Page 1


SOMMARIO Caratteristiche della valvola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2 Display LCD . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3 Installazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 Scelta della collocazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 Connessione alla rete idrica Linea di scarico

............................4

......................................5

Connessione della linea di troppo-pieno

..................6

Connessione della linea del rigenerante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6 Avviamento dell’apparecchio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 Fase 1 - Programmare la dimensione del sistema . . . . . . . . . . . . 7 Step 2 - Avviamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 Step 3 - Programmazione

..............................9

Parametri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 Step 4 - Capacità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13 Step 5 - Durezza

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13

Procedura di reset del timer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13 Modalità rigenerazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14 Albero a camme

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

Diagrammi di flusso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 Accessori opzionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 Esploso della valvola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20 Elenco delle parti della valvola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21 1


Valvola Completa - Vista frontale Supporto del timer

Molla monoblocco delle valvole a disco

Sensore ottico

Regolatore di riempimento

Iniettore e tappo

Attacco Air check Sfera air check

Connessione al tubo del tino di rigenerante

Valvola Completa - Vista posteriore Valvole a disco

Albero a camme

Motore

Uscita Scarico Ingresso

Forcella Regolatore di bloccaggio di flusso (o di controlavaggio)

2

Filtro dell’iniettore


Display LCD

Display LCD

Pulsante SCENDI

Pulsante SET

Pulsante SALI

Pulsante avvio rigenerazione

Uscita del generatore di cloro (solo per le versioni EU e 742/762)

Ingresso dell’adattatore per la corrente elettrica (basso voltaggio)

Connessione di blocco (solo 772)

Connessione motore principale e sensore ottico Controllo del motore della valvola secondaria (solo 772)

740/760, 742/762 Ingresso della turbina o ingresso del segnale di contatto pulito Ingresso del sensore 716.

3


INSTALLAZIONE Scelta della collocazione La collocazione di un sistema di trattamento idrico è importante. Sono necessarie le seguento condizioni : ` ● ●

● ● ● ●

● ● ● ●

Superficie piana o pavimento. Spazio di accesso all’apparecchio per la manutenzione e per l’aggiunta di rigenerante (sale) al serbatoio. Temperatura ambiente oltre 34°F (1°C) e sotto 120°F (49°C). Pressione dell’acqua sotto ai 120 psi (8.27 bar) e sopra ai 20 psi (1.4 bar). Corrente elettrica costante per il corretto funzionamento del timer. Lunghezza minima di dieci piedi (tre metri) del tubo che porta alla caldaia per prevenire il riflusso dell’acqua calda nel sistema. Scarico il più vicino possibile. Connessioni alla linea idrica con valvole di arresto o valvole bypass. Deve essere conforme ad ogni codice locale e statale per i siti di installazione. La valvola è progettata per un minore disallineamento dell’impianto idraulico. Non far gravare il peso del sistema sull’impianto. Assicurarsi che tutti i tubi saldati siano perfettamente raffreddati prima di connettere la valvola in plastica all’impianto idraulico.

Connessione alla rete idrica Un sistema a valvole bypass dovrà essere installato su tutti i sistemi di trattamento idrico. Le valvole bypass isolano l’apparecchio dal sistema idrico e consentono l’utilizzo di acqua non trattata. La manutenzione di routine o l’assistenza possono anche richiedere che il sistema sia messo in bypass. La Figura 1 mostra i metodi comuni di bypass.

Ingresso

Uscita

Ingresso

Uscita

Figura 1 Bypass Autotrol Serie 256 per l’utilizzo con il corpo della valvola 255. Esercizio

4

In by-pass


Linea di scarico NOTA : Qui vengono esposte le pratiche commerciali standard. I codici locali possono richiedere delle modifiche ai seguenti suggerimenti. Verificare con le autorità locali prima di installare un sistema.

