Page 1

Nico Rosberg, Formula uno addio!

Vita da Frontalieri

di GianAngelo Pistoia

di Liliana Cerqueni

Anno IX - N 68 Gennaio 2017

Direttore Christian Zurlo

Quotidiano indipendente di informazione Reg. Tribunale Trento n.1352 del 15.02.2008

NOVITà gira il giornale e inizia il risparmio

M e t e o e Tradizi o n e

Stampa, Fotografa con lo Smatphone o Ritaglia i nostri Coupon e Risparmi

Che Anno sarà il 2017? Il verdetto delle Cipolle nel NordEst alpino, ma non solo: una delle più antiche tradizioni contadine che ha radici nel Medioevo

Almanacco dell’anno prima Primiero Vanoi

Ulss1 Dolomiti: Trento e Veneto più vicini

Parco Paneveggio Pale San Martino, Grisotto presidente

Sicurezza stradale nei centri urbani di Primiero

Invia foto, video, notizie e seguici su:

Carnevale a NordEst Craspamagna Dolomitica La ricetta dello chef Alessandro Bettega 349 240 66 14


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Il mondo in 5’

2

Trump, proteste e polemiche dopo il giuramento. L’Onu denuncia messa al bando illegale e meschina Periodico di informazione distribuito gratuitamente nei locali pubblici e nei principali centri commerciali del Triveneto.

Dove trovi il nostro giornale: PRIMIERO VANOI Famiglie cooperative, bar, distributori e locali pubblici di Primiero, Vanoi, Mis

USA - La protesta contro il bando di Donald Trump all’immigrazione dilaga nel mondo e negli Stati Uniti. L’Onu accusa: è un atto illegale e meschino. Mentre un sondaggio rileva che il 51% degli americani disapprova il lavoro del neopresidente. ‘ ’Non e’ un bando dei musulmani, come i media riportano falsamente’’, ha tentato di gettare acqua sul fuoco il tycoon, il quale ha chiamato in causa il suo predecessore: ‘’E’ simile a cio’

che fece il presidente Obama nel 2011 quando bandi’ i visti per i rifugiati dall’Iraq per sei mesi’’. Theresa May e Vladimir Putin confermano la loro vicinanza al neo presidente Trump. L’Ue invece risponde: “Noi non discriminiamo”. Critica anche la Merkel: “La necessaria e decisiva lotta al terrorismo non giustifica in alcun modo un generale sospetto contro persone di una specifica fede, in questo caso musulmana, o persone di specifica origine.

VALSUGANA, tesino e FELTRINO Centri commerciali, bar e locali pubblici

TUTTE LE EDIZIONI DEL CARTACEO SONO SCARICABILI GRATUITAMENTE ONLINE REDAZIONE

redazione@lavocedelnordest.it

PUBBLICITA’ E MARKETING

pubblicita@lavocedelnordest.it

TELEFONO

0439 190 30 59

Direttore responsabile Christian Zurlo Redazione Fiera di Primiero Via Cavour, 3A Primiero San Martino di Castrozza Editore/Proprietario Vanoi GlocalNews Factory Reg. Tribunale Trento n. 1352 del 15.02.2008. Iscrizione al R.o.c (Registro Operatori di Comunicazione) n° 17361 Ideazione grafica Viviana Fontanari Stampa a cura Vanoi GlocalNews Factory Impegno di riservatezza informativa sul trattamento dei dati personali: Tutti i testi e tutti gli articoli firmati dai giornalisti e dai collaboratori di Vanoi GlocalNews Factory, nonché tutte le pubblicità pubblicate su «La Voce del NordEst.it», sono coperti da copyright che sarà tutelato anche per vie legali. Titolare del trattamento dei dati è Vanoi GlocalNews Factory. Per ogni comunicazione scrivere a: lavocedelnordest@gmail.com Tel. 0439 190 30 59. Il responsabile della normativa sulla Privacy è Christian Zurlo.

Il Real Madrid cancella croce da stemma per vendere nei Paesi arabi SPAGNA - La decisione motivata per rispettare le “sensibilità culturali”. Ma i fan si domandano: “Ma per andare a giocare in una repubblica si dovrebbe forse eliminare il titolo reale dal nome della squadra?”. L’accordo, frutterà alle casse del club spagnolo 50 milioni di euro, è stato siglato con Marka, una società di distribuzione con sede negli Emirati Arabi Uniti.

In breve dal Mondo Cina, Le religioni crescono e per questo devono essere sotto controllo PECHINO – Il sociologo dell’università di S. Diego (California), Richard Madsen spiega la politica del Partito comunista cinese verso le religioni. In 30 anni non è cambiato nulla. Le nuove direttive di Xi Jinping ricalcano quelle di Deng, ma con nuovi accenti nazionalisti. Cristianesimo e islam sono viste come religioni “straniere” e sospette. In Cina si assiste da tempo a una crescita della pratica religiosa. La spinta a scoprire una fede pesca anche nella situazione di ansietà in cui vive la popolazione cinese e perfino i leader del Partito.


2017 APERTURA

Calendario ORARIO conferimenti

La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

www.aziendaambiente.it 

Azienda Ambiente srl Via Angelo Guadagnini, 31 38054 – Fiera di Primiero Tel. 0439-62624

3

info@aziendaambiente.it

Rifiuto residuo

Azienda Ambiente presso Comunità di Primiero Via Roma 19 Tonadico Primiero San Martino sportello lun - ven 8.30/12 - 16/17 ven pom. chiuso Tel . 0439 / 62 624

C.R.M. TONADICO loc. Castelpietra MATTINA

LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO

CHIUSO

10

30

- 12

CHIUSO CHIUSO

15

10 30 - 12 15 CHIUSO

C.R.M. TONADICO loc. Castelpietra POMERIGGIO MARTEDI' 10 30 - 12 15 GIOVEDI' 14 00 - 17 30 VENERDI' 10 30 - 12 15 SABATO 14 00 - 17 30

CHIUSO CHIUSO CHIUSO C.R.Z. IMER

30 14 00 - 17MARTEDI' 8 00 - 10 00 loc. Salezzoni

MERCOLEDI' 8 00 - 10 00

CHIUSO pomeriggio: 14 00 - 17 30

30 8 00 - 10 00 14 00 - 17VENERDI' GIOVEDI' 8 00 - 10 00

SABATO 8 00 - 12 00

C.R.Z. IMER loc. Salezzoni Umido organico

MATTINA

C.R.M. SAN MARTINO di CASTROZZA Via Val di Roda MARTEDI' 14 00 - 16 00

POMERIGGIO

e Mezzano, Imèr, CHIUSO CHIUSO LUNEDI' Fiera di primiero Canal San Bovo Transacqua Siror 00 00 e Tonadico CHIUSO MARTEDI' 8 - 10 00 e Venerdì Lunedì e Giovedì MERCOLEDI' 8 00 - 10 Martedì 14 00 -Giovedì* 17 30 00 00 Soppressione Lunedì 01.05.17 Martedì 25.04.17 CHIUSO GIOVEDI' 8 10 Lunedì 25.12.17 Venerdì 02.06.17 del servizio per 00 00 Lunedì 01.01.18 Venerdì 08.12.17 festività CHIUSO VENERDI' 8 - 10 * Da Mercoledì 5 Luglio a Sabato 2 Settembre: Mercoledì e Sabato 00 00 Giovedì 31 Agosto: Lunedì e Giovedì CHIUSO SABATO ** Da Lunedì 8 3 Luglio- a12 *** Solo a Sagron Mis il servizio viene recuperato il Martedì successivo

Si ricorda di esporre i rifiuti la sera precedente i giorni stabiliti per il ritiro ● L'uso del riscaldamento a legna come un inceneritore domestico per bruciare residui di ogni genere è una vecchia consuetudine nelle valli alpine, che può sembrare una soluzione facile: si tratta invece di una combustione nociva per le persone e l'ambiente oltre ad essere illegale. ● Il deposito e la combustione di rifiuti nelle stufe a legna provoca la produzione immediata di un cocktail di gas nocivi di cui una notevole quantità rimane all'interno dell'abitazione, senza contare che i residui danneggiano anche la stufa. ● Mai usare quindi, una stufa come inceneritore: residui alimentari, giornali patinati, legno verniciato o trattato in qualunque modo, plastica o altre sostanze sintetiche non devono essere gettati nel fuoco di qualunque caldaia, stufa o camino.

Sagron Mis

Lunedì** Lunedì 01.05.17*** Lunedì 25.12.17 *** Lunedì 01.01.18 ***


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Primo PIano

4

Meteo e tradizioni popolari:

che 2017 sarà?

“Il rito delle cipolle” anticipa estate bagnata tra le Dolomiti ed inverno con poca neve di Ervino Filippi Gilli NORDEST ALPINO – Inizia da questo numero, una nuova rubrica con contributi sulle credenze popolari. Questo primo articolo di approfondimento, riguarda le previsioni meteorologiche fatte con le cipolle, un prossimo articolo, prenderà in considerazione invece le credenze rispetto agli effetti della luna e così via. Mese Febbraio 2016 Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre 2016 Gennaio 2017

Anche quest’anno a Primiero si è ripetuto il rito delle previsioni meteo mensili con le cipolle, sistema che si perde nella notte dei tempi e che dovrebbe permette di conoscere quale sarà l’andamento meteorologico per il 2017. Il metodo consiste nel prendere una o più cipolle, tagliarle a metà ricavando 12 coppette, disporle in fila, aggiungerci un cucchiaino di sale grosso e posizionarle sul

Previsione cipolle Bagnato Così – così Bagnato Asciutto Asciutto Asciutto Asciutto Bagnato Così – così Asciutto Asciutto Bagnato

davanzale della finestra rivolta a nord-ovest. Il procedimento deve essere svolto la sera tra il 24 e 25 gennaio, in occasione della cosiddetta “Conversione di San Paolo”. La mattina seguente si controlla quanto il sale si è inumidito/ bagnato. Questo è quello che ho realizzato l’anno scorso e che ho ripetuto quest’anno. Come era andata l’anno scorso ve lo riassume la tabella sottostante.

Andamento effettivo delle piogge nel mese Rispetto media Giorni pioggia Definizione + 14/28 Bagnato + 10/31 Così – così 9/30 Asciutto + 17/31 Bagnato + 21/30 Bagnato + 17/31 Bagnato + 13/31 Così – così = 10/30 Così – così + 16/31 Bagnato 9/30 Asciutto 0/31 Asciutto 0/29 Asciutto


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 Come si vede il sistema ha dato quattro risposte giuste (febbraio, marzo, novembre e dicembre), cinque assolutamente sbagliate e tre discutibili. Visti i risultati, non prenoterei sicuramente le vacanze in base a quello che mi dicono le cipolle; a discolpa del metodo il fatto che era la prima volta che ci provavo (altre persone da me interpellate hanno avuto risultati più simili alla realtà stagionale). Per definire se un mese è stato piovoso o no sono stati usati due parametri: 1. Si sono contati i giorni piovosi: è piovoso il mese con più della metà dei giorni con pioggia, asciutto quello con un massimo di 9 giorni di pioggia, così – così la situazione intermedia. 2. Si è valutata la differenza tra la precipitazione media mensile dal 1921 al 2016 registrata alla stazione di Tonadico e quella mensile dell’anno scorso.

Le previsioni che abbiamo ottenuto quest’anno? Un Febbraio incerto, un Marzo asciutto, Aprile incerto, Maggio asciutto, da Giugno ad Agosto bagnato, Settembre incerto, Ottobre bagnato, Novembre asciutto, Dicembre bagnato e Gennaio asciutto. Altri “previsori” ottengono ri-

Primo PIano

5

sultati leggermente differenti con: Febbraio asciutto, Marzo – Aprile - Maggio incerti, Giugno asciutto, Luglio – Agosto incerti, Settembre – Ottobre asciutti, Novembre incerto, Dicembre e Gennaio bagnati.

