Issuu on Google+

&

Europa Mediterraneo Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Sicilia sui programmi e bandi dell’U.E. Direttore Responsabile Angelo Meli

Si svolgerà mercoledì 28 Novembre dalle ore 9,30, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Collegio San Rocco, via Maqueda, 324 a Palermo il Seminario:

Spediz. in abb. Postale — Art. 2 comma 20/c — Legge 662/96—Filiale PA

OPPORTUNITA’ PER I GIOVANI NEL MERCATO UNICO L’evento è organizzato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea insieme con l'Antenna Europe Direct di Palermo in collaborazione dell’università di Palermo – Facoltà di Scienze Politiche e della casa D’Europa di Palermo, in occasione dei Vent'anni del Mercato Unico. Il Seminario è rivolto ai giovani, studenti, giovani imprenditori, associazioni ecc. Verranno presentati i programmi offerti dall'Unione Europea ai Giovani, secondo il seguente programma: Presiede :Prof.ssa Claudia Giurintano, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Palermo Saluti: Dott. Antonino Tilotta, Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Prof. Ruggero Del Vecchio, Casa d’Europa Palermo Interventi: :: Costruzione di un'identità europea attraverso la mobilità: Erasmus For All (2014-2020) Dott.ssa Francesca Sbordoni, LIFELONG LEARNING PROGRAMME :: Erasmus per giovani imprenditori (Erasmus for Young Entrepreneurs) Dott.ssa Giada Platania, Confindustria Sicilia - Enterprise Europe Network - Bridgeconomies Consortium :: Programma Gioventù in azione Dott.ssa Valentina Marcellini, Agenzia Nazionale per i giovani :: EURES, la mobilità professionale nel mercato unico Dott. Rosario De Luca, Consulente EURES , Assessorato Regionale della famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro :: Esperienze di incubazione d'impresa nell'Università degli Studi di Palermo, Prof. Umberto La Commare, Consorzio Arca - Università degli Studi Palermo Rappresentanza in Italia Gli studenti e gli altri partecipanti potranno intervenire con domande o esperienze varie.

ANNO XIV N. 46/12 27/11/12

Sommario Pinne di squalo: no alle pratiche crudeli

2

Agenda europea dal 26 al 30 novembre

2

2013 anno europeo dei cittadini

3

MANI TESE CERCA VOLONTARI!

3

Dibattiti sul futuro dell'Europa 4 Petizioni: prendi la parola in Parlamento

5

Animali in condominio – passa il divieto all’italiana 6 Eurobarometro speciale: discriminazione nell’UE nel 2012

Per maggiori informazioni contattare: Carrefour Sicilia – Antenna Europe Direct Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: www.carrefoursicilia.it http://www.singlemarket20.eu/ Giornata

7

Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne 9 Concorsi

10

Manifestazioni

13

Regolamenti U.E. 18 Potete trovare il bollettino anche nel sito:www.carrefoursicilia.it e nella pagina Facebook del CarrefourSicilia .Questo l’indirizzo: http://www.facebook.com/groups/103301113040335/#!/profile.php? id=100000918225841

Presidenza della Regione Siciliana


AGRICOLTURA Avvisi Assessorato Agricoltura Regione Sicilia AVVISO postazioni dirigenziali vacanti nel Dipartimento Interventi Strutturali per l' Agricoltura. AVVISO: D.D.G n.3591 di scorrimento graduatoria definitiva misura "Ristrutturazione e riconversione vigneti" campagna 2011/2012 e D.D.G n. 3497 di scorrimento graduatoria misura "Investimenti" campagna 2011/2012. Il Servizio Fitosanitario ha provveduto ad aggiornare la delimitazione delle aree regionali infestate dal Cinipide del castagno. Il pericoloso insetto ha invaso anche diversi areali dei Monti Nebrodi. E'imminente l'avvio di un programma di controllo biologico dell'organismo nocivo. http://www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato/index.htm

AMBIENTE Pinne di squalo: no alle pratiche crudeli Milioni di squali vengono uccisi ogni anno solo per vendere le loro pinne. I pescatori staccano le pinne a bordo delle navi per lasciare poi annegare i corpi in mare. Il 22 novembre, in sessione plenaria, hanno votato per mettere fine a questa violenza obbligando i pescatori a riportare gli squali interni a riva, in un solo porto. La relatrice portoghese Maria do Céu Patrão Neves ha difeso la posizione della Commissione europea che vuole migliorare la legislazione esistente relativa alla caccia agli squali. L'obiettivo? Che le navi nelle acque dell'Unione europea peschino gli squali riportandoli a riva integri. Questo eviterà, come accade troppo spesso, che i pescatori rigettino il corpo degli squali dopo aver tagliato le pinne a bordo delle navi. L'Indonesia è il paese che pesca più squali (107 tonnellate all'anno) seguito dall'India (81 tonnellate) e dalla Spagna (56 tonnellate). Mentre la Cina e Hong Kong sono i principali importatori di pinne di squalo al mondo. In Cina l'utilizzo delle pinne di squalo è una tradizione gastronomica antica, descritta fin dalla dinastia Ming (1368-1644).

ATTUALITA’ Agenda europea dal 26 al 30 novembre Crescita, stabilità finanziaria e opportunità commerciali con il Nordafrica. I temi economici saranno ancora tra i protagonisti della prossima settimana, ma i lavori delle istituzioni europee riguarderanno anche molti altri progetti. Inizio di settimana in nord Africa per il vicepresidente e commissario all'industria e all'imprenditoria Antonio Tajani che il 26, il 27 e il 28 novembre visiterà il Marocco (lunedì e martedì) e la Tunisia per parlare di opportunità commerciali con l'Europa. Mercoledì 28 novembre la Commissione europea presenta la sua terza indagine annuale sulla crescita (AGS) per stabilire le generali priorità economiche e sociali per il prossimo anno. Un'azione per fornire agli Stati membri una guida politica per incrementare la crescita economica e l'occupazione. Sempre mercoledì il presidente Barroso presenterà il programma su come raggiungere una effettiva unione economica e monetaria che possa assicurare in futuro una stabilità finanziaria duratura, prosperità economica e benessere sociale. Giovedì 29 novembre la Commissione europea lancerà una consultazione relativa al commercio on-line, con particolare attenzione alla consegna della merce ordinata dall'estero. A Roma, invece la rappresentanza della Commissione europea promuove diverse iniziative: martedì 27 novembre prenderà il via un seminario dedicato alla presentazione del progetto "EUROPA=NOI", percorso multimediale di scoperta della storia, delle istituzioni e dei programmi europei. Venerdì 30 novembre, presso la facoltà di Scienze Politiche dell'università Roma Tre, si parlerà di Europa al convegno "Europa: oggi e domani". Infine, sempre venerdì 30, segnaliamo il primo di una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini. Il primo incontro si terrà a Napoli alla presenza del Commissario Laszlo Andor sul tema dell'occupazione. Si può seguire il dibattito in streaming e twittare una domanda utilizzando l'hashtag #dialogocittadini. Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 41 43-44 45 del30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 23/10/12 21/11/12 27/11/12 30/08/12 12/11/12

Pagina 2


ATTUALITA’ 2013 anno europeo dei cittadini: la cittadinanza e il futuro dell’Europa al centro del dibattito Il 2013 è stato ufficialmente proclamato “anno europeo dei cittadini”. A vent’anni dall’introduzione della cittadinanza europea, l’evento ha un duplice intento: illustrare quanto finora realizzato e rispondere alle aspettative future dei cittadini. L’anno europeo è stato istituito con la decisione del Parlamento europeo e del Consiglio, su proposta dalla Commissione, pubblicata oggi nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. Le manifestazioni previste metteranno in risalto le politiche e i programmi esistenti e spiegheranno ai cittadini come beneficiare direttamente dei diritti dell’Unione. Scopo dell’evento è inoltre lanciare un dibattito pubblico sull’Unione europea del futuro e sulle riforme necessarie per migliorare la vita quotidiana dei cittadini europei. “In questi vent’anni di cittadinanza dell’Unione è stato fatto molto ed è ora di riflettere sul nostro presente e sul nostro futuro”, ha dichiarato Viviane Reding, Vicepresidente e Commissaria europea per la giustizia e la cittadinanza. “I cittadini si aspettano dall’Europa risultati concreti ed è esattamente ciò che stiamo facendo abbassando le tariffe roaming, tutelando meglio i diritti delle vittime di reato o ancora rendendo più facili gli acquisti online. Questa è la strada che continueremo a percorrere e per questo motivo il prossimo anno sarà interamente dedicato ai cittadini europei, vero fulcro del progetto europeo: ne ascolteremo la voce per capire quali sono le aspettative e come costruire insieme l’Unione europea del futuro.” L’anno europeo dei cittadini del 2013 coincide con il ventesimo anniversario della cittadinanza dell’Unione, introdotta con l’entrata in vigore del trattato di Maastricht nel 1993. Sempre nel 2013 verrà poi pubblicata la seconda relazione sulla cittadinanza dell’Unione in cui la Commissione presenterà altre iniziative per eliminare gli ultimi ostacoli al pieno godimento dei diritti legati alla cittadinanza dell’UE. Mancherà solo un anno alle elezioni europee del 2014: quale occasione migliore per lanciare un ampio dibattito sul futuro dell’Europa. In preparazione dell’anno europeo la Commissione ha condotto, tra il 9 maggio e il 9 settembre 2012, un’ampia consultazione pubblica per rilevare i problemi incontrati dai cittadini nell’esercizio dei diritti legati alla cittadinanza europea. I contributi ricevuti, attualmente in fase di esame, contribuiranno alla relazione sulla cittadinanza europea che sarà pubblicata il 9 maggio 2013. L’evento prevede una serie di dibattiti pubblici sul futuro dell’Europa, aperti a tutti i cittadini, che si terranno dovunque nell’Unione: http://ec.europa.eu/european-debate/interactive_map/estonia/index_it.htm. I primi dibattiti si sono già tenuti in Spagna, Austria e Germania e altri seguiranno nel 2013. L’anno europeo dei cittadini sarà ufficialmente inaugurato il 10 gennaio 2013 a Dublino con un dibattito pubblico, in concomitanza con l’inizio della presidenza irlandese del Consiglio. Contesto Hanno adottato la decisione che proclama il 2013 “anno europeo dei cittadini”, pubblicata oggi nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, il Parlamento euroMani Tese dall' 1 al 24 dicembre sarà prepeo e il Consiglio su proposta della sente in 54 librerie La Feltrinelli di tutta Italia Commissione presentata a agosto 2011 per impacchettare i regali natalizi e raccoglie(vedi IP/11/959). re offerte dai clienti Feltrinelli per sostenere la Il bilancio previsto per l’anno europeo è campagna “Dalla strada alla scuola”. di 1 milione di euro ma l’importo definitiPartecipa anche tu al Natale di Mani Tese! vo dipenderà dai negoziati in corso sul Ogni piccola disponibilità di tempo è prebilancio dell’UE per il 2013. ziosa! Anche solo per un turno!! Sfruttando al massimo gli strumenti e il Aiutaci a diffondere l'iniziativa coinvolgenmateriale disponibili (siti internet, portali, do amici, familiari, colleghi, scuole, video, opuscoli, eventi ecc.), l’anno eugruppi! ropeo lancerà una campagna di comuniSegnala la tua disponibilità rispondendo a cazione e di sensibilizzazione che intenquesta mail o compilando il modulo de far conoscere gli strumenti partecipaal seguente link: tivi e informativi esistenti nelle diverse http://www.manitese.it/volontariato/attivati/ lingue (Europe Direct, La tua Europa, cerchiamo-volontari/ SOLVIT, Interactive Policy Making, diritSiamo a tua disposizione per qualsiasi to d’iniziativa dei cittadini europei, petiinformazione! zioni) in grado di rispondere alle preocvolontari.palermo@gmail.com cupazioni dei cittadini e di incidere sulla

MANI TESE CERCA VOLONTARI!

vita di tutti i giorni. La Commissione opererà in stretta collaborazione con le altre istituzioni dell’Unione, con le autorità degli Stati membri (nazionali, regionali e locali) e con le organizzazioni della società civile. Per l’occasione le principali organizzazioni della società civile europee hanno stretto un’alleanza, la European Year of Citizens 2013 Alliance (http://ey2013-alliance.eu/), che collabora con la Commissione quale partner strategico in rappresentanza della società civile. Per ulteriori informazioni Partecipate al grande dibattito sull’UE: http://ec.europa.eu/european-debate/interactive_map/estonia/index_it.htm Homepage di Viviane Reding, Vicepresidente e Commissaria europea per la giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza: http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/reding/index_en.htm Sito web dell’anno europeo dei cittadini: http://www.europa.eu/citizens-2013 Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 3


ATTUALITA’ Dibattiti sul futuro dell'Europa Inizia il prossimo 30 novembre una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione e della sostenibilità. L’obiettivo è quello di rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Tutti possono interagire ai dibattiti su Twitter, con l'hashtag #dialogocittadini. Su iniziativa della vicepresidente della Commissione europea Viviane Reding, responsabile per la Cittadinanza europea, la Rappresentanza in Italia della Commissione ha organizzato una trilogia di incontri con i cittadini che porteranno ad un grande evento finale. Il pubblico presente agli eventi sarà libero di formulare le proprie osservazioni e domande riguardo alle politiche poste in essere dall'UE in materie oggetto della discussione di ogni incontro. I commissari risponderanno anche a una selezione di domande twittate dagli utenti prima di ogni incontro. Un primo evento avrà luogo a Napoli il 30 novembre alla presenza del Commissario László Andor, responsabile per l'Occupazione, gli affari sociali e l'integrazione. Il secondo evento, incentrato sul tema della protezione, avrà luogo a Torino il 21 febbraio 2013 alla presenza della Commissaria agli Affari interni Cecilia Malmström. Infine, sarà la città di Pisa ad ospitare il terzo ed ultimo incontro sull'uso sostenibile delle risorse, che si svolgerà il 5 aprile 2013 alla presenza del Commissario responsabile per l'Ambiente Janez Potočnik. Chiuderà la trilogia un grande evento finale con la vicepresidente Viviane Reding a Trieste il 7 maggio 2013, il quale, in occasione della festa dell'Europa nel 2013, anno europeo dei cittadini e anno precedente le elezioni europee, assume un significato ancora più importante. http://ec.europa.eu/italia/attualita/primo_piano/comunicazione/dialogo_cittadini_it.htm

Agenda digitale: si riunisce il nuovo comitato direttivo europeo per la “la nuvola informatica ("cloud computing") Il comitato direttivo del nuovo partenariato europeo per il cloud computing (European Cloud Partnership - ECP) ha svolto oggi a Bruxelles la sua prima riunione, mirata ad avviare un processo di collaborazione tra pubbliche amministrazioni e imprese, per contribuire alla creazione di un mercato unico UE della "nuvola informatica", conformemente alla strategia europea per il cloud computing. L’obiettivo è sfruttare il potere di acquisto del settore pubblico per plasmare il mercato europeo del cloud computing, un settore in piena e in fase di maturazione. Presieduto da Toomas Hendrik Ilves, presidente della Repubblica di Estonia, il Comitato riunisce alti dirigenti del settore tecnico e rappresentanti governativi addetti al settore delle tecnologie dell'informazione (cfr. in allegato l'elenco completo dei membri). Il comitato avrà il compito di fornire consulenza strategica alla vicepresidente della Commissione Neelie Kroes, la quale ne ha così commentato la riunione inaugurale: «La consulenza di questi alti responsabili è necessaria affinché tutti in Europa possano rendersi conto dei vantaggi del cloud computing. Il presidente Ilves e tutti i membri del comitato contribuiranno, con i propri consigli sensati e pragmatici, a fornire impulsi al partenariato europeo per il cloud computing. "Sotto la responsabilità del comitato direttivo, l'ECP riunirà autorità pubbliche e consorzi industriali al fine di lanciare appalti pubblici pre-commerciali relativi a servizi di cloud computing per il settore pubblico. Inoltre il partenariato metterà a punto i requisiti relativi agli appalti nel settore, che gli Stati membri e le autorità pubbliche applicheranno in tutta l'UE. Durante la riunione odierna il comitato direttivo ha discusso e definito i propri obiettivi per il periodo 2013/2014 (vedi dichiarazione pubblica). Innanzitutto il comitato punterà a sensibilizzare la pubblica opinione e ad elaborare soluzioni pratiche per agevolare l’adozione del cloud computing nel settore pubblico, scartando tutte le soluzioni che non si riveleranno adatte all'applicazione pratica. L'obiettivo fondamentale è rendere la disponibilità ad adottare il cloud computing un'autentica priorità politica. Inoltre il comitato ha deciso di sostenere il lavoro della Commissione europea riguardo agli standard e ai sistemi di certificazione in materia di cloud computing; verranno così individuati progetti pilota transnazionali ed interoperabili nel settore del cloud computing - con l'obiettivo di avviarli entro il 2014 - in settori chiave dell'attività economica e pubblica quali l'identificazione elettronica (eID), le "città intelligenti", l'assistenza sanitaria online (eHealth), l'insegnamento online (eEducation), la ricerca e i servizi di contenuto digitale, basandosi su progetti pilota su larga scala già realizzati. Contesto Si tratta di una delle azioni chiave della strategia europea in materia di cloud computing (European cloud computing strategy) adottata dalla Commissione europea all'inizio di quest'anno. La principale missione del comitato direttivo consiste nel fornire consulenza strategica all'ECP e nel definire orientamenti per eventuali nuove iniziative nell'ambito del partenariato. Il presidente e i membri del comitato direttivo sono stati nominati dalla vicepresidente della Commissione Neelie Kroes. Il comitato si riunirà da due a tre volte all'anno e potrà avvalersi della consulenza di organismi ed esperti del settore industriale, universitario e governativo. La dotazione di bilancio iniziale è pari a 10 milioni di euro, già stanziati per un progetto di appalto pre-commerciale nell'ambito del tema TIC del Settimo programma quadro di ricerca (7° PQR). L'invito a presentare proposte è stato pubblicato il 9 luglio. http://europa.eu/rapid/press-release_IP-12-1025_en.htm Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 4


ATTUALITA’ Petizioni: prendi la parola in Parlamento Vuoi sollevare una questione a livello europeo? Il Parlamento può aiutarti! L'anno scorso il PE ha ricevuto 2.091 petizioni registrate dalla commissione alle Petizioni. Il 21 novembre il Parlamento ha approvato una relazione sulle attività promosse da questa commissione nel 2011. Qualsiasi cittadino dell'Unione europea o residente di uno Stato membro può presentare una petizione al Parlamento europeo, individualmente o in associazione con altri, su una materia che rientra nel campo d'attività dell'Unione europea e che lo concerne direttamente. Il diritto di petizione, garantito dal trattato, è riconosciuto anche alle società, organizzazioni o associazioni con sede sociale nell'Unione europea. Quale è il ruolo del PE? La commissione per le petizioni può richiedere la cooperazione delle autorità nazionali o locali di uno Stato membro nel tentativo di risolvere un problema sollevato dal firmatario di una petizione. I dati relativi alle petizioni possono pertanto essere comunicati a tali autorità, a meno che il firmatario non sia espressamente contrario. La commissione per le petizioni non può tuttavia ignorare le decisioni adottate dalle autorità competenti degli Stati membri. Poiché il Parlamento europeo non è un'autorità giudiziaria, esso non può pronunciarsi sulle decisioni adottate dalle autorità giudiziarie degli Stati membri né revocarle. Le petizioni che perseguono tali obiettivi sono irricevibili. Quante petizioni ha ricevuto il PE? Nel 2011 il PE ha ricevuto 2.091 petizioni, quindi 300 in più rispetto al 2010. Nonostante ciò le petizioni registrate sono meno. Il deputato inglese Giles Chichester, membro della commissione alle Petizioni, spiega questi dati sottolineando che il processo d'invio delle petizioni viene utilizzato anche per alcune comunicazioni, che filtrate non danno luogo ad una vera richiesta di petizione. Nel 2011 il 16% delle petizioni riguarda l'ambiente, il 27,9% i diritti fondamentali e il 15,6% il mercato interno. Il 22% delle petizioni riguarda l'Unione europea come istituzione, e la maggior parte di queste erano relative alla crisi. Chi invia le petizioni? La maggior parte provengono dalla Germania (315), Spagna (204), e dall'Italia (166). I numeri più bassi sono in Lettonia (3), Estonia (3), Lussemburgo (4) e Cipro (4). http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/content/20121116STO55708/html/Petizioni-prendi-la-parola-inParlamento

Il presidente Schulz: attenzione ai tagli irresponsabili del budget europeo "Chiedere dei tagli al budget europeo può trovare un vasto consenso, ma è una scelta estremamente irresponsabile" ha avvertito, giovedì, il presidente del PE Martin Schulz in un discorso diretto ai leader degli Stati membri durante un summit speciale sul quadro finanziario pluriennale, ovvero il budget tra 2014 e 2020. "Se l'UE vuole uscire dalla crisi, deve riconoscere che il budget europeo non è parte del problema, ma parte della soluzione". Il Consiglio europeo è intervenuto per primo iniziando una discussione con i leader europei sulla situazione relative al budget europeo. Il presidente del PE Martin Schulz ha ricordato che il Parlamento ha approvato in ottobre con una larga maggioranza, un budget solido per gli anni a venire. Considerando le difficoltà di alcuni Stati membri, il presidente Schulz ha dichiarato che sembrerebbe illogico e irresponsabile richiedere un aumento del budget europeo. Ma ha poi continuato il discorso sottolineando che "l'Europa ha bisogno di un budget per investire nella crescita. Per creare lavoro. Per sostenere gli Stati membri nei loro sforzi per l'adeguamento strutturale, che sono oggi essenziali per rimanere competitivi e combattere disoccupazione e povertà". "Focalizzarci unicamente sull'austerità non è una soluzione che sta funzionando. Oggi, l'Europa a bisogno di crescita, perché la crescita è la migliore soluzione per ridurre il debito".

Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 5


ATTUALITA’

Andrea Segre, vincitore del premio LUX: "Le differenze rivelano chi siamo" Io sono Li, il film del regista padovano Andrea Segre, ha vinto il Premio LUX 2012. Una storia d'amore e d'immigrazione in cui Chioggia e Cina diventano gli ingredienti della società italiana di oggi. Tre domande al regista. Qual è il messaggio con il quale vorrebbe che il pubblico tornasse a casa? Vorrei ricordare che dietro ogni immigrato c'é una storia. Vorrei rivelare l'identità umana dell'immigrazione. Non conosciamo abbastanza gli immigrati. Come può una storia sugli "altri" raccontare così tanto su di "noi"? Quando scopriamo chi sono gli "altri" e le loro culture - se abbiamo il coraggio di metterci in discussione - ci apriamo a nuovi mondi rivelando delle parti nascoste di noi stessi. Quali sono i suoi registi preferiti? Aki Kaurismäki. Perché il suo cinema é un viaggio lungo la linea del ridicolo, senza mai attraversarla. E amo il cinema che si avvicina alla realtà, al documentario: quello di Matteo Garrone, i fratelli Taviani e Pietro Marcello.

Animali in condominio – passa il divieto all’italiana Come non vietare un Pitone o un Boa constrictor ed impedire la detenzione di un gattino trovatello. E’ passato in Commissione Giustizia del Senato il disegno di legge sulla riforma del condominio. E’ stato così votato anche l’inserimento all’art. 16 voluto dall’On.le Gabriella Giammanco (PdL) da sempre certa sostenitrice dei diritti degli animali. Grazie a lei i regolamenti condominiali non potranno vietare la detenzione o possesso di animali domestici. La nuova norma potrebbe così impedire una infinità di liti condominiali in realtà negli ultimi anni meglio definiti da una sentenza in particolare della Corte di Cassazione. La Commissione del Senato ha lavorato, per questo disegno di legge, in sede deliberante. Dunque niente ulteriori passaggi parlamentari, men che meno in Aula. La riforma è legge. Non sono state recepite le tesi dell’ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) che aveva sostenuto l’incoerenza del termine “domestico”. Secondo i Veterinari sarebbe ora possibile tenere in casa un maiale ma non un criceto. In effetti, però, la nuova legge così recita: “le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”. In altri termini non è automatico il divieto di detenere animali esotici. Le cose si potrebbero ulteriormente complicare dopo che il Senatore Carlo Giovanardi (PdL) ha accettato di ritirare il suo emendamento soppressivo alla proposta Giammanco, presentando, però, un Ordine del Giorno accolto, ieri, dal rappresentante del Governo. L’esecutivo, grazie al Senatore Giovanardi, è ora impegnato a non far considerare la parte di cui all’art. 16 solo per i regolamenti cosiddetti “contrattuali”. In pratica, qualora l’Ordine del Giorno Giovanardi dovesse essere preso alla lettera, la situazione attuale cambierebbe ancor meno (liti comprese). Questo perché la giurisprudenza attuale aveva già posto una differenza, in tema di detenzione di animali, tra regolamenti contrattuali e non, ovvero assembleari. Senza entrare in eccessive specificazioni basterà dire che nel secondo caso continuerà ad essere molto più semplice contrastare l’ipotesi di divieto, se relativa ad animali domestici. Le cose si potrebbero invece complicare nel caso di regolamenti contrattuali. Bisognerà, ad esempio, fare attenzione al regolamento condominiale proposto al momento dell’acquisto come dell’affitto di casa. Meglio sottoporlo al giudizio di un Avvocato. Nell’Ordine del Giorno del Senatore Giovanardi viene proposta (sempre a proposito dei soli regolamenti contrattuali) la nullità del “divieto in parola”, ovvero quello previsto dal nuovo testo e relativo ai criticati “animali domestici”. Il paradosso per chi non vuole animali, potrebbe pertanto essere quello di ottenere più facilmente il divieto di possesso di un cagnolino come di un gattino, ma nulla avrà in suo favore per vietare la presenza di un grosso Boa constrictor come di un Pitone reale. Animali, come già successo in Italia, che potrebbe ritrovarsi, fuggiti dalla gabbia vetrata del vicino, dentro l’armadietto del terrazzo di casa oppure fare capolino dal vaso del bagno. Il problema, indubbiamente, è a monte. L’articolo 16 non è stato impostato prevedendo la presenza nei condomini dei soli animali domestici. Si tratta, in realtà, del divieto di poter vietare la presenza di questi ultimi. Con l’aggiunta Giovanardi (divieto di vietare domestici non valido per i regolamenti contrattuali) le cose si ingarbugliano ancora di più. Come motivato dallo stesso Senatore l’Ordine del Giorno è coerente con i principi di autonomia contrattuale stabiliti dall’articolo 1322 del Codice Civile. Va altresì aggiunto come un Ordine del Giorno non ha valore di legge. Il Governo, però, sarà obbligato a prenderne atto e chiarire la questione. Speriamo che non arrivi la solita circolare ministeriale che, complicando, lascia le cose (bene che vada) nello status quo. Ovvero, nel nostro caso, anche con liti perduranti. La riforma del condominio ha però previsto la mediazione obbligatoria. Per questo, meno Tribunali. Www.geapress.org

Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 6


ATTUALITA’

Eurobarometro speciale: discriminazione nell’UE nel 2012 L’indagine approfondisce gli atteggiamenti e le percezioni degli europei verso la discriminazione, basata s ulle differenze di genere, l’origine etnica, il credo o la religione, l’età, la disabilità, l’orientamento sessuale ed l’identità di genere. Come la pubblicazione precedente nel 2009 su questo tema, anche la presente indagine comprende numerose domande sull’impatto della crisi sull’implementazione delle politiche e gli sforzi contro la discriminazione. Nuove domande sono state aggiunte per coprire tematiche importanti ed emergenti, quali la situazione dei Rom in Europa, la discriminazione al di fuori del posto del lavoro o i legami tra la discriminazione e l’accessibilità. Per la prima volta vengono inserite le percezioni sulla discriminazione contro i transessuali e i transgender. http://ec.europa.eu/public_opinion/archives/eb_special_399_380_en.htm#393

Bolzano al top per vivibilità, a Taranto la maglia nera È Bolzano la provincia dove si vive meglio in Italia. Anche nell'anno della crisi e con un tenore di vita dimezzato rispetto all'anno scorso. Lo ha sancito la ricerca annuale del Sole 24 Ore giunta quest'anno alla 23/ma edizione. Bolzano, già prima in classifica nel 1995, nel 2001 e nel 2010, strappa la prima posizione a Bologna, classificatasi solo 10/ma. La maglia nera per vivibilità va invece a Taranto, che scalza un'altra pugliese, Foggia, classificatasi ultima nel 2011. La vincitrice dello scorso anno, Bologna, scende di ben nove posizioni e arriva decima, in seconda e terza posizione Siena e Trento. Completano la top ten Rimini, Trieste, Parma, Belluno, Ravenna, Aosta, tutte presenze costanti anche in passato. La ricerca - svolta ancora sulle 107 province - si articola su sei settori, costruiti a loro volta su sei indicatori (per un totale di 36), che danno luogo a sei graduatorie di tappa e quindi alla classifica finale. Le vittorie di tappa, cioè‚ le province che si sono classificate prime nei vari settori vanno a: Milano per il Benessere economico; Cuneo per Affari e Lavoro; Bologna e Lucca alla pari per Servizi Ambiente e Salute; Piacenza per Popolazione; Oristano per Ordine Pubblico; Rimini per il Tempo Libero, che vince per il quarto anno consecutivo. LA PRIMA E L'ULTIMA - A dividere Bolzano e Taranto, la prima e l'ultima della classifica sulla vivibilità del Sole 24 Ore, non è solo tutta la Penisola ma anche tutta una serie di indicatori che fotografano due realtà profondamente diverse. Bolzano conquista la vetta della classifica grazie alle buone performance nei capitoli Affari e lavoro e Tempo libero (dove raggiunge il 3/o posto)) e Ordine pubblico (4/o). A far salire il suo punteggio la bassa disoccupazione (3,3% nel 2011 contro una media del 9%),le presenze turistiche e la scarsa incidenza di reati come furti in casa o di auto. A Taranto invece gli indicatori fotografano un declino annunciato alla luce del caso Ilva e dei riflessi su salute e lavoro che infatti pesano e non poco nel capitolo ServiziAmbiente-Salute dove raggiunge il 94/o posato con trend in peggioramento mentre è al 95/o posto ( in miglioramento) nella voce Affari e Lavoro. In una classifica dominata dalle realtà di medie dimensioni le 'grandì soffrono anche se Roma e Milano guadagnano entrambe un paio di scalini (in 17/a e 21/ma posizione) grazie soprattutto agli indicatori legati al benessere. Ma sia la Capitale che il capoluogo lombardo sono in fondo alla classifica per quanto riguarda la sicurezza e l'ordine pubblico. TENORE DI VITA - Milano si conferma capitale economica d'Italia conquistando il palma res nella Qualità della vita 2012, quello centrato sul benessere economico. In particolare è prima in ricchezza prodotta (pil pro-capite), nel risparmio ( depositi per abitante) e per l'importo medio delle pensioni. Nel gruppetto in testa tutte realtà del Nord oltre alla Capitale, al 10/mo posto. In fondo alla graduatoria di tappa prevalgono siciliane, pugliesi e calabresi, con Bari, Salerno e Napoli a chiudere. AFFARI E LAVORO - Il capitolo ha subito un paio di modifiche significative nella scelta dei parametri. Questo spiega alcune forti variazioni nella graduatoria di tappa: Savona e Roma, ad esempio, balzano al 9/o e al 19/o posto, mentre Varese scende al 69/o. Cuneo si piazza al vertice seguita da una nutrita serie di province del Nord e del Centro. La migliore del Sud, 34/a, Š Siracusa. Ultima Š Reggio Calabria. SERVIZI AMBIENTE SALUTE- Emilia Romagna, Lombardia e Toscana si distinguono su questo fronte. Il gradino pi— alto della graduatoria di tappa Š occupato da Bologna e Lucca, alla pari. Nella top ten ci sono anche la romagnola Ravenna, al terzo posto, le emiliane Reggio Emilia e Parma, le lombarde Milano, Sondrio e Como, la toscana Pisa. A fine classifica Isernia, Vibo Valentia e Crotone. POPOLAZIONE- Piacenza si conferma al primo posto per qualità della vita della popolazione. Su questo influiscono una quota consistente di immigrati regolari che consente di avere una popolazione pi— giovane. Male la Sardegna, che schiera sei sue rappresentanti negli ultimi posti di questa classifica. ORDINE PUBBLICO- Oristano si conferma prima nella graduatoria sulla sicurezza. Nella top ten seguono Belluno, Crotone e Bolzano e la new entry Ascoli Piceno. In fondo alla classifica le città più grandi, Roma e Milano insieme a Prato e Latina che occupano le ultime 2 posizioni. TEMPO LIBERO - Ancora prima Rimini per il quarto anno consecutivo e stavolta il distacco con la seconda Š ampio: se nel 2011 l'indice globale vedeva Rimini staccare Firenze di 64 punti, nel 2012 Š di 166 punti. Nella parte bassa della classifica Lodi e Lecco a fare compagnia a Caltanissetta, ultima. Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 7


ATTUALITA’ UNICREDIT A SOSTEGNO DELLE START UP IN SICILIA “UniCredit ha sottoscritto, insieme alle Università di Catania, Messina e Palermo, Confindustria Sicilia, Confindustria Giovani Imprenditori Sicilia, Consorzio Arca, Libera e ad altri soggetti, un protocollo per realizzare un Laboratorio delle start up in Sicilia. Sono stati costituiti dieci cantieri di lavoro, già operativi”. Lo ha dichiarato Salvatore Malandrino, Direttore Network Famiglie e PMI Sicilia di UniCredit, intervenuto oggi a Catania all’evento “Start up e innovazione: come finanziare le nuove idee”. “Il Laboratorio per le Start Up ha lo scopo, tra l’altro, di facilitare la condivisione di dati, informazioni e ricerche, attraverso la creazione di un unico data base informativo a livello regionale; di progettare congiuntamente attività formative ed informative integrando risorse ed obiettivi specifici, utilizzando le competenze, le strutture ed i sistemi ‘a rete’ delle rispettive organizzazioni e sviluppare iniziative per sensibilizzare le imprese, le pubbliche amministrazioni, i mezzi d’informazione e l’opinione pubblica; di costruire in Sicilia una Rete tra banche, associazioni d’imprenditori, sistema universitario, incubatori d’impresa, centri di ricerca che possa supportare e stimolare nuove generazioni di talenti imprenditoriali; di definire una piattaforma di offerta bancaria con un modello di servizio e un modello di valutazione del rischio”. “UniCredit svolge ogni anno, insieme ai Giovani Imprenditori di Confindustria - ha proseguito Malandrino - il “Talento delle Idee, un concorso che ha l'obiettivo di individuare, premiare e sostenere i giovani imprenditori in grado di produrre idee innovative attraverso la collaborazione tra diversi soggetti economici presenti sul territorio (università, banca, associazioni imprenditoriali, Consigli di Territorio UniCredit, investitori). Mi fa piacere osservare che l’ultima edizione abbia registrato ben 43 proposte imprenditoriali provenienti dalla Sicilia su un totale di 436 a livello nazionale”.

CALTANISSETTA: STIPULATA CONVENZIONE TRA UNICREDIT E L’ASSOCIAZIONE “CASA FAMIGLIA ROSETTA” ONLUS Il potenziamento delle attività di laboratorio specialistico di genetica medica svolto da diversi anni dall’Associazione “Casa Famiglia Rosetta” Onlus sarà reso possibile grazie ad un contributo economico offerto da UniCredit. A rendere possibile l’intervento una convenzione tra la Banca e l’Associazione “Casa Famiglia Rosetta” ONLUS, sottoscritta oggi a Caltanissetta da Giovanni Chelo, Responsabile Territorio Sicilia di UniCredit, e dal Sac. Vincenzo Sorce, Presidente dell’Associazione “Casa Famiglia Rosetta” Onlus. “Siamo veramente lieti – sottolinea Giovanni Chelo - di dare un contributo nel territorio di Caltanissetta ad un’associazione così fortemente impegnata nel campo dei servizi socio-assistenziali e psico-sociali. Questa nostra donazione è finanziata dalla carta di credito “UniCreditCard Classic E” che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando un fondo che la banca destina ad iniziative e progetti di solidarietà nei territori dove opera. Nelle prossime settimane effettueremo analoghi interventi in altre province siciliane, in continuità con quanto già fatto in passato. Vogliamo continuare a testimoniare con atti concreti il nostro radicamento nel territorio siciliano: una presenza attiva nell’economia a supporto delle imprese e delle famiglie ma anche una particolare attenzione alle esigenze del mondo del volontariato e di coloro che sono impegnati ogni giorno a favore di coloro che versano in stato di difficoltà”. L’Associazione “Casa Famiglia Rosetta” Onlus opera fin dal 1980 in risposta ai bisogni del territorio attraverso servizi rivolti alle persone e alle loro famiglie con problemi di disagio sociale, disabilità e tossicodipendenza. L’Associazione ha la sede legale a Caltanissetta e sedi operative anche a Riesi, Mazzarino, Mussomeli, Partinico, Roma, Porto Velho (Brasile), Tanga (Tanzania). Da molti anni gestisce un Centro di Genetica medica con annesso un laboratorio specialistico. Il Centro offre alle famiglie, alle coppie ed ai giovani un servizio di consulenza genetica per la individuazione di eventuali fattori di rischio riproduttivo, sia genetici che ambientali, conducendo inoltre una capillare formazione sulla prevenzione delle malattie congenite ed ereditarie. Nell’ambito delle attività di miglioramento delle attività del laboratorio specialistico di genetica medica, l’Associazione “Cassa Famiglia Rosetta” utilizzerà il contributo donato da UniCredit per dotarsi di un sistema computerizzato per l’analisi dei cromosomi e la definizione del cariotipo, finalizzato alla diagnosi di patologia genetica e alla identificazione di alterazioni cromosomiche in soggetti con sterilità e poliabortività. Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 8


ATTUALITA’

Il cioccolato Bonajuto di Modica citato da rivista USA Hypertension come “alimento funzionale”, ovvero nutritivo e salutare Alcune virtù del cioccolato si conoscevano già, ma ora la prestigiosa rivista americana ha pubblicato i risultati di uno studio clinico controllato, condotto dall’Università dell’Aquila utilizzando quello che sembra essere uno dei più ricchi in flavonoidi – le sostanze protettive contenute nel seme di cacao – grazie alla particolare lavorazione a freddo, tramandata nel corso dei secoli dalla famiglia siciliana. Il cioccolato scuro, inserito in un contesto alimentare globalmente sano, può far bene alle arterie, come è ben noto. Un tipo di cioccolato particolarmente funzionale – termine con cui si indicano i cibi che possono avere virtù salutistiche oltre che nutritive – è il cioccolato Bonajuto di Modica. Proprio per la particolare lavorazione a freddo, tramandata nei secoli dalla famiglia siciliana, si tratta di un cioccolato assai ricco in flavonoidi, cioè nelle sostanze responsabili della peculiare protezione offerta dal seme del cacao. Ciò è stato accertato in uno studio clinico condotto dall’Università dell’Aquila e di recente pubblicato dalla prestigiosa rivista scientifica statunitense Hypertension, organo ufficiale dell’AHA, l’American Heart Association. Lo studio è firmato dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente diretto dal Prof. Claudio Ferri e da essa emerge che quello di Modica ha non soltanto le già note proprietà antiipertensive del cioccolato scuro ma, per il suo altissimo contenuto in flavonoidi, può anche migliorare la funzione delle arterie – rendendo la loro dilatabilità più spiccata – anche in condizioni sfavorevoli quali quelle successive all’assunzione di zucchero. “Un alimento-farmaco, insomma – ha spiegato il prof. Ferri - che associa alla componente nutrizionale le proprietà curative dei principi attivi naturali in esso contenuti”. Il team del Prof. Ferri, coordinato dal Dott. Davide Grassi, in particolare, ha condotto questa ricerca in un campione di 12 volontari sani ed ha accertato come l’assunzione giornaliera di 10 grammi di cioccolato scuro Bonajuto fosse in grado di migliorare la funzionalità vascolare, riducendo anche la rigidità delle arterie. Dallo studio è anche emerso come il cioccolato realizzato a freddo protegga le arterie anche dal danno provocato da un carico alimentare di glucosio. Risultati sorprendenti, insomma, come dimostra il rilievo dato alla notizia non soltanto da Hypertension. “Da qui – ha sottolineato il Prof. Ferri – la definizione di alimento funzionale che possiamo oggi dare al cacao. D’altronde, anche secondo l’autorevole parere dell’EFSA (European Food Safety Authority) – in larga parte fondato proprio dalle ricerche Il 25 Novembre è stata la condotte da Ferri e Grassi – una quantità di flavonoidi pari a “Giornata Internazionale per circa 200 milligrammi, quale quella contenuta in 10 grammi di l’Eliminazione della Violenza cioccolato nero, è in grado di migliorare la funzione delle nostre arterie e, quindi, apportare un beneficio alla nostra salucontro le Donne”. La violenza contro le donne te”. e le ragazze è una delle vio- Il cioccolato nero Modicano dell’Antica Dolceria Bonajuto (80% cacao – cioè più di 500 mg di flavanoli, cioè la più rilelazioni più diffuse dei diritti umani. In alcuni paesi, fino a 7 vante sottoclasse di flavonoidi) usato nello studio di Hypertendonne su 10 verranno picchiate, violentate o mutilate nel sion rispetterebbe tutte le indicazioni nutritive suggerite corso della loro vita. Al fine di sensibilizzare e promuovere dall’EFSA. Per questo potrebbe essere considerato come un azioni concrete per porre fine a questo terribile fenomeno cibo sano, da introdurre nella dieta al fine di favorire la proteglobale, ogni anno in tutto il mondo si commemora la Gior- zione cardiovascolare. nata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro Questo vantaggio è specificamente dovuto al trattamento a freddo del cacao, differente da quello a caldo usato per la le Donne e 16 Giorni di Attivismo. http://www.unwomen.org/infocus/16-days-of-activism- preparazione delle altre tradizionali - tavolette e cioccolatini against-gender-violence/ che permette di tornare alla naturalità persa nei diversi passaggi produttivi industriali. Il rispetto della natura consente, quindi, al cibo di diventare nutraceutico, cioè di svolgere funzioni non solo nutritizie, bensì anche protettive per la salute. Un’evidenza scientifica, quella attribuita al cioccolato di Modica Bonajuto dal mondo accademico e dalla comunità scientifica internazionale, che gli attuali titolari dell’azienda, Franco e Pierpaolo Ruta, accolgono con grande soddisfazione ed emozione. “E’ un riconoscimento importante per la nostra famiglia – spiegano i Ruta, discendenti della famiglia titolare a Modica della più antica fabbrica di cioccolato in Sicilia – perché premia l’intuito dei nostri antenati che, credendo nelle potenzialità del cioccolato di Modica, hanno investito tempo e risorse in un modello virtuoso di azienda che guarda alla tradizione e al territorio. Proprio per questo desideriamo condividere questo riconoscimento delle virtù salutistiche del cioccolato di Modica con tutta la comunità cittadina dove oggi, dopo più di un secolo, l’eredità immateriale di Bonajuto, dolcieri e “ciucculattari”, si è trasformata in risorsa economica, e dunque in sviluppo sociale e culturale di un intero territorio”. E la ricerca continua: il prossimo studio clinico dell’Università dell’Aquila avrà per protagonista un Cioccolato di Modica “light”, appena formulato dalla Dolceria Bonajuto con un dolcificante di origine naturale che lo renderà ideale per i diabetici e destinato alla distribuzione in farmacia. All’incontro con la stampa hanno preso parte il sindaco Antonello Buscema e il direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato Modicano (CTCM) Nino Scivoletto.

Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne

Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 12/11/12

Pagina 9


CONCORSI AIESEC Anche quest’anno AIESEC, la più grande organizzazione studentesca al mondo, offre a studenti e neolaureati la possibilità di partecipare a programmi di tirocinio all’estero. I candidati, dopo aver sostenuto una prova di conoscenza della lingua inglese e un colloquio attitudinale, avranno accesso a un database contenente offerte di tirocinio in più di cento paesi in tutto il mondo, dalla Cina al Brasile, dalla Polonia alla Nigeria. Scegliere di partire con AIESEC non significa soltanto fare un’esperienza all’estero, ma anche -e soprattutto- inserirsi all’interno di un network globale composto da più di 50.000 giovani che condividono valori, interessi, ansie e aspettative verso il loro futuro. Significa crescere personalmente e professionalmente, nel progetto comune di poter un giorno diventare degli adulti responsabili, in grado di promuovere un cambiamento positivo in questa nostra società sempre più dinamica e globalizzata. I programmi di tirocinio offerti da AIESEC sono essenzialmente due e si differenziano per durata, competenze necessarie e tipo di attività che si andranno a svolgere.

- Global Community Development Programme “Cross-cultural and positive impact and personal development” DI COSA SI TRATTA: tirocini indirizzati a tutti i giovani desiderosi di conoscere il mondo e di mettersi alla prova in un paese straniero, contribuendo attivamente alla realizzazione di progetti socialmente utili (cooperazione con ONG, prevenzione HIV/AIDS, green economy, …). DOVE: principalmente nei paesi in via di sviluppo e nei BRICs. DURATA: variabile da un minimo di 6 settimane a un massimo di 18 mesi, ma solitamente si tratta di esperienze brevi. RETRIBUZIONE: generalmente assente, ma spesso vengono offerti vitto e alloggio. BENEFICI: ampliamento del proprio bagaglio culturale, crescita personale, contributo concreto a progetti che promuovono il cambiamento sociale.

- Global Internship Programme “Cross-cultural and professional experience” DI COSA SI TRATTA: tirocini indirizzati a giovani con specifiche competenze tecniche che desiderano fare un’esperienza lavorativa altamente professionalizzante in un paese straniero. Le offerte di lavoro coprono un campo piuttosto vasto, dall’insegnamento nelle scuole allo sviluppo di software per un’azienda. Esempi di alcune delle competenze attualmente più richieste: Marketing e Finance, Web and Software Development, Event Management, Mechanical Engineering, International Education… DOVE: dipende molto dal periodo e dal settore d’interesse. Ad esempio, in questo momento i paesi dell’Est Europa offrono buone possibilità nel campo dell’insegnamento, la Turchia in aziende legate al settore automobilistico, la Cina in aziende legate alla moda, DURATA: variabile da un minimo di 6 settimane ad un massimo di 18 mesi. I progetti nel settore educativo sono spesso più brevi (6-12 settimane), mentre i tirocini all’interno di aziende prevedono quasi sempre un periodo minimo di 2-3 mesi. RETRIBUZIONE: anche qui dipende molto dall’attività che si andrà a svolgere. Solitamente i lavori all’interno di aziende sono ben retribuiti, mentre i tirocini nel settore educativo hanno generalmente stipendi più bassi, ma comunque sufficienti al proprio mantenimento. BENEFICI: sviluppo professionale all’interno di ambienti nuovi e dinamici, possibilità di ampliare le proprie competenze entrando a contatto con modelli lavorativi diversi da quelli italiani, ampliamento del proprio bagaglio culturale. Per essere sempre informato sulle attività di Aiesec Venezia, puoi seguirci su Facebook (www.facebook.com/pages/AIESECVenezia/108087385903737 ) o visitare il nostro sito (www.aiesec.org/italy/venezia/ ). Per ulteriori informazioni, dubbi e domande scrivi a giada.gumiero@aiesec.net oppure a martina.fratter@aiesec.net Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 10


CONCORSI SVE l'Associazione Culturale Strauss sta cercando n.° 2 volontari per il progetto, già APPROVATO e FINANZIATO, dal titolo “EVS: let’s do it!”, nell'ambito del Servizio Volontario Europeo, per le seguenti destinazioni: N 1 volontari SVE in GRECIA, presso le città di Atene (655.780 abitanti), periodo Dicembre – 30 Aprile, durata 5 mesi, ambito Ippoterapia e cura dei cavalli. N 2 volontari in ESTONIA, presso le città di Tallinn (414.752 abitanti), periodo Febbario – 31 Luglio, durata 6 mesi , ambito Politiche giovanili, difficoltà sociali e disabilità.

SVE in Grecia (progetto EVS_letsdoit) Posti disponibili: 1 Ente di accoglienza: Therapeutic Riding Association of Greece INFO SULL’ORGANIZZAZIONE: http://ec.europa.eu/youth/evs/ aod/hei_form_en.cfm?EID=34000293656 Dove: Atene Partenza: Dicembre 2012 ( preferibilmente prima settimana; data da stabilire con volontario ed organizzazione di accoglienza) Durata: 5 mesi Ambito: Ippoterapia e cura degli animali Breve descrizione delle attività da svolgere: i volontari si occuperanno di collaborare il personale nell’organizzazione delle sessioni di ippoterapia, preparando i cavalli e occupandosi anche della nutrizione, pulizia e cura dell’animale. L’associazione gestirà altri 6 volontari SVE nello stesso periodo più altri volontari locali. Sul sito internet della nostra associazione, area download/SVE/ trovate lo standard_weekly_timetable, lo standard_info_details e altre utili info: EVS_lets_do_it_Grecia http://www.arcistrauss.it/public/download/Greece.pdf Requisiti richiesti: 18 – 30 anni Aspetti contrattuali: il 90% del viaggio a\r, vitto (pocket food 140¤ mese) e alloggio, sono totalmente coperti dall’associazione ospitante ed è inoltre previsto un contributo spese mensile pari a 95 € mese Scadenza per la presentazione di domande presso di noi: IMMEDIATA Ente di invio: Associazione Culturale Strauss www.arcistrauss.it

SVE in Estonia (progetto EVS_letsdoit) Posti disponibili: 2 Ente di accoglienza: Eesti Erinoorsootöö Ühing "noOR" (www.erinoor.ee ) INFO SULL’ORGANIZZAZIONE: http://ec.europa.eu/youth/evs/aod/hei_form_en.cfm?EID=28000221138 Dove: TALLINN Partenza: Febbraio 2013 Durata: 6 mesi Ambito: Politiche giovanili, difficoltà sociali e disabilità. Breve descrizione delle attività da svolgere: i volontari verranno attivamente e direttamente coinvolti nell'organizzazione di diverse attività out-door e in-door, e in particolar modo nelle fasi di preparazione e attuazione di progetti che l’organizzazione ospitante sviluppa. Quotidianamente ci si occuperà della raccolta e produzione di materiale informatico e della gestione del sito internet. I volontari saranno anche impegnati nella promozione non solo delle attività dell’organizzazione ospitante, ma anche dei vari Programmi di “Gioventù in Azione”, al fine di diventare un vero e proprio “ambasciatore” del principio della partecipazione attiva dei giovani. I volontari dovranno anche occuparsi di persone affette da disabilità in collaborazione con le organizzazioni partner dell’organizzazione che li ospita. Nello stesso periodo l’associazione gestirà altri 10 – 15 volontari SVE provenienti da diversi paesi Europei. Sul sito internet della nostra associazione, area download/SVE/ trovate lo standard_weekly_timetable, lo standard_info_details e altre utili info: EVS_lets_do_it_Estonia http://www.arcistrauss.it/public/download/EVS_lets_do_it_Estonia.pdf Requisiti richiesti: 18 – 30 anni, disponibilità a lavorare con bambini, giovani e disabili. Aspetti contrattuali: il 90% del viaggio a\r, vitto (pocket food mese) e alloggio, sono totalmente coperti dall’associazione ospitante ed è inoltre previsto un contributo spese mensile pari a 85 € mese. Scadenza per la presentazione di domande presso di noi: 31 DICEMBRE 2012 Ente di invio: Associazione Culturale Strauss www.arcistrauss.it

Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 11


CONCORSI MODALITA’ DI CANDIDATURA Per candidarsi è sufficiente inviare CV e lettera motivazionale in lingua Inglese a arcistrauss@arcistrauss.it il prima possibile, inserendo nell’oggetto della mail la seguente “candidatura_NOME_COGNOME_DESTINAZIONE_EVS_letsdoit” (per DESTINAZIONE è da intendersi GRECIA o ESTONIA) . Si prega gli interessati di inviare candidature con serietà e solo se realmente INTERESSATI e MOTIVATI. Difatti, se selezionati in pochi giorni si procederà all’acquisto dei biglietti aerei. NO PERDITEMPO O INCERTI. Non verranno prese in considerazione diverse modalità di candidatura, ne saranno accettate candidature inviate ad altri indirizzi mail o tramite altri mezzi (fax, posta ecc.) DESCRIZIONE PROGETTO EVS:LET’S DO IT Il progetto mira a promuovere la dimensione europea del Servizio Volontario Europeo attraverso l'invio ed il collocamento presso organizzazioni all'estero di 30 ragazzi italiani di età compresa tra i 16 ei 30 anni. Gli interessati svolgeranno il servizio di volontariato presso diverse organizzazioni e verranno impegnati nelle attività da queste promosse. Attraverso il progetto si vuole sostenere la tolleranza e il rispetto per le altre culture: i volontari selezionati, infatti, avranno l'opportunità di vivere in un Paese europeo, conoscere e apprezzare altre culture e apprendere anche in maniera informale, così che tornando presso le rispettive comunità avranno ulteriori stimoli per combattere i pregiudizi e diffondere la propria esperienza. Le attività del progetto si svolgeranno da Settembre 2012 a Settembre 2013. In questo arco di tempo ogni volontario svolgerà un servizio che durerà 6 mesi. Il volontario avrà vitto ed alloggio garantito nel Paese scelto, oltre ad un contributo mensile che varia da ¤ 60 a 145, a seconda del Paese di servizio. Le spese per i voli e tutti i trasporti pubblici di andata e ritorno sono coperti al 90% dal progetto. Il progetto "EVS: “Let's do it!" si occupa di diversi tematiche, grazie alla partnership ampia su cui si fonda. Infatti, le 11 organizzazioni promotrici del progetto (ARCI Strauss quale ente di invio e organizzazione di coordinamento e 10 organizzazioni di accoglienza) permettono al progetto di spaziare in campi differenti, offrendo alternative ai i volontari. Tuttavia, i temi principali del progetto sono: - Politiche giovanili; - Media e comunicazione / informazione per i giovani I candidati possono collegarsi sul sito www.arcistrauss.it e scaricare dall’area DOWNLOAD/Area SVE le descrizioni dettagliate di ogni progetto. Nella stessa area, in modulistica è possibile scaricare il file “Volunteer's_allowance_EVS_2012”, dove si possono reperire tutte le info riguardanti il pocket mensile previsto per ogni destinazione (da non confondere con il pocket food). I candidati possono collegarsi sul sito www.arcistrauss.it e scaricare dall’area DOWNLOAD/Area SVE le descrizioni dettagliate di ogni progetto. Nella stessa area, in modulistica è possibile scaricare il file “Volunteer's_allowance_EVS_2012”, dove si possono reperire tutte le info riguardanti il pocket mensile previsto per ogni destinazione (da non confondere con il pocket food).

Letizia Maniaci e il prefetto Antonella De Miro vincitrici del Premio Caponnetto Sono due donne le vincitrici del premio nazionale Antonino Caponnetto per la cultura della legalità. Si tratta della scrittrice e giornalista Letizia Maniaci che, insieme al padre PinoManiaci, «porta avanti con coraggio - si legge nella motivazione - l'emittente televisiva Telejato a Partinico (Palermo), lottando contro l'illegalità e la cultura mafiosa»; e il prefetto di Reggio Emilia, Antonella De Miro, «che in tutta la sua carriera ha sempre operato senza risparmiarsi contro la criminalità organizzata con l'obiettivo prioritario e imprescindibile di costruire la cultura della legalità». Il premio, giunto alla seconda edizione, è promosso dalla Fondazione Un Raggio di luce di Pistoia, assieme alla Fondazione Antonino Caponnetto di Firenze, il Centro di documentazione e di progetto Don Lorenzo Milani di PiLetizia Maniaci stoia e in collaborazione con Libera, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia e Comune di Pistoia. La consegna dei premi avverrà il 6 dicembre a Pistoia, nel corso di una manifestazione in ricordo del giudice Caponnetto, a 10 anni dalla sua scomparsa. Il Premio consiste in una targa di riconoscimento e in un premio in denaro che la persona premiata dovrà utilizzare in conformità alla natura e agli ideali del Premio stesso. La commissione esaminatrice è composta da Elisabetta Baldi Caponnetto, presidente, da Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Caponnetto, da Paolo Carrara, presidente della Fondazione Un Raggio di Luce, da Mauro Matteucci del Centro di Documentazione e di Progetto Don Lorenzo Milani e da Luigi Marini, magistrato pistoiese, già nel CSM e attuale membro della Corte di Cassazione. Antonella De Miro Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 12


MANIFESTAZIONI Giovedì 29 novembre, alle 17.30, in una delle sale dell’”Astoria Palace Hotel” di via Montepellegrino 62 – Palermo presenterà il nuovo libro “Due anni in Ottorighe” il signor Pino Scorciapino, 426 pagine, edito dalla “BookSprint Edizioni” di Salerno. Lo presenteranno, oltre all’autore, il giornalista del TGS Giuseppe Rizzuto, che introdurrà e coordinerà gli interventi; il Preside della Facoltà di Economia dell’Università di Palermo Fabio Mazzola; il fondatore e direttore del quotidiano on line “SiciliaInformazioni” Salvatore Parlagreco e Francesco Busalacchi, poeta e scrittore. Francesco Giordano leggerà alcuni brani del libro.

A FORUM PALERMO IL NATALE E' DALLA PARTE DEI CONSUMATORI UN GRANDE CONCORSO CON MIGLIAIA DI PREMI IMMEDIATI ED ESTRAZIONI FINALI AI PIU' FORTUNATI BUONI SPESA GRATIS E VIAGGI IN EUROPA E AI CARAIBI Da domenica 25 novembre a lunedì 24 dicembre con il grande concorso di Natale organizzato da Forum Palermo la fortuna potrà bussare anche alla tua porta. Saranno infatti migliaia i premi messi in palio dal centro commerciale, alcuni a vincita immediata altri riservati all'estrazione finale, che i consumatori potranno ricevere partecipando al concorso che si svilupperà su più direttrici. Per quelli a vincita immediata si potrà giocare con la Ruota della Fortuna che sarà posizionata nell'area dedicata al concorso o candidarsi attraverso la modalità Web-Facebook, compilando una cartolina con i propri dati e il numero della cartolina stessa e registrarli sulla home page del sito web del centro commerciale all'indirizzo www.forum-palermo.it. Per quanto riguarda l'estrazione finale dei premi, che si svolgerà pubblicamente nella Galleria del Centro domenica 6 gennaio alla presenza di un funzionario della Camera di Commercio di Palermo, riguarderà tutti coloro che hanno giocato sia attraverso la modalità Ruota della fortuna, sia attraverso il mondo del Web-Facebook. In entrambi i casi i premi finali sono da capogiro. Tra coloro che hanno giocato attraverso la Ruota della Fortuna i vincitori saranno tre. Al primo estratto verrà consegnato un maxi carnet di buoni spesa per un anno, al secondo un maxi carnet di buoni spesa per sei mesi e al terzo un voucher per un viaggio a Eurodisney per quattro persone. La dea bendata non si risparmia e bacerà altri due fortunati che si aggiudicheranno i premi riservati al circuito Web-Facebook, il primo classificato riceverà un maxi carnet di buoni spesa per un intero anno, mentre al secondo sarà consegnato un voucher per un viaggio ai Caraibi per due persone. Si terrà il 30 Novembre 2012 alle ore 10.00 presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi del Comune di Palermo

Palermo Comunica “Attività Internazionalizzazione FESR 2013/2014” Il Seminario tecnico:

L’evento è organizzato dallo Sportello “Comunichiamo Lo Sviluppo FESR 2007/2013” dell’Assessorato Attività Produttive e Sviluppo Economico del Comune di Palermo e l’ Assessorato Regionale delle Attività Produttive -Dipartimento delle Attività Produttive Servizio 10 - Internazionalizzazione, attività promozionale e SPRINT, L’obiettivo del Seminario è quello di far diventare la comunicazione europea un servizio dei cittadini, tra i cittadini, allo scopo di rafforzare la competitività dei sistemi produttivi locali per favorire la loro capacità di penetrazione nei mercati internazionali ed extraregionali . Durante il seminario tecnico si renderanno pubbliche le azioni di marketing e di internazionalizzazione che si intendono attuare, nel quadro delle attività del PO FESR 2007/2013 in coerenza con la priorità di intervento 5 del PO FESR 2013/14 “Potenziare la capacità di espansione delle imprese siciliane in mercati extra-regionali ed internazionali “. Per maggiori informazioni contattare: Segreteria Assessorato Attività Produttive del Comune di Palermo Via Ugo La Malfa n. 34 | 90146 Palermo tel. 091/6887766 seg-ass-aapp@ann.comune.palermo.it Sportello Comunichiamo lo Sviluppo FESR 2007/2013 Referente della Comunicazione Dott.ssa Maria Girgenti m.girgenti@comune.palermo.it Via Ugo La Malfa n. 34 | 90146 Palermo tel. 091/6887766

Foto di non vedenti palermitani da lunedì esposte a Parigi E’ stata inaugurata lunedì 26 novembre alle 18 alla Maison dell’Unesco a Parigi la mostra “Montre mois qui tu es” proposta dal settore educazione dell’Unesco e organizzata dall'associazione Dialogo dell’Immagine con il sostegno del Istituto dei ciechi “Florio e Salamone” di Parigi e la Federazione dei Ciechi di Francia. La mostra esporrà fino al 7 dicembre le foto scattate da non vedenti e ipovedenti palermitani e parigini con il metodo stenopeico. Il progetto ha coinvolto gli allievi dell’Istituto dei ciechi “Florio e Salamone” del capoluogo. Quattordici studenti, diretti dagli istruttori francesi Francois Perri, Fausto Urru, Christine e Lea Talabard, e dal docente dell’istituto, Felice Gulotta, hanno realizzato scatti fotografici con delle boite stenopeiche, vere e proprie “buatte” con un buchino di circa un millimetro, dentro alle quale si poggia una pellicola o un foglio di carta fotografica che, dopo una lunga esposizione, diventa negativo da stampare. A scattare le foto gli allievi dell’Istituto Vincenzo Benigno, Filomena Autiero, Tiziano Ferraro, Antonino Pillitteri, Antonino Mazzara, Giorgia Inzinzola, Stefano D’Alessandro, Alessandra Di Peri, Claudio Romeo, Ignazia D’Agostino, Salvatore Renda, Antonella Noto, Carmen La Sala ed Elena Iacob che si sono cimentati con il principio della “camera oscura”. In occasione della mostra verrà presentato anche il libro fotografico con tutti gli scatti realizzati ed un dvd contenente le interviste ad ogni singolo partecipante. Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 13


MANIFESTAZIONI FIERA DELLA MONTAGNA I comuni di San Giovanni Gemini e Cammarata, le città del formaggio, organizzano tre giornate (7, 8 e 9 dicembre 2012) dedicate alla valorizzazione dei prodotti tipici del comprensorio dei Monti Sicani con appuntamenti e numerose manifestazioni collaterali: degustazioni, spettacoli folkloristici, convegni, ecc…; al fine di far conoscere al consumatore, ormai abituato alla grande distribuzione ed ai prodotti di massa, i veri prodotti del mondo rurale e artigianale che costituiscono la vera qualità e soprattutto rispecchiano il territorio di appartenenza. Durante la Fiera è possibile degustare e acquistare non solo Formaggi dall’inconfondibile aroma e gusto, ma anche altri prodotti tipici dei Monti Sicani: miele, olio, pane, torroni, marmellate, salumi, dolci, vino, liquori, tutti lavorati secondo le tecniche tradizionali; per coinvolgere coloro che sono alla ricerca dei sapori e delle tradizioni di un tempo. Nel corso delle suddette giornate i casari di San Giovanni Gemini e Cammarata trasformano parte della omonima Fiera in un vero e proprio caseificio, dando la possibilità a tutti i visitatori di degustare la “Ricuttata”; questa viene prodotta dalla cottura del siero che rimane dopo la produzione del formaggio, al quale in fase di cottura si aggiunge latte intero e sale. Un evento particolarmente atteso perché è possibile degustare la Ricotta appena prodotta e quindi ancora calda, la quale ha sicuramente un gusto organolettico di un certo valore rispetto a quello che la stessa potrebbe avere dopo essersi raffreddata. Oltre alla Ricuttata la fiera è un appuntamento importante per la degustazione della “Pasta Filata” un formaggio caratterizzato dalla doppia cottura, lavorato manualmente in acqua bollente, che non è possibile trovare in commercio, perché in fase di raffreddamento il prodotto ottenuto (ad esempio le caciotte) viene immerso in salamoia, pertanto, il passaggio che va dalla produzione all’immersione in salamoia porta all’ottenimento di due prodotti completamente diversi.

“Un errore umano”, spettacolo di Gigi Borruso tra dramma familiari e mafia “Di mafia, dello squasso morale di questo Paese è stato detto tanto, è stato svelato abbastanza da bastare per mille rivolte. Ma la nostra coscienza troppo spesso si accontenta di commemorazioni, di contrizioni a uso e consumo dei media, mentre rifiuta di vedere la silenziosa barbarie che sta dietro le nostre piccole o grandi complicità”. Sono le parole di Gigi Borruso, attore e regista teatrale palermitano, per introdurre “Un errore umano”, lo spettacolo da lui stesso scritto, diretto e interpretato, al quale si potrà assistere alle 17.30 di domenica 2 dicembre al Teatro Montevergini di Palermo. A sostenere questa interessante produzione teatrale sono Banca Etica, LiberoFuturo, Addiopizzo e Professionistiliberi, che sottolineano come e quanto ci si batta tutti i giorni per il rispetto dei principi etici e contro i guasti che le Mafie producono all’intera società. “Ma la cultura e lo stile di vita dei mafiosi scrivono - producono danni gravissimi anche all’interno delle loro stesse famiglie. Basti pensare al numero assai elevato di morti ammazzati per faide interne o dei suicidi fra i detenuti o i collaboratori di giustizia”. Sul palco, a raccontare la storia di un verosimile dramma familiare, che Borruso andrà a sviscerare approfondendo momento dopo momento diversi temi, ci sarà anche l’attrice Serena Rispoli.

Stalking, convegno del SIULP di Palermo sulla tutela delle donne “Non alla violenza sulle donne” é il tema del convegno, promosso dalla segreteria provinciale del SIULP di Palermo, in collaborazione con l’associazione “M.S.O.S.”, che si svolgerà venerdì 30 novembre all’Hotel La Torre di Mondello. Un’occasione di dibattito e di confronto per riflettere sul fenomeno dello stalking, approfondendo i profili giuridici che lo riguardano, la capacità percettiva della vittima e le iniziative messe sul campo a sua tutela. Introdurrà i lavori, alle 9.30, Giovanni Nicolosi, Sovrintendente della Polizia di Stato presso la Sezione di P.G. del Tribunale di Palermo, mentre i saluti saranno affidati a Giovanni Assenzio, segretario provinciale del SIULP di Palermo, seguito dagli interventi del Questore di Palermo, Nicola Zito, e del presidente dell’associazione M.S.O.S., Emanuele Perez. Chiuderà la prima parte dei lavori Beatrice Monroy, autrice del libro “Elegia delle donne morte”, con la lettura di alcuni brani tratti dal suo libro. Alle 10.30 si aprirà la tavola rotonda, alla quale prenderanno parte Anna Maria Picozzi, Sostituto Procuratore della Repubblica presso la D.D.A. di Palermo, Vittorio Costantini, segretario nazionale del SIULP, Simone Marchese e Rossella Barraco, psicologi dell’Onlus che co-promuove l’evento, Marilina Bonventre, responsabile dello sportello Mobbing - Cisl di Palermo, infine Teresa Piccone, capogruppo del Pd al Consiglio Comunale di Palermo. Coordinerà la tavola rotonda la giornalista Margherita Gigliotta. Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 14


MANIFESTAZIONI

SEMINALIA”

Grande successo per la suggestiva mostra dei semi forestali aperta all’interno del Palazzo Reale di Ferdinando IV di Borbone nella borgata di Ficuzza, SEMINALIA “ Il mondo dei semi forestali della R.N.O. Bosco Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago. La mostra rientra all’interno delle tantissime iniziative che l’Azienda Regionale Foreste espleta nelle sue competenze istituzionali, di cui una consistente parte è occupata dalle attività di Educazione ambientale diretta soprattutto al mondo della scuola. La mostra si pone l’obiettivo di esporre a scopo didattico il mondo dei semi della vegetazione forestale della Riserva di Ficuzza. L’iniziativa della Mostra “ SEMINALIA” nasce a marzo e attraverso una fase di preparazione si protrae fino alle porte dell’autunno, periodo legato alla fruttificazione della maggior parte delle specie forestali di questo ambiente. Sia la fase di preparazione e raccolta semi che l’allestimento hanno visto coinvolto il personale forestale, soprattutto i lavoratori a tempo indeterminato, che opera nel Distretto Forestale di Ficuzza che in questo impegno hanno tratto elementi per la loro formazione. Anche la fase di allestimento della Mostra è stata realizzata esclusivamente dal personale dell’Azienda che con grande passione ed interesse ha visto esprimere le proprie capacità creative. Per il reperimento di tutto ciò che necessitava all’allestimento della mostra è stato fatto ricorso a tutti i Periti Forestali del Distretto che con entusiasmo hanno provveduto a fornire il più svariato materiale, pietre, tronchi, muschio, che hanno permesso di creare l’ambientazione di tutta la Mostra. Un ruolo di guida e di sopporto tecnico è stato svolto dal Dott. For.le Giovanni Giardina. La mostra rimarrà aperta fino al 8 dicembre e segue lo stesso orario dell’apertura alla visita del Palazzo reale. Per informazione telefonare all’Ufficio Provinciale Azienda di Palermo o all’Ufficio distaccato di Ficuzza ( 0918460108 ) All' interno del ciclo di lezioni di Sociologia dell' Amministrazione, Venerdì 30 Novembre 2012, ore 15, presso l'Aula 7 del padiglione 19 dell' Università di Palermo, in via delle Scienze, si terrà un seminario dal titolo:

" Investire in formazione in tempi di contenimento della spesa: strategie di due P.A. a confronto". Nella stessa occasione verrà presentato il volume: " La formazione dei dipendenti della Regione Siciliana - Testimonianze, monitoraggio, prospettive ". I temi trattati nel volume sono stati il risultato di una ricerca e di un apprendimento condiviso. Si è trattato di una iniziativa che ha comportato un notevole sforzo al quale ha contribuito tutto il personale del Servizio 7° del Dipartimento della Funzione Pubblica della Regione Siciliana, unitamente agli stagisti della Facoltà di Scienze della Formazione, nonché ad alcuni docenti esperti dello stesso Ateneo palermitano, i quali hanno costruito quadri concettuali, nuovi strumenti, nuove regole e nuove procedure per migliorare la professionalità dei dipendenti della pubblica amministrazione regionale. Interverranno:

Michele Cometa preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Palermo; Giovanni Bologna - Dirigente Generale del Dipartimento della Funzione pubblica e del Personale della Regione Siciliana; - Dipendente del Servizio 7 - Formazione e qualificazione professionale del personale regionale del Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale della Regione Siciliana e docente a contratto di Sociologia dell'Amministrazione presso l'Università di Palermo; - Responsabile del Servizio 7 - Formazione e qualificazione professionale del personale regionale del Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale della Regione Siciliana; - consulente di Marketing e Comunicazione e docente a contratto di Marketing delle imprese pubblicitarie e di Laboratorio di Marketing presso l'Università di Palermo; interclasse di Scienze della Comunicazione ( Classi L20, LM59 e 92) e Delegato del Rettore ai rapporti con le organizzazioni studentesche e al coordinamento delle attività correlate ai servizi agli studenti e al diritto allo studio ; generale presso l'Università di Palermo. Europa & Mediterraneo n. 46 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 15


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI

Dicembre 2012 BANDO Programma di apprendimento permanente (LLP) Invito a presentare proposte 2013 — EAC/S07/12 Programma di apprendimento permanente (LLP)

FONTE

SCADENZA

C 232/04 del 3/08/2012

2012/12/03

Gennaio 2013 BANDO VII Programma Quadro Invito a presentare proposte nell'ambito del programma specifico «Cooperazione»: Tecnologie dell’informazione e della comunicazione FET Open Xtrack - FP7-ICT-2013-X

FONTE

SCADENZA

GUUE C 276 del 13/09/2012

29/01/12

Aprile 2013 BANDO VII Programma Quadro Invito a presentare proposte nell'ambito del programma specifico «Cooperazione»: Tecnologie dell’informazione e della comunicazione — FP7-ICT-2013-11

FONTE

SCADENZA

GUUE C 281 del 18/09/2012

16/04/13

Settembre 2013 BANDO Modifica delle date limite dell'invito aperto e permanente a presentare proposte nell'ambito del programma di ricerca del fondo di ricerca carbone e acciaio a norma dell'articolo 25 della decisione 2008/376/CE del Consiglio per gli anni 2012 e 2013

FONTE

SCADENZA

GUUE C 281 del 24/09/11

17 settembre 2013

Per visionare tutti gli inviti a presentare proposte non ancora scaduti andare nella pagina: http://www.carrefoursicilia.it/tabella-ordina/pronosca.htm Europa Europa& &Mediterraneo Mediterraneon.n.46 448del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 9 10 11 12 13 15 16 17 18 19 20 21 22 23 245del 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 19/06/12 22/02/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 16


Programmi comunitari 2007-2013 Apprendimento permanente Programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente - DECISIONE n. 1720/2006/ CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006. CIP - Programma quadro per la competitività e l'innovazione. Decisione n. 1639/2006/CE del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma quadro per la competitività e l'innovazione (2007-2013) CIP. Europa per i cittadini DECISIONE N. 1904/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 12 dicembre 2006 che istituisce, per il periodo 2007-2013, il programma «Europa per i cittadini» mirante a promuovere la cittadinanza europea attiva Gioventù in azione 2007-2013 Programma «Gioventù in azione» per il periodo 2007-2013 - DECISIONE N. 1719/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Marco Polo II Regolamento n. 1692/2006 che istituisce il secondo programma «Marco Polo» relativo alla concessione di contributi finanziari comunitari per migliorare le prestazioni ambientali del sistema di trasporto merci («Marco Polo II») e abroga il regolamento (CE) n. 1382/2003. MEDIA 2007 Programma di sostegno al settore audiovisivo europeo MEDIA 2007 - DECISIONE N. 1718/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Progress DECISIONE n. 1672/2006/CE PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma comunitario per l'occupazione e la solidarietà sociale — Progress. Programma di lavoro 2008 del 7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione e del /° P.Q. Euratom

GUUE 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 310 del 9 novembre 2006

GUUE L378 del 27 dicembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 328 del 24 novembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 315 del 15 novembre 2006

GUUE C 288 del 30 novembre 2007

7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

GUUE C 290 del 04 dicembre 2007

Programma “Gioventù in azione” 2007-2013- Pubblicazione della Guida al programma valida dal 1° gennaio 2008

GUUE C 304 del 15 dicembre 2007

Programma Operativo “Mediterraneo” 2007-2013

Www.programmemed.eu

Programma Media Mundus COM 892 del 09/01/09

L'elenco di tutti gli inviti é disponibile alla nostra pagina web http://www.carrefoursicilia.it/tabella-ordina/pronosca.htm Europa & Mediterraneo n. 46 47del 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 38 39 40 41 43 43-44 45 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 10/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 21/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 17


Regolamenti della Commissione Europea Regolamento di esecuzione (UE) n. 1081/2012 della Commissione, del 9 novembre 2012, recante disposizioni d’applicazione del regolamento (CE) n. 116/2009 del Consiglio relativo all’esportazione di beni culturali GUUE L 324 del 22/11/2012 Decisione n. 1093/2012/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 novembre 2012, relativa all’anno europeo dei cittadini (2013) GUUE L 325 del 23/11/2012 Decisione di esecuzione della Commissione, del 20 settembre 2012, che modifica la decisione 2008/458/ CE recante modalità di applicazione della decisione n. 575/2007/CE del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il Fondo europeo per i rimpatri per il periodo 2008-2013 nell’ambito del programma generale «Solidarietà e gestione dei flussi migratori», relative ai sistemi di gestione e di controllo degli Stati membri, alle norme di gestione amministrativa e finanziaria e all’ammissibilità delle spese per i progetti cofinanziati dal Fondo [notificata con il numero C(2012) 6408] GUUE L 326 del 24/11/2012 Decisione della Commissione, del 14 novembre 2012, che stabilisce i criteri ecologici per l’assegnazione del marchio di qualità ecologica dell’Unione europea (Ecolabel UE) ai detersivi per lavastoviglie automatiche industriali o professionali [notificata con il numero C(2012) 8054] GUUE L 326 del 24/11/2012 Decisione della Commissione, del 14 novembre 2012, che stabilisce i criteri ecologici per l’assegnazione del marchio di qualità ecologica dell’Unione europea (Ecolabel UE) ai detersivi per bucato per uso professionale [notificata con il numero C(2012) 8055] GUUE L 326 del 24/11/2012 Decisione di esecuzione della Commissione, del 23 novembre 2012, relativa al riconoscimento del sistema «Roundtable on Sustainable Palm Oil RED» per la verifica del rispetto dei criteri di sostenibilità di cui alle direttive 98/70/CE e 2009/28/CE del Parlamento europeo e del Consiglio GUUE L 326 del 24/11/2012

Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale Direttore responsabile: Angelo Meli. Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri - Desiree Ragazzi — Marco Tornambè – Gianluca D’Alia – Simona Chines – Rosaria Modica – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 — Stampato in proprio Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo Studenti e gruppi superiori a n. 4 persone, devono prenotare e concordare giorno e orario della visita telefonando al n. 091-335081

Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: www.carrefoursicilia.itn. verde 00800 67891011 servizio La tua Europa http://europa.eu/youreurope Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00 Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani. La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonte Europa & Mediterraneo n. 46 44del 45 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 10 11 12 13 19 20 21 23 25 26 27 31 32-33 34 35 38 40 41 43 43-44 del22/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 del 16/11/11 23/11/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 03/10/12 18/10/12 23/10/12 09/11/12 27/11/12 21/12/11 30/08/12 12/11/12

Pagina 18


Europa Mediterraneo n 46 - 2012