Page 1

UN MONDO DI CUCINA, CULTURA E GLAMOUR TUTTO DA SCOPRIRE

N. 4 Dicembre 2010

in questo numero:

un Natale speciale Vinum Nostrum, scienza e miti del vino a Cormons e poi tante news per tutti i gusti


FILO DIRETTO

a cura di Simonetta de Nisco

“La mente è golosa. Di sensazioni da assaporare, di momenti di trasgressione, di piaceri e di affetti”

Una pagina per dare spazio a piccole e grandi realtà che meritano citazione: novità gastronomiche, personaggi, libri, news e curiosità. Per nuove interessanti discussioni, suggerimenti e commenti scrivete a: simonettadeni@alice.it

In copertina. Immagini moda Caractère www.caractere.it Mise sensuale con vestito “Charleston” di Caractère per una serata indimenticabile www.caractere.it Babbo Natale di My Doll www.mydoll.it

3


concept e testi: Simonetta de Nisco

SOMMARIO

web editor: Cascina San Cassiano a cura di Simonetta de Nisco e Arianna Giovannini

In numero In questo questo numero 7

7 ATTUALITA’ Vinum Nostrum Arte, scienza e miti del vino

11 TI PORTO A MANGIARE A Cormons

17 OGGI HO COMPRATO Prosciutto San Daniele

21 IN VIAGGIO

11

Eurochocolate a Cortina

25 LA LUCE DI TIFFANY Illumina il Natale a Milano

27 QUANDO LEI Cristina Milanesi

39 GOLOSE TENTAZIONI

27 43 LIBRI DA GUSTARE E da gustare con la mente

75 MODA NEWS 0-12

81

MODA NEWS

91 BELLEZZA NEWS

43

99 UN PELOSO PER AMICO 103 HO SOGNATO ..e forse mi gioco i numeri al lotto

91

5


Vinum Nostrum Vinum Nostrum

ATTUALITA’

Arte, scienza e miti del vino nelle civiltà del Mediterraneo Antico La storia del vino, il lungo viaggio del prezioso, sacro nettare (ma anche insidioso tenetum per i Romani) alla scoperta delle origini e della evoluzione della viticoltura, illustrata attraverso numerosi rari reperti, mosaici, vasellame, sculture, preziosi manufatti e affreschi, video e istallazioni

Braccio con uva II secolo d.C. Marmo greco a grana grossa con restauri in marmo italico Firenze, Museo Archeologico Nazionale

multimediali.

Uno spazio della mostra è dedicato al contributo degli etruschi e dei Fenici alla diffusione della vitis vinifera nel Mediterraneo e al caso assolutamente straordinario dei vigneti di Pompei.

Pastiche con tralci di vite Prima metà del I secolo d.C. intonaco dipinto Napoli, Museo Archeologico Nazionale

Oinochoe configurata apula prima metà IV secolo a.C. ceramica Museo Archeologico Nazionale “M. Pallottino”

Coppa a figure nere 540 - 530 a.C. - argilla Napoli, Museo Archeologico Nazionale

7


La mostra curata con mirabile attenzione da valenti

ATTUALITA’

studiosi, ripercorre un itinerario in cui scienza e magia s’incontrano e si amalgamano per 2000 anni, ritornando indietro nei tempi, fino al I secolo d.C.

Gli insoliti reperti incuriosiranno gli amanti del buon bere ma saranno anche motivo di approfondimento per chi si rivolge con interesse al mondo antico e a ciò che è stato restituito nei millenni da competenti ricercatori.

Frammenti di pittura parietale Nuovo Regno, seconda metà XVIII dinastia circa 1350 - 1300 a.C. pittura su base di stucco e fondo di argilla e paglia Torino, Museo delle Antichità Egizie

(photo by “Un Anno ad Arte”)

Vaso a borraccia a figure rosse con doppio beccuccio 325 - 300 circa - argilla Napoli, Museo Archeologico Nazionale

Firenze, Museo degli Argenti Palazzo Pitti fino al 30 Aprile 2011 (catalogo Giunti)

per info e prenotazioni: tel. 055 29 48 83

9


Trattoria al Trattoria al Cacciatore Cacciatore de dela la Subida Subida

TI PORTO A MANGIARE

Cormons, di origine pre-romana, dal 628 al 717 sede dei Patriarchi di Aquileia, quindi oggetto di contese fra i patriarcati della zona, nel 1497 ceduta a Massimiliano I d’Asburgo, nel 1912 elevata al rango di città dall’imperatore Francesco Giuseppe, restò sotto il dominio austriaco fino alla Prima Guerra Mondiale. E’ località culturalmente molto interessante per le cente medievali, i palazzi barocchi e ottocenteschi, i luoghi di culto (tra questi il Duomo dedicato a San Adalberto e la chiesa della Beata Vergine del Soccorso). La vicinanza con Aquileia e l’essere il più importante centro abitato del Collio la rende meta decisamente godibile per i visitatori. Una sosta indispensabile per chi ama la cucina di altissimo livello merita la Trattoria al Cacciatore de la Subida, ristorante stellato. In trattoria, oltre a Josko Sirk, alla moglie Loredana e alla figlia Tanja interpreta con maestrìa i piatti di Cormons Alessandro Gavagna, chef di vaglia. La cucina ricalca con sapienti variazioni i piatti del territorio: una cucina di confine che fonde egregiamente la cultura mediterranea con quella mitteleuropea, friulana e slovena. Le raffinate rielaborazioni si arricchiscono di ideazioni nuove che nascono affinché vengano enfatizzati gli accenti più peculiari di sapori unici e inimitabili.

11


Ricerca di materia prima di primissima qualità, cura

TI PORTO A MANGIARE

nella elaborazione di ogni piatto, fantasia che mai vuole soltanto stupire ma che cattura occhio e palato: queste sono le prerogative dei piatti che giungono in tavola all’ospite. Ho ricordo felice di un “bocconcino di zucchine in sciroppo di fiori di sambuco con anelli di cipolla dorati”, di una “pasta fresca leggermente abbrustolita con dadolata d’oca”, dei “vermicelli di farina di carrube, al torchio con faraona, mele secche e gherigli di noce”, di una superba “faraona in camicia gradevolmente croccante”, di uno “stinco di vitello arrosto nel vecchio forno del pane con patate in tecia”, altri hanno apprezzato tanto la “lepre e le castagne” . Il menu varia continuamente con il passare delle stagioni. Va citato anche il fragrante pane e la sorprendente e vasta selezione di vini, soprattutto friulani, con riserve rare e alcune presenze curiose di etichette slovene. Dolci “pensieri della cucina”, biscotti della nonna , dessert insuperabili dove la fanno da padrone sorbetti dai gusti inusuali. Un luogo che lascia traccia indelebile nell’ospite.

