Page 1

SPECIALE CULTURA A BOLLATE

Francesco Vassallo Sindaco di Bollate

Lucia Albrizio Assessore alla Cultura e Pace

Quell'esplosione, cent'anni fa Le donne, il lavoro, la guerra, il Castellazzo 7 giugno 1918 - 7 giugno 2018 Il 7 giugno 1918 un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio della fabbrica di armi Sutter&Thévenot a Castellazzo di Bollate, alle porte di Milano. Le 59 vittime furono quasi tutte giovani donne, che da più parti del Paese si trovavano a lavorare in questo luogo. Hemingway racconterà la tragedia anni dopo nella raccolta “Quarantanove racconti”.

Unica testimonianza di un luogo non più esistente e di un episodio a lungo dimenticato, è la documentazione fotografica commissionata nel 1917 dalla Sutter&Thévenot al famoso fotografo milanese Luca Comerio: immagini che documentano gli ambienti della fabbrica e la vita che vi si svolgeva. Il 7 giugno 2018, in occasione del centesimo anniversario della tragedia, verrà

realizzato un momento celebrativo per ricordare e riflettere su temi importanti come la dignità, i diritti, il lavoro, la giustizia, il sacrificio, il ruolo civile e sociale delle donne. Nei giorni a ridosso della ricorrenza, verranno realizzate numerose attività volte a diffondere la conoscenza di questo importante episodio storico e a promuovere il grande valore culturale e naturalistico del territorio del Castellazzo.

Il progetto è realizzato da: Comune di Bollate in collaborazione con Fondazione Augusto Rancilio con la partecipazione dei Comuni di Senago e Garbagnate Milanese. Partecipano al progetto: Croce Rossa Italiana Comitato di Milano, Sindacati CGIL, CISL e UIL, Fondazione Pirelli e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, ACLI Provinciali. Collaborano al progetto: CSBNO, ACLI Bollate Groane, Parco regionale delle Groane, Parrocchia San Guglielmo, Proloco Bollate, Vivere Castellazzo, Amici di Castellazzo, Gruppo Podistico Avisino, nudoecrudo teatro, Accademia Vivaldi, Oasi WWF del Caloggio, Gruppi di Cammino, Gruppo Astrofili Groane, Comitato Soci Coop Bollate, Moviteatro, Compagnia Carlo De Cristoforis, Circolo Fratellanza e Pace, Circolo Fotografico Lo Scatto, Anthelios Edizioni.


La Pace è il punto di partenza per il progresso dell’umanità La guerra non risparmia nessuno. Per questo, nell'anno di celebrazione del centenario della fine della Grande Guerra, abbiamo scelto di riportare a memoria un evento che ha coinvolto le comunità del nostro territorio, durante il quale hanno perso la vita tante giovani donne. Proprio a dimostrazione che la guerra non è solo quella combattuta dai soldati, ai quali naturalmente rivolgiamo il nostro pensiero. I conflitti spezzano la vita di bambini, di giovani e di donne. Vogliamo che la celebrazione in ricordo dello scoppio della fabbrica - avvenuto il 7 giugno 1918 – rappresenti, simbolicamente, un modo per dare dignità al ricordo di tante vittime e un monito affinché ci si apra all'attenzione che la Pace è un elemento fragile, da sostenere in ogni circostanza. In un mondo in particolare pericolo come il nostro che vede spesso calpestata la dignità dell'essere umano, niente è più prezioso della Pace. È il punto di partenza per il progresso dell'umanità. Lucia Albrizio – Assessore alla Cultura e Pace

PROGRAMMA DEGLI EVENTI Sabato 12 maggio, ore 9.15 Villa Arconati FAR

Valorizzare le Groane

Sabato 26 maggio, dalle 9 alle 13 Castellazzo di Bollate, zona delle Fornaci, Area dello scoppio

Giornata ecologica al Parco delle Groane

Luca Comerio

Conoscenza e valorizzazione culturale del territorio a nord di Milano. Curatore scientifico prof. Edo Bricchetti

Saluti Istituzionali: Benvenuto della Fondazione Augusto Rancilio Stefano Bruno Galli, Assessore Regione Lombardia all’Autonomia e Cultura Francesco Vassallo, Sindaco di Bollate e Consigliere delegato della Città Metropolitana di Milano Paola Pessina, Presidente Fondazione Comunitaria Nord Milano Roberto Della Rovere, Presidente del Parco delle Groane Fabio Degani, Presidente Azienda Speciale CSBNO

Una giornata dedicata alla pulizia dell'area verde nella zona della vecchia stazione di Castellazzo. Sono invitati tutti i cittadini, le Associazioni e i volontari che hanno a cuore il territorio e che ritengono che tutti ne siamo responsabili.

Le attività sono organizzate dai Volontari del Parco delle Groane e dal Settore Sostenibilità Ambientale e Arredo Urbano di Bollate. La partecipazione è libera e aperta a tutti.

Domenica 3 giugno, ore 18

Una speciale versione, immersa nel Borgo di Castellazzo, dello spettacolo creato da Nudoecrudo teatro per celebrare e ricordare le vittime dell'esplosione. Uno spettacolo che, a partire dalle parole dello scrittore americano, rievoca l’intreccio dei destini di un giovane appartenente alla Croce Rossa Internazionale e di molte giovani donne lavoratrici. Una cantata lieve per ricordarne la tragica morte. Sullo sfondo, il nostro Paese durante la Grande Guerra.

Borgo di Castellazzo

Lungo strade ombreggiate da pioppi

Lunedì 4 giugno Palazzo Seccoborella, Biblioteca di Bollate

ore 20.45

Ore 21

Saluti istituzionali:

Conferenza storica

Sindaco Francesco Vassallo e Assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio

Inaugurazione mostra fotografica “La Fabbrica Dimenticata”

Cento anni dalla fine della Grande Guerra: le vittime della fabbrica dimenticata di Bollate

Castellazzo di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa

“Donne al fronte e nelle retrovie: il ruolo delle Crocerossine” Chiara Caraffa - Delegata regionale Comunicazione Corpo Infermiere Volontarie CRI “Ernest Hemingway, testimone e scrittore della Grande Guerra” Giuseppe Mendicino - Autore di pubblicazioni su letteratura e storia del Novecento

Interviene Giordano Minora con la presentazione del catalogo

Giovedì 7 giugno, dalle ore 19.30

“Donne e lavoro nella Grande Guerra” Barbara Curli - Professore di Storia Contemporanea, Università di Torino, autrice di “Italiane al lavoro, 1914-1920”

Una lunga serata d'estate per ricordare le giovani vittime coinvolte nella tragedia avvenuta a Castellazzo il 7 giugno 1918. Un appuntamento collettivo per un momento di condivisione in cui si accompagna l'imbrunire con testimonianze, arte, musica ed immagini affinché non scenda mai la notte su questo giorno.

Reading teatrale con Lella Costa Concerto con i Barabàn - Canzoni e musiche dedicate al lavoro, alle donne e canti della Grande Guerra. Inaugurazione del murale dell'artista Ale Senso. Un'opera commemorativa dedicata alle donne, realizzata sulla cabina Enel, unico elemento architettonico di quell'epoca sopravvissuto sul luogo che fu scenario della tragedia.

Videoproiezioni e lancio di palloncini luminosi. Punto ristoro con la Confraternita della Pentola di Senago. Da più punti di ritrovo del territorio dei Comuni coinvolti e da Milano, in orari diversi, partiranno gruppi a piedi che raggiungeranno il luogo dell’evento.


Da lunedì 4 a giovedì 21 giugno Biblioteca di Bollate

La Fabbrica Dimenticata. Immagini e parole: Luca Comerio e Ernest Hemingway Mostra fotografica

Un celebre fotografo e un grande scrittore americano in Italia. Il mondo del lavoro. Una fabbrica che non c’è più. Nel 1917 Luca Comerio, uno dei pionieri della fotografia italiana, viene incaricato dalla ditta Sutter & Thévenot che produceva materiale bellico nella campagna di Castellazzo di Bollate, di documentare il lavoro nei vari reparti.

La fabbrica scoppiò l'anno successivo e le fotografie sono diventate l'unica testimonianza delle vittime della tragedia. A raccontarla fu lo scrittore Ernest Hemingway. Mostra a cura di Giordano Minora. La mostra è arricchita con una sezione dedicata a Luca Comerio di proprietà di Fondazione Pirelli.

Ernest Hemingway

Venerdì 8 giugno Chiesa di San Guglielmo a Castellazzo

orario da definire

Santa Messa Una passeggiata notturna dall'Oasi WWF del Caloggio al Laghetto delle Ninfee, per ammirare le lucciole e per studiare il cielo con le costellazioni del mese di giugno. In collaborazione con Oasi WWF del Caloggio e il Gruppo Astrofili delle Groane

ore 21 Castellazzo di Bollate

Al parco, una notte d'estate fra lucciole e stelle

Sabato 9 giugno, Centro di Bollate

dalle 9.30 alle 12.30 Palazzo Comunale

Tutti i nomi. La Fabbrica nei documenti dell'archivio storico comunale Visita guidata all'archivio storico del Comune di Bollate e ai documenti che ripercorrono la storia della fabbrica che scoppiò a Castellazzo nel 1918. E' necessario effettuare la prenotazione: cultura@comune.bollate.mi.it – tel. 02 35005515

Le corti del centro storico di Bollate: la vita di un tempo

Domenica 10 giugno, dalle 10 alle 20 Castellazzo di Bollate

Un giorno al borgo di Castellazzo

Ore 11 Borgo di Castellazzo

Caccia al tesoro del Castellazzo Ore 11

Cena conviviale

Ore 17.45

Ore 20

Corte Vicolo dei Ronchi, via Magenta 14

Bollate, Cantun Sciatin

Musica in Corte

Cena conviviale di tutti i colori

Laboratorio di Percussioni, Laboratorio di Ritmica, Ensemble StradiVari

Terza edizione della cena più colorata di Bollate. Prenota il tavolo, coinvolgi amici e familiari, porta tovaglia, stoviglie e cibo e apparecchia la tua tavola in piazza. Allestiscila con fantasia e prepara menù creativi che ricordino la tradizione di casa tua.

Circa 70 allievi propongono ritmi afrocubani, africani e temi jazz, arricchiti da improvvisazioni, curate da Luca Missiti e Marco Cordiano. Una performance musicale coinvolgente e piena di ritmo! Direzione artistica M° Claudia Gualco. A cura di Accademia Vivaldi - Istituto Musicale Città di Bollate

Info e prenotazione tavoli in Biblioteca: tel. 02 35005508 cultura@comune.bollate.mi.it

Un'intera giornata per rivivere il Castellazzo e le sue corti rurali, per promuovere la conoscenza e la valorizzazione del luogo, facendo rivivere l'atmosfera di cent'anni fa, con appuntamenti dedicati a tutte le tipologie di pubblico dai bambini, alle famiglie, alle persone anziane. Ore 9.30 Santa Messa commemorativa. Spettacoli, antichi giochi e laboratori per bambini; rievocazione storiche e di antichi mestieri; caccia al tesoro; animali e cavalli in corte; bancarelle; mercato contadi-

no; picnic nella Corte del Cedro. Realizzazione di un mandala collettivo, con materiali portati dai partecipanti o messi a disposizione sul luogo. Tutto il giorno visite guidate nel borgo di Castellazzo, in Villa Arconati FAR, alla Chiesa della Madonna della Fametta, Chiesa San Guglielmo; percorsi guidati in bicicletta sui siti a Castellazzo (compresa l'area della Fabbrica Sutter&Thévenot).

Visita gioco per famiglie con bambini 6-10 anni a cura di Fondazione Augusto Rancilio. C'è un tesoro al Castellazzo che solo gli esploratori più attenti potranno scovare. Una passeggiata intorno a Villa Arconati-FAR per scoprire la storia e la bellezza di questo luogo. Giochi e indovinelli ci racconteranno un tempo lontano e ci riporteranno al presente. Pronti per iniziare l'avventura? Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria: segreteria@villaarconati.it

Villa Arconati FAR, Sala Rossa

Fabbricare il futuro con la memoria del passato

Stefano Bruno Galli, Assessore Regione Lombardia all’Autonomia e alla Cultura Philippe Daverio, Critico e storico dell'arte Interviene Arnoldo Mosca Mondadori, Fondazione Cariplo Programma sempre aggiornato sul sito www.comune.bollate.mi.it


annodiciottonumeroduepaginaquattordici

SPECIALE CULTURA

30° FESTIVAL VILLA ARCONATI Fondazione Augusto Rancilio

1-23 luglio 2018

rent'anni di grande musica da festeggiare con un cartellone prestigioso. Artisti di fama internazionale nella suggestiva ambientazione dei giardini storici di Villa Arconati FAR. Un contenitore di idee, suggestioni estetiche e rappresentazioni live in cui musica e arte si aprono a momenti di festa e contaminazione.

