Page 1

COMMERCIO Cartoleria & Cancelleria - Settembre 2021 - Anno 42° - N. 4 - Registrazione Tribunale di Milano N. 489 del 27/12/1980 - Poste Italanie SpA

EVENTI E AVVENIMENTI DELL’ERA, 170 ANNI E NON SENTIRLI

ricarica

cancella

L’INTERVISTA FABRIANO, BRAND SINONIMO DI CARTA PREGIATA

IN PRIMO PIANO SEI ROTA, LANCIA LA NUOVA LINEA

FOCUS E L’ITALIA SI RISCOPRE CREATIVA

liberi di sbagliare.

www.edinova.com DIFFUSIONE ONLINE 26.000 CONTATTI

NYKOR PILOT PEN ITALIA srl www.pilotpen.it www.pilot-frixion.eu/italia www.pilot-pintor.it SEGUICI SU


si fa in 4! www.commercio-magazine.com racconta di eventi e avvenimenti del comparto, propone focus, ricerche e dossier. Le numerose case history e i servizi inediti rendono il web magazine un’efficace fonte informativa da cui trarre validi input. Le pagine ADV possono essere interattive con QR code ed eventuale link a video corporate e/o di prodotto. L’edizione di novembre-dicembre ( digitale e cartacea ) è distribuita a ogni visitatore di Big Buyer 2021 e punta all’approfondimento.

Uno SGUARDO orientato al

FUTURO

www.commercioforyou.it è il supporto strategico riservato solo ed esclusivamente agli Espositori di Big Buyer 2021. Il quindicinale rappresenta una vetrina privilegiata per promuovere le novità sul punto vendita. Le Aziende Espositrici presentano qui i loro prodotti, le collezioni, le campagne e le promozioni in corso. La piattaforma comprende una sezione servizi, sempre aggiornata, dove Produttori e Clienti hanno l’opportunità di costruire un dialogo permanente all’interno della Filiera.

www.commercioday.it è il quotidiano che pubblica notizie e informazioni. Tendenze di mercato italiane e internazionali. Tematiche di stretta attualità discusse da illustri opinionisti per delineare i nuovi scenari di mercato che si profilano all’orizzonte. Contenuti esclusivi per mettere in luce le dinamiche emergenti e quelle più consolidate su cui costruire i programmi di crescita aziendale. ( Disponibile a partire dal 2022).

Uno strumento esclusivo e strategico per inviare al proprio target di riferimento comunicazioni mirate, scegliendo l’audience e il timing della DEM a seconda delle proprie esigenze, ad esempio in concomitanza di campagne marketing, di lanci di prodotto, di eventi aziendali e di nuovi progetti corporate.

EDINOVA Srl - Via Pordenone 13 - 20132 Milano - Italia T. 02.2158021 - www.edinova.com

edinova@edinova.com - www.edinova.com


COMMERCIO C&C

1


QR

QR QR

Confezion ei nt

QR

te o Imparare la

essori, attiv ità acc di e

enti! erim gg su

Contenuto ric c

Vi d

Confezion ei nt

Contenuto

ial per i più tor pi tu cc

id con v eo unb ox de i co

ng

ocare! r gi pe

Contenuto

eo

i ol

ng

lore con l l co ap de as ta

o

id con v eo unb ox de i co

attira!

ria

COMMERCIO C&C F a bb r i c a I t a l i a n a L a p i s e d A f fi n i

F a bb r i c a I t a l i a n a L a p i s e d A f fi n i

e ra gi

essori, attiv ità acc di e

enti! erim gg su

o

a con la ruota tiv ch at r e

e

enti! erim gg su

o

essori, attiv ità acc di e

QR

attira!

ric c

id con v eo unb ox de i co

ng

e ra gi

ric c

id con v eo unb ox de o i c

ng

e

2

ng

a con la ruota tiv ch at r e

id con v eo unb ox de i co


NUOVI SCENARI IN CARTOLERIA

COMMERCIO Cartoleria & Cancelleria - Settembre 2021 - Anno 42° - N. 4 - Registrazione Tribunale di Milano N. 489 del 27/12/1980 - Poste Italanie SpA

EDITORIALE

EVENTI E AVVENIMENTI DELL’ERA, 170 ANNI E NON SENTIRLI

ricarica

cancella

L’INTERVISTA FABRIANO, BRAND SINONIMO DI CARTA PREGIATA

IN PRIMO PIANO SEI ROTA, LANCIA LA NUOVA LINEA

FOCUS CREATIVITÀ, GIOCO E HOBBISTICA

liberi di sbagliare.

www.edinova.com DIFFUSIONE ONLINE 26.000 CONTATTI

NYKOR PILOT PEN ITALIA srl www.pilotpen.it www.pilot-frixion.eu/italia www.pilot-pintor.it SEGUICI SU

D

a sempre Edinova è impegnata nella continua ricerca di spunti per dare vita a iniziative e attività che siano realmente utili a tutti gli Operatori del settore Cartoleria-CancelleriaUfficio. “Dare risposte concrete, migliorarsi sempre e comunque” è il nostro motto, che si traduce in una vera e propria sfida da affrontare ogni giorno con professionalità ed entusiasmo. E in questo numero di COMMERCIO abbiamo voluto raccontare di come gli attori dell'universo Stationery & Office si stiano muovendo, influenzati dalle trasformazioni economiche e sociali in essere, dovute non solo alla pandemia ma anche al processo in corso e irreversibile sulla tutela ambientale. Il quadro che emerge è chiaro e incoraggiante: tutti sono molto propositivi, non vogliono lasciarsi scappare nuove opportunità e sono pronti a cavalcare l'onda della ripresa. Leggendo le interviste di Fabriano, Pilot e Industriaumbra si ha un'idea ben chiara di come la Produzione guardi al domani e, facendo leva su un solido know how, investa in novità di prodotto, tecnologia e sostenibilità. Da non perdere anche i servizi dedicati a Sei Rota, Bontempi, Carioca e Ibs che, oltre a descrivere le prossime mosse sottolineano come l'Italia sia un mercato su cui anche i Player internazionali dovrebbero investire. Dei cambiamenti in atto nel Comparto Ufficio e del volto nuovo dell’Ufficio ne parlerà Francesco Villa, Direttore Generale Gruppo Buffetti in un interessante dialogo. Rivedere l'esistente e guardare al futuro, senza però dimenticare la propria identità, la propria mission e le proprie tradizioni, trova la massima espressione nella sezione “Eventi & Avvenimenti” dedicata ai 170 anni di Dell’Era. Decisamente qualificato anche il focus “Bimbo Crea Bimbo Gioca” che raccoglie le previsioni e i punti di vista di Aziende Produttrici, di Grossisti e Cartolai. Mentre GS1 Italy, in collaborazione con IRI, condivide con i nostri lettori interessanti riflessioni e dati su “Come è cambiato il profilo delle vendite giornaliere nel contesto dell'emergenza COVID-19? ”. Questa uscita di COMMERCIO è ricchissima anche di Fili Diretti e Notizie inviati alla nostra Redazione dalle dinamiche aziende del comparto, dove non mancano interessanti descrizioni di anteprime di prodotti e strategie di business. Arricchiscono i servizi le numerose anticipazioni delle nuove proposte che i Player metteranno in vetrina a Big Buyer 2021: novità ben targettizzate, di qualità e che coniugano al meglio sostenibilità, design e funzionalità e che offrono risposte concrete a un consumatore sempre più esigente, alla ricerca di nuovi stimoli e di continue sperimentazioni. La Filiera del comparto CartoleriaCancelleria-Ufficio in questo 2021 è impegnatissima su questi e su molti altri fronti ed è prontissima ad affrontare con la massima determinazione le nuove sfide dell'autunno e del prossimo inverno. Produzione e Distribuzione hanno già messo a punto le strategie vincenti, dimostrandosi ancora una volta reattive alle richieste di un mercato complesso che non farà sconti a chi non sarà in grado di adeguarsi al cambiamento.

COMMERCIO C&C

3


FIERE E CONGRESSI 6

PARLIAMO DI...

COMMERCIO C&C è la Rivista Ufficiale di FIERE E CONGRESSI 6 BIG BUYER 2021 L'IMPORTANZA DELLA FISICITÀ NELL'ERA DEL VIRTUALE EVENTI E AVVENIMENTI

Fiera internazionale B2B del settore Cartoleria, Ufficio, Festa, Creatività e Giocattolo

L'INTERVISTA 16

10 DELL'ERA, 170 ANNI E NON SENTIRLI L'INTERVISTA 12 FABRIANO BRAND SINONIMO DI CARTA PREGIATA 16 BUFFETTI SCOMMETTE SU UNA SOSTENIBILITÀ A 360° 28 INDUSTRIAUMBRA, L'UNIONE FA LA FORZA

L'INTERVISTA 28

30 IBS, ANTICIPARE LE TENDENZE È LA CHIAVE DEL SUCCESSO IN PRIMO PIANO 18 SEI ROTA, LANCIA LA NUOVA LINEA

IN PRIMO PIANO 56

IN PRIMO PIANO 34

IN PRIMO PIANO 54

IN PRIMO PIANO 38

L'INTERVISTA 30

26 TECH TRADE, ETICA E SOSTENIBILITÀ

4

COMMERCIO C&C

Settembre 2021 Anno 41° - N. 4 Registrazione Tribunale di Milano N. 489 del 27/12/1980

34 GRUPPO F.I.L.A. L'IMPEGNO VERSO L'AMBIENTE E IL FUTURO 38 PILOT, I VALORI CHE FANNO LA DIFFERENZA 54 CARIOCA, INNOVATIVA PER NATURA 56 COLOURBOOK, LA NUOVA STRATEGIA DI SVILUPPO VETRINE 22 VETRINA UFFICIO 50 VETRINA BIMBO CREA BIMBO GIOCA 58 VETRINA IN FESTA NATALE 2021 FILO DIRETTO 36 BONTEMPI, I PRIMI PASSI NEL MONDO DELLA MUSICA 48 TOYS CENTER DOVE INIZIA L'AVVENTURA... E LA SHOPPING EXPERIENCE

Direttore Responsabile Mariella Nasi Pfeiffer Responsabile di Redazione Silvia Bellai Collaboratori Patrizia Pagani Roberta Fedeli Stefano Masson Segreteria di Redazione Vanessa Caccamo Direzione, Amministrazione, Redazione, Pubblicità Edinova S.r.l. Via Pordenone, 13 20132 Milano Tel. 02 21.580.21 Impaginazione Edinova S.r.l. - Milano

FOCUS 40 FOCUS, L'ITALIA SI RISCOPRE CREATIVA APPROFONDIMENTO 60 LA CRISI PANDEMICA MODIFICA LE VENDITE IN GDO UN GROSSISTA PER AMICO 62 CIAC IL NUOVO NELLA TRADIZIONE 64 GRUPPO TOP QUALITY, RIPARTIRE CON FIDUCIA 66 POOL OVER, GUARDA AL FUTURO

Proprietà della testata Edinova S.r.l. Copyright Edinova S.r.l. - Milano. Tutti i diritti riservati. Manoscritti e foto inviati al giornale, anche se non pubblicati, non si restituiscono.


www.bigbuyer.info

Uno SGUARDO orientato al

FUTURO

10 . 11 . 12 NOVEMBRE 2021 L’Appuntamento annuale per i Grandi Compratori italiani ed esteri del settore Cartoleria/Cancelleria di prodotti per Ufficio, Scuola, Festa, Creatività e Giocattolo.

Bologna, Italia

EDINOVA Srl - Via Pordenone 13 - 20132 Milano - Italia T. 02.2158021 - www.edinova.com

a

25 Edizione

COMMERCIO C&C

5


TUTTOFIERE

a cura di Roberta Fedeli

Nell’era di Internet e del commercio online la funzione della Fiera “fisica” rimane centrale come luogo privilegiato di incontro tra domanda e offerta, come momento di scambio culturale, come motore di sviluppo per l’impresa produttiva e commerciale

BIG BUYER 2021 L’IMPORTANZA DELLA FISICITÀ NELL’ERA DEL VIRTUALE A TU PER TU CON IL VISITATORE... • USUFRUISCI DELLE PROMOZIONI IN FIERA Scopri le Iniziative Speciali che gli Espositori hanno in serbo per te. Vantaggi immediati e Scontistiche particolari saranno proposti da gran parte delle Aziende. • TROVA NUOVI FORNITORI Confrontati con gli Espositori e fatti illustrare i Plus delle loro referenze. Finalizza nuovi e proficui accordi commerciali con i maggiori Produttori del mercato, che solo a Big Buyer puoi incontrare direttamente! • VISIONA LE ANTEPRIME 2022 Scopri in anticipo i prodotti che stanno arrivando sul mercato e i trend emergenti. Programma per tempo gli ordinativi della stagione 2022, trova item distintivi e incentiva le vendite! • AMPLIA L’ASSORTIMENTO In Fiera, oltre al comparto Stationery & Office, trovi tutte le proposte dei settori Regalo, Festa e IT. Allarga la tua offerta, rendila sempre più multisettoriale e seleziona articoli unici da proporre alla clientela! • ARRICCHISCI GLI ORDINI PER IL NATALE Approfitta della Manifestazione per fare gli ultimissimi ordini in vista del Natale, scegliendo tra le originali proposte che meglio interpretano le tendenze 2022! • CREA CAMPAGNE SOCIAL DI SUCCESSO Partecipa ai Seminari e Workshop interattivi in programma per aumentare contatti e clienti con Facebook e Instagram.

6

COMMERCIO C&C

L

a vita è un po’ più complicata, ma l’economia è in ripresa. Che fare? È tempo di tornare a incontrarsi, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, e confrontarsi su quanto è stato fatto e quanto ancora si deve fare. Nel mondo della Cartoleria e in quello dell’Ufficio il punto di riferimento è sempre Big Buyer, teatro

di tutte le “avanguardie” anticipatrici dei grandi cambiamenti che si sono poi sviluppati nello scenario italiano e internazionale, e oggi più che mai riferimento strategico per le Aziende che intendono guardare avanti. Big Buyer 2021 metterà in evidenza le trasformazioni dei mondi Scuola e Ufficio e favorirà ancora di più il networking tra gli Operatori. Sono passati 25 anni da quando la Fiera ha aperto i battenti a Firenze, un tempo oggettivamente lungo ma l’entusiasmo, il dinamismo, l’intraprendenza che hanno contraddistinto il Salone fin dalle prime edizioni sono tutt’oggi tangibili. Principale obiettivo è fornire all’intero settore un appuntamento carico di spunti di riflessione, uno scenario realistico delle più recenti dinamiche di mercato e una vetrina di primissimo livello, possiamo già anticipare che sono tante le nuove proposte rimaste nel cassetto nei mesi scorsi e che verranno lanciate in anteprima assoluta a Big Buyer 2021.

UN PANORAMA INTERNAZIONALE Big Buyer riunisce l’eccellenza italiana ed estera del settore Cartoleria, Cancelleria e Ufficio ed è in grado di propor-


Mercoledì 10 novembre - orario 14.30 – 16.30

LA SCUOLA SI INCONTRA A BIG BUYER 2021

Organizzato da FEDERCARTOLAI/CONFCOMMERCIO e BIG BUYER in collaborazione con MIUR (Ministero dell’Istruzione), COMMISSIONE Cultura, Scienze e Istruzione, e DIESSE (Didattica e Innovazione Scolastica). La Scuola sta vivendo una fase di profonde trasformazioni, che vanno a coinvolgere Docenti, Utilizzatori/Consumatori, Imprese e Distribuzione. Sullo sfondo, uno scenario quanto mai complesso e “fluido” sotto il profilo economico, sociale e culturale, dove le restrizioni indotte dall’emergenza sanitaria hanno ulteriormente messo in discussione molti dei precedenti parametri di riferimento. Di conseguenza, oggi tutti gli attori in gioco devono mettersi in discussione: dalla Scuola, alle prese con metodologie e strumenti didattici nuovi; l’Industria, che sperimenta direttrici di sviluppo inedite, con un occhio sempre più rivolto alla sostenibilità; il Consumatore sempre più selettivo negli acquisti e la Cartoleria che sta rivedendo il proprio ruolo all’insegna dell’ottimizzazione del servizio al Cliente/Studente. L’evento intende offrire un tavolo di confronto in cui tutti gli operatori coinvolti possano esprimere le proprie idee, contribuendo a delineare percorsi condivisi di evoluzione della Scuola e della Filiera. Il programma completo e la scaletta degli interventi saranno disponibili sul sito di Big Buyer entro fine settembre.

re una panoramica di primissimo livello di tutto ciò che il comparto Stationery offre e offrirà anche in futuro. Una

vetrina internazionale di innovazione, anteprime assolute, referenze best sellers e collezioni cult per la prossima stagione. Una kermesse che ogni anno richiama un numero sempre crescente di Compratori qualificati provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero. IL FUTURO È GREEN Saranno quindi le novità di prodotto le indiscusse protagoniste di Big Buyer 2021 e sono numerose le Aziende Espositrici che individuano nel Salone il palcoscenico ideale per presentare i nuovi item che andranno ad ampliare l’offerta. Ancora più spazio a tutte le nuove proposte merceologiche dunque, ma sarà il Green tema centrale di Big Buyer 2021. L’attenzione al futuro del nostro pianeta è sempre più marcata, una tendenza universale che crea anche una nuova area di business intorno a cui si focalizza l’interesse di molti operatori. Big Buyer ha tempestivamente colto questo trend e apre il sipario sull’econo-

mia circolare e sulla “cultura green” declinata nelle diverse variabili. Le tematiche di questo inarrestabile processo evolutivo saranno dunque il filo conduttore dei Convegni che avranno luogo nell’Auditorium e delle Aree Speciali che valorizzeranno tutti quei prodotti con una forte valenza sostenibile e con un posizionamento sul mercato in linea con valori etici, consapevoli e responsabili.

IL MONDO CHE VERRÀ Gli Espositori e i Visitatori che vogliano accrescere cultura professionale e nuove opportunità di business potranno trovare input e suggerimenti utili partecipando ai Convegni, in programma alla 25a Edizione di Big Buyer. Giovedì 11 novembre - orario 10.00 – 12.00 IL NUOVO UFFICIO Il Convegno Presieduto da Adriano Alessio, Amministratore Delegato di Gruppo In Ufficio, analizzerà i cambiamenti dell’Ambiente Lavoro dettati dal web, dal digitale, dall’E-commerce, dalla green economy, fino ad arrivare allo Smart Working, modalità accelerata dal Covid19 e che oggi interessa 7 milioni di lavoratori. Mutano gli spazi di lavoro, i ritmi e la logistica, tutto ciò avrà delle ripercussioni sul mercato delle Forniture Ufficio che deve individuare nuovi raggi d’azione, rivedere l’efficienza logistica e una gestione corretta di tutti i processi per restare al passo e creare opportunità di sviluppo in segmenti strategici… Nuove linee guida e direttive europee interesseranno molti segmenti del settore ufficio, gli stessi fondi del Recovery Plan orientati alla green economy e alla tutela del territorio incentiveranno la consapevolezza dei consumatori e faranno da volano anche alle proposte per l’Ambiente Lavoro. Giovedì 11 novembre - orario 14.00 – 16.00 ANCHE IL “GREEN” È UN BUSINESS OMNICHANNEL Come sviluppare e valorizzare i prodotti “Green” dalla Produzione, al Digitale, al Punto Vendita fisico. Big Buyer, proseguendo nella ricerca di nuove occasioni di sviluppo per i settori Cartoleria e Ufficio, vuole creare un confronto tra Esperti e Addetti ai lavori per individuare nuovi sviluppi e prospettive future. Economia Circolare, Filiera Sostenibile e Digitale: una sfida obbligata per Industria e Distribuzione; sviluppare i prodotti “Green” dalla Produzione alla Distribuzione, dal Digitale al Punto Vendita fisico con un sistema di marketing multichannel che coinvolge tutti i punti di contatto con il Cliente e tutti gli attori della Filiera. Presiede e modera l’incontro Cristina Ravazzi, Consulente e Trainer in campo Marketing, DistributivoCommerciale e Visual Merchandising. Autrice del libro “Visual Merchandising per la Cartoleria e l’Ufficio” edito da Franco Angeli. Venerdì 12 novembre – orario 10.00 – 12.00 I SOCIAL PER AUMENTARE LE VENDITE E I CONTATTI Proseguono i workshop di Veronica Gentili, “guru” del Social Media Marketing, che spiega come utilizzare Facebook e Instagram per incrementare il fatturato della propria attività e fornisce indicazioni dettagliate relative alle opportunità garantite da Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger. Tutte le novità da conoscere, “Green” nei social? Come comunicarlo? Vale la pena aprire uno shop su Facebook e Instagram? Possibilità e consigli per le cartolerie. Un vero e proprio percorso formativo dedicato ai Social Network e tagliato su misura per il nostro settore. I temi e la scaletta degli interventi saranno disponibili sul sito di Big Buyer entro fine settembre.

COMMERCIO C&C

7


TUTTOFIERE

LE AREE SPECIALI Saranno due le Aree Speciali studiate per valorizzare le novità 2022 che gli Espositori vorranno presentare in anteprima per determinate categorie di prodotto. Su queste novità sarà convogliato in modo mirato e attrattivo l’interesse dei Visitatori. GREEN Ambiente e Sostenibilità: i consumatori più evoluti, particolarmente sensibili alle tematiche ambientali, si orientano ormai di preferenza all’acquisto di prodotti ispirati a criteri di eco-sostenibilità. Una vera e propria “aiuola green” viene dedicata quest’anno alla presentazione del Back to School 2022: nuovissime collezioni e item di particolare interesse per Grossisti e Dettaglianti. Inoltre, per la prima volta a Big Buyer verrà assegnato il Premio “GREEN FUTURE AWARD” alla referenza ecosostenibile ed ecosolidale, realizzata nel massimo rispetto dell’ambiente DESIGN Forma & Funzionalità: destinata al mondo dell’Ufficio, questo spazio propone una selezione di quei prodotti che si caratterizzano per il livello d’innovazione e per l’eccellenza del design. E all’interno di quest’area verrà scelto, da una giuria di esperti, il prodotto dell’anno che riceverà il “TOP DESIGN AWARD” giunto alla 14a edizione.

È IL MOMENTO DI RIPARTIRE La partecipazione a Big Buyer rappresenta per Espositori e Visitatori un investimento sicuro, con ritorni soddisfacenti in termini di contatti, arricchimento professionale e sviluppo d’impresa. Permette infatti di co-

gliere per tempo i segnali della tanto auspicata ripresa, individuarne le linee direttrici, captare gli orienUN PROGRAMMA D’ACCOGLIENZA SPECIALE

Come ogni anno, Big Buyer metterà a disposizione di Esposito­ ri e Visitatori vantaggiose convenzioni con Trenitalia e Italo e con le migliori strutture alberghiere di Bologna per organizzare al meglio la propria permanenza in città durante la Manifestazio­ne. Considerevoli sconti saranno applicati sui ticket di prima o seconda classe per i viaggi con tutti i treni ad alta velocità, ef­fettuati dal 6 al 15 novembre, che abbiano come destinazione di arrivo e/o partenza Bologna Centrale.

Per maggiori informazioni contattare direttamente Bologna Welcome collegandosi al sito www.bolognawelcome. it oppure visitare il portale di Big Buyer all’indirizzo www.bi­gbuyer.info. Big Buyer 2021 sarà una nuova tappa del viaggio verso il business del domani, un luogo dove fare affari, confrontarsi, aggiornarsi e guardare al futuro con idee coinvolgenti e strumenti innovativi. 8

COMMERCIO C&C

tamenti su cui tendenzialmente si muoveranno i consumi.

Ma è necessario esserci con uno spirito partecipativo e costruttivo: in tempi difficili, infatti, occorre uno sforzo di creatività in più per differenziarsi dai competitor e per coinvolgere i Visitatori, come ha dimostrato il successo ottenuto nelle ultime edizioni dagli Espositori che hanno animato i propri stand con proposte d’impatto e iniziative di richiamo. Da parte sua, Big Buyer continuerà a dare il supporto offrendo il meglio in fatto di servizi, strategie, marketing, eventi collaterali e restando fedele al giusto equilibrio tra esposizione, networking e aggiornamento professionale.

LA FORMULA Big Buyer mantiene la formula che ne ha decretato un successo inalterato nel corso degli anni. I Visitatori possono accedere alla Manifestazione soltanto su invito diretto da parte dell’Organizzazione o delle Aziende Espositrici.

L’ingresso è gratuito e riservato solo ed esclusivamente agli Operatori del settore. ■


VignoliGalloDecet

COLOROSA GREEN

CARTA, VENDE! FSC® C159058 • www.fsc.org

LA PRIMA COPERTINA DI CARTA AL MONDO

Le copertine fascinose, resistenti e sostenibili! Colorosa Green è la nuova e rivoluzionaria copertina di carta: ecologica, bella e riciclabile al 100%. Conquisterà le mamme grazie a 10 accattivanti colori, fascinosi e delicati come il pastello e per la sua straordinaria resistenza e durata. Colorosa Green, un successo che farà scuola!

è un marchio

www.colorosa.it

COMMERCIO C&C

9


EVENTI & AVVENIMENTI

a cura di Stefano Masson

La sede di Annone Brianza e la veste rinnovata dei celebri fermagli. In taglio basso, la vecchia fabbrica e le confezioni storiche.

DELL’ERA, 170 ANNI E NON SENTIRLI Giovanni Dell’Era

Una storia straordinaria, che prende l’avvio nel 1850 a Lecco grazie allo spirito imprenditoriale del fondatore Giuseppe Dell’Era, giunta ora alla sesta generazione mentre già la settima si affaccia in Azienda

10

COMMERCIO C&C

A

lla metà dell’Ottocento l’industria metallurgica lecchese è ancora agli inizi ma destinata a un impetuoso sviluppo, affondando le radici in un plurisecolare e diffuso know-how nella lavorazione del filo metallico e forte della presenza nella contigua Valsassina di giacimenti di minerale ferroso. L’Azienda si specializza, come altre sul territorio, nella trafilatura del ferro e utilizza come risorsa energetica le acque del Gerenzone, uno dei torrenti che attraversano la città. La svolta decisiva risale però agli inizi del XX secolo, come sottolinea Giovanni Dell’Era, oggi alla guida dell’impresa. Il graduale processo di abbandono della trafilatura consente di dedicarsi alla lavorazione del prodotto finito: minuterie metalliche utilizzate in settori come la viteria, la merceria e la cancelleria. Tuttavia, se la produzione di copiglie per l’Automotive, di cui la Dell’Era è leader indiscusso, rappresenta oggi il settore trainante, la cancelleria rimane un pilastro fondamentale e un simbolo, con i famosi fermagli Leone Dell’Era, nella loro iconica scatola verde, da oltre un secolo presenza discreta ma inconfondibile sulle scrivanie degli Italiani. Il fermaglio, umile


Le nuove scatole e gli espositori di cartone sono composti da materiale riciclato e sono nuovamente riciclabili una volta utilizzati. Lo stesso discorso vale per il metallo impiegato per produrre i fermagli.

capolavoro dalla straordinaria vitalità “Il fermaglio è un prodotto “povero” - spiega Giovanni Dell’Era - basti pensare che la produttività giornaliera per addetto è incrementata di mille volte dall’immediato secondo dopoguerra. Presidiarne il mercato, garantendo qualità e versatilità dell’offerta, ha richiesto eccezionali investimenti tecnologici”. E per quanto sia quasi un “bene comune”, che passa di mano in mano insieme a relazioni e incartamenti, il fermaglio, dietro al suo disegno apparentemente semplice e sostanzialmente immutato da oltre un secolo, nasconde grandi differenze qualitative nella lavorazione. Proprio la qualità ha permesso all’Azienda di affrontare la concorrenza globale, imponendosi come esportatore e terzista a livello internazionale, in Europa e non solo.

IL FERMAGLIO INCONTRA L’ARTE I fermagli Leone scatola Verde diventano vere e proprie sculture nelle mani dell’artista Pietro D’Angelo, con cui Dell’Era ha in corso un’interessante collaborazione. Nella foto, l’opera “Fa#”, realizzata in rete e fermagli.

Sostenibilità e attenzione all’Ambiente Consapevole delle sfide poste da un mondo in continua evoluzione e dagli equilibri fragili, l’Azienda è altresì concentrata su una produzione sostenibile e attenta all’Ambiente, attraverso l’utilizzo di materiali riciclati, provenienti in larga parte da scarti e nuovamente sfruttabili in ambito di economia circolare. Il recente rinnovamento del packaging, racchiudendo la storia e l’etica aziendale, ne costituisce una sintesi. Una riprogettazione grafica del packaging di tutte le linee di prodotto con un’impronta stilistica vintage che poggia sulla ricchezza della storia secolare dell’Azienda e ne focalizza gli aspetti di indiscussa qualità ed unicità. Una sfida riuscita a rinnovare l’immagine senza perdere identità, proponendo una nuova organizzazione degli articoli e mettendo ordine tra i diversi brand progressivamente costituiti in più di un secolo e mezzo di storia. ■

UN RESTYLING VALORIALE

Il mutamento estetico del Brand, ideato dallo studio Creo di Lecco, ha puntato alla storicità e all’etica “green” dell’Azienda. Anche per il logo si è partiti dalle origini, proponendo un arricchimento grafico e cromatico, con l’indicazione dell’anno di fondazione e la specificazione “Made in Italy”, volto a rafforzarne prestigio e posizionamento.

COMMERCIO C&C

11


L’INTERVISTA

a cura di Patrizia Pagani

Le radici in un passato glorioso e, senza soluzione di continuità, il solco della prospettiva verso il futuro. Merito di una politica d’innovazione intensa e lungimirante, finalizzata alla ricerca dell’eccellenza e, in tempi recenti, anche ad una crescente sostenibilità socio-ambientale, che oggi va a combinarsi con le sinergie operative e commerciali della strategia consolidata nell’ambito del Gruppo Fedrigoni

FABRIANO BRAND SINONIMO DI CARTA PREGIATA

UN CONCENTRATO DI ABILITÀ E PASSIONE Artistico (nell’immagine d’apertura) la carta professionale per acquerello, realizzata a macchina in tondo con il 100% di fibre di cotone, uno stile moderno d’inconfondibile tradizione.

U

n marchio dotato di un’heritage unica e distintiva, di un eccezionale talento innovativo che ha a che fare con la storia e il territorio, di una maestria universalmente riconosciuta in tutte le fasi della produzione. Fabriano può vantare ben otto secoli di storia, avvalendosi della più antica cartiera d’Europa ancora in attività che costituisce un vero e proprio patrimonio culturale italiano. Oggi, all’indomani dell’acquisizione del Gruppo Fedrigoni – di cui Fabriano fa parte dal 2002 – a cura del fondo americano di Bain Capital Private Equity, operativa dal 2018, l’Azienda continua il piano di sviluppo con una forte attenzione alla sostenibilità (ESG policy) che da sempre è parte integrante della cultura Fabriano. Allo stesso tempo la struttura di marketing si è rafforzata con nuove professionalità finalizzate a migliorare la comunicazione (sia attraverso i canali tradizionali che quelli più moderni) con i nostri clienti e consumatori con l’obiettivo di fornire soluzioni mirate a soddisfare le loro esigenze. Della situazione attuale e degli assi di sviluppo perseguiti parla Giuseppe Prezioso, Responsabile Marketing Ufficio e Arte.

Come si articola la gamma dei prodotti firmati da Fabriano?

Giuseppe Prezioso 12

COMMERCIO C&C

Occorre premettere che la produzione Fabriano è davvero unica al mondo. La nostra offerta, infatti, spazia dalla carta a mano – tanto amata dagli artisti – a quella prodotta con la macchina in tondo, che consente di ottenere una qualità di carattere artigianale con la costanza qualitativa della lavorazione industriale, senza trascurare le 150mila tonnellate di articoli per fotocopie ottenute grazie alla macchina continua in piano. Oggi, ottimizzando le contiguità di prodotto e di mercato a livello di Gruppo Fedrigoni, la nostra offerta si può classificare in tre Business Unit: carta per ufficio, soluzioni per disegno/belle arti e creatività ed assortimento colorato e trendy stationery alto di gamma, presente anche nei nostri negozi Fabriano Boutique.


AMBIENTE E SOSTENIBILITÀ, I PRIMI Nel settore della carta Fabriano, è stata la prima a ottenere la certificazione integrata ambientale e a puntare al prodotto ecologico. In queste immagini, la nuova linea Copy certificata Ecolabel e con rifascio “plastic free”, la recentissima linea blocchi da disegno Fabriano 1264 “value for money” ed infine i quaderni EcoQua che sono e rimangono vere icone di stile che sfidano le mode e il tempo.

Com’è strutturata la canalizzazione distributiva? E su quali pillar si fonda la comunicazione al trade?

In Fabriano l’innovazione costituisce una sorta di leitmotif: quali direttrici perseguono ora le attività di R&S? Il costante perfezionamento qualitativo, il progressivo efficientamento delle lavorazioni, la crescente sostenibilità di prodotti ed attività manifatturiere sono i temi su cui stiamo lavorando con intensità da anni. Oggigiorno la nostra politica ESG (Environmental, Social, Governance) si traduce in attività finalizzate a proteggere l’ambiente, i nostri lavoratori, i nostri partners. Questo per Fabriano significa proporre prodotti ecologici in termini di materie prime impiegate, quali le cellulose da foreste certificate FSC® (Forest Stewardship Council), la riduzione delle emissioni nocive, l’adozione di processi produttivi che permettano di risparmiare l’impiego dell’acqua e di ridurre i consumi energetici e gli scarti di lavorazione e l’eliminazione della plastica dagli imballaggi. Recentemente abbiamo anche ottenuto la certificazione Ecolabel per quasi tutte le carte bianche dell’area copy.

Relativamente al mercato Italia, oggi riusciamo a presidiare i diversi canali a 360°: dalle cartolerie – che cominciamo a servire in maniera più estensiva, mentre prima ci limitavamo a quelle specializzate in belle arti – ai tradizionali grossisti, presso i quali ora inseriamo anche linee da disegno/arte, dagli OSD (Office Supply Dealer) per la gamma ufficio alla GDO, che – per esempio – nel segmento “disegno scolastico” rappresenta un asset molto importante delle nostre vendite. Tengo a precisare che nell’ultimo anno, nonostante le difficoltà oggettive, il prodotto di marca, che offre garanzie di qualità superiore, ha retto relativamente meglio alla crisi dei consumi. Cerchiamo sempre più di sostenere i nostri interlocutori. Condividiamo dei valori molto forti (tradizione, innovazione, saper fare) sia al nostro interno che all’esterno con i clienti. Restiamo umili, accessibili e universali poiché ciascuno si può esprimere sulle nostre carte. Il credo di Fabriano è veramente la qualità e il Made in Italy, siamo molto fieri delle nostre origini. Per rendere tutti partecipi del nostro universo i servizi di Marketing, Commerciale e Comunicazione si sono strutturate in modo efficiente e allo stesso tempo si sono sviluppate assumendo nuove persone. Risorse che sono dei professionisti esperti ma che soprattutto sono degli appassionati. Insieme stiamo preparando tantissime belle sorprese! COMMERCIO C&C

13


L’INTERVISTA

UN MONDO DI CARTE Gli amanti del Made in Italy e della Cartotecnica di pregio trovano nelle collezioni di Fabriano proposte di qualità superiore, ideati da creativi di fama internazionale e realizzati con cura dai maestri artigiani fabrianesi.

GENIUS LOCI

In origine la carta era un prodotto povero. A partire dal 1264, i mastri cartai fabrianesi riuscirono – grazie ad intuizioni geniali derivanti da competenze produttive territoriali – a modificarne l’aspetto e l’impiego con innovazioni rivoluzionarie. La prima fu la sostituzione del mortaio per pestare gli stracci con la pila idraulica a magli multipli, che ridusse di molto i tempi di triturazione dei cenci e permise un notevole incremento produttivo. La seconda fu l’uso della colla di carniccio animale in sostituzione di quella vegetale: i numerosi conciatori, che scartavano questo lato della pelle attaccato alla carne degli animali, lo cedevano volentieri ai cartai, i quali lo lavoravano per conferire una migliore collatura e lisciatura al foglio, rendendolo soprattutto resistente all’azione dei microorganismi. La terza innovazione – che configurò una sorta di trademark ante-litteram – fu l’introduzione della filigrana, elemento che ha reso Fabriano famosa in tutto il mondo allora conosciuto e che ancora oggi si può apprezzare osservando le banconote in controluce. Da allora l’azienda non ha mai smesso di produrre carta di altissima qualità, continuando ad innovare prodotti e processi. Intorno alla fine del ‘700, Pietro Miliani salvò da sicura rovina l’industria cartaria fabrianese, riunendo le molte piccole cartiere del territorio nelle Cartiere Miliani Fabriano, oggi Gruppo Fedrigoni di proprietà del fondo di private equity Bain Capital. Attualmente la produzione viene realizzata in 4 unità produttive: Fabriano, stabilimento con superficie coperta di 36mila mq e circa 208 addetti; Rocchetta, il sito produttivo più recente, che occupa un’area totale di 130mila mq (45mila coperti) ed occupa circa 100 dipendenti; Pioraco, sede di 15.500 mq, in cui sono presenti circa 104 persone, e la cartotecnica di Castelraimondo, con 78 addetti ed un’area totale di 64mila mq (15mila coperti).

14

COMMERCIO C&C

Si può avere qualche anticipazione circa le novità che presenterete a Big Buyer 2021? L’anno passato ha consentito l’accelerazione di processi già innescati. Lo sviluppo dell’home office insieme alle nuove tecnologie di comunicazione e di lavoro che l’hanno accompagnato hanno rappresentato una nuova opportunità di crescita. Anche la percezione del tempo libero è cambiata e il nostro obiettivo è quello di intercettare queste necessità offrendo continuamente delle novità. In occasione di Big Buyer 2021 presenteremo, in area stationery, diverse estensioni della nostra linea premium EcoQua, caratterizzata da carta interna bio, prodotta senza l’uso di sbiancanti e, dunque, dal colore leggermente avoriato, requisito che la rende più riposante per gli occhi; inoltre, vanta una grammatura 90, perfetta per l’utilizzo scolastico e home-office, oltre a copertine colorate in massa (tinte più vivide e resistenti alla luce) con cromie sia classiche che di tendenza. Nel settore disegno/arte, invece, lanceremo prodotti specialistici dedicati a particolari segmenti, come l’Artistico per acquerello: una carta pregiata 100% cotone, prodotta con la macchina in tondo, molto simile a quella fatta a mano (bordi intonsi) e dotata di una collatura vegetale (quindi vegan-friendly). Sempre in ambito belle arti, per stimolare i consumi, debutterà una serie di blocchi collati e spiralati, Fabriano 1264, utilizzabili nelle diverse tecniche (disegno, illustrazione, ecc.) e con posizionamento value for money. ■


have a swt christmas

COMMERCIO C&C

15


L’INTERVISTA

Entro il 2025, via il 90% di plastica dagli scaffali dei negozi a marchio. Nell’ambito di una più ampia strategia di innovazione e differenziazione dell’offerta, Buffetti presenta il proprio piano di sostenibilità, che prende le mosse dalla revisione di pack ed imballi dei prodotti con proprio brand

a cura di Patrizia Pagani

Fondata nel 1852, Buffetti ha sede centrale a Roma, dove opera un team di 150 addetti specializzati nelle funzioni Marketing, Vendite, Sviluppo e Assistenza Software, Servizio Clienti.

BUFFETTI SCOMMETTE SU UNA SOSTENIBILITÀ A 360° NUMERI DA LEADER

Con 90 milioni di fatturato e 200 dipendenti, Buffetti è la maggiore azienda italiana di riferimento per il mondo ufficio, grazie ad una rete di 750 punti di vendita in franchising diffusi su tutto il territorio nazionale. Da anni si distingue sul mercato grazie a un’offerta ampia e qualificata di prodotti e servizi rispondenti alle svariate richieste della clientela. Il brand omonimo è noto ed apprezzato per la modulistica professionale, i software gestionali, i servizi digitali per il mondo business, le banche dati e tutti gli altri articoli per ufficio. Una vasta gamma di proposte per professionisti, imprese, artigiani, commercianti offerta attraverso la più grande rete nazionale di negozi specializzati con marchio proprio.

Francesco Villa 16

COMMERCIO C&C

I

n un settore che – a seguito della crescente informatizzazione e dematerializzazione dell’amministrazione aziendale – tende a ridefinire i propri connotati, è premiante puntare su uno sviluppo guidato dall’arricchimento dell’offerta con prodotti e servizi innovativi e, nel contempo, da scelte di responsabilità nei confronti dell’ambiente e della comunità. Ne parla Francesco Villa, Direttore Generale del Gruppo Buffetti.

Dopo un anno particolarmente critico per quasi tutti i settori, quanto e come è cambiato il mercato dell’ufficio? E con quali riflessi sulle cifre di business del Gruppo Buffetti? Quello dell’ufficio è un mercato che ha fatto segnare un’accelerazione nella sua evoluzione tendenziale, ma in realtà questa era già in atto anche prima della pandemia. Due le parole chiave: Digitalizzazione e Smart Working. Negli ultimi cinque anni, noi di Buffetti abbiamo sviluppato un’ampia offerta di articoli e servizi digitali, che spazia dai software per aziende e professionisti alle soluzioni complete per uno Smart Working confortevole. Da citare anche l’impatto dello SPID, che si può ottenere nei nostri oltre 700 punti vendita. Nel 2020 e nei primi mesi del 2021 abbiamo registrato un’impennata di richieste su questi fronti. Oggi i risultati ci danno ragione: oltre il 30% del fatturato Buffetti viene generato dal segmento digitale e tale percentuale risulta in costante crescita mese dopo mese.


Buffetti, la più grande Azienda italiana di riferimento per il mondo ufficio, vanta una gamma di oltre 12.000 prodotti, di cui 5.000 con marchio proprio. L’offerta risulta ampia, profonda, tradizionale e insieme innovativa, dal momento che viene continuamente aggiornata in linea con l’evoluzione del mercato. Particolarmente nota per la modulistica professionale, oggi l’azienda viene molto apprezzata per i software gestionali, i numerosi servizi esclusivi e la vastissima proposta di articoli Buffetti. Tale ricco range di soluzioni viene veicolato attraverso i punti vendita affiliati, distribuiti capillarmente nella penisola.

In un’ottica di medio termine, quali sono oggi i pillar su cui intendete incentrare la vostra strategia? La nostra strategia è focalizzata sulla rete dei nostri negozi in Italia, integrata sempre più dal canale digitale, con l’obiettivo di offrire ai nostri clienti un’esperienza di valore e piacevole al tempo stesso. I pillar sono: Digitalizzazione, Consulenza col sorriso, Sostenibilità. Il negozio Buffetti sta cambiando pelle: questo si potrà verificare dal vivo con l’apertura del primo flagship store Buffetti a Roma entro fine anno.