Le cipolle di Urbania

Confermano invece un ritorno alla tradizione con le stagioni di un tempo. L’inverno sarà veramente freddo, l’estate calda e asciutta, l’autunno  mite; solo la primavera sarà molto più piovosa di quanto ci si potrebbe aspettare. A renderlo noto da Pesaro e Urbino è Emanuela Forlini, l’insegnante elementare che “legge” le cipolle per mantenere viva la tradizione. Staremo a vedere se quest’anno le previsioni saranno un po’ di più attendibili.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Ambiente

6

Primiero, velocità e sicurezza stradale nei centri urbani di Silvio Grisotto (Promotore di mobilità ciclabile e neo presidente Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino) Primiero (Trento) - Nell’ambito del progetto mobilità ciclabile “Bmob Primiero” ed all’interno tavolo di lavoro sulla viabilità e mobilità sostenibile all’interno del gruppo “Futuro Comune”, una delle attività eseguite negli ultimi mesi è stata quella di eseguire, con la preziosa collaborazione del Servizio Gestione Strade della PAT, una campagna di monitoraggio su n° di passaggi veicolari e velocità degli stessi su alcune sezioni stradali ritenute potenzialmente interessanti per quel che riguarda sia l’utilizzo attuale che il possibile futuro sviluppo della mobilità ciclopedonale, sia turistica che quotidiana (casa-scuola, casa-lavoro) o dove, comunque, vi possano essere forti momenti di promiscuità tra auto-bici e pedoni che richiedano un’attenta valutazione delle condizioni di sicurezza. Il tutto è nato sulla spinta delle importanti risultanze del questionario sulla mobilità ciclopedonale rivolto alla popolazione svolto da Bmob Primiero nel corso del 2014, da cui emerge con forza come uno dei punti critici che limitano fortemente la mobilità dolce quotidiana (bici e pedoni) sia rappresentato, oltre alla mancanza di adeguate infrastrutture, dalla scarsa sicurezza percepita da pedoni e ciclisti nel muoversi sulla strada nonché da una sensazione che le auto, soprattutto in centro abitato, “corrano un pò troppo”. Il rilievo, che ha avuto solamente scopi statistici e per nessun moti-

vo scopi di controllo e sanzione, è avvenuto durante i mesi di ottobre-dicembre 2015. Tale periodo non è stato scelto a caso ma voluto principalmente per disporre di dati relativi al traffico veicolare “interno” e poco contaminato da traffico turistico. Tra l’altro, l’effettuazione di rilievo in periodo fortemente turistico avrebbe certamente invalidato parte del rilievo in quanto, l’elevato traffico in questi periodi, favorisce certamente una riduzione naturale delle velocità di scorrimento a causa della congestione di molti tratti entro i centri urbani. Il periodo prescelto, inoltre, è caratterizzato dal movimento degli studenti che, invece, durante la stagione turistica viene a mancare.

Il rilievo effettuato: sezioni stradali prescelte e modalità di rilievo

Le sezioni stradali oggetto della campagna di indagine, tutte del tipo bidirezionale, sono situate lungo l’intero fondovalle di Primiero, allo scopo di coprire gran parte del territorio della Comunità ed in particolare quei Comuni ove l’af-

flusso veicolare giornaliero risulta maggiore. I Comuni direttamente interessati dal rilievo sono stati, partendo dal fondovalle, quelli di Mezzano, Transacqua, Fiera di Primiero, Tonadico e Siror. Il Comune di Imèr, seppur inserito in prima battuta tra quelli da monitorare, è stato in questa fase escluso a causa della presenza lungo Via Roma dei lavori per il teleriscaldamento, i cui cantieri avrebbero ostacolato il rilievo ed inficiato i dati rilevati. Si è quindi preferito, in questa prima fase, escludere Imèr dal rilievo. Sono invece stati esclusi da questa prima fase di rilievo anche i Comuni di Canal San Bovo e Sagron-Mis solamente per motivi di peso percentuale di passaggi giornalieri sul complessivo, vista anche la ridotta disponibilità numerica di strumenti messi a disposizione. Resta inteso che nelle future occasioni di rilievo, anche in questi Comuni verranno individuate sezioni stradali da rilevare. Lo strumento utilizzato per le misure, messo a disposizione dal Servizio Gestione strade della PAT, è rappresentato da un sensore radar


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Ambiente

7

modello Mobiltraf 300 della Famas System di Egna (BZ) ideato per il conteggio, la classificazione ed il monitoraggio del traffico oltre che per il conteggio di biciclette e pedoni su piste ciclabili. Le sezioni prescelte per il rilievo, identificate grazie anche sulla base delle indicazioni fornite dai tecnici del Servizio gestione strade della PAT, sono state complessivamente 9. La scelta dei tratti stradali è stata fatta prevalentemente basandosi sulla presenza di possibili punti critici quali incroci, attraversamenti pedonali, elementi sensibili (scuole, ecc.), uscite private. Ciò ovviamente può rappresentare un limite in quanto, tranne in alcuni casi, si tratta di sezioni ove la presenza proprio di tali elementi di criticità può influenzare le condizioni cinematiche dell’utente “normale” e fornire un certo numero di valori di velocità falsati in quanto tali elementi non garantiscono sempre le cosiddette “Free flowing conditions” ossia un flusso libero dei veicoli, così definito quando tra un veicolo e quello successivo vi son o almeno 4 secondi di distanza. Le pendenze longitudinali dei tratti,

sempre modeste, influiscono minimamente sulla scelta della velocità degli utenti ed evitano particolari condizionamenti sulle dinamiche del moto dei mezzi pesanti.

Risultati del rilievo

Per ogni sezione si sono ottenuti 3 istogrammi di frequenza di velocità relativa e curva di frequenza cumulata: uno ciascuno per le due direzioni di marcia e uno globale ottenuto dall’unione di tutti i valori rilevati nella sezione, a prescindere

dalla direzione. Per motivi di leggibilità e comprensione, si riportano solamente questi ultimi. Per ogni sezione è stato indicato il valore del limite di velocità attuale, il valore dell’85esio percentile (V85) nonché la separazione in 3 categorie di sicurezza per gli utenti deboli (pedoni, biciclette) sulla base delle possibili conseguenze in caso di urto, utilizzando i seguenti criteri per la definizione della scala di scala di pericolosità:

Esempio di elaborazione dati alla sezione di Mezzano – Via Roma


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 Analizzando i dati sopra riportati ed i principali valori ed indicatori calcolati nelle singole sezioni stradali oggetto di rilievo emerge in maniera piuttosto chiara come in tutte le sezioni indagate, mediamente, seppur con inevitabili differenze dovute alle diverse condizioni stradali e di rilievo, più di 1 auto su 2 (55%) non rispetti il limite di velocità attuale. Già questo dato, da solo, potrebbe giustificare una serie di importanti ragionamenti semplicemente di tipo “sanzionatorio” e su quale sia il “normale” rispetto del codice della strada da parte degli utenti in Primiero, anche in corrispondenza di tratti stradali critici o sensibili. Scopo del lavoro, però, non è tanto quello di capire quante sanzioni potrebbero essere “staccate” o puntare il dito su l’uno o l’altro automobilista, ma piuttosto quello di rendere noto a tutti quali siano le problemati-

La strumentazione utilizzata

che relative alla sicurezza stradale in Primiero e capire cosa si possa fare per rendere la circolazione più sicura per gli utenti deboli della strada in questi tratti. Tra le sezioni indagate, quelle apparentemente più critiche, ove il superamento del limite attuale è superiore alla media dei valori di tutte le sezioni indagate ed i valori di velocità raggiungono in alcuni casi punte assolutamente inaccettabili per una società moderna e civile (ricordiamoci che in quasi tutte le sezioni ci troviamo in pieno centro urbano o comunque in tratti ove la presenza di pedoni, biciclette, case di abitazione in fregio alla strada, risulta tutt’altro che trascurabile) si rilevano nell’ordine: 1° – SEZ. 9 SS347 AREA ARTIGIANALE, TONADICO: qui tutti gli indicatori evidenziano una

Ambiente

8

situazione di elevata pericolosità per pedoni in attraversamento e biciclette, con più di 2 auto su 3 che non rispettano il limite di velocità di 50 km/h e il 22% delle automobili (quindi, in una giornata media circa 250 auto!!) che supera i 70 km/h. Non serve ricordare che un urto contro un pedone o una bicicletta a 70 Km/h ha una probabilità di decesso associata di quasi il 100%. A tale livello di pericolosità si associa anche una scarsa visibilità a causa di una ridotta illuminazione del tratto nelle ore notturne e crepuscolari. 2° – SEZ. 1 – EX SP. VAL NOANA, MEZZANO: anche questa sezione presenta valori molto vicini alla precedente, con addirittura una percentuale maggiore di auto (76%) che non rispettano il limite imposto (nella fattispecie, 40 km/h). Qui, fortunatamente, rispetto alla precedente, almeno


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 la percentuale di auto che supera i 70 km/h è ben più ridotta (4.6%), che corrisponde comunque in media a circa 120 veicoli al giorno. 3° – SEZ. 3 – LOC.SALGETTI, MEZZANO: anche questa sezione presenta valori percentuali di superamento del limite attuale superiori al 70%, (73.5%) con addirittura una percentuale di quasi ilo 10% di auto (76%) che non solo non rispettano il limite ma superano i 70 km/h; visto il numero molto elevato di veicoli che transitano giornalmente in media per la sezione (6200) si tratta di più di 570 veicoli con comportamento potenzialmente “mortale” in caso di urto contro un pedone o una bicicletta. Si ricorda infatti che in questa sezione sono presenti un attraversamento pedonale e l’uscita della pista ciclabile. 4° – SEZ. 8 – SS50 VIA CISMON, SIROR: anche in questa sezione si rilevano indicatori del tutto analoghi, seppur leggermente inferiori, rispetto alle sezione precedente, comunque critiche con più del 65% delle auto che superano il limite di velocità di 50 km/h e più del 14% (quindi circa 360 auto in una giornata tipo) che superano i 70 km/h. In questa sezione però, a differenza della precedente ove qualcuno potrebbe obbiettare sul fatto che il tratto non è definibile “urbano” in tutti i sensi, ci troviamo in un ambito urbano sicuramente conclamato, con abitazioni lungo entrambi i lati della strada, accessi privati su entrambi i lati, fermata dell’autobus, incrocio pericoloso (ex)semaforizzato poco più a monte, uscita dalla pista ciclo-pedonale, ecc. In una situazione ambientale come quella indicata valori di velocità come quelli rilevati sono da ritenersi sicuramente non accettabili. 5° - SEZ. 2– VIA ROMA, MEZZANO: in questa sezione, ove come la precedente ci troviamo oggettivamente in un ambito urbano

conclamato quasi il 65% delle auto in transito supera il limite attuale di 50 km/h, mentre i superamenti dei 70 km/h risultano pari al 7.34% (circa 190 auto nella giornata media). Seppur valori inferiori a quelli delle sezioni precedenti, si ritiene che questi non siano accettabili in un ambito come quello in esame, caratterizzato dalla presenza di case di prima abitazione su entrambi i lati, ciascuna con la propria uscita direttamente sulla viabilità pubblica. Sulla base dell’analisi critica ed oggettiva dei risultati della campagna di indagine eseguita si ritiene che, nel complesso, la situazione di sicurezza stradale per le utenze più deboli (pedoni e biciclette) in Primiero non sia certamente delle migliori, seppur a questo fortunatamente non sia fortemente correlato un elevato tasso di incidentalità. Tale scarsa correlazione, però, non deve certamente rappresentare un pretesto per non occuparsi del problema, attendendo magari che la casistica vada drammaticamente a popolarsi con il futuro possibile aumento di forme di mobilità dolce. Inoltre, il basso tasso di incidentalità è probabilmente legato in parte anche alle abitudini di spostamento quotidiano di molte persone che, purtroppo, scelgono ancora la macchina per spostarsi entro e tra i paesi, anche per brevi se non brevissimi tratti, spesso inferiori a 1 km. Su tutte le sezioni rappresentative interessate dalla campagna di misura si sono rilevati parametri di velocità certamente poco o per niente accettabili in area urbana o comunque in tratti ove la potenziale presenza di pedoni e biciclette (spesso condotte anche da bambini) risulta tutt’altro che trascurabile. Appare necessario, quindi, in uno

Ambiente

9

scenario politico-amministrativo che punta ad uno sviluppo e potenziamento delle forme di “mobilità dolce”, sia per il miglioramento della qualità della vita dei residenti che della qualità del soggiorno dei nostri ospiti, un nuovo approccio alla viabilità e alla sicurezza stradale entro i nostri centri urbani. Questo nuovo e moderno approccio al problema “traffico e sicurezza stradale” richiede la messa in opera in area abitata di coraggiosi interventi di moderazione del traffico (“traffic calming”) e di Zone 30, che dovranno però avere una giustificazione seria e supportata da dati oggettivi, per non essere percepite come una coercizione o un “capriccio” di pochi esagitati. Esse saranno meglio accettate se la loro realizzazione sarà in grado di indurre i conducenti a moderare la guida e usare i dovuti riguardi verso gli altri utenti. Questo obiettivo sarà raggiunto solo con allestimento adeguati e di livello (non con semplici dissuasori di plastica), un dispositivo che faccia comprendere all’utente, senza ambiguità, la natura e la vulnerabilità dello spazio che attraversa. Vi dovrà quindi essere la capacità di immaginare una mobilità interna ai nostri centri più equilibrata e meno autocentrica, come in molti altri centri alpini dove si stanno investendo idee e risorse per spostare quote di mobilità dalle automobili private ai mezzi pubblici (basti guardare poco lontano al progetto mobilità di Feltre o di Predazzo) , alle biciclette e alla pedonalità, con grandi rientri in termini di vivibilità ed immagine. Ringraziamenti: Si ringrazia per la fondamentale collaborazione il Servizio Gestione strade della PAT ed in particolare il Responsabile dell’Ufficio Controllo e tecnologie stradali Ing. Guido Benedetti ed il tecnico Marco Casagrande.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Almanacco

10

Almanacco dell’Anno prima di Ervino Filippi Gilli

GENNAIO

30/12/2015 PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA Nasce ufficialmente ed inizierà ad operare il 1 gennaio 2016 il nuovo Comune di Primiero – San Martino di Castrozza. Dopo il referendum tenutosi il 7 giugno, gli amministratori allora facenti parte dei Consigli Comunali sono rimasti in carica sino al 31 dicembre 2015 per creare i presupposti e organizzare i servizi in modo che la nuova struttura potesse cominciare ad operare. Nel periodo di transizione, fino alle nuove elezioni che saranno tenute l’8 maggio, a guidare il nuovo Comune è chiamata l’ex dirigente provinciale Paola Matonti coadiuvata da un comitato consultivo formato dagli ex Sindaci dei quattro Comuni.