1. L’unità deve essere collocata sopra alla linea di scarico, ad un’altezza che non superi i 20 piedi (6,1 m). Utilizzare un adattatore che consenta di connetterre una tubazione in plastica da 1/2” (1,3 cm) alla linea di scarico o alla valvola di controllo. 2. Qualora la portata di controlavaggio superi i 5 gpm (22,7 Lpm) o l’unità fosse collocata a 20-40 piedi (6,1-12,2 m) dalo scarico, utilizarre une tubazione de 3/4” (1,9 cm). Utilizzare accessoiri appropriati per connettere la tubatura da 3/4” all’attacco di scarico da 3/4” NPT sulla valvola. 3. La linea di scarico puo essere rialzata fino a 6 piedi (1,8 m) sempre che la lunghezza non ecceda i 15 piedi (4,6 m) e la pressione dell’acqua all’apparecchio non sia minore di 40 psi (2,76 bar). L’altezza puo aumentare di 2 piedi (61 cm) per ogni ulteriore incremento della pressione allo scarico di 10 psi (0,69 bar). Dove lo scarico effettua lo svuotamento in una linea fognaria posta in alto, si deve utilizarre un sifone. Assicurare l’estremità della linea di scarico per evitare che si muova.

intercapedine

Figura 2 Connessione alla linea di scarico

scarico

ATTENZIONE : Non inserire mai il tubo di scarico direttamente all’interno di uno scarico, di una linea fognaria o di une botola (figura 2). Lasciare sempre un’intercapedine tra la linea di scarico e l’acqua di scarico per prevenire il retrosifonaggio delle acque fognarie nell’apparecchio.

5


Connessione della linea di troppo-pieno In caso di malfunzionamento, il troppo-pieno del tino di rigenerante dirigerà il troppo-pieno nel drenaggio anziché versare il liquido a terra. Questo rubinetto dovrà essere su un lato del contenitore o del serbatoio di rigenerante. La maggior parte dei produttori include un puntello per il connettore di troppo-pieno del serbatoio. Non sollevare la linea di troppo-pieno più in alto del rubinetto di troppo-pieno. Non allacciare alla linea di scarico dell’unità di controllo. La linea di troppo-pieno deve essere una linea diretta e separata dalla linea dal rubinetto di troppo-pieno, fino allo scarico, alla fogna o alla vasca. Lasciare un’intercapedine come da instruzioni della linea di scarico raccorderia di troppo-pieno

tubazione di scarico Figura 3

assicurare il tubo flessibilie in posizione intercapedine scarico

Connessione della linea del rigenerante La linea del rigenerante connette il tino alla valvola. Assicurarsi che le connessioni siano strette a mano. Assicurarsi che la linea di rigenerante sia ben salda e priva di infiltrazioni d’aria. Persino una piccola infiltrazione può causare la fuoriuscita della linea del rigenerante e il condizionatore non aspirerà il rigenerante dal serbatoio. Ciò potrebbe anche far entrare aria nella valvola causando problemi alla sua operatività. connessione della linea del rigenerante

Figura 4

6


AVVIAMENTO DELL’APPARECCHIO Istruzioni per l’avviamento iniziale fase per fase

Fase 1 - Programmare la dimensione del sistema Questa fase può essere fatta dal produttore. In questo caso procedere con la fase 2 ● Immettere la dimensione del sistema - diametro della bombola in pollici ● Utilizzare i pulsanti SALI e SCENDI per scegliere il diametro delle bombola entro i valori 7-8-9-10-11-12-13-14-16 ● Il valore 11 si riferisce alle bombole modello 10”x44” e 10”x54” ● Per scegliere una operazione di filtro a 3 cicli - premere SCENDI fino a quando apparirà “F” sul display. ● Premere SET per confermare la dimensione del sistema selezionato Se viene programmata un’impostazione sbagliata, vedere la sezione “Reimpostare il timer” a pag.13.

