Page 1

Con il patrocinio dell’Amministrazione comunale

annodiciottonumerouno ottobreduemiladiciotto


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginadue

IL SINDACO

Viabilità a Bollate, ecco il punto della situazione

­

Al Festival della Salute, la città protagonista

Il Primo cittadino spiega tempi e modi della realizzazione dei grandi lavori autostradali che coinvolgono la città e ne condizionano il traffico Cari concittadini, la situazione critica del traffico in città degli ultimi mesi è dovuta ai lavori per il potenziamento della SP 46, sia nel tratto di competenza della società Serravalle (1° e 2° lotto) che in quello in carico ad Autostrade per l'Italia (3° lotto). Per questo, il transito delle auto sulla direttrice Traversagna/Cassina Nuova/Cascina del Sole /Novate/Cormano è “bloccato” in funzione dei lavori di potenziamento della superstrada Rho/Monza che, al termine dell’esecuzione del progetto previsto per i primi mesi del 2020, diventerà autostrada A52/Tangenziale Nord. Il progetto è stato approvato nel 2013 e i lavori, che sono molto complessi da gestire e da realizzare per via delle innumerevoli interferenze dei sottoservizi (reti elettriche, condotti fognari, condotti dell’acqua e gasdotti), sono partiti nel 2016, con il tratto Tangenziale Nord/Milano-Meda/Paderno Dugnano. A giugno 2018 le lavorazioni hanno raggiunto la zona di Cascina del Sole (si tratta del secondo lotto, da Cascina del Sole al cavalcavia ferroviario di Novate): questo ha comportato che gli ingressi in Rho/Monza nelle due direzioni che collegavano via La Cava con Cormano-Paderno, siano stati chiusi in via definitiva per permettere l’avanzamento dei lavori. Sottolineo come questa scelta progettuale sia stata assunta nel 2013, quando il sottoscritto non era Sindaco. Purtroppo queste azioni non sono rinviabili, in quanto connesse con i tratti che li precedono: fermarli significherebbe fermare l’opera.

Di conseguenza, l’unica strada di collegamento tra i Comuni di Cormano e Bollate, è rimasta via Ospitaletto (lato Bollate) e via Figini (lato Cormano). Alternative a questi percorsi, purtroppo, non esistono. Le fasi di lavorazione sono pubblicate sul sito della società Serravalle (www.serravalle.it) oltre che sul sito e sulla pagina Facebook del Comune di Bollate. Numerose, inoltre, sono state le notizie riportate sui giornali locali e non. Cosa può fare, in un simile contesto, l'Amministrazione comunale? Poco o nulla, purtroppo, perché il potenziamento della Rho-Monza è "opera strategica di interesse nazionale" e il Sindaco non ha alcun potere di IMPEDIRE la realizzazione (anche perché, a regime, sarà utile a tutti e renderà più scorrevole l'intera viabilità della zona!). Tutto quello che potevamo fare, l'abbiamo fatto. Cosa? Comunicazione preventiva, modifica dei tempi semaforici di via Pace, via Cesare Battisti, via Monte Grappa e via Veneto/Origona, con il prolungamento delle fasi

semaforiche rosso/verde per permettere al traffico di scorrere più rapidamente nelle ore "di punta". Abbiamo anche incontrato il Comune di Cormano per discutere di possibili opzioni viabilistiche di "contenimento": l'unica possibilità emersa è stata la realizzazione del doppio senso di marcia di via Lombardia/Zara di Cormano per immissione/uscita dalla Statale dei Giovi.

genzialina delle vie Piave/Don Uboldi/Varesina, il tratto Don Uboldi/Varesina sarà aperto al transito entro qualche settimana. Mentre il tratto Don Uboldi/Piave dovrà attendere ancora qualche mese per le lavorazioni necessarie allo spostamento degli spogliatoi di calcio del campo dell’ITC e alla realizzazione della rotatoria tra via Piave e via Varalli. L’Amministrazione e i competenti uffici ce la stanno mettendo tutta per chiudere il più velocemente possibile le attività “burocratiche” e per migliorare la viabilità del territorio comunale aprendo in tempi brevi il maggior numero di strade nuove. Grandi opere portano sempre grandi disagi temporanei che saranno compensati dal decongestionamento delle vie di transito cittadine, quando le strade principali saranno pronte e a pieno regime.

A tutti voi, cari cittadini, chiedo pazienza e Cosa succede nei perseveranza. prossimi mesi Il Sindaco La situazione migliorerà con Francesco Vassallo l'apertura - entro fine anno del peduncolo della rotatoria di via Madonna (tra Cascina del Sole e Cassina Nuova) che porterà gli automobilisti in direzione Est. E’ quella strada che dalla rotatoria di via Madonna/Kennedy ad oggi è asfaltata ma chiusa; entro fine anno, Serravalle dovrebbe aprirla al transito per la sola direzione Paderno Dugnano. Arrivati allo svincolo di Paderno si potrà accedere a qualsiasi direzione di marcia, compresa la direzione Rho/S.S. del Sempione, sfruttando la carreggiata ovest della Rho-Monza. Per quanto concerne i lavori della tan-

L'edizione 2018 del Festival della salute organizzato dall'ASST Rhodense è approdato a Bollate per la prima volta. Il Presidio Ospedaliero Territoriale si è aperto alla cittadinanza per informare sulle attività dell'ospedale e valorizzarle, ma non solo. Spazio anche a musica, attività e intrattenimento per grandi e piccini e l'esibizione di 15 band del territorio che si sono contese il titolo per il contest “Malati di musica”. A vincere la competizione sono state le “Fillers”, una band tutta al femminile. “Il Comune di Bollate – ha detto il Sindaco Francesco Vassallo – è stato davvero orgoglioso di ospitare questa bella iniziativa

finalizzata a far conoscere ai cittadini le tante attività del nostro POT, ma anche a far riflettere tutti sull'importanza della salute, della cura e della prevenzione. L'Amministrazione comunale si è messa al fianco della direzione dell'ASST per sensibilizzare tutti, anche attraverso il divertimento, sull'importante ruolo di questo nosocomio per il nostro Comune. Ringraziamo l'Assessore regionale Giulio Gallera, il Direttore Generale Welfare, Luigi Cajazzo e il Direttore dell'ASST Ida Ramponi anche per l'impegno assunto a realizzare il Centro diurno integrato nella palazzina dell'ex CUP del Presidio ospedaliero territoriale (POT) di Bollate”.

#BOLLATEVERDE INAUGURATO IL PARCO INTITOLATO A FALCONE E BORSELLINO

NOTIZ

IA

Lo scorso 17 settembre il Sindaco di Bollate Francesco Vassallo ha inaugurato il parco giochi di via Montessori, intitolato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L’associazione Noi di Madonna in campagna ha regalato al parco una copertura per un’utilissima zona d’ombra. All'iniziativa hanno partecipato genitori e bambini felici per la sistemazione di una nuova area verde in città.


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginatre

LAVORI IN CORSO

Fibra ottica su tutta Bollate: la città guarda al futuro Qualche disagio nelle strade cittadine, in vista di innovazione e vantaggi sostanziosi per tutti

utti avranno notato i massici interventi sul suolo pubblico cittadino che, da qualche mese, riguardano moltissime strade. Questi lavori proseguiranno per diversi mesi e sono finalizzati a portare la fibra ottica sulla quasi totalità del territorio bollatese (solo pochissime le strade che non saranno raggiunte).

T

“La volontà di portare la fibra dappertutto – spiega il Vice Sindaco Grassi - è una delle priorità di questa Amministrazione. Vogliamo tranquillizzare chi, giustamente, si preoccupa per le molte strade intaccate da scavi. Stiamo mappando tutti gli interventi di Open fiber, la società incaricata, chiedendo di rendicontarci le tempistiche per ogni intervento affinché vengano realizzati i ripristini definitivi. Dopo un primo riempi-

mento provvisorio del tracciato, la società deve asfaltare un metro di carreggiata nella prima stagione utile successiva. Stiamo verificando che sia rispettato questo obbligo contrattuale, cercando al contempo di accelerare questo processo, per esempio dando la possibilità a Open fiber di passare anche attraverso i condotti delle linee elettriche della nostra pubblica illuminazione”. Intenzione dell'Amministrazione è di collegare 20 edifici comunali, tra cui le scuole, attraverso collegamenti in fibra così da risparmiare sulle utenze telefoniche, permettere nuovi servizi e ottimizzare alcune procedure gestionali. Bollate deve essere proiettata verso il futuro e lo sviluppo di questa tecnologia è una condizione fondamentale.

Scuole più sicure, ragazzi più felici Continuano le manutenzioni negli edifici scolastici

rato il vecchio impianto di riscaldamento, che negli ultimi anni aveva subito molti interventi di riparazione. L’attuale impianto è posizionato esternamente rispetto ai muri dell’edificio e permetterà ai piccoli utenti della struttura di passare i prossimi inverni al caldo.

'attenzione alla sicurezza degli edifici scolastici non cala mai e l'estate, quando i ragazzi sono in vacanza, è la stagione più idonea per effettuare i lavori di manutenzione nelle scuole, dal monitoraggio delle infrastrutture e degli edifici, con particolare attenzione ai plafoni e ai tetti, alla sicurezza delle facciate per evitare pericolosi distacchi di porzioni di intonaco. E nella scorsa estate l'Amministrazione ha fatto diversi interventi nelle scuole di Bollate. Vediamo quali:

L

 Nella scuola media Leonardo da Vinci di via Fratellanza sono stati ultimati i lavori di riqualificazione del giardino. Si è completato l'intervento di riqualificazione di una parte dell'area cortile, abitualmente utilizzata per attività motoria, mediante la posa di una pavimentazione in erba sintetica ai lati della pavimentazione in

Alberto Grassi Assessore alle Opere Pubbliche

NON SOLO SCUOLE....

mattonelle di PVC realizzata lo scorso anno, per rendere ancora piu vivibile, gradevole e sicuro l'utilizzo degli spazi antistanti la palestra.  Nella scuola Montessori sono stati realizzati l'adeguamento e l'implementazione dell'impianto di illuminazione di emergenza con 4 nuovi quadri elettrici.

 In via Brianza, nella scuola Giacomo Leopardi si sono conclusi gli interventi di rifacimento della pavimentazione della rampa interna di collegamento con la palestra e la realizzazione di un nuovo locale di deposito per materiale pulizie.  All’asilo di via Madonna è stato completamente ristruttu-

Sempre nell'ottica di una maggior sicurezza, è stata implementata l'illuminazione pubblica a Castellazzo con l'installazione di nuovi pali luce in prossimità di Villa Arconati, in particolare lungo la pericolosa curva posta proprio davanti all'ingresso della villa, dove, anche nel recente passato, sono avvenuti alcuni incidenti. Un altro intervento di manutenzione degli edifici pubblici ha riguardato il locale mensa della caserma dei carabinieri, che è stato dotato di un condizionatore nuovo.

Lavori in corso sulle strade cittadine dimenticate da troppo tempo. I mezzi interverranno presto anche in via Cantù, via Paolo Veronese e sui tratti di marciapiedi di via Farini e via Madonna in Campagna. Attualmente è in corso la risistemazione del porfido in piazza Aldo Moro, dove nei giorni di pioggia si formano grosse pozzanghere.

er buona parte dell'estate i mezzi di Gaia sono stati impegnati nei lavori di asfaltatura di molte strade della città: il tratto centrale di via Vittorio Veneto, via Cilea, via San Domenico, via Cascina Prevosta, via Marco Polo, via don Uboldi, via dei Mille. Un intervento particolare sarà effettuato a breve sulla rotatoria di via Cesare Battisti, il cui tratto verrà realizzato con asfalto speciale per resistere maggiormente all'attrito, mentre la posa

P

del nuovo manto stradale sulla via verso Cassina Nuova è già stata portata a termine il mese scorso. Dopo decenni di attesa i cittadini di via San Giacomo e via San Domenico hanno finalmente visti risolti i problemi legati alla fognatura. Un importante intervento di rifacimento di oltre 100 metri lineari di fognatura e la conseguente riasfaltatura del manto stradale hanno migliorato significativamente queste due piccole vie

ASFALTATURE GIÀ ESEGUITE: •Via Cilea •Via Battisti •Via Vittorio Veneto •Via S. Giacomo •Via San Domenico •Via Prevosta •Via d. Uboldi •Via dei Mille •Parcheggio via Parri •Parcheggio via Sanzio


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginacinque

DAL TERRITORIO

Matrimoni civili? Ora si può scegliere tra Biblioteca e Villa Arconati - FAR L’Amministrazione punta alla valorizzazione delle bellezze del territorio bollatese elebrare il proprio matrimonio civile nella storica Villa Arconati-FAR? Sarà possibile grazie alla decisione dell'Amministrazione comunale di valorizzare le residenze storiche cittadine attraverso un bando pubblico che ha assegnato alla prestigiosa villa di Castellazzo la sede di un ufficio separato di stato civile. Già dalle prossime settimane i cittadini bollatesi, e non solo, avranno, dunque, l'opportunità di prenotare la data delle nozze, oltre che nella Biblioteca del Comune, anche nella Villa Arconati-FAR dove sono state dedicate due sale, la Sala Rossa e la Sala Museo. I costi per la prenotazione del matrimonio nella Villa, da corrispondere all'ufficio anagrafe, sono stati definiti dalla Giunta e prevedono una maggiorazione rispetto alle tariffe della Biblioteca.

C

“Un bel risultato – ha detto il Sindaco di Bollate Francesco Vassallo – che evidenzia la stretta collaborazione tra l'Amministrazione e la Fondazione Augusto Rancilio nel creare sempre nuove opportunità per far conoscere sempre

di più questa storica residenza, patrimonio di tutti e non solo dei bollatesi”. “Il nostro obiettivo – ha ribadito l'Assessore al Marketing territoriale Lucia Rocca – è stato fin dall'inizio la collaborazione con Villa ArconatiFAR selezionata tramite il bando pubblico per valorizzare sempre di più la nostra città anche oltre i nostri confini. I matrimoni in villa approderanno anche alla BIT del prossimo anno, con un ritorno di prestigio per Bollate molto rilevante. Ringraziamo Fondazione Augusto Rancilio e gli uffici comunali per lo sforzo aggiuntivo messo nella realizzazione di questo progetto”. “Una possibilità in più per i cittadini – ha detto il Consigliere delegato a Villa Arconati-FAR Franco Gravina – di una location alternativa in un contesto storico di pregio. Ma anche un'opportunità che, inoltre, consente alla nostra Amministrazione di proseguire un'importante collaborazione con Fondazione Augusto Rancilio per la valorizzazione di Castellazzo e di Bollate”.