01/01 FIOCCO AZZURO Alex è nato a Feltre, pesa 3 chili e 610, ed è stato – come era già accaduto negli anni scorsi – il primo nato del nuovo anno nell’ospedale bellunese. E’ il primo figlio di Werner Moranduzzo e Irma Simon, lui 33 anni, lei 36 di Mezzano nel Primiero. La giovane coppia che abita

a Mezzano nel Primiero, avrebbe voluto far nascere il primogenito all’ospedale di Cavalese, in Val di Fiemme, ma la ristrutturazione ospedaliera in atto prevede che dalle ore 18 e fino alla mattina seguente il reparto di ostetricia non sia operativo e le future mamme vengano trasferite d’urgenza a Trento. Questi sono gli effetti più macroscopici della riforma sanitaria che interessa gli ospedali periferici e che porteranno alla chiusura, nonostante le proteste, di alcuni reparti tra cui i punti nascita in Trentino, ma che interessa anche il vicino Bellunese on una carenza di specialisti.

19/01 PIANO PARCO Via libera dalla Giunta provinciale al Piano del Parco Paneveggio Pale di San Martino. Dopo quasi una decina di anni dalla decisione di rivedere il Piano Parco in vigore, tempo resosi necessario in quanto nel frattempo era stata modificata la Legge Provinciale che riguardava tutti gli aspetti forestali (la nuova L.P. n.11 necessitava di numerosi regolamenti attuativi che sono stati deliberati in tempi successivi) si è giunti finalmente a far quadrare il cerchio con il via libera della Giunta Provinciale al documento che regola la vita dell’Ente. In particolare va segnalato come il nuovo Piano faccia dell’identificazione e della conservazione degli habitat di Natura 2000 (una delle principali Direttive della Unione Europea in campo ambientale) il mattone fondamentale della costruzione del proprio impianto.

FEBBRAIO

01/02 PORTA SANTA A PRIMIERO Dopo la nomina a nuovo Arcivescovo di Trento, non sarà monsignor Lauro Tisi – come inizialmente previsto – a celebrare la cerimonia di Primiero, ma l’Arcivescovo Luigi Bressan. La processione, che è stata tenuta il 14 febbraio sotto una fitta nevicata, era partita dalla Casa di Riposo San Giuseppe. I primi a varcare la Porta Santa nella Chiesa Arcipretale, sono stati gli ospiti delle Case di riposo di Transacqua e di Canal San Bovo, del Piccolo Principe e dell’Anffas

02/02 PROTEZIONE CIVILE IN PISTA San Martino di Castrozza – 13°Campionato di sci della protezione civile, nella Ski Area San Martino di Castrozza – Passo Rolle. Primi responsi dalle piste da sci, con le prove di slalom gigante che hanno decretato i vincitori nelle sette categorie in gara: buoni risultati per gli atleti dell’Alto Adige e del Trentino.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Almanacco

11

MARZO

03/02 LA NEVE ARRIVA A FEBBRAIO Secondo i previsori di Meteo Trento si annunciano precipitazioni dai 1.600 metri ai 1.000 metri nella serata di mercoledì 3 febbraio. Termina finalmente con questa precipitazione un periodo di siccità che ha messo a dura prova le società impiantistiche che hanno dovuto lottare anche contro temperature ben al di sopra della norma e che di fatto hanno impedito di “sparare” la neve programmate per un lungo periodo. La perturbazione porta a quote superiori ai 700 metri tra i 10 ed i e di 50 cm di neve che causano, tanto per cambiare, la chiusa la S.P. 79 tra Passo Broccon e Canal San Bovo causa caduta piante e bufera.

07/02 SCUOLA MEDIA VALLOMBROSA Primiero, via libera al finanziamento di tre milioni per la Scuola Media “Vallombrosa”. Affidato nei mesi scorsi l’incarico di progettazione preliminare. L’importo presunto dei lavori si attesta su euro 3.350.000,00. La progettazione preliminare è a carico dei comuni di Primiero San Martino di Castrozza, Imèr e Mezzano, in qualità di comproprietari dell’edificio. Nei prossimi mesi si procederà con il bando per la progettazione definitiva, i lavori potrebbero essere avviati nel 2017, con una progettazione innovativa e un rilancio dell’intera area.

23/02 PRESIDIO A PASSO ROLLE Nei giorni scorsi alcuni residenti di Passo Rolle hanno chiesto il distaccamento della frazione dal Comune di Primiero San Martino di Castrozza e l’annessione al Comune di Predazzo. Presidio della Lega Nord Trentino a passo Rolle nei giorni scorsi con il consigliere provinciale Maurizio Fugatti. La provocazione avanzata da alcuni abitanti della zona del passo è chiara: “Distaccare passo Rolle dal Comune di Primiero San Martino di Castrozza e annetterlo al Comune di Predazzo”.

24/02 RURALE PRIMIERO VANOI, SPORTELLI CHIUSI Cassa Rurale Primiero Vanoi, chiuse le preassemblee: bilancio in rosso ma patrimonio solido. Amarezza online per chiusura sportelli. Dopo la chiusura in estate dello sportello di Tonadico la Cassa Rurale ha annunciato nuove chiusure degli sportelli leggeri nel Vanoi (Prade e Ronco) e a Siror, con altre riduzioni di orario. Il presidente della Cassa Rurale Valli di Primiero e Vanoi, Maurizio Bonelli, ha confermato durante gli incontri che la recente verifica ordinaria della Banca d’Italia è stata particolarmente minuziosa ma è stata superata regolarmente. Lo stesso presidente ha però ventilato anche ipotesi di aggregazione della Cassa con altre vicine.

03/03 NON C’E’ PACE PER PASSO ROLLE Il problema legato alle continue chiusure del Passo a causa del pericolo valanghe, rimane ancora al centro dell’attenzione e il territorio di Primiero si mobilita nuovamente (con la raccolta di 1200 firme) per sollecitare una soluzione urgente. A poco o nulla sono servite le proposte progettuali presentate e che prevedevano la realizzazione di una galleria artificiale lungo l’attuale tracciato stradale

04/03 NEVE E MALTEMPO Riapre Passo Rolle, amarezza sui social per la chiusura anche di Passo Brocon da dieci giorni. Le operazioni di bonifica di domenica mattina con elicottero a passo Rolle hanno dato esito positivo. Molti gli interventi in zona dei Vigili del fuoco. Grande amarezza sui social network – sia dal Tesino che dal Vanoi – per la chiusura del passo Brocon (versante Canal San Bovo) che dura ormai da più di una settimana. Una questione irrisolta da anni che chiede risposte urgenti. A Mezzano intervento in piena notte dei Vigili volontari in Val Noana per mancanza di comunicazioni con il guardiano della diga. In piena notte albero caduto sulla strada anche nel Vanoi, nei pressi di Prade.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

10/03 CASO EX INGROS La sede della Coop di viale Piave a Primiero, potrebbe chiudere per un breve o lungo periodo tecnico ad aprile, mentre non sono a rischio invece le altre filiali. Non è certo se sarà esattamente dal 4 aprile o più probabile dal 15. La chiusura sarà definita in seguito ai tempi tecnici legati alla notifica da parte del Commissario, poiché potrebbero esserci ulteriori proroghe. Il primo passo sarà quello di sanare la situazione urbanistica da parte di “Primiero Sviluppo”, mentre solo successivamente potranno essere ripristinate le licenze commerciali.

15/03 PRIMIERO SAN MARTINO AL VOTO Il conto alla rovescia è ormai iniziato. Il 5 aprile alle 12 saranno depositate ufficialmente le liste con i relativi candidati alle prossime elezioni del nuovo Comune di Primiero San Martino di Castrozza. I cittadini saranno chiamati alle urne domenica 8 maggio con eventuale ballottaggio il 22. Dopo l’ufficializzazione del progetto di Nicola Chiavarelli (LAB. 2.0), scende in campo anche l’ex sindaco di Fiera, Daniele Depaoli (appoggiato da tre liste) che per poter presentarsi alle elezioni, si dimette da ACSM e Primiero Energia.

25/03 IMPIANTI ED ECONOMIA DI VALLE Comparto impiantistico e sviluppo della valle. Si lavora per le prossime scadenze che a questo punto diventano davvero improrogabili. Sul tavolo non c’è più solo il futuro degli impianti locali ma ci sono soprattutto le sorti dell’intera economia con aziende locali che chiudono, troppi giovani disoccupati e necessità di un nuovo ottimismo che coinvolga tutti.

APRILE

01/04 ELEZIONI PRIMIERO SAN MARTINO Presentata lunedì pomeriggio 4 aprile la lista “E’ tempo di Primiero” con Paolo Simion candidato sindaco. Salgono così a tre i candidati alla carica di primo cittadino, con cinque liste depositate, che si sfidano per amministrare il nuovo comune di Primiero San Martino di Castrozza. Sempre negli stessi giorni viene presentata la lista LAB 2.0 con candidato sindaco Monica Partel

01/04 PASSO ROLLE IN CONSIGLIO PROVINCIALE Maurizio Fugatti (Lega Nord Trentino) interroga la Giunta provinciale

Almanacco

12

su Passo Rolle: quali i tempi per collegamenti funiviari e stradali. Intanto proprio in questi giorni sono state inviate in Provincia le2200 firme raccolte online e in zona, per il tunnel antivalanghe, grazie alla campagna #saverolle. L’assessore provinciale Gilmozzi ha risposto affermando che le due questioni attengono al protocollo Pat e Primiero nell’aprile 2015. Nel corso del 2016 verranno assegnati gli incarichi per il collegamento funiviario S.Martino – Rolle. La seconda questione riguarda la strada: il protocollo prevede lo spostamento della strada. Gli amministratori temono però che questo spostamento possa avere un impatto paesaggistico. Per questo si è promosso un concorso di progettazione e 13 sono le proposte arrivate e tra queste si sceglierà la migliore. Questo chiuderà la fase di progettazione entro quest’anno, in modo che nel 2017 i lavori partano.

01/04 VIABILITA’ PASSO BROCON La Consigliera Chiara Avanzo interroga l’assessore Gilmozzi riguardo alla messa in sicurezza dei Passi Broccon e Manghen; l’assessore Gilmozzi nella sua risposta ha spiegato che “per la struttura paravalanghe [al Passo Broccon] la soluzione richiedeva un rilevante impegno economico e per questo l’opera è stata divisa in due lotti esecutivi, il secondo dei quali non ancora ultimato per il fallimento delle imprese che si sono succedute sul cantiere. La Comunità ha provveduto alla definizione del progetto esecutivo e ora è prevedibile la procedura di gara entro questa primavera e l’avvio dei lavori nel corso dell’estate”. Intanto il 30 marzo la S.P. del Broccon viene nuovamente chiusa per slavina.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 della zona, lo stallo della situazione legata al complesso Ex Ingros, molte aziende turistiche in vendita o in forte difficoltà e il settore impiantistico in cerca di un urgente rilancio.

05/04 “SCELTE URBANISTICHE DISCUTIBILI” Secondo i dati contenuti nel Rapporto sullo stato del paesaggio nel Primiero, a fronte di un decremento demografico, è cresciuta l’urbanizzazione del territorio. Il modello insediativo più diffuso nelle valli ha portato spesso ad abbandonare i centri storici. Nuovi edifici unifamiliari, nuove strade, aree produttive molto estese e la diffusione di “seconde case”, hanno portato ad aumentare in modo a volte incontrollato il consumo di suolo. Di questo e molto altro si occupa il Rapporto presentato dalla PAT fotografando una situazione in parte causata da “scelte urbanistiche discutibili” volute anche dalla stessa Provincia nel suo Piano Urbanistico ed a cui i Piani Comunali si sono adeguati.

27/04 DISTRIBUZIONE ELETTRICA Il giorno 8 aprile, Gianni Bellotto, in qualità di Amministratore Unico di Azienda Reti Elettriche S.r.l., sottoscrive un accordo con SET Distribuzione S.p.A. (Gruppo Dolomiti Energia) relativo alle modalità di gestione del servizio di distribuzione elettrica nella Valle del Vanoi e nel Comune di Sagron Mis. La comunicazione, c he verrà formalizzata al pubblico il 27 dicembre, prevede che dal primo gennaio ACSM divenga distributore elettrico anche nelle vallate del Vanoi e Mis.

Almanacco

13

presso la sede della Cassa rurale a Transacqua, per la raccolta fondi necessaria all’avvio del rilancio del comparto sciistico locale.