T

 domenica 1 luglio MARIO PANZERI E LA SUA EPOCA “Un omaggio in jazz” Bollate, Cantun Sciatin

Anteprima gratuita in centro a Bollate, dove il grande paroliere della canzone italiana ha vissuto per quasi 30 anni. Entrato nella storia della musica leggera come uno degli autori di Grazie dei fiori, vincitrice del primo Festival di Sanremo, Panzeri ha scritto alcune tra le più note canzoni italiane, come Maramao perché sei morto?, Pippo non lo sa, Papaveri e papere, Casetta in Canadà, Lettera a Pinocchio, Nessuno mi può giudicare, Fin che la barca va e molte altre. Musiche eseguite dalla Monday Orchestra, diretta da Luca Missiti. Ospite solista: Paolo Tomelleri. Una produzione originale di Bollate Jazz Meeting per la 30° edizione del Festival di Villa Arconati. Da un'idea di Paolo Nizzola e Giordano Minora.

Cristiano, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale.

 mercoledì 11 luglio

NOA & BAND “Love Medicine”

 mercoledì 18 luglio

 giovedì 5 luglio

GRAHAM NASH

Nata in Israele da genitori yemeniti, Noa trascorre l'infanzia negli Stati Uniti. All'età di 17 anni decide di fare ritorno in Israele, dove vive tuttora. Ha collaborato con artisti del calibro di Sting, Pat Matheny, Joan Manuel Serrat, Santana, Stewie Wonder, Joan Baez, Johnny Clegg, Khaled. Concerto nell'ambito del progetto di promozione della pace e del dialogo interculturale avviato dall'Assessorato alla Cultura e Pace del Comune di Bollate. Cantautore, compositore e anche fotografo, da sempre voce a sostegno sensibile ai temi di giustizia sociale, antimilitarismo e urgenza ambientale. Prima con gli Hollies, poi con Crosby, Stills e Neil Young, vanta anche collaborazioni con gli A-ha e David Gilmour.

 venerdì 6 luglio

SILENT DISCO “La grande festa silenziosa nei giardini" Un'occasione inedita per sperimentare la forza emozionale che nasce dal connubio tra il silenzio di un luogo carico di storie che hanno attraversato i secoli e la musica che ciascuno sceglierà come propria colonna sonora.

 martedì 10 luglio

CRISTIANO DE ANDRE' Cristiano De Andrè porta in scena l’imperdibile opera rock “Storia di un impiegato & Live Collection Tour 2018” ispirata al concept album di Faber “Storia di un impiegato”.

GOGOL BORDELLO Originale e stravagante band - capitanata dall’eccentrico e talentuoso musicista e attore Eugene Hütz - che unisce sonorità gipsy all’energia punk, cabaret e dub, una carovana di energia e buonumore composta da violini, tamburi e chitarre distorte, una vera garanzia di divertimento. Un mix unico, e inconfondibile, un marchio di fabbrica riconoscibile e inimitabile.

 lunedì 23 luglio

MELODY GARDOT

 venerdì 20 luglio BAUSTELLE

Partecipando al concerto sosterrai Emergency.

 lunedì 16 luglio

CHICK COREA TRIO Chick Corea, icona musicale, tastierista e compositore, innovatore pianista della scena jazz, con il suo primo Piano Improvisation (1971) definì i canoni di un nuovo genere del piano jazz suonato in solo, e la cui influenza è tuttora viva più che mai. Con la Chick Corea Akoustic Band, riunisce John Patitucci (basso) e Dave Weckl (batteria), suoi più cari compagni di lunga data. Dopo il fortunato tour dello scorso anno “L'amore e la violenza”, settimo disco di inediti, certificato Disco D’Oro, anticipato dal singolo Amanda Lear, è uscito a marzo il nuovo album di inediti “L’amore e la violenza vol.2. Dodici nuovi pezzi facili”.

FESTIVAL DI VILLA ARCONATI Castellazzo di Bollate (Milano) INIzIO CONCERTI: Inizio concerti ore 21.00 All'interno della Villa è presente un servizio ristoro.

Cinque milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Una straordinaria voce, una rarissima combinazione di talento naturale, sofisticatezza, forza e grazia musicale, con cui la jazz singer Melody Gardot riesce ad ipnotizzare il suo pubblico. Nel 2003 un incidente stradale la rende ipersensibile a luce e suoni e la musica diviene per lei una via di fuga, un mezzo per guarirsi e migliorarsi.

INFO E PREVENDITE: www.festivalarconati.it facebook: Festival Villa Arconati Infoline 800 474747

FESTIVAL DI VILLA ARCONATI E' possibile acquistare i biglietti presso l'Ufficio Cultura del Comune di Bollate in Piazza Aldo Moro, 1 da lunedì a venerdì ore 8.30 - 12.30 e martedì anche pomeriggio 14.30 - 18.00

Profile for Lime Edizioni Milano

QuiBollate inserto di maggio 2018  

QuiBollate inserto di maggio 2018  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded