Issuu on Google+

TENDA A RULLO ORIZZONTALE MOTORIZZATA

1 DATI DI MARCATURA 1.1 Introduzione Il presente manuale costituisce parte integrante del prodotto. Nel manuale sono elencate tutte le istruzioni, nel rispetto delle “Direttiva Macchine” per un corretto uso ed un’adeguata installazione e manutenzione della tenda in modo tale da evitare danneggiamenti alle persone ed alla tenda stessa. ATTENZIONE: Leggere attentamente le avvertenze ed istruzioni contenute nel presente manuale, in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza d’uso e manutenzione. La targa relativa alla marcatura CE è posta sul cassonetto o sul fondale della tenda. In fondo pagina sono indicati i dati del fabbricante, per qualsiasi richiesta relativa al prodotto, consultare la dichiarazione di conformità allegata nel caso si ricerchino notizie tecniche e dati riguardanti la commessa specifica.

Manuale di istruzioni, uso e manutenzione

N. SERIE PRODOTTO:

Via Lombardia 7/9 - 24060 Telgate (BG) Tel. 035 4421058 - Fax. 035 830507 Modello: TENDA OSCURANTE PER ESTERNO Norma: EN 13561

1.2 Attestato di autocertificazione La tenda è stata progettata e prodotta in conformità alla direttive comunitarie: 89/392/CEE Macchine; 73/23/ CEE Bassa Tensione; 89/336/CEE EMC. L’attestato di autocertificazione allegato al presente manuale è parte integrante dello stesso.

2 DESTINAZIONE D’USO 2.1 Usi previsti della tenda Il manuale d’istruzione per l’uso è destinato a tutti coloro che si apprestano ad utilizzare come utente e/o come proprietario e/o come installatore e/o come manutentore della tenda. La tenda a Rullo Orizzontale è destinata all’uso non professionale, per la protezione solare del locale o dell’ambiente nel quale è posizionata. Il campo di applicazione varia in base al modello e alle caratteristiche della tenda (cassonetto, guide e tessuto). Un’eventuale restrizione della destinazione d’uso, in base al modello specifico è riportata sulla dichiarazione di conformità allegata. Questo prodotto dovrà essere destinata solo all’uso per il quale è stata espressamente concepito. Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi irragionevole.

Il costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali danni causati da usi impropri, erronei ed irragionevoli. Resta inteso comunque che la stessa tenda si potrà usare per scopi diversi da quelli descritti nel presente manuale, ma sarà necessaria l’autorizzazione del costruttore. 2.2 Ambiente di utilizzo: La tenda è stata progettata per funzionare solo in ambienti interni. I motori sono protetti contro l’umidità, grado IPX4 o superiore. Non sono destinati ad essere utilizzate in atmosfere esplosive. Alimentazione elettrica Alimentazione circuiti elettrici c.a. - 24 [V c.c.] Modello OMCG28 - 230 [V c.a.] Tutti gli altri modelli Frequenza Tolleranza di alimentazione

50-60 [Hz.] ± 10%

Condizioni di funzionamento Temperatura ambiente da -5 a +80 [°C] Umidità relativa fino a 5 [g/m3] e 75 [%] Livello di pressione sonora minore di 70 dB 2.3 Requisiti dell’operatore Le attività di installazione, manutenzione e regolazione dei finecorsa che verranno illustrate di seguito dovranno essere eseguite da personale professionalmente qualificato. L’utilizzo normale è consentito a tutti.

DESTINAZIONE D’USO

Il prodotto è stato realizzato per essere utilizzato, nel settore edilizia civile, residenziale, commerciale o terziaria come copertura del vetro per schermatura radiazione solare da montarsi in orizzontale o in verticale, su serramento, a soffitto o a parete. Non idoneo per applicazione esterna.

3 DESCRIZIONE TECNICA

3.1 Le parti strutturali che si identificano nella tenda sono: - MECCANICA: La parte meccanica consiste di un tubo (rullo avvolgitore) in alluminio estruso o acciaio


nel quale viene inserito il motore tubolare su un lato (sinistro o destro) e da una calotta sul lato apposto. Sia il motore che la calotta sono montati sui supporti laterali (staffe nel caso di tenda libera o testata in caso di tenda cassonettata). Sul tubo viene fissato il telo tramite biadesivo preincollato o per incasso di una striscia in plastica saldata sul telo nell’ogiva del tubo. Il motore sviluppa la potenza di coppia necessaria allo spostamento del telo agendo coassialmente. Il comando del motore avviene tramite appositi interruttore o radiocomando, o tramite interfaccia con centraline. A secondo del tipo di tessuto e del suo peso viene scelta la tipologia di motore con rapporto di coppia appropriato. Il diametro di rullo viene scelto in base alla larghezza della tenda, al motore ed al peso della tenda. A differenza delle tende a rullo verticali, nelle tende orizzontali viene aggiunta l’applicazione di una molla contrapposta oppure un secondo motore (versione TTS). Ci sono due rulli, uno con motore, nell’altro il secondo motore (versione TTS) oppure una molla di diametro e lunghezza scelti in base alla dimensione della tenda e la coppia del motore. La molla consiste in un filo di acciaio avvolto su un asse che termina su un supporto e un terminale di blocco. - ARMATURA: L’armatura si compone di: a) cassonetto: profilato scatolato in alluminio estruso in diverse forme e dimensioni (verniciato a polveri o anodizzato), che alloggia alle due estremità i supporti del rullo, con funzione di proteggere sia il tubo che il tessuto; b) guide laterali: Il tipo di guida determina la famiglia di appartenenza (vedere tabella n°1 in appendice A). guide in alluminio estruso con duplice funzione, trattengono il tessuto e chiudono gli spazi laterali onde evitare le lame di luce nel caso in cui la tenda ha funzione oscurante. Nelle guide sono nascoste le cinghie (collegate al fondale ed al rullo con molla contrapposta) che tengono il tessuto in trazione; B – R: Le cinghie (collegate al fondale ed al rullo con molla/motore contrapposta) che tengono il tessuto in trazione, sono nascoste nelle guide. S: I cavi in acciaio (collegate al fondale ed al rullo con molla/motore contrapposta) che tengono il tessuto in trazione sono a vista. c) Fondale: a seconda del tipo di guida viene scelto il fondale appropriato.

- TELO: Il tessuto utilizzato per le tende a rullo è resinato, spalmato o accoppiato per renderlo più rigido, facilitare il montaggio sul rullo e garantire un corretto avvolgimento, oltre alla planarità del telo. 1

2 3

4

7 11

9

6

5

12

13

10

OM

14

CG

8

15 16

50 C OA

G7

0

17 7 8

18

2

1

19

ESPLOSO 1 CASSONETTO PARTE MOBILE 2 CASSONETTO PARTE FISSA 3 RULLO 4 CALOTTA LATO OPPOSTO 5 SUPPORTO PER CALOTTA 6 TESTATE LATERALI 7 PROFILO ANGOLARE 8 GUIDE 9 SUPPORTO PER MOLLA 10 MOLLA TENDI TELO

11 TELO 12 STECCHE DI RINFORZO 13 SPAZZOLINO 14 FONDALE 15 SCORREVOLI 16 CINGHIE 17 GRUPPO MOTORE 18 GRUPPO ARGANELLO 19 ASTA A MANOVELLA

4 NORME GENERALI DI SICUREZZA

L’installazione della tenda ed il collegamento elettrico sono consentiti solo a personale appositamente addestrato ed autorizzato. Interventi sull’impianto elettrico, anche di lieve entità, richiedono l’intervento di personale professionalmente qualificato. Ogni e qualsiasi manomissione o modifica dell’apparecchiatura non preventivamente autorizzate dal costruttore sollevano quest’ultimo da danni derivati o riferibili agli atti suddetti. Si raccomanda l’utilizzo di accessori e ricambi originali. Le nostre tende sono predisposte per accettare solo gli accessori originali. 4.1 Durante l’installazione - L’installazione deve essere eseguita solo da personale qualificato nel pieno rispetto delle istruzioni di seguito riportate. Prima di iniziare le attività di posa deve essere effettuato un sopralluogo di lavoro al fine di individuare l’eventuale esistenza di linee elettriche e stabilire le

idonee precauzioni per evitare possibili contatti diretti o indiretti con elementi in tensione. - Ove la posa richiede che l’installatore lavori ad una quota maggiore di 2 metri, le perdite di stabilità dell’equilibrio del lavoratore devono essere impedite con misure di prevenzione, generalmente costituite da parapetti di trattenuta applicati a tutti i lati liberi (su travi, piattaforme, ripiani, impalcature, balconi ecc.) sul posto di lavoro o di passaggio sopraelevato. Qualora risulti impossibile l’applicazione di tali protezioni devono essere utilizzati idonei dispositivi di protezione individuale di trattenuta. Il montaggio di ponteggi, piattaforme e piani di lavoro deve essere effettuato a norme di legge solo da personale esperto (ditte esterne specifiche). Su ponteggio senza sponde o in situazioni di rischio utilizzare un’imbracatura di sicurezza. - Nei lavori all’aperto la tensione degli apparecchi elettrici portatili non deve superare i 230 V e per l’uso in luoghi a contatto con acqua, molto umidi o in presenza di grandi masse metalliche, non deve superare i 50 V. La tensione di sicurezza deve essere ottenuta mediante trasformatore rispondente alla norme CEI 14-6. Osservare particolare cautela quando utilizzando trapani ed il pezzo da perforare deve essere tenuto con la mano. Nei trapani portatili, per un miglior rendimento e minor rottura della punta, è importante impugnare l’attrezzo in modo che il centro della mano venga a trovarsi sull’asse dell’utensile. 4.2 Durante l’uso ATTENZIONE: Non ostacolare la tenda in movimento. Allontanare le mani dalla zona del cassonetto prima di far funzionare la tenda. - Non permettere ai bambini di giocare con i dispositivi di comando. Tenere eventuali radiocomandi lontani da bambini. - Non far funzionare la tenda quando sia in corso la manutenzione (per esempio pulizia del vetro). Nel caso di utilizzo di sistemi automatici (es. sensore sole) scollegare dall’alimentazione prima di effettuare qualsiasi attività o manutenzione. CONTROLLARE IL PRODOTTO PERIODICAMENTE PER SBILANCIAMENTO E SEGNI DI USURA O DANNO ALLE CINGHIE ED ALLE MOLLE. NON UTILIZZARE SE LA RIPARAZIONE É NECESSARIA.


5 IMBALLO E MOVIMENTAZIONE PER IL TRASPORTO

Le tende sono imballate in sacchetti di plastica con pluribal e cartone in modo da proteggere la tenda da graffiature durante il trasporto. Qualora il contratto di vendita lo preveda, la tenda viene spedita imballata con cassa adatta per il trasporto via mare e/o terra. La cassa può essere movimentata imbracandola dal basso. Sul packing list è indicato il peso di sollevamento. 5.1 Mezzi per la movimentazione Controllare il peso della tenda sulla scheda tecnica per scegliere il mezzo più opportuno per il sollevamento. Adottare ogni cautela per escludere qualsiasi possibilità di danneggiamento alla tenda. 5.2 Istruzioni per la movimentazione Nella movimentazione del carico bisogna evitare i rischi di cadute, di urti o di rovesciamento dello stesso. 5.3 Disimballo Dopo avere tolto l’imballaggio assicurarsi dell’integrità’ della tenda controllando che non vi siano parti visibilmente danneggiate (cassonetto, guide, fondale, interruttore, eventuale centralina o radiocomando ecc.) In caso di dubbio non utilizzare la tenda e rivolgersi a personale professionalmente qualificato La scatola contenente gli ATTENZIONE: accessori é contenuta nell’involucro. Gli elementi dell’imballaggio (sacchetti di plastica, polistirolo espanso, chiodi, viti, legni ecc.), in quanto potenziali fonti di pericolo, non devono essere lasciati alla portata dei bambini.

6 INSTALLAZIONE

Le attività principali sono: a) la preparazione dei muri, soffitti o finestre per la posa in opera delle tende mediante trapano ed avvitatore portatili; b) il montaggio: fissaggio delle tende ai muri, soffitti o finestre; c) il collegamento elettrico; d) il settaggio (di finecorsa ecc.) e collaudo delle tende. 6.1 Preparazione e montaggio della tenda Per lo schema elettrico e le istruzioni dettagliate sul procedimento per l’installazione della tenda si rimanda alle schede “istruzioni di posa” allegate, le schede applicabili sono elencate nelle tabelle n°2 in Appendice

A di questo manuale. ATTENZIONE: La non corretta installazione può causare infortuni. Seguire le istruzioni per il corretto fissaggio della tenda onde evitare il rischio di caduta. - Prestare attenzione nella manipolazione della tenda dopo la posa, la molla è carica. Prima di montare la tenda controllare il buono stato della superficie sulla quale verrà montata e verificare che sia idonea all’applicazione. Scegliere il tipo e dimensione delle viti di fissaggio in base al tipo di superficie (legno, cemento, mattone ecc.). Fissare a parete l’interruttore del motore. Per le tende controllate mediante un interruttore “ad azione mantenuta” l’interruttore deve essere installato entro la vista del movimento del fondale ma lontano da parti mobili a un’altezza in conformità ai regolamenti nazionali relativi alle persone disabili (preferibilmente meno di 1,30 m se possibile). 6.2 Collegamento elettrico Seguire le indicazioni riportate nelle schede allegate a questo manuale. - Il cablaggio elettrico deve rispettare le normative CEI in vigore. - In tutte le situazioni ove ci sono più organi di comando per l’azionamento della stessa tenda, devono essere utilizzati interruttori a posizione momentanea con centralina. La centralina ritiene il comando dato per circa 3 minuti oppure fino al ricevimento di altro comando. ATTENZIONE: L’installazione, per essere a norma, deve prevedere a monte del circuito l’inserimento di un dispositivo di taglio omnipolare, la cui distanza di apertura dei contatti sia di almeno 3 mm. - Nelle installazioni con più tende centralizzate, dove l’operatore non ha visibilità delle finestre, osservare particolare cautela che non ci siano persone ed oggetti che ostacolino la discesa della tenda. Per la movimentazione di più motori contemporaneamente, non utilizzare interruttori con interblock senza centraline, altrimenti esiste il rischio di doppio comando con conseguente corto circuito del motore. - Non connettere due o più motori allo stesso invertitore

senza utilizzare un comando a gruppo. - Non utilizzare interruttori della luce - Non connettere duo o più invertitori allo stesso motore. - Ogni danno derivante dalla mancata osservanza delle avvertenze sopraindicate non sarà addebitabile al costruttore e potrà causare la decadenza delle condizioni di garanzia. 6.3 Settaggio e collaudo tenda: Regolare le posizioni di arresto automatico della tenda (finecorsa), in alto ed in basso, come descritte nelle istruzione di posa allegate. E’ necessario assicurarsi che il sistema operi correttamente prima che venga collegato ed utilizzato definitivamente. Per eventuali difetti vedi punto 8. ATTENZIONE: Rischio residuo di schiacciamento della mano innavvertitamente messa tra telo e cassonetto su tenda in salita. Durante la posa può essere necessario rimuovere la parte mobile del cassonetto, allontanare le mani dalla zona del rullo prima di fare funzionare la tenda onde evitare il rischio di schiacciamento. L’insorgere di vibrazioni o rumori eccessivi indica un guasto o cattiva installazione della tenda.

7 MESSA IN FUNZIONE

Le tende a rullo vengono azionate tramite interruttore o altro sistema in dotazione. ATTENZIONE:   Prima di azionare la tenda, assicurarsi che non ci siano persone o oggetti che ostacolino la discesa della stessa. Allontanare le mani dalla zona di movimento prima di fare funzionare la tenda onde evitare il rischio di schiacciamento. 7.1 Dispositivi di sicurezza I motori sono forniti con dispositivi di protezione termica. La termica interviene dopo circa 4-6 minuti di operazione continua. Lasciare che il motore si raffreddi prima di riazionare le tende. Per eventuali necessita’ di assistenza rivolgersi al proprio rivenditore ed esigere l’utilizzo di pezzi originali. Fare riferimento ai componenti (modello, motore) riportati nella dichiarazione di conformità allegato.


7.2 Rottamazione In accordo con la direttiva 2002/96/CE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), il motore ed eventuali altri componenti elettrici dovrebbero essere smontati dalla tenda e portati in una piattaforma ecologica per essere rottamati separatamente. Nel caso di sostituzione della tenda, Milesi Plast s.n.c. si impegna di ritirare la tenda usata al momento di acquisto di una nuova tenda. Con riferimento alla direttiva 2002/95/CE (RoHS) sull’utilizzo di piombo, cromo, cadmio e altri materiali ritenuti pericolosi per l’ambiente: nella tenda può essere presente qualche traccia di questi materiali, ma in quantità non significativa. RESSTENDE S.r.l. sta lavorando al fine di eliminare, ove possibile, quei materiali che possono essere considerati pericolosi affinché tutti i componenti della tenda siano conformi ai requisiti minimi della direttiva.

8 MANUTENZIONE ORDINARIA

Si consiglia manutenzione periodica da effettuarsi ogni 2 anni da persone qualificate. Non è prevista nessuna attività di manutenzione da parte dell’utilizzatore salvo l’eventuale pulizia del telo:

TESSUTO Sunscreen ( 5500 - e- m )

Estoryl Colortex Oscurante Darktex - Window

PULIZIA TELO Mediante spazzolatura o lavaggio a telo appeso. Non strofinare.

Mediante spazzolatura. Non strofinare.

TABELLA DI RICERCA EVENTUALI GUASTI GUASTO

POSSIBILE CAUSA

SOLUZIONE

Difformità di spessore del tessuto (intrinseco nella produzione dello stesso).

Applicare uno spessore (ad es. nastro adesivo) direttamente sul tubo avvolgitore, sul lato opposto allo spostamento del telo. Ripetere l’operazione applicando più strati di adesivo fino a totale correzione.

Tenda montata fuori bolla.

Riposizionare spessorando adeguatamente.

Sganciamento dell’asse avvolgitore dalle sedi di appoggio.

Verificare aprendo eventuale cassonetto e rimontare.

Errata regolazione del finecorsa.

Riposizionare finecorsa agendo direttamente sul controllo salita/discesa visibile sulla calotta esterna del motore.

La tenda si ferma in posizione finale non corretta

Errata regolazione del finecorsa.

Procedura di verifica come descritta nelle istruzioni di posa.

La tenda si ferma in posizione finale non corretta oppure la tenda si blocca IN POSIZIONE INTERMEDIA

Guide non allineate.

In caso di utilizzino di guide, verificare il buon scorrimento dei pattini in nylon all’interno delle stesse, intervenire eliminando le possibili strozzature causate durante il trasporto. Controllare il posizionamento delle guide allineate rispetto allo spostamento orizzontale del telo.

Cablaggio di più motori in parallelo senza l’utilizzo dell’apposita scheda elettronica di raggruppamento.

Verificare impianto.

Difetto motore.

Se pur avendo effettuato la regolazione del finecorsa seguendo le procedure in fase di posa, il motore non si arresta: verificare che la corona sia fissata correttamente al tubo e che non slitti su di esso. Altrimenti richiedere intervento tecnico.

Rumorosità

Guasto motore.

Sconnettere il motore, testarlo e sostituire se necessario.

Il motore si blocca durante un lungo periodo di operatività

Motore in fase di protezione termica.

Aspettare qualche minuto che il motore si raffreddi. ATTENZIONE: Collocare l’invertitore in posizione neutra onde evitare che il motore riprenda o funzioni senza controllo.

Errore di cablaggio.

Verificare l’alimentazione sull’invertitore. Verificare il cablaggio e controllare che il cavo tra motore ed invertitore non sia tagliato.

Errata regolazione del finecorsa.

Verificare che il motore non sia in fine corsa in entrambi i sensi di marcia. Premere contemporaneamente l’invertitore ed un tasto di regolazione dei finecorsa.

Errata regolazione del finecorsa.

Sconnettere il motore,

Il telo non si avvolge bene, con effetto di spostamento laterale

La tenda non si avvolge completamente.

Il motore non si arresta a finecorsa

TOTALE ASSENZA DI MOVIMENTO

testarlo e sostituire se necessario.

IMPORTANTE: Non intervenire smontando il motore con conseguente perdita della garanzia. Nel caso si riscontrino irregolarità funzionali, l’utilizzatore dovrebbe rivolgersi al rivenditore oppure interpellare direttamente la produttrice Milesi Plast s.n.c. Tutte le attività di manutenzione straordinaria dovrebbero essere svolte da persone adeguatamente addestrate. Vedere istruzioni di posa per l’eventuale smontaggio del telo o del motore per sostituzione.


MT002_compresso