Fase 2 - Avviamento Dopo aver seguito le precedenti fasi di avviamento, si dovrà azionare l’apparecchio. Seguire queste fasi scrupolosamente, poiché differiscono dalle precedenti istruzioni per la valvola Autotrol. 1. Rimuovere il coperchio dalla valvola. La rimozione del coperchio consentirà di vedere che l’albero a camme sta girando e di vedere in quale ciclo esso sia posizionato al momento. 2. Con la fornitura idrica del sistema ancora chiusa, posizionare la valvola bypass in posizione “non in bypass” (operatività normale) 3. Tenere premuto il pulsante RIGEN sul timer per 5 secondi. Ciò inizierà una rigenerazione manuale. Il timer indicherà con una clessidra lampeggiante che il moto re sta facendo girare l’albero a camme in posizione ciclo C1 (controlavaggio). Il timer mostrerà sul display il tempo totale di rigenerazione rimanente. Se mantenete premuto il tasto SET, il timer indicherà il tempo residuo del ciclo corrente.

7


4. Riempire il serbatoio di media filtrante con acqua. A. Mentre il timer è nel ciclo C1 (controlavaggio), aprire molto lentamente la valvola di rifornimento idrico per circa 1/4. B. Quando tutta l’aria sarà stata fatta uscire del serbatoio (l’acqua comincerà a fluire in maniera costante dalla linea di scarico), aprire completamente la valvola di rifornimento principale. Cio farà uscire l’aria residua dalla bombola. C. Lasciar scorrere l’acqua dalla linea di scarico finchè non sarà trasparente. Cio purificherà il letto del media da ogni impurità. D. Chiudere la fornitura idrica e lasciare fermo il sistema per circa cinque minuti. Cio consentirà di far fuoriuscire dalla bombola utta l’aria intrappolata al suo interno. 5. Aggiungere acqua al serbatoio di rigenerante (riempimento iniziale) - Solo addolcitore. A. Con un secchiello o con un tubo flessibile, aggiungere approssimativamente 4 galloni (15 litri) di acqua al serbatoio del rigenerante. B. Qualora il serbatoio avesse nel suo fondo una griglia per il sale, aggiungere acqua fino ad arrivare ad 1 pollice (2,5 cm) sopra a tale griglia. 6. Innescare il ciclo di riempimento per adescare il tubo tra il serbatoio di rigenerante e la valvola Solo addolcitore. A. Aprire lentamente completamente la valvola principale della fornitura idrica. Assicurarsi che non venga aperta troppo rapidamente, altrimenti cio spingerebbe il media filtrante fuori dal suo serbatoio. B. Far avanzare il timer in posizione di rempimento. Dal ciclo C1 (controlavaggio), mantenere premuto il tasto SET. In questa maniera verrà mostrato sul display il ciclo corrente. Mentre si preme il tasto SET, premere il tasto con la freccia SALI per procedere al ciclo successivo. Continuare a procedere attraverso ogni ciclo finchè non verrà raggiunto il ciclo C8 (riempimento). C. Con la fornitura idrica completamente aperta, al raggiungimento del ciclo C8 (riempimento), il timer dirigerà l’acqua verso il basso, attraverso il tubo, nel tino del rigenerante. Lasciare fluire l’acqua attraverso il tubo finchè tute le bolle d’aria non saranno uscite da esso. D. Non lasciare fluire l’acqua nel tino per un tempo maggiore di uno o due minuti, altrimenti il serbatoio potrebbe riempirsi oltre misura. E. Una volta fatta uscire tutta l’aria dal tubo, premere il tasto SET e SALI simultaneamente per avanzare in posizione ciclo C0 (acqua trattata) 7. Aspirare l’acqua dal serbatoio del rigenerante. A. Dalla posizione acqua trattata (ciclo C0), far avanzare la valvola in posizione di aspirazione del rigenerante. Mantenere premuto il tasto RIGEN per cinque secondi. Il timer inizierà une rigerazione manual e farà avanzare la valvola di controllo al ciclo C1 (controlavaggio). Premere i tasti SET e SALI per avanzare al ciclo C2 (aspirazione).

