Issuu on Google+

L A RIVISTA PER I TR A SFORMATORI DI IMBALL AGGI CELLULOSICI E FLESSIBILI

Special cover

Converting

ISSN: 2037-2213

2/2014 aprile-giugno 2€

Converting

Full text in English


Special cover

Converting

Acimga Corso Sempione 4 20154 Milano - Italy Tel. +39 02 3191091 info@acimga.it www.acimga.it

Apex Italy Srl Via Pietro Nenni 21057 Olgiate Olona (VA) - Italy Tel. + 39 0331 379 063 info@apex-italy.it www.apex-groupofcompanies.com/it

ATIF Piazza Conciliazione 1 20123 Milano (MI) - Italy Tel. +39 02 4981051 info@atif.it www.atif.it

BeeGraphic Srl Via XX Settembre 54/F 22066 Mariano Comense (CO) - Italy Tel. +39 031 5950121 info@beegraphic.it www.beegraphic.it

BiesSse Tape Solutions SpA Via Galvani 2/4 20018 Sedriano (MI) - Italy Tel. +39 02 90111118 info@biesSseworld.com www.BiesSseWorld.com

Interpack EN.1 02

Cilindri anilox per applicazioni standard e speciali per l’industria della spalmatura e del cartone ondulato Metering rolls for standard and special applications, concentrating on the printing, coating and corrugated board industry

Associazione tecnica italiana per lo sviluppo della flessografia Italian technical association for the development of flexography

Soluzioni professionali per packaging e label. Software, ctp flexo e ibridi, security, stampa digitale Professional solutions for labels and packaging. Software, CTP flexo and hybrids, safety, digital printing

Tape Division, Equipment Division: soluzioni integrate per innovare i processi industriali più sfidanti Tape Division, Equipment Division: integrated solutions for innovating challenging industrial processes

Cason Srl Via Parini 24 21020 Montonate di Mornago (VA) - Italy Tel. +39 0331 909033 info@casonslitters.com www.casonslitters.com

Coim Group Via A. Manzoni 28/32 20019 Settimo Milanese (MI) - Italy Tel +39 02 335051 www.coimgroup.com info@coimgroup.com

Converflex 2015 19-23 maggio 2015 Fieramilano, Italy centrexpo@centrexpo.it www.converflex.it

De Rossi Vittoriano Srl Viale dell’Industria 34 20037 Paderno Dugnano (MI) - Italy Tel. +39 02 9186043 info@derossivittoriano.it www.derossivittoriano.it

Taglierine ribobinatrici e macchine ausiliarie per il converting Slitter rewinders and auxiliary machines for converting

Prodotti di policondensazione (esteri), poliaddizione (poliuretani) e numerose altre specialità chimiche Polycondensation products (esters), polyadditives (polyeurethanes) and numerous other chemical specialties

Grafikontrol SpA Via Ludovico D’Aragona 7 20132 Milano (MI) - Italy Tel. +39 02 2100951 sales@grafikontrol.it www.grafikontrol.it

I.C.R. SpA Via Primo Maggio 13 21040 Origgio (VA) - Italy Tel. +39 02 963061 icr@icr.it www.icr.it

Inci.flex Srl Via Mandrizzo 2 Zona Ind. 84084 Fisciano (SA) - Italy Tel. +39 089 8299711 www.inciflex.it info@inciflex.it

Laem System Srl Via Giacomo Brodolini 42/44 15033 Casale Monferrato (AL) - Italy Tel. +39 0142 455719 info@laemsystem.com www.laemsystem.com

N.I.R.A. Srl Via Locatelli 113 20853 Biassono (MB) - Italy Tel.+39 039 2497856 sales@nirainstruments.it www.nirainstruments.it

Sistemi di ispezione e controlli di registro per macchine da stampa Web inspection and register control systems for printing presses

Incisioni cilindri per tutte le applicazioni rotocalco; impianti fotografici per tutti i tipi di stampa Engraving cylinder for all rotogravure applications; photographic preparation for every types of print

Impianti stampa flessografici; incisione cilindri rotocalco Flexographic printing plate; engraving gravure cylinders

Taglierine ribobinatrici standard e speciali per converter e produttori di film o metallizzatori; handling solutions; progetti completi chiavi in mano; retrofit Standard and tailor made slitter rewiders for converters and for film manufacturers or metallizers; handling solutions; complete turn key projects; retrofits

Analizzatori del LEL e sistemi GC veloci LEL monitoring system and fast GC analyzer

Omet Srl Via caduti lecchesi a Fossoli 22 23900 Lecco (LC) - Italy Tel. +39 0341 367513 omet-m@omet.it www.omet.it

Rossini SpA Via Alcide de Gasperi 5 20027 Rescaldina (MI) - Italy Tel. +39 0331 472711 comm.dept@rossini-spa.it www.rossini-spa.it

Soimar Srl Via Montello 23 10014 Caluso (TO) - Italy Tel. +39 0261868227 info@soimar.it www.soimar.it

Ulmex Industrie System GmbH & Co. KG Filiale Italia: Printgraf Srl Tel. +39 049 8797744 ulmex@ulmex.com www.ulmex.com

Uteco Converting SpA Viale del Lavoro 25 37030 Colognola ai Colli (VR) - Italy Tel. +39 045 6174555 utecovr@uteco.com www.uteco.com

Macchine da stampa a nastro stretto per etichette e imballaggi flessibili Printing narrow web machines for labels and flexible packaging

Sleeve e rulli per stampa flessografica e rotocalco, e per spalmatura e accoppiamento Sleeves and rollers for flexo and gravure printing plus coating and laminating

Impianti depurazione aria, abbattimento COV, recupero energetico, ricircoli e condotti Air purification plants, VOC abatement, energy recovery, recirculation and ducts

Associazione costruttori italiani di macchine per l’industria grafica, cartotecnica, cartaria, di trasformazione e affini Italian manufacturers association of machinery for the graphic, converting and paper industry

Carcano Antonio SpA Via Carcano 10 23026 Mandello del Lario (LC) - Italy Tel. +39 0341 738211 www.carcano.com Interpack Hall 10 stand 10B87 Foglio d’alluminio per varie applicazioni e prodotti per settori tecnici Aluminium foil for the various applications and products for the technical sector

Interpack EN.1 02 Fiera internazionale del converting, package printing, labeling e tissue. Nel 2015 in concomitanza con Grafitalia, Ipack-Ima, Intralogistica Italia. International show of converting, package printing, labeling and tissue. In 2015 co-located with Grafitalia, Ipack-Ima, Intralogistica Italia.

Racle specifiche per flexo e roto; tenute laterali camera racla; Enpurex, liquido di lavaggio a mano cilindri anilox, biodegradabile a effetto rapido Doctor blades specifically for flexo and gravure; laterally sealed doctor blade chambers; Enpurex, rapid effect, biodegradabile anilox cylinder fluid for washing by hand

Macchine e attrezzature: progettiamo e realizziamo la tua idea Machines and equipment: we design and implement your idea

Macchine e attrezzature per la produzione di imballaggio flessibile: stampa, converting, accoppiamento e spalmatura Machines and equipments for the production of flexible packaging: printing, converting, coating and laminating


L A RIVISTA PER I TR A SFORMATORI DI IMBALL AGGI CELLULOSICI E FLESSIBILI

ISSN: 2037-2213

2/2014 aprile-giugno 2€

Converting

Full text in English

Impegno per la sicurezza. Il contributo di Giflex e IrcPack, che hanno messo a punto un metodo per la valutazione del rischio di danno tossicologico correlato al set off di materiali flessibili stampati.

associazione italiana delle aziende produttrici di imballaggi flessibili - Giflex - guarda da sempre con un occhio di riguardo agli aspetti tecnici e normativi che riguardano la filiera del packaging alimentare. La necessità di rispettare i requisiti di legge e, in primo luogo, la volontà di garantire la sicurezza assoluta dei prodotti realizzati, ha portato il gruppo a investire risorse umane ed economiche in studi e ricerche pratiche, con l’obiettivo di fornire alle aziende associate strumenti efficaci per garantire gli elevati standard di sicurezza richiesti. In quest’ottica, la proficua collaborazione che lega Giflex a IrcPack ha dato vita al progetto relativo alla messa a punto di un metodo di controllo in grado di rispondere ai requisiti del dettato legislativo riportato nell’allegato del Regolamento quadro della comunità Europea 2023/2006/CE, meglio noto come GMP. Il metodo consente di verificare la bontà del processo produttivo, la conformità delle materie prime utilizzate e fornisce un metodo di

In questo numero 7

Promozione: nuove formule, nuovi mercati

Promotion: new formulas, new markets Acimga

11 La quarta R del packaging alimentare Food packaging, the fourth R I&C Packaging Academy

controllo in caso di contenzioso. Grazie alla professionalità e alle competenze degli autori dello studio, nel corso dei lavori è emerso che la qualità e la mole dei dati ricavati permetteva di dare all’intera ricerca un respiro più ampio, estendendo l’analisi anche ai modelli di valutazione del rischio in conformità con i più recenti orientamenti della disciplina dei materiali a contatto con gli alimenti.

LA RICERCA IN SINTESI

protocollo in questione è stato applicato “sul campo”: condotto in tre fasi, ha preso in considerazione 75 campioni di materiali flessibili, stampati in rotocalco o flessografia da circa 20 trasformatori, e ha considerato diverse strutture e combinazioni di materiali (monofilm, laminati duplici e triplici, stampa interna, stampa esterna). L’elaborazione dei risultati ha evidenziato, fra l’altro, le seguenti considerazioni.

Il Quality Design che vince I vincitori dell’Oscar dell’imballaggio 2014: sulla pagina Facebook di Edizioni Dativo le foto e la cronaca della premiazione, che quest’anno si è tenuta il 9 aprile al Brera Design District, fra gli eventi del Fuorisalone.

Lo studio condotto da Valter Rocchelli (IrcPack) e Mara Baronciani (Sepack-Lab) parte come di dovere dall’inquadramento normativo (riferimento di base, le GMP del Regolamento CE 2023/2006) e fornisce chiarimenti sui metodi analitici adottati, loro validazioni e i risultati ottenuti. È stato quindi messo a punto un protocollo di valutazione del set off nei film e laminati destinati a contenere alimenti, stampati in rotocalco e/o flessografia, utilizzabile per verificare la bontà del processo produttivo, la conformità delle materie prime utilizzate, e come metodo di controllo in caso di contenzioso. Il

Composti organici volatili. A parte i solventi residui ovviamente presenti, sono stati evidenziati anche idrocarburi alifatici provenienti dalle frazioni oligomeriche più volatili di film poliolefinici; in ogni caso non sono stati rilevati situazioni critiche afferenti a composti volatili.

17 Nasce Zund Italia e punta sul servizio

23 Inchiostri, una buona ricetta

39 3 problemi, 1 soluzione

29 Etichette: una nuova stampante

41 Taglierine: appuntamenti e progetti

Zund Italia comes into being and focuses on service Zünd

19 Un’integrazione di spicco Key integration Laem System, Eutro Log

20 Tutto esaurito a Salerno Fully booked at Salerno Atif

Composti organici non volatili. Le analisi hanno mostrato soprattutto la presenza di plastificanti utilizzati negli inchiostri; la maggior parte di

in collaborazione con

Inks, a good “recipe” Sun Chemical

Labels: a new printer Primetec, VipColor Europe

33 Quanto vale un colore preciso How much is an accurate color worth? QuadTech

1) Newbox per Twist Can, lattina di acciaio in tre pezzi per bevande piatte o in pressione. 2) Combinazione tappo-bottiglia Helix di O-I e Amorim. 3) Cryovac Darfresh Flex Flex+ di Sealed Air: confezione multipack che consente l’utilizzo della porzione singola. 4) Tetra Top con Separable Top di Tetra Pak Italiana: più facile separare la calotta di plastica dal corpo di cartone.

3 problems, 1 solution BiesSse

Slitters: engagements and projects Euromac

45 Fiere e convegni

Exhibitions and congresses

▼ ▼ ▼

SET OFF: le ragioni di uno studio L’


New Box SpA for Twist Can, a three piece can for flat or carbonated drinks

COPERTINA 1

2

3

questi plastificanti sono riportati nelle liste positive delle materie plastiche. Sono stati rilevati anche alcuni picchi “non identificati”; la maggior parte di essi, in una fase successiva, sono stati attribuiti, grazie alla collaborazione di tutta la filiera produttiva, a composti ben definiti provenienti da materie prime diverse dagli inchiostri.

IN CONCLUSIONE 1) Twist Can, New Box SpA: a three piece can for flat or carbonated drinks. 2) The Helix bottle-cap combination by O-I and Amorim. 3) Cryovac Darfresh Flex Flex+ by Sealed Air: a multipack solution that enables the use of the single portion 4

5

5) Refilly di Illy: ricarica da 200 g dell’Imballaggio 2014: the photos in poliaccoppiato PP-AL a 5 strati and account of the award, that dotata di pressurizzazione. this year was held April 9th in the Brera Design District as part of the Milan Fuorisalone fringe The winning events, are to be found on the Quality Design Edizioni Dativo Facebook page. The winners of the Oscar

4) Tetra Top with its separable top by Tetra Pak Italiana: a die enables the plastic hull to be separated from the cardboard body. 5) Refilly by Illy : a 200 g refill in 5 layer  PP-AL polylaminate with pressurisation.

Set off: reasons for a study The sector commitment to packaging safety . The contribution by Giflex and IrcPack, that have devised a method for rating the risk of toxicological damage due to the set-off of printed flexible materials.

The Italian association of flexible packaging manufacturers - Giflex has always kept a close eye on the technical and legal issues that concern the food packaging supply chain. The necessity to fully comply with the requirements of law and, in first place, to voluntarily guarantee the absolute safety of products made, has led the group to invest human and economic resources in practical testing and research, with the objective of supplying associate concerns effective tools for guaranteeing the high safety standards required. In light of this, the fruitful collaboration between Giflex and IRCPACK has resulted in the development of a control method capable of responding to the provisions stipulated in the European Regulation (EC) 2023/2006, better known as

4 Converting APR-GIU/14

GMPs. The method enables verifying the adequacy of a production process and the compliance of raw materials used and supplies a control method in cases of contention. Thanks to the professionalism and competencies of the authors of this study, during the course of the research, it emerged that the quality and mole of data collected enabled giving the entire study a broader scope, extending the analysis to the risk evaluation models in compliance with the most recent orientations of the laws on materials in contact with food products.

THE RESEARCH IN BRIEF The report, drawn up by Valter Rocchelli (IrcPack) and Mara Baronciani (Sepack-Lab), dutifully starts from the normative framework (basic reference

the GMPs of EC Ruling 2023/2006) and provides definitions and introductions plus clarifications on methods, analyses and results. The set-off evaluation protocol has been applied “in the field”. Executed in three phases, the study considered 75 samples of rotogravure or flexographically printed flexible materials by approximately 20 converters; the various structures and combinations of materials were taken into consideration: monofilm, double and triple laminates, printed inside, printed outside. The processed findings highlighted, among the others, the considerations expressed below. Volatile organic compounds. Other than expected residual solvents, aliphatic hydrocarbons were also found, deriving from oligomeric fractions more volatile than polyolefin films; in no case were critical situations having to do with volatile compounds found. Non-volatile organic compounds. The

La ricerca ha confermato che i metodi utilizzati rispondono alle esigenze di semplicità, affidabilità e riproducibilità richieste. Tali metodi si sono rilevati peraltro idonei, seppur con qualche opportuna modifica richiesta dalla presenza di materiali diversi dalla plastica, anche per valutazione del set-off di materiali come carte e cartoni, rivestimenti come alluminio laccato e plastica rigida. In ultima analisi, gli stessi metodi possono essere utilizzati per la valutazione del rischio di danno tossicologico, dovuto a composti organici, per qualsiasi tipo di materiale destinato al contatto con alimenti. n Sul sito di ItaliaImballaggio è possibile scaricare il PDF con i risultati dello studio “Il set off di materiali flessibili stampati” al link http://dativoweb.net/it/contenuti/giflexIrcPack-imballaggio-flessibile-set-offverifica

analyses mostly showed the presence of plasticizers used in the inks; most of these plasticizers are found in positive lists of plastic materials. A few “unidentified” peaks were also detected; most of these were subsequently attributed to well-defined compounds deriving from raw materials other than the inks, thanks to a collaboration with the entire production chain.

IN CONCLUSION

The research conducted has confirmed that the methods used respond to needs of simplicity, reliability and repeatability. Such methods have also proven suitable, albeit with appropriate changes required by the presence of materials other than plastic, as well as for the set-off evaluation of materials like paper and cardboard, coatings like lacquered aluminium and rigid plastic. Ultimately, the same methods can be. n On ItaliaImballaggio website, English version, it is possible to download the PDF with the results of the study “Set off in printed flexible materials”.

www.dativoweb.net


esec-pubEVOLUTIONconvertingIT:esecB

26-09-2012

14:26

Pagina 1

ROSSINI EQUIPMENT

EVOLUTION Sistema per il lavaggio automatico del tamburo stampa flexo

Sistema oscillante con tecnologia a panno e rilascio automatico del detergente Il sistema automatico di pulizia Evolution Rossini garantisce attraverso una tecnologia unica prestazioni e funzionalità senza precedenti. Grazie ad un costante contatto con il tamburo stampa flexo e ad una continua erogazione del detergente sul panno consente svariati cicli di pulizia sicuri, efficaci ed economici.

Ottimizzazione del dosaggio dell’agente pulente (azione chimica) direttamente sul panno...

• Alte prestazioni di lavaggio • Pulizia svolta in fase di avviamento stampa • Elimina i fermi macchina durante la produzione

... oscillazione e pressione uniforme sull’intera superficie del tamburo (azione meccanica). L’unico sistema disponibile sul mercato, efficiente e completamente automatico.

• Migliora la velocità e la qualità di stampa • Elimina il rischio di lesioni per gli operatori

Carmi e Ubertis Casale

Prima

Dopo

Posizione di riposo

Posizione di lavoro

HeadQuarters Via de Gasperi, 5 - 20027 Rescaldina, Milano - Italy - Tel. +39 0331 472711 - Fax +39 0331 579746 - www.rossini-spa.it - comm.dept@rossini-spa.it


Tau 330. Macchina da stampa digitale a getto d‘inchiostro UV Per etichette adesive e imballaggio a contatto con alimenti

• Stampa „HD“ ad alta definizione a 720x1260 dpi di risoluzione • Alta velocità di stampa fino a 48 m/min lineari • 7 stazioni di colore per una più ampia gamma colori • Inchiostri a Bassa Migrazione e Basso Odore per imballaggio a contatto con alimenti e farmaceutici • Conforme alle linee guida degli inchiostri da imballaggio EUPIA e Nestlé • Rullo raffreddato per poter stampare materiali non supportati e film sensibili al calore • Finitura Laser in linea per un flusso di lavoro automatico completamente digitale „end-to-end“ Produce di più in meno tempo - dalle piccole quantità alle decine di migliaia di pezzi - dalle etichette all‘imballaggio flessibile.

8-14 Maggio 2014 Padiglione 13 / D73

Scopri di più su Durst Labels & Package Printing

Richiedi il tuo campione di stampa HD: label@durst.it

Durst Phototechnik AG Labels & Package Printing Julius-Durst-Strasse 4 39042 Brixen/Bressanone, Italy P.: +39 0472 81 01 11 F.: +39 0472 83 09 80 www.durst-online.com label@durst.it


Acimga Informa

Promozione: nuove formule, nuovi mercati

A

I costruttori di macchine guardano al futuro con ottimismo ma risentono della stanchezza del mercato interno e, all’estero, delle debolezze del Sistema Italia. Per questo Acimga moltiplica e differenzia le iniziative a sostegno dell’export, dalle collettive ACIMGA@ ai “cocktail promozionali”.

cimga sviluppa un nuovo approccio all’internazionalizzazione e preme l’acceleratore sul progetto ACIMGA@. L’Associazione dei costruttori di macchine per la stampa e il converting sta lavorando al coordinamento di “collettive” di espositori per presidiare una serie di fiere selezionate del packaging e della plastica. In questo tipo di eventi, infatti, gli associati possono incontrare non solo il pubblico dei visitatori ma anche gli espositori che, nella fattispecie, sono utilizzatori delle loro macchine: garantita quindi una doppia visibilità alle imprese dell’associazione confindustriale, e l’ottimizzazione di un investimento che prospetta un costocontatto particolarmente vantaggioso. Oltre che all’imminente interpack di Düsseldorf (8-14 maggio), quest’anno ACIMGA@ andrà in Kenia (East Afripack, Nairobi, 9-12 settembre), Turchia (Eurasia Packaging, Istanbul, 18-21 settembre) e Indonesia (Proplas Indonesia, Jakarta, 1922 novembre). Formula conviviale per fare networking è invece quella scelta da Acimga per presenziare, il prossimo 29 aprile, all’FTA Forum di Baltimora (USA, 27-30/4/2014): il seminario dell’Associazione Tecnica per la Flessografia federale, con annesso spazio espositivo, a cui partecipa tutta la community americana interessata al package prin-

ting (imballaggio flessibile, cartone ondulato, labelling ecc.). Si tratta di un appuntamento immancabile per i produttori italiani, per i quali gli USA rappresentano la prima area dell’export di settore (circa l’11 % del totale, dati di fine 2013).