09/05 DANIELE DEPAOLI PRIMO SINDACO DI PRIMIERO SAN MARTINO Si tengono nell’alta valle (nei comuni di Fiera, Transacqua, Tonadico e Siror) le elezioni per la nomina del sindaco del nuovo Comune di Primiero San Martino di Castrozza. La vittoria va a Daniele Depaoli con il 70%, mentre Paolo Simion si ferma al 18%, Monica Partel raggiunge l’11%

MAGGIO

10/04 RURALE PRIMIERO, VIA LIBERA AL BILANCIO Dopo la chiusura delle filiali locali (nel Primiero e nel Vanoi) che ha creato non pochi disagi, l’istituto di credito cooperativo locale, ha approvato il bilancio, che chiude in perdita per 10,8 milioni: il terzo consecutivo in rosso. Il bilancio della Rurale fotografa esattamente la situazione dell’economia locale in piena crisi: le recenti chiusure di aziende storiche come Eredi Grisotto nel Vanoi, ma ben prima il crac BTD con altre ditte artigiane

01/05 IMPIANTI E RACCOLTA FONDI La società consortile a responsabilità limitata Imprese e Territorio, di cui fanno parte aziende e operatori di Primiero, promuove una assemblea pubblica che si terrà giovedì 5 maggio alle 20.30

11/05 VANOI, FUSIONE TRA COOP Famiglia Cooperativa del Vanoi: via libera alla fusione con Caoria. Seppur con qualche perplessità locale – dovuta in particolare al difficile momento economico per il territorio – emersa anche dalle preassemblee delle scorse settimane, domenica scorsa l’assemblea straordinaria dei soci ha dato il via libera alla fusione delle cooperative di consumo di Caoria e Vanoi. Nei vicini comuni di Imèr e Mezzano, tra molte difficoltà, si valuta invece la fusione delle due Coop locali.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

12/05 FIRME PER ROLLE A PROVINCIA E COMUNE Le duemila firme raccolte nelle scorse settimane dal gruppo #saverolle, sono state consegnate anche al nuovo sindaco di Primiero San Martino di Castrozza, Daniele Depaoli. Della cosa si è interessata anche la Comunità di Valle il cui presidente, Roberto Pradel conferma che l’ipotesi tunnel antivalanghe è inserita in uno dei progetti sottoposti alla Commissione citata dall’assessore provinciale Mauro Gilmozzi. Sulla stessa linea oggi, anche gli altri amministratori locali, pronti a sostenere la soluzione tunnel sollecitata dalla popolazione locale. Sul fronte del protocollo invece, via libera nei giorni scorsi dalla Conferenza dei Servizi al bacino di Ces, senza procedura di VIA (Valutazione Impatto Ambientale).

17/05 NUOVA GIUNTA PER IL COMUNE DI PRIMIERO Il Sindaco Daniele Depaoli nomina la Giunta del nuovo Comune di Primiero San Martino di Castrozza. Vicesindaco è nominato Paolo Secco ex presidente di Acsm Spa. Tra gli assessori c’è anche Giacobbe Zortea (ex vice sindaco di Siror), presidente in carica dell’Ente Parco Paneveggio Pale San Martino che con questa nomina, dai prossimi mesi dovrebbe passare il testimone per la presidenza di Villa Welsperg, Antonella Brunet è invece una nota albergatrice locale, mentre Francesca Franceschi e Nicolò Simoni sono amministratori uscenti rispettivamente dei Comuni di Fiera e Transacqua.

23/05 PASSO ROLLE RESTA A PRIMIERO Con il via libera all’emendamento del consigliere di Progetto Trentino, Marino Simoni, la ventilata possibilità che Passo Rolle passasse amministrativamente sotto il comune di Predazzo svaniscono almeno per i prossimi due anni.

Almanacco

14

questo Slow Food ha scritto alle amministrazioni di Primiero Vanoi chiedendo una soluzione urgente. I Comuni di Imèr, Mezzano e Siror, proprio in seguito alle pressioni giunte nella primavera del 2015 da tanti cittadini allarmati dall’uso di sostanze chimiche sui prati da parte degli allevatori, hanno deliberato nei mesi scorsi divieti in merito.

GIUGNO

13/06 AMPLIAMENTO BIBLIOTECA PRIMIERO Ha preso il via da qualche giorno il nuovo cantiere per l’ampliamento della Biblioteca di Primiero. I lavori sono stati affidati dalla ditta Zugliani srl di Mezzano e interessano per ora, l‘area di parcheggio posta dietro il Municipio, lungo la viale Sartori.

16/06 PESTICIDI. L’ALLERTA DI SLOW FOOD La Condotta Slow Food locale è “allarmata per l’aumento dell’uso di sostanze chimiche sui terreni”. Per

17/06 LUPO IN VAL VENEGIA Viene avvistato un esemplare di lupo in Val Venegia, fiore all’occhiello del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. E’ probabile che sia lo stesso lupo responsabile della predazione delle pecore le cui carcasse sono state rinvenute il 19 di giugno, sempre in Val Venegia.

26/06 OSPEDALE DI FELTRE Sanità, l’assessore Luca Zeni conferma per Primiero il rinnovo della Convenzione sanitaria con Feltre. E’ quanto emerge da un recente incontro tra l’assessore provinciale trentino alla salute e politiche sociali, Luca Zeni e la delegata della Comunità Nadia Fontan, alla presenza del presidente Roberto Pradel. Tra le altre questioni sul tavolo, il futuro delle APSP di Primiero e Vanoi in seguito alla riforma provinciale


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

LUGLIO

02/07 PRIMIERO DOLOMITI MARATHON Parla primierotto il podio della prima edizione di Primiero Dolomiti Marathon, ai piedi delle Pale di San Martino. Manuel Negrello e Silvia Serafini trionfano nel percorso da 42 km mentre Giancarlo Simion e Monica Gaspari primi nella San Martino di Castrozza Trail di 26 km. Un vero successo l’organizzazione curata da Us Primiero e venice Marathon club

08/07 FURIOSO INCENDIO A IMER Sono rimasti fortunatamente illesi dopo l’incendio delle loro abitazioni, i 5 abitanti delle due case distrutte dal fuoco nel centro del paese di Imèr in via Nazionale. Si tratta di Orlando Castellaz con la compagna e la nipotina di 11 anni, di Giampietro e della famiglia di Giorgia Cosner. A poche ore dal furioso incendio, la comunità di Imèr si è mobilitata per aiutare le famiglie che hanno perso tutto.

18/07 BACINO ARTIFICIALE CES Partecipazioni Territoriali annuncia l’avvio dei lavori a Ces . Dopo mesi di grande attesa, da mercoledì 20 luglio sono iniziate ufficialmente le opere di rilancio del comparto

impiantistico locale a Ces. Si tratta del primo tassello, previsto dal protocollo siglato nei mesi scorsi tra Enti e operatori con la Provincia di Trento, che prevede una serie di opere per il rinnovamento della skiarea ai piedi delle Pale.

28/07 MEZZANO E’ ROMANTICA La Music Academy International di New York, per il terzo anno ha trovato nel Primiero la location ideale per la manifestazione Trentino Music Festival per Mezzano Romantica. In programma, dieci giorni dedicati alla grande opera, con quattro opere liriche di sicuro interesse tra cui la Carmen di Bizet. Quattro sono invece le nuove monumentali opere “Cataste&Canzei”. L’inconsueto museo en plein air di Mezzano di Primiero, tra i Borghi più Belli d’Italia, dove anche le cataste di legna sono d’autore.

Almanacco

15

rimane tuttora aperta con l’annuncio di una possibile Class action da parte di numerosi utenti.

10/08 “SCONTRINI MUSICALI” Si scatena anche nel Primiero Vanoi la caccia agli scontrini fiscali emessi dalle famiglie cooperative. La raccolta permetterà al Corpo Musicale folkloristico di Primiero di partecipare al concorso indetto dalla Cooperazione Trentina che metteva in palio premi in denaro per acquisto di strumenti od altra attrezzatura. Il Corpo Musicale folkloristico di Primiero si classificherà al terzo posto.

AGOSTO

07/08 TARIFFE TELERISCALDAMENTO Scoppia il caso tariffe del teleriscaldamento. Lettera aperta dell’ex consigliere comunale di Siror, Carlo Boghetto, indirizzata ai sindaci, agli assessori e consiglieri comunali di Imèr, Mezzano e Primiero San Martino di Castrozza. La questione

20/08 SENTIERO DEL CACCIATORE Primiero, Val Pradidali: riaperto il sentiero del Cacciatore. Sono terminati i lavori di ripristino del sentiero che hanno impegnato la squadra della locale sezione SAT per alcuni giorni. Il sentiero era stato interrotto dalla grande frana staccatasi dal Sass Maor alcuni anni fa.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

28/08 PRIMIERO E AMATRICE Anche Primiero si mobilita per le popolazioni terremotate del centro Italia. Dopo l’iniziativa assunta da Imprese e territorio, ovvero il devolvere gli incassi di una giornata della funivia delle Rosetta, l’appuntamento viene fissato per venerdì sera 2 settembre in piazza San Marco a Transacqua ad iniziare dalle 19.30 dove verrà preparata una Pasta all’Amatriciana. L’incasso della serata, che alla fine si aggirerà sui 10,000 Euro circa, verrà impiegato per la costruzione del tetto della scuola di Amatrice ad opera dei Vigili del Fuoco Volontari del Distretto di Primiero.

SETTEMBRE

01/09 PARAVALANGHE BROCON Passo Brocon, completamento paravalanghe: appaltati i lavori alla Zampedri srl di Viarago con ribasso del 14,448%, 17 le offerte. Via libera i lavori sulla strada del passo Brocon. Si tratta di opere di difesa dalle valanghe della sp79 – II° intrervento di completamento delle gallerie al km 26 per un importo di aggiudicazione pari a 798.649,17 comprensivo degli oneri di sicurezza.

03/09 CHIUSURA FORTE BUSO Nonostante le richieste di proroga avanzate nei giorni scorsi da più parti alla Provincia di Trento, anche attraverso l’interrogazione del consigliere provinciale Marino Simoni, da lunedì 5 settembre scatta la chiusura a Forte Buso della strada che collega Primiero alla Val di Fiemme Forte Buso. La chiusura dovrebbe durare fino al 24 novembre 06/09 SUCCESSO PER I CANEDERLI DI IMER Successo riconfermato per l’edizione 2016 – la decima – della Festa del canederlo di Imèr. Ben 20mila le gustose “palline” servite durante la due giorni di Primiero organizzata dal Gruppo Attività Ricreative guidato da Hanny Wittmann che – soddisfatta per la riuscita dell’evento – desidera ringraziare i molti volontari coinvolti per il prezioso lavoro svolto. La nuova reginetta della festa è Lara Bancher, mentre mister Canederlo 2016 è Klaus Mott

Almanacco

16

06/09 IL GATTO DELLE POLEMICHE L’acquisto di un nuovo gatto delle nevi per la pista da fondo “Le Pèze”, ha animato il dibattito estivo tra le Amministrazioni locali, in particolare tra Imèr e Primiero San Martino. Dopo la nota dei giorni scorsi del Comune di Imèr che sollecitava l’Alto Primiero a versare la sua quota, ora è il sindaco del nuovo Comune a spiegare le sue ragioni, ipotizzando una “soluzione ormai vicina”

09/09 AMATRICE, ULTIMATO IL TETTO DELLA SCUOLA Ultimata ad Amatrice la nuova scuola articolata su moduli che da martedì ospiterà quasi 200 alunni. Il tetto di quella scuola è stato realizzato in legno dalla comunità di Primiero che lo ha donato alle popolazioni terremotate. Con i quasi trentamila euro raccolti in pochi giorni dal territorio (oltre diecimila – considerando anche le donazioni – dopo l’iniziativa Amatriciana solidale di Transacqua e quasi ventimila dagli incassi degli impianti


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 Colverde).verrà finanziata la copertura in legno di circa 800 metri quadrati a protezione dei moduli forniti dalla Federazione provinciale dei Vigili del fuoco trentini alla Protezione civile.

13/09 GRAN FESTA DEL DESMONTEGAR Torna la tradizionale celebrazione del rientro di mucche e caprette dall’estate trascorsa sugli alpeggi in quota. La sfilata di domenica 25 settembre sarà è il momento culminante di quattro giorni dedicati all’allevamento ed ai prodotti caseari. Sono attese oltre 20.000 persone

18/09 A TRANSACQUA LA SEDE DELLA SCUOLA MUSICALE Dopo mesi di dibattito e polemiche sulla nuova sede che doveva essere realizzata a Mezzano, ora la Scuola Musicale di Primiero ha trovato finalmente una sede definitiva, presso l’ex municipio di Transacqua. La nuova sede della Scuola Musicale di Primiero offre spazi ampi e confortevoli per i 180 allievi e i 15 dipendenti (14 insegnanti e la segretaria).

