Issuu on Google+

T FULL TEX H S IN ENGLI

2 € ottobre-dicembre 2011

ISSN: 2037-2213

Sicuro e facile da smaltire, ottimizzato ed economico, stampato just in time. Così deve essere il “buon” imballaggio per alimenti secondo il responsabile packaging Barilla, che ai costruttori di macchine rappresentati da Acimga spiega le politiche di progettazione del packaging del gruppo e chiede…

MATERIALI Una passione per il rendimento Hannecard ............................................17 Parlare ai sensi (Sappi)..........................19 News ....................................................20

Di Elena Piccinelli

D

TECNOLOGIE IN MOSTRA ICE Europe, Monaco di Baviera, 8-10 novembre 2011. Si annuncia come l’appuntamento dell’anno per tutti coloro che, in veste di fornitori o utilizzatori, si occupano di trasformazione di materiali flessibili per i diversi settori di impiego, packaging in primis (Converting, media partner per l’Italia, è distribuito nello spazio dedicato alla stampa di settore). La fiera internazionale ICE Europe organizzata da Mack Brooks Exhibitions, infatti, è cresciuta e si è affermata nel tempo come salone specializzato, capace di richiamare espositori e visitatori da tutto il mondo, esportando con successo la sua formula anche oltreoceano (ICE Asia e ICE Usa).

www.packmedia.net

tano, per il rincorrersi delle azioni promozionali che impongono di produrre piccoli lotti da rinnovare in continuazione, anche e soprattutto nel packaging». Siamo a Milano, al primo Acimga Luncheon di fine estate, in una saletta dell’associazione affollata di produttori di macchine e tecnologie per il converting, vivamente interessati al confronto diretto con i clienti dei propri clienti. A stimolare il botta e risposta pensa Felice Rossini, presidente di Acimga, che riporta l’attenzione sui motivi dei tanti interventi di ordine grafico. Amigoni riprende la parola con un esempio: «Una

Giunta alla settima edizione, quest’anno ICE cresce ancora dunque (+15% di spazi prenotati rispetto al precedente evento del 2009), ospita oltre 370 espositori provenienti da 22 paesi e trasloca in una sede espositiva nuova e più grande, presso il Munich Trade Fair Centre. Ma presenta anche un’altra novità, “aprendo” infatti alle tecnologie per la stampa flexo e roto, che completano il profilo della rassegna costituito dalle seguenti merceologie: materiali; rivestimento e laminazione; essiccazione/tempra; pretrattamento; accessori; taglio e avvolgimento; confezionamento; gestione degli impianti; rimozione dei rifiuti; retrofit e upgrade di impianti; servizi di

STORIE Per un futuro più soft (RTS) ....................8 FATTI Materia prima: ma quanto mi costi? Sun Chemical ........................................11 News ....................................................14

...più dialogo nella supply chain al 2007 al 2010 gli interventi sul packaging dei prodotti Barilla sono aumentati del 13%, ma in alcuni paesi hanno raggiunto picchi del +30-40%. «In termini assoluti - stima Michele Amigoni - Group Supply Chain, Packaging Design & Standards Director dell’azienda - si tratta di circa 2.000 riprogettazioni o ristampe l’anno, di cui 1.000 nella sola Italia, mentre in Francia negli ultimi tre anni il numero di modifiche è passato da 80 a 300, e il fenomeno non accenna a rallentare. A chi, poi, prevede o auspica il calo tendenziale dell’uso di imballaggi rispondo che, a livello globale, sarà estremamente difficile: sia nelle aree in crescita, per via dell’accesso di nuove fasce di popolazione ai beni di massa, sia nelle economie mature dove i consumi rallen-

In questo numero

PRESTAMPA News ....................................................21 Flexo con futuro (Kodak) ......................22 STAMPA Trasformazione sostenibile (Rotomec) ....24 News ....................................................26 TRASFORMAZIONE Converting Roadshow 2011..................27 COMPONENTI News ....................................................34 Progetto, taglio, finitura (Zünd) ............35 Anilox “zero difetti” (Oversys)................38 Fusori - Una corretta alimentazione (Robatech) ............................................42 AGENDA Fiere e convegni....................................44

In collaborazione con

rivestimento, converting e taglio a contratto; controllo, prova e misurazione; software, servizi, informazione e comunicazione. Importante la presenza degli operatori italiani, avanguardia di un’industria che, in fatto di con-


COPERTINA

merendina cambia veste in media 3 volte l’anno per comunicare uno sconto, un concorso o un regalo, o semplicemente, per un opportuno “refresh” dell’immagine. Chi si ferma… perde quote». Ma non basta.

IL TRADE E “IL CHE VORREI”

MULINO

Molti altri fenomeni, talvolta anche contrastanti, concorrono a moltiplicare i prodotti, i loro imballaggi e gli interventi suggeriti dagli sviluppi della domanda. La segmentazione dei target di consumatori, per esempio, da servire con un’offerta sempre più specializzata; ma anche il rapido sviluppo del low cost e il conseguente riposizionamento di molti prodotti di marca sulla più redditizia fascia premium, per evitare faticosi confronti sul prezzo. Non solo: fra produttore e consumatore si è da tempo inserito un terzo

verting, ha molto da dire e da dare. In questo fascicolo riportiamo alcune informazioni sulle tecnologie in mostra, cui seguirà, sul prossimo numero della rivista, un servizio di resoconto organizzato in base alle informazioni raccolte sul campo dalla redazione.

TECHNOLOGIES ON SHOW ICE Europe, Munich, 8th-10th November 2011. It announces itself to be the event of the year for all those who, in the role of suppliers or users, are involved in the converting of flexible materials for the various sectors of use, packaging first and foremost (Converting, media partner for Italy, will be distributed in the space dedicated to the sector press). The international trade fair ICE Europe organized by Mack Brooks Exhibitions has in fact grown and has established itself as a specialised event capable of attracting exhibitors and visitors from around the world, also exporting its successful formula overseas (ICE Asia, ICE USA). In its seventh year, this year ICE has grown again (+15% of space booked compared the previous edition of 2009), hosting over 370 exhibitors from 22 countries, while it moves to a new and larger venue at the Munich Trade Fair Centre. But it also offers another key new feature: it has “opened” to flexo and gravure technologies, that complete the profile of the event, which consists of the following categories: materials; coating and laminating; drying/hardening; preprocessing; accessories; cutting and wrapping; packaging; facilities management; waste removal; retrofitting and upgrading of facilities; coating services; converting and cutting to contract; monitoring, testing and measurement; software, services, information and communication. Italian exhibitors, the spearhead of an industry that in terms of converting has a lot to say and to give on the matter, will be out in force. This issue includes information on the technologies on show, to be followed in the coming issue of the magazine by a report drawn up by our editorial team, based on information gathered at the event.

2 Converting OTT-DIC/11

grande attore, la distribuzione moderna, che con tutta la forza contrattuale delle grandi centrali d’acquisto ha mutato gli equilibri del mercato e condiziona sempre più le scelte dei suoi fornitori. All’industria di marca le catene della GDO chiedono merci confezionate e palettizzate in modo da agevolare lo stoccaggio, il riassortimento e l’esposizione sul punto vendita. Inoltre commissionano un numero crescente di referenze per le linee a marchio proprio, con il relativo imballaggio ad hoc, magari con un formato modificato in modo da sostenere le offerte promozionali. «L’industria alimentare - conclude Amigoni - da un lato deve quindi soddisfare le esigenze mutevoli e sofisticate del trade e dall’altro quelle di un consumatore finale attento e sempre più attivo, che oggi pretende di essere ascoltato». Magari anche in merito alla confezione del suo prodotto preferito. «Di recente, proprio accogliendo alcuni suggerimenti pubblicati sul nostro spazio web “Nel

Mulino che vorrei”, abbiamo rilanciato come “limited edition” prodotti popolari come il Soldino e Palicao. E i risultati confermano la correttezza della scelta».

CONDIVIDERE LE CONOSCENZE Crocevia di funzioni comunicazionali e protettive, l’imballaggio è, dunque, sempre frutto di un compromesso fra istanze diverse e talvolta contrastanti. E chiede tanto al suo produttore quanto al suo utilizzatore una crescente flessibilità organizzativa e tecnologica. Una flessibilità - sottolinea il manager nel suo intervento - che va posta anzitutto al servizio della qualità, della sicurezza e della compatibilità ambientale del sistema prodotto-imballaggio. «Tutti noi sappiamo che un packaging, soprattutto per alimenti, deve rispondere a molti e severi requisiti fissati da norme, buone pratiche e capitolati aziendali. Chi non li rispetta, rischia molto… Lo ha sperimentato, di recente, un converter non italiano che, per Barilla, ha rea-

Safe and easy to dispose of, optimized, economical and printed just in time. That’s what good packaging for food products means, according to Barilla’s packaging manager, who explains the group’s packaging design policies to the machinery manufacturers represented by Acimga and requests…

...more dialogue in the supply chain From 2007 to 2010, changes to Barilla product packaging increased by 13%, but in some countries they reached peaks of +30-40%. «In absolute terms estimates Michele Amigoni, the concern’s Group Supply Chain, Packaging Design & Standards Director - there are approximately 2,000 redesigns or reprintings per year, including 1,000 in Italy alone, while in France during the last three years the number of changes grew from 80 to 300, and the phenomenon shows no signs of slowing down. And to whoever foresees or hopes to see a negative growth trend in the use of packaging, I can say that, globally speaking, that is extremely unlikely, both in regions experiencing growth, due to the access of new segments of the population to consumer goods, and in developed economies where consumption is slowing down, due to the frequency of promotional activities that require producing small lots to be continually renewed, also and especially in terms of packaging». We find ourselves in Milan, at the first Acimga Luncheon in late summer, in one of the association’s rooms crowded with manufacturers of converting machinery and technology, all keen on interacting face to face with the

customers of their customers. The Q&A is opened by Felice Rossini, president of Acimga, who raises the question of why so many changes to packaging graphics are necessary. Amigoni responds with an example: «A child’s snack changes its appearance 3 times per year on average in order to communicate a discount, a contest or a prize, or simply to opportunely refresh the image. Whoever stops… loses shares». But that’s not enough. The trade and “Nel Mulino che vorrei*” Many other phenomena, at times even contradicting ones, converge to multiply the products, their packaging and the changes made necessary by developments in demand. Segmentation of the target consumers, for example, who must be served with an increasingly specialized offer, but also the rapid growth of all things low cost and the consequent repositioning of many brand name products in the more profitable premium range in order to avoid the burden of competing prices. And that’s not all: for some time now, between producer and consumer a third major player has wedged itself in, the supermarket system, which with all

www.packmedia.net


Sleeves

Carmi e Ubertis Casale

ESA REDSLEEVE

L’UNICA SLEEVE ROTOCALCO AL MONDO CERTIFICATA ATEX PRIMA E UNICA AL MONDO, Esa Red Rossini è una sleeve di colore rosso per stampa Rotocalco con assistenza elettrostatica, appositamente ideata e realizzata per eliminare l’effetto ionizzante. I suoi valori di semiconducibilità elettrica permettono di lavorare indifferentemente con sistemi TOP loading ACE, Eltex, Enulec, Spengler e di stampare su qualsiasi supporto incluso poliestere metallizzato. Tale rivestimento ha ottenuto la certificazione ATEX II 2G IIA T4 per l’impiego in Zona 1 (normativa classificata per macchine da stampa). Durezza disponibile: da 70 a 85 Shore A.

• printing rollers •

HeadQuarters Via de Gasperi, 5 - 20027 Rescaldina, Milano - Italy - Tel. 0331 472711 - Fax 0331 579746 - www.rossini-spa.it - comm.dept@rossini-spa.it


COPERTINA

Appuntamento col cliente Tornano gli Acimga Luncheon, incontri informali di breve durata (il doppio di una pausa pranzo, o poco più) e alta densità di contenuti, ideati per favorire il dialogo fra i costruttori di macchine e componenti per la stampa e il converting, e gli utilizzatori, ovvero converter ma anche produttori di beni di consumo. Lo scorso 8 settembre l’ospite d’onore era Michele Amigoni, Group Supply Chain, Packaging Design & Standards Director in Barilla, invitato a presentare le strategie del gruppo e a rispondere alle domande degli imprenditori. Mosso dal concreto interesse a coltivare un rapporto diretto con i “fornitori dei propri fornitori”, Amigoni si è reso disponibile a un confronto aperto e franco, offrendo un contributo prezioso a chiarire le prospettive di settore. La sua relazione e i successivi interventi prospettano un futuro di crescita e incoraggiano a non perdere di vista le concrete opportunità di sviluppo che offre il mercato globale. A dispetto delle difficoltà e grazie alla forza di una filiera che continua a investire, anzitutto in R&S, attestandosi ai vertici delle hit parade internazionali.

Appointment with the customer

lizzato una bella confezione stampata flexo ma che, ai nostri test, ha mostrato un residuo solvente al di fuori dei nostri standard, e non è stato quindi utilizzato a livello industriale. La causa del problema? Per coniugare qualità di stampa e rispetto della data di consegna il trasformatore non ha saputo gestire correttamente i passaggi post print, essiccazione in primis. E noi abbiamo cambiato fornitore». Questa storia paradigmatica insegna anche una seconda verità: utilizzatori, converter e produttori di macchine e attrezzature debbono condividere conoscenze, bisogni ed esperienze, in modo da superare i limiti delle competenze (e degli interessi) particolari per capirsi meglio. «Oltre a rivolgerci a trasformatori e stampatori, nostri interlocutori naturali - dichiara dunque il manager - dobbiamo poter allacciare un rapporto diretto e continuativo più a monte, anche con i produttori macchine e materiali da imballaggio. Per entrare nel dettaglio, que-

The end of summer sees the return of the Acimga Luncheons, informal encounters that last just twice the time it takes for a lunch break, or slightly more, and are packed with contents designed to foster dialog between manufacturers of machines and components for printing and converting and their users, that is to say converters but also consumption goods manufacturers. On September 8th, the guest of honor was Michele Amigoni, Group Supply Chain, Packaging Design & Standards Director of Barilla, who had been invited to present the group’s strategies and respond to questions from entrepreneurs. Moved by a concrete interest in cultivating a direct relationship with Barilla’s “suppliers’ suppliers”, Amigoni made himself available for a frank and open discussion, shedding some valuable light on the sector’s prospects. His talk and subsequent contributions forecast a future of growth and encourage not losing sight of the real opportunities for growth offered by the global market. All this in spite of the challenges faced and resting on the strength of a business that continues to invest, primarily in R&D, reaching the top of the charts internationally.

the contractual power of bulk buyers has altered the balance of the market and is increasingly conditioning the choices of its suppliers. Supermarket chains demand from the brand industry goods packaged and palletized in such a way as to facilitate storage, sorting and display at the POP. What’s more, they are ordering a growing number of references for lines under their own brands, with specially designed packaging, perhaps

4 Converting OTT-DIC/11

even in a format modified to sustain the chain’s promotional offers. «The food industry - concludes Amigoni - must therefore on one hand satisfy the changeable and sophisticated demands of the trade, and on the other, those of the end consumer, who is always alert and increasingly active and nowadays expects to be listened to». For instance regarding the packaging of his or her favorite product. «Recently, taking a cue

sto atteggiamento ci ha guidato ad adottare con molta frequenza la stampa flexo, quando questa ha potuto garantirci un livello qualitativo eccellente; con la medesima attenzione guardiamo alla stampa digitale, già oggi conveniente nel labeling, per capire quando sarà “matura” anche per il packaging flessibile».

SAFETY E AMBIENTE Uno degli sviluppi più promettenti riguarda l’altro imprescindibile requisito di un imballaggio, ovvero la sua sostenibilità ambientale. In questo ambito Barilla è impegnata fattivamente da una quindicina di anni, con un obiettivo ambizioso: entro il 2014 il 95% degli imballi usati dal gruppo dovrà essere riciclabile. «I primi passi - ricorda Amigoni - sono stati compiuti sul terreno dell’ottimizzazione, riducendo ove possibile sprechi e spessori, e razionalizzando i vari ordini di imballo per ottenere multipli compatibili. Le economie derivate tanto sul piano economico quanto su quello ambientale sono

from some suggestions submitted by users to our web resource “Nel Mulino che vorrei”, we relaunched limited editions of popular products like Soldino and Palicao. And the results confirm the value of the decision». Sharing knowledge At the crossroads of communicational and protective functions, packaging is thus always the result of a compromise between diverse and sometimes conflicting needs. And it requires, as much from the manufacturer as from the user, a growing degree of organizational and technological flexibility. Flexibility - the manager points out - that is to be employed first and foremost to the benefit of the quality, safety and environmental compatibility of the product/packaging system. «We all know that packaging, especially food packaging, must meet numerous stringent requirements set by regulatory law, good practice standards and company policies. Whoever doesn’t respect them risks big… This was experienced firsthand by a non-Italian converter that made for Barilla an attractive flexo printed packaging that, however, as our tests showed, resulted in solvent waste exceeding our standards, and so was not used on an industrial scale. The problem? In order to achieve a quality print within the time to delivery, the converter did not

know how to correctly handle the post-print processes, first of which drying. So we changed suppliers». This typical story teaches something else as well: users, converters and manufacturers of machinery and equipment need to share knowledge, needs and experiences in such a way as to overcome the limits of their particular competencies (and interests) in order to better understand each other. «As well as turning to converters and printers, our natural partners - the manager continues - we must be able to establish direct and ongoing relationships more upstream, including with manufacturers of packaging machinery and materials. To be more specific, this attitude has led us to adopt flexographic printing with great frequency, when this technique could guarantee us excellent quality; with the same attention we look to digital printing, already cost-effective in labeling, in order to know when it will be “mature” enough for flexible packaging». Safety and environment One of the most promising developments has to do with the other inexorable requirement for packaging, that is to say its environmental sustainability. In this field, Barilla has been actively involved for about fifteen years, and with an ambitious objective: that, by 2014, 95% of packaging

www.packmedia.net


on

omi

cs

Think EB

g Er c y Ef f i c i e n Ec oco ty m p at i b i l i

utecovr@uteco.com s www.uteco.com

F LE XO E B N E L R I S PET TO D E LL’A M B I E NTE

EfďŹ cienza

EcocompatibilitĂ 

- Le line Diamond HP e Onyx sequipaggiate con la tecnologia EB sono stampatrici semplici e facili da usare - Il nuovo sistema di termoregolazione degli inchiostro brevettato da Uteco, il ThermiloxŽ ed il nuovo sistema di lavaggio automatico ThermowashŽ facilitano il lavoro dell’operatore

- Le line Diamond HP e Onyx mantengono una produzione stabile a 400 m/min senza le tipiche complicazioni di “asciugaturaâ€? degli inchiostri tradizionali - Tempi di settaggio ridotti, minimo scarto e tempi di fermo lavoro ridotti - QualitĂ  di stampa rotocalco e offset mantenendo un vantaggio certo in termini di costi delle delle medie e brevi tirature. CapacitĂ  di stampare ďŹ lm essibile con la stessa stabilitĂ  per tutta la stampa

- Riduzione dell’emissione di gas serra, consumo energetico ridotto, rischio minimo per l’operatore grazie all’impatto ambientale ridotto, uso di materiali riciclabili. - Gli inchiostri EB sono ideali per l’imballaggio alimentare per ottenere un prodotto stampato certiďŹ cato e totalmente sicuro per gli alimenti

)/. %"

Š

Ergonomia

GENETIC INNOVATION

E l’innovazione continua...

5 4 % # / # / . 6 % 2 4 ) . ' 3 0 ! s )      # / , / ' . / , ! ! ) # / , , )  6 2 s 4 % ,               s & ! 8             


COPERTINA

Area converting a Ipack-Ima 2012 Massimizzare le sinergie di filiera: con questo obiettivo Ipack-Ima apre ai produttori di soluzioni per il printing e il converting che, per la prima volta, figurano come tali e in bella evidenza fra gli espositori della prossima internazionale del packaging (Milano, 28 febbraio-3 marzo 2012). Lo ha ricordato Guido Corbella, segretario generale di Acimga, in occasione del luncheon di settembre, confermando che l’iniziativa ha raccolto il vivo interesse delle imprese del comparto. Che, per mano della propria associazione rilanciano: Acimga sarà presente a Ipack-Ima 2012 con un’esposizione collettiva, proponendosi di assicurare la massima visibilità ai costruttori di macchine e favorire, così, il dialogo diretto anche con gli utilizzatori di packaging. Al momento in cui scriviamo, hanno confermato la partecipazione all’esposizione milanese circa 900 aziende che producono macchine di processo alimentare, macchine per l’imballaggio, macchine e tecnologie per la stampa e per la trasformazione di imballaggi, tecnologie per il riempimento di bevande e liquidi in generale, packaging protettivo e industriale, materiali, soluzioni per l’etichettatura e la tracciabilità, handling e logistica, servizi.

Converting area at Ipack-Ima 2012 Maximizing synergy in the industry: with this objective Ipack-Ima opens its doors to manufacturers of solutions for printing and converting which, for the first time, figure as such, and prominently so, among participants at the next international packaging exhibition (Milan, February 28th – March 3rd, 2012). The topic was addressed by Guido Corbella, secretary general of Acimga, on the occasion of the trade union’s September Luncheon, confirming the keen interest which the initiative has garnered from concerns of the sector. The latter are relaunching thanks to the work of their association: Acimga will be present at Ipack-Ima 2012 with a collective exposition, setting itself the task of guaranteeing maximum visibility to machinery builders and in such a way also fostering direct dialog with packaging users. At the moment that we are writing, approximately 900 participation confirmations have been registered from concerns that produce food processing machinery, packaging machinery, machinery and technology for packaging printing and converting, technologies for filling beverages and liquids in general, protective and industrial packaging, materials, solutions for labeling and traceability, handling, logistics and services.

state rilevanti, e hanno preparato il passaggio successivo, che ora ci sta impegnando nella progressiva sostituzione dei materiali poliaccoppiati con cartoncini e film monocomponente, da recuperare e smaltire integralmente in modo più semplice ed economico». E la plastica biodegradabile? «Quando arriverà “il Natta” delle bioplastiche sarà un grande momento per la storia dei materiali e un progresso reale per la società intera» risponde il manager. Nel frattempo, più realisticamente

«nelle principali categorie di nostra competenza prospettiamo un futuro di polipropilene. Anche perché non dobbiamo dimenticare che l’imballaggio deve anzitutto garantire qualità, durata, sicurezza e igiene dei prodotti lungo l’intero ciclo di vita e, in ultima analisi, offrire un ausilio insostituibile nella lotta agli sprechi alimentari. Se ne parla sempre di più, sui mass media quanto nei grandi convegni tecnici, e non a caso è stato il focus di Interpack 2011 e sarà rilanciato da Ipack Ima 2012». Tecnica e natura non sono dunque necessariamente contrapposte. Ma è sempre più urgente dimostrarlo. 

used by the group will be recyclable. «The first steps - Amigoni recalls were made in terms of optimization, reducing waste and thickness where possible and rationalizing various packaging orders in order to obtain compatible multiples. The results were significant in both economic and environmental terms, and they paved the way for the next step, which now sees us committed to the progressive substitution of polylaminate materials with paperboard and single-component films, which are easier and less costly to recover and dispose of». And biodegradable plastic? «When “the Natta** of bioplastics” will arrive, it will represent an important day in the history of materials and real progress for

society as a whole» the manager responds. In the meantime, more realistically «in the main categories of our competency, we project a future in polypropylene. This is also because we shouldn’t forget that packaging must first of all guarantee the quality, durability, safety and hygiene of products for the duration of their life cycle and ultimately offer an irreplaceable aid in the fight against food waste. It’s talked about more and more, in the media and at specialized conferences, and not for nothing is it the focus of Interpack 2011 and is to be relaunched at Ipack Ima 2012». Technique and nature are thus not necessarily in opposition, but it’s becoming more and more urgent to show that. 

