Page 1


UNA MEMORIA D'ELEFANTE RICORDA QUESTO, RICORDA QUELLO… A scuola, a casa, mentre giochi, non puoi fare a meno della memoria. Ti è capitato di studiare tutto il pomeriggio e poi al mattino successivo non ricordare nulla? Sì? Spesso? Forse perché non ti sei allenato nel modo migliore, ora ti spiego.

TI RICORDI DI... La mente possiede due facoltà connesse tra loro che è fondamentale allenare:

LA MEMORIA

L’INTELLIGENZA

immagazzina le informazioni e le restituisce quando richieste. elabora le informazioni custodite nella memoria.

Entrambe possono raggiungere prestazioni elevate proprio perché costantemente connesse: quando richiamiamo alla mente un ricordo, la rete neurale si attiva con una precisa sequenza e si apre un “cassetto” dove abbiamo conservato l’informazione che ci serve.

INIZIAMO A TESTARE COME SEI MESSO CON LA TUA MEMORIA...

CARTA DEI SENTIERI Ora tocca a te!

Prendi un foglio e una matita, e prova a disegnare tutto il percorso che fai da casa a scuola: inizialmente traccia solo le strade, poi poco per volta riempi la tua “carta geografica” con alcuni dettagli (i negozi,

36

i semafori, le abitazioni dei tuoi amici) e poi aggiungi tutto ciò che ricordi. Controlla la tua mappa mentre vai a scuola e prova a rifarla il giorno dopo.


TUTTA COLPA DEGLI EMISFERI RICORDI CHE IL NOSTRO CERVELLO È DIVISO IN DUE EMISFERI CON COMPITI DIFFERENTI?

Quando parliamo di memoria è utile rammentare che: • l’emisfero sinistro svolge le funzioni logico-razionali; • l’emisfero destro presiede alle facoltà intuitive e creative.

ASSOCIAZIONI CREATIVE Per allenare i processi creativi e contemporaneamente la memoria, prova a memorizzare queste 8 coppie di parole.

Ora tocca a te!

Attento che sto mettendo alla prova la tua memoria… se proprio non ricordi, torna indietro a pagina 6 e rileggi la sezione dedicata al funzionamento del cervello.

Palazzo / Albero Giornale / Sorriso

I neuroscienziati hanno scoperto che la memoria si attiva mediante processi creativi, quindi per memorizzare informazioni e concetti basterebbe migliorare le facoltà dell’emisfero destro.

PROVIAMO A INIZIARE CON UN GIOCO CHE UNISCE CREATIVITÀ E MEMORIA.

Acqua / Colore Cubo / Pomodoro Numero / Libro Drago / Carta Chiave / Tubo Valigia / Tempesta La tecnica è semplice: osserva tutte le parole con attenzione per circa cinque minuti, poi per ogni coppia crea un’immagine nella tua mente. Attendi un paio di minuti, chiudi il libro e su un foglio prova a scrivere le coppie che ricordi.

37


IL CATALOGO DELLE MEMORIE B M

Gli scienziati hanno individuato tre tipi di memoria, in base al tempo di permanenza di un’informazione nella nostra mente. Possiamo immaginare la nostra memoria come un grande forziere che contiene tre casse di differenti grandezze. La prima cassa è abbastanza piccola e rappresenta la memoria a breve termine: serve per le informazioni nuove, che se non sono più utilizzate vengono cancellate; se invece le usi almeno una volta, allora si spostano nella seconda cassa, un po’ più grande, che rappresenta la memoria a medio termine.

L

Le informazioni più utilizzate e i ricordi che coinvolgono in modo forte le emozioni, li spostiamo nella cassa più grande, quella della memoria a lungo termine. Dentro ogni cassa si trovano altre piccole cassette con diverse categorie mnemoniche, da quella visuale a quella sensoriale, da quella sonora a quella olfattiva…

INTANTO INIZIAMO AD ALLENARCI!

CHE GUSTO C’È? Ora tocca a te!

Prova a ricordare questi personaggi: Napoleone  •  Giulio Cesare Giuseppe Garibaldi   Barack Obama  •  Albert Einstein   Cristoforo Colombo   Pablo Picasso  •  Leonardo Da Vinci

38

A ciascun personaggio associa un gusto o una sensazione (Dolce   •  Acido  •  Squisito  •  Salato  •  Aspro    •  Piccante  •  Velenoso  •  Amaro) ricreando il sapore nella tua bocca. Prova a scrivere i nomi che ricordi.


LA MEMORIA A BREVE TERMINE Può durare da pochi secondi fino a un paio di settimane, è la memoria che ci aiuta a ricordare un numero di telefono, oppure la lista della spesa, o a ricordare i nomi di amici appena conosciuti. Quando è brevissima, si chiama anche memoria di lavoro, ed è quella che ci permette di fare i calcoli a mente o di leggere velocemente.

4 5 6

TEORIA DEL NUMERO MAGICO 7 Secondo questa teoria, presentata dallo psicologo George Miller, il cervello umano riesce a memorizzare velocemente un numero di oggetti/ simboli pari a sette più o meno due, cioè da cinque a nove. Per questo motivo per ricordare più facilmente questa lunga sequenza di cifre 47180726188275, è meglio suddividerle in gruppi: 471  807  261  882  75.

7

Prova a memorizzarli e a riscriverli su un foglio finché non ci riesci. Bene, ora ricordi che Garibaldi è nato il 4/7/1807, ed è morto il 2/6/1882 all’età di 75 anni.

3 2 1

89 0

RAGGRUPPA E RICORDA!

Le date di nascita, morte ed età di Leonardo Da Vinci 15/4/1452 2/5/1519 67

Il diametro medio della Terra 12 745,594 km

Ora tocca a te!

Memorizza queste sequenze raggruppandole secondo la teoria del Magico 7.

I segni zodiacali: Ariete  •  Vergine Gemelli  •  Cancro  •  Leone •  Toro Bilancia  •  Scorpione  •  Sagittario Capricorno  •  Acquario  •  Pesci

39


LA MEMORIA A MEDIO TERMINE È la memoria che ti fa mantenere i ricordi per un periodo tra le due settimane e un anno. La puoi utilizzare in funzione di un obiettivo, quando ad esempio prepari un’interrogazione a scuola. Però attento, perché è frutto di uno studio superficiale, che ti dà risultati immediati ma non duraturi:

LE INFORMAZIONI CHE HAI RACCOLTO ENTRANO A FAR PARTE DELLA MEMORIA A LUNGO TERMINE SOLO QUANDO ENTRA IN GIOCO LA SFERA DELLE EMOZIONI.

SCACCHIERA MNEMONICA Ora tocca a te!

Con un amico disegna una scacchiera su un foglio. Prendi sei piccoli oggetti differenti e posali in sei diversi quadrati.

Ora osserva per 20 secondi con attenzione la diposizione degli oggetti, poi mentre tu chiudi gli occhi il tuo amico muoverà due o tre oggetti. Riapri gli occhi e prova a scoprire quali oggetti ha spostato; se sei davvero bravo, potrai anche rimetterli al loro posto.

1 40


MEMORIA A LUNGO TERMINE Hai ricordi che vorresti tenere con te per tutta la vita? Bene, allora apri la cassa più grande e raccogli le informazioni, così non dimenticherai mai come si fa a camminare, parlare, leggere, scrivere, andare in bici o nuotare! Infatti, tutte queste azioni sono legate alla memoria a lungo termine, ma...

Nella stessa cassetta puoi riporre le informazioni che hai studiato a scuola, la storia di un film o di un libro che ti è piaciuto, qualcosa che ti ha provocato una grande emozione, e magari anche il sapore della torta al cioccolato di cui sei goloso.

USIAMO LA MAGGIOR PARTE DEI RICORDI POSTI IN QUESTO CONTENITORE SENZA NEPPURE ACCORGERCENE!

TRE PER TRE • Scrivi più parole possibili che iniziano con una lettera scelta a caso e su un qualsiasi argomento, ad esempio i viaggi spaziali.

Ora tocca a te!

Allenati a recuperare le parole grazie alla memoria a lungo termine, dedicando a ognuno di questi tre semplici esercizi tre minuti della tua giornata.

• Scelto un argomento, scrivi 21 parole che lo riguardano: ognuna deve iniziare con una diversa lettera dell’alfabeto. • Scegli una tipologia di associazione, ad esempio alto-basso, leggeropesante, chiaro-scuro e scrivi più coppie possibili di parole che rispettino l’associazione.

41


ECCO QUI LA TUA PALESTRA DELLA MEMORIA! Ora tocca a te!

Pronto a sfidare le tue capacità mnemoniche? Ora che hai un po’ di attrezzi, puoi continuare ad allenarle.

CERVELLO IN MOVIMENTO Osserva con attenzione per un minuto questa figura, poi copri la pagina con un foglio e rispondi alle domande della pagina seguente.

304

119

480 217

42


1. Qual è il numero dell’atleta con la maglia azzurra?

8. Quante sono le file di spettatori?

2. Quante bandiere ci sono? 3. Quali sono i colori del giavellotto?

10. Che tempo misura il cronometro in basso a destra?

4. Qual è il colore delle scarpe dell’atleta con i pantaloncini rosa?

11. Quale attrezzo usa l’atleta con il numero 304?

5. Quanti palloni sono in campo?

12. Qual è la bandiera alla destra della fiamma olimpica?

6. A quali sport appartengono i palloni in campo?

Ora tocca a te!

9. Quanti sono gli atleti maschi?

Puoi continuare a giocare, scrivendo nuove domande per sfidare i tuoi amici!

7. Quanti gradini ha il podio con la fiamma olimpica?

MEMORY CHEF Dopo aver letto la ricetta qui sotto, fai una lista di sette parole chiave, una per ogni punto; memorizza la lista e dopo una decina di minuti, solo richiamando alla mente le singole parole, prova a scrivere o raccontare la ricetta.

Salame al cioccolato 3 2 1

INGR EDIE NTI: 350 g di biscotti secchi, 100 g di zucchero, 60 g di cacao amaro, 100 g di burro, 1/2 bicchiere di latte, un uovo, carta stagnola. 4 5 6 7

89 0

PREP ARA ZION E

• Dentro una ciotola mescola le uova e lo zucchero.

• Aggiungi il burro sciolto e il cacao amaro setacciato continuando ad amalgamare.

• Sbriciola i biscotti secchi e uniscili al composto, continuando a mescolare.

• Se necessario, poco per volta versa il latte, fino ad avere un composto abbastanza consistente.

• Posa il preparato sulla carta stagnola e avvolgilo creando la forma di un salame.

• Conservalo in frigo o nel congelatore per qualche ora.

• Prima di mangiarlo ricorda di tagliarlo a fette, proprio come un salame.

43

Profile for Editoriale Scienza

Allenamente  

di C. Carzan e S. Scalco; ill. di I. Fulghesu | Giochi di memoria e giochi di logica, giochi per migliorare la concentrazione e stimolare la...

Allenamente  

di C. Carzan e S. Scalco; ill. di I. Fulghesu | Giochi di memoria e giochi di logica, giochi per migliorare la concentrazione e stimolare la...

Advertisement