Page 1

DEKRA MÄNGELREPORT 2010

RAPPORTO DEKRA 2010 SULL’AFFIDABILITA’ DEI VEICOLI USATI

Supplemento del DEKRA Magazine

Analisi delle difettosità dei veicoli che si manifestano al crescere delle percorrenze chilometriche

I controlli della revisione per valutare l’affidabilità dei veicoli in base alle percorrenze

Le classifiche delle auto migliori del 2010

Le Italiane: i modelli del rilancio nelle top ten


Sommario 3

L’erba del vicino è sempre più verde

4

Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati – 2010.

Editoriale di Andrea da Lisca, Direttore Generale di DEKRA Revisioni Italia

Nasce l’edizione italiana del Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati, con una formula non editoriale che il lettore deve approcciare con l’ottica dell’analista che osserva dei dati statistici e ne trae le proprie valutazioni.

6

La metodologia d’analisi

8

Migliore di tutte le classi

Dal 2008 DEKRA ha sviluppato una nuova metodologia d’analisi per l’usato che, a partire dalla revisione periodica obbligatoria dei veicoli, considera come parametro la percorrenza anziché l’età delle auto.

Tra tutte le auto ispezionate per segmenti e percorrenza i tecnici DEKRA hanno considerato nella valutazione l’intero periodo di utilizzo di una vettura e quindi il livello di qualità sulle grandi percorrenze.

12

Classifiche individuali

18

Bilancio affidabilità – Segmenti a confronto

26

Le italiane

28

Schede auto

La Opel Corsa D è risultata l’auto migliore del 2010. Una serie di tabelle riporta nel dettaglio le classifiche individuali per ciascun segmento.

Un confronto per segmenti tra le migliori e le meno affidabili non sarebbe congruente perché non tutti i modelli analizzati erano presenti in tutte e tre le classi di percorrenza. Le tabelle riportano i modelli in ordine alfabetico.

I dati statistici rilevati in Germania sono raggruppati per segmenti e per fasce di percorrenza. Una valutazione per singola casa automobilistica è lasciata all’editore di AutoMotor und Sport. Nel redigere la versione italiana abbiamo estrapolato i dati relativi ai marchi nazionali con le nostre osservazioni.

La seconda parte del Rapporto è più indirizzata all’automobilista e integra i commenti dei tecnici DEKRA sui modelli primi classificati per segmento con una descrizione delle auto stilata con un taglio giornalistico.

Dati e tabelle forniti da: DEKRA Automobil GmbH Elaborazione italiana a cura di: DEKRA Revisioni Italia S.r.l. Via F.lli Gracchi, 27 Torre Sud 20092 Cinisello Balsamo (Mi) Tel. 02 899.29330 Fax 02 899.29100 www.dekra.it info@dekra.it

Dr. Andrea da Lisca Direttore Generale Tel. +39 02/899.29.330 andrea.dalisca@dekra.it D.ssa Francesca Sirimarco Coordinamento editoriale Rapporti con la Stampa Marketing & Comunicazione Tel. +39 02/899.29.329 francesca.sirimarco@dekra.it

Progetto Grafico e Impaginazione Empatic Srl Via Domenico Sansotta, 100 00144 (Roma) Tel. 06 52208255 info@empatic.it

Stampa Alfaprint S.n.c. Via Bellini, 24 21052 Busto Arsizio (VA) Tel. +39 0331/620.100 www.alfaprint.it


L’erba del vicino è sempre più verde DEKRA è attiva nel mercato italiano della revisione periodica dei veicoli a motore dal 1996, da quando, cioè, gli operatori privati sono stati autorizzati ad operare a fianco dei centri statali. Oggi rappresentiamo il primo ed unico network organizzato di centri di revisione in Italia con circa 700 affiliati. Dal 1996 ad oggi, quasi 15 milioni di veicoli sono transitati nei centri DEKRA per essere sottoposti a controllo. Ciononostante non è possibile realizzare un Rapporto sull’affidabilità dei veicoli usati basato sui controlli effettuati in Italia, neppure per noi di DEKRA Revisioni Italia, in quanto manca un protocollo di raccolta e classificazione delle difettosità. Ecco allora che dobbiamo guardare nel giardino del vicino (tedesco) ed accorgerci che la sua erba è più verde, perché DEKRA in Germania ha questo protocollo e può disporre di analisi condotte su 15 milioni di autoveicoli. Per fortuna, in questo caso, il verde è quello DEKRA e allora ci rincuoriamo pensando che, in fin dei conti, il primo Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati in italiano nasce comunque da un’attività della Casa madre. Perché ci rammarica molto non poter disporre anche di dati italiani sulla difettosità dei veicoli? Non certo perché le vetture da noi sono diverse; il mercato oramai è così globalizzato che, al massimo, tra paesi cambiano a volte solo i nomi dei modelli. Un’auto venduta in Germania (fatto salvi eventuali optional) è uguale ad un’altra venduta in Italia. Non dimentichiamo poi che il mercato parallelo di importazione Germania, specie per le vetture superiori, è fiorente e attivo da anni. Anche l’uso dei veicoli da parte degli automobilisti tedeschi è, sui grandi numeri, equivalente al comportamento degli automobilisti nostrani. No, niente di tutto ciò. Il rammarico nasce dal fatto che, in Italia, non è ancora chiaro il grande valore aggiunto che una buona revisione offre. Ancora oggi i più vedono il controllo tecnico come una gabella tra le tante che gravano sulle spalle dei possessori di un mezzo a motore. Invece la revisione, la buona revisio-

ne, offre l’opportunità per conoscere (almeno periodicamente) lo stato di salute dei veicoli, cioè l’affidabilità degli stessi e il grado di sicurezza stradale intrinseco, premessa essenziale per parlare di diritto alla mobilità. Il Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati è un esempio di quante informazioni utili si possono ottenere attraverso controlli ben fatti e ben classificati. La statistica che ne deriva è utile per chi vuole comprare o vendere un veicolo usato; per chi lo possiede o per chi lo deve far riparare; per chi lo ripara o lo deve ritirare in permuta. Ma anche per chi lo produce, per chi lo noleggia o chi lo assicura. Per chi ne scrive e per tanti altri che hanno un vantaggio nel sapere quante difettosità irrilevanti, lievi o gravi , sono state riscontrate in percentuale su “quel” modello, in “quella” fascia di percorrenza chilometrica e per “quelle” specifiche componenti. Ma le applicazioni possibili non finiscono qui: provate a leggere la tabella dedicata alle “Italiane”. Curioso come i modelli a cui è stata affidata la prima fase del rilancio dei Marchi nazionali siano in alto nella classifica dell’affidabilità e come sia netto il divario con il passato. La difettologia permette anche una lettura (differita) della strategia industriale e di marketing di una Casa? Forse sì, o forse è solo la nostra fervida immaginazione che ci induce a vedere cose che non ci sono. Al lettore il giudizio finale. Certo è che se i protocolli della revisione in Italia prevedessero, come in Germania, Francia o Repubblica Ceca, la raccolta delle difettosità rilevate sui veicoli, il Rapporto DEKRA sarebbe più “sartoriale” e calzante alla realtà nazionale e certamente più gradito a tutti coloro che inevitabilmente diranno: “sì, tutto vero, ma questi sono dati tedeschi”. Per loro, una buona notizia: nel 2011 verrà introdotto un nuovo protocollo di revisione denominato Mctc-Net2. Tra le finalità vi dovrebbe essere anche la raccolta dei dati in questione. Pazientiamo e speriamo. Per il nostro mercato potrebbe essere l’inizio di una rivoluzione epocale. Per noi di DEKRA Revisioni Italia, l’erba diventerebbe di un verde brillante.


RAPPORTO DEKRA SULL’AFFIDABILITà DEI VEICOLI USATI 2010

Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati - 2010 Nasce l’edizione italiana del Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati, un traguardo importante per DEKRA in Italia, in linea con la strategia di contribuire a fare cultura sulla sicurezza stradale. Avendo scelto una formula non editoriale, come la corrispondente tedesca, il lettore deve approcciare tale studio con l’ottica dell’analista che osserva dei dati statistici e ne trae le proprie valutazioni.

Rapporto sull’affidabilità tedesco DEKRA “Mangelreport”

Nella versione originale tedesca, il Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati si chiama “DEKRA Mängelreport”. Mängel, letteralmente, significa “difetti”. Avremmo pertanto potuto chiamare questo documento “Rapporto DEKRA sui difetti dei veicoli usati”, ma in italiano avrebbe assunto una connotazione negativa fuorviando le aspettative del lettore interessato a un veicolo usato. La finalità del Rapporto DEKRA, infatti, è di valutare la qualità delle moderne autovetture vendute in Europa dalle principali Case automobilistiche e, poiché i controlli effettuati si basano sui protocolli della revisione dei veicoli a motore, di esprimere un giudizio tecnico sul grado di sicurezza offerto e, quindi, sulla loro affidabilità. La metodologia sulla quale si basa il “Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati” considera i protocolli della revisione periodica obbligatoria. Per tale ragione, il Rapporto DEKRA si differenzia da altre pubblicazioni analoghe, perché non prende in considerazione i difetti segnalati dall’utenza o i richiami delle Case, che rappresentano delle situazioni eccezionali nella difettologia di un veicolo derivanti più che altro da errori di produzione. La statistica di DEKRA, elaborata sui dati provenienti dalla revisione di diversi milioni di veicoli, infatti, consente di classificare le difettosità che si presentano come conseguenza

naturale dell’usura da utilizzo. Si potrebbe, perciò, realizzare un unico rapporto affidabilità dei veicoli usati, da pubblicare annualmente, integrando lo studio DEKRA con gli altri succitati. In questo modo si realizzerebbe uno studio completo ed esaustivo. In Germania, da anni, il DEKRA Mängelreport viene pubblicato da Auto Motor & Sport, probabilmente la principale rivista automotive tedesca, in un numero speciale dedicato proprio ai veicoli usati. Il taglio è volutamente improntato a fornire al lettore una guida ragionata per la scelta consapevole dell’usato tra 150 modelli di maggior diffusione sul mercato tedesco, integrando i dati DEKRA con commenti editoriali e dati di mercato. Per ovvie ragioni, la rivista si focalizza maggiormente sulle case nazionali che hanno maggiori quote di mercato esaltandone i successi e criticandone, anche severamente, le carenze. L’imparzialità e la neutralità che fanno parte della mission e dei valori di DEKRA garantiscono comunque che tutti i dati riportati siano assolutamente scevri da influenze esterne, in particolar modo da parte delle stesse Case costruttrici, e siano estendibili a tutti i mercati europei. La presente versione italiana contiene una sezione dedicata alle vetture dei nostri marchi nazionali, elaborata per l’occasione da DEKRA Revisioni Italia.


concessionari o commercianti, società di noleggio, compagnie assicurative, autoriparatori o giornalisti di settore. Può essere utile sapere, ad esempio, che più di una vettura su tre con oltre 7 anni di vita presenta difetti lievi, che una su quattro presenta addirittura difetti gravi e che in generale i principali difetti sono riscontrabili alle luci, ai freni e al gruppo sospensioni/sterzo. Queste informazioni si rivelano utili per l’automobilista che così può chiedere controlli specifici al venditore prima di decidere l’acquisto di un usato. E ciò oltre che per un fattore economico logico, considerato che le componenti più frequenti nella difettologia sono in genere quelle più costose da riparare, anche per un fattore ancora più importante: la propria e l’altrui sicurezza.

SVILUPPO DELLE DIFETTOSITÀ

Fonte Dekra

Statistica revisioni effettuate da DEKRA nel 2009 (1-11 2009) 40

36,7

35 30 Quota in %

La revisione periodica obbligatoria dei veicoli a motore risponde a due importanti obiettivi che l’Unione Europea si è posta per garantire ai cittadini il diritto ad una mobilità sostenibile e cioè una maggiore sicurezza sulle strade e una migliore tutela dell’ambiente. DEKRA, presente con i propri centri di revisione nella maggior parte dei Paesi europei, processa annualmente oltre 22 milioni di revisioni, di cui circa 7,5 milioni nella sola Germania, rappresentando perciò un osservatorio privilegiato sullo stato d’uso del parco circolante nella UE. Da anni, anche attraverso la pubblicazione dei Rapporti sulla Sicurezza Stradale – Strategie per ridurre gli incidenti sulle strade europee, DEKRA informa sull’importanza dei controlli periodici e sull’aumento della rischiosità dei veicoli al crescere della loro anzianità di

servizio. L’analisi sistematica dei veicoli con procedure standardizzate, affinate sempre di più negli anni, permette infatti di comprendere come le difettosità tendano a crescere in progressione geometrica ad ogni intervallo di revisione successivo. Inoltre, permette di classificare le differenti difettosità in gruppi di componenti e di definirne la distribuzione di frequenza. Ecco allora che il Rapporto DEKRA sull’affidabilità dei veicoli usati, attraverso le tabelle comparative tra vetture della stessa classe e per analoghe percorrenze chilometriche, offre un valido spunto di riflessione non solo all’automobilista interessato ad acquistare un veicolo usato, ma anche agli operatori professionali dell’automotive, siano essi costruttori,

25,8

24,7

25 20 15,7

13,2

15 10

9,0

0

7,1

Difetti lievi

3,5

5

Difetti gravi Fino a 3 anni

Da 4 a 5 anni Da 6 a 7 anni Età dei veicoli

Oltre i 7 anni

RISULTATI DELLE REVISIONI AUTO EFFETTUATE DA DEKRA

Percentuali di difettosità per gruppi di componenti (tutte le classi di età) 30 25

Fonte Dekra

28,2 23,1 18,7

20

Quota in %

LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO

16,4 15

13,1 8,6

10 4,5

5

1,5 0

Impianto frenante

Sterzo

Campo visivo

Dispositivi Assi/Ruote/ Scocca/ illuminanti Pneumatici/ Telaio Sospensioni

Dotazioni speciali

0,7 Emissioni

Altro

Accanto le edizioni italiane del Rapporto DEKRA sulla sicurezza stradale, anni 2008 e 2009

4-5


LA METODOLOGIA D’ANALISI

veicoli. Sono stati pertanto esclusi i veicoli ricontrollati in seguito a esito “ripetere”, cioè autovetture che erano state bocciate in fase di primo accertamento. Inoltre, al fine di esprimere giudizi attendibili, nel Rapporto sono stati presi in considerazione soltanto i valori dei 150 modelli più diffusi, per i quali è stata effettuata la revisione periodica obbligatoria di almeno 1.000 esemplari per ciascun modello e per ciascuna classe di percorrenza. Tre le classi di percorrenza con intervalli di 50.000 km e sette i segmenti dei modelli esaminati nel Rapporto Affidabilità DEKRA 2010 sulla difettologia dell’usato.

La metodologia d’analisi Sino al 2007 DEKRA adottava una metodologia d’analisi per l’usato comune a tutti i grandi enti di sorveglianza tedeschi e conforme a quella adottata per la revisione periodica dei veicoli a motore, nonostante fosse evidente che molti difetti riscontrati in fase di revisione non dessero informazioni su problemi sostanziali di uno specifico modello. Spesso la difettologia era più da associare alla gestione del veicolo da parte del proprietario piuttosto che al modello stesso. Per questo motivo e per il fatto che tra due controlli si riscontrano evidenti differenze in caso di utilizzo diverso (poca/molta percorrenza), a partire dall’edizione 2008, DEKRA ha sviluppato una nuova metodologia, studiata appositamente per il rapporto annuale. Vecchia metodologia

1

Intervalli tra due revisioni / Età dei veicoli come parametro di riferimento

2

Nessuna suddivisione delle vetture per classe o segmento

3

Analisi e interpretazione secondo parametri commerciali

4

Considerazione di tutte le difettosità riscontrate in revisione

5

Confronto indipendente dal segmento

6

Confronto indipendente dalle percorrenze chilometriche

Nuova metodologia

1

Percorrenza chilometrica come parametro di riferimento

2

Suddivisione delle vetture per classi o segmenti

3

Analisi specifica per versione

4

Considerazione di “difettosità specifiche delle vetture usate”

5

Confronto tra vetture della stessa classe

6

Confronto tra vetturedello stesso gruppo di percorrenza chilometrica

Percorrenza chilometrica come parametro Vecchio: Intervalli / Età del veicolo Nuovo: Percorrenza chilometrica La percorrenza chilometrica influenza le condizioni di un veicolo in modo molto più marcato dell’età stessa del veicolo. La metodologia d’analisi adottata sino al 2007 prevedeva che le difettosità riscontrate sui veicoli venissero classificate in base agli intervalli di revisione previsti dalla normativa tedesca e cioè 3,5,7… anni, quindi in base all’età del mezzo stesso. A fronte delle rilevanti differenze d’utilizzo dei veicoli (molta/ poca percorrenza) la presenza dei difetti sulla base della percorrenza registrata al momento della revisione venne introdotto come nuovo criterio di valutazione. DEKRA è stata, così, la prima organizzazione a tenere conto dell’intensità di utilizzo del veicolo, dato che la percorrenza influisce in modo significativamente più forte sullo stato di un mezzo rispetto all’anzianità del veicolo stesso. In questo modo, i giudizi espressi diventano più trasparenti e di più facile utilizzo per la persona interessata ad un veicolo usato. Per l’edizione 2010 del Rapporto affidabilità, gli esperti DEKRA hanno vagliato i referti di oltre 15 milioni di revisioni effettuate negli ultimi due anni (Ottobre 2007 – Ottobre 2009), selezionando i dati sulla base di criteri rigorosi e predefiniti. L’analisi si è focalizzata esclusivamente sulla revisione primaria a cui vengono sottoposti i

Classe di percorrenza 1: da 0 a 50.000 km Classe di percorrenza 2: da 50.001 a 100.000 km Classe di percorrenza 3: da 100.001 a 150.000 km In base a questa analisi, i modelli più “giovani”, cioè quelli che sono sul mercato da relativamente poco tempo, hanno sostanzialmente il vantaggio di presentare meno difetti derivanti da una tecnologia più moderna e in linea di massima di rientrare nelle fasce di percorrenze più basse.

Suddivisione delle vetture per classi o segmenti Definizione delle classi (o segmenti) I modelli selezionati sono stati suddivisi in 7 classi (ad es. la VW Golf è nella classe Compatte), e sono: 1.Piccole (A) / Utilitarie (B) 2.Compatte (C) 3.Medie (D) 4.Medie superiori (E)/Alto di gamma (F) 5.Sportive (S1) / Cabrio 6.Fuoristrada (T) / SUV 7.Monovolume / Multispazio (M e M1)

Analisi specifica per versione Vecchia: secondo parametri commerciali Nuova: sulla base delle serie Con l’analisi dettagliata delle serie specifiche vengono prese in considerazione sia le evoluzioni che le migliorie del singolo modello. In precedenza le autovetture venivano analizzate e classificate secondo la denominazione commerciale ad es. Mercedes Classe E e non era, pertanto, possibile entrare nel dettaglio per una specifica serie o tipo, come ad es. W211 o W210. Come conseguenza, la statistica risultava essere meno significativa. Per questo motivo, con la nuova metodologia d’analisi viene dato maggior valore alla qualità e vengono selezionati le tipologie di veicoli di maggiore interesse per il mercato dell’usato.


Vecchio: tutte le difettosità risultanti dalla revisione confluiscono nell’analisi Nuovo: Analisi mirata di difettosità specifiche dell’usato Molte difettosità non danno alcuna informazione dei problemi sostanziali di un modello, bensì indicano unicamente come la vettura è stata tenuta o come sono stati fatti i tagliandi. Con la metodologia precedente tutte le difettosità riscontrate durante la revisione venivano inserite nell’analisi, nonostante molti di questi difetti non dessero informazioni relative ai problemi sostanziali di un veicolo ma rispecchiassero lo stato di manutenzione a cui il veicolo era stato sottoposto. Al fine di mettere a disposizione degli acquirenti dell’usato informazioni chiare sulla qualità delle vetture, l’edizione 2010 del Rapporto DEKRA si concentra sulle cosiddette difettosità specifiche dell’usato come, ad esempio, la corrosione nei dispositivi di scappamento, i difetti all’impianto di illuminazione, i cuscinetti delle sospensioni danneggiati e l’usura eccessiva dell’impianto frenante. Per contro, alcuni difetti vengono volutamente ignorati, essendo piuttosto da ricondurre alla manutenzione della vettura come, ad esempio, “pneumatici consumati” oppure “spazzole tergicristallo logorate”. Tali difetti, infatti, sono da imputare soprattutto al comportamento del proprietario del veicolo e falsificherebbero i risultati.

Tipologie di difettosità che non sono rientrate nell’analisi: 1) Ruote/Pneumatici; 2) Tuning di qualsiasi tipo; 3) Targa; 4) Bollino blu scaduto; 5) Pronto soccorso / Estintore/ Triangolo; 6) Liquido freni; 7) Specchi laterali; 8) Identificazione del veicolo. Indipendentemente dal quadro sinottico di tutte le difettosità riscontrate, per definire un profilo dei 150 modelli selezionati, il Rapporto prende in considerazione solo quei difetti che sono rilevanti per la qualità dei veicoli. Le difettosità importanti sono state sintetizzate in cinque gruppi: 1.Sospensioni/Sterzo 2.Motore/Emissioni 3.Carrozzeria/Telaio/Abitacolo 4.Impianto frenante 5.Impianto elettrico/Elettronica/Luci Nell’abito di questi cinque gruppi, in fase di revisione i tecnici DEKRA hanno riscontrato parecchie difettosità rilevanti. Nel gruppo Sospensioni / Sterzo le irregolarità più frequenti si riferiscono a tiranti tra-

sversali, semiassi disassati, gioco eccessivo dei bracci trasversali e delle barre stabilizzatrici, molle elicoidali rotte e ammortizzatori non a tenuta stagna. Nell’ambito del gruppo Motore/ Emissioni i revisori DEKRA hanno evidenziato frequenti perdite di olio motore e di lubrificante dalla scatola ingranaggi, impianti di scarico non ermetici o corrosi, messaggi di errore delle centraline elettroniche di controllo motore con conseguenti valori eccessivi delle emissioni. Per quanto riguarda il gruppo Carrozzeria/ Telaio / Abitacolo sempre più spesso sono state individuate crepe nel parabrezza, ruggine sui longheroni esterni e sul pianale, così come specchi retrovisori laterali danneggiati, tutti motivi di contestazione. Durante l’ispezione dell’Impianto frenante sono stati riscontrati spesso evidenti difetti ai dischi freno totalmente consumati, superfici di contatto dei dischi freno difettose, tubazioni dei freni corrose, tubi freno flessibili porosi così come un’azione frenante parziale. Infine, per il gruppo Impianto elettrico/ Elettronica/ Luci, gli esperti DEKRA hanno evidenziato sempre più spesso i proiettori regolati scorrettamente, difetti al dispositivo di regolazione dell’assetto fari (per i veicoli che ne dispongono), fanali non funzionanti e lampadine guaste. Come negli anni passati, appare evidente come la quota di difettosità presenti sui veicoli cresca rapidamente all’aumentare della percorrenza chilometrica. Ne sono un esempio le vetture della classe Compatte. Con una media del 45,3%, la quota di automobili di questo segmento che presentano difettosità nella fascia di percorrenza da 100.000 a 150.000 km è circa quattro volte maggiore di quella della fascia tra 0 e 50.000 km. La quota di difettosità gravi cresce addirittura del quintuplo. Particolarmente elevato è l’aumento del grado di difettosità nei gruppi Sospensioni / Sterzo, Motore/ Emissioni e Impianto frenante, cioè proprio di quelle componenti più onerose da far riparare.

Confronto tra vetture della stessa classe Vecchio: media dei difetti di tutte le vetture Nuovo: media dei difetti tra vetture confrontabili Un confronto tra tutti i segmenti non solo è privo di significato, ma è anche privo di utilità per il potenziale acquirente dell’usato. In precedenza tutti i risultati statistici di un veicolo venivano confortati sempre con la media di tutti i veicoli che veniva calcolata su dati di vetture diverse, ad es. Smart e Classe S. In sostanza era come confrontare le mele con le pere. Questa media comparativa indistinta risultava quindi poco specifica se riferita alle singole classi di veicoli e permetteva solo un confronto grossolano dato che la media di un segmento veniva fortemente influenzata dagli altri segmenti. Ora invece un modello viene confrontato da subito esclusivamente con la difettosità media dei veicoli del suo segmento di appartenenza. Ad es. Smart si raffronta ora solo con la media del segmento Piccole/Utilitarie e, pertanto, non subisce più alcuna influenza dai SUV o dalle Cabrio, giusto per fare un esempio. La valutazione dei risultati di un veicolo diventa pertanto più significativa. Gli esperti DEKRA hanno riscontrato il maggior numero di difetti sulle Piccole / Utilitarie con una quota complessivamente del 30,6%. Con netto distacco seguono i Monovolume / Multispazio (26,3%), i Fuoristrada / SUV (25,9%), le Compatte (24,9%) e le Medie (24,3%). Decisamente meglio se la cavano le Sportive / Cabrio, tra cui appena una ogni cinque (21,4%) presenta difettosità specifiche dell’usato.

