Page 1


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

PREMESSA.....................................................................................................................7! 1! ANALISI CONOSCITIVA DELLA MOBILITÀ NELL’AREA UDINESE.....................13! 1.1! Inquadramento dell’area di studio e degli ambiti di intervento ..................13! 1.2! Il sistema infrastrutturale di riferimento a livello territoriale e comunale..................................................................................................16! 1.3! Il modello di simulazione del traffico privato: le matrici calibrate al 2010 (ora di punta della mattina e del pomeriggio)...................................18! 1.4! La distribuzione dei flussi nelle principali direttrici di ingresso e uscita a Udine nelle ore di punta della mattina e del pomeriggio ........................20! 1.5! Attrattività, emissività e linee di desiderio .................................................22! 1.6! I flussi di traffico, le criticità della rete attuale ed i livelli di saturazione.....22! 1.6.1! Ambito di Udine ....................................................................................24! 1.6.2! Ambito di Tavagnacco..........................................................................25! 1.6.3! Ambito di Campoformido ......................................................................26! 1.6.4! Ambito di Pozzuolo del Friuli ................................................................27! 2! MODALITÀ DI COORDINAMENTO ED INTEGRAZIONE CON IL PIANO REGOLATORE COMUNALE DI UDINE E CON I COMUNI DELL’ASTER ............28! 2.1! La partecipazione con gli stakeholders individuati....................................28! 3! INFRASTRUTTURE VIARIE, NUOVI ASSETTI CIRCOLATORI ED INTERVENTI DI FLUIDIFICAZIONE DEL TRAFFICO CON VALUTAZIONE SULLA CRITICITÀ DELLA RETE, I LIVELLI DI SATURAZIONE ED I TRAFFICI ATTRATTI DALLE NUOVE INFRASTRUTTURE .................................................................................30! 3.1! Il piano urbano della mobilità per l’Area Udinese: le pianificazioni sovraordinate e il quadro programmatico-progettuale di riferimento ........32! 3.1.1! Il Piano Regionale delle Infrastrutture di Trasporto, della Mobilità delle merci e della logistica Regione Friuli Venezia Giulia....................33! 3.1.2! Gli interventi FVG Strade S.p.A.: il collegamento tra la S.S.13 Pontebbana e la A23 tangenziale sud di Udine (II lotto).......................33! 3.1.3! Gli interventi della Provincia di Udine ...................................................33! 3.1.3.1! Il Piano Provinciale della Viabilità.....................................................33! 3.1.3.2! La circonvallazione est.....................................................................34! 3.1.3.3! La variante alla S.S.13 di Tricesimo.................................................34! 3.1.3.4! Eliminazione del semaforo all’incrocio tra la tangenziale ovest e la S.P.89 di Campoformido in località Basaldella .............................35! 3.1.3.5! Opere sostitutive del P.L. al km 2+043 della linea ferroviaria Udine-Cervignano ............................................................................36! 3.1.4! Gli interventi del Comune di Tavagnacco.............................................37! 3.1.5! Gli interventi del Comune di Campoformido .........................................38! 3.1.6! Gli interventi nel Comune di Pasian di Prato: opere sostitutive del P.L. sulla linea ferroviaria Mestre - Udine al km 122+256 a S. Caterina................................................................................................38! 1 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

3.1.7!

Le trasformazioni urbanistiche in atto e previste con il nuovo PRGC nel Comune di Udine.................................................................39! 3.1.8! Le trasformazioni urbanistiche previste nel Comune di Tavagnacco..........................................................................................39! 3.2! Le proposte del PUM: sistemi viari orbitali, assi di distribuzione e radiali di penetrazione ..............................................................................40! 3.2.1! Nuovi assetti infrastrutturali e riammagliatura delle reti del quadrante est .......................................................................................45! 3.2.1.1! Nuovi interventi infrastrutturali tra via Bariglaria e via Monte Grappa .............................................................................................45! 3.2.1.2! L’accessibilità all’area della caserma Osoppo..................................48! 3.2.2! L’assetto infrastrutturale dell’ambito a sud della ferrovia UdineVenezia ................................................................................................49! 3.2.2.1! Nuovo assetto infrastrutturale dell’ambito di via Popone, via Pozzuolo e via S.Paolo ....................................................................50! 3.2.2.2! Potenziamento e riqualificazione di via Gonars-via Selvuzzis..........52! 3.2.2.3! Nuovo collegamento viario tra via Pozzuolo e via Marsala ..............53! 3.2.3! Collegamento tra Via Pasolini e Via del Cotonificio..............................55! 3.2.4! Nuovo assetto infrastrutturale del nodo di via Martignacco, via Pieri e viale Cadore ..............................................................................55! 3.2.5! Via Monte Nevoso: allargamento della viabilità esistente tra viale Liguria e via Monte Cimone..................................................................56! 3.2.6! Tratto conclusivo dell’asse stradale a nord ..........................................57! 3.2.7! Viabilità a nord della ferrovia Udine-Venezia........................................57! 3.2.8! Ipotesi di limitazioni al traffico di attraversamento negli ambiti di via Laipacco e via del Bon .........................................................................58! 3.2.9! Viabilità di progetto previste dal P.R.G.C. vigente e stralciate dal nuovo Piano a seguito della partecipazione con il Comune di Udine....................................................................................................58! 3.2.10! Valutazioni trasportistiche sul tratto terminale del sedime ex ferrovia Udine-Majano: collegamento tra via del Cotonificio e via Friuli .....................................................................................................62! 3.3! Interventi di fluidificazione del traffico compresi nell’ambito interno al ring di Udine .............................................................................................62! 3.3.1! Fluidificazione lenta e moderazione del traffico lungo l’asse p.le Osoppo - p.za I Maggio - p.le D’Annunzio............................................64! 3.3.1.1! Rotatoria piazzale Osoppo (soluzioni alternative) ............................64! 3.3.1.2! Rotatoria all’intersezione viale Ungheria - via Piave ........................65! 3.3.1.3! Rotatoria all’intersezione viale Ungheria - via Zoletti - via Larga......66! 3.3.1.4! Riorganizzazione dell’area viaria di piazzale D’Annunzio (soluzioni alternative) .......................................................................66! 2 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

4!

5!

3.3.1.5! La verifica del progetto della rotatoria di Piazza Patriarcato rispetto alla transitabilità dei mezzi pubblici .....................................67! 3.3.2! Fluidificazione del traffico a favore del TPL e moderazione del traffico – rotatorie di completamento nel primo anello ..........................69! 3.3.2.1! Rotatoria all’intersezione via T. Ciconi - via A. Manzoni - via A. Percoto.............................................................................................69! 3.3.2.2! Riorganizzazione dell’area viaria di piazzale G. B. Cavedalis ..........69! 3.3.2.3! Riorganizzazione dell’area viaria di piazza Oberdan........................70! 3.4! Proposta di sistemazione delle svolte a sinistra di viale Venezia .............71! 3.5! Valutazione dei traffici attratti dalle nuove infrastrutture ...........................72! 3.5.1! Lo scenario di riferimento al 2025 – rete attuale ..................................74! 3.5.1.1! Trasformazioni urbanistiche e crescita della mobilità .......................74! 3.5.1.2! Crescita della mobilità ......................................................................75! 3.5.2! Gli scenari di progetto ..........................................................................75! 3.5.2.1! Lo scenario 1 al 2025.......................................................................76! 3.5.2.2! Lo scenario 2 al 2025.......................................................................77! 3.5.2.3! Lo scenario 3 al 2025.......................................................................78! 3.5.2.4! Lo scenario 4 al 2025.......................................................................78! 3.5.3! Considerazioni sugli interventi simulati negli scenari............................79! LA SOSTA: LE NUOVE POLITICHE TARIFFARIE, PARCHEGGI DI RELAZIONE E DI SCAMBIO ..........................................................................................................80! 4.1! La situazione attuale: le principali polarità della città di Udine e il sistema della sosta ...................................................................................80! 4.2! I parcheggi di scambio e la rete del TPL su gomma.................................82! 4.2.1! I parcheggi di scambio esistenti ...........................................................83! 4.2.1.1! Gli interventi proposti: i parcheggi di scambio e le linee ad alta frequenza .........................................................................................85! 4.2.2! Proposte per il parcheggio di via Chiusaforte: Percorso pedonale di collegamento tra il parcheggio di scambio e la fermata attrezzata del TPL ................................................................................85! 4.2.3! Proposte per il parcheggio di via Chiusaforte: la tariffazione della sosta.....................................................................................................86! 4.3! I parcheggi in struttura..............................................................................86! 4.3.1! I parcheggi in struttura esistenti ...........................................................86! 4.3.2! I parcheggi in struttura di progetto: il parcheggio di piazza I Maggio....88! 4.3.3! I parcheggi in struttura di progetto: il parcheggio Renati ......................90! 4.4! Le proposte per l’area interna al ring di Udine..........................................91! 4.4.1! Le nuove politiche tariffarie ..................................................................91! 4.4.2! Scenari tariffari proposti .......................................................................97! 4.4.3! L’elaborazione di un Piano Particolareggiato della Sosta.....................98! MOBILITA’ DOLCE: LE PISTE CICLABILI ...........................................................100! 3 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

6!

7!

5.1! Considerazioni sulla diversione modale auto-bici ...................................100! 5.1.1! Elementi emersi dal modello di simulazione del trasporto privato dell’Area Udinese: le sottomatrici delle o/d con spostamenti compresi nel raggio di 3, 3.5 e 4 km...................................................101! 5.1.2! La diversione modale auto bici nell’Area Vasta Udinese ....................101! 5.1.3! Attrattività ed emissività: le zone che attraggono o emettono i maggiori spostamenti potenziali in bici ...............................................102! 5.2! La rete ciclabile dell’area udinese: la rete attuale e le proposte del P.U.M. ....................................................................................................103! 5.2.1! I grandi itinerari regionali fulcrati su Udine .........................................103! 5.2.2! Il Comune di Udine.............................................................................104! 5.2.2.1! Corridoi ciclabili di penetrazione all’interno del ring e quantificazione della sosta su strada da delocalizare ....................104! 5.2.2.2! Itinerari prioritari di collegamento tra le principali polarità ..............107! 5.2.2.2.1! Itinerario Stazione FS – Ospedale ...........................................107! 5.2.2.2.2! Itinerario Stazione F.S. – Università ........................................108! 5.2.2.3! Itinerario stazione F.S. – Comune di Tavagnacco (Ciclabile delle Rogge)...................................................................................108! 5.2.2.4! Tratti di ricucitura della pista ciclabile del ring e tratti di connessione con i Comuni dell’Aster .............................................109! 5.2.3! Il Comune di Tavagnacco...................................................................110! 5.2.4! Il Comune di Campoformido e di Pozzuolo del Friuli..........................111! 5.2.5! Punti di saldatura per la messa a rete dei sistemi ciclabili..................112! 5.3! Itinerari di ricucitura a carattere intercomunale.......................................114! 5.4! Il bike sharing .........................................................................................115! 5.4.1! Le postazioni e l’utenza attuale ..........................................................116! 5.4.2! Le proposte del PUM..........................................................................118! ZONE 30, ZONE A TRAFFICO LIMITATO E AREE PEDONALI..........................120! 6.1! Zone a traffico limitato e aree pedonali: strategie ed interventi ..............120! 6.1.1! Le ipotesi per via Petracco e piazza San Cristoforo ...........................123! 6.1.2! Le ipotesi per via Manin e piazza Duomo...........................................125! 6.1.3! Le ipotesi per via Poscolle e via Stringher..........................................128! 6.2! Zone 30 all’interno del Ring e nelle aree residenziali .............................130! TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: LINEAMENTI PROGETTUALI E INDICAZIONI DI BREVE PERIODO PER LA RICONFIGURAZIONE DELLE RETI SU GOMMA .............................................................................................................................133! 7.1! La situazione attuale...............................................................................136! 7.1.1! I contorni dello studio e le cornici di riferimento..................................136! 7.1.2! Descrizione sintetica della rete su gomma .........................................136! 7.1.2.1! La rete urbana su gomma ..............................................................136! 7.1.2.2! La rete extraurbana in penetrazione su Udine ...............................139! 4 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

8!

7.1.3! Intermodalità con le reti in sede fissa .................................................139! 7.1.3.1! I servizi Trenitalia ...........................................................................139! 7.1.3.2! La linea Udine Cividale ..................................................................140! 7.2! Le risorse nel comparto del TPL su gomma ...........................................140! 7.2.1! Il confronto tra le Province del Friuli e il riequilibrio delle risorse ........140! 7.2.2! Il confronto tra i servizi di TPL urbano in alcune città del centro – nord Italia ...........................................................................................141! 7.3! L’ascolto del territorio: le interviste ai Sindaci dei Comuni dell’ex A.S.Ter. ..................................................................................................142! 7.4! Udine e i Comuni dell’ex A.S.Ter.: una grande conurbazione multipolare..............................................................................................144! 7.5! L’analisi dell’efficienza-efficacia del servizio di TPL urbano....................145! 7.5.1! Un’azione locale: differenti scenari per via Mercatovecchio ...............148! 7.5.1.1! Azioni di accompagno per il trasferimento delle linea 1 da via Mercatovecchio a viale della Vittoria, Piazza I Maggio...................152! 7.6! Scenario di breve periodo.......................................................................154! 7.6.1! Lo sdoppiamento della linea 3 e l’allungamento a Adegliacco/Cavalicco e Zugliano........................................................155! 7.6.2! Assestamenti alla linea 4....................................................................156! 7.6.3! Assestamenti alla linea 8....................................................................156! 7.6.4! Ipotesi di stabilizzazione delle frequenze per le linee 2, 3, 5 e 11 ......156! 7.6.5! La rimodulazione del servizio festivo..................................................157! 7.6.6! Il recupero di risorse da destinare a nuovi servizi ..............................158! 7.6.6.1! Il servizio per il centro storico di Udine...........................................158! 7.6.6.2! Il sistema bus a chiamata...............................................................159! 7.6.6.3! Il servizio a chiamata per la città di Udine ......................................161! 7.6.7! Modifica degli instradamenti urbani delle corse extraurbane a cadenza scolastica .............................................................................161! 7.6.8! La ristrutturazione del servizio per il periodo residuo dell’attuale contratto: l’interlocuzione con la Provincia e la Società concessionaria per la definizione e l’attuazione delle modifiche.........164! I PROGETTI SPECIALI: IL NODO STAZIONE, IL TERMINAL BUS, L’ATTREZZAGGIO DELLE FERMATE E LA COMUNICAZIONE DEL SERVIZIO .............................................................................................................................165! 8.1! Il nodo stazione ......................................................................................165! 8.1.1! Situazione attuale...............................................................................165! 8.1.2! Criticità ...............................................................................................167! 8.1.3! Riorganizzazione del nodo stazione...................................................168! 8.1.4! Nuova accessibilità al nodo stazione..................................................171! 8.2! Il terminal bus .........................................................................................171! 8.2.1! Situazione attuale...............................................................................172! 5 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

9!

8.2.2! Criticità ...............................................................................................173! 8.2.3! Nuova autostazione per Udine ...........................................................173! 8.3! Terminal bus studenti nell’ambito di Via della Faula...............................175! 8.4! L’attrezzaggio delle fermate ...................................................................177! 8.4.1! Situazione attuale...............................................................................177! 8.4.2! Criticità ...............................................................................................180! 8.4.3! I nodi fermata di via della Vittoria, piazza I Maggio e Piazza Patriarcato..........................................................................................180! 8.4.4! La fermata del parcheggio dello Stadio ..............................................181! 8.4.5! Il nodo di via Chiusaforte....................................................................181! 8.4.6! Tipologie di attrezzaggio per le fermate .............................................181! 8.5! La comunicazione del servizio................................................................183! CRONOPROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PREVISTI DEL PUM, COSTI D’INVESTIMENTO, PRIORITÀ E POSSIBILI FONTI DI FINANAZIAMENTO......185!

6 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

PREMESSA Il Piano Urbano della Mobilità (P.U.M.) per l’area udinese ha come prevalente, ambito di intervento il sistema metropolitano costituito, oltre ad Udine, dai Comuni di Campoformido, Pozzuolo del Friuli e Tavagnacco con una popolazione molto vicina ai 130.000 abitanti1. Il Comune di Udine rappresenta il soggetto realizzatore, di questo importante strumento di pianificazione, della mobilità pubblica e privata, con un’area di studio che si estende per 18 Comuni complessivi e una popolazione insediata di oltre 210.000 abitanti, dimensione propria delle più grandi conurbazioni italiane. Il P.U.M. dell’area udinese configura, in modo interdisciplinare e integrato, un sistema di azioni progettuali orientate verso il potenziamento, la riorganizzazione e l’armonizzazione dei sistemi infrastrutturali di mobilità pubblica e privata. Attraverso una nuova mobilità sostenibile, accompagnata da elevati profili di accessibilità, si facilitano gli spostamenti interni, esterni e di attraversamento. La città diviene punto di riferimento di un territorio esteso ben oltre i confini amministrativi.

Linee di desiderio (spostamenti da/per ZDT), attrattività ed emissività dell’area del P.U.M.

All’interno del territorio di studio si configurano interventi nei differenti modi (reti viarie, sosta, TPL su gomma, mobilità dolce, reti di pubblico trasporto, nodi per le merci, ecc) e il PUM assume anche la funzione di strumento di verifica trasportistica per le valutazioni di efficienza-efficacia delle azioni progettuali proposte. Tutti gli interventi configurati, ed in particolare quelli riferiti alla mobilità sostenibile, potranno trovare attuazione attraverso un generalizzato coinvolgimento di soggetti istituzionali. In questo volume si riportano e descrivono gli interventi attuabili nel breve-medio periodo. In particolare si propongono: ! interventi sul sistema viario e infrastrutturale; ! interventi sul sistema della sosta, con nuovi parcheggi di relazione e proposte di nuove politiche tariffarie;

1 Popolazione dei quattro Comuni prima aggregati nell’A.S.Ter. 7 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

! interventi sul sistema della mobilità dolce, con nuovi corridoi di penetrazione nell’area centrale di Udine e tratti di ricucitura verso i Comuni dell’ex A.S.Ter; ! interventi di limitazione della circolazione veicolare nell’area del Ring e introduzione di Zone 30 a protezione dei borghi e dei quartieri alla periferia di Udine; ! riconfigurazione del sistema del TPL urbano, con scenario a parità di risorse; ! riqualificazione del nodo stazione, proposte per una nuova autostazione per Udine, un nuovo terminal studenti e nuovi attrezzaggi delle fermate. A seguire si riporta l’elenco degli elaborati descrittivi e grafici che accompagnano il presente documento. ELENCO ELABORATI DESCRITTIVI AXPDR032 – Le proposte di breve-medio periodo ELENCO ELABORATI GRAFICI N.

Cod.

Descrizione

Scala

Formato

INTERVENTI INFRASTRUTTURALI 1

AXPV0012

Interventi infrastrutturali stradali programmati e di progetto

1:50.000

A0

2

AXPV0022

Assetto infrastrutturale dell’ambito a sud della ferrovia Udine - Venezia

1:20.000

A3

3

AXPV0032

Nuovo assetto infrastrutturale dell’ambito di via Popone, via Pozzuolo e via San Paolo

1:6.000

A3

4

AXPV0041

Nuovi interventi infrastrutturali tra via Bariglaria e via Monte Grappa

1:7.000

A3

5

AXPV0051

Nuova connessione viaria tra via Monte Grappa e via Romano Zoffo

1:2.000

A3

6

AXPV0091

Nuovo assetto infrastrutturale del nodo di via Martignacco, via Pieri, viale Cadore, via del Cotonificio e viale Pier Paolo Pasolini

1:2.000

A3

7

AXPV0100

Fluidificazione lenta e moderazione del traffico lungo l’asse p.le Osoppo – p.za I Maggio – p.le D’Annunzio

1:10.000

A3

8

AXPV0110

Rotatoria piazzale Osoppo – lo stato attuale

1:1.000

A4

9

AXPV0120

Rotatoria piazzale Osoppo (via Gemona a senso unico a scendere)

1:1.000

A4

10

AXPV0130

Rotatoria piazzale Osoppo (via Gemona a doppio senso di circolazione)

1:1.000

A4

11

AXPV0140

Rotatoria all’intersezione viale Ungheria - via Piave – lo stato attuale

1:1.000

A4

12

AXPV0150

Rotatoria all’intersezione viale Ungheria - via Piave

1:1.000

A4 8

Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

13

AXPV0160

Rotatoria all’intersezione viale Ungheria - via Zoletti via Larga – lo stato attuale

1:1.000

A4

14

AXPV0170

Rotatoria all’intersezione viale Ungheria - via Zoletti via Larga

1:1.000

A4

15

AXPV0181

Riorganizzazione dell’area D’Annunzio – lo stato attuale

viaria

di

piazzale

1:2.000

A4

16

AXPV0191

Riorganizzazione dell’area viaria D’Annunzio – il progetto – sol. 1

di

piazzale

1:2.000

A4

17

AXPV0201

Riorganizzazione dell’area viaria D’Annunzio – il progetto – sol. 2

di

piazzale

1:2.000

A4

18

AXPV0211

Riorganizzazione dell’area viaria D’Annunzio – il progetto – sol. 3

di

piazzale

1:2.000

A4

19

AXPV0221

Fluidificazione lenta e moderazione del traffico – rotatorie di completamento del primo anello

1:10.000

A3

20

AXPV0230

Rotatoria all’intersezione via T. Ciconi – via A. Manzoni – via A. Percoto – lo stato attuale

1:1.000

A4

21

AXPV0240

Rotatoria all’intersezione via T. Ciconi – via A. Manzoni – via A. Percoto

1:1.000

A4

22

AXPV0250

Riorganizzazione dell’area viaria di piazzale G. B. Cavedalis – lo stato attuale

1:1.000

A4

23

AXPV0260

Riorganizzazione dell’area viaria di piazzale G. B. Cavedalis

1:1.000

A4

24

AXPV0290

Riorganizzazione dell’area viaria di piazza Oberdan – lo stato attuale

1:1.000

A4

25

AXPV0300

Riorganizzazione dell’area viaria di piazza Oberdan

1:1.000

A4

MODELLO DI SIMULAZIONE 26

AXPM0010

Zonizzazione: Area Vasta Udinese

1:100.000

A3

27

AXPM0020

Zonizzazione: Comune di Udine

1:45.000

A3

28

AXPM0030

Grafo viario

1:50.000/ 1:100.000

A3

VALUTAZIONE DEI TRAFFICI ATTRATTI DALLE NUOVE INFRASTRUTTURE 29

AXPV0330

Densità di spostamenti in destinazione nelle ZDT dell’Area Aster (2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30)

1:50.000

A3

30

AXPV0340

Densità di spostamenti in origine nelle ZDT dell’Area Aster (2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30)

1:50.000

A3

31

AXPV0350

Densità di spostamenti in destinazione nelle ZDT dell’Area Aster (2010 – ora di punta del pomeriggio 17:15-18:15)

1:50.000

A3

32

AXPV0360

Densità di spostamenti in origine nelle ZDT dell’Area Aster (2010 – ora di punta del pomeriggio 17:1518:15)

1:50.000

A3

9 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

33

AXPV0370

Linee di desiderio – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – spostamenti area PUM maggiori di 20

1:160.000

A4

34

AXPV0380

Linee di desiderio – 2010 – ora di punta del pomeriggio 17:15-18:15 – spostamenti area PUM maggiori di 20

1:160.000

A4

35

AXPV0390

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:110.000

A3

36

AXPV0400

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:110.000

A3

37

AXPV0410

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali – Ambito di Udine

1:40.000

A3

38

AXPV0420

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità – Ambito di Udine

1:40.000

A3

39

AXPV0430

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali – Ambito di Tavagnacco

1:25.000

A3

40

AXPV0440

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7;30-8:30 – rapporti flussi/capacità – Ambito di Tavagnacco

1:25.000

A3

41

AXPV0450

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali – Ambito di Campoformido

1:25.000

A3

42

AXPV0460

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità – Ambito di Campoformido

1:25.000

A3

43

AXPV0470

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali – Ambito di Pozzuolo del Friuli

1:25.000

A3

44

AXPV0480

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità – Ambito di Pozzuolo del Friuli

1:25.000

A3

45

AXPV0490

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2025 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:110.000

A3

46

AXPV0500

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2025 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:110.000

A3

47

AXPV0510

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2025 (matrice non proiettata) – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:110.000

A3

48

AXPV0520

Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico – 2025 (matrice non proiettata) – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:110.000

A3

10 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

49

AXPV0530

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 scenario 1 – ora di punta della mattina 7:308:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:110.000

A3

50

AXPV0540

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 scenario 1 – ora di punta della mattina 7:308:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:110.000

A3

AXPV0550

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 (matrice non proiettata) scenario 2 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:110.000

A3

52

AXPV0560

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 (matrice non proiettata) scenario 2 – ora di punta della mattina 7:30-8:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:110.000

A3

53

AXPV0611

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 scenario 3 – ora di punta della mattina 7:308:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:120.000

A3

54

AXPV0621

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 scenario 3 – ora di punta della mattina 7:308:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:120.000

A3

55

AXPV0631

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 scenario 4 – ora di punta della mattina 7:308:30 – veicoli equivalenti totali

1:50.000/ 1:120.000

A3

56

AXPV0641

Assegnazione alla rete di progetto dei flussi di traffico – 2025 scenario 4 – ora di punta della mattina 7:308:30 – rapporti flussi/capacità

1:50.000/ 1:120.000

A3

51

SOSTA 57

AXPS0021

La situazione attuale: il sistema della sosta e le principali polarità

1:30.000

A3

58

AXPS0031

La situazione attuale: i parcheggi di scambio e le linee del TPL

1:35.000

A3

59

AXPS0050

Percorso pedonale di collegamento tra il parcheggio di scambio di via Chiusaforte e la fermata attrezzata del TPL

1:5.000

A4

AXPC0010

Matrice spostamenti ciclabili (distanza inferiore a 4 km) – Densità di spostamenti in destinazione nelle ZDT dell’Area Aster (2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30)

1:50.000

A3

61

AXPC0020

Matrice spostamenti ciclabili (distanza inferiore a 4 km) – Densità di spostamenti in origine nelle ZDT dell’Area Aster (2010 – ora di punta della mattina 7:30-8:30)

1:50.000

A3

62

AXPC0031

La rete ciclabile attuale, programmata e di progetto dell’area Udinese – inquadramento Comune di Udine e Tavagnacco

1:20.000

A0

CICLABILITA’ 60

11 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

63

AXPC0041

La rete ciclabile attuale, programmata e di progetto dell’area Udinese – inquadramento Comune di Campoformido e Pozzuolo del Friuli

1:20.000

A1

64

AXPC0061

Itinerari prioritari di collegamento tra le principali polarità: il collegamento Stazione F.S. – Ospedale

1:15.000

A3

65

AXPC0071

Itinerari prioritari di collegamento tra le principali polarità: il collegamento Stazione F.S. – Università

1:15.000

A3

66

AXPC0101

Itinerari prioritari di collegamento tra le principali polarità: il collegamento Stazione F.S. – Terminal Nord

1:15.000

A3

ZONE 30, ZONE A TRAFFICO LIMITATO E AREE PEDONALI 67

AXPR0072

Le Zone 30

1:30.000

A3

TRASPORTO PUBBLICO SU GOMMA 68

AXPG0011

Il trasporto pubblico urbano e i riferimenti territoriali

1:110.000

A3

69

AXPG0021

Il trasporto pubblico urbano della città di Udine

1:35.000

A3

70

AXPG0031

Ambiti non serviti oltre la distanza pedonale accettata di 300 metri

1:25.000

A3

71

AXPG0210

Modifica degli istradamenti urbani delle corse extraurbane con cadenza scolastica (Proposte SAF AUTOSERVIZI spa)

1:40.000

A3

Le tavole grafiche sono inserite all’interno del presente volume, volume terzo “Proposte di breve-medio periodo” (AXPDR032).

12 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

1

ANALISI CONOSCITIVA DELLA MOBILITÀ NELL’AREA UDINESE

1.1 Inquadramento dell’area di studio e degli ambiti di intervento Il Piano della Mobilità interessa i Comuni ex A.S.Ter. Udinese, comprendente i territori di Udine (capofila del progetto), Campoformido, Pozzuolo del Friuli e Tavagnacco, con l’estensione all’ambito individuabile con quello della conurbazione udinese allargata ai centri urbani che gravitano sulla grande viabilità: Cassacco, Cividale del Friuli, Martignacco, Moimacco, Pagnacco, Pasian di Prato, Pavia di Udine, Povoletto, Pradamano, Premariacco, Reana del Rojale, Remanzacco, Tarcento e Tricesimo.

Inquadramento generale dell’area di intervento

Complessivamente il Piano si riferisce ad un territorio comprendente 18 comuni per una popolazione totale al gennaio 2011 di 213.131 abitanti che ricomprende anche i comuni individuati nel Sistema Urbano Udinese (S.U.U.) mentre il territorio riferito ai soli comuni ex A.S.Ter. comprende un bacino di popolazione di poco meno di 129.000 abitanti. Il territorio di studio si estende per 492,84 kmq, di cui 128,51 kmq del territorio ex A.S.Ter e 364,33 kmq del territorio esterno all’A.S.Ter a fronte di una popolazione residente nei comuni interni all’ex A.S.Ter pari ad oltre il 60% del totale. Il progetto "Agenda 21 a supporto dei percorsi metodologici di pianificazione territoriale a carattere comunale e sovracomunale" ha visto nel corso degli anni 2007 e 2008 l’applicazione dei principi e degli strumenti del processo di Agenda 21 locale e della Valutazione Ambientale Strategica (VAS), per l’avvio di un’azione comune che coordini piani e strategie di pianificazione generale, territoriale ed urbanistica a scala sovracomunale. 13 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Le attività hanno coinvolto le amministrazioni di Campoformido, Martignacco, Pozzuolo del Friuli, Tavagnacco e Udine, con il supporto di Legambiente Udine. Agenda 21 si è consolidata così quale strumento strategico per il concorso partecipato e condiviso alla possibile programmazione e pianificazione del futuro assetto del sistema insediativo urbano udinese: una sorta di continuum urbano, che interessa i comuni coinvolti, e che demograficamente coinvolge circa 131.000 abitanti e una porzione geografica comprendente una superficie pari a circa 154 chilometri quadrati. Agenda 21 viene qui intesa, inoltre, come strumento uniformato alle funzioni e agli obiettivi della recente legge regionale n.5/2007, coerente con gli Aalborg Commitments e con le direttive europee in materia della Strategia Tematica per l’Ambiente Urbano, COM/2005/0718. A conclusione del progetto le Amministrazioni del Sistema Urbano Udinese hanno quindi siglato un "Patto", impegnandosi a consolidare, rafforzare e sviluppare la collaborazione verso obiettivi comuni e condivisi. Il documento, denominato "Patto per un Sistema Urbano Udinese sostenibile", è stato firmato dai comuni di Udine, Tricesimo, Tavagnacco, Remanzacco, Pradamano, Pozzuolo del Friuli, Povoletto, Pavia di Udine, Pasian di Prato, Pagnacco, Martignacco, Campoformido. I firmatari hanno così concordato di: - promuovere la cooperazione tra Amministrazioni e Enti per coordinare sia i processi di Agenda 21 che politiche di sviluppo sostenibile, con particolare riferimento all’ambiente, alla mobilità e alla pianificazione attraverso percorsi partecipativi; - ricercare un possibile modello di sviluppo sostenibile del “Sistema Urbano Udinese” attraverso la valorizzazione delle identità e delle vocazioni espressa dal territorio; - favorire e potenziare lo scambio di informazioni sui temi relativi all'Agenda 21 Locale; - promuovere momenti formativi per amministratori e responsabili negli Enti locali; - partecipare con proprie risorse alla realizzazione di progetti comuni finalizzate allo sviluppo sostenibile ed alla realizzazione dei processi di Agenda 21 a dimensione sovracomunale; - individuare bandi e finanziamenti idonei ad attivare e/o sviluppare i processi di Agenda 21; - estendere nel tempo l’azione di Agenda 21, coinvolgendo nel processo altri Enti ed Amministrazioni; - sviluppare e perfezionare un set di indicatori basato su tematiche comuni a tutte le Amministrazioni, finalizzato alla redazione di rapporti sullo stato dell’ambiente aggiornabili ed uniformi, per l’applicazione a livello sovracomunale e la verifica delle politiche e dei programmi singoli o comuni; - attivarsi, nelle sedi opportune, ciascuno per il proprio specifico ambito, per promuovere e sviluppare i progetti condivisi.

14 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

I 18 COMUNI DEL PUM

Abitanti (ISTAT gennaio 2011)

Il capoluogo è inoltre il maggiore centro di attrattività e l’intera area di studio si 2 Tavagnacco 14.441 caratterizza per: 3 Campoformido 7.771 ! la concentrazione di funzioni e 4 Pozzuolo del Friuli 6.909 servizi nella Città di Udine: i 5 Cividale del Friuli 11.615 grandi poli istituzionali (Regione, 6 Moimacco 1.636 Provincia, Università, Tribunale), 7 Premariacco 4.222 servizi (sanità, sport, cultura) e i 8 Remanzacco 6.075 grandi centri commerciali 9 Pradamano 3.566 dell’hinterland a ridosso dei 10 Pavia di Udine 5.736 confini comunali; 11 Pasian di Prato 9.317 ! gli ambiti commerciali attestati 12 Martignacco 6.752 sulla viabilità di collegamento dei 13 Pagnacco 5.037 centri urbani; 14 Reana del Rojale 5.044 ! la delocalizzazione della 15 Tricesimo 7.721 residenza; 16 Cassacco 2.926 ! la continuità delle aree 17 Tarcento 9.148 urbanizzate limitrofe a quelle 18 Povoletto 5.588 ricadenti nel territorio comunale di TOTALE 213.131 Udine; ! le relazioni lungo il corridoio Comuni del P.U.M. non compresi nel S.U.U. Udine – Remanzacco - Cividale e comuni ASTER Udine - Tarcento; ! la presenza di fattori insediativi che determinano relazioni di spostamento significative e tali da interessare i territori di più comuni (gli assi commerciali Udine - Tricesimo e Udine - Pradamano, le zone industriali, ecc.); 1 Udine

La sede dell’Università

99.627

Lo stadio su viale dell’Emigrazione

Centro commerciale Città Fiera

La città di Udine è prevalentemente sviluppata a Nord e Ovest con l’autostrada A23,la tangenziale ovest, l’ospedale su piazzale S.Maria della Misericordia, l’Università, la Fiera con un centro commerciale di 80.000 mq, lo stadio. Il decentramento delle grandi polarità del polo universitario dei Rizzi e della Fiera con l’area commerciale annessa è stata affiancata dalla realizzazione di arterie viarie 15 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

importanti di riconnessione con la rete infrastrutturale principale, quali ad esempio la strada di collegamento tra la SS 464, il quartiere fieristico e la zona sportiva dei Rizzi. 1.2 Il sistema infrastrutturale di riferimento a livello territoriale e comunale Il fitto reticolo viario che sostiene il territorio dell’Area Udinese si impernia intorno all’asse autostradale della A23 che consente la connessione tra i territori dell’area udinese e l’A4 con lo svincolo nei pressi di Palmanova (UD). Nel tratto compreso nell’Area Udinese, a 2 corsie per senso di marcia, sono presenti le uscite di “Udine Nord” a Tavagnacco e “Udine Sud” a Pozzuolo del Friuli.

Tangenziale ovest – parallela all’A23

Parallelamente all’A23, nel tratto tra i due caselli, si affianca una tangenziale a 2 corsie per senso di marcia, organizzata su due tratti, Sud e Ovest. La tangenziale Sud si snoda dalla connessione con la S.S.13, supera il casello di “Udine Sud” dell’Autostrada con la quale è svincolata e, come S.S. N°676, prosegue verso ovest fino alla rotatoria di Paparotti. La tangenziale Ovest assume tale denominazione dalla connessione con la S.S.13 in località Santa Caterina a Pasian di Prato fino allo svincolo con l’A23 di “Udine Nord”. Da qui la tangenziale prosegue, sempre con 2 corsie per senso di marcia, fino allo svincolo con la S.S.13 via Nazionale nel comune di Tavagnacco. A nord-est è stato aperto il tratto ad est della S.S.13, con un livello funzionale del nuovo tratto, C1, più basso di quello del tratto in affiancamento all'Autostrada (due corsie per senso di marcia).

Tangenziale di nord-est: tratta aperta

Il sistema viario si articola in una maglia convergente nel territorio amministrativo di Udine. La S.S. 13 “Pontebbana” che collega Udine verso Ovest con Venezia passando per Codroipo, Pordenone, Treviso e prosegue invece a Nord del centro urbano della città in direzione dell’Austria, la S.S.54 per Cividale e la S.S. 56 costituiscono i tre principali canali di connessione insieme alla A23. La S.S.464, la S.S. 353 alimentano l’accessibilità, rispettivamente della direttrice occidentale (Martignacco, Spilimbergo e Maniago) e sud-orientale (Palmanova, Cervignano e da qui verso Latisana e Portogruaro attraverso la S.S.14). In particolare la S.S.353, Strada Regionale “della Bassa Friulana”, che inizia nella zona Sud di Udine e attraversa la pianura verso sud collegando Zugliano, Pozzuolo del Friuli e Mortegliano, si innesta a sud con la S.S. 252 (la cosiddetta Napoleonica). Ad infittire la rete stradale concorrono una serie di canali stradali di competenza: la S.P.49 per Pagnacco, Colloredo e Buja, la S.P. 38 per Nimis, la S.P. 17 per Attimis e la S.P.15 per Povoletto e Faedis, la S.P.37 per Pradamano, la S.P. 94 per Lumignacco e la S.P. 95 per Portogruaro, la S.P. 52 da Pasian di Prato a Sedegliano.

16 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Sul reticolo viario si innerva sul territorio una vasta rete del ferro, composta da linee e scali merci, che condiziona fortemente le permeabilità viabilistiche tra i diversi quadranti dell’area2. Le due reti distinte, delle Ferrovie dello Stato e della Ferrovia Udine – Cividale, si sviluppano per oltre 67 km, mentre gli scali a servizio dell’area sono 7, di cui 4 funzionanti e 3 dismessi3. Con riferimento alla rete RFI, il territorio è interessato dagli assi a doppio binario ed elettrificati della Udine – Gorizia Monfalcone a sud - est, della Udine – Pordenone – Venezia a sud – ovest e della linea Udine - Tarvisio a nord. Il territorio è inoltre attraversato dalla rete complementare a semplice binario ed elettrificata Udine Cervignano comprensiva del raccordo ferroviario bivio Cargnacco - Posto Movimento Vat che attraversa la parte orientale di Udine. Il sistema del ferro regionale

Per il tratto Venezia - Udine la cadenza dei treni passeggeri è mediamente di 2 corse ogni ora in entrambe le direzioni ed il tempo di percorrenza è di circa 2 ore (90 minuti per il treno Eurostar AV “Frecciargento”, che percorre la tratta una volta al giorno). Fra le principali stazioni presenti su questa linea vi sono Treviso, Sacile e Pordenone. Per il tratto Udine – Tarvisio (di collegamento con l’Austria) la cadenza risulta più ridotta e a volte il servizio è garantito da corse sostitutive su gomma. Il tempo di percorrenza medio verso Tarvisio è di circa 75 minuti. Il collegamento tra la stazione di Udine Centrale e la stazione di Tricesimo, TricesimoSan Pelagio, è garantito da circa 20 corse giornaliere (la metà corse sostitutive su gomma) con tempi di percorrenza di circa 10 minuti con il treno e circa 30 minuti con il bus. Il collegamento Udine – Trieste è garantito dalla linea Udine – Monfalcone che, congiungendosi alla linea Venezia – Trieste in corrispondenza della stazione di Monfalcone, raggiunge la stazione Trieste Centrale con un tempo di percorrenza che varia dai 70 ai 105 minuti. La linea Udine-Cervignano, di valenza regionale, effettua poche corse giornaliere con tempi di percorrenza che variano tra i 27 ed i 45 minuti. La linea è interessata dal traffico merci in quanto collega l’area udinese con l’interporto di Cervignano e lo scalo di smistamento posizionato lungo la linea Venezia-Trieste. I treni merci provenienti da Cervignano e diretti a Tarvisio non transitano per Udine Centrale ma si avvalgono del raccordo ferroviario bivio Cargnacco - Posto Movimento Vat.

2 Solo sulla linea Udine-Cividale sono presenti 20 P.L. 3 Scali funzionanti : Scalo Udine Parco, Scalo Udine Sacca, Scalo Partidor, P.M. VAT (Posto di Movimentaz.). Scali dismessi: Scalo San Rocco, Scalo Gervasutta, Scalo Squadra Rialzo 17 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Complessivamente la rete RFI ricadente nell’Area Udinese (PUM) è costituita da 4 linee ferroviarie per un’estesa di circa 52 km e da 5 stazioni/fermate (Udine, Lumignacco, Risano, S. Pelagio – Tricesimo e Tarcento). Il territorio orientale della conurbazione è interessato dalla linea ferroviaria UdineCividale gestita dalla F.U.C. (Ferrovie Udine – Cividale S.r.l), linea secondaria a binario unico, non elettrificata ed a scartamento ordinario di circa 15 km. La linea serve Udine, anche nella fermata di San Gottardo di recente costruzione, e i comuni di Remanzacco, Moimacco e Cividale del Friuli. Le stazioni lungo la linea sono Udine e Cividale, mentre le fermate sono San Gottardo e Remanzacco e a richiesta Moimacco e Bottenicco Z.I..

La stazione di Udine

La fermata San Gottardo

I servizi offerti, sono collegati nella Stazione ferroviaria di Udine, con i servizi di Trenitalia, garanzia questa di una totale integrazione tra i due vettori, che consente l’accessibilità a tutta la linea ferroviaria nazionale.

1.3

Il modello di simulazione del traffico privato: le matrici calibrate al 2010 (ora di punta della mattina e del pomeriggio) Il sistema viario dell'Area Vasta Udinese e dell'intera provincia di Udine, è stato schematizzato, sia in termini di offerta che di domanda di mobilità, in un modello di traffico. A partire dai dati ISTAT 2001, dai dati dell'Ufficio scolastico regionale Friuli Venezia Giulia e dalla campagna rilievi impostata ad hoc per il presente studio, è stato ricostruito l’andamento della distribuzione statica del traffico veicolare nell’ora di punta della mattina e del pomeriggio di un giorno feriale medio. La zonizzazione è il processo di frazionamento dell’area di studio e dell’area limitrofa in zone di traffico (ZDT) con caratteristiche omogenee, base di partenza per la costruzione della matrice O/D dell’ora di punta, della mattina e del pomeriggio, che sintetizza, per origine e destinazione, gli spostamenti. La suddivisione ISTAT, in sezioni censuarie, viene assunta come riferimento e base informativa per la definizione delle zone di traffico, consentendo di associare a ciascun elemento una serie di informazioni, oggetto di aggiornamento ad ogni censimento decennale. Oltre ai dati forniti dall’ISTAT sono stati inseriti anche gli scolari, pari al numero degli iscritti negli istituti scolastici superiori e alle facoltà dell’Università di Udine, consultando l’ufficio scolastico regionale e il Ministero dell’Istruzione. L’area di studio, coincidente con i 18 comuni che compongono l’Area Vasta Udinese, è stata zonizzata a livello intracomunale per un totale di 178 ZDT, la restante parte della Provincia di Udine è stata zonizzata a livello comunale e sovracomunale, per un totale di 32 ZDT, mentre le relazioni con l’esterno (Province di Gorizia, di Trieste, di Pordenone, l’intera Italia e gli stati esteri) sono state schematizzate con 8 direttrici. 18 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

L’Area Vasta Udinese, che comprende i 18 comuni oggetto di studio, è stata suddivisa in 178 zone di traffico intracomunali. Di queste 100 sono interne all’Aster (Campoformido 5, Pozzuolo nel Friuli 7, Tavagnacco 9 ed Udine 79). Nell’autunno 2010 Sintagma in collaborazione con i Comuni, la Provincia di Udine e la Regione Friuli Venezia Giulia, ha avviato una campagna di monitoraggio dei flussi di traffico e di interviste motivazionali. Rispetto ai rilievi effettuati sono state calcolate le ore di punta della mattina e del pomeriggio, definite come intervalli orari di massimo carico dei flussi di traffico in veicoli equivalenti sulla rete nel giorno feriale medio. Per l’Area Vasta Udinese nella mattina l’ora di punta risulta quella tra le 7:30 e le 8:30 mentre nel pomeriggio è individuata tra le 17:15 e le 18:15. In relazione a questi risultati sono stati selezionati i valori da impiegare per la calibrazione del modello di simulazione, tra quelli rilevati per il PUM. Per l’ora di punta della mattina risultano 36 sezioni di rilievo, di cui 2 monodirezionali e 34 bidirezionali, per un totale di 70 punti di calibrazione. Per l’ora di punta del pomeriggio risultano 34 sezioni di rilievo, di cui 2 monodirezionali e 32 bidirezionali, per un totale di 66 punti di calibrazione. Contemporaneamente è stata condotta una campagna di interviste motivazionali4 tra le 6:00 e le 11:00 di un giorno feriale medio, in prossimità delle sezioni di rilievo, per un totale di 31 punti di indagine. La matrice, elaborata sulla base della sezione pendolarismo, del censimento ISTAT 2001 della popolazione, e sulla base delle interviste O/D e dei rilievi condotti nella campagna di indagine 2010 è stata la base della ricostruzione della domanda di trasporto per i veicoli privati. Partendo da due matrici di 37.877 spostamenti, il processo di calibrazione ha elaborato una matrice di 48.524 movimenti tra le 7:30 e le 8:30 e di 50.190 tra le 17:15 e le 18:15. Il procedimento ha riportato risultati eccellenti, con valori di regressione lineare (parametro che considera la bontà complessiva della calibrazione, tanto migliore quando si avvicina ad 1) superiori a 0,987 sia per l’ora di punta della mattina che per l’ora di punta del pomeriggio. A seguire si riporta la distribuzione del traffico veicolare delle matrici della mattina e del pomeriggio riferite all’Area Vasta Udinese (18 comuni complessivi). E

E

E

4,3% (2.075)

19,1% (9.257)

E

3,7% (1.791)

15,6% (7.593)

I

I

I

I

I

I

I

I

17,1% (8.309)

15,9% (7.717) E

60,7% (29.476)

E

Matrice dell’ora di punta della mattina: distribuzione del traffico veicolare

E

67,0% (32.497)

E

Matrice dell’ora di punta del pomeriggio: distribuzione del traffico veicolare

4 Sono state effettuate circa 3000 interviste. 19 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Buja

Pasian di Prato

Lestizza

30116003

30118004 30118008

30129917

30118006

30129706 30129707

30118005

30129705 30129704 30129702

30118001

30118002

Tavagnacco 30118007

30118003

30090006

Reana del Rojale

30090002

30090005

30090004

30090003

30127002

30090001

30118009

30127006

30127003

30127001

30116005

30127004

30079004

30079001

Castions di Strada

Mortegliano

30079006

30129916

Gonars

Bicinicco

30074001

30079003

30074006

Santa Maria la Longa

30074004

Buttrio

30091005

30091006

Palmanova

Faedis

30083001

30026007

San Vito al Torre

30026009

Prepotto

San Leonardo

Linee ferroviarie

Comuni dell'Area Vasta Udinese

Legenda

Pulfero

Savogna

Scala 1:110.000

San Pietro al Natisone

Corno di Rosazzo

30026008

San Giovanni al Natisone

30083003

Chiopris-Viscone

Manzano

30083002

30026003

Cividale del Friuli

30026004

30026001

30026005

Torreano

30026002

30026006

Resia

30060002

Premariacco

30060001

Moimacco

Taipana

Trivignano Udinese

30074005

30091004

30091003

Remanzacco

30080002

Pavia di Udine

Attimis

30091001

30078002

30091002

30078001

30078003

Pradamano

30080001

30074002

30129508

30078004

Nimis

Povoletto

30078005

30078006

30129918

30129510 30129509

30129507

30074003

30079007

30079002

30129506

30129505 30129511 30129503 30129520 30016001 30016002

Udine

Pozzuolo del Friuli

30079005

30016003

Campoformido

30016004

30072008

30057001

30057008

30068001

30068002

30068003

Pagnacco

30068004

30127005

Tricesimo

30019001

30019002

Tarcento 30116004

30116002

Cassacco 30019003

30019004

30116006

30116007

30116001

30116008

Lusevera

30129804 30129915 30129803 30129808 30129700 30129800 30129703 30129913 30129801 3012980730129906 30129914 30129701 30129806 30072007 3012980230129805 30129905 30129607 30129912 30129902 30129608 30129606 30072006 30129911 3012930230129401 30129907 30129605 30129904 30129101 30129609 30129901 30129301 30129400 30129903 30129610 30129602 30129900 30129908 30129603 30129100 30072005 3012920130129202 30129604 30129200 30129600 30129517 30072004 30129518 30129909 30129910 30129601 30129501 30129514 30129519 30072002 30129500 30129504 30129515 30072003 30072001 30129513 30129502 30016005 30129516 30129512

30057007

Martignacco

Talmassons

Bertiolo

Basiliano

30057004

30057005

30057003

30057002

Fagagna

30057006

Moruzzo

Montenars

Magnano in Riviera

Treppo Grande

Artegna

Gemona del Friuli

Venzone

Colloredo di Monte Albano

Majano

Majano

Osoppo

Trasaghis

Bordano

AXPM0010 - Zonizzazione: Area Vasta Udinese

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE


SCALA 1:45.000

30118009 30118009 30118008

30118009

30118009 30118003

Moruzzo

30090006

Faedis

30078005

30118004

30078002 30118007

30068003

Fagagna

3007800330078003

Reana del Rojale

30068002

30057006

Pagnacco

30057007

30118005

Tavagnacco

Povoletto

30129918

30118006

30091006

30078001 30118002 30057004 30068001

30057003

30118001 30129917 30129916

30129706 30057005

30129707

30129705

30057008

Moimacco

30129704

Martignacco

30129804

30129702 30129700

3012970330129800

30129915

30129803

30129801

30129807

30129607 30072006

30129608

30072008

Pasian di Prato 30072001

30129912

30129907 30129401 30129904 30129605 30129901 3012910130129102 Udine 30129301 30129400 30129903 30129602 30129610 30129100 30129908 3012920230129900 30129300 30129603 30129201 30129604 30129200 30129600 30129517 30129518 30072004 30129909 30129601 30129501 30129514 30129519 30072002 30129515 30072003 30129500 30129504

30016004

30129911 30091005

30091004 30129910 30083001

30129513 30080002

30129512

30129505 30129520

Premariacco 30083002

30129516

30129503

Pradamano

30129511

30016001

30129510

30016002

AXPM020 - Zonizzazione: Comune di Udine

Remanzacco

30129302

30016005

30091003

30129905

30129502

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

30129914

30129902

30129606

30129609

30072005

30129913 30129906

30129806 30129802 30129805

30057002

30057001

30091001

30129808

30129701

30072007

30129509

Campoformido

Legenda

30129506

Confini Comunali

30080001

30016003

Zone di Traffico

30129507 30079001

Macrozone P.U.T. Udine Buttrio 30129508

30079002

Basiliano

Pozzuolo del Friuli

30079003

30079005 30079004

30079006

30060001

30091002

30074002 30074003

Pavia di Udine

30074006

11

22

12

23

13

24

14

25

21


Tricesimo

Cassacco

Pagnacco

Pozzuolo del Friuli

Campoformido

Pasian di Prato

Martignacco

AXPM0030: Grafo viario

Udine

Tavagnacco

Reana del Rojale

Tarcento

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

Remanzacco

Pavia di Udine

Pradamano

Povoletto

Premariacco

Moimacco

Cividale del Friuli

scala 1:50.000/110.000


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

1.4

La distribuzione dei flussi nelle principali direttrici di ingresso e uscita a Udine nelle ore di punta della mattina e del pomeriggio Dall’assegnazione dello stato attuale nell’ora di punta del mattino (7:30 – 8:30) e del pomeriggio (17:15 – 18:15) è possibile schematizzare la distribuzione dei flussi nelle principali direttrici di ingresso e uscita a Udine. La città di Udine è stata suddivisa in quattro quadranti: sud, ovest, nord ed est. Il quadrante sud comprende: ! via Pozzuolo, via Lumignacco, via Palmanova; il quadrante ovest comprende: ! viale Venezia, viale Nogara, via Martignacco, via P. P. Pasolini, via G. della Casa; il quadrante nord comprende: ! via del Cotonificio, via Feletto, via Tavagnacco, viale Tricesimo, via Molin Nuovo; il quadrante est comprende: ! via Liguria, via Emilia, via Cividale, via del Bon, via Laipacco, via Buttrio. Nell’ora di punta della mattina (7:30 – 8:30) dal quadrante sud entrano 1.748 veicoli equivalenti, pari al 14% del totale degli ingressi dalle suddette direttrici. Via Palmanova risulta essere la direttrice più utilizzata con 712 veicoli. Dal quadrante ovest entrano 4.742 veicoli equivalenti, pari al 39% del totale degli ingressi, registrando i flussi maggiori su viale Nogara e via P. P. Pasolini con rispettivamente 1.126 e 1.056 veicoli. Dal quadrante nord entrano 2.502 veicoli equivalenti, pari al 20% del totale degli ingressi, registrando i flussi maggiori su via del Cotonificio e via Tricesimo con 981 veicoli per ciascuna direttrice. Dal quadrante est entrano 3.299 veicoli equivalenti, pari al 27% dei flussi entranti totali. Via Cividale risulta essere la direttrice più utilizzata con 920 veicoli. Le principali uscite da Udine si registrano dai quadranti ovest ed est con rispettivamente il 34% ed il 30% dei flussi uscenti totali. Nell’ora di punta del pomeriggio (17:15 – 18:15) dal quadrante sud escono 1.899 veicoli equivalenti, pari al 14% del totale delle uscite dalle direttrici individuate. Via Palmanova risulta essere la direttrice più utilizzata con 757 veicoli. Dal quadrante ovest escono 5.433 veicoli equivalenti, pari al 41% del totale delle uscite, registrando i flussi maggiori su viale Venezia, viale Nogara e via P. P. Pasolini con rispettivamente 1.167, 1.533 e 1.459 veicoli. Dal quadrante nord escono 2.666 veicoli equivalenti, pari al 20% del totale delle uscite, registrando i flussi maggiori su via del Cotonificio e via Tricesimo con rispettivamente 883 e 861 veicoli. Dal quadrante est escono 3.293 veicoli equivalenti, pari al 25% dei flussi uscenti totali. Via Cividale risulta essere la direttrice più utilizzata con 1.132 veicoli. I principali ingressi a Udine si registrano ai quadranti ovest ed est con rispettivamente il 37% ed il 30% dei flussi entranti totali.

20 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

FIERA

870 105 6

Viale IV No v emb re

ats Via Pasc

Via Cividina

in Ud Via

no ila (F

) UC

B Via

Via Trice

150

8

920

FIERA

Viale S. Daniele

381

Viale IV

No v emb re

ats Via Pa sc

Via Cividina

Via Trice

283

simo

423

295

981

613 d Via

361

Via Molin Nuovo

277

637

883 Via

861

Via Molin Nuovo

o el C

ag 981 Via Tav co na c

217

del

ag 520 Via Tav

Coto

n ac co

E AL ID

milia Via E

io ific ton

ia lar arig

io nific

(F

) UC

332 371

a lari rig Ba Via

IV –C

Bon

Via Cividale

l Via de

E IN UD

A23

84

201

105

906

1132

cco emaria Via Pr

UD E IN

UD

E IN

G R O

A23

G

64 9

orre

sutta Via Gerva

umig Via L

la rsa Ma Via

IZ IA

ZI RI O

A

IE TR

TR

E ST

E ST IE

(R FI

sutta Via Gerva

la rsa Ma Via

) FI (R

o nacc

umig Via L o nacc

u Via L

P Via

acco mign

ano alm

u Via L

va

712

acco mign

ano Palm Via

va

610

757

le zia

69 8

3 Via Laipacco 16 Vi Via SCALO a Pr B ad ut am tr an io o

gen Tan

Torr.T

370

Fe let to

aC ol ug na

Via

43 8 17 7

Vi

OSPED. CIVILE

RING

OSPEDALE GERVASUTTA

SAF

AUTOPORTO

Via uzzis Selv

SCALO ZAU

SCALO

ri Pie G. Via

PL

Via Gon ars

127

simo

on dri o

103

Via S

UNIVERSITÀ

e

aP

Vi

Via gnacco Cussi

54 6

Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese

Assegnazione 2010 – Ora di punta del pomeriggio 17:15-18:15

145 9 817

Vi

.P .

da

nc i

ia ez en

L.

eV

ale

Via on e Pop

l Via

le Via ara g No

Vi

Pa AMGA so lin i

9 77

67 11

Via Martig nacco

STADIO

616 673

FI) E (R DIN –U

in Ud Via

72

979

1533 922

no ila

591 218

547

147

ZIA NE VE

Da Est: 2.882 veic/h (30%)

Da Nord: 1.831 veic/h (19%)

Da Ovest: 3.511 veic/h (37%)

Da Sud: 1.373 veic/h (14%)

Ingressi ad Udine:

M

246 E AL ID

milia Via E

CIV

5 Via Laipacco 16

67 2 57 7

Torr.

e 412 177

Bon

Via Cividale

Via del

E IN UD

Vi Via SCALO a Pr B ad ut am tr an io o

SAF

a Vi

M Fe let to

ri Pie G. Via

OSPED. CIVILE

aC ol ug na

Via

12 4 28 6

Vi

Vi

RING

SCALO OSPEDALE GERVASUTTA

SCALO ZAU

Via uzzis Selv

AUTOPORTO

Uscite da Udine: A Sud: 1.899 veic/h (14%) A Ovest: 5.433 veic/h (41%)

725

A Nord: 2.666 veic/h (20%)

aL igu ria

Vi

55 5

a Vi

125 294

Via So nd rio UNIVERSITÀ

da nc i

ia ez en

L.

eV

ale

l Via

le Via ara g No

Vi

Pa AMGA so lin i

6 95

3 72

Via on e Pop

PL

Via Gon ars

60 1

Assegnazione 2010 – Ora di punta della mattina 7:30-8:30

aP .P .

Viale S. Daniele

Vi

STADIO

401

E (R DIN –U

FI)

Via Martig nacco

1126

619

719

ZIA NE VE

Ingressi ad Udine: Da Sud: 1.748 veic/h (14%) Da Ovest: 4.742 veic/h (39%) Da Nord: 2.502 veic/h (20%) Da Est: 3.299 veic/h (27%)

Via nacco Cussig

le zia

A23

A23

386

428

A Est: 3.293 veic/h (25%)

UDINE – TARVISIO (RFI)

Vi Pa a de rti l do r

Viale Konrad Adenauer

Tangenziale

ria Vi aL igu

38 0 gen Tan

714

Via le Va t

FI)

(R OVA

LMAN E – PA UDIN

Uscite da Udine: A Sud: 1.565 veic/h (19%) A Ovest: 2.810 veic/h (34%) A Nord: 1.332 veic/h (16%)

Tangenziale

V Ca iale do re

Po V zz i a uo lo 377 Via Adr iatic a

UDINE – TARVISIO (RFI)

Vi Pa a de rti l do r

Viale Konrad Adenauer

Tangenziale

Va t Via le FI) (R OVA AN ALM E–P UDIN

412

A23 Tangenziale

A Est: 2.496 veic/h (30%)

Tangenziale

V Ca iale do re Po V zz ia uo lo

630

Via Adr iatic a

Tangenziale

21 A23

406 428

)

e Torr o ariacc Via Prem


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

1.5 Attrattività, emissività e linee di desiderio Gli indici di emissività e di attrattività, riferiti alle 178 zone di traffico, di cui 79 del comune di Udine, ottenute dall’aggregazione delle sezioni censuarie in cui è stato suddiviso il territorio ambito di studio del PUM (18 comuni), sono stati calcolati partendo dalle matrici calibrate al 2010 nell’ora di punta della mattina e del pomeriggio. Nello specifico l’indice di emissività è calcolato, per ciascuna zona di traffico, come rapporto tra gli spostamenti in uscita e la superficie, mentre l’indice di attrattività è calcolato come rapporto tra gli spostamenti in entrata e la superficie. Nelle planimetrie allegate sono rappresentate le zone con densità di spostamenti (spostamenti/km2) superiori a 500. Nell’ora di punta della mattina (7:30 – 8:30) la diffusione sul territorio delle zone attrattive ed emissive conferma la multipolarità prevalentemente di Udine e di Tavagnacco. Infatti le zone a più forte attrattività, caratterizzate da un colore blu scuro e con valori superiori a 2.500 spost/km2, sono concentrate all’interno del ring di Udine e nella zona a nord di Udine in prossimità dell’Ospedale. Le zone con densità di spostamenti compresi tra 500 e 2.500 spost/km2 sono concentrate all’interno del ring di Udine, nella zona della Fiera, nel centro abitato di Tavagnacco e lungo l’asse della S.S.13 fino a Tavagnacco. Per quanto riguarda le zone ad alta densità di emessi, caratterizzate da un colore verde scuro, la maggiore concentrazione, nel comune di Udine, si registra all’interno del ring, nella zona di San Gottardo, nelle zone a contorno del ring e nelle zone limitrofe all’Ospedale, con valori compresi tra 200 e 2.500 spost/km2. Nei comuni esterni le zone con più alti indici di emissività si rilevano a Tavagnacco. Analoga la diffusione sul territorio delle zone attrattive ed emissive anche nell’ora di punta del pomeriggio (17:15 – 18:15). Le linee di desiderio costituiscono un metodo grafico di rappresentazione della distribuzione spaziale della domanda di mobilità, riferite alle matrici calibrate al 2010 nell’ora di punta della mattina, e del pomeriggio, degli spostamenti per ogni coppia O/D. 1.6 I flussi di traffico, le criticità della rete attuale ed i livelli di saturazione L’assegnazione alla rete attuale, della matrice calibrata dell’ora di punta della mattina, ha permesso di individuare, attraverso le tavole dell’assegnazione e dei rapporti flussi/capacità, le principali direttrici e le eventuali criticità della rete viaria di Udine e degli altri comuni che compongono l’area vasta. In ambito extraurbano, le direttrici “forti” coincidono con i corridoi che dai principali comuni dell’hinterland convergono sulla città di Udine. Da Est, la S.S.54 del Friuli ha un flusso totale medio, tra Cividale e Moimacco, di circa 1300 veic/h, mentre tra Moimacco ed Udine di circa 1800 veic/h; da Nord, la S.S.13 Pontebbana, è percorsa in entrambe le direzioni, da circa 1250 veic/h tra Cassacco e Tricesimo e da circa 1400 veic/h tra Tricesimo e Reana del Rojale; da Sud-Ovest, la S.S.13 Pontebbana, tra Basiliano e Campoformido è interessata da un flusso medio di circa 1900 veic/h; da Sud-Est infine la S.R.56 di Gorizia, in corrispondenza di Buttrio ha un flusso totale medio superiore a 2330 veic/h. Nel quadrante ad Ovest del capoluogo provinciale la S.R.464 raccoglie i movimenti da/per di Spilimbergo, San Daniele, Fagagna stimati in circa 1200 veic/h 22 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


30057003

30215

30072008

>2500.1

1000.1 - 2500

500.1 - 1000

30213

0 - 500

spost/km2

30057001

Martignacco

30016004

30072001

30057004

30057006

30072005

30079005

30016003

30072003

30072004

30072006

30072007

30057008

30068001

Pagnacco

30072002

30079006

30016001

30129500

30129601

3007 9004

30079001

30016005

30129604

30129610

30 12 96 06

30079002

30129503

30079007

30129808

30129401

Udine

30129506

30129505

30118006

30074003

30129520

30129516

30129515

30129518

30074001

30079003

30129507

30129509

30129511

30129514

30129517

30129900

12 30

03 99

30129905

30129914

30129508

30129510

30129513

30074002

30129911

30206

Pavia di Udine

30129909

30074004

Pradamano

30080001

30091002

30074006

05 40 07 30

30091004

30091003

Remanzacco

30080002

30078002

30078001

30078003

30078004

scala 1:50.000

Povoletto

30078005

30129913

30129910

30129916

30129912

30129918

30129908

30129907

30129915

30129917

Reana del Rojale

30129707

30129807

01 91 12 30 30129102 00 291 301

30129302

30129802

3

30129804

30129706

29 80

30129501

30129600

30211

30 1

30118005

30118008

30090006

30118007

Tavagnacco

30118004

30090001

30129602

30129607

30129605

30129701

30129703

30129704

30129705

30118002

30118003

30129608

30129702

30118001

30129609

30129700

Pozzuolo del Friuli

Campoformido

Pasian di Prato

30057005

30057007

30068002

30068003

30118009

Tricesimo

30127006

12 295 301

Legenda

30057002

30216

30217

30068004

30127005

30090002

AXPV0330: DensitĂ di spostamenti in destinazione nelle ZDT dell'Area Aster (2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30)

930 0 301 2

30 12 98 06

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

2 95 0

03 296

30129504

301

1

30 12

01 293

20 30129

30016002

301

30 12 92 00

299 02 1

30129519

00

3012990

30 1

98 3012

301

01

29 40 0

98

30129805

9202

3 2 01

906 04

3012

29 301 299 301


30057003

30215

30072008

>2500.1

1000.1 - 2500

500.1 - 1000

30213

0 - 500

spost/km2

30057001

Martignacco

30016004

30072001

30057004

30057006

30072005

30079005

30016003

30072003

30072004

30072006

30072007

30057008

30068001

30072002

Udine

30079006

3007

9004

30016001

30129500

30129601

30079001

30016005

30129604

30129610

30 12 96 06

30118007

30079007

30129506

30129505

30129808

30129401 01 91 12 30 30129102 00 291 1 0 3

30129302

30129802

3

30129804

30074003

30129520

30129516

30129515

30129518

30074001

30079003

30129507

30129509

30129511

30129514

30129517

30129900

12 30

03 99

30129905

30129914

30129508

30129510

30129513

30074002

30206

Pavia di Udine

30129909

30129911

30080001

30074004

Pradamano

30074006

30080002

05 40 07 30

30091004

30091003

30091002

Remanzacco

30078002

30078001

30078003

30078004

scala 1:50.000

Povoletto

30078005

30129913

30129910

30129916

30129912

30129918

30129908

30129907

30129915

30129917

30090006

30118006

30129707

30129807

30118008

Reana del Rojale

30129706

98 0

30079002

30129503

30211

30 12

30129501

30129600

30129602

30129607

30129605

30129701

30129703

30129704

30129705

30118002

30118005

30118004

Tavagnacco

30118003

30129608

30129702

30118001

30129609

30129700

Pozzuolo del Friuli

Campoformido

Pasian di Prato

30057005

30057007

30068002

Pagnacco 30068003

30118009

30127006

30090001

30090002

12 2 95 301

Legenda

30057002

30216

30217

30068004

Tricesimo

30127005

AXPV0340: DensitĂ di spostamenti in origine nelle ZDT dell'Area Aster (2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30)

30016002

0 930 301 2

02

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

50 2

3 60 29 301

30129504

1

30 12 9

1 930

30 12 92 00

0

2 301

20 30129

30129519

30 12 98 06

980 3012

30 12 94 00

1

301 2 99

80

02

3 29 01 30129805

01 301299 3012 92

06 299 301 04 2 99 301


30213

>2500.1

1000.1 - 2500

500.1 - 1000

8

0 296 301

30016001

30079006

30079004

01 300790

30016005

30129500

1

301

2

30129300

30129501

30129504

3012 9807

30211

30129915

30129917

30129901

30129902

18

07 30

03 40

3012

30074001

30079003

30129508

30129510

30074005

30074006

30074004

30080001

30091003

30080002

Pradamano

30129911

Pavia di Udine

30074002

30129909

30129908

990 7

12 299 301

30129914

30091002 Remanzacco

30078001

30078002

Povoletto

30078003

30078004

scala 1:50.000 30078005

30129913

30129916

30129918

30129513

9514

301 295 17

30129507

30129515

295 301

30129900 30129202 30129201

30129903

3012

05 301299

30129906 30129806

16 295 301

30079007

30079002

30118006

Reana del Rojale

30129808

30129101 30129301 Udine 9602 3012 30129100

5

2 930

0 98 12 30

2

301 298 04 12 98 03

30129607 30129606

0 296 301

30129604

30129610

30 12 96 0

30129701

30

30129706

06 301295

0 - 500

spost/km2

Pozzuolo del Friuli

3012 9704 30 12 97 02

30 12 97 05

30118008

Tavagnacco 07 180 301

9503 3012

30079005

30129700

30072007

08 70 5 0 30

30118001

30118002

30118003

9505 3012

30016003

Campoformido

Pasian di Prato

30072005

30057005

07 570

Pagnacco

30090006

09 95 12 0 3

30215

30016004

30072001

30072008

30057001

300

30068003

30118009

30127006 Tricesimo

30090002

2

Legenda

30057002

Martignacco

30057004

30057006

30217

3

30216

3 30 05 70 0

02 80 00 6

30068004

30

301180 04

AXPV0350: DensitĂ di spostamenti in destinazione nelle ZDT dell'Area Aster (2010 - Ora di punta del pomeriggio 17:15-18:15)

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

06 720 300 3 00 07 2

30090001 3 0 12 96 00

02

4 00

95

30 2 07

30 12

3

30 0 72 00 2

30 1 2 92 00

09

60

30

29

30129519

301297 07 30 12 94 0

301296

1 30

1 295

30016002

3

0

00

0

06 1

70 29 1 30

01 94 2 1 30129805 30

301

12 95 2

30 0 80

98 3012

04 299 301 30129511

5

01 98 2 1 30

30129910

30206

0 70 12 30

005 30118

30091004


30213

>2500.1

1000.1 - 2500

500.1 - 1000

8

0 296 301

30016001

30079006

30079004

01 300790

30016005

30129500

1

301

2

30129300

30129501

30129504

3012 9807

30211

30129915

30129917

30129901

30129902

18

07 30

03 40

3012

30074001

30079003

30129508

30129510

30074005

30074006

30074004

30080001

30091003

30080002

Pradamano

30129911

Pavia di Udine

30074002

30129909

30129908

990 7

12 299 301

30129914

30091002 Remanzacco

30078001

30078002

Povoletto

30078003

30078004

scala 1:50.000 30078005

30129913

30129916

30129918

30129513

9514

301 295 17

30129507

30129515

295 301

30129900 30129202 30129201

30129903

3012

05 301299

30129906 30129806

16 295 301

30079007

30079002

30118006

Reana del Rojale

30129808

30129101 30129301 Udine 9602 3012 30129100

5

2 930

0 98 12 30

2

301 298 04 12 98 03

30129607 30129606

0 296 301

30129604

30129610

30 12 96 0

30129701

30

30129706

06 301295

0 - 500

spost/Km2

Pozzuolo del Friuli

3012 9704 30 12 97 02

30 12 97 05

30118008

Tavagnacco 07 180 301

9503 3012

30079005

30129700

30072007

08 70 5 0 30

30118001

30118002

30118003

9505 3012

30016003

Campoformido

Pasian di Prato

30072005

30057005

07 570

Pagnacco

30090006

09 95 12 0 3

30215

30016004

30072001

30072008

30057001

300

30068003

30118009

30127006 Tricesimo

30090002

2

Legenda

30057002

Martignacco

30057004

30057006

30217

3

30216

3 30 05 70 0

02 80 00 6

30068004

30

301180 04

AXPV0360: DensitĂ di spostamenti in origine nelle ZDT dell'Area Aster (2010 - Ora di punta del pomeriggio 17:15-18:15)

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

06 720 300 3 00 07 2

30090001 3 0 12 96 00

02

4 00

95

30 2 07

30 12

3

30 0 72 00 2

30 1 2 92 00

09

60

30

29

30129519

301297 07 30 12 94 0

301296

1 30

1 295

30016002

3

0

00

0

06 1

70 29 1 30

01 94 2 1 30129805 30

301

12 95 2

30 0 80

98 3012

04 299 301 30129511

5

01 98 2 1 30

30129910

30206

0 70 12 30

005 30118

30091004


PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE AXPV0370: Linee di desiderio - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 spostamenti Area PUM maggiori di 20

scala 1:160.000

Tarcento

cc o Cassa a Pagn

Reana del Rojale

Tricesimo

Povoletto

cco

Tavagnacco

Moimacco Martignacco Cividale del Friuli

Remanzacco

Udine Pasian di Prato Premariacco Pradamano Campoformido

Pozzuolo del Friuli Pavia di Udine


PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE AXPV0380: Linee di desiderio - 2010 - Ora di punta del pomeriggio 17:15-18:15 spostamenti Area PUM maggiori di 20

scala 1:160.000

Tarcento

cc o Cassa a Pagn

Reana del Rojale

Tricesimo

Povoletto

cco

Tavagnacco

Moimacco Martignacco Remanzacco

Cividale del Friuli

Udine Pasian di Prato

Campoformido

Pradamano

Premariacco

Pozzuolo del Friuli Pavia di Udine


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

immediatamente ad ovest di Martignacco; alla provinciale Giovanni da Udine, nel territorio di Pasian di Prato, vengono assegnati 1195 veic/h in ingresso ad Udine e 536 veic/h in uscita; la S.P.99 di Basiliano, al confine con Campoformido è percorsa da circa 110 veic/h complessivi. A Sud-Est, il raccordo tra la rotatoria di Paparotti (intersezione tra la Tangenziale Sud, la S.R.56, la S.R.352 e Viale Palmanova) e la S.S.54 del Friuli, attraverso Pradamano e Cerneglons (frazione di Remanzacco) è percorso mediamente da 900-1200 veic/h complessivi. Per la Variante Est, tra Remanzacco e Salt (frazione di Povoletto), sono stimati mediamente, in direzione nord, 770 veic/h, in direzione sud, 430 veic/h. La Tangenziale Ovest, nel tratto a 4 corsie tra il casello autostradale A23 Udine Nord e lo svincolo Via Milano, è percorsa da circa 1600 veic/h in direzione nord e da oltre 1510 veic/h in direzione sud. La stessa infrastruttura, nel tratto interno al territorio comunale di Udine, tra l’uscita Via Venezia e quella di Via Martignacco, è percorsa mediamente da 2450 veic/h in direzione nord e 2400 veic/h in direzione sud. Diversamente la Tangenziale Sud, tra la rotatoria di Paparotti e il casello autostradale A23 Udine Sud ha un flusso medio totale di circa 1900 veic/h. La tavola dei rapporti flussi/capacità evidenzia in maniera cromatica le principali difficoltà alla circolazione veicolare: in verde sono rappresentati gli archi a flusso libero (rapporto flussi/capacità inferiore a 0,60), in giallo quelli con livello di attenzione (rapporto flussi/capacità compreso tra 0,60 e 0,75) ed in rosso quelli con livello di criticità (rapporto flussi/capacità superiore a 0,75). Nell’ora di punta della mattina (7:30-8:30) le grandi arterie che convergono sul capoluogo provinciale registrano una congestione diffusa che si aggrava avvicinandosi ad Udine. Generalmente, queste viabilità infatti corrispondono a strade statali, regionali o provinciali con una capacità, per direzione, compresa tra gli 800 e i 1200 veic/h, limitata dalla geometria e dall’attraversamento di numerosi centri abitati. Nello specifico gli archi della la S.S.54 del Friuli raggiungono il livello di attenzione tra Cividale e Moimacco mentre raggiungono la criticità tra Moimacco e il Torrente Torre. A nord, la S.S.13 Pontebbana tra Tricesimo e Tavagnacco (fino allo svincolo Tangenziale Ovest – Variante Est – S.P.4 Tresemane) avendo un rapporto flussi/capacità vicino all’unità risulta all’interno del livello di criticità. La S.P.49 Osovana, nel tratto di attraversamento di Pagnacco, e la S.R.464 di Spilimbergo, nel tratto interno al comune di Martignacco, presentano un’elevata criticità, superando la soglia di criticità. All’ingresso occidentale ad Udine, in corrispondenza dell’attraversamento di Pasian di Prato, viene evidenziata una forte congestione: il tratto urbano della S.S.13 Pontebbana (penalizzato da un passaggio a livello e da alcune intersezioni semaforizzate) raccoglie i flussi da/per Campoformido-Codroipo, Bressa-Basiliano, Colloredo di Prato-Blessano. Nel quadrante Sud-Est, la S.R.56 di Gorizia, ha un generale livello di criticità nel tratto tra la rotonda di Paparotti e Manzano. Le grandi arterie di attraversamento e distribuzione dei flussi veicolari, quali la Tangenziale Ovest e la Tangenziale Sud, presentano generalmente una situazione di flusso libero: solo localmente viene superata la soglia di attenzione. 23 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


67 53

19

31 3 23 3

43 11

1

195 11 90

0

140 62

73

20

63

97 162

118 506

1

442

66

13

92 62 284 385 319

10 76

2

Pagnacco

104

16 2

35

18

58

51

1

251

35

29

37 87 24 192

51

50 1 77

15

8

15

5 27

6

13 46

12 22 7 8

96 1 8

99 463

2

252 66

18

29

65

9

5 15 26 8 31

4

10 250 178

Tarcento

Cassacco

32

236

5

5

Tricesimo

1

14

39 29 442 722

30 262 362 728

44 100

133 131 35 54

24 2

77 10

8 12 36 125

42 0 62 7

11 2

2

13

32 16

15

1

174

5 154

198 116

53 464

51

7

322

0

136 105 15 3

350 39

45 75 8 7 0 22

47

50 1 8 15 6 1 661 788 261 445

122

46

24 56

14 122 28 212 22 21 0

6 82 820 495 2 91 148 13 9 7 6 7

9

56

4 11

6

42 71

5 6

139

59

37 64 49

81 57

306

177 38

Reana del Rojale

289

27

133

55 13

247

45 1 141

411 323

5 42 20 2

Tavagnacco

15 4

0 47 2 36

7

24

Povoletto

18 16

33 96

471

88 61

400 202

15

8 47

46

610

4

4

755 436

205

65

114

13

84 41 8

377 458 607 311 380

162 556

79

5

108

6 53 2 31

78 30

3 54 5 59

814

454 514

4

6

8

95

471

95

2 24 13

01

533

607

276

292

9 19

328

40

7

9

457 421

1169

89

75 169

73

46

68 74

155

24

7

228

35 5

38

9

9

Pozzuolo del Friuli

0

6 12 7 34

12

218

8

9

Pradamano

Udine

Pavia di Udine

45 33

43

5

13 14

Campoformido

51 9

161

60 49

Pasian di Prato

414 610

64 2

61

55 66 1 47 2

4

11

Martignacco

3

641 58 4

433 73 720

30 33

54 41

396 162

36 179

6

2 46 38 8

320 430

4

407 114

60 20 9

538

43 7

89

0

14

5 17 27

66 75

231

9

19

49 0

301 24

8

232 789

1074

241

352

167

52 57 2 8

95

1

163

86 5

120

167 2

93

843

305

66

44

368

586

53

86

4 39 3 18

640

101 24

32 40

221 649

4 111 338 2 10 7

33 0

0

31

52

4 1 1 489 4 51 51 2 6 54

25

34 166 10 1784 2 0 779 1498 2100 26 17 502 491 63 0 587

13

365 3 11 831

1 32 3 34

92

21

10

57

510

183

42

148

79 280 100

353

12 2

5 2344 1232 1906 41 14 2360 1249 2081 19 03 19 1964 351 299 206 235 160 38 41 2

3 49 41 21 56 133 3 022 12 3 4 2 2 250 164

124

36 758 2 684 246 84 517 11 5

53 0 16

108 119

44 3

1

286 71

111 22

24

294

136

619 1126

8 47 11

87

799

8 33

13 6

40

47 2

2

4 13 6 59

16

8

7

15

11

28

3

747

819

2 30

87

9 42 4

263

299

27 3

277

3 95 54

495

866

45

8

305 1 0 88

2 28

95 5 41

28 6

12 4

681

141

7 341

524

12

7

1 18

19 08 3 7 33

6 24 1

39

77 32 18

1 74 19

219

322

72 292

9 8 100 35 78 51 6 547 7 264 368 5 54 50 13

32

18

475

85 1

268

29 19

331

121

88 5 160 499 405 28 27 217 49 4 2 8

275

73 80

324

4

90 97

82

8 36

4

86

34 7

1

6

8 13 58 5

104 201

47 3

17 5

40 4

42

3

47

96

3 511 26

6

831 573

1368

2

581

8

6 15

58

1 454 139 394 1 5 4 41

147

26

0

177

412

7

4 28

36 735 125 5 1 5 564 286 5

2 10

917

359

807

244

16 6

568

932

566

331

808

503

2 41 665 34 477 661

35

5

407 288

7

81

187 105

2

82

74 97

75 97

1 6

300 53

65 56 6 9

348

186 181 189

1

48 55

16 12

165

5 9 1 69 209 249 152 00

6 14

2

33 808 697

12

25

528

46 36

26 5

93

19

304

2 23 66

5 25 41

2

821 8

29

101 45

65

395 9 5 10 8 112 8 01 6 34 8 71 4 4 43 1 3 9 6 4 7 62 8 410 0 52 4 17

159

27

38

13

11

7

40

78

98

602 516

8 40 1 11

27 24

12

0 13

353

7

78 16

161 38

25 12

2

3 233 6 118

168

119 7

262 202

92

303

25

55

0

23

16

2

27 29 1 4

7

87

54

Cividale del Friuli

239 121

286

31

218

12

1 10

442

603

218

189 350

254

165

147

124

115

541

505

158 108

16

1 20 6 124 27 108

387

scala 1:50.000/110.000

8 29 48 561 444 880 546 216 27 22 1 73 0 3 217 25 12 21 74 0 243 3 37 202 46 7 47 27 6 11 80 16 123 35 80 2 7 2 0 4 7 599 281 45 73 7 11 638 9 64 190 19 4 36 26 30 8 0 9 2 22 50 1 64 31 4 415 71 1 6 9 9 788 670 78 395 1183 3 06 20 93 2 8 1 27 9 8 6 1844 0 122 41 12 24 400 9 4 6 7 2 60 2 9 5 4 7 501 37 64 8 291 3 179 6 12 32 303 66 0 45 17 34

3 21

382

66

Premariacco

65 76 9 1

11

17 2

1

10

882 1 04

162 17 6 651 21 682 35 1

2

252 52

2

72

206

64

52

3 16

336

139

1

25

21 735 574

5 31 94 15 6

18

14

31

616 30

33

2

Moimacco

60 56

17

41 9

11

23

297 98 3 30 55

Remanzacco

848 481

57

18

187

30

249

401 351 719 630

181 39

12 31 1 2

3 12

393 400 606 448

8

53

16

332

7 41 3 4 814

407

76

03

35

6 49 4 15

38 1

68 418

30 10

686 68

60 38 1 0

218 409

14 78

26 308

8

99

488

67

78

469 441

444 962

2

4 39 1210 987 24 78 861 2 27 116 1 5 4 7 42 2 5 4 7 6 12 1 71 36 78 6 93 4 5 67 1 3 197 2 6 3 2 35 8 4 1 0 7 0 4 75 28 20 116 30 8 1 4 23 39 5 230 58 3 316 322 346 8 68 266 515 2 17 22 381 2 32 567 4 1 6 6 6 7 4 41 6 50 298 35 10 357 4 8 427 119 15 14 496 406 372 97 3 429 354 36 428 06 2 278 461 8 6 22 4 203 59 29 9 5 8 461 2 2 51 159 24 17 9 2 4 42 1 462 41

5 30 2 38

161 523

76 1

275 104

3 30

170 405

4

7 28

61

55 19 6

51

813 423

9

8

35

550 632

21 7 11

9

15 6

0

60

5 75

6 23 6 29

291 183

361 842 891 246

73

628 463

256

240 176

65 100

77

72

321

7 44

1 51

912 774 923 573

3

7 11

5

801 2 9 53

5 95

219 242 882 681 1 18 28 24 57 1 24 7 6 6 9 2 5 4 828 412 466 559 7 2 74 4 294 15 240 108 26 69 59 20 80 1 6 5 1 2 6 1 109 77 29 44 795 385 301 588 41 1 1026 3 42 34 7 307 9 1 1 889 4 72 42 506 3 79 76 95 6 1 3 2 4 65 9 341 542 10 41 16 81 5 5 9 894 8 07 37 6 3 3 1 2 5 3 1 2 66 597 31 7 3 59 23 920 454 26 401 351 47 66 113 979 4 541 4 25 01 719 6306 0 603 932 616 651 505 735 7 2 6211 2 566 331 53 694 3 44 5 7 147 115 35 45 473 2 37 0 6 5 47 124 1 1 336 56 1 2 444 20 8 30 1 645 2 619 0 11 1 6 2 4 3216 607 15 12 536 67 121 3 169 1126 130 1169 147 6 7 35 121 37 6 1195 123 40 599 64 0 8 1 116 3 4 16 4 120 6 1 65 5 64 5 73 585 334 43 0 9 10 206 788 0 4 4 5 71 5 9 3 356 670 3 96 3 3 3 7 5 1844 7 122 72 3 9 32 501 767 79 72 3 95 34 58 64 291 30 99 188 525 66 3 8 45 23 7 5 3 4 21 87 7 1 7 1 12 697 10 89 292 114 7 7 2 5 2 2 15 9 67 28 0 2 186 79 5 0 530 57 25 35 20 98 36 7 398 4 85 13 621 78 2 7 591 24 12 77 38 67 98 5 153 5 8 5 3 6 38 1 45 3 19 45 27 76 51 330 1 3 89 5 21 0 4 4 67 49 5 1 61 2 77 279 33 18 52 632 12 10 1 327 9 673 72 7 705 5 336 77 20 1082 911 191 1 911 4 7 68 3 8 4 479 170 5 0 1 7 954 12 112 38 6 10 27 14 6 3 6 87 6 12 39 3 96 65 13 98 31 1 21 8 84 35 84 251 35 83 4 06 80 0 8 417 252 0 781 335 0 18 75 8 0 2 173 114 50 302 31 351 17 1 59 13 218 3 34 2 99 64 246 31 59 207 32 209 12 3 77 27 394 46 354 165 156 15 7 470 62 247 167

510 701

110 41

1319

1380 18 4 42

51

3 25

167

6 35 407 24 4 6 4 2

9 25

59 317

342

547 454 129

AXPV0390: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - veicoli equivalenti totali

43

95

4

196

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

30

16

10

9 38 8 33

14 24

10

1 5

129

22 0

1

90 43

9

35

5 12 9

35 760 10 405 10 8 3

942

4

3 30

424

42

444 118

2 295 283 300 27 9

26 0 27 0

259

98 87

196 106

182

8 456 145

9

990 1 5 1 1 434

47

1 27 0 60 0 57

209 7 198 3

11

40

249

27

34

2

8 38 4 78

1230 217 499 339

0 49 3 96

544

340

2 49 8 96

90

794 426

51

8

4

504 803

163

209 7 123 2 591

198 3

6 48

12

9 14 3 7

27

2 51

155 4 10 52 2

272

348 162 7

2 14

379 123

373 118

85

181 41

36 9

49 13 1

56 1

35

12 31

25 9 18

4 33 231

61

10 0 241 3 36 66 2

9 185

362 80 1 2 276 72 6 5 80 45 9 7 08 90 780

213

2 33 9 37

524

8

22 6 57

169 1 12

28

62

26 56

527 480 235 186

2 377

9 392

432 858 143

17 8

64

1 067 82 1

476 244

62 34 10

26

231

64 272

2 42 4 51 64 2

125 97

31 4

470 781

54 552 679 409 727 1157

41

547 454

23 574 680 1 74 70 7 90

90

40

42 1 85 6

530 531 582

77 497 939

4

22 502 918

118

49

1 11

27

18

345 123

11 8

236

50 258

63 123

1 36 4 7

67

99 138

64

97

20 11 13 47

8 73

391 383

105 86

53

255

11 9

72

17 8

60 7

159

11 6 15 5

167 2

57 8

10 403

55

32

269 238

29 60 445

31

37 195

9 43 4 28

282 104 250

28

278 93

16

206 245

107

37 3 20 9

14 0

16 9

28 0

106 72

126

17

275

10

3

4

425 111

26

20 7

933

74 7

82 54

34

525 164

84

1

7 16

17 14

24

17

35 24

20

17 43 7

584

4 70

3

13

2

11 5

476

80 3 41

34 33

215

26

22

165

47

26

11

70

257 198

491

265 214

0

102 47

420 6 25

10 64

418

13

5

18

951

877

339

579

54

24 7

4

440 255

2

33

587

353

89 17 15 1 61 8

148 78

49

2100

87 324 19 5 12 6 85 37

69

11 0

0

86

5

66 8

157

6

132

2 250

51

1 243 20

79

814 21

337 385

39 49

2081 3

92

458

299

1 17

58 38

41 0 11 9

1249

12

131

75

8

2344 438 1906

1 143

78

57 321

882 154

4 20

26 2 19 0

2360

613 8 16 4 31

103

613 62

8 75 3

93

328 105

60

347

7

169

586

41 8

1074

51

1

40 0 89 40

106 84 1

17

862

76

81

47

03 19

165 250

266

0

27 9

14 13

230

8

47 5 93

5 41

36

52

649

19

7 28 6 17 43 2 35

35

67

5

244

18 5

143

9

308 46 9 314 3 272 0 83 68

39

7

106

9

1964

94 215

410 75

1 20

311 161 20

47

4

50 7

1 52

5

439 86

27 424 429 928 694 9 8 6 4

488

145

17

2 46 222 5 15 38 0 98 7 9 9 2 68 137 5 1 1003 3 16 582 18 4 259 7 61 983 38 15 7 567 64 2 36 6 7 198 30 888 48 3 5 0 8 7 6 29 5 6 0 2 1 72 05 2 2 3 0 74 57 8 9 3 3 4 99 1 8 3 385 2 6 39 43 469 3 2 2 5 4 35 46 5 17 958 36 74 33 4 66 33 372 7 496 152 99 523 71 28 702 1228 1 9 4 3 910 9 36 478 25 36 9 578 429 569 6 548 80 461 9 8 224 9 592 23 9 355 2 203 37 68 285 2 2 0 225 51 32 39 352 596 1116 1 186 1532 199 4 5 2 5 4 7 2 2 4 4 1 33 1 115 3 13 1020 2 95 1148 122 53 1494 28 1 4 48 1 113 5 15 2 1 3 402 26 55 1 6 53 41 37 1 4 114 13 50 13 1 6 10 4 68 14

53

128 156

642 462

137

37

2

23 29

34

448

116

280

0

35

37

9

84

31

10

4 61 529

426

53 9

93

4

437 600 613 50

246

2 78

6

3

57

44 2

848 491 398

35

94

67

14 8

2 303 427 59

8 28

5

24

16 18

57 150 336

7 6 32

5

394 78

23 43

58 891

228 14 35

178

162 556 842

2 3 197 2

62

68 6

33 42

29

361

247

68

191

269

194

138 2 0 8

127

69 14 7

377

256

12

287

5 2

85

7 246

24 365 650

4 46 369

60

8 38 0

13

21 8

41

40 893

84

114

4 09

46

877

9 25 117

362

20 5

82 103

321

6 16 49

3 30 8 39

372

2

441 194

2 206 6 190

248 148

68

22 36

95

203 55


0.34

0.36

0.66

0.03

0.09

0.09

0.7

0.65

0.34

1 0.0 0

0.09

0.09

3 0.6

0.0

0.04

6

0.08 0.09

0.09

1.08 0.07

0

0 0.

0.01

3 0.

2

0.61

0.22

0.3 9

0

0.7 8

0.1 6

0.1 7

0.2 4

0.1

0.24

0.09

0.85

0.38

0.0 6

1 0.0

0.5

4 0.4

0

0.1

0.38 0.03

0.02

0.02

2 0.12 0.1 8 0.58 0.5

0.01

0.49

0.05

2 0.15 0.2 0.16 0 0 0. 98 .1 7

6 0.0

0.2 8

0.11

0.25 0.14

0.

0.58

0.66

13

0.

0.0 6

06

5 0.0

3 0.1

17 0.

0. 1

0.08

9

0.45

0.2

2

6 0 .1

0 .0

0.1 7

0.0 7

24 0.

0

0.13

0.15

0.08 0 0 0 0 0

0.07 0.25

1 0.3

0.01

0.65

0.36

0. 5

.07 4 0 0.1 1 0.1

0.62

5

22 0. 0

0.12 0. 1 0

0.2 0.26 0.31 0.44

0.06

0.6 1

Tavagnacco

0.11

0 .2

0.15 0.17

0.03

0.26

0.2

0.1 7

0.0 7

0.51

0.03

0.29

0.03

1 0.0

0.06

0.19

0.03

0.03 0.21

0.4 2

0.42

7 0.4 0.1

1.08 0.42 77 1.02 0.

0.43

Pozzuolo del Friuli

0.45

0.2

3 0.0

0.4 1

0.15

0.27

0.31

0.23

6 0.1

0

0.29

0.16

5 0.2

0.27 0.2 1 0.28 0. 17 7 0.0

6 0.2 0.08

0.57

6

0.04 0.12

0.14

0

0.08

0.1

0.38

0. 1

0.2 9 0.44

0.12

1 0.0

0.6 7 0.5 8

0.3

0.01 0.06 0.04

0

4 0.1

5 0.0 5 0.3

0.

0 0.

06

1

0.05

0.07

0.2

0.1

0.04

0.02

0.25

2 0.2

5 .2 0.25 0

0.5

1 0.4

1 0.0 0.01 0.01

0.48

0.0 1

0.2 5

5 0.

5

0.22

0.05

0.21

0.08

7 .4 7 0 26 0.4 0. 5 2 0.

0.3

0.43

0.54

0.2 1.0

0.05 0.1

0.08

0 0 0 0

0 0.29 0

0.14

0.02

0.29 0.29

0.14 0.12

0.47

0.1 6

0.59

0.33 0.38

0. 29

0. 2

0. 18

0

.57 0.45 0

0. 12 0.2 9

0.5

0.3

72 0. 4 0.

4 0.

0.3 3

0.1 3

0.3 3

0.2 4

0.0 9

0.03

0. 12 90 .2 9

0.45 0. 12

0.09

0.3 8

0.28

0.07 0.03

0.15

0.21

0.27

2 0.0

0 0.04 0.04 0.22 0.22

0.13

0.01

0.27

0.15

0.12

0.23

0.18

0.41

8 0.81 0.0 2 7 .8 0.1 30 6 1 . .3 0 0.19 0 0.4

0

5 0.

6 0.6

0.07 0.12

scala 1:50.000/110.000

0. 41

1 0.4

6 0.6 8 0.4

0.39 0.25 1 .1 0 0.54 0.54 0.5

0.02 0.38

11 0.12 1 0. 2 0.1 0.1 0.11 1 1 0.11 0.

3

0.51

0. 87 8

9 0.5

1 0.2

1. 0

4 0.1 3 0.0

0.4

0. 5

0.71 0.71 0.4

0. 5

0.23

0. 7 0. 67

5 0.7

7 0.1

9

0. 63

0. 55

0.3

7 0.1 5 0.7 5 7 0.

0.5 2

0.1

2

0.36

0.01

0

7

0. 63

0 .0

0. 55

0.

2 0.2 5 0.0

0.11

0.23

0

12

0.51 0.36

39 0. 0. 2 .5

3 0.2

0

0.0 0.1

7

0 0 0 0.01

1 0.2

55

0.51 0.36

0.06 0.05

0.29

0.3

9

5 0.

0. 4

7

0. 5

5

0.01

0. 24

0.23 0.24 0.08

0.23

0 0.

1

0.29

0.0 9 0.3

0.0 9 0.3

0. 22

9

0.0

0.2

0.08

0.1

2 0.3 5 0.0

0.3

4 0.0

3 0.0

0.01

0.03

8 0.06

0.04

1 0.0 3 0.0

0. 0

5

0. 0

9

0.1 3 0 8 0.6 0.02 4 0.7 0 . 0 0 0 0.52 0.12 0.11 0.05 0.02 6 .03 .33 0 . 0 0.2 0.05 0 0.0 3 0. 1 23 0.14 0.05 0 6 0.1 9 0.1 29 0.2 0.67 0. 19 0.02 0.6 0. 0. 3 29 0.66 0.37 0. 0.1 9 42 2 2 0.1 0.34 0. 08 0.

Premariacco

0.51

0.72

0.41

Moimacco

Remanzacco

0.5

0

0.04 0.08 0.08 0.04 0.07 0.07

68 0.

0.66 0.03 3 0.3 0 0 0 0.5 00 0.3 0.08 0 0.01 0.6 .5 0. 5 0.56 0 0.93 84 0.0 0.97 0.93 89 0.63 0.55 0. .33 .1 0.17 .55 0.57 0 1. 0.91 0.57 0 0 0.15 56 0. 31 8 0.2 0 0.2 0.2 0.21 0.1 9 0.87 4 0.75 1 1.1 0.01 9 0.57 0.44 .1 0.2 4 0 1 0.12 0.1 6 9 5 8 0. .3 4 0 0.3 1 0.1 .4 1 0 0 55 . 0. 0.12 10 2 1 . .3 1 0.34 0 .1 0 0.1 .22 .2 0.1 0 0.55 0.55 2 0 0. 2 .2 0 .4 3 2 .73 . 0 5 0 0 2 0 0.56 0.0 9 .5 9 0.02 0 33 0.44 0.22 0.22 0.0 10 3 4 . 0.0 0.88 0.55 0.0 0 5 0 0.22 0.5 0 0.02 0.3 0.31 0.26 0.2 0.22 1 6 7 1 3 1 . .0 0 0.430.43 0 40 0. 0. 0.56 0 0.2 0.2 4 17 0 0.56 0.2 0 0.83 0.83 3 0.5 8 0.0 0.1 0.3 6 .15 4 0.2 1 2 3 . . 5 0 0 0.0 4 0 5 0.1 0.08 0. 0.2 0.3 0.15 0.1 8 0.12 0.0 .17 0.05 1 0 0 6 02 . 2 5 0 5 0 0.1 0. 0.0 0. 7 .64 0. 0.17 8 0.17 0.64 0 0.3 0 46 0.17 0.42 0.26 0.24 8 .03 5 6 0.17 0.26 0 8 0.1 4 . 0.6 0.32 .26 0.2 0 0 0.1 0.3 6 2 0.63 0 .3 0.39 0.67 0.5 0.59 0.3 . 47 5 6 0.2 0 3 . 2 8 0 6 0.1 0.17 7 0.92 0. 0.3 0.3 6 40 0.1 38 0.4 90 0.3 1 0.0 0.4 0. 0.19 8 0.01 4 0.5 .39 0.3 0.36 0.04 0 0.1 0.0 0.05 0.43 8 0.1 0 .1 0 4 0. .08 29 0 8 0 . 0.3 0.3 0 0.0 0 0.0 0.02 0.02 .5 0.04 0.06 9 7 02 8 0 . 88 . . 0 0 0 0.4 0.2 0.4 0.4 1 1 0. .88 0 67 2 0.3 0.81 0.0 2 .0 5 6 67 .7 0 1 0 3 1. 0. 0.1 0. 5 .28 95 8 0 . 0.6 1 0 6 7 0.0 2 0.0 0.34 5 0.1 0.5 .24 0.3 6 0 8 3 .2 0 0.5 7 5 4 0.2 3 9 0.27 0.3 0.22 0.4 0.0 0.2 0.22 9 0.05 0.14 0.1 0.24 0.04 0.0 5 0.03 4 0.53 4 .1 0 0 0 .32 0.

0.87 0 .87 .55 0 0 9 1.08 1.0 8 0.3 0.04

0.25

0.76

0.59

9

0.5

0. 41

5 0.4

6 0.8

00

0.29 0.29

0.25 0.25

0.03

0.23

0 .1 10 0 .11 0. 0. 11 0 42 0.0 0. 0 0 0 1 11 24 0.1 0.0 1 0. 0.59 0 0. 7 1 0.01 0.0 42 0.43 .32 7 .3 0 0. 0. 1 0.11 0 7 28 7 0.1 .1 0.39 4 0.33 0. 0. 55 0 2 0 0.19 .03 0 .5 0.55 0. 03 0.2 7 0.5 0.36 0.3 0.36 0.35 0. 0.35 63 5 0.31 0.16 0. 0.4 0.65 0.0 6 6 0.65 4 0 . 0 0.1 0 31 0.6 0.2 .37 0. 0.01 0.2 0.1 7 0.01

0.04

0.1

0.25

0.47

0.5

5 0.7

0.41

17 0.77 1. 0.77 9 0.82 0. 0.82

Pradamano 0.40.3

0.6 7 0.5 8

Udine

7 0.1

0.45 .3 0.7 0 0.59 6 .0 0 5 0.91 0.76 0.2 0.4 3 0.3 0 0.1

3 0.0 0

0.0 1

0

0.0 2 0.0 1

0.11 0.5 0.1 0.5 3 0.12 0.4 4 0.12 .12 0 2 0.2 06 0.

1 0.4 0.66

0.11

0.12

2 0.1

Pavia di Udine

2 .1 2 0 31 0.1 0. 1 0.3

0.21

0.03

0.01 0 0.7

0.04

8 0.0

0.15

0.06

00

0.0 2 0.0 2

4 0.3 6 .5 9 3 0.2 0 0. 6 3 1 0. 0. 16 0.

.17 0.1 0 0.19 0.4 0.5 0.29 0. 5 3 80 0.1 .5 8 1 0 . 0

0.03 0.42

0.14 1 0.0 3 0.0

0.01

0.59

0

36 0. 17 0.

0.64 0.03

0 0.1

0.03

0.41

0.32

0.05

0.42 0.41

0.05

0.22

0.35 0 0 0.07 0. 0 000 5 .2 8 1 0 0.8 0.63 0.2 0.15 0.29 0.1 0.57 0.2

0.55

0

0. 12 0. 29

0.45

0.38 0.09

0.06

8

0.1 2 0.0 8

Povoletto

0 0.

0.1

0.03

Reana del Rojale

0.06

0.05

0. 1

0.36 0.49

3

8

0.26 0.03 0.0

0.03 0.01

0.09

0.11 0.05

0.1 0.01

0.02

0.06 0.06

0.0 6 0.1 3

0.01

38 0. .03 0 3 0.0 7 0.0 7 0.0

0.22 0.15

0.19 0.19

0.01

0.11

0.1

17 0. 6 0.7 0.1 0.05 7 7 0.3 0.1 5 0.39 0.42 2 0.6 0.0 1 . 6 0 7 0 0.3 0.1 80 2 8 0.4 0.0 0.34 0.8 8 4 4 . . 0 0.3 0 6 1.15

Campoformido

4

0.03

0.16 0 .16 0.29

0.06

0.4 2

Cassacco

0.02 0. 01 0.01 0 .0 4

5 0.1 4 0.1

0.05

0.0 3

0.55

0.25

0.22

0.3 9

0.2 8

0.17 0.2 8 0.2 8

0

0.06

0

0.0 5

Tricesimo

0

0.0 3

1 0.0

0.02

0.02

34 0.

02 0.

1.01

0.57

0.1 4

0.0 4

0.12 0.39

0.02 0.02

0.55

0.25

0

0.0 3 0

1 0.0 .28 0 0.04

Tarcento

0.25 0.25 0.25 0.05 0.25 0 0.05 0.01 .25 0.05 0.04 0.1 0.07 3 0 0.02 0 2 0 0.18 0. 33 . 0 37 0.

0.01

4 0.4 8 0.2

0.28

12 0. 05 0.

0.0 3

1.01

0.57

0.07

0.04

0.42

0.27

0.0 6

1 1 0.0 0.0 .1 0 1 0 0.1

7 0.1 8 0.0

.48 0.3 0.36 0 2

0.5 1

0.3 3

Pagnacco

0.12

0.07

0.17 0.1 6

0

0.03

Pasian di Prato

5

0. 1

0.01

0.1

0. 33 0. 04

0.06

0.1 7

0

0.05

0.05

0.03

0.0 3

0. 22

0. 38

1.01

0.57

0.11

0.01

0.12 0.09 0.12

41 0. 96 41 0. 0. 6 9 0. 0.0 1

0.08 0. 01 0

0.04

0.03

0.2

0.12

0.06

0.12

0.8 3

0.52

0.12

0. 1

0.04

0.26

0

1 1 0.0 0.0

0.0 2

0.6 3

0.09

0.11

0.08

0.17

0.33 0.05

0.03

0.06 6 0.0 .04 6 40 0 . 0.0 0 6 4 0.0 0.0 4 0.0

0.1 2

0.3 9 0.4 2

0.01

0.24

0

0.0 5

0.04

Martignacco

1.01

0.57

0.97

0.41

0

0.01

0.5 1

0

4 0.2 1 0.0

0.7 0.6 3

0.07

0.03 0.66

0.51

0.05

0.14

02 0.

0.08

0.1 3 0.0 3

0.1 7

0.01

0.3 1

0.04

0.01

0.05

0.31

0.33

0.04 0.18

0.29

0.13

AXPV0400: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - rapporti flussi/capacitĂ

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

0.09

0. 17

2 0. 0

0.2 3

0 . 0 3 0.1 3

0.06

0.0 1

0

1

0.32

0.02

0.0 4 0.0 0.29 10 .14 0 .

0.08

0. 33

0.41

09 04

0.

0.54

0 0.61 2

0.15

0. 0

0.0 2 0.0 1 0. 5

0.56

0.46

0.0 8 0.06

0.01

0. 55 0. 66

0.35

0. 58

0.44

0.4 0 6

0.33

0. 52 0. 64

0.62

0.1 1

0.03

5 0.0

6 0.1

0.0

0.05

0.36 0.08

0.79

4

0.49

8 0.1 3 0.0

0.4

1

4 0.0

0.21 7 .08 0.0 0 0.2

0.2

01 0.

0.19

0.08

0.07

0. 02 0. 16

0.21

0.93

0. 6

0.31

8

0.3 6

0.2 4 0.58

0.35

0.34

0.31

0.03

0.08

0.2 7

0.1

0.39

0.48

.31 9 0 0.4 3 0.2

0.28

0.2 3 0.7 9

0.41

0.2 2 0.6 5

0.05

0.2 2 0.6 5

0.22

8 0.3 2 0.2

3 0.0

0.25

0.64

0.38

8 0.1

0.4

0.44

0.05

0.03

0.44

0.38

0.96

1 0.0

1 0.0

19 0. 6 0.0

0.84

3 0.2

0. 52 0. 0. 49 52

0. 32

0

0.0 2

0. 01 0. 04

0.12 0.02

0.3

0.42

0.15

0.5 4

0.61 0.44

0.42

0 .4 3

0.85

0.34 0.08

0.6

0.4 2

0.12

0.5 6

0

0.31

0.86

0. 16 0. 17 0. 81

0.52

0.1

0.48

1.07

0.28 0.2 8

0.0 2

0.05

0.2 8

0.07 0.0 7

0.2

0.53

0.24

0.41

0.1 6

0.0 2

0. 36

0. 19 0.52

0.09 0.08

4

0.01

0

0

0.0 1

0.32

0.03

0.99

0 .2

8

0.2 6

7 0 .2 0.94

0.12

0. 28

0.18

0.2 5 0.88

0.23

0.01 0.65

0.32

0

0.33

2

0 .0 0.04

0.12

0.0 1 0.2

3

0.1 1

0.11

0.11

0.54

0.6 0.28

0.1 3 0.21

0.27 0.29 0.23 0.23

0.4 3

0.59

0.62 0.5 0.21

7 0.1

2 0.6

0.3

0.44

0.14

0. 6

0.39

0.73

0.07

0.76 0.56

0.55

0.68 0.01 0.52 0.01

0.76

0.16

8 0.3 9 0.2

0.01

0.0 3

0.68 0.12

0.06

0.15

0.26

1

22

0.4

0.16 0.16

0.73

0.28

0.06

0. 3

0.99

0.1 0.3

0.52

4 4 0.1

0.11

0.4 0.4

0 .0

0.0 6 0.1 6

0.09

7

0.4 0 .4 0 0.23 0 .4 .2 0.39 5 0.22 0.0 4 0.11

0.09

0.26

0.02 0.0 1 0.0 2

7 0 .0

0.01

0 .1

0.03

0.04

0.1 8 0.06

0.0 1 0.0 5 0. 61

0. 4

0.46

0. 05

1

0.

0.01

0. 66

0.66 0.41

0.14

0.58

0.34

0. 34

0. 42

0. 52

0. 58

0.2 8 0.0 5

0.43

7

0. 1

0. 58

1.2

0. 61

0.02

0.01 0.01

0.09

0.2

0.1 2

.38

0.14

0.11

0.16

0. 02

0.43 0.01

0.1 0.0 3

0.

0.1

0.26

0.17

1 0.

0.43

9 0.4

0.01

0.4

0.57

0.6 3

0.54 4 0.0

1

0.08

2 0.4 0.0 3 0.0

0.3

0.59

0.39

0.01

0.03

0.02

0.1

1 0.0

3 0.0

0.05

0.2

0.15 0

0.29

9 0.2 5 0.5

0

0.17

0.22

0.0 1 0.0 9

0.15

0.3

0 0.3 0.03 5 0.1

.1

3

9 0.2 5 0.5

Cividale del Friuli

8 0.3

flusso libero livello di attenzione 0. 27 0. livello 29 di criticitĂ

Legenda

6 0.0

0.01

4 0.4

0.01

0.56

0.13 0.31

0.07

0.05 0.5 7 0.4 0.4 7 0. 5 33

0.2 7

0.4 0. 9 02

0.6 2

0.52

0.03

0. 02 0. 03

0.0 4 0.0 1

0.31 0.04

0.04

0.2 1

0. 62

0.7 8

0.04

0.0 2 0.0 2

0.57

0.0 3

0.1 8

0.49

0.21

0.31

0.03

0.06

0.

53

05

0.

3

0. 2

1.19

0.9 3

0. 12 0. 16

0.2 6

0.4 30 .3 6

2

0. 5

0. 05

0.59

0.21

0.03 0.0 2 0 .02 0.21 0.2 1

0.05

0.79

0.28

0. 02

0 . 19 0. 44 0. 75

0.13

0.4 7 0.2 6

0.02

0.02

0.02

0.1

0.08

0. 21

4 0.0 0.04

0.2 2 0.0 5

5 0.1

0.05

6 0.1

0. 16

0 0. 1

0. 04

0.19

7

0.44

1. 12

0 0.

0.06

1 0.6 0.12

8

0.06

1 0.3 6 0.0

9

6 0.

0. 09

0.01

12 0. 3 0.0

0.7

4 0.2

0.51 0.15

6 0.0 0.3

4 0.0

0.02

0.5 1 0.1 5

7 0.0 0.02

0 .3

0.14 0.78

0.01

0.44

0

0

2 0.2

0.58

0.04

0.15

0

4 0.2

9 0.3 5 0.4

0.04 0.47

70 0.3

0.3

0.04

0.12

2 0.01 0.0 9 2 0.0 0.1

0.07

1

2

0.33

0.3

0.6

0.19

0.07

0.6

0 .0 0.01

0.01

6 0.2 7 0.4

0.21 1 0.2 0.02 0.32 2 20.3

4

1 0.2

0.4

0.3

0 .1

0.68

0.01 0.65

6 0.2

0.1 9

4 0.62

1 0 .9

0.7

0.21

0.3

0.1 9 0.1 4

0.2

3 0.5 0.57 0.5 4 0.94 0.92 0.9

0.41

2

3 0.3

0.31

0.54 0.31

0.6

0.37 0.29

0.24

3 0.5 0.58

3 0.0 1 0.1 0.05

0.86 5 0.1 0 6 0 0.1 0.02 5 . 03 0 1 4 .4 8 1 0 0 . 0.0 1 2 0.0 0.09 0 0.02 0.4 0.5 0.4 4 5 0 2 . . 0 0 1 0.06 7 .49 0.39 .32 0.5 17 0.3 0 0 6 0. 2 6 0.01 0 0.5 0.49 9 0.53 0.4 0.1 38 0.3 1.1 0.1 0. 0 0.28 6 0 0.7 0.31 0.7 47 02 . . 1 2 0 8 0 .0 0 0.0 8 0.0 0.46 0.0 0.51 0.42 4 0 0.18 0.0 0.04 0.51 5 5 1 8 0.6 0.0 0.54 0.5 0.3 8 4 9 .0 .5 0 .5 34 0 8 0. 0 0.5 0.2 1.25 0.46 0.61 0.15 52 1.3 0.28 0. 0.07 0.07 0.89 0.49 0.02 9 0.37 0.31 0.16 0.12 0 0.3 66 . 0.3 1 1 0.02 3 .01 0 4 9 . 6 0.0 0.2 1.1 0 0 0.59 3 6 29 1 0.48 0.2 0. 0.1 1 0.3 4 0 . .5 0 0 4 9 7 .3 1 0 0.4 .6 9 0 2 0 3 7 5 0 3 .6 1.0 . 0 0.31 3 0 0.1 0.95 0.1 0. 0.4 3 4 5 0.3 0 0 0.1 57 4 0.2 0. 2 .0 8 0.14 .5 0 6 0 5 4 1 0.3 0.6 0. 0.3 1 0.11 39 .11 0.7 0.01 0.23 1 0. 6 0 0.6 0.1 0.69 0.31 9 1 0.11 .74 4 .1 0 . 0 0 9 6 0.0 0.31 0.61 0.5 7 0.69 1 0.9 6 0.5 0.5 57 0. 5 0. 0.1 1.2 0.29 0.31 0.02 0.07 15 0.14 0. 0.1 6 0.23 0.03 0.02 0 0.04 0.0 56 0. 1 0.55 .3 0 0.16

0.4

0.3

4

9 0.2

0.34

0.01 0.5

0.29

0.09

0.57

0.54

0.32

9 0.2 7 0.3 0.0 7

4 0.2 0

0.6

3 0.0

0.16

9 .0

0.44 0.04

5 0.2 2 0.3

0.47

0.09

0.07

0.06

0.1

0.02

0.15

0.06

0.15

0.15 0.12

0.03

0.02

0.06

0.12

0.04

0.4

7 0.1 0.32 3 0.4

0.06 5 0.1 0

09

0.06

1 1 0.0 0.0 1 0.0

0.34

0

0.01

01

0.3

0.16

0.48 0.59

1.07

0.5 7

0.22

0.59

7 0.2 0.01

0.

0.2 8

0.02

0.01

0.1 4

6 0.2 0.2 0.24

0.21

0.34 1.01

0.86

0.43

0.53

0.26 1 0.2 0.21 0.13

0.06

0.1 8

0.44

0.22 0

6 0.0 7 0.0

15

0.02

0.3

0.01 0.

0.01 0.03

90

0.34

0.02

3 0.0 6 0.0 4

0 0.

0.07

0.06 13 0. 0.27 2 0.1

05 0.

08 0.

0.3 4 0.0 7

7

70

1 0.

0 .1

0

0.15

0.01

4

4

5

0.08

0.16

0.11

01 0.

0 0.

0.03

0

0.35

9 0.0

05 0.

0.

0.04

0

9 0.0

0.12

1

0.0 6

0.49

6 0.5

6 0.1

6 0.1

0.4

0

0.02

0.61

0.78

0.56

0.11

0.69

4 0.7

0.11

0 0.

0 0.

0.1 5

1 0.7

0 0.

0.06

0.02

0.31

2 0.0

0 0.

0.02 0.06

0.69 0.31

5 0.3

52 0.

0

0.09

0.04

3 0.3

31 0. .63 66 50 0. 0.5 . 61 0 9 0.3 0.1

6 0.0

0.04

4 0.1

01 0.

9 0.0 2 0.3

0 0.

0.01

5 0.2

0.62

0.25

0 0.01

0.21

0

0.1

6 0.0

.2 4 .15 4 0 0.31 0 .14 0.2 4 0 2 0.1 0.1 0 0 0.02

0.36

5 0.0

00

0.4

0.65

0.08

0

0.09

0.2

0.31

6 0.5

4 0.2

0.4

17

1 0.2

0

0. 11

0.04 0.06

18 0.

0.1 1 0.1 5

0.25

0.1 2

9 0.3

0. 15

2 0.1 7 5 0.8 0.2 7 1 0.

29 0. 29 0. 0.04

0.49 0.01 0.1 0.1 .51 0.17 0 9 0.62 8 0.4 5 5 0.3 .47 0 0.3 0.4 7 0 0.4 0 0.35 0.09 5 55 0.5 0. .39 55 . 7 2 .0 3 1 0 4 0 0 .1 2 6 0 0.07 0.0 0. 0.9 .37 5 4 0.1 70 0.0 0.5 0.3 0.5 0.3 0.06 7 36 .37 0 0.61 0.4 0. 0.8 0.49 1.08 1 02 0.58 7 0.43 0. 1.0 0.5 0.22 6 0.59 0.3 0.36 37 0.2 0. 0.28 .39 .39 0 0.3 0 0.05 9 7 .3 0.7 1 0.1 9 0.77 0.12 6 0.5 1.6 0.75 0.51 1 0. 0.17 0.72 0 0 4 0.1 0 8 0.5 0.59 0.3 0.5 7 3 .0 5 0 6 0. 6 0.5 16 0.5 0.05 0.

0.02

0.76

3 0.1

0.2

0.06

0.69

0.08

6 0.7

84 0.

0.15

8 0.4

0.27

0.39

0.17

6 0.7

0.08 0.25

0.44 0.32

0.1

0.03

0.46

7 0.3

0.1

0.06

0.01

.0 7 .27 0 2 0 0.3

0.23

2 0.1 5 0.2 3 .1 0 7 0.0 .13 3 0 0.1 07 . 1 . 0 0 6 3 0.1 .0 7 0.1 63 0 . 0 0.52 41 7 0 . 6 0. 6 70 0 .1 6 0.7 0.0 6 6 0.7 0.1 0.7

38 0. 39 38 0. 0. 9 0.3

0.06

0.02 0.02

0.31

7 0.3

1 0.0

0.36

8 0.4

0.15

0 0

4 0.2 .04 4 0 0.0

58 0.

0.63

0.55

0.01

4 0.0

7

0.53

0.59

3 0.2

0.03 6

0. 4 5 0.1 7 0.1

0.4 0.4 0.4 0.49

6 0.

0.27

0.41

0.22

0.28

0.62

0.58 0.07

0.

3 0.6 6 0.3

0.02

0.45

3

1.25 0.36

9 0.0

2

0.39

0.48

3 0.4

0 0.

0.6 3 0.4 6

0.02 0.02

0.0 6

0.1

3

0. 1

0

0

0.32 0.2

0.1 8

0.2 5

0.12

0 0.

0. 1

1 0.4

0 0.

0.11

0.6 5

3 0.0

4 0.2

0.23

0.44

0.19

2

2 0.1

0.46

0

0.31 3 4 0.0 0.7 1 0.5

0.58

0.7

0.0 3

57 0. 0.18

0.16

4 0.

0.48 0.42

0.31 0.2

0.23 0.04 0.3

0.01

0.52 0.01 0.84 0.61 0.39 4 0.3 0.34 0.3 0.3 0.46 0.89 0.89 0.49 1 0.15 0.15 0.0 0.25 0.25

0.36 0.84

0.3

57

1 0.6 0.6 8 0.85 0.9

3 0.2 0.4

0.5 8 0.0 8

6 0.1

0.3

0.48

0.18

0.32

0.11

0.01

0.36

7

0.24

0 .0

06 0. 0.1 5 0.4 0. 0.23 4 0.25 0 .2 5

3

0. 0. 1

0. 33 5

0.38

0. 2

6 0.5

0.46 2

0.05

0.09 0.2

0.01

0.32

1

0.02 0.02

0.4

0.1 0.04

0.32

0.21 0.21 0.21 0.28

6 0.2 7 0.4

6 0.2 47 7 0. 0.4 .21 10 2 0.3 0.2 .32 20 3 . 0

0.41

0.21

0.01 0.01

0.3 0.4

0

0

0.44

0.19

2 0.5 8 0.4

5 0.1 4 0.1

0.12 0.05

0.07

0.2


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

1.6.1 Ambito di Udine L’assegnazione della matrice calibrata 2010 dell’ora di punta della mattina permette di evidenziare quali sono le principali direttrici della città di Udine, sottolineando contemporaneamente gli eventuali punti di debolezza della maglia viaria. Circa il 39% degli accessi tra le 7:30 e le 8:30 avviene attraverso le arterie del quadrante ovest, che raccoglie tutto il bacino di utenza compreso tra il fiume Tagliamento (spartiacque tra la Provincia di Pordenone e di Udine) e la città Udine, ma anche gran parte del traffico proveniente dalla viabilità nazionale: infatti, in corrispondenza di Viale Venezia, Viale Nogara, Via Martignacco e dello Stadio Friuli sono localizzati anche gli svincoli della Tangenziale Ovest. La direttrice Viale Nogara – Viale Cadore – Via Pieri, attraversando i quartieri nordoccidentali, connette direttamente la Tangenziale Ovest, il centro Studi, l’Ospedale e Chiavris. Nell’assegnazione quest’arteria ha un flusso medio, in ingresso città, di circa 1000-1200 veic/h, con un picco di 1354 veic/h in corrispondenza dell’intersezione con Via Chiusaforte. L’intersezione tra Viale Cadore – Viale Pieri, Via Martignacco, Viale Pasolini e Via del Cotonificio, rappresenta uno degli snodi principali della città. Dalla tavola dei rapporti flussi/capacità emerge una situazione di elevata criticità: in particolare raggiungono il livello di attenzione Via Martignacco nord, Via Pieri e il cavalcavia; superano la soglia di criticità Via del Cotonificio e Via Martignacco sud (con un flusso in direzione Ring superiore ai 1230 veic/h). Gli assi principali del settore settentrionale, che raccolgono gli spostamenti tra Udine e Tavagnacco e quelli provenienti dalla S.P.49 Osovana e dalla S.S.13 Pontebbana, risultano via del Cotonificio, con circa 700 veic/h in ingresso, via Feletto e via Tavagnacco, con circa 250 veic/h in direzione Udine rispettivamente, e Via Tricesimo con 891 veic/h verso il centro città. Gli ingressi da Est, concentrati su Via Cividale (percorsa in prossimità dell’intersezione con Via dell’Ancona da 575 veic/h verso Remanzacco e da 1254 veic/h in direzione Udine, per cui raggiunge il livello di criticità) in parte deviano su via Simonetti (734 veic/h in direzione via Caccia e Chiavris) e in parte proseguono su via Cividale (550 veic/h in direzione Piazzale Oberdan e centro città). I flussi provenienti da Sud-Est seguono Via Buttrio (378 veic/h in direzione Viale Trieste, in corrispondenza di Via Laipacco) o Via Pradamano (400 veic/h in direzione Piazzale D’Annunzio). In corrispondenza di Piazzale Cella, Via de Rubeis e Piazzale D’Annunzio sono localizzate le uniche connessioni tra il Ring e i quartieri meridionali, separati dalla linea ferroviaria Udine – Pordenone – Venezia. In corrispondenza del sottopasso ferroviario, per Via Pozzuolo sono stimati 742 veic/h in uscita da Piazzale Cella, a Via Lumignacco sono assegnati 1295 veic/h in entrata a Piazzale Cella; Via Marsala-Via de Rubeis conta 1076 veic/h in entrata e 549 veic/h in uscita. Infine, considerando sia il sottopasso sia il cavalcaferrovia che si attestano su Piazzale D’Annunzio, i flussi in entrata corrispondono a 1194 veic/h, quelli in uscita a 1214 veic/h. Nella tavola del rapporto flussi/capacità, questi tre accessi denotano una grave situazione di congestione e difficoltà circolatoria superando la soglia di criticità di 0.75. 24 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

All’interno della città di Udine, molte delle radiali raggiungono il livello di attenzione o il livello di criticità, da evidenziare in particolare Via Martignacco, Via del Cotonificio, Via Tricesimo, Via Cividale e Viale Palmanova. Delle grandi direttrici in ingresso solo Viale Venezia e Viale Monsignor Nogara, nel quadrante Ovest, presentano una situazione di flusso libero. Nel Ring, la direzione antioraria, corrispondente all’anello esterno, è quella più trafficata, con picchi di circa 2300 veic/h in Via Caccia, di circa 1850 veic/h in Viale delle Ferriere e di circa 1600 veic/h in via San Daniele. In senso orario gli archi più caricati del Ring corrispondono a Via Volpe (circa 1530 veic/h) e Viale XXIII Marzo (circa 1410 veic/h). Gli altri traffici evidenziati comportano una situazione di attenzione in via Caccia e un livello di criticità in alcuni segmenti di Via San Daniele, Viale delle Ferriere e Via Asilo Marco Volpe. La disomogeneità della geometria degli archi che compongono la circonvallazione evidenzia zone di congestione anche in archi meno carichi, in termini assoluti: è il caso di Via Micesio e via Di Toppo. 1.6.2 Ambito di Tavagnacco Dall’assegnazione della matrice calibrata 2010 relativa all’ora di punta della mattina (7:30 - 8:30) emerge il ruolo portante della Variante Est, ma soprattutto della S.S.13 Pontebbana, che raccolgono gran parte degli spostamenti da e per Udine. La Variante Est è percorsa, nel tratto ad ovest di via del Cornappo, da 247 veic/h in entrambe le direzioni. Alla S.S.13 Pontebbana sono assegnati, al confine tra Tavagnacco e Reana del Rojale, 679 veic/h in direzione Tricesimo e 1157 veic/h in direzione sud mentre immediatamente a nord del casello autostradale A23 Udine Nord sono stimati 1266 veic/h in direzione Tricesimo e 1272 veic/h in direzione sud. La Tangenziale ovest di Udine, tra il casello autostradale e lo svincolo Udine Nord – Via Milano, conta un flusso di 1624 veic/h in direzione nord e 511 veic/h in direzione sud; mentre, tra l’uscita Udine Nord – via Milano e quella di Udine Stadio Friuli, sono assegnati 1983 veic/h in direzione nord e 2097 veic/h in direzione sud. La S.P.4 via Nazionale è interessata da un flusso medio di circa 350 veic/h in direzione Udine, mentre in direzione nord ha un flusso variabile in funzione delle polarità presenti. In direzione Udine, la S.P.49 Osovana è percorsa da 990 veic/h, a nord dello svincolo dell’intersezione con la tangenziale, e da 793 veic/h a sud dello svincolo. Molto utilizzato è l’asse via Marconi-via Alfieri, di connessione tra il capoluogo comunale e la S.S.13 Pontebbana, con un flusso medio di circa 780 veic/h in direzione sud e 231 veic/h in direzione nord. All’interno del comune di Tavagnacco, gli spostamenti da Feletto Umberto verso Udine sono distribuiti tra via Colugna (249 veic/h), via del Cotonificio (224 veic/h), via Udine (556 veic/h) e via 4 Novembre (445 veic/h). A Via Patrioti, tra Colugna e Rizzi, è assegnato un flusso di 488 veic/h in ingresso ad Udine e 128 veic/h in uscita.

25 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Al confine con il Comune di Udine, per la direttrice via Pascat-via Gran Selva è stimato un flusso medio di circa 680 veic/h in direzione est; mentre via Cividina è percorsa da circa 411 veic/h in direzione ovest e 323 veic/h in direzione est. La viabilità interna al Comune di Tavagnacco presenta generalmente bassi livelli di saturazione, corrispondenti ad un rapporto flusso/capacità inferiore a 0,60. Infatti, gran parte del traffico di attraversamento è drenato e raccolto dalla viabilità principale, quale la S.S.13 Pontebbana o la S.P.49 Osovana. Le uniche criticità, con livelli di saturazione superiore a 0,6, si rilevano nel tratto della S.S.13 a nord dello svincolo con la variante est in entrambe le direzioni e lungo via Marconi in direzione Udine. Alcuni archi della Tangenziale, tra gli svincoli di via Milano e via Pasolini, presentano livelli di attenzione, con un rapporto flussi/capacità di poco superiore alla soglia. Nel centro di Feletto Umberto gli archi di via Mazzini superano la soglia di 0,60 per cui presentano un livello di attenzione. 1.6.3 Ambito di Campoformido L’assegnazione della matrice O/D dell’ora di punta della mattina (7:30-8:30) conferma il ruolo della S.S.13 Pontebbana e delle altre viabilità provinciali in accesso ad Udine. La S.S.13 Pontebbana, al confine tra Campoformido a Basiliano, viene percorsa da 1215 veic/h in direzione Udine e da 683 veic/h in direzione Pordenone, al confine con Pasian di Prato, è assegnato un flusso di 642 veic/h in entrata ad Udine e 519 veic/h in uscita. In ingresso ad Udine, risulta molto frequentato l’itinerario Campoformido-Basaldella: verso est sono stimati 632 veic/h mentre verso ovest 279 veic/h. Questo percorso è scelto da chi va ad immettersi sulla Tangenziale Ovest di Udine, sulla S.R.353 della Bassa Friulana o a raggiungere la Zona Annonaria Udinese. In particolare la S.R.353 della Bassa Friulana, nel tratto urbano di Basaldella, in direzione Udine è percorsa da 779 veic/h (a sud dell’intersezione con via Verdi) e da 502 veic/h (a nord dell’intersezione con via Verdi). Per l’arco che rappresenta via Verdi, tra la S.R.353 e la Tangenziale Ovest, viene stimato un flusso di 686 veic/h in direzione ovest e 862 veic/h in direzione est. In ingresso da Pozzuolo del Friuli, attraverso la S.P.89 di Campoformido sono conteggiati 301 veic/h. Ad ovest di Bressa, la S.P.99 di Basiliano è percorsa da 327 veic/h in direzione Codroipo e da 777 veic/h in direzione Udine. Superata la frazione, parte di questo flusso si distribuisce tra le tre direttrici: 430 veic/h si dirigono verso Colloredo di Prato, 485 veic/h verso Pasian di Prato e 109 veic/h verso Campoformido. La Tangenziale Ovest conta 1498 veic/h in direzione nord e 1368 veic/h in direzione sud, tra il casello autostradale A23 Udine Sud e il semaforo di Via Verdi. L’assegnazione della matrice O/D tra le 7:30 e le 8:30 evidenzia che i livelli di saturazione di alcune importanti direttrici, all’interno del territorio di Campoformido, risultano non accettabili.

26 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

In particolare per il tratto della S.S.13 Pontebbana ad ovest di Campoformido e per gli archi della S.P.99 di Basiliano ad ovest di Bressa in direzione Udine il rapporto flussi/capacità è prossimo all’unità. Congestionato risulta anche il tratto di attraversamento di Campoformido, corrispondente a Via Roma, con valori superiori all’unità in direzione Udine e livelli di attenzione in direzione Codroipo La S.S.13 e la S.P.99 in direzione Pasian di Prato e Udine presentano un livello di attenzione con valori compresi tra 0,61 e 0,64. Particolarmente critici risultano il tratto di collegamento tra lo svincolo della tangenziale ed il centro di Pasian di Prato, a Basaldella via Verdi ad ovest della tangenziale in direzione tangenziale e via Verdi ad est della tangenziale in entrambe le direzioni. Critico risulta inoltre l’itinerario di via Adriatica fino all’intersezione con via Verdi, in direzione Udine. 1.6.4 Ambito di Pozzuolo del Friuli Dall’assegnazione della matrice calibrata 2010 dell’ora di punta mattina 7:30-8:30, è evidente il ruolo dell’importante corridoio nord – sud strutturato sulla S.R.353. In direzione nord, sulla S.R.353, il tratto meridionale (a sud di Pozzuolo) conta 649 veic/h, l’arco centrale (tra il capoluogo e il bivio di Terenzano) raggiunge 962 veic/h, mentre il segmento interno a Zugliano è percorso da 831 veic/h. La S.P.89 di Campoformido, tra Pozzuolo e Carpeneto, è interessata da 133 veic/h in direzione Pozzuolo e da 59 veic/h in direzione Carpeneto. Oltre Carpeneto la S.P. 89 presenta un flusso di 301 veic/h in direzione Campoformido. Nella fascia orientale, la SP.94 di Bicinicco conta un flusso di 606 veic/h in direzione nord. Questo itinerario è percorso sia dai veicoli provenienti da sud (sul corridoio Risano-Tissano-Bicinicco), ma anche da chi, provenendo da Pozzuolo o Terenzano, entra ad Udine attraverso via Lumignacco. L’asse Pozzuolo-Sammardenchia-S.P.94 è interessato da un flusso di circa 200 veic/h, mentre l’asse Terenzano-S.P.94 conta circa 300 veic/h. All’estremità settentrionale del Comune di Pozzuolo del Friuli, alla Tangenziale Sud di Udine viene assegnato un flusso di 954 veic/h in direzione Paparotti, e di 911 veic/h in direzione casello A23 Udine Sud; per la Tangenziale Ovest viene stimato un flusso di 1498 veic/h in direzione nord e di 1368 veic/h in direzione sud. L’assegnazione della matrice dell’ora di punta 7:30-8:30 evidenzia che alcuni dei principali itinerari che attraversano Pozzuolo del Friuli presentano livelli di saturazione elevati, superando la soglia di 0.75 nel rapporto tra flussi e capacità. La S.R.353, per l’intero tratto tra Pozzuolo e il confine con il Comune di Udine, raggiunge il livello di criticità, presentando addirittura per alcuni archi un rapporto flussi/capacità prossimi all’unità. Nel tratto a sud di Pozzuolo rimane comunque un livello di attenzione. Le ulteriori criticità si riscontrano nel tratto di via Lumignacco tra il centro abitato di Lumignacco e la tangenziale sud con livelli di attenzione e criticità e nelle rampe dello svincolo della tangenziale sud prossimo al casello autostradale di Udine sud.

27 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


71 31 9

62

42 4

42 6

385

240

76

10

301

188

72

689

5 95

8

4 11

78

64

619

630

401 351 719

7 0 17 8

18

5 61

1

16

68

7

9

2

31

81

14

6

17 2

15

94

882 1 04

0

3 16

225 308 17 162 6 616 651 35 1

1126

297

25

347

11

3 72

206

52

230

252

816 841

674

314

96 105

20

27 7 257 2 73 41 3

533

52

3 95 2 4 5 6 95

17

8

5

5

686

6 28

20

5 35

2

252 208

17

28 6

681

141

157

40 4

12 4

91

47

293

3

64

2 77

370

421

5 50

51

54 13 83 7

67

547

48

3

1 73

201

47

40 128 7 3 13 14 06 58 5 104

4 4 71 16 96 3 93 0 12

190

28

8

173

53

9

261 445

8

1

122

26

16

73

4 19

14 467

20 6 24 9

2 22 1

4

851

70 9

335

83

113

26

833

1844

788

516

76

954

6

573

240 1593

8 30

165

911

77 32

3 0 8 337

264

45

77

12

50

26

217

847

147 1 51

21

281

6 11

12

7

0

19

242

405

12

121

2

1

15

6

139 957

2

33 0

581

12

75

8

17 4

34

74

98

24

589

330

66 8

86

190

301 24

14 31

13

8

411

8

645

2

6

7

0 50

890

0 61

417

0

64

64

2

154

85

44 5

10

41

400 291

218

185 1 8

3 308

41 309

243

5

72 5

84

114

0

56

112

41

0

37

6

5

06

820

0

7

4

641

1034

146 94 3 7 8

2 59

189

218

35 0

63 69 336

106

135

10 0

87

12

2

165

124

115

147

505

387 158 254 108 541

16

442

603

54

123

331

665 477

1 20 124 6 27 108

22

11

39

8

99

34

Pavia di Udine

96

8

32

71 2

98

501

12

1 10

31

3

12

216 27

561

303

27

2 17

48

16 6

5

503 808

34 661

2

42

36

4

70

Povoletto

5 684

4

18 3

20 7

27

25

192

177

412

202

112

4 11

8 29

35 0 45 9

65

25 5 1 19 7

153

35

41

06

97

372

157

55

776

198

4

78

359

807

45 141

36 5 966 932 125 1 566 55 564 568 4 28

71

68

1

Reana del Rojale

323

7 34

3

735

10

7 64

66

4 93

54 1

31

9

81

79

1 22

78

36

324

31

2 12

70 395 1183 6

42

147

275

90

2 22

3 25

727 599

191 720 781

490

364

268 98

4

63 8

528

151

251

65

171

38

177

Tavagnacco

74 191

219

322

306

396

72 292

9 100 358

3 179 45

5 9 1 69 249

39

350

22

75 70

136

8

345

80 8 38 697 622

209 0 20 6 14

789

47

35

114

35

13

21 6 8 2

45 6 0 58 3 0 8 1 8 22 0

139 382 336 3 21

66

4

10

81

50

10

322

0

1

18 70 1 307 2 1 12 341 6 87 308 32 47 263 7

6 4 2

1

1

1 34

735 574

419 661 392

2

74

37

10

53

51

375 356

125 5 31

11

6

11

40

64

22

2

124

3

276

292

421

41 9 801 2 9 53 79 9

334

328

40

1169

607

Udine

7

9

457

533

294

136

57

18

421

149

81

12 6

26 48 9

21

15 3 247 93

1

13

279 632

471

95

21 24 301

59 5

286

59 12 11 103 5 1 92 121 13

88

8

469

59

75

8 70

71

4

8

116

198

5 67 517

7

89

438

70

3 54 5 59

237 169

80

73

46

15

96

9

441

6

27

983

1

52

472

6

8

95

12

454

406

588

466

Campoformido

Pozzuolo del Friuli

5

0

12

49

17

75 16 2

394

485

79

36 5 41 5

1195

536

2

8

40

5

463

105

2

3 27

14

16

104

113 2

442

35

Pagnacco

62

1 40

78 4

99

9

0 49

39

1

46

705 911

5

471

226

61

31

3

5 45

3

88 196

55

351

302

979

920

Pradamano

45

61

202

400

3

6

6

27

87

9

38 31

597

44

33

166 0 226 6 77 218

21

591

621

Remanzacco

1075

1405

894

199

373

1026 542

30

78

scala 1:40.000

176

104

12

4

5

Pasian di Prato

767

356

113

585

121

4 14

13

Martignacco

26 6 44 3

385

11

6 10

9

444

2 50 9

1

0 49

9 51

49

61

64 2

10

118 161

88

352

167

60 183 47

66 2

55 1

155 4 61

0 10 241 3

2 167

990

209 7 278

434

610

198 3 60

7

525

36 52 2

57 8

4 25

38 8

8

4 44

49

AXPV0410: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - veicoli equivalenti totali - Ambito di Udine

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

34

164 93

843

33

6 13

1

159

33 0

107

10

111

24 16 6

72

1230

4 162

156 2 251 255

2 49

159

1 87

21

11 15 6

49 21 56 22 30

9 14

53

296

365

428

927

354

406

4

78 9

10 6

17

499

1249

40 0

1 26 26

29

21

1232

10

2

252

8

5

2100 411

67

10

16

75

9 62

424 339 220

3 03

0

14

779

0

491

340

4 56

80 362

3

89 3

93 3

17 5 610 4

165

4

150

0

90

2

412

28

653

285

4

1784

276

94 2

43 7

18 7

25 4

6

34 8

951

2

11 5

4

355

63

124

186

592

502

353

203

587

148

51

02

51 7

20

07 77 2

15 61 1 8

1 243

2 24

137

92

206

1 57

13

41

3 72

3 02

861

657

299

122

4 29

35 7 8

1

346 347 283

52

717 11 26 726 8 25 7 14

987

38

1

30

83

93

1 32

43 13

79

420

402

390

79

348 25

1116

5

3 39

38

534

322

280

2081

143

96 52 3 4 4 91 8 578 4 7

52

4

246

38

170

1906

548

47

75

671 50

311 831

12

72

80

4

0 59

20

17

65

7 708 10 0

88

15 7 22

97

475

392 371

476

36 9

524 18 5

215

64

244 34

547

7

7

160

94

351

8 16 4 31 23 11

154

33

458 222

385 316

409 3 31

2

438

3

569

89 803

761

78

62

12

814

41 34 01 6 46 15 5 14

877

8 17

1

36

131

183

882

3

15

586 10

2360 39

1

71 60

1074

2344

9 372 596

527 7 567 8 88 794 575

515

58

100

30

22 6 2 0 8 832 58 4

579 339

178

250

476 418

583 4 3 32 1532 55 4 115 0 2 10 1148

543

6

1

4 20

4

18

41

54

38

613

48

4 17 4 20 36

862

2

299

275

235

313

1 20

19 03

347

26

35

1964 14

169

1

38 1

5 41

165 41 51

6 80

0

1 03

12

448

7 28 8 6 43 143 2 391 60 119 875 13

37

9 28

36

81 3 12 3 408

45

400

50 2 35 2

461

4 66

980 36

13

116

606

694

24

393

19 5

9 25

566

0

538

57

163 5 86

10 4

50

308

2 36 5 64 68

26

75

4

125 410 67

9

53

3 6 8 12 4 1

424

64

258

74

70

14 2 0 39 44 414 4 47

68

23

0

57 51 52

14 5 17

332

35

4 86 31

58 27 689

462

152 1228 3 910702 6 3

346

39 93

178

488

156

461 9 982

7

469

83 68 2 7 19 38 3 15 239 1341 50 176 298 10

9 366

8

332

0

246 529

4 259 7

280

37

56 7

128

491

52

343

3

275

38 1

6

10

35

4

66

93 4

73

0

46

848 0

57

271

437 600 613

278

195 72

68 6 20

0 7 224 303

14

8

287

6 36

0 891 150 227

116 137

5

9

40 13 162 556 842

228

6 35

9

60

0 2

361

247

427 59 2

28

5

244 36

53

99 289 191 327

6 2 32

94

215

33 8 33 377

127

69 269

194

62

2 24

394

407

39 41 369

256

2 21 3 197 2 117

8

54

62 372

5 42

176

16

165 13

6

12 5

607

59

4

578 47

99

544

380

01

5 15 458

12 9

62

8 0

90

43

84

114

893

18

213 237

392

9 68

68 34

454

320 25

321

4

4

92 67

90 40

1698

272 9 37 5

38

2 42 4 51 46

21 8

2 33

33

64 2

409

4 302

205

33

1

83 33

0 53

240

99

1551

2 67 7 57

11 11

3 96

73

75 18

1

63

12

362

9

780 28

31

99 13 8

11 8

49

13

82

92 103

47

7 106

43

183

90 426

291

41

42 3

628

304

231 436

1039 1298

463

27

237

344

383

1157

755

391

65 313 679 3

81 3

8 53 99

186

923

11

47

9 12 7 74

20

1 51 550 632 3 30

8 39

372

794

758

246

5

2 48

44 8

9

2 206 6

175 27


Pasian di Prato

0.25 0.55

9 0.0 2 0.4

0.01 0.11

0 Martignacco0 .28 .2 8

0 0 0 0.01 0 0 . .1 7 14

4 0.1 4 0.3

0. 33

6

7 0.0 8 0.3

0.2

0.0 0.3 7

0.16 0.16 0.65 4

0.55 0.5

1 0.1 2 0.5 1 0.0 0

0.5

1 0.42 0.4 0.36

6

2 0.0

0 .1

0.32 0.32

7 0.0

0.15

3 0.3

0

6 0.6 5 0.

0.04 0.22 0.04

0

0.23

0.01

0.27

0.41 0.32

0.41 0.41

0.16 0.68

68 0.

82 0. 0.4

0.23

0.41

23 8 0 0. 0.0 3 0. 0.3 0.08 0 0. .17 89 0.2 4 6 2 0 0. .1 8 0.63 0.0 1 0.6 4 . 1. 0 0 31 0 0.38 0.21 0.83 0.87 0.4 0.57 7 1 0.27 0.56 4 0. 1 .1 0 .1 0 2 0.1 .2 0. 0 0.73 0 0

4 0.

0. 0.0 0. 11 9 42 0.0 0. 0.31 2 42 0.3 0.3 0.13 0.37 9 .3 3 0 0 0.33 0.3 .05 4 3 0.1

0. 11

0.07 0.03

0.21 0.15

0.4 0.31

Tavagnacco

0.22 0.05

00

0

1.04 0.56 0.57

9 0.3

05 5 0. 0.0 5 5 0.

0.09 0.09 0.15

0.41 0.18

0.81 0.36 5 0.1

0.18

3 0. 6 .1 3 0. 6 0 1 3 0. 6 0. .1 3 0. 6 0 1 0. 3 . 0 6 .1 46 0. 8 0 2 . 0

0.1 1 0.12 0.1 0.11 1 1 0.

2

4 0.3 6 0.2

4 0.3 6 0.2

Povoletto

0.57

0. 13 0.1 1

.02 60 0.6 0.38 0.25 8 0.11 0.2 4 6 6 . 3 4 0.5 0 0.3 4 0.5 0.5 0.63 0.5 0.5 5 . 6 0 0. 0. 0 .5 56

0.55

0.2 4 0.4 4

0.39 0.86 0.84 1.08

0.03 0.03 0.08

0.08

0.38

0.14 0.22

0. 1 0. 7 04 0.32 0.26

0

0.21 0.4 0.12

0.42

0.4 2

7 .4

6 0.2

0.52

0.08

0.79 0.27 .28 3 0 0.8

1 0.3 8 0.4

0.1 0.42

6 0.2

0.08 .15 0

9 0.0 1 0.0

03 0. 3 0.0 0.07

7 0.0 5 0.2

6 0.1

0.21 0. 17

0.11

2 0 .4

3 0.0

0.38 0.03

2 0.0

0.3

0.1

0.29

0.17

0.01 0.08

1 0.0

0.08

0.03 0.42

19 0. 6 7 0.

0 0.14

0

0.06

0.01 0.01

0.04 0.12

0.15 0.18

0 0.14

Pavia di Udine

0.1 0.08

0.1 0.08

0.27

0.22

0.01 0.0 0.7 0.59 1 0.8 2 0. 2 01 0 . 8 72 0.7 0.0 0.72 1 .91 0.0 0.64 0 5 0.62 2 . 0 3 0.3

0. 01

3 0.0

00

0.3 0.3

0.68 0.52 0.01 0.01

0.01

0.12

0.12

0.06

3 0.

3 0.

0.77 0.82

0.04

0

6 0.0 0.2

Pradamano

0.6 7 0.5 8

0.59 0.76

0.77 0.82

0.12 0.12

0.12 .12 2 0

22 0. 7 2 0.

9 0.4 3 0.2

8 0.1 3 0.0

0.03 0.21

0

0.04

6 0.0

3 0.0

1 0.2 2 0. 1 0.15 0.38 2 0.1 0

8 0.59

06 01 0.

0 0. .11 15 0.

1.17 0.9

0.4 8 0.4

0

5 0.5 9 0.3

0.59 0.76

1 0.4 9 0.3

0.22 0.25

0.41 0.39

Remanzacco

0.77 0.82

2 0.2

5 0.7 0.5

0.47 0.25

0.48

0.05

0.17 0.46

5

0.4

0.3 0.4

0.07

0.03

0.01 0.17

4 0.4 .4 0

0 .0

0.0 flusso libero 0.1 7 7 livello di attenzione livello di criticitĂ

0.2 0.45

0.2 0.45

35 0. 77 0.

0.43 1.02 5 0 1. 0. 03

3 0.0

0.02 0.11

4 0.3 0.2

0.5 0.25

0.1 2 0.1 7

0.5 0.25

0.1

0.86 0.45

0.04

7 0.4 5 0.2

scala 1:40.000

0.11

02 0. 34 0.

0.28 0.4 6

0 0.0 1

0. 2 0. 8 53 0. 0. 5 0. 5 0. 02 5 19 0.0 0. 4 03

00

0.1

0.02

0.26 0. 4

0.34

0.09 0.09 .57 0.45 0 0.45 0. 0. 12 29 0. 0. 12 29 0. 0 29 .12 0.2 9 0.07 0.29 0.03 0.08

0.26 0.44

1 0.

0.1 0.5 1

0.22 0.05

0.03 0.1

Reana del Rojale

2 0.1 5 0 2 0.2 0.55 0.5 3 0.2 0.4 0.06 0.56 2 .2 6 0 4 0.1 0.0 Udine 31 0.31 0.22 .16 0.02 .11 26 0. 0 6 . 0 1 0 3 0.2 3 4 0.43 0.4 0.0 0. 0. 0.34 0.56 2 0 0.2 0.11 .24 17 0.1 .2 0. 0 .4 0 0.7 0.83 0.83 0 0 0.01 18 0.3 0 0.2 . 3 0 0 5 6 0. 0. 0.1 0. 0.1 52 0.01 35 0.29 0.15 .17 7 06 .04 0.31 0.24 0. 5 . 2 0 3 .1 0 .1 0.08 6 0 . 0 0 0 0 0 .4 0 0.05 0.0 6 0.0 2 0.17 02 0.6 0.0 .1 5 0.26 8 0.17 6 0. 0.24 0.64 0.17 30 80 0.42 0.42 0.11 0.2 .03 0.26 0 0.3 0.1 8 .26 0.4 0.1 0.1 30 6 0.59 . 21 0.63 0.3 0.61 0.39 59 . 2 0 0 0.2 0. 6 0.1 0.3 0.17 0.92 0.3 6 4 0. 0.3 17 38 0.0 0. 1 .36 9 0.19 0 0 0.4 8 0.3 1 6 0 0 . . 3 0.5 0.5 0. 0 . .0 0 0 0 5 0 8 5 0 .0 0.43 0 0 0 1 0.09 0.1 0.09 0.2 .04 07 0.3 0. 0.08 . 0 3 .02 0.02 0. 4 0 0 58 .0 2 0 8 0. 01 0.0 1 0.8 0.21 0.34 0.4 .4 5 3 8 .4 0 0.4 1 1 0 8 . . 1 0 0.81 0.02 0.6 0.18 5 0.02 7 0.13 1.1 3 0.62 67 0.5 0.02 0. 95 0.1 28 . 0 8 1 0.6 0 0. . 0 7 2 0.5 0. 1 0.36 .35 7 0 8 0 . 9 0 9 5 4 0. 5 0.0 4 0. 3 0. 27 0. 1 0.04 0.22 0.4 5 0.22 4 0.5 0.14 0.4 0.24 0.0 4 1 . 0 3 0.0 1

0

0.01

0.43 0.32

0.36 0.36 0.35

0.5 9

0.51

0.290.29

0.14 0.12

0.59

0.33 0.38

0.2 0.39 0.1

0

7

0.29 0.12 0.05

4 0.4 5 0.0

0.03

0.08 0.01

0.11 0.06 0.09

0.1 7 5 0.18 0.0 .1 0 1 0.18

0.59 0.55

62 0. 9 1 0.

2 0.6 9 0.1

0.0 2 0.3 5

0.2 7

0.07 0.01

Campoformido

Pozzuolo del Friuli

0.25

0.14 0.29 0 0 0 0 0

0.25 0.25

0.03 0.08

4 0.0 2 0.3

0.0 0.6 3 1 0 0. 06

0 .1

0.06 0.07

1 0.0 5 0.0

0.47

0.52

0.09

0.18

0.2 8 0.0 7 2 0.0

0.01 0.01

Legenda 1

0.1 0.61

0.1

0.01

0.3

0.2 7

0.42

0.1

0.07

0.31 0.23

0.4 2

0.1 0.19

2 0.4

0.25 0.14

0.3

0.65

0.74

0.01

0

0. 0

0.09 0.24

0.85

0.38

0.2 4 0.2 8

0.22 0.28

0.0 1 0.0 7

0.17 0.27

0.33

0.

0. 55 0. 66

0.1 8 0.3

0.0 8 0.1 6

0.16 0.35

0.06

0.0 8 0.2 3

0.14

02

0.16

0.28

1 0.2 0.1 7 0.1 4

0.01 0. 52 0.33

0. 58

0.5 6

0.1 1

0.0 6 0.3 2

0.05

0

2 0.4

7 0.3 4 0.13 0.4 41 0.15 . 0

8

0.01

1 0.

0.68 0.52 0.12

0.44 0.96

0.02 0.09 0.48

2 0.1 2 0.0

0.12 0.58

0.3 1 0.8 3

0.3 4

0.59

1.07

0. 16

1 0.3 1 0.3

0.33 0.7 9

0.31

0.62 0.31 0.83

0. 93

0.16 0.59 0.04 0.21 0.19

0.44

0.14

0.07 0

0.36 0.93

0.4

0.84

0.21 0.04 0.21

0.24

0.31 0.52

0.25 0.78

0.25 0.78

0.0 2

0.02

0.03

2

0. 5

0. 02 0.6 0.1 2 9

0.2 1

0.41 0.5

0.25 0.78

0.22

0. 17 0. 0.1 26 2

0.4 0.6 9 3 0 .59 0.49 0.59

0.03

4 0.3

0.47

2 0.1 4 0.0

0.51

0.99 0.86

0.5 9

9 0.0

0.08 0.28

0.1

0.11 0.11

0.11 0.11

0.09

6

0.08 0.28

6 0.1 9 0.0

0.54

0.42

6 0.1 9 0.0

0.26

1 0.6

2

0.17

1.1 3

0.86

0.43

0.53

0.35 0.15

6 0.

5 0.

0.14

0

0.54

0.19

0.51 0.54

0.51

6 0.3 0.1 0.21 1 1 0.

1 0.7 4 0 .7

5 0.0

1 0.3 1 0.3

0.35 0.3

0.51 0.54 0.54

0.1

0.13

01 0. 0.62

1 0.0 0 2 0.1

8 0.0 0 0

0.56 0.51

0

0.21

0.28

0.76

5 0.1 0 .1 4

0.15 6 0.06 0.1 0.72 5 8 0.67 .01 0.1 0.0 0 .41 0 8 0.5 0.04 0.41 0.15 0.09 39 6 . .0 5 0 0 .0 0 0 5 9 0.0 0.39 3 0. 0.08 1 0.0 5 5 .3 .2 0 0

5 0.1 5 . 06 0.1 0 5 0.1 0.06 6 0.0

0.49

0.13

0.23

0

0.78

0.01 0.1

Pagnacco

0 0.01

0.5

0

0.59 0.44 0.49 0.45

0.2

1 0.0 0.11

0.08 0.55 4 0.1

4 0.4 0.5

0

0.07 0.02 0.02

0.01 0.17

0.17

0. 0.7 39 8

0.12 0.58 0.58

0.39

AXPV0420: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - rapporti flussi/capacitĂ - Ambito di Udine

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

0 1 0.7

0.5

12 0. 5 .2 50 0.2 7 0.0

2

6 0.56 0.56

0

0.1

0. 5

0.99 0.43 0.61 0.44 0.31 0.69 0.69 0.31

0

6 0.5

9

0. 52

4 0.1 3 0.3

3 0.5 56 0. .16 0 .0 8 1 2 0 30 0 0. 0.0 1 . 0 0

9 .3 60

3 0.

4

6 0.0

4 0.2 1 3 . 0 2 .1 0.34 0 5 2 0 5 0. 0.2 2 5 0.0 0.3 0

0 .4

8

0. 6

3 0.

0.2

0. 0 0. 6 01

0.48

.2 1 10 29 0. 8 0.2 0.05 1 0. 6 0.05 0 0. 0.14

0

04 0. 1 . 8

. 38

1 0.0 3 0.1

4

0.4 2 6 0.1 6 8 . 1 0.5 0.51 0.57 0.72

67 0. 8 7 0.5 6 0.

0. 6

0.43

0.25

0.91

0.1 0.1 0.13 0.1 1 3 . 0 0.1 7 4 0.0 6 6 0. 0.13 0.1 0.4 7 0.0 .52 0 0.22 7 6 0.0 0.1 38 0.17 0.76 6 0. 0.1 3 0.62 6 7 .5 0. 1 0 0. .79 0 .4 7 . 23 0 0 0 0.64 9 1 1 0.3 0.0 .55 0.3 7 50 0.1 0.5 0.37 4 0 7 0. 0.5 0 .3 .3 7 9 0 .4 8 . 0 0 0.58 0.43 0.55 0.22 0.59 0.59 0.36 8 0.2 .2 0 0.23 0.39 1.3 0.12 0.55 0.06 0

0

0.41 0.61

7 0.1

.24 4 0 4 0.2 0.0 4 0.0

0. 5 0. 2 64

0.56 0.15

0.2 4 0.06

0.02

0. 5 0. 2 64

0.5 4 0.41

0.58 0.0 6

0.62

0.58

0.01

0.31 0 .42 0.31 0.31 0 .3

0.58 0.31 0.31 0.07

0.15

0.6 1

3

0.03 0. 81

0.46 0.2 5

0.33

0.5 0.22

0.04

1

0.31 0 .2

0

0.42 0.08 0.5 0.34 0.34

0.71

0.0 2 00

0.85 0.6

0.31

0.06

0.06

0.24 0.03

0.3 0.08 0.36 0.28 0. 0. 42 22

0 0.1 .57 3

0.49

0 0. .1 34

0.13 0.34

0.31 0.04

0.3 3

0.5 0. 75

6 0.5

0.28

1.2

0.16 0.02 0.16 0.26 6 1 0.19 . 0 7 0.51 03 0.8 0. 7 0.44 .1 0 03 0. 7 1 0. 0. 58

0.1 7

0.09

0.1 6

0 .2 7 0 .2

8 0.4 6 0.7

0.1

0.01

0.02

0.28 0.1

0. 48

0.05 0.06

0.05

0.39 0.48

0.4 0.4 0.44 0.49 0.39 1 0 0.2 0.32 0.32 5 7 4 2 0.01 0.1 0. 0. 2 0.3 0.49 9 5 25 0.1 0 .6 1 3 7 0.3 .45 5 0.01 0. 0 .4 . 0 0 0.09 4 3 . 0 5 3 .5 2 3 . 0 0 9 0 0.5 2 0. 2 1 . 0 0.1 0.04 83 0. 6 26 0.3 3 0. . 7 0.51 0.4 0 1 02 0.03 0. 1.0

5 0.1 7 0.1

0.11

0. 7

0.03 0.02

0.1

0.48

0.08 0.3

0.48

0.52

0.0 2

0.02 0.46

0

1.19

6 0.3

0

0.91

0.29 0

0.48 0.34

0.42

0.32

0.4 6

0.2 0.0 8 7 0.23 0.05 1 0.0 0.53 0.53 0.49 1.25 0.28 0.05

0.09

0. 5

0.31 0.41

0.2

2 0.5

0.5 0.32 0 .18 0.0 2 8

0. 57

0 0.69

0.08

6 1 0.5

0.0 7 0.07 0.1 5

0 0. 0.04

0.98 2

42 0. 3 0.0

0.11

0.2 7

0.03

0.18 0.23 0.7 1 0.3 .4 0.44 0

0.02 0.46

0.03

3 .3 0.28 0 7 5 0.

0.6

1 0.4 3 0.0

6

0.01 0.08

0.09

0.39 0.32

0.46 0.02 0.16 3

0.02 0. 1

45 0.

0.4 0 0.25 0 .4 . 25 0. 0. 4 25

43 0. 3 4 0.41 0. 0.61 6 0. 1 6 0.5

0. 2 0. 2 41

0.34 5 0.0 4 0.3

6 0.84 0.36 0.36 0.3 0.89 0.89 0.15 0.15 0.25

0.41

22 0. 3 3 0. 0.0 4 0.0 3

0.1 7 0.1 6 0.0 9 0.2

0 0. 0.38

0.41

6 0.1 7 0.5 0.13 0.54 9 0.3 4 0.3 0.24 0.24

1 0.4

3 0.4

0 .5

0. 64

0. 1 0. 1 15 0. 4

0.15 0.56

0.06

1 0.6 .2 1 76

0.21 0.09

0.46 0.38

0.46

0.16

0.34

0.2 0.19

0.1 0.0 3

1 0.0 2 0.6 0.24

0.61 0.37

0.1 0.01 0.05

0.31

2 0.1

4 0.2

0.28 0.1 0.06 0.2

9 0.4 7 0.9

0.3 0.04 0.08

0.11 0.05 0.02

0.02

0.36

4 0.2

0.34 0.02

42 0. 0.3

3 0.72

0.14 0.14 0.08 0.6 3 0.4 6

0.39 0.42 0.32

0.07

2 0.4 1 0.5

0.11 0.04

0.5 0.3

0.3 2 0.2

0.58

0.11

0.17

0.06 0.01

7

3 0.57 0.3

0.23

0.0 1 31 0.1 0. 0. 7 31 0. 0.3 0.36 0.45 0.36 1.16 16 4 0.2 8 0.4

2 0.4 1 0.5 2 0.4 1 0.5 6 0.2 7 0.4

0.21 0.32 0.21 0.32

4 0.6 .6 0 0.87 1.08

0.63 0.46

1.

1 0.

3 0.3

6 0 .2 7 . 04

6 0.2 7 0.4

1 0.2 .21 32 10 0. 0.2 2 0.3

0.3

0.43

0.27

0.1

3 0.2 8 0.7 0 0.06

0.28

0.09 0.09

0.54 0.31

0.58 0.3

0.45 0.39

3 0.0 0.57 0.3

0.54 0.31 0.05 0.1

0.66

0 .3 0.02

0.6 5 0.5 5

1. 0.03 0.03 0.02 0.02

9 0.3 5 0.4 0.3 0.4

0.76 0.25

0.31 0.19

01 0.

6 0.0 1 0.0

2 0.5 8 0.4

8 0.1 3 0.0


104

76

14 2

16 8

62

14 0

78 4

44

118 75

16 2

444

240

13

2 110

2

1

814

1169

559

46

870

73

7

9

457

421

533

286

44

3

438 1906 1 10 9

9

41

11

238

9

75

11

294

136

11

57

18

630

103 75 13 12 1

1

13

6

16

351

59 12

628

225

139

30

616

1 63

149

81

336

11

2081

113

375

12 6

18

6

8

382

66

3 8 2 52

53

51

7 35

0

0 03

6

41 1 7

37

5

747

1

263

4

45 6

5 11

22

93

5 14

17 5

17

0

50

4 11

28

3 12

29 9

20 6

3

173

98 12 2 6

48

5

5

83 7

9

67 41

2

13

42

3

1001

16

547

4

8 37

19

15 3

345

264

39

350

22

8

136

75

247

8

1

7 35

87

80 831 12 952

59 96 1593

39

3

518

615

9

36 1

209 9

33

573

1368

240

368

2 511 66 2 7

6 15

337

0 102 8 35 8 18 264

9 100

45 70

219

322

32 18

171 39

1 15

11

1292

281

6

0

21

9

581

67

40 9

25

24

6 38

5 31

426

0

4

26

58

14

4 30

19

268

242

1

19

190

1 137 8

33

2

405 28

88 5 248

13

1

147

4

364

425

595 98 331

5 18

8

2 17

29

74

306

396

72 292 21 8 77

47 1 9 308

18 24

01

12 6

18 1

7 03 68 6 577 7 62 851

1505

4

1 57

221 43 9

73

8

47

29 3

32 7

54

14

32

91

108

28

7

2

93

596 455

4

3

58

20 1

47

7

8 13

3 14

0

12 4

307

51

3

50

244

1

36

96

40

10 4

48

41 6 4 8 46

1

28 6

681

87

21

373

22

586 2

10

1 32

4 15

323

411

Reana del Rojale

6 17 1 7

9

16

9

682

81

308

157

9

122

261

1

445

8

10

0

141

50

322

64

15

36

40

10

81

40 4

76

26

8

5

1

121

8

12

49

158

53

2 12

2

20 3

275

657

90

59

324

1 16

917

22

9

97

13

10

86

147 73

38

5

2

1407

59

9

8 20

24

7

36

84

8

2

286 6 71 21

735

22

645 79 74

23 5 7 4 9 6 47 1 6 0 48 30 2 500 6 670

61

6

139 289

177

377

236

62 4 20 1 9 8 3

394

56

390 339 04

71

4 71

42

299

882

58 8

1

1 34

574

21

48 9

142

1 629

190

194

1

11 62 3

116

356 156 200 392 78

162 17 6 651 35 24 1

14 2

9 176 4 15 6

17 2

37

10

88

14 5 198

41 528

10

136

36

211 230

4 31

1

8

594

419 661

16

7

17 64

2

308

345 21

8

13

125 5 31

3 901 21 167

15

31

9 12

102

0

206

1126

619

719

401

79

24

15

Tavagnacco

249

71

463

99

15

96

01 2 9 53 8

Udine

10 56 2 13 4 2 01

405 514

607

6

8

51

Pagnacco

98

15

Tricesimo

21 0

21

8 04

4

89

1195

95

4

472

5

12

52

119

0 40

5

16

5

39

536

35

406 454

588

466

113

2

Pasian di Prato

113

41 5

36 5

394

301

50

2

Martignacco

9

1 34

30 3

38 8

161

57

214

55

1

36

7

295

1

359

807

5

157

55

1 41

125

29

8

37 2

0

45 9

65

40

35 0

9 66

98

27

243

2

126

244

10

154

85

566

3

216

12

561

932

568

48 217

444

3

8 21

166

564 561

202

112

46 776 5 114

177

412

2 39

64

141

45

AXPV0430: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - veicoli equivalenti totali - Ambito di Tavagnacco

352

27

41

2

0

165

442

603

328

2 477

7

87

54

20

78

108

665

123

218

31 419 3

808

503

661

22

5

124

42

27

1

Povoletto

scala 1:25.000

10 0

6

567

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

5

3

46

4

49

41 0 61

1

4 155

6 33

00 241

251

882

1 48

186

160

26

17

1 16 6 7

613

64

88 351

48

2

40

311

167 2

24 6

990

2360

153 2

8

4

1 37

360

7

124 9 5 91

78 1

434

7 209 198 3 72

24

7 148 508

2

156 26 251

1 87

1230

4

162 255

25 77

2 49

499

4

21

15 6

48 2

11 80 5

610 60 2344

278

69

1232

347

1148

525

1 4 9 4 1 44 6

3

8 31

33

36 126

424 339

340

80 3

600 10 4

1291 848

45 6 362

40 0 8 106

72 12

276

5

89 41

4 65

9

9 80

43 7

99 4

0

20

64

245

544

15 7

59

17

22

86 14 933

20 8

6

0

41

1020

9 28

14

169

4 66

9

51

3 55

49 43

16

165

17

98

8

92

21 1

76

1201

250

461

6

13

31

472

74

2

12

219

90

1 708 10 0

22 1

7

9 36

88 60 7

97

475

250

10

524

13

23

6

31 2

41

11 52

8

22

13 3

665

22 6

208 7 13

4 11 70 1 13

18 5

38

299

3

951

313

38

385

1 30

6 4 4 48

74 5

875

8 87

328

743

512

38

782

1 134 298

1 36 689

586

03

60

332

239

8 35

5

19

6 17

235

8 32

1 53

266

276

418 1042

64

5

1228

8

175 68 129 19 38 4 13 983

94

4

7 28

64

152

17

2

10

37

199 7 8 74

46

83

59 230

788

41

391

43

476

67

6 28

3 3 2 19

0 105

364

689

9

910 702

148 0

1

928

68

36

9

346

71

2

13

235

42

3 36

35

308 366

0 862

19

79

649

462

4

579 339 46 20

17

100 469

72

54

119

195 17 99

198

272

2

3 14

37

259

280

35

1 19

603 641

308

75

137

75

26

159 161 14 5 20

4

7

7

151

1

1 25

622

116

84

201

58

694

1251

87

8

12 4

424

426

16

51

521

440

52 7

14 27

439

584

4 88

1 56

642

178

368

429

9

315 352

1 28

176

461

982

94 215

3

278 387

738 448

343

3

20

05

35

491

529

6 35

381

5 72

10

336

80

8

30

0

163

46 57 4

950

86 5

0 60 54 3

981

50 4

79 613

437

52

5 62

5

6 63 46

10

40

162

530

29 68

1 27

8

22 7

41 29

4

2

5

0 33 224

246

533

610

2 59 2

4 53

18 7

258

150

274

14

436 427

94

24

165

5 42

3

8 46

21

289

556

303

33

6 8 28

218

78

38

5

99

191

35

2 68 6 18

392

2 510 371 02 476

9 63

96 32

0 22

62

891

228

32 7 32 29 1

268 2 57

0 13

842

247

197

12

50

8 33

54 4

2 361

269

96 23

252

147

350

189

541

108

158

16

394

81

10 12 5

311

256

2

2 24

10

320 5 15 33

377

69

21

28 7

49

1

14

0

3 47

49

34

121

244

04

0

7 106

90

39

8

60

780 302 213

380 372

369

38

82

231 225

323 536

607

5

34

117

85

781

3

5 47

304

449 362

273

67 237 458

84 202 127

321

254

727

103

4 54

1157

313

90

12 9

7

41

246

8

8

679 5

272 62

13

21

123

194 893

470 552

36

4 51 9

54

75

34 43

40

409

64

114 40

2 42

9 37

46

877

2 33 33

2 59

205

24

244

36

8 37

980

0 39

9 16 1194

575 639

958

569

890 1092

9 31

154 143

814

1 243

2 250

420

353

148


0.1 0.13

0.1 7 0.1 4

Martignacco

0.0 8

Pasian di Prato

0.11

0.2 4 0.2 8

0.22 0.28

0.

Legenda 0.38

0.37

0.5 0.25

Udine

0.17 0.07

Pagnacco

0.3 4

0.44 0.56 0.61

0.1 7 0.3 2

19

0. 28 53

0.

25

0. 26

0.31 0.56

0.63

0.35

2 0 .2 4 0 .3

0.

0.

1

6

7 0. 0 8 3 . 0

2 0.

0 .1

31 0. 2 1 0.

0.09

7 0. 0

0. 5

0.16 0.65 0. 2 4 0. 3 7

0. 1 14 7 55

0.

0.12

0 .2

8 0.0

0.76

0. 4

4

1

0. 2 0.59 0.47 0. 1 0.52 0.83 0.39 0. 31

0 0.22 .33 0.62

0. 3

0.06 0.07

0.6 2

0. 6

4 0 .2 9

0. 1 1

0. 24

1 0.1 2 . 05

0. 37 0. 33

0.5 3

0.

0. 42

0.38 0.59

0.

59

0

. 16

46

0.31 0.2 0.34 0.39

0. 0. 12 29

0.09 0.45

0.11 0.08

0.29

0.0 9

0. 4

4

0.17 0.09

0.26 0.34

0.57

3 0.1

0.3 0. 0. 13 0.3 13 3 0.3 4 1 0.4

0.1 0.2

0.3 0.21

0. 1

9 0.66 7 0.2 6 0 . 0

0.2 1

2

1. 0

5

2

0.2

0.26

.66

0.3

0.24 0.28

0.07

0.21 0.15

0. 4 0. 31

6

0.22

0.59

0.28

0.1 0.12

0.27

16 0.2

0.

0.

0. 0

36

0. 1 0. 05 82 0. 7 .3 0 . 14 0

.1 20 0.92

0.

0.73

8

0.

33

0. 3 7 52 0. 0.3 0.23

0. 67

7

0.08 0.49

0.18

0.5 0.2

0. 15

0. 41

6 0.6 7 0.2

0.19 0.07

0.2

0.62

0.08 0.05

0.73

0. 12

45 0.09 0. 5 0.16 5 0. 2 2 0. . 96 0.4 9 0 0. 42 22 0. 7 3 2 0. 0 0. 0.59 0.61

12 0.

0.19

0.27 0.33

0.5

0.57

0. 5 2

0. 4 2 0 . 36

0.22

2 0.7 28 0.

5 0.2

0.32 0.41

0.81 0.36

4 0.1

5 0.5 8 0.2

5 0.0

7

0. 2 0.29 0 6 .1 0. 1 0. 35 0.5 5 4 6 0.6 0.5

0. 21

1.04 0.56

0. 2

0.1

0.41 0.18

3 0.4 0 .4 4 5 0.64 0.88 0.5 0 .2 2 0.07 0.28

05

2

0. 3

6 0 .1 7 0 .3

0.

90

6

0.17 0.36

0.47 0.27

0.73 0.29

Reana del Rojale

26

46 0. 28 0. 0.09

1 0.2

0.15

0.1

0.56

0.93 0.57

0.24 0.07

3 0.1 0.16

0. 5

7 0.1

1.3

4 0.

0. 0

0.07 0.29 0.08

0. 36 0.5 8 .2 0.06 0.0 0.27 0.3 0 4 7 6 3 0 0. .46 8 .4 63 0.6 . 0 0 0. 0.68 84 0 .3 1. 2 8 2 . 7 0 0 9 31 0 . 0. 0. 8 0.8 0.68 1. 88 1 . 31 0 17 . 0 0.83 0.57 0.4 0.87 0. 5 1.19 0. 4 8 1 0. 41 7

0 .2 6 0.3

0 .1 2

0. 26 0. 44

0. 5 1

2 0.3

0. 06

0.0 22 9

1 0.2

0.3 7

0 .8 1 47 0.

livello di criticitĂ

18

0.14 0.29

0.08

0.19

2 0.4

0.09

0.25 0.14

.7 7 8 0

livello di attenzione

0.43 0.83

0.28

0.

0.36 0.65

24 0. 0. 59 0.43

0.51

0.1

0.25

0.42

18 0.

0.13 0.74

0.66

0.22 0 .6 4

flusso libero

0.1

0.07

0.37 Tavagnacco 0.13 41 0.15 . 0

2 0. 1

0.12 0.58

8 0. 3 6 3 0. 5 0. 5 8 5 . 0

0.85

4 0 .4 0 .5

0.2 0.3 7

0.33 0.42

0.17 8 0.0 5 0.5 4 . 01

0. 3 9 0. 7 8

0. 3 0. 4 9 2

Tricesimo

0.

0.15

0.39

AXPV0440: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - rapporti flussi/capacitĂ - Ambito di Tavagnacco

0.56 0.15

03 . 0 .2 6 4

6

0. 0

0. 4

0.2 8 0 .2

6 0.6 0.38 8 0.4 0.11 3 0 .6 6 0.3 0 .5 0. 6 4 0. 4 0.33

1

2 0 .1 1 1 0.

3 0. 16 0.

Povoletto

scala 1:25.000

0. 26

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

0.5 0.23

0.57 0.72 1 0.

0.1 9

0. 62 0.31

5 0. 2 5 0. 3

3

0.

0.06

0. 99 0. 43

0.3 0.08 0.59

0.61

0. 58 0.69

0 .5

52 0. 0.34

0. 0 0. 5 42

4 0.1 3 . 03

0.16 0.35

0. 0 6

0. 1

0.13 0.34

0 9 . 4 0.2 4

0.44

0.65 0.21

0. 47

0. 48

0.2 5 0 . 2 6 0 .1 4 0.16 0 . 0. 28 4 0. 8 1 0. 6 81

0.07

0 0.6 .18 1

0.3 0. 2 1 3

0.42 0.5 0.34

0.33 0.22

6 0. 0

0.28

75

0.

0.36 0.28

0 .5 0 .1 7 3 0 .0 5 0 .4 7 0

0.69

0.51

3 0. 8 6 0. 3

0. 1 0 .2 8 7

1 0.2 5 0.0

8 0.1

.6

0.4

0.52 0.23

.47

. 33 0

0.43 0.06

0.25 0.08

2 0.3 1 1.0 0.2

0. 1

0 0. .18 21

4 0.2

1 0.1

3 0.2

0. 17 26

0.31

. 59 0 6 0 1. 6

0. 32

0.

17

6

0.

29 0. 18 0.

4 1.1

0. 41

0. 12

9 0.3

0.5 8

0.39 0.06

0.48 0.51 0.37 0.24

0.54

0.71

0.

0. 0.0 26 7 0.09

0.10.1 6

22

0.1

0.52 0.48

0.

8 0. 4 6 0. 7

0.54 1.68

6

0.31

0.48 0.14

0. 3

0. 2 0. 0 8 7

0. 4 0.58

0.83 0.32

0.2 0.2 7

0.46

0.53 0.1

0.67 4 9 0.3

6 0.0 0.23 0.27

0.59

6

0.48 0.34

0. 5

0.08 0.25 0. 1

0. 49 8 0.7 1 0.2 0.17 0 . 0 5 0.44 4 . 0.1 0 4 8 0. 3 0. 3

1.5 6

0.08

9 0. 1

0.91

0.29

0.42 0.65

8 0 .5

0.6

0. 5

52 0.

0.34

0. 4

0. 2

0. 79 0. 86

17 0.

0.09

0.17 0.06

0.12

0.09

0.16 0.24

0.61

2 0. 3 5 0. 2

2

6 0. 5

0.93

0.09

0. 1

4

2

0.44

0.3

0.31

0. 42 0 .4 3 6 0. 9

0.45 0.24 81.25 1 1.

5 0.1 7 0.1

0.2 0 .3 8

0 .3 1

0. 2

0.16 1

86

1 0.6 1.2 76

0. 5

0.1 .52 0

0.

0.18 0.7

0. 16 0.44 0.41

5

06 0. 57 0.

4 1 0.4 0.6 0.6 5 .9 0 8 0.85 0.9

0.

45 0. 39 0. 41

0.61 8 0.34 0.2 6 0. 4

0. 33

0.46 57

0 .2 3

0.08

0.

0.15 0.25

5 0.4 2 0.53 0. 4 8 0. 0

3

52

4 0.3

33

0.18

0. 4

0.

43 0.

0.28

0.

0.34 0.31

0.2 0.19

3 0. 6 6 0.3

0

0.34

6

7

31 0. 71 0. 0.

0 .2

6 0. 1 6 0. 5

0.36 0.89

0.84 0.3

0. 0

9 0.4 7 0 .9 0.1 7 0.1

6 0.0 9 0.2

0.38 0.31

0.3 2

1

0. 23 .3 3 4 0 .2 2 0 0.2

0.13 0.54

0. 4

0.12 0.17

5 0.5

0.15

0.13 0.11 0.24 0.4 4

6 0. 5

0.

1. 17

1 0.1 5 0.0

0.32 0.09

2 0. 1 4 . 02

.3 9

0.

6 0 .1 7 0 .5

9 0.3 4 . 03

7 0.4

0 0. .69 29

0. 1 8 0. 8

3 0. 2 8 . 07 0.23

0.24 0.54 0.61 0.37

0.1 0.05 0.46 0.24

0.31 0.25 0.16 3

1.07

0.31 0.32 0.07 0.3 0.21 0.09

0.46 0.38

0 0. . 4 25

0.33 0.68 1.16 0.1 0.36

0.34 0.08

0. 13

0.47 0.78

0.05 0.41 0.55 0.73

2 0. 4 1 0. 5 6

22

0. 2

0.

3 0 .3 8 0 .3 0.11

0.18

1 0.2 .32 0

0.22 0.09

4

38 0. 39 0.

1.19 0.57

0.45

5 0. 1 4 1 . 0

1 0.7 4 0. 7

0.42

0. 35


51 6

38

1 48 9

79

587

491

55 2 66

165

26

862

586 276

1074

538

1

1264

2 8 77

74

28 34 8

51

8

61 8

17

15

425

67 4 95 5

2 52 57

23 8

4 33 10

231

275

60

183

100 9

47

63 0

412

2100

411

502

1232

1249

1784

9 2

100

10

79

61 5

34

1 66

280

64 0 49

170

92 789

105

9 54

393

831

927

159

83

35 417

75

208

49 6

86

18

33 0

8

8

78 9

66

252

15 4

50

6

206

190

44

2

27

175

9

962

441

469

83 1

35

65

173

444

841

1120

251

335 114

4

657

4

35

Pozzuolo del Friuli

17

12 2

96 311

53

90

5

365

9 833

13 8

781

191 720

911

14

301

24

68 7

70

448

215

606

779

252

68

20

47

400

3 20

4 30

17

49

167 16

610

414

scala 1:25.000

51

7

428

406

98

70 3

24

589

4 90

6

31

31

2 8

17

59 12

13 3 27

3

18 3

Pavia di Udine

7

39 4

27

14

1

154

53

AXPV0450: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - veicoli equivalenti totali - Ambito di Campoformido

8

421

13

10 82

30 5

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

3 39

5 16

330

151

76

14

23

1

3

516

435

67 3

346

6 6 83

121

686

24

9

185

7 77

21

4 93

18

632

152

6

36

0

10

55 2

6

2

67

8

33

327

33

2 24

1

1 83

132

862

28

14

33

279

139

12

354

107

111

32

1

37 2

78

296

1

77

674

816

841

496

49 1

98

528 28 5

3

347

523

478

1 65

59 2

1

34

Campoformido

314

89

5 78

1 52

35 2

39

28

66

34

35 5

5 20

79

186

5

81

74

429

224

20 3

38

42

390

124 29

10

67

100

30 3

12

77

12

122

8 28

12

30

41 5

3 395 118

803

13

Udine

249

2 116 53 28 1 5 0

6 14

7

808

169

59

113

0

450

2 41

1844

4

25

653

56 22

5 35

33 697

6 22

209 00

982

1116

785

49 21

30

93

164

27 3 41 3

3 179 45

124

52

78

308

2 28

4

7

370

257

788

548

9

426

60

6

2 21 43 9 16 6

22 132 1

1 25

24

20

27 7

7 20 61

24

402

41

7

17

485

98

3

13

3

8

20

55

54

6

2

22 1 9

0 11

71

143

154

213

01 7

1

7 06

276

84

29

438

7

10

67

21

47 1

98

8

4 11

292

121

70

87

328

25 95

20 7

169

89

79

1

2

237

Pasian di Prato

530

243

21

75

95

0 12

2

3 95

7 3 8 297

188

15

534

3 72

72

5 41

525

34

250

4

58

353

32

148

10

767

16

3 93

26

4

569

157

510

42

356

9 29

80

96

4 71


0.28

0.26

0.43

0.22 0.53

0.54 0.51

0.14

0.08 0.28

0.54 0.51

0.09 0.17

0.56

0.3 4

0.49 0.76

7 0.0 5 . 02

0 .0 9

0 .0

0.01 0.08

0.

0.11

62 0.

0.07

19

09 0. 1 0 0.

0.0 3

1

0.03 0.42

0. 0

2 0.5 8 0.4

1 0.0

6 0.06 0.04 0.01 0

0.49 0.23

Pavia di Udine

0. 22

0.8 3

0.4 7

0 .2 5 0 .3 3

0.59 0.55

0.5 9

0 .1 6 0 .0 4

0.36 0.93

0.1 2

0.25 0.78

0.22

1.07

3

0.25 0.78

0.08 0.28

0.41

0.52 0.62

0.01 0.21 0.21

0.04

0.25 0.78

0.59

0.08 0.3 1 0.8 3

0.51 0.54

0.05 0.24

0.29

0.1 7

0 .2 1

0.44 0.96

0.29

0.51 0.54

1 0.2

0.33 0.79

0.79

0.59

0.3 0.49 6 0.3 4 0. 52

0.4 0. 9 02 0.6 0.1 2 9 0. 62

0.03 0.02 0. 0 0.21 0.21 2 0.4 0. 2 9 1 0.5 0.49 9 0.59

0 .6

0.31 0.31

0. 1 1

0.03

0.5

0. 5 0. 5 66

0. 5 0. 2 58

0. 95

0.01

0.33

0.14 0.0 1 0.0 7

0.26 0.21

0. 1

0.06 0.21 0.0 8 0.2 3

0.41 0.61

scala 1:25.000

0 .4 0 .5 4

0. 0. 52 64

0. 3 0. 5 77

0

.16

flusso libero 0.1 7 7

8 0.0 0

0

0. 0. 52 64

2

0. 0. 52 64 0. 0. 52 64

0.1

50

0.51 0.54

0. 5 0. 2 49

1 0.0

0.35 0.3

0. 7

0.59

1 0.0

0.59 0.36 0.28 0.2 0.35 0.19

0.1 . 0 49

Legenda

livello di attenzione 8 0.1 3 0.0

AXPV0460: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - veicoli equivalenti totali - Ambito di Campoformido

0.43 0.22

0.39 0.12

5 1 0.5 4 0.0 55 0 .0 7 50. 0.5 7 0.3 0 .5 0.3 .49 0.83 0.49 0 0.8 0.58

1.3

0

0.1 3 0. 0

0.21 0.23

1 0.3 8 0.4

0 .3 8 0 .0 3

8 0.3 2 0.2

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

0.06

0.99

0

4 0.1

1

1

8 0.3 2 0.2

0.32 0.26

0.0

02 0. .34 0

0.11 00 0

0.3

0.3

0.38 0.03

1 0.0 0

8 0.3

0 .1 0.42

4

2 0.0

0.27 0.28

2 0.1

7 0.4

0.0 2 0.3 5 0. 3 0. 8 22

0.08 0.4 0.0 2 0. 520 8 0.08 .5 2 0.52

0.79

0. 1 0. 7 04

Pozzuolo del Friuli

0.0

6 0 .2

0.4

0.14 0.22

0 .1 4

6 0.2

0.42

0 .0 8

0.57 1.01

0.01 0

0.06 0.17

0.03

3 0.03 0.0 5 .1 0.15 0

Udine

0.02 .11 0.110

4 0.4 .4 0

0.07

0.57 1.01

0.59 0.49

01 0. 52

0.43 0.47

0.03

0.08

0.01

0.57 1.01

2 0.2 0 .6 7 1 .0 8

0.43

1 0.0

0.57 1.01 0.57 1.01

0.

4

4

0

0.62

0.1

0.43 1.02 5 1 .0

0.2 0.45

2 0.2

0.65

5 0.31

0.0

0.36 4 0.07 0.2 5 0.41 0.22 0.0 9 1 . 0 0.24 4 0.1

03 0.

0.0 4 0.1 4

0.41 0.97

0.2 0.45

0.01

0.39 0.86 0.84

2 0 .4 4 0 .8

Campoformido

41 0. 96 0.

5 0.3 4 5 0.4 .3 0 0.35 0.44 0.44

0.17 3 0.0 .36 0

0.11 0.11

9 0.3

41 0. 6 9 0.

0 0.5 14 0.5 0. 0.07 0.05 02

0 .0 66

0.11 0.11

0.04 0 .14 04 0 0. 4 0 1 0. 9 0.4 3 0.4

0.02 7 0 0. 9 3 0.

0.4

0.

0.02 0.28

0.02

6 0. 1 9 0. 0

0.4

2 0.1

2 0.0 2 0.1

0.02

8

1 0.3

0.1

0

9 5 0.3 0.5 3 0. 6 .13 10 0 .6

8 0.8 5 . 11

9 0.

.31 1 0 1 0.3

0 .3 4

8 0.8 5 1.1

0.0

.11 40 0.1

0. 7

0.4 1 0.3 6

0.3 2 0.67 0.61 0.2 0.59 1 6 0.5 2 0 0.92 0.92 0.17 0.1 0.3 .26 1 1 0.05 0.01 0.6 2 0 0.1 0 0.0 0 .0 9 0.04 0. 0 0. 1 5 05 0.0 0.81 0.3

0.15

2 6 0.5 0 .3 2 0.0 6 7 0.3 0.1 8 6 0.4 0.3 8 6 0.0 .04 0 .3 0 0 0.08 4 7 0.0 7 0.0 0.02 0 . 0.02 .4 0 0

6 0. 1 9 0. 0

9 0.0 5 5 0.

2 0.1

2 0.1 4 0.0

0.1 0.61

0.1 0.03

0.54 0 .4

0.03 0.66

4

0.0 9

0.34 0.13

Pasian di Prato

0.7

3 0.0 6 . 06

0.09 0.24

3 0.0

4 0.0 7 0.6

0.04 0.66 2 0.0

0.25 0.55

0.35 0.15

0.51 0.04

0. 0 1

0

0.04 7 .3 7 0 . 0 0 52 0.

0 .2 5 0 .5 5

02 0.

livello di criticitĂ


1

33

12

45

2

843

38

1

444 962

18

78 9

33 0

8

31 1

61

Pavia di Udine 148

31

368 602

208

2 07

40

231

83 1

927

365 96

831

606

393

53 311

12 2

448

400

779

191 720 84

65

156 247

32

640

83

248

649

3

221

251

4

18

7

39

19

4

14

6

7

15

4

50

15

17 8

2

190 206

5

36 22

66

6

44

9

35

74 75

49

173

17

4

335

86

33

3

954

469

8

252

70 3

252

92 170

Udine

49

0

51

9

280

79

1 66

34

64

2

100

10

61 5

scala 1:25.000

45

833

441

35 66

27

30

68

AXPV0470: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - veicoli equivalenti totali - Ambito di Pozzuolo del Friuli

204

116

13 8

911

1 26

70 9 5 16

789 78

14

105

159

35

5 17

412

657

246 9 11

90

13 14

4

27 114

9

687

98 32 12

5 121

14

47

20 6 8 12 4

5

Pozzuolo del Friuli 301

24

3 121

435 13

683

18

717 11 671 726 578 25 229

6 73 632

406

1 082 23

6

27

9

346

Campoformido 152 428

185

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

33 52

10

24

279

92 7 2 200 8 2 0 5 2 56 6

71 2

6 50

1

112 0

75

96

35

84

417

75 0

114

0

7

3 59

99

34

31

2 59

32

209

12

46 35 4


0.08 0.28

0.54 0.51

0.78

0.09 0.17

0.5 0.56

2 0.1

3 0. 8

0.49 0.76

0.25 0.78

0.08 0 0.8 .31 3

9

0.5

0.36 0.93

0

0.0 3

0.33 0.79

0.51

0.25 0.78

0.04 0.21 0.05 0.24

0 0. .52 49

0.2 1

0.03

0. 77

0. 0. 52 64

scala 1:25.000

0. 7

8 0.0

2 0.6 9 0.1

6 0. 0 1 0. 0

0.44 0.96

0 0.14

19 0. 6 7 0.

0. 0. 22 48

0.44 0.84

9 0.4 3 0.2

2 0.5 8 0.4

0.03

0

0.06

0.37 0.6

0.21

0.04 0.05

0.03 0.21

0.23 0.64

0.02 0 .2

4 0.0 5 0.0

2 0.0 6 0.1

7 0.31 0.1 0.51

8 0.1 3 0.0

0 .0 7 0 .1 7

0.04 0.12

4 0.0 1 0.0

0.09

0.2 2 0.6 5

Pavia di Udine

0.

12 31

0.

0. 0. 12 31

flusso libero livello di attenzione livello di criticitĂ

0 .0

0.

0 .2 2 0 .6 5

Legenda

6 0.0 4 0.0

0. 02 0. 16

06 0. 4 4 0.

6 0.0 4 0.0

1

0.03 0.05

0.03 0.01

0.0

0.08 0.09

19

0.2

0.06 0.04

1 0.0 2 0.1 1 . 03

5 0.0 5 3 0.

0. 31 0 . 19

0.03 0.01

0.03 0.05

6

AXPV0480: Assegnazione alla rete attuale dei flussi di traffico - 2010 - Ora di punta della mattina 7:30-8:30 - rapporti flussi/capacitĂ - Ambito di Pozzuolo del Friuli

5 6 0.0 0.1 .06 6 0

71 0. 0.72 0 0.73

0.1 0.08

8 0.1 3 0.0

0.0 0.1 7 7

0.08

PIANO URBANO DELLA MOBILITA' PER L'AREA UDINESE

0. 0 0.72

0.82

0.03 0.42

62 0. 9 1 0.

0.11

09 0. 1 0 0.

0.38 0.03

0.0 2 0.3 5

02 0. 4 3 0.

02 0. 4 3 0.

2

0.1 0.08

0.06 0.04 0.01 0

Pozzuolo del Friuli

0.7

0.07

0.01 0.08

7 0.0 0.07

0.01 0

1

5 0 .2 3 . 03

0.59 0.55

7 0.0 5 . 02

9 0.0 1 0.0

0.32 0.26

0.1 0.42

0.02

0.1 7

0 .1 6 0.04

0.14 0.22

47 0.

1 0.3 8 0.4

0.47 17

0.19 0.19 0.23

0.59 .2 1 1 0 .4 7 0

0

04

0.2

1 0. 3 1 0. 3

1 0.0

0.

2 0.1

0.4

0.08

0.

Udine

0.27 0.28

0.58

0.79

8 0.0 1 0.0

0.08

0.38 0.03

0.57 1.01

3 0.03 0.0 5 0.15 0.1

0.03

0.07

0 .0

0.51 0.54

0 .0 7

0.01

Campoformido 0.57 1.01

1 4 0.3 0.4 .31 0.4 0

0.43 0.47

0.43

0.0 4 .22 0.1 0 4 0.67 1.08 0.57

0.08 0.01

4

0.0 0.0 8 1

0.51 0.54

0.1

0.03

0.2 0.45

2 0.2

4

03

0.0

0.

0.2 0.45


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

2

MODALITÀ DI COORDINAMENTO ED INTEGRAZIONE CON IL PIANO REGOLATORE COMUNALE DI UDINE E CON I COMUNI DELL’ASTER Il P.U.M. costituisce per i Comuni facenti parte dell’ex A.S.Ter. Udinese, elemento di analisi, approfondimento e coordinamento tra le previsioni urbanistiche e le politiche della mobilità, nonché elemento di riferimento per la predisposizione di nuovi strumenti urbanistici generali ed attuativi. Pertanto, le principali linee ed indirizzi strategici, inerenti gli aspetti del sistema della mobilità e della rete infrastrutturale, forniscono un utile supporto per l’aggiornamento degli strumenti urbanistici di ciascun Comune quanto fonte di indirizzi condivisi, grazie alle fasi di partecipazione e concertazione attuate nel corso della redazione del Piano. In particolare il Comune di Udine sta completando la redazione del PRGC che affronta il tema della pianificazione urbanistica a scala sia comunale sia sovracomunale quest’ultima determinata proprio dall’opportunità di affrontare la redazione del PRGC contestualmente con il PUM per l’Area Udinese: numerosi sono stati infatti gli incontri tecnici di coordinamento tra PUM e PRG. Nell’ambito del PUM la partecipazione è stata inoltre allargata ai Comuni di Tavagnacco, Campoformido e Pozzuolo del Friuli per la discussione e la condivisione delle proposte. 2.1 La partecipazione con gli stakeholders individuati Fase fondamentale nella redazione del P.U.M. per l’Area Udinese è stata la possibilità di comporre, durante il tempo di indagine e le fasi di analisi, una serie di incontri e tavoli tematici. Di seguito se ne riporta la calendarizzazione: Calendario degli incontri svolti tra ottobre 2009 e settembre 2011 N. 1

DATA 13/10/2009

SOGGETTO

2

02/12/2009

Comune di Udine – incontro di presentazione agli Enti dell’avvio del PUM per l’Area Udinese

3

13/01/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Piano della Mobilità

4

14/01/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Piano della Mobilità

04/02/2010

Comune di Udine – incontro con la giunta comunale di Udine, l’Ufficio di Pianificazione Territoriale e gli estensori del PRGC

5

05/02/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Piano della Mobilità

6

02/03/2010

Sede AUTOSERVIZI SAF spa – incontro con tecnici AUTOSERVIZI SAF spa per avvio campagna rilievi sul TPL

7

24/03/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e gli estensori del PRGC

8

25/03/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Piano della Mobilità

9

29/04/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e gli estensori del PRGC

10

20/05/2010

Comune di Udine e AUTOSERVIZI SAF spa – incontro con il Sindaco, l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e AUTOSERVIZI SAF spa

11

20/05/2010

Sede FUC - incontro l’Ufficio di Piano della Mobilità e il dirigente della FUC

12

10/06/2010

Provincia di Udine – incontro per il TPL

13

10/06/2010

Comuni ASTER – incontro con i Sindaci dei Comuni ASTER sul TPL

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale

28 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Calendario degli incontri svolti tra ottobre 2009 e settembre 2011 N. 14

DATA 29/06/2010

SOGGETTO

15

30/06/2010

Provincia di Udine – incontro con il dirigente delle Infrastrutture

16

30/06/2010

Comune di Udine - incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e AUTOSERVIZI SAF spa

17

27/07/2010

Comune di Udine - incontro con l’Ufficio di Piano della Mobilità

18

27/07/2010

AUTOSERVIZI SAF spa – incontro con AUTOSERVIZI SAF spa sul TPL

19

15/09/2010

AUTOSERVIZI SAF spa – incontro con AUTOSERVIZI SAF spa sul TPL

20

15/09/2010

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e gli estensori del PRGC

21

19/09/2010

Regione FVG – incontro per coordinamento campagna indagine sul trasporto privato

22

26/10/2010

Comune di Udine - incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e la Giunta di Udine per il TPL

23

24/11/2010

Provincia di Udine – incontro per il TPL

24

24/11/2010

Comune di Udine - incontro con gli attori della sosta S.S.M.

25

03/02/2011

Comune di Udine - incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale e l’Ufficio Viabilità

26

23/02/2011

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale e gli estensori del PRGC

27

24/02/2011

Comune di Udine - incontro l’Ufficio Viabilità

28

24/02/2011

Comuni ASTER – incontro con tecnici e politici dei Comuni ASTER

29

28/03/2011

Comune di Tavagnacco – incontro con la giunta comunale

30

29/03/2011

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale

31

29/03/2011

Comuni di Campoformido e Pozzuolo del Friuli – incontro con tecnici e politici

32

15/06/2011

Comune di Udine – incontro con i tecnici del comune

33

16/06/2011

Comune di Udine – incontro con i tecnici del comune

34

06/07/2011

Comuni ASTER – incontro con tecnici e politici dei Comuni ASTER

35

15/09/2011

Comune di Udine – incontro con il Sindaco ed i tecnici del comune

Comune di Udine – incontro con l’Ufficio di Pianificazione Territoriale, l’Ufficio di Piano della Mobilità e gli estensori del PRGC

Calendario degli incontri

Incontro di presentazione all’avvio delle attività del PUM, con i tecnici della Provincia di Udine e con i Comuni dell’A.S.Ter

29 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

3

INFRASTRUTTURE VIARIE, NUOVI ASSETTI CIRCOLATORI ED INTERVENTI DI FLUIDIFICAZIONE DEL TRAFFICO CON VALUTAZIONE SULLA CRITICITÀ DELLA RETE, I LIVELLI DI SATURAZIONE ED I TRAFFICI ATTRATTI DALLE NUOVE INFRASTRUTTURE Il primo approfondimento è riferito alle infrastrutture viarie, ai nuovi assetti circolatori, agli interventi di fluidificazione del traffico e di generalizzata messa in sicurezza della rete. Le analisi di mobilità hanno evidenziato un forte squilibrio, per l’area udinese, tra i sistemi di pubblico trasporto, rispetto al traffico automobilistico privato. Gli scenari 2025 elaborati sulla base delle trasformazioni urbanistiche5, contenute nel nuovo P.R.G.C., ed ottenuti stimando una modestissima crescita della mobilità 6 definiscono i livelli di criticità e di attenzione della rete allo scenario di progetto.

Confronto flussi-capacità al 2010, al 2025 senza interventi, al 2025 con interventi nella rete infrastrutturale viaria

I risultati e i confronti tra la rete 2010 e le implementazioni ottenibili al 2025 con gli interventi configurati nel P.U.M. evidenziano: ! una rete al 2010 caratterizzata da circa 316 archi in stato di attenzione e da circa 302 archi sui livelli di criticità; ! in mancanza di interventi al 2025 il confronto tra flussi sulla rete e capacità delle strade evidenzia come l’area udinese, compresa entro il sistema tangenziale sia in un generalizzato stato di sofferenza; ! lo scenario 2025 pur in presenza di interventi infrastrutturali importanti non riesce a sanare il deficit infrastrutturale, diretta conseguenza di una forte domanda di mobilità privata. Rimangono in attenzione circa 441 archi e in criticità circa 455 archi. Questo naturalmente se non si mettono in campo strategie di diversione modale dall’auto ai sistemi di pubblico trasporto e, dall’auto, alla ciclabilità.

5

6

Il nuovo strumento urbanistico (adottato in data 25-07-2011) stima l’insediabilità massima della città di Udine in 116.500 abitanti favorendo prioritariamente la conversione di comparti con attività dismesse, collocate in ambito urbano, e riutilizzando le strutture edilizie esistenti (dati forniti dall’ufficio urbanistica). Cautelativamente si sono elaborati due macro scenari 2025: il primo a crescita zero della domanda di mobilità; nel secondo è stato assunto come indice di crescita-anno della mobilità il valore minimo stimato dal Piano Generale dei Trasporti (P.G.T. pubblicato nel 2001) pari a 1.24 ulteriormente ridotto, cautelativamente, all’1%. 30 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

La rincorsa alla domanda di mobilità privata (auto) con nuove infrastrutturazioni, destinate esclusivamente al settore viario, dimostra tutti i suoi limiti e risulta comunque insufficiente: occorre agire sul riparto modale degli spostamenti espressi (2010) ed esprimibili (2025) dal sistema udinese 7 . E in questa logica integrata che il P.U.M. accanto a interventi nella infrastrutturazione viaria propone: ! sistemi di trasporto pubblico, prevalentemente in sede propria o riservata8, ad alta capacità e rapidità, in modo da incrementare le velocità commerciali e l’affidabilità dei servizi; ! sistemi di mobilità dolce, prevalentemente ciclabili o ciclo-pedonali9, in grado di coprire coppie origine-destinazione oggi impropriamente intercettate dalla modalità auto; ! riorganizzazione dei nodi del pubblico trasporto con particolare riferimento al nodo stazione-terminal bus e all’attrezzaggio delle fermate. ! sistemi alternativi all’utilizzo dell’auto privata attraverso la condivisione del mezzo sia per gli spostamenti individuali (car sharing) che per la distribuzione delle merci (city logistic).

Sistemi in sede fissa di recente realizzazione: Bergamo

7

8

9

Utilizzo delle biciclette ad Udine e bike sharing

Le percentuali attuali del riparto modale dei motorizzati, auto+TPL, (88% auto, 12% trasporto pubblico a livello di area vasta) evidenziano valori assolutamente “sbilanciati” per una grande area urbana come quella udinese basti pensare che a Milano la ripartizione pubblico-privato è al 50% (se si considera la cerchia dei Bastioni il riparto è di 70% per il pubblico e 30% per il privato). Nelle principali città europee il trasporto pubblico è utilizzato dal 70% dei soggetti in movimento. La rete attuale in sede fissa dell’area udinese rappresenta un grande punto di forza: 67km di rete del ferro, una delle più estese per città di dimensioni paragonabili molto poco utilizzata perché scarsamente integrata con il territorio (attualmente insistono solo 10 fermate; una per ogni 6-7km di linea). Nelle grandi città europee il 70% dei soggetti si muove con il TPL. La mobilità ciclabile, accoppiata alla modalità pedonale, al 2010, ha un peso per l’area ASTER pari a circa il 13,5%, contro il 13,7% del TPL e il 72,8% dell’auto. 31 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Assegnazione al 2025, scenario con interventi alla rete viaria e nuovo sistema in sede fissa: veicoli equivalenti totali e rapporti flussi/capacità

L’organizzazione di nuove reti di mobilità pubblica e il combinato di sistemi, alternativi all’auto evidenzia la predisposizione di una certa componente di utenze ad “uscire” dal sistema della mobilità privata. Attraverso un’incisiva azione di politica tariffaria della sosta, un diverso utilizzo delle aree pubbliche e pregiate del centro storico, e non solo, è possibile dirottare sul sistema di pubblico trasporto in sede riservata e/o protetta una domanda compresa tra le 22.000 e le 32.000 utenze/giorno. Analogamente la realizzazione di una rete ciclabile, diffusa a livello di sistema urbano udinese, con penetrazioni nei principali quadranti dell’area interna al Ring può rappresentare una valida alternativa all’uso dell’automobile10. 3.1

Il piano urbano della mobilità per l’Area Udinese: le pianificazioni sovraordinate e il quadro programmatico-progettuale di riferimento Il quadro delle pianificazioni sovraordinate e degli strumenti di pianificazione e programmazione, in atto e/o in elaborazione, alla base del P.U.M., è costituito da documenti a carattere regionale, provinciale, comunale, interventi FVG Strade S.p.A. che interessano il territorio dell’area udinese.

10 La lettura della matrice calibrata al 2011 evidenzia che esistono numerosi spostamenti di breve percorrenza: in particolare nella fascia O/D di 3-4Km si hanno da 8500 a 13000 spostamenti oggi su modalità auto. 32 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

3.1.1 Il Piano Regionale delle Infrastrutture di Trasporto, della Mobilità delle merci e della logistica Regione Friuli Venezia Giulia Nel novembre 2011 la Regione Friuli Venezia Giulia ha approvato in via definitiva il nuovo Piano Regionale delle Infrastrutture di Trasporto, della Mobilità delle merci e della logistica. Lo strumento pianificatorio unitario deonominato Piano Regionale delle Infrastrutture di Trasporto, della Mobilità delle merci e della logistica definisce le strategie di pianificazione di breve-medio-lungo periodo della politica dei trasporti della regione Friuli Venezia Giulia e costituisce il riferimento strategico per l’individuazione degli interventi di natura infrastrutturale, gestionale e istituzionale finalizzati al conseguimento di un sistema integrato di trasporti. L’obiettivo strategico di tale piano è la definizione di un sistema di trasporto regionale, attraverso l’adozione di azioni decisive e mirate ad affermare una pianificazione integrata di infrastrutture e servizi volte a generare un innalzamento del livello complessivo degli interventi regionale nel settore. Il piano sulla base degli scenari economici, territoriali e del sistema dei trasporti individua le azioni che costituiscono le proposte del piano stesso. La scalarità temporale prevista è dettata dal grado di maturazione delle azioni stesse e relativo processo nell’ambito di uno scenario sia di livello regionale sia di livello trans-regionale. Il progetto trasportistico, infrastrutturale, organizzativo e gestionale consiste nel riconoscimento e valorizzazione delle infrastrutture esistenti attraverso il potenziamento dei nodi della rete connettiva e del sistema dei servizi. Nell’area di studio il piano prevede il completamento della Tangenziale Sud di Udine, che rappresenta il completamento della circonvallazione esterna della città, a supporto del sistema di accessibilità. 3.1.2 Gli interventi FVG Strade S.p.A.: il collegamento tra la S.S.13 Pontebbana e la A23 tangenziale sud di Udine (II lotto) All’interno del programma di riqualificazione della rete stradale e autostradale regionale, finanziato dallo Stato con la legge 443 del 2001 (Legge Obiettivo) e con i fondi del bilancio, dalla Regione con i fondi del bilancio triennale a partire dall'anno 2004, e dalla concessionaria autostradale Autovie Venete, rientra il progetto del secondo lotto della tangenziale sud di Udine, collegamento tra la S.S.13 Pontebbana e la A23. La nuova viabilità, attualmente in fase di progettazione definitiva, si sviluppa interamente su un nuovo tracciato dalla connessione con la A23 fino all’innesto sulla S.S.13 all’altezza di Basagliapenta, bypassando gli abitati di Campoformido, Orgnano e Basagliapenta. Nel progetto sono comprese opere ancillari di riqualificazione di viabilità esistenti di raccordo tra la tangenziale e la rete stradale provinciale ed il nuovo by-pass alla S.P. 89 di Campoformido. 3.1.3 Gli interventi della Provincia di Udine 3.1.3.1 Il Piano Provinciale della Viabilità La Provincia di Udine ha predisposto nel Piano Provinciale della viabilità, due tipologie di interventi: ! nuove realizzazioni: nuove opere programmate per completate la maglia viaria provinciale e per realizzare un riequilibrio economico e sociale del territorio; 33 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

! ristrutturazioni di strade esistenti. Per quanto concerne le autostrade, sono previsti nuovi tratti stradali e svincoli autostradali di progetto. Per le strade statali sono stati individuati due tipi di interventi: ! Ristrutturazione in sede di strada esistente; ! Nuove strade statali o ad esse assimilabili con progetto in itinere. Per le strade provinciali, oltre a nuove realizzazioni in progetto, ristrutturazione in sede di strade esistenti, sono previsti: ! Adeguamento e classificazione a provinciale di viabilità comunale esistente, ! Classificazione a provinciale di viabilità comunale esistente, ! Declassamento a comunale di viabilità provinciale esistente, ! Strada provinciale esistente da dismettere e demolire. Piano Provinciale della viabilità

La provincia ha inoltre individuato delle intersezioni problematiche da modificare: sono previste ristrutturazioni in sede e nuovi interventi in progetto su nuova sede. 3.1.3.2 La circonvallazione est L’intervento principale in progetto da parte della Provincia di Udine consiste nel completamento della circonvallazione est di Udine, dall’intersezione con il nuovo tratto recentemente aperto ad est della S.S.13 (a nord) fino alla rotatoria Paparotti in corrispondenza della tangenziale sud. Il tracciato, mappato nella tavola AXPV0012, si sviluppa in parte su viabilità esistenti ed in parte su nuova sede. In particolare, da nord a sud, il tratto compreso tra i punti F, E e B è una viabilità esistente, nel tratto tra B ed A è prevista una nuova sede stradale di cui esiste un progetto preliminare approvato, il tratto tra A e C è una viabilità esistente da adeguare ed infine il tratto tra C e D, variante di Pradamano, è una nuova sede stradale in fase di studio. Per gli ingressi verso Udine, oltre alle rotatorie esistenti sulla S.P.15 (nodi E ed F) e all’asse di accesso di via la Spezia-via Liguria, è prevista la connessione indiretta con via Cividale e diretta con via Buttrio e viale Palmanova. 3.1.3.3 La variante alla S.S.13 di Tricesimo La Provincia di Udine, su delega del Comune di Tricesimo, ha sviluppato, nel 2009, il progetto di variante alla S.S.13 che attualmente attraversa l’abitato di Tricesimo. 34 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Il nuovo tracciato inizia dall’intersezione con via San Giorgio, si sviluppa ad est di Tricesimo e si ricongiunge alla S.S.13 all’altezza dell’intersezione con via A.di Montegnacco. Attualmente c’è un progetto preliminare della variante ma l’intervento non è finanziato. In fase di studio sono invece le viabilità di collegamento della variante di Tricesimo con la frazione Molinis di Tarcento ed il collegamento tra la frazione di Collalto di Tarcento con la S.S.356 a nord di Collerumiz, frazione di Tarcento. 3.1.3.4 Eliminazione del semaforo all’incrocio tra la tangenziale ovest e la S.P.89 di Campoformido in località Basaldella I lavori recentemente conclusi per l’eliminazione del semaforo sulla tangenziale ovest a Basaldella hanno comportato un ridisegno degli ingressi e delle uscite dalla tangenziale e modificato di conseguenza anche gli accessi e le uscite a Udine. Mentre infatti prima con l’impianto semaforico tutte le manovre erano consentite, adesso a lavori ultimati alcune manovre risultano impedite. L’intervento è consistito nell’interramento delle quattro corsie della tangenziale, nell’attraversamento in quota di via Verdi e nella realizzazione di due rotatorie: la prima tra via Adriatica, via Verdi e via Cussignacco nel comune di Udine, la seconda tra via Verdi – via San Martino e via R. Elena nel comune di Campoformido. Da Basaldella non è più possibile entrare in tangenziale verso sud, e, per chi proviene da nord in tangenziale, non è più consentita l’uscita a Basaldella. Le provenienze da sud destinate ed est continuano ad uscire dalla tangenziale verso via Verdi. Le provenienze da nord destinate ad est proseguono lungo la tangenziale fino allo svincolo con la tangenziale sud: gli ingressi ad Udine sono quindi ricondotti a via Lumignacco. Le provenienze da nord dirette ad ovest proseguono lungo la tangenziale fino allo svincolo con la tangenziale sud: gli accessi verso Basaldella avvengono con l’itinerario tangenziale sud, via Lumignacco, via Gonars, via della Tomba Antica, via della Croce, via Adriatica e via Verdi.

35 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Eliminazione del semaforo della tangenziale ovest: Individuazione delle manovre consentite a lavori ultimati (senza tangenziale sud)

Le provenienze da est dirette a nord continuano ad entrare in tangenziale attraverso via Verdi. Infine le provenienze da ovest dirette verso sud percorrono via Verdi, via Cussignacco, via Gonars, via Lumignacco fino a raggiungere la tangenziale sud. Con la realizzazione del nuovo tratto di tangenziale sud, con il nuovo svincolo, cambiano ulteriormente le percorrenze per le provenienze da sud e da ovest dirette ad ovest e sud le quali utilizzano il nuovo arco stradale. L’eliminazione della possibilità di uscire dalla Tangenziale Ovest costringe il traffico ad utilizzare strade prima evitate come via Basiliano, strada strettamente residenziale . Questo fatto ha creato non pochi problemi con forte disagio per i residenti che hanno segnalato percorrenze della via a forte velocità e che ha costretto l’Amministrazione ad eseguire interventi di moderazione della velocità su tale asse. A seguito delle suddette problematiche diventa ancora più urgente il completamento della nuova viabilità di via Popone e via Attimis con la conseguente uscita su via della Valle. 3.1.3.5 Opere sostitutive del P.L. al km 2+043 della linea ferroviaria Udine-Cervignano L’intervento della provincia di Udine, attualmente in fase di progetto preliminare, consiste nell’eliminazione del P.L. lungo la linea Udine-Cervignano. 36 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Con l’eliminazione del P.L., l’accessibilità trasversale tra via Campagnola e via Campoformido viene mantenuta realizzando una nuova viabilità che sottopassa la linea ferroviaria. 3.1.4 Gli interventi del Comune di Tavagnacco Gli interventi infrastrutturali programmati e/o in corso di esecuzione sul territorio comunale di Tavagnacco e ricompresi nel P.U.M. per l’area Udinese consistono in interventi di fluidificazione del traffico.

Interventi infrastrutturali programmati e/o in corso di esecuzione sul territorio comunale di Tavagnacco

Le rotatorie di progetto previste sono: ! intersezione via Nazionale – via Reana; ! intersezione via Nazionale – via della Chiesa – via Alfieri; ! intersezione via Nazionale – via E. Fermi – via D. Alighieri; ! intersezione via Nazionale – via Padova – via Cividina; ! intersezione via Cividina – tratto conclusivo asse stradale a nord, di progetto, nel comune di Udine; ! intersezione su via Alfieri in prossimità del parcheggio del centro commerciale; ! intersezione via Palladio – via del Lavoro; ! intersezione via M. Buonarroti – via Bolzano – via Varese; ! intersezione via Manzoni – via Colugna; 37 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

! intersezione via Patrioti – via G. Verdi – via C. Battisti; ! intersezione via Udine – via Roma. 3.1.5 Gli interventi del Comune di Campoformido Gli interventi infrastrutturali stradali di progetto previsti sul territorio comunale di Campoformido, contenuti nel P.R.G.C. del comune e ricompresi nel P.U.M. per l’area Udinese sono: 1. rotatoria su S.P. 99 di Basiliano (nei pressi del campo sportivo di Bressa); 2. nuova viabilità di collegamento tra via L. Magrini e via C. Percoto; 3. nuova viabilità est-ovest (tra via del Pasco e via M. Maurizza) e nord-sud (tra via M. Maurizza e la ferrovia Udine-Venezia); 4. by-pass per la località di Basaldella, rotatorie alle intersezioni tra la nuova viabilità e la S.P. 89 di Campoformido (ad ovest) e via del Molino (ad est) e prolungamento di Via Pezet fino alla nuova viabilità; 5. rotatoria su S.P. 89 di Campoformido, presso il cimitero di Basaldella e nuova viabilità di collegamento con il bypass di Basaldella; 6. rotatoria su S.P. 89 di Campoformido tra via del Molino, via Verdi e via della Roggia; 7. adeguamento di via della Croce tra via Adriatica e via della Torre Antica; 8. nuova viabilità di collegamento tra via Gonars e la S.S. 353-via Adriatica; 9. nuova viabilità affiancata al raccordo S.S. 13 – A 23 e rotatoria all’intersezione iniziale (in prossimità della Cartiera Romanello) e all’aggancio con via Sigeardo. Il comune è interessato dal progetto ANAS del collegamento tra la S.S.13 Pontebbana e la A23 tangenziale sud di Udine (II lotto) e da alcuni interventi della Provincia di Udine contenuti nel Piano Provinciale della Viabilità. 3.1.6 Gli interventi nel Comune di Pasian di Prato: opere sostitutive del P.L. sulla linea ferroviaria Mestre - Udine al km 122+256 a S. Caterina Il tratto di statale 13 che collega Udine a Pasian di Prato e a Campoformido presenta attualmente un punto di criticità in corrispondenza del P.L. sulla linea ferroviaria Mestre - Udine a Santa Caterina in comune di Pasian di Prato, zona densamente urbanizzata. L’intervento, della Provincia di Udine, prevede l’eliminazione del P.L. e l’istituzione di una rotatoria in asse alla linea ferroviaria e sottovia ferroviari realizzati a distanza rispetto all’attuale P.L.. Nello specifico sono previsti: ! la realizzazione di un’intersezione a rotatoria, da realizzare in asse alla linea ferroviaria ad una distanza di circa 350 metri (lato Codroipo) dall’attuale passaggio a livello a circa 6,50 metri al di sotto della linea ferroviaria (piano del ferro);

38 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

!

! !

Corografia del progetto definitivo “Opere sostitutive del P.L. sulla linea ferroviaria Mestre - Udine al km 122+256 a Santa Caterina in comune di Pasian di Prato”

due sottovia da realizzare in corrispondenza dell’intersezione tra l'asse ferroviario e l'asse della rotatoria; innesto della S.S. 13 Pontebbana in rotatoria; la possibilità di realizzare una viabilità di raccordo, a nord, atta a collegare la rotatoria con la S.P. 99 “di Basiliano” ed una viabilità di raccordo, a sud, atta a garantire il collegamento tra il nuovo nodo viario sia con l'insediamento commerciale esistente che con Villa Primavera.

3.1.7 Le trasformazioni urbanistiche in atto e previste con il nuovo PRGC nel Comune di Udine A seguito degli incontri svolti con i tecnici dell’Ufficio di Pianificazione Territoriale del Comune di Udine e con gli estensori del nuovo P.R.G.C. sono state acquisite le volumetrie e le destinazioni d’uso delle principali trasformazioni urbanistiche che interesseranno l’area urbana per i prossimi anni (scenario 2025). Le grandi aree di trasformazione considerate nel P.U.M. sono riconducibili a piani attuativi prevalentemente residenziali in fase di realizzazione e con procedura tecnicoamministrativa in itinere e alle trasformazioni previste in sede di stesura del nuovo PRGC. In particolare il nuovo P.R.G.C. stima l'insediabilità massima in 116.500 abitanti, limitando sostanzialmente le aree di espansione, favorendo altresì la riconversione di comparti di attività dismesse già collocate in ambito urbano, e la possibilità di riutilizzare maggiormente le strutture edilizie esistenti. A partire dai dati riferiti ai nuovi insediamenti, nuovi abitanti e nuovi addetti, sono state ricavate le matrici degli spostamenti loro associati, siano essi originati od attratti. 3.1.8 Le trasformazioni urbanistiche previste nel Comune di Tavagnacco Le trasformazioni urbanistiche del Comune di Tavagnacco quali interventi programmati, progettati e/o in corso di esecuzione sono state analizzate per comprendere come si evolverà il territorio comunale e quindi il sistema della viabilità. A partire dai dati riferiti ai nuovi insediamenti, nuovi abitanti e nuovi addetti, sono state ricavate le matrici degli spostamenti loro associati, siano essi originati od attratti.

39 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Gli ambiti di Piano Attuativo considerati come nuove aree generatrici e attrattive di spostamenti sono11: ! Num.15 – Adegliacco: realizzazione di un’area sportiva e gioco per Adegliacco; ! Num.1 – Feletto Umberto: realizzazione di una nuova area residenziale e di una zona sportiva e a parco posta lungo la pista ciclabile intercomunale verso Udine e Tricesimo; ! Ambito G: realizzazione di nuove aree residenziali in Gli ambiti di trasformazione del Comune di Tavagnacco (in giallo e verde) zone intercluse a stretto contatto con l’abitato; ! Ambito I: realizzazione di un’area della produzione avanzata con funzioni produttive, direzionali, terziarie; ! Ambito IN: realizzazione di un’area mista che prevede l’insediamento di imprese delle tecnologie digitali e dell’innovazione ad ampliamento del Parco Scientifico di Friuli Innovazione. Oltre a ciò l’area è destinata a completamento residenziale; ! Ambito S1: realizzazione di un’area a funzioni miste prevalentemente produttive, oltre a residenze, attrezzature sportive, commercio e terziario. 3.2

Le proposte del PUM: sistemi viari orbitali, assi di distribuzione e radiali di penetrazione Il sistema infrastrutturale, dell’area Udinese, libero da condizionamenti orografici si è, storicamente, autodisegnato lungo direttrici prevalentemente radiali, grazie anche alla totale disponibilità di aree lungo i quattro quadranti cardinali. L’andamento viario dell’antica Udine ricalca lo schema curvilineo delle mura storiche sostituite, in epoca relativamente recente, dal nuovo asse circolare, realizzato su una doppia viabilità ciascuna a senso unico di marcia, definito “ring”: e’ da questa prima viabilità di distribuzione che si diramano le più importanti arterie del territorio provinciale.

11 Non è stato considerato l’ambito F che consiste nel mantenimento dell’area libera di cuscinetto tra l’asse commerciale e le aree abitate, nella realizzazione di un’area sportiva e di un nuovo fronte verde alberato sul lato capannoni 40 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

L’impostazione radiale storica viene interrotta con la costruzione dell’asse longitudinale, sud-nord, costituito dall’autostrada A23 e dalla tangenziale ovest di Udine. Il sistema radiale si intreccia con l’asse sud-nord attraverso nodi, più o meno fluidi ed attrezzati, con la S.S. 353, la S.S. 13, la SP 52, la SS 464 e la SP 49: il tutto costituendo la premessa per un nuovo sistema orbitale, sufficientemente esterno, che coinvolge i comuni di Campoformido, Pasian di Prato, Tavagnacco, Povoletto, Remanzacco, Pradamezzo e Pozzuolo del Friuli.

Pianta prospettica del 1652 attribuita a Joseph Heintz

In tempi recenti viene infrastrutturata l’area nord, del sistema Udinese, intersecando le radiali imperniate sulla S.S.13 e sulla S.P.15; parallelamente a sud si connettono la S.P.94 e la S.S.56 nel punto di contatto con la S.S.352 e la S.S.56. Il sistema viario orbitale esterno risulta quasi “chiuso” se non per un quadrante di circa 90 gradi, a sud-est; è il pezzo mancante in grado di chiudere il grande anello tra la S.P.15, la S.S.54 e la S.S.56. Per il suo completamento sono in corso progetti, in gran parte su sedimi viari esistenti, da parte della Provincia di Udine, con una prima tratta a progettazione preliminare approvata (tratto a cavallo della S.S.54), una seconda tratta in fase di studio nel Comune di Pradamano e l’identificazione di una viabilità esistente da ristrutturare e riqualificare a cavallo dei Comuni di Pradamano e Remanzacco. Il grande sistema viario orbitale, ormai quasi concluso, intercetta le radiali di penetrazione alla città di Udine su ambiti molto esterni e comunque con distanze notevoli rispetto al Ring. La necessità di supportare le penetrazioni radiali con un secondo livello di viabilità di distribuzione che “anticipi” territorialmente il ruolo, oggi svolto in modo improprio dal ring, era già stata ricercata dal PRG del 1989. All’antico asse anulare, molto stretto, e prossimo al centro storico, realizzato attraverso demolizioni e sventramenti negli anni ’70-‘80, identificato nel tempo come “ring”, si affianca anche un primo tentativo di orbitale intermedia strutturata lungo Viale Nogara. Pezzi di viabilità di distribuzione, pur perdendo la caratteristica di schema anulare intermedio, ed assumendo la conformazione di asse ovest-est, sono stati disegnati ed in parte realizzati e sono identificabili, a nord, nella direttrice svincolo tangenziale - viale Nogara – viale Cadore – via G. Pieri. La presenza di una forte infrastrutturazione ferroviaria, ad est e a sud-est, ha condizionato, e di fatto escluso, una viabilità di distribuzione intermedia compiuta e compresa tra il ring e il sistema orbitale esterno. Viabilità di distribuzione intermedia ripresa, in parte anche a sud, tra viale Palmanova e via Pozzuolo attraverso via Gonars e via Selvuzzis che attraversa la ferrovia UdinePalmanova con un’importante sottovia a doppia corsia per senso di marcia.

41 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Il ring con funzione di distribuzione ridossata all’area storica

Ad oggi l’area Udinese può considerarsi compiutamente infrastrutturata su due grandi sistemi di distribuzione: ! i sistemi di distribuzione orbitali rispetto ai quali sono riconoscibili il livello territoriale e di area vasta che taglia, oltre ad Udine, molti dei comuni del S.U.U. e il livello prettamente urbano, a ridosso del centro storico e della città compatta, denominato ring; ! i sistemi di distribuzione radiali, così come storicamente generati e che hanno da sempre rappresentato le connessioni tra Udine e le polarità regionali e nazionali; radiali organizzate su tutti i quadranti del territorio con una diffusione nei 360 gradi e che fanno di Udine un paradigma singolare nel panorama delle città italiane. Il nuovo disegno della rete, proposto dal P.U.M., attraverso l’inserimento di piccoli pezzi di viabilità, non estesi, ma strategici, consente un’organizzazione che mette insieme viabilità di penetrazione, viabilità di distribuzione e viabilità di accessibilità locale, escludendo l’attraversamento ricondotto su itinerari esterni. Le infrastrutture viarie proposte sono perfettamente coerenti alla viabilità principale di progetto individuata dal nuovo P.R.G.C.. Il mix equilibrato, tra infrastrutture di penetrazione e di distribuzione carica la rete viaria in modo ottimale selezionando i tragitti nei nodi di traffico intermedi, ben organizzati e in presenza di viabilità di distribuzione di differente rango. Gli interventi perfezionano alcuni itinerari di accesso già tracciati all’interno della maglia udinese: ! itinerario di viale Nogara, viale Cadore, via G. Pieri, via Monte Grappa, via R. Zoffo, per il collegamento con il PEEP Est e via Cividale. All’interno di questa 42 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

direttrice, in gran parte già realizzata, è previsto un sottopasso di progetto sulla linea ferroviaria, connettendo via Monte Grappa a Via R. Zoffo. ! itinerario di via Milano, via Pascats, nuova viabilità di progetto (tra via Molin Nuovo e via Cividina) e via Cividina per il collegamento con via Liguria e via Bariglaria; ! itinerario di via Lumignacco per le provenienze dalla tangenziale sud e via Gonars per le provenienze da via Pozzuolo; ! itinerario trasversale da via Pozzuolo a via Marsala; ! itinerario di via Popone e le nuove viabilità a sud e nord della ferrovia Venezia – Udine (RFI).

Il sistema della grande viabilità (attuale e di progetto)

! All’interno di queste viabilità, già approfondite dal P.R.G.C. e condivise dal P.U.M., è prevista la messa i sicurezza di alcune intersezioni, in particolare: ! via Attimis/via della Valle; ! sottopasso ferroviario di progetto/via Zoffo; ! via San Marco/via Planis; ! ambito della Caserma Osoppo; ! via Fusine/via Molin Nuovo; ! via Biella/Nuova viabilità nord;

43 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

IL SISTEMA DELLE NUOVE INFRASTRUTTURE

Viale IV

Vi ale

L.

G.

ri Pie

ria igu

Forze Viale te Arma

Sottopassi di progetto

da

Via Cividale

Vi nc i

l Via de

le Via ara g No

RING

E IN UD

– E ST IE TR ) FI (R

Vi Pa a de rti do l r

IA IZ

Viale Konrad Adenauer

Po V zz ia uo lo

R

(RFI) E UDIN

A NOV LM A – PA

Via Adr iati ca

O

Tangenziale

G

acco

Parcheggi a raso con piu’ di 50 p.a.

mign

Parcheggi in struttura esistenti

a nov

u Via L

A23

Parcheggi di scambio di progetto

a alm

AUTOPORTO

P Via

Via uzzis Selv

ona rs

E IN UD

la

acco

Via G

Accesso all’H Gervasutta

SAF

SCALO ZAU

mign

Alternative di progetto proposte Parcheggi di scambio esistenti

a ars

u Via L

Viabilità di progetto

PL

Sottopasso via Selvuzzis

Via nacco Cussig

LEGENDA

M Via

tta

Via one Pop

OSPEDALE GERVASUTTA

su Via Gerva

ZIA NE VE

I)

) UC (F

o Via Laipacc Vi Via SCALO a Pr B ad ut am tr i an o o

zia SCALO

(RF INE UD

–C

E AL ID IV

o ariacc

e en eV

Bon

m Via Pre

A23

l Via

Va t Via le

H CIVILE

V ia

milia Via E

Viabilità da riqualificare

V Ca iale do re

Via Rizzi

A23

Tangenziale

Tangenziale

Via Molin Nuovo

Via Martig nacco

Via co ac agn

UNIVERSITÀ P. P. Pa AMGA so lin i

cio nifi oto el C

STADIO

Co lu gn a

Via Tricesimo

Tav

Vi a

d Via

Via So nd rio Vi a

UDINE – TARVISIO (RFI)

ine

Viale San Daniele

ia lar rig Ba Via

Ud

no ila

Via Pascats Vi a Fe le tto

Via L

M

Vi a

a Vi

FIERA

Via Cividina

Nov emb re

g Tan

iale enz

44 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

3.2.1 Nuovi assetti infrastrutturali e riammagliatura delle reti del quadrante est L’area oggetto di intervento è il quadrante est compreso tra via Cividale a sud, via Bariglaria ad est e la ferrovia Udine-Tarvisio ad ovest. Il nuovo assetto infrastrutturale proposto ed illustrato nella tavola allegata è basato su due grandi strategie di intervento: 1. Migliorare le permeabilità viarie di un quadrante fortemente penalizzato dalle infrastrutture ferroviarie (linea Udine Tarvisio ed il raccordo VAT – Udine Parco), attraverso la riconnessione tra via Zoffo e via Monte Grappa; 2. Dotare di un’accessibilità di rango elevato l’area di trasformazione della caserma Osoppo (10 Ha) che il nuovo PRGC sta destinando a funzioni miste. Gli obiettivi generali alla base delle proposte sono comunque riconducibili alla minimizzazione della realizzazione di nuove infrastrutture, alla massimizzazione del riutilizzo di infrastrutture esistenti ed alla fluidificazione dei nodi. Alcune delle indicazioni viabilistiche di questo ambito (dall’ex caserma Osoppo a Via Zoffo e lo snodo di Via Monte Grappa) non hanno natura prescrittiva, in quanto non coincidono con quelle del nuovo P.R.G.C. adottato; rappresentano altresì possibili ipotesi infrastrutturali alternative per la soluzione dell’assetto viario degli ambiti trattati. 3.2.1.1 Nuovi interventi infrastrutturali tra via Bariglaria e via Monte Grappa Dall’analisi dei flussi rilevati e dalle simulazioni effettuate sia nello stato attuale che nell’ipotesi di non intervento al 202512, emerge un’evidente criticità lungo l’asse di via Cividale in entrambe le direzioni: l’asse risulta prossimo alla saturazione, con livelli di servizio molto bassi. In particolare nell’ora di punta della mattina (7:30-8:30), Via Cividale tra Via Tolmino e Via Tonelli raggiunge il livello di attenzione, con un rapporto flussi/capacità di 0.60. Più critica la situazione ad ovest della ferrovia Udine-Tarvisio dove è stimato un livello di criticità superando la soglia di 0.75 nel rapporto flussi/capacità. Assegnazione ora di punta mattina 2010: rapporti flussi/capacità nell’area di Via Cividale

Da qui l’ipotesi di creare un itinerario alternativo a via Cividale per chi è diretto a nord. Dall’intersezione tra via Cividale e via Tolmino, l’itinerario prosegue su via Bariglaria fino all’intersezione con viale Forze Armate (eventuale messa in sicurezza).

12 Scenario di riferimento di pianificazione comune tra PUM e nuovo Piano Regolatore 45 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Per l’asse di Viale delle Forze Armate e Viale Salvo D’Acquisto si propone la fluidificazione della circolazione, inserendo rotatorie ad ogni principale intersezione ed eliminando le svolte a sinistra. A livello locale gli ingressi e le uscite dal PEEP Est e da viale Tonelli sono regolati solo con svolte a destra, evitando punti di conflitto: le svolte a sinistra sono ricondotte, in tutti i casi, alle due rotatorie “boa” estreme su via Bariglaria e via di Giusto.

Via S.D’Acquisto

Dalla rotatoria esistente all’intersezione tra via Zoffo, via Pra di Sac e via D’Acquisto, l’itinerario descritto prosegue su via Zoffo e su via Montegrappa attraverso un sottopasso della linea F.S. Udine – Tarvisio in sostituzione del P.L. esistente. L’opera d’arte è stata cautelativamente prolungata in caso di svincolo con il corridoio plurimodale di mobilità sostenibile. Oltre alla nuova opera sotto la ferrovia la fluidificazione dei nodi tra la rampa del sottopasso e via Monte Grappa13, tra via Monte San Marco e via Planis e tra la rampa del sottopasso e via Zoffo migliorano notevolmente la permeabilità tra le due zone, ad est ed ovest, della linea ferroviaria. L’opera di sottopasso alla ferrovia viene attrezzata con un percorso ciclo-pedonale in grado di saldare il corridoio di mobilità sostenibile ad ovest con le ciclabili previste ad est. Da via Monte Grappa l’itinerario est-ovest prosegue su viabilità esistenti: piazzale Chiavris, via Forni di Sotto, via Pieri, via Cadore e viale Nogara, distribuendo gli ingressi verso il ring ed il centro citta’ tra via Planis, via Volontari della Libertà, Via Martignacco e viale L. da Vinci. La fluidificazione dell’asse di Viale Forze Armate deve coordinarsi e coniugarsi con lo studio di fattibilità per il quartiere Aurora realizzato dal Comune di Udine: l’orditura e la sezione dei tracciati stradali del quartiere costituiscono rilevanti elementi di frattura all’interno del quartiere e tra questo e i contesti limitrofi, le strategie proposte intendono

13 La rotatoria risulta coerente con parte della previsione del PRGC vigente che identifica il tratto come “tratto iniziale ex sedime ferrovia Udine-Majano”. La previsione di viabilità che interessa l’ex sedime ferroviario, a seguito della partecipazione con il Comune di Udine e gli estensori del nuovo PRGC, è stata stralciata in quanto non si vuole perdere l’opportunità di valorizzare l’ex sedime ferroviario come corridoio plurimodale di mobilità sostenibile, già individuato e definito come area di completamento della rete ecologica principale e di fatto già costituente una delle penetranti verdi nel territorio comunale. 46 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

ri-gerarchizzare quella che attualmente appare una trama viaria omogenea, puntando sul ridisegno della sezione di alcune aste viarie, sulla creazione di sensi unici e, soprattutto, sulla riorganizzazione degli spazi aperti (spesso senza forma e misura) che si attestano o si inframezzano alle aste stesse. L’intento è dare una nuova configurazione alle aree a parcheggio, favorire il movimento di cicli e pedoni dando spazio alla creazione di una rete di percorsi protetti; in sostanza, restituire alla strada il ruolo di spazio urbano pubblico. “…Un ruolo oggi negato dal suo frequente darsi come mero ambito funzionale destinato al solo flusso dei veicoli…”14. Per risolvere via Salvo D’Aquisto nell’intento di ricucire le relazioni tra il quartiere e il suo contesto lo studio propone la riorganizzazione dei parcheggi e degli spazi prospicienti. Quadro degli interventi proposti (fonte “studio e progetto finalizzato ad una proposta di riqualificazione urbanistica del quartiere Aurora nel Comune di Udine”)

Attraverso il ridisegno della sezione di via Riccardo Di Giusto – connotata dalla presenza di una sequenza di spazi anonimi spartitraffico – lo studio intende creare un ambito di riferimento per i nuclei residenziali oggi frammentati che si estendono su entrambi i lati del tracciato.

14 Relazione allegata allo “Studio e progetto finalizzato ad una proposta di riqualificazione urbanistica del quartiere Aurora nel Comune di Udine studio e progetto finalizzato ad una proposta di riqualificazione urbanistica del quartiere Aurora nel Comune di Udine”. 47 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Via Riccardo di Giusto e Viale Forze Armate: sezione attuale e di progetto (fonte “studio e progetto finalizzato ad una proposta di riqualificazione urbanistica del quartiere Aurora nel Comune di Udine”)

Tra l’immissione su viale Forze Armate e l’incrocio con viale 25 Aprile, la carreggiata viene ricalibrata eliminandone lo sdoppiamento che attualmente si incontra in corrispondenza del plesso scolastico, e proponendo l’annessione degli spazi così liberati alle pertinenze della Scuola materna. Procedendo verso nord, tutta la fascia contigua all’edificio ATER progettato dall’architetto di Valle è riorganizzata a formare una sequenza di percorsi e spazi per la sosta. Per viale Forze Armate l’intervento appare più complesso e dettato da obiettivi molteplici. L’ampiezza della sezione e degli spazi aperti che la separano dai fabbricati del Quartiere Aurora consente di prefigurare soluzioni inerenti alla trasformazione dell’andamento del tracciato (pur mantenendone la capacità di flusso). In particolare i cambiamenti nella pavimentazione sottolineano la presenza di attraversamenti pedonali in corrispondenza dei percorsi che legano il quartiere a via Cividale; rotonde nei principali incroci o interventi alternativi/equivalenti favoriscono la riduzione della velocità di percorrenza (e l’immissione dalle strade a senso unico che si snodano internamente al quartiere). 3.2.1.2 L’accessibilità all’area della caserma Osoppo Un ulteriore approfondimento riguarda l’accessibilità all’area della caserma Osoppo, oggetto di trasformazioni urbanistiche che il nuovo PRGC sta destinando a funzioni miste. L’area della caserma è direttamente connessa a via Romano Zoffo e al sottopasso ferroviario di progetto attraverso una nuova viabilità che si stacca verso nord in corrispondenza della curva a 90° di Via delle Acque. 48 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Tramite via delle Acque sono garantiti anche i collegamenti verso est, su via Salvo D’Acquisto, dove l’attuale intersezione a raso è messa in sicurezza con una rotatoria. Altre rotatorie, tra via Adige e via Brigata Re e tra Via Adige e Via Natisone, svincolano gli accessi e le uscite dall’area della caserma da e per via Cividale. 3.2.2 L’assetto infrastrutturale dell’ambito a sud della ferrovia Udine-Venezia L’ambito a sud della ferrovia Udine-Venezia è attraversato in senso longitudinale dalla linea ferroviaria Udine-Cervignano, una barriera viabilisticamente permeabile in 4 punti. Procedendo dall’esterno verso il centro città gli attraversamenti trasversali alla ferrovia avvengono con la tangenziale sud, con il sottopasso di via Selvuzzis, con il P.L. di via Gervasutta e con il P.L. all’altezza dell’ex caserma Piave. In considerazione degli interventi già completati, in corso di realizzazione o in fase di progettazione da parte della Provincia, quali l’eliminazione del semaforo all’incrocio tra la tangenziale ovest e la S.P.89 di Campoformido ed il progetto di eliminazione dei P.L della linea Udine-Cervignano, è stato studiato l’assetto infrastrutturale dell’intero quadrante. In particolare gli interventi proposti si riferiscono al: ! nuovo assetto infrastrutturale dell’ambito di via Popone, via Pozzuolo, via S.Paolo e via Attimis; ! nuovo collegamento viario tra via Pozzuolo e via Marsala; ! potenziamento e riqualificazione di via Gonars-via Selvuzzis. La realizzazione del Corridoio V, Lisbona-Kiev e la localizzazione della stazione Alta Velocità/Alta Capacità lungo la tratta Venezia-Trieste, nel nodo di Cervignano, per quanto riguarda le merci e, nel nodo di Ronchi Aeroporto per i passeggeri, richiedono il potenziamento del corridoio ferroviario tra Udine e Cervignano, e l’intensificazione dei servizi ferroviari passeggeri. Inoltre Udine appartiene al corridoio Adriatico/Baltico. Le simulazioni di traffico sono state approfondite sia inserendo tutti gli intereventi, sia valutando separatamente la sola chiusura dei P.L. sulla linea Udine Cervignano. In quest’ultimo caso le simulazioni dimostrano che con la sola soppressione del P.L. la viabilità esistente è compatibile con i flussi derivanti dal nuovo assetto infrastrutturale, quindi la soppressione del PL è sostenibile trasportisticamente a discapito, però, di itinerari molto più lunghi. Si prevede di mantenere la prosecuzione di via Campagnola con il nuovo tratto tra via Campoformido e via Pozzuolo anche in funzione del progetto della Provincia. Inoltre la nuova viabilità potrebbe rientrare nelle opere di compensazione per il raddoppio ferroviario, già previsto dal Piano delle infrastrutture e della Logistica15:

15 Il Piano prevede il “raddoppio del collegamento Udine-Cervignano, quale naturale connessione tra l’asse nord-sud e quello est-ovest con il vantaggio di incrementare la capacità di trasporto da/verso lo scalo di Cervignano e di creare una connessione rapida tra i nodi passeggeri di Pordenone-Udine-Ronchi-Trieste e Gorizia-MonfalconeRonchi-Udine-Gorizia” (fonte: Piano Regionale delle Infrastrutture di trasporto, della mobilità delle merci e della logistica (dicembre 2010, adottato) 49 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Assegnazione e livelli di saturazione ora di punta mattina 2025: valutazione della sola chiusura dei P.L. lungo la Udine-Cervignano

3.2.2.1 Nuovo assetto infrastrutturale dell’ambito di via Popone, via Pozzuolo e via S.Paolo Nel P.R.G.C. vigente è presente un’ipotesi di prolungamento di Via Popone con una viabilità interquartiere verso il centro al fine di valorizzarne l’ingresso alla città, sia in termini di futuro complemento del tessuto (residenziale, produttivo, commerciale) sia in termini di potenziamento e legittimazione dell’asse come ingresso forte alla città. Attraverso le fasi partecipative con il Comune di Udine e gli estensori del nuovo P.R.G.C. l’intervento è stato ridimensionato lasciando la previsione di nuova viabilità solo a sud della ferrovia. L’intervento consiste nella riqualificazione di via Popone e via Attimis e nella realizzazione del collegamento tra via Attimis e via della Valle con la realizzazione di due nuove rotatorie. In particolare il Comune di Udine ha in fase di progettazione definitiva la risoluzione del nodo con rotatoria tra via della Valle, via Pozzuolo, via Perusini e via S.Paolo. La seconda rotatoria, proposta dal PUM, fluidifica il nodo tra via Sant’Osvaldo, via della Valle e la nuova viabilità in prosecuzione di via Attimis, svincolando tutte le manovre al nodo.

50 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

L’itinerario viene confermato come miglioramento delle connessioni alla tangenziale ovest, come ingresso forte alla città insieme a via Pozzuolo e come asse di servizio del quartiere di Sant’Osvaldo, consentendo anche un collegamento funzionale della Caserma dei Vigili del Fuoco ed in generale del polo dei servizi pubblici attualmente insediato a ridosso della tangenziale sia con l’autostrada sia con la parte centrale della città.

Previsione del prolungamento di via Popone presente nel PRGC vigente

Affiancano il progetto di collegamento tra via Attimis e via della Valle le proposte del PUM relative al ridisegno dei sensi unici e ai nuovi sottopassi della linea UdineCervignano e della linea Udine-Venezia. Nel PRGC vigente è previsto infatti un’ipotesi di sottopasso ferroviario di Via Lumignacco verso Piazzale Cella. La soluzione prevede l’attraversamento con direzione nord-sud della linea ferroviaria Udine-Venezia nel settore ovest della città, organizzato mediante la realizzazione di due tratti a senso unico in entrata e in uscita. La vicinanza al centro città determina una sua importanza nel ruolo viabilistico svolto; l’adiacente Piazzale Cella è stato ristrutturato da pochi anni nell’ambito delle opere dell’accordo di programma per gli uffici della Regione. Il sottopasso è il tratto terminale della Via Lumignacco, che affianca sul lato est la linea ferroviaria Udine – Cervignano. La realizzazione di tale soluzione progettuale prevede la demolizione di edifici e complessi esistenti e una complicata uscita in Piazzale Cella. Nell’ambito del PUM è stata verificata la fattibilità dell’ulteriore soluzione di un nuovo collegamento da via Lumignacco verso l'area dell’ex Safau attraverso un nuovo sottopasso sulla linea Udine-Cervignano: le differenti quote della viabilità esistente e della linea ferroviaria in prossimità di via Caltanissetta consentono l’agevole inserimento di un sottopasso. Tale soluzione di minima, affiancata alla realizzazione della rotatoria con via Calatafimi consente infatti, nel breve periodo, un collegamento trasversale anche funzionale alle nuove trasformazioni urbanistiche previste nell’area dell’ex Safau. L’intervento può inoltre costituire un primo stralcio funzionale rispetto alla seconda infrastrutturazione, ben più onerosa e realizzabile nel lungo periodo, costituita dal collegamento da via Scalo Nuovo a via Gervasutta con sottopasso ferroviario sullo scalo merci della Udine-Venezia. Tale secondo collegamento termina sul ring con l’intersezione tra via Scalo Nuovo e viale delle Ferriere da risolvere con rotatoria. La soluzione è complementare con l’assetto ipotizzato per l’ambito di via Popone via Pozzuolo e via S.Paolo modificando alcuni sensi unici nel comparto. In particolare si prevede l’inversione del senso unico su via Caltanissetta e su via Lestizza, i nuovi sensi unici su via Napoli in direzione sud, su via Santo Stefano in 51 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

direzione ovest e su via Fistulario in direzione sud. In questo modo gli ingressi e le uscite verso e da Udine centro rimangono analoghi agli attuali attraverso via Pozzuolo, via San Paolo, via Agrigento e via Lumignacco, mentre cambiano gli itinerari esclusivamente per gli originati ed i destinati nell’ambito compreso tra via Pozzuolo, via San Paolo, via Agrigento e via Lumignacco. Nell’assegnazione dell’ora di punta della mattina (7:30-8:30) del 2010, gli assi in ingresso ad Udine da sud presentano un generale livello di congestione. Per via Pozzuolo, nel tratto a senso unico, è stimato un livello di criticità, con un rapporto flussi/capacità di 0.93. La direttrice via San Paolo – via Agrigento presenta un rapporto superiore alla soglia di 0.6 con un picco massimo di 0.81.

Assegnazione ora di punta mattina 2010: rapporti flussi/capacità nell’ambito di via Popone e dell’ex Safau

Nel tratto terminale di via Lumignacco, in accesso a Piazzale Cella il rapporto flussi/capacità supera l’unità.

3.2.2.2 Potenziamento e riqualificazione di via Gonars-via Selvuzzis I lavori appena ultimati per la realizzazione della chiusura dello svincolo a raso semaforizzato di Basaldella, nella sua intersezione con la tangenziale, vanno a ridisegnare l’assetto infrastrutturale del quadrante sud-ovest del territorio a livello sovracomunale. A seguito della partecipazione con il Comune di Udine in occasione della stesura del nuovo P.R.G.C. la previsione del P.R.G.C. vigente di ricalibratura e adeguamento a strada urbana di scorrimento di via Gonars viene confermata in quanto complementare all’assetto infrastrutturale ipotizzato a seguito dei lavori sullo svincolo di Basaldella. Via Gonars e via Lumignacco, rappresentano itinerari est-ovest e nord-sud di collegamento trasversale nella zona sud della città. Previsione del potenziamento di via Gonars presente nel PRGC vigente

La viabilità consente di migliorare l’accessibilità alla tangenziale ovest e sud sfruttando il sottopasso esistente di via Selvuzzis, per le penetrazioni da sud e da ovest e 52 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

l’accessibilità ai parcheggi di scambio esistenti ed in costruzione del cimitero di Cussignacco e del bocciodromo. L’intersezione del nodo via Lumignacco – via Selvuzzis – via Gonars che è stato oggetto di recente intervento da parte del Comune (in quanto l’uscita da via Lumignacco su via Gonars verso destra –ovvero in direzione ovest- rappresentava un “punto nero” della viabilità cittadina) sarà oggetto di ulteriori provvedimenti mirati a ridurre la sezione di percorrenza nel tratto di viabilità compreso tra la rotatoria di Piazzale dell’Industria e l’intersezione di cui sopra, allo scopo di limitare la velocità di percorrenza e diminuire sia il numero che l’effetto di eventuali impatti. L’itinerario via Gonars – via Selvuzzis costituisce un’alternativa valida alle viabilità interne di Cussignacco per collegarsi alla tangenziale sud. Nell’assegnazione al 2025 16 è stato simulato il potenziamento di via Gonars. Via Lumignacco, a nord della tangenziale sud, ha un flusso totale stimato di 1155 veic/h. Via Gonars, tra via Lumignacco e via Terenzano ha un flusso totale medio di circa 815 veic/h.

Assegnazione ora di punta mattina 2025: veicoli equivalenti totali nell’ambito di via Gonars

3.2.2.3 Nuovo collegamento viario tra via Pozzuolo e via Marsala L’intervento si compone di tre tratte: la prima consiste nella riqualificazione di via Campagnola a strada interquartiere nel tratto da via Marsala a via Gervasutta, la seconda nella realizzazione del nuovo tratto tra via Gervasutta e via Campoformido con sottopasso della ferrovia, la terza nella realizzazione di un nuovo tratto, con caratteristiche di strada interquartiere, tra via Campoformido e via Pozzuolo. Previsione del collegamento tra via Pozzuolo e via Marsala nel PRGC vigente

Gli assi di previsione nel P.R.G.C. vigente assolvono alla funzione da un lato di sgravare la viabilità locale esistente dall’intenso traffico di attraversamento (anche

16 Le simulazioni dello scenario futuro si basano sulla matrice al 2025 stimata sull’attuale ripartizione modale, senza diversioni ai nuovi sistemi di pubblico trasporto 53 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

pesante), dall’altro di agevolare e mettere in sicurezza l’attraversamento dell’asse ferroviario Udine-Cervignano lungo via Lumignacco. Come già anticipato, l’intervento è da inquadrarsi nella prospettiva di potenziamento della linea ferroviaria Udine-Cervignano, conseguenza della stazione di progetto Alta Velocità/Alta Capacità, nel nodo di Ronchi . Si prevede di mantenere la prosecuzione di via Campagnola con il nuovo tratto tra via Campoformido e via Pozzuolo anche in funzione del progetto della Provincia che costituisce l’opera d’arte più onerosa dell’intervento. La nuova viabilità rappresenta inoltre un secondo collegamento trasversale a nord di quello di via Selvuzzis e via Gonars, funzionale alla previsione dell’ampliamento del polo sanitario presso l’ospedale Gervasutta. L’accesso al polo sanitario avviene attualmente da via Marsala, servita da Sud-Ovest dal sottopasso di via Selvuzzis. Il fatto che il tracciato vada ad incidere fortemente su alcuni ambiti rurali ancora integri, comporta la necessità di uno studio attento delle opere di mitigazione ambientale. In considerazione di quanto sopra esposto ed in particolare dell’intensificazione dei passaggi ferroviari sulla linea UdineCervignano, si ritiene di confermare la previsione del P.R.G.C. vigente, riferita alla riqualificazione di via Campagnola, a strada interquartiere, nel tratto da via Marsala a via Gervasutta, al nuovo sottopasso tra via Gervasutta e via Campoformido e alla realizzazione di un nuovo tratto, sempre con caratteristiche di strada interquartiere, tra via Campoformido e via Pozzuolo. Nelle assegnazioni al 2025 17 , senza il prolungamento di via Campagnola, il tratto centrale di via Lumignacco è interessato da circa 1150 veic/h, mentre nello scenario con il prolungamento di via Campagnola da circa 960 veic/h. Assegnazione ora di punta mattina 2025: veicoli equivalenti totali nell’ambito di via Lumignacco (con prolungamento via Campagnola)

La connessione tra via Pozzuolo – Via Campoformido – Via Campagnola è interessata da un flusso totale di circa 744 veic/h nel tratto occidentale e di 580 veic/h nel tratto orientale, con un picco di 1034 veic/h in corrispondenza dello scavalco ferroviario.

17 Le simulazioni dello scenario futuro si basano sulla matrice al 2025 stimata sull’attuale ripartizione modale, senza diversioni ai nuovi sistemi di pubblico trasporto 54 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

3.2.3 Collegamento tra Via Pasolini e Via del Cotonificio Il P.R.G.C. prevede una nuova viabilità di collegamento tra via Pasolini e via del Cotonificio, immediamente a nord della sede della A.M.G.A.. Questa nuova infrastruttura permette di raccordare due importanti accessi da nord alla città, evitando di raggiungere il complesso nodo tra via Pieri, via Cadore, via Martignacco, via Pasolini e via del Cotonificio. Il nuovo collegamento oltre ad essere funzionale al miglioramento dell’accessibilità alle polarità presenti (Università e Ospedale Civile) consente il miglioramento dell’accessibilità dalla tangenziale al parcheggio di via Chiusaforte, importante nodo di scambio.

Collegamento tra via Pasolini e via del Cotonificio

3.2.4 Nuovo assetto infrastrutturale del nodo di via Martignacco, via Pieri e viale Cadore L’area oggetto di intervento è il quadrante compreso tra viale Cadore, via Leonardo Da Vinci, via Martignacco, viale Pasolini e via del Cotonificio. Il nuovo assetto infrastrutturale proposto ed illustrato nella tavola allegata risulta coerente con le previsioni del nuovo PRGC. La rotatoria esistente ha attualmente 9 rami: ! Ramo a senso unico di immissione da via Pieri in rotatoria (provenienza Ospedale e direzione tangenziale); ! Ramo a doppio senso di ingresso e uscite su via del Cotonificio; ! Ramo a doppio senso di ingresso e uscita su viale Pasolini; ! Ramo a doppio senso di ingresso e uscita su via Martignacco (a nord di via Pieri); ! Ramo a senso unico di uscita dalla rotatoria su viale Cadore (direzione tangenziale); ! Ramo a senso unico di immissione da viale Cadore in rotatoria (provenienza tangenziale); ! Ramo a senso unico di uscita dalla rotatoria su via Padre Giuliani; ! Ramo a doppio senso di ingresso e uscita su via Martignacco (a sud di via Pieri); ! Ramo a senso unico di uscita dalla rotatoria su via Pieri (direzione Ospedale). Dato il numero elevato di rami afferenti la rotatoria risulta particolarmente complessa. 55 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Una delle criticità attuali è rappresentata dalla difficoltà di entrare in rotatoria per chi proviene da via Martignacco a causa dell’uscita molto vicina per via Pieri. Coerentemente con le previsioni di PRGC adottato si propone l'inserimento di una nuova viabilità di collegamento tra viale Pasolini e via del Cotonificio 18 creando una stanza di circolazione, si elimina il ramo di ingresso in rotatoria da via Pieri, si rendono a senso unico i due rami della rotatoria di via del Cotonificio e viale Pasolini e si elimina l’uscita dalla rotatoria verso viale Cadore. Nell’ipotesi proposta si mantiene l’immissione di via Martignacco in rotatoria, si elimina l’uscita su via Pieri, lasciando inalterati tutti gli altri rami della rotatoria. Viene inoltre creata una seconda rotatoria tra via Martignacco, via Passons e via Padre Giuliani per la fluidificazione di questo incrocio. Con il nuovo assetto infrastrutturale, gli originati dal comparto compreso tra via Aonez e via Pieri diretti verso viale Cadore, si immettono su via Pieri con svolta a destra da via Chiusaforte, percorrendo la carreggiata a livello del piano campagna, fino a compiere una svolta ad U immediatamente prima dell’ingresso su via del Cotonificio. Svolta ad U in via Pieri (sotto il cavalcavia)

Tali utenti (e chi proviene da viale Pasolini ed è diretto verso viale Cadore), attraverso una seconda svolta ad U, già ad oggi consentita, con regime di precedenza, si immettono sul cavalcavia, superando lo snodo e raggiungendo così viale Cadore. La nuova viabilità prevista a nord del nodo di via Martignacco, via Pieri e viale Cadore è funzionale al miglioramento dell’accessibilità alle polarità presenti. Nell’area, oltre all’Università, è presente l’Ospedale Civile per il quale è previsto il potenziamento edilizio con i nuovi padiglioni e servizi correlati e l’apertura di uno di principali accessi alle strutture ospedaliere. Inoltre l’area è caratterizzata da elevate potenzialità anche per la presenza del parcheggio Chiusaforte (330 p.a.), importante nodo di scambio in quanto facilmente accessibile dalla tangenziale (attraverso via Nazionale, via Milano, via P. P. Pasolini, via Martignacco e viale Nogara) e servito dalle linee 1 e 6 del TPL urbano che consentono il collegamento con il centro città. La viabilità proposta risulta strategica anche in relazione al forte ruolo di viabilità di ingresso per il quadrante NordOvest. 3.2.5 Via Monte Nevoso: allargamento della viabilità esistente tra viale Liguria e via Monte Cimone La viabilità ha la funzione di chiudere un ‘circuito’ stradale di collegamento da una delle viabilità di accesso da est (via Liguria), con via Monte Cimone attraverso la quale si completa l’itinerario via Monte Festa, via Monte Amariana, via Monte Arvenis, fino alla rotatoria di progetto tra via Monte Grappa e il sottopasso ferroviario.

18 La viabilità a nord risulta coerente con le previsioni del PRGC vigente che identifica il tratto come “tratto di collegamento sud università” 56 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

Via Monte Nevoso

La presenza di edificazioni consolidate e la configurazione del territorio hanno portato alla scelta di adeguare la viabilità esistente allargandone la sezione. L’allargamento di via Monte Nevoso è lo stralcio confermato dal nuovo P.R.G.C. dell’itinerario completo di via Monte Nevoso previsto nel Piano attuale. Via Monte Nevoso: allargamento della viabilità esistente

3.2.6 Tratto conclusivo dell’asse stradale a nord Il tracciato è in fase progettuale avanzata e prossima all’appalto ed è compreso nelle opere del PRUSST della Tresemane; permette di ridisegnare la “grande viabilità nord” di collegamento tra la tangenziale ovest e quella est. La rotatoria all’intersezione tra la nuova viabilità e via Cividina è coerente con le previsioni del Comune di Tavagnacco.

Tratto esistente

Tratto conclusivo asse stradale a nord

3.2.7 Viabilità a nord della ferrovia Udine-Venezia Il comparto immediatamente a nord della linea ferroviaria Udine-Venezia, tra il sottopasso di Via della Valle e la zona residenziale di San Rocco è oggetto della scheda norma H2.05 del P.R.G.C. di Udine, dove è indicato un adeguamento funzionale di Via Galliano, per garantire un collegamento, di interesse prettamente locale, tra il comparto di viale Venezia e via San Rocco, all’ambito di via Pozzuolo. 57 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

All’interno della scheda norma si prevede un allargamento della carreggiata (sul lato meridionale della stessa), un parcheggio di relazione all’estremità occidentale dell’area di intervento e una sistemazione a verde, aderente al tracciato ferroviario, al fine di creare un’adeguata barriera di protezione.

Scheda norma H2.05 (fonte P.R.G.C di Udine)

3.2.8 Ipotesi di limitazioni al traffico di attraversamento negli ambiti di via Laipacco e via del Bon L’ambito del quadrante sud-est risulta integro dal punto di vista ambientale, condizionato dalla rete del ferro che ne delimita la cornice (UD-Trieste e UD-Cividale). Via

V Mo ia ros in a

Via Cividale

ci

l Bon Via de

M on

IN E – G RI O

Bu ttr io

A

n Lig Via

– TR E ST IE

ano

(R F

A

na

V AN O ALM

la rsa Ma

ZI

Vi a

E–P

umig Via L

UDIN

ia d tid el or

a

co pac

UD

Vi

Lai

Pr ad am an o

va ano Palm Via

FI) E (R UDIN

Via Laipacco Via Pra sin gel

Via

Via

o mariacc

RING zia ne

V za i a m ba no

Via Pre

a Vi gio leg Va

o

Via o in Tolm

in

i Civ

DALE – CIVI UDINE

V Ca iale do re

ieri

UDINE – TARVISIO (RF

at Via le V

el

P G. Vi a

a

gn a

le da

(FUC)

L’ambito non necessita di infrastrutture rilevanti quanto piuttosto di una ridefinizione dell’uso del territorio privilegiando gli aspetti legati alla presenza del sistema ambientale e ai contesti residenziali rispetto a quelli della mobilità di attraversamento (in particolare limitando il transito dei mezzi pesanti legati alle attività di escavazione).

Il quadrante sud/est e le limitazioni su via Laipacco e via del Bon

Si propone di porre dei limiti di velocità all’attraversamento mediante l’istituzione di “zone 30” e non favorire, con nuove infrastrutture, la penetrazione da est lungo le vie Laipacco e del Bon. 3.2.9 Viabilità di progetto previste dal P.R.G.C. vigente e stralciate dal nuovo Piano a seguito della partecipazione con il Comune di Udine I progettisti del P.U.M. per l’area Udinese, gli uffici Urbanistica e Mobilità e Traffico del Comune di Udine e gli estensori del nuovo Piano Regolatore Generale Comunale hanno affrontato i temi del progetto urbanistico del nuovo P.R.G.C., con la necessità di 58 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese


Le proposte di breve-medio periodo (capogruppo)

rivedere la funzionalità del sistema viario comunale, sia per la parte strutturale generale sia per quella più “minuta” della rete dei quartieri. Il quadro viabilistico esistente fa riferimento ancora alla variante n. 62 al P.R.G.C. (1989); temi importanti sulla necessità di mantenere o eliminare alcune previsioni consistenti sono stati demandati alla redazione del nuovo P.R.G.C.. L’analisi della coerenza/funzionalità della rete esistente e della necessità di tratti di completamento e/o integrazione a supporto di possibili nuove previsioni ha portato, in accordo con gli uffici Urbanistica e Mobilità e Traffico del Comune e con gli estensori del nuovo P.R.G.C., all’individuazione di viabilità da stralciare dal nuovo Piano. Tratto di collegamento nord Università La realizzazione della bretella comporta una serie di difficoltà dal punto di vista della sua fattibilità tecnica nell’intersezione con Via Sondrio a causa della presenza, a fianco di questa, di un canale, e dovuta altresì ad un problema di quote del terreno rilevanti da un capo (tratto in trincea su via P. P. Pasolini) all’altro.

Previsione del tratto di collegamento nord Università presente nel PRGC vigente

Inoltre la viabilità risulta non funzionale al disegno del nuovo PRGC, che persegue per il quadrante nord-ovest una caratterizzazione degli assetti infrastrutturali esistenti piuttosto che la realizzazione di nuovi tracciati. L’intervento non sembra essere funzionale ad un eventuale progetto di “apertura dell’ambito universitario” anche in relazione agli ambiti strategici individuati dal PRGC. Si valuta tuttavia positivamente l’inserimento della direttrice all’interno del cosiddetto progetto di corridoio plurimodale di mobilità sostenibile capace di raccogliere mobilità lenta e sistema a verde.

59 Piano Urbano della Mobilità per l’area udinese

PUM - Volume 3, 1^ parte - Proposte breve-medio periodo  

Piano Urbano della Mobilità - Comune di Udine

Advertisement