8


B. Con il timer in questa posizione, verificare che l’acqua nel serbatoio di rigenerante sia stata aspirata dal tino. Il livello dell’acqua dovrà diminuire molto lentamente. C. Osservare che l’acqua sia aspirata fuori dal tino del rigenerante per almeno tre minuti. Se il livello dell’acqua non dovesse diminuire o dovesse aumentare, far riferimento alla sezione “Risoluzione dei problemi”. 8. Se il livello dell’acqua sta diminuendo dal serbatoio del rigenerante, allora si può far tornare il timer in posizione acqua trattata (ciclo C0) premendo simultaneamente i tasti SET e SALI per far avanzare il timer in posizione C0. 9. Infine aprire un rubinetto collegato a valle dell’addolcitore. Lasciar scorrere l’acqua del rubinetto finchè non diventerà trasparente

Fase 3 - Programmazione del 740/760 NOTA : Se un tasto non viene premuto per trenta secondi il timer ritornerà alla normale modalità di funzionamento. Premendo il tasto della rigenerazione il timer Logix ritorna immediatamente alla normale operatività. ●

Orario Quando viene visualizzato l’orario sul display, premere SET. L’ora lampeggerà. Usare le frecce per aumentare/diminuire l’orario. Premere SET per confermare la selezione. Giorno della settimana Il giorno della settimana non ha un’impostazione di default.Viene inserito all’accensione. Per cambiare il giorno corrente, premere SET quando viene mostrato sul display il giorno della settimana. Sotto al giorno corrente lampeggerà une bandierina. Per modificare utilizzare le frecce. Premere SET per confermare la selezione. Ora di rigenerazione L’impostazione di default è 2:00 AM. Il timer non tiene conto dell’ora legale. Per modificare questa impostazione, premere SET. Utilizzare i tasti con le frecce per aumentare/diminuire. Premere SET per confermare la selezione Numero dei giorni tra le rigenerazioni Il timer può essere programmato per rigenerare automaticamente con una sequenza che va da mezza giornata (0,5) a 99 giorni. La modalità di rigenerazione di mezza giornata, rigenererà alla “ora di rigenerazione”, e dopo 12 ore da quel momento. Per esempio, il timer effettuerà la rigenerazione alle 2 AM e alle 2 PM dello stesso giorno

740

L’impostazione di default è di tre giorni per il 740. Per modificare, premere SET quando questa impostazione viene visualizzata. Usare i tasti con le frecce per aumentare/diminuire. Premere il pulsante SET per confermare la selezione.

760

L’impostazione di default è di 0 giorni per il 760. Per modificare, premere SET quando questa impostazione viene visualizzata. Usare i tasti con le frecce per aumentare/diminuire. Premere il pulsante SET per confermare la selezione. 9


Rigenerazione in uno specifico giorno della settimana (solo 740)

740

Per modificare il timer per la rigenerazione in giorni specifici, impostare a zero il numero dei giorni tra le rigenerazioni. Dopo aver completato ciò, la freccia sulla parte sinistra del display indicherà ora/giorno di rigenerazione. Premere il tasto SET e il display mostrerà un cursore lampeggiante in cima, sotto alla domenica. Il giorno della settimana può essere selezionato quando il cursore è sotto ad esso. Per attivare o disattivare il giorno della settimana, il cursore triangolare deve lampeggiare sotto quel giorno. I tasti SALI e SCENDI sono usati per attivare/disattivare la bandierina del giorno della settimana. Se il cursore è in posizione, ma fisso, premere il tasto SET per farlo lampeggiare. Per muovere il cursore quando è fisso, usare i tasti SALI e SCENDI. Per spostare il cursore quando è lampeggiante, premere il tasto SET una volta. Ciò farà muovere il cursore di una posizione a destra e lo farà diventare fisso.

ATTENZIONE : L’impostazione a zero dei giorni tra le rigenerazioni non farà rigenerare il sistema. Questa impostazione è utilizzata per selezionare la rigenerazione in giorni specifici o per usare un invio dei dati con un segnale di rigenerazione a distanza. Vedere sotto.

NOTA : La rigenerazione in uno specifico giorno è utilizzata per rigenerare quando la domanda idrica non è stabile. Esempio : se l’utilizzo durante la settimana è basso e alto durante il fine settimana, allora la rigenerazione ogni tre giorni non corrisponderà alla richiesta.

10


Tabella di programmazione Logix 740/760

11


Tabella di programmazione Logix 740/760

12


Fase 4 - Capacità Il timer 740&760 è progettato per stimare la capacità del sistema sulla base della dimensione programmata (diametro bombola in pollici e regolazione consumo sale). La capacità totale stimata è visualizzata in chilogrammi di CaCO3 che possono essere rimossi dal letto del media completamente rigenerato. Questo valore deriva dalle norme industriali di trattamento idrico standard. La capacità del sistema viene mostrata sul display solamente per riferimento dell’installatore durante la determinazione della frequenza di rigenerazione. ●

Questo valore è visualizzato ma non può essere cambiato direttamente sul timer 740. Se si usa un timer 740 la programmazione è completa. Il timer vi riporterà alla modalità operativa normale.

Per modificare la capacità sul timer 760 premere SET per fare lampeggiare la capacità di default. Utilizzare i pulsanti SALI e SCENDI per incrementare fino alla capacità desiderata. Premere SET per confermare l’impostazione e passare al parametro successivo.

740

760

Fase 5 - Inserire la durezza (solo per il 760)

760

L’impostazione della durezza è in grani per gallone (ppm CaCO3 per il sistema metrico). Per modificare la durezza, premere SET per far lampeggiare l’impostazione. Utilizzare pulsanti SALI e SCENDI per incrementare/decrementare il valore della durezza desiderato. Premere SET per confermare il valore della durezza inserito.

Procedura di reset del timer Per resettare il timer : 1. Tenere premuti simultaneamente SET e SCENDI per 5 secondi. 2. Verranno visualizzati H0 e il programma impostato del sistema (o modalità “F”). 3. Se viene visualizzato un valore storico diverso da “H0”, utilizzare la freccia SALI per scorrere le impostazioni fini a far apparire “H0”. 4. Per resettare il timer, tenere premuto SET per 5 secondi. 5. Il timer verrà reimpostato ad uno stato non programmato. 6. Andare alla sezione ”Istruzioni per l’avviamento iniziale fase per fase” di questa sezione per riprogrammare il timer.

ATTENZIONE : Il reset del timer cancellerà tutte le informazioni conservate nella sua memoria. Ciò comporterà che riprogrammiate completamente il timer dalla modalità iniziale di accensione

13


Modalità rigenerazione manuale Per una rigenerazione ritardata (al successivo momento di impostazione della rigenerazione) ● Premere une volta il tasto RIGEN. Il simbolo del riciclo lampeggerà sul display. Premere il tasto RIGEN nuovamente per annullare. Per una rigenerazione immediata : Mantenere premuto il tasto RIGEN per cinque secondi. Il display mostrerà il simbolo della rigenerazione. L’albero a camme inizierà a ruotare al ciclo C1. ●

Per una rigenerazione immediata, doppia : Dopo l’inizio di una rigenerazione manuale immediata e dopo che l’albero a camme è ruotato al ciclo C1, potrete iniziare una seconda rigenerazione manuale immediata. ● Mantenere premuto il pulsante RIGEN per 5 secondi non appena l’albero a camme avrà iniziato il ciclo C1. ● Il display mostrerà l’icona 2X ad indicare che une seconda rigenerazione manuale avverrà dopo il completamento di quella corrente. ●

Annullare una rigenerazione : Per cancellare una rigenerazione (sia in maniera manuale che automatica) premere i pulsanti SET e SALI simultaneamente finchè la clessidra non inizierà a lampeggiare (circa 5 secondi). La rigenerazione è annullata. L’albero a camme si posiziona nella fase acqua trattata (ciò potrebbe impiegare fino a 2min.) La clessidra lampeggia mentre il motore è in funzione. Se viene programmata una seconda rigenerazione (il display mostra un 2X sull’icona della rigenerazione), entrambe le rigenerazioni dovranno essere annullate separatamente.

Albero a camme L’estremità frontale dell’albero a camme ha una corona con delle scanalature nella parte periferica esterna e dei numeri all’interno (figura 5). Il numeri sono visibili tolto il coperchio, dall’alto del timer in posizione frontale. Il numero in cima indica quale ciclo di rigenerazione è al momento in corso. La scanalatura corrispondente al numero è posizionata per essere letta dal sensore ottico che è approssimativamente sfasato di 90 gradi. Indicatori del ciclo di rigenerazione : C0 = Acqua trattata - esercizio C1 = Ciclo di controlavaggio C2 = Ciclo di aspirazione del rigenerante (non usato in modalità filtro) C3 = Ciclo di risciacquo lento (non usato in modalità filtro) C4 = Pausa del sistema C5 = Ciclo di risciacquo veloce 1 C6 = Ciclo di controlavaggio 2 (non usato in modalità filtro) C7 = Ciclo di risciacquo veloce 2 (non usato in modalità filtro) C8 = Riempimento del rigenerante (non usato in modalità filtro) 14

Figure 6 Estermità frontale dell’albero a camme


Diagrammi di flusso

Controlavaggio/scarico (6) Scarico del risciacquo (5)

Rigenerante (1)

C0 Posizione acqua trattata

C1 Posizione controlavaggio 1

(esercizio)

Valvola N. 1 - Chiuso 2 - Aperto 3 - Aperto 4 - Chiuso 5 - Chiuso 6 - Chiuso

C2 Posizione aspirazione

Valvola N. 1 - Aperto 2 - Chiuso 3 - Chiuso 4 - Aperto 5 - Aperto 6 - Chiuso

Bypass (4) Uscita (3) Ingresso (2)

Valvola N. 1 - Chiuso 2 - Chiuso 3 - Aperto 4 - Aperto 5 - Chiuso 6 - Apero

C3 Posizione risciacquo lento

Valvola N. 1 - Aperto 2 - Chiuso 3 - Chiuso 4 - Aperto 5 - Aperto 6 - Chiuso

15


C4 Posizione pausa del sistema

C5 Posizione risciacquo veloce 1

(ripressurizzazione)

Valvola N. 1 - Chiuso 2 - Chiuso 3 - Chiuso 4 - Aperto 5 - Chiuso 6 - Chiuso

Valvola N. 1 - Chiuso 2 - Aperto 3 - Chiuso 4 - Aperto 5 - Aperto 6 - Chiuso

C6 Posizione controlavaggio 2

C7 Posizione risciacquo veloce 2

Valvola N. 1 - Chiuso 2 - Chiuso 3 - Aperto 4 - Aperto 5 - Chiuso 6 - Aperto

Valvola N. 1 - Chiuso 2 - Aperto 3 - Chiuso 4 - Aperto 5 - Aperto 6 - Chiuso

C8 Riempimento

Valvola N. 1 - Aperto 2 - Aperto 3 - Aperto 4 - Chiuso 5 - Chiuso 6 - Chiuso

16


ACCESSORI OPZIONALI Generatore di cloro - Allarme sale I programmatori Logix 740C/742C e 760C/762C sono predisposti per comandare un dispositivo per la produzione di cloro (opzionale) tale da effettuare la disinfezione del letto di resina ad ogni rigenerazione. E’ presente una spia allarme di segnalazione mancanza sale. Possono essere usati cloruro di potassio o cloruro di sodio. L’installazione del cloratore è semplice. Istruzioni di installazione 1. Rimuovere il timer Logix dalla valvola e togliere l’alimentazione.

Connessione cloratore (versioni 740C/742C e 760C/762C)

2. Collegare il cavo in dotazione alla presa sul retro del

timer contrassegnata nella figura in alto “versioni 740C/742C e 760C/762C”. Timer Logix - Retro

3. Rimuovere dalla valvola il regolatore di refill esistente e

sostituirlo con l’elettrodo-cloratore. 4. Inserire l’altra estremità del cavo all’elettrodo-cloratore premere con forza per

garantire un buon contatto. 5. Alimentare il programmatore e riposizionarlo sulla valvola.