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: COMPONENTI A CONFRONTO Difettosità complessive registrate nelle tre classi di percorrenza sino a 150.000 km 20

15 Quota in %

Difettosità specifiche delle vetture usate

10

5

0 Sterzo Emissioni Carrozzeria Imp. Frenante Imp. Elettrico/ Elettronica

Piccole 9,3 9,8 3,3 11,7 20,7

Compatte 6,4 8,6 2 8,7 14,1

Medie 8 5,7 1,7 9,9 11,3

Superiori 5,6 3,1 1,6 5,3 5,9

Sportive 7,5 8,1 1,8 8,8 13,4

SUV 5,9 4,6 2 7,4 11,7

Monov. 6,9 7,2 2,6 8,2 18,5

6-7


I MODELLI ANALIZZATI

I modelli analizzati Complessivamente il Rapporto DEKRA analizza 155 modelli così suddivisi: 43 Piccole / Utilitarie, 25 Compatte / Medie inferiori, 26 Medie, 15 Medie superiori / Alto di gamma, 15 Sportive / Cabrio, 20 Fuoristrada / SUV e 26 Monovolume / Multispazio. Nelle tabelle che seguono, accanto alla denominazione commerciale, vengono indicate la serie o il tipo che, per comodità di lettura, non verranno più riportate nelle pagine successive. PICCOLE/UTILITARIE DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

Audi A2

8Z

BMW Mini / Mini Cabrio

R50 / R53 / R52

Chevrolet Matiz

KLAK

Citroen C2

tutti i tipi

Citroen C3 / C3 Pluriel

tutti i tipi

Daihatsu Cuore

L2

Daihatsu Sirion

M3

Fiat Grande Punto

199

Fiat Panda

169

Fiat Punto

188

Fiat Seicento

187

Ford Fiesta/Fusion

JD3 / JH1/ JU2

Ford Fiesta/Fusion

JD3 / JH1/ JU3

Ford Fiesta/Fusion

JD3 / JH1/ JU4

Ford Ka

RBT

Honda Jazz

GD1 / GD5 / GE2 / GE3

Hyundai Atos

MXI

Hyundai Getz

TB/TBI

Kia Picanto

BA

Lancia Ypsilon

843

Mazda 2

DY

Mitsubishi Colt

Z30 / Z3B

Nissan Micra

K12

Opel Agila

H00

Opel Corsa C

CORSA-C / Corsa-C-Van

Opel Corsa D

S-D

Peugeot 206 / 206 CC

tutti i tipi

Peugeot 207

W*****

Renault Clio (2° Generazione)

B

Renault Clio (3° Generazione)

R

Renault Modus

P

Renault Twingo

C06

Seat Ibiza / Cordoba

6L

Skoda Fabia

6Y

Smart Forfour

454

Smart Fortwo Coupe/Cabrio (1° Generazione)

MC 01

Smart Fortwo Coupe/Cabrio (2° Generazione)

451

Suzuki SWIFT

COMPATTE/MEDIE INFERIORI DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

Alfa Romeo 147

937

Audi A3

8P

BMW Serie 1

187 / 182

Chrysler PT Cruiser

PT

Citroen C4

L / L*****

Dacia Logan

SD / SR

Fiat Stilo

192

Ford Focus

DA3/DB3

Honda Civic

FK1 / FK2 / FK3 / FN1 / FN2 / FN3 / FN4

Mazda 3

BK

Mercedes Benz Classe A

169

Mercedes Benz Classe B

245

Mitsubishi Lancer

CS0 / CT0

Nissan Almera

N16

Opel Astra G

T98

Opel Astra H / Astra H TwinTop

A-H , A-H/C , A-H/SW , A-H/NB

Peugeot 307

tutti i tipi

Renault Megane

M

Seat Leon

1P

Skoda Octavia

1Z

Toyota Corolla

E12J / E12T / E12J1 / E12U

Toyota Prius

HW2

VW Golf IV, Bora

1J

VW Golf V, Jetta, Golf plus

1K / 1KP / 1KM

VW New Beetle, Cabriolet

1Y / 9C / 9CR

medie DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

Alfa Romeo 156

932

Alfa Romeo 159

939

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Generazione)

8E / 8H

Audi A4 (5° Generazione)

B8

BMW Serie 3 (4° Generazione)

346C / 346K / 346L / 346PL / 346X / 346R

BMW Serie 3 (5° Generazione)

390L / 390X / 392C

Citroen C5

tutti i tipi

Ford Mondeo

B4Y / B5Y / BWY

Honda Accord

CL 7 / CL 9 / CM 1 / CM 2 / CN1 / CN2

Jaguar X-TYPE

CF1

Mazda 6

GG/GY / GG1

Mercedes Benz Classe C (2° Generazione)

203 /203 K

Mercedes Benz Classe C (3° Generazione)

204 / 204K / 204X / 204 AMG / 204K AMG

Mercedes Benz Classe C Sportcoupe / CLC

203 CL

Nissan Primera

P12

Opel Signum

Vectra(Signum) / Vectra / Z-C/S

Opel Vectra C

Vectra/SW / Z-C/SW / Vectra/LIM / Z-C

Peugeot 407

tutti i tipi

Renault Laguna

G

Saab 9-3

YS3F

MZ / EZ

Subaru Impreza

GD/GG , GD/GGS

Toyota Aygo

AB1

Subaru Legacy

BL/BP, BL/BPS

Toyota Yaris

XP9

Toyota Avensis

T25

VW Fox

5Z

Volvo S40/V50

M

VW Lupo

6X / 6E / 6ES

VW Passat (5° Generazione)

3B / 3BG / 3BL / 3BS

VW Polo

9N

VW Passat (6° Generazione)

3C / 3CC


MEDIE SUPERIORI/ALTO DI GAMMA

FUORISTRADA/SUV

DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

Audi A6

4F

BMW X3

X83

Audi A8

4E

BMW X5 (1° Generazione)

X53

BMW Serie 5

560

Honda CR-V

RD8 / RD9

BMW Serie 7

765 / 767P /767

Hyundai Santa Fe

SM

Jaguar S-Type

CCX

Hyundai Tucson

JM

Mercedes Benz CLS

219

Jeep Grand Cherokee

WJ/WG

Mercedes Benz Classe E

211

Kia Sorento

JC

Mercedes Benz Classe S (4° Generazione)

220

Kia Sportage

JE / JES

Mercedes Benz Classe S (5° Generazione)

221

Landrover Freelander 2

LN

Peugeot 607

9 / 9*****

Mercedes Benz Classe M (1° Generazione)

163

Saab 9-5

YS3E / YS3E/SP / YS3EXXXX

Mercedes Benz Classe M (2° Generazione)

164

Skoda Superb

3U

Mitsubishi Outlander

CU0W

Volvo S60

R

Mitsubishi Pajero

V60

Volvo S80

T

Nissan X-Trail

T30

Volvo V70 / XC70

S

Porsche Cayenne

9PA

Subaru Forester

SG/SGS

SUZUKI Grand Vitara

JT

Toyota RAV 4

XA3(a)

Volvo XC90

C

VW Touareg

7L

SPORTIVE/CABRIO DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

Alfa Romeo GTV/Spider

916

Audi TT

8N

BMW Serie 6

663C

BMW Z3

R/C

MONOVOLUME/MULTISPAZIO

BMW Z4

Z85

DENOMINAZIONE COMMERCIALE

SERIE O TIPO

Fiat Barchetta

183

Chrysler Voyager

RG

Mazda MX-5 (2° Generazione)

NB

Citroen Berlingo

tutti i tipi

Mazda MX-5 (3° Generazione)

NC1 / NC1E

Citroen Xsara Picasso

C / C*****

Mazda RX-8

SE

Fiat Doblo

223

Mercedes Benz SL

129

Fiat Idea

350

Mercedes Benz CLK (1° Generazione)

208

Fiat Multipla

186

Mercedes Benz CLK (2° Generazione)

209

Ford C-Max

DM2

Mercedes Benz SL (5° Generazione)

230

Ford Fusion

JU2

Mercedes Benz SLK (1 Generazione)

170

Ford Galaxy (1° Generazione)

WGR

Mercedes Benz SLK (2° Generazione)

171

Ford Galaxy (2° Generazione) / S-Max

WA6

Opel Tigra TwinTop

X-C/Roadster

Mazda 5

CR1

Porsche 911 (5° Generazione)

996

Mercedes Benz Viano

639

Porsche 911 (6° Generazione)

997

Nissan Note

E11

Porsche Boxter / Cayman

986 / 987

Opel Meriva

X01MONOCAB

VW EOS

1F

Opel Zafira A

T98MONOCAB

Opel Zafira B

A-H/Monocab

Peugeot 807

E

Renault Espace

K

Renault Kangoo

KC

Renault Scenic

JM

Seat Altea, Altea XL, Toledo

5P

Skoda Roomster

5J

VW Caddy

2K / 2KN

VW Sharan

7M

VW T5

7HC / 7HCA / 7HK / 7HKX0 / 7HM / 7HMA / 7J0

VW Touran

1T

8-9


MIGLIORE DI TUTTE LE CLASSI

Migliore di tutte le classi 2010 Con il ranking “Migliore di tutte le classi”, vogliamo includere nella valutazione l’intero periodo di utilizzo di una vettura ed emettere un vero giudizio di qualità sulle grandi percorrenze. Come già avvenuto lo scorso anno, l’Audi A6 si aggiudica il premio per l’affidabilità, seguita dalla BMW X3 e dalla BMW Serie 3. Le combinazioni Segmento/Classe di percorrenza danno 63 possibili piazzamenti sul podio di vettura più affidabile per il 2010. Alloro e posizioni d’onore vengono contesi da 45 modelli di cui 33 tedeschi, 10 giapponesi, 1 francese e 1 svedese.

Classifica

Denominazione commerciale

Segmento

Media senza difetti rilevanti in %

Classifica

Denominazione commerciale

Segmento

Media senza difetti rilevanti in %

40

OPEL Meriva

7

73,83

41

VW Caddy

7

73,77

42

AUDI A2

1

73,77

43

MAZDA MX-5 (2° Gen.)

5

72,83

44

VW T5

7

72,27

45

BMW Serie 3 (4° Gen.)

3

71,90

46

MERCEDES-BENZ Viano

7

71,60

47

SEAT Ibiza / Cordoba

1

71,57

48

NISSAN Primera

3

71,43

49

CITROEN C5

3

71,10

50

RENAULT Megane

2

71,07

51

RENAULT Espace

7

69,80

52

NISSAN Almera

2

69,80

53

SKODA Fabia

1

69,53

54

AUDI TT Cabrio/Coupe

5

69,20

55

HYUNDAI Santa Fe

6

69,00

56

CITROEN Xsara Picasso

7

68,70

57

MERCEDES-BENZ CLK Cabrio/ Coupe (1° Gen.)

5

68,17

1

AUDI A6

4

88,40

2

BMW X3

6

87,00

3

BMW Serie 3 (5° Gen.)

3

86,77

4

VOLVO S40/V50

3

86,00

5

VW Passat (6° Gen.)

3

85,30

58

MERCEDES-BENZ SL

5

67,27

6

BMW Serie 7

4

85,50

59

KIA Sorento

6

67,27

7

BMW Serie 5

4

86,00

60

VW Passat (5° Gen.)

3

67,13

8

VW Golf V, Jetta, Golf plus

2

84,63

61

CITROEN C3 / C3 Pluriel

1

66,77

9

SKODA Octavia

2

84,47

62

MERCEDES-BENZ Classe M (1° Gen.)

6

66,77

MERCEDES-BENZ SLK (1° Gen.)

5

66,73

10

FORD Focus

2

83,97

63

11

MERCEDES-BENZ Classe B

2

83,73

64

PEUGOT 307

2

66,53

12

AUDI A3

2

82,83

65

VW Polo

1

66,40

13

VW Touareg

6

82,77

66

VW Golf IV, Bora

2

66,33

14

AUDI A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

3

82,47

67

OPEL Zafira-A

7

66,13

15

OPEL Zafira B

7

82,37

68

LANDROVER Freelander 2

6

65,30

16

TOYOTA Avensis

3

82,37

69

VW New Beetle, Cabriolet

2

64,47

17

BMW Serie 1

2

82,07

70

OPEL Agila

1

64,27

18

MERCEDES-BENZ Classe E

4

81,30

71

BMW Mini / Mini Cabrio

1

64,07

19

OPEL Astra H / Astra H TwinTop

2

81,13

72

RENAULT Laguna

3

64,03

20

FORD C-Max

7

81,07

73

OPEL Corsa C

1

63,93

VW Sharan

7

63,27

21

VW Touran

7

80,10

74

22

TOYOTA Corolla

2

79,70

75

ALFA ROMEO 147

2

62,80

23

PORSCHE 911 Cabrio/Coupe (5° Gen.)

5

79,03

76

FIAT Stilo

2

61,90

24

HONDA Jazz

1

78,83

77

OPEL Astra G

2

61,47

25

MERCEDES-BENZ CLK Cabrio/ Coupe (2° Gen.)

5

78,47

78

BMW Z3 Cabrio/Coupe

5

61,27

26

MAZDA 6

3

78,37

79

FORD Galaxy (1° Gen.)

7

61,23

27

BMW X5 (1° Gen.)

6

78,17

80

SMART Fortwo Coupe/Cabrio (1° Gen.)

1

61,13

28

OPEL Signum

3

77,90

81

FIAT Punto

1

59,77

29

MERCEDES-BENZ Classe C (2° Gen.)

3

77,37

82

CITROEN Berlingo

7

59,23

30

SKODA Superb

4

77,20

83

PEUGEOT 206 / 206 CC

1

59,10

31

MERCEDES-BENZ Classe C Sportcoupe / CLC

2

77,17

84

FIAT Doblo

7

58,90

85

ALFA ROMEO 156

3

58,53

32

VOLVO V70 / XC70

4

77,10

86

RENAULT Clio (2° Gen.)

1

57,60

76,43

87

VW Lupo

1

56,53

75,80

88

RENAULT Kangoo

7

55,37

75,53

89

CHRYSLER PT Cruiser

2

55,20

RENAULT Twingo

1

51,97

33 34 35

FORD Fusion NISSAN X-Trail VOLVO S60

7 6 4

36

OPEL Vectra C

3

74,97

90

37

FORD Fiesta

1

74,90

91

FIAT Barchetta

5

50,43

38

FORD Mondeo

3

74,77

92

FORD Ka

1

44,97

74,63

93

FIAT Seicento

1

43,07

39

RENAULT Scenic

7


Le migliori auto del 2010 Segmento

Classe di percorrenza 1

Classe di percorrenza 2

Classe di percorrenza 3

Piccole / Utilitarie

Opel Corsa D

Toyota Yaris

Honda Jazz

Compatte

Toyota Prius

Mercedes-Benz Classe B

Skoda Octavia

Medie

Audi A4 (5° Gen.)

BMW Serie 3 (5° Gen.)

Volvo S40/V50

Medie Superiori / Alto di gamma

Audi A6

Audi A6

Audi A8

Sportive / Cabrio

Mazda MX-5 (3°Gen.)

Mercedes-Benz SLK (2° Gen.)

Porsche 911 (5° Gen.)

Fuoristrada / SUV

BMW X3

Porsche Cayenne

BMW X3

Monovolume

Nissan Note

Mazda 5

Opel Zafira B

Migliore di tutte le classi di percorrenza

Audi A6

BMW X3

BMW Serie 3 (5° Gen.)

Classifica generale per segmento e classe di percorrenza Segmento

Percorrenza

1° Posto

2° Posto

3° Posto

Piccole / Utilitarie

0 - 50.000 km

Opel Corsa D

Smart ForTwo (2° Gen.)

Toyota Yaris

50.001 - 100.000 km

Toyota Yaris

Renault Clio (3° Gen.)

Mazda 2

100.001 - 150.000 km

Honda Jazz

Audi A2

Ford Fiesta

0 - 50.000 km

Toyota Prius

Seat Leon

Mazda 3

50.001 - 100.000 km

Mercedes Classe B

VW Golf V Jetta Golf Plus

Skoda Octavia

100.001 - 150.000 km

Skoda Octavia

VW Golf V Jetta Golf Plus

Ford Focus

0 - 50.000 km

Audi A4 (5° Gen.)

Mercedes Classe C (3° Gen.)

BMW Serie 3 (5° Gen.)

50.001 - 100.000 km

BMW Serie 3 (5° Gen.)

Volvo S40/V50

VW Passat (6° Gen.)

100.001 - 150.000 km

Volvo S40/V50

BMW Serie 3 (5° Gen.)

VW Passat (6° Gen.)

0 - 50.000 km

Audi A6

Mercedes Classe S (5° Gen.)

BMW Serie 5

50.001 - 100.000 km

Audi A6

Audi A8

Mercedes Classe S (5° Gen.)

100.001 - 150.000 km

Audi A8

Audi A6

BMW Serie 5

0 - 50.000 km

Mazda MX-5 (3° Gen.)

VW Eos

BMW Serie 6 Coupè / Cabrio

50.001 - 100.000 km

Mercedes SLK (2° Gen.)

Opel Tigra Twin Top

BMW Z4 Cabrio / Coupè

100.001 - 150.000 km

Porsche 911 (5° Gen.)

Mercedws CLK (2° Gen.)

Mazda MX-5 (2° Gen.)

0 - 50.000 km

BMW X3

Toyota RAV4

Porsche Cayenne

50.001 - 100.000 km

Porsche Cayenne

BMW X3

Toyota RAV4

100.001 - 150.000 km

BMW X3

VW Touareg

BMW X5 (1° Gen.)

0 - 50.000 km

Nissan Note

Skoda Roomster/Praktik

Ford Galaxy (2° Gen.) S/Max

50.001 - 100.000 km

Mazda 5

Seat Altea / Toledo

Ford Galaxy (2° Gen.) S/Max

100.001 - 150.000 km

Opel Zafira B

VW Touran

Ford C-Max

0 - 150.000 km

Audi A6

BMW X3

BMW Serie3 (5° Gen.)

Compatte

Medie

Medie Superiori / Alto di gamma

Sportive / Cabrio

Fuoristrada / SUV

Monovolume

Migliore di tutte le classi di percorrenza

Le 10 migliori auto del 2010 nella classifica individuale Posto

Modello

Serie /Tipo

Segmento

Senza difettosità in UNA classe di percorrenza (in %)

1

Opel Corsa D

S-D

1

97,6

2

Audi A4 (5° Generazione)

B8

3

97,3

3

Mercedes -Benz Classe C (3° Generazione)

204 / 204K / 204X / 204 AMG / 204 K AMG

3

96

4

Toyota Prius

HW2

2

95,8

5

Mazda MX-5 (3° Generazione)

NC1 / NC1E

5

95,4

6

Smart ForTwo (2° Generazione)

451

1

95,3

7

Nissan Note

E11

7

95,2

8

Skoda Roomster

5J

7

95,1

9

Ford galaxy (2° Gen.) S-Max

WA6

7

95

10

Toyota Yaris

XP9

1

94,6

10 - 11


CLASSIFICA INDIVIDUALE

Classifica individuale L’analisi dei piazzamenti individuali incorona la Opel Corsa D vettura migliore del 2010 con una percentuale del 97,6 senza difetti lievi o gravi, seguita a ruota dall’Audi A4 con un eccellente 97,3% e dalla Mercedes-Benz Classe C (Tipo W204) che sale sul podio con il 96,0%. Nelle tabelle che seguono riportiamo il dettaglio delle classifiche individuali per ciascun segmento.

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

PICCOLE/UTILITARIE

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

82,1

12,3

5,7

4,2

4,1

1,9

5,9

10,0

Renault Modus

1

88,7

8,6

2,7

0,9

1,3

0,9

1,9

8,4

2

60,4

25,4

14,1

12,3

13,0

4,1

15,3

27,1

Smart Forfour

1

88,2

8,5

3,3

0,9

1,2

1,0

4,3

6,3

3

44,9

33,3

21,8

21,2

23,2

6,9

24,7

45,3

VW Fox

1

87,0

10,0

3,0

1,4

2,5

1,1

2,4

8,2

Opel Corsa D

1

97,6

1,8

0,6

0,3

0,3

0,2

0,8

1,1

Daihatsu Sirion

1

86,9

9,1

4,0

2,5

1,0

0,9

9,1

2,5

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (2° Gen.)

1

95,3

3,8

0,9

0,0

0,6

0,4

0,3

4,3

Kia Picanto

1

86,8

9,1

4,1

0,8

2,5

0,9

2,8

8,4

Toyota Yaris

1

94,6

4,0

1,4

0,1

0,8

0,4

1,5

2,7

Peugeot 207

1

93,6

4,2

2,2

0,2

1,3

0,6

1,8

3,1

Mazda 2

1

93,3

5,2

1,4

0,4

1,0

1,0

0,8

3,4

Renault Clio (3° Gen.)

1

92,7

5,5

1,8

0,7

0,8

0,6

0,9

4,4

Mitsubishi Colt

1

92,5

5,5

2,0

0,6

0,5

0,7

2,8

3,7

Fiat Grande Punto

1

91,9

5,6

2,5

0,8

2,6

0,8

1,7

3,8

Nissan Micra

1

86,7

10,0

3,3

1,9

2,7

0,9

3,1

7,4

Hyundai Getz

1

86,2

10,1

3,6

0,8

2,1

1,2

2,4

9,9

Skoda Fabia

1

86,0

10,2

3,8

3,1

2,1

0,9

4,5

7,0

Seat Ibiza / Cordoba

1

85,8

10,3

3,9

2,1

2,1

0,7

3,5

8,7

Audi A2

1

85,7

9,8

4,5

1,6

1,2

0,7

5,5

7,2

Chevrolet Matiz

1

84,7

10,8

4,4

2,0

2,1

1,0

2,5

10,1

Citroen C3 / C3 Pluriel

1

83,6

11,9

4,5

3,8

2,9

1,1

2,7

9,5

Toyota Aygo

1

91,4

6,1

2,4

0,1

0,8

0,8

3,7

3,9

Honda Jazz

1

90,9

6,8

2,3

0,4

0,7

0,8

3,4

3,5

Hyundai Atos

1

83,4

10,8

5,8

1,4

3,3

1,2

5,2

9,5

Lancia Ypsilon

1

90,7

6,0

3,3

0,5

2,7

0,8

2,1

4,1

Citroen C2

1

83,3

11,7

4,9

3,9

3,0

1,2

2,5

8,9

Suzuki SWIFT

1

90,7

6,4

2,9

2,5

1,4

1,2

1,7

3,3

VW Polo

1

83,3

11,7

5,0

1,9

2,0

0,9

4,5

12,6

7,8

Fiat Panda

1

82,4

12,7

4,9

9,2

4,4

0,8

2,7

4,9

Ford Fiesta/Fusion

1

89,7

7,7

2,6

0,8

1,0

1,2

1,1


Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale Opel Corsa C

1

81,7

12,7

5,5

2,9

6,3

1,2

4,5

8,4

Ford Fiesta/Fusion

3

60,1

27,3

12,6

4,8

13,0

4,7

8,7

35,0

Daihatsu Cuore

1

81,4

13,5

5,1

1,7

6,4

1,1

8,4

4,4

Seat Ibiza / Cordoba

3

57,3

27,8

15,0

13,8

7,1

3,0

14,7

35,0

BMW Mini / Mini Cabrio

1

80,3

14,0

5,7

3,7

4,3

1,4

6,2

8,9

Skoda Fabia

3

53,6

30,6

15,7

21,2

12,4

3,4

19,3

31,3

Opel Agila

1

10,1

Citroen C3 / C3 Pluriel

3

51,9

31,2

16,9

17,8

15,0

5,0

10,1

46,8

79,7

14,7

5,6

1,7

2,6

1,7

8,9

Fiat Punto

1

77,3

14,8

7,9

1,8

10,3

1,6

7,9

10,0

VW Polo

3

51,3

29,1

19,6

15,3

7,3

3,6

17,8

52,9

Peugeot 206 / 206 CC

1

76,9

16,5

6,6

5,4

6,0

1,1

6,6

13,5

Opel Agila

3

50,4

33,6

15,9

9,1

13,3

4,9

22,8

40,5

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (1° Gen.)

1

76,8

17,0

6,1

3,3

6,2

1,5

5,5

14,5

BMW Mini / Mini Cabrio

3

50,3

29,7

20,0

7,4

16,8

6,8

20,8

47,0

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (1° Gen.)