MA VEDIAMO I VARI STEP CHE HANNO PORTATO A QUESTO RISULTATO

Arriva in città il nuovo censimento (permanente) ISTAT Bollate è stata selezionata tra i primi 2.800 Comuni che dovranno fornire i dati Da decennale diventa annuale. Questa la principale novità del censimen-

to ISTAT che, ogni anno a partire dal 2018, vedrà 1milione e 400 mila fami-

Lucia Rocca Assessore alla Partecipazione

Il percorso è iniziato lo scorso anno, con la pubblicazione del bando pubblico cui ha partecipato come unica dimora la bellissima Villa Arconati-FAR. Da lì è partito l'iter per la costituzione dell'ufficio separato di Stato civile proprio in Villa, autorizzato lo scorso mese di luglio dalla Prefettura di Milano.

glie coinvolte nella compilazione dei questionari utili a conoscere meglio il Paese in evoluzione. Bollate è stata selezionata tra i primi 2.800 Comuni che dovranno fornire i dati al nuovo censimento annuale. Le famiglie bollatesi interessate dalla rilevazione saranno circa 600. Le modalità di rilevazione prevedono due tipologie di indagine: areale e “da lista”. Rilevazione areale: è un tipo di rilevazione non guidata, detta “alla cieca”. Sarà il rilevatore del Comune, dotato di cartellino di riconoscimento e di tablet, a bussare alle porte delle famiglie e a compilare il questionario (la famiglia, sebbene informata in vario modo, deve aspettare il rilevatore). Il periodo di rilevazione andrà dal 10 ottobre al 23 novembre. Rilevazione da lista (estrapolata dal Registro base degli individui RBI): si sviluppa in due step e preve-

de una prima opportunità di risposta autonoma da parte della famiglia (compilazione online). Il secondo step, per le famiglie che non avranno risposto a questa prima fase, consiste nella visita a casa da parte dei rilevatori del Comune, dotati di cartellino di riconoscimento e di tablet, incaricati di raccogliere le risposte. Il periodo di rilevazione andrà dall'8 novembre al 20 dicembre 2018. “Partecipare al censimento – dice l'Amministrazione – è molto importante perchè consente al nostro Paese di avere un quadro preciso del mondo che cambia, con un elevato dettaglio territoriale. Si tratta di un obbligo di legge e per questo chiediamo ai nostri cittadini la massima collaborazione e disponibilità nel fornire le informazioni richieste”.

ATTENZIONE: La compilazione del questionario Istat è un obbligo di legge soggetto anche a sanzioni, comminate dall'istat, per illecito amministrativo. i dati raccolti, che riguarderanno abitudini e caratteristiche dei cittadini italiani, saranno diffusi in modo aggregato e trattati nel massimo rispetto della privacy.

Pasquale Franco Gravina Consigliere comunale

­

Cercasi volontari disponibili a diventare le sentinelle del verde FAR na nuova iniziativa per la tutela e la conservazione del Castellazzo promossa da Fondazione Augusto Rancilio. Si tratta delle Sentinelle del verde FAR, volontari con il compito di preservare, difendere e valorizzare il meraviglioso territorio del Castellazzo.

U

Un territorio, quello del Castellazzo, purtroppo, sempre più spesso attaccato da episodi di inciviltà (es. gente che scarica pattumiera di ogni genere), a cui si aggiungono gli agenti naturali (es. alberi caduti, straripamento dei canali ecc..). Per cercare di preservarlo e cercare di valorizzarlo sempre più, Fondazione Augusto Rancilio ricerca volontari che segnalino ciò che non va, così che la Fondazione e gli Enti territoriali preposti possano intervenire tempestivamente. Cosa è richiesto alle Sentinelle del verde FAR? Una volta al mese, una passeggiata a piedi o in bicicletta lungo i sentieri del Castellazzo, compilando poi la scheda fornita dai promotori. Alle Sentinelle del verde FAR sarà data la possibilità di partecipare ad incontri di approfondimento con esperti per conoscere le caratteristiche e le curiosità di questa meravigliosa area. “Ci auguriamo che si crei un gruppo di persone che amano il Castellazzo e condividano questo progetto di tutela – dicono gli organizzatori”. Per diventare Sentinella del verde FAR basta scrivere una mail a: didattica@villaarconati.it.


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginasei

SERVIZI PER LA CITTÀ

Consulenza legale e diritti dei consumatori. Arriva lo Sportello di assistenza ai cittadini e alle imprese

Più sicurezza e ordine per il Parco Calipari grazie alla proposta votata dai cittadini nell'ambito del Bilancio partecipativo Un muretto tutto nuovo e una nuova rete di recinzione che consentiranno la chiusura del parco ai vandali e una maggior sicurezza per i bambini e gli adulti che lo frequentano. Questa la principale novità per il Parco Calipari di via Raffaello Sanzio a Cassina Nuova, che vedrà la luce a breve (ndr. mentre chiudiamo il giornale i lavori sono ancora in corso). Ma non

Un nuovo servizio per aiutare le persone e le aziende di Bollate ad affrontare alcuni dei problemi quotidiani 14,30 alle 17,30 e il giovedì dalle 10 alle 12,30. Per entrambi gli Sportelli è necessario fissare un appuntamento telefonico, ai numeri dedicati (vedi in fondo all’articolo). I servizi sono gratuiti e rivolti solo a cittadini residenti e alle imprese con sede a Bollate. “Un’iniziativa nuova per la nostra città e molto utile alle persone – spiega l’Assessore Lucia Rocca, promotrice dell’iniziativa - che, in modo disinteressato e professionale, possono contare su una consulenza gratuita sui tanti problemi della n nuovo servizio per aiutare le persone e le aziende ad affrontare alcuni dei problemi quotidiani. Si tratta di un doppio Sportello di consulenza, legale e diritti dei consumatori, che aprirà i battenti entro la fine di ottobre e avrà come sede il comando della Polizia locale in via Garibaldi, in un ufficio dedicato posto al primo piano. Un servizio utilissimo per fornire una prima assistenza, fornire un indirizzo e informazioni utili ai bollatesi, singoli cittadini o aziende del territorio, su questioni legali e di diritto sui consumi di ogni tipo.

U

l'unica. Accanto alla chiusura, richiesta dai cittadini, l'Amministrazione ha voluto prendersi maggior tempo per procedere a una vera e propria riqualificazione di tutta l'area parcheggio limitrofa, rifacendo tutta l'asfaltatura della zona ormai molto dissestata e tutti i marciapiedi. Grazie alla partecipazione dei cittadini il Parco, finalmente, avrà un nuovo volto. L'Amministrazione ringrazia Gaia Servizi per il lavoro svolto.

L'Asilo “La pulce Giorgia e l'ape Gaia” si è spostato in via Ospitaletto. L'inaugurazione, lo scorso 6 ottobre “Con il nostro bando abbiamo anche salvaguardato i posti di lavoro dei dipendenti (10 persone)”

Lo Sportello legale, organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione vita quotidiana. Si va dalla truffa che si ritiene di aver subito alla lite con il vicino, dalla separazione alle questioni ereditarie, solo per citare qualche esempio. Ma l’importante è sapere di avere un parere competente che consente poi di affrontare con consapevolezza i propri problemi”. Accanto allo Sportello legale e consumatori, nei progetti dell’Assessore Rocca, c’è anche un servizio di consulenza notarile su cui il Comune sta lavorando con l’Ordine dei notai.

Per informazioni e appuntamenti sullo Sportello legale:

con l’Ordine degli avvocati, aprirà ogni 15 giorni, il martedì dalle ore 15 alle 17; lo Sportello per i consumatori, organizzato in collaborazione con la Legaconsumatori, aprirà, a settimane alterne, il martedì dalle

tel: 02 35005420, tutti i giorni, da lunedì a venerdì, dalle ore 9 alle 12.

Per informazioni e appuntamenti sullo Sportello Consumatori:

tel: 339 3194841, tutti i giorni, da lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle 18.

stata inaugurata lo scorso 6 ottobre alle ore 11 la nuova sede dell'asilo nido “La pulce Giorgia e l'ape Gaia”, in via Ospitaletto 3/5 a Cascina del Sole. “L'Amministrazione – spiega l'Assessore Lucia Rocca, referente del progetto - aveva a disposizione i locali inutilizzati della ex scuola media di Cascina del Sole che, già nel Contratto di quartiere erano stati destinati alla valorizzazione, con fini sociali, culturali e aggregativi. Avendo percepito la necessità delle famiglie in lista d'attesa nei nostri nidi pubblici, già da tempo pensavamo a un bando dedicato proprio per i locali di

É

via Ospitaletto. Venuti a conoscenza della necessità di alcune realtà private operanti in ambito educativo di cambiare sede, l'Amministrazione comunale ha deciso di indire un bando pubblico per assegnare i locali al miglior progetto”. L'Asilo “La pulce Giorgia e l'ape Gaia” che ha ottenuto l'assegnazione, aveva precedentemente la sua sede in via Leopardi 3 ma gli spazi non erano più adeguati all'attività e la proprietaria era alla ricerca di nuovi locali sul territorio. È stata l'unica realtà a partecipare al bando e ha ottenuto l'assegnazione per 6 anni, rinnova-

bili per altri 6. Dopo i lavori di manutenzione e ristrutturazione per circa 200mila euro sostenuti dall'asilo stesso come previsto dal bando, la scuola ha aperto i battenti già dal mese di settembre. “Per noi è una soddisfazione aver raggiunto questo risultato – dice il Sindaco Francesco Vassallo – perché, in tempi difficili per tutti, è stato un modo per dare una nuova opportunità a una nostra bella realtà imprenditoriale. Senza contare che, così facendo, abbiamo salvaguardato i posti di lavoro dei dipendenti (10 persone) dal momento che l'assenza di spazi idonei avrebbe portato in breve tempo alla chiusura dell'asilo. Inoltre, abbiamo garantito un'offerta educativa che si integra con gli asili nido comunali che, attualmente, ospitano 110 bambini e hanno una lista di attesa di ulteriori 60”.

Lucia Rocca Assessore alla Partecipazione


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginaotto

EUROPA E GIOVANI

Parte la nuova formazione dello SpazioEuropa Giovani. Corsi gratuiti per 19 disoccupati bollatesi

Lucia Rocca Assessore alla Partecipazione

Per le iscrizioni, c’è tempo fino al 23 ottobre opo il successo dei primi due corsi di Visual Merchandising e Personal Organization tenuti presso lo Spazio Europa Giovani nei mesi di aprile-maggio 2018, dal 23 ottobre parte una nuova stagione, che vede il Comune di Bollate in collaborazione con il CSBNO. Grazie all’impegno dell’Assessorato al Lavoro del Comune, è prevista l’iscrizione gratuita per 19 disoccupati bollatesi che potranno partecipare ai percorsi formativi (sia realizzati allo Spazio Europa Giovani che in biblioteca) previa dimostrazione della propria condizione di disoccupazione (ottenibile dal Centro per l'Impiego territoriale), al momento dell'iscrizione al corso. “Grazie alla precedente sperimentazione, abbiamo potuto permettere ad alcuni disoccupati del territorio, di frequentare due corsi professionali e acquisire nuove professionalità - dice l'as-

A BREVE: Nuove opportunità per 60 disoccupati grazie al Progetto europeo “European journey to employability”

base e intermedio alla conoscenza di Illustrator base, Fotografia digitale e Photoshop alla post produzione. I corsi presso lo Spazio Unico-Sportello Europa Giovani si terranno il martedì e giovedì sera. In Biblioteca il martedì sera.

D

Il Comune, partner italiano del bando che coinvolge solo 9 realtà italiane, greche e spagnole Uno step prevede, inoltre, la ricerca proattiva del lavoro giorno per giorno; mentre l’ultima fase vede le aziende private coinvolte come partner per offrire corsi imprenditoriali di aiuto a chi è interessato ad aprire una propria attività. Per l'Italia partecipa, come partner, il Comune di Bollate, insieme all'università telematica eCampus e alla Fondazione Brodolini (Fabriq). Bollate è stata individuata grazie alla sua peculiarità organizzativa interna: la presenza di un Ufficio Europa Giovani che, oltre a svolgere attività di monitoraggio bandi, informazione e consulenza in ambito europeo, svolge anche mansioni informativo-consulenziali in campo lavorativo.

Per informazioni

sessore alle Politiche del Lavoro, Lucia Rocca. Ora, abbiamo voluto proseguire nella collaborazione con il Csbno, ampliando l'offerta formativa presso il nostro Spazio Europa Giovani, riuscendo ad ampliare anche il numero di posti riservati ai disoccupati, scelti rigorosamente tra i senza lavoro bollatesi”. Una programmazione ricca e articolata che spazia dall’Inglese

https://csbno.cosedafare.net/corsi info.formazione@csbno.net 02 45077887 (segreteria 24h) 348 2320486 (WhatsApp) da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 18.00 FB Corsi di Formazione CSBNO Per le iscrizioni dei disoccupati, Sportello Europa Giovani negli orari di apertura: martedì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.30.

ECCO TUTTI I CORSI DISPONIBILI SEDE

GIORNO

ORARIO

Inglese base

Spazio Europa Martedì 18.45 – 20.30 23/10/2018 19/03/2019 Giovani

14

2

Fotografia digitale

Spazio Europa Giovedì Giovani

20.45-22.45

25/10/2018 06/12/2018

14

2

Fotografia digitale av.