Almanacco

17

NOVEMBRE

25/09 BIBLIOTECA DI PRIMIERO AL PALAZZO DELLE MINIERE Da lunedì 26 settembre a sabato 8 ottobre la sede della biblioteca di Fiera di Primiero chiude al pubblico per trasloco. Intanto nel cantiere di via Fiume i lavori proseguono: servono ancora 4/8 mesi per completare l’ampliamento. La sede provvisoria è sicuramente molto bella dal punto di vista estetico (con i libri ben disposti tra i “volti” del piano rialzato del Palazzo delle Miniere, ma a detta degli poc o adatta per carenza di spazi e luce naturale.

OTTOBRE

14/10 EVENTI AI PIEDI DELLE PALE Si è costituito ufficialmente il nuovo e atteso Comitato turistico di San Martino di Castrozza: già 60 attività lo sostengono. Si chiama “San Martino Eventi – San Martino Dolomites Events”. Il presidente è Giovanni Tavernaro, la sua vice Francesca Fontana, mentre la segreteria sarà curata da Sara Zaetta. Gli altri soci fondatori del Comitato sono: Rosario Ferlito, Nadia Coldebella, Silvano Gadenz, Lino Tagliapietra, Gianmario Scalet, Fabrizo Taufer.

01/11 COLLEGAMENTO SAN MARTINO ROLLE In una interrogazione a risposta immediata sul Protocollo Impianti di Primiero, il consigliere provinciale Marino Simoni ha chiesto precisi chiarimenti alla Provincia sullo stato di attuazione dell’intesa ma soprattutto sul futuro collegamento con il passo Rolle. Nella risposta, l’assessore Michele Dallapiccola ha confermato che “la prima parte del protocollo è in fase di realizzazione con l’allargamento di alcune piste, la creazione di un bacino di accumulo e del relativo impianto di innevamento. Queste opere, già disponibili per la prossima stagione invernale, saranno acquistate l’anno prossimo da Trentino Sviluppo per un valore vicino a quello preventivato. La Provincia interverrà poi con altri 3 milioni per la realizzazione delle altre piste e saranno per questo aggiornati i piani di Trentino Sviluppo. Quanto al collegamento S. Martino – Passo Rolle la Giunta procederà in tempi brevi alla predisposizione del progetto preliminare.”

04/11 PRIMIERO VANOI 1966 – 2016 Cinquantenario dell’Alluvione del 1966. Nella giornata dei ricordi, Primiero ha vissuto i 50 anni dell’alluvione riscoprendo il passato ma con un occhio attento al futuro e alle mutazioni del territorio,


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 cambiato completamente dopo quell’evento. Per ricordare i fatti sono state predisposte numerose iniziative tra cui un convegno tecnico/scientifico, una rappresentazione teatrale (Giornale Radio della storia”: emozioni e ricordi con Folgheraiter e i Musici Cantori), alcuni concerti e mostre fotografiche, una mostra di mezzi e uomini inquadrati nella protezione civile. Per l’occasione la nostra rivista ha edito un numero speciale del tutto autofinanziato.

07/11 NASCE LA CASSA RURALE DELLE DOLOMITI Si avvicina la nascita della Rurale delle Dolomiti che nascerà dall’incorporazione tra le Casse di Fassa e Primiero. Firmato nei giorni scorsi il protocollo di intesa da parte dei due presidenti, atto compiuto con il via libera dei rispettivi consigli di amministrazione. Ora saranno le assemblee dei soci a decidere. I numeri: la Cassa Rurale Fassa Agordino ha chiuso con un utile di circa 3,5 milioni di Euro, mentre quella di Primiero con una perdita di 10,8 milioni di Euro.

20/11 RELIQUIE NEL PRIMIERO VANOI Si è chiusa a Primiero, domenica pomeriggio, una lunga settimana di iniziative religiose, per accogliere la reliquia del sangue di San Giovanni Paolo II ma anche per ricordare i 20 anni dalla scomparsa del

cardinale di origine primierotta, Joseph Bernardin,figlio di emigranti primierotti che, con la sua vita, ha affascinato l’America e commosso il mondo. Nel pomeriggio, dopo la processione per le vie del centro con tutte le associazioni del territorio, in una chiesa Arcipretale gremita, è stata celebrata la solenne santa messa con tutti i parroci animata dai cori di tutte le parrocchie, per la chiusura del Giubileo.

20/11 APT, ASSEMBLEA TRA LUCI ED OMBRE L’Azienda per il turismo si prepara al consueto appuntamento con l’assemblea dei soci d’autunno. L’assemblea dei soci si tiene in un momento particolarmente delicato per la stagione invernale che sta per iniziare. Proprio in questi giorni infatti, la società SITR srl (Cimon, Ferrari e Paradiso) di passo Rolle ha annunciato la messa in liquidazione.

22/11 GESTIONI ASSOCIATE Via libera ai Commissari ad acta dalla Provincia. L’articolo 9 bis della legge provinciale n. 3 del 16

Almanacco

18

giugno 2006, introdotto con legge provinciale n. 12 del 13 novembre 2014, stabiliva per i comuni con popolazione fino a 5000 abitanti l’obbligo di esercizio in forma associata delle funzioni e servizi comunali. Nei comuni inadempienti (Canal San Bovo ed Imer in quanto Mezzano e Sagron si erano attivati), vengono inviati commissari ad hoc: nel caso di Primiero il commissario è indicato nella persona di Giuliano Sighel.

22/11 70 ANNI CON LA SAT Durante la tradizionale Castagnata nella sede Sat ai giardini Clarofonte, dopo aver ricordato i soci scomparsi durante l’anno, viene celebrato il settantesimo di fondazione della sezione. Vengono premiati e ricordati i 13 presidenti che, dal lontano 1946, si sono prodigati per far crescere la sezione.

30/11 TOGNOLA APRE A DICEMBRE Grazie alle temperature piuttosto rigide degli ultimi giorni che hanno permesso di continuare con l’innevamento artificiale delle piste sull’Alpe Tognola, gli impianti apriranno durante il weekend del 3 / 4 dicembre 2016, dalle 8.30 alle


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Almanacco

19

16.30. Durante queste prime giornate di apertura, saranno aperte la Pista Rododendro, la Pista Baby e la nuova area adiacente al tappeto primi passi. Per il rientro a valle sarà obbligatorio utilizzare la Cabinovia Tognola.

DICEMBRE

5/12 REFERENDUM COSTITUZIONALE I risultati dello spoglio delle schede nei nostri comuni rispecchiano quanto accaduto nel resto d’Italia: la netta vittoria del NO. Solo Sagron – Mis si discosta dal trend generale. Comune Primiero San Martino di Castrozza SI 39,8 NO 60,2 Canal San Bovo SI 42,5 NO 57,5 Mezzano SI 47,4 NO 52,6 Imer SI 38,0 NO 62,0 Sagron Mis SI 52,0 NO 48,0 I risultati del Referendum portano alle dimissioni del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. La stessa corretta e politicamente molto apprezzata decisione di Renzi non viene però attuata anche dal Presidente e dai Membri delle Giunta Provinciale di Trento che pur si erano spesi in prima persona a favore delle ragioni del SI partecipando in prima persona a vari dibattiti tenutisi sul territorio provinciale. Risultato nettamente opposto in Alto Adige.

6/12 RIAPRE LA STRADA DI FORTE BUSO Dopo 93 giorni di chiusura, viene riaperta il 7 dicembre la strada che collega Primiero a Fiemme. Il costo complessivo dell’opera è stato pari 9.499.677 euro, sarà riaperta domani al traffico la strada statale 50 del Passo Rolle, in prossimità del lago di Paneveggio, in località Forte Buso. La riapertura sarà consentita da una nuova galleria, della lunghezza di 557 m, che permetterà di bypassare la tratta di viabilità lungo il lago, soggetta al rischio di crolli rocciosi. L’Assessore Gilmozzi annuncia che sono al vaglio le ipotesi progettuali per risolvere il problema del pericolo valanghe nel tratto Rolle – Malga Fosse. E’ nella speranza dei molti che percorrono questa strada per necessità lavorative e/o che amano la zona di Passo Rolle che, in questo secondo progetto, prevalga il buon senso e che venga accantonata l’ipotesi di scendere con una nuova strada nella Busa Bella, ma che sia sposata l’idea di porre in galleria almeno il tratto stradale attuale (che è indubbiamente il più critico per le valanghe) tra la Val Confine e la Malga Fosse di Sopra.

7/12 CORO SASS MAOR: NUOVO CD Il Coro Sass Maor presenta il nuovo Cd . Si tratta del quinto cd e contiene alcuni dei brani proposti durante i concerti e le rassegne degli ultimi 10 anni. La sua realizzazione ha visto impegnato il Coro durante tutto quest’anno 2016 ed in modo particolare negli ultimi 3 mesi. Le registrazioni sono state realizzate durante lo scorso mese di novembre presso Villa Welsperg, sede del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino.

8/12 EX MUNICIPIO DI SIROR Dopo la destinazione a sede della Scuola Musicale di Primiero dell’ex edificio del disciolto Comune di Transacqua, ora è la sede dell’ex municipio di Siror che deve trovare una sua nuova destinazione: il Comune di Primiero San Martino di Castrozza ha infatti deciso di porla sul mercato vincolando la locazione ad uso uffici.

Onoranze IL GIGLIO

Libreria - Edicola Via Guadagnini, 7 - Fiera di Primiero

Via Roma 25 Tonadico PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA 349.8507423 - www.onoranzefunebriilgiglio.it


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Almanacco

20

nella vallata del Cismon, anche nei territori di Vanoi e Mis. L’intesa raggiunta, si basa sul meccanismo dell’affitto di ramo d’azienda e contiene una analoga previsione, a parti invertite per l’ambito territoriale di Predazzo.

12/12 ROSSI IN VISITA AL NUOVO BACINO DI CES Ultimati i lavori del nuovo bacino per l’innevamento artificiale di Ces, alla presenza del presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi. L’opera, che fa parte del Protocollo d’Intesa firmato nell’ormai lontano 2012, rappresenta il primo passo per il rilancio della stazione turistica di San Martino. Nell’occasione l’assessore Michele Dallapiccola, anch’egli presente all’innaugurazione, dichiara che “Si lavora per realizzare il collegamento con Rolle entro tre anni”.

22/12 PRIMIERO SAN MARTINO, SINDACO ERA ELEGGIBILE Viene depositata la sentenza che respinge il ricorso presentato da Bruno Simion e Fulvio Brandstetter il 5 luglio scorso, sulla ipotesi di ineleggibilità di Daniele Depaoli a primo cittadino del neocostituito Comune di Primiero San Martino di Castrozza.

27/12 VANOI E MIS CON ACSM DAL 2017 Viene comunicato che il Gruppo ACSM a partire dal primo gennaio 2017 e per una durata minima di 3 anni, diverrà il distributore elettrico di riferimento, oltre che

12/12 SCHENER, OPERATIVA LA NUOVA CENTRALINA Il 28 novembre viene messa in “parallelo”, temine tecnico che indica il momento in cui le macchine in centrale si allineano alla tensione della rete ed iniziano ad immettervi energia, la nuova centralina di proprietà Primiero Energia S.p.A.. L’opera, posta ai piedi della diga di Val Schener nella forra del Cismon, ha richiesto oltre un anno di lavori per la sua realizzazione.

31/12 CHIUDE LA NUOVA COOP DI PRIMIERO L’anno termina con la pessima notizia per altro ventilata ormai da alcuni mesi ma ufficializzata il 30 dicembre, della chiusura dell’Ingross di Transacqua. I dipendenti manifestano all’esterno della sede ormai chiusa, così come le filiali per un giorno, alla presenza dei sindacati. Si tratta di un ulteriore colpo all’occupazione dato che la Coop locale occupa ben 42 dipendenti (considerando anche le altre filiali). Tutto era nato quando il TAR, Il Tribunale Amministrativo Regionale, aveva annullato gli atti a partire dal 2012 in poi e le licenze relative al nuovo complesso edilizio, in seguito al ricorso della Famiglia Brocchetto. A gennaio 2017 la presidente della Coop Primiero, Francesca Broch annuncia le sue dimissioni, presentando a mezzo stampa, le scuse ufficiali alla famiglia Brocchetto. Si riapre così la trattativa tra le parti coinvolte che dovrebbe portare a breve ad una soluzione definitiva.


21

La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Parco Paneveggio Pale San Martino, Grisotto presidente Deluso per il mancato sostegno Daniele Gubert

Guarda le interviste online su: www.lavocedelnordest.eu/parcopan2017 Nella stretta di mano tra i due sfidanti per la carica di presidente del Parco naturale Paneveggio Pale di San Martino, Silvio Grisotto e Daniele Gubert, c’è la sintesi di una intensa giornata a Primiero.  Una seduta che non ha registrato particolari tensioni, ma anzi

ha proposto ai presenti, due programmi corposi e dettagliati per il futuro dell’intero territorio. Con due visioni diverse, ambedue i candidati hanno saputo presentare un Parco che guarda con occhi nuovi al futuro. Dopo settimane di incontri e confronti, è arrivato

l’atteso risultato finale, che nessuno avrebbe immaginato così netto a favore di Silvio Grisotto (18 voti), con una sconfitta pesante per Daniele Gubert (5 voti). Grisotto riceve quindi il testimone di Giacobbe Zortea.

Ospedale di Feltre, rinnovata la convenzione tra Trento e Veneto Fine lavori entro un anno. Nel 2016 da Primiero oltre 700 ricoveri e 1645 in Pronto Soccorso Nel 2016 sono stati 687 i ricoveri ordinari dei primierotti a Feltre, mentre 66 quelli registrati in day surgery, per un totale di 753. Le prestazioni ricondotte a regime ambulatoriale: 221, mentre le prestazioni ambulatoriali: 16.903. Per quanto riguarda i dati del  Pronto Soccorso, sono stati 1645 gli accessi da Primiero a Feltre in aumento rispetto agli anni scorsi, contro i 30.743 complessivi del Feltrino. Almeno 14 turisti hanno inoltre usufruito del servizio di dialisi per ospiti, con gradimento. La prospettiva dell’ospedale è di implementare il servizio in orario serale a favore delle zone turistiche e del Primiero in particolare.

Guarda le interviste online su: www.lavocedelnordest.eu/ulss1dolomiti Sono questi i dati presentati dal direttore della nuova Ulss1 Dolomiti, Adriano Rasi Caldogno  durante l’incontro tenutosi a Feltre,

con il presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel e la consigliera delegata Nadia Fontan.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

cultura e società

22

Vita da Frontalieri di Liliana Cerqueni Ogni giorno attraversano i valichi e lasciano l’Italia per raggiungere la Svizzera, dove li attende il lavoro. Sono i frontalieri , un sostantivo questo,che contiene un’esperienza lavorativa ed esistenziale particolare, contornata a volte da un alone di leggenda metropolitana da sfatare.La Svizzera è uno dei Paesi più prosperi del mondo, la nona nazione sul piano globale per livello di corruzione più basso, uno dei posti più competitivi dove le tasse sui redditi sono notevolmente inferiori a quelle italiane. Offre uno stato di benessere economico di alto livello e la disoccupazione è tra le più basse in Europa. I compensi professionali in franchi svizzeri sono superiori a

quelli della maggioranza dei Paesi europei ed extraeuropei (un insegnante guadagna mensilmente intorno ai 5.000 franchi, un dipendente ospedaliero senza qualifica dai 3500 ai 4300 franchi, un muratore dai 3500 ai 4600 franchi…). E’ anche vero che il costo della vita è molto alto ma lavorare in Svizzera e continuare a risiedere in Italia, in zona confine, risulta decisamente vantaggioso, dati i prezzi altissimi per gli alloggi, la sanità e tutto ciò che serve quotidianamente. La storia dell’emigrazione trentina, veneta, friulana verso la Svizzera, fenomeno vistoso a partire dal secondo dopoguerra, vede protagoniste all’epoca intere famiglie che lasciavano le loro terre per guardare con speranza e mille

aspettative un riscatto sociale, un benessere per i propri figli che liberasse dallo spauracchio della miseria e delle difficoltà. Si stabilivano in terra svizzera o in uno dei numerosi paesini o cittadine italiane nate e sviluppatesi proprio a ridosso dell’arco alpino, diventando transfrontalieri, pendolari. Oggi sono cambiati i tempi, le modalità, i rapporti internazionali, il contesto professionale ma non è cambiata la voglia di espatriare per trovare qualcosa di diverso, di promettente. Abbiamo sempre guardato alla Svizzera come una sorta di Eldorado, il Paese delle occasioni, opportunità, possibilità e riconoscimento economico, sorvolando su aspetti come il sacrificio, la


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

cultura e società

23

necessità di adattamento, i compromessi e la consapevolezza che gli immigrati, la forza lavoro che si riversa quotidianamente oltre le dogane è accolta senza essere particolarmente amata. Sono più di 60.000 i frontalieri che varcano la frontiera partendo dalle province di Varese , Como o dall’Alto Piemonte, le regioni cioè con i maggiori tratti di confine con la Federazione Elvetica. Secondo le stime del Ministero dell’Economia e Finanza, il 90% di essi si reca nel Canton Ticino, a Lugano e dintorni e aggiungendo coloro che hanno trovato lavoro nel Canton Grigioni e nel Vallese, il dato raggiunge il 99% della presenza frontaliera in Svizzera. I disagi che questa tipologia di lavoratore incontra sono spesso riferibili ai problemi di mobilità: treni spesso in ritardo, come riferiscono gli utenti, lunghe soste alla dogana nei periodi di punta o causa neve, per chi utilizza la propria auto. Il tempo libero diventa una rarità e il trattamento sul posto di lavoro non è sempre paritario rispetto ad un residente, sia per quanto riguarda l’aspetto umano che la retribuzione. Negli ultimi tempi, a cambiare la percezione di grande sicurezza e stabilità lavorativa del passato, sono intervenute nuove modalità contrattuali: ora sono frequentissimi i contratti tramite agenzia, attraverso i quali un lavoratore viene assunto al bisogno e licenziato quando la sua prestazione non è più richiesta, con un solo mese di preavviso.Fino una decina di anni fa i lavoratori frontalieri erano occupati in massa nelle industrie siderurgiche e nell’edilizia; oggi, il profilo prevalente è costituito da funzionari nelle banche, informatici, impiegati e manager negli uffici commerciali delle multinazionali o aziende di punta che hanno fatto della Svizzera la loro sede permanente. Il volto della Svizzera è cambiato ed insieme ad esso è cambiata la richiesta di forza-la-

voro. Si richiedono competenze più specifiche che ben si adattino all’esigenza contingente e la tipologia di chi risponde è costituita da giovani che provengono da una formazione universitaria in Italia, con competenze settoriali o trasversali nel settore dell’Economia e Finanza ma anche dell’ambito sociale e socio-sanitario, una delle qualifiche molto richieste al momento nel campo ospedaliero e dell’assistenza al malato. La Svizzera rimane quindi un Paese che offre lavoro e accoglie ma, dall’altro lato, solleva sempre più frequentemente il proprio timore e manifeste riserve sull’immigrazione, paure che hanno favorito il recente “Referendum contro l’immigrazione di massa” in seguito al quale si è giunti ad imporre

un tetto massimo di permessi di ingresso e dimora per stranieri. Si sta lavorando attualmente e nei tempi utili ai trattati internazionali che dovranno regolamentare la questione poi, nel corso dell’anno, verrà applicata la nuova normativa. Come cambierà il fenomeno dei frontalieri? La Svizzera ha necessità di attingere a risorse umane oltreconfine e molti giovani e meno giovani hanno bisogno di opportunità presenti fuori dall’Italia, ancora e nonostante la crisi travolgente. Attenderemo ed osserviamo nel frattempo gli sviluppi internazionali, augurandoci che muri e rigide linee di demarcazione lascino il posto alla collaborazione e allo scambio ragionevole e proficuo per tutti.Una frontiera permeabile che permetta tutto questo.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

il personaggio

24

Nico Rosberg: Formula Uno addio!

© Concept & design: GianAngelo Pistoia

di GianAngelo Pistoia Nelle sue vene scorre anche sangue scandinavo. Suo padre, originario della Finlandia, nel 1982 si aggiudicò, su Williams, il campionato del mondo di Formula 1. Buon sangue non mente! Il figlio ha calcato le orme dell’illustre genitore. Lo scorso novembre, su Mercedes, ha pure lui conquistato il titolo iridato nella categoria ‘regina’ delle corse automobilistiche.

tanto che Nico nel retropodio, preso da gioia incontenibile, ha sollevato in braccio il fragile ottantaseienne Ecclestone abbracciandolo e strapazzandolo come un fuscello. Nico ci ha messo undici anni e ben duecentosei gran premi – più di qualsiasi altro campione del passato – a vincere il suo primo titolo mondiale. Quindi non dite che non sia meritato o sofferto. Ha debuttato in F1 a ventun anni, ma solo ora, a trentun anni, è diventato un campione completo. Un ragazzo

Lo avrete certamente riconosciuto. Sto parlando di Nico Rosberg. Un ritratto esaustivo di questo pilota lo tratteggia Alberto Sabbatini nell’articolo ‘Rosberg, lo stratega dalla faccia pulita ha battuto i pregiudizi’ pubblicato il 27 novembre su ‘Autosprint’ e che ripropongo per stralci. “… Nico Rosberg e il secondo campione del mondo di F1, figlio d’arte. Ha conquistato il titolo vent’anni esatti dopo Damon Hill. Sono entrambi figli di campioni del mondo, Nico di Keke e Damon di Graham. Accomunati dall’immagine di ‘bravi ragazzi’ troppo educati per essere cattivi e spietati in gara come si vuole da un campione di Formula 1. Rosberg è il campione dalla faccia pulita: gentile, educato, tutto casa e famiglia. Che non si atteggia a superstar come Lewis Hamilton. Per questo suo essere ‘troppo’ normale, Nico Rosberg é sempre stato inviso a Bernie Ecclestone che preferiva quale testimonial della F1 nel mondo una superstar come Hamilton, capace di risultare più magnetico e attraente per il mondo dorato internazionale della moda, del lusso, dello spettacolo; più adatto Hamilton di Rosberg (ma anche di Vettel) per far conoscere la F1 in altre realtà un po’ snob. Poi Ecclestone si è rappacificato con Rosberg nelle settimane scorse, auspicando la sua vittoria,

sereno che è cittadino del mondo e parla sei lingue: tedesco, inglese, italiano, francese, spagnolo e finlandese. È capace di esprimersi nella lingua del luogo davanti ai fan sotto al podio di metà dei circuiti mondiali, da Monza al Messico, agli Usa, al Belgio. E questo gli ha facilitato le simpatie del pubblico. Se vogliamo, non possiamo nemmeno attribuirgli una nazionalità unica. Papà finlandese, mamma tedesca, lui è nato in Germania ma è cresciuto a Montecarlo e

ha frequentato molto l’Italia. Un vero europeo piuttosto che un solo tedesco. Meno ‘latino’ di Vettel, ma molto vicino agli italiani per cultura ed educazione. È uno di noi. I seguaci di F1 dell’ultimora vedono Rosberg come il compagno meno brillante di Hamilton o poco più. In realtà Nico è uno che i successi se li è sudati fin da ragazzo. Ha compiuto il primo test in F1 a soli diciassette anni, uno dei più giovani di sempre, con la Williams di Montoya. Certo, è stato privilegiato dal cognome perché guarda caso a quel test parteciparono lui e Piquet jr, due figli di campioni del mondo (con la Williams) e non si può non pensare che non sia stata una mossa promozionale del marketing Williams. Ma Nico Rosberg quattro anni dopo non si è trovato la strada per la F1 spianata per merito del cognome che porta, ma perché ha vinto sul campo il campionato di GP2, che è la palestra per i futuri piloti F1. Finché sulla sua strada non ha trovato Hamilton in Mercedes, Nico aveva sempre battuto tutti i compagni di squadra che ha avuto, dal 2007 al 2012: Wurz, Nakajima e un certo Michael Schumacher. Nei primi tre anni di Mercedes, dal 2010 al 2012, Nico è stato regolarmente più veloce di Schumi a parità di macchina. Uno Schumacher ormai anziano, ma sempre determinato, veloce e consistente. Eppure battuto senza difficoltà dal giovane compagno di squadra. Il rapporto con Hamilton è il più discusso e complicato. Nico fin dalle prime corse in kart ha diviso la vita e la carriera da adolescente proprio con Hamilton. I due sono sempre stati amici inseparabili, sulle piste e nella vita, finché non sono diventati compagni di squadra in F1 nel 2013. Allora la rivalità è esplosa e la gelosia sportiva ha cancellato tanti anni di fraterna amicizia. Nico ha aperto le porte di casa


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017 sua a Hamilton; racconta che lo ospitava spesso a dormire da lui. Ma solo Hamilton può sapere quanto abbia sofferto l’agiatezza e macerato invidia per quel ragazzo più ricco e fortunato di lui. Un ragazzo con un padre ex pilota cui veniva facile trovare contatti e stringere rapporti nel mondo delle corse per garantire al figlio un posto nelle categorie minori; mentre Lewis, che era di famiglia umile, lo stesso rispetto e le stesse opportunità per correre doveva conquistarsele da solo sul campo. Hamilton però ha avuto l’opportunità (grazie a Ron Dennis) di finire subito in F1 in una squadra vincente come la McLaren che gli ha permesso di lottare per il mondiale al debutto. Mentre Rosberg ha dovuto fare la gavetta in F1 con una Williams che non era certo un’auto da podio. Però oggi tanti dimenticano che Rosberg, nel primo anno con Lewis come compagno di squadra in Mercedes, nel 2013, aveva battuto l’inglese per numero di vittorie a fine stagione: due contro una. La supremazia di Hamilton è arrivata solo dal 2014 quando c’è stato il passaggio al motore turbo ibrido. Qualcuno dirà che il titolo più che vincerlo Rosberg, l’ha perso Hamilton. Ma non è vero. Perché Nico ha lottato con tutte le sue forze, usando le proprie capacità in modo perfetto. Certo, le sue doti non sono le stesse di Hamilton. Lewis è certamente un pizzico più veloce di Rosberg sul giro secco. Lo pensano tutti. E lo dicono anche i numeri: è dimostrato dalle dodici pole che Lewis ha fatto quest’anno contro le otto di Rosberg. Ma la forza di Nico è un’altra, non la velocità pura. È l’eccezionale consistenza. La determi-

Studio Tecnico Forestale

Lavoriamo per l' Ambiente

il personaggio

nazione, l’autocontrollo, la forza di volontà, la capacità di trasformare una sconfitta in forza positiva per risorgere più forte l’indomani. Mentre Hamilton rispetto a lui è un umorale spaventoso; è uno capace di crolli di concentrazione e di insicurezze leggendarie. Toto Wolff, direttore tecnico della Mercedes, che i due li conosce a fondo li ha definiti così: “Lewis è talento puro, Rosberg è dedizione e lavoro ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette”. È vero che quest’anno Hamilton ha vinto dieci gare contro le nove di Rosberg,

ma come insegna la storia della F1 i mondiali non si vincono soltanto con le vittorie, ma con i punti ‘pesanti’. Come insegnava il ‘professore’ Alain Prost che infatti di mondiali ne ha vinti quattro. Il padre di Nico, Keke Rosberg, vinse il suo unico titolo mondiale aggiudicandosi un solo gran premio quell’anno, nel 1982. Nico invece nella sua stagione iridata ne ha conquistati ben nove. Eppure nessuno sminuì mai quel successo ‘ai punti’ di Keke Rosberg. Perché non riconoscerlo ora con Nico? È indubbio che in fatto di tattica Rosberg quest’anno è stato superiore ad Hamilton. Sapendo di non poter competere alla pari con Lewis sulla velocità, è stato abile a girare la sfida sul pro-

Stime e Perizie ambientali, Progettazioni, Valutazioni d’Incidenza e d’Impatto ambientale, Analisi del pericolo idrologico, Pratiche di contributo PSR, Valutazioni IFF e IQM. Dr. Ervino Filippi Gilli Via Terrabugio 38 - Fiera di Primiero info@studioefg.it - Cell.3483665681

25

prio campo: quello della regolarità di piazzamenti. Rosberg nel 2016 ha finito una gara in più di Lewis. Questo ha fatto la differenza. Hamilton si lamenta di aver perso il titolo solo per un guasto meccanico, quando in Malesia gli esplose il motore. Ma chi può dire con esattezza se non ci sia un po’ di sua responsabilità per aver stressato il propulsore nelle gare precedenti utilizzando a sproposito in corsa per difendersi da Rosberg il bottone magico da qualifica che varia la mappatura del motore? E non tiriamo in ballo eventuali complotti di team. Certo, alla Mercedes interessava anche vincere con un pilota diverso da Hamilton. Magari tedesco come il costruttore dell’auto. Ma da lì a dire che abbiano favorito Rosberg ce ne corre. Al contrario, la Mercedes ha cercato in ogni modo di metterli in identiche condizioni stabilendo strategie uguali; strategie che qualche volta sono andate a danno di Rosberg perché dei due Nico è sempre stato quello che aveva una migliore visione d’insieme della gara e poteva trarre più vantaggio da tattiche alternative. Purtroppo Rosberg dovrà sempre fronteggiarsi con il luogo comune che porta molti a pensare che quando Lewis vince, è un fatto normale perché è più forte; mentre se è Nico a vincere, si dice che avviene perché Lewis non era in giornata. Perché non riconoscere a Nico il merito? Ora forse il titolo mondiale cancellerà tutti questi pregiudizi e magari riequilibrerà i rapporti tra i due ex amici del tempo dei kart …”. www.gianangelopistoia.eu

Bernardin Enea

S E RV I Z I 348.5827270 - www.ofbernardin.it

Mezzano - Borgo Valsugana - Castello Tesino


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

VIVINordEst

26

Carnevale a NordEst Tutti gli appuntamenti aggiornati su: www.vivinordest.it

tutti gli appuntamenti aggiornati su

www.vivinordest.it

TRENTINO ALTO ADIGE #TRENTINOSKISUNRISE Sci all’alba sulle più belle piste del Trentino e una ricca colazionewww.visittrentino.it/trentinoskisunrise

CRASPAMAGNA DOLOMITICA Valle del Vanoi 11-12 marzo 2017

Veneto ● Provincia di Belluno Insieme nel bianco 2005 26 febbraio a Sappada (BL)

● Provincia di Treviso Satira: “Dario Cassini” il 26 febbraio a Treviso (TV) Teatro ”Aggiungi un posto a tavola” 26 / 27 febbraio a Treviso (TV)

Navecento il 22 febbraio a Feltre (BL)

Teatro ” Il malato immaginario” il 26 febbraio a Asolo (TV)

La Zinghenesta il 26 febbraio a Canale d’Agordo (BL)

Teatro”Femene de scenza” dal 26 al 27 febbraio a Conegliano (TV)

Carnevale a Feltre www.visitfeltre.info

Prosa “Vecchi Tempi” il 26 febbraio a Treviso (TV)

Michele all’Adige 18 – 19/02/2017

● Provincia di Padova

Carnevale a Borgo 19/02/2017 Borgo Valsugana

Pittori del ‘900 dalla collezione Flavio Vanin dal 21 gennaio al 25 febbraio a Conselve (PD)

Cabaret:”Dormo come un vombato” con Sergio Sgirlli il 24 febbraio a Conegliano (TV)

Scufoneda 2017 08 – 12 marzo 2017 Festival internazionale di telemark e freeride a Moena Carnevale “Fintanafo” 18/02/2017 Cinte Tesino Gran carnevale alpino di San

Carnevale a Pergine 19/02/2017 Pergine Valsugana Memorial Maurizio Zagonel 22/02/2017 San Martino di Castrozza

● Provincia di Rovigo Adria International Raceway in febbraio a Adria (RO)

“A perdifiato” di D. Mattiuzzi e L.Scarlin il 25 febbraio a Treviso (TV) Teatro: “Tanti auguri” Uno teatro/Stilema il 26 febbraio a Castelfranco Veneto (TV)


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

● Provincia di Venezia Carnevale di Venezia L’appuntamento della città lagunare più atteso, colorato e gioioso di tutto l’anno. Creatum: la fiera delle vanità. Questo il filo conduttore dell’edizione del Carnevale di Venezia in programma dall’11 al 28 febbraio www.carnevale.venezia.it

Moods 19 febbraio 2017 a Cormons (GO)

3^ FINALE REGIONALE COPPA MASTER Gara sci di fondo Il 27 febbraio a Lusiana (VI)

Rush 19 febbraio 2017 a Cormons (GO)

BRUSA MARSO il 27 febbraio a Velo d’Astico (VI) Festa dello sci alpinista 27 febbraio a Recoaro Terme (VI) FAMILY CUP sci alpino il 27 febbraio a Asiago (VI)

● Provincia di Vicenza

● Provincia di Verona

Pescare show 25 /27 febbraio a Vicenza (VI) Carnevale thienese il 26 febbraio a Thiene (VI)

27

Sovizzo in maschera il 26 febbraio a Sovizzo (VI)

Biennale Carnevale dei ragazzi dal 22 febbraio al 4 marzo a Venezia (VE)

Asiago... Fiocchi di Luce Il cielo di Asiago si illumina di spettacolari fuochi d’artificio www.asiago.to

VIVINordEst

Asphaltica 22 / 25 febbraio a Verona (VR) Transpotec & Logitec 22 / 25 febbraio a Verona (VR) Lettura integrale di “Nessuno di noi ritornerà” di Charlotte Delbo dal 1 al 22 febbraio a Verona (VR)

Carnevale a Schio dal 25 al 26 febbraio a Schio (VI)

Friuli Venezia giulia

Festa di Carnevale in Val Liona il 25 febbraio a Grancona (VI)

Le Baruffe Chiozzotte il 17 febbraio a Gorizia (GO)

Un posto in prima fila: Creazzo a teatro Il 27 febbraio a Creazzo (VI)

La visita della Vecchia Signora dal 17 al 18 febbraio 2017 a Pordenone (PN)

Ascanio Celestini al Teatro Contatto il 20 febbraio a Udine (UD) Ernesto Roditore Guardiano di Parole il 20 febbraio a Pordenone (PN) Sior Todero brontolon il 20 febbraio a Maniago (PN) Il Gufo e la Gattina il 22 febbraio 2017 a Gradisca d’Isonzo (GO) Conferenza stampa “A ciascuno il suo” 23 febbraio 2017 a Trieste (TS) Primo Piano dal 25 al 26 febbraio 2017 a Pordenone (PN) Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni 26 febbraio 2017 a Udine (UD) Il rogo della vecchia marzo 2017 a Pordenone (PN) Duum 2 marzo a Cividale del Friuli (UD)


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Leggende “Manga“ 

I KRAMPUS

VIVINordEst

28

a cura di Moreno Paissan

I krampus sono creature leggendarie simili a demoni, ricoperti da molto pelo, lunghe corna e una faccia spaventosa… Queste creature prendono forma dalle antiche leggende tedesche, e sono divenute sempre più conosciute come creature leggendarie in tutti i territori dell’ex Impero austro-ungarico, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia così che nel tempo anche nella nostra meravigliosa valle di Primiero si è iniziato a parlare di queste sinistre creature. Secondo la leggenda nelle notti in cui san Nicolò entrava nelle case dei bambini buoni e obbedienti per portare i suoi doni, si aggiravano per i vicoli più bui del paese delle creature tutt’altro che umane, dei demoni ricoperti di pelo con lunghe unghie e grandi corna, i Krampus che entrando nelle case dei bambini disobbedienti e che durante l’anno non avevano ascoltato i genitori, li rapivano per poi riconsegnarli mesi dopo educati, cordiali e rispettosi e con il terrore che quelle orrende creature potessero tornare a prenderli.


La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

Le Ricette dello Chef Alessandro Bettega

Goulasch Suppe Ingredienti per 4 personE 500 gr carne di manzo (scappino o reale) 1 litro di brodo 300 gr di patate 1/2 peperone rosso 150 gr di cipolla 1 cucchiaio di paprika dolce o piccante (a piacere) 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro 1 cucchiaio di farina bianca 1 bicchiere di vino rosso sale, pepe nero, olio d’oliva. Procedimento In una padelle abbastanza grande mettere a soffriggere la cipolla a fuoco lento tagliata a julienne con l’ olio d’oliva , aggiungere poi la carne tagliata a pezzettini di circa mezzo cm e far rosolare delicatamente , in modo che la carne rilasci i suoi succhi e si amalgami alla cipolla, sfumare con il vino rosso e far cucinare finche non evapora per bene, aggiungere poi il peperone tagliato piccolo e la patata tagliata a cubetti, il concentrato e la paprika e il cucchiaio di farina; salare e pepare il tutto e aggiungere il brodo, far bollire per 40 minuti circa facendo attenzione che non si attacchi e che diventi ben cremoso. Se dovesse asciugare troppo aggiungere ancora un po’ di brodo. Per avere una goulasch suppe migliore, coprire bene con la pellicola in modo che faccia ben aderenza e lasciare riposare per due ore , cosi che ii suo vapore continui a circolare al suo interno Vino consigliato Montepulciano d'Abruzzo

