Page 1

Edizione Quotidiana Aggiornata su www.lavocedelnordest.it

Associazione nazionale

Poste Italiane Spa - Spedizione STAMPA ONLINE in Abbonamento Postale - DL 353/2003 (conv. in L 27/02/04 n. 46) art 1, comma 1 NE/TV

il quotidiano ONLINE online DEL del TRIVENETO triveneto IL QUOTIDIANO Quotidiano indipendente di informazione - Reg. Tribunale Trento n. 1352 del 15.02.2008

Te s t a t a

iscritta

Il Mose salva Venezia l’opera - Salverà dalle acque e dalla crisi. Il sistema di paratie mobili proteggerà Venezia dalle maree fino a 270 centimetri e sarà completato nel 2014. Costerà complessivamente 4.678 milioni di euro  P 11

IL GOVERNATORE - Zaia firma la struttura e rimarca: «Il Mose è il primo datore di lavoro del Veneto. In ventisei anni ha dato occupazione a 30mila addetti tra diretti e indiretti e oggi ne occupa 3.000 P 11

■ Fondazione CassaMarca fa i conti con la crisi

ELEZIONI D’AUTUNNO: LA SFIDA DELL’AUTONOMIA DELLE COMUNITà DI VALLE



P 11

■ Primiero e Feltrino più

di Renzo Gubert* TRENTO - In autunno il Trentino vivrà un’esperienza politica nuova: l’elezione diretta dei Presidenti delle Comunità di valle e del 60% dei membri di ciascuna Assemblea. Non era mai accaduto prima. In epoca austro-ungarica i distretti erano circoscrizioni di decentramento amministrativo. La più recente esperienza comprensoriale, che aveva assorbito quella delle Comunità Montane, si fondava sulla democrazia indiretta: maggioranze e minoranze comunali nominavano i propri rappresentanti nell’Assemblea comprensoriale e questa eleggeva Presidente e Giunta. Un tentativo di introdurre l’elezione diretta degli organi era stato bloccato da una sentenza del Consiglio di Stato. Dopo pochi mesi di vita secondo la formula dell’elezione di secondo grado da parte dei consiglieri comunali, le Comunità di Valle cambiano formula: a una rappresentanza di ciascun comune si aggiunge una rappresentanza diretta della popolazione e, per di più, l’elezione diretta del Presidente. I processi politici sono facilitati dalle regole elettorali, ma non determinati. Per decenni l’ente «intermedio» (comprensorio-comunità montana) è stato espressione delle amministrazioni comunali; da quando si è cercato di ridurne le funzioni a ente strumentale dei comuni per realizzare economie nella gestione dei servizi, trasformando le Giunte in Giunte dei sindaci e facendo assumere a uno dei sindaci la funzione di Presidente, la dominanza dei comuni sull’ente è stata totale, facendolo prigioniero dei particolarismi più inconcludenti. La Provincia aveva addirittura sottratto all’ente la sua principale funzione originaria (prevista già nel PUP del 1967), quella urbanistica (all’ente intermedio rimanevano vaghi indirizzi generali), dandola ai comuni e aveva pure sottratto di fatto quella che all’ente era attribuita dalla legge nazionale sulla montagna del 1971, istitutiva della Comunità Montane, ossia la programmazione socio-economica, svuotata dalla gestione diretta da parte provinciale di procedure di pianificazione negoziata con le correlative erogazioni di contributi agli operatori. La recentissima esperienza dell’elezione di secondo grado dei membri dell’Assemblea della Comunità di Valle ha riprodotto la logica dell’asservimento politico alle singole amministrazioni comunali: ovunque si sono formate liste uniche di candidati, in numero pari ai componenti da eleggere, e concordate tra le amministrazioni comunali. Svilimento dell’ente e della democrazia.  Segue a pagina 5

vicini grazie alla Rurale P6

Tutti i soci premiati 

■ Italiani: popolo di eroi, santi e...

presenta

News crossing

agenzia di comunicazione

Leggi il nostro giornale e poi lascialo dove altri lo possono ritrovare!

News crossing

Direttore Christian Zurlo

o 80ent € 0, m 10 € bonao a u ab nn a

VANOIGLOCALNEWSFACTORY

Anno III - N° 6 Giugno 2010

P 12

di Alessandro Firpo 

■ La marea nera mette in ginocchio l’America P2

Il Mondo in 5’ 

■ Comunali in Friuli e

Trentino: tutti i risultati

P3

Il Triveneto in 5’

Segui i Colori della Musica Primiero Dolomiti Festival Brass P 7/10

■ Giunte e Consigli al lavoro nel Primiero

Il Commento di Mauro Colaone  P 4/5

ViviNordest  ■ L’estate in Trentino, Veneto e Friuli

■ I vostri annunci sulla Piazza del Nordest

PULIZIA CAMINI Videoispezioni - Pulizia di camini, stufe a legna, caminetti e stube Posa tubi in acciaio per camini Costruzione canne fumarie

FENT DIEGO - SEREN DEL GRAPPA (BL) 0439 44 80 33 • 349 464 92 00 • 328 102 73 48

La Voce del NordEst.it è su

e su

P 14

.com/lavocedelne


2

LaVocedelNordEst.it Giugno 2010

Redazione 0439.725.106

fax 178.226.02.55

skype lavocedelnordest.it

AFRICA e dintorni

Il Mondo in 5’

Burundi al voto tra tensioni e accordi

Usa: La marea nera è il peggior disastro ecologico, Obama: «Chi devo prendere a calci nel sedere»? NEW YORK - «Voglio esattamente sapere di chi è il sedere che devo prendere a calci’’, tuona il presidente in un’intervista alla Nbc.’’Non me ne sto qui a parlare con gli esperti come se fosse solo il seminario di un college. Ci parlo anche perchè loro possono rispondere alla domanda di chi sia il sedere che devo prendere a calci’’ si è sfogato Obama. La fuoriuscita dall’impianto estrattivo nel Golfo del Messico sta provocando un disastro ecologico ed economico lungo la costa americana, senza precedenti. Thad Allen, ammiraglio della Guardia costiera americana che sta guidando le operazioni, ha detto che per pulire l’area colpita, che supera i 193 chilometri di costa, ci vorranno almeno quattro-sei settimane dopo la chiusura della falla. Ma poi ci sarà da fare i conti per anni con i danni all’ambiente. «Non abbiamo più a che fare con una fuoriuscita vasta, monolitica. Abbiamo a che fare con un’aggregazione di centinaia di migliaia di chiazze di greggio che stanno andando in molte direzioni diverse», ha spiegato Allen, il quale ha riferito ad un briefing alla Casa Bianca.

Il presidente americano Barack Obama ha cercato di rassicurare gli americani sul fatto che la perdita sarà bloccata, anche se ha avvertito che l’impatto sull’economia sarà rilevante. «Sarà contenuta», ha detto Obama ai giornalisti in tono deciso a proposito della perdita, dopo l’incontro sulla questione svoltosi alla Casa Bianca. Obama ha aggiunto che il governo sta facendo pressione sulla BP perché si prepari alla possibilità di un uragano nel Golfo. La stagione atlantica degli uragani - che quest’anno si preannuncia particolarmente intensa - è iniziata infatti questo mese: avrà il suo picco ad agosto e terminerà a novembre. Intanto la polizia del Kent, in Inghilterra,

ha lanciato un’operazione per proteggere la famiglia di Tony Hayward, l’ad del colosso petrolifero, i cui componenti hanno ricevuto telefonate e messaggi e-mail minacciosi. Hayward, sotto accusa per la marea nera nel Golfo del Messico, e’ stato bersaglio di critiche per via dell’operato di BP.

IN BREVE Turchia, Google paghi le tasse ANKARA - Il ministro delle Comunicazioni turco Yildirim ha esortato Google Inc. a registrare il proprio nome nelle liste dei contribuenti in Turchia. Questo passo - ha detto il ministro - potrebbe accelerare la rimozione della messa al bando decretata un paio d’anni fa sul sito Youtube, per aver pubblicato video ritenuti offensivi su Kemal Ataturk, il fondatore della Turchia moderna. Il ministero delle Finanze ha presentato a Google una richiesta di 15 milioni di euro di tasse arretrate.

L’Africa verso lo spazio

Associazione nazionale

un partenariato strategico sulle materie prime. Tra gli altri è stato presente anche il presidente della Commissione europea Barroso.

Pechino: «Internet è una materializzazione della saggezza umana»

«una materializzazione della saggezza umana» e si impegna a renderla accessibile al 45% dei suoi 1,3 mld di abitanti.

Ubs: parlamento svizzero, no accordo Usa GINEVRA - La camera bassa del Parlamento svizzero ha bocciato a Berna l’accordo di assistenza amministrativa con gli Stati Uniti sul caso Ubs. Il Consiglio Nazionale lo ha respinto con 104 voti contro 76. Il controverso accordo - concluso nell’agosto del 2009 tra il governo svizzero e l’amministrazione americana - prevede la trasmissione a Washington di dati su 4.450 clienti di Ubs sospettati di evasione o frode fiscale negli Stati Uniti.

PECHINO - La Cina continuerà ad espandere l’uso di Internet, che già ha oltre 300 milioni di utenti, ma non allenta la morsa della censura. Lo afferma il governo di Pechino in un «libro bianco» su Internet. Il documento giunge dopo la polemica tra il governo cinese e Google, che ha chiuso il suo sito web cinese per l’eccessiva invadenza della censura. Pechino definisce Internet

BUJUMBURA - Si è complimentato con i burundesi per aver superato «le difficoltà incontrate» e per «il processo elettorale in corso» definito «un risultato positivo evidente» e a tempo stesso «una fase cruciale per consolidare la pace» il Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, al suo arrivo a Bujumbura dove è stato accolto dalle più alte cariche dello Stato. La visita del numero uno del Palazzo di Vetro interviene in un contesto politico teso segnato da richieste di annullamento delle elezioni comunali del 24 Maggio da parte dell’opposizione, dall’arresto di diversi militanti di partiti e dal ritiro di cinque delle sei candidature alle presidenziali del 28 Giugno in segno di scontento.

................................................................

‘Garowe’ riferiscono che alla base della decisione dei tre ministri, tutti molto vicini al presidente Sheikh Sharif Sheikh Ahmed, ci sarebbe la spaccatura sempre più evidente in seno alle istituzioni somale. ................................................................

In breve NIGERIA – È Attahiru Jega il nuovo presidente della Commissione elettorale nazionale. BURUNDI – Sono quasi 1500 i detenuti che hanno beneficiato della grazia presidenziale decisa lo scorso Marzo dal presidente, Pierre Nkurunziza, per cercare di decongestionare le prigioni del paese. ................................................................ R.D.CONGO - Il Parco della Garamba, nell’estremo nord-est del Congo a ridosso dei confini con Sudan e Uganda, ha riaperto al turismo: lo ha annunciato l’ambasciatore spagnolo in Congo, riferendo della fine di un progetto finanziato dal governo di Madrid ................................................................

E’ crisi politica in Somalia SOMALIA - Altri due ministri del governo transitorio somalo, dopo quello della Difesa, Yusuf Mohamed Siad Indha Adde, hanno rassegnato le proprie dimissioni. Si tratta del ministro dell’Educazione, Mohamed Abdullahi Omaar e del ministro per i Rapporti con la presidenza, Hassan Moalim Mohamud. Entrambi risiedono da tempo a Londra e sono entrati in contrasto da diverse settimane con il primo ministro Omar Ali Sharmarke. Fonti del quotidiano somalo

Iran: arricchimento uranio continuerà VIENNA - L’Iran non sospenderà le attività di arricchimento dell’uranio, nonostante le nuove sanzioni imposta alla Repubblica islamica. Così l’ambasciatore iraniano presso l’Agenzia per l’energia atomica (Aiea) Soltanieh. L’alto rappresentante della politica estera Ue Ashton riafferma di essere pronta ad incontrare il negoziatore iraniano sul nucleare Jalili. Secondo la Cina lo scopo delle sanzioni approvate dal Consiglio di Sicurezza e’ di far tornare l’Iran al tavolo dei negoziati. Gli Usa restano aperti al dialogo: lo

SUD AFRICA – Entrano nel vivo i mondiali di calcio, segui tutti i risultati in diretta sulla VocedelNordEst.it ................................................................ ha detto il presidente Barack Obama dopo il voto in Consiglio di Sicurezza sulle sanzioni all’Iran. Gli Usa - afferma una nota - continueranno a lavorare con gli alleati per ‘forgiare una soluzione pacifica’, ma l’Iran ‘deve dimostrare’ la natura pacifica delle sue attività nucleari. La Russia ha dichiarato che le sanzioni dell’Onu contro l’Iran sono ‘una misura obbligata’. Per Israele la decisione dell’Onu è ‘un momento storico’.

STAMPA ONLINE

IL QUOTIDIANO ONLINE DEL TRIVENETO

presenta

agenzia di comunicazione

IGLOCALNEWSFACTORY

BRUXELLES - La nascita di ‘un’agenzia spaziale africana simile a quella europea’ e’ stata annunciata da Antonio Tajani ad Addis Abeba. Il vicepresidente della Commissione europea ha incontrato il presidente dell’Unione africana, Jean Ping. Al summit, al quale hanno partecipato i commissari europei e africani, è stato raggiunto un patto con l’Africa per

e-mail redazione@lavocedelnordest.it

Periodico di informazione distribuito in abbonamento postale e nei principali locali e centri commerciali del Triveneto.

Direttore responsabile Christian Zurlo

Ideazione grafica Viviana Fontanari

Redazione Via Nazionale, 40 - Imèr (TN)

Pubblicità pubblicita@lavocedelnordest.it Tel. 0439/725106

Editore/Proprietario Vanoi GlocalNews Factory Reg. Tribunale Trento n. 1352 del 15.02.2008 Iscrizione al R.o.c (Registro Operatori di Comunicazione) n° 17361 Sede Piazza Marconi, 15 - Prade (TN)

Stampa

c se

CENTROSTAMPA

e

DITORIALE

srl

Via del Lavoro, 18 - Grisignano di Zocco (VI)

Durata dell’abbonamento 2010: inizio in qualsiasi periodo dell’anno dal primo numero raggiungibile a euro 10, Sostenitori: euro 20, tramite versamento sul CCP 99156416 intestato a Vanoi GlocalNews Factory Agenzia di Comunicazione Estero a richiesta. Impegno di riservatezza informativa sul trattamento dei dati personali: I dati personali (generici e non sensibili) forniti dagli abbonati, verranno utilizzati solamente per inviare il giornale al richiedente. Titolare del trattamento dei dati è Vanoi GlocalNews Factory. con in P.zza Marconi, 15 Prade (Trento). Per ogni comunicazione e per esercitare i suoi diritti può scrivere a info@lavocedelnordest.it – Tel. 0439/725106. Il responsabile della normativa sulla Privacy è Christian Zurlo. Tutti i testi e tutti gli articoli firmati dai giornalisti e dai collaboratori di Vanoi GlocalNews Factory, nonché tutte le pubblicità pubblicate su «La Voce del NordEst.it», sono coperti da copyright che sarà tutelato anche per vie legali.


