Page 1

1+2 anta 01-14_- 21/01/14 17:02 Pagina 2

106

www.converter.it - flexo@converter.it Worldwide Circulation Magazine - International bimonthly magazine focused on: the technologies, equipment and products for flexographic and rotogravure printing of flexible materials, paper and cardboard for the packaging industry; the technologies, equipment for converting and manufacturing of adhesive tape and labels In caso di mancato recapito inviare al CMP Roserio Milano per la restituzione al mittente previo pagamento resi

YEAR XVII - Number 106 - January/February 2014 - € 8,00

NORDMECCANICA Spa Strada dell’Orsina, 16 29122 Piacenza - Italy phone +39 0523 596411 telefax +39 39 0523 61 61205 2051 1 nordmeccanica@nordmeccanica.com www.nordmeccanica.com

୽֪ૌय़(ഏ‫྇ࠖ )ݡ‬Ⴜདྷ‫܋‬ය NORDMECCANICA Machinery Shanghai Co. Ltd.

NORDMECCANICA INDIA Pvt. Ltd.

NORDMECCANICA N.A., Ltd.

NORDMECCANICA L.A., Sa

ᇖ‫ݚ‬ഏ‫ݡ‬௼‫ྔױ‬౼Բ๴੥518 ‫ރ‬2‫ރ‬ӓ٣Ⴖѐ201202 No.2 Workshop, Chuan Tu Road 518, Pudong 201202 Shanghai - China

250H Executive Drive, Edgewood

Avda Presidente Pèron 2612 “1A” Ex Avenida Gaona Ramos Mejia 1704 Prov. de Buenos Aires - Argentina

‫ ߌ׏‬phone +86 4008 200 689 ‫ߌ׏‬p Եᆎtelefax +86 21 58598955

telefax +1 631 242 9899

phone +54 11 4464 3039 telefax +54 11 4464 5633

phone +91 22 67722300 +91 98 20322891

Ⴖࡸ mail nc@nordmeccanica.com

na@nordmeccanica.com

nordmeccanica@nordmeccanica-la.com.ar

ni@nordmeccanica.com

11717 New York - Usa phone +1 631 242 9898

www.nordmeccanica.com

T1 C, B Wing, 5th Floor, Phoenix House, High Street Phoenix, Senapati Bapat Road, Lower Parel, Mumbai - 400 015 - India


: 3 1 e r 0 a 2 i c i r n r o yea c n i a d a t a n n a ’ un

E C R U O THE S , g n i t a n i m a l , g n of r coati g machinery n i z i l l a t me

www.nordmeccanica.com

1+2 anta 01-14_- 21/01/14 17:02 Pagina 1


: 3 1 e r 0 a 2 i c i r n r o yea c n i a d a t a n n a ’ un

E C R U O THE S , g n i t a n i m a l , g n of r coati g machinery n i z i l l a t me

www.nordmeccanica.com

1+2 anta 01-14_- 21/01/14 17:02 Pagina 1


1+2 anta 01-14_- 21/01/14 17:02 Pagina 2

106

www.converter.it - flexo@converter.it Worldwide Circulation Magazine - International bimonthly magazine focused on: the technologies, equipment and products for flexographic and rotogravure printing of flexible materials, paper and cardboard for the packaging industry; the technologies, equipment for converting and manufacturing of adhesive tape and labels In caso di mancato recapito inviare al CMP Roserio Milano per la restituzione al mittente previo pagamento resi

YEAR XVII - Number 106 - January/February 2014 - € 8,00

NORDMECCANICA Spa Strada dell’Orsina, 16 29122 Piacenza - Italy phone +39 0523 596411 telefax +39 39 0523 61 61205 2051 1 nordmeccanica@nordmeccanica.com www.nordmeccanica.com

୽֪ૌय़(ഏ‫྇ࠖ )ݡ‬Ⴜདྷ‫܋‬ය NORDMECCANICA Machinery Shanghai Co. Ltd.

NORDMECCANICA INDIA Pvt. Ltd.

NORDMECCANICA N.A., Ltd.

NORDMECCANICA L.A., Sa

ᇖ‫ݚ‬ഏ‫ݡ‬௼‫ྔױ‬౼Բ๴੥518 ‫ރ‬2‫ރ‬ӓ٣Ⴖѐ201202 No.2 Workshop, Chuan Tu Road 518, Pudong 201202 Shanghai - China

250H Executive Drive, Edgewood

Avda Presidente Pèron 2612 “1A” Ex Avenida Gaona Ramos Mejia 1704 Prov. de Buenos Aires - Argentina

‫ ߌ׏‬phone +86 4008 200 689 ‫ߌ׏‬p Եᆎtelefax +86 21 58598955

telefax +1 631 242 9899

phone +54 11 4464 3039 telefax +54 11 4464 5633

phone +91 22 67722300 +91 98 20322891

Ⴖࡸ mail nc@nordmeccanica.com

na@nordmeccanica.com

nordmeccanica@nordmeccanica-la.com.ar

ni@nordmeccanica.com

11717 New York - Usa phone +1 631 242 9898

www.nordmeccanica.com

T1 C, B Wing, 5th Floor, Phoenix House, High Street Phoenix, Senapati Bapat Road, Lower Parel, Mumbai - 400 015 - India


Non seguiamo linee guida. Le tracciamo. We don’t follow guidelines. We make them.

Da quasi qua si m elevare la la tensione tensione superficiale super f iciale ddei ei m a ter iali è il Da mezzo ez zo ssecolo, ec olo, elevare materiali

ur f ace ttreating rea t ing ssolutions olu t ions ffor or F or nearly near ly half hal f a century cen t ur y w e've ddelivered elivered ssurface For we've

no s t r o lavoro. lavor o. La L a ricerca r icer c a e l’alta l’al t a tecnologia te cnolo gia sono s ono la la nostra no s t r a passione. pa s sione. nostro

increa sing the t he surface sur f ace energy energ y of o f materials. ma ter ials . increasing

S o ddis f are sempre s empre al al meglio meglio le le eesigenze sigenze dei dei clienti client i è l’obiettivo l’obie t t ivo che che ci ci Soddisfare

T hank s to t o our our advanced ad vanced ttechnology e chnolog y aand nd cconstant ons t an t ccommitment ommi t men t ttoo Thanks

guida . guida.

res ear ch, we we are are always always that t ha t one one step s tep ahead. ahead. research,

ci piace piace superare super are ciò ciò che che già già sappiamo P er rraggiungerlo, aggiunger lo, ci s appiamo ed ed attuare a t t uare scelte scelte Per

M ee t ing the t he needs needs of o f our our customers cus t omer s is is our our guiding guiding goal. g o al. We We are are always always Meeting

c or aggio se per per essere e s s ere sempre s empre uunn ppasso a s s o aavanti. vant i. coraggiose

ur c on t inually working wor k ing to t o improve impr ove oour keen ttoo iimplement mplemen t iinnovative nnova t ive ch anges, continually keen changes,

A miamo ddistinguerci is t inguer ci ccon on i nnostri o s t r i ttrattamenti r a t t amen t i CORONA C O R O N A per per ffilm, ilm, llastre, a s t r e, Amiamo

k nowledge and and expertise. ex per t is e. We We love love ttoo distinguish dis t inguish ourselves our s elve s in CORONA CORON A knowledge

t ube t t i, cavi, c avi, lamiere lamiere e profilati. prof ila t i. fo glie rigide r igide ed ed espanse, e spanse, ttubi, ubi, tubetti, foglie

t reat men t of o f films, f ilms, sheets shee t s and and hollow hollow pprofiles, f o ils , rof iles , semi-rigid semi-r igid and and foam fo am foils, treatment

no s t r o habitat habi t a t ideale: ideale: i settori s e t t or i ddell’estrusione ell’e s tr usione e del del converting. c o nve r t in g. IlI l nostro

abi t a t iiss tthat pipe s, ccables, ables , tubes, t ubes , sections se c t ions and and metal hat me t al sheets. shee t s . Our O ur ideal ideal hhabitat pipes,

O ggi aabbiamo r a t t amen t o bbiamo aggiunto aggiunt o alla alla gamma gamma Ferrarini&Benelli F er r ar ini & B enelli il ttrattamento Oggi

o f Converting C onver t ing and and Extrusion. E x tr usion. of

P L A S M A atmosferico super f ici, anche anche tridimensiot r idimensio at mo s fer ic o per per operare oper are su su piccole pic c ole superfici, PLASMA

W have rrecently ecent ly added added to t o the t he comprehensive c omprehensive Ferrarini&Benelli F er r ar ini & B enelli rrange ange aann Wee have

nali. nali.

at mo spher ic PLASMA P L A S M A treatment t reat men t to t o operate oper a te on on small small surfaces, sur f aces , including including atmospheric

O f f r iamo uunn ttrattamento r a t t ament o specifico spe cif ic o per per ogni o gni applicazione, applic a zione, dai dai piccoli picc oli ai ai Offriamo

t hree - dimensional oones. nes. three-dimensional

gr andi fformati, or ma t i, ssulle ulle llinee inee tradizionali t r adizionali ccome ome ssuu qquelle uelle ad ad alta al t a velocità. vel o ci t à . grandi

each application, applic a t ion, vvarying ar ying from f r om small small to We offer o f fer a specific spe cif ic treatment t reat men t for f or each to We

eguend o ssolo olo iill no s t r o è un un viaggio viaggio che che si si intraprende in t r aprende in in solitaria, s oli t aria , sseguendo IlI l nostro

a s high-speed high - speed lines. lines . We We journey jour ney alone, alone, large ssizes, izes , ffor or ttraditional r adit ional as a s well well as large

f f idand o si aall pproprio r opr io kknow-how now- how per per ddisegnare is egnare iill pr opr io ingegno ingegno eedd aaffidandosi proprio

piri t of o f initiative init ia t ive aand nd a ppredilection redile c t ion ffor relying oonn our our kknow-how, now- how, a sstrong t r ong sspirit or relying

fu t ur o. futuro.

inno n va t ioon and and change, change, towards t owar ds defining de f ining the t he future. fuu t ure. innovation

Ferrarini F e r r a r i n i & Benelli B ene l l i S SRL RL V Via ia d del el C Commercio, o m m e r c i o , 2222 - 26014 2 6 0 14 Romanengo Rom a n e n g o T Tel el + +39 3 9 00373 3 73 7729272 2 92 7 2 | F Fax a x +39 + 3 9 0373 0 3 73 270131 2 70 131 Email E m a i l iinfo@ferben.com nfo@ fe r b e n.c o m | w www. w w. fferben. e r b e n . com com


SOMMARIO Summary YEAR XVIII - Number 106 - January/February 2014

4

Editoriale Editorial

6

News Tecnologie News Technologies

14 Flexo Day 2013 all’insegna del colore 16 Flexo Day 2013 in the name of colour 24 KBA rafforza la sua presenza sul mercato in crescita del packaging 26 KBA strengthens its presence in the growing packaging market

14

30 Priorità per l’industria alimentare: packaging migliori e tecnologie di processo più intelligenti per meno sprechi 32 Food industry focuses on better packaging and smarter process technology for less spoilage 38 “Portiamo intelligenza negli oggetti di uso quotidiano” 40 “We build intelligence into everyday objects”

24

42 Le tendenze nel packaging alimentare 44 Trends in food packaging 48 Processi di stampa per dispositivi elettronici 50 Printing processes for electronical devices 58 Gipea 2013: insieme per battere la crisi 60 Gipea 2013: together to beat the crisis 66 News Trend di mercato News Market trends

58

70 Elettronica organica e stampata 72 Organic and printed electronics 76 Confezioni per prodotti dolciari e da forno: come sedurre con economia ed ecologia 78 Packaging for confectionery and baked goods: low-cost and eco-friendly persuasion

70

80 News Aziende dall’Italia News Companies from Italy 84 Zip-Pak® aggiunge chiusure profumate alla famiglia di chiusure “feedback sensoriale” 85 Zip-Pak® adds fragrance fasteners to its “sensory feedback” family of closures 86 News Etichette e film flessibili News Labels and flexible films

86

Iscritta al Registro Nazionale della Stampa n° 5360 Autorizzazione del Tribunale di Milano n° 373 del 10 giugno 1996 Direzione, redazione, amministrazione e pubblicità: Direction, editing, administration and advertising: CIESSEGI Editrice S.n.c. Via G. Di Vittorio 30 20090 Pantigliate -(Milano) Italy phone +39 02 90687158 fax +39 02 9067591 e-mail: flexo@converter.it

www.converter.it @ConverterFlexo http://www.youtube. com/converterwebtv http://www.flickr.com/ photos/converter http://issuu.com/ converteritaly Direttore responsabile/Editor: Stefano Giardini Coord. redazionale/Chief editor: Andrea Spadini Redazione/Editorial staff: Massimo Giardini Impaginazione e grafica/Graphics: Paola Barteselli (Grafiche Giardini srl) Stampa/Print: GRAFICHE GIARDINI s.r.l. Pantigliate - MI Garanzia di riservatezza Il trattamento dei dati personali che La riguardano viene svolto nell’ambito della banca dati della CIESSEGI Editrice Snc e nel rispetto di quanto stabilito dalla Legge 675/ 96 e successive modifiche sulla tutela dei dati personali. Il trattamento dei dati, di cui le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato al fine di aggiornarla su iniziative e offerte della società. I suoi dati non saranno comunicati o diffusi a terzi e per essi lei potrà richiedere in qualsiasi momento, la modifica o la cancellazione scrivendo all’attenzione del Responsabile Editoriale della CIESSEGI Editrice Snc.

94 I vostri partner Your partners

© Copyright - tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa rivista può essere riprodotta senza autorizzazione.

96 Indice inserzionisti Advertiser table

Manoscritti e fotografie (anche se non pubblicati) non si restituiscono.

2 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


EDITORIALE

2014, CHE SIA VERAMENTE UN BUON ANNO. NOI CI CREDIAMO

E

sattamente un anno fa iniziavamo in redazione

ne. L’apertura dei canali youtube, twitter, flickr e issuu ci

a interrogarci sulla necessità di rifare il sito

ha consentito di proseguire quella politica di diffusione

internet e successivamente di rivedere il layout

delle nostre testate, sia in Italia che all’estero, filo con-

grafico delle riviste.

duttore della nostra gestione.

La collaborazione con esperti di rilievo nei rispettivi campi ha dato i suoi frutti, ed eccoci qua, finalmente a

Le numerose collaborazioni avviate con associazioni

chiudere il cerchio che ci ha visti dapprima lanciare

di categoria, ed enti fieristici nazionali e internazionali,

il nuovo portale www.converter.it lo scorso mese di

proseguiranno anche in questo 2014 e ove possibile

settembre, con risultati ben oltre le più rosee aspetta-

saranno intensificate; la costante presenza a conve-

tive (visitatori mensili triplicati), e ora la struttura grafica

gni, seminari tecnici, fiere ed open house azien-

delle nostre riviste.

dali è infatti una delle strade principali da percorrere per

La nuova grafica, essenziale e moderna, renderà anco-

poter essere sempre presenti e aggiornati su quanto

ra più piacevole la lettura di tutte le novità legate al

accade nel nostro settore, ma anche per portare in giro

mondo della stampa e del converting di imballaggi.

per il mondo insieme a noi tutte le aziende che decidono di seguirci in questo viaggio.

La crisi non ci ha spaventato, e nonostante l'innegabile calo degli investimenti pubblicitari, oltre a riorganizzare

Le novità 2014 non finiscono di certo qui, abbiamo

la nostra struttura per renderla più agile e produttiva,

nel cassetto alcune idee alle quali stiamo lavorando

abbiamo investito con convinzione per poter met-

coi nostri partner e che speriamo di potervi presenta-

tere a disposizione delle aziende che credono nella

re quanto prima. Nel frattempo vi auguriamo un buon

comunicazione, strumenti al passo coi tempi.

lavoro in un anno che sia finalmente di ripresa, per poter affrontare con positività e ottimismo l’Expo 2015,

La struttura grafica del nuovo sito, ottimizzato anche

un’occasione unica da non perdere assolutamente.

per la consultazione su smartphone e tablet, è

Noi siamo pronti. Noi ci crediamo!

stata creata per favorire e migliorare la sua consultazio-

La redazione

EDITORIAL

2014, A VERY GOOD YEAR. WE BELIEVE IN IT

E

xactly one year ago we began to ask ourselves inside our editorial staff on the need to renew the website and subsequently to revise the graphic layout of the magazines. The collaboration with renowned experts in their respective fields has paid off and here we are, finally closing the circle that we opened last September with the launch of our new portal www.converter.it which has been successful beyond our most optimistic expectations (monthly visitors tripled), and concluded with the renovation of the graphical structure of our magazines.

we have been reorganizing our structure to make it more agile and productive, we also invested strongly in order to put effective and up-to-date tools at the disposal of companies that believe in communication.

We trust that our new modern, essential website graphics will make reading all the news from the world of printing and packaging converters even more enjoyable. The crisis has not scared us, to tackle the undeniable decline in advertising spending

The numerous collaborations started with trade associations, national and international trade fair organizers will continue and will possibly be furthermore intensified – over the course of 2014. The constant presence at conferences, technical

The graphics of the new site, which is smartphone and tablet optimized, has been specifically created to promote and improve its consultation. The opening of the channels on youtube, twitter, flickr and issuu allowed us to persecute our management's main aim: to increase the diffusion of our publications, in Italy and abroad.

4 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

seminars, trade fairs and open house events being in fact one of the main roads to stay always up to date on what is happening in the industry. We also exploit this same presence to bring with us all the companies that decide to join on our journey. The 2014 will reserve us much more: we have in the drawer a few ideas we are wor-

king on with our partners and which we are anxious to present you as soon as possible. In the meantime, we wish you to enhance your business in a year that will finally bring the growth necessary to cope with positivity and optimism 2015’s EXPO, a unique opportunity not to be missed. We are ready. We believe in it!


NEWS Tecnologie

Uteco Group Open House 2013 Verona /Atlanta (Usa): presentata la nuova Crystal 808 In una affollata “Quarta Campata” dello stabilimento principale della sede di Uteco Group in Colognola ai Colli (VR), a tratti “rumorosa” visto l’inarrestabile ritmo di produzione e assemblaggio sostenuto da Uteco per realizzare i numerosi macchinari che hanno letteralmente invaso i due stabilimenti per una superficie complessiva di 15.000mq (il terzo attualmente in fase di realizzazione con termine dei lavori previsto a fine 2014), è stata presenta-

Crystal 808, che si adatta per-

queste richieste, tramite le più

la regolazione delle pressioni di

ta all’open house dello scorso

fettamente a qualsiasi applica-

aggiornate e innovative appli-

stampa a ogni inizio lavoro.

mese di novembre la nuova

zione che il mercato, egregia-

cazioni. Il sistema Tune & Go,

Tramite un controllo a circuito

Crystal New Series, una mac-

mente rappresentato in questi

che regolarizza automatica-

chiuso, i sensori rilevano la diffe-

china flessografica progettata

due giorni di Open House dai

mente la posizione degli assi di

renza cromatica dei colori diret-

specificatamente per l’imbal-

personaggi più illustri nel cam-

stampa, aumentandone la sta-

tamente sul materiale stampato

laggio flessibile.

po del Converting sia italiano

bilità, permette di ridurre errori

e l’unità CPU invia l’input di re-

Ogni sistema applicato a que-

che estero, oggigiorno richie-

di registro e vibrazioni armoni-

golazione ai motori di posiziona-

sta macchina la rende unica

de: automatizzazione, velocità,

che durante la fase di stampa.

mento delle unità di stampa, ot-

sul mercato, alcuni di essi in-

riduzione nei consumi e atten-

L’ormai riconosciuto e applica-

tenendo così il set-up automati-

fatti sono stati installati in ante-

zione all’ambiente.

to Kiss & Go, un sistema origi-

co delle pressioni.

prima mondiale su questa

La nuova Crystal è la risposta a

nale e brevettato che permette

Questo sistema è stato una delle

ENGLISH

News Technologies

UTECO GROUP OPEN HOUSE 2013 VERONA ITALY/ATLANTA USA: AN EVENT LIKE NO OTHERS The “4th Bay” of the assembling area of the Main Plant of Uteco Group at Colognola ai Colli (Verona – Italy), sometime noisy, due to the inexorable rhythm of production to manufacture all the machines which have literally invaded the two production plants (for a total of 15,000 sqm - a third plant in its building phase to be ready for next autumn) was crowded of people last November. The reason was the presentation of a new Flexo Printing Press, Crystal NS, unique for its look and for its innovative performances and features object of an Open House where many converters were invited from all over the world (a part from the USA where another Open House was organized at the Uteco North America facilities with the presence of the representatives of the main big and medium American converters). It’s needless just to admire the look of the machine, a innovative look and different from the conventional ones, the images speak by themselves: Crystal NS is a printing machine specially designed for the Flexible packaging where the term “Totally Equipped”, sometimes improperly utilized, it’s the right suit for this press. Every system or device utilized on this Crystal NS 808 makes it unique on the market, (some of them have been applied and presented for the first time to the world of conver-

6 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

ters), and adapt itself to several needs and applications of the Flexible Packaging Market, well represented during these two days from the most important Italian and foreign entrepreneurs of this field. Being automation, speed, quick Job changes with no waste and Green the magic words of these days, the Crystal NS is the answer, through the most innovative solutions and technologies. The System Tune & Go, which regulates automatically the position of all printing axis, thus increasing their stability and reducing even the smallest register errors, as well as reducing the vibrations due to the harmonics which sometimes can be present during printing. The well known, and already installed on many machines, Kiss & Go, an original and patented device which performs the automatic regulation of the printing pressures at run start-up, does read the printed colors and through the CPU, a special algorithm and the motors for the deck movements , guarantees the proper positioning of the printing units thus obtaining a perfect set-up of the printing pressures. This device has been one of the Keys of the Success during the three days of Open House at Uteco North America site. The Uteco Group American facilities have been enlarged this year and the area dedicated to the demonstrations was fill with more than 300 persons who have participate with a lot of enthusiasm to all the demonstrations on a Onyx 108


NEWS Tecnologie

Keys of Success durante i tre

vento dell’operatore; il secondo

giorni di OH svoltasi nella sede

è uno spettrofotometro in linea

di Uteco North America ad

che effettua le misure in tempo

Atlanta, in contemporanea con

reale dei dati relativi ai colori.

l’OH nella sede centrale di Co-

mente ampliata e allestita per

Flint Group amplia la gamma delle soluzioni flessografiche

accogliere più di 300 persone,

La divisione Flexographic Pro-

che hanno partecipato entu-

ducts di Flint Group ha svilup-

siaste alle Demo sulla Onyx

pato la sua gamma con l’intro-

108, equipaggiata con tutti i

duzione di nyloflex Dryer FIII e

dispositivi più innovativi, frutto

nyloflex Light Finisher FIII.

del lavoro di un team in Uteco

Questi due sistemi di qualità

composto da oltre 40 ingegne-

sono stati specificamente pro-

setti di essiccazione consen-

perficie del fotopolimero prima

ri meccanici, elettronici e mec-

gettati per fornire un’eccellente

tono una movimentazione fa-

che si diffonda l’ossigeno: il ri-

catronici e durante la quale è

produttività, uniformità e quali-

cile e comoda.

sultato è un punto piatto sulla

stata conclusa la vendita di tre

tà per la lavorazione delle lastre

Le lampade ad alte prestazioni

lastra di stampa e una riprodu-

macchine.

flessografiche, in particolare se

UV- A e UV-C del nyloflex Light

zione uno a uno.

Altre innovazioni presentate in

usati in combinazione al nylo-

Finisher FIII si traducono in tem-

L’elevata intensità della luce

anteprima mondiale, grazie alla

flex NExT Exposure FIII.

pi di lavorazione molto brevi.

UV produce un miglioramento

partecipazione diretta dell’azien-

La struttura a tre camere del

Tutte le lampade sono dotate

significativo nella riproduzione

da italiana e partner tecnologico

nyloflex Dryer FIII con controllo

di resistenza elettrica e si av-

degli elementi più fini. Se com-

di Uteco, Grafikontrol, sono il K-

individuale della temperatura

viano simultaneamente.

binata a una retinatura ad alta

Register e il ChromaLab.

consente

risparmi

Pertanto, uno scambio degli

risoluzione, la geometria dei

Il primo è un controllo di registo

energetici con una maggiore

avviamenti non è necessario.

punti a testa piatta crea una

completamente automatico il

efficienza di essiccazione.

Inoltre le ore di funzionamento

superficie ottimale per miglio-

quale tramite piccolissimi anelli

La costruzione economica del

delle lampade sono misurate

rare il trasferimento dell’inchio-

di 2mm di diametro permette il

dispositivo lo rende vantag-

automaticamente e registrate

stro, la densità dell’inchiostro e

registro simultaneo in fase di

gioso per l’utente e aiuta a

separatamente per la post-

l’uniformità della stampa.

avviamento senza alcun inter-

ridurre i costi. Inoltre i sei cas-

esposizione e la finitura.

Come per altre soluzioni di Flint

lognola ai Colli, che

per

l’occasione è stata notevol-

ENGLISH

notevoli

La struttura a tre camere del nyloflex Dryer FIII con controllo individuale della temperatura consente notevoli risparmi energetici / The three chamber design of the nyloflex Dryer FIII with individual temperature control enables energy savings

L’innovativo nyloflex NExT Exposure utilizza LED UV-A ad alta intensità come sorgente luminosa. Così si ottiene una rapida reticolazione della su-

News Technologies

which was equipped also with the most innovative technical solutions, the result of the hard work of an engineering team of more than 40 mechanical, electronic and mechatronic engineers and during which three machine shave been sold. Other innovations applied on the Crystal NS have been presented for the first time to the audience, thanks to the direct participation of the Italian company Grafikontrol, a main partner of Uteco, such as the K-register and the Chroma Lab, the first being an automatic register control of new generation which performs the simultaneous registration of all printed colors during the start-up phase and the second being an in-line spectrophotometer which measures in real time the data related to the colors.

8 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

FLINT GROUP FLEXOGRAPHIC PRODUCTS EXPANDS EQUIPMENT RANGE Flint Group Flexographic Products has further developed its equipment portfolio with the introduction of the nyloflex Dryer FIII and the nyloflex Light Finisher FIII. These two premium quality systems have been specifically designed to deliver excellent productivity, consistency and quality for processing flexographic printing plates – particularly when used in combination with the nyloflex NExT Exposure FIII, with the two new devices combining to provide perfect results. The three chamber design of the nyloflex Dryer FIII with individual temperature control enables energy savings with an increased drying efficiency. The economical construction of the device makes it profitable for the user and helps to reduce costs. Furthermore, six drying drawers allow for easy and comfortable handling. The high performance UV-A and UV-C tubes of the nyloflex® Light Finisher FIII result in very short processing times. All lamps are equipped with electronic ballast and start simultaneously. Therefore, an exchange of starters is not necessary. Moreover, the operating hours of the tubes are metered automatically and recorded separately for post-exposure and light finishing. The innovative nyloflex NExT Exposure utilises high intensity UV-A LEDs as light source. Thus, a rapid crosslinking of the photopolymer surface is achieved before oxygen inhibi-


NEWS Tecnologie

Group, l’esposizione assicura

za solventi”, con Sun Chemi-

ne dei costi e un ridotto impat-

la macchina ha 8 colori ed è

produttività - ulteriori materiali

cal, BASF e ESI, durante il

to ambientale.

adatta per tirature medie e lun-

di consumo e fasi di lavorazio-

quale la società ha presentato

Dopo un seminario teorico te-

ghe, senza compromettere ve-

ne, come la laminazione o l’uti-

le sue novità relative alla stam-

nuto all'hotel Condes de Bar-

locità e qualità. Presentata inol-

lizzo di gas inerti, non sono

pa flexo e offset a 80 profes-

celona, Comexi ha ospitato

tre la tecnologia offset con in-

necessari. Rispetto alle lampa-

sionisti. Si è parlato dei vantag-

nelle sue strutture un secondo

chiostri a essiccazione con fa-

de UV standard, i LED UV han-

gi delle stampa senza solventi:

workshop pratico con la dimo-

scio di elettroni che impiegano

no un livello significativamente

tali innovazioni, tre delle quali

strazione delle sue diverse tec-

Comexi CI8, una soluzione già

superiore di intensità UV, emis-

sono già commercializzate e la

nologie.

implementata sul mercato che

sione molto più uniforme e

quarta sarà disponibile nei

Riflettori puntati sulla WB Co-

migliora in modo sostanziale il

durata maggiore.

primi mesi del 2014, compor-

mexi FLEXO F2, macchina flexo

time-to-market e la flessibilità

Oltre al nyloflex® NexT Exposure

tano un miglioramento della

con stampa a base acqua e

nella produzione rispetto alla

F III (per formati fino a 920x 1200

qualità dello stampato, riduzio-

essiccazione Electron Beam:

flexo e alla rotocalco.

mm) è disponibile un nyloflex NExT Exposure FV (per i formati fino a 1320 x 2032 millimetri).

Il Gruppo Comexi presenta a 80 esperti le sue recenti soluzioni senza solvente per stampa flexo e offset Il Gruppo Comexi porta avanti con convinzione la sua strategia per guidare la transizione verso una stampa sostenibile e di alta qualità. Con questo obiettivo, la società ha organizzato l'11 e 12 dicembre scorsi il seminario “Tecnologie per la stampa sen-

ENGLISH

News Technologies

tion can occur, resulting in a flat top dot structure on the printing plate and a virtual 1:1 image reproduction from the digital file to the finished plate. The high level of UV emission leads to a significant improvement in the reproduction of the fine relief elements. When combined with high resolution surface screening, the resulting surface texture of the flat top dots provides an optimal surface to enhance ink laydown, ink density, and consistency in printing. And as for other Flint Group equipment, the exposure promises productivity - further consumables and processing steps, such as lamination or the use of inert gases, are not necessary. Compared to standard UV tubes, the UV LEDs show a significantly higher level of UV intensity, a much more consistent emission and longer lifetime. In addition to the nyloflex NExT Exposure F III (for formats up to 920 x 1200 mm / 36 x 47 inches) a nyloflex NExT Exposure F V (for formats up to 1320 x 2032 mm / 52 x 80 inches) is available as well.