Spazio Europa Giovedì Giovani

20.45-22.45

24/01/2019 07/03/2019

14

2

Photoshop e post produzione

Spazio Europa Martedì 20.45-22.45 Giovani

23/10/2018 20/11/2018

12

2

Illustrator base

Spazio Europa Martedì 20.45-22.45 Giovani

22/01/2019 19/02/2019

12

2

Inglese intermedio

Spazio Europa Giovedì Giovani

25/10/2018 28/03/2019

14

2

18.30-20.30

INIZIO

FINE

N. N. RISERVA POSTI DISOCCUPATI

S

ogni Paese aderente, e 300 mila euro a Stato. Il progetto prevede che ogni persona possa godere di un percorso individualizzato in sette step. Si va dalla formazione al coaching, dall'implementazione delle proprie capacità e competenze alla reception, fino a imparare a valorizzare e spendere le competenze acquisite nel mondo del lavoro, anche attraverso stage in aziende o in Comune.

Con Fondazione Brodolini e eCampus, il Comune di Bollate lavorerà insieme al Comune di Alzira, l'Università di Valencia, il CEEI (Centro per il Lavoro di Valencia), per la Spagna; il Comune di Larissa, l'Università di Thessalia e Kainotomia, centro privato nazionale per il lavoro, per la Grecia. Attualmente il progetto è in attesa dell'approvazione definitiva da parte della Commissione.

CONTATTI

Avviciniamoci Biblioteca al piacere Di-Vino

Martedì 20.45-22.45

Biblioteca Inglese Conversazione L1

Martedì 18.45-20.45

Biblioteca Inglese Conversazione L2

Martedì 18.45-20.45

22/01/2019 05/03/2019

10

1

Elementi di Aromaterapia

Biblioteca

Martedì 20.45-22.45

06/11/2018 20/11/2018

14

2

Cosmesi vegetale

Biblioteca

Martedì 20.45-22.45

22/01/2019 26/02/2019

14

2

06/11/2018 27/11/2018

23/10/2018 04/12/2018

10

10

Ufficio Europa Giovani

1

  

CORSO

i chiama “European journey to employability” ed è il progetto europeo transnazionale nato per favorire il rientro nel mercato del lavoro di persone disoccupate da oltre un anno. Il Comune di Bollate è partner italiano dell’iniziativa che vede coinvolte nove realtà italiane, greche e spagnole impegnate in L’obiettivo del progetto è di incrementare un viaggio comune verso l’occupazione. l’incontro tra domanda e offerta di lavoro Il progetto “European Journey to Employa- nelle tre città di Larissa (Grecia), Alzira bility” è stato presentato dai nove partner (Spagna) e Bollate aderenti al progetto, rafnell'ambito dell’Azione pilota VP/2018/010, forzando l’economia locale anche con lo volta a favorire e incoraggiare azioni da sviluppo di nuove attività imprenditoriali parte degli stati membri, con l’obiettivo di “Con l'adesione a questo progetto intenridurre gli alti tassi di disoccupazione a diamo dare una possibilità in più ai disoclungo termine (da più di 12 mesi), presenti cupati a lungo termine del nostro soprattutto in alcuni Paesi e per alcuni tar- territorio e rafforzare l'economia locale, get, ad esempio per le donne sopra i 50 grazie allo sviluppo di nuove attività imanni. Grazie al progetto saranno messi a prenditoriali - dice l'Assessore alle Politidisposizione 180 posti di lavoro, 60 per che del lavoro ed europee, Lucia Rocca”.

Spazio Unico Piazza A. Moro 1 (ex banca Credito Bergamasco) 20021 - Bollate (MI)

1

Orari apertura: martedì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.30

email: europa@comune.bollate.mi.it Tel: 02 35005576 (tutti i giorni in orari di ufficio) Sito: https://europagiovani.wordpress.com Fb: europagiovanibollate Instagram: europagiovanibollate

Spazio Europa Giovani e Unione artigiani: un incontro sulla fatturazione elettronica per aziende, artigiani e liberi professionisti Il workshop si è tenuto allo Spazio Europa Giovani il 27 settembre, l’1 e il 2 ottobre 2018 Prosegue con successo la collaborazione dell'Ufficio Europa Giovani con le realtà del territorio, in campo formativo. Dopo il Csbno – Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest – anche l'Unione Artigiani della provincia di Milano ha scelto lo Spazio Europa Giovani per proporre un corso sulla fatturazione elettronica, diretto ad aziende e consulenti che, a partire dal 1° gennaio 2019, saranno interessati dall'obbligo di fatturazione elettronica tra privati e verso i consumatori.

“Abbiamo risposto positivamente alla richiesta dell'Unione Artigiani di realizzare un corso rivolto alle aziende del territorio proprio all'interno del nostro spazio Europa Giovani dice l'Assessore alle Politi-che del Lavoro, Lucia Rocca, perché vogliamo che questo spazio diventi un punto di riferimento importante per i cittadini e per le imprese, a cominciare proprio dalla formazione”. L'incontro “Fatturazione Elettronica: hai già trovato la soluzione?”, si è tenuto nelle serate del 27 set-

tembre, 1 e 2 ottobre 2018, e ha visto un'intensa partecipazione di artigiani, aziende e liberi professionisti che operano sul territorio bollatese. Più di 180 i presenti alle tre serate organizzate dall'Unione Artigiani Provincia di Milano – sede di Bollate, che hanno seguito con interesse le interessanti presentazioni degli esperti in sala. “Siamo particolarmente soddisfatti del successo delle serate – commenta il segretario generale dell’Unione Artigiani, Marco Accornero -. La collabora-

zione con l’Amministrazione comunale di Bollate, in particolare con l’Assessorato al Lavoro e con l’ufficio Europa Giovani, segna un esempio positivo di sussidiarietà tra l’ente e un’associazione di categoria come la nostra, a tutto beneficio della cittadinanza e delle imprese del territorio. L’auspicio è che l’esperienza ispiri nuove iniziative sui temi di interesse per le aziende locali alle quali assicuriamo sin da ora il nostro supporto”.


annodiciottonumeroduepaginax

www.quibollate.it

SPECIALE SCUOLA


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginadieci

BOLLATE PIĂ™ BELLA E SOSTENIBILE

#bollatepiĂšbella:

Piazza Falcone si tinge di blu

Vania Bacherini Assessore Ecologia e Ambiente

Approvato dalla Giunta l’intervento di riqualificazione della piazza di Cascina del Sole, finalizzato a renderla piÚ bella e fruibile tremare/blu/cobalto alternate, colori scelti per fare bella tutta Bollate; Realizzazione di panchine rivestite con fasce di piastrelle come le precedenti;  realizzazione di nuove aiuole;  riqualificazione delle tre fioriere esistenti riverniciate e abbellite con le stesse fasce di piastrelle previste per le nuove realizzazioni;  riqualificazione delle aiuole esistenti con

                         *         )    8  

     

        

  8 1       *   

 

  

  

        

         *     

     

       1     *   

  



  +27 7

  +27 7

         **

         **

         **             *  

            *  

 











  *       





    *    *    

  



 

 



        

 *    

  

  +277

          **

  

    +277  

     







  









 





  

 

 



 

   



    

          

la messa a dimora di nuovi fiori e arbusti; realizzazione di un nuovo impianto di irrigazione;  messa a dimora di piante e fiori nelle fioriere e nelle aiuole vecchie e nuove;  sostituzione dei dissuasori, della segnaletica orizzontale e verticale;  verniciatura dei lampioni nelle fioriere laterali esistenti.

 

  

   **

8     &,$$ #$ &,



#





  



 





  







 

     

 *   

$

9

,-

$

9

,-



 

 





















  







  

 

  





 

 





  

   

    



          

  

 

  





  

   

   

      





  



 

 

  

 

        

  



 

 







$





  

&,$$





,9

$

 



 

 

    *          ,

9

,-

    





$







,-



  

 

 



9





    

&,$$



&,;$

9$ #,





&$ ',

&$ ',

&$ ',

(,($

&,;$

&,;$

&,;$

&$ ',

&$ ',

&$ ',

&$ ',

(,($

:$ ',

#,'$

&$ ',

&$ ',

:$ ',

         **

:$ ',

&$ ',

#$ &,

:$ ',

&$ ',

&$ ',

&,$$











  * 

 











 





**  * 8'

8  



 











   

  









 

 



  



 ++0

+.+.+! 02%6%40034 /006!! 53/+2%0%+

+





 









  

  

 

 



/+%/0+%122!%3%!!+     2030+4+.02,%!5!//







 



 











 









 



 



 











   





  %+/!42 %!5!//   







  

 

   

   

      

+%4!+3%4+ ++26++4+2!!! 22!%3%!!+30+4+ 20+!!.02,%!5!//

 

 





 









8   

'

,:

$

&

$

,&

$

'

,&

'

,&

,#

$

&,$$

$

,& $

'

$

'



  

,:





 

$

 



 

$





,&





  



'







,&





 

'







 



&,;$

   

 

&,;$   



+.+.+! 02%6%40034 /006!! 53/+2%0%+



/+%/0+%122!%3%!!+ 2030+4+.02,%!5!//

#



 



   

  

 





/+%/0+%122!%3%!!+ 2030+4+.02,%!5!//

 

  

         



  



  

 

9

     

 *   

  

,-

$

9

,-

,9

$ &,$$

$

 





    

+.+.+!   02%6%40034  /006!!

 







 

    %2+/3!!00++0+/++/4++0+ 43++%4!+3%4+ ++26++4+2!!!   22!%3%!!+30+4+      20+!!.02,%!5!//

 







  

 





    



+.+.+! 02%6%40034 /006!! 53/+2%0%+

 



 

+.+.+! 02%6%40034 /006!! 53/+2%0%+



L









ranno nel mese di novembre. dell’esistente con la realizzazione di nuovi arredi e di nuoDA DOVE SI PARTE vi angoli verdi, cosÏ da rendere Oggi la piazza si trova in una questo spazio pubblico piÚ situazione critica, tale da ren- bello e utilizzabile grazie dere necessario e urgente un anche a nuove panchine. intervento di riqualificazione sia dell’area che dell’arredo GLI INTERVENTI, urbano. Le note dolenti sono IN DETTAGLIO la pavimentazione in auto-  Pulitura e diserbo della bloccanti contaminata da pavimentazione in autoblocerbacce, le sedute delle fiorie- canti; rifacimento della pavire degradate, la pavimentazio- mentazione del vicolo Monte ne del percorso pedonale di Grappa e degli accessi alla vicolo Monte Grappa scon- piazza; nessa, le aiuole ormai prive  realizzazione di due nuove fioriere abbellite da fasce di di verde. Obiettivo del progetto, una rivestimento in piastrelle pormanutenzione sostanziosa cellanate sulle tonalità dell’ol-

'

a riqualificazione della piazza Falcone e il rifacimento della pavimentazione dell’attiguo vicolo Monte Grappa. Questo il progetto dell’Amministrazione comunale approvato in Giunta nelle scorse settimane e finalizzato a valorizzare questa zona di Cascina del Sole, per renderla piĂš bella e fruibile da tutti i bollatesi. Il nuovo colore della piazza sarĂ il blu nelle sue diverse tonalitĂ , secondo il piano di abbellimento della cittĂ  che l‘Amministrazione progetta di realizzare in diversi luoghi. I lavori parti  



  

 







      









    

%2+/3!!00++0+/++/4++0+      43++%4!+3%4+     ++26++4+2!!! 22!%3%!!+30+4+ 20+!!.02,%!5!//

 

 





 





  

 





 



 %+/!42 %!5!//   

+.+.+!    02%6%40034 /006!! 53/+2%0%+







 



  





  



  







 



    

 

 



(,($











 



   





0  











 

 





           *    

  *   





 



 







 

 





 











 



 













  





 







   

 









 * 

  ,,    



  

    *   

   



 





             







  

    *   



  *         















    ,   



 

 

    

















 







I risultati della raccolta olio premiano l'impegno dei cittadini 











 





 











 

A sei mesi dall'attivazione, ecco i primi numeri del progetto sperimentale “Raccolta Olio Alimentare Esausto: Da Rifiuto a Risorsa� attivato anche nei supermercati di Bollate 



 















vuta alla nuova raccolta, è derivata da: ď ŹSupermecato Coop di via Vespucci 1 - Kg 340 ď ŹSupermercato Tigros di via Verdi 20 - Kg 540 ď Ź13 Isole ecologiche della Cooperativa Edificatrice Bollatese “Quartiere Centroâ€? e colto il progetto, aderendo in “Quartiere Caloggioâ€? - Kg 560 modo concreto e contribuendo a un aumento signi- La speranza dell’Amminificativo dei quantitativi strazione è che nel secondo raccolti rispetto agli anni semestre l'incremento sia ancora piĂš evidente. precedenti. In particolare, i numeri evi- Per questo si chiede ancora denziano che, rispetto allo una volta l’indispensabile stesso periodo del 2017, la collaborazione dei cittadini quantitĂ di olio alimentare per il raggiungimento di esausto raccolto è aumentata questo traguardo. del 42%, passando dai precedenti 3.400 Kg (raccolti Un piccolo gesto per contriesclusivamente presso la buire alla salvaguardia del piattaforma ecologica di via nostro ecosistema trasformando un rifiuto in una Pace) agli attuali 4.840 Kg. risorsa recuperabile e riutiLa differenza positiva di lizzabile.

ono arrivati i primi dati relativi alla quantitĂ di olio alimentare esausto raccolto da gennaio a giugno 2018 grazie al progetto sperimentale “Raccolta Olio Alimentare Esausto: Da Rifiuto a Risorsaâ€? attivato dal Comune di Bollate, Settore sostenibilitĂ  ambientale. Il progetto si è svolto in collaborazione con la partecipata Gaia Servizi, i supermercati Coop e Tigros, la Cooperativa Edificatrice Bollatese e la ditta Meani srl. Dai dati raccolti risulta evidente l’entusiasmo con cui i cittadini di Bollate hanno ac- 1.440 Kg di incremento, do-

S

UN UTILE PROMEMORIA L’iniziativa consiste nella raccolta degli oli alimen- Cosa raccogliere? tari per usi domestici quali: olio vegetale e grassi •olio vegetale e grassi animali usati per fritture e animali usati per fritture e per la preparazione per la preparazione degli alimenti degli alimenti; olio di conservazione dei cibi in •olio di conservazione dei cibi in scatola e sott’oli scatola e sott'oli vari (tonno, funghi, carciofini, vari (es. tonno, funghi, carciofini, condimento per condimento per riso, etc.); olio e grassi alimentari riso, etc.) deteriorati e scaduti (burro, lardo, strutto, marga- •olio e grassi alimentari deteriorati e scaduti rina). Non potranno essere raccolti in questi punti, (burro, lardo, strutto, margarina). gli oli di origine minerale, gli oli motore e gli oli lubrificanti. Dove portare l'olio raccolto ďŹ no al 31 dicembre 2018? I cittadini potranno portare l’olio alimentare usato, ben chiuso in bottiglie di plastica, negli appositi contenitori posizionati nei seguenti punti raccolta: 



1 SUPERMERCATO COOP - Via Vespucci n° 1 2 SUPERMERCATO TIGROS - Via Verdi n° 20 3 PIATTAFORMA ECOLOGICA - Via Pace n° 50 I residenti degli immobili della Cooperativa Edificatrice Bollatese “quartiere Centro� e “quartiere Caloggio� potranno conferire l’olio raccolto in bottiglie di plastica negli appositi contenitori collocati nelle 13 isole ecologiche condominiali. ATTENZIONE: La bottiglia piena non deve essere abbandonata all’esterno dell’apposito contenitore di raccolta.

