Page 1


Editore

Christian Temporiti

Fotografi Emanuele Zogno Francesca Fadigu Alessandra Orru’ Pietro Pallara Main Partner

TIENNElab

per Sponsor , Collaborazioni , Idee tnlab24@gmail.com


Contenuti Aprile 2018 Vol. 2

A Proposito di ….. FotoWorldNews – Notizie dal Mondo I Grandi Ansel Adams David Taylor Alberto Ghizzi Panizza Valerio Bispuri Esposizioni- Mostre- Concorsi Ospiti

Emanuele Zogno Francesca Fadigu Alessandra Orru’ Pietro Pallara

Street From the Group #TempoFotoClub

Non ci sono Regole per una buona foto, ci sono solo buone fotografie . Ansel Adams

Tcleb


A Proposito di ……. Nel 1840 il matematico ungherese Josef Petzval realizza il primo obiettivo calcolato matematicamente: quattro lenti che garantivano una elevata luminosità (f/3.7) ed il conseguente abbattimento dei tempi di esposizione. La Voigtländer, azienda nata a Vienna nel 1756 come produttrice di strumenti ottici, immette sul mercato una macchina fotografica su cui è montato l’obiettivo di Petzval e in grado di fornire lastre dagherrotipiche circolari. Tra il 1840 e il 1850 si sviluppano gli studi per la rasmissione delle immagini via telegrafo, grazie all’inventore scozzese Alexander Bain, inventore del telegrafo (è l’alba delle odiate amate email con immagine in allegato), vengono aperti i primi studi fotografici(quello di Richard Beard a Londra è il primo in Europa), si concretizzano i primi progetti fotografici …….. ( continue)


FotoWorldNews

La giuria del World press photo (Wpp) ha annunciato i vincitori della 61ª edizione del più importante premio fotogiornalistico al mondo. Quest’anno la giuria è stata presieduta da Magdalena Herrera, responsabile della sezione fotografica della rivista Geo in Francia. I giurati hanno esaminato 73.044 foto, scattate da 4.548 fotografi provenienti da 125 paesi. Il vincitore della foto dell’anno è Ronaldo Schemidt con un’immagine scattata durante le proteste contro il governo in Venezuela – la foto ha vinto anche il primo premio della categoria spot news. “È un’immagine classica, ma ha un’energia immediata ed è dinamica. C’è colore, movimento, è molto ben composta, ha forza. Mi ha dato subito molte emozioni”, ha spiegato Herrera. Gli altri finalisti per la foto dell’anno erano: Patrick Brown, con un’immagine sulla crisi dei profughi rohingya; Adam Ferguson, che ha ritratto alcune ragazze rapite da Boko haram in Nigeria; Toby Melville, che ha fotografato le vittime dell’attentato di Londra; e Ivor Prickett con due foto scattate a Mosul, in Iraq. La vincitrice nella categoria progetti a lungo termine è Carla Kogelman, con un lavoro su due sorelle, Hannah e Alena, che vivono nel villaggio di Merkenbrechts, una zona rurale tra l’Austria e la Repubblica Ceca.Magnus Wennman è arrivato primo nella categoria persone, foto singola, con un’immagine in cui sono ritratte due ragazze rifugiate a Horndal, in Svezia, che soffrono di uppgivenhetssyndrom (sindrome da rassegnazione).Jesco Denzel ha vinto nella categoria contemporary issue, foto singola. L’immagine è stata scattata a Makoko, un antico villaggio di pescatori nella periferia di Lagos, in Nigeria, dove gli abitanti rischiano lo sfratto a causa dei progetti di riqualificazione del governo. Le immagini vincitrici faranno parte di una mostra itinerante che sarà esposta in 45 paesi. A Roma comincerà il 27 aprile al Palazzo delle Esposizioni.

Tutto l’articolo – all the News


FotoWorldNews

Sono stati selezionati i 10 vincitori della categoria Open del Sony World Photography Awards 2018 Alla categoria Open, giudicata in base a un’immagine singola, hanno partecipato numerosi e tra i finalisti della categoria si è registrato un ricco assortimento di soggetti nelle 10 categorie; in particolare, Street Photography, Paesaggio e Natura si sono distinte per il numero più alto di candidature. Le 50 migliori proposte per ogni categoria Open hanno ricevuto una “menzione speciale” Molti dei vincitori non sono fotografi professionisti. Architecture: Andreas Pohl, German with image The Man and the Mysterious Tower Culture: Panos Skordas, Greek with image Young Minotaur Enhanced: Klaus Lenzen, German with image Every Breath You Take Landscape & Nature: Veselin Atanasov, Bulgarian with image Early Autumn Motion: Fajar Kristianto, Indonesian with image The Highest Platform Portraiture: Nick Dolding, British with image Emile Still Life: Richard Frishman, American with image Sunday Buffet at Jerry Mikeska’s BBQ; Columbus, Texas 2017 Street Photography: Manuel Armenis, German with image Old Friends Travel: Mikkel Beiter, Danish with image Shapes of Lofoten Wildlife: Justuna Zduńczyk, Polish with image An Unexpected Meeting


FotoWorldNews

Una grandiosa scoperta, esiste il protettore dei fotografi… San Nikon Ebbene si, anche se non è il protettore come lo intendiamo noi, ma un santo cristiano bizantino, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e da quella ortodossa.Precisamente venerato in una piccola chiesa in un villaggio dell’isola di Rodi, Grecia.Il santo raffigurato dentro è proprio San Nikon (” Il predicatore di Pentimento “)Una curiosità molto simpatica, per gli amanti della fotografia è una scusa valida per scattarsi un selfie con il “santo patrono”!

La biografia di Nikon fu scritta dopo la sua morte da un abate successore nel suo monastero. Nikon è rappresentato come un monaco missionario, uno che andava costantemente predicando piuttosto che essere dedito alla preghiera.


Ansel Easton Adams All'età di 14 anni, durante una vacanza con la sua famiglia allo Yosemite National Park , gli viene regalata la sua prima macchina fotografica, una Kodak Brownie. La natura e la fotografia saranno da allora legate per sempre alla sua vita. La passione ambientalista traspare, peraltro, in tutte le sue opere. Adams Invento’ il sistema zonale, una tecnica che permette ai fotografi di trasporre la luce che essi vedono in specifiche densità sul negativo e sulla carta, ottenendo così un controllo migliore sulle fotografie finite. È anche stato un pioniere dell'idea di "visualizzazione" della stampa finita basata sui valori di luce misurati nella scena che viene fotografata.

Tra i più popolari fotografi al mondo, Ansel Adams ha dedicato l’intera vita alla natura, contribuendo in modo determinante a consolidare nell’immaginario collettivo l’idea della wilderness Americana.


La wilderness è per lui uno stato della mente e del cuore, un diritto che va difeso dalle crescenti minacce costituite da fenomeni come il turismo di massa, l’espansione industriale e la diffusione del consumismo. Attivamente impegnato come ambientalista, Adams condurrà in prima persona numerose campagne mostrando, attraverso le sue fotografie, non tanto la realtà e le cause del crescente degrado quanto l’irrinunciabile meraviglia della natura incontaminata.

The Ansel Adams Gallery


David Taylor David Taylor è un fotografo , e fotografo di viaggi pluripremiato, nato e cresciuto a Newcastle upon Tyne e ora vive nell'antica città di mercato di Hexham, nel Northumberland. Le sue foto di paesaggi del nord est dell'Inghilterra sono state utilizzate in materiale pubblicitario dalle imprese locali, dai consigli e dalle organizzazioni turistiche, nonché dall'autorità del parco nazionale di Northumberland . Molte di queste foto e altre migliaia sono disponibili nelle librerie fotografiche che lo rappresentano: Alamy e Collections . Come molti altri grandi Artisti fotografici David Ha scattato la sua prima fotografia all'età di 14 anni, quando i suoi genitori gli hanno regalato una Kodak Instamatic per Natale, e da allora ha scattato fotografie. Il lavoro fotografico di David è apparso in diverse riviste nazionali e regionali. David ha anche scritto e contribuito a più di quaranta libri sulla fotografia e le tecniche fotografiche, alcuni dei quali sono stati tradotti in francese, spagnolo e cinese . Le mostre sulla fotografia di paesaggio si svolgono in tutta la regione durante tutto l'anno, si diverte inoltre a comunicare il suo entusiasmo per la fotografia nel suo ampio programma di workshop one-to-one e in piccoli gruppi. Lontano dalla sua carriera fotografica - anche se raramente lontano dalla sua produzione di immagini David vive su una collina esposta a nord, affacciata sulla pittoresca valle del Tyne. Condivide questa vita felice con sua moglie, un gatto e un preoccupante numero di treppiedi.


Alberto Ghizzi Panizza Nato a Parma nel 1975, Alberto Ghizzi Panizza ha ereditato la vena artistica dal nonno pittore Naives. Fin da bambino disegna e dipinge avvicinandosi alla fotografia a pellicola già in gioventù. Grandissimo appassionato di tecnologia e computer è un precursore della fotografia digitale. Comincia infatti ad utilizzarla assiduamente già dal 1998 con una fotocamera da 0,06 megapixel credendo nell’enorme potenziale di questa tecnologia. Quello che nasce come un semplice hobby cresce negli anni successivi diventando un punto cardine della sua vita. Ama particolarmente la natura e gli animali in tutte le loro forme ed è alla costante ricerca della bellezza del mondo che ci circonda, trovando in esso la sua principale fonte di ispirazione. Riconosciuto come uno dei migliori fotografi italiani collabora con svariate agenzie fotografiche internazionali; pubblica foto e articoli su numerose testate italiane ed estere sia per il web che cartacee. Tra esse ricordiamo: Discovery Channel Canada, Daily Record, Daily Telegraph, Daily Mail, Metro, Huffington post, Le Matin, The Guardian online, Times, Vanity Fair, Nikon Pro, Nikon Life, NPhotography, Digital Camera, Outdoor Photographer, Oasis, Man’s Health, Gazzetta di Parma, La Repubblica, Panorama e molte altre. Ha ricevuto più di quaranta premi nazionali ed internazionali e realizza costantemente workshop, corsi, mostre e presentazioni in tutto il mondo. le sue foto fanno il giro del mondo e vince il primo premio nella sezione altri animali all’Oasis International Photo Contest.


Valerio Bispuri Valerio Bispuri Giornalista professionista dal 2001 collabora con numerose riviste italiane e internazionali, tra cui L'Espresso, Il Venerdì, Internazionale, Le Monde, Stern. Ha realizzato reportage in Africa, Asia, Medio Oriente, ma è in America Latina che Valerio ha lavorato più a lungo e ha vissuto a Buenos Aires per più di un decennio. Ha lavorato su "Encerrados" per 10 anni, un progetto fotografico a lungo termine sulle condizioni di vita in 74 prigioni in tutti i paesi del continente sudamericano, descrivendo con un approccio antropologico e giornalistico, la realtà dei detenuti. Questo lavoro è stato esposto a Visa pour l'Image a Perpignan, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, all'Università di Ginevra, al Browse Festival di Berlino e, nell'ottobre 2014, al Bronx Documentary Centre di New York. Nel novembre 2014 "Encerrados" è diventato un libro curato da Contrasto. Nel 2015 Valerio ha concluso un altro importante progetto fotografico durato 8 anni, denunciando la diffusione e gli effetti di un nuovo farmaco a basso costo chiamato "Paco" (video) che sta uccidendo un'intera generazione di giovani nei sobborghi delle grandi città sudamericane. Il lavoro su "Paco" è stato esposto a Roma, Milano e Istanbul (catalogo pubblicato da International Green Cross). Ha ricevuto numerosi premi internazionali: Latin American POY 2011 (menzione d'onore); Sony World Photography Award 2013 (1 ° premio Contemporary Issues);Giorni Giappone International Photojournalism Awards 2013 e POY 2014 (2 ° premio, Feature Story Editing - Rivista)


Esposizioni – Mostre- Concorsi Sabato 21 aprile, dalle 10.00 alle 19.00 presso Hotel Barcelo’ Aran Mantegna, si svolgerà il secondo CANON DAY, evento gratuito promosso e organizzato da Camera Service Roma in collaborazione con Canon Italia. Il personale Canon sarà a disposizione dei partecipanti per far provare corpi macchina e obiettivi e per far conoscere le ultime novità del Sistema Canon: reflex, mirrorless, ottiche, compatte e non solo. Durante la giornata sono previsti incontri con fotografi ed esperti di video, sarà possibile usufruire gratuitamente della pulizia del sensore e dell’aggiornamento firmware, realizzare scatti di ritratto e still-life, partecipare ad un concorso fotografico e tante altre attività. Info sull’evento: http://www.cameraservice.it/canon-day-camera-service-roma-21-aprile Durante la giornata saranno realizzate immagini foto e video per raccontare l’evento sui canali di comunicazione di C.S.R., in particolare sito internet, newsletter e canali social collegati. Questo è il link per l’iscrizione gratuita all’evento: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-canon-day-sabato-21-aprile-dalle-1000-alle-190044831993700


Emanuele Zogno

Evoluzione della piu’ antica e nobilissima Pittura , non la si sostituisce ma se ne prende spunto. La Fotografia e’ Arte pura , la luce diventa pennello e il sensore la sua tela. Sono affascinato dal “cogliere l’attimo “ , il momento in cui decidi come fare lo scatto e’ totalmente diverso dal momento in cui lo fai ,nessuno sa piu’ di un fotografo quanto sia intenso il lento trascorrere di un solo secondo. Primi Scatti fatti in analogico ai miei modellini di auto con una Asahi Pentax degli anni 70/80 e post produzione a piccole dosi quasi inesistente. Fotografia significa scrivere con la luce ,non con il mouse …. quella e’ un altra cosa .

Seguo in modo particolare tre maestri contemporanei Italiani GianPaolo Sgura Magiche le sue foto di moda ,Valerio Bispuri drammatici e coinvolgenti i suoi reportage e Anna Di Prospero con le sue foto ricche di particolari e colori accesi . Difficile Ispirarsi ad uno di loro o tutti insieme ci sono molti fotografi che meritano attenzione e vanno seguiti, ogni piccolo suggerimento o emozione che possono trasmeterci con i loro scatti va coltivata ed applicata .Il genere che piu’ mi appartiene e’ la Paesaggistica- Naturalistica ma non disdegno altro . Emanuele Zogno Photography Vincitore #TempoFotoContest2018 di Milano


- Domenica di Agosto 2017 ,corso BuenosAires a Milano , mi apposto su un grande marciapiede e il soggetto piu’ in evidenza in quel momento ed in totale contrasto con la famosa e ricca “shopping- street “era prorpio lei ,una povera vecchietta , Immobile ,Silenziona, invisibile ai passanti , retta dal suo amico piu’ fedele, un bastone, con la mano alla continua ricerca di un legame con quel mondo tanto distante da lei. - Questo posto fantastico e’ casa mia , in giro con mia figlia per i sentieri di parco Arcadia a Bareggio ( MI) . Avvolto dalla magia del Bokeh , sicuro in mezzo a due grossi tronchi compare il musino di Squitty . - Agosto 2016 solo e al lavoro , lontano dalla famiglia che si gode una bella vacanza siciliana , mi ritrovo a girovagare in quel di SestiCalende ( Va) , proprio li dove nasce il fiume Ticino . Specchiandomi nell’ acqua vedo qualcosa che mi somiglia , non per l ‘aspetto ma per lo stato d’animo ..quello si ! - Pausa pranzo , e un colpo d’ occhio immortala la nuova Milano che da molto tempo cerca di rinnovarsi , facendosi ammirare in tutta la sua potenza visiva …. la stupefacente , mozzafiato e celebre P.zza Gae Aulienti , il click segue immediato il colpo d’ occhio .

Esposte in #TempoFotoContest 2018 seguendo i temi : Street B/N , Acqua , Tema Libero , Edifici Urbani


Mondo Sicilia , luci, colori, sapori, profumi, strade, mare, Persone con la P Maiuscola e tanto tanto calore , cosa dire ’ …… Sicilia !


Naviglio di Robecco S/n ( Mi)

Maneggio di Cascinazza Robecco sul Naviglio ( Mi)


- Scoiattolo Parco Arcadia di Bareggio (Mi) – Nebbia di Casterno vicino Ticino - Caprone alla fiera di Abbiategrasso (Mi ) - Alba di Caselle (Ozzero)

Emanuele Zogno Photography


Francesca Fadigu

La Fototgrafia per me e’ Passione, Bellezza, Avventura , un Modo per Distaccarsi dalla Realta’ di tutti i Giorni .Catturare i Colori e la Luce di un Determinato Momento per poi Trasmetterlo ad Altri . Mi sto Avvicinando alla Street ma da Sempre Preferisco Fotografare Paesaggi, Monumenti e Citta’. In Particolare Seguo Ansel Adams e Steve McCurry, il Primo per i Suoi Stupendi Paesaggi in B/N Concentrati Sopratutto nei Parchi Nazionali Americani , il Secondo non Solo per la Magnificenza dei Suoi Scatti Reportage ma Anche per il Coraggio Avuto nel Farli.

Partecipante al Nostro Concorso Fotografico #TempoFotoContest2018 che si e’ Tenuto Sabato 27 Gennaio a Milano


Specchio della Citta’

Riflessi

FrancescaFadigu Photography Tramonto d’ Estate

Verso l’Infinito


In Bici per Milano

Piccolo Angolo di Genova

Immensa Palermo

Cascata AcquaFraggia


Edifici Urbani

Lucciole In Campagna


Alessandra Orrù La fotografia per me e’ un vero e proprio mezzo di comunicazione, una maniera per raccontare di me, per esternare le mie piu’ intime passioni ed emozioni , per far vedere ad altri questa prodigiosa Natura, infinitamente variegata e policroma, attraverso i miei occhi. Ho iniziato la mia passione fotografica immortalando paesaggi e tramonti per poi arrivare al mondo della MacroFototgrafia Naturalistica. Devo a Salvatore Canu ( fotografo Macro-Naturalista), mio Mentore e Maestro, la scoperta della MacroFotografia , grazie al quale ho potuto fare una vera e propria Full Immersion nella Natura, scoprirne i dettagli , imparare a guardare ciò che ho sempre avuto davanti agli occhi ma che prima non sapevo vedere...

Trovo Magia in tutto ciò che mi circonda, in ogni essere vivente dal piu’ piccolo al piu’ grande.. tutto perfettamente armonico... dolcemente poetico . I fotografi a cui mi ispiro sono contemporanei : Salvatore Canu per la MacroFotografia naturalistica in stile documentaristico e Alberto Ghizzi Panizza per la creativita’e originalita’ applicate alla MacroFotografia e non solo.

Alessandra Orrù Photograpy


Trovo affascinante e sorprendente osservare questi piccoli esseri mentre impollinano i fiori ...lavoratori instancabili e frenetici , e nella frazione di un breve istante quanto il flash di una fotografia , ci guardiamo reciprocamente come con occhi curiosi di un bambino misurando le nostre differenti dimensioni, ma ogni uno di noi, grande o piccolo che sia ha un ruolo a questo mondo ‌‌...

Apis Mellifera parco di MonteClaro

‌.tutti assolutamente essenziali a rendere perfetta la giostra della natura in cui tutto si muove dolcemente armonico

Vespula Germanica

Eucera Scopoli


Vespula Germanica

Ischnura Genei

Iris Planifolia

Antophora Sp.


Selargius -Zoropsis Spinimana

Crocothemis Erythraea

Ophrys Tenthredinifera

Elix Aspersa


Anemone Hortensis

Xysticus cf. Cristatus

Fiore di Borragine

Acetosella Gialla

Latrodectus Tredecimguttatus


Ci sono orizzonti sconfinati nei quali la mia anima, come un gabbiano, va a librare lontano..profondamente libera..

1+2 Margine Rosso Quartu S.E. (Ca)

3 Nebida (Ci)


CalaRegina Quartu S.E. (ca)+Viale BuonCammino (ca) +Cagliari Dal Colle SanMichele +Basilica della santissima trinita’ di Saccargia (ss)


Paolo Pallara

Fotografo e’ Colui che Vede una Foto Dove Altri non Vedono Nulla , il mio Genere Preferito e’ la Fotografia di Paesaggio e la Lunga Esposizione. Le mie Icone del Mondo Fotografico sono Henry Cartier Bresson , il Grande Steve McCurry, David Taylor, Oliviero Toscani . Espositore a #TempoFotoContest2017 di Rovigo a Breve Troverete i miei Scatti Anche su juzaphoto e 500px.

Paolo Pallara Photography


Tramonto nella Campagna Salentina

La Vecchia Torre Roca e le Mura del Castello Fanno Da Cornice ai Monti Albanesi


Castello di Gallipoli in Notturna

Paolo Pallara Photography

Alba a Rocca Vecchia


Santa Cesarea Terme

Laghi Alimini Otranto


Street from the group #TempoFotoClub

- Hanzawa Yusuke - Mirek krsek

Market in Bangkok

Around Praga

- Valdas Gasperavicius Around Burnley - Gattofrank Massa

Animalisti Milano

- Jacek Niezgoda “SemanaSanta� Sevilla


Tcleb FotoMagazine

See You Soon…….

Tcleb  

Foto Magazine Aprile 2018

Tcleb  

Foto Magazine Aprile 2018

Advertisement