Anche a seguito dell’emergenza sanitaria, il consumatore si rivela sempre più attento alle tre dimensioni della sostenibilità: quali sono, in tale ambito, i vostri progetti? Un primo obiettivo chiaro: entro il 2025 elimineremo il 90% di plastica non riciclabile dagli scaffali dei negozi Buffetti, e ciò grazie all’utilizzo di pack con materiali di ultima generazione o di plastica riciclata/riciclabile. Inoltre, abbiamo lanciato quest’anno un’intera gamma di prodotti di cancelleria sostenibile che abbiamo battezzato con il brand “I Love green”. La sostenibilità per noi è un approccio che va anche oltre la scelta dei materiali, significa riduzione dei consumi energetici: di conseguenza, il focus sullo Smart Working è, per esempio, una modalità rilevante per diffondere un approccio sostenibile alla mobilità urbana, che noi promuoviamo quotidianamente con

la nostra offerta di soluzioni mirate. E cosa c’è di più “sostenibile” dell’evoluzione digitale? Anche la selezione ed il monitoraggio della filiera dei nostri fornitori risponderanno sempre più agli standard di sostenibilità condivisi.

Il focus sullo sviluppo sostenibile va a coinvolgere anche la vostra consociata Cartiere Paolo Pigna? Certamente. Da anni Pigna offre ai propri clienti linee di prodotti in carta riciclata: pensiamo alla linea iconica Pigna Flower, o al recente lancio della prima gamma di quaderni Monocromo in carta 100% riciclata. Fra l’altro, a partire da quest’anno la nostra consociata pubblicherà il proprio Bilancio di Sostenibilità, prima Azienda del settore in Italia a farlo: un impegno preciso e pubblico condiviso per i prossimi anni.

Più in generale, secondo quali modalità pensate di comunicare agli stakeholder il vostro nuovo approccio CSR? Disponete già ora di qualche dato di sintesi da riferire? Lo diffonderemo attraverso un adeguato piano di comunicazione interna ed esterna, in grado di coinvolgere tutti gli attori rilevanti con cui interagiamo, dal personale ai fornitori, dagli affiliati fino, logicamente, ai Clienti. Il dato che possiamo già ora comunicare riguarda i nuovi packaging plastic-free in carta kraft, che attualmente sono presenti ■ nel 30% dei prodotti Buffetti a scaffale. COMMERCIO C&C

17


IN PRIMO PIANO

a cura di Roberta Fedeli

Nuove frontiere di sostenibilità nel settore dell’archiviazione grazie a materiali innovativi e biopackaging

SEI ROTA, LANCIA LA NUOVA LINEA

S

ostenibilità e innovazione vanno di pari passo. SEI Rota, azienda italiana specializzata in prodotti di archiviazione, si colora sempre più di verde e lancia la sua linea GREEN. E proprio grazie alla nuova linea • 100% la percentuale di riciclo GREEN di SEI Rota è da oggi possibile organizzare l’archiviazione in dei residui di produzione ufficio, casa e scuola, facendo scelte che non impattano sull’ambiente, ma sen• 80% il risparmio energetico za per questo dover rinunciare alla resistenza e alla funzionalità alle quali il derivante dall’impianto brand Made in Italy ha abituato il mercato. I primi prodotti dell’innovativa lifotovoltaico nea GREEN sono GEA ed ERA, le buste con foratura universale e le cartelline • Oltre 3.000 i pannelli a L in polipropilene riciclato e riciclabile. Esteticamente belle e caratterizzafotovoltaici che l’Azienda te dagli stessi elevati standard qualitativi di ogni prodotto SEI Rota, GEA ed utilizza dal 2010 ERA si distinguono per il confezionamento salva-ambiente, completamente • 220.000 i kg di CO² risparmiati compostabile. Il che significa: zero residui in natura! L’utilizzo di un materiale ogni anno così evoluto in termini di sostenibilità conferma la costante attenzione di SEI • SEI Rota è Made in Italy al 100% Rota nei confronti dell’ambiente, come dimostrano l’utilizzo di materiali sicuri e non tossici, la riciclabilità dei suoi prodotti e la scelta di affidarsi a pannelli fotovoltaici per il fabbisogno energetico del proprio stabilimento. “Per SEI Rota il rispetto dell’ambiente è una priorità da sempre. Era il 2010 quando abbiamo scelto i pannelli fotovoltaici per alimentare la nostra produzione, all’epoca già aggiornata sull’utilizzo di materiali destinati al riciclo” spiega l’AD Riccardo Rota, che insieme al fratello Andrea guida l’impresa di famiglia. “Siamo partiti dall’energia rinnovabile e oggi lanciamo la nostra gamma GREEN, destinata presto ad ampliarsi con l’introduzione di nuove buste a U, raccoglitori ad anelli e custodie porta documenti capaci di fornire soluzioni capaci di convincere i più attenRiccardo e Andrea Rota ti consumatori, anche in tema di sostenibilità. La strada è

I NUMERI DI SEI ROTA CONTANO DAVVERO


SEI ROTA È ATTIVA SUI SOCIAL!

ormai tracciata e la nostra identità è quella di un’Azienda a misura d’uomo che guarda al mondo da ospite rispettoso”. Sul sito www.seirota.it è possibile individuare il rivenditore più vicino attraverso lo store locator: una bussola che geolocalizza in pochi click il punto vendita di prossimità. I prodotti SEI Rota sono acquistabili anche online grazie a un servizio ecommerce collegato alle piattaforme dei rivenditori ufficiali del brand.

Perché SEI Rota è green da sempre SEI Rota è stato il primo brand del settore a fare uso, nei suoi prodotti in PVC, di componenti chimici con valori di tossicità nulli, in linea con la normativa europea (REACH). I processi di produzione e le lavorazioni dei materiali di SEI Rota non comportano alcun tipo di emissioni in atmosfera: persino gli impianti termici interni sono da molti anni convertiti a gas metano, proprio allo scopo di non immettere anidride carbonica nell’aria. L’energia di SEI Rota arriva dal sole: al fabbisogno energetico ci pensa il fotovoltaico. I prodotti SEI Rota sono in gran parte riciclabili e quelli green sono sia riciclabili sia riciclati. Il packaging SEI Rota ha una coscienza ecologica: tutte le confezioni green sono compostabili.

SEI Rota è Made in Italy al 100% Un’idea abbozzata alla scrivania, lo studio dei materiali più performanti, l’approvvigionamento delle materie prime, la produzione vera e propria fino allo stoccaggio: tutto, ma

SEI ROTA, UN’AZIENDA A MISURA D’UOMO

SEI Rota è un’azienda italiana con sede a Liscate (Milano) che dal 1953 produce articoli per ufficio, scuola, casa e studio, seguendo da sempre severi controlli e mantenendo nel tempo standard qualitativi eccellenti, sempre con uno sguardo al futuro, anche nella direzione della sostenibilità ambientale, così come dimostrano le ultime gamme che vanno verso l’impatto zero. L’impronta che la famiglia Rota (arrivata alla terza generazione fra tradizione e innovazione) ha voluto dare a tutte le gamme si basa sulla personalizzazione e sul concetto di espressione della propria idea di ordine. Un’attitudine che si concretizza in un mondo di prodotti ideati e realizzati interamente in Italia (nello stabilimento di Milano) che si sono imposti sul mercato come funzionali e duraturi, imitati ma inimitabili. Molti dei macchinari SEI Rota, infatti, vengono progettati e costruiti all’interno dell’azienda, con l’obiettivo di realizzare articoli e soluzioni innovative, sia dal punto di vista tecnico sia estetico. Il valore delle idee è la chiave della strategia dell’azienda, da oltre 60 anni una storia di successo. Curiosità: la classica cartellina trasparente forata per archiviare in raccoglitori che sono negli uffici e nelle nostre case da sempre è un’idea SEI Rota! proprio tutto, avviene unicamente all’interno della storica sede di Liscate. Ogni procedimento che porta al prodotto finito che conosciamo ha dunque un indirizzo preciso e reale: questo è il Made in Italy garantito da SEI Rota. ■ COMMERCIO C&C

19


WATCH US ON

Linea in RPET: materiale innovativo ed amico dell’ambiente!

GO GREEN! La creatività nelle fasce prezzo!

Via S. Fermo, 18/G - 25038 Rovato (BS), Italia Tel. 030 7701800 • www.ibstrading.it • segreteria@ibssrl-italy.it

DISTRIBUTORE UFFICIALE:


NASCE LA COPERTINA COLIBRÌ ECO SHIELD

LA PROTEZIONE HA UN NUOVO SCUDO.

LA PRIMA COPERTINA CON BARRIERA MICROELETTROSTATICA PER RESPINGERE AGENTI PATOGENI, COME VIRUS E BATTERI.

CoLibrì Eco Shield crea per ogni libro, la protezione che oggi tutti cercano. Istituti indipendenti hanno condotto test di laboratorio: la superficie della nuova CoLibrì Eco Shield è risultata un ambiente più protetto, concretamente ostile al contatto di agenti patogeni.** In più, per la massima sicurezza, la copertina CoLibrì Eco Shield è perfettamente igienizzabile con una semplice soluzione di alcool etilico. * Percentuale di virus ancora a contatto con la superficie (dopo i tempi previsti dal test): meno 86% Influenza A (dopo 4 ore); meno 69% Feline Calicivirus (dopo 24 ore); meno 78% Human Cornavirus 229E (dopo24 ore). * Percentuale di batteri ancora a contatto con la superficie (dopo i tempi previsti dal test): meno 90% S.Aureus (dopo 8 ore); meno 87% E. Coli (dopo 24 ore).

TEST CONDOTTI SECONDO LA NORMATIVA ISO 22196 E ISO 21702

CoLibrì System S.p.A. - Via Ripamonti 44 - 20141 Milano (Italia) - Cap. Soc. Euro 200.000 i.v. Registro delle Imprese di Milano, P.I. e C.F. 12876360152 - REA di Milano 1593812 E-mail: info@colibrisystem.com - Sito internet: www.colibrisystem.com COMMERCIO C&C Telefono: +39 02 5220181 - Fax: +39 02 52201820

21


VETRINA

a cura della Redazione

VETRINA UFFICIO

GRANDE ATTESA PER IL NUOVO E RICCO CATALOGO UNISIT 2022 Arricchito di prodotti innovativi, addirittura rivoluzionari, il nuovo catalogo di Unisit, che verrà presentato in anteprima assoluta a Big Buyer 2021 2021, sarà suddiviso in tre grandi famiglie di sedute e complementi di arredo. In questa Vetrina COMMERCIO ha selezionato i modelli SHAPE e VELIA. La prima è una seduta ergonomica con schienale e sedile completamente in rete traspirante e sanificabile che ha da pochissimo ottenuto la certificazione EN1335/2020 di tipo A. Dotata di tutti i meccanismi per la regolazione della postura ottimale SHAPE può essere equipaggiata anche di poggiatesta. Proprio per la sua caratteristica di essere completamente in rete, SHAPE si inserisce in una fascia decisamente nuova per i prodotti italiani fino ad oggi dominata dalle grandi aziende Statunitensi o Tedesche. Poche parole sono sufficienti per VELIA. Le linee morbide e la versatilità nelle meccaniche di ultima generazione la rendono uno dei prodotti più rilevanti della prossima collezione Unisit. Unisit espone a Big Buyer 2021

AMPIA OFFERTA E PRICING, LA CHIAVE DEL SUCCESSO IN UN MERCATO CHE CAMBIA

Siam International amplia il portafoglio rappresentanze grazie alla vastissima gamma di prodotti offerti dal colosso cinese “Deli”. Dalla Scuola all’Ufficio questo brand è noto nel mondo per la qualità dei suoi prodotti, il curatissimo packaging e il design degli stessi, nel 2016 ha ricevuto dal governo cinese il premio come Product Design. La linea di correttori è un esempio di come Deli curi l’assortimento e il design. Altro marchio rappresentato da Siam International è “Claro”, famoso brand indiano per articoli da scrittura di altissima qualità della ditta Hamilton Writing Instruments PVT. LTD. Hamilton nasce come industria per la produzione di materie plastiche e dedica in seguito una parte della sua forza lavoro allo sviluppo di eccellenti articoli da scrittura in grado di garantire il miglior rapporto qualità/prezzo. Siam espone a Big Buyer 2021

22

COMMERCIO C&C


NUOVI ACCESSORI PER SCRIVANIA ZENITH

La linea di accessori ZENITH, di Balma, Capoduri & C. si arricchisce di tre nuovi prodotti: il portaclips magnetico, il portalettere da scrivania e il portacorrispondenza, che affiancano il primo nato della gamma, il portapenne. Design unico e insolito, linee semplici ed essenziali, realizzazione interamente in metallo sono i tratti caratteristici dei nuovi prodotti, nel segno della garanzia di qualità… Made in ZENITH! Le verniciature sono realizzate con smalti senza piombo ad alte caratteristiche di resistenza all’usura e alla corrosione; le colorazioni disponibili permettono di comporre un set completo, per una scrivania dall’inconfondibile stile ZENITH. BALMA, CAPODURI & C. espone a Big Buyer 2021 STICKY NOTES ANTIBATTERICI, UN AFFARE PULITO!

La situazione attuale ha portato le persone ad acquisire maggiore consapevolezza sull’importanza dell’igiene nei gesti quotidiani. Il rischio di trasmissione di virus, microbi, funghi ecc. aumenta quando più persone utilizzano gli stessi strumenti, tra cui i foglietti adesivi; proprio per evitare la trasmissione di agenti patogeni tramite contatto, Global Notes ha sviluppato una linea di foglietti adesivi antibatterici. I foglietti Made in Germany, evitano la trasmissione e la colonizzazione di microorganismi dannosi, con un’efficacia del 99,99%. Oltre alle proprietà antibatteriche, gli Info Notes vantano la certificazione FSC e l’assenza di solventi. Perfetti a scuola, in ufficio e in tutti quei luoghi in cui è richiesto il massimo livello di igiene. Distribuiti in esclusiva in Italia da Caimi Luigi & Figlio S.p.a. CAIMI LUIGI & FIGLIO S.P.A. espone a Big Buyer 2021

TRADIZIONE E FUTURO, IL MIX UFFICIO DI ARDA Efficienza, funzionalità e armonia sono i migliori compagni di lavoro a partire dalla scrivania e Arda ha la risposta giusta. Mai come in questi tempi l’ufficio si è trasferito in casa. La nuova sfida è dunque quella di arredare arredare gli spazi destinati al tele-lavoro in modo armonioso, che si integri con l’arredo esistente e permetta di ricavare un angolo utile ed efficace. Arda da sempre propone una vasta gamma di prodotti per l’ufficio, sviluppati con una particolare attenzione al design e alla funzionalità. La vasta gamma di colori proposti permette di rispondere a tutte le esigenze. Colori sobri per chi sceglie uno stile classico e colori più accesi per chi invece vuole essere alla moda ed è attenta ai minimi dettagli. Arda è leader inoltre nella produzione e progettazione di articoli per il disegno tecnico e accessori per la scuola, perseguendo dal 1935 eccellenza tecnologica e altissimo livello qualitativo. Arda, con sede a Peschiera del Garda, è una realtà industriale tutta italiana fiore all’occhiello del Bel Paese, conosciuta e apprezzata a livello internazionale. Arda espone a Big Buyer 2021

COMMERCIO C&C

23


IN VETRINA

HOME OFFICE, È SCATTATA L’ORA DI SCATTO

Negli ultimi anni, nel mondo ufficio, abbiamo assistito a una vera e propria mutazione, quella che ha fatto dell’home office il vero protagonista del 2021. L’obiettivo della produzione è quello di dare la possibilità ai consumatori di creare in casa uno spazio dedicato allo Smart Working, lavorando con accessori pratici, essenziali e con un’attenzione al design. L’home office di Scatto punta quindi ad essere un luogo dove poter essere creativi, in cui lo spazio stesso è arricchito da oggetti stimolanti e contemporanei. La linea pastello dedicata all’ufficio è caratterizzata da colori tenui che aumentano la produttività le linee sinuose aiutano a rilassarsi, il minimalismo guida l’ordine e la versatilità dei prodotti ne stimola la creatività. Scatto espone a Big Buyer 2021

POLICART, INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ Policart da oltre 30 anni si distingue tra le aziende leader nella produzione di rotoli in carta termica e pura cellulosa, rotoli di etichette neutre e personalizzate, etichette in foglio formato A4 e etichette in bustine. I prodotti soddisfano le esigenze dei diversi settori. La produzione di rotoli in carta termica e pura cellulosa viene fatta utilizzando materie prime certificate per il rispetto dell’ambiente. L’Azienda, grazie alla collaborazione con le diverse industrie di carte nel mondo e all’impiego di una struttura operativa altamente specializzata, riesce a produrre rotoli in carta per i diversi impieghi: rotoli in carta termica per misuratori fiscali, bilance e sistemi POS nei settori quali grossisti, grande e piccola distribuzione, retail e bilanciai; rotoli in pura cellulosa per calcolatrici; rotoli per centri scommesse; rotoli per parchimetri; rotoli plotter per la stampa grandi formati e per studi tecnici. Lavorare al passo coi tempi, anticipare le esigenze future di mercato, fornire prodotti all’avanguardia è parte del DNA di Policart, sempre alla ricerca di efficienza e automazione nel rispetto dell’ambiente. Policart espone a Big Buyer 2021

24

COMMERCIO C&C


È NATA UNA NUOVA FORESTA... LA FORESTA DI AVERY!

Avery abbraccia scelte eco-sostenibili a 360°. Con la sua foresta aziendale arricchisce il pianeta di 600 nuovi alberi che daranno benefici ambientali e sociali alle comunità locali che se ne prenderanno cura e che contribuiranno ad assorbire 92.335 Kg di CO2. “Piantiamola!”, l’iniziativa in collaborazione con Treedom, terminerà il 31 ottobre 2021. Acquistando le etichette aderenti alla promozione si troverà al loro interno una delle 600 cartoline per vincere un albero geo localizzato, vederlo crescere e dargli un nome. Avery offre soluzioni green come le etichette in carta riciclata al 100% e in carta certificata FSC®. Avery espone a Big Buyer 2021 VERSATILE ED ELEGANTE, IN ALTRE PAROLE KING

La collezione di poltrone presidenziali King di CKS si distingue per il caratteristico sedile curvo che contribuisce a dare all’intera linea uno stile moderno ed elegante. Il design unico di King è declinato nella versione con poggiatesta integrato, schienale medio con base girevole oppure con slitta cantilever. La seduta può essere rivestita in pelle o tessuto, in un’ampia gamma di colori. Il meccanismo sincronizzato delle versioni con base girevole massimizza il comfort e la personalizzazione d’utilizzo. King offre inoltre la possibilità di installare un’ampia gamma di braccioli regolabili per adattarsi a tutti i tipi di scrivania. CKS espone a Big Buyer 2021

COLOROSA, DESIGN E CREATIVITÀ IN UFFICIO

Creatività e design italiani sono il plus di Colorosa - brand-bandiera di RiPlast - che vanta uno dei più completi cataloghi per l’ufficio. I prodotti Colorosa - giovani, moderni, belli e colorati - sono fondamentali per organizzare il proprio Home Office in SmartWorking: ci sono le cartelle espandibili, le buste con bottone e i portaprogetti; per scrivere le penne Semigel e gli evidenziatori Pastel della Collezione Scrittura. E per non perdere nulla le eleganti ciotoline della Collezione Accessori Colorosa, con tutti i piccoli e necessari oggetti di utilizzo quotidiano: graffette, puntine e molle fermacarte (clip-binder). Colorosa è il campione nazionale del colore, dello stile e del design conosciuto e apprezzato da chi ama vivere e lavorare a colori! RiPlast espone a Big Buyer 2021

COMMERCIO C&C

25


IN PRIMO PIANO

a cura di Roberta Fedeli

TECH TRADE, ETICA E SOSTENIBILITÀ Qualità e professionalità, servizio di alto livello e fidelizzazione della clientela, rappresentano i driver di sviluppo di Tech Trade, che sta registrando un trend più che favorevole e che si muove sul mercato con tanto spirito di iniziativa

Ilaria Vallorini 26

COMMERCIO C&C

U

na struttura di 2000 mq situata nel cuore della Campania, a pochi chilometri dal mare, Tech Trade nel rispetto dell’ambiente, si colloca sul mercato come uno dei maggiori assemblatori italiani di prodotti per la stampa. Tech Trade nasce nel 2010, grazie all’esperienza venticinquennale, alla passione, alla determinazione ed alla professionalità del fondatore Pasquale Illiano, che insieme a Giuseppe Corcione e Giovanna Aquilone hanno dato vita a quella che oggi è un’Azienda solida ed affermata. La Tech Trade ha attraversato un intenso processo di sviluppo con una crescita costante dei fatturati: l’attività di vendita ad oggi si estende oltre tutto il territorio nazionale anche a quello estero e comprende Rivenditori, Concessionari, Grossisti, Fornituristi, Cartolerie e Catene GDS. La ricostruzione è parte centrale del “core business” aziendale, in quanto operando sulle cartucce esauste, la cui qualità di stampa e durata è equiparabile a quella originale, abbraccia perfettamente i principi dell’economia circolare, contrapponendosi al modello lineare: “estrarre, produrre, utilizzare e gettare”. Il modello di produzione dell’economia circolare implica ricostruzione, riparazione, ricondizionamento e soprattutto riciclo di materiali in modo che i prodotti possano esistere più tempo possibile. In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo. Una volta che il prodotto ha terminato la sua funzione, i materiali di cui è composto vengono infatti


reintrodotti, laddove possibile, nel ciclo economico. Così si possono riutilizzare all’interno del ciclo produttivo generando ulteriore valore.