Redazione 0439.725.106

fax 178.226.02.55

skype lavocedelnordest.it

e-mail redazione@lavocedelnordest.it

Il Triveneto in 5’ A Maggio comuni al voto in Friuli e Trentino Alto Adige NORDEST – A Bolzano trionfa il centrosinistra modello Unione, allargato alla Svp. Il sindaco uscente Luigi Spagnolli, del Pd, ha battuto con il 52.45% il candidato Robert Oberrauch (32.73%) proposto da un centrodestra in affanno. «La Bolzano italiana - ha detto Spagnolli non è più di destra. Si tratta di un cambio epocale. Viene meno - ha detto - quello stato mentale per cui italiani e tedeschi votano in modo precostituito». La vittoria è stata salutata come una «bellissima notizia» dal segretario Pd Bersani. Tutto secondo le previsioni anche nei ballottaggi tenutisi nei tre comuni altoatesini interessati. A Merano, dove hanno votato 12.164 elettori, per un’affluenza del 42,7%, ha vinto Gunter Januth, battendo Cristina Anna Berta Kury. A Laives, nuovo sindaco è Liliana Di Fede, a Bressanone confermato sindaco Albert Purgstaller (Svp - Stadt, Svp - Land), che ha ottenuto il 64,6% delle preferenze. Rivoluzione PD anche a Rovereto con Andrea Miorandi, nuovo sindaco del secondo comune per numero di abitanti del Trentino, con il 50,88% delle preferenze. Il suo competitore Guglielmo Valduga, sindaco uscente, si è fermato al  49,12%. Netto calo dell’affluenza per i ballottaggi. Il record negativo spetta proprio Rovereto, dove ha votato solo il 53% (68,37% al primo turno), mentre l’affluenza più alta si registra a Storo con il 74,49%, contro  l’81,83% del primo turno. Il primo sindaco del nuovo comune di Ledro, nato dalla fusione di 6 co-

muni, è Achille Brigà. Per lui ha votato il 60,87% dei cittadini, mentre Lorenzo Cellana ha ricevuto il 39,13% dei consensi. A Villa Lagarina, si riconferma sindaco Alessio Manica, che ha ottenuto 149 voti più di Luca Laffi. A Baselga di Pinè, Ugo Grisenti ha battuto il sindaco uscente Sergio Anesi con il 66,32% delle  preferenze. A Predazzo, ha vinto Maria Bosin con il 61,26% delle  preferenze. Renato Dellagiacoma ha riportato il 38,74% dei voti. A Mori, travolgente successo di Roberto Caliari, diventato sindaco, battendo di gran lunga il concorrente Sandro Turella. Ad Arco il nuovo sindaco è Paolo Mattei, impostosi con il 51,82% su Mario Morandini (48,18%). A Storo, ha vinto Vigilio Giovanelli con il 52,86% dei voti. In Friuli Venezia Giulia, a Barcis sinda-

co Tommaso Olivieri, a Caneva Andrea Attilio Gava, a Claut Gionata Sturam, a Montereale Valcellina Pieromano Anselmi, a Travesio Diego Franz, a Cividale del Friuli Stefano Balloch, a Premariacco Rocco Ieracitano, a Varmo Sergio Michelin e infine a Visco Elena Cecotti. Molte sorprese nei piccoli comuni trentini, da Caldonazzo a Castello Tesino. Il 17 maggio, il nostro giornale online ha superato quota 11mila singoli visitatori in un giorno.

Tutti i risultati Comune per Comune su: www.lavocedelnordest.it

Le nostre immagini esclusive dell’orso Dino in Val Canali, finite in questi giorni su tutti i telegiornali nazionali mava il ritrovamento di una capra sbranata in Val Asinozza, altri vitelli sarebbero stati spaventati in località «Le Vale» per la presenza di Dino. Ancor prima, in località «Falasorno» nei pressi di San Giovanni a Mezzano, arnie distrutte nella notte in un maso di una famiglia locale. Secondo quanto è stato riferito dalla Forestale di Primiero, sarebbero in corso esami

Raccolta firme presso i Comuni di Primiero

Riqualificazione del Laghetto Welsperg

PRIMIERO (TN) - Sono stati depositati presso i Comuni di Primiero e Vanoi i moduli per la racolta firme relative a: 1. Legge di iniziativa popolare sulle preferenze nella legge elettorale provinciale [a favore della presenza delle donne], proposta dall’Associazione Donne ELEttrici. 2. Referendum abrogativo delle norme nazionali sulla privatizzazione dell’acqua

VAL CANALI (TN) - L’ampio progetto concernente la Biodiversità in Val Canali, avviato dal Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, prevede anche una articolata azione di riqualificazione del Laghetto Welsperg. Per avviare questo progetto si è proceduto, nello scorso mese di novembre, al prosciugamento del bacino, operazione che ha permesso la verifica statica dell’opera di contenimento. Tale svaso era stato realizzato in base ad una specifica ordinanza dell’Uf-

su alcuni campioni di materiale biologico prelevato, ma nulla confermerebbe ancora che si tratti dell’orso Dino. Sul fronte politico, va segnalata la lettera inviata dal presidente Marco Depaoli in Provincia per segnalare le preoccupazioni dei primierotti in merito alla presenza dell’animale in zona, anche nei pressi della strada che da Siror porta a San Martino di Castrozza. ficio Dighe della Provincia autonoma di Trento trasmessa al Comune di Tonadico che è gestore del Laghetto il quale a sua volta ha delegato l’Ente Parco di eseguire i lavori. «In questi giorni - precisa Ettore Sartori, Direttore dell’Ente Parco - si sta proseguendo nell’azione di rinforzo della struttura di sbarramento ad opera del Servizio Bacini Montani della Provincia autonoma di Trento. Contestualmente si stanno eseguendo, in economia diretta ma anche attraverso il coinvolgimento di imprese esterne, i lavori di sistemazione di sponda, indicati nel progetto e prescritti dalla normativa».

3

IN BREVE

Addio a Luciano da Canal, ideatore di «Girovagando in Trentino»

L’orso Dino ritorna a Primiero PRIMIERO (TN) – E’ l’orso più famoso del web – su Facebook impazza la Dinomania – ma ha fatto il giro dei tg nazionali (persino Italia Uno ha passato le nostre foto) dopo l’intervento in sua difesa del ministro veneto Giancarlo Galan. Lo stesso Dino che ha svernato nel Primiero e che lo scorso anno ha fatto strage di animali nella stessa zona, sarebbe tornato sui suoi passi. Dopo un breve periodo tra Bellunese e Vicentino (dove qualcuno cercava di sfruttarlo turisticamente!), Dino sarebbe di nuovo nel Trentino orientale, a Primiero. Il radiocollare – non invia segnali conferma la Forestale locale - e il radiotrekking prosegue. Intanto però in questi giorni un pastore ha segnalato la morte sospetta di una capra nella zona di Malga Neva. Sono in corso gli accertamenti dei forestali. Nei giorni scorsi Giuseppe Simoni confer-

Anno III - N°6 www.LaVocedelNordEst.it

TRENTO - Luciano Da Canal, si è spento nella sua casa di via Stoppani, nel quartiere di Cristo Re a Trento. Il 19 ottobre prossimo avrebbe compiuto 70 anni, primogenito di una famiglia operaia. Da febbraio combatteva con una forma tumorale all’apparato digerente ma nonostante la grave malattia aveva voluto continuare il suo impegno in televisione. Sposato, padre di due figli, nonno, aveva dedicato la sua vita alla televisione, ricambiato dal pubblico che lo seguiva dai tempi di Tva. Su Facebook, nella sua pagina, i saluti dei molti amici

Depistaggio, gossip o matrimonio dell’anno in Veneto? VICENZA - Le nozze dell’anno? A Vicenza. Secondo le ultime indiscrezioni di una rivista russa Naomi Campbell avrebbe messo gli occhi sulla cittadina veneta per convolare a nozze con il magnate russo Vladislav Doronin: Una bella villa palladiana sarebbe la cornice ideale per una mega festa da mille e una notte. Ma c’è anche chi giura che la villa sarebbe il regalo del promesso sposo. Per la cerimonia, invece, trattative in corso con le chiese di Venezia. A lanciare l’idea di un matrimonio veneto è stato il settimanale russo Argumenty i Fakti e ora nella zona non si parla d’altro. Secondo alcuni rumors ci sarebbero già trattative in

corso per l’acquisto della dimora palladiana e per la scelta della chiesa più in per celebrare il rito.

Depardieu: «Sarò ambasciatore Frico Friulano» FRIULI VENEZIA GIULIA - «Sarò il vostro ambasciatore»: è la proposta che l’attore francese Gerard Depardieu ha fatto, a sorpresa, al vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Luca Ciriani, al termine della cenaevento con la quale ha celebrato la sua nuova passione, il frico friulano, inserendolo nel menù del suo ristorante, ‘La Fontaine Gaillon’, vicino la piazza dell’Opera, a Parigi. «Sarò il vostro ambasciatore perché amate la vostra terra - ha detto l’attore con convinzione alla delegazione friulana che gli ha donato sei forme di Montasio, il formaggio che serve per fare il frico - perché non parlate solo dei vostri prodotti ma anche della terra nella quale vivete. Non ho bisogno di soldi, ma di prodotti che donano cultura ed emozioni, e di valori. Racconterò di voi - ha aggiunto - e della vostra terra. Non per me ma per gli altri, io sono un mostro, un prodigio, e in tanti mi ascoltano».

Dal nostro giornale online

Articoli integrali su: www.lavocedelnordest.it


4

LaVocedelNordEst.it Giugno 2010

Nella foto le Giunte di Siror, Tonadico e Sagron riunite, rilanciano l’Unione►

RISULTATI e nuove giunte nel PRIMIERO VANOI mis

Giovani e donne insidiano i «Poteri Forti» CANAL SAN BOVO

sagron Mis

sindaco mariuccia cemin vice corrado loss assessori gaspare perotto, stefano beccalli, daniela sperandio

sindaco luca gaDENZ vice Marino Broch assessori Paolo Zasso, Cinzia Renon, Martino Salvadori

UNITI PER IL VANOI Sindaco MARIUCCIA CEMIN (40) Dipendente comunale

219 106 87 76  75  73 69 64

UNITI PER CRESCERE INSIEME Sindaco LUCA GADENZ Libero professionista, Avvocato (40)

GASPARE PEROTTO (60) Pensionato

87,35% Loss Corrado  Beccalli Stefano  Bettega Narciso  Furlan Daniele  Sperandio Daniela Rattin Alessandra Fabbris Renato  Trotter Rosanna 

VIVI SAGRON MIS

CACCIA PESCA SPORTIVA*

Loss Marco  18 Di Nardo Marisa 15 Bettega Claudio  14 Gobber Michele  14 Sperandio Bruno  11 Stefani Stefano  10

Caser Davide  Scalet Fermo  Caser Silvana  Parziale Paride  Dalpra’ Claudio 

39,75%

60,25%

12,65%

Sperandio Sergio  51 Bettega Irma  44 Rattin Carlo  41 Rattin Giulia  37 Caser Andrea  32 Corona Fabrizio  30 Orsingher Annamaria  28

FEDELE PAGANIN Artigiano (58)

Broch Marino  Zasso Paolo  Salvadori Martino  Renon Cinzia  Salvadori Manuela  Masoch Donella  Salvadori Gloria  Renon Sebastiano 

9 6 5 3 2

35 23 17 16 13 12 10 9

Brandstetter Maurizio  8 Broch Dolores  8 Maschio Egle  8 Salvadori Mauro  6 Marcon Fiorenzo  5 Broch Emil  4 Pongan Servilio  4

Marcon Oriano  19 Daldon Elio  18 Broch Walter  15 Broch Alessio  13 Farenzena Stefano  10 Broch Lodovico  8 Ribaudo Massimo  7 Scalet Moreno  7

Broch Bianca  Pradel Antonella  Daldon Vigilio  Milanese Marco  Salvadori Roberta  Broch Cristiana  Bressan Caterina 

6 5 4 4 3 2 1

* Lista sciolta al primo consiglio comunale e confluita nella formazione Uniti per il Vanoi

FIERA DI PRIMIERO

siror

sindaco daniele depaoli vice Francesca Franceschi assessori Giacomo Simion, Manuel Simoni, Ervino Filippi Gilli

sindaco walter taufer vice Giacobbe Zortea assessori Andrea Boghetto, Piergiovanni Partel, Rosita Zanona

Insieme per fiera

AMMINISTRARE CON IMPEGNO

Sindaco DANIELE DEPAOLI (42) Ingegnere Libero professionista

67 43 37 32 31 29 27 24

Gilli Anna Maria  Crepaz Walter  Gubert Giuliano  Cerchio Cesare  Donazzan Italo  Boso Luigi  Broch Fiorella 

26,92% 23 23 23 17 15 14 11

Gubert Mauro  28 Crepaz Herman  18 Degiampietro Nicola  18 Crepaz Claudia  16 Cesari Gabriella  15 Gobber Bruno  9 Melchiori Sergio  9

PAOLA TOFFOL (50) Libera professionista

64,08%     

8 6 6 5 5 3 2 1

Partel Piergiovanni 101 Boghetto Andrea  91 Lucian Ermes  80 Segat Vittorio  68 Gubert Pierluigi  52 Segat Marco  46 Zanona Rosita  45 Zecchini Silvana  44

Zortea Giacobbe  41 Longo Gianfranco  33 Di Lenardo Diana  31 Daldon Willi  30 Loss Teresa  25 Moroni Monica  19 Cemin Roberta  13