ď‚Œď‚?

ď‚Ž ď‚?


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginadodici

SORT E CULTURA

Grande successo per la XII edizione della Festa dello Sport e delle Associazioni 2018 Dal 15 al 22 settembre, esibizioni, tornei, spettacoli e lezioni di prova degli sport bollatesi In un Parco Martin Luther King festoso e gremito di appassionati di sport e non solo, si è svolta domenica 16 settembre la XII edizione della Festa dello Sport e delle Associazioni 2018: un’intera giornata dedicata alle attività sportive, ricreative e di volontariato che anticipano e accompagnano la nuova stagione 2018/2019. Più di 70 gazebo delle associazioni del territorio hanno colorato e animato il parco e per tutta la giornata si sono succedute esibizioni e dimostrazioni di varie discipline sportive con grande partecipazione di pubblico. La giornata al parco è stata il vero momento clou della Settimana dello Sport, che dal 15 al 22 settembre ha animato le palestre e le piazze di Bollate con esibizioni, tornei, spettacoli e lezioni di prova degli sport praticabili nel territorio: numerose iniziative e tante discipline sportive coinvolte, dalla danza al nuoto, dal basket al calcio, dal tennis alle arti marziali, al volley e molto altro. “Lo sport è un bene educativo e culturale – ha detto l’Assessore allo Sport Lucia Albrizio. Aiuta chi lo pratica a riconoscere le proprie abilità tecniche e quelle umane mettendo in campo coraggio, fiducia, perseveranza, rispetto e correttezza. Un

Al via a Castellazzo la 47° edizione del campionato italiano di scopa d'assi

lazzo in collaborazione con la Cartofila Groane Bollate, con il contributo dell'Assessorato allo Sport e Tempo Libero e dell'Unione Italiana Gruppi Cartofili organizza la 47° edizione del Campionato Italiano di Scopa d'Assi. Ad aprire la competizione nella sede dell'Associazione Vivere Castellazzo in via Fametta saranno il

Sindaco Francesco Vassallo e l'Assessore Lucia Albrizio.

Le iscrizioni si ricevono presso l'oratorio di Castellazzo, Bruno: 338 9307906 Roberto: 02 35005547 o 329 4206051.

degli eventi, resi possibili grazie alle numerose associazioni sportive, culturali e di volontariato che svolgono quotidianamente attività sul territorio e si rivelano una presenza indispensabile per la vita della città, che i citta-

dini riconoscono e dimostrano di gradire.

Lucia Albrizio Assessore Cultura, Sport e Tempo Libero

La biblioteca, baluardo di democrazia L'obiettivo è creare cittadini del mondo consapevoli e liberi di pensare Ottobre è per tutti il vero mese della ripresa, il mese in cui tutte le attività ripartono a pieno ritmo dopo la pausa estiva. Così è anche per la nuova stagione della biblioteca, ricchissima come sempre di proposte e appuntamenti.

L'associazione Vivere Castel-

costante allenamento agli elementi essenziali del buon convive-re nella società e della vita di tutti i giorni.” L'Assessore Albrizio, inoltre, ha espresso grande soddisfazione per la buona riuscita

“Ma la biblioteca non è solo questo – spiega l'assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio. E' un'officina di cultura, un punto di incontro, l'ultimo vero baluardo della democrazia, perchè leggere rende liberi. E la libertà di pensiero e di espressione è forse la ricchezza più grande dell'uomo moderno.”

Non a caso quest'anno il tema della festa della biblioteca è il potere della parola, la libertà che si conquista con la scrittura ma anche, e soprattutto, con la lettura. “L'obiettivo è creare cittadini del mondo consapevoli e liberi di pensare, fin dall'infanzia. - continua l'Assessore. In un momento storico in cui stiamo assistendo ad un calo del numero dei lettori, anche per il sopravvento delle moderne tecnologie elettroniche, informatiche e digitali, la nostra biblioteca rivolge una grande attenzione proprio ai bambini, i cittadini di domani: li prende per mano e accompagna la

loro crescita educandoli alla lettura, li invita a partecipare a proposte educative sempre stimolanti e improntate al rispetto dei valori umani e della pace, in uno stretto rapporto di collaborazione con le scuole del territorio bollatese. E tutto questo grazie ai nostri bibliotecari, che svolgono con passione e costanza il delicato lavoro di coltivare la cultura come fonte di discernimento e offrirla, in ogni sua forma, a tutti i cittadini, grandi e piccoli.”

LE ATTIVITÀ DELLA BIBLIOTECA PER I RAGAZZI... letture ad alta voce laboratori di animazione del libro cineforum mostre tematiche del libro incontri con l'autore spettacoli teatrali animazioni della lettura ...E QUALCHE NUMERO Dati al 30 giugno 2018 incontri scuole, teatro, laboratori, incontri con l'autore: 100 classi coinvolte: 137 totale partecipanti: 3.419


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginatredici

RASSEGNE IN CITTÀ

Una nuova stagione

Piena di appuntamenti per tutti i gusti e tutte le età

Lucia Albrizio Assessore Cultura, Sport e Tempo Libero

on l'autunno riprendono le attività della biblioteca, tante e variegate come ormai da anni ci ha abituato il team dei nostri bibliotecari. Oltre a consigli di buone letture, tante proposte di spettacoli e laboratori per bambini, piece nei maggiori teatri milanesi, incontri di lettura e tanto altro che scoprilungo la stagione remo 2018/2019. E dal 9 al 14 ottobre torna Biboll in festa.

C

biblioteca, piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, e gli ingressi sono liberi senza prenotazione, eccetto le animazioni per i piccolissimi 18-36 mesi.

Teatro e animazione 2018/2019 Si comincia domenica 14 ottobre e si prosegue fino al 2 marzo con sei appuntamenti rivolti ai più piccoli per crescere e imparare divertendosi. Tutti gli spettacoli si terranno in

Invito a teatro

Per informazioni Biblioteca di Bollate Piazza C.A. Dalla Chiesa, 30 Tel. 02 35005508 Beatrice e Franco biblioteca.bollate@csbno.net Un calendario ricco e variegato che soddisfa davvero tutti i gusti. Si sono chiuse nei giorni scorsi le prenotazioni degli abbonamenti, è invece ancora possibile prenotare i biglietti per i singoli spettacoli. Il primo appuntamento è per domenica 18 novembre 2018, ore 16.00 al Teatro Carcano. Informazioni e iscrizioni direttamente in biblioteca.

per saperne di più su alcuni spettacoli

STAGIONE TEATRALE 2018-2019

 18 novembre 2018 ALLA MIA ETÀ MI NASCONDO ANCORA PER  FUMARE TEATRO CARCANO

Rayhana è lo pseudonimo di un'autrice algerina. Una storia vera, semplice, diretta, piena di vita e contraddizioni. Siamo in un hammam, nel giorno riservato alle donne. Nove algerine si trovano, loro malgrado, a barricarvisi dentro per sfuggire all'ira di parenti e uomini barbuti che reclamano il diritto di punire una di loro, ritrovata incinta. Tra i vapori e le acque delle vasche si crea un'intimità speciale tra queste donne, le quali, a turno, ci rivelano le loro storie, le loro speranze, i loro dolori, le loro rabbie.

 23 novembre 2018 IL SERVO

TEATRO Grassi

Andrea Renzi e Pierpaolo Sepe portano in scena il capolavoro di Robin Maugham centrato sul morboso rapporto che lega il maggiordomo Barrett al ricco avvocato londinese Tony. Apparentemente premuroso e gentile, Barrett a poco a poco si insinua nella vita e nella mente di Tony, ribaltando il rapporto e riducendo il “padrone” alla propria mercé. Nel gioco perverso entrano in campo anche Richard, l'amico testimone della vicenda; Sally, la fidanzata di Tony e le misteriose figure di Vera e Mabel.

 9 dicembre 2018

LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A  MEZZANOTTE TEATRO ELFO PUCCINI Christopher, un quindicenne con la sindrome di Asperger, decide di indagare sulla morte di Wellington, il cane della vicina. Il ragazzo capisce subito di trovarsi davanti a un mistero degno di Sherlock Holmes, il suo eroe. Perciò comincia a scrivere un libro mettendo insieme gli indizi del caso dal suo punto di vista, che è davvero speciale, perché Christoper soffre di una forma di autismo ed ha un rapporto problematico con il mondo. Scrivendo il suo libro giallo, egli inizia a fare luce su un mistero ben più importante di quello del cane della vicina.

Passione per i libri. I martedì del gruppo di lettura Anche quest'anno gli amanti della lettura si incontrano un martedì al mese alle 21 per discutere insieme dell'ultimo libro letto. La partecipazione è libera, senza preiscrizione.

Ecco il programma  23 ottobre 2018: “Espiazione”

 16 aprile 2019: “Dieci donne”

di Ian McEwan  20 novembre 2018: “La natura esposta” di Erri De Luca  22 gennaio 2019: “Il mio nome è rosso” di Omar Pamuk  19 febbraio 2019: “La lezione del freddo” di Roberto Casati  19 marzo 2019: “Arlington Park” di Rachel Cusk

di Marcela Serrano. La serata è in collaborazione con il progetto Al tuo fianco, per riflettere sulla violenza familiare

 14 maggio 2019: “La prima verità” di Simona Vinci

 4 giugno 2019: “L'affaire Moro” di Leonardo Sciascia

A salutare l'inizio della nuova stagione della biblioteca, dal 9 al 14 ottobre si é festeggiato con BI-BOLL in festa, quasi una settimana di eventi e incontri il cui filo conduttore è la LIBERtà, Il potere della parola.


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginaquattordici

SCUOLA E SER VIZI

Trasporto scolastico, il Car pooling diventa realtà

Salvatore Leone Assessore Politiche Educative e Sociali

Giovani equipaggi accompagnati da genitori autisti per migliorare la gestione del tragitto casa – scuola, andata e ritorno “Attraverso il questionario sulla mobilità che abbiamo diffuso nei mesi scorsi – spiega l'Assessore Salvatore Leone, ideatore del progetto – è emersa la disponibilità di questi istituti alla sperimentazione del car pooling scolastico. Si tratta di una bella iniziativa che ha pochi pari in Italia e che richiede un grande impegno civico. Ringraziamo le famiglie per l'adesione a un progetto innovativo che rappresenta un grande passo avanti per Bollate”. I genitori che hanno dato la disponibilità di guida hanno ottenuto in cambio dall’Amministrazine un pass per il parcheggio libero in città della loro auto (strisce blu e l Car pooling a Bollate comincia dalle zona disco). Mentre davanti alle due scuole scuole primarie Montessori e Rosmini. È il Comune ha realizzato degli stalli appositi un servizio pensato per facilitare e mi- per il per la sosta del car pooling. gliorare la gestione dei viaggi casa – scuola, e viceversa, di studenti e famiglie. Per saperne di più: È partito ufficialmente lunedì 17 settembre. Che cos'è il CAR POOLING scolastico? Il progetto si chiama Scuol@BIS ed è ge- Il "Car pooling" consiste nella creazione di stito da Agenda 21 Consulting. Utilizza il “equipaggi” con bambini dello stesso quarsistema di condivisione delle auto dei geni- tiere accompagnati a scuola da genitori autori, che spesso viaggiano con posti vuoti, tisti che, anche a rotazione, mettono la per trasportare più bambine e bambini, in propria auto a disposizione di più bambini “equipaggi” costituiti tra vicini di casa e per il tragitto da casa a scuola e viceversa. formati in base alle esigenze e alle disponi- I gruppi vengono organizzati in modo autobilità delle famiglie stesse. Il servizio è gra- nomo attraverso una mappa interattiva e tuito e volontario, e prevede più una piattaforma digitale che saranno genitori-autisti che si alternano alla guida. messe a disposizione dall'Amministrazione comunale in caso di attivazione del proMa vediamo i numeri: Il progetto parte con getto.

I

8 equipaggi già confermati e altri 7 in attesa di conferma, per un totale di 35/40 bambini accompagnati nelle due scuole Montessori e Rosmini. “Si parte da qui – spiegano gli organizzatori - perchè le risposte al questionario inviato dall'Amministrazione nel mese di gennaio hanno avuto il maggior numero di disponibilità (in totale, ha risposto il 40 percento delle famiglie e il 16 percento si è detto interessato al progetto)”. L'idea dell'Amministrazione è di ampliare per i prossimi anni anche agli altri istituti.

