{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

TRADE MAGAZINE MENSILE DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEL GARDEN E DELLE AGRARIE

174

Anno MMXVIII - Giugno/Luglio 2018

Garden Festival d’Autunno: un’occasione per promuovere il core business e recuperare fatturato

distributed by Barile Flowers Service Scopri la nostra collezione

QUA L I T Y F L OW E R S

Gianni Cortese Floral Designer / Michela De Marco Floral & Event Designer / Ph: Giovanni Scozzafava

Edizioni Laboratorio Verde srls - via Pasubio 16, 21020 Brebbia (VA) - foto di copertina: fotolia.com

TENDENZE Il futuro dell’outdoor, dove relax e comodità regnano sovrani

MERCATI Vendita di piante e fiori. La rimonta di maggio

DISTRIBUZIONE

STIMOLARE LE VENDITE DI PIANTE. IN AUTUNNO

TORNA IL GARDEN FESTIVAL DI AICG


CI METTIAMO LA FACCIA, PER UN SUBSTRATO SPECIALE www.bioflor.it


Bio Agenda 2019

IL SAPORE DELLE AROMATICHE

Il 2019 sarĂ l'anno delle erbe aromatiche

Per avere maggiori informazioni e prenotare le tue copie, scrivi a info@laboratorioverde.net


Ormai arrivata alla sua 14a edizione, la Bio Agenda di Edizioni Laboratorio Verde è uno strumento editoriale sempre più apprezzato da garden center, agrarie e negozi bio, ma soprattutto dai consumatori, tanto che sono nati i primi collezionisti. Il numero delle copie distribuite aumenta di anno in anno e per la nuova edizione le prenotazioni sono già raddoppiate.

Il 2019 sarà l'anno delle erbe aromatiche Coltivate negli orti, sul balcone oppure su un semplice davanzale, le aromatiche sono sempre più diffuse e piacciano a un pubblico trasversale, giovani compresi. Per questo abbiamo deciso di scoprirle insieme, pagina dopo pagina, nella Bio Agenda e nel Bio Calendario. Ci sarà spazio per la descrizione delle specie più diffuse e alcune più curiose, consigli sull’uso delle singole aromatiche e tante ricette da sperimentare in cucina.

Insomma un nuovo anno all'insegna dei profumi e dei saporI

e d i z io n i

Laboratorio

verde

io n i

Via Pasubio 16 - 21020 BREBBIA - Tel. 0332 989 211 info@laboratorioverde.net - www.laboratorioverde.net

Laboratorio


Scegli con cura dove mettere le tue radici

ntr

et à

a Ner

in e

a

rb  To Co

propri

rig

Da t o rb

di ra ie

o ll a t a a l

l’o

Cifo presenta le nuove linee di terricci


P

Editoriale / QUESTO NUMERO

Parte con una bella notizia, che lascia ben sperare, questo numero estivo di GreenUp. Presto la Lombardia avrà una legge che regolamenterà l’attività dei centri di giardinaggio. A renderlo noto è l’assessore regionale all ‘Agricoltura Fabio Rolfi, che in una riunione congiunta con le associazioni di categoria, Aicg compresa, e gli operatori del settore, si è detto ottimista per una risoluzione a breve. Speriamo prima della fine dell’anno. Una novità che potrebbe portare una rinnovata fiducia nel settore e, casomai, una nuova voglia di investimento da parte degli imprenditori. Imprenditori che studiano sempre più le nuove tendenze, cercando di sintetizzare i desideri e le esigenze dei consumatori. Così, lo spoga+gafa di Colonia ci racconta che il futuro dell’outdoor assume sempre più la fisionomia di grandi o piccole isole felici, in cui relax e comodità regnano sovrani. Tanto che gli esperti della fiera tedesca hanno lanciato sei parole d’ordine per la prossima stagione 2019: rosso, slim, equipaggiato, vimini, energia, smart. Scoprite il loro significato a pagina 20. Ci sono poi le novità presentate allo scorso Porte Aperte dei produttori altoatesini, che hanno messo in mostra aziende, produzioni e nuove varietà. Certo non è stata una primavera semplice questa del 2018, e lo sappiamo, ma qui si sono rimboccati le maniche per dare nuovi stimoli a coltivatori e distributori, con assortimenti moderni e competitivi. C’è anche spazio per numeri e normative. I primi, quelli di Ismea, che lasciano ben sperare, perché gli ultimi dati sulle vendite registrano una buona ripresa per le piante in vaso e anche per le piante da giardino, in tutti i mercati europei. E la nuova legge sulla privacy, che ci vede coinvolti tutti, perché bisogna fare attenzione ai nuovi obblighi per il trattamento dei dati personali (pagina 56). Ora non ci resta che dividerci fra tutti gli eventi che ci aspettano in questo inizio autunno, tra Italia, Germania e Olanda. Noi saremo presenti a tutti, per cercare (e raccontarvi) novità e tendenze. Di sicuro ci incontreremo tra i corridoi di qualche fiera o alle iniziative, sempre più in aumento, di qualche azienda del settore.

di FRANCESCO TOZZI FRANCESCO TOZZI - @Lab_VERDE

GreenUp 07


non chiamatela soltanto balconetta


Editoriale / ATTUALITÀ

La Lombardia verso la legge per i garden

I

di FILIPPO TERRAGNI

l tema è di quelli di attualità. Ma è un’attualità che dura ormai da molti anni e sul problema della regolamentazione dei centri di giardinaggio in Italia, le risposte stentano ad arrivare. Tanto che la mancanza di una legge quadro sul settore pesa come un freno a mano tirato per lo sviluppo del canale garden center. Così, alcune regioni corrono ai ripari (vedi il Veneto) e cercano di trovare soluzioni in casa propria. E così anche la Lombardia corre ai ripari. Il settore del florovivaismo lombardo ha finalmente l’attenzione che richiedeva da tempo: nella giornata di lunedì 2 luglio, infatti, si è tenuto il tavolo regionale dedicato alle principali questioni del comparto richiesto più volte da Confagricoltura Lombardia. Presenti all’incontro, davanti all’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi, tutti gli attori della filiera, ossia le tre orme la regione Veneto – aggiunge il ganizzazioni sindacali – Confagriflorovivaista –. I centri di giarcoltura, Coldiretti e Cia – oltre ad dinaggio sono riconosciuti Il principale tema Assofloro, l’Associazione Italiana come punti strategici per la trattato al tavolo, come richiesto Centri Giardinaggio e il Distretto collettività, non solo perché da Confagricoltura Florovivaistico Alto Lombardo. offrono servizi accessibili a tutA rappresentare Confagricoltura ti e con grande professionalità, Lombardia, è stato Lombardia, il direttore Umberto ma anche perché sono essi stessi quello di una proposta di Bertolasi e il presidente della Fedeimportanti luoghi di lavoro ed è razione regionale di prodotto, Lugiusto regolare tutto al meglio per dei ca Repossi, molto soddisfatto per affrontare le sfide del comparto. garden lombardi questo primo grande passo verso Ad oggi si contano infatti 400 ciò che l’organizzazione richiedeva centri in tutta la regione e in da anni. E c’è soddisfazione da parte degli operaalcuni dei più grandi di essi si supera la soglia tori del settore, gardenisti in primis, che vedono dei 50 dipendenti”. La bozza del documento discussa finalmente la possibilità di trovare una soluzione a una all’incontro sarà esaminata da tutte le parti per poi proquestione che si trascina da decenni. “Ho sempre insistito cedere alla seconda fase: “Fino a settembre ciascuper la creazione di un momento di confronto con tutti no avrà la possibilità di fornire osservazioni sul i rappresentanti del mondo della floricoltura – afferma testo per poi trovarci nuovamente in Regione e Repossi – e grazie alla volontà di questo assessorato proseguire in questa direzione, affinché – dice abbiamo avviato questo percorso. Confagricoltura ancora Luca Repossi – si possa contrastare l’ondaLombardia ha lavorato intensamente, già dai ta di importazioni dall’Olanda e valorizzare il mesi scorsi, per formalizzare una proposta di prodotto italiano. Nell’incontro – conclude – sono regolamentazione dei garden center lombardi stati poi introdotti anche altri argomenti tra cui le prinche è stato il principale tema trattato al tavolo. cipali problematiche fitosanitarie, il prossimo Piano di Abbiamo lavorato a lungo, prendendo spunto dai Piano Sviluppo Rurale, le normative vigenti ed il processo di di Governo del Territorio di Varese e Novara e da chi ha informatizzazione della Regione Lombardia, che saranno già lavorato bene per regolare questi punti vendita cooggetto di prossimi sviluppi”.

Fabio Rappo, presente all’incontro, è il titolare della catena di garden center Viridea.

regolamentazione

GreenUp 09


33

17 N°174

Giugno / Luglio 2018

Som ma rio

PRIMO PIANO

17

36

INIZIATIVE

Stimolare le vendite di piante e fiori. In autunno di Filippo Tommaseo

20 TREND

Oasi all’aria aperta

di Costanza di Matteo

22

46

PORTE APERTE

Bolzano, terra di incontri

33

FIERE

Per vincere la concorrenza

38

40 ARREDO PDV

Come un abito dal sarto di Filippo Tommaseo

43

GreenUp

GIARDINI

Semplicità regale di Anna Piussi

46

PIANTE FIORITE

Tipi da medaglia d’oro di Alessandro Coraggio

48 COLLEZIONI

Viole dai cento colori di Filippo Tommaseo

50

10

APPUNTAMENTI

Echinacea + salvia di Matteo Ragni

di Marta Meggiolaro

sostiene

ANTEPRIMA

Lo stile è di casa a Milano

51

COLLEZIONI

I mix che vanno alla grande

di Marta Meggiolaro

NOVITÀ

Difesa efficace

di Bianca Belfiore

di Bianca Belfiore

di Matteo Ragni

TENDENZE

48 MERCATI

52

PIANTE E FIORI

La rimonta di maggio di Paola Lauricella

54

MACCHINARI

Settore in stallo di Daniela Stasi

56

NORMATIVA

Il tuo garden è conforme al GDPR? di Jurg Burger

60 MARKETING Come ti spiego la nutrizione

di Costanza di Matteo


www.laboratorioverde.net / N°174 Giugno/Luglio 2018

DIRETTORE RESPONSABILE Francesco Tozzi f.tozzi@laboratorioverde.net

consulente tecnico Matteo Ragni

50

IN REDAZIONE

Marta Meggiolaro / redazione@laboratorioverde.net Daniela Stasi / d.stasi@laboratorioverde.net

IMPAGINAZIONE GRAFICA

Daniela Francescon / daniela.francescon@gmail.com

COLLABORATORI

Mauro Consilvio (fotografo), Bianca Belfiore, Jurg Burger, Erica Cherubini, Costanza di Matteo, Charles Lansdorp, Paola Lauricella (ricercatrice Ismea), Stefania Medetti, Nicolò Pensa, Anna Piussi, Filippo Tommaseo

PROMOZIONE E SVILUPPO

Matteo Ragni / m.ragni@laboratorioverde.net Stefano Carlin / s.carlin@laboratorioverde.net

SEGRETERIA, TRAFFICO E MEZZI

Katiuscia Morello / k.morello@laboratorioverde.net

STAMPA

All Graph System srl, Via Verbano 138, 28100 Novara (NO)

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE

60 62

OUTDOOR

I mille colori dell’acqua di Bianca Belfiore

63

ANNUALI

Pennellate in giardino

a cura di Filippo Terragni

EDITORIALI

7

9

QUESTO NUMERO di Francesco Tozzi

LA LOMBARDIA VERSO LA LEGGE PER I GARDEN di Filippo Terragni

28 BUSINESS VERDE

Edizioni Laboratorio Verde srls, via Pasubio 16, 21020 Brebbia (VA)

Tel. 0332 989211 - fax 0332 773850 www.laboratorioverde.net - info@laboratorioverde.net

RUBRICHE

13

24 26

GREENSHOP

Il meglio in primo piano

NEWS

Brevi dal mercato

FOCUS

GreenUp, periodico mensile registrato: autorizzazione del Tribunale di Milano n.64 del 27/1/1999 - n. R.o.c. 2232, delibera del 30/06/2001. Spedizione posta target magazine autorizzazione LOMBARDIA/00202/02.2014/CONV. La pubblicazione o la stampa di articoli e immagini della rivista deve essere autorizzata per iscritto dall’Editore. Gli articoli pubblicati su GreenUp sono sotto la responsabilità degli autori.

ASSOCIATA AD

Spopolano i micro – ortaggi

SpecialeBIO TRADE MAGAZINE MENSILE DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEL GARDEN E DELLE AGRARIE

BIO

Puro piacere

GreenUp è una rivista di Edizioni Laboratorio Verde srls. Fanno parte della stessa casa editrice: • Flortecnica e vivaismo • IL giardiniere • Greenstyle • Bio Agenda • Bio Calendario Rappresentante e collaborazioni: • Blossom Zine

di Matteo Ragni

30 VISUAL IDEA

Grembiule parlante di Erica Cherubini

Se è anche bio, tanto meglio. Il consumatore è sempre più attento ai prodotti rispettosi dell’ambiente. Per un acquisto alternativo. Allegato a questo GreenUp.

Edizioni Laboratorio Verde srls, titolare del trattamento dei dati relativi ai destinatari della presente pubblicazione, informa che le fi nalità di tale trattamento sono rivolte a consentire l’invio della presente rivista, e/o altre di propria edizione, allo scopo di agevolare l’aggiornamento dell’informazione tecnica, nonché alle operazioni necessarie alla gestione amministrativa e contabile dell’abbonamento. Edizioni Laboratorio Verde srls riconosce e garantisce ai medesimi destinatari i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/03.

ABBONAMENTO DA 6+1 NUMERI: 25,00 Euro


NatureUp! Il giardino verticale Il giardino di design arriva a casa tua. Trasforma le tue pareti in un’oasi di piante verdi e fiori colorati.

Il giardino verticale NatureUp! GARDENA offre un nuovo design ai tuoi ambienti. Trasforma le pareti di casa tua in meraviglie che sbocciano! I moduli verticali e angolari si appendono a parete in modo flessibile e, grazie agli appositi kit, si possono anche irrigare in automatico.