35,92% Soffiati Marcello  Longo Enrico  Svaizer Nicola  Boghetto Carlo  Franceschinel Renzo Secco Roberta  Sartoretto Ruggero

80 73 40 39 36 36 24

Zanona Loris  Doff Isabella  Orsingher Loris  Marin Cristian  Salvadori Ivan  Cemin Natascia  Zagonel Sonia 

Mezzano

transacqua

sindaco Ferdinando orler vice Ivano orsingher assessori alberto bettega, silvano alberti, Clara Bonat

sindaco marino simoni vice pietro pradel assessori simone scalet, giovanna debertolis, claudio lucian

CIVICA UNITI PER MEZZANO

UNITI SI PUò

Sindaco FERDINANDO ORLER (44) Libero professionista

104 89 85 83 81 74 67 60

Zeni Lino  50 Orsingher Mirco  44 Dalla Sega Arcangelo  41 Ropele Annamaria  40 Pistoia Ugo  27 Dalla Sega Vanna  26 Zugliani Nicoletta  11

PER TRANSACQUA PER PRIMIERO

Simion Margherita 120 Fedrizzi Silvio  99 Svaizer Floriano  77 Corona Silvano  71 Zortea Robert  55 Bond Martino  52 Zeni Renzo  48 Orler Gianfranco (Zeschi)  46

Scalet Simonetta  31 Bettega Elena  24 Dalla Sega Marco  21 Orler Paolo Rodolfo 15 Corona Carmen  12 Orler Mariagrazia (Bianchi)  10 Soraruf Haidi  8

UBERTO MENEGUZ (46) Dipendente Comunale

34,73%

65,27%

43,93% Scalet Simone  183 Pradel Pietro  139 Lucian Claudio  129 Debertolis Giovanna  105 Debertolis Lorenzo 98 Cerqueni Liliana  95 Zortea Flavio  90 Mott Ivan  80

20 17 16 14 13 12 7

TRANSACQUA LIBERA

Sindaco MARINO SIMONI (58) (SINDACO USCENTE) Segretario Comunale

GIAMPAOLO COSNER (66) Pensionato

56,07% Orsingher Ivano  Bettega Alberto  Bonat Clara  Corona Renzo  Zugliani Mirella  Pistoia Ferruccio  Zugliani Mario  Alberti Silvano 

Loss Raffaella  Baggetto Andrea  De Bona Christian Andreoni Giovanni Meneghel Daniele Castagna Onorina Brognara Daniela Daldon Ana 

il nodo

Sindaco WALTER TAUFER (46) Dipendete Parco Area Comunicazione

PAOLO SIMION (55) Legale Libero professionista

73,08% Franceschi Francesca Simion Giacomo  Filippi Gilli Ervino  Simoni Manuel  Lott Stefania  Debertolis Riccardo  Trotter Giuseppe  Trotter Lorenza 

SIROR CON SAN MARTINO PER COSTRUIRE IL FUTURO

Nami Marco  77 Mott Giuliano  75 Tavernaro Michele  75 Scalet Luciano (Nanin)  43 Conte Lorenza  38 Debertolis Giuseppina  36 Debertolis Ornella  26

Simoni Nicolo’  Scalet Daniela  Pradel Roberto  Bettega Marco  Scalet Albino  Mott Sisto  Pradel Michele  Salvadori Martina

109 79 71 67 55 52 51 41

Gadenz Lucia  37 Simon Maria Antonietta  36 Pradel Daniele  31 Tavernaro Alessandro  27 Turra Giuseppe  22


Redazione 0439.725.106

fax 178.226.02.55

skype lavocedelnordest.it

e-mail redazione@lavocedelnordest.it IMèR

sindaco AURELIO gadenz vice silvano sartena assessori Giovanni depaoli, Debora Cemin Paolo Iagher

sindaco gianni bellotto vice Mariangela brentaro assessori antonio loss, Ennio Bettega, Sandrina Iagher

VIVIMER

Sindaco AURELIO GADENZ (62) Pensionato (Ex-direttore di Banca)

Sindaco GIANNI BELLOTTO (54) Imprenditore

44,95% Iagher Paolo  Depaoli Giovanni  Bonfante Marco  Brunet Alessandro  Cemin Debora  Iagher Donatella  Turra Mariastella  Sartena Silvano 

87 76 54 44 43 33 31 31

52,62%

Turra Giovanni  31 Casagrande Oriana  30 Gaio Graziano  30 Romagna Ivano  25 Maranesi Mattia  20 Scalet Domenico  17 Borgogno Federica  15

Bettega Flavio  Loss Mauro  Marinello Cristiano  Loss Francesca  Bettega Vanna  Orsega Luca  Gaio Aaron 

Bettega Ennio  102 Loss Antonio  99 Iagher Sandrina 70 Bettega Camillo  68 Brentaro Mariangela  67 Brugnolo Eleonora  59 Zampiero Laura  45 Malacarne Pierina  40

GIUSEPPE MENEGHEL (58) Dirigente Enel

FABIO BERNARDIN (56) Insegnante SINDACO USCENTE

34,59%

41,06% Brunet Eugenio  91 Bettega Ugo  69 Bonat Carmen  54 Cordella Pierantonio  51 Scalet Alberto  47 Broch Giacomo  37 Turra Maria Giuliana  37 Cemin Peter Nicola  32

Turra Gianmaria  Pezzato Roberto  Simion Cristian  Scalet Alessandro  Salvadori Nadia  Sperandio Olivia  Rattin Marzia 

31 28 22 21 20 15 11

LA COMPAGNIA DELLA CRUSCA (*) PRIMIERO COMUNE UNICO

Wittmann Hanna M.  Doff Sotta Dino  Bettega Martino  Gaio Luca  Olivo Giuseppe  Bettega Enrico  Angelani Silvano  Boninsegna Stefano 

ALTERNATIVA IMER

CRISTIAN TOMAS (24) Studente

13,99% 32 26 21 10 9 8

Gubert Martino  Corona Antonia  Pinto Alessandra  Scalet Michele  Ferdinandi Marco 

Bettega Filippo  22 Bettega Maria  20 Doff Sotta Matteo  20 Meneghel Manuela  18 Della Putta Federica  17 Brandstetter Liliana Rosa Caterina  6 Taufer Marco  3

67 59 51 39 37 32 31 31

DANIELE GUBERT (37) Webmaster e Innovatore

Simon Martino  Taufer Flavio  Nami Marilena  Gadenz Monica  Orler Mario  Zannini Caterina 

31 30 29 27 20 20 18

UNITI PER IMER

INSIEME PER TONADICO

12,79% 7 6 5 1 1

Bettega Giulio (Chalda) Doff Alessandro  Bettega Lorenzo  Gaio Margherita  Bettega Daniele  Doff Sotta Giulia 

26 18 15 14 12 9

Furlan Fabio  8 Angelani Omar  7 Doff Sotta Francesca  7 Gobber Bruno  4 Dalla Riva Fabio  4 Pistoia Isacco  3

(*) CRUSCA = Compagnia di Resistenza Umana alla Sacra Corona Alpina

Ph. Daniele Gubert

Prosegue dalla prima pagina La sfida che si apre per l’autunno è la crescita della capacità delle popolazioni di una Comunità di valle di sviluppare processi politici che offrano alternative di scelta basate su progetti di Comunità. I comuni sono e rimangono attori fondamentali nelle Comunità di valle e per questo hanno i loro rappresentanti in Assemblea e i sindaci mantengono un loro ruolo, ma per far crescere il livello di autonomia del-

la valle (o zona) non devono sbordare nel loro ruolo, condizionando la libera articolazione della domanda e dell’offerta politica della popolazione della Comunità. Sempre più spesso si sentono critiche sull’insufficienza dell’attuale dimensione dei comuni; la Comunità di valle è la soluzione che consente di mantenere le preziose autonomie comunali e nel contempo favorire l’individuazione di progetti e la gestione di servizi necessari a scala sovracomunale infra-provinciale. Se gli amministratori comunali, in particolare i sindaci, sbordano nel loro ruolo, riducendo la dinamica politica di valle a sommatoria delle dinamiche comunali, altro non fanno che dare più voce a chi reclama la fusione obbligatoria dei piccoli comuni. La recente tornata elettorale comunale ha reso evidenti le difficoltà di riprodurre in ogni comune il quadro di alleanze che si è stabilito per il governo provinciale nel 2008. I partiti di maggioranza provinciale hanno pubblicamente annunciato l’impegno a presentare la medesima alleanza anche nelle elezioni per le Comunità di valle. Queste diventerebbero semplici ripetizioni dell’articolazione politica provinciale. Si tratta di una seconda sfida alle capacità di autonomia politica delle popolazioni

5

IL COMMENTO

Tonadico

CON VOI PER CAMBIARE

Anno III - N°6 www.LaVocedelNordEst.it

di ciascuna Comunità di valle. Attraverso assessori provinciali, Presidente provinciale, consiglieri provinciali autorevoli, segretari di partito provinciali si tendono a predisporre alleanze e liste. L’invadenza criticata del livello politico nazionale nelle elezioni che riguardano il Trentino verrebbe invece giustificata e adottata da parte del livello politico provinciale a danno dell’autonomia delle Comunità di valle. I partiti ci sono e devono certo attivarsi, ma vi sono anche associazioni di lavoratori e di imprenditori, associazioni culturali e religiose, associazioni di volontariato sociale, gruppi sportivi, iniziative di stampa e radio, ecc.. Sono già spesso organizzati a livello di valle. A loro la responsabilità di attivare il dibattito, di far crescere la consapevolezza dei problemi della valle e la capacità di proposta per affrontarli. Solo così cresce la capacità di autonomia di una valle. E’ questa la terza sfida, in positivo, senza affrontare la quale si perdono le altre due e si ripercorrono i sentieri mortificanti già praticati nell’ultimo quarantennio.

*Renzo Gubert Ordinario di sociologia e Parlamentare

Le Comunali «hanno acceso una speranza» di Mauro Colaone*

PRIMIERO (TN) - Nel Primiero le elezioni comunali si sono svolte più nel segno del cambiamento e molto meno nel segno della continuità. Su otto sindaci,ben cinque sono nuovi e altrettanto nuove sono le maggioranze dei consiglieri eletti che li sostengono. Il compito decisamente più complicato e gravoso,anche perché maturato a seguito di tragiche circostanze,spetta alla neo eletta sindaco di Canal S.Bovo. Essa merita senz’altro l’augurio di avere la capacità di imboccare la strada giusta e di potersi avvalere di tutti i necessari sostegni. Ad ogni modo la sua elezione dimostra che,in determinate circostanze,le donne hanno maggior coraggio degli uomini. Le novità maggiori provengono dai comuni di Tonadico e Imer. Nel primo caso un candidato sindaco,proveniente dalla precedente minoranza e sostenuto da una lista fortemente rinnovata,ha sconfitto il sindaco uscente e la sua ex maggioranza. E non si può certo passare sotto silenzio il fatto che,pur presente in una lista civica,è stato solennemente bocciato il coordinatore di valle dell’Upt,nonché presidente del parco Paneveggio-Pale di S.Martino,che non è neppure entrato in consiglio comunale Anche a Imer ci sono un nuovo sindaco e un a nuova maggioranza,in parte erede della precedente minoranza e in parte molto rinnovata,che si sono imposti nettamente su un’altra lista e su un altro candidato sindaco espressione della precedente maggioranza. Anche se le logiche e le dinamiche che si esprimono in elezioni a livello locale sono spesso complicate e di difficile lettura,tuttavia penso che da quanto è accaduto si possono trarre alcune considerazioni di carattere generale,utili alla riflessione. In primo luogo mi pare che gli elettori primierotti – che come tutti gli elettori di questo mondo sono molto più intelligenti di quanto pensano gli addetti ai lavori – hanno iniziato a rifiutare un sistema di potere locale,certamente radicato e forte,ma che inizia ad essere percepito come fine a se stesso,e dunque molto autoreferenziale e non più in grado di agire per il bene comune. In secondo luogo – e si tratta secondo me di aspetti che meritano la massima attenzione – questo segnale di cambiamento è stato dato facendo leva sulle donne e sui giovani,la cui presenza è fortemente aumentata nei consigli comunali. Si tratta,infatti,di due soggetti indispensabili per assicurare alle nostre comunità maggior dinamismo e apertura,elementi necessari, insieme all’attenzione verso le nostre radici identitarie,per avere un buon livello di competitività territoriale. In terzo luogo gli elettori hanno premiato molte minoranze comunali e in particolare alcuni suoi esponenti (Tonadico,Siror,Imer,Sagron-Mis), segno evidente di un’apertura di fiducia nei loro confronti.In una situazione di valle dove per tante ragioni, fra l’altro non tutte condivisibili,la politica tradizionale è del tutto assente,mi pare sia un buon segnale non vedere premiata

l’antipolitica ed invece poter leggere nel recente voto una sorta di riconoscimento verso quei gruppi di persone che hanno fatto comunque un tentativo «di fare politica»,cioè di occuparsi non a titolo personale o solo istituzionale dei problemi della Valle. Cosa si aspettano i primierotti dai neo eletti sindaci,nuovi o riconfermati ? Anche a questo riguardo è difficile rispondere. Ad ogni modo penso che da un lato si aspettino una maggior concordia tra i diversi campanili ,dicendo addio alle polemiche e alle beghe di paese,e dall’altro una capacità di elaborare ,insieme alla Comunità di Valle,una visione per il futuro,degli obiettivi e un programma di sviluppo locale in grado di indicare alle famiglie e alle imprese una prospettiva di crescita che appare oggi troppo ferma e con il motore giù di giri. Si aspettano che i neo-sindaci non perdano il loro tempo solo a piantare le bandierine dei loro Comuni nei vari luoghi di potere presenti in Valle,bensì a ricercare fra loro una vera unità di intenti,che non è mai stata quella dell’unanimità ad ogni costo. A mio modo di vedere c’è un nucleo di amministrazioni potenzialmente maggioritario che,nel perdurare di questo deserto della politica,possono e debbono farsi carico di interpretare il segnale di cambiamento voluto dagli elettori. Per fare questo occorre che i rispettivi amministratori sappiano dedicare tempo per conoscere e approfondire i principali problemi sul tappeto e confrontarsi con tutti i soggetti interessati promuovendo una adeguata partecipazione. Tutto questo a cominciare dai problemi più difficili e urgenti : la Comunità di Valle con le prossime elezioni di ottobre,la riorganizzazione di ACSM,il collegamento sciistico S.Martino-Rolle che più passa il tempo e più diventa complicato. Credo di non essere il solo a pensare che queste elezioni comunali hanno acceso una speranza. Sarebbe molto triste vedere questa speranza spegnersi giorno dopo giorno e sarebbe altrettanto triste dover dare ragione a chi già ora dice che in fondo non cambia mai niente. Mauro Colaone* - membro dell’Assemblea della Comunità del Primiero - membro Coordinamento Prov.le UPT (Unione per il Trentino) - ex consigliere di minoranza Comune di Imèr