• • • • •

Quali i vantaggi?

riduzione delle spese familiari per il trasporto scolastico; contenimento degli sprechi e del numero di auto circolanti nelle ore di punta; diminuzione dei pericoli stradali e dell'inquinamento acustico e atmosferico; incremento della sensibilità ecologica tra i cittadini e maggiore cura dell'ambiente soprattutto da parte dei più giovani; sviluppo di una rete di mutuo aiuto e di solidarietà tra i cittadini.

Ai banchi di partenza il progetto Keep Calm: la scuola che non ti aspetti Il progetto, dopo il successo dell'anno scorso, torna nelle scuole con nuove iniziative e attività. “Si tratta – spiega l’Assessore alle politiche educative Salvatore Leone – di un’esperienza sociale e formativa innovativa e originale che lo scorso anno ha fornito esiti positivi ed incoraggianti e ha dato molte soddisfazioni ai diversi operatori coinvolti".

on il nuovo anno scolastico torna, in tutte le scuole secondarie di primo grado organizzate in Poli di aggregazione e di apprendimento, il progetto "Keep calm, la scuola che non ti aspetti". Ecco le novità della nuova edizione.

C

La proposta, nata lo scorso anno dalla collaborazione tra Dirigenti scolastici e Assessorato alle Politiche educative e dell'Infanzia del Comune di Bollate, vede, per quest’anno, il coinvolgimento di diverse realtà sportive, teatrali ed educative del territorio (associazioni, studenti, ex insegnanti, pensionati, etc) che hanno aderito all’appello lanciato nelle scorse settimane dall’assessorato. Questo coinvolgimento ha consentito un aumento delle attività aggregative, educative ed espressive proposte dal progetto, a favore delle ragazze e dei ragazzi.

Servizi scolastici: un bilancio delle iscrizioni Ecco i dati delle iscrizioni ai servizi integrativi scolastici comunali di trasporto scolastico e pre/post scuola TRASPORTO SCOLASTICO Sono esauriti i posti disponibili sulla linea 1 (andata) delle scuole primarie mentre rimane 1 posto disponibile sulla linea 3 (ritorno). Complessivamente sono 83 gli alunni e le alunne iscritti al servizio. Nessuna iscrizione, invece, per la linea 2 del mezzogiorno per la scuola Rosmini di via Diaz che, pertanto, non è stata attivata.

PRE/POST SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA Anche per il servizio di pre e post scuola, le iscrizioni risultano regolari e in linea con gli anni passati. Nel mese di luglio l'Amministrazione ha risolto la criticità che si è verificata nella scuola primaria M. Polo, dove le richieste sono

risultate elevate rispetto agli scorsi anni, raddoppiando il numero degli educatori e quindi i posti disponibili per l'utenza. Con questo intervento, ad oggi, sono state pienamente soddisfatte tutte le richieste del post scuola delle tre scuole dell'infanzia Munari, Collodi e Bachelet. Come per i precedenti anni scolastici, invece, risulta insufficiente il numero di iscritti per l'attivazione del prescuola nell'infanzia “Munari” e “ Collodi”. Per quanto concerne, invece, le scuole primarie, si conferma l'attivazione di tutti i servizi di pre e post scuola dei 5 plessi presenti sul territorio, ad eccezione del post scuola della primaria “Don Milani” che vede iscritti solo tre utenti (minimo per l'attivazione: 10 alunni), già informati della criticità. All'avvio delle attività scolastiche risultano complessivamente

Nuova sede e nuovi orari per l’ANMIC di Bollate Uno sportello al servizio del cittadino in materia di invalidità e disabilità al primo piano del Municipio

iscritti al servizio di pre scuola 214 alunni, mentre gli iscritti al post scuola sono 209.

MOROSITÀ L'ufficio Servizi scolastici, inoltre, sta avviando una verifica sulle posizioni debitorie del servizio mensa e, in caso di morosità, non sarà possibile per le famiglie accedere ai servizi di trasporto scolastico e di pre/post scuola, senza prima aver regolarizzato eventuali debiti contratti con l'Amministrazione comunale. Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Scolastici del Comune di Bollate, negli orari di apertura al pubblico (da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30; martedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00), email a: pubblica.istruzione@comune. bollate.mi.it.

L'insieme delle iniziative programmate ha lo scopo di favorire la conoscenza reciproca e l’aggregazione dei ragazzi e offre l’opportunità alle famiglie di usufruire di un aiuto ai loro "Keep calm, la scuola che non sforzi quotidiani per conciliare ti aspetti" inizierà il prossimo il lavoro con la cura dei figli. 15 di ottobre e durerà fino al 31 maggio 2019. Sarà attivato per Scuole sempre più aperte a diquattro pomeriggi a settimana sposizione di studenti e cittacon il seguente programma: dini, al di fuori del normale orario scolastico, si pongono  dalle ore 14,00: pranzo al l'obiettivo di contrastare la posacco consumato insieme nei vertà educativa offrendo un locali scolastici; luogo strutturato dove sarà possibile acquisire nuove com dalle ore 14,30 alle 16,00: petenze e suscitare la nascita supporto a studio, apprendi- di nuovi talenti personali. menti e svolgimento dei compiti nelle rispettive scuole; Inoltre, si tratta di un’esperienza utile a contrastare, in  dalle ore 16,30 e fino alle modo significativo e concreto, ore 18,00: laboratori artistici, le forme di bullismo nascenti e espressivi, motori, musicali, logi- prevenire e contenere il disagio co-tecnologici, artigianali e e la devianza minorile. manipolativi, nelle scuole medie di via Fratellanza, di via “Per tutto questo – conclude Verdi, di via Brianza e di via l’Assessore Leone – è imporConi Zugna. Le scuole saranno tante il coinvolgimento di tutti facilmente raggiungibili dagli coloro che, a diverso titolo, postudenti grazie al servizio di tra- tranno dare il proprio contrisporto gratuito Girobus messo buto”. a disposizione dall'Amministrazione comunale.

razie all’impegno dell’Amministrazione comunale, l’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) ha una nuova sede in città e potrà continuare la sua attività di assistenza e consulenza in materia d’invalidità civile in modo più strutturato ed efficiente. Lo sportello è stato aperto all’interno del Municipio, al primo piano-Servizi Sociali. L'inaugurazione si è volta il 18 settembre.

G

“La delegazione comunale dell’Anmic di Bollate – dice la vicepresidente Cosetta Quatela - vuole garantire un servizio d’eccellenza a tutti i cittadini del territorio che, essendo impossibilitati a recarsi presso la sede di Milano, necessitano d’aiuto per problematiche inerenti l’invalidità e disabilità”.

Lo sportello verrà gestito direttamente dalla vicepresidente, che riceverà nei giorni e orari di apertura del Comune, su appuntamento telefonico (02/865.598;02/865.883) o via mail (vicepresidentequatela@anmicmilano.org) CHI E’ L’ANMIC? L’Anmic, riconosciuta per legge Ente a tutela e rappresentanza degli Invalidi Civili, si occupa da sempre di problematiche inerenti l’invalidità e la disabilità, operando su tutto il territorio nazionale attraverso le sue 104 sedi provinciali e innumerevoli delegazioni Comunali. Tra i suoi compiti, la difesa degli invalidi civili sul piano sindacale, legislativo, legale ed operativo intervenendo sulle istituzioni pubblichenazionali e locali - per impegnarle ad attuare i rispettivi obblighi civili

e sociali nei loro confronti. I principali servizi che offre ai soci sono:

consulenza con medico certificatore per la redazione del certificato medico necessario per l’inoltro della domanda d’invalidità/ aggravamento prenotazione di visita medica per rinnovo patenti consulenze legali e medico legali e assistenza fiscale sportello badanti per assunzioni e cedolini fisioterapia domiciliare

Ulteriori informazioni su attività e servizi, sul sito: www.anmicmilano.org.


Per andare a scuola Oltre al Car pooling c’è anche il Pedibus

I

l viaggio del PEDIBUS, avviato per la prima volta nell'anno scolastico 2009/2010, prosegue nelle nostre scuole come una realtà originale e significativa. Grazie al PROGETTO - GIOCO PEDIBUS le bambine ed i bambini che frequentano le SCUOLE PRIMARIE potranno, seguendo i vari tragitti predefiniti, raggiungere a piedi le scuole di appartenenza guidati e vigilati da adulti accompagnatori.

EDUCAZIONE STRADALE. Permette di orientarsi più

FINALITÀ Ecco alcune delle buone ragioni per partecipare attivamente ai gruppi di alunni in cammino:

compiutamente nel proprio quartiere di appartenenza e di sperimentare direttamente alcune importanti norme di educazione stradale.

OTTIMISMO PER IL FUTURO: si impara da piccoli, spesso proprio attraverso il gioco e le esperienze più coinvolgenti, non si scorda più e lo sguardo dei bambini di oggi potrà diventare un positivo stile di vita degli adulti futuri.

COINVOLGIMENTO. Gli insegnanti svolgono

SICUREZZA. I bambini si muovono all'in-

un ruolo centrale nel radicare il valore culturale e sociale di una mobilità favorevole alla salute e al benessere collettivo. Le famiglie e le Istituzioni pubbliche sono chiamate a testimoniare una particolare sensibilità sociale ed ambientale mobilitandosi e sostenendo in prima persona iniziative salutari in materia di mobilità sostenibile.

terno di un gruppo vigilato da adulti accompagnatori che guidano il " corteo " lungo percorsi messi in sicurezza ed evidenziati da apposita cartellonistica e segnaletica.

BENESSERE E SALUTE. Il Pedibus consente di svolgere un regolare esercizio fisico contrastando con il quotidiano movimento la sedentarietà e la tendenza all'obesità.

AUTONOMIA. Condividere il cammino con gli altri accresce la responsabilità personale dei bambini e consente ai genitori di alleggerire i tempi dell'accompagnamento quotidiano.

SOCIALIZZAZIONE E SOLIDARIETÀ. I bambini,

EDUCAZIONE AMBIENTALE. Si contribuisce a

mentre si recano a scuola, consolidano le loro abilità sociali ed arricchiscono la loro relazione con i compagni già noti o di nuova conoscenza. Vengono, inoltre, incentivati atteggiamenti di cooperazione prendendosi cura dei bambini più piccoli o più in difficoltà.

ridurre la congestione del traffico nell'ora di punta limitando l'invadenza delle macchine e l'inquinamento dell'aria. Inoltre, in strada si vivono e si assaporano più intensamente le varie stagioni e si familiarizza con il mondo che popola e vive nel quartiere.

E SI CERCANO VOLONTARI... La sopravvivenza e l'ampliamento del PEDIBUS dipende strettamente dalla presenza e dalla disponibilità degli adulti accompagnatori che garantiscano la massima sicurezza alle bambine e ai bambini che hanno scelto di vivere tale innovativa, gioiosa e motivante esperienza. A tale proposito si invitano calorosamente i genitori e i parenti degli alunni, ma anche a

singoli cittadini, a offrire la propria disponibilità, anche di un solo giorno, dalle ore 8:00 alle 8:30, per dare una mano a portare i bambini a scuola. Sarà possibile dare il nominativo, sia al momento della compilazione della scheda di iscrizione degli alunni oppure contattando l'Ufficio Servizi Scolastici del Comune di Bollate, al numero: 02.35005563.

PERCORSI E LINEE DI VIAGGIO Per ampliare al massimo la fruibilità del Pedibus sono stati disegnati diversi itinerari che raggiungono la totalità delle nostre scuole primarie:

COSA FARE PER ISCRIVERSI • COMPILARE IL MODULO di iscrizione che dovrà essere consegnato ai rispettivi insegnanti di classe nei tempi indicati. • SARÀ POSSIBILE segnalare la propria adesione anche durante il corso dell'anno scolastico. • L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ritirerà nei tempi concordati i moduli di adesione ed

organizzerà per tempo le diverse linee di Pedibus; • I GENITORI AUTISTI ED I VOLONTARI accompagnatori saranno adeguatamente informati e formati dall'Amministrazione comunale che fornirà loro tutte le necessarie garanzie assicurative per una corretta gestione del progetto.

3

LINEA SCARABEO con destinazione la sede " I. MASIH" di via Como (Cassina Nuova) con partenza alle ore 8,00 da via Oglio, nel parcheggio del campo sportivo;

LINEA APE con destinazione la sede " I. MASIH " di via Como (Cassina Nuova) con partenza alle ore 8,05 da via Praga, angolo via Farini;

1

4

LINEA BETULLA con destinazione la scuola primaria " M. MONTESSORI "

LINEA FARFALLA destinazione la sede " M. POLO "di via

di via M. Montessori con partenza alle ore 8,10 dalla fermata di via Svevo, angolo via Garbiera (parco);

Galimberti con partenza alle ore 8,05 da via Repubblica, angolo via Attimo;

2

5

LINEA BRUCO con destinazione il plesso " DON L. MILANI " di via Coni

LINEA BOMBO con destinazione il plesso " A. ROSMINI "di

Zugna (Cascina del Sole) con partenza alle ore 8,05 da via Ospitaletto, vicino al Bar Tabacchi;

via Diaz con partenza alle ore 8,05 da piazza della Resistenza.

LINEA COCCINELLA con destinazione la scuola primaria " M. MONTESSORI" di via Montessori con partenza alle ore 8,05 dalla fermata di via Pellico, angolo via Berlinguer;

LINEA CAVALLETTA con destinazione il plesso " DON L. MILANI " divia Coni Zugna (Cascina del Sole) con partenza alle ore 8,10 da via Pellico, angolo via Isonzo;

LINEA LUMACA con destinazione la sede " M. POLO" di via Galimberti con partenza alle ore 8,10 da via Ferraris, angolo via Luino;

LINEA GRILLO con destinazione il plesso " A. ROSMINI" di via Diaz con partenza alle ore 8,00 da via Repubblica, 47, davanti alla pizzeria;


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginasedici

SICUREZZA E SENSO CIVICO 'Amministrazione di Bollate ha detto si al controllo di vicinato con una delibera approvata dalla Giunta lo scorso 15 maggio. Ma il progetto in città è partito da tempo e ci sono già tre gruppi di controllo attivi a Cassina Nuova che hanno fatto da apripista all'innovativa modalità di controllo. Ora il progetto si estenderà a più zone, in base ai cittadini disponibili a collaborare con il Comune. Ma vediamo cos'è il Controllo di vicinato. Il Controllo di vicinato è un programma di sicurezza partecipata che coinvolge i cittadini che, con poche attenzioni, la conoscenza e la reciproca solidarietà, si aiutano a vigilare sul territorio. Funziona se sussistono due

L

#BOLLATESICURA.