13a edizione Annuario dell’industria produttrice di materiali e macchine per l’imballaggio Directory of the industry concerned with the production of packaging materials and machinery Via Benigno Crespi 30/2 20159 Milano Tel. +39 02 69007733 - Fax +39 02 69007664 www.packmedia.net - redazione@packbook.it


w.catiamassaro.it

sistem sistemi mi di visione webvision webvi ision systems

Guarda Gu uarda con n un dito

Dai all alla la tua stampa precis precisione sione e brillantezza dei d colori grazie al controllo real-time e delle videocamere Revision, LQWXLWLYHDIÂżGDELOLHGLVSRQLELOLFRQXQDPSLDJDPPDGL LQWXLWLY YHDIÂżGDELOLHGLVSRQ QLELOL FRQ XQ DPSLDJDPPD J GL funzioni funzio ni per raggiungere iill massimo della qua qualitĂ . litĂ .

One touch web re review eview Give your you ur prints print s even more mo re precis precision sion and brilliance thanks t hanks to the realtime control con ntrol of our o ur int intuitive, uitive, reliab reliable ble Revision web viewer that th hat features a wide range r of functions functio ns for fo r achi achieving ieving ultimat ultimate e quality.

&RQWXWWDODT &RQWXWWDODTXDOLWjJDUDQWLWDGDOODFHUWLÂżFD]LRQH,62 TXDOLWjJDUDQWLWDGDOODFHUWLÂżFD :LWKDOOWKHT TXDOLW\JXDUDQWHHGE\WKH,62FH :LWKDOOWKHTXDOLW\JXDUDQWHHGE\WKH,62FHUWLÂżFDWLRQ

Re R e S.p.A. S.p.A. via Firenz Firenze e 3 , 20060 Bussero Bussero (MI) Italy T +39 02 9524301 E info@re-spa.com

re-spa.com


Storie

GESTIONALI In crescita anche oltre confine, RTS Sistemi Informativi presenta gli ultimi sviluppi applicativi per l’archiviazione documentale e la sicurezza. Proposte e progetti di una società che predica (e pratica) i modi e gli strumenti per operare con più razionalità. E dunque con maggiore efficacia e profitto.

Per un futuro più soft

R

TS Sistemi Informativi progetta e realizza soluzioni software per la gestione dei processi aziendali nel settore imballaggio, cartotecnica in primis. Fondata trent’anni fa da Gastone Partisani (attuale presidente) e Mauro Mercadante, e basata a Forlì, ha maturato nel tempo competenze specializzate e sempre aggiornate, lavorando a stretto contatto con clienti grandi e piccoli. Oggi celebra il trentennale con un ulteriore passo in avanti, oltre confine: l’inaugurazione della sede di Barcellona. La filiale iberica aiuterà a seguire da vicino il crescente numero di progetti avviati in Spagna, con il supporto di nuove risorse qualificate, destinate ai servizi di implementazione e assistenza ai clienti. È una bella storia, quella della software house romagnola, per molti versi tipica della migliore economia italiana, con radici in progetti e strutture di origine famigliare e rami in tutto il mondo. Bella anche perché rappresenta un esempio di coerenza (merce rara…): Partisani - chiamato a fornire strumenti e consigli per la ge-

stione d’impresa - applica anche alla sua RTS i principi che “predica” in veste di consulente e relatore ai convegni di settore. A partire da quello, basilare, che per crescere occorre investire in R&S e in strumenti per razionalizzare l’attività. Così, all’ultimo convegno pre-estivo del Gifco, il presidente di RTS ha presentato i nuovi software per la sicurezza e per la gestione dei documenti e, al contempo, le proprie strategie di sviluppo a tutto campo. La società - ha spiegato Partisani - ha intrapreso una serie di azioni che, passando per un potenziamento della struttura, si propongono di migliorare la qualità dei servizi ai clienti, definire nuovi prodotti, creare una nuova architettura applicativa ed espandere la propria presenza a livello internazionale. Primi passi: l’inserimento in azienda di altro personale specializzato e la creazione di un nuovo sistema di documentazione e audiovisivi destinato ai clienti, attraverso cui condividere conoscenze con gli esperti di RTS in modo facile, immediato e continuativo.

DOCUMENT MANAGEMENT While expanding also abroad, RTS Informative Systems presents the latest applicative developments for document archiving and safety. Proposals and projects from a company which preaches (and practices) the methodologies and tools necessary in order to operate more rationally, and thus also more effectively, not to mention profitably.

advice for business management - also applies to his RTS the principles which he “preaches” in his role as consultant and speaker at sector events. Starting with the basic precept that in order to grow it is necessary to invest in R&D and tools for operations rationalization. Thus, at the last pre-summer Gifco meeting, the president of RTS presented the concern’s new software for safety and document management, along with his own across-the-board development strategies. As Partisani explained, the company - following a period of structural growth - undertook a series of actions with the purpose of improving customer service, defining new products, creating a new applicative architecture and expanding its presence internationally. The first steps: the integration in the company of more specialized personnel and the creation of a new documentation and audiovisual system destined to customers, through which knowledge can be shared with the RTS's experts in an easy, immediate and continuous way.

For a softer future RTS Informative Systems designs and creates software solutions for the management of company processes in the packaging sector, particularly the paper industry. Founded thirty years ago by Gastone Partisani (the company’s current president) and Mauro Mercadante, it is based in Forlì; as the time passed the company cultivated specialized and updated competencies, working closely with clients big and small. Today the company celebrates its thirtieth year with another step forward, another goal achieved: the inauguration of a new branch in Barcelona. The

8 Converting OTT-DIC/11

Iberian subsidiary will help to closely follow the growing number of projects launched in Spain, with the support of new qualified resources directed toward customer assistance and implementation services. The story of the software house from Emilia-Romagna, in many ways typical of Italian economy at its best, is a compelling one, with its roots in family-based projects and structures and branches all over the world. Its story is also compelling because it represents an example of consistency (a scarce resource...): Partisani - assigned to provide tools and

Vertical solutions Among the latest proposals of RTS, two in particular caught operators’ attention. The first one is a system called EasyKartha, which allows the integration of RTSv8 - the RTS management system for ERP processes in the packaging industry - with an efficient and diffuse software of document management. With EasyKartha it is possible to “dematerialize” into electronic format all paper documents; furthermore, thanks to a powerful search engine, it can quickly track any document by typing a word found in the document, thus helping to simplify operations and drastically reduce costs and lost time. Called EasyAlert, the second solution enables monitoring activities performed with RTSv8 by automatically sending an email in case of unusual events. Commercial operators, for instance, will be able to be informed about expired offers after a given number of days, or about customers who haven’t made a new order since a given date. In the same way, communications are sent in

www.packmedia.net


SOLUZIONI VERTICALI Fra le ultime proposte RTS due, in particolare, hanno stimolato l’attenzione degli operatori. La prima è un sistema, chiamato EasyKartha, che permette di integrare RTSv8 - il gestionale di RTS per processi di ERP del settore packaging - con un efficace e diffuso software di gestione documentale. Con EasyKartha è possibile “de-materializzare” in formato elettronico tutti i documenti cartacei; inoltre, grazie a un potente motore di ricerca, si riesce a rintracciare velocemente qualunque documento digitando una parola riportata nel documento, e dunque a semplificare le operazioni e ridurre drasticamente costi e perdite di tempo. La seconda soluzione, denominata EasyAlert, permette di monitorare l’attività svolta con RTSv8 attraverso l’invio automatico di una e-mail in caso di eventi particolari. Gli operatori commerciali, ad esempio, potranno essere informati sulle offerte scadute da un determinato numero di giorni, o sui clienti che non effettuano nuovi ordini a partire da una certa data. Analoghe comunicazioni verranno inviate in caso di giacenze negative a magazzino, di articoli sotto scorta minima, di un’eventuale mancanza di fustelle e impianti stampa… Naturalmente le opzioni di controllo sono personalizzabili e il sistema viene di volta in volta configurato sulla base delle esigenze specifiche del singolo cliente. Questo tipo di approccio, sottolineano in RTS, permette alle aziende di sfruttare le funzioni del sistema informativo in modo ottimale ed evoluto, ovvero in chiave “proattiva”, facendo in modo che sia il sistema stesso ad attivarsi, in automatico, per rilevare ed evitare eventuali criticità.

UNA PIATTAFORMA PER IL DOMANI Fra i progetti in corso spicca, per importanza e impegno, lo sviluppo di una nuova piattaforma applicativa, «Avviato - dichiara Partisani - per fornire ai clienti soluzioni che integrino le tecnologie destinate a occupare la scena nei prossimi anni». In questo contesto, la divisione ricerca e sviluppo di RTS lavora a definire la prossima architettura del sistema RTS, ossia una piattaforma modulare e integrata, in grado di facilitare al massimo l’operatività quotidiana. A tale scopo, i tecnici della società romagnola stanno lavorando in modo da valorizzare tutte le potenzialità delle evoluzioni di Internet, delle tecnologie mobili, e delle più moderne funzionalità riguardanti il monitoraggio di produzione, logistica e sicurezza. Un esempio chiaro riguarda la possibilità di consultare via web lo stato di avanzamento degli ordini: una funzionalità che consente alle imprese, ai loro agenti e magari ai loro clienti di ottenere informazioni in tempo reale, anche su supporti mobili come iPhone o iPad. Questi strumenti, sottolinea Partisani, non sono fine a se stessi ma fanno parte di un servizio a tutto campo, che parte dalla consulenza in materia di gestione e di processo, e persegue concreti obiettivi di ottimizzazione. Fine ultimo: prepararsi al futuro dotandosi degli strumenti che servono a lavorare meglio,  e dunque ad essere competitivi e - buon ultimo - profittevoli. case of negative warehouse stocks, items numbering less than minimum supply, missing die-cuts or printers… Of course, the control options can be customized, and the system is configured from time to time according to the customer's specific requirements. RTS points out that this sort of approach enables concerns to take advantage of the functions of the alert system in an optimal and modern way, that is to say in a proactive way, so that the system itself automatically activates in order to detect and avoid any irregularities. A platform for tomorrow Among the concern’s current projects, one stands out for its significance and for the commitment involved, that is to say the development of a new applicative platform, «launched Partisani states - in order to supply customers with solutions that integrate the technologies destined to take the stage in coming years». In this context, the RTS research and development division is working to define the next

www.packmedia.net

architecture of the RTS system, to be a modular and integrated platform capable of facilitating optimized daily operations. To this end, the Romagna company’s experts are working to take full advantage of developments in Internet, mobile devices and the most cutting edge approaches to production monitoring, logistics and safety. A clear example concerns the possibility of consulting order progress status online: a function which enables concerns, their agents and perhaps even their customers to obtain information in realtime, even from mobile supports such as iPhone and iPad. These tools, Partisani points out, are not an end in themselves but make up part of an across-the-board service that begins with management and processes consultancy and ends with concrete optimization objectives. The ultimate goal is to prepare for the future by employing tools that enable working better, and thus more competitively and,  last but not least, more profitably.


HANNECARD & MITEX ITALIA SpA

Affidabilità. Per Voi Vitale, Per Noi Logico..

8 - 11 Novembre 2011 Münich - Germany

HALL B6, STAND 123

Rivestimento rulli e sleeves per l’industria grafica, cartotecnica e l’imballaggio flessibile 9 Rivestimento rulli in gomma, poliuretano, silicone e compositi

9 Sleeves in fibra di vetro + fibra di carbonio per tutte le applicazioni rotocalco, accopiatrici e flessografiche

9 Soluzioni ESA in gomma o poliuretano 9 Rivestimenti e soluzioni antistatiche e ATEX disponibili

Passion For Performance!

www.hannecard.com | www.mitex.com HANNECARD & MITEXITALIA S.p.A

Q

15053 CASTELNUOVO SCRIVIA (AI) - ITALIA

Q

T: ++39 0131 826 847 F: ++39 0131 825 245

Q

ITALIA@HANNECARD.COM


Fatti INCHIOSTRI Fabio Deflorian, amministratore delegato della Sun Chemical italiana ragiona sui rincari delle materie prime che affliggono l’intera filiera del packaging (e non solo), ostacolando la pianificazione delle attività e mettendo a repentaglio i profitti. A discapito di una ripresa che, sul piano dei volumi, appare molto consistente.

Materia prima: ma quanto mi costi? I n sintesi, possiamo descrivere il fenomeno in questi termini: le materie prime che l’industria del packaging utilizza in molti segmenti e lavorazioni - fra cui gli inchiostri e, a monte, i loro ingredienti - continuano a rincarare mese dopo mese, a detrimento di fatturati e redditività (e lo stesso, purtroppo, accade in tanti altri comparti manifatturieri). Non si tratta certo di una novità assoluta ma, questa volta, l’entità degli aumenti, la loro frequenza e il perdurare del trend nel suo complesso, sono fuori norma, vanificando previsioni e azioni di contenimento. Per quali ragioni? E quando finirà? Come si attrezzano le aziende per fare fronte a questa nuova emergenza? Abbiamo interpellato al riguardo Fabio Deflorian, amministratore delegato di Sun Chemical Group SpA (Settala, MI) ovvero dell’azienda che, secondo gli ultimi dati interni, nel 2010 deteneva il 46% del mercato italiano degli inchiostri per imballaggio.

NUOVI

RINCARI IN ARRIVO

Il manager entra subito nel vivo della

questione: «Da oltre un anno registriamo un aumento del prezzo di moltissime materie prime delle nostre formule, con rincari dal 20% fino al 400%. Inoltre, gli aumenti sono così incalzanti che non riusciamo ad aggiornare “in tempo reale” i nostri listini: a maggio, abbiamo chiuso la seconda tra le campagne aumenti applicate al mercato a partire dal secondo semestre 2010 ma, nel frattempo, la situazione è mutata al punto che a settembre abbiamo dovuto rivedere ulteriormente i prezzi. E se abbiamo potuto chiudere lo scorso esercizio in maniera soddisfacente, con un incremento delle vendite a volume rispetto al 2009, abbiamo comunque dovuto registrare una drastica riduzione dei margini». Le previsioni non sono ottimistiche: «La tensione sui prezzi non accenna a diminuire e, per certi materiali, potrebbe addirittura peggiorare: il titanio, alcuni solventi come il metil-etil-chetone, resine come la nitrocellulosa, le resine acriliche e poliammidiche, certi tipi di pigmenti e molti altri elementi non sono reperibili in quantità sufficienti e, dun-

que, i produttori continuano a ritoccare i prezzi al rialzo. Con cadenza trimestrale o, in alcuni casi, anche mensile».

MA COME

SI SPIEGA?

Questa situazione, dunque, riguarda un ventaglio molto ampio e variegato di prodotti: come si spiega una carenza di offerta in così tanti campi? A livello globale, la ripresa della domanda non sembra tale da giustificare un simile fenomeno. «Sicuramente si sommano vari fattori che generano effetti a catena negativi. Uno dei più evidenti è che, in seguito a quest’ultima crisi internazionale, per scelta o per necessità sono stati chiusi alcuni siti produttivi in tutto il mondo, riducendo in maniera considerevole l’immesso sul mercato. Contemporaneamente, la ripresa delle economie,

INKS Fabio Deflorian, CEO of Sun Chemical’s italian branch, reasons on the rise in raw material costs that are affecting the entire packaging segment (and not only there), constituting an obstacle to activity planning and jeopardising profits. This despite a recovery that, in terms of volumes, appears to be truly considerable.

emergency? On this count we talked to Fabio Deflorian, CEO of Sun Chemical Group SpA (Settala, MI) or that is the company that, according to their latest internal data, in 2010 held 46% of the Italian packaging inks market.

Raw materials: how costly you are

New increases in the offing The manager immediately went to the core of the matter: «For over a year now we have registered price increases in a lot of raw materials of our formulas, with price rises from 20% to 400%. As well as that, the increases follow on from each other so closely that we are unable to update our pricelists in real time: in May we closed the second of our campaign of increases applied to the market starting off from the latter half of 2010, meanwhile, the situation had

In brief, we can describe the phenomenon in these terms: the raw materials that the packaging industry uses in many processing segments - including inks and, upstream, their ingredients - are becoming constantly more expensive month after month, to the detriment of turnover and profitability (and unfortunately the same thing is happening in many

www.packmedia.net

other manufacturing segments). Of course there is nothing really new here but, this time, the extent of the increases, their frequency and the persistence of the trend all told, are beyond the normal, nullifying forecasts and actions of containment. Why is this occurring? And when will it finish? How are the companies equipping themselves to face up to this new

Fabio Deflorian

changed to such a degree that in September 2011 we has been compelled to make further price adjustments. And if we were able to conclude the last business year satisfactorily, with an increase in volumes compared to 2009, we have at any rate registered a drastic drop in margins». Forecasts are not optimistic: «The price tensions show no sign of relenting, and for certain materials the situation might even get worse: titanium, some solvents such as methyl-ethyl-ketone, resins such as nitrocellulose, acrylic and polyamide resins, certain types of pigments and a lot of other elements are not available in sufficient quantities and, hence, producers continue to mark up their prices. At quarterly intervals, or in some cases, even monthly».

OTT-DIC/11 Converting 11


Fatti

con particolare slancio nelle aree più dinamiche del pianeta, sta generando un surplus di fabbisogno che i fornitori non riescono a soddisfare. Detto altrimenti, nell’ultimo triennio la produzione industriale è calata un po’ in tutti i settori e oggi il fornitore, che in passato garantiva consegne a breve termine, può impiegare settimane per soddisfare l’ordine, e al momento non è dato prevedere quanto tempo servirà per trovare un migliore equilibrio».

nito il profilo del nostro target». La geografia del settore è cambiata: oltre al processo di internazionalizzazione dei mercati, che richiede imprese di taglia maggiore e accelera i processi di selezione e/o concentrazione, e dopo l’ulteriore selezione “darwiniana” delle aziende operata dalla crisi, la solidità finanziaria assume dunque un’importanza prioritaria sia per i fornitori che per gli utilizzatori.

UN UN

SETTORE IN TRASFORMAZIONE

PUNTO FERMO: LA QUALITÀ

Negli ultimi anni, il gruppo Sun Chemical ha portato avanti con chiarezza di in-

A dispetto delle difficoltà, in Italia Sun Chemical sta vivendo un esercizio vivace: «In termini di quantità, nel primo semestre del 2011, abbiamo superato gli obiettivi stabiliti da un budget peraltro ambizioso in termini di crescita di volumi, nonostante la maggiore attenzione riservata alla solvibilità e alla puntualità nel rispettare gli impegni finanziari dei clienti. Abbiamo preso a osservare con attenzione anche quei passaggi di proprietà o esperimenti di “gestione creativa” che, a volte, sembrano solo ritardare la chiusura di imprese senza futuro. Seguendo questi criteri, abbiamo da un lato ridotto il portafoglio clienti ma anche ridefiWhat are the reasons behind this? This situation, hence, concerns an extremely broad and varied range of products: how does one explain a dearth of supply in so many fields? At global level, the recovery in demand is not such as to justify a phenomenon of this kind. «Surely here we are facing the summing together of various factors that are generating a negative chain reaction. One of the most evident is, following on from the most recent international crisis, whether by choice or by need, production sites have been closed all around the world, considerably reducing the materials placed on the market. At the same time, the recovery of the economies, particularly strong in the most dynamic areas of the planet, is generating a surplus demand that suppliers are not

12 Converting OTT-DIC/11

capable of satisfying. Said in other words, over the last three years industrial production has dropped somewhat in all sectors and now the supplier, who in the past was able to guarantee short-term deliveries, may now take weeks to fulfil an order, and for the time being no one knows how long it will take before things balance themselves out». A sector going through change Despite the difficulties, in Italy Sun Chemical is enjoying a lively year: «In terms of quantity, in the first half of 2011, we surpassed the objectives set by a budget in itself ambitious in terms of growth of volumes, despite the greater attention reserved to solubility and punctuality in respecting our customers’ financial commitments. We have paid keen attention to

tenti e di buon passo un processo di riorganizzazione che ha interessato tutti i piani del fare impresa. Ne è risultato un potenziamento della capacità di risposta al mercato: «Il driver è stato, ed è ancora, la volontà di crescere. Dunque, in Italia come altrove, abbiamo aggiornato impianti e stabilimenti potenziando l’offerta, accelerato sul fronte della R&S per rivedere i prodotti esistenti e metterne a punto di innovativi, riorganizzato la rete commerciale e portato a compimento la razionalizzazione su scala internazionale dell’offerta e dei brand. Senza mai cedere sul piano della qualità». L’ultima precisazione è doverosa. Quale impresa, infatti, sotto la pressione dei costi crescenti, si esime dal valutare prodotti con prezzo competitivo? La risposta di Deflorian è categorica ma anche molto concreta: «La qualità è “la” scelta originaria e distintiva del gruppo Sun Chemical, fa parte del nostro DNA e rappresenta il principale vantaggio competitivo dei nostri prodotti, ovvero il motivo per cui sono preferiti ad altri. Anche perché gli utilizzatori di imballaggio, anzitutto alimentare, non fanno che chiedere più sicurezza e più ambiente, dunque più qualità, in qualunque parte del mondo essi producano. Noi la garan-

those change of ownership or experiments in “creative management” that, at times, only seem to forestall the closure of companies without a future. Following these criteria, we have on the one hand reduced our customer portfolio but also redefined the profile of our targets». The geography of the sector has changed: as well as the process of internationalisation of the markets, that demands companies of a bigger size and accelerates processes of selection and/or concentration, and after a further “Darwinian” selection of companies made by the recession, financial solidity hence takes on priority importance both for the suppliers as well as for the users.

A set point: quality Over the last few years, the Sun Chemical group has with clarity of intent and speedily carried out a process of reorganization involving all levels of business. The result has been an empowering of the organisation’s market response capacity. «The driver has, and still is, the will to grow. Hence, in Italy as elsewhere, we have updated systems and facilities empowering the offer, accelerating on the front of R&D, reviewing existing products and devising innovatory ones, we have reorganized the sales network and carried out and completed brand and offer rationalisation on an international scale. Without ever reneging in terms of quality». It is only dutiful that we here make

www.packmedia.net


tiamo approvvigionandoci da fornitori certificati e testati, stipulando non-disclosure agreement con gli utilizzatori, e impiegando solo ingredienti autorizzati, con riferimento alle liste positive delle sostanze ammesse al food contact. Che, naturalmente, costano di piĂš ma che permettono il perfetto controllo e la tracciabilitĂ  dei prodottiÂť. Torniamo, cosĂŹ, al discorso delle origini, con qualche elemento di riflessione ulteriore: se i prezzi delle materie prime non sembrano stabilizzarsi e, al contempo, non è lecito “cedereâ€? sulla qualitĂ  del packaging, allora le imprese devono cercare occasioni di competitivitĂ  al proprio interno (razionalizzazione, crescita dimensionale, ricapitalizzazione, alleanze) e nel mondo (potenziamento della rete commerciale, approccio ai nuovi mercati, capacitĂ  di seguire gli sviluppi tecnologici e i mutamenti della domanda con prodotti e servizi adeguati). Non si danno scorciatoie.  the latter point. What company, under pressure from growing costs, would fail to consider competitively priced products? Deflorian’s response is categorical but also highly concrete:ÂŤQuality is “theâ€? original and distinctive choice of the Sun Chemical group, it is part of our DNA and stands as the main competitive advantage or our products, or that is the reason they are preferred from other products. Also because packaging users, aboveall food packaging users, continue to demand more safety and more environment, hence more quality, whatever part of the world they produce in. We guarantee them by procuring from certified and tested suppliers, stipulating nondisclosure agreements with the users, and using only authorised ingredients, referring to positive

www.packmedia.net

lists of substances admitted for food contact. That, naturally, cost more but that enable the perfect control and traceability of the productsÂť. Hence we return to the original matter, with a further element for reflection: if the raw material prices do not appear to be stabilising and, at the same time, there is no question of reneging on the quality of packaging, thus enterprises have to find ways of being more competitive internally (via rationalization, growth, recapitalisation, alliances) and and in the world (strengthening of the commercial network, approach to new markets, capacity to follow technological developments and changes in demand with products and services adjusted to the same). There are no shortcuts. 