Lasciatevi ispirare su gardena.com


Greenshop / NOVITÀ IN GIARDINO SICURI E ALLEGRI

Dike non è solo calzature, ha anche una gamma di workwear che assicura comfort e benessere made in Italy, fra cui una linea di capi estivi pensati per accompagnare e proteggere nelle calde giornate di lavoro grazie a Dike Cotton, una fibra viva che respira come la pelle. Qui vi presentiamo i Bermuda Paddok, in tessuto armaturato placcato stretch (98% cotone, 2% elastan), trattamento tinto capo, disponibili nei colori mastice, muschio, salvia, tomato, ocra, polvere e cielo. www.dike.works

VACANZE A CASA

Piscine Laghetto presenta Playa, la mini piscina idromassaggio dall’inconfondibile design italiano. È leggera, entra in ascensore, si riempie in meno di due ore ed è subito pronta all’uso. È dotata di un impianto per vivacizzare e riscaldare l’acqua e di un sistema di filtrazione e trattamento dell’acqua esclusivo che permette di mantenere limpida e sanificata l’acqua, senza bisogno di ricambio. www.piscinelaghetto.it

SEMPRE INSIEME

Mia Pet è la borsa in plastica realizzata da Bama Pet per portare sempre con sé gli amici animali di piccola taglia. È igienica perché può essere lavata con sapone neutro, è fashion, sicura, facile da portare ed è disponibile in cinque colori. Le cinghie sono regolabili. Immancabile la trama simile alla paglia che contraddistingue i prodotti Bama. www.bamagroup.com

Il meglio in PRIMO PIANO La nostra selezione di prodotti per gli spazi verdi, la casa, e gli animali domestici

ELEGANZA SMART

Il vaso colonnare Cilindro di Lechuza ha un aspetto particolare dato dalla texture a bande verticali. Il design minimalista lo rende perfetto in ambienti moderni ed eleganti. È disponibile in diametro 23 centimetri per 41 di altezza, o 32 x 56. Fra i colori, segnaliamo il bellissimo color arancio – tramonto. Cilindro è dotato naturalmente del sistema di irrigazione Lechuza, con riserva d’acqua e fori per il drenaggio che prevengono le piante dal marciume. www.lechuza.it

GreenUp 13


Greenshop / NOVITÀ IN GIARDINO EFFICACIA PRONTA ALL’USO

Nexa Zanzare è la new entry della gamma Nexa Giardino&Casa, una serie di prodotti adulticidi per interni ed esterni, concentrati e pronti all’uso. Adatto per tutto il periodo dell’infestazione, a piccole e grandi superfici, ha un effetto protettivo di lunga durata. Non emana odori sgradevoli e non macchia. Distribuito da Ital-Agro. www.fuoridiverde.it

TECNOLOGIA AVANZATA

Coniugando tecnologia e design, Philips Hue presenta una linea di illuminazione connessa da esterni. I nuovi prodotti si integrano con diversi stili e consentono agli utenti di accrescere la sicurezza della propria casa: la modalità “Home & Away” garantisce un controllo dell’illuminazione anche quanto si è lontano da casa. Fra i tre prodotti di punta della linea Outdoor, il palo Calla. Disponibile in Europa e negli Stati Uniti a partire da luglio. www.signify.com

COMFORT E SICUREZZA DIALOGO TRA LUCE E NATURA

Quando Syphasera si accende su terrazzi o giardini, ecco che la magia ha inizio. Catellani & Smith ha ideato un nuovo modo di illuminare il verde con soluzioni che si integrano nell’ambiente con uno straordinario esempio di equilibrio tra luce ed elementi naturali. Disponibile in varie altezze, Syphasera si presenta come una famiglia potenzialmente infinita di soluzioni customizzabili nelle versioni da terra, acqua o vaso che si mimetizzano, quando spente, nell’ambiente naturale circostante. www.catellanismith.com

Le pettorine della serie DynamicDog Plus di Camon sono un nuovo prodotto resistente e forte di caratteristiche davvero eccellenti. Traspiranti e con le cuciture catarifrangenti, sono dotate di fibbia con chiusura di sicurezza. Hanno un’ottima vestibilità e sono disponibili in sei misure e in sei colorazioni. www.camon.it

SOLUZIONI A BATTERIA

Gardena introduce per la prima volta il sistema da 40 V, per accontentare le esigenze di chi deve prendersi cura degli spazi verdi più ampi. La gamma include tre Rasaerba PowerMax, il Turbotrimmer PowerCut Li-40/30, il Tagliesiepi PowerCut Li-40/60 e il Soffiatore/Aspiratore PowerJet Li-40. Quest’ultimo è dotato di motore senza spazzole molto efficiente e di lunga durata. È il più potente attualmente sul mercato e da solo svolge tre funzioni: soffia, aspira e tritura le foglie. La sua eccellente ergonomia lo rende un attrezzo ben bilanciato, il cui utilizzo non genera alcuna fatica. www.gardena.com

14

GreenUp


D E S E I N . I T

Terricci specifici

Qualità professionale in sacco da hobby

In continua crescita N E w PAc k Ag I N g D E S I g N

cO N PA S S I O N E , E S P E R I E N Z A E cO M P E T E N Z A

terrabrill . it

l a g a m m a c o m p l e ta

Q U A L I TÀ P R O F E S S I O N A L E DA L 1 9 5 0

I MI C I CAA SSPA PA · · VVI IAA CCOOPPEERRNNIICCOO 1111 ·· 3399110000 BB O O LL ZZ A AN NO O ·· T T 0 AAGGRROOCCHHI M 04 4 77 11 .. 55 6 6 33 .. 77 0000 ·· IIN NFFO O@ @AAGGRROOCCHHI IM MI ICCAA. .I ITT · · W WW WW. W.AAGGRROOCCHHI M I MI CI CAA. I.TI T


FIERA PROFESSIONALE DEL FLOROVIVAISMO DEL GARDEN E DEL PAESAGGIO

SETTORI ESPOSITIVI:

• • • • •

Vivai Fiori Vasi Servizi Tecnica Decorazione Macchinari Architettura

20 - 21 - 22 FEBBRAIO 2019

FIERA MILANO, RHO

Tel. (+39) 02 6889080 • info@myplantgarden.com • www.myplantgarden.com


Primo Piano /

INIZIATIVE

Il ciclamino sarà il fiore protagonista dell’edizione 2019.

Stimolare le vendite di piante e fiori.

In autunno

Torna la terza edizione del Garden Festival di Aicg. Un’occasione per promuovere il core business e recuperare il fatturato perso soprattutto nel mese di marzo

I

di FILIPPO TOMMASEO

l ciclamino sarà il protagonista indiscusso della terza edizione del Garden Festival d’Autunno promosso da Aicg (Associazione Italiana Centri Giardinaggio), in programma dal 22 settembre al 21 ottobre nei centri di giardinaggio soci in tutta Italia. Fiore autunnale per eccellenza, prolunga la fioritura per tutto l’inverno, ha infinite tonalità e sfumature di colore – dal bianco al rosa, al rosso più acceso al lilla, al violetto – robusto e resistente al freddo, è particolarmente semplice da coltivare per tutti, grandi e piccoli, esperti e principianti del verde, ed è adatto sia per colorare davanzali, balconi e terrazzi. Il Garden Festival d’Autunno è un’iniziativa nazionale che coinvolge diversi garden in tutta Italia e prevede iniziative ed eventi comuni: l’aperitivo “verde” per

salutare l’arrivo dell’autunno (22 e 23 settembre), attività per i bambini come “I nonni raccontano” ( un laboratorio con letture in occasione della Festa dei Nonni nel weekend del 6 e 7 ottobre), una grande festa finale aperta a tutti (20 e 21 ottobre). Un’iniziativa che dai punti vendita è vista come un’opportunità per recuperare le vendite di piante e fiori perse durante una primavera difficile a causa del meteo sfavorevole, che ha visto perdite di fatturato anche del 40% nel solo mese di marzo.

LO SPIRITO FORMATIVO

Non solo i ciclamini verranno utilizzati nei laboratori e nelle aiuole dimostrative allestite all’interno di ogni singolo garden. Tanti anche gli sti-

GreenUp 17


Primo Piano /

INIZIATIVE

scille, frittilarie…) e la messa a dimora delle piante che consenta un corretto sviluppo radicale per un’esplosione della crescita con la bella stagione. Il Garden Festival d’Autunno ha anche uno spirito formativo: ha l’obiettivo di sviluppare negli adulti una cultura del verde e, attraverso la didattica, coinvolge in maniera attiva anche i bambini. Verrà riproposto il laboratorio “Pianta un bulbo” che si rivolge proprio ai piccoli giardinieri in erba, che nell’affidare alla custodia della terra un piccolo bulbo, resteranno sorpresi in primavera da un’incredibile esplosione fiorita imparando il valore dell’attesa e delle cure da dedicare a ciò a cui si tiene.

Spazio ai bambini con laboratori dedicati.

NUMERI IN AUMENTO

moli per conoscere piante nuove, varietà insolite e suggerimenti per realizzare composizioni originali per ottenere in autunno effetti sorprendenti abbinando tra loro piante differenti per colori, forme, fioriture e fogliame. Tutti, anche i meno esperti, potranno partecipare a corsi ed eventi per scoprire le attività di giardinaggio più utili del periodo autunnale: la piantumazione dei bulbi a fioritura primaverile (tulipani, narcisi, giacinti, crocus, anemoni, muscari, iris, nerine, zantedeschia,

18

GreenUp

“Il Garden Festival d’Autunno è un’iniziativa che si amplia di anno in anno coinvolgendo un numero sempre crescente di garden center soci di Aicg che ne condividono lo spirito: lo scorso anno sono stati oltre 80 i centri di giardinaggio che hanno aderito all’evento e per questa edizione contiamo di coinvolgerne un numero ancora maggiore. È costantemente in aumento anche il pubblico che prende parte agli eventi, avvicinandosi al mondo del giardino e riscoprendo l’autunno come stagione ideale e non scontata per potersi dedicare alla cura degli spazi verdi”, commenta Silvano Girelli, presidente di Aicg. Anche quest’anno l’iniziativa sarà infatti l’occasione per raccontare e far scoprire a curiosi e appassionati di giardinaggio l’importanza dei mesi autunnali per mettere a dimora le piante e i bulbi e, in generale, per la cura e la bellezza dei propri spazi verdi – piccoli o grandi che siano –, svelando i segreti delle piante di questa stagione e facendo conoscere la bellezza di nuove varietà di piante. Perché il fascino di un giardino è racchiuso nel suo continuo mutamento di forme e colori, in tutte le stagioni.


www.spogagafa.com

FIERA DEL GARDENING

AICG tra viaggio e

COLOGNE, 02.–04.09.2018

studio

Fra birre, giardini e centri di giardinaggio anche quest’anno i soci hanno vissuto un’esperienza formativa di livello

C

ome tutti gli anni, l’Associazione Italiana Centri di Giardinaggio ha organizzato un viaggio studio in un Paese europeo, alla scoperta della civiltà e del mercato estero. Meta di quest’anno, l’Irlanda, durante un’intensa tre giorni che si è svolta dal 26 al 29 giugno. Nelle giornate di studio i partecipanti hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino i sette centri di giardinaggio più importanti: The Orchard, Arboretum Kilquade, Leighlinbridge, Jones Garden Centre, Johnstown Garden Centre, The Garden House a Malahide e Newlands Garden Centre. Interessante la visita a due originali concetti di store nati in Irlanda, Avoca a Dunboyne e Rathcoole. Una tappa è stata riservata a Powerscourt Estate, il parco più bello d’Irlanda e il terzo più bello al mondo, e alla storica fabbrica della birra Guinness. È stata un’esperienza a cavallo tra garden centre, natura e cultura, un’occasione per trarre spunti e avere confronti interessanti per il lavoro di tutti i partecipanti, soci ordinari e sostenitori di Aicg.

DIVENTARE GARDENISTI A MINOPRIO

Il 2018 di Aicg registra anche la novità della “Scuola di Formazione Aicg a Minoprio. Percorsi di studio per il personale del centro giardinaggio”. Nata su proposta di Aicg e grazie alla collaborazione della scuola di Minoprio, si tratta di tre corsi rivolti ai dipendenti e titolari dei garden center soci ordinari dell’associazione: il primo, dedicato a “Il reparto giardinaggio”, si è tenuto dal 18 al 22 giugno per un totale di 40 ore; hanno partecipato dieci alunni, nove dipendenti e un titolare di garden center. Il secondo corso, intitolato “Le piante”, si è tenuto dal 25 al 29 giugno e ha occupato uno spazio di 40 ore. Hanno partecipato undici dipendenti di garden center. Infine, il corso su “Comunicazione e organizzazione”, tenutosi dal 2 al 5 luglio per un totale di 32 ore, ha visto la partecipazione di 22 alunni, sia dipendenti sia titolari. Le lezioni sono state tenute da docenti della Fondazione Minoprio e da formatori esterni selezionati fra esperti del settore e professionisti aziendali.

LASCIATEVI ISPIRARE ! La più grande fiera al mondo del settore gardening | La più completa offerta internazionale di grill & bbq, mobili per esterno e decorazioni | Ispirazioni e soluzioni per il POS | Trendshow di mobili per esterno | Cucine outdoor, grill & bbq | Smart Gardening e articoli innovativi a batteria | Nuove idee per la crescita delle piante

Tel. +39 02 8696131 E-mail info@koelnmesse.it


Primo Piano / TREND

Oasi all’aria

aperta

Il futuro dell’outdoor assume sempre di più la fisionomia di grandi o piccole isole felici, in cui relax e comodità regnano sovrani di COSTANZA DI MATTEO

M

Struttura in alluminio leggero, sedute e piano in legno, il giusto compromesso fra tradizione del mobilio outdoor e materiali innovativi.

2.

entre aspettiamo la prossima edizione di spoga+gafa, il celebre salone dell’outdoor che si terrà dal 2 al 4 settembre a Colonia, abbiamo la possibilità di sbirciare in anteprima i caratteri che assumerà il giardinaggio del prossimo anno. Lo facciamo attraverso sei parole d’ordine: eccole.

1.

Peperoncini rosso fuoco, il binomio che riassume il tema della prossima estate.

ROSSO Non è più solo il colore per eccellenza della seduzione: dalle labbra e dalle unghie femminili si sposta in giardino e sui balconi, donando serietà, dignità ma al tempo stesso grazia e bellezza. Il rosso colora le panche, i vasi, i tappeti, dando al paesaggio esterno un tocco familiare e “di casa”. E in più, richiama alcuni dei frutti e degli ortaggi che di per sé fanno estate: pomodori e peperoncini. Gli accostamenti migliori: grigio, bianco e nero. Ma anche la combinazione blu – verde e rosso corallo sarà molto popolare.

20 GreenUp

SLIM Ovvero, “magro”. Non parliamo solo delle gambe che spuntano da shorts sempre più corti, ma anche delle gambe di tavoli e sedie. Sempre di più quelle realizzate in alluminio, perché possono essere sottili e dare l’impressione di leggerezza che si desidera adesso, con la giusta dose di funzionalità ed estetica. Nel mobilio outdoor insomma si richiede minimalismo, e allo stesso tempo di essere multifunzionali: ad esempio, le sedie sono reclinabili, e con l’aggiunta di cuscini extra diventano comode poltroncine.

Uno fra i moltissimi accessori Weber: la piastra per cuocere la pizza nel barbecue.

3.

SUPER EQUIPAGGIATO Parliamo delle cucine per esterno, che stanno diventando un prodotto sempre più ricercato, ma a certe condizioni: devono essere raffinate, ricche di possibilità, eleganti, allo stesso tempo smart e multifunzionali: ad esempio, sempre più richiesti i termometri che possono essere controllati da app. Per quanto riguarda la gamma di BBQ, sempre più impressionante la quantità di accessori disponibili, molti realizzati in materiali pregiati.


SAVE THE DATE

4.

La prossima edizione dello spoga+gafa si terrà presso la Fiera di Colonia dal 2 al 4 settembre.

VIMINI

Gli intrecci di vimini stanno conquistando una grande popolarità, e grazie a materiali di ultima generazione si realizzano intrecci che vanno a comporre strutture anche più esuberanti delle tradizionali. Fra i materiali, il rattan è ancora il preferito, ma fra le avanguardie prende piede l’uso delle cinture di sicurezza “riciclate”, che, intrecciate fra loro, diventano sedute e schienali. Si diffonde l’uso di cuscini molto colorati, che contrastano il mobilio tradizionalmente realizzato in grigio, beige o marrone, e di lanterne riccamente decorate. La struttura di questo dondolo è in resina, ma realizzata a mo’ di vimini intrecciati, e coperta da morbidi cuscini.

5.

ENERGIA “Relax puro” è lo scopo dell’allestire la propria zona fuori, all’aria aperta. Tutti gli elementi che occorrono per questo sono i benvenuti e devono trovarsi in armonia. Iniziamo con le sedute: bastano dei morbidi pouf, l’importante è che tutti possano accomodarsi. Torna in voga il dondolo. Ma è la tecnologia a essere richiesta, soprattutto dalla clientela più giovane, per rendere confortevole l’esterno: lampade wireless ricaricabili, casse per la musica impermeabili. Morbidi pouf diventano le sedute ideali, soprattutto per la clientela più giovane.

6.

Fra i must del giardino del futuro, le lampade a energia solare.

SMART La stagione all’aria aperta ha fra i suoi fedelissimi compagni una serie di accessori multifunzionali e intelligenti. Qualche esempio: un attrezzo che a un’estremità ha la pala, dall’altra il rastrello; un serbatoio per l’acqua a forma di goccia che si integra direttamente nel pluviale; una lanterna con protezione contro la pioggia. Le lampade a energia solare si diffondono rapidamente e migliorano in qualità, così come gli impianti di irrigazione, sempre più richiesti anche per piccoli spazi.

RITORNO AL FUTURO Durante la prossima edizione del gafa si terrà il Trend Show, una speciale esposizione di arredo outdoor che quest’anno vuole unire due filoni: le avanguardie e le icone. Una speciale giuria

di esperti selezionerà fra i candidati i prodotti che potranno partecipare, scegliendo i bestseller e le eccellenze nello stile. Fra i criteri, anche la sostenibilità della produzione,

il comfort e l’ergonomia, la flessibilità e la multifunzionalità. Solo i prodotti messi sul mercato fra settembre 2017 e settembre 2018 sono stati candidati. All’interno del Trend Show,

una speciale galleria esporrà i mobili prodotti dall’industria dell’outdoor dal 1960 in poi, creando una “linea temporale” che permette di osservare l’evoluzione del segmento.

GreenUp 21


Primo Piano / PORTE APERTE

Vista di Bolzano dall’alto.

Bolzano, terra di incontri Per darsi una nuova carica bisogna scegliere i prodotti e i fornitori giusti: in Alto Adige un appuntamento dove trovare entrambe le cose di MATTEO RAGNI

22

GreenUp

L’interesse professionale dell’appuntamento organizzato da Planta sta nella possibilità di vedere in fiore le proposte commerciali assieme alle novità della successiva stagione, alle varietà in prova e alle proposte “provocatorie” sull’uso alternativo di prodotti conosciuti e non. Non solo show commerciale, insomma, ma la possibilità di pensare, valutare, trovare idee su come produrre e esporre i singoli prodotti. Nella foto, i nuovi colori di begonia TopHat per il 2019.


C

elebrare vuol dire festeggiare, lodare ma anche consacrare. I Porte Aperte che si sono tenuti fra Merano e Bolzano nel ponte fra maggio e giugno sono stati ben frequentati e gestiti molto bene dagli organizzatori. Aziende storiche della tradizione altotesina e italiana: Planta, Psenner e Lazzeri.

ESPERIENZA E CREATIVITÀ

Planta ha compiuto 40 anni e la sua storia è legata strettamente a Psenner. Storie di uomini, di floricultori che hanno fatto la storia e che si presentano in modo ricco ed organizzato nel presente, guardando al futuro con tecniche di produzione e assortimenti moderni e competitivi. Che quella dei Porte Aperte sia una dura lotta è chiaro, convincere i clienti alla fine di una primavera difficile non è stato semplice. Belle le iniziative, dalle cene argentine alle celebrazioni solenni, dagli incontri con i garden center alla presentazione delle novità ai giornalisti. La creatività di queste tre aziende dà sempre frutto.

MIGLIORAMENTI CONTINUI

I PARTECIPANTI www.planta.it www.psenner.it www.lazzeri.com

Le novità proposte sono state tante. Psenner ha investito sulla sua genetica per dare senso e sostanza a un percorso intrapreso tempo fa, e che negli ultimi anni si è tradotto in azioni concrete. Planta sta vivendo un periodo di grande cambiamento, passando da una produzione tradizionale a una gamma dove la ricerca genetica e la possibilità di curare i dettagli ha fatto crescere l’assortimento. Lazzeri ha dimostrato di avere molto da dire a livello di genetica, sono stati presentati miglioramenti che verranno apprezzati dal mercato nelle prossime stagioni. Nuova carica anche dalla spinta commerciale che la gestione degli ultimi anni ha impresso ai venditori e rappresentanti.

Il Porte Aperte di Psenner ha suscitato grande interesse. Tutto era preparato perfettamente, ottima la lista varietale che segnalava fra le varietà esposte quelle disponibili in assortimento, da sperimentare, e in fase di test: sono state 420 in totale le varietà presentate. Fra le novità da segnalare, la serie completa TOP Allegria: Pelargonium peltatum dai colori intensi che non sbiadiscono col caldo estivo, con lunga durata e buona crescita.

BISOGNA ANDARE A VEDERE

Una storia, quella dei Porte Aperte in Alto Adige, che anima la primavera italiana. Porte aperte ai clienti, venditori e gentiluomini curiosi. Porte aperte che celebrano attraverso festeggiamenti ma che celebrano anche consacrando il sistema floricolo italiano. Un sistema frastagliato, bistrattato, a volte frignone e a volte eroico, come le montagne che fanno da corona a questa bella regione. L’esperienza maturata sulla radicazione di specie non facili, e la capacità di lavorare sulla genetica, hanno spinto queste “tre sorelle” dalla storia e dalle strategie ben diverse a saper coinvolgere i clienti più furbi: quelli che scelgono di viaggiare. Gli audaci e intrepidi visitatori di Planta, Psenner e Lazzeri hanno il merito di aver deciso di andare a vedere per scegliere e per provare a capire meglio dove andare.

Lazzeri ha presentato i frutti del suo lavoro sulla genetica: ben sedici le linee di prodotto, per un totale di 160 varietà, fra cui 22 novità. Lo show garden, orchestrato al meglio dall’azienda, ha visto l’uso di oltre 10mila piante in diversi formati, realizzando aree a tema, come colori o modi d’uso. Fra le novità, Calibrachoa Gran Mille Baci in trio. Vigorosa e omogenea, garantisce la bellezza della fioritura per tutta l’estate.

GreenUp 23


News / BREVI DAL MERCATO BUON COMPLEANNO PO DI TRAMONTANA

Il 7 e l’8 giugno si è tenuta la due giorni di festeggiamenti per il trentennale del Centro Sperimentale Ortofloricolo Po di Tramontana, di Veneto Agricoltura. Un’occasione per convegni di alto livello e per mostrare, come è nello spirito del Centro, i prodotti messi alla prova, con le Calibrachoa in pieno campo e in serra sotto la direzione di Giovanna Pavarin, e sotto la direzione di Franco Tosini ben ventidue prove orticole, che hanno riguardato portainnesti, difesa biologica e varietà da conservare, oltre alle prove dinamiche di attrezzature agricole. «Trent’anni di attività del Centro meritano un programma di eventi che confermi e rafforzi l’impegno al servizio dell’innovazione del comparto floricolo» ha dichiarato Alberto Negro, il direttore di Veneto Agricoltura «La “Due Giorni” è l’evento clou di un anno che vede il Centro aprirsi per le visite alle sue prove in serra e in pieno campo e alle prove dinamiche delle più innovative attrezzature per la meccanizzazione della piccola-media azienda orticola, ospitando anche gli stand delle ditte più significative, di associazioni ed enti che operano nel comparto orto-floricolo».

CONOSCERLE PER PROPORLE Giovedì 6 settembre dalle 9.00 alle 16.00 presso il Parc Hotel Paradiso & Golf Resort di Peschiera del Garda si terrà la terza edizione del meeting annuale organizzato da Arena Vivai. Mario Ferrarini, Alberto Tonel e Fabiano Bortolazzi parleranno di nuove strategie e nuove piante, sarà possibile visionare tutta la gamma di piante coltivate da Arena Vivai e si potrà partecipare al corso formativo organizzato dall’azienda. Fra le novità che sarà possibile vedere, anche Morus rotunbiloba Mojo Berry. Per iscriversi: commerciale@arenavivai.com.

Alleati per una rete vendita sempre più capillare

Facco S.p.A. e Ital-Agro s.r.l. comunicano che è stato siglato un accordo di collaborazione per la distribuzione dei prodotti a marchio Diavolina®, Spira® e Vulcano® da parte di Ital-Agro sul territorio italiano per i seguenti canali: garden center, consorzi agrari, rivendite agrarie, vivai, fioristi e disinfestazione. Ital-Agro, proprietario del brand Vithal® e dal 2012 distributore esclusivo di KB®, con la scelta di Facco e dei suoi marchi, leader nei mercati di riferimento, si propone di off rire ai propri rivenditori specializzati una gamma di prodotti sempre più qualificata nell’ambito del giardino e della casa. Facco con la scelta di Ital-Agro si propone di assicurare e migliorare nell’immediato la continuità di servizio, e di rafforzare la presenza dei propri marchi sul mercato grazie all’organizzazione qualificata e capillare della rete vendita del nuovo partner. L’accordo sarà operativo dal 1 settembre 2018.

24

ITALIANO È BELLO

Prende forma il progetto voluto dal MIPAAF e organizzato da Flormart. Si chiamerà Spazio Italia e sarà l’area comune dedicata alle aziende italiane del florovivaismo e della sua filiera a IPM Essen 2019. Occuperà un’area di 800 metri quadrati, al cui interno si troverà una piazza e una zona riservata al Ministero. Il progetto si sta concretizzando grazie all’adesione delle aziende italiane del settore, che hanno scelto fra tre formule di partecipazione. Allestimenti curati e una campagna di marketing mirata aiuteranno il buon esito dell’iniziativa.

GreenUp

Com


PER RAFFORZARE LA PRESENZA NEL PUNTO VENDITA

Questo lo scopo del recente accordo che FITT ha stretto con Verdemax. Francesco Raganelli, brand & communication director, ha precisato: «Yoyo ha la necessità di essere mostrato e provato nel garden center, e anche su un piano di immagine e comunicazione». Per questo le due aziende insieme hanno realizzato un progetto pilota di promozione sul punto vendita, che ha dato risultati positivi. Il primo appuntamento si è svolto presso Bardin Garden Store a Villorba (TV), con il coinvolgimento di Ellen Hidding, testimonial di Yoyo, e Dana Frigerio, garden designer e direttrice di Blossom zine. Le due hanno tenuto un laboratorio dedicato alla creazione di un angolo di giardino, raccontando nel frattempo le caratteristiche di Yoyo. L’attività di comunicazione è stata integrale e ha previsto anche campagne digital e lavoro di ufficio stampa presso le testate locali, per massimizzare la visibilità. Un successo, a riprova del fatto che l’acquisto è sempre più esperienza, possibilità di toccare con mano e di rendersi conto delle potenzialità di un prodotto prima dell’acquisto, nel punto vendita.

LA QUALITÀ I SENZ A COMPROMESS Compo-Green-Up 210x148,5.indd 1

SOCIO PROMO

www.trovacompo.it

GIARDINAGGIO

W W W. P R O M O G I A R D I N AG G I O . O R G

01/05/17 17.32


Focus

Spopolano i

micro-ortaggi

D

Workshop e show cooking con i microgreens cresciuti in loco e consumati a km 0 grazie a una serra speciale

a fine giugno è possibile acquistare micro-ortaggi freschi anche da FICO, presso il punto vendita “La Serra” di Flora Toscana, grazie alla Grow Unit di Cefla Shopfitting nata dal know how dell’azienda in collaborazione con la ricerca universitaria. «Far crescere i micro ortaggi qui a Fico all’interno dell’innovativa vetrina di Cefla ci consente di favorire la logistica dei preseminati e la gestione all’interno del punto vendita, permettendoci di offrire ai clienti e ai ristoranti del parco agroalimentare un prodotto cresciuto a km 0, naturale, freschissimo e ricco di nutrienti» spiega Carlo Carcangiu, responsabile del punto vendita “La Serra”.

CICLO SETTIMANALE

Il mobile-vetrina, grazie ad un sistema di irrigazione ed illuminazione LED appositamente studiato, permette di far crescere in soli sette giorni i microgreens, ovvero piante dalle elevate proprietà nutraceutiche, che contengono fino a 40 volte la percentuale di vitamine presente nei normali ortaggi. «Siamo contenti di poter valorizzare la produzione di un nostro associato, L’Ortofruttifero - spiega Luciana Romiti, responsabile comunicazione e marketing di Flora Toscana - e allo stesso tempo fare cultura sui microgreens che contribuiscono a migliorare le abitudini alimentari delle nuove generazioni. Abbiamo già potuto toccare con mano la curiosità dei bambini nel provare piante dai sapori così intensi. Quando siamo venuti a conoscenza

PER SAPERNE DI PIÙ

della Grow Unit di Cefla ci è sembrato uno strumento eccezionale, che garantisce inoltre la freschezza ottimale del prodotto».

CAPACE DI SORPRENDERE

La Grow Unit è anche un utile strumento per veicolare il messaggio formativo e sociale alla base stessa del parco agroalimentare. In mezzo ad una folla incuriosita nell’arena di Fico, si è svolto il primo workshop con show cooking organizzato da Flora Toscana in collaborazione con L’Ortofruttifero, dedicato ai microgreens. «È stato un piacere poter assistere al workshop dove l’agronoma Lucia Paoletti e la food blogger Ada Parisi hanno intrattenuto e incuriosito i presenti, attraverso le degustazioni e la preparazione di piatti con i microgreens. Ho visto persone impressionate nell’assaggiare una foglia di ravanello rosso e scoprire che ha un sapore più deciso del medesimo ortaggio adulto» spiega Stefano Pistis, product marketing manager di Cefla Shopfitting. «La Grow Unit è stata pensata per dare uno strumento totalmente automatizzato, di utilizzo semplice, a punti vendita e ristoranti desiderosi di offrire ai clienti un prodotto naturale e fresco, dall’elevato contenuto nutraceutico e organolettico», ha concluso Pistis. La Grow Unit di Cefla Shopfitting ha ottenuto l’oro al “Macfrut Innovation Award” 2017 e ha ricevuto riscontri di grande interesse anche alla fiera Cosmofarma, dedicata al settore Farmacia e Benessere: segnale che può interessare anche ambiti molto differenti tra loro.

CEFLA SHOPFITTING è leader nei progetti di trasformazione dei negozi attraverso le sue capacità di retail design e la produzione diretta di scaffalature, banchi cassa, carrelli spesa, realizzazione di concept espositivi e soluzioni di proximity marketing. È il partner ideale per interpretare e anticipare i trend del mercato in ambito retail e Grande Distribuzione, grazie a una continua ricerca che coniuga innovazione, altissima qualità, ergonomia, funzionalità e tecnologia. www.ceflashopfitting.com

26

GreenUp


Business Verde

MATTEO RAGNI Rappresentante di alcune aziende israeliane e olandesi leader nella produzione di giovani piante, e consulente per imprese floricole e vivaistiche.

Dall’inizio dell’estate i rami di Escallonia laevis ‘Pink Elle’ sono pieni di grappoli di fiori tubolari rosa, più grandi della maggior parte delle altre cultivar

Puro

piacere

Non dà problemi con la manutenzione, in compenso è molto fiorifera e gradevole nell’aspetto. Il futuro delle bordure, anche in condizioni un po’ “estreme”

INFO UTILE In Italia Escallonia “Pink Elle” è prodotta da Arena Vivai. Potrai vederla dal vivo il 6 settembre al Meeting annuale di Arena.

L

a pianta di Escallonia “Pink Elle” è un piccolo arbusto dalla forma compatta e dal fogliame persistente color verde lucido. È una nuova Escallonia, che fiorisce molto bene: produce copiosamente piccoli fiori da luglio a settembre color rosa, sfumati di bianco, più grandi rispetto alle altre specie. Le foglie sono verde scuro e molto sane.

PORTALA AL MARE

Resistente e poco impegnativa, Pink Elle è un favoloso arbusto a bassa manutenzione, essendo alto circa 100 cm. È resistente al freddo, e anche se predilige una po-

IL VASO

sizione soleggiata può stare in mezz’ombra senza problemi. Questo arbusto pulito e compatto ha un portamento arrotondato piacevole che lo rende perfetto per realizzare le bordure fiorite. È ideale anche usato in gruppi, macchie o siepi medie, libere o formate, come schermature e frangivento. È molto bello anche come pianta da balcone. E in più, Escallonia “Pink Elle” viene in aiuto in una delle situazioni più estreme ma anche più frequenti in italia: la realizzazione di giardini nelle zone costiere, caratterizzate da alte temperature, mancanza d’acqua e aria salmastra. Il suo fogliame lucido infatti tollera bene queste condizioni e la fioritura sarà abbondante comunque.

Visby è il vaso di Soendgen Keramik che reinterpreta in giardino il puro stile nordico. Non solo per i colori disponibili – bianco perlato, crema, grigio antracite e verde salvia – ma anche per la funzionalità: il vaso infatti contiene una tacca che sostiene il fondo del vaso di coltivazione e lascia uno spazio fra questo e il fondo del vaso in ceramica, evitando quindi i rischi del ristagno di acqua. In questo modo, poi, il vaso risulta slanciato ma comodo da usare. In ceramica, elegantemente decorato da semplici linee rette che si incontrano a mezza altezza, è realizzato in tre misure, 14, 16 e 19 centimetri.


PE R A M A R E L E PI A N T E GR A SSE BISOGNA PU NGE R SI

Via Gallardi 140, 18039 Ventimiglia (IM)

www.cactusmania.it


Visual Idea

Grembiule

ERICA CHERUBINI Consulente professionista creativa del verde e non solo. Allestimento, organizzazione e visual merchandising di showroom, stand fieristici e garden center.

parlante Il vostro biglietto da visita principale è il vostro staff. E ci dispiace ammetterlo, ma l’abito fa il monaco: la divisa comunica coi visitatori per prima. Meglio decidere che informazioni vogliamo trasmettere

Fare giardini diminuisce i

I

l mondo della comunicazione si forma e trasforma velocemente. I trend cambiano alla velocità della luce, appena hai capito come gestire un certo social, te lo ritrovi in declino. Affascinante e creativo, il mondo del marketing ci costringe a interrogarci e aggiornarci, ma per chi, come me, ha una natura pratica e operativa questo non è un problema. Il punto vendita, l’interazione reale con le persone deve continuamente essere curata e rinnovata, perché è l’esperienza reale che lascia in noi tracce a lungo termine. Da alcuni mesi quindi la mia attenzione si è diretta su una fonte di comunicazione spesso trascurata: lo staff! Importantissimo formare lo staff di un centro del giardinaggio, un investimento indispensabile. Allora perché non fare anche un focus sulle divise? La regola d’oro nota a tutti infatti è: lo staff deve essere riconoscibile. E con questa Visual Idea noi renderemo la divisa moderna, unica, fashion.

30

GreenUp

CINQUE PASSI

1: Riassumiamo in poche parole chi siamo

e cosa ci preme condividere (ad esempio, una campagna promozionale, i nostri prodotti di punta, la nostra mission, un messaggio che sensibilizzi su un tema).

2: Analizziamo i capi che il nostro staff ha in dotazione e selezioniamo quelli sui quali intendiamo intervenire.

3: Diamoci un budget indicativo. 4: Coinvolgiamo dei professionisti specializzati,

forniamo loro le riflessioni raccolte nei passi precedenti e lasciamo che la creatività e l’esperienza facciano il loro corso.

5: Facciamo la moda, non subiamola!


ze nei rispettivi quartieri per un anno e mezzo, esamiun miglioramento della qualità della vita in situazioni di nando i verbali della polizia e intervistando i residenti, degrado. Ripulire un’area dismessa e recuperarla 445 in tutto. I risultati non hanno lasciato dubbi. a verde, inserendo del prato e un mix tra cespugli AVVERTENZA Dall’esame dei verbali delle forze dell’ordine è e alberi è un’operazione relativamente poco cocliente emerso che nei quartieri sotto la soglia di poverstosa e facilmente applicabile con Qualche una modalità potrebbe tà, le sparatorie sono diminuite del 29%, i furti sistematica in tutta la città, cosa importante da coninnamorarsi del 22% e del 30% i disturbi alla quiete pubblica. siderare per chi amministra. Ma quali sono i meccanismi dei vostri capi e Fra i cittadini intervistati, il 37% ha dichiarato di perche rendono questa semplice soluzione verde così efficapotrebbe essere cepire una netta diminuzione della microcriminalità, il ce? Il primo messaggio che passa agli abitanti è il senso che dovrete 39% una considerevole riduzione del vandalismo, il 58% di cura dell’amministrazione proprio nei confronti del metterli in ha affermato di non avere più preoccupazioni a uscire cittadino. Il verde si è dimostrato un mezzo utile per romvendita! di casa. Inoltre, il 76% degli intervistati ha raccontato pere spirali di violenza e criminalità e innescare circuiti che si sente più tranquillo all’idea di uscire fuori casa e virtuosi, basati sulla socializzazione e sul miglioramento FARE GIARDINAGGIO, FARLO CON STILE di socializzare di più nel proprio quartiere, godendosi i continuo di un quartiere. I cittadini si sentono più invospazi verdi. gliatidi a uscire, ad approfi ttare delle aree verdi per fare un Abbiamo conosciuto ilnuovi Fashion con Erica Cherubini. Oggi esigenze e cercando adattare molteplici figure che fanno picnic e per socializzare aggiunta, il verde Creative Lab grazie al Garden possono così presentare i capi della capsule collection. partecon deli vicini. mondoIngarden, a fare tutto ciò senza grandi stravolgimenti nella VALORE INSOSTITUIBILE Center New Trend di Myplant & INTRINSECO una capsule collection di Nascono quindiporta grembiuli, dalla cassiera al giardiniere, vita deiche cittadini. Piccoli spazi che stravolgo quindi che realizzare piccoli giardinial al posto di tute areee accessori Garden 2018, dove eraPare presente abiti e accessori dedicata felpe, all’hobbista chenon si prende cura l’aspetto urbanistico, ma inglobano l’esistenteLee tasche fanno sentire pardestino notevolmente a accorgimenti con la proposta di unalasciate linea al proprio mondo green,contribuisca soprattutto per presentano pratici del suo giardino. gli abitanti. Questo una nuova conferma d’abbigliamento tecnico per gli addetti al lavoro nei garden ed estetici e chetecipi raccontano e i portastudio oggettièdiventano delprotagonisti, verde, sul valore diretto gardenisti. L’idea ancora in fase center. Il team ha avuto modo la simbiosi del sull’importanza lavoratore con creando abiti e indiretto parchi e giardini, seppur all’interno embrionale ha presto forma di confrontarsi con operatori la terra stessa. di Tutti i capi e da lavoropiccoli, professionali e alladelle città. valorealle della professione del giardiniere. Insomma, grazie alla collaborazione del settore, ascoltando le loro gli accessori E sisul aprono moda. il verde fa bene e questa è l’ennesima dimostrazione.

e il crimine

Il verde da colore


Occhi aperti sulla nuova Abelia Daydream!

Abelia Magic Daydream è compatta e ha una abbondante fioritura primaverile profumata, i suoi fiori cambiano di colore passando dal bianco al rosa, una tonalità diversa per ogni stagione! • Magic Daydream resiste fino a -15° C. • Piantala in pieno sole in terreno fertile e ben drenato. • Pianta protetta da brevetto, riproduzione vietata senza autorizzazione di Plantipp. Chiedila ai tuoi produttori di giovani piante o scrivi a matteo@matteoragni.eu


Tendenze / FIERE

Gli allestimenti ispirativi rendono l’esperienza di shopping gradevole e gratificante.

Per vincere la

concorrenza Francoforte val bene una visita, anche a luglio: infatti la fiera ospita Tendence, l’evento che ha come focus “il valore aggiunto”, il punto di forza per le piccole-medie imprese di MARTA MEGGIOLARO

GreenUp 33


Tendenze / FIERE

Sempre più apprezzati gli oggetti che offrono più funzioni: in questo caso, lampada e secchiello per il vino.

CONSIGLIA La visita a Tendence è la prima opportunità dell’anno per dare uno sguardo ai trend dell’aanno successivo. Una buona occasione per iniziare a pensare ad assortimenti e allestimenti prima della pausa estiva.

I

l retail ha bisogno assortimenti innovativi, prodotti che abbiano un buon appeal, una presentazione accattivante, e programmi che riescano ad attrarre e fidelizzare i consumatori in un settore che vede una dura concorrenza. Dal 30 giugno al 3 luglio Tendence ha proposto questo, “soluzioni innovative per un futuro competitivo”, grazie ai suoi 960 espositori provenienti da 50 Paesi, fra cui la Germania, anzitutto, ma anche Olanda, Cina, Danimarca, Vietnam, India, Svezia, Finlandia, Polonia, Austria e Belgio. Interessante la scelta di ridurre rispetto allo scorso anno il numero dei grandi grossisti per privilegiare aziende alla portata anche dei piccoli – medi imprenditori, a cui Tendence vuole rivolgersi; per equilibrare il tutto e rendere il format su misura per tutti, oltre che adeguato a entrambe le stagioni di vendita (primavera-estate, autunno-inverno), il programma di eventi è stato ampliato e arricchito, rendendo Tendence la piattaforma in cui si privilegia “il valore aggiunto”: quel plus che può fare la differenza rispetto alla concorrenza.

TENDENCE E LE SFIDE DEL RETAIL Il focus dei 960 espositori è stata l’ispirazione per la presentazione degli assortimenti, la pubblicità ai consumatori e gli eventi nel punto vendita; temi sviluppati anche durante gli incontri, pensati per aiutare il trade ad affrontare le sfide quotidiane con efficienza. Un’esigenza molto sentita in Germania, dove, dal 2000 ad oggi, secondo uno studio commissionato da Messe Frankfurt, il 27% delle aziende

34

GreenUp

impegnate nel retail hanno chiuso. Una delle cause è la crescita dell’ecommerce: si prevede che il fatturato del trade online raddoppierà entro il 2025, mentre il numero dei negozi fisici è sceso da 409.760 del 2000 ai 298.657 del 2017. Per questo occorre aiutare i commercianti a essere competitivi off rendo impulsi multi sfaccettati, assistendoli tutto l’anno con programmi complementari,

e aiutandoli a essere moderni e aggiornati. Anche per questo nel 2019 lo show si rinnoverà completamente. Quest’anno sono stati 20mila i buyer in visita, il 20% internazionali, un aumento significativo rispetto allo scorso anno. La top ten delle nazioni in visita ci vede al quinto posto, dopo la Svizzera, l’Olanda, l’Austria, la Francia, e seguiti da Cina, Belgio, Vietnam, Giappone e Spagna.


INTERCONNESSE Durante Tendence era possibile recarsi in visita, con uno shuttle organizzato dalla fiera, a Gardiente, la fiera per l’outdoor che si tiene presso Messecenter Rhein-Main.

Osare, uscire dagli schemi, anche solo con qualche dettaglio, ci rende memorabili per i nostri visitatori: ecco curiose decorazioni natalizie, a tema marino.

SAVE THE DATE

La prossima edizione di Tendence si terrà a Francoforte dal 29 giugno al 2 luglio 2019.

Semplicità ed eleganza spesso vanno a braccetto. Il fondo nero in questo caso fa risaltare il colore caldo dei fiori e attrae l’occhio.

Il giusto mix facilita le vendite: ecco allora che il verde si mischia all’oggettistica creando ambienti che ispirano relax e armonia.

Funzionale e semplice, questo contenitore per i condimenti ricorda le serate in birreria, e il suo punto di forza è proprio questa suggestione.

GreenUp 35


Tendenze / ANTEPRIMA

Lo stile è di casa a Milano

A settembre la decima edizione del Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano tra nuove sperimentazioni, tendenze e creatività di BIANCA BELFIORE trasversale: accessori e decorazioni d’arredo, oggetti per la tavola, tessuti e tessili per la casa, essenze e profumazioni per ambienti, ma anche articoli promozionali, oggettistica da regalo, da cerimonia e da ufficio, oltre a un ampio spazio dedicato alla persona, con le suggestive proposte di Homi Fragrances&Personal Care dedicate alla profumazione per l’ambiente e la persona, che creano atmosfera e decorano con stile, e il mondo dell’accessorio moda e del bijoux, dove trovare creazioni inedite ed esclusive.

EVENTI CHE RACCONTANO TENDENZE

H

OMI, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano dedicato al mondo della decorazione per la casa e degli accessori per la persona, tornerà protagonista dal 14 al 17 settembre, con tante nuove idee di stile. Arrivata alla sua decima edizione, testimone degli stili che cambiano, si conferma osservatorio privilegiato sulle tendenze che riguardano l’abitare.

GUSTI IN EVOLUZIONE

SAVE THE DATE

La casa è sempre al centro dell’attenzione, consiLa decima edizione di derata in cima alle priorità per il 74% degli italiani Homi si terrà dal 14 e il Salone degli Stili di vita diventa così occasione di vedere concretizzati i trend e le sub-culture che al 17 settembre a guidano l’evolversi degli stili di oggi. Oggi ciascuFiera Milano. no è protagonista del proprio stile e la casa rappresenta la nostra libertà di espressione, tra oggetti che raccontano la cultura dalla quale proveniamo, la nostra esperienza e identità. Per raccontare tutto questo HOMI si animerà con una proposta merceologica ampia e

36

GreenUp

Numerosi workshop, convegni e talk show animeranno ogni settore della mostra, rappresentando per gli operatori un momento altamente formativo, di incontro e scambio di opinioni e idee. Homi si conferma anche occasione di incontro diretto con gli stili che prendono vita attraverso eventi e iniziative esclusive. Tra aree sperimentali, mostre e spazi simbolici pensati per ispirare gli operatori rispetto alle nuove tendenze, il Salone degli Stili di Vita si muove tra mondi differenti, facendoli convivere ed evolvere edizione dopo edizione. Torna l’Homi Trend Area, spazio realizzato con WGSN (società leader globale in analisi e previsioni di tendenza di mercato e sul consumatore), dove scoprire i trend più interessanti delle prossime stagioni. Un “diario di bordo” imprescindibile per comprendere al meglio dove vanno le tendenze dell’abitare. Si conferma inoltre la partnership scientifico-culturale tra HOMI e POLI.design – parte del Sistema Design del Politecnico che, per la terza edizione consecutiva, curerà HOMI Hybrid Lounge all’interno dell’Area Materials.


FLORA ARTISTICA di Celso Pecorari e C. snc - 25018 Vighizzolo di Montichiari -BS- Via San Giovanni, 405 Tel. 030 961716 - Fax 030 9962842 - info@florartistica.it - www.florartistica.it


Tendenze / APPUNTAMENTI

Echinacea

salvia +

Un’idea inusuale per sfruttare le ultime fioriture estive e legarle con le prime autunnali. Per chi cerca qualcosa di nuovo e non banale di MATTEO RAGNI

C

la fine della loro fioritura ma che possono ancora dare molto dal punto di vista del colpo d’occhio è una scelta furba e lungimirante. Lungimirante è anche proporre colori e forme appariscenti nel periodo autunnale. Finita l’estate i nostri occhi, così come quelli dei nostri clienti, sono pieni dei colori estivi. Bisogna condurre lo sguardo verso i colori caldi e morbidi dell’autunno e per farlo il modo migliore è quello CONSIGLIA di combinare piante dai colori estivi con le prime tonalità dell’autunÈ sempre utile andare a visitare di no. Così accade che le Echinacea si persona i fornitori; da Leonessa sposino con le salvie ornamentali vivai guarda bene tra le Echinacea animando anche le graminacee mae le Perowskya, perché potresti turate al sole estivo e pronte, imbrutrovarci il senso di questo vivaio: nendo, ad affrontare l’autunno. passione forza e coraggio!

olore, forma, resistenza e facilità. Queste sono le ragioni per le quali tanti ibridatori nel mondo si sono messi a “giocare” con l’Echinacea, questa pianta perenne originaria del Nord America. Queste sono anche le ragioni per le quali Leonessa Vivai ha iniziato a coltivarle.

GIOCARE CON IL COLPO D’OCCHIO

Usare i capolini colorati delle Echinacea per decorare i giardini d’autunno è qualcosa che con il tempo stiamo imparando a fare. Colorare il nostro centro di giardinaggio con perenni che sono sì verso

38

GreenUp


L’Echinacea purpurea ‘Irresistible’ dal fiore rosso ruggine ben si accosta al blu della Salvia microphylla Blue Monrovia. Una coppia che andrà avanti a fiorire fino ai freddi.

SAVE THE DATE

Il 29 agosto si terrà Piantonario, il Porte Aperte di Leonessa Vivai. Per partecipare, scrivere a e venti@leonessavivai.it

PER MIXARE

rophylla • Salvia mic rovia on M Blue riplicifolia at a ki vs • Pero wrys Peach • Salvia La rgatum m • Panicu vi

ECHINACEA, UNA SELEZIONE DI LEONESSA VIVAI • Echinacea purpurea ‘Irresistible’ • Echinacea ‘Golden Skipper’ • Echinacea ‘Supreme Cantaloupe’ • Echinacea ‘Minibelle’ • Echinacea ‘Meteor Yellow’ • Echinacea ‘Gum Drop’ • Echinacea ‘Butterfly Kisses’

Salvia microphylla Blue Monrovia

L’Echinacea ‘Golden Skipper’ è una pianta robusta, molto adatta anche in vaso. I fiori singoli di un colore giallo limone svettano su una pianta compatta e ben accestita. È una varietà semplice e resistente, ideale da tenere in vaso e per il tuo garden center.

Salvia Lawrys Peach

Per riprodurre una prateria si possono usare, insieme alle Echinacea ‘Supreme Cantaloupe’ anche le Perovskia atriplicifolia dai fiorellini azzurri così come le Salvia Lawrys Peach dal colore tenue. I Panicum virgatum aiuteranno a dare corpo alla composizione completando così il gruppo.

PER INFORMAZIONI www.leonessavivai.it

GreenUp 39


Tendenze / ARREDO PDV

Come un abito dal sarto

Anche i bancali che scegli per il tuo punto vendita possono essere pensati su misura. L’importante è scegliere il partner giusto da coinvolgere nel progetto di FILIPPO TOMMASEO

ANTICIPARE IL MERCATO Recentemente, in parallelo alle innovazioni studiate nell’ambito delle colture verticali, Idromeccanica Lucchini ha dato vita ad una nuova generazione di bancali, personalizzabili ed applicabili ad un ogni tipo di coltivazione indoor.

I

dromeccanica Lucchini è riconosciuta a livello nazionale e internazionale come leader nella progettazione, costruzione e allestimento di serre coperte in plastica ed impianti tecnologici. Sempre alla ricerca di soluzioni innovative, in questi ultimi anni ha investito nella crescita della propria piattaforma produttiva e nelle nuove forme di colture protette: dal mondo del vertical farming fino alle nuove tecnologie sviluppate grazie agli studi più recenti nel settore orticolo. Accanto alle serre, che sono il cuore della produzione, offre una interessante gamma di bancali.

BELLI E ROBUSTI

Progettati e realizzati interamente nella piattaforma produttiva in Italia, i pianali di Idromeccanica Lucchini sono pensati per la coltivazione di piante floricole, orticole, aromatiche, ma l’alta qualità dei materiali e della fattura li rende adatti per essere inseriti in qualsiasi ambiente, anche nei centri di giardinaggio. Possono essere fissi, con ruote o mobili a trazione per sfruttare al meglio le superfici coltivate; permettono di irrigare le piante in un modo omogeneo grazie alla loro base in polietilene, e di recuperare interamente l’acqua. Ma so-

Su richiesta si realizzano vasche in alluminio oppure in rete metallica elettrosaldata.

È possibile scegliere fra piedini fissi regolabili in altezza oppure ruote girevoli, dotate di freno autobloccante.

prattutto sono completamente personalizzabili e realizzabili su misura.

NON TEMONO L’ACQUA

I bancali sono realizzati con struttura portante in tubolare quadro zincato a caldo e bulloneria trattata. La struttura della vasca è in lega d’alluminio in modo da garantire grande leggerezza al bancale ed evitare la corrosione dovuta al costante contatto con l’acqua. La vasca è realizzata in polistirene, trattata UV, con grecature, per permettere così l’irrigazione per flusso riflusso e un’ottima distribuzione dell’acqua. Si fornisce inoltre un filtro per evitare l’accumulo dello sporco come terriccio e foglie, e una valvola per sistema d’irrigazione flusso riflusso. I bancali possono essere fissi o mobili, ovvero dotati di un sistema che permette la movimentazione della vasca su guide, permettendo così di utilizzare al meglio lo spazio. Possibilità di regolazione delle altezze per rendere i pianali perfettamente orizzontali.

RISCALDATI

I bancali possono essere dotati di riscaldamento basale tramite serpentine in tubo di polietilene inserite

40

GreenUp


L’AZIENDA

Con oltre 70 anni di storia ed innovazione, una piattaforma produttiva e logistica d’avanguardia e personale specializzato, Idromeccanica Lucchini è un partner strategico per i suoi clienti, una realtà imprenditoriale affermata, in un mercato globale sempre più competitivo. L’azienda da anni investe nell’estero e nella diff usione del brand e della tecnologia italiana in paesi come Russia, America o Nord Europa, per citarne alcuni.

I bancali Lucchini, realizzati in alluminio e su misura, sono adatti alla produzione e all’esposizione dei centri di giardinaggio.

sotto il pianale in alluminio oppure con pannelli riscaldanti hot box. Il pannello riscaldante hot box è composto da una serpentina in rame laminata tra fogli di alluminio. Il riscaldamento avviene dunque per dissipazione del calore da parte del rame mentre l’alluminio garantisce uniformità di distribuzione del calore. Un termostato con sonda consente un controllo ottimale della temperatura richiesta.

to

:

e cco le person

te, e Dietro le pian

quei

Piante da

es�erno

al

Il genioberto incomp�e so

enza

'Eccell d n e d r a G per

Forniamo un'assistenza continua, perche’ i nostri clienti sono preziosi!

Bellezza

Prepariamo le piante perche’ siano meravigliose e le spediamo con grande rapidita’!

Lo scienzia

www.lucchiniidromeccanica.it

p�esenta...

Attraverso un'attenta ricerca e selezione, la nostra gamma di piante e’ tra le piu’ moderne!

mariopazzo

PER INFORMAZIONI

fabiaanglioato

L'uomo sb gius�o nel pos�o


Esci Escidagli daglischemi schemi delle dellesolite solitepiante piante Le Le piante piante mediterranee mediterranee e ilefiorito il fiorito in vaso in vaso hanno, hanno, ora, ora, un’identità un’identità nuova nuova

www.apuliaplants.it www.apuliaplants.it

foto: Roberto Brenno Campadelli creatività:

Pachystachys Lutea – pianta da esterno, resistente, dalla fioritura ininterrott a per tutt a l’estate; preferibilmente non posizionare al sole diretto; l’inverno necessita di temperature non inferiori ai 10°; innaffiature frequenti in estate


Tendenze / GIARDINI Togliere tutto, tranne l’essenziale, e lasciare alle piante il ruolo da star.

regale

Matt Keightley – CSF 2014

Semplicità

Idee dal Chelsea Flower show per un giardinaggio elegante, intelligente, un giardinaggio insomma fatto usando cuore e cervello

Q

di ANNA PIUSSI, foto di ANNA PIUSSI

uest’anno non ce l’ho fatta ad andare al ma non avete un giardino strutturato, bello e gestibile, se Chelsea Flower Show. Mi dispiace, ma non pensate a sentieri, zone pavimentate, zone d’ombra, era la stessa settimana del matrimonio zone barbecue, ripostigli per attrezzi, irrigazione, eccedi Megan e Harry e non potevo deludetera. Lì il costo di materiale e manodopera incide molto re Megan, con la quale ho così tanto in di più, e il cliente deve saperlo. Se il budget non percomune: entrambe americane (io anche italiana, sorry mette grandi cose, la creatività verrà in aiuto. I gabbioni Megan ma non puoi avere tutto!), divorziate, e di sangue riempiti di pietre possono essere muri di contenimento e misto, anche se il mio è di ceppo nordico: io brucio al sole, hanno un costo contenuto. Considerate anche materiali Megan splende. Insomma, avevo alpoveri come le piastrelle in cemento. tro a cui pensare, e non sono andata Avete poche pietre per pavimentare? al Chelsea Flower Show. Quindi ho Fate le fughe larghe. Inoltre, bisopreparato una rinfrescata di quello gna essere spietati con la scelta che ho visto negli ultimi cinque anni, dei materiali, sceglietene uno o due spunti validi per supportare core basta, oltre i tre è il caos. Così si dà CONSIGLIA rettamente i vostri clienti. unità d’intento e si lascia alle piante il ruolo di star. I clienti che si affidano a voi per

LA STRUTTURA HA LA PRECEDENZA

Bisogna investire nella parte “solida” del giardino, e tutto deve essere di proporzioni adeguate e ben definite. Nel costo di un giardino le piante incidono grosso modo il 30%,

la scelta di strutture e materiali non sanno nulla di progettazione; qualche informazione e accorgimento in più può aiutarli a fare una scelta più adeguata, rendendoli soddisfatti e propensi a rivolgersi nuovamente a voi.

DIMENSIONI E TEMPI CONTANO SEMPRE I giardini li usano gli esseri umani, non gli gnomi: quindi un sentiero va progettato largo come minimo un metro, due per permettere di cam-

GreenUp 43


Tendenze / GIARDINI

Nigel Dunnett - CFS 2017

verde o armadi, perché facciano parte dell’arredo del giardino e non di uno spiacevole ingombro. Anche l’usura va considerata fin dall’inizio. Ogni zona di forte passaggio genera un sentiero usurato, particolarmente visibile nei prati. Meglio pavimentare queste zone in maniera generosa ed efficiente. Non ne posso più di pianelle da tetto o di quelle rondelle in cemento finto legno, appoggiate sul prato, anziché venire inserite dentro. Fanno fuori le lame del tagliaerba, oppure vanno rifinite a mano da tutta l’erba lunga che ci cresce attorno, oltre ad essere pericolose. In giardino la sicurezza conta, fate le cose per bene per avere gestione facile, accesso sicuro, e non rischiare la frattura della caviglia come è capitato a me l’anno scorso.

INVESTIRE ALL’INIZIO RIPAGA POI

Anche le zone di deposito devono far parte del progetto.

minare vicini. Le piante che si spandono ai lati ne copriranno facilmente un terzo. I sentieri possono essere più sottili se bordati di prato da uno o due lati, ma al di sotto di un metro sembrano miseri. Sono miseri. Un’altra questione da non sottovalutare è la manutenzione a lungo termine, che deve essere criterio essenziale nella progettazione. Se fate una zona pranzo, magari un pergolato, su base di prato, ogni volta per falciare l’erba si dovranno spostare i mobili e rimetterli, e le sedie non saranno mai ben poggiate a terra. Meglio una pavimentazione solida, che riduce anche i costi di manutenzione annuale. Idem per i margini del prato: delimitarlo con materiale solido messo sotto il livello del prato permette di passarci il rasaerba sopra e avere sempre un bordo nitido, invece di rincorrere la gramigna a mano fra le perenni.

È questo il sunto della mia carrellata di Chelsea Flower Shows passati. Nel giardino bisogna investire in materiali e costruzione ad alto livello, che faranno per sempre da sfondo a quello che volete come protagonista: le piante. Questo investimento è compensato da tempi e costi di manutenzione annuale ridotti. Per tornare al matrimonio del secolo: Megan indossava un abito straordinario, dimostrando che l’eleganza si ottiene togliendo pizzi e orpelli per arrivare all’essenza. L’effetto è stato di esaltare ancora più la sposa. Quanto allo strascico: se vi sposate con un principe sarà in una cattedrale e non vale la pena allargare i sentieri solo per quello. L’importante è sapere se ci passi con una carriola senza ribaltarla in curva, se ci puoi passeggiare con un’amica accanto, o se solo gli gnomi riescono a saltare da un punto all’altro senza slogarsi una caviglia.

LA PRIMA IMPRESSIONE È IMPORTANTE

Materiali ripetuti danno unità d’insieme e ordine al progetto.

44

GreenUp

Patrick Collins - CFS 2014

Pensate alle cose che sono più visibili al vostro ingresso: i cassonetti della spazzatura, le biciclette appoggiate: ci sono tante strategie per incorporarle in strutture a tetto


w w w. c o r i n o b r u n a . c o m


Tendenze / PIANTE FIORITE

Tipi da medaglia

d’oro

Ecco i sette vincitori di Fleuroselect. Con la curiosità di sapere chi di loro vedremo davvero sui bancali e nei giardini il prossimo anno di ALESSANDRO CORAGGIO

I

l lavoro delle giurie è strano. Ci si riunisce fra professionisti di diversa provenienza. Fra le molte piante che i produttori mettono in gara, si selezionano quelle che possono ambire a essere premiate. E poi, altro giro e riunione plenaria per stabilire quali hanno le caratteristiche per avere l’ambito riconoscimento – nel caso di Fleuroselect, il “fattore WOW”, e una reale innovazione nella genetica. Nella scelta entrano in realtà anche altri fattori, e alcuni non centrano niente con i fiori, ma è così che va dappertutto. E alla fine, provo la stessa sensazione di quando c’è la proclamazione dei vincitori di Sanremo. Mi chiedo sempre se sarà davvero quella, la canzone che ascolterò di più in radio, durante i millemila chilometri che macino in primavera. E allo stesso modo, mentre guardo queste medaglie d’oro, mi domando se davvero il fattore WOW di queste piante permetterà loro di farsi spazio sui bancali dei miei amici produttori e gardenisti. Staremo a vedere!

Non si ferma mai

Begonia semperflorens F1 Fiona Red, di Takii, è notevole non solo in giardino ma anche in vaso. I fiori doppi sono forti, spiccano oltre le foglie, e presentano un colore vivace. Fiona è autopulente e continua a fiorire da tarda primavera fi no ai primi geli: è stata premiata non solo perché esteticamente attraente, ma soprattutto perché è molto fiorifera: questo accresce il suo potenziale commerciale.

La pianta dell’anno

Osteospermum ecklonis Purple Sun è premio Fleurostar 2018/2019. Diverse sfumature di arancione che terminano in un anello porpora. I colori assomigliano al sole estivo che al tramonto si tuffa nell’oceano. È l’ultimo arrivato nella serie FlowerPower di Selecta one. Questa combinazione di colori lo renderà particolarmente visibile nel punto vendita, dove si distinguerà anche per il fatto che i colori non sbiadiscono al sole e per le ottime performance in giardino.

46

GreenUp


Fascino tenebroso

L’unica fra le calendula

Dahlia x hybrida Dalaya Amba è l’ultimissima introduzione di Selecta one nella serie Dalaya, che ha già vinto una medaglia d’oro nel 2013 con Yogi. Amba ha un fiore largo, rosso scuro, semidoppio, con un attraente centro nero. La protagonista assoluta dei giardini da meditazione, è fantastica anche in vasi e contenitori. La giuria è rimasta colpita dalla grandezza del fiore e dal bel colore bronzato del fogliame. Molto performante, piacerà ai visitatori perché è un eye catcher e perché ispira una atmosfera zen.

Calendula officinalis Calexis Orange ha meritato la sua medaglia d’oro perché Van Hemert & Co è riuscita a ibridare una Calendula nana che presenta un fiore molto particolare: ricorda nella forma un fiore doppio di cactus. È una annuale piuttosto resistente al freddo, adatta al clima mediterraneo ma anche a climi più freddi se proposta in primavera. Ha una buona durata nel punto vendita, dove colpirà i visitatori per i colori vividi e la strana forma del fiore. Perfetta per bordure e in mix in vaso.

Signorile eleganza

Fiori da freddo

Osteospermum ecklonis Enrico è uno dei successi di Dalina. Un magnifico fiore doppio bianco crema, molto fiorifero rispetto agli altri Osteospermum, è adatto a climi freddi come quelli del nord Europa, dove può essere coltivato in vaso ma anche in piena terra. Ha ottenuto dalla giuria un punteggio molto alto come performance di crescita e innovazione. Stabile, uniforme, piacerà ai produttori, piacerà ai rivenditori perché il fiore non si chiude all’abbassarsi della temperatura e della luce, e piacerà ai consumatori per la sua longevità e per la quantità di fiori che offre.

Zinnia elegans Queeny Lime Orange, di Hugo Dittmar, è la dama del giardino. Una combinazione unica di colori, dall’arancione tenue al verde lime, ingolosirà gli appassionati. Fiorisce con abbondanza e in continuazione per tutta la stagione, spettacolare nelle bordure, ma bellissima anche da inserire nei bouquet.

Stella stellina

Petunia x hybrida Success! HD Rose Star. Con questa Petunia Grandiflora Benary è orgogliosa di presentare una petunia i cui fiori, moltissimi, portano una stella bianca dipinta sui petali. Buone performance in basket e in vaso, altrettanto bene come tappezzante. Colori incantevoli, che grazie al pattern a stella e alla resistenza nei climi più rigidi hanno colpito positivamente la giuria che ne ha colto il potenziale per il punto vendita.

GreenUp 47


Tendenze / COLLEZIONI

Viole dai cento

colori

Torna la mostra mercato che l’anno scorso ha animato i garden center nella prima fase della stagione autunnale di FILIPPO TOMMASEO

PER ADERIRE Verdevivo srl Silvio Zanini: 3403539762 02 96778024 info@verdevivosrl.it

P

er supportare ed incrementare le vendite alle porte dell’autunno, per rendere il proprio centro di giardinaggio un luogo che fa cultura del verde, per essere presenti sul territorio con iniziative che facciano conoscere il punto vendita e facciano aumentare il numero dei visitatori: “100 sfumature di Viole” è l’iniziativa proposta da Verdevivo e Floricoltura Pironi che offre queste possibilità. La mostra itinerante, giunta alla seconda edizione, sarà disponibile nei centri di giardinaggio del nord e centro Italia dal 22 settembre al 21 ottobre.

CULTURALE E COMMERCIALE

Dal punto di vista estetico e dello “spettacolo”, questa sarà l’occasione per ammirare più di cento varietà di viole di ogni colore, differenti e originali, tutte fiorite contemporaneamente. Ma la mostra ha anche un obiettivo divulgativo e culturale: raccontare le possibilità che la viola offre anche in autunno e far scoprire tante curiosità su questo fiore apparentemente semplice, oltre

alle informazioni sulla sua coltivazione. Ad esempio, è ancora poco recepita dal pubblico la consapevolezza che viole, violette, miniviole e viole del pensiero fioriscono in primavera, nei colori più svariati, ma è trapiantandole in autunno che si ottengono le migliori fioriture. Inoltre è possibile proporre diverse varietà per avere balconi rigogliosamente fioriti anche in inverno.

LE PROTAGONISTE

Chiaramente l’intento finale per un garden center è quello commerciale: tutte le viole in mostra potranno essere acquistate. E per incuriosire i visitatori di quest’anno, la novità è la presenza della “Viola odorosa”, una specie recuperata dal passato e dalla tradizione popolare. Da molti conosciuta come Violetta di Parma, è una specie dai cui fiori si ottengono le essenze fondamentali per creare profumi a base di violetta. In mostra se ne troveranno di diversi colori, dal bianco al porpora, passando per diversi gradi di blu e rosa. Oltre alla Viola odorosa, saranno quattro le principali famiglie in esposizione: - Miniviole ricadenti, straordinarie nella fioritura (una pianta può arrivare a portare 250 fiori contemporaneamente a pieno sviluppo), ottime nella capacità di fiorire anche in inverno, resistenti al gelo, sono perfette per i balconi che vogliono rimanere fioriti anche in autunno-inverno. Le varietà si potranno trovare in più di 20 colori: quattro saranno quelli nuovi presenti in mostra, tra i quali lo Strawberry (Fragola). Si troveranno

PER INFORMAZIONI

Sul sito www.100sfumaturediviole.it è disponibile il catalogo completo delle viole e l’elenco dettagliato dei Centri di Giardinaggio che ospiteranno la mostra. Miniviola colore terracotta cangiante.

48

GreenUp

Viola odorosa.


Viola del pensiero colori speciali.

sia in vaso sia in cestino e sacche da appendere, queste ultime sono perfette per decorare pilastri, colonne, pareti o anche balconi e porte d’ingresso. - Miniviole che, insieme alle miniviole ricadenti, sono le uniche viole capaci di fiorire anche in inverno. Sono perfette per chi vuole godere della vista delle proprie aiuole anche nella stagione fredda: non temono il gelo e resistono fino a -30C°. L’origine di queste varietà è in buona parte frutto del lavoro di aziende italiane e in mostra queste piante saranno riconoscibili grazie al vaso di colore rosa. - Viole cornute: è il comparto con il più grande assortimento di colori e disegni del fiore. Bellissime le faccette, ovvero quelle viole che hanno una macchia centrale di colore che sembra guardare l’osservatore. Una curiosità: tutte le viole tendono a orientare la maggior parte dei fiori verso sud, verso il sole, perciò un’aiuola guardata da sud avrà un effetto estetico notevole e sicuramente più fiorito che se osservata da un altro lato. Anche questa varietà resiste al gelo.

Jewel of Desert® - Garnet

- Viola del pensiero, la famiglia più importante e più diffusa di viole. Bellissime in autunno, straordinarie in

primavera. Resistono al gelo e, grazie alla gamma di colori disponibili, permettono di realizzare le aiuole quasi come se fossero dipinte. Bellissime le classiche giallo o giallo con occhio, incredibilmente luminoso il bianco puro, ma elegantissimo anche il colore blu, blu con occhio, porpora e, novità di quest’anno, il nero. La varietà si chiama Halloween ed è magnifica da abbinare con il bianco o con il giallo, interessante per decorare spazi dove il nero può risaltare, per esempio vialetti di pietrisco bianco o grigio.

Azienda Agricola Bonini Paolo - www.paolobonini.com


Tendenze / COLLEZIONI

I mix che vanno alla

grande Usando le giuste combinazioni, si creano composizioni attraenti che colpiscono i visitatori e regalano colore in ogni stagione dell’anno di MARTA MEGGIOLARO

NON SOLO INVERNO Le piante dell’assortimento “Inverno Magico” non sono solo per il periodo autunnale: possono anche essere abbinate in primavera con piante primaverili ed estive. La vigorosità garantisce un giardino moderno a diversi livelli con un misto di varie piante e un gradevole e continuo cambiamento estetico.

PER INFORMAZIONI www.invernomagico.it

50

GreenUp

“I

nverno Magico” è la proposta di Proven Winners per il garden nel periodo autunnale/invernale che risolve tre problematiche del mercato italiano:  Vendere in periodi di bassa stagione come l’autunno;  Offrire delle composizioni già pronte al consumatore finale, che non ha esperienza nell’abbinare le diverse tipologie di piante;  Anche i produttori possono acquistare piante giovani per la produzione. Proven Winners propone composizioni autunnali con diverse varietà alte, medie, basse, ricadenti, per ottenere un misto omogeneo di piante vigorose.

STILE E QUALITÀ

Grazie a una strategia di marketing forte, la domanda di “Inverno Magico” si rafforza e permette di aumentare

le vendite. Ma non è solo questo. Alla base abbiamo delle varietà di piante perenni di alta qualità; una presentazione attraente, riconoscibile, con tutte le informazioni necessarie (vaso PW, etichetta PW, Poster); prodotti che hanno in tutti i punti vendita lo stesso prezzo e che devono essere riconoscibili; pubblicità rivolta al consumatore finale. Le composizioni «Inverno Magico» vengono coltivate in un vaso PW dal diametro di 17 cm, insieme al quale viene inclusa una grande etichetta pendente; inoltre le composizioni “Inverno Magico” vengono pubblicizzate in riviste di settore specializzate e facebook.

UNA PROPOSTA CHIARA

Ogni singola pianta ha un tipo di crescita differente; “Inverno Magico” nasce proprio dalla lunga esperienza di PW, in quanto sono riusciti a combinare insieme piante con crescita omogenea. Per questo PW consiglia di attenersi alle combinazioni predefinite. Ogni singolo vaso è composto da almeno quattro specie differenti, e viene imballato in alveari bianchi da 6 piante (24 piante per pianale, 144 piante per CC) su carrelli CC da 6 piani con poster. Il punto vendita riceverà un carrello intero con un misto di sei composizioni: • Combinazione 1: Silver 1 pianale = 24 vasi • Combinazione 2: Yellow 1 pianale = 24 vasi • Combinazione 3: Orange 1 pianale = 24 vasi • Combinazione 4: Violet 1 pianale = 24 vasi • Combinazione 5: Green 1 pianale = 24 vasi • Combinazione 6: Pink 1 pianale = 24 vasi Proven Winners è distribuito in Italia da A. Psenner & figli.


Tendenze / NOVITÀ

Difesa

efficace

Una gamma di prodotti completa che indica la giusta strategia per debellare le zanzare, partendo dalle larve di BIANCA BELFIORE

L

e zanzare sono un esempio concreto di adattamento all’uomo, ai suoi ambienti e alle sue abitudini, fino ad arrivare a modificarle e a rendere proibitivo l’uso degli spazi aperti in uno dei momenti più desiderabili, le serate estive. È diventata un’abitudine anche la lotta contro le zanzare, ma spesso gli insetticidi hanno un beneficio limitato. È necessario agire secondo un concetto più ampio: un programma di lotta contro l’intera popolazione di zanzare.

AZIONE PERMANENTE

Newpharm Home & Garden ha a disposizione gli strumenti per raggiungere la sconfitta definitiva delle zanzare. Bisogna partire dai larvicidi: il rapporto tra adulti e giovani larve, infatti, è a favore di quest’ultime, un programma efficace deve comprendere un larvicida, ma il mercato in questo settore non è chiaramente definito. La risposta di Newpharm Home & Garden è Device® G-4. L’innovativa formulazione su sabbia, distinta dalle canoniche compresse, permette un dosaggio equilibrato direttamente su ogni ristagno idrico. I granuli di Device® G-4 sono rivestiti di una molecola attiva esclusivamente contro le larve di zanzara, scon-

giurando ogni pericolo per quanti frequentano le aree trattate. Dopo l’applicazione, i granelli si depositano sul fondo garantendo il coinvolgimento dell’intero strato d’acqua colonizzato, assicurando l’azione larvicida. Inoltre, il dosatore consente di non eccedere nei trattamenti ma di intervenire senza sufficienza.