3

48,8

33,4

17,7

10,7

27,2

5,4

13,1

40,3

VW Lupo

1

70,9

20,9

8,2

3,1

12,2

2,3

10,5

12,8

Fiat Seicento

1

60,5

25,4

14,1

4,9

16,6

2,1

19,8

27,0

Ford Ka

1

51,1

26,4

22,5

30,0

15,1

18,7

31,8

27,6

Toyota Yaris

2

84,0

11,1

4,9

0,2

1,7

1,5

5,7

11,1

Renault Clio (3° Gen.)

2

83,5

10,3

6,2

1,9

1,5

1,8

6,4

9,6

Mazda 2

2

81,7

13,7

4,6

1,1

4,4

3,1

2,6

12,1

Toyota Aygo

2

81,5

13,1

5,4

0,5

1,3

2,2

8,7

15,5

Honda Jazz

2

80,7

14,1

5,1

2,1

1,9

1,5

8,7

9,6

Mitsubishi Colt

2

79,8

14,2

6,0

1,5

1,9

2,0

9,2

13,6

Fiat Grande Punto

2

75,6

15,4

9,0

3,4

6,6

3,1

8,6

14,7

Ford Fiesta/Fusion

2

74,9

18,0

7,0

2,7

4,5

2,8

3,8

21,3

Renault Modus

2

73,7

18,3

8,0

1,8

3,4

2,5

8,6

21,9

Audi A2

2

73,5

18,1

8,4

5,7

3,3

1,8

10,9

13,9

Smart Forfour

2

73,0

17,7

9,3

2,2

2,8

2,0

13,3

18,1

VW Fox

2

72,7

19,9

7,3

6,7

5,2

3,5

8,6

16,0

Seat Ibiza / Cordoba

2

71,6

19,6

8,9

6,8

4,6

2,0

9,7

19,2

Hyundai Getz

2

71,1

21,1

7,8

2,2

5,2

2,9

7,1

24,0

Kia Picanto

2

70,5

19,4

10,0

1,5

4,2

2,4

8,7

26,1

Nissan Micra

2

70,3

20,3

9,4

6,8

5,4

2,5

7,2

23,0

Skoda Fabia

2

69,0

21,0

10,0

11,4

6,4

1,7

12,7

16,8

Citroen C2

2

68,7

21,7

9,6

8,8

8,0

2,6

6,3

20,8

Daihatsu Cuore

2

68,5

21,1

10,4

4,7

12,8

3,0

11,9

11,5

Citroen C3 / C3 Pluriel

2

64,8

25,0

10,1

10,3

8,0

2,8

7,0

27,0

Opel Corsa C

3

48,4

32,4

19,1

16,4

27,1

4,2

13,9

43,4

VW Lupo

3

44,1

37,1

18,8

16,5

30,4

7,5

25,8

38,5

Fiat Punto

3

43,2

33,7

23,1

15,3

36,4

8,1

25,1

38,1

Peugeot 206 / 206 CC

3

42,9

36,1

21,0

18,8

28,5

4,3

23,6

50,8

Renault Clio (2° Gen.)

3

41,4

34,2

24,4

38,1

25,2

5,5

20,0

44,8

Ford Ka

3

41,0

32,1

26,8

35,3

18,3

25,7

37,1

29,0

Renault Twingo

3

35,5

34,7

29,7

30,4

24,4

11,0

38,6

57,3

Fiat Seicento

3

29,6

41,1

29,2

10,4

50,0

6,8

52,7

84,9

Impianto elettrico Elettronica Luci

10,9 15,9

Impianto Frenante

6,6 11,5

COMPATTE/MEDIE INFERIORI

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

Carrozzeria Telaio Abitacolo

1,2 1,7

Motore Emissioni

5,0 3,9

Sospensioni Sterzo

9,2 9,3

% difetti gravi

8,1 9,8

% con difetti lievi

15,3 18,2

% senza difetti rilevanti

76,6 72,0

Classe di percorrenza

1 1

Denominazione Commerciale

Renault Clio (2° Gen.) Renault Twingo

1

88,7

8,2

3,1

1,8

2,6

0,9

3,3

5,0

2

70,7

19,9

9,4

7,2

9,8

2,2

10,5

15,6

3

54,7

29,5

15,8

14,9

19,0

4,1

16,6

30,5

Toyota Prius

1

95,8

3,2

1,0

0,1

0,3

0,5

1,4

1,3

Seat Leon

1

94,2

4,1

1,8

0,0

0,8

0,4

0,8

3,7

Ford Focus

1

93,5

4,9

1,5

0,3

1,0

0,7

0,6

4,1

1

93,5

5,3

1,1

0,7

0,7

0,4

0,6

4,1

Fiat Panda

2

64,7

24,2

11,1

18,9

13,0

2,3

8,1

12,3

Mazda 3

VW Polo

2

64,6

22,4

13,0

7,8

4,7

2,0

11,5

32,5

Honda Civic

1

93,4

4,8

1,8

0,6

0,6

0,4

2,7

2,3

VW Golf V, Jetta, Golf plus

1

93,2

5,1

1,8

0,2

1,5

0,8

1,1

3,4

Opel Agila

2

62,7

26,9

10,4

4,5

7,4

3,3

15,9

26,6

Opel Corsa C

2

61,7

25,4

12,9

8,7

18,4

2,5

10,0

24,0

BMW Mini / Mini Cabrio

2

61,6

24,1

14,3

5,7

11,2

3,4

17,1

29,0

Fiat Punto

2

58,8

26,8

14,4

6,3

24,4

4,1

13,4

22,5

Skoda Octavia

1

92,2

5,8

2,1

0,3

1,2

0,6

1,1

4,7

1

92,0

6,0

2,0

2,1

0,7

0,9

2,2

2,5

1

91,3

6,5

2,3

2,4

1,5

0,7

2,5

2,6

Audi A3

1

92,3

6,0

1,7

0,2

1,7

0,8

1,4

3,5

Mercedes Benz Cl. B

1

92,2

5,7

2,1

0,3

0,9

0,5

3,5

2,6

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (1° Gen.)

2

57,8

29,0

13,1

8,0

18,5

3,4

8,8

29,1

BMW Serie 1

Peugeot 206 / 206 CC

2

57,5

28,3

14,2

12,2

16,7

2,2

15,3

31,9

Opel Astra H / Astra H TwinTop

Renault Clio (2° Gen.)

2

54,8

28,0

17,3

24,3

14,9

2,9

14,7

28,7

Mercedes Benz Cl. A

1

91,0

6,2

2,8

0,2

0,9

0,6

3,8

4,3

VW Lupo

2

54,6

31,5

13,8

10,4

23,9

4,4

16,3

25,6

Toyota Corolla

1

91,0

6,5

2,5

0,4

1,3

0,7

4,3

3,7

Renault Twingo

2

48,4

30,1

21,5

21,4

12,6

4,7

25,0

40,5

Mitsubishi Lancer

1

89,8

7,7

2,5

0,9

0,3

1,0

4,3

4,2

Ford Ka

2

42,8

31,0

26,1

37,5

17,3

18,9

36,2

29,3

Citroen C4

1

86,4

9,1

4,5

2,6

2,2

0,8

4,8

5,8

Fiat Seicento

2

39,1

36,9

23,9

7,7

34,9

4,5

40,5

60,0

Dacia Logan

1

86,4

9,9

3,6

3,1

2,6

1,3

1,8

8,8

1

85,2

10,6

4,2

4,2

1,3

0,7

4,6

7,7

1

85,1

10,6

4,3

1,3

2,4

0,9

7,6

7,3

Honda Jazz

3

64,9

26,2

9,0

6,6

3,7

3,5

12,9

28,1

Renault Megane

Audi A2

3

62,1

24,6

13,3

11,6

6,8

2,4

17,9

23,5

Nissan Almera

12 - 13


9,2 10,4

Peugeot 307

1

81,7

12,5

5,8

3,7

3,6

0,9

8,1

7,6

VW Golf IV, Bora

1

79,7

14,9

5,4

2,9

6,5

1,5

7,1

8,3

Fiat Stilo

1

76,9

15,8

7,3

9,0

8,1

1,5

4,3

8,9

Opel Astra G

1

75,7

17,0

7,2

6,0

10,0

1,4

6,8

10,9

Impianto elettrico Elettronica Luci

4,0 5,0

Impianto Frenante

1,2 1,2

Carrozzeria Telaio Abitacolo

6,0 4,7

Motore Emissioni

4,2 1,1

Sospensioni Sterzo

6,0 5,7

% difetti gravi

11,9 12,5

% con difetti lievi

82,1 81,8

% senza difetti rilevanti

1 1

Classe di percorrenza

Alfa Romeo 147 VW New Beetle, Cabriolet

MEDIE Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

CLASSIFICA INDIVIDUALE

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

89,4

7,6

3,1

2,5

1,6

0,7

2,8

3,8

2

75,4

16,0

8,6

7,9

5,1

1,6

9,6

10,3

3

60,7

24,5

14,8

14,6

11,3

3,0

18,2

21,5

Audi A4 (5° Gen.)

1

97,3

2,4

0,3

0,2

0,0

0,8

0,1

1,0

Mercedes Benz Cl. C (3° Gen.)

1

96,0

2,9

1,2

0,0

0,2

0,8

0,6

1,6

BMW Serie 3 (5° Gen.)

1

93,8

4,8

1,4

1,2

0,6

0,8

1,4

1,7

Chrysler PT Cruiser

1

70,6

17,8

11,6

20,9

3,8

1,3

7,8

11,0

Mercedes Benz Cl. B

2

84,7

10,4

4,9

0,7

2,6

1,4

6,7

6,3

VW Golf V, Jetta, Golf plus

2

84,6

10,9

4,5

0,7

3,0

1,9

4,6

7,6

Skoda Octavia

2

84,4

10,9

4,6

1,2

3,3

1,6

3,5

7,5

Alfa Romeo 159

1

91,7

5,8

2,6

0,7

1,3

0,8

0,5

4,6

Mercedes Benz Cl. A

2

84,2

10,4

5,4

0,8

2,1

1,4

6,5

8,7

1

91,7

6,4

1,9

0,7

0,7

0,7

1,6

3,9

1

91,7

6,0

2,2

0,5

1,6

0,9

1,0

3,4

VW Passat (6° Gen.)

1

93,2

5,1

1,7

0,4

1,8

0,5

0,9

3,2

Volvo S40/V50

1

92,8

5,4

1,8

0,2

0,9

0,5

0,9

3,7

Seat Leon

2

83,4

11,1

5,5

0,5

3,3

1,4

4,0

10,5

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

BMW Serie 1

2

83,1

12,3

4,5

5,2

1,2

2,1

6,8

5,1

Saab 9-3

Ford Focus

2

82,9

12,3

4,8

1,1

2,2

1,8

3,8

12,1

Opel Signum

1

91,4

6,5

2,0

2,7

2,1

0,7

1,2

2,1

Mazda 3

2

82,5

13,9

3,6

1,5

2,6

1,4

3,5

13,9

Toyota Avensis

1

91,3

7,2

1,5

0,3

0,8

0,5

2,4

4,6

Audi A3

2

82,0

12,3

5,7

0,8

3,6

1,9

4,7

10,2

Mazda 6

1

90,6

6,8

2,6

0,9

0,2

0,6

2,3

4,6

Honda Accord

1

89,5

7,2

3,3

0,2

0,8

0,6

5,2

2,5

Opel Vectra C

1

89,3

8,0

2,6

3,3

2,3

0,7

1,5

3,5

Mercedes Benz Cl. C (2° Gen.)

1

88,9

7,8

3,3

2,7

2,0

0,7

2,1

3,3

Opel Astra H / Astra H TwinTop

2

80,4

13,4

6,2

6,1

3,2

1,8

7,5

7,5

Toyota Corolla

2

79,2

14,9

5,9

1,1

2,6

1,4

12,6

9,9

Mitsubishi Lancer

2

77,8

13,9

8,4

6,8

2,0

2,0

9,9

8,8

Citroen C4

2

75,4

15,5

9,2

6,4

5,3

1,5

9,2

12,9

Ford Mondeo

1

88,8

8,4

2,8

1,3

1,6

0,8

3,7

4,8

Renault Megane

2

70,5

20,4

9,1

11,3

3,1

1,8

10,9

17,3

Mercedes Benz Cl. C Sportcoupe / CLC

1

88,3

8,4

3,3

3,3

2,1

0,6

1,6

3,1

Nissan Almera

2

69,9

20,6

9,5

2,4

7,0

2,3

15,6

20,9

VW Golf IV, Bora

2

65,5

23,9

10,6

8,4

13,7

2,6

12,6

16,4

Peugeot 307

2

64,9

22,6

12,5

10,6

8,0

1,7

17,6

19,9

VW New Beetle, Cabriolet

2

63,4

24,2

12,4

6,7

14,1

2,8

12,8

23,0

Fiat Stilo

2

60,5

24,0

15,5

14,4

19,2

2,3

11,7

21,0

Opel Astra G

2

60,5

26,3

13,1

10,8

17,5

2,5

12,8

24,6

Alfa Romeo 147

2

60,1

26,0

13,8

12,0

18,9

2,9

13,1

26,2

Chrysler PT Cruiser

2

53,8

26,7

19,5

36,4

9,0

2,4

19,4

23,0

Skoda Octavia

3

76,8

16,1

7,1

4,3

5,1

2,6

5,8

11,5

VW Golf V, Jetta, Golf plus

3

76,1

16,8

7,2

2,2

5,2

3,3

7,4

14,0

Ford Focus

3

75,5

17,7

6,8

2,7

3,4

2,3

6,9

18,4

Mercedes Benz Cl. B

3

74,3

18,0

7,7

2,4

5,3

3,4

9,9

11,7

Audi A3

3

74,2

16,1

9,7

1,8

6,7

2,8

7,3

17,6

Opel Astra H / Astra H TwinTop

3

71,7

19,5

8,8

7,3

5,3

3,8

11,2

13,5

BMW Serie 1

3

71,1

20,0

8,9

11,0

1,8

3,8

9,8

11,0

Toyota Corolla

3

68,9

21,6

9,5

2,2

3,7

2,7

16,8

20,8

Renault Megane

3

57,5

26,9

15,6

20,8

4,6

3,5

16,1

30,1

Nissan Almera

3

54,4

31,2

14,4

3,1

15,0

5,0

22,4

42,2

VW Golf IV, Bora

3

53,8

30,9

15,3

16,6

19,4

4,3

16,1

27,7

Subaru Legacy

1

87,3

8,8

3,8

1,9

0,6

0,5

5,5

4,2

BMW Serie 3 (4° Gen.)

1

86,5

8,8

4,7

4,0

2,2

0,9

4,5

3,7

Nissan Primera

1

86,1

9,3

4,6

6,1

2,0

0,8

4,2

4,1

Peugeot 407

1

83,8

9,4

6,8

8,6

2,5

0,7

3,7

4,2

Citroen C5

1

82,4

13,0

4,6

5,3

2,6

0,9

3,9

8,5

VW Passat (5° Gen.)

1

80,8

13,2

6,0

2,1

4,5

0,9

10,1

8,0

Renault Laguna

1

78,0

13,9

8,1

16,5

1,8

1,0

6,8

5,6

Alfa Romeo 156

1

75,1

17,4

7,6

6,3

5,9

2,1

8,7

15,6

BMW Serie 3 (5° Gen.)

2

87,1

9,1

3,8

2,0

0,9

2,3

4,5

3,6

Volvo S40/V50

2

85,6

10,3

4,1

0,7

2,3

1,2

2,7

7,9

VW Passat (6° Gen.)

2

84,9

10,6

4,5

2,1

3,0

1,2

4,7

6,4

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

2

82,9

12,5

4,6

1,5

1,6

1,6

5,4

9,6

Saab 9-3

2

82,9

12,5

4,6

3,4

3,9

1,9

6,2

6,4

Toyota Avensis

2

81,9

14,2

3,9

0,5

1,6

1,1

6,6

12,0

Subaru Legacy

2

80,6

14,8

4,6

5,7

1,5

1,7

6,5

6,6

Honda Accord

2

80,2

13,1

6,7

1,7

3,1

0,9

9,9

8,1

Mazda 6

2

78,2

14,5

7,3

2,2

1,3

1,2

7,7

15,4

Mercedes Benz Cl. C (2° Gen.)

2

77,0

14,4

8,6

10,9

3,8

1,4

6,3

6,6

Peugeot 307

3

53,0

29,2

17,8

17,1

13,4

3,3

21,2

35,1

Jaguar X-TYPE

2

76,9

15,6

7,4

2,6

5,9

2,4

8,7

11,0

Fiat Stilo

3

48,3

28,7

23,0

20,0

28,0

4,4

18,7

35,9

Opel Signum

2

76,8

16,5

6,7

10,8

7,1

1,3

5,1

5,9

Mercedes Benz Cl. C Sportcoupe / CLC

2

76,4

14,4

9,2

11,6

3,8

1,4

5,4

6,6

Opel Astra G

3

48,2

32,6

19,2

15,6

25,9

4,4

19,8

40,3

VW New Beetle, Cabriolet

3

48,2

33,6

18,1

18,7

23,0

4,6

17,2

39,3

Subaru Impreza

2

76,3

17,5

6,2

3,5

3,5

2,3

9,2

16,0

Alfa Romeo 147

3

46,2

32,2

21,5

21,3

27,0

4,6

21,4

41,0

Peugeot 407

2

75,0

14,8

10,2

10,7

6,6

1,5

6,6

10,3

Chrysler PT Cruiser

3

41,2

33,1

25,5

47,8

13,4

3,9

27,1

41,0

Ford Mondeo

2

74,5

17,7

7,8

5,3

4,6

1,9

13,3

11,6


Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale Opel Vectra C

2

73,6

18,5

7,8

12,6

8,0

1,4

5,6

8,7

Audi A6

2

87,8

9,1

3,1

1,8

0,9

1,5

2,9

4,5

BMW Serie 3 (4° Gen.)

2

72,2

16,3

11,4

10,5

6,3

1,7

12,6

9,4

Audi A8

2

87,6

9,4

2,9

1,1

1,2

1,9

2,5

4,7

Nissan Primera

2

71,6

18,4

10,0

14,0

3,6

1,5

11,4

12,6

Mercedes Benz Cl. S (5° Gen.)

2

86,5

8,5

5,0

0,6

2,4

1,7

5,0

3,5

Citroen C5

2

70,4

20,9

8,7

11,8

5,6

1,6

12,6

13,8

BMW Serie 7

2

85,9

9,9

4,2

1,7

3,5

1,5

3,0

4,4

VW Passat (5° Gen.)

2

67,7

21,6

10,6

5,4

10,6

1,6

16,6

15,7

BMW Serie 5

2

84,9

10,5

4,6

2,4

2,5

1,7

7,1

3,0

Renault Laguna

2

62,7

20,4

16,8

31,3

4,1

1,7

13,9

14,5

Mercedes Benz CLS

2

81,4

10,1

8,4

7,0

1,6

1,6

3,7

3,0

Alfa Romeo 156

2

57,8

27,2

15,0

15,4

15,7

3,4

15,6

29,1

Mercedes Benz Cl. E

2

80,7

12,5

6,8

9,3

2,6

1,6

4,2

5,0

Volvo S40/V50

3

79,6

14,1

6,3

2,2

3,9

2,3

4,2

12,4

2

77,9

16,5

5,6

6,6

5,5

2,1

8,1

5,3

BMW Serie 3 (5° Gen.)

3

79,4

14,1

6,5

2,1

1,7

5,1

8,6

6,3

Mercedes Benz Cl. S (4° Gen.)

VW Passat (6° Gen.)

3

77,8

16,0

6,2

5,4

4,5

2,6

5,8

9,6

Skoda Superb

2

76,9

15,4

7,7

1,7

7,1

2,0

8,4

10,6

Volvo V70 / XC70

2

76,2

16,9

6,9

9,3

4,5

1,0

7,5

11,1

Toyota Avensis

3

73,9

19,8

6,3

1,1

2,5

2,2

10,2

21,3

Peugeot 607

2

75,0

16,7

8,3

3,5

4,0

2,0

13,6

10,3

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

3

72,8

19,2

8,0

3,0

3,2

2,7

11,0

17,3

Jaguar S-Type

2

74,6

17,2

8,2

8,3

3,5

3,7

7,8

13,0

Mercedes Benz Cl. C Sportcoupe / CLC

3

66,8

18,8

14,4

20,2

6,2

2,5

9,4

10,8

Mazda 6

3

66,3

21,8

11,9

4,4

2,1

2,6

12,0

30,7

Volvo S80

2

72,5

19,5

8,1

11,5

5,5

0,5

7,4

16,9

3

84,7

11,0

4,4

2,2

2,0

2,6

4,8

6,6

Volvo S60

2

73,8

19,2

6,9

10,4

5,2

1,1

9,7

12,5

Saab 9-5

2

72,7

21,5

5,8

5,1

8,8

2,6

8,1

15,4

Mercedes Benz Cl. C (2° Gen.)

3

66,2

19,4

14,3

19,5

6,3

2,4

10,1

11,6

Audi A8 Audi A6

3

82,6

12,4

4,9

2,8

1,6

3,2

4,3

7,7

Opel Signum

3

65,5

23,3

11,3

19,4

9,9

2,5

10,6

11,1

BMW Serie 5

3

76,5

15,4

8,1

5,5

5,2

3,3

10,3

5,2

62,0

25,2

12,8

21,4

11,9

3,0

10,0

16,9

BMW Serie 7

3

76,2

16,8

7,0

6,2

6,8

3,6

3,8

7,6

61,0

26,3

12,7

9,8

8,5

3,3

22,8

22,9

Mercedes Benz Cl. E

3

73,7

16,8

9,4

13,3

3,9

2,7

6,3

8,0

3

66,2

23,3

10,5

13,1

11,3

3,5

15,5

8,7

Citroen C5

3

60,5

28,0

11,5

18,7

9,6

2,8

13,3

22,4

BMW Serie 3 (4° Gen.)

3

57,0

24,4

18,6

19,1

13,1

3,3

23,5

19,6

Mercedes Benz Cl. S (4° Gen.) Skoda Superb

3

65,5

21,8

12,8

2,5

14,8

2,4

16,5

17,0

Nissan Primera

3

56,6

26,9

16,5

21,3

7,8

3,5

19,5

32,0

Volvo V70 / XC70

3

64,5

24,0

11,5

15,7

9,4

2,0

13,1

20,6

VW Passat (5° Gen.)

3

52,9

29,8

17,2

14,1

18,4

2,8

23,6

29,5

Volvo S60

3

63,3

24,9

11,8

18,8

8,3

2,0

13,8

23,5

Renault Laguna

3

51,4

26,6

22,0

41,4

7,8

3,1

17,8

25,7

Saab 9-5

3

57,2

33,3

9,5

7,7

18,8

3,8

12,4

33,1

Alfa Romeo 156

3

42,7

34,2

23,1

26,0

27,9

7,6

23,0

44,8

Volvo S80

3

56,4

29,9

13,7

19,9

13,5

1,2

15,5

28,4

Impianto elettrico Elettronica Luci

3 3

Impianto Frenante

Opel Vectra C Ford Mondeo

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

SPORTIVE/CABRIO Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

MEDIE SUPERIORI/ALTO DI GAMMA

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

91,3

6,4

2,3

1,7

1,2

0,7

1,8

2,3

2

82,2

12,2

5,6

5,7

2,9

1,6

5,5

5,5

3

72,6

18,4

9,0

10,0

6,0

2,9

9,1

11,1

Audi A6

1

93,8

4,9

1,3

0,6

0,6

0,6

0,8

2,4

Mercedes Benz Cl. S (5° Gen.)

1

93,3

4,4

2,3

0,6

1,0

0,7

0,8

2,1

Mazda MX-5 (3° Gen.) VW EOS

1

94,3

4,0

1,8

0,1

0,3

0,4

0,5

3,7

BMW Serie 5

1

93,0

5,1

1,9

0,6

0,8

0,7

2,4

1,5

BMW Serie 6

1

93,4

4,6

2,0

0,6

2,2

0,8

0,6

1,8

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

87,0

8,6

3,6

2,3

2,6

0,7

2,5

5,1

2

70,2

20,5

9,3

8,4

8,8

1,9

9,9

14,9

3

54,1

30,0

15,9

16,4

17,8

3,9

19,7

27,6

1

95,4

2,9

1,7

0,4

0,3

0,3

0,5

1,6

BMW Serie 7

1

92,6

5,7

1,7

0,8

1,4

0,9

1,0

2,2

Porsche 911 (6° Gen.)

1

92,8

5,8

1,4

0,3

1,0

0,5

1,3

2,0

Volvo V70 / XC70

1

90,6

6,8

2,6

2,6

1,1

0,8

2,6

3,9

Mercedes Benz SLK (2° Gen.)