RTS EasyAlert:

Tutto sotto controllo Con EasyAlert il tuo sistema informativo diventa proattivo Questo nuovo modulo applicativo garantisce pieno controllo di tutte le attivitĂ  svolte dal gestionale RTSv8 tramite l’invio automatico di una email al YLZWVUZHIPSLULSJHZVZP]LYPĂ„JOPUVJYP[PJP[nX\HSP! ‹ Offerte scadute da un certo numero di giorni ‹*SPLU[PJOLUVULMML[[\HUVVYKPUPKH\UH certa data ‹ Articoli sotto scorta minima ‹ Mancanza di impianti stampa e fustelle ‹(]]PHTLU[PLWYVK\aPVUPWPƒS\UNOL rispetto ai tempi stimati ‹-LYTPTHJJOPUHJOLZ\WLYHUV il tempo prestabilito ‹*VU[YVSSPX\HSP[nZJHK\[PZVZWLZPVMHSSP[P ,HZ`(SLY[uPUVS[YLJVUĂ„N\YHIPSLHUJOLZ\ ZTHY[WOVULZLJVUKVSLZWLJPĂ„JOLLZPNLUaL aziendali ed è possibile collocare i “sensori di HSSHYTLšHN\HYKPHKLPZPUNVSPWYVJLZZPJOLZP KLZPKLYHJVU[YVSSHYLWYL]LU[P]HaPVULVYKPUH[P]P WYVK\aPVULSVNPZ[PJHHTTPUPZ[YHaPVUL *VU[H[[HJPZ\IP[VZJVWYPYHP[\[[LSLM\UaPVUHSP[n di EasyAlert e come risparmiare tempo e denaro PUJYLTLU[HUKVSÂťLMĂ„JPLUaHKLSSL[\LWYVJLK\YLL YPK\JLUKVKYHZ[PJHTLU[LPYPZJOPKLS[\VI\ZPULZZ

RTS Sistemi Informativi Srl - Via Consolare, 36 – 47121 ForlÏ Tel: +39 0543 708211 Fax: +39 0543 703811

www.rtsystem.com

e-mail: rts@rtsystem.com


Fatti Paper, printing, machines: feelings In early October, the Federation of the Paper and Graphic Sector announced the expectations of the firms regarding market trend in the second and third quarter 2011. In a nutshell, here is the table with “aggregate” data of all the sectors covered by the federation (machines for graphics, papermaking and converting, paper and paperboard production, graphics and paper converting); the comprehensive report by Alessandro Nova of Bocconi University, drafter of the survey and the updates, can be found on our website (www.converting.packmedia.net). The comment by Felice Rossini, President of the Federation, is not without concern, "In the face of an overall picture featuring growth/stability, in the third quarter of 2011 some not very reassuring elements emerged, attributable to fear of a slowdown in international economic activity as well as monetary turbulence. Also widespread the apprehension on the recent Government move that will increase the tax burden with a potentially depressive effect on economic growth, and after the summer crisis in financial markets, which may have an impact on banks and on credit availability. To avoid the risk of impoverishment of our industry, in addition to its spending cuts, the Italian Government should as soon as possible also launch the hoped for undertakings to foster growth (such as the liberalization of energy and road transport), internationalization and access to credit for companies».

Recycling award The new recycling plant at the Stora Enso papermill, Barcelona, inaugurated last September 6th, has already won an award. The papermill receives used milk and fruit-juice cartons from Spain, Portugal, France and the UK and recovers all the constituent materials: the plastic and aluminium layers are in fact separated thanks to a technological procedure, that enables the total reuse of the fibrous fraction (earmarked for the production of recycled board) and the aluminium, while the plastic is used for producing energy inside the papermill. The procedure used is based on pyrolysis, entailing the heating of the material in the absence of oxygen; the process causes the molecular structure of the polyethylene to break, giving off gas and light oil, while the aluminium remains unoxidised and can be freely remelted and recycled. NOTE - The process has been refined in collaboration by Stora Enso's Barcelona Mill and Alucha Recycling Technologies, and for the first time pyrolysis has been used to separate plastic and aluminium. The innovation was selected as a winner of the 2010 'Best of the Best' LIFE Environment Projects award, granted by the European Union in recognition of projects that have a positive impact on the environment.

PVC for packaging grows - The decrease in consumption of PVC in Italy comes to a halt after the historic low of 2009. In 2010, 760,000 t of material was converted, approx. 4% more than the 730,000 of the previous year, with an average increase surpassing that of plastic materials. As much has emerged from the report “PVC consumption in Italy in 2010” by Plastic Consult on behalf of PVC Forum Italia. According to the study, construction continues to be the main outlet sector for PVC (34.7% of the total), followed by packaging (15.7%), which absorbs 119,000 t, an increase of approximately 9% over 2009. The production of recycled PVC, on the other hand, has remained stable at around 65-70,000 tons of which 20% originating from post-consumption.

14 Converting OTT-DIC/11

Carta, stampa, macchine: il sentiment A inizio ottobre, la Federazione della Filiera della Carta e della Grafica*, ha reso note le aspettative delle aziende in relazione alla dinamica congiunturale del II e III trimestre 2011. In estrema sintesi, riportiamo la tabella con i dati “aggregati” dei vari settori coinvolti (macchine grafiche, cartotecniche e per il converting, produzione di carte e cartoni, grafica e cartotecnica trasformazione) e rimandiamo al nostro sito (www.converting.packmedia.net) per la relazione esaustiva a opera di Alessandro Nova dell’Università Bocconi, estensore dell’indagine e degli aggiornamenti. Il commento di Felice Rossini, Presidente della Federazione, non è scevro di preoccupazione: «A fronte di un quadro complessivo improntato a crescita/stabilità, nel terzo trimestre 2011 emergono elementi poco confortanti, per il timore di un rallentamento dell’attività economica internazionale e per le turbolenze monetarie. Diffusa anche l’apprensione per la recente manovra del Governo, che aumenterà la pressione fiscale con potenziali effetti depressivi sulla crescita economica, e per la crisi estiva dei mercati finanziari, che potrebbe avere ripercussioni sulle banche e sulla disponibilità di credito. Per evitare il rischio di un impoverimento della nostra industria occorre che il Governo vari al più presto, oltre ai tagli alle spese, anche le auspicate iniziative a favore della crescita (come le liberalizzazioni in materia di energia e autotrasporto), dell’internazionalizzazione e a sostegno del credito alle imprese». *(Acimga, Assografici, Assocarta, Comieco). II trim vs I trim 2011 2nd quarter against 1st quarter 2011 Flessione Stabilità Incremento Drop Stability Increase Fatturato Interno 27% 34% 40% Fatturato Estero 14% 49% 36% Ordini Interni 30% 43% 26% Ordini Esteri 23% 44% 33% Occupazione 5% 86% 9%

Riciclo premiato Già insignito di un premio il nuovo impianto di riciclaggio della cartiera Stora Enso di Barcellona, inaugurato il 6 settembre scorso. La cartiera riceve cartoni usati per latte e succhi di frutta da Spagna, Portogallo, Francia e Regno Unito e recupera tutti i materiali di cui sono composti: gli strati di plastica e alluminio vengono infatti separati grazie a un procedimento tecnologico, che consente il totale riuso della frazione fibrosa (destinata alla produzione di cartoncino riciclato) e dell'alluminio, mentre la plastica è impiegata per produrre energia internamente alla cartiera. Il procedimento adottato si basa sulla piro-

Previsione III trim vs II trim 2011 Forecast 3rd against 4th quarter 2011 Flessione Stabilità Incremento Drop Stability Increase 20% 62% 18% Domestic turnover 17% 62% 20% Foreign turnover 20% 66% 14% Domestic orders 18% 62% 20% Foreign orders 4% 90% 6% Employment

lisi, che prevede un forte riscaldamento della plastica in assenza d'ossigeno; il processo fa sì che la struttura molecolare del polietilene si rompa, ottenendone gas e oli leggeri, mentre l'alluminio, privo di ossidazioni, può essere fuso e riciclato senza problemi. Nota - Il processo è stato affinato grazie alla collaborazione tra i tecnici della Cartiera Stora Enso di Barcellona e Alucha Recycling Technologies e per la prima volta, la pirolisi è stata utilizzata per separare plastica e alluminio. L’innovazione ha vinto l'edizione 2010 del Premio "Best of the Best" LIFE Environment Projects: indetto dall'Unione Europea, si tratta di un riconoscimento ai progetti capaci di apportare un impatto positivo all'ambiente.

CRESCE IL PVC PER IMBALLAGGIO - Si arresta la caduta dei consumi di PVC in Italia dopo il minimo storico del 2009. Nel 2010 sono state trasformate 760.000 t di materiale, circa il 4% in più rispetto alle 730.000 dell’anno precedente, con un aumento medio superiore alle altre materie plastiche. È quanto emerge dalla ricerca “Il consumo di PVC in Italia nel 2010” realizzata da Plastic Consult per conto del PVC Forum Italia. Secondo lo studio, l’edilizia continua a essere il principale settore di sbocco del PVC (34,7% del totale) seguito dall’imballaggio (15,7%) che assorbe 119.000 t, in aumento di circa il 9% rispetto al 2009. La produzione di PVC riciclato è invece rimasta sui livelli precedenti, a circa 65-70.000 t, di cui 20% proviene da post consumo.

www.packmedia.net


MATERIALI

Una passione per il rendimento Rivestimenti di nuova generazione della Hannecard a ICE (hall B6 - 136) onfermata la presenza a ICE Europe del gruppo belga Hannecard*, che metterà in mostra le svariate soluzioni ad alte prestazioni per il converting, sviluppate e migliorate a fronte delle continue e mutevoli esigenze nei procedimenti di avvolgimento. In fiera, Hannecard presenta dunque Flexolys-Foam, rivestimento in poliuretano comprimibile (caratteristica, questa, che può essere ottenuta in diversi gradi di densità). Destinato a migliorare la regolarità del comportamento dinamico dei rulli traino, di supporto e di contatto, previene difetti da nip dovuti allo stress dell’alta velocità di avvolgimento di film molto sottili e delicati. Gli studi sulla riduzione delle vibrazioni alle alte velocità di avvolgimento di BO-film hanno poi portato a sviluppare Duostar-AS, esclusivo rivestimento in doppio strato concepito per i rulli traino, costituito da un primo strato morbido

C

ammortizzante e da un secondo strato esterno in poliuretano, molto resistente all’abrasione. Duostar-AS può essere applicato su acciaio e su anime in alluminio e fibra di carbonio fino a 10 m di lunghezza. HanneRelease e HanneResist-DL sono invece i rivestimenti di nuova generazione di poliuretano semiconduttore: il primo, combinando l’ottima resistenza all’abrasione e la buona conduttività elettrica, è indicato per aumentare nel tem-

SOLUZIONI GLOBALI DI RIVESTIMENTO Joint venture tra il gruppo belga Hannecard e il gruppo tedesco Mitex, Hannecard & Mitex Italia (unità produttiva a Castelnuovo Scrivia, AL) fornisce un’ampia gamma di soluzioni per la produzione di pellicole/lamine, per il converting e la stampa, puntando sull’affidabilità del proprio servizio. Nel portfolio prodotti “consolidato” proposto dalla società italiana, spiccano soluzioni tecnologiche capaci di rinnovarsi nel tempo. • Maniche coniche rivestite per la stampa rotocalco. Per il sistema ESA, PERFORMA è la nuova gamma adatta all’imballaggio flessibile, mentre il rivestimento Hanneresist a base PU viene impiegato nel mercato del cartone e della carta dekor. È anche in fase di ampliamento la capacità produttiva di maniche coniche fino a 3.600 mm di lunghezza. • Rullini inchiostratori incisi (dose-right) e rulli incollatori rivestiti in gomma spugna tipo Micrograf ad alta resilienza per il cambio bobina. • Speciali rivestimenti in gomma ad alte prestazioni per applicazioni solvent-based e solventless per laminazione, rulli paraffina, verniciatori e applicazioni hot melt.

• Rivestimenti in Monkal soft PU con caratteristiche di alta bagnabilità e con eccezionale stabilità dimensionale per siliconatura e verniciatura ad alti spessori. Nuovo, in questo ambito, è il rivestimento di gomma conduttiva di colore chiaro denominato Clearfoil–AS. • Rivestimenti per avvolgitori e taglierine, inclusi i rulli in doppio strato e rulli di contatto in poliuretano antistatico. Ricordiamo, a questo proposito, il rivestimento a base PU Flexolys-foam per gli avvolgitori ad alta velocità e il Softspreader per una distribuzione della pellicola perfetta e uniforme.

GLOBAL COATING SOLUTIONS Hannecard & Mitex Italia - a JV between the Belgian Hannecard and the German Mitex Group with its production unit in Castelnuovo Scrivia - offers an extensive range of products for the film/foil, converting and printing market placing the focus on the reliability of their service. The Italian company’s “consolidated” product portfolio features technological solutions capable of renewing themselves in time.

Latest generation coverings by Hannecard At Ice (hall B6 – 136)

A passion for performance The Hannecard group, headquartered in Ronse, Belgium, will showcase several new high performance solutions for the converting industries at ICE Europe. Driven by the changing requirements of winding and slitting applications, Hannecard has developed FlexolysFoam, a compressible polyurethane covering quality that can be obtained

www.packmedia.net

po la regolarità del nip e il back-up dei rulli; il poliuretano di alta qualità del secondo lo rende ideale nei processi di stampa rotocalco in assistenza elettrostatica ESA. A ICE ci sarà anche spazio per le gomme chiare antistatiche ClearCoat-AS, (antimacchia, adatte alle operazioni di avvolgimento e/o taglio di film alimentari), per le maniche e per tutte le soluzioni di rivestimento già assodate MultiGraf-SB, MultiGraf-SL and Lotus. 

in several density grades. It assures an improved dynamic behaviour of rider, support and contact rollers and prevents nip-related stress defects during the high-speed winding of very thin and delicate substrates. The search for the reduction of vibrations during high-speed winding of BO-film has led to the development of DuoStar-AS, a

* Il Gruppo Hannecard è fornitore leader di rivestimenti in gomma e poliuretano e materiali compositi per rulli industriali, produzione di carta e industria della stampa; fornisce anche prodotti elastomerici specifici (protezione superfici, stampaggio e profili estrusi) destinati a svariati comparti industriali. * The Hannecard Group is a leading supplier of roller coverings in rubber, polyurethane and composite for industrial rollers, paper production and the printing industry; it also provides specific elastomeric products (surface protection, moulded parts and extruded profiles) for various industrial sectors.

• Covered conical sleeves for rotogravure printing. New for ESA printing is the Performa range for flexible packaging, while the PU based Hanneresist is applied in abrasive media such as cardboard and decorative paper. We are currently investing in upgrading our production capacity for conical sleeves up to 3,600 mm in length. • Engraved inking rollers (Doseright), such as the highly resilient Micrograf foam rubber for paster/splicer stations. • Special high performance rubber coverings for the for the solventless and solvent based lamination market, parafine coaters and hot melt applications. • Monkal soft PU coverings with high wettability characteristics and complete geometric stable for silicone and other coating stations. The non-black conductive rubber ClearfoilAS coverings are a novelty in this segment. • Coverings for winding & slitting, including double layered cushion rollers and antistatic PU contact rollers. Novelties in this area of expertise are the PU based Flexolys-foam covering for high speed winding applications and the Softspreader roller covering for a perfect spreading of foil.

unique double-layer covering concept for contact rollers, composed of a soft and highly dampening base layer and a high abrasion resistant polyurethane outer layer. It can be applied on steel, as well as on aluminium and carbon fibre composite cores up to 10 m long. Furthermore, examples of the new generation semi-conductor polyurethane solutions, such as HanneRelease and HanneResist-DL, will be presented. HanneResist-DL is the first polyurethane covering quality for direct load ESA gravure printing, while HanneRelease can be

used to increase the lifetime for nip and back-up rollers, combining high release and high abrasion properties with good electrical conductivity. Also, ClearCoat-AS, the new generation clear coloured antistatic rubber covering range will be displayed. ClearCoat-AS is a sanitary, non-staining solution for winding and/or slitting food grade and high purity films. Finally, the Hannecard sleeve technology can be observed, as well as different renown roller covering solutions, such as MultiGraf-SB, MultiGraf-SL and Lotus. 

OTT-DIC/11 Converting 17


Materiali Fusion è il top liner di nuova generazione per cartoncino ondulato, messo a punto da Sappi e realizzato con fibre vergini al 100% sbiancate. Caratteristiche distintive: elevata qualità e lucentezza che assicurano una stampa vivida, con colori e contrasti particolarmente vivaci. Per far parlare le immagini e stimolare i sensi del consumatore.

Parlare ai sensi L’ impiego crescente di top liner bianchi è determinato, in prevalenza, da una domanda sempre maggiore di materiali di alta qualità per l’esposizione delle merci sul punto vendita (POS), a sua volta generata dall’efficacia del cartone ondulato come strumento di marketing. Lo documenta, fra l’altro, il recente studio di Pira International “The Future of Retail-Ready Packaging to 2016”, secondo cui assisteremo a uno sviluppo di questo tipo di materiali dai 19 milioni t del 2010 a oltre 24 milioni t entro il 2016. Un’altra spinta alla richiesta di liner con prestazioni superiori sul piano estetico-decorativo viene dai progressi delle nuove tecnologie di stampa (anzitutto digitale) e della flessografia, che vengono dunque sempre più impiegate anche nel packaging primario di qualità. Sappi ne ha tenuto conto nel concepire Fusion come prodotto crossover, da utilizzare dunque per le applicazioni più diverse. «Negli anni ’80 - spiega Kerstin Dietze, Marketing Manager New Business di Sappi - solo il 3% dei cartoncini ondulati veniva stampato con tre o più colori mentre oggi si è superato il 18%. Per la nostra R&S si tratta di un forte stimolo a creare materiali con una superficie stam-

pabile sempre migliore senza per questo dimenticare l’esigenza, anch’essa “crossover”, di ridurre gli spessori. Con Fusion abbiamo così ottenuto un prodotto robusto e al tempo stresso leggero, che permette all’utilizzatore di contenere i costi di approvvigionamento della materia prima oltre che di trasporto, e perciò anche molto più sostenibile». Cos’è e cosa fa - Fusion è un top liner alto di gamma, estremamente brillante, prodotto con fibre sbiancate, vergini al 100%. Grazie ai processi di patinatura e calandratura, la superficie presenta una qualità e un grado di lucido che non temono confronti. Viene adottato nella produzione di cartone ondulato e di materiali accoppiati per il packaging, gli espositori sul punto vendita, il direct mailing e quant’altro le sue stimolanti caratteristiche visuali e funzionali sappiano suggerire. Secondo Kerstin Dietze, i vantaggi derivano non solo dalla lucentezza e dal grado di bianco, che consentono un’eccellente riproduzione dei colori (uniformi e di alta qualità, il che aiuta gli stampatori a raggiungere i requisiti det-

Fusion is the next generation of top liner for corrugated cardboard, developed by Sappi and made with 100% bleached virgin fibers. Main features: its high quality and brilliance that provide a vivid print, with particularly lively colors and contrasts. To let the image speak out and stimulate the consumer’s senses.

Appealing to the senses The increased use of white top liner is mostly driven by the growing demand for high quality materials for goods display at point of sale (POS); even in this context, in fact, manufacturers and retailers are increasingly aware of corrugated board as a marketing tool. This trend is confirmed by a recent study carried out by Pira International titled “The Future of Retail-Ready Packaging to 2016”, which predicts a growth in use of this type of material from 19 million tons of 2010 to over 24 million tons by 2016. Another boost to the demand for liner with superior looks and decorative features comes from the progress in new printing

www.packmedia.net

technologies (especially digital) and flexography, that is hence now also increasingly used in printing quality primary packaging. Sappi has taken this into account in designing the product as a Fusion crossover, hence to be used for the most various applications. «In the ‘80s – as Sappi New Business Marketing Manager Kerstin Dietze explains - only 3% of corrugated cardboard was printed with three or more colors, now the figure stands at over 18%. For our R&D this has been a strong incentive to develop materials with a printable surface of ever greater quality, without forgetting the need, this too “crossover”, to reduce gauge. Thus

tati dalle norme ISO 12647-2), ma anche dalla buona macchinabilità, che garantisce una produzione fluida e rapida, con scarti e tempi morti ridotti al minimo, e relativi benefici di ordine economico. La gamma cromatica riproducibile aumenta l’impatto a scaffale delle confezioni, stimolando i brand owner a tradurre questo potenziale in nuove opportunità di marketing «favoriti ulteriormente dal fatto che Fusion può essere trattato con tutte le tecniche di finissaggio, comprese goffratura, stampa a caldo e verniciatura». Altre caratteristiche funzionali del materiale: resistenza ai raggi UV e, grazie al contenuto di fibre vergini, resistenza agli strappi sui bordi e alle rotture nell’area di cordonatura. Fusion è approvato per il contatto diretto con gli alimenti. È disponibile in bobine e in fogli con grammature di 120, 140, 160 e 180 g/m2 adatte a profili con ondulazione G,F, E e B, che consentono una vasta gamma di applicazioni. Tempi di consegna e prezzo chiaro e certo sono garantiti. 

with Fusion we have obtained a sturdy product that is light at the same time, allowing users to contain their raw material procurement as well as transport costs, hence also making our product much more sustainable». What is it and what it does Fusion is a high-end top liner, extremely bright, produced with bleached fibers, 100% virgin. Thanks to the processes of coating and calendering, the surface has a quality and degree of brightness that is second to none. It is used in the production of corrugated and laminated materials for packaging, display cases at point of sale, direct mail and any other uses its stimulataing visual and functional features might wish to suggest. According to Kerstin Dietze, the benefits come not only from the brightness and whiteness, which provide excellent color reproduction (consistent and high quality, which helps printers achieve the standard ISO 12647-2 requirements), but also

Fusion è costituito di pastalegno proveniente dalla cartiera Alfeld di Sappi (certificata ISO 14001 ed EMAS Eco-Manangement e Audit Scheme) e da altre fonti altrettanto affidabili. È accompagnato da certificazione PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification) o FSC (Forest Stewardship Council).