PROTEZIONE CONTINUA

Per le zanzare già adulte che non vengono colpite dal larvicida Newpharm Home & Garden propone due soluzioni con distinte proprietà ma miscibili. Nuvacid 50® svolge un’azione immediata contro le zanzare adulte durante l’applicazione, mentre Newcidal® Eto manterrà le aree esterne protette a lungo. Entrambi i prodotti possono essere diluiti in acqua e applicati nell’area sotto i porticati, in terrazzo, nelle aree verdi, insistendo tra i cespugli: gli ambienti frequentati dalle zanzare in pieno giorno. Per completare l’opera all’interno della casa, casa Newpharm Home & Garden propone un’arma naturale contro gli insetti: Nuvex Aerosol a base di piretro naturale. Con una gradevole profumazione, viene erogato al bisogno dall’alto verso il basso per ottenere un effetto insetticida immediato senza alcuna tossicità.

PER INFORMAZIONI www.newpharmgarden.it

GreenUp 51


Mercati / PIANTE E FIORI

La rimonta di

maggio

Gli ultimi dati sulle vendite registrano una buona ripresa per le piante in vaso e anche per le piante da giardino, in tutti i mercati europei. Torna l’ottimismo di PAOLA LAURICELLA ricercatrice ISMEA

I DATI ISMEA-CHANGE DI MAGGIO +13% la spesa per i fiori e le fronde +11% circa per le piante in vaso Buono l’incremento degli acquirenti. Bene le vendite di piante nei garden center +13% contro + 7,5% nei supermercati.

N

onostante la fredda e piovosa primavera che ha fatto registrare livelli di esportazioni inferiori nei primi tre mesi del 2018, l’associazione di esportatori Floridata comunica che a maggio il confronto è tornato nuovamente positivo, trainato dai buoni risultati delle piante in vaso e da giardino. Se infatti a marzo le esportazioni in valore di piante da interno e da esterno sono diminuite dell’11% su base annua, a maggio ritorna il trend di crescita fino a raggiungere nei primi cinque mesi un incremento del 3%. Inoltre nel periodo gennaio-aprile ‘18 vi è la conferma di un migliore andamento delle vendite sui mercati europei di piante rispetto a quelle di fiori e fronde: dal 2016 è il primo sorpasso registrato a favore delle prime.

CRESCITA ANCORA POSSIBILE

Dopo il penalizzante andamento climatico che ha colpito soprattutto l’Europa del nord-ovest non si era troppo ottimisti per le vendite di piante in vaso e da giardino, circa un recupero nei mesi successivi, anche perché oltre al clima vi è stata l’incognita della Brexit. Inoltre, dato che la spinta all’export deriva dai mercati dell’est Europa, va considerata l’alta variabilità delle valute di quest’area, ma anche della sterlina, che influenza i risultati delle esportazioni olandesi (al cui interno vi sono anche le importazioni dall’Italia) per

circa due terzi. Il trend della domanda di fiori e fronde recise dopo le ricorrenze di San Valentino e festa della donna, entrambe positive, ha però cambiato segno ad aprile e maggio per cui complessivamente il fatturato di fiori e piante non è risultato in crescita nei primi cinque mesi. Nonostante queste valutazioni l’associazione degli esportatori olandesi ritiene che vi è ancora la possibilità di chiudere il 2018 con una variazione positiva e di superare quindi i 6 miliardi di euro del 2017. Tutti gli sforzi si sono concentrati sulla logistica e si è riusciti ad aumentare le spedizioni di piante in tutti i paesi europei tranne che verso la Gran Bretagna e l’Italia. Tra i gruppi di piante sono andate molto bene le vendite di quelle da interno e come sempre tra queste le orchidee, i cui volumi erano insufficienti. I prezzi delle piante fiorite stagionali e da giardino sono stati sotto pressione soprattutto nei primi tre mesi a causa della debolezza della domanda, per poi recuperare a maggio.

ITALIA, SERRE SVUOTATE (O QUASI)

Sul mercato italiano gli andamenti rispecchiano esattamente quanto descritto per il mercato europeo: anche i dati degli scambi con l’estero, anche se relativi solo ai primi tre mesi, evidenziano una diminuzione

ACQUIRENTI PIANTE PRESSO I CANALI

52

GreenUp


delle esportazioni di piante, ma anche una contrazione delle importazioni di piante in vaso da esterno. A maggio le principali aree di produzione italiane, secondo Ismea, sono riuscite a vendere buona parte degli stock cumulati nei mesi precedenti. Si segnalano tuttavia delle partite di margherite in vaso distrutte in Liguria in quanto la stagione di vendita è andata male tra marzo e aprile a causa di ritardi nelle fioriture e standard dei vasi non idonei, di conseguenza le spedizioni che normalmente si fanno ad inizio primavera dirette ai grandi centri di giardinaggio soprattutto tedeschi per le promozioni non sono avvenute. Buone le vendite in Toscana di Ibisco, Sandevilla, Geranio, Ortensia, Petunia e Surfinia soprattutto in vaso diametro 12 e 14, così come sono state ottime le vendite di piante fiorite. Nel centro Italia secondo le aziende laziali la domanda è stata superiore ai volumi di offerta disponibili. Le serre di molte aziende risultano vuote e le specie che sono andate meglio riguardano la famiglia delle piante grasse e succulente, i rampicanti verdi e fioriti tra +cui la dipladenia, che è sempre molto richiesta sia come pianta fiorita sia come rampicante. Meno vivace rispetto

alla primavera del 2017 la richiesta di piante acidofile, mentre nella norma quella di piante mediterranee. Ancora piuttosto altalenante la vendita di piante, alberi e arbusti da vivaio. La provincia di Pistoia indica un recupero parziale degli ordini non pervenuti nei mesi di marzo e aprile e limitazioni nella gamma per il venir meno degli apporti produttivi di piccole e medie aziende toscane che si specializzavano su poche specie. In generale il vivaismo non ha beneficiato della ripresa dell’economia del Paese ma solo di quella europea, manca soprattutto la domanda dei pubblici giardini e dei grandi lavori di rifacimento e sistemazione del verde urbano. I dati Ismea-change sugli acquisti delle famiglie italiane indicano un ottimo recupero nel mese di maggio pari al 13% per i fiori e le fronde e quasi del 11% per le piante in vaso, distribuito su tutto il territorio italiano, e che corrisponde anche ad un incremento degli acquirenti. Per quanto riguarda i canali di vendita al dettaglio spiccano i garden center, i mercati rionali e i supermercati, la cui numerosità della clientela che ha acquistato le piante in vaso è mediamente aumentata di oltre il 10%.

MAGGIO IN BREVE Le principali aree di produzione italiane hanno venduto buona parte degli stock Partite di margherite in vaso distrutte in Liguria Buone le vendite in Toscana di Ibisco, Sandevilla, Geranio, Ortensia, Petunia e Surfinia Bene le piante grasse e succulente, i rampicanti verdi e fioriti tra cui la dipladenia.

or'passi n fl e f i Nu t r i l

Scopri il rivenditore più vicino a te su

zapigarden.it

In vendita nei migliori Garden-Center, negozi e rivendite di giardinaggio


Mercati / MACCHINARI

Settore in stallo

Il 2017 registra un lieve calo le vendite di macchine per la manutenzione del verde. E nel primo trimestre 2018, causa maltempo, la crescita non riprende di DANIELA STASI

Rasaerba: -4,5% Soffiatori: +15,9%

O

gni anno, a maggio, puntuale come un orologio svizzero, Comagarden (Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio), aderente a FederUnacoma, dirama i dati consuntivi dell’anno precedente del mercato italiano, elaborati insieme al gruppo di rilevamento statistico Morgan. Ve li riassumiamo qui. Il 2017 ha registrato un calo complessivo dello 0,6% rispetto al 2016, in ragione di 1.220.632 unità vendute, comprendenti ogni tipo di mezzo, dai semoventi professionali fino ai più semplici attrezzi da giardino.

EIMA SI TINGE DI VERDE

BENE I ROBOT RASAERBA

unità), i trimmer e le motoseghe rispettivamente del 2,2% (54.022 unità) e dell’1,5% (340.007). I trattorini rasaerba e i robot hanno fatto registrare un andamento positivo rispettivamente del 7,3% e del 18,5%. Altre tipologie di macchine, quelle attinenti alle pulizie nei contesti urbani o agli interventi nelle sedi stradali, mostrano invece incrementi consi-

Al di là del dato complessivo, sostanzialmente in linea con quello dell’anno precedente, le tipologie di prodotto legate alle manutenzioni di parchi e giardini hanno mostrato nel 2017 andamenti differenziati: i rasaerba segnano un passivo del 4,5% (a fronte di 267.197 unità vendute), i decespugliatori del 3,1% (248.460

Un appuntamento imperdibile per conoscere le più avanzate tecnologie. È il Salone Eima Green, nel centro fieristico di Bologna dal 7 all’11 novembre nell’ambito della rassegna della meccanica agricola Eima International. Saranno presenti ben 270 aziende costruttrici di macchine e attrezzature specifiche per il giardinaggio professionale. Ricco anche il programma dei convegni e dei seminari su temi tecnici e su aspetti culturali legati alla progettazione e manutenzione del verde.

Robot rasaerba:

+18,5%

Trimmer: -2,2% 54

GreenUp

L g d


Da sinistra, Federica Tugnoli, responsabile Ufficio Studi e Statistiche di FederUnacoma e segretario Comagarden, e Franco Novello, presidente Comagarden.

stenti: i soffiatori/aspiratori crescono del 15,9%, gli spazzaneve del 29,1%, le potatrici ad asta del 46,9%. Questo in un contesto che ha visto nel 2017 il mercato europeo crescere complessivamente del 4,1%, in ragione di circa 19 milioni di mezzi e attrezzi meccanici venduti (dati EGMF).

SI SPERA NEL BONUS VERDE

Per quanto riguarda il primo trimestre 2018, a causa del ritardato avvio della stagione primaverile, le stime indicano un calo delle vendite più consistente (-11,1% medio), esteso a quasi tutte le tipologie di mezzo, con un passivo dell’11,9% per i rasaerba, una flessione del 6,6% per le motoseghe e un calo più accentuato per i decespugliatori (-16,7%) e per i trimmer (-29,3%). Le

tagliasiepi calano del 20,1% e i trattorini del 22,4%, mentre i soffiatori/aspiratori sono tra le poche categorie che mostrano un indice positivo (+20%). Non manca comunque l’ottimismo, soprattutto per via dalla manovra varata dal precedente Governo nella Legge di Bilancio per il 2018. «Una novità interessante per il mercato italiano – commenta Franco Novello, presidente di Comagarden – è quella rappresentata dal Bonus Verde, che può rappresentare un buon vettore anche per la ripresa degli investimenti nella meccanizzazione di settore».

IN CRESCITA GLI ATTREZZI A BATTERIA

Tanto l’anno 2017 quanto l’inizio del 2018 hanno comunque confermato la recente tendenza del mercato italiano a valorizzare gli acquisti delle attrezzature a batteria, nonché dei robot tosaerba, tendenza che trova il suo precedente nell’analogo trend del mercato europeo degli ultimi anni. Il mercato delle macchine a batteria è cresciuto infatti, nel continente, del 30,6% nel 2016 e del 26,8% nel 2017, mentre il mercato dei rasaerba robot registra un incremento del 38% nel 2016 e del 36,5% nel 2017.

I NUMERI DEL 2017 • Rasaerba -4,5% • Decespugliatori - 3,1% • Trimmer -2,2% • Motoseghe -1,5% • Trattorini rasaerba +7,3% • Robot +18,5% • Soffiatori/ aspiratori +15,9% • Spazzaneve +29,1% • Potatrici ad asta +46,9%.

BATTERY POWER. MADE BY STIHL. Superare ogni sfida.

Leggera, silenziosa e potente. La nostra nuova linea a batteria STIHL COMPACT garantisce affidabilità e maneggevolezza quando si tratta di prendersi cura del vostro giardino, non importa quanto sia impegnativa la sfida.

Disponibile solo dai Rivenditori Specializzati:

www.stihl.it


Mercati / NORMATIVA

Il tuo garden è conforme al GDPR?

Cambiano le regole della privacy: attenzione ai nuovi obblighi per il trattamento dei dati personali di JURG BURGER

I

l Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali UE 2016/679 in vigore dal 25 maggio 2018 impone nuove regole alle aziende che trattano dati personali. L’obiettivo del Parlamento europeo è quello di armonizzare le leggi sulla privacy nell’Unione Europea e di aggiornare le regole sul trattamento dei dati personali tenendo conto dell’evoluzione delle tecnologie informatiche, della diff usione dei social media e della crescente tendenza a raccogliere e profi lare enormi quantità di dati sugli utenti. Gli obiettivi perseguiti dal legislatore vanno in due direzioni: tutelare la riservatezza delle persone fi siche, e proteggere i dati personali dal rischio di essere violati e divulgati, manomessi o distrutti. Al titolare dell’azienda, in qualità di Titolare dei trattamenti, spetta il compito e la responsabilità di valutare i rischi che incombono sui dati personali e di decidere le misure di sicurezza idonee a prevenirli.

LA PRIVACY NEI CENTRI DI GIARDINAGGIO

I dati personali vengono acquisiti principalmente in questo modo: • Vendita con fattura, consegna a domicilio, ordine di prodotti a catalogo; • Iscrizione online a Newsletter, richiesta di informazioni via mail, iscrizione ad un corso; • Rilascio di carte fedeltà. Iniziamo dal caso più semplice. Il garden acquisisce dati personali perché un cliente chiede la consegna a

56

GreenUp

I COMPITI DEL TITOLARE DEL TRATTAMENTO 1. Redigere un Registro dei Trattamenti con le tipologie di dati, le fi nalità, i destinatari, gli strumenti usati. 2. Valutare i rischi di sottrazione, alterazione o perdita di dati personali con le relative conseguenze. 3. Adottare misure tecniche e organizzative idonee a prevenire i rischi. 4. Designare le persone autorizzate a trattare i dati e fornire loro istruzioni adeguate. 5. Sottoscrivere un contratto con i Responsabili esterni ai quali affi da dati personali da trattare. 6. Adeguare le Informative al Regolamento 2016/679 e chiedere il consenso per le attività di marketing.

domicilio delle piante acquistate oppure perché ordina a catalogo un barbecue non disponibile a magazzino. L’addetto alla vendita prende nota di: nome, indirizzo, numero di cellulare. Al cliente deve consegnare l’Informativa in cui spiega che uso farà dei dati. Poiché il Regolamento vieta qualsiasi uso per finalità diverse da quelle per cui i dati sono stati acquisiti, conviene chiedere subito il consenso per


altre finalità, per esempio l’invio di mail con off erte o proposte, newsletter o altro. Un altro consenso che spesso viene chiesto è quello di comunicare i dati ad altre aziende, per esempio società che fanno attività di marketing per conto del garden. Occorre mettere a fuoco i possibili usi, indicare le fi nalità e chiedere il consenso specifi co per ognuna di esse.

MARKETING CONSAPEVOLE

Se il garden ha costruito negli anni un data base dei propri clienti e lo usa per inviare newsletter, promozioni, off erte e proposte, cosa cambia con il Regolamento europeo? 1. Se raccoglie dati degli utenti sul sito web, con la fi nalità di inviare newsletter o dare accesso a un’area riservata, il garden deve fornire l’Informativa sulla privacy, dichiarare le fi nalità del trattamento e chiedere il consenso per le attività di marketing. Il sistema informatico deve essere in grado di tenere traccia del consenso rilasciato. 2. Ai clienti in archivio occorre inviare una nuova Informativa con le informazioni aggiuntive del Regolamento: la durata del trattamento, l’origine dei

IL CONSENSO SERVE QUANDO • I dati vengono raccolti e trattati senza una base giuridica che sollevi dall’obbligo del consenso (adempimento contrattuale, interesse vitale di un terzo, interesse legittimo prevalente). • I dati personali vengono usati per una fi nalità diversa da quella per cui sono stati raccolti (esempio: attività di marketing). • I dati personali vengono comunicati ad altri Titolari (ad esempio, al commercialista per l’elaborazione delle paghe) o a terze parti al di fuori dell’Unione Europea. • I dati personali sono sensibili o giudiziari. • I dati appartengono a minori di 16 anni.

dati qualora non forniti direttamente, l’eventuale trattamento o comunicazione extra UE. 3. Il software deve essere predisposto per la rettifi ca, la cancellazione o l’opposizione al trattamento. Il cliente può cambiare idea e ha il diritto di cancellarsi da una mailing list.

Con il patrocinio dell’associazione florovivaisti Bresciani

PiANTONARIO 2018 “COLTIVA IL TUO SENSO”

SAVE THE DATE 29 agosto - Leonessa Vivai, Travagliato (BS)

Media partner:

Per info: eventi@leonessavivai.it - 366.6863402


Mercati / NORMATIVA

4. La soluzione ideale, che risparmia tempo al garden, è la creazione di una pagina di Profilo sul sito, alla quale l’utente possa accedere con la propria password per aggiornare i dati e le scelte di consenso. Così tutto avviene automaticamente, senza che un addetto del garden debba gestire i dati e i consensi.

LE CARTE FEDELTÀ

Il garden che offre ai propri clienti la fidelity card promette dei vantaggi in cambio della possibilità di racco-

I SOGGETTI DELLA PRIVACY • Titolare del trattamento L’azienda, professionista o ente che effettua i trattamenti sotto la propria responsabilità, decidendone le modalità. • Responsabile del trattamento L’azienda o il professionista che tratta i dati per conto del Titolare (ad esempio il consulente del lavoro). Deve essere incaricato con un atto legalmente valido. Non va confuso col Responsabile interno previsto dal Codice Privacy - D. Lgs 196/2003. È sempre un soggetto esterno. • Responsabile della Protezione dei Dati Ha compiti di consulenza e sorveglianza e funge da referente per l’Autorità di controllo. Non è obbligatorio per i garden, perché hanno meno di 250 dipendenti. • Interessati Le persone fisiche i cui dati vengono trattati dal Titolare del trattamento.

58

GreenUp

gliere dati sugli acquisti. Nell’arco di un anno conosce le preferenze del cliente, la frequenza delle visite, i prodotti che acquista, come risponde alle offerte, e così via. Per trattare questi dati personali, che si basano su processi informatici automatizzati e profilazioni, il Regolamento europeo chiede delle garanzie in più per l’interessato: 1. Quando il cliente compila il modulo di adesione alla fidelity card, il garden deve consegnare un’Informativa specifica che dichiari le finalità del trattamento, i destinatari e l’uso che il garden ne farà. 2. Il garden deve chiedere al cliente un esplicito consenso al trattamento dei dati con processi decisionali automatizzati e profilazione. 3. Il garden deve designare come Responsabile del trattamento la società che gestisce e profila i dati, con un atto scritto che impegni la società a trattare i dati in modo conforme al Regolamento europeo. Ricordiamo che la responsabilità del trattamento rimane in capo al Titolare. È suo dovere scegliere un fornitore che offra le garanzie necessarie per un trattamento conforme al Regolamento. 4. Se l’adesione alla carta fedeltà può essere fatta online, il sistema deve chiedere al cliente conferma di lettura dei termini e delle condizioni e dell’informativa sulla privacy. Anche in questo caso il sistema informatico deve essere progettato per conservare traccia del consenso e poterlo documentare in caso di contestazione.

Nel caso delle carte fedeltà assume una particolare rilevanza il principio del privacy by design, secondo il quale i trattamenti devono essere progettati in funzione della riservatezza e della sicurezza dei dati prima di iniziare il trattamento.


Mercati / MARKETING

Come ti spiego la

nutrizione Promuovere una corretta informazione sulla fertilizzazione è una delle attività di Assofertilizzanti di COSTANZA DI MATTEO

CURIOSITÀ Nel 2017 in Italia sono state vendute quasi 3 milioni di tonnellate di fertilizzanti: una vera e propria montagna.

60 GreenUp

U

tilizzati dagli agricoltori ma anche, quotidianamente, da chi ama il giardinaggio, da chi cura un piccolo orto o da chi si diletta con un balcone fiorito, i fertilizzanti sono mezzi tecnici che permettono di creare, ricostituire, conservare o aumentare la fertilità del terreno. In altre parole, rappresentano per le piante quello che gli alimenti rappresentano per l’uomo e gli animali: nutrimento.

14 IL NUMERO PERFETTO

Il documento si apre con la presentazione di Assofertilizzanti e prosegue con le informazioni teoriche di base, a partire dallo scopo dei concimi: reintegrare gli elementi nutritivi prelevati dalle colture in modo che venga preservata la fertilità del terreno. Ma quali elementi nutritivi? Le tipologie sono quattordici in tutto,

e bisogna conoscerle per poter procedere al reintegro del suolo in modo razionale, con un uso calibrato di fertilizzanti. I quattordici sono: azoto (N), fosforo (P), potassio (K), che hanno un ruolo chiave nella nutrizione vegetale, e sono quindi gli elementi nutritivi principali. Seguono i secondari, ma sempre indispensabili: calcio (ca), zolfo (S), Magnesio (Mn) e il Sodio (Na). Dopodichè abbiamo i microelementi: zinco (Zn), rame (Cu), ferro (Fe), manganese (Mn), boro (B), molibdeno (Mo), cobalto (Co).

CONSIGLIA

Utilizzate le informazioni contenute in questo articolo per preparare lo staff del vostro centro di giardinaggio affinché possa fornire suggerimenti utili e precisi a chi desidera acquistare fertilizzanti. Doppio il vantaggio: i clienti si sentiranno ‘coccolati’ e voi agirete in modo davvero green.

TRE GRANDI FAMIGLIE

In commercio troviamo numerosi tipi di fertilizzanti, che possono essere simili nei principi fondamentali ma possono variare molto nella struttura di base e nella forma in cui gli elementi nutritivi vengono resi disponibili (solida e liquida per lo più, ma anche gassosa).


IN BREVE • Assofertilizzanti • Costituita nel 1985 • Una delle 17 associazioni di Federchimica • Apartitica • Senza fini di lucro • Tutela e rappresenta le aziende produttive del settore • 54 aziende aderenti • Fatturato totale del 2017, un miliardo di euro • Suo principio di riferimento: la terra • Sostiene lo sviluppo di fertilizzanti efficaci e sicuri • Incentiva la ricerca • Favorisce una corretta informazione e manutenzione del verde.

Specialities: un’ampia gamma di prodotti finalizzati a stimolare una determinata prestazione da parte delle colture (ad esempio, prodotti idrosolubili, prodotti a rilascio controllato dei nutrienti, prodotti con effetto biostimolante). Rientrano in questo comparto i concimi idrosolubili, i rivestiti, i microelementi e le piccole confezioni per uso hobbistico.

LA POTENZA È NULLA SENZA CONTROLLO

L’uso dei fertilizzanti è indispensabile in agricoltura. Le stime parlano di una perdita nei raccolti, senza il loro uso, fino al 75%. Inoltre, è uno dei fattori che rende l’agricoltura sostenibile per gli imprenditori dal punto di vista economico: per ogni euro investito in fertilizzanti, il ritorno è cinque volte superiore. Non a caso vengono usati dal 95% circa degli agricoltori europei, e sono uno dei motivi per cui, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, è possibile avere raccolti che soddisfano il fabbisogno alimentare. Infine, sono alleati per chi pratica il giardinaggio a livello professionale e hobbistico: rinvigoriscono le piante, stimolano la formazione di nuovi germogli, favoriscono il colore delle fioriture e la produzione di ortaggi nell’orto casalingo. Però, è necessario usarli sempre calibrando correttamente le somministrazioni. L’uso corretto dei fertilizzanti è anche alla base dello sviluppo di un’agricoltura integrata e sostenibile, capace di garantire la salute delle piante, la tutela dell’ecosistema, e in generale il benessere dell’umanità. Per questo i consumatori vanno guidati all’uso corretto da uno staff preparato e informato.

L’uso corretto dei fertilizzanti permette di conservare la fertilità del suolo e consente alle piante di crescere rigogliose.

Commodities: i concimi minerali ottenuti tramite procedimenti chimici e lavorazioni industriali. Gli elementi nutritivi entrano nella composizione del prodotto finale in proporzioni calibrate con esattezza, in linea con le necessità del suolo e della coltura per cui il prodotto è sviluppato. Non contengono carbonio, bensì azoto, fosforo e potassio, da cui la definizione di concimi azotati, fosforici o potassici. Sono semplici o composti, a seconda della presenza di uno o più elementi nutritivi. Rappresentano il 60% dei fertilizzanti usati in Italia. Organics: Gli organici sono concimi di origine biologica (animale e vegetale) che contengono carbonio legato a uno degli elementi nutrizionali principali. Gli organo-minerali sono ottenuti dalla miscelazione o dalla reazione di uno o più concimi organici con uno o più concimi minerali. Gli ammendanti, infine, sono fertilizzanti che migliorano le proprietà fisiche del suolo, mentre i correttivi modificano il pH del terreno portandolo verso la neutralità e i substrati favoriscono l’ancoraggio delle radici.

GreenUp 61


Mercati / OUTDOOR

I mille colori

dell’acqua

Scegliendo i prodotti giusti anche il reparto delle fontane e fontanelle diventa un eye catcher per i visitatori del centro di giardinaggio di BIANCA BELFIORE

PER INFORMAZIONI www.bonfante.com

F

ra gli elementi di arredo di un giardino, anche dotato di impianto di irrigazione, non può mancare il punto acqua. E fra i punti acqua, la serie “Tavolozza” di Bonfante è originale dal punto di vista estetico e pratico dal punto di vista del montaggio.

SECCHIELLO DI ULTIMA GENERAZIONE Il particolare basamento tondo di Tavolozza.

Si tratta di un punto acqua zincato e verniciato, composto da colonna dotata di rubinetti e vasca a forma di secchiello. Il prodotto viene fornito in una scatola contenente tutti gli accessori pre-installati, ad eccezione del porta tubo dell’acqua da inserire negli appositi fori; l’unica operazione da svolgere da parte del

Alcuni particolari cromati.

cliente finale quindi sarà l’allacciamento alla rete idrica.Qualora il punto acqua non sia montato su una base di supporto della serie Tavolozza, è previsto un kit di viti inox e tasselli ad espansione (compreso nella scatola) per il fissaggio su base in calcestruzzo. Inoltre è presente di serie un foro sul retro della colonna per installare eventualmente un secondo rubinetto (non compreso). Per venire incontro a tutte le esigenze, il punto acqua prevede un secondo foro alla base del tubo della colonna per l’eventuale allacciamento alla rete idrica fuori terra.

62

GreenUp


Mercati / ANNUALI Adatti sia ai luoghi soleggiati

Impatiens Nuova Guinea SunStanding Ruby

sia a quelli in mezz’ombra, compongono una serie naturalmente compatta e uniforme. Impatiens Nuova Guinea SunStanding Orange

Pennellate in

giardino Impatiens Nuova Guinea SunStanding Pink

Crescita compatta e uniforme, tonalità vivaci e buona tolleranza al sole. Nuovi impatiens ibridi per ravvivare la prossima primavera

Il livello di

in collaborazione con DUMMEN ORANGE

umidità non deve essere esagerato, è consigliabile bagnare la

a cura di FILIPPO TERRAGNI

S

ono perfetti in architettura del paesaggio, nella progettazione di giardini, e nei bancali del centro di giardinaggio: stiamo parlando di SunStanding, gli impatiens ibridi Nuova Guinea di Dummen Orange.

mattina presto per consentire

QUALCHE INFORMAZIONE Impatiens Nuova Guinea SunStanding Talee non radicate Prodotte in Guatemala Azienda: Oro, leader nel fornire talee di impatiens Produzione sotto programma Green Care di Dummen Orange Severi protocolli fitosanitari Certificazione MPS-GAP

alle foglie di asciugarsi.

Impatiens Nuova Guinea SunStanding Lilac

SunStanding si chiamano così per la loro tolleranza al sole: l’alta luminosità garantisce una bella fioritura.

Impatiens Nuova Guinea SunStanding Purple

RED FOX ITALIA / Via Santa Maria, 1935 - 04100 Borgo Santa Maria LT, Italia

GreenUp 63


è arrivata la rivista per te. per essere un ottimo giardiniere. non puoi farne a meno.

abbonati!

per ricevere il prossimo numero è necessario abbonarsi compilando il modulo. non perdere l'occasione per rimanere aggiornato su: - nuove tecniche di manutenzione - soluzioni pratiche - novità prodotto - consigli sulla gestione dei cantieri


TRADE MAGAZINE MENSILE DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEL GARDEN E DELLE AGRARIE

174

Anno MMXVIII - Giugno/Luglio 2018

Garden Festival d’Autunno: un’occasione per promuovere il core business e recuperare fatturato

distributed by Barile Flowers Service Scopri la nostra collezione

QUA L I T Y F L OW E R S

Gianni Cortese Floral Designer / Michela De Marco Floral & Event Designer / Ph: Giovanni Scozzafava

Edizioni Laboratorio Verde srls - via Pasubio 16, 21020 Brebbia (VA) - foto di copertina: fotolia.com

TENDENZE Il futuro dell’outdoor, dove relax e comodità regnano sovrani

MERCATI Vendita di piante e fiori. La rimonta di maggio

DISTRIBUZIONE

STIMOLARE LE VENDITE DI PIANTE. IN AUTUNNO

TORNA IL GARDEN FESTIVAL DI AICG


CI METTIAMO LA FACCIA, PER UN SUBSTRATO SPECIALE www.bioflor.it


distributed by Barile Flowers Service Scopri la nostra collezione

QUA L I T Y F L OW E R S

Gianni Cortese Floral Designer / Michela De Marco Floral & Event Designer / Ph: Giovanni Scozzafava

Profile for Edizioni Laboratorio Verde

GreenUp n.174 giugno - luglio 2018  

GreenUp n.174 giugno - luglio 2018  

Advertisement