1

92,2

5,5

2,4

0,8

0,9

0,5

1,2

2,8

Mercedes Benz CLS

1

90,1

6,8

3,1

2,1

0,9

0,4

1,2

2,6

Mercedes Benz Cl. E

1

89,5

7,6

2,8

2,9

1,7

0,7

1,3

2,4

BMW Z4

1

91,2

5,4

3,4

2,6

0,6

0,4

1,5

3,7

Porsche Boxter / Cayman

1

90,5

7,7

1,8

0,7

2,6

0,4

2,3

3,6

Opel Tigra TwinTop

1

90,2

6,8

3,0

1,1

1,6

1,0

1,6

4,6

Volvo S60

1

89,5

7,2

3,3

4,2

1,0

0,1

2,6

3,1

Skoda Superb

1

89,2

6,9

3,8

0,5

1,3

0,5

4,6

3,6

14 - 15


1

89,3

6,9

3,8

0,8

1,5

0,8

4,3

2,7

Mercedes Benz SL (5° Gen.)

1

88,3

7,7

3,9

5,1

1,1

0,4

1,8

Porsche 911 (5° Gen.)

1

88,0

9,4

2,6

0,9

3,4

0,7

Mazda MX-5 (2° Gen.)

1

86,9

8,8

4,3

0,6

1,3

Audi TT

1

82,8

12,4

4,8

2,6

Mercedes Benz SLK (1 Gen.)

1

82,0

13,6

4,4

Mercedes Benz CLK (1° Gen.)

1

81,5

13,3

BMW Z3

1

78,3

15,4

Impianto elettrico Elettronica Luci

Mazda RX-8

Impianto Frenante

3,5

Carrozzeria Telaio Abitacolo

1,4

Motore Emissioni

Impianto elettrico Elettronica Luci

0,7

Sospensioni Sterzo

Impianto Frenante

1,9

% difetti gravi

Carrozzeria Telaio Abitacolo

2,3

% con difetti lievi

Motore Emissioni

3,5

% senza difetti rilevanti

Sospensioni Sterzo

7,0

Classe di percorrenza

% difetti gravi

89,5

FUORISTRADA/SUV Denominazione Commerciale

% con difetti lievi

1

Classe di percorrenza

Mercedes Benz CLK (2° Gen.)

Denominazione Commerciale

% senza difetti rilevanti

CLASSIFICA INDIVIDUALE

1

88,7

8,1

3,2

1,8

1,7

1,0

3,5

5,1

2,3

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

2

77,0

16,4

6,6

5,8

4,6

2,0

7,8

12,3

3

61,4

26,4

12,2

14,7

10,8

3,9

14,5

24,1

3,2

4,9

BMW X3

1

93,0

4,7

2,4

0,9

0,9

0,8

2,3

2,2

0,8

5,5

5,4

Toyota RAV 4

1

92,9

5,9

1,3

0,8

0,6

1,0

2,0

3,9

2,0

0,8

2,7

10,5

4,4

5,0

0,7

2,2

8,8

5,2

5,0

4,9

1,4

4,9

4,7

6,3

5,0

7,1

0,7

4,7

9,9

Porsche Cayenne

1

92,4

5,5

2,1

0,5

0,5

0,9

1,9

2,8

Mercedes Benz Cl. M (2° Gen.)

1

91,6

6,2

2,3

1,5

1,5

0,7

2,2

2,6

Subaru Forester

1

90,9

6,3

2,8

0,8

0,9

0,6

3,2

4,2

Honda CR-V

1

89,9

6,1

4,0

0,5

2,0

1,1

3,6

4,2

Nissan X-Trail

1

89,7

7,5

2,8

1,4

2,5

0,6

3,5

3,4

Mercedes Benz SL

1

77,8

17,9

4,2

4,0

12,4

1,7

3,9

8,2

VW Touareg

1

89,7

7,6

2,7

1,4

1,6

0,9

3,1

4,1

Fiat Barchetta

1

68,3

20,3

11,5

4,3

11,8

2,2

13,7

19,5

Hyundai Tucson

1

89,4

7,7

2,9

1,3

0,8

0,9

2,9

6,3

Mercedes Benz SLK (2° Gen.)

2

83,6

10,3

6,1

3,6

2,0

1,6

4,8

5,3

Volvo XC90

1

89,2

7,7

3,1

1,9

1,0

0,4

4,5

4,1

BMW X5 (1° Gen.)

1

88,5

8,7

2,7

3,1

1,1

1,4

4,2

3,3

Opel Tigra TwinTop

2

81,6

12,8

5,5

2,0

2,9

2,2

5,9

11,1

SUZUKI Grand Vitara

1

88,4

8,3

3,3

1,4

2,3

1,3

4,2

3,7

BMW Z4

2

79,8

10,9

9,3

7,5

2,0

1,6

6,6

6,7

Kia Sportage

1

86,9

8,8

4,3

1,9

1,6

0,8

3,7

6,7

Mercedes Benz SL (5° Gen.)

2

79,5

13,5

6,9

13,0

2,1

1,5

4,5

4,3

Porsche 911 (5° Gen.)

2

78,8

16,0

5,2

1,9

6,2

1,5

5,7

9,5

Mercedes Benz CLK (2° Gen.)

2

78,1

12,9

9,0

10,2

2,7

1,3

4,2

6,7

Porsche Boxter / Cayman

2

77,1

17,8

5,1

3,3

7,6

1,4

6,6

10,5

Mazda MX-5 (2° Gen.)

2

74,0

17,5

8,4

1,0

4,6

3,2

12,2

14,5

Mitsubishi Outlander

1

85,5

10,5

4,0

1,0

1,0

1,0

9,0

4,4

Hyundai Santa Fe

1

84,2

11,8

4,1

2,3

2,7

1,8

2,4

9,9

Landrover Freelander 2

1

81,3

13,6

5,1

3,0

5,2

2,2

4,9

9,7

Kia Sorento

1

79,3

15,8

4,9

4,8

3,8

1,4

4,2

14,3

Mercedes Benz Cl. M (1° Gen.)

1

78,6

14,7

6,8

7,3

4,2

1,2

8,2

9,3

Porsche Cayenne

2

88,5

8,1

3,4

1,0

1,1

1,5

1,5

6,2

Audi TT

2

69,4

20,9

9,7

9,0

5,7

1,2

7,6

20,4

BMW X3

2

87,3

8,7

4,0

1,5

1,8

1,5

5,5

4,0

Mercedes Benz SL

2

67,6

25,7

6,6

7,6

18,2

1,8

6,1

12,9

Toyota RAV 4

2

87,2

10,3

2,5

0,6

1,7

1,0

3,6

7,6

Mercedes Benz CLK (1° Gen.)

2

67,2

23,3

9,4

13,2

8,9

1,7

12,7

11,9

Mercedes Benz SLK (1 Gen.)

2

66,5

24,3

9,2

9,3

10,2

1,6

10,0

20,3

BMW Z3

2

59,6

26,8

13,5

11,7

16,5

2,0

13,7

23,7

Alfa Romeo GTV/ Spider

2

52,0

31,8

16,2

16,7

21,9

3,2

20,6

24,5

Fiat Barchetta

2

47,7

32,7

19,7

9,4

24,7

7,1

29,4

29,2

Porsche 911 (5° Gen.)

3

70,3

24,1

5,6

4,7

10,1

2,5

5,9

17,5

Mercedes Benz CLK (2° Gen.)

3

67,8

17,0

15,1

19,2

3,8

2,2

8,3

11,5

Mazda MX-5 (2° Gen.)

3

57,6

27,5

14,9

2,1

13,9

9,0

21,4

28,1

Mercedes Benz SL

3

56,4

33,3

10,3

14,4

25,1

2,5

11,2

18,9

Mercedes Benz CLK (1° Gen.)

3

55,8

28,9

15,3

20,5

13,3

3,0

21,8

20,7

Audi TT

3

55,4

28,7

15,9

19,5

10,7

2,5

11,0

30,7

Mercedes Benz SLK (1 Gen.)

3

51,7

32,8

15,5

14,8

15,5

3,0

19,7

34,0

BMW Z3

3

45,9

33,7

20,4

2,1

28,1

3,3

25,9

41,0

Alfa Romeo GTV/ Spider

3

39,1

35,2

25,6

29,3

39,4

4,6

31,1

38,4

Fiat Barchetta

3

35,3

34,7

29,9

16,7

39,8

14,5

53,5

40,8

VW Touareg

2

84,2

11,6

4,1

2,6

2,4

2,1

5,1

6,9

Subaru Forester

2

83,8

11,6

4,5

1,2

1,7

1,2

4,7

11,5

Mercedes Benz Cl. M (2° Gen.)

2

83,4

12,5

4,1

3,0

2,8

0,9

5,4

5,6

Volvo XC90

2

82,0

12,7

5,2

4,2

2,0

1,4

10,1

6,1

Honda CR-V

2

80,1

13,3

6,6

1,5

3,8

2,1

6,6

9,6

BMW X5 (1° Gen.)

2

79,6

14,1

6,4

5,6

5,3

2,2

7,5

6,2

Mitsubishi Pajero

2

78,6

15,7

5,7

2,6

2,3

2,4

9,0

11,8

Hyundai Tucson

2

77,0

15,4

7,6

2,7

2,0

1,7

10,8

14,7

Nissan X-Trail

2

75,8

18,6

5,6

5,3

4,8

1,6

7,9

12,2

Mitsubishi Outlander

2

75,2

18,2

6,6

7,9

3,3

1,6

11,0

11,0

Hyundai Santa Fe

2

68,5

22,3

9,1

6,5

6,6

2,6

7,6

25,0

Mercedes Benz Cl. M (1° Gen.)

2

67,6

22,5

9,9

14,1

6,1

2,1

11,9

16,7

Kia Sorento

2

67,1

23,8

9,1

8,5

7,0

2,3

9,0

25,2


Jeep Grand Cherokee

2

62,3

28,7

9,0

16,9

15,7

4,1

11,2

21,5

BMW X3

3

80,7

13,0

6,3

2,5

3,2

3,2

8,2

7,5

VW Touareg

3

74,4

20,3

5,3

4,8

4,0

3,5

10,2

12,5

BMW X5 (1° Gen.)

3

66,4

21,2

12,4

10,7

12,8

3,9

13,0

11,9

Mitsubishi Pajero

3

64,2

26,4

9,4

9,2

6,4

3,9

13,1

24,2

Nissan X-Trail

3

61,9

29,3

8,8

14,2

8,2

3,4

11,9

20,8

Kia Sorento

3

55,4

32,1

12,5

15,1

12,7

4,5

14,3

32,5

Hyundai Santa Fe

3

54,3

30,2

15,4

13,6

12,6

4,9

13,9

41,5

Mercedes Benz Cl. M (1° Gen.)

3

54,1

30,0

15,8

23,8

10,5

4,2

18,6

28,7

Landrover Freelander 2

3

50,5

32,4

17,1

20,6

23,0

5,5

16,6

37,8

Jeep Grand Cherokee

3

49,9

36,8

13,3

22,5

25,4

4,7

21,5

35,7

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

MONOVOLUME/MULTISPAZIO

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

87,3

9,4

3,3

1,8

2,5

1,3

2,9

7,1

2

70,2

20,6

9,2

7,4

7,6

2,7

8,7

19,9

3

52,1

30,9

17,0

16,7

16,4

5,1

18,3

39,7

Nissan Note

1

95,2

3,6

1,2

0,3

1,1

0,3

1,0

2,9

Skoda Roomster

1

95,1

3,4

1,5

1,1

0,8

0,5

1,3

2,1

Ford Galaxy (2° Gen.) / S-Max

1

95,0

3,7

1,3

0,2

0,2

0,6

0,8

2,7

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

24,3

Carrozzeria Telaio Abitacolo

8,7

Motore Emissioni

Impianto elettrico Elettronica Luci

3,8

Sospensioni Sterzo

Impianto Frenante

12,2

% difetti gravi

Carrozzeria Telaio Abitacolo

12,1

% con difetti lievi

Motore Emissioni

11,5

% senza difetti rilevanti

Sospensioni Sterzo

24,4

Classe di percorrenza

% difetti gravi

64,1

Denominazione Commerciale

% con difetti lievi

2

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale Landrover Freelander 2

Renault Kangoo

1

74,5

17,0

8,5

7,2

6,2

2,2

8,8

15,5

Mazda 5

2

85,2

10,8

4,0

3,1

0,9

1,7

3,4

6,7

Seat Altea, Altea XL, Toledo

2

84,0

10,4

5,6

0,6

3,1

1,0

5,3

8,8

Ford Galaxy (2° Gen.) / S-Max

2

83,8

11,7

4,6

0,4

1,1

2,1

5,7

10,7

Opel Zafira B

2

83,1

11,8

5,1

1,6

2,8

1,4

7,0

7,9

Ford C-Max

2

81,1

12,8

6,1

1,9

2,4

1,5

5,7

11,8

VW Touran

2

80,0

14,4

5,6

1,6

4,2

1,9

3,3

13,4

Ford Fusion

2

77,9

16,3

5,8

2,7

4,1

2,1

3,1

17,4

Renault Scenic

2

74,5

17,8

7,7

10,0

2,4

1,5

9,6

13,6

Opel Meriva

2

74,3

19,1

6,6

5,2

7,0

1,6

7,1

15,0

VW Caddy

2

73,7

18,3

8,0

4,1

8,3

3,3

8,3

13,3

VW T5

2

71,3

20,6

8,1

5,0

2,4

4,5

6,9

23,0

Mercedes Benz Viano

2

70,8

20,0

9,2

6,1

4,9

4,2

11,9

16,1

Peugeot 807

2

70,7

19,9

9,4

4,4

5,8

2,4

14,9

15,7

Renault Espace

2

69,1

18,7

12,3

20,2

3,3

1,2

10,7

13,9

Citroen Xsara Picasso

2

68,5

22,6

8,9

5,9

11,8

2,3

9,9

19,3

Opel Zafira A

2

64,7

24,4

10,9

12,6

10,9

1,9

10,9

19,4

Chrysler Voyager

2

62,3

26,9

10,8

8,0

8,7

3,2

22,9

26,3

VW Sharan

2

62,3

25,0

12,7

9,3

11,0

2,8

10,1

28,4

Ford Galaxy (1° Gen.)

2

60,4

26,3

13,3

11,0

11,9

2,9

12,3

32,9

Citroen Berlingo

2

58,7

29,2

12,1

7,8

16,9

4,5

11,4

36,4

Fiat Doblo

2

56,0

29,5

14,5

17,0

14,7

4,1

10,0

32,4

Fiat Multipla

2

54,1

27,8

18,0

25,0

21,1

2,5

17,8

30,2

Renault Kangoo

2

52,4

30,5

17,0

21,0

16,5

4,7

15,7

34,7

Opel Zafira B

3

71,9

18,8

9,3

3,6

4,9

3,7

11,6

16,3

VW Touran

3

69,7

20,1

10,2

4,8

6,9

3,1

6,7

21,3

Ford C-Max

3

69,4

19,8

10,8

6,5

6,7

2,1

8,8

19,6

VW Caddy

3

65,1

24,6

10,3

6,2

10,1

4,8

11,5

21,6

VW T5

3

62,0

26,6

11,3

8,8

4,1

7,1

10,1

34,9

Mazda 5

1

93,7

4,7

1,6

1,1

0,3

0,9

0,9

2,7

Mercedes Benz Viano

3

61,7

25,9

12,3

10,1

7,6

6,7

17,2

25,0

Ford C-Max

1

92,7

5,0

2,3

0,4

0,9

0,5

1,2

4,3

Ford Fusion

3

60,5

26,6

12,9

7,5

14,6

3,7

6,0

32,5

Seat Altea, Altea XL, Toledo

1

92,6

5,0

2,4

0,2

1,4

0,5

1,8

3,9

Renault Scenic

3

60,3

24,6

15,0

20,6

5,2

2,9

16,2

24,5

Opel Zafira B

1

92,1

6,1

1,7

0,4

1,0

0,7

2,0

4,1

Ford Fusion

1

90,9

7,1

2,0

0,6

1,1

1,0

1,1

6,6

VW Touran

1

90,6

7,4

2,0

0,5

2,1

0,9

0,9

4,9

Opel Meriva

1

89,8

8,0

2,3

1,0

2,4

0,7

2,2

5,3

Renault Scenic

1

89,1

8,0

2,9

3,5

0,8

0,9

3,4

4,7

Fiat Idea

1

88,2

9,0

2,8

1,2

3,8

0,9

3,1

4,4

Peugeot 807

1

85,1

10,2

4,7

2,0

3,2

0,9

5,7

5,1

Citroen Xsara Picasso

1

84,8

11,6

3,7

1,8

4,3

1,0

4,5

7,5

VW T5

1

83,5

12,6

3,9

2,0

1,4

2,6

2,4

12,4

VW Sharan

1

82,9

15,5

4,6

2,8

3,1

1,3

3,3

11,0

Renault Espace

1

82,8

11,2

6,1

9,0

1,3

0,8

4,2

6,9

VW Caddy

1

82,5

12,0

5,4

1,9

4,9

2,4

5,2

8,1

Mercedes Benz Viano

1

82,3

13,1

4,5

2,5

2,6

2,6

6,7

7,6

Opel Zafira A

1

81,8

13,8

4,4

4,9

5,2

1,3

3,5

8,4

Ford Galaxy (1° Gen.)

1

81,7

13,1

5,2

4,0

3,9

1,4

4,3

13,2

Citroen Berlingo

1

78,3

16,3

5,4

3,0

6,3

2,6

3,9

15,1

Fiat Doblo

1

77,8

14,8

7,4

3,6

5,9

2,6

3,5

14,0

Renault Espace

3

57,5

25,8

16,6

27,3

6,7

2,5

13,9

24,9

Opel Meriva

3

57,4

30,7

11,9

15,6

12,4

2,6

12,3

28,6

Citroen Xsara Picasso

3

52,8

32,9

14,2

13,4

19,6

4,0

15,8

37,1

Opel Zafira A

3

51,9

31,5

16,5

17,9

16,7

3,6

19,0

32,7

VW Sharan

3

44,6

34,2

21,2

19,0

18,9

5,3

24,5

48,2

Chrysler Voyager

3

44,5

38,8

16,6

13,6

20,4

4,8

4,0

44,8 50,8

Fiat Doblo

3

42,9

39,4

17,7

26,1

24,0

6,4

10,2

Ford Galaxy (1° Gen.)

3

41,6

36,7

21,6

21,7

20,5

5,4

25,7

60,1

Citroen Berlingo

3

40,7

38,6

20,7

17,4

31,0

7,5

20,5

62,4

Renault Kangoo

3

39,2

35,9

24,8

34,4

30,5

8,1

23,9

52,3

Fiat Multipla

3

37,1

35,1

27,9

38,2

30,6

7,3

34,4

52,8

16 - 17


BILANCIO AFFIDABILITà 2010 SEGMENTI A CONFRONTO

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: segmenti a confronto

Difettosità complessive registrate nelle tre classi di percorrenza sino a 150.000 km

Quota in %

80 60 40 20 0

Piccole Compatte Medie Superiori Sportive SUV Senza dif. 69,4 75,1 75,7 82,5 74,1 78,6 Lievi dif. 19,8 17,6 15,1 16,9 15,7 12 Gravi dif. 10,8 8,3 8 8,6 5,5 6,3

Monov.

73,7 18 8,3

Bilancio affidabilità 2010 Segmenti a confronto Se la classifica “Migliore di tutte le classi” raggruppa quei modelli per i quali è stato possibile analizzare le difettosità in tutte e tre le classi di percorrenza (definiti in intervalli di 50.000 km), e come conseguenza è stato possibile stilare un ranking dalla migliore alla meno affidabile, nel caso dell’analisi per segmento una classifica analoga non sarebbe congrua, perché non tutti i modelli analizzati erano presenti in tutte e tre le classi di percorrenza. La suddivisione che segue è quindi unicamente per segmenti e i modelli sono elencati in ordine alfabetico.

Nel segmento Piccole / Utilitarie la Opel Corsa D fa la migliore figura nella classe di percorrenza 1 (da 0 a 50.000 km), seguita dalla 2° generazione della Smart Fortwo e dalla Toyota Yaris. Nella classe di percorrenza 2 (da 50.000 a 100.000 km) spicca la Toyota Yaris che si lascia alle spalle la Renault Clio (3° generazione), vincitrice a pari merito lo scorso anno, così come la Mazda 2. Nella classe di percorrenza 3 (da 100.000 a 150.000 km) la Honda Jazz spinge al secondo posto l’Audi A2, prima classificata lo scorso anno, mentre la Ford Fiesta difende il terzo posto conquistato un anno fa.

Posto

Modello

Tipo

SENZA difetti in %

0-50.000 km 1

Opel Corsa D

S-D

97,6

2

Smart Fortwo (2° generazione)

451

95,3

3

Toyota Yaris

XP9

94,6

50.001-10.000 km 1

Toyota Yaris

XP9

84,0

2

Renault Clio (3° generazione)

R

83,5

3

Mazda 2

DY

81,7

10.001-150.000 km 1

Honda Jazz

GD1/GD5/GE2/GE3

64,9

2

Audi A2

8Z

62,1

3

Ford Fiesta

JD3/JH1

60,1

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: piccole / utilitarie 80 Quota in %

PICCOLE/UTILITARIE

60 40 20 0

Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

82,1 12,3 5,7

60,4 25,4 14,1

Classe Percorrenza 3

44,9 33,3 21,8

Totoale

69,4 19,8 10,8

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km


Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

82,1

12,3

5,7

4,2

4,1

1,9

5,9

10,0

Nissan Micra

1

86,7

10,0

3,3

1,9

2,7

0,9

3,1

7,4

2

60,4

25,4

14,1

12,3

13,0

4,1

15,3

27,1

Nissan Micra

2

70,3

20,3

9,4

6,8

5,4

2,5

7,2

23,0

3

44,9

33,3

21,8

21,2

23,2

6,9

24,7

45,3

Opel Agila

1

79,7

14,7

5,6

1,7

2,6

1,7

8,9

10,1

Audi A2

1

85,7

9,8

4,5

1,6

1,2

0,7

5,5

7,2

Opel Agila

2

62,7

26,9

10,4

4,5

7,4

3,3

15,9

26,6

Audi A2

2

73,5

18,1

8,4

5,7

3,3

1,8

10,9

13,9

Opel Agila

3

50,4

33,6

15,9

9,1

13,3

4,9

22,8

40,5

Audi A2

3

62,1

24,6

13,3

11,6

6,8

2,4

17,9

23,5

Opel Corsa C

1

81,7

12,7

5,5

2,9

6,3

1,2

4,5

8,4

BMW Mini / Mini Cabrio

1

80,3

14,0

5,7

3,7

4,3

1,4

6,2

8,9

BMW Mini / Mini Cabrio

2

61,6

24,1

14,3

5,7

11,2

3,4

17,1

29,0

Opel Corsa C

2

61,7

25,4

12,9

8,7

18,4

2,5

10,0

24,0

Opel Corsa C

3

48,4

32,4

19,1

16,4

27,1

4,2

13,9

43,4

Opel Corsa D

1

97,6

1,8

0,6

0,3

0,3

0,2

0,8

1,1

1

76,9

16,5

6,6

5,4

6,0

1,1

6,6

13,5

BMW Mini / Mini Cabrio

3

50,3

29,7

20,0

7,4

16,8

6,8

20,8

47,0

Peugeot 206 / 206 CC Peugeot 206 / 206 CC

2

57,5

28,3

14,2

12,2

16,7

2,2

15,3

31,9

Chevrolet Matiz

1

84,7

10,8

4,4

2,0

2,1

1,0

2,5

10,1

Peugeot 206 / 206 CC

3

42,9

36,1

21,0

18,8

28,5

4,3

23,6

50,8

Citroen C2

1

83,3

11,7

4,9

3,9

3,0

1,2

2,5

8,9

Peugeot 207

1

93,6

4,2

2,2

0,2

1,3

0,6

1,8

3,1

Citroen C2

2

68,7

21,7

9,6

8,8

8,0

2,6

6,3

20,8

Renault Clio (2° Gen.)

1

76,6

15,3

8,1

9,2

5,0

1,2

6,6

10,9

Citroen C3 / C3 Pluriel

1

83,6

11,9

4,5

3,8

2,9

1,1

2,7

9,5

Renault Clio (2° Gen.)

2

54,8

28,0

17,3

24,3

14,9

2,9

14,7

28,7

Citroen C3 / C3 Pluriel

2

64,8

25,0

10,1

10,3

8,0

2,8

7,0

27,0

Citroen C3 / C3 Pluriel

3

51,9

31,2

16,9

17,8

15,0

5,0

10,1

46,8

Daihatsu Cuore

1

81,4

13,5

5,1

1,7

6,4

1,1

8,4

4,4

Daihatsu Cuore

2

68,5

21,1

10,4

4,7

12,8

3,0

11,9

11,5

Daihatsu Sirion

1

86,9

9,1

4,0

2,5

1,0

0,9

9,1

2,5

Fiat Grande Punto

1

91,9

5,6

2,5

0,8

2,6

0,8

1,7

3,8

Fiat Grande Punto

2

75,6

15,4

9,0

3,4

6,6

3,1

8,6

14,7

Fiat Panda

1

82,4

12,7

4,9

9,2

4,4

0,8

2,7

4,9

Fiat Panda

2

64,7

24,2

11,1

18,9

13,0

2,3

8,1

12,3

Fiat Punto

1

77,3

14,8

7,9

1,8

10,3

1,6

7,9

10,0

Fiat Punto

2

58,8

26,8

14,4

6,3

24,4

4,1

13,4

22,5

Fiat Punto

3

43,2

33,7

23,1

15,3

36,4

8,1

25,1

38,1

Fiat Seicento

1

60,5

25,4

14,1

4,9

16,6

2,1

19,8

27,0

Fiat Seicento

2

39,1

36,9

23,9

7,7

34,9

4,5

40,5

60,0

Fiat Seicento

3

29,6

41,1

29,2

10,4

50,0

6,8

52,7

84,9

Renault Clio (2° Gen.)

3

41,4

34,2

24,4

38,1

25,2

5,5

20,0

44,8

Renault Clio (3° Gen.)

1

92,7

5,5

1,8

0,7

0,8

0,6

0,9

4,4

Renault Clio (3° Gen.)

2

83,5

10,3

6,2

1,9

1,5

1,8

6,4

9,6

Renault Modus

1

88,7

8,6

2,7

0,9

1,3

0,9

1,9

8,4

Renault Modus

2

73,7

18,3

8,0

1,8

3,4

2,5

8,6

21,9

Renault Twingo

1

72,0

18,2

9,8

9,3

3,9

1,7

11,5

15,9

Renault Twingo

2

48,4

30,1

21,5

21,4

12,6

4,7

25,0

40,5

Renault Twingo

3

35,5

34,7

29,7

30,4

24,4

11,0

38,6

57,3

Seat Ibiza / Cordoba

1

85,8

10,3

3,9

2,1

2,1

0,7

3,5

8,7

Seat Ibiza / Cordoba

2

71,6

19,6

8,9

6,8

4,6

2,0

9,7

19,2

Seat Ibiza / Cordoba

3

57,3

27,8

15,0

13,8

7,1

3,0

14,7

35,0

Skoda Fabia

1

86,0

10,2

3,8

3,1

2,1

0,9

4,5

7,0

Skoda Fabia

2

69,0

21,0

10,0

11,4

6,4

1,7

12,7

16,8

Skoda Fabia

3

53,6

30,6

15,7

21,2

12,4

3,4

19,3

31,3

Smart Forfour

1

88,2

8,5

3,3

0,9

1,2

1,0

4,3

6,3

Smart Forfour

2

73,0

17,7

9,3

2,2

2,8

2,0

13,3

18,1

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (1° Gen.)

1

76,8

17,0

6,1

3,3

6,2

1,5

5,5

14,5

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (1° Gen.)

2

57,8

29,0

13,1

8,0

18,5

3,4

8,8

29,1

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (1° Gen.)

3

48,8

33,4

17,7

10,7

27,2

5,4

13,1

40,3

Smart Fortwo Coupe/ Cabrio (2° Gen.)

1

95,3

3,8

0,9

0,0

0,6

0,4

0,3

4,3

Ford Fiesta/Fusion

1

89,7

7,7

2,6

0,8

1,0

1,2

1,1

7,8

Ford Fiesta/Fusion

2

74,9

18,0

7,0

2,7

4,5

2,8

3,8

21,3

Ford Fiesta/Fusion

3

60,1

27,3

12,6

4,8

13,0

4,7

8,7

35,0

Ford Ka

1

51,1

26,4

22,5

30,0

15,1

18,7

31,8

27,6

Ford Ka

2

42,8

31,0

26,1

37,5

17,3

18,9

36,2

29,3

Ford Ka

3

41,0

32,1

26,8

35,3

18,3

25,7

37,1

29,0

Honda Jazz

1

90,9

6,8

2,3

0,4

0,7

0,8

3,4

3,5

Suzuki SWIFT

1

90,7

6,4

2,9

2,5

1,4

1,2

1,7

3,3

1

91,4

6,1

2,4

0,1

0,8

0,8

3,7

3,9

2

81,5

13,1

5,4

0,5

1,3

2,2

8,7

15,5 2,7

Honda Jazz

2

80,7

14,1

5,1

2,1

1,9

1,5

8,7

9,6

Toyota Aygo

Honda Jazz

3

64,9

26,2

9,0

6,6

3,7

3,5

12,9

28,1

Toyota Aygo

Hyundai Atos

1

83,4

10,8

5,8

1,4

3,3

1,2

5,2

9,5

Toyota Yaris

1

94,6

4,0

1,4

0,1

0,8

0,4

1,5

Hyundai Getz

1

86,2

10,1

3,6

0,8

2,1

1,2

2,4

9,9

Toyota Yaris

2

84,0

11,1

4,9

0,2

1,7

1,5

5,7

11,1

VW Fox

1

87,0

10,0

3,0

1,4

2,5

1,1

2,4

8,2

Hyundai Getz

2

71,1

21,1

7,8

2,2

5,2

2,9

7,1

24,0

Kia Picanto

1

86,8

9,1

4,1

0,8

2,5

0,9

2,8

8,4

VW Fox

2

72,7

19,9

7,3

6,7

5,2

3,5

8,6

16,0

1

70,9

20,9

8,2

3,1

12,2

2,3

10,5

12,8

2

54,6

31,5

13,8

10,4

23,9

4,4

16,3

25,6

Kia Picanto

2

70,5

19,4

10,0

1,5

4,2

2,4

8,7

26,1

VW Lupo

Lancia Ypsilon

1

90,7

6,0

3,3

0,5

2,7

0,8

2,1

4,1

VW Lupo

Mazda 2

1

93,3

5,2

1,4

0,4

1,0

1,0

0,8

3,4

VW Lupo

3

44,1

37,1

18,8

16,5

30,4

7,5

25,8

38,5

VW Polo

1

83,3

11,7

5,0

1,9

2,0

0,9

4,5

12,6

Mazda 2

2

81,7

13,7

4,6

1,1

4,4

3,1

2,6

12,1

Mitsubishi Colt

1

92,5

5,5

2,0

0,6

0,5

0,7

2,8

3,7

VW Polo

2

64,6

22,4

13,0

7,8

4,7

2,0

11,5

32,5

13,6

VW Polo

3

51,3

29,1

19,6

15,3

7,3

3,6

17,8

52,9

Mitsubishi Colt

2

79,8

14,2

6,0

1,5

1,9

2,0

9,2

18 - 19


Posto

Modello

Tipo

SENZA difetti in %

0-50.000 km 1

Toyota Prius

HW2

95,8

2

Seat Leon

1P

94,2

3

Mazda 3

BK

93,5

50.001-10.000 km 1

Mercedes Benz Classe B

245

84,7

2

VW Golf V Jetta Golf Plus

1K/1KP/1KM

83,6

3

Skoda Octavia

1Z

84,4

10.001-150.000 km 1

Skoda Octavia

GD1/GD5/GE2/GE3

76,8

2

VW Golf V Jetta Golf Plus

1K/1KP/1KM

76,1

3

Ford Focus

DA3/DB3

75,5

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: compatte

Quota in %

80 60 40 20 0

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% senza difetti rilevanti

4,5

5,2

1,2

2,1

6,8

5,1

8,9

11,0

1,8

3,8

9,8

11,0

Chrysler PT Cruiser

1

70,6

17,8

11,6

20,9

3,8

1,3

7,8

11,0

Chrysler PT Cruiser

2

53,8

26,7

19,5

36,4

9,0

2,4

19,4

23,0

Chrysler PT Cruiser

3

41,2

33,1

25,5

47,8

13,4

3,9

27,1

41,0

Citroen C4

1

86,4

9,1

4,5

2,6

2,2

0,8

4,8

5,8

Citroen C4

2

75,4

15,5

9,2

6,4

5,3

1,5

9,2

12,9

Dacia Logan

1

86,4

9,9

3,6

3,1

2,6

1,3

1,8

8,8

Fiat Stilo

1

76,9

15,8

7,3

9,0

8,1

1,5

4,3

8,9

Fiat Stilo

2

60,5

24,0

15,5

14,4

19,2

2,3

11,7

21,0

Fiat Stilo

3

48,3

28,7

23,0

20,0

28,0

4,4

18,7

35,9

Ford Focus

1

93,5

4,9

1,5

0,3

1,0

0,7

0,6

4,1

Ford Focus

2

82,9

12,3

4,8

1,1

2,2

1,8

3,8

12,1

Ford Focus

3

75,5

17,7

6,8

2,7

3,4

2,3

6,9

18,4

Honda Civic

1

93,4

4,8

1,8

0,6

0,6

0,4

2,7

2,3

Mazda 3

1

93,5

5,3

1,1

0,7

0,7

0,4

0,6

4,1

Mazda 3

2

82,5

13,9

3,6

1,5

2,6

1,4

3,5

13,9

Mercedes Benz Cl. A

1

91,0

6,2

2,8

0,2

0,9

0,6

3,8

4,3

Mercedes Benz Cl. A

2

84,2

10,4

5,4

0,8

2,1

1,4

6,5

8,7

Mercedes Benz Cl. B

1

92,2

5,7

2,1

0,3

0,9

0,5

3,5

2,6

Mercedes Benz Cl. B

2

84,7

10,4

4,9

0,7

2,6

1,4

6,7

6,3

Mercedes Benz Cl. B

3

74,3

18,0

7,7

2,4

5,3

3,4

9,9

11,7

Mitsubishi Lancer

1

89,8

7,7

2,5

0,9

0,3

1,0

4,3

4,2

Mitsubishi Lancer

2

77,8

13,9

8,4

6,8

2,0

2,0

9,9

8,8

Nissan Almera

1

85,1

10,6

4,3

1,3

2,4

0,9

7,6

7,3

Nissan Almera

2

69,9

20,6

9,5

2,4

7,0

2,3

15,6

20,9

Nissan Almera

3

54,4

31,2

14,4

3,1

15,0

5,0

22,4

42,2

Opel Astra G

1

75,7

17,0

7,2

6,0

10,0

1,4

6,8

10,9

26,3

13,1

10,8

17,5

2,5

12,8

24,6

32,6

19,2

15,6

25,9

4,4

19,8

40,3

Opel Astra H / Astra H TwinTop

1

91,3

6,5

2,3

2,4

1,5

0,7

2,5

2,6

Opel Astra H / Astra H TwinTop

2

80,4

13,4

6,2

6,1

3,2

1,8

7,5

7,5

Opel Astra H / Astra H TwinTop

3

71,7

19,5

8,8

7,3

5,3

3,8

11,2

13,5

3

57,5

26,9

15,6

20,8

4,6

3,5

16,1

1

88,7

8,2

3,1

1,8

2,6

0,9

3,3

5,0

Seat Leon

1

94,2

4,1

1,8

0,0

0,8

0,4

0,8

3,7

2

70,7

19,9

9,4

7,2

9,8

2,2

10,5

15,6

Seat Leon

2

83,4

11,1

5,5

0,5

3,3

1,4

4,0

10,5

3

54,7

29,5

15,8

14,9

19,0

4,1

16,6

30,5

Skoda Octavia

1

92,2

5,8

2,1

0,3

1,2

0,6

1,1

4,7

Alfa Romeo 147

1

82,1

11,9

6,0

4,2

6,0

1,2

4,0

9,2

Skoda Octavia

2

84,4

10,9

4,6

1,2

3,3

1,6

3,5

7,5

Classe di percorrenza

Renault Megane

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

60,5 48,2

Impianto Frenante

2 3

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Opel Astra G Opel Astra G

Motore Emissioni

75,1 16,9 8

12,3 20,0

Sospensioni Sterzo

54,7 29,5 15,8

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km

83,1 71,1

% difetti gravi

70,7 19,9 9,4

Totoale

2 3

% con difetti lievi

88,7 8,2 3,1

Classe Percorrenza 3

BMW Serie 1 BMW Serie 1

% senza difetti rilevanti

Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

Classe di percorrenza

Nella classe delle Compatte la Toyota Prius, vincitrice della scorsa edizione, ha ancora voce in capitolo nella classe di percorrenza 1, mentre la Seat Leon sale al secondo posto davanti alla Mazda 3, che difende la terza posizione. Per quanto riguarda le vetture con media percorrenza, la Mercedes-Benz Classe B conquista il primo posto e si riallaccia alle buone tradizioni della Casa di Stoccarda, seguita dalla vincitrice dello scorso anno, la VW Golf V (Jetta, Golf Plus) e dalla Skoda Octavia, che difende il terzo posto così come il primo posto nella classe di percorrenza 3, entrambi conquistati l’anno passato. Il 2° e 3° posto nella classe sino a 150.000 km vanno alla VW Golf V e alla Ford Focus, che si scambiano di fatto una con l’altra il piazzamento dello scorso anno.

Denominazione Commerciale

COMPATTE/MEDIE INFERIORI

% con difetti lievi

BILANCIO AFFIDABILITà 2010 SEGMENTI A CONFRONTO

Peugeot 307

1

81,7

12,5

5,8

3,7

3,6

0,9

8,1

7,6

Peugeot 307

2

64,9

22,6

12,5

10,6

8,0

1,7

17,6

19,9

Peugeot 307

3

53,0

29,2

17,8

17,1

13,4

3,3

21,2

35,1

Renault Megane

1

85,2

10,6

4,2

4,2

1,3

0,7

4,6

7,7

Renault Megane

2

70,5

20,4

9,1

11,3

3,1

1,8

10,9

17,3 30,1

Alfa Romeo 147

2

60,1

26,0

13,8

12,0

18,9

2,9

13,1

26,2

Skoda Octavia

3

76,8

16,1

7,1

4,3

5,1

2,6

5,8

11,5

Alfa Romeo 147

3

46,2

32,2

21,5

21,3

27,0

4,6

21,4

41,0

Toyota Corolla

1

91,0

6,5

2,5

0,4

1,3

0,7

4,3

3,7

Audi A3

1

92,3

6,0

1,7

0,2

1,7

0,8

1,4

3,5

Toyota Corolla

2

79,2

14,9

5,9

1,1

2,6

1,4

12,6

9,9

Audi A3

2

82,0

12,3

5,7

0,8

3,6

1,9

4,7

10,2

Toyota Corolla

3

68,9

21,6

9,5

2,2

3,7

2,7

16,8

20,8

Audi A3

3

74,2

16,1

9,7

1,8

6,7

2,8

7,3

17,6

Toyota Prius

1

95,8

3,2

1,0

0,1

0,3

0,5

1,4

1,3

BMW Serie 1

1

92,0

6,0

2,0

2,1

0,7

0,9

2,2

2,5

VW Golf IV, Bora

1

79,7

14,9

5,4

2,9

6,5

1,5

7,1

8,3


Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Denominazione Commerciale Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

89,4

7,6

3,1

2,5

1,6

0,7

2,8

3,8

2

75,4

16,0

8,6

7,9

5,1

1,6

9,6

10,3

3

60,7

24,5

14,8

14,6

11,3

3,0

18,2

21,5

Alfa Romeo 156

1

75,1

17,4

7,6

6,3

5,9

2,1

8,7

15,6

VW Golf IV, Bora

2

65,5

23,9

10,6

8,4

13,7

2,6

12,6

16,4

VW Golf IV, Bora

3

53,8

30,9

15,3

16,6

19,4

4,3

16,1

27,7

VW Golf V, Jetta, Golf plus

1

93,2

5,1

1,8

0,2

1,5

0,8

1,1

3,4

VW Golf V, Jetta, Golf plus

2

VW Golf V, Jetta, Golf plus

3

76,1

16,8

7,2

2,2

5,2

3,3

7,4

14,0

Alfa Romeo 159

1

91,7

5,8

2,6

0,7

1,3

0,8

0,5

4,6

VW New Beetle, Cabriolet

1

81,8

12,5

5,7

1,1

4,7

1,2

5,0

10,4

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

1

91,7

6,4

1,9

0,7

0,7

0,7

1,6

3,9

VW New Beetle, Cabriolet

2

63,4

24,2

12,4

6,7

14,1

2,8

12,8

23,0

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

2

82,9

12,5

4,6

1,5

1,6

1,6

5,4

9,6

VW New Beetle, Cabriolet

3

48,2

33,6

18,1

18,7

23,0

4,6

17,2

39,3

Audi A4 / A4 Cabrio (4° Gen.)

3

72,8

19,2

8,0

3,0

3,2

2,7

11,0

17,3

84,6

10,9

4,5

0,7

3,0

1,9

4,6

7,6

MEDIE Nel segmento Medie conquista il comando nella classe di percorrenza 1 la seconda classificata dello scorso anno, l’Audi A4 di 5° generazione, seguita da una apprezzabile Mercedes-Benz Classe C di 3° generazione che spinge al terzo posto la BMW Serie 3 di 5° generazione. Nella fascia di percorrenza 2 la BMW Serie 3 recupera posizionandosi davanti alla Volvo S40/V50 e alla 6° generazione della VW Passat. La classe di percorrenza 3 mostra un quadro quasi identico: la Volvo S40/V50 si spinge in avanti al primo posto, la BMW Serie 3 si piazza seconda, mentre la VW Passat mantiene la terza posizione. Posto

Modello

Tipo

SENZA difetti in %

0-50.000 km 1

Audi A4 (5° generazione)

B8

97,3

2

Mercedes-Benz Classe C (3°Gen)

204/204K/204X

96,0

3

BMW Serie 3 (5° Generazione)

390L/3990X/392C

93,8

50.001-10.000 km 1

BMW Serie 3 (5° Generazione)

390L/3990X/392C

87,1

2

Volvo S40/V50

M

85,6

3

VW Passat (6° Generazione)

3C/3CC

84,9

10.001-150.000 km 1

Volvo S40/V50

M

79,6

2

BMW Serie 3 (5° Generazione)

390L/3990X/392C

79,4

3

VW Passat (6° Generazione)

3C/3CC

77,8

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: medie

Quota in %

80

Alfa Romeo 156

2

57,8

27,2

15,0

15,4

15,7

3,4

15,6

29,1

Alfa Romeo 156

3

42,7

34,2

23,1

26,0

27,9

7,6

23,0

44,8

Audi A4 (5° Gen.)

1

97,3

2,4

0,3

0,2

0,0

0,8

0,1

1,0

BMW Serie 3 (4° Gen.)

1

86,5

8,8

4,7

4,0

2,2

0,9

4,5

3,7

BMW Serie 3 (4° Gen.)

2

72,2

16,3

11,4

10,5

6,3

1,7

12,6

9,4

BMW Serie 3 (4° Gen.)

3

57,0

24,4

18,6

19,1

13,1

3,3

23,5

19,6

BMW Serie 3 (5° Gen.)

1

93,8

4,8

1,4

1,2

0,6

0,8

1,4

1,7

BMW Serie 3 (5° Gen.)

2

87,1

9,1

3,8

2,0

0,9

2,3

4,5

3,6

BMW Serie 3 (5° Gen.)

3

79,4

14,1

6,5

2,1

1,7

5,1

8,6

6,3

Citroen C5

1

82,4

13,0

4,6

5,3

2,6

0,9

3,9

8,5

Citroen C5

2

70,4

20,9

8,7

11,8

5,6

1,6

12,6

13,8

Citroen C5

3

60,5

28,0

11,5

18,7

9,6

2,8

13,3

22,4

Ford Mondeo

1

88,8

8,4

2,8

1,3

1,6

0,8

3,7

4,8

Ford Mondeo

2

74,5

17,7

7,8

5,3

4,6

1,9

13,3

11,6

Ford Mondeo

3

61,0

26,3

12,7

9,8

8,5

3,3

22,8

22,9

Honda Accord

1

89,5

7,2

3,3

0,2

0,8

0,6

5,2

2,5

Honda Accord

2

80,2

13,1

6,7

1,7

3,1

0,9

9,9

8,1

Jaguar X-TYPE

2

76,9

15,6

7,4

2,6

5,9

2,4

8,7

11,0

Mazda 6

1

90,6

6,8

2,6

0,9

0,2

0,6

2,3

4,6

Mazda 6

2

78,2

14,5

7,3

2,2

1,3

1,2

7,7

15,4

Mazda 6

3

66,3

21,8

11,9

4,4

2,1

2,6

12,0

30,7

Mercedes Benz Cl. C (2° Gen.)

1

88,9

7,8

3,3

2,7

2,0

0,7

2,1

3,3

Mercedes Benz Cl. C (2° Gen.)

2

77,0

14,4

8,6

10,9

3,8

1,4

6,3

6,6

Mercedes Benz Cl. C (2° Gen.)

3

66,2

19,4

14,3

19,5

6,3

2,4

10,1

11,6

Mercedes Benz Cl. C (3° Gen.)

1

96,0

2,9

1,2

0,0

0,2

0,8

0,6

1,6

Mercedes Benz Cl. C Sportcoupe / CLC

1

88,3

8,4

3,3

3,3

2,1

0,6

1,6

3,1

Mercedes Benz Cl. C Sportcoupe / CLC

2

76,4

14,4

9,2

11,6

3,8

1,4

5,4

6,6

Mercedes Benz Cl. C Sportcoupe / CLC

3

66,8

18,8

14,4

20,2

6,2

2,5

9,4

10,8

Nissan Primera

1

86,1

9,3

4,6

6,1

2,0

0,8

4,2

4,1

40

Nissan Primera

2

71,6

18,4

10,0

14,0

3,6

1,5

11,4

12,6

Nissan Primera

3

56,6

26,9

16,5

21,3

7,8

3,5

19,5

32,0

20

Opel Signum

1

91,4

6,5

2,0

2,7

2,1

0,7

1,2

2,1

60

0 Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

89,4 7,6 3,1

75,4 16 8,6

Classe Percorrenza 3

60,7 24,5 14,8

Totoale

75,7 15,7 8,6

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km

Opel Signum

2

76,8

16,5

6,7

10,8

7,1

1,3

5,1

5,9

Opel Signum

3

65,5

23,3

11,3

19,4

9,9

2,5

10,6

11,1

Opel Vectra C

1

89,3

8,0

2,6

3,3

2,3

0,7

1,5

3,5

Opel Vectra C

2

73,6

18,5

7,8

12,6

8,0

1,4

5,6

8,7

20 - 21


Peugeot 407

2

75,0

14,8

10,2

10,7

6,6

1,5

6,6

10,3

Renault Laguna

1

78,0

13,9

8,1

16,5

1,8

1,0

6,8

5,6

Renault Laguna

2

62,7

20,4

16,8

31,3

4,1

1,7

13,9

14,5

Renault Laguna

3

51,4

26,6

22,0

41,4

7,8

3,1

17,8

25,7

Saab 9-3

1

91,7

6,0

2,2

0,5

1,6

0,9

1,0

3,4

Saab 9-3

2

82,9

12,5

4,6

3,4

3,9

1,9

6,2

6,4

Subaru Impreza

2

76,3

17,5

6,2

3,5

3,5

2,3

9,2

16,0

Subaru Legacy

1

87,3

8,8

3,8

1,9

0,6

0,5

5,5

4,2

Subaru Legacy

2

80,6

14,8

4,6

5,7

1,5

1,7

6,5

6,6

Toyota Avensis

1

91,3

7,2

1,5

0,3

0,8

0,5

2,4

4,6

Toyota Avensis

2

81,9

14,2

3,9

0,5

1,6

1,1

6,6

12,0

Toyota Avensis

3

73,9

19,8

6,3

1,1

2,5

2,2

10,2

21,3

Volvo S40/V50

1

92,8

5,4

1,8

0,2

0,9

0,5

0,9

3,7

Volvo S40/V50

2

85,6

10,3

4,1

0,7

2,3

1,2

2,7

7,9

Volvo S40/V50

3

79,6

14,1

6,3

2,2

3,9

2,3

4,2

12,4

VW Passat (5° Gen.)

1

80,8

13,2

6,0

2,1

4,5

0,9

10,1

8,0

VW Passat (5° Gen.)

2

67,7

21,6

10,6

5,4

10,6

1,6

16,6

15,7

VW Passat (5° Gen.)

3

52,9

29,8

17,2

14,1

18,4

2,8

23,6

29,5

VW Passat (6° Gen.)

1

93,2

5,1

1,7

0,4

1,8

0,5

0,9

3,2

VW Passat (6° Gen.)

2

84,9

10,6

4,5

2,1

3,0

1,2

4,7

6,4

VW Passat (6° Gen.)