13


Lo chef mi ha dato autorizzazione a pubblicare una sua

TI PORTO A MANGIARE

ricetta:

“Ripensando alle carrube – Vermicelli di farina di carrube, al torchio, ancora al dente. Faraona, mele secche e gherigli di noce”.

Ingredienti per 4 persone: 100 gr di farina di carrube, 400 gr di farina di semola rimacinata, 4 uova intere, alcuni filetti di faraona marinata, una manciata di gherigli di noce, una manciate di mele secche a spicchi, alcune foglie di maggiorana, una noce di burro, un mestolo di brodo, scaglie di formaggio per guarnizione, sale. Preparazione: per la pasta: miscela le due farine, aggiungi le 4 uova intere e impasta come per una pasta tradizionale. Quando l’impasto diventa liscio e sodo avvolgilo nella pellicola e lascialo riposare in frigo per un paio di ore. La pasta così ottenuta è pronta per essere torchiata; in alternativa va benissimo la normale sfogliatrice. Per il condimento: in un pentolino scalda una noce di burro, rosolaci i filetti di faraona precedentemente marinati, i gherigli di noce tagliati a pezzetti e le foglioline di maggiorana. Appena la carne si dora, sfuma con un mestolo di brodo, pepa e sala, aggiungi quindi gli spicchi di mele secche tagliati a pezzetti. Cuoci la pasta mantenendola al dente e saltala nel condimento preparato. Per ogni commensale prepara un piatto fondo, caldo, impiatta prestando attenzione a che il sugo sia ben suddiviso tra i commensali ( la pasta deve risultare umida!) e guarnisci con il formaggio.

15


Un Unprosciutto prosciutto crudo speciale crudo speciale

OGGI HO COMPRATO

a San Daniele, nel Friuli Il Prosciuttificio artigianale Il Camarin è un’azienda giovane diretta da un giovane entusiasta, Sergio Candusso. La caratteristica del Prosciutto Crudo di San Daniele D.O.P. che nasce in questa piccola realtà è la dolcezza e i profumi che rendono il prodotto inconfondibile al palato e all’olfatto. La produzione è volutamente limitata (circa 15.000 pezzi l’anno) e viene venduta nelle salumerie più prestigiose e in ristorazione. Le carni provengono tassativamente da pregiati macelli nazionali che a loro volta si riforniscono da allevamenti che alimentano i suini senza OGM e farine animali. Il Camarin sceglie settimanalmente 330 cosce accuratamente selezionate per avviarle alla propria produzione. Questo diritto di scelta privilegiata e costosa fa la differenza rispetto ai prodotti industriali con produzione elevata. La lavorazione della carne si divide essenzialmente in due fasi, seguite successivamente da ulteriore stagionatura: - tre mesi di “fase fredda” in cui il sale, in quantità oculata e bassa, si diffonde con lentezza nella massa muscolare e funge da conservante; - dieci mesi di “fase calda” in cui gli enzimi, attivandosi, fanno maturare il prosciutto donandogli profumi e caratteristiche particolari. La salatura viene effettuata manualmente; le cosce restano sotto sale (marino di Sicilia) un numero

17


di giorni pari al loro peso e questa procedura mirata e

OGGI HO COMPRATO

seguita con scrupolo estremo garantisce una grande dolcezza. L’asciugamento è lento per ottenere una maturazione equilibrata. Non sono previste cotture, aromatizzazioni, affumicature. Il prosciutto disossato e quello in osso (su richiesta) hanno una stagionatura garantita di almeno 16 mesi.

Prosciuttificio Artigianale “Il Camarin” Via San Luca 24/26 San Daniele del Friuli (Udine) www.ilcamarin.it

19


AACortina Cortina per per Eurochocolate ski Eurochocolate ski

IL VIAGGIO

Dal 16 al 19 dicembre straordinaria edizione invernale di Eurochocolate a Cortina. A chi sarà in vacanza sulle Dolomiti in quel periodo o a chi deciderà di trascorrervi solo i giorni della kermesse la città offre il dolce appuntamento con la golosità più amata. Tutto il piacere energetico del cioccolato direttamente sulle piste da sci. Hot chocolate in tazza servita negli accoglienti chalet. Dolce Slalom in corso Italia per chi invece non scia ma si dedica a passeggiate cittadine con soste rigeneranti in pieno relax.

21


Curling al cioccolato. Inoltre: interessanti mostre a

IL VIAGGIO

tema, laboratori didattici dove anche i bimbi più scatenati si divertiranno un mondo e si quieteranno interessati, corsi di degustazione per gli adulti, area benessere con inebrianti trattamenti al cioccolato. Un fornitissimo Chocomarket proporrà, ospitato presso l’Audi Palace, i migliori cioccolati italiani e stranieri e molti altri prodotti per predisporre regali golosi per le festività natalizie. Le migliori realtà enogastronomiche dell’area saranno inoltre protagoniste di abbinamenti inconsueti con il cioccolato. Per tutti, infine, il consueto dilemma: bianco, al latte o fondente? www.eurochocolate.com cortina@dolomiti.org ufficio stampa: 075/502.58.82

23


La diTiffany Tiffany Laluce luce di illumina Natale illumina ililNatale aaMilano Milano

NATALE NEWS

Nel cuore pulsante di Milano, in Piazza Duomo, Tiffany & Co. firmerà quest’anno – dal 4 dicembre 2010 all’8 gennaio 2011 - l’albero di Natale . Centomila luci bianche, scintillanti come diamanti Tiffany, illumineranno l’albero e la piazza, per trasmettere alla cittadinanza l’augurio del Comune e di Tiffany di un Natale splendente. Per la prima volta le luci si accenderanno in contemporanea a Milano e a Londra. L’ abete (alto 48 metri, selezionato tra gli esemplari destinati a esser rimossi per il risanamento boschivo) sarà poi restituito alla comunità forestale di provenienza perché il suo legno pregiato possa esser impiegato come materia prima. La grande sorpresa per chi sosterà nella piazza sarà la gigantesca Blue Box ai piedi dell’albero, un eccezionale Temporary Shop Tiffany di 200 mq in cui saranno in vendita gioielli in platino e diamanti, oro giallo, oro bianco e argento, dalle esclusive collezioni firmate Paloma Picasso, Elsa Peretti, Frank Gehry fino alla linea uomo. Nella nuova collezione saranno inoltre protagonisti straordinari i rarissimi diamanti gialli. All’interno dello Shop un’altra Blue Box raccoglierà fondi a favore della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori).

25


Professione Professione bellezza? bellezza?

QUANDO LEI

Cristina Milanesi: da Luchino Visconti a “Io donna” Cristina Milanesi mi accoglie nella sua casa di Magreglio. Qui tutto manifesta una vita ricca di cose care e di affetti ben custoditi. Ci sediamo nel grande terrazzo. Il tempo oggi è mite e si respira un’aria fresca e tersa. Uno dei suoi gatti mi guarda curioso (ha occhi vispi, color azzurro polvere) e attende una carezza che avrà, da lei e da me. Cristina è donna all’apparenza soave. La delicatezza dei tratti del suo volto presumono un carattere dolce, carezzevole. In parte è vero. Nasconde tuttavia determinatezza e certezza delle priorità della vita; questo insieme di caratteristiche la rende a tratti misteriosa e imprevedibile. E’ inoltre l’espressione di un’educazione che di certo non si impara ma si riceve e si trasmette non senza fatica. I molti interessi, culturali e professionali creano poi in lei un mix contraddittorio ma di grande fascino. A proposito, che cosa è per te il fascino? Il fascino è un modo di essere, una specie di life style che si manifesta in ogni momento della vita. Non occorrono occasioni speciali, basta muoversi nel quotidiano con garbo, un pizzico di leggerezza e di bon

Una immagine emblematica di Cristina, in secondo piano, riflessa in un grande specchio

ton. L’abito è importante ma ciò che rende un essere umano indimenticabile è quel certo modo d’essere solo suo. Un tocco che lo rende speciale anche nei rapporti con gli altri.

27


Hai conseguito una laurea con tesi su Luchino Visconti. Il cinema poteva essere uno sbocco

QUANDO LEI

interessante per la tua vita. Invece sei diventata modella famosa. Il tuo viso ha occupato copertine e pagine delle riviste più importanti

Cristina in versione glamour

trasmettendo glamour e un genere femminile tutto tuo, attuale allora come oggi. Quale è stato il momento di svolta e perché? O forse è stato il Caso? Forse è stato proprio il Caso. E lo ringrazio. Ho avuto modo, attraverso il mestiere di modella, di conoscere persone che mi hanno insegnato molto: professionalità, gusto del bello, pazienza e perseveranza. Ho visitato paesi affascinanti, ho incontrato mio marito (fotografo) e insieme abbiamo continuato a vivere con semplicità ma anche con grande entusiasmo il mondo della moda. Tenendo bene a mente le priorità della vita quotidiana. Professione modella oggi. Quali sono le caratteristiche che deve avere una giovane donna per affrontare questo mondo ? E per non vivere il successo soltanto lo spazio di un mattino? Quello che dicevano gli agenti ai miei tempi era: ci vuole tanta salute! E’ vero, la resistenza fisica è assolutamente necessaria …'Il rigore (orari, alimentazione …'). Riescono solo le professioniste, inutile barare. Certo oggi ci sono le top, sembrano capricciose, trasgressive, ingestibili. Forse qualcuna lo è davvero ma si tratta di eccezioni. Chi lavora seriamente e non vuole bruciarsi sa che lo stile di vita è fondamentale.

29


Scrivi da anni di bellezza e sei oggi anche beauty editor di una rivista prestigiosa, di vaglia, “Io

QUANDO LEI

donna”. Anche questo è un mestiere che si impara solo vivendo questo mondo

Due chiacchiere con un uccellino in un momento di quiete

quotidianamente con interesse e competenza. Come si giunge a questo traguardo? Anche in questo caso occorre tempo e pazienza. Iniziare il mestiere di giornalista una volta era forse più facile, meno concorrenza, più posti di lavoro. Quando entri a far parte di una redazione occorre umiltà, disponibilità e voglia di imparare. La bellezza è un settore specializzato, entrano in gioco i rapporti con i clienti, ma devi nel medesimo tempo sapere che è il lettore il tuo referente numero uno. Cosa dire? Solo l’esperienza riesce a creare un equilibrio tra le varie esigenze, quindi è vero che non si finisce mai di imparare! Ma poi che cosa è la bellezza? Parlo di esteriorità perché il concetto di “belle dentro” è forse un po’ troppo sfruttato e sicuramente non consola chi si sente in qualche modo inadeguata o non apprezzata per le proprie fattezze. La bellezza è un grande valore. Privilegiato chi la possiede ma anche chi può goderne. Un essere umano bello, sia donna che uomo, trasmette energia, positività, fiducia nell’esistenza. Basta un dettaglio, un sorriso, i capelli lucenti, un movimento delle mani. Ecco perché io credo che in ciascuno ci sia qualcosa di bello. La capacità è quella di riuscire a valorizzarlo, a farlo diventare il vero punto di attrazione. Bellezza è crearsi uno stile, costruendo attorno a sé un’aura speciale.

31


Anoressia e bulimia : due malattie che nascono anche da una concezione sbagliata dell’apparire.

QUANDO LEI

Penso che i problemi legati all’alimentazione abbiano radici molto complesse che vanno al di là del discorso moda. Certo è vero che i modelli fashion proposti sono estremamente filiformi ma questo non basta a spingere un essere umano a rischiare la vita. Sono le carenze e forse gli eccessi d’amore, i rapporti con la famiglia, la scuola, la stessa crescita che generano un enorme disagio. Credo che il sentirsi inadeguati possa portare i giovani a cercare anche attraverso la gestione del cibo quella sicurezza che spesso il mondo degli adulti non è in grado di dare. I tuoi consigli per piacersi “nonostante”. Come mimetizzare i chili di troppo sul viso e sulle curve? E come invece arrotondare gli spigoli.

Con Demi Moore a un evento parigino

Si ritorna al discorso di prima. Chili di troppo, magrezza eccessiva, gambe non proprio chilometriche, curve un po’ forti: tutto può diventare un punto forte del proprio

Sempre a Parigi allo stesso evento

stile. Occorre misura e qualche piccolo trucco. Inutile strizzarsi in un abitino da sirena se si è sovrappeso, meglio un abito fluido, che lasci appena intravvedere il corpo e metta magari in evidenza il seno. Ecco che la morbidezza diventa sensualità. Quali sono i basic per essere trendy nel vestire e nel truccarsi? A venti come a sessant’anni (si sa che oggi la vecchiaia è divenuta quasi un concetto astratto). Per quanto riguarda l’abbigliamento un tubino nero anche se banale non deve mancare. Sbracciato (se lo si regge ancora bene), con manica al gomito (elegantissima), attillato (se il fisico è in forma), ben costruito (se la linea è morbida). 33


Va bene in tutte le occasioni e a tutte le età, basta cambiare accessori e non subisce gli influssi della moda.

QUANDO LEI

Poi ciascuna deve scegliere il proprio stile, la sportiva non potrà fare a meno di un bel jeans con camicia bianca e blazer ma per le inguaribili romantiche il pizzo

Cristina con il figlio Emilio

è un must. Basta non esagerare, è la misura che fa il veleno. Quindi possiamo concederci qualche tocco estroso, mai un total look. Lo stesso vale per il make up: fondotinta, mascara, rossetto, ecco i tre pezzi forti. Ma se si truccano gli occhi meglio lasciare naturale la bocca e viceversa. Ricordare poi che il make up appesantisce, quindi più passano gli anni meno ne occorre. Una domanda impertinente: che cosa o chi odi. Puoi tacere nomi e cognomi.

Con la ragazza di Emilio, Jessica

Odiare è una parola forte, diciamo che con il passare degli anni sono diventata meno tollerante, più intransigente. Non ho più tanta pazienza con le persone che sono in malafede, con chi predica bene e razzola male, soprattutto con chi si permette di non aver rispetto degli altri. I tuoi must have? Persone, oggetti, animali.. Non potrei fare a meno dei miei animali, il loro amore mi concilia con il mondo. La natura, le stagioni, il lago sono il mio rifugio, il mio presente e il mio passato. Poi le persone, mio figlio per primo, che hanno dato

Il gatto Noè

senso alla mia esistenza. E ogni giorno mi fanno capire che vale la pena andare avanti, che i sentimenti, come l’amicizia, cancellano solitudine, malinconia e sono il filo conduttore tra passato, presente e futuro. E i tuoi “non posso fare a meno di..” per quanto riguarda la tua bellezza (logicamente non ti chiedo di nominarmi i marchi ma soltanto le tipologie di prodotti che hai in uso quotidiano). 35


Curo la mia pelle con buoni prodotti, se posso mi regalo un massaggio, non abbondo con il trucco e ho la fortuna

QUANDO LEI

di avere capelli lucidi e sani. Poi sono curiosa e grazie al mestiere che faccio provo le novità, pasticcio un po’ e mi diverto! Il resto è genetica e ringrazio la mia mamma! Consiglieresti a una giornalista alle prime armi di affrontare il tuo percorso professionale? Perché no. Ogni lavoro ha i suoi lati oscuri, il mio in fondo si nutre di bellezza. E come sai, noi donne ci teniamo!

Abbiamo finito per oggi. La giornata si fa fredda e devo rientrare a Milano. Mi salutano tutti i pelosi che potrebbero diventare prossimi protagonisti della mia rubrica e Cristina mi abbraccia. Bonne chance (tra l’altro Chance è il nome di una cagnolina simpatica e gelosa che Cristina ha salvato da morte sicura e con lei vive in simbiosi). Cristina e la fortunata cagnolina Chance

37


Mostarda dimele mele Mostarda di e ezenzero zenzero

GOLOSE TENTAZIONI

di Cascina San Cassiano Una novità. Una mostarda passata, morbida, intrigante. Un connubio perfetto tra sapori e profumi della tradizione italiana e l’esotica personalità dello zenzero. La materia prima (le mele) ne esce enfatizzata e valorizzata, il piccante leggero dell’insieme piacerà per le molte possibilità di abbinamenti. L’ho provata con il prosciutto di Praga affumicato (e sugli affumicati in

La ricetta di Simonetta

genere), con i bolliti misti (anche con il cotechino e lo

Polpettone di casa mia

zampone), con i formaggi di capra e con la scamorza. L’altra sera ne ho riempito dei vol-au-vent e li ho offerti con una serie di formaggi proposti su piccoli taglieri individuali.

Mostarda Mostarda didi peperoni verdi peperoni verdi di Cascina San Cassiano Questa mostarda passata dal colore verde tendente allo smeraldo assume dai peperoni verdi il piccante che li caratterizza; sarà quindi apprezzata da chi ama i sapori decisi. Da abbinare a tutti gli arrosti di carne (bianca e rossa), a formaggi stagionati ma da accostare anche allo stracchino per creare un mix

Per 4 persone 400g di polpa di vitello lessato precedentemente 200g di prosciutto cotto, 1 carota, 1 cipolla, 2 uova, 2 zucchine, 1 costola di sedano 50g di olive verdi snocciolate 50g di farina bianca, 30g di burro 1/2 bicchiere di vino bianco secco 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva sale q.b. 1 vasetto di mostarda di mele e zenzero CSC Tagliare il prosciutto e la carne a tocchetti e tritarli insieme. Mondare e lavare tutte le verdure (esclusa la cipolla), tagliarle a pezzi piccoli e farle cuocere per quindici minuti a vapore. Versare tutti gli ingredienti in una terrina, unire le uova e le olive tritate, salare, aggiungere anche l’olio e mescolare con delicatezza il tutto amalgamando bene. Infarinare la spianatoia e formare un rotolo ben pressato con il composto. Nel frattempo mondare e lavare la cipolla, tritarla e farla appassire nel burro in una casseruola. Adagiarvi il polpettone e farlo rosolare sui lati spruzzandolo con il vino. Fare cuocere per una mezz’ora bagnandolo perché non si attacchi con acqua tiepida. Tagliarlo a fette e proporlo con accompagnamento di patate cotte al vapore e mostarda di mele e zenzero.

di sensazioni gustative straordinariamente nuove. 39


GOLOSE TENTAZIONI

Mostarda dimarrons marrons glacés Mostarda di glacés di Cascina San Cassiano Una novità che sarà apprezzata da chi ama i gusti

La ricetta di Simonetta Asparagi fantasia

particolari e gli abbinamenti inconsueti. I marrons glacés si presentano interi, compatti e saranno sposi felici di carni arrosto e selvaggina in particolare. Da provare anche con qualche formaggio (per esempio il brie oppure con formaggi a pasta dura non troppo stagionati). Perfetti per i ripieni della tradizione natalizia.

Maionese con Maionese con tartufo tartufo di Cascina San Cassiano Una maionese dalla consistenza di una panna morbida, profumata e arricchita dalla presenza del tuber aestivum che le conferisce prezioso fascino. Stupirà sui carpacci di carne di vitello di fassone (sarà una variante ricca del vitello tonnato ma con carne cruda, da servire come entrée o come secondo piatto), con coniglio arrosto, con le verdure cotte al vapore, sulle uova sode, per guarnire tartine. Un “ciuffo” di maionese su tre dadini di prosciutto cotto, su una tartara mignonne di carne cruda, su mezzo uovo sodo di quaglia serviti su un cucchiaio da finger food: ecco un aperitivo curioso. Sempre per l’aperitivo: mettere una generosa cucchiaiata di maionese sul fondo

Per 4 persone 100 g di prosciutto cotto in fette spesse 12 asparagi lessati 1 vasetto di maionese al tartufo CSC Tagliare in due le fette di prosciutto, spalmarle con la maionese al tartufo e farcirle con tre asparagi privati della parte più legnosa . Avvolgere gli involtini e fermarli con uno stecchino medio. Lasciare riposare nel frigorifero per un quarto d’ora e servire come antipasto.

La ricetta di Simonetta Tacchina ripiena di Natale Per 4 persone 1 tacchina lavata e ben pulita 100g di pancetta affumicata non speziata 50g di burro e 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva ligure 1 vasetto di mostarda di marrons glacés di CSC 1bicchiere di vino bianco secco, sale q.b. Riempire la tacchina con parecchi marrons glacés. Cucirla con filo da cucina affinchè non esca il ripieno. Salarla strofinandola di sale. Farla rosolare per una decina di minuti nel burro e nell’olio in una casseruola di coccio. Passare quindi la casseruola in forno caldo a 180° dopo aver aggiunto la metà del vino. Far cuocere per circa due ore, bagnando ogni tanto con il vino rimasto e con il fondo di cottura. Togliere il filo con delicatezza. Servire con accompagnamento di patate cotte al vapore e decorare il piatto da portata con altri marrons glacés.

di un bicchiere alto, quindi riempirlo di carote, zucchine e peperoni rossi tagliati a julienne non troppo sottile. Per gli amanti del tartufo e per i curiosi in genere. 41


Libri gustare Librida da gustare e e dadagustare conlala gustare con mente mente

LIBRI DI GUSTO

...e qualche idea regalo Quest’anno ho pensato di donare molti libri in abbinamento a golosità dolci o salate, a vini o a oggetti che possano appagare “tutti i sensi” e i gusti di ognuna delle persone care cui saranno destinati. Comprerò dei cesti di paglia (se ne trovano di bellissimi di tutti i colori, formati e prezzi) li imbottirò con carta velina colorata e vi posizionerò i libri avvolti in carta dello stesso colore (sarà carino fare una piccola piramide con il libro di formato più grande sotto e gli altri sopra, fissandoli tra loro perché la piramide resti tale). Intorno alla piramide metterò le golosità oppure gli oggetti/regalo. Fascerò gli “orcetti” di Cascina San Cassiano con doppio strato di carta velina, li porrò uno sopra l’altro e poi li avvolgerò con carta crespata monocolore fermando ai lati con due nastri di colore contrastante, a formare una grande caramella. I vini o i distillati li metterò in un contenitore di cartoncino monocolore. Le ricettine che accompagnerò a qualche prodotto goloso le scriverò su cartoncini: saranno un pensiero in più. Userò alla fine carta trasparente da fiorista per ricoprire il cesto, affinché si intravveda il contenuto.

43


Per una lei impegnata

LIBRI DI GUSTO

Javier Yanes Il signore delle pianure Ed. Longanesi Il protagonista ricostruisce un passato affascinante e misterioso: passioni travagliate, saghe familiari, intrighi. Un romanzo ponderoso e trascinante che sta a metà tra il testo d’avventura e la letteratura di viaggio.

Maggie O’ Farrell Quando Esme Lennox svanì Il Saggiatore La storia di una creatura che viene sacrificata dalla famiglia di origine, in apparenza normale ma con mille segreti irrisolti. Una vicenda con un montaggio quasi cinematografico, con flash back e momenti di grande tensione emotiva.

Lidia Castellani Il corpo non sbaglia Ed. Salani Un omicidio evidenzia un universo femminile dolente alla ricerca della propria identità.

Romana Petri Ti spiego Ed. Cavallo di Ferro Può una donna ritrovare l’amore in una persona che le ha rovinato la vita? Il passato ritorna. La protagonista saprà affrontare questo colpo di scena ? 45


Paolo Giordano

LIBRI DI GUSTO

La solitudine dei numeri primi Ed. Mondadori Meglio assicurarsi che chi riceverà il regalo non abbia già letto questo libro magistralmente trasposto in film da Saverio Costanzo. I protagonisti portano nell’animo l’angoscia che si manifesta, eclatante, in dolore fisico e psichico. Un testo da scoprire pagina dopo pagina, difficile ma straordinario per la sua unicità.

Crema di nocciole e cacao biologica CSC Chi l’ha detto che non si può trasgredire ogni tanto per coccolarsi un po’? Questa crema è il massimo. Da spalmare sul pane a merenda, da usare per farcire torte o dolcetti e le frittatine, per un fine pasto che conquisterà il partner in un tripudio di tenerezze.

Confettura di peperoni rossi al mandarino CSC La dolcezza del peperone sposa magnificamente il retrogusto del mandarino. Da offrire con le carni bianche grigliate e (insuperabile) con il pecorino. Ma da osare anche con i pesci arrosto.

47


Maschera massaggiante e rilassante per occhi

LIBRI DI GUSTO

e tempie di HOMEDICS. Agisce con un delicato massaggio che distende i muscoli, allevia la tensione e aiuta a combattere lo stress. www.homedics.it

Per una giovane curiosa

James Frey Buongiorno Los Angeles Ed. Tea Un libro corale che fa scoprire personaggi, storie, vite in una Los Angeles sorprendente.

Minh Tran Huy La doppia vita di Anna Song Ed. Neri Pozza Una straordinaria storia d’amore narrata da un’autrice franco-vietnamita dalla vena incantevole.

Laura Lippman L’amica di un tempo Ed. Giano Alla ricerca di una compagna di scuola, degli enigmi del passato e di una verità nascosta . Un romanzo thriller declinato al femminile.

49


Lisa Casati- Tommaso Fara

LIBRI DI GUSTO

La cucina a impatto (quasi) zero Ed. Gribaudo Dall’acquisto delle materie prime ai metodi di cottura, tanti consigli per ridurre l’impatto ambientale. Con ricette golose. Un libro da tenere sempre sott’occhio.

Paulo Coelho Le valchirie Ed. Bompiani Un viaggio spirituale, eppure reale, che indica ai protagonisti la strada del vero Amore e della Conoscenza.

Confettura di peperoni gialli CSC Confettura molto speciale che lascia esprimere perfettamente la materia prima di alta qualità. Gradevolissima in accompagnamento classico con formaggi e carni, ma ottima anche da unire a fine cottura a scaloppine di vitello amalgamandola con il sugo di cottura. Fantastico l’abbinamento a ricotta o provola.

51


Carciofi grigliati in olio di semi di vinacciolo

LIBRI DI GUSTO

CSC Questi carciofi sono particolarmente delicati e gradevoli. Li propongo come stuzzichini con gli aperitivi in abbinamento a tocchetti di formaggio stagionato oppure come contorno per carni rosse e bianche arrosto o grigliate. Li uso anche per guarnire bruschette e tartine con base di pomodoro o uovo sodo tagliati a fettine sottili.

Sangue di Giuda di Francesco Quaquarini Vino rosso dolce, inconsueto. Da scoprire e apprezzare con i carciofi, il cui abbinamento è sempre molto difficile. www.quaquarinifrancesco.it

Borsina di velluto rosso, beneaugurante, di Bianco Levrin. www.biancolevrin.com

53


Per la mamma

LIBRI DI GUSTO

Rita Ash Formaggio fatto in casa Ed. Il Castello Ricette, idee, utensili, tutto quanto può incuriosire del mondo dei formaggi. Con deliziose illustrazioni .

Manuela Vanni Come barare in cucina Ed. Salani Per chi è sempre di fretta e ha bisogno di un aiutino: viva gli ingredienti già pronti per creare un menu veloce e furbo. Qualche volta può barare anche la mamma.

Laura Tonatto e Alessandra Montrucchio Storia di un naso Ed. Einaudi Il rapporto privilegiato che i profumi intrattengono con i sensi, le arti e la vita quotidiana raccontato da una professionista di fama internazionale e da una brillante scrittrice che ne svela i segreti.

John Harding La biblioteca dei libri proibiti Ed. Garzanti La giovanissima Florence ogni notte legge i libri della biblioteca di casa dove le è stato proibito entrare. Scoprirà un terribile segreto di famiglia.

55


Ciro Vestita

LIBRI DI GUSTO

Coltiviamo la salute Ed. Giunti Per stare bene in tutti i sensi seguendo una corretta alimentazione. E inoltre storia dell’arte culinaria, note di scienze alimentari e 180 ricette di grandi chef.

Albicocche sciroppate con vino Moscato CSC Un dessert velocissimo da preparare (porre in coppette e guarnire con biscotti lingue di gatto), oppure da aggiungere alle macedonie per donare il tocco finale o ai gelati anche dello stesso gusto o al sorbetto di Moscato. Io le preparo anche bagnando con il loro sugo i savoiardi, ne faccio uno strato in un tumbler basso, quindi aggiungo le albicocche, quindi di nuovo i biscotti e guarnisco alla fine con un solo frutto e un ciuffetto di panna.

Mousse di Moscato d’Asti CSC La mousse più soffice che ci sia, profumata, morbida, suadente. La accompagno a biscottini, a torte tipo Paradiso (e le farcisco anche, queste torte, con la mousse) e ne riempio bignè mignon preparati dal pasticciere quando non ho tempo di farli io.

57


Mousse di nocciole Piemonte I.G.P. CSC

LIBRI DI GUSTO

Anche questa mousse, che nasce dalla nocciola tonda gentile delle Langhe, è un’ottima soluzione per realizzare dolci graditissimi a tutti. Io la offro anche in coppette con la guarnizione di un ciuffo di panna montata o ci farcisco a freddo dei piccoli “contenitori” di pasta frolla.

Bilancia analogica “Sweetie” di SALTER. Dal design elegante e retrò. www.salter.it

Di “Ferri dal 1905” la tazza classica con piattino lungo per porvi i biscottini. Comprarne due, piacerà anche al papà. Per gustare al meglio un tè speciale, che diventa un fiore. La teiera è sempre di Ferri. www.ferridal1905.com

59


Thriller mozzafiato per lui e per lei

LIBRI DI GUSTO

R.T. Raichev Intrigo a Goa Ed. Elliot Due omicidi - compiuti in un’India, meta di una vacanza speciale - che la detective Antonia Darcy dovrà risolvere non senza affrontare momenti di grande suspense.

Claudio Paglieri La cacciatrice di teste Ed. Piemme Il suicidio di un pescatore anarchico e stravagante annegato nel mar ligure non convince l’ispettore Luciani.

Kathy Reichs Le ossa del ragno Ed. Rizzoli Dalla regina del thriller un romanzo da leggere tutto d’un fiato tanto coinvolgente è la tensione.

61


Jeffery Deaver

LIBRI DI GUSTO

Il filo che brucia Ed. Rizzoli Un criminologo paraplegico riuscirà a scoprire dopo mille difficili indagini come ecoterroristi feroci e geniali abbiano potuto scatenare il terrore nel cuore della Grande Mela.

Georges Simenon Corte d’Assise Ed. Adelphi Una storia torbida, carica di tensione, come soltanto questo autore riesce a creare, ambientata in una delle più incantevoli regioni della Francia, il Lavandou.

Salsa tartara CSC Salsa che rilascia al palato le caratteristiche dell’erba cipollina, del tocco di prezzemolo, delle uova pastorizzate e di quell’idea di pepe che la rende giustamente piccante, solo un poco, per donarle personalità. Da proporre con la fonduta bourguignonne, con le uova sode, su un filetto alla griglia, su pesci e carni rosse o bianche arrosto o lessate.

63


Salsa di senape golosa CSC

LIBRI DI GUSTO

Una salsa vellutata, compagna felice di pesci arrosto, carpacci (stupirĂ con il pesce spada), con il roast beef o con le classiche carni alla griglia. Io preparo un filetto di vitello o di manzo facendolo rosolare con poco olio, quindi aggiungo due cucchiaiate abbondanti di salsa di senape, fatta precedentemente ammorbidire con un cucchiaino di acqua tiepida, giro la carne facendola insaporire dalla salsa e... filetto super.

*

Trascrivo la ricetta con inchiostro blu su un cartoncino azzurro, arrotolo e chiudo con nastro di seta blu. Un regalino supplementare.

La ricetta di Simonetta Tartare di salmone mediterranea

Salsa mediterranea CSC Una maionese dal tratto gentile resa vivace dall’aggiunta di pomodori secchi da abbinare alle verdure grigliate, per dare una nota nuova alle uova sode, per insaporire pesci e carni grigliate o affumicate e anche carpacci di vitello o di roast beef o tartare di pesce. Farà la gioia dei bambini (anche quelli cresciuti)

Per 4 persone 300g di salmone fresco 1 vasetto di salsa mediterranea di CSC 1 cuore di lattuga lavato 8 fette di pan brioche dolce succo di 1/2 limone Tagliare il salmone a cubetti piccolissimi; metterlo in una terrina con il succo di mezzo limone e amalgamare bene. Comporre il piatto formando una piccola cupola di salmone su un letto di foglie di lattuga tagliate a listarelle e cospargere il pesce con un paio di cucchiai di salsa mediterranea. Accompagnare con fette di pan brioche caldo.

con le patatine fritte.

65


Milla

LIBRI DI GUSTO

Ottenuta dall’infusione dei capolini della camomilla in grappa di Nebbiolo è digestivo dal potere corroborante e stupisce se servito come aperitivo con ghiaccio. Piacerà molto anche ai giovani. www.marolo.com

Cuscini My Doll per rallegrare a Natale il divano o la poltrona monocolore. www.mydoll.it

Per lui

Paul Sussman L’oasi perduta Ed. Mondadori Un terribile segreto custodito da una leggenda antica e una corsa contro il tempo inesorabile.

67


P.G.Wodehouse

LIBRI DI GUSTO

L’uomo che smise di fumare Ed. Guanda Un pittore fumatore pentito per conquistare una fanciulla dovrà affrontare mille vicissitudini. Un testo dal sottile humour di un autore dalla verve inimitabile.

Luca Ciarabelli Il paese dei Pescidoro Ed. Il Maestrale La vicissitudini di un personaggio visionario che vive in un paese dove non sono comprensibili le sue velleità. Trama avvincente.

Antonio Pennacchi Canale Mussolini Ed. Mondadori Un poema /romanzo che intreccia le vicende di una famiglia - i cui componenti sono personaggi intensi e tratteggiati con maestrìa - a quelle di mezzo secolo di travagliata storia italiana.

Silvia Avallone Acciaio Ed. Rizzoli Una storia di amicizia giovanile e di difficoltà di vita in una Piombino dove le ore sono scandite dall’attività dell’acciaieria, con i sogni che sono oscurati dalla realtà. Romanzo di esordio di una scrittrice di talento, Premio Campiello Opera Prima 2010.

69


Antipasto delle Langhe CSC

LIBRI DI GUSTO

Verdure miste (peperoni, carciofi, fagiolini, zucchine, carote, cipolline, cavolfiori..) e tonno. Un antipasto veloce con spicchi di uova sode, un mix da offrire nei cucchiaini da finger food con gli aperitivi, anche un contorno per carni bianche. Una soluzione per offrire uno spuntino ad amici in visita inaspettati.

*

Scriverò la ricetta con inchiostro marrone su un cartoncino color crema che arrotolerò e guarnirò con un nastrino di seta dorato.

La ricetta di Simonetta Tartine di prosciutto cotto di Praga

Sale aromatizzato al tartufo tuber aestivum CSC Dona aroma e gusto prezioso alle carni e unito al sale normale offre un tocco di classe ai pesci in crosta di

Per 4 persone 100g di prosciutto cotto di Praga 4 fette di pane carrè integrale 1 vasetto di salsa ketchup con polpa di mele di CSC 1 mela, pistacchi q.b. Tostare il pane carrè e poi tagliarlo a triangoli. Spalmare sul pane della salsa ketchup e comporre le tartine con il prosciutto tagliato a listarelle, completando con la mela (lavata, sbucciata e tagliata a dadini molto piccoli) e guarnendo con un paio di pistacchi sgusciati.

sale; da provare sulle uova alla coque o al tegamino, sui carpacci, sulla bresaola, sulle focacce rustiche, sul pane integrale e secondo fantasia del momento.

Salsa ketchup con polpa di mela CSC Una ketchup arricchita dalla polpa di mela che le dona un sapore inconsueto. Una scoperta felice con carni arrosto, patatine fritte, uova sode, verdure cotte al vapore o alla griglia.

71


Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG

LIBRI DI GUSTO

Spumante Dry Millesimato di Francesco Drusian. Ottenuto da uve prosecco di collina appositamente selezionate lo suggerisco per accompagnare le creazioni del menu della Vigilia di Natale o dell’ultimo dell’anno. Per festeggiare, in compagnia di chi si ama. www.drusian.it

L’aceto balsamico Giuseppe Giusti etichetta oro Denso per natura, corposo, dolce, equilibrato, invecchiato nelle antiche botti dell’acetaia (la più antica di Modena) è perfetto con carni e pesci grigliati, crostacei, verdure cotte e crude e si può degustare anche da solo a fine pasto. www.giusti.it

Un dolce inconsueto della tradizione triestina: il Presnitz. Un leggero strato di pasta sfoglia abbraccia un ripieno a base di noci, uva sultanina, pinoli, scorza di limone, arancio e cedro canditi, albumi, cannella, vaniglia, “sfiorati” da un tocco di rhum. Pasticceria La Bomboniera – Trieste – tel. 040/63.27.

73


Moda news Moda news

MODA NEWS Cardigan tricot di Ninetta rosso, misto lana-seta per lui e per lei.

Moda 0 - 12

Tenera tutina di Ninetta in ciniglia, due pezzi, rosa ciclamino.

Fullzipper felpa stretch rosa antico a pois di Ninetta.

Divertente tutina rossa Ninetta con mini-colletto. www.ninetta.it

75


MODA NEWS Scamiciato fucsia in lana molto glam di My Doll.

Giubbettino My Doll in felpa rossa con inserti in pizzo e brillantini.

Deliziosi personaggi di My Doll per rallegrare le stanze nel periodo natalizio. www.mydoll.it

77


Per i più piccoli

MODA NEWS

Walt Disney Company I porta storie (La casa di Topolino-Contiamo insieme) Come diventare protagonisti di una bella avventura alla scoperta dei numeri. Libro sonoro, per piccini che vogliono imparare subito divertendosi.

Sauerwein Leigh Il violino Ed. Curci Anche questo è un delizioso libro sonoro. Alla ricerca del Signor Riccio, scomparso misteriosamente, con l’accompagnamento della musica dei violini. Per avvicinare simpaticamente i bimbi alla musica.

Confettura di fragole CSC Confettura di pesche CSC Per una merenda sana, per farcire torte, per addolcire yogurt naturali. Contengono soltanto zucchero di canna. I bambini ne saranno entusiasti e il papà ruberà un croissant e lo “imbottirà” al volo prima di uscire.

79


MODA NEWS

Moda news Moda news

Abito, collana, borsa, bracciale, scarpe: total look molto glamour di Liviana Conti. www.livianaconti.com e tel. 051/27 17 74

Per donne sinuose un abito Elena Mirò in tessuto ricamato con filo di lana e reso prezioso dalle paillettes. Abito Elena Mirò con seducente scollatura con delicati ricami in nuance. www.elenamiro.com

Camicetta Bagutta con rouches che addolciscono una figura molto snella. www.cit.it

81


MODA NEWS

Orecchini pendenti rosso scuro di Pepy & Menta Luxury.

Fascinosa mise Caractère

www.pepementa.com

con piumino in seta e gonna tubino in raso stretch. www.caractere.it

Mantellina di Pepy & Menta Luxury, rigorosamente rossa, in lapin per un inizio di anno nuovo all’insegna del buon umore. www.pepementa.com

Elegante abito Caractère bordeaux in seta marochine. www.caractere.it

Scarpe El Vaquero decolleté nere con applicazioni Swarovski con tacco vertiginoso (da indossare con tubino essenziale nero). www.elvaquero.it

83


MODA NEWS

Gilet grigio A-Style con spalline decorate con paillettes nere, fashion eppure discreto su pantaloni dello stesso tono di grigio ma in raso opaco. www.a-styleworld.com

Orecchini in stile Marie Antoinette di Pepy & Menta Luxury. www.pepementa.com

Raffinatissima pochette di Bianco Levrin in velluto nero con interno in seta grigio perla. www.biancolevrin.com

Camicia bianca con rouches passepartout per giorno e sera di Bagutta. www.cit-spa.it

Giubbetto viola A-Style per lei da portare anche in occasioni eleganti con pantaloni di seta o di raso marroni o neri. www.a-styleworld.com

85


Collana minimal a catena con pallini color silver e

MODA NEWS

pendente. Tutto di Guess. www.tcw.it – 199-162-110

Orologio con bracciale rigido ornato di cristalli per impreziosire un tubino monocolore o un tailleur smoking.

Charm con il cuore da regalarle per farsi ricordare in ogni momento.

Bracciale multi catena con logo silver con cuore smaltato ornato di Swarovski rossi.

Orecchini in parure con il bracciale. Indossarli anche da soli con un maglione dolce vita e pantaloni neri. Molto glam. 87


MODA NEWS Giubbotto marrone Nasa in ecopelle, per lui. Da regalargli, rubandoglielo quando non lo mette.

www.missionspacelab.com

Le camicie di Bagutta Uomo per il tempo libero, per sbizzarrirsi con colori o fantasie.

Super raffinata camicia bianca da smoking con polso gemello di Bagutta Uomo per le feste di fine anno. www.cit-spa.it

89


Bellezza news Bellezza news

BELLEZZA NEWS

Burro di Karité del Burkina Faso in edizione limitata, saponi e Ultra Rich Body Cream per ammorbidire, rigenerare e proteggere le pelli secche e ultra sensibili.

Il burro può essere usato, oltre che su viso e corpo, anche sui capelli. La linea - 100% naturale - è resa speciale dalle fragranze dei frutti della Provenza (Apricot Flower, Orange Honey e Vineyard Rose). Tutto de L’Occitane en Provence. www.loccitane.com

91


Bellezza news Bellezza news

BELLEZZA NEWS

Allegre limette per unghie Sandy Toki Doki - Sephora

Sempre de L’Occitane en Provence : Eau de toilette Fleur Chérie : profumo leggero, vivace, che contiene l’ essenza dei delicati fiori di arancio del Mediterraneo.

Cuoricini per un bagno tutto tenerezze - Sephora

Matite eyeliner Fleur Chérie cremose, con burro di Karité e cera d’api per uno sguardo ammaliante e vellutato. www.sephora.it

93


Bellezza news Bellezza news

BELLEZZA NEWS

Confezioni lussuose e glamour: borse da sera AvantGarde Collistar cucite a mano e intessute di paillettes cangianti nero/ argento o fucsia /argento che contengono preziosi prodotti di bellezza e trattamenti corpo e che renderanno uniche le mise di fine anno.

Solo qualche esempio per regali inconsueti e super eleganti: le bag con i trattamenti per il corpo e le Pochette Trattamento viso ( Speciale Pelli Normali e Secche con crema Hydro-Protettiva e Crema-Gel Tonificante Contorno Occhi, Speciale Anti-EtĂ con Crema Filler Rimodellante Viso e Crema Filler Contorno Occhi, Perfecta con Crema Attiva Viso e Siero Perfezione).

95


Bellezza news Bellezza news

BELLEZZA NEWS

Per un’amica speciale: Cuore Avant-Garde, trousse gioiello in paillettes bi-color nero e argento, realizzato in tiratura limitata che custodisce Bagliori Rosati o Dorati, racchiuso nell’esclusivo, morbido sacchetto nero realizzato con le stesse paillettes . www.collistar.it

97


Un Unpeloso peloso per peramico amico Flint

PICCOLI, GRANDI AFFETTI

Flint ci guarda con una certa perplessita’

Hi. Mi chiamo Flint e sono un setter inglese americano. Non è un gioco di parole. Sono nato e vivo negli Stati Uniti, a New Haven ma le origini dei miei (chissà chi sono poi) sono inglesi. Ho circa tre anni e devo dire che tutto quanto riguarda il mio passato non conta. Ho fatto una vita vagabonda, qua e là, senza una meta precisa né un punto di riferimento. Non me la spassavo, anzi ci sono stati dei momenti in cui ho fatto la fame e l’ho vista brutta. Da qualche mese però le cose sono cambiate. Mi sono imbattuto in due bipedi che al primo annusamento mi sono risultati simpatici. Non sono stati invasivi, mi hanno avvicinato con garbo, hanno parlato pacatamente senza sbraitare (odio chi grida) e mi hanno portato a casa loro. Magìa: un tetto, un bagno non nel solito fiumiciattolo (vivevo in un bosco, prima) e tanto, tanto da mangiare. Capisco che direte che non si vive di solo pane. Appunto però si dà il caso che fino a poco tempo fa non trovavo granché da mettere sotto i denti e quindi ancora adesso, ve lo confesso, ho sempre fame. Qualche volta Sylvia si spazientisce (Sylvia è la mia bipede; è bionda, morbida e molto carina e poi cucina da dio). 99


Si spazientisce dicevo perché mi trova spesso con il

PICCOLI, GRANDI AFFETTI

muso nel sugo che sta preparando. D’altra parte è così gustoso e buono, come si fa a resistere? Per tacere degli arrosti e degli spiedini (devo stare attento a non ingoiare lo stecco, quasi quasi mi strozzavo). Graziano, l’altro

Flint a spasso con Poggio e il bipide supercolto.

bipede con cui vivo, quando riesce a distogliere lo sguardo dai suoi amati libri (è un book worm molto colto e racconta cose incredibili su popolazioni lontane e sulle loro abitudini, per esempio sui poeti indiani e qualche volta mi legge delle poesie; io lo guardo con ammirazione così è contento) dicevo che quando mi fa un cenno vuol dire che si va a spasso. Così ritorno nei boschi ma questa volta per passeggiare e correre insieme a lui che qualche volta arranca anche se è giovane. Dimenticavo, con noi viene anche un simpatico carlino, un po’ vecchietto, che mi ha accolto bene e non ha mai ringhiato. Si chiama Poggio e quando facciamo le passeggiate lo portano in uno zainetto sulle spalle e qualche volta si addormenta. Il bipede maschio che come ho detto sopra sa tutto o quasi dell’India precisa che sicuramente Poggio sogna di essere uno shikari inglese accomodato nello howdah elefantino (traduco: lo shikari è una guida, spesso cacciatore e lo howdah è la navicella o cesto posta sul dorso dell’elefante). A parte le divagazioni culturali, questa sì che vita. Adesso però smetto di parlare; devo fare una sosta per uno spuntino, ho un certo languorino allo stomaco! La prossima volta vi racconto degli amici/nemici scoiattoli.

101


Ho Hosognato sognato... eeforse migioco gioco forse mi i inumeri lotto numeri alallotto Natale . Festeggiarlo con i propri cari: ci saranno momenti di grande armonia in casa (giocare il 90) . Albero di N., vederlo addobbato: tutto procede in serenità (giocare il 25)

Dono/Regalo . Farne uno: grande festa con i propri cari (giocare il 3) . Riceverlo in generale: tutto sommato la vita è un grande impegno (giocare il 28) . Riceverne uno particolarmente gradito: ottime notizie, forse una nascita (giocare il 3) . Riceverne o farne uno molto importante: c’è in vista qualche preoccupazione economica (giocare il 36) . Ricevere o farne uno modesto: tutto si metterà al meglio, in casa e negli affari (giocare il 12)

..e forse mi gioco il numero al Lotto

90

90

25 3

28 25

903 36 25 28 12 3 36 36 121 2 103


L’estremo piacere che abbiamo nel parlare di noi stessi ci deve far temere che non ne stiamo dando alcuno a chi ci ascolta.

F. de La Rochefaucauld

105

Cascina Style - numero 4  

Cascina Style - Un mondo di cucina, cultura e glamour tutto da scoprire

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you