Prodotti certificati Sulla scia infatti delle linee guida europee in tema di Industry 4.0 e Green Economy, Tech Trade ha avviato un ulteriore processo di innovazione che, partendo dai processi produttivi e dalla qualità dei propri prodotti, mira ad uno sviluppo oltre i confini nazionali, forte dell’esperienza maturata nella oltre ventennale storia aziendale e delle certificazioni di qualità acquisite attraverso un lavoro attento e meticoloso di qualificati collaboratori, si dà vita ad un prodotto di altissima qualità, a basso impatto ambientale ad un prezzo inferiore rispetto all’originale. L’intero processo produttivo, verificato da un’azienda esterna che ha rilasciato , ai sensi della normativa in vigore, la certificazione ambientale di prodotto, si svolge all’interno della struttura, così da avere un attento controllo di tutte le fasi della lavorazione. Le cartucce infatti , sono tutte sottoposte a rigorose verifiche di qualità con un sistema di gestione che segue scrupolosamente gli standard del settore della rigenerazione.

“Nel 2020 nonostante le tante difficoltà - spiega il Direttore Commerciale Ilaria Vallorini - causate dalla pandemia, abbiamo mantenuto un ottimo trend di incremento mensile soddisfacendo pienamente le nostre aspettative iniziali. Per il 2021 l’obiettivo è quello di continuare il percorso di crescita che ci ha visto protagonisti in questi ultimi tempi. In quest’ottica ed alla luce delle nuove dinamiche del commercio, riteniamo che siano imprescindibili le integrazioni tra canale fisico e virtuale, che traduciamo attraverso un innovativo sito di e commerce dedicato al B2B, che vedrà all’interno numerose novità legate al mondo della Cancelleria, smaltimento rifiuti speciali, macchine ufficio. Nella politica di sviluppo di Tech Trade riveste un ruolo importante la creazione di una rete vendita esterna composta da agenti di zona che grazie alla loro professionalità ed alle loro conoscenze, permetteranno all’Azienda di crescere ed affermare il proprio brand in Italia ed all’Estero. Riteniamo inoltre molto utili ed interessanti le Fiere professionali, soprattutto Big Buyer , nelle quali si ha la possibilità di interagire con la propria clientela mostrandogli ■ le anteprime che l’Azienda ha in serbo per loro”. COMMERCIO C&C

27


L’INTERVISTA

a cura di Roberta Fedeli

INDUSTRIAUMBRA, L’UNIONE FA LA FORZA La nuova realtà ha il suo cuore produttivo in Umbria con due importanti stabilimenti, uno a Città di Castello e l’altro a Sigillo di circa 20.000 mq ciascuno. Una sede anche a Torino che presidia il nord Italia e una a Parigi per il mercato nord europeo

Bruno Fiorucci 28

COMMERCIO C&C

L’

anno in corso per Industriaumbra rappresenta il primo anno di vita. In un mercato sempre più competitivo che si trasforma continuamente, le aziende che vogliono essere protagoniste devono poter garantire sempre maggiore efficienza, servizio e forza contrattuale. La fusione di Brefiocart leader nel settore archiviazione/scuola e Fisadorelli partner di aziende tra le più rilevanti in europa nella creazione e produzione di materiali e soluzioni per il punto vendita e packaging, ha dato vita a Industriaumbra Spa, eccellenza industriale del nostro Paese, una nuova storia di successo di cui l’Amministratore Delegato Bruno Fiorucci ci racconta in questa intervista.

Sul fronte dell’innovazione quali sono le vostre iniziative più rilevanti? Quanto siete orientati al green? L’innovazione è parte fondamentale del progetto Industriaumbra Spa, investimenti mirati per garantire una copertura di tutte le fasi industriali cartotecniche (dall’accoppiamento alla stampa digitale di ultima generazione) in modo da soddisfare esigenze di commesse sia a basse sia a elevate quantità. Notevoli investimenti sono stati attuati per quanto riguarda la progettazione creativo/ tecnica capace di razionalizzare progetti industriali esistenti e/o crearne ad hoc. L’attenzione all’ecosostenibilità è per Industriaumbra una delle sensibilità prioritarie, è stata realizzata una linea di prodotti per l’archiviazione e per la scuola completamente ecologica, “ECO” sia nelle materie prime di produzione sia nel packaging eliminando completamente i materiali plastici. I pannelli solari ci garantiscono autonomia energetica. Le nostre certificazioni ambientali sono in grado di soddisfare precise esigenze dei clienti e dei loro brands. Nei programmi di investimenti è stato realizzato un impianto industriale per la produzione di un materiale completamente compostabile etico (non derivante da prodotti edibili come ad esempio il mais) in esclusiva per tutto il mercato europeo in collaborazione con una Azienda canadese che ha fornito il brevetto.


Quali sono le caratteristiche del consumatore con cui oggi vi dovete relazionare? Per i vostri target di rifermento quali sono le strategie che pianificate? Prima di prendere una decisione di acquisto il consumatore ormai ha un’informazione specifica sul prodotto. La digitalizzazione ne ha cambiato il comportamento e questo ha avuto un immediato riflesso sulle dinamiche produttive delle aziende. E-commerce e micro ordini hanno sovvertito le regole del gioco costringendo le aziende di produzione a garantire la più alta qualità nel minor tempo possibile, pena la sopravvivenza sul mercato. Noi ci siamo adeguati investendo in logistica, tecnologia e attrezzature che tengano conto dei mutati comportamenti d’acquisto. Il mercato in generale sta attraversando una fase molto delicata a causa della pandemia, ma ha dimostrato in molti casi di sapersi adattare ed evolvere. Il 2021 lo stiamo vivendo come una prova generale che ci prepara al ritorno alla normalità nel 2022. Dobbiamo concentrarsi su ciò che conta di più: innovazioni significative fatte per durare. Con l’obiettivo di colmare la distanza esistente tra l’idea creativa e la sua concreta realizzazione, Industriaumbra nel settore merceologico POP è in grado di creare una competenza di filiera unica. A partire dalle esigenze specifiche del cliente siamo in grado di ideare, progettare e produrre per il punto vendita materiale cartotecnico durevole e packaging secondario fino all’allestimento del negozio, offrendo un servizio completo.

Nel nostro Paese quali canali e format stanno facendo segnare i trend di maggiore interesse? La logistica che ruolo riveste per un Gruppo come il Vostro? Nell’ultimo anno a seguito dell’emergenza, si è verificata una esplosione dell’E-commerce e una decisa accelerazione di alcuni segmenti di mercato, in primis il packaging di cartone. Con l’aumento degli acquisti online, la sensibilità dei consumatori verso gli aspetti etici e sostenibili del packaging è in costante aumento, determinando una maggiore consapevolezza di acquisto e consumo. L’attenzione verso tutte queste tematiche guida il reparto progettazione e ricerca di Industriaumbra. La logistica riveste un ruolo strategico, abbiamo investito molto in quest’ambito, sia in termini di spazio, con aree appositamente dedicate a stoccaggio e picking, sia in termini informatici dotando il nostro sistema di nuovi software normalmente usati da operatori specializzati in logistica. Molti nostri clienti già hanno adottato le nostre soluzioni. Oltre alla realizzazione di prodotti ci occupiamo anche del confezionamento e della distribuzione del cliente ottimizzando l’intero processo.

Può tracciare un bilancio delle vostre attività 2021? E per il 2022 quali sono i vostri obiettivi? L’anno in corso per Industriaumbra rappresenta il primo anno di vita, difficile nel primo trimestre, sia nella scuola, sia nell’ufficio, contrazione di volumi per i motivi che

DUE COMPLESSI INDUSTRIALI, UNA FUCINA DI IDEE Nell’immagine d’apertura lo stabilimento Industriaumbra di Sigillo e nella foto sotto il sito di Città di Castello: due grandi strutture produttive che contengono quanto di più avanzato e tecnologico in fatto di impianistica, attrezzature, materiali e soluzioni che assicurano anche un alto risparmio energetico.

conosciamo, anche il materiale punto vendita (espositori) nel primo trimestre ha sofferto. Abbiamo recuperato nel corso dell’anno riuscendo a rispettare i budget che ci eravamo prefissati. Possiamo comunque ritenerci soddisfatti e tracciare un bilancio positivo dato il periodo e il momento storico dell’Azienda reduce da una recente fusione. Il 2022 è stato programmato per consolidare e rafforzare la leadership sia nei settori archiviazione e scuola, sia in quelli relativi al materiale punto vendita e soprattutto al packaging (primario e secondario) che riteniamo avrà un forte sviluppo alla luce delle macro tendenze (ecologia) e delle normative che diminuiranno sempre più l’utilizzo della plastica.

Quest’anno esporrete a Big Buyer. Quali sono le Vostre aspettative? Nel Vostro stand i Visitatori cosa troveranno? Big Buyer è l’evento più importante ed è una vetrina indispensabile per chi vuole presentare novità. Industriaumbra propone uno stand che identifica in modo semplice ma esaustivo il suo messaggio e la sua mission, le aspettative sono molto ambiziose perchè vuole far conoscere la propria proposta al mercato di riferimento. Nel nostro stand i visitatori potranno toccare con mano tutte le collezioni scuola/ufficio, materiale per il punto vendita (espositori) e packaging secondario (scatole rigide etc.). Inoltre troveranno tutte le nuove partnership che sono state attivate nel 2021. ■ COMMERCIO C&C

29


L’INTERVISTA

a cura di Stefano Masson

IBS, ANTICIPARE LE TENDENZE È LA CHIAVE DEL SUCCESSO

IBS opera in Italia da circa 20 anni. Distributore di noti brand internazionali, fa della ricerca di tendenza e della garanzia di qualità i punti di forza nei settori cancelleria e life style

S

nellezza e capacità di cogliere e anticipare le tendenze sono una delle principali caratteristiche di IBS, distributore esclusivo per l’Italia del brand internazionale ZIPIT® al quale si aggiungeranno, dal 2022, i brand LEGO® per la scuola e la valigeria e CATERPILLAR® per il life style. Abbiamo chiesto a Valentina Riboli (nella foto) Marketing e Product Manager di IBS, di illustrarci traguardi raggiunti e obiettivi.

Potrebbe tracciarci un profilo di IBS? IBS si basa essenzialmente su due team che lavorano in sinergia. Nello specifico, la struttura Italiana è composta da un ufficio commerciale con un General Director, un Marketing e Product Manager (nella mia persona), un Back Office Manager, un Logistic Manager, tre Product Manager e due Senior merchandiser specializzati nelle diverse categorie merceologiche; a completamento della struttura vi è inoltre un ufficio grafico. Il secondo team è rappresentato da un’azienda cinese che garantisce un rapporto e una gestione più efficace e efficiente dei fornitori e un maggiore controllo dell’intera filiera, sia produttiva sia logistica e doganale. Inoltre, nel corso di quest’ultimo anno abbiamo aumentato la penetrazione del mercato attraverso un allargamento consistente delle insegne che propongono le nostre linee di prodotto. IBS ha due propri brand: Offline, dedicato al mondo della cancelleria fancy e dei gadget, ed Ecologic, rivolto al mondo del cucito e della cancelleria ecosostenibile. Inoltre, è distributore esclusivo per l’Italia, da diversi anni, del brand israeliano ZIPIT®, sotto il cui ombrello troviamo astucci, cofanetti e zaini con design brevettati e di alta qualità. L’originalità nasce dall’idea che, con un’unica lunga zip, si possa sviluppare liberamente qualsiasi prodotto, come d’altra parte sottolinea lo stesso pay off, “Unzip your mind!”. Si aggiungeranno, dal 2022, i brand LEGO® per la scuola e la valigeria e CATERPILLAR® per il life style. 30

COMMERCIO C&C


Come si articola la vostra offerta merceologica? Uno dei settori “chiave” della nostra proposta è sicuramente la cancelleria: sia come BTS tradizionale, sia come life style, affiancati dalla versione ecosostenibile, nicchia di mercato ma di sicuro interesse e in espansione. In collaborazione con diverse aziende della GD elaboriamo proposte merceologiche le cui peculiarità essenziali sono l’assoluta garanzia di qualità (con prodotti certificati dai migliori Istituti italiani ed europei); il controllo dell’intera filiera produttiva al fine di avere report tracciabili per tutti gli step; l’ottima logistica.

UN VENTAGLIO DI PROPOSTE VINCENTI ZIPIT®: brand israeliano che si avvale di hub creativo americano, è distribuito da circa 8 anni da IBS, con linee di prodotto pensate per la GDO e gli Specializzati. Prodotti principali: astucci, cofanetti e zaini con design brevettati, originali, divertenti e di alta qualità. LEGO®: dal 2022 IBS sarà distributore italiano di questo brand che con la sua linea Signature porterà il mattoncino più famoso nel mondo della scuola e del tempo libero, una collezione senza tempo costruita sul DNA di marchio: versatile, adatta a tutte le età, colorata e divertente. CATERPILLAR®: dal 2022 IBS sarà inoltre distributore di una linea di prodotti a marchio CAT® per la GD specializzata e per le operazioni promozionali interessanti per le diverse categorie distributive. IBS dispone anche di due marchi Home branded: OFFLINE, dedicato alla cancelleria e al gadget, ed ECO-LOGIC, nel mondo del cucito e della cancelleria con articoli in materiale riciclato.

Quanto è importante l’innovazione ecosostenibile per IBS? Essendo IBS molto attenta ad anticipare i trend, poniamo grande attenzione all’ambito “green”. Abbiamo recentemente creato un nuovo marchio in ambito ecosostenibile, chiamato Eco-Logic, che identifica tutti i nostri prodotti con il relativo packaging come amici dell’ambiente. In particolare, abbiamo sviluppato prodotti “green” per tutta la linea scuola/ufficio (con zaini, borse e accessori); per la linea life style, invece, borracce, porta-alimenti e tazze termiche.

Quanto conta l’attività promozionale, di marketing e di comunicazione? Stiamo definendo i piani per il 2022 che sono alla base della nostra strategia aziendale, implementando dei programmi di marketing e comunicazione ad hoc per ogni linea di prodotto e brand che saranno in fase di lancio e nuova distribuzione. Inoltre, web e social network sono strategici e rappresentano delle valide risorse. A tal proposito stiamo preparando campagne specifiche, con influencer di rilievo per i brand più vicini a questo posizionamento.

A quali canali distributivi vi rivolgete principalmente? Ci rivolgiamo a GD e specializzati. Ogni canale ha le sue specifiche esigenze, quindi concordiamo prodotti e iniziative promozionali ad hoc con ogni singolo canale/Cliente. Tra le nostre qualità c’è sicuramente il saper fare un ottimo “tailor made”, essendo veloci e flessibili. In particolare, con i brand a respiro internazionale andremo, attraverso una rete vendita dedicata, a distribuire prodotti anche nel canale specializzato delle cartolerie italiane.

Su quali referenze punterete i riflettori a Big Buyer 2021? Sia sui brand “Home made” sia sui brand internazionali di cui siamo e saremo distributori dal 2022: ZIPIT®, LEGO®, CATERPILLAR®, Eco-Logic e Offline. Punteremo anche su progetti su misura che svilupperemo sui marchi privati. ■ COMMERCIO C&C

31


COMMERCIO C&C

33


IN PRIMO PIANO

a cura di Roberta Fedeli

Tracciabilità delle materie prime, studi sulle bio-plastiche e riduzione degli sprechi sono parte del Green Project Gruppo F.I.L.A. all’interno del Piano di Sostenibilità 2021-2025

GRUPPO F.I.L.A. L’IMPEGNO VERSO L’AMBIENTE E IL FUTURO

I

l Gruppo F.I.L.A. si impegna a operare responsabilmente, integrando in modo sempre più strutturato nel proprio modello di business gli obiettivi di sviluppo sostenibile promossi dalle Nazioni Unite. Il Piano di Sostenibilità 2021-2025 va così ad inserirsi in ogni attività aziendale, in un’ottica di miglioramento continuo, condividendo in modo chiaro con tutti gli stakeholder gli obiettivi, i principi e i valori.

Ma quali sono i pilastri coinvolti? La governance, solida e trasparente, qui i fattori ambientali e sociali sono sempre più integrati nelle maglie dei diversi processi aziendali, decisionali e operativi; la sostenibilità economica e finanziaria; la tutela della salute e la sicurezza sul lavoro; il rispetto, lo sviluppo e la valorizzazione dei dipendenti e collaboratori; la qualità e la sicurezza di prodotto; il sostegno alle comunità; la catena di fornitura sostenibile, presidiando dunque la filiera, privilegiando operatori in grado di garantire occupazione inclusiva e lavoro dignitoso, favorendo la gestione sostenibile delle risorse naturali; il rispetto dell’ambiente e delle risorse. E proprio sull’ultimo punto si concentra l’impegno e la cura posta nei siti produttivi del Gruppo. Qui un terzo dell’energia necessaria per il loro funzionamento proviene da bio-masse. Sono soprattutto energia elettrica, vapore e gas naturale le fonti utilizzate per gli impianti di produzione, per raffreddare i processi e per riscaldare gli ambienti di lavoro. Negli stabilimenti, costruiti lontano 34

COMMERCIO C&C

da aree protette o con alto valore in termini di biodiversità, sono stati implementati sistemi e processi di tutela ambientale per salvaguardare il territorio e l’ecosistema. L’operatività generale delle attività produttive viene gestita nel rispetto dell’ambiente, controllando il consumo delle risorse energetiche, idriche e sulle emissioni, oltre a prestare attenzione allo smaltimento dei rifiuti e all’efficienza energetica. L’impegno verso la sostenibilità si concretizza poi nella ricerca di quelle materie prime a minor impatto ambientale.

Ma quali sono le privilegiate? Il processo di cambiamento coinvolge in modo sempre più importante quelle provenienti da fonti rinnovabili e a basso impatto ambientale. Sono loro gli ingredienti fondamentali per creare prodotti di qualità. Dal legno alla plastica, vediamo quelle che sono le soluzioni green messe in campo dal Gruppo. Da tempo F.I.L.A. ha introdotto l’utilizzo di legno e fibre provenienti da foreste gestite in maniera responsabile, corretta e sostenibile. Già dal secolo scorso, tra i principali legnami utilizzati per produrre le matite e i pastelli Lyra e Giotto c’è il legno Cedro della California, specialità in linea con i rigidi protocolli di sostenibilità sottoposti dal Programme for Endorsement of Forest Certification schemes (PEFC®). Si tratta di un legno proveniente dalle foreste della California dove gli alberi raccolti dopo la maturazione vengono prontamente sostituiti da nuovi. I cicli di raccolta sono separati da lunghi periodi di tem-


UN OCCHIO ATTENTO ANCHE ALLE CONFEZIONI

Altro tassello fondamentale per un futuro sostenibile sono gli imballaggi. Qui F.I.L.A. si è attivata sia con una progressiva riduzione degli stessi, utilizzandoli solo quando necessari per garantire l’integrità del prodotto durante il trasporto e nel punto vendita - sia ricercando soluzioni a minor impatto ambientale, privilegiando ad esempio l’utilizzo di cartone, preferibilmente riciclato, o la plastica riciclata R-PET come quella delle buste trasparenti dei nuovi evidenziatori Tratto Video Emotion o Tratto Video Pastel. Tanti piccoli grandi passi che stanno contribuendo alla stesura del Green Project, l’impegno del Gruppo verso uno sviluppo sostenibile, tassello imprescindibile del futuro di tutti www.fila/greenproject.it.

po e comportano il taglio solo di una piccola percentuale degli alberi esistenti, secondo regole ben precise utili a mantenere la biodiversità e promuovere un mix naturale di flora e fauna che consenta la sopravvivenza di specie animali, anche in via di estinzione. Il legno contribuisce anche alla creazione delle carte da disegno Giotto e Canson, realizzate con fibre provenienti per il 70% da foreste certificate e per il restante 30% dai residui delle segherie. In questo caso è il marchio FSC® (Forest Stewardship Council) che ne certifica la catena di sostenibilità (Chain of Custody). A chiudere il cerchio, gli investimenti finalizzati alla riduzione degli sprechi come, ad esempio, l’implementazione di un processo industriale per il recupero degli scarti del legno - provenienti dai tagli necessari per la produzione delle matite - utilizzati per realizzare alcune linee di matite e cornici per i canvas nella direzione di un’economia circolare.