Spia Allarme Sale

Regolatore refill

Regolazioni Non è necessaria alcuna regolazione. Dopo che il cloratore percepisce il rigenerante per la prima volta, diventa operativo. Sul frontalino del timer la spia allarme sale si illumina in mancanza di rigenerante durante l’aspirazione.

Iniettore

17


Funzionamento Il generatore di cloro si attiva automaticamente durante il ciclo di aspirazione del rigenerante nella fase C2. In questa fase il programmatore Logix provvede ad inviare un segnale in corrente agli elettrodi posti nello speciale regolatore di salamoia.

Funzionamento normale Trascorsi alcuni secondi dall’inizio della fase C2, il timer rileva la presenza di salamoia e visualizza CL sul display. Il generatore di cloro rimane in funzione sino al termine dell’aspirazione del rigenerante e nella fase di lavaggio lento (C3 non indicata) disattiva CL. Nel passaggio dalla fase C2 a C4 la Spia Allarme sale non indicherà nessuna anomalia.

Funzionamento in mancanza di sale Durante tutto il tempo della fase C2, il timer non rileva un’adeguata concentrazione di salamoia e sul display l’indicazione CL non viene visualizzata. Nel passaggio dalla fase C2 a C4 la Spia Allarme sale si accenderà per indicare all’utente che è necessario riempire il tino salamoia. Si noti che la Spia Allarme sale rimarrà accesa fino alla rigenerazione successiva, nel caso di ripristino della funzionalità e visualizzazione di CL, per poi spegnersi nel passaggio da C2 a C4. Problemi, possibili cause e rimedi Si ha sale nel tino ma la Spia Allarme sale si accende quando il sistema si porta in C4: - Avviare una rigenerazione manuale e controllare che a display venga visualizzato CL nella fase C2, se ciò non avviene : 1. Controllare le connessioni sulla linea del rigenerante. Eventuali trafilamenti di aria potrebbero impedire l’aspirazione e quindi la produzione di cloro. 2. Controllare la qualità/concentrazione della salamoia. Considerare che è necessaria circa un’ora per formare una soluzione sufficientemente satura da essere rilevata dal sistema (CL) ed avviare la produzione di cloro. 3. Controllare l’altezza della griglia del tino: deve essere garantito che l’acqua bagni il sale. 4. Controllare le connessioni elettriche sul retro del programmatore e il corretto inserimento dello spinotto nell’elettrodo-cloratore. 5. Verificare che non vi sia alcuna sfera nell’alloggiamento refill / elettrodo-cloratore. 6. Verificare la pulizia delle superfici dell’elettrodo-cloratore e rimuovere eventuali incrostazioni.

18


Kit Vite di miscelazione Il kit (p/N 1239760) per la serie 255/700 include : - Piastrina e vite di regolazione Installazione Collocare la piastrina nell’orifizio riservato al blending situato in corrispondenza del clapet di by-pass come visualizzato sotto. Inserire la vite dall’estremità della piastra fino a raggiungere la piastrina precedentemente predisposta (figura A)

Figura A

Stringere la vite fino a toccare il clapet di by-pass. (Figura B)

Figura B

Regolazione Stringendo la vite di regolazione si andrà ad aprire il clapet di by-pas, che permetterà di miscelare l’acqua grezza con quella trattata dall’apparecchio. Al primo giro di vite, la durezza dell’acqua in uscita aumenta. (Figura C)

Figura C

Figura D

Allentando la vite di regolazione si permetterà al clapet di by-pass di chiudersi. L’azione di chiusura ridurrà all’uscita la miscelazione con acqua grezza. Per miscelare uno specifico valore di durezza in uscita, regolare la vite e testare l’acqua (Figura D). Ripetere la procedura fino a quando non viene raggiunto il valore di durezza desiderato. 19