3

77,8

16,0

6,2

5,4

4,5

2,6

5,8

9,6

MEDIE SUPERIORI/ALTO DI GAMMA La classe Medie superiori / Alto di Gamma rimane come in passato un dominio dei marchi premium tedeschi. Nella fascia di percorrenza 1, l’Audi A6 conquista la vittoria come “Migliore di tutte le classi” davanti alla Mercedes-Benz Classe S (5° generazione) e alla BMW Serie 5. Nella classe di percorrenza 2 ancora una volta conduce l‘Audi A6 davanti alla sorella maggiore Audi A8 e alla Mercedes-Benz Classe S, mentre nella classe di percorrenza 3 passa in testa l’Audi A8, davanti all’ A6 e alla BMW Serie 5. Posto

Modello

Tipo

SENZA difetti in %

0-50.000 km 1

Audi A6

4F

93,8

2

Mercedes-Benz Classe S (5°Gen)

221

93,3

3

BMW Serie 5

560

93,0

50.001-10.000 km 1

Audi A6

4F

87,8

2

Audi A8

4E

87,6

3

Mercedes-Benz Classe S (5°Gen)

221

86,5

10.001-150.000 km 1

Audi A8

4E

84,7

2

Audi A6

4F

82,6

3

BMW Serie 5

560

76,5

40 20 0

Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

91,3 6,4 2,3

82,2 12,2 5,6

Classe Percorrenza 3

72,6 18,4 9

Totoale

82,5 12 5,5

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km

Impianto elettrico Elettronica Luci

16,9 4,2

Impianto Frenante

10,0 3,7

Carrozzeria Telaio Abitacolo

3,0 0,7

Motore Emissioni

11,9 2,5

Sospensioni Sterzo

21,4 8,6

% difetti gravi

12,8 6,8

% con difetti lievi

25,2 9,4

% senza difetti rilevanti

62,0 83,8

60

Classe di percorrenza

3 1

80 Quota in %

Opel Vectra C Peugeot 407

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: medie superiori / A.d.G

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

BILANCIO AFFIDABILITà 2010 SEGMENTI A CONFRONTO

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

91,3

6,4

2,3

1,7

1,2

0,7

1,8

2,3

2

82,2

12,2

5,6

5,7

2,9

1,6

5,5

5,5

3

72,6

18,4

9,0

10,0

6,0

2,9

9,1

11,1

Audi A6

1

93,8

4,9

1,3

0,6

0,6

0,6

0,8

2,4

Audi A6

2

87,8

9,1

3,1

1,8

0,9

1,5

2,9

4,5

Audi A6

3

82,6

12,4

4,9

2,8

1,6

3,2

4,3

7,7

Audi A8

2

87,6

9,4

2,9

1,1

1,2

1,9

2,5

4,7

Audi A8

3

84,7

11,0

4,4

2,2

2,0

2,6

4,8

6,6

BMW Serie 5

1

93,0

5,1

1,9

0,6

0,8

0,7

2,4

1,5

BMW Serie 5

2

84,9

10,5

4,6

2,4

2,5

1,7

7,1

3,0

BMW Serie 5

3

76,5

15,4

8,1

5,5

5,2

3,3

10,3

5,2

BMW Serie 7

1

92,6

5,7

1,7

0,8

1,4

0,9

1,0

2,2

BMW Serie 7

2

85,9

9,9

4,2

1,7

3,5

1,5

3,0

4,4

BMW Serie 7

3

76,2

16,8

7,0

6,2

6,8

3,6

3,8

7,6

Jaguar S-Type

2

74,6

17,2

8,2

8,3

3,5

3,7

7,8

13,0

Mercedes Benz CLS

1

90,1

6,8

3,1

2,1

0,9

0,4

1,2

2,6

Mercedes Benz CLS

2

81,4

10,1

8,4

7,0

1,6

1,6

3,7

3,0

Mercedes Benz Cl. E

1

89,5

7,6

2,8

2,9

1,7

0,7

1,3

2,4

Mercedes Benz Cl. E

2

80,7

12,5

6,8

9,3

2,6

1,6

4,2

5,0

Mercedes Benz Cl. E

3

73,7

16,8

9,4

13,3

3,9

2,7

6,3

8,0

MercedesBenzCl.S(4°Gen)

2

77,9

16,5

5,6

6,6

5,5

2,1

8,1

5,3

MercedesBenzCl.S(4°Gen)

3

66,2

23,3

10,5

13,1

11,3

3,5

15,5

8,7

MercedesBenzCl.S(5°Gen)

1

93,3

4,4

2,3

0,6

1,0

0,7

0,8

2,1

MercedesBenzCl.S(5°Gen)

2

86,5

8,5

5,0

0,6

2,4

1,7

5,0

3,5

Peugeot 607

2

75,0

16,7

8,3

3,5

4,0

2,0

13,6

10,3

Saab 9-5

2

72,7

21,5

5,8

5,1

8,8

2,6

8,1

15,4

Saab 9-5

3

57,2

33,3

9,5

7,7

18,8

3,8

12,4

33,1

Skoda Superb

1

89,2

6,9

3,8

0,5

1,3

0,5

4,6

3,6

Skoda Superb

2

76,9

15,4

7,7

1,7

7,1

2,0

8,4

10,6

Skoda Superb

3

65,5

21,8

12,8

2,5

14,8

2,4

16,5

17,0

Volvo S60

1

89,5

7,2

3,3

4,2

1,0

0,1

2,6

3,1

Volvo S60

2

73,8

19,2

6,9

10,4

5,2

1,1

9,7

12,5

Volvo S60

3

63,3

24,9

11,8

18,8

8,3

2,0

13,8

23,5


2

72,5

19,5

8,1

11,5

5,5

0,5

7,4

16,9

3

56,4

29,9

13,7

19,9

13,5

1,2

15,5

28,4

Volvo V70 / XC70

1

90,6

6,8

2,6

2,6

1,1

0,8

2,6

3,9

Volvo V70 / XC70

2

76,2

16,9

6,9

9,3

4,5

1,0

7,5

11,1

Volvo V70 / XC70

3

64,5

24,0

11,5

15,7

9,4

2,0

13,1

20,6

SPORTIVE/CABRIO Nel segmento Sportive e Cabrio la 3° generazione della Mazda MX-5 Gold vince nella fascia di percorrenza 1 davanti alla VW EOS e alla BMW Serie 6, mentre nella classe di percorrenza 2, la Mercedes SLK di 2° generazione, già vincitrice nella scorsa edizione, lascia dietro sé la Opel Tigra Twin Top e la BMW Z4. Nella classe di percorrenza 3 la Porsche 911 di 5° generazione si pone in cima alla classifica, mentre i piazzamenti d’onore vanno alla Mercedes-Benz CLK di 2° generazione und alla Mazda MX-5, anch’essa di 2° generazione. Posto

Modello

Tipo

SENZA difetti in %

0-50.000 km 1

Mazda MX-5 (3° Generazione)

NC1/NC1E

95,4

2

VWEOS

1F

94,3

3

BMW Serie 6

663C

93,4

50.001-10.000 km 1

Mercedes Benz SLK (2° Gen.)

171

83,6

2

Opel Tigra Twin Top

X-C/Roadster

81,6

3

BMW Z4

Z85

79,8

10.001-150.000 km 1

Porsche 911 (5° Generazione)

996

70,3

2

Mercedes-Benz CLK (2° Gen.)

209

67,8

3

Mazda MX-5 (2° Gen.)

NB

57,6

Quota in %

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: sportive / cabrio

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale Volvo S80 Volvo S80

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

87,0

8,6

3,6

2,3

2,6

0,7

2,5

5,1

2

70,2

20,5

9,3

8,4

8,8

1,9

9,9

14,9

3

54,1

30,0

15,9

16,4

17,8

3,9

19,7

27,6

Alfa Romeo GTV/Spider

2

52,0

31,8

16,2

16,7

21,9

3,2

20,6

24,5

Alfa Romeo GTV/Spider

3

39,1

35,2

25,6

29,3

39,4

4,6

31,1

38,4

Audi TT

1

82,8

12,4

4,8

2,6

2,0

0,8

2,7

10,5

Audi TT

2

69,4

20,9

9,7

9,0

5,7

1,2

7,6

20,4

Audi TT

3

55,4

28,7

15,9

19,5

10,7

2,5

11,0

30,7

BMW Serie 6

1

93,4

4,6

2,0

0,6

2,2

0,8

0,6

1,8

BMW Z3

1

78,3

15,4

6,3

5,0

7,1

0,7

4,7

9,9

BMW Z3

2

59,6

26,8

13,5

11,7

16,5

2,0

13,7

23,7

BMW Z3

3

45,9

33,7

20,4

2,1

28,1

3,3

25,9

41,0

BMW Z4

1

91,2

5,4

3,4

2,6

0,6

0,4

1,5

3,7

BMW Z4

2

79,8

10,9

9,3

7,5

2,0

1,6

6,6

6,7

Fiat Barchetta

1

68,3

20,3

11,5

4,3

11,8

2,2

13,7

19,5

Fiat Barchetta

2

47,7

32,7

19,7

9,4

24,7

7,1

29,4

29,2

Fiat Barchetta

3

35,3

34,7

29,9

16,7

39,8

14,5

53,5

40,8

Mazda MX-5 (2° Gen.)

1

86,9

8,8

4,3

0,6

1,3

0,8

5,5

5,4

Mazda MX-5 (2° Gen.)

2

74,0

17,5

8,4

1,0

4,6

3,2

12,2

14,5

Mazda MX-5 (2° Gen.)

3

57,6

27,5

14,9

2,1

13,9

9,0

21,4

28,1

Mazda MX-5 (3° Gen.)

1

95,4

2,9

1,7

0,4

0,3

0,3

0,5

1,6

Mazda RX-8

1

89,3

6,9

3,8

0,8

1,5

0,8

4,3

2,7

Mercedes Benz SL

1

77,8

17,9

4,2

4,0

12,4

1,7

3,9

8,2

Mercedes Benz SL

2

67,6

25,7

6,6

7,6

18,2

1,8

6,1

12,9

Mercedes Benz SL

3

56,4

33,3

10,3

14,4

25,1

2,5

11,2

18,9

Mercedes Benz CLK (1° Gen.)

1

81,5

13,3

5,2

5,0

4,9

1,4

4,9

4,7

Mercedes Benz CLK (1° Gen.)

2

67,2

23,3

9,4

13,2

8,9

1,7

12,7

11,9

Mercedes Benz CLK (1° Gen.)

3

55,8

28,9

15,3

20,5

13,3

3,0

21,8

20,7

Mercedes Benz CLK (2° Gen.)

1

89,5

7,0

3,5

2,3

1,9

0,7

1,4

3,5

Mercedes Benz CLK (2° Gen.)

2

78,1

12,9

9,0

10,2

2,7

1,3

4,2

6,7

Mercedes Benz CLK (2° Gen.)

3

67,8

17,0

15,1

19,2

3,8

2,2

8,3

11,5

80

Mercedes Benz SL(5° Gen)

1

88,3

7,7

3,9

5,1

1,1

0,4

1,8

2,3

60

Mercedes Benz SL(5° Gen)

2

79,5

13,5

6,9

13,0

2,1

1,5

4,5

4,3

40 20 0

Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

87,7 8,6 3,6

70,2 20,5 9,3

Classe Percorrenza 3

54,1 30 15,9

Totoale

74,1 17,6 8,3

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km

MercedesBenzSLK(1°Gen)

1

82,0

13,6

4,4

4,4

5,0

0,7

2,2

8,8

MercedesBenzSLK(1°Gen)

2

66,5

24,3

9,2

9,3

10,2

1,6

10,0

20,3

MercedesBenzSLK(1°Gen)

3

51,7

32,8

15,5

14,8

15,5

3,0

19,7

34,0

Mercedes Benz SLK (2° Gen.)

1

92,2

5,5

2,4

0,8

0,9

0,5

1,2

2,8

Mercedes Benz SLK (2° Gen.)

2

83,6

10,3

6,1

3,6

2,0

1,6

4,8

5,3

Opel Tigra TwinTop

1

90,2

6,8

3,0

1,1

1,6

1,0

1,6

4,6

Opel Tigra TwinTop

2

81,6

12,8

5,5

2,0

2,9

2,2

5,9

11,1

Porsche 911 (5° Gen.)

1

88,0

9,4

2,6

0,9

3,4

0,7

3,2

4,9

Porsche 911 (5° Gen.)

2

78,8

16,0

5,2

1,9

6,2

1,5

5,7

9,5

Porsche 911 (5° Gen.)

3

70,3

24,1

5,6

4,7

10,1

2,5

5,9

17,5

Porsche 911 (6° Gen.)

1

92,8

5,8

1,4

0,3

1,0

0,5

1,3

2,0

Porsche Boxter / Cayman

1

90,5

7,7

1,8

0,7

2,6

0,4

2,3

3,6

Porsche Boxter / Cayman

2

77,1

17,8

5,1

3,3

7,6

1,4

6,6

10,5

VW EOS

1

94,3

4,0

1,8

0,1

0,3

0,4

0,5

3,7

22 - 23


Posto

Modello

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Nella categoria Fuoristrada / SUV la BMW X3 si conferma anche quest’anno la vincitrice della classifica dei SUV nella classe di percorrenza 1 davanti alla Toyota RAV4 e alla Porsche Cayenne e sale ancora una volta sul podio della “Migliore di tutte le classi” conquistando il secondo posto assoluto. Nella fascia di percorrenza 2 la Porsche Cayenne conduce nuovamente la corsa davanti alla BMW X3 e alla Toyota RAV4. Infine, nella classe di percorrenza 3 la BMW X3 si piazza ancora un volta davanti, precedendo la VW Touareg e la BMW X5.

Denominazione Commerciale

FUORISTRADA/SUV

% con difetti lievi

BILANCIO AFFIDABILITà 2010 SEGMENTI A CONFRONTO

Hyundai Santa Fe

3

54,3

30,2

15,4

13,6

12,6

4,9

13,9

41,5

Hyundai Tucson

1

89,4

7,7

2,9

1,3

0,8

0,9

2,9

6,3

Hyundai Tucson

2

77,0

15,4

7,6

2,7

2,0

1,7

10,8

14,7

2

62,3

28,7

9,0

16,9

15,7

4,1

11,2

21,5

Tipo

SENZA difetti in %

Jeep Grand Cherokee Jeep Grand Cherokee

3

49,9

36,8

13,3

22,5

25,4

4,7

21,5

35,7

Kia Sorento

1

79,3

15,8

4,9

4,8

3,8

1,4

4,2

14,3

0-50.000 km 1

BMW X3

X83

93,0

2

Toyota RAV4

XA3 (a)

92,9

Kia Sorento

2

67,1

23,8

9,1

8,5

7,0

2,3

9,0

25,2

3

55,4

32,1

12,5

15,1

12,7

4,5

14,3

32,5

92,4

Kia Sorento

50.001-10.000 km

Kia Sportage

1

86,9

8,8

4,3

1,9

1,6

0,8

3,7

6,7

1

Porsche Cayenne

9PA

88,5

Landrover Freelander 2

1

81,3

13,6

5,1

3,0

5,2

2,2

4,9

9,7

2

BMW X3

X83

87,3

Landrover Freelander 2

2

64,1

24,4

11,5

12,1

12,2

3,8

8,7

24,3

3

Toyota RAV4

XA3 (a)

87,2

Landrover Freelander 2

3

50,5

32,4

17,1

20,6

23,0

5,5

16,6

37,8

10.001-150.000 km

MercedesBenzCl.M(1°Gen)

1

78,6

14,7

6,8

7,3

4,2

1,2

8,2

9,3

1

BMW X3

X83

80,7

MercedesBenzCl.M(1°Gen)

2

67,6

22,5

9,9

14,1

6,1

2,1

11,9

16,7

2

VW Touareg

7L

74,4

MercedesBenzCl.M(1°Gen)

3

54,1

30,0

15,8

23,8

10,5

4,2

18,6

28,7

3

BMW X5 (1° Gen.)

X53

66,4

3

Porsche Cayenne

9PA

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: fuoristrada / SUV fuoristrada / SUV

Quota in %

80 60

MercedesBenzCl.M(2°Gen)

1

91,6

6,2

2,3

1,5

1,5

0,7

2,2

2,6

MercedesBenzCl.M(2°Gen)

2

83,4

12,5

4,1

3,0

2,8

0,9

5,4

5,6

Mitsubishi Outlander

1

85,5

10,5

4,0

1,0

1,0

1,0

9,0

4,4

Mitsubishi Outlander

2

75,2

18,2

6,6

7,9

3,3

1,6

11,0

11,0

Mitsubishi Pajero

2

78,6

15,7

5,7

2,6

2,3

2,4

9,0

11,8

Mitsubishi Pajero

3

64,2

26,4

9,4

9,2

6,4

3,9

13,1

24,2

Nissan X-Trail

1

89,7

7,5

2,8

1,4

2,5

0,6

3,5

3,4

Nissan X-Trail

2

75,8

18,6

5,6

5,3

4,8

1,6

7,9

12,2

Nissan X-Trail

3

61,9

29,3

8,8

14,2

8,2

3,4

11,9

20,8

40

Porsche Cayenne

1

92,4

5,5

2,1

0,5

0,5

0,9

1,9

2,8

20

Porsche Cayenne

2

88,5

8,1

3,4

1,0

1,1

1,5

1,5

6,2

0

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

Classe Percorrenza 3

Totoale

61,4 26,4 12,2

Motore Emissioni

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Impianto Frenante

Impianto elettrico Elettronica Luci

1

88,7

8,1

3,2

1,8

1,7

1,0

3,5

5,1

2

77,0

16,4

6,6

5,8

4,6

2,0

7,8

12,3

3

61,4

26,4

12,2

14,7

10,8

3,9

14,5

24,1

BMW X3

1

93,0

4,7

2,4

0,9

0,9

0,8

2,3

2,2

Classe di percorrenza

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

Denominazione Commerciale

Sospensioni Sterzo

78,6 15,1 6,3

% difetti gravi

77 16,4 6,6

% con difetti lievi

88,7 8,1 3,2

% senza difetti rilevanti

Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km

BMW X3

2

87,3

8,7

4,0

1,5

1,8

1,5

5,5

4,0

BMW X3

3

80,7

13,0

6,3

2,5

3,2

3,2

8,2

7,5

BMW X5 (1° Gen.)

1

88,5

8,7

2,7

3,1

1,1

1,4

4,2

3,3

BMW X5 (1° Gen.)

2

79,6

14,1

6,4

5,6

5,3

2,2

7,5

6,2

BMW X5 (1° Gen.)

3

66,4

21,2

12,4

10,7

12,8

3,9

13,0

11,9

Honda CR-V

1

89,9

6,1

4,0

0,5

2,0

1,1

3,6

4,2

Honda CR-V

2

80,1

13,3

6,6

1,5

3,8

2,1

6,6

9,6

Hyundai Santa Fe

1

84,2

11,8

4,1

2,3

2,7

1,8

2,4

9,9

Hyundai Santa Fe

2

68,5

22,3

9,1

6,5

6,6

2,6

7,6

25,0

Subaru Forester

1

90,9

6,3

2,8

0,8

0,9

0,6

3,2

4,2

Subaru Forester

2

83,8

11,6

4,5

1,2

1,7

1,2

4,7

11,5

SUZUKI Grand Vitara

1

88,4

8,3

3,3

1,4

2,3

1,3

4,2

3,7

Toyota RAV 4

1

92,9

5,9

1,3

0,8

0,6

1,0

2,0

3,9

Toyota RAV 4

2

87,2

10,3

2,5

0,6

1,7

1,0

3,6

7,6

Volvo XC90

1

89,2

7,7

3,1

1,9

1,0

0,4

4,5

4,1

Volvo XC90

2

82,0

12,7

5,2

4,2

2,0

1,4

10,1

6,1

VW Touareg

1

89,7

7,6

2,7

1,4

1,6

0,9

3,1

4,1

VW Touareg

2

84,2

11,6

4,1

2,6

2,4

2,1

5,1

6,9

VW Touareg

3

74,4

20,3

5,3

4,8

4,0

3,5

10,2

12,5

MONOVOLUME/MONOSPAZIO Nella categoria dei Monovolume / Multispazio il Nissan Note conquista il titolo di vincitore della classifica dei multispazio nella fascia di percorrenza 1, davanti allo Skoda Roomster / Praktik e al Ford Galaxy (2° generazione) / S-Max, primo lo scorso anno. Nella classe di percorrenza 2 si colloca in cima alla classifica la Mazda 5, davanti al trionfatore dello scorso anno Seat Altea / Toledo e al Ford Galaxy / S-Max. Nella fascia di percorrenza 3 si aggiudicano nell’ordine i primi tre posti la Opel Zafira B, il VW Touran e il Ford C-Max.


5J

95,1

Ford Galaxy (2°Gen)/S-Max

WA6

95,0

50.001-10.000 km

Impianto elettrico Elettronica Luci

Skoda Roomster

3

Impianto Frenante

2

Carrozzeria Telaio Abitacolo

95,2

Motore Emissioni

E11

Sospensioni Sterzo

Nissan Note

Denominazione Commerciale

1

% difetti gravi

SENZA difetti in %

% con difetti lievi

Tipo

% senza difetti rilevanti

Modello

0-50.000 km

Classe di percorrenza

Posto

1

Mazda 5

CR1

85,2

Ford Fusion

3

60,5

26,6

12,9

7,5

14,6

3,7

6,0

32,5

2

Seat Altea/Toledo

5P

84,0

Ford Galaxy (1° Gen.)

1

81,7

13,1

5,2

4,0

3,9

1,4

4,3

13,2

3

Ford Galaxy (2°Gen)/S-Max

WA6

83,8

10.001-150.000 km 1

Opel Zafira B

A-H/Monocab

71,9

2

VW Touran

1T

69,7

3

Ford C-Max

DM2

69,4

BILANCIO AFFIDABILITÀ 2010: monovolume

60 40 20

Classe Classe Percorrenza 1 Percorrenza 2

Motore Emissioni

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Impianto Frenante

Impianto elettrico Elettronica Luci

73,7 18 8,3

Sospensioni Sterzo

1

52,1 30,9 17

CdP1: 0–50.000 km CdP2: 50.001–100.000 km CdP3: 100.001–150.000 km

% difetti gravi

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

70,2 20,6 9,2

Totoale

% con difetti lievi

87,3 9,4 3,3

Denominazione Commerciale

Senza dif. Lievi dif. Gravi dif.

Classe Percorrenza 3

% senza difetti rilevanti

0

Classe di percorrenza

Quota in %

80

87,3

9,4

3,3

1,8

2,5

1,3

2,9

7,1

2

70,2

20,6

9,2

7,4

7,6

2,7

8,7

19,9

3

52,1

30,9

17,0

16,7

16,4

5,1

18,3

39,7

Chrysler Voyager

2

62,3

26,9

10,8

8,0

8,7

3,2

22,9

26,3

Chrysler Voyager

3

44,5

38,8

16,6

13,6

20,4

4,8

4,0

44,8

Citroen Berlingo

1

78,3

16,3

5,4

3,0

6,3

2,6

3,9

15,1

Ford Galaxy (1° Gen.)

2

60,4

26,3

13,3

11,0

11,9

2,9

12,3

32,9

FordGalaxy(1°Gen.)

3

41,6

36,7

21,6

21,7

20,5

5,4

25,7

60,1

FordGalaxy(2°Gen.)/ S-Max

1

95,0

3,7

1,3

0,2

0,2

0,6

0,8

2,7

FordGalaxy(2°Gen.)/ S-Max

2

83,8

11,7

4,6

0,4

1,1

2,1

5,7

10,7

Mazda5

1

93,7

4,7

1,6

1,1

0,3

0,9

0,9

2,7

Mazda 5

2

85,2

10,8

4,0

3,1

0,9

1,7

3,4

6,7

Mercedes Benz Viano

1

82,3

13,1

4,5

2,5

2,6

2,6

6,7

7,6

Mercedes Benz Viano

2

70,8

20,0

9,2

6,1

4,9

4,2

11,9

16,1

Mercedes Benz Viano

3

61,7

25,9

12,3

10,1

7,6

6,7

17,2

25,0

Nissan Note

1

95,2

3,6

1,2

0,3

1,1

0,3

1,0

2,9

Opel Meriva

1

89,8

8,0

2,3

1,0

2,4

0,7

2,2

5,3

Opel Meriva

2

74,3

19,1

6,6

5,2

7,0

1,6

7,1

15,0

Opel Meriva

3

57,4

30,7

11,9

15,6

12,4

2,6

12,3

28,6

Opel Zafira A

1

81,8

13,8

4,4

4,9

5,2

1,3

3,5

8,4

Opel Zafira A

2

64,7

24,4

10,9

12,6

10,9

1,9

10,9

19,4

Opel Zafira A

3

51,9

31,5

16,5

17,9

16,7

3,6

19,0

32,7

Opel Zafira B

1

92,1

6,1

1,7

0,4

1,0

0,7

2,0

4,1

Opel Zafira B

2

83,1

11,8

5,1

1,6

2,8

1,4

7,0

7,9

Opel Zafira B

3

71,9

18,8

9,3

3,6

4,9

3,7

11,6

16,3

Peugeot 807

1

85,1

10,2

4,7

2,0

3,2

0,9

5,7

5,1

Peugeot 807

2

70,7

19,9

9,4

4,4

5,8

2,4

14,9

15,7

Renault Espace

1

82,8

11,2

6,1

9,0

1,3

0,8

4,2

6,9

Renault Espace

2

69,1

18,7

12,3

20,2

3,3

1,2

10,7

13,9

Renault Espace

3

57,5

25,8

16,6

27,3

6,7

2,5

13,9

24,9

Renault Kangoo

1

74,5

17,0

8,5

7,2

6,2

2,2

8,8

15,5

Renault Kangoo

2

52,4

30,5

17,0

21,0

16,5

4,7

15,7

34,7

Renault Kangoo

3

39,2

35,9

24,8

34,4

30,5

8,1

23,9

52,3

Renault Scenic

1

89,1

8,0

2,9

3,5

0,8

0,9

3,4

4,7

Renault Scenic

2

74,5

17,8

7,7

10,0

2,4

1,5

9,6

13,6

Renault Scenic

3

60,3

24,6

15,0

20,6

5,2

2,9

16,2

24,5

Seat Altea, Altea XL, Toledo

1

92,6

5,0

2,4

0,2

1,4

0,5

1,8

3,9

Seat Altea, Altea XL, Toledo

2

84,0

10,4

5,6

0,6

3,1

1,0

5,3

8,8

Citroen Berlingo

2

58,7

29,2

12,1

7,8

16,9

4,5

11,4

36,4

Citroen Berlingo

3

40,7

38,6

20,7

17,4

31,0

7,5

20,5

62,4

Citroen Xsara Picasso

1

84,8

11,6

3,7

1,8

4,3

1,0

4,5

7,5

Skoda Roomster

1

95,1

3,4

1,5

1,1

0,8

0,5

1,3

2,1

VW Caddy

1

82,5

12,0

5,4

1,9

4,9

2,4

5,2

8,1

Citroen Xsara Picasso

2

68,5

22,6

8,9

5,9

11,8

2,3

9,9

19,3

Citroen Xsara Picasso

3

52,8

32,9

14,2

13,4

19,6

4,0

15,8

37,1

VW Caddy

2

73,7

18,3

8,0

4,1

8,3

3,3

8,3

13,3

VW Caddy

3

65,1

24,6

10,3

6,2

10,1

4,8

11,5

21,6 11,0

Fiat Doblo

1

77,8

14,8

7,4

3,6

5,9

2,6

3,5

14,0

Fiat Doblo

2

56,0

29,5

14,5

17,0

14,7

4,1

10,0

32,4

VW Sharan

1

82,9

15,5

4,6

2,8

3,1

1,3

3,3

Fiat Doblo

3

42,9

39,4

17,7

26,1

24,0

6,4

10,2

50,8

VW Sharan

2

62,3

25,0

12,7

9,3

11,0

2,8

10,1

28,4

VW Sharan

3

44,6

34,2

21,2

19,0

18,9

5,3

24,5

48,2

Fiat Idea

1

88,2

9,0

2,8

1,2

3,8

0,9

3,1

4,4

Fiat Multipla

2

54,1

27,8

18,0

25,0

21,1

2,5

17,8

30,2

VW T5

1

83,5

12,6

3,9

2,0

1,4

2,6

2,4

12,4

2

71,3

20,6

8,1

5,0

2,4

4,5

6,9

23,0

3

62,0

26,6

11,3

8,8

4,1

7,1

10,1

34,9

Fiat Multipla

3

37,1

35,1

27,9

38,2

30,6

7,3

34,4

52,8

VW T5

Ford C-Max

1

92,7

5,0

2,3

0,4

0,9

0,5

1,2

4,3

VW T5

Ford C-Max

2

81,1

12,8

6,1

1,9

2,4

1,5

5,7

11,8

VW Touran

1

90,6

7,4

2,0

0,5

2,1

0,9

0,9

4,9

Ford C-Max

3

69,4

19,8

10,8

6,5

6,7

2,1

8,8

19,6

VW Touran

2

80,0

14,4

5,6

1,6

4,2

1,9

3,3

13,4

Ford Fusion

1

90,9

7,1

2,0

0,6

1,1

1,0

1,1

6,6

VW Touran

3

69,7

20,1

10,2

4,8

6,9

3,1

6,7

21,3

Ford Fusion

2

77,9

16,3

5,8

2,7

4,1

2,1

3,1

17,4

24 - 25


BILANCIO AFFIDABILITà 2010 SEGMENTI A CONFRONTO

Le italiane

PICCOLE/UTILITARIE

Impianto elettrico Elettronica Luci

Impianto Frenante

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Complessivamente i modelli di produzione italiana sottoposti a controllo da parte degli ingegneri DEKRA sono stati 14 (9% di tutto il campione investigato), di cui 5 nel segmento Piccole/Utilitarie (11,6%), 2 nel segmento Compatte/Medie inferiori (8%), 2 nel segmento Medie (8%), 2 nel segmento Sportive/Cabrio (13%) e 3 nel segmento Monovolume/ Multispazio (12%). Per onestà intellettuale, va riconosciuto che la maggior parte delle vetture nazionali mostra valori sotto la media del rispettivo segmento e, in alcuni casi (FIAT Barchetta, FIAT Seicento, FIAT Multipla e Alfa Romeo GTV) tali valori collocano questi modelli in fondo alle classifiche individuali e assoluta. Parimenti, va messo in evidenza che tali vetture appartengono oramai al passato e che le vetture di più recente produzione (FIAT Grande Punto, FIAT Idea, Alfa Romeo 159 e Lancia Ypsilon), sulle quali il Gruppo Nazionale ha, a suo tempo, avviato la scommessa di rilancio, mostrano invece un livello qualitativo decisamente consistente. A riguardo, infatti, la Grande Punto e la 159 si collocano nella Top 10 della classifica individuale sulla percorrenza 0 -50.000 Km e, in altri due casi (Idea e Ypsilon) sfiorano il piazzamento nelle prime 10 del segmento. Particolarmente interessante è osservare i parametri di difettosità nei 5 gruppi di componenti. Le autovetture su cui il Gruppo FIAT ha maggiormente investito mostrano un livello di difettosità decisamente inferiore alla media di segmento e, in alcuni casi, migliore addirittura delle difettosità medie riscontrate nelle vetture di classe superiore e alto di gamma. Tali dati lasciano ben sperare per il futuro e fanno ipotizzare che, nel momento in cui i modelli di punta più recenti dei Marchi nazionali (FIAT 500, Alfa Romeo MiTo, Lancia Delta, giusto per citarne alcuni) entreranno nei centri di revisione DEKRA, le classifiche individuali e la classifica “Migliore di tutte le Classi” potranno mostrare (per gli italiani) piacevoli sorprese.

Denominazione Commerciale

I dati statistici rilevati in Germania sono raggruppati per segmenti e per fasce di percorrenza. Una valutazione per singola casa automobilistica è lasciata all’editore di AutoMotor und Sport, che si focalizza per buona parte sul mercato tedesco. Nel redigere la versione italiana abbiamo ritenuto giusto estrapolare i dati relativi ai marchi nazionali e riportare delle osservazioni che possono essere spunto di riflessioni.

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

82,1

12,3

5,7

4,2

4,1

1,9

5,9

10,0

2

60,4

25,4

14,1

12,3

13,0

4,1

15,3

27,1

3

44,9

33,3

21,8

21,2

23,2

6,9

24,7

45,3

Opel Corsa D

1

97,6

1,8

0,6

0,3

0,3

0,2

0,8

1,1

Fiat Grande Punto

1

91,9

5,6

2,5

0,8

2,6

0,8

1,7

3,8

Lancia Ypsilon

1

90,7

6,0

3,3

0,5

2,7

0,8

2,1

4,1

Fiat Panda

1

82,4

12,7

4,9

9,2

4,4

0,8

2,7

4,9

Fiat Punto

1

77,3

14,8

7,9

1,8

10,3

1,6

7,9

10,0

Fiat Seicento

1

60,5

25,4

14,1

4,9

16,6

2,1

19,8

27,0

Toyota Yaris

2

84,0

11,1

4,9

0,2

1,7

1,5

5,7

11,1

Fiat Grande Punto

2

75,6

15,4

9,0

3,4

6,6

3,1

8,6

14,7

Fiat Panda

2

64,7

24,2

11,1

18,9

13,0

2,3

8,1

12,3

Fiat Punto

2

58,8

26,8

14,4

6,3

24,4

4,1

13,4

22,5

Fiat Seicento

2

39,1

36,9

23,9

7,7

34,9

4,5

40,5

60,0

Honda Jazz

3

64,9

26,2

9,0

6,6

3,7

3,5

12,9

28,1

Fiat Punto

3

43,2

33,7

23,1

15,3

36,4

8,1

25,1

38,1

Fiat Seicento

3

29,6

41,1

29,2

10,4

50,0

6,8

52,7

84,9


2

70,7

19,9

9,4

7,2

9,8

2,2

10,5

15,6

3

54,7

29,5

15,8

14,9

19,0

4,1

16,6

30,5

1

Impianto elettrico Elettronica Luci

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

Impianto Frenante

5,0

Carrozzeria Telaio Abitacolo

3,3

Motore Emissioni

Impianto elettrico Elettronica Luci

0,9

Sospensioni Sterzo

Impianto Frenante

2,6

% difetti gravi

Carrozzeria Telaio Abitacolo

1,8

% con difetti lievi

Motore Emissioni

3,1

% senza difetti rilevanti

Sospensioni Sterzo

8,2

Classe di percorrenza

% difetti gravi

88,7

Denominazione Commerciale

% con difetti lievi

1

MEDIE

% senza difetti rilevanti

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

COMPATTE/MEDIE INFERIORI

89,4

7,6

3,1

2,5

1,6

0,7

2,8

3,8

2

75,4

16,0

8,6

7,9

5,1

1,6

9,6

10,3

3

60,7

24,5

14,8

14,6

11,3

3,0

18,2

21,5

95,8

3,2

1,0

0,1

0,3

0,5

1,4

1,3

Audi A4 (5° Gen.)

1

97,3

2,4

0,3

0,2

0,0

0,8

0,1

1,0

82,1

11,9

6,0

4,2

6,0

1,2

4,0

9,2

Alfa Romeo 159

1

91,7

5,8

2,6

0,7

1,3

0,8

0,5

4,6

Fiat Stilo

1

76,9

15,8

7,3

9,0

8,1

1,5

4,3

8,9

Alfa Romeo 156

1

75,1

17,4

7,6

6,3

5,9

2,1

8,7

15,6

BMW Serie 3 (5° Gen.)

2

87,1

9,1

3,8

2,0

0,9

2,3

4,5

3,6

1,4

6,7

6,3

2,3

11,7

21,0

Alfa Romeo 147

2

60,1

26,0

13,8

12,0

18,9

2,9

13,1

26,2

Skoda Octavia

3

76,8

16,1

7,1

4,3

5,1

2,6

5,8

11,5

Fiat Stilo

3

48,3

28,7

23,0

20,0

28,0

4,4

18,7

35,9

Alfa Romeo 147

3

46,2

32,2

21,5

21,3

27,0

4,6

21,4

41,0

Impianto elettrico Elettronica Luci

2,6 19,2

Impianto Frenante

0,7 14,4

Motore Emissioni

4,9 15,5

Sospensioni Sterzo

10,4 24,0

% difetti gravi

84,7 60,5

% con difetti lievi

2 2

% senza difetti rilevanti

Mercedes Benz Cl. B Fiat Stilo

Alfa Romeo 156

2

57,8

27,2

15,0

15,4

15,7

3,4

15,6

29,1

Volvo S40/V50

3

79,6

14,1

6,3

2,2

3,9

2,3

4,2

12,4

Alfa Romeo 156

3

42,7

34,2

23,1

26,0

27,9

7,6

23,0

44,8

Impianto elettrico Elettronica Luci

1 1

Impianto Frenante

Toyota Prius Alfa Romeo 147

MONOVOLUME/MULTISPAZIO

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

1

87,0

8,6

3,6

2,3

2,6

0,7

2,5

5,1

2

70,2

20,5

9,3

8,4

8,8

1,9

9,9

14,9

3

54,1

30,0

15,9

16,4

17,8

3,9

19,7

27,6

Mazda MX-5 (3° Gen.)

1

95,4

2,9

1,7

0,4

0,3

0,3

0,5

1,6

Fiat Barchetta

1

68,3

20,3

11,5

4,3

11,8

2,2

13,7

19,5

Mercedes Benz SLK (2° Gen.)

2

83,6

10,3

6,1

3,6

2,0

1,6

4,8

5,3

Valori medi di tutte le auto ispezionate nella classe

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Motore Emissioni

Sospensioni Sterzo

% difetti gravi

% con difetti lievi

% senza difetti rilevanti

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

Carrozzeria Telaio Abitacolo

Classe di percorrenza

Denominazione Commerciale

SPORTIVE/CABRIO

1

87,3

9,4

3,3

1,8

2,5

1,3

2,9

7,1

2

70,2

20,6

9,2

7,4

7,6

2,7

8,7

19,9

3

52,1

30,9

17,0

16,7

16,4

5,1

18,3

39,7

Nissan Note

1

95,2

3,6

1,2

0,3

1,1

0,3

1,0

2,9

Fiat Idea

1

88,2

9,0

2,8

1,2

3,8

0,9

3,1

4,4

Fiat Doblo

1

77,8

14,8

7,4

3,6

5,9

2,6

3,5

14,0

Mazda 5

2

85,2

10,8

4,0

3,1

0,9

1,7

3,4

6,7

Fiat Doblo

2

56,0

29,5

14,5

17,0

14,7

4,1

10,0

32,4

Fiat Multipla

2

54,1

27,8

18,0

25,0

21,1

2,5

17,8

30,2

Alfa Romeo GTV/Spider

2

52,0

31,8

16,2

16,7

21,9

3,2

20,6

24,5

Fiat Barchetta

2

47,7

32,7

19,7

9,4

24,7

7,1

29,4

29,2

Opel Zafira B

3

71,9

18,8

9,3

3,6

4,9

3,7

11,6

16,3

Porsche 911 (5° Gen.)

3

70,3

24,1

5,6

4,7

10,1

2,5

5,9

17,5

Fiat Doblo

3

42,9

39,4

17,7

26,1

24,0

6,4

10,2

50,8

Fiat Multipla

3

37,1

35,1

27,9

38,2

30,6

7,3

34,4

52,8

Alfa Romeo GTV/Spider

3

39,1

35,2

25,6

29,3

39,4

4,6

31,1

38,4

Fiat Barchetta

3

35,3

34,7

29,9

16,7

39,8

14,5

53,5

40,8

Nella prima colonna il ranking delle auto italiane rispetto alle prime in classifica, per segmento e classi di percorrenza. In grigio le vetture prime classificate.

26 - 27


SCHEDE AUTO

Schede auto La prima parte del Rapporto DEKRA è volutamente asciutta in termini di commenti, perché rispecchia la filosofia DEKRA di presentare i dati analizzati avulsi da commenti e da giudizi. Questa seconda parte, invece, è più indirizzata all’automobilista e integra i commenti dei tecnici DEKRA per ciascun modello primo classificato per segmento con una descrizione delle singole auto stilata con un taglio più giornalistico, in modo da consentire una più facile e piacevole lettura. Per ciascun modello vengono riportati, inoltre, dei pittogrammi che indicano la presenza o meno di difetti per singole parti o componenti del veicolo, come da legenda sotto riportata.

Sospensioni/sterzo

Motore/emissioni

Carrozzeria/telaio/Abitacolo

Impianto frenante

Impianto elettrico Elettronica/luci

Verde: migliore o uguale alla media di tutte le auto ispezionate Rosso: peggiore della media


PICCOLE/UTILITARIE

OPEL CORSA

TOYOTA YARIS

HONDA JAZZ

Il successo di mercato della Corsa attuale (serie D, come è definita internamente dalla Opel) è quello di un’auto solida e ben costruita. Nei primi 50mila chilometri, infatti, il 97,6% degli esemplari esaminati, appartenenti a tutte le versioni e motorizzazioni, non registra difetti significativi. Tra i pochi problemi ricorrenti evidenziati dai controlli tecnici DEKRA l’unico di una certa importanza, in quanto potenzialmente pregiudizievole per la sicurezza di marcia, è lo sfondamento dei cuscinetti sui puntoni dell’avantreno (realizzato secondo lo schema Mc Pherson). Per il resto si registrano disturbi all’impianto elettrico (i più frequenti in assoluto) e l’allentamento eccessivo della leva del freno a mano, la cui corsa diviene troppo lunga. Sugli esemplari più vecchi si possono riscontrare difetti nel sistema di regolazione in altezza del sedile di guida e un’eccessiva rumorosità (in particolare sibili) dell’impianto di ventilazione. Nel 2006, all’uscita del modello, un test di durata sui 100mila chilometri effettuato da Auto Motor und Sport aveva confermato i problemi alle luci e all’impianto elettrico e registrato l’allentamento della maniglia di una porta.

In ossequio alla fama di affidabilità del costruttore giapponese, le rotture che affliggono la sua piccola sono molto saltuarie. La Yaris, del resto, è sempre stata ai vertici di tutte le classifiche di qualità e durata. La seconda generazione (in realtà, come per molti altri modelli, si trata di un modello completamente nuovo che mantiene il nome del predecessore) ha risolto i problemi di dinamica della prima (per la quale, sorprendentemente, non era disponibile nemmeno a richiesta l’Esp); grazie alla carrozzeria quasi da monovolume è scomparsa dal listino la multispazio Verso. Tra i 50 e i 100mila km i difetti rilevati dai tecnici DEKRA riguardano soprattutto l’impianto elettrico e quello frenante. Dal 2005 in avanti (quindi su tutta la seconda serie) si possono riscontrare problemi di assemblaggio. La percentuale di vetture che non fa registrare problemi (la statistica considera sia il modello attuale sia quello uscito nel 1999) si mantiene comunque molto elevata: 84% nella fascia chilometrica in cui la Yaris è campione, contro una media del segmento “piccole” del 60%.

Avvio difficile per la seconda generazione, apparsa sul mercato nel 2002. Le critiche riguardavano tanto la qualità dei componenti (e quindi l’affidabilità) quanto problemi progettuali. Sospensioni poco confortevoli e sterzo assai poco sensibile sono state le principali critiche mosse a questa serie della Jazz. Quanto ai problemi di affidabilità, si sono riscontrate tendenza a slittare del cambio Cvt a variazione continua, piccole rotture nella zona del portellone posteriore e conseguente tendenza a imbarcare acqua e, infine, malfunzionamenti del freno a mano. Anche la dinamica è stata piuttosto criticata, soprattutto per la tendenza del retrotreno a sfuggire a causa dei repentini trasferimenti di carico, parzialmente corretto dall’arrivo dell’Esp (era il 2008), che però è rimasto a richiesta e abbinabile solo al motore 1400. In compenso, l’impianto elettrico è stato definito dai tecnici DEKRA “sorprendentemente senza difetti”. Con la terza generazione, presentata nel 2008, il nuovo progetto sembra avere risolto i proemi del vecchio. Soprattutto il comportamento su strada è migliorato nettamente, e in casi estremi c’è l’Esp di serie su entrambe le motorizzazioni.

CLASSE 2006, PIANALE FIAT

UNA WORLD CAR PENSATA PER L’EUROPA

LA PICCOLA CON LA MIGLIOR CAPACITÀ DI CARICO

Costruita sullo stesso pianale della Fiat Grande Punto, la Corsa quarta generazione è stata presentata nel 2006. È disponibile a tre o cinque porte, con motori benzina e turbodiesel: i primi sono a tre cilindri da un litro e 60 CV, a quattro cilindri da 1,2 litri e 80 CV oppure 1,4 litri e 90 CV, cui si aggiungono le versioni sportive “millesei” da 150 o 192 CV. I secondi hanno tarature da 70 o 90 CV per il 1300 cm3 o 125 per il 1700. La gamma è stata ampliata l’anno dopo con la versione sportiva GSi e il turbodiesel da 125 CV; nel 2008 per la 1300 turbodiesel sono stati approntati alcuni miglioramenti aerodinamici tesi a ridurre le emissioni.

Nata nel 1999 per sostituire la Starlet, la Yaris è costruita e diffusa in tutto il mondo (su alcuni mercati extraeuropei si chiama Vitz); la produzione per l’Europa avviene negli stabilimenti francesi di Valenciennes. Il modello attuale, presentato nel 2006, offre due motorizzazioni a benzina da 1 e 1,3 litri (il primo è un tre cilindri di origine Daihatsu) rispettivamente da 69 e 100 CV e un diesel a quattro cilindri da 90 CV.

Dimensioni compatte e grande spazio interno sono le caratteristiche che hanno reso popolare la Jazz, disponibile (come è naturale) solo in versione a cinque porte. La sua diffusione è stata penalizzata negli anni scorsi dall’assenza di una versione diesel: i motori sono due “benzina” a fasatura variabile, con il noto sistema Honda Vtec. La versione d’attacco è spinta da un 1200 da 90 CV, quella al top monta un 1400 da 99.

28 - 29


SCHEDE AUTO

COMPATTE/MEDIE INFERIORI

TOYOTA PRIUS Difetti zero: così sembrerebbe la prima auto ibrida prodotta in serie, almeno a leggere tanto le inchieste di Auto Motor und Sport quanto i tanti forum degli appassionati. La cura che ha migliorato prestazioni ed economia nel corso di tre serie ha evidentemente dato i loro risultati. E lo stesso hanno fatto le famose metodologie produttive giapponesi, che oltretutto qui sono applicate a un modello portabandiera, che la Toyota non poteva permettersi di sbagliare. O quanto meno sembravano averli dati, visti i recenti richiami che hanno fatto parlare un po’ tutto il mondo occidentale (successivi, comunque, all’articolo uscito in Germania). Rumori di assemblaggio dal portellone, usura precoce dei freni (abbastanza naturale, visto il peso dei due motori che grava sull’avantreno) e una certa frequenza nelle bruciature delle lampadine sono gli unici rilievi all’affidabilità. Quanto ai difetti progettuali, invece, ce ne sono, ma sono tutti legati alla cura aerodinamica: poco spazio per i passeggeri posteriori, dovuta al tetto discendente e alla ridotta altezza dei montanti. È ancora la conformazione del tetto a causare l’altro rilievo di origine progettuale: la ridotta visibilità posteriore.

L’ibrida più venduta al mondo

In Europa la Prius è arrivata nel 2001, senza grandi modifiche rispetto al modello giapponese e disponibile con un unico motore e carrozzeria a cinque porte. Nel 2004 arriva la seconda serie, un po’ più europea nell’estetica e spinta da un 1500 a benzina accoppiato a un motore elettrico da 50 kW. Il modello attuale, comparso l’anno scorso, mantiene la carrozzeria aerodinamica, mentre i motori sono rispettivamente un 1800 e un elettrico da 60 kW.

MERCEDES-BENZ CLASSE A E CLASSE B

SKODA OCTAVIA

Pochi difetti, a patto di una manutenzione regolare e cara (cinque tagliandi in 100mila km, con costi dai 212 ai 522 euro). È questo il responso delle prove di durata effettuate da Auto Motor und Sport, che rileva come le piccole Mercedes (non ci sono sostanziali differenze fra la Classe A e la B) abbiano una qualità superiore alla media ma non siano comunque esenti da difetti. Anche in questo caso le osservazioni nascono più che altro da ragioni progettuali (angoli gamba-coscia nelle sedute, scarsezza di vani portaoggetti, scarso confort dovuto alle sospensioni) e a scelte produttive (alcuni rivestimenti plastici di scarsa qualità). Ricorrente è il consumo precoce dei dischi freno, e in generale una verifica dell’impianto frenante è opportuna quando si sceglie una piccola Mercedes usata. A rischio sono anche pulegge e cinghie del motore, che si usurano abbastanza rapidamente. L’impianto di illuminazione registra avarie alle luci di posizione ma anche la più grave avaria dell’unità elettronica di controllo dei fari allo xeno.

Una vettura di sostanza, con qualità Volkswagen a prezzi onesti: questa è, in sintesi, l’Octavia. Giudizio che vale sia per il nuovo sia per l’usato; in quest’ultimo campo la domanda (sul mercato tedesco, Ndr) si mantiene dinamica pur non facendo lievitare eccessivamente i prezzi. “Affidabilità decisamente sopra la media, tra le vetture che statisticamente sono vicine all’assenza di difetti”, è il commento dei tecnici Dekra tedeschi, che non rilevano nessun difetto importante tra quelli ricorrenti nei rapporti. L’85% delle vetture esaminate con percorrenze tra 50 e 100mila km non ha infatti rivelato difetti gravi. Impianto di illuminazione, chiusura delle porte che tende ad andare fuori registro e corrosione allo scarico sono gli aspetti che più frequentemente ricorrono sugli esemplari più nuovi. Le Octavia più vecchie (la generazione attuale è uscita l’anno scorso), invece, avevano faro registrare qualche défaillance dei sistemi di sicurezza. Qualche lamentela arriva anche per la qualità dei rivestimenti dei sedili; un problema progettuale è invece la scarsa visibilità posteriore.

La piccola “Stella” compatta

Il modello Skoda più venduto

Condividono lo stesso pianale, ma la A (uscita nel 1997 e rinnovata nel 2004) è disponibile sia a tre sia a cinque porte, mentre per la B (uscita nel 2005) le cinque porte sono l’unica opzione. Quattro i motori a benzina: 1500, 1700, 2000 aspirato o turbo (95, 116, 136 e 193 CV), disponibili per entrambi i modelli, e un diesel 2000 in tre tarature (82, 109 e 140 CV, con la meno potente non disponibile per la classe B).

Presentata nel 1997 e derivata dal pianale della Volkswagen Golf (della quale riprende anche parte della meccanica), è stata rinnovata nel 2001 e migliorata negli anni successivi. È disponibile come berlina quattro porte o station. La gamma attuale comprende quattro motori a benzina (1400 turbo da 122 CV, 1600 da 75, 1800 turbo da 160, 2000 turbo da 200) e tre turbodiesel (1600 da 105 CV, 2000 da 140 o 170). Il 1600 benzina è disponibile anche a gpl.


MEDIE

AUDI A 4

BMW SERIE 3

VOLVO S40 E V50

Decisamente sopra la media: è questo il giudizio di Auto Motor und Sport e dei tecnici DEKRA sull’affidabilità delle Audi A4 uscite dalla fabbrica negli ultimi dieci anni di produzione (la generazione attuale è datata 2007). I difetti che riguardavano la barra di sterzo (che a volte non tornava) e gli alberi di trasmissione sono ormai un ricordo relativo a vetture prodotte prima del 2000; da molto tempo le carrozzerie non mostrano segni di ruggine. Le auto più recenti, in particolare quelle successive al 2003, registrano una percentuale di difetti veramente bassa: sono state trovate non conformi l’1,9% delle vetture con chilometraggio fino a 50mila e il 4,6 di quelle tra i 50 e i 100mila km. Ottimi risultati, visto che la media di questo segmento viaggia intorno all’8,6% nella fascia 50-100mila. Falsi contatti sui fanali, segni di pietre sulla carrozzeria e piccoli difetti di assemblaggio dovuti alla fase manuale del montaggio sono le difformità più comuni nei rapporti d’esame delle vetture usate. Notevole, infine, la dotazione di sicurezza: l’Abs è di serie dal 1994, gli airbag laterali dal 1999, l’Esp dal 2001.

Difettosità molto sotto la media anche per la berlina compatta (e le sue derivate) di Monaco, rinnovata a partire dal 2005. Le serie attualmente in produzione sono caratterizzate dalle sigle E90 (berlina), E91 (station wagon) ed E92 (coupé e cabriolet) e sono comparse sul mercato tra il 2005 e il 2006. L’ultima serie ha segnato un ulteriore miglioramento di un modello già molto buono sotto il punto di vista dell’affidabilità e delle dotazioni di bordo. In un test si durata di Auto Motor und Sport la 330xi non ha fatto registrare fermi in officina per manutenzione straordinaria. Tra i difetti rilevati, il difficile accesso ai sedili posteriori delle versioni a due porte e lo spazio bagagli della station wagon, che in proporzione risulta minore nella berlina. Il test ha evidenziato qualche rumore aerodinamico, mentre un’obiezione è stata mossa ai costi degli optional. Qualche problema di usura ai tubi del servosterzo può essere in agguato sulle vetture con pneumatici larghi; da controllare anche il freno a mano.

Le medie di Goteborg non fanno molto per nascondere le origini Ford (Focus). Ma la qualità è all’altezza delle aspettative, tanto che sono le uniche vetture svedesi nella classifica delle vetture più affidabili. Una certa tendenza a fulminare precocemente le lampadine di fari e fanali è l’unica osservazione generalizzata; sulle potenti versioni T5 con motore a benzina sovralimentato con cinque cilindri può verificarsi l’usura precoce dei pneumatici anteriori, situazione peraltro comune a molte trazioni anteriori superpotenti. Il difetto, infatti, non riguarda la versione a quattro ruote motrici; sulla gamma attuale, fra l’altro, la trazione anteriore per le T5 non è più disponibile. Possono verificarsi rotture delle guarnizioni. L’86% delle vetture esaminate da DEKRA nella fascia tra 100 e 150mila km era priva di difetti gravi: “bisogna cercarli con una buona lente”, hanno detto i tecnici. Molto buona è stata giudicata la scelta dei materiali, mentre qualche critica è stata fatta agli spazi utili: poco bagagliaio, specie sulla station (e specie in rapporto a quello della berlina), assenza di ripostigli per piccole cose e, last but not least, tagliandi più cari della media.

DALLA RISPARMIOSA ALLA SUPERSPORTIVA

CE N’È VERAMENTE PER TUTTI I GUSTI

Una berlina scattante ed elegante

Includendo anche le versioni sportive S4, descrivere in poche righe la gamma attualmente in produzione è impossibile. Berlina quattro porte, station o cabriolet, può montare otto diversi motori a quattro cilindri in linea o V6: 1800 turbo, 2000 turbo o 3200 per i benzina, 2000 (in due tarature), 2700 o 3000 per i diesel. La trazione, come di consueto nella gamma Audi, può essere anteriore o integrale; quest’ultima è l’unica opzione per le versioni più potenti.

Berlina, station, coupé o cabriolet, con sei motori a benzina e altrettanti diesel. Da tempo le ultime due cifre dei modelli Bmw non indicano più la cilindrata, per la quale c’è poca scelta: 2000 quattro cilindri (modelli dal 316 al 320) o 3000 sei cilindri (dal 325 al 335 più la supersportiva M3); il ragionamento vale sia per li benzina sia per il diesel. Con i sei cilindri a patire dai modelli 325 per il benzina e dal 330 per i diesel è disponibile la trazione integrale. Altrimenti, fedele alla sua linea, la Bmw propone quella posteriore.

Nata nel 2004 per sostituire la quasi omonima gamma V40-S40, è stata rinnovata nel 2007 con l’arrivo di due nuovi motori. Oggi l’offerta comprende tre “benzina” (un 1600, un 2000 riservato alla S40, il 2500 abbinato alla trazione 4x4) e tre diesel (1600, 2000 e 2400; quest’ultimo, come quello a ciclo Otto di analoga cilindrata, è a cinque cilindri). Il 2000 è disponibile anche con alimentazione tripla: benzina, gpl e miscela benzina-etanolo (E85).

30 - 31


SCHEDE AUTO

MEDIE SUPERIORI/ALTO DI GAMMA

AUDI A6

AUDI A8

Da tempo la Audi di classe medio-superiore è una pietra di paragone per i tecnici DEKRA. La qualità della A6 dura nel tempo: a confermarlo, la sua vittoria in due categorie di percorrenza: da 0 a 50mila e da 50 a 100mila chilometri. 82,6% è la percentuale di esemplari senza difetti registrata in sede di controllo tecnico, un ottimo risultato considerata la complessità di queste vetture. Il modello ha subito tre richiami, per verifiche alle tiranterie dello sterzo e per la prevenzione di incrostazioni nell’impianto frenante. Il funzionamento alternato di alcuni strumenti e una rumorosità dai mozzi ruota sono gli altri problemi registrati; i tecnici li hanno rubricati alla voce “noie”, a sottolineare la lieve entità. Tra i difetti progettuali, è stata rilevata una scarsa visibilità posteriore, un limitato confort delle sospensioni sulle piccole escursioni (come quelle dei dissuasori) e la disponibilità del filtro antiparticolato, che è divenuto di serie soltanto sugli esemplari più recenti. In Germania il mercato delle A6 usate risente molto del chilometraggio e dell’alimentazione: quelle a benzina sono più ricercate.

Battuta nei primi due segmenti di chilometraggio dalla più piccola A6, l’ammiraglia Audi si prende la rivincita nella classe tra 100 e 150mila km. Naturale, per una vettura di questa classe, per cui i 300mila km di vita sono un’aspettativa nella media. Il rapporto DEKRA non evidenzia particolari difetti, con l’eccezione di qualche problema all’avantreno negli esemplari più vecchi. Stesso responso da parte del test di durata condotto da Auto Motor und Sport con una “4200”: affidabilità nella norma, ottima qualità mantenuta sul lungo periodo e gestione molto facile, è stato il responso. Attenzione comunque agli esemplari con chilometraggi molto elevati, anche perché la manutenzione è piuttosto cara. Potrebbero evidenziarsi problemi all’impianto di illuminazione e più in generale alla rete elettrica ed elettronica di bordo (molto complessa), oltre al mancato funzionamento del sistema di stabilizzazione. A livello progettuale qualche osservazione è stata fatta al poco carico utile, allo sterzo molto sensibile alle irregolarità della strada, al confort non superiore alla media e alla visibilità posteriore.

PACIOSA, FUORISTRADA O SUPERSPORTIVA

MAI MENO DI SEI CILINDRI

Giunta sul mercato nel 1997 (la berlina; la station è del 1999), è stata rinfrescata lievemente nel 2001 e sottoposta a un deciso face-lifting nel 2008. I cilindri dei “benzina” variano dai quattro in linea del 2000 ai dieci a V dei 5000 e 5200 (riservati alle RS6 ed S6 rispettivamente) passando per i sei e otto, entrambi a V, dei 2800 e 3000. Quattro in linea (2000) e sei a V (2700 o 3000) sono invece la scelta dei diesel. Ampia l’offerta di versioni integrali, tra cui le “quasi fuoristrada” Allroad, realizzate sulla base della station.

Fa un po’ effetto chiamare “versione d’attacco” quella spinta da un V6 a benzina da 2800 cm3. Questa, come la successiva 3000 benzina o diesel, sono disponibili anche a trazione anteriore; i V8 4200 benzina o diesel sono abbinati alla sola trazione integrale, così come l’insolito 12 cilindri benzina “a doppia V” da 6000 cm3; il 5000 V10 è riservato alla sportiva S8. La carrozzeria è soltanto berlina a cinque porte, per alcune motorizzazioni è disponibile anche a passo lungo.


SPORTIVE/CABRIO

MAZDA MX 5

MERCEDES SLK

PORSCHE 911

Buona la terza. Non è un regista a dirlo, ma i tecnici DEKRA e i giornalisti di Auto Motor und Sport. La protagonista della rinascita delle spider durante gli anni Novanta è ancora sulla breccia, e con la maturità ha raggiunto un’affidabilità invidiabile. Certo è una macchina che si sceglie con il cuore e come tale è poco incline ai compromessi: lo dimostrano osservazioni concettuali come “bagagliaio piccolo”, “capottina che lascia passare troppo rumore” e, croce e delizia di ogni sportiva, “ammortizzatori poco confortevoli”. Il modello attuale, in compenso, non registra difetti all’impianto elettrico ed elettronico (con l’eccezione dei fari che possono andare fuori regolazione e illuminare troppo in alto), così come il cambio automatico. Più delicati i freni, le cui pinze tendono a chiudersi e quindi a distribuire irregolarmente la forza frenante; il difetto è però tipico delle vetture più vecchie. Il lunotto della capottina, in materiale plastico, si riga frequentemente. La vettura del test di durata di Auto Motor und Sport, effettuato nel 2008, ha evidenziato due guasti alla bobina di accensione e il catalizzatore da sostituire dopo 100mila chilometri.

Super Leicht Kompakt, Superleggera compatta. Anche qui le citazioni si sprecano, ma il riferimento è alla SL, sigla che dagli anni Sessanta contraddistingue le grandi e inarrivabili spider di Stoccarda. Il tettuccio rigido effetto “coupé-cabriolet” non era comune all’epoca della presentazione (1996), e qualche problema di gioventù l’ha avuto, anche se è stato risolto presto. Gli esemplari precedenti al 2000 hanno sedili piuttosto scomodi; altre critiche sono state mosse alla facilità con cui alcune superfici si rigano, alla scarsa dotazione di serie e al bagagliaio piccolo quando il tettuccio è aperto (aspetto cui hanno rimediato le versioni introdotte a partire dal primo restyling del 2000). Generalmente le Slk sono in ottime condizioni anche quando hanno parecchi chilometri; tuttavia lo sterzo potrebbe nascondere qualche danno, specie nei bracci, e il freno a mano potrebbe non funzionare correttamente. Meno frequentemente si sono rilevati problemi al controllo motore delle versioni V6 e casi di rumorosità meccanica.

Si chiama ancora 911, ufficialmente. Del vecchio modello ha la silhouette, i sei cilindri contrapposti e poco più: da metà anni Novanta è persino raffreddata ad acqua. Da quando esiste, la 911 è considerata una sportiva che si può usare tutti i giorni (quanto ad affidabilità, non a costi di esercizio…) e con il tempo la situazione è migliorata: prova ne sono gli elevati chilometraggi di molti esemplari in vendita. Il rapporto sui difetti stilato dai tecnici DEKRA è quasi umoristico: “ein sehr zuverlässiger Sportwagen”, “una sportiva affidabilissima” con inezie quali possibili scheggiature di parabrezza e vetri dei fari (è pur sempre una vettura molto bassa) e fari in posizione errata ciati ai primi posti. Un po’ più seria la possibilità di contatti indesiderati fra pastiglie freno e dischi, che può vanificare parte dell’efficienza frenante. Quanto ai difetti emersi dalla prova su strada, anche questi sono nella norma per il tipo di vettura: bagagliaio piccolo, pochi vani portaoggetti, costi alti di manutenzione, elevato consumo di pneumatici. Poi, anche qui, uno un po’ più serio: strumentazione poco visibile.

SULLA BRECCIA DA VENT’ANNI

QUATTRO, SEI E OTTO CILINDRI

VARIAZIONI SU SEI CILINDRI PIATTI

La Mx-5 (come si chiama in Europa) o Miata (su altri mercati fra cui gli Usa) è in produzione dal 1990. Ristilizzata (ma non troppo) tre volte, è fedele alla sua linea sbarazzina e tondeggiante. Attualmente è offerta in tre livelli di allestimento che citano il nome un famoso gruppo pop degli anni Settanta: Earth, Wind e (verrebbe da dire “and”) Fire, in ordine di completezza di dotazioni. La base Earth è offerta con il solo motore 1800, le altre sono a listino anche con il 2000.

Ristilizzata più volte (la generazione attuale nasce dal modello introdotto nel 2004, che riprende molto fedelmente e in piccolo le linee della SL), la Slk è stata cambiata l’ultima volta nel 2008. Unica, ovviamente, la versione di carrozzeria proposta. Sotto il cofano, invece, ci possono essere un 2000 a quattro cilindri con compressore volumetrico, un 3000 o un 3500 V6. Le versioni supersportve Amg montano invece un V8 5500.

L’attuale generazione, detta anche 997, ha sostituito la prima dotata di motori raffreddati ad acqua (siglata 996). Escludendo le versioni speciali destinate alle competizioni, i motori delle versioni attuali sono tre: 3600 aspirato da 345 CV e turbo da 480, 3600 aspirato da 385. Trazione posteriore o integrale, carrozzerie coupé, cabriolet o targa (cabrio con roll-bar integrato). Combinando motori e carrozzerie si ottengono undici versioni a listino.

32 - 33


SCHEDE AUTO

FUORISTRADA/SUV

BMW X3

PORSCHE CAYENNE

“Sconsigliata a chi è allergico allo scarso confort”: la scheda di Auto Motor und Sport parte con un’osservazione concettuale, anche perché quanto a statistiche di affidabilità la piccola Suv di Monaco non sembra mostrare grandi problemi. Le sospensioni rigide e il poco spazio per i bagagli però vanno considerate seriamente, specie dal momento che auto come queste finiscono a fare tanta strada asfaltata e poco fuoristrada. Qualche osservazione va alla qualità dei materiali dell’abitacolo, non all’altezza specie sugli esemplari dei primi tre anni (2003-2006). Un buon giudizio va invece alla trasmissione e in particolare al controllo elettronico della ripartizione della forza motrice; i motori delle versioni d’attacco hanno potenze più adeguate a partire dal 2006. I difetti riscontrati riguardano soprattutto la tenuta ad acqua e aria delle porte e, in pochi sporadici casi, la rottura delle sospensioni (e di mozzi ed elementi dello sterzo nelle vetture che hanno viaggiato molto sovraccariche) e il logorio degli alberi di trasmissione. Prima per affidabilità nella fascia tra 0 e 50mila km, la X3 ripete l’exploit nella zona tra 100 e 150mila.

Eretica di successo: nel 2002, quando è uscita, la Cayenne è stata una decisa rottura per la Casa di Stoccarda, che fino ad allora era rimasta fedele alle sportive a due porte. Ora è una vista comune sulle nostre strade, nonostante il prezzo certamente non popolare, nemmeno da usata. Esaminando la vettura nuova, Auto Motor und Sport ha rilevato lievi rumori aerodinamici, sedili anteriori piuttosto stretti, sospensioni rigide. Qualche critica è andata anche alla qualità percepita, piuttosto scarsa, e agli elevati costi di manutenzione. Valutando l’acquisto di un usato, invece, bisogna stare attenti al consumo dei freni e dei pneumatici (abbastanza naturali, comunque, per una vettura di questa mole), all’impianto elettrico e all’elettronica di bordo (piuttosto complessi). Nulla fuori della norma, dunque, ma comunque meglio stare attenti dal momento che gli esemplari più vecchi e “chilometrati” sono comunque molto cari: in Germania nulla si trova sotto i 30mila euro (45mila se successivi al restyling).

UNA CARROZZERIA, CINQUE MOTORI

C’È PERSINO UN DIESEL

Le X3 sono tutte a cinque porte e la trazione è sempre integrale. Quanto ai propuslori, a Monaco hanno combinato quattro e sei cilindri, benzina e diesel ottenendo cinque motori diversi. Le sigle sul parafango anteriore non traggano in inganno: i benzina sono effettivamente tre (2000 a quattro cilindri da 150 CV, 2500 a sei da 218, 3000 sempre a sei da 272), ma i quattro diesel sono due: un 2000 declinato come 143 CV (siglato “1800”) e come 177, e un 3000 da 281 CV che nella versione più potente (286 CV) prende il nome di 3500.

Nata strapotente con un 8V 4500 da 340 CV, un anno dopo ha abbassato un po’ le pretese con una nuova versione d’attacco: motore 6V da tre litri e mezzo e “soli” 290 CV che è l’attuale versione base. L’entry level della 8V si chiama invece Cayenen S, cui seguono la Gts da 405 CV (sempre 8V 4500). Ancora l’8V da quattro litri e mezzo è la base delle versioni Turbo (500 CV) e Turbo S (549). C’è anche un V6 diesel da tre litri; meno amato dal pubblico dei “cayennisti”, eroga 239 CV.


MONOVOLUME/MULTISPAZIO

MAZDA 5

OPEL ZAFIRA

NISSAN NOTE

Non molto diffusa, ma interessante per le sue qualità, la Mazda 5 è una sette posti compatta. Le sospensioni un po’ rigide (e rumorose: “brontolano”, dicono i giornalisti tedeschi), così come lo sterzo diretto sono le critiche che Auto Motor und Sport muove dopo la prova; qualche osservazione va anche allo scarso sazio che rimane nel bagagliaio quando la terza fila di sedili è in posizione di viaggio (il rovescio della medaglia della compattezza delle sospensioni) e alla scarsa qualità percepita per quanto riguarda i materiali dell’abitacolo. Esaminando gli esemplari usati bisogna stare attenti all’impianto frenante (in particolare alle incrostazioni sui dischi, notevoli e facili a formarsi). Diversi esemplari hanno mostrato il condizionatore difettoso. Per quanto detto sinora la scheda riepilogativa segna “rosso” il gruppo di difetti relativo a carrozzeria e abitacolo, uno dei due casi (l’altro è l’Audi A6) di allarme tra le 19 finaliste. Per il nostro mercato, tuttavia, bisogna tener conto che eventuali difetti sono compensati da quotazioni dell’usato piuttosto interessanti.

Pratica come deve essere una monovolume tedesca, la Zafira è sul mercato dal 1999 e ha avuto un immediato successo. Ristilizzata nel 2003, completamente rinnovata nel 2005 e ancora rivista nel 2008, è sempre rimasta fedele alla sua impostazione. Gli esemplari dei primi anni hanno mostrato qualche problema di qualità, in particolare per quanto riguarda i materiali dell’abitacolo, qualche rumore di troppo, un elevato consumo di olio motore e la presenza di giochi allo sterzo. Rilevato anche un precoce consumo dei dischi freno; sono abbastanza frequenti i casi di rottura del compressore dell’impianto di climatizzazione. Con la seconda serie c’è stato un netto miglioramento, tanto che oggi i tecnici DEKRA rilevano come sia una delle migliori monovolume in circolazione. Le critiche di Auto Motor und Sport, che l’aveva sottoposta a un test di lunga durata, vanno invece alla scarsa visibilità (anche laterale) eall’assenza di spazio per i piccoli oggetti quotidiani.

Figlia dell’alleanza Nissan-Renault (pianale e meccanica sono comuni alla Renault Modus, forse la sua unica vera concorrente), la Note è un interessante esempio di micro-multispazio con interni configurabili per molte esigenze. Presentata nel 2006, è stata rinnovata nel 2008; la linea non ha raccolto unanimi consensi, e non poteva essere altrimenti vista la spiccata originalità, specie nella sezione posteriore. Più preoccupante, invece, il crash test Euro Ncap, che aveva evidenziato carenze progettuali nella struttura e persino il distacco di un aggancio Isofix per il seggiolino durante una prova di urto laterale. Per questo, riporta Quattroruote (riprendiamo da qui la notizia in quanto Auto Motor und Sport non ha esaminato la vettura), la Casa ha richiamato i primi esemplari prodotti. L’affidabilità è invece buona, tanto da esserle valsa la palma della categoria tra 0 e 50mila km. Alle revisioni i tecnici DEKRA hanno riscontrato valori eccessivi delle emissioni allo scarico, un’usura irregolare dei dischi freno e, più frequentemente, disturbi all’impianto elettrico e all’elettronica.

1800 O 20000, BENZINA O DIESEL

CHI HA DETTO CHE VA PIANO?

DIESEL, BENZINA O GPL

Sorprendentemente “simmetrico” il listino della Mazda 5: un 1800 e un 2000, benzina o diesel. Anche le potenze sono simili: 115 CV per il 1800 a benzina, 110 per quello a gasolio; 146 per il due litri a ciclo Otto, 143 per quello diesel. La carrozzeria, ovviamente, è una sola: monovolume 5 porte; quattro i livelli di allestimento: Extra ed Extra Style per le 1800, Dynamic e Dynamic Style per le 2000.

Strano abbinamento, quello tra una monovolume da famiglia e un motore supersportivo: eppure la versione di punta della gamma a benzina, siglata Opc come le altre Opel sportive, adotta un 2000 turbo da 240 CV. Più normali gli altri propulsori a ciclo Otto: un 1600 da 115 CV e un 1800 da 140. Le versioni più richieste sono ovviamente le diesel: il 1700 da 125 Cv e il 1900 da 150. A listino ci sono anche versioni ecologiche: due 1600 a metano (94 CV aspirato o 150 turbo) e un 1800 a gpl da 140 CV. Due i livelli di allestimento: la base Enjoy e la più completa Cosmo.

Le due versioni di base hanno potenze simili: 88 o 110 CV per i motori a benzina, raggiunti rispettivamente con 1400 e 1600 cm3, e 86 o 103 CV per i diesel, che però sfruttano un unico basamento da 1500 cm3. I benzina 1400 possono essere forniti di serie con alimentazione a gpl. Le versioni sono quattro in tutto: Visia, Acenta, N-tec e Tekna, ma soltanto la diesel da 86 CV le offre tutte e quattro: per le altre motorizzazioni ci sono tre opzioni cadauna: alla 88 CV manca la Tekna, alle altre la Visia.

34 - 35


DEKRA Revisioni Italia S.r.l. Via F.lli Gracchi, 27 Torre Sud 20092 Cinisello Balsamo (Mi) Tel. 02 899.29330 Fax 02 899.29100 www.dekra.it info@dekra.it

Rapporto 2010 sull'affidabilità dei veicoli usati  

Il Rapporto sull'affidabilità dell'usato Auto o rapporto sulle difettosità dei veicoli consiste in una valutazione speciale basata sui dati...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you