Dalle bio-plastiche alla plastica riciclata E poi c’è la plastica, una materia prima essenziale per garantire funzionalità, sicurezza, durata ed economicità a moltissimi prodotti. Per ridurre l’impatto di questo materiale, da anni i reparti di ricerca e sviluppo F.I.L.A. studiano e testano le bioplastiche per comprenderne l’applicabilità, la sostenibilità nel processo industriale e la resa nel prodotto finito. A oggi sono le plastiche bio-based da fonti vegetali ad essersi dimostrate particolarmente interessanti per sostituire

la plastica da fonte fossile in alcuni dei processi produttivi aziendali. In particolare, dal 2019, è stata introdotta la plastica bio-based nata dalla trasformazione della canna da zucchero. Con questa sono stati prodotti articoli durevoli e semi-durevoli come i contenitori Giotto “Schoolpack ” e barattoli utilizzati nelle scuole per contenere matite e pennarelli, fino alla creazione di articoli gioco come gli ovetti di plastica bio-based Giotto be-bè e Didò Toc Toc che racchiudono al loro interno colori e pasta per giocare. Tra le trasformazioni più recenti, anche la sostituzione di tutti i flaconi per colle e colori a tempera (100 ml, 250 ml, 500 ml e 1000 ml), prima realizzati con PET da fonte fossile oggi sostituite con BioPET da fonte vegetale. Contenitori dall’anima green che mantengono inalterate le caratteristiche di conservazione del prodotto e che possono essere riciclati con la plastica dopo l’utilizzo. Inoltre, grazie a uno studio sui possibili utilizzi di plastiche riciclate pre e post consumo, intrapreso presso lo Stabilimento italiano di Rufina (FI) a fine 2020, è stato possibile industrializzare dei polimeri composti da materia prima, seconda e sottoprodotto. Questi materiali, capaci di rispondere a requisiti di qualità e tracciabilità, hanno sostituito la materia prima vergine usata per produrre tutti i corpi e i cappucci delle penne a sfera Tratto Uno, oggi disponibili solo nella versione Green Plastic. Un passo concreto verso il recupero dei rifiuti e ■ dei materiali di scarto. COMMERCIO C&C

35


FILO DIRETTO

a cura di Roberta Fedeli

l

oo h c S

Bontempi è presente sul mercato dal 1937 con la più vasta gamma di articoli musicali per bambini esistente al mondo. Qualità e passione restano i fattori distintivi di un successo inalterato

BONTEMPI, I PRIMI PASSI NEL MONDO DELLA MUSICA

C

on la collezione Baby, Bontempi porge la mano ai bambini al di sotto dei 3 anni con colorati giocattoli che vivono di musica e luci per stimolare il loro interesse verso questa disciplina universalmente ritenuta nobile. Nella fascia successiva si predilige l’approccio all’imitazione con strumenti elettronici e non che consentano di sentirsi subito protagonisti. Bontempi è molto presente nel segmento scuola grazie a prodotti dedicati all’apprendimento ed alla lezione in classe. Soprattutto negli ultimi periodi, a causa della pandemia, il comparto educativo nella primaria ha assunto un ruolo rilevante nella ricerca e sviluppo dell’Azienda. La repentina cancellazione degli strumenti a fiato, da generazioni in voga sui banchi di scuola, ha portato in un attimo all’adozione in massa di tastiere musicali per tutti. Si tratta in effetti di un’accelerazione

inattesa, di un fenomeno di trasformazione che era di fatto “in progress” da anni. I giovani di oggi sono infatti molto più attratti da una musica di generazione elettronica piuttosto che dai semplici flauti classici. Questa circostanza ha spinto l’Azienda ad un cambio di rotta istantaneo ed alla messa a punto di una gamma dedicata che renda possibile e piacevole l’apprendimento durante l’ora di musica. Sono stati realizzati modelli diversi che possono soddisfare da un lato le richieste degli insegnanti in base ai programmi ministeriali e dall’altro lasciano le famiglie libere di scegliere su diverse fasce di prezzo senza costringere ad esborsi gravosi. Le tastiere Bontempi scuola sono dotate di cavo per alimentazione con power bank, senza la continua sostituzione delle pile. Questo rende anche possibile l’utilizzo della tastiera sul banco evitando di andare vicino ad una presa di rete per il classico adattatore, al fine di evitare assembramenti. Per una facile coordinazione tra tastiera e quaderno di musica, i modelli hanno in dotazione una barra pentagrammata riposizionabile che supporta nei primi passi ma è anche eliminabile successivamente. Tutte le caratteristiche elettroniche dei diversi modelli si equivalgono e sono utilizzabili nello stesso contesto anche se variano per numero ottave o caratteristiche di performances. Avvicinare un bambino alla musica è la mission di Bontempi che da generazioni cerca di esaltare le potenziali attitudini nei piccoli utilizzatori. ■


dalla bottiglia alla penna.

Ecoball realizzata con l’

86

%

di plastica riciclata derivante principalmente da bottiglie, di cui il 2,5% recuperato negli oceani*

* plastica recuperata dagli oceani, dalle spiagge, dai fiumi, dai laghi e dalle rive dei corsi d’acqua

NYKOR PILOT PEN ITALIA srl www.pilotpen.it www.pilot-frixion.eu/italia www.pilot-pintor.it SEGUICI SU

COMMERCIO C&C

37


IN PRIMO PIANO

a cura di Roberta Fedeli

PILOT, I VALORI CHE FANNO LA DIFFERENZA Pilot ha lanciato sul mercato italiano penne derivate da plastica oceanica riciclata, raccolta dall’ambiente marino. L’Azienda è continuamente allo studio di materiali innovativi e performanti per offrire la più alta tecnologia ed ecosostenibilità

R

oller, penne a sfera e colorate, cancellabili, ricaricabili, a scatto un’offerta ampia, calibrata e su misura per le varie esigenze degli utilizzatori. La politica commerciale di Pilot mira da sempre a captare, analizzare e rispondere tempestivamente ai segnali di cambiamento e alle necessità emergenti del settore Stationery & Office. “Operiamo in uno scenario in continua evoluzione - dichiara Sandro Contini Sales & Marketing Director di Nykor Pilot Pen Italia - e abbiamo per il 2022 una serie di novità importanti che presenteremo a Big Buyer 2021. Oggi il Consumatore è più attento, curioso e solitamente predisposto a testare le novità. Seppur sensibile al fattore spesa, predilige e indirizza la propria scelta non tanto sul prezzo bensì su un mix di fattori: ecosostenibilità, qualità funzionalità ergonomia design.” Tecnologia e innovazione sono frutto dell’attività di Ricerca e Sviluppo condotta incessantemente dalla Società.

Un’Azienda responsabile

Sandro Contini 38

COMMERCIO C&C

Preservare l’Ambiente è per Pilot una battaglia costante, tenace e difficile. Produrre penne in un mondo in cui i rifiuti di plastica sono un disastro ecologico, rappresenta una vera e propria sfida tecnologica e umana. Pilot promuove la realizzazione delle penne tramite il recupero di materiale plastico rigido dagli oceani, dai fiumi, dai laghi e dalle rive dei corsi d’acqua. Il prodotto “icona” della linea Begreen, la roller a inchiostro gel B2P, è realizzato con l’89% di plastica riciclata proveniente da bottiglie e da recupero negli oceani, e contribuisce a ridurre le emissioni di CO2 del 36,9% rispetto alla stessa penna senza plastica riciclata. Nel 2021 Pilot ha ampliato la gamma B2P con la nuova sfera B2P Ecoball, una penna a sfera ricaricabile composta dall’86% (escluse le parti di ricambio) di plastica riciclata post-consumo, con una quantità minima di additivi e coloranti. Questa iniziativa non è l’ultima delle tante tappe del lungo


ricarica

cancella

L’APPROCCIO SOSTENIBILE DI PILOT IN CIFRE Dal 2008, sono state vendute 39,5 milioni di penne B2P realizzate con bottiglie riciclate. Più di 200 tonnellate di bottiglie di plastica, compresa quella oceanica, sono diventate penne.

viaggio, iniziato più di 10 anni fa, per la produzione di penne ecologiche, la linea Begreen che comprende 26 tipi di strumenti di scrittura, e oltre il 60% dei prodotti Pilot, è ricaricabile. Ricaricando 3 volte una roller ad inchiostro gel B2P, è possibile ridurre le emissioni di CO2 del 50% rispetto all’utilizzo singolo di 4 penne. Nel 2019 Pilot ha lanciato sul mercato, per la gamma Begreen, un blister totalmente privo di plastica. Altro sinonimo di innovazione è, per il 2021, l’arrivo della nuova Frixion Point Clicker 0,5: questa cancellabile a scatto, già ampiamente affermata nelle punte coniche 0,7 e 1,00, adotta da quest’anno l’apprezzata punta Synergy 0,5, frutto della sinergia tra la punta ad ago e la punta conica, in 8 brillanti colori: nero, blu, rosso, verde, azzurro, rosa, viola e blue black. Questo nuovo prodotto porta con sé tutta la nuova comunicazione: colorata, brilwww.pilotpen.it lante e stimolante per lo sguardo. Anche la gamma del Marker Multisuperficie Pintor, nella punta media, si allarga con l’avvento di 6 nuovi colori Neon. Si crea così una ricca tavolozza di 30 colori per sognare in ogni tipo di sfumatura. L’idea di Pilot per un nuovo approccio positivo con il Pianeta Terra, rispecchia il “green commitment” che l’Azienda ha scritto nel suo DNA. Tutta la Società è coinvolta nella diminuzione degli scarti di produzione, un circolo virtuoso di materiali da riciclo. Inoltre, l’60 % delle penne (a sfera, ink gel, rollerball) sono ricaricabili, ciò aiuta ulteriormente a ridurre la produzione di materiale plastico e l’impatto ambientale. ■

liberi di sbagliare. PILOT PEN NEL MONDO

PILOT CORPORATION, allora NAMIKI Co., fondata nel 1918, quando il Paese avviava i primi importanti rapporti commerciali con l’Occidente, inizia l’attività creando la prima penna ad inchiostro liquido, fino a divenire oggi il secondo fabbricante al mondo di articoli per scrittura, con diversi stabilimenti di produzione collocati in Asia, in America e in Europa. Filiali dirette coordinano il lavoro delle numerose concessionarie e agenzie di vendita in esclusiva, collocate sui diversi territori nazionali nei quali, in oltre 100 anni di storia, la Società ha conquistato e mantenuto posizioni di rilievo. Pilot in Europa è diretta e coordinata dalla PILOT CORPORATION OF EUROPE di Annecy La Caille, in Francia, ove è PEN collocato un importante stabiNYKOR PILOT ITALIAanche srl limento di produzione di una parte degli articoli per il www.pilot-frixion.eu/italia www.pilot-pintor.it mercato europeo. SEGUICI SU Tutti i prodotti Pilot sono realizzati in aziende che appartengono al gruppo. La società NYKOR PILOT PEN ITALIA è distributrice in esclusiva, per il mercato italiano, di una vasta gamma di prodotti per la scrittura destinati al settore scolastico e a quello dell’ufficio. Il marchio Pilot è presente in 5 continenti, in oltre 190 paesi con 18 filiali, più di 100 distributori, e circa 3000 dipendenti. I prodotti Pilot sono fabbricati al 100% autonomamente, con 7 fabbriche in tutto il mondo (di cui 1 in Francia) all’avanguardia della tecnologia e dell’innovazione. COMMERCIO C&C

39


FOCUS

La diffusione della pandemia da Coronavirus ha modificato considerevolmente le abitudini di vita di ciascuno di noi, comprese ovviamente le abitudini di consumo. Tra l’altro, gli Italiani sembrano aver scoperto il mondo della creatività e dell’hobbistica che, a confronto con altri Paesi europei, ha finora rappresentato un mercato complessivamente di nicchia. Abbiamo chiesto a produttori, distributori, dettaglianti e operatori del settore come hanno vissuto il trend, quali prodotti e tecniche hanno registrato performance significative, quanto la domanda da parte del target adulto ha inciso e quali strategie di comunicazione possono contribuire a stabilizzare l’interesse del pubblico.

a cura di Stefano Masson

Hobbistica e creatività hanno registrato durante l’emergenza pandemica incrementi di vendite alquanto significativi. Si è innescato nel comparto un nuovo trend?

E L’ITALIA SI RISCOPRE CREATIVA

E

siste in Italia una cultura dell’hobbistica e della creatività? Il quesito ha sempre avuto risposte piuttosto contraddittorie, a seconda dell’angolo di osservazione. La comune impressione è che finora si sia trattato più di un diffuso desiderio, puntualmente rilevato dalle ricerche, che di una pratica realmente radicata e di massa. Con una proiezione di mercato che, con la precisione e l’incontrovertibilità dei numeri e logica conseguenza, è andata registrando nel corso degli anni questa sorta di compromesso tra il ribadito interesse per le tematiche espresso dagli Italiani e il loro concreto “fare” (e acquistare!). Un comparto dalle potenzialità interessanti ma mai compiutamente espresse. La posizione del mercato italiano della creatività e dell’hobbistica nel quadro continentale è nota: ben più che semplice nicchia, ma distanze quasi immutate nel tempo rispetto alle consolidate abitudini di consumo di Francia e Nord Europa.

UN CATALOGO CHE HA INTERCETTATO IL NUOVO TREND

Emanuele Pessi Titolare CreativaMente

40

COMMERCIO C&C

Confermiamo che le nuove abitudini derivanti dal lockdown hanno aumentato sia la riscoperta della creatività sia il piacere per le attività manuali. Abbiamo vissuto bene questo trend grazie alla presenza nel nostro catalogo di prodotti appropriati. Da circa due anni abbiamo progettato un prodotto, il CREAGAMI, che è un origami modulare. Il CREAGAMI rende possibile la realizzazione di meravigliose sculture di carta basate su questa centenaria arte giapponese. Abbiamo registrato una grande crescita nella richiesta di CREAGAMI, senza però avere ancora il polso del consumatore finale che più lo ha richiesto. Tuttavia, la sensazione è che si tratti di un prodotto trasversale che abbia colto le esigenze di creatività di piccoli e grandi, esperti e non. Uno dei punti di forza dei CREAGAMI è la loro versatilità. Mostrare cioè le differenze tra le varie linee, in modo che ognuno, grande o piccolo, esperto o meno, possa trovare il soggetto CREAGAMI più adatto alla propria esperienza. CreativaMente espone a Big Buyer


UNA CRESCITA DEL 30 30%

Durante periodo di lockdown, i prodotti creativi sono stati particolarmente richiesti e abbiamo registrato un aumento del 300% nei download di template di disegno e tutorial dal nostro sito Web o attraverso i social media. Il segmento Art & Graphic, dedicato ai prodotti belle arti e hobbistica, è cresciuto del 30% rispetto all’anno precedente, soprattutto grazie alle vendite Mariolina Brovelli online. Le matite colorate, i marker Marketing Director Faber-Castell con la punta brush, i set creativi e dedicati al fumetto hanno registrato le performance più significative. La creatività sarà un grande mega trend del prossimo futuro: l’Art Therapy è oggi considerata un’ottima tecnica anti-stress e nascono ogni giorno nuovi gruppi e movimenti collegati. Altri hobby creativi e analogici, come la pittura o la calligrafia, oppure i più recenti “handlettering”, le scritte creative realizzate a mano, o il “bullet journal” un sistema per organizzare cose da fare nella propria agenda tanto amato dai teens, sono considerate efficaci tecniche di rilassamento, come contrappeso al lavoro onnipresente davanti allo schermo del PC. Negli ultimi anni ci siamo concentrati sui media digitali, dove al profilo di Facebook che ha raggiunto i 50.000 followers, abbiamo aggiunto la pagina Instagram dedicata ad un target più giovane. Faber-Castell espone a Big Buyer

UN TREND INIZIATO IN EPOCA PRE-COVID

Sapere che i nostri prodotti portassero sollievo alle persone confinate in casa è stato per noi motivo di grande soddisfazione e stimolo nel nostro lavoro quotidiano. Detto questo, soprattutto a partire da giugno 2020 quando le cartolerie poterono riaprire abbiamo notato un notevole incremento nelle vendite dei nostri prodotti per colorare. Tutti i nostri prodotti hanno riscontrato un grande favore di pubblico con crescite molto importanti: dagli evidenziatori ai fineliner, dalle matite in grafite a quelle colorate, dalle penne a sfera ai pennarelli. È in atto un trend iniziato in epoca pre-Covid ed acuitosi con la pandemia che vede non più solo i bambini ma anche i ragazzi e gli adulti come grandi utilizzatori dei prodotti per colorare. Questa tendenza si spiega con l’eccessivo uso di strumenti informatici che porta paradossalmente a un bisogno di manualità che si esplica con la voglia di disegnare, colorare o scrivere in bella calligrafia. La pandemia non ha fatto altro che far aumentare quel bisogno di rifugiarsi in attività positive e di espressione che possano portare ad una esplicazione del proprio ego più recondito e ad una rielaborazione creativa dei propri pensieri e delle proprie difficoltà. Visto l’aumento dell’età media dei consumatori di questi prodotti, la qualità e l’ampiezza dell’offerta sono sicuramente un elemento fondamentale: ed è grazie alla qualità dei suoi prodotti, al numero di colori e alle strategie di comunicazione che STABILO sta riscontrando delle crescite molto Alberto Mazza importanti anche nel mondo della creGeneral Manager Stabilo atività. Stabilo espone a Big Buyer

PUNTO VENDITA: IL VERO “GRANDE COMUNICATORE” La situazione contingente ha contribuito a far riscoprire il piacere e la gioia di creare con le proprie mani. Così, per desiderio o necessità, ci siamo più o meno tutti trovati a confrontarci con cartoncini, colle, colori e quant’altro per ammazzare il tempo ma anche per stimolare immaginazione e creatività. I lavoretti che si possono fare con la carta sono davvero tantissimi e, in questi casi, il digitale può essere di aiuto grazie ai numerosi tutorial sulle attività didattiche innovative e creative. Abbiamo notato una crescita soprattutto nel settore dei cartoncini colorati. Carta e cartoncini sono materiali facilmente lavorabili: si possono tagliare, piegare, strappare, colorare e sono facilmente reperibili ed economici. Sicuramente adulti ed adolescenti si sono avvicinati più che in altri momenti a lavori di creatività, hobbistica e bricolage, anche il nostro settore quindi ne ha tratto giovamento. Le attività manuali permettono di sviluppare la concentrazione anche dei più grandi, insegnano l’autostima e aiutano a rilassare la mente. Continueremo a cavalcare l’onda della riscoperta dell’Art & Craft a tutto tondo: un modo più lento e rassicurante di comunicare ed ottimo per rilassarsi dalla frenesia quotidiana, dove il risultato finale dell’opera realizzata non è l’obiettivo ma il pretesto per ricavarsi i propri spazi. Questo trend è già consolidato nel Nord Europa e si sta affermando anche in Italia. Il fenomeno del quilling (l’arte dei riccioli di carta) e dello scrapbooking sono oramai molto diffusi. Abbiamo ampliato la gamma dei cartoncini colorati per soddisfare anche i consumatori più esigenti. Favini espone a Big Buyer

Andrea Targa Responsabile Commerciale Favini

COMMERCIO C&C

41


FOCUS

BUONA PERFORMANCE NEL COMPARTO HOBBISTICA

Andrea Corsini Titolare Corsini Commercio Cancelleria

PARLANO GROSSISTI E CARTOLAI È questo un settore su cui investire allargando l’assortimento, anche verso fasce di prezzo medio-alte, e creando riconoscibili aree dedicate nei punti vendita. In grado di compensare il calo di consumi destinato a divenire strutturale in altre famiglie di prodotto.

È ancora un settore marginale che pesa meno del 5% del fatturato, tuttavia la percentuale è in lenta crescita e stiamo gradualmente inserendo nuove referenze in assortimento. Il periodo pandemico dello “state a casa” ha innalzato notevolmente la domanda di questi prodotti che poi si è gradualmente mitigata con le varie riaperture e il ritorno alle normali attività. L’opportunità che è stata concessa alle cartolerie di essere tra le poche attività aperte durante il clou pandemico ha permesso ai negozi più attrezzati ed attenti di ottenere delle buone performance soprattutto nel comparto hobbystica. Come dicevo la domanda, partendo da numeri comunque poco significativi, ha avuto un boom la scorsa primavera, e su quest’onda l’intero comparto è tutt’ora in crescita. Ritengo sia un settore sul quale valga la pena investire allargando l’assortimento prodotti, anche verso fasce di prezzo medio alte, utile a compensare altre famiglie prodotto che invece soffrono il calo di consumi endemico allo Smart Working e alle chiusure produttive. Il mondo del colore e della pittura in primis, si è concretizzato per noi in colori a tempera, acquarelli, colori ad olio, album da disegno anche pregiati, articoli per hobbystica, ed in genere quei prodotti che richiedono manualità e fantasia da parte dell’utilizzatore, come le paste modellabili. È più che probabile che il comparto sia destinato a un graduale aumento dei consumi, credo senza i picchi di inizio pandemia, con un innalzamento del livello qualitativo dei prodotti verso fasce semiprofessionali, un settore che puo’ dare buone soddisfazioni ai nostri negozianti conservando una marginalità che molte commodities ormai non permettono più.

BENE TUTTI I PRODOTTI PER COLORARE

Giovanni Storti Titolare Vanni Srl

Negli ultimi due anni abbiamo incrementato molto il settore creatività, soprattutto nel target bambino anche grazie ai tutorial di youtuber o influencer che spiegano come realizzare per esempio lo slime e cose simili. Anche le case produttrici di giocattoli creano sempre più art e creativity, set per stimolare la fantasia e la manualità. Pur non stravolgenti, si notano degli incrementi. Per quanto riguarda i nostri prodotti a marchio, abbiamo venduto molto bene oltre prodotti per colorare, le colle di tutti i tipi: glitterate, metallizzate e fluo che i bambini usano per creare gli slime. Per i più piccoli notiamo che i set gioco delle paste modellabili sono molto richiesti. Cercheremo sicuramente di stare al passo con le richieste del mercato e lo faremo sia lavorando su prodotti a marchio sempre innovativi e ascoltando i suggerimenti dei nostri partner.

UN FORTE SUPPORTO DI COMUNICAZIONE PER STIMOLARE LA CURIOSITÀ

Gino Giglio - Co-Fondatore Gino Giglio Generation Spa

42

COMMERCIO C&C

Il Comparto Strumenti da Disegno, Educazione Artistica ed Educazione Creativa nel 2020 ha rappresentato per noi il 12,50% sul fatturato totale. Nel 2020 solo la Categoria Educazione Artistica e Creativa ha generato un incremento delle vendite di oltre il 100%, senza dubbio i Colori di ogni genere da quelli per i principianti fino ad arrivare ai materiali specifici per le Belle Arti compresi gli accessori ed i supporti cartacei. A questi si sono aggiunti i prodotti per la Creatività quali le paste per modellare ed una serie di nuovi strumenti da disegno nuovi e originali. Le potenzialità esistono ma è necessario un forte supporto di comunicazione per stimolare la curiosità e gli interessi del consumatore. Le opportunità che ci forniscono i Social Network sono ormai entrate nella nostra logica quotidiana. A tal proposito abbiamo creato una nuova divisione in azienda dedicata solo alle produzioni video e fotografiche con una sala pose ed un angolo dedicato ai video per i Workshop da condividere sui più importanti Social Network.


FOCUS

BELLE ARTI, UNA CONFERMA

Per parlare di hobbistica bisogna avere ben chiaro la tipologia di esercizi che la soddisfano. In alcuni paesi nordici si incontrano spesso negozi con profondissimi assortimenti per appassionati di molteplici attività. In Italia è certamente più raro e difficile, oppure bisogna avere la pazienza di andare negli specifici negozi di comMatteo Roccas petenza, come le mercerie, oppure le Titolare Cartolerie Internazionali ferramenta, i negozi per ceramisti e ovviamente le cartolerie. Nel nostro esercizio non abbiamo uno specifico reparto dedicato all’hobbistica ma trattiamo con ampiezza il settore delle belle arti. Questo ci consente di soddisfare richieste che in altri negozi non troverebbero adeguata soluzione. Abbiamo scelto di sviluppare un buon reparto di supporti in carta e cartone e questo consente di gratificare l’artista ma anche di far trovare soluzioni ai creativi. Purtroppo la crisi pandemica ha tolto molto traffico in negozio, ma i clienti interessati alle belle arti e alle attività creative non sono diminuiti, anzi ci troviamo a fare riassortimenti con maggiore frequenza. Diverso discorso e maggiore esposizione meriterebbero i giochi didattici, che probabilmente avrebbero un notevole successo anche da noi, ma, debbo ammettere che li trattiamo con discontinuità, e con poca esperienza, probabilmente sbagliando.

La pandemia come rivoluzione delle abitudini La forzata rarefazione della socialità consueta e l’improvvisa abbondanza di tempo libero che l’esplodere dell’emergenza pandemica ha comportato, ci ha fatto però intravedere uno scenario diverso: seppure nel breve volgere di un anno eccezionale, la forbice tra il desiderio di creatività manuale degli Italiani e il loro fare concreto non è mai stata così ridotta. La parte del leone è andata al giardinaggio, entrato prepotentemente tra le attività di svago in tempi di pandemia. Ma tutte le attività hobbistiche (comprese le Belle Arti) hanno avuto incrementi assolutamente significativi. Ovviamente, proprio l’eccezionalità del 2020-21 consiglia cautela. Tuttavia, sarebbe riduttivo liquidare questa improvvisa riscoperta di massa del piacere del fare da parte degli Italiani sotto l’ombrello della straordinaria contingenza che abbiamo vissuto. E quindi destinata a contrarsi fino ai livelli precedenti con il progressivo ritorno alla normalità.

Luigi Sibilla Titolare S. & C. Sas

RISPONDERE AL NUOVO BISOGNO DI CREATIVITÀ Il canale cartoleria, da alcuni anni a questa parte, sta soffrendo una crisi di identità, i prodotti di servizio tipici del canale sono ormai diffusissimi in numerose tipologie di negozi, supermercati, tabaccai, centri commerciali e negozi cinesi, pertanto la concorrenza è diventata veramente diffusa e spietata. La pandemia, a causa della DAD, ha depresso i consumi dei prodotti scolastici, ma nel contempo ha aumentato la richiesta di prodotti legati alla creatività e belle arti, chi ha saputo dare risposte rapide ha creato un nuovo reparto con prodotti per creatività, grazie appunto al fatto che le persone hanno passato giornate in casa, sono nati nuovi interessi da coltivare. La creatività, il disegno in particolare, hanno avuto uno sviluppo interessante, partendo dai supporti come fogli specifici, blocchi e tele, per passare ai colori acrilici, tempere e acquerelli, colori a olio, per arrivare alle matite, ai carboncini e i pennarelli per il disegno manga e fumetto. I prodotti per le belle arti in generale rappresentano quasi il 15% delle vendite, la clientela è varia e copre tutte le età, a partire dai ragazzi che prediligono i pennarelli artistici, per arrivare alla pittura a olio.

AREE DEDICATE PER VENDITE IN AUMENTO

Da qualche anno abbiamo dedicato un’intera area del negozio al comparto Creatività e Hobbistica, focalizzando l’attenzione in particolare sulla pittura, offrendo ai nostri clienti diverse tipologie di colori, tele, album, cavalletti e tanto altro. Sicuramente non è il nostro punto di forza ma ci stiamo rendendo conto della graduale crescita dei clienti che entrano in negozio per acquistare prodotti di questo settore. Stesso discorso vale per il gioco didattico e creativo, abbiamo allestito un tavolinetto con colori e fogli dove i più piccini possono dare estro alla loro creatività, circondati dalle scatole dei giochi educativi che vendiamo all’interno del punto vendita prediligendo quelli basati sul metodo Montessori. Si è avuto un incremento delle vendite in questo comparto che non possiamo definire significativo in quanto non abbiamo un termine di paragone in un arco temporale abbastanza ampio. I colori ad olio, le tele, ed i cofanetti per realizzare sfumature come quelli della linea Chamaleon, sicuramente hanno registrato un incremento.

Adriana Caalabrese Titolare Non Solo Ufficio

COMMERCIO C&C

43


FOCUS

CON IL GIOCO PIÙ FELICI E INTELLIGENTI

Vincenzo Agliottone - Project Manager Play Together Special Children

PARLANO GLI ESPERTI Per il gioco didattico e creativo, aspettative positive e una nuova e più matura consapevolezza da parte di famiglie e piccoli consumatori.

GIOCO E CREATIVITÀ

“I giochi creativi rappresentano per il bambino un momento di grande divertimento e coinvolgimento - spiega Elisabetta Guzzon, Private label Toys Director - Prénatal Retail Group. Senza dubbio è in forte crescita il fenomeno slime ed i kit per crearlo di tanti colori e con la possibilità di utilizzare colle glitter o metallizzate per ottenere effetti scintillanti, a questo si aggiungono i sassi da colorare e decorare che diventano dei veri oggetti da collezione ed infine le intramontabili paste da modellare per sprigionare la fantasia e creare tutto ció che il bambino immagina. Veri e propri laboratori delle ‘idee che si realizzano’, con ottimi risultati”.

Durante la pandemia abbiamo tutti riscoperto il valore assoluto del gioco, utile non solo ad intrattenere, ma indispensabile soprattutto ad alleviare le lunghe giornate lontano dalle scuole. I giochi di società sono stati in assoluto i più diffusi, e ci hanno regalato momenti di forte condivisione e di puro divertimento. Il gioco produce benefici sia fisici che mentali; aiuta nelle relazioni, favorisce il linguaggio, sostiene lo sviluppo cognitivo dei nostri bambini e stimola una serie di processi mentali che generano connessioni nervose nuove. Insomma, mai come in questa occasione abbiamo sentito tutti il bisogno di giocare. Il gioco non è mai solo un gioco, ma è un sistema più complesso che rende il giocatore più felice e allo stesso modo più intelligente. Da un punto di vista educativo il gioco ha il potere di sostenere l’apprendimento e sviluppare le abilità, e per molti genitori si è rivelato un valido alleato da affiancare alle lezioni a distanza, alternando al programma scolastico la giusta dose di gioco e relax. Oggi si parla sempre più di apprendimento legato al gioco ed è quasi impossibile pensare di giocare senza imparare nulla. Tra le principali attività svolte in pandemia emergono quelle legate alla creatività; ritagliare, dipingere e manipolare sono state apprezzate dai più piccoli, e con i negozi di giocattoli chiusi reperire materiale non è stato semplice. Per questo motivo abbiamo rispolverato vecchi giochi o ne abbiamo inventati degli altri, ed è stato possibile grazie alla condivisione in rete di tutorial che insegnavano come realizzare giochi utilizzando materiali da reperire in casa. Molto apprezzati anche puzzle ed escape room, giochi cooperativi nei quali i partecipanti condividono soluzioni per risolvere casi investigativi e di escapologia.

I GIOCHI E GIOCATTOLI MAGGIORMENTE RICHIESTI NEL PERIODO PANDEMICO “Nella prima parte della pandemia (febbraio-marzo 2020) i giochi da tavolo&puzzle sono stati i giocattoli educativi più richiesti dichiara Fabrizio Lanfredi, Marketing Analysis, Distribution and Forecasting Manager - Prénatal Retail Group, con differenziali incrementali di 20/30 punti rispetto al trend generale e questo ha determinato lo sviluppo di un fenomeno già in essere che oggi chiamiamo kidults, riavvicinando i giovani adulti al gioco e alla socialità, marcando una tendenza che è continuata per il resto dell’anno. Nella seconda parte del primo semestre Aprile-Maggio 2020, con l’arrivo della stagione più calda, le migliori performance sono arrivate grazie ai giochi all’aperto (ed anche il web ha over performato in questa categoria). Nel secondo semestre rileviamo andamenti molto positivi delle costruzioni e dei giochi elettronici, grazie soprattutto al fenomeno dei Me contro Te e al ritorno del karaoke. Nella prima parte del 2021 abbiamo ottenuto ancora una buona performance dei giochi da tavolo, dei puzzle e dei giochi elettronici”.

ACCOMPAGNARE LA CRESCITA DELLE NUOVE GENERAZIONI

Cristiano Flamigni Toys Center & Bimbostore Business Unit Director – Prénatal Retail Group

44

COMMERCIO C&C

Per Toys Center, come per tanti Retailers, questi due anni sono stati anni di vera discontinuità. ASCOLTARE per cercare di comprenderne i bisogni e le necessità dei nostri clienti è diventato un imperativo assoluto. È stato un anno di accelerazioni, la digitalizzazione esasperata dal contesto sociale ha portato con sé l’alfabetizzazione digitale, ha accelerato l’utilizzo di tutti i device costringendoci a mettere in discussione archetipi e abitudini. Abbiamo compreso che il negozio deve essere, non solo un contenitore di prodotto ma un’esperienza distintiva e differenziante, dove iniziano l’avventura e la scoperta che poi, grazie ai migliori marchi e alle franchise, prosegue a casa. Ecco perché accompagnare la crescita delle nuove generazioni, portando i valori che solo un giocattolo sa trasmettere, è diventata la nostra missione.


Made in Italy

Una collezione completa di carte regalo e nastri costituiti interamente da materiale riciclato: per regali all’insegna dell’ecosostenibilità.

Saul Sadoch S.p.A. - Rex Prodotti Cartotecnici - Via Ressel 2/6 - 34018 San Dorligo della Valle (Trieste) - Italy Tel +39 040 8323200 - Fax +39 040 8323334 - sadoch@sadoch.it - www.sadoch. com

COMMERCIO C&C

45


FOCUS

GLI ADULTI RISCOPRONO L’ARTE ATTRAVERSO I CORSI ONLINE

Riccardo Martinelli Insegnante

360

PARLANO GLI INSEGNANTI Per bimbi e ragazzi, disegno e tanto colore a esprimere desiderio di libertà e bisogno di rassicurazione. Manualità e fantasia per superare lo stress da lockdown e l’improvvisa rarefazione della socialità. Per gli adulti, un’occasione impensata per riprendere con maggiore impegno e concentrazione antiche passioni.

Insegnante di Tecniche Pittoriche e di Figura dal Vero presso la Scuola d’Arte del Castello Sforzesco, Riccardo Martinelli ha affrontato la novità dell’insegnamento a distanza in periodo pandemico da un’angolazione particolare, quella della formazione rivolta a un pubblico adulto di appassionati. Con risultati sorprendenti: infatti, dopo le difficoltà e il disorientamento iniziali, determinati dall’improvvisa trasformazione di corsi pensati (e acquistati!) per svolgersi in presenza in lezioni online, l’esperienza del corso a distanza, “ricalibrata nei tempi e nella formula per adattarsi al nuovo medium, si è rivelata positivissima. Il pubblico che cerca questo genere di offerta formativa è formato in buona parte da persone che già possiedono un’elementare cultura artistica e che con il disegno si sono già cimentate, seppure nelle consuete modalità dell’autodidatta. Molti si sono dedicati ad attività di decorazione o, anche professionalmente, di artigianato artistico. Nella frequentazione dei corsi si prefiggono il raggiungimento di basi teoriche e pratiche più solide, una maggiore padronanza delle tecniche. E l’inaspettata abbondanza di tempo libero del lockdown ha fatto sì che si impegnassero nell’obiettivo con maggiore passione e determinazione. In modo decisamente imprevisto, persino con affiatamento di gruppo. Un ulteriore dato di interesse, che ci spinge a proseguire in questa esperienza di didattica online anche fuori dalle emergenze recenti, è costituito dal bacino territoriale dell’utenza. Se il corso in presenza circoscrive l’utenza a Milano e dintorni, abbiamo constatato che il corso online, garantito dalla serietà di un’istituzione prestigiosa come la Scuola d’Arte del Castello, si apre a un’utenza più vasta, fatta da persone che in molti piccoli centri non possono avvalersi di analoghe opportunità formative”.

ESPRIMERE INTERROGATIVI E SPERANZE

Monica Ferrari Insegnante

Per Monica Ferrari, Insegnante di Tecniche Artistiche in una Scuola Media di Carrara, le attività creative sono state efficaci e sintomatiche nel dar voce alle inquietudini e agli interrogativi dei ragazzini, posti di fronte durante la pandemia a problematiche di difficile comprensione, che li hanno messi sotto particolare pressione sotto il profilo psicologico. “Attraverso il disegno e le svariate tecniche creative che facciamo praticare nella nostra scuola, emerge spesso l’autobiografia emotiva dei ragazzi, con i loro timori e i loro dubbi, seppure non precisamente espressi. Nel contempo, la creatività è anche un modo per affrontarli e superarli. Non è un caso che il noto slogan “Andrà tutto bene” sia stato stimolo e tema ricorrente di molti loro lavori. Altro elemento significativo, la presenza di soggetti ispirati alla Natura a esprimere il bisogno di libertà”.

IL COLORE DEI DESIDERI

Elisabetta Kostoris Insegnante

46

COMMERCIO C&C

Maestra elementare a Trieste, Elisabetta Kostoris sottolinea la centralità che nella didattica di questo periodo pandemico hanno avuto le attività artistiche e creative. “Meglio di altre forme di espressione, la creatività si presta a far superare ai bimbi le eventuali inquietudini, di non facile decifrazione e comprensione in questa fascia d’età, che possono aver respirato nell’ambiente familiare. A protezione e cura dei bimbi, i nostri sforzi si sono indirizzati soprattutto a dar forma, attraverso il disegno e la forza evocativa del colore, ai loro desideri e ai loro progetti in un anno particolarmente problematico. Si tratta di percorsi didattici che affrontiamo di consueto, ma che in questo periodo hanno assunto diversa intensità e importanza. In una terra di frontiera come la nostra, ibridata con il mondo slavo e le sue tradizioni, tra le attività creative specifiche che abbiamo messo in campo, cito volentieri la decorazione delle uova pasquali, cui le classi si sono dedicate con grande passione”.


FOCUS

CREATIVITÀ PER RITROVARSI

Giovanna Nuvolosi, appassionata d’arte e organizzatrice di corsi, individua nella creatività uno strumento particolarmente piacevole ed efficace di terapia. “Attraverso la pratica artistica si possono chiarire a sé stessi stati emotivi e nodi psicologici. La pandemia, con lo stravolgimento improvviso dei nostri progetti, ma anche, positivamente, con il mutamento inatteso dei nostri ritmi quotidiani, troppo stereotipati, ha stimolato molte persone ad avvicinarsi, per la prima volta dai lontani e quasi dimenticati anni scolastici, alle attività artistiche e creative. Altrettanto spesso ha funzionato da innesco per riprendere e approfondire interessi e curiosità sul mondo della creatività coltivati precedentemente in maniera intermittente e con scarsa determinazione. Il tempo libero messo a disposizione di ciascuno dal lockdown propriamente detto, ma soprattutto dalle più vaste limitazioni alla nostra consueta socialità, ha costituito per alcuni un’opportunità. E poiché l’arte è anche cura e sostegno nei momenti di difficoltà e di inquietudine, dedicarsi ad attività creative ha svolto un’azione lenitiva nella problematicità psicologica ed esistenziale dell’emergenza. Un’azione terapeutica che però, nella consapevolezza di quanti l’hanno scoperta in questo frangente eccezionale, può agevolmente allargarsi ad altri periodi della nostra vita meno improvvisi e inaspettati. Infine, perché certo l’intraprendenza agli Italiani non manca, a qualcuno la constatazione delle proprie capacità artistiche e la sperimentazione delle potenzialità della Rete hanno fatto sorgere l’idea di metterle a valore, di monetizzarle. Il che non guasta e apre prospettive impensate a questa riscoperta nazionale della creatività”.

Giovanna Nuvolosi Appassionata d’Arte

PARLANO GLI HOBBISTI Passioni e interessi già coltivati, che in questo periodo pandemico sono stati praticati e apprezzati soprattutto nella loro funzione terapeutica, lenitiva dell’anima. E che, grazie a Internet, sono stati l’occasione per realizzare concretamente progetti con gli affetti lontani, un modo per uscire dalla bolla dell’isolamento.

Un trend già innescato? Non si tratta di guardare all’inusitato fenomeno con le lenti rosa di un soverchio ottimismo. Ci sono piuttosto piccoli segnali e fatti da inquadrare correttamente e scelte di marketing da operare di conseguenza. Infatti, un timido incremento di attenzione era stato già rilevato in periodo pre-pandemico. Chi lo vede originare da un comportamento reattivo all’eccesso di digitalizzazione delle nostre vite individua probabilmente un nucleo di verità. Il fare, il fare con le mani, pare avere un indiscutibile effetto decongestionante. Al contempo e paradossalmente (ma non troppo), la riduzione del gap digitale tra generazioni e fasce sociali ha fatto sì che moltissimi acquisissero familiarità con la Rete e con ciò che offre, corsi online e tutorial in primis. E chi si occupa del comparto sa quanto il lancio di nuovi prodotti e tecniche, la loro uscita dalla semplice nicchia di appassionati, dipenda dall’accessibilità delle occasioni formative. ■

Lucia Polacco Insegnante

HOBBISTICA, VIA INTERNET, CON TUTTA LA FAMIGLIA

“Forbici, stoffe variegate, aghi, fili colorati… ma anche pennarelli, fogli, matite, pennelli… farine di vario genere, lievito, uova e via in cucina a sperimentare pani di forme e sapori diversi. Il mio terrazzo non è mai stato così curato e così bello, gerani, clematidi, passiflore, caprifogli, gardenie, ibiscus, elleboro, mandarino, ulivo e macchina fotografica per fermare colori e immagini del mio balcone, ma anche per documentare il passare delle stagioni durante la nostra passeggiata quotidiana al parco. Grazie alla bolla di solitudine in cui eravamo precipitati improvvisamente abbiamo avuto tutto il tempo per vedere moltiplicarsi i temi e i motivi di ispirazione, ma più dei motivi sono stati i prodotti a moltiplicarsi, dove la Natura ne è uscita la protagonista assoluta. Momenti vissuti nella solitudine obbligata, ma condivisi, grazie a Internet con i componenti della famiglia sparsi in varie parti di Europa. Gare continue con figli e nipoti sulle varie tematiche: piatti in cucina, lavori a maglia, fotografie, cucito, disegni, quadri e non ultimi racconti inventati su temi obbligati. Ognuno di noi ha scoperto di avere risorse di creatività che non pensavamo di avere, ma quanto bello è stato il momento in cui, dopo essere vaccinati, abbiamo potuto incontrarci e abbracciarci”.

COMMERCIO C&C

47


FILO DIRETTO

a cura della Redazione

Toys Center, un nuovo punto vendita a Roma, pensato per essere un luogo dove sorpresa e divertimento diventano protagonisti con i giochi dei brand più prestigiosi, 1000 mq divisi in aree tematiche pensate per emozionare i bambini e le loro famiglie, un concept ideale per un settore merceologico in continua evoluzione

DOVE INIZIA L’AVVENTURA ...E LA SHOPPING EXPERIENCE

C

on un format inedito, con i giochi dei brand più prestigiosi, 18 marchi esclusivi e 5 mondi in cui divertirsi, in cui il fattore esperienziale rimane protagonista in tutte le sue declinazioni, Toys Center, insegna leader nel mercato del giocattolo di Prénatal Retail, ha inaugurato uno spazio a misura di famiglia. All’interno del nuovo negozio una gamma di prodotti sempre più ricca e completa di giochi e giocattoli e il corner Bimbostore di 200 mq che raccoglie l’universo degli articoli di puericultura delle migliori marche. “Inaugurare un nuovo punto vendita è sempre un’emozione. Oggi è anche un segnale tangibile di una ripartenza condivisa tra azienda e famiglie. Questo nuovo negozio, attraverso un format innovativo del quale siamo particolarmente orgogliosi, mette ancor di più al centro i bambini e le famiglie, sviluppando per loro un’esperienza d’acquisto unica, attraverso mondi da esplorare e un’attenzione particolare alla dimensione green. Questo nella consapevolezza che un futuro migliore si costruisce anche attraverso

48

COMMERCIO C&C

la scelta responsabile di giocattoli eco-sostenibili” – dichiara Cristiano Flamigni, Toys Center e Bimbostore Business Unit Director.

MA QUALI SONO I FANTASTICI MONDI DENTRO I QUALI POTERSI AVVENTURARE? “Gioca con me” è l’area green dedicata ai più piccoli, con giocattoli sostenibili come quelli certificati FSC di Wood’n Play e ospita un’ambientazione speciale che ricorda una foresta con il gorgoglio dell’acqua e il profumo degli alberi. Per i piccoli che non vedono l’ora di crescere c’è “Cosa farò da grande”, il luogo dove trasformarsi nel personaggio più amato, grazie a costumi e accessori raccolti nei grandi armadi blu o rosa, e completando l’opera nell’angolo make-up. Qui anche una spettacolare parete di peluche e il nuovo angolo “ristorante” dove i bambini potranno giocare scrivendo sulla lavagna d’ardesia il loro menù preferito. Il viaggio prosegue nell’area “Giochi da super Eroi ”, pronta a catturare i piccoli con la pista di Formula 1 ricreata con i calpestabili, semafori di partenza e bandiere a scacchi per l’arrivo. Emozioni ad alta velocità in “Corri all’avventura”, l’area dedicata a bici e cavalcabili, mentre per un momento di relax ci si può accomodare sulle poltroncine dell’area lettura “Impariamo giocando”, accompagnati da uno dei ■ 760 titoli disponibili in negozio.


VETRINA BIMBO CREA BIMBO GIOCA

a cura della Redazione

UNA VALIGETTA CON DENTRO TUTTO

L’utilizzo di strumenti che aiutano a sviluppare la creatività e la fantasia è fondamentale per una crescita sana ed equilibrata. Toy Color, nella sua linea School Specialist, propone una valigetta appositamente pensata per il mondo della Didattica. Si tratta di una valigetta contenente tavolozze ecologiche di acquerelli, confezionate singolarmente, che ogni alunno potrà personalizzare con il proprio nome e utilizzare sia in classe che all’aperto. La valigetta è disponibile in due versioni: Valigetta Scuola KIDS dedicata alle scuole dell’Infanzia, con 25 tavolozze da 7 acquerelli; Valigetta Scuola PRIMARY dedicata alle primarie, con 25 tavolozze da 12 acquerelli. I prodotti Toy Color liberano la creatività.

169

ASPETTANDO BIG BUYER 2021 COCCOINA MIA… IN BLISTER

“Coccoina”, sintesi del perfezionamento di qualità, è la risposta alle più attuali esigenze di ogni utilizzatore, a casa, a scuola e in ufficio. “Coccoina Mia” è una colla vinilica bianca, atossica, che mantiene la tradizionale profumazione; è perfetta per incollare carta, legno, tessuti, e altro ancora. Per caratteristiche e formato, il tubetto da 25 g “Coccoina Mia” ben si presta a un utilizzo scolastico. I tubetti colorati e allegri, pensati per giovani, sono forniti in una originalissima confezione sferica in plastica trasparente da 30 pezzi che ne lascia intravedere i colori giallo, rosso e verde, oppure in una confezione “Blister” contenente 3 tubetti nei tre colori. Altri formati sono: il tubetto da 50 g e il flacone da 1000 g. Con le colle “Coccoina” incollare è ancora più facile e più sicuro. “Coccoina Mia” arricchisce l’ampia gamma di colle prodotte da Balma, Capoduri & C. che comprende le colle in pasta bianca, le colle liquide e le colle in stick. MA COSA SONO I CREATIVE ROLL? I Creative Roll, Made in Germany, innovativi rotoli prestampati con retro adesivo, colla a base d’acqua, intrattengono i bambini in modo sicuro. Case, scuole, ristoranti… srotolato l’infinito banner e attaccato a un tavolo o a una parete permette ai piccoli artisti di colorare e liberare la fantasia. L’adesivo riposizionabile e ritagliabile, grazie ai tanti temi, fattoria, fairyland, lifesaver e luna park, offre svago e divertimento. Versatile e divertente, è ecologico, privo di solventi e in carta certificata FSC! Distribuito in Italia da Caimi Luigi & Figlio S.p.a. 50

COMMERCIO C&C


UN MONDO A COLORI!

Disegnare! Colorare! Divertirsi! Sono le tre paroline magiche che rendono felici i bambini. Da oggi la ricetta per accontentare i piccoli Picasso in erba è STABILO Woody 3 in 1. Questa matitona colorata, con un po’ d’acqua diventa acquarello, ma anche pastello a cera per fare i graffiti su carta, può decorare il vetro e le finestre, la ceramica, la gomma, la lavagna, i CD, il legno e…ovviamente, carta, cartone e scatole! Asciutto, con acqua o con phon: da provare! È adatta ad ogni tipo di impugnatura, in particolare è ideale per mani piccole, in quanto consente una presa salda e antiscivolo. Mina XXL morbida e infrangibile pari a 1 cm, ovvero come colorare con 8 matite normali contemporaneamente, per resistere alle pressioni più forti. Lavabilissimo, Woody 3 in 1 è sicuro per i bambini, certificato PEFC, in 18 brillanti colori e in nuove confezioni.

I CARTONCINI PER BAMBINI TALENTUOSI

Quando si parla di creatività i cartoncini Favini non possono mancare per dare una nota di gioiosa allegria. Tra gli ultimi trend non manca di certo il colore! “Colorissimi” di Cartotecnica Favini è la famiglia che raggruppa i due marchi di cartoncini colorati: Bristol e Prisma, caratterizzati da una diversa superficie e numerose varianti colore: un mix che stimola la creatività dei più piccoli per sperimentare e creare immagini e collage sempre diversi, grazie alla vasta scelta di tonalità e superfici, da utilizzare a scuola, a casa o per laboratori di gruppo. I cartoncini Favini “Colorissimi” si dividono in due tipologie per offrire un’ampia scelta. Bristol di Cartotecnica Favini è una serie di cartoncini in 25 colori vivaci e accesi, tutti accomunati dalla superficie levigatissima. La gamma Prisma di Cartotecnica Favini si compone di cartoncini monoruvidi colorati, in una gamma di 25 colori forti e tenui, marcati da un lato e lisci dall’altro. Bristol e Prisma: cartoncini creativi pensati per stimolare il talento e l’inventiva dei bambini e rendere più allegre le tante attività degli studenti: dalla scuola, ai compiti a casa, alla pausa gioco e alle attività extrascolastiche.

DEDICATI A TUTTI GLI ARTISTI DOM nasce dall’esperienza di CWR nel settore delle belle arti, da anni di ricerca per creare un assortimento di prodotti per tutti coloro che hanno a che fare con il mondo dell’arte. I colori pittura sono caratterizzati da pigmenti di alta qualità che rendono il colore brillante e luminoso. I colori a olio e quelli a tempera sono disponibili in comodi set, i colori acrilici sia in valigette in legno plastica sia in tubo sfuso, in una vasta gamma di colori. Colore acrilico di produzione avanzata, con resina acrilica pura per assicurare un prodotto di alta qualità. COMMERCIO C&C

51


VETRINA BIMBO CREA BIMBO GIOCA

MARKER DA COLLEZIONE

I marker Creative Studio, di FaberCastell nei nuovi colori metallici o neon, rappresentano lo strumento ideale per esprimere la propria creatività personalizzando oggetti o accessori d’uso quotidiano con le proprie decorazioni. Perfetti per decorare carta chiara, scura o colorata e anche superfici lisce, come plastica, porcellana, legno, vetro e metallo. Pronti all’uso e adatti a tutte le superfici, hanno una punta in fibra da 1,5 mm e un inchiostro a base d’acqua, inodore che non trapassa la carta. Diventano permanenti se il colore viene fissato in forno a 160°C oppure dopo 30’ se lasciati all’aria. Sono disponibili in pratiche bustine in 12 colori metallici e 6 colori neon ma anche nei classici colori bianco e nero.

DINOSART, PENSATA PER I PIÙ PICCOLI CREATIVI! Dinosart è la nuova linea di Toynamics.

I prodotti Toynamics sono articoli unici per design e qualità che rispecchiano i gusti dei bambini invogliandoli a creare e sperimentare nuove forme di gioco. I prodotti di Toynamics soddisfano i più rigidi standard internazionali di qualità e sicurezza. Ma dietro il design innovativo e la meticolosa cura per la qualità c’è, soprattutto, l’etica di Toynamics che mette il bambino al centro. Prodotti studiati in ogni minimo dettaglio per stimolare la manualità e la creatività. Sono giochi Arts&Craft innovativi che combinano arte e immaginazione per far vivere esperienze uniche.

UNA STORIA DI COLORI I clienti più esigenti sono gli artisti in erba, Morocolor, dal 1983, lo sa benissimo ed è da sempre impegnata a offrire loro colori non solo belli ma piacevoli da usare, facili da stendere, gradevoli da toccare e manipolare. Alta qualità pensata per i bambini, gli artisti e i professionisti: una gamma cromatica ampissima, colori miscibili tra loro per infinite contaminazioni tecniche. Una selezione perfetta di tinte acriliche, vernici e pennelli adeguati per far cominciare al meglio il viaggio nel mondo del colore.


dal 2018

Main Sponsor 2021/22

supporta la

grazie alle attività

COMMERCIO C&C

53


IN PRIMO PIANO

a cura di Roberta Fedeli

CARIOCA, INNOVATIVA PER NATURA Carioca, marchio iconico del Made in Italy nato nel 1965, è uno dei player internazionali della cartoleria e cancelleria, specializzato nella produzione di strumenti per sviluppare la fantasia e la creatività dei bambini

P

ennarelli, matite colorate, tempere, acquerelli, pastelli, giochi educativi, articoli da disegno e da scrittura, tutti realizzati e testati con la massima attenzione, qualità e sicurezza. Il 70% dei prodotti Carioca sono realizzati in Italia nello stabilimento di Settimo Torinese, punta di diamante, nel secolo scorso, del distretto della penna, e distribuiti in oltre 80 Paesi e 5 Continenti. Anche l’inchiostro dei pennarelli è prodotto nel laboratorio piemontese, così da poterne garantire la massima sicurezza sia per gli ingredienti utilizzati che per il processo di produzione, inoltre, tutti i lotti dei pennarelli sono tracciabili grazie ad un segno identificativo stampato sul corpo stesso che permette di risalire al momento esatto di produzione così da poterne verificare l’integrità. Grazie alla sua politica di costante ricerca e innovazione, Carioca è diventato uno dei marchi più conosciuti e diffusi nel settore, confermandosi una realtà al passo con i tempi.

La Creatività che libera la fantasia

Giorgio Bertolo 54

COMMERCIO C&C

Nel 2020 il mondo Carioca si è arricchito di nuove linee e nuovi modelli di pennarelli, pastelli, tempere e matite, tutte espressione di alta qualità per stimolare la creatività dei bambini dai 3 anni in su e sviluppare le loro competenze sensoriali, cognitive ed espressive. Carioca conferma la sua natura innovativa con la creazione di Modelight, la pasta da modellare senza glutine, super leggera, elastica e malleabile, piacevole al tatto grazie alla sua consistenza morbida e setosa. Con Modelight è possibile creare forme sempre nuove e originali o popolare all’infinito le situazioni di gioco delle play box realizzando mondi Alieni, animali degli Oceani o del Safari semplice-


mente seguendo i tutorial. È disponibile anche in buste e vasetti nelle singole nuance per creare e realizzare mezzi di trasporto, come aerei o navi; animali, dal pinguino alla papera fino al dinosauro; frutta e verdura come anguria, arancia e pomodoro. Per stimolare la creatività dei più piccoli di casa, a partire già dai 12 mesi d’età, c’è invece Baby DO, la pasta da modellare, piacevole da maneggiare, che non sporca e asciuga all’aria con colori brillanti e facilmente miscelabili per realizzare infinite forme. Sempre all’interno della gamma Baby dedicata ai più piccoli è possibile trovare tempere a dita, pennarelli, matitoni e pastelli colorati a forma di orsetto. Tutti i prodotti sono pensati per agevolare i bambini nel disegno. I prodotti inoltre sono assolutamente sicuri perché non tossici, superlavabili e dermatologicamente testati. Altra innovazione in casa Carioca è Metallic, la nuova linea di colori metallizzati pensata per i bambini più grandi, composta da pennarelli, tempere, pastelli a cera e temperelli, perfetti sulle superfici scure e i cartoncini neri dove gli effetti special dei colori metallic risaltano al meglio e durano nel tempo perché resistenti alla luce.

Ecologia e sicurezza al primo posto Carioca, marchio da sempre molto attento all’ambiente, ha lanciato nel 2020 il suo progetto per lo sviluppo sostenibile, con l’obiettivo di affermarsi come Azienda leader del settore sui temi della sostenibilità sociale ed ambientale. Carioca conferma il proprio impegno nei confronti dell’ambiente con l’utilizzo incrementale dei materiali in plastica riciclata, a favore di una politica di riuso e riciclo. “Questa decisione riguarda sia i materiali usati per imballaggi e packaging, per arrivare a renderli completamente riciclabili, riutilizzabili o compostabili, sia i prodotti in vendita - dichiara Giorgio Bertolo, Direttore Generale di Carioca - A tal proposito, la linea Eco Family si distingue per i materiali impiegati nella produzione. I prodotti Eco Family, infatti contano almeno il 70% di plastica riciclata post-consumo, l’EcoAllene, derivante dal riciclo dei contenitori per bevande e alimenti, come le confezioni del latte”. La gamma Eco Familiy è composta da: pennarelli,

matite, evidenziatori, penne, colle e astucci. I pennarelli, con colori super brillanti, coprenti e di lunga durata, sono dermatologicamente testati e gluten free. Le matite colorate e le matite HB dal corpo esagonale possiedono mine resistenti alla caduta e sono facili da temperare. Le penne a sfera hanno una punta media in acciaio inox antishock da 1 mm per una scrittura scorrevole e costante. Ultima novità della linea, il pratico astuccio in R-PET dal design colorato, semplice ed elegante, lavabile in lavatrice fino a 40°C.

Welfare e risparmio energetico Sul fronte del risparmio energetico, Carioca investe per la riduzione dell’impatto della sua attività industriale, con l’installazione dei pannelli solari che forniscono all’Azienda il 15% dell’energia totale della struttura e con l’implementazione dei sistemi di efficienza energetica volti a una riduzione dei consumi. Allo stesso tempo Carioca si impegna nella sostenibilità sociale, con l’investimento sulla scuola, i prodotti dedicati, i percorsi formativi gratuiti per i docenti delle scuole materne e i webinar e workshop in collaborazione con la prestigiosa Fondazione Reggio Children. Nel contempo, l’impegno verso la comunità è portato avanti con progetti organizzati insieme ad associazioni di welfare territoriale e con la fornitura di prodotti per lo ■ sviluppo della creatività. COMMERCIO C&C

55


IN PRIMO PIANO

a cura di Roberta Fedeli

COLOURBOOK, LA NUOVA STRATEGIA DI SVILUPPO Attività di comunicazione e di marketing, sito web, App mobile, pagine social e newsletter, programmi di affiliazione, tutto questo e molto altro nella strategia di sviluppo messa in campo da Lagicart per il 2022

È

dal 2006, anno di esordio sul mercato del suo famosissimo quaderno spiralato, che il brand Colourbook, di proprietà della Lagicart Srl, continua a ritmo incalzante la sua evoluzione. Oggi, nonostante il difficile periodo economico, la famiglia Laudati porta avanti la sua strategia con nuovi canali di vendita e di comunicazione, nuove collaborazioni e puntando come sempre sulla creatività, sulla qualità ed originalità che contraddistinguono gli oltre 1.300 prodotti a marchio Colourbook. Una lungimirante politica di investimento, promozione, innovazione nella produzione e attenzione al continuo evolversi di stili e tendenze, hanno portato ad una crescente affermazione del brand, sempre più vicino alle esigenze dei consumatori.

Dal Sud al resto d’Italia Continua il piano di espansione di Colourbook, che per il 2021 mira ad affermare la propria distribuzione in modo capillare su tutta la penisola, per poi esplorare in un prossimo futuro, anche i mercati internazionali. Dal sud Italia, dove la notorietà e la presenza del brand sono consolidate, la strategia prevede una graduale espansione nelle regioni del CentroNord, attraverso diversi canali, primo tra tutti le cartolerie tradizionali, alle quali il brand è storicamente legato e a cui è sempre garantita l’esclusività dei prodotti Colourbook sul territorio. Nell’ottica di una sempre maggiore espansione, il marchio è approdato nel 2019 nella sezione Stationery&Office delle Librerie Feltrinelli. La distribuzione ha coinvolto Famiglia Laudati oltre 40 punti vendita e megastore delle principali città 56

COMMERCIO C&C


IN CARTOLERIA È SEMPRE LA SCELTA GIUSTA!

Si rinnova anche per il 2021 il progetto di Lagicart Srl, nato con la volontà di creare un network di punti vendita dedicato al mondo della cancelleria. Tante nuove attività e iniziative che verranno promosse e supportate con i più efficaci strumenti di comunicazione e marketing. Servizi sempre più efficienti, volti ad instaurare un rapporto diretto e privilegiato con il distributore e con il cliente finale, attraverso tecnologie e risorse interamente dedicate alla gestione delle promozioni, dei canali web e social. Tra i concorsi a premi, è confermato, dopo il successo dello scorso anno, quello dedicato al Cliente del mese, che premia chi avrà effettuato la spesa di maggiore importo nel mese di riferimento. Si rinnova anche la raccolta punti Ti PremiAMO, quest’anno ancora più ricca e coinvolgente ed i concorsi a vincita immediata (Istant Win), sia nel punto vendita che tramite App. Tra le novità 2021 il concorso Tutti In Bici, che darà la possibilità di vincere una city bike personalizzata In Cartoleria. Basterà una spesa minima di 20 euro in un punto vendita del network per partecipare automaticamente all’estrazione. A dicembre 2021 ogni cartoleria riceverà una bicicletta, che potrà esporre all’interno del negozio o in vetrina e che consegnerà al più fortunato tra i suoi clienti. Strumento fondamentale del circuito la Fidelity Card In Cartoleria che permette di partecipare alla raccolta punti, ai concorsi a premio e di usufruire di tutti i vantaggi, promozioni ed iniziative del programma. Sempre attiva l’area dedicata e riservata al programma di fidelity, sia attraverso il sito che tramite l’App, dove gli utenti possessori della card potranno consultare il catalogo premi, verificare il saldo punti ed informarsi sulle iniziative e promozioni in programma.

italiane. In questa direzione, la Lagicart sta esplorando la possibilità di nuove collaborazioni con catene come Mondadori o Dmail, vicine al mondo Colourbook per tipologie di prodotti.

Un brand molto “social” Consapevole dell’importanza dei nuovi canali social per “parlare” in modo diretto e personale ai propri followers, l’Azienda ha investito molto sulla strategia digital. Oggi può contare su uno staff di 8 persone, interamente dedicato alla comunicazione e ai social network. Facebook, Instagram e Tik Tok di Colourbook Italia sono costantemente aggiornati e sono diventati un importante plus per il brand, con la produzione e divulgazione di contenuti originali e sempre nuovi. Uno storytelling sul quale anche le cartolerie possono contare, per avere linee guida sul visual da adottare, per personalizzare l’esposizione delle nuove collezioni e per condividere sui propri canali immagini e video sempre nuovi e di altissima efficacia.

Le nuove iniziative In un’ottica di una sempre maggiore attenzione al cliente rientrano l’attivazione di un servizio di customer care e l’implementazione della newsletter, pensata per comunicare in modo smart ai clienti le ultime novità, rendendoli parte di una Community. Tra le nuove iniziative della Lagicart, anche il progetto In Cartoleria, un vero e proprio

programma di affiliazione, che ha lo scopo di offrire a tutte le cartolerie aderenti al network una serie di servizi, di strumenti e di attività. Con questo progetto Lagicart ha voluto consolidare il rapporto con le cartolerie e tra le cartolerie stesse e il cliente finale, attivando un processo concreto di fidelizzazione.

