Issuu on Google+

Anno III Luglio-Agosto 2011 n. 4

in san marino

PERIODICO DI INFORMAZIONE A CURA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

S OMMARIO Investire a San Marino Chocotitano 2011 Analisi Congiunturale Parco Scientifico e Tecnologico Spazio Soci L’Idea che ti premia

Copricapo degli Eccellentissimi Capitani Reggenti Detail of the traditional costume of Their Excellencies the Captains Regent - hat

E DITORIALE di Massimo Ghiotti - Direttore Generale

Conoscere non è abbastanza; dobbiamo mettere in pratica ciò che sappiamo. Nemmeno volere è abbastanza; dobbiamo fare. Johann W. Goethe (poeta)

Trasformare le idee in prodotti, brevetti, lavoro. Fare incontrare il mondo della ricerca con quello delle attività produttive sviluppando l’alta tecnologia e rafforzando così la competitività del Paese. Questi gli obiettivi della nascente collaborazione tra Università e imprese che, in base agli accordi San Marino – Italia, troverà la sua massima espressione nella realizzazione del Parco Scientifico Tecnologico. Un percorso che proietta la Repubblica di San Marino tra i Paesi protagonisti delle politiche di sviluppo; un progetto unico nel suo genere che, facendo leva sulla dimensione territoriale, vedrà la collaborazione della Repubblica con gli enti territoriali italiani limitrofi (Emilia Romagna e Marche). Puntare sulla società della conoscenza quindi rappresenta una scelta strategica per produrre innovazione, ricerca e

lavoro di qualità, e favorire così il rilancio economico. Ma se l’innovazione e la ricerca sono la chiave del futuro, le risorse umane e le capacità manageriale ne sono i motori. Non si contano più gli esempi che dimostrano come l’investimento sulle competenze delle persone sia di gran lunga il più fruttuoso, sia in termini di progresso tecnologico-scientifico che in termini economici. Uno su tutti, quello della Stanford University che, detenendo il brevetto relativo all’algoritmo PageRank sviluppato da Larry Page (fondatore di Google insieme a Sergey Brin), ha ricevuto azioni di Google per un valore di 1,8 milioni di dollari in cambio dei diritti di sfruttamento a lungo termine. Questo si è tradotto in un profitto di 336 milioni di euro, il più ingente che l’ateneo abbia mai ottenuto rivendendo una tecnologia realizzata all’interno del campus. Probabilmente il più cospicuo realizzato da qualunque università a partire da un’unica invenzione. E’ importante quindi che lo sviluppo del Parco Scientifico vada di pari passo con l’incremento

dei corsi in ambito scientifico e applicativo: per consentire agli studenti di cimentarsi in applicazioni specifiche per le imprese e all’Università di farsi promotrice di progetti di ricerca potenzialmente in grado di contribuire a suo sostentamento e agli investimenti futuri. Non bisogna dimenticare inoltre che negli ultimi decenni le imprese di successo vedono sempre più al timone giovani con specifiche competenze tecniche, capaci di avere una visione a 360° dell’evoluzione economica e tecnologica del mondo e in grado di inserirsi in maniera innovativa in settori altrimenti saturi o addirittura di inventarne di nuovi. Diventa quindi indispensabile puntare sulla freschezza delle idee, dare alle nuove generazioni l’opportunità di mettere in pratica quanto appreso in anni di studi, investire sulla loro professionalità e allo stesso tempo, creare l’ambiente favorevole a che queste competenze prendano forma e vengano messe a disposizione dell’impresa.

in san marino

luglio-agosto 2011

1


C ONSULENZA

SAN MARINO, YOUR BUSINESS PARTNER PICCOLA REPUBBLICA, GRANDI VANTAGGI Fare impresa nella più piccola Repubblica del mondo ha i suoi vantaggi. Non solo perché la posizione strategica nel cuore dell’Italia le consente di essere agilmente raggiungibile dalle maggiori capitali europee, ma soprattutto perché chi intende investire può usufruire di una fiscalità snella, agevolazioni per progetti di innovazione tecnologica e aiuti all’ambiente, investimenti sicuri e collegamento diretto con le istituzioni. La Camera di Commercio mette a disposizione della Clientela un qualificato servizio di consulenza curato dalla Dott.ssa Federica Tonelli, Responsabile dell’Ufficio Legale. Per appuntamento: 0549.980380 - info@cc.sm

KEY FACTS • Tassazione sui redditi d’impresa: 17% • No Iva • Imposta monofase: 15% (sulle importazioni di beni e prestazioni di servizi connesse alle importazioni. Si applica all’intero valore del bene importato a San Marino) • Detassazione degli utili reinvestiti per progetti di innovazione tecnologica e acquisizione di beni immateriali • Detassazione degli utili reinvestiti in processi tecnologici per il risparmio energetico e riduzione dell’inquinamento • Relazioni ufficiali con 107 Stati, di cui 100 a livello diplomatico • Sostegno alle attività di Ricerca e Sviluppo • Alto livello di istruzione universitaria • Turismo: 2,1 milioni di visitatori all’anno 38% imprese nel settore dei servizi, informatica, immobiliari (pari al 13,6% del PIL) 26% imprese nel settore del commercio (pari al 13,5% del PIL) 10% imprese nel settore produttivo (pari al 33,3% del PIL) 2% imprese nel settore del credito e assicurazioni (pari al 17,6%) Informazioni su COME APRIRE UNA SOCIETA’ sul sito www.cc.sm

Via Cinque Febbraio - 47899 Serravalle Repubblica di San Marino Tel. (+378) 0549 900190 - Fax (+378) 0549 960125 info@palacehotelsanmarino.com

La Miglior Soluzione per il Tuo Evento 2

luglio-agosto 2011

in san marino

www.palacehotelsanmarino.com


E VENTO

CHOCOTITANO Borgo Maggiore 29-30 ottobre 2011 Qual è il modo migliore per salutare l’estate e dare il benvenuto all’autunno? Qual è la fiera capace di stuzzicare la fantasia e il palato e di farvi scoprire (o riscoprire) le bellezze della nostra Repubblica?

La risposta è semplice: CHOCOTITANO! Sabato 29 e domenica 30 ottobre torna infatti la fiera più golosa della Repubblica di San Marino. Nell’atmosfera magica del centro storico di Borgo Maggiore potrete lasciarvi travolgere dalle mille forme del cioccolato, da scoprire nelle degustazioni guidate, nella Scuola del Cioccolato e nelle tante novità proposte dai cioccolatieri, pasticceri e artigiani sammarinesi e italiani, che vi tenteranno con ogni sorta di golosità e un pizzico di audacia. E per i più appassionati tornano anche i ChocoRistoranti con originali menu a base di cacao e cioccolato e i dolcissimi concorsi con premi…da leccarsi i baffi! Naturalmente, ai bambini sarà riservata un’attenzione particolare. Per loro la festa, l’animazione, i giochi e un mare di dolcezze… 

Chocotitano 2011: passaparola! www.chocotitano.com

organizzato da:

in collaborazione con:

con il patrocinio:

con il contributo

in collaborazione con:

ENTE CASSA DI FAETANO

Seguici anche su facebook

UN’OFFERTA DA LECCARSI I BAFFI!!! Pacchetto soggiorno “Alla scoperta di un monte di cioccolata” Prenota il tuo weekend a San Marino entro il 29 settembre, avrai uno sconto del 10% sul pacchetto oltre a tantissimi gustosi omaggi. INFO: www.sanmarino2000.sm

IL TUO WEEKEND A SAN MARINO La quota comprende: • Un pernottamento con prima colazione. • Una cena in ristorante del centro storico di San Marino. • Carnet di biglietti per le degustazioni offerto dalla Camera di Commercio di San Marino. • Bottiglia di vino offerta dal Consorzio Vini Tipici Kit informativo; • Carta sconto per gli acquisti nei negozi convenzionati del centro storico; • Carta sconto del 50% per l’ingresso ai Musei di Stato.

Quota Hotel 4* a partire da € 80,00 Quota Hotel 3* a partire da € 68,00 Quota Hotel 2* a partire da € 59,00

6

la fier a del Cio ccolato 29-30 OTTOBRE 2011

a cura:

Camera di Commercio Repubblica di San Marino

BORGO MAGGIOR Repub p blica San Ma E rino www.chocotitano

.com

in collaborazione:

Giunta di Castello Borgo Maggiore

Le quote si intendono per persona in camera doppia Sabato 29 ottobre Escursione nel territorio per conoscere la Repubblica di San Marino a livello storico, naturalistico, fotografico e enogastronomico. La quota è di € 55,00 a persona e include: trasporto, accompagnatore/guida, pranzo in ristorante bevande incluse. Partenza ore 08.30 rientro ore 17,00

in san marino

luglio-agosto 2011

3


S TATISTICHE

IN LIEVE AUMENTO LA FIDUCIA DELLE IMPRESE: la Camera di Commercio presenta l’analisi congiunturale Presentati i risultati dell’analisi congiunturale che la Camera di Commercio realizza a cadenza semestrale per esaminare lo stato di salute dell’economia sammarinese. Attraverso un questionario telefonico su un campione rappresentativo di 500 aziende, lo studio fornisce una lettura tempestiva sulle prospettive di crescita dell’economia e sul clima di fiducia delle imprese. Quest’anno, per la prima volta, l’analisi è stata realizzata per intero dal personale della Camera di Commercio e, nello specifico, dal dott. Nicola Michi che negli ultimi dodici mesi ha seguito un apposito percorso di formazione.

ha ridotto il numero di lavoratori, in altri al ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni. Da segnalare anche le valutazioni positive delle imprese, che indicano come elementi positivi la posizione strategica di San Marino, il regime fiscale e la sicurezza del territorio anche se, al tempo stesso, puntano il dito contro la pubblicità negativa e ovviamente la permanenza nella black list italiana. Si attesta comunque al 67% la percentuale delle imprese che ritengono che le istituzioni abbiano le potenzialità per un intervento in questo senso. www.cc.sm (Statistiche Economiche) MASSIMO GHIOTTI Direttore

MAGGIO 2011 a cura della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura della Repubblica di San Marino

LA PERCEZIONE GENERALE Prevale un lieve aumento di fiducia tra le imprese del territorio, in particolar modo per le aziende del manifatturiero, che dalla posizione di sostanziale attesa di qualche mese fa sono ora passate a una fase più dinamica che le porta a essere protagoniste del cambiamento e a intraprendere azioni di vario tipo per uscire dallo stallo della crisi. Rimane pressoché invariata invece la percezione delle problematiche che le imprese sentono come prioritarie - la presenza nella black list italiana e in generale il rapporto con l’Italia - ma aumenta considerevolmente la percentuale di imprese che dichiara di avere problemi con i propri clienti e fornitori italiani: dal 39% del 2010 si arriva ora al 60%.

“Il 70% delle imprese lavora solo con l’Italia quindi tutti gli sforzi tesi all’internazionalizzazione, seppur importantissimi, non relegano in secondo piano l’obiettivo principale, che continua ad essere la necessità di risolvere i problemi con l’Italia. Questo perché ci sono aziende che, proprio per loro natura, dimensione e tipologia di prodotto o servizio offerto, possono avere come unico mercato di sbocco quello sammarinese e della vicina Italia”.

Misure intraprese dalle imprese

STRATEGIE ANTI-CRISI Diversificate le strategie messe in campo dai nostri imprenditori per reagire alla crisi: oltre il 25% ha puntato sulla diminuzione dei costi, poco più del 20% sulla riorganizzazione aziendale per poi passare alla ricerca di nuovi mercati/ clienti (Europa, Asia e Stati Uniti in testa) fino allo studio di nuovi prodotti/servizi. Il 39% poi ha optato per l’apertura di una nuova sede in Italia. In alcuni casi la reazione alla crisi si è tradotta in licenziamenti, con il 23% di imprese che 4

luglio-agosto 2011

in san marino

Diminuzione dei costi Riorganizzazione aziendale Ricerca nuovi mercati/clienti Nuovi prodotti/servizi Modifica politiche di prezzo Ricorso a forme di sostegno coordinate 0,0%

5,0%

10,0%

15,0%

20,0%

25,0%

30,0%


S AN MARINO - ITALIA

IL PARCO SCIENTIFICO TECNOLOGICO SARÀ REALTÀ NEL 2012 “Vogliamo costruire insieme delle opportunità. San Marino si vuole occupare di sviluppo economico, vuole creare un’economia solida come quella che l’ha portata alla sua ricchezza nel periodo industriale post dopoguerra, e che trova delle risorse in un territorio confinante”. Questo il commento del Segretario di Stato per l’Industria Marco Arzilli a seguito della visita ufficiale del Ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani, di recente sul Titano per parlare dei rapporti di cooperazione economica tra i due Stati e in particolar modo del Parco Scientifico Tecnologico. Un progetto che pian piano prende forma e che nel 2012 verrà concretizzato con la sottoscrizione dell’accordo bilaterale. Una firma a cui si giungerà in seguito alla costituzione di un tavolo tecnico che si riunirà già dal mese di settembre e a cui siederanno i due Governi, le Regioni Emilia Romagna e Marche, il Ministero italiano dell’Istruzione, Università e Ricerca e l’Università di San Marino.

PUNTI CHIAVE Tre milioni di euro per la parte italiana e due per San Marino, questo l’investimento confermato da Romani e Arzilli. Tante le questioni sul tavolo di lavoro: dalla definizione della forma giuridica da conferire all’ente, alla possibilità di accedere a finanziamenti europei sino alla determinazione degli ambiti della ricerca. Tra gli oggetti di confronto anche la localizzazione del Parco Scientifico che potrà essere in territorio sammarinese, italiano o a ridosso di entrambi.

FOCUS

I Parchi Scientifici Tecnologici hanno l’obiettivo di promuovere l’innovazione e la competitività delle imprese e quindi lo sviluppo economico del territorio. Rappresentano un nuovo modo di pensare la connessione tra imprese, università e centri di ricerca; sistemi in cui le attività imprenditoriali e quelle di ricerca coabitano e si espandono in una cornice costruttiva e

favorevole in termini di relazioni, conoscenza, servizi innovativi e facilità di accesso a competenze e strumentazioni d’avanguardia. In Italia, i Parchi associati alla Associazione Parchi Scientifici Tecnologici Italiani sono 31. Contano 600 aziende insediate e 6300 addetti. Nel mondo, ammontano a 372 gli associati alla IASP (International Association of Science Parks) che ospitano 200.000 aziende in 72 paesi.

in san marino

luglio-agosto 2011

5


S PAZIO SOCI

PROCESSO DI INTEGRAZIONE EUROPEA Cosa è stato fatto, cosa c’è da fare Luglio - dicembre 2010

Gennaio - giugno 2011

Il Gruppo tecnico per la valutazione di nuove modalità di integrazione con l’Unione europea approfondisce vantaggi e svantaggi in relazione a tre possibili scenari:

Il Segretario di Stato agli Affari Esteri invia una nota al Presidente del Consiglio europeo e al Presidente della Commissione europea, i quali manifestano interesse ad approfondire possibilità e modalità di integrazione dei Paesi europei di piccole dimensioni territoriali. Per questo San Marino avvia incontri politicodiplomatici: - a livello bilaterale, con i Paesi Membri dell’UE per sensibilizzarli nel sostenere il processo per una maggiore integrazione europea;

- ampliamento dell’attuale accordo; - ingresso nello Spazio Economico Europeo; - ingresso nell’Unione Europea.

15 dicembre 2010 Il Rapporto finale del Gruppo di Lavoro viene valutato positivamente dal Consiglio Grande e Generale che, contestualmente, dà mandato al Congresso di Stato di avviare un negoziato che ha il duplice di fine di conseguire una migliore integrazione di San Marino a livello europeo e valutare la sussistenza delle condizioni politiche e internazionali necessarie per avviare una procedura di adesione all’UE.

6

luglio-agosto 2011

in san marino

- a livello multilaterale, con altri micro Stati (Andorra e Monaco) e i servizi della Commissione europea al fine di discutere i possibili scenari di integrazione, registrare i problemi principali di ogni micro Stato e ipotizzare la creazione ex novo di un accordo di portata generale per tutti.


L’INTEGRAZIONE DEI MICRO STATI COSA ACCADE IN EUROPA Nel giugno 2011, il Consiglio europeo adotta il Rapporto del Gruppo EFTA per l’integrazione dei tre micro Stati (San Marino, Andorra e Monaco) per i quali prevede un’unica base giuridica di riferimento che consideri tuttavia le singole specificità nazionali nella fase di negoziato. Il Rapporto inoltre impegna l’UE ad analizzare il nuovo quadro istituzionale per presentare le prime risultanze entro la fine del 2011 e fornire raccomandazioni sull’integrazione entro il giugno 2012. Per la prima volta quindi l’UE si impegna ad occuparsi dei micro Stati con una tempistica precisa.

COSA ACCADE A SAN MARINO

• l’istituzione di una dogana sammarinese

Nel considerare con attenzione la proposta di un accordo ad hoc con l’UE senza rinunciare alla prospettiva di adesione, il 7 giugno 2011 il Consiglio Grande e Generale approva un Ordine del Giorno che impegna le Istituzioni sammarinesi ad attivarsi per dare attuazione all’Accordo di Cooperazione e Unione Doganale e per precisare la posizione negoziale sammarinese. Quest’ultima non potrà prescindere dal “ruolo politico e della cittadinanza europea, dalla possibilità di aderire ai programmi di formazione e finanziamento europei, dall’accettazione negoziata delle quattro libertà e del relativo acquis, in assenza dei quali non si esclude di intraprendere il percorso di adesione”.

• il miglioramento della libera circolazione di alcuni beni

13 luglio: la Commissione Consiliare Affari Esteri ribadisce in un nuovo Ordine del Giorno i contenuti dell’Odg approvato dal Consiglio Grande e Generale il 7 giugno 2011 14 luglio: viene consegnata alla Commissione europea la lettera ufficiale di convocazione del Comitato di Cooperazione UE - San Marino, previsto dal vigente Accordo di Cooperazione e Unione doganale. L’obiettivo è quello di migliorare l’applicazione e il funzionamento dell’Accordo e valutare nuovi ambiti di collaborazione. Nei prossimi mesi, il Comitato di Cooperazione si riunirà per discutere di alcune problematiche, tra cui:

• il rafforzamento della cooperazione in ambito infrastrutturale, turistico e sanitario; • problematiche settore finanziario.

LE INIZIATIVE DELLA SEGRETERIA DI STATO PER GLI AFFARI ESTERI… Formazione sarà la parola-chiave per affrontare al meglio la sfida dell’integrazione. L’approfondimento delle tematiche comunitarie infatti sarà affidato in parte a neo-laureati, per i quali si intende istituire borse di studio per la frequenza di corsi di specializzazione in diritto comunitario presso il Collegio d’Europa di Bruges. Inoltre il personale già in forza nella Pubblica Amministrazione verrà opportunamente formato.

…E QUELLE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Affari Esteri ha già interpellato docenti universitari e tecnici esperti in materie comunitarie per verificare la fattibilità di future forme di tutoraggio all’interno della PA sammarinese e, allo stesso tempo, per ricevere supporto nell’analisi delle tematiche di pertinenza del mercato unico in vista della definizione della propria posizione negoziale.

OSL@CUBE è l’incubatore di impresa dedicato agli operatori della Repubblica di San Marino. E’ un luogo fisico-virtuale dotato di tecnologie informatiche, spazi Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori comuni per presentazioni, conferenze stampa e convegni e di una segreteria organizzativa, in grado di supportare le imprese sia in fase di start up, sia in fase di consolidamento e sviluppo. In questo modo OSLA intende sostenere la nascita di imprese innovative, favorire la creazione di nuovi posti di lavoro e, al tempo stesso, potenziare il tessuto economico sammarinese.

in san marino

luglio-agosto 2011

7


G IOVANI IMPRESE

IL VINCITORE DE “L’IDEA CHE TI PREMIA” HA SCELTO LA RIDER UNIVERSITY A sei mesi dal ritiro ufficiale del primo premio del concorso “L’Idea che ti premia”, Alessandro Giannini ha presentato alla Camera di Commercio i documenti attestanti la frequenza ai corsi di studio estivi della Rider University del New Jersey (Stati Uniti). Come previsto dal regolamento quindi, verrà stanziata in suo favore la somma di 1.500,00 Euro quale rimborso per le spese sostenute. Alessandro, studente sammarinese frequentante l’ITIS “Leonardo Da Vinci” di Rimini, ha partecipato all’edizione 2010 del concorso tra idee imprenditoriali innovative presentando il progetto “Occhio Salvavita”, un dispositivo in grado di inviare un SOS automatico alla polizia in caso di incidente stradale e garantire quindi un pronto intervento. Una proposta creativa e lungimirante che gli è valsa la vittoria sulle altre 22 in gara, e che Alessandro ha deciso di sfruttare per un corso di lingua oltreoceano. UN ESEMPIO DA IMITARE Uno studente puntuale e presente che ha riscosso i complimenti anche della Coordinatrice Accademica Mary Amato, da noi interpellata per le verifiche documentali, la quale non ha mancato di esprimere il suo compiacimento nel lavorare con ragazzi così diligenti. Un bell’esempio per i suoi coetanei e una bella soddisfazione nel constatare che i giovani sammarinesi restituiscono un’immagine così reale e costruttiva della nostra Repubblica nel mondo. L’edizione 2010 del concorso “L’Idea che ti premia” è stata ideata e realizzata dalla Camera di Commercio di San Marino con in collaborazione dell’associazione giovanile Rotaract di San Marino e il contributo di Banca di San Marino e Forum dei Giovani. www.cc.sm (sezione Imprenditoria Giovanile)

C AMERA DI COMMERCIO È una società per azioni a capitale misto pubblico e privato, detenuto per il 51% dallo Stato e per il 49% dalle Associazioni di Categoria (ANIS, OSLA, UNAS, USC e USOT), dalle banche (Banca Agricola Commerciale, Banca di San Marino, Cassa di Risparmio e Credito Industriale Sammarinese) e dall’Università degli Studi di San Marino. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Simona Michelotti - Presidente Camera di Commercio Silvano Andreani Paride Bugli Riccardo Cervellini Emanuel Colombini Giorgia Gasperoni Giorgio Petroni Vladimiro Renzi Gian Franco Terenzi

Anno III - Luglio - Agosto 2011 - n. 4 Direttore Responsabile: Massimo Ghiotti Redazione: Marianna Bucci Camera di Commercio di San Marino S.p.A. Strada di Paderna, 2 - 47895 Fiorina di Domagnano - RSM Tel. 0549-980.380 - Fax. 0549-944.554 - Mail: info@cc.sm

8

luglio-agosto 2011

in san marino

STAFF Massimo Ghiotti - Direttore Generale Evelina Guglielmi - Ufficio Qualità e Produzione Roberto Bucci - Consulente organizzazione fiere ed eventi Marco Macina - Assistente di Direzione e Ufficio IT Jessica Dell’Ominut - Ufficio Contabilità e Segreteria Federica Tonelli - Ufficio Legale Massimo Zani - Ufficio Acquisti e Vendite Marianna Bucci - Ufficio Marketing Nicola Michi - Ufficio Produzione e Pianificazione

Tiratura 1500 copie Progetto grafico: 3 STUDIO Stampa: STUDIO STAMPA Giornale chiuso il 16 Settembre 2011 Autorizzazione: Segreteria di Stato per gli Affari Interni Copia registrata presso il Tribunale della Rep. di San Marino


Made in San Marino n. 4/2011 IT