10 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

COMEXI GROUP PRESENTS TO 80 EXPERTS ITS STATE-OF-THE-ART SOLVENTLESS SOLUTIONS FOR FLEXO AND OFFSET PRINTING Comexi Group continues firmly with its strategy on leading the transition to a sustainable and high-quality printing. With this aim, the company held on 11 and 12 December the seminar 'Solventless Printing Technologies' along with Sun Chemical, BASF and ESI, during which the firm presented its innovations in flexo and offset to 80 over professionals. The attendees were able to learn firsthand the benefits of ink technology and solventless printing machinery. Those innovations, three of which are already marketed and the fourth will be available in early 2014, involve an improvement of the quality of work, lower costs and a


NEWS Tecnologie

Il nuovo erogatore Colorsat Switch di GSE Dispensing offre una soluzione razionale per la stampa a banda stretta e per le etichette

usare, Switch fornisce un siste-

Il nuovo erogatore gravimetrico

essere facilmente inseri-

ma per avere volumi esatti senza eseguire complessi calcoli manuali che richiedono molto tempo. L’inchiostro avanzato dopo una tiratura può

Colorsat Switch per inchiostri

to in nuove ricette, ridu-

flexo e rotocalco di

cendo notevolmente gli

GSE Dispensing assi-

scarti.

cura un’erogazione velo-

“La tendenza verso tirature

ce, precisa e senza sprechi

più brevi per le etichette ha

di colori spot per la stampa di

reso una necessità un

etichette e a banda stretta,

maggiore controllo della

indipendentemente dalla serie

fase di miscelazione del co-

di inchiostri.

lore, al fine di evitare colli di

Concepito per miscelare lotti di

bottiglia in produzione e con-

inchiostri UV e inchiostri di

sumi eccessivi.

stampa a base solvente in

Colorsat Switch offre una solu-

contenitori da 5 litri, Colorsat

tubi rendono più pulito e veloce

Colorsat Switch è progettato

zione sicura, automatizzata e

Switch è dotato di un impianto

il cambio dei fusti, senza rischio

per garantire velocità e preci-

universale per raggiungere la

di erogazione e un armadio di

di perdite. Switch può essere

sione: 5 kg di inchiostri UV, a

qualità desiderata evitando

controllo per la miscelazione

particolarmente adatto per l’e-

base acqua o solvente posso-

sprechi d’inchiostro. È il com-

fino a 20 componenti base di

rogazione di inchiostri a base

no essere miscelati e dosati in

plemento perfetto per un flus-

25 kg, comodamente stoccati

solvente grazie alla lunga dura-

base alla formulazione deside-

so di lavoro in cui la massima

in “supporti a cascata” modu-

ta dei tubi, delle giunzioni e delle

rata in 3-4 minuti, e precisa al

flessibilità e frequenti cambi di

lari. È anche possibile collega-

pompe e un armadio di control-

grammo. Gestito dal software

lavoro sono la norma”, com-

re all’erogatore fusti da 200 litri

lo pressurizzato, garantendo la

proprietario di GSE, Ink Mana-

menta Maarten Hummelen,

o contenitori da 1000 litri.

conformità alla Direttiva ATEX

gement Software IMSTM, che

direttore marketing di GSE

Le manichette di giunzione dei

94/9/CE sulle attrezzature.

fornisce un’interfaccia facile da

Dispensing.

ENGLISH

News Technologies

reduced environmental impact. After a theoretical seminar held at the Condes de Barcelona Hotel, Comexi hosted in its facilities a second practical workshop with the demonstration of its different technologies. The WB Comexi FLEXO F2 was the main focus of water based flexo printing and water based Electron Beam, which has become the most suitable 8-colors machine for medium and long runs without compromising speed and / or quality. Lastly, the EB offset printing was performed using the OFFSET Comexi CI8, an already implemented solution on the market that improves substantially both ttime-to-market and flexibility in production compared to flexo and gravure printing. GSE DISPENSING’S COLORSAT® SWITCH OFFERS UNIVERSAL LEAN INK LOGISTICS SOLUTION FOR NARROW-WEB AND LABEL PRINTING The new Colorsat® Switch gravimetric flexo and gravure ink dispenser from GSE Dispensing provides an immediate, precise, waste-free means of providing spot colours for label and narrow web production runs, regardless of ink set. Designed to dispense aqueous, UV or solvent ink batches into 5-litre buckets, the Colorsat Switch features a dispensing unit and a control cabinet connected to a maximum of 20 base colour components of max. 25 kg, conveniently stored by modular “waterfall fra-

12 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

mes”. It is also possible to connect 200-litre barrels or 1000 L containers to the dispenser. Couplers to the hoses make faster and cleaner exchange of barrels possible without risk of leakage. The Switch can be specially adapted for dispensing solvent inks thanks to long-lasting hoses, fittings and pumps and a fully closed, pressurised control cabinet, ensuring compliance with the ATEX Equipment Directive 94/9/EC. Designed for both speed and accuracy, the Colorsat Switch mixes and dispenses a fourcolour 5 kg recipe of water-, UV- or solvent-based ink in three to four minutes to an accuracy of 1 g. Powered by GSE’s proprietary Ink Management Software IMSTM, which provides a user friendly interface, the Switch provides a means of achieving the exact volume requirements without performing complex, time-consuming manual calculations. Any excess ink left over from a print job can be easily calculated into new recipes, thus greatly reducing waste. Maarten Hummelen, marketing director of GSE Dispensing, comments: “The trend towards shorter production runs in label printing has made greater control of the colour mixing stage a necessity, to avoid production bottlenecks and overconsumption. The Colorsat Switch offers the safe, automated and universal solution to achieving the desired quality while removing ink waste from the process. It is the perfect complement to a workflow where maximum flexibility and frequent job changeovers are the norm”.


MAGAZZINI MA AGAZZIN NI PER SLEEVE S SOLUZIONI AUTOMATICHE E MANUALI

SLEEVES S LE EV E S STORAGE STORAGE SY SY S T E M

2014

NUOVO MODELLO ANCORA PIÙ CAPIENTE ESPANDIBILE ALL’INFINITO ADATTABILITÀ ALLE TAVOLE ADATTABILITÀ AI DIAMETRI STOCCAGGIO IN OSCURITÀ

VIENI A PROV PROVARE ARE IL NUOVO MODELLO 2014

FATTO PER DURARE

INTERNATIONAL

PRINTING PR I NTING EQUIPEMENT )HUKPLYLTVIPSP )HUKPLYLTVIPSP

* *HYYLSSPWLYZSLL]L HYYLSSPWLYZSLL]L :SLL]L:[VYHNL :SLL]L:[VYHNL

9L[[PÄJOLWLYZSLL]L 9L[[PÄJOLWLYZSLL]L 9L[[PÄJOLWLYZSLL]L   

2008 T +39 info@ddueemmesrl.eu www.dueemmesrl.eu/SleeveStorage VAI A AL SITO

VCARD


FLEXO DAY 2013 by Andrea Spadini

Flexo Day 2013 all’insegna del colore

A

detta di molti, quello del 2013 è stato il più bello e interessante Flexo

Day di sempre, e non possiamo che condividere questo giudizio alla luce del grandissimo successo, sia in termini di presenza (oltre

SUPERATO OGNI RECORD CON PIÙ DI 340 PRESENZE. PROTAGONISTA L’INCHIOSTRO, OLTRE AGLI INTERVENTI DI UN BUYER, UN OPERATORE DI PRESTAMPA E DUE PLAYER DI RIFERIMENTO PER IL SETTORE ETICHETTE E CARTONE ONDULATO

340 operatori) ma anche in relazione alla qualità e brillantezza degli interventi presentati durante il congresso.

mondiale, con cenni al mercato italiano, dove il packaging oggi vale circa 14 miliardi di € e la flexo ovviamente è la tecnologia di stampa di riferimento, sia per il flessibile che per il cartone ondulato. Dal 2008 al 2013 sono state installate circa 180 macchine, 120 delle

quali a tamburo centrale, e 60 destinate alla stampa del cartone ondulato (casemaker e

Ospiti d’onore alcuni rappresentanti delle associazioni

printer slotter). Il futuro è dunque sempre più flexo, con

flessografiche dei principali paesi europei, testimonian-

linee guida precise e formazione del personale al cen-

za di un ruolo sempre più centrale di Atif anche al di

tro dell’attenzione, caratteristiche basilari per una flexo

fuori dei nostri confini, e primo passo verso il sogno

sempre più di qualità.

della costruzione di un network internazionale di associazioni che possano collaborare e scambiarsi informa-

A TUTTO COLORE

zioni ed esperienze.

Il filo conduttore della prima parte della giornata è stato l’inchiostro, argomento sviscerato da Stefano d’Andrea,

UN FLEXO DAY “INTERNAZIONALE”

Emilio Gerboni e Roberto Margarolo che a nome di Atif

Sante Conselvan, Presidente di Atif, nell’apertura lavori

sua nascita fino alla stesura sul supporto, con informa-

ha tracciato una breve panoramica del settore a livello

zioni tecnico-pratiche di grandissima utilità.

14 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

hanno raccontato il lungo percorso dell’inchiostro, dalla


BIMEC S.r.l. Via Monte Grappa, 9 - 20020 Vanzaghello Mi - Italy Tel. +39 0331 307491 - Fax +39 0331 307051 infobimec@bimec.it


FLEXO DAY 2013

saggi e interazioni con parti della macchina da stampa, pertanto conoscere il processo e il suo funzionamento è fondamentale per tenerlo sotto controllo e favorire dunque stabilità - ripetibilità - prevedibilità. Ecco dunque l’importanza di fare riferimento alle norme in grado di fornire parametri, tolleranze e valori attesi dal sistema di stampa flexo, nonché i limiti di tolleranza entro cui un prodotto può essere accettato o rifiutato. Ricordiamo che in mancanza di accordi specifici fra stampatore e cliente, in caso di contenzioso a far fede sono proprio le normative. Sempre in tema di inchiostro, l’intervento del primo main sponsor della giornata, Sun Chemical; Egidio Scotini, Direttore Tecnico inchiostri liquidi, ha presentato le attività del gruppo volte alla produzione di un packaging che oltre a svolgere il ruolo di protezione e Stefano d’Andrea

L’intervento a tre mani sul “lungo viaggio dell’inchiostro”

comunicazione, sia anche environmental friendly, e

ha fornito una panoramica sugli aspetti che determina-

quindi in grado di essere smaltito e riciclato nel miglior

no le caratteristiche qualitative e quantitative dell'in-

modo possibile, attraverso un’attiva collaborazione con

chiostro durante il processo di stampa flessografica.

stampatori, produttori di materie prime, laboratori di

Chiarissimo il messaggio: la flessografia è una sola,

analisi e tutti gli attori coinvolti nella filiera produttiva

qualsiasi sia il prodotto da realizzare, con fondamenti

degli imballaggi. Scotini ha poi fornito alcuni esempi

comuni che è opportuno conoscere. L’inchiostro è nor-

pratici parlando delle vernici barriera realizzate da Sun

malmente preso in considerazione quando è dentro il

Chemical: SunBar Barriera O2, SunBar Barriera UV,

barattolo e alla fine del processo, quando è secco sul

SunStar DFC per Carta e Cartone, SunBar Barriera Oli

supporto. Ma dall’inizio alla fine vi sono numerosi pas-

Minerali, dedicate al mondo della stampa del packaging

ENGLISH Version

Flexo Day 2013 in the name of colour

of corrugated cardboard (casemakers and printer slotter). The future is therefore more and more flexo, with clear guidelines and staff training in the spotlight, basic features for a flexo with higher quality.

GREAT PARTICIPATION IN FLEXO DAY 2013. ALL ATTENDANCE RECORDS WERE BROKEN WITH MORE THAN 340 PEOPLE. THE EVENT PROGRAM WAS INK, AND PRESENTATIONS REPORTED BY A BUYER, A PREPRESS OPERATOR AND TWO LEADING INDUSTRY LEADERS FOR LABELS AND CORRUGATED CARDBOARD

A

ccording to many, the 2013 event was the most beautiful and interesting Flexo Day ever, and we can not do anything but share this view in light of the great success, both in terms of people present (over 340 operators), but also considering quality and brilliance of the speeches presented during the conference. Guests of honor were representatives of flexographic associations of the main European countries, evidence of the increasingly Atif central role even outside our borders, and the first step towards the dream to build an international network of

associations that can collaborate and exchange information and experiences. AN INTERNATIONAL FLEXO DAY Sante Conselvan, Atif President, first speaker of the day, gave a brief overview of the sector at world level, with nods to the Italian market, where packaging is now worth about 14 billion of euro and flexo is obviously the printing technology reference for flexible and corrugated cardboard. From 2008 to 2013 around 180 machines have been installed, 120 of which with central drum, and 60 intended for printing

16 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

Sante Conselvan, Atif’s President

COLOR AT FULL BLAST The theme of the first part of the day was ink, subject analyzed in depth by Stefano D’Andrea, Emilio Gerboni and Roberto Margarolo that on Atif’s behalf, described ink path, from its birth to laying on the substrate, with very useful technical and practical information. This co-delivered speech about the “long journey of the ink” has provided an overview of the aspects that determine the qualitative and quantitative characteristics of the ink during the process of flexographic printing. The message was clear: flexography is one, whatever the product you have to produce, with common principles that you should know. The ink is normally taken into account when it is inside the can and at the end of the process, when it is


P.Guidotti

Colorgraf ha realizzato specifici inchiostri e relative vernici di sovrastampa a “basso odore e bassa migrazione” per la stampa di imballaggi primari: Lithofood Plus, quadricromia offset e inchiostri base “convenzionali”.

Senolith WB FP, vernici a base acqua da utilizzare “in linea” con gli inchiostri Lithofood Plus.

Deltafood Plus, quadricromia offset e inchiostri base ad essiccazione UV.

Senolith UV FP, vernici UV, “basso odore e bassa migrazione”.

INCHIOSTRI DA STAMPA VERNICI MATERIALI PER ARTI GRAFICHE

COLORGRAF S.p.A. Viale Italia, 38 · 20020 Lainate (MI) Telefono +39 02 9370381 · Telefax +39 02 9374430 web www.colorgraf.it · E-mail colorgraf@colorgraf.it


FLEXO DAY 2013

flessibile e in cartoncino pieghevole e ondulato in grado di garantire maggiori performance a fronte della diminuzione del peso dei materiali e migliore riciclabilità, senza compromettere le esigenze di comunicazione dei brand, che anzi possono venire esaltate dall’impiego di questi nuovi materiali per le loro confezioni. A conclusione del giro di interventi sull’inchiostro Lukas Pescoller, esperto di ottica e sistemi di misurazione per arti grafiche, ha affrontato la temaLukas Pescoller

tica circa valutazione della qualità della stesura dello

Giuseppe Tripaldi - Uteco

strato di inchiostro sul prodotto stampato. Omogeneità,

Uteco all’interno della macchina da stampa volte a un

spuntinature e altre caratteristiche da misurare e quan-

maggior controllo sul processo di produzione e quindi a

tificare, oltre la densità e la spettofotometria, tutte ope-

una qualità sempre più controllata e misurata. Da un’in-

razioni da verificare e misurare per mezzo di apposita

dagine effettuata da Uteco presso i clienti stampatori

strumentazione dedicata e non con il famigerato “oc-

sono emerse una serie di richieste ben precise volte a

chiometro”, ovvero la sensibilità dell’occhio dell’opera-

minori fermi macchina, scarti in avviamento e in tiratu-

tore, che provoca spesso numerosi problemi.

ra, ripetibilità e qualità, controllo durante la tiratura, stabilità del processo e tecnologia green.

CONTROLLARE PER NON SBAGLIARE

Tripaldi ha fatto una veloce carrellata sui sistemi con i

Giuseppe Tripaldi di Uteco, l’altro main sponsor della

genze: Touch&Go, Kiss&Go, Tune&Go, SmartMatch,

giornata, ha presentato tutte le tecnologie inserite da

K-Register, ChromaLab.

Egidio Scotini - Sun Chemical dry on the substrate. But from beginning to end, there are many steps and interactions with parts of the printing machine, so knowing the process and its functioning is essential to keep it under control and promote stability - repeatability - predictability.

Hence the importance to make reference to norms that can provide parameters, tolerances and values foreseen by the flexo printing machine, as well as tolerance limits within which a product can be accepted or rejected. It’s important to underline that without

18 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

quali Uteco ha voluto dare una risposta a queste esi-

specific agreements between printer and customer, in case of controversy these norms and standards attest the process. Again about ink the speech held by the first main sponsor of the day, Sun Chemical; Egidio Scotini, Technical Director liquid inks, presented the group’s activities aimed at producing a packaging that in addition to play the role of protection and communication, is also environmentally friendly, and therefore able to be treated and recycled in the best possible way, through active collaboration with printers, raw materials manufacturers, testing laboratories and all the actors involved in the packaging supply chain. Scotini then provided some practical examples talking about barrier coatings manufactured by Sun Chemical: SunBar O2 Barriera, SunBar Barriera UV, SunStar DFC for paper and cardboard, SunBar Barriera for mineral oils, dedicated to the world of flexible packaging, folding and corrugated carton able to provide better performance compared to a reduced weight and better recyclability of materials,

without compromising the communication needs of brands, which indeed can be enhanced by the use of these new materials for their packaging. At the end of ink related speeches spoke Lukas Pescoller, expert in optics and measurement systems for graphic industry. He faced the evaluating issue of the quality of the ink layer on the printed product. Homogeneity, spotting and other features to measure and quantify, as well as density and spectrophotometry: all operations to be measured by means of dedicated instruments and not with the infamous “by eye instrument”, that is operator sensitivity, that often causes many problems. CHECK TO AVOID MISTAKES Giuseppe Tripaldi, Uteco, the other main sponsors of the day, has presented all the technologies included by Uteco in the printing machine to obtain a greater control over production process and then to an increasingly higher controlled and measured quality. From a survey conducted by Uteco


FLEXO DAY 2013

bale”, dice l’Ing. Aldo Peretti, CEO di Uteco. Peretti ha inoltre ribadito la volontà da parte del gruppo di confermare la propria leadership nei mercati storici, guardando con crescente interesse anche a tutti i settori in espansione, come la stampa di circuiti elettronici.

LA FLEXO DEL FUTURO Davide Deganello, ricercatore alla Swansea University, alla sua seconda partecipazione al Flexo Day di Atif, ha concluso la sessione della mattina presentando le realizzazioni effettuate recentemente dal Welsh Centre for Printing and Coating in collaborazione con il Centro di Aldo Peretti - Uteco

“I costruttori di macchine, da puri fornitori di hardware stanno diventando sempre più collettori di tutta la tecnologia inserita all’interno delle macchine stesse, ma anche verso tutte le richieste del mercato. Riceviamo infatti sempre più frequentemente richieste di informazioni da parte degli utenti finali, le multinazionali del food che vogliono conoscere qual è la tecnologia utilizzata dai loro fornitori e quindi verificare con noi tutte le possibili innovazioni tecnologiche o i trend di ricerca. Tutto ciò implica una presenza globale per presidiare tutti i mercati e seguire ogni possibile trend, investire in R&D, fornendo un supporto consulenziale glo-

among printers at customer emerged a number of precise requests to reduce downtime, waste at start and during run, repeatability and quality, control during production run, process stability and green technology. Tripaldi presented quickly the systems that Uteco offers to give an answer to these needs: Touch & Go, Kiss & Go, Tune&Go SmartMatch , K- Register, ChromaLab. “Machine manufacturers, from pure hardware vendors are becoming more and more collectors of all the technology placed inside the machines, but also of all market demands. In fact, more and more frequently we receive inquiries from endusers, that is food multinationals that want to know which is the technology used by their suppliers and then check with us all the possible technological innovations or research trends. All this implies a global presence to oversee all markets and follow every possible trend, invest in R&D, providing a global advisory support”, says Eng. Aldo Peretti, Uteco CEO. Peretti also reiterated the willingness of the group to confirm

leadership in its traditional markets, looking with growing interest at all growth sectors, such as printing of electronic circuits. THE FLEXO OF THE FUTURE Davide Deganello, researcher at Swansea University, in his second Flexo Day participation, concluded the morning session presenting the achievements made recently by the Welsh Centre for Printing and Coating in collaboration with the Centre for Research and Development “Specific” about an industrial application which allows considerable energy savings by making the central industrial buildings authentic production centres of clean energy. All thanks to flexographic printing, which is used inter alia for the production of photovoltaic panels. Just like last year, Deganello’s speech aroused considerable interest in the audience and offered many insights on the opportunity to capture new markets. The final coup de theatre happened when Deganello showed a small panel printed on a cardboard sheet, on which you can

20 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

Davide Deganello - Swansea University

watch television. We are obviously at the primordial state of a technology that could be developed, improved and made suitable for industrial production on a large scale like many others. SPACE TO THE BUYER, PREPRESS AND PRINTERS The afternoon session, that presented the full process flow, starting from customer needs up to printing, was opened by Paolo De Regibus, Perfetti Van Melle Group, who Paolo De Regibus - Perfetti

presented the point of view of a print buyer traditionally linked to gravure printing but now oriented to include some flexographic converters in his group of packaging suppliers, after experiencing the positive results achieved by flexo printing. After the buyer took the floor “the prepress”, that must interpret customer needs and adapt them to the characteristics of the printing system foreseen for production. Thanks to his experience and expertise in the management of color conversion, the speech held by Mario Villa, Master Color, prepress and post-press agency, was perhaps the one that collected more consensus between present entrepreneurs. Villa has presented a sort of guidelines that should be followed by graphic designers when setting the graphics work, so that you do not have to waste time when you have to print it, when it is too late. “Very often, graphic designers do not know on which substrate will be printed the work they are creating and with which technologies, or it can happen that the same work


FLEXO DAY 2013

Ricerca e Sviluppo "Specific" su un'applicazione industriale che consente un considerevole risparmio energetico rendendo i fabbricati industriali autentiche centrali di produzione di energia pulita. Il tutto anche grazie alla stampa flessografica, che viene utilizzata tra l’altro anche per la produzione dei pannelli fotovoltaici. Esattamente come lo scorso anno, l’intervento di Deganello ha suscinato notevole interesse in platea e offerto molti spunti di riflessione sulle opportunità di poter cogliere in nuovi mercati. Colpo di teatro finale, quando Deganello ha mostrato un piccolo pannello stampato su un foglio di cartone, sul quale è possibile vedere la televisione. Siamo ovviamente allo stato primordiale di una tecnologia che però potrebbe essere

Mario Villa - Master Color

sviluppata, migliorata e resa anche questa, come altre,

imballaggi, dopo avere sperimentato i positivi risultati

idonea alla produzione industriale in larga scala.

raggiunti dalla stampa flexo. Dopo il buyer ha preso la parola la “prestampa” che

LA PAROLA AL BUYER, PRESTAMPA E STAMPATORI

deve interpretare le esigenze del cliente e adeguarle alle

La sessione pomeridiana che ha percorso il flusso com-

produzione. Grazie alla suaesperienza e competenza

pleto delle lavorazioni, partendo dalle esigenze del

nella gestione della conversione del colore, l'intervento

cliente fino alla stampa, è stata aperta da Paolo De

di Mario Villa di Master Color, agenzia di pre e post

Regibus del Gruppo Perfetti Van Melle che ha presen-

stampa, è stato forse quello che ha raccolto maggiori

tato il punto di vista del print buyer tradizionalmente

consensi fra gli imprenditori presenti.

caratteristiche del sistema di stampa designato per la

legato alla rotocalco e oggi orientato a inserire alcuni

Villa ha infatti presentato una sorta di linee guida che

converter flessografici nel proprio gruppo di fornitori di

dovrebbero essere seguite dai grafici in fase di impo-

Guido Iannone - Nuceria Adesivi

for a brand will be printed with different printing technologies and materials, from plastic film to corrugated cardboard. There isn’t a configuration that can fit for all situations and there are situations in which reaching extreme quality is not possible and sometimes not necessary. I suggest to graphic designers, in case they did not know with which printing technology the work will be realized, to save work with the profiles of the best gravure, flexo, offset of the customer, so that the decision can be taken later but the artwork will be ready for all situations. I also urge to follow Atif guidelines, very accurate and detailed information to rely on”, said Villa. Last but not least the witness of those who really use printing technologies and manufacture the product: Guido Iannone, Nuceria Adesivi and Luca Simoncini, Ghelfi Ondulati explained what happens in their companies. Iannone, presenting his rotary machines, confirmed publicly his confidence in this printing technology, characterized by ex-

22 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

ceptionally high performances for printing of labels and flexible packaging, with great versatility of application on different paper and plastic substrates. Simoncini has instead shown operating methods that ensure to his company remarkable results with qualitative and economic with enhancement of the average quality of the product, since corrugated cardboard in large formats can not allow costly improvisations. Simoncini has also opened the doors of the laboratory for R&D to show what is going on behind the sce-

nes of a major Italian manufacturer of corrugated cardboard. Flexo Day 2013 was possible thanks to the precious support of: SUN CHEMICAL and UTECO, BIESSSE, EDIGIT, ETS, HUBER, I & C, INGLESE, LOHMANN, MAVIGRAFICA, OMET, SIMEC, TESA, TRESU, ZECHER, all present at the event with information desks. Thanks to these speeches were spaced out by moments of information exchange and business contacts among industry operators.


stazione del lavoro, in maniera tale da non dover poi perdere tempo in macchina da stampa, quando ormai è troppo tardi. “Molto spesso i grafici non sanno su cosa andrà stampato il lavoro che stanno ideando e con quali tecnologie, oppure lo stesso lavoro per un brand andrà stampato con diverse tecnologie di stampa e su differenti materiali, dal film plastico al cartone ondulato. Non esiste una configurazione che possa andare bene per tutte le situazioni e ci sono situazioni in cui raggiungere la qualità estrema non è possibile e a volte nemmeno necessario. Invito i grafici, nel caso in cui non sapessero con che tecnologia di stampa il lavoro sarà eseguito, a salvare il lavoro coi profili della migliore macchina rotocalco, flexo, offset del proprio cliente, in maniera tale che la decisione possa essere presa in un secondo momento ma che il lavoro grafico sia pronto per tutte le situazioni. Invito inoltre a seguire le linee guida Atif, molto precise e dettagliate su cui fare affidamento”, dice Villa. Last but not least la testimonianza di chi poi concretamente mette in campo le tecnologie di stampa e realizza il prodotto: Guido Iannone della Nuceria Adesivi e Luca Simoncini della Ghelfi Ondulati hanno illustrato cosa avviene nella loro azienda. Iannone, presentando il suo ampio parco macchine rotative, non ha potuto che confermare pubblicamente la sua fiducia in questa tecnologia di stampa, ritenuta eccezionalmente performante sia per la stampa di etichette che di imballaggi flessibili, con grande versatilità di applicazione su diversi supporti plastici e cartacei. Simoncini ha invece illustrato i metodi operativi che assicurano alla sua azienda notevoli risultati qualitativi ed economici con l'aumentodella qualità media del prodotto, dato che il cartone ondulato di grandi dimensioni non può consentire costose improvvisazioni. Simoncini ha altresì aperto le porte del laboratorio di ricerca e sviluppo per mostrare cosa succede dietro alle quinte di un importante produttore italiano di cartone ondulato. Il Flexo Day 2013 è stato reso possibile grazie al prezio so supporto di: SUN CHEMICAL e UTECO BIESSSE,

EDIGIT, ETS, HUBER, I&C, INGLESE,

LOH MANN, MAVIGRAFICA, OMET, SIMEC, TESA, TRE SU, ZECHER presenti all’evento con desk informativi grazie ai quali le relazioni sono state intervallate da momenti di scambio di informazioni e contatti commerciali fra operatori del settore.

n


KBA - FLEXOTECNICA

KBA rafforza la sua presenza sul mercato in crescita del packaging

to in questo segmento dominato soprattutto da macchine a bobina e sempre più anche da macchine da stampa digitale a toner, abbia ancora potenziale di crescita. Con il previsto rilevamento del produttore italiano Flexotecnica S.p.A., che diventerà quindi parte del Gruppo, KBA fornirà moderni impianti di stampa flessografica al mercato in crescita dei packaging flessibili. Con la partecipazione maggioritaria alla Kammann Maschinenbau GmbH, si aggiunge anche il lea-

FLEXOTECNICA E KAMMANN AMPLIANO IL PORTFOLIO DI KBA PER GLI STAMPATORI DI PACKAGING

der di mercato di impianti per la serigrafia diretta su contenitori in vetro di alta qualità. Le sane condizioni finanziarie consentono a KBA di investire in mercati in crescita come

La sede di Flexotecnica spa a Tavazzano vicino a Milano / Flexotecnica SpA headquarters in Tavazzano near Milan

quello della stampa digitale e di packaging, sia con sviluppi propri che con acquisizioni strategiche. Rafforzando la propria presenza nel seg-

N

ella stampa offset a foglio di scatole pieghevoli,

mento in crescita della stampa di packaging, KBA con-

KBA occupa già da tempo una forte posizione

trasta anche il calo degli ultimi anni nel fatturato delle

con le sue Rapida in formato medio e grande,

rotative per la stampa di pubblicazioni causato dalla

lo stesso vale per la KBA-MetalPrint nella litolatta.

concorrenza dei media on-line.

I sistemi di codifica di KBA-Metronic, inoltre, trovano

A Drupa 2012 è riuscito anche l’accesso alla stampa

impiego in numerose linee di imballaggio.

digitale con la rotativa a getto d’inchiostro KBA Rota-

KBA è presente anche nella stampa di etichette con le

JET costruita nello stabilimento di Würzburg.

sue macchine a foglio, sebbene la posizione di merca-

Nel frattempo, la prima RotaJET è stata venduta ad un cliente tedesco e sono in corso di trattativa anche altri progetti promettenti.

KBA PUNTA AL PACKAGING FLESSIBILE CON FLEXOTECNICA… Con l’acquisizione del produttore italiano Flexotecnica S.p.A. di Tavazzano, nei pressi di Milano, KBA punta al mercato tipografico in crescita dei packaging flessibili (soprattutto pellicole). Per quanto riguarda i nuovi investimenti, il segmento dei packaging dei Paesi industrializzati occidentali è servito per l’80% da impianti di stampa flessografica e solo per il 20% dal rotocalco. In Asia, la relazione è esattamente contraria, poiché qui la produzione dei cilindri rotocalcografici è nettamente più economica. In alcuni Paesi, però, sta guadagnando terreno anche la stampa flessografica. Flexotecnica e Kba management: Claudio Bisogni, Costanza Cerutti, Dr Giancarlo Cerutti, Claus Bolza-Schünemann, Silvana Canette and Adriano Canette

24 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

Con oltre cento dipendenti, la Flexotecnica propone rotative flessografiche CI a tamburo centrale per la


KBA - FLEXOTECNICA

FLESSOGRAFICHE MODERNE A TAMBURO CENTRALE… Nel 2012, la Flexotecnica ha registrato un fatturato di oltre 30 milioni di Euro ed un risultato d’esercizio positivo. Finora l’azienda ha installato nel mercato circa 450 macchine. La gamma offre diversi tipi di macchine a tamburo centrale e varie fasce di prezzo, livello di automazione e prestazioni. Tutti gli impianti sono all’avanguardia in termini di tecnica e sono dotate di fino a dodici gruppi di stampa nonché larghezze del nastro tra 600 e 3.200 mm. La moderna tecnica a cilindri di contropressione indipendenti riduce la necessità di regolazione e i tempi di avviamento. A Drupa 2012, la nuova Evo XG di Flexotecnica ha costituito una vera attrazio-

Alcune tipologie di imballaggi stampate con una macchina flexo / Typical examples of packaging which are printed on flexo presses

ne per la modernità del suo design. Attualmente, la quota di mercato mondiale del produttore italiano è

stampa su materiali di imballaggio flessibili e, finora,

inferiore al 10%. Con l’integrazione nel Gruppo KBA, la

operava soprattutto in Europa e in alcuni mercati d’ol-

Flexotecnica potrà crescere e rafforzare ulteriormente la

treoceano.

propria presenza sul mercato internazionale usufruendo

Koenig & Bauer rileva il 90% delle quote della Flexo-

della rete di distribuzione e assistenza globale di KBA.

tecnica dai precedenti soci maggioritari Officine Mecca-

andata un po’ per le lunghe. Dopo la stipula definitiva ci

… E LA TECNICA SERIGRAFICA DI KAMMANN PER LA STAMPA DIRETTA DI CORPI CAVI

sarà una tempestiva integrazione nella famiglia KBA

Con una partecipazione dell’85% alla Kammann Ma-

con una presenza congiunta sul mercato.

schinenbau GmbH di Bad Oeynhausen nel Nordreno-

niche G. Cerutti S.p.A. (OMGC) e dalla famiglia fondatrice Canette. L’acquisizione del produttore italiano è

ENGLISH Version

KBA strengthens its presence in the growing packaging market FLEXOTECNICA AND KAMMANN EXPAND KBA PORTFOLIO FOR PACKAGING PRINTERS

I

n the sheetfed offset printing of folding boxes, KBA holds a high-ranking position with its medium and large format Rapida, the same for KBA - MetalPrint in metal decorating. Besides the KBA -Metronic coding systems are used in many packaging lines. KBA is also present in the label printing with its sheetfed machines, although the market position in this segment, dominated mainly by long grain web machines and increasingly also by digital/toner printing, has still some growth potential. With the expected acquisition of the Italian manufacturer Flexotecnica SpA, that

will become part of the Group, KBA will provide modern flexographic printing systems in the growing market of flexible packaging. With the acquisition of the majority share of Kammann Maschinenbau GmbH, joins also the market-leading systems for direct screen printing on glass containers of high quality. The healthy financial conditions enable KBA to invest in growth markets such as digital printing and packaging, with own developments and strategic acquisitions. Strengthening its presence in the growing segment of packaging printing, KBA also counteracts the decline in recent years in

26 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

La sede di Kammann Maschinenbau GmbH a Bad Oeynhausen (Germania) / Kammann Maschinenbau GmbH headquarters in Bad Oeynhausen the turnover of web presses for publishing caused by competition from online media. At Drupa 2012 it was a success the access to digital printing with the rotary inkjet press KBA RotaJET built at Würzburg. Meanwhile, the first RotaJET was sold to a German customer and other promising projects are going on.

KBA POINTS TO FLEXIBLE PACKAGING WITH FLEXOTECNICA With the acquisition of the Italian manufacturer Flexotecnica SpA in Tavazzano near Milan, KBA is pointing to the growing typographic market of flexible packagings (above all films). As regards new investments the packaging field in the Western countries is served for


KBA - FLEXOTECNICA

Vestfalia, KBA prosegue la sua strategia di nicchia dei primi

successo questo produttore di macchine da stampa.

anni in un settore alquanto esigente come quello della

Oltre ad alcuni prodotti propri, la Kammann fornisce soprat-

stampa di packaging. Il restante 15% resta nelle mani dei

tutto macchine per la decorazione di corpi cavi di lusso in

due amministratori della Kammann. Negli ultimi anni, il fino-

vetro, plastica e metallo. Sui sistemi di trasporto precisi e

ra socio maggioritario, ossia la società di private equity

flessibili di Kammann, oltre alla preponderante stampa seri-

Perusa di Monaco di Baviera, è riuscito a ristrutturare con

grafica si possono decorare oggetti con il metodo di

80% from flexo systems and for 20% from gravure. In Asia the relation is exactly opposite, because here gravure cylinders production is cheaper. But in some countries also flexo printing is growing. With more than 100 employees Flexotecnica builds central-cylinder flexo presses for printing on various flexible packaging materials. The Italian company was mainly present in Europe and in some overseas markets. KBA took over 90% of Flexotecnica share from Officine Meccaniche G. Cerutti (OMGC), and the founder family Canette. The acquisition process was quite long. After the final agreement it will take place a quick integration in KBA with a joined presence on the market.

drum machines and various price ranges, automation level and performance. All systems are at the forefront in terms of technology and are equipped with up to twelve printing units and web widths between 600 and 3200 mm. The modern technique with indipendent impression cylinders reduces need for adjustment and startup times. At Drupa 2012 the new Evo XG by Flexotecnica was a real attraction for his modern design. Currently, the world market share of the Italian manufacturer is less than 10%. With the integration into KBA Group, Flexotecnica will grow and strengthen its presence in the international market by taking advantage of the distribution network and global support of KBA.

MODERN CENTRAL-CYLINDER FLEXO PRESSES... In 2012 Flexotecnica recorded a turnover of more than 30 million Euro and a positive profit for the year. So far the company has installed about 450 machines in the market. The range offers different types of central

...AND SCREEN TECHNOLOGY BY KAMMAN FOR DIRECT PRINTING ON HOLLOW CONTAINERS Taking over 85% of Kammann Maschinenbau GmbH in Bad Oeynhausen (Rhein Westfalia), KBA is continuing its successful niche strategy of first years in the very demanding

28 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

field of packaging printing. The previous majority shareholder, private equity firm Perusa in Munich, has successfully restructured and realigned this medium-sized press manufacturer over the last years. Kammann’s two managing directors will continue to hold a 15% stake. Beyond some own products, Kammann mainly offers presses for decorating hollow containers made from premium-quality glass, plastic and metal. Along with screen printing, Kammann’s precise and flexible transport systems can also be equipped with hot-stamping, digital printing and decorating processes. The company also has a substantial service business. In systems for directly decorating glass containers Kammann is the global market leader. In 2012, the firm, founded in 1955 and with 175 employees, which has almost no own production facilities, generated annual sales of over 30 millions Euro and posted a net profit. With wealth growth premium glass packaging is a growing business even in threshold

countries, such as China, Brazil and Russia. It is regarded as a differentiation medium and is continually gaining importance as a status symbol compared to cheaper alternatives. Market forecasts predict above-average growth for this segment. From a process point of view, direct printing with high-quality screen printing systems is the most challenging and costly finishing method due to the mechanic handling of different forms of glass containers. These technological demands prevent newcomers from entering this luxury segment which is serviced by very few manufacturers. On supermarket shelves directly decorated glass containers for premium perfume or beverage brands compete with more simply labelled containers for cheaper brands. These are often undervalued by customers looking for luxury goods. Direct printing of containers is a new territory for KBA, while the group is already well-established in some areas of label printing and other packaging forms. Management therefore views this acquisition as a useful addition.


DIFFERENTIAL SHAFTS FDS FANTASTIC PERFORMANCES • More expansion range • Large core tolerances permitted

impressione a caldo, di stampa digitale e tanti altri. A questi si aggiunge un servizio completo di assistenza.

• Minimum cut width 7mm

Leader mondiale nella decorazione diretta del vetro Kammann è conosciuto come leader mondiale nella decorazione diretta del vetro. I contenitori in vetro direttamente decorati trovano impiego soprattutto per prodotti cosmetici, profumi e alcolici del segmento di lusso. Nel 2012, l’azienda medio grande di 175 dipendenti fondata nel 1955 e che non fa uso di una linea di produzione propria per concentrarsi maggiormente su sviluppo, montaggio, distribuzione e assistenza dei suoi impianti,

• Unidirectional and bidirectional version • Spring loaded version suitable for plastic cores (patented) Twist Type • Available from 2” to 12” nominal core inside diameter • Excellent tension uniformity

ha registrato un fatturato annuo nettamente superiore a 30 milioni di Euro nonché un utile d’esercizio positivo. Con il maggiore benessere, gli imballaggi di lusso in vetro assumono sempre più importanza come status symbol e per distinguere i prodotti dalle alternative più economiche anche in Paesi emergenti come la Cina, il Brasile o la Russia. Le previsioni di mercato prevedono una crescita di questo segmento oltre la media. Dal punto di vista della tecnica dei processi, la serigrafia diretta di qualità è il metodo di finitura più complesso e più costoso che esista, poiché è estremamente complesso movimentare contenitori in vetro di forme diverse. Il livello tecnologico, quindi, intimorisce la maggior parte degli stampatori e questo settore di lusso è dominato solo da pochissimi produttori esperti. I contenitori in vetro stampati direttamente di costose marche di profumo e alcolici concorrono sullo scaffale con marche più economiche con etichette meno complesse, spesso ritenute di valore inferiore dai consumatori più esigenti. La decorazione diretta dei contenitori con la serigrafia è un campo assolutamente nuovo per KBA, mentre è esperta in altre forme di imballaggio. Dal punto di vista del management, quindi, l’acquisizione rappresenta un ottimo complemento.

n

I.E.S.

INTERNATIONAL EXPANDING SHAFTS S.R.L. Sede Amministrativa e Stabilimento Via Bergamo, 1 - 20098 San Giuliano Milanese (MI) Tel. +39 02 98281079 (3 linee r.a.) - Fax +39 02 98281101 info@ies-srl.it - www.ies-srl.it


INTERPACK 2014

Priorità per l’industria alimentare: packaging migliori e tecnologie di processo più intelligenti per meno sprechi

Strati al microscopio: più sono valide le funzioni di barriera di una pellicola, più a lungo sarà idoneo al consumo il contenuto. Per questo motivo, i ricercatori di tutto il mondo sono a caccia di nuovi materiali / Films under the microscope: the better the barrier properties of a packaging film are, the longer the contents stay fit for consumption. Scientists all over the world are therefore searching for new materials. (Photo: Fraunhofer IVV)

N

UN PACKAGING INNOVATIVO È LA CHIAVE PER COMBATTERE LE PERDITE E GLI SPRECHI DI BENI ALIMENTARI. STRATI BARRIERA PIÙ EFFICACI, PELLICOLE GERMICIDE E INDICATORI DI FRESCHEZZA HANNO IL COMPITO DI PROLUNGARE LA CONSERVABILITÀ DEI PRODOTTI E FRENARE LA MENTALITÀ “USA E GETTA” DEI CONSUMATORI. MA AL DI LÀ DI TUTTI I MIGLIORAMENTI, LE AZIENDE NON DEVONO PERDERE DI VISTA L’EFFICIENZA DEI PROCESSI E L’ANDAMENTO DEI COSTI

ei paesi in via di sviluppo un bambino su sei è

deteriorano, la carne viene contaminata da germi diven-

denutrito, per un totale di circa 100 milioni.

tando immangiabile. Per contro, gli sprechi dovuti a lavo-

Le Nazioni Unite (ONU) stimano che ogni an-

razione, distribuzione e consumo sono piuttosto un pro-

no la denutrizione sia la causa di decesso per 2,6 milio-

blema dei paesi industrializzati.

ni di bimbi sotto i cinque anni. La fame resta così uno

In Europa e in America del Nord ogni anno vengono get-

dei principali problemi dell’umanità.

tati nella spazzatura circa 100 chilogrammi di generi ali-

E pensare che la fame non avrebbe nemmeno ragione

mentari procapite, sebbene ancora idonei al consumo.

di esistere. Ogni anno finiscono nei rifiuti circa 1,3 mi-

Non stupisce dunque che l’esortazione a cambiare

liardi di tonnellate di generi alimentari, come risulta dal-

immediatamente mentalità arrivi da molto in alto: è ora

l’attuale indagine “Food Wastage Footprint: Impacts on

di mettere fine al consumismo e allo spreco di beni ali-

Natural Resources” pubblicata dall’Organizzazione per

mentari, ha sollecitato Papa Francesco durante l’udien-

l’alimentazione e l’agricoltura delle Nazioni Unite (FAO).

za generale tenutasi in occasione della Giornata mon-

Se si riuscisse a ridurre le perdite con una gestione più

diale dell’ambiente, lo scorso giugno.

responsabile dei beni alimentari, sarebbe possibile argiSecondo la relazione della FAO, il 54 percento dei beni

TEMA CENTRALE A INTERPACK 2014

alimentari sprecati vanno persi già durante la fase di pro-

Nell’industria il messaggio è approdato. Da un attuale

duzione, post-raccolto o stoccaggio. I paesi più poveri

studio del Royal Melbourne Institute of Technology in

dell’Africa e dell’Asia sono fra quelli maggiormente colpiti.

Australia, l’uso di confezioni idonee può ridurre sensi-

Errori di raccolto o di logistica annientano in queste regio-

bilmente le perdite di beni alimentari.

ni dai sei agli undici chilogrammi di generi alimentari pro-

I progettisti stanno dunque lavorando a pieno ritmo allo

capite. In condizioni climatiche calde, la frutta e il latte si

sviluppo di macchine imballatrici di nuova concezione,

nare le carestie.

30 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


Evoluzione naturale

Obsolescenza, passato e arretratezza

Tecnologia, funzionalità e affidabilità

Forte di un know-how maturato in quasi 30 anni, NEW AERODINAMICA progetta e realizza impianti altamente innovativi a ciclo completo di trasporto e recupero pneumatico degli scarti di processo. Lunga esperienza e sviluppo di soluzioni nuove rendono NEW AERODINAMICA una realtà solida e dinamica, in grado di fornire macchine all’avanguardia. Gli impianti NEW AERODINAMICA sono personalizzati, per rispondere al meglio a qualsiasi esigenza.

NEW AERODINAMICA s.r.l. Via S. L. in Cavellas, 21 24060 Casazza (BG) ITALY Tel.: +39 035.810408 Fax: +39 035.811260 info@newaerodinamica.com www.newaerodinamica.com

Q U A L I T À D E L L’A R IA : R ISP E T T O DELL’UOM O, DEL LAVORO E DELL’AM BIEN TE.


INTERPACK 2014

In India Bosch Packaging ha montato su camion delle macchine imballatrici al fine di dimostrare agli agricoltori i vantaggi degli alimenti confezionati / In India, Bosch Packaging mounted packaging machines developed especially for local conditions on trucks in order to demonstrate the advantages of packaged foods to farmers. (Photo: Bosch Packaging Technology)

te alimentari. Inoltre, in occasione della conferenza SAVE FOOD organizzata presso il Congress Centrum Sud, il 7 e 8 maggio esperti provenienti dalla politica, industria e società avranno modo di discutere sul tema della perdita e spreco di beni alimentari. Il settore ha molto lavoro davanti a sé. In Africa bisogna convincere i coltivatori del fatto che è meglio confezionare le proprie materie prime sul luogo di origine piuttosto che metterle in viaggio senza protezione. Qui non serve tanto l’high-tech quanto l’opera di informazione sul posto. I rappresentanti di grandi aziende come la

tecnologie di processo correlate e confezioni “intelligenti”.

Bosch, ad esempio, hanno già iniziato anni orsono a

Nel frattempo sono complessivamente 100 le imprese

girare i paesi emergenti e in via di sviluppo, attrezzati

provenienti da tutta la catena del valore alimentare –

con macchine imballatrici mobili per illustrare agli agri-

dalla produzione al commercio e packaging fino alla

coltori i vantaggi dei beni alimentari confezionati.

logistica – a partecipare all’iniziativa “SAVE FOOD”, un

La mentalità “usa e getta” dell’Occidente è ancora più

progetto comune che riunisce la FAO, il Programma

difficile da estirpare. Da un’indagine svolta dalla società

delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e la Messe

di consulenza Berndt+Partner, in Europa finiscono nel-

Düsseldorf GmbH. L’obiettivo è riuscire a promuovere il

la spazzatura dal 20 al 25 percento dei beni alimentari

dialogo fra l’economia, la ricerca, la politica e la società

benché ancora idonei al consumo. La colpa è anche

civile circa il tema delle perdite di beni alimentari.

della data di scadenza che deve essere riportata su

La riduzione degli sprechi sarà anche l’argomento cen-

tutte le confezioni. Una volta raggiunta la scadenza, i

trale all’“Innovationparc Packaging” dell’edizione inter-

generi alimentari vengono spesso gettati nei rifiuti.

pack 2014 a Düsseldorf. Gli espositoridella fiera utiliz-

Ma “da consumarsi preferibilmente entro” non significa

zeranno questa piattaforma per presentare dall’7 al 14

che i prodotti dopo questa data non siano più mangia-

maggio 2014 idee su come proteggere meglio le derra-

bili, ma semplicemente che il loro colore o consistenza

ENGLISH Version

Food industry focuses on better packaging and smarter process technology for less spoilage INNOVATIVE PACKAGES ARE THE KEY IN THE FIGHT AGAINST FOOD LOSS AND WASTAGE. MORE EFFECTIVE BARRIER LAYERS, GERMICIDAL FILMS AND FRESHNESS INDICATORS ARE INTENDED TO HELP PRODUCTS TO KEEP FOR LONGER AND HALT CONSUMERS’ THROWAWAY MENTALITY. HOWEVER, DESPITE ALL THESE IMPROVEMENTS, COMPANIES HAVE TO KEEP A CONSTANT EYE ON PROCESS EFFICIENCY AND ON COSTS

I

n the developing countries, one child in six is undernourished, which amounts to an absolute figure of 100 million. The United Nations (UN) estimates that undernourishment causes the deaths of 2.6 million children under five years old per year. This means that hunger is still one of the biggest scourges of humanity. Yet no one should have to go hungry. Every year some 1.3 billion tonnes of food world-

wide ends up in the bin – a conclusion of the current report “Food Wastage Footprint: Impacts on Natural Resources” of the Food and Agriculture Organisation of the United Nations (FAO). If food losses were reduced by using food more prudently, famines could be curbed. 54 per cent of wasted food, says the report, is lost during production, post-harvest treatment and storage. Particularly badly

32 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

affected are the poorer countries of Africa and Asia where shortcomings during harvesting and logistics destroy 6 to 11 kg of food per capita each year. Exposed to heat, fruit and milk spoil, and meat is rendered inedible by contamination with dangerous germs. On the other hand, wastage during processing, transport and consumption is more a problem of the industrialised nations. In Europe and North America, some 100 kg of food is thrown away per person and year although it is still fit for consumption. Demands for a change of attitude are therefore coming from the highest authorities. At his general audience during World Environment Day last June, Pope Francis called for an end to consumerism and the wastage of food. CENTRAL THEME OF INTERPACK 2014 Industry has already got the message. According to a current study by the Royal Melbourne Institute of Technology in Australia, suitable packages are capable of reducing food loss considerably.

Developers are therefore working hard on new concepts for packaging machines, the related process technology and “smart” packages. A total of 100 companies from the entire food value chain, from production, retailing and packaging through to logistics, are now participating in the SAVE FOOD Initiative, a joint project of the FAO, the United Nations Environment Programme (UNEP) and Messe Düsseldorf GmbH. Its goal is to foster dialogue between industry, research, the political sphere and civil society on the subject of food loss. Reducing spoilage will also be the central theme at the Innovationparc Packaging at interpack 2014 in Düsseldorf. Exhibitors at this special show will be presenting their ideas on how food can be protected better from 7 to 14 May 2014. Furthermore, during the SAVE FOOD Conference at Messe Düsseldorf’s Congress Center South on 7 and 8 May, experts from politics, industry and society will be exchanging views on food loss and wastage. The sector has a lot of work ahead of it.


INTERPACK 2014

potrebbero subire cambiamenti. Le confezioni famiglia,

gono trattate con assorbitori di ossigeno come il ferro,

ancora tanto diffuse, inaspriscono questo problema.

in modo che le bevande sensibili all’ossigeno come la

I prodotti vanno spesso in scadenza prima che i con-

birra o i succhi di frutta si conservino più a lungo.

sumatori abbiano terminato la confezione.

Oppure le pellicole vengono arricchite con conservanti

Una soluzione al problema potrebbero essere confezio-

come l’acido sorbico per combattere la formazione di

ni più piccole, adatte alle esigenze dei clienti.

germi sugli alimenti. I critici ammoniscono che nelle

“Dal nostro punto di vista, ad esempio, le confezioni

confezioni interattive gli additivi chimici compromettono

monoporzione per single potrebbero contribuire a con-

la naturalezza dei prodotti.

tenere lo spreco di beni alimentari”, afferma Christian

I ricercatori dell'Istituto Fraunhofer per la tecnologia di

Traumann, amministratore dell’affermata azienda di

processo e di confezionamento (Fraunhofer-Institut für

packaging bavarese MULTIVAC Sepp Haggenmülller.

Verfahrenstechnik und Verpackung, IVV) di Freising, Germania, sono alla ricerca di un rimedio e stanno svi-

SOLUZIONI DI PACKAGING CREATIVE

luppando materiali antimicrobici sulla base di estratti

Un altro approccio per combattere deterioramento e

“In questo modo, i produttori di generi alimentari sono

spreco sono gli indicatori termo-temporali, che informa-

in grado di soddisfare maggiormente il desiderio di pro-

no in qualsiasi momento sulla freschezza del prodotto.

dotti naturali e sani dei consumatori”, asserisce Sven

La loro utilità risiede ad esempio nel fatto che in questo

Sängerlaub, sviluppatore di materiali presso l’IVV.

modo si possono identificare eventuali interruzioni della

Lo svantaggio di molti imballaggi Save Food è che la

catena del freddo. Sia BASF che l’azienda svizzera Fresh

loro produzione risulta piuttosto dispendiosa. Se, ad

point hanno già in offerta etichette dotate di speciali pig-

esempio, per ottenere un imballaggio più “robusto”

menti che vengono stampate sulla confezione.

serve una quantità superiore di materiale, vengono con-

Nel momento in cui il contenuto non è più mangiabile,

sumate ulteriori risorse. Per questo motivo, il settore

l’etichetta cambia colore.

cerca di compensare i maggiori costi per confezioni “in-

La ricerca si estende anche agli imballaggi attivi che

telligenti” risparmiando altrove lungo la catena del valo-

interagiscono con il contenuto. Le bottiglie in PET ven-

re alimentare. In quest’ottica, i produttori di macchine

Farmers in Africa first have to be convinced that it is better to package their produce at source than to send it off unprotected. It is not high tech that is called for here, but education locally. Representatives of companies like Bosch, for example, therefore toured emerging and developing countries with mobile packaging machines some years back in order to demonstrate to farmers the advantages of packaged foods. The throwaway mentality of the Western world, on the other hand, is even more difficult to combat. According to a survey by Berndt+Partner management consultants, 20 to 25 per cent of food in Europe is binned even though it is still fit for consumption. One contributory factor is the “best before date” that has to be printed on all food packages. Once it is reached, food is often thrown away. However, “best before” does not mean that food is no longer edible after this date, but merely that its colour and consistency may change. The currently still widespread big packs exacerbate the problem. The best before

date is often reached before the package contents have been consumed. Smaller, customised packages should help to solve the problem. “In our view, portioned packages for one-person households, for example, can help to stem food wastage,” says Christian Traumann, Managing Director of Bavaria packaging specialist MULTIVAC Sepp Haggenmüller. CREATIVE PACKAGE SOLUTIONS Reporting continuously on a product’s state of freshness, time/temperature indicators are another approach in the battle against spoilage and waste. The useful thing about them is that they render visible any breaks in the cooling chain, for instance. BASF and the Swiss Freshpoint company are already producing labels containing a special pigment which are printed straight onto the package. The colour changes when the contents spoil. Research is also being conducted on active packages that interact with their contents. PET bottles are treated with oxygen absor-

34 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

vegetali, come ad esempio il rosmarino.

bers like iron so that oxygen sensitive beverages such as beer and fruit juice keep for longer. Then there are films enriched with preservatives like sorbic acid that combat germ proliferation on foods. Critics claim that the additional chemicals on active packages impair the products’ natural quality. In their search for a remedy, scientists of the Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging (IVV) in Freising, Bavaria, are developing antimicrobial materials based on plant extracts, e.g. from rosemary. “This way, food manufacturers can go further towards meeting the consumer’s wish for natural, healthpromoting products,” says IVV materials developer Sven Sängerlaub. The downside of many food-saving packages, however, is that they are relatively expensive to produce. If, for example, a “stronger” package calls for more material, it uses up more resources. The sector is therefore trying to offset the expenditure on “smarter” packages by economising elsewhere along the food value chain.

The manufacturers of packaging machines therefore endeavour to boost the efficiency of their lines by increasing the degree of automation and optimising their processes. MULTIVAC, for example, offers its customers innovative technologies that ensure among other things that as little film waste is generated during production as possible, Marketing Manager Valeska Haux explains. This is achieved with the aid of advanced machine tools, she continues, citing cutting tools as examples. The integration of handling modules in the packaging line as well ensures packageby-package quality control for maximum consumer protection, says Haux. “We boost the efficiency and hygiene of our production lines and prevent waste arising during production,” explains Mathias Dülfer, Managing Director of Weber Maschinenbau. This company specialising in high-performance cutting machines is constantly refining its range of lines. In the latest machines, innovative blade technologies, intuitive operating concepts


Per informazioni : +39 (02) 38001260 info@asahi-photoproducts.it

)XKGZOTMLUX:USUXXU]


INTERPACK 2014

imballatrici cercano di incrementare l’efficienza delle

Confezionare i prodotti alimentari in modo più sicuro e

proprie linee intensificando l’automazione e ottimizzan-

più veloce è anche il proposito del costruttore di mac-

do i processi.

chinari spagnolo ULMA Packaging.

MULTIVAC, ad esempio, offre ai propri clienti tecnologie

L’azienda offre una gamma completa di tecnologie di

innovative che garantiscono fra l’altro di ridurre al mini-

packaging, dalle confezioni flow pack fino alle macchi-

mo gli scarti di pellicola in fase di produzione, illustra

ne da sottovuoto mediante imbutitura.

Valeska Haux, responsabile del marketing.

All’interpack 2014, la ditta spagnola esporrà fra l’al-

Questo risultato si ottiene con tecnologie degli utensili

tro anche nuovi sistemi ad imbutitura per le cosid-

d’avanguardia, come ad esempio nel campo degli

dette confezioni skin. La principale funzione di que-

utensili da taglio. L’integrazione di moduli di manipola-

sto tipo di packaging è sì quella di prolungare la con-

zione nella linea d’imballaggio consente inoltre di realiz-

servabilità del prodotto, ma anche di ridurre la perdi-

zare un controllo della qualità confezione per confezio-

ta di liquidi dovuta a trasudazione, rallentando così la

ne, garantendo così il massimo della tutela del consu-

proliferazione di germi.

matore, prosegue Haux.

Inoltre ULMA ha sviluppato un nuovo sistema di con-

“Noi incrementiamo l’efficienza e l’igiene dei nostri im-

trollo per tutti i modelli di macchine con un software di

pianti ed evitiamo gli scarti già in fase di produzione”,

facile impiego. Stando alle dichiarazioni dell’azienda,

dichiara Mathias Dülfer, amministratore di Weber

questa novità promette “enormi incrementi della pro-

Maschinenbau. Lo specialista per affettatrici ad alte

duttività per tutti i sistemi”.

prestazioni ottimizza costantemente il proprio portfolio

Le innovazioni delle aziende lo dimostrano: già oggi esi-

impianti. Le macchine di nuova generazione, grazie alle

stono numerosi concetti di packaging per combattere

innovative tecnologie di taglio, agli intuitivi concetti di

le perdite di beni alimentari che, grazie ai continui pro-

utilizzo e alla struttura aperta, sono semplici da usare,

gressi in termini di efficienza, possono essere concre-

agevolmente accessibili e ispezionabili nonché facili da

tizzati su scala industriale nella tecnologia di produzio-

pulire. “Queste caratteristiche consentono una produ-

ne con uno sforzo ragionevole. All’interpack che si

zione ancora più economica, più sicura e quindi più

terrà dall’8 al 14 maggio, i produttori di generi ali-

sostenibile”, afferma Dülfer.

mentari potranno farsene un’idea dal vivo.

and an open design ensure ease of operation, good accessibility and inspectability, and simple cleaning. “All this helps to make production even more efficient, more reliable and hence more sustainable,” says Dülfer. Packaging foods more securely and with higher throughput – this is also the aim of Spanish machine manufacturer ULMA Packaging. The company covers all packaging technologies from tubular bag packages to deep-drawing machines. At interpack 2014, the Spanish company will be showing new deep-drawing systems for skin packages, among other things. The main function of this kind of packaging is to extend shelf life while also preventing liquid loss due to evaporation. This retards germ growth. ULMA has also developed a new control for all machine models with user-friendly software. The newly developed control promises “a huge boost to productivity on all systems”, the company claims. The innovations from the manufacturers

36 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

n

demonstrate that a whole battery of packaging strategies for preventing food loss is already available. And that they can be realised on the industrial scale at acceptable cost thanks to on-going improvements in the efficiency of the production technology. At interpack from 8 to 14 May, food manufacturers will have the chance to see them for themselves.

Tutto sotto controllo: le velocità elevate sono decisive per una produzione efficiente. MULTIVAC offre diverse soluzioni di automazione per il packaging dei prodotti alimentari / Everything under control: high speeds are essential for efficient production. MULTIVAC has a variety of automation solutions for food packaging available. (Photo: MULTIVAC)


L’INTERVISTA

“Portiamo intelligenza negli oggetti di uso quotidiano”

R

einhard Baumann, professore del Politecnico di Chemnitz, ci parla

di vantaggi, possibilità d'impiego e sostenibilità ambientale di questa nuova tecnologia.

GIÀ OGGI, L'ELETTRONICA STAMPATA TROVA IMPIEGO IN MOLTE APPLICAZIONI. MA QUALE SARÀ IL FUTURO DELLE COSIDDETTE “PRINTED FUNCTIONALITIES”?

Quali sono, a suo parere, i maggiori vantaggi offerti dalle Printed Functionalities? Secondo me, l'aspetto più interessante delle Printed

tecnica di produzione e piccole quantità di materiali, l'aspetto cruciale è sempre l'applicazione prevista. Nelle applicazioni particolarmente efficienti, ad esempio per processori particolarmente veloci, l'elettronica al silicio manterrà anche

in futuro la sua importanza; l'elettronica stampata, per contro, mostra i suoi vantaggi nella produzione di massa e su grandi superfici.

Functionalities è il fatto che ci consentano di utilizzare occorrano.

Quali possibilità d'impiego prevede per i prossimi dieci-venti anni?

È il medesimo processo che avviene nella stampa:

Per questo lasso di tempo prevediamo grandi pro-

una volta applicato il substrato di materiale richiesto

gressi nello sviluppo di materiali idonei.

per comporre l'immagine, questo non viene asportato

Attualmente, questo è ancora un aspetto critico, es-

per incisione, come invece accade in litografia.

sendo ancora pochi i semiconduttori realizzabili per

Ritengo che le Printed Functionalities faranno nascere

l'impiego industriale; materiali migliori, tuttavia, incre-

un'elettronica che non concorrerà necessariamente

menteranno la mobilità del portatore di carica, ridu-

con quella tradizionale al silicio: sebbene questa tec-

cendo la sensibilità all'ossigeno e all'acqua.

nologia richieda investimenti nettamente inferiori nella

Tali progressi nei materiali, abbinati ad una migliore

i materiali più costosi soltanto laddove effettivamente

38 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


L’ECCELLENZA L’ECCE LLENZA non è mai stata ccosì osì a portata portata di mano Noi della BIAGIONI BIAGIONI ottimizziamo produttivi al meglio i criteri pr oduttivi aziende,, da quasi 100 anni. delle aziende Una grande storia di qualità, esperienza…e convenienza. V ia dei Cipressi, 1 - 55027 - Gallicano (LU) - Italia Via tel. 039 0583 730351 - fax 039 583 730935

Per info contattate:

biagionisrl@mclink.it


L’INTERVISTA

risoluzione e alla maggiore precisione di registro nella tecnica di stampa, consentiranno la realizzazione di circuiti a transistor più veloci. Inoltre, la maggiore convenienza dei nuovi prodotti stampati ne determinerà un ampio impiego nell'industria del packaging, poiché i complessi strati di isolamento del materiale ad uso alimentare risulteranno superflui.

Quali futuri ambiti coinvolgerà principalmente la stampa di materiali funzionali? In generale, le funzionalità a stampa contribuiscono già oggi ad integrare intelligenza negli oggetti della vita quotidiana. Ciò sosterrà, a lungo termine, una massiccia diffusione di tali “Printed Smart Objects”. Una delle loro principali caratteristiche è la possibilità di comunicazione wireless, reciproca e con reti e sistemi informatici. Oggi vengono principalmente prodotti tag RFID con antenne allround; queste antenne, tuttavia, non sono ottimali per tutti i prodotti e per i relativi ambienti dielettrici. Prendiamo ad esempio un cartone di latte provvisto di antenna allround: l'acqua all'interno del latte pregiudica la potenza di trasmissione dell'antenna, non consentendo al tag standard la necessaria qualità di comunicazione. Soltanto stampando antenne RFID ottimizzate per tale impiego, insieme alle colorate immagini della confezione, si otterrà una qualità di comunicazione ottimale, riducendo inoltre i costi. Grazie ai minori costi, in futuro sarà possibile adattare ex novo le antenne ad ogni tipo di confezione. Quando ciò avverrà, questo nuovo modello commer-

ENGLISH Version

“We build intelligence into everyday objects” PRINTED ELECTRONICS CAN ALREADY BE FOUND IN MANY APPLICATIONS. BUT WHAT DOES THE FUTURE HOLD IN STORE FOR THESE SO-CALLED “PRINTED FUNCTIONALITIES”?

P

rofessor Reinhard Baumann of the Technical University at Chemnitz, Germany, tells us about the advantages, possible applications, and environmental compatibility of this new technology

What do you think are the greatest benefits that printed functionalities can offer? The attraction for me is that with printed functionalities we need to use expensive materials only in places where they are actually needed. This is exactly what happens during the printing process. Once an image has been applied to an object, it is not etched away, which is the case with lithography. I believe that printed functionalities give rise to electronics that do not necessarily have to compete with traditional silicon electronics. Everything depends on the application, even though the technology involves much lower investments for production equipment and uses materials sparingly. Silicon electronics will always have an advantage in high-performance applications such as really fast processors. Printed electronics, however, are ahead by lengths when dealing with high volumes and larger surface areas. What applications do you foresee in the next ten to twenty years? We foresee for this period significant progress in the development of suitable materials. At the moment, this is still a critical factor, since there are only a few semiconductors that can be produced for industrial applications. With the advent of better materials, we will be able to improve charge carrier mobility and reduce sensitivity to oxygen and water. This progress in materials, coupled with improved resolution and registration constancy in the printing process, will result in faster circuits. Improved profitability for the new printed products will result in far wider use in the packaging industry as the need for expensive barrier layers will be eliminated.

ciale contribuirà sensibilmente ad estendere e a diffondere la connettività Internet degli oggetti, fornendo nuovi servizi.

La gamma di applicazioni di questa nuova tecnologia appare molto estesa: sensori, transistor, ma anche display avvolgibili. Tutto ciò è possibile con la stessa tecnica? In linea generale, riteniamo che queste varie applicazioni vadano realizzate con tecnologie di stampa diverse. Si tratta di decidere quale tecnologia costituisca la variante di produzione più adatta sotto il profilo tecnico ed economico. Per produrre display flessibili ad ampia superficie,

40 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

Which areas are most likely to be affected by the printing of functional materials in the future? Generally speaking, functional printing already contributes to integrating intelligence into many everyday items. This supports mass use of


these “printed smart objects”. One of their most essential properties is their ability to communicate – wirelessly – with each other and with computer systems and networks. Today, RFID tags are primarily produced with all-purpose antennae. However, these antennae are not in all cases perfect for products and their dielectric parameters. Let’s look at a milk carton that is fitted with an all-purpose antenna. The water in the milk attenuates the antenna’s transmission power, which means that a standard tag will not achieve the required communication quality. Only when RFID antennae have been optimized for this particular purpose and can be printed along with the brightly colored images on the packaging will it be possible to achieve optimal communication quality and lower cost levels. Thanks to the lower costs, antennae can then be adapted to suit every new type of packaging. When this happens, the new business model will play a major role in expanding and propagating the “internet of things and services”. The range of applications for this new technology appears to be broad, in sensors and transistors but also in rollable displays. Is all this possible with one and the same process? Generally speaking, we expect that all these different applications will have to be produced with differing printing technologies. The crux is deciding which technology is the most suitable in each case, taking all the technical and commercial aspects into consideration. Gravure printing would appear to be the most feasible method for producing large surface displays or sensor arrays. In the future, it should be possible to print fine contacts and simple logical circuits with economical inkjet technology.

oppure matrici di sensori, è consigliabile la stampa calcografica; contatti molto fini, o anche semplici circuiti logici si potranno produrre in modo conveniente con la tecnologia a getto d'inchiostro.

Come valuta la sostenibilità ambientale della nuova tecnologia? I circuiti elettronici stampati abbassano i costi e, al contempo, riducono il consumo di risorse, richiedendo meno materiali e meno energia, a tutto vantaggio dell'ambiente. Data la nostra attuale consapevolezza ambientale, dobbiamo accertarci sin dall'inizio che i nuovi prodot-

How would you rate the environmental compatibility of the new process? Printed electronic circuits lower costs and at the same time reduce resource consumption, simply because less material and less energy are used – this is eco-friendly. With today’s understanding of sustainability, we must engineer products, right from the very outset, to ensure that they contain no hazardous wastes. We are on the safe side with the classes of materials currently on the horizon. Any auxiliary materials that are necessary today and that do not fulfill these criteria will most certainly disappear during the innovation process.

ti non generino rifiuti speciali: con le classi di materiali che si delineano oggi, possiamo dire di essere al sicuro; quanto ai materiali ausiliari attualmente ancora necessari e non conformi a tali requisiti, essi scompariranno senz'altro col progredire delle innovazioni. Dal 2006 Prof. Dr. rer. nat. Reinhard R. Baumann è titolare della Cattedra di Tecnologie di Stampa e

Prof. Dr. rer. nat. Reinhard R. Baumann, has since 2006 occupied the chair for Digital Printing and Imagery Technology, in the Printing and Media Institute at the Technical University of Chemnitz, Germany. He has been responsible for the department called “Printed Functionalities” at the Fraunhofer Institute for Electronic Nanosystems (ENAS) in Chemnitz since 2007. His research focuses on future applications of graphic technologies for digital production of smart objects, including printed flexible electronics

Illustrazione Digitale presso l'Istituto di Tecniche di Stampa e dei Media del Politecnico di Chemnitz, Germania. Dal 2007 dirige il Reparto “Printed Functionalities” dell'Istituto Frau n hofer per i Nanosistemi Elettronici (ENAS) di Che mnitz. La sua ricerca verte primariamente sulle future applicazioni delle tecnologie grafiche nella realizzazione digitale di Smart Objects, inclusa l'elettronica flessiReinhard R. Baumann

bile stampata.

n

Ringraziamo Bosch Rexroth per la concessione delle fotografie

CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone 41


FOOD PACKAGING

Le tendenze nel packaging alimentare

I

l packaging per alimenti è un segmento ad alto tasso di crescita. Una recente stima

prevede che per il solo comparto ristorazione, il packaging raggiungerà i 40 miliardi di dollari di fatturato, equivalente a 2.040 miliardi di confezioni, entro il 2016 (www.smither-

ETICHETTATURA, MONOPORZIONI, SOSTENIBILITÀ E PREVENZIONE DEGLI SPRECHI DI CIBO I TREND CHIAVE PER L’INDUSTRIA DELL’IMBALLAGGIO NEL BREVE-MEDIO TERMINE

Le etichette sono state poste sotto stretto monitoraggio durante gli ultimi 12 mesi. Lo scandalo della carne equina ha inferto un duro colpo alla fiducia dei consumatori nei controlli di prodotto, e di

spira.com/the-future-of-foodservice-packaging-and-disposables-to-2016.aspx).

ETICHETTATURA NEL PACKAGING ALIMENTARE

conseguenza anche la fiducia nelle informazioni

Il settore dell’imballaggio è anche tra quelli che più

fornite dalle etichette è venuta meno. Lo scandalo ha

hanno innovato e si sono evoluti negli ultimi anni, grazie

dimostrato che anche l’etichetta più dettagliata e com-

a provvedimenti presi dai produttori per rispondere in

pleta è comunque a rischio contraffazione se non sup-

maniera adeguata ai cambiamenti normativi e alle pres-

portata da un efficace controllo della catena di approvvi-

sioni dei consumatori.

gionamento.

Quattro sono le leve delle tendenze dell’imballaggio per

“Tuttavia ora i marchi del comparto alimentare possono

alimenti: le pressioni per una corretta e precisa etichet-

aiutare il settore a riguadagnare la fiducia dei consuma-

tatura dei prodotti – spinta in parte dallo scandalo della

tori, – ha dichiarato Liz Wilks, Senior Manager Stake-

carne equina in Europa; la crescita del numero di con-

holder Engagement, Asia Pulp & Paper Europa –

fezioni monoporzione; la richiesta di maggiore sosteni-

“L’etichettatura, infatti, se fornita in maniera efficiente,

bilità produttiva; e il ruolo del packaging nella preven-

consente di tracciare il contenuto dei prodotti e di for-

zione degli sprechi.

nire le rassicurazioni necessarie sul prodotto contenuto

42 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


FOOD PACKAGING

ENGLISH Version

Trends in food packaging nell’imballaggio. Una delle più importanti conseguenze generate dallo scandalo della carne di cavallo è stata il

LABELLING, SINGLE SERVED PORTIONS, SUSTAINABILITY AND FOOD WASTE REDUCTION ARE THE KEY POINTS FOR PACKAGING INDUSTRY IN THE MID-LONG TERM

rafforzamento dell’importanza e del valore del posizionamento delle informazioni di origine dei prodotti a fronte e nel centro delle confezioni”. Altri cambiamenti all’interno del settore sono stati di natura normativa: la European Food Information Regulation sta definendo nuovi requisiti delle tabelle nutrizionali stampate sulle confezioni; per la presenza delle informazioni di origine della carne fresca; per una rinnovata attenzione verso gli allergeni; e, forse il più importante, per gli standard base relativi alla leggibilità e alla dimensione del testo delle etichette stesse. “I criteri di leggibilità sono particolarmente rilevanti per i brand con confezioni di ridotte dimensioni e con ingredienti complessi, che devono comunque inserire tutte le informazioni richieste tentando di non compromettere il branding” – ha proseguito la Wilks – “Sono già al vaglio ipotesi innovative, come ad esempio l’etichetta stampata fronte /retro o quella ripiegabile, ma con le nuove norme obbligatorie in vigore a partire da dicembre 2014 i produttori si devono adoperare fin da ora su possibili soluzioni”.

CONFEZIONI MONOPORZIONE Le monoporzioni sono in aumento in Europa per il grande numero di persone single, per gli stili di vita sempre più frenetici e per le rare e frammentate occasioni di convivialità. La crescita delle confezioni monoporzione ha portato una forte innovazione nel settore e costituisce un valore aggiunto per il consumatore: per esempio, nonostante siano generalmente più costose per volume, sono comunque preferite per la loro comodità. Commenta Liz Wilks: “Sebbene le confezioni monoporzione richiedano in totale un maggiore consumo di packaging per volume, esse costituiscono una risposta alla questione dello spreco alimentare, in particolare eliminando il problema dei contenitori mezzi vuoti che tornano in frigo per essere infine gettati nella spazzatura, inutilizzati. Dal punto di vista della sostenibilità, l’imballaggio delle monoporzioni è al momento vario, ma,

44 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

F

ood packaging is a high growth sector, it was recently forecast that for the foodservice sector alone, packaging will reach $40 billion in sales or 2.04 trillion packs by 2016. The sector is also one that has evolved and innovated in recent years, as packaging manufacturers have taken steps to respond to changing regulatory and consumer pressures. Within this trend, there are four key aspects: pressures on accurate labelling – driven in part by the European horsemeat scandal, the growth of single serve portion packs, demands for sustainability and the role of packaging in preventing food waste. LABELLING IN FOOD PACKAGING Labelling has been in focus over the past 12 months as manufacturers respond to both regulatory and consumer pressure. The horsemeat scandal has knocked consumer confidence in sourcing controls and with it confidence that the information provided on labels is correct. What the scandal demonstrated is that even the most comprehensive label system is still at risk of fraud if it is not matched by effective supply chain monitoring. “However, now the wider food industry can aid the industry in restoring consumer trust” declares Liz Wilks, Senior Manager Stakeholder Engagement, Asia Pulp & Paper Europe. “ Labels when deployed effectively enable tracing and provide reassurance as to the contents of a product -one impact of the scandal has been the enhanced relevance and value in placing origin information front and centre in pack design.” Other shifts in the category have also been regulatory: the European Food Information Regulation is establishing new requirements for on pack processed food nutrition information, origin labelling for fresh meat, a renewed focus on allergens and perhaps most importantly, minimum requirements for legibility and text size for the labels themselves. “The legibility requirements will be of particular note for brands with smaller pack sizes and complex ingredients that will need to include all the required information without compromising branding” Wilks continues. “There are innovative solutions available such as double sided labels or labels that can fold out, but with the new rules due in December 2014, packagers need to be working on solutions now.” SINGLE SERVE PORTIONS Single serve portions are on the rise in the UK and Europe, driven by the rise of people living alone, ever busier lifestyles and fragmented dining times, a clear example of manufacturers responding to consu-


on

omi

cs

Think EB2 New Generation

g Er c y Ef f i c i e n Ec ty oco m p at i b i l i

utecovr@uteco.com r www.uteco.com

F LE XO E B2 N E L R I S PET TO D E LL’A M B I E NTE Efficienza

EcocompatibilitĂ

- Le linee Diamond HP e Onyx equipaggiate con la nuova tecnologia EB2 sono stampatrici semplici e facili da usare - Il nuovo sistema di termoregolazione degli inchiostri brevettati da Uteco, il ThermiloxŽ ed il nuovo sistema di lavaggio automatico Thermowash Ž facilitano il lavoro dell’operatore

- Le linee Diamond HP e Onyx mantengono una produzione stabile a 400 m/min senza le tipiche complicazioni di “asciugaturaâ€? degli inchiostri tradizionali - Tempi di settaggio ridotti, minimo scarto e tempi di fermo lavoro ridotti - QualitĂ di stampa rotocalco e offset mantenendo un vantaggio certo in termini di costi delle delle medie e brevi tirature. CapacitĂ  di stampare film flessibile con la stessa stabilitĂ  per tutta la stampa

- Riduzione dell’emissione di gas serra, consumo energetico ridotto, rischio minimo per l’operatore grazie all’impatto ambientale ridotto, uso di materiali riciclabili - Gli inchiostri EB2 sono ideali per l’imballaggio alimentare per ottenere un prodotto stampato certificato e totalmente sicuro per gli alimenti

I07/12ON-EB2

Š

Ergonomia

GENETIC INNOVATION

E l’innovazione continua...

6 5 & $ 0  $ 0 / 7 & 3 5 * / (  4 1 "  r  *        $ 0 - 0 ( / 0 - "  " *  $ 0 - - *  7 3  r  5 & -                   r  ' " 9                


FOOD PACKAGING

attraverso l’innovazione nell’utilizzo di materiali rinnovabili come le bio-plastiche e il cartone, l’industria del packaging ha potenzialmente una storia molto positiva da raccontare su come stia contribuendo a limitare gli sprechi di cibo attraverso il controllo delle porzioni”.

SOSTENIBILITÀ NEL PACKAGING La sostenibilità del packaging rimane un tema di forte tendenza, con pressioni sia da parte dei consumatori sia dei legislatori, sebbene ora accompagnate dalla consapevolezza che i brand dovrebbero puntare al raggiungimento della piena efficienza – un approccio più olistico che comprenda l’approvvigionamento, il mantenimento del prodotto, il trasporto, l’esposizione a scaffale e conclusione del ciclo di vita. Prosegue Liz Wilks: “C’è evidentemente poca utilità per il consumatore se il prodotto finale arriva danneggiato o comunque non commestibile. È tuttavia sempre opportuno migliorare l’impatto ambientale dei prodotti e del packaging, come nel caso del cartone e della carta, riconosciuta come un materiale ricavato da fonti rinnovabili, facilmente riciclabile e che si biodegrada a ciclo di vita concluso”. È altresì evidente come la sostenibilità nel settore del packaging sia cambiata nel corso del tempo. Negli anni ’80 e ’90, la sostenibilità, genericamente parlando, era una questione riferita principalmente alla supply chain, con i produttori chiamati a rispondere a importanti cambiamenti normativi come le European Packaging Waste Directives. Il consumatore di oggi è molto più consapevole di come poter limitare il proprio impatto ambienta-

mer needs: for example, whilst single packs are generally more expensive per volume, consumers still choose them for their convenience. Liz Wilks comments: “Whilst consuming more packaging per volume overall, a single serve package can also address the issue of food wastage by removing the issue of half-empty containers returning to the fridge before eventually being thrown away unused. From a sustainability standpoint, the record of single serve portions is currently mixed, but through future innovation in the use of renewable materials such as bio-plastics and board, the packaging industry potentially has a very positive story to tell about how it is helping to limit food wastage through portion control.” SUSTAINABILITY IN PACKAGING Sustainability in packaging remains a major trend with pressure from both consumers and regulators, although now accompanied by the recognition that brands should pursue a focus on achieving packaging efficiency – a more holistic approach that incorporates sourcing as well product protection, transport, display and end of life. Liz Wilks continues: “There is of course very little value to the customer in environmentally-friendly packaging if the final product arrives damaged or otherwise unfit for use. There is however always scope to improve the environmental performance of products and pack design, as seen in the recognition of paper and board as a material that is renewably sourced, is easily recycled and can biodegrade at end of life.” What is also apparent as a broader trend is how sustainability in packaging has changed over time. In the 1980s and 1990s, sustainability was generally speaking a supply chain push issue as manufacturers responded to regulatory changes such as the introduction of the European Packaging Waste Directives. Today’s consumer is much more aware of how to limit their personal environmental impact and how their choice of packaging can play a key role. Packaging manufacturers have been quick to respond, recognising that this is not only what the consumer wants, but it is good for the environment and can benefit the bottom line. REDUCING FOOD WASTE AND INCREASING SHELF LIFE Tackling food waste is where packaging can demonstrate its value and meet the pressure to reduce waste. WRAP’s recent campaign in the UK to educate consumers on how leaving food in its packaging can help it last longer at home is a great example of industry leadership. Similarly, food brands and packaging manufacturers are stepping up with new designs and products: the Co-Op has found a way to extend the shelf life of its tomatoes by changing the size and distribution of the perforations in the packaging to improve moisture control. At a more simple level, we’ve also seen changes such as the incorporation of zip locks on cheese packets or screw caps on cartons to promote resealing and reduced wastage. “Looking towards the second half of 2013 and beyond, it is clear that all of these trends are here to stay. One that will become increasingly important is the drive towards increasingly sustainable and more efficient packaging. To meet this trend and to continue delivering value to customers, the packaging industry needs continued innovation in smarter food packaging design that fuses functionality with moves to limit the impact packaging has on the environment. Packaging is a vital component in the modern food industry and pressure from all stakeholders should be welcomed as it drives innovation and better packaging design” Liz Wilks concludes.

46 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


CLEV12 L’ALBERO ESPANSIBILE DEL FUTURO • Espansione meccanica automatica bidirezionale

le e di quanto la scelta del packaging giochi un ruolo chiave. I produttori hanno risposto prontamente, rico-

• Centraggio perfetto delle anime

noscendo che questo è, non solo quello che il consumatore vuole, ma è anche corretto nei confronti dell’ambiente e porta beneficio alle vendite.

RIDUZIONE DELLO SPRECO ALIMENTARE E INCREMENTO DI VITA ALLO SCAFFALE La lotta allo spreco alimentare è dove il packaging può

• Non più aria compressa

6”

dimostrare il suo valore e soddisfare la pressione per la ridu-

3”

WRAP sviluppata nel Regno Unito www.wrap.org.uk/content/food-packaging-perception-and-reality per educare i consumatori a mantenere, nelle loro case, il cibo all’interno del proprio imballaggio, allungandone così la durata.

• Semplicità di utilizzo

Analogamente, i brand del settore alimentare e i produttori di imballaggio stanno progredendo a nuovi design e

1”

nuovi prodotti: la Co-Op UK per esempio ha trovato un modo di estendere la vita allo scaffale dei pomodori imballati cambiando la dimensione e la distribuzione delle perforazioni sull’involucro per migliorarne il controllo della freschezza. A livelli ancora più semplici, sul mercato vi sono già cambiamenti quali l’inclusione delle chiusure a zip sui pacchetti di formaggio grattugiato fresco oppure bande a chiusura sui cartoni. “Guardando oltre la seconda metà del 2013 queste

• Non più fermi macchina per sostituzione camere d’aria bucate

PCT Patent Pending

zione dei rifiuti. Un esempio molto recente è la campagna

• Manutenzione estremamente ridotta

tendenze sembrano permanere. Un trend che diventerà particolarmente importante è la spinta verso un packaging sempre più efficiente e sostenibile. Per venire incontro a questa tendenza e continuare a creare valo-

• Costruzione in alluminio ad alta resistenza con perni in acciaio

re per i consumatori, l’industria del packaging necessita di innovazione continua nel design, che fonda funzionalità e impegno a limitare l’impatto del packaging sull’ambiente. Il packaging è un componente vitale nella moderna industria alimentare, e pressioni da tutti gli stakeholder dovrebbero essere accolte come portatrici di innovazione alimentare, manifatturiera, tecnologica e di design” ha concluso Liz Wilks.

n

• Disponibile per anime in cartone e plastica da 1”a 6”

I.E.S.

INTERNATIONAL EXPANDING SHAFTS S.R.L. Sede Amministrativa e Stabilimento Via Bergamo, 1 - 20098 San Giuliano Milanese (MI) Tel. +39 02 98281079 (3 linee r.a.) - Fax +39 02 98281101 info@ies-srl.it - www.ies-srl.it


BOSCH REXROTH Bosch Rexroth provided the information. Edited by Mark T. Hoske, Content Manager CFE Media, Control Engineering and Plant Engineering - mhoske@cfmedia.com

Processi di stampa per dispositivi elettronici

nologico interamente digitale, su materiale depositato su un nastro continuo e fatto scorrere nella linea di processo a bobina, reso oggi possibile dalla soluzione di controllo di tensionamento del materiale con disaccoppiamento delle zone di processo. Sviluppato in origine per la stampa digitale, il controllo di tensionamento disaccoppiato si è rivelato un’eccellente soluzione anche per la produzione a bobina di componenti elettronici stampati, come ad esempio OLED ad ampia

I NUOVI VIDEO BASATI SU DIODI ORGANICI A EMISSIONE DI LUCE (OLED) STANNO INCONTRANDO UN CRESCENTE INTERESSE GRAZIE ALLA MAGGIOR BRILLANTEZZA DEI COLORI ED AL DESIGN ULTRASOTTILE DEGLI SCHERMI. A DIFFERENZA DEI TRADIZIONALI SISTEMI A SCHERMO PIATTO, GLI OLED IMPIEGANO SOTTILI STRATI DI MATERIALE ELETTROLUMINESCENTE, E VENGONO PRODOTTI CON TECNOLOGIE SIMILI ALLA STAMPA A GETTO D’INCHIOSTRO SU FOGLIO SINGOLO

superficie, supporti per e-paper e circuiti integrati. In modo del tutto analogo a una stampante a getto d’inchiostro, un’apposita matrice di testine stampanti piezoelettriche deposita l’inchiostro (una soluzione organica conduttiva) sul substrato, rispettando le tolleranze di precisione necessarie per la realizzazione di transistor a film sottile ed altri dispositivi elettronici

ntrodotti sul mercato da pochi anni, gli OLED han-

direttamente sul nastro di materiale flessibile organico.

no ancora prezzi di vendita elevati, a causa dei limi-

L’intero processo viene eseguito in tempi estremamen-

ti degli attuali processi produttivi basati su pro-

te ridotti rispetto alle precedenti tecnologie: nella linea

cedimenti di fotodeposizione con maschere di selezio-

di processo digitale a bobina, i materiali elettrolumine-

ne o anche sulla più recente tecnologia di tempra laser

scenti e gli altri strati microcristallini vengono depositati

e stampa a getto di soluzioni chimiche.

sul substrato a velocità comprese fra i 3 e i 30 metri al

I principali costruttori di dispositivi elettronici stanno

minuto. La velocità del processo a bobina riduce si-

ricercando una significativa riduzione dei costi di tali di-

gnificativamente i costi di produzione, ma sono ancora

spositivi mediante il passaggio ad una tecnologia di

molti i punti aperti per raggiungere la piena industrializ-

produzione completamente diversa: un processo tec-

zazione di questo processo.

I

VELOCITÀ ELEVATE GENERANO NUOVE SFIDE Al pari delle richieste di precisione di registro consuete nel mondo delle pubblicazioni, l’elettronica stampata richiede elevate precisioni nella gestione dei sincronismi, ma con tolleranze ancora più stringenti: per applicazioni quali transistor a strato sottile (TFT) o OLED, sono richieste precisioni inferiori ai 10 micron. Videocamere dedicate ad alta velocità e ad alta risoluzione misurano la precisione del registro di stampa, inviando le immagini acquisite al sistema di controllo. Per mantenere un tale grado di accuratezza, occorre un controllo sul tensionamento del materiale estremamente preciso. Leader tecnologico nel settore della stampa digitale,

48 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


BOSCH REXROTH

Rexroth ha impiegato il proprio know-how per la realiz-

Eventuali deformazioni del substrato causano interru-

zazione di un sistema di controllo del tensionamento

zioni parziali o anche totali nelle tracce, cortocircuiti e

dedicato alle future applicazioni di elettronica stampata,

delaminazione degli strati depositati.

dove elevate precisioni di esecuzione del processo de-

Eventuali variazioni nella velocità di scorrimento del

vono essere mantenute anche con velocità di trasporto

materiale nella zona interessata al processo di stampa

del materiale finora non raggiungibili.

influiscono sulla precisione, sullo spessore e sulla risoluzione del layout delle linee tracciate.

IL CONTROLLO DI TENSIONAMENTO DEL MATERIALE

All’avanzare del materiale all’interno della linea, occorre

In un processo di stampa, la precisione finale di sincroni-

senta quindi zone di tensionamento distinte.

mantenerne costante il tensionamento in base alla specifica fase di processo eseguita: una linea a bobina pre-

smo è influenzata da due fattori fondamentali: il tensionamento del materiale e la velocità di trasporto dello stesso. In un processo di stampa di componenti elettronici, la costanza del tensionamento del materiale diviene un fattore fondamentale per il risultato finale del processo: poiché il substrato modifica le proprie caratteristiche in risposta ai carichi applicati, le variazioni di tensionamento influiscono sulla stabilità dei materiali depositati.

ENGLISH Version

Printing processes for electronical devices ONE OF THE BRIGHTEST DEVELOPMENTS IN ELECTRONICS IS ORGANIC LIGHT EMITTING DIODE (OLED) TVS, WHICH ARE ATTRACTING CONSUMERS WITH THEIR EYE-POPPING COLORS AND SUPER-THIN DESIGNS. UNLIKE THE COMPONENTS FOUND IN TRADITIONAL FLATSCREEN DISPLAY TECHNOLOGY, OLEDS USE THIN, FLEXIBLE SHEETS OF MATERIAL THAT EMIT THEIR OWN LIGHT AND ARE PRODUCED USING A TECHNIQUE SIMILAR TO INKJET OR SHEET-FEED PRINTING

I

ntroduced to the consumer market only a few years ago, OLEDs are still relatively costly to manufacture in large sizes due to limitations in shadow-mask deposition methods, and in newer laser annealing and inkjet printing techniques. To scale up large area display production economically, printed electronics manufacturers are seeing the benefits of another production method—namely, digital rollto-roll web processing enabled by multi-

axis tension control solutions. Originally developed for digital printing, multi-axis tension control has been found to be an excellent solution for roll-to-roll manufacturing of printed electronics, such as large area OLEDs, e-paper media, and integrated circuits. Like an inkjet printer deposits ink on sheets of paper, a digital roll-to-roll press patterns thin-film transistors and other devices directly onto large organic, flexible

50 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

substrates. But unlike slower sheet-fed digital printing, the substrate in a roll-to-roll press is supplied from an infeed reel through the printing section onto an outfeed reel in one continuous inline web. An array of piezoelectric printheads deposits the ink (a conductive organic solution) on the substrate at precise locations. It all happens on the fly. For example, digital printers using precision controls operate at

speeds up to 800 ft (240 m) per minute. In roll-to-roll web processing, electroluminescent materials or other microcrystalline layers are deposited on substrate at slower speeds, on the order of 10 ft to 100 ft (330 m) per minute. The speed of the roll-to-roll process dramatically reduces the cost of fabrication, but several challenges must be overcome to make it pay off.


NB810

Taglierina ribobinatrice ± slitter rewinder

Taglierina ribobinatrice di nuova generazione ad alta produttività compatta e versatile. Particolarmente indicata per taglio di carta, film semplici ed accoppiati multistrato anche di grossi spessori. -Nuovo design: gli alberi avvolgitori interni garantiscono un minore ingombro ed un maggiore controllo del film e delle bobine avvolte su alberi differenziali frizionati e/o espandibili fino a diametro 800 mm. -Maggiore produttività: posizionamento anime in avvolgimento, gruppo di taglio, estrazione e handling delle bobine tagliate completamente automatizzato. Svolgitore shaft-less con presa bobina madre da terra o bancale. Sistema di scarico bobine tagliate su bancale e piattaforma mobile. -Maggiore pulizia del film: grazie al collegamento a ponte aereo tra svolgitore - avvolgitori ed DOO·DXWRPDWL]]D]LRQH posizionamento anime e scarico/handling bobine tagliate. -Minore consumo elettrico: frenatura svolgitore a mezzo motore ed inverter per rigenerazione di energia.

Sage s.r.l. - Via Cesariano, 27 - 21056, Induno Olona, (VA) - Italy Tel. +39 0332 201069 - Fax. +39 0332 212506 info@sageslitters.com - www.sageslitters.com


BOSCH REXROTH

stanti zone devono mantenere costanti i valori di riferi-

LA SFIDA DELLA REGOLAZIONE DI TENSIONAMENTO

mento correnti, si generano effetti critici di trasmissione

In condizioni ideali, nessuna variazione del tensiona-

della variazione applicata, con il risultato finale di rende-

mento sarebbe necessaria a regime; nella realtà, tutta-

re instabile il tensionamento complessivo sull’intera

via, tale regolazione si rende necessaria, a causa di vari

linea.

fattori meccanici:

La Figura 1 mostra gli effetti dell’instabilità in una linea a

• oscillazioni causate da disallineamenti meccanici;

bobina con velocità di traslazione del materiale pari a 5

• differenze nella risposta inerziale (ritardi) degli elemen-

metri al secondo, con due controlli di tensionamento in

ti meccanici durante l’accelerazione del materiale;

sequenza per due distinte zone di processo.

• eccentricità delle bobine di svolgimento e di avvolgi-

Una variazione del valore di tensionamento viene appli-

mento;

cata ai controlli della zona a valle (in verde nella figura 1);

• slittamenti nello svolgimento del materiale dalle bobi-

nella zona a monte (in blu in figura 1) non sono richieste

ne di alimentazione;

variazioni. Tuttavia, poiché il nastro di materiale è conti-

• correzioni eccessivamente aggressive sulle guide

nuo, la variazione di tensionamento si propaga anche alla

materiale.

Quando in una sola zona specifica della linea viene applicata una variazione del tensionamento, mentre le re-

zona blu, il cui processo di controllo dovrà compensare

Sulla precisione del tensionamento influiscono anche

tale variazione per mantenere il proprio riferimento.

diversi aspetti di processo e di controllo: modifiche di

A sua volta, tale compensazione influirà sulla zona ver-

set point nel tensionamento, offset di fase tra i cilindri di

de a valle, introducendo una oscillazione nella regola-

traino, interferenze fra zone consecutive sul tensiona-

zione della zona blu.

mento del materiale, oltre agli effetti termici (contrazio-

Questa instabilità instauratasi tra le due sezioni di con-

ne/dilatazione) introdotti nelle diverse fasi di processo.

trollo richiede circa 85 secondi per esaurirsi; il tensiona-

I fattori che richiedono una regolazione continua del

mento del materiale si stabilizzerà definitivamente in 90

tensionamento non sono pertanto eliminabil; inoltre, la

secondi circa. Durante tale tempo, la macchina produ-

variazione di un qualsiasi fattore all’interno di una spe-

ce soltanto scarti.

cifica zona, comporterà oscillazioni sia nel controllo del

FAST SPEEDS CREATE BIG CHALLENGES Similar to how Sunday newspaper comics require precise color registration to keep images from blurring, printed electronics require far tighter registration. Tolerances for applications such as thinfilm transistors (TFTs) or OLEDs require registration smaller than 10 microns. High-speed, high-resolution cameras measure registration accuracy and provide

input to the control system. To ensure that degree of accuracy, precise web tension control is required. From the experience gained as a market leader in digital printing, Rexroth developed web tension control technology that is now being implemented to address digital roll-to-roll processing's main challenge, running at high speeds while maintaining high registration accuracy.

52 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

WEB TENSION CONTROL Achieving precise registration accuracy is a factor of two related variables: web tension and transport velocity. Web transport control ensures proper uniform tension on the substrate web as it travels through the process. Because the substrate changes properties in response to force loading, changes in tension affect the stability of deposited materials. Substrate expansion causes cracks, broken traces, short circuiting, and layer delamination. Changes in web velocity in the print zone affect registration, thickness, and resolution of fine lines. As the web travels downstream, constant tension must be maintained in each tension zone, which is defined as an isolated area in a machine where constant tension must be maintained appropriate to the process being performed in that area. A roll-to-roll press has several tension zones. Problems occur when a change is made in one tension zone and no change is needed in other areas. When tension control is coupled between all zones, a change in one creates a cascade of

changes in others, impacting the stability of the entire web. Figure 1 shows how instability affects a web traveling at 5 meters per second with two successive tension controllers for two tension zones. A command for a step change tension reduction is sent to the green zone controllers. No change is required in the upstream blue zone. But because the web is continuous, the tension disturbance is carried back to the blue zone, which causes the blue controller to compensate. In turn, this change affects the downstream green zone, sending jitter back to the blue zone. This back-andforth jitter takes about 85 seconds to settle down. The web tension finally stabilizes in about 90 seconds. During that time, the machine is yielding waste product. TENSION ADJUSTMENT CHALLENGE In an ideal world, web instability would never occur because tension adjustment would never be needed. But tension adjustment is necessary due to several mechanical factors: • Oscillations caused by mechanical mi-


Incisione Laser NOVA GOLDTM per le più esigenti applicazioni di stampa di qualità ad alta velocità e densità

Incisione Laser

ARTTM GOLD per le più esigenti applicazioni di verniciatura Incisione Laser UV GOLDTM per le più esigenti applicazioni di stampa in alta definizione Incisione Laser NOVATM SILVER per le più esigenti applicazioni di stampa di fondi, quadricromie e testi ad alta densità

LightloxTM Lightroll

Anilox ceramici PROLINE®

Sleeves Anilox Anilox in fibra di carbonio per grandi formati ad alte velocità

Incisioni a celle aperte REV, ART, ROD, TIF di ultima generazione

Rapida Rigenerazione

Servizio pulizia ANILOX con macchina specifica

Certificazione URMI con diagnosi stato usura ANILOX

Stabilimento di Produzione PRAXAIR S.R.L. Via Fleming, 3 - 28100 NOVARA (NO) Tel. 0321 674888 - Fax 0321 36691 - laura_grampini@praxair.com Rappresentanze: FLEXXO Sas Via Prestinari 4/b – 28100 Novara (NO) Cel. 338 6661927

EKIP di G.M. Favarin Cel. 348 3824013

TRESU ITALIA Srl (solo mercato offset) Via delle Groane 27b – 20024 Garbagnate Milanese (MI) Tel. 02 9659202 – Fax 02 9659742 Cel. 347 2120806


BOSCH REXROTH

tensionamento sia nel controllo di velocità del materiale

zona di tensionamento, consentendo ad ogni processo

nelle altre zone. Di conseguenza, con un controllo di

di controllo di funzionare in modo indipendente.

tensionamento che includa tutte le zone della linea, una

Nelle linee di stampa digitale ciò è stato ottenuto me-

lieve instabilità nel trasporto di un materiale continuo

diante una soluzione di controllo che disaccoppia il ten-

sarà un effetto ineliminabile.

sionamento nelle diverse zone della linea: è quindi pos-

Controllo di tensionamento mediante disaccoppiamen-

sibile modificare il valore di tensionamento in una zona

to delle zone: i vantaggi

specifica, senza che tale variazione produca effetti su

Una soluzione diversa esiste: disaccoppiare ciascuna

altre zone. Il risultato è riportato nella Figura 2: riprendendo l’esempio dei due controlli in sequenza, si noti come la variazione del valore di tensionamento indicata dalla sezione a valle (in verde in figura 2) non comporti un effetto nella sezione a monte (in blu in figura 2). Con l’introduzione del concetto di disaccoppiamento tra le diverse sezioni, il controllore realizza la riduzione richiesta del valore di tensionamento in un tempo ridotto a un quarto rispetto alle soluzioni di controllo tradizionali. La soluzione descritta consente un controllo di tensionamento su un massimo di otto assi; è possibile selezionare uno o più punti della linea e mantenerli privi di controllo. Su un asse selezionato, la velocità di linea viene mantenuta costante; il valore di tensionamento richiesto può essere mantenuto anche a materiale fermo. Nel funzionamento pratico, la precisione nel tensionamento a materiale fermo viene raddoppiata. Anche il

salignments; • Differing inertial response (lag) of mechanical elements during web acceleration; • Out-of-round unwind and tension rolls; • Slipping through nip rolls; • Over-aggressive web-guide correction. Several technical process and control issues also affect tension: tension setpoint changes, phase offset on driven rolls, tension bleed from one zone to another, and, of course, thermal effect (contraction/expansion) as the substrate passes through various processes. The factors requiring tension adjustment cannot all be eliminated. Variance in any one factor in a zone necessitates changes in tension control and web speed. Consequently, with coupled tension zone control, jitter is inevitable in a continuous web where the controllers cause a feedback loop. DECOUPLED CONTROLLERS: BENEFITS There is a solution. Decouple each tension zone, allowing each controller to operate

independently. This has been accomplished in digital printing applications using precision controllers incorporating a unique tension decoupling function block. As the name implies, the function block allows tension control for each zone to operate independently. As a result, tension changes can be isolated in one zone without affecting tension change in other areas. The result can be seen in Figure 2. In this example, the press uses two successive controllers. But now the step change signaled by the green section controller doesn’t create a cascade effect upstream. Along with decoupling to prevent feedback, the controller initiates a response to step reduction in tension control in onefourth the time compared to typical controllers. With the solution described, tension can be controlled for up to eight axes. One or multiple points can be selected to be left uncontrolled. At the selected axis, line speed is held

54 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

constant. At a standstill, web tension can be maintained. In fact, multi-axis tension control increases standstill web tension accuracy by a factor of two to four. Achieving the desired standstill web tension is also much faster. Without decoupling, a setpoint can be achieved in 13-14 seconds; with decoupling, it takes three to four seconds. During acceleration, tension control decoupling ensures the web is stable as soon as full production speed is reached, compared to a delay of five seconds or longer with coupled control. And when tension setpoint changes occur during runtime, the transient response with decoupling takes about one second, compared to about four seconds with coupled control. Not unlike digital printing, the adoption of roll-to-roll web printing will accelerate as the technology demonstrates its ability to provide high accuracy at high speeds. At the outset, however, the process with tension control offers several bottom-line benefits: the roll-to-roll web starts faster,

saving time and increasing output; longer periods of web stability reduce waste and increase yield; and less tension deviation on the substrate improves registration and enables the use of more sensitive material. And, because printed electronic material can be 10 times the cost, or even significantly more expensive, than typical substrate, decoupled multi-axis tension control technology promises a significant payback. Original equipment manufacturers (OEMs) get an off-the-shelf solution providing the most stable tension solution for roll-to-roll machines. The result is faster time to market and easier implementation thanks to integrated components, including drives, function blocks, and software controls. By enabling tight registration and greater throughput, decoupled tension control can handle the challenges OEMs face when building roll-to-roll presses today— and promises a bright future for largescale printed electronics manufacturing tomorrow.


miscelatore per adesivi a solvente a tre componenti - three components solvent adhesives mixer

mod. 3/60L

mod.200/LB

dispositivo per riscaldare ed erogare in automatico adesivo mono-componente da fusti da 200 Kg. device to automatically heat and supply mono-component adhesives from 200 Kg. barrels.

mod.M5

Serie Matrix: oltre 350 installazioni operative ! Matrix M5: Evoluzione Ottimizzata Matrix series: beyond 350 operative installations ! Matrix M5: Optimized Evolution

VEA srl - Via G.Portapuglia, 19 - 29100 Piacenza - Italy tel. +39 0523 592168 - fax +39 0523 570088 - sales@veasrl.it


BOSCH REXROTH

tempo richiesto nell’ottenere il corretto tensionamento

giore precisione nel controllo del registro, consentendo

a materiale fermo si riduce sensibilmente, passando da

anche l’impiego di materiali più sensibili.

tempi di 13-14 secondi a 3-4 secondi.

La sensibile riduzione degli scarti di produzione assume

Nelle fasi di accelerazione, il controllo disaccoppiato

una importanza fondamentale nel campo dei materiali

assicura la stabilità del tensionamento del materiale non

elettronici stampati, visto che i costi dei materiali impie-

appena viene raggiunta la velocità di regime, a fronte di

gati (substrati, soluzioni etc.) sono molto superiori (an-

un ritardo di 5 secondi (o superiore) con un controllo di

che più di dieci volte) rispetto ai materiali tradizionali.

tipo convenzionale. La risposta a variazioni del set point

I costruttori di equipaggiamenti originali (OEM) possono

di tensionamento a linea in funzione, si esaurisce in una

avvalersi di una soluzione pronta all’uso, che consente

risposta transitoria che richiede circa 1 secondo, a fron-

un controllo di tensionamento più stabile per le macchi-

te di una risposta di 4 secondi circa generata da una

ne a bobina.

soluzione convenzionale a controllo accoppiato.

Il vantaggio complessivo è un time to market ridotto:

Come già nella stampa digitale, l’adozione della stam-

l’ambiente di sviluppo integrato IndraWorks di Rexroth,

pa di componenti elettronici a bobina si diffonderà

all’interno del quale viene gestito l’intero progetto di

quando questa tecnologia saprà coniugare grande pre-

automazione, comprende le librerie sviluppate da Rex-

cisione di processo con velocità elevate di produzione.

roth per le applicazioni del settore e può aggiungere

Un processo con controllo di tensionamento disaccop-

quelle che l’OEM sviluppa in completa autonomia.

piato offre da subito numerosi vantaggi concreti: nel

Raggiungendo precisioni di registro superiori con una

processo a bobina il materiale si avvia più rapidamente,

maggiore velocità di produzione, il controllo di tensio-

migliorando tempi e rendimenti; minori periodi di insta-

namento disaccoppiato risponde alle attuali sfide cui gli

bilità nel trasporto del materiale riducono gli scarti e

OEM devono rispondere nel costruire linee di stampa “a

incrementano la produzione; le minori deviazioni di ten-

bobina” e, in prospettiva, promette un grande futuro per

sionamento sul substrato contribuiscono ad una mag-

la produzione in serie di elettronica stampata.

grafiche giardini Visita il nostro nuovo sito: GRAFICA ● DEPLIANT ● BROCHURE ● RIVISTE ● CATALOGHI ● LISTINI PREZZI ● MANIFESTI ● VOLANTINI ● STAMPATI COMMERCIALI ● ESPOSITORI IN CARTONE ● CARTELLI VETRINA ● CARTELLINE ● SCHEDE ● ASTUCCI ● SCATOLE

www.grafichegiardini.it

C per hiam a u sen n pr subit ev o za imp entiv egn o o

PRINTING CONVERTING PACKAGING magazines

1

Via G. Di Vittorio, 30 20090 Pantigliate (Milano) Tel. 02.90600224 r.a. Fax 02.9067591

2

www.grafichegiardini.it

FOTOLITO ● SELEZIONI IMMAGINI ALTA DEFINIZIONE ● PROVE COLORE DIGITALI ● FOTOLITO ● LASTRE IN CTP

CIESSEGI EDITRICE Per un aggiornamento su tutte le novità del settore iscriviti alla newsletter compilando il form su

www.converter.it For your up to date of the news of the sector, subscribe to our newsletter, fill in the form on

www.converter.it

STAMPA OFFSET E DIGITALE ● INVITI ● BIGLIETTI ● MENU ● CARD ● DOSSIER ● GADGET ● CARTELLE

3

FINITURE & SERVIZI

0 4

● PLASTIFICAZIONE LUCIDA E OPACA ● VERNICIATURA UV ● SERIGRAFIA ● FUSTELLATURA ● INCOLLATURA ● PIEGATURA ● FORATURA ● PUNTO METALLICO ● PUNTO OMEGA ● SPIRALE ● PUNTO COLLA ● PUNTO SINGER ● ORO A CALDO ● RILIEVI

REALIZZIAMO REALIZZIAMO LE LE VOSTRE VOSTRE IDEE IDEE

n


XXVI CONVEGNO TECNICO GIPEA

Gipea 2013: insieme per battere la crisi

IL XXVI CONVEGNO TECNICO GIPEA, SVOLTOSI LO SCORSO NOVEMBRE A MILANO, HA POSTO L’ACCENTO SULLA COLLABORAZIONE, L’INTEGRAZIONE E L’INFORMAZIONE TECNOLOGICA, PER RIUSCIRE A CONVOGLIARE LE NECESSITÀ DELLE AZIENDE ASSOCIATE IN PROGETTI CONCRETI DI CRESCITA

Q

uesto XXVI Convegno Tecnico è

de che hanno diverse competenze, supe-

stato davvero un successo: 140 i

rando in tal modo il perimetro fisico della

delegati presenti all’evento, di cui

propria società.

60 etichettifici e 45 tra soci e simpatizzanti.

ANALISI DI LABELEXPO 2013

Una partecipazione così elevata dimostra che il Convegno è un’occasione importante

Stefano d’Andrea di Acus, ha condiviso con la

di scambio e di confronto, come afferma il pre-

platea alcune interessanti osservazioni su quanto

sidente di Gipea Domenico Tessera Chiesa: “dob-

è stato presentato a Labelexpo 2013, che ha dimo-

biamo affrontare una situazione complicata e difficile, caratterizzata da un’estremizzazione della competitivi-

Stefano d’Andrea Acus

strato ancora una volta di essere ora e in futuro un

tà, che impone di creare sinergie e trovare complemen-

assoluto punto di riferimento per il settore delle eti-

tarità, facendo leva sull’aggregazione e sulle economie

chette e degli imballaggi: in fiera esposte circa 150

di scala. In questo contesto, che necessita l’inserimen-

novità di prodotto e tecnologie e, fatto che non si era

to di competenze tecnologiche e non, i soci Gipea pos-

mai verificato prima, l’≤86% dello spazio espositivo è

sono fare affidamento sull’associazione, all’interno della

stato già prenotato per il 2015.

quale ci sono professionisti che possono rispondere

“In fiera abbiamo davvero visto di tutto e di più: finiture

alle loro esigenze”.

di qualsiasi tipo, estrema modularità, integrazione tra

L’intervento del presidente si è concluso con un esplici-

vari processi di stampa, stampa inkjet per ogni esigen-

to invito al dialogo e alle collaborazioni anche tra azien-

za e tanta bella qualità stampata, ma attenzione”, ha

58 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone


XXVI CONVEGNO TECNICO GIPEA

affermato Stefano, “non si dovrebbe equipaggiarsi di soluzioni in grado di fare tutto, perché è invece la spe-

LA NUOVA NORMATIVA PER LE ETICHETTE

cializzazione di un’azienda che si rivela la chiave del suo

Maria Zemira Nociti, Stu-

successo, Inoltre la sovradotazione di una macchina

dio Zetapi, ha esposto le

può diventare uno spreco e un investimento inutile, dal

novità del Reg. 1169

momento che non è sfruttato appieno”.

/2011 UE, relativo alla for-

L’oratore ha affermato che la stampa digitale è ormai un

nitura di informazioni ai

processo acquisito, e il calcolo del breakeven e/o con-

consumatori sugli alimen-

fronto con le tecnologie convenzionali risulta sempre

ti, che ha sostanzialmen-

più difficile.

te due obiettivi: garantire

Anche gli inchiostri sono stati protagonisti in fiera, infat-

la circolazione delle merci

ti i produttori di inchiostri sono alla ricerca continua di

e la protezione dei consu-

miglioramenti e innovazioni: inchiostri UV LED, a bassa

matori. Il Regolamento

migrazione e compatibili con gli alimenti; con vari effetti (opachi, glitter, fluorescenti, tattili, conduttivi, profu-

Maria Zemira Nociti Studio Zetapi

entrerà in vigore il 13 dicembre 2014, e l’obbligo di apporre l’etichetta-

mati); verniciatura olografica Cast&Cure che si ottiene accoppiando un film olografico ad una particolare ver-

tura nutrizionale scatterà il 13 dicembre 2016.

nice UV.

Il principio di fondo è che bisogna fornire informazioni

Stefano ha ricordato altre tecnologie e soluzioni viste in

chiare, precise e comprensibili per il consumatore.

fiera, tra cui i tavoli di controllo; le etichette wash-off;

Infatti per rendere le etichette più facilmente leggibili è

stampa linerless o con liner più spesso che viene riuti-

stata fissata la dimensione minima delle diciture obbli-

lizzato; fustellatura laser; gestione integrata delle infor-

gatorie che dovranno avere caratteri tipografici minimi

mazioni; anticontraffazione; gamut cromatico di stampa

stabiliti, cioè almeno 1,2 mm di altezza (il riferimento è

sempre più ampio; per quanto riguarda le matrici flexo

la x minuscola). Se la superficie della confezione è infe-

la tecnologia a testa piatta e un must per il massimo

riore a 10 cmq, l’etichetta potrà riportare solo le infor-

della qualità; possibilità di controllo qualità in bobina.

mazioni principali (denominazione di vendita, allergeni,

ENGLISH Version

Gipea 2013: together to beat the crisis THE XXVI GIPEA TECHNICAL MEETING, HELD LAST NOVEMBER IN MILAN, HAS PLACED THE EMPHASIS ON COLLABORATION, INTEGRATION AND TECHNOLOGICAL INFORMATION, TO BE ABLE TO CONVEY THE NEEDS OF MEMBER COMPANIES ON SPECIFIC GROWTH PROJECTS

T

his XXVI Technical Meeting was truly a success: 140 delegates attended the event, including 60 label converters and printers and 45 between members and supporters. Such an high participation shows that the conference is an important opportunity for exchange and dialogue, as Gipea president Domenico Tessera Chiesa said: “we are facing a complicated and difficult situation, characterized by polarizing of competitiveness, which requires you to create synergies and find complementarities, relying on the aggregation and economies of scale. In this

context which requires the inclusion of new competences (technological and not), Gipea members can rely on the association, where professionals can respond to their needs”. The intervention of the president ended with an explicit invitation to dialogue and collaboration among companies that have different skills, thereby overcoming the physical perimeter of single companies. LABELEXPO 2013 ANALYSIS Stefano D’Andrea (Acus), shared with the audience some interesting observations on what has been presented at Labelexpo 2013,

60 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

which has proved once again to be now and in the future an absolute reference point for the field of labels and packaging: exhibited at the fair about 150 new products and technologies and, as never occurred before, 86% of the exhibition space

has already been booked for 2015. “At the fair we really have seen everything and more: finishings of any kind, extreme modularity, integration between various printing processes, inkjet printing for every need and a lot of good printing quality, “but


XXVI CONVEGNO TECNICO GIPEA

peso netto, termine minimo di conservazione) disposte

applicata legate al mondo del packaging.

nella posizione più favorevole.

Il Centro può svolgere analisi sia sugli imballaggi sia sul processo industriale che coinvolge il packaging.

NOVITÀ DEL CONTRIBUTO CONAI

L’attività di ricerca è flessibile e adattabile alle esigenze

Valter Viscardi di Assografici ha dato una buona notizia

delle aziende e sfruttando le competenze multidiscipli-

all’assemblea, perché ha annunciato la riduzione del

nari all’interno di CIPACK, vengono considerate tutte le

35% del contributo forfettario Conai per le

problematiche inerenti agli imballaggi.

etichette, sicuramente un segnale impor-

Attualmente i principali progetti di ricerca sono: svilup-

tante per il settore. Dal 1 gennaio 2014

po di nuove forme di Active and Intelligent Packaging,

ci saranno anche novità relativamente al

cioè rilascio controllato di antimicrobici; trattamenti

Contributo Conai sui tubi.

idrofobici per carta, cartone e legno; barriera agli oli

Da quella data infatti i tubi sul quale è

minerali e trattamenti antigrasso per carta e cartoncino;

avvolto il materiale flessibile sono considerati normalmente imballaggi. Valter Viscardi Assografici

Per i dettagli sulla nuova normativa rimandiamo i lettori al sito di Conai (www.conai.org).

INTEGRAZIONE TRA UNIVERSITÀ E AZIENDE L’ultimo intervento della mattinata è stato di natura completamente

diversa

dai

precedenti.

Angelo

Montenero, dell’Università degli Studi di Parma ha presentato CIPACK, Centro Interdipartimentale per il Packaging, di cui Montenero è direttore. Si tratta di un laboratorio istituito nel 2009 con un preciso obiettivo: promuovere e coordinare attività di ricerca di base e

be careful”, said Stefano, “you should not equip yourselves with solutions that make everything, because it is instead the specialization of a company that reveals the key of its success. Besides a overabundant machine can become a waste and a useless investment, since it is not fully exploited”. The speaker said that digital printing is now an acquired process, and the calculation of breakeven and/or comparison with conventional technologies is increasingly difficult. Even the inks have been involved as protagonists at the fair, in fact, ink manufacturers are looking for continuous improvements and innovations: UV LED, low migration and compatible with food inks; with various effects (matte, glitter, fluorescent, tactile, conductive, perfumed); Cast & Cure holographic coating that is obtained by coupling a holographic film to a particular UV varnish. Stefano recalled other technologies and solutions seen at the exhibition, including control tables; wash- off labels, linerless

printing or with thicker liner that is reused; laser die cutting; integrated information management; anti-counterfeiting; wider printing color gamut; regarding flexo plates the flat top technology is a must for the maximum quality; possibility of quality control on the web. THE NEW LEGISLATION FOR LABELS Maria Zemira Nociti, Studio Zetapi, presented the news of Reg. 1169/2011 EU related to the provision of food information to consumers, which has two main objectives: to ensure the movement of goods and consumer protection. The Regulation will come into force on December 13, 2014, and the obligation to include the nutritional labeling will start on December 13, 2016. The underlying principle is that you must provide clear, accurate information and understandable to the consumer. In fact, to make the labels easier to read has been set the minimum size of mandatory sentences that must have established minimum typefaces, that is at least 1.2 mm in height (the

62 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

Angelo Montenero - Università degli Studi di Parma

reference is the lowercase x). If the surface of the package is less than 10 cm², the label may have only the most important information (trade name, allergens, net weight, date of minimum durability) arranged in the most favorable position. NEWS ABOUT CONAI CONTRIBUTION Walter Viscardi, Assografici gave good news to the assembly, because he announced the reduction of 35 % of the global CONAI contribution for labels, certainly an important sign for the sector. Since January 1, 2014 there will be news in relation to the CONAI contribution on the tubes. From that date in fact the tubes on which are wrapped the flexible material are considered packaging. For details on the new regulations we advice our readers to visit the site CONAI ( www.conai.org ). INTEGRATION BETWEEN UNIVERSITY AND COMPANIES The last speaker of the morning presented completely different aspects from the pre-

vious ones. Angelo Montenero, University of Parma presented CIPACK, Interdepartmental Centre for Packaging. The CIPACK director is Montenero. It is a laboratory established in 2009 with a clear objective to promote and coordinate base and applied research related to the world of packaging. The Centre can carry out analysis of the package and of industrial process that involves the packaging. The research activity is flexible and adaptable to the needs of companies and, taking advantage of the multi-disciplinary skills within CIPACK, are considered all issues related to packaging. Currently, the main research projects include: development of new forms of Active and Intelligent Packaging, that is controlled release of antimicrobial agents; hydrophobic treatments for paper, cardboard and wood; barrier to mineral oils and grease treatments for paper and cardboard; LCA and water footprint analysis. “At the University of Parma, it was possible to follow a first level annual master in pac-


grafic line > 334.8166871

Metallizzation We take care of it Project, development, testing, assistance All over the world

Electrification of electrical equipment Pre design and design phase, developing, testing of supplies and output facilities Total and partial re building for metallization plants Specialized assistance on metallization and converting lines Roberto Pansa: Automation and Vacuum Service

Via Grioglio, 18 • 12033 Moretta (Cn) • Italia Tel. +39.349.2109546 • Fax +39.0172.911054 • automation.vacuum@alice.it

Each to his own!

YOU KNOW what’s behind an adhesive tape: //polytype As a process partner and manufacturer of industrial coating and surface finishing systems, we provide you with support that extends beyond just the sale of production equipment. Test your new products in our technology center – a professional team is on hand to help you find the perfect solution. Polytype Converting AG www.wifag-polytype.com

Pagendarm BTT GmbH www.pagendarm.com


XXVI CONVEGNO TECNICO GIPEA

analisi LCA e water footprint.

complessive del settore.

“Presso l’Università di Parma era possibile seguire un

Dall’analisi condotta si evidenzia che nel 2012 i produt-

master in packaging annuale di primo livello, ma pur-

tori di etichette autoadesive registrano un sostanziale

troppo”, ha dichiarato con amarezza Montenero, “per il

consolidamento del giro d’ affari, con un fatturato com-

prossimo anno accademico non sarà più possibile rea-

plessivo pari a 667 milioni di euro che si presenta in

lizzarlo a causa dell’esiguo numero di studenti iscritti.

linea rispetto all’anno precedente.

L’oggetto packaging non è conosciuto e viene sottosti-

In termini di performance, si assiste ad una buona tenu-

mato e considerato un prodotto povero.

ta del valore aggiunto di fianco ad un leggero deteriora-

A questa situazione di fondo si aggiunge il fatto che

mento del reddito operativo medio del settore.

l’Università non fa nulla per migliorare e incrementare il

Le imprese di minori dimensioni evidenziano i migliori

rapporto tra Università e aziende, che comunque han-

risultati in termini di valore aggiunto sui ricavi, a testi-

no e avranno bisogno di forza lavoro. Invece sarebbe

monianza della capacità di generare ricchezza nella

auspicabile credere di più nella formazione e far cono-

realizzazione del prodotto, consentita da un approccio

scere ai giovani le reali opportunità esistenti, per invo-

produttivo spesso arti-

gliarli a specializzarsi in questo settore”.

gianale e eventualmen-

Da febbraio comunque partiranno due Corsi:Tecnologie

te favorita dal posizio-

della stampa e Design e comunicazione.

namento in nicchie di

Per ulteriori informazioni consultare il sito masterpacka-

mercato premianti.

ging.unipr.it/cgi-bin/campusnet/home.pl

La congiuntura 2013 vede la conferma della

OSSERVATORIO ECONOMICO GIPEA

sostanziale stabilità dei

La seconda edizione dell’Osservatorio Gipea sugli

come evidenziato da

etichettifici italiani ha analizzato i bilanci per il perio-

un’indagine condotta

fatturati del settore,

do 2008-2012 di un campione di 100 aziende, rappresentative delle dinamiche economico-finanziarie

kaging, but unfortunately”, said bitterly Montenero, “for the next academic year it will no longer be possible to realize due to the small number of students enrolled. The object packaging is not known and is under-recognized and considered a poor product. At this situation is adding the fact that university does nothing to improve and enhance the relationship between university and companies, which still have and will need manpower. Instead it would be desirable to have more faith in education and let young people know the existing real opportunities, to entice them to specialize in this area”. In February, however, there will be two courses: Printing technologies and Design and communication. GIPEA ECONOMIC OBSERVATORY The second edition of Gipea Observatory about Italian label industries has analyzed the financial statements for the period 2008-2012 of a sample of 100 companies, representing the overall economic

and financial dynamics of this industry. From the analysis conducted in 2012, it is clear that self-adhesive labels manufacturers showed a substantial turnover consolidation totalling 667 million Euros, in line with the previous year. In terms of performance, there is a good hold of the added value, together with a slight deterioration in the operating income of the industry average. The smaller companies showed the best results in terms of added value in the revenues, demonstrating the ability to generate wealth in the realization of product, allowed by a productive approach often facilitated by crafting and possibly positioning in rewarding niche markets. The economic situation in 2013 saw the confirmation of the substantial turnover’s stability, as evidenced by a survey conducted by Gipea regarding 31 companies. A STIMULATING ROUNDTABLE At the end of the day the major players in the industry participated in a discussion

64 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

da Gipea presso 31 Federico Visconti - Bocconi

which focused on digital and inkjet printing in general. Initially, the companies expressed their proposals. Roberto Sofia, HP, said that there are 9 different types of inkjet technologies. HP Indigo with its solutions is able to ensure a large variability in the media, this requirement is strongly felt in the field of labels. Davide Marinoni, Myakoshi, illustrated the new MJP13LX -2000, digital inkjet system presented at Labelexpo 2013, with printing width of 314 mm, which does not use UV ink, but with water-based pigments (and therefore cheap materials), and has a speed of 50 m/min, rotary die-cutting, print resolution of 1200 dpi (in either binary or grayscale) . Giovanni Pizzamiglio, Epson, pointed out that the company invests heavily in R&D: 6 % of their total 10 billion Euros turnover. For narrow printing (printing width 33 cm offers two models. One with water-based inks and the other with single pass UV technology. Marco Pasotti, Durst, said that the inkjet solution Durst Tau 330 has been present

aziende del settore.

for 4 years on the market; printing width is 330 mm and the speed of 48 m/min; it uses low migration UV inks, ideal not only for labels but also for decorations of several kinds. Durst also offers laser finishing system LFS 330. Marco Avanzi, Xeikon, has confirmed that the company is focused in the field of packaging and labels, and proposes digital solutions with toner electrophotography technology: four digital printing systems with different speeds and widths from 20 to 50 cm. Xeikon wants to give a 360° response to the market, in fact since 2012, thanks to a strategic acquisition, they offer ThermoFlexX systems for the production of flexo plates . In summary, the following discussion reiterated that digital printing has a strong impact on the entire production flow, primarily of course the prepress (correct file management and color profiles ), but the necessary computer skills are essential, with which you can create products with a high added value.


UNA STIMOLANTE TAVOLA ROTONDA A conclusione della giornata i maggiori player del settore hanno partecipato alla discussione che verteva sulla stampa inkjet e digitale in generale. Inizialmente le aziende hanno parlato delle proprie proposte. Roberto Sofia di HP ha ricordato che esistono 9 tipi diverse di tecnologie inkjet. HP con le sue soluzioni Indigo è in grado di garantire una grande variabilità nei supporti, esigenza questa molto sentita nel settore delle etichette. David Marinoni di Myakoshi ha illustrato la nuovissima MJP13LX-2000, sistema digitale inkjet presentato a Labelexpo 2013, con larghezza di stampa di 314 mm, che non usa inchiostri UV, ma con pigmenti a base acqua (quindi materiali economici), ha una velocità di 50 m/min, fustella rotativa, risoluzione di stampa 1200 dpi (a scelta in modalità binaria o scala di grigi). Giovanni Pizzamiglio di Epson ha sottolineato che l’azienda investe moltissimo in R&D: 6% del fatturato globale di 10 miliardi di euro. Per la stampa a banda stretta (larghezza di stampa 33 cm) offre due modelli. Uno con inchiostri a base acqua e l’altro con tecnologia single pass UV. Marco Pasotti di Durst ha ricordato che la soluzione inkjet Durst Tau 330 è presente da 4 anni sul mercato; La larghezza di stampa è di 330 mm e la velocità 48 m/min, usa inchiostri UV a bassa migrazione, ideale non solo per le etichette ma anche per decori di vario tipo. Durst offre anche il sistema di finitura laser Durst LFS 330. Marco Avanzi di Xeikon ha confermato che l’azienda è molto focalizzata nel settore del packaging e delle etichette, e propone soluzioni digitali a tecnologia elettrofotografica a toner: quattro sistemi di stampa digitale con diverse velocità e larghezza da 20 a 50 cm. Xeikon vuole dare una risposta a 360° al mercato, infatti dal 2012, grazie a un’acquisizione strategica offre i sistemi ThermoflexX per la produzione di lastre flexo. In sintesi la discussione successiva ha ribadito che la stampa digitale ha un forte impatto su tutto il flusso produttivo, in primis ovviamente la prestampa (corretta gestione dei file e dei profili colore), ma sono indispensabili le necessarie competenze informatiche, con le quali si potranno creare prodotti ad altissimo valore aggiunto. n

 Reverse the position of friction rings or shafts no longer necessary when change of winding direction  Machine down-time is substantially reduced  Minimum core width 15 mm. with double row of expansion balls in each core  Suitable for cores in carton, PVC and steel  Available for cores inside diameter 57, 70, 76, 95 and 152 mm. Other dimensions on request  Excellent friction sensitivity  Axial or radial inflating  Possibility of retrofitting on existing machines  Average delivery: approx. 3 weeks

PRODUZIONE E COMMERCIO DI ALBERI ESPANSIBILI E AFFINI PER CARTIERE, CARTOTECNICHE, INDUSTRIE TESSILI Sede Amministrativa e Stabilimento Via Bergamo, 1 - 20098 San Giuliano Milanese (Mi) Tel. 02/98281079 (3 linee r.a.) - Fax 02/98281101 e-mail: info@ies-srl.it - Web: www.ies-srl.it


NEWS Trend di mercato

Il successo delle materie bioplastiche dipende dal costo e dalle prestazioni

ce, è previsto per le resine a ba-

La domanda globale di materie

essere usate in ambito com-

plastiche provenienti da fonti

merciale.

rinnovabili e biodegradabili au-

L’Europa Occidentale è stata il

menterà del 19% all’anno e

più grande consumatore di

arriverà a 960.000 tonnellate

materie bioplastiche nel 2012,

nel 2017. L’industria delle mate-

che rappresenta oltre la metà

rie bioplastiche, tuttora emer-

della domanda mondiale.

gente e in fase di crescita, si è

La domanda aumenterà anco-

affermata come una presenza

ra fino al 2017, a fronte di nor-

fissa in molti mercati e applica-

mative e incentivi che favori-

se di materie prime rinnovabili come il polietilene e polipropilene, che hanno appena iniziato a

zioni commerciali.

dell’1% del mercato globale

acido polilattico (PLA) rimarran-

scono le materie bioplastiche

Secondo l’analista Kent Furst,

delle resine plastiche nel 2022.

no i principali prodotti in biopla-

rispetto alle resine tradizionali.

“una forte crescita della do-

Furst commenta, “Il successo

stica fino al 2017, cioè il 60%

Anche nell’America del Nord si

manda è prevista in quasi tutti i

del settore delle materie bio-

della domanda. Per le resine a

registreranno forti progressi, al

mercati”, guidata dalle prefe-

plastiche dipenderà in ultima

base di amido, l’aumento sarà

punto che la domanda in quel-

renze dei consumatori per i

analisi dai costi e dalle presta-

sostenuto da una maggiore

la regione dovrebbe più che

materiali sostenibili, dall'impie-

zioni, e il passaggio su larga

regolamentazione dei prodotti

raddoppiare, a seguito dell'au-

go sempre più diffuso delle bio-

scala all'impiego di materie

di plastica tradizionali, in parti-

mento dei consumi di PLA e

plastiche per i processori di pla-

bioplastiche non si verificherà

colare sacchetti di plastica. La

delle resine a base di materie

stica e i composti, e dallo svi-

fino a quando sarà raggiunta la

domanda di PLA sarà favorita

prime rinnovabili.

luppo di nuovi prodotti che

parità di prezzo con le resine

dallo sviluppo di resine e com-

I progressi nella regione Asia/

ampliano la gamma di applica-

plastiche tradizionali”. Queste

posti con caratteristiche presta-

Pacifico saranno alimentati da

zioni per le materie bioplastiche.

e altre tendenze sono presen-

zionali migliori, adatti anche per

una forte crescita in Cina, che

Tuttavia, nonostante il rapido

tate in World Bioplastics, il

applicazioni durevoli come le

è diventato un grande consu-

aumento della domanda, si

nuovo studio redatto da The

fibre, parti di autoveicoli e com-

matore di resine bioplastiche

prevede che le materie biopla-

Freedonia Group.

ponenti elettronici. Un aumento

utilizzate per la produzione di

stiche

Le resine a base di amido e di

più rapido della domanda, inve-

manufatti per l'esportazione.

costituiranno

meno

ENGLISH Market trends SUCCESS OF BIOPLASTICS ULTIMATELY DEPENDS ON PRICE AND PERFORMANCE Global demand for biobased and biodegradable plastics will rise 19 percent per year to 960,000 metric tons in 2017. The bioplastics industry, while still in the emerging growth phase, has established itself as a fixture in a number of commercial markets and applications. According to analyst Kent Furst, “Robust growth in demand is expected in virtually all geographic markets,” driven by consumer preferences for sustainable materials, the increased adoption of bioplastics by plastic processors and compounders, and new product developments which expand the range of applications for bioplastics. However, despite the rapid rise in demand, bioplastics are still expected to account for less than one percent of the overall plastic resin market in 2022. Mr. Furst found, “The success of the bioplastics industry will ultimately depend on price and performance considerations, and large scale conversion to bioplastics will not occur until price parity with conventional plastic resins is achieved”. These and other trends are presented in World Bioplastics, a new study from The Freedonia Group, Inc., a Cleveland-based industry market research firm. Starch-based resins and polylactic acid (PLA) will remain the leading bioplastic products

66 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

through 2017, combining to account for over 60 percent of demand. For starch-based resins, advances will be bolstered by increased regulation of conventional plastic products, particularly plastic bags. PLA demand will benefit from the development of resins and compounds with enhanced performance attributes, suitable for more durable applications such as fibers, automotive parts, and electronic components. The most rapid gains in demand, however, are expected for biobased commodity resins such as polyethylene and polypropylene, which are just beginning to enter the commercial market. Western Europe was the largest regional consumer of bioplastics in 2012, accounting for over half of global demand. The region will see strong gains through 2017 as well, bolstered by added regulations and incentives which favor bioplastics over conventional resins. North America will also register strong advances, with demand in the region expected to more than double, driven by rising consumption of PLA and biobased commodity resins. Advances in the Asia/Pacific region will be fueled by robust growth in China, which has become a major consumer of bioplastic resins used to produce manufactured goods for export.


PAM Rollers Factory S.p.A. Via Adige, 147 35040 Urbana (PD) info@pamrollersfactory.com

Tel. 0429-879711

Fax. 0429 / 878624 - 847632 - 878888 www.pamrollersfactory.com

Il costante miglioramento qualitativo e l’orientamento verso la clientela, sono, da quasi un ventennio, gli obiettivi della nostra organizzazione, uniti ad una crescente sensibilità verso la salvaguardia dell’ambiente. Il personale altamente qualificato, i moderni reparti produttivi costantemente aggiornati, nonché le dimensioni dell’azienda, ci permettono di operare con grande flessibilità e tempestività, garantendo sempre la qualità e l’affidabilità del prodotto. La nostra società è in grado di offrire un’ampia gamma di cilindri, rulli e ingranaggi destinati alle più svariate applicazioni industriali, in particolar modo nel settore flexografico, cartario, tessile, plastico e del converting, nonché esecuzioni speciali su richiesta. La stretta e continua collaborazione con collaudati fornitori ci permette inoltre di soddisfare qualsiasi esigenza di rivestimento o trattamento specifico sui nostri cilindri, come ad esempio rivestimenti in gomma, teflon, materiali antiaderenti o trattamenti di indurimento superficiale quali tempra induzione, nitrurazione gassosa, ionica etc. I severi controlli dimensionali e strutturali, sia sulle materie prime che sui prodotti finiti, conformemente al nostro sistema qualità certificato ISO 9002, garantiscono sempre gli elevati standard qualitativi che da tempo ci contraddistinguono sul mercato in cui operiamo, nel rispetto dell’ambiente interno ed esterno conformemente a quanto richiesto dalle normative.

ALCUNI NOSTRI PRODOTTI Tamburi di contropressione

Cilindri porta cliché

Rulli spirati

Cilindri riscaldati e raffreddati

Particolari speciali

Calandre satinate e lappate

Ingranaggi

e Bull-gear

*NEW* Rulli in carbonio


NEWS Trend di mercato

Nuovi lanci di prodotto aumentano la domanda di sacchi e sacchetti

crescita.

agli anni precedenti, con una

no una forte concorrenza agli

L’analista Joe Pryweller preve-

crescita prevista del 2,6%

imballaggi rigidi in applicazioni

de che la domanda “aumente-

annuo per raggiungere 9,2

alimentari, dove ci sono oppor-

La domanda di imballaggi fles-

rà del 3,6% all’anno fino al

miliardi dollari nel 2017.

tunità per un’ulteriore penetra-

sibili negli Stati Uniti è destinata

2017 per arrivare a 8,2 miliardi

Il mercato dei sacchi è partico-

zione nel mercato. La crescita

a crescere del 3,0% annuo per

dollari, con una crescita anco-

larmente forte per gli articoli

sarà guidata da carne e polla-

arrivare a 18,8 miliardi di dollari

ra più RAPIDA fino al 2022”.

non alimentari come i prodotti

me confezionati, snack, pro-

nel 2017. Il mercato degli imbal-

Lanci di prodotto contribuiran-

farmaceutici e medicali, dove i

dotti pronti per il consumo, ali-

laggi flessibili beneficerà dei

no a un’ulteriore crescita.

progressi nella tenuta e prote-

menti per animali domestici e

vantaggi specifici di sacchi e

Pryweller ha anche osservato

zione e ottime capacità di ge-

bevande speciali.

sacchetti leggeri e la conve-

che “la crescita della domanda

stione sono le ragioni della cre-

Funzionalità aggiuntive, come

nienza che offrono.

di sacchetti ha anche una mo-

scita. Il passaggio ai sacchi di

la facilità di apertura e ri-chiu-

Un ulteriore penetrazione del

tivazione economica, infatti

plastica nel mercato degli ali-

sura, provocheranno ulterior-

mercato sarà influenzata da

sacchetti più leggeri possono

menti per animali domestici e

mente il passaggio dai conte-

caratteristiche volte a migliorare

ridurre notevolmente i costi di

la diffusione di pasti pronti per

nitori rigidi agli imballaggi fles-

l’esperienza del consumatore,

produzione e di trasporto”.

l’uso attiveranno la crescita

sibili. Nelle applicazioni non ali-

per raggiungere volumi di ven-

Aumenterà anche l’uso di sac-

dell’impiego di sacchi e sac-

mentari, il mercato sanitario è

dita più elevati. Le prospettive a

chi negli imballaggi flessibili,

chetti.

particolarmente importante a

lungo termine per l’imballaggio

seppur più lentamente rispetto

Gli imballaggi flessibili forniran-

causa dell’aumento della po-

flessibile saranno incrementate

polazione anziana degli Stati

dalla tecnologie per migliorare

Uniti e un focus sulla protezio-

la shelf life e proteggere la con-

ne dei prodotti e la pulizia degli

fezione da batteri e altri poten-

ambienti. La crescente popola-

ziali contaminanti.

rità dei sacchetti monouso di

Queste e altre tendenze sono

detersivo per lavanderie e per

presentate nello studio Conver-

lavastoviglie e il passaggio a

ted Flexible Packaging, redatto

sacchetti di plastica di grande

da The Freedonia Group.

formato richiudibili per il giardi-

I sacchetti, principalmente quelli

no e altri oggetti domestici di-

in posizione verticale, offriran-

mostrano il potenziale per sac-

no significative opportunità di

chi e sacchetti.

ENGLISH Market trends NEW PRODUCT LAUNCHES BOOST POUCHES AND BAGS DEMAND Demand for converted flexible packaging in the US is projected to grow 3.0 percent annually to $18.8 billion in 2017. The market for converted flexible packaging will benefit from the inherent advantages of light weight bags and pouches and the convenience they offer. Further market penetration will be influenced by features dedicated to enhancing the consumer experience, leading to higher retail volumes. Long term prospects for converted flexible packaging will be heightened by technology advances to enhance shelf life and protect the package from bacteria and other potential contaminants. These and other trends are presented in Converted Flexible Packaging, a new study from The Freedonia Group, Inc. Pouches, primarily of a standup construction, will offer significant growth opportunities. Analyst Joe Pryweller forecasts demand “to increase 3.6 percent per year through 2017 to $8.2 billion, with even faster growth through 2022.” Recent product launches will contribute to further growth. Mr. Pryweller also noted, “Growth in demand for pouches is also a function of economics, as the lighter weight packages can vastly reduce both production and transport costs”. The use of bags in converted flexible packaging also will increase, albeit slower than in previous years, with projected growth of 2.6 percent per

68 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

annum to $9.2 billion in 2017. The bag market is especially strong for nonfood items such as pharmaceuticals and medical products, where advancements in sealing and protection and strong handling capabilities are driving gains. The continuing conversion to plastic bags in the pet food market and the popularity of ready-to-eat and case-ready meats will trigger added growth for both bags and pouches. Converted flexible packaging will provide strong competition to rigid packaging in food applications, where there are opportunities for further market penetration. Growth will be led by product introductions in packaged meat and poultry, snack foods, ready-to-eat produce, pet food and specialty beverages. Added features, such as easy opening and resealing, will also fuel continued conversions from rigid containers to converted flexible packaging. In nonfood applications, the health care market is especially vital due to the growth of the aging US population and a focus on product protection and clean room environments. The growing popularity of pouches for single-use laundry and dishwasher detergent and the conversion to reclosable, large-format plastic bags for lawn and garden and other household items showcase the potential for pouch and bag formats.


BESCO srl nasce nel 1976 e nel corso degli anni, grazie agli stretti rapporti con le più importanti aziende del settore delle macchine da stampa, si specializza nella produzione di carrelli elevatori alzabobine. La costante crescita tecnica ha portato l’azienda ad un ampliamento della gamma per consentire l’offerta di odotti in grado di soddisfare ogni necessità. prodotti levata versatilità del processo produttivo L’elevata nsente alla BESCO, di personalizzare consente su richiesta i propri modelli per una pertura a 360° delle esigenze dei copertura opri clienti. propri SCO srl was born in 1976 BESCO d year by year,thanks to and se relations with the most close portant printing machines’ important anufacturers, specialized manufacturers, in reel lift trolleys’ oduction. production. e incessant technical The velopment took development e company to an the argement of his enlargement oducts’ range in products’ der to satisfy any order d of requirements. kind e great production The cle’s versatility cycle’s ows BESCO to allows rsonalize (when personalize quested) their trolleys requested) to meet all customer’s mands. demands.

CBE1000/1250/1500 La linea al top della gamma BESCO: carrelli alimentati a batteria. Traslazione e sollevamento elettronico It is the top line of BESCO production: trolleys feeded with batteries and completely electronics

CB 2.6 - CB 2.10 La linea di carrelli BESCO di semplice uso e manutenzione. Traslazione manuale e sollevamento idraulico It is the BESCO line of easy handling and maintenance. Manual motion and hydraulic lifting.

www.besco.it

CBM 700 P - CBM 700 S La linea di carrelli completamente manuali Range of manual trolleys

Magazzini verticali automatici rotanti portarulli Il sistema BESCO “CANGURO” sfrutta le altezze del locale verticalizzando il magazzino e consentendo un risparmio sui costi

Canguro 40/60/100 con capacità di gestione da 40/60/100 rulli

29010 Roveleto di Cadeo (PC) Tel. +39 0523574964 - Fax +39 0523 578134 E-mail: bescopc@besco.it


LE NUOVE FRONTIERE DELLA STAMPA

Elettronica organica e stampata

L

e materie plastiche con caratteristiche regolabili, indeformabili come ter-

moplastiche, duroplastiche o elastomeri, sottoforma di film o

I CIRCUITI ORGANICI E STAMPATI RIVOLUZIONANO LA MICROELETTRONICA

micrometri, può essere impresso da un rullo tramite sistemi di stampa di massa convenzionali (flexo, serigrafia, inkjet) su supporti flessibili e anche trasparenti.

rivestimento, granulari o espanse, costituiscono una parte inalienabile della nostra vita – dai semplici oggetti di uso quotidiano fino agli elementi strutturali più complessi, impiegati per la costruzione

INTEGRAZIONE IN OGGETTI In questo modo si ottengono superfici, con funzionalizzazione elettronica o fotonica, tridimen-

di automezzi o edifici.

sionali su qualsiasi tipo di oggetto, anche di natura tessile.

Ora a questa poliedricità strutturale delle materie plasti-

Con esse si realizzano sensori touch capacitivi o vasti

che si aggiunge un’ulteriore dimensione: con l’opportu-

campi luminosi con OLED (diodi elettroluminescenti orga-

na configurazione molecolare esse si prestano anche

nici), sensori e detector per la misurazione di dati medici o

come conduttori o semiconduttori elettrici (pur con una

ambientali significativi come la temperatura o l’umidità.

mobilità ancora limitata dei portatori di carica). In que-

Oppure vengono impiegate come celle solari. O anche

sto modo esse fungono da elementi strutturali dell’elet-

come batterie stampate sottili per l’alimentazione di dispo-

tronica organica e stampata. Organica in quanto i suoi

sitivi miniaturizzati. Quest’opportunità apre le porte ad

transistor, sensori e diodi elettroluminescenti non sono

applicazioni nuove ed esotiche in oggetti “smart” e relativo

più a base di silicio o arseniuro di gallio ma di derivati di

collegamento all’ “Internet delle Cose”.

carbonio. Stampata perché il layout a superficie piana

La più recente (quinta) edizione della roadmap dell’OE-

del circuito, con particolari strutturali di alcune decine di

A (Organic and Printed Electronics Association) – un

70 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


LE NUOVE FRONTIERE DELLA STAMPA

gruppo di lavoro all’interno del VDMA (Associazione tedesca dei costruttori di macchine) che conta più di 220 membri in tutto il mondo –, mette in chiaro lo status quo e i trend dell’elettronica organica per un arco di tempo di dieci anni.

ENGLISH Version

Organic and printed electronics

SCHERMI OLED: IL PRIMO MERCATO DI MASSA

ORGANIC AND PRINTED CIRCUITS ARE REVOLUTIONISING MICROELECTRONICS

I minischermi OLED per cellulari e smartphone sono

P

diventati un mercato di massa, fruttando lo scorso anno all’elettronica organica un fatturato di quasi 9 miliardi di USD. Entro il 2025 questo settore dovrebbe

lastics with modifiable material properties, dimensionally stable as thermoplastics, thermosets or elastomers, films or coatings, granular or expanded, are an indispensable part of our everyday lives – in anything from simple items of daily life to intricately designed structural elements in vehicles and buildings.

raggiungere un volume annuo di 200 miliardi di USD. Schermi OLED ricchi di colore e di contrasto per televisori da 55 pollici sono già disponibili (ad es. presso Samsung e LG), tuttavia ancora con prezzi di listino attorno ai 10.000 USD.

SCHERMI FLESSIBILI PER E-READER Anche gli eReader di Amazon o Sony con “carta elettronica” di eInk sono molto popolari grazie al principio di visualizzazione salva-energia bistabile degli schermi elettroforetici. Essi sono sostanzialmente adatti alla riproduzione di contenuti statici come le pagine di un libro. La prossima fase evolutiva porterà eReader e tablet più leggeri, flessibili e forse addirittura arrotolabili, senza i pesanti e fragili vetri coprischermo. In questo campo la più avanzata è l’azienda Plastic Logic che produce “backplane”, costruiti con transistor organici a film sottile (OTFT), e dunque la matrice attiva per la regolazione individuale dei singoli pixel. A frenare ancora lo sviluppo della fotovoltaica e della tecnologia di visualizzazione di tipo organico è l’incapsulatura ermetica contro il vapor acqueo presente nell’atmosfera, che altrimenti ne corroderebbe gli elettrodi, accorciando la durata di vita dei dispositivi. La soluzione sono i film accoppiati a barriera. Perfettamente idonei sembrano essere gli strati trasparenti di biossido di silicio amorfo.

I MOTORI PER LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI I motori per lo sviluppo di applicazioni sono da ricercare nell’industria automobilistica e farmaceutica, nell’elettronica di consumo e negli di imballaggi “intelligenti” per generi alimentari, medicinali e altri beni di consumo.

72 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

Plastics’ structural diversity is now being augmented by a further dimension: with suitable molecular configuration, they can also be used as electrical conductors and semiconductors (albeit with still limited mobility of the charge carriers). They thus serve as system components of “organic” and “printed” electronics. “ Organic” because their transistors, sensors and LEDS are not based on silicon or gallium arsenide, but on carbon derivatives. And “printed” because two-dimensional circuit patterns can be printed “from the reel” with structural fineness of just a few tens of micrometres onto flexible and also transparent substrates by using conventional mass printing processes (flexo, screen-printing, inkjet). INTEGRATION IN OBJECTS This yields electronically or photonically functionalised surfaces, three-dimensionally on all conceivable objects and even textiles. They form capacitive touch sensors, large-area luminous fields with OLEDs (organic light-emitting diodes), sensors and detectors for environmentally or medically important data such as temperature and humidity. They operate as organic solar cells. Or as flat, printed batteries for miniaturised devices. This facilitates new, exotic applications in “smart” objects and their networking in the “Internet of Things”. The latest (fifth) edition of the Roadmap of the OE-A (Organic and Printed Electronics Association), a work group of VDMA (German Engineering Federation) with over 220 members worldwide, illustrates the state of progress and trends in organic electronics for a ten-year period.


        

       



     

          ! !""!#$%   & '   (((  ((() )  




LE NUOVE FRONTIERE DELLA STAMPA

Con convenienti etichette a radiofrequenza (RFID tag), stampate in superficie o all’interno, gli imballaggi intelligenti sono in grado di dare un’impronta più efficiente alla gestione merci e segnalare al consumatore, tramite display stampato ad aggiornamento dinamico, la data di scadenza, l’interruzione della catena del freddo per merci delicate o garantire l’autenticità di articoli pregiati mediante collegamento con catene di fornitura rintracciabili. Nelle auto di categoria premium, il prossimo passo prevede l’impiego di display organici e sensori touch che verranno a sostituire indicatori e comandi di tipo meccanico. Seguiranno poi complesse luci di retromarcia con OLED – fra l’altro anche presso l’Audi – a rimpiazzare gli attuali fari LED, con risparmio di energia.

OLED LIGHTING Le sorgenti luminose OLED sono in concorrenza con gli affermati LED e le lampade alogene. Esse promettono

OLED SCREENS AND DISPLAYS, THE FIRST MASS MARKET The small OLED displays in mobile phones and smartphones have already developed into a mass market. As a result, sales with organic electronics came to roughly USD 9 billion last year. This has been forecast to develop into a global annual market of USD 200 billion by 2025. Colour-intensive and high-contrast OLED screens for 55” televisions are already available (e.g. from Samsung and LG), although they currently cost USD 10,000. FLEXIBLE DISPLAYS FOR E-READERS The e-readers from Amazon and Sony with “electronic paper” from EInk enjoy widespread popularity because of the energy-efficient, bistable principle of their electrophoretic displays. They are essentially ideal for presenting static content such as book pages. The next development step will bring forth lighter, flexible and maybe even roll-up e-readers and tablets without the heavy cover glass. The most progress here has been made by Plastic Logic that produces backplanes of organic thin film transistors (OTFTs), i.e. the active matrix for individual pixel control. What is still hampering the development of organic photovoltaics and display technology is their hermetic encapsulation to provide protection from atmospheric water vapour that corrodes their electrodes and shortens their service life. The solution is laminated barrier films, for which transparent layers of amorphous silicon dioxide appear to be very well suited.

fonti di luce con un’ampia superficie ad emissione uniforme ed effetti cromatici regolabili. Inoltre possono essere applicate anche sulle superfici di elementi familiari negli ambienti interni, creando effetti architettonici accattivanti.

FOTOVOLTAICA ORGANICA E BATTERIE La fotovoltaica organica (OPV) è già disponibile in commercio per l’alimentazione locale di periferiche dati e dispositivi consumer mobili. A lungo termine si prevede anche l’utilizzo sull’esterno di veicoli ed edifici (BIPV, building integrated photovoltaics). Come componenti di sistema dell’elettronica organica, esistono memorie stampate sottoforma di pellicole ram ferroelettriche non volatili del produttore norvegese Thinfilm. Esse possono essere abbinate a una transistor-logic, sviluppata presso la società di ricerca a contratto californiana PARC, creando così un componente di memoria software indirizzabile. Con l’aggiunta di un termistore stampato come sensore di temperatura e di un display nonché di una batteria stampata, si può così creare un completo sistema di rilevamento. Le batterie stampate sono a loro volta al centro delle ricerche relative all’integrazione di sistema. Abbinate a display e campi luminosi, sensori touch e celle solari, esse possono essere integrate in packaging, prodotti tessili e altri oggetti d’uso comune, elevandoli a nuovi livelli di valenza e funzionalità.

74 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone

APPLICATION DRIVING FORCES The driving forces in the development of applications can be found in the automotive, pharmaceutical, consumer electronics and “smart” packages for foods, medicines and other consumer items. With inexpensive printed, radio-frequency identification (RFID) tags, smart packages are capable of making merchandise management more efficient and, with dynamically updated display fields, of informing the consumer of the best-before date, drawing attention to gaps in the cooling chain for sensitive goods and guaranteeing the authenticity of high-grade articles by establishing links to traceable supply chains. Next in line are organic displays and touch sensors in premium class cars as replacements for mechanical indicators and switches. Then there are reversing lights with OLEDs, among other things at Audi, so that today’s LED lights can be replaced to save energy. OLED LIGHTING OLED light sources are competing with established LEDs and halogen lamps. They promise dynamically colour-controllable light emitted uniformly over a large area and can be attached in architecturally attractive ways to the surfaces even of familiar objects in the home. ORGANIC PHOTOVOLTAICS AND BATTERIES Organic photovoltaics (OPV) is already commercially available as local supply sources for mobile data and consumer devices. The long-term prospects include applications in the envelopes of vehicles and buildings (BIPV, building-integrated photovoltaics). Available as system components are printed data memories – in the form of the ferroelectric, non-volatile memory films of the Norwegian manufacturer Thinfilm. These can be combined with a transistor logic produced at contract researcher PARC in California to yield softwareaddressable memory modules. With a printed thermistor as a temperature sensor and a display field together with a printed battery, they can be extended into a complete measuring system. Printed batteries are also a focus of system integration. They can be integrated with display and luminous fields, touch sensors and solar cells in packages, textiles and other consumer items, elevating them to new levels of value and functionality.


PACKAGING PER DOLCI

Confezioni per prodotti dolciari e da forno: come sedurre con economia ed ecologia

produttori per imporsi negli scaffali. “Per far fronte alla dura concorrenza, le aziende cercano di conquistare quote di mercato con prodotti sempre nuovi”, dichiara Torben Erbrath, portavoce dell’Associazione federale dell’industria dolciaria tedesca. La confezione è il vettore verso il carrello della spesa. Essa non si limita a proteggere il prodotto fragile e delicato contenuto all’interno, ma deve fungere anche da catalizzatore dell’attenzione del cliente. Queste esigenze mettono a dura

ENERGIA E MATERIE PRIME RINCARANO CONTINUAMENTE E I CONSUMATORI SI TRASFORMANO SEMPRE DI PIÙ IN AMBIENTALISTI. I PRODUTTORI DI DOLCIUMI E SNACK SONO COSÌ COSTRETTI A FARE I SALTI MORTALI: I LORO PRODOTTI DEVONO DISTINGUERSI DALLA MASSA, SENZA CHE PACKAGING ECCESSIVI GONFINO I COSTI. I PRODUTTORI DI IMBALLAGGI E I COSTRUTTORI DI MACCHINE POSSONO DARE UNA MANO: CON SOLUZIONI DI PACKAGING A RISPARMIO DI MATERIALE E LINEE DI PRODUZIONE PIÙ EFFICIENTI

prova la creatività dei designer di packaging: colori e forme appariscenti sono richiesti tanto quanto un appeal di effetto.

UN TRUCCO MALVISTO Ci sono però alcune ditte di prodotti dolciari e da forno che passano il segno. Alle aziende viene spesso rimpro-

verato di voler abbindolare i clienti con confeueste praline sono sempre un grande classi-

zioni eccessive e ingannevoli.

co nel reparto dolciumi e non hanno bisogno

Un’indagine svolta dall’Associazione per la tutela del

di tanta pubblicità: da più di 60 anni le palli-

consumatore della Renania Settentrionale-Vestfalia

ne al cioccolato Halloren sono campioni di vendite e

(NRW) ha appurato che le confezioni di biscotti o salatini

Q

consentono alla ditta Halloren Schokoladenfabrik, con sede nella Germania Orientale, di conseguire volumi d’affari eccellenti. Per il 2013 l’azienda punta a superare i 100 milioni di euro di fatturato, dopo quasi 90 milioni di euro ottenuti nel 2012. Il direttore della Halloren, tuttavia, non vuole fare affidamento unicamente su notorietà e tradizione. Per mantenere la rotta di successo Lellé ha sottoposto i cioccolatini a un “lifting generale”, come dicono alla Halloren. Le confezioni delle praline in 16 gusti diversi seguono ora un concetto con elementi omogenei di corporate design. Inoltre, attualmente lo snack di produzione propria Choc’n Snack è stato messo in commercio in sacchetti a fondo piatto che saltano maggiormente all’occhio e sono per di più richiudibili. Chi sul mercato dei prodotti dolciari e degli snack vuole sopravvivere accanto a giganti come Nestlé o Kraft Foods deve saper presentare in modo attraente la propria merce nel punto di vendita. La scelta di dolciumi è diventata immensa: gianduia al burro salato, biscotti allo zafferano o stecche di marshmallow all’aroma di fiori d’arancio rivestite di cioccolato sono solo alcuni esempi di novità escogitate dai

76 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone


PACKAGING PER DOLCI

ENGLISH Version

Packaging for confectionery and baked goods: low-cost and eco-friendly persuasion ENERGY AND RAW MATERIALS ARE BECOMING MORE EXPENSIVE, AND CONSUMERS WANT TO DO MORE FOR THE ENVIRONMENT. THIS IS FORCING MANUFACTURERS OF SWEETS AND SNACKS TO MAKE DIFFICULT ADJUSTMENTS: THEIR PRODUCTS HAVE TO STAND OUT FROM THE CROWD WITHOUT EXTRAVAGANT PACKAGES THAT DRIVE UP COSTS. HELP IS ON HAND FROM PACKAGING PRODUCERS AND MACHINE MANUFACTURERS – WITH MATERIAL-SAVING PACKAGING SOLUTIONS AND MORE EFFICIENT PRODUCTION LINES

Una varietà stupefacente: che cosa comperare? Il consumatore sceglie spesso la confezione più appariscente / Confusing diversity: what to buy? The consumer is most likely to reach for the most eye-catching package. (Photo: Bosch Packaging Technology)

contengono in media un 40 percento di volume vuoto. Trucchi di questo genere non solo sono proibiti per legge, ma sono anche perfettamente inutili. Molti consumatori si sentono presi in giro al momento dell’acquisto, asserisce Klaus Müller, Presidente dell’Associazione per la tutela del consumatore NRW. Inoltre ci sono anche aspetti ecologici a deporre contro le confezioni XXL. Chi spreca risorse inquina l’ambiente e nuoce al clima – queste sono cose note anche ai consumatori. Anche dal punto di vista economico le confezioni sfarzose sono superate. Le case di prodotti dolciari e da forno sono esposte a forti pressioni dei costi, perché da un lato l’energia e i materiali per i packaging e dall’altro le materie prime come latte, cacao e zucchero rincarano sempre più. Ad esempio nel 2013 il prezzo spot per il burro di cacao, utilizzato per la produzione di tavolette di cioccolato, è aumentato dell’80 percento, arrivando a 8.000 dollari la tonnellata, con ripercussioni sui margini di profitto. Per non allontanare i consumatori attenti all’ambiente e compensare incrementi dei costi, le aziende hanno

78 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

H

alloren Kugeln” chocolates have been a longstanding favourite on the confectionery shelves, and without much publicity. A big-selling product for over 60 years, they have repeatedly assured the Halloren chocolate factory in east Germany of outstanding business figures. But the Halloren chief refuses to rely solely on popularity and tradition. To stay successful, Lellé subjected the image of the “Kugeln” to an “allround facelift”, as they put it at Halloren. The box packages for the total of 16 different flavours are now based on a strategy with uniform corporate design elements. In addition, the company’s own snack brand Choc’n Snack is now being sold in stand-up pouches – this way they are more conspicuous in the shops and are also resealable. Anyone wishing to survive on the market for confectionery and snacks against the likes of Nestlé and Kraft Foods has to present his goods well at the point of sale. The range of sweets and snacks has become enormous: nougat with salted butter, saffron butter biscuits and marshmallow sticks with orange blossom flavouring and chocolate coating are just some of the new products that manufacturers are flooding the shelves with. “In a highly competitive environment, companies want to win market shares with a constant stream of new products,” says Torben Erbrath, spokesman of the Association of the German Confectionery Industry. The package is the key to the purchase. It not only has to protect the product’s delicate contents, but also catch the eye. This calls for exceptional creativity from packaging designers: showy colours and shapes are just as important as effective consumer marketing. WASTE OF SPACE However, some manufacturers of confectionery and baked goods tend to overdo it. Companies misleading customers with fraudulently oversized packages have come in for repeated criticism. A survey by the North RhineWestphalian (NRW) Consumers Association revealed that biscuit and snack packages contained an average of 40 per cent empty space. Such deception is not only illegal, but also pointless. Many consumers feel cheated by the purchased products, says Klaus Müller, board member of the NRW Consumers Association. There are also environmental arguments against XXL packages. Wasting resources has a negative impact on the environment and damages our climate – something that consumers are well aware of. Inflated packages are also counterproductive for economic reasons. Confectionery and baked goods manufacturers are facing massive pres-


un’unica scelta: disciplinarsi nel packaging e produrre con maggiore efficienza. Halloren dà il buon esempio: le nuove confezioni della Schokoladenfabrik fanno il dovuto effetto anche senza design sfarzoso. Anche gli altri produttori sembrano cambiare gradatamente idea. Già ci sono i primi che puntano sul cosiddetto “material-downsizing”, e dunque la scelta di materiali da imballaggio più facili da riciclare e che consentano di risparmiare materie prime grazie a spessori più ridotti. “Sul mercato del packaging si stanno delineando alcuPackaging semplice: le confezioni composite sono leggere, riciclabili e apprezzate dai consumatori. Per questo sono sempre più richieste dai produttori / Simple packaging: composite cans are light, recyclable and popular with consumers. More and more manufacturers are therefore turning to them. (Photo: Weidenhammer Packaging) sure on costs, as energy and packaging materials on the one hand and raw materials like milk, cocoa and sugar on the other are becoming dearer. For instance, the spot price for cocoa butter, which is used in the production of bars of chocolate, shot up by 80 per cent to USD 8,000 per tonne in 2013 – and this puts a squeeze on profit margins. To avoid putting off environmentally aware consumers and to offset cost increases, companies have only one choice: they have to restrain themselves with the packaging and manufacture their products more efficiently. Halloren is leading here by example, as the chocolate maker’s new packages make their mark without elaborate design and extra frills. Other manufacturers also seem to be rethinking their strategies. Some are resorting to material downsizing, giving preference to packaging materials that are easier to recycle and that conserve resources by being thinner. “On the packaging market a number of overarching trends can be identified. Sustainability is one of these megatrends,” says Ralf Weidenhammer, head of the eponymous packaging company. Among other things, Weidenhammer produces readily recyclable composite cans for confectionery and savoury snacks. With its cardboard cans, the company has helped brands like Knack & Back and Pringles to achieve greater popularity, enabling them to find the right balance between extravagance and efficiency. A resource-conserving lightweight, the Pringles can promises freshness and fun. Scientists are meanwhile searching for alternative methods that are even greener and cheaper. A sustainable alternative to transparent multi-layer films, as also employed in Weidenhammer’s composite can, has recently been developed by the Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging – in the form of a film coating made of whey. In the “Wheylayer” project funded by the European Union, the researchers make use of whey protein instead of oil-based plastics. The practical thing about it is that the substances naturally occurring in whey extend foods’ shelf life. What is more, unlike oil, whey is available in unlimited quantities and is also biodegradable. At interpack 2014 from 8 to 14 May in Düsseldorf, many more packaging innovations for confectionery and baked goods will be on show. Over 1,000 of the roughly 2,700 expected exhibitors have named the confectionery industry as the target group for their products and services – the items on display will be correspondingly varied. Machine manufacturers will also be present with many new developments in Düsseldorf. With their numerous innovations, packaging producers and machine manufacturers have adjusted to the new requirements in the confectionery and baked goods sector. Manufacturers willing to invest will have plenty to choose from among all the new packaging and more efficient machine solutions. At the coming interpack, they can put themselves in the picture.

ni trend universali. La sostenibilità è il nucleo di uno di questi megatrend”, dichiara Ralf Weidenhammer, titolare dell’omonima azienda di packaging. Weidenhammer produce fra l’altro confezioni in cartone composito per prodotti dolciari e snack salati, facili da riciclare. Con queste confezioni, l’azienda ha reso famosi marchi come Knack & Back o Pringles, perché esse aiutano le aziende a mantenere l’equilibrio fra originalità ed efficienza: il packaging dei Pringles promette freschezza e divertimento, profilandosi al tempo stesso come esempio per la tutela delle risorse. Intanto i ricercatori sono a caccia di materiali alternativi, ancora più ecocompatibili e convenienti. Un’alternativa sostenibile alle pellicole multistrato trasparenti, come quelle usate ad esempio anche nelle confezioni composite della Weidenhammer, è stata sviluppata di recente dall’Istituto Fraunhofer per la tecnologia di processo e di confezionamento (Fraunhofer-Institut für Verfahrenstechnik und Verpackung, IVV) di Freising (Germania): una pellicola di rivestimento a base di siero di latte. Nel progetto “Wheylayer”, promosso dall’Unione Europea, gli scienziati hanno utilizzato le proteine del siero di latte anziché le materie plastiche a base di petrolio. Un aspetto pratico è che alcune sostanze naturali presenti nel siero di latte prolungano la durata dei prodotti alimentari. E quel che più importante: contrariamente al petrolio, il siero di latte non presenta limiti di disponibilità ed è biodegradabile. I produttori di packaging e i costruttori d’impianti si sono adeguati con numerose innovazioni alle nuove esigenze del settore dolciario e dei prodotti da forno. I produttori intenzionati ad investire hanno solo l’imbarazzo della scelta sia per quanto riguarda le nuove soluzioni di packaging che gli impianti a maggiore efficienza. Alla prossima edizione dell’interpack potranno rendersene conto di persona.

n

CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone 79


NEWS Aziende dall’Italia

NTG DIGITAL nuovo distributore italiano dei CTP Lüscher

Technologies AG per la distribu-

La struttura è composta da un

zione e assistenza tecnica, in

team di esperti nel settore delle

esclusiva per il mercato italiano,

arti grafiche che in passato ave-

NTG DIGITAL ha recentemente

dei sistemi Lüscher CTP XPose!

va già legato il proprio nome al

firmato un accordo con Lüscher

XDrum e Multi-DX.

marchio Lüscher, contribuen-

Ro.Ma Spa: etichette personalizzate con la nuova HP Indigo WS6600

done all’affermazione e al suc-

Ro.Ma S.p.A. - Etichette Auto-

cesso sul mercato italiano.

adesive, ha aumentato la sua

Si tratta di: Carlo Alberto Di Noi,

capacità produttiva con l’ac-

Amministratore unico, Roberto

quisizione di una terza stam-

Colombo, Responsabile Vendi-

pante digitale HP Indigo WS

te Nord Italia, Mauro Cellini, Di-

6600, che va ad aggiungersi al

rettore Tecnico, Umberto Monti,

nutrito reparto di produzione

Area sales manager.

dell’azienda che comprende

I clienti ai quali NTG DIGITAL si

più di 15 linee ognuna in grado

rivolge sono aziende di stampa

di offrire tecniche combinate di

offset, flessografica, rotocalco

stampa offset, a rilievo, flesso-

e serigrafica che operano nei

grafia, serigrafia, stampa a cal-

segmenti delle etichette, litolat-

do e digitale sulla stessa eti-

ta, packaging flessibile, stam-

chetta, per consentire il massi-

pa su vetro, plastica e nell’in-

mo della creatività e ottenere il

dustrial printing.

massimo dell’impatto.

La linea di prodotti proposta

“Le nostre linee di produzione

comprende i famosi CTP Xpose!

lavoravano sempre a pieno rit-

nella versione termica e UV, il

mo e avevamo bisogno di au-

nuovo CTP XDrum UV nato

mentare la nostra capacità per

dalla partnership con Heidel-

soddisfare le richieste dei no-

berg, e l'ultima novità, il CTP

stri clienti”, sottolinea Marco

Multi DX a letto piano di ultima

Rossi, CEO di Ro.Ma.

generazione, particolarmente

“Con l’aggiunta di un terzo si-

adatto per il settore delle eti-

stema di stampa digitale HP

chette.

Indigo WS6600 possiamo au-

Nella foto, da destra: Carlo Alberto Di Noi, Amministratore unico NTG Digital, Urs Bachofner, Sales & Marketing Director Lüscher, Roberto Colombo, Responsabile vendite Nord Italia NTG Digital, Mauro Cellini, Direttore tecnico NTG Digital / Pictured right: Carlo Alberto Di Noi, NTG Digital Director Urs Bachofner, Lüscher Sales & Marketing Director, Roberto Colombo, Sales Manager Northern Italy at NTG Digital; Mauro Cellini, Technical Director at NTG Digital

ENGLISH News Companies from Italy NTG DIGITAL IS THE NEW ITALIAN DISTRIBUTOR OF LÜSCHER CTP NTG DIGITAL recently signed an agreement with Lüscher Technologies AG for distribution and technical assistance, exclusively for the Italian market, of Lüscher CTP systems XPose!, XDrum and Multi -DX. The structure is composed by a team of experts in the field of graphic industry that in the past had still linked its name to the brand Lüscher, contributing to a good reception and success on the Italian market. They are: Carlo Alberto Di Noi, Director; Roberto Colombo, Sales Manager Northern Italy; Mauro Cellini, Technical Director; Umberto Monti, Area Sales Manager. The customers to whom NTG DIGITAL addresses are offset, flexo , gravure and screen printing companies that operate in the segments of labels, metal printing, flexible packaging, printing on glass, plastic and industrial printing. The product line includes the popular CTP Xpose! in the thermal and UV version; the new UV CTP XDrum born from the partnership with Heidelberg, and the latest addition, the last generation CTP Multi DX flatbed, especially suitable for label industry. RO.MA SPA: HIGH QUALITY CUSTOMISED LABELS WITH HP INDIGO WS6600 DIGITAL PRESSES Ro.Ma S.p.A. Etichette Autadesive has increased productivity to meet growing demand for

80 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

high quality personalised labels with a third HP Indigo WS6600 Digital Press. Ro.Ma uses advanced technologies to design and manufacture customised multi-page labels fast, efficiently and cost-effectively. The company's production department includes more than 15 lines, all of which offer the capability to combine offset, letterpress, flexographic, screen, hot and digital printing techniques on the same label for maximum creativity and impact. “Our production lines were always fully loaded, and we needed more capacity to meet customer demand,” said Marco Rossi, CEO, Ro.Ma. “Adding a third HP Indigo WS6600 Digital Press will boost our digital production capability, enabling us to offer on-demand labels and cost-effective short runs. Thanks to the newly installed HP Indigo WS6600 Digital Press, we are able to move about 1,000,000m² of label volumes from conventional print to digital”. The flexibility and short response times of HP Indigo WS6600 Digital Presses enable Ro.Ma to rapidly produce customised labels with high image quality and colour consistency. Simplified digital workflow with a high level of job automation minimises print turnaround time, while the ability to handle a wide range of substrates allows the company to create unique and attractive labels. “We are seeing very strong growth in the labels and packaging market, both in Italy and


NEWS Aziende dall’Italia

mentare le nostre capacità di

Ro.Ma di produrre rapidamen-

“Prevediamo una forte crescita

produzione e stampa e offrire

te etichette personalizzate con

del mercato delle etichette e

etichette a richiesta e tirature

un’alta qualità dell’immagine e

del packaging, sia in Italia che

brevi e a costi competitivi.

colori sempre uniformi.

in tutta l’area EMEA” sottolinea

Grazie ad HP Indigo WS6600,

Un flusso di lavoro digitale

Enrico Monteverdi, HP Indigo

I cliché AWP (Asahi Water Washable Plate) di Asahi Photoproducts superano l’esame sulla Xflex X4 di Omet

che abbiamo appena installa-

semplificato, con un alto livello

Market development manager.

Asahi Photoproducts ha appro-

to, potremo muovere un volu-

di automazione, minimizza i

“Grazie alle nuove HP Indigo

fittato dell’occasione dell’ulti-

me di circa 1,000,000m² di eti-

tempi di consegna dei materiali

WS6600, Ro.Ma sta cogliendo

ma edizione di Labelexpo Eu-

chette dalla stampa conven-

stampati, mentre la capacità di

tutte le opportunità di business

rope 2013 per stampare sulla

zionale a quella digitale”.

gestire un’ampia gamma di

che si stanno creando per la

macchina da stampa XFlex

La flessibilità e la rapidità dei

substrati permette all’azienda

crescente esigenza del merca-

X4 della Omet, i cliché AWP

tempi di risposta del sistema di

di creare etichette uniche dal

to che necessità di sistemi per

(Asahi Water Washable Plate),

stampa digitale HP Indigo WS

punto di vista dell’estetica e

tirature brevi di etichette di alta

prodotto dalle prestazioni ec-

6600 permetterà alla società

delle soluzioni.

qualità”.

cezionali.

ENGLISH News Companies from Italy throughout EMEA,” said Enrico Monteverdi, HP Indigo market development manager. “Ro.Ma is leading this new wave of digital printing by adopting the latest HP Indigo WS 6600 Digital Presses to meet the market’s increasing demand for short runs of high quality personalised labels”. AWP (ASAHI WATER WASHABLE PLATE) BY ASAHI PHOTOPRODUCTS PASS THE EXAM ON THE OMET XFLEX X4 Asahi took the opportunity of Labelexpo Europe 2013 to print on OMET’s XFlex X4 press AWP (Asahi Water Washable Plate), the new printing plate characterised by exceptional performance. Asahi Photoproducts’ AWP is the first case of flexo universal photopolymer, suitable for use with any type of ink, and developed with water-based solution instead of solvent. AWP photopolymer is of the latest generation and is result of the most recent research, and Asahi company’s flagship product for the years to come. As main feature, it ensures the highest print quality through “Ink Pinning”, i.e. the inherent capacity to carry all the ink captured by the polymer on the substrate. Ink Pinning allows to reduce waste, avoid the accumulation of ink on the surface of the plate and lower drastically downtimes for cleaning purposes.

82 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone


L’AWP è il primo caso di foto-

Quando una goccia di liquido è

si espanderà eccessivamente

to permette di raggiungere risul-

polimero flexo universale, cioè

posta su una qualsivoglia su-

sulla superficie, per passare

tati eccellenti anche con pressio-

adatto a ogni tipo di inchiostro,

perficie, il fatto di quanto si

nella sua totalità sul supporto

ni di stampa inferiori e tolleranza

sviluppato con soluzione a ba-

estenda su di essa dipende dal

di stampa.

di spessore cliché garantita.

se acqua e non a solvente.

rapporto fra l’energia presente

Dal punto di vista del risultato di

Lo spessore nominale del foto

Il fotopolimero in questione è di

sull’area e dalla tensione su-

stampa ne derivano una mi-

polimero AWP non subisce ri-

ultima generazione e frutto del-

perficiale del liquido: se la ten-

gliore e maggiore uniformità di

gonfiamenti (lavaggio con so-

la più recente ricerca di Asahi e

sione del liquido è maggiore di

stesura di inchiostro, fattore

luzione a base acqua) e garan-

prodotto di punta dell’azienda

quella della superficie di con-

fondamentale che non spesso

tisce una vita prolungata al cli-

per gli anni a venire.

tatto, il liquido rimarrà raccolto

viene preso in considerazione.

ché stesso.

Garantisce un’elevata qualità

e non si espanderà eccessiva-

Si registra in aggiunta un incre-

Asahi si avvale della collabo-

di stampa dotato com’è dell’

mente. Questo punto di con-

mento di valore assoluto di

razione storica con Numaber

“Ink Pinning”, ovvero della ca-

tatto è detto “pinning point”;

densità e una precisione di par-

e, in triangolazione, del sup-

pacità intrinseca di trasportare

più alto sarà questo punto, o

ticolari (dot gain ridottissimo)

porto di OMET come costrut-

la totalità dell’inchiostro cattu-

angolo di contatto, più facil-

senza precedenti.

tore macchine per la fase di

rato dal polimero sul supporto

mente l’inchiostro raccolto non

Il processo chimico così innesca-

test in stampa.

n

stampa. L’Ink Pinning permette di ridurre gli sprechi, evitare l’accumulo eccessivo di inchiostro sulla superficie del cliché e ridurre drasticamente, di conseguenza, i fermi macchina per la pulizia. La lastra AWP è stata ingegnerizzata, l’Ink Pinning risultante ha una relazione diretta con la componente chimica di ultima generazione presente nel polimero, in combinazione con la tensione di superficie della lastra stessa.

The AWP plate has been engineered and the resulting Ink Pinning has a direct relation with the last generation chemical component of the polymer, in combination with the surface tension of the plate. When a drop of liquid is placed on any surface, the way it expands on it depends on the ratio between the energy present on the area and the surface tension of the liquid: if the relevant tension of the liquid is greater than the one of the contact surface, the liquid forms globules and does not wet the area. This contact point is called “pinning point”, or contact angle; the higher is this point the more easily the ink will not wet the contact surface and will move in its entirety onto the print media. From the point of view of the printing result, the print uniformity and density is increased with an unprecedented precision (reduced dot gain). The chemical process, in addition, allows to achieve excellent results even in presence of lower printing pressures and a guaranteed plate thickness tolerance. Since the cleaning is performed with a water-based solution, the nominal thickness of the AWP photopolymer is never altered, ensuring a longer life to the plate. Asahi cooperates with Numaber and relies on OMET as a manufacturer of presses for the final print testing.

CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone 83


ZIP-PAK®

Zip-Pak aggiunge chiusure profumate alla famiglia di chiusure a “feedback sensoriale” ®

essere incorporata in qualsiasi tipo di chiusura Zip-Pak. Dal momento dell’introduzione della nuova chiusura profumata, molte aziende hanno mostrato un grande interesse. Al momento, Zip-Pak sta lavorando con un produttore di caffè in capsule che vengono vendute in una confezione flessibile. Dal momento che il caffè stesso è incapsulato, l’aroma di caffè non viene rilasciato all’apertura della confezione. Con Fragrance-Zip, l’aroma preciso di ogni gusto può essere integrato nella chiusura e quindi, ogni volta che il consumatore apre la confezione avverte un invitante e familiare profumo di caffè. Dr. Septien aggiunge, “Fragrance-Zip può essere usato anche per mitigare il pro-

DI TUTTI I SENSI, L’OLFATTO È FORSE IL PIÙ SENSIBILE E ALCUNI SUGGERISCONO ANCHE IL PIÙ POTENTE. DALLA NASCITA, I RECETTORI OLFATTIVI NEL NASO CATALOGANO OGNI ODORE CHE PASSA ATTRAVERSO LE NARICI. L’ADULTO MEDIO È IN GRADO DI ELABORARE PIÙ DI 10.000 DIVERSI ODORI E OGNI ODORE DIVERSO HA LA CAPACITÀ DI EVOCARE UNA MEMORIA DIFFERENTE. UNA BREVE ESPOSIZIONE A UN AROMA FAMILIARE PUÒ EVOCARE RICORDI DEL PASSATO CON TUTTE LE EMOZIONI CHE LI ACCOMPAGNANO, POSITIVE E NEGATIVE

fumo naturale, sgradevole di alcuni prodotti con uno molto più attraente per il consumatore”. Caso tipo: molte aziende di detersivi hanno mostrato interesse in FragranceZip per le vaschette di detergenti vendute in confezioni flessibili. In alcuni casi, le vaschette non emettono un aroma gradevole. Zip-Pak sta studiando la possibilità di inserire un aroma

di limone nella chiusura, creando una sensazio-

R

iconoscendo questa persuasiva influenza, la

ne aromatica più favorevole all’apertura della vaschetta.

Zip-Pak azienda che produce confezioni richiu-

Zip-Pak sta sperimentando anche una varietà di aromi a

dibili ha catturato con efficacia il “potere dell’ol-

base di cioccolata per le confezioni dei prodotti alimen-

fatto” con la recente introduzione di Fragrance-Zip, una

tari date le proprietà positive implicitamente associate

nuova soluzione di chiusura con cerniera lampo proget-

all’odore di cioccolata fresca. L’industria dei prodotti per

tata in modo da emettere un aroma personalizzato tutte

gli animali sono un altro settore di mercato che ha

le volte che viene aperta una confezione flessibile.

mostrato interesse nell’applicazione in quanto gli animali

“L’odore è un fattore di influenza molto più potente di

domestici hanno un senso dell’olfatto molto sviluppato.

quanto realizzi la maggior parte delle persone”, ha com-

Al momento, Fragrance-Zip è disponibile ai clienti sui

mentato il Dr. Jose Septien, New Product Development

mercati Europeo e Asiatico. L’azienda ha pianificato l’in-

Manager per la Zip-Pak Europe. “Il nostro olfatto richia-

troduzione della chiusura profumata sui mercati di Nord

ma memorie, smuove emozioni, ci avvisa di pericoli e

e Sud America in un prossimo futuro.

crea una maggiore consapevolezza. Con Fragrance-Zip,

Le chiusure profumate sono l’ultimo prodotto della linea

abbiamo aperto la porta a una dimensione completa-

delle chiusure Zip-Pak denominate Chiusure a feedback

mente nuova di confezioni interattive per consumatori.

sensoriale; sono dotate di caratteristiche invitanti per i

E con così tanti diversi aromi sui quali lavorare, abbiamo

sensi di udito, vista, olfatto e tattile dei consumatori.

appena cominciato a esplorare la vasta gamma di appli-

Qualche mese prima quest’anno, Zip-Pak ha introdotto

cazioni per questo tipo di confezioni”.

Sensus, una funzione di chiusura ad alte prestazioni che

Il profumo viene incorporato nella chiusura durante il

garantisce un feedback per udito e tatto per assicurare il

processo di produzione. Lavorando in società con vari

consumatore che la confezione è stata chiusa bene.

produttori di profumi, Zip-Pak può duplicare virtualmen-

Le chiusure a feedback sensoriale si allineano con le sco-

te ogni aroma desiderato, facendo in modo che una

perte di ampi gruppi di test e di ricerca e si spostano in

confezione replichi il profumo desiderato ogni volta che

modo globale verso la preferenza e l’adozione di confe-

viene aperta. Questa opzione di profumazione versatile può

zioni più interattive con i consumatori.

84 CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone


Art Malcomson, direttore vendite e marketing di Zip-Pak ha commentato “I nostri risultati indicano chiaramente che la forma e la funzione delle confezioni possono influenzare in modo significativo la percezione, la selezione e l’uso dei prodotti da parte dei consumatori. Le nostre Chiusure a feedback sensoriale supportano direttamente il trend in crescita per esperienze più interattive, con connessione emotiva tra i consumatori e la merce confezionata”. Zip-Pak offre supporto tecnico e operativo approfondito per tutti coloro che possono considerare l’integrazione di una funzione Fragrance-Zip in una confezione flessibile richiudibile nuova o esistente. Il team di servizi su campo globali dell’azienda è formato da esperti che viaggiano in tutto il mondo per assistere nelle consulenze, specifiche, integrazione e addestramento operatore in tutto il mondo.

n

ENGLISH Version

Zip-Pak® adds fragrance fasteners to its “sensory feedback” family of closures OF ALL THE SENSES, SMELL IS PERHAPS THE MOST SENSITIVE, AND SOME WOULD SUGGEST THE MOST POWERFUL. FROM BIRTH, OLFACTORY RECEPTORS IN THE NOSE CATALOGUE EVERY SCENT THAT PASSES THROUGH THE NASAL PASSAGES. THE AVERAGE ADULT IS ABLE TO PROCESS MORE THAN 10,000 DIFFERENT SMELLS, WITH EACH DISTINCT ODORANT POSSESSING THE ABILITY TO EVOKE AN EQUALLY DISTINCT MEMORY. ONE BRIEF EXPOSURE TO A FAMILIAR AROMA CAN TRIGGER PAST MEMORIES AND THE EMOTIONS SURROUNDING THEM, BOTH POSITIVE AND NEGATIVE

R

ecognizing this persuasive influence, resealable closure company Zip-Pak has effectively harnessed the “power of smell” with its recent introduction of Fragrance-Zip, a new zipper closure solution designed to emit a customized aroma upon initial and subsequent openings of a flexible package. “Scent is a far more powerful influencer than most people realize,” commented Dr. Jose Septien, New Product Development Manager for Zip-Pak Europe. “Our sense of smell engages memories, stirs emotions, alerts us to dangers, and creates heightened awareness. With Fragrance-Zip, we’ve opened the door to a completely new dimension of interactive

consumer packaging. And with so many diverse aromas to work with, we’ve just begun to explore the broad range of applications for this type of packaging feature”. The scent is embedded in the reclosure during the manufacturing process. By working in close partnership with several fragrance companies, Zip-Pak can duplicate virtually any desired aroma, enabling a package to replicate a desired scent whenever opened. This versatile fragrance option can be incorporated into any style of resealable Zip-Pak closure. Since introducing the new fragrance fastener, a number of consumer brands have expressed significant interest. Currently, Zip-Pak is working with a marketer of coffee in capsu-

les that are sold in flexible packaging. Because the coffee itself is encapsulated, a coffee aroma is not released when the pouch is opened. With Fragrance-Zip, the precise aroma of each flavor can be integrated into the closure, delivering a welcoming, familiar coffee smell every time the consumer opens the package. Dr. Septien adds, “Fragrance-Zip can also be used to mitigate the unpleasant, naturally occurring scent of some products with one that’s much more attractive to the consumer”. Case in point: A number of detergent brands have shown interest in Fragrance-Zip for detergent pods marketed in flexible packaging. In some instances, the pods do not emit a particularly pleasing aroma. Zip-Pak is exploring the inclusion of citrus scents into the closure, creating more favorable aromatic experiences whenever the pouch is opened. Zip-Pak is also experimenting with a variety of chocolate-based aromas to accent flexible packaged food products given the inherently positive properties associated with the smell of fresh chocolate. Pet products are yet another category showing interest in the application, as many domestic animals have a heightened sense of smell. Presently, Fragrance-Zip is available to customers throughout the European and Asian markets. The company plans to introduce the fragrance closure to North and South American markets in the near future.

Fragrance fasteners are the latest in the line of resealable closures that Zip-Pak calls Sensory Feedback Fasteners; they feature performance characteristics that appeal to a consumer’s sense of sound, sight, smell or touch. Earlier this year, Zip-Pak introduced Sensus, a high-performance sealing feature that provides both audial and tactile feedback to assure the consumer that their package has been firmly sealed. Sensory Feedback Fasteners align with the discoveries from extensive focus group testing and research, as well as a global shift toward the preference and adoption of more interactive consumer packaging. Art Malcomson, director of sales and marketing for Zip-Pak commented, “Our findings clearly indicate that packaging form and function can significantly influence consumer perception, selection and use of products. Our Sensory Feedback Fasteners directly support the growing trend for more interactive, emotionally-connected experiences between consumers and packaged goods”. Zip-Pak offers end-to-end technical guidance and operational support for anyone who may consider integrating a FragranceZip feature into a new or existing resealable flexible package. The company’s global field services team of highly experienced equipment and packaging experts readily travel to facilities worldwide to assist with fragrance and zipper consultation, specification, integration and operator training.

CONVERTER Flessibili-Carta-Cartone 85


NEWS Etichette e film flessibili

Nuovo frontale per etichette in formato A4 o tagliato a misura per il settore della logistica e dei trasporti UPM Raflatac ha lanciato un

dard, che supera le loro esigen-

Una buona planarità non dà

cato a un fusto, contenitore o

ze reali. Il nuovo prodotto Poly-

problemi con le stampanti la-

simile - senza perdere leggibili-

laser Logistics Fit è specifico per

ser, e l’adesivo RP FH resiste

tà - dopo l’esposizione all’ag-

questo uso. Ha tutte le proprietà

alle alte temperature senza

gressiva acqua marina per un

richieste, senza il peso super-

perdite, a tutto vantaggio di

massimo di tre mesi.

fluo: questa scelta è quindi an-

una maggiore pulizia ed effi-

Questi sono i criteri applicati

nuovo film per etichette specifico

che più responsabile nei con-

cienza sulle linee di converting

dalla British Standard (BS) 5609

per aiutare le aziende ad essere

fronti dell’ambiente.

e relativa minor necessità di

punti 2 e 3, ad esempio, per

più competitive nelle applicazioni

Per gli utenti finali di etichette,

manutenzione.

tutte le etichette di merci peri-

di logistica e trasporti.

l’eccellente stampabilità in b/n

“Abbiamo deciso di creare un

colose per uso marittimo.

Molti stampatori di etichette e

e laser a colori si combina con

prodotto affidabile e sostenibile

Grazie all’innovativa tecnologia

utenti finali in questo segmento

un buon ancoraggio del toner

per fornire tutte le prestazioni

multi-strato HERMA, ora pos-

utilizzano

per una stampa di qualità an-

necessarie durante la trasforma-

sono essere utilizzati anche in

che in condizioni di umidità.

zione e la stampa laser, dato che

questo ambiente adesivi a dis-

abbiamo eliminato il peso super-

persione. Di conseguenza si

fluo. Il risultato è un prodotto che

stanno sviluppando diverse

fa tutto ciò che serve per il setto-

alternative a prezzi accessibili

re della logistica e dei trasporti,

per gli acrilati UV. Tra i vantaggi

con un nuovo livello di efficienza”,

che sono stati presentati ai pro-

afferma Eulalia Alcaraz, Direttore

duttori di etichette vi sono il

Divisione Business per formati

costo di approvvigionamento

A4 e fogli di UPM Raflatac.

inferiore dei materiali autoadesi-

una

pellicola

di

poliestere bianco opaco stan-

vi, dispersione e il rischio signifi-

Nuovi materiali autoadesivi resistenti all’acqua di mare: alta tecnologia per l’alto mare

cativamente ridotto di perdita di

Tra i più severi requisiti che

quattro nuovi prodotti.

devono rispettare le etichette vi

Il film 880 bianco PP lucido per

è la capacità di rimanere attac-

etichette è particolarmente adat-

adesivo durante la lavorazione. HERMA ha esteso la sua gamma di materiali autoadesivi resistenti all’acqua di mare con

ENGLISH Labels and flexible films NEW FILM LABEL FACE FOR A4 AND CUT-SIZE PRINTING IN LOGISTICS AND TRANSPORT UPM Raflatac has launched a new label film specified to make businesses more competitive in logistics and transport applications in. Many label printers and end-users in this segment use a standard matt-white polyester film which exceeds their requirements. The new Polylaser Logistics Fit label stock is strictly fit for purpose. It provides all the required properties, without the unnecessary weight. This also makes it a more environmentally responsible choice. In label conversion, Polylaser Logistics Fit runs at high speeds on-press without matrix breaks. It has good pre-printing properties, and the RP FH adhesive has low bleed to keep converting lines clean and smoothly running. For label end-users, monochrome and colour laser printability combines with good toner anchorage for durable print even in humid conditions. Good lay-flat characteristics give excellent feed-through on laser printers, and the RP FH adhesive withstands high temperatures without bleeding to avoid printer jams and extend maintenance intervals. “We set out to create a product that would reliably and sustainably provide all the required performance during conversion and laser printing as we cut back the unnecessary weight. The result is a product that does everything required of it in common logistics and transport applications, with an entirely new level of efficiency”, says Eulalia Alcaraz, Business Segment Director for A4 & Sheets at UPM Raflatac.

86 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

NEW SEAWATER-RESISTANT SELF-ADHESIVE MATERIALS: HIGH TECH FOR THE HIGH SEAS Among the most stringent requirements to be satisfied by labels is the ability to remain attached to a drum, container or similar – without losing legibility – after exposure to aggressive seawater for up to three months. These are the criteria applied by British Standard (BS) 5609 Sections 2 and 3, for example, to all hazardous goods labels intended for marine use. Thanks to innovative HERMA multi-layer technology, proven dispersion adhesives can now be used in this environment too. An increasing number of affordable alternatives to UV acrylates are being developed as a consequence. Among the benefits being presented to label manufacturers are the lower procurement cost of dispersion-based self-adhesive materials and the significantly reduced risk of the adhesive bleeding during processing. HERMA has extended its portfolio of seawater-resistant self-adhesive materials to include four new products at once. The grade 880 white glossy PP label film is especially well suited to applications in which hostile weather conditions and exposure to chemicals have to be endured. Adhesives 62Xpc and 65Tpc can now endow labels made from this film with seawater-resistant properties as well. These adhesives offer high or extremely high (65Tpc) initial tack and final adhesion, and very high shear strength. They also share good


NEWS Etichette e film flessibili

mas Baumgärtner.

sul peso della confezione per

“Non offriamo solo l’adesivo

rivenditori e marchi leader del

più appropriato, ma anche i

settore alimentare.

relativi materiali per etichette.

HH Global ha lanciato Lidd, una

La nostra gamma rende più

soluzione innovativa e brevettata

facile per i produttori di etichet-

in pellicola spellicolabile per pasti

te rispettare la parte rilevante

pronti. Eliminando la necessità di

della BS 5609, vale a dire la

fascette di cartone, Lidd garanti-

sezione che richiede che le

sce importanti risparmi per i pro-

informazioni stampate devono

prietari di marchi, mantenendo

restare tali dopo l’esposizione

anche l’identità del marchio e

per tre mesi all’acqua di mare”.

riducendo l’impatto ambientale degli imballaggi alimentari.

Nuove soluzioni di imballaggio per pasti pronti

Flexibles (Europe) Ltd., a diffe-

Sviluppato da HH Global in collaborazione con Parkside

to per applicazioni che devono

o l’adesivo acrilico UV 64B.

Lidd consente di risparmiare il

renza delle confezioni tradizio-

sopportare condizioni climatiche

Sviluppato appositamente per

10-20 % sui costi e oltre il 45 %

nali per pasti pronti, HH Global

ostili e l’esposizione a sostanze

stampanti laser, il film PO alta-

chimiche.

mente flessibile e leggero, offre

Gli adesivi 62Xpc e 65T offrono

vantaggi convincenti soprattut-

un tiro iniziale e adesione finale

to quando viene utilizzato per

elevati o molto elevati (65Tpc), e

etichettatura o pallet.

elevatissima resistenza al taglio.

“Non importa quale tipo di con-

Hanno anche una buona o

tenitore viene etichettato, ora

eccellente resistenza alla luce, al

possiamo fornire agli utenti in

calore e all’invecchiamento.

questo segmento un materiale

Il film bianco opaco PO Laser

autoadesivo per praticamente

801 offre la resistenza all’ac-

ogni applicazione immaginabi-

qua di mare, in combinazione

le”, sottolinea l’amministratore

con l’adesivo a dispersione 64Z

delegato di HERMA, Dr. Tho-

ENGLISH Labels and flexible films or exceptional resistance to light, heat and ageing. The white matt label film PO Laser (grade 801) likewise offers seawater resistance now, in combination with either dispersion adhesive 64Z or UV acrylate adhesive 64B. Developed specifically for laser printers, the highly flexible and lightweight PO film offers compelling benefits when used for labelling drums or pallets in particular. “No matter what type of container is being labelled, we can now supply users in this segment with a self-adhesive material for practically every conceivable application”, insists HERMA managing director Dr. Thomas Baumgärtner. “We offer not only the appropriate adhesive, but also the matching label materials. Our range makes it easy for label producers to comply with the relevant part of BS 5609, namely the section that requires the printed information as well to survive three months’ exposure to seawate”. NEW PACKAGING DEVELOPMENT FOR FOOD SECTOR LiddTM saves 10-20% on costs and over 45% on packaging weight for retailers and leading food brands. HH Global, the global marketing services company, has launched ‘LiddTM’, a patented and innovative peelable lidding film solution for ready meals. Eradicating the need for card-

88 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

board sleeves, LiddTM delivers major cost savings for brand owners while also maintaining brand identity and reducing the environmental impact of food packaging. Developed by HH Global in conjunction with Parkside Flexibles (Europe) Ltd., unlike traditional ready meal packaging, the HH Global LiddTM utilises a two layer laminated film construction to not only seal the product, but also displays the usual printed marketing information - allowing branding on the upside and nutritional information on the reverse. This innovative approach reduces packaging weights by over 45% and packaging costs by at least 10%. This makes LiddTM not only a cost-effective but environmentally friendly solution too. LiddTM can be used in any environment, ambient/chilled or frozen, on plastic, aluminium or paper/plastic tray combinations. HH Global has been working with a major food group to introduce LiddTM to product lines totalling 100 million+ units per year. The associated packaging weight reduction from utilising the HH Global product is expected to be 600 tons per year, with an expected cost saving of nearly US$1,000,000 PA. Tony Massey, CMO at HH Global said: “LiddTM represents a quantum leap in food packaging development. By utilising the new solution, very significant savings can be unlocked across all ready meal product ranges. As such, we truly believe that this technology has the potential to revolutionise the food packaging market, worldwide.


MACCHINE MONTACLICHÈ PER STAMPA FLEXOGRAFICA

ST CONVERTING S.r.l. Via della Musia, 86 25135 Brescia - Italia Tel. +39 030 23 52 006 Fax +39 030 33 63 973 www.stconverting.com info@stconverting.com


NEWS Etichette e film flessibili

petitività dei clienti utilizzatori.

Utilizzando la nuova soluzione si

Film Sabic multistrato e sostenibile

non solo il prodotto, ma for-

possono avere risparmi molto

Realizzati appositamente per

nuova concezione i produttori

nendo anche le solite informa-

significativi per tutti i tipi di piatti

soddisfare le crescenti esigen-

sono in grado di creare confi-

zioni di marketing, inserendo

pronti. Crediamo che questa

ze del settore confezionamen-

gurazioni con caratteristiche

marchio sul fronte e informa-

tecnologia abbia il potenziale per

to in materia di film termoretrai-

esclusive che soddisfano le

zioni nutrizionali sul retro.

rivoluzionare il mercato dell’im-

bili di alta qualità per il mercato

esigenze specifiche dei pro-

Questo approccio innovativo

ballaggio alimentare in tutto il

delle bevande, SABIC ha otti-

duttori nonché quelle dei clien-

riduce il peso delle confezioni

mondo. Oltre alla riduzione di

mizzato la sua tecnologia cor-

ti consumatori.

di oltre il 45% e i costi di alme-

peso del prodotto e al migliora-

rente dei film multistrato crean-

Il multistrato ottimizzato assi-

no il 10%. Questo rende Lidd

mento delle prestazioni ambien-

do applicazioni di film per con-

cura l’equilibrio tra caratteristi-

non solo una soluzione conve-

tali, ci sono ulteriori vantaggi

fezionamento

che meccaniche (resistenza

niente, ma anche rispettosa

legati allo stoccaggio del prodot-

fino a cinque o più strati.

allo strappo), proprietà ottiche

dell’ambiente. Lidd può essere

to e ai trasporti. Inoltre l’elimina-

L’abbinamento delle resine a

(eccellente lucidità che rende

utilizzato in qualsiasi ambiente,

zione della fascetta di cartone

un nuovo materiale noto come

più accattivante il prodotto

refrigerati/surgelati, su plastica,

dalla linea di produzione con-

SABIC® LDPE 2801TH00W,

finale in mostra incrementan-

alluminio o vassoi combinati in

sente inoltre a Lidd di ridurre i

ha consentito la messa a pun-

done la visibilità) e rigidità, otti-

carta/plastica.

costi di movimentazione manua-

to di un prodotto che permette

mizzando anche il comporta-

HH Global ha lavorato con un

le tradizionali e colli di bottiglia.

di ottenere film ancora più sot-

mento in produzione.

importante gruppo alimentare

Lidd è un esempio di quando

tili e ideali per le grandi produ-

Tra i suoi numerosi vantaggi,

per introdurre Lidd per linee di

un’idea relativamente semplice

zioni, anche grazie agli ulteriori

figurano la possibilità di note-

prodotto per un totale di 100

crea un’innovazione di grande

investimenti e conoscenze SA-

voli riduzioni dello spessore del

milioni di unità all’anno. La ri-

importanza commerciale.

BIC nel campo dei film poliolefi-

film e l’aumento della velocita

duzione del peso associata

L’interesse del cliente in questo

nici a tutto vantaggio della com-

in produzione (fino a 1000 kg/

all’utilizzazione del prodotto di

nuovo prodotto è stato notevo-

ora), il che consente ai confe-

HH Global dovrebbe essere di

le, e stiamo lavorando a stretto

zionatori di ottimizzare le pre-

600 tonnellate all’anno, con un

contatto con diversi grandi ri-

stazioni del prodotto poiché

risparmio previsto di circa

venditori e marche per aiutarli a

possono utilizzare il film di

1.000.000 di dollari USA PA.

ottimizzare i suoi numerosi van-

spessore minimo senza peral-

"Lidd rappresenta un salto di

taggi”, ha detto Tony Massey,

tro compromettere resistenza

qualità nello sviluppo dell’im-

CMO di HH Global.

meccanica, flessibilità e rigidità.

Lidd utilizza un doppio strato di

ballaggio alimentare.

pellicola laminata per sigillare

comprendenti

Con le combinazioni di film di

ENGLISH Labels and flexible films In addition to reductions in product weight and increased environmental performance, there are further associated reductions in product warehousing and transportation. What’s more, the eradication of a cardboard sleeve from the production line also enables LiddTM to reduce traditional manual handling costs and bottlenecks. LiddTM is a perfect example of where a relatively simple idea creates an innovation that makes huge commercial sense. Client interest in this new product has been considerable, and we are working very closely with several large retailers and brands to help them maximise its many benefits”. MULTILAYER FILM BY SABIC: NEXT GENERATION SUSTAINABILITY Developed specifically to meet the growing needs of the packaging shrink films industry of the highest quality for the beverage market, SABIC has optimized its current technology of multilayer films creating applications for packaging including up to five or more layers.

90 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

The combination of the resins to a new material known as SABIC LDPE 2801TH00W, has allowed the development of a product which allows to obtain even thinner films, perfect for large productions, also thanks to further SABIC investment and knowledge in the field of polyolefin films for the benefit of customers competitiveness.With the combination of newly developed films, producers are able to create configurations with unique features that satisfy their specific needs as well as those of consumer customers. The optimized multi-layer ensures a balance between mechanical properties (tear strength), optical properties (excellent gloss which makes more appealing the final product increasing visibility) and rigidity, optimizing the behaviour during production. Among its many benefits there are the possibility of significant reductions in the thickness of the film and the increase in production speed (up to 1000 kg /h), which allows packers to optimize the performance of the product, so they can use as the film with minimum thickness without compromising mechanical strength, flexibility and rigidity. At the same time opens up the possibility of new applications and unprecedented levels of sustainability, allowing the replacement of traditional materials with ultra-lightweight packaging solutions. “The multilayer films are an exclusive novelty, characterized by a good balance between mechanical properties and exceptional extrudability, to guarantee higher production and packaging speed”, said Mark Vester, SABIC Sales Manager for LL- LDPE. “Thanks to the


NEWS Etichette e film flessibili

Nel contempo apre la possibili-

quanto concerne sia i risultati

tà di nuove applicazioni e a li-

prestazionali sia le caratteristiche

velli senza precedenti di soste-

del film. Questo atteggiamento

nibilità, consentendo la sosti-

intelligente al collaudo del pro-

tuzione dei materiali tradizionali

dotto dimostra la grande impor-

con soluzioni di confeziona-

tanza per SABIC della fattiva col-

mento superleggere.

laborazione nonché il rafforza-

“I film multistrato sono un ritrova-

mento dei rapporti con il cliente.

to esclusivo di grande equilibrio

Gli ulteriori progressi tecnologici

tra caratteristiche meccaniche

ottenuti sono il risultato del lavo-

ed eccezionale estrudibilità a

ro di gruppo degli esperti SABIC

l’elevato effetto barriera del film

ricerca e sviluppo e siamo impe-

garanzia di maggiore velocita di

di tutto il Gruppo nelle varie aree

WENTOPRO – SkinTight lo ren-

gnati nello sviluppo di soluzioni

produzione e di confezionamen-

geografiche, nonché della colla-

dono adatto per una vasta gam-

di confezionamento innovative

to” ha affermato Mark Vester,

borazione con primari costrutto-

ma di prodotti alimentari, tra cui

che soddisfino le esigenze dei

Direttore commerciale SABIC

ri di macchinari per blown film.

quelli freschi, congelati e lavorati

nostri clienti. Crediamo di avere

per LL-LDPE. “Grazie al princi-

Oltre alle combinazioni di resine

a base di carne, pollame, pesce

raggiunto questi obiettivi con

pio del multistrato, i clienti hanno

ad alte prestazioni e grande fles-

e prodotti alimentari ittici, così

WENTOPRO – SkinTight.

a disposizione un film relativa-

sibilità per i mercati di utilizzo,

come formaggi e pasti pronti.

A differenza di prodotti simili sul

mente rigido e sottilissimo, avaro

SABIC ha anche messo a punto

Prodotto presso la sede della

mercato è formulato per sigillare

nel dispendio di risorse con con-

film multistrato all’avanguardia

società a Höxter e in Germania

su tutti i film e vassoi disponibili

seguente riduzione di spreco dei

per altri scopi tra cui quelli della

le sue proprietà garantiscono un

ed è compatibile con tutti i tipi di

materiali e dei costi, senza però

laminazione, per il congelamen-

confezionamento sotto vuoto

macchine per la trasformazione.

incidere negativamente su resi-

to e per l’agricoltura.

ottimale che assicura una lunga

Ha un angolo di spellicolatura

conservazione dei prodotti.

comodo per il consumatore e le

Il film invisibile circonda il prodot-

sue proprietà di lunga durata

to come una seconda pelle,

aiutano i retailer a ridurre gli spre-

iniziale di collaudo SABIC ha

Clondalkin Wentus lancia un nuovo film per imballaggio flessibile

dando un aspetto naturale per il

chi e mantenere i prodotti freschi

perseguito un approccio olistico,

Clondalkin Wentus ha introdot-

massimo appeal a scaffale, oltre

e attraenti più a lungo”, ha di-

con richiesta di feedback da

to un nuovo film molto sottile

a fornire una tenuta sicura evi-

chiarato Christian Claes, New

parte dei clienti. Il riscontro è

per l’industria alimentare.

tando contaminazioni e perdite.

Business Development Director

stato molto incoraggiante per

Le proprietà di lunga durata e

“In Wentus investiamo molto in

di Clondalkin Wentus.

stenza meccanica, flessibilità e rigidezza”. Per i film multistrato, nella fase

n

ENGLISH Labels and flexible films multilayer principle, customers have access to a relatively rigid and thin film, cheap in the resources spending with a consequent reduction of materials and costs waste, but without a negative impact on mechanical strength, flexibility and rigidity”. For multilayer films, in the initial phase of testing, SABIC has pursued a holistic approach, with request of feedback from customers. The response was very encouraging in terms of performance results and film characteristics. This intelligent attitude towards testing of the product shows the great importance for SABIC of active cooperation and strengthening of the relationship with customers. Additional technological advances are the result of the SABIC Group experts’ teamwork in different geographical areas, as well as collaboration with leading manufacturers of machinery for blown film. In addition to the combinations of high-performance resins and great flexibility for the markets, SABIC has also developed state-of-the-art multilayer films for other purposes including lamination, freezing and agriculture. CLONDALKIN WENTUS LAUNCHES NEW FLEXIBLE PACKAGING FILM Clondalkin Wentus has introduced a new skin-tight film for the food processing industry. The long shelf life and high barrier properties of the WENTOPRO-SkinTight® film makes it suitable for a wide range of food products including fresh, frozen and processed meat,

92 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

poultry, fish and sea food products, as well as cheese and ready meals. Manufactured at the company’s site in Höxter, Germany the high vacuum properties of the film guarantees products a long shelf life. The invisible film surrounds the product like a second skin, giving a natural look for maximum shelf appeal, as well as providing a safe and secure seal preventing against contamination and leakage. “At Wentus we invest heavily in research and development and are committed to developing innovative packaging solutions that meet the needs of our customers. We believe that we've achieved this through WENTOPRO-SkinTight®. Unlike similar products in the market it's formulated to seal on all widely available films and trays and is combatible with all types of converting machines. It has an easy peel corner for consumer convenience and because of its long shelf life properties it helps retailers reduce waste and keep products fresh and looking attractive for longer”, said Christian Claes, New Business Development Director at Clondalkin Wentus. Wentus is an extrusion and integrated converting company offering mono, co-ex and multilayer barrier films, as well as cast polypropylene and fully biodegradable films. Wentus is a leading supplier of hygiene film, foils and laminates servicing the food, convenience goods, hygiene, agricultural and horticultural markets. Its biodegradable product range is the most developed and comprehensive in the market place.


94-95 merceologico flexo 01-14_- 22/01/14 10:09 Pagina 94

I VOSTRI PARTNERS Your partners

APEX ITALY

CAMIS srl

EUROMAC srl

www.apex-italy.it

www.rotocamis.it

www.euromacslitters.com

Cilindri anilox Anilox rollers

Macchine stampa rotocalco, montacliché flexo Rotogravure printing presses, flexo plate mounters

Taglierine ribobinatrici Slitters rewinders

ARDOB GmbH www.ardob.com

EXPERT srl www.expert-srl.com

Componenti macchine stampa e converting Components for printing and converting machines

CASON Taglierine ribobinatrici Slitters rewinders

Macchine da stampa flexo e converting Converting and flexo printing machines

ASAHI Photoproducts Italia

ELIO CAVAGNA srl

FBF srl

www.asahi-photoproducts.com

www.helioscavagna.com

www.fbf-srl.com

Lastre flessografiche Flexo plates

Sistemi di taglio Cutting systems

Alberi espansibili, microforatori Expanding shafts, microperforator

ASIAN PAPER

CAVALLERI

www.asianpapershow.com

www.cavalleri.org

FERRARINI & BENELLI

Fiera Exhibition

Tagliatori trasversali e rotativi Rotary and transversal cutting machines

www.ferben.com

www.asterwash.it

COLORGRAF spa

FIDOCART

Sistemi di lavaggio comp. stampa, distillatori solventi Washing systems for print components, solvent distillers

www.colorgraf.it

www.fidocart.it

Inchiostri stampa Printing inks

Recupero, trattamento e smaltimento rifiuti Treatment, recovery and waste disposal

www.casonslitters.com

Sistemi trattamento corona Corona treatment

ASTER srl

COMEXI GROUP IND. S.A.U. AUTOMATION VACUUM

www.comexi.com

automation.vacuum@alice.it

Macchine stampa flexo e converting Converting and flexo printing machines

2 G&P srl

www.besco.it

CURIONI SUN

GAMA srl

Carrelli elevatori - Alzabobine Reel lift trolleys

www.curionisun.it

www.gamasas.com

Sacchettatrici Bag making machines

Controlli registro, viscosità Register, Viscosity controls

www.bfm.it

DUE EMME srl

KODAK

Macchine stampa flexo Flexo printing machines

www.dueemmesrl.eu

www.packaging.kodak.com Soluzioni prestampa flexo Solutions for flexo pre-press

www.biagionisrl.it

Sistemi stoccaggio e movimentazione sleeve Sleeve handling and storage system

Sacchettatrici Paper bag making machines

EDIGIT

Metallizz, rebuilding, assistenza Metallization, rebuilding, service

www.duegiepi.com Impianti stampa flexo Flexo printing plates

BESCO srl

BFM srl

BIAGIONI srl

www.kongskilde.com www.edigit.eu

BIMEC srl www.bimec.it Taglierine ribobinatrici Slitters rewinders

BOBST www.bobst.com Macchine flexo e rotocalco, spalmatrici e accoppiatrici, metallizzatori Web-fed flexo and gravure printing, coating & laminating and vacuum metallizing machines

94 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

KONGSKILDE

Sistemi software per aziende grafiche Software systems for graphics companies

Trattamento rifili Trim processing

I&C www.iec-italy.com Sistemi per il controllo e l’automazione processi produttivi Systems for control and automation of manufacturing processes

ICR spa www.icr.it Incisione cilindri rotocalco Rotogravure cylinders engraving


94-95 merceologico flexo 01-14_- 22/01/14 10:09 Pagina 95

I.E.S. srl

ME.RO srl

SIMONAZZI srl

www.ies-srl.it

www.mero.it

www.simonazzi.it

Alberi espansibili Expanding shafts

Sistemi trattamento corona Corona treatment

Lastre flessografiche Flexo plates

INCI-FLEX srl

NEW AERODINAMICA srl

S.T.C.M. International srl

www.inciflex.it

www.newaerodinamica.com

www.stcm.it

Impianti stampa flexo, maniche Flexo printing plates, sleeves

Trattamento rifili Trim processing

Alberi espansibili Expanding shafts

INCIFLEX spa

NORDMECCANICA SPA

ST Converting srl

inciflex@inciflexspa.it

www.nordmeccanica.com

www.stconverting.com

Maniche, rulli, fotopolimeri Sleeves, rolls, photopolimers

Spalmatrici-accoppiatrici Laminating and coating machines

MontaclichĂŠ flessografici Flexographic plate mounters

ST.OR

IPACK-IMA / EAST AFRIPACK www.eastafripack.com

PAGENDARM

www.st-or.it

Fiera Exhibition

www.pagendarm.com

Automazione e macchine per converting Automation and converting machines

Spalmatrici Coating machines

IRAC TECH srl www.irac.it

PAM ROLLERS FACTORY spa

Sistemi lavaggio comp. stampa, depuratori acque, distillatori solventi Washing plants, water purilyng, solvent recyclers

www.pamrollersfactory.com

SVECOM P.E.

Cilindri stampa Printing rollers

www.svecom.com Alberi espansibili Expanding shafts

POLYTYPE Ltd. www.polytype.com

TECNOMEC3 srl www.tecnomec3.com

www.ist.it

Spalmatrici-accoppiatrici Laminating and coating machines

Impianti recupero solventi Solvent recovery plants

PRAXAIR Surface Technologies

TECNORULLI

www.praxair.com

www.tecnorulli.it

www.laemsystem.com

Cilindri anilox Anilox rollers

Rivestimento maniche e rulli Sleeves and rolls coating

Taglierine ribobinatrici Slitters rewinders

RAMA snc

TEMAC srl

cmrama@tin.it

www.temac.it

www.lamelanz.com

Carrelli elevatori - Alzabobine Reel lift - Trolleys

Taglierine ribobinatrici Slitters rewinders

Lame e controlame Blades and bottom knives

SAGE srl

UTECO spa

www.sageslitters.com

www.uteco.com

www.catalogues.kompass.com

Taglierine ribobinatrici Slitters rewinders

Cilindri stampa Printing rollers

SIMER www.simercoating.com

Macchine flexo e rotocalco, spalmatrici-accoppiatrici Flexo and rotogravure printing, coating and laminating machines

Rivestimenti superficiali Surface coating

VEA srl

I.S.T. ITALIA SISTEMI TECNOLOGICI

LAEM SYSTEM srl

LANZ sas

L’ARTIGIANA srl

MACCHINGRAF www.macchingraf.it

Cilindri allargatori Spreader rolls

Soluzioni e prodotti stampa flexo Solutions and products for flexo printing

sales@veasrl.it

MANZONI

ZENIT spa

www.manzonisrl.eu

www.zenit-spa.com

Macchine da stampa flexo e converting Converting and flexo printing machines

Cilindri stampa Printing rollers

Macchine per miscela adesivi Machine for mixing adhesives

CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone 95


ABBONAMENTO Subscribe

INDICE INSERZIONISTI ADVERTISER TABLE

PER ABBONARSl Nome e cognome:

ARDOB

77

Società:

ASAHI

35

Funzione all'interno della società:

ASIAN PAPER

Settore di attività della società:

ASTER

Codice fiscale o partita Iva:

AUTOMATION VACUUM

63

Indirizzo:

BESCO

69

III cop. 91

BIAGIONI

39

Sito internet:

e-mail:

BIMEC

15

Tel:

Fax:

BOBST

IV cop.

CAMIS

43

Città:

Provincia:

CAP:

Stato:

Abbonamento annuale per una rivista: ■ CONVERTER & CARTOTECNICA ■ CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italia € 40,00 - Estero € 90,00 Abbonamento annuale per due riviste: ■ CONVERTER & CARTOTECNICA + CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italia € 70,00 - Estero € 150,00 ■ Bonifico bancario intestato a: CIESSEGI EDITRICE SNC CREDITO ARTIGIANO ag. 55 SAN DONATO MILANESE (MILANO) ABI 03512 CAB 33710 CC N° 2214/80 SWIFT: ARTI IT M2

■ Conto corrente postale n° 41482209 intestato a: CIESSEGI EDITRICE SNC di Giardini Stefano & C. Via G. Di Vittorio, 30 20090 Pantigliate (MI)

CASON

3

CAVAGNA

81

CAVALLERI

49

COLORGRAF

17

CURIONI SUN

87

DUE EMME

13

EDIGIT

23

EXPERT

19

FBF

93

FERRARINI&BENELLI

1

FIDOCART

Fotocopiare e spedire via fax/ +39/02/9067591 (CIESSEGI EDITRICE)

TO SUBSCRIBE TO

11

2G&P

5

GAMA

75

GRAFICHE GIARDINI

56

Surname and name:

KONGSKILDE

Company:

IES

Job function:

IPACK-IMA-EAST AFRIPACK

Primary company business:

IRAC

Internationa VAT number:

LAEM SYSTEM

25

Address:

LANZ

33

MANZONI

57 21 31

City:

Province:

Post Code:

Country:

Internet site:

e-mail:

ME.RO

Ph:

Fax:

NEW AERODINAMICA NORDMECCANICA

73 29,47,65 II cop. 7

I cop., Anta cop.

Annual subscription for one magazine: ■ CONVERTER & CARTOTECNICA ■ CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italy € 40,00 - Abroad € 90,00 Annual subscription for two magazines: ■ CONVERTER & CARTOTECNICA + CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italy € 70,00 - Abroad € 150,00

PAM

67

POLYTYPE-PAGENDARM

63

PRAXAIR

53

RAMA

61

SAGE

51

■ Banker draught made out to: CIESSEGI EDITRICE SNC CREDITO ARTIGIANO ag. 55 SAN DONATO MILANESE (MILANO) ABI 03512 CAB 33710 CC N° 2214/80 SWIFT: ARTI IT M2

ST CONVERTING

89

ST.OR

59

I’m enclosing a crossed cheque, for the amount of € made out to CIESSEGI EDITRICE SNC

...............................................

Photocopy and send by fax/ +39/02/9067591 (CIESSEGI EDITRICE)

96 CONVERTER Flessibili - Carta - Cartone

TECNOMEC3

71

TEMAC

37

UTECO

9,45

VEA

55

ZENIT

27


3+4 anta 01-14_- 23/01/14 10:31 Pagina 1

$SULOȧ4XHHQ6LULNLW1DWLRQDO&RQYHQWLRQ&HQWUHȧ%DQJNRN7KDLODQG $SULOȧ4XHHQ6LULNLW1DWLRQDO&RQYHQWLRQ&HQWUHȧ%DQJNRN7KDLODQG Inc Incorporating: orporating:

ASIA’s ASIA A’s P Premier Event ent ffor o or the P Pulp, remier Ev ulp, Paper Paper & Board Industry

w > Ne New wP Products Technology echnologyy Sho Show roducts T roducts Fair Paper Products >P aper P > Senior Management Symposium (SMS) New Technology Conference (NAT) > Ne w Applied T echnology C onfferenc ere e e (NA AT)

International

Japan

TTaiwan aaiwan ai

UBM Media (Singapore) Pte Ltd 0

UBM Japan Co Ltd

UBM M Asia Ltd - T Taiwan aaiwan Branch

Jennifer Lee

Yohei Yohei Fujioka

Meiyu Chou

el TTel e : +65-6592-0891 +65-6592 Fax : +65-6438-6090 Email : jennifer .lee@ubm.com jennifer.lee@ubm.com

Tel T el e : +81-3-5296-1020 Fax : +81-3-5296-1018 Email : yohei.fujioka@ubm.com

Tel T el e : +886-2-2738-3898 Fax : +886-2-2738-4886 Email : info-tw@ubm.com

China

Korea

USA

UBM China (Guangzhou) Co Ltd

UBM Korea Corporation

UBM M Asia – New Y York ork o Office

Jenny Chen

James Lee

Cecilia Wun

TTel el e : +86-20-8666-0158 +86-20-86 Fax : +86-20-8667-7120 jenny.chen@ubm.com Email : jenny.chen@ubm.com

Tel T eel : +82-2-6715 5406 Fax : +82-2-432-5885 Email : JamesHJ.Lee@ubm.com

el: Tel: T e +1 516-562-7855 Fax: +1 888-522-5989 Email : Cecilia.wun@ubm.com


3+4 anta 01-14_- 23/01/14 10:31 Pagina 2

Piattaforma Rotomec 4003

UN’ESIGENZA UNA CONFIGURAZIONE LA SOLUZIONE

- Configurazione cilindri alberati - Configurazione cilindri a coni - Lavaggio integrato per rotativa cilindri alberati o a coni - Sistemi di inchiostrazione dedicati - Predisposizione per l’integrazione di processi in linea

www.bobst.com

Converter-Flessibili-Carta-Cartone january/februry 2014  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you