: Dott.ssa Sara Fiorilla, dietista

Volete mandare a Ricerchiamo figure nel settore commerciale

■ In via Azalee dovrebbe sorgere un nuovo parcheggio per soddisfare le necessità della zona, in considerazione soprattutto della presenza delle scuole di via Roma. Il progetto, finanziato dalla Regione con 60mila euro del fondo per la ripresa economica, non convince però il Pd che ha criticato l’iniziativa e la risposta all’interrogazione da parte dell’Amministrazione in Consiglio Comunale non ha convinto la forza politica. I 16 stalli previsti dal progetto – dicono i Dem – non risolvono il problema, visto che nelle ore di punta sono centinaia le auto fuori dalle scuole. Piuttosto – dice il Pd – serve un ridisegno complessivo della viabilità della zona. E poi c’è il tema ambientale. Realizzare il parcheggio significa eliminare del verde. Inoltre, la proposta sarebbe in totale contrasto con il protocollo d’intesa del progetto Forestami, da poco adottato e che prevede anche nel Comune di Cusano Milanino la messa a dimora di nuovi alberi.

Il secondo il contro si é tenuto l’11 maggio, alle ore 21.00, con argomento ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE Relatore: Prof. Francesco Donatelli, docente Università degli studi di Milano, cattedra di cardiochirurgia; direttore divisione cardiochirurgia universitaria, Istituto clinico Sant’Ambrogio - Milano.

 25 maggio, ore 15.00 : ALIMENTAZIONE E MENOPAUSA Relatore: dott.ssa Marina Zanon, biologa nutrizionista, educatrice alimentare

critiche ai parcheGGi

Sicurezza urbana

Varchi stradaLi ■ Nelle scorse settimane sono stati installati i varchi stradali nei punti di accesso alla città: il varco Est 3 su via Cooperazione e il varco Ovest 4 alla rotonda Manzoni/Marconi. Si tratta di provvedimenti in attuazione del “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” stipulato dal Comune di Cusano Milanino con la Prefettura. Il patto prevede la collaborazione con le Forze di Polizia, l’adozione di strategie congiunte volte a prevenire e contrastare ogni forma di illegalità, l’installazione e il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza comunali.


AzIende deL TerrITorIo

Andrea Poggi e la sua Physioactive

curiamo persone, non sintomi Andrea Poggi ha scoperto in tenera età la sua vera vocazione. «Da bambino avevo problemi di peso, perciò già a cinque anni ho iniziato a praticare molti sport», ci racconta. Già allora, la fisioterapia aveva qualcosa da insegnargli. Non solo come curare al meglio gli infortuni in allenamento, ma anche come tenere una corretta postura che, tra gli altri benefici, favorisce una buona alimentazione e digestione. E molto ha da insegnare oggi a tutti coloro che, per lavoro o abitudini, passano ore ed ore piegati sullo schermo di un computer o di un cellulare. Interagendo con molti professionisti del settore, Andrea ha avuto ben presto chiaro che tipo di terapeuta avrebbe voluto essere. «Voglio superare lo stereotipo da “catena di montaggio”: che problemi ha? Si sdrai, interveniamo, può andare. No, io parto da un’attenta valutazione della persona, dalle sue abitudini alla sua storia clinica, in modo da poter offrire la soluzione migliore, come un abito cucito su misura». Per questo, ha intrapreso un percorso multidisciplinare, laureandosi prima in scienze motorie e poi in fisioterapia, specializzato in riabilitazione ortopedico-sportiva. «Essere sia preparatore atletico, sia fisioterapista, mi consente di stilare programmi d’allenamento che permettano all’atleta sia di puntare allo sviluppo muscolare, sia di preservare il suo corpo da possibili infortuni. Consentendogli, così, di allenarsi meglio», un approccio molto apprezzato da società sportive e trainer, che si rivolgono ad Andrea e il suo team per una collaborazione, o anche un semplice consiglio. «La mia fortuna è proprio questa. Se

un approccio moderno aLLa fisioterapia. muLtidiscipLinare, empatico e attento a inseGnare come prendersi cura deL proprio corpo. una persona che faccia vita sedentaria si può considerare il livello 0, possiedo la preparazione per occuparmi di chi va dal livello -100, cioè l’infortunio, fino a chi ambisca ad arrivare a +100, cioè la massima espressione del suo corpo». il rapporto col paziente, alla base della terapia Nel suo studio di Cinisello Balsamo – ad aprile ne aprirà un altro a Varedo, per offrire una copertura capillare sul territorio - Andrea si è circondato di un team di professionisti, dalle competenze complementari. Nicolò D’Azzeo è anch’esso fisioterapista, ma contemporaneamente sta studiando come mental coach. Le patologie croniche, in particolare, richiedono che il paziente sia seguito per lunghi periodi e che chi se ne occupi possa comprenderne i bisogni psicologici, ancor prima che fisici. Lorenzo Stefanello ha una laurea in scienze motorie, è diplomato in massoterapia e si occupa prettamente di esercizio terapeutico. «Un concetto molto importante che vogliamo far capire ai pazienti è che gli esercizi che diamo loro da fare a casa sono fondamentali», non solo per la buona riuscita della terapia, ma anche oltre, «Il nostro compito non è rendere il paziente dipendente da noi, ma, al contrario, fornirgli gli strumenti per poter poi essere autonomo nella cura di sé stesso». Informazioni, video degli esercizi, disponibilità a chiarire ogni dubbio in qualsiasi momento, sono tutti strumenti utili ad accompagnare il paziente in questo percorso. In questo, è fondamentale anche un altro aspetto della filosofia Physioactive: un approccio empatico, umano, «È importante creare un clima d’intesa

con chi si rivolge a noi», sottolinea Andrea, «Partendo già da piccole attenzioni. Una persona più espansiva troverà in me un carattere affine. Se la percepisco più chiusa, potrebbe trovarsi meglio con Lorenzo, e così via. Creare una buona empatia, non solo aiuta ad assimilare le informazioni e i consigli che diamo ai pazienti, ma facilita una buona risposta alla terapia». Neppure la comunicazione è lasciata al caso. Se ne occupa Andrea Accettulli: «Sin dalla costruzione del sito internet, ho voluto far capire quale sia la filosofia di Andrea e trasmettere in chi lo consulti quel clima di fiducia che puntiamo sempre a creare. “Curiamo persone, non sintomi” non è uno slogan». Una psicologa, una dietista e un osteopata completano lo staff a disposizione. A seconda delle specifiche esigenze, il quadro di riferimento si allarga a ulteriori figure professionali, pronte a fornire la risposta più adeguata ad ogni situazione.

In studio, non manca ovviamente il supporto tecnologico. Ad esempio, il T.E.CA.R., macchinario che consente di accelerare i normali processi di guarigione del nostro organismo. «Soprattutto», aggiunge Andrea Poggi, «puntiamo sempre ad essere il più possibile tempestivi nel nostro intervento, limitando i tempi di attesa che possono intercorrere tra la chiamata del paziente e il ricevimento in studio». Nonostante solo negli ultimi anni si stia diffondendo la strada della multidisciplinarietà e della personalizzazione delle terapie, questa sembra essere sempre più la via della medicina del futuro. «Anche in ottica di prevenzione», come sempre l’aspetto più importante, «non si può pensare di dare consigli universali. Ogni persona fa storia a sé». La sua, con lo stesso spirito di quel bambino di tanti anni fa, è appena cominciata.


6

Zucchi39

ASSoCIAzIonI

8 maggio, inaugurato il Sentiero del Donatore ❖ Il mondo del volontariato è un partner prezioso anche per tutti i cittadini che, nel corso della loro vita, necessitano di aiuti specifici in relazione al proprio stato di salute. I volontari donatori di sangue, di organi o di midollo osseo desiderano soltanto aiutare il prossimo, in massima sicurezza, perché donare è un gesto di amore anche verso sé stessi. Per ricordare ogni giorno questo esercito di benefattori presenti anche sul nostro territorio, l’Amministrazione Comunale ha voluto dedicare proprio a loro il nuovo spazio realizzato nel corso della riqualificazione del-

La cerimonia ha voluto celebrare l’importanza di un gesto che può salvare tantissime vite. Un corteo con autorità e cittadini ha percorso il sentiero del donatore per arrivare in piazza Cavour dove è stata scoperta e benedetta la targa dedicata a chi si mette al servizio dei più bisognosi con il gesto del dono.

Un unicum per creare opportunità per le aziende del territorio La teoria é importante, L’esperienza fa tutta La differenza deL mondo. noi facciamo La differenza

Erano presenti alla celebrazione il sindaco di Cusano Valeria Lesma, il sindaco di Cormano Luis Magistro, il sottosegretario di regione Lombardia Marco Alparone e l’assessore del Comune di Cusano Federica Gorini. Ad accompagnare il corteo la musica Il Sentiero del Donatore

l’area di Piazza Cavour , intitolando questa area il “SENTIERO DEL DONATORE“. Ad identificare il Sentiero, è stata posta dalle associazioni AVIS, AIDO e ADMO che operano a Cusano Milanino una targa con dedica a tutti i volontari donatori.

Decolla il polo consortile

del Corpo Musicale Santa Cecilia. Durante l’inaugurazione, c'è stata occasione di conoscere le origini e la storia della “Colonna con croce” posta nella piazza, illustrate dall’Associazione Archivio Storico Cusano Milanino.

INFO: Servizio Cultura, Sport e Tempo Libero • tel. 02 61903327- 02 61903328 e-mail: culturasport@comune.cusano-milanino.mi.it

❖ Aziende seppur diverse ma dal fatturato importante che si incontrano e fanno networking. Questo il principio cardine di Zucchi39, un gruppo di lavoro di circa 60 persone che sorge in una piccola realtà come Cusano Milanino ma che rivela tutte le potenzialità inespresse finora della piccola provincia, creando una delle factory più innovative e promettenti del territorio. In un raggio di sei chilometri infatti dal centro cittadino c’è un’importante concentrazione di grandi aziende e società di altissimo livello, specie nel panorama digital. Ecco dunque l’idea di farle dialogare in uno perimetro unico che lo rende oggi uno dei poli logistici italiani di maggior spicco e crescita. Così, in soli tre anni, gli spazi di Zucchi39 hanno acquisito nomi dell’imprenditorialità locale di rilevanza nazionale ed internazionale, per un totale al momento di undici realtà al suo interno. Da Tempocasa (fra i primi player del settore immobiliare) a società dell’health care, sono molti infatti i marchi che occupano già i mille metri

quadrati di una struttura nata per essere dedicata al settore b2b. “é un’eco-sistema, composta da associati – ci racconta Francesco Manduca, titolare e founder del progetto – che sfrutta un loft, un fiore all’occhiello nella zona per le sue dimensioni. Un centro altamente tecnologico dove vengono creati anche degli eventi per i clienti e dove il confronto diventa un’opportunità di business”. Ma non si parla solo di produttività. È una sorta di evoluzione del concetto di co-working che si è oggi tramutata in consorzio, formula capace di generare valore per coloro che ne entrano a far parte e che ne stabiliscono qui anche la sede. “Non parliamo di un semplice spazio condiviso – continua l’ideatore – ma di una realtà consortile che abbina la soluzione logistica ad una gamma di servizi che spingono le stesse aziende ad interagire tra loro, a trovare nuove sinergie, facendo nascere collaborazioni vicendevolmente proficue e contando sull’apporto diretto del know how di ciascuna. E alla fine parliamo, come gruppo aggregato essendo un consorzio, di circa 900 clienti. Facciamo workshop

gratuiti o anche dei corsi di formazione alle aziende, ad esempio, su come utilizzare i social o come fare una campagna di comunicazione o come creare un sito performate e così via… tutto in un posto, quindi l’ufficio o la sede è solo una parte del progetto che si condivide in realtà, ma c’è poi ben altro che mira allo sviluppo delle aziende presenti”. Una potenzialità logistica ma fatta anche di servizi, in breve, che a distanza di tre anni è ancora un unicum per entità e tipologia di risorse offerte. Primato non solo per Cusano Milanino ma in tutto l’hinterland milanese, visto che si tratta di un primo caso di consorzio digitale in senso stretto capace di avvicinare specificità diverse e locali. E c’è anche un Academy al suo interno, ovvero una sezione che ospita ciclicamente dai 20 ai 30 ragazzi dei maggiori atenei lombardi – Bocconi, IULM, Bicocca, Cattolica, ecc. – che vengono formati e messi su progetti interni, per poi inserirsi in queste realtà aziendali a disposizione dei clienti. Un sistema virtuoso che genera altro valore e che guarda al futuro su un modello vincente.



Giovanni Trapattoni ❖ La sua presenza si è fatta sempre più discreta negli ultimi tempi. Quattro passi, un’uscita di casa per recarsi in edicola insieme alla moglie. Il suo buen retiro è nel Milanino, fra il verde e i silenzi del quartiere. Gli si addice il posto. Cammina oggi a passi felpati, ma rimane in molti il ricordo delle sue cavalcate sui campi da gioco, i suoi fischi dalle panchine dei club più blasonati. C’è un tempo e un suono per ogni stagione. Giovanni Trapattoni – per chi ancora non lo sapesse – è personaggio di livello internazionale: icona dello sport italiano, è stato l’allenatore più vincente a livello di club, una splendida carriera da giocatore, mentre da allenatore ha guidato grandi squadre italiane ed europee. Da Ct, ha condotto l’Italia al Mondiale 2002 e all’Europeo 2004 e l’Irlanda agli Europei del 2012. Oggi il suo regno è nel Milanino ma il “trap” arriva da Cusano. Nasce il 17 marzo 1939 in una cascina, la “Bernasciola” - c’è ancora eccome ! - dove vivevano altre 11 famiglie.

Cascina Guarnazzola nel 1939

Ci si arriva percorrendo una via stretta che tutti conoscevano come “La Streccia”. È meglio conosciuta con il nome di Cascina Guarnazzola ed è uno degli edifici più antichi di Cusano. La famiglia Trapattoni viveva nella parte che si affacciava su via XXIV Maggio. In fondo al cortile c’erano le stalle delle mucche.

Una vita meravigliosa Al Milanino c’è un cittadino eccellente: icona dello sport italiano, che ha avuto una splendida carriera sia da giocatore, sia da allenatore di grandi club. Vi raccontiamo - a puntate – la sua storia, a partire dall’inizio: la vita in cascina, le corse a perdifiato dietro un pallone. Il papà che non voleva giocasse a calcio per paura che si ammalasse di tubercolosi... La parte di cascina della famiglia Trapattoni aveva la cucina al piano terra e di sopra la camera da letto.

Cascina Guarnazzola ai nostri giorni

I genitori dormivano nel letto matrimonialie, dietro un divisorio. Giovanni e il fratello si dividevano un letto a una piazza e mezzo. Le tre sorelle condividevano un letto a tre piazze. Il papà, Francesco, lavorava alla Gerli, un’azienda di Cusano dove si produceva la seta artificiale. Dopo otto ore di fabbrica andava ad aiutare i contadini della zona a falciare l’erba e a fare il fieno. A casa ci tornava dopo 13 ore di lavoro. La mamma, Romilde, una bella signora lavorava negli orti al mattino, nel pomeriggio stava in casa a occuparsi della famiglia. Dai discorsi dei genitori in casa, Giovanni impara presto a distinguere Cusano dal Milanino, la parte di paese al di là della strada provinciale. A scuola le differenze emergono, eccome! I bambini che abitano nel Milanino sono più signorotti, vestono meglio, le loro scarpe sono robu-

ste. Vivere a Cusano oppure a Milanino fa la differenza. Questa esperienza segna profondamente Giovanni per tutta la vita. Nel 1945 aveva iniziato a frequentare le elementari in via Edera a Milanino e qui fa il suo ingresso nel mondo. Da bambino conosce la guerra: i bombardamenti, le esplosioni, le fughe nei campi. Per fortuna i bambini elaborano le guerre a loro modo, trattenendo persino gli aspetti più giocosi. Il conflitto finisce quando Giovanni ha sei anni, arrivano gli americani con i loro carri armati e buttano cioccolata, sigarette, caramelle. Il papà spinge Giovanni a studiare affinché prenda un diploma che lo affranchi dalla vita dei campi e delle fabbriche. Giovanni corre a perdifiato tutto il

giorno dietro a un pallone. Quando i vicini di casa ammazzano il maiale, i bambini prendono la vescica della bestia e la riempiono di stracci. Ecco rimediato un pallone da usarlo e strapazzarlo a più non posso. Di soldi in famiglia ce ne sono pochi. Durante le vacanze estive fa qualche lavoretto per dare il suo contributo. Arriva qualche spicciolo in più e talvolta la ricompensa è in natura. La passione per il calcio arriva prestissimo. Giovanni tifa Boniperti e gli altri compagni della Juve. Al papà non piace il calcio perché teme che il figlio si ammali. Sudare, ammalarsi, prendere la tubercolosi era una specie di ossessione per le famiglie di quel tempo. Poi c’era il problema delle scarpe da condividere con il fratello Antonio e la paura che si rovinassero. 1. continua

oGGi iL suo reGno è neL miLanino, ma “iL trap” Viene da cusano

credit : Wikipedia

Trapattoni - Scudetto Inter 1988-1989 Matthaus e Trapattoni; FC Inter 1989-90

Le frasi del “trap”

“ “ “ “

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco. Il nostro caso è prosa, non poesia. C'è maggior carne al fuoco al nostro arco, anche se l'arco lancia le frecce. Noi non abbiamo vie di mezzo: o stiamo sulla luna o andiamo nel pozzo. Il pallone è una bella cosa, ma non va dimenticata una cosa: che è gonfio d’aria. Non compriamo uno qualunque per fare qualunquismo.

“ “

credit : Wikipedia


9

emerGenzA uCrAInA ❖ Presso la struttura di Croce Rossa Italiana Comitato di Area Nord Milanese, sede di Cusano Milanino via Pedretti 53, il Martedì Giovedì Sabato dalle ore 14.00 alle ore 18.00, è aperto uno sportello al fine di poter espletare la segnalazione delle generalità dei cittadini ucraini giunti sul territorio, richiedere assistenza medica, generi alimentari e per l’infanzia.

COC 333 6115632

CRI

Presso Caritas-Centro di Ascolto, è possibile richiedere aiuto per vestiario nei seguenti orari lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 18.30 previo contatto telefonico per organizzare gli ingressi ai numeri: 02.23058759 oppure 3202610308. È importante assicurare che le persone che arrivano o che sono già arrivate segnalino la loro presenza sul territorio Italiano, al fine di attivare una rete più capillare di aiuti. Per tutti coloro che arrivati in Italia hanno trovato una sistemazione presso familiari, amici o conoscenti è necessario presentare, entro 2 giorni dall’ingresso, la DICHIARAZIONE DI OSPITALITA’ DI CITTADINO EXTRACOMUNITARIO allo sportello della Polizia Locale.

338 7392394

URP 02 61903349 Profughi ucraini in fuga dalla guerra, in arrivo in Italia, stremati da un viaggio al limite della sopportazione umana

Ecco le informazioni di base per chi arriva in città dal Paese dilaniato dalla guerra Cosa é il CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria)

Presso ASST di via Terenghi 2 (PUA) dalle 8 alle 16 dal Lunedì al Venerdì è possibile ottenere la certificazione STP (STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI) che permette di avere assistenza sanitaria e regolarizzare la situazione vaccinale.

Per informazioni contattare: COC al numero 333 6115632 CRI al numero 338 7392394 COMUNE : URP al numero 02 61903349 SERVIZI SOCIALI al numero 02 61903228.

Sono immaginati al fine di sopperire alla mancanza di posti nelle strutture ordinarie di accoglienza o nei servizi predisposti dagli enti locali, in caso di arrivi consistenti e ravvicinati di richiedenti. Ad oggi costituiscono la modalità ordinaria di accoglienza. Costituzione italiana Art. 10 “Lo straniero al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione Italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge”

Tali strutture sono individuate dalle prefetture, in convenzione con cooperative, associazioni e strutture alberghiere, secondo le procedure di affidamento dei contratti pubblici, sentito l’ente locale nel cui territorio la struttura è situata. La permanenza dovrebbe essere limitata al tempo strettamente necessario al trasferimento del richiedente nelle strutture seconda accoglienza.

❖ Відповідно до попередньоі вказівки префектури, у структурі Комітету Червоного Хреста Італії в районі Північного Мілану, Cusano Milanino via Pedretti 53, за тел : 338 7392394 у вівторок, четвер, суботу з 14.00 до 18.00, буде відкрита стійка, щоб мати можливість виконувати відомості про громадян України, які прибули на територію, звернулися за медичною допомогою, харчування, та потреби для дітей. У Caritas-Centro di Ascolto можна попросити допомогу з одягом у понеділок, вівторок, середу та п’ятницю з 15.30 до 18.30 після телефонного зв’язку для організації входу за номерами: 02.23058759 або 3202610308. Важливо забезпечити, щоб люди, які прибули або вже прибули, повідомляли про свою присутність на території Італії, щоб активувати більш широку мережу допомоги. Для всіх, хто прибув до Італії та знайшов житло у членів сім’ї, друзів чи знайомих, необхідно протягом 2 днів після в’їзду пред’явити ДЕКЛАРАЦІЮ ГОСТИННОСТІ ГРОМАДЯН НЕ ГРОМАДИ (знаходиться внизу сторінки) за адресою стійка місцевої поліції. У ASST на вулиці Теренгі 2 (PUA) з 8 до 16 з понеділка по п’ятницю можна отримати сертифікат STP (Тимчасово присутні іноземці), що дозволяє отримати медичну допомогу та упорядкувати ситуацію з вакцинацією.

За інформацією Ви можете звертатися: COC за номером 333 6115632. CRI за номером 338 7392394. МУНИЦИПАЛІТ: УРП 02 61903349, СОЦІАЛЬНІ ПОСЛУГИ 02 61903228.


10 CoLLeGAmenTI

Una tramvia chiamata desiderio La linea Milano-Desio-Seregno è ferma dal 2012 perché in attesa di nuovi finanziamenti. Politici e comitati difendono l’opera che potrebbe portare benefici a tutto il territorio. Ma c’è anche chi critica fortemente il progetto, come Stefano Buffagni, parlamentare bressese del Movimento 5 stelle

❖ Nelle scorse settimane si è discusso sulla riqualificazione della linea tranviaria Milano-Desio-Seregno, ferma dal 2012 e in attesa di nuovi finanziamenti. Il progetto coinvolge anche Cusano Milanino. Per poter far ripartire i lavori, occorrono però nuovi finanziamenti statali ed è di pochi giorni fa la lettera della presidenza del Consiglio dei Ministri con la quale esprime dubbi sulla possibilità di stanziare nuovi fondi per far fronte ai rincari dell’opera. A difendere il progetto è intervenuto l’ex sindaco di Bresso, Giuseppe Manni, che nei primi anni 2000 fu tra i firmatari del progetto di ammodernamento. Per Manni la tramvia sarebbe una grande occasione per rilanciare il territorio.

Di diverso avviso l’attuale primo cittadino di Bresso, Simone Cairo, per il quale il cantiere porterà alla chiusura di negozi e imprese. Decisamente a favore del progetto sono i membri dell’associazione Utenti del Trasporto Pubblico e del Comitato per il tram di Cusano Milanino che sostengono quanto l’asse tra Milano e Seregno necessiti di un collegamento efficiente tra i vari Comuni. Su questa linea, infatti, si trovano punti di interesse come gli ospedali, la stazione Rf1 di Seregno e la M3. In una nota c’è la critica alla posizione del movimento 5 stelle che propone di puntare tutto sullo sdoppiamento della linea 5 della metropolitana da Bignami verso Cusano e Paderno. Stefano Buffagni, parla-

mentare bressese del Movimento 5 stelle è fra i più critici sulla prosecuzione dei lavori. Come più volte ribadito, spendere enormi quantità di denaro su un’opera che non è mai partita, si rivelerebbe uno spreco intollerabile, specie di questi tempi quando ogni euro speso va centellinato. La prima ipotesi è che i 200 milioni di finanziamenti previsti per la tranvia vengano dirottati per la costruzione del secondo ramo della metropolitana Lilla, da Bignami al confine tra Cusano e Paderno. «Non si vuole il tram perché costa troppo, ma si vuole la metropolitana che costa 10 volte di più». A favore della ripresa del progetto la considerazione che «il tram riqualifica il territorio come avviene in molte città europee. Non è affatto una ferita, ma un’occasione per mettere ordine nella viabilità e nell’ambiente urbano. Invitiamo ad andare a vedere come si fa in altre città europee dove il tram sta avendo un grosso sviluppo. Parigi e le altre città francesi ne sono un esempio e lo è anche la nostra Firenze».