Il controllo di vicinato è già realtà

Marco Marchesini Assessore alle Politiche della Sicurezza

Si tratta di un programma di sicurezza partecipata che coinvolge i cittadini condizioni:  la zona da controllare deve essere piccola (via, uno o più condomini etc).  devono esserci cittadini disponibili a collaborare, ricettivi e attenti a quel che succede nella zona stessa.

dei membri del gruppo è deputato a intervenire ma solo a segnalare. In questo modo stanno funzionando i tre gruppi di Cassina Nuova e così funzioneranno gli altri che nasceranno presto in diverse zone di Bollate.

A questo punto nasce il gruppo che dialoga prevalentemente attraverso WhatsApp. Ogni gruppo ha un referente, l'unico deputato a raccogliere le segnalazioni, a verificarne l'attendibilità e, nel caso, a trasferirle alle forze dell'ordine. Nessuno

“La collaborazione tra vicini è fondamentale - spiega l'Assessore Marchesini, responsabile del progetto per gestire le piccole segnalazioni e aumentare la sicurezza percepita da tutti, ma soprattutto dalle fasce più deboli come anziani e bam-

bini. Bastano piccole attenzioni per trasformare i molti occhi che abitano i quartieri, in un vero deterrente per i malintenzionati che hanno in mente di compiere furti o altri illeciti come graffiti, truffe e vandalismi sui beni pubblici”. In autunno compariranno in città i cartelli che indicano l'esistenza dei gruppi vicinato in quella zona. E l'Amministrazione organizzerà nuovi incontri per stimolare la nascita di nuovi gruppi.

#BOLLATEPULITA Una campagna di buona educazione e responsabilità contro le cattive abitudini “Il responsabile sei tu!” parte nelle prossime settimane e vedrà coinvolte anche le scuole tti vandalici, deiezioni canine, discariche a cielo aperto. Per contrastare tutto questo l'Amministrazione comunale ha avviato la campagna “Il Responsabile sei tu!”. Perchè tutti possiamo contribuire a fare più bella Bollate.

A

Manifesti e volantini per dire no alle cattive abitudini più diffuse e per rendere tutti i cittadini responsabili della loro città. L'iniziativa, promossa dall'Assessore alla Sicurezza Marco Marchesini, è stata realizzata in collaborazione con l'Associazione “Bollate a sei zampe” e con il contributo della Consigliera comunale Ida de Flaviis, ideatrice della campagna.

“L'idea è di sensibilizzare i cittadini sul degrado in città – spiega l'Assessore Marchesini. Tutti si lamentano ma con pochi gesti si potrebbero davvero avere risultati migliori e maggior collaborazione. Certo anche le sanzioni servono, ma la città pulita deve essere voluta, in primo luogo, dai suoi cittadini”. “La segnalazione collettiva aiuta moltissimo - dice Laura Vaselli dell'Associazione Bollate a sei zampe – e noi lo vediamo quotidianamente. Una richiesta di aiuto a tutti i bollatesi, come quella prevista dalla campagna promossa con l'Amministrazione, è utilissima a sensibilizzare e far sentire tutti più coinvolti”.

“I social sono pieni di lamentele – conclude la Consigliera Ida de Flaviis – ma non basta lamentarsi, bisogna agire. E il nostro dovere di amministratori è risvegliare il senso civico sopito ma non certo morto. I cittadini lo sanno, oltre ai diritti hanno anche doveri e responsabilità. È giusto ogni tanto ricordarlo e comunicarlo”. La campagna “Il responsabile sei tu!”, oltre che in città, avrà una diffusione anche nelle scuole, dalle materne alle medie, perché “partendo dai più piccoli si può fare davvero educazione a tutti e migliorare le abitudini sbagliate – conclude l'Assessore”.


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginadiciotto

ASSOCIAZIONI

Associazione Bollate a sei zampe, tanta storia e tanti progetti futuri 'Associazione Bollate a 6 Zampe nasce il 27 aprile 2017 dopo un periodo di collaborazione con i rifugi di zona. Inizialmente come Onlus e, da maggio 2018, come APS in adeguamento alle nuove normative degli Enti del

L

terzo settore, in qualità di associazione senza scopo di lucro. Si propone l’obiettivo di combattere ogni forma di violenza e sfruttamento sugli animali e di promuovere ogni forma di aiuto e assistenza nei confronti degli animali

I

per i problemi legati al randagismo e all’abbandono. A tale fine promuoviamo manifestazioni, raccolte alimentari a sostegno dei canili e gattili, incontri a scopo informativo e solidale, conferenze su tematiche animaliste e tanto altro.

LA NOSTRA COLLABORAZIONE CON GLI ASSESSORI E GLI UFFICI DI BOLLATE Dallo scorso anno scolastico, con l’Assessore alle Politiche educative Salvatore Leone, abbiamo avviato un programma di sensibilizzazione scolastica indirizzata inizialmente alle scuole primarie dell’Istituto Montessori. Quest’anno abbiamo incontrato il Comitato genitori per ampliare il progetto in altri istituti, guardando anche alle scuole materne e medie. Con l’Assessore alla Sicurezza Marco Marchesini e la Consigliera comunale Ida De Flaviis abbiamo presentato il progetto IL RESPONSABILE SEI TU (se ne parla a pagina 17). Inoltre abbiamo collaborato nelle diverse Feste organizzate dal Comune come la Notte Bianca, la Festa di Primavera e la Festa dello Sport e delle Associazioni con una

singolare caccia al tesoro a 6 zampe. Con il Settore Ambiente del Comune abbiamo iniziato una collaborazione già dal 2017 con varie idee che ci auguriamo di portare a termine nel 2019. Abbiamo anche avviato i lavori di sistemazione delle aree cani, per migliorarne le condizioni e i servizi. Grazie agli Assessori Lucia Albrizio e Lucia Rocca abbiamo realizzato eventi e incontri al fine di presentare iniziative benefiche, anche a carattere didattico, mostre fotografiche, campagne contro l’abbandono estivo e invernale. Prossimo appuntamento sarà il CALENDAMICO 2019, pronto per fine novembre che permetterà l’acquisto di

Omaggio in Jazz a Mario Panzeri

disinfettanti e medicinali per gli amici a 4 zampe ospiti dei canili e dei gattili. Il risultato ottenuto nel 2017 fa ben sperare… INOLTRE... Alla fine di settembre si concluderanno le due campagne anti-abbandono dell’estate 2018: BAG & DOG e MI RACCONTO. Entrambe le iniziative hanno ottenuto un'ottima risposta sociale, seguendo un percorso preventivo e informativo indirizzato a una maggiore responsabilizzazione nei confronti dell'abbandono. Dopo il primo appuntamento del 2 ottobre, il 20 ottobre ci sarà una nuova attività con gli anziani della casa di riposo di Bollate. Ass. Bollate a 6 Zampe APS

È

Alveare si specializza nel marketing digitale su misura lari al mese!!) un account per promuovere i propri servizi e le proprie attività. Questo significa: crescita, sviluppo, incremento del fatturato, fondi per i propri progetti, foundraising, concetti che a qualunque cooperativa sociale o associazione stanno a cuore! È arrivata l’ora di attivarsi. Siamo nel 2018 e anche il sociale ha il diritto, e oggi la possibilità, di fare pubblicità ai propri progetti, prodotti e servizi. La Cooperativa Sociale Alveare lo ha fatto e ha ottenuto in un anno una trentina di nuovi clienti raddoppiando il proprio fatturato e il numero degli addetti: tutto questo è potuto accadere grazie alle visite che migliaia di persone hanno fatto al sito web di Alveare dopo aver visto gli annunci pubblicitari su Google. Oggi Alveare offre il servizio di gestione della pubblicità

di Google Ad Grants per altre cooperative sociali e associazioni perché ha raggiunto una qualificazione professionale adeguata per essere messa a disposizione di altre No Profit in un’ottica di crescita comune e condivisa. Per essere contattati da Alveare è sufficiente scrivere una mail a info@alveare.coop o telefonare al numero 02 38306373, o recarsi presso la sede a Bollate in via IV Novembre 92 (lun-giov: 8.30-17.30; ven: 8.30-15.30).

Gente d’Africa festeggia i suoi primi 10 ANNI DI ATTIVITÀ ente d’Africa ha festeggiato i suoi primi 10 anni di attività lo scorso 15 settembre a Milano. Professionalità, condivisione di esperienze e soprattutto la realizzazione dei vari progetti nei diversi Paesi africani sono stati illustrati a sostenitori, volontari e amici dell’Associazione, attraverso i vari interventi dei responsabili di progetto, suscitando entusiasmo, emozioni, soddisfazioni e ancora tanta tanta voglia di fare. I risultati conseguiti, frutto di impegno e condivisione di valori e di fatiche, rispecchiano la

G

toccato al Cantun Sciatin, cuore storico della città, celebrare il tributo a Mario Panzeri e all'epoca dello swing. Il celebre paroliere, vissuto per oltre 30 anni a Bollate, è stato al centro della serata ideata e promossa dall'Associazione Bollate Jazz Meeting, lo scorso 1 luglio, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura. A rendergli omaggio, in un progetto decisamente originale con alcuni dei suoi principali successi (Grazie dei fiori, Maramao perché sei morto, Pippo non lo sa) insieme ad altri classici di quel periodo, sono stati i 20 membri della Monday Orchestra diretti dal maestro Luca Missiti e accompagnati per l'occasione dal clarinetto del veterano Paolo Tomelleri e dalla calda voce di Mila Trani. A presentare la serata un amico di lunga data di Panzeri, l'attore Enrico Beruschi. Il concerto ha rappresentato l'anteprima alla 30^ edizione del Festival di Villa Arconati che, per una volta, ha abbandonato la sua esclusiva sede e si è aperto alla piazza e quindi alla città. Vista l'accoglienza entusiasta e calorosa ricevuta dal numeroso pubblico, finalmente sentitosi coinvolto, meriterebbe un approfondimento per le edizioni future.

nnovazione e digitalizzazione sono parole astratte che prendono forma concreta nella svolta digitale di una piccola cooperativa sociale di tipo B operante nell’area ex Boston a Bollate: Alveare, da oltre 15 anni persegue l’integrazione di persone svantaggiate e oggi aumenta i servizi offerti. La parola “marketing digitale”, che è il fulcro di questa svolta, suona quasi in contro tendenza e aliena rispetto al mondo tradizionale delle cooperative sociali, da sempre impegnate nella sfida per conquiste di maggiore dignità umana, ma abbastanza restie all’idea di utilizzare il marketing digitale per raggiungere i propri obiettivi. Questa visione era comprensibile quando fare marketing per un ente senza scopo di lucro coincideva con una spesa importante, ma oggi abbiamo strumenti di marketing digitale su misura per le No Profit, totalmente gratuiti, e non ci sono scuse per non usufruire di queste agevolazioni. Infatti Google offre, soltanto a enti No Profit, la possibilità di utilizzare gratuitamente (entro un limite di 10.000 dol-

filosofia con cui l’Associazione opera nelle piccole realtà dei villaggi di Paesi come il Niger, il Mali, il Benin, il Burkina Faso e il Madagascar. Migliorare le condizioni di vita dei Paesi africani, attraverso una collaborazione mirata ed efficace, basata su di un rapporto paritetico; l’intento è di soddisfare le effettive esigenze nel pieno rispetto e coinvolgimento della realtà locale. Il “noi” e il “loro” vengono superati da una visione comune di promozione della dignità umana e di benessere collettivo.

Gli obiettivi raggiunti in questi 10 anni superano quelli previsti nel 2008: 4 scuole realizzate e 4 ristrutturate; 30 pozzi costruiti per orti, scuole o villaggi; 10 orti per la produzione di verdure fresche; 4 ambulanze recapitate; 1 diga per 25 villaggi; 1 ponte; finanziamenti di microcredito a gruppi di donne. Facendo festa, insieme anche ai referenti locali, Gente d’Africa

ha voluto continuare la sua attività, consapevole di essere forse solo “un granello di sabbia”, una piccola realtà composta da soci, volontari e sostenitori - che svolgono la loro opera in maniera totalmente gratuita - ma uniti da un principio, una massima comune: “Tutto quello che rappresenta lo sviluppo è la nostra visione”.

Alcolisti anonimi: UN GIORNO ALLA VOLTA Questo nuovo stile di vita che mi dona liberamente Alcolisti Anonimi è allo stesso tempo un suggerimento e una provocazione. “Accettare di vivere giorno per giorno”.

Non è certo facile poiché sono portata a comportarmi in un altro modo e cioè a fare progetti per il domani, proiettandomi in un tempo futuro, oppure a tenermi incatenata nel passato, nei rimpianti e nei rimorsi, spre-

cando tempo e buttandolo al vento. Questo atteggiamento crea paura, insicurezza, tensione, tutti sentimenti che mi rodono l’anima e mi impediscono di vivere i miei “oggi“ rendendo la mia quotidianità un calvario senza vedere uno spiraglio di luce. Alcolisti Anonimi mi ha dato la possibilità di crescere, per andare avanti e per diventare una persona migliore, in grado di affrontare la vita con più serenità. L’alcool, per me oggi, è un

ricordo, domani non si sa. Sono libera dall’ossessione mentale e fisica, ma quella sofferenza è stata la base dalla quale ho potuto ripartire e rinascere, ricominciare a vivere un giorno alla volta, dando senso alla quotidianità che mi insegna a guardare le cose nel presente, senza correre e analizzarla troppo. E’ stato importante fare un passetto alla volta. Mi è stata donata una seconda opportunità per amare la vita. La condizione per farlo è che io

impari a vivere bene i miei “oggi”, impegnandomi a fare del mio meglio. Credo che la qualità del mio “un giorno alla volta” dipenda dalla serenità con cui mi impegno e di quanto mi affido agli Alcolisti Anonimi Una amica A.A. Gruppo Novate Milanese MI Tel. 334 3959674 e-mail aa.novate@libero.it


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginaventi

ASSOCIAZIONI apita a tutti essere presi da un senso di allegria e contentezza ogni volta che incrociamo una Banda suonare per le nostre strade, e non potremmo pensare di farne a meno nelle varie manifestazioni civili.

C

Cosa sarebbe infatti un raduno di alpini o militari senza l’accompagnamento della Banda? O come sarebbero i vari cortei in memoria dei conflitti di guerra senza la Banda? O, ancora, le processioni religiose senza la Banda? Sì può dire che la Banda sia il sottofondo musicale della vita sociale di una città, la colonna sonora di un film

A Bollate è tornata la banda che altrimenti rimarrebbe muto. Per questo motivo troviamo la Banda Musicale in tante piccole e grandi città. E ora anche nella nostra Bollate è ritornata! UN PO' DI STORIA Le origini della prima Banda a Bollate risalgono al 1958. Allora come oggi tutto nasce da un gruppo di persone accomunate dalla passione per la musica che sono messe insieme per condividere e donare alla città una cultura musicale che nasce dal “basso”. L’importanza del gruppo è fondamentale nella

Banda. Il legame di amicizia tra i musicanti cresce non solo durante le esibizioni musicali, ma soprattutto nella condivisione delle piccole e grandi cose della vita della Banda stessa, come la preparazione dei concerti, una gita insieme o una festa di compleanno. La musica permette di legarsi, educa a non prevalere sull’altro ma obbliga a stare ad ascoltarlo, sprona ciascuno a mettercela tutta per dare il meglio perché il brano eseguito rallegri il pubblico che ascolta. Nella banda tutti devono guardare

EMERGENCY: IL 21 OTTOBRE GIORNATA DEL TESSERAMENTO mergency è nata quasi 25 anni fa per curare le vittime della guerra e della povertà, bene e gratuitamente. L’abbiamo fatto sempre, senza nessuna discriminazione, perché crediamo in un’idea semplice: che essere curati sia un diritto umano fondamentale e che, come tale, debba essere riconosciuto a ogni individuo. “Ogni individuo: non importa chi sia e da dove venga. Per questo curiamo persone nell’Afghanistan e nell’Iraq devastati dalla guerra, e in Africa, dove la povertà è una minaccia quotidiana. E - per inciso – anche in Italia, nei luoghi del terremoto come nelle campagne calabresi. Non le “portiamo in Italia”: le curiamo a casa loro. Ma se cercassero un modo di venire in Europa, non le respingeremmo perché cre-

E

diamo che chiunque abbia il diritto di sperare che i propri figli sopravvivano alle bombe, che abbiano da mangiare tutti i giorni, che possano lavorare senza essere schiavi. La situazione è peggiorata, povertà e guerre sono aumentate ma quella che istiga alla paura del diverso è una piccola minoranza rumorosa ben organizzata, ma non è la maggioranza.” Queste parole di Gino Strada sono quelle che motivano ogni giorno noi volontari a impegnarci per una causa che condividiamo, curare sempre più persone gratuitamente. All’Incontro Nazionale di Emergency a Trento, Gino Strada e la nostra presidente Rossella Miccio, hanno lanciato molti allarmi su questa trasformazione del Paese in un

luogo poco ospitale, è un meccanismo molto pericoloso perché la società sta cambiando intorno a noi e lo stiamo accettando con rassegnazione. Noi volontari siamo sempre sul campo perché ci rendiamo conto che i bisogni colpiscono sempre più persone, e sempre le più deboli, e vogliamo condividere sempre di più il lavoro della nostra associazione. Se siete sensibili alla diffusione di una Cultura di pace, venite a trovarci il 21 ottobre durante la campagna di tesseramento, un modo molto concreto di aiutarci e di conoscerci. Dove? In piazza Aldo Moro a Bollate. milano.groane@volontari .emergency.it

Fabrizio Grezzan volontario Gruppo Groane

il maestro che coordina e tiene tutti insieme, dando con la sua bacchetta il giusto ritmo e spazio perché emerga il meglio da ogni strumento. TUTTI SONO INVITATI... Ecco allora che la Banda diventa una piccola comunità al servizio della città ma anche un luogo di crescita e di divertimento personale. Per questo ci rivolgiamo a tutti, ma soprattutto ai ragazzi, per invitarli a coinvolgersi e avvicinarsi al mondo della musica, magari abbandonando per qualche ora computer, tablet o telefoni, e

scoprire un altro modo di divertirsi e fare qualcosa di bello. Abbiamo così pensato di organizzare dei corsi di musica bandistica con maestri qualificati, diplomati al Conservatorio, che hanno mosso i primi passi nelle bande di paese fino ad arrivare a suonare in orchestre di alto livello. Vogliamo dare la possibilità a tutti, ragazzi e non, di provare a farsi trascinare dalla passione musicale bandistica! Ovviamente l’invito è rivolto anche a chi vive nella nostra città e magari già suona uno strumento musicale, siamo felici di accogliere chi si vorrà aggregare! La musica riempie il cuore di

chi suona e di chi ascolta, e ci auguriamo di diventare presto un bel gruppo bandistico, visibile per le strade della città così come nel periodo natalizio, quando - sfidando il freddo pungente - vi verremo sotto casa a suonare la Piva e gli auguri natalizi! E’ un piccolo segno di festa e gratitudine alla città e per ricordarvi che noi ci siamo. Viva la musica e viva la Banda! Per saperne di più La Banda prova tutti i lunedì sera dalle ore 21.00 presso la sede di via Galimberti 7 a Ospiate di Bollate veniteci a trovare !!!! Ci trovate anche su Facebook

Presenza Amica Onlus: un passo verso la consapevolezza ’Associazione Presenza Amica Onlus opera sul territorio dell’ASST Rhodense dal 1992. Allora l’area geografica era denominata diversamente, mentre è rimasto immutato il nostro obiettivo, perseguito attraverso l’impegno costante dei volontari: alleviare la sofferenza delle persone in fase avanzata ed evolutiva di malattia. La vocazione di Presenza Amica è ben chiara e già rappresentata nel suo nome, il luogo della relazione d’aiuto è l’Hospice (Garbagnate Milanese) o il domicilio della persona. Nel 2017, è partita la collaborazione con la Fondazione Don Gnocchi/Istituto Palazzolo di Milano, e abbiamo promosso il I Corso per Volontari in Cure Palliative,

L

formando una nuova generazione di Volontari che opera oggi nella struttura meneghina. Apriremo altri corsi, formeremo altri volontari, ma siamo consapevoli che ciò non è sufficiente per rispondere a un bisogno crescente della collettività: poter parlare con maggiore libertà, senza eccessivo disagio e senso di inadeguatezza, della sofferenza e della morte. Acquisire consapevolezza del fatto che essa è una parte della vita, una parte alla quale, almeno per alcuni aspetti, ci possiamo preparare. La Legge 219/2017, Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento, rappresenta un importante aiuto in tal senso: divulgarne

con chiarezza i contenuti rappresenta un mezzo per avvicinarsi al tema universale - insieme a vita e amore per eccellenza. Parte da queste premesse la serie di incontri aperti alla cittadinanza che Presenza Amica sta promuovendo dal mese di marzo: usando il linguaggio universale - la musica - per aprire i lavori e avvicinare le persone agli articoli di legge, coinvolgendo chi ha lavorato perché quelle norme arrivassero a noi e garantissero a tutti di poter operare scelte consapevoli, ascoltando le persone - i dubbi, le paure, le resistenze, dando loro risposta - speriamo di essere riusciti a incontrare davvero il prossimo e offrire un servizio concreto a favore della comunità.

L’invito per i residenti delle case ERP che hanno difficoltà economiche o pagamenti arretrati da onorare è di rendersi disponibili per il Baratto amministrativo, segnalandolo a Gaia Servizi.


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginaventuno

ASSOCIAZIONI

Torna VeniTE A TROvarci. Siamo all'ottava edizione tacolo. Belvedere è una poesia, un racconto, la storia di due vite che si intrecciano e scoprono di avere in comune il desiderio di esprimersi con semplice sincerità. Con Anna  L’isola del tesoro (sabato Mazzamauro e Cristina Bugat17/11/2018 ore 16.00): un gran- ty. de classico per i bambini dai 5 anni di età liberamente trat-  Follie parigine (giovedì to dal libro di Stevenson. 16/05/2019 ore 21.00): ultima  La casa nel bosco (data produzione GOST per la regia da confermare - gennaio o feb- di Omar Mohamed al suo braio 2019 ore 16.00): Libera- debutto sul territorio bollatese. mente ispirato all’omonima Già replicata nei teatri di Monfiaba dei fratelli Grimm. Un za, Milano e Verona. “I quarant’anni sono la vecchiaia della giovinezza, ma i cinquant’anni sono la giovinezza della vecchiaia”. (Victor Hugo)

I primi due spettacoli

rande novità dell’ottava edizione di VeniTE A TROvarci: una doppia anima che affiancherà ai classici spettacoli del giovedì sera presso il CineTeatro Splendor, anche le rappresentazioni rivolte ai più piccoli all’Auditorium Don Bosco il sabato pomeriggio. Sul palco saliranno grandi artisti, tra questi: per la prima volta a Bollate Debora Villa, la famosissima Patty di Camera

G

Cafè, torna Anna Mazzamauro con il suo nuovo spettacolo Belvedere che debutterà proprio nel 2019 e le ultime due produzioni GOST (una per ragazzi e una per adulti) al loro debutto a Bollate.

musical per bambini e adulti.

Simbad (sabato 23/03/2019 ore 16.00): Simbad è una leggendaria favola di origine persiana che narra di un marinaio e delle sue fantastiche avventure. Produzione GOST per la regia di Omar Mohamed

I biglietti si possono acquistare alla Biblioteca di Bollate il martedì dalle 17.30 alle 19:00 oppure tramite il circuito vivaticket (commissione di servizio per vivaticket 1.80€ oltre il prezzo del biglietto).

Per informazioni e costi dei biglietti consultare il sito  Belvedere www.teatrogost.it, inviare una (giovedì 04/04/2019 ore 21.00): mail a info@teatrogost.it  Sogno di una notte di È la diversità con tutte le sue mezza età (giovedì 25/10/2018 sfaccettature che colora le sce- oppure chiamare ore 21.00): con Debora Villa. ne di questo emozionante spet- il numero 339.11.33.944.

ECCO IL CARTELLONE DELLA RASSEGNA:

Circolo Culturale Giordano Bruno

Tre bollatesi inviati al confino politico sotto il regime fascista a digitalizzazione del Casellario politico centrale dell'Archivio di Stato di Roma ci consente di sapere i nomi dei tre bollatesi confinati sotto il regime fascista.

L

LUIGI GRASSI Nel suo fascicolo personale, numero 122506, risultano annotazioni dal 5 novembre 1931 al 14 luglio 1943. Grassi Luigi fu Carlo e Vaghi Angela, nacque a Bollate il 2 dicembre 1905 e ivi risiedeva in via San Rocco 11 al momento del suo arresto. Il suo colore politico era “Antifascista” come risulta da apposito timbro cui si aggiunge altra timbratura recante la scritta “Confinato politico”. Svolgeva il mestiere di muratore. Al suo fascicolo sono allegati due documenti:

1) 7 febbraio 1936: verbale della Commissione Provinciale della Prefettura di Milano sottoscritto dal Prefetto Riccardo Motta in cui lo si condanna al confino di polizia per la durata di 4 anni. Aveva cantato una canzone sovversiva in cui ricorreva il ritornello “Bastonate a Mussolini e a tutti i fascisti”. 2) 12 marzo 1940 : documento della Prefettura di Milano da cui risulta che il Grassi Luigi, al ritorno dal confino, era stato condannato anche a mesi tre di carcere “per contravvenzione all'ammonizione” e a nuovi “vincoli di monito”.

Bollate.Nel suo fascicolo numero 17575, risultano annotazioni dal 21 maggio 1928 al 31 luglio 1943, il suo colore politico era “comunista” come da apposito timbro. Subito sotto è apposto un altro timbro “Confinato politico” con a fianco la scritta in corsivo “Liberato”. Era stato arrestato il 26 ottobre 1927 in quanto aderente alla cellula Spartaco del PCI. In basso a destra nella prima pagina del suo fascicolo compare la scritta in corsivo: “Vai: cugino Figini Cesare, fasc. 3804”. Al fascicolo sono allegate tre fotografie scattate nel 1928 e nel 1932.

FIGINI DANTE Era nato a Bollate il 13 febbraio 1911 da Vincenzo e Somaschini Adele, risiedeva in via Cascina Origoni, attuale via Origona a

TERRAGNI FEDERICO Federico Pietro Terragni fu Beniamino e Galimberti Maria nato a Bollate il 15 gennaio 1901 di professione operaio

muratore. Nella sua scheda è qualificato come “ANTIFASCISTA” con apposito timbro a caratteri maiuscoli e alla riga sottostante come “Confinato Politico” con un altro apposito timbro. Il Terragni era residente a Bollate al momento del suo arresto il 20 novembre 1940 a Milano: “su una vettura tranviaria il soprascritto individuo si mise a gridare, in dialetto milanese, la seguente frase: quel porco del Duce cerca di allargare i confini e qui stiamo pigiati come sardine”. In data 14 gennaio 1941 fu quindi deferito alla Commissione Provinciale per le misure di Pubblica Sicurezza che deliberò di assegnarlo al confino politico per anni due. Il suo fascicolo è corredato da tre fotografie.