ESPLOSO DELLA VALVOLA 255

20


ELENCO DELLE PARTI DELLA VALVOLA 255 N°

P/N

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 * * 11

1294650 1033784 1010429 1010428 1235640 1235341 1236246* 1001404 1040459 1001986 1000250 1239760 1031402 1031403 1031404 1031405 1031406 1031407 1006093

12

13 14 15

16 17

1235353 1236251 1236269 1000226 1035730 1035731 1035732 1035733 1035734 1035735 1035736 1000269 1000209 1000210 1000211 1000212 1002130 1000214 1000215

Descrizione Corpo Valvola 255, senza regolatori di flusso Adattatore bombola 2”1/2 per tubo 1,05” O-Ring in BN O-Ring in EP Plastra superiore, valvola 255 serie 700/860 Molla, monoblocco valvola 255 Coperchio, valvola, 255/Performa, 700/960 Kit O-Ring : accopplamento corpo valvola Kit O-Ring : attacco flangtato Riduttore in gomma per tubo 13/16 pollici (opzionale) Kit valvole a disco - standard Kit vite di miscelazione per plastra Forcella di bloccaggio corpo valvola Forcella di bloccaggio corpo valvola in lingua inglese Forcella di bloccaggio corpo valvola in lingua francese Forcella di bloccaggio corpo valvola in lingua tedesca Forcella di bloccaggio corpo valvola in lingua italiana Forcella di bloccaggio corpo valvola in lingua giapponese Forcella di bloccaggio corpo valvola in lingua spagnola Vite del diapositivo di bloccaggion N° 8-9/16 di pollice Opzioni dell’albero a camme Albero a camme valvola 255/700-860 standard nero Albero a camme valvola 255/700-860 TWIN avana (inserto Cavo di connessione motore/sensore ottico, timer 700 Assieme filtro e cappellotto O-Ring Opzioni dell’iniettore “E” Iniettore - giallo “F” Iniettore - pesca “G” Iniettore - avana “H” Iniettore - porpora chlaro “J” Iniettore - azzurro “K” Iniettore - rosa “L” Iniettore - arancione Tappo iniettore con O-Ring Regolatore di flusso con O-Ring N°7 (1.2 gpm; 4.5 Lpm) N°8 (1.6 gpm; 6.1 Lpm) N°9 (2.0 gpm; 7.6 Lpm) N°10 (2.5 gpm; 9.5 Lpm) N°12 (3.5 gpm; 13.2 Lpm) N°13 (4.1 gpm; 15.5 Lpm) N°14 (4.8 gpm; 18.2 Lpm)

21 6

Qtà 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

1

1 1 1

1 1


ELENCO DELLE PARTI DELLA VALVOLA 255 (segue) N°

P/N

18A 18B 19

1000222 1243510

20 21 22 *

1032416 1032417 1235373 1238861 1030502 1033066

Descrizione Regolatore rinvio acqua, senza sfera Regolatore rinvio acqua Kit Air Check Kit Air Check 3/8 di pollice maschio Kit Air Check 1/4 di pollice maschio Modulo sensore interruttore fotosensibile Timer a 12V, 50/60 Hz Stera regolatore del flusso Kit adattatore filettato per aircheck 1/4” femmina

22

Qtà 1 1

1 1 1 1


Elenco delle parti dei timer 740/760

N째

P/N

Descrizione

1 2 3 4 5 6 7 8 9

1234336 1242411 1263910 1263911 1263912 1263913 1263914 1263914 1000814

Kit generazione di cloro Prolunga di alimentazione Frontalino 740 Frontalino 740C Frontalino 740F Frontalino 760 Frontalino 760C Frontalino 760F Trasformatore

Bypass 256

N째

P/N

Descrizione

1 2

1040769 1040524

By-pass Kit di installazione

Adattatore turbina

N째

P/N

Descrizione

1 2

1032351 1032350

Adattatore turbina + Kit di installazione Kit di installazione 23


NOTE ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... ....................................................................... .......................................................................

2 64


testata  

scheda tecnica depuratore

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you