Fusion is made from mechanical pulp that comes from Sappi’s Alfeld papermill (certified ISO 14001 and EMAS EcoManagement and Audit Scheme). It comes with PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification) or FSC (Forest Stewardship Council) certification.

its machineability, that guarantees a fluid and rapid production flow, with waste and downtime reduced to the minimum, and with relative benefits in economic terms. The range of reproducible colors increases the shelf impact of the packaging, encouraging brand owners to translate this potential into new marketing opportunities «favoured further by the fact that Fusion can be treated with an entire range of finishing techniques, including embossing, hot printing and coating». Other functional features of the material: UV resistance and, thanks to the virgin fiber content, resistant to tearing and breaking on the edges of the crease. It should be stressed that Fusion is direct food contact approved. It is available in rolls and sheets with basis weights of 120, 140, 160 and 180 g/m2 and suitable for G, F, E and B corrugate profiles, which allow for a wide range of applications. Delivery times and a clear and reliable price are guaranteed. 

OTT-DIC/11 Converting 19


Materiali Lamination adhesives At ICE Henkel will be presenting a solution alternative to traditional lamination adhesives, the monocomponent Liofol® Fast One™ LA 1640-21 that, being free of isocyanites and primary aromatic ammines, can be used in food packaging. The extremely short curing time of the laminating adhesive provides the customers with a significantly higher flexibility: this feature of Liofol Fast One, combined with a considerably higher initial tack, enables packaging manufacturers to bundle printing, lamination and cutting in one single step.

ADESIVI PER LAMINAZIONE - Henkel presenta a ICE una soluzione alternativa ai tradizionali adesivi per laminazione. Si tratta del nuovo adesivo monocomponente Liofol® Fast One™ LA 1640-21 che, privo di isocianati e di ammine aromatiche primarie, può essere impiegato per produrre film flessibili per alimenti. Grazie ai tempi di essiccazione ridotti, assicura inoltre una maggiore flessibilità di utilizzo: questa proprietà di Liofol Fast One, combinata all’elevata adesione iniziale, permette ai produttori di imballaggi di gestire la stampa, la laminazione e il taglio in un unico step.

Film products Borealis has completed an investment of over 400 million euro in a new 350 thousand t/year LDPE production plant at Stenungsund. It has also presented the latest generation of high performance materials. In particular we cite BorShape™, a PO range capable of opening new development prospects for efficient packaging films with good environmental features. High sturdiness and rigidity allow faster line speeds, a downgauging of up to 30% while offering performance equal to previous, and lower energy use during processing and transportation for films (that match or outperform the features of comparable advanced metallocene based PE materials). BorLite™ is in turn an LLDPE film (produced with bimodal LLD Borstar® technology) intended to set new standards in the performance of MDO (Machine Direction Orientation) films: aboveall through exceptional downgauging without impairing its previous performance, great impact-, high puncture as well as good tear resistance in the machine-direction, as well as lower operating costs, reduction of energy consumption and CO2 emissions. Used in MDO processes, BorLite ensures real benefits in terms of machineability, as well as the flexibility required to make customised films.

Prodotti “da film”  Borealis ha completato l’investimento di oltre 400 milioni di euro sull’impianto high pressure di Stenungsund, destinato a produrre 350mila t/anno di LDPE. Contestualmente presenta l’ultima generazione di materiali dalle prestazioni inedite. In particolare ricordiamo BorShape™, una gamma di PO in grado aprire nuove prospettive allo sviluppo di film da imballaggio efficienti e con caratteristiche ambientali superiori. Resistenza e rigidità elevate consentono l’alta velocità delle linee, una riduzione del 30% dello spessore a parità di prestazioni oltre a un minor consumo energetico in fase di lavorazione e trasporto dei film (che risultano analoghi o superano i metalloceni a base PE). BorLite™ è invece un LLDPE (prodotto con tecnologia bimodale LLD Borstar®) destinato a definire nuovi standard nelle prestazioni dei film MDO (Machine Direction Orientation): anzitutto una riduzione degli spessori fuori dal comune a parità di prestazioni, una grande forza di impatto, elevata resistenza alla punturazione e una buona resistenza allo strappo in senso macchina, oltre a costi operativi inferiori e alla riduzione di energia e di emissioni di CO2. Utilizzato nei processi MDO, il BorLite assicura reali benefici in termini di macchinabilità, oltre alla flessibilità necessaria a realizzare film con proprietà personalizzate.


Prestampa Cilindri e sleeve in mostra  Rossini SpA ha recentemente incrementato la capacità produttiva di sleeve per la stampa flexo per rispondere alla forte crescita della domanda e oggi è in grado di garantire consegne entro 4 settimane dall’ordine. A ICE l’impresa di Rescaldina (MI) presenta l’intera offerta di cilindri gommati; sleeve per laminazione solventless, rivestimento e stampa rotocalco; adattatori e sleeve per la stampa flessografica. Fra queste ultime, segnaliamo i vari modelli della gamma WideWebFlexo: • Thin Sleeve, in fibra di vetro di alta precisione e basso costo, spessore da 0,8 a 1,5 mm, particolarmente adatta a stoccare stampe ripetitive; • Photoflex Sleeve rivestita da uno speciale tipo di elastomero antistatico, in rispetto alle disposizioni di sicurezza della tedesca PTB, perfettamente rettificata e lappata per la stampa di fondi pieni; • Anilox Sleeve: può essere dotata, con risultati ineccepibili, di rivestimento ceramico con tecnica al plasma, ed es-

sere incisa al laser da qualsiasi produttore di anilox; • Everglass Sleeve rappresenta il top di gamma per stabilità e costanza dimensionale. La superficie in fibra di vetro conferisce un’altissima resistenza meccanica e una perfetta adesione dell’adesivo sulla lastra da stampa. Resiste ad ogni tipo di solvente, è raccomandata per la stampa a 4 colori e di soggetti particolarmente delicati, e permette di stampare con immagini multiple con 60 linee per cm; • Evergreen Sleeve, in fibra di vetro rivestita in strati di poliuretano ultraleggero, con spessori variabili da 2 a 70 mm; • Everstat Sleeve (a norma PTB) in poliuretano antistatico con spessori da 5 a 70 mm. Dispersione della carica statica mediante l’utilizzo di fibre di carbonio; resistività inferiore a 1 milliohm; • Carrier Sleeve, è un adattatore che permette di ridurre lo spessore delle sleeve e dunque il loro costo. È caratterizzata da tolleranze estremamente ristrette. Le sleeve Thin, Evergreen, Everglass, Photoflex ed Everstat possono essere montate su tutti i tipi di carrier.

Cylinders and sleeves on show Rossini SpA has recently increased its capacity for producing sleeves for flexo printing in order to respond with a heavy increase in demand and today is able to guarantee delivery within 4 weeks of processing an order. At ICE, the company based in Rescaldina (MI) presents its entire offer of rubber rollers; sleeves for solventless lamination, coating and rotogravure; adaptors and sleeves for flexographic printing. Among these last ones, the various models of the WideWebFlexo range include: • Thin Sleeve, made out of high definition fiberglass and at a low cost, thickness from 0.8 to 1.5 mm, particularly suitable for stocking repetitive prints; • Photoflex Sleeve, covered with a special type of antistatic elastomer, in accordance with German safety regulations, perfectly straightened and wrapped for printing full backgrounds; •Anilox Sleeve: it can be equipped with a ceramic coating using a plasma technique (with unsurpassable results) and laserengraved by any anilox producer; • Everglass Sleeve represents the top range of stability and dimensional repeatability. The fiberglass surface ensures high mechanical resistance and perfect adherence of the adhesive to the printing plate. It can withstand any sort of solvent and is recommended for 4-color printing and for particularly delicate images, also enabling printing multiple images with 60 lines per cm; • Evergreen Sleeve made out of fiberglass, coated with layers of ultra-light polyurethane, its thickness varies between 2 and 70 mm; • Everstat Sleeve (PTB standard) made out of antistatic polyurethane with thickness from 5 to 70 mm. Static load dispersion through the use of carbon fiber; resistance inferior to 1 million ohms; • Carrier Sleeve is an adapter which allows reducing the sleeves' thickness and therefore their cost. Characterized by extremely tight tolerances. The Thin, Evergreen, Everglass, Photoflex and Everstat sleeves are suitable for any sort of carrier.


Prestampa

Il converter di imballaggi flessibili Imball Center è cliente storico del service di prestampa Flexograf che, di recente, ha adottato il sistema Kodak Flexcel NX per produrre lastre flessografiche digitali: una tecnologia che ha generato ottimi risultati, in termini qualitativi e produttivi, anche nella trasformazione di packaging alimentare.

Flexo con futuro «A

bbiamo investito di recente nel processo di produzione lastre Flexcel NX messo a punto da Kodak e abbiamo subito riscontrato significativi aumenti di efficienza e un’eccezionale qualità delle lastre. In più, una volta realizzato il progetto grafico, la tecnologia assicura massima prevedibilità e ripetibilità del risultato su qualsiasi supporto di stampa». Ne è convinto Alberto Bramanti, AD di Flexograf che, in quell’investimento, ha ravvisato la possibilità di differenziarsi dalla concorrenza per offrire ai clienti vera “innovazione”, ma anche di competere ad armi pari con la stampa rotocalco e litografica.

I PUNTI DI FORZA DEL SISTEMA

Aspetto cruciale del Flexcel NX è il passaggio della laminazione, che garantisce il contatto diretto tra la maschera negativa e la lastra (impedendo il contatto con l'aria, essa viene protetta dall'ossidazione). Il risultato è un punto a sommità piatta, che risulta stabile, molto definito e pulito, il che consente di ripetere i lavori ottenendo la stessa

qualità di stampa tra una tiratura e l'altra. Altra caratteristica di rilievo deriva dalla tecnologia di esposizione Kodak Squarespot, che garantisce uniformità del punto e stabilità tonale per i retini, ottenibili anche ad alte lineature: una particolarità, questa, molto apprezzata dagli stampatori, perché assicura l'affidabilità e la costanza qualitativa delle lastre anche nelle lunghissime tirature. Inoltre, il sistema Flexcel NX offre una gamma tonale più ampia rispetto alle lastre digitali tradizionali, con densità maggiori e luci più brillanti senza salti tonali. Raggiungere alte densità in stampa, preservando i gradienti più fini, significa poter disporre di un gamut colore più esteso e semplificare le lavorazioni di prestampa. Illuminante, al proposito, il commento di Bramanti: «Per raggiungere la coprenza desiderata, eravamo abituati a valutare l’inserimento di colori speciali di supporto alla quadricromia (rossi, verdi, blu, oppure il doppio nero per cromia e tratti o il doppio bianco). Questo comportava, oltre al tempo dell’elaborazione, l’aggiunta di va-

The flexible packaging converter Imball Center is a longstanding customer of Flexograf’s preprint service, who recently adopted the Kodak Flexcel NX system for producing digital flexographic plates: a technology that has generated excellent results, in terms of quality and production, this too in the converting of food packaging.

Flexo with future «Our recent investment in the Flexcel NX System process for plate production developed by Kodak has enabled us to make big strides forward in efficiency and the exceptional quality of the plates… In addition, once the graphic design is finalised, the technology ensures maximum predictability and repeatability of the result on any media». Alberto

22 Converting OTT-DIC/11

Bramanti, CEO of Flexograf, is convinced that the investment has helped differentiate his company from the competition by offering customers something truly “novel”, but that also enables competition on equal terms with the gravure and lithography. The strengths of the system A crucial aspect of the Flexcel NX

riabili al sistema che non contribuivano certo a garantire la ripetibilità e la prevedibilità del risultato. Oggi è tutto molto più semplice, e quando capita un colore speciale, ci chiediamo piuttosto se non possa essere ripodotto in quadricromia. I nostri clienti hanno immediatamente capito cosa significa stampare con meno lastre e, al contempo, aumentare la qualità del prodotto finito».

FLESSIBILE DI QUALITÀ PER IL FOOD La qualità garantita dal sistema Flexcel NX ha consentito dunque a Flexograf di competere in applicazioni che, fino ad ora, erano appannaggio della stampa rotocalco: la testimonianza diretta di Imball Center, suo cliente “storico”, ne descrive al meglio le potenzialità in ambito alimentare. Concentrata sulla stampa flessografica, con due impianti per stampa flexo a 8 colori, Imball Center ha ormai raggiunto standard produttivi decisamente elevati, ricorrendo sempre a tecnologie all'avanguardia. Con l’obiettivo di ottenere la massima efficienza e ridurre gli scarti (non solo per contenere i costi, ma anche per limitare l'impatto ambientale), lo stampatore toscano ha optato per l'utilizzo delle lastre

is the lamination phase, which ensures direct contact between the imaging layer and the plate (preventing contact with air, the plate is protected from oxidation). The result is a stable, very clean and defined flat-top dot which allows job repeats, getting the same quality of printing between one print run and the other. Another important feature comes from Kodak Squarespot technology, which ensures dot uniformity and tonal stability for the screens, giving high linescreens: a feature much appreciated by printer customers because it ensures the reliability and consistent quality of the plates even on long runs. In addition, the Flexcel NX system offers a wider tonal range than the

traditional digital plates, also giving higher density and brighter lights and no shifts in tones. Indeed the ability to have high-density prints while preserving subtle gradations allows a wider color gamut and simplifies prepress processing. Bramanti's comment illustrates this point: «To reach the desired coverage, we used to consider adding special colors to support four-color printing (red, green, blue, or black or use two white plates to reach the desired coverage). This involved, in addition to the processing time, adding variables to the system that do not help ensure the repeatability and predictability of the final result. Today everything is much simpler, and when we come across a special color, we tend to ask if we

www.packmedia.net


Prestampa I protagonisti della storia Imball Center - Stampatore specializzato nella produzione di imballaggi flessibili (stampa flessografica, 2 impianti per stampa flexo a 8 colori). Azienda familiare con 50 dipendenti e due stabilimenti a Diecimo (LU), opera nei settori alimentari e medicale a livello internazionale. Dal 1982 ha depositato 15 brevetti per la produzione di buste termiche, e ha ottenuto nel 1999 la certificazione del sistema qualità. Flexograf - Azienda familiare di Sesto Fiorentino (FI) con 20 dipendenti; opera in Italia ed Europa nel campo della prestampa flessografica. Da anni impiega le tecnologie digitali Kodak per produrre lastre e, da ultimo, ha adottato il sistema Kodak Flexcel NX per la produzione di lastre flessografiche digitali. Kodak è nota in tutto il mondo per la costante capacità innovativa nel campo delle tecnologie di riproduzione delle immagini. Ha messo a punto soluzioni per

Flexcel NX, che consentono avviamenti rapidi, meno scarti - appunto - e meno rifacimenti, grazie alla loro durata garantita nel tempo. Inoltre, anche la possibilità di stampare i lavori in quadricromia, laddove in precedenza erano necessari 7-8 colori, ha generato evidenti risparmi. Soddisfatto dei risultati ottenuti, Gianluca Dattili (responsabile tecnico di Imball Center) precisa: «Le lastre fornite da Flexograf e prodotte con il sistema Flexcel NX hanno contribuito a migliorare ulteriormente la qualità di stampa delle buste termiche e dei film per il confezionamento alimentare. Abbiamo ad esempio stampato immagini con retini fino a 70 linee/cm, utilizzando esclusivamente quadricromia + bianco. I nostri clienti finali hanno potuto constatare sul campo quanto, ormai, flexo e roto si siano avvicinate in fatto di prestazioni, e cosa comporti ridurre il numero dei colori fermo restando la qualità delle immagini. Per non parlare, poi, del-

can print it in the basic four colors. Our customers immediately noticed the impact of printing with fewer plates while at the same time increasing the quality of the finished product». Quality flexibles for food The quality guaranteed by the Flexcel NX has hence enabled Flexograf to compete in applications that until now were the prerogative of gravure printing: Their longstanding customer Imball Center offers a fine description of the technology’s potential in the food industry. Handling mostly flexographic printing, with two plants for eightcolor flexo printing, Imball Center is renowned for its high quality standards and its use of cuttingedge technologies. The company’s

www.packmedia.net

l’industria grafica, della comunicazione e della stampa di imballaggi.

The protagonists of the story Imball Center - Printer specialized in producing flexible packaging (flexographic printing, 2 flexo printing

la riduzione dei costi complessiva, grazie ad avviamenti più brevi, alla gestione ottimale del tempo e delle ristampe».

PROSPETTIVE DI CRESCITA Flexograf e Imball Center esprimono dunque ottimismo per il futuro della flessografia. In particolare, Alberto Bramanti sostiene di essere soddisfatto dell'investimento, e non solo per le nuove prospettive di crescita aziendale ma anche per la rivalutazione complessiva della stampa flexo che, grazie alla soluzione Kodak, «non è più da considerarsi “una stampa povera” bensì una tecnologia

philosophy is to increase efficiency and reduce waste, not only to minimize costs, but also to limit the company’s environmental impact. This is why the Tuscan printer has opted to use the Flexcel NX plates, allowing speedier start-ups, less waste and less reworking thanks also to the plates’ longer lifespan. Indeed the ability to print four-color work where previously 7-8 colors were required has generated clear savings. Satisfied with the results obtained, Gianluca Dattili (Imball Center technical head) states: «The plates provided by Flexograf produced with the Flexcel NX system have helped to further improve the quality of printing on thermal envelopes and films for food packaging. We have for example printed images with

systems for 8 color flexo printing). A family concern with 50 employees and two works at Diecimo (LU) that operates in the food and medical sectors at international level. Since 1982 the concern has filed 15 patents for the production of thermal envelopes, having obtained the certification of its quality system in 1999. Flexograf - A family business with 20 employees, headquartered in Sesto Fiorentino (FI), the company operates in Italy and Europe in the flexographic preprinting field. For years the company has been using Kodak’s digital technology to produce plates, and lately chose Kodak’s Flexcel NX system for digital flexographic platemaking. Kodak is known worldwide for its constant capacity to innovate in the field of image reproduction technology. It has developed solutions for the printing, communication and packaging print industries.

in grado di erodere spazi alla rotocalco». Una riprova? Visto l’incremento delle richieste di stampa flessografica, Flexograf ha già ordinato la versione Wide del sistema Flexcel NX, che garantisce un formato massimo lastra di 1067x1524 mm. Dal canto suo, Dattili prevede ampi margini di sviluppo «perché la tecnologia Kodak ben si adatta a tutti i tipi di applicazione. Soprattutto nel settore alimentare molti si rivolgono alla rotocalco per mancanza di fiducia nella flexo, che sta però guadagnando terreno grazie alla flessibilità, anche per le brevi tirature, e alla qualità raggiunta». ■

screens up to 70 lines/cm, using only the four basic colors plus white. Our customers are beginning to realize that flexo quality is fast approaching gravure printing, and can see that they’re now able to reduce the number of print colors while at the same time increasing image quality. Not to mention the reduction of overall costs due to shorter start-ups, general timesaving and better quality reprints». Growth prospects Flexograf and Imball Center are thus optimistic about the future of flexography. In particular, Alberto Bramanti claims he is satisfied with the investment, and not only for new prospects for business growth but also for the comprehensive reassessment of flexo that, thanks to

the Kodak solution, "is no longer considered a poor man’s printing technology". Proof of this is given by the fact that, what with the increase in demand for flexo printing, Flexograf has already ordered the wide version of the Flexcel NX system, which ensures a maximum plate size of 1067x1524 mm. For his part Dattili foresees ample scope for development «because Kodak’s technology is suitable for all types of applications. In the food industry especially, many people use gravure because they lack confidence in flexo. But with the advances Kodak has made, it’s clear that flexo is catching up fast. Its flexibility, quality and the ability to handle smaller quantities make it a viable alternative to gravure printing». ■

OTT-DIC/11 Converting 23


Stampa Rotomec apre le porte del Technology Center di San Giorgio Monferrato per presentare, con dimostrazioni dal vivo, le prestazioni delle proprie macchine per l’accoppiamento e la stampa rotocalco su materiali bio, e scommette sulla…

Trasformazione sostenibile T ecnologie sostenibili e imballaggio biodegradabile sotto i riflettori, all’open house organizzata da Rotomec prima della pausa estiva. L’azienda del gruppo Bobst ha infatti deciso di documentare l’efficienza energetica e la riduzione degli scarti delle proprie macchine durante la produzione di imballaggio flessibile compostabile realizzato con materiali derivati da fonti rinnovabili. 170 i visitatori interessati al tema, provenienti da 21 paesi, che hanno assistito alle prove effettuate su una rotocalco RS 4003MP HS e un’accoppiatrice CL 850. Tanta partecipazione non stupisce: benché si tratti ancora di un fenomeno limitato, l’impiego di materiali biodegradabili per produrre packaging flessibile è di grande attualità e risponde a un’esigenza di ecosostenibilità fortemente sentita sia dai consumatori sia dall’industria. I nuovi materiali “verdi”, tuttavia, hanno proprietà fisiche diverse da quelle dei supporti convenzionali, anche e soprattutto in materia di macchinabilità. Rotomec ha dunque lavorato per migliorare la produttività dei propri impianti e, al contempo, per ottimizzare il consumo e il recupero di energia termica ed elettrica, sviluppando soluzioni tecniche in grado di generare risparmi considerevoli. Lo hanno documentato con chiarezza i dati visualizzati sui monitor delle macchine, evidenziando in particolare il volume

ridotto di aria di scarico, che mantiene il livello ottimale di concentrazione solvente, e l’abbattimento dei consumi energetici.

ROTO VERDE Sulla RS 4003MP HS i tecnici Rotomec hanno stampato, con inchiostri certificati Flint Group, un film trasparente biodegrabile derivato da cellulosa, con spessore di 20 micron, prodotto da Innovia Films a marchio NatureFlexTM NK. Sotto i riflettori, anzitutto, la riduzione degli scarti conseguita grazie ad alcuni sviluppi Rotomec particolarmente efficaci, come il sistema TAPS (Total Automatic Pre-register Setting), il nuovo design del carrello rotocalco, la soluzione di inchiostrazione e le camere di essiccazione ad elevata efficienza. Un’efficacia comprovata dai fatti: l’operatore ha avviato la sequenza TAPS premendo l’apposito pulsante sulla consolle di con-

Rotomec opened the doors of its San Giorgio Monferrato based Technology Center to present, with live demonstrations, the performance of their machines for laminating and gravure printing on organic materials, while wagering on ...

Sustainable converting Biodegradable packaging and sustainable technologies in the spotlight at the open house organized by Rotomec before the summer break. The Bobst Group Company has in fact decided to document the energy efficiency and waste reduction of their machines when producing flexible packaging with compostable materials derived from renewable sources. 170 visitors interested in the subject from 21 countries attended the tests carried out on a gravure 4003MP SR HS and a CL 850 laminator. The level of attendance was not

24 Converting OTT-DIC/11

surprising: although it is still a limited phenomenon, the use of biodegradable materials to produce flexible packaging is a topical subject and responds to the need for eco-sustainability strongly felt by both consumers and industry. The new “green” materials all the same have physical properties that are different from those of conventional materials, also and especially concerning machinability. Rotomec has therefore worked to improve the productivity of its systems and at the same time to optimize the consumption and the recovery of

trollo e ottenendo, in 4-5 minuti, la messa a registro di tutte le unità. Inoltre, anche in presenza di cappe estese, la macchina ha prodotto meno di 100 m di scarto in ogni dimostrazione. Anche la velocità di produzione è stata interessante: a fronte di una capacità di 500 m/min, la RS 4003MP HS in demo ha infatti raggiunto i 300 m/min che, considerate le peculiarità del film biodegradabile, rappresenta un risultato interessante. Alla massima velocità di stampa, infine, è stato effettuato un cambio automatico e la dimostrazione si è conclusa con la visualizzazione, sullo schermo in line, dei dati relativi ai consumi di energia elettrica e termica durante la prova. Durante l’open house Rotomec ha presentato anche il sistema brevettato Smart Shaft, che semplifica e velocizza drasticamente le operazioni di montaggio dei cilindri rotocalco.

electrical and thermal power, developing technical solutions that can lead to substantial savings. This was clearly documented by the machine data displayed on screen, highlighting in particular the small volume of exhaust air, which keeps the optimum solvent concentration, and the reduced energy consumption. Green gravure Rotomec’s technicians used the RS 4003MP HS to print a transparent film derived from biodegradable cellulose, with a thickness of 20 microns, produced by Innovia Films under the NatureFlexTM NK brand, using Flint Group certified inks. Under the spotlight principally the waste reduction achieved through a number of particularly effective developments devised by Rotomec, such as the TAPS (Total Pre-register Automatic Setting) sequence, the new design of the gravure trolley,

the inking solution and the high efficiency drying chamber. An effectiveness proven by the facts: the operator started up the TAPS sequence by a simple push of the button on the control console and in 4-5 minutes managed to preregister all the units. Moreover, even with extended dryers, the machine produced less than 100 meters of waste in each demonstration. Even the production speed was interesting: what with a max. capacity of 500 m/min, the 4003MP SR HS demo in fact reached 300 m/min which, given the peculiarities of the biodegradable film, is an interesting result. Lastly, at maximum print speeds an automatic changeover was made and the demonstration ended with the screen display of the electrical and thermal energy consumption data registered during the test. During the open house Rotomec also introduced the patented Smart

www.packmedia.net


L’ACCOPPIAMENTO DI FILM COMPOSTABILI Su una CL 850 D duplex equipaggiata di carrello flexo Rotomec si è invece effettuato l’accoppiamento di due film compostabili Innovia NaturFlexTM - un laccato trasparente e un laccato metallizzato - con adesivo a base solvente Dow AdcoteTM con tecnologia FlexapurTM. Si è trattato di una demo particolarmente interessante perchÊ l’accoppiamento con adesivo biodegradabile rappresenta una nuova applicazione. Rotomec, infatti, in vista dell’open house ha testato le varie tecnologie con l’obiettivo primario di spalmare una quantità minima di adesivo (riducendo cosÏ i consumi e dunque anche i costi) e di ottenere un accoppiato con i migliori risultati visuali. In questo processo il ruolo dell’essiccazione è fondamentale: il sistema della CL 850 assicura una distribuzione ottimale della temperatura su tutta la larghezza del nastro, minimizzando sia il residuo solvente sia il rischio di pieghe. Anche in questo caso la velocità di lavorazione è stata di 300 m/min, dunque inferiore ai 450 m/min dei supporti convenzionali ma positiva impiegando film di origine organica. La dimostrazione si è conclusa con un cambio bobina automatico sull’avvolgitore. Nel corso dell’incontro gli ospiti Rotomec hanno potuto visionare anche un’accoppiatrice solventless SL 1000, ovvero una macchina ad alte prestazioni, che lavora fino a 600 m di materiale al minuto e può essere configurata in molti modi. L’impianto presente nello stabilimento di San Giorgio, destinato a un cliente tedesco, era strutturato per garantire le performance migliori nella produzione di film  ad alta barriera. Shaft system, which dramatically simplifies and speeds up gravure cylinder shafting operations. Laminating compostable film The laminating demonstration of two Innovia NaturFlexTM compostable films - a lacquered transparent film and a lacquered metallized film - using Dow AdcoteTM compostable solventbased adhesive with FlexapurTM technology, was run on a CL 850 D duplex laminator equipped with Rotomec flexo coating system trolley. The lamination with the biodegradable adhesive being a new application, Rotomec had carried out several tests prior to the open house using different coating technologies in order to coat the lowest quantity of adhesive (thus reducing cost and consumption) and obtain the best optical results for the laminated structure

The efficiency of the drying system is very important: the CL 850 drying system provides for an optimized temperature distribution across the full web width, thus minimizing both residual solvent and risk of curling. Here too the CL 850 achieved a speed of 300 m/min during the demonstration. This is below the machine speed of 450 m/min when handing conventional substrates, but a good result with organic substrates. The demonstration ended with an automatic splice on the rewinder. Visitors to the open house also attended the presentation of a SL 1000 solventless laminator, a high performance machine with production speed up to 600 metres of material a minute and that offers a wide range of configurations. The machine on show, which will be installed in Germany, was in a configuration specially suited for producing high barrier laminates. 

Vuoi stampare in

essograďŹ a con la qualitĂ  della rotocalco?

Sistema essograďŹ co digitale Kodak Flexcel NX— qualitĂ  di stampa e prestazioni in macchina di alto livello. Â’ AbSaaSRS\aWbuRSZZOabO[^O`]b]QOZQ] Â’ 1]Z]`WP`WZZO\bWS\WbWRW Â’ @W^`]RchW]\SRSZZSW[[OUW\WOROZbO`Wa]ZchW]\S Â’ A^OhW]Q]Z]`S^WŠO[^W] Â’ 7\Q`SRWPWZSabOPWZWbuRWabO[^O

Collegati ora al sito www.packaging.kodak.com

www.packmedia.net Š Kodak, 2011. Kodak e Flexcel sono marchi registrati di Kodak.


Stampa Etichette: stampa digitale per brevi tirature  La flessibilità è alla base di ogni successo… Sebbene tutti concordino su questo assunto, il numero di operatori in grado di soddisfare la richiesta di piccole tirature di etichette in bobina a colori, senza sprechi, in tempi brevissimi e a prezzi competitivi, è tuttavia ancora limitato. Il sistema digitale Primera CX1200e FX1200e - distribuito in esclusiva nel nostro Paese da Primetec - viene proposto come uno strumento in grado di ampliare gli orizzonti del business e soddisfare le esigenze tanto dei piccoli produttori (agricoltori, viticoltori, esportatori…) quanto delle grandi imprese chimiche o alimentari con centinaia di referenze per ciascuna tipologia di prodotto e formato o, ancora, di chiunque debba realizzare campionature.

Efficace e con un favorevole rapporto costo/prestazioni, il sistema di stampa laser Primera CX1200e offre la soluzione ideale per stampare da alcune centinaia a migliaia di etichette alla volta su supporti differenti (carte da vino, lucide, mattate, metallizzate oro e argento e poliestere). Con una velocità massima di 5 m/min, è la prima stampante laser digitale per etichette a colori in bobina al mondo in grado di ottenere una risoluzione di 4.800 dpi, grazie al nuovo software RIP-PTPrint 8.0. Tutte le etichette stampate con Primera CX1200e possono essere lavorate con FX1200e, macchinario complementare per la finitura, che utilizza il brevetto Primera QuadraCut TechnologyTM .

INSTALLAZIONI  Eurocod Srl (San Giuliano Milanese, MI) ha installato la sua seconda HP Indigo ws4500, in risposta alla crescente domanda di etichette autoadesive di alta qualità. Nato nel 1984 come produttore specializzato di codici a barre, ha differenziato progressivamente le attività; così, oltre ai servizi di stampa flessografica tradizionale, offset e a trasferimento termico, ha raggiunto standard elevati anche nella stampe di etichette digitali a colori. In questo ambito, Eurocod si rivolge in particolare ai rivenditori di etichette digitali nonché ai trasformatori e ai produttori di etichette tradizionali e digitali, offrendo prodotti diversificati: dalle etichette fustellate neutre a quelle per il food and beverage e per il mercato cosmetico-farmaceutico, anche rifinite con stampa a caldo. Dopo aver avviato la produzione di etichette autoadesive nel 1994, l'azienda è migrata alla produzione digitale nel 2002, dotandosi di una macchina da stampa HP Indigo WS2000. La domanda molto

Labels: digital printing for short runs Flexibility is the foundation of every success ... While all would agree on this assumption, the number of operators able to meet the demand for short-run color labels in rolls, without waste, in a short time and at competitive prices, is still limited. The Primera CX1200e FX1200e digital system - distributed exclusively in Italy by Primetec - is proposed as a tool to expand the horizons of business and meet the needs of both small producers (farmers, winegrowers, exporters ...) as well as large chemical and food companies with hundreds of references for each type of product and format or, yet again, for anyone who needs to produce samples. Effective and with a favorable cost/performance ratio, the Primera CX1200e laser printing system offers the ideal solution to print from a few hundred to thousands of labels at a time on different substrates (glossy, matt, silver or golden metallized papers, polyester as well as papers for

26 Converting OTT-DIC/11

 Sono entrate contemporaneamente in funzione, presso le Grafiche Cosentino (Caltagirone, CT) una KBA Rapida 142 a 4 colori e una KBA Rapida 105 nel formato 75x105 a 10 colori in linea o 5 in bianca e in volta. Le due macchine, dotate di cambiolastre automatici, collegamento CipLink con il prepress e sistema di controllo della qualità DensiTronic Professional, sono entrate in funzione nel maggio 2011 con l’intento di rafforzare la produttività soprattutto nella stampa commerciale e dei manifesti. Accanto a queste due macchine, la ditta ha investito anche in una Varimat monocromatica restaurata per la verniciatura e in moderni impianti per il prepress e il reparto finitura, migliorando così l’equipaggiamento per la stampa e degli imballaggi.

Note Primetec, official distributor of Primera Technology Europe in Italy will be exhibiting the complete system at Cibus Tec (Parma, 18th-21st October 2011) and at Viscom (Milan, 3rd-5th November 2011).

• Eurocod Srl (San Giuliano Milanese, MI) has installed its second HP Indigo ws4500, in

Primetec, distributore ufficiale di Primera Technology Europe in Italia, espone il sistema completo a Cibus Tec (Parma, 18-21 ottobre 2011) e Viscom (Milano, 3-5 novembre 2011).

vivace, ma anche la richiesta di prodotti di qualità e di un servizio versatile e flessibile, hanno determinato poi l’ulteriore investimento nella tecnologia HP indigo ws4500, con risultati molto proficui: produttività quasi raddoppiata e qualità decisamente più elevata (anche in funzione del sistema di controllo registro che assicura massima precisione, dal momento che la finitura viene eseguita offline).

wine labels). With a top speed of 5 m/min, it is the first laser digital printer for coloured reel labels in the world able to obtain a resolution of 4,800 dpi, with the new RIP-PTPrint 8.0 software. All labels printed using the Primera CX1200e can be processed with the FX1200e, a complementary finishing machine, covered by the QuadraCut Primera Technology™ patent. This is a four blade digital die-cutter, which can produce labels of any size and shape with no mechanical dies or registers. Constituting a unique feature, both systems are managed using a single RIP-PTPrint 8.0TM software.

INSTALLATIONS

Si tratta di un sistema di fustellatura digitale a quattro lame, che permette di produrre etichette di qualsiasi forma e dimensione, senza più fustelle o registri meccanici. Entrambi i sistemi vengono gestiti da un unico software, il RIP-PTPrint 8.0TM, il che rappresenta una caratteristica esclusiva.

response to the growing demand for high quality self-adhesive labels. Set up in 1984 as a specialized manufacturer of barcodes, the company has gradually diversified activities; thus in addition to the traditional flexo, offset and thermal transfer services it has reached a high standard in digital color label printing. Here Eurocod caters for digital label retailers and converters and traditional and digital label manufacturers, offering diversified products: from neutral die-cut labels to labels for the food and beverage and the cosmeticpharmaceutical market, also finished with hot stamping. After starting production of adhesive labels in 1994, the company migrated to digital in 2002, acquiring a HP Indigo WS2000 printing press. Demand is very lively, but so too the demand for quality products and a versatile and flexible service, that have led to further investment in HP Indigo ws4500 technology, with very successful results:

productivity has almost doubled and a significantly higher quality (also depending on the system control register that ensures maximum accuracy, since the finishing is done offline) has been obtained. • A 4-color KBA Rapida 142 and Rapida 105 format 75x105 10-color online or 5 front and back entered into operation simultaneously at Grafiche Cosentino (Caltagirone, CT). The two machines, equipped with automatic plate change, CipLink connection with the DensiTronic Professional pre-press and quality control system, were started up in May 2011 with the aim of enhancing productivity, especially in commercial printing and posters. Along with these two machines, the company has also invested in a restored mono VARIMAT for coating and in modern facilities for pre-press and finishing department, thereby improving their printing and packaging facilities.

www.packmedia.net


Converting Roadshow 2011 Verona, 5-6 ottobre. Forte del successo ottenuto lo scorso anno alla sua prima edizione (vedi Converting 1/2011), la “Converting open house� organizzata da ALP 3D si trasforma in Roadshow itinerante a cadenza semestrale, e raddoppia gli espositori. Prima tappa Verona, dove una ventina di aziende e due importanti scuole grafiche hanno messo in campo know how, tecnologia e gli ultimi prodotti per la stampa e trasformazione. Qualche spunto sulle proposte in mostra, in attesa del prossimo appuntamento, ai primi di febbraio, in provincia di Salerno.

• AUTOMATION SYSTEMS offre un servizio chiavi in mano che spazia dalla progettazione su CAD di schemi elettrici e pneumatici alla programmazione di PLC, drive e terminali operatori. Realizza inoltre armadi elettrici e impianti a bordo macchina, seguendo l’installazione e il collaudo. I suoi applicativi trovano utilizzo su rotative, spalmatrici, accoppiatici, taglierine, estrusori, macchine flessografiche e per cartotecnica.

• BEEGRAPHIC è distributore in esclusiva per l’Italia di Founder, la cui divisione grafica sviluppa, in sinergia con l’università di Pechino, soluzioni software e hardware per il mercato del packging, della stampa commerciale e della stampa digitale. La suite PaSharp di Founder, ora disponibile nella nuova versione 4.1, offre strumenti di trapping, funzioni di resa e ripetizione per il packaging e vari strumenti di editing che consentono agli operatori di prestampa di ridurre gli errori e diminuire notevolmente i tempi di lavorazione. BeeGraphic è stata scelta anche da Lßscher AG come agente esclusivo per il mercato italiano dei CTP Lßscher XPose!Flex (soluzione in grado di esporre qualsiasi tipologia di supporto digitale termico e convenzionale ad altissime risoluzioni) e MultiDX, il sistema a letto piano che offre svariate possibilità di utilizzo. Grazie infatti all’esclusiva tecnologia ibrida, MultiDX può esporre un’ampia gamma di supporti di stampa ed è compatibile con la maggior parte delle tecnologie di produzione di lastre e forme di stampa. Oltre a trattare lastre offset, MultiDX esegue anche l’esposizione di tutte le lastre ad ablazione di poliestere, acciaio e alluminio e di tutte le forme di stampa per la stampa serigrafica. BeeGraphic ha proposto anche Sleeve 3D della Quadraxis, soluzione sviluppata utilizzando l'edizione grafica del software Pigmentz, che consente di creare e produrre etichette sleeve promozionali sfruttando al massimo la grafica, la superficie e la forma del contenitore.

Stampi ancora con due neri?

Sistema ďŹ&#x201A;essograďŹ co digitale Kodak Flexcel NXâ&#x20AC;&#x201D; qualitĂ  di stampa e prestazioni in macchina di alto livello. Â&#x2019; 2S\aWbu^WÂ&#x160;OZbOaS\hOOc[S\bO`SZO_cO\bWbuRWW\QVW]ab`] Â&#x2019; 3QQShW]\OZSZObWbcRW\SRWabO[^O Â&#x2019; A]`^`S\RS\bSUSabW]\SRSW^c\bW[W\W[WRWabO[^O Â&#x2019; <]\|\SQSaaO`W]aS^O`O`Sb`ObbWSW[[OUW\W Â&#x2019; C\Oa]ZchW]\S\]\c\`W^WSU]^`]ddWa]`W]

Collegati ora al sito www.packaging.kodak.com

Š Kodak, 2011. Kodak e Flexcel sono marchi registrati di Kodak.


Trasformazione

• CIEMME costruisce macchine e impianti per il trattamento solventi. L’azienda di Modena modifica e calibra i propri modelli standard in funzione delle singole esigenze. Proprio con l’intento di offrire una soluzione ad hoc per le varie applicazioni è nata la serie EVoluzione, che comprende diversi modelli di depuratore, in grado di risolvere tutte le problematiche inerenti la distillazione dei solventi.

• BIAGIONI ha proposto la sacchettatrice Victoria Electronic, modello di punta della gamma di macchine elettroniche per produrre sacchetti di carta, PP e finestrati, con o senza soffietti, stampati con fondo piatto. Composta da tre gruppi (gruppo fustella, piano di formazione del tubolare e corpo macchina per la formazione del sacchetto finito), è dotata di regolazione elettronica della fase di strappo. Raggiunge una velocità di 800 sacchetti/min con formato fino a 34 cm di lunghezza.

BIESSSE TAPE SOLUTIONS produce adesivi speciali per l’industria, che trovano applicazione in svariati settori. Sono realizzati con tecnologia hotmelt, emulsione e solvente, impiegando adesivi base gomma naturale e sintetica, acrilici e siliconici. Nell’ambito della gamma di prodotti per flessografia ricordiamo i nastri biadesivi ammortizzanti, disponibili in diverse densità e spessori. In particolare, la gamma BS Mount è composta da cinque differenti combinazioni adesive, cinque linee di spessori e nove diverse colorazioni. Vantaggi: lunghe tirature, alte velocità di stampa, doppio rinforzo, vasta gamma di valori di comprimibilità.

• EDIGIT è specializzata in software per aziende editoriali e grafiche. Il gestionale Edigit 64 è disponibile in quattro versioni (Light, Professional, Gold e Enterprise), ciascuna adatta a una diversa tipologia di azienda, dalle più piccole a quelle più grandi. Risponde a tutte le necessità del settore grafico, dalla prestampa al confezionamento, e permette di gestire preventivi, commesse di lavorazione, consuntivi, magazzino, ordini fornitori, bolle e fatture.

• ELITRON (progettazione computerizzata e sistemi da taglio automatici) ha presentato Kombo SD come ultima frontiera della stampa digitale nell’ambito dei sistemi di taglio per la cartellonistica, la segnaletica e la grafica pubblicitaria. Grazie all’adozione di cordonatori e frese adatte ai vari tipi di supporto, messi a registro in fase iniziale tramite un sistema automatico di pre-setting, questo sistema può lavorare sui più diversi materiali (Forex, Dibond, PVC, plastiche, carta, cartoni ondulati e molti altri). Tra i modelli di punta della Linea Kombo ricordiamo anche TAV: un sistema di taglio specifico per scatolifici e cartotecnica che, in virtù della sua flessibilità e semplicità di utilizzo, è utilizzabile con profitto anche del settore packaging e, dunque, verrà presentato al prossimo Viscom (Milano Rho, 3-5 novembre). I punti di forza che maggiormente lo caratterizzano sono: sistema di carico e scarico automatico con l’innovativa tecnologia AIRO brevettata da Elitron; velocità di taglio di 106 m/min; due teste di taglio indipendenti gestite dal software “Twin Cut”; piano aspirante “intelligente”. Progettato per assicurare cicli non stop, Kombo TAV può rispondere ai rapidi cambiamenti delle commesse, aumentando l’efficienza e riducendo i costi della produzione.

• EXPERT progetta e produce macchine da stampa flessografiche e collabora con Sitec Srl con l’obiettivo di realizzare nuovi sistemi d’automazione per le macchine da stampa flexo. La gamma produttiva comprende flessografiche a cilindri indipendenti, a tamburo centrale, macchine rotocalco, svolgitori e avvolgitori.

• C.A.T. ha realizzato un nuovo concetto di stacker (CAT Stacker) che può funzionare in linea ed è in grado di processare diversi formati di prodotti (cartoncini per il tabacco) in varie configurazioni. Lo Stacker, interfacciabile con diversi tipi di macchine, sistema il prodotto in pile di altezza compresa in un range da 60 a 200 mm, con spessore del cartoncino di 0,3-0,4 mm, a seconda della stabilità delle pile formate e delle specifiche del cliente.

28 Converting OTT-DIC/11

• FIDOCART, nata negli anni '80 come società di recupero e commercializzazione di materie prime secondarie (quali carta, cartoni e metalli), ha ottenuto nell’85 dalla Regione Lombardia la licenza per la raccolta dei rifiuti con conferimento agli impianti finali. Successivamente è stata anche autorizzata alle operazioni di messa in riserva, recupero e deposito preliminare di rifiuti speciali non pericolosi. Da qualche anno collabora con ELM Recycling GmbH, specializzata nel campo del recupero energetico.


ROSSINI EQUIPMENT Evolution SISTEMA DI LAVAGGIO AUTOMATICO PER TAMBURO CENTRALE STAMPA FLEXO

Prima

Dopo • Garantisce alte prestazioni di lavaggio • Sistema oscillante in tessuto • Rilascio automatico del solvente

• Attivo durante il processo di stampa • Elimina i tempi morti nella produzione • Migliora la velocità e la qualità di stampa

Prima

Sleeve Storage

200/250/300

SISTEMA SPECIFICO PER LA RETTIFICA DI MANICHE IN GOMMA E RULLI

SISTEMA INNOVATIVO E REGOLABILE GARANTITO ANTI-TORSIONE

• Due teste di lavoro indipendenti • Base in acciaio rigida con guide lineari • Completamente automatico con velocità regolabile • Basso valore Ra senza bisogno di lucidare • Sistema di supporto a cuscinetti opzionale • Facile da usare con ROI veloce

• Altezza ripiani regolabile per varie lunghezze di sleeves • Struttura in acciaio anti-torsione per tutti gli elementi • Archiviazione agevole e sicura delle sleeves • Elementi scorrevoli su entrambi i lati • Sistema modulare e flessibile • Installazione facile e veloce

HeadQuarters

Via de Gasperi, 5 - 20027 Rescaldina, Milano - Italy - T. 0331 472711 - F. 0331 579746 website: http://www.rossini-spa.it - e-mail: comm.dept@rossini-spa.it

Qualità • Innovazione • Servizio • Sviluppo


Trasformazione • I&C rappresenta diversi costruttori di sistemi per il controllo e l’automazione dei processi produttivi. Della Camis ha proposto alcuni modelli di montacliché: Irisleeve, adatto al montaggio su sleeve, per larghezze da 600 a 1400 mm e sviluppi da 280 a 1200 mm; Iriflex dedicato al montaggio micropunto e disponibile in larghezza 1100-1900 mm, con ripetizioni di stampa da 270 a 1200 mm; infine Irsismall, un montacliché a banda stretta universale per cilindri tradizionali, shaftless o sleeve, con larghezza 600 mm e sviluppo 200-800 mm. Di ISRA Vision l’azienda di Milano ha presentato PrintSTAR, il nuovo sistema di ispezione stampa 100% che consente, in un unico pacchetto, di effettuare il controllo qualità e di processo. Gli scarti vengono così ridotti ed eliminati nel punto in cui si generano. Tra le altre proposte I&C ricordiamo Flex 3D, un lettore di punto per fotopolimeri della Peret, utilizzato nel

• MARTIGNONI ha messo a punto Plastimetal Serie A, un’unità monolaterale per il trattamento corona di film plastici, per tutte le principali applicazioni di converting. È dotata di un sistema pneumatico per la movimentazione dei gruppi di scarica e accessoriata con elettrodi di alluminio; inoltre viene accoppiata con generatori costruiti con moduli IGBT che assicurano un rendimento elevato grazie a una frequenza di lavoro pari a 30 kHz. Plastimetal è di materiale inossidabile, con spalle (di spessore 20 mm) e tiranti di alluminio anodizzato, ed è disponibile in modelli differenziati dal numero di gruppi elettrodi, per servire le varie esigenze di velocità. L’impresa di Vanzaghello (MI) propone altre due versioni dei trattatori Plastimetal. Le unità della Serie C, per film plastici e metallizzati, hanno elettrodi di ceramica nonché un motoriduttore coassiale e inverter di tipo vettoriale con filtro EMC integrato, ed effettuano la presa diretta in asse con cilindro mediate giunto elastico. Le unità Serie Bilaterale, a loro volta adatte a trattare tutti i tipi di film anche metallizzato, sono progettate per le applicazioni di converting su due lati. L’offerta completa - Di Martignoni ricordiamo anche le unità di trattamento corona per estrusione, per narrow web e per lastre, oltre a una famiglia di generatori IGBT. Due le proposte in particolare per la banda stretta: anzitutto il gruppo di trattamento Labelflex ad apertura manuale, di dimensioni molto contenute e easy to use, accessoriabile con elettrodi di ceramica o di alluminio a seconda del tipo di materiale da trattare; dotato di tutte le protezioni a norma, è particolarmente adatto alle piccole linee di stampa. In secondo luogo, il gruppo Microcoat fisso a sbalzo è dotato di blocco elettrodo basculante per un facile incorsamento manuale ed è adatto a trattare nastri adesivi. Equipaggiato con elettrodi di ceramica o alluminio, può essere realizzato anche in versione bilaterale. L’ufficio tecnico della società studia soluzioni personalizzate per le specifiche esigenze di ciascun utilizzatore.

30 Converting OTT-DIC/11

controllo del processo produttivo di lastre, film e stampati. Con doppia telecamera (una in trasmissione e una in riflessione) ad alta risoluzione, permette di misurare anche i punti minimi di una lastra fino allo 0,5%. G26 è un sistema di controllo “in linea” della viscosità e della temperatura di inchiostro, adesivi e vernici della Gama. I&C ha stretto di recente un accordo di collaborazione anche con Cason, azienda che progetta e produce una gamma completa di taglierine ribobinatrici e impianti ausiliari per l'industria del converting, idonei a trattare film plastici, laminati, carta e adesivi. L'ampia gamma di taglierine ribobinatrici è stata disegnata per rispondere alle richieste di stampatori e trasformatori di film plastici (PE/PET/PP/Al a partire da 2 0,010 mm), accoppiati (carta/Al/film da 15 g/m ) e car2 ta (da 15 g/m ).

Camis

Isra Vision

• MECA TECNO presenta la stampante flexo Mecaflex a trascinamento passivo o motorizzato con servomotore brushless, da inserire in linea con saldatrici, estrusori, confezionatrici e applicazioni con stampa rotativa. Il nuovo dispositivo Sincrocolor, posizionato tra due Mecaflex a trascinamento passivo, consente di stampare immagini a due colori, sincronizzate tra loro meccanicamente. Cambio passo stampa tramite sostituzione rapida del cilindro porta cliché.

• NUOVA L. & C. GRAPH offre diversi modelli di stroboscopio per macchine da bobina a bobina e taglierine; sistemi di ispezione per macchine rotocalco, flessografiche e offset, nonché racle di acciaio autoaffilanti. Gli stroboscopi Vision (disponibili nei modelli Synchro Vision 987s e Vision 987) sono stati sviluppati per l’ispezione di nastri stampati in movimento. Synchro Vision 987s, in particolare, include l’unità centrale, la lampada stroboscopica (da 1 a 3 lampade allo xenon), l’encoder con la relativa ruota di sviluppo e la staffa di fissaggio. Su richiesta sono possibili altre personalizzazioni.

• RE CONTROLLI INDUSTRIALI progetta e produce attrezzature per l’automazione di processo nella lavorazione di laminati, in particolare per le industrie del converting, carta e cartone, filo metallico, per la lavorazione della gomma e della plastica, del tessile e del tessuto non tessuto. La gamma produttiva comprende sistemi di controllo, di movimento, di conduzione, di allineamento nonché sistemi di visione. Dell’ampia gamma produttiva ricordiamo i sistemi guidanastro Relink, che assicurano elevata precisione, risposta proporzionale all’errore per un controllo preciso e veloce, e ridotti costi di manutenzione.

• TRESU ITALIA propone l’Offset Coating Concept Tresu: una soluzione completa, installabile su tutti i gruppi di verniciatura offset, che consente di ridurre il consumo di vernice dal 20 al 30% grazie all’uso della camera a racla Tresu. OCC comprende anche il sistema di alimentazione vernice, disponibile in due versioni, in grado di lavorare in un’unità di verniciatura offset sia con vernici a base acqua che UV, e l’X10 Conditioner che riscalda la vernice UV garantendo una superficie costante e una migliore lucentezza del substrato. Progettato per rispondere alle esigenze di verniciatura di qualità in linea, il sistema di camera a racla Tresu è privo di angoli e spigoli; la costruzione con barra antitorsione garantisce prestazioni ottimali anche dopo anni di produzione quotidiana. La pulizia avviene in automatico.


Trasformazione

• VEA produce il monodispenser 200/LB per riscaldare ed erogare in automatico adesivo monocomponente da fusti di 200 kg. SolventMix (modello 3/60L - CVS) è un miscelatore per adesivi a solvente a tre componenti, che utilizza una bilancia di precisione e un potente software in grado di controllare e correggere, ad ogni miscela, eventuali differenze dovute alla temperatura ambiente e alle variazioni di viscosità dei componenti. Vea collabora con Rama Costruzioni Meccaniche, azienda di Pontenure (PC) che realizza carrelli per movimentare bobine a bordo macchina, in versioni manuali, elettriche ed elettroniche, anche personalizzate.

Converting Roadshow 2011 Verona, 5th-6th October. Encouraged by the success achieved in the first edition (see Converting 1/2011), the "Converting Open House" organized by ALP 3D has become a Roadshow, to be held each six months, and has now doubled the number of participants. First stop Verona, where a score of companies and two major graphic schools have fielded knowhow, technology and their latest products for the printing and processing sector. Some snippets about the products on show, while awaiting the coming engagement at the beginning of February in the province of Salerno.

• AUTOMATION SYSTEMS offers a turnkey service that ranges from CAD design of electrical and pneumatic circuits to programming PLC, drives and operator terminals. It also makes electrical cabinets, on-board machine systems, also seeing to installation and testing. It applicative are used on presses, spreaders, laminators, cutters, extruders and on flexographic and paper&board converting machines. • BEEGRAPHIC is the exclusive distributor for Italy of Founder, the graphics division of which, in collaboration with the University of Beijing, develops software and hardware solutions for the packaging-, commercial printing and digital printing market. The Founder PaSharp suite, now available in the new version 4.1, offers tools for trapping, rendering and repeat functions for packaging and various editing tools that allow prepress operators to reduce errors and significantly reduce

processing times. BeeGraphic has also been chosen by Lüscher AG as exclusive agent for the Italian market for Lüscher’s XPose!Flex CTP (solution capable of exposing any type of digital thermal and conventional material to high resolutions) and MultiDX flat-bed system that offers various possibilities of use. Thanks in fact to the exclusive hybrid technology, MultiDX can expose a wide range of print media and is compatible with most platemaking and print form technologies. In addition to processing offset plates, MultiDX also performs the exposure of all ablative polyester, steel and aluminium plates and all forms of screenprinting. BeeGraphic also proposed Sleeve 3D by the company Quadraxis. A solution developed using the graphical editing Pigmentz software, which enables the creation and production of promotional sleeve labels making the most of the graphics, the surface and the shape of the container.

english text

• UTECO CONVERTING costruisce macchine per la stampa (flessografica e rotocalco), il converting, l’accoppiamento e la spalmatura. Diamond è la famiglia di punta delle flessografiche gearless di Uteco, progettata per le medie e grandi aziende che, oltre che a dover effettuare cambi di lavoro rapidi, richiedono un’elevata produttività (velocità di stampa fino a 600 m/min). Tra le Diamond HP, il modello 808 è il più compatto. Si tratta di una macchina da stampa a 8C-CI gearless caratterizzata dal "Direct Drive Uteco" sia sul tamburo centrale sia sui mandrini porta sleeve cliché. Stampa uno sviluppo massimo di 800 mm a una velocità che raggiunge i 500 m/min.


english text

Trasformazione • BIAGIONI proposed Victoria Electronic, the flagship of the range of electronic machines for producing paper, PP and windowed bags, with or without gussets, printed with flat bottom Comprising three units (die unit, tube forming deck and machine body to form the finished bag), the machine incorporates an electronic adjustment of the tear phase. It reaches a speed of 800 bags/min with formats up to 34 cm in length. • BIESSSE TAPE SOLUTIONS produces adhesives for industry which find application in various fields. They are manufactured using hotmelt, emulsion and solvent-based technology, using natural and synthetic rubber, acrylic and silicon adhesives. The company’s range of flexographic products includes specialty tapes for shock absorption, available in different densities and thicknesses. In particular, the BS Mount range is composed of five different combinations of adhesive, five lines of thickness and nine colors. Advantages: long runs, high print speed, double reinforcement, a wide range of compressibility rates. • C.A.T. has created a new concept of stacker (CAT Stacker) that can work in line and is capable of processing different formats of products (card for tobacco) in various configurations. The Stacker can be interfaced with different types of machines, it stacks the product from 60 up to 200 mm in height, with 0.30.4 mm card thickness, depending on the stability of stacks formed and customer specifications. • CIEMME builds machines and plants for treating solvents. The Modena based company adjusts and calibrates its standard models to suit individual needs. With the very intent of offering ad hoc solutions for various applications the EVoluzione series has been created, which includes several models of treatment plants, capable of solving all solvent distilling related problems. • EDIGIT specializes in software for publishing and graphics companies. The Edigit 64 management software is available in four versions (Light, Professional, Gold and Enterprise), each tailored to a different type of company, from the smallest to the largest. The software meets all the needs of the graphic arts industry, from preprint to packaging, and enables the management of estimates, work orders, balance sheets, inventory, supplier orders, delivery documents and invoices. • ELITRON (design of computer aided systems and automatic cutting machines) presented Kombo SD as the latest digital print system frontier in the field of commercial art cutting systems for road signs and roadside advertising. Through the use of creasing and milling systems suitable for various types of substrates, registered at the outset through an automatic pre-setting system, this system can be used for work on different materials (Forex, Dibond, PVC, plastics, paper, cardboard etc.). Among the top models of the

32 Converting OTT-DIC/11

Kombo line we also cite TAV: a system specifically for casemakers and paper&board converters, and that, by virtue of its flexibility and ease of use, can also be used to effect in the packaging sector; hence it will be presented at the next Viscom (Rho, 3rd-5th November). The system’s main strongpoints are: automatic loading and unloading with the innovative AIRO technology patented by Elitron; cutting speed of 106 m/min; two independent cutting heads managed by "Twin Cut" software; the "intelligent" suction surface. Designed to ensure nonstop cycles, Kombo TAV is suited for rapid job changes and enables increased efficiency and a reduction in production costs. • EXPERT designs and manufactures flexographic printing machines and works with Sitec Srl with the aim of creating new automation systems for flexo printing machines. Their product range includes independent cylinder and central drum flexographic presses as well as gravure, unwinding and winding machines. • FIDOCART, set up in the '80s as a company for the recovery and marketing of secondary raw materials (such as paper, cardboard and metals), in 1985 obtained the license by the Lombardy Region for the collection of waste with transfer to the final plants. Later it was also authorized for operations of securitisation, recovery and preliminary storage of special non-hazardous waste. For some years it has also been working with ELM Recycling GmbH, specialized in the field of energy recovery. • I&C represents several production process control and automation systems manufacturers. The company proposed a number of platemounter models made by its represented company Camis, namely: Irisleeve, suitable for sleeve mounting, for widths from 600 to 1400 mm and extensions from 280 to 1200 mm; Iriflex for dedicated microdot assembly, available in widths of from 1100-1900 mm, with print repetitions of from 270 to 1200 mm; lastly Irismall, a universal narrow web platemounter for traditional, shaftless or sleeve cylinders, 600 mm wide and 200-800 in extension. In turn in representation of ISRA Vision the Milan-based company presented PrintSTAR, the new 100% inspection system that enables the performing of quality and process control in one package. Production waste is thus reduced and eliminated where it is generated. Among the other I&C proposals we cite Flex 3D, a dot reader for photopolymers produced by Peret, used in controlling the production processes of plates, film and printed matter. With double high resolution camera (one in transmission the other in reflection), it also enables the measuring of the minimum dots of a plate down to 0.5%. G26 is Gama in-line control system of the viscosity and temperature of inks/adhesives/lacquers. I&C has also recently signed a cooperation agreement with Cason, company that designs and manufactures a full range of slitter

rewinders and ancillary equipment for the converting industry, suited for handling plastic films, laminates, paper and adhesives. The wide range of slitter rewinders has been designed to respond to requests for printers and converters of plastic films (PE/PET/PP/Al from 0.010 mm), laminates (paper/Al/films from 15 g/ m2) and paper (from 15 g/ m2). • MARTIGNONI has developed the Plastimetal A series, a unit for the onesided corona treatment of plastic film, for all major converting applications. It is equipped with a pneumatic system for moving the discharge units and is fitted with aluminium electrodes; it is also coupled with generators built with IGBT modules that provide a high performance thanks to a working frequency of 30 kHz. Plastimetal is in stainless steel, with shoulders (20 mm think) and rods in anodised aluminium, and is available in different models according to the number of electrode units giving different speeds. The Vanzaghello (MI) based company offers two other versions of Plastimetal treatment units. The C Series units, for plastic and metalized film, with ceramic electrodes as well as coaxial motor and vectorial type inverter with integrated EMC filter, that grip the cylinder longitudinally via an elastic join. The Bilateral Series units, in turn suitable for treating all types of films including metalized films, have been designed for two-sided converting applications. Martignoni’s product range also includes extrusion corona treatment units for narrow web (adhesive tapes and labels) and plates, as well as a family of IGBT generators. For the narrow web, in particular, there are two proposals. First and foremost, the manually opening Labelflex processing unit, characterized by its limited bulk and ease of use, accessorized with electrodes made of ceramic or aluminium depending on the type of material to be treated. Featuring all safety protection laid down by the standards, it is particularly suited for small printing lines. The cantilevered MicroCoat fixed unit has a balancing electrode block for easy manual threading and is suitable for handling adhesive tapes. Equipped with electrodes made of ceramic or aluminium, the device also comes in a two-sided version. The company’s technical department readily devises user customised solutions. • MECA TECNO presents the Mecaflex flexo printer with passive drive or powered by brushless servo motor, to be inserted in line with welding machines, extruders, packaging machines and rotary printing applications. The new Sincrocolor device, mechanically synchronised with and positioned between two passive drive Mecaflexs, prints images in two colors. The change in print pitch is via the speedy replacement of the plate bearing cylinder. • NUOVA L. & C. GRAPH offers different models of stroboscope for roll-fed machines and slitters; inspection systems for gravure, flexo and offset

machines, as well as self-sharpening steel doctor blades. The Vision stroboscopes (available in the Synchro Vision 987s and Vision 987 models) have been developed for the inspection of moving printed web. Synchro Vision 987s in particular includes the central unit, the strobe light (1 to 3 Xenon lamps), the encoder with relative repeat wheel and fixing bracket. Other customizations are available upon request. • RE CONTROLLI INDUSTRIALI designs and manufactures process automation equipment for manufacturing of laminates, particularly for the converting, paper and cardboard-, wire-, rubber and plastics processing-, textiles and nonwoven industries. Their product range includes systems for machine control, handling, transmission, alignment and vision systems. Their wide range of products includes the web guide Relink systems, which ensure high precision, proportional error response with accurate and speedy control as well as reduced maintenance costs. • TRESU ITALIA proposed Offset Coating Concept Tresu: a complete solution, installable on all offset coating units, which reduces the consumption of coating inks from 20 to 30% by using the Tresu doctor blade chamber. The OCC also includes a coating ink feed system, available in two versions, capable of working in an offset coating unit with water-based as well as UV coating inks, and the X10 Conditioner that heats the UV ink ensuring a smooth surface and an improved brightness of substrate. Designed to meet the needs of highquality inline coating, the Tresu chamber doctor blade system has no corners and edges; the anti torsion bar construction guarantees an optimal performance even after years of daily production. Cleaning is automatic. • UTECO CONVERTING manufactures machines for printing (flexo and gravure), converting, laminating and spreading. Diamond is Uteco’s top family of gearless flexographic presses, designed for medium and large companies that as well as having to make rapid job changes, require high throughput (speed of up to 600 m/min.). Among the Diamond HPs, the model 808 is the most compact. This is a 8C-CI gearless print machine featuring the “Uteco direct drive” on both the central drum as well as on the printing mandrels. It prints a max. repeat of 800 mm at a speed of up to 500 m/min. • VEA produces the monodispenser 200/LB to automatically heat and dispense single-component adhesives from drums of 200 kg. SolventMix (model 3/60L - CVS) is a mixer for threecomponent solvent-based adhesives, using a precision scale and a powerful software that can check and correct any differences due to temperature and viscosity variations for each mix. Vea collaborates with Rama Costruzioni Meccaniche, company based at Pontenure (PC) that produces trucks for handling rolls on board machine in manual-, electrical and electronic versions - also custom built.


Componenti Distributore per punti colla removibili  Il nuovo dispenser elettrico da banco Econodot™ combina semplicità e affidabilità, rendendo più veloce, facile e conveniente l’applicazione di Glue Dots™ ovvero dei punti colla removibili dell’omonima azienda, oggi parte del gruppo Ellsworth Adhesives (leader internazionale con un portafoglio marchi del calibro di 3M, Bostik, Dow Corning e affini). Econodot è caratterizzato da una particolare versatilità ed è progettato per usi sia intensivi che occasionali; il suo utilizzo è consigliato nei casi

in cui l’applicazione manuale non sia sufficiente e si richieda una maggiore rapidità di azione. Leggero e di minimo ingombro, questo dispenser può essere facilmente spostato da una stazione di lavoro all’altra. Il suo impiego è estremamente semplice: basta premere l’oggetto da incollare sulla piastrina di distribuzione, applicare il punto-colla e poi allontanarlo. Il successivo punto da applicare si presenterà in automatico, dato che la sequenza è comandata da fotocellula. Econodot appli-

ca i Glue Dots su qualsiasi tipo di oggetto, di forma regolare o particolare. Questi punti colla sono disponibili in diverse adesività e spessori, sia standard (Low, High e Super High tack a basso spessore, da 0,5 mm) sia a richiesta (High Shear per massima tenuta in verticale e spessori elevati, da 1 e 1,5 mm); il Super High tack può essere considerato permanente mentre le altre tipologie di adesivo sono del tutto removibili. Imballaggi P.K. (Vigevano, PV) è il distributore esclusivo in Italia dei prodotti Glue Dots International.

Specifica per film metallizzati o “delicati”

Nuova stazione di trattamento

Cason Converting (Montonate, VA) sceglie ICE Europe per presentare Innova Biback HPO M2100, la nuova taglierina ribobinatrice progettata nello specifico per film metallizzati a partire da 8 micron e per una vasta gamma di film “delicati”, come il termoretraibile da 10 micron. Sua caratteristica fondamentale è la fascia larga (2.100 mm) abbinata a un diametro di avvolgimento di 800 mm: in pratica questo significa che la qualità di lavorazione delle macchine con stazioni di avvolgimento indipendenti si combina con la velocità di piazzamento e di carico-scarico tipiche delle taglierine bialbero. Il layout innovativo e funzionale si completa con una avanzata piattaforma di automazione: posizionamento completamente automatico dei gruppi di taglio e controllo di tensione del film gestito da PLC in anello chiuso con le celle di carico, agendo con estrema precisione e reattività su motori e alberi di alberi di avvolgimento frizionati. Per raggiungere elevate velocità in tutte le condizioni e un controllo di tensione sempre accurato, la taglierina è equipaggiata con quattro motori integrati nella piattaforma di controllo (che comprende logica, sequenze, parametri su display, assistenza in remoto via ethernet). La HPO M2100 è disponibile con differenti set up e configurazioni per tagliare film, accoppiati, carta, etichette e materiali semirigidi da 8 a 1.000 micron.

 Ferrarini & Benelli porta a ICE Europe le sue ultime soluzioni per il trattamento corona, prima fra tutte la nuova stazione di trattamento Kappa Plus. L’impianto, estremamente versatile, può essere equipaggiato con elettrodi di alluminio (per film plastici e carta) e con elettrodi ceramici (per materiali conduttori in generale) e per questo motivo ben si adatta alle esigenze degli operatori del converting che devono trattare le più diverse tipologie di materiali. La modularità del sistema ne agevola inoltre il dimensionamento corretto in base alle necessità produttive in termini di velocità e di risultato da conseguire. La personalizzazione spinta del trattamento corona rimane peraltro uno dei punti distintivi di Ferrarini & Benelli, insieme all’esperienza e al servizio.

Distributor for removable adhesive dots The new electric bench dispenser Econodot™ combines simplicity and reliability, enabling a fast, easy and economical application of Glue Dots™, the removable adhesive dots of the eponymous company, now part of the Ellsworth Adhesives Group (an international leader with a portfolio of brands the calibre of 3M, Bostik, Dow Corning and the like). Econodot is particularly versatile and is designed for both occasional and intensive use; it is recommended in cases where manual application is not sufficient and greater rapidity is required. Lightweight and compact, this dispenser can be easily moved from one workstation to another. It is extremely simple to use: Just press the object to be pasted on the distribution plate, apply the glue dot and then remove the object. The subsequent glue dot is applied automatically, the sequence is controlled by a photocell.

34 Converting OTT-DIC/11

Econodot apply various types of glue dot on any object type, of a regular or particular shape. The dots are available in different adhesive tackinesses and thicknesses, both standard (low thickness and 0.5 low, high and super high tack) and on demand (high shear for maximum grip vertically and high thicknesses from 1 to 1.5 mm); the super high tack can be considered permanent, while the other types are entirely removable. In Italy Glue Dots International products are distributed exclusively by Imballaggi PK.

Specific for metallized or “delicate” films The Italian producer Cason Converting (Montonate, VA) choose ICE Europe to launch its new Innova Biback HPO M2100, the slitter rewinder expressly developed to slit metallized films from 8 microns and a wide range of “delicate” materials including 10

microns thermo-shrink films. The strong feature is the web width, 2100 mm combined with a rewind diameter up to 800mm: the same rewind quality of a centre driven slitter with individual stations combined with the fast set up and rolls handling typical of a dual shaft slitter. The HPO M2100 combines a innovative, modular mechanical design with the most advanced automation platform: full automatic knives positioning system and accurate film tension control managed by the CPU in closedloop with load cells and precise drives of motors and full differential shafts. In order to perform the highest speed and a fully automatic tension control matching the highest precision standards, the new Cason slitter is equipped with four motors driven by an integrated platform for motion, logic, visualization and remote service. The HPO M2100 is available with different set-up to run films,

laminates, paper, labels and semi rigid materials from 8 to 1000 microns.

New treating unit Ferrarini & Benelli will present at ICE Europe (hall B5 - stand 931) its latest solutions regarding the treatment in the converting market. First of all the new treating unit type Kappa Plus, an extremely versatile system. It can be equipped with aluminium electrodes (to treat plastic films and paper) and with ceramic electrodes (to treat conductive films in general). For these reasons it is the best for meeting converters requirements as treating different type of materials. System modularity permits to customize it to customer production demand in terms of speed and results to achieve. Corona treatment tailoring to customers is one of the distinctive points of Ferrarini & Benelli together with experience and service that have always distinguished the company.

www.packmedia.net


Componenti Design, cut, finish From concept to practice: an entire workflow bearing Zünd’s signature.

Progetto, taglio, finitura Dall’idea alla pratica: un intero flusso di lavoro firmato Zünd.  Di recente arricchito con il sistema automatico di alimentazione BHS (Board Handling System), il sistema piano da taglio multifunzione Zünd G3 opererà senza sosta per tutta la durata della manifestazione Viscom (Milano, 3-5 novembre). In uno spazio di 180 mq nel pad. 3 (stand K02/K10 ) ispirato ai temi della progettazione integrata, sarà dunque il protagonista delle “isole applicative”, esemplificazione dei business più disparati a cui un plotter Zünd* può dare vita. Queste

Dedicato al grande formato Zünd proporrà anche G3 3XL-3200, che lavorerà materiali sia rigidi che flessibili. Il sistema, già ampiamente diffuso tra i grandi stampatori leader di mercato, è la soluzione ideale per operare in abbinamento a stampanti superwide, dando vita a una soluzione integrata capace di aumentare la produttività, il livello di automazione e, quindi, i profitti. Dotato di Twin Cut, G3 3XL-3200 è la scelta consigliata anche per la finitura di

XL DA 3,2 M: CHIUSO IL CERCHIO DEI FORMATI A sei anni dal lancio del primo sito web, l’internet printer italiano Tic Tac (specializzato in espositori, materiali POP, poster, teli e bandiere…) ha raggiunto la stabilità e le prestazioni sperate, ma soprattutto un numero di ordini via Internet che giustifica e ripaga ampiamente gli investimenti in infrastrutture informatiche, uomini (una squadra di sistemisti dedicati) e in un parco di tecnologie di stampa e finitura che difficilmente trova confronto in Europa. Tra queste, i numerosi sistemi di taglio multifunzione Zünd, tra cui un nuovissimo G3 3XL 3200. Top di gamma della casa svizzera, è dotato di quasi tutti gli automatismi disponibili, compreso lo svolgitore di materiali in bobina e il conveyor per l’alimentazione semplificata. Il suo acquisto deriva dalla crescente esigenza di finitura di materiali in bobina su formati fino a 3 m di luce, che accomuna moltissimi stampatori digitali dell’ultima generazione. «Sebbene Zünd garantisca le migliori prestazioni anche per fustellatura e fresatura di materiali rigidi, ciò in cui distanzia maggiormente la concorrenza è il taglio di supporti flessibili come carta e teli in PVC», sottolinea Giancarlo Miotto, titolare di Tic Tac. «Inoltre, grazie a Zünd G3 3XL 3200 abbiamo creato un workflow di produzione che ci consente di saltare a pié pari tagli in macchina e altre lavorazioni aggiuntive, e dunque di fissare un prezzo di vendita a prova di competitor».

le aree tematiche: “Tipografia digitale” (realizzazione di applicazioni offset e digitali di piccolo e grande formato); POP (svariate tipologie di espositori, materiali per il punto vendita, arredi e packaging verranno prodotti con materiali rigidi e flessibili, mono e multimaterici, cartotecnici e non); “Wine Corner” (uno spazio dove incontrarsi per parlare di tecnologia, degustare ottimi vini e scoprire come le tecnologie Zünd diano forma alla comunicazione vinicola); “Progettazione e integrazione” (dimostrazione delle potenzialità dei software Zünd Cut Center e Impact Designer Primary 3D: software evoluti, capaci di fare da anello di congiunzione tra il lavoro di creativi, stampatori e converter).

www.packmedia.net

Recently enhanced with the BHS (Board Handling System) automatic feeding system, the Zünd G3 multifunction flat cutting system will be operating non-stop for the entire duration of the Viscom show (Milan, 3rd-5th November). In an area of 180 square meters in hall 3 (stand K02/K10), inspired by the theme of integrated design, the system will be the protagonist of the "applicative islands", providing examples of the extensive range of business that can be generated by a Zünd plotter. These are the thematic areas: "Digital printworks" (production of small and large format offset and digital applications), POP (various types of displays, point of sale materials, fixtures and packaging materials will be produced with rigid and flexible-, single and multi-, paper and non paperbased materials); “Wine Corner”(a space to meet up to speak about technology, vintage wine tasting and discover how Zünd technology gives shape to wine communication); “Design and integration” (demonstration of the potential of Zünd Cut Center and Impact Designer Primary 3D software: cutting-edge products, able to act as a link between the work of designers, printers and converters). Dedicated to large format At Viscom, Zünd will also be proposing the G3 3XL-3200, which will work both rigid and flexible materials. The system,

3.2 M XL: ALL FORMATS CATERED FOR Six years after the launch of its first website, the Italian Internet printer Tic Tac (specializing in displays, POP materials, posters, drapes and flags ...) has reached its targeted stability and performance, but also a number of orders via Internet that fully justifies and repays the investments in data processing infrastructure, in manpower (a dedicated team of systems analysts) and in an array of print and finishing technology that has little compare in Europe. Among these, numerous multifunction Zünd cutting systems, including a brand new G3 3XL 3200. Top of the range of the Swiss producer, the new 3200 can boast all possibly available automatisms, including material roll winder and conveyor for simplified feed. It was purchased due to the growing need for finishing materials on reels in formats of up to a web width of 3 m, common denominator in many of the latest generation digital printers. «Even though Zünd also ensures the best performance for cutting and milling of rigid materials, the company stands out most from its competitors in the cutting of flexible substrates such as paper and PVC sheets», states Giancarlo Miotto, owner of Tic Tac. «And with the Zünd G3 3XL 3200 we have managed to create a production workflow that allows us to leapfrog cuts on-board machine and other additional workings, and hence to set a competitor-proof sales price».

grandi commesse di materiale flessibile (carta, banner, ecc.) stampato in modalità multi-roll. Il grande piano da taglio, con o senza l’abbinamento del conveyor, consente di gestire con facilità anche materiali rigidi e cartone di grandissimo formato per la produzione di espositori. Sempre allo stand Zünd verranno eseguite operazioni di fustellatura, cordonatura, taglio e fresatura di cartone, metallo, compositi e altri materiali per applicazioni cartotecniche e industriali. * Zünd è rappresentata in Italia dai distributori ufficiali ZündLab - divisione di Sign-Tronic Italia (grafica) e Logics (packaging).

already widely used among the great print market leaders, is the perfect solution to operate in conjunction with superwide printers, creating an integrated solution capable of increasing productivity, the level of automation and hence profits. Featuring Twin Cut, the G3 3XL-3200 is the recommended choice for finishing large orders of flexible material (paper, banners, etc..) printed in multi-roll mode. The huge cutting surface, with or without conveyor, also enables the easy tackling of giant format rigid materials and board for producing displays. Zünd’s stand will also feature die-cutting, creasing, cutting and milling of cardboard, metal, composites and other materials for paper converting and industrial applications. * Zünd is represented in Italy by the official distributors ZündLab division of Sign-Tronic Italy (graphics) and Logics (packaging).

OTT-DIC/11 Converting 35


Componenti Taglia-ribobinatrice a torretta  Laem System è specializzata nella costruzione di taglierine ribobinatrici ad alta tecnologia per l’industria del packaging, delle etichette, del tabacco e della carta. Con sede a Casale Monferrato (AL), l’azienda completa la propria offerta con una produzione di qualità di taglia mandrini, goffratori, mono-piega e sistemi di scarico di bobine finite. Fornitore di converter e imprese alimentari, produttori di film, metallizzatori e spalmatori, a ICE presenta la nuova versione della taglierina ribobinatrice a torretta modello RB4: una macchina versatile ad alta produttività che, integrata con le opzioni di volta in volta necessarie, effettua prestazioni diverse a seconda delle esigenze dell’utilizzatore. La RB4, ad avvolgimento

centrale, soddisfa in particolare le necessità dei converter e degli stampatori che producono bobine figlie di piccolo diametro e sentono la necessità di velocizzare le operazioni di cambio lavoro. Questa taglierina, infatti, è in grado di abbattere i tempi morti tipici di una macchina bialbero, effettuando cambi rapidi e impostando il ritmo di lavoro dell’operatore. Caratterizzata da una torretta a 4 assi, permette di scaricare le bobine finite e caricare le anime nuove senza arrestare la produzione. Quando le bobine in avvolgimento raggiungono la metratura o il diametro desiderati, viene avviato il ciclo di cambio; le strisce di nastro vengono tagliate, la torretta ruota e la produzione può ripartire in meno di un minuto.

Trattatore corona per converter  I trasformatori si trovano sempre più spesso ad affrontare problemi di ancoraggio di inchiostri e colle sui materiali flessibili più comuni, in parte per le crescenti velocità delle macchine da stampa e accoppiatrici, ma soprattutto per l’utilizzo di inchiostri e altri componenti innovativi, che possono comportare dei problemi di macchinabilità. ME.RO ha perciò realizzato un nuovo sistema di trattamento per film plastici e metallizzati, destinato alle macchine da stampa (flexo e roto) e accoppiatici, che garantisce ottimi risultati di ancoraggio su qualsiasi tipo di supporto, a velocità di lavoro fino a 1000 m/min, e verrà presentato a ICE Europe insieme alle altre soluzioni dell’impresa di Ponte a Moriano (LU). Il modello UU3x4C, in particolare, è una stazione di scarica universale per il trattamento unilaterale di film plastici e metallizzati, utilizzabile su macchine da stampa e accoppiatrici con larghezze di lavoro fino a 2000 mm. Questo trattatore è dotato di barre di scarica realizzate con uno speciale materiale ceramico, protette da una robusta custodia di allu-

Turret slitter-rewinder Laem System is specialized in manufacturing high-tech slitter rewinders for the packaging, labels, tobacco and paper industry. Based in Casale Monferrato (AL), the company completes its offer with a quality production of chuck cutters, embossing-, single-fold and finished roll ejection systems. Wellknown supplier of converter and food companies, producers of films, metalizers and spreaders, at ICE the company unveils the new version of its RB4 model turret slitter-rewinder: a versatile highproductivity machine, integrated with the options required to suit specific needs, with performance tailored to the selfsame needs. The RB4, with central rewinding, in particular meets the needs of converters and printers that produce small-diameter rolls and that feel the need to speed up job change operations. This slitter is in fact able to reduce the downtime of a typical two-shaft machine, making fast changes and pacing work rhythms with the operator. Characterized by a 4-axes turret,

36 Converting OTT-DIC/11

the machine allows the offloading of the finished rolls and the loading of new cores without stopping production. When the roll being wound reaches the desired metrage or diameter, the changeover procedure is started up; the web strips are cut, the turret turns and production can restart in less than a minute. The RB4 in standard configuration has a single motor that controls both the upper and lower axes, on request however it can be fitted with two motors for the independent control of the upper and lower axes, a shaftless rewinder with pneumatic expansion chucks separated from the machine body, with raised gangway - and a slitting system that can be automatic or semiautomatic. Among the devices that facilitate working we highlight the laser pointer to indicate the rapid positioning of the cores and the automatic system for extracting finished rolls with manual or semiautomatic unloader.

Corona treater for converters Converters evermore often find themselves facing problems of

La RB4 in configurazione standard è dotata di due motori per il controllo indipendente degli assi superiori e inferiori, di uno svolgitore shaftless a mandrini con espansione pneumatica - separato dal corpo macchina, con passaggio aereo - e di un sistema di taglio (semiautomatico o completamente automatico). Fra i dispositivi integrati che agevolano il lavoro si segnalano il puntatore laser motorizzato per il rapido posizionamento delle anime e il sistema di estrazione automatica delle bobine finite, su scaricatore manuale o semiautomatico.

minio, ancorata al tubo aspirazione ozono. Il rullo di scarica in alluminio è, a sua volta, rivestito con ceramica conduttiva, per maggiore durata e resistenza agli attacchi diretti della scarica (ozono). Infine, si trova un rullo folle con cuscinetti ad alta scorrevolezza (per lavorare in folle anche con tiri minimi) o in versione ad albero sporgente per la motorizzazione. Il modello UU3x4C assicura un facile smontaggio, tramite pomelli, dei gruppi di scarica per pulizia e manutenzione; un’agevole regolazione dell'air-gap tramite pochi punti fissi, accessibili e maneggevoli; l’apertura pneumatica dei gruppi di scarica per un semplice incorsamento del film. Altre caratteristiche: ingresso alta tensione in posizione laterale con coperchio apposito, per una connessione sicura e assolutamente protetta dalla polvere; uscita dei tubi di aspirazione ozono dal lato trasmissione, in modo da evitare pieghe brusche sul tubo flessibile e ottenere un miglior risultato estetico; bilanciamento statico e dinamico dei rulli. Dotato di tute le necessarie sicurezze, è conforme alle normative CE.

anchoring inks and glues on the commonest of flexible materials, particularly due to the growing speed of the printing and laminating machines, but aboveall to the usage of inks and other innovatory components that can entail complications in the machines. Thus ME.RO is presenting a new system for treating plastic and metallized films, destined for printing (flexo and roto) and laminating machines. The system guarantees excellent results in terms of adhesion of any type of ink up to speeds of 1000 m/min, and will be presented at ICE along with other solutions provided by the Ponte a Moriano (LU) based concern. The UU3x4C model in particular is a universal discharge station for the single sided processing of plastic and metallized films, usable on printing and laminating machines with working width up to 2000 mm. The processor has discharge bars in special ceramic material protected by a sturdy aluminium housing and anchored to the

aluminium ozone suction pipe. The discharge roller in aluminium is covered with a layer of conductive ceramic to guarantee a longer life and a great resistance to the discharge attacks (ozone). The roller can be mounted installed on special bearings for easy rotation (for idle working even with minimum runs) or supplied with a protruding shaft for motorization. The UU3x4C model ensures easy removal of discharge groups through fasteners for cleaning and maintenance; easy air-gap regulation via a few easily accessible points; discharge groups opened pneumatically for easy film inletting. Other features: high voltage input to one side with special cover, enabling a safe, totally dust free connection; the ozone exhaust system exits on the transmission side in order to avoid any bending of flexible tube and to improve the design; dynamically and statically balanced rollers. Equipped with all the necessary safety devices, the machine conforms fully to EC standards.

www.packmedia.net


Chi mette a disposizione esperti del settore per fornire soluzioni sostenibili e per creare valore aggiunto migliorando il vostro impatto ambientale e audience? Noi lo facciamo. Come maggior produttore mondiale di inchiostri da stampa, pigmenti e tecnologia del colore Sun Chemical, è leader nel settore sviluppando e fabbricando prodotti che riducono al minimo il nostro impatto - e l’impatto dei nostri clienti sull’ambiente, massimizzando l’utilizzo delle risorse rinnovabili. Riteniamo sia nostra responsabilità essere coinvolti nella comunità in cui viviamo e lavoriamo per soddisfare le attuali esigenze senza compromettere quelle delle generazioni future. L’esperienza dei tecnici di Sun Chemical nel settore della stampa, offre soluzioni su misura per migliorare la vostra attività quotidiana. Per richiedere una copia del nostro primo Bilancio di Sostenibilità visitate il sito www.sunchemical.com

working for you.

Sun Chemical Group S.p.A. Via Achille Grandi, 3 – 6 20090 Settala Fraz: Caleppio (MI) www.sunchemical.com


Componenti

Anilox “zero difetti” La spagnola Oversys propone Quantox: una soluzione che, con appositi strumenti di acquisizione dati e un software residente in Internet, gestisce con particolare efficacia la produzione e la tracciabilità degli anilox per la stampa flexo di imballaggi di cartone. isurare la capacità di portata dei cilindri anilox è un fattore cruciale per prevenire i fermi di produzione. Oversys ha progettato Quantox per anticipare eventuali deviazioni del volume di tutti i cilindri anilox presenti in uno stabilimento e, nel caso in cui i parametri si discostino da quelli di riferimento, attivare in automatico le azioni correttive adeguate.

M

www.oversys.es www.oversysquantox.es 1

2

3

I PASSI DA SEGUIRE Innanzitutto è fondamentale misurare la capacità di portata dei cilindri esistenti (installati e in magazzino). In questo modo si otterrà la quantità di cm³ di inchiostro che può essere gestita da 1 m² di superficie di ogni rullo. Per ottenere tale informazione si applica una nota quantità di inchiostro su tre zone (al centro e ai lati) di ogni anilox; in funzione dell’area coperta dopo la stesura dell’inchiostro, Quantox calcola la capacità del cilindro. L’inchiostro viene applicato tramite una siringa micrometrica (1) nelle tre zone del rullo anilox (centro, lato operatore e lato motore), e viene successivamente steso con una spatola (2). A questo punto, si applica una carta speciale, appositamente preparata per assorbire in modo ottimale l’inchiostro steso sul cilindro. Ciò permette di trasferire “la macchia” di inchiostro dal rullo alla carta. Si procede poi con la fotografia al microscopio della superficie del rullo anilox nelle tre suddette aree (opzione vivamente consigliata in caso di situazioni critiche). Tramite scanner e con l’ausilio di un qualsiasi computer si effettua la scansione della “macchia” di inchiostro (3). Quantox seleziona le immagini e fornisce delle informazioni immediate sulla capacità di inchiostrazione degli anilox nell’area

“Zero defects” aniloxes The Spanish company Oversys proposes Quantox: a solution that, with appropriate instrumentation and data acquisition software residing on the Internet, is particularly effective in managing the production and traceability of aniloxes used in the flexo printing of cardboard packaging.

Measuring the flow capacity of anilox rolls is crucial to prevent production downtime. Oversys designed Quantox to anticipate possible deviations in the volume of all anilox cylinders present in a works, and in the event that the parameters deviate from standard, automatically start up the appropriate corrective actions. The steps to be taken Firstly, it is essential to measure the bearing capacity of existing cylinders (both those installed and in storage). In this way you will get the amount of cm³ of ink that can be handled by 1 m² of the surface of each roller. To obtain this

38 Converting OTT-DIC/11

information a known amount of ink is applied on three areas (center and sides) of each anilox; according to the area covered after the application of the ink, Quantox calculates the capacity of the cylinder. The ink is applied via a micrometric syringe (1) in the three areas of the anilox roller (center, operator side and drive side), and is then spread with a spatula (2). At this point, a special paper is applied, specially prepared to transfer the ink “spot” in optimum fashion from the roller to the paper. The next step is taking a micrograph of the surface of the anilox roller in these three areas (a strongly recommended option in

dove la “macchia” di inchiostro è stata prelevata. Le immagini vengono quindi caricate su una videocamera ad alta risoluzione.

OTTIMIZZARE LE RISORSE Quantox è stato progettato in modo da anticipare qualsiasi deviazione dai parametri standard, garantendo così sia l’assenza di errori durante la produzione sia l’ottimizzazione delle risorse. Anzitutto, grazie agli strumenti di cui è dotato, previene la riduzione del volume dei rulli al di sotto dei valori minimi accettabili. Questo sistema può “tracciare” ogni anilox per tutta la sua durata, registrando qualsiasi evento utile, come ad esempio le procedure di pulizia, re-incisione, installazione e smontaggio da diverse macchine, nonché la modifica del volume e le immagini al microscopio relative al suo stato. È anche possibile caricare immagini relative alla condizione delle celle di ciascun rullo, tramite videocamera ad alta risoluzione, inclusa nel pacchetto. Quantox, inoltre, segnala le procedure di pulizia e di ordinaria manutenzione, permettendo di ottimizzare il tempo e il lavoro da destinare a questi compiti e contribuendo ad allungare la vita utile di ciascun elemento. Quindi esegue un confronto tra cicli di lavaggio di diverse macchine e, nelle aziende che possiedono più di una linea di produzione, confronta le prestazioni degli anilox funzionanti nei vari stabilimenti. Grazie a queste funzioni, dunque, è possibile controllare l’intero processo produttivo, minimizzando la possibilità che in uno stabilimento un lavoro venga stampato con un anilox non in perfetto stato. 

case of critical situations). Using a scanner and with the aid of any computer the scanning of the ink spot is carried out (3). Quantox selects the images and provides immediate information on the inking capacity of the anilox in the area the spot was taken from. The images are then loaded onto a high resolution camera. Optimize resources Quantox has been designed to anticipate any deviation from the standard parameters, ensuring both the absence of errors during production and resource optimization. Aboveall, thanks to the tools it has been equipped with, it prevents the reduction in the volume of the rollers below the minimum acceptable. This system can "track" each anilox throughout its entire working life, recording any useful event, such as cleaning procedures, re-engraving, installation and dismantling on

several machines, and the change in volume and microscopic images showing its state. Images related to the condition of the cells of each roll can also be loaded, this through high-resolution videocamera, included in the package. Quantox also indicates cleaning and routine maintenance procedures, enabling the optimisation of the time and effort dedicated to these tasks and helping to extend the effective working life of each item. It then performs a comparison of washing cycles on different machines and, in companies with more than one production line, the program compares the performance of the aniloxes operational in the various facilities. Hence, these features enable the entire production process to be controlled, minimizing the possibility that in a works a job is printed with an anilox that is not in perfect condition. 

www.packmedia.net


Bimec: the name that makes the difference

Excellence is the Bimec standard Bimecâ&#x20AC;&#x2122;s commitment to building the best slitter rewinders available is made possible by the passion and skill of their staff, close teamwork with their customers, streamlined production processes, and worldwide after-sale support. Bimec equipment is designed to convert plastic ďŹ lms, paper and laminates. ÂŽ

BIMEC S.r.l. Via Monte Grappa, 9 - 20020 Vanzaghello - Mi - Italy Tel. +39 0331 307491 - Fax +39 0331 307051 infobimec@bimec.it

ICE 2011 - Munich - Germany 8th - 10th November - Hall B5 - Stand 966

Our full range includes: s slitter rewinders s rewinders s reversible salvage rewinders s cente-folding machines s shafted and shaftless unwinds s unwinder-rewinders s manual and automatic core-cutters


Componenti Next-generation plate washer LC Electra Evolution has been developed by Irac (Montecavolo di Quattro Castella, RE) on the basis of a long technical and market experience, in collaboration with its more R&D oriented customers. This is a horizontal automatic washing machine for photopolymer plates, which integrates original systems to improve the quality of the results and reduce the operator commitment. It was previewed at Labelexpo 2011 as an international nextgeneration machine, capable of setting new standards in the industry. The first real innovation is the internal washing system, a challenging subject of studies that have allowed the company to speed up the wash cycle (1 linear m 1.5/2 minutes against the previous 6/7 minutes), without compromising the excellent grade of final cleaning. The quality of the result, against this, is further enhanced by the use of special adjustable rotating brushes. In addition, the synergy of the two Irac washing and rinsing technologies, fully adjustable in turn, makes the LC Electra Evolution extremely versatile and accessible to all. Even in the development of this solution Irac has striven to offer a solid longlasting machine. For this reason, the washing tank, where the solvent circulates (a non-flammable product of the Inklean family), is made entirely from AISI 304 stainless steel instead of the less resistant PVC. LC Electra Evolution has been created to meet the needs of all the printers and therefore has different plate infeed formats: 440, 580, 900, 1180 and 1440 mm. It can also be equipped with an automatic loading belt, 1500 mm long, that can also be installed subsequently.

Lavacliché di nuova generazione  LC Electra Evolution è stata messa a punto da Irac (Montecavolo di Quattro Castella, RE) sulla scorta di una lunga esperienza tecnica e di mercato, in collaborazione con i clienti più orientati alla R&S. Si tratta di una lavatrice automatica in piano per cliché di fotopolimero, che integra sistemi inediti per migliorare la qualità del risultato e ridurre l'impegno dell'operatore. È stata presentata in anteprima internazionale a Labelexpo 2011 come macchina di nuova generazione, capace di stabilire nuovi standard di riferimento nel settore. La prima vera innovazione riguarda il sistema di lavaggio interno, oggetto di studi impegnativi che hanno consentito all’azienda emiliana di rendere molto più rapido il ciclo di lavaggio (1 m lineare in 1,5/2 minuti contro i precedenti 6/7 minuti), senza compromettere l'eccellente grado di pulizia finale. La qualità del risultato, al contrario, viene ulteriormente migliorata grazie all'impiego di speciali spazzole rotative regolabili. Inoltre, la sinergia delle due tecnologie Irac di lavaggio e risciacquo, a loro volta integralmente regolabili, rende la LC Electra Evolution estremamente versatile e accessibile a tutti. Anche nello sviluppo di questa soluzione Irac si è curata di offrire una macchina solida e di lunga vita. Per questo la vasca di lavaggio, dove circola il solvente (un prodotto non infiammabile della famiglia Inklean), è interamente realizzata in acciaio inox Aisi 304 invece che nel meno resistente PVC. LC Electra Evolution nasce per soddisfare le esigenze di tutti gli stampatori e quindi ha diversi formati di ingresso cliché: 440, 580, 900, 1180 e 1440 mm. Inoltre può essere dotata di un tappeto automatico di carico, lungo 1500 mm, installabile anche in un secondo momento.


Componenti Taglierine ribobinatrici: un’evoluzione  Bimec (Vanzaghello, MI) è un’azienda italiana attiva da oltre 36 anni nel campo della progettazione e costruzione di taglierine ribobinatrici. Allo stand ICE Europe espone la versione aggiornata della sua macchina modello TCA/64-C, evoluzione di un modello consolidato da anni e molto bene accolto dal mercato. La taglierina viene presentata in versione compatta con carro di svolgimento di tipo shaftless incorporato, per bobine madri fino a 1000 mm di diametro, oltre che per l'avvolgimento di bobine finite fino a un massimo di 600 mm di diametro. La macchina in mostra è equipaggiata di tutti gli accessori che permettono di abbattere i tempi morti: posizionamento automatico dei controcoltelli, sistema di espulsione e scarico rapido delle bobine finite, controllo della tensione automatico.

Slitter rewinders: an evolution Bimec (Vanzaghello, MI) is an Italian company that has been operating for over 36 years in the design and manufacture of slitter rewinders. At its ICE Europe stand the company will be showing the updated version of its TCA/64-C machine, that consists in the evolution of a model consolidated over the years and very popular with the market. The slitter comes in a compact version with shaftless winding gear, built for jumbo rolls of up to 1000 mm in diameter, as well as for the wrapping of finished rolls up to a maximum of 600 mm in diameter. The machine on display is equipped with all the accessories that enable the reduction of downtime: automatic positioning of the counter-blades, removal and expulsion of the finished rolls, automatic tension control.

Entry level, max. flexibility

Entry level, massima flessibilità  Cielle (Pero di Breda di Piave, TV) presenta Epsilon CUT, la nuova macchina entry level dedicata al settore della grafica e della pubblicità, del packaging e p.o.p., evoluzione semplificata del fortunato pantografo a marchio Kappa. Rispetto al modello Epsilon Standard, presenta una corsa degli assi x e y sensibilmente incrementata, in modo da poter lavorare agevolmente anche i supporti di grande formato. Inoltre, il nuovo mandrino realizza sia tagli a fresa sia tagli tangenziali a lama, ha funzione di albero elettrico e funziona con 3,6 KW di potenza, velocità massima 24.000 r.p.m. e vettoriale con raffreddamento ad aria. Un secondo mandrino permette di effettuare due operazioni differenti di taglio in simultanea, senza cambiare utensile. Epsilon CUT è dotata di cambio utensile manuale con attacco di tipo universale Weldon, che permette di montare manualmente e in pochi secondi vari tipi di porta utensili. La telecamera per la rilevazione dei crocini, mossa con sistema pneumatico con rapidità e precisione, può essere collocata in un apposito alloggiamento a fianco del mandrino.

Cielle (Pero di Breda di Piave, TV) presents Epsilon CUT, the new entry level machine dedicated to the graphics and advertising sector, to packaging and POP, simplified evolution of the successful pantograph under the Kappa brand. Compared to the Standard Epsilon models, it has a greater run along the x and y axes, so as to also enable the processing of largescale formats. As well as that, the new chuck performs both milling cuts as well as blade cuts at a tangent, works as an electrical shaft and operates with 3.6 KW of power, max speed of 24,000 rpms and air cooled vector. A second chuck enables two different cutting operations to be carried out simultaneously without changing tools. Epsilon CUT has a manual tool change with universal Weldon grip, that enables the assembly in just a few seconds of various types of tool carriers. The camera for pinpointing the crosses, accurately moved by a pneumatic system, can be fixed in a special housing alongside the chuck.


Ogni prodotto ha il suo imballaggio, tu hai...

DativoWeb Le nostre iniziative sulla carta e sul web

PackBook www.packmedia.net/italiaimballaggio Rivista dedicata agli utilizzatori di materiali e macchine per il confezionamento...

www.packmedia.net/converting Rivista dedicata ai trasformatori di imballaggi cellulosici e flessibili...

www.packmedia.net/libri Libri dedicati al packaging design e allâ&#x20AC;&#x2122;imballaggio, acquistabili anche online

www.packmedia.net/packbook Prodotti, macchine e servizi per lâ&#x20AC;&#x2122;imballaggio e converting: il meglio della Banca Dati

Linee Guida Taga sulle lavorazioni cartotecniche www.packmedia.net/taga

Le nostre iniziative sul web

BancaDati

WEBMAGAZINE

PackBook

by

www.packmedia.net/webmagazine Aggiornamenti su design, imballaggio, etichettatura, converting...

www.packmedia.net/calendario Eventi e fiere B2B internazionali

www.packmedia.net/bancadati Prodotti e produttori di macchine e servizi per l'imballaggio e il converting

www.packmedia.net/servizi Consulenza per migliorare la comunicazione su carta e web

Il punto di riferimento on line per l'informazione nei settori dell'imballaggio, dellâ&#x20AC;&#x2122;imbottigliamento, dell'etichettatura, del converting... Approfondimenti, opinioni, notizie, statistiche e trend di settore.

via B. Crespi 30/2, - 20159 Milano -tel. 02 69007733 - fax 02 69007664 - info@dativo.it - www.packmedia.net


Componenti

Una corretta alimentazione Proper feeding FUSORI Robatech presenta RobaFeed™, un sistema integrato e automatico per l’alimentazione di adesivi in granuli, che permette di riempire in continuo la vasca di fusione in tutta sicurezza.

MELTERS Robatech presents RobaFeed™, an integrated and automatic system for feeding adhesive resin, which enables the continuous filling of the tank melters in total safety.

obatech (tecnologie di incollaggio), ha sviluppato RobaFeed™, un sistema di alimentazione completamente integrato e automatico per adesivi in granuli, che consente il riempimento continuo della vasca di fusione. I vantaggi per l’utilizzatore consistono essenzialmente in una maggiore efficienza e in un alto livello di sicurezza a costi contenuti. Con RobaFeed il riempimento delle vasche avviene tramite prelievo dell’adesivo in granuli da un contenitore separato. Il trasporto del granulato avviene per mezzo di un tubo di aspirazione che viene inserito nel contenitore di adesivo; il sistema integrato a effetto Venturi crea una pressione negativa per consentire il trasporto dei granuli e l’aspirazione è coadiuvata da un dispositivo vibrante montato sul tubo. Il sistema è controllato dal sensore di livello della vasca di fusione. Se si scende al di sotto del minimo stabilito, il sensore invia un segnale al controllo integrato, che innesca il ciclo di riempimento. Inoltre, il caricatore effettua il monitoraggio della riserva di adesivo disponibile in vasca e verifica il processo di riempimento. RobaFeed mantie-

Robatech (gluing technology), has developed RobaFeed™, a fully integrated, automatic adhesive granule feed system, which enables the continuous filling of the tank melters. The advantages for the user consist essentially of greater efficiency and a high level of safety while entailing limited costs. With RobaFeed the tank is filled with the transfer of adhesive granules from a separate container. The granules are transported along a suction tube that is inserted in the adhesive container; the integrated Venturi effect system creates a negative pressure, enabling the transport of the granules and the suction is assisted by a vibrating device mounted on the tube. The system is controlled by the tank melter level sensor. If the level falls below the minimum limit, the sensor sends a signal to the integrated control, which triggers the filling cycle. In addition, the charger monitors the available reserves of adhesive in the tank and checks the filling process. RobaFeed maintains a constant operating temperature, a prerequisite for continuous filling. In the event of noncompliance the system automatically shuts down, triggering the error message corresponding to the type of problem registered.

R

ne costante la temperatura operativa, prerequisito per un riempimento in continuo. In caso di non conformità il sistema si arresta automaticamente, attivando il messaggio di errore corrispondente al tipo di problema rilevato.

PIÙ LAVORO, PIÙ SICUREZZA Grazie a queste caratteristiche strutturali e di funzionamento, l’utilizzatore del RobaFeed evita ogni possibile fermo di lavorazione generato dal serbatoio vuoto o troppo pieno, con il relativo risparmio di tempo e di costi e la conseguente ottimizzazione del processo produttivo. Inoltre, poiché il riempimento automatico della vasca avviene con un sistema chiuso, la soluzione Robatech contribuisce in modo significativo a migliorare la sicurezza sul lavoro, evitando all’utilizzatore il contatto con l’adesivo fuso. Per la stessa ragione si previene l’emanazione di fumi e il conseguente problema di inquinamento ambientale. L’aria immessa nel serbatoio durante il processo di riempimento, e contaminata dai vapori generati dalla fusione di adesivo, viene re-immessa nell’ambiente dopo essere stata ripulita da un filtro speciale a carbone, in grado di rimuovere ogni particella nociva. 

More work, greater safety Thanks to these structural and operational features, the RobaFeed user is spared any possible processing stops generated by an empty or excessively full tank, with relative savings in time and costs and the consequent optimisation of the production process. Furthermore, since the automatic filling of the tank is a closed system, the Robatech solution significantly contributes towards improving safety at work, preventing any user contact with the molten adhesive. Due to the same the emission of fumes and the consequent problem of environmental pollution is prevented. The air blown into the tank during the filling process and contaminated by the vapors generated by the melting of the adhesive, is reemitted into the environment after being cleaned by a special carbon filter, capable of removing all harmful particles. 


AGENDA

Agenda FIERE E CONVEGNI Radtech Europe conference & exhibition UV/EB curing industry 18-20/10/2011 Basel (CH) www.europeancoatings.com/radtech Luxe Pack Luxury packaging 19-21/10/2011 Montecarlo (MC) www.luxepack.com Plast Eurasia Istanbul Plastics industry 27-30/10/2011 Istanbul (TR) www.plasteurasia.com ID World conference & exhibition Advanced automatic identification 2-4/11/2011, Milano (I) www.idworldonline.com Viscom Italia Visual communication 3-5/11/2011 Milano Rho (I) www.visualcommunication.it ICE Europe Paper, film & foil converting 8-10/11/2011 Munich (D) www.ice-x.com

Paper Recycling Conference Europe 9-10/11/2011 Barcelona (E) www.paperrecyclingeurope.com DecTec Narrow Web Label & Product Decoration Printing & Imaging Conference 14-15/11/2011-Chicago (USA) www.awa-bv.com SPF Speciality plastic films conference 15-16/11/2011 Zurich (CH) www.mbspolymer.com Expolaser Laser technologies 17-19/11/2011 Piacenza (I) www.expolaser.it Labelexpo Asia Labeling 29/11-2/12/2011 Shanghai (PRC) www.labelexpo-asia.com Upakovka + Upak Italia Machinery & equipment for packaging, the confectionery industry, logistics 24-27/1/2012 Moscow (RUS) www.upakovka-upakitalia.de

Fespa Digital Europe Digital print 21-24/2/2012 Barcelona (E) www.fespadigital.com Ipack-Ima Packaging machinery & equipment 28/2-3/3/2012 - Milano Rho (I) www.ipackima.it International packing, priting machinery & equipment week Brasilpack+ Fiepag + Flexo Latino America 12-16/3/2012 Anhembi - São Paulo (BR) www.semanainternacional.com. Label Summit Africa Label & package printing 19-20/3/2012 Cape Town (ZA) www.labelsummit.com/africa Vinitaly Wine industry 25-28/3/2011- Verona (I) www.vinitaly.com Mecspe Mechanics, sub-supply, automotive & logistics 29-31/3/2012 - Parma (I) www.senaf.it

NPE Plastics industry 1-5/4/2012 - Orlando, FL (USA) www.npe.org Chinaplas Plastics & rubber industry 18-21/4/2012 Shanghai (PRC) www.chinaplasonline.com Drupa Print media industry 3-16/5/2012 - Düsseldorf (D) www.drupa.de Plast Plastic technology 8-12/5/2012 - Milano Rho (I) www.plast12.org Hispack Packaging machinery & equipment 15-18/5/2012 Barcelona (E) www.hispack.com Automatica Automation & mechatronics 22-25/5/2012 - Munich (D) www.automatica-munich.com Labelexpo Americas Labeling 11-13/9/2012 Chicago (USA) www.labelexpo-americas.com

FachPack+PrintPack +LogIntern Packaging, printing & logistics 25-27/9/2012 - Nürnberg (D) www.fachpack.de Labelexpo India Labeling 29/10-1/11/2012 New Delhi (IND) www.indialabelshow.com Emballage Packaging materials & machinery 19-22/11/2012 - Paris (F) www.emballageweb.com Grafitalia Graphic arts 7-11/5/2013 Milano Rho (I) www.centrexpo.it K 2013 Plastics & rubber 16-23/10/2013 Düsseldorf (D) www.k-online.de Interpack Processes & packaging 8-14/5/2014 Düsseldorf (D) www.interpack.com


-DV2KHSSDQ1DVHMCDQ1!2DQHDRAX+@DL2XRSDL 0T@KHSX6HSGNTS"NLOQNLHRD

&DSQD@CXENQSGDETSTQD

Dual Shaft Slitter Rewinder Model RB2/RB4 TSNL@SHBNQ,@MT@K"G@MFDNEjMHRGDCQDDKR %TKK"TRSNLHY@SHNMNE2KHSSHMF2XRSDL ,@RR/QNCTBSHNMENQ0THBJ#DKHUDQX

6- 10 NOVEMBER 2011 Munich trade fair centre, Germany

INTERNATIONAL CONVERTING EXIBITION

VVV K@DLRXRSDL BNL VVV K@DLRXRSDL L BNL

LAEM SYSTEM SRL Hall B5 Stand 858


Inserzionisti

Converting Numero ottobre-dicembre 2011

BACHOFEN + MEIER ......................44

FERRARINI & BENELLI....................20

ME.RO................................................43 Coordinamento editoriale Elena Piccinelli

BIMEC................................................39 HANNECARD & MITEX ITALIA ......10

RE CONTROLLI INDUSTRIALI..........7 ROBATECH ITALIA ..........................18

C.O.I.M...............................................41 CAMIS................................................40

IGUS ..................................................15

ROSSINI ........................................3-29

COSTRUZIONI MECC. RAMA ........33

IPACK-IMA 2012 ......................III Cop.

RTS REMOTE TERMINAL SYST.....13

IRAC ..................................................16 DEPUR PADANA ACQUE ......IV Cop.

SAPPI FINE PAPER EU .......... Inserto KODAK ........................................25-27

SUN CHEMICAL GROUP ................37

LAEM SYSTEM ................................45

UTECO CONVERTING ......................5

EUROINK ..........................................31 EUROMAC ........................................21

LOGICS................................................9

Direttore responsabile Stefano Lavorini Condirettore Luciana Guidotti Servizi redazionali Daniela Binario Segreteria Leila Cobianchi, Filomena D’Addona Ufficio tecnico Massimo Conti (conti@dativo.it) Traduzioni Dominic Ronayne Progetto grafico e impaginazione Studio Grafico Page - Novate Milanese (MI) Vincenzo De Rosa, Rossella Rossi, Tiziana Bailini Fotolito e Stampa Ancora S.r.l. - via B. Crespi 30, 20159, Milano

Numero 4/2011

Enti, aziende, associazioni citate su questo numero ACIMGA ....................................1, 14 ASSOCARTA..................................14 ASSOGRAFICI ..............................14 AUTOMATION SYSTEMS SNC......27 BARILLA G.R. FRATELLI SPA ........1 BEEGRAPHIC SRL ........................27 BIAGIONI SRL ..............................28 BIESSSE TAPE SOLUTIONS SPA 28 BIMEC SRL ....................................41 BOBST GROUP ITALIA SPA ........24 BOREALIS ITALIA SPA..................20 C.A.T. DI CORSINI G. & C. SPA ....28 CAMIS SRL ....................................30 CASON SPA ............................30, 34 CIELLE SRL ..................................41 CIEMME SRL ................................28 COMIECO ....................................14 EDIGIT INTERNATIONAL SRL ......28 ELITRON IPM SRL ........................28 EUROCOD SRL ............................26 EXPERT SRL ..................................28 FEDERAZIONE CARTA GRAFICA 14 FERRARINI & BENELLI SRL ..........34 FIDOCART SAS ............................28 FLEXOGRAF ..................................22 FLINT GROUP ITALIA SPA............24

GAMA SRL ....................................30 HANNECARD & MITEX ITALIA SPA17 HENKEL ITALIA SPA ....................20 HEWLETT PACKARD IT. SRL........26 I&C SAS ........................................30 IAFC BOCCONI ............................14 IMBALL CENTER SRL ..................22 IMBALLAGGI P.K. SAS..................34 INNOVIA FILMS ............................25 IPACK-IMA SPA ..............................1 IRAC SRL ......................................40 ISRA VISION SYSTEMS ITALIA ....30 KBA - ITALIA SPA ..........................26 KODAK SPA GRAPHIC COMMUNICATIONS GROUP........22 LAEM SYSTEM SRL ......................36 LOGICS SRL ..................................35 LÜSCHER ITALIA SRL ..................27

OVERSYS ......................................38 PIRA INTERNATIONAL..................19 PLASTIC CONSULT SRL ..............14 PRIMETEC SRL..............................26 PVC FORUM ..................................14

La riproduzione totale o parziale degli articoli e delle illustrazioni pubblicati su questa rivista è permessa previa autorizzazione della Direzione. La Direzione non assume responsabilità per le opinioni espresse dagli autori dei testi redazionali e pubblicitari

QUADRAXIS ..................................27 RE SPA CONTROLLI IND.LI ..........30 ROBATECH ITALIA SRL . ..............43 ROSSINI SPA ......................1, 14, 21 ROTOMEC ....................................24 RTS SRL ..........................................8 SAPPI ITALIA SRL..........................19 SIGN-TRONIC ITALIA SNC. ..........35 STORA ENSO ITALIA SRL ............14 SUN CHEMICAL GROUP SPA ......11 TRESU ITALIA SRL ........................30 UTECO CONVERTING SPA ..........31

MACK BROOKS EXHIB. LTD. ........1 MARTIGNONI ELETTROTEC. SRL ..30 ME.RO SPA....................................36 MECA TECNO SNC ......................30

Pubblicazione iscritta al n. 163 del Registro di Cancelleria del Tribunale di Milano in data 14/03/2007 Iscrizione nel Registro degli Operatori della Comunicazione n. 4028

VEA SRL ........................................31 ZÜND ITALIA ................................35

NUOVA L & C GRAPH SRL ..........30

Redazione, Direzione Amministrazione, Diffusione Edizioni Dativo S.r.l. Via B. Crespi, 30/2 - 20159 Milano Tel. 02/69007733 - Fax 02/69007664 converting@dativo.it http://www.dativo.it Organizzazione commerciale: sales@dativo.it Product manager Massimo Chiereghin 02/69007733 - m.chiereghin@dativo.it Sales team (Italia) Bruno G. Nazzani 02/69007733 - b.nazzani@dativo.it Giuseppe Bonetti 347/2390201 Armando Lavorini 335/6266064 Mario Rigamonti 349/4084157 Sales Representatives Germany P.Keppler Verlag GmbH & Co KG (VerpackungsRundschau) Industriestrasse 2 - 63150 Heusenstamm Tel.+49/6104/606322 - Fax +49/6104/606323 USA and Canada Summit Publishing Company (Packaging World) Joe Angel One IBM Plaza/Suite 2401 330 N. Wabash Avenue, Chicago, IL 60611 Tel. +1 312/222-1010 - Fax +1 312/222-1310TN9 1RW

Da 10 anni facciamo informazione anche on line SOCIO EFFETTIVO

A.N.E.S.

ASSOCIAZIONE NAZIONALE EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA

INFORMATIVA EX D.LGS.196/03 - Edizioni Dativo Srl, titolare del trattamento, tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all’art.7 del D.Lgs.196/03 e per l’elenco di tutti i responsabili del trattamento rivolgersi al responsabile del trattamento, che è il direttore responsabile. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all’amministrazione e potranno essere comunicati alle società del gruppo per le medesime finalità della raccolta e a società esterne per la spedizione della rivista e per l’invio di materiale promozionale. Il responsabile delle trattamento dei dati raccolti in banche dati a uso redazionale è il direttore responsabile a cui, presso la segreteria di direzione, via Benigno Crespi 30/2 20159 Milano, tel. 02 69007733, fax 02 69007664, ci si può rivolgere per i diritti previsti dal D.Lgs. 196/03.

46 Converting OTT-DIC/11


IPACK-IMA 2012. No better place to trade A IPACK-IMA 2012, l’evento di riferimento per Processing, Packaging e Material Handling, si incontrano nove Business Community: Grain Based Food Dairy Products Beverage Confectionary Vegetables & Fruit Fresh and Convenience Food Health and Personal Care Chemicals – Industrial & Home Industrial & Durable Goods CALEIDOS-NEXXUS.IT

Se vi riconoscete in uno di questi mondi, IPACK-IMA è l’appuntamento a cui non potete mancare. Un’offerta irripetibile di soluzioni integrate, innovative e sostenibili, grazie alla completezza del panorama espositivo. Un’opportunità di aggiornamento e un ricco programma di convegni internazionali, tra i quali “Enhancing Food Safety and Food Security in Africa”, organizzato in partnership con le agenzie del polo agroalimentare dell’ONU. IPACK-IMA: un’occasione di business ancora più preziosa e unica.

Fieramilano, 28 febbraio - 3 marzo 2012 orari: 10.00 - 18.00 Ingressi: porte Est, Sud, Ovest Risparmia tempo, preregistrati su www.ipack-ima.com Organizzata da: Ipack-Ima spa - corso Sempione 4 - 20154 Milano tel. +39 023191091 - fax +39 0233619826 - e-mail: ipackima@ipackima.it - www.ipack-ima.com Promossa da:

Patrocinata da:

UNITED NATIONS INDUSTRIAL DEVELOPMENT ORGANIZATION

Ministero dello Sviluppo Economico



Converting 4-2011