VIVINordEst

29

L ’A str o c o nsig l i o

Oroscopo di FEBBRAIO Ariete - Grinta, determinazione e fascino saranno le tue armi, lascia andare le insicurezza legate al passato e la paura di non farcela: se cerchi un nuovo lavoro o vuoi lanciare un nuovo progetto punta sui giorni dal 20 al 29, soprattutto se il tuo campo di interesse è la creatività Toro - Febbraio punta i riflettori sulla professione e sul tuo ruolo sociale, tutto quello su cui stai investendo porterà grandi frutti dalla fine dell’estate e ti ripagherà di ogni sforzo. Giove è ancora dissonante per finanze e questioni legali ma poco male, hai ritrovato la leggerezza necessaria per credere di nuovo in te stessa, cosa che tanto ti è mancata in questi due anni. Gemelli - Al lavoro gli impegni raddoppiano, se invece cerchi una nuova occupazione sarà bene guardarsi attorno, studiare le mosse e i contatti giusti prima di mollare quello che si ha. Cancro - Febbraio richiede coraggio, sia di tagliare con luoghi di lavoro poco soddisfacenti sia con relazioni complicate. È come se di colpo il futuro ti sembrasse più chiaro e le scelte più semplici da attuare. Con uno stato d’animo così lucido, attorno a metà mese sarai capace di far fruttare occasioni e sostenere colloqui importanti. Leone - Anche se non hai ancora ottenuto quello che desideri nel lavoro, attendi sulla riva del fiume godendoti il panorama, le cose migliori non tarderanno ad arrivare e chi non ti aveva considerato dovrà ricredersi. Vergine - Per te che ami controllare tutto, il caos di febbraio potrebbe essere una doccia fredda. Non sarà un mese a frenare un nuovo ciclo che culminerà ad agosto con l’arrivo delle fortune di Giove, ma basterà a innervosirti con te stessa e quindi con chi ti circonda. Bilancia - Se ancora non hai ottenuto quello che ti poni da tempo, chiediti se è un obiettivo realistico e se davvero ti sei impegnata per ottenerlo. Rispetto un anno fa, è tornata grinta, energia e positività, tutto sembra più facile e alla tua portata.Non ti basteranno semplici flirt, è ora di rendere tangibile quello che provi e fare il grande passo con la persona che hai accanto. Scorpione - Gennaio e le sue fatiche sono passate, resta Mercurio a farti girare come una trottola con l’impressione di non venire a capo in nessuna situazione. Stai lavorando in vista dell’estate, non scoraggiarti, Venere è finalmente dalla tua e promette di risollevarti dalle fatiche del quotidiano con dosi massicce di passione, trasgressione e romanticismo. Sagittario - Febbraio richiede scelte lavorative, prendere o lasciare, cambiare città, accogliere l’ipotesi di una nuova strada. Si vagliano diverse proposte ma almeno per questo mese sarà bene non agire d’istinto, il caos è cattivo consigliere. La tua natura di fuoco potrebbe alimentare la voglia di fuga o cambiamento improvviso anche in amore. Capricorno - Perfezionista fino al midollo hai da ridere anche in situazioni prive di nubi, ma potrai ammettere a te stessa che spira un vento nuovo. Tutto quello che intraprendi da sola, un progetto, un’idea, è sostenuto dalle stelle e va portato avanti in vista dei prossimi mesi, quando ne vedrai i frutti concreti. Acquario - Un cambiamento in casa, un nuovo lavoro o semplicemente la liberazione da una situazione scomoda. Tutto riprende a fluire e con Mercurio positivo la capacità di fare le cose e la lucidità mentale ti aiuteranno ad andare più veloce su tutti i campi. Poco tempo per l’amore, è una fase di priorità “pratiche” in cui chi ti sta accanto potrebbe avvertirti strana e impenetrabile. Pesci - Saturno dissonante non fa sconti, la fatica e l’impegno si sentono già da un mese e la vita personale potrebbe averne risentito. Il pianeta dell’amore è tornato finalmente dalla tua e addolcirà i pensieri e renderà meno difficile il peso delle giornate lavorative.


30

La Voce del NordEst - Numero 68 Gennaio / Febbraio 2017

La Bacheca del

NordEst

Centro per l’Impiego di Primiero, i prossimi corsi sul territorio MARZO - 20/03/2017

IL COMPUTER PER INFORMARSI:

Corso base intensivo di 60 ore, contenuti generali: • Uso del computer e gestione file • Editor di testo (word) per creare documenti e tecniche di formattazione • Utilizzo di fogli di calcolo (Excel) e funzioni standard del programma • Formazione di gruppi di livello in base alle competenze APRILE - 03/04/2017

IL COMPUTER PER COMUNICARE

Corso intensivo di 60 ore, contenuti del corso • Conoscenza approfondita dei principali strumenti informatici • Capacità e conoscenze specifiche per l’utilizzo del TABLET • Conoscenza dei principali strumenti di comunicazione e ricerca WEB (social network, blog, siti, chat, forum, videochiamate, etc.) • Attività per lo sviluppo di competenze di comunicazione personali TUTTI I CORSI hanno dei moduli di approfondimento. Le iscrizioni dovranno pervenire entro la fine del mese precedente alla partenza del corso; il numero minimo per l'attivazione è di 10 iscritti e la durata prevista può variare dalle 2 alle 3 settimane. Per maggiori informazioni rivolgersi al Centro per l'impiego di Fiera di Primiero dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 - tel. 0439/762232

Corsi Ente Bilaterale

CORSO DI CUCINA VEGANA

dal 2 al 23 maggio 2017 Martedì e Giovedì dalle 16.00 alle 20.00 - 32 ore Corso gratuito promosso dall’Ente Bilaterale del Turismo per i dipendenti stagionali e titolari del settore turistico Il corso sarà svolto Presso Enaip Primiero

CORSO PER CAMERIERA AI PIANI

dal 3 al 17 maggio 2017 Mercoledì e Giovedì dalle 14.00 alle 18.00 - 20 ore Corso gratuito promosso dall’Ente Bilaterale del Turismo per i dipendenti stagionali e titolari del settore turistico Il corso sarà svolto Presso Enaip Primiero Informazioni sul sito: www.ebt-trentino.it oppu re presso centro per l'impiego di Fiera di Primiero aperto dalle ore 8.30 alle 13.00 dal lunedì al venerdì tel. 0439/762232

In.Gio.Co.

Innovatori, Giovani, Competenti Il percorso formativo dal titolo In.Gio.Co. innovatori, giovani, competenti, è dedicato agli RTO dei Piani giovani di Zona ma anche ai giovani del territorio trentino, agli operatori dei centri giovani e alle associazioni della Piattaforma delle Resistenze. Il percorso è promosso dall’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento, con Impact Hub Trentino, al fine di creare una community di apprendimento che si confronti sull’innovazione possibile delle politiche giovanili. Obiettivo del progetto è quello di riflettere e lavorare su temi molti attuali quali il riuso, la rigenerazione e la condivisione, al fine di rendere i giovani partecipanti attori e protagonisti del cambiamento, soprattutto nell'ottica di generare politiche giovanili davvero innovative. Si ricorda che: - sono previsti 3 incontri della durata di 3 ore ciascuno più 1 incontro finale di restituzione, già messi a calendario a partire dal 23 febbraio p.v.; - i posti a disposizione sono 50 totali; - ci si può iscrivere fino al 6 febbraio 2017; - il percorso è gratuito.


Coupon Club presentando questo coupon avrai diritto a

1,5€ Di sconto su INGRESSO REAL VT

PISCINA DI PRIMIERO

L'innovativo Fitness in libertà

presentando questo coupon avrai diritto al

SPORT E TEMPO LIBERO ssdarl

Corsi nuoto e Sopravvivenza- Hydrobike - Tapis roulant NOVITà REALVT e BABYLANDIA TARIFFE INGRESSI AL NUOTO LIBERO

INGRESSO INTERO DA 16 A 65 ANNI  SCONTO DAI 16 AI 18 ANNI  INGRESSO RIDOTTO DA 3 A 15 ANNI ABBONAMENTO 10 INGRESSI INTERO ABBONAMENTO 10 INGRESSI RIDOTTO

€. 6.50 €. 6.00 €. 4.50 €. 55.00 €. 40.00

presentando questo coupon avrai diritto al

ORARI: da lunedì a venerdì 10 - 21 sabato e domenica 15 - 19 Info e CONTATTI Tel. 0439/62 885 Primiero San Martino di Castrozza (Trento) Trovaci anche su facebook: Piscina di Primiero

questo coupon dà diritto a

100 MANIFESTI formato A3

al prezzo speciale di

Di sconto su

Acquagym Programma ora i tuoi viaggi con Italo Treno!

40%

99,-€

Agenzia di Comunicazione DettoeFatto.com Grafica - Stampa VideoGiornalismo 3.0 Tel. 0439 190 30 59 Primiero San Martino di Castrozza

questo coupon dà diritto a

SERVICE VIDEO/INTERVISTE MONTAGGIO + YOUTUBE

al prezzo speciale di

Di sconto su Su totale scontrino bar

199,-€

Agenzia di Comunicazione DettoeFatto.com Grafica - Stampa VideoGiornalismo 3.0 Tel. 0439 190 30 59 Primiero San Martino di Castrozza

Di sconto con il codice PLAN40

Acquista sul portale www.italotreno.it

Offerta valida per acquisti in tariffa Low Cost e in ambiente Comfort e Smart. Offerta soggetta a disponibilità.

questo coupon dà diritto a

1.000 VOLANTINI formato A5

al prezzo speciale di

99,-€

Agenzia di Comunicazione DettoeFatto.com Grafica - Stampa VideoGiornalismo 3.0 Tel. 0439 190 30 59 Primiero San Martino di Castrozza

LaVocedelNordEst.it pubblica spazi pubblicitari denominati Coupon. La descrizione dei servizi e dei prodotti viene effettuata sulla base delle indicazioni fornite dalle aziende committenti. La testata pur mettendo a disposizione dei lettori la stampa di promozioni per l'acquisto di prodotti o servizi, non è tuttavia proprietaria di tali prodotti ne erogatrice di tali servizi. A tal fine la testata non è da considerarsi direttamente coinvolta nei processi commerciali pubblicando semplicemente i coupon. LaVocedelNordEst.it opera come intermediario e non instaura alcuna relazione contrattuale con i clienti. Le proposte pubblicate si riferiscono a prodotti o servizi che saranno erogati dai singoli partner a cui appartiene in via esclusiva la titolarità del contratto di compravendita. La testata non è quindi responsabile della completezza, dei marchi utilizzati, nè del contenuto fornito o del servizio/prodotto erogato. Le immagini utilizzate sono meramente indicative e non sempre rappresentano in maniera fedele il prodotto il servizio. Decorso il termine del Coupon, l'acquisto non sarà più possibile. Sono vietati la riproduzione l'editing o la manipolazione dei coupon. La normativa consente di effettuare sconti anche in merce limitatamente al proprio settore merceologico. Per Informazioni o Prenotazione Spazi/Coupon: Ufficio Marketing LaVocedelNordEst.it Tel. 0439/190 30-59 - email info@lavocedelnordest.it


Coupon Club presentando questo coupon avrai diritto al

presentando questo coupon avrai diritto al

Di sconto su

Di sconto sul TOTALE DELLO SCONTRINO pastificioprimiero.com

Progettazione termotecnica Attestati di prestazione energetica e altri incarichi Studio Termotecnico fontana

Primiero San Martino di Castrozza Via Garibaldi, 19 - Tel. 0439 64413

via Roma, 56 Mezzano - Tel. 0439 719808 studio@termotecnicofontana.it

5€

presentando questo coupon avrai diritto al Di sconto suI PREZZI DI LISTINO

presentando questo coupon avrai diritto a

San Martino di Castrozza - Primiero - Vanoi - Dolomiti

di sconto immediato su tutti i trattamenti presso il

SERVIZIO TAXI - N.C.C. - 24h/24 autovetture e minibus

HAPPY TRAVELS DOLOMITI

Cell. (+39) 348 6484985 ● www happytravelsdolomiti.it

CENTRO ESTETICO ISABELLA

V. Enrico Koch 6 - Primiero San Martino di Castrozza

Tel. 0439 62763

VALLE DEL VANOI 11-12 marzo 2017

CRASPAMAGNA DOLOMITICA

Camminata con racchette da neve alla scoperta del gusto e delle tradizioni del Vanoi Organi z z a il Consor z io turistico valle d el vanoi

Programma SABATO 11 marzo

DOMENICA 12 marzo

● TRA LE STELLE E LE STALLE Attività in collaborazione con l’Ecomuseo. Elisa Dalla Santa vi accompagnerà per una visita serale nella magica atmosfera del paese di Zortea, dalle ore 17.30 alle 19.00. Ritrovo presso la Casa della Cultura di Zortea. Costo: € 5 a persona. Minimo 5 adulti iscritti. Iscrizione obbligatoria entro le ore 12 del sabato presso Uffici ApT del Vanoi tel. 0439/719041 - vanoi@vanoi.it

● CRASPAMAGNA DOLOMITICA

● A cena con... Antonella Fornari, Alpinista, Scrittrice e Biologa. Presso Albergo Cima D’Asta ore 19,30. Costo della cena​​ 25,00 € Gradita prenotazione c/o ufficio APT di Canal San Bovo tel. 0439 719041 e ufficio APT di San Martino tel. 0439 768867.

Ritrovo presso Casa della Cultura di Zortea ore 9.30 iscrizioni e distribuzione racchette da neve ore 10.00 Zortea Albergo Serenella, partenza della 2° CRASPAMAGNA DOLOMITICA, passeggiata con le racchette da neve tra natura, tradizione e gusto. Percorso ad anello di circa 8 km nella splendida Valle del Lozen. Prenotazione e iscrizione obbligatoria presso ufficio ApT Canal San Bovo tel. 0439 719041 o via fax 0439 308114 mail: infovanoi@sanmartino.com

SIMPATICO OMAGGIO A CHI SI ISCRIVE ALL'EVENTO ENTRO IL PRIMO MARZO 2017

Possibilità di pagamento tramite bonifico bancario intestato a:CONSORZIO TURISTICO VALLE DEL VANOI EUR IBAN IT 82 Z082 7934 5100 0002 0028 343 Quota iscrizione : adulti 18,00 euro a persona, comprensivo di assaggi lungo il percorso e gadget ricordo della manifestazione Gratuito ragazzi fino 8 anni. Affitto racchette da neve euro 5,00 per adulti e bambini. Info e prenotazioni pacchetto vacanza “LA NEVE CON GUSTO” www.sanmartino.com - booking@sanmartino.com

La Voce del NordEst N°68 gennaio/febbraio 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you