Collezione Back to School 2021-22 Il ritorno tra i banchi per Colourbook è divertente e creativo, ma anche useful. Dai nuovi astucci Up&Down ai rotoli portapenne in tessuto della linea Creativity Starts with Colourbook, con 4 diverse grafiche all-over, pop e di tendenza. Immancabili per la scuola penne, matite, gomme, temperini, bianchetti, balaustroni e tutto il set per la tecnica che Colourbook trasforma rendendo divertente e colorata la vita tra i banchi e non solo. Nuance pastello o più vitaminiche, stampe all-over e tantissimi originali soggetti, anche nella esclusiva collezione Paper and Gift, un’intera linea di prodotti, tutta dedicata al confezionamento e ai regali. Tra le novità, le tazze My Mug, una simpatica idea regalo, adatta ad ogni uso. Questa linea di prodotti dedicata al mondo del gift è nata dall’idea che in questo periodo così difficile, in cui il contatto fisico è stato drasticamente ridotto, si recuperasse l’importanza e il desiderio di donare un piccolo pensiero come un biglietto o un regalo speciale, ■ pensato anche nella confezione. COMMERCIO C&C

57


VETRINA IN FESTA

a cura della Redazione

NATALE 2021 VINCE LA TRADIZIONE LA CALDA ATMOSFERA DI UNA BAITA DI MONTAGNA Sono nastri di ispirazione tirolese per vivere un Natale dalle atmosfere alpine. Un Mix perfetto, quello creato da Brizzolari in questa collezione, dove gli scozzesi si abbinano ai legni Naturali e ai fiori di montagna come le stelle alpine. Nastri in tessuto ma anche stampati su polipropilene, dove il rosso è il colore principale. La gamma di nastri decorativi è al 90% Made in Italy, grazie ad una vasta produzione interna, all’utilizzo di materie prime provenienti da fornitori italiani e alla realizzazione di prodotti frutto della più elegante creatività del nostro Paese. Brizzolari ha investito nelle energie rinnovabili e con un recente impianto fotovoltaico, ha ridotto le emissioni di 180.000 kg di CO2/anno riducendo l’impatto ambientale. Brizzolari ha sempre dato importanza alla Ricerca, investendo nello studio di prodotti sempre più innovativi. Francesco Brizzolari espone a Big Buyer 2021

LA GIOIA DEL NATALE IN UN BIGLIETTO

Cromo N.B., società leader nel settore di riferimento, presenta una nuova e preziosa collezione di Biglietti d’Auguri per festeggiare e augurare un meraviglioso Natale! Oltre ai Biglietti, carte regalo, shoppers di carta e cotone, scatole sorpresa, nastri e fiocchi, calendari dell’Avvento e letterine, in risposta alle più svariate esigenze del consumatore. Cromo N.B. espone a Big Buyer 2021

CONFEZIONE CHE PASSIONE!

Tante varietà di colori e di soggetti, abbinamenti classici e di tendenza in un fantastico connubio tra passato e futuro. Florio Carta S.p.A. è una realtà leader nella produzione di carta da regalo, shopper, articoli per il confezionamento e l’imballo. Innovazione, qualità e ricerca sono i valori di fondo che si riflettono nelle attività di produzione. L’indagine sulle tendenze grafiche, di colore, di forma e di materiali si estende fino ad esplorare i trend contemporanei nel campo dell’arte, del design e del fashion. I temi decorativi sono espressione di un gruppo creativo anticipatore di tendenze. Florio Carta è certificata FSC. Florio Carta S.p.A. espone a Big Buyer 2021

58

COMMERCIO C&C


UN PACCHETTO DORATO E SCINTILLANTE In occasione del prossimo Natale la Saul Sadoch S.p.A. ha messo a punto una serie di nuove e bellissime collezioni di carta, borse regalo e segnapacchi che spaziano dal prodotto a licenza, grande protagonista del mercato, all’articolo classico. Di grande appeal sono inoltre i nuovi Coordinati Natalizi: carta regalo, borse e scatole realizzate con disegni e tonalità estremamente nuovi e innovativi. Tante collezioni ideali per dare valore aggiunto a ogni cadeau, e COMMERCIO questa volta ha scelto il tocco classico ed elegante del coordinato ecoCarta Buon Natale: i classici decori natalizi, disegnati in modo minimal e di tendenza, sono i protagonisti di questa collezione che utilizza carta riciclata al 100%. In tema licenze, restano Disney e Marvel gli indiscussi protagonisti del Natale per presentare regali e giocattoli ai bambini. Saul Sadoch S.p.A. espone a Big Buyer 2021

UN ORIGAMI PER NATALE Ogni occasione è davvero speciale per festeggiare con un Biglietto Auguri Pop Pup Origami Natale di RF Distribution. Regalare un biglietto Auguri Pop Pup origami Natale finemente lavorato a mano significa regalare un’emozione. Prodotto con carta di alta qualità, è un biglietto adatto a grandi e piccini. Simboli e testo vengono elaborati con estrema precisione grazie al taglio laser e all’applicazione artigianale dei componenti: tutto questo crea un biglietto unico nel suo genere, confezionato in blister antipolvere. RF Distribution espone a Big Buyer 2021 REGALI CHE LASCIANO UN SEGNO Bagutta anche per questo Natale si presenta sul mercato con svariate collezioni legate all’articolo da regalo, dal portachiavi alla profumazione per auto e tante altre collezioni cercando sempre di regalare un tema e arricchendo gli articoli al massimo. La gamma prodotti di Bagutta è sempre all’insegna della qualità e in continuo ampliamento. Bagutta espone a Big Buyer 2021

BIEMBI, IL NATALE È GIÀ QUI

668

Torniamo ad abbracciarci e a celebrare la ricorrenza più sentita dell’anno: lo faremo scambiandoci baci, regali e, soprattutto, auguri! Auguri reali, da conservare in un cassetto e nel cuore! E anche per questo Natale Biembi ve ne farà di tutti i colori, dimensioni e gusti! Biglietti classici ed eleganti, stampati su carta pregiata e impreziositi da rilievi a secco, gemme, ori a caldo e graziose applicazioni; o quelli più simpatici e “casual”, dalle grafiche più moderne, glitterate e colorate; oppure quelli Cartoons, griffati dai tanti personaggi presenti nella scuderia di Biembi. Biembi espone a Big Buyer 2021

COMMERCIO C&C

59


APPROFONDIMENTO

a cura di Patrizia Pagani

Con le misure di restrizione e contenimento dovute alla pandemia, mutano gli atteggiamenti e le scelte di acquisto dei consumatori, delineando nuovi equilibri e dinamiche nella relazione con l’industria e la distribuzione. Il che va a impattare anche sul reparto cartoleria

LA CRISI PANDEMICA MODIFICA LE VENDITE IN GDO

L

a pandemia da Coronavirus ha innescato cambiamenti importanti nel ritmo settimanale delle vendite di iper e supermercati. Il tema è stato affrontato lo scorso 19 maggio dal convegno online “Come è cambiato il profilo delle vendite giornaliere nel contesto dell’emergenza COVID-19?”, a cura di GS1 Italy in collaborazione con IRI, centrando il focus sui comportamenti di consumo emergenti, oltre che sulle categorie e sui reparti oggi privilegiati nella composizione del carrello della spesa. Dopo il benvenuto di Giuseppe Luscia, ECR Project Manager di GS1 Italy, Marco Colombo – Solutions and Innovation Director di IRI, ha analizzato tre aspetti salienti: innanzitutto, quale cambiamento nelle abitudini di acquisto giornaliere hanno generato i vincoli e le limitazioni causate dall’emergenza; in seconda battuta, quali merceologie del largo consumo hanno risentito in misura maggiore di questa “nuova normalità”; infine, quali consuetudini del periodo di lockdown sono diventate strutturali nei mesi successivi.

Acquisti rivisitati per lo stay-at-home

Giuseppe Luscia

Marco Colombo 60

COMMERCIO C&C

Se l’obiettivo è giudicare le variazioni indotte dalla pandemia, occorre prendere le mosse dalla fase pre-COVID-19. Confrontando i dati 2019 con quelli del 2016, si rileva che il venduto della domenica è avanzato complessivamente di 1,6 punti percentuali in termini di incidenza nel contesto della settimana: la progressiva estensione di centri commerciali e punti vendita aperti 7 giorni su 7 ha favorito lo slittamento della spesa verso il giorno festivo; parallelamente, sono il sabato e soprattutto il venerdì a mostrare una riduzione proporzionale del proprio peso relativo. Da febbraio 2020, il cambiamento di pattern: il lockdown, con le limitazioni alla mobilità e gli accessi contingentati ai punti vendita, la chiusura dei centri commerciali nei fine settimana, lo smart-working, la riduzione dei consumi out-of-home ed il notevole sviluppo dell’e-commerce hanno sconvolto gli equilibri consolidati in precedenza. Le tipiche tendenze stagionali vengono sostituite dalle fasi dell’emergenza COVID-19, impattando positivamente sul canale moderno: nella GDO le vendite hanno registrato un incremento a doppia cifra nelle fasi di alta emergenza, riallineandosi nei periodi pre e post-lockdown su trend comunque doppi rispetto alle tendenze storiche. Nel contempo, si evidenzia una ridefinizione del giorno di spesa a causa dei vincoli esterni e delle mutate condizioni lavorative e familiari: i giorni centrali della settimana in-


I TREND DELLE VENDITE DURANTE LA PANDEMIA

CRESCE IL MID-WEEK A DISCAPITO DEL WEEKEND Variazione Incidenza % Vendite Valore per Giorno 2020 vs 2019

Sempre più prodotti di Cartoleria e di Cancelleria per Scuola e Ufficio nei lineari degli store della DA con una maggiore presenza di prodotti eco-friendly (foto reparto Conad).

crementano la loro incidenza sul giro d’affari settimanale – invertendo l’andamento decrescente degli ultimi anni – mentre il peso del weekend passa dal 33,6% al 28,5% per i prodotti di largo consumo. Il confinamento domestico, che ha implicato la preparazione di pasti in casa in via continuativa, nel corso del 2020 ha condotto alla redistribuzione nel corso della settimana degli acquisti di beni appartenenti alle categorie della drogheria alimentare; parallelamente, i prodotti per la cura della casa e della persona sono stati significativamente influenzati dalla maggiore permanenza delle persone in casa. È lecito attendersi che anche la cartoleria – che rientra fra le merceologie più funzionali alla spesa grocery – abbia tratto benefici dallo svolgimento del lavoro e delle attività didattiche a domicilio.

Intercettare le nuove abitudini di spesa I primi 3 mesi del 2021 mantengono le tendenze di fondo evidenziate nel 2020, complici le disposizioni di chiusura di esercizi commerciali come bar e ristoranti, che, logicamente, vanno a favorire i consumi food a casa; fanno eccezione le vendite del sabato, che ritornano ad assestarsi sui livelli del 2019. Il sell-out domenicale, invece, resta molto sotto le posizioni pre-lockdown, anche nelle fasi più favorevoli (per esempio, a fine anno). A livello di format distributivi, presso gli ipermercati il fine settimana vede contrarsi il proprio ruolo di elezione per la spesa nel ca-

nale, passando dal 36,6% del 2019 al 30,5% del 2020. Anche nei supermercati grandi/integrati cresce significativamente il ruolo dei giorni infrasettimanali ma è soprattutto nei pdv di prossimità (supermercati > 1200 mq) dove si incrementa maggiormente l’importanza dei giorni centrali della settimana (dal 71% al 75% del fatturato). I primi mesi del 2021 confermano la ripresa di importanza del sabato come giorno principale per la spesa, la distribuzione degli approvvigionamenti nel mid-week e la sofferenza domenicale. Tale modello può costituire un riferimento interessante per i fornitori di cartoleria, visto che – fra le categorie non-food che offrono al trade opportunità interessanti per migliorare il servizio al cliente – il mondo stationery primeggia grazie ai nuovi stili di vita e di lavoro instaurati dal lockdown ed ormai programmati, almeno in parte, per il futuro a breve. Quali indicazioni per le insegne della GDO? Innanzitutto, occorrerebbe rivalutare gli impatti delle attività in-store ed i giorni di presenza dei promoter in funzione dei nuovi pesi percentuali dei giorni della settimana. A ciò si dovrebbe affiancare una diversa gestione dei flussi logistici e la revisione dei livelli di stock giornalieri con cicli di riordino più frequenti o scorte di sicurezza aumentate non soltanto in prossimità del fine settimana. Fino ad arrivare a rimettere in discussione gli orari ed i giorni di apertura, ipotizzando modelli di servizio alternativi rispetto al classico modello 24/7. ■ COMMERCIO C&C

61


UN GROSSISTA PER AMICO

Il primo semestre del 2021 sì è chiuso in modo molto positivo per il Gruppo CIAC. Sembra che la tanto attesa ripartenza si stia finalmente concretizzando e gli ottimi risultati ottenuti sulla campagna Cartoshop Scuola fanno ben sperare

a cura della Redazione

Autunno Inverno 2o21 c

o Un trei nregali! d o ic r a

CIAC IL NUOVO NELLA TRADIZIONE

I

l Gruppo CIAC anche quest’anno ha messo a punto molte novità studiate e realizzate per i negozi che aderiscono al circuito Cartoshop. Da segnalare il grande interesse dimostrato dai consumatori per l’esclusivo lunch box Cartoshop, che hanno letteralmente preso d’assalto le cartolerie affiliate. Ma le iniziative del dinamico ufficio commerciale di Torino, guidato e coordinato da Luigi Vallero, non si fermano. Già dai primi giorni di luglio è stato presentato alla rete vendita del Gruppo il nuovo catalogo Cartoshop Autunno/ Inverno. Questa iniziativa, spiega Vallero, verrà sicuramente ricordata come il “Catalogo dei Record”, 112 pagine, 29 aziende e ben 872 referenze, un vero e proprio strumento di lavoro da cui attingere quanto di meglio il mercato propone per l’intero secondo semestre. Grande spazio è stato dedicato ai prodotti di confezionamento e al packaging, grazie al co-marketing siglato con aziende di primo livello per linee di carte regalo inclusi espositori colorati, poster, shoppers. Entrano a Catalogo importanti aziende del settore Luigi Vallero grafico ed esclusive new entry come

62

COMMERCIO C&C

i coloratissimi origami di Creativamente e altre nuove proposte di aziende leader del settore scrittura come Pilot e del giocattolo come Teorema. Altra novità di successo del 2021 è l’iniziativa di co-marketing con Fabriano che ha dato vita a un fantastico volantino in cui sono riportate e valorizzate tutte le ultime novità della storica cartiera marchigiana. Come sempre, nelle attività di Gruppo CIAC nulla è lasciato al caso e per offrire il massimo alle Cartolerie del circuito, oltre 170 Agenti sono quotidianamente a completa disposizione dei Cartolai. Per l’autunno e l’inizio del nuovo anno sono in progetto alcune importanti iniziative, è stato appena ultimato il completo restyling dei due siti istituzionali, www.ciac.it e www.cartoshop.it, sarà inoltre rivisitata e ampliata l’intera gamma dei prodotti a marchio Vernice Fresca ed è in previsione l’uscita del nuovo Catalogo dei prodotti a marchio CIAC. Insomma, tanta carne al fuoco e molte novità per i Grossisti e Cartolai del circuito CIAC che possono contare su validi strumenti per incrementare il gradimento dei consumatori, grazie anche alla qualità dei servizi forniti dal Gruppo nell’allestimento del punto vendita e da una rete vendita di oltre 170 Agenti, quotidianamente a disposizione dei Cartolai con professionalità e dedizione. Aderire al circuito Cartoshop è una scelta vincente per essere sempre competitivi, l’Affiliazione è totalmente gratuita e garantisce al punto vendita un’immagine sempre forte e dinamica.


COMMERCIO C&C

63


UN GROSSISTA PER AMICO

a cura della Redazione

“Dopo oltre un anno di teleconferenze, stiamo ricominciando ad organizzare in tutta sicurezza i primi incontri in presenza del gruppo, complici i festeggiamenti del venticinquesimo anniversario della sua fondazione, per rinsaldare “dal vivo” il legame di amicizia e solidarietà che ha sempre contraddistinto il rapporto tra i nostri associati.” Pietro Clerici si racconta

Pietro Clerici

“U

GRUPPO TOP QUALITY, RIPARTIRE CON FIDUCIA

n evento critico di così grande rilievo come la pandemia che abbiamo vissuto e stiamo vivendo tuttora, afferma Pietro Clerici, Presidente del Gruppo Top Quality, oltre agli imponenti aspetti sanitari, ha generato nelle persone uno straordinario coinvolgimento psichico ed emotivo. Ci siamo confrontati con innumerevoli emozioni e stati d’animo, primi fra tutti paura e solitudine. Il mondo si è fermato per quasi un anno a causa dell’emergenza da Coronavirus, che ha avuto conseguenze devastanti, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico e sociale: in meno di un anno, si è assistito ad un drammatico aumento dei livelli di povertà, di disoccupazione, alla nascita di condizioni di lavoro inedite come lo smart working, e la comunicazione digitale è diventata l’unico modo per rimanere in contatto con amici, familiari, colleghi di lavoro. A livello mondiale, i mercati hanno risentito fortemente del lockdown di febbraio-aprile 2020 e poi della successiva ripresa delle attività produttive. Dapprima, le chiusure forzate degli impianti produttivi hanno fatto diminuire la disponibilità di materie prime e semilavorati. Poi, la forte ripresa economica trainata da Cina e Usa ha causato un repentino aumento della domanda, in grado di mettere in ginocchio la produttività delle aziende. I risultati sono stati un’impennata dei prezzi delle materie

64

COMMERCIO C&C

prime, affiancata da una loro sempre più difficile reperibilità. Inoltre il rapido aumento dei volumi di merci in circolazione ha causato un generale calo di disponibilità di container e di slot sulle navi, generando carenze e ritardi di consegna nel resto del mondo. Dopo questo periodo buio durato oltre un anno, grazie anche alla speranza di ritorno a una vita normale proveniente dai vaccini, noi del Gruppo Top Quality, nel venticinquesimo anno dalla fondazione, guardiamo con fiducia al futuro e cerchiamo di ripartire con entusiasmo. Stiamo mettendo in campo nuovi progetti, come quello di una logistica centralizzata che consenta ai nostri associati di garantire ai propri clienti una costante disponibilità di merce, soprattutto in questo momento storico di particolare difficoltà nelle importazioni. Crediamo fortemente nel 2021 come anno di rinascita, che per noi si è espressa soprattutto nel lancio di nuove linee che hanno arricchito la nostra gamma di prodotti a marchio. Particolare attenzione abbiamo riservato al tema del green e della ecosostenibilità, introducendo nuovi articoli realizzati in materiali interamente compostabili. Un forte segnale viene anche dalle iniziative promozionali che abbiamo ultimamente realizzato in collaborazione con alcuni dei nostri principali fornitori partner. Nonostante il momento ancora difficile, prevalgono il senso di ottimismo e il desiderio di ripartire, ■ restando uniti”.


25

Un network di professionisti e una famiglia di brand dedicati per soddisfare tutte le esigenze: a scuola e in ufficio, il marchio Top Quality è garanzia di attenzione alla qualità, vasta scelta e proposte originali, a prezzi convenienti.

LA SCUOLA A COLORI DISEGNO TECNICO E CALCOLO ARCHIVIAZIONE E ORGANIZZAZIONE FOGLIETTI RIPOSIZIONABILI E SEGNAPAGINA SCUOLA E TEMPO LIBERO

COMMERCIO C&C

65


UN GROSSISTA PER AMICO

a cura della Redazione

POOL OVER GUARDA AL FUTURO Nonostante il periodo complicato Pool Over porta ancora una volta innovazione autentica e fiducia nel mondo della cartoleria

Fabrizio Pandini 62

COMMERCIO C&C

I

n questi ultimi anni, di difficoltà economica oggettiva dovuta alla pandemia, il Gruppo Pool Over ha deciso, nonostante tutto, di investire sulle sue attività, di mantenere le collezioni allo stesso standard degli scorsi anni e di implementare tutta la parte di comunicazione. “La decisione di non ‘restare alla finestra’ ad aspettare la fine di questa pandemia, è stata per il Gruppo fonte di un ragionamento ponderato e di un investimento economico notevole - afferma Fabrizio Pandini, Chief Marketing Officer di Pool Over - laddove molti competitor hanno deciso di rallentare o ridurre le loro attività, il Gruppo ha invece pensato di sostenere le piccole attività e di formare un gruppo coeso con i propri clienti, sostenendoli e facendoli sentire certi della nostra presenza. Abbiamo pensato che continuare a sviluppare nuovi progetti e nuovi prodotti potesse aiutare i nostri clienti a continuare a credere nelle loro attività e a farli sentire meno soli in un momento di notevole difficoltà economica. Il Gruppo ha inoltre deciso in quest’ultimo anno di implementare con un grande investimento economico tutta la parte di comunicazione, in particolare la parte sicuramente più seguita dai target di età a cui ci rivolgiamo: i social. Le nostre campagne hanno raggiunto milioni di clienti sui canali digitali e possiamo ad oggi vantare una stretta collaborazione con oltre 30 creator che testano e parlano delle nostre collezioni. Sempre più motivati e sempre più invogliati, nonostante tutto, nel voler fare di più e nel voler essere sempre presenti sul mercato e come supporto per i nostri clienti, ci proponiamo come obiettivo per il prossimo anno, un ulteriore implemento di queste attività, continuando altresì ad investire sulla ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti. Sperando che il mercato ci dia ragione e forti di una grande motivazione, cercheremo come sempre di dare il nostro ‘messaggio positivo’ in un mercato indebolito ■ sicuramente ma che, siamo certi, possa dare molte soddisfazioni”.


COMMERCIO C&C

63


www.bigbuyer.info

Uno SGUARDO orientato al

FUTURO

SAVE THE DATE

10.11.12 NOVEMBRE 2021

25 Edizione

EDINOVA Srl - Via Pordenone 13 - 20132 Milano - Italia T. 02.2158021 - www.edinova.com

a

Profile for COMMERCIO Cartoleria & Cancelleria

COMMERCIO C&C - settembre 2021  

COMMERCIO C&C - settembre 2021  

Profile for edinova

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded