Page 1

&

Europa Mediterraneo

Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Sicilia sui programmi e bandi dell’U.E. Direttore Responsabile Angelo Meli

“SETTIMANA DELLE CULTURE”

Spediz. in abb. Postale — Art. 2 comma 20/c — Legge 662/96—Filiale PA

16 - 22 settembre Palermo

L’Associazione Euromed Carrefour – Antenna Europe Direct di Palermo parteciperà attivamente all’iniziativa, organizzando dal 20 al 22 settembre diverse attività sportive, laboratori per ragazzi, ecc.. presso Villa Pantelleria (vedi locandina). Molte le Associazione che hanno aderito : l’Officina Interculturale, il Cesie, l’H.R.Y.O., il Palermo Progetto Cultura, ecc… Inoltre, nel quadro di queste iniziative, il 20 settembre a Villa Pantelleria Mario Greco Scribani terrà una Conferenza sul tema « A 50 anni dal Premio Europa per la città di Palermo». La settimana delle Culture, ideata e patrocinata dal Comitato « Insieme per Palermo » con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura della città e la partecipazione di decine di partners pubblici e privati, tra cui l’Euromed Carrefour – Antenna Europe Direct, è soprattutto indirizzata ai cittadini di Palermo. Nelle poche settimane che sono intercorse tra l’idea della presentazione della candidatura e la realizzazione del programma di attività a sostegno della medesima, la risposta dei palermitani è stata entusiastica, cosa che ha permesso di presentare diverse centinaia di iniziative culturali dal 16 al 22 settembre. Durante la “Settimana” saranno organizzate 12 mostre fotografiche, 28 mostre di pittura e di scultura, nonché ben 54 eventi fra concerti di musica classica e leggera, spettacoli teatrali e i "cunti" dell’opera dei Pupi di Mimmo Cuticchio. E poi ancora esibizioni culinarie, cibo di strada, passeggiate letterarie e culturali, presentazioni di libri, installazioni artistiche, attività sportive e per bambini, convegni e proiezioni cinematografiche. Siete tutti invitati a partecipare. Le Associazioni che vogliono partecipare dal 20 al 22 a Villa Pantelleria sono pregate di contattarci al n. 091 335081 o per email: www.carrefoursic@hotmail.com Potete trovare il bollettino anche nel sito:www.carrefoursicilia.it e nella pagina Facebook del CarrefourSicilia .Questo l’indirizzo: http://www.facebook.com/groups/103301113040335/#!/profile.php? id=100000918225841

ANNO XV N. 34/13 17/09/13

Sommario Realizzazione di un Piano Regionale per l'Agricoltura Biologica

2

Gettate le basi per la realizzazione di un Piano Regionale per l'Agricoltura Biologica”.

3

Il P.E sostiene la transizione verso biocarburanti più moderni

3

Elezioni 2014

5

P.E. invita a difendere i dialetti regionali

5

L'UE abolirà le spese del roaming per i cellulari

7

Questa settimana al PE

7

Disoccupazione giovanile: assicurare una buona qualità della formazione

8

Appalti in Sicilia: nel 2013 ulteriore crollo del 44%

8

Inviti a presentare proposte

9

Concorsi

11

Manifestazioni

14

Regolamenti UE

21

Presidenza della Regione Siciliana


AGRICOLTURA

Avvisi Ass.to Agricoltura Regione Sicilia AVVISO: Richiesta di modifica del disciplinare di produzione della IGP "Salemi". AVVISO:DA n 4075, 4076 e 4076 del 11 settembre 2013 con cui è autorizzata la caccia nei siti Natura 2000 ricadenti in provincia di Palermo, Messina, Caltanissetta, Ragusa e Catania. AVVISO: D.D.G n. 4073 del 11/09/2013 relativo all' arricchimento dei vini emesso ai sensi del reg. CE 1234/07 e 555/09. Ripartizione Faunistica Venatoria di Palermo - Elenco candidati da convocare per gli esami di abilitazione esercizio venatorio nella seduta del 17 settembre 2013. CONSORZIO DI BONIFICA 1 TRAPANI - PROGETTO DEGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA FINALIZZATI AL RIPRISTINO DELLA SEZIONE DI DEFLUSSO DELLA RETE SCOLANTE MEDIANTE PULITURA E RISAGOMATURA DEI CANALI DEL FIUME BELICE A VALLE DELLA DIGA GARCIA. Ripartizione Faunistico venatoria di Palermo elenco degli aspiranti guardie venatorie vol. che sosterranno gli esami il 24 settembre 2013 alle ore 9,00. Si comunica che i termini di inoltro relativi alla manifestazione di interesse ad aderire al Patto dei Sindaci "Profeti in Patria" è postergato dal 15 settembre p.v. al 30 settembre 2013. Ripartizione Faunistica Venatoria di Palermo - Elenco candidati abilitati nella seduta del 10 Settembre 2013. Caccia nei siti Natura 2000 per la stagione venatoria 2013/2014. Avvisi per la presentazione delle domande di ammissione nei Siti Natura 2000: ITA 030042 Monti Peloritani, dorsale Curcuraci, Antennamaree Area Marina dell Stretto di Messina;ITA 020023 Raffo Rosso, monte Cuccio e Vallone Sagana; ITA 050012 Torre Manfria, biviere e Piana di Gela; Avviso Con DA n. 4152 del 16 settembre 2013 l'assessore ha rettificato la lettera "c" dell'articolo 6 del DA n 4075 del 11 settembre 2013 con il quale è stata regolamentata l'attività venatoria nel Sito Natura 2000 ITA 050012 torre Manfria , Biviere e Piana di Gela.

http://www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato/index.htm#

Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 32 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 05/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 31 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 2


AGRICOLTURA “Gettate le basi per la realizzazione di un Piano Regionale per l'Agricoltura Biologica”. Si è insediato la scorsa settimana presso l'Assessorato alle Risorse Agricole e Alimentari, il tavolo tecnico permanente dedicato all'agricoltura biologica composto dai rappresentanti della Regione Siciliana, dell'Università, della base produttiva, delle organizzazioni dei produttori, dei consorzi e delle associazioni di tutela. Tra gli obiettivi prioritari del tavolo: assicurare una governance delle decisioni strategiche di natura promozionale, recepire le esigenze provenienti dalla base produttiva, assicurare la partecipazione dei produttori bio alle iniziative di promozione regionale, discutere sulle opportunità di proficuo utilizzo di risorse (comunitarie, nazionali e regionali) a fini promozionali e costruire un portale biologico siciliano. “Considerata la valenza dell'agricoltura biologica che ad oggi annovera circa sette mila aziende per una superficie complessiva di 193 mila ettari, afferma l'Assessore alle Risorse Agricole e Alimentari, Dario Cartabellotta - è necessario realizzare un Piano Regionale che favorisca lo sviluppo di una piattaforma, oltre che una strutturazione in rete delle Aziende, per evitare la dispersione dell'offerta e creare e sviluppare al contempo la cultura del consumo biologico.” “Dobbiamo costruire un programma con lo scopo di aumentare il valore percepito dal consumatore rispetto al prodotto biologico costruendo al tempo stesso il brand biologico della Sicilia – prosegue Cartabellotta – che promuova e identifichi tali prodotti come espressione di tradizione, genuinità e valenza territoriale”.

AMBIENTE Gas di scisto e impatto ambientale: votazione rinviata Mercoledì 11 settembre, il Parlamento europeo ha rinviato alla sessione plenaria di ottobre la votazione sulla revisione della direttiva sugli studi di impatto ambientale. I deputati hanno chiesto che prima del voto si svolga un dibattito in plenaria con Commissione e Presidenza del Consiglio. Il progetto di relazione dell'italiano Andrea Zanoni (ALDE) propone che la ricerca e l'estrazione d'idrocarburi non convenzionali, quali il gas di scisto, siano materia obbligatoria di uno studio d'impatto ambientale. I deputati chiedono inoltre misure volte a prevenire i conflitti d'interesse e a informare e consultare il pubblico sui progressi dei progetti d'estrazione.

Il Parlamento europeo sostiene la transizione verso biocarburanti più moderni Il Parlamento ha adottato nuove regole per stabilire un tetto all'utilizzo di biocarburanti tradizionali e un passaggio rapido a nuovi biocarburanti ricavati da fonti alternative, quali alghe e rifiuti. Queste misure mirano a ridurre le emissioni di gas a effetto serra dovute al crescente utilizzo dei terreni agricoli per la produzione di colture di biocarburanti. "Accolgo con favore il voto del Parlamento per una corretta contabilizzazione delle emissioni di gas serra, compreso il cambiamento indiretto dell'utilizzo dei terreni come pure la protezione ragionevole dei biocarburanti di prima generazione. Si tratta di un segnale importante che sta a indicare che, a partire dal 2020, il sostegno dovrebbe essere incentrato sui biocarburanti avanzati. Prendere in considerazione l'utilizzo indiretto dei terreni è importante per l'integrità della politica UE sul cambiamento climatico", ha dichiarato la relatrice Corinne Lepage (ALDE, FR) dopo l'approvazione degli emendamenti al progetto di legge che è stato approvato con 356 voti a favore, 327 contrari e 14 astensioni. "Mi rammarico, tuttavia, che il Parlamento non abbia dato un mandato negoziale che avrebbe consentito di chiudere la procedura senza ulteriori ritardi, fornendo così all'industria certezza in materia d'investimenti", ha concluso. Cambiamento indiretto della destinazione dei terreni Le emissioni di gas serra che derivano dal crescente utilizzo di terreni agricoli per la produzione di biocarburanti sono oggetto di studi sul "cambiamento indiretto della destinazione dei terreni" (ILUC). Dati scientifici hanno dimostrato che l'aumento delle emissioni può cancellare alcuni dei benefici dei biocarburanti, quando è considerato l'intero ciclo di vita del prodotto, dalla produzione al consumo. Il testo, se approvato in via definitiva, obbligherebbe gli Stati membri a garantire che,entro il 2020 il settore dei trasporti dovrà utilizzare energia derivante per il 10% da fonti rinnovabili. Per i deputati, i biocarburanti di prima generazione (da colture alimentari) non devono superare il 6% del consumo finale di energia nel settore dei trasporti entro il 2020, in contrasto con l'attuale obiettivo del 10% della legislazione vigente. Una spinta per i biocarburanti avanzati I biocarburanti avanzati, provenienti da alghe o alcuni tipi di rifiuti, dovrebbero rappresentare almeno il 2,5% del consumo di energia nel settore dei trasporti entro il 2020. Prossime tappe Per due voti di scarto, la relatrice non ha ottenuto un mandato per negoziare con gli Stati membri che cercheranno ora una posizione comune. Se questa sarà diversa dalla posizione in prima lettura adottata dal Parlamento, si andrà in seconda lettura. http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/content/20130906IPR18831/html/Il-Parlamento-europeo-sostiene-la-transizione -verso-biocarburanti-pi%C3%B9-moderni Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 3


ATTUALITA’ Schierarsi a favore dell'Europa Nel suo discorso sullo stato dell'Unione 2013 il presidente Barroso ha auspicato una forte mobilitazione affinché "tutti quelli che hanno a cuore l'Europa, indipendentemente dal credo politico, dalla posizione ideologica o dalla provenienza, parlino per l'Europa". Esattamente cinque anni dopo il fallimento della banca Lehman Brothers, nel suo discorso il presidente Barroso ha ricordato i risultati conseguiti fino a oggi. "Quello che abbiamo fatto insieme per unire l’Europa durante la crisi ci sarebbe parso semplicemente impossibile cinque anni fa", ha dichiarato. "Ciò che conta adesso è capire cosa farne di queste realizzazioni. Vogliamo valorizzarle o sminuirle? Vogliamo andarne fieri e continuare l'opera iniziata o sottovalutare i risultati ottenuti?" Barroso ha presentato una serie di dati e sviluppi recenti in base ai quali l'Europa ha buoni motivi per essere fiduciosa. "Per l'Europa la ripresa è ormai all'orizzonte. Questo non vuol dire che possiamo abbassare la guardia, però mostra che siamo sulla strada giusta. E questo deve motivarci a tenere duro. Lo dobbiamo a quanti non vedono ancora la fine del tunnel e per i quali gli ultimi andamenti positivi non producono ancora benefici. Lo dobbiamo ai 26 milioni di cittadini europei disoccupati." Il presidente della Commissione ha rivolto un appello per una maggiore integrazione europea per far fronte agli sviluppi sulla scena mondiale: "In un mondo solcato da sconvolgimenti geo-economici e geopolitici, sono fermamente convinto che solo insieme, come Unione europea, possiamo rispondere alle aspirazioni dei nostri cittadini: promuovere e tutelare i nostri valori, i nostri interessi e la nostra prosperità nell'era della globalizzazione". "Nel dibattito che riecheggia attualmente in tutta Europa la vera domanda è: vogliamo migliorare l'Europa o tirarci indietro?" "La mia risposta è chiara", ha proseguito Barroso: "Datevi da fare! E se non vi piace questa Europa: rendetela migliore! Come ogni impresa umana, questa Unione non è perfetta. Si pensi alle controversie sulla divisione dei compiti tra il livello nazionale e quello europeo: non troveranno mai una soluzione definitiva. Non tutto va deciso a livello europeo. L’Europa deve intervenire solo quando può apportare valore aggiunto, non ficcare il naso dove non ce ne è bisogno. L’Unione europea deve essere grande per le grandi cose e piccola per le piccole cose". Il presidente Barroso ha inoltre ribadito chiaramente che l'obiettivo di approfondire l'unione economica e monetaria resta valido: "Esistono settori particolarmente importanti in cui l’Europa deve essere più integrata e più unita. Settori in cui solo un’Europa forte può ottenere risultati. Il nostro orizzonte politico deve essere un’Unione politica. E non è solo la rivendicazione di un sostenitore dell'Europa. È una condizione indispensabile per consolidare i progressi fatti e garantirci un futuro". Discorso sullo stato dell'Unione 2013 del presidente Barroso: http://europa.eu/rapid/press-release_SPEECH-13-684_it.htm

Il Parlamento dice sì al supervisore unico per le banche Giovedì, gli eurodeputati hanno approvato il nuovo sistema UE di supervisione bancaria che darà alla Banca centrale europea i poteri di controllare circa 150 fra le più grandi banche europee da settembre 2014. I deputati sono riusciti a rinforzare la trasparenza e il profilo democratico del nuovo sistema e hanno conferito l'incarico all'Autorità bancaria europea di sviluppare pratiche di vigilanza che le autorità di vigilanza bancaria nazionali dovrebbero poi rispettare. Il sistema, che sarà obbligatorio per tutti i paesi della zona euro, sarà anche aperto a tutti gli altri paesi dell'Unione europea. Anche qui i deputati hanno lasciato il segno, spingendo per un modello che consentirebbe ai paesi non appartenenti all'area euro di partecipare alla pari degli altri paesi. I deputati responsabili dei due testi legislativi, approvati a grande maggioranza, sono Marianne Thyssen (PPE, BE) e Sven Giegold (Verdi/ALE, DE). Trasparenza e responsabilità elementi fondamentali Anche se un accordo sul sistema di supervisione UE era già stato raggiunto con gli Stati membri nel mese di aprile, i deputati europei e la BCE hanno negoziato misure per garantire che il supervisore BCE sia democraticamente responsabile e trasparente. Il nuovo sistema di controllo comporta, infatti, il trasferimento di notevoli poteri di vigilanza bancaria dal livello nazionale a quello comunitario. I deputati europei e i vari parlamenti nazionali hanno quindi insistito sul fatto che un tale trasferimento di competenze richiedeva un commisurato controllo democratico del nuovo supervisore. Secondo la nuova normativa e l'accordo interistituzionale tra il Parlamento europeo e la BCE (vedi link alla dichiarazione sulla destra), il PE avrà ampio accesso a tutta una serie d'informazioni, in particolare attraverso la ricezione di un rapporto completo delle riunioni del Comitato di Supervisione, incluso un elenco commentato delle decisioni assunte. Il Presidente del Comitato di Supervisione sarà inoltre tenuto a comparire regolarmente davanti al Parlamento. Per rafforzare il profilo democratico del nuovo sistema, il Parlamento avrà anche il potere, insieme al Consiglio, di approvare il presidente e il vicepresidente del Comitato di Supervisione e di richiederne la rimozione. I deputati europei potranno inoltre investigare su possibili errori da parte del supervisore e porre domande dirette all''autorità di vigilanza per iscritto e ricevere rapidamente una risposta. Altri settori chiave in cui il Parlamento ha ottenuto modifiche rilevanti • il rafforzamento del ruolo dei parlamenti nazionali; • un migliore accesso ai documenti delle banche per l'autorità di vigilanza; • l'introduzione di condizioni di partecipazione vantaggiose per i paesi non appartenenti all'area euro; • una rigorosa divisione del personale della Banca centrale europea tra compiti di politica monetaria e quelli di vigilanza, per garantire la trasparenza del braccio vigilanza della BCE; • il rafforzamento dell'Autorità bancaria europea, in relazione alla BCE, e il miglioramento della sua capacità di svolgere gli stress test e di ottenere informazioni, e • la creazione di una cultura più uniforme della vigilanza bancaria e, allo stesso tempo, il rispetto delle diversità del settore bancario dell'UE. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/expert/infopress/20130906IPR18829/20130906IPR18829_it.pdf Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 4


ATTUALITA’ Schulz su Facebook: "La disoccupazione giovanile è la priorità" Una cosa è sicura: il 2014 sarà un anno fondamentale per l'Unione europea. Il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso lo ha espresso a chiare lettere nel discorso sullo Stato dell'Unione. Dopo il confronto nell'emiciclo, il presidente del PE Martin Schulz ha incontrato i cittadini in chat Facebook. Lavoro, il futuro dell'UE e l'importanza delle elezioni 2014. Nel corso della chat, Martin Schulz è stato interrogato sul discorso di Barroso: "Condivido il suo approccio: una integrazione maggiore e un rafforzamento delle istituzioni comunitarie è il miglior m odo di tutelare la coesione sociale in Europa". La sua priorità? "La lotta alla disoccupazione dei giovani e il Parlamento insiste per sbloccare le risorse necessaria il più rapidamente possibile". E ha aggiunto: "Capisco che i giovani cerchino il posto migliore in cui lavorare ed avere una vita dignitosa, ma è nostra responsabilità che questo sia possibile in tutta Europa". Contro il populismo. "L'Unione europea deve essere più efficace, più trasparente e con un livello maggiore di responsabilità democratica. Dobbiamo intensificare il dialogo con i nostri elettori". Molti user hanno sollevato delle domande relative alle elezioni del 2014, che secondo Schulz "stabiliranno la maggioranza parlamentare, la quale nominerà il presidente della Commissione europea, che a sua volta avrà una forte influenza sul futuro dell'Unione europea".

Elezioni 2014: il Parlamento europeo lancia la campagna di informazione Il lancio ufficiale delle elezioni europee del 2014 inizia il 10 settembre, quando il Parlamento europeo presenterà la propria campagna di sensibilizzazione e informazione. Questa campagna proseguirà dopo le elezioni stesse, fintanto che il neo-eletto Parlamento nominerà il nuovo Presidente della Commissione europea. "L'unica strada per legittimare e influenzare il processo decisionale dell'UE passa attraverso il Parlamento europeo", ha dichiarato Anni Podimata (S&D, EL), uno dei due Vicepresidenti del Parlamento europeo responsabili per la comunicazione. "Vi è la percezione che, nel corso dell'attuale crisi economica, al processo decisionale politico dell'UE sia mancata un'adeguata legittimazione. Solo i cittadini, gli elettori UE, detengono l'esclusiva possibilità di determinare le maggioranze politiche del Parlamento, che indicherà la strada per forgiare la legislazione, sfidando la cattiva politica e portando avanti il dibattito nei cinque anni successivi alle elezioni". "Il Parlamento europeo è la Camera dei cittadini dell'UE - noi diamo voce ai cittadini nel processo decisionale dell'UE", ha sottolineato Othmar Karas (PPE, AT), l'altro Vicepresidente responsabile per la comunicazione. "Questa volta è diverso. La campagna ci condurrà alle elezioni europee del 22-25 maggio 2014, ma anche oltre, fino a quando il Parlamento eleggerà il Presidente della Commissione europea e approverà l'agenda politica della nuova Commissione". Attualmente, la maggioranza delle leggi sono ormai decise a livello europeo e il Parlamento europeo ha gli stessi poteri di qualsiasi parlamento nazionale. Da qui, l'importanza per gli elettori di conoscere quali decisioni sono prese e come possono essi stessi influire su tali decisioni. La campagna si svolgerà in quattro fasi. La prima fase inizia ora, con la presentazione dello slogan AGIRE.REAGIRE.DECIDERE. Questa fase si propone di spiegare i nuovi poteri del Parlamento europeo e le loro implicazioni per le persone che vivono nell'Unione europea. La fase due, da ottobre a febbraio 2014, metterà in evidenza cinque temi chiave - economia, lavoro, qualità della vita, denaro e UE nel mondo - con una serie di eventi interattivi nelle città europee. La fase tre, la campagna elettorale vera e propria, inizierà a febbraio e si concentrerà sulle date elettorali (22-25 maggio), che saranno aggiunte al logo, con l'avvicinarsi delle elezioni. Dopo le elezioni, la fase finale si concentrerà sul neo-eletto Parlamento europeo che verrà chiamato a eleggere il prossimo Presidente della Commissione europea e sull'inaugurazione della nuova Commissione. Lo slogan AGIRE.REAGIRE.DECIDERE. sottolinea che gli elettori europei possono esercitare il loro potere recandosi alle urne, per determinare il futuro assetto dell'Europa. http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/ content/20130906IPR18827/html/Elezioni-2014-il-Parlamento-europeo-lancia-la-campagna-di-informazione

Parlamento Ue invita a difendere i dialetti regionali Decine di lingue a rischio estinzione, agire per salvarle Un deciso appello a difesa di lingue e dialetti europei è stato lanciato oggi dal Parlamento Ue approvando a larghissima maggioranza - 645 sì, 26 no e 29 astensioni - il rapporto Lingue europee a rischio di estinzione firmato dal verde francese François Alfonsi. ''Quando una lingua sparisce è un pezzo del patrimonio europeo che sparisce, è quindi responsabilità della Ue agire per salvaguardarla'', ha scritto il relatore in una nota. Partendo dall'analisi dell'Unesco che indica come decine di lingue siano oggi a rischio di estinzione nella Ue (incluse alcune lingue ufficiali nazionali), il rapporto invita gli Stati membri a prendere le misure necessarie per difenderle a partire dalla ratifica della Carta europea delle lingue regionali e minoritarie. Strasburgo chiede inoltre di lanciare una vera e propria politica europea di promozione delle lingue in pericolo e di sostenere i programmi di salvaguardia attiva (promozione dell'apprendimento, insegnamento, produzione di strumenti didattici, standardizzazione delle lingue orali) nelle comunità in cui vengono parlate. Gli eurodeputato sottolineano inoltre il ''ruolo positivo che i nuovi media possono svolgere'' nella difesa di lingue e dialetti a rischio. (Ansa Europa) Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 5


ATTUALITA’ Bilancio UE 2014: nonostante le promesse, il Consiglio vuole tagliare la spesa per crescita e lavoro I tagli proposti dal Consiglio alla spesa UE per ricerca e occupazione contraddicono le promesse fatte, secondo quanto hanno detto i deputati, commentando il progetto di bilancio per il 2014, presentato martedì dalla Presidenza lituana del Consiglio. Il Consiglio propone un bilancio di 142,5 miliardi di euro in stanziamenti d'impegno e di 136,1 miliardi di euro in stanziamenti di pagamento, vale a dire tagli per 9 miliardi di euro (-6%) in impegni e 9,5 miliardi di euro (-6,6%) in pagamenti, rispetto a quest'anno. La posizione del Consiglio sul bilancio contraddice le sue promesse per una ripresa economica Nonostante gl impegni recentemente presi di dare priorità all'occupazione (giovanile) e ai programmi di crescita per la ricerca, l'istruzione e le piccole e medie imprese, sono proprio questi i settori in cui il Consiglio propone i tagli più ingenti, per un totale di 426 milioni di euro (-3%) . "Il Consiglio ha scelto di fare 'business as usual', tagliando il già limitato bilancio proposto dalla Commissione. È inaccettabile che il Consiglio proponga di fare i tagli più cospicui alle politiche di crescita quali la ricerca e l'innovazione", ha dichiarato la relatrice sul bilancio 2014, Anne Jensen (ADLE, DK). Il Consiglio propone inoltre tagli per 157 milioni di euro per la politica estera (-2,5%) e 153 milioni di euro per l'amministrazione (1,8%). I settori di spesa meno colpiti sono i fondi strutturali e l'agricoltura. Il deficit e il divario tra impegni e pagamenti Nel frattempo, l'annosa questione della carenza di pagamenti per il 2013 non è ancora stata risolta e i deputati temono che possa influenzare i negoziati sul bilancio 2014, se non si trova rapidamente una soluzione. All'inizio di quest'anno, la Commissione aveva stimato il deficit a 11,2 miliardi di euro per pagare i conti in sospeso di quest'anno, ma finora gli Stati membri si sono accordati solo per 7,3 miliardi di euro. Il Parlamento è anche preoccupato per l'aumento dei costi degli impegni in sospeso che devono ancora essere trasformati in pagamenti (i cosiddetti "arretrati da liquidare" ADL). Gli ADL saranno pari a 235 miliardi di euro entro la fine di quest'anno, cifra che si aggiungerà ai pagamenti futuri. E ora? La commissione per i bilanci del Parlamento europeo prenderà posizione sugli emendamenti del Consiglio il 2 e 3 ottobre. Questa posizione sarà messa ai voti della plenaria il 23 ottobre. Se il Consiglio non accetta le modifiche del Parlamento, un periodo di conciliazione di 21 giorni seguirà la decisione. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/expert/infopress/20130906IPR18861/20130906IPR18861_it.pdf

EUROPA-REGIONI:FONDI UE; SARA' BATTAGLIA PARLAMENTO-CONSIGLIO No «al blocco dei fondi alle Regioni come punizione per gli Stati indisciplinati». Il Comitato delle Regioni Ue é sulle barricate per la controversa clausola della «condizionalità macro-economica», un corposo articolo che - in caso di approvazione - prevede la possibilità di bloccare l'erogazione dei fondi strutturali alle Regioni, nel caso in cui gli Stati non rispettino i vincoli di Bruxelles sui conti. Giusto per fare un esempio, se l'Italia dovesse scivolare di nuovo in una procedura per deficit eccessivo, la Commissione potrebbe anche decidere di chiudere i rubinetti degli aiuti. Inaccettabile per i territori. «La politica di coesione é una politica regionale, non ha niente a che vedere con lo Stato centrale. Le Regioni sono già bloccate dai loro patti di stabilità interni. Se lo Stato non riesce a tenere in mano la spesa, é un problema dello Stato. Non si capisce perch‚ l'Ue debba sanzionare i territori», afferma il vicepresidente del Comitato delle Regioni Ue Mercedes Bresso in un'intervista all'ANSA, che evidenzia: «Su questo punto abbiamo lavorato col Parlamento Europeo che ora é compatto sulla nostra posizione e sta tenendo il punto nel negoziato col Consiglio», che riprenderà il 18 settembre. Di fatto la clausola continua ad essere il maggiore ostacolo all'accordo definitivo tra Parlamento e Consiglio sulla riforma della politica di coesione (un'intesa necessaria per l'erogazione dei 29,38 miliardi della programmazione 2014-2020) e la sua discussione promette non poche scintille. Se alla fine infatti il Consiglio, (come del tutto probabile) avrà la meglio, gli europarlamentari si batteranno comunque con forza per ammorbidirne la formula e strappare garanzie. Ma Bresso mal digerisce anche la creazione dell'Agenzia di coesione. «Siamo alla totale diffidenza nei confronti di tutto il sistema regionale e locale», spiega Bresso. «Non esistono prove che il sistema delle Regioni spenda meno bene dello Stato. Forse lo Stato é ansioso di tornare a svolgere tutto lui - osserva - come se in passato fosse stato bravo. Il vero punto però a me sembra sia che si vogliono gestire fondi che spettano alle Regioni. Un'agenzia in più ha solo chiari intenti ricentralizzatori che sono gravissimi». Ciò che invece servirebbe, secondo l'ex governatore del Piemonte, sono una «semplificazione normativa rapida, minori vincoli di natura finanziaria e un nucleo di pronto intervento per affiancare territori realmente in difficoltà». E perplessità vengono espresse dal Comitato sulla concentrazione tematica, vale a dire le «poche chiare priorità» tanto raccomandata da Bruxelles e dal ministro per la Coesione Carlo Trigilia, per i progetti della programmazione 2014-2020. «Tutte le volte che sento il commissario Hahn é molto rigido. La mia preoccupazione è che si voglia calcare un modello uguale per tutti. La politica si chiama regionale non a caso: le strategie devono avere una coerenza generale europea, ma essere tagliate sulle esigenze delle singole regioni», insiste Bresso. «Certo se tutti vanno nella stessa direzione é più facile controllare. Il nostro obiettivo però non é semplificare il lavoro a Bruxelles ma far crescere i nostri territori». Quanto alla programmazione 2014-2020 per il rilancio del Mezzogiorno il vicepresidente afferma : «Il nostro Sud dovrebbe prendere esempio dalla California. Turismo e patrimonio culturale vanno anche bene ma abbiamo bisogno di settori che creino reddito e occupazione stabile. Non siamo la Grecia. Il turismo non basta, non basta, non basta», ripete. «Il grande progetto per Pompei va bene, ma si potrebbero realizzare progetti come ad esempio, il solare a concentrazione, di cui Rubbia parla da sempre, e si potrebbero fare in Sicilia e Sardegna»

Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 6


ATTUALITA’ L'UE abolirà le spese del roaming per i cellulari Una nuova strategia per armonizzare il settore delle telecomunicazioni, abolire il roaming, eliminare gli ostacoli amministrativi per le imprese e introdurre nuovi diritti per utenti e fornitori di servizi Nonostante 26 anni di progressi, il settore delle telecomunicazioni dell'UE resta ancora frammentato e basato essenzialmente sui mercati nazionali. Il risultato? Le aziende europee non stanno al passo con i concorrenti degli USA e dell'Asia. Il pacchetto "Un continente connesso" rinnoverà il settore delle telecomunicazioni nell'UE, rimasto in ritardo, abolendo i costi del roaming e semplificando le regole per favorire gli investimenti nelle reti ad alta velocità, un requisito per rilanciare la crescita e creare posti di lavoro. L'economia dipende sempre più da collegamenti più veloci. Secondo alcune stime, completando il mercato unico delle telecomunicazioni si creerebbero migliaia di posti di lavoro e il PIL crescerebbe quasi dell'1% all'anno. La fine dei costi del roaming Da luglio 2014 non si pagherà più per ricevere telefonate sul cellulare in un altro paese UE. Gli operatori dovranno offrire pacchetti "roam like at home" (parla ovunque come a casa) validi in tutta l'UE o consentire di utilizzare un altro fornitore di roaming senza cambiare la carta SIM. Le chiamate internazionali non potranno costare più di un'interurbana nazionale, mentre per le telefonate da rete mobile all'interno del l'UE la tariffa non potrà superare 0,19 euro al minuto (più IVA). La Commissione sostiene inoltre il principio della "neutralità della rete" , in base al quale Internet dovrebbe essere un sistema aperto. A tal fine, le imprese non dovrebbero poter proporre offerte, per esempio riguardanti velocità più elevate di trasmissione di dati, che ostacolerebbero l'accesso della concorrenza. Diritti dei consumatori in tutta Europa Con l'armonizzazione completa delle norme di protezione dei consumatori diventerà superfluo personalizzare i servizi in ogni paese e i consumatori saranno protetti meglio. I cittadini dell'UE avranno inoltre contratti più chiari, scritti in un linguaggio semplice, più diritti di cambiare fornitore o contratto e di cancellare un contratto se le velocità di connessione promesse non sono rispettate. Meno burocrazia e più investimenti L'UE vuole agevolare l'ingresso delle imprese di telecomunicazioni su nuovi mercati. Per questo motivo, l'autorizzazione ottenuta in un paese sarà valida in tutta l'UE e l'assegnazione dello spettro per la banda larga sarà standardizzata per semplificare i piani di investimento transfrontalieri. Per favorire gli investimenti nella banda larga a fibre ottiche e offrire un accesso più ampio ai servizi 4G e al wi-fi, i prezzi per affittare l'accesso alle reti saranno stabilizzati, rafforzando così la concorrenza nel settore. Prossime tappe Le proposte dovranno essere approvate dal Parlamento europeo e dai 28 Stati membri dell'UE. Per saperne di più sul pacchetto Un continente connesso https://ec.europa.eu/digital-agenda/en/connected-continent-single-telecom-market-growth-jobs

Questa settimana al PE Di ritorno dalla sessione plenaria di settembre, i deputati s'incontrano nelle commissioni parlamentari questa settimana. In agenda: la nomina dei candidati al premio Sacharov, le raccomandazioni sulla lotta al crimine organizzato internazionale e la sicurezza dei dispositivi medici. I candidati al premio Sacharov 2013 saranno annunciati lunedì durante una riunione delle commissioni agli Affari esteri e allo Sviluppo e della sotto commissione ai Diritti umani. Il premio riconosce l’impegno di personalità di spicco nella lotta contro l’intolleranza, il fanatismo e l’oppressione. La commissione alla Salute pubblica voterà mercoledí una proposta per migliorare la sicurezza deidispositivi medici, inclusi i test diagnostici e relativi ai trapianti. La commissione speciale al Crimine organizzato voterà martedì la relazione sulla lotta alla mafia a livello nazionale, europeo ed internazionale. Martedì i membri della commissione agli Affari economici s'incontrerà per un primo confronto sulle regole relative all'insolvenza delle banche. I deputati discuteranon anche dell'implimentazione delle priorità dell'UE a livello nazionale. Le commissioni all'Ambiente e allo Sviluppo hanno organizzato martedì un incontro per controllare che l'UE rispetti gli obiettivi di sviluppo del Millennio dell'ONU. Il presidente del PE Martin Schulz incontrerà martedì mattina il premier greco Antonis Samaras. incontrerà nel pomeriggio il presidente francese François Hollande e il premier Jean-Marc Ayrault. Mercoledì a Bruxelles sarà il turno del presidente ceco Miloš Zeman. Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 7


ATTUALITA’ Disoccupazione giovanile: assicurare una buona qualità della formazione Il sistema di garanzia per i giovani da solo non è sufficiente per ridurre la disoccupazione. In due diverse risoluzioni in votazione mercoledì, i deputati chiedono nuove misure per permettere ai giovani di trovare un impiego o partecipare a corsi di formazione, un maggiore sostegno comunitario e standard qualitativi per la formazione e per i programmi di apprendimento. "Al di là del sistema di garanzia per i giovani, gli sforzi per combattere la disoccupazione giovanile devono basarsi su una strategia globale, comprese le misure a sostegno delle PMI, promuovere l'imprenditorialità tra i giovani e ridurre l'insuccesso scolastico", ha dichiarato la relatrice Joanna Katarzyna Skrydlewska (PPE, PL), nel dibattito che ha preceduto il voto della risoluzione della commissione occupazione. Il sistema di garanzia per i giovani, volto a garantire che ai giovani sotto i 25 anni venga offerto un posto di lavoro, una formazione o un tirocinio entro quattro mesi dalla loro iscrizione nelle liste di disoccupazione, dovrebbe essere esteso per includere i laureati sotto i 30 anni. Nel corso del dibattito, i deputati hanno sottolineato la necessità di sistemi nazionali di istruzione su misura per le esigenze del mercato del lavoro. Hanno inoltre chiesto un migliore riconoscimento delle competenze acquisite attraverso l'apprendimento informale, ad esempio i tirocini, il volontariato o il lavoro sociale. Sostegno UE per i tirocini di buona qualità e programmi di apprendimento I deputati invitano gli Stati membri a eliminare tutte le barriere esistenti ai tirocini transnazionali per giovani cittadini dell'Unione europea. L'UE dovrebbe fare di più per sostenere le iniziative che moltiplicano i programmi di apprendimento di qualità e l'occupazione dei giovani. Non sfruttare i tirocinanti Per scoraggiare i datori di lavoro dallo sfruttare i giovani tirocinanti, i deputati sostengono che l'UE dovrebbe introdurre standard di qualità per le retribuzioni e le condizioni di salute e di sicurezza sul lavoro. La risoluzione della commissione per la cultura è stata approvata con 612 voti favorevoli, 55 contrati e 19 astensione, mentre quella della commissione per l'occupazione è stata approvata con 517 voti favorevoli, 77 contrari e 86 astensioni. http://www.europarl.europa.eu/pdfs/news/expert/infopress/20130906IPR18864/20130906IPR18864_it.pdf

APPALTI IN SICILIA, NEL 2013 ULTERIORE CROLLO DEL 44% - 90% A SIRACUSA, -87% A RAGUSA FERLITO: “SOLO CON L’IMPEGNO DELLA CLASSE POLITICA E DIRIGENTE, AD OGNI LIVELLO, SI RIUSCIRA’ AD INVERTIRE LA TENDENZA” Prosegue inesorabile la serie negativa degli appalti in Sicilia, che in sei anni ha fatto registrare, nel periodo gennaioagosto, un crollo del 79,10% del numero di gare e del 77,88% degli importi a base d’asta. Se nel 2008, anno in cui si cominciò a gridare alla crisi, nei primi otto mesi furono bandite 573 gare (-29,90% rispetto alle 818 del 2007) per un importo di 480,5 milioni di euro (-46% su 890 milioni dell’anno precedente), nello stesso periodo di quest’anno sono state proposte al mercato appena 171 opere (-22,97% sulle 222 del 2012) per un importo totale di 196 milioni di euro (-44,16% rispetto ai 351 milioni dello stesso periodo del 2012). Dal 2007 al 2013, nei due quadrimestri presi in esame, la flessione media annuale è stata costantemente di circa il 30%. Nei primi otto mesi di quest’anno le province più penalizzate negli importi posti in gara sono state Siracusa (8,07 milioni di euro contro gli 82 dello stesso periodo del 2012, pari a -90,18%) e Ragusa (2,1 milioni a fronte dei 16,8 milioni del 2012, -87,03%). Dei 196 milioni di euro messi a gara quest’anno, 34,6 sono concentrati solo su 4 opere con importo superiore alla soglia di interesse comunitario (5 milioni): il raddoppio della linea di trattamento biologico del depuratore della raffineria di Gela (5,5 milioni), il centro commerciale Roccella a Palermo (7,6 milioni), la condotta fognaria tra Acicastello e Catania (15,8 milioni) e i lavori lungo la Sp 28 “Panoramica” di Enna (5,5 milioni). “Se sul versante regionale abbiamo avuto incontri incoraggianti col Governo, che si è impegnato a sbloccare entro fine anno opere pubbliche per 2,5 miliardi di euro sul totale di appalti fermi che abbiamo segnalato per 5,5 miliardi – commenta Salvo Ferlito, presidente di Ance Sicilia – auspichiamo che le tensioni politiche nazionali non rallentino o inficino quanto fin qui di positivo prodotto. E’ necessario l’impegno di tutti i livelli della classe politica e dirigente del Paese; non da ultimo quello comunale, che deve essere capace di attrarre investimenti e finanziamenti di ogni tipo: ad esempio, i 100 milioni disponibili a livello nazionale sul programma ‘6.000 campanili’ o i 16 milioni del Piano regionale di messa in sicurezza delle scuole” Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 8


ATTUALITA’ FORMAZIONE, SVILUPPO E INVESTIMENTI LE PROPOSTE DEL SIULP PER LA SICUREZZA Formazione e informazione, ordine pubblico, sicurezza, disagio sociale, sviluppo e investimenti sono alcuni dei temi che verranno affrontati nel Corso di formazione di quaranta dirigenti sindacali degli uffici di Palermo e provincia, che si svolgerà il 18, 19 e 20 settembre presso il Florio Park Hotel di Cinisi (via Peppino Impastato nr 41). Il Corso, organizzato dalla segreteria provinciale del Siulp di Palermo, si pone come obiettivo quello della formazione e della crescita professionale dei nuovi dirigenti e le possibili soluzioni per tutelare non soltanto la categoria ma anche il semplice cittadino. “Le difficoltà economiche in cui versa il nostro Paese sono sotto gli occhi di tutti – dice Giovanni Assenzio, segretario provinciale del Siulp – ciò non toglie che la sicurezza dei cittadini è uno dei pilastri fondamentali sui quali si basa il nostro lavoro, i tagli alle forze dell'ordine devono essere concordati con chi ogni giorno si occupa di problemi concreti. Occorre trovare prima possibile delle risorse che possano garantire l'intera comunità, il nostro sindacato – conclude – è pronto ad ascoltare ma ci piacerebbe anche partecipare ad un confronto diretto con le istituzioni per potere esprimere le nostre proposte”. La tre giorni di lavori si articolerà su un doppio binario, i primi due appuntamenti saranno dedicati alla formazione e all'informazione all'interno del sindacato di polizia e al sistema contrattuale e previdenziale nel comparto della sicurezza con nozioni normative e simulazioni di tecniche negoziali. Mentre la giornata conclusiva sarà interamente dedicata al dialogo tra le forze dell'ordine, le associazioni, gli operatori sociali e i rappresentanti delle istituzioni che si confronteranno all'interno di un convegno dal titolo: “Sviluppo e Investimenti: risposta concreta al disagio sociale a garanzia per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica”. Alla tavola rotonda presieduta dal Segretario Nazionale Vittorio Costantini. parteciperanno numerosi ospiti, tra i quali: l’onorevole Pietro Alongi Deputato Regionale PDL, l’onorevole Teresa Piccione Deputato Nazionale PD, Daniele Marannano Presidente dell'Associazione Addio Pizzo, padre Antonio Garau presidente dell'Associazione Jus Vitae, Antonio Ferrigni docente del Link Campus University di Roma e il dottor Nicola Zito Questore di Palermo, l'intervento conclusivo sarà affidato a Felice Romano Segretario Generale Nazionale del Siulp.

INVITI A PRESENTARE PROPOSTE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE «Sostegno a favore di azioni di informazione riguardanti la politica agricola comune (PAC)» per il 2014 Il presente invito a presentare proposte si basa sul regolamento (CE) n. 814/2000 del Consiglio, del 17 aprile 2000, relativo alle azioni di informazione riguardanti la politica agricola comune, che definisce il tipo e il contenuto delle azioni che l'Unione può cofinanziare. Il regolamento (CE) n. 2208/2002 della Commis- sione, modificato dal regolamento (CE) n. 1820/2004, stabilisce le modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 814/2000 del Consiglio. Il presente invito è inteso a sollecitare la presentazione di pro- poste riguardanti il finanziamento di azioni di informazione ai sensi dell'articolo 3, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 814/2000, nel quadro degli stanziamenti di bilancio per l'eser- cizio 2013. Il presente invito a presentare proposte riguarda azioni di informazione da realizzare (compresa la preparazione, l'esecuzione, il follow-up e la valutazione) tra il 1° aprile 2014 e il 31 marzo 2015 Tema prioritario: La PAC riformata Temi specifici in funzione del pubblico: Per i cittadini, i temi prioritari riguarderanno argomenti generali relativi alla PAC e dovrebbero concentrarsi sui suoi tre elementi centrali: sicurezza alimentare, gestione sostenibile delle risorse naturali e sviluppo delle zone rurali. Queste azioni sono volte a informare un gran numero di persone sui temi fondamentali della PAC riformata Gruppi di destinatari : Il grande pubblico (con particolare attenzione ai giovani nelle aree urbane) e gli operatori rurali in particolare. L'impatto della misura sarà valutato in base al tipo di azione prevista e al tipo di pubblico a cui è destinata. BILANCIO DISPONIBILE Il bilancio totale riservato al cofinanziamento delle azioni am- monta, secondo le stime, a 3 000 000 EUR. La Commissione si riserva il diritto di non assegnare tutti i fondi disponibili. CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ — Le domande devono essere inviate per posta entro il 30 novembre 2013 (fa fede il timbro postale).  Le domande devono essere presentate per iscritto mediante il modulo di domanda e i moduli finanziari accessibili alla pagina http://ec.europa.eu/agriculture/grants-for-information-measures/ Continua a pag. 10 Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 9


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE Continua da pag. 9

— Le domande devono essere redatte in una delle lingue ufficiali dell'Unione. Tuttavia, per facilitarne il rapido spoglio, si invitano i richiedenti a redigerle in inglese o in francese, oppure, qualora ciò non sia possibile, accludere almeno una traduzione in inglese o in francese del contenuto detta- gliato della proposta (modulo 3). — Con riguardo al presente invito a presentare proposte i richiedenti sono autorizzati a presentare una sola domanda. Organizzazioni ammissibili: — organizzazioni senza scopo di lucro (private o pubbliche), — autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali), — associazioni europee, — università, — istituti di insegnamento, — centri di ricerca, — società (ad esempio, società di mezzi di comunicazione) Nell'ambito del presente invito sono ammissibili due tipi di azioni integrate di comunicazione pubblica: 1) a livello nazionale (non sono ammissibili le azioni aventi un impatto esclusivamente a livello regionale); 2) a livello europeo (in alcuni Stati membri). Le azioni devono comprendere varie attività o strumenti di comunicazione tra quelli elencati qui di seguito (l'elenco non è esaustivo): — produzione e distribuzione di materiale multimediale e/o audiovisivo, — produzione e distribuzione di materiale stampato (pubblicazioni, poster ecc), — creazione di strumenti per le reti sociali e su Internet, — eventi mediatici, — conferenze, seminari e gruppi di lavoro, — eventi del tipo «fattoria in città» che aiutano a illustrare l'importanza dell'agricoltura agli abitanti delle città, — eventi del tipo «porte aperte» destinati a spiegare ai cittadini il ruolo dell'agricoltura, — mostre fisse o itineranti o sportelli d'informazione. Non sono ammissibili le seguenti azioni: — le azioni previste per legge, — le azioni che usufruiscono di un finanziamento dell'Unione europea da un'altra linea di bilancio, — le azioni che generano un utile, — le assemblee generali o le riunioni statutarie. Periodo di esecuzione: le attività non possono avere inizio anteriormente al 1omaggio 2014, le attività devono essere completate entro il 30 aprile 2015. I richiedenti e le entità affiliate sono tenuti a dichiarare sull'onore di non trovarsi in alcuna delle situazioni di cui all'articolo 106, paragrafo 1, e agli articoli da 107 a 109 del regolamento finanziario, mediante la compilazione del relativo modulo allegato alla domanda che accompagna l'invito a presentare proposte, disponibile sul sito web http:// ec.europa.eu/ agriculture/grants-for-information-measures/ I moduli di domanda sono accessibili alla pagina http:// ec.europa.eu/agriculture/grants-for-information-measures/ Le domande devono essere presentate sul formulario corretto, debitamente compilate, datate, corredate di un bilancio in pa- reggio (entrate/uscite) e firmate dalla persona autorizzata ad assumere obblighi giuridicamente vincolanti a nome dell'orga- nizzazione richiedente. Ove del caso, tutte le informazioni complementari ritenute necessarie dal richiedente possono essere incluse su fogli separati. Le domande devono essere inviate al seguente indirizzo : Commissione europea Unità AGRI. K.1. Invito a presentare proposte 2013/C 264/09 All'attenzione di Angela Filote L130 4/148° 1049 Bruxelles/Brussel BELGIQUE/BELGIË — per posta (fa fede il timbro postale), — tramite un servizio di corriere privato (fa fede la data di ricevimento da parte del corriere). Le domande inviate via fax non saranno accettate. L'ammissibilità delle domande sarà valutata sulla base della versione cartacea. Tuttavia, al fine di facilitare il trattamento delle stesse, ai richiedenti verrà chiesto di trasmettere anche una copia elettronica delle stesse per e-mail all'indirizzo agri-applications@ ec.europa.eu (e non agrigrants@ec.europa.eu). Il termine per l'invio della copia elettronica è il 15 novembre 2013 alle ore 24.00. Contatti: Le eventuali richieste di chiarimenti relative al presente invito possono essere inviate per e-mail al seguente indirizzo:agri-grants@ec.europa.eu Il termine per l'invio delle richieste di chiarimenti è l'8 novembre 2013 alle ore 24.00. I quesiti più pertinenti e le relative risposte saranno pubblicati sulla pagina http://ec.europa.eu/agriculture/grants-forinformation-measures/ GUUE C 264 del 13/09/2013 Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del30/11/11 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 47 29 30 32-33 35 36 37 38 39 41 43-44 45 46 02 04 06 07 08 19 20 21 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 16/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 30/08/12 12/11/12

Pagina 10


CONCORSI FONDAZIONE EUROPEA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO BANDO DI SELEZIONE

Assistente per il servizio di assistenza dell'unità TIC RIFERIMENTO: EF-TA-13-02 GENERALE

La Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro (Eurofound), con sede a Dublino, Irlanda, intende assumere un assistente per il servizio di assistenza dell'unità TIC (Tecnologie dell'informazione e comunicazioni). L'assistente sotto la responsabilità del capo dell'unità TIC, avrà le seguenti mansioni: — gestione delle richieste di aiuto rivolte al servizio di assistenza dell'unità TIC, fornendo un supporto di primo livello e, all'occorrenza, assegnando le istanze al servizio di supporto di secondo livello, — amministrazione del sistema telefonico (Call Manager) e di Voicemail (Unity), — gestione delle stampanti di rete, — gestione dei dispositivi mobili e relativo supporto (per esempio, Blackberry, iPhone, iPad, smart phone ecc.), — assistenza nell'amministrazione delle procedure finanziarie e di acquisto relative alle TIC, — supporto e configurazione per i nuovi utenti, — assistenza nella preparazione di materiale informativo e didattico sulle TIC, — assistenza al tecnico informatico nell'allestimento di nuovi PC e di nuove attrezzature, — assistenza alla gestione delle risorse TIC, — eventuali altri compiti e responsabilità. Possono partecipare alla procedura di selezione i candidati che: — sono cittadini dell'Unione europea e possiedono un livello di studi secondari certificato da un diploma che dia accesso all'istruzione superiore, — possiedono un'esperienza professionale di tre anni nel settore pertinente, — conoscono almeno due lingue di lavoro dell'Unione, una delle quali deve essere l'inglese, di cui è richiesta una conoscenza approfondita, — possiedono un'eccellente conoscenza dei sistemi TIC, in particolare delle applicazioni Office, — possiedono solide e comprovate competenze tecniche nel settore delle TIC (hardware, software, reti), — hanno esperienza di lavoro nel campo dell'assistenza alla clientela. Il possesso di un certificato in ambito informatico costituisce un titolo preferenziale (per esempio, certificato A+, certificato Network+ o certificati Microsoft analoghi). Il candidato prescelto sarà assunto come agente temporaneo (AST 1) con un contratto iniziale a tempo determinato di 5 anni. L'elenco di riserva dei candidati creato in esito a questa procedura potrà anche essere utilizzato per la ricerca di personale a copertura dei posti vacanti di agente contrattuale (gruppo di funzioni II) con un profilo simile. Informazioni complete riguardanti il posto nonché le modalità di candidatura e le procedure di selezione possono essere scaricate dal sito Internet di Eurofound, alla sezione dedicata ai posti vacanti: http://www.eurofound.europa.eu/about/vacancies/index.htm Tutte le candidature devono essere presentate tramite l'atto di candidatura ufficiale, anch'esso scaricabile dal sito Internet. Termine per la presentazione delle candidature: 11 ottobre 2013. GUUE C 264 /A del 13/09/2013

Concorso Nazionale “Scuola in Cammino La Federtrek, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, promuove il Concorso Nazionale “Scuola in Cammino”. L’iniziativa, che stabilisce un legame tra il mondo della scuola e quello dell’escursionismo, ha come obiettivo trasmettere agli studenti l’idea del camminare come strumento di crescita culturale, utile al benessere fisico e momento di riscoperta del proprio territorio. Il concorso è rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado. Gli studenti dovranno realizzare un video (gruppo composto da almeno 3 studenti) sul tema “Andiamo a scuola a piedi”, realizzando un’opera in grado di raccontare le proprie esperienze, vissute o immaginate, durante i tratti di strada percorsi a piedi durante la propria vita quotidiana. I filmati dovranno affrontare i seguenti temi: conoscenza e valorizzazione del territorio e degli spazi urbani; rispetto dell’ambiente; solidarietà e integrazione; ruolo del camminare nella mobilità urbana; la qualità della vita (riduzione dell’inquinamento); benessere psico-fisico. Le tre opere vincitrici saranno presentate e premiate ufficialmente durante la Giornata Nazionale del Camminare 2014 e riceveranno in premio materiale da trekking e un abbonamento alla Rivista del Trekking e Outdoor. Scadenza: 30 Aprile 2014 http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/ alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/ e6efa9f0-9f7b-40b4-89c6540372c7a562/Bando_Federtrek.pdf

29 – 30 Ottobre: Enter! Seminario per il Consiglio Nazionale dei Giovani sull’accesso ai diritti sociali Il seminario, che si terrà il 29-31 ottobre a Strasburgo, Francia, è organizzato dal Consiglio d’Europa e intende accrescere l’esperienza dei consigli nazionali dei giovani nell’utilizzo del quadro di accesso ai diritti sociali per i giovani al fine di sviluppare politiche e programmi. I partecipanti devono avere tra i 18 e i 35 anni, essere resident i in uno dei paesi della Convenzione del Consiglio d’Europa, possedere esperienza in alcuni settori dell’inclusione sociale nell’ambito del proprio consiglio nazionale e lavorare su questo tema. Per la partecipazione al seminario i candidati devono ricevere supporto dal proprio consiglio nazionale attraverso una lettera. Il seminario si terrà in inglese. Scadenza per la presentazione delle domande e lettere di raccomandazione: 30 Settembre 2013. http://youthapplications.coe.int/Application-forms Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 11


CONCORSI Al via il Progetto Leonardo da Vinci Mobility:"Bando per l'assegnazione di n.100 borse di studio di mobilità nell’ambito del Progetto “Go Tour” – Competenze per lo sviluppo del lavoro nel settore turistico”Lifelong Learning Programme". Nell’ambito del Programma comunitario Lifelong Learning – Leonardo da Vinci – Mobilità – PLM L’Associazione Eurokom Calabria%Europa sede Europe Direct,in qualità di ente promotore, intende promuovere il progetto "Go-Tour" - Competenze per lo sviluppo del lavoro nel settore turistico”. Il progetto ha come scopo quello di sostenere l’occupabilità dei giovani partecipanti, persone disponibili sul mercato del lavoro, grazie ad azioni integrate di orientamento e formazione (in contesti formali, non formali e informali) attraverso tirocini formativi da effettuare all’estero nel settore professionale previsto dal progetto, al fine di rinnovare e mettere in pratica conoscenze, abilità e competenze dei partecipanti. L’esperienza di mobilità, in taluni casi corrispondente alla prima esperienza lavorativa, può rappresentare un momento importante di costruzione dell’identità personale e professionale dei partecipanti. Durata della mobilità: Il progetto,prevede uno stage della durata di 20 settimane nei seguenti Paesi Europei:"Austria, Cipro, Olanda, Repubblica Ceca, Spagna",le spese di viaggio, vitto, alloggio, assicurazione sono a carico del progetto come da previsto dai massimali del programma Leonardo. Area professionale di svolgimento dei tirocini: L'ambito di svolgimento dei tirocini è quello del Turismo giovanile e dalla ricettività alberghiera. In particolare si prevedono stage nei settori dell'offerta turistica, della ricettività e ristorazione e dei servizi ai turisti. A titolo esemplificativo:"Strutture che pianificano e conducono attività di promozione, animazione ed intrattenimento rivolte a giovani, scuole, famiglie, persone con minori opportunità; agenzie di promozione delle forme di turismo alternativo; ostelli; campeggi; case per turisti; organizzazioni per la protezione del patrimonio culturale e naturalistico; organizzazioni che si occupano di campi di lavoro e agenzie che organizzano vacanze all’estero e corsi di lingua); imprese che si occupano di servizi e consulenza, società di organizzazione eventi, musei, agenzie turistiche, tour operator, etc". Destinatari: Possono parteciparvi tutti i giovani laureati e diplomati in uscita dagli Istituti Secondari di Secondo Grado e alle persone inoccupate e disoccupate in possesso di diploma, di età inferiore a 35 anni. Requisiti soggettivi dei partecipanti (pena esclusione ): -Essere legalmente residenti in Italia; -Avere un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni compiuti alla data di scadenza del presente avviso (il candidato pertanto alla data di scadenza del presente avviso di selezione non deve avere compiuto 36 anni); -Non avere già usufruito di contributi Leonardo da Vinci in passato; -Condizione di disoccupazione/inoccupazione; -Possesso, al momento della presentazione delle candidature, delle dovute conoscenze tecnico-professionali in campo turistico conseguite a seguito di precedenti corsi di studi o di pregresse esperienze lavorative adeguatamente documentate (Laurea di Primo Livello in Scienze Economiche o in Economia del Turismo o titoli equipollenti e/Diploma di II grado con adeguate e comprovabili esperienze nel di lavoro nel settore specifico) Non verranno prese in considerazione,trattandosi di un progetto PLM,domande presentate da soggetti: *Ancora frequentanti – al momento dell’avvio delle attività – corsi di studi universitari, di formazione professionale o di altra tipologia; -Con contratto di lavoro anche a tempo determinato; -Che hanno già beneficiato di una Borsa Leonardo- azione PLM. Paesi in cui si svolgeranno i tirocini: Austria:n.posti disponibili 20; Cipro:n.posti disponibili 20; Spagna:n.posti disponibili 20; Olanda:n.posti disponibili 20; Repubblica Ceca:n.posti disponibili: 20. Scadenza: Tutte le domande di ammissione dovranno PERVENIRE entro e non oltre il 30 Settembre 2013 (PROROGA),non farà fede il timbro postale di spedizione. Le stesse dovranno essere spedite sia mediante lettera Raccomandata A/R al seguente indirizzo:"Associazione Eurokom Calabria&Europa sede Europe Direct – c.a. Tuzza Alessandra Via delle Magnolie n°47 Siderno (RC) Sulla busta indicare CANDIDATURA PROGETTO "Go Tour" .Queste ultime dovranno essere anticipate via posta elettronica al seguente indirizzo: eurokom.progetto2@gmail.com (I DOCUMENTI NON DEVONO ESSERE COMPILATI MANUALMENTE, MA AL COMPUTER E INVIATI IN FORMATO PDF, IN UNA UNICA MAIL E IN FILE SEPARATI). La domanda di ammissione, redatta su apposito modulo scaricabile dal sito internet www.eurokomonline.eu, debitamente compilato in inglese, dovranno essere corredate dai seguenti documenti: -Curriculum vitae formato europeo in inglese; -Curriculum vitae formato europeo in italiano, completo di autorizzazione al trattamento dei dati personali; -Lettera di motivazione in inglese; -N.due foto formato tessera. I documenti dovranno essere firmati in originale e completi di autorizzazione al trattamento dei dati personali. Non saranno prese in considerazione domande pervenute via fax,solo attraverso la pre-candidatura tramite posta elettronica,o al di fuori del termine di presentazione. Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 12


CONCORSI Borse di studio per giovani

Ammissione alla selezione: La scelta dei beneficiari avverrà secondo la seguente procedura: La fondazione Unicredit&Universities mette a disposi-Ammissione in base alla completezza della documentazione richiesta zione 44 borse di studio per giovani universitari dal bando; che vogliano studiare o lavorare all’estero. I due -Pre-selezione sulla base dei documenti inviati; programmi di sostegno allo studio sono “Study Abroad -Selezione in base a colloquio motivazionale e test in lingua inglese. Exchange Programme” e “Stage Abroad”. Criteri della pre-selezione: “Study Abroad Exchange Programme” offre 22 1)Possesso dei requisiti obbligatori: assegni di ricerca per effettuare uno scambio culturale -Condizione di disoccupazione/inoccupazione; da o per alcuni dei paesi partner Unicredit: Azerbai-Possesso, al momento della presentazione delle candidature, delle dogian, Bosnia-Erzegovina, Russia, Serbia e Ucraina. vute conoscenze tecnico-professionali in campo turistico conseguite a Possono partecipare al progetto i ragazzi iscritti a un seguito di precedenti corsi di studi o di pregresse esperienze lavorative corso di laurea in economia, finanza, scienze bancaadeguatamente documentate (Laurea di Primo Livello in Scienze Economiche o in Economia del Turismo o titoli equipollenti e/Diploma di II grado rie, ingegneria gestionale o giurisprudenza con indirizzo economico che siano giunti al secondo anno di con adeguate e comprovabili esperienze nel di lavoro nel settore specifiuniversità o stiano frequentando un master. co). “Stage Abroad”, invece, consentirà a 22 studenti Non verranno prese in considerazione le candidature non in possesso iscritti ad un corso di laurea specialistica in economia, dei requisiti minimi obbligatori previsti. finanza, scienze bancarie, ingegneria gestionale o Non potranno,inoltre,presentare la propria candidatura – PENA giurisprudenza con indirizzo economico di svolgere L’ESCLUSIONE Trattandosi di un’azione PLM, soggetti: uno stage di tre mesi nelle filiali estere della banca -Ancora frequentanti – al momento dell’avvio delle attività – corsi di studi presenti in Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Geruniversitari, di formazione professionale o di altra tipologia; mania, Ungheria, Italia, Polonia, Romania, Russia, -Soggetti con contratto di lavoro anche a tempo determinato; Serbia e Ucraina. -Individui che hanno già beneficiato di una Borsa Leonardo - azione Entrambi i programmi prevedono un assegno mensile PLM. di 700 euro per ciascun vincitore della borsa e il rim2)Attribuzione di un punteggio da 1 a 10 per ognuna delle seguenti voci: borso delle spese di viaggio e di quelle relative a visti -Età del candidato (saranno favoriti i candidati più giovani); e permessi di soggiorno. -Competenze consolidate nel settore del progetto; Scadenza: 15 Novembre 2013. -Motivazione ad affrontare l'esperienza all'estero; http://www.unicreditanduniversities.eu/index.php/it/ -Forte interesse per l'ambito dello stage; scholarship.html -In base al punteggio attribuito saranno ammessi alla selezione tre candidati per ogni posto disponibile. 3)Livello di conoscenza della lingua inglese: 4)Analisi del curriculum: 5)Esperienze di volontariato: 6)Esperienze formative attinenti al tirocinio richiesto. . Costi coperti dal progetto: Il progetto copre complessivamente le seguenti voci di spesa sostenute dall’ente promotore e dall’ente ospitante: 1)Organizzazione della partenza; 2)Preparazione culturale e pedagogica e linguistica; 3)Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e R/C -. 4)Biglietto aereo internazionale (Andata/Ritorno).. 5)Alloggio 6)Tutoraggio e monitoraggio dello stage; 7)Assistenza da parte dell’organizzazione di invio; 8)Rilascio delle certificazioni al termine dell’esperienza di Mobilità:" Il progetto prevede una data di inizio e di fine delle attività. 9)Sussidio in contanti (pocket Money) quale contributo delle spese di vitto / trasporti pubblici locali. Per info: Dott.ssa Alessandra Tuzza (Coordinatore Go Tour) Mail: sandra.tuzza@libero.it Dott.ssa Loredana Panetta Mail: loredanapanetta@libero.it

Corso Executive Finanziamenti per l’internazionalizzazione Il Corso Executive Finanziamenti per l’internazionalizzazione si terrà a Milano, l’11-12 e 18-19 Ottobre 2013,organizzato dal Nuovo Istituto di Business Internazionale – NIBI in collaborazione con la Camera di Commercio Belgo-Italiana di Bruxelles e con il supporto della Camera di Commercio di Milano. Il corso fornisce un quadro completo delle opportunità di finanziamento esistenti a livello europeo, con particolare attenzione alla prossima programmazione 2014-2020, e mira a trasmettere le competenze tecnico-operative necessarie a individuare gli strumenti di finanziamento e a predisporre la relativa richiesta di contributo. Questo percorso formativo si rivolge a imprenditori, manager e altri profili aziendali; possono inoltre partecipare funzionari di istituti di credito, consulenti e referenti di enti pubblici attivi nel sostegno al sistema produttivo. Il programma è consultabile cliccando qui. Per qualsiasi chiarimento ci può contattare alla seguente email nibi@mi.camcom.it.

Per visionare tutti i concorsi: http://www.carrefoursicilia.it/CONCORSI1.htm Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 13


CONCORSI CORSO: LA FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A.: ASPETTI NORMATIVI E GESTIONALI Le novità del Decreto 3 aprile 2013, n. 55 Giovedì 10 ottobre 2013, ore 9,00 – 17,00 La fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione è legge in Italia. Oggi l’unica modalità di fatturazione consentita tra P.A. e Imprese è la fatturazione elettronica: questa decisione impone alle aziende di emettere, trasmettere e conservare in formato elettronico le fatture destinate alla P.A. ed il divieto da parte delle Pubbliche Amministrazioni di accettare e liquidare fatture emesse o trasmesse in modalità cartacea. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo n. 55 del 3 aprile 2013 sono stati stabiliti metodi e tempi per avviare il processo di fatturazione elettronica verso la P.A. La conoscenza delle recenti disposizioni normative in materia di fatturazione elettronica permette di dematerializzare i processi amministrativo-finanziari, apportando vantaggi e risparmi economici. Il corso offre gli strumenti teorici e pratici necessari per utilizzare sistemi di public e-procurement e per introdurre nei processi gestionali soluzioni di fatturazione elettronica, con un approccio multidisciplinare ed il contributo di importanti esperti e l’analisi di buone pratiche, ad un prezzo decisamente competitivo. I docenti sono esperti della materia a livello nazionale e funzionari della Agenzia delle Entrate. Saranno presentate delle buone pratiche. Sono previste riduzioni per iscrizioni multiple (v. scheda di iscrizione). Al termine del corso viene rilasciato un attestato di partecipazione. L’evento è valido ai fini della Formazione Professionale Continua dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo. Il programma e la scheda d'iscrizione sono scaricabili dal sito www.cerisdi.it.

MANIFESTAZIONI COUS COUS FEST: MUSICA CON DE GREGORI, GAZZE' E SUD SOUND SYSTEM IN PROGRAMMA CONCERTI GRATUITI E MOSTRE

QUEST'ANNO SI COMINCIA IN ANTICIPO CON "ASPETTANDO IL COUS COUS FEST"

Francesco De Gregori, Max Gazzè e i Sud Sound System sono alcuni degli artisti che si esibiranno gratuitamente in occasione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, la cui 16\esima edizione è in programma da martedì 24 a domenica 29 settembre prossimi a San Vito Lo Capo (Trapani). La manifestazione è organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Feedback ed è finanziata dai main sponsor Bia Italia Spa, Electrolux Professional, Gruppo Campari Aperol Spritz e Conad. Il programma della rassegna, che promuove l'integrazione e il confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo attraverso il cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture, ogni sera dà spazio alla musica. Ad aprire il programma del Cous Cous Live Show, il programma musicale del Festival, sarà, martedì 24 settembre, alle 22.30, un colosso della musica italiana, Francesco De Gregori. Con quaranta anni di carriera alle spalle, De Gregori è ancora on the road, sui palchi, a incantare. A San Vito Lo Capo si potranno cantare a squarciagola i suoi grandi successi degli anni Settanta, da Alice a Rimmel, da Buonanotte fiorellino a Pablo fino a Generale, ma anche i brani dell'ultimo album Sulla strada, disco d’oro dopo pochi mesi. Mercoledì spazio al ritmo e la verve di Max Gazzè, che dagli esordi ha continuato ad inanellare successi, come Mentre dormi, Sotto casa e I tuoi maledettissimi impegni, uno dei tormentoni di quest’estate. Giovedì sarà la volta dell'anima reggae del gruppo dei Sud Sound System; venerdì salirà sul palco l'ironico rock del duo palermitano delle Iotatola, mentre sabato si esibiranno le "Malmaritate", un gruppo di donne che porta avanti un progetto musicale che si arricchisce, di volta in volta, di contributi artistici e teatrali cui seguirà la musica di Balkan Grill featuring Dj Pravda and Berna chef, uno dei migliori dj-set d'Europa per quanto riguarda la musica balkanika e mediterranea. E, al tramonto, per le vie del centro, spazio ai buskers: artisti, saltimbanchi, mangiafuoco e piccoli gruppi da strada si esibiranno con allegria e spontaneità. Il programma della rassegna, il cui momento centrale è la gara gastronomica internazionale alla quale partecipano chef provenienti danove paesi (Costa d'Avorio, Egitto, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia), prevede anche dibattiti,laboratori gastronomici con grandi chef e talk show. Tra le vie di San Vito Lo Capo si potranno ammirare anche gli scatti di Giovanni Pepi, condirettore del Giornale di Sicilia, dedicati a Baia Santa Margherita, la costa tra Macari e Castelluzzo, frazioni di San Vito Lo Capo. La mostra, dal titolo "Santa Margherita: colori in gioco", esplora un tratto di costa quasi ignorato dai più, diventato uno spazio unico dopo la valorizzazione dell'area ad opera dell'amministrazione comunale. Montagne, pianure, pini e frassini nell'obiettivo ma anche campi di meloni gialli, pecore al pascolo, piccole campanule bianche che sgorgano all'improvviso dalla sabbia e ciuffi viola che sfidano la roccia. A San Vito lo Capo quest'anno la festa comincia in anticipo: sabato 21 e domenica 22 settembre ospiterà "Aspettando il Cous Cous Fest", due giorni per assaggiare una selezione di ricette di cous cous, fare shopping all'expo village e ballare sotto le stelle con i concerti gratuiti di Jumpin up, Beirut World Beat featuring Roberto Gagliardi, una selezione di musiche orientali e il sassofono di Roberto Gagliardi e il gruppo siciliano degli Adels. Infoline: Ufficio turistico di San Vito lo Capo, tel. 0923 974300. Web: www.couscousfest.it Facebook: https:// www.facebook.com/CousCousFest Twitter: https://twitter.com/Cous_Cous_Fest Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 14


MANIFESTAZIONI

Settimana europea della mobilità sostenibile 2013

Clean air – it’s your move!: questo è lo slogan della prossima EMW European Mobility Week, che si svolgerà in tutte le città europee che faranno richiesta per partecipare dal 16 al 22 settembre 2013. Il tema sarà l’aria pulita. La EMW è diventata negli anni un appuntamento internazionale che ha l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani. Gli spostamenti effettuati a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici, infatti, rappresentano modalità di trasporto sostenibile che, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l’inquinamento acustico e la congestione, possono giocare un ruolo importante per il benessere fisico e mentale di tutti. Consultate il sito per vedere quali sono le iniziative nella vostra città. http://www.mobilityweek.eu/cities/

Single Market Month Il prossimo 23 settembre si aprirà il Single Market Month, il Mese del Mercato Unico 2013, iniziativa promossa dalla Commissione europea per mettere in contatto cittadini e imprese europee con le politiche, i diritti e le opportunità nel mercato unico dell’Unione. Dopo il Forum di Cracovia del 2011 e la Settimana del Mercato Unico del 2012, quest’anno sarà adottata una nuova formula: un mese di dibattiti su internet in tutte e 24 le lingue dell’Unione. L‘obiettivo è raccogliere più informazioni possibili e comprendere cosa funziona e cosa si dovrebbe cambiare. Il Single Market Month si articolerà in quattro forum tematici online: La ricerca del lavoro, la creazione d’impresa ed il riconoscimento delle qualifiche professionali in Europa; I diritti sociali nel Mercato Unico europeo; L’Europa, le banche e il cittadino; La compravendita e la comunicazione on-line. Ogni forum si terrà nelle 24 lingue grazie a 24 moderatori che comunicheranno proposte e problematiche nei vari forum nazionali. Grazie ad Internet tutti i cittadini europei potranno partecipare ovunque si trovino e qualunque sia la loro lingua. In questo modo si favorirà un ampio scambio di esperienze, idee e informazioni tra tutti gli addetti ai lavori: cittadini, imprenditori, politici. Durante la fase preparatoria, la Commissione europea raccoglierà proposte e idee da tutti i soggetti interessati in tutti i Paesi UE. Saranno selezionati tra gli 80 e i 120 progetti che diventeranno tema di discussione dei forum online. Ogni forum tematico durerà una settimana: cittadini e imprese saranno in grado di far sentire la loro voce, di interagire con gli altri cittadini e con le autorità nazionali ed europee, condividere la loro esperienza, conoscere i loro diritti e opportunità nel mercato unico, proporre nuove idee, votare le idee presentate da altri. Le proposte potranno anche essere tradotte in politiche europee. Al termine delle quattro settimane di confronto online, si terrà un dibattito finale televisivo dove saranno presentate le proposte più votate e più interessanti di ciascun forum. Amministrazioni pubbliche, organizzazioni e associazioni, singoli cittadini possono già proporre idee e temi sui quattro argomenti dei forum e inviarli alla casella email del Dipartimento delle Politiche europee(info@politicheeuropee.it) o direttamente alla Commissione europea tramite il sito YourIdeasForEurope: http://www.yourideasforeurope.eu/language_selection?destination=%3Cfront%3E

Young International Forum Si svolgerà a Roma, dall’8 al 10 ottobre 2013, la quinta edizione dello YIF (Young International Forum): tre giorni dedicati all’orientamento degli studenti che intendano proseguire all’estero la loro carriera di studio, ricerca o lavoro. Obiettivo degli esperti della Fondazione ItaliaOrienta, che ha curato l’organizzazione dell’evento, sono i giovani ed il loro futuro. Parteciperanno oltre venti ambasciate di tutto il mondo a rappresentare altrettanti Paesi, Università, Agenzie Onu, Enti di Formazione e Ricerca. Il programma (ancora in fase di definizione) è ricchissimo e comprende workshop, colloqui di orientamento e consulenze ad opera degli esperti delle Ambasciate o dei coach di ItaliaOrienta, che forniranno informazioni dettagliate sia sulle centinaia di opportunità di studio o lavoro che assicurano i Paesi esteri, sia su tutte le procedure da seguire per eventuali trasferimenti. E le occasioni che arrivano da Europa, America, Australia, Emirati Arabi, sono davvero tante. La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione (è possibile farlo anche online evitando di doversi registrare all’ingresso nei giorni dell’evento). Lo staff è inoltre alla ricerca di volontari che vogliano prendere parte ad un’esperienza formativa e divertente durante la tre giorni. Gli interessati possono inviare il CV sempre attraverso il portale dello YIF.http://www.younginternationalforum.com/ita.html Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 15


MANIFESTAZIONI Al Macef di Milano le produzioni di venti maestri artigiani Siciliani Ceramiche artistiche e stoffe decorate, gioielli e borse, abiti ed accessori per la casa: la creatività artigiana della Sicilia arriva a Milano per presentare al Macef, dal 12 al 15 settembre, le produzioni di venti maestri artigiani di ogni parte della Sicilia. Le aziende sono state selezionate dalla Regione Siciliana fra quelle di qualità e grazie alla partecipazione al Macef avranno l’occasione di far conoscere ad un pubblico selezionato e qualificato di buyers, esperti e giornalisti di settore la propria produzione caratterizzata da standard qualitativi elevati e da una indiscussa originale creatività. Fra le aziende selezionate, molte sono quelle che producono ceramiche, a conferma della straordinaria scuola artistica delle zone di Caltagirone, Sciacca e S. Stefano di Camastra. Ma ci sono anche aziende che si distinguono per la produzione di gioielli e monili, abbigliamento e pelletteria fino ad arrivare ai piccoli oggetti per la casa e alle bomboniere. Delle venti aziende selezionate, nove sono di Palermo- Mantegna gioielli,Ceramiche De Simone, Ceramiche d’arte Elisa Messina, Colori del sole, La fabbrica delle ceramiche, AFM, Sholaka Aksanaquattro di Catania- Cernativy, Ceramiche Artistiche Gabry, Azulejos, Sofia La maiolica calatina-tre di Caltanissetta- Fercap, Ceramiche d’arte Bevilacqua, Chris Gioielli- due di Agrigento-Innovare, Fiocchi di Lorena- una di Messina - Premiata fabbrica ceramiche d’arte- e una di Ragusa- Le perle di Caltagirone. La loro partecipazione al Macef di Milano è possibile grazie al progetto Sicilycraftproject del’Assessorato alle Attività produttive dalla Regione Siciliana, che consente loro ,senza alcun costo espositivo, di cercare di esporre i prodotti nella fiera più qualificata ed importante del settore cercando così di aprire nuovi mercati alle loro produzioni. Nell’ambito del progetto è attivo anche il sito internet www.sicilycraftproject.it che consente di conoscere le aziende che espongono alle fiere di tutto il mondo.

Domenica giornata di festa per il Burundi Sarà una giornata di grande e pura festa, tutta dedicata ai bambini del Burundi, quella in programma domenica 22 Settembre all’”Arca di Noè”, bene confiscato alla mafia, gestito a Ciaculli dalla cooperativa sociale “Jus Vitae Onlus”. Su questo terreno della splendida Conca d’Oro, ricco di alberi di mandarini, chiamati “Marzuddi” proprio perché maturano in ritardo rispetto agli altri, vengono realizzati progetti volti al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente attraverso la conoscenza delle colture locali e degli animali da aia. Una vera e propria azienda, gestita e organizzata da giovani, che vogliono crearsi un futuro migliore attraverso il proprio lavoro. La festa di domenica prossima servirà a fare conoscere ai più questo bene e quanto si sta costruendo al suo interno, trascorrendo una giornata tra amici, ma soprattutto gustando prodotti assolutamente genuini. Senza contare la possibilità di ammirare i tanti animali autoctoni, facenti parte della fattoria didattica, nata da poco grazie alla donazione, da parte di tante persone, di diversi esemplari faunistici. Il ricavato della giornata, tolte le spese vive, andrà ai bambini di Muyinga, appunto in Burundi, dove “Jus Vitae” ha costruito, in collaborazione con gli abitanti del posto, case in mattoni e cemento. L’ingresso alla festa di domenica prossima è ovviamente libero. La struttura sorge, neanche a dirlo, in via dei Mandarini.

Notte Europea dei Ricercatori La Notte Europea dei Ricercatori è un evento che si svolge ogni anno in una sola notte di Settembre in circa 300 città europee, con l’obiettivo di promuovere le carriere nella scienza e la ricerca. Gli eventi offrono una vasta gamma di attività, da visite guidate “dietro le quinte” ai laboratori di ricerca, normalmente chiusi al pubblico, a spettacoli interattivi di scienza, workshop, esperimenti, etc. http://ec.europa.eu/research/researchersnight/ events_en.htm Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 16


MANIFESTAZIONI

Conferenza per il Mediterraneo Roma, 6/7 novembre 2013 Un’iniziativa delle Strutture Nazionali Erasmus Mundus di 15 paesi dell’Unione europea (Austria, Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Italia, Lettonia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Spagna, Slovacchia e Regno Unito), finanziata dalla Commissione europea nell’ambito del Programma Erasmus Mundus. Il 6 e il 7 novembre 2013 a Roma si terrà la seconda Conferenza Regionale del progetto Interuv - Joint Programmes - facilitator for university internationalisation. L’evento sarà focalizzato sulla cooperazione internazionale nella prospettiva dello sviluppo di corsi congiunti con università del Mediterraneo meridionale (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, territori occupati della Palestina, Siria, Tunisia). Nella conferenza verranno affrontati temi rilevanti e fornite soluzioni pratiche per la creazione e la gestione di corsi congiunti; inoltre, verranno presentate buone prassi di corsi congiunti funzionanti. La conferenza rappresenterà anche un’occasione di discussione su possibili riforme nazionali, per facilitare l’implementazione dei corsi congiunti. Alla conferenza sono invitati rappresentanti delle università, Bologna expert e Higher Education Reform Expert, Autorità nazionali, Strutture Nazionali Erasmus Mundus e National Tempus Office. Parteciperanno circa 150 persone, di cui circa 100 provenienti da paesi dell’Unione europea (e dell’Area Economica Europea) e 50 dai paesi del Mediterraneo meridionale. Se siete interessati a partecipare all’evento, compilate e inviate a info@erasmusmundus.it la scheda di manifestazione d’interesse, entro il 7 settembre 2013. L’invio della manifestazione d’interesse è indispensabile per poter essere selezionati e ricevere il rimborso dei costi di partecipazione alla conferenza. Erasmus Mundus PNC Punto nazionale di contatto – Italia viale ventuno aprile, 36 I - 00162 Roma E-mail info@erasmusmundus.it Web http://www.erasmusmundus.it

Canicattì, si rinnova l’appuntamento con la “Settimana della Legalità” Sarà ripetuta a Canicattì l'iniziativa la "Settimana della Legalità Giudici Saetta Livatino" organizzata dall'associazione d'Impegno Civico ed Antimafia “Tecnopolis” con la condivisione dell’associazione culturale “Amici del Giudice Livatino” nonché la collaborazione del “Centro Studi Pio La Torre” e “Libera” di don Luigi Ciotti. Per alcuni giorni, un periodo più lungo della canonica settimana indicata nell’iniziativa, tra settembre ed ottobre a Naro, Canicattì, Raffadali, Brolo e Messina, solo per citare alcune sedi, sarà ricordato il giudice Rosario Livatino ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990 mentre si stava recando al lavoro ad Agrigento con la propria auto e senza scorta. A Canicattì saranno ricordati anche il presidente Antonino Saetta ed il figlio Stefano uccisi in un agguato il 25 settembre 1988. Momento clou delle iniziative di "Tecnopolis" ed “Amici del Giudice Livatino” il convegno del 23 settembre a Canicattì dedicato ai Testimoni di Giustizia che cercherà di fare il punto e proporre un miglioramento della legislazione con la partecipazioni di magistrati, sindacalisti, avvocati ed addetti ai lavori. “Un grosso limite delle nostre iniziative –dice Riccardo La Vecchia, presidente di Tecnopolis- è quello di armonizzare la programmazione. Molti appuntamenti infatti si concentrano in questi giorni, soprattutto in giro per l’Italia, e non riusciamo a valorizzarli e a partecipare come vorremmo”. Le iniziative di Tecnopolis e dell’associazione “Amici del Giudice Rosario Livatino” anche quest’anno si fregiano dell'Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica. “Per noi è una condivisione ideale quella del Presidente della Repubblica –dice Giuseppe Palilla- perché conferma la bontà dell’iniziativa ma soprattutto il rispetto dei valori comuni a Rosario Livatino ed Antonino Saetta, due magistrati che la loro città, Canicattì, non riesce a ricordare ed onorare come dovrebbe. Lo fa solo a settembre perché indotta e con molta sofferenza interiore”. Gli appuntamenti più importanti si terranno a cavallo del 21 e 25 settembre anniversari delle uccisioni dei due magistrati. L’ideale prologo la sera del 20, in contrada Robadao, a Naro, in un bene confiscato alla mafia, la cui procedura venne avviata proprio da Livatino, con la conclusione della Summer School a cura di Libera e «Rosario Livatino - Libera Terra». Il 21 settembre alle 10, nella chiesa di San Domenico di Canicattì, la funzione religiosa per ricordare il 23’ anniversario dell’uccisione di Rosario Livatino. Alle 11,30 in contrada Gasena alle porte di Agrigento sulla SS 640 Porto Empedocle-Caltanissetta, dove venne ucciso Livatino, l'omaggio floreale al cippo funebre. Il 22, a Brolo in provincia di Messina, premiazione del concorso letterario riservato alle scuole del paese. Il 23 settembre alle 10 al Teatro Sociale di Canicattì il convegno sul tema “Testimoni di Giustizia. Esperienze e Proposte” cui interverranno tra gli altri Vito Lo Monaco del Centro studi “Pio La Torre”; Piera Aiello, Testimone di Giustizia, Enza Rando, avvocato componente Ufficio di Presidenza e responsabile Ufficio Legale di Libera; e Lia Sava, Procuratore Aggiunto della Repubblica di Caltanissetta. I lavori saranno moderati dal giornalista Carmelo "Dai luoghi dell'intelletto alla materia fino al colore" Vella. Martedì 24 settembre per le vie del centro si Dal 17 settembre la Galleria Sabrina Falzone di Milano inaugura la stagione svolgerà il concorso “I madonnari della Legalità. autunnale con un nuovo progetto espositivo di carattere internazionale, dediGli studenti disegnano i loro valori” a cura cato all'arte contemporanea. L'esposizione sarà visitabile fino al 30 settembre dell’istituto comprensivo “Giovanni Verga” di Canie annovera undici artisti contemporanei: FIORELLA BIANCHI BRUNO CAcattì. Il 25 settembre, in coincidenza del 25’ anni- RATI EDOARDO DEL BEATO MARCELLO DELLA VALLE NELLO FORMIversario del duplice omicidio Saetta, alle 10,45 al SANO GIACOMO FRIGO PAOLA GENTILE ELISABETTA MANETTO cimitero di Canicattì l'omaggio floreale sulla tomba KATARIINA MANSIKKANIEMI VAMOS JOSEF ROJKO NEVENKA ZVORdi Antonino e Stefano Saetta preceduto alle 10 per CVernissage Martedì 17 Settembre dalle ore 18:30 alle 20 Presso la Galleria iniziativa dell’amministrazione comunale Spazio Museale Sabrina Falzone di Milano - Via G. Pallavicino,29 Fino al 30 dall’omaggio in contrada Giulfo alla stele che ricor- settembre 2013 Galleria Spazio Museale Sabrina Falzone: Via Giorgio Pallada il barbaro omicidio eseguito con tecnica stragivicino 29 20145 Milano – Italy Orari di apertura estivo: lun-giov h.16-19. Insta. Il 3 ottobre, a Messina, la consegna dei Ricogresso gratuito www.galleriasabrinafalzone.com noscimenti «Pro Bono Justitiae» e «Pro Bono Veritatis» alla Memoria del Giudice Rosario Livatino, a cura del Movimento Nuova Presenza «Giorgio La Pira». Agli appuntamenti programmati dalle due associazioni dovrebbero aggiungersene altri in via di definizione promossi dall'amministrazione comunale di Canicattì. “Saremo felici, nello stile delle vittime che si intendono ricordare, -assicurano Riccardo La Vecchia e Giuseppe Palilla- di partecipare e contribuire alla buona riuscita delle iniziative dell’amministrazione comunale cui raccomandiamo di impreziosire ogni giorno la menoria di Livatino e di Saetta”. Per Rosario Livatino è in corso la fase introduttiva del processo diocesano di Canonizzazione. Giovanni Paolo II il 9 maggio 1993 lo definì "Martire della Giustizia e, indirettamente, della Fede". Il calendario degli appuntamenti sarà aggiornato in maniera tempestiva sul sito www.livatino.it curato dai soci di Tecnopolis. Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 46del 48 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 del 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 12/11/12 21/12/12

Pagina 17


Programmi comunitari 2014-2020 Afis 2014-2020 Cosme 2014-2020 Diritti e cittadinanza 2014-2020

Sistema di informazione Anti-Frode (AFIS) per lo scambio di informazioni a livello europeo. Programma per la competitività delle Imprese e delle PMI si propone di contribuire a rendere i diritti e le libertà delle persone effettive nella pratica, facendoli conoscere meglio e applicandoli in modo più coerente in tutta l'UE.

Dogana 2020 2014-2020

iL programma è orientato specificamente verso il funzionamento dell’unione doganale dell’UE.

ERASMUS+ 2014-2020 -

Il programma riunisce in un unico programma semplificato il Programma per l’Apprendimento Permanente (Leonardo, Comenius, Grundtvig, Erasmus e azioni Jean Monnet), Gioventù in Azione ed altri cinque programmi compresi Erasmus Mundus e Tempus.

Europa Creativa 2014-2020

Il programma sostituisce 3 programmi: - Cultura - - Media - Media Mundus Brochure di presentazione del programma (en) Presentazione in Power Point della Commissione europea sul programma. (en) articoli correlati: Europa Creativa 2014-2020

Europa per i cittadini 2014-2020

Per sensibilizzare i cittadini ai diversi aspetti della cittadinanza europea il nuovo programma sosterrà: - Gruppi di riflessione, - gruppi di cittadini - e altre organizzazioni della società civile

Fiscalis 2020 (2014-2020)

Il programma, destinato alle Autorità fiscali, sostituisce iL programma Fiscalis 2013. Obiettivo specifico del programma consiste nel migliorare il funzionamento dei regimi fiscali, in particolare tramite la cooperazione fra i paesi partecipanti, le rispettive autorità fiscali, i loro funzionari ed esperti esterni.

la priorità è lo sviluppo del Sistema europeo comune di asilo e, in particolare, le azioni per migliorare le condizioni di accoglienza dei richiedenti asilo e le procedure di asilo negli Stati Fondo Asilo e Migrazione 2014membri, oltre che per migliorare l'efficacia del sistema di condivisione delle responsabilità fra 2020 gli Stati membri e con i Paesi terzi (a questo fine, 560 milioni sono accantonati per il Programma europeo di Reinsediamento). Fondo per la sicurezza interna 2014-2020

Giustizia 2014-2020

Il Fondo per la Sicurezza Interna, finanzierà azioni per controllare i confini esterni dell'UE e applicare le regole europee in materia di visti, che hanno ovviamente pesanti ripercussioni sulla possibilità di arrivare sul territorio degli Stati membri dell'Unione europea per presentare una domanda di protezione internazionale. Il Programma Giustizia 2014-2020 sostituisce i seguenti attuali programmi: - Giustizia Penale - Giustizia Civile - Prevenzione e informazione in materia di droga.

Hercule III 2014-2020

Il programma "Hercule III" sostituisce il programma "Hercule II" L’obiettivo generale del programma consiste nel tutelare gli interessi finanziari dell’Unione, migliorando in tal modo la competitività dell’economia europea e garantendo la protezione del denaro dei contribuenti. L’obiettivo specifico del programma consiste nel prevenire e contrastare la frode, la corruzione e ogni altra attività illecita lesiva degli interessi finanziari dell’Unione.

Horizon 2014-2020

Orizzonte 2020 riunisce in un unico programma tutti gli investimenti dell'UE per la Ricerca e l'Innovazione e mira a potenziare la competitività e l'innovazione nelle PMI.. Sostituisce i seguenti programmi: - VII Programma Quadro di RST - CIP - Programma Quadro per la Competitività e l'Innovazione - Istituto europeo di Innovazione Tecnologica SITO APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea http://www.apre.it/ricerca europea/horizon-2020/ 18/06/2013 - Presentazione

Life 2014-2020

l programma Life 2014-2020 sostituisce l'attuale programma Life+ Gli obiettivi del programma saranno conseguiti attraverso 2 sottoprogrammi: - Ambiente; - Azione per il clima.

La cooperazione UE nel campo della protezione civile mira a: facilitare una risposta rapida ed Meccanismo europeo per la pro- efficiente alle catastrofi garantire una sufficiente preparazione dei responsabili e degli operatezione civile 2014-2020 tori della protezione civile rispetto alle emergenze elaborare misure per la prevenzione delle catastrofi Il "meccanismo per collegare l'Europa" sostituirà gli attuali programmi: - TEN-T - TEN-E Meccanismo per collegare l'EuroMarco Polo 2 Il programma mira a completare il mercato unico europeo delle reti di trasporto, pa 2014-2020 di energia e digitali.

Pericle 2014-2020

L’obiettivo generale del programma è prevenire e combattere la falsificazione e le frodi, migliorando così la competitività dell'economia europea e assicurando la sostenibilità delle finanze pubbliche. L’obiettivo specifico del programma è di proteggere le banconote e le monete in euro contro la contraffazione e le relative frodi,

Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 32-33 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 18


Programmi comunitari 2014-2020 Il programma Consumatori sostituirà l'attuale "Programma per la protezione dei consumatori" Il programma mira a sostenere la politica consumeristica dell’UE. Si prefigge di porre i consumatori al centro del mercato unico e di conferire loro i poteri per partecipare attivamente al mercato e far sì che esso funzioni a loro vantaggio. Il programma per il cambiamento e l'innovazione sociale (PSCI) sostituisce i 3 seguenti proProgramma per il cambiamento e grammi attuali: - Progress - Eures - Progress di microfinanza Sarà strutturato su 3 assi distinti l'innovazione sociale (PSCI) ma complementari: - Asse 1 - Progress: per l’occupazione e la solidarietà sociale - Asse 2 2014-2020 Eures: la rete di servizi per l’impiego e la mobilità professionale - Asse 3 - Microfinanza e imprenditoria sociale: Progress di microfinanza e imprenditoria sociale Programma Consumatori 2014-2020

Il programma salue per la crescita sosttuisce l'attuale programma: Programma comunitario in tema di salute Programma salute per la crescita Mira a sostenere gli Stati Membri UE ad affrontare con efficacia le sfide economiche e demo2014-2020 grafiche che interessano i sistemi sanitari e permettere la popolazione di vivere più a lungo in buona salute. Lo Strumento a favore della Groenlandia rappresenta una delle novità delle politiche dell'UStrumento a favore della nione europea nel 2014-2020 nei confronti dell'assistenza esterna. Groenlandia 2014-2020 La proposta di un partenariato riveduto riconosce a la consapevolezza emergente a livello Proposal for a Council Decision internazionale dell’importanza geostrategica della Groenlandia. Paesi partecipanti: Groenlandia sostituisce il programma: Strumento finanziario per la cooperazione cona Paesi e territori industrializzati e con altri ad Strumento di partenariato con i altro reddito (ICI). Paesi Terzi - PI 2014-2020 L'obiettivo principale è avanzare e promuovere gli interessi dell’Unione europea sostenendo "Partnership Instrument for coopla dimensione esterna delle politiche interne (ad esempio competitività, ricerca e innovazione, eration with third countries" migrazione) e per affrontare le grandi sfide globali (ad esempio la sicurezza energetica, cambiamenti climatici e ambiente). Il programma ENi sostituisce l'attuale programma ENPI Il nuovo 'Strumento per la politica di vicinato' (Eni) intende infatti rafforzare le relazioni bilateStrumento europeo di vicinato rali con i paesi partner e portare benefici concreti su fronti come: ENI 2014-2020 - democrazia "European Neighbourhood Instru- diritti umani ment". - Stato di diritto strumento europeo di vicinato - programmi di cooperazione bilaterale - regionale e tranfrontaliera Strumento finanziario per la promozione della democrazia e dei diritti umani - EIDHR 2014-2020 Lo Strumento finanziario per la promozione della democrazia e dei diritti umani 2014-2020 "Instrument for the promotion of sostituisce il programma: democracy and human rights Strumento finanziario per la promozione della democrazia e dei diritti umani 2007-2013. worldwide". l Programma IPA II sostituisce il "Programma IPA I" I settori di intervento previsti sono: Strumento per l'assistenza alla - Sostegno alla transizione e sviluppo istituzionale preadesione - IPA II 2014-2020 - Occupazione, politiche sociali e sviluppo delle risorse umane "Instrument for Pre-accession - Sviluppo regionale Assistance (IPA II)" - Agricoltura e sviluppo rurale - Cooperazione territoriale e regionale Strumento per la cooperazione Lo strumento per la cooperazione allo sviluppo 2014-2020 sostituisce: allo sviluppo - DCI 2014-2020 "Lo strumento per la cooperazione allo sviluppo 2007-2013". "instrument for development coo- Il futuro "Strumento per la cooperazione allo Sviluppo" si concentrerà sull'eliminazione della peration" povertà e per mantenere l’impegno dell’UE sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare 2014-2020 sostituisce il programma " Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare 2014-2020." Strumento per la cooperazione in 3 sono i futuri obiettivi specifici: materia di sicurezza nucleare - - La promozione di un'autentica cultura della sicurezza nucleare e l'attuazione degli INSC 2014-2020 standard più elevati di sicurezza nucleare e di radioprotezione; "Instrument for Nuclear Safety - La gestione responsabile e sicura del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi, Cooperation" smantellamento e bonifica degli ex siti e impianti nucleari; - L'elaborazione di quadri e metodologie per l'applicazione di salvaguardie efficienti ed efficaci concernenti il materiale nucleare nei paesi terzi Strumento per la stabilità - IFS 2014-2020 "Instrument for Stability".

Lo Strumento per la stabilità 2014-2020 sostituisce il programma "Strumento per la stabilità 2007-2013"

Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 32-33 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 19


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI ID

fonte

invito

scadenza

SETTEMBRE 2013 705 new

http:// www.carrefoursicilia.it/ CIP - Facilitare lo Scambio turistico in Europa nella bassa stagione FILE.PDF/2013/BANDI/ incoraggiando i Cittadini senior a viaggiare CIP75_G_ENT_CIP_13_B_N identificativo 75/G/ENT/CIP/13/B/N03S01 03S01.pdf

604

C 165 del 11/06/13

INVITO APERTO - Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica (COST) Per tutte le scadenze GUUE C165

2013/09/27

608

C167 del 21/06/2013

PARLAMENTO EUROPEO Invito a presentare proposte IX-2014/01 «Concessione di sovvenzioni ai partiti politici a livello europeo»

2013/09/30

609

C 167 del 21/06/2013

PARLAMENTO EUROPEO Invito a presentare proposte IX-2014/02 — «Concessione di sovvenzioni alle fondazioni politiche a livello europeo»

2013/09/30

2013/09/26

OTTOBRE 2013 584

585 623

Programma europeo congiunto di ricerca metrologica (EMRP). Bando progetti C 29 del 1° gennaio 2013 di ricerca comuni e relative domande di borse di eccellenza aree tematiche: sito web — metrologia per l’energia, — metrologia per l’ambiente. C 394 del 20 dicembre 2012

MEDIA 2007 — Sviluppo, distribuzione, promozione e formazione Sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei Sistema di sostegno «automatico» 2013 codice EACEA/25/2012

C 187/11 del 29/06/2013 Programma specifico «Cooperazione»:

2013/10/01

2013/10/01 2013/10/01

620

http://ec.europa.eu/ culture/media/fundings/ distribution/automaticsupport/call_1_en.htm

MEDIA 2007 - EACEA/7/12 — Sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei — Sistema di sostegno automatico 2012

2013/10/01

702

OJ C005 of 10 January 2013

Calls for proposals for ERC Proof of Concept Grant Sovvenzioni del Consiglio europeo per la Ricerca (CER) per Prove di Concetto

2013/10/03

NOVEMBRE 2013 621

http://ec.europa.eu/ energy/intelligent/gettingfunds/call-for-proposals/ how-to-apply/ index_en.htm

CIP-IEE-2013 - Azioni nel settore dell’energia nell'ambito del programma Energia Intelligente — Europa (EIE) (solo per Iniziativa integrata Build Up Skills - azioni Pillar II)

2013/11/28

DICEMBRE 2013 603

Italia Lavoro - Programma AMVA Impresa Continua - Sostegno alla creazione di nuova imprenditoria per il trasferimento d’azienda

2013/12/31

618 C 183/20 del 28/06/13

"Future Internet"-2013 - Invito FP7-2013-ICT-FI. 7°programma quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

2013/12/10

704 C 183/20 del 28/06/2013

Programma Cooperazione di RST. Bando 2013 "Il futuro di Internet" nell'ambito del programma specifico Cooperazione - Tecnologie dell'informazione e della comunicazione" del VII Programma Quadro di Ricerca

2013/12/10

bando

OTTOBRE 2014 1212

C 394/14 del 20/12/2012 Media Program - pagina invito

EACEA 25/2012 MEDIA 2007 - invito a presentare proposte - Sviluppo, distribuzione, promozione e formazione - Sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei - Sistema di sostegno «automatico»

Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 32-33 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

2014/10/01

Pagina 20


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI ID

fonte

invito

scadenza

DICEMBRE 2014 http://ec.europa.eu/ culture/media/fundings/ 619 distribution/support-tosales-agents/ call_1_en.htm

Invito a presentare proposte: EACEA/8/12 MEDIA 2007 — SVILUPPO, DISTRIBUZIONE, PROMOZIONE E FORMAZIONE - Sostegno alla distribuzione transnazionale dei film europei — sistema di sostegno «Agente di vendita» 2012

2014/03/01

OTTOBRE 2015 8-12 C 232/04 del 3/08/2012

Invito a presentare proposte 2013 — EAC/S07/12 — Programma di apprendimento permanente (LLP) Programma trasversale: attività chiave 1 — Visite di studio - Secondo termine

2013/10/15

Regolamenti della Commissione Europea Regolamento di esecuzione (UE) n. 872/2013 della Commissione, del 9 settembre 2013, recante approvazione di una modifica minore del disciplinare di una denominazione iscritta nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Salame Brianza (DOP)] GUUE L 243 del 12/09/13 Decisione di esecuzione della Commissione, dell'11 settembre 2013, che modifica la decisione di esecuzione 2013/443/UE riguardante alcune misure di protezione contro l’influenza aviaria ad alta patogenicità appartenente al sottotipo H7N7 in Italia [notificata con il numero C(2013) 5904] GUUE L 244 del 13/09/13 Regolamento di esecuzione (UE) n. 884/2013 della Commissione, del 16 settembre 2013, recante fissazione dei valori forfettari all'importazione ai fini della determinazione del prezzo di entrata di taluni ortofrutticoli GUUE L 246 del 17/09/13 Regolamento di esecuzione (UE) n. 880/2013 della Commissione, del 13 settembre 2013, recante duecentunesima modifica del regolamento (CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure restrittive nei confronti di determinate persone ed entità associate alla rete Al-Qaeda GUUE L 245 del 16/09/13 Decisione del Consiglio, del 22 luglio 2013, recante modifica della decisione 97/836/CE ai fini dell’adesione della Comunità europea all’accordo della commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite relativo all’adozione di prescrizioni tecniche uniformi applicabili ai veicoli a motore, agli accessori e alle parti che possono essere installati e/o utilizzati sui veicoli a motore e alle condizioni del riconoscimento reciproco delle omologazioni rilasciate sulla base di tali prescrizioni («Accordo del 1958 riveduto») GUUE L 245 del 16/09/13

Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale Direttore responsabile: Angelo Meli. Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri - Desiree Ragazzi — Marco Tornambè – Simona Chines – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 — Stampato in proprio Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo Studenti e gruppi superiori a n. 4 persone, devono prenotare e concordare giorno e orario della visita telefonando al Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: www.carrefoursicilia.it n. verde 00800 67891011 servizio La tua Europa http://europa.eu/youreurope Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00 I numeri precedenti della nostra newsletter sono scaricabili dal nostro archivio online, alla pagina: http://www.carrefoursicilia.it/ArchBoll/Arch.Bollettini.htm Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani. La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonte Europa & Mediterraneo n. 34 22 23 24 25 26 27 28 31 32 33 del29/02/12 04/06/13 11/06/13 19/06/13 26/06/13 03/07/13 10/07/13 16/07/13 29/08/13 05/09/13 11/09/13 17/09/13 48del 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 29 30 32-33 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 46 47 49-50 02 03 04 06 07 08 19 20 21 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 05/12/12 16/01/13 23/01/13 30/01/13 12/02/13 20/02/13 27/02/13 15/05/13 22/05/13 28/05/13 21/12/11 30/08/12 12/11/12 21/12/12

Pagina 21

Europa mediterraneo n 34 del 17 09 13  

settimanale dell'Euromed Carrefour Sicilia, antenna d'informazione Europe Direct, sui programmi e bandi dell'UE

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you