6

LaVocedelNordEst.it Giugno 2010

IN BREVE

La Voce del Primiero e Feltrino Rurale: Via libera al Bilancio «Nel Feltrino crisi pesante in particolare sul settore zootecnico, artigianato collegato all’edilizia e i trasporti». Nel Primiero sostegno agli impianti con 200mila euro. Premiati il socio nr. 4mila dal Bellunese, i giovani e i soci storici della Cassa PRIMIERO (TN) - Erano 1360 i soci con deleghe incluse, presenti all’auditorium di Primiero per l’evento più atteso per la Cassa rurale Valli di Primiero e Vanoi: l’assemblea dei soci chiamata ad approvare il bilancio. Sostegno di 200mila euro agli impianti a fune di San Martino, ma con la necessità di un rapido risanamento e con relativa fusione, necessità di pensare ad una rappresentanza dei soci feltrini all’interno del Consiglio di Amministrazione. Sono stati programmati inoltre lavori di ristrutturazione alla filiale di Mezzano, mentre molto presto altri importanti progetti interesseranno la filiale di Imèr. Sono solo alcuni dei punti toccati dal presidente Maurizio Bonelli, durante la sua relazione (scarica la relazione integrale dal giornale online) che si è soffermato in modo particolare

Feltrin Valter, socio numero 4000

Foto di Silvano Trettel

sulla difficile situazione di crisi che interessa in particolare il Bellunese ma che si fa sentire anche in Trentino. «Nel Feltrino crisi pesante in particolare sul settore zootecnico, artigianato collegato all’edilizia e nei trasporti». Premiati il socio numero quattromila dal Bellunese, gli studenti e i soci storici della Cassa. Il bilancio in sintesi - Il conto economico della Cassa rurale Valli di Primiero e Vanoi chiude con un utile dopo imposte di euro 1.837.014 al 31 dicembre 2009 contro euro 1.040436 di dicembre 2008, con un aumento del 76,56%. I costi operativi aumentano del 4,46% così come il margine di intermediazione che si attesta su un +4,65%. Il risultato della gestione finanziaria aumenta così del 12,83%. Da segnalare inoltre - sempe dal conto economico - le commissioni nette che passano da euro 1.138.383 del 2008 ad euro 1.582.768 nel 2009 (+39,04%). Scende invece del 2,88% il margine di interesse. Lo Stato patrimoniale 2009 pareggia invece su una cifra di euro 381.975.856 (+4,22% rispetto al 2008). La crisi – «Si è sentita - ha proseguito Bonelli - in modo generalizzato ma la situazione appare più preoccupante nel commercio al dettaglio, nell’artigianato

Nel corso dell’assemblea sono stati premiati: I soci storici:

Gaudenzi Giuseppe, Bancher Saverio, Scalet Giovanni, Taufer Giovanni , Loss Narciso, Micheli Felice, Bellot Pietro,

I giovani:

Bonat Enrica, Crepaz Chiara , Gaio Nikolas, Gubert Martina, Lucian Michela , Taufer Marco, Zagonel Jenni, Bellot Ambra, Berghi Giovanna, Bonetti Chiara , Daldon Ana, De Bortoli Alice, Fracasso Barbuta Doina, Furlan Daniele, Iagher Giovanni, Orler Elsa, Orler Prasanna, Oss Francesca, Poletti Luca, Rattin Marianna, Scopel Alessio, Simion Giancarlo, Trotter Giorgia, Zeni Gianluigi, Bonfante Marco, Cosner Francesco, Maranesi Alessandro, Oss Giorgia, Todesco Luigi, Bettega Marco, Debertolis Marco, Depaoli Desire’, Longo Germana, Mioranza Jennifer, Tisot Orsingher Marcella, Valentinotti Mirko

e nell’industria manifatturiera settore che ha evidenziato il calo più consistente rispetto al recente passato, dato anche dalla flessione delle esportazioni complice un rapporto di cambio che non le ha certo facilitate. L’analisi per settori evidenzia, nelle due province, per l’agricoltura una sostanziale tenuta della produzione con contrazione dei prezzi, per l’industria, complessivamente, una riduzione. L’artigianato, nel quale oltre il 45% delle imprese attive opera nel settore delle costruzioni, ha ovviamente risentito negativamente della crisi che ha investito il comparto, salvo la mitigazione in Trentino data dagli interventi provinciali. Un segnale di criticità emerge anche dall’incremento significativo sia del numero di titoli di credito (cambiali, tratte ed assegni bancari) protestati che dal numero di procedimenti concorsuali avviati sia presso il Tribunale di Trento che di Belluno». Il Direttore presenta il bilancio - E’ toccato invece al direttore generale Renato Gobber, illustrare sinteticamente i dati di bilancio. Sottolineando i valori limitati del credito «anomalo» ha ricordato che per il futuro le preoccupazioni sono legate alla «continuità della disponibilità delle risorse e alla qualità del credito».

Primo maggio con Mons. Bressan e i ragazzi della Locride a San Silvestro

Nelle stesse ore in cui transitava in valle il giro ciclistico del Trentino, nel centro di Fiera gli occhi dei passanti erano puntati sull’opera in legno del peso di q.li 248,00 (peso del ponte intero premontato).

Zortea incontra Zortéa, verso il gemellaggio nel 2011

PRIMIERO/VANOI (TN) - Festa di San Silvestro che ha registrato una grande presenza di persone lo scorso primo maggio. Tradizionale appuntamento in occasione della festa del lavoro, promossa dalle Acli di Primiero Vanoi Mis. Un’occasione per riflettere sulla diffcile situazione economico-occupazionale di oggi. Alla santa Messa erano presenti i parroci del decanato e l’Arcivescovo Bressan e anche un gruppo di giovani della Locride presenti in zona in questi giorni per un gemellaggio con i giovani di Primiero. Durante l’estate la Santa Messa al Santuario di San Silvestro si terrà nei seguenti giorni: 7 giugno, 5 luglio, 2 agosto e 6 settembre (inizo alle ore 8.00).

Audiofilm nel Vanoi

CANAL SAN BOVO (TN) - Eraldo Busarello, anima e motore della cooperativa Senza Barriere di Scurelle in Valsugana, ha presentato ai bambini di Canal San Bovo il nuovo audiofilm «Matilda 6 mitica», per bimbi non vedenti, realizzato con il contributo dei ragazzi del Vanoi. Un pomeriggio di proiezione presso il teatro locale, seguito da una prelibata merenda preparata dalle mamme per condividere un mondo tutto da scoprire. Senza Barriere è infatti montaggio audio e video, con realizzazione di audioriviste, guide, cd audio per il turismo, Audioinforegione, Trento informa audio e molti altri servizi innovativi. info@senzabarriere.org

Nuova passerella sul Cismon

PRIMIERO (TN) - Posa quasi da spettacolo nelle scorse settimane, per la nuova passerella nei pressi della Comunità di Valle di Primiero a cura della ditta locale Rc Legno.

CANAL SAN BOVO (TN) - Ad un anno dalla tragedia aerea sul volo AF 447 Rio - Parigi, molti i momenti in Trentino per ricordare i trentini scomparsi Luigi Zortea, Rino Zandonai e Gianni Lenzi. A Parigi le cerimonie ufficiali mentre si cerca ancora la verità. Nel Vanoi la presentazione del video relativo al viaggio in Brasile, di un gruppo locale, alla presenza delle autorità locali e provinciali, preparando il gemellaggio entro il prossimo anno con la comunità di Zortéa in Brasile. Nelle prossime settimane il comitato spontaneo sorto per l’organizzazione della missione si ritroverà per valutare le prossime iniziative, incontrandosi in videoconferenza con gli amici del Brasile. Potranno aderire al gruppo quanti sono interessati a sostenere e a promuovere questo scambio culturale con questa terra di emigrazione trentina.

Scuola alberghiera a Primiero

PRIMIERO (TN) - Importante novità al Centro di Formazione Professionale ENAIP di Transacqua. A partire dal prossimo mese di settembre verrà introdotto un nuovo corso di formazione nel Settore Alberghiero e della Ristorazione, fortemente voluto dal territorio e richiesto da diverse famiglie. Questo percorso, che andrà ad affiancare il tradizionale percorso per la qualifica di Operatore Meccanico, è rivolto agli allievi ed alle allieve in uscita dalla scuola media che desiderano costruirsi un futuro professionale nel comparto turistico-alberghiero puntando su una preparazione professionale di qualità capace di inserirli a vario livello nel mondo del lavoro garantendo soddisfazione e sicuri sbocchi occupazionali. In considerazione delle numerose richieste di iscrizione al primo anno pervenute al CFP il percorso sarà attivato già a partire dall’anno formativo 2010/2011. Informazioni: Tel 0439 – 76205 ; e-mail: cfp.primiero@enaip.tn.it


BRASS

Primiero Dolomiti Festival

SCUOLA MUSICALE DI PRIMIERO

2010

ANTEPRIMA Festival EVENTO SPETTACOLO DOMENICA 4 LUGLIO 2010 – ORE 17.30 FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale

I.R. Scuola Musicale Primiero

MUSICA E DIMOSTRAZIONE TECNICA DELLE GUIDE ALPINE «AQUILE DI SAN MARTINO E PRIMIERO» DALLA TORRE CIVICA

INFO E PRENOTAZIONI Concerti: Associazione Scuola Musicale di Primiero

Via Fiume, 10 - Fiera di Primiero (TN)

Tel. e Fax 0439 64943

info@scuolamusicaleprimiero.it www.scuolamusicaleprimiero.it

PROGRAMMA 5·10 luglio 2010 LUNEDÌ 5 LUGLIO 2010 – ORE 21 TRANSACQUA - Auditorium di Primiero

SPILIMBRASS

MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2010 – ORE 21 MEZZANO – Centro Storico «Arco dei Miceli» (in caso di maltempo presso il Centro Civico di Mezzano)

VENERDÌ 9 LUGLIO 2010 – ORE 21 TRANSACQUA - Auditorium di Primiero

MNOZIL BRASS (AUSTRIA)

CORTOMETRAGGI DI CHARLIE CHAPLIN CON MUSICA DAL VIVO

QUINTETTO NOVARS

MARTEDÌ 6 LUGLIO 2010 – ORE 21 TRANSACQUA – Giardino Palazzo Someda

 GIOVEDÌ 8 LUGLIO 2010 - ORE 15 TONADICO – Villa Welsperg Val Canali

SABATO 10 LUGLIO 2010 – ORE 17 SAN MARTINO DI CASTROZZA - Piazza Crodaroi

della Scuola Musicale di Primiero

DAL RINASCIMENTO AL JAZZ

(in caso di maltempo c/o Teatro Oratorio di Pieve - Transacqua)

MAGICABOOLA BRASS BAND FUNKY BLUESY JAZZY SOUND

AROUND THE WORLD

(in caso di maltempo c/o la Sala Congressi Palazzo Sass Maor)

GIOVANI OTTONI

ROMA BRASS QUINTET

PASSEGGIATA MUSICALE NELLA NATURA



 MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2010 – ORE 15 CANAL SAN BOVO - Sentiero Etnografico del Vanoi «Pian de la Siéga»

 GIOVEDÌ 8 LUGLIO 2010 – ORE 21 SIROR – Piazza Municipio

PERCORSO CLASSICO PER OTTONI

LA GRANDE MUSICA PER IL CINEMA

ANGLA BRASS QUINTET

MAGIC MOMENTS

(in caso di maltempo presso il Centro Civico di Siror)

MOVIETRIO

DRINK SOUND BRASS

Tutte le mattine dal 5 al 10 luglio 2010, dalle ore 10.30, nel centro pedonale di Fiera di Primiero, si terranno degli intrattenimenti musicali con i gruppi:

GHIOTTONI, MAGICABOOLA BRASS BAND, GREEN GRASS BRASS, ABRACADABRASS

w w w . pr i m i e ro d o l om i t i f e s t i v a l . i t


PROGRAMMA

2010

5·10 luglio 2010

Segui i colori della Musica

Il Primiero Dolomiti Festival BRASS 2010 si svolgerà da lunedì 5 a sabato 10 luglio ed è organizzato dalla Scuola Musicale di Primiero con il prezioso contributo dell’Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi ed altri Enti che investono nelle iniziative culturali sul territorio. La rassegna concertistica, dedicata alla famiglia degli Ottoni, giunge quest’anno alla quinta edizione, confermando il crescente apprezzamento da parte del pubblico, che nel corso della passata edizione del Festival ha potuto gustare oltre 20 ore di musica, grazie alla partecipazione di 15 gruppi strumentali, con più di 120 artisti. Il programma seguirà in gran parte il filone degli scorsi anni. Tutti i concerti avranno un proprio tema conduttore, in modo da soddisfare i vari gusti musicali, offrendo quindi al pubblico un ampio e diversificato repertorio musicale. Anche le locations saranno di diversa tipologia: sale da concerto, zone pedonali e luoghi suggestivi all’aperto. Nell’arco della settimana sarà possibile seguire ogni evento musicale, contraddistinto da una sorta di «etichetta» che ne individua la tipologia: CONCERT BRASS: concerti serali dislocati in sale da concerto dei Comuni della Valle di Primiero; JAZZ BRASS: appuntamenti che proporranno la musica jazz come protagonista; OPEN AIR BRASS: concerti all’aperto in luoghi suggestivi della Valle; BABY-WALKING BRASS: facile passeggiata, ideale per ogni età ed in particolare per i bambini, nei prati e boschi della Val Canali accompagnati dalle guide del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino e dalla musica per Ottoni;

ANTEPRIMA Festival DOMENICA 4 LUGLIO 2010 – ORE 17.30 FIERA DI PRIMIERO - Centro pedonale

EVENTO SPETTACOLO Presentazione ufficiale del Primiero Dolomiti Festival BRASS 2010 con un evento spettacolo nel centro pedonale di Fiera di Primiero. Dalla Torre Civica del Comune, che tra l’altro quest’anno compie i cent’anni dalla costruzione, ci sarà l’esibizione di un gruppo di Ottoni, che creerà un grande effetto sonoro da una location inusuale ed oltremodo suggestiva. Ci sarà anche la dimostrazione tecnica delle Guide Alpine «Aquile di San Martino e Primiero», le quali faranno la discesa dalla Torre Civica, creando un connubio musica/montagna che ben si addice al nome del Festival. Evento organizzato in collaborazione con le: Guide Alpine «Aquile di San Martino e Primiero» www.aquilesanmartino.it

LA TORRE CIVICA COMPIE 100 ANNI Il 13 marzo 1910 venne posta dall’allora Sindaco Martino Orsingher, in quella che attualmente è la Piazza Cesare Battisti, la prima pietra della Torre Civica di Fiera di Primiero. Questa torre che svetta sull’abitato, fu progettata dall’i.r. ing. Giuseppe Sandonà e nacque con il contributo economico del Cav. Giuseppe Terrabugio, illustre musicista primierotto e vero pioniere della riforma della musica sacra in Italia, e di altri anonimi donatori. Durante la sua costruzione numerose persone, che si sentivano per qualche ragione danneggiate dalla sua edificazione, si rivolsero all’autorità proponendo ricorsi avversi alla realizzazione. La Torre Municipale tuttavia venne edificata ed è giunta fino ai giorni nostri senza modifiche di sorta, ma solo con sporadici interventi di manutenzione (quali la sostituzione dell’orologio nel 1980 o quella del manto di copertura nel 2008).

DRINK SOUND BRASS: intrattenimenti musicali giornalieri, proposti nel centro pedonale di Fiera di Primiero, nell’ora dell’aperitivo a partire dalle ore 10.30.

CONCERT BRASS

JAZZ BRASS

LUNEDÌ 5 LUGLIO 2010 – ORE 21 TRANSACQUA - Auditorium di Primiero

MARTEDÌ 6 LUGLIO 2010 – ORE 21 TRANSACQUA – Giardino Palazzo Someda

SPILIMBRASS CORTOMETRAGGI DI CHARLIE CHAPLIN CON MUSICA DAL VIVO

Il progetto Chaplin è nato per abbracciare un pubblico più vasto e variegato possibile, tanto che sicuramente può piacere ad un bimbo di cinque anni come ad un anziano di ottanta. Lo spettacolo consiste nella proiezioni di due cortometraggi giovanili di Charlie Chaplin: Easy Street e The Adventurer, entrambi del 1917. L’accompagnamento musicale, che fungerà da colonna sonora ai due cortometraggi, sarà ovviamente eseguito dagli SpilimBrass. Tutte le musiche sono state appositamente commissionate dal gruppo al compositore Mark Hamlyn, il quale è riuscito a rispettare magistralmente lo stile dell’epoca. Super visore della realizzazione musicale è Timothy Broocke, rappresentante e garante italiano dell’ Associazione Chaplin di Parigi, proprio per le composizioni musicali di C. Chaplin. I due filmati sono stati consegnati dall’ Associazione Chaplin di Parigi, che detiene i diritti sulle opere del maestro a livello internazionale, appositamente agli SpilimBrass. Sarà sicuramente uno spettacolo dal garbato bianco e nero delle classiche comiche dei primi anni del cinema, sulle note vivissime degli SpilimBrass.

(in caso di maltempo presso il Teatro Oratorio di Pieve - Transacqua)

MAGICABOOLA BRASS BAND FUNKY BLUESY JAZZY SOUND

La Magicaboola Brass Band è uno scatenatissimo gruppo itinerante o da palco composto da musicisti che suonano trombe, sassofoni, sousafono, cassa, rullante, percussioni. Scordatevi le classiche marchin’ band a cui vi ha abituato la tradizione: la Magicaboola rilegge ed ammoderna la lezione di New Orleans e delle bande folkloristiche italiane mischiando stili come funk, jazz, blues e la musica popolare in ogni sua forma. Oltre a composizioni originali fanno parte del repertorio della band brani di Ray Charles, Bob Marley, Charlie Mingus, Herbie Hancock, Booker T and Mgs, Stevie Wonder, Joe Zawinul, e molti altri dando vita ad un suono unico e travolgente. Uno spettacolo in cui la musica e l’energia della band si uniscono al movimento e alla coreografia, creando una partecipazione incredibile del pubblico che diventa parte attiva e fondamentale dello show: musica da ascoltare e da vedere ma anche da ballare in cui nulla è più importante del coinvolgimento del pubblico. La Magicaboola già accumulato grande esperienza live suonando in importanti rassegne italiane ed internazionali (vincitrice del 3° Internazionale «Contest Of Street Bands; Fanfare and Street Music» in Spagna, Foligno «Young Jazz Festival, Roma Festa della Cultura, La Spezia «PopEye» Festival, Festival Gers Cuivro ‘Foliz Fleurance - Musiques de rue’ in Francia, Barcelona festa della «Mercè», Livorno «Effetto Venezia» e molto ancora).

INFO E BIGLIETTI € 10,00 intero (posti non numerati) € 5,00 ridotto, per i Soci e gli Allievi della Scuola Musicale di Primiero, per i ragazzi fino ai 18 anni, per i Soci della Cooperazione di Consumo trentina possessori di Carta «In Cooperazione» e presentando il coupon pubblicato sul giornale La Voce del NordEst.it PRENOTAZIONI - presso la Scuola Musicale di Primiero - Via Fiume, 10 - Fiera di Primiero (TN), con orario dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00, e il venerdì dalle 8.00 alle 12.00 - tramite info@scuolamusicaleprimiero.it - telefonando allo 0439/64943 Ritiro e pagamento dei biglietti presso la cassa dell’Auditorium la sera del concerto, dalle ore 20, fino ad esaurimento posti.

Concerto organizzato in collaborazione con: Palazzo Someda Cultura (Fam. Debertolis e De Giorgi) - www.palazzosomeda.it

La partecipazione al concerto è libera e gratuita


w w w . pr i m i e ro d o l om i t i f e s t i v a l . i t

OPEN AIR BRASS

Le Novità 2010

MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2010 – ORE 15

La novità principale dell’edizione 2010 consiste nella presentazione ufficiale del Primiero Dolomiti Festival Brass 2010, che si terrà il 4 luglio alle ore 17.30, con un evento spettacolo nel centro pedonale di Fiera di Primiero. Un ensemble di Ottoni si esibirà dalla Torre Civica del Comune, proprio nell’anno in cui si celebra il centenario dalla sua costruzione, creando un grande effetto sonoro da una postazione inusuale ed oltremodo suggestiva. Si terrà anche una dimostrazione tecnica da parte delle Guide Alpine «Aquile di San Martino e Primiero», con discesa dalla Torre Civica, in un connubio musica/montagna che ben si addice al nome del Festival. L’altra nuova proposta, nel medesimo spirito di simbiosi con lo splendido ambiente naturale che ci circonda, sarà affidata all’entusiasmo dei Giovani Ottoni della Scuola Musicale di Primiero e alla professionalità delle guide del Parco Paneveggio Pale di San Martino, che, in occasione del BabyWalking Brass, faranno apprezzare con occhi ed orecchio diversi, gli incantevoli scenari della Val Canali.

CANAL SAN BOVO - Sentiero Etnografico del Vanoi «Pian de la Siéga»

ANGLA BRASS QUINTET LA MUSICA PER OTTONI IN UN PERCORSO CLASSICO

L’Angla Brass è un quintetto di ottoni di recente formazione costituito da giovani diplomati e diplomandi nei conservatori del Veneto. Il repertorio del gruppo prevede musica originale e arrangiamenti; si va dalla musica rinascimentale e classica alle ouverture e arie d’opera per arrivare poi all’immancabile vasto repertorio jazz e blues che ben si sposa con le sonorità e i colori del quintetto di ottoni. L’obiettivo dell’ensemble è di iniziare un percorso che possa portare grandi soddisfazioni cercando di creare divertimento e qualità. In occasione del concerto ci sarà il Bus navetta con partenza da Caoria alle ore 09.00 – 10.00 - 11.00 - 12.00 e 14.00. Possibilità inoltre di visita alla segheria veneziana e ai siti Pra de Madego e Tognola - Pra dei Tassi. INFO: ECOMUSEO DEL VANOI - 0439/719106 Concerto organizzato in collaborazione con l’Ecomuseo del Vanoi www.ecomuseo.vanoi.it

BABY-WALKING BRASS

La partecipazione al concerto è libera e gratuita ____________________________________________________________________________________

MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2010 – ORE 21

MEZZANO – Centro Storico «Arco dei Miceli» (in caso di maltempo presso il Centro Civico di Mezzano)

QUINTETTO NOVARS AROUND THE WORLD

Questo ensemble è nato dalla voglia di giovani musicisti nel dilettarsi nella musica da camera per ottoni. Ognuno ha portato il proprio bagaglio di esperienze e di entusiasmo per trovare uno stile particolare che caratterizzasse il gruppo. La versatilità è l’elemento che lo contraddistingue, infatti, senza paura, hanno affrontato le pagine più differenti e ardue della letteratura cameristica per ottoni dal rinascimento al contemporaneo, cimentandosi anche nelle trascrizioni delle grandi composizioni per altre formazioni suscitando lo stupore generale. Concerto organizzato in collaborazione con il Comitato Iniziative Turistiche - Mezzano La partecipazione al concerto è libera e gratuita ____________________________________________________________________________________

GIOVEDÌ 8 LUGLIO 2010 – ORE 21

SIROR – Piazza Municipio (in caso di maltempo presso il Centro Civico di Siror)

MOVIE TRIO LA GRANDE MUSICA PER IL CINEMA

Un concerto interamente dedicato alle più belle colonne sonore scritte da grandi musicisti per il cinema. Interprete della serata è il Movie Trio, una formazione del tutto nuova nel panorama musicale nazionale, che sa fondere suoni classici ad atmosfere ricche di timbri che si rifanno alla musica soul-jazz o leggera. Tra i brani musicali che il Movie Trio proporrà, molto interessanti saranno gli arrangiamenti inediti di colonne sonore di compositori quali Nicola Piovani, Ennio Morricone, Nino Rota, Alan Silvestri, Luis E. Bacalov ed altri. Concerto organizzato in collaborazione con il Comitato Tradizione e Cultura - Siror www.comitatosiror.primiero.it La partecipazione al concerto è libera e gratuita ____________________________________________________________________________________

SABATO 10 LUGLIO 2010 – ORE 17 SAN MARTINO DI CASTROZZA Piazza Crodaroi (in caso di maltempo presso la Sala Congressi c/o Palazzo Sass Maor)

ROMA BRASS QUINTET DAL RINASCIMENTO AL JAZZ

GIOVEDÌ 8 LUGLIO 2010 - ORE 15 TONADICO – Villa Welsperg - Val Canali

GIOVANI OTTONI della Scuola Musicale di Primiero BABY-WALKING BRASS, PASSEGGIATA MUSICALE NELLA NATURA

L’iniziativa è stata ideata per far conoscere ed apprezzare gli incantevoli scenari del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. L’iniziativa è una facile passeggiata tra prati e boschi della Val Canali, ideale per ogni età ed in particolare per i bambini; sarà accompagnata dalle guide del Parco e naturalmente dalla musica per Ottoni eseguita dai giovani allievi della Scuola Musicale di Primiero. L’itinerario partirà da «Villa Welsperg», sede dell’Ente, a pochi chilometri da Fiera di Primiero, raggiungibile anche con bus navetta gratuito. Disponibili bus navetta da Primiero. Per informazioni 0439/765973

Iniziativa organizzata in collaborazione con: Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino - www.parcopan.org La partecipazione al concerto è libera e gratuita

DRINK SOUND BRASS

Il Roma Brass Quintet nasce dall’incontro di prestigiosi strumentisti provenienti da varie Orchestre ed Istituzioni (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica della R.A.I., Conservatorio, Banda Nazionale dell’Arma dei Carabinieri). E’ un Quintetto d’Ottoni con programmi che trascendono dal normale «concerto» per trasformarsi, attraverso gags ed introduzioni parlate, in un vero e proprio spettacolo dove la musica, comunque protagonista, viene resa ancora più godibile. Musica concisa, antiretorica, divertente, «Piccola e Grande» allo stesso tempo … proprio come il RBQ. Infatti questa formazione è piccola, pratica e funzionale, ma con un grande repertorio: la trascrizione permette di spaziare dall’Opera al Musical, dalla musica legata al Cinema a quella dei Cartoons, senza dimenticare la tradizione «classica» da Monteverdi (con strumenti originali) ai Gabrieli, Palestrina e Bach. Pezzi originali dell’ottocento (Maurer, Ewald), le musiche dei solisti della banda di John Philipp Sousa, Gershwin, il jazz e la musica contemporanea completano le tante possibilità di questa formazione. Il RBQ nasce nel 1999 ed ha all’attivo numerosi concerti, tra i quali si ricorda l’inaugurazione della Biennale di Architettura di Venezia (2000), la collaborazione con il M° Luciano Berio per l’esecuzione di «Call» (2001) , la tournèe in Iran con concerti presso il Teatro di Stato di Teheran (2002), l’inaugurazione della Stagione dei Concerti dalla Cappella Paolina al Quirinale per RADIOTRE in diretta europea (2003).

5-10 LUGLIO 2010 – ORE 10.30 - Fiera di Primiero Tutte le mattine dal 5 al 10 luglio 2010 dalle ore 10.30, nel centro pedonale di Fiera di Primiero, si terranno degli intrattenimenti musicali con gruppi d’Ottoni.

La partecipazione al concerto è libera e gratuita ____________________________________________________________________________________

Intrattenimenti musicali organizzati in collaborazione con il comune di Fiera di Primiero

Si esibiranno:

GHIOTTONI, MAGICABOOLA BRASS BAND GREEN GRASS BRASS, ABRACADABRASS


w w w . pr i m i e ro d o l om i t i f e s t i v a l . i t

CONCERT BRASS VENERDÌ 9 LUGLIO 2010 – ORE 21 TRANSACQUA - Auditorium di Primiero

Trombe: Thomas Gansch, Robert Ruther, Roman Rindberger Tromboni: Leonhard Paul, Gerhard Füssl, Zoltan Kiss Basso Tuba: Wilfried Brandstötter

MAGIC MOMENTS

INFO E BIGLIETTI € 15,00 intero (posti non numerati) € 8,00 ridotto, per i Soci e gli Allievi della Scuola Musicale di Primiero, per i ragazzi fino ai 18 anni, per i Soci della Cooperazione di Consumo trentina possessori di Carta «In Cooperazione»

MNOZIL BRASS (AUSTRIA)

Nel loro ultimo show Magic Moments gli Mnozil Brass, i sette sagaci maestri degli ottoni emozionano ed incantano ancora una volta il loro pubblico. Con degli arrangiamenti finemente cesellati e delle composizioni originali intriganti, la splendida intensità dei colori e dei timbri dei loro ottoni è pienamente dimostrata. Con l’istintiva sicurezza di un sonnambulo i limiti stanno per essere superati e molte opere musicali, cadute dritte nell’oblio, saranno risvegliate con un bacio. E ancora una volta si farà riferimento al fatto che la base di ogni lavoro di preparazione è il fondamento. Già tre mesi prima della loro premiere, vari critici attestavano dalle pagine dei loro articoli l’emozionante trasparenza dell’intonazione dei sette gentlemen e le loro abilità recitative. Pertanto, si può piacevolmente assistere alle due ore di performance piene ed elettrizzanti o, come uno degli antichi Greci usava dire, ai centoventi minuti di un buono e allegro spettacolo. Theaterentertainmentshowstuffmagicmomentseurekaandagainanwatchmacallitsuperconcert. Tutto questo basato come sempre sullo slogan degli Mnozil: dai suoni emessi dolcemente potrai sentirti immediatamente accarezzato.

Ecco la nostra offerta pacchetto per vivere tutte le emozioni del festival! Musica per le tue orecchie…! DAL 04/07/10 AL 10/07/10

PRENOTAZIONI - presso la Scuola Musicale di Primiero - Via Fiume, 10 - Fiera di Primiero (TN), con orario dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00, e il venerdì dalle 8.00 alle 12.00 - tramite info@scuolamusicaleprimiero.it - telefonando allo 0439/64943 Ritiro e pagamento dei biglietti presso la cassa dell’Auditorium la sera del concerto, dalle ore 20, fino ad esaurimento posti.

Il festival è realizzato grazie al contributo di: Booking s.mart

Tel 0439 768867 booking@sanmartino.com

SQUILLANTI VIBRAZIONI NELL’ARMONIA DELLA NATURA

Provincia autonoma di Trento Assessorato alla cultura

Regione Trentino alto-adige

a partire da € 199,00

Comune di fiera di primiero

Park Hotel Iris - Tonadico (TN) Tel. 0439 762000 - Fax 0439 762204 www.brunethotels.it Hotel Tressane - Tonadico (TN) Tel. 0439 762205 - Fax 0439 762204 www.brunethotels.it HOTEL REGINA - San Martino di Castrozza (TN) Tel. 0439 68221 - Fax 0439 68017 www.hregina.it - info@hregina.it HOTEL Belvedere - Transacqua (TN) Tel. 0439.762725 - Fax 0439.762760 www.albergobelvedere.primiero.it

B.I.M. BRENTA

Cassa Rurale Valli di Primiero e Vanoi Banca di Credito Cooperativo

Gli artisti del Primiero Dolomiti Festival Brass 2010 sono gentilmente ospitati presso i seguenti Hotel: HOTEL CASTEL PIETRA - Transacqua (Tn) Tel. 0439 763171 - Fax 0439 763131 www.hotelcastelpietra.it - info@hotelcastelpietra.it HOTEL CONCA VERDE - Transacqua (Tn) Cell. 3456602216 - Tel. 0439 62490 - Fax 0439 762596 www.hconcaverde.it - info@hconcaverde.it Hotel Isolabella - Transacqua (Tn) Tel. 0439 762276 - Fax 0439 765455 www.hotelisolabella.it - info@hotelisolabella.it HOTEL LA PERLA - Transacqua (TN) Tel. 0439.762115 - Fax 0439.762839 www.hotelaperla.it

Comunità di Primiero

e In collaborazione con:

Comitato Iniziative Turistiche - Mezzano

www.iltrombone.it Guide Alpine Aquile di San Martino e Primiero

I.R. Scuola Musicale Primiero

La quota comprende: - 3 notti in mezza pensione in hotel 3/4 stelle a Primiero e dintorni; - ingresso con prenotazione ai Concerti Brass della rassegna; - partecipazione libera agli «Open Air Brass» nei luoghi più suggestivi della Valle di Primiero; - 1 welcome drink in occasione di «Drink Sound Brass» - 1 pranzo in malga o ristorante tipico locale; - 1 escursione guidata di mezza giornata in Val Canali - ingresso ai centri visitatori del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino - 1 merenda sulle sponde del Laghetto Welsperg (in occasione del «Walking Brass»)


Redazione 0439.725.106

fax 178.226.02.55

skype lavocedelnordest.it

e-mail redazione@lavocedelnordest.it

Anno III - N°6 www.LaVocedelNordEst.it

11

Focus Nordest

Il Mose alza il sipario L’avanzamento dei lavori è oggi al 63% con 15 chilometri di cantieri a terra e a mare. Attualmente al Mose lavorano tremila addetti diretti e indiretti

VENEZIA – Zaia mette la sua firma sul Mose e guarda al futuro con ottimismo. In tempi di crisi, certamente un bel segnale per l’intero Nordest. Non è ancora ultimato, ma già ci sono le università di dodici Paesi interessate a studiare il modello Mose.

Il primo datore di lavoro del Veneto «Il Mose è il primo datore di lavoro di questa regione – precisa con il sorriso, davanti a tv e cronisti internazionali in ventisei anni ha dato occupazione a 30mila addetti tra diretti e indiretti e oggi 3.000 persone si alzano ogni giorno sapendo cosa fare. Dal 2014, dopo la

conclusione dei lavori, ci saranno 400 persone addette alla manutenzione». Ai cantieri di Malamocco, dove si stanno realizzando i cassoni che sosterranno le paratie, Zaia ha posto la propria firma su un cassero scrivendo: «9.06.2010 - ai lavoratori del Mose, con stima, Luca Zaia - p.s. Grazie!!!». Il governatore veneto ha spiegato che «un amministratore, prima di decidere, ha il dovere di conoscere: ho scelto di farlo con voi perchè anche i cittadini possano conoscere quello che si sta realizzando.

LA SCHEDA

Il Mose sarà realtà nel 2014

VENEZIA – Sarà completato nel 2014 e costerà complessivamente 4.678 milioni di euro il sistema di paratie mobili che proteggera’ Venezia dalle acque alte fino a 270 centimetri, quindi considerando anche un eventuale innalzamento del mare di 60 centimetri in cento anni, grazie anche a 46 chilometri di litorale rinforzato da nuove spiagge (la marea piu’ alta mai

registrata a Venezia e’ ‘l’aqua granda’ del 1966 che raggiunse 194 centimentri). Gli importi assegnati raggiungono 3.244 milioni di euro e gli importi impegnati 2.710 milioni di euro. L’avanzamento dei lavori è oggi al 63% con 15 chilometri di cantieri a terra e a mare. Attualmente al Mose lavorano tremila addetti diretti e indiretti, ma in 26 anni, dal varo della legge speciale di Venezia nel 1986, all’opera hanno lavorato direttamente o indirettamente trentamila persone. Dopo la conclusione dei lavori gli addetti alla manutenzione saranno 400, ma a questi si dovranno probabilmente aggiungere gli scienziati che arriverranno a Venezia da tutto il mondo per studiare il sistema del Mose e replicarne il modello: al momento si sono dichiarate interessate le universita’ e aziende di dodici paesi, a partire da Stati Uniti e Olanda. Come il sistema Mose nascono anche le prime conche di

navigazione del Mediterraneo che consentiranno alle grandi navi e alle imbarcazioni piu’ piccole di navigare anche quando le paratie mobili saranno alzate: si calcola che una nave di grandi dimensioni potra’ attraversare la conca di Malamocco in 40 minuti, le navi piu’ piccole potranno transitare in corteo; alla conche di Lido e a quelle di Chioggia transiteranno invece le imbarcazioni di pronto intervento, i pescherecci e le imbarcazioni da diporto. Quest’estate partira’ la gara per 23 paratie in acciaio che costeranno circa 15 milioni di euro. Fanno parte di un sistema di 78 paratoie ‘a ventola, a spinta di galleggiamento, oscillante e a scomparsa’ che saranno posizionate sui cassoni che si stanno realizzando nel cantieri di Treporti e che a metà del 2011 saranno trascinati alle bocche di porto e posizionati sui fondali già scavati, dove saranno zavorrati a fondo con

Questa visita mi conferma l’eccezionalità di questa opera di tutela di Venezia, che nel 2014 sara’ l’unica citta’ al mondo ad avere dighe mobili in sua difesa, e che attrae quindi l’attenzione di tutto il mondo scientifico. Per me – ha rimarcato Zaia - il Mose e’ un proseguimento delle opere idrauliche portate avanti per oltre mille anni dalla Repubblica Veneta e gia’ oggi gli scienziati ne studiano

Fondazione CassaMarca «Taglia per esistere» TREVISO – La Fondazione Cassamarca è in piena crisi e per sopravvivere deve tagliare molte spese per sperare che torni presto il sereno. Lo ha ammesso con sincerità, il presidente Dino De Poli: ricordando «Dobbiamo constatare che questa crisi persiste - osserva - da ambienti di Unicredit abbiamo saputo che, anche per il prossimo anno, i dividendi non ci porteranno più di cinque milioni di euro. Per noi è un disastro totale, quindi dobbiamo varare un piano generale di contenimento: bisogna continuare ad esistere». Fondazione Cassamarca detiene circa 139 milioni di azioni di Unicredit. L’esposizione bancaria della Fondazione ammonta a 35 milioni di euro, mentre nel bilancio 2009 la cifra superava di poco i 26 milioni. In totale, invece i debiti (compresi quelli accumulati dalle società partecipate) ammontano a circa 72 milioni di euro. Via libera quindi ai taglia sugli immobili: da Villa Ania a Ca’ Tron, Ca’ Zenobio e il Teatro delle Voci. Verranno messi in vendita quelli non funzionali, ma la valutazione sarà complessiva. il modello per replicarlo. Per questo e’ un vanto essere veneti. E’ un’opera che viene realizzata a chilometri zero, cioe’ tutto viene fatto in italia, dalla progettazione alle maestranze, alla realizzazione. Confermo inoltre – ha concluso - il mio ottimo rapporto con il nuovo sindaco Giorgio Orsoni: è stata inaugurata una nuova stagione di rapporti tra la regione veneto e il comune di Venezia».

MO.S.E.: Acronimo di MOdulo Sperimentale Elettromeccanico, da cui ha preso il nome l’intero progetto delle opere mobili alle bocche di porto per la difesa dalle acque alte

acqua e sabbia. La posa dei cassoni sarà il momento piu’ difficile perchè ci dovrà essere una precisione millimetrica: i cassoni infatti sosteranno le paratoie grazie alle cerniere in acciaio inossidabile e tra paratoia e paratoia la distanza consentita

sarà di 8 centimetri. Al massimo ogni cinque anni ogni paratoia dovrà essere portata in cantiere per la manutenzione che comprenderà la riverniciatura. In cantiere, all’Arsenale per la riverniciatura e la manutenzione straordinaria.


12

LaVocedelNordEst.it Giugno 2010

La Voce del NordEst

Economia sommersa, Nord e Sud a confronto Di Alessandro Firpo NORDEST - E’ uscito per i tipi di Guerini e associati, il nuovo, straordinario libro di Luca Ricolfi: Il sacco del nord, che – non certo a caso – ha suscitato molti echi e commenti. Una lettura di livello, poco edificante ma assai illuminante: sostanzialmente una vera e propria riscrittura della contabilità nazionale, con particolare attenzione alla gigantesca partita dell’economia sommersa. L’analisi, assai complessa e dettagliata, è stata condotta dal prof. Ricolfi e dal suo gruppo di ricerca attraverso un faticosissimo percorso di ricostruzione finalizzato a mostrare le cose come realmente sono e non come si vorrebbe che apparissero. Riportarne anche in questa sede qualche piccolo flash mi sembra un esercizio non inutile, anche per cogliere l’occasione di invitare le competenti autorità – come si diceva una volta – a fare qualche seria riflessione, ad assumersi delle responsabilità e a prendere, dopo infinite chiacchiere, qualche decisione concreta. Ricolfi rileva che, secondo le stime ISTAT relative al 2006, il «nero» rappresenterebbe il 15-17% del totale dell’economia italiana; secondo altri studi la quota sarebbe significativamente superiore. A livello di singole imposizioni, l’evasione IRPEF è stimata al 14%, quella IRAP al 23%, quella IVA addirittura al 30%. Insomma una stima complessiva e plausibile del sommerso italiano non dovrebbe allontanarsi troppo dal 20% del PIL. Ma, non in percentuale e in veri e propri soldoni, cosa rappresentano questi numeri per tutti noi? Eccoci. L’analisi bottom up di Ricolfi, effettuata a partire dai singoli dati regionali per ottenere l’aggregazione nazionale, sempre per il 2006 stima complessivamente una base imponibile non dichiarata ogni anno dell’ordine di 250300 miliardi di euro con una conseguente evasione ai danni dell’erario collocabile nella dimensione di circa 100-150 miliardi di euro, importo da riferire non solo alle imposte dirette e indirette, ma anche ai contributi previdenziali dei lavoratori dipendenti e di quelli autonomi. In totale il mancato gettito equivarrebbe a circa il 9% del PIL, non proprio una sciocchezzuola. Ma, ferma restando la necessità di combattere il fenomeno del sommerso sempre e ovunque per le sue devastanti conseguenze sotto infiniti profili, i dati macro e l’aggregazione nazionale non rendono ancora sufficiente giustizia alla questione perché – e non credo che qualcuno se ne possa stupire più di tanto – l’esame dei dati delle singole regioni evidenzia una forte differenziazione territoriale del fenomeno e uno spiccato dualismo Nord-Sud. Nel libro una apposita tabella mette a confronto i dati delle Regioni più virtuose con i dati di quelle più viziose e indica la diversa intensità dell’evasione calcolata come rapporto fra gettito evaso e redditi occultabili. Secondo i calcoli di Ricolfi per ogni 100 euro di tasse pagate il citta-

Un popolo di poeti, di santi e di eroi… Di Alessandro Firpo NORDEST - Si sa: l’»avvocato» Gianni

Dito puntato contro gli evasori fiscali: «Sono tra i responsabili della macelleria sociale in Italia, espressione rozza ma efficace». Mario Draghi abbandona per una volta la tradizionale austerità del linguaggio della Banca d’Italia e fa un’aggiunta a braccio per indicare senza remore il «male dei mali» per l’Italia. dino lombardo ne occulta meno di 13, il veneto e l’emiliano meno di 20; appena peggio sono i dati riferiti al Friuli, al Lazio e al Piemonte. Lasciando stare le posizioni intermedie balzano invece agli occhi i dati di quelle Regioni in cui si supera la soglia del 50% (il Molise, la Puglia e la Campania) e il 60% (la Sicilia). Ma il record assoluto – non certo il solo che pone questa così disgraziata Regione al punto più basso di quasi tutti gli indici nazionali – è, ancora una volta, appannaggio della Calabria (più dell’85%!). E, poiché Ricolfi calcola anche un indice di evasione «relativa» (ossia l’ammontare dell’evasione rispetto al dato «normalizzato», cioè a livello nazionale) e il conseguente gettito differenziale, consente di rilevare come, ad esempio, la Lombardia versa, da sola, quasi 15 miliardi di euro in più di quanto dovrebbe secondo il dato normalizzato, ossia più del deficit rispetto alla media di Campania, Sicilia e Calabria messe insieme. Il mismatch complessivo, a livello nazionale, ammonta a 20 miliardi di euro. Insomma la Lombardia da sola paga anche per Campania, Calabria e Sicilia. È da tempo immemorabile che si parla della imprescindibile necessità di alleggerire la pressione fiscale: una promessa di tutti, da sempre. Ma c’è poco da stare

allegri: se alcuni devono pagare anche per altri la promessa sarà inevitabilmente dilazionata all’infinito. Gli spunti del libro sono infiniti. Particolarmente interessanti mi sono parsi quelli (non proprio tutti positivi) riferiti alle Regioni a statuto speciale (prima fra tutte per «viziosità» la Valle d’Aosta) e a Regioni ai più insospettabili come, ad esempio, l’Umbria. Per chiudere mi sono riservato un piccolo fuoco d’artificio. Seguendo Ricolfi in un’altro dei suoi intelligenti e precisi percorsi di ricostruzione della contabilità nazionale ho scoperto – tenetevi forte – che il complesso dei trasferimenti che avvengono tra la gran parte delle Regioni del Nord e tutte le Regioni del Sud ci si trova, ogni anno, di fronte alla sconvolgente bazzecola di 50 miliardi euro (avete letto bene), qualcosa come il 3% del PIL nazionale. In cambio di cosa? Con che scopo? Con che risultati? A favore di chi? Purtroppo tutto è sotto gli occhi di tutti, da tempo immemorabile. Va bene essere buoni, ma – mi associo in pieno alla conclusione del libro – bisogna dire con tutta chiarezza che l’abisso è tale da minare la stessa coesione sociale del Paese.

Agnelli era giustamente famoso per le sue saettanti, luciferine battute talora di struggente ironia, altre volte di garbatissimo cinismo. Ebbene ne ricordo ancora adesso una, che fece allora il giro del mondo. Correvano gli anni in cui Agnelli ricopriva – io credo non per altro se non per puro spirito di servizio all’imprenditoria italiana (ma questa sarebbe tutta un’altra storia in cui non è certo questa l’occasione di addentrarsi) – anche la carica di Presidente di Confindustria. In quegli anni era stata appena costruita l’orribile, mortuaria nuova sede di Confindustria all’EUR, al 30 di viale dell’Astronomia, i cui uffici di presidenza si affacciavano sul grande Palazzo della Civiltà italiana, straordinaria reinterpretazione in chiave moderna del Colosseo e vero capolavoro di quel grande maestro dell’architettura dei primi decenni del secolo scorso che fu Marcello Piacentini. Ma torniamo a noi. Ebbene le patriae historiae raccontano che il nostro »avvocato», al termine di una giornata probabilmente assai difficile e piena di contrasti (nessuno saprà mai se con gli imprenditori, i sindacati o i politici), stesse rileggendo per la centesima volta la notissima, gigantesca scritta scolpita sull’attico delle quattro facciate del palazzo della Civiltà (si badi bene: nove le apertura ad arco pieno di ogni piano, come le lettere del cognome Mussolini, per sei piani, sei come le lettere che compongono il nome Benito): VN POPOLO DI POETI DI ARTISTI DI EROI DI SANTI DI PENSATORI DI SCIENZIATI DI NAVIGATORI DI TRASMIGRATORI quando, fulminante, pare – ripeto: pare – gli uscì la chiosa finale ed esclamò, voce dal sen fuggita (pare!): «bisognerebbe proprio aggiungere … E DI MIGNOT-

TE». Certe volte non si può proprio fare a meno di esprimersi (e non solo per ragioni filologiche) con termini non proprio da educande: ne chiedo venia. Mi è venuta in mente quella straordinaria battuta l’altro giorno. Stavo svogliatamente navigando sul sito dell’Agenzia delle entrate e ho spigolato alcune scoperte e notiziole. Primo: nel nostro paese le dichiarazioni superiori a 200 mila euro sono quasi tutte di dipendenti e pensionati: infatti soltanto 76.000 contribuenti hanno dichiarato un reddito superiore a 200.000 euro: si tratta dello 0,18% del totale e quasi tutti relativi a lavoratori dipendenti e pensionati. Solo 14.000 (in Italia solo i notai sono 5.000!) dichiarazioni sono attribuibili a lavoratori autonomi o a imprenditori . Secondo: pare che a Milano, proprio nella Milano da bere, i ricchi siano proprio pochini. Infatti solo 32 mila cittadini hanno dichiarato un reddito superiore a 100 mila euro, 1.250 cittadini ne hanno dichiarato uno superiore a 500 mila euro e solo 369 sono al di sopra del milione. Come è caduta in basso la capitale morale e imprenditoriale d’Italia! Ma dove andranno a finire tutti quei bonus di cui sentiamo a parlare ogni giorno pieni – almeno questo! – di malcelata invidia? Terzo: circa 20 milioni elettori italiani non pagano alcuna imposta sul reddito: in Italia ci sono circa 50 milioni di elettori e 41,7 milioni sono le dichiarazioni dei redditi presentate ogni anno; di queste 11,3 milioni non versano alcuna imposta essendo i redditi denunciati troppo bassi Insomma in Italia il 40% degli elettori non contribuisce in alcun modo al finanziamento dello Stato. Capisco i problemi, non è che non veda le difficoltà, la crisi sarà lunga e dolorosa ma, in buona sostanza, mi sa proprio che l’invocazione dell’avv. Agnelli colpisse proprio nel segno.


Redazione 0439.725.106

fax 178.226.02.55

skype lavocedelnordest.it

e-mail redazione@lavocedelnordest.it

Sportello Lavoro

TRENTO - Rende più facile conciliare l’attività lavorativa con la vita familiare, permette di diminuire il traffico stradale e l’inquinamento e in molte aziende fa registrare un aumento della produttività. Il telelavoro, già praticato in alcune realtà pubbliche e private in Italia e all’estero, a partire da luglio sarà sperimentato anche alla Fondazione Bruno Kessler di Trento. L’accordo sul regolamento è stato siglato nella sede della FBK di Povo (Trento) dal segretario generale della Fondazione, Andrea Simoni, dal responsabile di Servizio «HR-Business Partner», Pietro Osello, dai rappresentanti delle Organizzazioni sindacali Claudia Loro (C.G.I.L.), Roberto Tavagnutti (C.I.S.L.) e Silvia Bertola (U.I.L) e dai rappresentanti sindacali interni

13

Consulta le nostre offerte di Lavoro su: www.lavocedelnordest.it nella Rubica SERVIZI► LAVORO

Alla FBk si sperimenta il Telelavoro della Fondazione. Grazie a questa innovazione, i dipendenti della FBK, sia nell’ambito della ricerca che dei servizi, potranno richiedere di svolgere l’attività lavorativa presso il proprio domicilio per un giorno alla settimana, utilizzando un computer portatile messo a disposizione dall’Ente. La sperimentazione potrà riguardare quaranta persone e, nel caso di un maggior numero di richieste, sarà definita una graduatoria basata su esigenze legate a situazioni familiari e personali (con precedenza alle situazioni più complesse e difficoltose), sulla distanza dal luogo di lavoro e su un’equa ripartizione fra lavoratrici e lavoratori. Nel corso della sperimentazione, che avrà la durata di un anno, sarà valutata la possibilità di estendere la pratica del telelavoro per due giorni alla settimana. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto Audit Famiglia&Lavoro promosso dalla Provincia autonoma di Trento a cui la Fondazione Bruno Kessler ha aderito firmando il «Documento di impegno» per sviluppare una cultura e una politica aziendale nell’ottica della conciliazione tra la famiglia e il lavoro. All’interno del progetto, un apposito gruppo di lavoro coordinato da Pietro

Anno III - N°6 www.LaVocedelNordEst.it

Osello e da Massimo Zancanaro, responsabile dell’Unità di ricerca i3 alla FBK, si è dedicato in particolare alle tematiche riferite al telelavoro e alla flessibilità di orario giungendo, fra le altre cose, al risultato di rendere effettiva la possibilità di sperimentazione. Al termine del periodo di telelavoro, sarà chiesto ai responsabili delle Unità di ricerca e amministrative FBK e ai dipendenti di compilare un questionario per valutare l’esperienza. Per quanto riguarda i dati a livello europeo, le grandi aziende (con oltre 250 dipendenti, analogamente al caso FBK), hanno in media tra il 55% (EU27) e il 64% (EU15) di persone che, in collegamento al sistema informatico aziendale, lavorano regolarmente da casa mezza giornata o più a settimana per svolgere mansioni di ufficio. La percentuale scende al 23% in Italia, superiore solo a quella di Bulgaria, Polonia e Romania (Dati Eurostat 2006). Per maggiori informazioni: - Fondazione Bruno Kessler: www.fbk.eu/it - Audit Famiglia&Lavoro alla FBK: risorseumane.fbk.eu/it/sviluppo/audit

SELEZIONI E CONCORSI offerte di lavoro

Inviateci le Vostre a: redazione@lavocedelnordest.it Trentino Alto adige

Veneto

(scad. 5 luglio 2010) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per un posto di dirigente medico del servizio di medicina nucleare - disciplina di medicina nucleare, riservato al gruppo linguistico italiano, presso il comprensorio sanitario di Bolzano. E’ indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, presso il Comprensorio sanitario di Bolzano, per un posto di dirigente medico del Servizio di medicina nucleare - disciplina di medicina nucleare, riservato al gruppo linguistico italiano. Il concorso, il quale estratto e’ stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige n. 16/IV del 26 aprile 2010 e’ disponibile in versione integrale sul sito internet del Comprensorio sanitario di Bolzano http://www.asbz.it N.B. Requisito essenziale: attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca, conseguito a seguito di specifico esame ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 752/1976, indipendentemente dall’appartenenza linguistica. Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Assunzione e Stato Giuridico del Comprensorio sanitario di Bolzano (tel. 0471/908231).

(scad. 5 luglio 2010) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente amministrativo per l’area economico-finanziaria, presso l’azienda unita’ locale socio sanitaria n. 10 «Veneto orientale». E’ indetto concorso pubblico, presso l’Azienda Unita’ Locale Socio Sanitaria n. 10 «Veneto orientale» per la copertura di un posto di dirigente amministrativo per l’area economico-finanziaria. Le domande devono essere indirizzate al Direttore Generale dell’Azienda Unita’ Locale Socio Sanitaria n. 10, Piazza De Gasperi n. 5 - 30027 San Dona’ di Piave (Venezia), o spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro lo stesso termine. Il testo del bando di concorso è stato pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Veneto n. 40 del 14 maggio 2010. Per ulteriori informazioni rivolgersi all’U.O.C. Personale - Ufficio Concorsi dell’A.U.L.S.S. in San Dona’ di Piave (Venezia) tel. 0421/228078 con i seguenti orari: dal lunedi’ al venerdi’ dalle ore 8,30 alle ore 13,00 ed il lunedi’ e mercoledi’ dalle ore 15,00 alle ore 17,00. Il bando integrale e’ consultabile anche sul sito internet: http://www.ulss10.veneto.it/ concorsi/pubblici


LaVocedelNordEst.it Giugno 2010

Vivinordest TRENTINO ALTO ADIGE 27/06/2010 alle ore 10:00 BELLUNO/TRENTO Festa ai Bellotti con il Coro Vanoi L’Ecomuseo e il Coro del Vanoi ricordano Roswitha Asche. Info 0439/719106 ---------------------------------------------02/07/2010 alle ore 20:30 CANAL SAN BOVO (TN) - Teatro Parrocchiale Incontro con Padre Zanotelli

4/7 ANTEPRIMA Primiero Dolomiti Festival Brass PRIMIERO (TN) - Evento spettacolo e presentazione del festival che proseguirà fino al 10 luglio (Vedi inserto centrale del giornale).

VENETO Festival delle sculture di sabbia JESOLO (VE) - La favola di Pinocchio prende forma a Jesolo. Palco della curiosa manifestazione sarà l’arenile della centralissima piazza Brescia fino al primo agosto.

Segnalate i vostri eventi e le vostre iniziative a: redazione@lavocedelnordest.it

Giugno Antoniano 2010 PADOVA - I Notturni al Santo il 23 e 30 giugno (ore 20.30 e ore 21). Info: Tel. 049 8753087 ----------------------------------------------Zeffirelli e l’Arena VERONA - L’edizione 2010 del Festival Lirico Areniano si svolgerà dal 18 giugno al 29 agosto. Completamente nuovo l’allestimento di Turandot e sul palco artisti internazionali. www.arena.it – Tel. 045 8005151 ----------------------------------------------

La Piazza del NordEst

Vendo, Compro, Cerco, Messaggi personali e Iniziative

Inviate i vostri annunci gratuitamente alla nostra redazione o via mail all’indirizzo: info@lavocedelnordest.it

Lavoro Impiegato con esperienza decennale in contabilità generale (banche, fatturazione attiva/ passiva, intrastat, iva), redazione bilanci Cee, dichiarazione annuale iva, sostituti d’imposta ( modello 770 ), redditi, provvigioni agenti, ici, buona conoscenza lingua inglese/francese, pacchetto office, ricerca lavoro fra Segusino, Pederobba, Valdobbiadene, Vidor, Farra e Pieve di Soligo, Moriago e Sernaglia della Battaglia,  Tel. 0423.868185

Casa

Vacanze

Lui si chiama Brandy, e’ un cucciolotto di circa 5 mesi e mezzo incrocio Labrador futura taglia media contenuta da adulto. Sequestrato ad un tossicodipendente che lo teneva chiuso in una cantina. Brandy è socievole, nonostante quello che gli e’ capitato, affettuoso e bisognoso di coccole. INFO Barbara 329 201 29 06 Tania 347/85 96 236 Ass. Onlus Amici di Fido»

........................................................

Vendo Rio 680 Cabin - Richiesti 15.700 € Motore turbodiesel Volvo Penta 200cv Piede poppiero Volvo 290 duoprop, Due posti letto Angolo cottura con frigo, Wc nautico separato, Cuscineria rifatta nel 2008, Pompa di sentina, circa 300 ore di moto, Manutenzione antivegetativa, Invaso compreso  Cell. 349 6617378

........................................................

Attrezzature

Concerti d’Altamarca Otto le suggestive cornici dove si esibiranno artisti di fama internazionale: Chiesa del Carmine e Castello di S. Salvatore (Susegana), Abbazia S. Maria (Follina), Castelbrando (Cison di Valmarino), Villa Paccagnella (Conegliano), Chiesa S.Stefano (Farra di Soligo), Villa Marbal (Sernaglia della Battaglia), Abbazia S. Maria del Pero (Monastier), Villa Brandolini (Pieve di Soligo). Il raffinato Festival Internazionale Concerti d’Altamarca torna an-

che quest’anno fino al 10 luglio www.concertidaltamarca.it info@concertidaltamarca.it

FRIULI VENEZIA GIULIA 27/06/2010 - Tarvisio (UD) 650 anni del Santuario del Monte Lussari Visita guidata ---------------------------------------------Festa dei Patroni Sardelada 12/07/2010 ore 17.30 - Grado (GO) Campo Patriarca Elia

Eventi a Imèr - Primiero

26/29 Giugno Sagra di Ss. Pietro e Paolo 23 Luglio Concorso Balcone fiorito e Orto 31 Luglio - 1 Agosto Festa del Boscaiolo 6 Agosto Aspettando Imèr – Rock 8 Agosto Festa della Madonna della Neve (Monte Vederna) 4/5 Settembre 4^ Knoedelfest/Festa del Canederlo 6/7 Novembre BenEssere (Weekend per il corpo e per la mente) 8/12 Dicembre Mostra Artigianato Natalizio

Ph. Silvano Angelani

14

PER INFORMAZIONI: Tel. 349/300 87 44 Email: gari.imer@libero.it

Vendo vecchio putto da muro in ottime condizioni. Zona Trento.  Cell. 339 6575556

........................................................

Vendo bellissimo olio su tela in un panorama stupendo a 35 €. Cell. 347 0919 283

FOGLIA anziana incrocio pastore tedesco bianca e nera, bellissima, molto timida ma buona. Vive in canile dal 2002. box 38. Si trova vicino Roma ma possiamo spostarlo al centro nord per adozione. Info: (dopo le 18) 3406823363 - 348.5805496 329/1610240 http://www.associazionecanililazio.it/

Animali

Immobiliare

........................................................

VENDO AUTOLAVAGGIO A SPAZZOLE USATO POCHISSIMO, PERFETTAMENTE FUNZIONANTE, MOTIVO, ACQUISTO ALTRO USATO. SPAZZOLE NUOVE. Prezzo: 7.000 € Cell. 335 8276260 ........................................................

...................................................

Vendo Terna Fai EDT 90 - Anno 1990 , motore Perkins , idroguida e scambiatore appena rifatti, tre benne posteriori , condizioni meccaniche e idrauliche ottime, sempre tagliandata, impianto elettrico rifatto, ottimo affare prezzo da concordarsi Tel. 0432950082 ore serali Asina femmina e asinello maschio madre già gravida e figlio maschio di un anno e mezzo bianco pezzato veramente belli. Euro 650 la femmina 500 il cucciolo  Cell. 347 2305143

Ad Oriago in Via Ghebba vendesi casa singola da ristrutturare su due piani (ca. 130 mq) con ampio scoperto privato (circa 400 mq) e garage  Cell. 3482599070 - Tel. 041/421503

Collezionismo Vendo diverse collezioni di soldatini di piombo, con i loro espositori. Trattative in privato, tel ore pasti e anche serali, Piero ........................................................ Cell. 347 5167742

San Martino di Castrozza primiero 16-17 luglio 2010 A fine Giugno ritorna l’edizione speciale del nostro giornale solo in distribuzione gratuita - dedicata al Rallye di San Martino che compie 30 anni. Prove, interviste e indiscrezioni su uno degli eventi più noti nel mondo dei motori. San Martino Corse - Via Val di Roda, 4 - 38054 San Martino di Castrozza Tel. +39 0439 68383 - Fax +39 0439 767315 - Cell. +39 348 9111275 w w w. r a l l y e s a n m a r t i n o . c o m - i n f o @ r a l l y e s a n m a r t i n o . c o m


Redazione 0439.725.106

fax far conoscere skype Vuoi il tuo ristorante sule-mail nostro giornale? Stiamo realizzando i video delle migliori ricette da pubblicare su redazione@lavocedelnordest.it 178.226.02.55 lavocedelnordest.it

alessandrobettega@hotmail.it -

Si seminano all’aperto barbabietola, bietola da coste, bietola da taglio, carota, cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo rapa, cavolini di Bruxelles, invidia, lattughe, radicchio di Chioggia, porro, sedano da coste. Si seminano in contenitori singoli finocchio e radicchio per i trapianti di luglio. Si piantano all’aperto i tuberi pregermogliati di patata. Si trapiantano all’aperto barbabietola, bietola da coste, bietola da taglio, cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, cavolo verza,

Ingredienti per 4 persone: filetti di trota fario

3 giugno 1989 - strage di piazza Tienanmen (nella storica foto, lo studente cinese davanti alla colonna di carri armati) 23 giugno 27 giugno 29 giugno 29 giugno

1969 esce ‘Il Manifesto’ 1999 a Bologna, eletto sindaco il candidato del Polo Giorgio Guazzaloca 1929 nasce la giornalista Oriana Fallaci 1949 inizio ufficiale dell’Apartheid in Sudafrica

cavolo rapa, cavolini di Bruxelles, invidia, sedano da coste e porri. Si rincalzano fagiolo, melenzana, patata, peperone e pisello. Si legano i cespi di invidia per imbiancarli.

Luna Crescente Cosa fare nell’ORTO

cercate di fidarvi delle persone a voi vicine più di quanto non lo abbiate fatto in passato; in giugno 2010 riscoprirete piacevolmente vecchie conoscenze

Si seminano all’aperto basilico, cavolfiore, fagiolo e fagiolino, prezzemolo e zucchina. Si trapiantano all’aperto cardo, cavolo cappuccio autunnale, cetriolo, lattughe, melone, pomodoro, porro, sedano, rapa, zucca. Si riproducono per talea rosmarino e salvia; per stolone le fragole. Si raccolgono le ERBE OFFICINALI.

Toro

in questo giugno 2010 dovrete sapervi adattare ad alcune situazioni cambiate; cercate di cogliere la palla al balzo quando serve e di cogliere gli errori che avete fatto in passato per non ripeterli.

Gemelli

state attraversando un periodo davvero positivo e dovrete saperne approfittare per creare situazioni positive da saper sfruttare in futuro. Cercate di non essere trasandati.

Cancro

questo giugno 2010 sarà la vostra occasione per affrontare al meglio una riflessione sulla vostra situazione: fate le scelte giuste e non correrete rischi di trovarvi in situazioni spiacevoli, soprattutto dal punto di vista sentimentale. Sappiate valutare con moderazione qualsiasi nuova evenienza.   

Leone

400 gr farina di mandorle o nocciole 300 gr di zucchero 140 gr di maizena 150 gr di burro 8 uova 1 bustina di lievito

Sagittario

Mai avete avuto occasioni migliori per fare nuove conoscenze e per progettare qualcosa di a lungo termine: non siate troppo legati alle vostre esperienze passate.

Vergine

Sappiate sfruttare al meglio la buona strada che avete intrapreso in questi tempi: giugno 2010 è il mese che potrete utilizzare per approfondire e sviluppare quanto di buono avete fatto nel passato recente.

Bilancia

Un giugno 2010 decisamente in ripresa rispetto al passato, attenti alla vostra salute, cercate di non trascurarla e non fatevi prendere dall’ansia sul lavoro.

Scorpione

In passato avete saputo affrontare situazioni decisamente peggiori e in questo giugno 2010 potrete mettere alla prova voi stessi per scoprire il vostro lato migliore: usate la grinta e la tenacia di sempre e sarete di sicuro ripagati.

In un saltiere antiaderente mettere una noce di burro con poco olio e far rosolare bene lo spicchio d’aglio. Metterci poi i filetti di trota leggermente infarinati dalla parte della polpa e far rosolare per un paio di minuti; metterli poi in una placca rivestita con carta forno appoggiandoli dalla parte della pelle. Ricoprirli con i filetti di mandorle, salare e pepare a piacere e aggiungere un poco d’olio d’oliva. Bagnare con il vino bianco e infornare a 180° per 15 minuti. Vino consigliato: Muller Thurgau

Ingredienti per una torta 500 gr di carote grattuggiate

Ottimo periodo di grandi novità per quanto riguarda il lavoro, cercate di scegliere i collaboratori giusti e di fare affidamento su voi stessi più di quanto non abbiate fatto finora, e ne sarete ripagati a dovere.

Non trascurate nulla di quello che avete iniziato a fare nel passato più recente: potreste trovare brillanti spunti per il vostro futuro che potrebbe nascondere tante novità dal punto di vista affettivo.

200 gr di filetti di mandorla sale e pepe vino bianco olio d’oliva un spicchio d’aglio

Tortino di carote con salsa vaniglia e gianduia

OROSCOPO ARIETE

347/9782326

Filetto di trota fario alle mandorle

VITA NEL VERDE, I CONSIGLI DEL MESE di Giugno Luna Calante Cosa fare nell’ORTO

15

Le Ricette firmate dallo Chef Alessandro Bettega

Accadde a Giugno 2 giugno 1949 nasce il regno di Giordania 3 giugno 1979 elezioni politiche: il Pci esaurisce la spinta 3 giugno 1989 muore l’ayatollah Ruollah Khomeini 4 giugno 1989 prime elezioni libere in Polonia 8 giugno 1969 muore l’attore americano Robert Taylor 8 giugno 1969 nasce Paperinik 8 giugno 1999 muore il presentatore tv Corrado Mantoni 9 giugno 1934 nasce Paperino 10 giugno 1934 Italia mondiale di calcio 10 giugno 1979 prime elezioni per il Parlamento europeo 11 giugno 1979 muore l’attore John Wayne 11 giugno 1984 muore Enrico Berlinguer 12 giugno 1929 nasce Anna Frank 13 giugno 1979 muore il musicista Demetrio Stratos 14 giugno 1949 annunciata la scoperta di petrolio a Cortemaggiore 15 giugno 1959 codice della strada 15 giugno 1969 Pompidou presidente della Francia 17 giugno 1984 elezioni europee, sorpasso Pci-Dc 20 giugno 1979 Nilde Jotti presidente della Camera 22 giugno 1979 primo Walkman

Anno III - N°6 www.LaVocedelNordEst.it

Con un sbattitore montare bene il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungere poi i tuorli d’uovo e far montare finché diventa ben spumoso. Aggiungere quindi le carote ben strizzate, la maizena sattacciata, la farina di mandorle e il lievito. Aggiungere infine gli albumi precedentemente montati a neve ben ferma a amalgamare dolcemente il tutto. Mettere il composto in una tortiera ben imburrata e infornare a 170° per 45 minuti. Per ottenere 10 tortini monoporzione dividere le dosi della ricetta a metà. Guarnire con salsa di vaniglia e cioccolato gianduia fuso.

Capricorno

ACquario

Avete finalmente preso contatto con la realtà, ora dovete cercare di distrarvi e di saper mettere a fuoco i tanti avvenimenti positivi, soprattutto dal punto di vista lavorativo, che vi si presenteranno in questo inizio estate di giugno 2010.

Pesci

Avete superato un periodo non troppo facile e ora niente può farvi più paura: frequentate chi vi vuole bene e sappiate osservare chi vi sta attorno, potrebbe esserci chi non vi vuole bene ma anche chi vi ammira.

IL SITO DEL MESE : www.apple.com/it/ipad/ Che cos’è l’iPad? Fra le sue molte caratteristiche, i termini che lo sintetizzano meglio sono «computer» e «touch», che poi nell’informatica confluiscono nella definizione di «tablet pc». Visto che stiamo parlando di un apparecchio soprattutto mobile, con i suoi 700 grammi di peso ed il centimetro di spessore, è bene specificare le sue modalità di comunicazione con il mondo esterno, ovvero il Wi-Fi, di serie su tutti i modelli, ed il «telefonico» 3G, che equipaggia tre delle sei versioni dell’iPad, con tanto di mini SIM da inseririre nell’apposito alloggiamento, una soluzione più costosa ma consigliabile in un’ Italia che purtroppo non investe sullo sviluppo di Reti dati gratuite.

Il video del mese: FRANA LA STRADA DELLA CORTELLA E’ crollato parte del versante della Totoga lungo la Cortella facendo scomparire, almeno un centinaio di metri di strada. La frana si è staccata sul versante di Canal San Bovo (Trento), nella zona di confluenza del rio Vallunga (sulla sponda sinistra del Vanoi), a circa 1,5 km da Lausen. «A realizzarla - scrive lo storico locale Erwin Filippi Gilli - nel 1916, sono stati i soldati italiani. Due di essi, uno di Pedavena ed uno di Mel, morirono durante la costruzione (ci sono le lapidi vicino ad una delle cave della zona)».


Numero 25 giugno 2010  
Numero 25 giugno 2010  
Advertisement