ANPI uguale ACCOGLIENZA, PACE E DEMOCRAZIA opo il periodo feriale, la nostra attività riprende con parecchie iniziative articolate su diversi argomenti: la pace dopo la conclusione della prima guerra mondiale; il dramma di coloro che tentano la traversata del mare con la presentazione critica del famoso quadro di T. Géricault “La zattera della Medusa”; l' esposizione di una mostra fotografica sulla prima guerra mondiale e la presentazione del libro “Nazitalia, viaggio in un paese che si riscoperto fascista”, con l’autore Paolo Berizzi. Il centenario della vittoria della prima guerra mondiale verrà ricordato martedì 30 ottobre, in biblioteca di Bollate alle ore 21,00, con uno spettacolo multimediale con l’autore Maurizio Padovan che ripercorrerà le fasi salienti e tragiche di quella guerra con un occhio critico e attento alle fatiche sovrumane dei soldati al fronte e ai dolori della popolazione. La grande partecipazione di tutti gli italiani, di tutti i ceti e di tutte le regioni favorì la fusione di diverse culture e sviluppò un comune senso nazionale. La mostra fotografica verrà allestita nel salone della Cooperativa Edificatrice Bollatese in via Vittorio Veneto 32 dal 27 al 30 ottobre, e renderà omaggio a quanti combatterono e soffrirono durante quella sanguinosa guerra. Domenica 28 ottobre alle ore 16,30 presso la biblioteca di Baranzate si riprenderà il ciclo di conferenze “sentieri di pace” con Lia Goffi. Verrà presentato il famoso quadro

D

“la zattera della Medusa” dipinta da Gèricault. Con crudo realismo pittorico il quadro illustra la tragedia dei naufraghi della nave Medusa, ne evidenzia le sofferenze, il dolore e l’immane tragedia che ne seguirà. Per ultimo vogliamo segnalare la presentazione de libro “Nazitalia” di Paolo BerizzI, martedì 20 novembre nella biblioteca di Bollate alle ore 21,00. Questa iniziativa sarà realizzata congiuntamente alle ACLI. Il testo è il risultato di diversi anni di studio e di ricerche fatte dall’autore in un lungo viaggio attraverso l’Italia e, con una cospicua documentazione, viene testimoniata la ripresa di attività di organizzazioni che si rendono presenti costantemente anche con azioni non sempre violente o riprovevoli. Talvolta puntano a sostituirsi allo Stato e radicarsi nel territorio, ma che pur sempre si richiamano al fascismo ed in taluni casi al nazismo. Queste reiterate presenze rischiano di rendersi abitualmente accettate, anche se non condivise dalla popolazione, tanto da offuscare il lato eversivo e la loro pericolosità. Uno sdoganamento dovuto anche alla generale timidezza a parlare di fascismo. Programmi e iniziative che riteniamo colgano alcuni aspetti fondamentali del clima e del dibattito politico e sociale della società attuale. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Sezione di Bollate-Baranzate via Vittorio Veneto 50, Bollate


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginaventidue

GRUPPI CONSILIARI I Gruppi consiliari che hanno inviato un articolo sono stati inseriti in questa sezione

La maggioranza

Risposte ai bisogni e senso di appartenenza ad una comunità In questo numero di QuiBollateNews vorremmo affrontare il progetto che caratterizza il nostro mandato, ciò che una forza riformista democratica ha iniziato a costruire nella propria città. Partendo innanzitutto dalla salvaguardia dello stato sociale: le delicate questioni che toccano questo ambito necessitano della sinergia con l’associazionismo che opera nel terzo settore, per essere più vicini ai reali bisogni dei cittadini meno fortunati. Anche la collaborazione con Comuni Insieme garantisce gli interventi sociali necessari attraverso lo sviluppo di servizi di qualità ed una crescente

sicurezza sociale. Diversi obiettivi della giunta bollatese si indirizzano verso il contrasto della povertà educativa minorile, del disagio e della discriminazione sociale. Spiccano tra questi il potenziamento di Giocotanto, l’asilo nido leggero, gli interventi educativi nelle scuole con il progetto Keep Calm. Sono stati pensati tanti progetti di aiuto, di condivisione e di supporto anche rispetto al difficile ruolo educativo dei genitori. Attraverso la cabina di regia sulla Total Quality le barriere architettoniche a Bollate non saranno più un tabù, si sta lavo-

rando per una città che permetta a tutti di avere le stesse opportunità. Anche “Spreco come risorsa” vede il nostro Comune impegnato ad utilizzare lo spreco del cibo prossimo alla scadenza presso piccola/media e grande distribuzione a vantaggio di chi fa fatica a procurarselo, e quindi aiutando le famiglie disagiate. Il desiderio di fornire una risposta ai bisogni abitativi diffusi ha avviato l’accordo locale sul canone concordato. Salvaguardia dello stato sociale, dunque, che viaggia di pari passo col riconoscersi come comunità.

Oggi è diffuso un sentimento generalizzato di precarietà e paura. È necessario lavorare per creare maggiore serenità. E perché una comunità si senta più tranquilla necessita la collaborazione attiva di tutti i suoi cittadini. Tra i progetti e le campagne avviate dall’amministrazione ricordiamo il controllo di vicinato, dove è possibile ritrovare la propria identità di partecipazione ed inclusione aiutando gli altri per aiutare se stessi. La lotta al vandalismo -un costo per tutta la collettività- che va contrastato attraverso segnalazioni che possono

salvaguardare una città fatta di cittadini partecipi e responsabili. Senso civico e rispetto della cosa pubblica sono le parole d’ordine. Ma una comunità deve anche realizzare insieme “un posto del vivere e dell’abitare”. Per questo si sono avviati percorsi con la collaborazione attiva dei cittadini che si sono dimostrati interessati verso la cura del verde e creando modelli virtuosi da riproporre.

Gruppo Consiliare PD

La minoranza

Bollate: un criterio per il presente e il futuro, restiamo umani. Che vi sia o meno uno scarto tra l’insicurezza percepita e la realtà, rimane il fatto che il tema sicurezza è aspetto pregnante del nostro quotidiano. Anche a Bollate è stata recentemente discussa una mozione che richiedeva la presenza dei militari in città. E’ evidente che il valore individuale e sociale della sicurezza è fondamentale, è un bisogno primario, anche se non unico, legato all’istinto di conservazione con il quale si fa i conti quotidianamente, proprio perché mai garantito da una condizione esistenziale umana “comunque precaria” e dal contesto sociale. L’insicurezza sembra pervadere e minacciare l’individuo nella sua totalità e la frustrazione sociale cresce per la precarietà del presente e l’assenza di certezze per il futuro. Abbiamo un sistema economico perennemente e cronicamente in crisi, in cui le diseguaglianze sociali si accentuano e la povertà è in continua crescita, in cui lo sviluppo tecnologico non migliora le condizioni dell’umanità, in cui il lavoro, quando c’è, è sempre più precario, sottopagato e insalubre. Abbiamo uno Stato in difficoltà ad assolvere il compito di garantire il proprio ruolo di protezione dei cittadini dei loro bisogni primari di salute, istruzione, assistenza, previdenza, ordine pubblico. Abbiamo una condi-

zione ambientale sempre più degradata, territori dissestati con fiumi che straripano, aree che s’inondano, scuole insicure, ponti che crollano. Abbiamo un sistema sottoposto a pressioni economiche e finanziarie internazionali che limitano la sovranità nazionale e cercano di controllare e indirizzare i processi democratici. Eppure, si vuole spiegare e declinare l’insicurezza che ci assale, con gli inarrestabili fenomeni migratori, generatori di pericoli per noi e per la convivenza civile. La presunta “invasione straniera” è ormai il fulcro di ogni dibattito politico; in questo modo si alimenta e canalizza rabbia e rancore verso altre vittime di meccanismi internazionali che sovrastano tutti noi. Ormai siamo di fronte a una propaganda feroce che mistifica la realtà, che vuole allontanarci dalla comprensione delle cause del sempre più diffuso malessere sociale. La povertà aumenta a livello globale e i poveri hanno sempre vissuto nella precarietà estrema. Il bisogno di saziare la nostra “fame di sicurezza” con “un altro mondo possibile” fondato sulla giustizia sociale, è sempre più urgente. Gruppo consiliare Per un’altra Bollate

QuiBollatenews, direttamente nelle case Quattro numeri all'anno, 18mila copie a numero, che vengono distribuite direttamente nelle case dei bollatesi. QuiBollateNews, realizzato con il patrocinio dell'Amministrazione comunale in carica, cresce a ogni uscita. L'obiettivo del progetto è di promuovere, con un ulteriore canale di comunicazione a costo zero per l'Ente, una sempre maggior conoscenza e partecipazione dei cittadini all'attività di governo della città. Le associazioni cittadine possono dare il loro contributo e farsi conoscere, scrivendo a: redazione@comune.bollate.mi.it

Se vuoi ricevere la newsletter per essere informato e conoscere tutte le novità del Comune di Bollate

NOME COGNOME E-MAIL FIRMA Compila questo tagliando e consegnalo allo Sportello Polifunzionale o via mail a redazione@comune.bollate.mi.it

Per segnalazioni di mancata consegna

scrivere a: info@limedizioni.com

oppure telefonare a

393.3533932

ULT N OT I M E IZIE QB QUIBOLLATEnews è il periodico della città di Bollate Reg. in corso presso il Tribunale di Milano Direttore responsabile: Manuela Portaluppi

Raccolta pubblicitaria, impaginazione e grafica clienti: Lime Edizioni Srl - Milano t. 02 36767660 - www.limedizioni.com

Coordinamento editoriale: Mara Nicoletta Sorte

Stampa: copie n. 18.000 Distribuzione gratuita a tutte le famiglie della città di Bollate

Segreteria di redazione: Debora Caserini redazione@comune.bollate.mi.it

Con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale Chiuso in redazione il 10/10/2018


il giornale di Bollate

annodiciottonumerounopaginaventitre

LA GIUNTA COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE PARTITO DEMOCRATICO

SINDACO FRANCESCO VASSALLO

LUCIA ALBRIZIO Assessore Cultura e Promozione Artistica, Sport e Tempo Libero, Volontariato e Pace VANIA BACHERINI Assessore Ecologia e Ambiente, Politiche Giovanili, Politiche per il Lavoro,Pari Opportunità, Sportello Europeo, Fondi Comunitari, Decoro Urbano

MAGGIORANZA

ALBERTO GRASSI Vice Sindaco e Assessore Opere Pubbliche e Politiche Energetiche

Marina Azzoni Iordana Capogruppo

Angela Baccaro

Enrico G. Confalonieri

Ida Maria De Flaviis

Donato Mingrone

Massimiliano Moretti

PARTITO SOCIALISTA

LUCIA ROCCA Assessore Sportello Polifunzionale, Attuazione del Programma, Smart City I.T.C., Partecipazione Trasparenzae Semplificazione, Tempi Urbani, Innovazione, Marketing Territoriale

Francesco Chiariello Capogruppo

MINORANZA

MARCO MARCHESINI Assessore Politiche della Sicurezza, Commercio e Attività Produttive, Protezione Civile e Decentramento

Leonardo Salerno Vice Presidente del Consiglio Comunale e Capogruppo

GENTE DI BOLLATE

FORZA ITALIA

Ercole Giuseppe Dusi Capogruppo

Carmen Ferrara Capogruppo SALVATORE LEONE Assessore Politiche Educative e dell'Infanzia, Politche Sociali e Politche della Casa

Raffaele Loisi

SINISTRA NUOVA PER BOLLATE

ARTICOLO UNO

GIUSEPPE DE RUVO Assessore Bilancio, Patrimonio Tributi, Società Partecipate

Sara Castellan

Maria Rita Ferretta Pasquale Franco Gravina

MOVIMENTO DEMOCRATICO E PROGRESSISTA

Antonio Faranda Presidente del Consiglio Comunale e Capogruppo

Riccardo Braga

Eugenio Pietro Barlassina

LEGA NORD

MOVIMENTO 5 STELLE

Fabio Massimo Boniardi Capogruppo

Carlo Vaghi Vicepresidente Consiglio Comunale

SIAMO BOLLATE

Ilenia Lovato

Massimiliano Mantovani Capogruppo

PER UN’ALTRA BOLLATE Salvatore Mario Conca Capogruppo

Grandi aziende del territorio

Angelo Ferrari

Pierluigi Catenacci Capogruppo

Comunicazione Solvay Italia

Insieme per il nostro futuro. 1000 persone al Family Day Solvay di Bollate. Questo è il titolo del Family Day che si è recentemente tenuto presso il Centro Ricerca e Innovazione Solvay di Bollate. anno partecipato oltre 1000 collaboratori e loro familiari, associazioni, autorità e partner, che hanno potuto scoprire le ultime innovazioni. Gli ospiti hanno apprezzato i recenti interventi architettonici e strutturali, che rendono il centro in linea con il suo carattere internazionale: uno spazio di lavoro che unisce culture diverse. L’evento ha avuto avvio con un tour dello show-room di Solvay Specialty Polymers, degli uffici e dei laboratori di ricerca dove sono state organizzate diverse attività per avvicinare le famiglie e i bambini alla chimica. Nello show-room è stato possibile conosere i vari prodotti e

H

le loro applicazioni in tanti settori, fondamentali per la qualità della vita collettiva. Marco Colatarci, Country Manager di Solvay Italia e Mike Finelli, Presidente di Solvay Specialty Polymers, hanno dato il benvenuto agli ospiti, esprimendo apprezzamento per l’entusiastica partecipazione all’evento e ringraziato il team dei volontari dell'organizzazione. Hanno poi dato la parola al Sindaco di Bollate, Francesco Vassallo, che ha sottolineato l'importanza della collaborazione pubblico-privata per lo sviluppo del territorio. Fra le associazioni esterne presenti all’evento, c’erano: La Fabbrica dei

Segni, con il progetto “Amo la mia bici”, brevi laboratori per imparare a riparare le biciclette e Pane Quotidiano, con uno spazio dedicato dove i volontari hanno raccolto una quantità di giocattoli nuovi o in buone condizioni, offerti dai visitatori. Il cibo in eccedenza è stato consegnato a Siticibo/Banco Alimentare, a consolidamento dell'impegno quotidiano a donare all'associazione ciò che non viene consumato nella mensa aziendale. www.solvay.it facebook: Solvay Group (IT)


Profile for Lime Edizioni Milano

QuiBollate news ottobre 2018  

QuiBollate news ottobre 2018  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded