Page 1


FRANCESCO LUNARDINI Coordinatore Comitato Trial FMI

I MIEI PRIMI 100 GIORNI... “L’esordio stagionale del Campionato Italiano Trial Outdoor ha sancito la conclusione dei miei primi 100 giorni da Coordinatore del Comitato Trial FMI. Una ricorrenza speciale, a mio avviso celebrata al meglio con un primo round vissuto a Gubbio che non ha tradito le attese sotto l’aspetto sportivo ed organizzativo. In questo periodo il nostro intento, condiviso con tutti gli uffici federali, è stato quello di rivoluzionare il mondo del Trial in Italia. La strada è ancora lunga, ma crediamo di aver intrapreso il percorso più congeniale per elevare di status l’intera specialità. Il ringraziamento va innanzitutto al Presidente Giovanni Copioli che mi ha fortemente voluto e convinto ad offrire il mio bagaglio di esperienze per il rilancio del Trial, confermando con i fatti l’imprescindibile condizione di un massimo impegno di tutti gli organi federali. Desidero ringraziare anche chi mi ha preceduto, Albino Teobaldi, così come l’Ufficio Marketing FMI che ha reso possibile l’introduzione di una serie di novità mai viste prima nel CITO sotto il profilo dell’immagine, del marketing e della promozione. Chiaramente il ringraziamento va a tutte le case, team, piloti e addetti ai lavori che hanno sposato la nostra causa, instaurando un clima di collaborazione alla base della buona riuscita del progetto Trial 2018. Insieme abbiamo iniziato un lungo percorso che ha prodotto i primi risultati, ma questo per noi rappresenta solo un punto di partenza. Nei prossimi mesi continueremo a lavorare alacremente cominciando da Lazzate, uno degli appuntamenti più attesi del calendario in una delle città-simbolo del Trial nel nostro Paese. Sono sicuro sarà un evento da ricordare ed un pilastro delle fondamenta su cui costruire e consolidare la crescita del nostro movimento”.

START 2

3


CARTOLINA DAL CAMPO DI GARA PAROLA AL SINDACO

Fondato nel 1956, il Moto Club Lazzate già alla fine degli anni 60 comincia ad indirizzarsi al Trial, che diventerà l’attività di maggior importanza del sodalizio: è l’anno 1969 quando il Moto Club Lazzate propone una delle primissime gare di Trial in Italia, la prima in Lombardia. Parallelamente al Trial, cresce anche l’interesse per il Bike Trial, il trial praticato senza motore, con biciclette studiate per la specialità. Nel 1989 il Club propone all’idroscalo di Milano il Campionato del Mondo Trialsin, che registra la partecipazione di 15 nazioni che richiama molto pubblico. E’ l’inizio di una grande storia: negli anni successivi il Club organizza decine di manifestazioni a carattere regionale, interregionale e nazionale, fino ad arrivare, nel 1998, al Trial delle Nazioni, con la partecipazione di 23 nazioni, provenienti da quattro continenti. Nel 1998 nasce in Valtellina la prima sezione del Moto Club Lazzate , che prende il nome di Reziatrial, successivamente nascono altre due sezioni: Nembertrial a Bergamo, Trial Vallecamonica Boario.   I piloti del Moto Club Lazzate hanno vinto un campionato mondiale, quattro Europei, quaranta Italiani, quarantasei Regionali. Moto Club Organizzatore Moto Club Lazzate www.motoclublazzate.it Presidente Donato Monti Responsabile Percorso Massimo Fioletti Responsabile Paddock Luciano Raimondi Responsabile Logistica Clemente Moltrasio

4

Cari atleti, gentili ospiti, come ben sapete, il Moto Club Lazzate è un sodalizio sportivo che negli anni è divenuto una vera e propria eccellenza del nostro territorio e non solo. Tante sono state infatti le manifestazioni nazionali e internazionali che il Moto Club ha saputo organizzare nel campo del trial, portando lustro alla comunità di Lazzate. Ora è giunto il momento di una nuova ed entusiasmante sfida che coinvolgerà non solo voi atleti e tutti gli appassionati di questo sport ma tutti i cittadini lazzatesi. La seconda prova del Campionato Italiano Trial , organizzato in collaborazione con il Comune di Lazzate, sarà infatti un’occasione per celebrare quello che è l’unico sport motoristico dove l’abilità del pilota è decisamente più importante delle caratteristiche tecniche del mezzo e sarà anche l’occasione per far conoscere più da vicino il nostro paese. Infatti la competizione si svolgerà presso il Campo Scuola Trial “Cesarino Monti”. Non mancherà l’occasione anche per tutti coloro che sono al seguito di visitare nel centro del Borgo i rinomati mercatini di primavera. È con grande orgoglio che, a nome dell’Amministrazione comunale e della cittadinanza tutta, Vi porgo il benvenuto qui a Lazzate, in occasione di questa importante prova di Campionato Italiano di Trial. Un cordiale saluto con l’auspicio che “fra le nostra mura” possiate trovare le migliori soddisfazioni, personali e sportive. Loredana Pizzi - Sindaco di Lazzate

LA CITTÀ DI LAZZATE L’origine del nome Lazzate sembra derivare dal verbo latino “laxo”, che significa dar sollievo, dar ristoro. È dunque ipotizzabile che in epoca romana o in periodi successivi questa zona venisse frequentata soprattutto per periodi di riposo e di vacanza tanto dalla nobiltà dell’antica Milano, quanto da quella dell’antica Como. In effetti guardando il paesaggio di Lazzate, che ha nei boschi i suoi confini naturali, specialmente nella parte nord-est (Parco Groane), si può immaginare come un tempo questa dovesse essere una zona assai gustosa dal punto di vista naturalistico. Il primo documento su Lazzate è del XIII secolo ed è opera di quel Goffredo da Bussero che redasse l’elenco delle chiese appartenenti alla Diocesi di Milano, nel quale inserà anche la chiesa di S.Lorenzo, in Lazzate appunto, appartenente alla Pieve di Seveso. La proprietà di Lazzate, viene dapprima concessa dagli Sforza ai nobili Missaglia, che nel 1472 la lasciano ai Biraghi. È di questo periodo la costruzione della villa ancor oggi esistente che resta il monumento più antico di Lazzate. Nel 1538, fatidico anno della distribuzione dei feudi nel Ducato di Milano, Lazzate come molte terre dei dintorni passa tra le proprietà dei Carcassola sotto il cui dominio i lazzatesi stanno fino al 1648. In quell’anno subentra il senatore Francesco Maria Casnedi, segnando anche il passaggio tra il potere della nobiltà feudale, legata soprattutto alle imprese militari e quello della aristocrazia cittadina, creatasi nelle cariche e negli uffici pubblici centrali dello Stato. Nel 1787, estinta la dinastia dei Casnedi il feudo di Lazzate torna proprietà

della regia camera. Proprio nel XVIII secolo alla villa Biraghi viene aggiunta quella che è nota come “l’ala nobile” E nello stesso secolo nasce a Como un personaggio di fama mondiale al quale Lazzate resta inscindibilmente legata, tanto da dedicare alla sua più nota invenzione lo stemma comunale. Stiamo parlando di Alessandro Volta, che la tradizione, e soprattutto l’orgoglio dei lazzatesi vogliono giunto proprio a Lazzate alla rivoluzionaria scoperta della pila elettrica, che oggi campeggia sul gonfalone comunale. Quel che è certo è che Volta a Lazzate venne in più riprese e per diversi periodi, soprattutto per villeggiatura e per dedicarsi in tranquillità alle proprie letture. Nella lapide murata su quella che fu la sua residenza lazzatese e oggi nota come “Casa Volta”, si legge tra l’altro l’appellativo di “mago del tubero”, alludendo all’iniziativa che pare ebbe l’illustre scienziato, di proporre ai contadini della zona la coltivazione della patata da lui assaggiata durante i viaggi in America ed in Francia. Del 1800 si ricorda soprattutto l’epidemia di colera, della quale fa memoria un affresco in vicolo Madonna. Con l’unità d’Italia, Lazzate entra a far parte del circondario di Monza e del mandamento di Seveso, ma perde la dignità di comune formando un corpo unico con la vicina Misinto. Ritornerà comune nel 1905. Come detto, l’edificio storico più significativo è la villa Biraghi, attualmente di proprietà privata, che al nucleo originario del XV secolo ha aggiunto l’ala settecentesca ricca di preziosi ornamenti artistici. La chiesa parrocchiale di S.Lorenzo e quella della Beata Vergine del Caravaggio, risistemate nel ‘900 mantengono qualche spunto di arte minore.

5


FOCUS SUL CAMPIONATO CAMPIONATO ITALIANO TRIAL ALBO D’ORO

1) *1971 MULATERO (Montesa) 2) *1972 MARINI (Montesa) 3) *1973 TOSCO (Ossa) 4) *1974 TOSCO (Ossa) 5) 1975 TOSCO (Ossa) 6) 1976 TOSCO (Ossa) 7) 1977 BALDINI (Bultaco) 8) 1978 ADAMOLI (Montesa) 9) 1979 BALDINI (Bultaco) 10) 1980 GALEAZZI (SWM) 11) 1981 GALEAZZI (SWM) 12) 1982 GALEAZZI (SWM) 13) 1983 GALEAZZI (Swm) 14) 1984 CHIABERTO (Fantic) 15) 1985 CHIABERTO (Fantic) 16) 1986 BOSIS (Montesa) 17) 1987 BOSIS (Montesa) 18) 1988 MIGLIO (Fantic) 19) 1989 BOSIS (Aprilia) 20) 1990 BOSIS (Aprilia) 21) 1991 BOSIS (Fantic) 22) 1992 BOSIS (Fantic) 23) 1993 MIGLIO (Gas Gas) 24) 1994 MIGLIO (Gas Gas) 25) 1995 AHVALA (Fantic) 26) 1996 MIGLIO (Beta) 27) 1997  MIGLIO (Beta) 28) 1998 MIGLIO (Beta) 29) 1999 MIGLIO (Beta) 30) 2000 RE DELLE GANDINE (Montesa) 31) 2001 RE DELLE GANDINE (Montesa) 32) 2002 RE DELLE GANDINE (Montesa) 33) 2003 FABIO LENZI (Gas Gas) 34) 2004 LENZI Gas Gas 35) 2005 LENZI Montesa 36) 2006 LENZI 37) 2007 LENZI Montesa 38) 2008 LENZI Montesa 39) 2009 GRATTAROLA Sherco 40) 2010 LENZI Montesa 41) 2011 GRATTAROLA Gas Gas 42) 2012 GRATTAROLA Gas Gas 43) 2013 GRATTAROLA Gas Gas 44) 2014 GRATTAROLA Gas Gas 45) 2015 GRATTAROLA Gas Gas 46) 2016 GRATTAROLA Gas Gas 47) 2017 GRATTAROLA Gas Gas

NEWS DAL CAMPIONATO TRIAL Fulvio Adamoli nella Hall of Fame dell’Italiano Trial. Fortemente voluta dalla FMI e dal Comitato Trial, l’istituzione della “Hall of Fame” del Trial Italiano a Gubbio ha insignito di questo prestigioso riconoscimento Fulvio Adamoli, primo pilota/personaggio della specialità ad entrare a far parte dell’arca della gloria della disciplina. Nato a Premana (Provincia di Lecco) il 7 settembre del 1950, “Teto” è stato uno dei primi nostri portabandiera a confrontarsi nel Mondiale di categoria, il primo in assoluto a conquistare punti nel contesto iridato senza scordarci della conquista del titoli Italiano Outdoor nel 1978. Prime pole 2018 a Grattarola (TR1) e Copetti (TR2). Il round inaugurale del CITO 2018 vissuto a Gubbio è stato impreziosito dall’assegnazione delle prime Pole Position, tra le novità più significative della stagione volte a rendere sempre più appetibile l’intero movimento. In un giro di percorso approntato in Piazza Quaranta Martiri, i piloti delle classi TR1 e TR2 si sono confrontati sul piano cronometrico in due distinte manche determinando, in base ai verdetti espressi dalla classifica riepilogativa dei migliori tempi, l’ordine di partenza della domenica. Matteo Grattarola (TR1) e Manuel Copetti (TR2) si sono imposti in questa inedita ed avveniristica formula dall’elevato tasso di spettacolarità, guadagnandosi la miglior posizione di partenza (l’ultima) per la gara. Tabella e Maglia Leader: i primi detentori. Tra le novità più significative del campionato, la tabella e la maglia Leader ha individuato a Gubbio i primi detentori. Nella top class TR1 Matteo Grattarola indosserà a Lazzate la speciale pettorina introdotta quest’anno, certificando la leadership della classifica della sua categoria. Nelle altre graduatorie primati di Sergio Piardi (TR2), Giacomo Gasco (TR3), Piero Sembenini (TR3 Open), Andrea Gabutti (TR3 125), Valter Feltrinelli (TR4) e Sara Trentini (Femminile).

L’incantevole cornice di Gubbio ha offerto i primi verdetti stagionali nel fine settimana del 24-25 marzo scorsi. Rispettando appieno i pronostici della vigilia, l’8 volte Campione Italiano Trial Outdoor Matteo Grattarola ha proseguito la sua striscia di 29 vittorie consecutive nella specialità monopolizzando la scena nella top class TR1-Internazionale, inaugurando al meglio la sua nuova sfida sportiva rappresentata dal passaggio al Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team. Il portacolori delle Fiamme Oro e del progetto Talenti Azzurri FMI ha preceduto il britannico James Dabill, pilota ufficiale Beta Motor e 6° classificato nel Mondiale 2017, con il vice-Campione italiano in carica Luca Petrella (TRRS) ed il torinese Gianluca Tornour (pilota di punta del Team Spea Gas Gas) a completare il podio della TR1 davanti ad Andrea Riva (Sherco) e Filippo Locca (Beta). La classe TR2 ha proposto un avvincente testa-a-testa risoltosi soltanto nell’ultima zona tra Sergio Piardi (Beta) e Lorenzo Gandola (Scorpa), con Luca Corvi (Gas Gas) terzo. Nelle altre graduatorie del CITO, la TR3 ha visto il dominio di Giacomo Gasco (Beta), nella TR3 Open si è registrata l’affermazione del rientrante Piero Sembenini (Montesa) con Valter Feltrinelli (Montesa) in trionfo nella TR4. La TR3 125 riservata ai giovani da 14 a 21 anni di età ha prodotto un podio monopolizzato dai piloti coinvolti nel progetto Talenti Azzurri FMI con Andrea Gabutti (TRRS) in trionfo a precedere Alex Curti (TRRS) e Valentino Feltrin (Gas Gas). Ultima, ma non ultima, la graduatoria Femminile ha visto Sara Trentini (Montesa – Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) assicurarsi la vittoria soltanto al terzo giro di percorso a scapito della tuttora sedicenne Alex Brancati (Beta Top Trial Team), a lungo al comando delle operazioni.

ADV_Beta_EVO_Factory_My_2018_(174X115+5).pdf 1 08/03/2018 09.14.57

C

Matteo Grattarola (1) in trionfo a Gubbio nella top class TR1. Filippo Locca (6) si è distinto in positivo nel primo round con la sua Beta. Andrea Gabutti e Alex Curti, due Talenti Azzurri FMI ai primi due posti della TR3 125. Il podio della graduatoria Femminile con Sara Trentini (1^), Alex Brancati (2^) e Martina Balducchi (3^)

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

* “Trofeo Italia” dal 1971 al 1974 Albo d’oro completo www.italianotrial.it/albo-doro/

6

7


ISCRITTI CAMPIONATO ITALIANO TRIAL OUTDOOR TR 1 - INTERNAZIONALI N. Gara 1 2 3 5 6 7 8 9 11 12 13 14

TR 2

N. Gara 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

TR 3

N. Gara 41 42 43 44 45 46 47 48 49 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 65 66 67 68 69 70

Cognome e Nome GRATTAROLA MATTEO PETRELLA LUCA TOURNOUR GIANLUCA SALERI GIACOMO LOCCA FILIPPO PETRANGELI PIETRO FIOLETTI PIETRO IOLITTA FRANCESCO GARNERO STEFANO RIVA ANDREA POLI MATTEO FAUDE MAX

Marca Moto MONTESA TRRS GASGAS BETA BETA SHERCO GASGAS TRRS TRRS SHERCO VERTIGO BETA

Cognome e Nome PIARDI SERGIO GANDOLA LORENZO CORVI LUCA COPETTI MANUEL BERTOLOTTI STEFANO RABINO CARLO ALBERTO BONO JACOPO TOSINI DANIELE SPREAFICO MATTIA NUCIFORA ALESSANDRO

Marca Moto BETA SCORPA GASGAS TRRS GASGAS BETA GASGAS VERTIGO SHERCO JTG

Cognome e Nome ANDREOLI MICHELE MARCHETTI FRANCESCO RUGA MICHELE PANTEGHINI ANDREA PONCIA LUCA COSTA ANDREA GIANONI MATTEO GRATTAROLA FABIO VALENTICH LORENZO LAGHI TOMMASO RICCI MORGAN BUCCHI DE GIULI THOMAS DI PIETRO ANDREA GIAQUINTO NIKO SIVERA ALBERTO PORTIGLIATTI EDOARDO SOULIER ANDREA LEONELLI LUCA PARRICELLI MARIO ANSALONI ELIA RONCA GRAZIANO BAGHINO ENRICO SAVOLDELLI MATTEO GASCO GIACOMO MORETTO ANDREA FRANCO DAVIDE

Marca Moto GASGAS BETA SCORPA BETA BETA TRRS GASGAS TRRS BETA GASGAS MONTESA VERTIGO BETA BETA GASGAS VERTIGO BETA BETA SHERCO TRRS BETA GASGAS BETA BETA GASGAS MONTESA

TR 3 125

N. Gara Cognome e Nome 71 GABUTTI ANDREA

8

Marca Moto TRRS

72 79 80

CURTI ALEX FELTRIN VALENTINO BOTTINI TOMMASO

TR 3 OPEN N. Gara 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 121 122 123 124 125 126 127 130

Cognome e Nome PIZZINI GIOVANNI PIU ANGELO VERDARI EDOARDO NOBILI GIERRI RICIARD BARRE FABRIZIO ANDREOLI MARCO BUSCHI LUCA DEVON BRANDANI PAOLO PONTIGGIA ANDREA PARODI MICHELE SEMBENINI PIERO GIOVACCHINI IVAN VIGNOLA FRANCESCO GARBARINO ALESSIO MANTOVANI MARCO DROGHINI DAVIDE MARTINELLI MICHELE MURRO JORDI BONETTI PAOLO DELLI PAOLI MASSIMILIANO PRINA ROBERTO

FEMMINILE N. Gara 131 132 133 134 135 136 137

TR 4

N. Gara 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 162 163 164 165 166 169

GASGAS GASGAS GASGAS Marca Moto BETA VERTIGO e-MOTION VERTIGO BETA MONTESA VERTIGO VERTIGO SCORPA TRRS MONTESA BETA MONTESA GASGAS MONTESA SHERCO SHERCO BETA VERTIGO MONTESA BETA

Cognome e Nome TRENTINI SARA BRANCATI ALEX GALLIENI MARTINA CONTI JASMINE ROSINA SPADONI EMANUELA BALDUCCHI MARTINA BETTINOTTI MICOL

Marca Moto MONTESA BETA TRRS GASGAS GASGAS BETA GASGAS

Cognome e Nome NAVA DAVIDE GIRELLO MAURO FABBRI CARLO PONTIGGIA GIORGIO AMBROGIO ROMERIO CRISTIAN TACCHINI ANDREA BRANDANI MARCO FELTRINELLI VALTER CORRADI MARCO VIRONE MICHELE PASQUALI FABIO SANTI ALBERTO DONAGGIO GIORGIO SCOPELLITI SALVATORE TRIACA CRISTIAN POZZI MATTEO VALENTINI NICOLA BANDINI SANDRO PATRONE FABRIZIO MENEGOLLI CESARE

Marca Moto VERTIGO TRRS MONTESA SCORPA OSSA VERTIGO VERTIGO MONTESA MONTESA SCORPA VERTIGO BETA BETA TRRS SCORPA SCORPA GASGAS GASGAS SCORPA GASGAS

170 176 177 178 182 183 184 185 186 190 193 197 200

MARENGHI MATTEO NIGER LORENZO RINALDINI LUCA ANASTASI DANIELE STORACE DAVIDE MORANDO DAVIDE GUIDOTTI CORRADO DOLCI FABRIZIO TONNINI CLAUDIO VIGNAROLI MICHAEL LUCARELLI SIMONE MARCHETTI EMANUELE ROSSI ALESSANDRO

JUNIORES A

N. Gara Cognome e Nome 81 SOULIER SIMONE 82 RUFFONI LUCA

JUNIORES B N. Gara 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212

Cognome e Nome PEDRETTI MIRKO KOFLER SAMUEL RABINO ANDREA SOFIA BRUNISSO GIACOMO BASSI CRISTIAN PIANA MATTIA DOGLIO DARIO LO PRESTI ALESSIO RIVA LORIS BRUSATIN EDOARDO CASARETTO ROBERTO SCACCABAROZZI FABIO

JUNIORES C N. Gara 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230

Cognome e Nome OSTINI RYAN AME` ALESSANDRO TURCO MARCO VIETTI VIOLI GABRIELE BRANDANI ALBERTO BRANDANI MARTINA MAGGIO LORENZO ZANDONA` ALEX GOMMA DIEGO BRANDANI AURORA VALENTINA

JUNIORES D

N. Gara Cognome e Nome 241 BERGAMO ALICE 242 PONCIA EDIO

JUNIORES OPEN N. Gara 246 247 248

Cognome e Nome BONFANTI FEDERICO NOVELLI NICCOLO` FUGAZZI ANDREA

CLASSIFICHE

e-MOTION SHERCO SHERCO BETA VERTIGO VERTIGO TRRS BETA SHERCO BETA MONTESA GASGAS GASGAS Marca Moto BETA BETA Marca Moto BETA GASGAS BETA GASGAS BETA BETA GASGAS BETA BETA GASGAS GASGAS GASGAS Marca Moto SCORPA GASGAS GASGAS BETA GASGAS BETA SCORPA BETA BETA BETA Marca Moto GASGAS GASGAS Marca Moto GASGAS BETA GASGAS

* Elenco iscritti aggiornato al 15 Aprile 2018

INTERNAZIONALE

pos. n.pet. Pilota 1 1 GRATTAROLA MATTEO 2 19 DABILL JAMES 3 2 PETRELLA LUCA 4 3 TOURNOUR GIANLUCA 5 12 RIVA ANDREA 6 6 LOCCA FILIPPO 7 7 PETRANGELI PIETRO 8 11 GARNERO STEFANO 9 13 POLI MATTEO 10 5 SALERI GIACOMO

Motoclub G.S.FIAMME ORO M BRITISH LAZZATE GIAVENO LAZZATE VALSESSERA SPOLETO A.M.C. GENTLEMEN LAZZATE LAZZATE

Moto TOT. MONTESA 20 BETA 17 TRRS 15 GASGAS 13 SHERCO 11 BETA 10 SHERCO 9 TRRS 8 VERTIGO 7 BETA 6

pos. n.pet. Pilota 1 1 GRATTAROLA MATTEO 2 2 PETRELLA LUCA 3 3 TOURNOUR GIANLUCA 4 12 RIVA ANDREA 5 6 LOCCA FILIPPO 6 7 PETRANGELI PIETRO 7 11 GARNERO STEFANO 8 13 POLI MATTEO 9 5 SALERI GIACOMO 10 8 FIOLETTI PIETRO

Motoclub G.S.FIAMME ORO M LAZZATE GIAVENO LAZZATE VALSESSERA SPOLETO A.M.C. GENTLEMEN LAZZATE LAZZATE LAZZATE

Moto TOT. MONTESA 20 TRRS 17 GASGAS 15 SHERCO 13 BETA 11 SHERCO 10 TRRS 9 VERTIGO 8 BETA 7 GASGAS 6

pos. n.pet. Pilota 1 21 PIARDI SERGIO 2 22 GANDOLA LORENZO 3 23 CORVI LUCA 4 25 BERTOLOTTI STEFANO 5 26 RABINO CARLO ALBERTO 6 29 SPREAFICO MATTIA 7 24 COPETTI MANUEL 8 27 BONO JACOPO

Motoclub V/T TRIAL G.S.FIAMME ORO M VALTELLINA REAL TRIAL CASTE A.M.C. GENTLEMEN VAL SAN MARTINO LAZZATE VALSESIA

Moto BETA SCORPA GASGAS BETA BETA SHERCO TRRS GASGAS

TOT. 20 17 15 13 11 10 9 8

pos. n.pet. Pilota 1 68 GASCO GIACOMO 2 42 MARCHETTI FRANCESCO 3 47 GIANONI MATTEO 4 58 SOULIER ANDREA 5 43 RUGA MICHELE 6 41 ANDREOLI MICHELE 7 69 MORETTO ANDREA 8 61 ANSALONI ELIA 9 45 PONCIA LUCA 10 54 DI PIETRO ANDREA

Motoclub CAGLI T.CLUB VECCHIO F LAZZATE A.M.C. GENTLEMEN MONZA OSCAR CLEM LAZZATE ALBENGA DELLA SUPERBA VAL.COM T.CLUB VECCHIO F

Moto BETA BETA GASGAS BETA SCORPA GASGAS GASGAS TRRS BETA BETA

TOT. 20 17 15 13 11 10 9 8 7 6

pos. n.pet. Pilota 1 71 GABUTTI ANDREA 2 72 CURTI ALEX 3 79 FELTRIN VALENTINO 4 80 BOTTINI TOMMASO 5 78 CRAIGHERO ADAM

Motoclub A.M.C. GENTLEMEN LAZZATE G.S.FIAMME ORO M MOTO CLUB LA GUARDIA CARNICO

Moto TRRS GASGAS GASGAS GASGAS GASGAS

TOT. 20 17 15 13 11

pos. n.pet. Pilota 1 101 SEMBENINI PIERO 2 102 GIOVACCHINI IVAN 3 91 PIZZINI GIOVANNI 4 92 PIU ANGELO 5 97 BUSCHI LUCA DEVON 6 129 PASQUALI FRANCESCO 7 127 ANASTASI ROBERTO 8 98 BRANDANI PAOLO 9 93 VERDARI EDOARDO 10 95 BARRE FABRIZIO

Motoclub MC DEL GARDA EZI TRE TORRI - FIOR VALTELLINA CASALBORGONE LAZZATE CURVE&TORNANTI G GUALDO TADINO LAZZATE TRIAL SCALIGERO A.M.C. GENTLEMEN

Moto TOT. MONTESA 20 BETA 15 BETA 13 VERTIGO 10 VERTIGO 9 BETA 8 MONTESA 7 VERTIGO 6 e-MOTION 5 BETA 4

TR1

TR2

TR3

TR3 125

TR3 OPEN

FEMMINILE

pos. n.pet. Pilota Motoclub 1 131 TRENTINI SARA MC DEL GARDA EZI 2 132 BRANCATI ALEX MOTO CLUB LA GUARDIA 3 136 BALDUCCHI MARTINA MOTO CLUB LA GUARDIA 4 133 GALLIENI MARTINA A.M.C. GENTLEMEN 5 134 CONTI JASMINE ROSINA LAZZATE 6 135 SPADONI EMANUELA MOTO CLUB LA GUARDIA

Moto TOT. MONTESA 20 BETA 17 BETA 15 TRRS 13 GASGAS 11 GASGAS 10

pos. n.pet. Pilota 1 189 VERNIANI SILVERIO 2 180 MENICHELLI LUCA 3 185 DOLCI FABRIZIO 4 196 MARTINELLI MICHELE 5 141 NAVA DAVIDE 6 198 FARINELLI ANTONIO 7 190 VIGNAROLI MICHAEL 8 150 VIRONE MICHELE 9 186 TONNINI CLAUDIO 10 179 MARRANCI MARCO

Moto BETA VERTIGO BETA SHERCO VERTIGO VERTIGO BETA SCORPA SHERCO SHERCO

TR4

TOP

Motoclub MC A.M. COLLI FI GUALDO TADINO GUALDO TADINO CAGLI LAZZATE TOP TRIAL TRE TORRI - FIOR MOTO CLUB LA GUARDIA TRE TORRI - FIOR MC A.M. COLLI FI

TOT. 17 15 13 11 10 9 7 6 5 4

pos. 1 2 3

Motoclub G.S.FIAMME ORO M LAZZATE A.M.C. GENTLEMEN

TOT. 20 17 15

pos. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Motoclub LAZZATE GUALDO TADINO A.M.C. GENTLEMEN MOTO CLUB LA GUARDIA CAGLI TRE TORRI - FIOR T.CLUB VECCHIO F MC A.M. COLLI FI DOMO 70 TRIAL SCALIGERO CANZO MC DEL GARDA EZI

TOT. 20 17 15 13 11 10 9 8 7 6 5 4

pos. 1 2 3 4 5 6

Moto BETA TRRS MONTESA SHERCO GASGAS VERTIGO

TOT. 20 17 15 13 11 10

pos. 1 2 3 4 5

Team SEMBENINI NILS REDMOTO TEAM TRRS ITALIA TEAM SPEA GAS GAS ITALIA PJR RABINO SPORT

TOT. 20 17 15 13 11

OPEN

INDUSTRIE

TEAM

CALENDARIO 25/03/2018 22/04/2018 10/06/2018 29/07/2018 09/09/2018 07/10/2018

Gubbio (PG) Lazzate (MB) Santa Fiora (GR) Barzio (LC) Piazzatorre (BG) Varallo (VC)

M.C. TRIAL GAS E FRIZIONI M.C. LAZZATE M.C. SANTA FIORA M.C. MONZA O.C. M.C. BERGAMO M.C. VALSESIA

9


IN TV LO SHOW DEL CAMPIONATO ITALIANO TRIAL Le emozioni del Campionato Italiano Trial Outdoor da quest’anno si potranno vivere anche in TV. Grazie all’accordo tra la FMI e AutomotoTV, l’emittente presente al canale 148 del bouquet Sky ed in live streaming sul sito www.automototv.it, garantirà una copertura televisiva di prim’ordine e senza precedenti per la specialità con ben due trasmissioni dedicate al CITO. Per ogni evento del calendario prevista una sintesi di 24 minuti comprensiva degli highlights delle classi TR1, TR2 e TR3, imprescindibile per poter rivivere le fasi salienti del weekend di gara. AFTER TRIAL è una trasmissione di 24 minuti di approfondimento con servizi ed ospiti in studio. Successivamente al primo passaggio su AutomotoTV (canale 148 di Sky ed in streaming su www.automototv.it), sono previste numerose repliche nei giorni successivi. L’Italiano Trial troverà spazio anche su MotoClubTV (www.elevensports.it/motoclubtv), il canale televisivo online della Federazione Motociclistica Italiana ospitato all’interno di Eleven Sports, con la riconferma della visibilità su NonSoloMotoWebTV (www.nonsolomotowebtv.it) con due servizi da 18 minuti per ciascun evento del calendario 2018.  

10

PALINSESTO EMISSIONI TV GARA GUBBIO VENERDI 27 APRILE 24’ SINTESI gara Lazzate (prima emissione) poi 6 repliche nella settimana successiva VENERDI 4 MAGGIO 24’ AFTER TRIAL gara Lazzate (prima emissione) poi 6 repliche nella settimana successiva

MERCOLEDI’ 25 aprile 5’ minuti HIGHLIGHTS On Demand gara di Lazzate nella sezione Off -Road www.elevensports.it/motoclubtv

SABATO 28 APRILE 18’ SINTESI gara Lazzate (Repliche sempre visibili).

L’INNOVAZIONE DI MICHELIN PROTAGONISTA NEL CAMPIONATO ITALIANO TRIAL LA STORIA DI MICHELIN nel campo del 2 Ruote, parte da lontano, oltre 125 anni fa. Era il 1891, quando un ciclista arriva con la sua bicicletta trasportata su un carro di buoi presso Michelin. Il suo proprietario è esausto per aver provato a riparare una foratura. A quel tempo, sono necessarie tre ore di lavoro e una notte di essiccazione per riparare uno pneumatico in tela e incollarlo al cerchio. Edouard Michelin impiega un giorno e una notte per riparare i pneumatici e scopre il comfort che apportano alla bicicletta: si tratta di una rivelazione e dell’inizio della storia. Edouard Michelin, prova ad immaginare che cosa potrebbe essere il futuro dello pneumatico se diventasse facilmente riparabile e deposita il suo primo brevetto sugli pneumatici smontabili e riparabili in un quarto d’ora. L’INNOVAZIONE è la forza trainante per Michelin. Uno degli obiettivi del fabbricante di pneumatici francese è di accelerare la disponibilità delle innovazioni sul mercato, al fine di rispondere rapidamente ai bisogni dei consumatori. Se una tecnologia utilizzata in competizione è ritenuta utile per tutti

i motociclisti, sarà testata per uno o due anni in gara prima di essere adattata per gli pneumatici di serie. DA SEMPRE la competizione , in Michelin, è vista come un laboratorio di ricerca e sviluppo infatti Michelin è presente in svariate discipline partendo dalla MotoGP, passando dalla Dakar vinta anche nel 2018, al Campionato del Mondo Cross Junior con la vittoria di Gianluca Facchetti nel 2017, al Campionato del Mondo Super Moto con la vittoria nel 2017 di Thomas Chareyre, ed arrivando al Trial dove già Toni Bou porta a casa un altro titolo per il Campionato del Mondo X-Trial 2018 (il suo 12° nel Campionato del Mondo Indoor). In questi anni Michelin ha messo a punto il pneumatico da Trial che abbina elasticità, aderenza e robustezza, che si è imposto come referenza nel Trial. Una sicurezza sia per i professionisti che per gli amatori, un pneumatico capace di adattarsi a tipologie di piloti anche molto differenti.

11


TIME TABLE SABATO 21 APRILE Ore 8,30 - 13,00

Accesso Paddock A

Ore 8,30 - 21,00

Accesso Paddock B

Ore 9,00

Ritrovo Verificatore Zone, Direttore di Gara, Responsabili Tracciatori Zone controllate, Presidente Moto Club.

Ore 9,30

Verifica Zone Controllate e Percorso

Ore 10,30

Apertura Area Test

Ore 13,30

Riunione Giuria

Ore 14,00 - 14,30

Operazioni Preliminari piloti TR1, TR2

Ore 14,30 - 17,00

Operazioni preliminari piloti CITO - TNT-TR4 - FEM - JUNIORES

Ore 14,30 - 17,00

Visita alle zone piloti CITO - TNT-TR4 - FEMMINILE

Ore 16,30

Chiusura aerea Test

Ore 17,00 - 18,00

Inizio Manche qualifica TR1-TR2

Ore 18,15

Presentazione Squadre - Team e Piloti

Ore 19,00

Briefing Piloti - Direttori Sportivi

Ore 19,30

Riunione Giuria

Ore 20,00

Esposizione orario di partenza

DOMENICA 22 APRILE Ore 7,30

Ritrovo UZT - UZTR

Ore 7,30 - 08,00

Accesso al Paddock B

Ore 7,45 - 08,15

Recupero Operazioni Preliminari (solo autorizzati)

Ore 8,00 - 11.00

Area Test

Ore 9,00

Inizio Partenze

Ore 16,30

Fine Gara - Esposizione Classifiche

Ore 16,40

Premiazione

Ore 18,00

Riunione Giuria

18.102 Es01SpazioPubTrial 174x45.pdf

Ore 20,00

Termine Manifestazione

1

08/03/18

12:36

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

12

13


L’ANGOLO DELLE NORME PENALITÀ

La classifica di ciascun evento del Campionato Italiano Trial Outdoor viene definita in base al minor numero di penalità (e/o ulteriori penalizzazioni) registrate dai piloti nelle zone controllate (acronimo ZC) previste dal percorso. In caso di superamento della ZC senza “appoggio” (nessun contatto al suolo o ad un ostacolo di qualsiasi parte del corpo), al pilota non verrà comminato alcun punto di penalità. Per il primo “appoggio” viene previsto 1 punto, 2 per un numero di 2 appoggi, 3 per più di 2 appoggi o piede trascinato. Cinque infine per il definito “insuccesso” del pilota nella specifica ZC a causa di una caduta, dal non affrontare una porta del proprio percorso (o passarvi in senso contrario), rompere, piegare o abbattere un paletto, il supporto di una freccia, di una porta o del nastro di delimitazione.

CLASSIFICHE DI GARA

Al termine di ogni gara sarà decretato vincitore il pilota che avrà realizzato il minor numero di penalità. In caso di assoluta parità, risulterà vincitore il pilota che avrà totalizzato il maggior numero di passaggi a zero o, a seguire, il pilota con maggior numero di 1 penalità, 2, 3 o che avrà percorso la gara con il minor tempo totale. Nel caso sussista un exaequo assoluto, i piloti saranno accreditati dello stesso punteggio e della stessa posizione e viene saltato il successivo.

LE CATEGORIE DEL CAMPIONATO ITALIANO TRIAL OUTDOOR

Nell’Italiano Trial l’appartenenza dei piloti a ciascuna delle categorie in gara viene definita in base al livello di competitività ed ai titoli di merito nazionali conquistati nelle precedente stagioni. Per l’ammissione a qualsiasi categoria fa fede l’età anagrafica con i piloti che, ad inizio stagione, hanno la facoltà di richiedere di essere inseriti in una categoria diversa previa richiesta e approvazione del Comitato Nazionale Trial. La categoria prescelta/assegnata dovrà essere la stessa per tutto l’anno in corso e in tutte le manifestazioni sia Internazionali, Nazionali e Territoriali. Acquisendone i meriti, i piloti potranno fare richiesta al Comitato Nazionale Trial di cambio di categoria anche senza attendere l’anno successivo. Come sempre la scelta della categoria/classe nella quale concorrere è lasciata al pilota, in rispetto delle fasce di età, e dovrà essere fatta al momento della richiesta della licenza. Il Comitato Trial si riserverà un diritto di veto in merito alla scelta della categoria. TR1: classe regina del CITO, piloti d’elite/professionisti da 16 a 40 anni di età, moto da 124 a 500cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Rosso) TR2: classe propedeutica alla TR1, piloti da 14 a 50 anni di età, moto da 49 a 500cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Blu) TR3: piloti da 14 a 75 anni di età, moto da 49 a 500cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Verde) TR3 125: classe “serbatoio” di talenti del Trial riservata ai piloti da 14 a 21 anni di età, moto da 49 a 125cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Verde) TR3 Open: piloti da 14 a 75 anni d’età, moto da 49 a 500cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Giallo/Verde) TR4: classe che rappresenta un congeniale compromesso tra veterani, amatori e chi si vuole cimentare nel Trial in un percorso accessibile, piloti da 14 a 75 anni d’età, moto da 49 a 500cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Giallo) Femminile: classe per tutte le specialiste del Trial da 14 a 75 anni d’età, moto da 49 a 500cc (percorso da seguire identificato con porte/frecce di color Giallo/Verde) * I piloti alla guida di moto a propulsione elettrica potranno partecipare in qualsiasi categoria.

CLASSIFICHE “LIVE” SU TRIALFMI.IT

Tutte le classifiche in tempo reale di ciascun evento del Campionato Italiano Trial Outdoor 2018 sono consultabili sul sito web ufficiale TrialFMI.it, cliccando sulla sezione “LIVE” costantemente aggiornata. Grazie all’ausilio di un sistema collaudato nel corso degli anni zona dopo zona, pilota per pilota, le classifiche parziali saranno usufruibili in diretta e disponibili per tutti gli appassionati e addetti ai lavori. Al termine di ciascun evento del calendario saranno consultabili inoltre le classifiche di campionato con i punteggi aggiornati di ciascuna classe del CITO 2018.

14

15


16

Italiano Trial 2018 Lazzate  

Il programma ufficiale del Round 2 del Campionato Italiano Trial Outdoor che si disputa a Lazzate (MB) il 21-22 aprile 2018. Realizzato in c...

Italiano Trial 2018 Lazzate  

Il programma ufficiale del Round 2 del Campionato Italiano Trial Outdoor che si disputa a Lazzate (MB) il 21-22 aprile 2018. Realizzato in c...

Advertisement