Page 1

T1 CV PR T2

LA STAMPA GIOVEDÌ 1 AGOSTO 2013

Cronaca di Torino .45

.

g

Residenze Reali il ministro ha detto sì alla Superfondazione

INGRESSO GRATIS

Oggi all’Egizio porte aperte fino alle 24

Anche Stupinigi entra nel progetto di rilancio

Retroscena

Apertura oggi alle 14

Oggi l’ingresso al Museo Egizio avverrà a partire dalle ore 14 e sarà gratuito per tutto il giorno con orario di visita straordinario fino alle 24. Dopo le ore 19,30 solo con prenotazione. È un evento straordinario in occasione dell’inaugurazione del nuovo Piano Ipogeo e della mostra temporanea «Immortali».L’ingresso per il pubblico sarà gratuito con accesso da via Accademia delle Scienze 6 (previa emissione del biglietto di ingresso in loco) dalle ore 14 alle ore 19,30, senza bisogno di prenotazione. Dalle ore 19,30 alle ore 24 (con ultimo ingresso alle ore 23) l’ingresso sarà sempre gratuito ma con obbligo di prenotazione (si potrà effettuare telefonicamente al numero: 011. 440.69.03 oppure info@museitorino.it).

n

Salone e Tff Erano altri due argomenti all’ordine del giorno sul tavolo romano, ma l’ulteriore richiesta di fondi non è stata affrontata dal ministro ai Beni culturali e dal suo staff

14,5 milioni È la somma che è stata recuperata per finanziare le politiche sociali nel corso del 2013

voli piuttosto che destinati ai servizi sociali». Ma il via libera al bilancio nasce anche da una complessa trattativa tra maggioranza e opposizione: «Sono caduti i tentativi della giunta di modificare nel collegato alla finanziaria importanti leggi in materia di tra-

sporti e di politiche sociali», prossimi anni saranno di lacrime e sangue perchè dovranno spiega Reschigna. Ieri, intanto, il Consiglio re- tener conto di un ulteriore disagionale ha approvato il rendi- vanzo di almeno 1 miliardo. Anconto del bilancio 2012 che evi- cora Reschigna: «L’utilizzo di ridenzia un disavanzo finanziario sorse nazionali ed europee per pari a 2,8 miliardi come accerta- finanziare spese di altro genere to dal giudizio di parificazione ha permesso di tappare dei buchi, ma sul piano della Corte dei Conti. Il vicepreDISAVANZO contabile ne ha altri che sidente della Il conto economico aperto peseranno pesangiunta, Gilberto ha chiuso con temente sui prosPichetto, ha spiemeno 2, 8 miliardi simi bilanci: segato che «il dovecondo me mancare della giunta è quello di arrivare ad una situa- no all’appello altri 1,5 miliardi». zione di avanzo primario e poi Ma il leghista Carossa contesta recuperare il disavanzo forma- le critiche di una opposizione tosi in questi anni derivante so- che all’atto pratico farebbe semprattutto dalla gestione della pre le “barricate per evitare i taSanità». Da questo punto di vi- gli e i risparmi proposti dalla sta è chiaro che i bilanci dei giunta Cota”. [[M.TR.]

l punto di partenza è la certezza del finanziamento statale per la Reggia di Venaria: quattro milioni e mezzo per tre anni, dal 2013 al 2015. E con i soldi arriva dal ministero anche il via libera alla modifica della governance del consorzio di gestione dove entrano anche i Comuni di Torino e Venaria. In prospettiva futura si potrebbe arrivare anche alla nascita di una super-fondazione delle residenze reali che dovrebbe anche comprendere la palazzina di Caccia di Stupinigi. È questo il risultato dell’incontro che si è svolto ieri a Roma con il ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray, il sindaco di Torino, Piero Fassino, l’assessore regionale alla Cultura, Michele Coppola e, collegato via telefono il presidente della giunta, Roberto Cota.

I

Fondi sbloccati

Il vertice romano è servito per confermare l’impegno del governo, preso dal precedente ministro Ornaghi, di contribuire ai progetti di valorizzazione della Reggia di Venaria. Il nuovo ministro ha assicurato un contributo triennale (1,5 milioni l’anno) e il via libera all’ingresso di nuovi soci: Torino e Venaria. Il sindaco, Piero Fassino giudica positivamente il percorso che dovrà portare alla modifica dello Statuto. Prima tappa -di un possibile ragionamento sull’allargamento del Consorzio anche a Stupinigi. L’Ordine Mauriziano

Il punto di partenza è la decisione di prolungare di un anno

Quattro milioni Il ministro Bray ha confermato all’assessore Coppola lo stanziamento statale: quattro milioni in tre anni

il lavoro dei commissari liquidatori dei beni del Mauriziano. Coppola ha illustrato al ministro un progetto di valorizzazione delle residenze sabaude datato 2001 e che prevede anche la messa in rete della Palazzina di Caccia di Stupinigi. L’idea è piaciuta al ministro Bray e adesso ci sono almeno dodici mesi di TORINO E VENARIA

I due Comuni entrano nella gestione della Reggia tempo per capire se e come integrare la palazzina che appartiene alla Fondazione Mauriziana con la Reggia. L’idea potrebbe essere quella di una Fondazione unica, va di moda il termine superfondazione, ma il percorso è tutto da costruire. Coppola, comunque, è soddisfatto: «Vedere il ministero così determinato al nostro fianco per la realizzazio-

ne del primo sistema di residenze reali in Italia è uno stimolo per proseguire nel lavoro di valorizzazione di questo importante patrimonio». Questioni aperte

Nell’agenda che Regione e Comune avevano intenzione di presentare al ministro c’erano altri due punti: Tff e Salone del Libro. Si parla di soldi, naturalmente. Nel primo caso di un contributo straordinario all’edizione numero 31 tra i 150 e i 180 mila euro. In Regione si dicono abbastanza ottimisti. Più complessa la partita per il Salone del Libro che non ha mai ottenuto risorse dal ministero. Adesso grazie al progetto Vaticano Paese Ospite d’onore, la Regione Piemonte punta ad «incassare» la disponibilità al finanziamento fatta dall’allora ministro Ornaghi nel 2012. Temi che saranno oggetto di un prossimo incontro al ministero. [M.TR.]

La stampa 1 agosto adv summerside  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you