TREND E SBOCCHI DELL’EXPORT

In Italia attualmente il settore industriale delle macchine da stampa e trasformazione-cartotecnica è costituito da circa 150 aziende, per il 90% di piccole e medie dimensioni, che occupano 7.000 addetti. Lo scorso esercizio ha chiuso un bilancio da oltre 2 miliardi di euro, di cui l’83% realizzato all’estero. L’indagine congiunturale qualitativa, condotta su un campione che rappresenta l’82% del fatturato degli associati, ne evidenzia l’importanza. Nell’ultimo trimestre 2013 il 48% degli intervistati ha espresso aspettative di crescita e il 40% di stabilità; nei primi tre mesi del 2014 prevalevano quelle di stabilità (per il 48% degli intervistati) ma restava ampio il margine positivo fra previsioni di crescita (32%) e di contrazione (20%). E le previsioni sono state sostenute dalla dinamica degli ordini esteri che, chiuso il 2013 in consolidamento, nel primo trimestre 2014 si prospettavano stabili per il 48% degli operatori, con netta prevalenza di attese positive (32%). Per i

Promotion: new formulas, new markets Machine builders are looking to the future with optimism but are suffering from a slack Italian domestic market and, abroad, the weakness of the Italian System. Which is why Acimga is multiplying and diversifying its undertakings in support of exports, from the ACIMGA@ collective to “promotional cocktails”.

Acimga is developing a new approach to internationalisation and is accelerating its ACIMGA@ projects. The Italian print and converting machine builders’ association is working on the coordination of “collectives” of exhibitors to preside a selected series of packaging and plastics fairs. In this type of event in fact, the associates not only encounter the visiting public but also the other exhibitors who indeed are the users of their machines. Hence the Acimga

www.dativoweb.net

member company is guaranteed double visibility with the optimisation of an investment that prospects a particularly advantageous contact cost. As well as the impending Düsseldorf Interpack (8th-14th May), this year ACIMGA@ will be going to Kenya (East Afripack, Nairobi, 9th-12th September), Turkey (Eurasia Packaging, Istanbul, 18th-21st September) and Indonesia (Proplas Indonesia, Jakarta, 19th-22nd November).

ACIMGA STORY http://dativoweb.net/ACIMGA La storia continua. Il libro digitale “Acimga Story: dalle origini alle multinazionali tascabili” racconta il passato e il presente degli uomini e delle tecnologie che hanno fatto grande l’industria italiana delle macchine per la stampa e la trasformazione, attraverso la storia dell’associazione imprenditoriale di riferimento. Molte tappe salienti dalla fondazione nel 1947 alla fine degli anni Settanta sono già online su http://dativoweb.net/ACIMGA. Nella seconda parte dell’opera - che copre il periodo dalla presidenza Depetris a oggi - si parlerà dell’alleanza con Ucima e della nascita del polo Centrexpo-Ipack Ima, delle nuove e originali iniziative a sostegno della politica di internazionalizzazione alla formalizzazione dell’alleanza di filiera con Federgrafica, fino alla nascita del “gruppo giovani” e molto altro ancora. ACIMGA STORY http://dativoweb.net/ACIMGA The publication continues. The digital book “Acimga Story: from the origins to the pocket multinationals” tells, through the history of the sector entrepreneurial association, of the past and the present of the men and women and the technologies that have made the Italian print and converting machine industry what it is today. The main stages from the foundation in 1947 to the end of the seventies are partially already online on http://dativoweb. net/ACIMGA. In the second part of the work - that covers the period from the Depetris presidency till today - tackles alliance with Ucima along with the birth of the Entrexpo-Ipack Ima pole, of the new and original undertakings in support of the policy of internationalisation to the forming of the sector alliance with Federgrafica, up until the creation of the “young entrepreneurs’ group” and much more.

mesi a venire - stimano gli analisti di Acimga - lo scenario internazionale si presenta interessante soprattutto nel Far East, in Medioriente (per esempio in Iran) e negli

On the other hand, Acimga has opted a convivial way of networking , April 29th, at the FTA Forum, Baltimore (USA 27-30/4/2014): the Federal Flexography Technical Association Seminar, with accompanying exhibition space, which will be attended by the entire US community interested in packaging printing (flexible packaging, corrugated board, labeling etc.). A not-to-be-missed engagement for Italian producers, for which the USA constitutes the first area of exports of the sector (accounting for around 11% of the total, end of 2013 figures), where the association has chosen the lively and convivial promotion formula of the aperitif.

TRENDS AND EXPORT MARKETS In Italy currently the industrial print machine and paper&board converting sector comprises around 150 concerns,

90% of which small to medium sized, that employ 7,000 people. The last business year closed with a balance of over 2 billion euros, 83% of which made abroad. The qualitative market study, carried out on a sample that accounts for 82% of total Acimga associate turnover, highlights the importance of the sector. In the last quarter of 2013 48% of interviewees expressed expectations of growth and 40% stability; in the first three months of 2014 those predicting stability prevail (48% of interviewees) but the gap between those expecting growth (32%) and those expecting a drop (20%) is still large. And the forecasts have been supported by the dynamics of foreign orders that, having closed 2013 in consolidation, in the first quarter of 2014 prospect stability for 48% of operators, with a net majority of those prospecting

APR-GIU/14 Converting 7


L’ECCELLENZA UTECO DA OGNI PUNTO DI VISTA! La qualità del prodotto

L’efficacia del service

Una cultura rispettosa dell’ambiente

La continua ricerca di innovazione tecnologica

Un numero sempre crescente di clienti ha scoperto l’Eccellenza di UTECO e la Forza racchiusa nel suo brand. Il Made in Italy che si fonde con la cultura locale, la tradizionale flessibilità progettuale e costruttiva, con le più moderne tecniche di qualità manifatturiera, la formazione e la consulenza messe a disposizione di ogni cliente, prestigiose partnership con utilizzatori finali e centri di ricerca, sono solo alcuni dei valori che danno vita all’Eccellenza di UTECO. La Forza scaturisce dalle menti, dalle mani e dal cuore di tutti coloro che operano in azienda che, con orgoglio, entusiasmo e professionalità, progettano e producono macchine che vengono esportate nei 5 continenti. Entrare nel mondo UTECO vuol dire condividere questa Forza e avvalersi di questa Eccellenza per continuare a vincere le grandi sfide di un mercato in continuo mutamento.

©

E l’innovazione continua... UTECO CONVERTING SPA • I 37030 COLOGNOLA AI COLLI (VR) • TEL.: +39 045 6174555 • FAX: +39 045 6150855 • UTECOVR@UTECO.COM • WWW.UTECO.COM


Acimga Informa USA, attualmente in fase di ripresa, mentre rispetto al passato prossimo appare meno promettente nei Paesi sudamericani. La dinamica delle esportazioni continua a tamponare le criticità di un mercato interno frenato dalla crisi di liquidità e dalla conseguente prudenza delle aziende interessate a investire. Rimasto fermo anche nell’ultima frazione d’anno (stabile per il 46% delle imprese, con la quota restante equamente divisa fra aumento e contrazione), nelle previsioni relative al primo trimestre 2014 vede in lieve vantaggio gli ottimisti e anche negli ordini prevale la positività. Inoltre, per quasi l’80% del campione i livelli occupazionali permangono stabili. «Le nostre imprese rappresentano una realtà reattiva alle difficoltà e ben presente sui mercati internazionali - commenta il presidente di Acimga, Marco Calcagni - e i risultati dell’indagine lo confermano. Non possiamo però trascurare segnali importanti come la stagnazione sul mercato interno, gravato da una crisi di liquidità che il sistema bancario fa poco per alleviare. Inoltre bisogna guardare con attenzione allo scenario internazionale, dove la concorrenza diventa sempre più agguerrita. I produttori tedeschi stanno guadagnando terreno nei nostri confronti, accompagnati oltre confine da un sistema bancario e finanziario più efficiente del nostro: un fattore che, abbinato alla sopravvalutazione dell’euro rispetto al dollaro, deve far riflettere sulla necessità di un maggiore e più efficace sostegno al “sistema Italia” all’estero». ■

an upturn (32%). For the coming months - Acimga’s analysts estimate - the international scenarios is aboveall seen to be interesting in the Far East, in the Middle East (for example Iran) and in the USA, currently in a recovery phase, while compared to the recent past things appear less promising in the South American countries.

STRONG SECTOR, STRONG COMPETITORS The dynamics of exports continue to shore up the criticalities of an Italian domestic market, held back by the liquidity crisis and by the consequent prudence of investor companies. At a standstill even in the last part of the year (stable for 46% of the companies, with remaining shares equally distributed between increase and drop), the forecasts for the first quarter of 2014 see the optimists slightly ahead, and in orders too pronouncements are positive.

www.dativoweb.net

Furthermore, for nearly 80% of the sample the employment levels will remain stable. «Our companies are reactive to the difficulties and strongly present on the international markets - Acimga president Marco Calcagni comments - and the survey results confirm this. We cannot though overlook important signs like the stagnation on the Italian domestic market, made worse by a liquidity crisis that the banks are doing little to alleviate. What is more one has to look more attentively at the international scenario, where competition is getting ever tougher. The German producers are gaining ground on us, accompanied abroad by a banking and financial system more efficient than our own: a factor that, combined with the over-evaluation of the euro against the dollar, should make us reflect on the need for a greater and more effective support of the “Italian system” abroad». ■

Ch of ang yo e ur pe bu rsp sin ec es tiv s. e

SETTORE FORTE, CONCORRENTI FORTI

Converflex è pronta ad ampliare le prospettive di business con un nuovo, eccezionale scenario. Con l’edizione 2015, prende avvio un innovativo panorama fieristico, unico a livello mondiale, che vedrà - oltre alla concomitanza con Grafitalia - la grande IPACK-IMA, con le sue fiere correlate: Meat-tech, Fruitech Innovation, Dairytech e, per la prima volta, Intralogistica Italia, in collaborazione con Deutsche Messe. Un esclusivo insieme di tecnologie e innovazioni, una straordinaria concomitanza con Expo 2015, un grande evento da non perdere. Fate in modo di esserci: esponete a Converflex. Co-located with:

An Ipack-Ima event

An Ipack-Ima event

An Ipack-Ima event

Organizzata da:

Promossa da:

APR-GIU/14 Converting 9

Centrexpo Spa - Corso Sempione, 4 - 20154 Milano - Italy tel +39 02319109.1 - fax +39 02341677 - e-mail: centrexpo@centrexpo.it - www.centrexpo.it


Fatti

La quarta R del packaging alimentare Ridurre Riutilizzare e Riciclare sono le tre “R” del buon packaging. Al convegno organizzato il 3 aprile dalla I&C Packaging Academy si è aggiunta quella di Riflettere, per aggiornarsi e scambiarsi esperienze e pareri. L’invito di Sante Conselvan è stato raccolto, e durante la ne: operare in conformità alle Good Manufaturing Practice (GMP), articolagiornata si è ragionato di leggi, procedure, te nelle due grandi famiglie di azioni tecnologie e prodotti, idee e opportunità.

L’

arduo compito di sintetizzare il quadro normativo, nella fattispecie la regolamentazione europea sui MOCA (materiali e oggetti destinati a entrare a contatto gli alimenti), è stato assolto con perizia da Marco Pasqualini di AIBO-FCE, che ha anche segnalato l’imminente arrivo di un nuovo decreto legge (n. 1324) sulla sicurezza alimentare e accennato alla percezione comune dei rischi associati agli alimenti, nonché documentato le ragioni dell’attenzione assegnata al problema (nel 2012 il 10% delle allerte riguardanti alimenti è stato causato da MOCA). Inquadrato il problema, l’esperto ha quindi prospettato la soluzio-

tese ad assicurare i requisiti di igiene del processo (Regolamento 2023/ CE/06) e la sicurezza del prodotto (Regolamento 1935/CE/04). È iniziato così - denso di informazioni concrete - il convegno “Imballaggio alimentare: novità per competere”, organizzato il 3 aprile scorso dalla I&C Packaging Academy in collaborazione con l’agenzia COM di Maria Laura Lombardi. Alla seconda edizione, dopo il successo del giugno 2013 a Padova, ha riunito nella bella Cascina La Lodovica, a Oreno di Vimercate (MB), oltre 170 ospiti prevalentemente del centro-nord Italia, ed è stato sponsorizzato da Huber, Luxoro, Eutro Log, Grafikontrol, Kodak, ICR, Imac, Edigit, Gama, I&C e Camis.

Food packaging, the fourth R Reduce, Reuse and Recycle are the three “Rs” of good packaging. At the convention organized April 3rd by I&C Packaging Academy a fourth one, Reflection, the updating and swapping of experiences and opinions, was added. Sante Conselvan’s suggestion went down well, and during the day laws, procedures, technologies and products, ideas and opportunities were pondered and discussed.

The arduous task of summing up the normative framework, here meaning European regulations on FCMs (Food Contact Materials), was ably carried out by Marco Pasqualini of AIMO-FCE, who also who also announced the imminent arrival of a new law by decree (n. 1324) on food safety and tackled the common perception of food risk, and documented the reasons for focussing on the same (in 2012 10% of the alerts regarding foodstuffs were caused by FCMs). Having

www.dativoweb.net

broached the problem, the solution was proposed: working in accordance with the GMPs, these divided into the two large families: actions for ensuring compliance with processing hygiene requisites (Regulation 2023/CE/06) and those ensuring product safety (Regulation 1935/CE/04). This the start – full of substantial info - of the convention “food packaging: new features to compete”, organized April 3rd last by I&C Packaging Academy in cooperation with the

REGOLE, PROCEDURE, VERIFICHE

Alla prima relazione, introdotta dal benvenuto di Sante Conselvan, titolare della I&C, ideatore dell’incontro e appassionato sostenitore della “formazione continua” e dello scambio di conoscenze, sono seguite quelle degli altri esperti, improntate alla stessa concretezza e “moderate” da Emilio Gerboni. Dopo Pasqualini, Maria Zemira Nociti (Studio zetapi) ha sviluppato con la consueta sistematica chiarezza il tema degli

agency COM, headed by Maria Laura Lombardi. Now in its second edition, after the success of June 2013 at Padua, held at the impressive Cascina La Lodovica, at Oreno di Vimercate (MB), the convention was mainly attended by guests from centralnorthern Italy and was sponsored by Huber, Luxoro, Eutro Log, Grafikontrol, Kodak, ICR, Imac, Edigit, Gama, I&C and Camis.

RULES, PROCEDURES, VERIFICATION Full of substantialities the opening and welcome address, made by Sante Conselvan, head of I&C, creator of the encounter and an enthusiastic supporter of “continuous training” and the interchange of knowledge and knowhow, reflecting the the equally concrete talks held by the other experts that followed, with Emilio Gerboni in the role of “moderator”: After that of Pasqualini, Maria Zemiar

Noviti (Studio zetapi), expounded the subject of converters’ food safety obligations and responsibilities with her usual systematic clarity, stating that - in the absence of a manual indicating the correct procedures – each and everyone should devise their own method. This should start out by pinpointing criticalities, subsequently evaluating the physical, chemical and biological contaminations and lastly devising the solution for the case at hand suggested by regulations and standards, the customers and not least pure, plain common sense. The third talk, under the title “Food contact materials: conformity the consequence of a correct risk analysis”, the most technical of them all, was given with admirable clarity by Gianluigi Vestrucci (Pack.Co Srl). He started by listing the type of risk and the example of a correct cataloguing taken from the practices of a well

APR-GIU/14 Converting 11


Fatti

obblighi e delle responsabilità del converter in materia di sicurezza alimentare, precisando che - in mancanza di un manuale che indichi le procedure da seguire - ciascuno deve mettere a punto il proprio metodo. Un metodo che dovrà partire dall’individuazione delle criticità, quindi effettuare una valutazione dei contaminanti fisici, chimici e biologici e infine mettere a punto le soluzioni che di volta in volta le norme, i clienti e il buon senso suggeriranno. Il terzo relatore, Gianluigi Vestrucci (Pack.Co Srl), ha svolto l’intervento più tecnico, intitolato “Materiali destinati al contatto con gli alimenti: la conformità conseguente a una corretta analisi del rischio”, con una chiarezza davvero encomiabile. Il suo intervento è iniziato con l’elencazione delle tipologie di rischio e l’esempio di una corretta catalogazione ripreso dalle pratiche di un ben organizzato converter di imballaggio flessibile, e ha quindi proposto un focus sui contaminanti chimici presenti nei materiali da imballaggio e sui NIAS (sostanze non intenzionalmente aggiunte),

organized flexible packaging converter; a focus on the chemical contaminants present in packaging material and on the NIAS (non intentionally added substances), such as process coadjutants, products of reaction etc. was proposed. The expert then explained how to carry out costeffective research offering the best possible returns in knowhow, not without rendering the complexity of the subject, while leading to the proposal of manageable solutions with sustainable times and resources, to attain an adequate degree of certainty and safety (throughout the proceedings appeals to common sense were frequent).

TECHNOLOGY… After the “technicians” the representatives of industry showed how technologies and print products and packaging enhancement can

12 Converting APR-GIU/14

come i coadiuvanti di processo, i prodotti di reazione ecc. L’esperto ha poi spiegato come affrontare le relative indagini senza eccessivi costi, con la massima efficacia e il maggior ritorno possibile in know-how, rendendo a un tempo tutta la complessità della materia e prefigurando comunque delle soluzioni gestibili in tempi e con risorse sostenibili, per approdare a un grado adeguato di certezza e sicurezza (anche nel suo intervento, come in quelli dei due predecessori, frequente è stato il richiamo al buon senso).

TECNOLOGIA…

Dopo i “tecnici”, i rappresentanti dell’industria hanno mostrato come le tecnologie e i prodotti per la stampa e la nobilitazione dell’imballaggio possano contribuire in misura determinante alla sicurezza, alla distintività, alla sostenibilità di un packaging, rappresentando per il brand owner una risorsa basilare. Giuseppe Gianetti di Huber ha illustrato la filosofia e le proposte della sua azienda in materia di inchiostri ad alta

contribute decisively to safety, distinctiveness and the sustainability of the same, constituting a basic resource for the brand owner. Giuseppe Gianetti of Huber illustrated his company’s high tech food ink philosophy and proposals, with a focus on the Gecko solvent based products for the flexible packaging printing. Gianni Azaretti of Luxoro in turn spoke of of “Enhancement and indirect contact with the food packaging”. Ivan Parisi of Eutro Log gave a dual talk with his new partner David Malik (Laem System) on the fundamental contribution automation offers to the food & beverage industry. Francesco Bordoni, head of the consultancy company Ci.Ti.O and expert at the Milan court of law, dedicated his talk “Beyond the ‘conventional”: the future is already here” to the extraordinary growth and the equally promising prospects of electronic printing,

tecnologia per il food, con un focus sulla linea Gecko a base solvente per la stampa di imballaggi flessibili. Di “Nobilitazione e contatto indiretto sul packaging alimentare” ha parlato Gianni Azzaretti di Luxoro, mentre Ivan Parisi di Eutro Log ha impostato il vivace intervento a due voci, condotto insieme al neo socio Davide Malki (Laem System), sul fondamentale contributo che l’automazione può offrire all’industria del food & beverage. Francesco Bordoni, titolare della società di consulenza Ci.Ti.O. e perito al tribunale di Milano, ha dedicato la sua relazione “Oltre il ‘convenzionale’: il futuro è già presente” alla straordinaria crescita e alle altrettanto promettenti prospettive della stampa elettronica, definita come la terza rivoluzione del settore, dopo Gutenberg e l’avvento del digitale. L’argomento “Fabbricazione e standardizzazione tecnica negli imballaggi” è stato sviluppato dopo la pausa pranzo da Alberto Sironi e Filippo Bacile (CERTIpack), a cui è seguita la tavola rotonda.

defined as the third revolution in the sector, following Gutenberg and the advent of the digital era. After the morning break the topic “Manufacture and standardisation of packaging technology” was broached by Alberto Sironi and Filippo Bacile (CERTIpack), followed by the round table discussion.