Cusano, in pieno fermento il mercato immobiliare Nuovi modelli di vita e la ricerca di spazi aperti attirano sempre acquirenti da Milano

0

Fabrizio Quartuccio

❖ Soluzioni più esclusive e spazi esterni privati. Cusano Milanino è sicuramente al centro di un grande interesse immobiliare, specie negli ultimi tempi. Secondo Fabrizio Quartuccio, titolare dello Studio Immobiliare Milanino Agency, sempre appassionato del suo lavoro dopo oltre vent’anni di esperienza - molti dei quali trascorsi in franchising e da una dozzina proprio su Cusano - la realtà locale è fra le più interessanti. “C’è un’offerta molto spesso caratterizzata da verde esterno e con metrature generose, proposte indipen-

denti, ville anche d’epoca, con un aspetto molto ricercato. Sono soluzioni molto richieste, in aumento anche rispetto al passato, grazie allo smart working, la diversa percezione degli spazi e del loro utilizzo in casa.” La sua agenzia – specie negli ultimi tempi - raccoglie l’attenzione di clienti in arrivo dai quartieri Bicocca e Affori di Milano ad esempio, o comunque di coloro che cercano soprattutto di fuggire dalla grande città per avere maggiori spazi esterni e spesso del tutto privati da sfruttare. “I tempi di vendita in tal caso sono rapidissimi – ci racconta - per via dell’alta richiesta del momento. Dopo la pandemia il nostro lavoro è aumentato ed è aumentata soprattutto la domanda, perché di offerta ce n’è sempre di meno”. Ma altri fattori stanno giocando un ruolo importante a vivacizzare il mercato di Cusano: non solo una buona rete di collegamenti verso il capoluogo, o nuove ragioni post-pandemiche, ma anche quelle legate agli incentivi e i cosiddetti Superbonus 110%, ovvero le ristrutturazioni che puntano a far rivalutare gli immobili per agevolarne poi la vendita sul mercato. Un fenomeno che vale per molti, ma che sviluppa anche qualche rischio quando

la vendita fra privati nasconde qualche sorpresa per gli acquirenti, tra negligenze e pratiche incomplete. “E’ qui che un’agenzia di lunga esperienza può fare la differenza – ci racconta Quartuccio - perché ci sono sempre questioni da affrontare, difformità da accertare e far sanare su alcuni immobili, anche importanti. L’agenzia offre un valore aggiunto perché garantisce sempre un immobile a norma all’atto di vendita.” Rischi legati proprio alle tendenze del momento, all’alta richiesta in corso sul territorio e alle insidie che spesso si nascondono nella storia di ogni immobile. “Io cerco sempre di mettermi nei panni del cliente – dichiara il titolare che negli ultimi quattro anni ha consolidato la sua attività in un’agenzia ormai del tutto indipendente e con un’impronta più personale, più conforme al suo legame con il territorio. “Noto quando le persone apprezzano la priorità che dò alle loro esigenze. Perché quando cercano casa, cercano tranquillità.” Studio Immobiliare Milanino Agency Viale Cooperazione, 20 Cusano Milanino  02 23057727 info@milaninoagency.it

LeGambiente festeGGia La Giornata mondiaLe deLLa terra assieme aLLe scuoLe ❖ Legambiente di Cusano Milanino ha partecipato, con tutti gli scolari e gli insegnanti della scuola di piazza Trento e Trieste, alla conclusione del progetto di pulizia e differenziazione dei rifiuti che ha coinvolto tutte le classi. La manifestazione si è svolta lo scorso 22 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della terra: “Abbiamo sottolineato la bravura di tutti nel prendersi cura della loro casa scolastica – racconta Angelo Agosti e invitato a prendersi cura della loro casa pianeta con comportamenti di vita sostenibili (meno uso dell'automobile, piantumazione di alberi, risparmio di acqua, riciclo dei rifiuti, ecc.). Legambiente ha donato alla biblioteca dell'istituto libri semplici e divertenti di contenuto ambientalista, ricevendo il gradimento di tutti. L'appuntamento è a maggio con la ripresa del Pedibus”.


11

InIzIATIVe un LaVaGGio auto smart

Grazie ad una nuova tecnologia, un sistema unico sul territorio semplifica il servizio ❖ Più di una rivoluzione entusiasma la clientela della Stazione di Servizio IP della città, gestita da Luca Calogero. Rinnovata l’area dell’autolavaggio a piste, ideale per auto ma anche per mezzi particolari come camper o furgoni, il titolare presenta un nuovo sistema di lavaggio presso l’LC Car Wash chiamato “Schiuma Attiva” ancor più efficace e studiato per la clientela più esigente. Ma le novità dell’esercizio non finiscono qui. Per la clientela si inaugura anche un innovativo sistema di pagamento che piace sempre di più e ottimizza i tempi. Oltre al sistema self service a gettoni, se n’è aggiunto infatti un altro – decisamente più smart e al passo con i tempi - che si basa sul riconoscimento biometrico (impronta digitale) o si può effettuare attraverso la tessera sanitaria del cliente. Ovvero, nel nuovo autolavaggio IP di Cusano Milanino, da quanto racconta lo stesso titolare: “Caricando un credito sulla tessera sanitaria, il servizio erogato andrà a scalare l’importo in base al programma nel box dell’autolavaggio scelto di volta in volta. E successivamente si potrà poi ricaricare il credito quando esaurito, usando la semplice Carta dei Servizi che tutti conosciamo.” Una scelta che oltre a velocizzare il sistema di pagamento e ottimizzare i tempi, “riconosce” il cliente in modo discreto, al quale – tra l’altro – potranno essere applicate così promozioni mirate nel tempo. “E’ un sistema che siamo ancora tra i primi ad avere in Italia, applicato al servizio di autolavaggio – confida Luca Calogero – e sicuramente siamo per ora gli unici ad offrire in tutta la Lombardia”. La nuova modalità di pagamento altamente tecnologica piace già molto dopo il suo recente lancio e, secondo una stima della proprietà, ha già incrementato l’utenza, anche perché i primi utenti usufruiscono di uno sconto promozionale in funzione ai primi crediti caricati. Stazione di Servizio IP - Carwash Via Dante, 84 - Cinisello Balsamo  02 66015305 - 347 8597278 subluk71@yahoo.it

A Cusano arriva la OraSportNight: calcio pallavolo e basket al San Martino ❖ Sabato 21 maggio l’oratorio San Martino ospiterà infatti la prima edizione della OraSportNight: porte aperte dalle 18:00 fino ad esaurimento tornei. L’iscrizione è riservata ai ragazzi dalla prima media alla quarta superiore che potranno mettersi alla prova nel calcio a cinque, nella pallavolo e nel basket tre contro tre. “Non è un open day” specifica Giuseppe Biffi, segretario della Samma, “ma un modo per far riavvicinare i giovani alla pratica sportiva dopo mesi di lockdown e chiusure forzate”. Il tutto gestito dagli educatori dell’oratorio e della polisportiva, in gran parte ragazzi di poco più grandi dei partecipanti. “Saremmo soddisfatti se raccogliessimo un centinaio di adesioni: per noi sarebbe un vero successo” ci dice Biffi, che, insieme agli altri volontari, ha dedicato le ultime settimane a mettere a punto i dettagli dell’iniziativa, gestendo gli spazi disponibili e pensando a come allestire il fondamentale punto ristoro della serata. Le iscrizioni dovranno essere effettuate in oratorio o inviando una mail a: segreteria.sammaasd@gmail.com entro il 19 maggio: potranno essere a nome di squadre, anche miste in tutte le discipline, o di singoli che verranno poi raggruppati a discrezione degli organizzatori. La OraSportNight è solo l’ultimo dei progetti della Samma, che da anni si occupa

della diffusione della cultura sportiva sul territorio. A partire dai corsi di avvicinamento allo sport proposti ai bambini in età prescolare fino alle squadre seniores, tutte militanti nei campionati CSI.

Calcio, pallavolo, basket e una notte bianca in arrivo. Non si può dire che la Samma Cusano stia con le mani in mano.

Il 2022 ha riportato i tesserati a quota 233: un numero di tutto rispetto, se si considera che la Samma può gestire fino a un massimo di 250 atleti con le strutture e con gli educatori attuali. E pure sul piano sportivo i risultati arrivati sono interessanti: basti pensare che le prime squadre di basket e pallavolo si sono guadagnate la promozione nell’Eccellenza CSI. “L’obiettivo della Polisportiva però è creare aggregazione” ricorda Biffi “vogliamo che i ragazzi tornino ad vedere lo sport come un momento di condivisione e non solo come un gesto atletico volto a vincere una partita o un campionato”.

Una squadra Under 12 pronta per il calcio di inizio

Vittorie che in ogni caso, nel momento in cui arrivano, sono sempre apprezzate. Ora gli obiettivi sono due: il primo, nel breve periodo, è archiviare la OraSportNight con un buon risultato, così da poterla, ci si augura, riproporre anche il prossimo anno. Il secondo è “potenziare le iscrizioni dei bambini, in vista dei campionati che ricominceranno a settembre” così da permettere ai ragazzini di giocare in gruppi composti da coetanei e non necessariamente misti. Allieve della Open Volley dopo aver consolidato il terzo posto in classifica - 2021 E.P.


12 PerSonAGGI ❖ Prof. Toso, che cos’è la Back School? Letteralmente Back School significa “Scuola della Schiena”. Vogliamo insegnare alle persone tutto ciò che serve, e che a volte viene dato per scontato, per stare bene con la propria schiena. Nasce in Svezia nel 1969 perché diversi datori di lavoro si erano resi conto che la ragione principale di assenza dall’impiego dei propri dipendenti era motivato da un sempre più frequente mal di schiena generalizzato, probabilmente legato ad uno stile di vita sempre più sedentario. Io, per primo, ho importato questo modello in Italia, aprendo la prima sede di Back School proprio a Cusano Milanino nel 1972. Oggi siamo un punto di riferimento sul territorio nazionale, con oltre venti sedi aperte in tutto il Paese. Su cosa lavorate, nello specifico? Noi ci dedichiamo a tutto ciò che riguarda la schiena, dalle algie vertebrali, cervicalgia, dorsalgia, lombalgia, alle vere e proprie patologie vertebrali, come scoliosi, ipercifosi od osteoporosi, solo per fare alcuni esempi. Si tratta di un problema diffuso, quello dei dolori vertebrali: le basti pensare che, ad oggi, l’incidenza della lombalgia in Italia varia dal 58% al 84% nella popolazione adulta ed è la patologia benigna più costosa nei Paesi industrializzati. Capirà che l’apertura della prima Back School negli Anni Settanta è stata una piccola rivoluzione. Perché la definisce una svolta rivoluzionaria? Perché ai tempi i soggetti che soffrivano di dolori o patologie vertebrali si affidavano a patologie passive, un farmaco, un trattamento o addirittura un corsetto correttivo. Con la Back School l’utilizzo di farmaci o trattamenti viene ridotto al minimo perché i nostri esperti forniscono al paziente una serie di nozioni utili a capire la conformazione e il funzionamento della propria colonna vertebrale, così da renderlo consapevole di ciò che può provocargli dolore o fastidi. Come si è evoluto il programma terapeutico nel corso degli anni? Quando nel 1972 ho aperto la prima sede, la Back School si occupava genericamente di schiena. Ad oggi potremmo pensare tre specifiche branche terapeutiche. La Back School, dedicata a chi soffre di lombalgia e dorsalgia; la Neck School, “Scuola del collo”, per chi soffre di cervicalgia; la Bone School, “Scuola delle ossa”, pensata per prevenire e curare l’osteoporosi. Mi tolga una curiosità. Come si previene l’osteoporosi? L’osteoporosi è una patologia molto diffusa: se non consideriamo la predisposizione genetica di alcuni soggetti, possiamo affermare che

Cusano Milanino ospita la prima Back School d’Italia: gestita dal prof. Benedetto Toso, medico e docente universitario, ha fin dai primi giorni l’obiettivo di alleviare i dolori alla schiena derivanti da uno stile di vita poco salutare. Il metodo, approntato in decenni di lavoro, si basa sulla pratica quotidiana e ripetuta di pochi, semplici esercizi,

E.P.

Professor Benedetto Toso

La prima BackSchool d’Italia Palestra della Milanino BackSchool

l’osteoporosi è spesso causata da fattori legati all’età, al sesso e alla mancanza di movimento. Ma attenzione: non basta andare in palestra, serve la luce del sole perché la vitamina D possa fissare il calcio alle ossa e quindi è consigliabile praticare attività fisica, o semplicemente vita, all’aria aperta. A tutto questo dev’essere ovviamente abbinata un’alimentazione sana, che possibilmente escluda il fumo, tra i principali nemici delle ossa. Lei ha spesso parlato di esercizi fisici. Ad oggi la Back School si appoggia ad alcune discipline nello specifico? Nel corso degli anni il programma è stato radicalmente modificato. Oggi la possibilità di effettuare una risonanza magnetica è all’ordine del giorno, ma fino a trent’anni fa era impensabile sapere che oltre alle ossa si sarebbero potuti vedere, e quindi monitorare, anche i dischi vertebrali, che non sono rilevati nelle comuni radiografie. Le ernie, ad esempio, ai tempi erano patologie da trattare chirurgicamente. Così, ai metodi tradizionali di rieducazione posturale, nel corso del tempo ho affiancato e integrato discipline che oggi tutti conoscono, ma che anni fa erano conside-

rate quasi esotiche. Parlo del pilates, del metodo dei riflessi posturali, della rieducazione propriocettiva. Si tratta di una sorta di fusione di più discipline, che garantiscono ai pazienti un percorso completo e personalizzato. Se una persona che soffre di mal di schiena si rivolge alla vostra struttura quale percorso deve aspettarsi? Il primo passo è effettuare un esame della postura e una valutazione del rachide, in un incontro conoscitivo che dura un’ora circa. Nel secondo incontro viene spiegato, in una lezione puramente teorica, il funzionamento della colonna, in modo approfondito. Il passo successivo è strutturare un programma di ginnastica rieducativa, volto a ridurre il dolore e a stabilizzare la colonna vertebrale durante gli sforzi. Gli esercizi proposti non superano mai i quattro, altrimenti i pazienti si stancherebbero subito. Chiediamo però di svolgerli, perché siano efficaci, quotidianamente, a intervalli di circa due ore tra le brevi sessioni di allenamento. La Back School è molto conosciuta? Poco tempo fa, per farle un esempio, ho ricevuto un paziente che arrivava direttamente da Pantelleria. In quel caso abbiamo concen-

AvviSo PubbLiCo Per L’ASSegnAzione di ConTribuTi ordinAri in denAro A SoSTegno di SoggeTTi non AvenTi finALiTà di LuCro, iMPegnATi neL SeTTore SPorTivo Riportiamo di seguito un estratto del suddetto bando, visionabile, per tutti i dettagli nella sua interezza, all'indirizzo: https://www.comune.cusano-milanino.mi.it alla sezione “bandi di gara attivi” Visto il “Regolamento per la concessione di contributi economici e benefici a sostegno di attività di interesse generale senza fine di lucro, ai sensi dell’art. 12 della L. 241/90” ed in esecuzione della deliberazione di Giunta n. 47 del 3/5/2022, si pubblica l’Avviso per l’assegnazione di contributi ordinari in denaro a sostegno di soggetti non aventi finalità di lucro, impegnati nel settore sportivo, che realizzano attività continuativa, che hanno in programma la realizzazione di iniziative o che hanno realizzato attività, manifestazioni, iniziative nell’anno 2022. La partecipazione all’avviso è consentita ad enti, associazioni, fondazioni e istituzioni sia pubbliche sia private che perseguono finalità destinate alla promozione ed alla diffusione della pratica e cultura sportiva di base ed attività ricreative come meglio declinate all’art. 3 del Regolamento “Settori di intervento” – capo 2) – Settore sportivo”; i requisiti di ammissibilità sono indicati all’art. 6 del Regolamento. Il contributo da erogare viene calcolato sulla base delle spese espressamente riferibili alla realizzazione delle attività e/o iniziative oggetto di contributo, così come indicato all’art. 11 del Regolamento. Ai sensi dell’art. 23 del Regolamento, il contributo assegnato non può essere superiore al 50% dei costi ammissibili al netto di eventuali altre forme di sostegno, contribuzione, autofinanziamento. La richiesta di contributo può riguardare sia l’attività di carattere continuativo (cam-

proposti al paziente dopo un breve ciclo di incontri conoscitivi. La Back School, che oggi è un punto di riferimento in Italia, compie proprio quest’anno 50 anni. Motivo per cui abbiamo incontrato Benedetto Toso, che ci ha raccontato com’è nata l’associazione e quali sono i suoi obiettivi.

pionati), sia le manifestazioni sportive. La concessione dei relativi contributi avverrà sulla base di due graduatorie distinte. Le graduatorie di assegnazione dei contributi verranno determinate, ai sensi dell’art. 13 del Regolamento, sulla base dei criteri riportati nel bando. Nella liquidazione del contributo, l’Amministrazione Comunale terrà conto di eventuali debiti che gli aventi diritto abbiano nei confronti del Comune e provvederà a compensare con il credito vantato dal Comune. La domanda di contributo dovrà essere presentata dal legale rappresentante entro il 30/6/2022, utilizzando esclusivamente appositi moduli (Modulo richiesta contributo attività continuativa e/o Modulo richiesta contributo manifestazioni) nel quale sono indicati dettagliatamente gli allegati da produrre ai sensi di quanto espressamente indicato all’art. 8 comma 2) del Regolamento. Il Settore organizzativo competente in ordine al procedimento disciplinato dal presente avviso è il Settore Servizi alla Persona – Servizio Cultura, sport e tempo libero – del Comune di Cusano Milanino. Funzionario responsabile del procedimento: Dott. Andrea Pellegrino

Contatti per eventuali informazioni: Servizio cultura, sport e tempo libero e-mail: culturasport@comune.cusano-milanino.mi.it Tel. 02 61903327 – 02 61903339

trato gli incontri in un unico pomeriggio. La Back School è aperta anche alla ginnastica di gruppo? Certamente. La Back School dispone anche di una palestra dotata di attrezzi e spazi per praticare ginnastica a corpo libero, che consigliamo di frequentare una volta superata la fase acuta del dolore. Organizziamo periodicamente anche uscite che stimolino uno stile di vita attivo e sano, all’aria aperta, come dicevo prima. Ampio spazio viene anche dedicato a meditazione e rilassamento perché l’ansia è una delle cause determinanti dei dolori al rachide. Quante persone possono accedere ai corsi? Quando abbiamo aperto, anche per via del fatto che eravamo una delle poche palestre sul territorio, i corsi ospitavano anche 30 persone. Oggi, anche per le limitazioni adottate per arginare la pandemia, preferiamo ospitare classi che non superino la decina di persone. Siete sul territorio da 50 anni, siete a tutti gli effetti un pezzo di storia della cittadina. Chi ancora non vi conoscesse e volesse saperne di più,

come può contattarvi o dove può trovarvi? La Back School si trova in via Mortella 6, a Cusano Milanino. Gli interessati possono trovare tutti i contatti sul nostro sito, www.backschool.it, o passare direttamente dalla nostra segreteria.

La bioGrafia prof. Benedetto Toso È Docente di Posturologia e attività motoria preventiva e compensativa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha fondato la Back School Programma Toso che dal 1972 è all’avanguardia nella cura del mal di schiena e delle patologie vertebrali: ernia del disco, spondilolistesi, stenosi spinale, scoliosi, ipercifosi dorsale, osteoporosi. In oltre 330 corsi, accreditati dal Ministero della Salute, ha insegnato il programma della Back School ai professionisti del settore, in numerose palestre e ospedali, su tutto il territorio nazionale. Ha pubblicato numerosi volumi che sono un riferimento sia per coloro che soffrono di mal di schiena sia per gli insegnanti e per i fisioterapisti.

Benessere ad hoc

Un team di professionisti dedicato, per tornare in forma ❖ Per tornare o restare in forma, nasce un nuovo servizio proposto con l’aiuto di più esperti, un programma di allenamento nuovo e completo, basato non solo su un personal trainer ma anche da figure che completano un percorso di benessere a 360°. “E’ un progetto che offre uno spettro d’azione più ampio – ci racconta Giuseppe Le Voci, titolare di GiDi Sport & Nutrizione di Nova Milanese – offrendo anche la consulenza di una nutrizionista, una psicologa, una massaggiatrice e creando dunque un centro più completo legato al mondo wellness, un luogo dove il cliente non solo ha un personal trainer ma un équipe di professionisti a disposizione.” Nato solo da qualche mese a Nova Milanese, offre una risposta puntuale ad una vasta gamma di clientela del territorio, dal bambino con problemi posturali all’anziano con difficoltà motorie, perché è un progetto che pianifica per tutti un rapporto one-to-one, strettamente legato alle singole esigenze. Ideale poi per un target che vuole riprendere la sua forma anche dai 35 ai 40 anni in su

spesso penalizzato da ritmi di lavoro, il percorso prevede l’uso di uno spazio con attrezzi a corpo libero (manubri, dischi, sacco, bilancieri…) e la guida del personal trainer oltre che di scelte ad hoc disposte da tutto lo staff. Inoltre, c’è la disponibilità di un’assistenza garantita anche in remoto, un’alternativa che permette di seguire il proprio programma anche a distanza, sempre da parte di tutto il team e in funzione del percorso stabilito. E con l’arrivo dell’estate, c’è poi una ragione in più per affidarsi al centro, specie se si cerca di dimagrire, tonificare, rassodare il corpo e prepararlo così alla prova costume e non solo. “Per la stagione in arrivo – confida il titolare - possiamo offrire un percorso completo di tre mesi al costo promozionale di 600 euro, per rispondere alle più comuni esigenze della clientela.” GiDi Sport & Nutrizione Via San Sebastiano, 11 - Nova Milanese  351 5765813 gidisportenutrizione@icloud.com


13

CAI CuSAno mILAnIno ❖ 170 tesserati, un nuovo presidente e tante iniziative in programma. Non solo serate divulgative, come quella organizzata in Sala Moneta, i primi di maggio, con l’alpinista Tarcisio Bellò, ma anche escursioni aperte a tutti e il progetto, concreto, di tornare in Nepal. Le idee del nuovo direttivo sono tante e la voglia di ricominciare a diffondere, attivamente, la cultura della montagna dopo le restrizioni della pandemia è forte, anche se la sezione “è medio-piccola”. Parola, scherzosa, di Giancarlo Bonardi, socio CAI dal 1984 e da settembre alla guida del gruppo di Cusano, sottosezione di Cinisello Balsamo. “La pandemia ha fatto generalmente tornare la voglia di mettersi in gioco e tornare alla natura” racconta - “e se lo scorso anno abbiamo faticato a raccogliere le iscrizioni, quest’anno registriamo una ripresa”. Tant’è che dall’inizio dell’anno il CAI ha organizzato, con successo, già cinque uscite, di cui quattro invernali, con una buona partecipazione, in netto aumento rispetto al 2021. Una tendenza che Bonardi vuole consolidare, programmando almeno un’uscita, se non due, alla prima buona occasione, al mese. Escursionismo, o ciclo-escursionismo, adatto a tutti. E soprattutto aperto a tutti, tesserati e non che, eventualmente, potrebbero anche dedicarsi al corso di yoga, sempre organizzato dal CAI e particolarmente apprezzato. “Il Club Alpino Italiano si basa sul volontariato” ci tiene a sottolineare il neo presidente di Cusano, anche in relazione ad un mondo del turismo montano sempre più affollato di offerte, soprattutto private, “non speculiamo sulle escursioni, i costi si basano sulla semplice divisione delle spese vive e il nostro obiettivo è condividere e diffondere il nostro amore per la montagna”. La sezione di Cusano Milanino, proprio perché medio-piccola, non ha in gestione rifugi o bivacchi, né si occupa della gestione dei sentieri, pur essendo voci riportate nello statuto associativo. Una dimensione che non ha impedito a Bonardi di organizzare, nel 2019, una spedizione cui hanno preso parte una quindicina di persone e che è arrivata a ridosso del Campo Base dell’Everest, con tanto di sbirciatina, per cinque di loro, alla balconata del Kala Patthar, quota 5.550 mslm. “Erano anni che volevo condividere ciò che avevo vissuto io. Ricordo il timore iniziale e l’entusiasmo finale” racconta con la voce che trema per un attimo “È stata un’esperienza indimenticabile: volevo che partissero con la voglia di tornare”.

breVe storia deL cai La Sottosezione del CLUB ALPINO ITALIANO di Cusano Milanino nasce nel 1991 per merito di una ventina di amici amanti della montagna. Il primo presidente è Giacinto Menoncin (uno dei soci fondatori ) che rimane in carica per 2 anni, seguito poi da Patrizia Mapelli (1 anno), da Giancarlo Mornati (9 anni di Presidenza ), da Franca Recanati (6 anni di Presidenza ) e da Franco Pellegrini (6 anni di Presidenza ). Da Marzo 2015 a Gennaio 2017 Presidente è Marco Boldrini. A seguito della sue dimissioni, per la restante durata del mandato del Consiglio Direttivo, la Sottosezione è guidata dalla Vice Presidente Mina Boffi.

Gruppo Cai Cusano di fronte al Cho Oyu

E.P.

Escursioni, eventi e un trekking internazionale: l’obiettivo del CAI sono i giovani E anche se il ritorno in Nepal è in calendario, anche se in una fase organizzativa ancora piuttosto embrionale che non permette la diffusione di date o l’apertura di liste, il vero obiettivo è coinvolgere i giovani. Una vetta la cui scalata pare essere ben più complicata di un trekking in Nepal. “Una volta superato l’entusiasmo iniziale è difficile coinvolgere i ragazzi con una certa continuità” - ci dice Bonardi - “c’è chi dice di avere un impegno, c’è chi si dimentica... vorremmo creare un gruppo che possa godere ciò di cui abbiamo goduto noi finora”.

Da Aprile 2018 a Ottobre 2021 Presidente è Matteo Gallo. A Novembre 2021 viene eletto Presidente Giancarlo Bonardi per il triennio 2021 – 2023. La Sottosezione ha sede nella palazzina delle Associazioni di Cusano Milanino di Via Zucchi 1 – Cusano Milanino (Palazzo Cusano). Scopo principale della Sottosezione (come quello di tutte le Sezioni del Club Alpino Italiano) è quello di promuovere tutte quelle attività legate al mondo della montagna: Escursionismo, Alpinismo, Scialpinismo, Sci Alpino, Sci nordico, Climbing, etc, con particolare attenzione al coinvolgimento di giovani e ragazzi.


14 APPunTAmenTI e uTILITà TORNA LA GRANDE OPERA La Biblioteca F. Maraspin celebra l’uscita dal periodo duro della pandemia rilanciando un’iniziativa che aveva già riscosso ampio consenso di pubblico nel periodo prepandemico. Si tratta di “Quattro passi tra le grandi Opere”, cinque conferenze musicali di presentazione e conoscenza del nostro grande repertorio operistico nazionale. La Direttrice Dott.ssa Barbara Valesin, in collaborazione con l’Assessore alla Cultura Dott.ssa Elena Maggi, ha proposto un percorso di opere serie alternate ad opere buffe, di epoche e tradizioni musicali differenti. Si è partiti il 9 APRILE con il Nabucco di Giuseppe Verdi, nel 180° anniversario della Prima alla Scala di Milano per proseguire il 21 APRILE con Le nozze di Figaro di W. A. Mozart, a cui ha fatto seguito il 7 MAGGIO l’opera verista Pagliacci di Ruggero Leoncavallo.

di cusANo milANiNo sicurezza urbana soccorso pubblico di emergenza....113 Vigili del Fuoco pronto intervento .................................115 Carabinieri – pronto intervento.....112 guardia di Finanza ...............................117 Corpo Forestale dello stato .......1515 soccorso aCi ..........................................116 polizia locale.....................02.6194390 Piazza Martiri di Tienanmen, 1 Carabinieri............................. 02.6131216 Via Sormani, 105 Commissariato di polizia........................ .....................................................02.6608181 Via Cilea, 30 - Cinisello Balsamo comune di cusano miLanino Centralino ..................................02.619031

I prossimi appuntamenti in programma saranno l’opera buffa La Cenerentola di Gioacchino Rossini (venerdì 20 MAGGIO alle ore 21.00) e Aida di Giuseppe Verdi, che Maestro Alberto Zaniboni chiuderà il ciclo venerdì 10 GIUGNO , sempre alle ore 21.00. La sede degli incontri è naturalmente la biblioteca F. Maraspin, in Viale Matteotti, 37 a Cusano Milanino. La presentazione delle opere è affidata al Maestro Alberto Zaniboni, che ha al suo attivo un’esperienza quindicennale di regie operistiche. Ogni incontro prevede un’introduzione generale all’opera, un racconto dettagliato della trama, intervallato da ascolti guidati, che si propone di avvicinare al mondo dell’opera chi non lo conosce o chi pensa che possa essere un genere troppo difficile e d’élite. La sfida lanciata dal Maestro Zaniboni è, infatti, quella di far riscoprire la bellezza di un genere musicale che ha ancora una sua attualità di linguaggi e significati, nonché una forza attrattiva incredibilmente coinvolgente.

i Numeri Amici

credit FOURSQUARE

L’ingresso è gratuito, ma per partecipare è necessario prenotarsi online, telefonare al numero 02.61.903.332, oppure recarsi direttamente in biblioteca. Biblioteca ORARI da martedì a venerdì 09.00 - 12.00 14.00 - 19.00 sabato 10.00 - 13.00 14.00 - 18.00 chiusura domenica - lunedì

sanità numero unico di emergenza ..........112 Continuità assistenziale (ex guardia medica) ..numero verde 800 193344 Croce rossa italiana via Pedrei, 53.....................02.6196223 farmacie Farmacie di turno ......................................... ....................numero verde 800 801 185 Farmacia comunale .........02.6192042 Via Unione, 2 (presso Esselunga) .......... Farmacia private • Piazza Trento e Trieste, 4........................ .....................................................02.6134678 • Viale Maeoi, 2 ..............02.6131280 • Viale Cooperazione, 20 02.6195636 • Via Sormani, 89.................02.6131354 ats miLano www.asst-nordmilano.it/cusano-via-ginestra-1 scelta e revoca del medico e assistenza sanitaria all’estero via Ginestra, 1 - Cusano Milanino ...............................02.5799.4363 - 4364 Scelta del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Famiglia, consenso informato, rilascio codice PIN, rilascio di tesserino di esenzione per patologia o per reddito (ciadini in possesso di carta tessera sanitaria regionale) Accesso libero: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 apertura pomeridiana nella sola giornata di lunedì dalle 14.00 alle 15.00

centro VaccinaLe via Ginestra, 1 – Cusano Milanino........... ...............................................02.5799.4360 Le vaccinazioni sono effeuate solo su appuntamento. Orari di apertura il martedì dalle 9.00 alle 12.00. informazioni: • Di persona martedì 9.00 - 12.00. •Telefonicamente chiamando 02.5799.4360 nei seguenti giorni ed orari: lunedì, martedì e mercoledì dalle 13.30 alle 14.30 •Tramite email: vaccinazionicusano@asst-nordmilano.it consuLtorio famiLiare inteGrato via Ginestra, 1 .................02.5799.4367 cfid7ginestra@asst-nordmilano.it Lunedì e martedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 13.30 alle 16 mercoledì dalle 8.30 alle 13 – giovedì dalle 8.30 alle 12.30 Le prestazioni possono essere effettuate anche in fasce orarie più ampie. Modalità di accesso su appuntamento: • telefonicamente dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12 • di persona negli orari di apertura del Consultorio poliambulatorio di Cusano Milanino via Ginestra, 1 Prenotazione visite e esami specialistici presso il Poliambulatorio da Lunedì a Venerdì .................................da fisso 800.638.638 .....................................................02.99 95 99 Gas e Luce eni – iTalgas Segnalazione guasti e dispersioni ..................numero verde 800.900999 Informazioni e pratiche............................... ...................numero verde 800.900700 Autoleura contatore ...800.999800 illuminazione pubblica Dal 1° dicembre 2013 il servizio di gestione dell’illuminazione pubblica è gestito da enel sole. Segnalazione guasti ..................................... ....................numero verde 800.901050 enel Distribuzione .............................numero verde 803500 Segnalazione interruzione di corrente

acqua gruppoCap è aperto uno Sportello sulle pratiche legate alla bollea dell’acqua, su prenotazione. Un consulente del gruppo CAP è a disposizione presso il Municipio, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Per prenotare e informazioni: dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18 ....................numero verde 800428428 appuntamenti@gruppocap.it chiese Chiesa parrocchiale san Martino Piazza Padre Marcellino, 2 orario celebrazioni: Sabato e vigilie.....................................17.00 Domenica e giorni festivi ................................8.00; 10.00; 11.30; 18.00 Lunedì ........................................................8.00 Martedì .....................................................8.00 Mercoledì...................................8.00; 20.45 Giovedì ......................................................8.00 Venerdì.8.00 (adorazione 17.30); 18.30

santuario Madonna della Cintura orario celebrazioni: Sabato e vigilie.....................................17.30 Domenica e giorni festivi .................9.30 Lunedì.......................................rosario 17.30 Martedì ....................................rosario 17.30 Mercoledì ...............................rosario 17.30 Giovedì ..........adorazione e vespri 17.30 Venerdì.....................................rosario 17.30 Chiesa parrocchiale regina pacis Via Lauro, 1 orario celebrazioni: Sabato e vigilie...........................................18 Domenica e giorni festivi ............9, 11, 18 Lunedì ...............................................................9 Martedì ............................................................9 Mercoledì........................................................9 Giovedì .............................................................9 Venerdì .............................................................9 oratorio san Martino via Pedrei, 32

iL pedibus riprende …a partire da Lunedi’ 16 maGGio Dopo un periodo di sospensione dovuto al COVID e grazie ai volontari di Legambiente, ai genitori e alle insegnanti, finalmente da lunedì 16 maggio riprenderà il Pedibus, anche se solo per le ultime settimane di scuola ma con la voglia di ritornare alla normalità.

Ogni bambino sceglierà il proprio percorso verso la scuola dalla fermata più vicina alla propria abitazione. Gli accompagnatori saranno presenti a partire dal “capolinea”, accompagneranno i bambini lungo tutto il percorso verso la scuola passando dalle fermate individuate nella mappa. Nel caso la scuola sia troppo lontana da raggiungere a piedi è possibile parcheggiare le automobili in prossimità di una fermata del Pedibus Il Pedibus è un processo educativo molto importante per la formazione dei cittadini: i bambini che oggi vanno a scuola a piedi, diventeranno adulti che cammineranno volentieri, saranno più sani e più consapevoli dell’ambiente che li circonda.

Come fare per isCriversi a pedibus 2022?

  

Il Pedibus è un sistema sicuro, divertente e salutare per andare a scuola a piedi: è una sorta di AUTOBUS UMANO formato da un gruppo di bambini guidato da adulti volontari (che possono essere gli stessi genitori, i nonni o cittadini). La scuola che per quest’anno ha aderito all’iniziativa proposta è la Primaria Enrico Fermi. Per la scuola Primaria Enrico Fermi sono state individuate 6 “linee” pensate in base ai percorsi che i bambini compiono abitualmente per recarsi a scuola. Ogni linea è contraddistinta da un colore e presenta le sue fermate indicate da una segnaletica.

    

Compilare il form all'indirizzo:

L’Assessorato all’Ambiente premierà ogni classe che ha partecipato con una piantina forestale di cui prendersene cura fino alla successiva piantumazione in un’area verde.

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfEQyOoMqGhsuEYEI1bqM8qYi2HQRuMLUfvHFAkJvt26n2lAA/viewform


da due Generazioni a serVizio deLLe Gomme

Il gommista “storico” di Cusano è sempre al passo con le più moderne tecnologie Dal 1956 presente sul territorio, l’attività di gommista iniziata dal padre continua con Oscar Fumagalli. È lui a subentrare nell’officina nel 1990, infatti, come titolare, dopo aver fatto una lunga esperienza sul campo guidato dalla passione del padre. E proprio con Oscar arriva anche l’ammodernamento delle attrezzature, con una particolare attenzione all’ultima generazione di tecnologie che, nel frattempo, hanno migliorato le prestazioni di lavoro su varie tipologie di gomme, anch’esse negli anni in continua evoluzione. “In due generazioni, l’attività è cresciuta molto” – ci racconta – “oggi abbiamo inserito una tecnologia computerizzata nuovissima. Dalle equilibrature alle convergenze, dall’assetto ruote con le telecamere ai robot per smontare gli pneumatici delle vetture sportive e anche di quelle storiche, abbiamo tutta una serie di sofisticate attrezzature che permette di lavorare con più precisione, anche grazie a particolari sensori wireless che un tempo non esistevano”. E Oscar, che rappresenta un’attività storica di Cusano Milanino (attestata nel 2013 da un riconoscimento ufficiale conferitagli dallo stesso Comune) non solo vuole stare al passo, ma offrire anche qualche attenzione in più. “Alla luce della recente pandemia, abbiamo introdotto la sanificazione con l’ozono nelle vetture clienti - ci racconta – una scelta per dare maggiore sicurezza alla clientela e che dà ancor più valore al nostro attento servizio”. Fumagalli Gomme - Via Isonzo, 6  02 6192242 fumagalligommecusano@gmail.com

GIOCO

Appuntamenti

Settimana della Legalità MAGGIO 2022 e Escursioni Cai  Martedì 24 maggio MOSTRA A FUMETTI SULLA LEGALITÀ E LA STORIA DELLA MAFIA dal 24 maggio al 31 maggio Palazzo Cusano Mostra a cura dell'Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli Partner dell'Associazione: ANPI Cusano, studenti ITC Gadda in alternanza scuola/lavoro. Progetto grafico di tutto il progetto realizzato da studenti in stage scuola/lavoro.

Dopo l’inaugurazione che avverrà martedì 24 maggio, alle 19, la mostra sarà aperta da mercoledì 25 maggio con il seguente orario: dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00. Sono previste visite guidate in collaborazione con gli studenti

Durante la “Settimana Della legalità”, eSpoSizione Di libri e DvD a tema preSSo la biblioteca civica.

 Venerdì 27 maggio CIÒ CHE INFERNO NON È DI ALESSANDRO D'AVENI gruppo di lettura ore 17,30 - Biblioteca Civica Organizzazione a cura Amministrazione Comunale

 Martedì 24 maggio PASSEGGIATA DELLA LEGALITÀ ALL’ALBERO riservato alle classi scuola materne aderenti al progetto POFT.

 Domenica 19 Giugno

 Mercoledi 25 maggio DIBATTITO IN OCCASIONE DEL TRENTENNALE DELLA MORTE DI FALCONE E BORSELLINO ore 21,00 - Sala consigliare

GITA ESCURSIONISTA CON IL CAI DI CUSANO MILANINO E CINISELLO BALSAMO AL RIFUGIO ALBANI (BG).

 Sabato 28 maggio CONFERENZA SPETTACOLO GIOVANNI FALCONE, IL DOVERE DELLE AZIONI A cura della Comapagnia Fabrizio Palma teatro Nel corso della conferenza, intervento musicale di RavMan (Sebastiano Vitale) (due/tre brani) ore 21,00 - Dancing Vallechiara

 Sabato 2 e domenica 3 luglio ESCurSIOnE A St. rEMy, rIFuGIO FrASSAtI, E COllE GrAn SAn BErnArDO organizzata dal Cai di Cusano Milanino. INFO E PRENOTAZIONI tEl. 02 66401206 EMAIl: caicusano@tiscalio.it

 Giovedi 26 maggio PROIEZIONE VIDEO SULL’AGENDA ROSSA Sala consigliare Alla presenza dell’autore Angelo Garavaglia

 Domenica 29 maggio PASSEGGIATA DELLA LEGALITÀ Partenza da Albero fino a Palazzo Cusano, con visita guidata alla mostra ore 15,30

Cruciverba MAGGIO Ariete: in questo mese ti sentirai incompreso, come se ogni cosa che dici fosse troppo ricercata per essere capita dalle persone che ti circondano. Non preoccuparti troppo per tutto ciò. Prova e esprimere di nuovo le tue idee e cerca di essere umile.

Toro: potresti avere delle notti speciali con il tuo partner, più romantiche che fisiche. Se sei single potresti iniziare a vedere diversamente una persona che pensavi fosse solo un amico (o un’amica). È molto probabile che una nuova relazione sia al via.

Gemelli: tu e il tuo partner trascorrerete un periodo davvero bollente e trasformerete in realtà le vostre fantasie, specialmente riguardo ai rispettivi ruoli nella coppia. Se sei single, mostrare la tua parte birichina potrebbe farti notare da qualcuno (devi stare attento a chi però!). Cancro: sei normalmente una persona molto altruista. Comunque in questo mese sentirai la necessità di parlare di te con qualcuno e dedicargli molto tempo. Le persone che ti conoscono potrebbero sorprendersi, ma ogni tanto essere un po’ egoisti fa bene. Leone: qualcuno a cui tieni molto ti tradirà. Non prendertela troppo. Il karma di quella persona ne risentirà e ciò potrebbe accadere prima di quanto tu creda. Ovviamente non festeggiare troppo quando succederà. Vergine: periodo creativo in arrivo. Devi stare attento e tenere gli occhi ben aperti, perché tante cose nuove potrebbero capitarti, anche se si manifesteranno in

L’OROSCOPO DI LOUÌS modo divertente. Così quasi non capirai quello che ti sta accadendo, ma gli insegnamenti rimarranno con te per sempre.

Bilancia: sarai contento di qualsiasi cosa ti accada in questo periodo. Se non sei religioso, ringrazia e sii grato verso le persone che ti hanno aiutato. Ricordati di farlo anche nei prossimi mesi. Scorpione: qualcosa potrebbe causare la fine di un’amicizia o di una storia d’amore. Comunque farai presente a questa persona che per te non è finita. Crederci ancora per un po’ ci sta, ma non si può insistere all’infinito. Sagittario: sarai una vera forza della natura. Sfrutta questo surplus di energia per affrontare ogni tipo di sfida o di difficoltà per le quali in passato non ti sentivi pronto: ne uscirai vittorioso. Capricorno: la fortuna è dalla tua parte e otterrai tutto ciò che vuoi. Ringrazia la buona sorte che ti ha baciato. Anche se non sei credente, sii grato per tutto ciò che ha portato così tanta fortuna dalla tua parte. Acquario: potresti iniziare a sentirti qualche malessere. Non considerarlo come un piccolo sintomo o un po’ di stanchezza, che andranno via presto. Vai dal dottore e ricorda che la salute viene prima di tutto. Pesci: avrai l’occasione per dimostrare tutto il tuo valore. Non devi per forza salvare la città per diventare un eroe. Gli eroi si manifestano in varie forme, con diversi tipi di impresa e salvano ogni tipo di creatura. Vai avanti e dacci dentro.