… AND MARKETING The talk given by Luca Zocca of Pedon Group entitled “food packaging between marketing and sustainability” deserves a special mention. This is due both to the importance of this integrated own brand and private label “food commodity” producer (600 employees, 90 billion of turnover in 2013, 5 works in Italy, China, Ethiopia, Argentina, Egypt; and on top of that: 58 refrigerated silos, 16 automated packaging lines, a 7,500 pallet finished products storage facilities…) as  well as to the effectiveness of its

commercial policies that sees it with a foothold on 25 markets with 4 successful business areas, a quality policy with very high standards, an ethical code that translates into many important undertakings… as well as the importance assigned to packaging that is  among the distinguishing features of the Veneto based company. Zocca illustrated a series of emblematic solutions of coherence between vestige and contents, clarity of consumer info (slide a), and attention to the functional performance directed towards guaranteeing the best service to the end user and the max effectiveness of the logistics chain, ending up with the shelf (slide b and c). Great their care for sustainability, that among other things translates into the systematic use of recycled or FSC certified paper, recyclable packaging, 100% wind farm energy, containment

www.dativoweb.net


Fatti … E MARKETING

Una menzione particolare merita l’intervento di Luca Zocca del gruppo Pedon, intitolato “Il packaging alimentare tra marketing e sostenibilità”. Il rilievo è dovuto sia per l’importanza di questo produttore integrato, a marchio proprio e privato, di “commodities alimentari” (600 dipendenti, 90 miliardi di fatturato 2013, 5 stabilimenti in Italia, Cina, Etiopia, Argentina, Egitto; e ancora: 58 silos refrigerati, 16 linee di confezionamento automatizzate, magazzino prodotti finti da 7.500 pallet…) sia per l’efficacia della politica commerciale che lo vede attestato in 25 mercati con 4 aree di business di successo, una politica di qualità con standard altissimi, un codice etico che si traduce in molte iniziative importanti… sia per l’importanza assegnata al packaging che figura tra i fattori distintivi in tutti gli aspetti dell’attività industriale e commerciale. Sempre molto elevato, inoltre, il contenuto di innovazione (funzionale e comunicativa) degli imballaggi adottati dalla società veneta. Zocca ha illustrato una serie di soluzioni emblematiche di coerenza fra veste e contenuto, chiarezza delle informazioni per il con-

sumatore (slide a), e attenzione alla performance funzionale diretta a garantire il miglior servizio all’end user e la massima efficacia della catena logistica, fino allo scaffale (slide b e c). Grande la cura della sostenibilità, che si traduce, fra l’altro, nell’utilizzo sistematico di carta riciclata o certificata FSC, packaging riciclabili, energia al 100% eolica, contenimento dell’uso di packaging primario (per esempio con l’impiego di bag in box), riduzione del peso e delle dimensioni degli imballi, ottimizzazione dei pallet, riduzione del trasporto su gomma e altro ancora.

FINALE CON DIBATTITO

A fine convegno, una tavola rotonda via via sempre meno “ingessata” e più densa di contenuti ha offerto la possibilità di un confronto sulle esigenze e i problemi di ciascun segmento della filiera. Vibrante lo scambio di idee sulla vexata quaestio dei costi e dei prezzi che dividono i fornitori di macchine e imballaggi, e gli utilizzatori (qui rappresentati dal portavoce della GDO), tutti alle prese con la coperta sempre troppo corta delle marginalità da salvaguardare. E alla fine del dibattito il divario sembrava meno incolmabile. ■

of the use of primary packaging (for example with the implementation of the bag-in-box), reduction in the weight and size of the packaging, pallet optimisation, reduced road transport and much more.

ENDING WITH DEBATE Lastly, the end of convention round table discussion, that gradually lost its formality while being full of content, enabled each segment of the chain to air its demands and problems. There was a vibrant exchange of ideas on the vexed question of the costs and prices that divides the machine and packaging suppliers from the users (here represented by the spokesperson for the largescale retail trade), everyone having to deal with the too short blanket of the margins to be safeguarded. And at the end of the debate the bridging of the gap between the parties appeared less problematic. ■

“Where Innovation meets Customer intimacy”

ThermoFlexX 80

Una singolare combinazione di costi, efficenza, qualità e produttività. www.thermoflexx.com

www.dativoweb.net

Xeikon International BV - T. +31 (0)117 37 50 20 - F. +31 (0)117 37 50 21 Brieversstraat 70 - 4529 GZ Eede - Netherlands - www.xeikon.com - info@xeikon.com

APR-GIU/14 Converting 13


Fatti Cerutti: Debt Restructuring Agreement green light The Debt Restructuring Agreement procedure undertaken by Officine Meccaniche G. Cerutti SpA with the objective of starting up the industrial and financial restructuring of the company has been given the green light. The agreement plan was definitively approved at the end of last February 2014 with the Decree of Validation issued by the Tribunal of Vercelli (Piedmont). The result of a year of intense and difficult work - the people at Cerutti underline - this deed returns a company with a good financial equilibrium to the market, with its technical, production and service skills intact, and hence able to give full support to the “Cerutti Packaging Equipment SpA” in the production of gravure presses for printing packaging materials, and converting systems. With Cerutti’s particular thanks to customers and suppliers «for the unwavering faith they have shown in our concern».

ackaging Prod P e l b i ucts Flex

Spring purchases While the world of publishing and commercial printing commented on Deaprinting’s buy-up of the historic Amilcare Pizzi SpA graphic arts co. (Silvana Editoriale included), formalized the previous day, April 2 Pixartprinting yielded to the advances of Vistaprint that, with 127 million, bought 97% of the shares of the Veneto company specialised in online B2B printing (the remaining 3% will stay in the hands of the founder, Matteo Rigamonti). The interest of the Dutch multinational is due to the rapid (and profitable) growth of Pixartprinting both on the Italian domestic market and especially abroad, where the aim is to now reach beyond Europe’s borders to further extend the company’s field of action. Pixartprinting rapidly implements and delivers small format (magazines, catalogs, postcards, stickers, labels, leaflets) and large format printing (high resolution reproductions, posters, billboards, banners, displays) online, but also and increasingly packaging, printing on fabric and other processes. The company has more than 100 thousand customers throughout Europe and performs an average 5,000 jobs a day, with a centralized production plant in Quarto D’Altino (VE), where it has installed a cutting-edge machine yard.

®

14 Converting APR-GIU/14

Cerutti: soluzione positiva per il Concordato in continuità. Ha trovato positiva soluzione la procedura “Concordato in continuità” intrapresa da Officine Meccaniche G. Cerutti SpA con l’obiettivo di dar corso alla ristrutturazione finanziaria e industriale. Il piano concordatario è stato definitivamente approvato alla fine dello scorso febbraio 2014, con Decreto di Omologazione emesso dal Tribunale di Vercelli. Risultato di un anno di lavoro intenso e difficile - sottolineano in Cerutti - questo atto riconsegna al mercato un’azienda in adeguato equilibrio finanziario, con intatte le proprie competenze tecniche, produttive e di servizio, e dunque in grado di dare pieno supporto a “Cerutti Packaging Equipment SpA” nella produzione di rotative rotocalco per la stampa di materiali da imballaggio e di impianti per il converting. Con un ringraziamento particolare a clienti e fornitori «che non hanno mai fatto mancare la loro fiducia».

Acquisti di primavera

Mentre il mondo della stampa editoriale e commerciale commentava l’acquisizione della storica Società Arti Grafiche Amilcare Pizzi SpA (Silvana Editoriale compresa) da parte di Deaprinting, formalizzata il giorno precedente, il 2 aprile Pixarprinting cedeva alle profferte di Vistaprint che, per 127 milioni, ha acquisito il 97% delle quote dell’azienda veneta specializzata in stampa online B2B (il rimanente 3% resta nelle mani del fondatore, Matteo Rigamonti). L’interesse della multinazionale olandese si deve al rapidissimo (e profittevole) sviluppo di Pixartprinting sia sul mercato interno sia, soprattutto, all’estero dove, ora punta a oltrepassare i confini europei per estendere ulteriormente il proprio campo d’azione. Pixartprinting realizza e consegna in tempi rapidi stampe online di piccolo formato (riviste, cataloghi, cartoline, adesivi, etichette, depliant) e di grande formato (riproduzioni in alta risoluzione, poster, affissioni, banner, espositori), ma anche e sempre più packaging, stampe su tessuto e altre lavorazioni. L’azienda ha più di 100 mila clienti in tutta Europa ed esegue una media di 5.000 lavorazioni al giorno, con una produzione centralizzata nello stabilimento di Quarto D’Altino (VE) dove ha installato un parco macchine d’avanguardia.

Heat Seal Coatings Primer less for lidding applications Paper/Polyester Film COIM NOVACOTE Coatings include a complete range of Varnishes and Lacquers used in the Food Packaging, Graphic Arts and Furniture Industries. Laminating Adhesives for Flexible Packaging Solvent based adhesives Solvent free adhesives Water based adhesives Laminating Adhesives for Graphic Arts Solvent based adhesives Solvent free adhesives Water based adhesives High gloss and protective varnishes for paper and board Heat seal varnishes for blister packs Coatings Heat seal coatings Primer High gloss packaging varnishes (epoxy laquers) Furniture Paper Foil Varnishes Thermoplastic Polyurethanes for Inks

COIM S.p.A. ITALY Via Manzoni, 28/32 20019 Settimo Milanese (MI) Phone nº +39 02 335051 www.dativoweb.net Fax nº +39 02 3286431 www.coimgroup.com


Fatti Al via la collaborazione fra BeeGraphic e DigiFlex

BeeGraphic Srl ha firmato un accordo di distribuzione in esclusiva per l’Italia, San Marino, Vaticano e Canton Ticino, dei prodotti DigiFlex Ltd (CtP inkjet per la produzione di lastre da stampa flexo, serigrafica e dry offset). Hezy Rotman, CEO dell’istraeliana DigiFlex, conta sull’esperienza dell’azienda di Mariano Comense (CO) nel mercato delle etichette e del packaging per consolidare la presenza commerciale nel nostro paese, considerato obiettivo prioritario dell’espansione in Europa. Goliardo Butti, CEO e General Manager di BeeGraphic, chiarisce i motivi dell’intesa fra le due realtà: «L’etichetta e il packaging sono i veri driver delle arti grafiche per prossimi anni, e rappresentano un mercato in cui la tecnologia cambia rapidamente, rendendo, ad esempio, i film setter ormai obsoleti. La stampa tipografica, serigrafica e flessografica a banda stretta richiedono poi soluzioni coerenti con le esigenze della pre-stampa e che siano a un tempo economiche, robuste e di qualità. Inoltre, con il ridursi delle tirature e il conseguente aumento

SLEEVES STORAGE SY S T E M

degli avviamenti, la produzione di lastre in prossimità delle macchine stampa diventa strategica. Per questo abbiamo accettato con convinzione la rappresentanza DigiFlex: il CtP FlexoJet1725 presenta in modo puntuale tutti questi requisiti e costituisce la soluzione ideale per i diversi processi di stampa, soprattutto negli etichettifici dove si usano tutte le tecnologie disponibili, ma con un ridotto volume di matrici per ciascuna tipologia di macchina». Evidente, conclude Butti, l’importanza di effettuare una stima corretta del ROI e, in ultima analisi, la necessità di contenere i costi non solo dell’investimento iniziale ma anche di esercizio e manutenzione. «FlexoJet 1725 impiega le stesse matrici analogiche già in dotazione presso lo stampatore e non richiede, dunque, alcun adeguamento del parco macchine esistente, garantendo per definizione la compatibilità al 100% con le varie tecniche adottate».

Launch of the collaboration between BeeGraphic and DigiFlex BeeGraphic Srl has signed an exclusive distribution agreement for Italy, San Marino, Vatican City and Canton of Ticino, for DigiFlex Ltd products (inkjet CTP for flexo, screen and dry offset platemaking). Hezy Rotman, CEO of the Israeli company, is counting on the experience of the Mariano Comense (CO) based company in the market for labels and packaging in order to consolidate their commercial presence in Italy, considered a priority goal for expanding into Europe. Goliardo Butti, CEO and General Manager of BeeGraphic clarifies the reasons that underlie the agreement between the two companies: «Labels and packaging will be the real graphic arts drivers for the next few years, and represent a market where technology changes rapidly, having for example by now made the filmsetter obsolete. Letterpress printing, screen printing and flexographic narrow web require solutions consistent with the needs of pre-press and that are at one and the same time economical, robust and of quality. In addition, with the reduced print runs and the consequent increase of start-ups, the production of plates in the vicinity of printing machines becomes strategic. This is why we have accepted with conviction the representation of DigiFlex: CTP FlexoJet1725 precisely presents all these requirements and is the ideal solution for different printing processes, especially in the labeling works where available technologies are used, but with a reduced volume of matrices for each type of machine». Evident, concludes Butti, the importance of making a correct estimate of the ROI and, ultimately, the need to contain costs not only of the initial investment but also of operation and maintenance. «FlexoJet 1725 uses the same analog matrixes already in use at the printer and hence require no adjustment of the existing machine yard, by definition guaranteeing 100% compatibility with the various techniques adopted».

MAGAZZINI MANUALI ED AUTOMATICI PER SLEEVE

Il miglior modo per preservare il Tuo Bus ness

NUOVO MODELLO INTERNATIONAL

PRINTING EQUIPEMENT

VIENI A TROVARCI!

Ti mostreremo il nuovo e più capiente modello DUE EMME SRL Via della Meccanica, 14 - 20083 Gaggiano (MI) - Italy Twww.dativoweb.net +39 02 9081399 - F +39 02 90843790 www.dueemmesrl.eu/SleeveStorage - info@dueemmesrl.eu

ve! slee e l l de ione acità! z a ap lizz ’ova sima c i! l a is z vit V E un’alt gli spa nito! vole! a a a V H timizz all’infi tri e t e t e l V O pandibi a diam urità! nato! c io e s V E attabil o in os condiz e i d t V A occagg ’ambien PROGETTATO l t 15 GEN-MAR/14 Converting e S r e E PRODOTTO v V a ò u IN ITALIA VP


FOCUS THE NEXT GENERATION PNEUMATICS Ieri Rexroth Pneumatics, oggi e in futuro AVENTICS. Con prodotti all’avanguardia nelle applicazioni di pneumatica industriale, tecnologia navale, tecnologia di azionamento a catene dentate e veicoli commerciali, ci presentiamo sul mercato con nuovo nome. AVENTICS è sinonimo di innovazione, grande flessibilità e massima attenzione ai clienti.

www.aventics.com Venite a visitarci in fiera a SPS ITALIA, 20 - 22 MAGGIO 2014 padiglione 2, stand E056

RZ_AVENTICS_Image-Anz_245x325_IT.indd 1

12.03.14 13:10


Fatti

Nasce Zund Italia e punta sul servizio

Zünd apre in Italia una filiale diretta e inaugura la nuova sede a Valbrembo (BG). Obiettivo dell’importante passo è il rafforzamento sul mercato nazionale e la volontà di garantire al vasto bacino di utenti un servizio impeccabile basato sulla prossimità al cliente. Nella nuova “casa”, dunque, il produttore svizzero di sistemi di taglio digitale per la grafica, il packaging e molti altri settori industriali, insedia dunque l’organizzazione di vendita e l’assistenza tecnica. E Oliver Zünd, il CEO, precisa: «Per noi l’Italia è un’area estremamente importante, che esprime una crescente domanda di attrezzature di taglio automatizzate modulari e di qualità, dove abbiamo già installato oltre 1200 sistemi multifunzionali. Questo successo, che testimonia l’apprezzamento per l’eccellenza dei nostri prodotti e per la serietà ed efficacia del servizio, sostiene i progetti ulteriori: Zund Italia intende attestarsi come solido punto di riferimento, a cui i clienti possono rivolger-

si con la fiducia e certezza di trovare consulenza e supporto prima, durante e dopo il processo di vendita». Demo e ricambi. Per illustrare le funzionalità della nuova sede, il 28 e 29 marzo Zund Italia ha aperto le porte a operatori e giornalisti. Fiore all’occhiello dell’azienda, il moderno e attrezzato centro demo, dotato delle tecnologie più innovative e supportato da un competente team tecnico. Qui i sistemi di taglio Zund danno prova delle loro prestazioni, inclusa la capacità di gestire un’estesa gamma di materiali per le varie applicazioni e, più in generale - supportati da utensili e sistemi di automazione avanzati - di potenziare la produttività in misura rilevante. Il magazzino è l’altra area di spicco della struttura, grazie al quale Zund Italia è in grado di proporre ai clienti un assortimento completo di materiali di consumo originali, fra cui lame, frese e cordonatori e tutte le parti di ricambio delle serie PN, G3, S3 e L3.

Zund Italia comes into being and focuses on service Zund has opened a direct branch in Italy, inaugurating its new premises at Valbrembo (BG). Objective of this important step ahead, its reinforcement on the Italian market and the will to guarantee its vast user catchment area an impeccable service based on customer proximity. Hence the known Swiss producer of digital slitting systems for graphics, packaging and many other industrial sectors has set up a sales and technical assistance service in its new “home”. Oliver Zund, CEO, states: «For us Italy is an extremely important area, that expresses a growing demand for automated, modular, quality slitting systems, where we have already installed 1200 multifunctional systems of this kind. This success, that bears witness to the appreciation of the excellence of our products and for the reliability and effectiveness of our service, helps in bolstering further projects: Zund Italia intends staking out a position as a solid benchmark to which customers can turn with the faith and certainty of finding consultancy and support before, during and after the sales process». Demos and spare parts. To illustrate the functionality of the new headquarters, on the 28th and 29th March Zund Italia opened its gates to operators and journalists. Feather in the company’s cap, the modern and well-equipped demo center, fitted out with the most innovatory technologies and served by a competent team of technicians. Here Zund’s slitting systems confirm their performance, including the capacity to manage an extensive range of materials for the various applications and, more in general - supported by advanced tools and automation systems - with the intent of considerably beefing up production. The new storage facility features as the other key area of the Valbrembo based structure. Thanks to the same Zund Italia is able to offer its customers a complete assortment of original consumables, including blades, milling cutters and scorers and all the spare parts in the PN, G3, S3 and L3 series.

Oltre ogni aspettativa Lombardi Converting Machinery S.r.l.

www.lombardi.it

25020 Brescia (Italy)

sales@lombardi.it

Via del Mella 61/ 63 (zona industriale) Fax 0039 030 3580644

www.dativoweb.net

Tel 0039 030 3580531

lombardi@lombardi.it lombardi.lorenzo@lombardi.it lombardi.massimo@lombardi.it

GEN-MAR/14 Converting 17


Fatti

Key integration Slitter rewinders: Laem System merges with Eutro Log.

Un’integrazione di spicco Taglierine ribobinatrici: Laem System entra in Eutro Log. Si è conclusa a febbraio l’operazione che vede l’ingresso di Laem System in Eutro Log SpA, completando così una compagine che comprende anche Zimac e Logistix (robotica). Dopo anni di collaborazione proficua, in cui gli staff delle aziende hanno lavorato insieme in sincrono e con dinamismo, si è dunque ora compiuta l’integrazione anche sul piano legale ed economico. Un passo, sottolineano gli attori, che crea un gruppo di esperti ancora più forte e compatto, espressione di una visione del mercato più globale, dall’approccio “tecnologico” e orientato all’ascolto del cliente, in grado di fornire soluzioni integrate e complete. Le competenze. Eutro Log fornisce “robotica, logistica e automazione”. Più in dettaglio, la sua offerta comprende sistemi robotizzati, automazione industriale, sistemi di trasporto, impianti di finelinea, palettizzazione e AGV, magazzini automatici speciali, software gestionale integrato. Laem System, dal canto suo, è uno dei principali progettisti e costruttori italiani di taglierine ribobinatrici e macchine per il converting. Con Eutro Log ha condiviso numerose occasioni in cui le due aziende si sono proposte ai converter in veste di consulenti esperti in processi produttivi, per studiare e proporre soluzioni ottimali sul piano del profitto e dell’efficienza. Un esempio emblematico. Il sistema integrato i-Solution, presentato nel corso di un’open house a luglio 2013, mette in campo i robot di ultima generazione e gli automatismi integrati delle taglierine ribobinatrici a torretta, per gestire un intero reparto di taglio e imballaggio. Il flusso di lavoro evidenzia funzioni e benefici. Le bobine vengono tagliate su macchine a torretta TR4 o RB4 ad alta velocità (600 o 800 m/min), in modo completamente automatico e senza che l’operatore tocchi il materiale: un aspetto tanto più rilevante in quanto spesso si tratta di film destinato al contatto con alimenti, e dunque da produrre in condizioni di massima igiene. Le bobine vengono quindi trasportate per il controllo qualità dei diametri e della fascia, etichettate (sia dentro al mandrino sia sull’esterno della bobina) con i dati richiesti dal cliente finale. Infine, vengono imballate in PET con chiusura automatica, palettizzate e inviate in magazzino, sempre in automatico.

www.dativoweb.net

February saw the termination of the process that sees Laem System enter in Eutro Log SpA, adding an element of depth to a conglomerate that also includes Zimac and Logistix (robotics). After years of profitable cooperation, in which the staff of the two companies have worked together in sync and dynamically, the union on a legal and economic level has now also been completed. A step, the actors indicate, that creates an even stronger and more compact group of experts, offering a more global view of the market with an even more customer oriented “technological” approach, capable of providing integrated, complete solutions. The skills. Eutro Log provides “robotics, logistics and automation”. In more detail, its offer comprises robotized systems, industrial automation, transport and end-of-line systems, palletizers and AGVs, special automatic warehouses, integrated management software. Laem System is one of the main Italian designers and builders of slitter rewinders and converting machines. On numerous occasions it has featured alongside Eutro Log, the two companies offering themselves to converters in the vestige of expert consultants in production processes, in order to study and propose optimum solutions in terms of profits and efficiency. An emblematic example. The integrated i-Solution system, presented during the open house last July 2013, fields latest generation robots and the integrated automatisms of the slitter rewinder towers, to enable the management of a complete slitting and packaging section. The workflow offers special functions and benefits. The reels are automatically slit on the TR4 and RB4 high speed tower machines (600 or 800 m/min) without the operator touching the material: all the more important in that often food contact films are produced, hence requiring conditions of max hygiene. The reels are then transported for diameter and the web width quality control, labeled (both inside the core and on the outside of the reel) with the data demanded by the end customer. Lastly, they are packed in PET with automatic closure, palletised and automatically sent to storage.

GEN-MAR/14 Converting 19


Fatti

“Tutto esaurito” a Salerno I 170 iscritti allo scorso Flexo Day Sud confermano l’interesse per la flessografia e per l’incontro di aggiornamento organizzato da Atif. Sul palco dei testimonial, Olio Dante a fare il punto su criticità e soluzioni della stampa di imballaggi.

S

alerno, 20 marzo. Il presidente Atif, Sante Conselvan ha aperto i lavori facendo “il punto” sul settore dell’imballaggio. Stefano d’Andrea, Emilio Gerboni e Roberto Margarolo si sono poi alternati nella già sperimentata “lezione” sugli aspetti che determinano la resa dell’inchiostro in fase di stampa (flexo, ovviamente). Dopo di loro hanno parlato Lukas Pescoller, esperto di ottica e sistemi di misurazione per arti grafiche, e Davide Deganello, chiamato a illustrare alcune applicazioni in grado di assicurare un grado elevato di risparmio energetico, trasformando i fabbricati industriali in vere e proprie centrali di produzione di energia pulita. Nulla di meno per il Flexo Day Sud di quest’anno, che ha richiamato un pubblico numerosissimo (circa 170 registrazioni) e interessato. Il convegno - edizione meridionale dell’incontro milanese di novembre - ha dunque aggiornato sulle tecniche

x

Salerno

Fle o Day

e le tecnologie, offrendo informazioni esaustive su come affrontare correttamente alcune fasi critiche della lavorazione. Nel pomeriggio i “testimonial”, con in testa Sergio Lepore di Olio Dante: un buyer che per la stampa flexo del proprio packaging ha allestito (scelta controcorrente!) un reparto interno. Lepore ha esaminato soprattutto le fasi di ideazione, progettazione e realizzazione del packaging, mettendo in luce le criticità e le soluzioni in grado di rendere più efficiente il processo. Dopo il portavoce degli utilizzatori ha preso la parola quello della prestampa: Mario Villa di Masters Color ha sostenuto l’utilizzo dei dati di caratterizzazione della macchina da stampa e la necessità di condividerli con il fornitore di prestampa. Senza paura di svelare segreti, ha raccomandato l’esperto, non foss’altro perché «è impossibile che due macchine da stampa abbiano i medesimi dati» (si vedano al riguardo i docu-

Fully booked in Salerno The 170 sign-ups for Flexo Day Sud confirm the interest for flexography and for the daily encounters organized by Atif. On the testimonial’s rostrum, Olio Dante reviewed the situation of the criticalities and solutions for packaging printing.

Salerno, March 20th. Atif President Sante Conselvan opened the proceedings reviewing the situation for the packaging sector while Stefano d’Andrea, Emilio Gerboni and Roberto Margarolo took their turn in the lesson they have already broached on aspects that influence ink yield in the flexo print stage. After then it was the turn of Lukas Pescoller, expert in optics and measuring systems for the graphic arts, and Davide Deganello, called

20 Converting APR-GIU/14

2014®

upon to illustrate some applications capable of ensuring a high amount of energy saving, turning industrial structures into true and proper clean energy production centres. This year’s Flexo Day Sud was up to the mark, drawing a numerous (170 sign-ups) and highly interested public. The convention - southern Italian edition of the Milanese encounter held in November - hence offered updates on techniques and technologies, offering information and true and proper

menti tecnici messi a punto da Atif per spiegare come si effettua la caratterizzazione). Il convegno si è concluso con gli interv e n t i d i L u c a S i m o n c i n i (G h e l f i Ondulati), che ha illustrato l’esperienza di uno stampatore evoluto di cartone ondulato, dotato di un proprio laboratorio di sperimentazione, e di Marco Gambardella (Bioplast). Per la sua azienda, fortemente orientata all’innovazione, ha sintetizzato in quattro punti principali i motivi dell’orientamento alla fessografia: grande flessibilità di stampa tra minimi e massimi quantitativi, cambi veloci e conseguente contenimento del fermo macchina, innovazione continua per fronteggiare le richieste della clientela, buon rapporto qualitàprezzo. Hanno sostenuto l’incontro Sun Chemical e Uteco, insieme a Biessse, Edigit, Ets, I&C, Inci.Flex, Inglese, Lohmann, Mavigrafica, Omet, Praxair, Simec, Tesa, Tresu. n

lessons on how to correctly tackle some critical processing phases. The afternoon saw the “testimonials” headed by Sergio Lepore of Olio Dante: a buyer who has set up (going against the tide!) his own inhouse section for flexo printing his company’s packaging. Lepore aboveall examined the packaging conception, design and manufacture phases, highlighting the criticalities and the solutions capable of making the process more efficient. The users’ spokesperson was followed by that for preprint: Mario Villa of Masters Color supported the use of the print machine characterisation data and the need to share the same with the preprint supplier. Without fear of revealing secrets, the expert recommended, if for no other reason than «no two print machines ever have the same data» (see on this count the technical documents drawn

up by Atif to explain how the characterisation is done). The convention ended with talks given by Luca Simoncini (Ghelfi Ondulati), who illustrated the experience of an evolved printer of corrugated board, with its own experimentation workshop, and Marco Gambardella (Bioplast). On behalf of his strongly innovation oriented company he summed up the reasons why flexography is so popular in four main points: great print flexibility between minimum and maximum quantities, speedy changes and consequent limits of downtime, continuous innovation to tackle the demands of the customer, a good quality-price ratio. The encounter was supported by Sun Chemical and Uteco, along with Biesse, Edigit, Ets, I&C, Inci.Flex, Inglese, Lohmann, Mavigrafica, Omet, Praxair, Simec, Tesa, Tresu. n

www.dativoweb.net


re - s pa.c o m

NEW

WEbGuidE SyStEmS

AliGN your WEb morE EASily thANkS to thE SpEEd ANd prEciSioN of StEppiNG motor ActuAtorS ANd liNE ANd EdGE SENSorS dESiGNEd for A WidE rANGE of ApplicAtioNS.

Controlli Industriali


Fatti Imballaggio alimentare: fatti, non parole

Inchiostri, una buona ricetta 10 parti di qualità (assoluta e certificata), 10 parti di servizio (just in time), 10 di innovazione (adeguatamente finanziata) e altrettanti di fiuto, con l’aggiunta di relazioni ottime con il mercato e istituzioni. Con questi ingredienti gli inchiostri e le vernici Sun Chemical crescono ancora, soprattutto nel packaging. Il bilancio consuntivo e preventivo di Fabio Deflorian, AD del gruppo in Italia. Stefano Lavorini

I

l 2013? Bene per quanto riguarda in particolare il settore packaging, dove sono aumentati i volumi ed è stata mantenuta una buona redditività. E il 2014? È iniziato in modo incoraggiante, con l’imballaggio sempre più centrale, sebbene il crescente numero dei player rischi di spostare la competizione in prevalenza sui prezzi. Il futuro, comunque, è di chi si apre al cambiamento - in termini organizzativi, di approccio al mercato, culturali - e investe in ricerca. Questi, andando per grandi temi, gli spunti e le valutazioni che ricaviamo dall’incontro con Fabio Deflorian, Amministratore Delegato di Sun Chemical Italia, a chiusura di un anno intenso. La filiale nazionale del produttore di inchiostri e pigmenti per la stampa, infatti, durante lo scorso esercizio ha portato a termine il trasferimento delle attività produttive dallo stabilimento di Firenze a quello, rinnovato e potenziato, di Caleppio 1 («senza l’ombra di ricadute negative sui clienti»); ha stanziato ulteriori investimenti e si propone di accele-

rare (ancora) sulla strada del rinnovamento. «Perché il mercato, di certo, non diventerà meno impegnativo, competitivo o esigente; per adeguarsi o, meglio ancora, per anticiparne gli sviluppi, bisogna avere buone gambe e mente agile», chiosa Deflorian, che ci svela la ricetta “Sunchem”.

SEMPRE PIÙ IMBALLAGGIO

Il bilancio 2013 di Sun Chemical Italia chiude con un +5% medio a volume, sia

Fabio Deflorian

Inks, a good “recipe” 10 parts quality (absolute and certified), 10 parts service (just in time), 10 of innovation (adequately funded) and the same amount of instinct, adding excellent relations with the market and institutions. With these ingredients Sun Chemical inks and varnishes continues to grow, aboveall in packaging. The final balance and budget of Fabio Deflorian, CEO of the group in Italy. Stefano Lavorini

The year 2013? Good in particular regarding the packaging sector, where volumes have increased and a good profitability has been maintained. And 2014? It began in an encouraging fashion, with packaging evermore central, even if a growing number of

www.dativoweb.net

players risk shifting competition mainly to price. The future at any rate belongs to those that open up to change - in terms of organization, market approach, culturally - and that invest in research. This, in terms of the big issues, is what

Chi ha paura delle normative sul packaging a contatto con gli alimenti? Sun Chemical no. «Anzi - dichiara provocatoriamente ma non troppo Fabio Deflorian, AD del Gruppo in Italia - norme ancora più severe, che potrebbero mettere in difficoltà alcuni produttori nostri concorrenti di medie dimensioni, ci troverebbero preparati. I nostri prodotti sono infatti formulati e realizzati con riferimento puntuale alla normativa vigente e alla luce di quella in divenire in materia di sicurezza. Questo significa, ad esempio, che gli inchiostri e le vernici Sun Chemical per imballaggio alimentare non contengono coloranti azoici, che possono potenzialmente decomporsi in ammine aromatiche cancerogene di categoria 1 e 2; sono formulati in modo da minimizzare la potenziale migrazione attraverso il substrato e il set-off, nonché, nei casi in cui necessario, con i componenti listati nell’Allegato 6 dell’Ordinanza Svizzera RS 817.023.21. Inoltre, in veste di membro EuPIA, partecipiamo a tutti i tavoli di lavoro che si occupano dello sviluppo della legislazione sulle materie plastiche (Regolamento PIM), degli inchiostri per la stampa alimentare (Ordinanza Svizzera e futura Ordinanza Tedesca) e del Regolamento REACH. In questo modo possiamo capire l’orientamento delle varie nazioni e impegnarci, in ultima istanza, a tutelare la sicurezza dei consumatori». Non è una boutade, e Deflorian può documentarlo. Anzitutto, con il coraggio di un impegno assunto pubblicamente, a voce alta e verificabile: quello di percorrere, anche in tempi “di crisi”, solo e soltanto la strada maestra della qualità senza scorciatoie né cedimenti («Non abbiamo fatto un solo downgrading di materia prima»). Quindi con la chiarezza di un metodo che sostanzia i buoni propositi, Sun Chemical ha reso operativa una struttura dedicata al recepimento delle normative e alla gestione della responsabilità di prodotto: una quindicina di addetti a livello globale, altri 20 a livello europeo più uno in ciascun paese. In sintesi, la procedura Per quanto riguarda la materia prima in ingresso, vengono richieste ai fornitori una serie di informazioni dettagliate, in relazione alla composizione e al contenuto/contaminazione da metalli pesanti, livello di impurezze/sottoprodotti nei pigmenti… In caso di dubbio, vengono disposte indagini analitiche mirate. Gli inchiostri e le vernici Sun Chemical per l’imballaggio alimentare sono quindi formulati secondo la Lista di Esclusione EuPIA, e vengono fabbricati sulla base delle GMP e delle Linee Guida EuPIA. I pigmenti utilizzati soddisfano i requisiti di purezza della Risoluzione del Consigli d’Europa AP (89)1 e della Raccomandazione IX del BfR sulla contaminazione di metalli pesanti. Ciascuna specialità, quindi, viene prodotta con materie prime selezionate con estrema cura e senza cedere alle sirene del cost saving. La multinazionale, a sua volta, rilascia le dichiarazioni di composizione che servono a garantire qualità e prestazioni promesse. Fatti, dunque, non parole…

we gleaned from our encounter with Fabio Deflorian, CEO of Sun Chemical Italia, at the end of an intense year. Indeed during the year the Italian branch of the printing ink and pigment producer concluded the transfer of the production activity from their Florence work to that, renewed and empowered, of Caleppio 1 («and our

customers’ business was not even mildly affected»); it has earmarked further investments and offers to further speed things up on the road to renewal. «Because for sure the market will not become any less committal, competitive or demanding; to adapt or, better still, to anticipate the

APR-GIU/14 Converting 23


Fatti Food packaging: deeds, not words Who is afraid of food contact packaging standards? Sun Chemical is certainly not. «Indeed - Fabio Deflorian, CEO of the Group for Italy, provocatively declares - even more severe standards, that might trouble some of our medium sized competitors, would find us prepared. Our products are in fact formulated and made with precise reference to the standards in force and in the light of the standard in the making concerning safety. This means for example that Sun Chemical packaging inks and varnishes do not contain azoic dyes that can potentially break down into category 1 and 2 cancerogenous aromatic ammines; they are formulated to minimize the migration potential through the substrate and the set-off, as well, in the cases where needed, with the components listed in attachment 6 of the Swiss decree RS 817.023.21. What is more, in the role of EuPIA member, we take part in all the worktables that deal with the development of the legislation of plastics (PIM Regulation), inks for printing food products (Swiss decree and future German decree) and the REACH Regulation. In this way we can understand the orientation of the various nations and ultimately commit ourselves to safeguarding the consumers». This is no joke, and Deflorian can vouch for it. Aboveall, with the courage of a commitment of, even in times of “crisis”, publicly traveling down the main road of quality without taking shortcuts or yielding concessions («we have not even been involved in a single raw material downgrading»). Hence with the clarity of a method that substantiates good intentions, Sun Chemical has implemented a structure dedicated to the adoption of applicable standards and the management of product responsibility - featuring some fifteen experts worldwide, another twenty at European level for each country. In brief, the procedure As far as the incoming raw materials are concerned, detailed information is demanded from the suppliers regarding the composition and the of heavy metal content/contamination, the level of impurity/by-products of the pigments… In case of doubt, targeted analytical investigations are carried out. Sun Chemical inks and varnishes for food packaging are hence formulated according to the EuPIA Exclusion List, and are manufactured on the basis of GMP and EuPIA guidelines. The pigments used satisfy the purity requisites of the Council of Europe AP (89)1 resolutions, and recommendation IX of the BfR on contamination from heavy metals. Each speciality hence is produced with raw materials selected with extreme care and without heeding the sirens of cost saving. The multinational, in turn, releases the composition declarations that safeguard and guarantee the quality and performance promised. Deeds hence and not words...

developments, one has to have good legs and an agile mind», Deflorian noted, as he illustrated the “Sunchem” recipe to us.

EVER GREATER ONUS ON PACKAGING The 2013 balance of Sun Chemical Italia closed with a +5% in average volume for liquid inks, both in Italy and abroad, with positive figures both in the business of waterbased products

24 Converting APR-GIU/14

in Italia sia all’estero, per gli inchiostri liquidi, con numeri positivi sia nel business di quelli all’acqua per carta e cartone ondulato sia di quelli a solvente, nonché vernici per alluminio sottile e affini. Per quanto riguarda i prodotti per la stampa offset a foglio (sia packaging, che commerciale), l’incremento, sempre a volume, è stato a doppia cifra. In calo, invece, la stampa heatset (editoria, pubblicità) dove, dice Deflorian «Nonostante Sun Chemical abbia mantenuto le quote di mercato, addirittura incrementandole in alcuni casi, prevediamo che il trend negativo proseguirà». Il 2014, comunque, è partito bene; proseguono i trend di crescita registrati lo scorso anno sia nell’offset a foglio per la stampa commerciale e di packaging, sia negli inchiostri liquidi per imballaggio flessibile, carta e cartone ondulato. «In questi settori - precisa il manager stanno riprendendo gli investimenti in mezzi, un po’ in tutto il territorio nazionale, e non si tratta di sostituzioni ma di ampliamenti del parco macchine. È un segnale confortante, e mi auguro che questa attenzione all’imballaggio da parte dei produttori di materie prime, di inchiostri e dei converter non inneschi le dinamiche classiche sui prezzi che, alla fine, sono di vantaggio solo per i brand owners». L’imballaggio, dunque, conferma la propria centralità anche grazie al profilo peculiare dell’industria della trasformazione in Italia che, a differenza di quella europea, è costituita in prevalenza da aziende familiari, dinamiche e flessibili, con una buona propensione all’esportazione. Secondo le mie stime, in Italia, nella stampa di imballaggi flessibili con inchiostri o vernici a base solvente, l’incidenza delle multinazionali straniere

for paper and corrugated board as well as for solvent based products, including varnishes for thin aluminium and like products. This was accompanied by a double digit increase in volume for sheet-fed offset printing products (both packaging and commercial). Heatset printing (publishing, advertising) though has shown a drop where, as Deflorian tells us «despite

sul nostro portafoglio clienti è molto bassa, intorno al 4-5%. Se invece andiamo sugli inchiostri ad acqua nel settore del cartone ondulato è il 52%, ma se poi consideriamo la produzione complessiva di inchiostri all’acqua per tutti i business, il peso delle multinazionali cala attorno al 25%. In Europa è l’opposto: c’è una prevalenza assoluta delle multinazionali, che nei singoli Paesi sono orientate ai mercati locali ed esprimono, dunque, logiche, tempi, metodi e criticità completamente diversi».

INVESTIRE E INNOVARE

Sun Chemical Italia, dal canto proprio, prosegue sulla strada degli investimenti per razionalizzare e ammodernare gli impianti, con la duplice intenzione di contenere i costi di produzione e garantire al mercato forniture adeguate per quantità e costanza qualitativa. Così, dopo aver potenziato lo stabilimento di Caleppio 1, ora lavora a rinnovare Caleppio2, dove si producono inchiostri a base solvente, investendo in impianti a elevata automazione. Ma non solo. Altrettanto significativi gli investimenti in R&S di Sun Chemical, che ha dato vita a un laboratorio completamente rinnovato nel lay-out, nelle strumentazioni analitiche e di controllo oltre che negli arredi, con postazioni di lavoro razionali e all’avanguardia. «Per quanto riguarda il flessibile - rivela Deflorian - e dunque la stampa roto, stiamo testando alcune nuove serie di inchiostri a base acqua per stampa interna e successivo accoppiamento, progettate e messe a punto in Inghilterra, che hanno suscitato l’interesse di alcuni converter. Non ci aspettiamo grandi volumi (il grosso del mercato è ormai at-

the fact that Sun Chemical has maintained its market shares, even increasing them in some cases, we predict that the negative trend will continue». Year 2014 at any rate got off to a good start; the growth trends registered last year in sheet offset for commercial printing and packaging are continuing, both in liquid inks for flexible packaging, paper and corrugated board.«In these sectors - the manager states - investments in means, this all told involving the entire country, are picking up again, and these are not replacements but additions to the machine yards. It is a comforting sign, and I hope all the same, that this

attention to packaging by raw materials and ink producers and converters does not trigger off the classic price surge that in the end only favours the brand owners». Packaging hence confirms its centrality also thanks to the peculiar profile of the converting industry in Italy that, as opposed to the European one, mainly comprises dynamic and flexible family firms with a strong propensity towards export. According to my estimates, in Italy, in the print of flexible packaging with solvent based inks or varnishes, the incidence of foreign (non Italian) multinationals in our customer portfolio is very low, around 4-5%. If instead we go over to

www.dativoweb.net


trezzato con impianti di recupero solvente), ma si tratta di una nicchia interessante dal punto di vista tecnologico. Più ampio, invece, l’interesse per l’UV, tipicamente nel settore delle etichette, dove cresciamo grazie alle ottime prestazioni che si ottengono con le macchine narrow web. Nella seconda metà del 2013, abbiamo acquisito nuove quote di mercato, il che ci ha permesso una crescita a due cifre, e continueremo a impegnarci in questa direzione». E se, per quanto riguarda la stampa di imballaggi alimentari con inchiostri UV, al momento Deflorian non ravvede prospettive concrete nel breve e medio periodo, discorso diverso vale per le vernici barriera lanciate lo scorso anno e attualmente in fase di test pilotato presso alcuni utilizzatori. «Concepite per creare alternative più ecologiche e low cost agli accoppiati multistrato, e formulate in modo speci-

waterbased inks in the corrugated board segment the figure stands at 52%, but if we then consider the overall production of waterbased inks for all businesses, the proportion of multinationals drops to around 25%. In Europe things are the other way around: the multinationals prevail totally, that in the single countries are oriented towards the local markets, and hence express logic, times, methods and criticalities that differ totally from nation to nation».

INVEST AND INNOVATE Sun Chemical Italia, for its part, is carrying on with the investments to rationalize and modernize its facilities,

www.dativoweb.net

with the double intention of containing production costs and guaranteeing the market sufficient provisions in terms of quantity and qualitative constancy. Thus, after having empowered its Caleppio 1 facilities, it is now working on the renewal of Caleppio 2, where solvent based inks are produced, investing in highly automated systems. But not only that. Equally significant are Sun Chemical’s investments in R&D, that have given rise to a laboratory completely renewed in terms of layout, analytical tools and control as well as in fittings and equipment, with rational, leading-edge workstations.

WWW.CONCRETACOM.IT

Fatti

Trattiene con forza rilascia delicatamente.

Trattiene aspirando rilascia soffiando, ecco il meglio della tecnologia aspirante che solo un leader di mercato può offrire. ServiceAir grazie ad una assistenza tecnica di primissimo livello moltiplica la velocità, aumenta l’affidabilità, migliora la precisione lasciandovi senza problemi. ServiceAir. Il massimo della compressione a secco. GEN-MAR/14 Converting 25 ServiceAir Srl Via G. Bonomelli 9 - 20031 Cesano Maderno - MI - T 0362.1780967 F 0362.1780578 info@serviceair.it www.serviceair.it


Fatti Dal progetto allo scaffale Con lo slogan “Concept to Consumer”, Sun Chemical e la casamadre DIC (il maggior produttore di inchiostri e pigmenti del mondo) mostrano a Interpack i prodotti e i servizi che li attestano come fornitori di soluzioni complete di packaging: dalla progettazione all’esposizione a scaffale. Allo stand C10 del padiglione 7a vengono dunque illustrate proposte in grado di affrontare le grandi sfide dei brand owner: l’impatto a scaffale, l’integrità del marchio, la normativa sulla sicurezza alimentare, la razionalizzazione dei costi… Progettazione. L’agenzia di servizi Sun Branding Solutions (SBS) darà dimostrazione di come creare packaging accattivanti, che “bucano” lo scaffale, garantiscono gli stessi colori del marchio, impiegano rivestimenti e inchiostri dagli effetti speciali e rispettano le normative sulla bassa migrazione. SBS fornisce anche un efficace software per la gestione del ciclo di vita dell’imballaggio. Integrità del marchio. A Interpack, gli esperti Sun Chemical illustreranno le diverse tecnologie e la vasta gamma di inchiostri di sicurezza, tra cui il Verigard™ per la codifica a infrarossi, che addiziona piccole quantità di tag o marcatori chimici a inchiostri, vernici e rivestimenti, e si può utilizzare per qualsiasi supporto e processo di stampa.

Sicurezza alimentare. Sun Chemical collabora con i brand owner per garantire la conformità del loro imballaggio alle normative sulla sicurezza e l’alimentarietà, inclusi il regolamento PIM, il REACH, la direttiva sulla plastica e l’ordinanza svizzera. In gioco le best practice per la stampa di confezioni alimentari e le serie di inchiostri, rivestimenti e adesivi progettati per garantire i livelli minimi di migrazione. Sostenibilità a tutto campo. Sun Chemical propone sistemi di confezionamento che utilizzano adesivi per laminati barriera e inchiostri sostenibili, nonché vernici ideate per realizzare imballi più leggeri ed economicamente vantaggiosi, riciclabili, biodegradabili.

From the project to the shelf With the slogan “Concept to Consumer”, at Interpack Sun Chemical and its parent company DIC (the biggest producer of inks and pigments in the world) will be showing the products and the services that attest them as suppliers of complete packaging solutions: from design to display on the shelf. At stand C10 Hall 7a hence proposals capable of tackling the great challenges that lie before brand owners will be illustrated: shelf impact, brand integrity, food safety standards, cost rationalisation…

fico per le differenti applicazioni, hanno suscitato grande curiosità. Vogliamo procedere con grande attenzione sulla strada della validazione di questi prodotti che hanno il vantaggio di consentire una drastica riduzione delle scorte a magazzino di materiali barriera, ovvero aggiungere flessibilità e dare economicità all’attività di trasformazione».

LA CULTURA DEL SERVIZIO

Tecnologia e prodotti non sono, peraltro, i soli campi in cui si con-

«As far as flexible is concerned DeFlorian reveals - and hence gravure printing, we are testing several new series of waterbased inks for internal printing and subsequent lamination, designed and devised in the UK, that have already aroused the interest of several converters. We do not expect great volumes (most of the market has by now been equipped with solvent recovery systems), but it is an interesting niche from a technological point of view. Broader in turn the interest in UV, typically in the label sector, where we are growing thanks to the excellent performance we are getting on narrow web machines. In the second half of 2013 we acquired new market shares, that fuelled a double digit growth, and

26 Converting APR-GIU/14

Design. The Sun Branding Solutions (SBS) service agency will demonstrate how to create alluring packaging, that “pierces” the shelf, guaranteeing the same brand colors, special effects coatings and inks used in full respect of low migration standards. SBS also provides a software effective in managing the packaging lifecycle. Brand integrity. At Interpack the Sun Chemical experts will illustrate the different technologies and a vast range of safety inks, among which the Verigard™ infrared coding solutions, that entail adding small quantities of tags or chemical markers to inks, varnishes and coatings, where these can be used in any print process and on any substrate. Food safety. Sun Chemical cooperates with brand owners to guarantee conformity of their packaging to safety and food standards, including PIM, REACH regulations, the plastics directive and the Swiss decree. The best practices for printing food packaging and the series of inks, coating and adhesives especially designed to guarantee a minimum level of migration come into play. All round sustainability. Sun Chemical offers packaging systems that use adhesives for barrier laminates and sustainable inks, as well as varnishes made for creating lighter and more cost effective, recyclable and biodegradable packaging.

centra l’attenzione della società. «Sul versante finanziario, stiamo lavorando a ridurre il livello di esposizione, migliorando il tempo medio di incasso, con la stessa determinazione con cui da qualche anno, per contenere il rischio di insoluti, rinunciamo a forniture per importi complessivi anche rilevanti». Ma anche la cultura e la gestione dell’azienda sono temi cari a Deflorian: «Sistema di vendita, approccio al lavoro, mentalità: tutto deve adeguarsi a un mondo che cambia. Ecco perché, per restare competitivi in un contesto sem-

we will continue with our commitment in this direction». And if, as far as the printing of food packaging with UV inks is concerned, presently Deflorian does not see concrete prospects in the medium to short term, things are different for the barrier varnishes launched last year and currently undergoing a piloted test phase with some users. «Conceived to create more ecological and lower cost alternatives to multilayer laminates, and formulated specifically for the different applications, they have aroused great curiosity. We wish to proceed with great care along the road to the validation of these products, that offer the advantages of a drastic reduction

pre più difficile dobbiamo puntare a strutture più agili e reattive, con persone dalla mentalità aperta, competenti, in grado di migliorare le modalità di relazione con l’esterno. Così, garantita la qualità del prodotto, assicurato il livello adeguato di servizio, portato a termine il progetto “consegne just in time” (oggi evadiamo il 97% degli ordini nei tempi richiesti dalla clientela), nel 2014 ci dedicheremo anche a migliore l’immagine dell’azienda, per comunicare con più chiarezza ed efficacia i vantaggi connessi all’utilizzo dei nostri prodotti». n

in barrier material warehoused stock, or that is making converting activities more flexible and more cost effective».

THE SERVICE CULTURE Technology and products are not, what is more, the only field the company is concentrating on. «On the financial side, we are working to reduce our level of exposure, improving the days of sales outstanding, with the same determination with which some years back, to contain the risk of unpaid dues, we even waived supply agreements of considerable value». Company culture and management are also themes dear to Deflorian:«Sales system, work approaches, mentality:

everything has to adjust to a changing world. Here is why, to stay competitive in an evermore difficult context we have to aim at more agile and reactive structures, manned by open-minded, competent people, capable of improving the ways of relating to the outside. Thus, having guaranteed the quality of the product, ensured the right service level, having terminated the “just in time delivery” project (today we process 97% of orders in the times requested by the customer), in 2014 we will also dedicate ourselves to improving the image of the company, to communicate more clearly and effectively the advantages associated with the use of our products». n

www.dativoweb.net


New Instruments and Research for Analysis

The NIRA NEPTUNE SYSTEM is a fast Headspace Gas Chromatograph, specifically designed for the tobacco, pharmaceutical and food packaging industries. The NIRA Neptune system comes in two versions: "Table Top" and "Process" Version.

BENEFITS

> Fast analysis and less production cost. > Able to analyse printed flexible materials in 7 min., coated or laminated flexible materials in 12 min. and liquids (solvents, inks) in 3 min. > Drastically optimize your production costs by reducing waste materials and intervention time. > No technical gases required (compressed air only).

The NEW INFRARED LEL MONITORING SYSTEM proposes some innovative technical characteristics, which allows fast response time, simple installation and low maintenance procedure. BENEFITS

> > > > > > > > > >

Low investment. High LEL system performances. High Safety in printing area. Factory calibrated (calibration free) No infield recalibration. Long system warranty. Easy and fast installation. Low maintenance. Easy Infrared sensors and control modules (Micro PLC) replacement. Fast response time (T90 in less than 6 sec.)

> AtEx Certified for Zona 1 (EN 60079-29-1) > Fulfills the requirements of PL “d� (UNI EN ISO 13849-1:2008) stated into the EN 1539:2009 5.9.1.1.2 & 5.9.1.1.3

www.nirainstruments.it


Pure Imagination

doors

Vivi la pi첫 vasta gamma di macchine da stampa combinate

open

Invito

6, 7 e 8 maggio 2014

presso OMET Srl Via Mons. Polvara 10, Lecco archipelago.omet.it/open-house omet.com


Prestampa e stampa Stampare a colori etichette in bobina, in maniera economica, semplice e veloce, in proprio o conto terzi: le caratteristiche della nuova VP700, distribuita in Italia da Primetec.

Etichette: una nuova stampante

U

na produzione flessibile consente alle imprese di restare al passo con i tempi e di assecondare le richieste del mercato: in tutti i settori, packaging compreso. Insieme al contenimento dei costi rappresenta dunque un forte elemento competitivo, e sicura chiave di successo. Nel mondo delle etichette - veicolo di immagine e stimolo alla decisione d’acquisto - questo significa, fra l’altro, poter seguire in tempo reale le modifiche di tutte le normative riguardanti l’informazione sui beni di consumo (bevande, alimenti, prodotti cosmetici o chimici…) stampando i nuovi testi ogni volta che si rende necessario. Per rispondere a questa esigenza assicurando flessibilità ed economicità, Primetec propone la nuova VP700 di VipColore Europe, ovvero una macchina per la stampa a colori etichette in bobina, che garantisce risultati professionali anche in piccole e medie quantità. Il principio è nella testa. VP700 utilizza una testina di stampa inkjet originale

Memjet di ultima generazione, che permette di stampare in quadricromia fino a 210 mm di larghezza a una velocità molto elevata (arriva a 18 metri al minuto), in maniera silenziosa e inodore. Inoltre assicura una qualità di stampa superiore, fino a 1.600 dpi, e lavora sia con carta continua sia con etichette pre-fustellate. La testina Memjet permette di stampare anche etichette a bordo vivo (solo in modalità 1.600x1.600 dpi a 9 metri al minuto), «assicurando il più basso costo di stampa della sua categoria, grazie alle cartucce maggiorate» sottolineano in Primetec. Chilometri di garanzia. Il design della VP700 presenta caratteristiche inedite e, fra l’altro, prevede l’alloggio della bobina (con diametro fino a 200 mm) all’interno di una cover di protezione, al fine di preservare l’area di stampa dalla polvere ambientale e garantire così la tutela e maggior durata della testina. La certezza dell’affidabilità della stampante è data da una garanzia che si misura in chilometri:

Labels: a new printer Print reel-fed labels in color, economically, simply and quickly, for ones own sake or on contract: the features of the new VP700, distributed in Italy by Primetec.

A flexible production enables companies to stay in step with the times and to satisfy market demands: in all sectors, including packaging. Along with cost containment the same features as a strong competitive element, and sure key to success. In the world of labels image bearer and strong stimulator of purchasing decisions - this means, among other things, being able to track the modifications of all the standards regarding info on consumer goods (beverages, food, cosmetic or chemical products…) in real time, printing the new wordings whenever required. To

www.dativoweb.net

respond to these demands ensuring flexibility and cost savings, Primetec offers the new VP700 by VipColor Europe, or that is a machine for color printing reel-fed labels, that also guarantee professional results in small-to-medium quantities. The principle is in the head. VP700 uses a latest generation Memjet inkjet printhead, that enables four color process printing up to 210 mm wide at extremely high speeds (up to 18 metres a minute), without noise or smell. Furthermore a superior print

per l’esattezza cinque milioni di pollici, corrispondenti a 127 chilometri di materiale stampato. Vantaggi “soft”. Il nuovo software di gestione permette di determinare il costo di ogni singola etichetta sin dalla fase di impostazione del lavoro e senza dover procedere necessariamente con la stampa. Inoltre consente di riprodurre file grafici, immagini e testi, nonché gestire codici variabili e barcode semplici e bidimensionali, su molteplici tipologie di carta o materiali plastici, purché compatibili con il getto d’inchiostro. Qualità, prezzo e assistenza. Primetec, specializzata da anni in soluzioni di stampa digitali a colori in bobina, è partner nazionale di VipColor Europe e funge da centro assistenza autorizzato per la VP700: una soluzione proposta come la stampante Memjet dal miglior rapporto qualità-prezzo del mercato, sia in termini di investimento che di costi di stampa. n

quality is ensured, up to 1,600 dpi, and works both with continuous feed paper as well as pre-diecut labels. The Memjet head enables the printing of close cut labels (only in 1,600 x 1,600 dpi at 9 metres a minute), «ensuring the lowest print costs of its category, thanks to the jumbo sized cartridges» Primetec states. Guaranteed kms. The design of the VP700 has unusual features and, among other things, provides the reel lodging (with 200 mm diameter) with a protective cover, so as to save the print area from the ambient dust and thus guarantee a better lifespan of the printheads. The certainty of the reliability of the printer is given by the guarantee that can be measured in kms: corresponding to 127 km of printed material.

“Soft” advantages. The new management software enables the cost of each single label to be estimated right from the work setting phase and without having to necessarily go on to the print phase. It also enables the reproduction of graphic, image and wording files, as well as the management of variable codes and simple 2D codes and barcodes on a whole range of types paper and plastic materials, provided they are inkjet compatible. Quality, price and assistance. Primetec, specialised for years in reel-fed color digital print solutions, is the Italian partner of VipColor Europe and is also a service and assistance center for VP700: a solution proposed like the Memjet printer offers an excellent quality-price ratio, both in terms of investment and in cost of print operations. n

APR-GIU/14 Converting 29


Prestampa e stampa A competition in support of liner recycling May 2nd the deadline for enrolment in the first edition of Finat Recycling Awards, aimed at both the processors and end users who have launched projects to recycle paper and/or removable liner, with the aim of reducing the carbon footprint and the costs associated with disposal in landfills. The registration form can be found at http://alturl.com/i3tyt. Applications will be evaluated by an independent jury, made up of expert representatives of NGOs operating in the paper and plastics recycling sector. The competition will conclude with the announcement of the winners at the Finat World Congress, to be held at Monaco June 5th to 7th, 2014. Offset printing: ISO 12647-2 2013 The Italian technical graphic arts association TAGA Italia has organized a roadshow to promote awareness of the new ISO 12647-2 2013 for offset printing. The first took place on February 27th at the Istituto Artigianelli Milan and involved thirty technicians active in the work group dedicated to offset printing, coordinated by Luca Morandi. ISO 12647-2, the first version of which as in 1996, is a voluntary standard and is focused on “Process control for the production of half-tone color separations, proofs and print production - Part 2: Offset lithografic processes”. The latest update, 2013, introduces many new features including the elimination of film reproduction requirements, the introduction of new TVI (tone value increase) curves and changes in color proofing, printing conditions and primary and secondary coloring requisities. For the first time the new version also includes packaging and divides the workflow into three main areas concerning definition of color data, color10.04 Grafikscan 3000 S-F the 245x162 EXE.pdf 1 23/09/13 reproduction, and color conformity assessment.

Un concorso per sostenere il riciclo di liner

È il 2 maggio il termine fissato per l’iscrizione alla prima edizione del concorso Recycling Awards di Finat, rivolto sia ai trasformatori sia agli utenti finali che hanno avviato progetti per riciclare la carta e/o i liner rimovibili, con l’obiettivo di ridurre la carbon footprint e i costi legati allo smaltimento in discarica. Per iscriversi occorre compilare il modulo di iscrizione disponibile su http://alturl.com/i3tyt; Le richieste di partecipazione verranno valutate da una giuria indipendente, costituita da rappresentanti esperti di ONG del settore del riciclo di carta e plastica. Il concorso si concluderà con la proclamazione dei vincitori durante il World Congress di Finat, che si terrà a Monaco dal 5 al 7 giugno 2014.

Stampa offset: la norma ISO 12647-2 2013

L’Associazione dei tecnici delle arti grafiche TAGA Italia ha programmato un ciclo di incontri itineranti per promuovere la conoscenza della nuova norma ISO 12647-2 2013 per la stampa offset. Il primo si è svolto il 27 febbraio di presso l’Istituto Artigianelli di Milano e ha coinvolto una trentina di tecnici attivi nel Gruppo di Lavoro dedicato alla stampa offset, coordinato da Luca Morandi. La norma ISO 12647-2, introdotta in prima versione nel 1996, rappresenta uno standard volontario ed è focalizzata sul “Process control for the production of half-tone color separations, proof and production prints - Part 2: offset lithografic processes”. L’ultimo aggiornamento, al 2013, introduce numerose novità tra cui l’eliminazione dei requisiti per la riproduzione in pellicola, l’introduzione di nuove curve TVI (incremento dei valori tonali) e cambiamenti nei requisiti per le prove colore, nelle condizioni di stampa e nella colorazione dei primari e secondari. La nuova versione interessa, per la prima volta, anche il packaging e divide il workflow in tre grandi aree riguardanti la definizione dei dati colore, la riproduzione del colore, la valutazione di conformità al colore.

CONTROLLO QUALITÀ

100% FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO

30 Converting APR-GIU/14

GRAFIKSCAN 3000 SF SISTEMA DI ISPEZIONE AL 100% E CONTROLLO DEL PROCESSO DI STAMPA PER MACCHINE A FOGLIO GRAFIKSCAN 3000 SF è un'applicazione speciale per macchine a foglio per la cartotecnica e la litolatta, oltre che per offset convenzionale. Garantisce un controllo totale durante tutto il processo di stampa, catalogando e memorizzando tutti i difetti rilevati. A fine lavoro, quindi senza perdite di produzione, i fogli con difettosità possono essere estratti ed eliminati.

GRAFIKONTROL SPA - Milano - Tel +39.02.21.00.951 grafikontrol@grafikontrol.it - sales@grafikontrol.it - www.grafikontrol.it www.dativoweb.net GRAFIKONTROL GmbH - Maxdorf - info@grafikontrol-gmbh.de - www.grafikontrol-gmbh.de


Prestampa e stampa Incisione cilindri: la “tecnica” nell’anima

ICR (Incisioni Cilindri Rotocalco) nasce nel ’76 per iniziativa di un gruppo di tecnici e mostra da sempre una particolare sensibilità all’evoluzione tecnologica. Una sensibilità che non si traduce solo nell’attento monitoraggio degli sviluppi di prodotto e di processo o nel costante impegno in ricerca a beneficio dei clienti, ma anche nei test di materiali e macchine sui sistemi di produzione interni, condotti in anteprima e in collaborazione con i fornitori nonché nell’adozione di impianti allo stato dell’arte, che le consentono di raggiungere sempre nuovi livelli di qualità ed economicità dei processi e dei prodotti. L’ultimo investimento in ordine di tempo ha riguardato l’installazione di una linea automatica Autocon di Kaspar Walter, in grado di effettuare l’intero ciclo di lavorazione del cilindro. Autocon esegue tutti gli step dalla ramatura all’incisione con due HK500 G3 Twain in linea, fino alla cromatura finale; inoltre svolge i controlli intermedi della geometria e della superficie del cilindro. Di recente, ICR ha anche aggiornato la linea Exactus di Acigraf per l’incisione autotipica con esposizione laser, sempre più apprezzata nel mercato degli adesivi, colle ed embossing, e ha implementato un nuovo gestionale e un sistema per automatizzare i flussi di lavoro nel reparto pre-press. Miglioramento continuo. ICR è, dunque, gestita seguendo principi di miglioramento continuo, a vantaggio proprio e dei clienti, che vengono supportati nelle attività quotidiane come nelle fasi di sperimentazione e messa a punto di nuovi processi. L’obiettivo finale è assicurare sempre la massima resa e l’ottimizzazione dei tempi di avviamento e dell’utilizzo dei colori - traguardi che l’impresa di Origgio (VA) raggiunge anche grazie all’adozione del Color Management System, che assicura la linearizzazione di tutto il processo e garantisce la ripetibilità del risultato nel tempo. Attualmente gli addetti alla R&S di ICR stanno lavorando in più direzioni: l’incisione laser diretta su rame per la stampa rotocalco; l’incisione laser diretta su elastomero per la flessografia; la stampa digitale per il packaging alimentare.

www.dativoweb.net

Engraving cylinders: company with a technological soul ICR (Incisioni Cilindri Rotocalco) was set up in ’76 by a group of technicians and is hence particularly technologically development conscious. A sensitivity that not only entails the close monitoring of the developments in products and processes and a constant commitment in research to benefit its customers, but also the testing of materials and machines on in-house production systems, carried out as a first step and with the full cooperation of its suppliers. And in the adoption of stateof-the-art systems, in order to attain ever higher levels of process and product quality and cost effectiveness. The latest investment concerned the installation of Kaspar Walter’s Autocon automatic line, capable of carrying out the entire cylinder working cycle. Autocon carries out all the steps from copper plating to engraving with its two HK500 G3 Twain, up to the final chrome plating; it also carries out intermediary controls on the geometrical structure and cylinder surface. ICR has also recently updated its Acigraf Exactus line for autotypical engraving with laser exposition, evermore appreciated on the adhesive, glue and embossing market, and has implemented a new management system plus a system for automating the workflows in the pre-press department. Continuous improvement. ICR is hence run following principles of continuous improvement, all to the advantage of their customers, that are supported in their daily activities as well as in experimental phases and in the devising of new processes. The final objective is to always ensure the max yield and optimisation of start-up and color usage times - goals that the Origgio (VA) based company achieves also thanks to the adoption of the Color Management System, that ensures the linearization of the entire process and guarantees the repeatability of the result in time. Currently ICR’s R&D experts are working in several directions towards: direct laser engraving on copper for gravure printing; direct laser printing on elastomers for flexography; digital printing for food packaging.

APR-GIU/14 Converting 31


Flessografia Destrezze flessografiche!

Apex offre la soluzione adatta! I nostri clienti segnalano questi vantaggi: La tecnologia GTT è sinonimo di maggior precisione e nitidezza di caratteri, stampe a rovescio, codici a barre e punti. Realizza stampe in serie di qualità sempre elevata, con regolazioni minime. GTT offre tutto questo, giorno dopo giorno, stampa dopo stampa.

Massima stampabilità Standardizzazione semplificata Uniformità superiore Redditività maggiore

UltracellEXT

Ultracell

GTT

Tecnologia GTT ed eccellenza dei cilindri anilox UltraCell, nuove maniche bridge e per cliché, prodotti per la pulizia e la manutenzione: la scelta Apex è sempre garanzia di prodotti durevoli, qualità elevata e perfetta assistenza al cliente.

Incisioni attualmente disponibili

® IL FUTURO DELLA FLESSOGRAFIA

Diamant

®NUOVE, PRECISE, RESISTENTI.

ANILOX TRADIZIONALE. TRADIZIONE DI QUALITÀ.

UNIVERSALE, GENTILE CON L’AMBIENTE E FACILE DA USARE.

APEX ITALY Tel: +39 (0) 331 379 063 www.apex-groupofcompanies.com info@apex-italy.it APEX EUROPE T +31 (0) 497 36 11 11 E info@apex-europe.com

APEX FRANCE T +33 (0) 475 46 39 42 E france@apex-europe.com

APEX DEUTSCHLAND T +49 (0) 2823 929 360 E info@apex-deutschland.de

APEX IBERĺCA T +34 (0) 93 583 1012 E spain@apex-europe.com

APEX ASIA T +65 (0) 6284 7606 E apexasia@singnet.com.sg

APEX NORTH AMERICA T +1 (0) 724 379 8880 E info@apexnorthamerica.com

APEX LATIN AMERICA T +55 (0) 41 3677 2678 E sac@apexlatinamerica.com


Trasformazione

QUANTO VALE UN COLORE “PRECISO” Cartotecnica Veneta installa la prima Color Quality Solution di QuadTech per la stampa rotocalco. Lavoro di gruppo (con X-Rite, Huber e ColorConsulting) per automatizzare la formulazione degli inchiostri, riducendo sprechi e tempi di avviamento. E non solo.

A

differenza di molte cartotecniche italiane che operano nel settore dell’imballaggio, Cartotecnica Veneta SpA è un’azienda generalista. Lavora dunque con una gran varietà di substrati - cartone, carta patinata e non, foil di alluminio e film sottili di PP e PE… - per i quali sono necessari inchiostri diversi, target colore esclusivi nonché lastre flessografiche e cilindri rotocalco preparati con estrema precisione. Effettuare tutte queste lavorazioni con risultati qualitativi garantiti e costanti, e in maniera razionale sul piano organizzativo ed economico, costituisce dunque un obiettivo primario.

SEMPLIFICARE, AUTOMATIZZARE, RIDURRE

La rotativa rotocalco in funzione in Cartotecnica Veneta è un “cavallo di battaglia”a nove colori da 1.250 mm della Schiavi, che effettua in linea la laminazione dei film di alluminio e metallizzati e trattamenti come verniciatura e sigillatura a freddo. Prima di adottare la Color Quality Solution di QuadTech, la produzione degli inchiostri veniva eseguita manual-

mente, con un processo laborioso e dispendioso. Nonostante l’80% delle tirature sia composto da lavori ripetitivi, infatti, la stampa di substrati diversi e problematici complica la formulazione e genera un impiego eccessivo di inchiostri. Per questo il management si è rivolto a ColorConsulting con l’obiettivo di raggiungere un migliore standard operativo e di risultato, come già ottenuto con successo nella stampa flexo. «Il nostro scopo principale - spiega Francesco Meneghetti, presidente della cartotecnica padovana - era ottenere un maggiore controllo dei colori per ridurre i tempi di avvio, gli sprechi e la quantità di materia prima impiegata. Inoltre, la soluzione ideale avrebbe dovuto impiegare un solo set di inchiostri di base, evitandoci così di dover immagazzinare una grande quantità di colori diversi per i vari substrati. Infine, volevamo automatizzare alcuni processi, come abbiamo già fatto sulle linee di stampa flessografica, per un migliore impiego delle risorse umane». Che la soluzione dovesse coinvolgere l’intero processo è stato subito chiaro: produzione dei cilindri, formulazione

How much is an “accurate” color worth? Cartotecnica Veneta has installed the first QuadTech Color Quality Solution for gravure printing. A group work (with X-Rite, Huber and ColorConsulting) to automate the formulation of inks, reducing waste and start-up times. And much more.

Unlike most of Italy’s packaging converters, Cartotecnica Veneta is a generalist company. Its vast substrate portfolio - ranging from coated and uncoated paper and board, to aluminium foil and thin PP and PE films - requires different ink sets, unique color targets and accurately made gravure cylinders and flexo plates. Carrying out all these processes while guaranteeing constant quality results in a rational

www.dativoweb.net

manner from an organizational and economic point of view is hence a prime target for the company

SIMPLIFY, AUTOMATE, REDUCE The gravure press operating at Cartotecnica Veneta is an old and formidable nine color, 1,250 mm web width Schiavi, that also carries out inline lamination of aluminium and metallized film and treatments such as

1

degli inchiostri, stampa e output dovevano essere correlati in modo da coordinare i vari parametri in gioco e facilitare la comunicazione. Carlo Carnelli di ColorConsulting ha puntato l’attenzione sulla Color Quality Solution lanciata a drupa 2012 da QuadTech, Huber Group ed X-Rite. «Si tratta - spiega Carnelli - di un sistema originale, che sfrutta i punti forti di questi tre grandi esperti in tecnologia del

varnishing and cold-seal. Before adopting QuadTech’s Color Quality Solution, gravure inks were produced manually, using laborintensive and wasteful procedures. Despite 80% of gravure runs being repeat orders, the amount of different and problematic substrates made ink formulation challenging, generating an excessive use of inks. This is why the management turned to ColorConsulting with the objective or reaching a better working standard of results, as already successfully achieved with flexo printing. «Our main objective - Cartotecnica Veneta President Francesco Meneghetti explains - was to achieve tighter color control on the gravure line to reduce start-up time, waste and raw material usage. Furthermore, the ideal solution would

involve sole set of basic inks, thus avoiding our having to store huge amounts of different colors for the various substrates. Lastly, we wanted to automate some processes as we have already done on our flexo lines, for a better use of human resources». We soon realized that our solution would have to encompass the whole process: from cylinder production through to ink formulation, printing and output had to be correlated in order to coordinate the various parameters involved and facilitate communication. Carlo Carnelli of ColorConsulting concentrated on the Color Quality Solution launched at drupa 2012 by QuadTech, Huber Group and X-Rite. «It is a unique development - Carnelli explains - harnessing the strengths of three of the most

APR-GIU/14 Converting 33


Trasformazione

CARTOTECNICA VENETA nasce nel 1956 a San Pietro in Gu (PD), dove opera con due stabilimenti su un’area complessiva di 16.000 mq. Il polo di Via Rebecca, dedicato alla stampa, è attrezzato con una linea rotocalco, a cui presto si affiancherà la seconda, e tre linee flexo. In Via Mazzini si effettua la finitura, con laminatrici, linee di estrusione, macchine per il riavvolgimento/taglio longitudinale e cordonatura. L’azienda fornisce prodotti finiti e semifiniti, soprattutto ai grandi marchi del food & beverage italiano ed europeo, e vanta clienti come Ferrero, Nestlé Italia, Unilever. CARTOTECNICA VENETA, founded in 1956, has two main printing sites in San Pietro in Gu (PD), covering 16,000 sqm. The Via Rebecca site is dedicated to printing and features a gravure printing line, soon to be joined by a second, and three flexo printing lines. Via Mazzini is dedicated to finishing, with laminators, extrusion lines, longitudinal slitting/rewinding and creasing machines. The company supplies finished and semi-finished products, primarily for large Italian and European food & beverage brands such as Ferrero, Nestlé Italia and Unilever.

colore per condividere i dati in un formato comune. Grazie alla tecnologia di inchiostrazione di Huber Group, Cartotecnica Veneta avrebbe potuto ridurre il numero di inchiostri di base per la rotocalco, nonché garantire i colori corretti dall’inizio alla fine della stampa, usando lo spettrofotometro in linea di QuadTech e il software per la formulazione degli inchiostri X-Rite».

COME È CAMBIATO IL PROCESSO

Color Quality Solution è stata installata in Cartotecnica Veneta a febbraio del 2013 e combina i vantaggi di una misurazione dei colori in linea e fuori linea, ottenendo per ciascuna tiratura il colore giusto al primo tentativo. Ecco come funziona.

advanced and proven color technology companies to share data in a common format. It will enable Cartotecnica Veneta to reduce the amount of base gravure inks thanks to Huber Group’s ink technology, as well as guarantee correct color targets from the beginning to the end of print, using QuadTech’s in-line spectral measurement expertise and X-Rite ink formulation software».

HOW THE PROCESS HAS CHANGED The Color Quality Solution was installed at Cartotecnica Veneta in February 2013 and combines the advantages of in-line and off-line color measurement to get color first-time right for each print run. Here is how it works. The formula. The process begins with

34 Converting APR-GIU/14

La ricetta. Il processo inizia con il ricevimento delle specifiche del colore definite dal cliente. I campioni vengono valutati fuori linea, manualmente, con l’X-Rite SpectroEye; in questa fase, il software QuadTech e X-Rite consente all’operatore di configurare i parametri di tolleranza e i valori ΔE di scostamento. Si ottiene così una curva che viene “caricata” nel software per la formulazione X-Rite e crea la ricetta dell’inchiostro; una verifica, nell’apposito database, che non sia già stata utilizzata in lavori precedenti evita inutili duplicazioni. Il database colori di Huber trasmette i dati relativi alle nuove formulazioni al sistema di dosaggio, per la preparazione del bidone di inchiostro. Il processo di produzione, semi-automatico, fa ricorso all’impiego di software e bilance di precisione. Un set di bilance è collocato nell’area inchiostrazione della stampa roto, mentre una seconda mixing station è posta vicino alla macchina per l’eventuale correzione “in corsa” dei lavori, senza interrompere la lavorazione (1).

nuove formulazioni usa il sistema di prova da tavolo The Phantom QD™ di Harper Corporation, che stampa in roto o flexo qualsiasi inchiostro e substrato, e verifica l’output con uno SpectroEye portatile di X-rite, ottenendo così il colore corretto al primo tentativo e minimizzando di conseguenza gli sprechi. Prima dell’avvio della tiratura i target colore, le quantità di inchiostro, i dati inerenti viscosità e substrato, la lunghezza della tiratura e altri parametri vengono inviati al QuadTech Color Measurement System con SpectralCam™, tramite piattaforma QuadTech ICON (collocata vicino alla macchina e collegata in rete). Questi dati vengono automaticamente “salvati” per poterli controllare e richiamare in qualsiasi momento; anche gli inchiostri riutilizzabili possono essere individuati facilmente. Queste funzionalità sono preziose, tanto più in quanto l’80% delle tirature eseguite dalla cartotecnica padovana sono rifacimenti e quindi generano economie rilevanti.

Verifica colore e gestione dati. Cartotecnica Veneta realizza fino a sette nuovi colori al giorno. Per testare le

Monitoraggio continuo. SpectralCam calcola con precisione - in linea e alla massima velocità della macchina - l’au-

the receipt of customer-defined color targets, the samples are evaluated off-line, manually, using the X-Rite SpectroEye; in this phase the QuadTech and X-Rite software enables the operator to set the color tolerance parameters and the ΔE deviation. A spectral color curve is thus obtained and loaded into X-Rite’s ink formulation software, which then creates an ink formula. A check is made in the special database, in order to verify whether the ink has already been used in previous jobs, to avoid unnecessary duplication. The Huber color database transmits the data of the new formulas to the ink metering system to prepare the ink can. The semi-automatic production process makes use of software and precision scales. A set of scales is positioned in the

gravure printing inking area, while a second mixing station is located by the press for easy on-the-job corrections without press stoppages (1). Color control and data management. Cartotecnica Veneta creates up to seven new colors a day. To test the new ink formulas the company uses Harper Corporation’s The Phantom QD™, a portable table-top proofing system that easily changes from anilox roll to doctor blade and adapts to any ink or substrate. The output is then verified with a handheld X-rite SpectroEye, thus obtaining the correct color at the first attempt and consequently minimising waste. Before start-up the color targets, ink quantities, viscosity, substrate, run

length, and other parameters are sent to QuadTech’s Color Measurement System with SpectralCam™, utilising the QuadTech ICON platform (positioned close to the machine and network linked). This data is automatically “saved” so that it can be tracked or recalled at any time; return inks can also easily be found for re-use. These functions are important in that 80% of the company’s print runs are repeat jobs, hence generating considerable savings. Continuous monitoring. The SpectralCam calculates accurate L*a*b*, ΔE and ΔDensity values and dot gain (2) in-line at maximum press speeds on virtually all web-fed materials, including transparent,

www.dativoweb.net


Trasformazione

La nostra esperienza al servizio della vostra produttività

mento di punto e i valori L*a*b*, ΔE e Δdensity (2), su tutti i tipi di materiale a bobina, inclusi carta, film trasparenti, traslucidi e opachi. Rileva i dati relativi ai vari target colore di un’immagine e, rispetto all’occhio umano, è considerevolmente più sensibile. In Cartotecnica Veneta, questo strumento è posizionato dopo l’ultima unità di stampa e funziona in continuo; monitora ciascuno dei nove colori della macchina Schiavi separatamente, e ne garantisce la conformità durante tutta la tiratura. L’azienda ha adottato anche il Web Stabilizer di QuadTech che misura lo spettro colore su film trasparenti e opachi senza comprometterne l’integrità.

I RISULTATI

Leader dei mandrini e componenti in carbonio per la massima velocità di stampa Rigidità, precisione, leggerezza

Andrea Meggiolaro, operatore capo in Cartotecnica Veneta, sintetizza i benefici ottenuti grazie a Color Quality Solution: «Con il nuovo sistema risparmiamo molto tempo perché la preparazione dei lavori è semplice, le formule

Garanzia di qualità della ceramica Know how della stampa 2

translucent and opaque film substrates, in addition to paper. It measures multiple pre-defined color targets within the given artwork and is many times more sensitive to subtle color differences than the human eye. At Cartotecnica Veneta the SpectralCam is positioned after the last printing unit, measuring the defined color targets continually once the press is running. It monitors each of the nine colors on the Schiavi press separately and guarantees conformity during the entire print run. The company also utilises QuadTech’s Web Stabilizer, that provides a stable, controlled way of taking spectral color measurements on thin transparent and opaque films without risk of compromising the same.

www.dativoweb.net

THE RESULTS Cartotecnica Veneta chief operator Andrea Meggiolaro sums up the benefits obtained thanks to the Color Quality Solution: «The new system helps us save a lot of time as the set-up of a job is simple, ink formulas can be easily found on the database and then made and proofed. Once the color is on the press our makeready time is significantly decreased. This is because we know exactly what to expect from the ink, cylinders and substrate combination and can rectify anything within minutes with the simple ICON platform». But there is more. QuadTech’s Color Measurement System displays dot gain values of a final print, and this data can be provided to the cylinder engravers

Pulizia anilox a laser Lavaggi automatici FLEXXO SAS Via Prestinari, 4B - 28100 Novara - Italy Tel/Fax +39 03211815978 Tel. Mobile 338 6661927 Converting APR-GIU/14 m.gionta@flexxo.it www.flexxo.it

35


Trasformazione

to produce the cylinders. Other noticeable changes - the company people state - include the significant decrease in ink usage and storage. «Ink cans used to fill two rooms (3), but now only fill a fifth of one room. The extra space means that the new gravure press will easily fit into the factory without the need to carry out renovation work». Costs have also been cut due to the fact that the same base inks are now being used for all jobs, with varnishes added according to substrate properties. Lastly, a non marginal notation: «The packaging of Nestlé Italy’s Buitoni range has a multi-layered substrate that includes plastic film on one side and an aluminium foil on the other. It is not easy to print, involving an operation that requires hours of tests and evaluations. However when the project heads saw the job preparation with the Color Quality Solution they agreed immediately. The quality and print methodology convinced them straight out». ■

3

si rintracciano facilmente in database e si realizzano e verificano al primo tentativo. Anche l’avvio della stampa è più semplice e veloce, perché conosciamo il risultato di ciascuna combinazione di inchiostro, cilindri e substrato, e possiamo effettuare le correzioni in pochi minuti con l’intuitiva piattaforma ICON». Ma non è tutto. Il Color Measurement System di QuadTech visualizza i valori di incremento del punto della stampa

finale, che possono dunque essere trasmessi all’incisore per la produzione dei cilindri. Inoltre, sottolineano in azienda, è stata ottenuta una significativa riduzione della quantità di inchiostro usato e immagazzinato: «Prima, i bidoni di inchiostro riempivano due sale mentre ora occupano solo un quinto di una sala (3) e nello spazio che si è liberato abbiamo potuto installare una nuova macchina rotocalco, senza dover fare lavori di ampliamento». E ulteriori economie discendono dal fatto che ora si usano gli stessi inchiostri di base per tutti i lavori, con l’eventuale aggiunta delle vernici richieste dai vari substrati. Infine una notazione non marginale: «Per il packaging dei prodotti a marchio Buitoni (Nestlé Italia) si impiega un accoppiato plastica-alluminio non facile da stampare, che richiede ore di prove e valutazioni. Ma quando i responsabili del progetto hanno assistito alla preparazione del lavoro con la Color Quality Solution hanno dato il loro assenso immediato. Qualità e metodologia di stampa hanno convinto subito». ■

ROLLS MAKER SINCE 1960 Leader in supply of chill and hot rolls for your extrusion foil, extrusion cast film, laminating, coating and printing plants!

THE CORE OF YOUR PRINTING PLANT IT’S OUR WORK!

L’ARTIGIANA s.r.l. Via A. Volta, 1 - 20010 S. Giorgio su Legnano - (MI) - Italy t +39 0331.402392 - f + 39 0331.411373 e-mail: lartigiana@lartigiana-italy.com 36 Converting APR-GIU/14 L’ARTIGIANA http://catalogues.kompass.com/catalogues/it0025782

www.dativoweb.net


ESTRUSIONE | STAMPA | LAVORAZIONE

Arrivato dall‘altopiano nel sud-ovest dell‘Etiopia. Documentato per la prima volta nel 9° secolo. Fino a 800 sostanze aromatiche in ogni singolo chicco. Con quale mezzo vorreste stampare la confezione per una cosa così meravigliosa, se non con la macchina rotocalco più moderna del mondo?

Per quanto possano essere individuali ed esigenti le richieste dei vostri clienti: Con le macchine rotocalco HELIOSTAR, le soddisferete in modo perfetto. Qualità di stampa al massimo livello, efficienza con risparmio delle risorse e soluzioni di automazioni per cambi ordini rapidi. Vi elenchiamo volentieri anche ulteriori vantaggi meravigliosi.

WINDMÖLLER & HÖLSCHER ITALIANA Telefono: +39 0371 33799 info@wuh.it · www.wuh-group.com


Un caloroso grazie per averci aiutato a crescere per 50 anni Dalla fondazione di OMET nel 1963, la forza delle vostre idee, associata al nostro impegno nella ricerca e sviluppo, si è tradotta in più di 1300 progetti di successo in tutto il mondo. La condivisione della passione per l’innovazione e l’ispirazione che continuamente traiamo dal vostro lavoro, ci hanno permesso di crescere e migliorare. Il nostro team si è ampliato e oggi annovera 280 persone, distribuite nei cinque stabilimenti del Gruppo in Italia e nelle nostre filiali di vendita e assistenza all’estero, in Cina, Spagna e Stati Uniti. Siamo sempre stati orgogliosi della cura e attenzione che diamo a tutti i nostri clienti. Ascoltare con interesse le vostre necessità specifiche, e quindi consigliare la tecnologia di produzione che meglio consente di far fronte alle richieste dei vostri clienti, è la motivazione che guida la nostra azienda e la sua manodopera qualificata. Le nostre macchine da stampa combinano facilità di utilizzo, bassi sprechi, affidabilità senza fermi macchina ed efficienza alle basse tirature; dobbiamo ringraziarvi per questo risultato che dipende soprattutto dalla vostra pazienza e determinazione nel cercare per voi la soluzione migliore. Costruite in modo robusto, e intrinsecamente sicure nell’utilizzo, le nostre macchine richiedono poca manutenzione e offrono prestazioni eccezionali riducendo al minimo l’intervento dell’operatore. Il nostro obiettivo è di fornire piattaforme modulari di stampa con tecnologia multi-processo pensate per sostenere la vostra crescita, aumentare la vostra efficienza, e adattarsi in ogni momento alle vostre esigenze future. Per aiutarci a raggiungere quest’obiettivo, e per continuare a fornire un servizio adeguato ai vostri bisogni specifici, abbiamo dato il via al progetto ‘Customer First’, un pacchetto completo di servizi post-vendita che favorisce uno scambio di informazioni dettagliato fra voi e noi e un ampio supporto online. Siete il centro del nostro mondo ed è un piacere sapere che lì, vi sentite a vostro agio. Annoverarvi tra i nostri clienti ci rende molto orgogliosi. Siamo sicuri che, continuando a lavorare a stretto contatto con voi, e mostrando di essere sensibili alle vostre esigenze di sviluppo, condivideremo un futuro brillante e ricco di successi. Vi ringraziamo per essere un partner prezioso e ci auguriamo di poter continuare a lavorare con voi in uno spirito di fiducia e di amicizia! OMET Srl

omet.it

archipelago.omet.it


Attrezzature

3 problemi, 1 soluzione Plate lifting, bolle d’aria, tracciabilità: automatizzando il montaggio del fotopolimero, il Pressure Roller Trolley di BiesSse risolve i problemi più frequenti della stampa flessografica. Grazie a oltre trent’anni di esperienza maturata dalla “multinazionale tascabile” a fianco degli utilizzatori, e alla grande competenza in materia di materiali e macchine.

S

i chiama PRT (Pressure Roller Trolley) ed è un innovativo sistema di montaggio del fotopolimero, messo a punto in BiesSse SpA. Testato con successo dai più importanti stampatori, automatizza questa fase di lavorazione risolvendo alcuni dei problemi più frequenti della stampa flexo. PRT, infatti, garantisce una pressione incrementale, omogenea e costante su tutta la superficie del nastro e del fotopolimero, permettendo così di effettuare un montaggio corretto e assicurando la giusta adesione. In questo modo si prevengo-

no una serie di problemi di cui spesso i tecnici non riescono a individuare l’origine, come il plate lifting e la presenza di bolle d’aria, che si riflettono sulla tenuta dell’impianto in fase di stampa e sulla sua rimozione finale. Non solo: tramite un software dedicato e user friendly, il PRT raccoglie un gran numero di informazioni, spesso difficili da reperire, quali il tipo di nastro impiegato, l’identità dell’operatore, il tipo di macchinario e i dati relativi l’ordine (numero, data, ora, codice colore e relativa posizione in macchina, garantendo la tracciabilità del processo.

DALL’ADESIVO ALLA MACCHINA: LA DIVISIONE EQUIPMENT

Il PRT in azione / PRT in action.

PRT è l’ultimo sviluppo della tecnologia BiesSse, risultato di un approccio al mercato che punta sull’innovazione costante (e di conseguenza investe in R&D) e sulla capacità di risolvere anche i problemi più sfidanti. Questa strada ha portato, fra l’altro, a maturare una forte specializzazione in ambito flessografico, dove BiesSse si propone come partner con cui affrontare i problemi più critici. Forte di due sostegni: trent’anni di lavoro a fianco dei clienti, con la conseguente maturazione di capacità che oltrepassano l’ambito di partenza (in questo caso il nastro adesivo); e la scelta per molti versi conseguente di realizzare

3 problems, 1 solution Plate lifting, air bubbles, traceability: automating the mounting of photpolymers, BiesSse’s Pressure Roller Trolley solves the most frequent flexographic printing problems. Thanks to over thirty years of experience built up by the “pocket multinational” alongside its users, and their great knowhow concerning materials and machinery.

Conceived to automate a set part of the workphase and solve some of the most frequent flexo printing problems, called PRT (Pressure Roller Trolley) BiesSse’s innovatory photopolymer mounting system has successfully undergone testing by the most important printers. PRT in fact guarantees a homogeneous and constant incremental pressure on all web and photopolymer surfaces, thus enabling correct mounting and

www.dativoweb.net

ensuring correct adhesion. In this way a series of problems difficult to detect, like plate lifting and the presence of air bubbles, that affect performance during print phase and the final results, can be avoided. Not only that: via a dedicated and userfriendly software, the PRT gathers a great amount of information, often difficult to glean, such as web type used, operator ID, machine type and the order data (number, date, time, color code and

BiesSse SpA nasce negli anni ‘70 per iniziativa dell’attuale presidente Giampiero Gatti ed è stata fra le prime aziende a progettare, produrre e vendere nastri adesivi tecnici di qualità per applicazioni industriali. Grazie al commitment in R&D, oggi l’azienda ha messo a punto un’articolata gamma di prodotti dedicati alla stampa flessografica, e fornisce nastri biadesivi per la stampa nei settori imballaggi flessibili, etichette, pre-stampa e post-stampa. Basata a Sedriano (MI), l’impresa italiana si è sviluppata per poter servire molteplici mercati e settori a livello internazionale ed è presente con filiali dirette in Brasile, Austria, UK, India, Singapore e Cina. BiesSse SpA came into being in the seventies, brainchild of the current president Giampiero Gatti and was among the first companies to design, produce and sell quality technical adhesive tape for industrial applications. Thanks to the strong commitment in R&D, today the company has devised an extensive range of products for flexographic printing and is capable of supplying double sided tape for printing in the flexible packaging, label, pre- and post-print sectors. Based at Sedriano (MI), Italy, the company has developed to be able to serve a host of markets and sectors at international levels and is present with direct branches in Brazil, Austria, UK, India, Singapore and China.

“in casa” le macchine per la produzione e la trasformazione dei nastri. Ed è proprio da questa palestra di meccanica ed elettronica, di progettazione e di ingegnerizzazione, che è nata la Divisione Equipment di BiesSse, a cui si devono gli impianti per la flexo. Anche in questo caso l’approccio è custom: identificate le esigenze dell’utilizzatore, i tecnici della Divisione Equipment progettano e realizzano impianti industriali avanzati, “chiavi in mano” e made-to-measure, per la trasformazione e applicazione di materiali adesivi e non ntegrati ai sistemi informatici del cliente. Si garantiscono così le alte prestazioni, nonché la sicurezza e l’efficienza dei processi produttivi, valutati e rivisitati in un’ottica di Lean Manufacturing. ■

relative position in the machine), guaranteeing process traceability.

FROM THE ADHESIVE TO THE MACHINE: THE EQUIPMENT DIVISION PRT is the latest development of BisSse technology, the result of a market approach that aims at constant innovation (and that consequently invests in R&D) and on the capacity to solve even the most challenging problems. This road has among other things led to the company acquiring a strong specialisation in flexographic printing, where BiesSse offers itself as a partner in critical cases. The company rests on two founding principles: thirty years of working alongside its customers, with the consequent build-up of capacities that go beyond the start-up (in this case adhesive tape),

and the many ways consequent choice of making web production and converting machines “inhouse”: Indeed BiesSse’s Equipment Division, that creates its flexo machines, was born out of this test bed of mechanical engineering electronics, design and engineering. Here too the approach is custom: once the user’s needs have been identified, the Equipment Division technicians design and create advanced, turnkey and made-tomeasure industrial systems for converting and applying adhesive materials and not only. All this integrated with the customer’s IT systems. Hence high performance plus the safety and efficiency of the production processes, evaluated and overhauled in terms of lean manufacturing are guaranteed. ■

APR-GIU/14 Converting 39


Attrezzature

Incollare ecologico, produrre sostenibile

Glue ecologically, produce sustainably Innovation and service by Robatech at Interpack. Final objective: an efficient and resource-friendly production.

Robatech will be bringing its most innovatory technologies and latest products to Interpack (Hall 11 stand F68) in particular featuring its hotmelt application heads in the Diamond Series. The SX Diamond, SpeedStar Diamond and the new AX Diamond (1) all have application heads with CoolTouch insulation which increases operational safety when touched. The heat-resistant insulation also saves energy and guarantees efficient use of resources and sustainable production. • The adhesive melter units of the Concept Diamond Series also feature appreciable energy savings. The device is equipped with the latest technology, such as the network-capable Electronic ICSN and the user-friendly Touchscreen RobaVis, which now also monitors power use and indicates sustainable production. The “Help Texts” are also new and assist users. • Robatech also offers the possibility of connecting the Concept units to the automatic Adhesive Pumping System RobaFeed (2) to ensure a constant quantity of adhesive in the application unit. With the self-monitoring system, operating errors such as overfilling the melting tank or production downtime resulting from empty tanks can be avoided. • Lastly, a mention of the RobaPlus, Robatech’s new customizable service program, offers customers extensive service options, from planning to operation to up-grading their installations. The RobaPlus service contracts contribute - the company technicians underline - to higher efficiency in the production line.

Innovazione e servizio by Robatech a Interpack. Obiettivo finale: una produzione efficiente e ad alto risparmio. Robatech porta a Interpack (hall 11 stand F68) le tecnologie più innovative e gli ultimi prodotti, fra cui spiccano le teste di applicazione hotmelt della serie Diamond. SX Diamond, SpeedStar Diamond e la nuova AX Diamond (1) si caratterizzano per la speciale coibentazione “CoolTouch” che accresce gli standard di sicurezza per l’operatore e, inoltre, consente di risparmiare energia garantendo l’utilizzo efficiente delle risorse per una produzione sostenibile. • Anche i fusori della serie Concept Diamond sono concepiti per massimizzare il risparmio energetico. L’unità è equipaggiata con le più recenti tecnologie, come l’elettronica ICSN per la connessione in rete, e il touch screen user-friendly RobaVis, progettato per effettuare il monitoraggio dei consumi di energia e gestire, dunque, la produzione in modo consapevole. Una nuova 2

funzione di questi fusori è 1 l’”help-text” che supporta l’utilizzatore nelle varie attività. • Robatech offre la possibilità di collegare le unità Concept al sistema automatico di riempimento Robafeed (2), per garantire una quantità costante di adesivo nell’unità applicazione. In particolare, con il sistema di autocontrollo possono essere evitati errori operativi, come l’eccessivo riempimento del serbatoio di fusione, o fermi macchina derivanti da serbatoi vuoti. • Infine, un cenno a RobaPlus, il nuovo programma Robatech che mette in campo pacchetti di servizi personalizzati sulle specifiche esigenze del cliente, con opzioni che vanno dalla progettazione al funzionamento, fino all’upgrading di installazioni già esistenti. I contratti di servizio RobaPlus - sottolineano i tecnici della società - sono mirati a migliorare l’efficienza della linea di produzione.

I NOSTRI LIBRI acquista on line su libri.packmedia.net Il buon packaging Imballaggi responsabili in carta, cartoncino e cartone Ricerca svolta dall’Università Iuav di Venezia (Facoltà di Design e Arti Unità di ricerca Nuove frontiere del design) per Comieco Pagine 176 Data di pubblicazione Aprile 2011 Prezzo 14,00 Euro

Le parole del packaging Autori Valeria Bucchetti, Erik Ciravegna Con il patrocinio di Istituto Italiano Imballaggio Con la partecipazione di Ipack-Ima SpA Pagine 254 Data di pubblicazione Marzo 2009 Prezzo 22,00 Euro

40 Converting

via B. Crespi 30/2 20159 Milano tel. 02 69007733 fax 02 69007664 info@dativo.it http://www.packmedia.net APR-GIU/14

Catalogo della mostra, 12 aprile - 29 maggio 2011, Museo Diocesano (MI) Pubblicazione a cura di Paolo Biscottini, promossa da Comieco

Arte e Design Vivere e pensare in carta e cartone Contenuti area arte: James Rubin e Paolo Galli Contenuti area design: Irene Ivoi Coordinamento tecnico: Eliana Farotto, Elisa Belicchi, Aureliè Martin Progetto grafico: Andrea Lancellotti Cofanetto con 2 volumi Pagine 120 Data di pubblicazione: Aprile 2011 Prezzo: 25,00 Euro

www.dativoweb.net


Attrezzature

Taglierine: appuntamenti e progetti

Una open house e due nuove macchine: una taglierina primaria da 6.800 mm e la nuova, super performante, TB306T2 a doppia torretta. Euromac dà appuntamento al mercato e annuncia prossimi sviluppi.

L’

incontro a porte aperte con gli operatori, progettato per questa primavera, ha l’obiettivo di presentare “dal vivo” una taglierina primaria TB810CM per film con larghezza di 6800 mm, e una TB306T2 a doppia torretta a elevata produttività. Sono le ultime nate di casa Euromac e sono emblematiche del know how della casa, maturato in quasi mezzo secolo di attività e quasi 2000 taglia bobinatrici realizzate per i diversi settori industriali. Un know how che si incarna con particolare evidenza nelle macchine automatiche della serie TB-3 a doppio albero di avvolgimento, proposte nelle più svariate configurazioni: il loro successo di vendita sta impegnando la struttura industriale della società piemontese, che ne progetta il potenziamento e conferma la validità di un approccio “flessibile”, teso ad affrontare le esigenze specifiche dei diversi utilizzatori.

COMPETENZA, IN CONCRETO

Servire diversi tipi di industria significa saper “processare” diverse tipologie di materiale. In concreto, occorre tenere conto

della tipologia e spessore di ciascun tipo di film, ponendo particolare attenzione al passaggio nastro e al relativo angolo di abbracciamento sui rulli. Va quindi gestita correttamente la cinematica delle forze e vanno impiegati motori che siano, a un tempo, sufficientemente potenti e anche in grado di gestire al meglio i bassi valori di tensione del film. Come mostrano con evidenza le taglierine TB-3 (comprese le nuove, super modulari e automatiche TB3T2 a doppia torretta), Euromac ha costruito la propria forza su questo tipo di capacità, a cui si sommano le personalizzazioni e gli aggiornamenti richiesti dall’ergonomia e dal modus operandi dei vari utilizzatori. Tutto ciò si concretizza anzitutto nella scelta corretta degli automatismi relativi alla gestione delle lame da taglio, e dei dispositivi opzionali per il carico e lo scarico delle bobine. Le soluzioni adottate più di frequente sulle macchine Euromac sono l’ormai classico sistema semi-automatico a riferimento digitale Rangefinding, che utilizza una coltelleria a scanalature multiple montata su albero

Slitters: engagements and projects An open house and two new machines: a 6,800 mm primary slitter and the new, super performant duplex turret TB306T2. Euromac sets a date with the market and announces coming developments.

The open house with the operators, scheduled this spring, offers a “live” presentation of the primary TB810CM slitter for film 6800 mm wide, along with a high productivity twin turret TB306T2. These are the latest Euromac creations and are emblematic of the company’s knowhow, built up in close to half a century of activity and in the close on 2000 slitter winders made for the

www.dativoweb.net

various industrial sectors. A knowhow that is clearly incarnated in the twin wind shaft TB-3 series automatic machines, proposed in the most varied configurations: their sales success is committing the industrial structure of the Piedmontese company, that plans to reinforce the same and confirms the validity of a “flexible” approach, targeted to satisfying the specific needs of the different users.

EUROMAC Fondata nel 1968 a Villanova Monferrato, Euromac Costruzioni Meccaniche Srl oggi si attesta come fornitore di riferimento sul mercato internazionale delle taglierine ribobinatrici di film plastici, carta, alluminio e altri materiali per il packaging alimentare e non. Situata fra Torino e Milano, in un’area strategica dal punto di vista logistico, ha puntato sin dall’inizio sull’alta tecnologia e sulla realizzazione di soluzioni tecniche e informatiche (oltre che di servizio) specifiche per ciascun cliente. Oggi opera in due sedi (18.000 mq coperti) con 120 dipendenti; la sua produzione, in costante crescita, è diretta per l’80% sui mercati esteri. EUROMAC Founded in 1968 at Villanova Monferrato, Euromac Costruzioni Meccaniche Srl has emerged as key supplier on plastic film, paper, aluminium and other material slitter rewinder market. Located between Turin and Milan, in an area strategic from a logistical point of view, right from the outset the company set its sights on hi-tech and the creation of customer-specific technical and IT solutions (not to mention service). Today it operates out of two branches (18,000 sqm covered) with 120 employees; its output, constantly growing, is 80% directed abroad.

espansibile, oppure il sistema robotizzato a doppio posizionatore, completamente automatico e idoneo alla gestione indipendente delle lame e controlame. Ne deriva una grandissima flessibilità di configurazioni, senza nulla cedere alla qualità costruttiva che contraddistingue le proposte dell’impresa piemontese. ■

ACTUAL SKILLS AND KNOWHOW Serving different types of industry entails being able to “process” different types of material. In actual fact, one needs to consider the type and the gauge of each type of film, paying particular attention to the web transfer phase and the relative correct roller wrap angle. One also has to correctly manage the kinematics of material strength, using motors that are sufficiently powerful but also capable of best handling the low film tension. As shown well on the TB-3 slitter (comprising the new, super modular and automatic duplex turret TB3T2), Euromac has made this type of capacity its strongpoint, to which one should add the customisations and the updates demanded by the ergonomy and the

modus operandi of the various users. All this aboveall comes down to the correct choice of automatisms in the management of the cutter blade, and the optional devices for loading and offloading the rolls. The most frequently adopted solutions on Euromac machines are the by now classic Rangefinding digital semiautomatic systems, that use a multiple ridged knife mounted on an expandable shaft, or a double position robotized solution, completely automatic and with an independent management of the blade and counterblade. This leads to a great flexibility in configuration, without ceding anything in terms of quality in construction that is a hallmark of the Piedmontese company’s proposals. ■

APR-GIU/14 Converting 41


Attrezzature Rettifiche per sleeve e rulli gommati

La Due Emme di Gaggiano (nota per la produzione di magazzini per sleeve) realizza macchine utensili per la produzione e lavorazione di rivestimenti in elastomeri e vetro resina su mandrino. Tra queste riscuotono ampi consensi le rettifiche per sleeve e rulli della serie Easy, che consentono agli utilizzatori  di produrre scalini e rettifica (anche bombata) in completa autonomia e con altissimi livelli di precisione e finitura. Ecco alcune caratteristiche distintive di questa famiglia di macchine. • Semplicità: come promette il nome, le Easy sono così semplici che si possono affidare a un operatore sprovvisto di formazione specifica sulle tecniche di rettifica; è sufficiente inserire le misure su programmi facili da usare, tramite un’interfaccia grafica chiara gestita da touch-screen. • Automatismo: Due Emme crea per gli utilizzatori programmi ad hoc che, con le sole funzioni di base e in un unico ciclo, permettono automaticamente di produrre scalini, rettificare ed, eventualmente, anche telare. • Ingombro: gli ingombri sono molto ridotti e, in particolare,

la lunghezza è inferiore di due volte a quella del mandrino. • Affidabilità: automatismi, precisione centesimale e l’uso di motori brushless di ultima tecnologia garantiscono una reale ripetibilità di risultato; l’attenta scelta di materiali e gli accorgimenti tecnici rendono praticamente eterna questa macchina. • Autonomia: con Easy PLC si possono gestire le emergenze, eliminando le attese improduttive legate a forniture esterne e relativi trasporti.

Cilindri, rulli e calandre per diverse applicazioni

Spingere l’acceleratore sul fronte delle collaborazioni, sia con i costruttori sia con gli utilizzatori finali di macchine, per fronteggiare la crisi globale. L’Artigiana Srl lo può fare, grazie ai buoni rapporti di collaborazione con aziende di diverse dimensioni e comprovata capacità, e alla pluriennale esperienza maturata nella costruzione delle diverse tipologie di cilindri che servono a soddisfare le svariate esigenze industriali. Forte di questo know how e di questo approccio al mercato, la società di San Giorgio su Legnano (MI) si propone come partner a tutto tondo, in grado di fornire un prodotto chiavi in mano e di qualità. Una qualità curata in ogni dettaglio, a partire dall’eventuale progettazione sulla base degli input del cliente, e alla fornitura di accessori standard o appositamente disegnati (supporti, cuscinetti, ecc.), fino al rivestimento finale del cilindro. Le certificazioni ISO 9001:2000 (progettazione e costruzione) e UNI EN 729-2, 288 e 287 (saldatura) testimoniano la capacità di controllare tutti i processi critici, dal ricevimento all’evasione dell’ordine. Grinding for sleeves and rubberised rollers Due Emme based in Gaggiano (known for the production of sleeve storage facilities) makes machinetools for the production and roughing of elastomer and fibreglass coatings on mandrels. Among these the grinders for sleeves and rollers of the Easy series have won considerable acclaim, that enable the users to carry out stepping and grinding operations (also convex) in total independence with high accuracy and finish. Here are some of the machine’s distinguishing features. • Simplicity: as the name says, the Easy series are so simple they can be

42 Converting APR-GIU/14

used by an operator without any specific training in grinding techniques; one only has to insert the measures in simple-to-use programs via a graphic touchscreen interface. • Automatism: Due Emme creates customised programs for the users, with a single basic function and a unique cycle that enables the automatic stepping, grinding and if required fabric finish. • Bulk: it has been reduced a lot and in particular the length is twice as short as the mandrel. • Reliability: automatisms, centesimal accuracy and the use of cutting edge brushless motors guarantee a real repeatability of results; the painstaking choice of

materials and technical solutions make his machine practically eternal. • Independence: with Easy PLC one can manage emergencies, eliminating unproductive waits due to external supply and transport. Cylinders, rollers and calenders for different applications Accelerate on the cooperation front, both with the machine builders and with the end users, to tackle the global crisis. L’Artigiana Srl can do just that, thanks to its good cooperative relations with companies of different sizes and proved capacities, and to the many years of experience built up in constructing different types of cylinders that serve and satisfy their

various industrial needs. Bolstered by this knowhow and this market approach, the San Giorgio su Legnano (MI) based company offers itself as an all-round partner, capable of supplying quality turnkey products. A quality painstakingly cared for in every detail, starting from design on the basis of the customer’s input, to the supply of standard or especially designed accessories (substrates, bearings etc.), up to the final coating of the cylinder. The ISO 9001:2000 (design and construction) and UNI EN 729-2, 288 and 287 (welding) certification bears witness to a control capacity in all critical processes, from the receival to the processing of orders.

www.dativoweb.net


VISIT US AT BOOTH 11-F68

Incollare senza contatto. Sistemi di applicazione per colle a freddo. Programmazione automatica, zero manutenzione, nessun utensile per il cambio formato. Contattate Robatech per scoprire i vantaggi del pi첫 pratico e veloce sistema di incollaggio per cartone ondulato.

Robatech Italia S.r.l. Via Lepanto, 400 47521 Cesena (FC) Tel. 0547 631700 Fax. 0547 631881 info@robatech.it www.robatech.it


esec-pubESAREDconvertingIT:esecBN-pub ESA WHITE.qxd

21-09-2011

19:29

Pagina 1

Sleeves

Carmi e Ubertis Casale

ESA REDSLEEVE

L’UNICA SLEEVE ROTOCALCO AL MONDO CERTIFICATA ATEX PRIMA E UNICA AL MONDO,

Esa Red Rossini è una sleeve di colore rosso per stampa Rotocalco con assistenza elettrostatica, appositamente ideata e realizzata per eliminare l’effetto ionizzante. I suoi valori di semiconducibilità elettrica permettono di lavorare indifferentemente con sistemi TOP loading ACE, Eltex, Enulec, Spengler e di stampare su qualsiasi supporto incluso poliestere metallizzato. Tale rivestimento ha ottenuto la certificazione ATEX II 2G IIA T4 per l’impiego in Zona 1 (normativa classificata per macchine da stampa). Durezza disponibile: da 70 a 85 Shore A.

• printing rollers •

HeadQuarters Via de Gasperi, 5 - 20027 Rescaldina, Milano - Italy - Tel. 0331 472711 - Fax 0331 579746 - www.rossini-spa.it - comm.dept@rossini-spa.it


AGENDA Print Expo Prepress, press, printing finishing & converting 18-20/4/2014 Chennai (IND) www.printexpo.in

Labelexpo Americas Labeling & converting 9-11/9/2014 Chicago (USA) www.labelexpo-americas.com

Chinaplas Plastics & rubber industry 23-26/4/2014 Shanghai (PRC) www.chinaplasonline.com

Equipmag Retail, distribution & point of sale 16-18/9/2014 Paris (F) www.equipmag.com

Interpack Processes & packaging 8-14/5/2014 Düsseldorf (D) www.interpack.com

ICE Asia Paper, film & foil converting 17-19/9/2014 Shanghai Mart (PRC) www.ice-x.com

Cemat Intralogistics 19-23/5/2014 Hannover (D) www.hfitaly.com

Eurasia Packaging Istanbul Packaging industry 18-21/9/2014 Istanbul (TR) www.packagingfair.com

PLMA trade show Private label 19-21/5/2014 London (UK) www.plmainternational.com

International PackTech India Processing, packaging & printing 25-27/9/2014 Mumbai (IND) www.packtech-india.com www.ipackima.it

SPS/IPC/Drives Italia Industrial automation technology 20-22/5/2014 Parma (I) www.sps-italia.net Fespa Digital Digital print 20-23/5/2014 Munich (D) www.fespa.com Fefco summit Corrugated board industry 4-6/6/2014 London (UK) www.fefco.org Pack & Gift Packaging, gifts & merchandising 4-5/6/2014 Paris (F) www.packandgift.com mcT Strumenti di Visione e Tracciabilità Conference & exhibition 12/6/2014 Bologna (I) www.eiomfiere.it/mct_visione_tracciabilita RosUpack Packaging industry 17-20/6/2014 Moscow (RUS) www.rosupack.com www.internationalshow.it ExpoPrint Latin America Printing trade fair 16-22/7/2014 Sao Paulo (BR) www.expoprint.com.br Indoplas + Indopack + Indoprint Plastics, Packaging & Printing exhibitions 3-6/9/2014 Jakarta (ID) www.indoplas.com, www.indopack.net, www.indoprint.net East Afripack Processing, packaging & converting 9-12/9/2014 Nairobi - Kenya (Eak) www.ipack-ima.com

www.dativoweb.net

Taropak Packaging technology & logistics 29/9-2/10/2014 Poznan (PL) www.taropak.pl Macropak Packaging industry 30/9-3/10/2014 Utrecht (NL) www.macropak.nl Miac Machinery, plants, equimpent for the production and converting of paper & paperboard 15-17/10/2014 Lucca (I) www.miac.info

Ecomondo Materials and energy recovery & sustainable development 5-8/11/2014 Rimini (I), www.ecomondo.com

Fespa Brasil Digital print 18-21/3/2015 Sao Paulo (BR) www.fespa.com

Viscom Frankfurt Visual communication 5-7/11/2014 Frankfurt (D), www.viscom-messe.com

NPE Plastics industry 23-27/3/2015 Orlando, FL (USA), www.npe.org

All in Print China Printing technology & equipment 14-17/11/2014 Shanghai (PRC), www.allinprint.com

Hispack Packaging machinery & equipment 21-24/4/2015 Barcelona (E) www.hispack.com

Emballage & Manutention Packaging materials, machinery & handling 17-20/11/2014 Paris (F), www.emballageweb.com European Bioplastics Conference 2-3/12/2014 Brussels (B), www.european-bioplastics.org Upakovka + Upak Italia Processing, packaging & printing 27-30/1/2015 Moscow (RUS) www.upakovka-upakitalia.de www.upakitalia.it Interplastica Plastic & rubber 27-30/1/2015 Moscow (RUS) www.interplastica.de ICE USA Paper, film & foil converting 10-12/2/2015 Orlando, FL (USA) www.ice-x.com

Viscom Italia Visual communication 16-18/10/2014 Milano Rho (I) www.visualcommunication.it

LogiMat Intralogistics 10-12/2/2015 Stuttgart (D) www.logimat-messe.de

Fespa Eurasia Digital print 27-29/10/2014 Istanbul (TR) www.fespa.com

Printing South China Printing industry 9-11/3/2015 Guangzhou (PRC) www.printingsouthchina.com

Pap-For Russia Pulp and paper, forestry, tissue, converting & packaging industry 28-31/10/2014 Saint Petersburg (RUS) www.papfor.com/en

ICE Europe Paper, film & foil converting industry 10-12/3/2015 Munich (D) www.ice-x.com

Labelexpo India Label, product decoration & converting 29/10-1/11/2014 New Delhi (IND) www.labelexpo-india.com

CCE International Corrugated & carton converting 10-12/3/2015 Munich (D) www.cce-international.com

Plast Plastic technology 5-9/5/2015 Milano Rho (I) www.plastonline.org Ipack-Ima Packaging machinery & equipment 19-23/5/2015 Milano Rho (I) www.ipack-ima.com Converflex Converting, package printing & labeling 19-23/5/2015 Milano Rho (I) www.converflex.biz Grafitalia Graphic arts, print media & communication 19-23/5/2015 Milano Rho (I) www.grafitalia.biz Intralogistica Italia Materials handling, intralogistics & logistics 19-23/5/2015 Milano Rho (I) www.intralogistica-italia.com www.ipackima.it Labelexpo Europe Labeling industry 29/9-2/10/2015 Bruxelles (B) www.labelexpo-europe.com Labelexpo Asia Labeling 1-4/12/2015 Shanghai (PRC) www.labelexpo-asia.com Drupa Print media industry 31/5-10/6/2016 Düsseldorf (D) www.drupa.de K 2016 Plastics & rubber 19-26/10/2016 Düsseldorf (D) www.k-online.de

APR-GIU/14 Converting 45


Inserzionisti

Converting Numero aprile-giugno 2014

ACIMGA ............................................................I Cop. APEX ITALY .............................................. I Cop., 32 AVENTICS ..............................................................16 BEEGRAPHIC .................................................I Cop. BIESSSE TAPE SOLUTIONS .......................I Cop. BOSCH REXROTH ...............................................10

INCI.FLEX ........................................................ I cop. INGLESE ................................................................21

Coordinamento editoriale Elena Piccinelli

LAEM SYSTEM................................................I Cop. L’ARTIGIANA.........................................................36 LOMBARDI CONVERTING MACHINERY ......17

Direttore responsabile Stefano Lavorini Condirettore Luciana Guidotti Promoter Daniela Binario Segreteria Leila Cobianchi, Filomena D’Addona Pubblicità traffico@dativo.it

ME.RO .....................................................................19 CAMIS .....................................................................31 CARCANO ANTONIO ...................................I Cop. CASON..............................................................I Cop. C.O.I.M........................................................ I Cop., 14 CONVERFLEX 2015...................................I Cop., 9 COSTRUZIONI MECCANICHE RAMA ............18 DE ROSSI VITTORIANO...............................I Cop. DEPUR PADANA ACQUE ..........................IV Cop. DUE EMME ............................................................15 DURST PHOTOTECHNIK ..................................... 6 FLEXXO ..................................................................35

NEW INST. AND RES. FOR ANALYSIS .... I Cop, 27 OMET ...................................................I Cop., 28, 38 RE CONTROLLI INDUSTRIALI..........................22 ROBATECH ITALIA ..............................................43 ROSSINI ................................................. I Cop., 5, 44 SERVICE AIR .........................................................25 SOIMAR ............................................................I Cop. ULMEX INDUSTRIE SYSTEM ........I Cop, III Cop. UTECO CONVERTING ..............................I Cop., 8

GRAFIKONTROL ..................................... I Cop., 30 WINDMÖLLER & HÖLSCHER ITALIANA.......37 I&C ................................................................. Inserto ICR ......................................................................I Cop.

Progetto grafico e impaginazione Studio Grafico Page - Novate Milanese (MI) Vincenzo De Rosa, Rossella Rossi, Simona Viapiana Fotolito e Stampa Ancora S.r.l. - via B. Crespi 30, 20159, Milano Numero 2/2014

Pubblicazione iscritta al n. 163 del Registro di Cancelleria del Tribunale di Milano in data 14/03/2007 Iscrizione nel Registro degli Operatori della Comunicazione n. 4028 La riproduzione totale o parziale degli articoli e delle illustrazioni pubblicati su questa rivista è permessa previa autorizzazione della Direzione. La Direzione non assume responsabilità per le opinioni espresse dagli autori dei testi redazionali e pubblicitari

XEIKON INTERNATIONAL ...............................13 Redazione, Direzione Amministrazione, Diffusione Edizioni Dativo S.r.l. Via B. Crespi, 30/2 - 20159 Milano Tel. 02/69007733 - Fax 02/69007664 converting@dativo.it http://www.dativoweb.net

Enti, aziende, associazioni citate su questo numero ACIMGA ....................................................7

GAMA ......................................................11

PACK CO SRL .........................................12

AIBO - FCE ..............................................11

GHELFI ONDULATI................................20

PEDON SPA............................................13

AMORIM CORK ITALIA ...........................3

GIFLEX.......................................................3

PIXARTPRINTING ..................................14

ARTI GRAFICHE AMILCARE PIZZI  ......14

GRAFIKONTROL ...................................11

PRAXAIR.................................................20 PRIMETEC ..............................................29

ATIF..........................................................20 HUBER ITALIA ................................. 11, 33

QUADTECH INC.....................................33

BEEGRAPHIC .........................................15 BIESSSE TAPE SOLUTIONS........... 20, 39

I&C .................................................... 11, 20

BIOPLAST ...............................................20

ICR .................................................... 11, 31

ROBATECH ITALIA ................................40

ILLYCAFFÉ.................................................4 CAMIS .....................................................11

INCI.FLEX ................................................20

SEALED AIR ..............................................3

CARTOTECNICA VENETA ....................33

INGLESE ..................................................20

SILVANA EDITORIALE...........................14

CI.TI.O. .....................................................12

IRCPACK ...................................................3

SIMEC GROUP .......................................20

Organizzazione commerciale: sales@dativo.it Product manager Massimo Chiereghin 02/69007733 - m.chiereghin@dativo.it Sales team (Italia) Bruno G. Nazzani 02/69007733 - b.nazzani@dativo.it Armando Lavorini 335/6266064 Mario Rigamonti 349/4084157 Sales Representatives Germany P.Keppler Verlag GmbH & Co KG (VerpackungsRundschau) Industriestrasse 2 - 63150 Heusenstamm Tel.+49/6104/606322 - Fax +49/6104/606323 USA and Canada Summit Publishing Company (Packaging World) Joe Angel One IBM Plaza/Suite 2401 330 N. Wabash Avenue, Chicago, IL 60611 Tel. +1 312/222-1010 - Fax +1 312/222-1310TN9 1RW

STUDIO XILOX .......................................12

COLOR CONSULTING ...........................33 COM DI MARIA LAURA LOMBARDI...11

KODAK ....................................................11

SUN CHEMICAL GROUP ............... 20, 23

DEAPRINTING - OFFICINE GRAFICHE

L’ARTIGIANA...........................................42

TAGA ITALIA ...........................................30

NOVARA 1901  ......................................14

LAEM SYSTEM ................................ 12, 19

TESA ........................................................20

DIGIFLEX LTD .........................................15

LOHMANN ITALIA .................................20

TETRA PAK ITALIANA .............................3

DUE EMME .............................................42

LUXORO .................................................11

TRESU ITALIA .........................................20

EDIGIT INTERNATIONAL............... 11, 20 ETS INTERNATIONAL ...........................20

MASTERS COLOR .................................20

EUROMAC ..............................................41

MAVIGRAFICA .......................................20

UTECO CONVERTING ..........................20 VIPCOLOR EUROPE .............................29

EUTRO LOG..................................... 11, 19 NEWBOX SPA ..........................................3

X-RITE ITALY ...........................................33

FINAT.......................................................30 O-I MANUFACTURING ITALY SPA .........3

46 Converting APR-GIU/14

Traduzioni Dominic Ronayne

OFF. MECC. GIOVANNI CERUTTI ........14

ZETAPI ....................................................12

OLEIFICI MATALUNI SPA......................20

ZÜND ITALIA ..........................................17

OMET SRL ..............................................20

ZÜND SYSTEMTECHNIK AG ................17

SOCIO EFFETTIVO

INFORMATIVA EX D.LGS.196/03 - Edizioni Dativo Srl, titolare del trattamento, tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all’art.7 del D.Lgs.196/03 e per l’elenco di tutti i responsabili del trattamento rivolgersi al responsabile del trattamento, che è il direttore responsabile. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all’amministrazione e potranno essere comunicati alle società del gruppo per le medesime finalità della raccolta e a società esterne per la spedizione della rivista e per l’invio di materiale promozionale. Il responsabile delle trattamento dei dati raccolti in banche dati a uso redazionale è il direttore responsabile a cui, presso la segreteria di direzione, via Benigno Crespi 30/2 20159 Milano, tel. 02 69007733, fax 02 69007664, ci si può rivolgere per i diritti previsti dal D.Lgs. 196/03.


Accessori e consumabili per la stampa FLEXO High-performance solutions to increase your productivity ULMEX GmbH & Printgraf srl specialisti nella fornitura di prodotti specifici per le macchine da stampa flexo

Certificazioni: Powerful cleaner of anilox rollers

DETERGENTE PER LA PULIZIA MANUALE DEI CILINDRI ANILOX

Pressure and packaging products

RACLA

Enpurex® detergente a ultrasuoni per la pulizia manuale dei cilindri anilox, pH neutro, 100% biodegradabile

Racla FlexoTip® Racla brevettata e

Enpurex 95 Plus ed Enpurex Power: detergenti ad ultrasuoni localizzato, rapidi ed efficaci, biodegradabili con pH neutro per la pulizia manuale dei cilindri anilox.

È la nostra racla in poliestere, principalmente utilizzata nella stampa flexo per il contenimento dell’inchiostro. È disponibile in diversi profili.

specifica per sistemi con camera di raclatura flexo con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Racla Polyprint®

High Performance doctor blade

RACLA

TENUTE

Racla DuroBlade®

Tenute camera racla

Attraverso l’utilizzo della racla Duroblade®, il risultato è una raclatura perfetta e un’elevata performance qualitativa. Attraverso l¹utilizzo della racla Duroblade® , il risultato è una raclatura perfetta e un¹elevata performance qualitativa. Racla consigliata per stampatori di etichette, cartonato, tissue. Inoltre è particolarmente indicata per il processo di accoppiamento e spalmatura. Garantiamo un ciclo di vita per almeno 12 volte una racla standard o mediamente performante.

Le nostre tenute garantiscono prestazioni eccellenti e costanti nel tempo, prodotte con materiali di altissima qualità e sono adatte a tutte le marche e modelli di camera racla.

Harris & Bruno, camere racla chiuse e sistemi circolatori completi per vernici e inchiostri, cilindri anilox nuovi, rigenerati e servizio pulizia Harris & Bruno Inc. è un’azienda americana, con la sede europea in Germania, costruttore di sistemi di verniciatura con camera racla chiusa, e di sistemi di lavaggio per camere racla e per impianti di erogazione vernice, per macchine da stampa flexo e di spalmatura.

ULMEX Industrie System GmbH & Co. KG

Printgraf s.r.l.

Ringstr. 11 - 89081 Ulm-Lehr - Germany - T. +49 731 9260940 - F. +49 731 9260941 ulmex@ulmex.com - www.ulmex.com

via Vittorio Emanuele II, 12/A - 35020 Saonara (PD) - Italy T. +39 049.8797744 - F. +39 049.640073



Converting 2 - 2014